Sei sulla pagina 1di 4

SINTESI DEL BIODIESEL

Nome: Noelia Rodríguez García

In primo luogo andiamo a fare una introduzione su perchè facemo questa


sintesi y quella è la importanza del biodiesel attualmente.
Biodiesel è il nombre comune che è datto per chiamare a gli esteri metilici (in
inglese FAMES) di acidi liberi o esteri etilici (in inglese FAEES), i quali son meno comuni.
Molti dei acidi libero derivano di olio vegetali e hanno catena di carbonio con 14, 16 o
18 atomo di carbono.
Il Biodiesel é un biocarburante o biocombustibile prodotto a partire da olio
vegetali e grasi animali. Le propietà dal biodiesel possono essere comparati con il
gasoil di origine fosile. Per essempio la densità, número di cetani (tempo trascorso da
la iniezione dal carborante fino alle l’inizio della combustione), resa per motori… Anche
si può mescolare con il diesel da petrolio in quasi ogni proporzione volumetrica. Le
designazioni per le miscela sono chiamati B2, B5, B20, dove il numero indica il
porcentuale di FAMES in la miscela. Così per esempio B5 indica che c`è un 5% da
biodiesel. D`altra parte i motori diesel per bassi revoluzioni possono ussare trigliceridi
come carburante, ma di medio a alti revoluzioni non lavorano molto correttamente.

Il biodiesel è preparato a partire da una reazione da transesterificazione que si


può fare con una catalisi acida o básica. Comunque, la catalisi acida e più lenta e
richiede un grande eccesso dal alcool di basso pesso moleculare.
Per questo motivo, noi abiamo fatto la catalisi básica, così andiamo a spiegare
la procedura e cosa sucede. Qui abiamo lo schema dalla reazione.

1
REAGENTI

1) Come già sapiamo il biodiesel può formarsi a partire da acidi vegetali, cosí
abiamo scelto il olio di oliva. Un campione da 20 mL

𝑔 𝑔
𝑃𝑀(𝑎𝑐𝑖𝑑𝑜 𝑜𝑙𝑒𝑖𝑐𝑜) = 282,47 𝑑(𝑎𝑐𝑖𝑑𝑜 𝑜𝑙𝑒𝑖𝑐𝑜) = 0,92
𝑚𝑜𝑙 𝑚𝑙

0,92𝑔 1𝑚𝑜𝑙
20 𝑚𝐿 ∗ = 18,4𝑔 = 0,00651 𝑚𝑜𝑙 𝑑𝑖 𝑎𝑐𝑖𝑑𝑜 𝑜𝑙𝑒𝑖𝑐𝑜
1𝑚𝐿 282,47𝑔

2) Per fare la catilisi basica dobbiamo utilizare KOH o NaOH in una proporzione
pari a 1/1,5 % (w/w) in relazione al acido oleico.
𝑔 𝑔
𝑃𝑀(𝑁𝑎𝑂𝐻) = 40 𝑑 = 2,13
𝑚𝑜𝑙 𝑚𝐿

40𝑔
0,184 𝑔 ∗ = 0,0046𝑚𝑜𝑙 𝑑𝑖 𝑁𝑎𝑂𝐻 → (𝑙𝑜 𝑓𝑎𝑐𝑒𝑚𝑜𝑠 1𝑀) => 4,6𝑚𝐿 𝑑𝑖 𝑁𝑎𝑂𝐻
𝑚𝑜𝑙

3) Anche dobiamo utilizare per la reazione un alcool. Quindi, i più comuni sono il
metanolo o l`etanolo. Comunque il metanolo é tossico, così è più difficile per
maneggiare. Anche l`etanolo e più económico. Per questi motivi abiamo scelto
il etanolo. Qui dobiamo avere presente che debe avere un eccesso di alcool,
per cada mole di acido oleico prendiamo 6 moli di etanolo. Questo sucede
perchè la costante di equilibrio è prossima a uno, quindi, dobbiamo sportarlo
verso la destra. Questo secondo il principio di L`Chatelier si può fare
rimuoviando il producto, aggiungiando calore o aggiungiando un eccesso di un
reagente.

𝑔 𝑔
𝑃𝑀(𝑒𝑡𝑎𝑛𝑜𝑙𝑜) = 46 𝑑 = 0,789
𝑚𝑜𝑙 𝑚𝑜𝑙

46𝑔
0,00651 𝑚𝑜𝑙𝑒 𝑑𝑖 𝑎𝑐𝑖𝑑𝑜 𝑜𝑙𝑒𝑖𝑐𝑜 𝑥 6 = 0,391 𝑚𝑜𝑙𝑒 ∗ = 17,986𝑔 𝑑𝑖 𝐸𝑡𝑂𝐻
𝑚𝑜𝑙

1𝑚𝐿
17,986𝑔 ∗ = 22,8𝑚𝐿
0,789𝑔

2
PROCEDURA

Prendemo un pallone di 100 mL e lo connettiamo a reflusso a una temperatura


più meno da 65ºC per mezz`ora o fino alle che si complete la reazione. Quindi
abiamo lo seguente:

In il pallone:
- Acido oleico
- Alcool (EtOH)
- NaOH
- Ancoretta magnetica

Per sapere come é trascorsa la reazione e quando è il punto finale utiliziamo


TLC con una miscela di c-essano (95%) e AcOEt (5%). Quindi confrontiamo la nostra
miscela con un camione di olio di oliva (riferimento) e biodiesel (riferimento).

In la reazione di transesterificazione c`è un prodotto secondario che si chiama


glicerolo (in il nostro pallone è in la parte sotto già che ha d= 1.26kg/L). Il glicerolo si
sta diventando molto importante quando si produce biodiesel in grandi quantità in
industri, poiché ha caratteristiche che gli consentono di essere utilizzato per altri
processi. Ad esempio, è biodegradabile e riciclabile e può essere utilizzato come
solvente organico convenzionale. È caratterizzato da un elevato punto di ebollizione (è
utilizzato nelle reazioni organiche che richiedono molto calore per evitare la
combustione di reagenti e prodotti), bassa pressione di vapore e alta capacità di
sciogliere composti organici e inorganici. Pertanto, può essere utilizzato come
umettante, plastificante, lubrificante o antigelo.
Quindi dopo del trascorso della reazione dobiamo separare il glicerolo del
biodiesel. Lo faremo attraverso da una decantazione ma per questo dobiamo lasciare
que la miscela si raffredda bene. Si guardiamo che la separazione non va bene
aggiungiamo un po di sale di amonio che favoresce la separazione.

Per fare una caratterizazzione del prodotto utilizzariemo la tecnica di HNMR


dove sapiamo che la formula del prodotto è C20H38O2. Quindi, qui abbiamo lo schema:

3
4