Sei sulla pagina 1di 3

Non ci può, non c'è che voglio

L'ho sentito mille volte. Mia madre è cresciuta in una capanna, in una
famiglia di zingari, in un villaggio povero e dimenticato del mondo che
non è nemmeno completamente elettrizzato. I nonni non avevano
scarpe e mio nonno non aveva mai una cintura per i pantaloni. Mia
madre è andata a scuola per sei chilometri e gli inverni a Budrea erano
duri e nevosi.
La prima strada asfaltata per Budrea fu fatta quando la madre passò
per 70 anni. Quando era giovane, non ha mai perso la scuola. La madre
ha 1,38 m in cima. Ha un'energia spaventosa per me e ora, a 80 anni, e
vedo la stragrande maggioranza come iperattiva.
La mamma non crede nel lamento. Lui non accetta scuse. Ha avuto una
vita dura, ma non l'ho mai sentita piangere a nessuno. L'ho vista
piangere brevemente e segretamente nei momenti in cui mio padre, un
alcolizzato con esplosioni razziste, sembrava essere in grado di
romperla. Quando lei le ruba i soldi, dopo un orribile scandalo con
minacce di morte, sia suo che mio - il figlio "zingaro" - quando non
sapeva per un giorno come sarebbe stata in grado di resistere alla sua
vita.

Mi ricorda spesso che noi rumeni prendere la sua andata meglio che
mai. Quel piagnisteo non aiuta. Che la fitta della misericordia è patetica
e non risolve i problemi che hai. Che le vittorie a breve termine, come
le sconfitte, sono solo una parte di un processo. crede fermamente in
Dio, ma un Dio in tutto morbido e premuroso.
Mio figlio, 5 anni, mi ha catturato in uno dei miei rarissimi momenti di
caduta. Si chiese cosa avevo. Gli ho detto che era complicato, ma io
passerò. Lui con calma disse a sua madre conosce un prozio che mi può
aiutare in cielo e noi dovremmo cercare di convincerlo.
La madre crede in Romania. È convinto che per avere una classe politica
normale presto e che se cerchiamo abbastanza, saremo aiutati da zio
così grande di cielo. Penso che possiamo farlo senza il capo supremo.

Certo non è il momento migliore per noi, ma se proviamo un po ',


sicuro che possiamo uscire dal buco che abbiamo ottenuto non solo
Vasilica Dragnea, ma generazioni di politici corrotti, stupidi o ricattati.
Non credo nel leader di maximo.

Ho comunque un problema con l'autorità, quindi sarebbe un po


'difficile. Penso che la squadra molto bene, chiare responsabilità nei
meccanismi ben sviluppate che costringono la gente al potere di essere
come dovrebbe essere - onesti, professionisti decenti. La modifica
qualsiasi vecchio leader politico - se Johannis Dragnea e Orban - una
versione migliore di esso non aiuterà molto, come la sostituzione di
Iliescu Nastase ha portato nulla di buono. Dobbiamo cambiare non i
leader, ma la stragrande maggioranza di coloro che fanno politica.
Finché il secondo scaglione di politica rumena è una specie natura
Gabriela, Niculae Bădălău, Codrin Stefanescu, Liviu Pleşoianu Lia
Vasilescu Olguta Eugen Nicolicea le nostre possibilità sono minime.
È naturale rimanere delusi da ciò che vediamo intorno a noi. Ma questo
non giustifica arrendersi. non esistono soluzioni a breve termine,
perché per troppo tempo abbiamo "incazzato se stesso voto" e ci
interessa solo i nostri asini. Accetto che è normale essere ingannato dai
politici e chiudere gli occhi di fronte alla corruzione intorno a noi tutto il
tempo che era a nostro vantaggio o la nostra famiglia. Siamo abituati a
capire tutto, di avere opinioni che poi promuoverle come verità
innegabili solo perché abbiamo sentito, ha detto. Se cambiare noi stessi
e aiutare ognuno di noi il passaggio ad un amico o un collega, il futuro
sarà molto meglio.
Dragnea è l'ideale di buona parte dei rumeni. Chi pensa şmechereala,
bustarella ben piazzato, il nepotismo e l'avidità sono ingredienti
necessari per una carriera di successo. Per ora, noi, il resto, siamo
minoranze.
Come mia madre, sono convinto che non per molto tempo.