Sei sulla pagina 1di 86

Microsoft PowerPoint 2010

Guida al prodotto
Sommario
Introduzione ................................................................................................................................................... 1

PowerPoint 2010: in breve ............................................................................................................................ 2

Adattamento degli elementi multimediali al messaggio..................................................................................... 2

Creazione di presentazioni di grande impatto ........................................................................................................ 2

Accesso semplificato agli strumenti giusti al momento opportuno ............................................................... 3

Meno tempo, meno fatica................................................................................................................................................ 3

Un nuovo modo di collaborare alle presentazioni................................................................................................. 4

Produttivi ovunque e in qualunque momento ........................................................................................................ 5

PowerPoint 2010: in dettaglio ...................................................................................................................... 6

Integrazione, modifica e formattazione di video Novità!.................................................................................... 6

Inserisci video da sito Web Novità! .............................................................................................................................. 9

Controlli audio e video Novità!....................................................................................................................................10

Strumenti di modifica delle immagini Novità e Miglioramenti! ......................................................................11

Inserisci schermata Novità!............................................................................................................................................12

Transizioni diapositiva Migliorate! ..............................................................................................................................13

Animazioni Migliorate!.....................................................................................................................................................14

Copia animazione Novità!..............................................................................................................................................15

Temi di Office aggiuntivi.................................................................................................................................................16

Grafica SmartArt aggiuntiva Migliorata!...................................................................................................................17

Equazioni Novità!...............................................................................................................................................................19

Input penna Migliorato!...................................................................................................................................................19

Guide intelligenti Novità!................................................................................................................................................20

Strumento Forma Novità!...............................................................................................................................................20

Suggerimenti di progettazione Novità! ....................................................................................................................21

Barra multifunzione Migliorata! ...................................................................................................................................21

Visualizzazione Microsoft Office Backstage Novità! ...........................................................................................22


Supporto per più finestre (SDI) Novità! ....................................................................................................................24

Sezioni della presentazione Novità!...........................................................................................................................25

Recupero di versioni non salvate Novità! ................................................................................................................26

Incolla con Anteprima dinamica Novità!..................................................................................................................27

Visualizzazione di lettura Novità! ................................................................................................................................28

Note collegate di OneNote Novità! ...........................................................................................................................29

Trasmetti presentazione Novità! .................................................................................................................................31

Crea video Novità!.............................................................................................................................................................32

Creazione condivisa Novità!..........................................................................................................................................33

Comunicazioni semplificate Novità!...........................................................................................................................35

Visualizzazione protetta Novità!..................................................................................................................................36

Verifica accessibilità Novità!..........................................................................................................................................37

Documenti attendibili Novità! ......................................................................................................................................38

Confronta e unisci Migliorato! ......................................................................................................................................38

Condivisione tramite Communicator "14" Novità!...............................................................................................39


Strumenti per le lingue Migliorati!..............................................................................................................................40

Strumenti di traduzione Novità e Miglioramenti! .................................................................................................41

PowerPoint Web App Novità!.......................................................................................................................................42

PowerPoint Mobile 2010 Migliorato! .........................................................................................................................44

Suggerimenti per utenti esperti ................................................................................................................. 46

Caratteristiche di PowerPoint 2010 e relativa posizione......................................................................... 52

Versioni a confronto .................................................................................................................................... 61

Domande frequenti...................................................................................................................................... 71

Disponibilità delle caratteristiche e requisiti ............................................................................................ 81


Introduzione
Creare presentazioni professionali e di grande impatto è ora estremamente semplice.
Microsoft® PowerPoint® 2010 offre infatti gli strumenti per trasformare diapositive banali in
capolavori di creatività e dinamicità che consentono di esprimere le proprie idee con maggiore
efficacia.

Pensato per soddisfare esigenze in continua evoluzione e adattarsi a diversi modi di lavorare,
PowerPoint 2010 semplifica la creazione di presentazioni professionali in grado di catturare
l'attenzione del pubblico.

• Nuovi strumenti video, insieme a un'ampia gamma di caratteristiche nuove e migliorate


quali transizioni, animazioni e modifica avanzata delle immagini, consentono di creare
con estrema facilità presentazioni avvincenti ed efficaci.

• Strumenti finalizzati alla semplificazione e all'ottimizzazione permettono di completare


più facilmente le proprie attività quando si lavora autonomamente o in team.

• Nuove tecnologie offrono la possibilità di lavorare ovunque e in qualsiasi momento.

PowerPoint 2010 facilita la realizzazione di presentazioni di grande impatto grazie alla possibilità
di utilizzare modalità di lavoro più rapide e flessibili.

1
PowerPoint 2010: in breve
È una grande idea
Che si tratti di creare diapositive da condividere con colleghi, compagni di scuola o amici
oppure una presentazione professionale, le idee alla base di un progetto devono sempre essere
espresse con la massima efficacia. PowerPoint 2010 ti offre le caratteristiche necessarie per
creare presentazioni di forte impatto che catturano l'attenzione del pubblico ed esprimono al
meglio le tue idee.

Adattamento degli elementi multimediali al messaggio

Strumenti nuovi e migliorati, oltre che facili da utilizzare, consentono di personalizzare gli
elementi multimediali contenuti nelle presentazioni per ottenere ogni volta risultati di qualità
professionale.

• Incorporare e modificare video direttamente in PowerPoint è ora possibile. Puoi


apportare modifiche ai video come un vero professionista: aggiungere dissolvenze ed
effetti di formattazione, creare segnalibri per accedere direttamente a determinate scene
o personalizzare la presentazione con interventi di editing per assicurare una perfetta
esperienza multimediale. Poiché i video incorporati diventano parte della presentazione
di PowerPoint, non è necessario gestire file aggiuntivi per poterla condividere.

• I nuovi strumenti Comprimi clip multimediali e Ottimizza compatibilità clip


multimediali per i file audio e video incorporati nella presentazione consentono
di ridurre le dimensioni dei file e migliorare la riproduzione.

• Strumenti di modifica delle immagini nuovi e migliorati, tra cui effetti artistici di
qualità professionale, rimozione dello sfondo e caratteristiche di correzione avanzata,
ritaglio e regolazione dei colori, consentono di ottimizzare le immagini inserite nelle
presentazioni senza dover disporre di altri programmi di photo-editing.

Creazione di presentazioni di grande impatto

Struttura, layout, grafica ed effetti sono tutti strumenti da utilizzare per comunicare le tue idee
con più efficacia. Non sei un designer professionista? Nessun problema: con pochi clic potrai
realizzare diapositive in grado di rendere più incisivo il messaggio che vuoi comunicare.

2
• Aggiungendo transizioni diapositiva 3D dinamiche ed effetti di animazione più
realistici è possibile catturare l'attenzione del pubblico. Puoi anche utilizzare il nuovo
strumento Copia animazione per copiare le animazioni personalizzate nello stesso
semplice modo in cui utilizzi Copia formato per copiare la formattazione di testo e
oggetti.

• Nella nuova versione di PowerPoint sono disponibili temi di Office professionali e


personalizzabili per creare rapidamente presentazioni accattivanti. I temi permettono
inoltre di coordinare in modo semplice colori, tipi di carattere ed effetti di formattazione
grafica in modo uniforme in tutti i documenti di Microsoft Office 2010 per un'impronta
professionale e di grande impatto.

• La grafica SmartArt è stata arricchita con un'ampia varietà di nuovi elementi, tra cui
nuovi layout per organigrammi e diagrammi, nonché strumenti migliorati per creare
elementi grafici interessanti e suggestivi con la stessa facilità con cui si crea un
elenco puntato.

Accesso semplificato agli strumenti giusti al momento opportuno

Caratteristiche nuove e migliorate possono aiutarti a creare contenuti migliori e a svolgere le tue
attività in modo più efficiente, a patto però che siano sempre a portata di mano al momento
giusto. L'avanzata barra multifunzione personalizzabile di PowerPoint 2010 facilita
l'individuazione dei comandi non immediatamente disponibili, consentendoti di concentrarti
sul risultato finale anziché su come raggiungerlo.

Desideri avere la certezza che la presentazione su cui stai lavorando sia completa e pronta per la
condivisione? Ti piacerebbe poter accedere alle funzioni di stampa in modo più rapido e diretto?
Con la nuova visualizzazione Microsoft Office Backstage™ potrai ottenere tutto questo e altro
ancora. PowerPoint 2010 ti permette di stampare, condividere e gestire più facilmente le
presentazioni e il relativo contenuto ma anche di personalizzare le funzioni utilizzate: tutto da
un'unica posizione.

Meno tempo, meno fatica

È molto più facile creare e gestire le presentazioni quando puoi lavorare nel modo che preferisci.

• Il nuovo supporto per più finestre consente di visualizzare e modificare più


presentazioni individualmente, affiancandole e persino operando su monitor separati.

• Le nuove sezioni della presentazione semplificano l'organizzazione e l'assegnazione di


diapositive e permettono di accedervi più agevolmente.

3
• Ora è possibile recuperare i file chiusi inavvertitamente senza salvarli. Proprio così:
persino le presentazioni mai salvate dopo la creazione.

• La nuova caratteristica intuitiva Incolla con Anteprima dinamica permette di ottenere


risultati migliori al primo utilizzo, evitando di perdere tempo ripetendo la stessa
operazione.

Collaborazione più efficace


Può capitare di condividere presentazioni con colleghi o amici o di collaborare con altre persone
a un progetto gestito in team. Le complicazioni e i ritardi che possono sorgere quando
si collabora su un progetto sono a dir poco frustranti. Ma tutto questo appartiene al passato.
Oggi con PowerPoint 2010 non dovrai più attendere il tuo turno, grazie a una serie di strumenti
nuovi e migliorati che rendono il processo di condivisione semplice e privo di problemi.

Un nuovo modo di collaborare alle presentazioni

PowerPoint 2010 semplifica le modalità di collaborazione, grazie a un set di tecnologie inedite


o migliorate che consentono di condividere e collaborare in modo più efficiente e produttivo.

• È ora possibile trasmettere una presentazione anche a persone che si trovano in altri
luoghi e che non dispongono di PowerPoint 1 o, in alternativa, creare un video della
presentazione, con transizioni, animazioni, commenti audio e intervalli, per poterla
condividere con chiunque e in qualsiasi momento.

• La stessa presentazione può essere modificata in contemporanea con altri utenti che
si trovano in altri luoghi 2 ed è persino possibile comunicare in modo immediato
mentre si lavora, direttamente da PowerPoint. 3

                                                            
1
È necessario Microsoft SharePoint Foundation 2010 (per uso aziendale) o un Windows Live™ ID gratuito (per uso personale).
Per effettuare trasmissioni tramite SharePoint 2010 è necessario installare Microsoft Office Web Apps. La trasmissione tramite
Windows Live è un servizio gratuito che supporta fino a 50 partecipanti per trasmissione.
2
È necessario Microsoft SharePoint Foundation 2010 (per uso aziendale) o un Windows Live™ ID gratuito (per uso personale).
3
Per la messaggistica istantanea è necessario Microsoft Office Communications Server 2007 R2 con Microsoft Office
Communicator 2007 R2, Windows Live Messenger o un'altra applicazione di messaggistica istantanea che supporta IMessenger. Per
le chiamate vocali è necessario Office Communications Server 2007 R2 con Office Communicator 2007 R2 o un'applicazione di
messaggistica istantanea che supporta IMessengerAdvanced.

4
• Gli strumenti di sicurezza nuovi e migliorati sono stati semplificati per consentire la
collaborazione in un ambiente completamente privo di rischi. In presenza di un file
sconosciuto, ad esempio, la nuova Visualizzazione protetta offre informazioni che
aiutano a prendere decisioni consapevoli in merito alla sua apertura, evitando di esporre
il computer a possibili vulnerabilità.

• Gli strumenti di traduzione nuovi e migliorati e le impostazioni della lingua


consentono di abbattere le barriere linguistiche.

Accesso al proprio lavoro da qualunque posizione


Le idee, le scadenze e le emergenze lavorative non sempre si presentano al momento più
opportuno, quando sei alla scrivania. PowerPoint 2010 risolve il problema offrendoti la libertà di
lavorare senza limiti logistici e temporali.

Produttivi ovunque e in qualunque momento


Con PowerPoint 2010 è più facile che mai portare con sé le proprie presentazioni ovunque
si vada, per essere sempre produttivi.

• Microsoft PowerPoint Web App consente di visualizzare una versione ad alta fedeltà
delle presentazioni, apportarvi leggere modifiche o visualizzare una presentazione delle
proprie diapositive. Alcuni degli strumenti di formattazione e modifica disponibili in
PowerPoint 2010 sono ugualmente accessibili e permettono di lavorare in un ambiente
di modifica già noto, da qualsiasi computer che disponga di un Web browser. 4

• Microsoft PowerPoint Mobile 2010 offre un editor di presentazioni in versione


leggera, progettato appositamente per l'utilizzo nei Windows phone che consente di
eseguire la presentazione direttamente sul telefono. 5

                                                            
4
Per Office Web Apps sono necessari un dispositivo appropriato, una connessione Internet, un browser supportato Internet Explorer,
Firefox o Safari e SharePoint Foundation 2010 per uso aziendale o un account Windows Live ID gratuito per uso personale. Esistono
alcune differenze tra le caratteristiche di Office Web Apps e le applicazioni di Office 2010.
5
È necessario un dispositivo appropriato. Per alcune funzionalità dei dispositivi mobili è necessario disporre di una connessione
Internet. Office Mobile 2010 non è incluso nelle suite o nelle applicazioni di Office 2010 né in Office Web Apps. Verrà rilasciato nei
telefoni Windows phone (Windows Mobile 6.5 o versioni successive) in contemporanea con la disponibilità generale di Office 2010.
Esistono alcune differenze tra le caratteristiche di Office Mobile 2010 e le applicazioni di Office 2010.

5
PowerPoint 2010: in dettaglio
È una grande idea
Adattamento degli elementi multimediali al messaggio

Integrazione, modifica e formattazione di video Novità!

PowerPoint 2010 offre funzionalità di integrazione e personalizzazione di video, senza necessità


di software aggiuntivo. Quando inserisci video dai tuoi file, questi vengono incorporati per
impostazione predefinita, quindi non è necessario gestire file aggiuntivi quando li condividi
con altri.

I video inseriti da file possono essere facilmente modificati e gestiti:

• Segnalibri nei video. È possibile inserire segnalibri nei punti principali di un video per
potervi accedere rapidamente o per attivare l'avvio automatico di animazioni quando
si raggiunge un segnalibro durante la riproduzione.

• Editing di video. Il video incorporato può essere tagliato semplicemente facendo clic
e trascinando, in modo da mostrare al pubblico esattamente ciò che si desidera.

Figura 1: editing video direttamente in PowerPoint 2010.

6
• Strumenti video. È possibile aggiungere dissolvenze, effetti video e stili. La
formattazione e gli effetti applicati ai video inseriti da file vengono mantenuti durante la
riproduzione.

• Frame poster del video. L'area della diapositiva può essere utilizzata per comunicare il
proprio messaggio con maggiore efficacia ed evitare la presenza di rettangoli neri
difficili da stampare. È possibile selezionare un frame dal video o una fotografia dai
propri file come immagine per il riempimento dell'area oggetto quando non è in corso
la riproduzione del video.

Figura 2: formattazione ed effetti possono essere applicati ai video tramite gli strumenti video
presenti nella scheda Formato. Le caratteristiche per inserire segnalibri, applicare dissolvenze
e ritagliare i video sono disponibili negli strumenti video della scheda Riproduzione.

• Riproduzione di video come sfondo: gli oggetti video possono essere posizionati
dietro i segnaposto o altro contenuto presente nello schema diapositiva o nei layout
diapositiva, oppure in una diapositiva dietro altri oggetti. I video inseriti dai file
mantengono l'ordine di inserimento, in modo da permettere la riproduzione del video
come sfondo dinamico della diapositiva o come parte di una sequenza di animazione
coreografica durante la presentazione.

Suggerimenti rapidi:

• Quando si incorporano file audio e video nelle presentazioni, si incorpora in realtà una copia di tali
file. Per questo motivo tutta la formattazione e le modifiche apportate all'oggetto multimediale nella
diapositiva incidono solo sulla copia di tale oggetto residente nella presentazione, mentre il file
multimediale originale non viene modificato.

• È inoltre possibile modificare i file audio incorporati nelle presentazioni, tagliare, aggiungere
dissolvenze e inserire segnalibri nei punti principali.

• Se è necessario inserire video o audio dai file come collegamento anziché incorporare il file, nella
finestra di dialogo Inserisci video o Inserisci audio selezionare il file multimediale che si desidera
inserire, fare clic sulla freccia accanto al pulsante Inserisci e quindi fare clic su Collega a file. Quando
si inserisce un file audio o video come collegamento, è comunque possibile utilizzare gli strumenti di
modifica e formattazione per personalizzare l'elemento multimediale nella diapositiva, senza
modificare il file originale.

7
• PowerPoint 2010 offre maggiore flessibilità per quanto riguarda i formati multimediali. È possibile
inserire un set di formati audio e video di base, ad esempio WMV, WMA e MP3. I formati di base
supportati per impostazione predefinita variano in base al sistema operativo. Quando si installano
codec DirectShow forniti da terze parti (costi a carico dell'utente), PowerPoint 2010 supporta formati
aggiuntivi quali DivX, MOV e H. 264.

• Compressione di clip multimediali: l'integrazione di file audio e video permette di


creare presentazioni dinamiche e di grande potenzialità. Se tuttavia tali file vengono
incorporati, possono aumentare significativamente anche le dimensioni del file
della presentazione, rendendone più difficile la condivisione. I file multimediali di grandi
dimensioni possono richiedere più risorse di sistema per assicurare una qualità di
riproduzione elevata.

Per risolvere questi problemi, in PowerPoint 2010 è disponibile lo strumento Comprimi


clip multimediali che consente di ridurre le dimensioni dei file e migliorare le prestazioni.
È sufficiente fare clic per selezionare la qualità di compressione preferita, come illustrato
nella figura 3. Se la qualità di riproduzione del clip multimediale non è soddisfacente dopo
la compressione, con un altro semplice clic è possibile annullare l'ultima compressione.

• Ottimizzazione della compatibilità dei clip multimediali: se è necessario eseguire la


presentazione in un altro computer o inviarla ad altri perché la possano riprodurre
autonomamente, lo strumento Ottimizza compatibilità clip multimediali permette di
adattare la codifica dei file multimediali incorporati per migliorare l'esperienza di
riproduzione quando la presentazione viene eseguita in un altro computer.

Figura 3: accesso
alle opzioni di
compressione
e ottimizzazione
dei clip
multimediali
nella scheda
Informazioni della
visualizzazione
Backstage.

8
Suggerimento rapido: per ulteriori informazioni sul funzionamento delle caratteristiche quali il ritaglio
dei video e la compressione dei clip multimediali con i file multimediali incorporati, vedere la sezione
Suggerimenti per utenti esperti in questa guida.

Inserisci video da sito Web Novità!

Puoi inserire con facilità i video collegati che hai caricato sui siti Web per la riproduzione
direttamente nella tua presentazione. 6

È sufficiente copiare il testo del codice incorporato contenuto nella pagina Web in cui è inserito
il tuo video e incollarlo nella finestra di dialogo illustrata nella figura 4. Il video verrà inserito
automaticamente nella diapositiva, in modo da poterla riprodurre senza uscire da PowerPoint
durante la presentazione.

Figura 4: copiare e incollare semplicemente il testo del codice incorporato


per inserire nelle diapositive i video pubblicati sul Web.

                                                            
6
Per la riproduzione di video collegati da un sito Web è necessaria una connessione Internet.

9
Controlli audio e video Novità!
Sospendere, riavvolgere, avanzare rapidamente, passare ai segnalibri e modificare il volume
dell'audio durante la presentazione, sono controlli nuovi che ti permettono di gestire la
riproduzione degli elementi audio e video contenuti nelle diapositive senza uscire dalla modalità
presentazione.

Figura 5: basta
posizionare il
puntatore del
mouse su un
oggetto video
o audio durante
la presentazione
per visualizzare e
utilizzare
i controlli.

Suggerimenti rapidi:

• Probabilmente sai già che premendo F1 in modalità presentazione puoi visualizzare un elenco di tasti
di scelta rapida comuni da utilizzare durante le presentazione. In PowerPoint 2010 sono stati aggiunti
molti nuovi tasti di scelta rapida, ad esempio quelli per i controlli multimediali qui illustrati.

• I nuovi controlli audio e video sono disponibili per gli elementi multimediali che inserisci nei tuoi file,
mentre per i video inseriti da un sito Web saranno disponibili i controlli forniti da tale sito Web.

10
Strumenti di modifica delle immagini Novità e Miglioramenti!

PowerPoint 2010 ti regala la libertà di esprimere tutta la tua creatività grazie a un'ampia gamma
di strumenti nuovi e migliorati per la modifica delle immagini.

• I nuovissimi effetti artistici, ad esempio tratti a pennello, lineette, effetto cristallo, tratti
a matita e sfumature a pastello, sciolgono le briglie della fantasia.

• Sono disponibili strumenti di correzione nuovi, ad esempio Nitidezza e Sfocatura,


e strumenti migliorati come Luminosità e Contrasto.

• Per sbizzarrirsi con i colori, sono stati aggiunti nuovi strumenti quali Saturazione colore
e Tonalità colore e sono stati apportati miglioramenti allo strumento Ricolorazione.

• Il nuovo strumento Rimuovi sfondo consente di mantenere solo gli elementi desiderati
dell'immagine.

Figura 6: immagine originale visualizzata in alto e quindi, in senso orario, utilizzando contorni
luminescenti, ritaglio ed effetto cristallo e con rimozione degli elementi di sfondo
dell'immagine. Gli strumenti Correzione e Colore consentono di convertire la stessa immagine
per utilizzarla come sfondo della diapositiva. Vengono inoltre applicati stili ed effetti delle
immagini per aggiungere bordi, ombreggiature, rilievi, rotazione, contorni sfumati e forme.

11
• È possibile perfezionare rapidamente le immagini grazie a uno strumento di ritaglio
avanzato che permette di utilizzare lo strumento Zoom e dettaglio per ingrandire
l'immagine, in modo che venga sempre visualizzato al pubblico esattamente ciò che
si desidera.

Figura 7: la
funzionalità di
ritaglio avanzata
consente di
visualizzare
l'intera immagine
ombreggiata
durante il ritaglio,
con la possibilità di
ritagliare una forma
(come illustrato)
o ritagliare in base
a proporzioni
specificate.

Suggerimento rapido: per modificare le foto più rapidamente puoi utilizzare l'Anteprima dinamica.
Posiziona il puntatore del mouse su un'opzione della raccolta Correzione, Colore o Effetti artistici per
visualizzare il risultato delle impostazioni applicate all'immagine selezionata. Se le opzioni desiderate non
sono visualizzate nella raccolta aperta, fai clic sul comando Opzioni nella parte inferiore della raccolta per
accedere a una finestra di dialogo contenente opzioni di formattazione avanzate.

Nota: gli stessi strumenti di modifica delle immagini nuovi e migliorati sono inoltre disponibili
in Microsoft Word 2010, Microsoft Excel® 2010 e Microsoft Outlook® 2010.

Inserisci schermata Novità!

Cerchi altri modi per dare maggior risalto ai documenti mediante le presentazioni? Prova a
catturare le schermate di altre finestre aperte direttamente da PowerPoint 2010 oppure sceglile
da una raccolta di schermate disponibili popolata automaticamente dalle finestre aperte.

Nota: la funzionalità di cattura delle schermate direttamente dalle applicazioni di Office 2010
è disponibile anche in Word, Excel, Outlook, Microsoft Publisher e Microsoft OneNote®.
12
Creazione di presentazioni straordinarie

Transizioni diapositiva Migliorate!

Le transizioni diapositiva possono conferire alle presentazioni un aspetto più accattivante


e consentire un flusso più lineare, sottolineando i principali punti di discussione. Con PowerPoint
2010 puoi catturare l'attenzione del pubblico con transizioni diapositiva nuove e migliorate,
incluse transizioni 3D di alta qualità che non hanno nulla da invidiare agli effetti grafici visibili
alla TV.

Figura 8: la transizione dispositiva Galleria, qui illustrata, è uno dei molti nuovi effetti 3D
disponibili per le presentazioni.

13
Puoi scegliere da una gamma di effetti di transizione nuovi e migliorati tramite la nuova scheda
Transizioni che include una raccolta di transizioni più intuitiva e opzioni per molti effetti, come
illustrato nella figura 9.

Figura 9: la nuova scheda Transizioni in PowerPoint 2010. Selezionare una transizione


dalla raccolta, come illustrato, quindi selezionare le opzioni desiderate da una gamma di
effetti che variano in base al tipo di transizione.

Suggerimento rapido: posiziona il puntatore del mouse su una transizione nella raccolta Transizioni per
visualizzare un'anteprima immediata dell'effetto sulla diapositiva attiva.

Animazioni Migliorate!

L'animazione del contenuto delle diapositive aggiunge un elemento dinamico alle diapositive
statiche e permette di focalizzare l'attenzione del pubblico esattamente su ciò che desideri. Con
PowerPoint 2010 puoi aggiungere movimenti più realistici alle tue animazioni preferite, grazie
alla disponibilità di strumenti ottimizzati che facilitano l'accesso, la personalizzazione
e l'applicazione di animazioni.

Suggerimento: attiva l'animazione di elementi della diapositiva quando viene raggiunto un segnalibro
durante la riproduzione di contenuto audio o video nella diapositiva. Dopo avere aggiunto i segnalibri agli
elementi multimediali, accedi a tali segnalibri in modo semplice tramite il comando Trigger nella scheda
Animazioni illustrata nella figura 10. Applica l'animazione che desideri a un oggetto selezionato e quindi
applica il trigger per il segnalibro.

14
Figura 10: le operazioni di accesso, visualizzazione in anteprima e applicazione di effetti
di animazione sono più facili da eseguire in PowerPoint 2010.

Copia animazione Novità!

Hai impiegato tempo per personalizzare una sequenza di animazione in modo che fosse
perfetta, ma se le stesse impostazioni di animazione servono per altri oggetti della
presentazione è forse necessario ricominciare daccapo? Oggi non è più così.

Il nuovo strumento Copia animazione funziona in modo molto simile al noto Copia formato
disponibile in diversi programmi di Microsoft Office per copiare la formattazione di testo
e oggetti. Dopo avere dedicato tempo per creare un'animazione personalizzata per un oggetto,
non è necessario ripetere le stesse operazioni. È sufficiente selezionare l'oggetto che contiene il
set di animazioni che desideri copiare, fare clic sul pulsante Copia animazione e quindi fare clic
sull'oggetto a cui desideri applicare l'animazione copiata. In alternativa, puoi fare doppio clic su
Copia animazione per bloccarlo nella posizione attivata e quindi applicare l'animazione
selezionata a tutti gli oggetti necessari, anche in altre diapositive e in altre presentazioni.

Suggerimento: Copia animazione è disponibile nel gruppo Animazione avanzata della scheda
Animazioni. In alternativa premi ALT+MAIUSC+C per copiare il set di animazioni dall'oggetto selezionato
e quindi fai semplicemente clic sull'oggetto a cui desideri applicarlo.

15
Temi di Office aggiuntivi

I temi aggiuntivi incorporati in PowerPoint 2010 offrono un'ampia gamma di opzioni di


formattazione e layout che consentono di creare progetti professionali coerenti tra le
presentazioni e tutti i documenti di Office 2010.

È sufficiente fare clic per applicare il tema desiderato e PowerPoint 2010 eseguirà tutte le
operazioni necessarie. Layout, sfondi, tipi di carattere, colori ed effetti di formattazione grafica
delle diapositive vengono tutti aggiornati immediatamente quando formatti le presentazioni
utilizzando i temi, in modo da assicurare la coerenza di tutti gli elementi nella presentazione.
Quando inoltre crei grafica Office Art nella tua presentazione, ad esempio diagrammi SmartArt
e grafici di Excel 2010, la formattazione viene coordinata automaticamente con il tema che
hai scelto.

Puoi combinare e abbinare tipi di carattere, colori ed effetti grafici del tema per creare
rapidamente un tema personalizzato. Puoi inoltre creare temi del tutto nuovi, ad esempio per
applicare facilmente il tuo brand personale o aziendale. Gli stessi temi sono disponibili in Word
2010, Excel 2010, Outlook 2010 e Microsoft Access® 2010, rendendo ancora più facile
l'applicazione del brand a tutti i documenti di Office 2010.

Suggerimenti:

• Puoi accedere ai 40 temi incorporati disponibili nella raccolta Temi della scheda Progettazione in
PowerPoint 2010 e ottenere facilmente l'accesso da tale raccolta a molti altri temi disponibili su
Office.com. Controlla spesso la categoria Office.com nella raccolta Temi: nuovi temi selezionati
vengono visualizzati automaticamente man mano che si rendono disponibili.

• Per creare rapidamente un tema personalizzato mediante la combinazione e l'abbinamento degli


elementi del tema, è sufficiente selezionare colori, tipi di carattere ed effetti di formattazione di temi
diversi dalle rispettive raccolte nel gruppo Temi della scheda Progettazione, quindi utilizzare
l'opzione Salva tema corrente nella parte inferiore della raccolta Temi per salvare le selezioni come
tema personalizzato. Dopo che è stato salvato, il tema diventa automaticamente disponibile per
i contenuti in PowerPoint, Word, Excel, Outlook e Access 2010.

• Utilizza Anteprima dinamica per verificare quale aspetto avranno i vari temi nella tua presentazione.
Basta che posizioni il puntatore del mouse sugli elementi nella raccolta temi per visualizzare
un'anteprima della diapositiva.

• Nella sezione Suggerimenti per utenti esperti più avanti in questa guida puoi trovare informazioni
sulla creazione di temi completamente personalizzati.

16
Figura 11:
la raccolta
Temi è
disponibile
nella scheda
Progetta-
zione di
PowerPoint.

Grafica SmartArt aggiuntiva Migliorata!

Per mettere in risalto i punti salienti di un documento, la grafica si rivela spesso più efficace del
testo. Ecco perché è importante scegliere il tipo di grafica più adatto al contenuto e conferirgli
un aspetto ottimale. In Office 2010 sono disponibili numerosi layout SmartArt aggiuntivi adatti
allo scopo, per un totale di oltre 130 diagrammi diversi che è possibile creare con la stessa
facilità di un elenco puntato.

Questi elementi grafici, introdotti in Office 2007, consentono anche agli utenti meno esperti di
creare diagrammi di grande impatto. I layout SmartArt offrono un'ampia scelta di opzioni, dagli
elenchi ai diagrammi di processi, circolari e relazioni, che aiutano a trasmettere idee correlate
e concetti non lineari con maggiore impatto visivo.

I nuovi layout aggiunti in Office 2010 includono ulteriori organigrammi, diagrammi grafici
e molto altro ancora. Sono inoltre disponibili strumenti migliorati per i diagrammi grafici, che
permettono ad esempio di aggiungere o sostituire facilmente immagini dal riquadro di testo
e sostituire le immagini selezionate nel diagramma mediante il comando Cambia immagine
della scheda Formato di Strumenti immagine.

17
Figura 12: finestra di dialogo Scegli elemento grafico SmartArt, disponibile nella scheda
Inserisci del gruppo Illustrazioni.

Suggerimenti:

• Quando inserisci un elemento grafico SmartArt, nella barra multifunzione vengono visualizzate le
schede Progettazione e Layout di Strumenti SmartArt. Nella scheda Progettazione sono
disponibili raccolte di stili di effetti di formattazione e opzioni relative ai colori che si coordinano
automa-ticamente con il tema scelto, oltre alla raccolta Layout, nella quale è possibile selezionare un
layout diverso e fare clic per applicarlo al diagramma selezionato. Il contenuto già aggiunto
all'elemento grafico viene aggiornato automaticamente nel nuovo layout.

• Quando inserisci file di immagine di grandi dimensioni in segnaposto di immagini di piccole


dimensioni nella grafica SmartArt, tieni presente che la risoluzione è probabilmente maggiore di
quanto sia effettivamente necessaria per un'immagine visualizzata di piccole dimensioni. Per
mantenere le dimensioni del file e facilitare le modifica della grafica SmartArt, comprimi le immagini
che inserisci negli elementi grafici. A questo scopo, seleziona un'immagine nell'elemento grafico,
quindi nel gruppo Regola della scheda Formato di Strumenti immagine fai clic su Comprimi.

• Quando devi estrarre contenuto dalla grafica SmartArt, utilizza il nuovo strumento Converti nella
scheda Progettazione di Strumenti SmartArt per convertire la grafica SmartArt in testo o forme.

• Osserva la nuova categoria Office.com nella finestra di dialogo SmartArt visualizzata nella figura 12.
Layout SmartArt selezionati vengono visualizzati automaticamente su Office.com appena si rendono
disponibili.

• Gli sviluppatori di Office 2010 possono usufruire del nuovo modello a oggetti per la grafica SmartArt.

Nota: la grafica SmartArt è disponibile anche in Word 2010, Excel 2010 e Outlook 2010.

18
Equazioni Novità!

Con PowerPoint 2010 è più facile creare e visualizzare equazioni matematiche nelle diapositive.
Puoi scegliere da diversi tipi predefiniti di equazioni per iniziare più velocemente, da semplici
formule (ad esempio) a costrutti matematici più complessi, come illustrato nella figura 13,
oppure creare da zero equazioni personalizzate tramite un set articolato di strumenti intuitivi.

Figura 13: nella scheda Progettazione di Strumenti equazione è possibile creare


rapidamente e in modo semplice equazioni di livello professionale da inserire nelle
diapositive.

Suggerimento: per inserire un'equazione, nel gruppo Simboli della scheda Inserisci fai clic su Equazione
per inserire un'equazione vuota e accedere alla scheda Progettazione di Strumenti equazione. In
alternativa, puoi fare clic sulla freccia accanto al pulsante Equazione per selezionare un'equazione
dalla raccolta.

Se il punto di inserimento non si trova all'interno di un segnaposto o di un'altra casella di testo quando
inserisci un'equazione, verrà inserita automaticamente una nuova casella di testo.

Input penna Migliorato!

Se utilizzi un dispositivo che supporta l'input penna, ad esempio un Tablet PC o una tavoletta
grafica Wacom, PowerPoint 2010 offre tutta la flessibilità necessaria per aggiungere contenuto
alle diapositive mediante input penna. Puoi convertire le forme disegnate in forme Office Art,
salvare i tipi di penna preferiti per accedervi rapidamente e utilizzare gli strumenti di disegno
per rendere più facile il posizionamento e la gestione degli oggetti input penna.

19
Guide intelligenti Novità!

Grazie alle nuove guide intelligenti è possibile disporre rapidamente e con precisione le forme e
gli oggetti multimediali. Mentre si trascinano i tipi di contenuto applicabili in una diapositiva,
vengono visualizzate automaticamente le guide intelligenti per indicare quando l'allineamento
è preciso.

Figura 14: trascinare


forme, immagini oppure
oggetti multimediali
in una diapositiva
per visualizzare
automaticamente
le guide intelligenti
punteggiate che
indicano quando
il posizionamento
risulta preciso.

Suggerimento rapido: le guide intelligenti vengono visualizzate per impostazione predefinita quando gli
oggetti multimediali, le immagini, le caselle di testo personalizzate o le forme inserite dalla raccolta Forme
sono allineate. Le guide intelligenti sono progettate per facilitare l'allineamento del contenuto inserito in
una diapositiva, pertanto non sono utilizzabili con le immagini o altro contenuto visualizzato nei
segnaposto.

Strumento Forma Novità!

Quando utilizzi le forme, ora hai a disposizione un maggior numero di opzioni creative. Le
azioni forma personalizzate consentono di combinare, intersecare, sottrarre o unire due o più
forme selezionate, come illustrato nella figura 15.

Figura 15: due


forme illustrate
a sinistra e quindi
come appaiono
dopo l'utilizzo
dei comandi
per combinare,
intersecare,
sottrarre e unire.
20
Suggerimento rapido: per accedere alle azioni forma personalizzate, aggiungerle alla barra
multifunzione o alla barra di accesso rapido. Fai clic sulla scheda File per aprire la visualizzazione
Backstage, quindi su Opzioni. Nella scheda Personalizzazione barra multifunzione o Personalizza
barra di accesso rapido, selezionare Tutti i comandi dall'elenco Scegli comandi da e quindi
individuare i comandi Combinazione forme, Intersezione forme, Sottrazione forme e Unione forme.

Suggerimenti di progettazione Novità!

Se stai cercando spunti per creare presentazioni accattivanti, puoi trovare suggerimenti creativi
in un modello di Duarte Design, a cui è stato conferito l'Academy Award®, disponibile
direttamente dall'interno di PowerPoint 2010. Per accedere a questo modello, fai clic sulla
scheda File per aprire la visualizzazione Backstage e quindi fai clic su Nuovo. Fai clic su Modelli
di esempio e quindi seleziona Five Rules.

Accesso semplificato agli strumenti giusti al momento opportuno


Barra multifunzione Migliorata!

Per consentirti di accedere facilmente ai comandi nel momento in cui ne hai bisogno, la barra
multifunzione, migliorata e personalizzabile, disponibile in tutte le applicazioni di Office 2010,
sostituisce i menu e le barre degli strumenti tradizionali per offrirti un'esperienza di utilizzo
personalizzata in base alle tue esigenze. Progettata per semplificare l'individuazione e l'utilizzo
dell'intera gamma di caratteristiche disponibili in PowerPoint, consente di eseguire più attività
in meno tempo.

• È possibile personalizzare le schede predefinite o crearne di nuove sulla barra


multifunzione per utilizzare PowerPoint 2010 in base alle proprie esigenze di lavoro.

• Per consentire un'individuazione più rapida dei comandi necessari, nelle schede standard
della barra multifunzione sono disponibili i comandi pertinenti per una determinata
attività.

21
• La barra multifunzione include inoltre schede contestuali che consentono di accedere agli
strumenti necessari nel momento in cui servono. Ad esempio, quando si seleziona un
video, sulla barra multifunzione vengono visualizzate schede contestuali che includono
tutti gli strumenti necessari per l'utilizzo del video, come illustrato nella figura 16.

Figura 16: gli strumenti contestuali vengono visualizzati automaticamente al momento


opportuno.

Visualizzazione Microsoft Office Backstage Novità!


Sul lato sinistro della barra multifunzione è visibile la scheda File. Facendo semplicemente
clic su tale scheda potrai accedere a tutte le opzioni che facilitano la gestione dei file e la
personalizzazione delle funzionalità di PowerPoint.

La nuova visualizzazione Backstage sostituisce il tradizionale menu File offrendo un'unica


posizione per tutte le attività di gestione dei file. Ad esempio:

• Quando si apre la visualizzazione Backstage, si accede alla scheda Informazioni. Da


questa singola posizione è possibile comprimere e ottimizzare gli elementi multimediali
contenuti nella presentazione, visualizzare e modificare le proprietà dei file, controllare
eventuali informazioni proprietarie della presentazione che non si desidera condividere
e molto altro ancora.

22
• Dalla scheda Salva e invia della visualizzazione Backstage è possibile creare un video
dalla presentazione o inviarla come allegato di PowerPoint 2010 o come file PDF o XPS,
salvare una copia della presentazione in altri tipi di file, ad esempio il nuovo tipo
Presentazione in immagini di PowerPoint che consente di creare una copia della
presentazione in cui ogni diapositiva viene salvata come un'immagine oppure salvare la
presentazione in un percorso online per accedere alle nuove caratteristiche di
collaborazione che verranno illustrate più avanti.

• La scheda Stampa, illustrata nella figura 17, rende possibile una nuova esperienza di
stampa integrata grazie alla disponibilità di un'anteprima a diapositiva intera accanto
alle altre opzioni di stampa necessarie.

Figura 17: il
nuovo ambiente
di stampa
integrato
disponibile nella
visualizzazione
Backstage.

23
Suggerimenti rapidi:

• Ora è facile stampare più pagine di note per diapositiva. Nella scheda Stampa della visualizzazione
Backstage, illustrata nella figura 17, fare clic sull'opzione predefinita Diapositive a pagina intera e
quindi selezionare Pagine note. Verranno stampate tutte le note diapositive, indipendentemente
dal numero di pagine.

• Nella scheda Recente della visualizzazione Backstage sono elencati i file e i percorsi utilizzati di
recente. È possibile aggiungere file o percorsi a tale scheda per renderli immediatamente accessibili.

Meno tempo, meno fatica

Supporto per più finestre (SDI) Novità!

PowerPoint 2010 offre nuovi livelli di flessibilità che consentono di lavorare contemporanea-
mente su più presentazioni. Ora ogni presentazione aperta viene visualizzata in una finestra
completamente indipendente, come illustrato nella figura 18.

È possibile accedere alle opzioni nella visualizzazione Backstage di una presentazione mentre
osservi un'altra presentazione. Grazie alla riproduzione di ogni presentazione in una finestra
distinta, puoi addirittura visualizzare le presentazioni su monitor separati, nel caso siano
collegati più monitor al computer.

Figura 18: possibilità


di controllare
indipendentemente
ogni presentazione
aperta grazie al
nuovo supporto
per più finestre.

Suggerimento rapido: il supporto per più finestre disponibile in PowerPoint 2010 è detto anche SDI
ovvero interfaccia a documento singolo.

24
Sezioni della presentazione Novità!

Poiché le presentazioni possono contenere decine di diapositive, le operazioni necessarie per


organizzarle e gestirle diventano spesso impegnative. PowerPoint 2010 consente di assegnare le
diapositive in raggruppamenti logici o sezioni per facilitarne lo spostamento o l'organizzazione.
Attribuendo un nome alle sezioni, potrai assegnare facilmente un gruppo di diapositive a un
membro del team o, alternativamente, personalizzare l'organizzazione delle sezioni delle
diapositive. Puoi inoltre impiegare meno tempo passando a un gruppo di diapositive in base alla
sezione o stampando le diapositive per sezione.

Figura 19: organizzazione e gestione più facili delle diapositive mediante le nuove sezioni
della presentazione.

25
Recupero di versioni non salvate Novità!

Prima o poi capita a tutti: dopo aver lavorato a un documento per diversi minuti, se non ore,
fino ad ottenere il risultato desiderato, si chiude la presentazione senza salvarla, forse pensando,
in un momento di distrazione, che la richiesta di salvataggio si riferisse a un altro file che si
intendeva eliminare. Qualunque sia la causa, il risultato è lo stesso: il lavoro e il tempo impiegato
per realizzarlo sono andati persi. Ma oggi non è più così!

Office 2010 estende le funzionalità di salvataggio automatico già disponibili nelle versioni
precedenti di Microsoft Office, permettendo ora di recuperare file chiusi senza essere stati
preventivamente salvati. 7 Sarà quindi possibile accedere facilmente alle presentazioni recuperate
e gestirle nella scheda Informazioni della visualizzazione Backstage, come illustrato nella figura
seguente.

Figura 20: è possibile accedere alle versioni delle presentazioni recuperate tramite
la sezione Versioni della scheda Informazioni nella visualizzazione Backstage.

                                                            
7
Per recuperare i documenti non salvati disponibili e le versioni salvate automaticamente è necessario impostare l'opzione Salva
informazioni di salvataggio automatico. Per mantenere una versione salvata automaticamente fino alla successiva sessione di
modifica, è inoltre necessario impostare l'opzione Mantieni l'ultima versione salvata automaticamente se si chiude senza salvare.
Per accedere a queste opzioni, fai clic su Opzioni nella visualizzazione Backstage, quindi scegli Salva.

26
• È possibile recuperare le bozze di presentazioni che non sono mai state salvate. Per
accedere a questa opzione, fare clic sul pulsante Gestisci versioni nella scheda
Informazioni della visualizzazione Backstage.

• Dalla scheda Informazioni della visualizzazione Backstage è inoltre possibile accedere alle
ultime cinque versioni della presentazione attiva salvate automaticamente. Se si chiude la
presentazione senza salvarla, per impostazione predefinita l'ultima versione salvata
automaticamente rimane temporaneamente disponibile.

Suggerimenti rapidi:

• Per accedere rapidamente ad altri contenuti nella stessa cartella in cui è archiviato il documento
attivo, è sufficiente fare clic su Apri percorso file nella scheda Informazioni in visualizzazione
Backstage. Questa opzione è disponibile nella sezione Documenti correlati nel riquadro Proprietà,
illustrato nella figura 20.
• Ulteriori informazioni sulle versioni recuperate sono disponibili nella sezione Suggerimenti per utenti
esperti di questa guida.

Incolla con Anteprima dinamica Novità!

La possibilità di riutilizzare contenuti disponibili in PowerPoint 2010 o in altre applicazioni ti


consente di risparmiare tempo. La funzione Incolla con Anteprima dinamica consente di
visualizzare un'anteprima delle varie opzioni disponibili per incollare i dati, ad esempio
Mantieni formattazione originale o Mantieni solo il testo, in modo da determinare visivamente
quale sarà l'aspetto del contenuto incollato prima di completare l'operazione. Grazie a Incolla
con Anteprima dinamica potrai eseguire correttamente l'operazione dal primo momento, senza
doverla annullare e procedere per tentativi.

27
Figura 21:
posiziona
semplicemente il
puntatore del
mouse su
un'opzione Incolla
per visualizzare in
anteprima il
risultato, quindi fai
clic per selezionare
l'opzione preferita.

Suggerimento rapido: dopo aver incollato un elemento, puoi accedere alle opzioni Incolla senza
annullare le operazioni eseguite. Fai clic sull'icona visualizzata accanto al contenuto incollato per
espandere Opzioni Incolla oppure, se preferisci utilizzare la tastiera, premi CTRL per espandere Opzioni
Incolla e spostarti tra le opzioni utilizzando i tasti freccia destra e sinistra. Selezionando un'opzione diversa
rispetto a quella precedente, il risultato viene aggiornato automaticamente.

Nota: la funzione Incolla con Anteprima dinamica è disponibile anche in Word 2010, Excel 2010,
Outlook 2010 e per il testo in Publisher 2010.

Visualizzazione di lettura Novità!

Mentre rivedi una presentazione, potresti avere l'esigenza di guardare un'altra presentazione
o accedere ad altri programmi. Grazie alla nuova visualizzazione di lettura disponibile in
PowerPoint 2010 puoi evitare di passare in continuazione da un file all'altro. Questa
visualizzazione permette di visualizzare la presentazione con tutti gli effetti di animazione
e i contenuti multimediali all'interno di una finestra, in modo da poter accedere facilmente ad
altre presentazioni e altri programmi tramite la barra delle applicazioni di Windows.

28
Figura 22: la nuova visualizzazione di lettura permette di accedere facilmente ad
altri programmi e file mentre si riproduce una presentazione.

Suggerimento rapido: in visualizzazione di lettura la barra di stato è visibile nella parte inferiore della
finestra di PowerPoint. Utilizzando le opzioni presenti a destra della barra di stato puoi accedere al menu
Presentazione, spostarti tra le diapositive o selezionare una visualizzazione diversa.

Note collegate di OneNote Novità!

Mentre si lavora a una presentazione si eseguono spesso ricerche e si raccolgono contenuti.


Tenere insieme tutti i pezzi in modo da trovare le informazioni necessarie nel momento
opportuno può essere complicato.

La soluzione la offre OneNote 2010, con la creazione di collegamenti non solo alla
presentazione attiva mentre si prendono appunti, ma anche all'esatta diapositiva in cui ci si
trovava quando è stato preso un determinato appunto. È possibile ancorare OneNote su un lato
del desktop e prendere appunti mentre si lavora alla presentazione in PowerPoint 2010. Come
illustrato nella figura 23, OneNote aggiunge un'icona nel margine accanto agli appunti. Facendo
clic su tale icona durante la revisione degli appunti, verrà aperto il file di origine direttamente
nella posizione in cui si trovano le informazioni desiderate.

29
Figura 23: la
caratteristica
Note collegate
di OneNote
aggiunge un'icona
nel margine di
ogni paragrafo
mentre si
prendono appunti
nel riquadro di
OneNote ancorato,
per indicare
il programma di
origine e fornire un
collegamento alla
posizione in cui ci
si trovava in tale
file quando è stato
preso l'appunto.

Suggerimento rapido: per utilizzare la caratteristica Note collegate in PowerPoint, apri una
presentazione salvata precedentemente nel formato PowerPoint 2010 e prendi appunti in un blocco
appunti di OneNote 2010.

Nota: questa caratteristica di OneNote 2010 è disponibile anche quando si utilizzano


documenti di Word 2010 o si esplora il Web con Windows® Internet Explorer® 6 o versioni
successive.

30
Collaborazione più efficace
Un nuovo modo di collaborare alle presentazioni

Trasmetti presentazione Novità!

Più veloce che organizzare una riunione sul Web, più facile che riunire tutti nello stesso
ambiente, ora con pochi clic puoi trasmettere la tua presentazione in diretta a utenti remoti. 8
Chiunque inviterai alla presentazione potrà assistervi in tempo reale e in alta fedeltà tramite il
proprio Web browser, anche se non dispone di PowerPoint.

La caratteristica Trasmetti presentazione crea un URL che puoi condividere con altri tramite
e-mail o un messaggio istantaneo. Facendo clic sul collegamento, sarà quindi possibile
visualizzare la presentazione trasmessa tramite il nuovo componente PowerPoint Web App
illustrato più avanti.

Figura 24: quando utilizzi


la nuova caratteristica
Trasmetti presentazione,
altri potranno visualizzare
la tua presentazione
in tempo reale tramite
il proprio Web browser.

Suggerimento rapido: se la tua azienda utilizza Microsoft SharePoint® Foundation 2010 e ha installato
Office Web Apps, potrai trasmettere la tua presentazione all'interno del firewall. In caso contrario,
PowerPoint 2010 utilizza Windows Live™ come servizio di trasmissione predefinito. La trasmissione
tramite Windows Live è un servizio gratuito che supporta fino a 50 partecipanti per trasmissione.

                                                            
8
È necessario SharePoint Foundation 2010 (per uso aziendale) o un Windows Live ID gratuito (per uso personale). Per effettuare
trasmissioni tramite SharePoint 2010 è necessario installare Office Web Apps.

31
Crea video Novità!

Con PowerPoint 2010 è più facile condividere una presentazione con coloro che non hanno
potuto assistere all'evento in diretta oppure creare un video della presentazione per qualsiasi
scopo, ad esempio registrare un corso di formazione video personalizzato o pubblicare la
presentazione su un sito Web di hosting per video. Con pochi clic puoi creare un video
completo della presentazione, con i tuoi commenti audio registrati, gli intervalli presentazione e
anima-zione e addirittura i movimenti del puntatore laser. PowerPoint crea il video
automaticamente mentre lavori, in modo da non sprecare nemmeno un minuto del tuo tempo.

Figura 25: creare facilmente un video ad alta fedeltà della presentazione.

Suggerimento: la caratteristica Registra presentazione che puoi utilizzare per includere intervalli e
commenti audio nel video della presentazione è stata migliorata in PowerPoint 2010. Oltre agli intervalli
presentazione e animazione e al commento audio, ora puoi includere nelle registrazioni anche un nuovo
strumento puntatore laser.

Per visualizzare il puntatore laser durante la presentazione, è necessario premere e tenere premuto
CTRL sulla tastiera e fare clic con il pulsante destro del mouse.

32
Creazione condivisa Novità!

Per risparmiare tempo, semplificare le attività e migliorare il lavoro in team non c'è niente di
meglio delle funzionalità di creazione condivisa di PowerPoint 2010, che consentono di
modificare la stessa presentazione in contemporanea con altri colleghi o amici 9 e di visualizzare
automaticamente quali altri utenti stanno modificandola e la diapositiva su cui stanno
lavorando. È persino possibile avviare una conversazione istantanea con altri utenti che stanno
apportando modifiche, direttamente da PowerPoint 2010. 10

Figura 26: è possibile visualizzare chiaramente la posizione in cui un altro utente sta
modificando la presentazione, accedere velocemente alle informazioni sul contatto
e comunicare con tale utente senza uscire da PowerPoint.

                                                            
9
Per utilizzare la caratteristica di creazione condivisa è necessario SharePoint Foundation 2010 (per uso aziendale) o un
Windows Live ID (per uso personale). Questa caratteristica sarà disponibile per l'utilizzo tramite Windows Live a partire dalla seconda
metà del 2010.
10
Per la messaggistica istantanea sono necessari Microsoft Office Communications Server 2007 R2 con Microsoft Office
Communicator 2007 R2, Windows Live Messenger o un'altra applicazione di messaggistica istantanea che supporta IMessenger.
Per le chiamate vocali è necessario Office Communications Server 2007 R2 con Office Communicator 2007 R2 o un'applicazione di
messaggistica istantanea che supporta IMessengerAdvanced.

33
• Per visualizzare le modifiche apportate da altri utenti mentre lavori a una presentazione,
non devi fare altro che salvarla. Allo stesso modo, con il salvataggio le tue modifiche
vengono rese disponibili agli altri autori attivi.

• È possibile visualizzare a colpo d'occhio i nomi di tutti gli autori correnti della
presentazione, grazie a un elenco popup disponibile nella barra di stato nella parte
inferiore della schermata, oppure, come illustrato nella figura 27, visualizzare e
comunicare con altri autori, controllare lo stato di sincronizzazione ed eseguire molte
altre operazioni tramite la scheda Informazioni della visualizzazione Backstage. 11

• Se un altro autore passa allo stato offline mantenendo il file aperto per la modifica,
potrai ancora accedere alla presentazione e modificarla. Quando tale autore tornerà
online e salverà il file, le sue modifiche verranno unite alle tue e potrai quindi
visualizzarle.

Figura 27: in
una sessione
di creazione
condivisa
è possibile
visualizzare
e contattare
gli utenti che
stanno apportando
modifiche tramite
la visualizzazione
Backstage.

                                                            
11
Per comunicare con altri autori dal riquadro Utenti che stanno eseguendo operazioni di modifica nella scheda Informazioni in
visualizzazione Backstage, è necessario disporre di Microsoft Office Communications Server 2007 R2 con Microsoft Office
Communicator 2007 R2 o di un'altra applicazione di messaggistica istantanea che supporta IMessengerAdvanced.

34
Comunicazioni semplificate Novità!

Ora puoi comunicare con i tuoi contatti senza uscire da PowerPoint 2010.

Come illustrato nelle figure 26 e 27, l'icona presenza o la barra presenza viene
visualizzata in varie posizioni durante una sessione di creazione condivisa in PowerPoint 2010.
Oltre alla creazione condivisa, è possibile visualizzare le informazioni sulla presenza relative agli
autori, ai responsabili della gestione dei contenuti e agli utenti che hanno modificato i contenuti
per ultimi nel riquadro Proprietà della scheda Informazioni in visualizzazione Backstage.

L'utilizzo combinato di PowerPoint 2010 con Office Communicator o con un'applicazione di


messaggistica istantanea consente di visualizzare informazioni sulla persona selezionata
e contattarla in tempo reale tramite la relativa scheda contatto, come illustrato nella figura 28. 12

Figura 28: passa il puntatore del mouse sul nome di una persona o sulla relativa icona
presenza per visualizzarne la scheda contatto e iniziare una conversazione istantanea
oppure espandi la scheda per visualizzare ulteriori informazioni sul contatto.

                                                            
12
Per la messaggistica immediata e le informazioni sulla presenza è necessario: Microsoft Office Communications Server 2007 R2
con Microsoft Office Communicator 2007 R2, Windows Live Messenger o un'altra applicazione di messaggistica istantanea che
supporta IMessenger. Per le chiamate vocali è necessario Office Communications Server 2007 R2 con Office Communicator 2007 R2
o un'applicazione di messaggistica istantanea che supporta IMessengerAdvanced.

35
Suggerimenti rapidi:
• Fai clic sull'icona a forma di puntina nella parte superiore della scheda contatto per mantenerla in
primo piano e sempre a disposizione.
• Agli utenti di Microsoft Exchange viene mostrato lo stato del calendario nella parte superiore della
scheda contatto e nei dettagli espansi.

Nota: le informazioni sulla presenza e la scheda contatto sono disponibili anche tramite le
caratteristiche di creazione condivisa di Word 2010 e nella sezione Proprietà file della
visualizzazione Backstage in Word ed Excel 2010. In Outlook 2010 queste caratteristiche sono
disponibili per numerosi tipi di elementi, quali le convocazioni riunione e i messaggi di posta
elettronica. Inoltre, in Microsoft SharePoint® Workspace 2010 le informazioni sulla presenza e la
scheda contatto sono disponibili nel riquadro Membri in un'area di lavoro di Microsoft Office
Groove. Per utilizzare le informazioni sulla presenza in un'area di lavoro di Groove non è
necessario disporre di un programma di messaggistica istantanea distinto.

Visualizzazione protetta Novità!

Oggi il mezzo più diffuso per l'invio e la ricezione di documenti è la posta elettronica o il Web.
È quindi fondamentale proteggere il computer quando si aprono file provenienti da origini
potenzialmente sconosciute.

PowerPoint 2010, Word 2010 ed Excel 2010 offrono allo scopo la nuova Visualizzazione protetta,
che aiuta a prendere decisioni più consapevoli prima di esporre il computer a potenziali
vulnerabilità. Per impostazione predefinita, i file provenienti da Internet o che possono includere
in altro modo contenuti potenzialmente dannosi vengono aperti automaticamente in Visualizza-
zione protetta. In tal caso, viene visualizzato un avviso nella barra dei messaggi, come illustrato
nella figura 29, insieme all'opzione Attiva modalità di modifica.

Figura 29: i file provenienti da Internet vengono aperti automaticamente in Visualizzazione


protetta.

36
Suggerimento rapido: puoi controllare quali origini attivano la Visualizzazione protetta e impostare
l'apertura di determinati tipi di file in Visualizzazione protetta a prescindere dall'origine. In entrambi i casi,
fai clic sulla scheda File per aprire la visualizzazione Backstage, quindi fai clic su Opzioni. Nella finestra di
dialogo Opzioni di PowerPoint fai clic su Centro protezione e quindi su Impostazioni Centro
protezione. Per gestire le impostazioni, fai clic su Visualizzazione protetta. Per abilitare la
Visualizzazione protetta per tipi di file specifici, fai clic su Impostazioni tipi file.

Verifica accessibilità Novità!

La nuova caratteristica Verifica accessibilità controlla le presentazioni alla ricerca di contenuto


che potrebbe risultare di difficile lettura per le persone disabili. Lo strumento fornisce una
spiegazione per tutti i problemi rilevati, oltre a indicazioni dettagliate su come risolverli.

Figura 30: quando


si esegue Verifica
accessibilità, viene
aperto un riquadro
nel quale
è possibile
visualizzare
i problemi
individuati e le
opzioni per
correggerli.

Suggerimento rapido: per vedere a colpo d'occhio se nella presentazione sono presenti problemi di
accessibilità, fai clic sulla scheda File per aprire la visualizzazione Backstage e quindi fai clic su Opzioni.
Sotto l'intestazione Preparazione per la condivisione verrà visualizzato un elenco di possibili problemi
nella presentazione attiva che è necessario considerare prima di condividere il file. In caso di problemi di
accessibilità, nell'elenco sarà inclusa la voce "Contenuto che gli utenti disabili non sono in grado di
leggere".

37
Documenti attendibili Novità!

Ovviamente desideri che il computer e i file su cui lavori siano protetti da potenziali minacce,
ma vorresti evitare di dovere ripetere i controlli di sicurezza anche dopo aver confermato che un
file è attendibile?

In Office 2010 è stata aggiunta la caratteristica Documenti attendibili per i file con contenuto
attivo, come le macro, grazie alla quale è sufficiente confermare una sola volta che i contenuti
attivi in una presentazione sono sicuri e possono essere abilitati. PowerPoint 2010 tiene traccia
dei documenti considerati attendibili, evitando la visualizzazione di una richiesta di conferma
a ogni apertura della presentazione.

Suggerimento rapido: se una presentazione viene considerata erroneamente attendibile o se si


aggiunge nuovo contenuto a una presentazione in precedenza considerato attendibile, è possibile
accedere con un solo clic al Centro protezione nella finestra di dialogo Opzioni di PowerPoint e
reimpostare Documenti attendibili oppure disabilitare l'attendibilità automatica dei file.

Confronta e unisci Migliorato!

PowerPoint 2010 ti consente di risparmiare tempo e semplificare i progetti di gruppo grazie agli
strumenti di confronto e unione disponibili nella scheda Revisione, come illustrato nella
figura 31. Puoi confrontare più versioni della stessa presentazione e quindi rivedere le modifiche
per accettarle o rifiutarle.

Nel riquadro Revisioni è possibile visualizzare i dettagli relativi alle modifiche per diapositiva
o per autore e quindi accettare o rifiutare singole modifiche, tutte le modifiche in una
diapositiva o tutte le modifiche nella presentazione.

Figura 31: revisione delle modifiche apportate alla presentazione nel nuovo gruppo
Confronta della scheda Revisione.

38
Condivisione tramite Communicator "14" Novità!

Talvolta si presenta la necessità di disporre di uno spazio virtuale in cui incontrare i colleghi che
collaborano a un progetto. Con PowerPoint 2010 e Microsoft Communicator "14" ora puoi
avviare una riunione virtuale senza uscire da PowerPoint, condividendo la finestra dell'appli-
cazione con la stessa facilità con cui invii un messaggio istantaneo, oppure condividere con
facilità e rapidità una presentazione inviandola tramite un messaggio istantaneo direttamente
da PowerPoint. 13

Suggerimento rapido: è possibile avviare una sessione di condivisione con pochi clic aprendo la scheda
Salva e invia nella visualizzazione Backstage per verificare la disponibilità dei colleghi e condividere la
finestra dell'applicazione, in modo che i colleghi interessati possano vedere in tempo reale tutte le
modifiche apportate.

Nota: la condivisione tramite Office Communicator è disponibile anche in Word 2010 ed


Excel 2010.

                                                            
13
Sono necessari Communicator "14" e Microsoft Communications Server "14". Le versioni beta di questi prodotti saranno
disponibili a partire dalla seconda metà del 2010.

39
Strumenti per le lingue Migliorati!

Se per svolgere la tua attività hai l'esigenza di utilizzare più lingue, ora potrai contare su una
maggiore flessibilità per lavorare nel modo che preferisci. Semplifica e personalizza la tua
esperienza per quanto riguarda l'uso di più lingue impostando preferenze specifiche delle
singole lingue per la modifica, la visualizzazione, la Guida e le descrizioni comandi.

Figura 32: è possibile


impostare facilmente
lingue diverse
per la modifica
dei documenti,
l'interfaccia utente,
la Guida e le
descrizioni comandi.

Suggerimenti rapidi:

• Se si aggiunge una lingua per la quale non sono installati gli strumenti di correzione o il layout di
tastiera, verrà visualizzata una notifica contenente collegamenti utili per correggere il problema con
facilità, come illustrato nella figura 32.

• Le preferenze della lingua impostate in PowerPoint 2010 vengono estese a tutte le applicazioni di
Office 2010, inclusi Word 2010, Excel 2010, Outlook 2010, OneNote 2010, Publisher 2010 e, ad
eccezione delle descrizioni comandi, Access 2010, SharePoint Workspace 2010 e Microsoft
InfoPath® 2010.

40
Strumenti di traduzione Novità e Miglioramenti!

Con Office 2010, comunicare in lingue diverse è più facile che mai, grazie agli strumenti di
traduzione disponibili nella scheda Revisione di PowerPoint 2010. È possibile tradurre testo
selezionato o utilizzare il nuovo Mini-traduttore per traduzioni immediate mentre lavori.

Figura 33: dopo


avere attivato il
Mini-traduttore nelle
opzioni di traduzione
della scheda Revisione,
è sufficiente
posizionare il
puntatore del
mouse su una parola
per ottenere una
traduzione immediata.

Suggerimento: gli strumenti di assistenza e di sintesi vocale in lingua inglese (insieme ad altre lingue che
è possibile scaricare) sono disponibili nella barra degli strumenti nella parte inferiore del Mini-traduttore,
come illustrato nella figura 33. 14

                                                            
14
Le caratteristiche di sintesi vocale per altre lingue sono disponibili gratuitamente per il download nell'Area download Microsoft,
all'indirizzo http://www.microsoft.com/download.

41
Accesso al proprio lavoro da qualunque posizione

Produttivi ovunque e in qualunque momento

PowerPoint Web App Novità!

Non hai voglia di portarti dietro il computer o hai bisogno di strumenti semplici e condivisibili
per collaborare con altre persone? Oggi puoi avere tutto ciò che serve per completare le tue
attività in modo semplice ed efficace.

È possibile salvare le presentazioni di PowerPoint online e quindi accedervi, modificarle


e condividerle da qualsiasi computer che disponga di una connessione Internet. 15 Le presenta-
zioni complesse create in PowerPoint 2010 vengono visualizzate online con estrema fedeltà ed
è possibile eseguirle e apportarvi leggere modifiche. 16

• PowerPoint Web App consente di visualizzare diapositive e note diapositive o di eseguire la


presentazione.

• Sono disponibili le stesse familiari caratteristiche utilizzate in PowerPoint, tra cui la possibilità
di aggiungere, duplicare, eliminare e nascondere le diapositive, applicare la formattazione di
tipi di carattere e paragrafi e altro.

• È possibile inserire o sostituire immagini e inoltre applicarvi stili.

• La grafica SmartArt® può essere inserita modificata e formattata ed è possibile modificarne


stili e layout.

                                                            
15
Per Office Web Apps sono necessari un dispositivo appropriato, una connessione Internet, un browser supportato Internet
Explorer, Firefox o Safari e SharePoint Foundation 2010 (per uso aziendale) o un account gratuito Windows Live ID (per uso
personale). Esistono alcune differenze tra le caratteristiche di Office Web Apps e le applicazioni di Office 2010.
16
Microsoft Silverlight™ non è necessario per alcuna funzionalità, tuttavia è consigliabile installarlo per ottenere risultati ottimali
nella visualizzazione delle presentazioni di PowerPoint in Office Web Apps.

42
Figura 34: il nuovo PowerPoint Web App offre la libertà di lavorare senza limiti logistici
e temporali.

Le applicazioni Microsoft Office Web Apps, che includono PowerPoint Web App, Microsoft Word
Web App, Microsoft Excel Web App e Microsoft OneNote Web App, sono i complementi ideali
per i programmi di Office 2010. Un accesso flessibile, un ambiente di modifica familiare e un
ventaglio di caratteristiche note facilitano il rispetto delle scadenze lavorative.

Suggerimento rapido: PowerPoint Web App agevola la condivisione di file con utenti di versioni
precedenti di Microsoft Office per Windows o Mac e persino con utenti che non dispongono di una
copia di Microsoft Office installata nel computer.

43
PowerPoint Mobile 2010 Migliorato!

Capita a volte di dover lavorare anche durante gli spostamenti. Fortunatamente, in PowerPoint
Mobile 2010 sono state migliorate alcune caratteristiche che ti permettono di avere sempre
tutto sotto controllo, anche quando sei in viaggio. 17

• PowerPoint Mobile 2010 può essere utilizzato come utile strumento di presentazione.
È possibile collegare il telefono Windows phone al proprio PC tramite Bluetooth per
visualizzare con facilità le note della presentazione e addirittura utilizzare il telefono per
l'avanzamento delle diapositive.

• Con il telefono Windows phone è inoltre possibile modificare e salvare le presentazioni,


nonché le note.

• È possibile visualizzare le presentazioni a schermo intero con effetti grafici avanzati e, grazie
al supporto migliorato disponibile in PowerPoint Mobile, con transizioni diapositiva e
animazioni, inclusi i percorsi animazione.

• La nuova caratteristica di gestione delle diapositive consente di ottenere una rapida


panoramica della presentazione e di visualizzare, modificare, eliminare o nascondere
qualsiasi diapositiva in modo semplice.

Figura 35: possibilità di visualizzare


presentazioni di PowerPoint sul
telefono Windows phone in alta
fedeltà. Grazie al supporto avanzato
per transizioni e animazioni, è possibile
modificare e salvare le presentazioni,
nonché le note.

                                                            
17
È necessario un dispositivo appropriato. Per alcune funzionalità dei dispositivi mobili è necessario disporre di una connessione
Internet. Office Mobile 2010 include PowerPoint Mobile 2010, Word Mobile 2010, Excel Mobile 2010, OneNote Mobile 2010
e SharePoint Workspace Mobile 2010. Outlook Mobile 2010 è preinstallato nei telefoni Windows phone ed è il client di posta
elettronica predefinito. Office Mobile 2010 non è incluso nelle suite o nelle applicazioni di Office 2010 né in Office Web Apps. Verrà
rilasciato nei telefoni Windows phone (Windows Mobile 6.5 o versioni successive) in contemporanea con la commercializzazione di
Microsoft Office 2010. Esistono alcune differenze tra le caratteristiche di Office Mobile 2010 e le applicazioni di Office 2010.

44
Suggerimento rapido: le presentazioni possono essere distribuite facilmente direttamente dal Windows
phone. È sufficiente inviare le presentazioni di PowerPoint tramite posta elettronica o salvarle
direttamente in SharePoint 2010 utilizzando la nuova applicazione SharePoint Workspace Mobile 2010.

45
Suggerimenti per utenti esperti
Sei il guru di PowerPoint in ufficio, in famiglia o nella tua classe? Svolgi ruoli di supporto
e insegnamento oppure crei documenti, modelli o temi per altri utenti di PowerPoint? Se sei un
utente esperto di PowerPoint o aspiri a diventarlo, di seguito troverai alcuni utili consigli
e suggerimenti pratici.

Gestione di contenuti multimediali e delle dimensioni dei file

Puoi incorporare un file video o audio e utilizzare la caratteristica di ritaglio per assicurare che
vengano riprodotte solo le parti che desideri condividere con altri. È quindi possibile utilizzare lo
strumento Comprimi clip multimediali per ridurre le dimensioni degli elementi multimediali
contenuti nella presentazione, facilitandone in tal modo la condivisione. Puoi anche inserire
video o audio dai tuoi file come collegamento e tagliare l'oggetto collegato.

Cosa accade quindi alle parti tagliate o compresse del contenuto multimediale e in che modo
ciò influisce sui file multimediali originali?

• Qualsiasi azione eseguita sui contenuti multimediali incorporati o collegati inseriti dai file
incide solo sulla copia di tali contenuti residente nella presentazione, mentre il file
multimediale originale salvato nel computer non viene modificato.

• Quando si taglia contenuto video o audio, le aree tagliate vengono mantenute automa-
ticamente, in modo che sia possibile annullare il ritaglio o modificare le sezioni tagliate
secondo le esigenze.

• Quando si utilizza Comprimi clip multimediali, se le dimensioni del file di un video


tagliato sono inferiori rispetto alla versione compressa del video completo, lo strumento
rimuove le aree tagliate dalla presentazione.

• Se si esegue Controllo documento e si seleziona l'opzione per rimuovere le proprietà del


documento e le informazioni personali, le aree tagliate verranno rimosse da tutti
i contenuti multimediali inclusi nella presentazione.

Nota: se sei uno sviluppatore VBA per PowerPoint e desideri rimuovere automaticamente le
aree tagliate dai contenuti multimediali inclusi nelle presentazioni, puoi utilizzare il metodo
Ricampionamento.

46
Recupero di presentazioni non salvate e di versioni salvate
automaticamente

Se si chiude inavvertitamente una presentazione senza salvarla, PowerPoint 2010 salva


automaticamente una copia del lavoro. Come forse hai già appreso nelle pagine precedenti, con
le nuove estensioni di salvataggio automatico potrai recuperare con facilità le presentazioni,
persino quelle che non hai salvato nemmeno una volta. Approfitta dei suggerimenti riportati di
seguito per sfruttare al meglio questi straordinari strumenti utili per risparmiare tempo:

• Se stai lavorando in una presentazione salvata in precedenza, puoi accedere alle ultime
cinque versioni salvate automaticamente senza uscire da PowerPoint. In questo modo,
se elimini inavvertitamente un contenuto che a una seconda riflessione ti sembra
necessario, dovresti essere in grado di recuperarlo da una versione precedente. 18
 
Per accedere alle versioni salvate automaticamente disponibili, fai clic sulla scheda File per aprire
la visualizzazione Backstage. Le versioni disponibili sono elencate nella sezione Versioni della
scheda Informazioni.

• Per impostazione predefinita, se si chiude un file senza salvarlo, in PowerPoint 2010


viene salvata automaticamente l'ultima versione salvata automaticamente del file.
 
Per disattivare questa impostazione, nella visualizzazione Backstage fai clic su Opzioni. Nella
scheda Salva della finestra di dialogo Opzioni di PowerPoint individua l'impostazione Mantieni
l'ultima versione salvata automaticamente se si chiude senza salvare.

Nota: le versioni salvate automaticamente vengono archiviate nello stesso percorso dei file di
salvataggio automatico, ovvero nella scheda Salva di Opzioni di PowerPoint.

• Puoi recuperare tutte le presentazioni non salvate disponibili, ovvero i file che non hai
mai salvato in precedenza, da un'unica pratica posizione.

Nella scheda Informazioni della visualizzazione Backstage fai clic su Gestisci versioni, quindi
seleziona Ripristina presentazioni non salvate. In alternativa, nella parte inferiore della scheda
Recente nella visualizzazione Backstage fai clic su Ripristina presentazioni non salvate. Verrà
visualizzata una finestra di dialogo contenente la cartella File non salvati con le presentazioni
non salvate disponibili.

                                                            
18
La possibilità di ripristinare il contenuto di una versione salvata automaticamente è limitata a cinque versioni e richiede
l'impostazione delle opzioni Salva informazioni di salvataggio automatico e Mantieni l'ultima versione salvata automaticamente se si
chiude senza salvare. Per accedere a queste opzioni, fai clic su Opzioni nella visualizzazione Backstage, quindi scegli Salva.

47
• I file contenuti nella cartella File non salvati vengono eliminati automaticamente dopo
quattro giorni.

Se hai bisogno di utilizzare un computer condiviso o pubblico, ad esempio in un Internet cafè


o in un laboratorio scolastico, puoi evitare facilmente che le presentazioni non salvate vengano
conservate. Devi semplicemente creare una nuova presentazione (CTRL+N) ma non salvarla,
quindi nella scheda Informazioni della visualizzazione Backstage fai clic su Gestisci versioni
e infine su Elimina tutte le presentazioni non salvate.

Nota: l'opzione Elimina tutte le presentazioni non salvate è disponibile solo in presenza di un file
mai salvato in precedenza. Se si visualizzano le opzioni di Gestisci versioni relative a un file
salvato, l'opzione Elimina tutte le presentazioni non salvate non è disponibile.

Personalizzazione della barra multifunzione

Personalizzare l'esperienza utente di PowerPoint 2010 non è mai stato così facile: puoi
aggiungere tuoi gruppi in tutte le schede predefinite della barra multifunzione oppure creare
schede personalizzate.

• Per personalizzare la barra multifunzione, fai clic sulla scheda File per aprire la
visualizzazione Backstage. Fai clic su Opzioni, quindi scegli Personalizzazione barra
multifunzione. Da questa posizione puoi personalizzare le schede includendo i comandi
preferiti di qualsiasi scheda incorporata, aggiungere comandi non visualizzati nella barra
multifunzione o addirittura aggiungere macro personali.

Oltre alle schede presenti nella barra multifunzione, puoi personalizzare anche le schede
contestuali, ovvero le schede strumenti che vengono visualizzate quando si utilizzano tipi di
contenuto specifici quali immagini o tabelle. Per accedere a queste schede aggiuntive durante la
personalizzazione della barra multifunzione, seleziona Schede strumenti nell'elenco
Personalizza barra multifunzione, come illustrato nell'immagine seguente.

48
Figura 36: per non
visualizzare nella
barra multifunzione
una o più schede
elencate nella
finestra di dialogo,
deseleziona le
caselle di controllo
corrispondenti.

• Per iniziare a personalizzare la barra multifunzione, basta selezionare la scheda


prima della quale desideri posizionare la nuova scheda personalizzata e fare clic su
Nuova scheda. In alternativa, puoi espandere una scheda per visualizzarne i gruppi,
selezionare il gruppo dopo il quale desideri posizionare un gruppo personalizzato,
quindi fare clic su Nuovo gruppo. A questo punto puoi aggiungere i comandi partendo
dal lato sinistro della finestra di dialogo.

Se desideri condividere la barra multifunzione personalizzata con altri utenti di PowerPoint 2010,
è disponibile l'opzione Importa/Esporta che si trova nella parte inferiore della finestra di dialogo.
Esporta le impostazioni della barra multifunzione personalizzata e condividi il file esportato in
modo da permettere agli altri utenti di importare le tue impostazioni nei propri PC.

Personalizzazione delle presentazioni e risparmio di tempo


con Office Open XML

Con le nuove straordinarie caratteristiche di PowerPoint 2010 e Office 2010 potrai creare le
presentazioni che hai sempre desiderato senza uscire dai programmi di Office 2010. Se però sei
un utente esperto e desideri conoscere tutte le potenzialità di elaborazione del contenuto creato
con Office 2010, continua a leggere per scoprire che cosa si nasconde sotto le presentazioni.

49
Inizialmente introdotti in Office 2007, i formati Office Open XML costituiscono lo standard per
i documenti di Office 2010, ovvero PowerPoint, Word ed Excel. Una quantità considerevole delle
straordinarie funzionalità disponibili in Office 2010 sono realizzate con il linguaggio Office Open
XML, ad esempio i temi di Office, la grafica SmartArt e la barra multifunzione. Se sei un utente
esperto di Microsoft Office potrà sorprenderti scoprire quanto tempo riuscirai a risparmiare
e che tipo di personalizzazioni sarai in grado di eseguire, quando inizierai a esplorare
Office Open XML.

Non è necessario essere uno sviluppatore professionista per apprendere e utilizzare le nozioni di
base di Office Open XML. Considera, ad esempio, i seguenti aspetti:

• Se hai già personalizzato temi di Office e vuoi imparare a creare da zero un tema
completamente personalizzato, contenente, tra gli altri, effetti personalizzati, prova lo
strumento Theme Builder.

Attualmente disponibile in versione beta, lo strumento Theme Builder è stato creato dal team
Office di Microsoft. Questo strumento effettua la scrittura automatica di Open XML fornendo
un'interfaccia da cui è possibile creare effetti di tema personalizzati. Nel menu Help di Theme
Builder è inoltre disponibile una dettagliata guida per la creazione di temi e documentazione
SDK con istruzioni approfondite e procedure consigliate per la creazione di temi personalizzati.

Theme Builder è disponibile per il download dal sito Web Microsoft Connect.

• Con poche nozioni di base di Office Open XML sarai in grado di personalizzare la
formattazione e risparmiare tempo in molte attività. Considera i seguenti esempi:

• Utilizzi la caratteristica Cambia forma per convertire in ovali i rettangoli presenti in un


elemento grafico SmartArt. Il risultato è buono e ti soddisfa il più delle volte. Tuttavia,
aggiungendo una nuova forma, ottieni ancora un rettangolo. Vorresti modificare
la forma nel layout SmartArt per imporne l'utilizzo a chiunque modifichi l'immagine?
In Office Open XML puoi farlo con una semplice operazione di ricerca e sostituzione.

• Stai per inviare tramite e-mail la tua presentazione 10 minuti prima della scadenza,
quando vieni a sapere che il cliente ha cambiato il logo la settimana precedente.
Il logo compare decine di volte nella presentazione e il tempo stringe. Non sarebbe
bello se potessi incollare il nuovo logo una sola volta demandando a PowerPoint
l'incarico di posizionarlo dove necessario, senza alterare la formattazione e il
posizionamento? Una volta appresa la struttura Office Open XML di base delle
presentazioni di PowerPoint 2010, potrai farlo senza bisogno di scrivere una sola
parola di codice Office Open XML.

50
• Stai creando un nuovo modello di PowerPoint 2010 da condividere con altri e ti
piacerebbe creare una barra multifunzione appositamente dedicata. Come sai, in
Office 2010 è possibile personalizzare la barra multifunzione per ogni applicazione,
ma come puoi ottenere lo stesso risultato per un solo modello? Con Office Open
XML è semplice.

Gli esempi appena illustrati sono solo alcune delle molteplici attività che gli utenti esperti di
Office 2010 possono eseguire facilmente con il formato Office Open XML di base. Le risorse
riportate di seguito forniscono un'introduzione all'uso di Office Open XML e illustrano i passaggi
necessari per svolgere le attività.

Nota: le risorse seguenti sono state realizzate per Office 2007, ma sono valide anche per le attività
illustrate nella presente guida per Office 2010.

• Office Open XML I: Exploring the Open XML File Formats

• Office Open XML II: Editing documents in the XML

• A Guide to Customizing the Office 2007 Ribbon

• Using Office Open XML to Customize Document Formatting in the 2007 Office System

• Getting More from Document Themes in the 2007 Office System with Office Open XML
(per gli utenti che non hanno esperienza di temi e Open XML, questo articolo è propedeutico
a quello successivo)

• Creating document themes with the Office Open XML Formats

• Using Office Open XML to Save Time Without Writing Code

51
Caratteristiche di PowerPoint 2010
e relativa posizione
È una grande idea

Caratteristiche Dove si trova


e vantaggi

Novità! Inserimento di video • Per inserire un video da file, nel gruppo


da file Elementi multimediali della scheda Inserisci
fare clic su Video e quindi su Video da file.

Novità! Editing e • Selezionare un video nella presentazione.


formattazione In alternativa, per inserire un video da file, nel
di video gruppo Elementi multimediali della scheda
Inserisci fare clic su Video e quindi su Video
da file.
• Le schede Formato e Riproduzione di
Strumenti video vengono visualizzate
automaticamente quando si seleziona un video.
• Nella scheda Formato di Strumenti video sono
disponibili Frame poster, Stili video ed Effetti
video. Nella scheda Riproduzione di Strumenti
video sono disponibili Taglia, Dissolvenza,
Segnalibri e altri strumenti.

Novità! Editing di audio • Selezionare un oggetto audio nella


presentazione. Le schede Formato e
Riproduzione di Strumenti audio vengono
visualizzate automaticamente quando si
seleziona un oggetto audio.
• Nella scheda Riproduzione di Strumenti audio
sono disponibili Taglia, Segnalibri e Dissolvenza.

Migliorati! Controlli audio • Con la diapositiva contenente l'oggetto audio


e video o video attiva, aprire la presentazione in visua-
lizzazione Presentazione. Posizionare quindi il
puntatore del mouse per visualizzare e utilizzare
i controlli.

52
Caratteristiche Dove si trova
e vantaggi

Novità! Comprimi clip • Fare clic sulla scheda File per aprire la visualiz-
multimediali zazione Backstage. Fare clic su Informazioni
e quindi su Comprimi clip multimediali.
Nota: questa caratteristica viene visualizzata solo quando
la presentazione contiene file multimediali applicabili.

Novità! Ottimizza • Fare clic sulla scheda File per aprire la


compatibilità clip visualizzazione Backstage. Fare clic su
multimediali informazioni e quindi su Ottimizza compatibilità.
Nota: questa caratteristica viene visualizzata solo quando
la presentazione contiene file multimediali applicabili.

Migliorati! Formati multimediali • Nel gruppo Elementi multimediali della scheda


aggiuntivi Inserisci sono disponibili le opzioni per inserire
formati audio o video.
Nota: è possibile inserire un set di formati audio e video
di base, ad esempio WMV, WMA e MP3. I formati di
base supportati per impostazione predefinita variano in
base al sistema operativo. Quando si installano codec
DirectShow forniti da terze parti (costi a carico dell'utente),
PowerPoint 2010 supporta formati aggiuntivi quali DivX,
MOV e H. 264.

Novità! Inserisci video da • Nel gruppo Elementi multimediali della scheda


sito Web Inserisci fare clic su Video e quindi su Video da
sito Web.
Nota: per la riproduzione di video collegati da un sito
Web è necessaria una connessione Internet.

Novità e Modifica delle • Selezionare un'immagine nella presentazione.


Miglioramenti! immagini In alternativa, nel gruppo Immagini della scheda
Inserisci fare clic su Immagine per inserire una
nuova immagine.

• La scheda Formato di Strumenti immagine


viene visualizzata automaticamente quando si
seleziona un'immagine.
• Nel gruppo Regola della scheda Formato di
Strumenti immagine sono disponibili gli
strumenti Effetti artistici, Rimuovi sfondo,
Correzioni e Colore. Nel gruppo Dimensioni
della stessa scheda individuare lo strumento
Ritaglia.
53
Caratteristiche Dove si trova
e vantaggi

Migliorate! Transizioni diapositiva • Nel gruppo Transizione alla diapositiva della


scheda Transizioni posizionare il puntatore del
mouse su una transizione presente nella
raccolta per visualizzare un'anteprima oppure
fare clic su una transizione per applicarla alle
diapositive selezionate.

Migliorate! Animazioni • Selezionare un oggetto da animare. Nel


gruppo Animazioni della scheda Animazioni
posizionare quindi il puntatore del mouse
su un'opzione nella raccolta Animazioni per
visualizzare un'anteprima oppure fare clic su
un'opzione per applicarla. In alternativa, fare
clic su Aggiungi animazione per visualizzare
un'anteprima e applicare ulteriori opzioni.

Novità! Copia animazione • Selezionare un oggetto che contiene un set


di animazioni personalizzate che si desidera
copiare.
• Nel gruppo Animazione personalizzata della
scheda Animazioni fare clic su Copia
animazione. Selezionare quindi l'oggetto a cui
si desidera applicare l'animazione copiata.

Novità! Sezioni della • Nel gruppo Diapositive della scheda Home


presentazione fare clic su Sezione.

Novità! Supporto per più • Questa caratteristica è disponibile automatica-


finestre (SDI) mente. Ad esempio, con più di una presenta-
zione aperta, nel gruppo Finestra della scheda
Visualizza fare clic su Disponi tutto.

54
Caratteristiche Dove si trova
e vantaggi

Novità! Incolla con • Per incollare del contenuto, fare clic nel punto
Anteprima dinamica desiderato nella presentazione.
• Nel gruppo Appunti della scheda Home fare
clic sulla freccia sotto il pulsante Incolla per
visualizzare le opzioni disponibili. In alternativa,
fare clic con il pulsante destro del mouse in
corrispondenza del punto di inserimento per
visualizzare le opzioni Incolla. Posizionare
quindi il puntatore del mouse su una singola
opzione per visualizzarne in anteprima i risultati
e fare clic sull'opzione preferita.

Novità! Recupero di versioni • Fare clic sulla scheda File per aprire la
non salvate visualizzazione Backstage. Visualizzare le
versioni salvate automaticamente disponibili
nella sezione Versioni della scheda
Informazioni oppure fare clic su Gestisci
versioni per accedere a Ripristina
presentazioni non salvate.

Novità! Note collegate • Aprire o salvare una nuova presentazione di


PowerPoint 2010, quindi nel gruppo OneNote
della scheda Revisione fare clic su Note
collegate.

Temi di Office • Nel gruppo Temi della scheda Progettazione


aggiuntivi sono disponibili tutti i temi di Office predefiniti,
nonché una selezione dei temi disponibili su
Office.com.

Migliorata! Grafica SmartArt • Nel gruppo Illustrazioni della scheda Inserisci


aggiuntiva fare clic su SmartArt.
• Le schede Progettazione e Formato di
Strumenti SmartArt vengono visualizzate
automaticamente quando si posiziona il punto
di inserimento su un elemento grafico SmartArt.

Novità! Inserisci schermata • Nel gruppo Immagini della scheda Inserisci


fare clic su Schermata.

55
Caratteristiche Dove si trova
e vantaggi

Novità! Equazioni • Nel gruppo Simboli della scheda Inserisci fare


clic su Equazione.
Nota: se il punto di inserimento si trova all'interno di
una casella di testo quando si inserisce un'equazione,
questa verrà aggiunta alla casella di testo attiva.
Diversamente, l'equazione verrà inserita in una propria
casella di testo.

Novità! Guide intelligenti • Trascinare una forma, una casella di testo


personalizzata, un'immagine o un oggetto
multimediale sulla diapositiva lungo il piano di
un'altra: le guide vengono visualizzate automa-
ticamente quando i tipi di oggetti applicabili, ad
eccezione di quelli contenuti nei segnaposto,
sono allineati esattamente al centro o quando
i bordi delle forme si toccano.

Novità! Strumento Forma • Le azioni forma personalizzate possono essere


aggiunte alla barra di accesso rapido oppure a
un gruppo o una scheda personalizzata sulla
barra multifunzione.
• Fare clic sulla scheda File per aprire la
visualizzazione Backstage e quindi fare clic su
Personalizzazione barra multifunzione o su
Personalizza barra di accesso rapido.
Nell'elenco Scegli comandi da selezionare
Tutti i comandi e quindi individuare i comandi
Combinazione forme, Intersezione forme,
Sottrazione forme e Unione forme.

Migliorata! Stampa di note • Fare clic sulla scheda File per aprire la visua-
lizzazione Backstage, quindi fare clic su Stampa.
In Impostazioni fare clic su Diapositive a
pagina intera e quindi nelle opzioni Layout di
stampa fare clic su Pagine note.

Novità! Visualizzazione di • Nel gruppo Visualizzazioni presentazione


lettura della scheda Visualizza fare clic su
Visualizzazione di lettura.

56
Caratteristiche Dove si trova
e vantaggi

Migliorato! Input penna • Per attivare l'input penna, spostare lo stilo nel
raggio d'azione di un dispositivo di tipo
tavoletta grafica, ad esempio un Tablet PC. In
alternativa, nella scheda Revisione fare clic su
Attiva input penna. La scheda Penne di
Strumenti input penna verrà visualizzata
automaticamente.

Novità! Suggerimenti di • Fare clic sulla scheda File per aprire la


progettazione visualizzazione Backstage, selezionare quindi
Nuovo. Fare clic su Modelli di esempio e
quindi selezionare Five Rules.

Migliorata! Barra multifunzione • La barra multifunzione si trova nella parte


superiore della schermata.
• Per personalizzare la barra multifunzione,
nella visualizzazione Backstage fare clic su
Opzioni, quindi scegliere Personalizzazione
barra multifunzione.

Novità! Visualizzazione • Fare clic sulla scheda File, che viene visualizzata
Backstage a sinistra della scheda Home sulla barra
multifunzione, per aprire la visualizzazione
Backstage.

57
Collaborazione più efficace

Caratteristiche Dove si trova


e vantaggi

Novità! Trasmissione • Nel gruppo Avvia presentazione della scheda


presentazione Presentazione fare clic su Trasmissione
presentazione.

Novità! Crea video • Fare clic sulla scheda File per aprire la visua-
lizzazione Backstage. Fare clic su Salva e invia
e quindi su Crea video.

Novità! Creazione condivisa • Per visualizzare questa caratteristica, salvare


la presentazione in un sito di SharePoint
Foundation 2010 o in una cartella di Windows
Live SkyDrive e chiedere a un altro utente di
aprire la presentazione per la modifica mentre
si è ancora al suo interno.
• Nel riquadro Diapositive è possibile vedere
quali diapositive della presentazione vengono
attualmente modificate da altri utenti. È inoltre
possibile visualizzare un elenco degli altri
autori nella scheda Informazioni in
visualizzazione Backstage o nella barra di stato
nella parte inferiore della schermata.
Nota: questa caratteristica sarà disponibile per l'utilizzo
tramite Windows Live a partire dalla seconda metà
del 2010.

Migliorate! Comunicazioni • Quando sono disponibili le informazioni sulla


semplificate presenza online di altri autori, selezionare il
nome della persona desiderata per visualizzare
la relativa scheda contatto da cui è possibile
avviare una conversazione.
Nota: per la messaggistica istantanea e le informazioni
sulla presenza è necessario Office Communications
Server 2007 R2 con Office Communicator 2007 R2,
Windows Live Messenger o un'altra applicazione di
messaggistica istantanea che supporta IMessenger. Per
le chiamate vocali è necessario Office Communications
Server 2007 R2 con Office Communicator 2007 R2 o
un'applicazione di messaggistica istantanea che
supporta IMessengerAdvanced.

58
Caratteristiche Dove si trova
e vantaggi

Novità! Confronta e unisci • Nel gruppo Confronta della scheda Revisione


fare clic su Confronta.

Migliorato! Registra • Nel gruppo Imposta della scheda


presentazione Presentazione fare clic su Registra
presentazione.

Novità! Documenti attendibili Per gestire documenti attendibili:


• Fare clic sulla scheda File per aprire la
visualizzazione Backstage, quindi fare clic su
Opzioni. Nella finestra di dialogo Opzioni di
PowerPoint fare clic su Centro protezione e
quindi su Impostazioni Centro protezione.
Nella finestra di dialogo Centro protezione
fare clic su Documenti attendibili.

Per aggiungere un documento attendibile:


• Quando si apre una presentazione con
contenuto attivo, ad esempio macro, nella
barra dei messaggi fare clic su Abilita
contenuto.

Novità! Salvataggio come • Fare clic sulla scheda File per aprire la
presentazione in visualizzazione Backstage, quindi selezionare
immagini Salva e invia. Fare clic su Cambia tipo di file
e quindi selezionare Presentazione in
immagini di PowerPoint.

Novità! Condivisione tramite • Fare clic sulla scheda File per aprire la
Communicator "14" visualizzazione Backstage. Individuare le
opzioni Invia tramite messaggio immediato
e Condividi finestra documento nella scheda
Salva e invia.
Nota: la condivisione mediante Communicator "14"
richiede Communicator "14" e Communications Server
"14". Le versioni beta di questi prodotti saranno
disponibili a partire dalla seconda metà del 2010.

Migliorati! Strumenti per le lingue • Nel gruppo Lingua della scheda Revisione fare
clic su Lingua e quindi su Preferenze lingua.

Novità e Strumenti di • Nel gruppo Lingua della scheda Revisione fare


Miglioramenti! traduzione clic su Traduci.

59
Accesso al proprio lavoro da qualunque posizione

Caratteristiche Dove si trova


e vantaggi

Novità! Accesso alle • Visitare il sito Web all'indirizzo


presentazioni sul Web http://office.com/web-apps per informazioni
introduttive sull'utilizzo di Office Web Apps

Migliorato! PowerPoint • Office Mobile 2010 non è incluso nelle suite o


Mobile 2010 nelle applicazioni di Office 2010, né in Office
Web Apps. Verrà rilasciato nei telefoni
Windows phone (Windows Mobile 6.5 o
versioni successive) in contemporanea con la
commercializzazione di Microsoft Office 2010.

60
Versioni a confronto
† Caratteristica\vantaggio incluso  Caratteristica migliorata ; Caratteristica nuova

È una grande idea

Adattamento degli elementi multimediali al messaggio

2003 2007 2010

Integrazione di video
I video inseriti dai file vengono incorporati per
impostazione predefinita in PowerPoint 2010, ;
assicurando che la presentazione sia sempre
pronta per essere portata con sé.

Editing e formattazione di video


È possibile modificare e formattare i video inseriti
dai file direttamente dall'interno di PowerPoint,
;
ad esempio tagliare, impostare un'immagine di
anteprima, aggiungere segnalibri, dissolvenze,
effetti e altro.

Editing e formattazione di audio


È possibile modificare gli oggetti audio presenti
nelle diapositive direttamente dall'interno di
;
PowerPoint, ad esempio tagliare l'audio,
aggiungere dissolvenze e inserire segnalibri nei
punti principali.

Controlli audio e video


È possibile spostarsi in qualunque posizione
all'interno di video o audio inseriti dai propri file ;
mentre si presenta e si controlla il livello audio
durante la riproduzione di un video.

61
2003 2007 2010

Riproduzione di video come sfondo


È possibile posizionare un video dietro altri
oggetti in una diapositiva, oppure in un layout
;
diapositiva o uno schema diapositiva. Il video
rimarrà nella posizione in cui è stato inserito
durante la riproduzione.

Comprimi clip multimediali


I file multimediali incorporati possono essere
facilmente compressi per ridurne le dimensioni. È
;
possibile scegliere il livello della qualità di
compressione e annullare la compressione
precedente se il risultato non è soddisfacente.

Ottimizza compatibilità clip multimediali


È possibile ottimizzare la compatibilità dei file
audio e video incorporati nella presentazione per
;
migliorare l'esperienza di riproduzione quando la
presentazione viene eseguita in un altro
computer.

Inserisci video da sito Web


È possibile inserire nella presentazione i video ;
collegati caricati su un sito Web.

Modifica delle immagini


I nuovi effetti artistici di qualità professionale e
gli strumenti nuovi e migliorati di colorazione,
†  ;
correzione, ritaglio e rimozione sfondo
consentono di modificare le immagini con la
stessa precisione di un grafico professionista.

62
Creazione di presentazioni straordinarie

2003 2007 2010

Transizioni diapositiva
È possibile catturare l'attenzione del pubblico con
interessanti effetti speciali, ad esempio effetti 3D † † 
di alta qualità, che non hanno nulla da invidiare
agli effetti grafici visibili alla TV.

Animazioni
Accesso più facile alle animazioni e possibilità di
personalizzare e aggiungere movimenti realistici † † 
agli oggetti statici per dare un tocco di vivacità
alle presentazioni.

Copia animazione
Possibilità di formattare più animazioni nello
;
stesso semplice modo in cui si utilizza Copia
formato per formattare testo e oggetti.

Temi di Office aggiuntivi


È possibile selezionare una vasta gamma di temi
aggiuntivi di Office per applicare colori, tipi di
; †
carattere ed effetti di formattazione, nonché la
formattazione per schema diapositiva, layout e
sfondo, a tutta la presentazione con un solo clic.

Grafica SmartArt aggiuntiva


La grafica SmartArt è stata arricchita con
un'ampia varietà di nuovi elementi, tra cui nuovi
layout per organigrammi e diagrammi, che ; 
permettono di creare elementi grafici
professionali con la stessa facilità con cui si digita
un elenco puntato.

63
2003 2007 2010

Inserisci schermata
È possibile catturare le schermate di altre finestre
aperte direttamente da PowerPoint oppure ;
sceglierle da una raccolta di schermate disponibili
popolata automatica-mente dalle finestre aperte.

Equazioni
Possibilità di creare e visualizzare equazioni
;
matema-tiche con la vasta gamma di strumenti di
modifica a disposizione.

Guide intelligenti
Le nuove guide intelligenti vengono visualizzate
auto-maticamente mentre si trascina una forma ;
in prossimità di un'altra per indicare quando
l'allineamento è preciso.

Strumento Forma
Possibilità di creare facilmente forme
personalizzate con strumenti che consentono di ;
combinare, intersecare, sottrarre e unire due o
più forme selezionate.

Input penna
È possibile convertire le forme disegnate in forme
Office Art, salvare i tipi di penna preferiti per
†  
accedervi rapidamente e utilizzare gli strumenti di
disegno per rendere più facile il posizionamento
e la gestione degli oggetti input penna.

Suggerimenti di progettazione
Possibilità di ricevere suggerimenti creativi in un
modello di Duarte Design, a cui è stato conferito ;
l'Academy Award, per apprendere come produrre
presentazioni accattivanti con PowerPoint 2010.

64
Accesso semplificato agli strumenti giusti al momento opportuno

2003 2007 2010

Barra multifunzione
L'interfaccia avanzata della barra multifunzione
semplifica l'individuazione dei comandi necessari.
In PowerPoint 2010 è possibile personalizzare ; 
le schede predefinite o creare schede
personalizzate per utilizzare l'applicazione in base
al proprio modo di lavorare.

Visualizzazione Backstage
Una posizione centralizzata, intuitiva e integrata
;
per tutte le attività di gestione della
presentazione.

Meno tempo, meno fatica

2003 2007 2010

Supporto per più finestre (SDI)


Ogni presentazione aperta viene visualizzata
in una finestra distinta, consentendo di ;
visualizzare e modificare più presentazioni
indipendentemente.

Sezioni della presentazione


È facile organizzare le diapositive e spostarsi
;
dall'una all'altra, dividendo la presentazione in
sezioni logiche.

Incolla con Anteprima dinamica


Prima di incollare del contenuto, è possibile
visualizzarne in anteprima il risultato, ;
risparmiando tempo e ottenendo risultati
migliori.

65
2003 2007 2010

Stampa di note
È possibile stampare in modo rapido e semplice
† † 
più pagine di note della presentazione da
condividere con altri.

Visualizzazione di lettura
La nuova visualizzazione di lettura consente di
;
visualizzare la presentazione senza nascondere la
barra delle applicazioni di Windows.

Note collegate di OneNote


È possibile prendere appunti in OneNote 2010 e
;
collegarli automaticamente alla posizione attiva
nella presentazione di PowerPoint 2010.

Recupero di versioni non salvate


È possibile recuperare automaticamente i file ;
chiusi inavvertitamente senza salvarli. 19

                                                            
19
La caratteristica di recupero di versioni non salvate si riferisce a versioni bozza, create per file che non sono mai stati salvati,
e a versioni salvate automaticamente create per file salvati in precedenza. Il salvataggio automatico di file dopo la chiusura
imprevista di una sessione di PowerPoint è una funzionalità distinta che era presente nelle versioni precedenti del programma ed è
tuttora disponibile in PowerPoint 2010.

66
Collaborazione più efficace

Un nuovo modo di collaborare alle presentazioni

2003 2007 2010

Trasmissione presentazione
Consente di trasmettere istantaneamente le
diapositive a utenti remoti, che potranno
;
visualizzare la presentazione online anche se non
dispongono di una copia di PowerPoint installata
nel computer.

Crea video
La creazione di un video consente di condividere
;
praticamente con chiunque una versione di
qualità elevata della presentazione.

Creazione condivisa
Possibilità di lavorare alla stessa presentazione ;
con altri utenti modificandola in contemporanea.

Comunicazioni semplificate
Avvio di una conversazione istantanea con altri
;
utenti che stanno modificando lo stesso file,
direttamente da PowerPoint.

Confronta e unisci
Confronto rapido di più versioni della
;
presentazione e combinazione delle modifiche in
un unico file di presentazione.

67
2003 2007 2010

Condividi finestra presentazione


È possibile avviare una sessione condivisa con
appena un paio di clic. In questo modo i colleghi
;
potranno visualizzare chiaramente l'applicazione
e conoscere in tempo reale le modifiche
20
apportate.

Invia tramite messaggio immediato


Possibilità di inviare la presentazione tramite un
;
mes-saggio istantaneo direttamente da
PowerPoint 2010.20

Registra presentazione
Potenti funzioni di registrazione consentono di
registrare commenti audio, puntatori laser e † † 
intervalli animazione per riprodurli durante la
presentazione.

Visualizzazione protetta
Le presentazioni ricevute per posta elettronica o
scaricate dal Web si aprono automaticamente in
;
Visualizzazione protetta, permettendo di
assumere decisioni più consapevoli prima di
esporre il computer a potenziali vulnerabilità.

Verifica accessibilità
Questa nuova caratteristica controlla la
presentazione alla ricerca di contenuto che
potrebbe risultare di difficile lettura per le ;
persone disabili, fornendo spiegazioni con
istruzioni dettagliate su come correggere i
problemi riscontrati.

                                                            
20
Richiede Microsoft Communicator "14" e Microsoft Communications Server "14".

68
2003 2007 2010

Impostazioni di blocco dei file


È possibile scegliere tra un'ampia gamma di tipi
di file che potrebbero includere contenuti attivi e
; 
impostare PowerPoint in modo da impedire
l'apertura o il salvataggio di tali tipi di file o in
modo da aprirli solo in Visualizzazione protetta. 21

Documenti attendibili
È possibile impostare PowerPoint in modo che
riconosca come attendibili determinati
documenti che includono contenuti attivi, ad ;
esempio macro, affinché non venga visualizzato
un avviso di sicurezza ogni volta che si apre lo
stesso file.

Salvataggio come presentazione in immagini


Possibilità di creare una copia della presentazione ;
salvando ogni diapositiva come immagine.

Strumenti di traduzione
Gli strumenti di traduzione su richiesta e Mini-
† † 
traduttore consentono di utilizzare facilmente
varie lingue.

Strumenti per le lingue


PowerPoint 2010 consente di impostare
facilmente lingue diverse per la modifica dei † † 
documenti, l'interfaccia utente, la Guida e le
descrizioni comandi.

                                                            
21
La possibilità di modificare le impostazioni del blocco dei file dall'interno dell'applicazione è una nuova caratteristica di
PowerPoint 2010. In PowerPoint 2007 era stata aggiunta una funzionalità incorporata di blocco dei file, disponibile tramite patch in
PowerPoint 2003, che era possibile modificare solo nel Registro di sistema di Windows.

69
Accesso al proprio lavoro da qualunque posizione

Produttivi ovunque e in qualunque momento

2003 2007 2010

PowerPoint Web App


È possibile visualizzare le presentazioni di
PowerPoint e apportarvi leggere modifiche da
qualsiasi computer che disponga di un Web
;
browser, ad esempio eseguire una presentazione,
modificare le note diapositiva e utilizzare parte
degli stessi strumenti di formattazione e modifica
disponibili in PowerPoint.

PowerPoint Mobile 2010


Versione leggera di PowerPoint progettata ;  
apposita-mente per gli smartphone.
(Office (Office (Office
Mobile 5.0) Mobile 6.1) Mobile 2010)

70
Domande frequenti
Informazioni su Microsoft PowerPoint 2010
1. Cos'è PowerPoint 2010?
2. Come posso utilizzare PowerPoint 2010?
3. Quali sono alcuni dei principali aggiornamenti di PowerPoint 2010 rispetto alle versioni precedenti?
Requisiti di sistema e compatibilità di PowerPoint 2010
1. Per l'esecuzione di PowerPoint 2010 sono necessari requisiti di sistema particolari?
2. È possibile aprire versioni precedenti di presentazioni di PowerPoint in PowerPoint 2010?
3. È possibile aprire presentazioni di PowerPoint 2010 in versioni precedenti di PowerPoint?
4. Sono necessari altri prodotti per utilizzare le caratteristiche di PowerPoint 2010?
5. Quali browser sono supportati per PowerPoint Web App?
Utilizzo di PowerPoint 2010
1. Sono disponibili risorse e materiali di formazione Microsoft gratuiti per PowerPoint 2010?
2. Posso personalizzare PowerPoint 2010 in base alle mie preferenze di utilizzo del prodotto?
3. Posso accedere alle mie presentazioni quando sono lontano dal computer principale?
4. Come posso accedere alle presentazioni di PowerPoint 2010 da un Web browser?
5. Quali attività posso svolgere con le presentazioni di PowerPoint 2010 in PowerPoint Web App?
6. Come posso modificare le presentazioni di PowerPoint 2010 dal telefono?
7. Quali attività posso svolgere con le presentazioni di PowerPoint 2010 in PowerPoint Mobile 2010?
Acquisto di PowerPoint 2010
1. In quali edizioni di Microsoft Office 2010 sarà incluso PowerPoint 2010?
2. Sarà possibile acquistare PowerPoint 2010 come applicazione autonoma?
3. Quando sarà possibile acquistare Office 2010?
4. Posso provare le caratteristiche di PowerPoint 2010 prima di acquistarlo?
5. È disponibile una versione Macintosh di PowerPoint 2010?
6. È previsto un costo per l'utilizzo di PowerPoint Web App?
7. Quando sarà disponibile Office Mobile 2010 e come è possibile ottenerlo?
Domande su caratteristiche specifiche di PowerPoint 2010
1. Che cos'è la creazione condivisa in PowerPoint 2010 e quali vantaggi offre?
2. Quali applicazioni di Office 2010 supportano la creazione condivisa?
3. Quali sono i requisiti per l'utilizzo della creazione condivisa in PowerPoint 2010?
4. In che modo la caratteristica di creazione condivisa disponibile in PowerPoint 2010 consente
di evitare conflitti di modifica?
5. In che modo vengono riprodotte le caratteristiche audio e video della mia presentazione quando
utilizzo Trasmissione presentazione?
6. Le versioni bozza delle presentazioni recuperate vengono archiviate nel computer?
7. Quali formati audio e video sono supportati in PowerPoint 2010?
8. Cosa accade al file video originale quando inserisco un video dai miei file?
9. Cosa accade agli effetti audio e video incorporati nella presentazione quando utilizzo
Comprimi clip multimediali?
71
Informazioni su Microsoft PowerPoint 2010
1. Cos'è PowerPoint 2010?

PowerPoint 2010 è la versione più dinamica e intuitiva dell'applicazione software di


presentazione nota in tutto il mondo. Progettata per offrire strumenti per la creazione di
presentazioni potenti e flessibili per soddisfare le tue esigenze, PowerPoint 2010 rende
ancora più facile la creazione di presentazioni di grande impatto. Puoi personalizzare e
gestire contenuti multimediali come un professionista esperto, incorporare effetti
straordinari e condividere facilmente le presentazioni con altri. Questa versione di
PowerPoint semplifica oltre ogni immaginazione la collaborazione con altri utenti alla
realizzazione di presentazioni e offre la possibilità di lavorare ovunque ci si trovi e in
qualsiasi momento.

2. Come posso utilizzare PowerPoint 2010?

PowerPoint 2010 consente di creare presentazioni in grado di esprimere al meglio le tue


idee. Che sia necessario creare una semplice presentazione per una riunione interna
o preparare la presentazione più importante della tua carriera, prova la varietà di
strumenti disponibili tra cui editing di video e immagini di qualità professionale, animazioni
e transizioni di livello cinematografico, un'ampia gamma di temi personalizzabili che
possono essere applicati con un clic e strumenti che consentono di creare immagini grafiche
accattivanti con la stessa facilità con cui si digita un elenco puntato. Puoi inoltre utilizzare
PowerPoint 2010 per condividere le tue presentazioni con altri utenti in tutta semplicità, ad
esempio trasmettendo la presentazione istantaneamente a utenti remoti o modificando una
presentazione in contemporanea con altri membri del team.

3. Quali sono alcuni dei principali aggiornamenti di PowerPoint 2010 rispetto alle
versioni precedenti?

Consulta PowerPoint 2010: in breve.

72
Requisiti di sistema e compatibilità di PowerPoint 2010
1. Per l'esecuzione di PowerPoint 2010 sono necessari requisiti di sistema particolari?

Office 2010 è stato progettato per ottimizzare le prestazioni dei prodotti hardware già
in uso e per consentire allo stesso tempo di usufruire di innovazioni hardware future,
ad esempio chip a 64 bit, schede grafiche avanzate, processori multicore e dispositivi
con form factor alternativi.

Di seguito sono indicati i requisiti di sistema minimi per Microsoft Office Professional
Plus 2010:

Processore Processore da 500 MHz. Processore da 1 GHz necessario per Outlook con Business
Contact Manager.
Memoria 256 MB di RAM. Consigliati 512 MB per caratteristiche grafiche, Ricerca immediata
di Outlook, Outlook con Business Contact Manager, Communicator e alcune funzionalità
avanzate.
Disco rigido 3 GB di spazio disponibile.
Schermo Monitor con risoluzione 1024 x 768 o superiore.
Sistema Windows XP con Service Pack 3 (SP3) (solo a 32 bit) o Windows Vista® con SP1, Windows
operativo 7, Windows Server® 2003 R2 con MSXML 6.0, Windows Server 2008 o versione successiva
a 32 o 64 bit.
Scheda grafica L'accelerazione grafica hardware richiede una scheda grafica DirectX® 9.0c con 64 MB
di memoria video o superiore.
Requisiti • Alcune funzionalità avanzate richiedono connettività a Microsoft Exchange Server 2010,
aggiuntivi Microsoft SharePoint® Server 2010, Microsoft Office Communications Server 2007 R2
e/o Microsoft SharePoint Foundation 2010.
• Alcune caratteristiche richiedono Windows Search 4.0.
• La funzionalità Internet richiede una connessione Internet.
• Alcune funzionalità online richiedono un Windows Live ID.
• Alcune funzionalità richiedono Internet Explorer 6 (IE 6) o versione successiva, solo
browser a 32 bit.
• La visualizzazione della trasmissione di una presentazione di PowerPoint richiede uno
dei seguenti browser: Internet Explorer 7 o versione successiva per Windows; Safari 4
o versione successiva per Mac; Firefox 3.5 o versione successiva per Windows, Mac o
Linux.
• Alcune caratteristiche di OneNote richiedono Windows Desktop Search 3.0, Windows
Media® Player 9, Microsoft ActiveSync® 4.1, microfono, dispositivo di output audio,
dispositivo di registrazione video, fotocamera digitale compatibile TWAIN o scanner. Il
driver della stampante Invia a OneNote e l'integrazione con Servizi di integrazione
applicativa richiedono Microsoft .NET Framework 3.5 e/o caratteristiche Windows XPS.
• Le funzionalità e la grafica del prodotto possono variare in base alla configurazione
del sistema. Alcune caratteristiche potrebbero richiedere hardware aggiuntivo
o avanzato o connettività server. Per ulteriori informazioni, visitare il sito
http://www.office.com/products.

73
Per informazioni sui requisiti di sistema per ogni famiglia di prodotti e applicazione
autonoma di Microsoft Office 2010, visitare il sito Office.com.

2. È possibile aprire versioni precedenti di presentazioni di PowerPoint in


PowerPoint 2010?

Sì, i file creati in PowerPoint 97 o versioni successive possono essere utilizzati in


PowerPoint 2010.

3. È possibile aprire presentazioni di PowerPoint 2010 in versioni precedenti di


PowerPoint?

Sì. Mediante un Compatibility Pack gratuito puoi aprire in PowerPoint 2002 o versioni
successive, presentazioni salvate nei formati di file predefiniti di PowerPoint 2010.
In PowerPoint 2010 è inoltre disponibile un'opzione che consente di salvare le presentazioni
nei formati di file utilizzati in PowerPoint 97-2003. 22

4. Sono necessari altri prodotti per utilizzare le caratteristiche di PowerPoint 2010?

Nessuno degli strumenti di creazione o formattazione di contenuti richiede l'utilizzo di altri


prodotti, tuttavia i nuovi strumenti di collaborazione seguenti presentano alcuni requisiti
aggiuntivi:

• Creazione condivisa e Trasmissione presentazione: è necessario SharePoint


Foundation 2010 (per uso aziendale) o un Windows Live ID gratuito (per uso personale).

• Verifica della disponibilità di altri autori che stanno utilizzando la presentazione


e comunicazione istantanea direttamente da PowerPoint 2010: per la messaggistica
istantanea e le informazioni sulla presenza è necessario Microsoft Office
Communications Server 2007 R2 con Microsoft Office Communicator 2007 R2, Windows
Live Messenger o un'altra applicazione di messaggistica istantanea che supporta
IMessenger. Per le chiamate vocali è necessario Office Communications Server 2007 R2
con Office Communicator 2007 R2 o un'applicazione di messaggistica istantanea che
supporta IMessengerAdvanced.

                                                            
22
Quando si salva una presentazione di PowerPoint 2010 nel formato PowerPoint 97-2003 o si modifica una presentazione di
PowerPoint 2010 in una versione precedente di PowerPoint, la disponibilità di alcune funzionalità nella presentazione sarà limitata.
Inoltre, alcuni elementi della presentazione (ad esempio la grafica SmartArt) vengono convertiti automaticamente in immagini
quando vengono aperti in versioni precedenti di PowerPoint, per mantenerne l'aspetto.

74
5. Quali browser sono supportati per PowerPoint Web App?

I browser supportati includono Windows Internet Explorer 7 o versione successiva per


Windows; Safari 4 o versione successiva per Mac; Firefox 3.5 o versione successiva per
Windows, Mac o Linux.

Utilizzo di PowerPoint 2010


1. Sono disponibili risorse e materiali di formazione Microsoft gratuiti per
PowerPoint 2010?

Sul sito Office.com sono disponibili numerose risorse "self-help", ad esempio corsi di
formazione, demo e risposte di colleghi ed esperti indipendenti, come i Microsoft Most
Valuable Professional (MVP), nelle community Microsoft Office.

2. Posso personalizzare PowerPoint 2010 in base alle mie preferenze di utilizzo del
prodotto?

Sono numerosi gli aspetti personalizzabili di PowerPoint 2010. Ad esempio, è possibile:

• Personalizzare le schede della barra multifunzione o creare schede personalizzate.


Fai clic sulla scheda File per aprire la visualizzazione Backstage, quindi fai clic su Opzioni
e infine su Personalizzazione barra multifunzione.

• Aggiungere i comandi utilizzati di frequente nella barra di accesso rapido. Fai clic
con il pulsante destro del mouse su un comando della barra multifunzione, quindi scegli
Aggiungi alla barra di accesso rapido.

• Impostare lingue diverse per la modifica dei documenti, l'interfaccia utente,


la Guida e le descrizioni comandi. Nel gruppo Lingua della scheda Revisione fai clic
su Lingua e quindi su Preferenze lingua.

• Impostare le proprie preferenze per una vasta gamma di comportamenti del


programma e delle presentazioni, dal funzionamento degli strumenti di
correzione e della caratteristica di correzione automatica, al funzionamento
delle presentazioni, alla modalità di visualizzazione e stampa del contenuto
della presentazione fino alle misure di protezione del sistema e delle presentazioni.
L'accesso a queste e molte altre impostazioni è disponibile tramite la finestra di dialogo
Opzioni di PowerPoint. Fai clic sulla scheda File per aprire la visualizzazione Backstage,
quindi su Opzioni.

75
• Impostare una lingua predefinita per la traduzione. Nel gruppo Lingua della scheda
Revisione fai clic su Traduci e quindi su Scegli lingua traduzione.

• Personalizzare e creare temi, modelli e contenuto riutilizzabile. È possibile


personalizzare la formattazione e il layout delle presentazioni e dei relativi contenuti,
a partire dalla personalizzazione e creazione di temi fino alla personalizzazione di modelli
predefiniti o alla creazione di nuovi, per ottenere facilmente presentazioni esclusive. Per
informazioni su queste caratteristiche, fai clic sul pulsante ? sul lato destro della barra
multifunzione in PowerPoint 2010 o visita il sito Office.com.

3. Posso accedere alle mie presentazioni quando sono lontano dal computer principale?

PowerPoint Web App consente di salvare le presentazioni online per poi accedervi,
visualizzarle, modificarle e condividerle da qualsiasi computer dotato di una connessione
Internet. Se utilizzi PowerPoint Mobile 2010, puoi inoltre accedere alle presentazioni
e modificarle da un telefono Windows phone. 23

4. Come posso accedere alle presentazioni di PowerPoint 2010 da un Web browser?

Puoi salvare le presentazioni in un sito di SharePoint 2010 o in una cartella di Windows


Live SkyDrive e quindi visualizzarle e modificarle tramite PowerPoint Web App.

5. Quali attività posso svolgere con le presentazioni di PowerPoint 2010 in


PowerPoint Web App?

È possibile ottenere una visualizzazione ad alta fedeltà delle presentazioni di PowerPoint


2010 e visualizzare o copiare contenuti delle note o eseguire la presentazione direttamente
dal visualizzatore di PowerPoint Web App. Nell'editor di PowerPoint Web App è possibile
utilizzare alcune delle caratteristiche di formattazione e modifica utilizzate quotidianamente
in PowerPoint 2010, ad esempio la modifica e formattazione del testo contenuto nelle
diapositive e nel pannello note; la possibilità di creare, duplicare, eliminare o nascondere le
diapositive; l'inserimento e la modifica di grafica SmartArt e l'inserimento o la sostituzione
di immagini.

                                                            
23
Per l'accesso tramite Web e con smartphone è necessario un dispositivo appropriato e per alcune funzionalità è richiesta una
connessione Internet. Per le funzionalità Web si utilizza Office Web Apps e sono necessari un browser supportato Internet Explorer,
Firefox o Safari e SharePoint Foundation 2010 o un Windows Live ID. Per alcune funzionalità dei dispositivi mobili è necessario
disporre di Office Mobile 2010, non incluso nelle applicazioni e nelle suite di Office 2010, né in Office Web Apps. Vi sono alcune
differenze tra le funzionalità di Office Web Apps, Office Mobile 2010 e le applicazioni di Office 2010.

76
6. Come posso modificare le presentazioni di PowerPoint 2010 dal telefono?

Utilizza PowerPoint Mobile 2010 sul telefono Windows phone, che sarà disponibile come
componente di Office Mobile 2010 in concomitanza con il rilascio di Office 2010. 24

7. Quali attività posso svolgere con le presentazioni di PowerPoint 2010 in


PowerPoint Mobile 2010?

PowerPoint Mobile 2010 è una versione di PowerPoint per dispositivi mobili progettata
appositamente per i telefoni Windows phone, che ti permette di visualizzare, eseguire
ricerche e apportare leggere modifiche alle presentazioni di PowerPoint 2010 da qualunque
posizione. La presentazione può inoltre essere eseguita direttamente dallo smartphone.

Acquisto di PowerPoint 2010


1. In quali edizioni di Microsoft Office 2010 sarà incluso PowerPoint 2010?

PowerPoint 2010 può essere acquistato come componente di tutte le famiglie di prodotti
Office 2010. Per visualizzare un confronto delle suite Microsoft Office 2010 disponibili in
modo da individuare la più adatta alle tue esigenze, visita il sito Office.com.

2. Sarà possibile acquistare PowerPoint 2010 come applicazione autonoma?

Sì.

3. Posso provare le caratteristiche di PowerPoint 2010 prima di acquistarlo?

Sì. Con la disponibilità generale di Office 2010 potrai ottenere una versione di valutazione.
Per saperne di più, visita il sito Office.com.

                                                            
24
Office Mobile 2010 include PowerPoint Mobile 2010, Word Mobile 2010, Excel Mobile 2010, OneNote Mobile 2010 e SharePoint
Workspace Mobile 2010. Outlook Mobile 2010 è preinstallato nei telefoni Windows phone ed è il client di posta elettronica
predefinito. Office Mobile 2010 non è incluso nelle suite o nelle applicazioni di Office 2010 né in Office Web Apps. Verrà rilasciato
nei telefoni Windows phone (Windows Mobile 6.5 o versioni successive) in contemporanea con la commercializzazione di
Microsoft Office 2010.

77
4. È disponibile una versione Macintosh di PowerPoint 2010?

La versione attuale di PowerPoint per Mac è PowerPoint 2008. PowerPoint 2008 è altamente
compatibile con PowerPoint 2010 e consente di condividere facilmente presentazioni con
altri utenti che utilizzano la piattaforma Mac. Verso la fine del 2010 il team Office per Mac
rilascerà una nuova versione, Office per Mac 2011, ancora più compatibile con Office 2010.
Per informazioni su PowerPoint 2008 per Mac e notizie sulla versione imminente, visita il sito
Web Mactopia.

5. È previsto un costo per l'utilizzo di PowerPoint Web App?

È possibile ottenere Office Web Apps in due modi:


• Le aziende che hanno sottoscritto un contratto Volume License per Office 2010 possono
installare Office Web Apps su SharePoint 2010 nella rete aziendale.
• Gli utenti privati possono accedere a Office Web Apps in Windows Live mediante un
account Windows Live ID gratuito.

Domande su caratteristiche specifiche di PowerPoint 2010


1. Che cos'è la creazione condivisa in PowerPoint 2010 e quali vantaggi offre?

La creazione condivisa è una nuova interessante caratteristica sviluppata in PowerPoint


2010 che consente di modificare un documento contemporaneamente ad altri utenti
dislocati in sedi diverse. Grazie ad essa non devi più attendere che una persona finisca di
creare o modificare la propria parte di lavoro prima di poter intervenire. Inoltre, puoi
visualizzare la disponibilità di altri utenti che stanno modificando lo stesso documento e
avviare una conversazione istantanea direttamente da PowerPoint.

2. Quali applicazioni di Office 2010 supportano la creazione condivisa?

Le applicazioni di Office 2010 che supportano la creazione condivisa sono PowerPoint 2010,
Word 2010 e OneNote 2010. 25 Questa caratteristica è inoltre supportata in OneNote Web
App ed Excel Web App.

                                                            
25
 La caratteristica di creazione condivisa sarà disponibile per l'utilizzo in Word 2010, PowerPoint 2010 e OneNote 2010 tramite
Windows Live a partire dalla seconda metà del 2010. 

78
3. Quali sono i requisiti per l'utilizzo della creazione condivisa in PowerPoint 2010?

Per utilizzare la caratteristica di creazione condivisa è necessario SharePoint Foundation


2010 (per uso aziendale) e un Windows Live ID gratuito (per uso personale).

4. In che modo la caratteristica di creazione condivisa disponibile in PowerPoint 2010


consente di evitare conflitti di modifica?

Le caratteristiche di unione della creazione condivisa disponibile in PowerPoint 2010 sono


progettate per ridurre al minimo i conflitti di modifica. Tuttavia, in caso di conflitto, questo
verrà identificato in una visualizzazione unione di PowerPoint 2010, consentendoti di
scegliere come risolverlo.

5. In che modo vengono riprodotte le caratteristiche audio e video della mia


presentazione quando utilizzo Trasmissione presentazione?

Quando trasmetti una presentazione, invii ai destinatari un collegamento alla posizione da cui
possono visualizzarla online. Questa caratteristica è stata concepita per consentirti di
mostrare una presentazione in diretta a persone che si trovano in altri luoghi. I destinatari
ascoltano quindi la presentazione mentre la trasmetti tramite un telefono o un altro supporto
audio fornito.

6. Le versioni non salvate delle presentazioni recuperate vengono archiviate nel


computer?

Le versioni non salvate recuperate vengono archiviate nel computer per quattro giorni,
trascorsi i quali vengono eliminate automaticamente. All'occorrenza, puoi eliminare
manualmente le versioni recuperate, ad esempio quando utilizzi un computer pubblico.

7. Quali formati audio e video sono supportati in PowerPoint 2010?

È possibile inserire un set di formati audio e video di base, ad esempio WMV, WMA e MP3.
I formati di base supportati per impostazione predefinita variano in base al sistema operativo.
Quando si installano codec DirectShow forniti da terze parti (costi a carico dell'utente),
PowerPoint 2010 supporta formati aggiuntivi quali DivX, MOV e H. 264.

79
8. Cosa accade al file video originale quando inserisco un video dai miei file?

Il video originale rimane invariato quando inserisci video da altri file in PowerPoint 2010.
Per impostazione predefinita, viene incorporata una copia del file video e puoi inoltre
scegliere di collegare l'oggetto video al file originale, anziché incorporarlo. Puoi formattare
e modificare il video inserito dai tuoi file senza modificare l'originale.

9. Cosa accade agli effetti audio e video incorporati nella presentazione quando utilizzo
Comprimi clip multimediali?

L'utilizzo di questa caratteristica in una presentazione di PowerPoint 2010 comprime


definitivamente gli oggetti audio e video incorporati che hai selezionato.

80
Disponibilità delle caratteristiche e requisiti

Office Mobile 2010


• Office Mobile 2010 non è incluso nelle suite o nelle applicazioni di Office 2010,
né in Office Web Apps.
• Office Mobile 2010 verrà rilasciato nei telefoni Windows phone (Windows Mobile
6.5 o versione successiva) in contemporanea con la commercializzazione di
Microsoft Office 2010.

Office Web Apps

Le applicazioni Office Web Apps sono complementi online di Microsoft Office e presentano
i seguenti requisiti:

• Per aziende e istituzioni: SharePoint Foundation 2010.


• Per uso personale: account Windows Live ID gratuito. OneNote Web App e le
funzionalità di modifica tramite Word Web App saranno disponibili in Windows
Live a partire dalla seconda metà del 2010.
• I browser supportati per Office Web Apps includono Internet Explorer 7 o
versione successiva per Windows; Safari 4 o versione successiva per Mac; Firefox
3.5 o versione successiva per Windows, Mac o Linux.
• I visualizzatori per Word Web App, Excel Web App e PowerPoint Web App
supportati in SharePoint 2010 includono Internet Explorer in Windows Mobile 5 o
versioni successive, Safari 4 in iPhone 3G o 3GS, BlackBerry 4.x e versioni
successive, Nokia S60, NetFront 3.4, 3.5 e versioni successive, Opera Mobile 8.65
e versioni successive, Openwave 6.2, 7.0 e versioni successive.

81
Creazione condivisa
La creazione condivisa in PowerPoint 2010 è la caratteristica che permette di modificare un
documento di PowerPoint 2010 contemporaneamente ad altri utenti dislocati in sedi diverse.
Questa caratteristica presenta i seguenti requisiti:

• Per aziende e istituzioni: SharePoint Foundation 2010.


• Per uso personale: account Windows Live ID gratuito. Questa caratteristica sarà
disponibile per l'utilizzo in PowerPoint 2010 tramite Windows Live a partire dalla
seconda metà del 2010.

Comunicazioni semplificate
Le comunicazioni semplificate in Office 2010 consentono di verificare la disponibilità di altri
autori del documento e di comunicare con i propri contatti direttamente da PowerPoint 2010.
Queste caratteristiche presentano i seguenti requisiti:

• Per la messaggistica istantanea e le informazioni sulla presenza è necessario


Office Communications Server 2007 R2 con Office Communicator 2007 R2,
Windows Live Messenger o un'altra applicazione di messaggistica istantanea
che supporta IMessenger.
• Per le chiamate vocali e per alcune opzioni di comunicazione accessibili dalla
visualizzazione Backstage è necessario Office Communications Server 2007 R2
con Office Communicator 2007 R2 o un'applicazione di messaggistica istantanea
che supporta IMessengerAdvanced.

Trasmissione presentazione
Consente di trasmettere una presentazione di PowerPoint 2010 in diretta a utenti remoti, che
potranno visualizzare la presentazione online anche se non dispongono di una copia di
PowerPoint installata nel computer. Questa caratteristica presenta i seguenti requisiti:

• SharePoint Foundation 2010 (per uso aziendale) o un Windows Live ID gratuito


(per uso personale).
• Per effettuare trasmissioni tramite SharePoint 2010 è necessario installare
Office Web Apps.
• La trasmissione tramite Windows Live è un servizio gratuito che supporta fino
a 50 partecipanti per trasmissione.

82
Collegamenti forniti in questa guida al prodotto
Alcuni collegamenti forniti nella presente guida diventeranno disponibili dopo la
commercializzazione di Microsoft Office 2010.

Il presente documento viene fornito "così com'è". Le informazioni e le opinioni espresse in


questo documento, compresi gli URL e altri riferimenti a siti Web, sono soggette a modifica
senza preavviso. Il rischio derivante dal loro utilizzo è interamente a carico dell'utente.

Gli esempi forniti sono fittizi e hanno uno scopo esclusivamente dimostrativo. Eventuali
riferimenti a entità o persone reali sono puramente casuali.

Il presente documento non implica la concessione di alcun diritto di proprietà intellettuale in


relazione ai prodotti Microsoft. È possibile copiare e utilizzare questo documento
esclusivamente per scopi interni e di consultazione.

© 2010 Microsoft Corp. Tutti i diritti riservati.

83