Sei sulla pagina 1di 17

Dossier psicoanalisi e autismo Fu proiettato per la prima volta il 7 settembre

2011, e poco più di un mese dopo, tre


psicoanalisti intervistati intrapresero una causa
L’AUTISMO DEI LACANIANI
legale contro la regista e la casa di produzione,
di Gilberto Corbellini, ilsole24ore.com, 12
sostenendo che le loro interviste erano state
febbraio 2012
tagliate e quindi manipolate dalla regista. Lo
scopo della Robert è di far luce sul perché in
C’è per caso del marcio anche in Francia?
Francia le diagnosi di autismo sono tardive e i
Parrebbe di sì, a legger la sentenza con cui, il 26
trattamenti inadeguati: il che aggrava le
gennaio scorso, il tribunale di Lille ha
sofferenze di pazienti e famiglie. Le 27
condannato Sophie Robert, regista del
interviste raccolte mettono a nudo le
documentario Le mur - La psychanalyse à l’épreuve
insensatezze della psicoanalisi, e quindi la sua
de l’autisme, a risarcire per circa 50mila euro tre
dannosità se usata per diagnosticare e trattare
psicoanalisti intervistati nel filmato, e ha messo
un disturbo neurologico con basi genetiche,
al bando l’opera su tutto il territorio francese.
qual è l’autismo, che dipende da
Infatti, la decisione non è solo un odioso
un’organizzazione disfunzionale del cervello
attacco alla libertà di espressione, condotto con
che pregiudica lo sviluppo delle capacità di
argomenti che offendono la logica e la
cognizione sociale. La Robert, che è stata
trasparenza del diritto. Verosimilmente si tratta
ringraziata dal primo ministro francese, cerca di
anche di un atto politico. Perché cade all’inizio
far capire ai francesi, soprattutto ai famigliari
dell’anno in cui l’autismo è stato dichiarato dal
dei bambini autistici, che subiscono anche
primo ministro francese «Grande Cause
intimidazioni e ricatti, che l’emergenza autismo
Nationale 2012». Un modo per prender di petto
dipende dal fatto che tra gli psichiatri di quel
la questione, dopo la presa d’atto degli scarsi
Paese persistono assurde idee sulle cause del
risultati ottenuti con il «Plan autisme 2008-
disturbo. Ignorando persino i pronunciamenti
2010», e dopo l’azione di un gruppo di deputati
dell’Organizzazione mondiale della sanità, gli
dell’Assemblea Nazionale, che ha sottoscritto
psicoanalisti francesi si ostinano a parlare di una
un rapporto dove si dice che i bambini che
psicosi causata da un’eccessiva freddezza della
vengono al mondo con diverse forme di
madre nei confronti del bambino, già in utero
autismo in Francia hanno un destino peggiore
e/o dopo la nascita. Con quali prove
che nel resto del mondo civile. Un mondo
sostengono questa ridicola tesi? Nessuna. Solo
dove, oggi, si stima che un bambino ogni 110
il dogma inventato negli anni Sessanta da
sia colpito da questo spettro di disturbi. Già 8
discutibili personaggi: si tratti di Lacan, che
anni fa il Comitato europeo dei diritti sociali e il
spiegava l’autismo con il concetto di «madre
Consiglio d’Europa denunciarono la Francia
coccodrillo», invadente e castrante, o di
perché non forniva ai bambini affetti da
Bettelheim con l’allucinatoria immagine della
autismo e ai loro familiari le migliori cure, visto
«fortezza vuota», per definire i bambini autistici,
che nei Paesi anglosassoni e nordeuropei oltre i
e della «madre frigorifero», per spiegare la
due terzi di questi bambini frequentano le
malattia riconducendola a un disturbo del
scuole, mentre in Francia la percentuale è
rapporto emotivo madre/bambino, all’origine
limitata a poco più di un terzo.
del quale vi sarebbe appunto la «frigidità»
Da cosa dipende il ritardo francese?
materna.
Semplicemente dalla perniciosa influenza,
È evidente come, praticando la psichiatria con
culturale e politica, della psicoanalisi. In modo
queste idee, si possono far solo danni. Ognuno
particolare, degli esponenti di una delle sette
può pensarla come vuole. Ma nell’età della
psicoanalitiche più insidiose, cioè il lacanismo.
medicina basata sulle prove di efficacia, un
Il documentario, che riprende nel titolo una
medico deve essere in grado di dimostrare
famosa raccolta di racconti di Jean-Paul Sartre,
empiricamente che le sue cure funzionano.
è stato prodotto in collaborazione con
Altrimenti è un ciarlatano. E va contro il
l’associazione «Autistes sans frontières».
vincolo deontologico di non far del male ai
pazienti e fornire i migliori trattamenti
rassegnaflp.wordpress.com
esistenti. Siccome si rendono in qualche modo inoltre, i giudici francesi hanno condannato
conto che, se vogliono mantenere privilegi e Robert perché aveva tagliato e manipolato le
continuare ad abusare di un ruolo terapeutico, interviste. Corbellini difende dichiaratamente la
devono evitare di confrontare le proprie teorie psicologia cognitivo-comportamentale
e metodi con quelli in uso nel resto del mondo statunitense che vorrebbe che desideri,
civilizzato, gli psichiatri francesi fanno il emozioni, affetti, sentimenti fossero codificati
possibile per evitare che si diffondano anche in secondo parametri di funzionamento cerebrale
Francia spiegazioni e trattamenti clinici validi. e curati con la somministrazione di schemi
Come quelli messi a punto negli ultimi anni comportamentali. Il suo è un intervento
nell’ambito della ricerca neurologica e della piuttosto scomposto (se la prende in modo
psicologia cognitivo-comportamentale sguaiato anche con la cultura francese) che
statunitense. Del resto l’avversione diffusa negli poco si interessa dei bambini autistici, usati
ambienti umanistici francesi, e quindi anche tra strumentalmente per attaccare coloro che non
gli psicoanalisti, verso le idee che maturano nel si allineano al "mondo anglosassone", entità
mondo anglosassone è quasi un luogo fantastica nella quale vive. In realtà nessuno sa
comune. Di quello che arriva dal Nord cos’è esattamente l’autismo. Non esiste prova,
America, la maggioranza degli intellettuali degna di questo nome, che sia un disturbo
francesi prende sul serio solo le ruminazioni neurologico di natura genetica (il che non
delle varie epistemologie relativiste concepite esclude che nel futuro ci possa essere). Nel
sul suolo gallico, che fanno spesso ritorno dopo campo psicoanalitico fenomeni autistici in
aver infettato i dipartimenti universitari stranieri pazienti non autistici sono stati studiati in modo
e alimentato l’esercito di zombie intellettuali che approfondito ma l’approccio diretto alla
si compiace di raccontarsi favolette questione è problematico e le ipotesi avanzate
costruttiviste. Tutto quello che è fondato su sono inferenze (come quelle neurologiche).
ricerca empirica e pragmatismo è giudicato da Resta un fatto sconcertante: questa
costoro, come del resto accade sempre più menomazione della possibilità di essere in
spesso anche in Italia, espressione di relazione con il mondo è piuttosto irreparabile
minaccioso scientismo. Con le conseguenze che sia se la consideriamo di natura psichica (perché
si possono ben vedere! il danno sarebbe molto precoce) sia se le
attribuiamo un’eziologia genetica o mista. Ciò
dovrebbe suggerire un po’ di modestia per non
SULLA PELLE DEI BAMBINI farsi la guerra sulla pelle dei bambini e delle loro
di Sarantis Thanopulos, il manifesto, 18 famiglie ma l’esercizio del dubbio (a cui il
febbraio 2012 contatto con la sofferenza obbliga) è poca cosa
per chi associa ad ogni vissuto umano un dato
Un tribunale francese (Lille) ha condannato cromosomico.
Sophie Robert, regista di un documentario L’attenzione al dolore dei genitori è importante.
sull’autismo, a risarcire tre psicoanalisti da lei L’accusa che gli analisti colpevolizzano i
intervistati e ha messo al bando l’opera nel genitori è grossolana e ingiusta. I fallimenti dei
territorio francese. Il 12 febbraio, Gilberto genitori sono inevitabili. Servono ai figli per
Corbellini su Il Sole 24 Ore ha definito la crescere ma li fanno anche, a loro volta, fallire.
decisione «verosimilmente un atto politico», «un L’origine del dolore che ci abita è il prodotto di
odioso attacco alla libertà di espressione». situazioni non intenzionali, anonime, di
Secondo Corbellini, la lobby psicoanalitica congiunture e di coincidenze. Inquadrare i
impedisce con la sua influenza, culturale e luoghi interni del nostro malessere non serve a
politica, una cura adeguata dell’autismo distribuire colpe improbabili ai nostri genitori
«disturbo neurologico con basi genetiche che ma per poterlo curare. I genitori dei bambini
dipende da un’organizzazione disfunzionale del autistici si sentono in colpa perché è difficile
cervello». accettarli e vivere con loro. Aiutarli a
Del potere politico degli psicoanalisti, in trasformare il senso di colpa e l’odio (che sono
Francia o altrove, non se n’è accorto nessuno e, componenti dell’amore) in senso di

rassegnaflp.wordpress.com 2
responsabilità profondo e autentico nei psicoanalisti intervistati nel filmato che viene
confronti dell’umanità irriducibile di questi figli messo al bando con questa sentenza su tutto il
speciali è la condizione necessaria per il lavoro territorio francese. Di qui Gilberto Corbellini
di cura. Perché anche se il contatto con parte con una riflessione sulla influenza della
l’ambiente è problematico, il sentire dei bambini psicoanalisi soprattutto nella cultura francese,
autistici può essere ricco e se gli operatori (di influenza che definisce “perniciosa”. Ecco,
cultura psicoanalitica e non) riescono a fare del qualche giorno dopo, su la Repubblica, quattro
loro meglio, lontano da assunti ideologici, psicoanalisti di Scuole diverse firmano un
almeno un po’ di gioia di vivere riescono a manifesto, dove si risponde a quell’intervento,
consentirla. si affrontano molte delle accuse trattate e si
sottolinea “Oggi la psicoanalisi non è alla vigilia
della sua scomparsa, ma è anzi decisamente
UNA SCIENZA A STATUTO viva”. Quel manifesto è firmato da Stefano
SPECIALE? Trascrizione della Bolognini, da Simona Argentieri, da Luigi Zoja
e da Antonio Di Ciaccia che è allievo diretto di
intervista a G. Corbellini e A. Di
Lacan e curatore della sua opera in Italia e che è
Ciaccia anche al telefono con noi. Buon pomeriggio.
Dalla trasmissione di Radio Tre Fahreneit del 24 Antonio Di Ciaccia – Buon pomeriggio.
febbraio 2012 condotta dalla giornalista Loredana Loredana Lipperini – Antonio Di Ciaccia,
Lipperini stiamo aspettando che ci raggiunga Gilberto
Corbellini che aveva dato la sua disponibilità
«Oggi la psicoanalisi non è alla vigilia della sua per questa conversazione iniziale, ma così non è
scomparsa, ma è anzi decisamente viva. La sua e intanto io comincerei a chiederLe le
sfida attuale è quella di contrastare nuove forme motivazioni di quel manifesto e anche una
di attacco alla capacità di pensare e alla prima risposta alle accuse di perniciosa
relazione tra le persone, che caratterizzano la influenza, queste erano state le parole di, forse,
nostra epoca». Con queste parole il mondo un malinteso uso della psicoanalisi fatte da
analitico è pronto a difendere la “scienza a Corbellini?
statuto speciale” dagli attacchi giornalistici. Ne Antonio Di Ciaccia – Dunque, intanto il testo
parliamo con Gilberto Corbellini, storico della di Corbellini da un lato attacca la psicoanalisi e
medicina che ha da poco avuto parole non soprattutto la psicoanalisi lacaniana…
proprio lusinghiere per le sette psicoanalitiche e Loredana Lipperini – Infatti.
con Antonio Di Ciaccia, tra i firmatari del Antonio Di Ciaccia – … di cui io faccio parte
manifesto, allievo diretto di Lacan e curatore in come membro della Scuola di Lacan dal ’76, e
Italia della sua opera. devo dire che per quanto riguarda la
psicoanalisi siamo intervenuti in diversi analisti.
Loredana Lipperini – La questione della Ricordo che Bolognini è il presidente della SPI
vitalità della psicoanalisi è faccenda non nuova, ma anche il presidente dell’Internazionale
anzi ricorre molto spesso, ma è tornata nei freudiana, quindi la persona più autorevole ora
giorni scorsi alla ribalta con un manifesto nel mondo psicoanalitico freudiano, e poi ci
firmato da psicoanalisti di Scuole diverse. Prima sono altri due colleghi, freudiano e junghiano,
di arrivarci, però, dobbiamo fare qualche passo e l’ho firmata anch’io. Ora, da un punto di vista
indietro e raccontare quello che è avvenuto a della psicoanalisi credo che effettivamente
partire dal 12 febbraio scorso. Il 12 febbraio Bolognini dica una cosa molto giusta: la
scorso sul Domenicale del Sole 24 ore, Gilberto psicoanalisi è viva e non è proprio per niente in
Corbellini, professore straordinario di Storia procinto di morire. Devo dire che, di fatto, al
della Medicina all’Università “La Sapienza” di testo di Corbellini ho qualcosa da dire…
Roma, da la notizia della sentenza con cui il Loredana Lipperini – La dica, io in questo
tribunale di Lille in Francia condanna Sophie momento farò la parte di Corbellini, nel senso
Robert, regista di un documentario sull’autismo che se non ci collegheremo con lui leggerò gli
che si chiama Le Mur a risarcire 56mila euro tre stralci di quell’articolo. Noi abbiamo pensato

rassegnaflp.wordpress.com 3
questa discussione come un dialogo a due. questo, avverrebbe una sorta di dissidio di
Naturalmente, nel momento in cui una delle divisione tra psicoanalisi e neuroscienza
due parti si sottrae, sarò io a fare le sue veci. nel trattamento dell’autismo, è corretto
Prego, intanto – dica subito quello che voleva interpretarla così?
dire, io poi cercherò di sottoporre le tesi Antonio Di Ciaccia – No, la questione è
dell’articolo. un’altra, la questione è che attualmente in
Antonio Di Ciaccia – … e dunque io mi sono Francia si stanno facendo delle leggi e ci
occupato di autismo fin dal 1974, posso dire sarebbe una legge che propone il metodo
che mi occupo di questo problema in modo cognitivo comportamentale. Ora, faccio notare
continuativo. Nel 1974 è stato inventato anche che Il Muro, Le Mur, questo filmato, io l’ho
il sistema TEACCH – il metodo cognitivo visto, e non ci sono 26 interviste fatte a dei
comportamentale, che è quello che viene ora pazienti. Ci sono alcuni genitori che parlano, ci
richiesto dal Ministero, e che Corbellini insiste sono alcuni bambini che sono visti nel filmato,
che debba essere il modo di funzionamento, il sono praticamente quasi sempre gli stessi, e poi
metodo di lavoro. Ora, la mia modalità di c’è una lunga serie di interviste fatte a degli
lavoro, che proviene strettamente dalla psicoanalisti, a delle persone che lavorano in
psicoanalisi, è stata quella di utilizzare tutti i dati questo settore. Ora Le faccio notare che alcune
che la psicoanalisi ci permette di comprendere, di queste non sono assolutamente lacaniane, ad
non per fare la psicoanalisi ai bambini autistici, esempio è intervistato Widlocher, che è stato
nemmeno di far la psicoanalisi ai genitori, ma presidente dell’Internazionale freudiana pochi
per creare uno spazio di vita, all’interno di una anni fa, e ci sono anche dei lacaniani, tra cui per
scuola o di una famiglia, dove possa circolare il esempio Eric Laurent e Alexandre Stevens con
desiderio. cui io ho lavorato moltissimo. In realtà si mise
Loredana Lipperini – Allora, io la interrompo in piedi un metodo di lavoro che abbiamo
un momento proprio per maggiore chiarezza da chiamato pratique-à-plusieurs, e cioè pratica fatta
parte di chi ci ascolta, ovviamente ripeto che se in diverse persone – quindi per nulla analisi nel
fosse stato presente Corbellini sarebbe stata senso classico della parola – dunque un
affidata a lui questa parte riassuntiva. L’articolo ambiente di vita dove è possibile che i ragazzi e
di Corbellini si riferisce come detto alla le ragazze possano sviluppare la loro umanità, la
condanna di una regista, Sophie Robert, che loro sensibilità eccetera.
aveva girato il documentario Le Mur. Che cosa Loredana Lipperini – Quindi, mi scusi, da
si sostiene in questo documentario? dove si afferma, così come si afferma, che gli
Sostanzialmente vengono intervistati i pazienti, psicoanalisti francesi, quindi non so quanto poi
alcuni familiari anzi di pazienti affetti da l’articolo si riferisse effettivamente solo alla
autismo, sono 27 le interviste e io adesso cito Francia o intendesse estendere la propria
dall’articolo di Corbellini che scrive “le 27 accusa…
interviste raccolte mettono a nudo le Antonio Di Ciaccia – Anche in Belgio.
insensatezze della psicoanalisi e quindi la sua Loredana Lipperini – … ecco si ostinano…
dannosità se usata per diagnosticare un disturbo Antonio Di Ciaccia – Mi scusi, ma l’Istituto
neurologico con basi genetiche qual è l’autismo, che io misi in piedi nel 1974 si trova a Genval
che dipende da un’organizzazione disfunzionale vicino Bruxelles, si chiama l’Antenna 110.
del cervello che pregiudica lo sviluppo delle Loredana Lipperini – … ma laddove viene
capacità di cognizione sociale. La Robert – affermato – mi sembra questo il punto – che
prosegue – cerca di far capire ai francesi e gli psicoanalisti francesi diagnosticano, cioè
soprattutto ai familiari dei bambini autistici che spiegano l’autismo come una psicosi – sto
subiscono anche intimidazioni e ricatti, che leggendo – causata dall’eccessiva freddezza
l’emergenza autismo dipende dal fatto che tra della madre nei confronti del bambino già in
gli psichiatri di quel paese persistono assurde utero o dopo la nascita, e si parla – sempre
idee sulle cause del disturbo”. Mi scusi per la nell’articolo – di dogma inventato negli anni 60
lunga premessa, Antonio Di Ciaccia, però credo da – testuale – discutibili personaggi – in questo
fosse necessaria. Dunque in Francia avverrebbe caso si cita direttamente Lacan – che, scrive

rassegnaflp.wordpress.com 4
Corbellini, spiegava l’autismo con il concetto di riabilitativa che si trova vicino a Milano dove
madre-coccodrillo. Insomma, mi sembra di sono arrivato un’ora fa, dove si stava
capire che la polemica sia volutamente sull’uso discutendo di un caso clinico, ne avremo un
di queste tesi. altro questa sera e abbiamo quattro casi clinici
Antonio Di Ciaccia – La prima persona che tra domani e dopodomani. Vede, ci sono delle
ha parlato di qualcosa di quel genere è piuttosto assistenti sociali, c’è una neuropsichiatra
all’interno degli psicoanalisti di lingua inglese, infantile qui della zona lombarda, che invece
anglosassone. Lacan quando parla della madre- testimoniano che il lavoro è fatto molto
coccodrillo, e ne parla esattamente nel bene. Ora il problema è che si crede che la
Seminario XVII, non si riferisce alla madre del psicoanalisi sia un’operazione che consista nel
bambino autistico, si riferisce alla madre come mettere i bambini autistici nella stessa modalità
tale, così come per Freud la madre come tale ha di esperienza analitica come avverrebbe,
a che fare con l’Edipo, e l’Edipo nell’inconscio eventualmente, con un adulto. Non è
vuol dire che il soggetto tenta di uccidere il assolutamente così! Si crea, tramite quello che la
padre – ma nell’inconscio! – e ha come luogo psicoanalisi ci ha dato e le informazioni che ci
supremo di godimento la madre. Ma anche ha permesso di comprendere di come funziona
questo bisogna tradurlo, non è una cosa così la psiche umana, un contesto che consenta di
automatica. Quindi quando si parla di madre- mettere in piedi un’istituzione, anche familiare,
coccodrillo, non è che il bambino autistico si che permetta al bambino di vivere e di vivere
trovi lui, solo, in quella posizione là, quando bene. Per questo, la psicoanalisi ci ha dato gli
invece ognuno di noi si trova rispetto al strumenti, non vuol dire che da lì si metta sul
desiderio materno in una posizione di dover lettino un bambino autistico, e del resto io devo
fare affidamento a un terzo, che viene chiamato dire non si deve nemmeno mettere i genitori sul
il padre o la funzione paterna, e quindi non lettino, i genitori dei bambini autistici sono delle
necessariamente è il genitore, che permette al vittime, loro soffrono enormemente, ne ho visti
soggetto di sviluppare il proprio desiderio. una quantità enorme, loro stessi sono presi in
Loredana Lipperini – Ecco però, mi scusi un gioco più grande di loro, ed è questo “più
Antonio Di Ciaccia, quello che noi vorremmo grande di loro” che indica che c’è qualcosa
capire adesso, lasciando per un momento sullo dell’ordine dell’inconscio, ed è per questo che
sfondo il caso francese: mi sembra che la noi dobbiamo aiutarli. Lì, nell’istituzione che io
polemica a cui voi avete giustamente sentito la ho messo in piedi, non si chiedeva
necessità di rispondere con questo manifesto su assolutamente che i genitori facessero
cui poi ci addentreremo, si vada ampliando un’analisi, si chiedeva loro che ci aiutassero:
ancora dal caso dell’autismo, perché verso la loro hanno degli strumenti, hanno delle
metà di questo articolo Corbellini dice “è informazioni, delle chiarificazioni che ci
evidente come praticando la psichiatria con possono portare per capire esattamente come
queste idee si possano far solo danni. Ma possiamo aiutare i bambini a quel livello. Posso
nell’età della medicina basata sulle prove di dire un’altra cosa però, in primo luogo sulla
efficacia, un medico deve essere in grado di causa: che la causa sia di tipo organico io lo
dimostrare empiricamente che le sue cure sento dire dal ‘74, sono anni che mi si dice “la
funzionano, altrimenti è un ciarlatano”. Mi causa è quello, la causa è quell’altro”, ora se la
sembra, e almeno così è stato letto, che questo causa è di ordine strettamente neurologica, se è
sia un atto d’accusa nei confronti della biologica, ebbene bisogna arrivarci, mentre
psicoanalisi tutta, altrimenti non si spiegherebbe come si evince anche dalle linee guida del
il motivo che ha spinto quattro di voi e forse Ministero, e come sa benissimo chi è informato,
anche di più, come adesioni future a quel le cause sono sconosciute. Bene, quando le
manifesto, a intervenire ribadendo la vitalità di cause sono sconosciute ci sono delle ipotesi,
questa scienza oggi perché spesso viene messa alcuni fanno delle ipotesi, delle ipotesi di tipo
sotto accusa negli ultimi tempi, mi sembra. neurologico, altri fanno altre ipotesi. Il
Antonio Di Ciaccia – Io direi, vede, Lei mi problema è, al di là delle ipotesi, creare qualcosa
raggiunge al telefono esattamente in un’antenna che è positivo per il bambino e per la famiglia.

rassegnaflp.wordpress.com 5
Loredana Lipperini – Senta, Antonio Di orientamento nell’ambito della neuropsichiatria
Ciaccia, vogliamo ampliare, però, il terreno di infantile che è sbagliato. Poi se qualcuno ha le
discussione, perché voi avete sottolineato in prove che questo tipo di argomentazioni non
questa risposta a quattro firme, come il dibattito sono corrette, mentre i numeri dicono che in
sulla psicoanalisi, quello che ciclicamente ne Francia soltanto il 30% dei bambini ha un
mette in discussione lo statuto scientifico, qualche livello di integrazione in ambito
l’utilità clinica, la legittimità sociale come scolastico, contro oltre l’80% negli altri paesi
metodo di assistenza e cura nelle patologie occidentali, e io non ho difeso, come è stato
gravi, queste sono le parole che avete usato, scritto la terapia cognitivo-comportamentale,
non sia cosa di oggi. Però mi stanno facendo ho solo detto che in alcune situazioni molto
cenno che forse ci ha raggiunto Corbellini al precise e documentate con tanto di dati
telefono; pronto Gilberto Corbellini? empirici, di prove controllate, questo
Gilberto Corbellini – Sì, eccomi. trattamento cognitivo-comportamentale è
Loredana Lipperini – C’è Antonio Di Ciaccia efficace. Ovviamente io sono ben lungi dal dire
con noi, io ho fatto un po’ le sue veci, nel senso che si è trovato o che si ha un modo di
che ho letto ampi stralci del suo articolo affrontare e gestire i disturbi dello spettro
cercando di dare le sue motivazioni. Le autistico. Sostenere che i disturbi dello spettro
chiederei adesso di riassumerle sinteticamente e autistico sono una psicosi, hanno a che fare con
poi sentiremo la controreplica di Di Ciaccia. delle problematiche psicologiche e che non
Dicevamo Corbellini, Lei ha fatto riferimento al sono legate a delle serie disfunzioni di carattere
caso francese, ma sembrava di leggere tra le neurologico su cui ci sono tonnellate di prove,
righe un ampliamento della messa in beh mi sembra una posizione che oggi,
discussione della utilità della psicoanalisi in difenderla oggi, non so quanto possa essere
alcuni casi. anche nell’interesse della psicoanalisi.
Gilberto Corbellini – Non c’è nessuna prova Loredana Lipperini – Antonio Di Ciaccia, Le
empirica, non c’è nessuna dimostrazione di chiedo di rispondere a Gilberto Corbellini.
carattere empirico sull’efficacia del trattamento Antonio Di Ciaccia – Beh, effettivamente
psicoanalitico in modo particolare per i disturbi preferirei non rispondere per non ripetere tutto
dello spettro autistico. Ho visto che anche nel quello che ho detto. Posso dire comunque che
testo scritto [dagli psicoanalisti] in cui in noi stiamo lavorando proprio in questo week-
qualche modo si replica anche all’articolo che end, inviterei il professor Corbellini a lavorare
ho scritto sul Sole 24 Ore, si fa quindi un po’ di con noi a questi casi, e vedrà in che modo noi
marcia indietro rispetto a questa questione. Si possiamo lavorare. Vorrei comunque precisare
dice che effettivamente si cerca di trattare la che il termine autismo non è dappertutto inteso
situazione familiare, lì mi immagino che parlare, nello stesso modo: a volte viene inteso, nei
discutere, cercare di far emergere una serie di paesi anglosassoni, come un ritiro su di sé. La
difficoltà nel contesto familiare per quanto diagnosi che viene fatta in Francia, almeno nel
riguarda la gestione di un bambino con disturbi sistema psicoanalitico, è una cosa estremamente
autistici possa avere anche una sua utilità. Ma seria: il bambino autistico non parla, è chiuso su
qui stiamo parlando di una situazione molto sé stesso e ha delle modalità di movimenti
seria. Io invito a leggere per esempio, il stereotipi etc. etc. Ora vi posso semplicemente
documento del comitato nazionale di bioetica rispondere in questo modo, come dicevo prima,
francese del 2008, che ha aperto in modo ho messo in piedi nel 1974 l’Istituto per
specifico questa questione guidato da uno bambini autistici, abbiamo avuto ogni anno
scienziato, c’erano una serie di figure, di Didier degli aspetti molto positivi. Posso dire, inoltre,
Sicard che è un importante clinico francese che che ci sono dei bambini diagnosticati autistici
lo presentò. In quel documento si affermano che non lo sono, e quando non lo sono
tutta una serie di cose che riguardano il ritardo evidentemente rientrano rapidamente nel
che in Francia c’è del trattamento dei bambini mondo scolastico e hanno una vita normale; ci
con questi disturbi e dove si indica molto sono poi degli autistici pesanti dove
precisamente che questo ha a che fare con un effettivamente il lavoro che si fa non è

rassegnaflp.wordpress.com 6
assolutamente minore di quello che attiva il adesso sarebbe interessante capirlo: che sono
cognitivo-comportamentale. C’è una differenza assolutamente differenti da quelli dei bambini di
di fondo tra il cognitivismo e la nostra tutto il resto del mondo con problemi chiamati
posizione, l’obiettivo della nostra posizione è di o definiti con il termine autismo. Qui, da come
far funzionare il desiderio tramite le ho scritto, e a questo punto mi ripeto, nel mio
identificazioni, questi sono dei punti base dati articolo, da circa 50 anni, non è più possibile
da Freud, mentre invece il cognitivismo e il che qualche medico si alzi la mattina e dica “io
comportamentismo preferiscono un adesso so qual è il trattamento per questa
funzionamento se volete forte: ci sono cioè malattia e lo uso come mi pare”e dopo di che lo
delle cose che devono essere ripetute e imparate dico anche, faccio la propaganda verso i mezzi
in un certo modo. Noi contiamo sul di informazione oppure racconto e pretendo
funzionamento del desiderio, che è il desiderio anche di essere finanziato dal Servizio Sanitario
dell’altro cioè il desiderio non soltanto del Nazionale. Ci sono delle modalità, esiste la
padre e della madre ma dell’educatore: è sperimentazione clinica, si devono avere delle
necessario che l’educatore mostri la sua forza di diagnosi che sono – in qualche modo –
desiderare. Mi stavano raccontando una standardizzate, dopo di che i vari trattamenti,
mezz’ora fa di un bambino che arriva qui in anche a prescindere, a volte, dalle teorie o dalle
questo Istituto che si trova vicino Milano che dottrine che stanno dietro i vari trattamenti a
era completamente perso – c’erano anche le fronte di diagnosi definite si possono valutare
assistenti sociali inviate dal Tribunale – ebbene con dei protocolli che sono estremamente
l’ho visto mezz’ora fa e parla, si esprime bene. perfezionati e quindi io credo che questo tipo di
Loredana Lipperini – Nel frattempo io do medicina che deve essere usata in tutti i
conto ai due interlocutori della, effettivamente, contesti, perché se io ho il mal di denti non è
spaccatura a metà degli SMS dei nostri che mi accontento di uno che mi dice…
ascoltatori: Laura: immagino saprete che la Loredana Lipperini – Ma Corbellini, ci faccia
psicoanalisi è parzialmente superata anche con i capire una cosa: questo suo discorso è relativo,
bambini, Paolo Giannini, neurologo da Bari: ci in particolare, ai casi di autismo o c’è una sua
sono centinaia di pubblicazioni internazionali critica più generale alla psicoanalisi che traspare
che dimostrano inequivocabilmente che la dalle sue parole?
causa dei disturbi pervasivi dello sviluppo Gilberto Corbellini – Io sono anni che scrivo
dell’autismo è neurologica; Alejandro, da alcune cose anche sempre sulle pagine del Sole
Firenze, la psicoanalisi è l’unica che serve agli 24 Ore dove si riescono a fare dei ragionamenti
ammalati gravi; Luisa: anche nell’ipotesi che la portando dei dati, cercando di confrontare delle
causa fosse organica, la psicoanalisi soltanto è posizioni che sono controllabili in qualche
risolutiva. Gilberto Corbellini, vuole rispondere modo empiricamente, quindi sono anni che io
a quello che diceva Antonio Di Ciaccia? scrivo certe cose. Due o tre settimane fa ho
Gilberto Corbellini – Io non lo so, o parliamo anche recensito il penultimo libro di Boncinelli
di aneddoti o esperienze personali di qualcuno che riguarda proprio la sua esperienza come
che ha visto un malato mezz’ora fa… A parte il terapeuta, libro dedicato alla psicoanalisi, in cui
fatto che, a questo punto, eventualmente mi affermo sostanzialmente queste stesse
aspetterei anche che il mondo dei posizioni: la psicoanalisi è completamente priva
neuropsichiatri infantili e che la comunità di basi scientifiche, e invocare uno statuto
scientifica, visto che io faccio lo storico della scientifico speciale, come è stato scritto
medicina, il filosofo della medicina e non il nel Manifesto, nel testo pubblicato qualche
neuropsichiatra, si esprimesse un po’ più giorno fa su la Repubblica, risulta secondo me,
precisamente su queste questioni. Perché se il sul piano epistemologico, un autogol, ma qui
problema dell’autismo in Francia è diverso che non possiamo metterci a fare una discussione
nel mondo anglosassone, siamo di fronte a analitica di carattere epistemologico.
una scoperta scientifica di natura formidabile, Loredana Lipperini – Facciamo replicare
perché evidentemente i bambini francesi hanno Antonio Di Ciaccia anche perché dobbiamo
delle caratteristiche non so di quale natura e chiudere questa prima parte di discussione. Io

rassegnaflp.wordpress.com 7
vorrei che proprio su quest’ultima parte danno luogo a risultati quantificabili. E se, di
replicasse a Corbellini. Voi avete rivendicato nel fronte a patologie gravi e con quadri clinici
vostro Manifesto l’importanza soprattutto oggi definiti, come l’autismo, essi si mettono a
della psicoanalisi, soprattutto in un momento raccontare aneddoti (esperienze personali di
sociale e culturale come quello attuale, perché? guarigioni), invece di portare prove cliniche
Antonio Di Ciaccia – Devo dire che la ottenute sulla base di sperimentazioni
psicoanalisi è stata attaccata fin dagli anni di controllate, agiscono scorrettamente. E anche
Freud e sarà attaccata in futuro, ma non è in modo non etico. Come già nel 2007
questo che ci spaventa, assolutamente. Se il denunciava il Comité consultatif national
professor Corbellini pensa che sarebbe bene d’éthique pour les sciences de la vie et de la
mettere in parallelo certe esperienze ben santé, cioè il comitato nazionale di bioetica
vengano, non vedo assolutamente quale francese, nell’avis n. 102 «Sur la situation en
sarebbe il problema. France des personnes, enfants et adultes,
Gilberto Corbellini – Non si può fare! atteintes d’autisme». Non è corretto nemmeno
Antonio Di Ciaccia – Per me va benissimo dire che siccome non si conosce la causa
che si possano comparare le cose. Faccio notare dell’autismo allora si deve essere «pluralisti». Il
che – bisogna essere chiari – questa pluralismo già connota la ricerca scientifica
problematica dell’autismo è stata affrontata in sull’autismo e la causa non si conosce perché
primo luogo dagli psicoanalisti. I primi che sono implicate molteplici cause (non a caso si
l’hanno affrontata, l’avranno anche affrontata parla di disturbi dello spettro autistico).
male, in modo non congruo. Poi, Comunque si sa con certezza che fattori
eventualmente, come dicevo prima, in alcuni genetici e ambientali concorrono in modi
Paesi hanno reso obbligatoria l’analisi dei complessi a determinare anomalie a livello di
genitori, cosa che non bisogna assolutamente sviluppo della connettività in alcune aree del
fare. Che ci sia un dibattito aperto, dunque, cervello, in particolare quelle che elaborano le
mostrando i risultati a partire da certi relazioni psicologiche interpersonali.
determinati dati che sono verificabili da tutti. Non mi è chiaro perché si sia voluto
Loredana Lipperini – Allora su questo fraintendere una critica all’influenza e ai danni
dibattito aperto evidentemente torneremo. che la psicoanalisi lacaniana ha provocato in
È stato almeno nella prima parte un po’ Francia con un attacco alla psicoanalisi in
sbilanciato, ma una delle costanti di Fahrenheit è generale. E a cosa mirasse il "manifesto" in
quella di fare, di riprendere e di approfondire le difesa della psicoanalisi, sottoscritto da Stefano
proprie tematiche. Stanno arrivando moltissimi Bolognini, Simona Argentieri, Antonio Di
SMS. Ciaccia e Luigi Zoja, che la butta in filosofia.
Sarà anche stata una trovata giornalistica, ma
come difesa è poco avveduta. Intanto perché,
SENZA PROVE NON È TERAPIA proprio sul versante epistemologico, Alan Sokal
di Gilberto Corbellini, ilsole24ore.com, 4 ha dimostrato che Lacan era un impostore
marzo 2012 (Imposture intellettuali. Quale deve essere il rapporto tra
filosofia e scienza, Garzanti, 1999). Inoltre
Se a disturbare gli ambienti psicoanalitici italiani sostenere che la psicoanalisi è una «scienza a
è stato il tono "aggressivo", più che il merito del statuto speciale» significa dire che è una
mio articolo sui danni che gli psicoanalisti pseudoscienza, come illustra l’importante
francesi stanno provocando ai bambini con clinico e metodologo della Emory University
disturbi autistici e ai loro genitori, mi dispiace. Scott O. Lilienfeld nei suoi Dieci comandamenti
Però il problema sollevato rimane in tutta la sua per aiutare gli studenti di psicologia a distinguere la
drammaticità. Gli psicoanalisti non hanno scienza dalla
prove a conferma delle loro teorie sulle cause pseudoscienza (su psychologicalscience.org: http:/
dell’autismo, e soprattutto che i loro criteri /bit.ly/Awq1qm).
diagnostici e trattamenti sono altrettanto o più Una teoria e un trattamento o hanno una base
efficaci di quelli cognitivo-comportamentali che scientifica o non ce l’hanno: tertium non datur.

rassegnaflp.wordpress.com 8
Lo "statuto speciale" è un tipico argomento risposte definitive, si è messa a studiare non
invocato da omeopati, astrologi, erboristi solo l’attaccamento e le teorie della mente, ma
eccetera. In effetti, gli psicoanalisti che trattano anche le componenti biologiche e genetiche del
persone con disturbi dello spettro autistico sulla disturbo. Ed è un peccato che, in una polemica
base di teorie sbagliate e senza prove di efficacia che ancora una volta vede la psicoanalisi sotto
non agiscono diversamente da un medico tiro, nessuno abbia citato Autismo. L’umanità
omeopata che pretenda di curare una grave nascosta (Einaudi, 2006), il bel libro di Barale,
infezione batterica senza usare gli antibiotici e Ballerini, Gallese e Ucelli di Nemi, che
con le sue pozioni di acqua distillata. Con la usufruendo con prudenza delle recenti
differenza che contro l’infezione batterica il conoscenze derivate dall’applicazione delle
paziente può sperare in una risposta neuroscienze e della psicologia scientifica offre
immunitaria, mentre un bambino autistico non «un’attenta valutazione dei contributi
ha alcuna risorsa spontanea di autocura. Ci si psichiatrici, psicoanalitici e psicoterapeutici,
può chiedere, allora, se la levata di scudi di sottolineando la fragilità assoluta della teoria
quattro capiscuola non serva a sostenere psicogenetica». E sono d’accordo con
qualche altra manovra. Perché una parte degli Corbellini anche quando afferma che un
psicoanalisti si è rivolta alla politica per medico dovrebbe «essere in grado di dimostrare
contrastare la diffusione e l’uso della Linea empiricamente che le sue cure funzionano». Mi
guida «Il trattamento dei disturbi dello spettro dispiace solo che per esprimere queste
autistico nei bambini e negli adolescenti», posizioni, dai più condivisibili, abbia ecceduto
promossa dall’istituto superiore di sanità. in espressioni svalutative tipo «insidiosa setta» o
Manco a dirlo ha trovato ascolto presso un «zombie intellettuali». Nella guerra delle parole
gruppo di parlamentari, tra cui Paola Binetti, e dei modelli, si può capire che di fronte a certi
che, trattandosi di una ghiotta occasione per lacanismi, una mente anglosassone, e per giunta
attaccare la scienza, subito si sono attivati. Un non costruttivista, si senta messa a dura prova.
allarmato appello perché per l’ennesima volta, Ma la mia personalità doppia, di ricercatore
in Italia, la scienza non venga "mortificata" è empirico e di clinico dinamico, che tanto
stato lanciato da alcune associazioni di familiari benefico lavoro quotidiano di integrazione mi
di bambini autistici e dalla Società italiana di richiede (bridging the gap, come si suol dire), si
neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza. è trovata ad annuire anche leggendo il
Può essere sottoscritto qui: manifesto degli analisti del profondo, firmato,
http://fantasiautismo.org. in ordine non alfabetico, da Bolognini,
Argentieri, Di Ciaccia e Zoja, e apparso il 22
febbraio su la Repubblica. Chiunque faccia il
LAICITÀ E RICERCA PER LA clinico (psichiatra o psicologo, dinamico o
PSICOANALISI cognitivista che sia) sa infatti che «restringere lo
di Vittorio Lingiardi, ilsole24ore.com, 4 studio della mente umana alle sole discipline
marzo 2012 psichiatriche e neuropsicologiche sarebbe
riduttivo e arbitrario». E i filosofi ci insegnano
È vero che, verso la metà del secolo scorso, i che complessità e non linearità sono concetti
primi ad accorgersi dei bambini autistici sono che ricorrono nei tentativi di caratterizzare il
stati gli psicoanalisti. Ma sono d’accordo con pensiero scientifico. Ma proprio per questo non
Gilberto Corbellini quando, sollevando un condivido la definizione di psicoanalisi come
certo putiferio, scrive che gli psicoanalisti che «scienza a statuto speciale». Semmai direi
oggi si ostinano a definire l’autismo infantile "disciplina a statuto speciale", che se vuole
«una psicosi causata da un’eccessiva freddezza restare nell’alveo delle scienze deve però
della madre nei confronti del bambino», magari accettare le regole condivise dalla comunità
evocando «madri frigorifero» e «fortezze delle mental health professions, prima tra tutte
vuote», non sono d’aiuto né ai bambini autistici la verificabilità empirica dei suoi risultati. Non
né alle loro famiglie. E si pongono al di fuori di può altrimenti rientrare nel campo delle
una comunità scientifica che, pur senza trovare psicoterapie, quelle discipline cliniche che, in

rassegnaflp.wordpress.com 9
una cornice scientifica, si propongono di 2010); Psychodynamic Psychotherapy Research:
accrescere la conoscenza di sé, della propria Evidence-Based Practice and Practice-Based
storia, delle proprie relazioni con gli altri, e di Evidence di Ablon, Levy, Kaechele (Humana
ridurre la pervasività dei sintomi e il peso della Press, 2012).
sofferenza mentale. Hanno ragione i colleghi
psicoanalisti quando affermano che «il recupero
di una vivibile soggettività individuale è reso CHI HA PAURA DELLA
possibile da una relazione complessa e PSICOANALISI. Quella "cura
continuativa tra due persone, da un "lavorare
speciale" contro le terapie brevi
insieme" su angosce, bisogni, dolori, desideri
di Massimo Recalcati, repubblica.it, 8
non riconosciuti». Non credo però che l’unico
marzo 2012
modo di "lavorare insieme" sia quello
psicoanalitico, e sono rimasto colpito dal fatto
Da diverso tempo si insiste nel voler riporre la
che, nel loro manifesto, i colleghi abbiano
psicoanalisi come teoria dell’uomo e come
trascurato la parola "ricerca". Se, come dicono,
pratica della cura nel museo delle cere
«oggi la psicoanalisi non è alla vigilia della sua
dell’Ottocento denunciando senza peli sulla
scomparsa», è anche perché ha saputo uscire dal
lingua l’impostura del suo padre fondatore.
suo «(non troppo) splendido isolamento» (come
Freud stesso fu il bersaglio di pesanti
dice Fonagy), attraverso la ricerca empirica e il
diffamazioni e non gli sfuggiva affatto che
dialogo interdisciplinare; e perché almeno i suoi
questi attacchi erano la diretta conseguenza del
esponenti migliori hanno saputo ritrattare
fatto che con la sua invenzione aveva portato la
alcune perniciose assurdità per decenni
"peste" nella cultura e nella società occidentali.
pronunciate su temi quali le sessualità o, ancora,
Quale "peste"? La peste di una disciplina che dà
l’autismo. Certo la ricerca empirica non può
parola a ciò che solitamente viene confinato,
"spiegare" o "misurare" tutto ciò che riguarda il
esiliato, rimosso dalla nostra esperienza comune
complesso meccanismo della cura, ma è
del mondo: alla dimensione singolare e
innegabile che ha iniziato a dare risultati
irripetibile del desiderio, alla sua forza
interessanti. Andrebbe incrementata, anche
sovversiva, a ciò che sfugge al governo della
perché aiuta a sviluppare idee nuove e a
coscienza, a ciò che ci parla in una lingua
confutare tesi sbagliate, a capire come funziona
straniera (nei sogni come nei nostri sintomi),
il processo terapeutico, a promuovere nuovi tipi
alla fragilità delle nostre certezze, prima fra tutte
di trattamento. In pratica, a salvare la
quella di crederci degli Io solidi e compatti.
psicoanalisi sia dall’autoreferenzialità sia da
Recentemente, in un articolo di qualche
molte critiche dei suoi detrattori. Non credo
settimana fa apparso sul Sole 24 Ore, titolato
che il rapporto tra psicoanalisi e ricerca (che in
emblematicamente L’autismo dei lacaniani,
molti casi si traduce nella domanda sull’efficacia
Gilberto Corbellini si era fatto interprete di un
della psicoanalisi) possa essere affrontato in
nuovo attacco rivolto alla psicoanalisi in
modo ideologico (psicoanalisi sì/psicoanalisi
generale e a quella lacaniana in particolare.
no) e con frettolose certificazioni di morte. A
Quale l’accusa? Niente di meno di quella di
mio avviso, anche a livello sociale e culturale,
abuso di professione: non avete i mezzi per
l’approccio corretto dovrebbe essere: di quale
curare l’autismo! Le vostre teorie sono bislacche
modello teorico e clinico di psicoanalisi stiamo
e, soprattutto, non curano! In un altro articolo
parlando? Che le talking therapies funzionino, e
più recente, apparso domenica scorsa sempre
che le terapie a orientamento dinamico, almeno
sulle pagine del Sole 24 Ore, Lacan viene definito
per alcune tipologie di pazienti, funzionino
senza mezze misure un "impostore", attraverso
come e meglio di altre psicoterapie, è ormai
il ritratto (forse un po’ semplificato?) che ne
accertato – si vedano, per esempio: I risultati
offriva Alan Sokal.
della psicoanalisi, a cura di Leuzinger-Bohleber e
Strano modo di procedere quello di Corbellini;
Target (il Mulino, 2002); La ricerca in psicoterapia,
invoca la serietà dello spirito scientifico, la
a cura di Dazzi, Lingiardi, Colli (Cortina,
necessità per la psicoanalisi di sottoporsi alla
2006); Psicoterapie, a cura di Gabbard (Cortina,
prova e al rigore della valutazione, ma per

rassegnaflp.wordpress.com 10
liquidare Lacan come un impostore, egli si beneficio terapeutico di una cura analitica
limita ad invocare un solo studio che evidenzia avviene solo in "sovrappiù", come si esprimeva
certe incongruenze nell’uso che Lacan ha fatto Lacan, a questo riconoscimento del valore della
degli strumenti della topologia di fronte ad una parola del soggetto dell’inconscio. Non è già
bibliografia immensa ed in continua crescita solo questo principio di fondo sufficiente per
dedicata alla sua opera. distinguere la cura psicoanalitica da qualunque
In gioco, beninteso, non è solo la clinica altra forma di cura dove il curante tende
dell’autismo (che è stato il movente di questo fatalmente a porsi come padrone di un sapere
recente attacco); si tratta, più radicalmente, della già costituito che verrà applicato al paziente
proscrizione della psicoanalisi come possibilità secondo schemi oggi sempre più protocollari?
di cura. Un esercito composito sembra esigerlo: Dove ciò che cura è spesso il potere suggestivo
la psicologia cosiddetta scientifica, le terapie di un padrone? Non è questo principio
cognitivo-comportamentali, l’industria dello sufficiente a mostrare come la cura
psicofarmaco, la deriva iperpositivista delle psicoanalitica sia ispirata dall’esigenza etica di
neuroscienze, la psichiatria organicista, e, assegnare il massimo valore alla singolarità non-
soprattutto, il "discorso del capitalista" che protocollare del soggetto? Non è questa forse
esige terapie le più brevi ed efficaci possibili per una cura a statuto speciale? In questo senso la
ripristinare il funzionamento dei suoi psicoanalisi agisce come un potente anticorpo
consumatori. nei confronti di quella medicalizzazione della
In risposta a questa ennesima aggressione vita di cui il nostro tempo ha fatto un nuovo e
quattro autorevoli psicoanalisti – rappresentanti pericoloso idolo.
delle correnti maggiori della psicoanalisi E con i bambini autistici? E con i casi gravi, con
contemporanea – hanno firmato un testo a le anoressiche, con i tossicomani, con gli
sostegno della nostra disciplina (come è psicotici? Dobbiamo immaginare questi pazienti
accaduto su Repubblica il 22 febbraio scorso), allungati sul divano a raccontare i loro sogni?
definita giustamente a "statuto speciale". Non si Non scherziamo. Da tempo la psicoanalisi con i
tratta dell’invocazione di una specie di riserva casi gravi avviene in un setting totalmente
indiana dove gli psicoanalisti – incapaci di adattato alle esigenze di questi pazienti; si lavora
dimostrare l’efficacia dei loro mezzi di fronte al negli ospedali, nelle istituzioni della salute
rigore della validazione scientifica –, mentale, nelle comunità terapeutiche, si lavora
chiederebbero, alla pari di "omeopati, senza divano. A coloro che vogliono capire
astrologhi, erboristi, eccetera", diritto di meglio cosa può fare la psicoanalisi per aiutare i
cittadinanza (Corbellini dixit). Questo bambini autistici – non a guarire dall’autismo,
Manifesto rivendica qualcosa di assai più ma a trovare un loro modo per esprimere quella
profondo. La psicoanalisi è una scienza e una singolarità assoluta (non handicappata) che li
pratica a statuto speciale perché vuole essere costituisce come umani – invito a leggere una
una cura del soggetto nella sua particolarità. La cura raccolta di scritti di analisti lacaniani con una
offerta della psicoanalisi non è una cura tra le altre. lunghissima esperienza di cura
La cura psicoanalitica non è finalizzata ad dell’autismo: Qualcosa da dire al bambino
aggiustare la macchina del corpo o del pensiero autistico (Borla, 2011).
come avviene nella cura medica tradizionale. Certamente gli psicoanalisti non sono affatto
Nei sintomi in gioco non è un semplice estranei al rischio del loro declino e della loro
disfunzionamento della macchina del corpo o emarginazione culturale. L’arroccamento nelle
del pensiero, ma la verità scabrosa, infima, loro stanze ovattate, la pretesa di possedere una
bizzarra, deviante del desiderio inconscio del interpretazione totale dell’individuo e del
soggetto. Lo psicoanalista accoglie innanzitutto mondo, l’irrigidimento dottrinale in scolastiche
la parola del soggetto senza censure, senza dogmatiche, il disprezzo aristocratico verso
pregiudizi o giudizi morali, senza aspettative, tutto ciò che non è psicoanalisi, o, ancora
senza pretese normalizzanti, e, soprattutto, peggio, verso tutto ciò che non appartiene alla
senza imporre ad essa la propria. propria Scuola, la burocratizzazione della
Dove si trova oggi qualcosa del genere? Il professione attraverso apparati istituzionali

rassegnaflp.wordpress.com 11
finalizzati a conservare il "già detto" più che prestigio. In Francia nel 2005 uscì il Libro nero
alimentare la ricerca verso il nuovo, la della psicoanalisi, che raccoglieva gli atti d’accusa
formazione degli allievi ridotta ad di quaranta autori. Non è un caso che questo
indottrinamento, la difesa dei privilegi di casta libro seguisse al polemico Libro nero del
(non aveva ragione Basaglia quando accusava la comunismo: di fatto i Libri neri erano un modo
psicoanalisi di essere una terapia di classe?), la per attaccare il freudo-marxismo, il connubio
tendenza a sottovalutare l’impatto col reale dei Marx-Freud, sempre prospero in Francia. Poi
processi storici ed economici, l’uso regressivo e nel 2010 il pop-filosofo Michel Onfray ha
ipnotico del transfert, un certo fanatismo pubblicato un bestseller freudofobico, Il
nell’applicazione della teoria a casi gravi che crepuscolo di un idolo; l’idolo al tramonto sarebbe
richiedono una attenzione e una appunto Sigmund Freud. L’articolo di Gilberto
consapevolezza dei propri limiti diversa… Corbellini (12.02.2012) su Il Sole 24 Ore che ha
Tutto questo ha pesato e pesa sullo sviluppo di sollevato accese reazioni sui media italiani,
una disciplina sorta come una straordinaria mostra che questo vento anti-psicoanalitico sta
difesa del carattere singolare e laico del giungendo anche da noi. Nei prossimi mesi
desiderio che però ha spesso prodotto avremo altri libri e articoli roventi pro o contro
dogmatismi sulla soglia dei più feroci la psicoanalisi. L’articolo di Corbellini non è
fondamentalismi! È un fatto che appartiene alla tanto contro la psicoanalisi in generale, quanto
storia anche recente della psicoanalisi: come si contro la sua variante lacaniana. Lo spunto è
spiega? Potrebbe essere che la psicoanalisi una questione tutta francese, dato che alcune
debba innanzitutto liberarsi da un suo fantasma misure di salute pubblica in Francia tendono a
di cui la tirannide del Maestro o il grigiore della escludere il dangerous method psicoanalitico come
burocrazia degli apparati rappresentano i poli modo per curare gli autistici o prendersene
diametralmente opposti. Questo sarebbe un cura. Il blitz di Corbellini è quindi a tre livelli
tema serio di ricerca. che non si intersecano completamente:
(a) contro la validità scientifica della
psicoanalisi,
(b) contro la scuola di Lacan,
PSICOANALISI: IL VENTO
(c) contro l’approccio psicoanalitico o lacaniano
ANTIFREUDIANO GIUNGE IN all’autismo.
EUROPA Ma perché Corbellini ha preso di mira proprio i
di Sergio Benvenuto, agenziaradicale.com, lacaniani? In effetti, la scuola lacaniana è
22 marzo 2012 intervenuta solo marginalmente sull’autismo, e
il suo approccio ad esso non è particolarmente
In certe cose l’Italia arriva ben ultima. È da originale rispetto a quello delle altre scuole
decenni che negli Stati Uniti si è sviluppata una psicoanalitiche. Se Corbellini voleva attaccare
grande campagna mediatica e filosofica contro veramente l’approccio psicoanalitico
la credibilità della psicoanalisi in tutte le sue all’autismo, avrebbe dovuto sparare a zero
varianti; campagna che ha messo fine, di fatto, piuttosto contro Bruno Bettelheim, morto
all’influsso della psicoanalisi sulla psichiatria suicida nel 1990. Fu lui in effetti a condizionare
statunitense. Punti di partenza di questi ‘Freud per decenni la visione psichiatrica americana
bashers’ (strapazzatori di Freud) sono i filosofi sull’autismo; secondo questa il gelido e poco
Karl Popper e Adolf Grünbaum; costoro empatico comportamento tipico degli autistici
avevano mostrato, in modi diversi, che la era effetto di una madre essa stessa gelida – la
psicoanalisi non è plausibile come scienza. famosa ‘madre frigorifero’ – che non aveva
Quanto alla cura dei ‘disordini mentali’, alla dato al bambino quel calore e attenzione che lo
psicoanalisi si contrappongono gli psicofarmaci avrebbe ‘umanizzato’. Ora, negli ultimi decenni
e le terapie cognitive. Questa crociata anti- le scienze cognitive hanno in gran parte
Freud è poi passata in Europa, e specialmente smantellato questa tesi, che riversava tutta la
in Francia – il paese europeo dove tuttora la colpa sulla povera madre, e hanno proposto
psicoanalisi è più praticata e gode di maggior altre ipotesi; ovvero, si nascerebbe autistici

rassegnaflp.wordpress.com 12
come si nasce biondi o col bernoccolo per la egli scrisse che tre sono i mestieri impossibili:
musica. Non si guarisce perciò dall’autismo, si governare, educare, psicoanalizzare. Insomma,
può solo cercare di adattare l’autistico alla la psicoanalisi è ‘impossibile’ quanto la politica e
forma di vita non-autistica dei più. Corbellini, la pedagogia. Ora, qualcuno ha mai contestato a
insomma, ha voluto attaccare la psicoanalisi su qualche politico che ha avuto successo, almeno
un terreno in cui questa è specialmente debole e secondo i nostri criteri di ‘successo’, ad esempio
sotto tiro. Sarebbe come voler smitizzare al Mahatma Gandhi, “ma tu hai operato
Garibaldi concentrandosi sul fatto che si fece scientificamente?” Oppure qualcuno ha mai
fermare e ferire sull’Aspromonte nel 1862. chiesto a Maria Montessori “tu hai operato
Ma il vero target polemico di Corbellini non è la scientificamente?” Ora, lo psicoanalista è un
teoria psicoanalitica dell’autismo, quanto agente etico così come lo sono il politico e
piuttosto i lacaniani. E perché proprio Lacan, e l’educatore – e aggiungerei: come l’artista o lo
non altri maestri della psicoanalisi non meno scrittore; tutti costoro sono donne o uomini
influenti in Italia, come M. Klein o W.R. Bion o pratici. Lei o lui si confrontano sempre con
D.W. Winnicott? Il mio sospetto è perché in situazioni nuove, uniche, proprio come il
questi ultimi anni, dopo decenni di quasi-letargo politico, che deve affrontare continuamente
post-Verdiglione, i lacaniani italiani stanno problemi e scommesse del tutto inedite; e come
salendo nella visibilità sia culturale che l’educatore, che si trova sempre di fronte a
mediatica. Il lacanismo rischia insomma di persone diverse, uniche. L’efficacia della
promuovere in Italia, più di altre scuole e filoni, psicoanalisi quindi non va paragonata con
un rilancio in contro-tendenza della quella che si calcola in medicina, tecnologia
psicoanalisi. In particolare, alcuni lacaniani da sempre più basata su protocolli di controllo
noi sembrano sostituirsi agli junghiani come rigorosi. La sua è efficacia etica, come quella
interpreti privilegiati dei concetti psicoanalitici prodotta da nuove idee politiche, da nuove
presso il vasto pubblico. L’attacco al lacanismo visioni della società e della vita, dal rapporto
ha insomma un senso strategico. Aggiungiamo problematico che ogni essere umano ha con i
che Lacan è il solo psicoanalista – a parte Freud propri desideri profondi.
e Jung – che ha esercitato ed esercita un
influsso notevole al di fuori delle cerchie
psicoanalitiche; la sua opera ha ispirato correnti Gli psicoanalisti di Francia contro i
storiche e letterarie, i Cultural Studies anglo- neurologi. E SULL’AUTISMO SI È
americani, alcuni filosofi oggi popolari (come
ALZATO UN ALTRO MURO
Slavoj Žižek, Ernesto Laclau, Alain Badiou), il
di Marco Filoni, Il Venerdì di Repubblica,
pensiero femminista, la critica d’arte. È il
23 marzo 2012
potenziale di seduzione culturale del lacanismo
a preoccupare persone che aborriscono tutto
È un freddo giovedì, l’8 dicembre, quando una
ciò che non rientri nelle metodologie
piccola folla si ritrova di fronte al tribunale di
scientifiche e nel razionalismo cognitivo.
Lille. Siamo nel Nord della Francia, dove soffia
Secondo me, gran parte di questo acido
il vento della Manica. Questa gente è qui per
dibattito si basa però su un profondo malinteso
assistere a un’udienza un po’ particolare. Una
sulla natura della psicoanalisi, malinteso che
causa intentata da tre professionisti contro la
affligge spesso sia i detrattori che gli apologeti
regista di un documentario. Questo, almeno,
della stessa. Il presupposto sbagliato è che
sulla carta. Ma c’è dell’altro, ben più importante:
l’analisi, essendo anche una psicoterapia, vada
dietro a questo processo, in realtà, è in gioco la
equiparata alle procedure mediche odierne.
questione dell’approccio all’autismo di un intero
È vero che Freud si considerava uno scienziato,
Paese. Non poca cosa. Tutto ha inizio quando
perciò chiamò la sua disciplina psico-analisi,
la giornalista Sophie Robert decide di girare un
dato che il procedimento scientifico è quello
documentario sull’autismo. Intervista 27 fra
analitico. Ma di fatto Freud, alla fin fine,
psicanalisti, psichiatri e medici specialisti della
paragona l’analisi non alla medicina bensì ad
patologia. All’inizio pensava di fare un lavoro
altre pratiche non meno importanti. In effetti,
più generale, del tipo «cosa conservare e cosa

rassegnaflp.wordpress.com 13
abbandonare della pratica analitica di Freud e di perché, sostengono, le loro interviste sono state
Lacan». Poi, man mano che sente gli montate ad arte per risultare controverse (sono
psicanalisti, si convince che questi hanno dogmi proprio loro a pronunciare le frasi più
precostituiti, preconcetti insormontabili e verità scioccanti). In risposta, la regista Sophie Robert
rivelate. E ne parlano davanti alla telecamera. aveva preparato un dvd con le immagini
Così fa il suo film, intitolato Le Mur. La originali integrali, non tagliate, con l’indicazione
psychanalyse à l’épreuve de l’autisme (Il Muro. La dei timecodes (ovvero il contatore temporale
psicanalisi a prova di autismo). Il caso scoppia delle riprese), in modo che si potesse constatare
quando tre degli psicanalisti intervistati lo come, tecnicamente, non vi sia stato alcun
vedono: non lo apprezzano, lo trovano taglio inopinato delle sequenze. Ciononostante
"partigiano" e ingiurioso, quindi denunciano la la sentenza di primo grado, lo scorso 26
regista. Non si capisce bene il motivo della gennaio, ha vietato di trasmettere le interviste
denuncia: vagamente lamentano che le loro dei tre psicanalisti (ovvero ha censurato il film,
dichiarazioni siano state "snaturate" perché visto che è montato con le parti incriminate) e
estrapolate dal contesto originale, quindi ha stabilito un risarcimento di dodicimila euro
travisate e piegate a un intento denigratorio nei per ciascuno di loro. Ora, sentenza a parte (che
confronti della psicanalisi. Il tutto a favore di non piace perché è un precedente in materia di
altre pratiche, ovvero le Tecniche cognitivo- libertà d’espressione), ciò che ha scatenato un
comportamentali (Tcc). Il fatto è che da più di vero finimondo è stato l’atteggiamento degli
trent’anni la comunità scientifica internazionale psicanalisti. Ovvero una barricata innalzata di
riconosce l’autismo come un disturbo fronte al dialogo. Rispetto al film, i genitori dei
neurologico che procura un handicap bambini autistici e le associazioni chiedevano
nell’interazione sociale. Invece in Francia la un confronto. Hanno trovato solo uno
psichiatria, largamente dominata dalla sprezzante sdegno, riassunto nei seguenti
psicanalisi, ignora queste acquisizioni e termini: "Le Tcc sono soltanto il frutto di un
piuttosto è portata a considerare l’autismo invaghimento americano, e la psicanalisi si batte
come una psicosi, spesso risultato di una cattiva contro questo invaghimento". Insomma, la
relazione materna. Le affermazioni degli psicanalisi come religione di Stato. Perché, ci si
intervistati nel film sono queste: «Se la madre è chiede, non si può discutere e aprire un
depressa in gravidanza, il bimbo può nascere dibattito? Per quale ragione lanciare una fatwa
autistico»; oppure «il sintomo del bambino non al documentario semplicemente perché apre
è, né più né meno, che il sintomo della madre». porte e possibilità che non sono congeniali agli
Invece, senza alcuna colpevolizzazione dei psicanalisti? Del resto, sostengono i genitori e le
genitori, esistono metodi educativi piuttosto associazioni che affollavano l’entrata del
efficaci, dice il film, che possono essere tribunale di Lille, sono loro a pronunciare
soluzioni per i bambini affetti da autismo: parole gravissime. E l’impressione è che la
conosciute con le loro sigle (Pecs, Teacch, regista sia riuscita a far dire a questi psicanalisti,
Aba), queste tecniche comportamentali davanti alle telecamere, quello che pensano
sviluppate e messe a punto negli Stati Uniti da davvero, ma non hanno il coraggio di dire alle
più di trenta anni permettono agli autistici di famiglie.
comunicare con il mondo. Alcuni giovani affetti Ciò che si legge nelle migliaia di commenti nei
da autismo hanno fatto progressi considerevoli vari siti e nei blog delle associazioni (come per
proprio grazie a queste tecniche, eppure gli esempio in quello di Autistes sans frontières,
psicanalisti francesi si oppongono fermamente l’associazione che ha messo online il film, oggi
al loro uso. Perché? rimosso per via della sentenza ma ancora
Ora, senza entrare nel merito della questione visibile su YouTube) è un ragionevolissimo
clinica, val la pena vedere a cosa ha condotto buon senso delle famiglie: se mio figlio con la
l’intera vicenda. Da un lato i tre psicanalisti che psicanalisi non ottiene miglioramenti, anzi è
hanno portato in tribunale la regista (Esthela costretto a vivere in un ospedale psichiatrico,
Solano Suarez, Eric Laurent e Alexandre perché non provare strade differenti, che
Stevens) chiedevano che il film venisse ritirato altrove hanno dato ottimi risultati? Una madre

rassegnaflp.wordpress.com 14
racconta di quando ha deciso di portare il figlio trattamento dei bambini autistici? Ma vorrei
autistico, che all’epoca non parlava, fuori ritornare alle Linee Guida, queste privilegiano
dall’ospedale contro il parere dei medici l’intervento comportamentale con i bambini
psicanalisti: a distanza di anni e trattamenti autistici in modo da aiutarli ad acquisire
comportamentalisti oggi quel ragazzo parla, determinate competenze, ad esempio
frequenta una scuola pubblica ed è anche raggiungere il controllo urinario oppure tenere
piuttosto bravo. Ed è per questo motivo che la sotto controllo movimenti stereotipati ed
sala del tribunale di Lille ha avuto un fremito di incontrollati oppure poter svolgere compiti
rabbia quando l’avvocato dei tre psicanalisti, collaborativi. Va sottolineato a questo
riferendosi alle Tcc, ha usato le seguenti parole: proposito che se questo può valere per le forme
chiedono di "ripetere e apprendere gesti come più gravi in cui è presente anche un ritardo
se si ammaestrasse uno scimpanzé". La intellettivo, vale molto meno per le forme di
sensazione che si ha è quella di una chiusura di autismo caratterizzate da un miglior
una gran parte degli psicanalisti francesi, della funzionamento. In ogni caso queste
loro incapacità di interrogarsi e dialogare con acquisizioni quantunque parziali possono
istanze diverse dalle proprie. Come se, aiutare il bambino ad adattarsi meglio alla vita
paradossalmente, fossero incapaci di un atto di familiare e scolastica, riducendo reazioni di
autoanalisi. Non tutti, sia chiaro. Ma alcuni (in rifiuto e di insofferenza nei suoi confronti. Ma
gran parte lacaniani) assumono le vesti degli come genitore mi sentirei preoccupato che il
strenui difensori del verbo psicanalitico e trattamento comportamentale possa focalizzare
l’ortodossia non ha mai prodotto buoni il rapporto con mio figlio sulle acquisizioni
risultati. Qualche decennio fa la psicanalisi era comportamentali perdendo di vista aspetti
sovversiva. Oggi sembra essere in mano ai fondamentali come le capacità di relazione cogli
guardiani del tempio, più attenti a conservare il altri, la sua capacità di provare emozioni e poter
loro capitale (il paziente) che non a curarlo. condividere con gli altri quello che sta
provando.
Una riflessione sul dibattito. Dal È qui che la psicoanalisi può dare un suo
punto di vista dei genitori. LA contributo fondamentale, per intenderci non le
teorie di Bettelheim che considerava l’autismo
PSICOANALISI E L’AUTISMO
come una fortezza vuota e neppure quelle di
di Massimo Ammaniti, repubblica.it, 23
Frances Tustin, che riteneva l’autismo la
marzo 2012
conseguenza del narcisismo delle madri incapaci
di accettare il distacco del figlio al momento
Se fossi il padre di un bambino autistico mi
della nascita, che privilegiavano piuttosto un
sentirei un po’ estraneo rispetto al dibattito sui
intervento basato sull’interpretazione verbale.
giornali di queste ultime settimane avviato
Mi riferisco al contrario ad una psicoanalisi
dall’articolo di Corbellini sul Sole 24 Ore e che è
relazionale che sappia valorizzare la dimensione
stato successivamente ripreso dai Presidenti
dello sviluppo del bambino, in modo da aiutarlo
delle Società Psicoanalitiche Italiane proprio su
a costruire un legame di attaccamento e a
questo giornale. Mi sentirei un po’ estraneo
riconoscere se stesso come individualità. Allo
perché dopo il riferimento alle Linee Guida
stesso tempo un intervento psicoanalitico con i
dell’Istituto Superiore di Sanità sul trattamento
genitori per aiutarli a sopportare l’ansia e il peso
dei bambini autistici, si è polemizzato in modo
di un bambino che si ritira dalle relazioni e a
troppo liquidatorio con la psicoanalisi. E gli
volte mostra più interesse per gli oggetti che per
psicoanalisti chiamati a rispondere, seriamente,
le figure umane. I genitori vanno aiutati a
anche da Repubblica, su questo tema generale - la
sopportare questo scacco relazionale e a
psicoanalisi deve accettare i criteri di verifica
ricercare i segnali del bambino su cui costruire
della scienza oppure si tratta di una disciplina "a
un rapporto con lui. Pertanto l’intervento
statuto speciale", sottratta a qualsiasi verifica
psicoanalitico quantunque non previsto dalle
empirica - non hanno poi potuto affrontare la
Linee Guida sarebbe fondamentale per
questione particolare. Che è questa: la
sviluppare nel bambino le capacità empatiche e
psicoanalisi può dare una risposta efficace al

rassegnaflp.wordpress.com 15
di mentalizzazione che sono particolarmente uscire attraverso una terapia riabilitativa.
carenti nell’autismo. Ma non è sufficiente Da tempo, invece, le associazioni francesi che
sottolineare la bontà della psicoanalisi per raggruppano le famiglie dei piccoli malati,
dimostrarne l’efficacia, servono prove deluse dalla psicanalisi, chiedevano di
empiriche che dimostrino quale intervento percorrere strade alternative. Ma le loro
funziona meglio e con quale tipologia di richieste sono state sovente accolte con
bambini. Di nuovo come genitore vorrei sapere scetticismo, quando non con supponenza, dagli
in modo documentato come devo aiutare mio ambienti che governano la salute pubblica.
figlio ed ottenere i migliori risultati. Nel campo Soltanto di recente il ministro dell’handicap,
della ricerca è stato ampiamente dimostrato che Marie-Arlette Carlotti, ha deciso di ascoltare
l’autismo ha una base genetica consistente che attentamente chi vive in prima persona il
si ripercuote sullo sviluppo cerebrale, tuttavia dramma dell’autismo, cioè i genitori dei malati.
come l’epigenetica ha messo in luce la genetica Intanto in America prendevano sempre più
non è un destino immutabile e può essere piede le tecniche comportamentali ed educative.
modificata e modulata con gli interventi A partire dagli anni 1990 lo sviluppo della
ambientali e con la presenza attenta e sensibile neurobiologia e della genetica ha sparigliato le
dei genitori che sono i primi protagonisti di un carte. Ha cominciato ad affermarsi l’idea che
intervento nei confronti del figlio, se l’autismo derivi da anomalie di carattere
opportunamente sostenuti e indirizzati. cerebrale, con una forte componente genetica, e
che l’atteggiamento dei genitori non c’entra
nulla. Ecco perché in molti paesi industrializzati
ANALISTI AL LARGO DEGLI sono state avviate campagne di diagnosi
AUTISTICI. La neurobiologia ha precoce tra l’infanzia ed è stato adottato un
modello di cura di tipo comportamentale: si
fatto saltare un sacco di panzane
tratta di apprendere come affrontare la vita
di Massimo Galli, italiaoggi.it, 5 aprile 2013
giorno per giorno per cercare di essere il più
possibile autonomi.
Anche la Francia è arrivata a una svolta nella
Ora che la Francia ha preso coscienza di questi
cura dell’autismo. Con enorme ritardo rispetto a
cambiamenti, rimane comunque un notevole
paesi come gli Stati Uniti, il dogma della
ritardo da recuperare. Non solo la maggioranza
psicanalisi come terapia infallibile (o, dicono in
dei terapisti si è formata alla scuola di Freud e
molti, il mito del lettino) è stato messo in
dei suoi seguaci, tra cui il francese Jacques
discussione, alla luce delle ultime conoscenze
Lacan, ma ancora oggi all’università della
mediche e scientifiche.
Sorbona la formazione avviene per lo più sulla
Non si tratta più di correggere una relazione
base delle teorie psicanalitiche. Inoltre la
distorta tra il bambino ammalato e sua madre,
resistenza degli ambienti freudiani si è fatta
ma di imparare nuove forme di comportamento
sentire a lungo.
e di reazione all’ambiente circostante.
Nel 2004 la direzione generale della sanità
Oltreoceano questa presa di coscienza è
concluse che le uniche psicoterapie ad aver
avvenuta da più di vent’anni, mentre a Parigi e
dimostrato efficacia erano quelle cognitivo-
dintorni soltanto da poco le autorità sanitarie si
comportamentali.
sono rese conto che la dottrina di Sigmund
Di fronte alla sollevazione degli psicanalisti
Freud non ha molto a che vedere con l’autismo,
l’allora ministro della sanità, Philippe Douste-
che pregiudica lo sviluppo neurologico del
Blazy, fece togliere questo rapporto dal sito
bambino. Il perno attorno a cui ruota la vecchia
Internet ministeriale. Fino a marzo del 2012,
e radicata convinzione è un libro dello
quando le raccomandazioni sull’autismo
psicanalista austriaco Bruno Bettelheim (La
dell’Alta autorità per la salute classificarono la
fortezza vuota: l’autismo infantile e la nascita del
psicanalisi tra gli interventi non consentiti. E
sé) uscito nel 1967. In quest’opera si sostiene
ora non resta che cominciare un nuovo
che i guai per gli autistici derivano da un
cammino.
rapporto inadeguato con la propria mamma,
definita madre frigorifero, dal quale occorre

rassegnaflp.wordpress.com 16
rassegnaflp.wordpress.com 17