Sei sulla pagina 1di 13

La Busta Paga Meridiana Fly

Dopo i cambiamenti degli ultimi anni, riteniamo opportuno riepilogare le voci della
nostra retribuzione ed abbiamo deciso di creare questo documento per dare uno
strumento utile e chiaro a quanti si siano prefissati di controllare la propria busta paga.
Cogliamo l'occasione per ribadire che in futuro saremo sempre a vostra disposizione
gratuitamente per qualsiasi tipo di chiarimento o lieti come sempre di aiutarvi a risolvere
i problemi.

COS’E’ LA BUSTA PAGA?


• è il prospetto che indica la retribuzione che il lavoratore percepisce per un
determinato periodo di lavoro

• Il datore di Lavoro ha l’obbligo di consegnare ( Legge n° 4 del 1953)


prospetto di paga ( la Busta Paga)

• Esprime in termini monetari l’insieme dei rapporti che il lavoratore ha con:

• Il Datore di lavoro (La Retribuzione)

• Con lo Stato ( Le Imposte)

• Con gli Enti Previdenziali (es. INPS, Fondo Volo)

A COSA SERVE
• A determinare la retribuzione che spetta al lavoratore per il periodo di lavoro
svolto.

• Per poter rivendicare differenze sull’applicazione del CCNL e Contratto


Integrativo Provinciale, oltre ad eventuali accordi sindacali aziendali e/o
individuali

• Per intraprendere azioni legali, quali DECRETI INGIUNTIVI, RICORSI,


INSINUAZIONI AL PASSIVO NEI FALLIMENTI.
• Per poter richiedere un mutuo bancario.

• Per poter richiedere un finanziamento.

• Ai fini pensionistici qualora ci siano differenze sull’accredito dei contributi


INPS

COME E’ COMPOSTA LA BUSTA PAGA

• Intestazione

• Corpo

• Assegni Familiari

• Parte Previdenziale

• Parte Fiscale

• Parte T.F.R.

• Retribuzione Netta
La busta paga è il prospetto che indica la somma che il lavoratore percepisce come
compenso per un determinato periodo di lavoro.
Il datore di lavoro ha l’obbligo di consegnare, insieme alla retribuzione, un prospetto di
paga in cui devono essere indicati, oltre al periodo lavorativo in questione, tutti gli
elementi che occorrono per determinare la retribuzione lorda e le detrazioni che portano
alla paga netta.
La busta paga deve riportare inoltre la firma, la sigla o la timbratura da parte del datore
di lavoro, i dati anagrafici del lavoratore, quelli dell’inquadramento professionale e il
periodo a cui si riferisce la retribuzione.

Le voci della retribuzione possono essere divise in due gruppi:

ELEMENTI FISSI ELEMENTI VARIABILI

• Stipendio base o minimo contrattuale • Indennità di volo magg. 100%.


• Contingenza • Indennità di volo notturno
• E.D.R. • Indennità di trasporto
• Indennità di volo minimo garantito • indennità di tratta
• Premio orario di anzianità • indennità di presenza giornaliera
• Scatti o aumenti periodici dello stipendio • Diaria giornaliera
• Altre voci retributive fisse • Duty-free
• Indennità servizio vendite
• Ferie
• Tredicesima mensilità
• Indennità operativa (14^).
• Congedi parentali
• Permessi sindacali
• Congedo matrimoniale
• Malattia
• Maternità
• Assegni per il nucleo familiare
• Altre voci variabili
GLI ELEMENTI FISSI DELLA RETRIBUZIONE

Lo stipendio base o minimo contrattuale.


Questo è un elemento stabilito dal CCLA in base all’anzianità e alla qualifica, il nostro
contratto prevede sei livelli retributivi:

PURSER SENIOR 443,00 Euro

PURSER 310,00 Euro

RZONA 285,00 Euro

ASSSISTENTE DI VOLO SENIOR 260,00 Euro

ASSISTENTE DI VOLO 205,00 Euro

ASSISTENTE DI VOLO JUNIOR 180,00 Euro

Contingenza
Questo elemento è stato utilizzato in passato per adeguare la retribuzione all’aumento
del costo della vita secondo gli indici ISTAT, la sua rivalutazione è cessata a novembre
del 1991 dopo gli accordi tra Governo e Parti Sociali.

L’elemento distinto della retribuzione (E.D.R.)


Con l’accordo Interconfederale del 31 luglio 1993, fu definito il pagamento di £. 20.000
calcolato per 13 mensilità, a copertura dell’erosione inflazionistica sui salari nel periodo
1992/1993.

Indennità di volo minimo garantito


Al PNC che svolga servizio come membro effettivo di equipaggio è garantito il
pagamento di un minimo di 50 ore di volo riferite alla qualifica di appartenenza.

Importo orario importo mensile

PURSER SENIOR 13,00 Euro 650,00 Euro

PURSER 10,50 Euro 525,00 Euro

RZONA 08,50 Euro 425,00 Euro

ASSISTENTE DI VOLO SENIOR 06,00 Euro 300,00 Euro

ASSISTENTE DI VOLO 05,00 Euro 250,00 Euro

ASSISTENTE DI VOLO JUNIOR 03,50 Euro 175,00 Euro


Premio orario anzianità
Sono elementi biennali dell'indennità di volo e variano per qualifica ed anzianità

PURSER SENIOR 0,30 Euro

PURSER 0,25 Euro

RZONA 0,20 Euro

ASSSISTENTE DI VOLO SENIOR 0,15 Euro

ASSISTENTE DI VOLO 0,15 Euro

ASSISTENTE DI VOLO JUNIOR -

Aumenti periodici dello stipendio


Il Personale Navigante di Cabina ha diritto per tutto il corso della carriera a 12 aumenti
biennali, la decorrenza di tale incremento avrà luogo dal mese stesso di assunzione se la
data di assunzione dell'assistente di volo cade nella prima metà di tale mese,ovvero nel
mese successivo se la data di assunzione cade nella seconda metà del mese.

PURSER SENIOR 18,33 Euro

PURSER 18,33 Euro

RZONA 18,33 Euro

ASSSISTENTE DI VOLO SENIOR 11,00 Euro

ASSISTENTE DI VOLO 09,17 Euro

ASSISTENTE DI VOLO JUNIOR -


GLI ELEMENTI VARIABILI DELLA RETRIBUZIONE

Indennità di volo maggiorata al 100%


Ai fini della corresponsione dell’indennità di volo, si fa riferimento alle ore
effettivamente volate.
Per ciascuna ora di volo compiuta nel mese oltre le cinquanta sarà corrisposta
l’indennità di volo maggiorata del 100%. Nel corso del mese durante il quale si
verifica l'addestramento, solidarietà o il godimento delle ferie, il limite di 50 ore relative
al minimo garantito viene ridotto in misura proporzionale. Le ore di volo must-go
concorrono per il 50% al raggiungimento del limite di 50 ore.

Importo orario importo maggiorato

PURSER SENIOR 13,00 Euro 26,00 Euro

PURSER 10,50 Euro 21,00 Euro

RZONA 08,50 Euro 17,00 Euro

ASSISTENTE DI VOLO SENIOR 06,00 Euro 12,00 Euro

ASSISTENTE DI VOLO 05,00 Euro 10,00 Euro

ASSISTENTE DI VOLO JUNIOR 03,50 Euro 07,00 Euro

Indennità di volo notturno


Con decorrenza 01/05/2005 l’indennità di volo minimo garantito è incrementata di
un importo pari a Euro 05,00 per gli Assistenti di volo con contratto a tempo
determinato; tale valore è elevato a Euro 25,00 per Assistenti di volo con contratto
a tempo indeterminato, in caso di impiego in qualità di membri titolari in ogni attività
di volo compresa nella fascia oraria 23.00 – 05.59 LT o che ricada in tale fascia.

Indennità di trasferimento via superficie


Da MXP per BGY, LIN e viceversa non verrà riconosciuta alcuna indennità di
trasferimento, per tutte le altre destinazioni verrà riconosciuta
un' indennità pari a 50,00 Euro.
Per ogni altro trasferimento fuori dalla base di armamento,qualora si verifichino
percorrenze (certificate in programmazione )superiori ad un’ora,verrà corrisposta
forfettariamente (andata o ritorno) l’indennità sopra descritta.
Indenità di presenza giornaliera
Agli AA/VV con contratto a tempo indeterminato per ogni giorno di presenza in servizio
per attività di volo fuori dalla base di armamento,verrà riconosciuta una maggiorazione
dell’indennità di volo di Euro 25,00 in aggiunta all’indennità di volo minimo garantito.

Agli AA/VV con contratto a tempo determinato per ogni giorno di presenza in servizio
per attività di volo fuori dalla base di armamento,verrà riconosciuta una maggiorazione
dell’indennità di volo nei valori e alle anzianità sottoindicate , in aggiunta all’indennità
di volo minimo garantito:

− da 0 a 1 anno di anzianità effettiva Euro 05,00


− da 1 a 2 anni di anzianità effettiva Euro 15,00
− maggiore di 2 anni di effettiva anzianità Euro 25,00

Diaria giornaliera
Al Personale Navigante di Cabina in attività di servizio o di volo, per i tempi di
trasferimento e per le attività al di fuori della propria base di armamento,vengono
corrisposti (a titolo di rimborso spese per il vitto) i seguenti importi:

- per qualsiasi attività di servizio, assenza e sosta fuori dalla base di armamento nel
giorno (00.01 / 24.00) pari o superiore a 12 ore: Euro 60,00 giornalieri.

- servizio, assenza e sosta fuori dalla base di armamento inferiore a 12 ore:


Euro 5,00 per ora intera;le frazioni di ora si arrotondano ai 15 minuti superiori.

Il valore riportato a destra in busta paga sulla colonna delle "competenze" varia di volta
in volta perchè è una semplice somma totale delle diarie.
Quindi, variando l'attività, variano i totali degli importi; il valore unitario invece è
modificato automaticamente dal programma che elabora la busta paga dividendo il
totale delle diarie per il numero delle diarie di quella tipologia.
Ricordiamo infatti che i 60,00 euro di diaria giornaliera vengono totalizzati con un
importo di 5,00 euro per ogni ora fino alla 12a.

- per attività di servizio in sede (addestramento,ufficio,etc.) verrà riconosciuto un


importo di Euro 40,00 per servizio prestato per metà giornata (5 ore) e di Euro
70,00 per l’intera giornata di servizio.

Il giorno di visita all'IML non viene considerato né riposo né servizio, uno dei giorni di
riposo mensili dovrà essere assegnato il giorno antecedente a quello fissato per la visita
medica dell’A/V.

La diaria viene indicata e suddivisa in busta paga a seconda della tipologia


dell'avvicendamento come riportato dalla seguente tabella:
Importi che non concorrono a formare il reddito di lavoro
dipendente per il 2012
Si riportano i predetti importi per l’anno 2012 (19), con la
precisazione che si tratta degli stessi già fissati dal D.Lgs. n. 314 del
1997.

anno 2012 Euro


Valore delle prestazioni e delleindennità sostitutive della 5,29
mensa
Fringe benefit (tetto) 258,23
Indennità di trasferta intera Italia 46,48
Indennità di trasferta 2/3 Italia 30,99
Indennità di trasferta 1/3 Italia 15,49
Indennità di trasferta intera estero 77,47
Indennità di trasferta 2/3 estero 51,65
Indennità di trasferta 1/3 estero 25,82
Indennità di trasferimento Italia (tetto) 1.549,37
Indennità di trasferimento estero (tetto) 4.648,11
Azioni offerte ai dipendenti (tetto) 2.065,83
Per la materia si rinvia alla circolare n. 263 del 24.12.1997.
In particolare, per il valore delle prestazioni e delle indennità sostitutive della mensa, si veda la circolare n.
104 del 14.05.1998 e la circolare n. 1 del 3 gennaio 2007 mentre per l’azionariato dei dipendenti la circolare n. 11
del 22.01.2001 e la circolare n. 123 dell’11.12.2009.

Le cifre indicate rappresentano gli importi esenti da tassazione, per la restante parte fino
a raggiungere il massimale giornaliero previsto di 60,00 euro si applica un aliquota pari
al 12.9% che corrisponde alla voce Contributo Fondo Volo.
(Gli importi indicati sono quelli a cui non si è soggetti a tassazione IRPEF a seconda
della tipologia di attività svolta.
Ad esempio, l'importo della diaria percepito giornalmente in Meridiana Fly è di 60,00
euro, per la diaria nazionale 2/3 fino a 30,99 euro si è esenti da tassazione, mentre la
parte restante verrà tassata secondo la propria aliquota IRPEF di riferimento).

La tassazione della diaria varia a secondo del tipo di impiego, viene tassata
maggiormente la diaria in sosta (INTERNAZIONALE 2/3) rispetto alla diaria maturata
in attività di volo (INTERNAZIONALE 3/3).
Prendiamo come esempio la seguente rotazione:

MXP - MLE
sosta a MLE
sosta a MLE
MLE - MXP
dal primo giorno e fino al penultimo viene assegnata la diaria internazionale 2/3,
l'ultimo giorno viene assegnata la diaria internazionale 3/3.

Questo trova riscontro nel T.U.I.R.(Testo Unico delle Imposte sui Redditi) all'art. 581
comma 5 che determina la parte imponibile delle somme corrisposte a titolo di trasferta.
Infatti, quando oltre alla corresponsione dell'importo della diaria l'Azienda fornisce “al
dipendente anche l'alloggio, proprio per disposizione della norma citata, la franchigia
viene ridotta di un terzo".
Se l'attività è riferita soltanto ad un giorno di impiego, ad esempio su rotazioni come:

VRN-SSH-VRN

MXP-RMF-MXP

la diaria corrisposta sarà sempre 3/3 con relativo riconoscimento della franchigia
previdenziale fiscale intera in quanto non è previsto l'Hotel.

Duty Free
Per le vendite effettuate a bordo degli aeromobili a tutti gli Assistenti di Volo verrà
corrisposta la provvigione calcolata sulle vendite stesse e ripartita nel seguente modo:

a) Assistente di Volo Responsabile Titolare del volo:


7% del valore sopra indicato calcolato relativamente alle vendite personali.

b) Un ulteriore 3% sul totale degli importi di cui sopra verrà diviso tra tutti gli Assistenti
di Volo.

2. Le provvigioni di cui al punto a) verranno liquidate nel mese successivo a quello delle
vendite a cui si riferiscono.

3.Le provvigioni di cui al punto b) relative al periodo Gennaio/Giugno verranno


liquidate nel mese di Luglio, quelle relative al periodo Luglio/Dicembre, nel mese di
Gennaio dell’anno successivo.

4. Per Assistente di Volo Responsabile (purser o responsabile di zona) Titolare si intende


colui/colei che esercita tale funzione sul volo in cui vengono effettuate le vendite
indipendentemente dalla presenza di altri Assistenti di Volo Responsabili in servizio a
bordo dell’aeromobile.

Indennità di minimum crew


Nel caso la composizione equipaggio in effettuazione sia inferiore al numero
contrattuale previsto verranno corrisposti 75,00 euro per avvicendamento.
Indennità per il Giro Macchina
Per giro macchina si intende il posizionamento in coda al volo e senza interruzione di
servizio effettuato sia con aeromobili sociali che con altri vettori. Verranno corrisposte le
seguenti indennità:

AVR/PU 200,00 euro


AV Responsabile di Zona 175,00 euro
Assistente di volo 150,00 euro

Tredicesima mensilità
1. La Compagnia corrisponde ogni anno al Personale Navigante di Cabina, normalmente
alla vigilia di natale, una tredicesima mensilità costituita dallo stipendio,dall’indennità di
contingenza e dall’indennità di volo minimo garantito, il tutto nell’ammontare che spetta
al Personale Navigante di cabina al 31 dicembre successivo.
2. In caso di inizio o di cessazione nel corso dell’anno, il Personale Navigante di cabina
ha diritto a tanti dodicesimi dell’ammontare della 13^ mensilità quanti sono i mesi di
servizio prestato.
La frazione di mese pari o superiore a 15 giorni viene computata come mese intero.

Indennità Operativa
La compagnia corrisponde ogni anno al Personale Navigante di Cabina, al 30 giugno di
ogni anno, un’indennità operativa costituita dallo stipendio, dall’indennità di
contingenza e dalla indennità di volo minimo garantito, il tutto nell’ammontare che
spetta al Personale Navigante di Cabina alla data sopra indicata.
Detta indennità è riferita all’anno solare in corso alla data di pagamento.
Per quanto riguarda la tassazione IRPEF vi ricordiamo che è un’imposta applicata alla
somma dei redditi percepiti in un anno.
L'IRPEF è un'imposta che cresce in funzione di fasce di reditto prestabilite. Ossia non si
applica uniformemente sul totale del reddito annuale bensì varia secondo scalini
predeterminati e denominati per l'appunto Scaglioni IRPEF. Così il reddito imponibile
viene scomposto in intervalli, non necessariamente uguali fra loro, a ognuno dei quali si
applica una specifica tassazione denominata Aliquota IRPEF.
Le aliquote IRPEF sono predeterminate e fissate per la durata dell'intero anno. In linea
generale le aliquote IRPEF possono variare di anno in anno in funzione di quanto
indicato nella relativa legge finanziaria.

Gli scaglioni e le aliquote IRPEF relative all'anno fiscale 2012

Scaglioni reddito
Aliquota IRPEF lordo
2009/2010
da 0 a 15.000 euro 23% 23% del reddito
da 15.000,01 a 28.000 euro 27% 3.450 + 27% sulla parte eccedente i 15.000 euro
da 28.000,01 a 55.000 euro 38% 6.960 + 38% sulla parte eccedente i 28.000 euro
da 55.000,01 a 75.000 euro 41% 17.220 + 41% sulla parte eccedente i 55.000 euro
oltre 75.000 euro 43% 25.420 + 43% sulla parte eccedente i 75.000 euro

Concludendo speriamo di avervi fornito un utile riferimento per controllare la vostra busta paga.
Grazie
RSA ANPAV Meridiana Fly MXP