Sei sulla pagina 1di 16

Urogallo.

Orpheu

Non so che uccello sia l’Urogallo


e se l’ho visto, l’ho visto solo in una foto vista
sulla quarta di una certa rivista
So solo che vive solitario e libero
e so che la solitudine e la libertà
sono condizione di vita per chi
vuole alzare la testa sulla morte viva o morte morta…
[…]

Ruy Belo
josé de
ALMADA
NEGREIROS
prosa
d’avanguardia
a cura di Valeria Tocco

urogallo
Nota biografica

Obra apoiada pela Direcção-Geral do Livro e das Bibliotecas | Portugal


J osé Sobral de Almada Negreiros (São Tomé, 1893 – Lisbona,
1970) esordisce come disegnatore umoristico nel 1911 ed espone
per la prima volta individualmente nel 1913, anno in cui conosce
Fernando Pessoa, il quale ne aveva recensito le caricature sulla rivi-
Opera sovvenzionata dalla Direcção-Geral do Livro e das Bibliotecas | Portogallo sta A Águia. Scrittore, pittore, autore di teatro (già dal 1912, con O
Moinho e 23, 2º andar) e di poesia (Rondel do Alentejo e Silêncios sono
rispettivamente del 1913 e del 1914), Almada Negreiros entra in con-
Titoli originali: Manifesto Anti-Dantas e por Extenso; Exposição Amadeo de Souza-Cardoso
Liga Naval de Lisboa; Os Bailados Russos em Lisboa; 1.a Conferência Futurista de José de Alma- tatto, proprio in questo periodo, con lo stesso Pessoa, con Sá-Carnei-
da Negreiros – Compte-rendu pelo Conferente; Ultimatum às Gerações Portuguesas do Século ro e gli altri scrittori che nel 1915 daranno vita a Orpheu, la rivista
XX; A Invenção do Dia Claro (tratti da José de Almada Negreiros, Manifestos e Conferências, che inaugura il modernismo portoghese e alla quale collabora con
Lisboa, Assírio & Alvim, 2001); Saltimbancos (Contrastes Simultâneos); K4 O Quadrado Azul;
A Engomadeira (tratti da José de Almada Negreiros, Ficções, Lisboa, Assírio & Alvim, 2001) la prosa poetica Frisos. Dopo quest’anno emblematico in cui hanno
luogo, tra l’altro, anche l’esposizione degli Umoristi e dei Modernisti
Copyright © Assírio & Alvim e eredi di Almada Negreiros (a cui partecipa) e l’arrivo di Sonia e Robert Delaunay in Portogallo
By arrangement with SPA | Sociedade Portuguesa de Autores
(con cui manterrà un contatto costante), Almada cercherà tra i movi-
menti avanguardisti europei il cammino per un’individualità artisti-
ca e letteraria degna della «patria portoghese del xx secolo», come
si legge nell’Ultimatum Futurista del 1917. È il periodo, inoltre, in
cui scrive A Cena do Ódio (1915), il Manifesto Anti-Dantas e Litoral
(pubblicati nel 1916), Saltimbancos, A Engomadeira e K4 O Quadra-
do Azul (pubbl. 1917) e in cui realizza (settembre 1916) la sua secon-
A cura di Valeria Tocco da esposizione individuale. Almada è ormai l’artista provocatore di
Traduzione dal portoghese: Mauro La Mancusa, Andrea Ragusa, Valeria Tocco Uma Inglesa na Praia (rappresentata da una linea perpendicolare che
Revisione della traduzione: Valeria Tocco
si diparte da una linea orizzontale) e di Cena num Túnel (una tavola
Copertina, impaginazione ed editing: Marco Bucaioni e Marisa Mourinha
quadrangolare dipinta di nero), e sostiene pubblicamente, tra il 1916
e il 1917, la scandalosa “etichetta” futurista come stendardo della mo-
isbn/ean: 978-88-97365-25-9 dernità e come lotta al passatismo.
Tra il dicembre del 1917 e il gennaio del 1918 assiste alle rappre-
Per l’edizione italiana: copyright © 2014, Edizioni dell’Urogallo. Tutti i diritti riservati.
La riproduzione dell’opera è possibile nei limiti fissati nell’accordo del 18 dicembre 2000 sentazioni lisbonesi dei Balletti Russi, da cui rimane profondamen-
fra s.i.a.e., a.i.e., s.n.s. e c.n.a, Confartigianato e c.a.s.a., Confcommercio, ora integra- te colpito e a cui dedicherà, tra l’altro, uno dei suoi manifesti (Os
to dall’accordo del novembre 2005, per la riproduzione a pagamento, a uso personale, dei Bailados Russos em Lisboa). Sull’onda di questi spettacoli, dà vita a
libri fino a un massimo del 15%, nell’ambito dell’art. 68, co. 3, 4 e 5 della legge 633/1944.
una serie di balletti (in qualità di coreografo, ballerino, scenografo
Edizioni dell’Urogallo, Corso Cavour, 39, i-06121 Perugia | www.urogallo.eu e autore dei costumi) messi in scena da ballerini amatoriali e bam-
5
bini, con alcuni dei quali fonderà il “Club das Cinco Cores”. Du- (pubbl. 1959) e S.O.S. (parzialmente pubblicata nel 1935) – in cui
rante la collaborazione con questo gruppo, animato dal primitivi- prende corpo la tesi dell’unità tra individuo e società.
smo dei Balletti Russi (tramite il pittore e scenografo russo Michail Nell’aprile del 1932 torna a Lisbona e in giugno proferisce la
Larionov, membro della compagnia), Almada dà vita a una poetica conferenza Direcção Única in cui esprime, in quanto artista “apo-
dell’ingenuità, legata essenzialmente all’infanzia, all’immaginazio- calittico volontario” – come egli stesso si definirà in seguito – una
ne e alla spontaneità, in quanto elementi essenziali della creazione, speranza e un’allerta, in un momento in cui si delinea in Portogal-
che sviluppa successivamente a Parigi, dove arriva nel gennaio del lo una nuova situazione politica. Nel marzo del 1935, nell’ambito
1919. Nella capitale francese prosegue da solo il proprio appren- dell’Esposizione Ufficiale di Arte Moderna organizzata da António
distato, fuori dalle accademie libere e dagli atelier, convivendo con Ferro (figura vicina alla generazione di Orpheu e successivamente
Max Jacob, Picasso, Brâncuși e altri artisti d’avanguardia. Si dedica direttore del “Secretariado de Propaganda Nacional” dell’Estado
intensamente al disegno, marcato adesso da una stilizzazione espres- Novo), Almada si rifiuta di partecipare alla mostra, e presenta, in-
siva e distante dalla realtà, trasfigurata in un universo grafico di linee vece, la conferenza Os Artistas Raridades de Excepção e Outras Pa-
tracciate dal poeta. L’asta della “d” della sua firma comincia ad esse- lavras Alto e Bom Som in cui riprende la questione di una relazione
re più allungata, diventando la firma disegnata di un poeta-pittore, necessaria tra l’individuo (e in particolare l’artista) e la collettività,
finalmente completo. Scrive il poema Histoire du Portugal par Cœur relazione peraltro difficile, o quasi impossibile, nel panorama por-
(pubblicato nel 1922), testo d’esordio dell’ingenuità, evocazione toghese. Ormai in possesso di una propria personalità artistica e
mitica della patria distante e di un’origine perduta, ricreata attraver- di una certa stabilità economica – anche grazie al matrimonio con
so la parola. Ritorna a Lisbona nell’aprile del 1920 e, con i disegni la pittrice Sarah Affonso, nel marzo del 1934, e alle committenze
fatti a Parigi, realizza la sua terza esposizione individuale, annun- che comincia a ricevere, soprattutto nell’ambito della decorazione
ciando, nell’ambito della stessa mostra, la conferenza A Invenção do architettonica – Almada è ormai diretto verso la consacrazione.
Dia Claro, poi realizzata nel marzo del 1921 e pubblicata nel dicem- Come scrittore, pubblica Nome de Guerra nel 1938, inaugurando
bre dello stesso anno dalla casa editrice Olísipo di Fernando Pessoa. la collana “Colecção de Autores Modernos Portugueses” della casa
Negli anni Venti pubblica Pierrot e Arlequim (1924) e, dal 1925, co- editrice Europa. Come pittore riceve i premi Columbano (1942),
mincia a scrivere il suo unico romanzo, Nome de Guerra. Partecipa Domingos Siqueira (1946), Fundação Gulbenkian (1957) e Diário
alle principali esposizioni collettive moderniste e collabora, come de Notícias (1966). Realizza, inoltre, gli affreschi per le stazioni
scrittore e illustratore, con la stampa e con le riviste letterarie e arti- marittime di Alcântara e di Rocha do Conde de Óbidos (Lisbona,
stiche più rappresentative della modernità portoghese. 1943-49), i ritratti di Fernando Pessoa per il ristorante Irmãos Uni-
Nel 1927, dopo aver constatato che «vivere in Portogallo è im- dos (1954) e per la Fundação Gulbenkian (1964). In qualità di pen-
possibile» (Modernismo, 1926), si esilia a Madrid, dove rimane fino satore e autore di saggi, scrive Ver (1943), Mito-Alegoria-Símbolo
al 1932. Durante i cinque anni di permanenza nella capitale spagno- (1948) e A Chave Diz: Faltam Duas Tábuas e Meia no Todo da Obra
la partecipa attivamente alla scena artistica e letteraria, frequentan- de Nuno Gonçalves (1950), testi in cui teorizza l’incessante ricerca
do gli intellettuali del caffè Pombo, dove conosce Ramón Gómez de del canone, fondamento della creazione universale. Queste teorie
La Serna (con cui collaborerà intensamente) e del Caffè Granja “El verranno riunite dal punto di vista delle arti figurative nella serie di
Henar”, dove entra in contatto con gli architetti più rappresentati- quattro pitture astratte e geometriche presentate presso la Fundação
vi della Generación del 27. Collabora assiduamente, soprattutto in Calouste Gulbenkian (1957) e poi sintetizzate nel murale Começar,
qualità di illustratore, con vari periodici spagnoli ed espone le pro- realizzato per l’atrio della stessa fondazione e che rappresenta il suo
prie opere, soprattutto in occasione di eventi in cui sono esposte le testamento artistico. Morì a Lisbona nel 1970.
opere di Juan Gris, Miró e Picasso. A Madrid, Almada scrive El Uno
– Tragedia de la unidad – congiunto di due pièce successivamente Sara Afonso Ferreira
riscritte e pubblicate in portoghese con il titolo Deseja-se Mulher
6 7
prosa
d’avanguardia
MANIFESTO
A N T I - D A N TA S
E
PER ESTESO
DI
josé de almada negreiros

poeta d I orpheu

f u t u R ista
E
t u TT o
BASTA PUM BASTA
UNA GENERAZIONE CHE ACCETTA DI FARSI RAP-
PRESENTARE DA UN DANTAS È UNA GENERAZIONE
CHE NON LO È MAI STATA. È UNA TANA DI POVERAC-
CI, DI INDEGNI E DI CIECHI! È UNA RISMA DI CIAR-
LATANI E DI VENDUTI, E PUÒ SOLO CREARE MENO
CHE ZERO!
ABBASSO LA GENERAZIONE!
A MORTE DANTAS, A MORTE! z PIM!
UNA GENERAZIONE CON UN DANTAS A CAVALLO
È UN ASINO IMPOTENTE!
UNA GENERAZIONE CON UN DANTAS A PRUA È
UNA CANOA IN SECCA!
DANTAS È UN FURFANTE!
DANTAS È UN MEZZO FURFANTE!
DANTAS SAPRÀ LA GRAMMATICA, LA SINTASSI, LA
MEDICINA, SAPRÀ FARE CENE PER CARDINALI, SA-
PRÀ TUTTO TRANNE CHE SCRIVERE, CHE È L’UNICA
COSA CHE FA!
DANTAS S’INTENDE TANTO DI POESIA CHE FA PER-
SINO SONETTI CON GIARRETTIERE DI DUCHESSE.
DANTAS È UN PORTENTO!
DANTAS VESTE MALE!
DANTAS PORTA MUTANDONI DI LANA!
DANTAS SPECULA E INOCULA I CONCUBINI!
DANTAS È DANTAS!
DANTAS È JÚLIO!
A MORTE DANTAS, A MORTE! z PIM!
DANTAS HA FATTO UNA SUOR MARIANNA CHE
TANTO POTEVA ESSERE LEI QUANTO SUOR INÊS, O
INÊS DE CASTRO, O LEONOR TELES, O IL MAESTRO DI
AVIS, O DONNA COSTANZA O LA NAVE CATERINETTA
O MARIA MASCHIACCIO!

13
Almada Negreiros Manifesto anti-Dantas

E DANTAS HA AVUTO PUBBLICO! HA AVUTO AP- VOI NON SAPETE CHI È LA SUOR MARIANNA DI
PLAUSI! E DANTAS HA RINGRAZIATO! DANTAS? VE LA RACCONTO IO:
DANTAS È UN FURFANTE PATENTATO! ALL’INIZIO, DAI MANIFESTI, INTERVISTE E ALTRI
NON È NECESSARIO ANDARE AL ROSSIO PER ESSE- PRELIMINARI CON CUI NON ABBIAMO NULLA A CHE
RE CIARLATANI, BASTA ESSERE CIARLATANI! FARE, PENSAVO SI TRATTASSE DI SUOR MARIANNA
NON È NECESSARIO TRAVESTIRSI PER ESSERE BAN- ALCOFORADO LA PSEUDO-AUTRICE DI QUELLE LET-
DITI, BASTA SCRIVERE COME DANTAS! BASTA NON TERE FRANCESI CHE DUE ILLUSTRI SIGNORI DI QUE-
AVERE SCRUPOLI NÉ MORALI, NÉ ARTISTICI, NÉ UMA- STE PARTI NON SI DETTERO PACE FINCHÉ NON LE
NI! BASTA SEGUIRE LE MODE, LE POLITICHE, LE OPI- HANNO ASSASSINATE IN PORTOGHESE. NEMMENO
NIONI! BASTA USARE QUEL SORRISETTO, BASTA ES- QUANDO SI ALZÒ IL SIPARIO SONO STATO CAPACE
SERE MOLTO DELICATO E PORTARE LA BOMBETTA E DI RICONOSCERLA, PERCHÉ LA NOTTE ERA MOLTO
FARE GLI OCCHI DOLCI! BASTA ESSERE GIUDA! BASTA BUIA E SOLO A METÀ ATTO HO SCOPERTO CHE ERA
ESSERE DANTAS! L’ALBA, PERCHÉ IL VESCOVO DI BEJA AVEVA DETTO DI
A MORTE DANTAS, A MORTE! z PIM! ESSERE STATO AD ASPETTARE IL NASCERE DEL SOLE!
DANTAS È NATO PER DIMOSTRARE CHE NON TUT- MARIANNA SCENDE DA UNA SCALA STRETTISSI-
TI QUELLI CHE SCRIVONO SANNO SCRIVERE! MA MA NON VIENE DA SOLA, SI PORTA DIETRO AN-
DANTAS È UN AUTOMA CHE TIRA FUORI CIÒ CHE CHE CHAMILLY, CHE NON SONO RIUSCITO A VEDE-
TUTTI SAPPIAMO GIÀ CHE VERRÀ FUORI… MA BISO- RE, SENTENDONE SOLO UNA VOCE MOLTO CONO-
GNA TIRAR FUORI I SOLDI! SCIUTA QUI ALLA BRASILEIRA DELLO CHIADO. POCO
DANTAS È UN SONETTO DI SE STESSO! DOPO È STATO IL VESCOVO DI BEJA A DIRMI CHE LUI
DANTAS IN GENIALITÀ NON ARRIVA ALL’ACQUA PORTAVA DEI CALZONCINI ROSSI.
CALDA E IN QUANTO A TALENTO È PIM-PAM-PUM. MARIANNA E CHAMILLY SONO SOLI IN SCENA, E AL
DANTAS NUDO È ORRENDO! BUIO, DANDO A INTENDERE PERFETTAMENTE CHE
A DANTAS PUZZA L’ALITO! IN CAMERA AVEVANO COMMESSO INDECENZE. POI
A MORTE DANTAS, A MORTE! z PIM! CHAMILLY, COMPLETAMENTE APPAGATO, SI CONGE-
DANTAS È UNO SCHERZO DELLA COSCIENZA! DA E SALTA DALLA FINESTRA CON GRANDE DISPIA-
SE DANTAS È PORTOGHESE IO VOGLIO ESSERE SPA- CERE DELLA SUORA LACRIMOSA. E ANCORA OGGI I
GNOLO! TURISTI HANNO LA POSSIBILITÀ DI OSSERVARE LE
DANTAS È LA VERGOGNA DELL’INTELLETTUALITÀ GRATE SCARDINATE DELLA FINESTRA DEL QUINTO
PORTOGHESE! DANTAS È LA META DELLA DECADEN- PIANO DEL CONVENTO DELLA IMMACOLATA CON-
ZA MENTALE! CEZIONE DI BEJA IN RUA DO TOURO, DA DOVE SI DICE
E C’È ANCORA CHI NON ARROSSISCE QUANDO CHE FUGGÌ IL CELEBRE CAPITANO CAVALLERIZZO A
DICE DI AMMIRARE DANTAS! PARIGI E DENTISTA A LISBONA.
E C’È ANCORA CHI GLI STENDE LA MANO! MARIANNA, ISTERICA, COMINCIA A PIANGERE
E CHI GLI LAVA I PANNI! SCONSOLATAMENTE TRA LE BRACCIA DELLA SUA
E CHI HA PENA DI DANTAS! CONFIDENTE ED ECCELLENTE REGGIMOCCOLO
E C’È ANCORA CHI DUBITA CHE DANTAS NON VAL- SUOR INÊS.
GA NULLA, E CHE NON SAPPIA NULLA, E CHE NEPPU- …SCENDONO DALLA SUDDETTA STRETTISSIMA
RE SIA INTELLIGENTE, NÉ DECENTE, NÉ ZERO! SCALA VARIE MARIANNE TUTTE UGUALI E CON CAN-

14 15
Almada Negreiros Manifesto anti-Dantas

DELE ACCESE IN MANO, TRANNE UNA CHE HA GLI VESCOVO, ORA UN VESCOVO CON LA MANCANZA DI
OCCHIALI E UN BASTONE E CAMMINA TUTTA CUR- TATTO DI UN INVESTIGATORE, E COSÌ PERSPICACE
VA IN AVANTI: IL CHE SIGNIFICA CHE È LA BADESSA. DA SCOPRIRE IN MENO DI MEZZO MINUTO QUELLO
E SAREBBE STATA PERFINO UN’ECCELLENTE PERSO- CHE IL PUBBLICO SAPEVA GIÀ DA UN SACCO DI TEM-
NIFICAZIONE DELLE STREGHE DI GOYA SE QUANDO PO – CHE MARIANNA È ANDATA A LETTO CON NOËL.
PARLAVA NON AVESSE QUELLA VOCE COSÌ FRESCA E IL PEGGIO È CHE MARIANNA DÀ FUORI DI MATTO
DELICATA DELLA ZIA FELICITA DELLA VICINA DELLA PER LE INDISCREZIONI DEL VESCOVO, E COMINCIA
PORTA ACCANTO. E ACCORGENDOSI DEI DUE VOLTI A STRILLARE, A STRILLARE COME SE NON GLIENE
INTERROGA PAUSATAMENTE CON CADENZA, AUSTE- FREGASSE PIÙ NIENTE DI NIENTE. STA QUASI PER AP-
RITÀ E ENORME MANCANZA DI CORDA… CHI C’È LÌ? PIOPPARE UN PAIO DI PUGNI ALLA CORONA DEL VE-
… E CON LE CANDELE SPENTE? SCOVO, DIMOSTRANDOSI DI UNA SFRONTATEZZA,
– È STATO IL VENTO, DICONO LE POVERE INNO- DI UN’INSOLENZA E DI UNA IMPERTINENZA TALI DA
CENTI IMPIETRITE DAL TERRORE … E LA BADESSA SUPERARE OGNI ASPETTATIVA.
CHE È VECCHIA SOLO NEGLI OCCHIALI, NEL BASTO- SI ODE UNA TROMBA SUONARE UNA MARCETTA
NE E NEL CAMMINARE CURVA IN AVANTI FA SUONARE MILITARE E MARIANNA, SENTENDO NEGLI ZOCCOLI
UNA CAMPANELLA CHE STRINGE L’ANIMA SENTIRLA DEI CAVALLI TUTTA L’ANIMA DEL SUO PREDILETTO,
COSÌ FIACCA. VANNO TUTTE VERSO IL CORO, MA CORRE COME UN UCCELLETTO INGABBIATO VERSO
ECCO CHE ALL’IMPROVVISO BUSSANO AL PORTONE LE GRATE DELLA FINESTRA A INVOCARE A SQUAR-
E SENZA FARSI ANNUNCIARE NÉ RIPULIRSI DALLA CIAGOLA IL SUO NOËL. GRIDA, FISCHIA, SI AGITA, PI-
POLVERE, SALE LA SCALA ED ENTRA NEL SALONE UN GOLA, SI STRAPPA LE VESTI, SI FERISCE E CADE ALL’IN-
VESCOVO DI BEJA CHE IN GIOVENTÙ AVEVA FATTO DIETRO CON UN TONFO DI CUI AVEVA GIÀ PREAVVI-
PORCHERIE CON LA RAGAZZINA DEL CIOCCOLATO. SATO IL PUBBLICO; E PURE IL SIPARIO CADE, E ANCHE
ADESSO, DEL TUTTO RAVVEDUTO, RIVELA ALLA LO SPETTATORE CADE GIÙ DALLA SUA PAZIENZA, ED
BADESSA DI SAPERE DA ALCUNE LETTERE CHE CI ESPLODE IN UNA DI QUELLE FISCHIATE COSÌ ENOR-
SONO UOMINI CHE VANNO A DONNE DEL CONVEN- MI E COSÌ MONUMENTALI CHE TUTTI I GIORNALI DI
TO E DI AVERE VISTO POCO PRIMA UN TALE DELLA LISBONA IL GIORNO SEGUENTE SONO STATI UNANI-
CAVALLERIA SALTARE GIÙ DA UNA FINESTRA. LA BA- MI SULL’ESITO TEATRALE DI DANTAS.
DESSA DICE DI ESSERSI EFFETTIVAMENTE ACCORTA L’UNICA CONSOLAZIONE CHE GLI SPETTATORI
DA MOLTO TEMPO CHE STAVANO SPARENDO DELLE DECENTI HANNO AVUTO È STATA LA CERTEZZA CHE
GALLINE: QUANTA INNOCENZA, POVERELLA, CHE IN QUELLA NON ERA SUOR MARIANNA ALCOFORADO
QUEGLI OTTANT’ANNI NON AVEVA AVUTO ANCORA BENSÌ UNA MERDARIANNA-ALDANTASCULOFORA-
IL TEMPO DI SCOPRIRE LA RAGIONE PER CUI L’UMA- TO CHE SOFFRIVA DI SVENIMENTI E DI ECCESSI SES-
NITÀ È DIVISA IN UOMINI E DONNE. È DOPO SERI IM- SUALI.
BARAZZI DEL VESCOVO CHE LEI SI RENDE CONTO CONTINUI IL SIGNOR DANTAS A SCRIVERE COSÌ,
DELLA SFRONTATEZZA, E MANDA A CHIAMARE LE CHE TRARRÀ MOLTI BENEFICI DALL’ALCULOFORA-
DUE SUORE DI POCO PRIMA CON LE CANDELE SPEN- TO, E VEDRÀ CHE RIUSCIRÀ A OTTENERE UNA STA-
TE. A QUESTO PUNTO LA PIÈCE POLIZIESCA GUADA- TUA D’ARGENTO DI UN GIOIELLIERE DI OPORTO,
GNA UN MINIMO DI INTERESSE PERCHÉ IL VESCOVO UNA MOSTRA DI BOZZETTI DEL SUO MONUMENTO
ORA SEMBRA UN INVESTIGATORE TRAVESTITO DA ERETTO PER SOTTOSCRIZIONE NAZIONALE DEL “SÉ-

16 17
Almada Negreiros Manifesto anti-Dantas

CULO” A FAVORE DEI FERITI DI GUERRA, LA PIAZZA DI DI COIMBRA! E LA STUPIDAGGINE DI OLDEMIRO CÉ-
CAMÕES TRASFORMATA IN PIAZZA DEL DOTT. JÚLIO SAR E IL DOTTOR JOSÉ DE FIGUEIREDO AMANTE DEL
DANTAS, FESTE CITTADINE PER IL SUO COMPLEAN- MUSEO E AH OH SOUSA PINTO UH IH E GLI ASINI DI
NO, SAPONETTE A BUON MERCATO “JÚLIO DANTAS”, CACILHAS E I MENÙ DI ALFREDO GUISADO! E IL RA-
DENTIFRICIO DANTAS, LUCIDO DANTAS PER GLI STI- CHITICO ALBINO FORJAZ DE SAMPAIO, CRITICO DEL-
VALI, NIVEINA DANTAS, COMPRESSE DANTAS, SCIAC- LA “LUCTA” CHE FIALHO CON UNA TROVATA MOLTO
QUONI DANTAS E DANTAS, DANTAS, DANTAS… E LI- DIVERTENTE HA IMBROGLIATO CONVINCENDOLO
MONATE DANTAS-MAGNESIA. DI AVERE TALENTO! E TUTTI QUELLI CHE SONO PO-
E SAPPIA DANTAS CHE SE UN GIORNO CI SARÀ LITICI E ARTISTI! E LE ESPOSIZIONI ANNUALI DEL-
GIUSTIZIA IN PORTOGALLO TUTTO IL MONDO SA- LE BELLE ARTI! E TUTTI I BOZZETTI DEL MARCHESE
PRÀ CHE L’AUTORE DEI LUSIADI È DANTAS, IL QUALE DI POMBAL! E QUELLI DI CAMÕES A PARIGI! E I VAZ,
SOLO PER UN MEMORABILE SLANCIO DI MODESTIA GLI ESTRELA, I LACERDA, I LUCENA, I ROSA, I COSTA,
HA CONCESSO GLI ONORI DELLA GLORIA AL SUO GLI ALMEIDA, I CAMACHO, I CUNHA, I CARNEIRO, I
PSEUDONIMO CAMÕES. BARROS, I SILVA, I GOMES, I VECCHI, GLI IDIOTI, GLI
E SAPPIA DANTAS CHE, SE TUTTI FOSSERO COME INTRALLAZZONI, GLI IMPOTENTI, GLI SCELLERA-
ME, CI SAREBBERO TANTE MUNIZIONI DI GESTACCI TI, I VENDUTI, GLI IMBECILLI, I PARIA, GLI ASCETI, I
CHE CI VORREBBERO DUE SECOLI A FINIRLE. LOPES, I PEIXOTO, I MOTTA, I GODINHO, I TEIXEIRA,
MA PENSATE CHE LA LETTERATURA PORTOGHESE I CÂMARA, QUELLI CHE IL DIAVOLO SE LI PORTI, I
SI RIDUCA A QUESTO? NO! MILLE VOLTE NO! CONSTANTINO, I TERTULIANO, I GRAVE, I MÂNTUA, I
OLTRE A QUESTO, ABBIAMO CHIANCA CHE HA BAHIA, I MENDONÇA, I BRAZÃO, I MATOS, GLI ALVES,
GIÀ FATTO RIME PER ALJUBARROTA, CHE NON È PIÙ GLI ALBUQUERQUE, I SOUSA E TUTTI I DANTAS CHE
LA SCONFITTA DEI CASTIGLIANI MA È DIVENTATA LA CI SONO IN GIRO!!!!!!!!
SCONFITTA DI CHIANCA! E LE CONVINZIONI URGENTI DI HOMEM CRISTO
E LE PAGLIACCIATE DI VASCO MENDONÇA ALVES PADRE E LE CONVINZIONI CHIC DI HOMEM CRISTO
AMBIENTATE AL TEMPO DELLA NONNINA! E LE INFE- FIGLIO! …
LICITÀ DI RAMADA CURTO! E L’INSOLITO TALENTO DI E I CONCERTI DI BLANCH! E LE STATUE AL TIMONE,
URBANO RODRIGUES! E LE RAGAZZATE DI BRUN! E LE A EÇA, AL RISVEGLIO E A TUTTO! E TUTTO QUELLO
TRADUZIONI PER SOLI UOMINI DELL’ILLUSTRISSIMO CHE È ARTE IN PORTOGALLO! TUTTO! TUTTO PER
ECCELLENTISSIMO SIGNOR MELO BARRETO! E FRATE COLPA DI DANTAS!
MATTA NUNES MOXO! E L’INÊS SIFILITICA DI FAUSTI- A MORTE DANTAS, A MORTE! z PIM!
NO! E LE IMBECILLITÀ DI SOUSA COSTA! E ALTRE PE- IL PORTOGALLO, CHE A CAUSA DI TUTTI QUESTI
DANTERIE DI DANTAS! E ALBERTO SOUSA, IL DANTAS SIGNORI È RIUSCITO A OTTENERE LA CLASSIFICA-
DEL DISEGNO! E I GIORNALISTI DEL “SÉCULO”, DELLA ZIONE DI PAESE PIÙ ARRETRATO D’EUROPA E DEL
“CAPITAL”, DEL “NOTÍCIAS”, DEL “PAÍS”, DEL “DIA”, DEL- MONDO INTERO! IL PAESE PIÙ SELVAGGIO DI TUTTE
LA “NAÇÃO”, DELLA “REPÚBLICA”, DELLA “LUCTA” E DI LE AFRICHE! L’ESILIO DEI DEPORTATI E DEGLI INDIF-
TUTTI, TUTTI I GIORNALI! E GLI ATTORI DI TUTTI I FERENTI! L’AFRICA RECLUSA DEGLI EUROPEI! LE MA-
TEATRI! E TUTTI I PITTORI DELLE BELLE ARTI E TUT- CERIE DEI PREGIUDIZI E DEGLI ECCESSI! IL PORTO-
TI GLI ARTISTI PORTOGHESI CHE NON MI PIACCIO- GALLO INTERO DOVRÀ APRIRE GLI OCCHI UN GIOR-
NO. E QUELLI DELLA “ÁGUIA” DI OPORTO E I CRETINI NO – A MENO CHE LA SUA CECITÀ NON SIA INCURA-

18 19
Almada Negreiros

BILE – E ALLORA GRIDERÀ CON ME, AL MIO FIANCO,


LA NECESSITÀ CHE IL PORTOGALLO DEBBA ESSERE
QUALCOSA DI DECENTE!
A MORTE DANTAS! A MORTE! z PIM!

Esposizione

Amadeo
de Souza-Cardoso
Lega Navale
di Lisbona

20
I
n Portogallo esiste un’unica opinione sull’Arte ed è condivisa
da una così colossale maggioranza che temo finirà per schiaccia-
re tutte le altre. Quest’opinione è quella dell’Ill.mo Sig. Dott.
José de Figueiredo (balbuzie del governo).
Non perché questo sig. abbia un’opinione, e nemmeno perché que-
sto sig. sia della stessa materia del resto del Portogallo ma il resto del
Portogallo e questo signore in materia di opinione sono della stessa
materia. Un giorno un signore brizzolato mi disse in mezz’ora tutto
ciò che sapeva sull’Arte. Quando la mezz’ora finì scoprii che tutto ciò
che il signore brizzolato sapeva sull’Arte era uguale a quello di cui l’Ill.
mo Signor Dott. José de Figueiredo si serviva per chiedermi qualche
spicciolo1. Il lettore pensa che stia scherzando? Magari. Ma la realtà è
che mi rattrista quest’impeto d’incompetenza con cui il Portogallo
partecipa alla Guerra Europea. E che amarezza, cari compatrioti, de-
durre sperimentalmente che di tutte le nostre Conquiste e Scoperte sia
sopravvissuta solo l’Imbecillità. Questo è causa dell’indifferenza in-
gessata della famiglia portoghese in convalescenza in riva al mare. Al-
cune delle rare energie scomposte che ancora affiorano a pelo d’acqua
appartengono allucinatamente a secoli che non esistono più e quando
Un Portoghese, genialmente del secolo XX, scende dall’Europa, im-
pietosito dalla patria paralizzata, per donarle il Parto della sua Intelli-
genza, l’indifferenza ingessata della famiglia portoghese continua im-
perterrita a starsene in panciolle. Ecco, signore e signori, l’Esposizione
di Amadeo de Souza-Cardoso presso la Lega Navale di Lisbona è il
documento conciso della Razza Portoghese del secolo XX.
La Razza Portoghese non ha bisogno di riabilitarsi, come vo-
gliono pensare i tradizionalisti sprovveduti; ha bisogno piuttosto di
nascere nel secolo in cui vive la Terra. La Scoperta della Via Ma-
rittima per l’India non ci appartiene più perché non partecipiamo
fisicamente a quell’impresa e più che al Portogallo quell’impresa
appartiene al XV secolo.
Rettifico: L’Ill.mo Sig. Dott. José de Figueiredo sostituisce nell’originale un Ill.
1

mo Sig. che ha l’abitudine di chiedermi spiccioli.

23
Almada Negreiros

Noi, i futuristi, non apprendiamo la Storia, conosciamo solo la


Vita che scorre accanto a Noi. Loro hanno la Cultura, Noi abbiamo
l’Esperienza — e non facciamo a cambio!
Ma ancor più di questo Amadeo de Souza-Cardoso appartiene
alle Squadre d’Avanguardia nella MAGGIORE DELLE LOTTE
che è il Pensiero Universale.
Amadeo de Souza-Cardoso è la prima Scoperta del Portogallo
nell’Europa del XX Secolo. L’orizzonte della Scoperta è infinito
perché il senso della Scoperta cambia sostanza e aumenta d’interes-
se — per questo la Scoperta della Via Marittima per l’India è meno I BALLETTI RUSSI
importante dell’Esposizione di Amadeo de Sousa-Cardoso alla
Lega Navale di Lisbona.
A LISBONA
Per tua fortuna, lettore, io non sono un critico, ragion per cui
non ti scoccio con spiegazioni sull’Arte di cui sei così lontanamente
sprovvisto; ma domani, quando alla fine ti sarai accorto che il valore
di Amadeo de Souza-Cardoso è quello che ti dico qui, rimpiangerai
di non averlo saputo ieri. Perciò comincia già da oggi e vai all’Espo-
sizione alla Lega Navale di Lisbona, tappati le orecchie, lascia corre-
re lo sguardo e dì un po’ se non è proprio così la Vita?
Non aspettare, però, che i quadri vengano da te. No! Hanno un
chiodo che li tiene fermi. Sei tu che dovrai andare da loro. Ci vor-
ranno anche 30 giorni, 2 mesi, 1 anno ma, se c’è un termine, vale la
pena che tu insista perché poi saprai anche dove sta la Felicità.

José de ALMADA NEGREIROS


POETA FUTURISTA
Lisbona 12 dicembre 1916.

24
Portoghese, attenzione!

È proprio a te che ci rivolgiamo. Siamo venuti a offrirti la tua


stessa libertà!
Ascolta:
Ti conosciamo bene. Non solo pensiamo a te, ma addirittura ti
studiamo quotidianamente.
Conosciamo bene lo straordinario valore delle tue energie spon-
tanee ma sappiamo anche come le sprechi inutilmente.
Quando consumi le notti nell’alcol o nel malessere di questa tua
ignoranza, o in questa orrenda esitazione della tua gioventù selvag-
gia c’è qualcuno che pensa a te, qualcuno che lavora per scoprire il
metodo di renderti indipendente, qualcuno che pur non comparte-
cipando al tuo lirismo naturale e profano, ha promesso a se stesso di
salvarti. Questo qualcuno siamo Noi!
Conosciamo bene la bella brutalità della nostra missione. Abbia-
mo soppesato bene questo quasi-impossibile di far di te un Europeo,
e nonostante ciò, abbiamo deciso, ispirati dalla rivelazione delle No-
stre Gioventù, di consegnarti nelle tue stesse mani il metodo per
guadagnarti da solo la tua libertà.
Quale eroismo più grande ci sarà in tutto il Mondo se non quello
di realizzare questo quasi-impossibile?
Quale vittoria più bella potremmo mai volere se non questo Or-
goglio di ostinarci a renderti uguale a Noi?
Di quale maggiore impulso per il combattimento abbiamo biso-
gno Noi se non questa Nostra Divina Comprensione dell’Europa?
E abbiamo giurato di salvarti anche se lo dovessimo fare contro
la tua volontà.
E abbiamo gridato: Viva la Nostra Guerra! Viva la Nostra Guer-
ra contro di te!!
Forse tu, portoghese, non ti sei ancora reso conto che le Nostre
Coscienze disciplinate e indipendenti sono perennemente in guerra
contro di te!
Non è la prima volta che ti parliamo personalmente; non è per
vergogna che ci vedano a conversare con te che non ti rivolgiamo la
parola ogni volta che ti incrociamo, ma è perché quando ti vedia-
mo non sempre vai nella Nostra stessa direzione. Oggi, tuttavia, è
l’occasione buona per parlare con te. Ascolta: I BALLETTI RUSSI

27
Almada Negreiros I balletti russi a Lisbona

sono a Lisbona! Questo vuol dire: Una delle più belle étapes della lascia totalmente libero in questo cammino. Le energie del giovane
civiltà dell’Europa moderna è arrivata nel nostro paese! diventano indipendenti e le sue qualità e i suoi difetti sono classi-
Tu non hai mai ricevuto un’educazione, ragion per cui non esiste ficati.
in te il senso della conseguenza e della deduzione che predisporrebbe Ovvero, le condizioni naturali del giovane rimangono intatte
il tuo spirito alla disciplina delle nuove sensibilità; tuttavia, I BAL- mentre il cervello preparato è divenuto Coscienza e si è concentrato
LETTI RUSSI ti dispensano da qualsiasi preparazione letteraria o in Volontà per regolare o assecondare le condizioni naturali. Questo
artistica per comprendere facilmente la loro grande missione educa- è ciò che accade con la concezione dei BALLETTI RUSSI.
tiva, illustrativa degli aspetti generali e sintetici dei sentimenti. Avendo riunito in sé straordinarie realizzazioni dell’Arte moder-
Nei BALLETTI RUSSI gli aspetti si succedono nitidi, sottoli- na e meravigliose applicazioni della scienza i BALLETTI RUSSI
neati a oro e intelligenza e allestiti in modo che l’entusiasmo conte- dispongono di tutte le qualità necessarie a facilitare la comprensione
nuto nell’essenza di quei sentimenti sia comunicativo in tutta la sua delle attitudini sintesi di tutta la durata della gioventù fino a questa
estensione e intensità. Grande Vittoria della Civiltà Moderna Europea: il massimo della
Il meraviglioso dei BALLETTI RUSSI è costituito dalla serie disciplina individuale, il dominio assoluto della personalità.
completa di questi aspetti generali: Quello che imparerai tu, Portoghese, con i BALLETTI RUS-
SI, è precisamente questo: educare te stesso. Imparare quali sono i
…L’animalità, la virilità, lo spontaneo, l’infantile, l’esitante, l’ingenuo,
tuoi doveri verso te stesso e nei confronti di tutti gli altri. Imparare a
il sentimentale, l’astratto, il concreto, il positivo, l’utile, l’intelligente, il
sintetico, il completo. sfruttare tutte le tue possibilità, cioè, imparare ad essere completo, a
…La morbosità, la voluttà, il vizio, la virtù, la forza, la violenza, l’eroismo, concederti pienamente al servizio della Civiltà dell’Europa Moder-
la ragione, il valore, il dovere, la disciplina, la volontà, il dominio… na. Imparare a mettere il tuo reale valore, per quanto esiguo possa
…L’amore, l’odio, l’ideale, la passione, l’ossessione, la gelosia, la codardia, essere, al servizio dell’umanità per concorrere a creare qui nella Vita
la perfidia, l’intelligenza, l’ingegno, la seduzione, l’originalità, la sagacia,
la tenacia, l’intuizione, la consapevolezza, la deduzione, il cinico… il vero Dio dell’Europa.
…L’eleganza, il raffinement, il lusso, il gesto, la ritmica, l’arte, la E puoi star certo che l’unica ragione per la quale sei venuto a
proporzione, il sontuoso, il grande, il megalomane, il bello, l’inverosimile, questo Mondo è questa: educare te stesso.
il fantastico, il solenne, il religioso, il puro, il fenomeno, l’invenzione Approfittane, dunque, Portoghese!
Vai a vedere i BALLETTI RUSSI.
I BALLETTI RUSSI sono la miglior espressione d’Arte che oggi Vai a vedere come è bello e luminoso il cervello dell’Europa!
possiamo consigliarti, perché ti spiegheranno la Sublime Semplicità Vai a vedere quel gesto di dominio e magnificenza della Civiltà
della Vita, in cui tu, Portoghese, vivi ignorantemente crocifisso. dell’Europa Moderna!
I BALLETTI RUSSI rappresentano una felice concezione Impara ad essere libero e felice di tua propria iniziativa!
dell’Arte moderna. L’Arte d’oggi non si basa su ipotesi. L’Arte d’og- Impara a conoscere quella meccanica della disciplina su cui è in-
gi è esatta, è una scienza concreta. Ha i suoi doveri, i suoi doveri cisa la scala dello sviluppo della tua gioventù fino alla tua emancipa-
di educazione. L’Arte d’oggi è un metodo matematico per sfruttare zione totale! È per questa disciplina che lavoriamo! È esclusivamen-
o moltiplicare le energie umane a favore della Civiltà Europea. Per te per questa disciplina che lavoriamo incessantemente!
questo motivo i BALLETTI RUSSI rappresentano una felice con- È per questa disciplina che col nostro lavoro lottiamo quotidia-
cezione dell’Arte moderna. namente contro quel sistema educativo che esiste in Portogallo, il
L’Arte d’oggi nei suoi compendi e nella sua semplicità mostra quale conduce facilmente il giovane al servilismo piuttosto che alla
tutti i sentimenti comuni all’Umanità e spiega in seguito l’evolu- disciplina!
zione infallibile di questi sentimenti. Prepara, pertanto, il giovane Dico a te, Portoghese! Dico a tutti i Portoghesi! Con questa
all’unico cammino designato per tutti e dopo averlo preparato lo brutale energia del nostro puro sangue di artisti consapevoli, con

28 29
Almada Negreiros

PRIMA
lo sguardo rivolto all’Europa, esigiamo immediatamente che vi sia
differenza tra servilismo e disciplina!

CONFERENZA
José de ALMADA NEGREIROS
POETA FUTURISTA

FUTURISTA
RUI COELHO
MUSICISTA

JOSÉ PACHEKO
ARCHITETTO DI

NOTA: JOSÉ DE
L’espressione artistica del BALLETTO non è del tutto ignorata in Portogallo ALMADA NEGREIROS
e non lo è perché noi stessi siamo autori di BALLETTI alcuni dei quali già
realizzati. COMPTE-RENDU DELL’ORATORE
Il nostro primo BALLETTO è stato rappresentato il 6 aprile 1915 a Lisbona,
nel Palazzo della Rosa dei Signori Marchesi Castello-Melhor ed è stato interpretato
da gentili dame dell’Aristocrazia portoghese. Il nostro successo è sancito dalla
sensazione suscitata che ancora oggi perdura.
Siamo stati immediatamente invitati da M.me de Mello-Breyner a comporne
un altro. Abbiamo creato, allora, la LEGGENDA DI INÊS, la cui lettura ha
avuto luogo a Palazzo Anadia nell’inverno del 1916 e la cui esecuzione è prevista
per il prossimo inverno.
Del nostro repertorio fanno parte i seguenti BALLETTI, in ordine di
creazione:
LA PRINCIPESSA DALLE SCARPE DI FERRO, 3 atti
Berlino, 1912
IL SOGNO DELLA ROSA, 1 atto
Lisbona, 1915
LA FIABA DELLA COCCINELLA 1 atto, balletto per bambini
Lisbona 1916
LEGGENDA DI INÊS prologo e 3 atti
Lisbona 1916
BALLETTO DELLA FIERA prologo e 3 atti
In preparazione
JOU JOU balletto di marionette
Idem
Partiture, libretti, scenografie, costumi, locandine e coreografia

Rui Coelho Musicista


José Pacheko Architetto
José de Almada Negreiros Poeta e pittore

Lisbona 14 ottobre 1917

30

Potrebbero piacerti anche