Sei sulla pagina 1di 2

LA MANTIDE RELIGIOSA

Abbiamo trovato in giardino una Mantide Religiosa.

E' di colore verde e giallo con un po' di marroncino.

Sono verdi quelle che vivono tra le foglie, invece hanno macchie grigio-
marrone quelle che stanno sulle cortecce.
Hanno questi colori per camuffarsi, per non farsi notare quando se ne stanno
immobili tra la vegetazione, appostate in attesa della preda.

Alcune specie hanno colori molto vivaci, ma non vivono in Italia, vivono in paesi
molto caldi come l'Africa o l'America del Sud.
Esse somigliano moltissimo a certi fiori, ed è difficilissimo distinguerle quando
stanno immobili tra le piante o tra i fiori.

La Mantide ha il torace che sembra un lungo collo, il resto del corpo è largo e
piatto.
Ha sei zampe molto lunghe e fini, ma le due davanti sono un po' spesse e
seghettate; le zampe anteriori le tiene sempre in alto come se pregasse, per
questo viene detta religiosa, ma forse le tiene così per afferrare meglio la preda.
Le spine delle zampe, infatti, mantengono ferma la preda mentre lei la divora
aiutandosi con le forti mandibole taglienti.

Ha la testa piccola a forma triangolare con due occhioni tondi: assomiglia ad


un extraterrestre.
Dalla bocca appuntita escono quattro dentini a forma di aghi. Sulla testa ha due
antenne sottili come fili (filiformi).
Le mantidi sono essenzialmente insetti tropicali (dei Paesi caldi).

Se ne contano quasi 2000 tipi nel mondo, ma in Italia ce ne sono circa 10 .

La più comune è la Mantide Religiosa.

Le mantidi non vanno in letargo, questa parola generalmente si riferisce ai


mammiferi (ghiri, orsi) ecc.
Gli insetti per superare l'inverno non si riposano, quasi dormendo, ma generalmente si
comportano in modo diverso: spesso producono uova svernanti, come nel caso delle
mantidi, che sono delle semplici uova che vengono deposte prima dell'arrivo della stagione
fredda in grado di resistere
al freddo, in modo da garantire
la sopravvivenza della specie di
un insetto durante l'inverno.

Le uova vengono deposte nei


luoghi più disparati, ad esempio
possono essere deposte al di
sotto del primo strato della pelle
delle foglie, praticamente dentro
la foglia, possono essere deposte
sotto i sassi, in luoghi caldi e umidi.

Una curiosità: un insetto,


la forbice mamma, per
mantenere l'umidità costante
delle uova (temperatura sempre
uguale, sempre la stessa) si
preoccupa di inumidire con la
bocca continuamente le uova
in modo che non si secchino.
Oppure, prima che arrivi l'inverno,
fanno nascere una serie di femmine
che hanno il compito di superare la
stagione fredda e in primavera di
deporre le uova.

Rispondi:
Dove depone le uova, la mantide? …………………………………………………………………..

Cosa fa la mantide per mantenere umide le uova? ………………………………………….

……………………………………………………………………………………………………………..

Interessi correlati