Sei sulla pagina 1di 279

SEDICI UM ITA:SEDICI UM ITA 24-10-2011 9:46 Pagina 1

F I A T S E D I C I
ITALIANO

I dati contenuti in questa pubblicazione sono forniti a titolo indicativo.


La Fiat potrà apportare in qualunque momento modifiche ai modelli descritti in questa pubblicazione per ragioni di natura tecnica o commerciale.
Per ulteriore informazione, il Cliente è pregato di rivolgersi alla Rete Assistenziale Fiat.
Stampa su carta ecologica senza cloro. U S O E M A N U T E N Z I O N E
SEDICI UM ITA:SEDICI UM ITA 24-10-2011 9:46 Pagina 2

PERCHÈ SCEGLIERE
RICAMBI ORIGINALI

Noi che abbiamo ideato, progettato e costruito la tua vettura,


la conosciamo davvero in ogni singolo dettaglio e componente. Nelle officine autorizzate Fiat Service
trovi tecnici formati direttamente da noi che ti offrono qualità e professionalità in tutti gli interventi di
manutenzione. Le officine Fiat sono sempre al tuo fianco per la manutenzione periodica,
i controlli di stagione e per i consigli pratici dei nostri esperti.
Con i Ricambi Originali Fiat, mantieni nel tempo le caratteristiche di affidabilità,
comfort e performance per cui hai scelto la tua nuova vettura.
Chiedi sempre i Ricambi Originali dei componenti che utilizziamo per costruire le nostre auto e che ti
raccomandiamo perché sono il risultato del nostro costante impegno nella ricerca e nello sviluppo
di tecnologie sempre più innovative.
Per tutti questi motivi affidati ai Ricambi Originali:
i soli appositamente progettati da Fiat per la tua auto.

SICUREZZA: ECOLOGIA: FILTRI ANTIPARTICOLATO, COMFORT: PERFORMANCE: LINEA ACCESSORI:


SISTEMA FRENANTE MANUTENZIONE CLIMATIZZATORE SOSPENSIONI E TERGICRISTALLI CANDELE, INIETTORI E BATTERIE BARRE PORTA TUTTO, CERCHI
001-008 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:40 Pagina 1

SCEGLIERE RICAMBI ORIGINALI


È LA SCELTA PIÙ NATURALE

PERFORMANCE COMFORT SICUREZZA AMBIENTE ACCESSORI VALORE

RICAMBI ORIGINALI RICAMBI ORIGINALI RICAMBI ORIGINALI RICAMBI ORIGINALI RICAMBI ORIGINALI RICAMBI ORIGINALI
001-008 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:40 Pagina 2

COME RICONOSCERE
I RICAMBI ORIGINALI

Per riconoscere un Ricambio Originale, basta verificare che sul componente siano presenti i nostri marchi,
sempre chiaramente visibili sui Ricambi Originali, dal sistema frenante ai tergicristalli,
dagli ammortizzatori al filtro dell’aria.
Tutti i Ricambi Originali sono sottoposti a severi controlli, sia in fase progettuale che costruttiva, da specialisti
che verificano l’utilizzo di materiali all’avanguardia e che ne testano l’affidabilità.
Questo serve a garantirti nel tempo performance e sicurezza per te e i tuoi passeggeri a bordo.
Richiedi sempre e controlla che sia stato utilizzato un Ricambio Originale.

Ricambi
Originali
Ricambi Ricambi
Originali Originali

Filtro dell’aria Ammortizzatore Pastiglie freni


001-008 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:40 Pagina 1

Egregio Cliente,
La ringraziamo per aver preferito Fiat e ci congratuliamo per aver scelto Fiat SEDICI.
Abbiamo preparato questo libretto per consentirLe di apprezzare appieno le qualità di questo veicolo.
Le raccomandiamo di leggerlo in tutte le sue parti prima di accingersi per la prima volta alla guida.
In esso sono contenute informazioni, consigli e avvertenze importanti per l’uso del veicolo che l’aiuteranno a sfruttare a fondo le
doti tecniche del Suo Fiat SEDICI.
Le ricordiamo inoltre l’impegno Fiat del “riciclaggio totale”: quando il Suo Fiat SEDICI dovrà essere demolito, Fiat si preoccuperà
di indirizzare il veicolo dimesso ad un corretto trattamento ecologico ed al riciclaggio dei suoi materiali (secondo quanto previsto
dalla legislazione vigente). Per la natura il vantaggio è doppio: nulla viene perso né disperso e vi è un corrispondente minor bisogno
, di estrarre materie prime.
Nel Libretto di Garanzia allegato troverà inoltre i Servizi che Fiat offre ai propri Clienti:
❒ il Certificato di Garanzia con i termini e le condizioni per il mantenimento della medesima
❒ la gamma dei servizi aggiuntivi riservati ai Clienti Fiat.
Buona lettura, dunque, e buon viaggio!

In questo libretto di Uso e Manutenzione sono descritte tutte le versioni del Suo Fiat SEDICI, pertanto
occorre considerare solo le informazioni relative all’allestimento, motorizzazione e versione da Lei acquistata.

1
001-008 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:40 Pagina 2

RICAMBI ORIGINALI FIAT E RICAMBI RICONDIZIONATI FIAT

RICAMBI ORIGINALI FIAT Scegliendo Ricambi Originali Fiat (Ricon- RICAMBI RICONDIZIONATI FIAT
dizionati e non Ricondizionati) si può con-
Tali ricambi garantiscono tutta la affidabi- tare su di un servizio rapido ed efficiente Sono ricambi/gruppi meccanici originali
lità e qualità tecnologica necessaria per che si avvale di operatori competenti, di Fiat, già utilizzati ma restituiti a Fiat e da
viaggiare tranquilli. Nati dallo stesso pro- valide attrezzature, di un assortimento questa completamente rinnovati e ri-
getto dei componenti montati sull’auto- completo. spondenti alle stesse caratteristiche quali-
veicolo, i ricambi originali passati attra- tative e di affidabilità dei ricambi originali
verso il collaudo di un eguale numero di La Rete Assistenziale Fiat usa Ricambi Ori- nuovi.
durissimi test, prima di essere prodotti o ginali e Ricambi Ricondizionati Fiat.
ricondizionati, in attesa di venire utilizza- I Ricambi Ricondizionati Fiat:
ti per mantenere costante nel tempo il li- ❒ forniscono ai Clienti Fiat la possibilità di
vello delle prestazioni dell’autoveicolo. acquistare gruppi meccanici di ricambio
Per un’accurata ed attenta manutenzione, (motori, cambi, ecc.) a prezzi partico-
quindi, scegliere Ricambi Originali Fiat (Ri- larmente vantaggiosi;
condizionati e non Ricondizionati), rico- ❒ contribuiscono alla salvaguardia del-
noscibili per le caratteristiche della loro l’ambiente consentendo di ridurre rot-
confezione ed esclusivamente disponibili tamazioni e smaltimenti dei materiali
presso la Rete Assistenziale Fiat. tolti d’opera.

2
001-008 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:40 Pagina 3

ALLA STAZIONE DI SERVIZIO

1. Carburante (vedi sezione 1)


2. Cofano motore (vedi sezione 4)
3. Attrezzi per la sostituzione del pneu-
matico (vedi sezione 4)
4. Astina dell’olio del motore (gialla) (ve- 9 (RHD)
di sezione 8)
5. Astina del fluido cambio automatico 7
2 (RHD)
(rossa o arancio) (vedi sezione 8)
6. Refrigerante del motore (vedi sezio- 3
4
ne 8) 2
10
7. Liquido di lavaggio del parabrezza (ve- 6 5
di sezione 8) 8 2 (LHD)
8. Batteria (vedi sezione 8)
9. Pressione dei pneumatici (vedi eti- 9 (LHD) 1
chetta informativa dei pneumatici po- 6 (Versioni Diesel)
sta sul montante della portiera – la-
to guidatore)
10. Ruota di scorta (vedi sezione 8)

LHD: Versioni con guida a sinistra 79JF017

RHD: Versioni con guida a destra

3
001-008 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:40 Pagina 4

SIGNIFICATI DEI SIMBOLI INDICATI SULLE TARGHETTE BATTERIA

Non fumare, non avvicinare Tenere lontano dalla portata Seguire le procedure operative
fiamme libere o scintille dei bambini

Proteggere gli occhi Acido batteria Gas esplosivo

79JF016

4
001-008 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:40 Pagina 5

PREMESSA I dati contenuti nel presente libretto di uso IMPORTANTE


e manutenzione si riferiscono a dati sul
prodotto disponibili al momento della Le raccomandiamo di leggere e seguire at-
Questo libretto è parte integrante del vei- tentamente le istruzioni contenute in que-
colo, come tale deve essere conservato pubblicazione. Eventuali discrepanze tra le
informazioni contenute nel presente li- sto libretto. Gli argomenti sui quali più che
e in caso di cambio di proprietà deve es- altrove è necessario soffermarsi sono evi-
sere consegnato al nuovo proprietario. Le bretto e il vostro veicolo possono esse-
re dovute a migliorie o modifiche. denziati dal simbolo " e dalle parole AT-
raccomandiamo di leggerlo attentamente TENZIONE/AVVERTENZA/NOTA che
prima di mettersi alla guida del suo nuo- Fiat si riserva il diritto di apportare in qua- assumono significati particolari. Tali signi-
vo veicolo Fiat e di consultarlo periodi- lunque momento modifiche senza darne ficati particolari si applicano salvo i casi in
camente in quanto contiene informazio- notifica e senza incorrere in qualsivoglia cui disposizioni di legge richiedano che ta-
ni, consigli ed avvertenze per l’uso, la si- obbligo di apportare le stesse modifiche o li parole assumano un significato diverso.
curezza e la manutenzione del veicolo. modifiche similari sui veicoli prodotti o
venduti precedentemente. Le raccomandiamo di prestare particola-
re attenzione alle indicazioni evidenziate
Il veicolo che Lei ha acquistato potrebbe da queste parole:
non essere conforme alle norme vigenti in
altri paesi. Si accerti quindi delle norme e
disposizioni in vigore nel paese in cui in-
tende utilizzare il veicolo prima di proce- ATTENZIONE
dere alla sua immatricolazione. Indica un potenziale perico-
lo che può pregiudicare l’in-
columità delle persone o causare le-
sioni mortali.

AVVERTENZA Indica un potenziale peri-


colo che può causare danni al veicolo.
NOTA Fornisce chiarimenti relativi alle
operazioni di manutenzione o istruzioni.

5
001-008 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:40 Pagina 6

AVVERTENZA PER LE MODIFICHE

ATTENZIONE AVVERTENZA L’installazione di telefoni


cellulari o apparecchi radiotrasmettitori
Non modificare il veicolo. (ad esempio CB) può causare interferen-
Eventuali modifiche potreb- ze con l’impianto di accensione del veico-
bero causare, oltre al decadimento lo e di conseguenza causarne il malfun-
delle prestazioni, gravi problemi di si- zionamento. Rivolgersi alla Rete Assisten-
curezza e la non conformità omolo- ziale Fiat che vi consiglierà in merito al-
gativa del veicolo. Inoltre eventuali l’installazione di detti dispositivi.
75F080 danni causati da dette modifiche po-
trebbero non essere coperti dalla ga-
ranzia.
All’interno del presente libretto il cerchio
barrato significa “Errato” oppure “Da evi-
tare”.

6
001-008 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:40 Pagina 7

SOMMARIO PRIMA DI METTERSI AL VOLANTE 1


COMANDI SUL PIANTONE STERZO 2
PLANCIA PORTASTRUMENTI 3

ALTRI COMANDI E DISPOSITIVI 4

CONOSCENZA DEL VEICOLO 5

CONSIGLI DI GUIDA 6
CARICO E TRAINO DEL VEICOLO 7
CONTROLLI E MANUTENZIONE DEL VEICOLO 8
IN EMERGENZA 9
MANUTENZIONE DELLA CARROZZERIA 10

INFORMAZIONI GENERALI 11

DATI TECNICI 12
APPENDICE 13
INDICE ALFABETICO 14
001-008 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:40 Pagina 8

Pagina volutamente lasciata bianca.


009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:21 Pagina 9

PRIMA DI METTERSI AL VOLANTE 1

RIFORNIMENTO DI CARBURANTE ............................. 10


LE CHIAVI ............................................................................. 11
APERTURA/CHIUSURA PORTE ...................................... 12
ALZACRISTALLI .................................................................. 24
SPECCHI RETROVISORI ................................................... 27
REGOLAZIONE SEDILI ..................................................... 28
APPOGGIATESTA ............................................................... 30
CINTURE DI SICUREZZA E SISTEMI
DI RITENUTA BAMBINI .................................................... 31
SISTEMI DI RITENUTA BAMBINI PER I PAESI
DELL’UE .................................................................................. 40
60G404
SISTEMI DI RITENUTA SUPPLEMENTARI
(AIR BAG) (per versioni/mercati, dove previsto) ......... 47

9
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:21 Pagina 10

RIFORNIMENTO Miscele contenenti una percentuale di me-


tanolo uguale o inferiore al 5% possono
CARBURANTE essere utilizzate se contengono cosolven-
ti e anticorrosivi.
MOTORI A BENZINA NOTA Se rifornite il vostro veicolo con
Se il bocchettone combustibile del vostro miscela di benzina/alcol e non siete sod-
veicolo non è dotato di limitatore di flus- disfatti della guidabilità o dei consumi, uti-
so, è possibile rifornire il veicolo sia con lizzate benzina senza piombo non misce-
benzina senza piombo che con benzina lata con alcol.
con piombo, con numero di ottano AVVERTENZA Attenzione a non rove-
(RON) non inferiore a 85. 68LMT0101 sciare combustibile contenente alcol sul-
Nota: vi consigliamo di utilizzare benzina la carrozzeria durante il rifornimento. Se
Miscele di benzina e alcol etilico il carburante viene rovesciato sulla car-
senza piombo.
Miscele di benzina e alcol etilico (etanolo), rozzeria, pulire immediatamente. Infatti
Se invece il bocchettone combustibile del sono disponibili su alcuni mercati e pos- l’alcol presente nel combustibile potreb-
vostro veicolo è dotato di limitatore di sono essere utilizzate sul vostro veicolo be causare danni non coperti dalla Ga-
flusso il veicolo deve essere rifornito solo se la percentuale di etanolo è infe- ranzia sul Veicolo Nuovo alle parti verni-
esclusivamente con benzina senza piombo riore al 10%. Il numero di ottano di dette ciate.
con numero di ottano (RON) non infe- miscele non deve comunque essere infe-
riore a 91 (oppure con RON non inferio- riore a quello prescritto per la benzina. MOTORI DIESEL
re a 95 se specificato sullo sportello di ac-
cesso al bocchettone combustibile). Que- Il gasolio utilizzato deve avere un nume-
sti veicoli presentano inoltre un’etichetta Miscele di benzina e alcol metilico ro di cetano superiore a 50 e contenuto
in corrispondenza del bocchettone com- Miscele di benzina e alcol metilico (meta- di zolfo inferiore a 50 ppm (parti per mi-
bustibile recante la scritta: “SOLO CAR- nolo), sono disponibili su alcuni mercati. lione). Il veicolo deve essere rifornito con
BURANTE SENZA PIOMBO” oppure MAI rifornire il veicolo con miscele con- gasolio per autotrazione conforme alla
“UNLEADED FUEL ONLY”, “NUR UN- tenenti una percentuale di metanolo su- specifica europea EN590, controllo emis-
VERBLEITES BENZIN”, “ENDAST BLY- periore al 5%. Danni all’impianto di ali- sioni Euro V. Non utilizzare gasolio per
FRI BENSIN”, “SOLO GASOLINA SIN mentazione o decadimenti delle presta- motori marini, gasolio per riscaldamento,
PLOMO”. zioni del veicolo dovuti all’utilizzo di det- ecc. L’utilizzo di gasolio non corretto po-
te miscele non sono responsabilità di Fiat trebbe causare gravi danni al motore.
Se è presente l'etichetta “RON 95”, è ne-
cessario utilizzare benzina senza piombo e pertanto non sono coperti dalla Garan-
con un numero di ottani (RON) uguale o zia sul Veicolo Nuovo.
superiore a 95.

10
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:21 Pagina 11

AVVERTENZA Per veicoli a gasolio uti- LE CHIAVI


lizzare solo gasolio per autotrazione,
conforme alla specifica Europea EN590. Il veicolo viene consegnato con due chia-
L’utilizzo di altri prodotti o miscele può vi, una con telecomando (1) e l'altra esclu-
danneggiare irreparabilmente il motore sivamente di servizio (2), ogni chiave co-
con conseguente decadimento della ga- manda l'apertura/chiusura di tutte le por-
ranzia per danni causati. In caso di rifor- te.
nimento accidentale con altri tipi di car-
burante, non avviare il motore e proce- Il codice di identificazione della chiave è ri-
dere allo svuotamento del serbatoio. Se portato sulla chiave stessa oppure su di
(2)
il motore ha invece funzionato anche per una targhetta metallica consegnata assie-
un brevissimo periodo, è indispensabile me alle chiavi. È consigliabile conservare la 81A182
svuotare, oltre al serbatoio, tutto il cir- targhetta (per versioni/mercati, dove pre-
cuito di alimentazione. visto) con il codice in un luogo sicuro. In- Fiat CODE - Sistema elettronico di
fatti, in caso di smarrimento, dovendo ri- blocco motore (Immobilizer)
AVVERTENZA Il serbatoio combustibile è chiedere delle chiavi supplementari vi ser-
dotato di un apposito spazio per consen- (per versioni/mercati, dove previsti)
virà questo codice.
tire al combustibile di espandersi in pre- Questo sistema, progettato per proteg-
senza di temperature esterne elevate. Se AVVERTENZA In caso di cambio di pro- gere il veicolo contro i tentativi di furto,
il serbatoio è troppo pieno ed è esposto a prietà del veicolo è indispensabile che il agisce disattivando elettronicamente l’im-
temperature elevate potrebbero verificar- nuovo proprietario entri in possesso di pianto di avviamento del motore.
si perdite di combustibile. Per evitare di sa- tutte le chiavi e della targhetta metallica.
turare lo spazio all’interno del serbatoio Il motore può essere avviato solo con la
non proseguire il rifornimento oltre la chiu- vostra chiave originale in cui è memoriz-
sura automatica della pistola erogatrice o zato il codice di identificazione. Ruotando
se il combustibile inizia a refluire (nel caso la chiave in posizione “ON” il codice di
in cui vengano utilizzati impianti di riforni- identificazione verrà inviato alla centralina
mento alternativi non automatici). del veicolo. Chiavi supplementari devono
essere richieste alla Rete Assistenziale Fiat
che provvederà a memorizzarle con l’ap-
ATTENZIONE posito codice di identificazione. Non si
Non avvicinarsi al bocchet- possono utilizzare chiavi prodotte da fab-
tone del serbatoio con fiam- bri tradizionali.
me libere o sigarette accese: pericolo
d’incendio. Evitare anche di avvici-
narsi troppo al bocchettone con il vi-
(1)
so, per non inalare vapori nocivi.
81A183
11
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:21 Pagina 12

❒ Il motore potrebbe non avviarsi se so- APERTURA/CHIUSURA


no stati attaccati alla chiave degli oggetti
metallici. PORTE
AVVERTENZA La chiave elettronica è un
(1) (2) dispositivo molto sensibile, per evitare di PORTE LATERALI
danneggiarla: Per bloccare una porta anteriore dall’e-
62J127
❒ Evitare gli urti, l’umidità e le tempera- sterno del veicolo:
Se si accende la spia del sistema immobi- ture elevate. Non esporre la chiave ai ❒ inserire la chiave e ruotarla verso la
lizer (1) per il motore benzina o la spia SVS raggi diretti del sole (ad esempio sul parte posteriore del veicolo, oppure
(Service Vehicle Soon) (2) per il motore cruscotto).
diesel con chiave di accensione su “ON”, ❒ ruotare in avanti il pomello di chiusura,
❒ Non avvicinare oggetti magnetici alla sollevare la maniglia e chiudere la porta.
il motore non parte. chiave elettronica.
NOTA Per aprire una porta anteriore dall’ester-
AVVERTENZA Urti violenti potrebbero no del veicolo, inserire la chiave e ruotarla
Se si accende la spia, portare la chiave su danneggiare i componenti elettronici pre- verso la parte anteriore del veicolo.
“LOCK” e poi nuovamente su “ON”. Se senti nella chiave.
la spia continua a lampeggiare con chiave Per bloccare una porta posteriore dall’e-
Il presente sistema di blocco motore, mo- sterno del veicolo, ruotare il pomello di
su “ON”, è possibile sia presente un'ano- delli 5WK49181 e 5WK49182 (per ver-
malia della chiave o del sistema immobili- chiusura in avanti e chiudere la porta.
sioni benzina), o modelli 5WK49183 e
zer. Recarsi presso un’officina autorizza- 5WK49184 (per versioni diesel) sono
ta FIAT e far controllare il sistema. Per bloccare una porta dall’interno del vei-
conformi alle principali normative e di- colo, ruotare il pomello di chiusura in
NOTE sposizioni della Direttiva Europea avanti; per riaprirla ruotarlo in senso op-
1999/5/CE. posto. Non è necessario mantenere tira-
❒ In caso di smarrimento della chiave di ta la maniglia quando si chiude la porta.
avviamento, rivolgersi al più presto al-
la Rete Assistenziale Fiat per far disat- Avvisatore acustico chiave NOTA Tenere sempre la maniglia della
tivare la chiave smarrita e richiedere (per versioni/mercati, dove previsti) porta sollevata mentre chiudete una por-
quella nuova. Se la porta lato guida è aperta, un avvisa- ta anteriore altrimenti la porta non ri-
tore acustico intermittente avvertirà il marrà bloccata.
❒ In caso di possesso di altri veicoli do-
tati di chiavi elettroniche, tenere que- conducente di estrarre la chiave dal di-
ste chiavi lontano dal dispositivo di av- spositivo di avviamento.
viamento del vostro veicolo Fiat in
quanto potrebbero causare interferen-
ze con il sistema di blocco motore Fiat
e impedire l’avviamento del motore.
12
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:21 Pagina 13

SBLOCCO BLOCCO
BLOCCO Posteriore
Posteriore

SBLOCCO

CHIUDERE
APRIRE

Anteriore
Anteriore

60B008 54G294 80JM009

CHIUSURA CENTRALIZZATA È inoltre possibile bloccare o sbloccare


BLOCCO
SBLOCCO (per versioni/mercati, dove previsto) contemporaneamente tutte le porte azio-
nando rispettivamente la parte anteriore
È possibile bloccare o sbloccare contem- o posteriore del pulsante come illustrato
poraneamente tutte le porte (compreso il in figura.
portellone) azionando la chiave nella ser-
ratura della porta guidatore. NOTE
Per bloccare contemporaneamente tutte ❒ Se il veicolo è dotato di sistema “Key-
le porte, inserire la chiave nella serratura less Entry” (che consente l’accesso al
della porta guidatore e ruotarla una volta veicolo senza utilizzare la chiave), è pos-
verso la parte posteriore del veicolo. sibile bloccare e sbloccare tutte le por-
79J021 te utilizzando il telecomando. Vedere
Per sbloccare contemporaneamente tut- paragrafo “Sistema Keyless Entry” in
te le porte, inserire la chiave nella serra- questo capitolo.
tura della porta guidatore e ruotarla due
volte verso la parte anteriore del veicolo ❒ Se il veicolo è dotato di sistema “Key-
less Start” (che consente l’avviamento
Per sbloccare solo la porta lato guida, in- del motore senza utilizzare la chiave)
serire la chiave nella serratura della por- è possibile bloccare e sbloccare tutte le
ta guidatore e ruotarla una sola volta ver- porte premendo il pulsante posto sul-
so la parte anteriore del veicolo. la maniglia della porta. Vedere paragrafo
“Sistema Keyless Start” in questo ca-
pitolo.

13
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:21 Pagina 14

DEAD LOCK ATTENZIONE 2 volte


(per versioni/mercati, dove previsto)
Inserendo il dispositivo dead
È un sistema di sicurezza che impedisce lock non è più possibile apri-
l’apertura delle porte. re in alcun modo le porte dall’inter- Posteriore
no veicolo, pertanto prima di scen-
Il sistema dead lock si attiva ruotando la dere, assicurarsi che non siano pre-
chiave nella serratura della porta lato gui- senti persone a bordo.
da.
NOTE
❒ Se il veicolo è dotato di sistema “Key- Anteriore

less Entry”, è possibile attivare il siste- NOTE 83E107

ma dead lock utilizzando il telecoman- ❒ Il dispositivo dead lock non si inserisce


do. Vedere paragrafo “Keyless Entry” Inserimento del dispositivo:
se una o più porte non sono corretta-
in questo capitolo. mente chiuse, pertanto assicurarsi del- Inserire la chiave nella serratura della por-
❒ Se il veicolo è dotato di sistema “Key- la perfetta chiusura di tutte le porte pri- ta lato guida e ruotare due volte la chia-
less Start”, è possibile attivare il siste- ma di inserire il dispositivo dead lock. ve verso la parte posteriore del veicolo
ma dead lock premendo il pulsante po- entro 3 secondi.
❒ Il dispositivo dead lock si disinserisce
sto sulla maniglia della porta. Vedere automaticamente, consentendo l’aper- Quando il dispositivo è inserito i pulsanti
paragrafo “Keyless Start” in questo ca- tura delle porte, ruotando la chiave di di apertura porte sono disabilitati.
pitolo. avviamento in posizione “ON”.

14
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:21 Pagina 15

SISTEMA KEYLESS START ❒ Telecomando posto vicino ad apparec-


(per versioni/mercati, dove previsto) chiature elettriche/elettroniche (ad es.
Posteriore personal computer)
Il sistema Keyless Start consente le ope-
razioni seguenti: Il sistema Keyless Start con telecomando
modello S62J1 e chiave modello TS001 è
❒ Apertura/chiusura porte azionando il conforme alle principali normative e di-
pulsante posto sulla maniglia della por- sposizioni della Direttiva Europea
ta. Per ulteriori dettagli, vedere il rela- 1999/5/CE.
tivo paragrafo nel presente capitolo.
NOTE
Anteriore ❒ Avviamento del motore senza l’utilizzo
83E105
della chiave di avviamento. Vedere pa- ❒ In caso di malfunzionamento del tele-
ragrafo “Dispositivo di avviamento” nel comando non sarà possibile apri-
Disinserimento del dispositivo: capitolo “COMANDI SUL PIANTONE re/chiudere le porte e avviare il moto-
STERZO e il paragrafo “Avviamento del re, pertanto assicurarsi sempre che la
Per disinserire il dispositivo inserire la motore” nel capitolo “CONOSCEN- chiave di avviamento sia riposta all’in-
chiave nella serratura della porta lato gui- ZA DEL VEICOLO”. terno del telecomando.
da e ruotare due volte la chiave verso la
parte anteriore del veicolo. ❒ Apertura/chiusura porte mediante i pul- ❒ Assicurarsi di avere sempre con sé il te-
santi LOCK/UNLOCK del telecoman- lecomando.
Per sbloccare solo la porta lato guida, in- do. Vedere paragrafo “Sistema Keyless
serire la chiave nella serratura della por- ❒ In caso di smarrimento del telecoman-
Entry” in questo capitolo. do, recarsi al più presto presso la Re-
ta guidatore e ruotarla una sola volta ver-
so la parte anteriore del veicolo. NOTA Il sistema Keyless Start potrebbe te Assistenziale Fiat per la disattivazio-
presentare problemi di funzionamento nei ne del telecomando smarrito.
casi seguenti: ❒ Il sistema può riconoscere fino a quat-
❒ Segnali provenienti da apparecchi tele- tro telecomandi/chiavi. Per ulteriori
visivi, centraline elettroniche o telefoni dettagli, rivolgersi alla Rete Assistenziale
cellulari posti nelle vicinanze. Fiat.
❒ Telecomando a contatto con oggetti ❒ Le pile del telecomando hanno una du-
metallici. rata di circa due anni. La durata tutta-
via varia in base alle condizioni di uti-
❒ Presenza nelle vicinanze di altri teleco- lizzo.
mandi a raiofrequenza.

15
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:21 Pagina 16

Al bloccaggio delle porte gli indicatori di


direzione lampeggeranno una volta. Un ul-
teriore lampeggio degli indicatori di dire-
zione segnalerà l’attivazione del dispositi-
vo dead lock.

62J004

Per riporre la chiave di avviamento all’in-


terno del telecomando, spingere la chia- (1) ATTENZIONE
ve all’interno del telecomando fino ad av- Inserendo il dispositivo dead
vertire lo scatto di bloccaggio. 79J023 lock non è più possibile apri-
re in alcun modo le porte dall’inter-
Apertura/chiusura porte con no veicolo, pertanto prima di scen-
“Keyless System” dere, assicurarsi che non siano pre-
Quando il telecomando si trova nel pro- senti persone a bordo.
prio raggio di azione è possibile aprire o
chiudere le porte premendo il pulsante (1)
posto sulla maniglia della porta lato gui-
da, della porta lato passeggero anteriore Sbloccaggio di una porta o di tutte le por-
(A) o del portellone bagagliaio. Per evitare l’a- te:
pertura indesiderata delle porte/tentativi
62J005
di effrazione è possibile attivare il dispo- ❒ Per sbloccare solo una porta: preme-
sitivo dead lock. re una volta il pulsante posto sulla ma-
Per estrarre la chiave dal telecomando, niglia della porta.
spingere il pulsante (A) in direzione della Per bloccare le porte o inserire il dispo-
freccia e rimuovere la chiave dal teleco- sitivo dead lock quando le porte sono ❒ Per sbloccare tutte le porte: premere
mando come illustrato in figura. aperte: nuovamente il pulsante posto sulla ma-
niglia della porta.
❒ Per bloccare tutte le porte, premere
una volta il pulsante posto su una delle
maniglie delle porte.
❒ Per bloccare tutte le porte inserendo il
dispositivo dead lock, premere il pul-
sante posto su una delle maniglie delle
porte due volte entro 3 secondi.

16
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:21 Pagina 17

All’apertura di una o di tutte le porte: ❒ I pulsanti di bloccaggio/sbloccaggio por-


te potrebbero non funzionare corret-
❒ Gli indicatori di direzione lampegge- (1)
tamente se all’interno del veicolo è pre-
ranno due volte, e sente un altro telecomando.
❒ la plafoniera interna si accenderà per ❒ Il telecomando è in grado di azionare
(1)
circa 15 secondi e poi si spegnerà, con uno dei pulsanti di bloccaggio/sbloccag-
interruttore plafoniera interna in posi- gio porte solo se si trova nel suo cam-
zione centrale. Premendo la chiave di po di ricezione. Ad esempio, se il tele-
avviamento, la plafoniera interna si spe- comando si trova nel raggio di ricezio-
(1)
gnerà immediatamente. ne del pulsante di bloccaggio/ sbloc-
Verificare l’effettivo bloccaggio delle por- caggio porta lato guida, il telecomando
80JM020
te dopo aver azionato il pulsante. 1. 80 cm lo potrà azionare, ma non potrà azio-
nare il pulsante della porta lato passeg-
NOTE gero anteriore o quello del portellone
Se il telecomando si trova a circa 80 cm
❒ Il bloccaggio delle porte mediante pul- dalle maniglie delle porte anteriori o del bagagliaio.
sante non avviene nei seguenti casi: portellone bagagliaio, è possibile blocca- AVVERTENZA Il telecomando è un di-
re o sbloccare le porte tramite pulsante. spositivo elettronico molto sensibile, per
– se una porta è aperta o non è per-
fettamente chiusa; NOTE evitare di danneggiarlo:
– se il dispositivo di avviamento non è ❒ Il raggio di ricezione del pulsante di ❒ Evitare gli urti, l’umidità e le tempera-
in posizione LOCK; bloccaggio/sbloccaggio porte è di circa ture elevate. Non esporre il teleco-
80 cm, pertanto se il telecomando si mando ai raggi diretti del sole (ad esem-
– se la chiave di avviamento è inserita trova ad una distanza maggiore non sarà pio sul cruscotto).
nel dispositivo di avviamento. possibile bloccare o sbloccare le por- ❒ Non avvicinare oggetti magnetici (ad es.
❒ Se entro 30 secondi dallo sbloccaggio te tramite pulsante. televisore) al telecomando.
delle porte tramite pulsante nessuna ❒ Il raggio di azione del telecomando si
porta viene aperta, le porte verranno restringe o il telecomando potrebbe
nuovamente bloccate automaticamente. non funzionare correttamente se la pi-
la è scarica o se vi sono interferenze o
disturbi radio.
❒ Il telecomando potrebbe non funzio-
nare se siete troppo vicini al cristallo
porta.

17
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:21 Pagina 18

Con telecomando a bordo del veicolo, la


porta lato guida o lato passeggero ante-
riore si sbloccheranno automaticamente
nei seguenti casi:
❒ La porta lato guida si sbloccherà auto-
maticamente se viene aperta e poi ri-
chiusa ruotando il pomello porta in
avanti o premendo il pulsante di bloc- (1)
caggio/sbloccaggio. (2)

❒ La porta lato passeggero anteriore si Tipo 1


79JF001 sbloccherà automaticamente se una 81A184
delle porte (eccetto quella lato guida)
Funzione di richiamo viene aperta e poi viene chiusa la por- SISTEMA KEYLESS ENTRY
Con telecomando non a bordo del veico- ta lato passeggero ruotando il pomel- (per versioni/mercati, dove previsto)
lo, un avvisatore acustico si attiverà ad in- lo porta in avanti o premendo il pul-
sante di bloccaggio/sbloccaggio. (1) pulsante LOCK (bloccaggio)
termittenza per circa due secondi e la spia
del sistema Keyless Start (rossa) sul quadro NOTE (2) pulsante UNLOCK (sbloccaggio)
strumenti lampeggerà nei seguenti casi: È possibile bloccare o sbloccare tutte le
❒ La funzione di richiamo non verrà atti-
❒ La velocità del veicolo supera i 10 km/h. vata quando il telecomando si trova sul- porte del veicolo contemporaneamente
la plancia portastrumenti, nel cassetto azionando il trasmettitore chiave o il te-
❒ Una o più porte sono state aperte e poi lecomando.
richiuse con dispositivo di avviamento portaoggetti, nella tasca della porta, nel-
non in posizione LOCK. l’aletta parasole, sul pavimento dell’abi-
tacolo, ecc.
Riportando il telecomando a bordo del vei-
colo (esclusa la zona del bagagliaio), la spia ❒ Assicurarsi di avere sempre con sé il te-
rossa si spegnerà entro alcuni secondi. lecomando.
❒ Non lasciare il telecomando a bordo
quando si abbandona il veicolo.

18
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:21 Pagina 19

Chiusura centralizzata con Al bloccaggio delle porte gli indicatori di


dispositivo dead lock direzione lampeggeranno una volta. Un ul-
(per versioni/mercati, dove previsto) teriore lampeggio degli indicatori di dire-
zione segnalerà l’attivazione del dispositi-
Per prevenire l’apertura indesiderata del- vo dead lock.
le porte/tentativi di effrazione, inserire il
dispositivo di sicurezza dead lock che All’apertura di una o di tutte le porte:
quando attivato impedisce l’azionamento ❒ Gli indicatori di direzione lampegge-
dei pomelli di bloccaggio delle porte late- ranno due volte, e
rali.
❒ la plafoniera interna si accenderà per
Tipo 2 Inserimento del dispositivo: circa 15 secondi e poi si spegnerà, con
189001
Per bloccare tutte le porte, premere il pul- interruttore plafoniera interna in posi-
Chiusura centralizzata sante LOCK (1) due volte entro 3 secon- zione centrale. Inserendo la chiave di
di. avviamento nel dispositivo di avvia-
❒ Per bloccare tutte le porte, premere il mento, la plafoniera interna si spegnerà
pulsante LOCK (1) una volta. Disinserimento del dispositivo: immediatamente.
❒ Per sbloccare solo la porta lato guida, ❒ Per sbloccare solo la porta lato guida, Verificare l’effettivo bloccaggio delle por-
premere il pulsante UNLOCK (2) una premere il pulsante UNLOCK (2) una te dopo aver azionato il pulsante LOCK
volta. volta. (1).
❒ Per sbloccare le altre porte, premere ❒ Per sbloccare le altre porte, premere Se entro 30 secondi dallo sbloccaggio del-
nuovamente il pulsante UNLOCK (2). nuovamente il pulsante UNLOCK (2). le porte mediante il pulsante UNLOCK
(2) nessuna porta viene aperta, le porte
verranno nuovamente bloccate automati-
camente.
ATTENZIONE
Inserendo il dispositivo dead
lock non è più possibile apri-
re in alcun modo le porte dall’inter-
no veicolo, pertanto prima di scen-
dere, assicurarsi che non siano pre-
senti persone a bordo.

19
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:21 Pagina 20

NOTE Tipo 1
❒ Il raggio di azione max. è di 5 metri. Il sistema Keyless Entry con trasmettito- (1)
Tuttavia questa distanza varia in base al- re modello TS002 e ricevitore modello
l’ambiente circostante, soprattutto nel- R51K0 è conforme alle principali norma- (2)
le vicinanze di stazioni radio o di appa- tive e disposizioni della Direttiva Europea
recchi CB. 1999/5/CE.
❒ Non è possibile bloccare o sbloccare le
porte tramite trasmettitore chia- Tipo 2
ve/telecomando nei seguenti casi: Il sistema Keyless Entry con telecoman-
– quando il dispositivo di avviamento do modello S62J1 e chiave modello TS001
non è in posizione LOCK o quando è conforme alle principali normative e di- 81A185

la chiave di avviamento è inserita nel sposizioni della Direttiva Europea


1999/5/CE. Sostituzione della pila
dispositivo di avviamento, o
AVVERTENZA Il trasmettitore/teleco- In caso di malfunzionamento del trasmet-
– quando una delle porte è aperta o titore/telecomando, verificare ed even-
non è perfettamente chiusa. mando è un dispositivo elettronico molto
sensibile, per evitare di danneggiarlo: tualmente sostituire la pila.
❒ In caso di smarrimento del trasmettito-
re chiave/telecomando, recarsi al più ❒ Evitare gli urti, l’umidità e le tempera- Sostituzione pila trasmettitore
presto presso la Rete Assistenziale Fiat ture elevate. Non esporre il trasmetti-
per la sostituzione e la disattivazione del tore/telecomando ai raggi diretti del so- ❒ Rimuovere la vite (1) ed aprire il co-
trasmettitore chiave/telecomando smar- le (ad esempio sul cruscotto). perchio del trasmettitore.
rito. ❒ Non avvicinare oggetti magnetici (ad es. ❒ Estrarre il trasmettitore (2).
televisore) al trasmettitore/telecomando.

20
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:21 Pagina 21

(2)

(1)

(3)

80JM135 189002 80JM134

❒ Aprire il trasmettitore inserendo nel- Sostituzione pila telecomando ATTENZIONE


l’apposita fessura (2) il bordo di una
moneta o la punta di un cacciavite a la- ❒ Aprire il telecomando inserendo nel- Le pile al litio, se ingerite,
ma piatta. l’apposita fessura la punta di un caccia- possono causare gravi danni
vite a lama piatta coperto con uno pan- alla salute. Tenere lontano dalla por-
❒ Sostituire la pila (3) (del tipo al litio, a no morbido. tata di bambini e animali domestici.
disco CR1620 o equivalente) rispet- In caso di ingestione, consultare im-
tando le polarità. ❒ Sostituire la pila (1) (del tipo al litio, a
disco CR2032 o equivalente) rispet- mediatamente un medico.
❒ Richiudere il trasmettitore e reinserir- tando le polarità, come illustrato in fi-
lo nella propria sede. gura.
❒ Richiudere il coperchio del trasmetti- ❒ Richiudere perfettamente il teleco- AVVERTENZA Il trasmettitore/teleco-
tore, quindi inserire e avvitare la vite mando. mando è un dispositivo elettronico molto
(1).
❒ Assicurarsi che sia possibile azionare le sensibile. Per evitare di danneggiarlo evi-
❒ Assicurarsi che sia possibile azionare le porte mediante il telecomando. tare l’infiltrazione di polvere, l’umidità, o
porte mediante il trasmettitore. la manomissione dei componenti interni.
❒ Le pile esaurite devono essere gettate NOTA Le pile esaurite devono essere get-
negli appositi contenitori come previsto tate negli appositi contenitori come pre-
dalle norme di legge. Non gettare le pi- visto dalle norme di legge. Non gettare le
le al litio nella spazzatura domestica. pile nella spazzatura domestica.

21
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:21 Pagina 22

ATTENZIONE
Bloccare sempre la serratu-
ra con sicurezza bambini
(2) quando vi sono bambini sui sedili po-
(1) steriori.

(1)

ATTENZIONE
80JM133 79J025
Dopo aver azionato il dispo-
1. Simbolo bidone su ruote sbarrato Serratura con sicurezza bambini sitivo su entrambe le porte
(porte posteriori) posteriori, verificarne l’effettivo inse-
Il simbolo con il bidone su ruote sbarra- rimento agendo sulla maniglia inter-
to (1) indica che le batterie esaurite de- 1. BLOCCATO na di apertura porte.
vono essere smaltite separatamente dai ri-
fiuti domestici. 2. SBLOCCATO
Assicurarsi che la batteria esaurita sia Entrambe le porte posteriori sono dota-
smaltita o riciclata correttamente, per aiu- te di serrature con sicurezza bambini co-
tare a prevenire possibili danni per l’am- me illustrato in figura. Quando la leva di
biente e la salute, che potrebbero altri- bloccaggio è in posizione (1), la serratura
menti essere causati da uno smaltimento con sicurezza bambini è bloccata, in posi-
non corretto. Il riciclaggio dei materiali zione (2) invece è sbloccata. Quando la
contribuisce a preservare le risorse natu- serratura con sicurezza bambini è bloc-
rali. Per informazioni più dettagliate ri- cata, le porte posteriori non possono es-
guardo allo smaltimento o al riciclaggio sere aperte dall’interno del veicolo anche
delle batterie usate, rivolgersi alla Rete As- se le altre porte sono sbloccate. Con ser-
sistenziale Fiat. ratura con sicurezza bambini bloccata le
porte posteriori sono apribili solo dall’e-
sterno.

22
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 23

ATTENZIONE
Assicurarsi sempre della per-
fetta chiusura del portellone
bagagliaio. Viaggiare con il portello-
ne aperto o non perfettamente chiu-
so può essere molto pericoloso in
(1) quanto in caso di incidente i passeg-
geri potrebbero essere facilmente
sbalzati fuori dal veicolo. La perfet-
ta chiusura del portellone previene (2)
inoltre l’immissione dei gas di scari-
79J026 79J099
co all’interno dell’abitacolo.
Portellone bagagliaio ❒ Aprire il portellone azionando la leva di
apertura di emergenza (2) mediante un
1. Dispositivo di apertura portellone ba- cacciavite a lama piatta o utilizzando la
gagliaio manovella del cric. Per bloccare nuo-
NOTA Se il portellone bagagliaio non è
Il portellone bagagliaio può essere aper- perfettamente chiuso, procedere come vamente il portellone sarà semplice-
to/chiuso azionando la chiave nella serra- segue: mente sufficiente richiuderlo.
tura della porta lato guida.
❒ Premere il dispositivo di apertura (1) Qualora non fosse ancora possibile sbloc-
Se il vostro veicolo è dotato di portello- e aprire leggermente il portellone. care il portellone, rivolgersi alla Rete As-
ne con serratura a chiave, potete blocca- sistenziale Fiat.
re o sbloccare il portellone ruotando la ❒ Chiudere il portellone dopo alcuni se-
chiave nella serratura. Per aprire il por- condi.
tellone inserire la chiave e ruotarla in sen- ❒ Assicurarsi che il portellone sia chiu-
so orario per sbloccare la serratura e sol- so.
levare il portellone. ATTENZIONE
Qualora non fosse possibile azionare il di- Non azionare la leva di
Se il vostro veicolo è dotato di portello- spositivo di apertura portellone (1) a cau- emergenza con le dita, ri-
ne con interruttore di apertura (1), per sa di un’anomalia o se la batteria è scari- schio di lesioni.
aprirlo premere e mantenere premuto ca, è comunque possibile aprire il portel-
l’interruttore (1) mentre si solleva il por- Assicurarsi che non vi siano persone
lone dall’interno del veicolo. Procedere nello spazio di apertura del portello-
tellone. come segue: ne mentre si effettua l’apertura dal-
❒ Ribaltare i sedili posteriori per facilita- l’interno del veicolo.
re l’accesso al portellone come de-
scritto al paragrafo “Ribaltamento se-
dili posteriori”.
23
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 24

ALZACRISTALLI
(1)
ALZACRISTALLI A COMANDO
MANUALE
(per versioni/mercati, dove previsti)
(2)
Per alzare o abbassare il cristallo ruotare
la maniglia sul corrispondente pannello
porta.
Lato guida (tipo A)
60G010 80JM010

ALZACRISTALLI ELETTRICI
(per versioni/mercati, dove previsti)
Funzionano solo con dispositivo di avvia-
mento in posizione “ON”.

24
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 25

CHIUSURA
(3)

(1)

(4)

(2)
APERTURA
(5)

Lato guida (tipo B)


80JC095 79J029 81A009

Porta lato guida Porta passeggero Per l’apertura, premere la parte frontale
del pulsante. Per la chiusura, sollevare la
La porta lato guida è dotata dei seguenti La porta lato passeggero è dotata del pul- parte frontale del pulsante.
pulsanti: pulsante (1) che comanda il cri- sante (3) che aziona il cristallo della por-
stallo lato guida, pulsante (2) che coman- ta passeggero. Il cristallo lato guida inoltre, è dotato di
da il cristallo lato passeggero e i pulsanti una funzione di azionamento automatico
(4) e (5) che comandano rispettivamente (utile ad es. ai caselli autostradali o nei ri-
i cristalli posteriori sinistro e destro. storanti “drive-in” a cui è possibile acce-
dere e consumare il pasto restando a bor-
do del veicolo) che consente di aprire il
cristallo senza dover mantenere premu-
to il pulsante. Premere completamente il
pulsante del cristallo lato guida e rila-
sciarlo; per fermare la discesa del cristal-
lo prima che raggiunga il fondo corsa, sol-
levare brevemente il pulsante.

25
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 26

Pulsante bloccaggio cristalli (tipo A) Pulsante bloccaggio cristalli (tipo B)


80JM011 80JC097 79J207

Il cristallo lato guida è anche dotato di un ATTENZIONE NOTA I cristalli delle porte posteriori so-
pulsante per il bloccaggio dei cristalli pas- no stati progettati per aprirsi solo per 2/3
seggero. L’azionamento di detto pulsante Bloccare sempre i cristalli dell’intera corsa.
inibisce l’apertura/chiusura dei cristalli por- passeggero quando vi sono
te passeggero mediante i pulsanti (2), (3), dei bambini a bordo. I bambini sono NOTA Se si guida con uno dei finestrini
(4) o (5). Premere nuovamente il pulsan- infatti maggiormente esposti al ri- posteriori aperti, si può avvertire un rim-
te di blocco cristalli passeggero per rista- schio di lesioni provocate dai vetri in bombo causato dalla vibrazione dell’aria.
bilire il normale funzionamento. movimento. Per ridurre il rumore, aprire il finestrino
Assicurarsi che nessun occupante il del guidatore o del passeggero anteriore
veicolo sia esposto a rischi di lesioni o ridurre l’apertura del finestrino poste-
(ad es. alle mani o alla testa) provo- riore.
cate dai vetri in movimento di salita.
Estrarre sempre la chiave quando si
abbandona il veicolo, anche se per un
breve periodo. Non lasciare bambini
incustoditi a bordo, potrebbero infatti
azionare i comandi e rimanere in-
trappolati dalla corsa dei cristalli in
movimento.

26
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 27

SPECCHI RETROVISORI

SPECCHIO RETROVISORE
INTERNO
Lo specchio retrovisore interno è rego-
labile manualmente in modo da poter ren- 79J032

dere visibile la parte posteriore del vei-


colo. Per regolare lo specchio, portare la
levetta (1) in posizione normale (guida
diurna), quindi spostarlo manualmente
79J033
agendo nei quattro sensi fino a raggiun- (1)
gere la posizione desiderata. Guida diurna SPECCHI RETROVISORI
Guida notturna
In caso di guida notturna, portare la levetta 65D409
ESTERNI
in posizione antiabbagliante in modo da ri- Regolare la posizione degli specchi retro-
durre i disturbi causati dai fari dei veicoli ATTENZIONE visori esterni in modo da rendere visibili
che seguono. i fianchi del veicolo.
Utilizzare la posizione an-
tiabbagliante solo se neces-
sario, in quanto con lo specchio re-
ATTENZIONE golato in questa posizione non sarà
Durante la marcia lo spec- possibile avere la stessa percezione ATTENZIONE
chio deve sempre essere re- degli oggetti che si ha con lo specchio Lo specchio retrovisore
golato in posizione normale. regolato in posizione normale. esterno essendo curvo alte-
ra la percezione della distanza e la
grandezza degli oggetti, pertanto gli
oggetti appaiono più ridotti e distan-
ti di quanto sono realmente.

27
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 28

REGOLAZIONE SEDILI
(1)

(1) (1) ATTENZIONE


(2) Qualunque regolazione de-
(3) (2) (3) ve essere eseguita esclusiva-
mente a veicolo fermo.
(4) (4)

79J034 79JM031

SPECCHI RETROVISORI A mento a “Interruttore lunotto termico e ATTENZIONE


REGOLAZIONE ELETTRICA specchi retrovisori esterni riscaldati” nella se-
zione “PLANCIA PORTASTRUMENTI”. Verificare sempre che il se-
(per versioni/mercati, dove previsti) dile sia bloccato sulle guide,
L’interruttore che aziona gli specchi elet- provando a spostarlo avanti e indie-
Interruttore specchietti retrovisori tro. La mancanza di questo bloccag-
trici si trova sul pannello della porta lato
guida. La regolazione elettrica è possibile esterni richiudibili gio potrebbe provocare lo sposta-
solo con dispositivo di avviamento in po- (per versioni/mercati, dove previsto) mento inaspettato del sedile e cau-
sizione “ACC” o “ON”. È possibile richiudere gli specchietti quan- sare la perdita di controllo del veico-
do si parcheggia in spazi ristretti. Preme- lo.
Per effettuare la regolazione procedere
come segue: re l’interruttore (1) per richiudere ed apri-
re gli specchietti.
❒ Mediante l’interruttore selezionare lo
specchio (sinistro o destro) su cui ef- Accertarsi che gli specchietti siano comple-
tamente aperti prima di iniziare a guidare. ATTENZIONE
fettuare la regolazione.
Allentamenti eccessivi delle
❒ Per regolare lo specchio, premere la cinture di sicurezza riducono
parte esterna dell’interruttore agendo ATTENZIONE l’efficacia dell’azione di trattenimen-
nei quattro sensi. Quando gli specchietti sono to, pertanto eventuali regolazioni dei
❒ A regolazione ultimata riportare l’in- in movimento possono sedili vanno effettuate prima di al-
terruttore in posizione centrale per evi- schiacciare e fare male alle mani. lacciare le cinture di sicurezza.
tare regolazioni accidentali. Non fare avvicinare mai le mani di
nessuno agli specchietti mentre si ri-
NOTA Se il veicolo è equipaggiato con spec- chiudono e si aprono.
chi retrovisori esterni riscaldati, fare riferi-
28
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 29

80JP040 80JM024 80JM025

REGOLAZIONE IN SENSO Se il sedile guidatore è dotato di regola- REGOLAZIONE SCHIENALI


LONGITUDINALE zione in altezza, sollevare o abbassare la
leva di regolazione posta sulla parte ester-
La leva di regolazione dei sedili anteriori na del sedile fino ad ottenere l’altezza de- ATTENZIONE
si trova sotto i sedili stessi. Per effettua- siderata. Per avere la massima prote-
re la regolazione del sedile desiderato, sol- zione dalle cinture di sicu-
levare la leva e spostare il sedile avanti o rezza, durante la marcia tenere gli
indietro. schienali sempre in posizione eretta.
Dopo aver effettuato la regolazione, ve-
rificare che il sedile sia correttamente
bloccato provando a spostarlo avanti e in-
dietro. Per effettuare la regolazione dell’inclina-
zione degli schienali dei sedili anteriori, sol-
levare la leva di regolazione posta sulla
parte esterna del sedile fino ad ottenere
la posizione desiderata. Rilasciare quindi la
leva per bloccare lo schienale.

29
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 30

APPOGGIATESTA
Gli appoggiatesta sono stati progettati per
ridurre il rischio di lesioni in caso di inci-
dente. Regolare gli appoggiatesta in modo
che il centro dell’appoggiatesta sia il più vi-
cino possibile alla punta delle orecchie del
passeggero. Qualora ciò non fosse possi-
bile in caso di passeggeri molto alti, rego-
lare gli appoggiatesta in posizione di mas-
sima altezza (tutto estratto).
80J001 80JS082

NOTA Per estrarre completamente l’ap- Appoggiatesta anteriore


poggiatesta potrebbe essere necessario
reclinare lo schienale in modo da ottene- Per regolare l’appoggiatesta anteriore ver-
re un maggiore spazio di manovra. so l’alto, sollevarlo fino ad avvertire lo
scatto di bloccaggio. Per la regolazione
ATTENZIONE verso il basso, abbassare l’appoggiatesta
Gli appoggiatesta vanno re- agendo contemporaneamente sulla leva di
golati in modo che la testa, bloccaggio. Per rimuovere l’appoggiatesta
e non il collo, appoggi su di essi. So- (ad es. per il lavaggio, la sostituzione, ecc.),
lo in questo caso esercitano la loro spingere la leva di bloccaggio ed estrarre
azione protettiva. completamente l’appoggiatesta.
Qualsiasi regolazione dell’appoggia-
testa deve essere eseguita esclusiva-
mente a veicolo fermo.

30
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 31

CINTURE DI SICUREZZA
E SISTEMI DI RITENUTA
BAMBINI

ATTENZIONE
Le cinture di sicurezza van-
no sempre indossate.

63J135 65D231S

Appoggiatesta posteriore ATTENZIONE


Per regolare l’appoggiatesta posteriore Gli air bag costituiscono una
verso l’alto, sollevarlo fino ad avvertire lo protezione aggiuntiva ri-
scatto di bloccaggio. Per la regolazione spetto alle cinture di sicurezza, che
verso il basso, abbassare l’appoggiatesta devono comunque essere sempre in-
agendo contemporaneamente sulla leva di dossate, sia che il veicolo sia dotato Al di sopra del bacino
bloccaggio. Per rimuovere l’appoggiatesta o meno di air bag, in quanto offrono
(ad es. per il lavaggio, la sostituzione, ecc.), la migliore protezione in caso di in-
spingere la leva di bloccaggio ed estrarre cidente, riducendo il rischio di lesio-
completamente l’appoggiatesta. ni gravi, anche mortali.
Durante l’utilizzo di seggiolini per bambi- 65D606
ni, gli appoggiatesta vanno sempre tenuti
nella posizione “tutta estratta”.
ATTENZIONE
I passeggeri devono essere
trasportati esclusivamente
sui sedili con le cinture di sicurezza al-
lacciate. Non è consentito trasporta- Diagonalmente al bacino
re passeggeri nel vano di carico del
veicolo in quanto il rischio di lesioni
in caso di incidente aumenta consi-
derevolmente.
65D201
31
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 32

ATTENZIONE ATTENZIONE
Per indossare correttamente Ogni cintura di sicurezza de-
le cinture di sicurezza pro- ve essere indossata da una
cedere come segue: Nastro molto in basso,
sola persona. Non trasportare neo-
– la parte inferiore della cintura deve diagonale al bacino nati o bambini sulle ginocchia utiliz-
aderire al bacino e non all’addome zando una cintura di sicurezza per la
del passeggero. protezione di entrambi. Un tale uti-
lizzo della cintura di sicurezza po-
– la parte superiore della cintura de- trebbe causare lesioni gravi in caso di
ve passare sulla spalla del passegge- incidente.
ro, non sotto il braccio.
Controllare periodicamente l’inte-
– la parte superiore della cintura non 65D199
grità delle cinture di sicurezza e so-
deve aderire al viso o al collo del pas- stituirle quando presentano tracce di
seggero, e non deve scivolare dalla ATTENZIONE
usura o tagli. Sostituire sempre il
spalla. L’uso delle cinture è neces- complessivo cinture di sicurezza a se-
– per ottenere la massima protezio- sario anche per le donne in guito di un incidente, anche se non
ne dalla cintura di sicurezza, il nastro gravidanza, che tuttavia dovranno ri- vi sono danni apparenti.
della cintura non deve essere attorci- cevere specifiche raccomandazioni da
parte del personale medico preposto. I bambini di età inferiore ai 12 anni
gliato ma sempre ben disteso ed ade- devono essere trasportati sui sedili
rente al corpo del passeggero. L’a- Le donne in gravidanza dovranno in-
dossare le cinture posizionando la posteriori utilizzando sistemi di rite-
zione di trattenimento di una cintura nuta idonei.
allentata è infatti molto ridotto. parte inferiore del nastro molto in
basso come illustrato in figura. I neonati e i bimbi molto piccoli pos-
– assicurarsi che la fibbia di ogni cin- sono essere trasportati solo median-
tura sia inserita nella propria sede. Le Non indossare o tenere in tasca og-
getti taglienti o fragili (ad es. penne, te gli appositi sistemi di ritenuta, che
fibbie delle cinture dei sedili posteriori possono essere acquistati localmente
infatti possono essere scambiate. occhiali, ecc.) che potrebbero causa-
re lesioni in caso di incidente. e che devono essere sempre utilizza-
ti. Assicurarsi che il sistema di ritenu-
ta acquistato sia conforme alle nor-
mative di sicurezza in vigore. Legge-
re accuratamente e attenersi scrupo-
losamente alle istruzioni di montag-
gio fornite dal Costruttore del siste-
ma di ritenuta.

32
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 33

ATTENZIONE CINTURE DI SICUREZZA Tenere il busto eretto e


ben appoggiato contro lo
– Per i bambini, se la parte schienale
superiore della cintura irri- Dispositivo di avvolgimento con
Nastro in basso,
ta il collo o il viso, spostare il bambi- bloccaggio di emergenza diagonale al bacino
no verso il centro del veicolo. (Emergency Locking Retractor -
– Evitare di danneggiare il nastro del- ELR)
la cintura di sicurezza con lucidi, oli, La cintura di sicurezza è dotata di un di-
prodotti chimici ed in particolare aci- spositivo di avvolgimento con bloccaggio
di della batteria. La pulizia può es- di emergenza (ELR), progettato per bloc-
sere effettuata utilizzando sapone de- care il nastro della cintura in caso di fre-
licato e acqua. nate brusche o urti. Il meccanismo del- 60A038
– Non inserire oggetti come monete, l’arrotolatore interviene anche se tirate la
mollette, ecc. nelle fibbie delle cinture cintura bruscamente, in questo caso se la
di sicurezza e fare attenzione a non cintura dovesse bloccarsi, lasciarla riav- Nastro in basso,
diagonale al bacino
versarci sopra liquidi. Se nelle fibbie volgere per un tratto e poi riposizionate-
delle cinture di sicurezza entrano dei la evitando manovre brusche.
corpi estranei la cintura potrebbe non
funzionare correttamente. Richiami generali sull’uso delle
– Tutti gli schienali devono essere cinture di sicurezza
sempre in posizione verticale duran-
te la guida, altrimenti l'efficacia del- Per minimizzare il rischio di scivolare sot-
le cinture di sicurezza potrebbe esse- to alla cintura in caso di incidente, siste-
re compromessa. Le cinture di sicu- mare la parte inferiore del nastro della cin-
rezza sono studiate per offrire la mas- tura diagonalmente al bacino e ben ade- 60A040

sima protezione quando gli schienali rente facendo scorrere la parte superio-
si trovano in posizione verticale. re del nastro attraverso la fibbia. La par-
te superiore del nastro della cintura si
adatta automaticamente al corpo di chi la
indossa consentendogli libertà di movi-
ATTENZIONE mento.
È severamente proibito smon-
tare o manomettere i com-
ponenti della cintura di sicurezza e del
pretensionatore. Qualsiasi intervento
deve essere eseguito da personale qua-
lificato e autorizzato. Rivolgersi sem-
pre alla Rete Assistenziale Fiat.
33
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 34

60A036 80J2008 60A039

Per allacciare la cintura di sicurezza, se- NOTA La parola “CENTER” compare Per sganciare la cintura, premere il pul-
dersi in posizione eretta e ben appoggiati nella fibbia per la cintura di sicurezza po- sante sulla fibbia e lasciar riavvolgere la cin-
allo schienale, tirare la linguetta di aggan- steriore centrale. Le fibbie sono studiate tura lentamente tenendola con una ma-
cio attaccata alla cintura di sicurezza sul in modo che la linguetta di aggancio non no o/e tenendo con una mano la linguet-
corpo e premerla all'interno del fermo fin- possa essere inserita nella sede della fib- ta di aggancio.
ché non si sente “click”. bia sbagliata.

34
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 35

3) Al termine del ciclo descritto al punto ATTENZIONE


2), la spia del sistema S.B.R. resterà ac-
cesa finché la cintura del sedile lato gui- Allacciare sempre le cinture
da non viene allacciata. di sicurezza, sia quella del
guidatore che quelle dei passeggeri.
Se dopo aver allacciato la cintura di sicu- Viaggiare con le cinture slacciate au-
rezza, il guidatore la slaccia nuovamente, menta il rischio di lesioni in caso di in-
il sistema S.B.R. si riattiverà partendo dal cidente. Abituatevi ad allacciare la
ciclo 1) o 2) in base alla velocità del vei- cintura di sicurezza prima di avviare
colo. Se la velocità del veicolo è inferiore il motore.
a 15 km/h, il sistema S.B.R. si riattiverà par-
tendo dal ciclo 1), se la velocità del veicolo
79JF002
è superiore a 15 km/h, il sistema S.B.R. si
SISTEMA S.B.R. riattiverà partendo dal ciclo 2).
(SEAT BELT REMINDER) - Il sistema S.B.R. si disattiverà automatica-
SEDILE LATO GUIDA mente allacciando la cintura di sicurezza o
spegnendo il motore.
Il veicolo è dotato del sistema S.B.R. (Seat
Belt Reminder), costituito da un avvisa-
tore acustico che, unitamente all’accen-
sione della spia sul quadro strumenti, av-
verte il guidatore del mancato allaccia-
mento della propria cintura di sicurezza.
Se con chiave di avviamento in posizione
“ON” la cintura del guidatore non è al-
lacciata:
1) La spia del sistema S.B.R. si accende.
2) Quando la velocità del veicolo supera
i 15 km/h, la spia del sistema S.B.R. ini-
zierà a lampeggiare e l’avvisatore acu-
stico si attiverà per circa 95 secondi.

35
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 36

ATTENZIONE
La parte superiore della cin-
tura deve passare circa a
metà tra l’estremità della spalla e il
collo di chi la indossa. Non deve ade-
rire al viso o al collo, ma non deve sci-
volare dalla spalla. Una regolazione
errata della cintura può ridurne l’ef-
ficacia in caso di incidente.

64J198 79J035

REGOLAZIONE IN ALTEZZA DISPOSITIVO DI AGGANCIO


DEL DISPOSITIVO DI (per versioni/mercati, dove previsto)
ANCORAGGIO Assicurarsi che il nastro della cintura di si-
(per versioni/mercati, dove previsto) curezza sia agganciato negli appositi di-
Regolare l'altezza di fissaggio spalla cosic- spositivi in modo che non rimanga impi-
ché la parte superiore della cintura scor- gliato nello schienale, nella cerniera o nel-
ra sulla parte centrale della spalla ester- le guide del sedile.
na. Per spostarla verso l'alto, fare scorre-
re il dispositivo di fissaggio in alto. Per spo-
starla verso il basso, fare scorrere il di-
spositivo di fissaggio in basso tirando in
fuori la manopola di chiusura. Dopo la re-
golazione assicurarsi che il dispositivo di
fissaggio sia ben fermo.

36
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 37

ATTENZIONE
Sostituire le cinture in caso
di malfunzionamento. Con-
trollare tutti i componenti delle cin-
ture di sicurezza a seguito di un inci-
dente. Sostituire sempre il complessi-
vo cinture di sicurezza a seguito di un
incidente di una certa entità, anche
se non vi sono danni apparenti. So-
stituire comunque le cinture di sicu-
rezza in caso di attivazione dei pre-
65D209S 60G332S
tensionatori (cioè in caso di inciden-
VERIFICA DELLE CINTURE te che ha portato all’attivazione de- SISTEMI DI RITENUTA BAMBINI
DI SICUREZZA gli air bag anteriori).
Fiat raccomanda l’utilizzo degli appositi si-
Controllare periodicamente l’integrità del- stemi di ritenuta per il trasporto in sicu-
le cinture di sicurezza per verificarne il rezza dei bambini. Sul mercato sono at-
perfetto funzionamento. Controllare le tualmente disponibili vari tipi di sistemi di
condizioni del nastro, delle fibbie, delle lin- ATTENZIONE ritenuta bambini; assicurarsi che quello ac-
guette di aggancio, degli arrotolatori, dei È severamente proibito quistato sia conforme alle normative vi-
dispositivi di ancoraggio e degli anelli di smontare o manomettere i genti in materia di sicurezza.
scorrimento del nastro. Sostituire la cin- componenti della cintura di sicurez- Tutti i sistemi di ritenuta bambini sono
tura se danneggiata o non perfettamente za e del pretensionatore. Qualsiasi in- previsti per essere ancorati ai sedili del vei-
funzionante. tervento deve essere eseguito da per- colo sia mediante le cinture di sicurezza
sonale qualificato e autorizzato. Ri- del veicolo stesso che tramite le speciali
volgersi sempre alla Rete Assistenzia- barre rigide di ancoraggio incorporate nel
le Fiat. sedile. Fiat raccomanda di trasportare i
bambini sui sedili posteriori in quanto le
statistiche evidenziano che questa è la po-
sizione più protetta in caso di urto.

37
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 38

Seggiolino per lattanti - solo per sedili posteriori Seggiolino per ragazzini
79J221 79J223 65D607

(Paesi Comunità Europea) ATTENZIONE


Per l’installazione del sistema di ritenuta Le figure sono solamente in-
bambini vedere quanto descritto al para- dicative per il montaggio.
grafo “Sistemi di ritenuta bambini per Pae- Montare il seggiolino secondo le istru-
si Comunità Europea” in questo capitolo. zioni obbligatoriamente allegate allo
Installazione dei sistemi di ritenuta bam- stesso.
bini:
❒ I sistemi di ritenuta bambini tradizio-
nali (fissaggio con la cintura di sicurez-
Seggiolino per bambini ATTENZIONE
za) sono previsti solo per il sedile po-
79J222
steriore sinistro. Non disporre seggiolini per
Dovendo trasportare un bambino sul se- NOTA Osservare le normative vigenti in bambini rivolti contromarcia
dile anteriore con un seggiolino rivolto materia di sistemi di ritenuta per i bambini. sul sedile anteriore se il veicolo è do-
verso l’avanti, regolare il sedile passegge- tato di air bag per il passeggero an-
ro nella posizione più arretrata. teriore. L’attivazione dell’air bag in
caso di urto potrebbe causare lesio-
ni anche mortali al bambino. La par-
te posteriore del seggiolino infatti ver-
rebbe a trovarsi troppo vicino alla zo-
na di dispiegamento del cuscino del-
l’air bag.

38
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 39

ATTENZIONE
Non disporre seggiolini per
bambini sul sedile anteriore
se il veicolo è dotato di air bag late-
rali. L’attivazione dell’air bag in ca-
so di urto potrebbe causare gravi le-
sioni al bambino.

65D608 65D609

ATTENZIONE ATTENZIONE ATTENZIONE


Quando si installa un seg- Se il sistema di ritenuta non Non disporre seggiolini per
giolino per bambini sul sedi- è ben ancorato all’interno bambini rivolti contromarcia
le posteriore, regolare il sedile ante- del veicolo, il bambino potrebbe su- sul sedile posteriore centrale in quan-
riore in posizione avanzata per evi- bire lesioni in caso di incidente. Se- to in caso di incidente o di brusca fre-
tare che i piedini del bimbo tocchino guire scrupolosamente le indicazioni nata, il bracciolo posteriore (per ver-
lo schienale del sedile con conse- fornite nel seguito e le istruzioni di sioni/mercati, dove previsto) potreb-
guenti lesioni in caso di incidente. montaggio fornite dal Costruttore del be abbassarsi accidentalmente cau-
seggiolino. sando lesioni al bambino.

39
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 40

SISTEMI DI RITENUTA BAMBINI PER I PAESI DELL’UE

SISTEMI DI RITENUTA BAMBINI


La tabella seguente indica l'idoneità dei sedili dei passeggeri per il trasporto e il montaggio dei seggiolini per bambini. Per il traspor-
to di bambini di età inferiore a 12 anni o di altezza inferiore a 1,50 m, utilizzare dispositivi di ritenuta conformi al Regolamento Eu-
ropeo CEE-R44 che disciplina la montabilità dei seggiolini per bambini, facendo riferimento alla tabella seguente.

Idoneità dei sedili passeggeri per l’utilizzo di seggiolini tradizionali per bambini
(fissaggio tramite cinture di sicurezza) - Tabella informativa

Fasce di peso Sedile (o altra posizione)


Passeggero Posteriore Posteriore Intermedio Intermedio
anteriore esterno centrale esterno centrale
gruppo 0 fino a 10 kg X U (solo sx) X ND ND
gruppo 0+ fino a 13 kg X U (solo sx) X ND ND
gruppo 1 9-18 kg X U (solo sx) * X ND ND
gruppo 2 15-25 kg X UF (solo sx) X ND ND
gruppo 3 22-36 kg X UF (solo sx) X ND ND

LEGENDA
U = idoneo per i sistemi di ritenuta di categoria “Universale” per le fasce di peso indicate.
UF = idoneo per i sistemi di ritenuta rivolti in senso di marcia di categoria “Universale” per le fasce di peso indicate.
X = non idoneo per i bambini nelle fasce di peso indicate.
ND = non disponibile.
* I sistemi di ritenuta ISOFIX possono essere posizionati sia a destra sia a sinistra.
NOTA “Universale” è la categoria prevista nel Regolamento Europeo CEE-R44.

40
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 41

Idoneità dei sedili passeggeri per l’utilizzo di seggiolini ISOFIX per bambini - Tabella informativa
Posizionamento seggiolino ISOFIX
Classe
Fasce di peso taglia Ancoraggio Passeggero Posteriore Posteriore Intermedio Intermedio Altri
anteriore esterno centrale esterno centrale sedili
F ISO/L1 ND X ND ND ND ND
porta infante
G ISO/L2 ND X ND ND ND ND
gruppo 0 fino a 10 kg E ISO/R1 ND IL ND ND ND ND
gruppo 0+ fino a 13 kg E ISO/R1 ND IL ND ND ND ND
D ISO/R2 ND IL ND ND ND ND
C ISO/R3 ND IL (1) ND ND ND ND
gruppo 1 9-18 kg D ISO/R2 ND IL ND ND ND ND
C ISO/R3 ND IL (1) ND ND ND ND
B ISO/F2 ND IL, IUF ND ND ND ND
B1 ISO/F2X ND IL, IUF ND ND ND ND
A ISO/F3 ND IL, IUF ND ND ND ND
gruppo 2 15-25 kg ND ND ND ND ND ND
gruppo 3 22-36 kg ND ND ND ND ND ND
(1) Il sedile anteriore dovrebbe essere posizionato tra la posizione più avanzata e le 7 tacche in indietro della posizione più avanzata.
Legenda delle sigle da inserire nella tabella superiore:
IUF = idoneo per sistemi di ritenuta per seggiolini anteriori per bambini ISOFIX di categoria universale, approvati per questa classe di peso;
Fiat raccomanda RÖMER DUO plus, disponibile nella Lineaccessori Fiat.
IL = idoneo per sistemi di ritenuta ISOFIX particolari, di categoria "specifici per la vettura", “limitato”, o “semi-universale”. I sistemi di rite-
nuta ISOFIX devono essere approvati per il tipo di veicolo interessato.
X = Posizione ISOFIX non adatta per sistemi di ritenuta ISOFIX in questa classe di peso e/o corporatura.
ND = non disponibile.
NOTA “Universale” è la categoria prevista nel Regolamento Europeo CEE-R44.

41
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 42

79J224 79J058 63J020

INSTALLAZIONE CON INSTALLAZIONE CON ATTENZIONE


CINTURE DI SICUREZZA ANCORAGGI DEL TIPO ISOFIX
Attenersi alle istruzioni di
VITA/SPALLA (Disponibile solo I sedili posteriori laterali del veicolo so- montaggio del seggiolino
per il posizionamento sulla parte no dotati di speciali ancoraggi inferiori e ISOFIX fornite dal Costruttore. Dopo
sinistra del sedile posteriore) barre di collegamento per il montaggio di il montaggio, muovere il seggiolino in
AVVERTENZA Sollevare completamen- un seggiolino per bambini tipo ISOFIX. Gli tutte le direzioni (soprattutto in avan-
te l’appoggiatesta prima di disporre un seg- ancoraggi sono posti tra la parte inferio- ti) per verificare che le barre di col-
giolino sul sedile posteriore. re degli schienali e i cuscini dei sedili po- legamento siano perfettamente bloc-
steriori laterali. cate negli ancoraggi.
Cintura di sicurezza tipo ELR

Se il veicolo è dotato di ancoraggi supe-


ATTENZIONE ATTENZIONE riori, seguire scrupolosamente le istruzioni
Montare il seggiolino se- Il seggiolino tipo ISOFIX de- fornite dal Costruttore del seggiolino ri-
guendo scrupolosamente le ve essere montato esclusiva- guardo all’utilizzo di questi ancoraggi.
istruzioni fornite dal Costruttore del mente sui sedili posteriori laterali e
sistema di ritenuta. non sul sedile posteriore centrale.

Verificare che la cintura di sicurezza sia as-


sicurata perfettamente.
Muovere il seggiolino in tutte le direzioni
per verificare che sia ancorato perfetta-
mente.
42
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 43

78F114 54G183 54G184

In generale procedere come segue: ❒ Per facilitare il montaggio, reclinare lo ❒ Allineare manualmente l’estremità del-
schienale all’indietro (se possibile). le barre con gli ancoraggi, come illu-
❒ Sollevare completamente il poggiatesta strato in figura, facendo attenzione a
posteriore. ❒ Posizionare il seggiolino sul sedile po- non pizzicarsi le dita.
steriore inserendo le barre di collega-
AVVERTENZA Prima di installare un seg- mento negli ancoraggi tra lo schienale ❒ Spingere il seggiolino negli ancoraggi in
giolino per bambini, regolare il poggiate- e il cuscino del sedile stesso. modo da agganciare le estremità delle
sta in posizione di massima altezza (tutto barre negli ancoraggi stessi. Assicurar-
estratto). si che il seggiolino sia bloccato.

43
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 44

❒ Agganciare la cintura di trattenimento


superiore al relativo ancoraggio e bloc-
carla seguendo le istruzioni fornite dal
Costruttore del seggiolino. Verificare
di aver agganciato correttamente la cin-
tura all’ancoraggio corrispondente e
non agli anelli di ancoraggio carico (per
versioni/mercati, dove previsto).

54G185 79JF003 ATTENZIONE


Assicurarsi di non aver ag-
❒ Afferrare la parte anteriore del seggio- MONTAGGIO DEL SEGGIOLINO ganciato la cintura agli anel-
lino e spingere il seggiolino con forza MEDIANTE LA CINTURA DI li di ancoraggio carico (per versio-
verso lo schienale del sedile in modo da TRATTENIMENTO SUPERIORE ni/mercati, dove previsto). Un aggan-
agganciarlo perfettamente alle barre. cio errato riduce l’azione di tratteni-
Verificare il corretto aggancio tentan- Alcuni dispositivi di ritenuta bambini ri-
chiedono l’utilizzo di una cintura di trat- mento esercitata dalla cintura.
do di muovere il seggiolino in tutte le
direzioni (soprattutto in avanti). tenimento superiore. Gli ancoraggi della
cintura di trattenimento superiore si tro-
❒ Sollevare lo schienale, se ribaltato in vano sulla parte posteriore dello schiena-
precedenza. le e il loro numero varia in base al tipo di
❒ Agganciare la cintura di trattenimento allestimento del veicolo.
superiore (per versioni/mercati, dove Per il montaggio del seggiolino procede-
previsto) come descritto nel paragrafo re come segue:
seguente “Montaggio del seggiolino me-
diante la cintura di trattenimento su- ❒ Rimuovere la copertura del bagagliaio.
periore” ❒ Assicurare il seggiolino al sedile poste-
riore seguendo la stessa procedura de-
scritta in precedenza.

44
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 45

Tipo 1 e/o Se il vostro veicolo è dotate di cinture di


sicurezza con pretensionatori, sulla parte
inferiore delle cinture di sicurezza ante-
riori è presente una targhetta recante le
lettere “P” e/o “PRE”, come illustrato in
figura. L’utilizzo delle cinture di sicurezza
con pretensionatori è identico all’utilizzo
delle cinture di sicurezza tradizionali.
Tipo 2 Le raccomandiamo di leggere questa se-
etichetta zione e la sezione successiva “Sistemi di
trattenimento supplementari (air bag)” per
63J269
approfondire la conoscenza dei sistemi di
CINTURE DI SICUREZZA CON ritenuta.
PRETENSIONATORI L’azione delle cinture di sicurezza con pre-
(per versioni/mercati, dove previsto) tensionatori è accoppiata a quella dei SI-
STEMI DI TRATTENIMENTO SUPPLE-
86G032
MENTARI (Air bag); i sensori e la centra-
ATTENZIONE lina elettronica di controllo degli air bag
❒ Guidare la cintura di trattenimento su- infatti, gestiscono anche l’azione dei pre-
periore come illustrato in figura. (Per Questa sezione del libretto tensionatori. Di conseguenza i pretensio-
sollevare o abbassare l’appoggiatesta fa- di uso e manutenzione de- natori si attivano quando vengono attiva-
re riferimento al paragrafo “Appoggia- scrive le CINTURE DI SICUREZZA ti gli air bag. Per ulteriori informazioni e
testa”). CON PRETENSIONATORI installate indicazioni, compresa la manutenzione del-
sul vostro veicolo. Le raccomandiamo le cinture di sicurezza con pretensiona-
❒ Assicurarsi che nessun carico interferi- di leggere e seguire con attenzione le tori, fare riferimento a quanto descritto
sca con la cintura. indicazioni fornite al fine di ridurre al nella presente sezione e alle prescrizioni
massimo il rischio di lesioni, anche contenute nella sezione “Sistemi di trat-
mortali. tenimento supplementari (air bag)”.

45
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 46

I pretensionatori, ubicati nei dispositivi di Notare che i pretensionatori si attiveran- Per evitare il danneggiamento o l’attiva-
avvolgimento di entrambe le cinture di si- no insieme agli airbag solo in caso di gra- zione accidentale dei pretensionatori, ve-
curezza anteriori, esercitano la loro azio- vi incidenti frontali, non sono infatti stati rificare che la batteria sia scollegata e che
ne in caso di urto frontale, richiamando di progettati per l’attivazione in caso di urti il dispositivo di avviamento sia in posizio-
alcuni centimetri il nastro delle cinture ga- posteriori, urti laterali, ribaltamenti o ur- ne “LOCK” da almeno 90 secondi prima
rantendo la perfetta aderenza della cintu- ti frontali di bassa severità. Il pretensio- di eseguire qualsivoglia intervento all’im-
ra di sicurezza al corpo di chi la indossa. natore è utilizzabile una sola volta. Dopo pianto elettrico del veicolo.
L’attivazione dei pretensionatore causa il che è stato attivato (si sono quindi atti-
bloccaggio del relativo dispositivo di av- vati gli air bag), rivolgersi alla Rete Assi- I cavi e i connettori dei pretensionatori
volgimento. Durante l’intervento del pre- stenziale Fiat il più presto possibile per la presentano una protezione di colore gial-
tensionatore si può verificare una leggera sostituzione. lo (nastro o guaina); non toccare i com-
emissione di fumo. Questo fumo non è ponenti o i cablaggi dei pretensionatori. In
nocivo e non indica un principio di incen- Se ruotando il dispositivo di avviamento in caso di rottamazione del veicolo rivolger-
dio nel veicolo. posizione “ON”, la spia “AIR BAG” sul si alla Rete Assistenziale Fiat.
quadro strumenti non lampeggia, si ac-
Tutti gli occupanti del veicolo (guidatore cende brevemente o rimane accesa per
e passeggeri) sono tenuti ad indossare più di 10 secondi, o si accende durante la
sempre le cinture di sicurezza, sia quelle marcia è possibile che sia presente un’a-
tradizionali che quelle dotate di preten- nomalia nei sistemi di ritenuta (pretensio-
sionatori, per ridurre il rischio di lesioni natori o air bag). Rivolgersi alla Rete As-
gravi, anche mortali, in caso di incidente. sistenziale Fiat il più presto possibile per
la verifica dei sistemi.
Le cinture vanno indossate tenendo lo
schienale in posizione eretta e appoggian-
dovi bene la schiena. La parte inferiore del-
la cintura deve aderire al bacino e non al ATTENZIONE
torace. Non sporgersi in avanti o lateral- Interventi di manutenzione
mente. Fare riferimento ai paragrafi “Re- sui pretensionatori, sui loro
golazione sedili” e “Cinture di sicurezza componenti o cablaggi devono esse-
e sistemi di ritenuta bambini”. re eseguiti esclusivamente da perso-
nale autorizzato e specializzato del-
la Rete Assistenziale Fiat. Interventi
inadeguati o errati potrebbero cau-
sare l’attivazione accidentale dei pre-
tensionatori o invalidarne l’efficien-
za. Rischio di lesioni.

46
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 47

SISTEMI DI RITENUTA
SUPPLEMENTARI 4 4

(AIR BAG) 1
(per versioni/mercati, dove previsti)

2
ATTENZIONE 7

Questa sezione del libretto 3


di uso e manutenzione de-
scrive i SISTEMI DI RITENUTA SUP- 3 6
PLEMENTARI (AIR BAG) installati sul
vostro veicolo. Le raccomandiamo di 5
leggere e seguire con attenzione le in-
dicazioni fornite al fine di ridurre al
massimo il rischio di lesioni, anche 5
mortali.
8

79J115

Oltre alle cinture di sicurezza, il veicolo 3 Air bag laterale (per versioni/mercati, 6 Centralina air bag
è dotato di un sistema di ritenuta supple- dove previsto)
mentare (air bag), costituito dai compo- 7 Sensore rilevamento urti frontali
nenti seguenti: 4 Air bag laterale “a tendina” (protezio-
ne testa - per versioni/mercati, dove 8 Sensore rilevamento urti laterali (per
1 Air bag guidatore previsto) versioni/mercati, dove previsto)

2 Air bag passeggero anteriore 5 Pretensionatori

47
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 48

63J030

Se ruotando il dispositivo di avviamento in


posizione “ON”, la spia “AIR BAG” sul
quadro strumenti non lampeggia, rimane
accesa o si accende durante la marcia è 80JS026 80J2009
possibile che sia presente un’anomalia nei
sistemi di ritenuta (pretensionatori o air AIR BAG FRONTALI Raggio di attivazione per urto frontale
bag) (per versioni/mercati, dove previsto). L’air bag guidatore è alloggiato in un ap-
Rivolgersi alla Rete Assistenziale Fiat al più posito vano al centro del volante mentre
presto possibile per la verifica dei siste- l’air bag per il passeggero anteriore è al-
mi. loggiato nella plancia sul lato passeggero.
L’ubicazione di entrambi gli air bag è iden-
tificabile tramite la scritta “SRS AIRBAG”
posta sul cover air bag.

ATTENZIONE 60G032

Non applicare adesivi od al-


tri oggetti sul volante, sul co-
ver air bag lato passeggero o sul ri-
vestimento laterale lato tetto. Non
porre oggetti sulla plancia lato pas-
seggero perchè potrebbero interferi-
re con la corretta apertura dell’air
bag (ad es. telefoni cellulari) e cau-
sare gravi lesioni agli occupanti del
veicolo.

48
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 49

Gli air bag frontali non si attivano nei seguenti casi Gli air bag frontali potrebbero non attivarsi
nei seguenti casi

65D236A 65D237A 65D607

Gli airbag anteriori sono studiati per gon- L’air bag pertanto NON sostituisce le cin- ATTENZIONE
fiarsi in seguito a gravi incidenti frontali, ture di sicurezza. Per avere la massima
non sono infatti stati progettati per l’atti- protezione in caso di incidente INDOS- Non disporre seggiolini per
vazione in caso di urti posteriori, urti la- SARE SEMPRE LE CINTURE DI SICU- bambini rivolti contromarcia
terali, ribaltamenti o urti frontali di bassa REZZA, avendo comunque la consapevo- sul sedile anteriore se il veicolo è do-
severità in quanto potrebbero non offri- lezza che nessun dispositivo di sicurezza è tato di air bag per il passeggero an-
re alcuna protezione aggiuntiva per questi in grado di prevenire tutte le varie lesio- teriore. L’attivazione dell’air bag in
tipi di incidente. Ricordare inoltre che in ni possibili in caso di incidente. caso di urto potrebbe causare lesio-
caso di incidente l’air bag si attiva solo una ni anche mortali al bambino. La par-
volta e quindi occorre sempre indossare te posteriore del seggiolino infatti ver-
le cinture di sicurezza che invece svolgo- rebbe a trovarsi troppo vicino alla zo-
no la loro azione di trattenimento in tut- na di dispiegamento del cuscino del-
ti i movimenti che possono prodursi du- ATTENZIONE l’air bag.
rante l’incidente stesso. L’air bag non sostituisce le
cinture di sicurezza ma ne
incrementa l’efficacia. Tutti gli occu- Se si deve utilizzare un seggiolino per bam-
panti del veicolo (guidatore e pas- bini sul sedile anteriore lato passeggero ri-
seggeri) sono tenuti ad indossare sem- volto verso il senso di marcia, assicurarsi
pre le cinture di sicurezza, anche se il di spostare il sedile anteriore lato passeg-
veicolo è dotato di air bag, per ridur- gero il più indietro possibile. Si prega di far
re il rischio di lesioni gravi, anche mor- riferimento alla sezione "Cinture di sicu-
tali, in caso di incidente. rezza e seggiolini auto per bambini" in que-
sto capitolo per ottenere maggiori detta-
gli su come fissare il proprio bambino.
49
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 50

WARNING AVERTISSEMENT
ADVERTENCIA WARNUNG
ATTENZIONE WAARSCHUWING
VIGYÁZAT
GB

I 63J115 77J052

NL AIR BAG LATERALI E AIR BAG


H
LATERALI “A TENDINA”
(protezione testa)
57L20203
(per versioni/mercati, dove previsti)
Gli air bag laterali (per versioni/mercati,
Targhetta Air bag dove previsti) sono alloggiati nella parte
esterna dello schienale, cioè il lato più vi-
La targhetta è ubicata sull’aletta parasole. cino alla porta. L’ubicazione degli air bag
laterali è identificabile tramite la scritta
“SRS AIRBAG” posta sul cover air bag.

50
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 51

Raggio di attivazione per urto laterale Gli air bag laterali e laterali “a tendina”
non si attivano nei seguenti casi

80JM146 80JM032 54G027

ATTENZIONE ATTENZIONE ATTENZIONE


Non disporre seggiolini per Non appoggiare la testa, le Non sporgere mai la testa, le
bambini sul sedile anteriore braccia o i gomiti sulle por- braccia e i gomiti fuori dal fi-
se il veicolo è dotato di air bag late- te, sui finestrini e nell’area di dispie- nestrino.
rali. L’attivazione dell’air bag in ca- gamento del cuscino dell’air bag la-
so di urto potrebbe causare gravi le- terale protezione testa (Window
sioni al bambino. Bag) per evitare possibili lesioni du-
rante la fase di gonfiaggio.

Gli air bag laterali “a tendina” (protezione


testa - per versioni/mercati, dove previ-
sto) sono alloggiati nel rivestimento del
tetto. L’ubicazione degli air bag laterali “a
tendina” è identificabile tramite la scritta
“SRS AIRBAG” posta sul cover air bag.

51
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 52

Gli air bag laterali e laterali “a tendina” potrebbero L’air bag pertanto NON sostituisce le cin-
non attivarsi nei seguenti casi ture di sicurezza. Per avere la massima
protezione in caso di incidente INDOS-
SARE SEMPRE LE CINTURE DI SICU-
REZZA, avendo comunque la consapevo-
lezza che nessun dispositivo di sicurezza è
in grado di prevenire tutte le varie lesio-
ni possibili in caso di incidente.

54G028 65D610
ATTENZIONE
Gli airbag anteriori e gli airbag laterali a L’air bag non sostituisce le FUNZIONAMENTO DEL
tendina sono studiati per gonfiarsi solo in cinture di sicurezza ma ne SISTEMA AIR BAG
seguito a gravi incidenti con impatto late- incrementa l’efficacia. Tutti gli occu-
rale. Non sono stati progettati per l’atti- In caso di urto frontale, una centralina
panti del veicolo (guidatore e pas- elettronica elabora i segnali di brusca de-
vazione in caso di urti frontali, urti poste- seggeri) sono tenuti ad indossare sem-
riori, ribaltamenti o urti laterali di bassa celerazione provenienti dai sensori di ri-
pre le cinture di sicurezza, anche se il levamento e attiva, quando necessario, il
severità in quanto potrebbero non offri- veicolo è dotato di air bag, per ridur-
re alcuna protezione aggiuntiva per questi gonfiaggio degli air bag. Se il veicolo è do-
re il rischio di lesioni gravi, anche mor- tato di air bag laterali e laterali “a tendi-
tipi di incidente. Ricordare inoltre che in tali, in caso di incidente.
caso di incidente l’air bag si attiva solo una na”, in caso di urto laterale la centralina
volta e quindi occorre sempre indossare elettronica elaborerà i segnali provenien-
le cinture di sicurezza che invece svolgo- ti dai sensori e quando necessario, attiverà
no la loro azione di trattenimento in tut- il gonfiaggio degli air bag. I gas utilizzati per
ti i movimenti che possono prodursi du- il gonfiaggio degli air bag sono l’azoto o
rante l’incidente stesso. l’argo. Il cuscino dell’air bag gonfiandosi
si pone a protezione della testa (solo air
bag frontali e air bag laterali “a tendina”)
e della parte superiore del corpo. L’atti-
vazione e la disattivazione dell’air bag è
istantanea, non occlude la vista e non im-
pedisce di uscire dal veicolo agevolmente.

52
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 53

Gli air bag si attivano velocemente e con ATTENZIONE


forza proprio per ridurre il rischio di le-
sioni gravi, anche mortali in caso di inci- Il guidatore non deve spor-
dente. L’attivazione istantanea dell’air bag gersi in avanti sul volante o
può tuttavia causare qualche problema di sul cruscotto, lo stesso vale per il pas-
irritazione alla pelle del viso. L’entrata in seggero anteriore che non deve spor-
funzione degli air bag provoca un rumore gersi in avanti o appoggiarsi al cru-
piuttosto forte e una piccola emissione di scotto. Sui veicoli dotati di air bag la-
polvere e fumo non nocivi alla salute e che terali, il passeggero anteriore non de-
non sono indice di incendio del veicolo. ve appoggiarsi o dormire appoggia-
Tali condizioni non sono pericolose e non to alla porta. In tutte queste situa-
indicano un incendio all'interno del vei- zioni infatti l’occupante del veicolo
54G582
colo. Tuttavia, è importante sapere che al- verrebbe a trovarsi troppo vicino al-
cuni componenti dell'airbag potrebbero La cintura di sicurezza aiuta a mantenere la zona di dispiegamento dell’air bag
essere caldi dopo il gonfiaggio. la posizione corretta durante l’attivazione e potrebbe subire lesioni gravi.
dell’air bag. Regolare il sedile nella posi- Non applicare adesivi od altri ogget-
zione più arretrata possibile, pur mante- ti sul volante o sulla plancia lato pas-
nendo il controllo del veicolo. Tenere lo seggero perché potrebbero interferi-
schienale in posizione eretta e appoggiar- re con il corretto dispiegamento de-
vi bene la schiena. Non sporgersi in avan- gli air bag oppure essere proiettati in
ti sul volante o sul cruscotto, lo stesso va- caso di incidente causando lesioni
le per il passeggero anteriore che non de- gravi ai passeggeri.
ve sporgersi in avanti o dormire appog- Sui veicoli dotati di air bag laterali,
giato alla porta. Si prega di far riferimen- non ricoprire lo schienale dei sedili
to alla sezione "Regolazione del sedile" e anteriori con rivestimenti o foderine
alla sezione "Cinture di sicurezza e seg- che potrebbero ridurre il dispiega-
giolini auto per bambini" in questo capi- mento degli air bag e causare gravi le-
tolo per ottenere maggiori dettagli sul se- sioni. Non installare porta bicchie-
dile e sulle adeguate regolazioni della cin- ri/lattine sulla porta che con l’attiva-
tura di sicurezza. zione degli air bag potrebbero esse-
re proiettati causando lesioni gravi ai
passeggeri.

53
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 54

Urti di bassa severità potrebbero causa- Manutenzione del sistema air bag Interventi di manutenzione sugli air bag,
re danni al veicolo ma non causare l’atti- sui loro componenti o cablaggi devono es-
vazione degli air bag frontali o laterali. Far In caso di attivazione degli air bag, rivol- sere eseguiti esclusivamente da persona-
comunque verificare il corretto funziona- gersi alla Rete Assistenziale Fiat per far so- le autorizzato della Rete Assistenziale Fiat.
mento del sistema air bag presso la Rete stituire gli air bag e i relativi componenti Interventi inadeguati o errati potrebbero
Assistenziale Fiat dopo un incidente, an- al più presto possibile. causare l’attivazione accidentale degli air
che se l’urto non era tale da causarne l’at- Se il veicolo ha subito inondazioni o alla- bag o invalidarne l’efficienza. Rischio di le-
tivazione. gamenti (soprattutto nella zona pavimen- sioni.
Il veicolo è dotato di un modulo di diagno- to lato guidatore), far verificare il sistema Per evitare il danneggiamento o l’attiva-
stica che in caso di incidente con attivazio- air bag presso la Rete Assistenziale Fiat zione accidentale degli air bag, verificare
ne degli air bag, rileva i dati relativi all’inte- in quanto la centralina potrebbe essere che la batteria sia scollegata e che il di-
ro impianto air bag, sensori compresi. danneggiata. spositivo di avviamento sia in posizione
La manutenzione o la sostituzione di un “LOCK” da almeno 90 secondi prima di
air bag richiede procedure specifiche, per- eseguire qualsivoglia intervento all’im-
tanto rivolgersi esclusivamente alla Rete pianto elettrico del veicolo. I cavi e i con-
Assistenziale Fiat. Comunicare sempre al nettori degli air bag presentano una pro-
personale che effettua gli interventi di ma- tezione di colore giallo (nastro o guaina)
nutenzione che il vostro veicolo è dotato per facilitarne l’identificazione. Non toc-
di air bag. care i componenti o i cablaggi del siste-
ma air bag.
La rottamazione di un veicolo dotato di
air bag inesplosi presenta dei rischi, rivol-
gersi alla Rete Assistenziale Fiat.

54
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 55

AVVERTENZE GENERALI ATTENZIONE ATTENZIONE


Se il veicolo è stato oggetto L’intervento dell’air bag
di furto o tentativo di furto, frontale è previsto per urti di
ATTENZIONE se ha subito atti vandalici, inonda- entità superiore a quella dei preten-
Non viaggiare con oggetti in zioni o allagamenti, far verificare il si- sionatori. Per urti compresi nell’in-
grembo, davanti al torace e stema air bag presso la Rete Assi- tervallo tra le due soglie di attivazio-
tantomeno tenendo tra le labbra pi- stenziale Fiat. ne è pertanto normale che entrino in
pa, matite ecc. In caso di urto con in- funzione i soli pretensionatori.
tervento dell’air bag potrebbero ar-
recarvi gravi danni.

ATTENZIONE
Non lavare i sedili con acqua ATTENZIONE
o vapore in pressione (a ma- Non agganciare oggetti rigi-
ATTENZIONE no o nelle stazioni di lavaggio auto- di ai ganci appendiabiti ed
Con chiave di avviamento in- matiche per sedili). alle maniglie di sostegno.
serita ed in posizione ON, sia
pure a motore spento, gli air bag pos-
sono attivarsi anche a veicolo fermo,
qualora questa venga urtata da un al-
tro veicolo in marcia. Quindi anche
con veicolo fermo non devono asso-
lutamente essere posti bambini sul se-
dile anteriore. D’altro canto si ricor-
da che qualora la chiave sia inserita in
posizione LOCK nessun dispositivo di
sicurezza (air bag o pretensionatori) si
attiva in conseguenza di un urto; la
mancata attivazione di tali dispositivi
in questi casi, pertanto, non può es-
sere considerata come indice di mal-
funzionamento del sistema.

55
009-056 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 56

Pagina volutamente lasciata bianca.


057-070 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 57

COMANDI SUL PIANTONE STERZO


DISPOSITIVO DI AVVIAMENTO .................................... 58 2
LEVA ACCENSIONE LUCI ............................................... 63
LEVA TERGICRISTALLO/LAVACRISTALLO ................ 65
INTERRUTTORE TERGILUNOTTO/
LAVALUNOTTO
(per versioni/mercati, dove previsto) ............................... 66
LEVA REGOLAZIONE VOLANTE
(per versioni/mercati, dove previsto) ............................... 67
COMANDI AUTORADIO AL VOLANTE
(per versioni/mercati, dove previsto) ............................... 68
AVVISATORE ACUSTICO ................................................ 68
REGOLATORE DI VELOCITÀ COSTANTE
60G405
(CRUISE CONTROL)
(per versioni/mercati, dove previsto) ............................... 69

57
057-070 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 58

DISPOSITIVO DI
AVVIAMENTO

VEICOLO SENZA SISTEMA


“KEYLESS START”
(avviamento senza chiave)
Il dispositivo di avviamento ha le seguen-
ti quattro posizioni:
65D367
LOCK 60B041A

ATTENZIONE È la normale posizione di parcheggio e rap- Ruotare in posizione “LOCK”


presenta l’unica posizione in cui è possi-
Non azionare i comandi in- bile estrarre la chiave.
filando il braccio attraverso
il volante per evitare di farsi male. In questa posizione non è possibile ac-
cendere il motore e azionare il volante una Spingere
volta estratta la chiave.

Versioni con cambio manuale


Premere la chiave per ruotarla in posizio-
ne “LOCK”. Togliendo la chiave si bloc-
ca l’avviamento e lo sterzo. Cambio manuale
60G033A

Versioni con cambio automatico Per disinserire il bloccasterzo occorre in-


serire la chiave e ruotarla in senso orario
La chiave può essere posizionata su in una delle altre posizioni. Nel caso non
“LOCK” soltanto se la leva del cambio è si riuscisse a ruotare la chiave per disin-
in posizione “P” (Parcheggio). Togliendo serire il bloccasterzo, provare a ruotare
la chiave si blocca l’avviamento, lo sterzo leggermente il volante verso destra o si-
e la leva del cambio. nistra e contemporaneamente ruotare la
chiave.

58
057-070 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 59

ACC ATTENZIONE ATTENZIONE


Possono essere azionati gli accessori co- In caso di manomissione del Non estrarre mai la chiave
me la radio, ma non il motore. dispositivo di avviamento quando il veicolo è in movi-
(ad es. un tentativo di furto), farne ve- mento. Il volante si bloccherebbe au-
ON rificare il funzionamento presso la Re- tomaticamente alla prima sterzata.
te Assistenziale Fiat prima di ripren- Questo vale sempre, anche nel caso
È la normale posizione di funzionamento. dere la marcia. in cui il veicolo sia trainato.
Tutti gli impianti elettrici sono accesi.

START
È la posizione in cui si accende il motore ATTENZIONE ATTENZIONE
mediante il motorino d’avviamento. La
chiave deve essere rilasciata non appena il Scendendo dal veicolo to- É tassativamente vietato
motore viene avviato. gliere sempre la chiave, per ogni intervento in after-
evitare che qualcuno azioni inavver- market, con conseguenti manomis-
titamente i comandi. Ricordarsi di in- sioni della guida o del piantone ster-
Segnalatore chiave di avviamento serire il freno a mano. Se il veicolo è zo (es. montaggio di antifurto), che
(per versioni/mercati, dove previsto) parcheggiato in salita, inserire la pri- potrebbero causare, oltre al decadi-
Se la porta del guidatore è aperta e la chia- ma marcia, mentre se il veicolo è po- mento delle prestazioni del sistema
ve è ancora infilata nel dispositivo di av- steggiato in discesa, inserire la retro- e della garanzia, gravi problemi di si-
viamento, si attiverà un avvisatore acusti- marcia. Non lasciare mai bambini sul curezza, nonché la non conformità
co in modo intermittente per ricordare al veicolo incustodito. omologativa del veicolo.
guidatore di estrarre la chiave.

59
057-070 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 60

❒ Se si accende l’indicatore rosso del si-


(3) stema “Keyless Start”, il telecomando
(2) (4) potrebbe non trovarsi all’interno del
veicolo oppure la batteria del teleco-
mando potrebbe risultare inaffidabile.
L’indicatore rosso si spegnerà pochi se-
condi dopo aver riportato il teleco-
(1)
mando all’interno del veicolo, tranne
che nel vano bagagli.
Quando il telecomando si trova all’inter-
no del veicolo, ad eccezione del vano ba-
56KN076 79JF001
gagli, è possibile ruotare il dispositivo di
VEICOLO CON SISTEMA Se si accende sul quadro strumenti l’indi- avviamento senza utilizzare la chiave.
“KEYLESS START” catore blu del sistema “Keyless Start”, è
possibile ruotare il dispositivo di avvia- NOTE
Quando il telecomando si trova all’inter- mento. Se invece si accende l’indicatore
no del veicolo, ad eccezione del vano ba- rosso allora non è possibile ruotare il di- ❒ Se la batteria del telecomando è scari-
gagli, è possibile azionare il dispositivo di spositivo di avviamento. ca oppure ci sono delle forti onde ra-
avviamento. Per poterlo azionare, prima è dio o rumori, il raggio di funzionamen-
necessario premerlo. NOTE to potrebbe essere ridotto o il teleco-
mando potrebbe risultare non operati-
❒ È possibile ruotare il dispositivo di av- vo.
Versioni con cambio manuale viamento in posizione “ACC” quando
Premere il dispositivo di avviamento per si accende l’indicatore blu del sistema ❒ Se il telecomando è troppo vicino al fi-
ruotarlo dalla posizione “LOCK” alla po- “Keyless Start”. L’indicatore blu resterà nestrino, potrebbe non funzionare.
acceso per alcuni secondi e poi si spe-
sizione “ACC”. Per ritornare alla posizio-
gnerà per proteggere il sistema. In que- ❒ Se il telecomando si trova sulla plancia
ne “LOCK” dalla posizione “ACC”, pre- portastrumenti, all’interno del vano
mere e ruotare il dispositivo di avviamen- sto caso è necessario rilasciare il di-
spositivo di avviamento una volta e poi portaoggetti, nella tasca della porta, nel-
to in senso antiorario. l’aletta parasole oppure sul pavimento
premerlo nuovamente.
del veicolo, potrebbe non essere pos-
Versioni con cambio automatico sibile ruotare il dispositivo di avvia-
mento.
Premere il dispositivo di avviamento per
ruotarlo.

60
057-070 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 61

AVVERTENZA Il telecomando è uno stru- Il dispositivo di avviamento ha le seguen- ACC (2)


menti elettronico sensibile. Per evitare di ti quattro posizioni:
danneggiarlo: Possono essere azionati gli accessori co-
me la radio, ma non il motore.
❒ Non esporlo a urti, umidità o alte tem- LOCK (1)
perature, ad esempio lasciandolo sul È la normale posizione di parcheggio e rap- ON (3)
cruscotto sotto l’effetto della luce so- presenta l’unica posizione in cui è possi-
lare. bile estrarre la chiave. In questa posizione È la normale posizione di funzionamento.
non è possibile accendere il motore e Tutti gli impianti elettrici sono accesi.
❒ Tenere il telecomando lontano da di-
spositivi magnetici come la televisione. azionare il volante.
START (4)
È inoltre possibile ruotare il dispositivo Se il veicolo è provvisto del cambio auto-
matico, la chiave può essere posizionata È la posizione in cui si accende il motore
di avviamento infilando la chiave nell’ap- mediante il motorino d’avviamento. La
posita fessura. su “LOCK” soltanto se la leva del cam-
bio è in posizione “P” (Parcheggio). chiave deve essere rilasciata non appena il
Se si lascia una porta aperta con chiave motore viene avviato.
su “ACC” per un certo periodo di tem- Per disinserire il bloccasterzo occorre in-
po (senza chiave inserita) è possibile che serire la chiave e ruotarla in senso orario Segnalatore dispositivo di
il motore non si avvii quando si porta la in una delle altre posizioni. Nel caso non
si riuscisse a ruotare la chiave per disin- avviamento
chiave su “START”. In caso di mancato av-
viamento, chiudere tutte le porte o ri- serire il bloccasterzo, provare a ruotare (Quando si utilizza il sistema “Keyless
portare la chiave su “LOCK” , quindi riav- leggermente il volante verso destra o si- Start”)
viare il motore. nistra e contemporaneamente ruotare la
chiave. Un avvisatore acustico si attiverà in modo
intermittente per ricordare al guidatore di
riportare il dispositivo di avviamento in
Versioni con cambio manuale posizione “LOCK” se si trova in posizio-
Premere il dispositivo di avviamento per ne “ACC” una volta aperta la porta del
ruotarlo dalla posizione “LOCK” alla po- guidatore.
sizione “ACC”. Per ritornare alla posizio-
ne “LOCK” dalla posizione “ACC”, pre-
mere e ruotare il dispositivo di avviamen-
to in senso antiorario.

Versioni con cambio automatico


Premere il dispositivo di avviamento per
ruotarlo.

61
057-070 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 62

AVVERTENZE
❒ Non utilizzare il motorino d’avviamen-
to per più di 15 secondi alla volta. Per
quanto riguarda le versioni Diesel non
utilizzare il motorino d’avviamento per
più di 30 secondi alla volta. Se il moto-
re non parte, aspettare 15 secondi pri-
ma di procedere con un altro tentati-
vo. Se il motore ancora non parte do-
(1)
po avere effettuato diversi tentativi,
controllare il livello del carburante e gli
80JM139 81A297S
impianti d’accensione oppure consulta-
Si può ruotare il dispositivo di avviamen- re la Rete Assistenziale Fiat.
ATTENZIONE
to inserendo la chiave nella fessura. ❒ Se il motore è spento, non lasciare il di-
Non riportare mai il dispo- spositivo di avviamento in posizione
Il coperchio (1) del dispositivo di avvia- sitivo di avviamento in posi-
mento è stato previsto per ruotare facil- “ON” per evitare di scaricare la batte-
zione “LOCK” e non estrarre mai la ria.
mente il dispositivo stesso. chiave quando il veicolo è in movi-
Se si utilizza la chiave per ruotare il di- mento. Il volante si bloccherebbe e ri-
spositivo di avviamento, togliere il coper- sulterebbe impossibile sterzare.
chio (1) premendo su entrambi i lati. Riportare sempre il dispositivo di av-
viamento in posizione “LOCK” ed
Segnalatore chiave di avviamento estrarre sempre la chiave prima di ab-
bandonare il veicolo, anche se per un
(Quando si utilizza la chiave d’accensione) breve periodo. Non lasciare mai bam-
bini incustoditi sul veicolo parcheg-
Se la porta del guidatore è aperta e la chia- giato in quanto potrebbero provoca-
ve è ancora infilata nel dispositivo di av- re l’involontario movimento del vei-
viamento, si attiverà un avvisatore acusti- colo oppure manomettere gli alza-
co in modo intermittente per ricordare al cristalli elettrici o il tettuccio apribi-
guidatore di estrarre la chiave. le. Inoltre potrebbero soffrire di col-
pi di calore che metterebbero a ri-
schio la loro salute con conseguenze
addirittura letali.

62
057-070 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 63

LEVA ACCENSIONE
LUCI (3)

FUNZIONAMENTO LUCI
Per accendere e spegnere le luci ruotare
la manopola posta all’estremità della leva. (2)
Ci sono tre posizioni: (1)

OFF (1) Tutte le luci sono spente.


3 (2) Le luci di parcheggio anteriori, le 78K068 78K069
luci di posizione posteriori, la luce della
targa e le luci del quadro strumenti sono Segnalatore luci accese Comando luci per il funzionamento
accese, ma i fari sono spenti. (per versioni/mercati, dove previsto) durante il giorno
(per versioni/mercati, dove previsto)
1 (3) Le luci di parcheggio anteriori, le Un avvisatore acustico si attiverà per ri-
luci di posizione posteriori, la luce della cordarvi di spegnere le luci nel caso sia- Una volta avviato il motore, si accende-
targa, le luci del quadro strumenti e i fari no rimaste accese una volta estratta la ranno tutte luci. Tuttavia questo coman-
sono accesi. chiave e la porta del guidatore sia stata do può essere escluso quando la leva co-
aperta. mando luci viene ruotata in tutte le altre
Quando i proiettori sono accesi, spingere posizioni diverse da “OFF”.
la leva in avanti per accendere gli abba-
glianti oppure tirare la leva indietro (ver-
so di sé) per accendere gli anabbaglianti.
Quando sono accesi gli abbaglianti, si ac-
cenderà l’indicatore corrispondente sul
quadro strumenti. Per azionare tempora-
neamente gli abbaglianti come segnalazio-
ne di sorpasso, tirare leggermente la leva
verso di sé e rilasciarla una volta comple-
tata la segnalazione.

63
057-070 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 64

78K070 78K071 78K072

INTERRUTTORE RETRONEBBIA FUNZIONAMENTO Segnalazione cambio di corsia


Per accendere la luce retronebbia, girare INDICATORI DI DIREZIONE A volte, quando occorre cambiare cor-
la manopola come illustrato nella figura Quando il dispositivo di avviamento è in sia, per cui è sufficiente una minima rota-
in cui i fari sono accesi. Quando la luce re- posizione “ON” è possibile azionare gli in- zione del volante è possibile far lampeg-
tronebbia è accesa, si accende un indica- dicatori di direzione destro o sinistro sol- giare l’indicatore di direzione muovendo
tore sul quadro strumenti. Non girare l’in- levando o abbassando la leva. la parte corrispondente della leva e te-
terruttore della luce retronebbia poste- nendola in quella posizione. La leva tor-
riore fino a quando i fari sono accesi. Normale segnalazione di svolta nerà in posizione normale una volta rila-
sciata.
NOTA Una volta riportato l’interruttore Spostare la leva completamente verso l’al-
proiettori in posizione “OFF”, l’interrut- to o verso il basso. Una volta completata
tore retronebbia viene automaticamente la svolta, l’indicatore verrà disattivato e
disinserito. la leva tornerà in posizione normale.

64
057-070 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 65

LEVA TERGICRISTALLO/ MIST


LAVACRISTALLO
OFF

Funzionamento del INT


tergicristalli/lavacristalli
Quando l'interruttore di accensione si tro- LO
va in posizione MAR-ON è possibile uti-
lizzare la leva o l'interruttore del tergicri-
HI
stalli/lavacristalli (per mercati/versioni, do-
ve previsto). 63J301 63J303

TERGICRISTALLO LAVACRISTALLO
Per azionare il tergicristallo, spostare la le- Per azionare il getto di liquido lavacristal-
va verso il basso in una delle tre posizio- lo tirare la leva verso di sé. Il tergicristal-
ni di funzionamento. In posizione “INT” lo si attiverà automaticamente a bassa ve-
(per versioni/mercati, dove previsto) il ter- locità se non già inserito ed è azionata la
gicristallo funziona in modalità intermit- posizione “INT”.
tente. Questa posizione è particolarmen-
te indicata quando si guida in presenza di
pioggia leggera o foschia. La posizione ATTENZIONE
“LO” indica il funzionamento continuo
lento. La posizione “HI” indica il funzio- Per evitare che il parabrez-
namento continuo veloce. Per disattivare
63J302 za si congeli durante i mesi
il tergicristallo riportare la leva in posi- freddi, accendere lo sbrinatore per ri-
alcuni secondi. Se successivamente la fun- scaldare il parabrezza prima e du-
zione “OFF”. zionalità non viene ripristinata (anche do- rante l’utilizzo del lavacristallo.
Sollevare la leva e tenerla in posizione “MI- po un riavvio da chiave del veicolo), ri-
volgersi alla Rete Assistenziale Fiat. Non versare l’antigelo del radiatore
ST” per attivare il tergicristallo con il fun- nel serbatoio del liquido lavacristallo.
zionamento continuo lento. Se la leva è provvista del comando “INT Potrebbe compromettere seriamente
AVVERTENZA Non utilizzare il tergicri- TIME”, ruotarla in avanti o indietro per re- la visibilità se spruzzato sul para-
stallo per liberare il parabrezza da strati golare il funzionamento intermittente dei brezza e anche danneggiare la verni-
accumulati di neve o ghiaccio. In tali con- tergicristalli secondo l’intervallo desidera- ce del veicolo.
dizioni, se il tergicristallo é sottoposto a to.
sforzo eccessivo, interviene il salvamoto-
re, che inibisce il funzionamento anche per
65
057-070 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 66

AVVERTENZA Per evitare di danneggia- INTERRUTTORE Lavalunotto


re i componenti dell’impianto ter-
gi/lavacristallo, osservare le seguenti pre- TERGILUNOTTO/ Tergilunotto

cauzioni: LAVALUNOTTO
❒ Non continuare ad azionare la leva se (per versioni/mercati, dove previsto)
il serbatoio liquido lavacristallo è vuo-
to altrimenti si rischia di danneggiare il Per azionare il tergilunotto, ruotare l’in-
motorino del lavacristallo. terruttore corrispondente posto all’e- Funzionamento a
❒ Non cercare di pulire il parabrezza stremità della leva in avanti, in posizione intermittenza
asciutto utilizzando il tergicristallo al- “ON”. Se il veicolo prevede la posizione
trimenti si rischia di danneggiare il pa- “INT”, una volta ruotato l’interruttore in 63J304
rabrezza o le spazzole del tergicristal- avanti in posizione “INT” il tergilunotto
lo. Azionare sempre il getto del liqui- funzionerà in modalità intermittente. Per AVVERTENZA Rimuovere ghiaccio o ne-
do lavacristallo prima di azionare il ter- disinserire il tergilunotto, riportare l’in- ve dal lunotto posteriore e dalle spazzole
gicristallo sul parabrezza asciutto. terruttore in posizione “OFF”. del tergilunotto prima di utilizzarlo. Il
Quando il tergilunotto è in posizione ghiaccio o la neve accumulatisi potrebbe-
❒ Rimuovere il ghiaccio o la neve dalle ro impedire il movimento delle spazzole
spazzole del tergicristallo prima di uti- “OFF”, ruotare l’interruttore indietro e
tenerlo in questa posizione per azionare il del tergilunotto danneggiandone il moto-
lizzarlo. rino.
getto del liquido lavacristallo.
❒ Controllare il livello del liquido lavacri-
stallo regolarmente, soprattutto in ca- Quando il tergilunotto è in posizione
so di maltempo. “ON”, ruotare l’interruttore in avanti e
tenerlo in questa posizione per azionare il
❒ Riempire solo 3/4 del serbatoio del li- getto del liquido lavacristallo.
quido lavacristallo nei mesi freddi per
consentire la dilatazione del liquido nel
caso la temperatura cali al punto da
congelare la soluzione.

66
057-070 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 67

LEVA REGOLAZIONE ATTENZIONE


VOLANTE É tassativamente vietato
ogni intervento in after-
(per versioni/mercati, dove previsto) market, con conseguenti manomis-
BLOCCAGGIO sioni della guida o del piantone ster-
La leva di blocco è posta al di sotto del SBLOCCAGGIO zo (es. montaggio di antifurto), che
piantone sterzo. Per regolare l’altezza del potrebbero causare, oltre al decadi-
volante: mento delle prestazioni del sistema
❒ Tirare la leva di blocco verso l’alto per e della garanzia, gravi problemi di si-
sbloccare il piantone sterzo. curezza, nonché la non conformità
omologativa del veicolo.
❒ Regolare il volante secondo l’altezza de- 80JP043

siderata e bloccare il piantone spingen-


do la leva di blocco verso il basso. ATTENZIONE
❒ Provate a muovere il volante verso l’al- Le regolazioni vanno esegui-
te solo con veicolo fermo e ATTENZIONE
to e verso il basso per assicurarvi che
sia effettivamente bloccato. motore spento. Non tentare mai di regola-
re l’altezza del volante quan-
do il veicolo è in movimento, se ne
potrebbe perdere il controllo.

67
057-070 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 68

COMANDI AVVISATORE
AUTORADIO AL ACUSTICO
VOLANTE Per azionare l’avvisatore acustico, preme-
(per versioni/mercati, dove previsti) re il relativo pulsante posto sul volante.
L’avvisatore acustico si attiverà indipen-
È possibile gestire le funzioni base dell’au- dentemente dalla posizione del dispositi-
toradio mediante i comandi posti sul vo- vo di avviamento.
lante.
Per ulteriori dettagli vedere il paragrafo
“Autoradio” nella sezione “PLANCIA 63J307

PORTASTRUMENTI”.

80JM014

68
057-070 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 69

REGOLATORE DI ATTENZIONE
VELOCITÀ COSTANTE Se la velocità di marcia viene
impostata per sbaglio non è
(CRUISE CONTROL) possibile decelerare e si potrebbe per-
(per versioni/mercati, dove previsto) dere il controllo del veicolo.
Questo potrebbe causare incidenti, pro-
Il sistema Cruise Control consente di vocando gravi lesioni o morte. Spegne-
mantenere una velocità costante senza do- re il sistema Cruise Control ed accertarsi
ver tenere premuto il pedale dell'accele- che la spia “CRUISE” sia spenta quan-
ratore. I comandi per azionare il sistema do il sistema non viene utilizzato.
Cruise Control si trovano sul volante. È
79JM005
possibile utilizzare il sistema Cruise Con-
trol nelle seguenti condizioni: Spia “CRUISE”
❒ Per veicoli con cambio manuale, la mar-
cia è in 4a, 5a o 6a (per versioni/mercati, (1)
dove previsto). (4)
❒ La velocità del veicolo è circa 40
km/h(25 mph) o superiore. (2) (3)
52D113

ATTENZIONE Quando si preme l'interruttore “CRUISE”


Per evitare di perdere il con- il sistema viene attivato e la spia “CRUI-
trollo del veicolo non utiliz- 79JM006 SE” si accenderà sul quadro strumenti.
zare il sistema Cruise Control mentre
si guida in condizioni di traffico in- Impostazione della velocità di marcia Spia “SET”
tenso, su strade tortuose o scivolose, 1) Accendere il sistema Cruise Control
o con forti pendenze. premendo l'interruttore “CRUISE” (1).
Quando si accende la spia “CRUISE” è
possibile impostare la velocità di marcia.
(1) Interruttore “CRUISE”
(2) Interruttore “CANCEL” 2) Accelerare o decelerare fino alla velo-
(3) Interruttore “SET/COAST” cità desiderata. 65D474
(4) Interruttore “RES/ACC” 3) Premere l'interruttore “SET/COAST” Quando la velocità del veicolo viene con-
(3) ed accendere la spia “SET”. Togliere trollata dal sistema Cruise Control, la spia
il piede dal pedale dell'acceleratore e la ve- “SET” sul quadro strumenti si accenderà.
locità impostata verrà mantenuta. 69
057-070 SEDICI LUM IT 1ED 26-10-2011 13:40 Pagina 70

Variazione temporanea della Utilizzo del pedale del freno Disattivazione del Cruise Control
velocità Per re-impostare una velocità di marcia La spia “SET” si spegnerà ed il Cruise Con-
Quando la velocità di marcia viene man- più lenta, decelerare alla velocità voluta trol verrà disattivato temporaneamente
tenuta è possibile accelerare o decelerare utilizzando il pedale del freno e premere con le seguenti procedure:
temporaneamente. l’interruttore “SET/COAST” (3). La nuo- ❒ Premere l’interruttore “CANCEL” (2).
va velocità verrà mantenuta.
Per accelerare, premere il pedale dell’ac- ❒ Premere il pedale del freno.
celeratore. Quando si toglie il piede dal NOTA Quando si preme il pedale del fre- ❒ Per il cambio manuale, premere il pe-
pedale il veicolo ritornerà alla velocità im- no la spia “SET” si spegne fino a che la ve- dale della frizione.
postata. Per decelerare, premere il peda- locità di marcia non viene re-impostata.
❒ La velocità del veicolo scende di oltre
le del freno. La velocità impostata verrà 20 km/h (12,5 mph) al di sotto della ve-
annullata e si spegnerà la spia “SET”. Per Utilizzo dell’interruttore Cruise locità impostata.
ripristinare la velocità precedentemente Control
impostata, premere l’interruttore ❒ Ogni volta che la velocità del veicolo
“RES/ACC” (4) e si accende nuovamente Per re-impostare una velocità di marcia scende sotto a 40 km/h (25 mph).
la spia “SET” quando la velocità del veicolo più veloce, premere più volte o tenere ❒ Quando il veicolo slitta e viene attivato
è superiore a 40 km/h (25 mph). Il veico- premuto l’interruttore “RES/ACC” (4). La l’ESP® (per versioni/mercati, dove pre-
lo accelererà e manterrà la velocità pre- velocità del veicolo aumenterà in modo visto).
cedentemente impostata. costante. Quando si rilascia l’interrutto-
re la nuova velocità verrà mantenuta. Per ripristinare la velocità precedente-
mente impostata, premere l’interruttore
VARIAZIONE DELLA VELOCITÀ Per re-impostare una velocità di marcia “RES/ACC” (4) e si accende nuovamente
DI MARCIA più lenta, premere più volte o tenere pre- la spia “SET”. Inoltre, la velocità del vei-
muto l’interruttore “SET/COAST” (3) fi- colo deve essere superiore a 40 km/h (25
Utilizzo del pedale no a che il veicolo non ha rallentato alla mph) quando il veicolo non si trova nelle
dell’acceleratore velocità voluta, quindi rilasciare l’interrut- condizioni sopra elencate.
tore. La nuova velocità verrà mantenuta.
Per re-impostare una velocità di marcia Per disattivare il sistema Cruise Control,
più veloce, accelerare alla velocità voluta NOTA È possibile regolare la velocità im- premere l’interruttore “CRUISE” (1) ed ac-
utilizzando il pedale dell’acceleratore e postata di circa 1,6 km/h (1,0 mph) pre- certarsi che la spia “CRUISE” sia spenta.
premere l’interruttore “SET/COAST” (3). mendo rapidamente l’interruttore Crui-
se Control. Inoltre, se si accende o lampeggia la spia
La nuova velocità verrà mantenuta. di anomalia sul quadro strumenti, il siste-
ma Cruise Control si spegnerà.
NOTA Se il sistema Cruise Control viene
disattivato la velocità precedentemente im-
postata in memoria verrà cancellata. Re-im-
postare nuovamente la velocità di marcia.
70
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 26-10-2011 13:40 Pagina 71

P L A N C I A P O R TA S T R U M E N T I
PRESA ACCESSORI
(per versioni/mercati dove previsto)................................. 94
PULSANTE ESP®
OFF 3
(per versioni/mercati dove previsto)................................. 94
SELETTORE 2WD/4WD
(per versioni/mercati dove previsto)................................. 94
INTERRUTTORE LUNOTTO TERMICO E SPECCHI
RETROVISORI ESTERNI RISCALDATI
(per versioni/mercati dove previsto)................................. 95
COMMUTATORE ASSETTO FARI
(per versioni/mercati dove previsto)................................. 96
ACCENDISIGARI E POSACENERE
60G406
(per versioni/mercati dove previsto)................................. 97
SPIA ANTIFURTO ................................................................ 97

PLANCIA PORTASTRUMENTI......................................... 72 PORTA USB


(per versioni/mercati, dove previsto)................................ 97
QUADRO STRUMENTI...................................................... 73
IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E
SPIE E INDICATORI LUMINOSI....................................... 74 CLIMATIZZAZIONE............................................................ 98
TACHIMETRO....................................................................... 83 SISTEMA DI RISCALDAMENTO
CONTAGIRI .......................................................................... 84 (per versioni/mercati dove previsto)................................. 99
INDICATORE LIVELLO CARBURANTE ........................ 84 CLIMATIZZATORE MANUALE
(per versioni/mercati dove previsto)................................. 102
INDICATORE TEMPERATURA/SPIA
DI SURRISCALDAMENTO................................................. 85 CLIMATIZZATORE AUTOMATICO
DISPLAY .................................................................................. 86 (per versioni/mercati dove previsto) ............................... 106
PULSANTE LUCI DI EMERGENZA.................................. 93 IMPIANTO AUTORADIO.................................................. 112
INTERRUTTORE LUCI FENDINEBBIA
(per versioni/mercati dove previsto)................................. 93 71
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 72

PLANCIA
PORTASTRUMENTI Guida a destra
16 8 5 11 3 1 16 4
1. Quadro strumenti
13 13 12 12 13 13
2. Dispositivo di avviamento
3. Interruttore luci/indicatori di direzio-
ne e reostato luci
4. Interruttore tergicristallo/lavacristal-
lo e interruttore tergilunotto/lavalu-
notto (per versioni/mercati, dove pre-
visto)
5. Pulsante luci di emergenza
6. Altri interruttori (per versioni / mer-
cati, dove previsti) 14 7 9 2 10 15 6
Guida a sinistra
7. Comandi climatizzatore 3 16 1 4 11 5 8 16

8. Autoradio (per versioni/mercati, do- 13 13 12 12 13 13


ve previsto)
9. Presa accessori/accendisigari
10. Apertura cofano
11. Bocchetta centrale
12. Bocchetta laterale
13. Sbrinatore laterale
14. Cassetto portaoggetti
15. Scatola fusibili 6 15 10 2 7 9 14
16. Air bag (per versioni/mercati, dove
previsto)
79JM021

72
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 73

QUADRO STRUMENTI
1. Tachimetro 2 4 8 3 1

2. Contagiri
3. Indicatore livello carburante
4. Indicatore temperatura
5. Display
6. Manopola selettore contachilometri
parziale
7. Manopola selettore visualizzazione
8. Spie e indicatori luminosi

8 6 5 7 8
* *

79J234

(*) Per maggiori dettagli fare riferimento a “Display” del capitolo


“PLANCIA PORTASTRUMENTI”.

73
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 74

SPIE E INDICATORI La spia deve spegnersi dopo aver avviato – Far trainare il veicolo fino alla Rete
il motore e aver disinserito completa- Assistenziale Fiat più vicina per rice-
LUMINOSI mente il freno di stazionamento, sempre vere le dovute riparazioni.
che il livello del liquido freni sia regolare.
SPIA IMPIANTO FRENANTE Inoltre la spia si accende insieme a quella
dell’ABS in caso di anomalia della funzio- ATTENZIONE
ne di controllo della forza frenante po-
steriore del sistema ABS (funzione valvo- Se dovesse verificarsi una
la proporzionale). delle seguenti condizioni,
chiedete immediatamente alla Rete
Se la spia dell’impianto frenante si accen- Assistenziale Fiat di controllare l’im-
de durante la marcia significa che potreb- pianto frenante.
bero esserci dei problemi all’impianto fre- Se la spia dell’impianto frenante non
65D477 nante del veicolo. In questo caso occorre: dovesse spegnersi dopo aver avviato
❒ Accostare e fermarsi con prudenza. il motore e aver disinserito il freno di
Per controllare che questa spia funzioni stazionamento.
occorre eseguire le seguenti tre diverse Se la spia dell’impianto frenante non
operazioni a seconda delle specifiche tec- dovesse accendersi una volta ruotato
niche del veicolo. ATTENZIONE
il dispositivo di avviamento in posi-
❒ La spia si accende per breve tempo quan- Ricordate che lo spazio di zione “ON” o “START”.
do si ruota il dispositivo di avviamento in frenata potrebbe aumenta-
re, pertanto sarà necessario spinge- Se la spia dell’impianto frenante do-
posizione “ON” e/o “START”. vesse accendersi in qualunque mo-
re a fondo il pedale del freno, anche
❒ La spia si accende quando è inserito il oltre i limiti normali, prima di ferma- mento durante il funzionamento del
freno di stazionamento e il dispositivo re del tutto il veicolo. veicolo.
di avviamento è in posizione “ON”.
❒ La spia si accende quando si verificano
una o entrambe le suddette condizioni. ❒ Verificare il funzionamento dei freni av-
La spia si accende anche quando il liquido viando e fermando il veicolo con pru- NOTA Poiché l’impianto dei freni a disco
freni nel serbatoio scende al di sotto del denza al margine della strada. è autoregolante, il livello del liquido freni
livello stabilito. tende a calare quando le pastiglie dei fre-
– Se ritenete di poter viaggiare in si- ni sono usurate. Pertanto rabboccare il
curezza, guidare con cautela e rag- serbatoio del liquido freni è da conside-
giungere immediatamente la Rete As- rarsi una normale operazione di manu-
sistenziale Fiat più vicina per riceve- tenzione periodica.
re le dovute riparazioni; oppure

74
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 75

SPIA AVARIA SISTEMA si accendono contemporaneamente men- Quando il dispositivo di avviamento è in


ANTIBLOCCAGGIO RUOTE tre il veicolo è in marcia, significa che po- posizione “ON”, la spia si accende per un
(ABS) trebbero esserci dei guasti sia alla funzio- momento al fine di consentire la verifica
ne di controllo della forza frenante po- del buono stato di funzionamento. Se la
steriore che alla funzione antibloccaggio spia rimane accesa o si accende durante la
dell’ABS. Se si dovesse verificare una di guida e rimane accesa, potrebbe essersi
queste situazioni, rivolgetevi alla Rete As- verificato un problema ai sistemi ESP® (non
sistenziale Fiat per far controllare il siste- ABS). Far controllare il sistema presso la
ma. In caso di anomalia dell’ABS, il siste- Rete Assistenziale FIAT.
ma funzionerà come un impianto frenan-
te tradizionale privo di ABS. Per maggio- NOTA Quando si scollega e ricollega la
65D529
ri dettagli sul sistema ABS, fare riferimen- batteria, le funzioni dei sistemi ESP® diversi
to a “ABS (sistema antibloccaggio ruote)” dall’ABS verranno disattivate e la spia in-
Quando si ruota il dispositivo di avviamen- dicatore dello slittamento lampeggerà 1
to in posizione “ON” questa spia si accen- nella sezione “CONOSCENZA DEL VEI-
COLO”. volta al secondo. Per maggiori dettagli su
de brevemente per consentirvi di control- come riattivare i sistemi ESP®, consultare
lare il suo corretto funzionamento. “Spia indicatore SLIP (slittamento)” nella
SPIA INDICATORE SLIP sezione “CONOSCENZA DEL VEICO-
Se la spia rimane accesa oppure si accen- (SLITTAMENTO) LO”.
de quando il veicolo è in marcia, allora si- (per versioni/mercati, dove previsto)
gnifica che potrebbero esserci dei pro- Per maggiori dettagli sui sistemi ESP®, con-
blemi all’ABS. sultare “ESP® (Electronic Stability Program,
controllo elettronico della stabilità)” nel-
In questo caso: la sezione “CONOSCENZA DEL VEI-
❒ Accostare e fermarsi con prudenza. COLO”.
❒ Ruotare il dispositivo di avviamento in
posizione “LOCK” e poi riavviare il mo-
tore. 52KM133 ATTENZIONE
Se la spia si accende e si spegne subito do- I sistemi ESP® non escludono
po, allora il sistema funziona regolarmen- ESP® è un marchio registrato di Daimler l’eventualità di incidenti.
te. Se invece la spia rimane accesa, allora AG. Guidare sempre con prudenza.
significa che ci sono dei problemi. Questa spia lampeggia 5 volte al secondo
Il sistema ABS è provvisto della funzione quando si attiva uno dei sistemi ESP® di-
di controllo della forza frenante posterio- versi dall’ABS. Se la spia lampeggia, guida-
re, pertanto se la spia dell’ABS e quella del- re con prudenza.
l’impianto frenante rimangono accese o

75
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 26-10-2011 13:41 Pagina 76

SPIA ESP® (Electronic Stability Quando il dispositivo di avviamento è in Controllare il livello dell’olio e rabbocca-
Program, controllo elettronico posizione ON, la spia si accende per un re, se necessario. Se il livello dell’olio è suf-
della stabilità) momento al fine di consentire la verifica ficiente, fate controllare l’impianto di lu-
(per versioni/mercati, dove previsto) del buono stato di funzionamento. brificazione presso la Rete Assistenziale
Fiat prima di riprendere la marcia.
Quando si preme il selettore ESP® OFF per
disattivare i sistemi ESP® (non ABS), la spia AVVERTENZE
ESP® OFF si accende e rimane accesa. ❒ Lasciando il motore in funzione quan-
do questa spia è accesa rischiate di dan-
Per maggiori dettagli sui sistemi ESP®, con- neggiarlo gravemente.
sultare “ESP® (Electronic Stability Program,
controllo elettronico della stabilità)” nel- ❒ Per capire quando è necessario rab-
la sezione “CONOSCENZA DEL VEI- boccare l’olio non fate affidamento sul-
66J031
COLO”. la segnalazione della spia pressione del-
Quando il dispositivo di avviamento è in l’olio, ma verificare regolarmente il li-
posizione ON, la spia si accende per un vello dell’olio.
momento al fine di consentire la verifica SPIA INSUFFICIENTE
del buono stato di funzionamento. Se la PRESSIONE OLIO MOTORE SPIA RICHIESTA CAMBIO OLIO
spia rimane accesa o si accende durante la (per versioni con motore Diesel)
guida, potrebbe essersi verificato un pro-
blema ai sistemi ESP® (non ABS). Far con-
trollare il sistema presso la Rete Assi-
stenziale FIAT.
Per maggiori dettagli sui sistemi ESP®, con-
sultare “ESP® (Electronic Stability Program,
50G051A
controllo elettronico della stabilità)” nella se-
zione “CONOSCENZA DEL VEICOLO”. Questa spia si accende quando si ruota il
79JM007
dispositivo di avviamento in posizione
SPIA INDICATORE ESP®OFF “ON” e si spegne una volta avviato il mo- ll veicolo è provvisto di un sistema di con-
(per versioni/mercati, dove previsto) tore. La spia si accende e rimane accesa se trollo della durata dell’olio motore, che
la pressione dell’olio risulta insufficiente. permette di sapere quando è necessario
sostituire l’olio motore e il filtro olio.
ATTENZIONE Per permettere di verificarne il funziona-
Se la spia v si accende mento, questa spia si accende per alcuni
durante la marcia arrestare secondi quando si ruota il dispositivo di
immediatamente il motore e rivol- avviamento in posizione “ON”.
gersi alla Rete Assistenziale Fiat.
76 66J032
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 77

Se questa spia si accende durante la mar- ATTENZIONE SPIA CINTURA DI SICUREZZA


cia, non indica una difettosità della vettu- (S.B.R. - SEAT BELT REMINDER)
ra, ma semplicemente informa sulla ne- A fronte dell’accensione del-
la spia, l’olio motore degra- (per versioni/mercati, dove prevista)
cessità di sostituire immediatamente l’o-
lio motore e il filtro olio, poiché il sistema dato deve essere sostituito appena
di controllo ha rilevato che la durata del- possibile e mai oltre 500 km dalla pri-
l’olio motore si è ridotta a causa del de- ma accensione della spia. Il manca-
terioramento, dell’aumento o della dimi- to rispetto delle informazioni so-
nuzione dell’olio. praindicate potrebbe causare gravi
danni al motore e il decadimento del-
La spia si spegne dopo la sostituzione del- la garanzia. Si ricorda che l’accensio-
l’olio motore e del filtro olio e l’azzera- ne di questa spia non è legata al 60G049

mento del sistema di controllo della du- quantitativo di olio presente nel mo- Questa spia si accende quando il guidato-
rata dell’olio. tore, quindi in caso di accensione del- re non allaccia la cintura di sicurezza. Per
la spia non bisogna assolutamente i dettagli riguardanti il sistema S.B.R. ve-
Per maggiori dettagli sulla sostituzione del- dere il paragrafo “Cinture di sicurezza e
l’olio motore, far riferimento al paragrafo aggiungere nel motore altro olio.
sistemi di ritenuta bambini” nella sezione
Sostituzione dell’olio motore e del filtro “PRIMA DI METTERSI AL VOLANTE”.
olio nella sezione “CONTROLLI E MA-
NUTENZIONE DEL VEICOLO”. SPIA CARICA BATTERIA SPIA AVARIA “AIR BAG”
Quando si sostituisce l’olio motore, la spia INSUFFICIENTE (per versioni/mercati, dove prevista)
deve essere azzerata in modo da poter cal-
colare il successivo cambio dell’olio. Per
azzerare correttamente la spia, rivolgersi
alla Rete Assistenziale Fiat.
Si ricorda che il degrado dell’olio motore
viene accelerato da:
– prevalente uso cittadino della vettura 50G052A 63J030
che rende più frequente il processo di ri- Questa spia si accende quando si ruota il
generazione del DPF; Quando si ruota il dispositivo di avvia-
dispositivo di avviamento in posizione mento in posizione “ON” questa spia lam-
– utilizzo della vettura per brevi tratte, im- “ON” e si spegne una volta avviato il mo- peggia o si accende per alcuni secondi per
pedendo al motore di raggiungere la tem- tore. La spia si accende e rimane accesa se consentirvi di controllare il suo corretto
peratura di regime; ci sono dei problemi nel sistema di ricari- funzionamento.
ca della batteria. Se la spia dovesse accen-
– interruzioni ripetute del processo di rie- dersi mentre il veicolo è in marcia, fate con-
nerazione segnalate attraverso l’accensio- trollare immediatamente il sistema di rica-
ne della spia DPF. rica presso la Rete Assistenziale Fiat.
77
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 78

Questa spia si accende e rimane accesa se Questa spia si accende per alcuni secon- AVVERTENZA Continuando a guidare il
viene rilevata un’anomalia al sistema air di quando si ruota il dispositivo di avvia- veicolo quando la spia di avaria è accesa
bag o al sistema di pretensionamento del- mento in posizione “ON”, per permette- o lampeggia, si rischia di provocare dei
le cinture di sicurezza (per versio- re di verificarne il funzionamento. Quan- danni permanenti al sistema di controllo
ni/mercati, dove previsto). do la spia si accende segnala un problema delle emissioni e quindi consumi elevati e
nel sistema di trasmissione. Far verificare cattiva guidabilità.
il sistema di trasmissione presso la Rete
Assistenziale Fiat.
ATTENZIONE
Se la spia “AIR BAG” non
lampeggia o non si accende SPIA AVARIA SISTEMA SPIA SVS (Service Vehicle Soon)
per pochi secondi una volta ruotato il CONTROLLO MOTORE
dispositivo di avviamento in posizione
“ON”, oppure rimane accesa per più
di 10 secondi o si accende mentre il vei-
colo è in marcia, allora significa che il
sistema air bag o il sistema di preten-
sionamento delle cinture di sicurezza
(per versioni/mercati, dove previst) po-
trebbero non funzionare regolarmen- 65D530 84E034
te. Fate controllare entrambi i sistemi
presso la Rete Assistenziale Fiat. Il vostro veicolo è dotato di un sistema (per versioni con motore Diesel)
computerizzato di diagnosi delle emissio-
ni. La spia di avaria nel quadro strumenti Ruotando la chiave di avviamento in posi-
indica quando è necessario verificare il si- zione “ON” questa spia sia accende per qual-
SPIA TRASMISSIONE che secondo per indicare il corretto funzio-
stema di controllo delle emissioni. La spia
(per versioni/mercati dove previsto) avaria sistema controllo motore si accen- namento della spia. Se la spia lampeggia con
de quando si ruota il dispositivo di avvia- chiave su “ON”, il motore non si avvia.
mento in posizione “ON”, per permet- NOTA Se la spia lampeggia, portare la
tere di verificarne il funzionamento e si chiave su “LOCK” quindi riportarla su
spegne una volta avviato il motore. “ON”. Se la spia continua a lampeggiare
Se la spia di avaria si illumina o lampeggia con chiave su “ON” è possibile sia pre-
quando il motore è acceso, è necessario sente un'anomalia nel sistema immobilizer.
il controllo delle emissioni. Portare subi- Rivolgersi alla Rete Assistenziale Fiat per
81A262
to il veicolo presso la Rete Assistenziale far controllare il sistema.
Fiat.

78
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 79

SPIA AVARIA FIAT CODE SPIA ECCESSIVA SPIA PRESENZA ACQUA


(IMMOBILIZER) TEMPERATURA LIQUIDO NEL FILTRO GASOLIO
(per versioni/mercati, dove previsto) RAFFREDDAMENTO MOTORE (per versioni con motore Diesel)
(per versioni con motore Diesel)

65D239
60A541
54G345
Questa spia si accende quando si ruota il Questa spia si accende per alcuni secon-
dispositivo di avviamento in posizione Questa spia si accende per alcuni secon-
di quando si ruota il dispositivo di avvia- di quando si ruota il dispositivo di avvia-
“ON”, per consentirvi di controllarne il mento in posizione “ON”, per permette-
corretto funzionamento. mento in posizione “ON”, per permette-
re di verificarne il funzionamento. La spia re di verificarne il funzionamento. La spia
Se la spia lampeggia con chiave su “ON”, si accende durante la marcia quando il mo- si accende durante la marcia per indicare
il motore non si avvia. tore è surriscaldato. Vedere il paragrafo la presenza di acqua nel filtro gasolio. Ri-
“Termometro liquido raffreddamento mo- volgersi il più presto possibile alla Rete As-
NOTA Se la spia lampeggia, portare la tore/Spia eccessiva temperatura liquido sistenziale Fiat per effettuare l'operazione
chiave su “LOCK” quindi riportarla su raffreddamento motore”. di spurgo. Vedere paragrafo “Filtro com-
“ON”. Se la spia continua a lampeggiare bustibile” nella sezione “CONTROLLI E
con chiave su “ON” è possibile sia pre- SPIA PRERISCALDO CANDELETTE MANUTENZIONE DEL VEICOLO”.
sente un'anomalia nel sistema immobilizer. (per versioni con motore Diesel)
Rivolgersi alla Rete Assistenziale Fiat per AVVERTENZA La presenza di acqua nel
far controllare il sistema. circuito di alimentazione, può arrecare
gravi danni al sistema d’iniezione e causa-
re irregolarità nel funzionamento del mo-
tore. Nel caso la spia si accenda rivolger-
si il più presto possibile presso la Rete As-
sistenziale Fiat per l’operazione di spurgo.
Qualora la stessa segnalazione avvenga im-
60A534
mediatamente dopo un rifornimento, è
Ruotando la chiave nel dispositivo di avvia- possibile che sia stata introdotta acqua nel
mento la spia si accende e si spegne quando serbatoio: in tal caso spegnere immedia-
le candelette hanno raggiunto la temperatu- tamente il motore e contattare la Rete As-
ra corretta per l’avviamento del motore. sistenziale Fiat.
79
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 80

SPIA FILTRO ATTENZIONE SPIA RISERVA CARBURANTE


ANTIPARTICOLATO INTASATO
La velocità di marcia deve
(per versioni con motore Diesel) essere sempre adeguata alla
situazione del traffico, alle condizio-
ni atmosferiche e attenendosi alle leg-
gi vigenti sulla circolazione stradale.
Si segnala inoltre che è possibile spe-
gnere il motore anche con spia DPF
accesa; ripetute interruzioni del pro- 54G343
cesso di rigenerazione potrebbero Se questa spia si accende, è necessario
64J244 però causare un degrado precoce del- rifornire immediatamente il serbatoio del
l’olio motore. Per questo motivo è carburante. Quando questa spia si accen-
Ruotando la chiave in posizione “ON” la de, un segnalatore acustico ricorda di fa-
spia si accende, ma deve spegnersi dopo sempre consigliato attendere lo spe- re rifornimento di carburante. Fino a rifor-
alcuni secondi. La spia si accende in mo- gnimento della spia prima di spegne- nimento avvenuto, il segnalatore acustico
dalità fissa per segnalare al cliente che il si- re il motore seguendo le indicazioni si attiva ogni volta che si ruota il disposi-
stema DPF ha la necessità di eliminare le sopra riportate. Non è consigliabile tivo di avviamento in posizione “ON”:
sostanze inquinanti imprigionate (partico- completare la rigenerazione del DPF
con vettura ferma. NOTA L’attivazione di questa spia varia
lato) mediante il processo di rigenerazio- a seconda delle condizioni della strada (ad
ne. La spia non si accende ogni volta che esempio quando si è in discesa o si sta af-
il DPF è in rigenerazione, ma solo quan- SPIA PORTE APERTE frontando una curva) e delle condizioni
do le condizioni di guida richiedono la se- di guida a causa del movimento del car-
gnalazione al cliente. Per avere lo spegni- burante all’interno del serbatoio.
mento della spia è necessario mantenere
la vettura in movimento fino al termine
della rigenerazione. SPIA AVARIA SERVOSTERZO
(per versioni/mercati, dove previsto)
La durata del processo è mediamente di
30 minuti. Le condizioni ottimali per por-
tare a termine il processo vengono rag-
54G391
giunte mantenendo la vettura in marcia a
50 km/h o superiore, e con regime mo- Questa spia rimane accesa fino a che tut-
tore superiore a 2000 giri/min. L’accen- te le porte (compreso il portellone baga-
sione di questa spia non è un difetto del- gliaio) non sono completamente chiuse.
la vettura e pertanto non è necessario il 79J039
ricovero della vettura in officina. Per ul- Se una delle porte, compreso il portello- Questa spia si accende quando si ruota il di-
teriori dettagli vedere il paragrafo “Filtro ne, non è completamente chiusa quando spositivo di avviamento in posizione “ON”
antiparticolato” nella sezione “CONO- il veicolo inizia la marcia, si attiva un se- e si spegne una volta avviato il motore.
80 SCENZA DEL VEICOLO”. gnalatore acustico.
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 81

Se questa spia si accende mentre il veico- La spia lampeggia a luce rossa per avver- SPIE INDICATORI DI
lo è in marcia significa che il servosterzo tire il guidatore che il telecomando non DIREZIONE
potrebbe non funzionare regolarmente, si trova all’interno del veicolo. Per ulte-
pertanto è necessario farlo controllare riori dettagli vedere il paragrafo “Sistema
presso la Rete Assistenziale Fiat. Keyless Start” nella sezione “PRIMA DI
METTERSI AL VOLANTE”.
NOTA Se il servosterzo non funziona re-
golarmente è comunque possibile sterza-
re il volante, ma occorre fare uno sforzo SPIA LUCI
maggiore.
50G055

SPIA “KEYLESS START” Attivando l’indicatore di direzione destro


(avviamento senza chiave) o sinistro, la freccia verde corrisponden-
(per versioni/mercati, dove previsto) te sul quadro strumenti comincerà a lam-
peggiare insieme all’indicatore di direzio-
ne selezionato. Quando si accendono le
64J045
luci di emergenza, entrambe le frecce lam-
peggeranno insieme a tutti gli indicatori di
Questa spia si illumina quando sono ac- direzione.
cese le luci di posizione, le luci targa e/o i
fari.

80JM122
SPIA LUCI ABBAGLIANTI
SPIA LUCE RETRONEBBIA
Quando si preme il dispositivo di avvia- (per versioni/mercati, dove prevista)
mento in un veicolo provvisto di sistema
Keyless Start, questa spia si accenderà con
una luce blu o rossa. Se si accende quella
blu è possibile ruotare il dispositivo di av-
viamento senza utilizzare la chiave, se in-
vece si accende quella rossa non è possi- 50G056
bile ruotare il dispositivo di avviamento
senza utilizzare la chiave. Per ulteriori det- Questa spia si illumina quando vengono
tagli vedere il paragrafo “Dispositivo di av- 54G491
accese le luci abbaglianti.
viamento” nella sezione “COMANDI SUL
PIANTONE STERZO”. Questa spia si illumina quando è accesa la
luce retronebbia.

81
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 82

SPIA 4WD AUTO Se la temperatura dell’olio dei componenti La spia si accende quando il selettore
(per versioni/mercati, dove prevista) del sistema 4x4 è elevata, questa spia co- 2WD/4WD passa dalla modalità “4WD
mincerà a lampeggiare. La modalità “4WD AUTO” a quella “4WD LOCK”.
AUTO” o “4WD LOCK” passerà auto-
maticamente alla modalità “2WD - due Se questa spia e l’indicatore “4WD AU-
ruote motrici” per evitare di danneggiare TO” rimangono accesi o si accendono
i componenti del sistema 4x4 . contemporaneamente mentre il veicolo
è in marcia, significa che potrebbe esser-
Per ulteriori dettagli vedere il paragrafo ci un guasto al sistema 4x4 e pertanto è
“Utilizzo del selettore 2WD/4WD” nella necessario farlo controllare presso la Re-
79J040 sezione “CONOSCENZA DEL VEICO- te Assistenziale Fiat.
LO”.
NOTE
Quando si ruota il dispositivo di avviamen- NOTA Riavviando il motore la spia smet-
to in posizione “ON” questa spia si accen- terà di lampeggiare temporaneamente. ❒ Aumentando la velocità del veicolo si
de brevemente per consentirvi di control- passerà automaticamente dalla moda-
lare il suo regolare funzionamento. Quan- NOTA Aumentando la velocità del vei- lità “4WD LOCK” a quella “4WD AU-
do il selettore 2WD/4WD si trova nella colo, si passerà automaticamente dalla mo- TO” e la relativa spia si accenderà a lu-
modalità “4WD AUTO”, con il dispositivo dalità “4WD LOCK” a “4WD AUTO” e ce fissa.
di avviamento in posizione “ON”, questa la relativa spia si accenderà a luce fissa.
spia si accenderà a luce fissa. ❒ Ruotando il dispositivo di avviamento
in posizione “OFF” si disinserisce la mo-
Se questa spia e l’indicatore “4WD dalità “4WD LOCK”.
LOCK” rimangono accesi o si accendo- SPIA 4WD LOCK
no contemporaneamente mentre il vei- (per versioni/mercati, dove prevista) Per i dettagli riguardanti la modalità “4WD
colo è in marcia, significa che potrebbe es- LOCK” vedere il paragrafo “Selettore
serci un guasto al sistema 4x4 e pertanto 2WD/4WD” nella sezione “CONO-
occorre farlo controllare presso la Rete SCENZA DEL VEICOLO”.
Assistenziale Fiat. AVVERTENZA Non usate la modalità
“4WD LOCK” su superfici dure e asciut-
te.

79J100

Quando si ruota il dispositivo di avviamen-


to in posizione “ON” questa spia si accen-
de brevemente per consentirvi di control-
lare il suo regolare funzionamento.

82
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 83

SPIE REGOLATORE DI VELOCITÀ Spia Cruise Control in funzione TACHIMETRO


COSTANTE (CRUISE CONTROL) (per versioni/mercati, dove previsto)
(per versioni/mercati, dove previsto) Il tachimetro indica la velocità del veicolo
in km/h o mph.
Spia Cruise Control attivato

FSUV1648

Quando la velocità del veicolo è control-


lata dal sistema Cruise Control la spia sarà
FSUV1649 accesa.

Quando il sistema Cruise Control è atti-


vato questa spia è accesa.
79JM020

83
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 84

CONTAGIRI Per modello con motore a benzina INDICATORE LIVELLO


Il contagiri indica la velocità del motore in
Il regime massimo del motore viene limi- CARBURANTE
tato a circa 5000 giri/min dal comando di
giri al minuto. interruzione alimentazione quando si pre- Quando il dispositivo di avviamento è in
AVVERTENZA Non guidare mai con l’in- me il pedale dell'acceleratore con leva in posizione “ON”, questo strumento forni-
dicatore del contagiri sulla zona rossa, si “P” (Parcheggio) o “N” (Folle). sce un’indicazione approssimativa della
potrebbe danneggiare seriamente il mo- quantità di carburante presente nel ser-
tore. Anche quando si scala una marcia ve- Per modello con motore diesel batoio. “F” significa pieno mentre “E” si-
rificare che l’indicatore non raggiunga la gnifica vuoto.
zona rossa. Fare riferimento a “Velocità Il regime massimo del motore viene limi-
tato a circa 4800 giri/min dal comando di Se l’indicatore si avvicina al settore “E”
massime consentite in scalata” nella se-
iniezione carburante quando si preme il (non alla lettera “E”), rifornirsi non appe-
zione “CONOSCENZA DEL VEICOLO”.
pedale dell'acceleratore con leva in “P” na possibile.
(Parcheggio) o “N” (Folle).

(2)

(1)

79JM001 80JM102

84
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 85

NOTA L’indicatore si muove leggermen- INDICATORE Quando il dispositivo di avviamento è in


te in funzione delle condizioni stradali (ad posizione ON, questo indicatore mostra
esempio pendii o curve) e dello stile di gui- TEMPERATURA/SPIA DI la temperatura del liquido di raffredda-
da, a causa del carburante che si muove al- SURRISCALDAMENTO mento del motore. In condizioni normali
l’interno del serbatoio. di guida, l’indicatore deve rimanere nel set-
(per versioni con motore diesel) tore di temperatura normale e accettabi-
Se la spia riserva carburante (1) si accen- le tra “H” e “C”. Se l’indicatore si avvici-
de, rifornire immediatamente il serbatoio na a “H” (o si accende la spia di surriscal-
del carburante. damento (1) (per versioni/mercati, dove
Quando la spia riserva carburante (1) si previsto), significa che il motore è surri-
accende, un segnalatore acustico suona scaldato. Seguire le istruzioni indicate in
una volta per ricordare di fare riforni- caso di surriscaldamento del motore, ri-
mento. portate nella sezione “IN EMERGENZA”.
(1) AVVERTENZA Continuare a guidare il
Fino a rifornimento avvenuto, il segnala-
tore acustico si attiva ogni volta che si ruo- veicolo con il motore surriscaldato può
ta il dispositivo di avviamento in posizione danneggiare seriamente il motore.
“ON”:
NOTA Il momento dell’accensione della 79JF007

spia riserva carburante (1) varia in funzio-


ne delle condizioni stradali (ad esempio
pendii o curve) e dello stile di guida, a cau-
sa del carburante che si muove all’inter-
no del serbatoio.
Il simbolo (2) indica che lo sportello del
serbatoio carburante è posizionato sul la-
to sinistro del veicolo.

85
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 86

DISPLAY NOTA
❒ Il display non visualizza il grafico a bar-
Quando il dispositivo di avviamento è in re fino a che il veicolo non è in movi-
posizione “ON”, il display fornisce le se- mento.
guenti informazioni: (A)
(B)
(C)
❒ A seconda delle caratteristiche del vei-
Display (A) (D) (E) colo, le unità di misura relative al con-
Consumo istantaneo di carburante sumo carburante possono essere indi-
cate come L/100 km, km/L o MPG.
Display (B)
(1) (3) (2) ❒ Con l'impostazione L/100 km o km/L, il
Contachilometri parziale / Consumo me- valore massimo indicato del consumo
dio di carburante / Autonomia di marcia / 80JM104
momentaneo è 30. Sul display non verrà
Termometro / Controllo vita olio moto- indicato un valore superiore a 30 anche
re (per versioni con motore diesel) 1. Manopola selezione contachilometri
parziale se il consumo momentaneo effettivo di
Display (C) carburante è superiore.
2. Manopola selezione visualizzazione
Indicatore posizione leva cambio (per ver- ❒ Con l'impostazione MPG, il valore mas-
sioni con cambio automatico) 3. Display simo indicato del consumo momenta-
neo è 80. Sul display non verrà indica-
Display (D) to un valore superiore a 80 anche se il
Consumo istantaneo di carburante
Contachilometri totale / Regolazione il- consumo momentaneo effettivo di car-
luminazione Il display (A) mostra il consumo istanta- burante è superiore.
neo di carburante con un grafico a barre,
Display (E) solo con veicolo in movimento. ❒ L'indicazione sul display può risultare ri-
Orologio (per versioni/mercati, dove pre- tardata se il consumo di carburante vie-
visto) ne influenzato significativamente dalle
condizioni di guida.
❒ Il display indica i valori previsti. Le in-
dicazioni possono differire dai valori ef-
fettivi.
❒ Con l'impostazione L/100 km o km/L
è possibile variare l'unità di misura in cui
80JM081
viene indicato il consumo momentaneo
di carburante. Fare riferimento alla se-
zione “Consumo medio carburante” in
questo capitolo.
86
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 87

ATTENZIONE Contachilometri parziale/


Consumo medio di carburante/
Non tentare di modificare le
impostazioni del display du- Autonomia di marcia/
rante la marcia. Se si tenta di modi- Termometro/Controllo vita olio
ficare le impostazioni del display du- motore (per versioni con motore
rante la marcia si può perdere il con- diesel)
80JM105 trollo del veicolo. Quando il dispositivo di avviamento è in
❒ Impostare il display (B) su autonomia di posizione “ON”, il display (B) visualizza
marcia premendo la manopola selezio- una delle indicazioni seguenti: contachilo-
ne visualizzazione (2). metri parziale A, contachilometri parzia-
le B, consumo medio di carburante, au-
NOTA Quando si ricollega il terminale ne- tonomia di marcia, termometro o con-
gativo (–) della batteria, l’indicazione del trollo vita olio motore (per versioni/mer-
consumo istantaneo di carburante deve es- cati, dove previsto).
sere reimpostata in base alle preferenze.
Per cambiare l’indicazione del display (B),
premere velocemente la manopola sele-
zione contachilometri parziale (1) o la ma-
nopola selezione visualizzazione (2).

80JM106

❒ Mantenendo premuta la manopola se-


lezione contachilometri parziale (1),
ruotare la manopola selezione visualiz-
zazione (2) per disattivare o attivare
l’indicazione del consumo istantaneo di
carburante.

87
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 88

Premere la manopola selezione contachilo-


AS metri parziale (1). ATTENZIONE
(a) Premere la manopola selezione visualizzazio- Non tentare di modificare le
QZ ne (2). impostazioni del display du-
rante la marcia. Se si tenta di modi-
a. Contachilometri parziale A ficare le impostazioni del display du-
(b) b. Contachilometri parziale B rante la marcia si può perdere il con-
c. Consumo medio di carburante trollo del veicolo.
d. Autonomia di marcia
e. Termometro
f. Controllo vita olio motore (per versio-
(c)
ni con motore diesel)
NOTA
❒ Le indicazioni cambieranno quando si
preme e si rilascia una manopola.
(d)
❒ Il display mostra valori stimati. Le indi-
cazioni possono differire dai valori rea-
li.
(e)

(f)

79JM009

88
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 89

Contachilometri parziale Consumo medio di carburante


Il contachilometri parziale può essere usa- Se l’ultima volta che avete guidato il vei-
to per misurare la distanza percorsa du- colo avete impostato il consumo medio di
rante brevi viaggi o tra i rifornimenti di carburante, il display visualizzerà l’ultimo
carburante. valore del consumo medio calcolato du-
rante la marcia precedente, quando il di-
I contachilometri parziali A e B possono spositivo di avviamento era in posizione
essere usati indipendentemente. “ON”. Fino al successivo azzeramento del
Per azzerare un contachilometri parziale, valore del consumo medio di carburante,
mantenere premuta la manopola selezio- il display visualizzerà il valore calcolato te-
ne contachilometri parziale (1) quando il nendo conto del viaggio precedente.
80JM1372
display visualizza il contachilometri par- Per azzerare il consumo medio di carbu-
ziale. rante, mantenere premuta la manopola se- NOTA In base alle caratteristiche del vei-
NOTA Il valore massimo indicato dal con- lezione visualizzazione (2) quando il display colo, le impostazioni iniziali delle unità di
tachilometri parziale è 9999.9. Quando si visualizza il consumo medio di carburan- misura del consumo di carburante pos-
supera il valore massimo, l’indicazione ri- te. sono essere km/L oppure L/100km.
partirà da 0.0. NOTA Quando si azzera il valore del con- NOTA
sumo medio o si ricollega il terminale ne- ❒ Cambiando le unità di misura del con-
gativo (–) della batteria, l’indicazione del sumo medio di carburante si cambie-
consumo medio di carburante sarà visua- ranno automaticamente anche le unità
lizzato dopo aver guidato per un tratto. di misura del consumo istantaneo.
Per cambiare l’unità di misura del consu- ❒ Quando si ricollega il terminale negati-
mo medio di carburante, ruotare la ma- vo (–) alla batteria, l’unità di misura del
nopola selezione visualizzazione (2) men- consumo medio di carburante sarà
tre si tiene premuta la manopola selezio- reimpostata. Cambiare nuovamente l’u-
ne contachilometri parziale (1). nità di misura in base alle preferenze.

89
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 90

Autonomia di marcia (g)


Se l’ultima volta che avete guidato il vei-
colo avete impostato l’autonomia di mar-
cia, il display visualizzerà per alcuni secondi
--- e poi mostrerà l’attuale autonomia di
marcia da quando il dispositivo di avvia-
mento è stato ruotato in posizione “ON”. 79JM010

L’autonomia di marcia visualizzata dal di-


splay indica la distanza approssimativa che Termometro
si potrà percorrere prima che l’indicato- Il termometro indica la temperatura ester-
re del livello carburante raggiunga il set- na. 80JM093
tore “E”, in base alle attuali condizioni di
guida. Se la temperatura esterna si avvicina agli 0 NOTA Quando si ricollega il terminale ne-
°C, sul display sarà visualizzato il simbolo gativo (–) alla batteria, l’unità di misura del
Quando si accende la spia riserva carbu- (g). termometro sarà reimpostata. Cambiare
rante, il display visualizza “---”. nuovamente l’unità di misura in base alle
NOTA Quando si guida a bassa velocità o preferenze.
Se la spia riserva carburante si accende, ef- si è fermi, il valore della temperatura
fettuare immediatamente il rifornimento esterna visualizzato non è quello reale.
indipendentemente dal valore di autono- Controllo vita olio motore
mia visualizzato sul display. Se il termometro rileva valori non corretti (per versioni con motore diesel)
o subito dopo aver ruotato il dispositivo
Il valore dell’autonomia di marcia viene cal- di avviamento in posizione ON, il display Il monitoraggio della durata olio indica la
colato in base alle ultime condizioni di gui- potrebbe non indicare la temperatura distanza rimanente fino alla scadenza suc-
da e pertanto il valore indicato dopo ogni esterna. cessiva di cambio olio motore e filtro olio.
rifornimento sarà diverso. Quando la distanza rimanente si appros-
Se la temperatura esterna si avvicina agli 0 sima a 0 km sarebbe necessario cambiare
NOTA Se durante il rifornimento il di- °C, il simbolo (g) appare comunque sul di-
spositivo di avviamento rimane in posi- immediatamente l'olio motore ed il filtro
splay anche quando il termometro non è olio. La spia di richiesta cambio olio sul
zione “ON”, l’autonomia di marcia può in- visualizzato.
dicare un valore non corretto. quadro strumenti può accendersi anche
Per cambiare l’unità di misura del termo- per informare che sarebbe necessario
Quando si ricollega il terminale negativo metro, ruotare la manopola selezione vi- cambiare immediatamente l'olio motore
(–) della batteria, l’indicazione dell’auto- sualizzazione (2) mentre si tiene premu- ed il filtro olio. Per maggiori dettagli su co-
nomia di marcia sarà visualizzata dopo aver ta la manopola selezione contachilometri me cambiare l'olio motore ed il filtro olio,
guidato per un tratto. parziale (1). fare riferimento alla sezione “Cambio olio
motore e filtro” nel capitolo “ISPEZIONE
E MANUTENZIONE”.

90
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 91

Ogni volta che si sostituisce l’olio moto- Indicatore posizione leva cambio Contachilometri totale/
re e il filtro olio, il controllo vita olio mo- (per versioni con cambio Regolazione illuminazione
tore deve essere azzerato per calcolare automatico)
correttamente la successiva sostituzione. Quando il dispositivo di avviamento è in
Per azzerare l’indicatore rivolgersi alla re- posizione “ON”, il display (D) visualizza
te Assistenziale Fiat. il contachilometri totale.
(h)
Quando il monitoraggio della durata olio Se si ruota in senso orario o antiorario la
viene resettato questo indica la distanza manopola selezione visualizzazione (2), il
rimanente fino alla scadenza successiva di display visualizzerà il controllo regolazio-
cambio olio motore e filtro olio. Se la spia ne illuminazione.
di richiesta cambio olio era accesa si spe- 79JM011
gnerà. Contachilometri totale
AVVERTENZA Sostituire immediatamen- Quando il dispositivo di avviamento è in Il contachilometri totale indica la distan-
te l’olio motore e il filtro olio quando la posizione “ON”, il display (C) visualizza la za totale percorsa dal veicolo.
distanza indicata dal controllo vita olio mo- posizione (h) della leva del cambio.
AVVERTENZA Controllare i dati del con-
tore si avvicina a 0 km. Se si continua a Per informazioni sull’utilizzo del cambio, fa- tachilometri e confrontarli regolarmente
utilizzare il veicolo quando l’indicatore vi- re riferimento a “Uso del cambio” nel ca- con il piano di manutenzione program-
sualizza 0 km, si può danneggiare seria- pitolo “CONOSCENZA DEL VEICOLO”. mata. La mancata esecuzione degli inter-
mente il motore. venti di assistenza agli intervalli chilome-
NOTA Se il veicolo viene usato solita- trici previsti, può causare una maggiore
mente in condizioni severe di guida, l’olio usura o eventuali danni ad alcune parti del
motore e il filtro olio devono essere so- veicolo.
stituiti più frequentemente, indipendente-
mente dalle indicazioni del controllo vita
olio motore. Fare riferimento a “Manu-
tenzione consigliata in condizioni di uti-
lizzo gravoso” nella sezione “CON-
TROLLI E MANUTENZIONE DEL VEI-
COLO”.

91
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 92

Regolazione illuminazione NOTA


Quando il dispositivo di avviamento è in ❒ Se non si preme o si ruota la manopo-
posizione “ON”, le luci del quadro stru- la selezione visualizzazione per oltre 5
menti si accendono. secondi dall’attivazione del controllo il-
Il veicolo è equipaggiato con un sistema luminazione, il controllo stesso sarà
che riduce automaticamente la luminosità cancellato automaticamente e il display
del quadro strumenti all’accensione delle (D) visualizzerà il contachilometri tota-
luci di posizione o dei fari. le.
È possibile cambiare la luminosità del qua- ❒ Si può cambiare la luminosità con le lu-
dro strumenti indipendentemente dall’ac- ci di posizione o i fari accesi anche quan-
censione delle luci di posizione o dei fari. do l’interruttore dell’avviamento è in
posizione “ACC” oppure “LOCK”.
Per aumentare la luminosità delle luci del
quadro strumenti, ruotare in senso orario ❒ Quando si ricollega il terminale negati-
la manopola selezione visualizzazione (2). vo (–) alla batteria, la luminosità delle
luci del quadro strumenti sarà reimpo-
Per diminuire la luminosità delle luci del stata. Regolare nuovamente la lumino-
quadro strumenti, ruotare in senso antio- sità in base alle preferenze.
rario la manopola selezione visualizzazio-
ne (2). NOTA Se è impostato il livello massimo
La variazione di luminosità viene segnala- di luminosità, le luci del quadro strumen-
ta dall’illuminazione del simbolo (1) sul ti non si abbasseranno all’accensione del-
quadro strumenti. 80JM039 le luci di posizione o dei fari.

Orologio
ATTENZIONE (per versioni/mercati, dove previsto)
Non tentare di modificare le Quando il dispositivo di avviamento è in
(A) impostazioni del display du-
(C) posizione “ON”, il display (E) visualizza
rante la marcia. Se si tenta di modi- l’ora.
ficare le impostazioni del display du-
(E)
rante la marcia si può perdere il con- Per regolare l’ora:
trollo del veicolo. ❒ Premere contemporaneamente la ma-
nopola selezione contachilometri par-
ziale (1) e la manopola selezione visua-
(1) lizzazione (2).
(2)
81A181

92
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 93

❒ Per impostare le ore, ruotare più vol- PULSANTE LUCI INTERRUTTORE LUCI
te la manopola selezione visualizzazio-
ne (2) a sinistra o a destra quando lam- DI EMERGENZA FENDINEBBIA
peggia l’ora. Per cambiare rapidamen- (per versioni/mercati, dove previsto)
te l’ora indicata, mantenere ruotata la Per accendere le luci di emergenza pre-
manopola selezione visualizzazione (2). mere il pulsante corrispondente. Con- Le luci fendinebbia si accendono premen-
Per impostare l’ora visualizzata preme- temporaneamente inizieranno a lampeg- do il relativo interruttore, quando la leva
re la manopola selezione visualizzazio- giare tutti i quattro indicatori di direzio- accensione luci esterne è sulla seconda o
ne (2) e inizieranno a lampeggiare i mi- ne e le relative spie. terza posizione. La spia sull’interruttore si
nuti. Per spegnere le luci di emergenza preme- illumina quando le luci fendinebbia sono
❒ Per impostare i minuti, ruotare più vol- re nuovamente il pulsante. accese.
te la manopola selezione visualizzazio- Utilizzare le luci di emergenza per avvisa- NOTA In alcuni paesi il funzionamento
ne (2) a sinistra o a destra quando lam- re gli altri conducenti quando si deve par- delle luci fendinebbia potrebbe essere di-
peggiano i minuti. Per cambiare rapida- cheggiare il veicolo in una situazione di verso da quanto descritto, nel rispetto del-
mente i minuti indicati, mantenere ruo- emergenza o quando il vostro veicolo po- le leggi locali.
tata la manopola selezione visualizza- trebbe costituire un pericolo per il traffi-
zione (2). Per impostare i minuti visua- co.
lizzati premere la manopola selezione
visualizzazione (2).

ATTENZIONE
Non tentare di modificare le
impostazioni del display du-
rante la marcia. Se si tenta di modi-
ficare le impostazioni del display du-
rante la marcia si può perdere il con-
64J058
trollo del veicolo.
80JM041

NOTA Quando si ricollega il terminale ne-


gativo (–) alla batteria, l’orologio viene az-
zerato. Regolare nuovamente l’ora.

93
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 26-10-2011 15:00 Pagina 94

PRESA ACCESSORI PULSANTE ESP® OFF SELETTORE 2WD/4WD


(per versioni/mercati, dove previsto) (per versioni/mercati, dove previsto) (per versioni/mercati, dove previsto)

La presa accessori funziona quando l'in- ESP® è un marchio registrato di Daimler AG. Il selettore 2WD/4WD si trova sul mo-
terruttore d'avviamento è posizionato su ® biletto centrale.
“ACC” o su “MAR-ON”. Il pulsante ESP OFF si trova sul mobilet-
to centrale. Con questo pulsante è possi- Per i dettagli riguardanti l’utilizzo di que-
Questa presa può essere utilizzata per ali- bile attivare o disattivare il sistema ESP® sto interruttore, vedere il paragrafo “Fun-
mentare accessori elettrici con 12 V/120 W. (tranne il sistema ABS). zionamento del selettore 2WD/4WD”
nella sezione “CONOSCENZA DEL VEI-
NOTA L'utilizzo di accessori elettrici non Per disattivare il sistema ESP® (tranne il si- COLO”.
idonei può danneggiare l'impianto elettri- stema ABS), tenere premuto il pulsante
co del veicolo. Accertarsi che gli acces- ESP® OFF finché non si accende la spia
sori elettrici utilizzati siano progettati per ESP® OFF.
l'inserimento in questo tipo di presa.
Per riattivare tutti i sistemi ESP®, premere
nuovamente il pulsante ESP® OFF. La spia
ESP® OFF si spegnerà.
Per maggiori dettagli sul sistema ESP®, ve-
dere “ESP® (Electronic Stability Program,
controllo elettronico della stabilità)” nel-
la sezione “CONOSCENZA DEL VEI-
COLO”.

79J180

94 79JF021 79J177
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 95

INTERRUTTORE NOTA
LUNOTTO TERMICO E ❒ Lo sbrinamento funziona solo con il
motore acceso.
SPECCHI RETROVISORI
❒ Lo sbrinamento si spegne automatica-
ESTERNI RISCALDATI mente dopo 15 minuti di funziona-
(per versioni/mercati, dove previsto) mento, per evitare di scaricare la bat-
teria.
Per sbrinare il lunotto termico premere
l’interruttore (1), con il motore acceso. (1)

Se sullo specchio retrovisore lato guida è


80JM042
riportato il simbolo (2), significa che gli
specchi retrovisori esterni sono riscalda-
ti. Premendo l’interruttore (1) verranno
attivati contemporaneamente sia gli spec-
chi retrovisori esterni riscaldati sia il lu-
notto termico.
Quando il sistema di sbrinamento è in fun-
zione si accende la spia corrispondente.
Il sistema funziona solo con il motore ac-
ceso.
(1)
Per disattivare il sistema di sbrinamento
premere nuovamente l’interruttore (1). 80JM043

AVVERTENZA Il lunotto termico e gli


specchi retrovisori esterni riscaldati (per
versioni/mercati dove previsto) assorbo-
no molta corrente. Disattivarli non appe-
na completato lo sbrinamento. (2)

80JC040
95
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 96

COMMUTATORE CASSETTO
ASSETTO FARI PORTAOGGETTI
(per versioni/mercati, dove previsto)
Per aprire il cassetto portaoggetti tirare la
Ruotando questo commutatore è possi- maniglia. Per richiuderlo, riaccostare lo
bile regolare l’assetto dei fari in funzione sportello finché si chiude con uno scatto.
delle condizioni di carico del veicolo.
Lo schema indicato di seguito mostra le
posizioni del commutatore corrisponden- ATTENZIONE
ti alle diverse condizioni di carico del vei-
colo.
51KM101 Non guidare mai con lo
sportello del cassetto por-
taoggetti aperto perché potrebbe
provocare delle lesioni in caso di in-
Condizione di carico Posizione cidente.
del veicolo commutatore
Solo guidatore 0
Guidatore + 1 passeggero
(sul sedile anteriore) 0

Guidatore + 4 passeggeri,
senza carico 1
80JP044
Guidatore + 4 passeggeri,
in presenza di carico 2

Guidatore + pieno carico 3

96
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 26-10-2011 13:53 Pagina 97

ACCENDISIGARI Posacenere pannello


anteriore
SPIA ANTIFURTO
E POSACENERE
Questa spia lampeggia quando il dispo-
(per versioni/mercati, dove previsto) sitivo di avviamento è in posizione
“OFF” o “ACC”. La spia lampeggiante
funge da deterrente contro i furti, fa-
ACCENDISIGARI cendo credere che il veicolo sia prov-
L’accendisigari funziona con il dispositivo visto di un sistema antifurto.
di avviamento in posizione “ACC” o
“ON”. PORTA USB
Per usare l’accendisigari, spingerlo a fon- 79J045
(per versioni/mercati, dove previsto)
do nella sua sede e rilasciarlo. Si riscalderà
automaticamente e tornerà nella posizio-
ne originale una volta pronto all’uso. Collegare a questa presa lettori di musi-
ca digitali portatili, ecc. per ascoltare la
AVVERTENZA Per evitare di danneggia- musica attraverso l'impianto audio del vei-
re la presa dell’accendisigari, non utilizzarla colo utilizzandoli come fonte. Fare riferi-
per alimentare altri accessori. Infatti, le spi- mento al manuale del lettore audio per ul-
ne di alcuni accessori possono danneggia- teriori informazioni.
re il meccanismo interno della presa.

POSACENERE
(per versioni/mercati dove previsto)
È possibile inserire il posacenere in uno 79J047

dei porta bicchieri sul mobiletto centra-


le.

ATTENZIONE
Assicuratevi di aver spento
completamente i mozziconi
di sigaretta prima di chiudere il po-
sacenere e non mettere mai rifiuti nel
posacenere, per evitare il rischio di in-
cendio.

97
80JM022 79JM032
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 98

IMPIANTO DI
RISCALDAMENTO E
CLIMATIZZAZIONE
Esistono tre tipi di impianto di riscalda-
mento e di climatizzazione:
❒ Impianto di riscaldamento
❒ Impianto di riscaldamento e climatizza-
zione manuale
❒ Impianto di riscaldamento e climatizza-
tore automatico

DIFFUSORI DELL’ARIA
1. Diffusore per sbrinamento/disappan-
namento del parabrezza
2. Diffusori per sbrinamento/disappan-
namento cristalli laterali
3. Diffusori laterali
4. Diffusore centrale
80JM151
5. Diffusori inferiori (per versioni/mercati
dove previsto)

98
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 99

SISTEMA DI (4)

RISCALDAMENTO
(per versioni/mercati dove previsto)

DESCRIZIONE DEI COMANDI

Selettore regolazione della


temperatura (1)
(1) (2) (3)
Ruotando questo selettore è possibile im- 63J193
postare la temperatura desiderata.
(c)
Selettore velocità del ventilatore (2)
Ruotando questo selettore è possibile ac-
cendere il ventilatore e selezionarne la ve-
locità. (b) (d)

(a) (e)

63J045 63J048

DIFFUSORE LATERALE Selettore flusso aria (3)


Quando è “aperto” l’aria esce indipen- Viene utilizzato per selezionare una delle
dentemente dalla posizione del diffusore. seguenti funzioni.

99
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 100

79J065 79J067 79J069

Ventilazione (a) Funzione riscaldamento (c) Funzione sbrinamento/


L’aria a temperatura controllata esce dai L’aria a temperatura controllata esce dai disappannamento (e)
diffusori centrali e laterali. diffusori inferiori e laterali, dai diffusori per L’aria a temperatura controllata esce dai
lo sbrinamento/disappannamento del pa- diffusori per lo sbrinamento/disappanna-
rabrezza e, in quantità più ridotta, anche mento del parabrezza e dei cristalli laterali
dai diffusori per lo sbrinamento/disappan- e dai diffusori laterali.
namento dei cristalli laterali.

79J066

(f) (g)
Funzione Bi-level (b)
63J047
L’aria a temperatura controllata esce dai 79J068
diffusori inferiori mentre dai diffusori cen- Selettore portata aria (4)
trali e laterali esce aria più fresca. Quan- Funzione riscaldamento e
do il selettore di regolazione della tem- Questo selettore viene utilizzato per se-
sbrinamento (d) lezionare le seguenti modalità.
peratura (1) si trova completamente in po-
sizione FREDDO o in posizione CALDO, L’aria a temperatura controllata esce dai
l’aria proveniente dai diffusori inferiori, diffusori inferiori, dai diffusori laterali e dai Aria fresca (f)
centrali e laterali avrà la stessa tempera- diffusori per lo sbrinamento/disappanna-
tura. mento del parabrezza e dei cristalli late- Selezionando questa modalità, l’indica-
rali. tore si spegne e viene utilizzata l’aria
esterna.

100
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 101

Ricircolo aria (g) Ventilazione forzata Riscaldamento testa/piedi


Selezionando questa modalità, l’indicato- Le impostazioni dei comandi sono le stes- Selezionare “BI-LEVEL” e “ARIA FRE-
re si accende, il flusso d’aria esterna vie- se previste per la ventilazione naturale, ad SCA”, ruotare il selettore di regolazione
ne chiuso e l’aria interna entra in ricirco- eccezione del selettore di velocità del ven- della temperatura e il selettore di velocità
lo. tilatore che non deve essere in posizione del ventilatore nella posizione desidera-
“OFF”. ta. Se il selettore di regolazione della tem-
Questa modalità è consigliata per evitare peratura non è completamente sulla posi-
l’immissione di aria esterna inquinata, ad zione FREDDO o CALDO, l’aria prove-
esempio quando ci si trova in galleria op- Riscaldamento normale
(utilizzando l’aria esterna) niente dai diffusori centrali e laterali è più
pure su strade polverose o quando si vuo- fresca dell’aria proveniente dai diffusori in-
le rinfrescare l’abitacolo velocemente. Selezionate “RISCALDAMENTO” e “ARIA feriori.
Le modalità “ARIA FRESCA” e “RICIR- FRESCA”, ruotate il selettore di regolazio-
COLO ARIA” vengono selezionate alter- ne della temperatura e il selettore di velo- Sbrinamento/Riscaldamento piedi
nativamente tutte le volte che si preme il cità del ventilatore nella posizione deside-
selettore portata aria. rata. Aumentando la velocità del ventilato- Selezionare “RISCALDAMENTO E SBRI-
re con il relativo selettore aumenterà anche NAMENTO” e “ARIA FRESCA”, ruota-
NOTA Evitare di lasciare la funzione “RI- l’efficacia del riscaldamento. re il selettore di regolazione della tempe-
CIRCOLO ARIA” attivata per un lungo ratura sulla posizione desiderata e il se-
periodo: l’aria all’interno dell’abitacolo ri- Riscaldamento veloce lettore di velocità del ventilatore sulla
schia di diventare viziata. Pertanto è op- massima velocità. Quando il parabrezza è
portuno di tanto in tanto selezionare la (utilizzando il ricircolo aria)
sbrinato, ruotare il selettore di velocità del
modalità “ARIA FRESCA”. Le impostazioni dei comandi sono le stes- ventilatore sulla posizione desiderata.
se previste per il riscaldamento normale,
ISTRUZIONI PER IL ad eccezione del “RICIRCOLO ARIA” che Sbrinamento
FUNZIONAMENTO deve essere attivato. Utilizzando questa
modalità di riscaldamento per un lungo pe- Selezionare “SBRINAMENTO” e “ARIA
DELL’IMPIANTO FRESCA”, ruotare il selettore di regola-
riodo, l’aria all’interno dell’abitacolo rischia
di diventare viziata e i cristalli potrebbero zione della temperatura sulla posizione de-
Ventilazione naturale appannarsi. È quindi consigliabile utilizza- siderata (maggiore è la temperatura im-
Selezionare “VENTILAZIONE” e “ARIA re questa modalità solo per riscaldare l’a- postata più efficace sarà lo sbrinamento)
FRESCA”, ruotare il selettore di regola- bitacolo velocemente e poi passare quan- e il selettore di velocità del ventilatore sul-
zione della temperatura nella posizione de- to prima alla normale modalità di riscal- la massima velocità. Quando il parabrezza
siderata e il selettore di velocità del ven- damento. è sbrinato, ruotare il selettore di velocità
tilatore nella posizione “OFF” per con- del ventilatore sulla posizione desiderata.
sentire all’aria fresca di entrare nel veico- .
lo durante la guida.

101
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 102

CLIMATIZZATORE (4)

MANUALE
(per versioni/mercati dove previsto)

DESCRIZIONE DEI COMANDI

Selettore regolazione della


temperatura (1)
(1) (5) (2) (3)
79J070
Ruotando questo selettore è possibile im- 79J103
postare la temperatura desiderata.
NOTA Se si desidera il massimo sbrina- (c)
mento, oltre a quanto indicato in Sbrina- Selettore velocità del ventilatore
mento, ruotare il selettore sulla massima (2)
temperatura e orientare i diffusori late-
rali per indirizzare il flusso dell’aria verso Ruotando questo selettore è possibile ac- (b) (d)
i cristalli laterali. cendere il ventilatore e selezionarne la ve-
locità.

(a) (e)

63J048

Selettore flusso aria (3)


Viene utilizzato per selezionare una delle
seguenti funzioni.

102
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 103

79J065 79J067 79J069

Ventilazione (a) Funzione riscaldamento (c) Funzione sbrinamento/


L’aria a temperatura controllata esce dai L’aria a temperatura controllata esce dai disappannamento (e)
diffusori centrali e laterali. diffusori inferiori e laterali e, in quantità L’aria a temperatura controllata esce dai
più ridotta, anche dai diffusori per lo sbri- diffusori per lo sbrinamento/disappanna-
namento/disappannamento del parabrez- mento del parabrezza e dei cristalli laterali
za e dei cristalli laterali. e dai diffusori laterali.

79J066

(f) (g)
Funzione Bi-level (b)
79J068 63J047
L’aria a temperatura controllata esce dai
diffusori inferiori mentre dai diffusori cen- Selettore portata aria (4)
trali e laterali esce aria più fresca. Quan- Funzione riscaldamento e
do il selettore di regolazione della tem- sbrinamento (d) Questo selettore viene utilizzato per se-
peratura (1) si trova completamente in po- L’aria a temperatura controllata esce dai lezionare le seguenti modalità.
sizione FREDDO o in posizione CALDO, diffusori inferiori, dai diffusori laterali e dai
l’aria proveniente dai diffusori inferiori, diffusori per lo sbrinamento/disappanna- Aria fresca (f)
centrali e laterali avrà la stessa tempera- mento del parabrezza e dei cristalli late-
tura. rali. Selezionando questa modalità, l’indica-
tore si spegne e viene utilizzata l’aria
esterna.

103
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 104

Ricircolo aria (g) Interruttore aria condizionata (5) Ventilazione forzata


Selezionando questa modalità, l’indicato- Per attivare il sistema di condizionamen- Le impostazioni dei comandi sono le stes-
re si accende, il flusso d’aria esterna vie- to, premere l'interruttore “A/C” e impo- se previste per la ventilazione naturale, ad
ne chiuso e l’aria interna entra in ricirco- stare il selettore velocità ventilatore in una eccezione del selettore di velocità del ven-
lo. posizione diversa da “OFF”. tilatore che non deve essere in posizione
“OFF”.
Questa modalità è consigliata per evitare Quando il sistema di condizionamento è
l’immissione di aria esterna inquinata, ad attivato, si accende la spia sul pulsante.
esempio quando ci si trova in galleria op- Riscaldamento normale
Per spegnere l’impianto di condiziona- (utilizzando l’aria esterna)
pure su strade polverose o quando si vuo- mento premere nuovamente il pulsante
le rinfrescare l’abitacolo velocemente. “A/C”. Selezionate “RISCALDAMENTO” e
Le modalità “ARIA FRESCA” e “RICIR- “ARIA FRESCA”, ruotate il selettore di re-
Durante il funzionamento del condiziona- golazione della temperatura e il selettore
COLO ARIA” vengono selezionate alter- tore si possono rilevare dei leggeri cam-
nativamente tutte le volte che si preme il di velocità del ventilatore nella posizione
biamenti nel numero di giri del motore. desiderata. Aumentando la velocità del
selettore portata aria. Questo è normale, infatti l’impianto è pro- ventilatore con il relativo selettore au-
NOTA Evitare di lasciare la funzione “RI- gettato in modo che il compressore si ac- menterà anche l’efficacia del riscaldamen-
CIRCOLO ARIA” attivata per un lungo cenda e si spenga per mantenere la tem- to.
periodo: l’aria all’interno dell’abitacolo ri- peratura desiderata. L’uso limitato del
schia di diventare viziata. Pertanto è op- condizionatore comporta un maggior ri- Riscaldamento veloce
portuno di tanto in tanto selezionare la sparmio di carburante.
(utilizzando il ricircolo aria)
modalità “ARIA FRESCA”.
ISTRUZIONI PER IL Le impostazioni dei comandi sono le stes-
FUNZIONAMENTO se previste per il riscaldamento normale,
DELL’IMPIANTO ad eccezione del “RICIRCOLO ARIA” che
deve essere attivato. Utilizzando questa
modalità di riscaldamento per un lungo pe-
Ventilazione naturale riodo, l’aria all’interno dell’abitacolo rischia
Selezionare “VENTILAZIONE” e “ARIA di diventare viziata e i cristalli potrebbero
FRESCA”, ruotare il selettore di regola- appannarsi. È quindi consigliabile utilizza-
zione della temperatura nella posizione de- re questa modalità solo per riscaldare l’a-
siderata e il selettore di velocità del ven- bitacolo velocemente e poi passare quan-
tilatore nella posizione “OFF” per con- to prima alla normale modalità di riscal-
sentire all’aria fresca di entrare nel veico- damento.
lo durante la guida.

104
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 105

Riscaldamento testa/piedi Raffreddamento veloce


Selezionare “BI-LEVEL” e “ARIA FRE- (utilizzando il ricircolo aria)
SCA”, ruotare il selettore di regolazione Le impostazioni dei comandi sono le stes-
della temperatura e il selettore di velocità se previste per il raffreddamento norma-
del ventilatore nella posizione desidera- le, ad eccezione del “RICIRCOLO ARIA”
ta. Se il selettore di regolazione della tem- che deve essere selezionato insieme alla
peratura non è completamente sulla posi- posizione di massima velocità del ventila-
zione FREDDO o CALDO, l’aria prove- tore.
niente dai diffusori centrali e laterali è più
fresca dell’aria proveniente dai diffusori in- NOTE
feriori. ❒ Evitare di lasciare la funzione “RICIR- 79J070
COLO ARIA” attivata per un lungo pe-
Raffreddamento normale riodo: l’aria all’interno dell’abitacolo ri- NOTA Il condizionatore deumidifica l’a-
schia di diventare viziata. Pertanto è op- ria; utilizzandolo sarà possibile mantenere
Impostare il selettore del flusso dell'aria portuno di tanto in tanto selezionare
su “VENTILAZIONE”, il selettore di tem- i cristalli puliti, anche utilizzando l’aria cal-
la modalità “ARIA FRESCA”. da mediante le funzioni “SBRINAMEN-
peratura sulla posizione desiderata e quel-
lo della velocità ventilatore sulla posizio- ❒ Se il vostro veicolo è rimasto al sole con TO” o “RISCALDAMENTO E SBRINA-
ne desiderata ed azionare l'interruttore i finestrini chiusi, si raffredderà più ra- MENTO”.
“A/C”. Impostando il selettore velocità pidamente aprendo i finestrini per po- NOTA Se desiderate il massimo livello di
ventilatore nella posizione più alta si au- co tempo e accendendo contempora- sbrinamento:
menta l'efficacia del raffreddamento. neamente il condizionatore con il se-
lettore portata aria in posizione “ARIA ❒ selezionare “SBRINAMENTO” e “ARIA
Si può impostare il selettore portata aria FRESCA” e il ventilatore impostato sul- FRESCA”,
sia sulla posizione “ARIA FRESCA” che la massima velocità.
sulla posizione “RICIRCOLO ARIA”, in ❒ accendere il condizionatore “A/C”,
funzione delle proprie esigenze. Selezio- ❒ impostare il selettore del ventilatore
nando “RICIRCOLO ARIA” aumenta la Deumidificazione dell’aria
sulla massima velocità,
capacità di raffreddamento. Impostare il selettore del flusso dell'aria
sulla posizione desiderata, il selettore di ❒ impostare il selettore sulla massima
temperatura sulla posizione desiderata e temperatura,
quello della velocità ventilatore sulla posi- ❒ regolare i diffusori laterali in modo che
zione desiderata. Selezionare inoltre l’aria sia diretta sui cristalli laterali.
“ARIA FRESCA” ed azionare l'interrutto-
re “A/C”.

105
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 106

MANUTENZIONE NOTA L’impianto utilizza il refrigerante CLIMATIZZATORE


HFC-134a, comunemente definito R-134a.
Se non si utilizza il condizionatore per un Il refrigerante R-134a ha sostituito il tipo AUTOMATICO
lungo periodo, ad esempio durante i me- R-12 nel 1993 per quanto riguarda le ap-
si invernali, si rischia che le sue prestazio- (per versioni/mercati dove previsto)
plicazioni nel settore automobilistico. So-
ni siano ridotte quando lo si accenderà no disponibili anche altri refrigeranti, com-
nuovamente. Per mantenerlo sempre ef- preso il refrigerante R-12 riciclato, ma nel DESCRIZIONE DEI COMANDI
ficiente e garantirne la durata è necessa- vostro veicolo deve essere utilizzato so-
rio attivare il condizionatore periodica- 1. Selettore temperatura
lo il tipo R-134a.
mente. Fate funzionare il condizionatore 2. Selettore velocità ventilatore
almeno una volta al mese per un minuto AVVERTENZA Utilizzando il refrigeran-
con il motore al minimo. In questo modo te sbagliato rischiate di danneggiare l’im- 3. Selettore immissione aria
si farà circolare il refrigerante e il lubrifi- pianto di condizionamento. Utilizzate so-
cante favorendo la protezione dei com- lo R-134a. Non miscelare ne sostituite il 4. Selettore flusso dell’aria
ponenti interni. refrigerante R-134a con altri tipi di refri- 5. Pulsante sbrinamento
gerante.
L’impianto di climatizzazione è provvisto 6. Pulsante “OFF” (spegnimento)
di filtri dell’aria. Pulire o sostituire i filtri
come indicato nel paragrafo “Manuten- 7. Pulsante aria condizionata
zione programmata” nella sezione “CON- 8. Pulsante “AUTO”
TROLLI E MANUTENZIONE”. È consi-
gliabile fare eseguire queste operazioni 9. Display
presso la Rete Assistenziale Fiat, in quan-
to è necessario smontare il cassetto por-
taoggetti inferiore.

106
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 107

(1)

(1) (9) (2)

(7)
79JF013

Selettore temperatura (1)


Ruotare il selettore (1) per regolare la
temperatura.

Pulsante aria condizionata (7)


Il pulsante aria condizionata (7) accende e
spegne il sistema di condizionamento del-
(7) (8) (6) (4) (5) (3) l’aria solo quando il ventilatore è acceso.
Per accendere il sistema di condiziona-
79JF008
mento dell’aria premere il pulsante: la
scritta “A/C ON” comparirà sul display.
Per spegnere il sistema di condiziona-
mento dell’aria premere nuovamente il
pulsante: la scritta “A/C ON” sul display
si spegnerà.

107
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 108

(2)
RICIRCOLO ARIA (a)
Una volta selezionata questa modalità, vie-
(3)
ne esclusa l’aria esterna e si avvia il ricir-
colo interno dell’aria. Questa modalità è
(a) adatta quando si guida in luoghi con aria
inquinata, come p.es. in un tunnel o quan-
do si vuole raffreddare rapidamente l’abi-
(b) tacolo.

ARIA FRESCA (b)


80JM047 80J2145 Una volta selezionata questa modalità, si
utilizza l’aria proveniente dall’esterno.
Selettore velocità ventilatore (2) Selettore immissione aria (3)
Ogni volta che si preme il selettore per
Il selettore velocità ventilatore (2) accen- Premere il selettore immissione aria (3) l’immissione dell’aria si passa alternativa-
de il ventilatore e seleziona la velocità del per scegliere una delle modalità seguenti. mente dall’opzione “ARIA FRESCA” a “RI-
ventilatore stesso. CIRCOLO ARIA”.
Se il pulsante “AUTO” (8) è premuto,
Se il pulsante “AUTO” (8) è premuto, la l’immissione dell’aria varia automatica- NOTA Se si seleziona l’opzione “RICIR-
velocità del ventilatore varia automatica- mente per permettere al sistema di con- COLO ARIA” per un periodo di tempo
mente per permettere al sistema di con- trollo del climatizzatore di mantenere la prolungato, l’aria nell’abitacolo può con-
trollo del climatizzatore di mantenere la temperatura selezionata. taminarsi. Perciò, selezionare occasional-
temperatura selezionata. mente l’opzione “ARIA FRESCA”.

108
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 109

(c)

(d)

(4)
(e) 79J065 79J067

Ventilazione (c) Riscaldamento (e)


( f)
L’aria controllata a livello di temperatura L’aria controllata a livello di temperatura
80JP046 esce dai diffusori centrali e laterali. esce dai diffusori sui piedi e dai diffusori la-
terali, mentre una piccola quantità di aria
Selettore flusso dell’aria (4) esce dai diffusori per lo sbrinamento del
parabrezza e dai diffusori laterali per lo
Premere il selettore flusso dell’aria (4) per sbrinamento.
selezionare una delle funzioni seguenti.
L’indicazione della funzione selezionata
compare sul display.
Se il pulsante “AUTO” (8) è premuto, il
flusso dell’aria varia automaticamente per
permettere al sistema di controllo del cli-
matizzatore di mantenere la temperatura
79J066
selezionata.
Bi-livello (d) 79J068

L’aria controllata a livello di temperatura Riscaldamento e sbrinamento (f)


esce dai diffusori sui piedi mentre l’aria più
fresca esce dai diffusori centrali e laterali. L’aria controllata a livello di temperatura
Tuttavia, quando il selettore di tempera- esce dai diffusori sui piedi, da quelli di sbri-
tura (1) si trova completamente sulla po- namento per il parabrezza, dai diffusori di
sizione COLD (FREDDO) o HOT (CAL- sbrinamento laterali e da quelli laterali.
DO), l’aria che esce dai diffusori sui piedi
e quella che proviene dai diffusori centra-
li e laterali avrà la stessa temperatura.

109
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 110

(1) (8)

(5)
80JM051

ISTRUZIONI OPERATIVE
DEL SISTEMA
(7) (6)
80JM050 80JM126
Funzionamento automatico
Pulsante sbrinamento (5) Si può far funzionare il sistema di controllo Per mantenere la temperatura imposta-
del climatizzatore in modo automatico. ta, la velocità del ventilatore, l’immissio-
Premere il pulsante (5) per accendere lo ne e il flusso dell’aria sono controllati au-
sbrinamento. Per impostare il sistema in modalità ope-
rativa completamente automatica, atte- tomaticamente.
nersi alla procedura seguente: Si può usare il pulsante aria condizionata
Sbrinamento
❒ Avviare il motore. (7) per accendere o spegnere manual-
L’aria controllata a livello di temperatura mente il condizionatore dell’aria in base
esce dai diffusori di sbrinamento per il pa- ❒ Premere il pulsante “AUTO” (8). alle proprie preferenze. Quando si spegne
rabrezza, dai diffusori di sbrinamento la- il condizionatore dell’aria, il sistema di con-
terali e da quelli laterali. ❒ Impostare la temperatura desiderata
ruotando il selettore temperatura (1). trollo del climatizzatore non può abbas-
NOTA Quando si preme il pulsante (5) sare la temperatura interna portandola ad
per azionare lo sbrinamento, il sistema di un livello inferiore rispetto a quella ester-
condizionamento dell’aria si accende e vie- na.
ne selezionata automaticamente la moda- Per disattivare il sistema di controllo del
lità “ARIA FRESCA”. Ma, con temperatu- climatizzatore, premere il pulsante “OFF”
re molto rigide, il sistema di condiziona- (6).
mento dell’aria non si attiverà.
NOTA Se sul display lampeggia la scritta
“AUTO”, c’è un problema nel sistema di
riscaldamento e/o nel sistema di condi-
zionamento. Far controllare l’impianto
presso la Rete Assistenziale Fiat.

110
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 111

NOTA
❒ Per trovare la temperatura più confor-
tevole, iniziare impostando 22°C (72°F).
❒ Se si ruota il selettore temperatura (1) (11)

fino a quando compare sul display la


scritta “HI” o “LO”, il sistema di con-
trollo del climatizzatore azionerà il mas- (10)
simo riscaldamento o raffreddamento e
il ventilatore funzionerà alla massima ve-
locità.
❒ Per evitare l’aria fredda con tempera- 80JM127 79J070

ture rigide o l’aria calda con tempera- Fare attenzione a non coprire il sensore ❒ impostare la velocità del ventilatore su
ture elevate, il sistema ritarda l’attiva- di temperatura interna (10) posizionato “HIGH” (ALTA),
zione del ventilatore finché non è di- tra il volante e il pannello di controllo del
sponibile l’aria tiepida o fresca. ❒ ruotare il selettore della temperatura
climatizzatore, o il sensore solare (11) po- in modo da far comparire la scritta “HI”
❒ Se il veicolo è rimasto al sole con i fine- sizionato sulla parte superiore della plan- sul display,
strini chiusi, si raffredda più in fretta se cia, lato guida.
si aprono i finestrini per breve tempo. ❒ regolare le bocchette laterali in modo
Questi sensori sono utilizzati dal sistema da indirizzare l’aria sui vetri laterali.
❒ Anche in modalità automatica è possi- automatico per regolare la temperatura.
bile impostare manualmente alcune del- MANUTENZIONE
le regolazioni. Le funzioni selezionate Funzionamento manuale
manualmente vengono mantenute, Se non si utilizza il condizionatore per un
mentre le altre continuano ad essere È possibile regolare manualmente il siste- lungo periodo, ad esempio durante i me-
controllate automaticamente. ma di controllo del climatizzatore. Impo- si invernali, si rischia che le sue prestazio-
stare i selettori nella posizione desiderata. ni siano ridotte quando lo si accenderà
❒ Per riportare in modalità automatica il nuovamente. Per mantenerlo sempre ef-
selettore velocità ventilatore (2), il se- NOTA Se si vuole ottenere il massimo
sbrinamento: ficiente e garantirne la durata è necessa-
lettore immissione aria (3) e il seletto- rio attivare il condizionatore periodica-
re flusso dell’aria (4) premere il pulsante ❒ premere il pulsante (5) per attivare lo mente. Fate funzionare il condizionatore
“AUTO” (8). sbrinamento (il sistema di condiziona- almeno una volta al mese per un minuto
mento dell’aria si accenderà e la mo- con il motore al minimo. In questo modo
dalità “ARIA FRESCA” sarà seleziona- si farà circolare il refrigerante e il lubrifi-
ta automaticamente), cante favorendo la protezione dei com-
ponenti interni.

111
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 112

L’impianto di climatizzazione è provvisto IMPIANTO


di filtri dell’aria. Pulire o sostituire i filtri
come indicato nel paragrafo Manutenzio- AUTORADIO
ne programmata nella sezione “CON-
TROLLI E MANUTENZIONE”. È consi-
gliabile fare eseguire queste operazioni ATTENZIONE
presso la Rete Assistenziale Fiat, in quan- Un volume troppo alto può
to è necessario smontare il cassetto por- rappresentare un pericolo
taoggetti inferiore. per il conducente e per le altre per-
sone che si trovano nel traffico stra-
NOTA L’impianto utilizza il refrigerante dale. Occorre quindi regolare il vo-
HFC-134a, comunemente definito “R- lume sempre in modo che si sia an- 79J188
134a”. Il refrigerante R-134a ha sostitui- cora in grado di avvertire i rumori del-
to il tipo R-12 nel 1993 per quanto ri- l’ambiente circostante (ad esempio ❒ Quando si guida su strade estrema-
guarda le applicazioni nel settore auto- clacson, autoambulanze, veicoli del- mente dissestate si potrebbero verifi-
mobilistico. Sono disponibili anche altri re- la polizia, ecc.). care delle vibrazioni che potrebbero far
frigeranti, compreso il refrigerante R-12 saltare il suono.
riciclato, ma nel vostro veicolo deve es-
sere utilizzato solo il tipo R-134a. ❒ L’apparecchio utilizza un meccanismo
RADIO FM/MW/LW CON di precisione. Anche se dovessero ve-
AVVERTENZA Utilizzando il refrigeran- rificarsi dei problemi, non aprire mai o
te sbagliato rischiate di danneggiare l’im- LETTORE CD E CD CHANGER
smontare il lettore e tanto meno lu-
pianto di condizionamento. Utilizzate so- brificare le parti rotanti. Portate l’ap-
lo R-134a. Non miscelare ne sostituite il PRECAUZIONI parecchio presso la Rete Assistenziale
refrigerante R-134a con altri tipi di refri-
gerante. ❒ Quando la temperatura all’interno del- Fiat.
l’abitacolo è molto fredda e si utilizza
il lettore CD subito dopo aver acceso
il riscaldamento, potrebbe formarsi del-
la condensa sul CD o sulle parti ottiche
del lettore e quindi la riproduzione po-
trebbe risultare difettosa. Se si forma
della condensa sul CD, pulirlo con un
panno morbido. Se si forma della con-
densa sulle parti ottiche del lettore, non
utilizzarlo per almeno un’ora per con-
sentire alla condensa di scomparire na-
turalmente.

112
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 113

Modo corretto di tenere


Estrazione del disco il compact disc (B)
(C) (B)

(A)

52D274

PRECAUZIONI NEL
MANEGGIARE IL CD
L’apparecchio è stata progettato specifi- 52D275 52D277
camente per la riproduzione di compact
disc che abbiano il marchio (A). Per estrarre il compact disc dalla custodia, I dischi nuovi potrebbero risultare ruvidi
Nessun altro disco può essere riprodotto. premere sul centro della stessa e solleva- intorno ai bordi. Quando si utilizzano que-
re il disco tenendolo con cura dai bordi. sti dischi, l’apparecchio potrebbe non fun-
zionare o il suono potrebbe saltare. Per
Prendere il compact disc tenendolo sem- rimuovere la ruvidità (C) dal bordo del di-
pre dai bordi. sco utilizzare una penna a sfera (B) pri-
Non toccare mai la superficie del CD. ma di inserire il disco nell’apparecchio.

52D347 52D348

Per rimuovere impronte digitali e polvere Non incollare etichette sulla superficie del
utilizzare un panno morbido e passarlo compact disc né scrivere sulla superficie
sulla superficie del CD partendo dal cen- con matite o penne.Non utilizzare solventi
tro verso la circonferenza. quali smacchiatori, spray antistatici o di-
luenti in commercio per pulire i compact
disc.

113
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 114

tati di stabilizzatori ecc. in quanto po-


trebbero incastrarsi nel meccanismo in-
terno e danneggiare il disco.
❒ Non è garantito il corretto funziona-
mento qualora vengano utilizzati sup-
porti CD-R non correttamente maste-
52D349 rizzati. 52D291

Non utilizzare compact disc molto graf- ❒ L’apparecchio non è previsto per la ri- ❒ Il CD deve essere inserito con l’eti-
fiati, incrinati, deformati, ecc. L’uso di tali produzione di CD-RW. chetta rivolta verso l’alto.
dischi comporterà malfunzionamenti o
danni del riproduttore. ❒ Quando vi è già un CD inserito nel-
l’apparecchio non sarà possibile inse-
rirne un altro. Non cercare di inserire
a forza un CD.
❒ Se viene inserito un CD vuoto (non re-
gistrato), il disco verrà espulso.
AVVERTENZE
52D350 (A) ❒ Non infilare mai le dita o la mano nel-
la sede di inserimento del CD e tanto
Non esporre i compact disc alla luce diretta meno oggetti di nessun genere.
del sole o a qualsiasi fonte di calore. 52D274

❒ Non inserire mai un CD che presenti


NOTE tracce di colla sull’etichetta o sull’eti-
ASCOLTO DI UN CD
chetta di noleggio del CD oppure con
❒ I CD o CD-ROM senza il marchio (A) tracce di colla che lasciano intendere
non possono essere utilizzati. che l’etichetta originale o l’etichetta di
❒ Alcuni dischi precedentemente regi- noleggio sono state rimosse. Le tracce
strati in formato CD-R\CD-RW non di colla potrebbero impedire l’espul-
possono essere utilizzati. sione del CD o provocare malfunzio-
namenti.
52D351

❒ Non usare i fogli protettivi dei CD che


si trovano in commercio o dischi do-
114
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 115

INFORMAZIONI GENERALI
1. Tasto on/off (accensione/spegnimen-
(2)
to) – manopola regolazione volume (3)
2. Tasto mute
(4)
3. Tasto Audio (5)

4. Tasto Up (selezione/ricerca verso l’al-


to)
(1)
5. Tasto Down (selezione/ricerca verso
80G143
il basso) 79J189

ANTENNA RADIO Tasto on/off Premere nuovamente il tasto mute (2) per
(per versioni/mercati, dove prevista) ripristinare il volume.
Premere il tasto on/off (1) per accendere
L’antenna radio situata nella parte ante- l’impianto. NOTE
riore del tetto può essere ripiegata e ri-
mossa. Per ripiegare l’antenna, afferratela Premere nuovamente il tasto on/off (1) ❒ In modalità CD, la funzione play è tem-
dalla base. Per rimuovere l’antenna, ruo- per spegnere l’impianto. poraneamente sospesa (funzione pau-
tatela in senso antiorario. Per reinserire se), ovvero non viene azzerato il volu-
l’antenna, ruotatela in senso orario. Volume Up/Down me ( funzione mute).

AVVERTENZA Per evitare di danneggia- Ruotare la manopola di regolazione del ❒ Se viene spento l’impianto oppure pre-
re l’antenna: volume (1) in senso orario per aumenta- muto un tasto qualunque, la funzione mu-
re il volume. te viene automaticamente disinserita.
❒ Rimuoverla prima di entrare in un au-
tolavaggio. Ruotare la manopola di regolazione del Regolazione Audio
volume (1) in senso antiorario per abbas- Mediante questo comando è possibile re-
❒ Rimuoverla o ripiegarla quando si ri- sare il volume.
schia di urtarla, ad es. un soffitto bas- golare le funzioni seguenti: Bass (toni bas-
so in un garage o coprendo il veicolo si), Treble (toni alti), Balance (bilancia-
Mute on/off mento canali destro/sinistro), Fader (bi-
con un telone di protezione.
Premere il tasto mute (2) per azzerare lanciamento canali anteriore/posteriore).
temporaneamente il volume. Premere il tasto audio (3) per seleziona-
re la funzione desiderata.
Tutte le volte che si preme il tasto audio
(3) è possibile cambiare le funzioni dispo-
nibili nel modo seguente:
115
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 116

BAS (Bass, bassi) / TRE (Treble, alti) / BAL RADIO


(Balance, bilanciamento) / FAD (Fader, dis-
solvenza) / AVC (Auto Volume Control, 4. Tasto Up (selezione/ricerca verso
controllo volume automatico) (solo ver- l’alto) (8)
sione MP3) 5. Tasto Down (selezione/ricerca verso
(4)
Premendo nuovamente il tasto audio (3) il basso)
(5)
si disinseriscono i relativi comandi. 6. Tasto FM/AM
Premere il tasto Up (4) o Down (5) per
regolare le funzioni selezionate. 7. Tasto di programmazione da [1] a [6]
(6) (7)
❒ BAS (Bassi) 8. Tasto di ricerca automatica
(4): Per aumentare i toni bassi 79J190
(5): Per diminuire i toni bassi Modalità radio
❒ TRE (Alti) Sintonizzazione automatica
Se si preme il tasto FM/AM (6) dopo che
(4): Per aumentare i toni alti l’impianto è stato spento oppure impo- Se si rilascia il tasto Up (4) o Down (5) do-
(5): Per diminuire i toni alti stato in una modalità diversa da radio, po averlo premuto per circa 1 o più se-
❒ BAL (Bilanciamento destra/sinistra) verrà trasmessa l’ultima stazione in ascol- condi, il sintonizzatore inizierà la ricerca
(4): Per diminuire il volume dell’alto- to sintonizzata. automatica della prima stazione ricevibile.
parlante sinistro (4): Frequenza superiore
(5): Per diminuire il volume dell’alto- Banda
parlante destro (5): Frequenza inferiore
Tutte le volte che si seleziona la modalità
❒ FAD (Bilanciamento anterio- radio mediante il tasto FM/AM (6), la ban- NOTA Se è attiva la funzione AF, il sin-
re/posteriore) da cambierà nel modo seguente: tonizzatore andrà solo alla ricerca di sta-
(4): Per diminuire il volume dell’alto- zioni RDS.
parlante anteriore FM1 / FM2 / LW / MW1 / MW2 / (FM1)
(5): Per diminuire il volume dell’alto-
parlante posteriore Sintonizzazione manuale
❒ AVC (Auto Volume Control, controllo La regolazione delle frequenze avviene
volume automatico) (solo versione MP3) mediante il tasto Up (4) o Down (5).
(4): AVC OFF / AVC1 / AVC2 / AVC3
(5): AVC3 / AVC2 / AVC1 / AVC OFF (4): Frequenza superiore
NOTA La funzione di controllo volume (5): Frequenza inferiore
automatico AVC regola automaticamen-
te (aumentandolo o diminuendolo) il vo-
lume del suono a seconda della velocità
del veicolo.
116
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 117

Programmazione manuale ❒ Le stazioni possono essere program- RDS (Radio Data System)
mate rispettivamente su FM1, FM2,
Premendo uno dei tasti di programma- LW, MW1 e MW2. 1. Tasto on/off – manopola regolazio-
zione (7) numerati da [1] a [6] per circa ne volume
2 o più secondi, verrà trasmessa la sta- ❒ È possibile programmare fino a sei sta-
zione programmata corrispondente al ta- zioni. Se non si trovano stazioni con se- 4. Tasto Up (selezione/ricerca verso
sto selezionato. gnale di ricezione forte, il numero di l’alto)
stazioni programmate potrebbe essere 5. Tasto Down (selezione/ricerca verso
NOTE inferiore a sei. il basso)
❒ Le stazioni possono essere program- ❒ Dopo aver programmato le stazioni,
mate rispettivamente su FM1, FM2, 9. Tasto frequenza automatica (AF)
verrà trasmessa la stazione corrispon-
LW, MW1 e MW2. dente al tasto contrassegnato dal nu- 10. Tasti informazioni sul traffico (TA)
❒ Quando le stazioni vengono ripro- mero [1]. Se non viene trovata neanche 11. Tasto selezione tipo di programma
grammate, i nuovi dati sovrascrivono una stazione, il sintonizzatore ritornerà PTY
quelli vecchi. sulla frequenza precedente.
❒ Quando le stazioni vengono ripro- Che cosa è il sistema RDS?
Programmazione automatica grammate, i nuovi dati sovrascrivono
quelli vecchi. Alcune stazioni FM trasmettono dati ag-
Premendo il tasto di ricerca automatica giuntivi compatibili con il sistema RDS.
(8) per circa 2 o più secondi è possibile ❒ Se è attiva la funzione AF, il sintonizza- Questo sistema offre delle funzioni van-
programmare automaticamente sulla ban- tore andrà solo alla ricerca di stazioni taggiose grazie all’utilizzo di questi dati.
da attualmente selezionata sei stazioni con RDS.
segnale di ricezione forte. La disponibilità del servizio RDS varia a se-
conda delle zone, pertanto è importante
NOTE Selezione stazioni programmate tenere in considerazione che le seguenti
❒ La programmazione automatica può es- Premendo uno dei tasti di programma- funzioni potrebbero non essere disponi-
sere disinserita premendo il tasto di ri- zione (7) numerati da [1] a [6] verrà tra- bili in alcune aree.
cerca automatica (8) mentre la pro- smessa la stazione programmata corri-
grammazione automatica è in corso. spondente al tasto selezionato. AF (Alternative Frequency)
NOTA Premendo un tasto non program- Il sintonizzatore cerca una stazione che
mato con una stazione, il display visualiz- trasmetta lo stesso programma attual-
zerà “- - -”. mente ricevuto con una ricezione miglio-
re e seleziona automaticamente quella sta-
zione.

117
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 118

TA (Traffic Annoucement) TA On/off


Il sintonizzatore ricerca le stazioni che tra- Premere il tasto delle informazioni sul traf-
(9)
(11)
smettono programmi sul traffico (TP) e fico (10) per attivare la funzione TA e pre-
(10) si sintonizza preferibilmente su queste sta- merlo nuovamente per disinserire la fun-
(4) zioni. Le stazioni che trasmettono pro- zione TA.
(5)
grammi sul traffico sono chiamate stazio-
ni TP. Quando la funzione TA è attiva, si accen-
de l’indicatore “TA”.
EON (Enhanced Other Network) L’indicatore “TP” rimarrà acceso mentre
(1) si ricevono i dati TP.
Le informazioni RDS vengono aggiornate
79J191 costantemente in base alla posizione cor- NOTE
rente. ❒ Se si preme il tasto Up (4) o Down (5)
REG (Region)
L’indicatore “EON” rimane acceso men- mentre è attiva la funzione TA, il sin-
È possibile impostare una zona in cui uti- tre si ricevono le informazioni RDS. tonizzatore andrà alla ricerca di una sta-
lizzare la funzione AF per selezionare le zione TP (TP SEEK).
stazioni. Quando è attiva la funzione REG,
la funzione AF è operativa solo nella zo- Ricezione annunci di emergenza ❒ Se non si ricevono dati entro 20 se-
na corrente. Gli annunci di emergenza vengono tra- condi dall’attivazione della funzione TA,
smessi e visualizzati automaticamente. la ricerca TP SEEK verrà eseguita au-
PS (Program Service Name) tomaticamente una sola volta.
Viene visualizzato il nome della stazione AF/REG On/Off ❒ Se non si riceve nessuna stazione TP,
emittente al posto della frequenza. l’unità visualizzerà la scritta
Tutte le volte che si preme il tasto fre- “NOTHING” (nulla).
quenza automatica (9), AF/REG cambia nel
PTY (Program Type) modo seguente:
TA Standby
È possibile cercare i programmi in base al AF ON/REG OFF / AF ON/REG ON / AF
tipo. OFF/ REG OFF / (AF ON/ REG OFF) Se si ricevono programmi sul traffico (TP)
quando è attiva la funzione TA in modalità
L’indicatore “AF” si accende quando l’AF CD o CD changer, la modalità radio verrà
è ON (attivato). Anche l’indicatore “REG” selezionata automaticamente, dopodichè
si accenderà quando REG è ON. l’apparecchio ritornerà alla modalità pre-
cedente una volta trasmessi i programmi
sul traffico.

118
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 119

PTY Search (13) Inserire/estrarre un CD


È possibile ricercare i programmi in base Prima di inserire un CD assicurarsi che l’e-
al tipo. tichetta sia rivolta verso l’alto.
(14)
❒ Premere il tasto selezione tipo di pro- (15) Per estrarre il CD, premere il tasto eject
gramma (11) per selezionare la mo- (4) (16)
(13).
dalità PTY. (5) NOTA L’indicatore “CD IN” rimane ac-
❒ Ruotare la manopola di regolazione ceso mentre il CD è nell’unità. Fate at-
del volume (1) per selezionare il tipo tenzione a non inserire un altro CD quan-
di programma desiderato. do è acceso l’indicatore “CD IN”
(12)

Ruotando la manopola di regolazione del 79J192


Selezione traccia
volume (1) in senso orario è possibile
scorre le voci nel seguente ordine. (Ruo- LETTORE CD È possibile selezionare la traccia deside-
tando la manopola in senso antiorario si 4. Tasto Up (selezione successiva) rata premendo il tasto Up (4) o Down (5).
procederà nell’ordine inverso.) 5. Tasto Down (selezione precedente) (4): Traccia successiva
NO PTY / NEWS / AFFAIRS / INFO / 12. Tasto CD (5): Traccia precedente (Premere due vol-
SPORTS / EDUCATE / DRAMA / CUL- 13. Tasto espulsione CD (eject) te)
TURE / SCIENCE / VARIED / POP /
ROCK / EASY M / LIGHT M / CLASSICS / 14. Tasto riproduzione veloce (scan)
15. Tasto ripetizione (repeat) Avanzamento
OTHER M / WEATHER / FINANCE / veloce/Riavvolgimento veloce
CHILDREN / SOCIAL / RELIGION / 16. Tasto riproduzione casuale (random)
PHONE IN / TRAVEL / LEISURE / JAZZ / La velocità di riproduzione accelera o di-
COUNTRY / NATION M / OLDIES / Modalità CD minuisce tenendo premuto il tasto Up (4)
FOLK M / DOCUMENT / (NEWS) o Down (5).
È possibile selezionare la modalità CD pre-
❒ Premendo il tasto Up (4) o Down mendo il tasto CD (12) quando l’impian-
(4): Avanzamento veloce
(5) mentre è visualizzato PTY si atti- to è spento o impostato in un’altra mo- (5): Riavvolgimento veloce
verà la ricerca. dalità.
NOTE
NOTA Se non si riceve il tipo di pro- NOTE
gramma specificato, l’unità visualizzerà la ❒ Quando la traccia selezionata in mo-
scritta “NOTHING” e poi nuovamente ❒ La modalità CD non può essere selezio- dalità REPEAT raggiunge la fine, verrà
PTY. Premendo il tasto Up (4) o Down nata se non è inserito un CD nel lettore. nuovamente riprodotta.
(5) verrà nuovamente cercato lo stesso ti- ❒ Se si è passati alla modalità CD changer, ❒ Mantenendo l’avanzamento veloce fino
po di programma. premere nuovamente il tasto CD (12). alla fine del disco, si ritorna alla prima
traccia.
119
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 120

SCAN Play CD CHANGER (Caricatore CD)


Per la riproduzione veloce (vengono ri- Il CD Changer è un optional. Consultare
prodotti i primi 10 secondi di ogni trac- la Rete Assistenziale Fiat per ricevere (14)
cia), premere il relativo tasto (14). informazioni in merito. (15)

4. Tasto Up (selezione successiva) (4) (16)


Per disinserire la riproduzione veloce, pre-
mere nuovamente il tasto (14). (5)
5. Tasto Down (selezione precedente)
L’indicatore “SCN” rimarrà acceso du-
rante la riproduzione veloce. 12. Tasto CD
(12) (18) (17)
14. Tasto riproduzione veloce (scan)
REPEAT Play 15. Tasto ripetizione (repeat) 79J193

Per la ripetizione (la stessa traccia viene 16. Tasto riproduzione casuale (random)
ripetuta continuamente), premere il rela- Selezione disco
tivo tasto (15). 17. Tasto selezione disco successivo successivo/precedente
Per disinserire la ripetizione, premere 18. Tasto selezione disco precedente È possibile selezionare il disco desiderato
nuovamente il tasto (15). premendo il tasto di selezione disco suc-
cessivo (17) o disco precedente (18).
L’indicatore “RPT” rimarrà acceso duran- Modalità CD Changer
te la ripetizione. (17) Disco successivo
È possibile selezionare la modalità CD
Changer premendo il tasto CD (12) (18) Disco precedente
RANDOM Play quando l’impianto è spento o impostato
in un’altra modalità. Selezione traccia
Per la riproduzione casuale (le tracce del
disco vengono riprodotte casualmente), NOTE È possibile selezionare la traccia deside-
premere il relativo tasto (16). rata premendo il tasto Up (4) o Down (5).
❒ La modalità CD Changer non può es-
Per disinserire la riproduzione casuale, sere selezionata se il CD Changer non (4): Traccia successiva
premere nuovamente il tasto (16). è collegato o se non è inserito un CD
nel lettore. (5): Traccia precedente (Premere due vol-
L’indicatore “RDM” rimarrà acceso du- te)
rante la riproduzione casuale. ❒ Se si è passati alla modalità CD, pre-
mere nuovamente il tasto CD (12).

120
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 121

Avanzamento ❒ DISC SCAN Play RANDOM Play


veloce/Riavvolgimento veloce Per la riproduzione veloce CD (vengono ❒ RANDOM Play
La velocità di riproduzione accelera o di- riprodotti i primi 10 secondi della prima
traccia di ogni disco), premere il relativo Per la riproduzione casuale (le tracce del
minuisce tenendo premuto il tasto Up (4) disco vengono riprodotte casualmente),
o Down (5). tasto (14) per circa 1 o più secondi.
premere il relativo tasto (16).
(4): Avanzamento veloce Per disinserire la riproduzione veloce CD,
premere nuovamente il tasto (14). Per disinserire la riproduzione casuale,
(5): Riavvolgimento veloce premere nuovamente il tasto (16).
L’indicatore “D.SCN” rimarrà acceso du-
NOTE rante la riproduzione veloce. L’indicatore “RDM” rimarrà acceso du-
rante la riproduzione casuale.
❒ Quando la traccia selezionata in mo-
dalità REPEAT raggiunge la fine, verrà REPEAT Play ❒ DISC RANDOM Play
nuovamente riprodotta.
❒ REPEAT Play Per la riproduzione casuale CD (le trac-
❒ Mantenendo l’avanzamento veloce fino ce di tutti i dischi vengono riprodotte ca-
alla fine del disco, si ritorna alla prima Per la ripetizione (la stessa traccia viene sualmente), premere il relativo tasto (16)
traccia. ripetuta continuamente), premere il rela- per circa 1 o più secondi.
tivo tasto (15).
Per disinserire la riproduzione casuale CD,
SCAN Play Per disinserire la ripetizione, premere premere nuovamente il tasto (16).
nuovamente il tasto (15).
❒ SCAN Play L’indicatore “D.RDM” rimarrà acceso du-
L’indicatore “RPT” rimarrà acceso duran- rante la riproduzione casuale.
Per la riproduzione veloce (vengono ri- te la ripetizione.
prodotti i primi 10 secondi di ogni trac-
cia), premere il relativo tasto (14). ❒ DISC REPEAT Play
Per disinserire la riproduzione veloce, pre- Per la ripetizione disco (lo stesso disco
mere nuovamente il tasto (14). viene ripetuto continuamente), premere
il relativo tasto (15) per circa 1 o più se-
L’indicatore “SCN” rimarrà acceso du- condi.
rante la riproduzione veloce.
Per disinserire la ripetizione disco, pre-
mere nuovamente il tasto (15).
L’indicatore “D.RPT” rimarrà acceso du-
rante la ripetizione disco.

121
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 122

LETTORE MP3/WMA (13) WMA


(per versioni/mercati, dove previsto) ❒ Si raccomanda di impostare il bit rate
4. Pulsante file successivo a “64 kbps o maggiore” e “fisso”.
5. Pulsante file precedente (15) ❒ Per consentirne la riproduzione da par-
(4) (16) te di questa unità, non impostare l'at-
12. Pulsante CD tributo di protezione da copia su file
(5)
13. Pulsante espulsione WMA.
15. Pulsante ripetizione NOTA Non assegnare mai l'estensione
(12) (18) (17)(20)
“.mp3” o “.wma” ad un file che non è in for-
16. Pulsante riproduzione casuale mato MP3/WMA. Verrebbe riprodotto un
79J194
17. Pulsante cartella successiva rumore che può danneggiare non solo gli
Note sulla creazione di file MP3/WMA altoparlanti, ma anche il vostro udito.
18. Pulsante cartella precedente
20. Pulsante visualizzazione testo MP3 e WMA Registrazione di file MP3/WMA su
supporto CD
❒ Per ottenere una qualità audio elevata
Cosa sono i formati MP3 e WMA? si raccomanda di utilizzare un bit rate ❒ Si raccomanda di evitare la creazione di
ed una frequenza di campionamento dischi contenenti sia file CD-DA sia fi-
MP3 (MPEG1/2 Audio Layer-II/III) e WMA le MP3/WMA.
(Windows MediaTM Audio) sono forma- elevata.
ti di compressione dell'audio digitale. Il pri- ❒ L'utilizzo di VBR (Variable Bit Rate) non ❒ Se sullo stesso disco si trovano sia file
mo è sviluppato da MPEG (Motion Pictu- è consigliato perchè il tempo di ripro- CD-DA sia file MP3 o WMA, i brani
re Experts Group), ed il secondo è svi- duzione non è visualizzato corretta- possono non essere riprodotti nell'or-
luppato da Microsoft Corporation. Usan- mente e la riproduzione può non es- dine previsto, o alcuni brani possono
do questi formati di compressione è pos- sere continua. non essere riprodotti.
sibile registrare il contenuto di circa 10 ❒ La qualità di riproduzione del suono va- ❒ Quando si memorizzano dati MP3 e
CD di musica su un unico CD (Queste ci- ria a seconda delle modalità di codifi- WMA sullo stesso disco, utilizzare car-
fre si riferiscono a dati registrati su un CD- ca. telle diverse per ciascun tipo di dati.
R o CD-RW da 650 MB ad un bit rate fis-
so di 128 kbps ed una frequenza di cam- Per ulteriori informazioni, fare riferimen- ❒ Non registrare file diversi da MP3/
pionamento di 44,1 kHz). to al manuale utente del vostro software WMA e cartelle non necessarie su un
di codifica e di masterizzazione. disco.
❒ Il nome di un file MP3/WMA deve es-
MP3 sere aggiunto in base alle indicazioni dei
❒ Si raccomanda di impostare il bit rate paragrafi seguenti, rispettando le rego-
a “128 kbps o maggiore” e “fisso”. le di ciascun file system.
122
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 123

❒ Le estensioni “.mp3” o “.wma” devono WMA (Ver.7, Ver.8, Ver. 9*) Inserimento ed espulsione
essere assegnate a ciascun file a secon- del disco
da del relativo formato. ❒ Bit rate 32 k – 192 kbps
❒ Frequenza di campionamento 44.1 k/48 Per inserire un disco, assicurarsi che la
❒ Possono verificarsi problemi nella ri- parte con l’etichetta sia rivolta verso l’al-
produzione di file MP3/WMA o nella vi- k/32 kHz
to. Per espellerlo, premere il pulsante
sualizzazione di informazioni relative a * WMA 9 Professional/LossLess/Voice espulsione (13).
file MP3/WMA registrati con determi- non sono supportati.
nati tipi di software di masterizzazione NOTA: l’indicatore CD IN rimane acces-
o masterizzatori di CD. File system supportati so finché nell’unità è presente un disco.
Non inserire un disco quando l’indicatore
❒ Questa unità non dispone di una fun- ISO 9660 Level 1/Level 2, Estensione Ap- CD IN è acceso.
zione playlist. ple a ISO 9660, Joliet, Romeo
❒ Sebbene sia supportata la masterizza- Numero massimo di file/cartelle
File successivo e precedente
zione Multi-session, si raccomanda di È possibile selezionare il file desiderato
utilizzare la modalità Disc-at-Once. ❒ Numero massimo di file: 511 (file + car- premendo il pulsante file successivo (4)
telle) o il pulsante file precedente (5).
Formati di compressione MP3 ❒ Numero massimo di file in una cartel-
la: 255 (4): File successivo
❒ Bit rate
❒ Numero massimo di sottocartelle: 8 (5): File precedente (premere due volte)
MPEG1 Audio Layer II : 64k – 320 kbps
❒ Numero massimo di cartelle: 255 (com-
MPEG1 Audio Layer III : 32k – 320 kbps presa la cartella Radice) Cartella successiva e precedente
MPEG2 Audio Layer II : 64k – 320 kbps È possibile selezionare la cartella desidera-
Modalità MP3/WMA ta premendo il pulsante cartella successiva
MPEG2 Audio Layer III : 8k – 160 kbps (17) o il pulsante cartella precedente (18).
Per selezionare la modalità MP3/WMA,
premere il pulsante CD (12) con l’ali- (17): Cartella successiva
❒ Frequenza di campionamento mentazione disattivata o all’interno di al- (18): Cartella precedente
MPEG1 Audio Layer II/III : 44.1 k/48 k/32 tre modalità.
kHz NOTA
MPEG2 Audio Layer II/III : 22.05 k/24 k/16 ❒ La modalità MP3/WMA non viene se-
kHz lezionata se nessun disco MP3/WMA
è inserito nell’unità.
❒ Se la modalità è passata alla modalità
caricamento CD, premere nuova-
mente il pulsante CD (12).
123
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 124

Avanzamento e riavvolgimento Riproduzione REPEAT


veloce (ripetizione)
La velocità di riproduzione aumenta se si Per la riproduzione con ripetizione (ri- (11)
tiene premuto il pulsante (4) o (5). produzione ripetuta del file corrente), pre-
mere il pulsante ripetizione (15). (4)
(4): Avanzamento veloce
Per interrompere questa modalità di ri-
(5): Riavvolgimento veloce produzione, premere nuovamente il pul-
NOTA sante ripetizione (15).
❒ Quando il file in modalità di riprodu- L’indicatore RPT rimane acceso durante (1) (19)
zione REPEAT (ripetizione) giunge al la riproduzione ripetuta.
termine, la riproduzione ritorna alla 79J195

modalità normale. Riproduzione RANDOM (casuale) L’autoradio è dotata di un sistema di pro-


❒ Tenendo premuto l’avanzamento velo- Per la riproduzione casuale (riproduzione tezione antifurto che prevede l’imposta-
ce al termine del disco, si ritorna al pri- dei file sul disco in ordine casuale), pre- zione di un codice identificativo a 4 cifre.
mo file. mere il pulsante riproduzione casuale (16). Una volta impostato il codice identificati-
Per interrompere questa modalità di ri- vo, l’autoradio risulterà inservibile senza
Visualizzazione testo produzione, premere nuovamente il pul- codice identificativo dopo aver scollega-
Ogni volta che si preme il pulsante visua- sante riproduzione casuale (16). to l’alimentazione dell’autoradio o la bat-
lizzazione testo (20) nella modalità MP3/ teria.
L’indicatore RDM rimane acceso durante
WMA, il display cambia come descritto la riproduzione casuale. NOTE
di seguito:
❒ Se viene inserito un codice identificati-
Tempo trascorso / Nome cartella / Nome IMPIANTO ANTIFURTO (SEC) vo sbagliato per 10 volte, il display vi-
file / (Tempo trascorso) sualizzerà “HELP” e non sarà possibile
1. Tasto on/off – manopola regolazio- attivare l’autoradio.
NOTA: per il testo con scorrimento, te- ne volume
nere premuto il pulsante visualizzazione ❒ Se avete dimenticato il vostro codice
testo (20) per 2 o più secondi. 4. Tasto Up identificativo, consultate la Rete Assi-
11. Tasto selezione tipo di programma stenziale Fiat.
19. Tasti numerati da [1] a [4]

124
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 125

Impostazione codice identificativo Inserimento codice identificativo Cancellazione codice identificativo


utente utente Il codice identificativo memorizzato può
❒ Premere il tasto on/off (1) per accen- Una volta impostato il codice identificati- essere cancellato. Dopo averlo cancella-
dere l’impianto. vo utente, il display autoradio visualizzerà to, sarà possibile impostare un nuovo co-
la scritta “SEC” per invitarvi a inserire il dice identificativo. Pertanto vi sarà possi-
❒ Tenendo contemporaneamente pre- codice identificativo una volta riacceso bile cambiare il vostro codice identificati-
muti i tasti (19) contrassegnati dai nu- l’impianto o nel caso in cui sia stato estrat- vo tutte le volte che lo desiderate.
meri [3] e[4], premere il tasto on/off to l’apparecchio o sia stata staccata la bat-
(1) per 1 o più secondi. ❒ Premere il tasto on/off (1) per spegne-
teria. re l’impianto.
Il display autoradio visualizzerà “SEC”.
Non sarà possibile utilizzare l’apparecchio ❒ Tenendo contemporaneamente pre-
❒ Tenendo premuto il tasto Up (4), pre- se non viene inserito il codice identifica-
mere il tasto (19) contrassegnato dal muti i tasti (19) contrassegnati dai nu-
tivo nel seguente ordine. meri [3] e[4], premere il tasto on/off
numero [1]. Il display autoradio visua-
lizzerà “- - - -”. NOTA Il display autoradio non visualiz- (1) per 1 o più secondi.
zerà la scritta “SEC” se l’impianto viene Il display autoradio visualizzerà “SEC”.
❒ Premere i tasti (19) numerati da [1] a acceso entro 20 secondi dall’ultimo uti-
[4] ed inserire il codice identificativo ❒ Tenendo premuto il tasto Up (4), pre-
lizzo. mere il tasto (19) contrassegnato dal
utente. Ogni tasto corrisponde ad una
cifra e il numero aumenta ogni volta che ❒ Tenendo premuto il Tasto Up (4) pre- numero [1].
si preme il tasto. mere il tasto (19) contrassegnato dal Il display autoradio visualizzerà “- - - -”.
Ad esempio, per aumentare la secon- numero [1]. ❒ Premere i tasti (19) numerati da [1] a
da cifra da sinistra a 3, premere il ta- Il display autoradio visualizzerà [4] ed inserire il codice identificativo
sto (19) contrassegnato dal numero [2] “- - - -”. utente. Ogni tasto corrisponde ad una
quattro volte.
❒ Premere i tasti (19) numerati da [1] a cifra.
❒ Premere il tasto selezione tipo di pro- [4] ed inserire il codice identificativo Inserire il codice identificativo utente
gramma (11) per circa 2 o più secon- utente. Ogni tasto corrisponde ad una memorizzato.
di per inserire il codice. cifra. Inserire il codice identificativo me- ❒ Premere il tasto selezione tipo di pro-
L’impianto si spegnerà dopo aver vi- morizzato. gramma (11) per circa 2 o più secondi
sualizzato la scritta “SEC”. ❒ Premere il tasto selezione tipo di pro- per inserire il codice.
Una volta impostato il codice identifi- gramma (11) per circa due o più secon- L’impianto si spegnerà circa 10 secon-
cativo, lo stesso verrà richiesto all’ac- di per inserire il codice identificativo. di dopo aver visualizzato “- - - -”.
censione dell’impianto nel caso in cui L’impianto si spegnerà.
sia stato estratto l’apparecchio o sia Quando riaccenderete l’impianto, si
stata staccata la batteria. troverà in modalità radio.

125
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 126

RICERCA GUASTI
Se vengono riscontrate anomalie di funzionamento, eseguire i seguenti controlli.
Se i suggerimenti forniti nel seguito non si rivelano sufficienti a risolvere l’inconveniente, recarsi presso la Rete Assistenziale Fiat più
vicina per la verifica dell’apparecchio.

In generale

Inconveniente Possibile causa Possibile soluzione


Forte disturbo Un telefono cellulare è usato nelle vicinanze Se state per usare un telefono cellulare,
fatelo lontano dall’ apparecchio
Mancato funzionamento La funzione di sicurezza è attiva Se il display dell’autoradio visualizza SEC,
inserire il codice identificativo utente.
Se il display dell’autoradio visualizza HELP, con-
sultare la Rete Assistenziale Fiat.

Radio
Inconveniente Possibile causa Possibile soluzione
Forte disturbo L’unità non è perfettamente Sintonizzare esattamente la stazione
sintonizzata sulla stazione
La sintonizzazione automatica Non ci sono stazioni in grado di Scegliere una stazione mediante la sintonizzazio-
risulta impossibile emettere segnali abbastanza forti. ne manuale.
Se è attiva la funzione AF, l’unità cerca Disattivare la funzione AF.
solamente le stazioni RDS.
Impossibile programmare le Se è attiva la funzione AF, saranno Disattivare la funzione AF.
stazioni con segnali programmate solo le stazioni RDS
sufficientemente forti mediante
la programmazione automatica

126
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 127

CD
Inconveniente Possibile causa Possibile soluzione
Il suono è discontinuo Il CD è sporco. Pulire il CD con un panno morbido.
oppure è disturbato Il CD è difettoso oppure deformato. Sostituire il CD con un altro privo di difetti.
Impossibile inserire il CD C’è già un CD inserito nell’unità Inserire il CD dopo aver estratto quello già
inserito premendo il tasto eject (13).

MESSAGGI DI ERRORE

CD
Display Possibile causa Possibile soluzione
ERROR 1 Impossibile leggere il CD Inserire il CD con l’etichetta rivolta verso l’alto.
Controllare che il CD non sia difettoso o
deformato.
Se la scritta ERROR 1 non scompare anche
inserendo un CD normale, consultare
la Rete Assistenziale Fiat.
ERROR 3 Il lettore ha prodotto un errore la cui Se il CD è inserito nell’unità, premere il tasto
causa è sconosciuta eject (13) per estrarre il CD.
Se non è possibile estrarre il CD, consultare la
Rete Assistenziale Fiat.

127
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:46 Pagina 128

COMANDI AUTORADIO Per scorrere velocemente le stazioni ra-


AL VOLANTE dio a più alta frequenza, tenere premuto
(per versioni/mercati, dove previsti) il pulsante (5).
È possibile controllare le funzioni base del- Per scorrere velocemente le stazioni ra-
l’impianto autoradio mediante i comandi dio a più bassa frequenza, tenere premu-
al volante. L’utilizzo di questi comandi to il pulsante (6).
cambia se è installato il sistema di naviga- Per scorrere velocemente la selezione su
zione. un CD:
Per veicoli senza navigatore Per avanzare alla traccia successiva su un
CD, premere il pulsante (5)
Per regolare il volume:
Per selezionare la traccia precedente su
Aumentare il volume premendo il tasto un CD, premere il pulsante (6).
(1).
Diminuire il volume premendo il tasto (2). (3)
(4)
Per i veicoli con navigatore
Per la funzione mute, premere il tasto (3). (1) (5)
Consultare gli schemi seguenti per l’utiliz-
Per selezionare la modalità, premere il ta- (2) (6)
zo dei comandi al volante.
sto (4).
È inoltre possibile accendere l’autoradio
premendo il tasto (4).
63J305

Per cambiare la stazione radio:


Per avanzare alla successiva stazione pro-
grammata, premere brevemente il pul-
sante (5) (solo versione MP3)
Per selezionare la precedente stazione
programmata, premere brevemente il pul-
sante (6) (solo versione MP3).

128
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 26-10-2011 13:46 Pagina 129

Inter- Funzionamento Modalità


ruttore interruttore Sintonizzatore CD CD (MP3, WMA)
Premere aumentare aumentare aumentare
brevemente il volume il volume il volume
(1)
Premere aumentare il volume aumentare il volume aumentare il volume
a lungo rapidamente rapidamente rapidamente
Premere diminuire diminuire diminuire
brevemente il volume il volume il volume
(2)
Premere diminuire il volume diminuire il volume diminuire il volume
a lungo rapidamente rapidamente rapidamente
Premere chiamata in arrivo: risposta alla chiamata
brevemente (se installato il dispositivo viva-voce)
chiamata in corso: termine chiamata
(3) (4) (se installato il dispositivo viva-voce)
(5) (3)
(1)
Premere
(2) (6) a lungo richiamare

Premere
(4) brevemente attivare il controllo vocale (se installato il microfono opzionale)

Premere ricercare di una avanzare alla traccia avanzare alla traccia


brevemente stazione radio successiva successiva
79J233
memorizzata ad una
frequenza più alta
Sistema di navigazione totalmente a (5)
mappe Premere ricercare di una avanzamento rapido avanzare alla cartella
a lungo stazione radio ad una di una traccia successiva
frequenza più alta
Premere ricercare di una ritornare alla traccia ritornare alla traccia
brevemente stazione radio precedente precedente
memorizzata ad una
frequenza più bassa
(6)
Premere ricercare di una riavvolgimento rapido ritornare alla cartella
a lungo stazione radio ad una di una traccia precedente
frequenza più bassa
129
071-130 SEDICI LUM IT 1ED 26-10-2011 13:46 Pagina 130

Inter- Funzionamento Modalità


ruttore interruttore Ricevitore musicale Carta SD (MP3, WMA)

Premere aumentare il volume aumentare il volume


brevemente
(1)
Premere a aumentare il volume aumentare il volume
lungo rapidamente rapidamente

Premere diminuire il volume diminuire il volume


brevemente
(2)
Premere a diminuire il volume diminuire il volume
lungo rapidamente rapidamente
chiamata in arrivo: risposta alla chiamata
(4) Premere (se installato il dispositivo viva-voce)
(3)
brevemente chiamata in corso: termine chiamata
(1) (5)
(se installato il dispositivo viva-voce)
(2) (6) (3)
Premere a
lungo richiamare

Premere attivare il controllo vocale (se installato il microfono opzionale)


(4)
brevemente
79J233

Premere avanzare alla traccia avanzare alla traccia


Sistema di navigazione totalmente a brevemente successiva successiva
mappe (5)
Premere a avanzare alla cartella avanzare alla cartella
lungo successiva successiva

Premere ritornare alla traccia ritornare alla traccia


brevemente precedente precedente
(6)
Premere a ritornare alla cartella ritornare alla cartella
lungo precedente precedente

130
131-150 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 131

A LT R I C O M A N D I E D I S P O S I T I V I
LEVA FRENO DI STAZIONAMENTO ............................ 132
PEDALI..................................................................................... 133
LEVA DEL CAMBIO ............................................................. 134
TAPPO DEL SERBATOIO CARBURANTE .................... 134
SEDILI POSTERIORI RIBALTABILI ................................... 136
ALETTE PARASOLE ............................................................. 139
INTERRUTTORE PLAFONIERA ....................................... 140
LUCE SPOT (per versioni/mercati dove previsto) ........ 140
SEDILI ANTERIORI RISCALDATI
(per versioni/mercati dove previsto)................................. 141
MANIGLIE DI SOSTEGNO
(per versioni/mercati dove previsto)................................. 142
COFANO MOTORE............................................................ 142
60G407
PORTABICCHIERE E VANI PORTAOGGETTI
(per versioni/mercati dove previsto)................................. 144
GANCI DEL TELAIO ........................................................... 145
ATTREZZI PER SOSTITUZIONE RUOTA..................... 146
TASCA SCHIENALE SEDILE ANTERIORE
(per versioni/mercati dove previsto)................................. 147
GANCIO PER LA BORSA................................................... 147
TAPPETINI ............................................................................. 147
GANCI PER ANCORAGGIO BAGAGLI
(per versioni/mercati dove previsto)................................. 147
CAPPELLIERA (per versioni/mercati dove previsto)..... 148
LUCE VANO BAGAGLI...................................................... 148
ANTENNA RADIO (per versioni/mercati dove previsto) 149
INSTALLAZIONE DI TRASMETTITORI
A RADIOFREQUENZA....................................................... 149
FISSAGGI PER PORTAPACCHI O
BARRE PORTATUTTO
(per versioni/mercati dove previsto)................................. 149 131
131-150 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 132

LEVA FRENO DI ATTENZIONE


STAZIONAMENTO (1)
Prima di parcheggiare, nei
veicoli provvisti di cambio
(2) manuale, assicuratevi di aver inserito
1. Per inserirlo
la prima marcia o la retromarcia (“R”),
2. Per sganciarlo mentre nei veicoli provvisti di cambio
3. Per disinserirlo (3) automatico, assicuratevi che il cambio
sia in posizione “P” (Parcheggio). Ri-
La leva del freno di stazionamento è po- cordatevi, indipendentemente dall’in-
sta in mezzo ai sedili. Per inserire il freno serimento della marcia o della posi-
di stazionamento è necessario premere il zione di parcheggio, di aver inserito il
pedale del freno e tirare la leva del freno 54G039
freno di stazionamento a fondo.
di stazionamento verso l’alto. Per disin-
serirlo, premere il pedale del freno, tirare Sui veicoli con cambio automatico, tirare
leggermente la leva del freno di staziona- sempre il freno di stazionamento prima di
spostare la leva del cambio sulla posizio- ATTENZIONE
mento, premere con il pollice il pulsante
posto all’estremità della leva e abbassarla ne “P” (PARCHEGGIO). Se si parcheggia Quando si parcheggia il vei-
fino a riportarla nella posizione originale. in pendenza e si sposta la leva del cambio colo in condizioni climatiche
su “P” prima di azionare il freno di sta- estremamente rigide, attenersi alla
zionamento, il peso del veicolo può ren- seguente procedura:
dere difficile spostare la leva del cambio 1) Azionare il freno di stazionamento.
ATTENZIONE dalla posizione “P” quando si è pronti a ri-
partire. 2) Cambio manuale: spegnere il mo-
Non guidare mai il veicolo tore e inserire la prima marcia o la
con il freno di stazionamen- retromarcia.
to inserito, altrimenti si rischia di sur- Cambio automatico: mettere la le-
riscaldare i freni posteriori compro- va del cambio su “P” (Parcheggio)
mettendone l’efficienza, accorcian- ATTENZIONE e spegnere il motore.
done la durata o danneggiandoli in Inserire sempre a fondo il fre- 3) Con il motore spento, uscire dal
modo permanente. no di stazionamento prima di veicolo e mettere dei cunei sotto le
Se il freno di stazionamento non è in abbandonare il veicolo, per evitare che ruote.
grado di trattenere saldamente il vei- si muova accidentalmente provocan- 4) Disinserire il freno di staziona-
colo oppure non può essere disinseri- do lesioni o danni. mento.
to completamente, rivolgersi imme- Quando ritornate al veicolo, prima di
diatamente alla Rete Assistenziale togliere i cunei, dovete sempre ricor-
Fiat. darvi di inserire il freno di staziona-
mento.
132
131-150 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 133

PEDALI ATTENZIONE
Se il fischio diventa eccessivo
Pedale della frizione (1) e si ripete ogni volta che si
(per il cambio manuale) aziona il freno, far controllare i freni
dalla Rete Assistenziale Fiat.
Il pedale della frizione è utilizzato per stac-
care la trasmissione dalle ruote quando si
avvia il motore, quando ci si ferma o si spo-
sta il cambio. Premendo il pedale si sbloc-
ca la frizione. (1) (2) (3) ATTENZIONE
AVVERTENZA Non guidare tenendo il pie- 79J072
Non “azionare” i freni pre-
Cambio manuale
de sul pedale della frizione. Può logorare mendo continuamente o la-
eccessivamente la frizione, danneggiarla sciando appoggiato il piede sul pe-
o provocare una perdita improvvisa della dale. Ciò porta ad un surriscalda-
capacità frenante del motore. mento dei freni che potrebbe causa-
re una frenata imprevedibile, distan-
Pedale del freno (2) ze d’arresto più lunghe o danni per-
manenti ai freni.
Il vostro veicolo è dotato o di freni a di-
sco anteriori e posteriori o di freni a disco
anteriori e freni a tamburo posteriori. Pre-
mendo il pedale del freno si azionano en-
trambe le coppie di freni. (2) (3) Pedale del’acceleratore (3)

È possibile sentire occasionalmente un fi- 79J154


Questo pedale controlla la velocità del
Cambio automatico
schio quando si azionano i freni. Si tratta motore. Premendo il pedale dell’accele-
di una condizione normale dovuta a fattori ratore aumenta la potenza e la velocità del
ambientali quali p.es. freddo, umido, neve, veicolo.
ecc...

133
131-150 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 134

LEVA DEL CAMBIO TAPPO DEL SERBATOIO


Il veicolo è dotato o di cambio manuale
DEL CARBURANTE
o di cambio automatico.
Il tappo del serbatoio carburante si trova
La leva di azionamento per ciascun tipo sul lato posteriore sinistro del veicolo. Lo
di cambio è illustrata di seguito. Per mag- sportello del serbatoio carburante si apre
giori dettagli su come utilizzare il cambio, tirando la leva che sporge dal sedile del
far riferimento al capitolo “Utilizzo del guidatore e si chiude semplicemente ri-
cambio” nella sezione “CONOSCENZA chiudendo lo sportello.
DEL VEICOLO”.
Cambio manuale a 5 marce (per motori benzina) 63J051

ATTENZIONE
ATTENZIONE Rimuovere lentamente il tap-
Cambio manuale: per cam- po del serbatoio carburante
biare marcia correttamente perché il carburante potrebbe essere
premere il pedale della frizione fino sotto pressione ed essere spruzzato
in fondo. Per questo motivo è essen- fuori col rischio di lesioni.
ziale non ci sia nulla sotto i pedali: as-
sicurarsi che i tappetini aderiscano
bene e non intralcino i pedali.
ATTENZIONE
Cambio manuale a 6 marce (per motori diesel) 80J2033 La benzina è estremamente
AVVERTENZA Non guidare tenendo la infiammabile. Non fumate
mano sul cambio poiché la forza eserci- mentre state rifornendo di carburan-
tata, anche se minima, nel tempo potreb- te il veicolo e assicuratevi che non ci
be portare ad un logorio prematuro dei siano fiamme libere o scintille nelle
componenti interni del cambio. vicinanze.

134 Cambio automatico


77J021
131-150 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 135

CHIUDI
APRI

79J048 68KN048 80J2112

Per rimuovere il tappo del serbatoio del ATTENZIONE


carburante:
Se è necessario sostituire il
❒ Aprire lo sportello del carburante. tappo utilizzare un pezzo ori-
❒ Togliere il tappo ruotandolo in senso ginale Fiat o un suo equivalente. Uti-
antiorario. lizzare un tappo inadeguato può por-
tare al malfunzionamento del sistema
NOTA Durante il rifornimento, il tappo di alimentazione del carburante o del
(2) può essere agganciato al fermo (1) sul- sistema di controllo delle emissioni o
lo sportello del carburante. ad una fuoriuscita di carburante in ca-
so di incidente.
Per rimettere il tappo del serbatoio del
79J049 carburante:
❒ Ruotare il tappo in senso orario fino a
sentire alcuni “clic”.
❒ Chiudere lo sportello del carburante.

135
131-150 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 136

SEDILI POSTERIORI
RIBALTABILI
I sedili posteriori del vostro veicolo pos-
sono essere ribaltati per aumentare la ca-
pacità del vano bagagli.
Per ribaltare i sedili in avanti:
❒ Agganciare il nastro delle cinture di si-
curezza agli appositi fermi.
AVVERTENZA Quando ribaltate lo schie- 79J121 79J123

nale assicuratevi di aver agganciato il na-


stro delle cinture di sicurezza negli appo-
siti fermi per evitare che rimangano in-
trappolati in mezzo allo schienale del se-
dile, alla cerniera o al meccanismo d’ar-
resto rischiando di danneggiarsi. Prestare (1)
attenzione a non attorcigliare il nastro del-
le cinture di sicurezza.
❒ Collocare le fibbie per il fissaggio delle
cinture del posto a sedere centrale e
destro nella posizione illustrata nella fi-
gura.
79J213 63J057
AVVERTENZA Quando ribaltate i sedili
posteriori in avanti, prima sistemate le fib- AVVERTENZA Quando l'appoggiatesta se- ❒ Tirare la cinghia (1) indietro per sgan-
bie per il fissaggio delle cinture del posto dile posteriore tocca lo schienale anterio- ciare il sedile.
a sedere centrale e destro dentro al se- re, far scorrere in avanti il sedile anterio-
dile per evitare che rimangano intrappo- re.
late e si danneggino.
AVVERTENZA Quando si ripiega in avan- ATTENZIONE
❒ Abbassare completamente il poggiate- ti lo schienale posteriore, non far entrare
sta. corpi estranei nelle sedi degli agganci. Ciò Quando sganciate i sedili po-
steriori fate attenzione a non
❒ Tirare la leva di sgancio posta al di so- potrebbe causare il danneggiamento dei
ferirvi il viso o le mani mentre si solle-
pra di ogni schienale e ribaltare gli schie- meccanismi di bloccaggio e impedire il cor-
retto aggancio dello schienale posteriore. vano i sedili.
nali in avanti.

136
131-150 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 137

(2) (2)

79J124 79J125 63J059

❒ Ribaltare completamente i sedili in ❒ Sganciare la cinghia (2) premendo il gan- ATTENZIONE


avanti. cio come illustrato nella figura.
I bagagli o altro tipo di ca-
AVVERTENZA Quando l'appoggiatesta ❒ Agganciare la cinghia (2) all’appoggiate- rico dovrebbero sempre es-
sedile posteriore tocca lo schienale ante- sta anteriore come illustrato nella figu- sere sistemati nel vano bagagli con i
riore, far scorrere in avanti il sedile ante- ra. sedili posteriori in posizione eretta. Se
riore. è necessario trasportare del carico
AVVERTENZA Quando si fissano i sedili
ribaltati con una cinghia, regolarne la lun- occupando anche lo spazio dell’abi-
ghezza per evitare che i sedili si muovano. tacolo con i sedili posteriori ribalta-
ti, assicuratevi di aver fissato bene il
carico altrimenti potrebbe muoversi
ferendo gli occupanti del veicolo. Il
carico non deve mai essere sistemato
superando l’altezza degli schienali.

137
131-150 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 138

79J126 79J168 63J130

AVVERTENZA Rosso
❒ Quando si riportano i sedili posteriori
in posizione normale, assicurarsi che
non ci sia niente intorno al meccanismo
di aggancio. Qualsiasi corpo estraneo
può impedire ai sedili di bloccarsi sal-
damente.
BLOCCATO SBLOCCATO
❒ Quando si riportano i sedili posteriori
79J129 79J127
in posizione normale, assicurarsi che
non ci sia niente sotto i sedili, in modo
Per riportare i sedili in posizione norma- da non danneggiarli. ❒ Sollevare gli schienali finché si aggan-
le, procedere come segue. ciano.
❒ Assicurarsi che i sedili posteriori siano
❒ Sganciare la cinghia dal poggiatesta e fis- correttamente bloccati. In caso con- Dopo aver riportato i sedili in posizione
sarla nella parte posteriore del sedile. trario, vedrete una zona rossa della cin- normale, provate a muoverli per verifica-
❒ Abbassare il sedile finchè si aggancia nel- ghia di sgancio del dispositivo di bloc- re che siano correttamente bloccati.
la sua posizione originale. caggio.
AVVERTENZA Dopo aver fissato i sedili
assicuratevi che siano bloccati saldamen-
ATTENZIONE ATTENZIONE te. Se non lo sono sarà visibile la banda
Quando si riportano i sedili Non infilare la mano nelle rossa della leva di sgancio
posteriori nella loro posizione aperture degli agganci dello
normale prestare attenzione a non ri- schienale posteriore, perché le vostre
manere con le dita intrappolate tra il dita potrebbero essere intrappolate e
meccanismo d’arresto e il pavimento. ferite.
138
131-150 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 139

ALETTE PARASOLE
(1)
Le alette parasole possono essere abbas-
sate verso il parabrezza oppure rivolte
verso il finestrino laterale per impedire
che una luce troppo forte possa abba-
gliarvi.

(2) (3)

79JM027 79JM029

Fascia portadocumenti/portaschede Specchio di cortesia


(per versioni/mercati, dove previsto) (per versioni/mercati, dove previsto)
Il retro dell’aletta parasole può essere do- Per utilizzare lo specchio di cortesia (3),
tata di fascia portadocumenti/portaschede ubicato sul retro dell’aletta parasole, oc-
(2) e di specchio (1). corre agire sulla relativa antina scorre-
vole.
AVVERTENZA Se la vettura viene par-
cheggiata sotto il sole evitare di lasciare
79J161
schede magnetiche plastificate nella fascia AVVERTENZA
portadocumenti; il calore potrebbe defor-
marle rendendole inutilizzabili. ❒ Non utilizzare lo specchio durante la
AVVERTENZA Quando maneggiate le guida della vettura: si potrebbe perde-
alette parasole toccate solo le parti in pla- re il controllo della stessa.
stica dura per evitare di danneggiare le
alette. ❒ Durante l’utilizzo dello specchio non
appoggiarsi alla zona air bag frontali: l’air
bag a gonfiaggio istantaneo potrebbe
provocare seri danni.

139
131-150 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 140

INTERRUTTORE (3) (2) (1) LUCE SPOT


PLAFONIERA (per versioni/mercati dove previsto)

L’interruttore ha tre posizioni che attiva- Per accendere e spegnere la luce preme-
no le seguenti funzioni: re l’interruttore.
ON (1)
La plafoniera si accende a luce fissa indi-
pendentemente dal fatto che le porte sia-
no aperte o chiuse.
DOOR (2) 64J104

La plafoniera si accende quando si apre


una porta.
OFF (3)
La plafoniera rimarrà spenta anche quan-
do si apre una porta.
Dopo aver chiuso tutte le porte, la plafo- 79J074

niera rimarrà accesa per circa 15 secondi


e poi si spegnerà gradualmente. Se inse-
rite la chiave nel dispositivo di avviamen-
to durante questo lasso di tempo, la plafo- 79J075
niera inizierà subito a spegnersi gradual-
mente. NOTA Il numero di porte che comanda-
Dopo aver estratto la chiave dal disposi- no il funzionamento della plafoniera di-
tivo di avviamento, la plafoniera si accen- pende dalle specifiche tecniche del veico-
derà per circa 15 secondi e poi si spegnerà lo. Se, come illustrato in figura, è installa-
gradualmente. to un interruttore (con sporgenza in gom-
ma) sull’apertura della porta, significa che
la porta stessa interviene nel funziona-
mento della plafoniera.

140
131-150 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 141

SEDILI ANTERIORI ATTENZIONE


RISCALDATI L’uso scorretto del riscalda-
(per versioni/mercati dove previsto) mento del sedile può essere
pericoloso. L’occupante del sedile po-
Quando il dispositivo di avviamento è in po- trebbe rischiare delle bruciature anche
sizione “ON”, premere uno o entrambi gli a temperature piuttosto basse se in-
interruttori per riscaldare il sedile corri- dossa pantaloni leggeri, una minigon-
spondente. Anche la spia sull’interruttore na o dei calzoncini corti e lascia il ri-
si accenderà. Per disattivare il riscalda- scaldamento acceso per lungo tempo.
mento del sedile premere nuovamente l’in- Evitare di usare il riscaldamento quan-
terruttore. Anche la spia sull’interruttore do l’occupante ha le seguenti caratte- 86G064
si spegnerà. ristiche:
– Persone con ridotta sensibilità agli AVVERTENZA Per evitare di danneggia-
arti inferiori, comprese le persone an- re i componenti del dispositivo di riscal-
ziane o disabili. damento:
– Bambini o persone con la pelle par- ❒ Non sottoporre i sedili anteriori a for-
ticolarmente sensibile. ti impatti, come ad esempio i salti dei
– Persone addormentate o sotto l’in- bambini.
flusso di alcool o altre sostanze che ❒ Non coprire i sedili con materiale iso-
provocano sonnolenza. lante come coperte o cuscini.

79J076

141
131-150 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 142

MANIGLIE DI COFANO DEL MOTORE


SOSTEGNO
(per versioni/mercati dove previsto) Per aprire il cofano:
❒ Tirare la maniglia di sgancio posta sul-
Le maniglie sono montate per aumentare la parte inferiore sinistra della plan-
la comodità dei passeggeri. cia, lato guidatore. In questo modo il
80J045
cofano si aprirà leggermente.
AVVERTENZA Non appendetevi per non
danneggiare le maniglie e il rivestimento. ❒ Premere con le dita la leva di sgan-
cio posta al di sotto del cofano, come
illustrato nella figura. Sollevate il co-
fano mentre premete la leva.

54G249 79J077

142
131-150 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 143

Per chiudere il cofano del motore: ATTENZIONE


❒ Sollevare leggermente il cofano e to- Per ragioni di sicurezza il co-
gliere l’asta di sostegno dal foro. Ri- fano motore deve sempre es-
mettere l’asta di sostegno nella sua mol- sere completamente chiuso durante la
letta di bloccaggio. marcia. Pertanto, verificare sempre la
❒ Abbassare il cofano motore vicino al corretta chiusura del cofano assicu-
paraurti e poi lasciarlo cadere. Dopo la randosi che il meccanismo di bloccag-
chiusura assicurarsi che il cofano mo- gio sia inserito. Se durante la marcia ci
tore sia correttamente agganciato. si accorgesse che il dispositivo di bloc-
caggio non è perfettamente inserito,
fermarsi immediatamente e chiudere il
79JM022
cofano in modo corretto.
❒ Continuate ad aprire il cofano finché è
abbastanza sollevato da consentirvi di
appoggiarlo sulla barra di sostegno.

ATTENZIONE
L’errato posizionamento del-
l’asta di sostegno potrebbe
provocare la caduta violenta del co-
fano.

143
131-150 SEDICI LUM IT 1ED 26-10-2011 13:47 Pagina 144

PORTABICCHIERE E
VANI PORTAOGGETTI
(per versioni/mercati dove previsto)

I portabicchieri/lattine si trovano sul mo-


biletto centrale.

ATTENZIONE Davanti
Non usare i portabicchie- 79JM033 80JM055
ri/lattine come contenitori
per bibite calde oppure oggetti acu-
minati o duri che potrebbero fuoriu-
scire durante una frenata brusca e fe-
rire gli occupanti del veicolo.

Tirare il coperchio per aprire.

Dietro
79J052 80JM143

PORTA-BOTTIGLIE
Nell’alloggiamento si può inserire una bot-
tiglia con il tappo.

144 80JM087
131-150 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 145

GANCI DEL TELAIO


I ganci del telaio sono forniti nella parte an-
teriore (1), posteriore (2) e laterale (3) (per
versioni/mercati dove previsto) del veicolo.
I ganci (1) e (2) sono da utilizzare in situa-
zioni di emergenza. I ganci (3) (per versio-
ni/mercati dove previsto) sono utilizzati per
il trasporto del veicolo su rimorchio/treno.
Davanti Laterali (per versioni/mercati,
Per trainare il veicolo su strada seguite le (1) (3) dove previsto)
istruzioni fornite nel capitolo “IN EMER- 79JF019 79J081
GENZA” nella sezione “CARICO E TRAI-
NO DEL VEICOLO”.

ATTENZIONE
Non utilizzare i ganci del te-
laio per trainare un altro vei-
(3)
colo o per essere trainati su strada o
autostrada.
I ganci (1) e (2) sono studiati per es-
sere utilizzati unicamente in situa- (2) Dietro
zioni di emergenza, per esempio se il
vostro o un altro veicolo rimane bloc- 79J080 79J132

cato nella neve o nel fango.


I ganci (3) (se previsti) sono utilizza- NOTA Quando si utilizza il gancio del te- AVVERTENZA Per non danneggiare il vei-
ti per il trasporto del veicolo su ri- laio (2) evitare una guida che comporti im- colo, non utilizzare mai i ganci (1) e (2)
morchio/treno. patti fisici significativi sul gancio. Il gancio, per il trasporto del veicolo su rimor-
la scocca del veicolo o il sistema di tra- chio/treno.
zione potrebbero danneggiarsi.
NOTA Quando si utilizza il gancio di trai-
no (1) evitare una guida che comporti im- ❒ Non accelerare bruscamente.
patti fisici significativi sul gancio. Il gancio
o la scocca del veicolo potrebbero dan- ❒ Non trainare un veicolo più pesante del
neggiarsi. vostro.

Non accelerare bruscamente.


145
131-150 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 146

ATTREZZI PER
SOSTITUZIONE RUOTA
Il cric, la leva del cric e la chiave per i bul-
loni sono riposti nel vano bagagli.
Per estrarre la ruota di scorta, svitare il di-
spositivo centrale (1) in senso antiorario
e rimuoverla.
Per estrarre il cric, ruotare l’innesto in
senso antiorario ed estrarlo dalla staffa di 79JM014 79J085
sostegno.
Per rimettere il cric al suo posto, inserir-
lo nella staffa di sostegno e ruotare l’in-
nesto in senso orario finchè viene fissato.

ATTENZIONE
Il cric serve solo per la sosti-
tuzione di ruote sul veicolo a
cui è in dotazione oppure su veicoli
dello stesso modello. Sono assoluta-
mente da escludere impieghi diversi 79J083 79J086

come ad esempio sollevare veicoli di


altri modelli. In nessun caso, utilizzar- ATTENZIONE
lo per riparazioni sotto il veicolo. Il non Dopo aver utilizzato gli at-
corretto posizionamento del cric può trezzi di sostituzione della
provocare la caduta del veicolo solle- ruota, riporli con cura per evitare che
vato. Non utilizzare il cric per porta- in caso di incidente possano causare
te superiori a quella indicata sull’eti- lesioni.
chetta che vi si trova applicata.
Prima di utilizzare il cric leggere con
attenzione le istruzioni per il solleva-
mento riportate in questo manuale (1)
nella sezione “IN EMERGENZA”.
146 80J048
131-150 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 147

TASCA SCHIENALE GANCIO PER LA TAPPETINI


SEDILE ANTERIORE BORSA Per impedire che i tappetini lato guidato-
(per versioni/mercati dove previsto) (per versioni/mercati, dove previsto) re scivolino in avanti ed eventualmente in-
Questa tasca serve a contenere oggetti È possibile appendere al gancio (nel bagagliaio) terferiscano con il funzionamento dei pe-
leggeri e morbidi come guanti, giornali o borse della spesa o altri oggetti adatti. dali si consigliano tappetini originali FIAT.
riviste. Ogni volta che il tappetino lato guidatore
Questo gancio non deve essere utilizza- viene riposizionato dopo essere stato tol-
to per oggetti ingombranti o pesanti. to accertarsi di agganciare il/i passante/i
del tappetino nel/nei fermo/i e posiziona-
AVVERTENZA Per evitare di rompere il re correttamente il tappetino nella zona
gancio, non appendere oggetti di peso su- piedi.
periore a 2 kg.
Quando si sostituiscono i tappetini del vei-
colo con un tipo diverso, come quelli per
tutte le stagioni, consigliamo vivamente di
utilizzare tappetini originali FIAT per un
montaggio corretto.

60B119

ATTENZIONE
ATTENZIONE La mancata adozione delle
seguenti precauzioni può
Non inserire oggetti acumi- 80JM058 causare un'interferenza tra il tappe-
nati o duri all’interno della tino lato guidatore ed i pedali, pro-
tasca. In caso di incidente gli oggetti vocando una perdita di controllo del
come bottiglie, lattine, ecc. potreb- veicolo o un incidente.
bero ferire gli occupanti dei sedili po-
steriori. – Accertarsi che il/i passante/i del tap-
petino sia/siano agganciato/i nel/nei
fermo/i.
– Non posizionare mai tappetini ag-
giuntivi sopra ai tappetini esistenti.

80J2014
147
131-150 SEDICI LUM IT 1ED 26-10-2011 13:48 Pagina 148

GANCI PER CAPPELLIERA LUCE VANO BAGAGLI


ANCORAGGIO (per versioni/mercati, dove prevista)
Quando si apre il portellone posteriore
BAGAGLI con la luce vano bagagli in posizione “ON”
Grazie a questa copertura si nascondono (1), questa si accenderà a luce fissa per tut-
(per versioni/mercati dove previsto) alla vista i bagagli o altro tipo di carico ri- to il tempo in cui il portellone rimane
posti nel vano bagagli. aperto.
Sul pavimento del vano bagagli sono pre-
senti quattro ganci per l’ancoraggio dei ba- Quando la luce vano bagagli è in posizio-
gagli. È possibile agganciarvi una rete ela- ne “OFF” (2), questa rimarrà spenta indi-
stica, disponibile a richiesta, per impedire pendentemente dall’apertura o chiusura
ai bagagli di muoversi durante la marcia. ATTENZIONE
del portellone posteriore.
Non appoggiare niente sulla
cappelliera, nemmeno og- AVVERTENZA Non lasciate il portello-
getti piccoli e leggeri, perché potreb- ne posteriore aperto a lungo con la luce
bero essere scagliati in caso d’inci- vano bagagli in posizione “ON”, altrimen-
dente, ferendo gli occupanti del vei- ti si scarica la batteria.
colo, oppure ostruire la vista del con-
ducente.

79J087

(1) (2)

148 79J128 79J162 79J053


131-150 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 149

ANTENNA RADIO INSTALLAZIONE DI FISSAGGI PER


(per versioni/mercati, dove previsto) TRASMETTITORI A PORTAPACCHI O
RADIOFREQUENZA BARRE PORTATUTTO
L’antenna radio posta nella parte anterio-
re del tetto può essere ripiegata e rimos- (per versioni/mercati, dove previsto)
Prima di installare sul vostro veicolo un
sa. Per ripiegare l’antenna, afferratela dal- trasmettitore a onde radio si raccomanda
la base. Per rimuovere l’antenna, ruota- E’ possibile utilizzare le barre portatutto per
di chiedere sempre alla Rete Assistenzia- fissare eventualmente il portapacchi dispo-
tela in senso antiorario. Per reinserire l’an- le Fiat la banda di frequenza, la potenza
tenna, ruotatela in senso orario. nibile presso la Rete Assistenziale Fiat. Se
massima di emissione, la posizione del- si utilizza un portapacchi attenersi alle istru-
AVVERTENZA Per evitare di danneggia- l’antenna sul veicolo e le condizioni da ri- zioni e alle precauzioni indicate in questa se-
re l’antenna: spettare per l’installazione e/o l’uso. Que- zione e fornite con il portapacchi.
sti dispositivi, se non correttamente in-
❒ Rimuovetela prima di entrare in un au- stallati o non previsti per il tipo di veico- ❒ Assicurarsi che il portapacchi sia salda-
tolavaggio. lo, possono causare il malfunzionamento mente ancorato.
❒ Rimuovetela o ripiegatela quando si ri- dei sistemi elettronici di controllo.
❒ Per montare correttamente i diversi ti-
schia di urtarla, ad es. un soffitto bas- pi di carico (sci, biciclette, ecc...) utiliz-
so in un garage o coprendo il veicolo zare accessori adeguati disponibili pres-
con un telo di protezione. so la Rete Assistenziale Fiat. Installare
adeguatamente tali accessori secondo
le istruzioni fornite. Non montare il ca-
rico direttamente sul tetto per non
danneggiarlo.
❒ Il peso lordo delle barre portatutto
più il carico non deve superare i 50
kg. Inoltre il peso lordo del veicolo (a
pieno carico compreso il peso del
conducente, dei passeggeri, del cari-
co nel vano bagagli, del carico sul tet-
to e del peso del gancio di traino) non
deve superare il peso massimo auto-
80G143 rizzato indicato nella sezione “DATI
TECNICI”.

149
131-150 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:22 Pagina 150

Barre portatutto ❒ Montare e fissare saldamente il carico ATTENZIONE


sulle barre portatutto, seguendo le
istruzioni fornite. Assicuratevi di aver Manovre brusche o il man-
sistemato gli oggetti più pesanti sul fon- cato fissaggio del carico pos-
do e distribuite il carico nel modo più sono farlo volare via, rischiando di fe-
uniforme possibile. rire altre persone o danneggiare al-
tri veicoli.
❒ Non trasportare oggetti troppo lunghi Fissare il carico saldamente ed evita-
che fuoriescano rispetto alla lunghezza re brusche manovre come partenze
(paraurti) o alla larghezza del veicolo, “sgommando”, curve strette e veloci
rischiando di impedirvi la vista della e frenate improvvise. Controllare pe-
strada. riodicamente che il carico sia fissato
79J088
❒ Fissare le estremità anteriore e poste- saldamente.
Fissaggi per portapacchi riore degli oggetti lunghi, come pannel- Oggetti ingombranti, larghi, lunghi o
li in legno, tavole da surf, ecc., alla par- piatti possono influenzare l’aerodi-
te anteriore e posteriore del veicolo. namica del veicolo o essere portati
Proteggere le parti verniciate del vei- via dal vento, riducendo il controllo
colo per evitare che vengano graffiate del veicolo con il rischio di provoca-
dalle corde di fissaggio. re incidenti. Guidare lentamente e
❒ Controllare periodicamente che le bar- con cautela quando trasportate que-
re portatutto siano ben fissate e in buo- sto tipo di carico.
no stato.
❒ Nei veicoli provvisti di ancoraggi per
79J089 barre portatutto, assicuratevi di coprirli
quando non vengono utilizzati.

150
151-170 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:34 Pagina 151

CONOSCENZA DEL VEICOLO


AVVERTENZA GAS DI SCARICO .................................. 152
VERIFICHE GIORNALIERE ............................................... 152
CONSUMO OLIO MOTORE ........................................... 153
AVVIAMENTO DEL MOTORE ........................................ 154
USO DEL CAMBIO ............................................................. 158
USO DEL SELETTORE 2WD/4WD 5
(per versioni/mercati, dove previsto) ............................... 160
IMPIANTO FRENANTE ..................................................... 163
®
ESP (ELECTRONIC STABILITY PROGRAM -
CONTROLLO ELETTRONICO DELLA STABILITÀ)
(per versioni/mercati, dove previsto) ............................... 166
60G408 RODAGGIO ......................................................................... 169
CONVERTITORE CATALITICO
(per versioni/mercati, dove previsto) ............................... 169
RISPARMIO DI CARBURANTE ....................................... 170

151
151-170 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:34 Pagina 152

AVVERTENZA VERIFICHE
GAS DI SCARICO GIORNALIERE
PRIMA DI METTERSI IN MARCIA
ATTENZIONE ❒ Assicuratevi che i finestrini, gli specchi,
Evitare di respirare i gas di le luci e i catarifrangenti siano puliti e
scarico perché contengono privi di impedimenti.
monossido di carbonio, un gas ino- ❒ Controllare visivamente i seguenti ele-
dore e incolore potenzialmente leta- menti:
le. Dato che il monossido di carbo-
nio è difficile da rilevare, assicurate- 52D334 – profondità scanalature battistrada
vi di adottare le seguenti precauzioni
per evitare che questo gas penetri al- – usura irregolare, rotture e danni
ATTENZIONE
l’interno del veicolo. – bulloni ruote allentati
Per consentire il corretto
Non lasciate il motore accesso den- funzionamento del sistema – presenza di corpi estranei come chio-
tro a garage o altri luoghi chiusi. di ventilazione del vostro veicolo, te- di, pietre, ecc.
Non parcheggiare il veicolo con il mo- nete la griglia di ventilazione posta di
tore accesso a lungo, anche se all’a- fronte al parabrezza libera da neve, Vedere il capitolo “Pneumatici” nella se-
perto. Se dovete rimanere seduti al- foglie o altri impedimenti. zione “CONTROLLI E MANUTENZIO-
l’interno del veicolo fermo con il mo- NE” per ulteriori dettagli.
Tenere la zona circostante al tubo di
tore in moto per poco tempo, posi- scarico libera da neve o altro mate- ❒ Controllare eventuali perdite di liquidi
zionate il selettore portata aria su riale per evitare l’accumulo di gas di ed olio.
“ARIA FRESCA” e il ventilatore alla scarico al di sotto del veicolo. Questa
massima velocità. NOTA È normale che fuoriesca dell’acqua
precauzione è particolarmente im- dall’impianto di climatizzazione dopo aver-
Evitare di azionare il veicolo con il portante quando si parcheggia il vei-
portellone posteriore o il portabaga- lo utilizzato.
colo in condizioni di tempo avverso.
gli aperto, assicuratevi di aver chiu- Fate controllare periodicamente l’im- ❒ Assicuratevi di aver chiuso saldamente
so tutti i finestrini e il tetto apribile pianto di scarico per riscontrare l’e- il cofano.
(per versioni/mercati, dove previsto) ventuale presenza di danni o perdite.
e di aver posizionato il selettore por- ❒ Controllate che i fari, gli indicatori di di-
Se rilevati, fateli riparare immediata- rezione, le luci dei freni e gli avvisatori
tata aria su “ARIA FRESCA” e il ven- mente.
tilatore alla massima velocità. acustici funzionino regolarmente.
❒ Regolate il sedile e gli appoggiatesta
(per versioni/mercati, dove previsto).
❒ Regolare il sedile e l’appoggiatesta.
152
151-170 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:34 Pagina 153

❒ Livello liquido lavacristallo CONSUMO OLIO


❒ Livello soluzione batteria MOTORE
❒ Funzionamento gancio cofano
Tirate la maniglia di sgancio cofano ver- È normale che il motore consumi olio du-
so l’interno del veicolo. Assicuratevi che rante il suo funzionamento.
non sia possibile aprire interamente il Il quantitativo di olio consumato dipende
cofano senza aver liberato il gancio di dalla viscosità dell’olio, dalla qualità e dal-
sicurezza. Assicuratevi di aver chiuso le condizioni di guida del veicolo.
saldamente il cofano dopo aver con-
trollato il corretto funzionamento del Il consumo di olio aumenta quando si gui-
60A187S gancio. Vedere “Ganci, cerniere e bloc- da ad alta velocità, si accelera e decelera
caggi” del paragrafo “TELAIO E CAR- di frequente e quando il veicolo traspor-
❒ Regolate gli specchi retrovisori. ROZZERIA” nel capitolo “Manuten- ta grandi carichi.
❒ Assicuratevi che sia voi che i passegge- zione periodica programmata” nella se- Inoltre, un motore nuovo consuma più
ri abbiate allacciato le cinture di sicu- zione “CONTROLLI E MANUTEN- olio in quanto i suoi pistoni, le fasce ela-
rezza. ZIONE” per quanto riguarda il pro- stiche e le pareti dei cilindri non si sono
gramma di lubrificazione. ancora adeguati.
❒ Controllate che tutte le spie si accen-
dano quando si ruota la chiave in posi- I motori nuovi raggiungono un livello nor-
zione “ON” o “START”. male di consumo olio solo dopo aver pèr-
corso circa 5000 km.
❒ Controllate tutti gli indicatori.
❒ Controllate che la SPIA IMPIANTO ATTENZIONE
FRENANTE si spenga quando si rilascia Assicuratevi che il cofano sia
il freno di stazionamento. ben chiuso prima di metter-
vi in marcia, altrimenti potrebbe sol-
Una volta alla settimana oppure tutte le vol- levarsi inaspettatamente durante la
te che fate rifornimento di carburante, ese- guida e impedirvi di vedere la strada,
guite i seguenti controlli nel vano motore: con il rischio di provocare incidenti.
❒ Livello olio motore
❒ Livello liquido refrigerante Una volta al mese oppure ogni qualvolta
❒ Livello liquido freni si effettua il rifornimento di carburante,
controllare la pressione dei pneumatici
❒ Livello liquido servosterzo (per versio- con un manometro. Controllare anche la
ni/mercati, dove previsto) pressione della ruota di scorta
153
151-170 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:34 Pagina 154

Consumo dell’olio: Max. 1,0 L ogni AVVIAMENTO MT


1000 km
DEL MOTORE
Quando si valuta la quantità di consumo
dell’olio, è importante considerare che l’o-
lio può essere diluito rendendo quindi, dif- PRIMA DI AVVIARE IL MOTORE
ficile valutarne il livello reale. NOTA Le leve del cambio illustrate in
Per esempio, se un veicolo viene utilizza- figura sono un esempio del cambio ma-
to per brevi viaggi e ripetutamente e con- nuale a 5 marce (per versioni con mo-
suma una quantità d’olio normale, l’astina tore a benzina) e del cambio automatico.
non indicherà una diminuzione del livello ❒ Assicuratevi di aver tirato completa-
dell’olio, anche dopo 1000 km o più. Ciò mente il freno di stazionamento. 80JS008

accade poiché l’olio diventa gradualmente


più diluito con carburante o umidità, fa- ❒ Cambio manuale: mettere la leva del AVVERTENZA Si consiglia, nel primo pe-
cendo sembrare che il livello dell’olio sia cambio in posizione “N” (folle) e pre- riodo d’uso, di non richiedere al veicolo
rimasto invariato. mere a fondo il pedale della frizione. le massime prestazioni (ad esempio ec-
Mantenerlo premuto durante l’avvia- cessive accelerazioni, percorrenze troppo
Tenere anche presente che le sostanze re- mento del motore. prolungate ai regimi massimi, frenate ec-
sponsabili della diluizione evaporano quan- ❒ Cambio automatico: spostare la leva del cessivamente intense ecc.).
do il veicolo viene guidato ripetutamente cambio in posizione “P” (Parcheggio)
ad alte velocità, come su un’autostrada, fa- AVVERTENZA Con motore spento non
(Se è necessario riavviare il motore lasciare la chiave inserita nel dispositivo di
cendo credere ad un eccessivo consumo quando il veicolo è in movimento, po-
dell’olio dopo aver guidato ad alte velo- avviamento per evitare che un inutile as-
sizionarla su “N”.) sorbimento di corrente scarichi la batte-
cità.
NOTA I veicoli dotati di cambio automati- ria.
co hanno un dispositivo di sicurezza stu-
diato per impedire al motorino di avvia-
mento di funzionare quando il cambio si tro-
va in posizione diversa da “P” (Parcheggio).

ATTENZIONE
Prima di avviare il motore,
assicurarsi che il freno di sta-
zionamento sia inserito e che la leva
del cambio si trovi in posizione di fol-
le (o in posizione “P” (Parcheggio)
per i veicoli con cambio automatico).
154
151-170 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:34 Pagina 155

AVVIAMENTO A MOTORE “START”, Rilasciare la chiave non appe- AVVIAMENTO DI UN MOTORE


FREDDO (per versioni benzina) na il motore si è avviato. DIESEL D20AA DOPO
Senza premere l’acceleratore, avviate il AVVERTENZE L’ARRESTO PER MANCANZA DI
motore ruotando la chiave in posizione ❒ Non azionare il motorino d’avviamento COMBUSTIBILE
“START”. Rilasciate la chiave una volta av- per più di 30 secondi. Se il motore non Il motore si arresta quando finisce il com-
viato il motore. parte, attendere 15 secondi quindi ripe- bustibile. Per riavviare il motore, arresta-
AVVERTENZE tere il tentativo di avviamento. Se il mo- re il veicolo, mantenere la chiave in posi-
❒ Smettete immediatamente di far gira- tore al terzo tentativo ancora non par- zione “ON” per 5 - 10 secondi per ali-
re il motorino d’avviamento una volta te consultare la Rete Assistenziale Fiat. mentare il motore con il combustibile
avviato il motore, per evitare che si ❒ Se il veicolo è stato a lungo fermo a tem- quindi effettuare la procedura di avvia-
danneggi l’impianto d’accensione. perature molto basse (–20°C), rilascia- mento descritta precedentemente.
❒ Non eseguite l’operazione d’avviamen- re la chiave di avviamento dalla posizio-
to per più di 15 secondi ogni volta. Se ne di start e interrompere l’avviamento FILTRO ANTIPARTICOLATO
il motore non si avvia al primo tentati- dopo aver confermato un aumento dei DIESEL
vo, aspettate circa 15 secondi prima di giri motore tra 800 e 1000 giri/min.
provare con un altro tentativo. Il filtro antiparticolato diesel trattiene le
AVVIAMENTO A MOTORE particelle di fuliggine dei gas di scarico e
Se il motore non si avvia dopo aver cerca- pertanto in funzione delle condizioni di
to di avviarlo per 15 secondi, aspettate al- CALDO
guida può intasarsi. Il filtro antiparticola-
tri 15 secondi, quindi premete il pedale del- Avviare il motore ruotando la chiave su to diesel si pulisce con un processo rige-
l’acceleratore per 1/3 della sua corsa e pro- “START”. Rilasciare la chiave non appe- nerativo che brucia le particelle di fuliggi-
vate ad avviare nuovamente il motore. Ri- na il motore si è avviato. ne nel filtro aumentando le temperatura
lasciate la chiave e il pedale dell’accelera- dei gas di scarico durante la marcia o al mi-
tore una volta avviato il motore. PRECAUZIONI PER L’ARRESTO nimo.
Se il motore ancora non parte, provate a DEL MOTORE CON
tenere il pedale dell’acceleratore premu- Quando nel filtro antiparticolato diesel si
TURBOCOMPRESSORE è accumulata una certa quantità di parti-
to fino in fondo per tutta la durata dell’o-
perazione d’accensione. In questo modo Prima di fermare il motore dopo avere celle di fuliggine, il filtro si rigenererà au-
si ripristina il motore se ingolfato. percorso una salita o avere marciato ad al- tomaticamente per evitare di intasarsi.
ta velocità, lasciarlo girare al minimo per Quando la rigenerazione del filtro anti-
AVVIAMENTO A MOTORE un minuto o più (se non è vietato) per far particolato diesel, iniziata durante la mar-
FREDDO (per versioni Diesel) raffreddare il turbocompressore e l’olio cia, continua con il funzionamento al mi-
motore. Questa operazione serve a pre- nimo del motore, il regime del motore
Ruotare la chiave di avviamento in posi- venire un deterioramento eccessivo del- stesso sarà aumentato di circa 100 gi-
zione “ON” ed attendere che la spia di l’olio motore che potrebbe danneggiare i ri/min. e la ventola del radiatore entrerà
preriscaldo candelette si spenga. Avviare cuscinetti del turbocompressore. in funzione.
il motore portando la chiave in posizione
155
151-170 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:34 Pagina 156

Pertanto, è possibile avvertire un leggero Spia del filtro antiparticolato diesel VEICOLO CON SISTEMA DI
aumento della rumorosità del motore AVVIAMENTO SENZA CHIAVE
(compreso anche il rumore della vento-
la) e/o la temperatura dei gas di scarico L’interruttore dell’avviamento può essere
potrebbe aumentare a causa della com- azionato senza usare la chiave di avvia-
bustione delle particelle di fuliggine. mento quando il telecomando si trova al-
l’interno del veicolo ad eccezione del por-
tabagagli posteriore. Per ruotare l’inter-
ruttore dell’avviamento, si deve prima pre-
64J244 merlo.
ATTENZIONE
Stare lontani dalla tubazio- Se durante la marcia si accende la spia del
ne di scarico quando il mo- filtro antiparticolato diesel, significa che il
tore sta funzionando. Se il filtro an- filtro inizia ad intasarsi. Quando la spia si
tiparticolato diesel si sta rigeneran- accende si deve rigenerare il filtro anti-
do, la temperatura dei gas di scari- particolato diesel. Per rigenerare il filtro
co potrebbe aumentare. antiparticolato diesel dovete guidare il vei-
colo fino allo spegnimento della spia ad
una velocità di 50 km/h o superiore per un
certo periodo di tempo (massimo 30 mi-
NOTA Durante la marcia del veicolo o nuti in funzione della velocità del veicolo).
nel funzionamento al minimo, potrebbe Tuttavia, dovete guidare con attenzione
essere emesso del fumo bianco in fun- rispettando i limiti di velocità e tenendo 56KN082
zione del tipo di carburante utilizzato. Ciò conto delle condizioni del traffico circo-
è dovuto alla rigenerazione automatica del stante.
filtro antiparticolato diesel e non influen-
za il comportamento in marcia del veico- Se guiderete il veicolo fino allo spegni-
lo. mento della spia, la rigenerazione del fil-
tro antiparticolato diesel sarà completata.
AVVERTENZA Assicurarsi di rigenerare
il filtro antiparticolato diesel quando la re-
lativa spia si accende. La non rigenerazio-
ne del filtro antiparticolato diesel causerà
il malfunzionamento del veicolo a causa del
filtro intasato.
79JF001

156
151-170 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:34 Pagina 157

Versioni con cambio manuale NOTA AVVERTENZA Il telecomando è un di-


spositivo elettronico sensibile. Per evita-
Si deve premere l’interruttore dell’avvia- ❒ L’interruttore dell’avviamento può es- re di danneggiarlo non esporlo a urti, umi-
mento per portarlo dalla posizione sere ruotato su “ACC” quando si illu- dità o elevate temperature (come ad
“LOCK” alla posizione “ACC”. Per ritor- mina la spia blu del sistema di avvia- esempio sul cruscotto alla luce diretta del
nare alla posizione “LOCK” dalla posizio- mento senza chiave. La spia blu si illu- sole).
ne “ACC”, premere e ruotare l’interrut- mina per alcuni secondi quando si pre-
tore dell’avviamento in senso antiorario. me l’interruttore dell’avviamento e poi Se si lascia una delle porte aperte con il di-
si spegne per proteggere il sistema. In spositivo di avviamento posizionato su
Versioni con cambio automatico questo caso, per far riaccendere la spia “ACC” per un certo periodo di tempo (e
blu si deve rilasciare l’interruttore del- senza la chiave inserita), il motore po-
Premere l’interruttore dell’avviamento per l’avviamento e poi premerlo di nuovo. trebbe non partire quando si ruota il di-
ruotarlo. spositivo di avviamento su “START”. Se
❒ Se si illumina la spia rossa del sistema di il motore non parte, chiudere completa-
Se sul quadro strumenti si illumina la spia avviamento senza chiave, il telecoman-
blu del sistema di avviamento senza chia- mente tutte le porte o riportare il dispo-
do potrebbe non essere all’interno del sitivo di avviamento in posizione “LOCK”
ve, è possibile ruotare l’interruttore del- veicolo oppure la batteria del teleco-
l’avviamento. Se compare, invece, la spia e poi avviare il motore.
mando potrebbe essere scarica.
rossa non è possibile ruotare l’interrutto- È inoltre possibile ruotare il dispositivo
re dell’avviamento. NOTA di avviamento inserendo la chiave di av-
❒ Se la batteria del telecomando è scari- viamento nella fessura. Fare riferimento
ca o ci sono forti onde radio o distur- a “Dispositivo di avviamento” nella sezio-
bi, il campo di utilizzo del telecoman- ne “COMANDI SUL PIANTONE STER-
do potrebbe essere ridotto o il teleco- ZO”.
mando stesso potrebbe non funziona-
re.
❒ Se il telecomando è troppo vicino ai fi-
nestrini, potrebbe non funzionare.
❒ L’interruttore dell’avviamento non ruo-
ta quando il telecomando si trova sulla
plancia, all’interno del vano portaog-
getti, nella tasca portaoggetti, nella vi-
siera parasole o sul pavimento.

157
151-170 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:34 Pagina 158

USO DEL CAMBIO N (Folle)


Con la leva in questa posizione si può av-
CAMBIO AUTOMATICO viare il motore se si è fermato ed è ne-
A 4 MARCE cessario riavviarlo mentre il veicolo è in
movimento. Se si sposta la leva in posi-
zione di folle con il motore al minimo, è
Leva del cambio necessario premere il pedale del freno per
La leva del cambio non può essere spo- mantenere il veicolo fermo.
stata dalla posizione “P” (Parcheggio) se
il dispositivo di avviamento non è in posi- D (Guida)
zione “ON” e il pedale del freno premu- 77J021 Questa è la posizione della leva durante la
to. Cambio automatico a 4 marce
marcia normale. Quando la leva del cam-
bio è posizionata su “D”, le marce viene
cambiate automaticamente premendo il
pedale dell’acceleratore. Tanto più alta è
ATTENZIONE la velocità del veicolo, tanto più necessa-
Premere sempre il pedale del rio è premere il pedale dell’acceleratore
freno, se il veicolo è fermo, per scalare.
prima di spostare la leva dalla posi-
zione “P” (Parcheggio) o “N” (Folle) 3 (Marce basse 3a)
ad una marcia avanti o retromarcia, Questa posizione della leva cambio per-
per evitare che il veicolo si sposti ina- mette di guidare su pendii moderatamen-
spettatamente quando si cambia te ripidi o scoscesi. In questa posizione è
marcia. possibile sfruttare l’effetto frenante del
Posizioni leva del cambio automatico 77J028
motore su discese non ripide. Il cambio
solo le marce fino alla terza.
Utilizzare la leva del cambio, come de- R (Retromarcia)
scritto di seguito: 2 (Marce basse 2a)
Spostare la leva in questa posizione a vei-
P (Parcheggio) colo fermo, per inserire la retromarcia. Questa posizione della leva cambio per-
mette di disporre della maggiore potenza
Questa posizione della leva blocca il cam- Assicurarsi che il veicolo sia completa- in salita o del maggior freno motore in di-
bio quando il veicolo è parcheggiato o in mente fermo prima di inserire la retro- scesa.
fase di avviamento del motore. Spostare marcia.
la leva in posizione “P” quando il veicolo
è completamente fermo.
158
151-170 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:34 Pagina 159

L (Marce basse 1a) CAMBIO MANUALE


Questa posizione della leva cambio forni- Mettersi in marcia
sce la potenza massima quando si percor-
rono salite ripide o si guida nella neve Per partire premete il pedale della frizio-
profonda o nel fango oppure garantisce il ne e ingranate la prima marcia. Dopo aver
massimo freno motore quando si percor- disinserito il freno di stazionamento, rila-
rono le discese molto ripide. sciate gradualmente la frizione. Quando
sentite il cambio del suono del motore,
NOTA premete lentamente l’acceleratore conti-
Se si seleziona una marcia quando si gui- nuando a rilasciare gradualmente la frizio-
da ad una velocità superiore a quella mas- ne.
sima consentita per la marcia scelta, il cam- Cambio manuale a 5 marce (per motori benzina) 79J002

bio non scalerà finché la velocità del vei- Cambio marce


colo non scenderà al di sotto della velo- Tutte le marce avanti sono sincronizzate
cità massima ammessa per la marcia sele- per consentire un cambio marce facile e
zionata. silenzioso. Premete sempre il pedale del-
AVVERTENZA Attenersi alle seguenti in- la frizione fino in fondo prima di cambia-
dicazioni per evitare di danneggiare il cam- re marcia.
bio automatico:
❒ Assicurarsi che il veicolo sia completa-
mente fermo prima di passare alla po-
sizione “P” o “R”.
❒ Non passare dalla posizione “P” o “N” Cambio manuale a 6 marce (per motori diesel) 80J2033
a “R”,“D”, “3”, “2” o “L” quando il mo-
tore sta girando ad una velocità supe-
riore al minimo.
❒ Non accelerare il motore quando la le-
va del cambio si trova in una delle po-
sizioni di guida (“R”, “D”, “3”, “2” o
“L”) e il veicolo è fermo.
❒ Non utilizzare l’acceleratore per man-
tenere fermo il veicolo in salita. Utiliz-
zare i freni del veicolo.

159
151-170 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:34 Pagina 160

Velocità massime consentite Per veicoli con contagiri


quando si scala una marcia Limitare la velocità del motore in modo che
Per versioni con motore 1.6 L non raggiunga la zona rossa del contagiri.
Cambio marcia Km/h (mph) ATTENZIONE
Dalla 2a alla 1a 50 (31) – Riducete la velocità e scala-
Dalla 3a alla 2a 90 (56) te ad una marcia inferiore
Dalla 4a alla 3a 135 (84) prima di affrontare una discesa lunga o
ripida. Con una marcia inferiore vi sarà
Dalla 5a alla 4a 180 (113)* possibile sfruttare il freno motore.
79J217 – Evitate di usare i freni per non farli
Cambio manuale a 6 marce (per motori diesel)
surriscaldare con il rischio di danneg-
Innesto della retromarcia per Per versioni con motore diesel 2.0 L giarli.
versioni con cambio manuale – Quando state guidando su strade sci-
a 6 marce Cambio marcia Km/h (mph) volose, rallentate prima di scalare mar-
(Per versioni con motore Diesel) Dalla 2a alla 1a 40 (25) cia. Eccessivi e/o improvvisi cambia-
menti nella velocità del motore
Per inserire la retromarcia, con la ghiera Dalla 3a alla 2a 70 (43) potrebbero provocare una perdita di
sollevata, spostare la leva a destra e poi in- Dalla 4a alla 3a 120 (74) trazione con la conseguente perdita di
dietro. Dalla 5a alla 4a 160 (99) controllo del veicolo.
– Assicuratevi di aver fermato comple-
Dalla 6a alla 5a 200 (124)* tamente il veicolo prima di inserire la
retromarcia.
ATTENZIONE (*) NOTA Non si può accelerare fino al-
Per cambiare marcia cor- la velocità massima raggiungibile a causa AVVERTENZA
rettamente premere il delle condizioni di marcia e/o delle con- ❒ Per evitare di danneggiare la frizione, non
pedale della frizione fino in fondo. dizioni del veicolo. utilizzare il pedale della frizione come
Per questo motivo è essenziale non AVVERTENZA Quando si scala una mar- poggiapiede durante la marcia e non usa-
ci sia nulla sotto i pedali: assicurarsi cia, assicurarsi di viaggiare ad una velocità re la frizione per mantenere fermo il vei-
che i tappetini aderiscano bene e inferiore a quella massima consentita per colo in salita. Premere a fondo il pedale
non intralcino i pedali. la marcia che si vuole inserire, per non della frizione quando si cambia marcia.
danneggiare seriamente il motore. ❒ Non accelerare il motore quando si cam-
bia o si scala una marcia. Accelerare il
motore durante i cambi marcia o le sca-
late può ridurre la durata del motore e
ostacolare il cambio di marcia.
160
151-170 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:34 Pagina 161

USO DEL SELETTORE 4WD LOCK


2WD/4WD In questa posizione viene data potenza al-
(per versioni/mercati dove previsto) le ruote anteriori e posteriori a velocità
ridotta. Utilizzate questa posizione quan-
do risulta difficile mettere in marcia il vei-
Il sistema 4x4 vi consente di selezionare la colo nella modalità “4WD AUTO” su ter-
modalità di guida in base alle condizioni di reni ricoperti di fango, sabbia o neve.
marcia mediante il selettore 2WD/4WD.
Avete a disposizione tre posizioni, “2WD” NOTE
(solo trazione anteriore), “4WD AUTO”
e “4WD LOCK”, che possono essere in- ❒ Evitate di utilizzare il veicolo nella mo-
serite tramite il selettore 2WD/4WD an- 80J009
dalità “4WD LOCK” sul selciato ba-
che quando il veicolo si sta muovendo, a gnato perché rischiate di danneggiare la
condizione che le ruote anteriori siano di- Quando è selezionata la modalità AUTO, trasmissione.
ritte. il sistema 4x4 valuta le condizioni di gui- ❒ Quando la velocità del veicolo aumen-
da mediante i segnali che arrivano dai sen- ta, la modalità “4WD LOCK” viene di-
DESCRIZIONE DELLE TRE sori. sinserita automaticamente passando al-
MODALITÀ DEL SISTEMA 4 X 4 Quando viene rilevato uno slittamento la modalità “4WD AUTO”.
delle ruote anteriori, l’accoppiamento ❒ Quando il dispositivo di avviamento è
2WD elettronico ottimizza la forza di trazione in posizione “OFF”, la modalità “4WD
delle ruote posteriori. Questa funzione LOCK” viene disinserita.
In questa posizione viene data potenza so- migliora la stabilità di guida su percorsi ir-
lo all’assale anteriore. Utilizzate questa po- regolari e anche su salite innevate o simi-
sizione quando la condizioni di guida sono li.
normali (superfici asciutte e dure).
Anche in normali condizioni di guida su
4WD AUTO strade lastricate, la distribuzione della cop-
pia alle ruote posteriori è ridotta favo-
In questa posizione viene data potenza sia rendo la trazione anteriore, riducendo an-
all’assale anteriore che a quello posterio- che il consumo di carburante.
re a velocità normale, aumentando la tra-
zione rispetto a quella con due ruote. Uti-
lizzate questa posizione quando si guida su
strade lastricate o superfici scivolose (co-
perte di ghiaccio, neve, fango, ecc.).

161
151-170 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:34 Pagina 162

FUNZIONAMENTO DEL Dalla modalità 4WD AUTO a Dalla modalità 4WD AUTO o
SELETTORE 2WD/4WD quella 4WD LOCK 4WD LOCK a quella 2WD
Utilizzate il selettore 2WD/4WD in base Premete l’interruttore “4WD LOCK” per Premendo l’interruttore “2WD” si spe-
alla seguente procedura: alcuni secondi finchè si accende l’indica- gnerà l’indicatore “4WD AUTO” o
tore “4WD LOCK”. “4WD LOCK”.
Come attivare il selettore NOTE
2WD/4WD
❒ Il selettore 2WD/4WD può essere uti-
Il selettore 2WD/4WD viene attivato lizzato sia a veicolo fermo che in mar-
quando si ruota la chiave nel dispositivo di cia.
avviamento.
❒ Assicuratevi che le ruote anteriori sia-
Dalla modalità 2WD a quella 4WD no dritte (rivolte in avanti) prima di
79J100
azionare il selettore 2WD/4WD.
AUTO
Dalla modalità 4WD LOCK a ❒ In fase di curva o accelerazione e de-
Posizionando il selettore 2WD/4WD in celerazione, l’utilizzo del selettore
posizione neutra si accenderà l’indicato- quella 4WD AUTO
2WD/4WD oppure la disattivazione
re “4WD AUTO”. Premendo l’interruttore “4WD LOCK” si della modalità “4WD AUTO” o “4WD
accenderà l’indicatore “4WD AUTO”. LOCK” potrebbe provocare uno
shock, che non rappresenta comunque
un malfunzionamento del sistema.
❒ Quando si guida in modalità “4WD
LOCK” e la velocità del veicolo au-
menta, si passa automaticamente alla
modalità “4WD AUTO”.
79J040 Tuttavia, anche riducendo la velocità, la
modalità di guida non ritorna automa-
ticamente alla modalità “4WD LOCK”.
Per farlo è necessario premere l’inter-
ruttore “4WD LOCK” in base alle
condizioni di guida.

162
151-170 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:34 Pagina 163

❒ Quando si guida energicamente fuori ❒ Ricordate che i veicoli 4x4 non posso- IMPIANTO FRENANTE
strada su sabbia o in acqua o quando no andare dappertutto. Osservate le
una ruota è finita fuori strada, si ri- seguenti istruzioni di guida: Lo spazio necessario per arrestare com-
scontra un aumento della differenza di pletamente un veicolo aumenta con la ve-
giri tra ruote anteriori e ruote poste- – Non guidate in acqua, ad esempio
non attraversate un fiume. locità del veicolo. Ad esempio la distanza
riori (le ruote girano a vuoto). Se que- necessaria a 60 km/h sarà circa 4 volte su-
ste condizioni continuano a sussistere – Non guidate in luoghi dove le ruote periore a quella necessaria ad una velocità
si verificherà anche un aumento della anteriori girano continuamente a di 30 km/h. Cominciate a frenare quando
temperatura dell’olio nei componenti vuoto, come sulla sabbia o sul fango. la distanza che separa il vostro veicolo dal
della trasmissione. punto di frenata è ampia e rallentate gra-
In tal caso l’indicatore “4WD AUTO” – Quando una delle ruote si trova so-
spesa, ad esempio quando siete fuo- dualmente.
comincerà a lampeggiare e si passerà
automaticamente alla modalità 2WD ri strada, evitate di farla girare a vuo-
per proteggere i componenti della tra- to.
smissione; parcheggiate il veicolo in un ❒ Se l’indicatore “4WD AUTO” o “4WD
luogo sicuro e fate girare il motore al LOCK” rimane acceso e si accende du-
minimo; dopo un certo periodo di tem- rante la guida, potrebbero esserci dei
po l’indicatore “4WD AUTO” si ac- problemi nel sistema 4x4. Fatelo con-
cenderà nuovamente e verrà ripristi- trollare presso la Rete Assistenziale
nata la modalità “4WD AUTO”. Fiat.
AVVERTENZE AVVERTENZA I pneumatici usurati in ma-
❒ Non utilizzate mai la modalità “4WD niera irregolare possono compromette-
LOCK” quando state guidando su stra- re il corretto funzionamento del seletto-
de lastricate. Evitate di usare la moda- re 2WD/4WD. Assicuratevi che i vostri 60G165A
lità “4WD LOCK” sul selciato bagnato. pneumatici rispettino il programma di ma-
L’utilizzo della modalità “4WD LOCK” nutenzione. Vedere “Pneumatici” e “Ma-
nelle suddette condizioni mette a dura nutenzione programmata” nella sezione
prova la trasmissione e rischia di pro- “CONTROLLI E MANUTENZIONE” per
vocare dei danni critici. Inoltre i pneu- le giuste procedure di assetto delle ruote.
matici si consumano più in fretta, così
come il carburante.

163
151-170 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:34 Pagina 164

ATTENZIONE ATTENZIONE ABS (SISTEMA


ANTIBLOCCAGGIO RUOTE)
Se si infiltra dell’acqua nel Anche senza riserva di po-
tamburo dei freni, la presta- tenza nell’impianto frenan- (per versioni/mercati, dove previsto)
zione dell’impianto frenante potreb- te è comunque possibile arrestare il L’ABS vi aiuta a evitare lo slittamento del-
be risultare inefficiente e imprevedi- veicolo premendo il pedale del freno, le ruote controllando elettronicamente la
bile. Dopo aver guidato in acqua o ma con più sforzo rispetto al norma- pressione frenante. Vi aiuta inoltre a man-
dopo aver lavato i componenti del- le. Tuttavia, lo spazio di frenata sarà tenere il controllo dello sterzo quando
l’autotelaio, mettete alla prova i fre- più lungo. frenate su superfici scivolose o quando do-
ni guidando a bassa velocità per con- vete frenare violentemente.
trollare il loro corretto funzionamen-
to. Se i freni risultano meno efficien- L’ABS entra in funzione automaticamente,
Sistema di assistenza della frenata quindi non dovete applicare nessuna par-
ti del solito, asciugateli azionandoli in
continuazione mentre guidate lenta- In caso di frenata violenta, il sistema di as- ticolare tecnica di frenata. È sufficiente
mente finchè recuperano la loro nor- sistenza riconosce la frenata di emergen- premere il pedale del freno senza solleci-
male efficienza. za e provvede a mantenere l’intensità del- tarlo in continuazione. L’ABS entrerà in
l’azione frenante anche nel caso in cui il funzione tutte le volte che percepisce un
guidatore riduca involontariamente la bloccaggio delle ruote. Potreste sentire il
pressione sul pedale del freno. pedale del freno muoversi leggermente
mentre l’ABS è in funzione.
SERVOFRENO NOTA Se premete il pedale del freno ra-
pidamente e con forza, potreste avvertire NOTA L’ABS non funziona se la velocità
Il vostro veicolo è provvisto di servofre- un rumore intermittente provenire dal pe- del veicolo è inferiore a 6 km/h.
no. Se ci fosse una mancanza di potenza dale del freno. Ciò è normale e segnala che
a causa di un guasto al motore o di altri il sistema di assistenza della frenata si è at-
guasti, il sistema continua ad essere ope- tivato correttamente.
rativo grazie alla riserva di potenza e vi
sarà possibile arrestare completamente il
veicolo premendo il pedale del freno una
sola volta e tenendolo in questa posizio-
ne. La riserva di potenza viene in parte uti-
lizzata quando si preme il pedale del fre-
no e si riduce tutte le volte che si preme
il pedale. Pertanto azionate il pedale in ma-
niera fluida e regolare, evitate di premer-
lo in continuazione.

164
151-170 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:34 Pagina 165

ATTENZIONE ATTENZIONE
Su particolari tipi di super- Se la spia avaria ABS ((1) o
fici (ghiaia, strade innevate, (2)) e la spia avaria impian-
ecc.) lo spazio di frenata necessario (1) (2) to frenante (3) rimanessero accese o
ad un veicolo provvisto di ABS po- si accendessero contemporaneamen-
trebbe essere leggermente superiore te sulla plancia portastrumenti du-
rispetto a quello richiesto ad un vei- rante la guida, significa che la fun-
colo con impianto frenante tradizio- zione antibloccaggio e la funzione di
nale. Con un normale impianto fre- controllo della forza frenante poste-
nante, i pneumatici che slittano sono (3) riore (funzionamento valvola di pro-
in grado di “solcare” la ghiaia o lo porzionamento) potrebbero non in-
65D451
strato di neve, accorciando lo spazio tervenire. In questo caso, le ruote po-
di frenata, mentre l’ABS minimizza 1. Spia avaria ABS Tipo 1 steriori potrebbero slittare facilmen-
l’effetto resistenza. Cercate di au- te e, nel peggiore dei casi, il veicolo
mentare lo spazio di frenata quando 2. Spia avaria ABS Tipo 2 potrebbe anche entrare in testacoda
vi trovate su questo tipo di superfici. se lo si arresta su un terreno scivolo-
3. Spia avaria impianto frenante so o si frena violentemente, anche se
Su strade lastricate alcuni guidatori
potrebbero riuscire a ridurre legger- su selciato asciutto.
mente lo spazio di frenata con un im- Rivolgetevi immediatamente alla Re-
pianto frenante convenzionale ri- ATTENZIONE te Assistenziale Fiat per far control-
spetto ad uno provvisto di ABS. Se la spia avaria ABS ((1) o lare il sistema ABS. Guidate con cau-
In entrambe le suddette condizioni (2)) si accende sulla plancia tela ed evitate il più possibile di fre-
l’ABS offre comunque il vantaggio di portastrumenti durante la guida, si- nare violentemente.
poter mantenere il controllo direzio- gnifica che potrebbe esserci un pro-
nale del veicolo. Tuttavia, ricordate blema al sistema ABS. Chiedete alla
che l’ABS non può compensare i ter- Rete Assistenziale Fiat di controllarlo
reni accidentati, le condizioni atmo- immediatamente. Se l’ABS non do-
sferiche avverse o una valutazione er- vesse funzionare, i freni funzionereb-
ronea del guidatore. Usate il buon bero come un normale impianto fre-
senso e non guidate a velocità supe- nante privo di ABS.
riori alle normali condizioni di sicu-
rezza.

165
151-170 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:34 Pagina 166

COME FUNZIONA L’ABS ESP® (ELECTRONIC STABILITY PROGRAM -


Un computer monitora continuamente la CONTROLLO ELETTRONICO DELLA STABILITÀ)
velocità delle ruote mettendo a confron-
to i cambi di velocità delle ruote durante (per versioni/mercati, dove previsto)
ESP® presenta i tre seguenti sistemi:
la frenata. Se le ruote rallentano improv- ®
visamente, segnalando uno slittamento, il ESP è un marchio registrato di Daimler
AG. SISTEMA DI CONTROLLO
computer cambierà la pressione frenante DELLA STABILITÀ
varie volte al secondo per prevenire il ESP® (Electronic Stability Program, con- Il sistema di controllo della stabilità del vei-
bloccaggio delle ruote. Alla partenza o trollo elettronico della stabilità) aiuta a colo offre un controllo integrato di siste-
quando si accelera dopo una frenata vio- mantenere il controllo del veicolo in cur- mi quali freni con dispositivi antibloccag-
lenta, potreste avvertire momentanea- va se è in sottosterzo o sovrasterzo. Aiu- gio, controllo trazione, controllo motore,
mente il funzionamento del motorino ABS ta inoltre a mantenere la trazione duran- ecc. Questo sistema controlla automati-
o un rumore intermittente dovuti al re- te le accelerazioni su superfici stradali ster- camente i freni e il motore per evitare il
settaggio e all’auto-controllo del sistema rate o sdrucciolevoli. Per farlo, regola la pattinamento del veicolo in curva su su-
ABS. potenza del motore e applica selettiva- perfici stradali sdrucciolevoli o in caso di
mente i freni. Inoltre, ESP® aiuta a evitare brusca sterzata.
il fenomeno di pattinamento controllando
la pressione frenante. SISTEMA DI CONTROLLO
ATTENZIONE TRAZIONE
L’ABS potrebbe non funzio- Il sistema di controllo trazione aiuta au-
nare regolarmente se vengo- tomaticamente a prevenire lo spinning dei
no utilizzati pneumatici o ruote di- ATTENZIONE pneumatici quando il veicolo viene avvia-
versi da quelli specificati nel libretto ESP® non ottimizza la stabi- to o accelerato su superfici stradali sdruc-
d’uso e manutenzione. Ciò dipende lità di guida del veicolo in ciolevoli. Il sistema funziona unicamente
dal fatto che l’ABS interviene met- tutte le situazioni e non controlla l’in- se rileva che uno o più pneumatici stan-
tendo a confronto i cambi di velocità tero impianto frenante del veicolo. no ruotando a vuoto o stanno comin-
delle ruote. Quando si sostituiscono ESP® non esclude l’eventualità di in- ciando a perdere trazione. Quando ciò si
i pneumatici o le ruote, assicuratevi cidenti, compresi quelli causati da ve- verifica, il sistema agisce sui freni anterio-
di usare solo i tipi e le dimensioni spe- locità eccessive in curva o fenomeni ri e posteriori e riduce la potenza del mo-
cificati nel libretto di Uso e Manu- di aquaplaning. Solo una guida pru- tore per limitare lo spinning.
tenzione. dente e attenta può evitare il verifi- NOTA È possibile udire un rumore sor-
carsi di incidenti. Le funzionalità of- do quando si avvia il motore o dopo che
ferte dai veicoli equipaggiati di ESP® il veicolo si mette in marcia. Ciò significa
non devono mai essere considerate che i suddetti sistemi sono in modalità di
sostitutive di una guida sicura. self-check. Questo rumore non indica un
malfunzionamento.
166
151-170 SEDICI LUM IT 1ED 26-10-2011 13:49 Pagina 167

SISTEMA ABS (ANTI-LOCK ATTENZIONE Di seguito sono descritte le spie indica-


BRAKING SYSTEM, SISTEMA ® tori ESP®.
ESP potrebbe non funzio-
ANTIBLOCCAGGIO FRENI) nare correttamente in caso
di utilizzo di pneumatici differenti da SPIA INDICATORE SLIP
L’ABS aiuta a evitare il fenomeno di pat-
tinamento controllando elettronicamente quelli specificati nel Libretto di Uso e (SLITTAMENTO)
la pressione frenante. Aiuta inoltre a man- Manutenzione. Per la sostituzione dei
tenere il controllo dello sterzo in caso di pneumatici, attenersi strettamente
brusche frenate o su superfici sdrucciole- alle dimensioni e alla tipologia speci-
voli. L’ABS interviene automaticamente, ficate nel Manuale Utente.
non sono pertanto necessarie particola- ESP® potrebbe non funzionare cor-
re tecniche di frenata. Premere il pedale rettamente in caso di pressione di-
del freno senza pompaggio. L’ABS inter- versa da quella raccomandata per i
viene quando rileva che le ruote stanno pneumatici. ESP® potrebbe non fun- 52KM133
per bloccarsi. Quando è in funzione l’ABS, zionare correttamente in caso di uti-
è possibile avvertire una pulsazione al pe- lizzo di catene da neve applicate ai Quando si attiva uno dei sistemi ESP® di-
dale del freno. pneumatici. ESP® potrebbe non fun- verso dall’ABS, la spia indicatore SLIP (slit-
zionare correttamente in caso di tamento) nel quadro strumenti lampeg-
(Per maggiori informazioni sull’ABS, fare pneumatici eccessivamente usurati. gia 5 volte al secondo.
riferimento alla sezione “Impianto frenan- Sostituire i pneumatici quando ap-
te” in questo capitolo). paiono gli indicatori di usura nelle AVVERTENZA Se la spia indicatore SLIP
scanalature del battistrada. (slittamento) si accende e rimane accesa
NOTA Se si attiva il sistema ABS, è pos- durante la guida, potrebbe essersi verifi-
sibile udire un rumore sordo e/o avverti- ESP® non sostituisce i pneumatici da
neve o le catene da neve in caso di su- cato un malfunzionamento dei sistemi
re la pulsazione del pedale del freno. Ciò ESP® (non ABS). Far controllare i sistemi
è normale e indica che la pressione del li- perfici stradali ricoperte di neve.
presso la Rete Assistenziale FIAT.
quido dei freni viene controllata corretta-
mente. NOTA Quando la spia indicatore SLIP
ATTENZIONE (slittamento) si accende e rimane accesa
ESP® potrebbe non funzio- durante la guida, a indicare un malfunzio-
nare correttamente in caso namento dei sistemi ESP® (non ABS), l’im-
di componenti del motore (come il pianto frenante funzionerà come un tra-
terminale di scarico) diversi dall’e- dizionale ABS senza le caratteristiche ag-
quipaggiamento standard o estrema- giuntive ESP®.
mente usurati. Non modificare le so-
spensioni del veicolo poiché ciò po-
trebbe comportare un funzionamen-
to non corretto del sistema ESP®.
167
151-170 SEDICI LUM IT 1ED 26-10-2011 13:49 Pagina 168

NOTA AVVERTENZA Se la spia indicatore ESP® Selettore ESP® OFF


si accende o rimane accesa durante la gui-
Quando si scollega e ricollega la batteria, da, potrebbe essersi verificato un malfun-
le funzioni dei sistemi ESP® diversi dall’ABS zionamento dei sistemi ESP® (non ABS).
verranno disattivate e la spia indicatore Far controllare i sistemi presso la Rete As-
dello slittamento lampeggerà 1 volta al se- sistenziale FIAT.
condo. In questo caso, utilizzare la pro-
cedura seguente per riattivare i sistemi NOTA Quando la spia indicatore ESP® si
ESP®: accende o rimane accesa durante la guida,
a indicare un malfunzionamento dei siste-
❒ guidare in linea retta evitando lo slitta- mi ESP® (non ABS), l’impianto frenante
mento dei pneumatici a una velocità su- funzionerà come un tradizionale ABS sen-
periore a circa 15 km orari per alcuni za le caratteristiche aggiuntive ESP®.
secondi;
❒ la spia indicatore SLIP (slittamento) si Selettore ESP® OFF 62J142

spegnerà e i sistemi ESP® (non ABS) ®


verranno riattivati. Quando si preme il selettore ESP OFF
posto al centro del cruscotto per disatti-
Potrebbero essere necessari diverse se- vare i sistemi ESP® (non ABS), si accende
condi prima che la spia indicatore SLIP la spia indicatore ESP® OFF nel quadro
(slittamento) si spenga, a seconda delle strumenti.
condizioni della superficie stradale.
Dopo aver scollegato i sistemi ESP® (di-
verso da ABS), assicuratevi di averli riat-
Spia ESP® 66J032
tivati prima di riprendere la marcia nor-
Durante la guida è opportuno attivare male.
ESP®, così da poter trarre vantaggio da tut- Quando si preme nuovamente il seletto-
ti i sistemi ESP®. re ESP® OFF, la spia indicatore ESP® OFF
Potrebbe essere necessario disattivare i si spegne e tutti i sistemi ESP® vengono at-
sistemi ESP® (non ABS) se il veicolo è bloc- tivati.
cato nella sabbia, nel fango o nella neve do-
ve è richiesto lo spinning dei pneumatici. Spia ABS / Spia impianto frenante
66J031
Fare riferimento alla sezione “Impianto
Quando si verifica un malfunzionamento frenante” in questo capitolo.
dei sistemi ESP® (non ABS), si accende la
spia ESP® nel quadro strumenti

168
151-170 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:34 Pagina 169

RODAGGIO CONVERTITORE
AVVERTENZA La prestazione e affidabi-
CATALITICO
lità future del motore dipendono dalla cu- (per versioni/mercati, dove previsto)
ra e dalle limitazioni applicate nei primi
tempi di utilizzo del veicolo. In particola- Lo scopo del convertitore catalitico è ri-
re, è importante osservare le seguenti pre- durre il quantitativo di sostanze inquinan-
cauzioni durante i 1.000 km iniziali di per- ti emesse dalla scarico del vostro veico-
correnza. lo. È vietato utilizzare carburante al piom-
bo nei veicoli provvisti di convertitore ca-
❒ Dopo aver avviato il motore, riscalda- talitico perché disattiva i componenti del
telo gradualmente. convertitore catalitico che servono a ri- 68KM085

❒ Evitate di far girare il motore a velo- durre le sostanze inquinanti.


cità costante per un lungo periodo. Le AVVERTENZA Per evitare danni al cata-
Il convertitore è stato progettato per re- lizzatore o agli altri componenti del vei-
parti mobili intervengono in maniera più sistere per l’intera vita del veicolo in con-
efficiente se variate la velocità. colo:
dizioni di normale utilizzo con carburan-
❒ Dopo una lunga sosta, mettete il vei- te senza piombo e non richiede speciali in- ❒ Mantenere il motore sempre in condi-
colo in moto lentamente. Evitate di ac- terventi di manutenzione. Tuttavia, è mol- zioni efficienti.
celerare a pieno gas. to importante che il motore sia messo a ❒ In caso di malfunzionamento del mo-
punto correttamente. In caso di mancata tore, in particolare in caso di mancata
❒ Evitate di frenare violentemente, so- accensione, dovuta ad una scorretta mes-
prattutto durante i primi 300 km di per- accensione o altri evidenti cali di pre-
sa a punto del motore, il catalizzatore po- stazione, fate revisionarlo immediata-
correnza. trebbe surriscaldarsi. Questo potrebbe mente.
❒ Non guidate lentamente quando è in- provocare un danno permanente al cata-
nestata una marcia alta. lizzatore e agli altri componenti del vei- ❒ Non spegnete il motore oppure inter-
colo. rompete l’operazione d’accensione
❒ Guidate il veicolo a velocità moderate. quando è innestata una marcia e il vei-
colo è in moto.
❒ Non trainate rimorchi durante i primi
1.000 km di percorrenza. ❒ Non cercate di avviare il motore spin-
gendolo o trainandolo oppure spingen-
dolo giù per una discesa.
❒ Non fate girare il motore al minimo con
i cavi delle candele staccati o rimossi,
come durante i controlli diagnostici.

169
151-170 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:34 Pagina 170

RISPARMIO DI
CARBURANTE
Le seguenti istruzioni vi aiuteranno a ri-
sparmiare carburante.
Evitate di far girare il motore a
vuoto per troppo tempo
Se rimanete parcheggiati con il veicolo in
moto per più di un minuto, spegnete il mo-
54G584S tore e avviatelo nuovamente più tardi. 60A183S
Quando riscaldate un motore freddo, fa-
❒ Non fate girare il motore al minimo per telo girare al minimo finchè la lancetta del- Mantenete il filtro dell’aria pulito
un periodo prolungato se vi sembra che l’indicatore della temperatura raggiunge la
ci siano dei malfunzionamenti. Un filtro dell’aria sporco aumenta ecces-
posizione “C” (se non è vietato farlo gi- sivamente la mandata carburante al mo-
❒ Non fate abbassare il livello del carbu- rare al minimo). In questa posizione il mo- tore rispetto al quantitativo di aria forni-
rante fino a raggiungere il fondo del ser- tore è sufficientemente caldo per metter- to. Di conseguenza si spreca carburante
batoio. si in moto. perché la combustione risulta incompleta.
❒ Evitare di guidare il veicolo a regimi mo- Evitate partenze “veloci”
tore troppo elevati o addirittura in pros- Mantenete il peso al minimo
Le partenze veloci ai semafori o ai segna-
simità della zona rossa del contagiri (per li di stop consumano carburante inutil- Più il veicolo è pesante, più carburante
versioni/mercati, dove previsto). mente e accorciano la vita del motore. consuma. Togliete bagagli e altri carichi
Mettetelo in moto lentamente. quando sono inutili.
ATTENZIONE
Evitate le fermate inutili Mantenete la giusta pressione dei
Fate attenzione quando par-
cheggiate e guidate il veico- Evitate di decelerare e fermarvi inutil- pneumatici
lo: il convertitore catalitico e gli altri mente. Cercate di mantenere una velocità
moderata e costante quando possibile. I pneumatici sgonfi aumentano il consumo
componenti dello scarico possono di carburante a causa dell’eccessiva resi-
raggiungere temperature molto ele- Rallentando e poi accelerando nuova-
mente si consuma parecchio carburante. stenza che oppongono al terreno. Man-
vate. Come per ogni altro veicolo, tenete i pneumatici gonfiati alla giusta pres-
non parcheggiatelo o mettetelo in Mantenete una velocità di crociera sione indicata sull’etichetta che si trova
moto su materiali infiammabili, come sulla porta lato guidatore o sul montante
l’erba o le foglie secche, che potreb- costante
di chiusura della porta del guidatore.
bero venire a contatto con l’impian- Cercate di mantenere la velocità costan-
to di scarico caldo. te per quanto possibile, in base alle con-
170 dizioni della strada e del traffico.
171-174 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:36 Pagina 171

CONSIGLI DI GUIDA
GUIDARE AD ALTA VELOCITÀ .................................... 172
GUIDARE IN SALITA/DISCESA ....................................... 172
GUIDARE SU TERRENI SCIVOLOSI .............................. 173

60G409

171
171-174 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:36 Pagina 172

GUIDARE AD ALTA GUIDARE IN


VELOCITÀ SALITA/DISCESA
Quando guidate ad alta velocità, rispetta- ❒ In salite ripide il veicolo può comincia-
te le seguenti indicazioni: re a rallentare e mostrare una riduzio-
ne della potenza. Se ciò dovesse acca-
52D078 ❒ Lo spazio di fermata aumenta progres- dere, è necessario cambiare marcia in-
sivamente con l’aumentare della velo- serendone una più bassa cosicché il mo-
ATTENZIONE cità del veicolo. Cominciate a frenare tore si riporti alla sua potenza norma-
Allacciate sempre le cinture molto prima di raggiungere il punto di le. Cambiare rapidamente per evitare
di sicurezza. Anche se sono arresto per avere dello spazio di fre- che il veicolo perda la velocità acquisi-
installati gli air bag per i posti ante- nata extra a disposizione in caso di ne- ta.
riori, il guidatore e i tutti passeggeri cessità.
❒ Quando si guida in discesa è meglio usa-
devono sempre essere correttamente ❒ Quando piove potrebbe verificarsi il co- re il freno motore scalando le marce.
protetti dalle cinture. Consultate siddetto fenomeno “Aquaplaning”, ov-
“Cinture di sicurezza e dispositivi di (Possibile sia con cambio automatico sia
vero una perdita di contatto diretto tra con cambio manuale).
ritenuta bambini” per le istruzioni sul la superficie stradale e i pneumatici del
corretto utilizzo delle cinture di sicu- veicolo dovuta al sottile strato d’acqua
rezza. che si è formato. Sterzare o frenare il
Non guidate mai sotto l’influenza di veicolo quando si verifica l’Aquaplaning ATTENZIONE
alcool o sostanze stupefacenti perché può essere molto difficile e quindi si po- Non tenete il pedale del fre-
potrebbero compromettere seria- trebbe perdere il controllo del veicolo. no premuto troppo a lungo
mente la vostra capacità di guida in Diminuite la velocità quando la super- o troppo spesso quando guidate su
sicurezza, aumentando quindi il ri- ficie della strada è bagnata. una discesa lunga e ripida perchè po-
schio di incidenti per voi e gli altri. ❒ Ad alte velocità il veicolo potrebbe es- trebbero surriscaldarsi i freni e la lo-
Evitate anche di guidare in condizio- sere colpito da forti venti laterali. Ral- ro capacità frenante potrebbe risul-
ni di stanchezza, irritazione, nausea lentate e siate pronti ad affrontare un tare compromessa. Se non si segue
o stress. ondeggiamento inaspettato del veico- questa precauzione si rischia di per-
lo all’uscita delle gallerie, quando si af- dere il controllo del veicolo.
frontano i tornanti o quando vi sor-
passano altri veicoli, ecc.

172
171-174 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:36 Pagina 173

GUIDARE SU TERRENI
SCIVOLOSI
Quando il terreno è bagnato guidate più
lentamente rispetto a quando siete sull’a-
sciutto perché le ruote potrebbero slit-
tare in fase di frenata. Quando guidate su
strade ghiacciate, innevate o fangose, ri-
ducete la velocità ed evitate di accelerare,
frenare o sterzare bruscamente.
79J029 60G089S
MODELLI 4X4
AVVERTENZA Quando percorrete una Montate le catene sui pneumatici anterio-
discesa, non ruotate MAI il dispositivo di Il vostro 4x4 è progettato per migliorare ri seguendo le istruzioni fornite dal co-
avviamento in posizione “OFF” perché po- la trazione del veicolo su terreni scivolo- struttore delle stesse. Stringete nuova-
trebbe danneggiarsi il sistema di control- si rispetto alla trazione semplice. Tutta- mente le catene dopo aver percorso cir-
lo delle emissioni. via il vostro 4x4 potrebbe non garantire ca 1 km, se necessario. Guidate lenta-
la massima trazione quando la neve, il fan- mente quando le catene sono montate.
go o la sabbia sono abbondanti, pertanto
evitate di guidare il vostro 4x4 in queste AVVERTENZE
condizioni. Le versioni 4x4 non sono vei-
coli sportivi o da lavoro e non sono stati ❒ Se udite le catene colpire la carrozze-
progettati per l’uso fuori strada. ria, fermatevi e stringetele.
❒ Se il vostro veicolo è provvisto di cop-
CATENE DA NEVE pe ruota, rimuovetele prima di monta-
re le catene per evitare che si danneg-
Le catene da neve devono essere utiliz- gino.
zate se necessarie per aumentare la tra-
zione del veicolo o per motivi di legge. As-
sicuratevi di usare delle catene adatte al-
le dimensioni dei pneumatici montati sul
vostro veicolo. Controllate inoltre ci sia
gioco sufficiente tra i paraurti e le catene
montate sui pneumatici.

173
171-174 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:36 Pagina 174

SE IL VOSTRO VEICOLO ATTENZIONE


RIMANE IMPANTANATO
Non utilizzate pneumatici
Se il vostro veicolo rimane impantanato diversi da quelli specificati
nella neve, nel fango o nella sabbia, osser- da Fiat. Non utilizzate mai pneuma-
vate le seguenti indicazioni: tici di tipo o dimensioni differenti sia
per le ruote anteriori che quelle po-
❒ Passate dalla prima alla retromarcia in steriori. Per ulteriori informazioni ri-
modo da creare un’oscillazione che dia guardanti i pneumatici specificati, ve-
spinta al veicolo. Premete leggermen- dere l’etichetta con le informazioni
te l’acceleratore per mantenere al mi- sui pneumatici che si trova sul mon-
nimo la rotazione a vuoto delle ruote. tante di chiusura della porta del gui-
Togliete il piede dall’acceleratore men- 54G638S
datore.
tre cambiate marcia.
Non fate imballare il motore. Un’ec- AVVERTENZA Non fate oscillare il vei- Non utilizzate mai pneumatici con di-
cessiva rotazione a vuoto delle ruote colo per più di qualche minuto perchè po- mensioni superiori a quelle specifica-
potrebbe far sprofondare ulterior- trebbe surriscaldarsi il motore e danneg- te o speciali ammortizzatori e molle
mente le ruote e rendere ancora più giarsi il cambio. per sollevare il vostro veicolo perchè
difficile estrarre il veicolo. così verrebbero alterate le caratteri-
stiche di manovrabilità del veicolo.
❒ Se il vostro veicolo rimane impantana- Inoltre i pneumatici troppo grandi
to dopo aver fatto oscillare le ruote, fa- ATTENZIONE possono sfregare contro la carrozze-
tevi tirare fuori da un altro veicolo. Oltre ai consigli di guida for- ria e danneggiare il veicolo o com-
niti in questa sezione è im- promettere l’efficienza dei pneuma-
portante osservare anche le seguen- tici stessi.
ATTENZIONE ti precauzioni. Dopo aver guidato in acqua mettete
Impedite a chiunque di ri- Controllate che i vostri pneumatici alla prova i freni guidando a bassa ve-
manere vicino al veicolo siano in buone condizioni ed abbiano locità per controllare il loro corretto
quando state facendo oscillare le ruo- la pressione specificata. Vedere funzionamento. Se i freni risultano
te e non fatele ruotare ad una velo- “Pneumatici” nella sezione “CON- meni efficienti del solito, asciugateli
cità superiore ai 40 km/h indicati sul TROLLI E MANUTENZIONE” per ul- azionandoli in continuazione mentre
tachimetro perché potreste ferire o teriori dettagli. guidate lentamente finchè recupera-
danneggiare qualcuno o qualcosa. no la loro normale efficienza.

174
175-184 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:29 Pagina 175

CARICO E TRAINO DEL VEICOLO


CARICO DEL VEICOLO ................................................... 176
TRAINO DI RIMORCHIO ................................................. 176
TRAINO DEL VEICOLO (TRAINO RICREATIVO)..... 181

7
54G215

175
175-184 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:29 Pagina 176

CARICO DEL VEICOLO ATTENZIONE TRAINO DI UN


Evitare di sovraccaricare il RIMORCHIO
Il veicolo è stato progettato per sostene- veicolo. Il peso lordo (peso
re carichi specifici. La portata del veicolo del veicolo più occupanti, accessori, Il vostro veicolo Fiat è stata progettato per
è indicata dal peso lordo del veicolo carichi, nonché il dispositivo di traino il trasporto di persone e di carichi normali,
(GVWR) e dal peso lordo sugli assi in caso di traino) non deve mai supe- non per il traino di un rimorchio. Fiat
(GAWR, anteriore e posteriore). Il peso rare il peso lordo del veicolo (GVWR). sconsiglia infatti di utilizzare il veicolo per
lordo è riportato nella sezione “DATI Evitare, inoltre, di distribuire il carico trainare un rimorchio in mancanza di spe-
TECNICI”. in modo che il peso sull’asse anterio- cifiche disposizioni locali sulle capacità di
GVWR – Massimo peso complessivo con- re o posteriore superi il peso lordo traino consentite. Il traino di un rimorchio
sentito del veicolo a pieno carico (com- agli assi (GAWR). può pregiudicare la maneggevolezza del
presi occupanti, accessori e carico, non- veicolo, la sua durata e il consumo di car-
ché il dispositivo di traino in caso di trai- burante.
no). In alcuni paesi vigono regolamenti che con-
GAWR – (Anteriore e posteriore) Peso sentono il traino di un rimorchio entro de-
massimo consentito su un singolo asse. ATTENZIONE terminati limiti di peso (peso massimo ri-
morchiabile all’immatricolazione o stabi-
Il peso effettivo del veicolo carico e i pe- Il carico deve essere distri- lito dalla legge, secondo il valore che ri-
si agli assi anteriore e posteriore possono buito in modo uniforme. Al sulta minore). I veicoli commercializzati in
essere stabiliti solamente pesando il vei- fine di evitare lesioni personali o dan- questi paesi possono essere utilizzati per
colo. Tali pesi devono essere raffrontati ni al veicolo, il carico deve essere sem- trainare rimorchi leggeri, a condizione che
con i valori GVWR e GAWR (anteriore e pre fissato in modo che non si sposti i pesi di questi ultimi non superino i valo-
posteriore). Qualora il peso lordo del vei- durante le manovre brusche. Gli og- ri massimi indicati nei rispettivi regola-
colo o il carico su ciascun asse superi i va- getti più pesanti devono essere collo- menti.
lori stabiliti, occorrerà rimuovere il cari- cati alla base e il più avanti possibile
co fino a ottenere valori nella norma. nel vano di carico. Non disporre ca- Le specifiche e le raccomandazioni della
richi gli uni sopra gli altri, tali da su- presente sezione devono essere sempre
perare in altezza la sommità degli osservate qualora il vostro veicolo Fiat
schienali posteriori. venga impiegato per trainare un rimorchio.
In tal caso, è di fondamentale importanza
scegliere un rimorchio e dispositivi per il
traino compatibili. Contattare un esper-
to di traino rimorchi.

176
175-184 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:29 Pagina 177

AVVERTENZA Il traino di un rimorchio CATENE DI SICUREZZA LUCI DEL RIMORCHIO


aumenta le sollecitazioni sul motore, sul-
la trasmissione e sui freni. Evitare assolu- Il veicolo e il rimorchio devono essere as- Verificare che il rimorchio sia dotato di lu-
tamente di trainare un rimorchio duran- sicurati fra loro mediante catene di sicu- ci conformi ai requisiti di legge locali. Con-
te i primi 1000 km di percorrenza del vo- rezza. Le catene devono essere incrocia- trollare inoltre il regolare funzionamento
stro veicolo. te sotto il dispositivo di traino, in modo di tutte le luci del rimorchio prima di ini-
che quest’ultimo non venga a contatto con ziare il traino.
la superficie stradale nel caso in cui il ri-
BARRE DI TRAINO morchio si stacchi dalla barra. Attenersi
Utilizzare esclusivamente barre di traino alle raccomandazioni del costruttore per
progettate per l’aggancio al telaio del vo- l’aggancio delle catene di sicurezza. La- ATTENZIONE
stro veicolo, nonché ganci idonei al fis- sciare un gioco sufficiente a permettere le
manovre in curva. Evitare assolutamente Non collegare le luci del ri-
saggio alle barre. morchio direttamente al-
che le catene vengano a contatto con la
superficie stradale. l’impianto elettrico del veicolo, on-
de evitare possibili danni all’impian-
to stesso.
ATTENZIONE
Evitare assolutamente l’im-
piego di barre di traino ag- ATTENZIONE
ganciate all’assale o al paraurti del
veicolo. Non fissare le catene di si-
curezza al paraurti del vei- FRENI
colo. Assicurare le connessioni in mo-
do che non si allentino. ATTENZIONE
Nel caso in cui vengano uti-
lizzati i freni del rimorchio,
attenersi alle istruzioni fornite dal co-
struttore. Non effettuare il collega-
mento con l’impianto freni del veico-
lo, né prelevare l’alimentazione di-
rettamente dai cablaggi.

177
175-184 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:29 Pagina 178

PNEUMATICI SPECCHI RETROVISORI Il carico deve essere distribuito nel ri-


morchio in modo che il peso del disposi-
Verificare che gli specchi retrovisori del tivo equivalga al 10% circa del peso lordo
ATTENZIONE vostro veicolo rispettino i requisiti locali del rimorchio e, al tempo stesso, non su-
Dovendo trainare il rimor- riguardanti gli specchietti utilizzati dai vei- peri il “carico massimo verticale sul pun-
chio, è assolutamente im- coli trainanti. In caso contrario, montare, to d’attacco del rimorchio”. È opportu-
portante che i pneumatici del veico- prima di iniziare il traino, gli specchi pre- no misurare il peso lordo del rimorchio
lo e del rimorchio siano gonfiati se- visti. e il peso del dispositivo prima di trainare,
condo i valori stabiliti: in particola- in modo da controllare che il carico sia di-
re, i pneumatici del veicolo devono CARICO DEL stribuito correttamente.
essere gonfiati alle pressioni indicate. RIMORCHIO/VEICOLO
Nel caso in cui vengano indicate le Per caricare correttamente il veicolo e il
pressioni dei pneumatici a pieno ca- rimorchio, è indispensabile saper calcola-
rico, i pneumatici dovranno essere re il peso lordo del rimorchio e il peso del ATTENZIONE
gonfiati a tali valori. Il gonfiaggio dei dispositivo di traino
pneumatici del rimorchio deve essere Un’errata distribuzione del
eseguito secondo le specifiche forni- Il peso lordo del rimorchio è dato dal pe- peso del rimorchio può cau-
te dal costruttore del rimorchio. so del rimorchio più il carico. È possibile sare instabilità del veicolo e sbanda-
misurare il peso lordo del rimorchio di- menti del rimorchio. Accertarsi che il
sponendo il medesimo (con tutto il suo peso del dispositivo di rimorchio equi-
carico) su una pesa per veicoli. valga al 10% circa del peso lordo del
rimorchio e, al tempo stesso, non su-
Il peso del dispositivo di traino indica la peri il carico massimo verticale sul
forza verso il basso esercitata sulla barra punto d’attacco del rimorchio. Verifi-
di traino dal gancio di traino, con il ri- care, inoltre, che il carico sia salda-
morchio a pieno carico e il gancio alla nor- mente fissato. Il mancato rispetto di
male altezza di traino. Tale peso può es- tale disposizione può essere causa di
sere misurato utilizzando una comune bi- incidenti.
lancia per uso domestico.
Il peso del rimorchio carico (peso lordo
del rimorchio) non deve mai superare il
“peso massimo rimorchiabile”.

178
175-184 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:29 Pagina 179

ATTENZIONE ATTENZIONE ATTENZIONE


Non sovraccaricare il rimor- Il veicolo si comporta diver- – Se il rimorchio dispone di
chio o il veicolo. Il peso lor- samente durante il traino di freni a inerzia, la frenatura
do del rimorchio non deve mai supe- un rimorchio. Osservare le seguenti deve essere effettuata gradualmente
rare il “peso massimo rimorchiabile”. precauzioni, onde garantire l’incolu- onde evitare strappi dovuti al bloc-
Il peso lordo del veicolo (peso del vei- mità vostra e altrui: caggio delle ruote del rimorchio.
colo più occupanti e accessori, com- – Abituarsi a svoltare, arrestare il vei- – Rallentare in prossimità delle cur-
preso il peso delle barre di traino e del colo e invertire la marcia prima di im- ve, mantenendo una velocità costan-
gancio di traino rimorchio, del cari- mettersi nel traffico con un rimorchio te percorrendo le medesime. Le de-
co e del dispositivo di rimorchio) non al traino. Non trainare un rimorchio celerazioni o accelerazioni in curva
deve mai superare il valore (GVWR) finché non si è sicuri di poterlo fare possono causare perdita di controllo
indicato nella sezione “DATI TECNI- senza impaccio e in tutta sicurezza. del mezzo. Va ricordato che il raggio
CI”. minimo di sterzata è superiore al nor-
– Non superare i limiti di velocità pre-
visti per i mezzi trainanti o 80 km/h male in quanto le ruote del rimorchio
(secondo il valore che risulta minore). risultano più vicine all’interno della
curva rispetto alle ruote del veicolo.
– Non guidare a velocità tali da cau-
AVVERTENZE SUPPLEMENTARI sare sbandamenti o traballamenti del – Evitare accelerazioni e frenate bru-
rimorchio. Rallentare non appena si sche. Non eseguire manovre rapide,
SUL TRAINO DI RIMORCHI salvo in caso di necessità.
nota il minimo segno di sbandamen-
to o traballamento. – Rallentare in presenza di venti tra-
ATTENZIONE – Ridurre la velocità in presenza di sversali, e tenere conto degli sposta-
Collegare le luci rimorchio e pioggia, strade sdrucciolevoli o dis- menti d’aria causati dal passaggio
agganciare le catene di sicu- sestate, onde evitare di perdere il con- ravvicinato di veicoli pesanti che pro-
rezza ogni volta che viene trainato un trollo del mezzo. cedono a velocità sostenuta.
rimorchio. – Farsi aiutare da un’altra persona – Prestare la massima attenzione du-
durante le manovre in retromarcia. rante i sorpassi. Tenere conto della
lunghezza del vostro rimorchio du-
Rispettare le distanze di sicurezza. Gli rante i cambi di corsia, segnalando ta-
AVVERTENZA Il traino di un rimorchio spazi di frenata aumentano quando
impone maggiori sollecitazioni al veicolo; li manovre con un certo anticipo.
si traina un rimorchio. Ai fini della si-
pertanto, quest’ultimo dovrà essere sot- curezza, ogni 16 km/h di velocità – Rallentare e scalare marcia prima
toposto a interventi di manutenzione più mantenere una distanza minima pa- di affrontare lunghi tratti in discesa.
frequenti. Attenersi al piano di manuten- ri ad un veicolo con rimorchio fra il È pericoloso tentare di scalare mar-
zione programmata prevista in condizio- vostro veicolo e quello che precede. cia in discesa.
ni di utilizzo gravoso del veicolo. Tale distanza deve essere aumentata
in presenza di strada sdrucciolevole.
179
175-184 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:29 Pagina 180

ATTENZIONE ATTENZIONE
– Evitare di sollecitare ec- Al momento di ripartire do-
cessivamente i freni, in mo- po aver parcheggiato:
do da non causarne il surriscalda- – Premere la frizione e avviare il mo-
mento e, di conseguenza, ridurne l’ef- tore.
ficienza. Utilizzare il più possibile il
freno motore. – Inserire la marcia, sbloccare il fre-
no di stazionamento, quindi allonta-
– Il traino di un rimorchio può fare sì narsi lentamente dai cunei.
che il motore del veicolo si surriscal-
di durante le giornate più calde o per- – Fermare il veicolo completamente
correndo lunghi tratti in salita. Pre- mantenendo premuti i freni.
60A186
stare attenzione all’indicatore della – Fare rimuovere i cunei da un’altra
temperatura del motore. In caso di persona.
ATTENZIONE
surriscaldamento, accostare il veico-
lo a lato della strada, sostando in un Attenersi sempre alla proce-
punto sicuro. Fare riferimento a “Sur- dura seguente quando si
riscaldamento del motore” nella se- parcheggia il veicolo con il rimorchio
zione “IN EMERGENZA”. collegato:
– Frenare il veicolo in sicurezza.
– Tenendo i freni premuti, incarica-
re un’altra persona di collocare ap-
positi cunei sotto le ruote del veico-
lo e del rimorchio.
– Rilasciare lentamente i freni fino a
quando i cunei delle ruote non assor-
bono il carico.
– Inserire il freno di stazionamento.
– Cambio manuale: inserire la retro-
marcia o la prima marcia e spegnere
il motore.
– Cambio automatico: mettere la le-
va del cambio in posizione “P” (Par-
cheggio) e spegnere il motore.

180
175-184 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:29 Pagina 181

TRAINO DEL VEICOLO AVVERTENZA Trainare un veicolo con


cambio automatico mantenendo le quat-
tro ruote a terra può danneggiare il cam-
bio automatico
Il vostro veicolo può essere trainato da un
altro veicolo (ad es. un Camper), a con-
dizione di usare un sistema di traino ido-
“a” neo. Il sistema di traino che dovete usare ATTENZIONE
dipende dalle caratteristiche del vostro
veicolo: sia che abbia 2 ruote motrici sia Durante il traino del veicolo,
che abbia 4 ruote motrici. attenersi alle istruzioni se-
guenti per evitare incidenti e danni al
79J158 Fare riferimento alla tabella con le istru- veicolo stesso. Rispettare le disposi-
zioni per il traino per scegliere il metodo zioni di legge riguardanti l’illumina-
Carico verticale massimo di traino adeguato per il vostro veicolo, zione del veicolo e le barre o i ganci
omologato sul punto di attacco seguendo con attenzione le rispettive in- di traino.
del rimorchio (UE) dicazioni. Accertarsi di utilizzare gli ade-
50 kg (110 lbs) guati dispositivi di traino progettati per ta-
li situazioni. La velocità durante il traino
non deve superare 90 km/h. ATTENZIONE
Sporgenza massima consentita “a”
810 mm (31,9 pollici) Utilizzare sempre la catena
di sicurezza durante il traino
del veicolo.

181
175-184 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:29 Pagina 182

TABELLA ISTRUZIONI PER


IL TRAINO METODO DI TRAINO A
DALLA PARTE ANTERIORE:
TRAZIONE CAMBIO METODO RUOTE ANTERIORI SU UN CARRELLO
E RUOTE POSTERIORI A TERRA
DI TRAINO

2 RUOTE MOTRICI A/T A

M/T AB

4 RUOTE MOTRICI M/T B


compresa la modalità
2 RUOTE MOTRICI

54G212

A: VEICOLI A 2 RUOTE MOTRICI


54G641 CON CAMBIO MANUALE O
AUTOMATICO (ESCLUSA LA
MODALITÀ 2 RUOTE MOTRICI
DEL 4 RUOTE MOTRICI)
❒ Assicurare le ruote anteriori su un
carrello per il traino, seguendo le
istruzioni fornite dal costruttore del
carrello.
❒ Rilasciare il freno di stazionamento.
182
175-184 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:29 Pagina 183

B: VEICOLI A 2 RUOTE MOTRICI


METODO DI TRAINO B CON CAMBIO MANUALE
DALLA PARTE ANTERIORE: (ESCLUSA LA MODALITÀ
4 RUOTE A TERRA 2 RUOTE MOTRICI DEL
4 RUOTE MOTRICI)
❒ Spostare la leva del cambio manuale in
posizione di folle.
❒ Ruotare il dispositivo di avviamento in
posizione “ACC” per sbloccare il vo-
lante.
❒ Rilasciare il freno di stazionamento.
AVVERTENZA Il piantone sterzo non è
resistente al punto da sopportare le sol-
lecitazioni trasmesse dalle ruote anterio-
ri durante il traino. Sbloccare sempre il vo-
lante prima del traino.

79J130

183
175-184 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:29 Pagina 184

B: VEICOLI A 4 RUOTE MOTRICI


CON CAMBIO MANUALE
(INCLUSA LA MODALITÀ
2 RUOTE MOTRICI DEL
4 RUOTE MOTRICI)
AVVERTENZA Non trainare il veicolo a
4 ruote motrici indifferentemente con le
ruote anteriori o quelle posteriori a con-
tatto diretto con la strada (e il cambio in
folle). In caso contrario il cambio si dan-
neggerà inevitabilmente. 79J175

❒ Impostare il commutatore 2WD/


4WD in modalità “2WD”.
❒ Mettere la leva del cambio manuale in
folle.
❒ Ruotare il dispositivo di avviamento
in posizione “ACC” in modo da
sbloccare il volante.
❒ Rilasciare il freno di stazionamento.
AVVERTENZA Il piantone sterzo non è
resistente al punto da sopportare le sol- 79J176
lecitazioni trasmesse dalle ruote anterio-
ri durante il traino. Sbloccare sempre il vo-
lante prima del traino.

184
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 185

CONTROLLI E MANUTENZIONE DEL VEICOLO


PIANO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA........ 187
PIANO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA -
VERSIONI BENZINA ........................................................... 188
PIANO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA -
VERSIONI DIESEL ................................................................. 190
MANUTENZIONE CONSIGLIATA IN CONDIZIONI
DI UTILIZZO GRAVOSO................................................... 192
CINGHIA DI TRASMISSIONE ........................................... 193
OLIO MOTORE E FILTRO................................................. 193
OLIO DELLA TRASMISSIONE .......................................... 197
OLIO CAMBIO AUTOMATICO (AT) ............................ 198
LIQUIDO DI RAFFREDDAMENTO MOTORE............. 200
60G410
LIQUIDO LAVACRISTALLO ............................................. 203
8
FILTRO ARIA ......................................................................... 203
CANDELE (versioni benzina).............................................. 204
FILTRO CARBURANTE (versioni Diesel)....................... 206
FRENI ....................................................................................... 207
STERZO................................................................................... 209
PEDALE DELLA FRIZIONE ................................................ 210
PNEUMATICI......................................................................... 210
BATTERIA............................................................................... 215
FUSIBILI ................................................................................... 217
SOSTITUZIONE LAMPADE............................................... 223
SPAZZOLE TERGICRISTALLO/TERGILUNOTTO...... 229
CONDIZIONATORE DELL'ARIA .................................... 232
185
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 186

ATTENZIONE ATTENZIONE
– Tenere mani, indumenti, – Fare attenzione a non pro-
attrezzi e oggetti di altro ge- vocare cortocircuiti acciden-
nere distanti dalla ventola e dalla cin- tali fra i terminali positivi e negativi
ghia di trasmissione quando il moto- della batteria.
re è in moto. La ventola può infatti – Tenere gli oli esausti, i refrigeranti
60B128S
attivarsi automaticamente all’im- e altri liquidi lontani da bambini e
provviso anche quando è ferma. animali. I liquidi esausti devono es-
ATTENZIONE – Qualora occorra effettuare inter- sere smaltiti secondo le modalità pre-
Prestare la massima atten- venti assistenziali a motore acceso, viste, evitando di scaricarli nel terre-
zione durante gli interventi verificare che il freno di staziona- no, nelle fognature, ecc.
sul veicolo, onde evitare lesioni per- mento sia inserito e che il cambio sia
sonali. Seguono alcune indicazioni da in folle (veicoli con cambio manuale).
osservare con la massima cura: – Non toccare i cavi dell’accensione
– Controllare, onde evitare danni al- o altri componenti dell’impianto di
l’impianto airbag o ai pretensionato- accensione durante l’avviamento del
ri delle cinture (o l’attivazione invo- motore o quando quest’ultimo è in
lontaria dei medesimi), che la batte- moto, onde evitare il rischio di scos-
ria sia scollegata e che il commuta- se elettriche.
tore di accensione sia in posizione – Fare attenzione a non toccare il
“LOCK” da almeno 90 secondi prima motore caldo, il collettore e le tuba-
di eseguire qualsiasi intervento di na- ture di scarico, la marmitta, il radia-
tura elettrica sul vostro veicolo. Non tore e le tubazioni del liquido di raf-
toccare i componenti dell’impianto freddamento motore.
airbag, i componenti dei pretensio-
natori cinture o i cavi. – Non fumare né provocare scintille
I cavi sono avvolti da nastro o prote- o fiamme in presenza di benzina o in
zioni tubolari di colore giallo; anche i prossimità della batteria, in quanto si
raccordi sono gialli, in modo da es- sviluppano fumi infiammabili.
sere facilmente identificati. – Non stazionare né passare sotto il
– Non lasciare il motore in moto al- veicolo qualora il medesimo sia sup-
l’interno di garage o altri ambienti portato solamente dal cric in dota-
chiusi. zione.

186
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 187

PIANO DI ATTENZIONE ATTENZIONE


MANUTENZIONE La manutenzione del veico- Gli ammortizzatori sono
lo deve essere affidata alla riempiti di gas ad alta pres-
PROGRAMMATA Rete Assistenziale Fiat. Per quegli in- sione. Non tentare per nessun moti-
terventi di ordinaria e minuta manu- vo di smontare gli ammortizzatori, e
Le seguenti tabelle indicano le scadenze tenzione e riparazioni eseguibili in non esporli al fuoco. Inoltre, evitare
previste per la regolare manutenzione pe- proprio, accertarsi sempre di avere di depositarli in prossimità di riscal-
riodica del vostro veicolo. Le indicazioni l’attrezzatura adeguata, i ricambi ori- datori o fonti di calore. Durante lo
delle tabelle (in miglia, chilometri e mesi) ginali Fiat ed i liquidi di consumo; in smaltimento di un ammortizzatore, il
segnalano quando effettuare controlli, re- ogni caso, non eseguire tali opera- gas deve essere scaricato in condizio-
gistrazioni, lubrificazione e altri interven- zioni se non se ne ha alcuna espe- ni di sicurezza. Rivolgersi alla Rete As-
ti. Tali intervalli dovranno essere ridotti rienza. sistenziale Fiat per consigli e assi-
nel caso in cui il veicolo venga impiegato stenza.
in condizioni gravose (fare riferimento a
“Manutenzione consigliata in condizioni di
utilizzo gravoso del veicolo”).
AVVERTENZA I tagliandi di Manutenzio-
ne Programmata sono prescritti dal Co-
struttore. La mancata esecuzione degli
stessi può comportare la decadenza della
garanzia.
AVVERTENZA Ogni qualvolta si renda
necessaria la sostituzione di pezzi o com-
ponenti del veicolo, si consiglia di utiliz-
zare ricambi originali Fiat.

187
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 188

PIANO DI MANUTENZIONE - VERSIONI BENZINA


I tagliandi devono essere effettuati ogni 15.000 km
Migliaia di km 15 30 45 60 75 90 105 120 135 150 165 180
Controllo condizioni/usura pneumatici ed eventuale ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
regolazione pressione
Controllo funzionamento impianto illuminazione, ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
(fari, indicatori di direzione, emergenza, luce abitacolo,
vano bagagli, spie quadro strumenti, ecc.)
Controllo funzionamento impianto tergilavacristalli ed ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
eventuale regolazione spruzzatori
Controllo posizionamento/usura spazzole tergicristallo ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
anteriore e posteriore
Controllo condizioni ed usura pattini freni a disco anteriori ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
e funzionamento segnalatore usura pattini
Controllo condizioni ed usura pattini freni a disco posteriori ● ● ● ● ● ●
o ganasce
Controllo visivo condizioni ed integrità esterno carrozzeria, ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
protettivo sotto scocca, tratti rigidi e flessibili delle tubazioni
(scarico-alimentazione combustibile-freni), elementi in gomma
(cuffie, manicotti, boccole, ecc.)
Controllo ed eventuale ripristino livello liquidi (freni/frizione ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
idraulica, lavacristalli, batteria, raffreddamento motore, ecc.)
Controllo visivo condizioni cinghia comando accessori ● ●
Controllo ed eventuale regolazione corsa leva freno a mano ● ● ● ● ● ●
Controllo ed eventuale regolazione gioco punterie ● ● ● ● ● ●
Controllo emissioni allo scarico ● ● ● ● ● ●
Controllo stato di carica della batteria ed eventuale ricarica ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
188
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 189

Migliaia di km 15 30 45 60 75 90 105 120 135 150 165 180


Controllo stato pulizia serrature, cofani motore e baule, ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
pulizia e lubrificazione leverismi
Sostituzione candele accensione (se le candele sono all’iridio ● ● ● ●
ogni 105.000 km oppure ogni 7 anni)
Sostituzione olio motore e filtro olio motore ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
Controllo condizioni filtro aria ● ● ● ● ● ● ● ●
Sostituzione cartuccia filtro aria ● ● ● ●
Sostituzione liquido raffreddamento motore ● ● ● ●
Sostituzione cinghia comando accessori ● ●
Controllo visivo condizioni serbatoio combustibile ● ● ● ●
Controllo livello olio cambio manuale ●
Controllo livello olio cambio automatico ● ● ● ● ●
Sostituzione olio cambio manuale ● ● ● ●
Sostituzione olio cambio automatico ●
Controllo livello olio gruppo rinvio (versione 4x4) ● ● ● ● ● ●
Controllo livello olio differenziale posteriore (versione 4x4) ● ● ● ● ●
Sostituzione olio differenziale posteriore (versione 4x4) ●
(solo la prima volta a 15.000 km)
Controllo funzionamento sospensioni ● ● ● ● ● ●
Controllo impianto sterzo ● ● ● ● ● ●
Controllo funzionalità sistemi controllo motore ● ● ● ● ● ●
(mediante la presa di diagnosi)
Sostituzione liquido freni e frizione (o comunque ogni 2 anni) ● ● ● ● ● ●
Sostituzione filtro antipolline (o comunque ogni 2 anni) ● ● ● ● ● ●

189
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 190

PIANO DI MANUTENZIONE - VERSIONI DIESEL


I tagliandi devono essere effettuati ogni 15.000 km
Migliaia di km 15 30 45 60 75 90 105 120 135 150 165 180
Controllo condizioni/usura pneumatici ed eventuale ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
regolazione pressione
Controllo funzionamento impianto illuminazione, ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
(fari,indicatori di direzione, emergenza, luce abitacolo,
vano bagagli, spie quadro strumenti, ecc.)
Controllo funzionamento impianto tergilavacristalli ed ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
eventuale regolazione spruzzatori
Controllo posizionamento/usura spazzole tergicristallo ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
anteriore e posteriore
Controllo condizioni ed usura pattini freni a disco anteriori ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
e funzionamento segnalatore usura pattini
Controllo condizioni ed usura pattini freni a disco posteriori ● ● ● ● ● ●
o ganasce
Controllo visivo condizioni ed integrità esterno carrozzeria, ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
protettivo sotto scocca, tratti rigidi e flessibili delle tubazioni
(scarico-alimentazione combustibile-freni), elementi in gomma
(cuffie, manicotti, boccole, ecc.)
Controllo ed eventuale ripristino livello liquidi (freni/frizione ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
idraulica, lavacristalli, batteria, raffreddamento motore, ecc.)
Controllo visivo condizioni cinghia comando accessori ● ●
Controllo ed eventuale regolazione corsa leva freno a mano ● ● ● ● ● ●
Controllo emissioni/fumosità gas di scarico ● ● ● ● ● ●
Controllo stato di carica della batteria ed eventuale ricarica ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
Controllo stato pulizia serrature, cofani motore e baule, ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
pulizia e lubrificazione leverismi
190
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 191

Migliaia di km 15 30 45 60 75 90 105 120 135 150 165 180


Sostituzione olio motore e filtro olio motore (versione DPF) (**)
Controllo condizioni filtro aria ● ● ● ● ● ● ● ●
Sostituzione cartuccia filtro aria ● ● ● ●
Sostituzione liquido raffreddamento motore ● ● ● ●
Sostituzione cinghia comando accessori ●
Sostituzione cinghia distribuzione (*) ●
Sostituzione filtro carburante (oppure ogni 4 anni) ● ● ●
Controllo visivo condizioni serbatoio combustibile ● ● ● ●
Controllo livello olio cambio manuale ●
Sostituzione olio cambio manuale (comunque ogni 10 anni)
(versioni 2.0 Multijet) ●
Controllo livello olio gruppo rinvio (versione 4x4) ● ● ● ● ● ●
Controllo livello olio differenziale posteriore (versione 4x4) ● ● ● ● ●
Sostituzione olio differenziale posteriore (versione 4x4) ●
(solo la prima volta a 15.000 km)
Controllo funzionamento sospensioni ● ● ● ● ● ●
Controllo impianto sterzo ● ● ● ● ● ●
Controllo funzionalità sistemi controllo motore ● ● ● ● ● ●
(mediante la presa di diagnosi)
Sostituzione liquido freni e frizione (comunque ogni 2 anni) ● ● ● ● ● ●
Sostituzione filtro antipolline (comunque ogni 2 anni) ● ● ● ● ● ●
(*) Indipendentemente dalla percorrenza chilometrica, la cinghia comando distribuzione deve essere sostituita ogni 4 anni per impieghi severi (climi freddi, uso
cittadino, lunghe permanenze al minimo) o comunque ogni 5 anni.
(**) L’olio motore e filtro olio vanno sostituiti in funzione del loro effettivo degrado, visualizzato tramite spia/messaggio sul quadro strumenti o comunque ogni 2 anni.
Se la vettura viene utilizzata prevalentemente su percorsi urbani è necessario sostituire olio motore e filtro ogni 12 mesi.

191
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 192

MANUTENZIONE CONSIGLIATA IN CONDIZIONI DI UTILIZZO GRAVOSO


Se il veicolo viene impiegato spesso in una delle condizioni di utilizzo gravoso corrispondenti ai codici forniti nella tabella seguente, si
consiglia di effettuare l’intervento di manutenzione alla scadenza indicata.
Codice delle condizioni gravose G ----
A Brevi viaggi ripetuti H Traino di rimorchio (se consentito)
B Guida su percorsi irregolari e/o fangosi
C Guida su percorsi polverosi Operazioni di manutenzione
D Guida con temperature estremamente rigide e/o su percorsi con sale I Ispezionare e correggere o sostituire se necessario
E Brevi viaggi ripetuti con temperature estremamente rigide R Sostituire o cambiare
F Uso di benzina con piombo NOTA 4WD: 4 ruote motrici
Codice Manutenzione Manutenzione Intervallo di manutenzione
di gravi condizioni
BCD Cinghia di trasmissione accessori (cinghia a V) I Ogni 15.000 km (9.000 miglia) o 12 mesi
R Ogni 45.000 km (27.000 miglia) o 36 mesi
AD Cinghia di distribuzione (motore diesel) R Ogni 48 mesi
ACDEFH Olio motore e filtro olio (motore a benzina) R Ogni 7.500 km (4.500 miglia) o 6 mesi
ACDEH Olio motore e filtro olio (motore diesel) R Ogni 7.500 km (4.500 miglia) o 6 mesi
ABCEFH Candele Candele all’iridio
(fortemente raccomandato) R Ogni 30.000 km (18.000 miglia) o 24 mesi
Candele al nichel
(tipo standard) R Ogni 10.000 km (6.000 miglia) o 8 mesi

C Elemento del filtro aria


(Ispezionare o sostituire più frequentemente se necessario) I Ogni 2.500 km (1.500 miglia)

R Ogni 30.000 km (18.000 miglia) o 24 mesi


BEH Fluido del cambio automatico R Ogni 30.000 km (18.000 miglia) o 24 mesi
BCDH Cuscinetti ruote I Ogni 15.000 km (9.000 miglia) o 12 mesi
BDEH Cuffie semialberi/Albero di trasmissione (4WD) I Ogni 15.000 km (9.000 miglia) o 12 mesi
BEH Olio trasmissione (4WD) Solo la prima volta:
Olio differenziale (4WD) 15.000 km (9.000 miglia) o 12 mesi
R
Dalla seconda volta in poi:
Ogni 30.000 km (18.000 miglia) o 24 mesi
ripartendo da 0 km (0 miglia) o 0 mesi
Olio cambio manuale I Ogni 15.000 km (9.000 miglia) o 12 mesi
R Ogni 75.000 km (45.000 miglia) o 60 mesi
CD Elemento del filtro aria condizionata (se previsto) I Ogni 15.000 km (9.000 miglia) o 12 mesi
(Pulire più frequentemente se il flusso aria del condizionatore
192 diminuisce) R Ogni 45.000 km (27.000 miglia) o 36 mesi
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 193

CINGHIA DI OLIO MOTORE


TRASMISSIONE DEF: 4.5 – 5.5 mm
(0.18 – 0.22 in.)
E FILTRO OLIO

ATTENZIONE DEF: 3 – 5 mm SPECIFICA OLIO MOTORI


(0.12 – 0.20 in.)
Tenere mani, capelli, indu- BENZINA
menti, attrezzi e oggetti di Controllare che l’olio motore utilizzato
altro genere distanti dalla ventola e rientri nelle classi di qualità ACEA C3; pro-
dalla cinghia di trasmissione quando dotto consigliato SELENIA K P.E. SAE 5W-
il motore è in moto. 40 C.T.R. F603.C07 qualificazione FIAT
9.55535-S2.
GE
Per versioni benzina AC SPECIFICA OLIO MOTORI
Verificare il corretto tensionamento del- DIESEL
la cinghia di trasmissione. L’eccessivo al- Controllare che l’olio motore utilizzato
lentamento della cinghia può causare in- DEF: 7 – 8 mm superi la specifica Fiat 9.55535-S1; prodot-
sufficiente carica della batteria, surriscal- (0.28 – 0.31 in.)
to consigliato SELENIA WR P.E. SAE 5W-
damento del motore, azione inefficace del 30 C.T.R. F510.D07. In casi di emergenza
servosterzo e del climatizzatore, nonché ove non disponibili i prodotti corretti so-
usura eccessiva della cinghia stessa. Pre- → : pressione di 100 N (10 kg, 22 libbre) no accettati lubrificanti con prestazioni mi-
mendo la cinghia con il pollice nel punto GE: Generatore
nime ACEA C2; in questo caso non sono
a metà fra le pulegge, la cinghia deve flet- DEF: Flessione
AC: Compressore climatizzatore garantite le prestazioni ottimali del mo-
tere come indicato di seguito. tore e se ne raccomanda appena possibi-
63J132
Le cinghie devono inoltre essere ispezio- le la sostituzione con i lubrificanti consi-
nate onde escludere la presenza di danni. Per versioni Diesel gliati presso la Rete Assistenziale Fiat.
Qualora sia necessario sostituire o rego- La tensione delle cinghie viene regolata au-
lare la cinghia, rivolgersi alla Rete Assi- tomaticamente.
stenziale Fiat.

193
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 194

(3)

Apre Chiude

(2) (1)

Versioni benzina Versioni Diesel


80G064 79J170 81A147

CONTROLLO LIVELLO OLIO 1. MIN RABBOCCO


È importante che l’olio motore sia man- 2. MAX Togliere il tappo di riempimento olio,
tenuto al livello prescritto, onde garanti- quindi versare lentamente l’olio attraver-
re un’efficace lubrificazione del motore. 3. Astina di controllo so il foro di riempimento in modo da ri-
Il controllo del livello olio deve essere ese- AVVERTENZA Il mancato controllo pe- portare il livello al limite superiore pre-
guito con il veicolo in piano. Infatti, l’indi- riodico del livello dell’olio può provoca- sente sull’astina. Fare attenzione a non
cazione può risultare errata se il veicolo si re gravi danni al motore, causa la man- versare olio in quantità eccessiva. Tale
trova su un terreno in pendenza. Il livello canza d’olio. condizione risulta, infatti, altrettanto dan-
deve essere controllato prima di avviare il nosa quanto la mancanza d’olio. Dopo
motore o almeno 5 minuti dopo averlo ar- aver rabboccato, avviare il motore, la-
restato. sciandolo girare al minimo per un minuto.
Arrestare il motore e attendere circa 5
L’astina di controllo dell’olio è colorata minuti, quindi controllare nuovamente il
di giallo in modo da osservare meglio il li- livello.
vello. Estrarre l’astina, ripulirla dall’olio con
un panno pulito, quindi inserirla a fondo
nel motore ed estrarla nuovamente. Il li-
vello dell’olio sull’astina deve essere com-
preso fra i riferimenti superiore e inferio-
re riportati sulla medesima. Se l’indicazio-
ne è prossima al limite inferiore, aggiun-
gere olio in modo da portare il livello al li-
mite superiore.

194
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 195

ATTENZIONE
Apri Chiudi Al fine di ridurre al minimo l’e-
sposizione agli oli esausti, in-
dossare indumenti a maniche lunghe e
guanti impermeabili all’umidità (es.
guanti per il lavaggio delle stoviglie) du-
rante il cambio dell’olio. In caso di con-
tatto dell’olio con la pelle, sciacquare
abbondantemente con acqua e sapone.
Portare in lavanderia gli indumenti e
54G091S 60G306
gli stracci bagnati d’olio.
L’olio e i filtri usati devono essere ri-
SOSTITUZIONE DELL’OLIO Coppia di serraggio del tappo ciclati o smaltiti secondo le procedu-
MOTORE E DEL FILTRO OLIO di scarico: re vigenti.
Scaricare l’olio a motore non ancora raf- Versioni benzina: 35 Nm (3,5 kgm)
freddato. Versioni Diesel: 20 Nm (2,0 kgm) ❒ Rimontare il tappo di scarico e la guar-
nizione.
❒ Togliere il tappo di riempimento olio. Serrare il tappo alla coppia prescritta
❒ Collocare un apposito contenitore sot- ATTENZIONE utilizzando una chiave.
to il tappo di scarico. NOTA (Versioni Diesel)
L’olio motore, sia nuovo che
❒ Rimuovere il tappo di scarico usando esausto, è una sostanza no- ❒ Ogni volta che si effettua il cambio del-
un’apposita chiave, quindi scaricare l’o- civa e pericolosa; pertanto, deve es- l'olio motore, il monitoraggio della du-
lio motore. sere conservato, unitamente ai filtri rata olio deve essere resettato per in-
usati, fuori dalla portata di bambini dicare correttamente la scadenza suc-
e animali, onde evitarne il contatto o cessiva di cambio olio sia che la spia di
l’ingestione accidentale. richiesta cambio olio sia accesa o me-
ATTENZIONE no e sia che il display riporti la distan-
Il contatto prolungato e ripetuto del- za rimanente di durata olio. Per reset-
L’olio motore può avere una l’olio motore esausto può provocare tare il monitoraggio della durata olio ri-
temperatura così elevata da tumori della pelle. volgersi alla Rete Assistenziale FIAT.
causare ustioni alle dita e alle mani Il contatto accidentale con l’olio ❒ Per ulteriori informazioni sulla spia di
quando viene allentato il tappo di esausto può provocare irritazioni cu- richiesta cambio olio e sul monitorag-
scarico. Attendere che il tappo si raf- tanee. gio di durata olio, fare riferimento alla
freddi al punto tale da poterlo toc- sezione “Spia richiesta cambio olio (per
care a mani nude. modello con motore diesel)” e alla se-
zione “Display multifunzione” nel ca-
pitolo “QUADRO STRUMENTI”. 195
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 196

Serraggio (vista dalla parte superiore del filtro)


(1)

(2)

54G092 79J142 54G093

SOSTITUZIONE DEL FILTRO 1. Allentare 1. Filtro olio


OLIO 2. Stringere 2. 3/4 di giro
❒ Ruotare in senso antiorario il filtro del- AVVERTENZA Onde garantire il corret-
l’olio utilizzando una chiave apposita, to serraggio del filtro olio, è importante Coppia di serraggio filtro olio
quindi estrarre il filtro. identificare con precisione la posizione Versioni benzina: 3/4 di giro,
❒ Pulire, mediante un panno pulito, la su- nella quale la guarnizione del filtro viene o 14 Nm (1,4 kgm)
perficie di contatto sul motore dove per prima a contatto con la superficie di
montaggio. Versioni Diesel: 28 Nm (2,8 kgm)
verrà montato il filtro nuovo.
❒ Stringere, mediante un’apposita chiave, AVVERTENZA Onde evitare perdite d’o-
❒ Applicare un po’ di olio motore attor- lio, verificare che il filtro sia stretto, evi-
no alla guarnizione di plastica del filtro il filtro (facendogli compiere i giri spe-
cificati) dal punto di contatto con la su- tando allo stesso tempo di serrarlo ec-
nuovo. cessivamente.
perficie di montaggio (o al valore di
❒ Avvitare a mano il filtro fino a quando coppia prescritto).
la guarnizione del filtro non viene a con-
tatto con la superficie di montaggio.

196
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 26-10-2011 13:55 Pagina 197

Rabbocco olio e controllo perdite OLIO DELLA Si consiglia l’utilizzo di:


❒ Versare l’olio attraverso il foro di riem- TRASMISSIONE Olio cambio ipoide TUTELA W90/M -
pimento, quindi rimettere il tappo. DA, SAE 80W-90, API GL-5, per olio tra-
Per quanto riguarda la quantità ap- OLIO CAMBIO MANUALE/OLIO smissione e olio differenziale posteriore
prossimativa dell’olio, fare riferimento GRUPPO DI RINVIO (4WD)/ (4RM).
al paragrafo “Capacità” della sezione
“DATI TECNICI”. OLIO DIFFERENZIALE
POSTERIORE (4WD)
❒ Avviare il motore, controllando con at- Olio per gruppi di rinvio (4WD)
tenzione l’eventuale presenza di perdi- Dovendo rabboccare l’olio, utilizzare olio Olio per differenziali posteriori
te in corrispondenza del filtro e del tap- di tipo e viscosità adeguata, come indica- (4WD) (olio per ingranaggi ipoidi
po di scarico. Far girare il motore a re- to nel grafico seguente. API GL-5)
gimi diversi per almeno 5 minuti. Si consiglia l’utilizzo di:
❒ Arrestare il motore e attendere alme- TUTELA CAR XVI LD, SAE 75W-80, API
no 5 minuti, quindi controllare nuova- GL-4, FIAT 9.55550-MZ5, Contractual Te- 80W-90
mente il livello e, eventualmente, rab- chnical Reference N° F921.B10. Olio sin-
boccare. Controllare di nuovo eventuali tetico per cambio manuale di motori ben- o
C -30 -20 -10 0 10 20 30 40
perdite. zina e diesel. o
F -22 -4 14 32 50 68 86 104

AVVERTENZE Olio per cambi manuali delle 80J2147

❒ Per il cambio dell’olio, si consiglia di uti- versioni a benzina (API GL-4)


lizzare un filtro di ricambio originale Controllo livello olio cambio
Fiat. Qualora venga acquistato un fil-
tro diverso, verificare che sia di qualità Cambio manuale
equivalente e attenersi alle istruzioni del 75W-80, 75W-85, 75W-90
costruttore. Per controllare il livello olio cambio, uti-
o
C -30 -20 -10 0 10 20 30 40 lizzare la procedura seguente:
❒ Le perdite d’olio nelle zone circostan- o
F -22 -4 14 32 50 68 86 104
ti il filtro o il tappo di scarico indicano ❒ parcheggiare il veicolo su una superfi-
un montaggio errato o la presenza di 80J2087
cie piana con il freno a mano inserito.
una guarnizione danneggiata. Qualora Poi arrestare il motore.
vengano individuate perdite o non sia- ❒ Togliere il tappo di riempimento olio
te sicuri di aver serrato correttamen- ((1) o (2)).
te il filtro, rivolgersi alla Rete Assisten-
ziale Fiat.

197
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 198

❒ Tastare l’interno del foro con le dita. Cambio manuale OLIO CAMBIO
Il livello dell’olio è corretto se raggiun-
ge il bordo inferiore del foro del tappo. AUTOMATICO (AT)
In tal caso, rimettere il tappo.
❒ Se il livello risulta basso, aggiungere olio SPECIFICHE OLIO
cambio attraverso il foro del tappo del
serbatoio ((1) o (2)) finché il livello del- Contattare la Rete Assistenziale Fiat per
(1) ricevere indicazioni in merito al tipo cor-
l'olio non raggiunge il foro del serbatoio
e reinstallare il tappo. retto di olio da utilizzare.
(2)

Coppia di serraggio del tappo di CONTROLLO LIVELLO OLIO


79J143
riempimento e di controllo livello AVVERTENZA Guidare con una quantità
(1) e (2) eccessiva o scarsa di olio può danneggia-
Differenziale posteriore (4WD)
Cambio manuale/Gruppo di rinvio: re il cambio.
21 Nm (2,1 kgm) Controllare il livello dell’olio del cambio
Differenziale posteriore: automatico alla normale temperatura di
23 Nm (2,3 kgm) (2) funzionamento.
NOTA Per controllare l’olio del gruppo Per controllare il livello dell’olio:
di rinvio (4WD) rivolgersi alla Rete Assi-
stenziale Fiat, poiché sono necessari at- ❒ Far riscaldare l’olio del cambio, guidan-
trezzi, materiali e procedure speciali do il veicolo o facendo girare il moto-
re al minimo finché l’indicatore della
temperatura indica la normale tempe-
79J005
ratura di funzionamento.
ATTENZIONE AVVERTENZA Serrando il tappo, appli- ❒ Guidare ancora il veicolo per altri 10
care sigillante Loctite 510 o altro sigillan- minuti.
Dopo aver guidato il veicolo,
l’olio può avere una tempe- te equivalente, ai filetti del tappo, onde evi- AVVERTENZA Per evitare danni al cam-
ratura così elevata da provocare tare perdite d’olio. bio automatico del veicolo, non utilizzare
ustioni. Attendere che il tappo di riem- mai un olio diverso da quello consigliato
pimento olio si raffreddi al punto ta- Sostituzione dell’olio del cambio dalla Rete Assistenziale Fiat.
le da poterlo toccare a mani nude, pri- Tale operazione richiede procedure, ma-
ma di controllare l’olio per il cambio. teriali e attrezzi specifici; pertanto, rivol-
gersi alla Rete Assistenziale Fiat.

198
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 199

(3)

(3) (1)

(2)
(1)
(2)

63J125 52KM144 54G317

NOTA Non controllare il livello dell’olio ATTENZIONE 1. FULL HOT


dopo aver percorso una lunga distanza ad 2. LOW HOT
alta velocità, dopo aver guidato nel traffi- Quando si sposta le leva del
cambio, mantenere premu- 3. Punto inferiore = livello dell’olio
co cittadino con alte temperature o se il
veicolo ha trainato un rimorchio. Aspet- to il pedale del freno per evitare che
il veicolo si muova improvvisamente. ❒ Aggiungere esclusivamente l’olio pre-
tare finché l’olio non si raffredda (30 mi- scritto attraverso il foro dell’astina, per
nuti circa) altrimenti l’indicazione del li- rabboccare l’olio del cambio al livello
vello dell’olio non sarà corretta. corretto.
❒ Parcheggiare il veicolo in piano. AVVERTENZA Dopo aver controllato o
❒ L’impugnatura dell’astina di controllo li-
❒ Tirare il freno di stazionamento e poi vello olio cambio automatico (A/T) è di
aggiunto l’olio, inserire a fondo l’astina.
avviare il motore con la leva del cam- colore rosso o arancio per facilitarne
bio in posizione “P” (Parcheggio). Far- l’individuazione. Sfilare l’astina, pulirla e SOSTITUZIONE DELL’OLIO
lo girare al minimo per due minuti e reinserirla a fondo nella sede.
mantenerlo in moto al minimo durante Poiché per effettuare questa operazione
il controllo del livello dell’olio. ❒ Controllare entrambi i lati dell’astina e sono necessarie speciali procedure, ma-
leggere il livello inferiore. Il livello del- teriali ed attrezzature, si raccomanda di af-
❒ Mantenendo premuto con il piede il pe- l’olio deve essere compreso tra i due fidare questo lavoro alla Rete Assistenziale
dale del freno, spostare la leva del cam- segni nel settore “HOT” indicato sul- Fiat.
bio su tutte le posizioni fermandosi su l’astina.
ciascuna per tre secondi. Poi spostarla
sulla posizione “P” (Parcheggio).

199
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 200

LIQUIDO DI Versioni benzina Versioni Diesel

RAFFREDDAMENTO
MOTORE

SCELTA DEL REFRIGERANTE


Al fine di garantire prestazioni ottimali e FULL
lunga durata del motore, si consiglia di uti- LOW
lizzare PARAFLUUP.
Questo tipo di refrigerante è l’ideale per 56KN090 79JM015
l’impianto di raffreddamento del vostro
veicolo in quanto: AVVERTENZA Eventuali danni all’impian- ❒ Non aggiungere altri additivi o fluidi
to di raffreddamento possono essere evi- protettivi. Potrebbero non essere com-
❒ Contribuisce a mantenere un’adegua- tati osservando le raccomandazioni se- patibili con l’impianto di raffreddamen-
ta temperatura del motore. guenti: to.
❒ Assicura un’adeguata protezione dal ❒ Utilizzare sempre un refrigerante di ❒ Non mescolare tipi diversi di refrige-
congelamento e dall’ebollizione. qualità non silicato a base di glicoleti- ranti base. Diversamente si rischia l’u-
❒ Garantisce un’ottima protezione dalla lene, diluito con acqua distillata e alla sura precoce delle guarnizioni e/o gra-
corrosione e dalla ruggine. concentrazione giusta. ve surriscaldamento e danni al moto-
re. Tuttavia è ammesso un rabbocco fi-
Il mancato utilizzo di un adeguato refri- ❒ Controllare che la diluizione sia 50% di no al 20% della capacità massima del-
gerante può danneggiare l’impianto di raf- refrigerante e acqua distillata, in nessun l’impianto con PARAFLUUP, avente
freddamento del veicolo. La Rete Assi- caso superiore a 70%. Concentrazioni colorazione differente rispetto al refri-
stenziale Fiat può aiutarvi a scegliere il ti- superiori a tale valore causano proble- gerante base.
po di refrigerante più adatto. mi di surriscaldamento.
❒ Non usare refrigerante puro o sola ac- CONTROLLO LIVELLO
qua. REFRIGERANTE
Il livello del refrigerante deve essere con-
trollato in corrispondenza del serbatoio,
non del radiatore. Il livello del refrigeran-
te a motore freddo deve essere compre-
so fra i riferimenti “FULL” e “LOW”.

200
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 201

RABBOCCO DEL AVVERTENZE ATTENZIONE


REFRIGERANTE ❒ La miscela che utilizzate deve contene- Il liquido refrigerante del
re antigelo al 50%. motore è nocivo o letale in
ATTENZIONE ❒ Qualora si preveda che la temperatu- caso di ingestione o inalazione. Non
ra ambiente minima nei luoghi di utiliz- ingerire antigelo o refrigerante. In ca-
É estremamente pericoloso so di ingestione, non provocare il vo-
aprire il tappo del serbatoio zo del veicolo scenda sotto –35°C
(–31°F), la concentrazione di antigelo mito. Contattare immediatamente un
quando la temperatura del refrige- centro antiveleni o un medico. Evita-
rante è elevata, in quanto il liquido deve essere maggiore (fino al 60%); at-
tenersi alle istruzioni riportate sulla re l’inalazione di fumi o vapori caldi;
e il vapore sotto pressione potrebbe- in tal caso, l’interessato deve essere
ro fuoriuscire causando ustioni. At- confezione dell’antigelo.
condotto all’aperto. In caso di con-
tendere che la temperatura del refri- ❒ Rimettendo il tappo sul serbatoio, alli- tatto del refrigerante con gli occhi,
gerante diminuisca prima di togliere neare la freccia sul tappo e la freccia sul sciacquare abbondantemente con ac-
il tappo. serbatoio. Il mancato rispetto di tale qua e contattare un medico. Lavarsi
procedure può causare perdite di re- abbondantemente dopo aver ma-
frigerante. neggiato tali prodotti. Queste solu-
Se il livello del refrigerante si trova al di zioni possono essere velenose anche
sotto della scritta “LOW”, occorre rab- per gli animali. Per tale motivo, de-
boccare. vono essere tenute lontano dalla por-
tata di bambini e animali.
Attendere che il motore si raffreddi, to-
gliere il tappo ruotandolo in senso antio-
rario lentamente per eliminare la pressio-
ne. Aggiungere refrigerante fino al rag-
giungimento della scritta “FULL”. Atten-
zione a non superarla.

201
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 202

❒ Controllare nuovamente il livello del


refrigerante nel radiatore. Se il livello
è sceso, aggiungere altro refrigerante.
AVVERTENZA Il refrigerante deve esse-
re sostituito con il veicolo in piano.

Per versioni Diesel


Si consiglia di far effettuare la sostituzione
del refrigerante presso la Rete Assisten-
ziale Fiat.
79J007 60A212

SOSTITUZIONE DEL ❒ Sollevare il serbatoio in modo da


REFRIGERANTE estrarlo, quindi svuotarlo completa-
mente.
ATTENZIONE ❒ Allentare il tappo di scarico fissato alla
È pericoloso togliere il tap- parte inferiore del radiatore, quindi sca-
po del radiatore quando la ricare il refrigerante in un apposito con-
temperatura dell’acqua è elevata, in tenitore.
quanto possono fuoriuscire liquido ❒ Rimontare il serbatoio, riempiendolo di
bollente e vapore in pressione. At- refrigerante fino a raggiungere il riferi-
tendere che la temperatura del refri- mento “FULL”.
gerante scenda prima di togliere il
tappo. ❒ Serrare il tappo di scarico sul radiato-
re.
❒ Riempire il radiatore di refrigerante,
Per versioni benzina quindi rimettere il tappo del radiatore.
❒ Togliere, a motore freddo, il tappo del ❒ Dopo il riempimento, lasciare girare al
radiatore ruotandolo lentamente a sini- minimo il motore per circa 2-3 minuti,
stra fino ad avvertire un “arresto”. Non in modo da eliminare l’aria dall’impian-
premere in basso ruotando il tappo. At- to di raffreddamento.
tendere lo scarico della pressione, quin- ❒ Arrestare il motore.
di premere in basso il tappo e continua-
re a ruotare in senso antiorario.
202
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 203

LIQUIDO Anteriore e posteriore FILTRO ARIA


LAVACRISTALLO
Un filtro dell’aria intasato di polvere pro-
Controllare che vi sia liquido lavacristallo voca una maggiore resistenza all’aspira-
nel serbatoio, rabboccando all’occorren- zione, determinando quindi una minore
za con TUTELA PROFESSIONAL SC35 resa del motore e un aumento del con-
eventualmente diluito con acqua. sumo di carburante.

Per versioni benzina

ATTENZIONE 79J091

Non usare soluzioni antige-


(5)
lo nel serbatoio del lavacri- ATTENZIONE
stallo. L’antigelo spruzzato sul para- Alcuni additivi commerciali (2)
(4)
(3)
brezza pregiudicherebbe seriamente per lavacristallo sono in- (2)
la visibilità, danneggiando inoltre la fiammabili. Il vano motore contiene
vernice del veicolo. parti calde che a contatto potrebbe-
ro innescare incendio.

(1)

ATTENZIONE AVVERTENZA L’azionamento del moto- 79JF020

rino lavacristallo in assenza di liquido nel


Non viaggiare con il serba- serbatoio può causare danni.
toio del lavacristallo vuoto: Per rimuovere l’elemento del filtro aria:
l’azione del lavacristallo è fonda- ❒ Sfilare il manicotto di entrata (1) del fil-
mentale per migliorare la visibilità. tro aria.
❒ Svitare le viti (2), allentare la vite (3) e
sollevare direttamente la scatola del fil-
tro aria (4).
AVVERTENZA Quando si solleva la sca-
tola del filtro aria, stare attenti a non ur-
tare l’astina dell’olio motore (5) per evi-
tare di danneggiarla.

203
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 26-10-2011 13:55 Pagina 204

CANDELE
(versioni a benzina)
(1)
Candele al Nickel (tradizionali): controlla-
re periodicamente le candele, per verifica-
re l’eventuale presenza di depositi carbo-
niosi. L’accumulo di depositi carboniosi sul-
le candele impedisce la produzione di una
scintilla forte.
Eliminare i depositi carboniosi con un filo
80JM067 di ferro o uno spillo, quindi regolare la di- 80JM125

stanza tra gli elettrodi.


❒ Sganciare le fascette laterali e rimuove-
re l’elemento del filtro dalla scatola del Per accedere alle candele: Corretto Errato
filtro aria. Se l’elemento si presenta ❒ Allentare le tre viti (1), quindi rimuove-
sporco, sostituirlo con uno nuovo. re il gruppo filtro aria.
Per versioni diesel ❒ Eventualmente scollegare il connettore
(2) mentre si preme la linguetta di fer-
mo.
❒ Togliere le viti dei cappucci delle can-
dele.
❒ Sfilare i cappucci delle candele. 78K179

NOTA Durante il rimontaggio, verificare


che i cavi, i raccordi, la guarnizione del grup-
po filtro aria e le rondelle vengano rimon-
tate correttamente.

79JM016

❒ Allentare le viti e rimuovere l’elemento


filtrante dalla scatola del filtro aria. Se l’e-
lemento si presenta sporco, sostituirlo
con uno nuovo.
204
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 205

AVVERTENZE
Allentare
❒ All’atto del montaggio, le candele de-
vono essere avvitate con le dita, onde
Serrare evitare di danneggiare le filettature. Ser-
rare con una chiave dinamometrica a
25 Nm (2,5 kgm). Evitare che corpi
estranei entrino nel motore attraverso
i fori delle candele durante lo smon-
taggio di queste ultime.
❒ Evitare assolutamente di utilizzare can-
60G160S dele con dimensioni del filetto non cor- 54G106
rette.
AVVERTENZE Distanza fra gli elettrodi “a”:
❒ Scollegando i cavi delle candele, agire K16HPR-U11
sui cappucci, non sul cavo. Diversa- SILFR6A11
mente, il cavo potrebbe subire danni. 1,0 – 1,1 mm
❒ Durante gli interventi di assistenza sul- AVVERTENZA Sostituendo le candele,
le candele di Iridio/Platino (candele a utilizzare sempre la marca e il tipo speci-
elettrodo centrale sottile), evitare di ficato per il vostro veicolo. Per quanto ri-
toccare l’elettrodo centrale in quanto guarda i tipi specifici di candele, fare rife-
facilmente danneggiabile. rimento alla sezione “DATI TECNICI”. Se
si desidera usare una marca di candele di-
versa da quelle specificate, contattare la
Rete Assistenziale Fiat.

205
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 206

NOTA Se il motore è dotato di cablag- FILTRO CARBURANTE


gio d’accensione del tipo con cavi ad alta
tensione e si verificano problemi d’accen- (versioni diesel)
sione delle candele (ad esempio, avvia-
mento difficoltoso del motore, perdita di Il filtro carburante funziona anche come
colpi, ecc.), la causa andrà ricercata non deposito per l’acqua.
solo nelle candele ma anche nel deterio- Eliminare l’acqua quando si accende la spia
ramento del cablaggio d’accensione (in ge- filtro carburante. Per eliminare l’acqua:
nere, oltre 80.000 km o 5 anni di utilizzo). (1)
Se la sostituzione delle candele non risol- ❒ Posizionare una vaschetta o degli strac-
ve il problema, fare controllare il cablag- ci sotto l’ugello di scarico del filtro car-
gio d’accensione e lo stesso impianto di burante. 79J147
accensione presso la Rete Assistenziale ❒ Allentare la manopola di scarico (1).
Fiat. L’acqua viene scaricata.
❒ Stringere la manopola di scarico quan-
do al posto dell’acqua esce il carburan-
te diesel.
❒ Serrare la manopola di scarico.

206
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 207

FRENI ATTENZIONE
Il liquido dei freni è nocivo
LIQUIDO FRENI o letale in caso di ingestione,
nonché pericoloso in caso di contat-
Controllare il livello del liquido freni me- to con la pelle o gli occhi. In caso di
diante ispezione visiva del serbatoio nel va- ingestione, non provocare il vomito.
no motore. Verificare che il livello del li- Contattare immediatamente un cen-
quido sia compreso fra i riferimenti tro antiveleni o un medico. In caso di
“MAX” e “MIN”. Se il livello è prossimo contatto con gli occhi, sciacquare ab-
al riferimento “MIN”, rabboccare con li- bondantemente con acqua e contat-
quido freni TUTELA TOP 4 SAE J1704 o tare un medico. Lavarsi abbondan-
79J148
DOT4 fino a raggiungere il livello “MAX”. temente dopo aver maneggiato il
prodotto. Il liquido dei freni può es-
ATTENZIONE sere velenoso anche per gli animali.
– Il liquido dei freni può cau- Per tale motivo, deve essere tenuto
ATTENZIONE fuori dalla portata di bambini e ani-
sare danni agli occhi e rovi-
Il mancato rispetto delle nare le superfici verniciate. Prestare mali.
istruzioni seguenti può pro- la massima attenzione durante il
vocare lesioni personali o danneggia- riempimento del serbatoio.
re seriamente l’impianto freni. – Non utilizzare liquidi freni diversi
– Se il liquido freni all’interno del ser- dai liquidi SAE J1704 o DOT4. Non
batoio scende al di sotto di un certo usare liquidi di recupero o liquidi con- NOTA Con freni a disco, è normale che
livello, si accende la spia dei freni sul servati in contenitori vecchi o non si- il livello del liquido scenda gradualmente
quadro portastrumenti (a motore in gillati. È di fondamentale importan- man mano che le pastiglie si consumano.
funzione, con freno di stazionamen- za che particelle estranee e altri li-
to completamente disinserito). Se si quidi non penetrino nel serbatoio del
accende la spia, contattare imme- liquido freni.
diatamente la Rete Assistenziale Fiat
in modo da far controllare l’impian-
to dei freni.
– Una rapida diminuzione del liquido
indica una perdita nell’impianto dei
freni. In tal caso, l’impianto dovrà es-
sere controllato al più presto presso
la Rete Assistenziale Fiat.

207
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 208

Misurare, con il motore in funzione, la di-


stanza fra il pedale del freno e il pavimen-
to, premendo il pedale con una forza di
circa 30 kg. La distanza minima richiesta
risulta come da specifica. Poiché l’impian-
to freni del vostro veicolo è di tipo auto-
regolante, non occorre provvedere alla re-
gistrazione del pedale.
Se la distanza fra il pedale e il pavimento
risulta inferiore alla distanza minima ri-
chiesta, far controllare il veicolo presso
54G108 60G104S
la Rete Assistenziale Fiat.
PEDALE DEL FRENO NOTA Misurando la distanza fra il peda- ATTENZIONE
Controllare che il pedale del freno si ar- le del freno e il pavimento, non bisogna te-
nere conto dello spessore del tappetino. Qualora l’impianto dei fre-
resti al punto previsto, e che non risulti ni evidenzi uno degli incon-
“morbido” nel momento in cui viene pre- venienti riportati di seguito, far con-
muto. In caso contrario, fare controllare trollare immediatamente il veicolo
l’impianto dei freni presso la Rete Assi- presso la Rete Assistenziale Fiat.
stenziale Fiat. In caso di dubbi riguardo al- – Scarsa resa dei freni
la corsa del pedale del freno, procedere al
controllo come segue: – Frenata irregolare (i freni non agi-
scono in maniera uniforme su tutte le
ruote).
Distanza minima fra pedale e
pavimento (“a”): – Corsa eccessiva del pedale.
40 mm – Resistenza dei freni
– Rumorosità eccessiva
– Pulsazioni del pedale (durante la
frenata).

208
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 209

STERZO

Gioco del volante (“c”):


0 – 30 mm
“c”
Controllare il gioco del volante ruotan-
dolo delicatamente da sinistra verso de-
stra e misurando l’entità dello sposta-
mento prima di iniziare ad avvertire una
lieve resistenza. Il gioco deve essere com-
preso fra i valori specificati.
54G109 80JM008
Controllare che il volante ruoti agevol-
FRENO DI STAZIONAMENTO mente senza battiti azionandolo tutto a de-
stra e a sinistra e procedendo lentamen-
Dente d’arresto (“b”): 4° – 9° te in uno spazio aperto. Qualora il gioco
Forza esercitata sulla leva (1): non rientri nei valori delle specifiche o
200 Nm (20 kgm) emerga qualsiasi altra condizione anoma-
la, far controllare lo sterzo presso la Re-
Verificare la corretta regolazione del fre- te Assistenziale Fiat.
no di stazionamento contando il numero
di scatti compiuti dai denti d’arresto ti-
rando lentamente verso l’alto la leva del
freno fino al punto d’innesto massimo. La
leva del freno deve arrestarsi fra i denti
specificati, e le ruote posteriori devono
bloccarsi a fondo. In caso di errata rego-
lazione del freno di stazionamento, o se i
freni oppongono resistenza una volta
sbloccata completamente la leva, far con-
trollare e/o regolare il freno di staziona-
mento presso la Rete Assistenziale Fiat.

209
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 210

PEDALE DELLA PNEUMATICI


FRIZIONE Le specifiche relative alla pressione dei
pneumatici anteriori e posteriori del vo-
CONTROLLO DEL PEDALE E stro veicolo sono riportate sull’apposita
DEL LIQUIDO etichetta. Le pressioni di gonfiaggio dei
pneumatici anteriori e posteriori devono
Verificare di tanto in tanto il funziona- corrispondere ai valori indicati.
mento regolare del pedale della frizione
nonché il livello del liquido della frizione. I valori specificati non valgono per il ruo-
Qualora si avverta resistenza da parte del- tino di scorta.
la frizione con il pedale premuto a fondo, 79J148
far controllare la frizione presso la Rete CONTROLLO DEI PNEUMATICI
Assistenziale Fiat. Se il livello del liquido
frizione è prossimo al riferimento “MIN”, Controllare i pneumatici del veicolo al-
rabboccare con liquido freni TUTELA meno una volta al mese, procedendo co-
TOP 4 SAE J1704 o DOT4 fino a rag- me descritto di seguito:
giungere il livello “MAX”. ❒ Controllare la pressione di gonfiaggio
mediante un apposito manometro, pro-
cedendo all’eventuale regolazione.
Controllare anche la pressione del ruo-
tino di scorta.

54G307

210
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 211

ATTENZIONE ATTENZIONE
– La pressione di gonfiaggio Gli urti contro i bordi dei
deve essere controllata a marciapiedi e i percorsi ac-
pneumatici freddi. Diversamente, si cidentati (pietre o massi) possono
rischia di ottenere valori falsi. danneggiare i pneumatici e pregiudi-
– Controllare di volta in volta la pres- care l’allineamento delle ruote. A tal
sione di gonfiaggio, gonfiando gra- riguardo, far controllare periodica-
dualmente il pneumatico fino a otte- mente i pneumatici e l’allineamento
nere il valore prescritto. delle ruote presso la Rete Assisten-
ziale Fiat.
– Non gonfiare i pneumatici a valori
troppo bassi o troppo alti. 54G136
Lo scarso gonfiaggio può determina-
re un comportamento su strada irre- 1. Indicatore usura battistrada
golare del veicolo, o provocare lo 2. Riferimento dell’indicatore ❒ Controllare che i bulloni delle ruote
scorrimento del cerchione sul tallo- non siano allentati.
ne del pneumatico, con conseguente ❒ Controllare che la profondità del solco
rischio di incidenti e danni al pneu- del battistrada non sia inferiore a ❒ Controllare che non vi siano chiodi, pie-
matico o al cerchione. 1,6 mm. A tale scopo, i pneumatici so- tre appuntite o altri oggetti conficcati
Il gonfiaggio eccessivo può provoca- no dotati di appositi indicatori di usu- nei pneumatici.
re lo scoppio del pneumatico, con il ra del battistrada all’interno dei sol-
rischio di incidenti e gravi lesioni per- chi. Quando gli indicatori appaiono sul-
sonali. Inoltre, può essere causa del la superficie del battistrada, la profon-
comportamento su strada irregolare dità residua di quest’ultimo è uguale o
del veicolo, ancora una volta con il ri- inferiore a 1,6 mm e, pertanto, il pneu-
schio di incidenti. matico deve essere sostituito.
❒ Verificare l’eventuale presenza di usu-
ra, screpolature e danni di altro gene-
re. I pneumatici che evidenziano scre-
polature o altri difetti devono essere
sostituiti. Qualora un pneumatico rechi
tracce di usura anomala, farlo control-
lare presso la Rete Assistenziale Fiat.

211
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 212

ATTENZIONE AVVERTENZA La sostituzione dei pneu- Rotazione dei 4 pneumatici


matici originali con pneumatici di misure
– Il vostro veicolo monta diverse può determinare letture errate del
pneumatici dello stesso tipo tachimetro o del contachilometri. Con-
e dimensioni, in modo da garantire tattare la Rete Assistenziale Fiat prima di
una corretta azione sterzante e un acquistare pneumatici di dimensioni di-
controllo ottimale del mezzo. Non verse rispetto agli originali.
montare pneumatici diversi per tipo
e dimensioni sulle ruote del veicolo. Il AVVERTENZA Nei modelli a trazione in-
tipo e le dimensioni dei pneumatici tegrale (4WD), la sostituzione di un pneu-
devono corrispondere esclusivamen- matico con un altro di dimensioni diverse,
te a quanto prescritto da Fiat come o l’utilizzo di marche diverse per i quattro
54G114
equipaggiamento di serie o opziona- pneumatici, può provocare danni alla tra-
le del vostro veicolo. smissione. ROTAZIONE DEI PNEUMATICI
– La sostituzione delle ruote e dei
pneumatici del veicolo con altre ruo- Onde evitare l’usura irregolare dei pneu-
te e pneumatici disponibili sul mer- matici e prolungare la durata dei medesi-
cato può determinare un mutamen- mi, effettuare la rotazione delle ruote co-
to sensibile delle caratteristiche di me illustrato nella figura. Tale rotazione
sterzata e tenuta di strada del veico- deve avere luogo ogni 10.000 km (6,000
lo. miglia). Una volta eseguita la rotazione, re-
golare la pressione dei pneumatici ante-
– Per tali motivi, devono essere uti- riori e posteriori secondo i valori indicati
lizzati esclusivamente gli abbinamen- sull’apposita etichetta.
ti ruote-pneumatici approvati da Fiat
come equipaggiamenti di serie o op-
zionali del veicolo.

212
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 213

ATTENZIONE
Il ruotino di scorta deve esse-
re utilizzato solo provvisoria-
mente, in situazioni di emergenza. L’u-
tilizzo prolungato può infatti provoca-
re la rottura del pneumatico e la per-
dita di controllo del mezzo. Utilizzan-
do il veicolo con un ruotino di scorta
montato, tenere conto di quanto segue:
– il comportamento su strada del vei-
colo è diverso.
54G115 F0B0510B
– Non superare la velocità di 80 km/h
RUOTINO DI SCORTA (50 mph). PNEUMATICI RIM PROTECTOR
(per versioni/mercati, dove previsto) – Sostituire al più presto il ruotino
con una ruota e un pneumatico di di-
1. Indicatore usura battistrada mensioni standard. ATTENZIONE
– L’utilizzo del ruotino riduce l’altez-
2. Riferimento dell’indicatore za del veicolo da terra. Nel caso di utilizzo di coppe
– La pressione di gonfiaggio consiglia- ruota integrali fissate (medi-
Il vostro veicolo è dotato di ruotino di ante molla) al cerchio in lamiera e
scorta, realizzato in dimensioni ridotte al- ta per il ruotino è di 4,2 bar (60 psi).
– Non montare catene da neve sul ruo- pneumatici non di primo impianto, af-
lo scopo di risparmiare spazio nel baule, e ter sale, dotati di “Rim Protector”,
dal peso contenuto in modo da facilitare tino di scorta. In caso di necessità asso-
luta, fare in modo che il ruotino prenda NON montare le coppe ruota. L’uso di
le operazioni di cambio del pneumatico pneumatici e coppe ruota non idonei
in caso di foratura. Il ruotino di scorta de- il posto di una delle ruote posteriori.
potrebbe portare alla perdita im-
ve ovviamente essere utilizzato solo in si- provvisa di pressione del pneumatico.
tuazioni di emergenza e per brevi tratti. La ATTENZIONE
pressione di gonfiaggio del ruotino di scor-
ta deve essere controllata almeno una vol- – La durata del battistrada di
ta al mese. Utilizzare un buon manometro un ruotino è di gran lunga in-
portatile, impostato a 4,2 bar (60 psi). Ve- feriore rispetto ai pneumatici standard
rificare inoltre che il ruotino sia salda- del veicolo. Sostituire immediatamen-
mente fissato nella propria sede. te il pneumatico non appena compaio-
no gli indicatori di usura del battistrada.
Non è consentito l’utilizzo simultaneo di
due ruotini di scorta sullo stesso veicolo. – Dovendo sostituire il pneumatico di
un ruotino, utilizzare un pneumati-
co esattamente della stessa misura e
struttura.
213
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 214

(1)

79J196 79JM017 81A057

SOSTITUZIONE RUOTE ❒ Inserire la nuova ruota sul perno di cen- Coppia di serraggio per i bulloni
Per sostituire una ruota, attenersi alla pro- traggio. Avvitare i bulloni nei relativi fo- delle ruote: 85 Nm (8,5 kgm)
cedura seguente: ri sul mozzo, tranne quello in corri-
spondenza del perno di centraggio, con ❒ Abbassare il cric, quindi serrare a fon-
❒ Estrarre dal veicolo il cric, gli attrezzi do con una chiave i bulloni ai valori di
e la ruota di scorta. l’estremità conica rivolta verso la ruo-
ta. Serrare con cura a mano ciascun bul- coppia specificati, seguendo l’ordine in-
❒ Allentare i bulloni delle ruote senza ri- lone finché la ruota non è saldamente crociato illustrato nella figura.
muoverli completamente. fissata al mozzo.
❒ Sollevare il veicolo con il cric (seguen- ❒ Togliere il perno di centraggio e avvi-
do le relative istruzioni riportate nella tare il bullone della ruota.
sezione “IN EMERGENZA”).
❒ Rimuovere i bulloni della ruota e la ATTENZIONE
ruota. ATTENZIONE
Utilizzare bulloni delle ruo-
❒ Prima di installare la ruota nuova, ri- – Quando si solleva il veicolo te originali e serrarli alla
muovere fango o sporco dalla superfi- assicurarsi che sulle versioni coppia specificata subito dopo aver
cie della ruota e dal mozzo con un pan- con cambio automatico la leva del sostituito le ruote. Bulloni delle ruo-
no pulito. Prestare attenzione quando cambio sia in posizione “P” (Parcheg- te non adatti o bulloni delle ruote non
si pulisce il mozzo, poiché potrebbe es- gio), oppure sulle versioni con cambio serrati correttamente potrebbero al-
sersi surriscaldato a causa della guida. manuale la leva sia in posizione “R” lentarsi o svitarsi completamente e
❒ Avvitare il perno di centraggio della (Retromarcia). provocare un incidente. Se non ave-
ruota (1) in uno dei fori per i bulloni sul – Non sollevarlo mai con la leva del te una chiave dinamometrica, fate
mozzo della ruota. cambio in posizione “N” (folle) altri- controllare la coppia di serraggio dei
AVVERTENZA Non serrare eccessiva- menti l’instabilità del cric potrebbe bulloni delle ruote dalla Rete Assi-
mente il perno di centraggio della ruota, provocare un incidente. stenziale Fiat.
per non danneggiarlo.
214
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 215

BATTERIA

ATTENZIONE
– Le batterie sviluppano
idrogeno infiammabile; per-
tanto, devono essere maneggiate o
conservate al riparo da fiamme e
scintille, onde scongiurare il rischio di
esplosioni. Per lo stesso motivo, è vie-
60G309 tato fumare durante gli interventi 52KM160
eseguiti in prossimità della batteria.
– Scollegare il cavo negativo della Il vostro veicolo è dotato di una batteria
batteria prima di effettuare control- che non richiede manutenzione. Non oc-
li o interventi sulla medesima. Fare at- corre pertanto aggiungere acqua. In ogni
tenzione a non provocare cortocir- caso, si consiglia di controllare periodica-
cuiti causando il contatto simultaneo mente la batteria, i terminali e la staffa di
fra oggetti metallici e i morsetti del- ritenuta, in modo da verificare l’eventua-
54G117 la batteria e il veicolo. le presenza di corrosione. Le tracce di
corrosione possono essere eliminate con
– Qualora si renda necessario avvia- uno spazzolino duro e ammoniaca diluita
COPRIRUOTA INTEGRALE re il veicolo a spinta, attenersi alle ri- in acqua, o bicarbonato di sodio diluito in
(per versioni/mercati, dove previsto) spettive istruzioni riportate nella se- acqua. Dopo aver eliminato le tracce di
zione “IN EMERGENZA” del ma- corrosione, sciacquare con acqua pulita.
1. o 2. Attrezzo a estremità piatta nuale, onde evitare lesioni personali
Il vostro veicolo è dotato di due attrezzi o danni al veicolo o alla batteria. Qualora il veicolo debba rimanere fermo
(una chiave a tubo multipla e una mano- – L’acido contenuto nella batteria per un mese o più, scollegare il cavo dal
vella di sollevamento), uno dei quali do- può causare gravi ustioni e/o cecità. terminale negativo della batteria, onde evi-
tato di estremità piatta. Usare sempre gli occhiali di protezio- tare che la stessa si scarichi.
ne e i guanti protettivi ogni qualvol-
Utilizzare l’attrezzo con l’estremità piat- ta si effettua una operazione sulla
ta per rimuovere il copriruota integrale, batteria. In caso di contatto acciden-
come illustrato nella figura. tale lavare immediatamente le parti
Rimontando il copriruota, controllare che interessate con abbondante acqua
sia posizionato in modo da non coprire corrente e rivolgersi immediatamen-
o danneggiare la valvola di gonfiaggio. te ad un medico. Tenere la batteria
fuori dalla portata dei bambini.
215
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 216

(1) (2)

(1)
(2)
(5)

(4)
(4)

(3)
Per i modelli con motore a benzina
(3)

Per i modelli con motore diesel Pb (6)

51KM039 51KM041 51KM042

SOSTITUZIONE NOTA Quando si scollega la batteria, al- 5. Simbolo del bidone della spazzatura
DELLA BATTERIA cune funzioni del veicolo vengono inizia- con ruote, sbarrato
lizzate e/o disattivate.
Per sostituire la batteria 6. Simbolo chimico del piombo “Pb”
Queste funzioni devono essere azzerate
1. Scollegare il cavo negativo (1). una volta ricollegata la batteria. Il simbolo rappresentato nel dettaglio (5)
(che si trova sull'etichetta della batteria)
2. Scollegare il cavo positivo (2). indica che le batterie usate devono smal-
3. Rimuovere il bullone di fissaggio (3) e tite diversamente dai normali rifiuti do-
rimuovere il fermo (4). ATTENZIONE mestici. Il simbolo chimico del piombo
Le batterie contengono so- “Pb” (6) indica che la batteria contiene una
4. Rimuovere la batteria. stanze tossiche, tra cui l’a- percentuale di piombo superiore allo
cido solforico e il piombo. Queste 0,004%.
rappresentano un potenziale rischio Assicurandosi che le batterie usate ven-
Per installare la batteria per l'ambiente e per la salute. Le bat- gano smaltite o riciclate in modo corret-
1. Installare la batteria eseguendo la pro- terie usate devono essere smaltite o to, si contribuirà ad evitare potenziali con-
cedura di rimozione in ordine inverso. riciclate in base alle leggi locali e non seguenze negative per l'ambiente e la sa-
devono essere eliminate con i normali lute, che altrimenti potrebbero verificar-
2. Serrare saldamente il bullone di fis- rifiuti domestici. Assicurarsi di non ro- si in caso di smaltimento scorretto della
saggio e i cavi della batteria. vesciare la batteria quando la si ri- batteria stessa. Il riciclaggio dei materiali
muove dal veicolo. In caso contrario, contribuisce a preservare le risorse natu-
l'acido solforico potrebbe fuoriusci- rali. Per informazioni più dettagliate ri-
re provocandovi delle lesioni. guardo allo smaltimento o al riciclaggio
delle batterie usate, rivolgersi alla Rete As-
sistenziale Fiat.
216
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 217

FUSIBILI
Il veicolo è provvisto di tre tipi di fusibili,
come descritto di seguito:

Fusibile principale
Il fusibile principale è alimentato diretta-
mente dalla batteria.

Fusibili primari
63J095 60G111
Questi fusibili si trovano tra quello princi-
pale e quelli singoli e sono utilizzati per i FUSIBILI NEL VANO MOTORE ATTENZIONE
gruppi elettrici.
Il fusibile principale, i fusibili primari e al- Se si interrompe il fusibile
cuni dei fusibili singoli sono localizzati nel principale o quello primario,
Fusibili singoli vano motore. Se si interrompe il fusibile rivolgersi alla Rete Assistenziale Fiat
Questi fusibili sono previsti per i circuiti principale, nessun componente elettrico per un controllo. Utilizzare sempre un
elettrici singoli. è in grado di funzionare. Se si interrompe componente originale Fiat. Non uti-
un fusibile primario, non funzionerà alcun lizzare mai un pezzo sostitutivo come
Per togliere un fusibile usare l’estrattore componente elettrico nel relativo gruppo ad esempio un filo per una sostitu-
alloggiato nella scatola portafusibili. La ca- elettrico. Sostituendo il fusibile principale, zione temporanea per non rischiare
pacità di ciascun fusibile è riportata sul re- un fusibile primario o un fusibile singolo, di innescare un incendio o provoca-
tro del coperchio della scatola portafusi- utilizzare un ricambio originale Fiat. re danni elettrici.
bili.

ATTENZIONE NOTA Accertarsi che la scatola portafu-


sibili sia sempre provvista dei fusibili di
Se un fusibile generale di scorta.
protezione sistemi di sicu-
rezza (sistema air bag, sistema fre-
nante), sistemi motopropulsore (si-
stema motore, sistema cambio) o si-
stema guida interviene rivolgersi alla
Rete Assistenziale Fiat.

217
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 218

FUSIBILI NEL VANO MOTORE

Per versioni con motore a benzina


(2)
(3) Fusibile principale/fusibile primario
(4) (1)
(1) 80A Tutti i carichi elettrici
(5)
(2) 50A Alzacristalli elettrici, tergicristalli, motorino di
avviamento

62J085 (3) 50A Luce posteriore, sbrinatore posteriore,


serratura porta, clacson/emergenza, plafoniera
(4) 80A Dispositivo di riscaldamento, compressore
(6) (7) (8) (9) (10) (11) aria, servosterzo
(12) (13) (14) (15) (16) (17) (18) (19) (5) 80A Ventola del radiatore, fendinebbia anteriore, fari
(20) (21) (22) (29)
(6) 15A Fusibile faro (destro)
(23) (24) (25) (26) (27)
(7) 15A Fusibile faro (sinistro)
(28)
(8) 20A Fusibile fendinebbia anteriore

79J092 (9) 60A Fusibile modulo di controllo servosterzo


(11) 30A Fusibile ventola del radiatore
(13) 30A Fusibile avviamento motore
(14) 50A Fusibile interruttore dell’avviamento
(15) 30A Fusibile ventola ventilatore

218
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 219

Fusibile principale/fusibile primario


(16) 20A Fusibile compressore aria
(17) 15A Fusibile motore valvola a farfalla
(18) 15A Fusibile cambio automatico (per versioni/mercati, dove previsto)
(19) 15A Fusibile iniezione carburante
(20) – Relè cambio automatico (per versioni/mercati, dove previsto)
(21) – Relè compressore aria
(22) – Relè pompa carburante
(23) – Relè ventola condensatore
(24) – Relè fendinebbia anteriore
(25) – Relè motore valvola a farfalla
(26) – FI PRINCIPALE
(27) – Relè avviamento motore
(28) – Relè ventola radiatore
(29) – Relè blocco leva cambio

219
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 220

Per versioni con motore diesel

Fusibile principale/fusibile primario


(1) (2) (3) (4) (5) (1) 80A Candelette
(2) 30A Dispositivo riscaldamento carburante
(6) (7)
(3) 140A Tutto i carichi elettrici
(4) 50A Luce
79J172
(5) 30A Sotto-riscaldatore
(6) 30A Sotto-riscaldatore
(8) (9) (10) (11) (12) (13) (14) (7) 30A Sotto-riscaldatore
(15) (16) (17) (18) (19) (20) (21) (22)
(8) 15A Fusibile faro (destro)
(23) (24) (25) (31)
(9) 15A Fusibile faro (sinistro)
(26) (27) (28) (29) (30) (32)

(33) (10) 20A Fusibile fendinebbia anteriore


(11) 50A Accensione
79J149 (12) 60A Fusibile modulo di controllo servosterzo
(14) 30A Fusibile ventola del radiatore
(16) 30A Fusibile avviamento motore
(36) (17) 50A Accensione
(34) (35) (37) (18) 30A Fusibile ventola ventilatore
(38)

220
79J173
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 221

Fusibile principale/fusibile primario


(19) 10A Fusibile compressore aria
(20) 20A Fusibile pompa carburante
(21) 30A Fusibile ventola condensatore
(22) 20A Fusibile iniezione carburante
(23) – Relè 3 sotto-riscaldatore
(24) – Relè compressore aria
(25) – Relè pompa carburante
(26) – Relè ventola condensatore
(27) – Relè fendinebbia anteriore
(28) – Relè 2 sotto-riscaldatore
(29) – Relé sotto-riscaldatore
(30) – Relè avviamento motore
(31) – Relè ventola radiatore
(32) – Relè ventola radiatore
(33) – Relè ventola radiatore
(34) – Dispositivo riscaldamento carburante
(35) – Iniezione di combustibile principale
(36) 10A EPI
(37) 10A Iniezione di combustibile
(38) 15A INJ DVR
221
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 222

FUSIBILI SOTTO IL CRUSCOTTO


Fusibile principale/fusibile primario
(1) 15A Tergilunotto
(2) 15A Bobina di accensione
(3) 10A Luce retromarcia
(4) 10A Strumenti
(5) 15A Accessorio
(6) 15A Accessorio 2
79J093
(7) 30A Alzacristalli elettrico
(8) 30A Tergicristalli
(9) 10A IG1 SIG
(11) 10A Sistema frenante anti-bloccaggio ABS
(1) (2) (3) (4) (5) (6) (7) (12) 10A Luce posteriori di posizione
(8) (9) (10) (11) (12) (13) (14) (15) (16) (13) 10A Luce di arresto
(17) (18) (19) (20) (21) (22) (23) (14) 20A Blocco porte
(15) 15A Luce 4WD
(16) 10A ST SIG
79J011
(17) 15A Riscaldatore sedile
(18) 10A IG 2 SIG
(19) 10A Luce retronebbia
(20) 15A Plafoniera
(21) 30A Sbrinatore posteriore
(22) 15A Clacson/emergenza
(23) 10A CODE Fiat (immobilizzatore)

222
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 223

SOSTITUZIONE
LAMPADE

ATTENZIONE
– La temperatura delle lam-
pade subito dopo lo spegni-
OK INTERROTTO mento può essere così elevata da pro-
vocare ustioni alle dita. Ciò vale so-
prattutto nel caso delle lampade alo-
65D046 gene per i proiettori. Sostituire le lam- 60G115
pade soltanto dopo che si sono raf-
I fusibili sono alloggiati anche sotto la plan- freddate. LUCE PLAFONIERA
cia, lato guidatore. Sfilare il coperchio del- – Le lampade dei proiettori conten- (per versioni/mercati, dove previsto)
la scatola portafusibili tirandolo. La capa- gono gas alogeno sotto pressione. In
cità di ciascun fusibile è riportata sulla par- Estrarre il trasparente con un cacciavite
caso di urto, tali lampade possono piatto protetto da un panno morbido, co-
te superiore del coperchio della scatola scoppiare, causando lesioni persona-
portafusibili. me indicato in figura. Per rimontare il tra-
li; pertanto devono essere maneggia- sparente, basta spingerlo in sede.
te con estrema cura.
La lampada è estraibile tirandola semplice-
ATTENZIONE mente verso l’esterno. All’atto della sosti-
tuzione, verificare che le molle di contat-
I fusibili interrotti devono to trattengano saldamente la lampada.
sempre essere sostituiti con AVVERTENZA Il sudore della pelle può
altri aventi lo stesso amperaggio. Evi- causare il surriscaldamento e il conse-
tare assolutamente di ricorrere a so- guente scoppio delle lampade alogene non
luzioni di fortuna, come ad esempio appena vengono accese le luci. Si consiglia
un foglio di alluminio o un filo di fer- quindi di afferrare le lampade nuove con
ro, per sostituire un fusibile interrot- un panno pulito.
to. Se, dopo aver sostituito un nuovo
fusibile, quest’ultimo si interrompe do- AVVERTENZA La sostituzione frequente
po breve tempo, è verosimile la pre- di una lampada indica che l’impianto elet-
senza di un problema elettrico più im- trico necessita di un controllo, che dovrà
portante. In tal caso, far controllare essere effettuato presso la Rete Assisten-
immediatamente il veicolo presso la ziale Fiat.
Rete Assistenziale Fiat.

223
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 224

(2)
(3) (2)
(1)

(4)
(1)

(3)

80JM113 79JM026

(3) NOTA È possibile vedere la posizione del- Per versioni con motore diesel
la molletta di ritegno (3) attraverso il fo-
ro del faro. Per accedere alla lampada del faro del la-
to filtro aria:
❒ Allentare la vite (1).
❒ Sollevare il filtro dell’aria (2) e sfilare il
manicotto (4) dal filtro dell’aria (2).
❒ Allentare i bulloni (3) e togliere il ma-
nicotto (4) del filtro aria.
80JM069

FARI
Aprire il cofano del motore. Scollegare il
connettore (1). Togliere la cuffia in gom-
ma (2). Spingere in avanti la molletta di ri-
tegno (3) e sganciarla. Sfilare quindi la lam-
pada. Installare una lampada nuova inver-
tendo l’ordine di smontaggio.

224
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 225

(2)

(1) (1)

(2) (3)
(1)
(4)
(2)
64J195 54G123 54G124

INDICATORI DI DIREZIONE ALTRE LUCI Lampade


LATERALI
3. Smontaggio
(per versioni/mercati, dove previsto) Portalampade
4. Montaggio
Poiché la lampada è del tipo integrato, so- 1. Smontaggio
stituire tutto il gruppo. Rimuovere il grup- Esistono due tipi di lampade: lampade tut-
po facendo scorrere con le dita l’alloggia- 2. Montaggio to-vetro (1) e in vetro/metallo (2).
mento della luce verso sinistra. Per rimuovere un portalampada dalla pro- Per rimuovere o montare una lampada
pria sede, ruotarlo in senso antiorario tutto-vetro (1), basta sfilarla o spingerla
quindi estrarlo. Per rimontare il portalam- verso l’interno.
pada, spingerlo verso l’interno e ruotarlo
in senso orario. Per sfilare una lampada in vetro/metallo da
un portalampada, spingere la lampada ver-
so l’interno e ruotarla in senso antiorario.
Per montare una lampada nuova, spinger-
la verso l’interno e ruotarla in senso ora-
rio.
È possibile accedere a una singola lampa-
da o al portalampada nel modo seguente.

225
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 226

(1) (2) (1)

(2)

80JM123 80JM114 80JM071

Luce indicatore di direzione ❒ Togliere le viti (3).


anteriore (1) ❒ Aprire il coperchio sul parafango. Sgan-
Luce di posizione anteriore (2) ciare il connettore premendo la mollet-
ta di ritegno.
❒ Ruotare il portalampada in senso antio-
rario e sfilarlo.

(3)

79JM025

Luci fendinebbia anteriori


(per versioni/mercati, dove previsto)
NOTA Per sostituire più agevolmente una
lampada, ruotare il volante dal lato oppo-
sto alla luce fendinebbia da sostituire.
❒ Inserire un cacciavite a lama piatta nel
foro (2) e togliere i fissaggi rapidi (1)
ruotando il cacciavite come illustrato in
figura.

226
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 227

80JM131 80JM068 75F087

Gruppo ottico posteriore Plafoniera Luce targa


(luce di posizione, stop, indicatore (per versioni/mercati, dove previsto)
di direzione, ecc.) Estrarre il trasparente usando un caccia-
vite a lama piatta coperta con uno straccio
morbido, come illustrato in figura. Per il ri-
montaggio spingere semplicemente in se-
de la plafoniera.

227
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 228

(3) (4) (3)

(1)
79J015 63J106 80JM076

Luce bagagliaio ❒ Premere verso l’interno le alette di ri-


tegno (3) e sfilare il portalampade (4).
❒ Sostituire le lampade.
❒ Per rimontare il gruppo luce stop su-
periore eseguire in ordine inverso le
operazioni di smontaggio.

(2)

63J127

Luce stop superiore


(per versioni/mercati, dove previsto)
Per rimuovere il gruppo luce stop supe-
riore:
❒ Aprire il portellone e svitare i dadi (1)
come illustrato in figura.
❒ Chiudere il portellone. Rimuovere il
gruppo luce stop superiore (2) dal
portellone.

228
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 229

SPAZZOLE
TERGICRISTALLO/
TERGILUNOTTO
Le spazzole del tergicristallo devono es-
sere sostituite quando risultano fragili o
danneggiate o quando lasciano striature
sul parabrezza.
Per montare nuove spazzole, attenersi al-
la procedura seguente. 54G129

AVVERTENZA Durante la sostituzione


delle spazzole, il braccio del tergicristallo
non deve muoversi sul cristallo, onde evi-
tare che quest’ultimo si righi o si rompa.
NOTA Alcune spazzole possono essere
diverse da quelle descritte in questo ca-
pitolo, a seconda dei dati tecnici del vei-
colo. In tal caso, contattare la Rete Assi-
stenziale Fiat per maggiori dettagli sulla
corretta procedura di sostituzione.

70G119 54G130

ATTENZIONE SOSTITUZIONE SPAZZOLE In caso contrario, le spazzole del tergi-


TERGICRISTALLO cristallo possono interferire.
Viaggiare con le spazzole del
tergicristallo consumate rap- ❒ Allontanare il braccio dal parabrezza. ❒ Schiacciare il fermo (1) in direzione del
presenta un grave rischio, perché ri- braccio tergicristallo (2), quindi toglie-
duce la visibilità in caso di cattive NOTA Quando si devono sollevare en- re l’intelaiatura del tergicristallo dal
condizioni atmosferiche. trambe le spazzole del tergicristallo an- braccio, come illustrato in figura.
teriore, sollevare per prima quella lato
guidatore. Quando si riportano in posi- ❒ Sganciare il fermo all’estremità del brac-
zione le spazzole del tergicristallo, ab- cio del tergicristallo e far scivolare la
bassare per prima quella lato passeggero. spazzola come illustrato.

229
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 230

60A260 54G133 65D151

Tipo C
NOTA Per la spazzola del tipo C, non flet-
tere più del necessario il telaio della spaz-
zola. In caso contrario potrebbe romper-
si.

54G132 54G134

Tipo A Tipo B
(Smontaggio / Rimontaggio) (Smontaggio / Rimontaggio)
1. Fissaggio all’estremità 1. Fissaggio all’estremità

230
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 231

54G135 65D151

1. Fermo NOTA Non flettere l’estremità del telaio


della spazzola tergicristallo più del neces-
❒ Se la nuova spazzola non è fornita con sario. In caso contrario potrebbe rom-
i due fermi di metallo, toglierli dalla vec- persi.
chia spazzola e montarli su quella nuo-
va.
❒ Montare la nuova spazzola invertendo
l’ordine di smontaggio, con il fissaggio al-
l’estremità rivolto verso il braccio del
tergicristallo (tranne che per il tipo C).
AVVERTENZA Assicurarsi che la spazzo-
80G146
la sia correttamente fissata con tutti i fer-
mi. Bloccare le estremità della spazzola nel-
la loro sede. SOSTITUZIONE SPAZZOLE
TERGILUNOTTO
❒ Rimontare il telaio della spazzola sul
braccio del tergicristallo, assicurandosi ❒ Sollevare il braccio del tergilunotto dal
che la levetta di bloccaggio sia salda- cristallo.
mente agganciata al braccio.
❒ Svincolare il telaio della spazzola dal
braccio come illustrato.
❒ Sfilare la spazzola come illustrato.

231
185-232 SEDICI LUM IT 1ED 20-10-2011 12:23 Pagina 232

CONDIZIONATORE Azionare il condizionatore almeno una vol-


ta al mese per un minuto con il motore al
DELL’ARIA minimo. In questo modo la circolazione di
liquido refrigerante e olio aiuta a proteg-
Se non si utilizza il condizionatore per un gere i componenti interni.
lungo periodo, p.es. durante l’inverno,
quando si ricomincia ad utilizzarlo potreb-
be non avere le stesse prestazioni. Per far
sì che mantenga le migliori prestazioni e
la durata si consiglia di metterlo in funzio-
ne di tanto in tanto.
54G135

1. Fermo
❒ Se la nuova spazzola non è fornita con
i due fermi di metallo, toglierli dalla vec-
chia spazzola e montarli su quella nuo-
va.
❒ Montare la nuova spazzola invertendo
l’ordine di smontaggio.
AVVERTENZA Assicurarsi che la spazzo-
la sia correttamente fissata con tutti i fer-
mi.
❒ Rimontare il telaio della spazzola sul
braccio del tergilunotto eseguendo in
senso contrario le operazioni di smon-
taggio.

232
233-240 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:36 Pagina 233

IN EMERGENZA
In situazione di emergenza si consiglia di telefonare
al numero verde reperibile sul Libretto di Garanzia.
Risulta inoltre possibile connettersi al sito www.fiat.com
per ricercare la Rete Assistenziale Fiat più vicina.

SOLLEVAMENTO DEL VEICOLO .................................. 234


AVVIAMENTO D’EMERGENZA ...................................... 235
TRAINO ................................................................................. 236
IL MOTORINO D’AVVIAMENTO NON FUNZIONA 238
IL MOTORE È INGOLFATO ............................................ 238
IL MOTORE SI SURRISCALDA ................................... 238
60G411 SE NON È POSSIBILE SPOSTARE LA LEVA
DEL CAMBIO AUTOMATICO
DALLA POSIZIONE “P” (PARCHEGGIO) ................. 240
9

233
233-240 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:36 Pagina 234

SOLLEVAMENTO
DEL VEICOLO
❒ Collocare il veicolo in piano su una su-
perficie solida.
❒ Inserire a fondo il freno di staziona-
mento, quindi inserire la retromarcia
(“R”) (veicoli con cambio manuale).

79JM014 54G253

ATTENZIONE
❒ Posizionare il cric verticalmente, quin-
Quando si solleva il veicolo, di sollevare il veicolo ruotando la ma-
assicurarsi di posizionare la niglia in senso orario fino a quando la
leva del cambio su “P” (Parcheggio) testa del cric non s’innesta nell’apposi-
sui veicoli con cambio automatico o ta barra della carrozzeria.
su “R” (Retromarcia) sui veicoli con
cambio manuale. ❒ Continuare a sollevare il veicolo lenta-
– Non sollevare mai con cric il veico- mente e in modo uniforme fino a sol-
lo con la leva del cambio in posizio- levare il pneumatico da terra. Non sol-
ne “N” (Folle) altrimenti l’instabilità levare il veicolo più del necessario.
del cric potrebbe provocare un inci-
dente; 75F062

❒ Collocare la ruota di scorta vicino alla


ruota sollevata, come illustrato in figu-
❒ Azionare le luci di emergenza se il vei- ra, nell’eventualità che il cric scivoli dal-
colo si trova nel traffico. la sua posizione.

❒ Bloccare la parte anteriore e posterio-


re della ruota diagonalmente opposta
alla ruota da sollevare.

234
233-240 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:36 Pagina 235

ATTENZIONE Ruota anteriore AVVIAMENTO


– Il cric deve essere utilizza- D’EMERGENZA
to esclusivamente per il cam-
bio delle ruote. (con batteria
– Non sollevare il veicolo su superfi- ausiliaria)
ci in pendenza.
– Non sollevare il veicolo con il cric ATTENZIONE
posizionato in punti diversi dagli ap-
positi incastri in corrispondenza del- – Non tentare di avviare il
la ruota da sostituire. motore se la batteria risulta
essere ghiacciata. Diversamente, la
– Controllare che il cric sia sollevato 79J017
batteria potrebbe esplodere.
di almeno 51 mm (2 pollici) prima che
venga a contatto con la flangia. Il cric Ruota posteriore – Effettuando i collegamenti dei cavi
può rompersi se viene utilizzato per l’avviamento, tenere mani e cavi
quando si trova a meno di 51 mm distanti da pulegge, cinghie o ventole.
(2 pollici) dal punto di massimo rien- – Le batterie sviluppano idrogeno in-
tro. fiammabile; pertanto, devono essere
– Non stazionare né passare sotto il maneggiate o conservate al riparo da
veicolo quando quest’ultimo poggia fiamme e scintille, onde scongiurare
sul cric. il rischio di esplosioni. Per lo stesso
motivo, è vietato fumare durante gli
– Non far girare il motore quando il interventi eseguiti in prossimità di una
veicolo poggia sul cric, né permette- batteria.
re ai passeggeri di rimanere a bordo 79J018
del veicolo. – Se la batteria ausiliaria utilizzata
per l’avviamento è montata su un al-
tro veicolo, verificare che i due veicoli
non siano l’uno a contatto con l’altro.
– Se la batteria del vostro veicolo si
scarica ripetutamente senza alcun
motivo apparente, far controllare il
veicolo presso la Rete Assistenziale
Fiat.

235
233-240 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:36 Pagina 236

ATTENZIONE ATTENZIONE
– Onde evitare lesioni per- Evitare assolutamente di col-
sonali e danni alla batteria o legare il cavo direttamente
al veicolo, seguire le istruzioni per al terminale negativo (–) della bat-
l’avviamento d’emergenza con la teria scarica, onde scongiurare il ri-
massima attenzione e nell’ordine ri- schio di esplosione.
portato.
(1)
In caso di dubbi, ricorrere ad un servi-
zio di assistenza stradale qualificato. (3)

(2)

54G079
❒ Se la batteria ausiliaria che si sta utiliz-
zando è montata su un altro veicolo, av-
AVVERTENZA Il veicolo non deve esse- ❒ Disinserire tutti gli accessori del vei- viare il motore del veicolo in questio-
re avviato mediante spinta a mano o trai- colo, ad eccezione di quelli necessari ne. Far girare il motore a velocità mo-
no. Tale metodo di avviamento può infat- per ragioni di sicurezza (ad esempio, derata.
ti provocare danni permanenti al conver- proiettori o luci di emergenza). ❒ Avviare il motore del veicolo con la bat-
titore catalitico. Per l’avviamento di un vei- teria scarica.
colo con la batteria scarica, utilizzare gli ❒ Effettuare i collegamenti dei cavi nel
appositi cavi. modo seguente: ❒ Rimuovere i cavi seguendo esattamen-
– Collegare un’estremità del primo ca- te l’ordine contrario alla sequenza di
PROCEDURA PER vo al terminale positivo (+) della bat- collegamento.
L’AVVIAMENTO D’EMERGENZA teria scarica (1).
❒ Per l’avviamento d’emergenza, utilizza- – Collegare l’altra estremità al termi-
re esclusivamente una batteria da 12V. nale positivo (+) della batteria ausi-
Posizionare una batteria carica da 12V liaria (2).
vicino al vostro veicolo, in modo che i – Collegare un’estremità del secondo
cavi per l’avviamento giungano ad en- cavo al terminale negativo (–) della
trambe le batterie. Qualora si utilizzi batteria ausiliaria (2).
una batteria montata su un altro vei-
colo, EVITARE CHE I VEICOLI VEN- – Effettuare il collegamento finale ad
GANO A CONTATTO FRA LORO. una parte metallica solida non verni-
Innestare completamente i freni di sta- ciata, ad esempio, il gancio motore
zionamento di entrambe i veicoli. (3) del veicolo con la batteria scarica
(1).

236
233-240 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:36 Pagina 237

TRAINO VEICOLI A DUE RUOTE VEICOLI A TRAZIONE


MOTRICI (2WD) CON CAMBIO INTEGRALE (4WD)
Qualora il vostro veicolo debba essere MANUALE Il veicolo deve essere trainato mediante
trainato, rivolgersi ad un operatore pro- I veicoli provvisti di cambio manuale pos- una delle modalità seguenti:
fessionale. La Rete Assistenziale Fiat potrà sono essere trainati mediante uno dei me-
fornirvi istruzioni dettagliate al riguardo. ❒ Con tutte le quattro ruote su un auto-
todi seguenti. carro a pianale.
AVVERTENZA Onde evitare danni al vei- ❒ Traino dalla parte anteriore, con le ruo-
colo durante il traino, si devono utilizza- ❒ Con le ruote anteriori o posteriori sol-
te anteriori sollevate e le ruote poste- levate e le altre due ruote poggiate su
re attrezzature e procedure di traino ade- riori a terra. Prima di iniziare il traino,
guate. un carrello.
controllare che il freno di staziona-
mento sia disinserito. AVVERTENZA Il traino del veicolo con le
VEICOLI A DUE RUOTE ruote anteriori e/o posteriori a terra può
MOTRICI (2WD) CON CAMBIO ❒ Traino dalla parte posteriore, con le provocare danni al sistema di trazione in-
AUTOMATICO ruote posteriori sollevate e le ruote an- tegrale.
teriori a terra, a condizione che lo ster-
I veicoli provvisti di cambio automatico zo e la trasmissione siano attive. Prima
possono essere trainati mediante uno dei di iniziare il traino, controllare che il
metodi seguenti. cambio sia in folle e che il volante sia
sbloccato (chiave d’accensione in po-
❒ Traino dalla parte anteriore, con le ruo- sizione “ACC”) e assicurato con un di-
te anteriori sollevate e le ruote poste- spositivo di bloccaggio realizzato per il
riori a terra. Prima di iniziare il traino, traino.
controllare che il freno di staziona-
mento sia disinserito. AVVERTENZA Il piantone sterzo non è
resistente al punto da sopportare le sol-
❒ Traino dalla parte posteriore, con le lecitazioni trasmesse dalle ruote anterio-
ruote posteriori sollevate e le ruote an- ri durante il traino. Sbloccare sempre il vo-
teriori a terra. lante prima del traino.
AVVERTENZA Il traino del veicolo con le
ruote anteriori sul terreno può danneg-
giare il cambio automatico.

237
233-240 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:36 Pagina 238

SE NON FUNZIONA SE IL MOTORE È SE IL MOTORE SI


IL MOTORINO DI INGOLFATO SURRISCALDA
AVVIAMENTO In presenza di motore ingolfato, l’avvia- Può capitare che il motore si surriscaldi in
❒ Provare a ruotare il dispositivo di av- mento può risultare estremamente diffici- determinate condizioni d’impiego gravoso.
viamento in posizione “START” con i le. Se ciò dovesse verificarsi, premere l’ac-
celeratore a fondo, mantenendolo in tale Se l’indicatore della temperatura del liqui-
fari accesi, in modo da verificare lo sta- do di raffreddamento motore indica una
to di carica della batteria. Se i fari per- posizione mentre si aziona il motorino di
avviamento. Non azionare il motorino condizione di surriscaldamento durante la
dono d’intensità o si spengono, signifi- guida, agire come segue:
ca che la batteria è scarica o il contat- d’avviamento per più di 15 secondi.
to dei morsetti è insufficiente. Ricari- ❒ Spegnere il condizionatore (per ver-
care la batteria o eventualmente veri- sioni/mercati dove previsto).
ficare il contatto dei morsetti. ❒ Fermare il veicolo non appena possibi-
❒ Se i fari emettono una luce intensa che le in un posto sicuro.
rimane tale, controllare i fusibili. Qua- ❒ Lasciar girare il motore al minimo per
lora il motivo del mancato funziona- qualche minuto, fino a quando i valori
mento del motorino non risulti evi- non rientrano nella normalità (fra “H”
dente, è verosimile ipotizzare la pre- e “C”).
senza di un problema elettrico più com-
plesso. In tal caso, far controllare il vei-
colo presso la Rete Assistenziale Fiat.
ATTENZIONE
In presenza di fuoriuscita di
vapore, fermare il veicolo in
un posto sicuro e spegnere immedia-
tamente il motore in modo che si raf-
freddi. Non aprire il cofano finché è
presente vapore. Soltanto dopo che
il vapore è scomparso si potrà aprire
il cofano, per verificare se il liquido di
raffreddamento è ancora in ebolli-
zione. In tal caso, attendere fino a
quando non cessa l’ebollizione prima
di riprendere la marcia.

238
233-240 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:36 Pagina 239

Se l’indicazione della temperatura non ATTENZIONE


scende ai valori normali, procedere co-
me segue: – È pericoloso togliere il tap-
po del radiatore (o tappo di
❒ Spegnere il motore e controllare che la degassificazione per un motore die-
cinghia e le pulegge della pompa del- sel) quando la temperatura dell’ac-
l’acqua non siano danneggiate o allen- qua è alta, in quanto possono fuo-
tate. Porre rimedio alle anomalie even- riuscire vapore e liquido bollente in
tualmente riscontrate. pressione. Il tappo deve essere tolto
solamente quando la temperatura
❒ Controllare il livello del refrigerante nel dell’acqua è scesa.
serbatoio. Qualora risulti inferiore al ri-
ferimento “LOW”, identificare even- 79J007
– Onde evitare lesioni personali, è
tuali perdite in corrispondenza del ra- consigliabile tenere le mani, gli at-
diatore, della pompa acqua, e dei fles- ❒ Qualora non vengano riscontrate per- trezzi e gli indumenti lontano dalla
sibili del riscaldatore e del radiatore. dite, aggiungere con attenzione liquido ventola di raffreddamento motore e
Qualora vengano individuate perdite refrigerante nel serbatoio e, eventual- dalla ventola del climatizzatore aria
che potrebbero aver causato il surri- mente, nel radiatore. Fare riferimento (per versioni/mercati dove previsto).
scaldamento, non far girare il motore a “Liquido refrigerante motore” nella Tali ventole elettriche possono en-
fino a quando tali problemi non sono sezione “CONTROLLI E MANUTEN- trare in funzione automaticamente
stati risolti. ZIONE DEL VEICOLO”. all’improvviso.

239
233-240 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:36 Pagina 240

SE NON È POSSIBILE
SPOSTARE LA LEVA DEL (1) (1)

CAMBIO AUTOMATICO
DALLA POSIZIONE “P”
(PARCHEGGIO)

VEICOLI CON GUIDA


A SINISTRA
68KM037 68KM038
I veicoli con il cambio automatico hanno
la funzione di blocco della leva cambio, Questa è una procedura d’emergenza. Se ❒ Assicurarsi che il freno di staziona-
quando il veicolo è parcheggiato, aziona- è necessario ripetere la procedura o la mento sia inserito a fondo.
ta elettricamente. Se la batteria del vei- procedura non funziona come descritto,
colo è scarica o c’è un altro guasto elet- rivolgersi alla Rete Assistenziale Fiat per la ❒ Spegnere il motore, se è acceso.
trico, la leva del cambio automatico non si
può spostare in modo normale dalla po-
riparazione. ❒ Assicurarsi che il dispositivo di avvia-
sizione “P” (Parcheggio). L’avviamento con mento sia in posizione “ON” o “ACC”.
una batteria ausiliaria può risolvere la si- VEICOLI CON GUIDA ❒ Mentre si preme il pulsante (1), spo-
tuazione. In caso contrario, seguire la pro- A DESTRA stare la leva nella posizione desidera-
cedura riportata di seguito. Questa pro- I veicoli con il cambio automatico hanno ta.
cedura permette di spostare la leva del la funzione di blocco della leva cambio,
cambio dalla posizione “P” (Parcheggio). Questa è una procedura d’emergenza. Se
quando il veicolo è parcheggiato, aziona- è necessario ripetere la procedura o la
❒ Assicurarsi che il freno di staziona- ta elettricamente. Se la batteria del vei- procedura non funziona come descritto,
mento sia inserito a fondo. colo è scarica o c’è un altro guasto elet- rivolgersi alla Rete Assistenziale Fiat per la
trico, la leva del cambio automatico non si riparazione.
❒ Spegnere il motore, se è acceso. può spostare in modo normale dalla po-
❒ Assicurarsi che il dispositivo di avvia- sizione “P” (Parcheggio). L’avviamento con
mento sia in posizione “ON” o “ACC”. una batteria ausiliaria può risolvere la si-
tuazione. In caso contrario, seguire la pro-
❒ Rimuovere il tappo (1) del pulsante. cedura riportata di seguito. Questa pro-
cedura permette di spostare la leva del
❒ Mentre si preme il pulsante con la chia- cambio dalla posizione “P” (Parcheggio).
ve o un cacciavite a lama piatta, spo-
stare la leva nella posizione desidera-
ta.
240
241-246 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:31 Pagina 241

MANUTENZIONE DELLA CARROZZERIA


CONSIGLI PER PREVENIRE I FENOMENI
DI CORROSIONE ............................................................... 242
PULIZIA E LAVAGGIO DEL VEICOLO ......................... 244

60G412

10

241
241-246 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:31 Pagina 242

CONSIGLI PER Condizioni ambientali che COME PREVENIRE I FENOMENI


favoriscono la comparsa dei DI CORROSIONE
PREVENIRE I FENOMENI fenomeni di corrosione
DI CORROSIONE ❒ Il sale stradale antighiaccio, la salinità e Lavare frequentemente il veicolo
l’umidità dell’aria marina e l’inquina- Il lavaggio frequente del veicolo è il mo-
La corretta e regolare manutenzione del mento atmosferico favoriscono la cor-
veicolo è essenziale per prevenire i feno- do migliore per conservare in buono sta-
rosione delle parti metalliche. to la carrozzeria e prevenire la formazio-
meni di corrosione. Di seguito vengono
forniti consigli ed indicazioni per proteg- ❒ Una percentuale di umidità elevata fa- ne di ruggine.
gere il veicolo dalla corrosione che Le rac- vorisce la formazione di ruggine spe- Lavare il veicolo almeno una volta duran-
comandiamo di leggere e seguire con at- cialmente quando la temperatura è te l’inverno e alla fine della stagione in-
tenzione. prossima allo zero. vernale. Mantenere il veicolo e soprattut-
❒ La presenza prolungata di umidità in al- to il sottoscocca, puliti ed asciutti.
INFORMAZIONI IMPORTANTI A cune parti del veicolo può favorire i fe- Se si percorrono sovente strade cospar-
PROPOSITO DEI FENOMENI DI nomeni di corrosione anche se altre se di sale antighiaccio occorre lavare il vei-
CORROSIONE parti sono perfettamente asciutte. colo almeno una volta al mese durante la
❒ Temperature elevate in alcune parti del stagione invernale. Se il veicolo è utilizza-
Principali cause dei fenomeni di to in zone marine, occorre sempre lava-
veicolo non sono sufficientemente ven-
corrosione tilate da permettere l’evaporazione del- re il veicolo almeno una volta al mese.
❒ Accumulo o presenza di sale stradale l’umidità possono favorire la formazio- Per ulteriori indicazioni relative al lavaggio
antighiaccio, impurità, umidità o pro- ne di ruggine. del veicolo vedere il paragrafo “Lavaggio
dotti chimici in zone difficili da raggiun- Quanto appena illustrato evidenzia l’im- del veicolo” in questo capitolo.
gere del sottoscocca o del telaio. portanza di mantenere il veicolo il più pos-
❒ Abrasioni, rigature e qualsiasi danno al- sibile pulito ed asciutto (soprattutto il sot-
le parti verniciate causati da incidenti toscocca). Si consiglia inoltre di provve-
lievi o dall’azione abrasiva di sabbia e dere subito ad effettuare i necessari ri-
pietrisco. tocchi della vernice.

242
241-246 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:31 Pagina 243

Rimozione dei depositi di impurità Pulizia dell’abitacolo e del vano Ricovero del veicolo in un locale
Eliminare con cura eventuali depositi di so- bagagli coperto, asciutto e ben arieggiato
stanze quali: sali antighiaccio, bitume, ca- Verificare periodicamente che nelle zone Non ricoverare il veicolo in un locale umi-
trame, resina vegetale, escrementi di uc- sotto i tappeti del veicolo non siano pre- do e mal arieggiato. Se non è ben arieg-
celli o tracce di inquinamento industriale senti ristagni d’acqua, di umidità o di fan- giato, il vostro garage potrebbe risultare
in quanto sono particolarmente dannose go che potrebbero causare la formazio- umido soprattutto se vi lavate spesso il
per le parti verniciate della carrozzeria. ne di ruggine. veicolo o se vi parcheggiate il veicolo non
Utilizzare eventualmente un detergente asciutto. L’umidità presente all’interno del
specifico per la pulizia delle superfici ver- Verificare queste zone più frequentemen- garage, se non è ben arieggiato, potrebbe
niciate, prestando particolare attenzione te in caso di utilizzo del veicolo fuori stra- innescare o accelerare i processi corro-
alle istruzioni d’uso. da o in ambienti atmosferici particolar- sivi anche se il locale è riscaldato.
mente umidi.
Ritocchi di vernice Trasportare eventuali sostanze corrosive
(ad es.: prodotti chimici, fertilizzanti, de-
Esaminare accuratamente la carrozzeria tergenti, ecc.) in contenitori sigillati. Ri- ATTENZIONE
del veicolo e se necessario ritoccare im- sciacquare ed asciugare immediatamente
mediatamente la vernice per evitare l’in- Non applicare prodotti ag-
eventuali perdite. giuntivi anti-corrosione in
nesco di processi corrosivi. In caso di
abrasioni o rigature profonde far eseguire prossimità oppure sui componenti
gli eventuali ritocchi presso un’officina spe- dell’impianto di scarico (ad es.: mar-
cializzata. mitta catalitica, tubi di scarico, ecc.).
Le elevate temperature sviluppate da
questi componenti potrebbero cau-
sare il surriscaldamento dei prodotti
anti-corrosione: rischio di incendio.

243
241-246 SEDICI LUM IT 1ED 26-10-2011 13:55 Pagina 244

PULIZIA E LAVAGGIO bondantemente e lasciar asciugare all’om-


bra.
DEL VEICOLO
Tappetini
ATTENZIONE Pulire i tappetini utilizzando un aspirapol-
NON UTILIZZARE MAI pro- vere. Strofinare le macchie con un panno
dotti infiammabili come sol- pulito inumidito e sapone neutro, quindi
venti, petrolio, benzina, candeggian- risciacquare con uno panno inumidito e
ti o detergenti domestici particolar- acqua. Ripetere questa operazione finché
mente aggressivi per la pulizia della la macchia non viene eliminata, altrimenti
carrozzeria o delle parti interne del 76G044A
utilizzare un prodotto detergente specifi-
veicolo. Tali prodotti potrebbero cau- co per la pulizia dei tappetini per auto pre-
sare lesioni personali o danni al vei- Parti in tessuto stando particolare attenzione alle istru-
colo. zioni d’uso.
Pulire le parti in tessuto utilizzando un
aspirapolvere, per le macchie utilizzare del LAVAGGIO DELLA
sapone neutro e un panno morbido inu-
midito. Per eliminare il sapone strofinare CARROZZERIA
PULIZIA DEGLI INTERNI la zona interessata con un panno morbi- AVVERTENZA La manutenzione periodi-
do inumidito in acqua. Ripetere questa ca della carrozzeria è estremamente im-
Parti in vinile operazione finché la macchia non viene eli- portante per mantenere la brillantezza del-
minata, altrimenti utilizzare un prodotto le parti verniciate del veicolo ed evitare
Pulire le parti in vinile con una spugna o detergente specifico per la pulizia delle l’innesco di processi corrosivi.
un panno morbido inumidito in una solu- parti in tessuto prestando particolare at-
zione di acqua calda e sapone o detergente tenzione alle istruzioni d’uso. Manutenzione dei cerchi
neutro, lasciando agire la soluzione per
qualche minuto. in alluminio
Cinture di sicurezza
Strofinare quindi la superficie con un pan- NOTA
Pulire le cinture di sicurezza con acqua e
no morbido pulito per togliere la sporci- sapone neutro. Non usare detergenti for- ❒ Non utilizzare detergenti alcalini o aci-
zia e asciugare. Ripetere l’operazione se ti, candeggianti o coloranti che possano in- di per lavare i cerchi in alluminio. Que-
necessario. debolire le fibre della cintura. sti tipi di detergente provocano mac-
chie permanenti, scolorimento e crepe
Tappeti a pavimento in vinile sulle superfici.

Pulire i tappeti in vinile solo con acqua o ❒ Non utilizzare spazzole con setole e sa-
con acqua e sapone neutro, strofinateli pone che contenga materiale abrasivo.
con una spazzola, quindi risciacquare ab- Questi danneggiano le superfici.
244
241-246 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:31 Pagina 245

Per un corretto lavaggio del veicolo pro- ❒ Bagnare la carrozzeria, passare sulla
cedere come segue, avendo cura di non carrozzeria una spugna morbida. Non
parcheggiare il veicolo sotto i raggi diret- utilizzare spazzole o spugne dure che
ti del sole: potrebbero rigare la vernice o le parti
in plastica (i coperchi di protezione e i
❒ Lavare il sottoscocca e i passaruota con trasparenti dei fari molto spesso sono
un abbondante getto d’acqua. in plastica).
AVVERTENZA AVVERTENZA Le parti verniciate o in pla-
Durante il lavaggio del veicolo: stica devono essere pulite lavandole con
abbondante acqua; per evitare di danneg-
❒ Non dirigere il getto di vapore o di ac- giarle non cercare di pulirle senza acqua.
60B212S qua calda a più di 80°C (176°F) sulle
parti in plastica. ❒ Lavare la carrozzeria con una soluzio-
ATTENZIONE ne detergente leggera utilizzando una
❒ Per evitare di danneggiare i componenti spugna o un panno morbido. Risciac-
– Non lavare mai o incera- del motore, non usare acqua in pres- quare spesso la spugna o il panno nella
re il veicolo con il motore in sione nel vano motore. soluzione detergente.
moto.
❒ Non bagnare la batteria e asciugare l’ac- AVVERTENZA Se si utilizza un prodotto
– Il sottoscocca e i parafanghi pre- qua rimasta. Se l’acqua entra all’interno
sentano parti taglienti. Indossare detergente specifico per la carrozzeria,
della batteria può causare una perdita prestare particolare attenzione alle istru-
guanti e camicia con le maniche lun- di liquido.
ghe per proteggere mani e braccia zioni d’uso. Per la pulizia della carrozze-
durante le operazioni di pulizia di ria non utilizzare mai detergenti domesti-
queste parti. ci aggressivi.
– Prima di ripartire, dopo aver lava-
to il veicolo, controllare i freni per ve-
rificarne la regolare funzionalità.

245
241-246 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:31 Pagina 246

❒ Risciacquare bene con abbondante ac-


qua corrente.
❒ Lasciare asciugare il veicolo all’ombra
passando sulla carrozzeria una pelle sca-
mosciata o un panno morbido.
❒ Verificare attentamente se sono pre-
senti danni alle superfici verniciate. In
caso di danni, "ritoccare" la superficie
seguendo la procedura descritta di se-
guito:
60B211S
– Lavare i punti danneggiati e lasciare
asciugare. INCERATURA
– Agitare il contenitore della vernice Per aumentare la protezione e la brillan-
per i ritocchi quindi applicarla con un tezza della carrozzeria, dopo il lavaggio si
pennellino. consiglia di procedere alle operazioni di
– Lasciare asciugare la vernice com- inceratura e lucidatura.
pletamente. Utilizzare esclusivamente cere e prepara-
AVVERTENZA Se si lava il veicolo in un ti per lucidatura (polish) di ottima qualità
impianto automatico, prestare attenzio- Seguire scrupolosamente le istruzioni ri-
ne alle parti sporgenti (ad es. spolier, ecc.). portate sulle confezioni della cera e del
In caso di dubbio consultare gli operatori preparato per lucidatura utilizzato.
della stazione di lavaggio automatico.

246
247-250 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:33 Pagina 247

INFORMAZIONI GENERALI
DATI DI IDENTIFICAZIONE VEICOLO ....................... 248
CONSUMO CARBURANTE - EMISSIONI CO2 .......... 249

11

247
247-250 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:33 Pagina 248

DATI DI
IDENTIFICAZIONE
VEICOLO
(2)

MARCATURA AUTOTELAIO
I numeri progressivi di fabbricazione del- (1)
l'autotelaio e/o del motore oltre ad esse-
re utilizzati per l'immatricolazione del vei-
colo, servono anche ad identificarlo. Vi
79J019 79J174
raccomandiamo di comunicare i dati di
identificazione del vostro veicolo, che tro- 1. Versioni benzina
vate stampigliati sulla relativa targhetta, Solo per alcune versioni
quando dovete richiedere o consultare la 2. Versioni Diesel
Rete Assistenziale Fiat per eventuali in-
terventi di manutenzione o per ricevere MARCATURA MOTORE
informazioni in merito.
È stampigliata sul blocco cilindri, come il-
lustrato in figura.

60G152

248
247-250 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:33 Pagina 249

CONSUMO DI CARBURANTE – EMISSIONI CO2


In conformità alla Direttiva Europea vigente. M/T: Cambio manuale
A/T: Cambio automatico

1.6 16V 2.0 Multijet


1.6 L 2 ruote 1.6 L 4 ruote 2.0 L 2 ruote 2.0 L 4 ruote
motrici motrici motrici motrici

(L/100km) M/T 7,9 8,2 6,2 6,6


CO2 (g/km) M/T 181 188 162 168
In città
(L/100km) A/T 8,7 – – –
CO2 (g/km) A/T 201 – – –
(L/100km) M/T 5,1 5,5 4,2 4,7

Su percorsi CO2 (g/km) M/T 118 126 110 123


extraurbani
(L/100km) A/T 5,6 – – –
CO2 (g/km) A/T 128 – – –
(L/100km) M/T 6,2 6,5 4,9 5,3
CO2 (g/km) M/T 141 149 129 139
Combinato
(L/100km) A/T 6,7 – – –
CO2 (g/km) A/T 155 – – –
NOTA Poiché questi dati sono stati rilevati in condizioni specifiche, il consumo reale di carburante del veicolo sarà differente da
questi dati.
249
247-250 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:33 Pagina 250

Pagina lasciata volontariamente bianca.


251-256 SEDICI LUM IT 1ED 19-10-2011 14:07 Pagina 251

D AT I T E C N I C I
MOTORE ............................................................................... 252
ALIMENTAZIONE – ACCENSIONE .............................. 252
COMPONENTI ELETTRICI .............................................. 253
LAMPADE .............................................................................. 253
TRASMISSIONE .................................................................... 254
FRENI ...................................................................................... 254
SOSPENSIONI ...................................................................... 254
STERZO ................................................................................. 254
RUOTE ................................................................................... 255
DIMENSIONI ........................................................................ 255
PESI .......................................................................................... 256
PRESTAZIONI ...................................................................... 256
RIFORNIMENTI ................................................................... 256

12

251
251-256 SEDICI LUM IT 1ED 19-10-2011 14:07 Pagina 252

DATI TECNICI
NOTA I dati tecnici sono soggetti a modifica M/T: Cambio manuale 2WD: 2 ruote motrici
senza preavviso A/T: Cambio automatico 4WD: 4 ruote motrici

MOTORE 1.6 16V 2.0 Multijet


Codice - tipo M16A (DOHC) - Euro 5 D20AA - Euro 5
Numero e disposizione dei cilindri 4 in linea 4 in linea
Alesaggio x corsa 78,0 x 83,0 mm 83,0 x 90,4 mm
3
Cilindrata totale 1.586 cm 1.956 cm3
Rapporto di compressione 10,5 : 1 16,5 : 1
Potenza massima (CEE) kW 88 99,2
CV 120 135
regime corrispondente giri/min 6.000 3.500
Coppia massima (CEE) Nm 156 320
kgm 15,9 32,6
regime corrispondente giri/min 4.400 1.500
Carburante Benzina senza piombo 95 RON Carburante diesel per veicoli a motore
(Specifica EN228) (Specifica EN590)

ALIMENTAZIONE - ACCENSIONE 1.6 16V 2.0 Multijet


Alimentazione carburante Iniezione elettronica MPI Iniezione diretta Multijet “Common Rail”
a controllo elettronico
Accensione Accensione elettronica Single Spark Compressione

ATTENZIONE
Modifiche o riparazioni dell’impianto di alimentazione eseguite in modo non corretto e senza tenere conto delle
caratteristiche tecniche dell’impianto, possono causare anomalie di funzionamento con rischio di incendio.
252
251-256 SEDICI LUM IT 1ED 26-10-2011 13:59 Pagina 253

COMPONENTI ELETTRICI 1.6 16V 2.0 Multijet


Batteria zona non fredda: 12V 44 Ah 210 A (DIN) 12V 70Ah 450A
zona fredda: 12V 60 Ah 370 A (DIN)
Candele di accensione Iridio NGK SILFR6A11 –
Nichel DENSO K16HPR-U11 –
Fusibili Vedere sezione “CONTROLLI E MANUTENZIONE DEL VEICOLO”

LAMPADE Potenza Tipo


Fari abbaglianti/anabbaglianti 12V – 60/55W H4
Fendinebbia anteriori 12V – 55W H11
Indicatori di direzione anteriori 12V – 21W PY21W
Indicatori di direzione posteriori 12V – 21W P21W
Luci di parcheggio 12V – 5W W5W
Luci di arresto/luci posteriori 12V – 21/5W P21/5W
Luci targa 12V – 5W W5W
Luci retromarcia 12V – 21W P21W
Plafoniera abitacolo 12V – 10W –
Luce bagagliaio 12V – 5W –
Luce retronebbia 12V – 21W P21W
Luci stop 12V – 8W W5W (8W)
Luce terzo stop (luce freno supplementare) 12V – 5W W5W

253
251-256 SEDICI LUM IT 1ED 19-10-2011 14:07 Pagina 254

TRASMISSIONE
Trazione 4WD 4 x 4 con differenziale auto-bloccante a controllo elettronico
Frizione Monodisco a secco, con molla di innesto a tazza,
comando idraulico
Cambio 1.6 16V M/T 5 marce + retromarcia
1.6 16V A/T 4 marce + retromarcia
2.0 Multijet 6 marce + retromarcia

FRENI
Freni di servizio Anteriori A disco (Ø 280 mm)
Posteriori A disco (Ø 280 mm)
Freno di stazionamento Comandato da leva a mano, agente sui freni posteriori
Servofreno 10”

SOSPENSIONI
Anteriore A ruote indipendenti tipo Mc Pherson
Posteriore Ad assale torcente

STERZO
Tipo Servosterzo elettrico su pignone
Diametro di sterzata (tra marciapiedi) 11 m

254
251-256 SEDICI LUM IT 1ED 19-10-2011 14:07 Pagina 255

RUOTE
Pneumatici 205/60 R16
Cerchi 16 x 6J
Pressione pneumatici I valori di pressione di gonfiaggio dei pneumatici sono specificati sull’etichetta collocata sulla porta
lato guida.
Quando si trasportano fino a 4 persone, le pressioni indicate sotto per pneumatici Eco Tire sono
raccomandate per ottenere il più basso consumo possibile di carburante.
Anteriore 280 kPa (2,80 kg/cm², 40 psi) - Posteriore 260 kPa (2,60 kg/cm², 38 psi)
NOTA Se si trasportano più di 4 persone, attenersi alle pressioni riportate sulla Etichetta Informa-
zioni Pneumatici.
Catene da neve consigliate Spessore radiale/assiale 10 mm
Pneumatici da neve consigliati 205/60 R16
Assetto ruote Convergenza anteriore 1 ± 1 mm
Campanatura anteriore 2 ruote motrici − 0° 23’ ± 1°
4 ruote motrici − 0° 10’ ± 1°
Incidenza anteriore 2 ruote motrici 3° 40’ ± 2°
4 ruote motrici 3° 32’ ± 2°

DIMENSIONI 1.6 16V 2.0 Multijet


mm
2 ruote motrici 4 ruote motrici 2 ruote motrici 4 ruote motrici
Lunghezza totale 4.115 4.115 4.115 4.115
Larghezza totale 1.755 1.755 1.755 1.755
Altezza totale 1.620 1.620 1.620 1.620
Passo 2.500 2,500 2.500 2.500
Carreggiata Anteriore 1.495 1.495 1.495 1.495
Posteriore 1.495 1.495 1.495 1.495
Altezza da terra (Standard A) 190 190 190 190
Capacità bagaglio dm3 270/670 270/670 270/670 270/670
255
251-256 SEDICI LUM IT 1ED 19-10-2011 14:07 Pagina 256

PESI kg 1.6 16V 2.0 Multijet


Peso in ordine di marcia (con carburante, 2WD 1.190 1.335
ruota di scorta, utensili ed accessori) 4WD 1.250 1.370

PRESTAZIONI 1.6 16V 2.0 Multijet


Velocità massima ammissibile dopo il primo 2WD 185 km/h 190 km/h
periodo d’uso del veicolo 4WD 175 km/h 180 km/h

RIFORNIMENTI (valori indicativi) 1.6 16V 2.0 Multijet


Liquido di raffreddamento M/T 6,6 litri 6,5 litri
(compresa vaschetta di espansione) A/T 6,5 litri –
Serbatoio carburante 50 litri 50 litri
Olio motore 3,9 litri 4,4 litri
(sostituzione con filtro olio) (sostituzione con filtro olio)
Olio cambio 2WD (M/T) 2,5 litri 2,0 litri
2WD (A/T) 5,8 litri –
(per la revisione)
4WD (M/T) 2,5 litri 2,0 litri
Olio ripartitore 4WD 0,6 litri 0,6 litri
Olio differenziale posteriore 4WD 0,8 litri 0,8 litri
256
257-264 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:40 Pagina 257

APPENDICE
DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ ........................... 260

13

257
257-264 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:40 Pagina 258

258
257-264 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:40 Pagina 259

259
257-264 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:40 Pagina 260

260
257-264 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:40 Pagina 261

261
257-264 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:40 Pagina 262

DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ

Calsonic Kansei Corp. con la presente dichiara, sotto la propria responsabilità, che il prodotto qui descritto è conforme
ai requisiti essenziali stabiliti dalla direttiva per i terminali di radio e telecomunicazioni 1999/5/CE conformemente ai test
condotti per i requisiti appropriati dei relativi standard, come indicati di seguito.
Prodotto: dispositivo di controllo del Sistema Chiave Intelligente (Sistema di avviamento senza chiave)
Numero Modello/tipo: S62J1
Anno di marcatura CE: 2004

DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ

Calsonic Kansei Corp. con la presente dichiara, sotto la propria responsabilità, che il prodotto qui descritto è conforme
ai requisiti essenziali stabiliti dalla direttiva per i terminali di radio e telecomunicazioni 1999/5/CE conformemente ai test
condotti per i requisiti appropriati dei relativi standard, come indicati di seguito.
Prodotto: dispositivo di controllo del Sistema Chiave Intelligente (Sistema di avviamento senza chiave)
Numero Modello/tipo: TS001
Anno di marcatura CE: 2004

262
257-264 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:40 Pagina 263

DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ

Calsonic Kansei Corp. con la presente dichiara, sotto la propria responsabilità, che il prodotto qui descritto è conforme
ai requisiti essenziali stabiliti dalla direttiva per i terminali di radio e telecomunicazioni 1999/5/CE conformemente ai test
condotti per i requisiti appropriati dei relativi standard, come indicati di seguito.
Prodotto: trasmettitore del Sistema di Accesso senza Chiave
Numero Modello/tipo: TS002
Anno di marcatura CE: 2004

DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ

Calsonic Kansei Corp. all’indirizzo sopra riportato, con la presente dichiara, sotto la propria responsabilità, che il prodotto
qui descritto è conforme ai requisiti essenziali stabiliti dalla direttiva per i terminali di radio e telecomunicazioni 1999/5/CE
conformemente ai test condotti per i requisiti appropriati dei relativi standard, come indicati di seguito.
Prodotto: trasmettitore del Sistema di Accesso senza Chiave
Numero Modello/tipo: R51K0
Anno di marcatura CE: 2007

263
257-264 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:40 Pagina 264

Pagina volutamente lasciata bianca.


265-274 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:42 Pagina 265

I N D I C E A L FA B E T I C O
Abbaglianti .................................................. 63 – Lettore CD............................................ 119 Barre portatutto (fissaggi)......................... 149
– Sostituzione lampade........................... 224 – Lettore CD Changer ........................... 120 Batteria .................................................. 215-253
ABS................................................................. 164 – Lettore MP3/WMA.............................. 122 – Sostituzione ........................................... 216
Accendisigari ................................................ 97 – Messaggi di errore................................ 127
Air bag........................................................... 47 – Modalità radio ....................................... 116 Cambio
– Avvertenze generali ............................. 55 – Precauzioni ed avvertenze.................. 113 – Automatico............................................ 158
– Frontali.................................................... 48 – RDS (Radio Data System)................... 117 – Controllo livello olio.................... 197-198
– Funzionamento del sistema................ 52 – Ricerca guasti ........................................ 126 – Leva ......................................................... 134
– Laterali .................................................... 50 Autotelaio (marcatura) .............................. 248 – Manuale................................................... 159
– Laterali a tendina .................................. 50 Avviamento del motore ............................ 154 – Sostituzione olio............................ 198-199
– Manutenzione........................................ 54 Avviamento (dispositivo)........................... 58 – Se non è possibile spostare la leva
Alcol etilico/metilico (miscele)................. 10 Avviamento di emergenza del cambio automatico dalla
Alette parasole ............................................ 139 (con batteria ausiliaria) ........................... 235 posizione “P” (Parcheggio) ................. 240
Altri comandi e dispositivi......................... 131 Avvisatore acustico .................................... 68 – Uso .......................................................... 158
Anabbaglianti................................................ 63 Candele.................................................. 204-253
– Sostituzione lampade........................... 224 Bagagliaio Cappelliera.................................................... 148
Antenna radio ...................................... 115-149 – Ampliamento (ribaltamento sedili) ... 136 Carburante
Antifurto (spia) ............................................ 97 – Capacità.................................................. 255 – Autonomia di marcia ........................... 90
Appendice..................................................... 257 – Cappelliera............................................. 148 – Consumo................................................ 249
Appoggiatesta regolabili............................. 30 – Ganci ancoraggio bagagli..................... 147 – Consumo istantaneo (indicatore) ..... 87
Assetto fari (commutatore)...................... 96 – Luce vano bagagli.................................. 148 – Consumo medio................................... 89
Attrezzi in dotazione.................................. 146 – Portellone (apertura)........................... 23 – Filtro carburante................................... 206
Autoradio Bambini – Indicatore di livello............................... 86
– Antenna........................................... 115-149 – Ancoraggio mediante cinture – Rifornimento.................................. 10-256
– Antifurto................................................. 124 di sicurezza ............................................ 42 – Risparmio di carburante...................... 170
– Comandi al volante .............................. 128 – Dispositivo sicurezza bambini............ 22 – Tappo del serbatoio............................. 134
– Impianto.................................................. 112 – Montaggio del seggiolino tipo Isofix . 42 Carico del veicolo....................................... 176
– Informazioni generali ........................... 115 – Sistema di ritenuta................................ 37 Carico e traino del veicolo ....................... 175 14
265
265-274 SEDICI LUM IT 1ED 18-10-2011 13:42 Pagina 266

Cassetto portaoggetti ................................ 96 Cristalli – Liquido freni........................................... 207


Catene da neve............................................ 173 – Alzacristalli elettrici.............................. 24 – Pedale del freno.................................... 208
Cerchi ruota (caratteristiche) .................. 255 – Alzacristalli manuali.............................. 24 – Servofreno ............................................. 164
Chiavi............................................................. 11 Cruise Control Frizione.................................................. 133-210
– Keyless Entry......................................... 18 (regolatore di velocità costante) .......... 69 Fusibili............................................................ 217
– Sostituzione della pila .......................... 20
Chiusura centralizzata................................ 13 Dati di identificazione del veicolo.......... 248 Ganci del telaio.......................................... 145
Cinghia di trasmissione (manutenzione) 193 Dati tecnici ................................................... 251 Ganci per ancoraggio bagagli .................... 147
Cinture di sicurezza Dead lock ..................................................... 14 Gancio per la borsa .................................... 147
– Avvertenze............................................. 31 Dimensioni ................................................... 255 Gancio traino rimorchio ........................... 176
– Dispositivo di aggancio........................ 36 Display informazioni................................... 86 Gas di scarico (avvertenza)....................... 152
– Impiego ................................................... 33 Dispositivo di avviamento ......................... 58
Guida
– Pretensionatori ..................................... 45 – Ad alta velocità ..................................... 172
– Regolazione in altezza.......................... 36
Emissioni CO2 ...........................................
249
– In salita/discesa...................................... 172
ESP (Electronic Stability Program,
– Verifica.................................................... 37 – Su terreni scivolosi............................... 173
controllo elettronico della stabilità)
Climatizzatore automatico........................ 106
– Pulsante di comando .................... 94-166
Climatizzatore manuale ............................. 102 Identificazione veicolo............................... 248
Cofano del motore..................................... 142 Illuminazione (regolazione) ....................... 92
Fari
Comandi sul piantone sterzo ................... 59 – Commutatore assetto fari.................. 96 Immobilizer................................................... 11
Commutatore assetto fari ........................ 96 – Sostituzione lampade........................... 224 Impianto di riscaldamento e
Condizionatore dell’aria (manutenzione) 232 Fendinebbia .................................................. 93 climatizzazione.......................................... 98
Conoscenza del veicolo............................. 151 Fiat CODE (sistema elettronico di – Climatizzatore automatico ................. 106
Consigli di guida .......................................... 171 blocco motore) ........................................ 11 – Climatizzatore manuale....................... 102
Consumo olio motore............................... 153 Filtro antiparticolato diesel....................... 155 – Sistema di riscaldamento .................... 99
Contachilometri totale .............................. 91 Filtro aria ...................................................... 203 Impianto frenante........................................ 163
Contachilometri parziale ........................... 89 Filtro carburante ......................................... 206 Inceratura carrozzeria................................ 246
Contagiri ....................................................... 84 Filtro olio motore (sostituzione)............. 196 Indicatore livello carburante..................... 84
Controlli e manutenzione del veicolo .... 185 Freni Indicatore temperatura motore .............. 88
Convertitore catalitico .............................. 169 – Impianto frenante ................................. 254 Indicatori di direzione ................................ 64
Cric ................................................................ 146 – Leva freno di stazionamento ...... 132-209 – Sostituzione lampade........................... 225

266
265-274 SEDICI LUM IT 1ED 26-10-2011 14:37 Pagina 267

In emergenza................................................ 233 Luci interne .................................................. 140 – Consumo olio ....................................... 153
Informazioni generali.................................. 247 Lunotto termico.......................................... 95 – Controllo livello.................................... 194
– Controllo vita olio motore ................ 90
Lampade Maniglie di sostegno ................................. 142 – Rabbocco ............................................... 194
– Sostituzione ........................................... 223 Manutenzione – Sostituzione ........................................... 195
– Tipi........................................................... 253 – Piano di manutenzione programmata 187 Olio trasmissione
Lavacristallo – Utilizzo gravoso del veicolo ............... 192 – Caratteristiche ...................................... 197
– Comando ............................................... 65 Manutenzione della carrozzeria ............... 241 – Controllo livello.................................... 197
– Lavaggio carrozzeria ............................ 244 Modifiche (avvertenza)............................... 6 – Sostituzione ........................................... 198
– Liquido lavacristallo.............................. 203 Motore
Lavalunotto – Avviamento............................................ 154 Pedali............................................................ 133
– Avviamento d’emergenza ................... 235 Pesi................................................................. 256
– Comando ............................................... 66
– Candele................................................... 204 Plafoniera (interruttore)............................ 140
Lettore MP3/WMA .................................... 122
– Dati tecnici............................................. 252 Plancia portastrumenti .......................... 71-72
Leva accensione luci ................................... 63
– Filtro aria................................................ 203 Porta USB................................................. 97
Leva del cambio........................................... 134 Portabicchieri/lattine .................................. 144
– Liquido raffreddamento....................... 200
Leva freno di stazionamento .................... 132 Porte
– Marcatura............................................... 248
Liquido freni ................................................. 207 – Apertura/chiusura ................................ 12
– Se non funziona il motorino di
Liquido lavacristallo .................................... 203 – Chiusura centralizzata..................... 13-19
avviamento............................................. 238
Liquido raffreddamento motore – Dead Lock.............................................. 14
– Se il motore è ingolfato....................... 238
– Caratteristiche ...................................... 200 – Keyless Start.......................................... 15
– Se il motore surriscalda ...................... 238
– Controllo livello.................................... 200 – Sicurezza bambini (dispositivo).......... 22
– Olio motore e filtro............................. 195
– Rabbocco ............................................... 201 – USB.......................................................... 97
– Termometro liquido Portapacchi (fissaggi) .................................. 149
– Sostituzione ........................................... 202 raffreddamento ..................................... 85
Portellone bagagliaio .................................. 23
Luce plafoniera
Posacenere ................................................... 97
– Sostituzione lampada ........................... 223 Olio cambio automatico Pneumatici
Luce spot (comando) ................................. 140 – Caratteristiche ...................................... 198 – Caratteristiche ...................................... 255
Luce vano bagagli ........................................ 148 – Controllo livello.................................... 198 – Controllo ............................................... 210
Luci di emergenza ....................................... 93 – Sostituzione ........................................... 199 – Rim protector ....................................... 213
Luci esterne.................................................. 63 Olio motore – Rotazione ............................................... 212
Luci fendinebbia........................................... 93 – Caratteristiche ...................................... 193 – Ruotino di scorta.................................. 213

267
265-274 SEDICI LUM IT 1ED 26-10-2011 14:37 Pagina 268

Premessa....................................................... 5 Selettore 2WD/4WD ........................ 94-161 Tergilunotto


Prestazioni .................................................... 256 Sicurezza bambini (dispositivo) ................ 22 – Comando ............................................... 66
Presa accendisigari ...................................... 96 Simboli sulla targhetta batteria................. 4 – Sostituzione spazzole........................... 231
Pretensionatori per cinture di sicurezza 45 Sistema di riscaldamento........................... 99 Termometro temperatura esterna ......... 90
Prima di mettersi al volante...................... 9 Sistema Keyless Entry ................................ 18 Traino del veicolo.............................. 181-237
Sistema Keyless Start ................................. 15 – Ganci ....................................................... 145
Quadro strumenti..................................... 73 Sistemi di ritenuta bambini............... 31-37-40 – Istruzioni................................ 182-183-184
– Illuminazione (regolazione intensità) 92 Sistemi di ritenuta supplementari Traino di un rimorchio .............................. 176
(air bag) ...................................................... 47 Trasmettitori a radiofrequenza
(installazione) ............................................ 149
Regolatore assetto fari............................. 96 Sollevamento del veicolo........................... 234
Sospensioni................................................... 254 Trasmissione ................................................ 254
Regolatore di velocità costante
(Cruise Control) ...................................... 69 Spazzole tergicristallo/tergilunotto ......... 231
Retronebbia (luce) ...................................... 64 – Sostituzione .................................. 229-231
USB (porta) ................................................ 97
Ricambi originali/ricondizionati ................ 2 Specchi retrovisori
Ricircolo aria....................................... 101-104 – A regolazione elettrica ........................ 28
Verifiche giornaliere ................................. 152
Volante
Rifornimenti.......................................... 10-256 – Esterni..................................................... 27
– leva di regolazione................................ 67
Rim protector (pneumatici)...................... 213 – Interno .................................................... 27
– Comandi autoradio.............................. 68
Rodaggio ....................................................... 169 – Sbrinamento .......................................... 95
Ruotino di scorta ............................... 146-213 Spia antifurto................................................ 97
Ruote Spia di surriscaldamento motore............. 85
– Caratteristiche ...................................... 255 Spie e indicatori luminosi .......................... 74
– Sostituzione ..........