Sei sulla pagina 1di 16

Tecnica delle costruzioni - edili

Università di Catania | Facoltà di Ingegneria | DICA | Indice generale

Facoltà di Ingegneria, Catania

Corsi di Tecnica delle costruzioni 1 e 2 per ingegneria edile - architettura (n.


o.)
Corso di Tecnica delle costruzioni per ingegneria edile (v.o.)
Anno accademico 2003/04

Docente: Aurelio Ghersi

Collaboratori: Melina Bosco, Edoardo Marino, Marco Muratore, Fabio Neri, Salvo
Pantano, Antonio Perretti, Pier Paolo Rossi

Informazioni disponibili, ● indicazioni generali, su vecchio e nuovo ordinamento


aggiornate al ● transizione dal corso "Motta" al corso "Ghersi"
giovedì 25 novembre ● iscrizione al corso
2004: ● modalità di svolgimento del corso
● date di esami
● programma del corso
● testi consigliati e materiale didattico a disposizione
● software a disposizione
● altro materiale a disposizione (incluso analisi dei carichi)
● compiti scritti assegnati in anni precedenti
● statistiche relative agli anni precedenti
● aggiornamenti dell'ultim'ora

informazioni a cura di A. Ghersi

Aggiornamenti dell'ultim'ora

Prenotati per il 14 dicembre: Vitale, Giunta, Matarazzo D., Matarazzo M., Fazio
Prenotati per il 15 dicembre: Corsaro - sono disponibili ancora 4 posti

http://www.dica.unict.it/users/aghersi/CorsoEd/AnniPrecedenti/Tc-edil_2003-04.htm (1 of 16)29/01/2006 4.41.18


Tecnica delle costruzioni - edili

Prenotati per il 16 dicembre: Vedda, Santoro, Cuius, Mazzone, Greco

Offerte promozionali e saldi di fine stagione

Come ultima agevolazione per gli studenti dell'anno 2003/04 (e per gli studenti ex Motta),
consentirò ad un numero limitato di studenti di sostenere direttamente l'esame orale, senza la
prova scritta.
Attualmente sono disponibili per questa offerta i seguenti posti:
pomeriggio del 14 dicembre - 5 esami;
mattina del 15 dicembre - esami per gli studenti ex Motta;
pomeriggio del 16 dicembre - 5 esami.
Gli studenti potranno usufruire di questa offerta in base all'ordine di prenotazione. Eventuali posti
non utilizzati da studenti ex Motta saranno assegnati a studenti del mio corso, sempre in base all'ordine
di prenotazione.
Chi non si prenota in tempo, dovrà sostenere regolarmente la prova scritta il 3 dicembre e sarà
ammesso all'orale solo se l'esito della prova è positivo.

Per gli studenti che supereranno l'esame di Scienza delle costruzioni nell'appello di fine novembre
prevedo un'offerta analoga, limitata ad altri 5 o 10 posti, nella settimana dal 20 al 23 dicembre. Potranno
richiedere di usufruire di questa offerta gli studenti che hanno superato positivamente la prova scritta di
Scienza delle costruzioni (a condizione che superino l'orale di Scienza entro l'inizio di dicembre). Chi
non si prenota in tempo dovrà sostenere regolarmente la prova scritta di Tecnica del 3 dicembre.

Faccio presente che da gennaio 2005 l'esame scritto consisterà in una prova di tre ore, a carattere
progettuale, che riguarderà sia strutture in acciaio che strutture in c.a.
Potranno sostenere l'esame orale solo coloro che superano con piena sufficienza la prova scritta.

E' disponibile l'elenco degli studenti che hanno frequentato il corso nell'anno 2003/04 e sono quindi
autorizzati a sostenere l'esame orale.

Sono stati completati gli esami di luglio. Sono disponibili le statistiche relative agli esami dell'anno in
corso. Gli esami stavano andando molto bene, ma la giornata finale è stata un disastro, e merita di essere
ricordata come "la strage del mercoledì 28": sette studenti, che già avevano mostrato serie carenze nel
compito scritto, si sono ritirati, 6 su 7 per aver mostrato l'incapacità di risolvere semplici schemi una
volta iperstatici. Ricordo a tutti che per affrontare il corso di Tecnica delle costruzioni è necessario avere
buone basi di Scienza delle costruzioni.

http://www.dica.unict.it/users/aghersi/CorsoEd/AnniPrecedenti/Tc-edil_2003-04.htm (2 of 16)29/01/2006 4.41.18


Tecnica delle costruzioni - edili

A settembre saremo disponibili per tutti coloro che hanno bisogno di chiarimenti sulla materia, o sui
prerequisiti di Scienza delle costruzioni. In particolare, l'ing. Muratore sarà a disposizione giovedì 2
settembre, ore 9-11, mentre io sarò disponibile venerdì 10 settembre, dalle 8 di mattina alla sera
(suggerirei una full immersion, dalla mattina alla sera, con pranzo in comune al bar).
Nel frattempo, chi ha proprio bisogno di me può provare a mandarmi una e-mail all'indirizzo
aghersi@katamail.com ma non garantisco risposta, perché è giunto per me il momento di un - spero
meritato - riposo.

Buone vacanze a tutti; se necessario studiate un po' ma non esagerate, perché un po' di riposo ci vuole
per rendere di più a settembre.

Esami - mese di settembre

Nel mese di settembre farò due appelli. Per ciascun appello è previsto un compito scritto e subito dopo la
prova orale (solo se si supera lo scritto). Lo scritto durerà tre ore e comprenderà come argomenti sia il
cemento armato che l'acciaio (per gli studenti ex Motta il compito potrà essere differenziato in funzione
del programma svolto in passato).
Il primo compito scritto si terrà la mattina del giorno 14 settembre. Gli studenti che intendono sostenere
la prova sono invitati a prenotarsi entro il giorno 10 settembre.
Il secondo compito scritto si terrà la mattina del giorno 30 settembre.

Esami - mese di luglio

E' disponibile il testo del compito scritto del giorno 1 luglio 2004.
E' anche disponibile un file che contiene sia il testo del compito scritto del giorno 16 luglio che il mio
giudizio sui compiti (per tutti gli studenti che devono ancora fare esame orale).

Indicazioni generali
Il compito è relativo ad una struttura in cemento armato, da schematizzare e analizzare, in maniera
analoga quanto già fatto per compiti scritti precedenti.
Il giudizio da me espresso sul compito scritto farà parte della valutazione complessiva che darò dopo
l'orale. Questo vuol dire che lo studente potrà comunque presentarsi all'orale, indipendentemente dal
giudizio sul compito scritto, anche se - ovviamente - è bene mettersi in discussione se il compito è
andato male.

L'ultimo appello di esami fatto espressamente per gli studenti dell'ex corso Motta è stato nel giorno 30

http://www.dica.unict.it/users/aghersi/CorsoEd/AnniPrecedenti/Tc-edil_2003-04.htm (3 of 16)29/01/2006 4.41.18


Tecnica delle costruzioni - edili

giugno.
Dopo questo appello, gli studenti dell'ex corso Motta dovranno fare esami insieme agli studenti del mio
corso (anche se col programma svolto da Motta) e saranno tenuti a rispettare le regole stabilite per loro
(compito scritto prima dell'orale, ecc.).

Ho preparato alcune pagine sulla fessurazione.

Le lezioni sono ricominciate martedì 23 marzo 2004 e saranno tenute nel secondo semestre col seguente
orario:

martedì, ore 11-13, aula C del DAU


mercoledì, ore 17-19, aula 44 (4° piano, aula 4) del nuovo edificio aule
giovedì, ore 11-13, aula D del DAU

Per gli studenti che hanno seguito col prof. Motta, ho fatto un appello di esami il giorno giovedì 25
marzo, ore 8.
Il successivo appello sarà all'inizio di maggio, probabilmente martedì 4 o giovedì 6 maggio.

Prove orali inter-corso

Nei mesi di febbraio e marzo 2004 hanno sostenuto con esito positivo un colloquio sulla prima parte del
programma i seguenti 41 studenti:
D. Amato, C. Argante, G. Battaglia, M. Brumini, I. Calabrese, P. Cannata, C. Cappello, S. Coco, B.
Coltello, G. Correnti, N. Crisafulli, S. D'Amico, S. D'Angelo, L.D. Di Mauro, G. Di Nora, D. Famoso,
R. Fanale, F. Fiorini, A. Galante, C. Galesi, D. Giugno, A. Mancuso, D. Matarazzo, A.M. Messina, G.
Musmeci, A. Parasole, M. Pennisi, A. Raciti, R. Raciti, A. Rizza, F. Rizza, G. Russo, G. Sangani, M.
Saraniti, G. Sbirziola, S. Scivoletto, D. Starrantino, M. Tiralongo, L. Vitale, S. Vitellino, P. Zingale.

Il giorno 4 marzo si è tenuto un compito scritto di ulteriore recupero. Ritengo sufficienti solo i compiti di
Famoso e Galante, quasi sufficiente quello di Privitera. Forse un altro paio potrebbero essere "ripescati",
ma sono molto incerto.

http://www.dica.unict.it/users/aghersi/CorsoEd/AnniPrecedenti/Tc-edil_2003-04.htm (4 of 16)29/01/2006 4.41.18


Tecnica delle costruzioni - edili

Prove scritte inter-corso

Il giorno 21 gennaio, ore 12-13, si è tenuto un compito scritto riservato agli studenti iscritti all'anno
corrente, relativo alla parte di programma che riguarda acciaio e richiami di Scienza delle costruzioni

Il giorno 17 febbraio, ore 15-16, si è tenuto un compito scritto di recupero, riservato agli studenti che
non avevano superato il compito precedente

Sono disponibili:
- il file ComInt04-01.zip (183 kB) che contiene il testo delle quattro versioni del primo compito
- il file Risp04-01.zip (137 kB) che contiene il testo della prima serie di domande del primo compito e le
relative risposte, con commenti sul modo di assegnazione dei punteggi
- il file Risp04-02.zip (138 kB) che contiene il testo della prima serie di domande del secondo compito e
le relative risposte, con commenti sul modo di assegnazione dei punteggi
- il file Risultati.zip (50 kB circa) che contiene un programma compilato che consente di conoscere il
punteggio ottenuto; per usarlo, decomprimere tutti i file zippati in un'unica cartella e mandare in
esecuzione il file Ver04 (il compito del 21 gennaio è indicato come compito 1, quello del 17 febbraio
come compito 2).

Revisioni

Nel primo periodo, le revisioni sono state tenute nei giorni


mercoledì, ore 18-20 - gruppi AG (Aurelio Ghersi) e SP (Salvo Pantano)
giovedì, ore 11-13 - gruppi MB (Melina Bosco) e MM (Marco Muratore)

Nel secondo periodo, le revisioni sono tenute nei giorni


martedì, ore 18-20.30 - gruppo SP (Salvo Pantano)
mercoledì, ore 14.30-17 - gruppo MM (Marco Muratore)
giovedì, ore 8.30-11 - gruppi AG1 (Aurelio Ghersi) e MB (Melina Bosco)
giovedì, ore 14.30-17 - gruppo AG2 (Aurelio Ghersi)

Iscrizioni al corso

Attenzione: gli studenti che non sono più venuti dopo l'inizio del corso e non sono stati inseriti in nessun
gruppo per le revisioni sono stati cancellati dall'elenco degli iscritti al corso

http://www.dica.unict.it/users/aghersi/CorsoEd/AnniPrecedenti/Tc-edil_2003-04.htm (5 of 16)29/01/2006 4.41.18


Tecnica delle costruzioni - edili

Uno studente dell'anno 1996/97 ha scritto una poesia dedicata al corso di Tecnica, che mi sembra molto
graziosa e significativa. La metto a disposizione di chi vuole leggerla.

Indicazioni generali, su vecchio e nuovo ordinamento

Nella transizione tra vecchio ordinamento (v.o.) e nuovo ordinamento (n.o.), il corso Tecnica delle
costruzioni per edili v.o. è quest'anno mutuato con i corsi di Tecnica delle costruzioni 1 e 2 n.o.
Il nuovo ordinamento prevede, per il corso di laurea in Ingegneria edile - architettura, la suddivisione in
due moduli distinti (ma con un unico esame finale):
il primo modulo, Tecnica 1, consiste in 90 ore di lezione ed è collocato, nell'anno 2003/04, al primo
semestre (del quarto anno);
il secondo modulo, Tecnica 2, consiste in 60 ore di lezione ed è collocato, nell'anno 2003/04, al secondo
semestre (del quarto anno).
Il vecchio ordinamento prevede solo 90 ore di lezione. Ciò vuol dire che gli studenti del v.o. non sono
obbligati a seguire tutte le lezioni previste per il n.o.
La mia idea è, però, che il contenuto del corso di Tecnica delle costruzioni sia sostanzialmente lo stesso,
indipendentemente dall'ordinamento. Vorrei quindi dedicare le ore in più per affrontare con più calma
gli argomenti, non per aggiungerne altri. Cercherò quindi di precisare man mano quali ore sono dedicate
a rivedere e maturare argomenti già svolti: queste ore saranno considerate "le ore in più" e potranno non
essere seguite dagli studenti del v.o. Dico "potranno" perché sono convinto che sia loro interesse
seguirle comunque.

Transizione dal corso del prof. Motta al corso del prof. Ghersi

Ricordo che, in base al regolamento di Facoltà, uno studente che ha frequentato in un dato anno
accademico ha diritto a sostenere l'esame, anche in tempi successivi, sul programma di quell'anno. Il
prof. Motta mi ha comunicato ufficialmente l'elenco degli studenti che hanno frequentato il corso da
lui tenuto ed hanno completato il progetto, nonché il programma svolto. Avendo pienamente soddisfatto
l'obbligo di frequenza, questi studenti hanno il diritto a sostenere l'esame col programma dell'anno in cui
hanno frequentato. Tutti gli altri studenti dovranno seguire nuovamente il corso, tenuto ora da me.
Se qualche studente ritiene di essere stato escluso per errore dall'elenco, è invitato a farlo presente al più
presto.

http://www.dica.unict.it/users/aghersi/CorsoEd/AnniPrecedenti/Tc-edil_2003-04.htm (6 of 16)29/01/2006 4.41.18


Tecnica delle costruzioni - edili

Iscrizione al corso

Per iscriversi al corso è necessario compilare un apposito modulo di due facciate, nel quale devono
essere indicati i propri dati anagrafici ed altre indicazioni utili ai fini statistici.
Il modulo viene distribuito direttamente in aula durante le prime lezioni del corso ma può essere ritirato
anche in Istituto rivolgendosi direttamente a me.
L'iscrizione è obbligatoria per gli studenti che non hanno ottenuto l'attestato di frequenza in anni
precedenti. Può però essere fatta anche da studenti che hanno seguito in anni precedenti, se vogliono
seguire la nuova impostazione che darò al corso; così facendo essi accettano implicitamente il
programma dell'anno corrente.
Si consiglia di ritirare il modulo e consegnarlo compilato prima possibile, perché i progetti da svolgere
durante il corso vengono assegnati solo a chi è iscritto al corso.

Modalità di svolgimento del corso

L'organizzazione del corso nel corrente anno è simile a quella del corso svolto negli ultimi anni per gli
studenti di Ingegneria civile, ma abbastanza diversa da quella del corso tenuto dal prof. Motta.
Premetto subito che io sono fermamente convinto che gli studenti debbano seguire con impegno il corso,
studiando man mano, e fare l'esame al termine delle lezioni, prima che inizi il corso dell'anno successivo
(si vedano le statistiche degli esami del corso per Ingegneria civile e del corso fatto ad Architettura). Da
parte mia ci sarà il massimo impegno, sia nell'organizzazione del corso che come disponibilità personale
e dei miei collaboratori, per aiutare gli studenti a raggiungere questo obiettivo. Sono convinto che anche
da parte degli studenti ci sarà un analogo impegno.

Prerequisiti

Voglio ricordare che il corso di Tecnica delle costruzioni si inserisce in un filone di studi che prevede
stretti legami tra argomenti trattati in corsi differenti. In particolare è molto forte la consequenzialità con
argomenti trattati nel corso di Scienza delle costruzioni. Ho provato a fare un elenco di prerequisiti, per
individuare alcuni argomenti che ritengo indispensabili conoscere bene per un'adeguata comprensione
del corso. Invito tutti gli studenti a leggere attentamente l'elenco e rivedere quegli argomenti sui quali
pensano di avere delle lacune.

L'anno scorso ho proposto un questionario (di autovalutazione) per consentire a ciascuno studente di
verificare il possesso dei prerequisiti. Consiglio agli studenti di provare a svolgere a casa (nel tempo
massimo di un'ora) il questionario ed assegnarsi il punteggio secondo i criteri indicati, per valutare la
propria preparazione.

Le prime lezioni del corso saranno, comunque, dedicate a richiami dei concetti essenziali di Scienza

http://www.dica.unict.it/users/aghersi/CorsoEd/AnniPrecedenti/Tc-edil_2003-04.htm (7 of 16)29/01/2006 4.41.18


Tecnica delle costruzioni - edili

delle costruzioni.

Lezioni

Le lezioni del corso hanno inizio il giorno martedì 1 ottobre 2003. L'orario ufficiale delle lezioni, per il
primo semestre, è il seguente:

Martedì ore 11-13 aula S


Mercoledì ore 15-18 aula S
Giovedì ore 8-11 aula T

Seminari

E' possibile che durante il corso vengano svolte alcune lezioni seminariali, su argomenti utili per gli
studenti ma non strettamente legati al corso. I seminari sono tenuti in orari diversi da quelle lezioni, che
vengono man mano segnalati. La frequenza è facoltativa; per motivi organizzativi è in genere richiesta
una prenotazione da parte di chi vuole frequentarli. Gli argomenti trattati non fanno parte del programma
e non costituiscono argomento di esame.
Si prevede di svolgere i seguenti seminari:
- Uso di programmi didattici di analisi strutturale man mano che sarà necessario
utilizzare i programmi
- Uso di programmi professionali di analisi strutturale nella parte centrale e nella parte
finale del corso

Nota: mi sembra che ormai la grande maggioranza degli studenti arrivino al quarto anno con una
sufficiente esperienza sull'uso di Autocad. Per questo motivo non verrà svolto quest'anno alcun
seminario su tale argomento. Alcune indicazioni applicative verranno comunque fornite nel trattare gli
aspetti applicativi progettuali.

Progetto - revisioni del progetto

Durante il corso tutti gli studenti devono svolgere individualmente un progetto, consistente nel
dimensionamento, calcolo e disegno di elementi strutturali in acciaio (in fase di definizione) e in
cemento armato (solaio, trave, pilastri). I dati del progetto da svolgere vengono assegnati agli iscritti al
corso fin dai primi giorni di lezione per quanto riguarda l'acciaio, verso metà corso per quanto riguarda il
cemento armato.

La revisione dei progetti viene effettuata durante ore specificamente dedicate a ciò (due o tre ore a
settimana, in orario che verrà concordato con gli studenti); gli studenti vengono suddivisi in gruppi, di

http://www.dica.unict.it/users/aghersi/CorsoEd/AnniPrecedenti/Tc-edil_2003-04.htm (8 of 16)29/01/2006 4.41.19


Tecnica delle costruzioni - edili

cui uno guidato dal docente del corso e gli altri da ingegneri che collaborano al corso. Le esercitazioni
sono di carattere contemporaneamente individuale e collettivo, perché si parte dall'esame di elaborati
svolti individualmente dagli studenti per sviluppare collettivamente una discussione ed approfondire
aspetti applicativi a un livello di dettaglio che è impossibile raggiungere nelle lezioni. Le revisioni fanno
parte integrante del corso, al pari delle lezioni, e le problematiche in esse affrontate fanno parte del
programma di esame.

Gli studenti sono invitati a fare il massimo sforzo per completare i progetti entro la fine del corso. Se
necessario, nei mesi di luglio e settembre potranno essere previsti incontri per revisioni per i ritardatari.
Gli studenti devono però completare i progetti al più tardi entro la fine di settembre.

Obbligo di frequenza

Come è ben noto, il regolamento di Facoltà impone agli studenti l'obbligo di frequentare i corsi. Il
docente è libero di utilizzare le modalità da lui preferite per accertare il rispetto di tale obbligo, purché
comunichi tali modalità all'inizio del corso.
Indicazioni più restrittive (firma obbligatoria giorno per giorno) sembra esistano per il nuovo
ordinamento, ma devo ancora accertarmi di ciò.

Per quanto riguarda il corso di Tecnica delle costruzioni, l'obbligo di frequenza è relativo alle lezioni
teoriche, al ciclo di lezioni dedicate alla parte progettuale ed alle revisioni. Normalmente non vengono
prese le firme dei presenti alle lezioni, anche se ciò può essere fatto occasionalmente, ma solo ai fini
statistici globali e non per la valutazione della frequenza individuale. Vengono invece registrati i
presenti alle revisioni e vengono via via aggiornate indicazioni relative allo sviluppo del progetto da
parte di ciascuno studente. Si ritiene soddisfatto l'obbligo di frequenza se lo studente è stato presente alla
gran parte delle revisioni e ha completato il progetto nei tempi indicati (salvo eventuali indicazioni più
restrittive per il n.o.).

Verso la metà del corso viene comunicato un elenco di studenti che, pur essendosi iscritti al corso, non
stanno rispettando l'obbligo di frequenza.
Si dà per scontato, salvo controllo al momento della prenotazione per l'esame, che chi sosterrà l'esame
nei mesi di giugno, luglio e settembre abbia rispettato l'obbligo di frequenza.
Per individuare chi potrà sostenere l'esame in date successive, viene comunicato a fine settembre
l'elenco definitivo degli studenti che hanno rispettato l'obbligo di frequenza e di quelli che, invece, non
lo hanno rispettato.

Esame

Per sostenere l'esame è necessario aver completato i progetti, nell'anno in corso o in anni precedenti.
L'esame di Tecnica delle costruzioni si svolge in due parti: un compito scritto ed un esame orale.

http://www.dica.unict.it/users/aghersi/CorsoEd/AnniPrecedenti/Tc-edil_2003-04.htm (9 of 16)29/01/2006 4.41.19


Tecnica delle costruzioni - edili

Il compito scritto usualmente ha durata di tre ore e verte in genere su due quesiti progettuali relativi ad
argomenti trattati nel corso (acciaio, cemento armato). L'esame orale viene fatto di solito nei giorni
immediatamente successivi a quello del compito scritto ed ha mediamente la durata di un'ora. L'esame
orale è sempre fatto "alla lavagna".

Negli anni scorsi, nel corso per civili, ho consentito a chi voleva di sostenere prove scritte su parti ben
delimitate del programma. Negli ultimi anni le prove scritte inter-corso sono consistite in brevi quesiti ai
quali dare una risposta teorica e semplici calcoli progettuali.
Partecipare a queste prove scritte poteva essere utile allo studente per rendersi conto del grado di
comprensione della materia.
Gli studenti che mostravano un sufficiente grado di preparazione erano esonerati dal compito scritto, se
sostenevano l'esame nei mesi di giugno o luglio.

Approfittando del fatto che il corso è diviso in due moduli, e sulla scia di una analoga esperienza fatta
nella Facoltà di Architettura, penso di consentire (a chi vuole) di fare nel mese di febbraio un esame su
una prima parte del programma (corrispondente al corso di Tecnica 1). Non so se sarà possibile
verbalizzare ufficialmente l'esito dell'esame, o se dovrà essere considerato solo come una prova inter-
corso. In ogni caso, gli studenti che hanno superato tale esame potranno sostenere l'esame finale solo
sulla restante parte del programma.

Date di esami per gli studenti del corso

Attenzione: sono definite solo le date fino a dicembre

1 luglio 16 settembre 3 dicembre 25 gennaio 2005 22 febbraio 2005


16 luglio 30 settembre

Programma del corso e argomento delle lezioni

Le lezioni del corso sono divise in moduli teorici (modellazione, analisi strutturale, acciaio, cemento
armato ordinario, cemento armato precompresso) ed applicativi (progetto di elementi strutturali in
acciaio, progetto di elementi strutturali in cemento armato). E' disponibile l'elenco degli argomenti da
trattare in ciascuna lezione, che viene aggiornato durante lo svolgimento del corso. E' disponibile anche
l'elenco delle lezioni tenute al corso di Ingegneria civile l'anno 2002/03.

http://www.dica.unict.it/users/aghersi/CorsoEd/AnniPrecedenti/Tc-edil_2003-04.htm (10 of 16)29/01/2006 4.41.19


Tecnica delle costruzioni - edili

Testi consigliati e materiale didattico a disposizione

Nota: la maggior parte del materiale disponibile (espressamente preparato o raccolto per il corso) è
racchiusa in un cd-rom che viene messo a disposizione di tutti gli studenti interessati.

Acciaio:

I libri di seguito indicati possono essere utili, anche se non indispensabili ai fini del superamento
dell'esame.
Un libro molto completo dal punto di vista teorico (anche al di là degli argomenti trattati nel corso) è:
G. Ballio, F.M. Mazzolani, Strutture in acciaio, Hoepli.
Interessante, in particolar modo per i richiami storici, è il libro:
E. F. Radogna, Tecnica delle costruzioni, acciaio, Masson.
Un po’ più applicativo è il libro:
N. Scibilia, Progetto di strutture in acciaio, Flaccovio.

Ho comunque preparato, spesso traendo indicazioni dal libro di Ballio e Mazzolani, degli appunti
sintetici:
− Acciaio: materiale, imperfezioni, stati limite di servizio, verifiche secondo il metodo delle
tensioni ammissibili, verifiche allo stato limite ultimo, instabilità, collegamenti bullonati,
collegamenti saldati
Indicazioni generali su modellazione, analisi strutturale, metodi di verifica (dalle tensioni ammissibili
allo stato limite ultimo), normativa sono contenute nei primi tre capitoli del mio libro:
A. Ghersi, Tecnica delle costruzioni, il cemento armato, CUEN.
E' possibile scaricare un file contenente (in formato .pdf) i primi tre capitoli del libro.
E' disponibile anche del materiale relativo ai profili sottili formati a freddo (preparato per un corso di
aggiornamento ed utilizzato solo in minima parte nel corso)
E' infine disponibile (in cd) una presentazione relativa alle scale in acciaio e numerose foto di scale in
acciaio
Si veda anche la pagina web relativa all'acciaio

Cemento armato:

Un libro che si ritiene di segnalare, perché ottimo (anche se non segue esattamente lo stesso sviluppo
degli argomenti portato avanti nel corso) è:
G. Toniolo, Cemento armato, Masson (2 volumi).
Un libro utile per le applicazioni progettuali, anche se non aggiornato agli stati limite, è:
M. Pagano, Teoria degli edifici. Vol. 2°, Edifici in cemento armato, Liguori.

http://www.dica.unict.it/users/aghersi/CorsoEd/AnniPrecedenti/Tc-edil_2003-04.htm (11 of 16)29/01/2006 4.41.19


Tecnica delle costruzioni - edili

Come supporto principale si consiglia il volume:


A. Ghersi, Tecnica delle costruzioni, il cemento armato, CUEN.
Questo volume è relativo a una parte delle lezioni da me svolte su tale argomento (metodi di verifica,
normativa, calcestruzzo ed acciaio, generalità sulla flessione composta, flessione semplice, sforzo
normale, presso e tensoflessione, taglio). Il volume non è in commercio, ma viene stampato
all'occorrenza in un numero limitato di copie (e distribuito gratuitamente agli iscritti al corso che hanno
frequentato con assiduità la prima parte delle lezioni).
Per le parti non incluse nel volume verranno messi a disposizione appunti riepilogativi, anche se molto
sintetici.

Il lavoro di aggiornamento del libro sul cemento armato procede sempre. Metto a disposizione di tutti
gli interessati:
il capitolo 6, versione maggio 2002 (rispetto a quello stampato nell'aprile 2002 sono stati aggiunti due
paragrafi finali: il 7, che contiene formule per sezione generica; l'8, nel quale ho riportato le formule di
beta e kappa per sezione rettangolare - che verranno tolte dal capitolo 7 - estese anche al caso di
sezione tutta compressa)
il capitolo 9, versione maggio 2002 (rispetto a quello stampato nell'aprile 2002 sono stati aggiunti
alcuni esempi numerici, senza variare la parte teorica)

Come guida per le applicazioni progettuali si consiglia il volume:


A. Ghersi, L. Blandini. Progetto di elementi strutturali in cemento armato, CUEN.
Questo volume di circa 100 pagine contiene la relazione di calcolo, con commenti, e le tavole di un
progetto tipo, che può costituire una guida ragionata per lo studente nello svolgimento del progetto. Il
volume non è in commercio, ma viene stampato all'occorrenza in un numero limitato di copie (e
distribuito gratuitamente agli iscritti al corso che hanno frequentato con assiduità la prima parte delle
lezioni).
Il testo è disponibile anche sotto forma di file.
Sono inoltre disponibili le seguenti tavole (disegni Autocad, formato .DWG): solaio a 2 travetti per
metro, solaio a 3 travetti per metro, trave, pilastri, trave di fondazione.
Si veda anche la pagina web relativa al cemento armato

Normativa:

Importante riferimento per il professionista e per lo studente è la normativa tecnica, sia italiana che
europea.

Analisi strutturale:

http://www.dica.unict.it/users/aghersi/CorsoEd/AnniPrecedenti/Tc-edil_2003-04.htm (12 of 16)29/01/2006 4.41.19


Tecnica delle costruzioni - edili

A partire dall'anno 1999/00, viene dedicato solo un breve cenno alla parte relativa all'analisi matriciale .
Un libro che si ritiene comunque di segnalare (anche al di là degli argomenti trattati nel corso) è:
A. Ghersi, R. Coraggio, Analisi matriciale di strutture intelaiate, CUEN
nel quale vengono descritti alcuni programmi per risoluzione di schemi strutturali utilizzati nelle
applicazioni progettuali del corso.

Altro materiale a disposizione

Al fine di agevolare gli studenti è messo a loro disposizione altro materiale, qui descritto.

Per chi vuole disegnare le tavole del progetto utilizzando Autocad, è disponibile:

− un documento contenente suggerimenti generali, indicazioni sul formato delle tavole, su unità
grafiche, spessori, dimensioni delle scritte, consigli per il plottaggio (file Disegno2001.doc per
Word).
Nota: sembra che questo file si sia perso; verrà messo a disposizione appena ritrovato o rifatto.

− i file di esempio relativi alle tavole da preparare (solaio a 2 travetti per metro, solaio a 3 travetti
per metro, trave, pilastri, trave di fondazione) già citati in precedenza a proposito del volume
"Progetto di elementi strutturali in c.a."

Si consiglia fortemente agli studenti di seguire le indicazioni generali e di adattare alle proprie
situazioni la mascherina tipo delle tavole

E' disponibile il materiale didattico relativo all'uso di Autocad preparato dall'ing. Marco Muratore ed
utilizzato per il seminario tenuto durante il corso 1998/99. Si tratta di quattro file di testo per Word 97,
compressi in un unico file (Lezioni-Autocad.zip, di 100k).

E' anche disponibile un programma (Momcad) per la creazione di file DXF contenenti il diagramma del
momento flettente
E' disponibile un aggiornamento del programma MomCad (MomCad02), che consiglio di usare al
posto della versione precedente, nonché indicazioni relative all'impostazioni del disegno con Autocad

http://www.dica.unict.it/users/aghersi/CorsoEd/AnniPrecedenti/Tc-edil_2003-04.htm (13 of 16)29/01/2006 4.41.19


Tecnica delle costruzioni - edili

Per chi deve svolgere una tesi di laurea sotto la guida del prof. Ghersi, è disponibile:

− un documento contenente istruzioni sul formato da utilizzare nella tesi (file Istruz-tesi.doc) e
sulla impostazione della copertina della tesi (file Copertina.doc)

− quattro file contenenti i font del carattere CenturySchoolbook, di cui è consigliato l'uso (file
schlbk.ttf, schlbkb.ttf, schlbkbi.ttf, schlbki.ttf)

I file elencati sono compressi in un unico file, Tesi.zip.

E' disponibile un file relativo alla lezione sui pilastri tenuta dall'ing. Marco Muratore nell'anno 2001/02.

Si veda anche la pagina web relativa ad altro materiale

E' infine disponibile anche materiale didattico utilizzato in corsi di aggiornamento professionale relativi
all'Eurocodice 2 e alla nuova normativa sismica

Analisi dei carichi

Si ricorda che informazioni relative ai pesi specifici dei materiali da costruzione, necessari per svolgere
l’analisi dei carichi, sono contenute nel D.M. 9/01/1996 e nei manuali tecnici. Si riportano, comunque,
un elenco dei pesi specifici che potrebbero essere necessari:

Calcestruzzo armato γ = 25 kN/m3


Massetto γ = 18 kN/m3
Malta e intonaco γ = 20 kN/m3
Granito γ = 27 kN/m3
Gres γ = 22 kN/m3

Il peso dei singoli laterizi dipende dall'azienda che li produce ed è in genere riportato nei cataloghi
dell'azienda. La tabella che segue fornisce il peso della singola pignatta in funzione della sua altezza Hp.
I valori sono, ovviamente, riferiti ad un esempio specifico e quindi solo orientativi.

Hp [cm] 12 14 16 18 20 22 24
Peso [kN] 0.062 0.068 0.069 0.076 0.082 0.085 0.101

http://www.dica.unict.it/users/aghersi/CorsoEd/AnniPrecedenti/Tc-edil_2003-04.htm (14 of 16)29/01/2006 4.41.19


Tecnica delle costruzioni - edili

Compiti scritti assegnati in anni precedenti

NOTA: Le indicazioni che seguono si riferiscono al corso per Ingegneria civile. Devo ancora decidere
se vi saranno differenze sostanziali rispetto a tale corso, oppure no.

Per quanto riguarda i compiti scritti d'esame, si tenga presente che vi sono state alcune variazioni di
programma negli anni, specie a partire dal 1999/2000.
Per quanto riguarda i compiti assegnati durante il corso si tenga presente che la tipologia di quesiti usata
negli anni 1997/98 e 1998/99 è leggermente diversa da quella utilizzata a partire dal 1999/2000.

Compiti scritti d'esame

Sono disponibili:
I testi dei compiti scritti di esame assegnati dal giugno 1995 al febbraio 1997 (file Compiti-scritti-1995-
97.zip, di 125 k);
I testi dei compiti scritti di esame assegnati dal giugno 1997 al marzo 1999 (file Compiti-scritti-1997-
99.zip, di 131 k);
I testi dei compiti scritti di esame assegnati dal giugno 1999 al febbraio 2001 (file Compiti-scritti-1999-
01.zip, di 212 k).
I testi dei compiti scritti di esame assegnati dal giugno 2002 al gennaio 2003 (file Compiti-scritti-2001-
03.zip, di 1046 k - due dei file contenuti sono in formato pdf).

Compiti assegnati durante il corso

Sono disponibili:
Il testo dei tre compiti svolti durante il corso 1997/98, con le risposte commentate (file Compiti97-98.
zip, di 82 k);
Il testo dei tre compiti svolti durante il corso 1998/99 (file Compiti98-99.zip, di 169 k). Per i primi due
sono disponibili, oltre al testo, anche le risposte commentate, mentre per il terzo sono disponibili solo i
quesiti, senza indicazioni sulle risposte esatte;
Il testo dei tre compiti svolti durante il corso 1999/00, con le risposte commentate (file Compiti99-00.
zip, di 150 k);
Il testo dei tre compiti del 19 aprile, 29 maggio e 15 giugno 2001, con relative risposte e punteggi
assegnati agli studenti, nonché la valutazione finale (file Compiti00-01.zip di 665 kB).
Il file contiene:
Com04-01.doc Testo delle 4 versioni alternative del compito del 19 aprile

http://www.dica.unict.it/users/aghersi/CorsoEd/AnniPrecedenti/Tc-edil_2003-04.htm (15 of 16)29/01/2006 4.41.19


Tecnica delle costruzioni - edili

Com05-01.doc Testo delle 4 versioni alternative del compito del 29 maggio


Com06-01.doc Testo delle 4 versioni alternative del compito del 15 giugno
Risp04-01.doc Testo della prima versione del compito del 19 aprile con relative risposte
Risp05-01.doc Testo della prima versione del compito del 29 maggio con relative risposte
Risp06-01.doc Testo della prima versione del compito del 15 giugno con relative risposte
Ver01.exe Programma che consente di conoscere il punteggio avuto dal singolo studente nel
primo, secondo o terzo compito, dettagliatamente per ciascuna domanda, nonché la
valutazione finale. Il programma utilizza i file Comp1-01, Comp2-01, Comp3-01,
Punt01.txt e Tc01nomi (forniti insieme al programma), che devono essere presenti
nella cartella di lavoro del programma.
Comp1-01
Comp2-01
Comp3-01 File utilizzati dal programma Ver01
Punt01.txt
Tc01nomi

Per quanto riguarda l'anno 2001/02 sono disponibili:


Il testo, le risposte e i risultati del compito sui prerequisiti
Il testo e le risposte del compito del 3 maggio 2002
Il testo e le risposte del compito del 19 giugno 2002.

Per quanto riguarda l'anno 2002/03 è disponibile il testo del compito del 30 aprile, con le relative
risposte commentate ed i criteri con i quali sono stati valutati i punteggi (file zippato di 346 k). E'
disponibile anche un file con le sole risposte, che include anche i criteri con i quali sono stati valutati i
punteggi (file zippato di 77 k).

http://www.dica.unict.it/users/aghersi/CorsoEd/AnniPrecedenti/Tc-edil_2003-04.htm (16 of 16)29/01/2006 4.41.19