Sei sulla pagina 1di 301

Nell'uomo autentico sinasconde un

bambino: che vuole giocare

Copertina di: Paola Pianini

Roberto Giangregorio

L’arte del betting


Idee, strumenti e consigli per guadagnare
con le scommesse sportive

Introduzione

Semplice curiosità o reale passione, le


scommesse sportive costituiscono un trait
d’union tra il passatempo e il fascino
dell’azzardo, ma, prima di tutto, offrono
un valido mezzo per guadagnare del denaro!
Molti sono attratti da questa opportunità
anche se oppressi dal timore e dalla poca
esperienza, altri restano scettici riguardo le reali
possibilità di vincita, altri ancora sperperano
quantità esagerate di denaro scommettendo
in maniera totalmente scriteriata. Se la vostra
persona corrisponde all’ultimo profilo ci sono
due soluzioni: rinsavire e operare con
cognizione di causa o rassegnarvi alla
sconfitta più cocente. In tal caso potrete
consolarvi del fatto che sarete in compagnia
di giocatori compulsivi famosi, come gli
imperatori romani Caligola e Nerone, il
presidente George Washington e Fjodor
Dostoevskij, che scrisse “Il giocatore” proprio
per far fronte ai debiti di gioco. Usate la
testa prima di giocare, anche perché non tutti
sono in grado di scrivere un romanzo per
saldare i debiti…
Il gioco, in generale, è un elemento cardine
dell’attività umana, ci accompagna dall’infanzia
fino all’età adulta. È un elemento che
include le attività psichiche, fisiche ed
intellettuali. Il gioco d’azzardo, invece, risulta
essere differente e ha bisogno di condizioni
specifiche per diventare tale: il giocatore pone
in palio del denaro e il risultato del gioco è
esclusivamente basato sul caso, su
avvenimenti non correlati tra loro, eventi
imprevedibili. Anche se molti giocatori
affermano di giocare solamente per il
piacere di farlo, in realtà il denaro è l’aspetto
basilare del gioco d’azzardo senza il quale non
ci sarebbe vera e propria “scommessa”. In
la
sostanza oserei dire no money no adrenalin!

5
Nell’antichità il gioco era
d’azzardo
adoperato verosimilmente per cercare di
conoscere la volontà divina, ma con il
trascorrere del tempo ha acquisito sempre di
più connotazioni laiche. I prodromi del gioco
d’azzardo vennero alla luce già 5000 anni fa,
attraverso il rinvenimento di un paio di dadi in
Cina. Dovete sapere, inoltre, che anche
nell’antica Grecia i dadi e le scommesse erano
ben conosciuti, si pensa che fecero breccia
anche tra insigni filosofi, come Socrate e
Platone. Per i Romani, invece, il gioco
d’azzardo (gioco dei dadi, del pari e dispari o
testa o croce) era interdetto ma erano ritenute
legali le scommesse (sponsiones), ad
esempio, sui combattimenti tra gladiatori e
sulle corse con le bighe. Per le loro
superstizioni, i Romani fecero di tutto per
assicurarsi la benevolenza del dio Fors e della
dea Fortuna, attraverso implorazioni e
appropriati sacrifici, convinti che gli dei
potessero controllare il destino di ogni
individuo. Dall'antica Roma ci sono giunte le
insegne "Scommesse e cibo", prova
dell'esistenza di quei locali che potremmo
definire come gli antenati degli odierni casinò.
Il gioco pubblico si ramificò anche nel tessuto
della cultura etrusca, di grande interesse risulta
la testimonianza di Erodoto a riguardo dei Lidi
dell’Asia Minore, località dal quale lo storico
riteneva fossero giunti gli Etruschi:
Gli stessi Lidi raccontano che anche igiochi

,
, .
ora in uso sia presso di loro che presso iGreci
sono una loro invenzione… Infatti al tempo del
re Atis figlio di Manes si abbatté su tutta la

, , , .
Lidia una tremenda carestia Per qualche
tempo i Lidi si sforzarono di resistere e
sopravvivere ma perdurando la
situazione cercarono rimedi ingegnandosi

, ,
chi in un modo chi in un altro Fu così che
vennero proprio allora inventati igiochi dei
dadi degli astragali della palla e tutti gli altri
Contro la fame escogitarono questo sistema
Un giorno lo dedicavano interamente al gioco
per non avvertire ildesiderio del
cibo
giochi.
, l’altro
In questo
al
6
cibo astenendosi
modo resistettero 18 anni…
dai

Questo passo sottolinea in modo netto lo


sconfinato potere che ha il gioco, la sua
funzione compensativa e la capacità di
svolgere un ruolo di ammortizzatore delle crisi
sociali, ruolo che incarnaancora oggi.
Anche la società medievale era sensibile alla
passione per il gioco e per la festa e non si
perdeva occasione per preparare e creare
momenti ludici. La distrazione per gli
adulti era in genere rappresentata dalle
feste durante le quali si poteva assistere al
Torneo, scontro senza esclusione di colpi fra
due cavalieri, o alle “Battagliole”, duelli con
armi fittizie fra gruppi di concittadini. Ma tra
giochi per adulti più diffusi nelle città italiane,
tra XIII e XIV secolo, comparivano, senza
dubbio, i giochi da tavolo. Nelle città italiane
veniva praticata un’ampia gamma di giochi,
spesso d’azzardo, con i dadi o con altri
oggetti adoperati come pedine; a tali giochi
si aggiunsero, successivamente, i giochi
con le carte. Essi appartenevano tutti alla
categoria della pura fortuna, ovvero alla
categoria dei giochi proibiti dagli statuti
comunali. Il gioco d’azzardo era praticato
ovunque: sotto le logge e i portici, ai
crocevia delle strade e soprattutto nelle piazze
dove si svolgevano i mercati. Questi luoghi
erano veri e propri punti nevralgici
dell’attività ludica poiché nelle case private
e nelle botteghe era vietato giocare. I rigidi
controlli da parte delle istituzioni civili e la
condanna degli ecclesiastici, specie a partire
dal 1300, traevano origine da vari fattori:
giocare provocava spesso grosse perdite da
parte meno abbienti e numerosi sono i
dei
casi comprovati di completo tracollo con
perdita di denaro e beni. La perdita dava
origine anche a scatti d’ira incontrollata
fra i giocatori che bestemmiavano a più
non posso. Sovente ci scappava anche la

7
zuffa. All’epoca era diffusa la concezione che la
bestemmia non solo causasse l’ira di Dio
su chi la pronunciasse, ma ricadeva
inesorabilmente anche sulla comunità a cui
l’individuo apparteneva. A tale proposito le
autorità religiose pubblicarono precise
indicazioni sui peccati scaturiti dal gioco
d’azzardo: cupidigia, furto, usura, menzogna,
blasfemia, corruzione del prossimo,
scandalo, disprezzo dei divieti della Chiesa e
ozio. L’opera di questi predicatori portò, nel XV
secolo, ai “roghi delle vanità” dove insieme a
belletti, nastrini e libri proibiti, vennero arsi
nelle piazze anche scacchiere, tavolieri e dadi.
L’artefice principale, il fautore della lotta
contro il gioco d’azzardo, fu Bernardino da
Siena: egli considerava il gioco d’azzardo
come un furto continuo ai danni del
prossimo, un’appropriazione indebita di
denaro, guadagnato sfruttando il tempo di
Dio e senza lavorare.
Il gioco d’azzardo assunse così nel Medioevo
l’aspetto di una vera e propria “struttura”
intorno alla quale ruotavano giocatori di
professione, definiti barattieri, araldi,
marocchi o, più in generale, ribaldi. Tale
professione “infamante” caratterizzava, in un
primo tempo, un individuo completamente
assorbito dal gioco, al margine della società,
ma con il passare dei secoli i
barattieri si organizzarono in vere e proprie
bische, dapprima clandestine, e poi in accordo
con le autorità cittadine. Ben presto la
baratteria organizzata diventò un punto di
riferimento per gli altri ribaldi e per i giocatori
occasionali.
Nei secoli successivi il gioco d’azzardo fu
comunque praticato in luoghi quali bagni
pubblici e bordelli, e in determinate vie. Tra
il 1371 e il 1432 vennero rilasciate perciò
le prime concessioni ad esempio a
comunali,
Francoforte, dove era autorizzato in
il gioco
speciali stabilimenti, sotto una supervisione
delle forze pubbliche. Chi governava un
territorio, però, pensava che si dovesse
difendere

8
la morale e salvaguardare la popolazione dai
prestigiatori e dai bari. Una forte opposizione
scaturiva dal fatto che anche le donne erano
incluse nel gioco d’azzardo e potevano
parteciparvi. Per questo, contro i bari e i
lestofanti, furono introdotte delle pesanti
sanzioni che andavano dall’accecamento fino
ad arrivare vero e proprio affogamento in
al
un sacco. Non mancavano le leggende,
molti sostenevano che conservare il pollice di
un baro giustiziato portasse fortuna.
Il Rinascimento segnò la rinascita di arti e
scienza, ma anche l’affinarsi del gioco
d’azzardo. Questo periodo storico, che va
dalla seconda metà del XIV secolo al XVII
secolo, vide un gran fiorire di scienziati, filosofi
e matematici: venne scoperta l’America,
vennero registrati innumerevoli progressi nella
medicina e nell’anatomia e, ovviamente, nel
gioco d’azzardo. Esso, con il passare degli
anni, diventò sempre di più un elemento
sfruttato da personaggi scaltri e capaci, che lo
utilizzarono per il proprio interesse. Come
dimostrano anche i dipinti del pittore Pieter
Bruegel, il vecchio, le feste popolari di inizio
Rinascimento erano piene di giocatori.
In Francia i giochi d’azzardo furono promossi
da Enrico IV nella cui corte numerose persone
vivevano esclusivamente dei proventi del
gioco. Nacquero così i primi giocatori
professionisti. Grazie alla stampa iniziarono a
diffondersi anche le prime carte da gioco: in
particolare comparirono le prime versioni di
Blackjack (Trentuno e Ventuno) e iniziarono a
venire in auge le versioni primitive del poker
sulla base del gioco persiano “nas” importato
dall’oriente con le Crociate.
La grande rivoluzione del Rinascimento, in
ambito ludico, fu la comparsa della prima
roulette, inventata dal filosofo e matematico
Blaise Pascal nel XVII secolo nell’ambito dei
suoi studi sul moto perpetuo. Solo nel 1700
nacquero i casinò veri e propri: tra i giochi

9
disponibili proprio il poker, che, dopo esser
approdato negli Stati Uniti, diventò il
passatempo preferito nei saloon.
In Italia, nello stesso periodo (1734 circa),
risalgono le prime testimonianze certe del
gioco del Lotto, infatti a Venezia, sotto
l'egida del Governo della Repubblica, cioè lo
Stato, compare questo gioco per la prima
volta. Già all'inizio del XVI secolo a Genova
si eleggevano cinque senatori fra centoventi
cittadini del Consiglio utilizzando
un'estrazione a sorte con tanto di
bussolotti, corrispondenti ciascuno a un
senatore. Questo tipo di Lotto, chiamato
"Gioco del Seminario" (dal nome dell'urna in
cui avveniva l'estrazione), si svolgeva tramite
scommesse che la popolazione piazzava sui
propri favoriti, l'idea era nata dal genovese
Benedetto Gentile. Negli anni successivi il
gioco fu molto contrastato dallo Stato
Pontificio, basti pensare che nel 1728 Papa
Benedetto XIII arrivò addirittura a
minacciare la scomunica per chiunque vi
partecipasse. Il gioco fu riammesso tre anni
più tardi dal nuovo Pontefice Clemente XII ed i
proventi furono dati in dote alle ragazze
bisognose. L’evoluzione del gioco fu
inesorabile: nel 1863 venne giocato su 6
differenti ruote e dopo il 1870, quando Roma
diventò Capitale d'Italia, le ruote diventarono
8. La struttura a 10 ruote venne inaugurata,
invece, l'8 luglio del 1939. Per quanto riguarda
le estrazioni, diventarono da 2 o 3 all’anno
del 1737 a 18 nei primi dell'Ottocento e nel
1807 quindicinali. Il successo del gioco portò
ad aumentarle negli anni successivi:
diventarono settimanali nel 1871, bisettimanali
nel 1997 e trisettimanali nel 2005.
Il gioco del Lotto ha sempre avuto un fascino
particolare, un fascino che non ha risparmiato
poeti e scrittori italiani come Gabriele
D'Annunzio, Emilio De Marchi, Matilde
Serao e perfino stranieri come Charles
Dickens. La Serao e Dickens sono quelli che
hanno subìto di più tale attrattiva al punto da
lasciarci straordinarie pagine

10
in cui descrivono, con dovizia di particolari,
proprio un'estrazione del Lotto: la prima ne “Il
paese della Cuccagna” (1891) e lo scrittore
inglese in “Picture from Italy” (1846).
Ritornando a parlare, invece, dei veri e
propri regni del gioco d’azzardo, bisogna
dire che il cammino delle sale da gioco
statunitensi, nonostante qualche incidente di
percorso (agli albori del Novecento il gioco
d’azzardo venne bandito ma lo Stato del
Nevada rifiutò di porre il divieto), diventò
inarrestabile: già negli anni ‘30 Las Vegas era
la capitale mondiale del gioco d’azzardo! In
seguito i casinò dagli Stati Uniti si sono
diffusi anche in Europa, basti pensare al casinò
di Montecarlo o alle decine di case da gioco
sorte in Slovenia. E in Italia? In Italia
esistono cinque casinò autorizzati situati a
Campione d'Italia (Casinò di Campione),
Saint-Vincent (Casinò de la Vallée), Sanremo
(Casinò di Sanremo), Venezia (Casinò di
Venezia) e Bagni di Lucca. Sono gli unici
rimasti (ad eccezione di Bagni di Lucca, riaperto
solo nel 2009) dopo che Benito Mussolini,
assolutamente ostile al gioco d’azzardo,
dichiarò chiuse tutte le sale da gioco presenti
sulla penisola. Da allora la situazione non è
mutata. La scelta di autorizzare lo
sfruttamento legale del gioco d'azzardo in
appositi luoghi selezionati è stata decisa in
base a considerazioni sia politiche che
economiche. Infatti due delle quattro case da
gioco, Saint-Vincent e Sanremo, si trovano ai
confini del paese; Campione d'Italia è
addirittura un'enclave in territorio svizzero e
Venezia si trova di fronte alla Slovenia. Una
scelta questa che ha due obiettivi: fermare i
flussi di giocatori diretti oltre frontiera e
consentire lo sviluppo di zone reputate
depresse dal punto di vista economico.
Nonostante le diverse richieste di aprire una
casa da gioco in ogni regione, la faccenda
non è mai stata presa in considerazione
seriamente dallo Stato italiano.

11
Negli anni ‘90 Internet rivoluzionò
radicalmente il settore del gambling,
mettendo a disposizione poker e casinò per
i giocatorivirtuali: nel 1994 il governo di
Antigua e Barbuda, a largo di Puerto Rico,
approvò una legge che permise di vendere
licenze per il gioco d’azzardo online; nel 1995
nacque, così, il primo casinò virtuale, poi le
poker room, le sale bingo online e i siti di
scommesse online. In seguito allo sviluppo
delle connessioni a banda larga i casinò online
divennero sempre più accattivanti e realistici
grazie ad interfacce grafiche più definite e
gradevoli. In breve tempo anche in Italia
nacquero le prime agenzie fisiche di betting;
il passaggio al gioco online di scommesse
sportive, bingo, poker e casinò fu un processo
fisiologico anche nel nostro paese.
Dopo questa breve carrellata sulla storia del
gioco forse vi starete chiedendo
d’azzardo se
vale la pena scommettere. Secondo me sì, ma
dipende sempre su quale “mercato” e a
quali condizioni. Puntare solo su un evento
sportivo o su 14 eventi concatenati non è
la stessa cosa, eppure c’è chi si ostina ancora a
giocare al Totocalcio. Coloro mi ricordano
Quintiliano che, negli anni tra il 90 e il 96 d.C.,
era intento a redigere, con scrupolo e
rigore, la sua Institutio oratoria nella quale
caldeggiava
puntigliosa
un ritorno
cura
a , Cicerone
dell’espressione.
e a una
Il
maestro di retorica, però, ignorava che nei
mercati dell’Urbe o sulle rive del Tevere
veniva utilizzata una lingua già lontanissima
dalla norma ciceroniana, nella quale covavano
in nuce fenomeni e processi che ritroviamo
ancor oggi nelle moderne lingue romanze. E
come fu per Quintiliano, igiocatori del
Totocalcio sono rimasti indietro con i tempi
e non hanno colto i vantaggi che offrono le
scommesse sportive, vantaggi legati alla scelta
delle partite, al numero delle medesime in
gioco e alle tipologie di scommesse
(Under/Over; Pari/Dispari; 1X2; Gol/No gol ecc.)
che offrono i bookmakers. In pratica è possibile
creare ogni

12
volta una “scommessa su misura” per le
vostre esigenze di gioco e per il vostro
portafogli.
In stricto sensu il gioco deve sempre valere la
candela. Tenendo in considerazione il calcolo
delle probabilità, non vi è dubbio che
giocando con le scommesse sportive si hanno
concrete possibilità di vincere dei soldi rispetto
a qualsiasi altro gioco più popolare come il
Lotto, il Win For Life, il Bingo o il Gratta e
Vinci. Personalmente a queste lotterie non
partecipo perché faccio fatica a trovare un
criterio logico, alla fine sono estrazioni di
numeri ed ogni numero vale l’altro. Molti
dilettanti si rammaricano quando, solo per
un numero, falliscono l’ambo, ma ciò che
dicono scevro di alcuna dissertazione logica.
è
I numeri sono mescolati all’interno delle urne
e non sono vicini!
Se per Camillo Benso Conte di Cavour il
Lotto era "l’imposta sugli stolti", per il
matematico e statistico Bruno de Finetti,
noto soprattutto per la formulazione della
concezione soggettiva operazionale della
probabilità, era “la tassa sugli imbecilli”.
Effettivamente non posso dar torto alle
medesime dichiarazioni: fissatevi bene nella
zucca che lo Stato italiano non è la Caritas
Ambrosiana! Nel gioco del Lotto, così come
nel Superenalotto, nel Bingo o nel Win For
Life, il guadagno è appannaggio dello Stato.
Ancora più appropriate sono le parole
del filosofo americano Willard Van Orman
Quine, il quale ha scritto che «possiamo
ritenere la lotteria di Stato come una
sovvenzione pubblica per l’intelligenza. Il Lotto
genera entrate pubbliche computate per
sgravare la mole di esazioni che si abbatte
sugli assennati cittadini. Essi, infatti, si
guardano bene dal partecipare alle
lotterie, cosicché le casse vengono
rimpinguate a spese della confusa
moltitudine di incauti speranzosi». Perché il
filosofo li ha chiamati incauti speranzosi? Nel
gioco del Lotto, a differenza di altri giochi in
cui vi è un montepremi

13
da dividere, la vincita è proporzionale a ciò
che si è giocato, ma ahimè non è equa, come
si dice tecnicamente. Che cosa vuol dire
vincita equa? Ipotizziamo di puntare sulla
somma pari del risultato di una partita di
calcio: abbiamo due possibilità (il pari e il
dispari), se il banco ci pagasse il doppio di
quanto abbiamo giocato ogni volta che
vinciamo, allora quella si potrebbe
definire una scommessa equa, perché ci
verrebbe restituito il valore della nostra puntata
moltiplicato per l'inverso della probabilità di
vincere. In questo caso la probabilità di
indovinare il pari e dispari è del 50%, quindi
1/2. L'inverso di 1/2 è 2, fattore per cui
andrebbe moltiplicata la somma giocata. Ma il
Lotto è decisamente iniquo; accade, infatti, che
le vincite vengano saldate ben al di sotto
dell'inverso della probabilità di vittoria.
L'ambata, ovvero indovinare un numero solo
su una ruota, ha una probabilità di 5/90,
essendo 90 i numeri totali e solo 5 quelli
estratti. L'inverso di 5/90 è 90/5, ovvero 18.
Se l'ambata fosse pagata equamente, lo Stato
dovrebbe elargirci 18 volte la posta, mentre
paga solamente 11,23 volte la cifra rischiata,
dalla quale poi bisogna anche eliminare una
commissione del 6%. Inoltre, più aumentano i
numeri indovinati, più diventa iniqua la scom
messa.
Nella seguente tabella, dove con vincita lorda
si intende quanto si porterebbe a casa
investendo 1 euro, potrete notare,
oltretutto, come le probabilità di vincita siano
davvero esigue:

numeri giocati numeri indovinati vincita lorda (euro) probabilità di vincita

1 1 11,23 1su 18

2 2 250,00 1su 400,5

3 3 4 500,00 1su 11 748

4 4 120 000,00 1 su 511 038

5 5 6 000 000,00 1su 43 949 268

14
È vero, ogni tanto qualche avventizio prende
il terno secco su una ruota e si porta via un
bel gruzzoletto, ma questo avviene solo
perché la fortuna ha gli occhi bendati,
altrimenti non sorriderebbe a certa gente!
Molti si affannano a puntare sui numeri
ritardatari, ma in presenza di un'estrazione
regolare, su una data ruota, ogni numero
ha sempre la stessa probabilità di uscire, pari a
5 su 90 (ovvero 1/18), essendo 5 i numeri
estratti e 90 i numeri contenuti nell'urna.
Sulla base dipremessa si può affermare
tale
che giocare non ha alcun senso!
sui ritardatari
Il fatto che un numero non sia uscito per
tante estrazioni precedenti non aumenta in
nessun modo la probabilità che venga
estratto alla successiva estrazione,
rimanendo essa sempre pari a circa 1/18. A
dispetto della popolarità della "teoria dei
ritardatari", nessuno è in grado di prevedere
numeri estratti con maggiore probabilità di
successo di un giocatore del tutto
"occasionale".
È da sottolineare, poi, che nel gioco del Lotto
non c'è montepremi, ma un coefficiente di
vincita fisso; se ad esempio giocate 5 numeri
su una ruota puntando 1€ ed esce la
cinquina, lo Stato dovrà pagarvi quasi 6
milioni di euro, cioè circa 12 miliardi delle
vecchie lire. E se altre persone avessero
giocato come voi la medesima cinquina? In
questo caso, benché raro, lo Stato verrebbe
sbancato, ovvero dovrebbe pagare più soldi
di quelli che ha incassato. Potreste quindi
ritrovarvi proprietari di una serie di terreni
sparsi per la penisola, beni demaniali brulli,
acquitrini, magari situati in zone depresse,
adiacenti a discariche, e soggetti a
svalutazione. La vincita potrebbe tramutarsi
così in una situazione paradossale, invece di
riscuotere denaro sonante, verrete liquidati
in ettari di terra, probabilmente da
bonificare. Questa è la soluzione che adotta
lo

15
Stato quando si trova in difficoltà con i
pagamenti. In tal caso, cari giocatori del Lotto,
saranno “volatili per diabetici”!
L’affermazione del Lotto ha portato alla
nascita di un corollario di giochi tra cui il
Superenalotto (1997), 10eLotto (2009) e Win
For Life (2009). Merita una citazione anche il
Bingo, introdotto in Italia nell’autunno del
2001. Ultimamente la mia curiosità e l’invito
di un amico mi ha portato a frequentare una
di quelle cosa ne ho dedotto? Che
sale,
potrebbe essere un buon modo per
socializzare con qualche attempata signora,
piluccare e tracannare qualcosa a prezzi da
rapina. È anche un buon metodo per
perdere soldi! Parlare di probabilità di vincita
nel gioco del Bingo significa tenere conto di
molti fattori allo stesso tempo: le probabilità
dipendono infatti dal numero di giocatori
presenti all'interno della sala, dal tipo di gioco
in corso e dal numero di cartelle che avete
acquistato. Faccio un esempio. Se ad una
estrazione partecipano 200 persone (ciascuna
con una cartella) e il vincitore è solitamente
uno (rari sono i casi nei quali si divide la
posta), la probabilità di vincere è 1/200. Ciò
vuol dire che ogni 200 estrazioni toccherà
a voi (matematicamente parlando) e la vostra
probabilità di vincere sarà dello 0,5%, mentre il
montepremi che riscuoterete sarà pari al
53% dell'incasso della partita (vedi il
regolamento). Quindi, ipotizzando che ogni
persona seduta al tavolo abbia comperato una
cartella al prezzo di 1€, la vincita sarà di
94€. Dopo aver speso 200€ per l’acquisto
delle cartelle “vincerete” (forse) 94€. Il
bilanciò è assolutamente in negativo.
Qualcuno di voi potrebbe anche sostenere che
è possibile fare Bingo più volte nell’arco di
200 estrazioni, certo che sì, ma in questo caso
ci si sta appigliando esclusivamente alla
fortuna. Colui che gioca sperando solo nella
fortuna è un pessimo giocatore. Niccolò
Machiavelli diceva: «Giudico che la fortuna sia
arbitra della metà delle azioni nostre, ma che
ce ne lasci governare l'altra metà».

16
Ricordate: per una persona che viene baciata
dalla dea bendata ce ne sono, nel caso del
nostro esempio, 198 (uno riscuote il bingo e
l’altro le briciole della cinquina, sempre
che non sia la stessa persona a vincere
entrambi i premi) che perdono denaro, e
tra questi 198 ci siete anche voi!
Non è da meno il neonato Win For Life,
ascoltando la pubblicità sembrerebbe una
bazzecola vincere, ci sono 8 possibilità su 11
di vincere qualcosa, dato che è possibile
totalizzare 0, 1, 2, 3, 7, 8, 9, 10, oltre
all'incognita "numerone". Uscite dal torpore!

.
C'è chi gioca sull'ignoranza e sul desiderio di
cambiare la vita della gente per guadagnare
pro domo sua Dovete sapere che, giocando 2
euro, la probabilità di fare 4, 5 o 6 (e quindi di
non vincere mai) è di circa l'82%. Dunque, per
intenderci, su 10 giocate, 8 saranno
perdenti. Delle rimanenti 2 volte su 10 (18%) in
cui vincerete, nel 90% dei casi circa
recupererete al massimo i soldi della giocata.
Pensate che la probabilità di accaparrarvi il
super premio da 6.000 euro al mese per 20
anni è di su 3.695.120, circa 3 volte più
1
difficile azzeccare un 5 al Superenalotto!!!
che
In definitiva volete sapere qual è la soluzione
per guadagnare denaro con Win For Life?
È non giocare. Seneca diceva: «Chi si adatta
bene alla povertà è ricco».
Lo sport, invece, permette di fare delle
deduzioni, di seguire la statistica, di poter
confezionare un pronostico più che
affidabile (inserito in un saldo metodo di
money management). Un altro motivo per cui
non partecipo a questi giochi è legato
all’adrenalina e alla passione innata per lo
sport stesso: seguire una partita di calcio, di
tennis, di basket è decisamente più
emozionante una fredda estrazione o di una
di
asettica grattata su un biglietto. È un po’ come
sedersi a tavola ed avere davanti due
pietanze, una di risotto ai funghi e l’altra di
perle d’orzo. Entrambe sono nutrienti, ma la

17
prima è senza dubbio più gustosa! Poi se la
pensate al contrario poco male, de gustibus
non disputandum est
Vediamo ora qual è l’iter da fare per
diventare dei giocatori disciplinati. Eh sì… ho
scritto disciplinati e non vincenti perché senza
disciplina non si può diventare buoni giocatori.

La scelta del bookmaker

Il primo consiglio che mi sento di darvi è


quello di giocare in rete, è più immediato,
consente una maggiore flessibilità e dà la
possibilità di ponderare le giocate con
l’aiuto degli strumenti messi a disposizione
dal personal computer (fogli di calcolo) e
dalla rete stessa (betting tools). Non dovrete
uscire di casa per piazzare scommesse o
le
ritirare le vostre vincite! Grazie a internet
potrete scommettere facilmente e
comodamente senza spostarvi dalla vostra
poltrona. Sono diversi i bookmakers che
operano online ed è superfluo dire che avrete
l’imbarazzo della scelta; ma cosa sono i
bookmakers? Essi sono società che vi
permettono di scommettere del denaro su
degli avvenimenti futuri, generalmente eventi
sportivi. I criteri sui quali vi dovete basare per la
scelta sono:
 La fama del bookmaker
Non dovete iscrivervi e giocare denaro con un
qualsiasi bookmaker. In realtà alcuni di questi
sono dei pessimi pagatori. Per evitare questo
tipo di problema, vi raccomando vivamente
di prendere informazioni e verificare
l’attendibilità dei bookmakers prima di
iscrivervi. Bookmakers con anni di attività
alle spalle e con una autorevole nomea
costituiscono già una buona garanzia. Tuttavia
vi consiglio William Hill, Bwin, Matchpoint,
Betclic, Eurobet e Paddy

18
Power. Sono stati già testati e sono
periodicamente soggetti a test per verificare la
loro serietà.
 L’interfaccia del bookmaker
L’interfaccia deve essere pulita e semplice da
utilizzare per piazzare una scommessa o
eseguire un prelievo di denaro. Per navigare
su un sito con piacere è fondamentale sentirsi a
proprio agio, pertanto anche il suo design
potrebbe rappresentare un criterio di cui
tenere conto.
 Le lingue proposte dal sito
Se masticate l’inglese non avrete problemi a
navigare sui siti dei bookmakers in tutta
tranquillità. In compenso se parlate solo
italiano questo elemento deve essere un
criterio di scelta. Vi consiglio vivamente di
scegliere un che propone una
bookmaker
versione suo sito. Vi sarà
italiana del
certamente di aiuto nel caso in cui avreste dei
problemi e dovreste per forza rivolgervi al
servizio clienti.
 Le scommesse proposte
Alcuni bookmakers presentano un numero
elevato di scommesse di cui alcune
decisamente originali. Essi propongono sia
dei tipi di scommesse standard (singole,
scommesse sul vincitore dell’incontro, sul
risultato esatto, il numero dei gol,
under/over, il primo marcatore, il numero
dei calci d’angolo ecc.) sia dei tipi di
scommesse speciali. Una buona carrellata è
utile per identificare tipi di scommesse
interessanti e fruttuose. Tutto dipende dal
tipo di scommessa che volete piazzare. Ad
esempio, Paddy Power spicca tra i bookies che
propongono il maggior assortimento di
scommesse.

19
 Le scommesse live
Alcuni giocatori scommettono
essenzialmente in modalità live. Paddy
Power, ad esempio, soddisferà pienamente
questo tipo di esigenze.
 Il vostro sport preferito
Passate al setaccio l’offerta di ciascun
bookmaker per capire quale offre il meglio sul
vostro sport favorito o un tipo di scommessa
a voi particolarmente gradito.
 Le quote
Le quote dipendono principalmente dal
margine di denaro che il bookmaker vuole
guadagnare (questo varia tra il 9% e il
15%). Come si calcola la percentuale di
"guadagno" (o lavagna) del bookmaker? La
percentuale di allibramento è data dalla
somma delle quote dell'evento divise per 100.
Se per esempio una partita di calcio ha le
seguenti quote: 1 (2,70), X (2,70) e 2
(2,70), la percentuale di lavagna si otterrà con
la seguente formula: (100/2,70) + (100/2,70) +
(100/2,70) che è in questo caso uguale a
111%. Ciò significa che il bookmaker, su
questa scommessa, in uno scenario ipotetico
con giocate di uguale per tutti e
valore
tre i segni, guadagnerebbe euro ogni 100
11
euro puntati. I bookmakers che propongono
generalmente le migliori quote sono Pinnacle,
Bet365 e Sportingbet. Tra i bookmakers italiani
non si segnalano eccellenze di rilievo, tuttavia, i
migliori sembrano Eurobet, Betclic e Paddy
Power. Unibet, invece, propone le migliori
quote sulle scommesse speciali come la
“doppia chance”.
 Metodi di deposito e prelievo
È più semplice e meno gravoso compiere le
operazioni di deposito e prelievo su alcuni
bookmakers rispetto ad altri. Sono molteplici
le modalità di pagamento proposte dai
bookmakers: carta di credito,

20
assegno, bonifico, Postepay, Moneybookers,
Neteller e Paypal. Per quanto riguarda gli
ultimi tre metodi elencati non è necessario
che esponiate i vostri dati della carta di
credito o del vostro conto bancario. Tuttavia
se fate un deposito tramite assegno o
bonifico bancario il denaro non sarà
direttamente disponibile sul vostro conto di
gioco diversamente dalla maggior parte
delle altre modalità di pagamento. Per una
maggiore velocità nelle transazioni pertanto
consiglio l’utilizzo dei sistemi online,
rapidi, sicuri e affidabili. L'iscrizione a questi
conti elettronici è gratuitae potrete ricaricarli
come volete, sia con carta di credito che
bonifico. Sono comode anche le carte
ricaricabili come Bwin, Better, Matchpoint e
Snai. In definitiva, quando scegliete il
bookmaker controllate bene la tassa di
transazione. Ad esempio se volete iscrivervi
a Bwin vi conviene effettuare le transazioni
con Paypal o Moneybookers, in questo modo
non dovrete pagare nessuna tassa sul
versamento. La situazione cambia se userete
una carta di credito dato che sarete sottoposti
ad una commissione del 2%. Optare per il
miglior sistema di pagamento (Neteller,
Moneybookers, carta di credito, Postepay o
carte prepagate), andrà a tutto vantaggio del
vostro portafogli!
 Il deposito minimo
I bookmakers impongono una somma
minima da depositare. Tale somma varia a
seconda del bookmaker in questione. Se
volete iniziare con cifre modeste dovrete tener
conto anche di questo. Ad esempio Eurobet
permette di depositare anche 5 euro.
 La puntata minima per piazzare una
scommessa
Se siete dei punters alle prime armi vi
consiglio di scegliere un bookmaker che abbia
dei limiti di puntate decisamente bassi, così
potrete prendere dimestichezza con le
scommesse sportive senza riportare ingenti
perdite. Per esempio, con Betclic e Bwin è
possibile puntare 0,50 euro a colonna se
compilate un sistema.
21
 I limiti imposti dai bookmakers
Se vincete molto denaro per un lungo
periodo, alcuni bookmakers potrebbero imporvi
un certo limite ad ogni scommessa effettuata.
In altri termini per ogni scommessa non
potrete superare la somma imposta dal
bookmaker. Alcuni di essi ordinano molto
celermente un limite allo scommettitore.
 Le modalità proposte per piazzare
una scommessa
I bookmakers propongono di piazzare una
scommessa tramite internet, ma alcuni anche
tramite cellulare (Matchpoint, Bwin, ecc.).
Questo tipo di modalità si rivela molto utile
per le scommesse “live” mentre guardate la
partita (magari buttati sul divano mentre
sorseggiate una birra).
 Servizio di assistenza
Alcuni bookmakers possiedono un servizio
post vendita molto reattivo come ad esempio
Betclic, altri invece sono molto più lenti e
occorre sollecitarli a più riprese per ottenere
una risposta.
 Il regolamento del bookmaker
È importante conoscere bene il
regolamento del bookmaker soprattutto in
caso di abbandono di un tennista durante la
partita o la sospensione di un incontro
prima della fine. Ricordatevi che qualora
puntiate su una partita di calcio i classici
segni 1, X, 2, imedesimi hanno valenza
fino al novantesimo minuto. I
supplementari e i rigori sono esclusi dalla
tipologia di scommessa effettuata.
 Bonus sul primo deposito
Ogni bookmaker presenta un’offerta “bonus” al
cliente che si iscrive. Esso può essere di 100€,
50€, 20€, del 100% della cifra versata,
scommesse gratuite o prima scommessa
rimborsata se perdente. Come avrete notato i
bookmakers offrono differenti forme di bonus
22
di benvenuto o promozioni per il vostro
primo deposito. Sta a voi approfittare
dell’offerta. Ricordate che il bonus a voi
elargito all’atto del primo versamento non
potrà essere ritirato prima di averlo giocato
un certo numero di volte (ogni
bookmaker ha un regolamento preciso).

Conclusione
In definitiva vi suggerisco di abbandonare il
gioco more maiorum all’interno delle
ricevitorie e agenzie sportive; puntate,
invece, sul gioco online, iscrivetevi presso
diversi bookmakers, ciò vi consentirà di
beneficiare dei migliori bonus e delle
migliori quote. Successivamente potrete
attuare una scrematura e optare per il
bookmaker più adatto al vostro stile di gioco.
Tuttavia vi consiglio Paddy Power, Bwin,
Matchpoint, iZiPlay, Betclic, Eurobet e William
Hill. Per rendere il lavoro di consultazione e
studio più scorrevole vi raccomando di salvare
nel browser, tra i preferiti, oltre ai siti dei
relativi bookmakers, tutti i link che vi suggerirò
più avanti.

Il pronostico
Elementi di peso da considerare per
formulare un pronostico Quali sono gli
elementi per elaborare una previsione
vincente? Sostanzialmente possiamo dire che
sono cinque:
1) la freddezza
2) la statistica
3) la pazienza
4) la motivazione
5) il fattore F (per molti è la fortuna, per
me è la filosofia di
gioco)

23
La freddezza è indispensabile per uno
scommettitore professionista, non bisogna mai
lasciarsi trasportare dall’emotività, dalle
sensazioni e dai pronostici degli altri
(soprattutto se sono millantatori di soffiate).
Questa prima regola è fondamentale,
mettetevelo bene in testa!
Anche la statistica è un supporto da
tenere sempre in considerazione. Vi faccio
solo alcuni esempi: difficilmente una
squadra che galleggia a metà classifica
vince/perde tre partite di fila, oppure, è
improbabile che una squadra che naviga nei
bassifondi della classifica possa non prendere
gol per tre turni di fila, inoltre, sempre
ragionando su una squadra di classifica
medio - bassa, è arduo che per molte partite
non pareggi. O ancora, una squadra che
perde tre partite di fila e disputa la quarta in
casa è alquanto improbabile che rimanga
ancora a bocca asciutta. Le considerazioni si
possono fare anche per le società calcistiche
più gettonate: una squadra che si trova nei
primi posti della classifica non avrà
difficoltà a segnare dei gol, pertanto
potrebbe essere una buona idea puntare
sull’over 1,5 sia in casa che in trasferta. La
statistica è utile quando sceglierete di puntare
sulla fine di un ciclo positivo (numero di
vittorie consecutive/in casa/in trasferta) o
negativo (numero sconfitte consecutive/in
casa/in trasferta). La stessa cosa vale anche
per il pareggio o per altre varianti. In
definitiva, si possono fare diverse deduzioni
con l’aiuto della statistica, imparate ad usarla,
non ve ne pentirete.
Nel betting sportivo, la pazienza è denaro.
Non si tratta di accettare passivamente le
perdite ma avere il buon senso di
aspettare l’occasione giusta, la frenesia è
cattiva consigliera in questi casi. Si guadagnerà
molto più reinvestendo poco a poco, non
tentate di recuperare tutto in una volta, è il
modo più scellerato per rovinarvi.

24
La pazienza nel setacciare il palinsesto e
trovare buone scommesse è il momento
cruciale per raccogliere i futuri benefici.
Altro elemento da tenere in considerazione
sono le motivazioni. Soprattutto durante il
girone di ritorno di un campionato, con le
classifiche pressoché delineate, saranno le
squadre bisognose di punti ad affrontare le
gare con più determinazione. Una buona
strategia nel girone di ritorno è proprio quella
di puntare su queste formazioni quando
sfidano avversarie con classifica tranquilla.
Invece è sconsigliabile puntare “ad occhi
chiusi” squadre forti che affrontano in
trasferta squadre che fluttuano a metà
classifica.
Riguardo al fattore F, molti lo identificano
esclusivamente non sono
nella fortuna, ma io
d’accordo: nel betting professionistico il caso
ha un ruolo marginale! In un breve periodo,
un’espulsione, una traversa o un rigore
“regalato” possono anche incidere, ma chi
raccoglie i frutti del suo lavoro nel medio -
lungo termine non ci pensa proprio alla
fortuna.
Nel De consolatione philosophiae (VI secolo
d.C.) il filosofo Severino Boezio, mentre
aspettava l’imminente esecuzione, vergò
alcune riflessioni sulla visione teologica del
casus: sosteneva che gli inaspettati e spesso
catastrofici mutamenti sono in realtà tanto
inevitabili quanto provvidenziali, per cui
persino i più inspiegabili e accidentali eventi
fanno parte del nascosto piano di Dio a
cui nessuno può resistere. Secondo questa
concezione, gli eventi, le decisioni umane e
persino l'influsso degli astri fanno tutti parte
della volontà divina. Spesso i giocatori
assumono proprio un atteggiamento
analogo, giocano al Superenalotto, al Lotto
o alle scommesse invocando l’aiuto di
un’entità superiore, chiamatela fortuna, Dio o
come vi pare. Tutto ciò è ridicolo! Se per
Boezio era comprensibile trovare nella
provvidenza divina una spiegazione ai suoi
patimenti, per il giocatore proprio no. Egli
deve essere abile ad

25
indovinare una buona quantità di eventi (il
60% è già un risultato soddisfacente),
altrimenti deve cominciare a rivalutare la
sua posizione all’interno del microcosmo
“betting”. Molti sostengono di scommettere
per sconfiggere la monotonia o per
divertimento, ma queste sono solo attenuanti
per coprire la loro inettitudine. Non so voi, ma
io quando perdo non mi diverto mai! Tutti
vogliono essere pagati per le mansioni che
svolgono, solo gli scommettitori (buona parte)
sembrano essere una torma di filantropi che
si compiace a rimpinguare le casse dello Stato.
Le scommesse sono impegnative, comportano
applicazione, metodo, disciplina, pazienza e
una ratio studiorum scrupolosa. Valutare i
fattori influenti nel gioco è essenziale. Se
pensate che la vostra squadra del cuore non
perderà mai e che le dirette avversarie
incorreranno in mille perigli che
inesorabilmente ne mineranno le speranze di
vittoria ad ogni partita, il mondo delle
scommesse non fa per voi, consiglio di
trascorrere le domeniche al Luna Park, lì
troverete adrenalina ed emozioni a buon
mercato ed anche un ambulante che vi
venderà un pollo arrosto niente male, unto,
speziato e cotto a puntino! La differenza tra
un vincitore e un perdente sta anche nel
saper dominare le pulsioni, essere obiettivi,
razionali e poi, come direbbe mister
Delneri: «meglio evitare di fare voli pindarici».
In effetti, potreste cadere e farvi molto male!
Non tutti possiamo essere cantanti,
avvocati, professori, piloti o pittori, così è
anche per gli scommettitori. Il betting è una
forma d’arte e, come dice Brian Harold
May, il chitarrista astronomo, l'arte è
indefinibile, ma non può che nascere dalla
passione.
Ognuno di noi deve trovare la giusta
dimensione: coloro che scommettono “ad
minchiam” in attesa di un segno benevolo
dal fato devono farsi da parte con umiltà e
raziocinio. Solo così le loro finanze ritorneranno
a sorridere.

26
Mi è capitato di vedere giocatori muniti di
amuleti, ferri da cavallo, cornetti e chi più ne
ha più ne metta. Ad alcuni mancava solo il
vestito del mago Otelma! Meriterebbero
cinque anni di digiuno, a pane e acqua, come
prescriveva, nell’Alto Medioevo, il Penitenziale
del vescovo Burcardo di Worms a coloro
che si macchiavano di pratiche magico -
superstiziose. Molti di loro, purtroppo,
fanno parte della schiera, sempre più in
aumento, di persone completamente
assuefatte dal gioco. Questa patologia
rientra tuttora nella categoria diagnostica
dei disturbi -
ossessivo compulsivi ed ha in
realtà una grande attinenza con la
tossicodipendenza, tanto da rientrare
nell'area delle cosiddette "dipendenze senza
sostanze". Il giocatore patologico, aumenta
la frequenza delle giocate, il tempo passato a
giocare, la somma spesa nel tentativo di
recuperare le perdite, investendo più delle
proprie possibilità e trascurando i
economiche
normali impegni della vita per dedicarsi al
gioco. Egli è convinto di recuperare perché
pensa che la fortuna, sì proprio la fortuna,
prima o poi, girerà dalla sua parte. La miseria
morale dell’uomo, spesso e volentieri, non ha
limiti. Il miglior modo per combattere
l’atavico rigurgito della sorte è inserire (come
poi avremo modo di vedere) la scommessa
in un metodo rodato. Se Boezio trovò
conforto nella filosofia personificata da
«una donna di aspetto oltremodo venerabile
nel volto, con gli occhi sfavillanti e acuti più
della normale capacità umana», lo
scommettitore deve anch’egli seguire la sua
musa, la filosofia di gioco. Ogni giocatore ne
ha una, se non l’avete ancora trovata spero
che questo percorso di conoscenza possa
esservi di aiuto. Mentre sfogliate le pagine di
questo libro aguzzate l’ingegno e ponetevi due
domande: che cosa voglio ottenere con il
betting? Quale metodo è più idoneo per le mie
esigenze di gioco?

27
Vincere denaro con le scommesse non può
ridursi meramente ad una questione di fortuna
(se si indovinano le 9 partite inserite in un
“lenzuolo”, magari puntando 2 euro in spiccioli
da 20 centesimi, lo è sicuramente, ma
permettetemi di dire che questo tipo di
puntata non corrisponde minimamente al
profilo del giocatore professionista). E poi,
prima di azzeccare 9 eventi di fila potrebbero
passare degli anni… Nella maggior parte delle
volte, la frustrazione per le continue
“Waterloo” non si ripercuoterà solo sul
vostro portafogli, sempre più leggero, ma
soprattutto sul vostro stato di salute. A tal
proposito consiglio, dopo aver scommesso (le
singole), di condire il vostro umore con una
buona dose di ottimismo, atteggiamento
mentale che può avere esiti positivi sulla vita
sociale, sul lavoro, sulla salute e anche sul
betting. È una prospettiva di vita che favorisce
l’attuazione di soluzioni costruttive e
realistiche. Non dimenticatelo mai!
Voglio concludere questo paragrafo con una
breve ma eloquente citazione di Edward

,
Gibbon, uno storico inglese autore della
Storia della decadenza e caduta dell'Impero
Romano pubblicata in sei volumi dal 1776 al
1788. Egli diceva: «Venti e onde sono
sempre dalla parte dei navigatori più abili».

Strumenti per scommettere


La prima cosa che vi occorrerà sarà una fonte
dalla quale attingere i dati: classifiche, risultati
e statistiche di ogni genere sugli eventi
sportivi presi in considerazione. A tal proposito
consiglio di utilizzare alcuni siti sul web, sono
gratuiti e facilmente consultabili. Esaminare le
suddette informazioni costituisce un ottimo
punto di partenza per sviluppare il
pronostico. Ricordatevi che il pronostico
è una componente fondamentale per lo
scommettitore. Si tratta di ridurre al minimo
possibile i rischi e aumentare viceversa le
possibilità di vincere denaro. Non si può
giocare a caso, scommettere alla cieca è
28
quasi come aver già perso! Ma veniamo
ai siti, vi suggerisco vivamente le seguenti
pagine web:
 Soccerstats
(http://www.soccerstats.com/)
 Betvirus (http://betvirus.com/home/)
 Betexplorer
(http://www.betexplorer.com/)
 BettingSoccer
(http://bettingsoccer.net/)
 Calciometria
(http://www.calciometria.com/index.php)
 Prosoccer (http://www.prosoccer.gr/)
 Soccerway
(http://www.soccerway.com/)

Questi siti contengono pronostici, picchetti


sulla probabilità dei segni e ogni tipo di
statistica sui vari campionati nei quali è lecito
scommettere (ad esempio viene riportata la %
degli incontri di ogni lega nella quale si è
verificato l’over 1,5 o l’over 2,5, risultati più
probabili, ecc.). Studiateli per bene, scoprirete
che non potrete fare a meno di consultarli
prima di scommettere. Invece, per coloro che
preferiscono consultare una rivista cartacea
consiglio “TotoGuida Scommesse”, in edicola il
martedì e il venerdì di ogni settimana.
Un’idea essere quella di formulare
potrebbe
prima un e poi osservare le quote
pronostico
in modo da non essere influenzati dalle
stesse. Non sempre una squadra pagata a
1,25 vince la partita. Spesso il fenomeno del
ribassamento è dovuto al volume delle
giocate registrate sul segno in questione e
non dalla probabilità effettiva che la squadra
vinca il match. Sono proprio questo genere di
partite, giocate a quote basse, che fanno
crollare i sistemi!
Vi tornerà comodo munirvi anche di un
palinsesto per consultare gli eventi della
settimana, oltre a quello cartaceo
rilasciato dalle agenzie sportive potrete
scaricare il formato in PDF presso i relativi siti
delle medesime. Periodicamente sul mio blog
“Betting Maker”
(http://betting-maker.blogspot.com/) inserirò
qualche idea sulle
29
partite più importanti della settimana;
troverete anche e diverse informazioni
utility
per le vostre scommesse. Detto questo, è
opportuno introdurre anche un accenno
sulle cosiddette “quote fasulle”. Cosa sono?
Sono quelle quote che i bookmakers
inseriscono in maniera “gonfiata” rispetto ad
un incontro tutt’altro che deciso. Spesso
nelle competizioni europee, soprattutto in
Champions League, troviamo compagini
quotate dalle 6,00 fino alle 12,00 volte la
posta, sono per la maggior parte squadre
blasonate che non vogliono sfigurare al
cospetto della vetrina europea. Anche se
alcune di esse hanno mezzi tecnici
modesti, cercheranno di compensare il gap
con le più forti tramite l’organizzazione di
squadra e l’agonismo (ed un pizzico di
fortuna che non guasta mai!): Inter - Schalke
04 2-5 docet! Il medesimo ragionamento vale
anche per le partite di campionato
(soprattutto verso la fine del torneo), si pensi
alla gara del 7/4/2012 disputata tra il Milan
e la Fiorentina. Gli ospiti, alle prese con lo
spettro della serie B, erano quotati a 12,00.
Una quota esagerata! La gara, per
l’esattezza, terminò 1-2 con le marcature di
Ibrahimovic, Jovetic ed Amauri. Mi è bastato
puntare 2€ (in questi casi giocate sempre a
stake basso) per vincerne 22€:
30
Avrei voluto anche puntare Amauri come
marcatore in qualsiasi momento dell’incontro
ma l’agenzia non proponeva questo tipo di
giocata.
Quindi possiamo riassumere che una quota
uguale/superiore @ 4,00 volte la posta, molte
volte, è una gentile concessione da parte del
bookmaker di turno. Ovviamente giocare
sempre le sfavorite (senza ricorrere mai a una
doppia chance o ad una routine) è
inconcepibile se si desidera trovare un
sistema che possa restituirvi un
rendimento costante nel tempo. Sarebbe
opportuno abbinare la quota “regalatavi” dal
book con qualcosa d’altro, ad esempio una
somma di 2 e 3 reti. In questo caso se
ipotizzate di giocare una squadra quotata @
5,50 volte la posta e abbinate somma 2 gol
@ 3,75 e somma 3 gol @ 4,00, otterrete
una vincita equalizzata (usando un calcolatore
dutching) del 43,17% se il match finisse 2-0,
3-0, 2-1 per la squadra favorita, 0-1, 1-3,
2-3, 1-4 (e tutti gli altri risultati con somma
totale diversa da 2 o 3 gol in cui la squadra
in trasferta vince) o in pareggio per 1-1. Nel
caso, invece, la squadra sfavorita dovesse
vincere per 0-2, 1-2 o 0-3, la somma da
riscuotere equivarrebbe all’86,34%
dell’investimento iniziale. Non male!

La Value Bet e il metodo fissa/doppia chance


La Value Bet è un criterio veramente geniale
perché consente di trovare le quote che i
bookmakers hanno calcolato in maniera
erronea. Ma come può accadere questo?
Semplice, un sito italiano di scommesse online
può sottovalutare le possibilità di vincita di
una squadra albanese che non conosce molto
bene. Oppure, può di proposito sminuire le
possibilità di vincita di una squadra straniera

.
contro una squadra italiana presentando
quote più alte del dovuto. Ora vediamo come
è possibile una Value Bet Prendete
trovare
in considerazione un match e confrontate
le quote dei diversi bookmakers. Se ci sono
delle discrepanze, esiste una seria possibilità
31
che vi troviate davanti ad una Value Bet, che
potrete determinare seguendo la formula:
 Valutazione x Quota / 100 > 1

Ma guardiamo con attenzione questo esempio:


Ritenete che il Milan abbia il 75% di
possibilità di battere la Juventus, ma il vostro
sito di scommesse assegna una quota di 2,00
per la vittoria dei rossoneri. Eseguite la formula
sopraccitata:
 (75 x 2,00) / 100 = 1,50 > 1
 1,50 > 1

Il risultato è superiore a 1, pertanto siamo in


presenza di una Value Bet. L’unico effetto
collaterale di questo metodo è quello di
sopravvalutare le possibilità di successo di
certe squadre finendo per vedere Value Bets
ovunque anche se non esistono. Bisogna
specificare che le Value Bets normalmente
hanno quote molto alte e sono abbinate al
risultato di vittoria delle squadre meno
favorite, pertanto bisogna tenere in conto la
possibilità di poter fallire numerose
scommesse prima che si produca un reale
beneficio. Per poter trovare le Value Bets si
possono utilizzare software costosi oppure
analizzare manualmente le quote offerte
dai vari bookmakers, prestando
particolare attenzione a quelle
estremamente alte in quanto spesso queste
sono Value Bets. Per snellirvi la procedura ho
ideato un foglio di calcolo (disponibile al
seguente link:
https://bettingmaker.qx.ly/b/9ktq che vi

)
darà la possibilità di calcolare in automatico la
Value Bet e di confrontare le quote delle gare.
Per riconoscere una Value Bet bisogna
essere dotati di buona competenza.
Un altro buon sistema (reperito in rete) per
dare la caccia alle quote “fasulle” è quello di
comparare le quote con le probabilità
risultanti
32
dal metodo fissa/doppia chance, che ora
delineerò. Qualora la previsione di probabilità
risultante da questo metodo superi la quota
di 4,00, la squadra sfavorita è
assolutamente da puntare. Ovviamente
bisogna prima capire che tipo di puntata si
decide di fare, ad esempio giocare il famoso
“lenzuolo” di 7 a quota compresa tra
partite
2,00 e 5,00 a gettare i soldi al
equivale solo
fiume! Questo metodo (utile per
determinare anche un semplice pronostico)
va utilizzato dopo che sono state disputate
almeno sei partite di un campionato, affinché si
possa estrapolare una statistica affidabile.
Pertanto i giudizi assumono una
giustificata validità tecnica ed una maggiore
precisione.
Ma ora andiamo a vedere in pratica come è
possibile effettuare il calcolo dopo che avete
selezionato una partita. Per prima cosa
bisogna tenere sott’occhio i seguenti valori
statistici:
 a = vittorie in casa della squadra che
gioca in casa
 b = pareggi in casa della squadra che
gioca in casa
 c = sconfitte in casa della squadra che
gioca in casa
 d = vittorie in trasferta della squadra
che gioca in trasferta
 e = pareggi in trasferta della squadra
che gioca in trasferta
 f = sconfitte in trasferta della squadra
che gioca in trasferta
 g = numero di partite giocate in
casa dalla squadra che
gioca in casa
 h = numero di partite giocate in
trasferta dalla squadra che
gioca in trasferta

Le formule per determinare i segni 1X2 sono le


seguenti:
 segno 1 = (a + : (g + h)
f)
 segno x = (b + : (g + h)
e)
 segno 2 = (c + d) : (g + h)

33
I casi che si presenteranno, dopo aver
svolto le operazioni matematiche, sono i
seguenti:
 La fissa si gioca quando uno dei tre
segni è maggiore o
uguale a 0,50 e il secondo segno è
minore o uguale a 0,25
(valore arbitrario)
 Se nei tre segni quello con la
probabilità più bassa è
inferiore o uguale a 0,15 (valore
arbitrario) si gioca la
doppia chance composta dai due
segni con la probabilità
più alta
 Se nei tre segni quello con la
probabilità più bassa è
maggiore o uguale a 0,15 (valore
arbitrario) si gioca la
doppia chance composta dal segno
con la probabilità più
alta e dal segno con la probabilità più
bassa

Per rendere le cose più semplici vi faccio un


esempio pratico sulla partita del 16/06/2011
del campionato finlandese. Consideriamo il
match FC Honka – FF Jaro:
 a = 1(vittoria Honka in casa)
 b = 1 (pareggi Honka in casa)
 c = 2 (sconfitte Honka in casa)
 d = 1 (vittorie Jaro in trasferta)
 e = 0 (pareggi Jaro in trasferta)
 f = 3 (sconfitte Jaro in trasferta)
 g = 4 (partite Honka giocate in casa)
 h = 4 (partite Jaro giocate in trasferta)
 segno 1 = (1+3) : (4+4) = 0,50
 segno x = (1+0) : (4+4) = 0,12
 segno 2 = (2+1) : (4+4) = 0,37

34
Nel caso analizzato, non si può giocare la
fissa perché ilsegno 2 è maggiore di 0,25.
Siccome il segno con probabilità più bassa
è inferiore a 0,15 il pronostico va composto
con i segni con le probabilità più alte.
Giocherete la doppia chance 12.
Per determinare il gol/no gol invece
bisognerà tener conto dei seguenti parametri:
 a = somma goal fatti nelle partite in
casa dalla squadra che
gioca in casa
 b = a : partite giocate in casa dalla
squadra che gioca in
casa
 c = somma gol fatti in trasferta dalla
squadra che gioca in
trasferta
 d = c : partite giocate in trasferta dalla
squadra che gioca in
trasferta
 e = (b + d) :2
I casi, dopo aver risolto il calcolo, sono i
seguenti:
 Se il parametro E è >= a 1,25 (valore
arbitrario) il pronostico
sarà gol
 Se il parametro E è < a 1,25 (valore
arbitrario) il pronostico
sarà no gol

Per velocizzarvi l’operazione potrete acquistare


il foglio di calcolo da me realizzato (completo

.
sia di pronostico 1X2 sia del gol/no gol) al
seguente link:
https://bettingmaker.qx.ly/b/cAeQ Anche in
questo caso occorre che siano trascorsi almeno
sei turni di campionato per avere una statistica
attendibile.
Un altro strumento che ci viene incontro,
considerando il numero delle vittorie, le
sconfitte, i gol subiti, i gol fatti dalle squadre,
è la distribuzione Poisson. In teoria delle
probabilità la distribuzione di
35
Poisson è una distribuzione di probabilità
discreta che esprime le probabilità per il
numero di eventi che si verificano
successivamente ed indipendentemente in un
dato intervallo di tempo, sapendo che
mediamente se ne verifica un numero λ.
Questa distribuzione è anche nota come
legge degli eventi rari. Tralasciando teoria
e formule, passo direttamente ai fatti
segnalandovi un foglio di calcolo (eseguito
da NRGSTAR, un utente del forum
Pronostitalia.com) disponibile a tutti al
seguente link:
 https://www.d
ropbox.com/s/uf19z7vpw00qu2k/DISTRIBUZIO
NE%20POISSON.xlsx

Non dovrete fare altro che inserire gli


stessi dati utilizzati nel metodo fissa/doppia
chance. In questo caso il foglio elettronico vi
restituirà per il segno 1 una percentuale del
34,57%, per il pareggio una percentuale del
30,85%, mentre la vittoria degli ospiti è data
anch’essa al 34,57%. È possibile anche
avere il risultato esatto dell’incontro.
La vittoria della squadra di casa è ben vista
anche da due affidabili siti di pronostici,
Soccervista.com (http://www.soccervista.com/)
e Prosoccer (http://www.prosoccer.gr/).
Altri due parametri interessanti per
formulare un pronostico potrebbero
essere il confronto delle quote di un evento
su diversi bookmakers e la variazione delle
quote sul medesimo evento sportivo, a
poche ore dal fischio d’inizio. Nel primo caso
sarà sufficiente consultare uno dei seguenti siti:
 BetBrain (http://www.betbrain.com)
 Bookies.com (http://www.bookies.com)
 OddSportal
(http://www.oddsportal.com)
 Confrontaquote.it
(http://www.confrontaquote.it)

36
Mentre nel secondo caso è possibile
verificare le oscillazioni di quota in tempo
reale sui seguenti siti:
 OddSportal
(http://www.oddsportal.com/dropping-odds/) 

TxOdds (http://txodds.com/)
 Betexplorer (http://www.
betexplorer.com/odds-movements/) 

Hot-Odds.com (http://www.hot-odds.com)
 OddsFair (http://www.oddsfair.net/)
 Odds And Stats
(http://oddsandstats.com/external/) 

Bet-Mate (http://www.
bet-mate.com/View/DroppingOdds) 

Dropping Odds
(http://www.droppingodds.com/)
Il penultimo sito elencato offre anche la
possibilità di vedere il volume di denaro (sul
sito Betfair.com), ripartito per ogni segno,
puntato su un evento sportivo. Quando oltre
il 75% dei giocatori puntasu una squadra
quotata almeno @ 2,00 è il caso di correre il
rischio. Il match tra Deportivo La Coruna e
Osasuna della prima giornata di Liga
2012/2013 ricalcava proprio la situazione
appena accennata. I padroni di casa erano
quotati @ 2,00 e su di essi puntavano il
79% degli scommettitori. Il gioco valeva la
candela, pertanto anche io ho puntato sul
Deportivo:
La gara si è conclusa 2-0 per i padroni di casa.
Nel caso la quota sia più bassa, ipotizziamo
intorno @ 1,75 potreste sempre abbinarla con
un over 1,5. È il caso della gara di League one
Doncaster - Bury, il 91% degli
scommettitori avevano puntato ipadroni di
casa che presentavano una quota di 1,80:
37

Ho preso il Doncaster @ 1,75 (la


quota stava scendendo vertiginosamente)
insieme all’over 1,5 di Middlesbrough - Burnley
@ 1,34 per una quota totale di 2,35. Alla fine il
Doncaster ha vinto 2-1 mentre il Middlesbrough
ha avuto la meglio sugli avversari per 3-2.
Ottimo guadagno, in entrambi i casi, seguendo
il trend!
Dropping Odds, invece, consente di visionare
un grafico con il trend di una quota
appartenente ad una determinata
squadra. Osserviamo, ad esempio, il grafico
dell’oscillazione di quota del Paris Saint
Germain contro l’Ajaccio per la seconda gara
della Ligue 1stagione 2012/2013:
Ovviamente molti dei siti passati in rassegna
possono essere utili anche solo per capire
quale book ci paga meglio su un dato evento
da giocare. Alla fine della disamina tireremo le
somme.
38
Tornando alla gara FC Honka – FF Jaro, ho
deciso di optare per la doppia chance 12 a
quota 1,22. Il 22% di guadagno potrebbe
essere poco per uno scommettitore avventizio,
ma inserito in un metodo (poi affronterò
anche questo argomento) che comprende
la costruzione della quota con una multipla
di due gare ha il suo perché. Ora vi posso
anche svelare le quote e lo score: Honka @
1,50; pareggio @ 4,00; Jaro @ 6,50. Per la
cronaca l’incontro è terminato 4-1! In questo
caso gli strumenti da noi utilizzati ci hanno
fornito degli spunti interessanti su cui
lavorare. La vittoria della squadra di casa, per
esempio, era gettonata da tutti gli strumenti
interpellati! Indubbiamente i siti elencati, i
fogli di calcolo e le formule matematiche
non possono garantire la veridicità del
pronostico al 100% (il calcio come il resto
dello sport non è una scienza esatta) ma
forniscono delle valide impalcature per lo
scommettitore, insieme alla conoscenza dei
valori effettivi delle squadre, del loro stato
psicofisico, delle probabili formazioni
schierate, delle motivazioni che le stesse
squadre presentano nel raggiungimento di un
obiettivo e della cabala.
Il medesimo discorso vale per chi scommette
sul tennis, in questo caso però il punto di
riferimento non sarà più il metodo
fissa/doppia chance, ma il Tennis
Calculator. Questo foglio elettronico, prima
di stabilire il pronostico, terrà conto degli
scontri diretti tra i tennisti, del loro punteggio
nel ranking mondiale e del loro stato di
forma. Il software è disponibile al
seguente link: https://bettingmaker.qx
.ly/b/DUaB
Utili, per cercare informazioni sui match, sono
anche i siti:
 http://www.matchstat.com
 http://www.tennis.com
 http://www.tennisexplorer.com

39
Per monitorare le oscillazioni di quota e i
volumi delle giocate potete consultare
tranquillamente gli stessi siti utilizzati per il
calcio. Quindi in primis dovete informarvi,
leggere, utilizzare delle utility che analizzino
le prestazioni delle squadre, attingere dalle
fonti sportive e non tutto ciò che può essere
utile per formulare, con ponderazione, un
pronostico. Seguendo un’antica massima dei
latini potremmo dire «ad augusta per angusta!».

I 7 fattori per la scelta di un pronostico


Per quanto riguarda la decisione di un
pronostico, dovete considerare principalmente
7 fattori:
1) valori in campo (statistiche,
classifica, ad esempio una
squadra che fa fatica a segnare
avrà più problemi nel
vincere una gara)
2) motivazioni (obiettivi da raggiungere)
3) forma delle squadre (verificare
l’andamento delle squadre
nell’ultimo mese)
4) fattore campo (il sostegno del
pubblico alcune volte fa la
differenza)
5) tendenze statistiche
6) quota
7) informazioni di altro genere, come i
problemi societari di
una squadra o le condizioni meteo
della località nella quale
si svolge l’incontro (consultate il link
http://bit.ly/ulXM4L per
verificare le previsioni del tempo nei
principali stadi italiani)

Come vedete ci sono diversi fattori che,


spesso sottovalutati, possono incidere su un
risultato. Mettetevelo bene in testa,
scommettere senza informazioni è come
gettare i soldi dalla finestra.

40
Monitorando questi 7 fattori dovete cercare
l'esistenza di un chiaro punto di vantaggio a
favore della squadra sulla quale puntate. Se
questo vantaggio pende dalla parte della
squadra meno accreditata meglio preferire la
doppia chance a favore di quest'ultima,
sempre che le quote lo permettano. Vi
sconsiglio di tentare roboanti coups de
théâtre giusto per vantarvi con gli
amici, nel betting professionistico conta
essere “regolari” e portare le probabilità dalla
propria parte. Nel rispetto delle suddette
regole, c’è una domanda a cui dovete
rispondere prima di puntare: “Se dovessi
perdere, me ne pentirei della giocata?”. Se la
risposta è negativa avrete, in ogni caso,
svolto il vostro compito nella maniera più
consona. Prendendo in considerazione i punti
1, 3, 4 e 5 ho elaborato il Nostradamus (da
usare dopo le prime sei gare dei campionati
nazionali), un foglio di calcolo che,
opportunamente completato (inserite i
parametri richiesti) vi restituirà il risultato
esatto, il segno, il pari/dispari, l’over/under, il
gol segnato dalla squadra in casa/il gol
segnato dalla squadra in trasferta e il numero
gol segnati nel match. Lo troverete, in vendita,
al seguente link:
https://bettingmaker.qx.ly/b/EnJD Se nel

.
lontano 1862 il filosofo tedesco Ludwig
Feuerbach portava avanti la sua tesi sul
materialismo radicale sostenendo che l’uomo
è ciò che mangia, centoquaranta anni dopo,
invece, possiamo sostenere che “le squadre di
calcio sono i loro numeri”. Gol fatti, gol subiti,
partite vinte, pareggiate, perse, differenza reti
ecc. sono sicuramente una buona carta
d’identità di ciascuna squadra. Imparare a
valutare le peculiarità di ogni formazione
attraverso “i suoi numeri” è fondamentale
per chi vuole diventare un valido
pronosticatore.
Un altro strumento indispensabile di cui
uno scommettitore non può fare a meno è
un sito di risultati in tempo reale (meglio
guardare le partite quando si scommette, ma
comprendo che non è sempre fattibile). I siti
sono ottimi anche per controllare i risultati
41
nel caso non aveste avuto la possibilità di
seguire il match in diretta. Sovente mi capita
di notare pseudo - giocatori in agenzia a
sfogliare goffamente il manifesto dei risultati,
cose, a dir poco, da pivelli! Ci sono molti
servizi in rete all’uopo, ma mi limiterò a
menzionarne solo alcuni:
 Livescore.com
(http://www.livescore.com/)
 Livescore.in (http://www.livescore.in/it/)
 Risultati in diretta
(http://www.diretta.it/)
 Risultati.cc (http://www.risultati.cc/)
 Nowgoal.com
(http://www.nowgoal.com/default.htm)

Per chi volesse rimanere aggiornato tramite


il telefonino (sistema operativo Android) può
scaricare da Google Play le seguenti
applicazioni gratuite:
 Soccer Live Scores
(http://bit.ly/NQATHu)
 SportMate (http://bit.ly/RqFtmA)

Per i possessori di un iPhone suggerisco,


invece, il seguente software:
 Live Score Addicts
(http://bit.ly/N7SakP)

Ora che avete visto come reperire ed usare


le informazioni per formulare un pronostico
in maniera equilibrata, è opportuno
presentare alcuni strumenti di grande utilità.
ArbCruncher
(http://www.arbcruncher.com/index.asp) è un
betting tool online davvero interessante perché
consente, dopo aver inserito le rispettive quote
della gara in esame, di ottenere una
vincita equalizzata. Questo tipo di calcolatore si
chiama dutching e prende il nome da Dutch
Schultz (vero nome Arthur Simon
Flegenheimer),

42
uno dei maggiori boss di origine ebraica,
assieme a Meyer Lansky e Bugsy Siegel. Il
suo regno criminale, per svariato tempo
in concorrenza con quello di Cosa Nostra
americana, si estese per tutta New York,
grazie ai racket della prostituzione, delle
lotterie clandestine, dei night club, del
contrabbando di alcolici, dei possedimenti di
interi grattacieli e case cinematografiche.
Sembra proprio che lo scaltro Dutch inventò
questo calcolatore per gestire i suoi loschi
affari tra gli anni venti e trenta del
Novecento. Ma veniamo alla pratica: se
considerate un match dove la squadra di casa
è favorita potreste giocare i seguenti risultati:
1-0; 2-0; 2-1; 3-1; 1-1; 0-0; 0-1; 1-2
ottenendo una vincita del 28,15% circa
(ipotizzando quote con segno 1 @ 1,50; X
@ 4,00 e segno 2 @ 6,50) sull’investimento
iniziale, nel caso in cui il risultato sarà uno di
quelli sopraelencati. Per gli impavidi
potrebbe essere intrigante provare la sorpresa
@ 6,50 magari abbinandola con i risultati più
probabili (1-0; 2-0; 2-1; 3-1; 1-1).
Molto simili sono anche:
 OddsChecker.com
(http://www.oddschecker.com/betting
-tools/dutching-
calculator.html)
 Uk Horse Racing
(http://www.ukhorseracing.co.uk/tool
s/DutchingCalculator.asp)
 idutch.co.uk
(http://www.idutch.co.uk/dutching_calcul
ator_spread_betting)
 AceOdds
(http://www.aceodds.com/dutching-calcul
ator.html)
 Oddsonracing
(http://oddsonracing.com/bettors_corn
er_tools.cfm)
 Backingline.com
(http://www.backingline.com/go-dutch.ph
p)
43
 Free Dutching Calculator
(http://www.the-secret-system.com/dutchin
g-betting-
calculator.htm)

Un software leggero (da installare sul


computer) e molto valido è anche DuchBook,
disponibile al seguente link:
 https://www.drop
box.com/s/pxjopqw9s0pwrkm/DutchBook.exe

In alternativa è disponibile anche l’applicazione


Uk Horse Racing:
 https://www.d
ropbox.com/s/06ggebuycw17syf/setup.exe

Per coloro che preferiscono usare i fogli


elettronici segnalo:
 Dutching To Win – Set Ammount
(https://www.dropbox.com/s/guntagiwfd
89mu2/dutching-to-
win-set-ammount.xls)
 Football Bets Correct Score Calculator
(https://www.dropbox.com/s/k7jybmlkg
czsh9g/Football-Bets-
Correct-Score-Calculator.xls)

Inoltre, per chi desidera avere un calcolatore


dutching sul telefonino (con sistema operativo
Android) segnalo:
 Dutching Calculator
(http://bit.ly/NvWQwm)
 Bet Calculator (http://bit.ly/P5mw39)

Questi calcolatori sono ritenuti eccellenti da


coloro che puntano sui cavalli.
Annabet.com è un sito che presenta sia
lo strumento per l’arbitraggio delle quote
(con al massimo 8 eventi, mentre
ArbCruncher ne permette 10) sia la modalità
di copertura per una

giocata
nna
Vediamolo
(http://a
bet.co m/en/tool
meglio nel dettaglio.
44

s/Wiza rd_Of_Odd s/) .


Ipotizzate di avere 100 euro da
investire. I segni presi in considerazione
rimangono sempre l’1 e il 2 della partita di
calcio finlandese. Se decidete di puntare sulla
vittoria della squadra di casa, il tool ripartirà
automaticamente la giocata nel seguente m
odo:
 84,62€ @ 1,50 sul segno 1 con
eventuale profitto di 26,92€
 15,38€ @ 6,50 sul segno 2 con
recupero dell’investimento
iniziale

È possibile impostare il tool per avere un


recupero minore. Potrete acquistare la versione
in formato excel chiamata Cover Calculator,
completa anche di Calcolatore Value
Bet, Criterio di Kelly, Convertitore quota
frazionaria - decimale e Report Betting a
questo indirizzo:
https://bettingmaker.qx.ly/b/9ktq
In rete è presente anche un calcolatore
dutching a 15 eventi per ottenere la stessa
vincita con qualsiasi pronostico esatto
inserito. Potete trovarlo nel blog
Compraevinci.blogspot.com:
 http://dl.dro
pbox.com/u/19127433/EXCEL%20FILES/DUTCHI
NG%20CALCULATOR.xlsx

Con questi calcolatori ci si può


sbizzarrire e trovare diverse combinazioni.
Ad esempio si potrebbe abbinare la
somma gol dispari con la vittoria della squadra
(leggermente) favorita per 2-0 e 3-1 e inserire
anche il pareggio per 1-1. In genere, se si
verifica una di codeste condizioni, si ottiene
una vincita all’incirca del 18%
sull’investimento iniziale. Oppure si potrebbe
abbinare l’under 1,5 con l’over 2,5. In questo
caso saremmo scoperti solo in caso di 2 gol.
La vincita si aggirerebbe sul 19% circa
dell’investimento. Un
45
altro abbinamento interessante è puntare il
segno X unito con il segno dispari per gare
equilibrate nelle quali la squadra favorita
gioca in trasferta. Il guadagno in caso di esito
favorevole sarà più o meno del 20%. Un altro
incrocio proficuo potrebbe risultare l’under 1,5
con gol per entrambe le squadre, da giocare
con squadre che hanno molta confidenza con il
gol o con difese decisamente scarse. Alcuni
bookmakers offrono anche la possibilità di
scommettere sul minuto del primo gol e il
calcolatore torna decisamente utile: si
potrebbe coprire lo spazio di tempo che
intercorre tra l’11’ e il 70’ (nei primi 10
minuti statisticamente si segna poco)
includendo anche il no gol per ottenere una
possibile vincita del 30% della somma giocata.
In conclusione gli abbinamenti da poter fare
sono molteplici, bisogna esser bravi a trovare
la soluzione calzante per ogni gara. Quando si
scommette su un solo evento cifre consistenti è
fondamentale avere delle coperture. In
fondo, meglio avere un return del 30% che
perdere tutto. Ricordate, dovete imparare a
rischiare con il denaro dei bookmakers e non
con il vostro! Riporto le bollette di una giocata
a copertura che ho effettuato in occasione della
partita Inter - Juventus del 29/10/2011:
46
Come potete osservare ho puntato 50€, 40 li
ho messi sulla vittoria della Juventus @ 2,80
(quota Better) mentre gli altri 10 li ho
distribuiti sull’1-1 @ 7,00 (quota Better), sul
2-1 @ 10,00 (quota Matchpoint) e sul 2-2
@ 17,00 (quota Matchpoint). Il match è
terminato 1-2 per la Juventus che nel
finale poteva anche aumentare il divario
con Alessandro Del Piero o con Marcelo
Alejando “El Chelo” Estigarribia Balmori. È
importante sottolineare, però, che se l’Inter
avesse segnato allo scadere avrei comunque
recuperato 34€ dalla giocata iniziale di 50€.
Infatti il risultato esatto 2-2 mi garantiva una
copertura del 68% sulla somma puntata. Per
aiutarvi a gestire questo tipo di giocate
esiste una variante del calcolatore trattato in
precedenza chiamato dutching a pesi. Ne ho
creato uno con 2 pesi (disponibile al
seguente indirizzo:
https://bettingmaker.qx.ly/b/LQa1 e lo

)
utilizzo per recuperare le spese quando non
esce il segno che ho pronosticato. Come
funziona? Semplice, è sufficiente inserire
nelle apposite caselle i pronostici, le quote,
l’importo totale da puntare e i relativi pesi la
cui somma deve risultare 100. Ad esempio si
potrebbe puntare sul

47
dispari (@ 1,90) a peso 94 e coprire la giocata
con somma gol 2 (@ 3,50) a peso 6. In
questo modo saremmo coperti per i
seguenti risultati: 1-0; 2-0; 2-1; 3-0; 1-1; 0-1;
0-2; 1-2; 0-3; 3-2; 2-3 (e tutti gli altri dispari).
Se esce un risultato con somma 2 gol si
avrà un guadagno del 3,5% circa sulla somma
investita, mentre il risultato dispari ci porterà
un incremento della cassa del 30% circa.
Si potrebbe fare la stessa operazione puntando
sull’over 2,5 (in match dove sono previsti gol
come ad esempio i campionati
nordici) e
recuperare la con
giocata l’under 1,5.
Mantenendo invariati i pesi avremmo in caso
di almeno 3 gol una vincita, su per giù, del
38% la posta. Si perde solo in caso di 2 gol a
partita. Un’ultima idea da applicare a questo
strumento potrebbe essere quella di abbinare
il gol per entrambe le squadre con somma gol
1. Se si considerano squadre con un ottimo
potenziale offensivo e/o reparti difensivi
lacunosi (a riguardo, guardare le
statistiche) la probabilità di successo è
decisamente buona! Saremmo coperti con i
seguenti risultati: 1-0; 1-1; 2-1; 0-1; 1-2; 3-1;
1-3; 2-2; 3-2; 2-3 (e tutti i risultati dove a
segnare saranno tutte e due le squadre). In
caso di “gol” la vincita oscillerà tra il 32 e il
35% (tenendo sempre i pesi invariati) della
puntata, mentre per somma gol 1 si
otterrà un interesse del 7% circa
sull’investimento di partenza. Ovviamente
potrete a vostro piacimento
impostare il
valore dei pesi, se ad esempio inserirete il
valore 99 come peso per l’opzione principale
e 1 come peso per l’opzione secondaria,
quest’ultima funzionerà essenzialmente come
copertura.
Ho anche pensato di creare un dutching a 3
pesi (disponibile qui:
https://bettingmaker.qx.ly/b/4FHz), ideale per
puntare sulla somma dispari e per coprirsi le
spalle con somma gol 2 e 0. Si perde con un
risultato composto da 4 o 6 gol. Il
dutching a 7 pesi
(https://bettingmaker.qx.ly/b/xu3k invece

)
permette un altro tipo di

48

considerazione: con squadre che segnano e


prendono molti gol ci si potrebbe cautelare con
6 risultati dispari over 2,5: 2-1; 1-2; 3-0; 3-2;
2-3; 4-1 e puntare sulla somma gol pari (con
peso 86). In questo modo i risultati 0-0; 2-0;
0-2; 1-1; 2-2; 3-3; 4-4; 3-1; 1-3; 4-0; 0-4; 5-1;
1-5 garantirebbero, in caso di esito favorevole,
una vincita che si aggira attorno al 20% del
capitale puntato. Questo tipo di giocata sulla
Juventus, durante la stagione 2010/11, (dopo
aver esaminato che le prime sei partite del
campionato sono terminate con un
complessivo di 21 gol ed una media di 3,50
gol a partita) sarebbe stata perdente solo 6
volte su 32, cioè circa il 18% dei casi. Lo
stesso ragionamento sarebbe stato proficuo
anche con l’Arsenal, dopo le prime 6 partite
erano già 23 i gol segnati, 3,83 gol a
partita! Alla fine del campionato, infatti, il
metodo a pesi sarebbe stato sconfitto solo 5
volte su 32 (il 15,63% delle volte)!
Operando Cum grano salis si possono
ottenere interessanti risultati con questi
calcolatori, bisogna sempre, però, mettere a
fuoco due cose, la cifra massima che si è
disposti a perdere e il target che si vuole
raggiungere. Bene, ora potete iniziare…

L’importanza delle singole


Probabilmente vi starete domandando
perché focalizzo la mia attenzione sulle
“singole”. Non è molto difficile da capire… per
ogni punter è indispensabile, da colui che
gioca pochi spiccioli a colui che gioca somme
consistenti, sapere in modo sensibile la
differenza tra lo scommettere le singole e lo
scommettere le multiple. La parola statistica
vi suggerisce qualcosa? È pertanto
statisticamente più complicato pronosticare
in modo esatto una scommessa multipla,
rispetto ad una scommessa singola. Il motivo è
elementare, è sufficiente fare un
ragionamento inverso: se giocate quattro
partite (con il tradizionale 1X2) incluse in una
multipla avrete una sola, e dico una sola,
possibilità su 81 di esito favorevole, che in
49
percentuale si traduce nell'1,23% di
possibilità di vincita. Invece, giocando una
singola (1X2) avrete 1 possibilità su 3, ovvero
il 33% di esito positivo. Sicuramente voi
starete pensando che puntando pochi euro è
più remunerativo giocare una quota alta,
e per ottenerla diventa quasi obbligatorio
incolonnare diverse partite insieme. Questo
modus operandi è totalmente sbagliato!
Utilizzando semplici formule matematiche
cercherò di destarvi dal sogno affinché
abbiateuna visione più concreta di una singola
scommessa. Se ipotizzate di fare 100
puntate singole da una parte e 100 multiple
(quadruple per non esagerare, ma molti di
voi non fanno che giocare autentiche
lenzuola) dall’altra, che cosa accadrebbe?
Fissate per convenzione per ogni partita di
giocare un segno con quota sempre uguale a
2,00. Il moltiplicatore della quadrupla, a
questo punto, sarà uguale a 16. Tornate alla
statistica. Supponete di giocare 1€ su ogni
singola a quota 2,00. La statistica dice che
ne indovinerete 33. Il vostro risultato finale
dopo 100 giocate, sarà un saldo in rosso
uguale a -33 unità. Immaginate invece di
giocare 100 multiple, con 1€ sopra ognuna,
con quota di 16 cadauna. La statistica dice
che ne indovinerete 1,23 su 100.
Arrotondate per difetto, viene fuori che
indovinando 1 multipla su 100, il vostro
saldo sarà in rosso di -83 unità. Ma
supponete di arrotondare per eccesso, poiché
la dea bandata è stata benevola e di
multiple ne avete prese 2, invece di 1: il vostro
saldo dopo le 100 giocate sarà in negativo di
66 unità. Anche indovinandone 3, il miglior
saldo resta sempre quello ricavato
giocando le singole. Se poi si aumentano
le giocate in una singola bolletta (quintupla,
sestupla e così via), esponenzialmente
riducete anche le probabilità di una vostra
vincita. Pensate solo a questa semplice
situazione: ci sono 4 match a quota 2,00 che
ritenete di poter indovinare, 3 li azzeccate e
uno lo sbagliate perché all’ultimo minuto
l’arbitro fischia un rigore

50
che viene segnato. Se aveste giocato i 4 eventi
in singola puntando su ciascuno 10€ la vincita
netta sarebbe stata di 20€, mentre con una
multipla sareste andati sotto di 40€.
Ricordatevi, quando si fa betting la prima cosa
non è vincere ma non perdere! Giocando in
singola, invece, non si è obbligati ad
indovinare tutti i propri pronostici, ma solo
una certa percentuale di essi per andare in
attivo. In definitiva diventare degli esperti
pronosticatori se si gioca esclusivamente in
multipla non serve a niente, poiché ci si
espone troppo alla mercé della matematica.
Ogni volta che mi trovo in un’agenzia
sportiva la scena che mi si dipana davanti è
sempre la medesima: sedicenti giocatori
che con prolungate geremiadi maledicono
la squadra di turno per aver perso la
propria scommessa. La verità sapete qual è? Il
dilettante si stupisce quando ciò accade, il
professionista non batte ciglio perché sa che è
la mera consuetudine. Spero di avervi
quantomeno fatto riflettere su questo aspetto
del betting perché, come diceva Cartesio, il
dubbio è l’inizio della sapienza.

La gestione del budget

È giunto il momento per parlare anche della


gestione del budget, uno degli aspetti basilari
per chi vuole giocare con metodo. Come
sapete il gioco non è solo adrenalina, rischio
ed emozioni, ma può portare alla dipendenza e
alla rovina economica. Come in ogni cosa,
bisogna imparare a porsi dei limiti per non
diventare schiavi del proprio piacere.
Ecco qualche consiglio per non sgarrare e
gestire il proprio budget in maniera
responsabile:

51
1. Fissatevi un limite: non depositate più di
quello che potete spendere. Un principiante
non dovrebbe superare i 100€. Le scommesse
sportive richiedono un’esperienza che si
acquisisce con il tempo. Imparate a
valutare le quote, i diversi tipi di scommesse,
le statistiche.
2. Non giocate mai il tutto per tutto, è il
modo più veloce per perdere l’interacassa e
anche in caso di fortuna (la ruota non gira
sempre nel verso giusto…), potrebbe diventare
una pessima abitudine.
3. Createvi delle tabelle di statistiche, un
bilancio tramite foglio elettronico (potreste
scaricare questo preparato da me al
seguente link:
https://bettingmaker.qx.ly/b/OVhQ): vincere
100€ una sera può farvi dimenticare che
nell’ultimo mese ne avete persi 200! Così i conti
non vi torneranno mai!
4. Quando vincete non pensate di essere
dei “superman”. Per una serie di coincidenze
potreste aver vinto più di quanto meritiate.
Victor Hugo diceva: «È una cosa schifosa
la fortuna. La sua falsa rassomiglianza col
merito inganna gli uomini». Uno
scommettitore esperto si sbaglia perlomeno
nel 30% dei casi. Infortuni, espulsioni,
condizioni climatiche, una valutazione
superficiale delle forze in campo possono
portare ad un esito imprevedibile. Equilibrio!
5. Utilizzate le tecniche in maniera
cosciente: vi sto proponendo in queste
pagine metodi e tecniche, da seguire passo
dopo passo, che vi garantiranno buone
probabilità di vincere, ma non dimenticatevi
mai che la certezza del 100% non esiste nel
betting.
6. Siate pragmatici e calcolatori. Ci vuole la
mente sgombra prima di scommettere, non
fatevi influenzare dalla squadra del cuore o
da quella che detestate. Ricordatevi che le

52

scommesse non sono ciò che vorreste far


accadere ma ciò
che in realtà accade.
7. Siate lucidi, prima di fare betting niente
alcol e cibi pesanti
(pollo speziato e kebab vade retro!).
8. Seguite le news, i consigli degli esperti
e tutta l’attualità
sportiva. Selezionate una o due
discipline per diventare
degli specialisti.

Money Management
Che cos'è? Il Money Management è molto
importante per tutti quegli scommettitori che
vogliono avere un ritorno economico nel
medio/lungo periodo, mentre non lo è affatto
per gli scommettitori “dilettanti”. Esso consiste
nel gestire gli importi da mettere in gioco
seguendo alcune regole basilari. Un bravo
giocatore si fissa un obiettivo
giornaliero/mensile di guadagno da ottenere
con una % di budget giornaliero/mensile da
utilizzare sul totale della cassa. Ci vuole
organizzazione, non improvvisazione.
Vediamo alcuni parametri da tenere
sottomano:
 Il Bankroll
Innanzitutto è necessario stabilire un
“Bankroll”, cioè la cifra che si è disposti a
mettere in gioco, tenendo conto che nel
caso peggiore potreste anche perdere tutto.
 Il Max Stake
Il "Max Stake" è, invece, il massimo importo
giocabile su una singola scommessa, importo
che va calcolato in base all'esperienza acquisita
e può variare nel tempo. Se non avete
esperienza vi suggerisco un valore indicativo:
dal 5 al 10% del Bankroll.
 La Confidence
Ad ogni scommessa che deciderete di
intraprendere, stabilirete una "Confidence", cioè
una probabilità che la scommessa abbia un
esito
53
positivo. La confidence è basata sulle nostre
sensazioni, sui picchetti e su tutti i fattori a
nostra disposizione. Anche questo valore è
espresso in percentuale, ad esempio, se
secondo voi una scommessa è quasi sicura
avrà una Confidence dell’85%.

Come stabilire l'importo corretto da giocare


L'importo da giocare sarà il prodotto tra
il Max Stake e la Confidence stabilita nel
passo precedente.
Esempio:
 Bankroll = 100 euro
 Max Stake = 5% = 5 euro
 Scommessa = Milan - Lecce 1
 Confidence = 85%
 Importo da giocare = Max Stake x
Confidence
 Importo da giocare =5x 85% = 4,25
euro

Queste sono le basi di un valido Money


Management, ovviamente i valori indicati
andrebbero ritoccati periodicamente a
fronte dell'esperienza acquisita, della
variazione del Bankroll e ad altri fattori. Il
foglio excel è disponibile al
seguente link: https://bettingmaker.qx.ly/b/h
Ymp
Un altro valido supporto è costituito
dalla formula di Kelly (disponibile al
seguente indirizzo:
https://bettingmaker.qx.ly/b/9ktq). Ideata nel
1956 da John L. Kelly, vi consente di
individuare l’importo ideale da puntare in
proporzione alla quota della vostra scommessa
e al pronostico da voi elaborato.
L’obiettivo, pertanto, è massimizzare la
crescita del Bankroll a lungo termine. Il
suo principale vantaggio è che permette di
gestire il proprio fondo in una maniera
proficua, evitando che una serie negativa
azzeri il vostro Bankroll: il rischio di
bancarotta è quasi completamente

54
eliminato. Ovviamente, però, tutto
dipende dalla capacità di determinare la
probabilità reale di riuscita: se si tende a fare
stime al di sopra di quella reale (ad
esempio, un 40% quando la probabilità
reale è 30%), allora lo stake trovato mediante
la formula sarà troppo alto e a lungo termine
cresceranno le possibilità che il vostro Bankroll
si assottigli. Se, al contrario, le stime sono
inferiori a quelle reali (ad esempio un 40%
quando la probabilità reale è 55%), allora si
guadagnerà comunque denaro, ma al di sotto
di ciò che si guadagnerebbe considerando la
probabilità giusta. Per evitare di fidarsi delle
proprie stime, un metodo è dividere in
due la percentuale ottenuta mediante la
formula di Kelly: in questo modo il rischio sarà
minore.
Per calcolare l’importo della vostra giocata,
dunque, è sufficiente conoscere la quota
proposta dal bookmaker (Q) e stabilire con
precisione la probabilità che il vostro
pronostico (P) si riveli vincente. La formula è la
seguente:
 Somma puntata in % del vostro
budget-scommesse = (Q x
P - 1) / (Q - 1)
La prima cosa da notare è che se P = 1
(100% di probabilità di vincere) la Somma
puntata in % del vostro budget-scommesse è
= 1 (si scommette tutto il vostro saldo su di
esso!). Ciò ha senso dal momento che la
scommessa è sicura al 100%.
Riporto, per farvi capire meglio, un esempio:
Poniamo che il vostro budget-scommesse sia
pari a 1000 euro e riflettiamo sull'evento
Roma - Lazio con le seguenti quote: 1 @ 2,20;
X @ 3,10; 2 @ 3,60.
Poniamo sempre che secondo le vostre
previsioni i giallorossi hanno il 50% di
possibilità di battere “i cugini”. La quota
di 2,20 è sopravvalutata: siamo di fronte ad
una Value Bet.
55
Con la formula di Kelly si ottiene:
 Somma puntata in % del vostro
budget-scommesse = (Q x
P - 1) / (Q - 1)
 Somma puntata in % del vostro
budget-scommesse = (2,20
x 50% - 1) / (2,20 - 1)
 Somma puntata in % del vostro
budget-scommesse = 1,42 /
1,10 = 9,09%
È necessario, quindi, scommettere il 9,09% del
vostro budget, cioè 90,90 euro.
Segnalo alla vostra attenzione alcuni consigli,
validi per coloro che sono alle prime armi.
 La formula di Kelly restituisce i suoi
frutti a lungo termine.
Non dovete essere ingordi e
volere “tutto e subito”.
e sangue freddo!
Pazienza
 Non puntate su tutti gli eventi che vi
capitano a tiro, ma
identificate sempre la quota più
conveniente in base al
rapporto prezzo/probabilità. In
fondo, il segreto della
formula di Kelly è riuscire a stimare
più correttamente dei
bookmakers il risultato di un evento.
 Datevi un limite all'importo di una
singola puntata per non
incorrere in perdite considerevoli. Un
5% di tetto massimo
per ogni singola puntata è un limite
ideale!

Le progressioni

Molti professionisti delle scommesse utilizzano


le progressioni per la gestione del capitale di
investimento dedicato alle scommesse
sportive, ovvero il Bankroll. Ma cosa
sono esattamente? Le

56
progressioni sono tutta una serie di strategie
di gioco accomunate dal seguente intento:
vincere riuscendo a recuperare i colpi persi
mediante una precisa evoluzione
dell'importo da puntare. Ogni progressione
prevede l'evoluzione della puntata
secondo un rigoroso principio matematico,
ed è questa caratteristica a differenziarle
l’una dall'altra. Nelle scommesse
sportive, le progressioni si sposano
benissimo con quel tipo di puntata che

,
prevede quote intorno a 2,00 (under/over,
gol/no gol, ma anche con quote
esiti finali
alla pari). Orazio diceva: «Dente lupus cornu
taurus petit» (Satire, II, 1, 52), cioè, ognuno si
difende con i propri mezzi, e usa le capacità e
le armi fornitegli dalla natura. Nel vostro caso
dovrete usare le capacità intellettive del vostro
cervello, mentre le armi a vostra
disposizione saranno proprio le
progressioni matematiche.
C’è poco da fare, chi scommette con una
certa frequenza deve sapere gestire il proprio
portafogli se non vuole regalare tutto ai
bookmakers. Una progressione classica nelle
scommesse sportive è la Martingala, una
progressione nella quale si raddoppia
l’importo investito per ogni volta che si perde la
scommessa fintanto che non si vince. Questo
metodo oltre a prevedere di giocare solo
eventi con quote superiori alla pari (@ 2,00)
è rischiosissimo perché in pochi step si
possono investire importi molto alti (e di
conseguenza gettare alle ortiche parecchio
denaro). Per poter applicare la Martingala
alle proprie scommesse occorre disporre
di un elevatissimo Bankroll iniziale.
Sconsigliato!

La progressione D’Alembert
Molti di a questo punto
voi, della lettura,
avranno capito che se vogliono scommettere
con una certa frequenza e minimizzare i
rischi devono puntare sulle singole. Giocando
le singole non è detto però che si vinca senza
rischio. Molti giocatori di singole puntano su
57
eventi, scontati sulla carta, con quote
bassissime (tra 1,10 e 1,20), ma in realtà esse
rappresentano una minaccia. Se vincete 10
di queste scommesse e ne perdete anche
solo una potreste aver perduto anche tutto il
guadagno ottenuto dalle precedenti giocate. In
sostanza su quali singole conviene puntare?
Non c’è una regola precisa, dipende da quale
metodo di Money Management si utilizza. Io
personalmente scelgo singole con quote in
genere superiori @ 1,60 (al massimo costruisco
la quota con una multipla di due gare), ma
tengo in considerazione anche quote @
3,00. Ora vediamo proprio una progressione a
quota 3,00 (ma nasce per una quota a 2,00)
che prende il nome del suo ideatore, il
francese D'Alembert (enciclopedista,
matematico, fisico, filosofo ed astronomo
francese, tra i più importanti protagonisti
dell'Illuminismo). Il principio matematico su
cui si basa questa strategia è quello del
ritorno all'equilibrio: cioè, nel lungo periodo,
un evento che abbia una probabilità su due
di verificarsi (la quota giocata deve essere
almeno a 2,00, under/over, o la puntata
sul rosso/nero nella roulette) uscirà nel 50%
dei casi, a dire si
vale avrà una serie
composta un numero
da uguale di eventi
vincenti e perdenti, per cui la serie ritornerà
sempre al punto di partenza. Ovviamente se
giocate a quota 3,00 l’approccio risulterà
più aggressivo. La suddetta quota risulta
molto interessante proprio per chi gioca i
pareggi, over 3,5, scommesse con
handicap (potreste anche costruirla, ma
sconsiglio di andare oltre la multipla da due
gare). Immaginate di avere un Bankroll
iniziale di 120 unità. Il vostro obiettivo è di
utilizzare la seguente progressione fin
quando non andrete in attivo. Appena
raggiungete l’obiettivo vi fermate e
cominciate daccapo. Partendo da 7 unità, se
perdete la scommessa aumentate di 1 unità
l’importo della puntata successiva, se vincete la
scommessa diminuite di 1 unità l’importo
della scommessa
58
Di regola ci si impone un limite
successiva.
massimo e minimo per l’importo da giocare. Il
massimo sarà 15 unità e il minimo 1 unità. In
questa maniera potrete fronteggiare una
serie nefasta di ben 9 sconfitte consecutive
prima di andare in bancarotta. Ma vediamo un
esempio:
 Puntate 7 unità a quota @ 3,00 e
perdete 7: - 7 unità
 Puntate 8 unità a quota @ 3,00 e
perdete 8: - 15 unità
 Puntate 9 unità a quota @ 3,00 e
perdete 9: - 24 unità
 Puntate 10 unità a quota @ 3,00 e
perdete 10: - 34 unità
Continuando la serie negativa prima di
terminare il Bankroll iniziale di 120 unità
dovreste, appunto, totalizzare una serie
catastrofica di 9 perdite consecutive. E se
qualche volta doveste vincere?
 Puntate 11 unità a quota 3,00 e vincete
33: - 12 unità (dopo
4 sconfitte consecutive e una sola
vincita siete arrivati a - 12
unità)
 Puntate 10 unità a quota 3,00 e
perdete 10: - 22 unità
 Puntate 11 unità a quota 3,00 e
perdete 11: - 33 unità
 Puntate 12 unità a quota 3,00 e vincete
36: - 9 unità
Siete così giunti al 9° step e avete totalizzato 7
pronostici sbagliati e 2 vincenti (non in
sequenza), ma il budget è praticamente simile
a quello di partenza dopo la prima
scommessa persa. Non è niente male!
 Puntate 11 unità a quota 3,00 e vincete
33: + 13 unità
A questo punto siete in attivo e decidete di
fermarvi e ricominciare daccapo con le vostre 7
unità iniziali.

59
Se invece a quota 2,00 potreste
giocate
trovarvi di fronte a questo tipo di situazione:
 Puntate 1 unità a quota 2,00 e perdete 1: -
1 unità  Puntate 2 unità a quota 2,00 e
vincete 4: + 1 unità  Puntate 1 unità a quota
2,00 e perdete 1: situazione iniziale  Puntate
2 unità a quota 2,00 e perdete 2: 2 unità  -
Puntate 3 unità a quota 2,00 e vincete 6: + 1
unità  Puntate 2 unità a quota 2,00 e vincete
4: + 3 unità  Puntate 1 unità a quota 2,00 e
perdete 1: + 2 unità  Puntate 2 unità a quota
2,00 e vincete 4: + 4 unità  Puntate 1 unità a
quota 2,00 e vincete 2: + 5 unità

Sono stati necessari 9 colpi per


raggiungere un guadagno accettabile
(prefissatelo prima di iniziare la serie), ora
vediamo il guadagno: [(Numero colpi + 1) / 2]
x puntata iniziale, cioè [(9 + 1) / 2] x 1 = 5
euro. Da questo si evince che il vostro
guadagno cresce in proporzione con i colpi
necessari al ritorno all'equilibrio, ma è pur vero
che pian piano vi allontanate dall'equilibrio
diventa sempre più arduo chiudere la serie.
Ecco una serie di fogli elettronici creati dal
sottoscritto per utilizzare la progressione
D’Alembert:
 per il Lotto (10 numeri, ambo su una
ruota) a quota 5,55
(download:
https://bettingmaker.qx.ly/b/Sd9s
 per il Lotto (4 numeri, ambo su tutte
le ruote) a quota 4,16
(download:
https://bettingmaker.qx.ly/b/q30S
 per la roulette
(download:
https://bettingmaker.qx.ly/b/0AHM
 per lo sport
(download:
https://bettingmaker.qx.ly/b/hGag

60
La progressione Paroli
Un’altra progressione interessante è la
Paroli. Il termine “paroli” deriva dalla lingua
francese e significa letteralmente raddoppiare
la puntata. Questo schema prevede diverse
varianti, tutte incentrate comunque allo scopo
di perseguire una vincita mediante una serie
ininterrotta di colpi vincenti. Il suo
funzionamento è un po’ un affinamento
della martingala che vi dice di puntare, in
caso di vincita, la scommessa iniziale più
la vincita ottenuta nella scommessa
successiva in una progressione fatta in 3 step.
Esempio: puntate 10€ su una quota @ 2,00
e raggiungete i 20€. Dunque scommettete
20€ su una quota @ 3,00. Se perdete
ricominciate daccapo. Se vincete potete
continuare a scommettere i 60€ (magari su
un quota non troppo elevata) o fermarvi
ed incassare. È importante stabilire all’inizio
della progressione il target da raggiungere.
Non fatevi sovrastare dalla cupidigia perché
sarà la causa principale delle vostre sconfitte!
Il Mahatma Ghandi diceva: «La terra ha
risorse sufficienti per i bisogni di tutti, ma
non per l'avidità di tutti».
Tra le varianti del Paroli consideriamo anche
quella chiamata “Paroli al contrario”. In questa
versione, con un ciclo di durata pari a 2
colpi, si parte con una puntata di 2 unità, e
in caso di vittoria del primo step ci si limita a
puntare 1 unità al secondo. Così facendo
avrete un esborso di 2 unità in caso di
perdita della prima scommessa, un guadagno
di 1 unità in caso di perdita al secondo step, e
un guadagno di 3 unità in caso di vittoria di
entrambi i colpi. All’indirizzo
https://bettingmaker.qx.ly/b/fylh troverete il
foglio excel per gestire la tradizionale
progressione Paroli. Inserite la cassa iniziale,
le partite (al massimo tre) e le quote. La
cassa verrà suddivisa in 10 parti perché ogni
volta tenterete la scalata solo con 1/10 della
cassa. Se vincerete punterete la somma
incrementata su

61
un’altra multipla. Sconsiglio di ripetere
l’operazione per più di tre volte. Se l’esito sarà
positivo aggiornerete la cassa e ricomincerete
il ciclo, viceversa ricomincerete utilizzando la
seconda fetta della “torta” e così via…
Consiglio di non superare quota 3,00 per
ogni multipla. Diceva François de La
Rochefoucauld: «Poche cose sono di per se
stesse impossibili; per farle riuscire, più che i
mezzi ci manca l'applicazione».

Sistema 13 2 6
Una progressione che consente di giocare
senza correre il rischio di perdere cifre
esagerate è il sistema 1 3 2 6. Il metodo
prende il nome dal numero di unità che
andrete a puntare in quattro scommesse
consecutive. Avrete così la possibilità di
giocare diverse singole limitando al massimo le
perdite e, se sarete bravi a puntare sugli esiti
esatti, potrete vincere quattro scommesse di
fila, con un guadagno di tutto rispetto.
È indispensabile scegliere scrupolosamente le
quote da giocare e cercare di trovare
eventi almeno a quota 2,00. Alla prima
scommessa dovete puntare 1 unità, alla
seconda 3 unità, alla terza 2 unità e alla quarta
6. Ogni volta che perderete dovrete
ricominciare dall'inizio. Se si vince la prima
scommessa il ricavo sarà di 2 unità. Alla
seconda scommessa si aggiunge un’altra
unità alle 2 ottenute in precedenza e si
puntano 3 unità. Se risulta vincente anche
la seconda scommessa il ricavo sarà di 6 unità.
Ora dovrete e scommetterne
prelevare 4 unità
2. Se anche scommessa andrà in
la terza
porto, aggiungerete 2 unità alle 4 ottenute e
rilancerete con 6 unità sulla quarta e ultima
giocata della serie. Se risulteranno vincenti 4
scommesse di fila guadagnerete al netto
delle puntate 12 unità. Mentre negli altri 4 casi
ecco il bilancio:
 Se perderete alla prima scommessa: -1
unità

62
 Se perderete scommessa:
alla seconda 2 -
unità  Se perderete alla terza scommessa: +
2 unità  Se perderete alla quarta scommessa:
0 unità
La cosa importante di questo sistema è che a
fronte di una perdita massima di 2 unità, ci
potrà esser un guadagno di 12 unità in caso di
quattro scommesse prese
consecutivamente, limitando al massimo i
rischi per il vostro bankroll. Consigliato!

I numeri di Fibonacci
Nel 1223 a Pisa, l'imperatore Federico II di
Svevia fu ben raggiante di assistere ad un
singolare torneo tra e
abachisti algoritmisti,
armati soltanto di carta, penna e pallottoliere.
In quella gara, difatti, si dimostrò che col
metodo posizionale indiano appreso dagli
arabi si poteva calcolare più velocemente di
qualsiasi abaco. Il test era il seguente:
“Quante coppie di conigli si ottengono in un
anno (salvo i casi di morte) ipotizzando che
ogni coppia dia alla luce un'altra coppia ogni
mese e che le coppie più giovani siano in
grado di riprodursi già al secondo mese di
vita?”. Un pisano, Leonardo, detto “Bigollo”,

conosciuto anche col nome paterno di “filius


Bonacci” o Fibonacci, vinse la tenzone. La sua
risposta fu così celere da far persino
sospettare che il torneo fosse truccato! Figlio
d'un facoltoso mercante della Repubblica di
Pisa, Guglielmo dei Bonacci, abituato a trafficare
nel Mediterraneo, Leonardo visse fin da
fanciullo nei paesi arabi, soprattutto in Cabilia
(Algeria) dove studiò i procedimenti aritmetici
che studiosi musulmani stavano diffondendo
nelle varie regioni del mondo islamico. Qui
ebbe anche precoci contatti con il mondo dei
mercanti e apprese tecniche matematiche
sconosciute in Occidente.
Ma vediamo come Fibonacci rispose al quesito:

63
“Alla fine del primo mese si ha la prima
coppia ed una coppia da questa generata ;alla
,
fine del secondo mese si aggiunge una terza

,
coppia ma vi sono due coppie in più
perché anche la seconda coppia ha
cominciato a generare portando il conto a 5
coppie, ecosì via”
Il ragionamento prosegue con la seguente
progressione:
1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34, 55, 89, 144, 233, 377,
610, 987, 1597, 2584, 4181, 6765, 10946…
Con questo stratagemma fu facile per
Leonardo Fibonacci trovare la risposta esatta.
Ogni nuovo numero non rappresenta che la
somma dei due che lo precedono. Si tratta
della prima progressione logica della
matematica! Questa serie, oggi nota come
“numeri di Fibonacci” presenta alcune
proprietà (la più importante delle quali dice
che se un qualsiasi numero della serie è

elevato al quadrato, questo è


64

uguale al prodotto tra il


numero che lo precede e
quello che lo segue,
aumentato o diminuito di
una unità) che permettono
di costruire alcuni trucchi
sconcertanti.
Esempio: 5² = (3 x 8) +
1= 25 e 21² = (13 x 34)
- 1 = 441
Dopo questi brevi cenni
passiamo alla progressione
applicata alle scommesse. Il

sistema consiste proprio


nel seguire la progressione

di Fibonacci: 1-2-3-5-8-13-21-34-55.
Quando si perde una scommessa, si
salta al numero seguente della
progressione moltiplicando il medesimo per
l’importo iniziale. Il prodotto verrà giocato
nella successiva scommessa; quando si
vince, si ritorna indietro di due passi nella
progressione. Tutto questo fino ad arrivare a
puntare 55 volte, nel caso in cui si perdesse
per 9 volte di seguito.
Ecco il funzionamento con un esempio:

scommesse quota risultato bankroll = 100€


1€ 2,00 vinto 101€

1€ 2,00 perso 100€

2€ 2,00 perso 98€

3€ 2,00 perso 95€

5€ 2,00 vinto 100€

2€ 2,00 vinto 102€

1€ 2,00 perso 101€

2€ 2,00 vinto 103€

1€ 2,00 vinto 104€

Consigli utili:
 Giocate con una quota almeno @ 2,00
 Meglio una partita singola, altrimenti
costruitevi la quota
suddetta abbinando un over 1,5 (in
media a quota 1,30) a
una quota 1,60 (vittoria squadra in
casa). Interessante anche
l’abbinamento di due partite, una a
quota 1,80 (ad esempio
una somma pari) e un under 2,5 @
1,5. Ogni giocata sarà
fatta a quota 2,70 circa! (Ci si può
spingere anche a quota
3,00 per avere un ottimo rendimento
con qualche errore in

65
più). Per i meno spericolati si può sostituire
l’under 2,5 con l’under 3,5

Anche in questo caso ho creato due fogli


per sfruttare la Fibonacci:
elettronici
 per la roulette, ideale su giocate a
quota 2,00 ma utilizzabile
anche a quota 3,00, puntando una
colonna (download:
https://bettingmaker.qx.ly/b/J7d6
 per lo sport (download:
https://bettingmaker.qx.ly/b/mqUR

È sempre valida la raccomandazione che


quando utilizzate queste strategie la prima
cosa da fare consiste nel fissare un target,
degli obiettivi di durata del gioco e di vincita
limitati, perché se vi fate prendere dalla sete
del guadagno continuerete imperterriti a
puntare e prima o poi le serie negative
arriveranno. Diceva
Sallustio: «L'avidità non
ama che cosa non certo tipica dei
il denaro,
saggi; l’avidità è simile ad un veleno
mortale; illanguidisce il corpo e l'animo
dell'uomo; è sempre inesauribile e insaziabile».
Come dargli torto… Pertanto la miglior cosa da
fare è… Carpe Diem!

Progressione doppia chance


Un’altra progressione molto soft è quella
che ho chiamato “Progressione doppia
chance”. Consiste nel puntare per ogni evento
calcistico il segno X a quota 3,20 circa e la
somma gol 2 a quota 3,50 circa. Se il match
terminerà in pareggio si inserirà la lettera V
all’interno della casella dell’esito, altrimenti la
lettera P. Quando il risultato sarà uguale a 1-1
entrambe le puntate risulteranno vincenti. Se si
verificherà uno solo degli esiti si guadagnerà
comunque. Non appena la routine darà un
utile si incassa e si ricomincia daccapo.
Un’idea simile viene utilizzata nella
roulette e viene chiamata

66
“sistema della ripetizione delle dozzine e
delle colonne”. Come funziona? Semplice,
dovete puntare sulla colonna e sulla dozzina
dell’ultimo numero se esce lo
estratto. E 0?
Aspettate un’estrazione (puntate su pari e
dispari contemporaneamente) e poi agite di
conseguenza. È un metodo semplice, può
garantire vincite nel breve periodo senza
rischiare molti soldi. Nel caso della roulette
tenete sempre bene in mente che ogni
estrazione è indipendente dalle precedenti,
dunque considerazioni sui ritardi di uscita
di numeri, colori, colonne, dozzine sono da
considerarsi senza fondamento matematico. In
ogni caso fissatevi degli obiettivi di vincita
limitati e di durata breve anche quando
si giocano queste semplici progressioni,
perché sul lungo periodo le serie negative
sicuramente non si lasceranno attendere. Il
foglio elettronico sia per il calcio sia per la
roulette è disponibile qui:
https://bettingmaker.qx.ly/b/PgeH

La montante Norak
Quando si parla di montanti applicabili alle
scommesse sportive non si può fare a meno
di considerare la Norak, ottima per chi
preferisce puntare su quote alte. Come
funziona? Si gioca per 10 colpi esatti (un
evento alla volta) nel modo seguente
(la progressione può essere prolungata, in caso
di esiti negativi, ma di conseguenza ci si
espone a perdite più gravose): se per
ipotesi avete 100€ come capitale fittizio di
gioco, punterete sempre la metà di quanto il
banco “possiede” durante la routine dei 10
colpi. La quota per puntare con la Norak
deve essere di 2,00 o superiore. Imponendo
una quota pari @ 2,00 al primo colpo
avreste il seguente scenario giocando 50€: se
vincete dovete puntare 25€ sulla seconda
giocata. Infatti 100€ - 50€ di vincita,
danno un capitale di 50€, la metà è 25€. In
caso di perdita punterete 75€ dato che il
capitale sarà divenuto di 50€ (persi) + 100€
della cassa banco. La puntata sarà data dalla
metà del banco.
67
Ecco un esempio:

vincita utile/perdita utile/perdita cassa banco


nr quota puntata ris.
lorda parziale netto totale netto = 100€
1 2,00 50,00€ p 0,0€ -50,00€ -50,00€ 150€

2 2,00 75,00€ p 0,0€ -75,00€ -125,00€ 225€

3 2,00 112,50€ v 225,0€ 112,50€ -12,50€ 112,50€

4 2,00 56,30€ p 0,0€ -56,30€ -68,80€ 168,80€

5 2,00 84,40€ p 0,0€ -84,40€ -153,10€ 253,20€

6 2,00 126,60€ p 0,0€ -126,60€ -279,70€ 379,80€

7 2,00 189,90€ v 379,70€ 189,80€ -89,80€ 189,90€

8 2,00 94,92€ v 189,80€ 94,90€ 5,10€ 94,92€

9 2,00 47,46€ v 105,10€ 52,50€ 57,60€ 46,46€

10 2,00 23,73€ v 157,60€ 78,80€ 136,40€ 23,73€

Il metodo originale prevede la sequenza


di 10 giocate ma vi suggerisco, ogni qual
volta si raggiunge un utile, di fermarvi,
incamerare, e ricominciare il ciclo.
Nell’esempio qui sopra, all’ottavo colpo sareste
andati in positivo di 5,10€, non è
moltissimo ma uscendo dalla routine avreste
di sicuro guadagnato! Nell’esempio riportato
la progressione si chiude con un utile di
136,40€, ma chi può dire che gli eventi
successivi si sarebbero conclusi
positivamente? Quando si un guadagno
ha
non esitate nella vostra scelta, se lo step
numero 9 si fosse chiuso con una sconfitta
la situazione si sarebbe complicata. Un’idea
potrebbe essere puntare contro squadre più
forti sulla carta ma che giocano in trasferta.
In pratica si giocano 10 doppie chance a
quota tra 2,00 e 2,30. Per avere questo tipo
di quote la squadra che gioca in trasferta
deve avere una quota che si aggira tra 1,55
e 1,65. Avrete il 66% di probabilità su ogni
evento e vi basterà indovinare 3 punti su 10
per monetizzare. In ogni modo, se i primi colpi
sono positivi incassate e ricominciate il ciclo.
Interessante per i più temerari può risultare

68
anche una Norak aggressiva a quota
media 4,00. La quota si potrebbe costruire
con una multipla di 2 o 3 gare
massimo (utilizzate pari/dispari; under/over;
gol/no gol). Anche in questo caso appena si
crea una plusvalenza tagliate la corda e
ricominciare daccapo. Prendete confidenza con
la progressione iniziando con un capitale basso,
non investite mai più di quello che in realtà le
vostre tasche consentono.
Al seguente indirizzo
https://bettingmaker.qx.ly/b/UA43 troverete la
Norak per gli eventi singoli, una Norak per
le multiple di 2 gare (ideale per costruire una
quota) e una Norak abbinata ad un sistema di 6
partite ridotto in 6 terzine. In pratica dovete
inserire le 6 partite e il foglio elettronico vi
svilupperà la riduzione, ogni scheda poi verrà
abbinata ad una Norak. Appena una Norak
darà un profitto è possibile chiuderla, di
conseguenza la scheda che ad ogni step verrà
abbinata alla Norak uscita dai giochi non
verrà giocata. Troverete anche la progressione
Norak sviluppata per le corse dei cavalli, una
sarà riservata a coloro che sono abili nel
pronosticare il vincente, l’altra a chi predilige
puntare sugli outsiders.

Il Parlay
Un altro metodo interessante (soprattutto
per i novellini) per pianificare le proprie
scommesse è il Parlay, metodo che consiste
nello scommettere successivamente solo il
denaro vinto. Per esempio, ipotizzate di
scommettere 10€ a quota 1,60. Se la
scommessa avrà esito positivo
guadagnerete 6€ e in seguito
scommetterete proprio i 6€.
Vediamo in dettaglio come funziona:

69
importo scommessa quota risultati profitto

10€ 1,60 vinto 6€


6€ 2,00 perso 0€
10€ 1,50 perso -10€
10€ 1,65 vinto -3,50€
10€ 2,00 perso -13,50€
10€ 1,70 vinto -6,50€
10€ 2,00 vinto +3,50€
3,50€ 2,00 vinto 7€

Come si può notare dalla tabella, finché il


profitto non ritorna positivo si punta l’importo
iniziale (10€), viceversa quando è positivo va
inserito nell’importo da giocare. È consigliabile
stabilire un limite di accumulazione di 3 vittorie
consecutive.

La progressione Ormond
Questo sistema consiste nello scommettere
la stessa quantità iniziale, identificata con la
lettera A, ogni qual volta che si ottiene un
guadagno, e la quantità A x n + A
(dove n è il numero di scommesse perse)
quando si perde. Pertanto, quando otterrete
un ricavo, avrete recuperato tutto il denaro
scommesso più una quantità A per ogni
perdita. Quando si ottiene una vincita si
scommette sempre e solo la quantità iniziale A.
Alla prima perdita dovete continuare la
progressione fino a quando otterrete un
guadagno (ammesso che lo conseguirete).
Ogni volta che otterrete una vincita,
aggiornate la cassa e ricominciate il sistema
dal punto iniziale. Ecco un esempio del suo
funzionamento:

scommessa A =1 quota risultato bankroll = 100€


1 2,50 perso 99€
1x1+1 3,50 perso 97€
1x2+1 2,70 perso 94€
1x3+1 3,00 vinto 102€

70
È disponibile al seguente link:
https://bettingmaker.qx.ly/b/Hg3X Troverete il
foglio elettronico della progressione Ormond
sia con singola sia con doppia. Consiglio di
utilizzarlo con quote superiori a 2,50.

La montante Guetting
Un'altra progressione interessante è la
Guetting. Charles Guetting è stato un
matematico francese che si arricchì (così
pare) giocando alla roulette nel casinò di
Montecarlo. Egli ottenne risultati strabilianti
grazie sua strategia personale. Di che
alla si
tratta? sua esperienza in campo
La
matematico lo portò a pensare che le
giocate dovevano essere effettuate
tenendo in considerazione quattro Livelli.
Vediamo come essi erano strutturati:
 Primo Livello = 2 unità
 Secondo = 3 / 4 / 6 unità
Livello
 Terzo Livello = 8 / 12 / 16 unità
 Quarto Livello = 20 / 30 / 40 unità

I Livelli vanno interpretati come delle


marce. Se riuscite ad approdare al Secondo
Livello, i giri del motore aumenteranno e
anche la velocità. Passando da 3 km all'ora a
4 km e poi a 6 km, dovrete cambiare marcia
per giungere al Terzo Livello in modo da
correre a 8 km all'ora, e così via. Il sistema
viene applicato per la roulette alle puntate
semplici come, ad esempio, ilrosso e il nero.
Per il nostro caso, però, useremo le
partite di calcio, pertanto punteremo due
gare in multipla. La prima @ 1,35 e la
seconda @ 1,50. Dobbiamo ottenere una
quota totale @ 2,00. Ovviamente potete
anche usare un match singolo per il vostro
scopo o un abbinamento diverso (pari e
doppia chance). Quando sarete all’interno di
un casinò è consigliabile avere questa tabella
con voi,

71
in modo da poterla consultare al tavolo
della roulette. Se fumate potreste scriverla sul
retro di un pacchetto di sigarette. Se non
fumate, fate finta. Per gli scommettitori di
eventi sportivi, invece, il problema non
sussiste, giocherete comodamente online
o in agenzia sportiva.
Ma entriamo nel vivo del gioco. Dopo 2
vincite consecutive con qualsiasi unità e a
qualsiasi Livello, si passa al successivo step.
A parte il primo, ogni Livello è composto da
tre puntate, quando si perde si scende alla
prima puntata del Livello precedente. Vediamo
una prova. Ecco di nuovo lo schema:
 Primo Livello = 2 unità
 Secondo Livello = 3 / 4 / 6 unità
 Terzo Livello = 8 / 12 / 16 unità
 Quarto livello = 20 / 30 / 40 unità

Piazzate 2 unità @ 2,00. Se vincete puntate


di nuovo 2 unità alla medesima quota. Se
perdete iniziate daccapo puntando sempre 2
unità @ 2,00. Se continuate a perdere,
allora andate avanti imperterriti a puntare le
2 unità. Andrete avanti così all’infinito o,
almeno, fino a quando arriveranno gli
infermieri con la camicia di forza. A parte gli
scherzi, giocando 10 volte e perdendo
sempre sareste sotto solo di 20 unità. Ma se
doveste vincere? Vediamo la situazione in
dettaglio:
 Puntate 2 unità e vincete
 Puntate 2 unità e vincete

Avete vinto 2 volte consecutive quindi


passate alla riga sotto (Secondo Livello) e
investite 3 unità.
 Puntate 3 unità e vincete
 Puntate 3 unità e vincete
72
Avete vinto 2 volte consecutive (a questo
punto giocherete 4 unità). Ipotizziamo che
tutto fili liscio, siete giunti al Terzo Livello e
state puntando 12 unità. A questo punto se
il risultato sarà positivo continuerete la
routine, viceversa in caso di sconfitta
punterete la prima unità del Livello
immediatamente inferiore.
Vediamo l’esempio:
 Puntate 12 unità e vincete
 Puntate 12 unità e perdete

Tornerete così a puntare 3 unità:


 Primo Livello = 2 unità
 Secondo Livello =3 / 4 / 6 unità
 Terzo Livello = 8 / 12 / 16 unità
 Quarto Livello = 20 / 30 / 40 unità
Questa montante fa parte del gruppo di quelle
progressioni definite a "scaglioni" o a "livelli"
ed è molto efficace se si presentano delle
serie consecutive favorevoli. Da provare! Il
foglio elettronico è disponibile all’indirizzo
https://bettingmaker.qx.ly/b/b0qH
Il Masaniello
Ora veniamo al Masaniello. Il metodo
cosiddetto “Masaniello” non è altro che una
tecnica di Money Management (gestione dei
soldi investiti) applicata al betting. Gli
inventori del medesimo metodo, Massimo
Mondò e Ciro Masaniello, hanno reso
pubblico, circa dieci anni orsono, l'algoritmo di
calcolo. Ma veniamo al sodo: lo scopo del
metodo è quello di ottenere rendimenti
superiori rispetto alle giocate multiple, con la
condizione che gli eventi sportivi non si
svolgano simultaneamente ma in successione.
Stabilito un numero di eventi X facenti parti
della progressione bisogna determinare

73
quanti di questi abbiano un esito positivo. Per
prima cosa si decide una cassa di partenza
che rappresenta anche la massima perdita, poi
si stabilisce numero di eventi che si
il ipotizza
di poter centrare e in funzione di ciò la
routine elabora la quota totale e, di
conseguenza, la vincita conseguibile.
Naturalmente maggiore ènumero
il di eventi
centrati sul totale e maggiore sarà la vincita.
La routine termina quando l’obiettivo
prefissato verrà raggiunto o viceversa
quando la previsione si rivelerà errata
determinando la conseguente perdita
dell’intera cassa. La puntata di ogni step viene
calcolata in funzione del risultato della
giocata precedente, ma sempre in modo da
mantenere ben saldi gli obiettivi all’inizio
prestabiliti, vincita prefissata oppure perdita
della cassa iniziale. Vediamo un esempio:
n evento segno quota puntata esito score
1 Milan - Roma 1 2,00 25,93€ v 2-1

2 Inter - Lecce dispari 1,90 23,37€ p 3-1

3 Juventus - Lazio X 2,80 20,98€ v 1-1

4 Brescia - Chievo dispari 1,90 20,65€ p 0-0

5 Bari - Torino gol 1,80 49,04€ v 2-2

6 Como - Monza 2 2,25

cassa iniziale 100€

cassa finale 158€

Settando il Masaniello con 6 eventi e 3 da


indovinare (a quota 2,00 circa) avreste un
guadagno del 58% (158€) in caso di
chiusura. Naturalmente potrete impostare il
Masaniello a seconda delle vostre abilità. Se lo
imposterete con 5 eventi su 12 a quota 2,00
otterrete in caso di vincita il 24%
dell’investimento iniziale, oppure con 1evento
pronosticato su 7 a quota media 3,25 (ottimi
in questo caso si rivelano i segni X) si
guadagnerà l’8% sulla somma iniziale. Sta a voi
impostarlo nella maniera più appropriata
tenendo conto della
74
vostra disponibilità economica e delle
vostre capacità di pronosticatori. Consiglio
sempre di giocare le singole, ma se siete
particolarmente bravi (non sopravvalutatevi
mai però) potrete anche costruirvi la quota con
una multipla da 2/3 eventi. Il Masaniello è
disponibile ai seguenti indirizzi:
 https://www.d
ropbox.com/s/vj9kgixu4h31x6z/MM_Diff.exe
 https://www.d
ropbox.com/s/5h50w9j6g2ogmwh/guida_masa
niello_deluxe.pdf

.
 https://www.d
ropbox.com/s/y7iyssoc2l1e0im/MultiMasaniello
6x100%20co n%20 B ila n cio%202 1.x ls
(MultiMasaniello con bilancio)

Il Masaniello Mobile 3/7 @ 1,90


Girovagando sul blog
Lescommessedimogol.blogspot.com ho
notato che esiste anche una versione
tascabile del Masaniello. Il mitico Massimo
Mondò ha architettato uno schema da
stampare e da portare sempre con sé, in modo
da avere sottomano la “puntata giusta”. Sotto
potete osservare l'immagine di un Masaniello
3/7 @ 1,90. Seguire lo schema è davvero
facile: è sufficiente partire dalla cella in alto a
sinistra, dove si vede al numeratore la
giocata da piazzare, e sotto, al
denominatore, la cassa disponibile in quel
momento, per cui la cella 0,0 (giocate 0, vinte
0) equivale al punto di partenza del
Masaniello. In funzione dell’esito del
pronostico ci sono due possibilità: se esso è
vincente ci si sposta in basso a destra; se è
perdente ci si muove solo a destra. Si
prosegue in questo modo fino al termine
della progressione. Dopo aver inanellato 3
giocate vincenti si giunge all'obiettivo
prefissato, quindi nella zona di colore verde,
viceversa con 5 giocate negative si approda
nella zona rossa, in tal caso la
progressione risulta perdente. Ecco lo schema:

75

Al seguente link potrete trovare la versione

stampabile a colori del Masaniello 3/7 @ 1,90:

 https://www.d
ropbox.com/s/4l8co699n7yds8b/masa%20mobi
le.JPG
Esistono altre versioni del Masaniello
tascabile come il Roulette Masa Mobile
Differenziale o il Roulette Masa Mobile
differenziale su Pari e Dispari. Il primo, in
versione arrotondata per poterlo utilizzare su
tutti i casinò autorizzati AAMS, funziona nel
seguente modo: per capire quale puntata
eseguire dobbiamo partire dalla situazione di
0-0 (rosso-nero) e quindi no bet (non puntare).
Dopo il primo lancio dobbiamo muoverci verso
destra nella se esce rosso e verso il
tabella
basso se esce il nero, quindi facciamo la
puntata sempre come da tabella. Se siamo
finiti in una cella rossa ovviamente
bisognerà puntare sul rosso per l’importo
scritto sulla cella, mentre se siamo finiti in una
cella nera bisognerà scommettere sul nero per
l’importo scritto sulla cella, se, invece, siamo
finiti in una cella no bet non dovremo
puntare nulla. Aspettiamo il successivo
lancio e ci spostiamo in un’altra cella. Il
gioco si conclude con una vincita del

76
21% quando una delle due chance (rosso e
nero) raggiunge 11 colpi su 20. Il sistema
perde solo quando al termine di 20 colpi
escono 10 rossi e 10 neri (evento che accade
il 17% delle volte). Il funzionamento del Masa
Mobile differenziale su Pari e Dispari è
analogo, pertanto vi rimando sul sito
ilpianetagioco.com per scaricare,
gratuitamente, i due sistemi e per ulteriori
chiarimenti.

Masaniello Concatenato
L'obiettivo della concatenazione di due o più
Masanielli è quello di avere sotto controllo, nel
lungo termine, la propria percentuale di
Masanielli chiusi su un determinato numero di
Masanielli. Non avete capito niente? Per
rendervi la cosa più semplice passo subito
alla pratica. Creando una "parentela" tra
due o più Masanielli, si stabilisce prima la
quota media sulla quale si gioca e poi il
numero degli eventi sportivi attesi sul totale
in gioco di ogni singolo Masaniello. Alla fine
bisognerà stabilire quanti Masanielli si ipotizza
di riuscire a chiudere positivamente. Le
operazioni da effettuare per ottenere una
semplice concatenazione sono:
1. Costruite un Masaniello in base
alle vostre potenzialità
(quota e numero di eventi da
indovinare a piacimento), ma
in principio con cassa fittizia (ad
esempio 100 euro). Questo
lo chiamerete Masaniello figlio.
Ripetete la medesima
operazione per gli altri figli.
2. A questo punto dovrete realizzare
il Masaniello padre:
inserite come quota media il
rendimento totale che viene
fuori dal Masaniello figlio, come cassa
l’importo reale di cui
si dispone e nel numero di eventi
attesi/eventi in gioco
quanti Masanielli figli si pensa di
chiudere sul totale.
3. In pratica il Masaniello padre vi
serve solo come puro
riferimento per verificare l'utile finale e
per ripartire il denaro

77
da dedicare alle casse dei “figli”. Non
dovete giocarlo assolutamente! La prima
puntata del Masaniello padre rappresenta
così la cassa che dedicherete al primo
Masaniello figlio, sostituendola alla cassa
fittizia.
4. Giocate il primo Masaniello figlio e se
l’esito sarà positivo inserirete 1 nel primo step
del Masaniello padre, viceversa se l’esito sarà
catastrofico metterete 0. In questo modo
otterrete l’importo della seconda puntata
del Masaniello padre (che ripeto non dovete
giocare) e di conseguenza la cassa del
secondo Masaniello figlio. Se l’esito
sarà favorevole metterete 1, altrimenti
segnerete 0 nel Masaniello padre, e così via...

Il sistema termina per successo o fallimento


del Masaniello padre. In caso favorevole si
guadagna l'utile previsto dal Masaniello padre,
in caso contrario si perde l'intera cassa inserita
nel medesimo.
Per chiarirvi ulteriormente le idee vediamo un
esempio:
 Ipotizzate di chiudere 2 Masanielli su
3, ciascuno dei quali è
impostato in questo modo: 4 su 8 @
1,74. E mettiamo di
disporre di 300€
 Costruite tre Masanielli figli: 4 su 8 @
1,74 con cassa fittizia
100€. La routine ci restituisce un
rendimento del 27%
 Costruite ora il Masaniello padre: cassa
300€, 2 su 3 eventi a
quota media 1,27. Nel caso
indoviniate 2 Masanielli su 3
avrete un guadagno del 13% sulla
vostra cassa totale
 Il Masaniello padre vi restituirà una
prima puntata che
metterete come cassa del primo
Masaniello figlio. Se il
primo Masaniello figlio avrà buon
esito metterete 1 oppure
0 nel primo step del Masaniello padre.
Otterrete la seconda

78
puntata che utilizzerete come cassa del
secondo Masaniello figlio e così via

Il vantaggio della concatenazione è quello di


ottenere un maggiore rendimento rispetto ad
un sistema di Masanielli slegati a parità di
Masanielli indovinati su un determinato
numero di essi. Ovviamente se le vostre
previsioni saranno azzeccate. Vediamo un
esempio:

 Ipotizzate di giocare 3 Masanielli slegati


4 su 8 @ 1,74 e
cassa 100€ per ciascuno
 Ogni Masaniello darà un rendimento
del 27%, ma se
risulteranno vincenti 2 su 3 la somma (al
netto) che otterrete
sarà 154€, perché 100€ di una
cassa andranno
inesorabilmente persi
 Nel caso della concatenazione il risultato
2 su 3, invece,
garantirà nelle vostre tasche la somma di
339€, il 13% sulla
cassa di 300€!

Una versione del Masaniello concatenato


con sei eventi è disponibile al seguente link:
 https://www.d
ropbox.com/s/x460av949nbf94f/concatena.xls

Ora che avete visto come funziona il


Masaniello sarà opportuno costruirvi un foglio
elettronico per gestire mensilmente le vostre
giocate in modo da avere sotto controllo
il bilancio. Potreste utilizzare l’idea di Max del
blog maxscommessefacili.com, un foglio di
calcolo dove dovrete inserire il vostro
capitale iniziale, la percentuale che pensate
di poter guadagnare al giorno, la
percentuale del capitale che volete utilizzare
per la progressione e il numero di Masanielli
che volete utilizzare. A questo punto dipende

79
da voi, dal vostro capitale, se avete a
disposizione una cifra considerevole potreste
impostare anche un Masaniello solo ed
utilizzare la metà della cassa.
Purtroppo non trovo più il foglio elettronico
all’interno delle sue pagine web, tuttavia,
potreste utilizzare la tabella superiore del mio
excel Money Accumulator disponibile al
seguente indirizzo:
https://bettingmaker.qx.ly/b/va6M. Vediamo
un esempio. Con una cassa di 5.000 euro,
imposterete un target di 0,35% e una
percentuale in gioco del 50% del vostro
capitale, in questo caso 2.500 euro.
Selezionate poi un Masaniello solo. A questo
punto non dovete fare altro che comporre il
Masaniello, in questo caso è inutile prendere
grossi rischi, potreste costruire un 8/26 a
quota media 2,00. Potreste bancare le squadre,
sia in pre-live che in live (ponderate sempre
le decisioni basandovi sulla statistica e
sull’andamento del match), quotate intorno a
1,75. Otterrete così una quota di back di 2,00
volte la posta ma avrete dalla vostra la
matematica (66% di probabilità di successo).
Altro consiglio che mi sento di darvi è di
giocare a favore delle squadre di casa. Ad
esempio: Chievo - Udinese 1 @ 5,00; X @
3,50; 2 @ 1,72. Punterete la doppia chance 1X
@ 2,00. Sarà così sufficiente indovinare almeno
una doppia chance ogni tre eventi per
chiudere il Masaniello! In realtà, dato che
l’obiettivo è quello di chiudere, giorno per
giorno, i 31 step del foglio elettronico, ogni
volta che questo sarà raggiunto il
obiettivo
Masaniello sarà e si ricomincerà
azzerato
daccapo. Se tutti gli step saranno soddisfatti
otterrete un guadagno di circa 570 euro, un
interesse mensile sulla cassa iniziale dell’11%.
Un’altra idea potrebbe essere quella di
utilizzare tre Masanielli a quota
6/14 o 5/12
2,00 (al massimo costruite la quota con una
multipla di due eventi) e giocare su tutti e tre
in contemporanea. Non appena la somma
dei tre Masanielli restituirà un attivo,
incassate e

80
ricominciate da principio. Non è da
buttare anche l’idea dei Masanielli
concatenati. Giocando 3 Masanielli 6/14 a
quota 2,00 (in questo caso uno alla volta,
vedi il paragrafo dei Masanielli concatenati
per chiarimenti) e un Masaniello padre
2/3 (dove inseriremo le quote degli altri
Masanielli) che ci darà quota 1,12. In pratica,
se il primo Masaniello dovesse avere un
esito negativo, terminando 2 Masanielli su 3
otterrete un interesse del 12% sul vostro
capitale. Un’altra idea ancora potrebbe essere
una caccia alla sorpresa (consultare fonti e
fogli di calcolo che diano adito alla vostra
intuizione), puntare squadre sfavorite (meglio
se giocano in casa) a quota 3,50 circa e
costruire così un Masaniello 3/12 con un
guadagno del 27%. Lo si potrebbe abbinare
ad altri due Masanielli in contemporanea.
Insomma, potrete sbizzarrirvi a vostro
piacimentoe trovare la soluzione che si sposa
meglio con le vostre capacità. Ovviamente
tutto ciò può essere fatto anche con altri
sport come il basket, il tennis e l’ippica. Per
quest’ultimo sport, ad esempio, si potrebbe
costruire un Masaniello 2/12 con quota
media 4,50. Nel caso di plusvalenza nei primi
step si potrà incamerare e ricominciare daccapo
altrimenti continuare la routine. Se la
routine dovesse concludersi con due cavalli
vincenti su ben dodici corse otterrete una
vincita del 27% circa del vostro capitale. Non
male! In tal caso supererete il target relativo
al singolo step. Potreste spalmare la vincita
su diversi step e rendere più veloce la
progressione. Non smetterò mai di
ripetervelo, non siate avidi, quando si ha
un guadagno bisogna fermarsi, inglobare e
ripartire. Anche in questo caso potrebbe
essere vantaggioso coprirvi le spalle con
altri due Masanielli e un Masaniello padre. In
caso di esito favorevole per 2 Masanielli su 3
ricaverete comunque un buon 13% sul
capitale iniziale. Per coloro che volessero
approfondire la conoscenza sulle corse ippiche
segnalo i seguenti tre siti di informazione:

81
 Racingpost (http://www.racingpost.com/)
 Timeform (http://www.timeform.com/free/)
 Sportinglife (http://www.sportinglife.com/)

Al seguente link, invece, troverete una guida


(in inglese) per il sito Racingpost.com.
 https://www.dropbox.com/s/3s43d
ky4kwoyetv/NewRPguide.pdf

La guida descrive le varie sezioni del sito, le


loro funzioni, contenuti e informazioni
pubblicate. Le schede dei vari ippodromi, delle
corse, delle statistiche vengono
snocciolate nei minimi dettagli
consentendo di conoscere il significato di
ogni sigla utilizzata per idati presenti.

Altre progressioni
Ci sono altri metodi per gestire le giocate, ad
esempio ho creato la Ride To Win, una
progressione di 9 match da giocare in
singola uno dopo l’altro. Questo perché il
risultato della partita precedente determinerà
l’operazione seguente. Non dovete fare
altro che inserire la data, l’ora e il match da
puntare, la bancata (a quota media tra 1,65 e
1,90) e impostare lo stake. Ogni volta che
l’esito dello step sarà favorevole, inserirete il
numero 1 nella casella “esito”, incasserete e
ricomincerete daccapo, aggiornando la cassa.
Non si vincono grandi cifre e il capitale da
mettere in gioco non è proprio esiguo, ma
rimane un sistema difensivo molto buono. Con
un po’ di pazienza si possono raggiungere
interessanti percentuali sulla cassa messa in
gioco. Per perdere l’intera cassa, in
pratica, dovrete sbagliare 9 partite di fila
giocate con la doppia. È disponibile anche il
foglio elettronico con la versione tradizionale
con doppia chance, il procedimento è lo
stesso, consiglio di giocare contro squadre

82
favorite che giocano in trasferta con quote
intorno a 1,75 (potreste anche puntare su un
segno solo). La vincita sarà determinata dallo
stake iniziale moltiplicato per lo step
vincente. Ogni volta che terminerete la
routine dovete aggiornare la cassa e
ripartire daccapo. È disponibile anche la
versione con multipla da 2 partite e 8 eventi
(download al link
https://bettingmaker.qx.ly/b/orBZ).
Una progressione molto simile è la
Crazyprog, ovvero 5 match da giocare in
singola ad orari diversi: le prime due gare
vanno bancate a quote tra 4,00 e 5,00 volte la
posta, mentre le altre devono essere bancate
ad una media di 2,70. Il prodotto delle 5
bancate deve essere compreso fra 350 e 400
volte la posta. Per determinare la massima
perdita che potete sostenere basterà inserire
tutti gli zeri nella colonna dell’esito. Ricordo
che ogni volta che maturerete dei guadagni
dovrete resettare e ricominciare daccapo.
Il sistema restituisce una vincita al quarto
evento favorevole dopo le prime tre bancate
fallite, e anche al quinto colpo dopo che i
primi 4 sono andati a vuoto. Il momento
critico è al terzo step: nel caso sarà
favorevole, per andare in attivo dovrete
indovinare almeno uno dei prossimi due,
altrimenti perderete la cassa. Potreste anche
decidere di ricominciare la routine
incassando l’esigua perdita. Più aumentano
gli step più si alzano le cifre in gioco, sia le
perdite che le eventuali vincite. Riflettete bene
su ciò che fate ma soprattutto sul denaro che
potete rischiare! Prima pagate l’affitto e le
bollette poi riempite il frigorifero e fate
bene i conti… e dopo potrete scommettere.
Winston Churchill diceva: «il premio della
grandezza è la responsabilità». Il foglio
elettronico è disponibile al seguente link:
https://bettingmaker.qx.ly/b/vTY1
Il metodo dei 3 pareggi, invece, prevede la
puntata su altrettante partite singolarmente,
quindi non in sistema, puntando sempre sul
segno X. Ricordatevi che il pareggio deve
essere quotato almeno a
83
3,00. Scommettendo euro su 3 eventi
1
avrete speso euro. Se non ci sarà
in totale 3
nessun pareggio avrete perso i 3 euro, se si
verifica un pareggio non perderete nulla. Se
ci saranno 2 pareggi, invece, avrete
raddoppiato la puntata. In caso di tre pareggi
su tre avrete vinto tre volte la puntata. Questo
metodo mi ha suggerito un foglio elettronico,
chiamato X Factor, dove lo scopo è dare la
caccia al segno X. Ci sono due versioni, una
con 11 step che prevede un investimento
abbastanza consistente, ma ha un
rendimento interessante, determinato dallo
stake iniziale per lo step vincente. C’è anche
una variante più aggressiva dello stesso
sistema dove ogni qualvolta che
mancherete il colpo punterete allo step
successivo sempre il pareggio, ma con uno
stake dato dal prodotto della puntata fallita per
1,75. Ricordatevi di selezionare squadre che
non pareggiano da almeno 5 turni,
statisticamente c’è un’altissima probabilità che
il pareggio si verifichi uno dei prossimi 6
in
match. L’altro foglio, meno pretenzioso, è
costituito da soli 4 step ma ha lo stesso
svolgimento. In questo caso selezionate
squadre che non pareggiano da 6-7 turni.
Ovviamente le progressioni sopraccitate (ad
eccezione del metodo dei 3 pareggi) devono
essere utilizzate considerando la medesima
squadra dal primo all’ultimo step. Il file è
disponibile qui:
https://bettingmaker.qx.ly/b/nJFw
Come il precedente anche il sistema
Somma pari con 9 step è semplice ma
valido. Consiste nel puntare sul “pari”,
pertanto la scommessa risulterà vincente nel
caso in cui il match selezionato terminerà con
una somma di gol pari (es. 0-0, 1-1, 2-2, 3-3,
2-0. 0-2, 3-1, 1-3, 4-0, 0-4 ecc.). La scommessa
sarà perdente nel caso in cui il risultato termini
con uno dei seguenti punteggi: 1-0, 0-1, 2-1,
1-2, 3-2, 2-3 ecc. Come funziona il metodo?
Per le prime tre partite di ogni campionato
non dovete piazzare alcuna scommessa.
Dalla quarta giornata in poi dovrete cercare
una squadra che nei suoi 3

84
precedenti incontri ha ottenuto solamente
risultati dispari (esempio 1-0, 1-2, 2-1). Una
volta trovata la squadra (usate i siti di
statistica che vi ho indicato all’inizio del
nostro percorso) con il criterio sopraccitato
effettuerete la prima scommessa sull'evento
“pari”. Se la scommessa sarà vincente
incasserete la vincita, ricomincerete la
progressione dall’inizio e tornerete alla
ricerca di un’altra squadracon le medesime
peculiarità. Se la scommessa risulterà
perdente si applica una progressione nella
gara successiva con la stessa squadra.
Verrà moltiplicando l'importo della puntata
per 2,20 fin tanto che non si ottiene un
profitto. Statisticamente la probabilità di vincita
è decisamente molto elevata fin dalla prima
scommessa. Qui troverete il foglio elettronico
sia con 9 step sia con 4 step (dedicato a chi
ha un budget meno cospicuo) per gestire
questo metodo: https://bettingmaker.qx
.ly/b/rC0W
Un’altra buona strategia è quella chiamata del
Risultato Esatto. Le squadre da prendere in
considerazione ai fini del metodo sono le più
forti, quelle che all’inizio di ogni stagione sono
accreditate per la vittoria del campionato: Inter,
Milan, Manchester Utd, Chelsea, Real Madrid,
Barcellona, Lione, insomma avete capito
bene! Come funziona il metodo? Dovete
decidere innanzitutto su quale squadra tra
quelle meglio posizionate in classifica
scommettere, fatelo in base all’avversario che
affronta. Poniamo che decidiate di puntare sul
Manchester Utd. Quello che dovete fare è
scommettere in singola questi risultati esatti:
1-0, 2-0, 2-1, 3-1 se i Red Devils giocano in
casa e 0-1, 0-2, 1-2, 1-3 se giocano in
trasferta. sono iscritti su più di
Coloro che
un bookmaker possono cercare,
naturalmente, le migliori quote offerte per ogni
singolo risultato.
Vediamo un esempio:
 WBA – Manchester Utd risultato
esatto 0-1 a quota 7,00
puntata 50 euro
85
 WBA – Manchester Utd risultato esatto
0-2 a quota 8,00
puntata 50 euro
 WBA – Manchester Utd risultato esatto
1-2 a quota 10,00
puntata 50 euro
 WBA – Manchester Utd risultato esatto
1-3 a quota 12,00
puntata 50 euro

La partita è finita 1-2. Quindi euro 50 x 10 =


500 euro - 200 euro totale scommesse = +250
euro.
In caso di sconfitta si procede, inserendo la
medesima squadra, con una semplice
martingala la settimana successiva. In
alternativa potrete usare un calcolatore
dutching che equalizza la vincita. Al sito
https://bettingmaker.qx.ly/b/6J2J troverete il
foglio elettronico per gestire la routine con il
metodo del risultato e 2 varianti. La prima è
quella costituita, come ho già detto, dai
risultati corretti equalizzati mentre nella
seconda, chiamata da me “ad incrocio”,
punterete sulle seguenti opzioni: X/X;
1/X; X/1 (primo tempo/secondo tempo); 2
gol. Non dovete fare altro che scegliere una
squadra abbonata al segno over (almeno tre
serie consecutive del segno over 2,5) e
giocarla per il resto della progressione. Ad
ogni risultato indovinato inserirete nella casella
denominata “esito” il numero uno altrimenti
metterete zero.
lo La progressione termina
qualora otterrete un profitto o per fallimento in
caso di perdita.
La Progressione sugli sfavoriti, come dice il
nome, viene applicata sulle squadre/sui
tennisti che stanno perdendo. Vediamo
come funziona. Si scelgono le partite da
giocare, se saranno match di tennis dovrete
scegliere i tennisti che hanno perso il primo
set e bancarli almeno @ 1,30. Se
utilizzerete il mercato "calcio", giocherete
su squadre che alla fine del primo tempo
perdono di una lunghezza. Ad es. se Roma -
Inter sarà 1-0 voi bancherete il

86
segno 1 almeno @ 1,30. Alla fine di ogni
evento inserirete nella colonna v/p l'esito
finale. Ogni volta che vincerete inserirete
nella colonna prog. il numero 0, viceversa in
caso di esito negativo metterete 2. In ogni
modo quando avrete un utile azzerate la
progressione e ricominciate daccapo! È
possibile anche impostare la % di commissione
se utilizzate un bookmakers che richiede
una tassa sulle vincite. In tal caso i valori
corrispondenti alle vincite sono nella tabella in
basso a destra. Per quanto riguarda la
modalità back si scelgono le partite da giocare,
se saranno match di tennis dovrete scegliere
tennisti che hanno perso il primo set e
puntarli almeno @ 3,00. Se utilizzerete il
mercato "calcio", giocherete su squadre che
alla fine del primo tempo perdono di una
lunghezza. Ad es. se Roma - Inter sarà 1-0
voi punterete X2 almeno @ 3,00. Il foglio
excel è disponibile al link
https://bettingmaker.qx.ly/b/PMiZ
Golden Dozen
Il Golden Dozen è costituito da 12 step i quali
vanno affrontati uno alla volta puntando una
doppia chance (ma potrebbe essere usato
tranquillamente anche con delle fisse) su una
partita singola. Quali sono le quote migliori
da prendere? Il sistema dà il meglio
puntando @ 2,00, pertanto bisogna bancare
le squadre quotate tra quota 1,66 e 1,72.
Consiglio di bancare soprattutto le squadre
favorite che giocano fuori casa. Ogni volta che
si ottiene una vincita, azzerate il sistema,
incamerate e ricominciate daccapo. Se i
primi quattro step saranno negativi la cifra da
puntare si triplicherà e da quel momento, ad
ogni perdita, si raddoppierà. Il sistema è
disponibile al seguente link:
https://bettingmaker.qx.ly/b/g2tr

Il sistema di Maria
Questo metodo è stato inventato dalla
famigerata Maria, una bionda che in un
anno ha trasformato 3.000 sterline in
100.000

87
sterline! La sua intuizione nasce per gestire le
bancate sui cavalli nei siti di betting exchange.
Di che si tratta? È un metodo di gestione
finanziaria oramai entrato di prepotenza nel
mondo del betting e viene usato da molti
professionisti con ottimi profitti. Il metodo è
semplice: per le bancate dove la responsabilità
è sotto la quota 3,50 si banca per il 1% della
cassa iniziale, mentre quando le quote di
responsabilità oscillano da 3,51 a 7,40 si
banca per lo 0,6% della cassa di partenza.
Infine, se le quote di responsabilità sono
comprese tra 7,41 e 11,00 si banca per lo
0,4% della cassa iniziale. Le quote sopra l'11,00
non vengono giocate mai. In caso di profitto si
ricalcola la cassa ogni giorno e si adeguano
le % di bancata. In caso di perdita non si
diminuisce la % fino a quando non si perde il
35% della cassa, non quella iniziale ma il 35%
dell’ultima cassa più alta. È disponibile il foglio
excel per il sistema di Maria (leggermente
ritoccato) al seguente indirizzo:
https://bettingmaker.qx.ly/b/TaSu Troverete
anche una variante per la modalità back.

Staking Plan

Lo Staking non è altro che un piano di


Plan
investimento, un piano che ci dice, con
precisione, come gestire il nostro stake ogni
volta che realizziamo una puntata. Prima di
tutto dovete cominciare a pensare in termini
di percentuali e non di soldi. Se guadagnare
25 euro in un mese, partendo da una
cassa di 100 euro, vi sembreranno delle
briciole, non ci siamo proprio!
Sicuramente ragionando, come direbbero i
genovesi, con le palanche potrebbero sembrarvi
delle ma pensando in percentuale
quisquilie,
sarebbe un successo notevole!!! Io non
conosco nessuna banca che, per un deposito,
dia più del 3% di interesse annuo e non ho
mai sentito parlare di investimenti a basso
rischio, a lungo termine, che ci
88
garantiscano il 25% o più, anzi è capitato il
contrario, c'è chi non si è trovato nemmeno il
capitale iniziale o chi ha investito somme
medio - alte per poi ritrovarsi, dopo qualche
anno, con pochi euro di interesse. Pertanto se
avete la convinzione che conseguire un
guadagno del 10/25% al mese sia poco,
lasciate perdere questo paragrafo o forse
sarebbe meglio dire tutto il libro e
continuate a giocarvi le multiple da 20 partite!
Ma qual è la strategia migliore per uno
Staking Plan? Non esiste una soluzione a
questo quesito per il semplice motivo che
ognuno di noi ha una disponibilità
economica differente ed obiettivi da
raggiungere diversi. Elencherò diversi Staking
Plans poi starà a voi scegliere quello che
corrisponderà alle vostre esigenze. Uno
Staking Plan decisamente aggressivo è lo
Stairway To Heaven: in pratica dovete
dapprima inserire il "saldo iniziale", cioè la
somma massima che si è disposti a
perdere, poi la percentuale di guadagno
giornaliero (preferibilmente minore o
uguale a 14%). Successivamente dovrete
compilare la tabella sottostante (sono tre
multiple di doppie chance da giocare una
alla volta) con i dati richiesti nelle celle gialle;
impostare le quote tenendo conto che sui
bookmakers italiani è consigliabile giocare la
doppia chance a quota 2,00, dato che è
possibile scommettere solo importi interi.
Inserite nella casella "guadagno" la cifra
massima che consente una perdita minore o
uguale al "saldo iniziale" ("max rischio"). È
sufficiente che si verifichi uno dei 3 pronostici
per passare allo step successivo (se giocate
con bookmakers italiani arrotondate
l'importo). Il piano ovviamente è molto
aggressivo e ai primi tre pronostici “bucati” si
perderà l’intera cassa. Tra gli aspetti positivi
sottolineo che avrete la probabilità matematica
dalla vostra parte, in pratica giocare tre
doppie chance (la seconda e la terza gara
verranno scommesse solo dopo che la
precedente puntata si sia rivelata sbagliata)
vuol dire

89
che solo una colonna risulterà vincente e
avrete 26 probabilità su 27 di vincere,
pertanto non è così utopistico partire con
200€ e chiudere con un capitale
maggiorato di quasi 60 volte! I più
prudenti potranno fermarsi al decimo step
maturando un interesse di oltre il 370% sulla
cassa di partenza! Lo Stairway To Heaven è
acquistabile al seguente link:
https://bettingmaker.qx.ly/b/wtwC
Un altro Staking Plan molto interessante è il
Money Accumulator, si tratta, in questo caso,
di una piano finanziario più lento. Dovrete
impostare la cassa iniziale, il target
totale in % (guadagno giornaliero) e la %
utilizzata per ottenere il medesimo
guadagno. Nella seconda tabella inserite le
gare da giocare, in singola, in doppia
chance e le relative quote. Inserire inoltre
il guadagno giornaliero. Prima di iniziare la
cavalcata verso la gloria, impostate tutti gli
esiti a 0 e controllate che la massima perdita
nella seconda tabella sia inferiore o uguale
alla somma in gioco. Ad ogni step inserite
l'esito 0/1: è sufficiente fare un punto per
maturare un guadagno, che sarà proporzionale
agli step giocati. Aggiornate poi la cassa
raggiunta e seguite il calendario
dell'accumulatore. La casella "superamento
target" rappresenta il denaro guadagnato al di
sopra della soglia prevista, pertanto è
possibile utilizzarlo per incrementare gli step.
Il foglio elettronico è disponibile all’indirizzo:
https://bettingmaker.qx.ly/b/va6M
Il Trading Staking Plan è un foglio studiato
per coloro che amano il trading. Bisogna
inserire la massima cifra che si è disposti
a perdere e il vettore di partenza, che
costituirà lo stake della prima scommessa. In
seguito inserite i dati relativi all'evento, al
segno e alla quota del pronostico. Per ogni
evento è possibile effettuare il trading
puntando, in modalità back, il segno
opposto. Se si effettuerà il trading, bisognerà
inserire sia nella casella "trade" che nella
casella "esito" numero il "1". È possibile
anche puntare su un
90
evento e non fare trading, in questo caso
bisognerà inserire nella casella "trade" il
numero "0" e nella casella "esito" il numero
"1" (se l’esito sarà positivo). In caso di perdita
dovrete inserire in entrambe le caselle il
numero "0". Lo stake aumenta di due unità
ogni volta che l'evento precedente
pronosticato si riveli negativo. È possibile
inserire il "turbo" impostando nella casella in
alto il numero "2". In questo caso lo stake
dallo step 24 aumenterà di 4 unità ogni volta
che scommessa precedente
la abbia un esito
sfavorevole. Nel caso in cui si perda oltre il
70% dell'esposizione prefissata, il foglio vi
inviterà, tramite un messaggio, ad
abbandonare la progressione. Ovviamente,
quando avrete maturato un guadagno
accettabile, potrete sempre resettare il foglio e
ricominciare daccapo.
Ottimo per il “mercato” tennis. Il foglio è
disponibile al link: https://bettingmaker.qx
.ly/b/L8l9
Molto utile si può rivelare anche lo
StaKINGplan, in questo semplice piano di
investimenti bisogna inserire il vettore e i
dati relativi all'evento, alle quote e al
pronostico. Sarà il foglio elettronico a
stabilire, in automatico, l'importo delle
puntate tenendo in considerazione l'esito degli
eventi precedenti e il livello di difficoltà,
impostato da voi, sulla gara da indovinare.
Vediamo i tre livelli:
 1 = pronostico difficile
 2 = pronostico medio
 3 = pronostico facile

È possibile utilizzare sia doppie chance sia


fisse o puntare su altri mercati sportivi.
Ricordate di tenere sotto controllo la cassa e
non esponetevi mai oltre le vostre disponibilità
economiche. Il foglio è acquistabile all’indirizzo
https://bettingmaker.qx.ly/b/SbEU

91
Proseguo la rassegna con il Go To Stake, un
altro valido Staking Plan per gestire gli
“investimenti” sportivi. Sarà, in caso,
questo
sufficiente inserire i dati relativi agli eventi e
lo stake iniziale; gli stake successivi saranno
determinati dalle quote impostate e
dall'esito dell'evento precedente. Il foglio è
acquistabile al link https://bettingmaker
.qx.ly/b/73kk
Concludo con il Settebello, lo Sherman e il
Financial Pyramid. Nel primo bisogna inserire
la cassa, la percentuale del bankroll da
utilizzare per la prima giocata
(preferibilmente compresa tra 3% e 5%) e i
dati relativi all'evento, al segno pronosticato e
alla quota. Il sistema suggerirà lo stake da
puntare per ogni evento. Sono previsti 4
pronostici giornalieri e sarà sufficiente
indovinarne 2 su 4 per avere un return
(giocate con quote almeno alla pari). Per ogni
gara terminata dovrete inserire l'esito “0”

quando il pronostico si rivela perdente,


altrimenti inserirete “1”. Ricordo che ogni
evento sportivo deve essere giocato in singola
e non in contemporanea con gli altri. Il
Settebello è disponibile qui:
https://bettingmaker.qx.ly/b/iDA6
Lo Sherman, invece, consiste nel reinvestire le
somme guadagnate con una progressione
Fibonacci (vedi la parte relativa alle
progressioni per un chiarimento) in un Paroli.
Vediamo meglio come funziona: impostate la
cassa, le partite, il segno, le relative quote, lo
stake iniziale e il numero della progressione
seguendo la Fibonacci (quando si perde si
avanza seguendo la progressione matematica
1-2-3-5-8-13-21-34-55, mentre quando si vince
si indietreggia di 2 unità). Nella tabella
relativa alla Fibonacci si deve impostare
manualmente il profitto che si ricava dalla
casella "prof/perd" della prima tabella.
Successivamente andrete ad inserire l'esito
“v/p” per ogni evento pronosticato e solo
quando sarà maturato un guadagno
aggiornerete la casella “deposito”. La cifra di
deposito

92
sarà quella che verrà esclusivamente
utilizzata nella tabella del foglio 2.
Nella seconda schermata impostate i
parametri nelle celle gialle ed utilizzate, come
menzionato, la somma guadagnata nel foglio
1 per affrontare i 3 step da giocare in singola
(non contemporaneamente, ma seguendo lo
schema Paroli). Bisogna sottolineare che i
valori delle quote scelti nei 3 step di ogni
scommessa influenzeranno lo stake di base. È
possibile evitare la perdita impostando la
prima quota di ogni Paroli a 2,00 e inserendo
nella casella "save" l'importo della puntata. La
progressione si chiuderà quando verrà
raggiunto il target prefissato. Troverete lo
Sherman al seguente link:
https://bettingmaker.qx.ly/b/RPOP Perché l’ho

.
chiamato Sherman? Semplice, in onore
dell’attore Sherman Hemsley, noto al
pubblico per avere interpretato il ruolo di
George Jefferson nella serie televisiva I
Jefferson, (1975-1985), la mia preferita.
Il Financial Pyramid, infine, è suddiviso in
quattro sezioni: la prima parte riguarda la
gestione mensile del bankroll; in questo
foglio bisognerà impostare la cassa di
partenza, la percentuale di investimento
giornaliero e la percentuale di guadagno
giornaliero. A questo punto, avremo nella
casella “guadagno giornaliero” l’obiettivo
minimo da raggiungere per ogni giornata
del mese. Ipotizzando di impostare la cassa
totale a 200€ con il 20% di rischio giornaliero e
il 5% di interesse, il sistema ci dirà che la cifra
minima da guadagnare (per quel dato giorno)
sarà di 2€. Per raggiungere il nostro obiettivo
utilizzeremo un secondo foglio, un
semplice sistema a correzione d’errore
(giocabile con i bookmaker Matchpoint,
iZiPlay ed Eurobet) composto da quattro eventi
sportivi. Totalizzeremo una vincita con sia
tre punti sia con quattro. Ovviamente se
verranno indovinate tutte le gare,
risulteranno vincenti due schede. In questo
foglio sarà sufficiente impostare i

93
parametri della prima maschera, lo sviluppo
sarà automatizzato. Consiglio di scegliere il
primo evento con quota alla pari mentre il
secondo e il terzo potrebbero essere
costituiti da due doppie (@ 1,30 circa). Il
quarto evento potrebbe essere sia giocato
con una doppia sia con il segno dispari (@ 2,00
circa). L’ultima schermata del foglio contiene il
Report Betting: sarà sufficiente inserire i
valori degli stake utilizzati per le due schede
per ottenere il guadagno netto e la quota
effettiva giocata. Quest’ultimo valore dovrà
essere inserito nel terzo foglio denominato Up
X Down Y. Codesto foglio serve per gestire
la progressione con il sistema a
correzione d’errore. Non dovrete fare altro
che impostare la cassa (il valore corrisponde
al rischio massimo giornaliero, vedi primo
foglio), il valore iniziale da puntare (Start
Stake) e i parametri Up e Down. Cosa sono
questi due parametri? Semplice, il primo indica
la cifra da togliere allo stake della puntata
precedente quando si verifica una vincita,
mentre il secondo indica la cifra da
aggiungere alla puntata successiva quando la
scommessa precedente si rivela perdente.
Questi parametri possono essere stabiliti a
piacere, ma consiglio di non impostare il Down
oltre tre volte l’Up. In pratica, se il mio stake di
partenza sarà di 2€ e avremo l’Up di 1€ e
il Down di 2€, la situazione si presenterà in
questo modo:
 stake 2€ @ 2,50 – scommessa
perdente – bankroll = -2€
 stake 4€ @ 2,25 – scommessa
perdente – bankroll = -6€
 stake 6€ @ 3,00 – scommessa vincente
– bankroll = +6€
 stake 5€ @ 3,00 – scommessa
perdente – bankroll = +1€
 stake 7€ @ 3,20 – scommessa
perdente – bankroll = -6€
 stake 9€ @ 2,50 – scommessa vincente
– bankroll = +7,50€
Tenete conto che i primi due step, in caso
di vincita, rimarranno invariati. Per non
sbagliare dovrete inserire i valori richiesti
nelle
94
celle arancioni o con i titoli del medesimo
colore. È fondamentale saper gestire questo
foglio, il successo del Financial Pyramid
dipende proprio da questa progressione
programmata. Se ipronostici saranno negativi
ed accuserete delle perdite (nel peggiore dei
casi anche l’intera % di investimento
giornaliero) cercate di mantenere la calma ed
evitate colpi di testa. In quel caso inserirete la
vostra perdita (con il segno negativo) nella
casella “prof/loss” del primo foglio (in
corrispondenza del giorno del mese) e
andrete avanti a puntare sfruttando il resto
del bankroll. I conti si faranno dopo 30
giorni e chiudere anche con 1€ di
guadagno sarà comunque positivo.
L’ultimo foglio invece non è altro che un
prospetto sulla manovra finanziaria che
andrete ad eseguire. La prima maschera si
riferisce all’ipotesi di guadagno mensile:
inserendo la % media, potrete stabilire il
guadagno annuale. Consiglio di non
esagerare con le previsioni, un’ipotesi attorno
al 12% di guadagno mensile è più che
accettabile. La seconda tabella rappresenta,
invece, il guadagno reale. Pertanto dovrete
ogni mese compilarla inserendo i valori,
reperibili nella cella “prof/loss” del primo
foglio, nella colonna “profitto mensile”. Nella
tabella “taccuino spese” bisogna inserire i
depositi effettivi eseguiti durante l’anno,
ovvero sarà compilata ogni volta che verserete
materialmente il denaro sul conto di gioco di
un bookmaker. Se riuscirete ad essere
regolari con i pronostici ed eseguirete tutte
le operazioni con disciplina, accusando
anche le perdite quando ci saranno, potreste
ottenere alla fine dell’anno un interesse sul
vostro investimento iniziale superiore al 250%!
Il foglio è disponibile al link seguente link:
https://bettingmaker.qx.ly/b/BQSf.

95

Cenni sul trading sportivo

La Comunità Europea ha recentemente dato il


via libera al decreto che regolamenta il
mercato del Betting Exchange, una forma
particolare scommesse che
di in Italia è nota
anche come “Punta e Banca”. Si trattadi una
rivoluzione nel settore delle scommesse in
quanto il nostro paese avrà finalmente
un’offerta competitiva nel settore. Quando
arriverà tutto questo in Italia? Non lo so
ancora ma se proprio devo fare una previsione
credo non prima dell’estate del 2013. La notizia
confortante è che sarà previsto un fondo di
liquidità comune per tutti i giocatori
residenti nell’Unione Europea. A confermare
questa clamorosa anticipazione è Giuliano
Benaglio, marketing manager di Betfair Italia,
l’azienda leader nel mondo nello scambio delle
scommesse: «per il mercato sarà essenziale
poter usufruire della liquidità e delle
scommesse internazionali così da riuscire a
offrire un prodotto competitivo e
interessante per gli scommettitori».
Molti di voi, probabilmente, non hanno
ancora capito dicosa sto parlando, pertanto è
opportuno fare un po’ di chiarezza. Il metodo
del “Punta e Banca” è la procedura che
viene impiegata sulle principali piattaforme
di Betting Exchange (per ora sono quelle
straniere) per ottenere una vincita sicura
indipendentemente dal risultato dell’evento su
cui si scommette, praticamente si ottiene una
sure bet giocando su un solo bookmaker. Tale
sistema consiste nello sfruttare le oscillazioni
delle quote sui mercati sportivi dando origine
a speculazioni analoghe ai mercati azionari.
Nonostante il proliferare di software (molto
costosi) che rendono le operazioni rapide e
snelle, a volte anche totalmente
automatizzate, è indispensabile, per chi
desidera confrontarsi con questa attività, la
conoscenza di alcune nozioni basilari. Il
principio cardine è molto

96
facile da comprendere in quanto è lo stesso
principio di qualunque compravendita; se un
commerciante compra all’ingrosso 50 Kg di
mele, successivamente li deve rivendere ad un
prezzo maggiore per avere un profitto, se così
non fosse andrebbe in perdita. Questa regola
è la medesima che determina la
compravendita (per l’appunto detta “Punta e
Banca”) delle quote sui mercati sportivi.
Vediamo ora le principali procedure da
attuare per ottenere dei profitti con il metodo
del “Punta e Banca” e le relative formule di
calcolo. Ipotizziamo di effettuare una
scommessa in modalità "back" (la tradizionale
puntata) di 100€ sul mercato under 2,5 gol
di una partita di calcio a quota 2,10; dopo
venti minuti di gioco, se nessuna squadra
avrà realizzato una marcatura, la nostra quota
sarà scesa pertanto la banchiamo (lay) a
quota 1,92. Queste due operazioni,
effettuate a distanza di pochi minuti, ci
consentono di ottenere un “all green” (tutto
verde) ovvero una vincita sicura (sure bet).

La suddivisione degli importi da mettere in


gioco Se vogliamo ottenere una vincita equa
sui due risultati possibili la formula da
applicare è la seguente:
 Importo da bancare = Stake x (Qta di
back/Qta di banco)
 100€ x (2,10 / 1,92) = 109,38€
 109,38€ è l’importo da bancare a quota
1,92

Calcoliamo ora la responsabilità (liability)


derivante da questa operazione con la

seguente formula:

 Liability = 109,38€ x (1,92 - 1) =


100,62€

Verifichiamo ora i profitti ottenuti con


qualsiasi risultato dell’incontro (under/over 2,5
gol):

97
 Under 2,5 = 100€ x (2,10 - 1) = 110€
 110€ - 100,62€ = 9,38€
 Over 2,5 = 109,38€ - 100€ = 9,38€

Come potete notare, qualsiasi sia il


risultato dell’incontro noi incasseremo
sempre 9,38€ dal quale dovremo poi
detrarre le eventuali commissioni che si prende
la piattaforma di gioco. Supponiamo, invece, di
voler tenere tutta la vincita sull’under 2,5 e
non perdere nulla in caso di uscita dell’over
2,5. Sarà sufficiente bancare lo stesso importo
che abbiamo puntato a quota 2,10 e avremo
i seguenti risultati :

Vincita Under 2,5 = 100€ x (2,10 - 1) = 110€


Liability Over 2,5 = 100€ x - 1) = 92€


(1,92
 Vincita Under 2,5 = 110€ - 92€ = 18€
 Vincita Over 2,5 = 100€ - 100€ = 0

Per tenere tutta la vincita sull’over 2,5 e non


perdere nulla in caso di under 2,5 dovremo,
semplicemente, calcolare una responsabilità su
over 2,5 pari alla possibile vincita di under 2,5.

Vincita Under 2,5 = 100€ x (2,10 - 1) = 110€


 Liability Over 2,5 = 110€ / (1,92 - 1) =
119,56€

 119,56€ corrisponde all’importo da


bancare a quota 1,92
 Under 2,5 = 110€ - 110€ = 0
 Over 2,5 = 119,56€ - 100€ = 19,56€

Queste sono le formule essenziali da


conoscere per poter iniziare ad operare con
successo sui mercati delle principali
piattaforme di scambio scommesse, tuttavia si
tratta solo di un’introduzione che spero vi
aiuti a comprendere meglio i meccanismi
del ”Punta e Banca”.
98
Riprendendo l’esempio precedentemente
proposto in “Punta e Banca” dove abbiamo
visto come suddividere gli importi in base alle
nostre esigenze, vediamo ora altre formule
utili per eseguire dei “trade” mirati cercando
delle percentuali di vincita prestabilite.
Presupponiamo di ricercare una vincita
finalizzata al 20% dello stake su una
iniziale
quota in discesa, dopo aver scommesso in
modalità “back” a quota 2,10. Il calcolo da
effettuare sarà il seguente:
 Quota Lay = 2,10 / ( 1 + 20%)
= 2,10 / 1,20 = 1,75
Ora proviamo a fare una verifica:
 100€ x (2,10 / 1,75) = 120€
 120€ - 100€ = 20€
Quindi se puntiamo in modalità “back” 100€ e
poi banchiamo 120€ @ 1,75, otteniamo 20€ di
vincita qualunque sia l’esito dell’incontro.
Vediamo ora lo stesso esempio ma
prendendo in considerazione una quota che si
muove al rialzo e partendo da una
scommessa "lay":
 Quota
Back = 2,10 / (1 - 20%) = 2,10 / 0,80 = 2,62
Eseguiamo una rapida verifica :
 100€ x (2,10 / 2,62) = 80€
 100€ - 80€ = 20€
Dopo aver bancato 100€ @ 2,10 e
successivamente puntato 80€ a quota 2,62
otteniamo una vincita di 20€
indipendentemente dal risultato del match.
Un’altra formula semplice ma essenziale da
conoscere è quella che ci permette di
trasformare una quota “lay” in “back” e
viceversa; la
99
conoscenza di questa semplice formula, infatti,
ci consente di poter scegliere di scommettere
su un mercato piuttosto che un altro se
quest’ultimo risulta essere più conveniente
oppure puntare la selezione opposta invece
di bancare la stessa e viceversa. Vediamo un
esempio pratico per capire il concetto.
Secondo voi è più conveniente bancare il
risultato esatto 0-0 o puntare over 0,5 gol?
Ipotizzando lo 0-0 @ 10,00, è sufficiente
eseguire la seguente operazione:
 10 / (10 - 1) = 1,11
Da questo calcolo ricaviamo che 1,11 è
l’inverso di conseguenza se troviamo
10, di
una quota a 1,11 sarà più
superiore
conveniente puntare over 0,5 gol rispetto al
“lay” 0-0. Sempre con il medesimo calcolo
possiamo trovare l`inverso di una quota “back”:
 1,11 / (1,11 - 1) = 10
Come potete osservare, bancare lo 0-0 è
più conveniente che puntare over 0,5 gol a
quota 1,11.
Per chi volesse effettuare i calcoli in
maniera automatica, può utilizzare le seguenti
applicazioni:
 https://www.dropbox.com/s/da
bpl7cr20k79b7/BackAndLay.xls
 https://www.d
ropbox.com/s/91gx85nvwx5rap8/Surebet%20c
on%20calcolo%20qlay-qback.xls
 http://eskei.com/betting/
 http://www.bettinga
rbitrage.eu/back-and-lay-calculator.html
 http://bonusbetti
ng.co.uk/back-lay-calculator.html

I primi due sono


link fogli elettronici, il
terzo è un programma mentre gli altri sono
servizi online.

100
Il “Punta e Banca” con i bookmakers italiani
In attesa che arrivi il Betting Exchange in
Italia ho elaborato un foglio elettronico, il
Trading-Bet, che ci consente di fare trading
anche sui bookmakers tradizionali.
Come? Semplice, dovete selezionare un
match chepuò essere giocato anche in
modalità “live” e fare la puntata in pre-live.
Ad esempio, se gioco una determinata
squadra @ 2,25 e questa dopo 25 minuti
passa in vantaggio, ho la possibilità di
realizzare un guadagno sicuro al 100%
puntando i due segni opposti, nel nostro
esempio poniamo che siano X2 @ 2,75. Quanto
bisognerà puntare sul segno X2? Sarà proprio il
Trading- Bet a dirvelo!
Riepilogando:
 Pre-live: Squadra A - Squadra B 1 @
2,25 - Bet 25€
 Al 20’ segna la squadra A
 Live: Squadra A - Squadra B X2 @ 2,75
– Bet 20,45€
 In entrambi i casi la vincita sarà di
10,80€

Il Trading-Bet è disponibile, gratuitamente, al


seguente link:
 https://www.d
ropbox.com/s/46c3z3js5z18344/trading-
bet.xlsx
I sistemi integrali

I sistemi integrali sono le scommesse


sistemistiche che prevedono, in relazione al
medesimo avvenimento, molteplici esiti
pronosticabili anche in contrasto tra loro,
consentendo in tal modo lo sviluppo di
scommesse multiple costituite da tutti gli
avvenimenti selezionati.

101
La strategia del Pari/Over 2,5
Vediamo brevemente questa semplice ma
redditizia strategia:
 Impostate 3 partite come “fisse”, ad
esempio Milan - Lecce
1; Chelsea - Fulham 1; Arsenal - Bolton
1
 Inserite 2 partite a ruotare
“pari-over 2,5”, ad esempio
Stoccarda - Borussia Dortmund; Roma
- Fiorentina
Le 4 bollette che si generano sono:
 Stoccarda - Borussia Dortmund over
2,5 @ 2,00; Roma -
Fiorentina over 2,5 @ 2,00; Milan
- Brescia 1 @ 1,30;
Chelsea - Fulham 1 @ 1,25; Arsenal
- Bolton 1 @ 1,45;
Quota 9,42
 Stoccarda - Borussia Dortmund
pari @ 1,85; Roma -
Fiorentina pari @ 1,85; Milan -
Brescia 1 @ 1,30; Chelsea -
Fulham 1 @ 1,25; Arsenal - Bolton 1@
1,45; Quota 8,06
 Stoccarda - Borussia Dortmund over
2,5 @ 2,00; Roma -
Fiorentina pari @ 1,85; Milan -
Brescia 1 @ 1,30; Chelsea -
Fulham 1 @ 1,25; Arsenal - Bolton 1@
1,45; Quota 8,71
 Stoccarda - Borussia Dortmund
pari @ 1,85; Roma -
Fiorentina over 2,5 @ 2,00; Milan
- Brescia 1 @ 1,30;
Chelsea - Fulham 1 @ 1,25; Arsenal
- Bolton 1 @ 1,45;
Quota 8,71

In questa maniera se le partite ”fisse”


terminassero con il segno 1 e quelle a ruotare
non finissero il con risultato di 1-0/0-1 almeno
una bolletta sarebbe vincente.

La strategia dei risultati pari con copertura


Un’altra idea molto proficua potrebbe essere
puntare sui risultati pari più probabili e inserirli
in una multipla da due partite. Scegliete
102
due partite dove la squadra di casa è favorita
(es. Inter - Chievo 1 @ 1,55; X @ 3,70; 2 @
6,50 e Juve - Genoa 1 @ 1,60; X @ 3,50; 2 @
6,25) e giocatele in multipla alternando i
risultati 2-0 e 1-1. Per comodità poniamo che
per entrambe le gare i risultati siano quotati @
7,00. Su ciascuna colonna che otterrete
dovrete puntare una sola unità. La strategia si
completa puntando in multipla sulle
medesime partite prima dispari - dispari e poi
pari - dispari. Dove dispari è quotato 1,90 e
pari @ 1,85. Su queste colonne punterete 3
unità.
Vediamo un esempio:

2-0 2-0 1-1 1-1 dispari pari

1-1 2-0 1-1 2-0 dispari dispari

@ 49 @ 49 @ 49 @ 49 @ 3,61 @ 3,51

1 unità 1 unità 1 unità 1 unità 3 unità 3 unità

 In questo modo le ultime due colonne


fungono da ottima copertura qualora non
azzecchiate la multipla con i risultati corretti. Il
guadagno massimo sarà di 4,90 volte la
posta. Questa strategia si presta anche per una
progressione Paroli di due step. In caso di
vincita otterrete un ricavo pari a 15/16 volte
la posta. È possibile anche equalizzare la
vi n cita
(http://www.a ceod d s.co m/bet-ca lc ulato r.htm l),
in tal caso otterrete un utile circa del 55%
sulla cassa di partenza.

Multipla con doppia vincita


Questo metodo consiste nello giocare tre
partite in multipla, la prima sarà una “fissa”
almeno a quota 1,90 (la somma dispari si
presta bene allo scopo), la seconda una
doppia, esattamente la doppia chance 12
(nell’esempio @ 1,30) e il risultato esatto 1-1
(@ 6,50), mentre la terza gara sarà costituita
dalla doppia over 1,5/over
103
2,5. Ipotizziamo per i rispettivi segni le quote
1,30 e 2,00. Vediamo lo schema:

dispari dispari dispari dispari

1-1 12 1-1 12

over 1,5 over 1,5 over 2,5 over 2,5

@ 16,05 @ 3,21 @ 24,7 @ 4,94

1 unità 4 unità 1 unità 4 unità

Se si azzeccheranno i primi due pronostici e


la terza partita finirà con almeno tre gol,
risulteranno vincenti due schede su quattro.
Nel caso migliore (con prima e terza
scheda vincenti) il bottino ammonterà a 4
volte la cassa iniziale. La vincita minore si
verificherà quando si centrerà solo la seconda
scheda. L’importo guadagnato sarà di circa il
28% sulla puntata di partenza.

Metodo fissa, doppia e tripla


Questo metodo consiste una
nel giocare
multipla di 3 partite: una fissa almeno a
quota 1,70, una doppia e una tripla. Il
sistema integrale verrà sviluppato in 6 colonne
ed in ognuna di esse verrà indicata la cifra da
scommettere. La somma delle puntate
distribuite sulle 6 colonne sarà pari all’importo
totale da scommettere indicato durante la
compilazione del sistema. Ecco un esempio:
 Juventus - Napoli 1X2 dove 1 @ 2,50;
X @ 3,30; 2 @ 2,70
 Roma - Inter 1 @ 2,00; X @ 3,20
 Milan - Fiorentina 1@ 1,70
 Importo totale da scommettere 50€

104
Il sistema verrà sviluppato automaticamente in
6 colonne:
1 1 X X 2 2
1 X 1 X 1 X

1 1 1 1 1 1

@ 8,50 @ 13,60 @ 9,18 @ 17,95 @ 17,28 @ 14,68

10,20€ 8€ 9,77€ 7,10€ 7,21€ 7,72€

86,71€ 108,73€ 89,64€ 127,53€ 124,63€ 113,43€

La somma degli stake 10,20 + 8 + 9,77 +


7,10 + 7,21 + 7,72 è uguale a 50€. Le vincite,
in questo caso, oscilleranno tra il 73,42% e il
155,06% della somma investita. Il sistema
è disponibile qui: https://bettingmaker.qx
.ly/b/EGG9

Forza 4
Il seguente sistema consiste nel giocare
quattro multiple da tre eventi. Nel primo e
nel secondo evento alterneremo i segni
dispari e under (2,5) mentre la terza gara
avrà la doppia chance 1x. Lo sviluppo è il
seguente:
under under dispari dispari

dispari under dispari under

1X 1X 1X 1X

Le vincite saranno distribuite nel seguente


modo:
 Se le prime due gare termineranno
con somma gol 1 e la
terza 1 o X tutte e quattro le schede
saranno vincenti.
 Se le prime due gare termineranno
con somma gol 2/3 e la
terza 1 o X sarà vincente una scheda
sola.
 Se la prima gara terminerà con
somma gol 2, la seconda
con una somma gol 1 e la terza 1o X
risulteranno vincenti
due schede.

105
 Se la prima gara terminerà con somma
gol 1, la seconda
con una somma gol 2 e la terza 1 o X
risulteranno ancora
vincenti due schede.

Il metodo è disponibile, gratuitamente,


al seguente link: https://www.dropbox.co
m/s/stx6blzowdibejc/forza4.xlsx.

3x12, metodo con 11 gare a girare


Il metodo 3x12 è un classico sistema “a
girare”. Che significa? Semplice, dovete
selezionare due gare fisse il cui prodotto
sia uguale o superiore a quota 3,00, in seguito
sceglierete undici gare con quota superiore o
uguale a 3,50 (i pareggi si prestano bene a
questo tipo di puntata). Giocherete in pratica
dodici schedine, undici saranno costituite dalle
due fisse più una partita a girare (una alla
volta). La dodicesima scheda sarà costituita
solamente dalle due fisse in multipla. Per ogni
gara sarà sufficiente inserire l'esito “0/1” per
generare automaticamente un report sulle
vostre vincite/perdite. Ovviamente la
condizione necessaria per non perdere è
indovinare tassativamente le due fisse.
Consiglio: quando scegliete le due fisse, inserite
partite (o almeno una tra le due) che si
disputano dopo tutte le gare a girare, in questo
modo se avrete preso diverse gare a girare
potreste anche effettuare una copertura.
Nel foglio elettronico ci sarà una tabella che
riassumerà, per ogni scheda, la quota e la
puntata da effettuare. È importante inserire,
dopo le gare e le quote, la puntata (nella cella
gialla). L’importo da puntare sulla multipla
costituita dalle sole due fisse è dato dalla
somma degli importi puntati sulle altre 11
schede diviso due, ma non preoccupatevi
basterà inserire i parametri richiesti e il
foglio farà tutto da solo! Il sistema 3x12 è
acquistabile al seguente link:
https://bettingmaker.qx.ly/b/VGZ1

106

Sistema ibrido: il MasterBet

Il MasterBet è un sistema misto perché la


vincita principale è sulla singola, ma
contempla anche una copertura decisamente
corposa con 6 scheda di 6 multiple. Il sistema
è decisamente flessibile dato che è possibile
effettuare il trading in caso di 5 punti su
una multipla. Sarà necessario scegliere la
sesta partita ad un orario successivo alle
altre. Impostate le partite tenendo conto dei
segni presenti sulle sei colonne ed inserite lo
stake desiderato su ogni colonna. Inserite le
quote relative ai segni e il bonus multipla (ad
es. il bonus multipla Sisal Matchpoint per 6
gare è di 1,11). La prima partita verrà anche
giocata in singola con il segno 2 e
costituirà l'occasione principale di vincita.
Dovete giocarla almeno a quota 3,00 con
stake uguale o superiore allo stake totale
delle multiple. Come accennato in
precedenza, è possibile fare una copertura
sull'ultima partita scegliendo due risultati la
cui somma sia pari. Il MasterBet è
disponibile, gratuitamente, a questo
link: https://www.dropbox.com/s/9b94o3vw68gp
mjx/MASTERBET.xlsx?m.

I sistemi ridotti

Il sistema ridotto, nel campo delle


scommesse sportive, è una tecnica di gioco
che consente di combinare più eventi in una
serie di giocate. Ma, a differenza di un sistema
intero che contempla di puntare su tutte le
combinazioni matematicamente possibili degli
eventi prescelti, il sistema ridotto
limita il numero delle combinazioni
giocate, consentendo una riduzione della
spesa per lo scommettitore ed ovviamente
limitandone la vincita in caso di esito positivo.
Vediamo ora alcuni sistemi ridotti:

107
 6 partite in 6 terzine - correzione 0/1/2
errori
A A A B B C 0 ERRORI: 6 VINCITE AL 100%

B C E C D D 1ERRORE: 3 VINCITE AL 100%

D F F E F E 2 ERRORI: 2 VINCITE AL 20%; 1ALL’80%

Al seguente link troverete una versione del


sistema creata da me su foglio elettronico:
https://bettingmaker.qx.ly/b/Q6Gs

 7 eventi in 5 terzine - il sistema


prevede la scelta di 7 eventi combinati in 5
multiple di 3 scommesse ognuna. Garantita
almeno 1 vincita azzeccando 5 pronostici. Tra
gli eventi prescelti per il sistema inserire per
primo l’evento sportivo più probabile. La
giocata dell’intero sistema (7 eventi in
multiple da 3) prevede uno sviluppo di 35
quartine. Lo schema sarà il seguente (A
rappresenta l’evento più “sicuro”):

A D A B A

B E D C E

C F G G F

Al seguente link troverete una comoda


versione su foglio elettronico:
https://bettingmaker.qx.ly/b/3tAw
In rete ho trovato altri due fogli elettronici di
sistemi ridotti, si tratta del sistema 9 eventi in
12 terzine e 13 eventi in 13 quartine. Li ho
sistemati graficamente e resi disponibili ai
seguenti link:
 https://www.d
ropbox.com/s/nzh6hk7q06t9czo/9%20eventi%
20in%2012%20terzine.xlsx
 https://www.d
ropbox.com/s/kvroqsscfrvs41j/SISTEMA%2013
%20SU%2013.xlsx

108
Metodo pari/3 gol
Su ispirazione di Luke, un mio affezionato
lettore di blog, ho perfezionato un
sistemino molto semplice ma dalla
resa interessante. Si tratta di giocare tre partite
in multipla con somma gol pari e somma gol
3. Per questioni economiche il metodo ha
subìto una riduzione in sette colonne. Le
vincite più interessanti si totalizzano nelle
colonne con almeno due segni pari mentre
con tre segni pari il guadagno sarà intermedio.
Le altre colonne serviranno come mera
copertura. Il metodo è disponibile,
gratuitamente, al link
https://www.dropbox.com/s/n kep0fh9
hs074r2/metodo%20pari3gol.xlsx.
Vediamo un’anteprima del sistema:
Per chi volesse, inoltre, approfondire
l’argomento, e magari creare dei fogli excel,
lascio alcuni schemi delle riduzioni più
utilizzate:

6 PARTITE - 5 su 6 (correzione 0-1 errore) in

quaterne - 3 bolle  Sviluppo

 Bolla 1 - 1-2-3-4
 Bolla 2 - 1-2-5-6

 Bolla 3 - 3-4-5-6

109
 Garanzie di vincita:
 6 esatti - 3 bolle al 100%
 5 esatti - 1 bolla al 100%
 4 esatti - 1 bolla al 20%

6 PARTITE - 4 su 6 (correzione 0-1-2 errori)


in terzine - 7 bolle  Sviluppo

 Bolla 1 - 1-2-3
 Bolla 2 - 1-4-5
 Bolla 3 - 2-4-6
 Bolla 4 - 3-5-6
 Bolla 5 - 1-2-5
 Bolla 6 - 1-3-4
 Bolla 7 - 2-3-4
 Garanzie di vincita:
 6 esatti - 7 bolle al 100%
 5 esatti - da 3 a 5 bolle al 100%
 4 esatti - da 1 a 3 bolle al 100% (vincite
multiple al 33%)  3 esatti - 1 bolla al 35%
7 PARTITE - 6 su 7 (correzione 0-1 errore) in
cinquine - 4 bolle  Sviluppo
 Bolla 1 - 1-2-3-4-5
 Bolla 2 - 1-2-3-6-7
 Bolla 3 - 1-4-5-6-7
 Bolla 4 - 2-3-4-5-6
 Garanzie di vincita:
 7 esatti - 4 bolle al 100%
 6 esatti - 1-2 bolle al 100%
 5 esatti - 1 bolla al 19%
110
7 PARTITE - 6 su 7 (correzione 0-1 errore) in
quartine - 3 bolle  Sviluppo
 Bolla 1 - 1-2-3-4
 Bolla 2 - 1-5-6-7
 Bolla 3 - 2-3-4-5
 Garanzie di vincita:
 7 esatti - 3 bolle al 100%
 6 esatti - 1-2 bolle al 100% (vincite
multiple al 29%)  5 esatti - 1-2 bolle al 38%
 4 esatti - 1 bolla all'8%
7 PARTITE - 5 su 7 (correzione 0-1-2 errori)
in quartine - 7 bolle  Sviluppo
 Bolla 1 - 1-2-3-4
 Bolla 2 - 1-2-5-6
 Bolla 3 - 1-3-5-7
 Bolla 4 - 1-4-6-7
 Bolla 5 - 2-3-6-7
 Bolla 6 - 2-4-5-7
 Bolla 7 - 3-4-5-6
 Garanzie di vincita:
 7 esatti - 7 bolle al 100%
 6 esatti - 3 bolle al 100%
 5 esatti - 1 bolla al 100%
 4 esatti - 1 bolla al 20%

111
7 PARTITE - 4 su 7 (correzione 0-1-2-3
errori) in terzine - 14 bolle
 Sviluppo
 Bolla 1 - 1-2-3
 Bolla 2 - 1-4-5
 Bolla 3 - 1-6-7
 Bolla 4 - 2-4-6
 Bolla 5 - 2-5-7
 Bolla 6 - 3-4-7
 Bolla 7 - 3-5-6
 Bolla 8 - 1-2-4
 Bolla 9 - 1-2-5
 Bolla 10 - 1-3-4
 Bolla 11 - 1-3-5
 Bolla 12 - 2-3-4
 Bolla 13 - 2-3-6
 Bolla 14 - 4-5-6
 Garanzie di vincita:
 7 esatti - 14 bolle al 100%
 6 esatti - da 7 a 11 bolle al 100%
 5 esatti - da 3 a 7 bolle al 100%
 4 esatti - da 1 a 4 bolle al 100% (vincite
multiple al 43%)  3 esatti - 1 bolla al 40%

8 PARTITE - 7 su 8 (correzione di 0-1 errore)

in sestine - 4 bolle  Sviluppo


 Bolla 1 - 1-2-3-4-5-6
 Bolla 2 - 1-2-3-4-7-8
 Bolla 3 - 1-2-5-6-7-8

 Bolla 4 - 3-4-5-6-7-8
112
 Garanzie di vincita:
 8 esatti - 4 bolle al 100%
 7 esatti - 1 bolla al 100%
 6 esatti - 1 bolla al 14%

8 PARTITE - 6 su 8 (correzione di 0-1-2


errori) in quartine - 6 bolle
 Sviluppo
 Bolla 1 - 1-2-3-4
 Bolla 2 - 1-5-6-7
 Bolla 3 - 2-3-5-8
 Bolla 4 - 4-6-7-8
 Bolla 5 - 1-4-5-8
 Bolla 6 - 2-3-6-7
 Garanzie di vincita:
 8 esatti - 6 bolle al 100%
 7 esatti - 3 bolle al 100%
 6 esatti
- da 1 a 3 bolle al 100% (multiple al 22%) 
5 esatti - 1 bolla al 42%
 4 esatti - 1 bolla all'8%

8 PARTITE - 6 su 8 (correzione 0-1-2 errori)


in terzine - 4 bolle  Sviluppo
 Bolla 1 - 1-2-3
 Bolla 2 - 4-5-6
 Bolla 3 - 1-7-8
 Bolla 4 - 2-3-7
 Garanzie di vincita:
 8 esatti - 4 bolle al 100%
 7 esatti - da 2 a 3 bolle al 100%
113
 6 esatti - da
1 a 3 bolle al 100% (multiple al 33%) 
5 esatti - da 1 a 3 bolle al 62%
 4 esatti - da 1 a 2 bolle al 27%
 3 esatti - 1 bolla al 7%

8 PARTITE - 5 su 8 (correzione di 0-1-2-3


errori) in terzine - 9 bolle
 Sviluppo
 Bolla 1 - 1-2-3
 Bolla 2 - 4-5-6
 Bolla 3 - 1-7-8
 Bolla 4 - 2-4-7
 Bolla 5 - 3-5-8
 Bolla 6 - 2-6-8
 Bolla 7 - 3-6-7
 Bolla 8 - 1-2-5
 Bolla 9 - 1-3-4
 Garanzie di vincita:
 8 esatti - 9 bolle al 100%
 7 esatti - da 5 a 6 bolle al 100%
 6 esatti - da 2 a 4 bolle al 100%
 5 esatti - da
1 a 3 bolle al 100% (multiple al 56%) 
4 esatti - da 1 a 2 bolle al 61%
 3 esatti - 1 bolla al 16%

9 PARTITE - 7 su 9 (correzione 0-1-2 errori)

in cinquine - 8 bolle  Sviluppo

 Bolla 1 - 1-2-3-4-5

 Bolla 2 - 1-2-6-7-8

 Bolla 3 - 3-4-6-7-9

114
 Bolla 4 - 1-3-5-8-9
 Bolla 5 - 2-4-5-8-9
 Bolla 6 - 1-4-5-6-7
 Bolla 7 - 2-3-5-6-7
 Bolla 8 - 1-2-3-4-8
 Garanzie di vincita:
 9 esatti - 8 bolle al 100%
 8 esatti - da 3 a 5 bolle al 100%
 7 esatti - da 1a 4 bolle al 100%
 6 esatti - da 1 a 2 bolle al 37%
 5 esatti - 1 bolla al 6%

9 PARTITE - 7 su 9 (correzione di 0-1-2


errori) in quartine - 5 bolle
 Sviluppo
 Bolla 1 - 1-2-3-4
 Bolla 2 - 5-6-7-8
 Bolla 3 - 1-2-5-9
 Bolla 4 - 3-4-5-9
 Bolla 5 - 6-7-8-9
 Garanzie di vincita:
 9 esatti - 5 bolle al 100%
 8 esatti - da 2 a 3 bolle al 100%
 7 esatti - da 1 a 3 bolle al 100%
 6 esatti - da 1 a 3 bolle al 52%
 5 esatti - da 1 a 2 bolle al 19%
 4 esatti - 1 bolla al 4%
115
Seven Kingdoms
Il sistema Seven Kingdoms è un semplice
metodo verticale di scommesse composto da
tre fisse e quattro a girare. In pratica dopo aver
inserito nella maschera iniziale le partite, la
data e le quote, esso genererà
automaticamente una terzina, quattro
quartine, sei cinquine, quattro sestine e una
settina. Dal prospetto in alto a destra sarà
possibile stabilire gli stake da puntare sulle
schede e il guadagno generato dalle
medesime. Il sistema è disponibile al
seguente link:
https://bettingmaker.qx.ly/b/mm2w
Sistemi ridotti con cover
 9 eventi in 8 cinquine con cover
Il sistema prevede la scelta di 9 eventi
combinati in 8 multiple di 5 scommesse
ognuna. I 9 eventi vanno suddivisi in: 4
eventi più probabili (nel nostro caso sono A,
B, C, D) e 5 eventi dall’esito incerto. Con 0
errori si vinceranno tutte e 8 le giocate. Con 1
errore si vinceranno almeno 3 giocate. Con 2
errori si vincerà almeno 1 giocata. Ecco lo
schema:

A A A A A B B C

B B B C D C E D

C C D E E D F G

D F G G F E H H

I G H H I F I I

Giocate le ultime 3 gare facendo attenzione


che si disputino ad orari diversi (a distanza di
un paio d’ore o di un giorno) rispetto alle prime
6 in modo da poter effettuare la copertura in
caso di 4 punti.

116
Le vincite del sistema sono
equalizzate. Disponibile qui:
https://bettingmaker.qx.ly/b/9vTD
 6 partite in 9 quartine con cover
In questo caso dovete inserire le 6 partite e
le relative quote dei segni over 2,5, 2 gol e <
2 gol. La riduzione vi restituirà 4 partite per
ogni colonna. Vale il consiglio sopraccitato
con le gare finali in modo da poter pianificare
una copertura in caso dei primi 3 punti. A
differenza del sistema precedente qui c’è
solo una combinazione che risulterà
vincente. Il foglio elettronico è
disponibile qui: https://bettingmaker.qx
.ly/b/6Xdt

Altri sistemi a correzione d’errore sul web


Segnalo alla vostra attenzione anche un ottimo
foglio excel, si tratta di un sistema a correzione
d’errore che ho trovato in rete sul forum
http://calciomania.forumfree.it. È disponibile
al seguente indirizzo:
 https://www.d
ropbox.com/s/kwrkktk5z970xn3/corrector.xls
Mentre sul sito
Scommesselegali2.wordpress.com sono a
vostra disposizione altri due fogli elettronici
per giocare scommesse a quota multipla con
correzione d’errore, scaricateli perché ne vale
la pena! Sono disponili anche qui:

https://www.dropbox.com/s/g8n9ewlxorqdiqy/Sistemi%20a%20c

orrezione%20d
i%20errore%20INTEGRALI%20v.%201.051.xls

https://www.dropbox.com/s/3b1geo222ok5kmb/Sistemi%20a%2

0correzione%20d i%20errore%20
RIDOTTI%20v.%201.054.xls

Il sistema Trixie
Se avete deciso di scommettere su 3 partite
e volete garantirvi un margine di successo
maggiore, il sistema Trixie, semplice ed
immediato, potrebbe fare al caso vostro. In
questo tipo di sistema,
117
dati i 3 pronostici che avete deciso di giocare,
vengono sviluppate 4 bollette così suddivise:
 tre multiple da due partite
 una multipla da tre partite

In questo modo, sarà sufficiente azzeccare


due pronostici esattiper realizzare una vincita.
Ovviamente, in caso di soli due pronostici
corretti, nella maggior parte dei casi la
vincita sarà una copertura parziale dell'importo
giocato.
Ecco un esempio per farvi comprendere come
bisogna impostare un sistema Trixie, ipotizziamo
di voler giocare i seguenti risultati:
 Juventus - Milan 1 @ 2.65
 Napoli - Brescia 1@ 1.35
 Udinese - Bari 1 @ 1.27

Il sistema verrà generato così:


 Bolletta 1
 Juventus - Milan 1 @ 2,65
 Napoli - Brescia 1@ 1,35
 Quota totale: 3,57
 Bolletta 2
 Juventus - Milan 1 @ 2,65
 Udinese - Bari 1 @ 1,27
 Quota totale: 3,36

 Bolletta 3
 Napoli - Brescia 1@ 1,35
 Udinese - Bari 1 @ 1,27
 Quota totale: 1,71

118
 Bolletta 4
 Juventus - Milan 1 @ 2,65
 Udinese - Bari 1 @ 1,27
 Napoli - Brescia 1 @ 1,35
 Quota totale: 4,54
Ipotizzando di puntare 10 euro su ogni
bolletta avremo un range di possibili vincite che
va da un minimo di 17 euro ad un massimo
di 131,80 euro.

Il sistema Canadian
Scommettere su 5 partite comincia a
diventare difficoltoso e il sistema Canadian
non fa altro che garantirvi una copertura più
che buona. In questo tipo di sistema, dati i 5
pronostici che avete deciso di giocare, vengono
sviluppate 26 scommesse così suddivise:
 dieci multiple da due partite
 dieci multiple da tre partite
 cinque multiple da quattro partite
 una multipla da cinque partite

In questo modo, saranno sufficienti due


pronostici esatti per realizzare una vincita.
Ovviamente, in caso di soli due pronostici
corretti, nella maggior parte dei casi la
vincita sarà una copertura parziale dell'importo
giocato.

Il sistema Yankee
Se, invece, volete scommettere su 4 partite
abbattendo i rischi ma senza precludervi la
possibilità di vincere un allettante bottino, il
sistema yankee, agevole ed immediato, è
quello che vi serve. In questo tipo di
sistema, dati i 4 pronostici che avete
deciso di giocare, vengono sviluppate 11
scommesse così suddivise:
119
 sei multiple da due partite
 quattro multipla da tre partite
 una multipla da quattro partite

In questo modo, basteranno due pronostici


esatti per realizzare una vincita. Ovviamente, in
caso di soli due pronostici corretti, nella
maggior parte dei casi la vincita sarà
una copertura parziale dell'importo giocato.
Ma vediamo un esempio, ipotizziamo di voler
giocare i seguenti risultati:
 Juventus - Milan: 1 @ 2,65
 Napoli - Brescia: 1 @ 1,35
 Udinese - Bari: 1 @ 1,27
 Lazio - Palermo: 2 @ 4,20

Il sistema Yankee verrà generato in questo


modo:  6 Multiple da 2 partite
o Bolletta 1
o Juventus - Milan 1 @ 2,65
o Napoli - Brescia 1@ 1,35
o Quota totale: 3,57
o Bolletta 2
o Juventus - Milan 1 @ 2,65
o Udinese - Bari 1 @ 1,27
o Quota totale: 3,36
o Bolletta 3
o Juventus - Milan 1 @ 2,65
o Lazio - Palermo 2 @ 4,20
o Quota totale: 11,13
o Bolletta 4
o Napoli - Brescia 1 @ 1,35
120

o Udinese - Bari 1 @ 1,27


o Quota totale: 1,71
o Bolletta 5
o Napoli - Brescia 1 @ 1,35
o Lazio - Palermo 2 @ 4,20
o Quota totale: 5,67
o Bolletta 6
o Udinese - Bari 1 @ 1,27
o Lazio - Palermo 2 @ 4,20
o Quota totale: 5,33
 4 Multiple da 3 partite
o Bolletta 7
o Juventus - Milan 1 @ 2,65
o Udinese - Bari 1 @ 1,27
o Napoli - Brescia 1 @ 1,35
o Quota totale: 4,54
o Bolletta 8
o Juventus - Milan 1 @ 2,65
o Udinese - Bari @ 1,27
o Lazio - Palermo 1 @ 4,20
o Quota totale: 14,13
o Bolletta 9
o Juventus - Milan 1 @ 2,65
o Napoli - Brescia 1 @ 1,35
o Lazio - Palermo 2 @ 4,20
o Quota totale: 15,02
o Bolletta 10
o Napoli - Brescia 1@ 1,35
o Udinese - Bari 1 @ 1,27
o Lazio - Palermo 2 @ 4,20

121

o Quota totale: 7,20


 1 Multipla da 4 partite
o Bolletta 11
o Juventus - Milan 1 @ 2,65
o Udinese - Bari 1 @ 1,27
o Napoli - Brescia 1 @ 1,35
o Lazio - Palermo 2 @ 4,20
o Quota totale: 19,08

Ipotizzando di giocare 5 euro su ogni


bolletta avrete un range di possibili vincite che
va da un minimo di 8,55 euro ad un massimo
di 453,70 euro. Il foglio elettronico Trixie
ideato da me è disponibile, gratis, al seguente
link:
 https://www.d
ropbox.com/s/61bn1pe6w8v2k3r/TRIXIE%20DE
F.xlsx

Tuttavia, in rete, ho trovato questi tre metodi


su foglio excel, potete scaricarli al seguente link:
 https://www.d
ropbox.com/s/h8gi6tiw61m7pp5/Trixie%20-
%20Yankee%20-%20Canadian.xls
In rete sono disponibile diversi calcolatori, in
grado di determinare le vincite dei sistemi
appena descritti. Vediamone alcuni:
 http://www.free-bet-calculator.co.uk/
 http://www.lad
brokes.com/betCalculator/betCalc.html

http://www.bettingzone.co.uk/calculator/
 http://betcalcu
lator.paddypower.com/index.php?bet=Trixie&
number=4

http://www.aceodds.com/bet-calculator.html

122
Molti di essi calcolano le vincite anche con
sistemi più ampi come l’Heinz o il Goliath
(247 scommesse), ovviamente io non li ho
approfonditi perché troppo dispendiosi ma
siete liberi di farlo. Charles Bukowski diceva:
«L'incertezza della conoscenza non è diversa
dalla sicurezza dell'ignoranza».

Conclusione

Siamo giunti alla fine del viaggio; sappiate


che tutto ciò che avete imparato può avere un
senso solo se vi applicherete con l’analisi di
ogni singolo evento, un’analisi rigorosa e
imparziale. Dovete pensare al betting come ad
un campo agricolo e a voi come a dei
contadini. Il contadino ara, semina, zappa,
concima, innesta e pota; allo stesso modo
dovrete fare voi preparandovi il terreno per
ottenere il target prestabilito. Dovrete
scegliere i match “migliori” dal palinsesto,
stabilire se giocarli in singola, in un
sistema che può risultare integrale o ridotto;
inoltre, dovrete decretare qual è l’importo
ottimale da puntare, intuire se è il caso di
avvalersi di una copertura a gara in corso
per aumentare la probabilità di vincita
della scommessa o limitare i danni, saper
scegliere il metodo migliore di amministrazione
della finanze in relazione ai vostri obiettivi.
Senza dimenticare che saper è fondamentale
gestire con freddezza imomenti critici ecc. E
come il contadino usa la vanga, la zappa, il
tridente e la falce, voi vi servirete della
statistica, dei sistemi, del Money Management
e di tutto il corollario elencato nel libercolo.
Applicandovi seriamente vedrete crescere le
vostre “piantine virtuali” proprio come un
contadino, solo che invece di mietere il grano,
voi, mieterete la grana!

123
Solo riuscendo a gestire con disinvoltura le
situazioni cruciali che si presenteranno dinanzi
a voi potrete diventare buoni giocatori.
L’obiettivo è quello di non far diventare il
betting come un film, un film che non avete
mai visto, la cui trama è ricca di sfumature
noir ed il finale a sorpresa. Dal momento
che sarete “regolari” nel betting, riuscirete
anche a togliervi delle belle soddisfazioni.
Siate sicuri delle vostre operazioni, ricordate
che “del senno di poi” sono piene le fosse! È
inutile rammaricarsi dopo una serie di sbagli,
non si può più tornare indietro. La storia di
ogni evento non si può riscrivere a meno che
non vi occupiate di ucronìa o abbiate il
talento di Philip K. Dick. Pensate per un
attimo alla battaglia di Poitiers (732 d.C.) tra
Franchi e Musulmani, fu uno di quei punti
nodali della storia che meglio si
prestano ad interpretazioni ucroniche e a
sviluppare possibili realtà alternative. La
scontro di Poitiers segnò una svolta politica e
psicologica: da un lato frenò l’avanzata degli
arabi verso nord, dall’altra incoraggiò gli
sforzi di Carlo Martello nel crearsi una vera
dinastia, culminata nel regno di Carlo Magno
che fu alla base della rinascita dell’Europa
dopo la caduta dell’Impero romano. Ma
se le cose fossero andate diversamente?
Se gli arabi avessero vinto avremmo avuto
un’Europa sottomessa all’islam, splendida con
le sue scintillanti moschee, i giardini, le terme
e la riscoperta
della filosofia greca, ma
certamente non un’Europa come la conosciamo.
Ciò però non accadde.
Questa pubblicazione vuole essere solo un
punto di partenza, ciò vuol dire che dovrete
sempre aggiornarvi, leggere e-books, siti web,
sviluppare nuove idee e tecniche di gioco.
L’imperativo, dunque, è migliorarsi sempre!
Ripensate proprio all’agricoltura, nata
diecimila anni fa presso il fiume Giordano a 15
km a nord di Gerico per mano di popolazioni
nomadi che fondarono le prime aggregazioni
urbane. Da allora i progressi fatti sono
stati molteplici. È sufficiente
124
ricordarne solo qualcuno: l’aratro pesante, la
ferratura degli zoccoli dei cavalli, la rotazione
biennale nel Medioevo o la rivoluzione
agricola nella seconda metà del XVIII secolo,
fino ad arrivare alla situazione odierna,
all’insegna del risparmio energetico
promosso dall’agricoltura biologica.

,
In sintesi, siate virtuosi, studio e disciplina
prima di tutto! Ma non dimenticate di essere
pazienti, se avrete operato ad unguem i
risultati non tarderanno ad arrivare. Giacomo
Leopardi diceva nello Zibaldone: «La pazienza è
la più eroica delle virtù giusto perché non ha
nessuna apparenza d'eroico».
Chissà che qualcuno di voi non riesca
nell’impresa di far crescere i soldi sugli alberi…

125

Glossario
1X2

È la scommessa calcistica per eccellenza: si


deve pronosticare quale sarà l’esito di una
partita. Con il segno 1 si sceglie la squadra
dicasa; con il segno X il pareggio; con il
segno 2 la squadra in trasferta.

1X2 con Handicap


In questa scommessa si deve pronosticare
quale sarà il risultato di una partita di calcio,
tenendo conto dell’handicap fissato dagli
esperti. Se c’è handicap 1, bisognerà togliere
un gol alla squadra ritenuta favorita. In caso di
handicap 2, due gol, e così via. Esempio:
 Juventus (-1) vs Genoa
 In caso di vittoria della Juventus con
due o più gol di scarto,
vince il segno 1
 In caso di vittoria della Juventus con 1
gol di scarto, vince il
segno X
 In caso di pareggio o di vittoria del
Genoa, vince il segno 2

Accumulator
Termine inglese, scommessa multipla
che comprende un determinato numero di
eventi decisi dal giocatore. Condizione
necessaria perché la scommessa risulti vincente
è che tutti gli eventi selezionati abbiano esito
favorevole.

126
Aggio (margine)
Aggio (o margine) è la percentuale che il
bookmaker trattiene in una scommessa a quota
fissa.

Antepost
Dal latino prima (ante) dopo (post). Si tratta
di pronosticare quale squadra o quale
atleta si imporrà in un avvenimento
che, generalmente, si prolunga nel tempo.
Le quote variano con il passare del tempo e
il modificarsi della situazione.
Esempi:
 Quale squadra vincerà il campionato
italiano di calcio di
Serie A?
 Quale tennista vincerà a Wimbledon?
 Quale nazionale si aggiudicherà il Sei
Nazioni di rugby?

Bancare
In un betting exchange (es. Betfair,
Betsson) rappresenta la possibilità di offrire
ad altri scommettitori una quota su un
determinato evento. Per chi banca, la
scommessa è vincente nel caso in cui l'evento
non si verifichi e perdente in caso contrario.
La perdita massima potenziale è
rappresentata dal prodotto della quota
offerta per l'importo accettato meno il
medesimo importo, mentre la vincita possibile è
rappresentata dall'ammontare per cui si è
bancato l'evento.

Basket: 1X2
In questa scommessa, relativa alla
pallacanestro, i segni 1, X e 2 hanno
significati diversi da quelli “classici”. Con il
segno 1 si pronostica un successo della
squadra casa con almeno 6 punti di scarto.
di
Con il segno X si copre il ventaglio che va da
più 5 a meno
127
5 per entrambe le squadre. Con il segno 2 si
prevede un successo con almeno 6 punti di
vantaggio per la squadra in trasferta.
Generalmente si tiene conto del risultato
maturato alla fine di eventuali tempi
supplementari.
Basket: margine di vittoria
In questa scommessa si deve pronosticare il
margine di vittoria di una squadra sull’altra in
una partita di pallacanestro. I margini, in
genere, sono: fino a 5 punti, da 6 a 10 punti,
da 11 a 15 punti, da 16 a 20 punti, da 21 a 25
punti, 26 o più.

Basket: vincitore partita con handicap


In questo caso si deve pronosticare quale
squadra si aggiudicherà una partita, tenendo
conto dell’handicap scelto dagli esperti. Esem
pio:
 Treviso (- 6,5) vs Bologna
 Con il segno 1 si pronostica la vittoria
di Treviso di almeno
sette punti
 Con il segno 2 si pronostica la vittoria
di Bologna

Bet
Termine inglese, scommessa.

Betting
Termine inglese, scommettere.

Betting limits
Termine inglese,la somma di denaro minima
o massima può essere
che giocata in una
singola scommessa.

128
Bettor
Termine inglese, giocatore.

Book Percentage
Termine inglese, indica l’entità del
margine di profitto del bookmaker in un
determinato mercato.

Bookmakers (Bookie)
Termine inglese, allibratore. Persona o società
che stabilisce le quote e accetta le puntate.

Canadian
Tipo di sistema nel quale si danno cinque
pronostici con i quali verranno formate
ventisei scommesse: dieci multiple da 2, dieci
da 3, cinque da 4 ed una multipla da 5. Almeno
due pronostici devono essere esatti per poter
realizzare una vincita.

Circled game
Incontro per vengono poste
il quale
restrizioni alle scommesse, in genere a causa di
infortuni o di avverse condizioni atmosferiche.

Dime bet
Termine inglese, una scommessa da 1.000 $.

Doppia Chance
In questo caso i tre segni possibili 1, X, 2,
vengono accorpati in 3 gruppi 1X, 12, e
X2, facilitando il compito del giocatore.
Naturalmente le quote saranno una
conseguenza matematica.

129
Draw no bet
In questo tipo di scommessa si può
scommettere sulla vittoria di una delle due
squadre. In caso di pareggio la giocata
sarà rimborsata. In questo modo è possibile
ridurre il rischio in quelle partite in cui le
probabilità di pareggio possono essere elevate.
Esempio:
 Roma - Lazio 1 Dnb
 La scommessa avrà esito positivo se la
Roma vince
 In caso di parità la somma scommessa
sarà rimborsata
 caso di successo
In dei biancocelesti
la scommessa sarà
persa
Each way
Termine inglese, indica una giocata
vincente/piazzato. In pratica sono 2
scommesse, metà della somma scommessa va
sul vincente, metà sul piazzato.

Gol/No gol
Puntando sull'opzionegol si vince se
entrambe le squadre segnano almeno una
rete. Se invece anche solo una delle due
squadre in campo rimane senza segnare il
risultato è No gol.

Goliath
Il sistema Goliath è un complesso
sistema composto di 247 scommesse
combinate per 7 eventi/partite. Si articola in:
 28 scommesse Doppie
 56 scommesse Triple
 70 accumulatori 4 selezioni (Quadruple)
 56 accumulatori 5 selezioni (Quintuple)
 28 accumulatori 6 selezioni (Sestuple)
130
 8 accumulatori 7 selezioni (Septuple)
 1 accumulatore 8 selezioni (Ottupla)
Si vince a partire da 2 pronostici esatti.

Handicap Asiatico +0.5 & +1.0


La scommessa è da ritenersi vincente, alla
quota specificata, se la squadra su cui si
effettua la puntata vince o pareggia la partita.
Se la squadra su cui si è scommesso perde con
un gol di scarto, metà della puntata viene
rimborsata e persa. Si perde
l’altra metà
l’intera puntata se la squadra su cui si è
scommesso perde la partita con due o più gol
di scarto. La rete offre diversi Asian calculator
free, vi segnalo quelli più gettonati:
 http://www.chescommessa.it/Ca
lcolatori/index.php?type=asian
 http://www.arbcruncher.com/index.asp

http://www.aussportsbetting.com/tools/on l ine-ca
lculators/asian-
handicap/

Handicap Asiatico +1.0 & +1.5


La scommessa è da ritenersi vincente, alla
quota specificata, se la squadra su cui si
effettua la puntata pareggia o vince la partita.
Se la squadra su cui si è scommesso perde con
un gol di scarto, metà della puntata verrà
moltiplicata per la quota proposta, l’altra
metà rimborsata. Si perde l’intera puntata se
la squadra su cui si è scommesso perde la
partita con due o più gol di scarto.

Handicap Asiatico +1.5 & +2


La scommessa è da ritenersi vincente, alla
quota specificata, se la squadra su cui si
effettua la puntata vince la partita, se
pareggia o se perde con un solo gol di
scarto. Se la squadra su cui si è scommesso
perde con due gol di scarto, metà della
puntata viene
131
rimborsata e l’altra metà persa. Si perde
l’intera puntata se la squadra su cui si è
scommesso perde la partita con tre o più gol
di scarto.

Handicap Asiatico +2 & +2.5


La scommessa è da ritenersi vincente, alla
quota specificata, se la squadra su cui si
effettua la puntata vince, pareggia o perde con
un solo gol di scarto. Se la squadra su cui si è
scommesso perde con due gol di scarto, metà
della puntata verrà moltiplicata per la quota
proposta, l’altra metà rimborsata. Si perde
l’intera puntata se la squadra su cui si è
scommesso perde la partita con tre o più gol
di scarto.
Handicap Asiatico -2 & -2.5
La scommessa è da ritenersi vincente, alla
quota specificata, se la squadra su cui si
effettua la puntata vince la partita con almeno
tre gol di scarto. Se la squadra su cui si è
scommesso vince con due gol di scarto, metà
della puntata viene e l’altra metà
rimborsata
persa. Si perde l’intera puntata se la squadra
su cui si è scommesso vince con un solo gol di
scarto, pareggia o perde la partita.

Handicap Asiatico 0 & +0.5


La scommessa è da ritenersi vincente, alla
quota specificata, se la squadra su cui si
effettua la puntata vince la partita. In caso
di pareggio, metà della puntata verrà
moltiplicata per la quota proposta, l’altra
metà rimborsata. Si perde l’intera puntata
se la squadra su cui si è scommesso perde la
partita.
132
Handicap Asiatico -0.5 & -1.0
La scommessa è da ritenersi vincente, alla
quota specificata, se la squadra su cui si
effettua la puntata vince la partita con
almeno 2 gol di scarto. In caso di vittoria con
un gol di scarto, metà della puntata verrà
moltiplicata per la quota proposta, l’altra
metà rimborsata. Si perde l’intera puntata se
la squadra su cui si è scommesso pareggia o
perde la partita.

Handicap Asiatico -1.0 & -1.5


La scommessa è da ritenersi vincente, alla
quota specificata, se la squadra su cui si
effettua la puntata vince la partita con
almeno 2 gol di scarto. In caso di vittoria con
un gol di scarto, metà della puntata viene
rimborsata e l’altra metà persa. Si perde
l’intera puntata se la squadra su cui si è
scommesso pareggia o perde la partita.

Handicap Asiatico -1.5 & -2


La scommessa è da ritenersi vincente, alla
quota specificata, se la squadra su cui si
effettua la puntata vince la partita con
almeno 3 gol di scarto. Se la squadra su cui si
è scommesso vince con due gol di scarto,
metà della puntata verrà moltiplicata per la
quota proposta, l’altra metà rimborsata. Si
perde l’intera puntata se la squadra su cui si
è scommesso vince con un solo gol di
scarto, pareggia o perde la partita.

Heinz
Tipo di sistema nel quale si danno sei
pronostici con i quali verranno formate
cinquantasette scommesse: quindici multiple
da 2, venti da 3, quindici da 4, sei da 5 ed una
multipla da 6. Almeno due pronostici devono
essere esatti per poter realizzare una vincita.
133
In-running
Termine inglese, indica una corsa o un evento
in corso.

Lay
Termine inglese, bancare. Indica l’offerta di una
quota.

Layer
Termine la persona o la società
inglese, indica
che offre una quota. Usualmente è il
bookmaker, ma nei mercati di scambio
scommesse può indicare anche il singolo
giocatore che banca una quota.

Live Betting
La possibilità di scommettere sull'esito di un
evento o del verificarsi di determinate
situazioni di gioco (es. rigori, espulsioni,
corner) durante lo svolgimento dell'evento
stesso.

Lucy 31
Tipo di sistema nel quale si danno cinque
pronosticicon verranno formate 31
i quali
scommesse: una singola per pronostico, dieci
multiple da 2, dieci da 3, cinque da 4 ed una
multipla da 5. Almeno un pronostico deve
essere esatto per poter realizzare una vincita.

Multipla o Combo
Significa giocare più scommesse sportive,
allo stesso tempo, combinate. Se una sola
scommessa fallisce, tutto il combo perde.

Odds
Termine inglese, quota.

134
Overtime (Tempi supplementari)
Estensione di un incontro conclusosi in parità
al termine dei tempi regolamentari. I tempi
supplementari continuano fino a quando non ci
sarà un vincitore o si raggiunga la fine dei
medesimi.

Pari & dispari


La scommessa si basa sul pronostico relativo
al risultato una partita, in cui il
finale di
conteggio dei gol darà una somma, "pari" o
"dispari" dando origine così all'offerta di due
quote. Il risultato finale di 2-1 rientrerebbe, per
esempio, nel pronostico dispari mentre il
risultato finale 2-0 in quello pari.

Parlay
Termine americano, sinonimo di accumulator,
scommessa multipla.

Parziale 1° tempo (Half-time)


Scommessa sul risultato alla fine del primo
tempo.

Parziale 1° tempo/Finale
(Half-time/Full-time)
Scommessa sul risultato di un incontro alla
fine del primo tempo e alla fine del match. La
scommessa è vincente solo se entrambi i
pronostici risultano giusti.
Esempio: Udinese - Roma
Ecco un esempio di alcune possibili
combinazioni:
 1/1 (Udinese in vantaggio alla fine
del primo tempo;
Udinese vincitore anche alla fine del
match)
 X/1 (risultato di parità a fine primo
tempo ma vittoria finale
dell’Udinese)
 X/X (risultato di parità sia a fine primo
tempo che al fischio
finale dell’incontro)
135
 2/1 (Roma in vantaggio a fine primo
tempo ma l’Udinese
vince il match)

Postponed (Posticipato)
Evento cancellato per un qualsiasi motivo
e posticipato a data successiva.

Punter
Termine inglese, sinonimo di bettor,
scommettitore.

Return
Termine inglese, la somma totale (compreso lo
stake quindi) pagata dal bookmaker per una
scommessa vincente.

Risultato esatto (Correct score)


Pronostico sul risultato finale esatto di un
match.
Segna gol (Next goal)
Durante un match è possibile pronosticare
quale squadra segnerà il prossimo gol. È
inoltre possibile scommettere su “No Gol”
(non verranno segnati altri gol nel corso
dell’incontro).

Somma Gol
Il numero complessivo dei gol segnati al
termine del tempo regolamentare.

Stake
Termine inglese, la somma di denaro data al
bookmaker e che verrà persa nel caso si
sbagliasse a prevedere l’esito dell’evento
oggetto della scommessa.

136
Starting prices/SP (Quote alla partenza)
Quota associata ad un cavallo/levriero al
momento della corsa. Questa è
partenza della
la quota in base alla quale la scommessa viene
giocata, a meno che la puntata non sia stata
piazzata su altre quote disponibili prima della
partenza.

Super Heinz
Tipo di sistema nel quale si danno sette
pronostici con i quali verranno formate 120
scommesse: ventuno multiple da 2,
trentacinque da 3, trentacinque da 4, ventuno
da 5, sette da 6 ed una multipla da 7. Almeno
due pronostici devono essere esatti per poter
realizzare una vincita.

Sure Bet
È una scommessa che in occasione di
determinati eventi, sulla base delle quote
offerte su uno stesso evento da parte di
differenti bookmakers, consente di ottenere
un vantaggio matematico e quindi una
vincita sicura indipendentemente dall’evento
che si verifichi. Ad esempio:
 Milan - Real Madrid
 Book X Book Y Book Z
1 @ 2,65 X @ 3,20
2 @ 3,85
 Punto
o 39,74€ sul book X
o 32,91€ sul book Y
o 27,35€ sul book Z

Scommettendo 100€ si avrebbe un ritorno di


5,31€ qualunque dei tre risultati si verifichi. In
realtà prima di sfruttare un’opportunità del
genere bisogna considerare i seguenti fattori:
137
 è necessario avere conti con diversi
bookmakers
 alcuni bookmaker tassano le vincite e
di conseguenza il
gioco potrebbe non valere la candela
 è necessario piazzare le scommesse
contemporaneamente in
quanto le quote potrebbero cambiare
repentinamente
 per avere ritorni significativi potrebbe
essere necessario
puntare cifre elevate ed uno dei book
sui quali si vuole
scommettere potrebbe limitare la
puntata massima su
quell’evento particolare
 talvolta le Sure Bet sono possibili solo
scommettendo con
bookmakers dei quali non si conosce
l’affidabilità incorrendo
quindi in un rischio di credito.

Tipster
Termine inglese, indica l’individuo il cui
compito è prevedere l’esatto esito di un evento
sportivo. Il tipster, in pratica, vende i pronostici.
Trixie
Un sistema Trixie è composto da 4
scommesse risultanti da una selezione di 3
eventi diversi: in una giocata da 3 doppie ed 1
per
tripla, un totale appunto di 4
scommesse. Almeno due pronostici devono
essere corretti per garantire una vincita.

Under e Over 2,5


Dall’inglese sotto (Under), sopra (Over).
In questo tipo di scommessa si deve
prevedere se una partita di calcio si
concluderà con meno o più di 2,5 reti.
L’esito della partita sarà Over se verranno
segnate in totale almeno tre reti, Under in
caso contrario. L’Under/Over trova spazio
anche in altri sport, come il basket e

138
l’hockey su ghiaccio, evidentemente con
riferimenti numerici differenti.

Vincitore partita
In questa scommessa si deve
pronosticare quale squadra si aggiudicherà
un incontro. Questo tipo di scommessa
consente di puntare su partite di basket o altri
sport di squadra a prescindere da eventuali
handicap per l’una o per l’altra squadra. Di
solito si tiene conto del risultato al termine di
eventuali tempi supplementari.

Wager
Termine inglese, sinonimo di bet, scommessa.

Yankee
Un sistema Yankee è composto da 11
scommesse da una selezione
risultanti di 4
eventi diversi:una giocata da 6 doppie, 4
in
triple, 1quadrupla, per un totale appunto di
11 scommesse. Almeno due pronostici devono
essere corretti per garantire una vincita

139

Aforismi sul gioco

E perché il gioco sarebbe peggiore di un


qualsiasi altro mezzo di far denaro, per
esempio, magari del commercio? (Fёdor
Dostoevskij)
Giocare significa fare esperimenti col caso.
(Novalis)
L'uomo è veramente uomo soltanto
quando gioca. (Friedrich Schiller)
I cavalli non scommettono sugli uomini (e
neanche io). (Charles Bukowski)
L'eccitamento che un giocatore d'azzardo
prova quando fa una scommessa è pari alla
somma che potrebbe vincere moltiplicata per le
probabilità di vincerla. (Blaise Pascal)
Si dovrebbe giocare sempre lealmente...
quando si hanno le carte vincenti. (Oscar
Wilde)
Un giocatore di carte dovrebbe sapere che
una volta che il denaro sta nel piatto, cessa di
essere suo. (Jonathan Swift)
Un inglese non scherza mai quando si tratta di
una cosa importante come una scommessa.
(Jules Verne)
La vita è un gioco d’azzardo, se perdi stai
calmo e aspetta la tua occasione ma non
perdere la bussola. Non farti corrompere.
(Bob Marley)
È la differenza di opinioni quella che rende
possibile le corse dei cavalli. (Mark Twain)
La professione di scrivere libri fa apparire
le corse dei cavalli un’attività solida, stabile.
(John E. Steinbeck)
Gli italiani perdono le partite di calcio come
se fossero guerre e perdono le guerre come
se fossero partite di calcio. (Winston
Churchill)
140
La freddezza di un giocatore che perde quasi
sempre, diminuisce il piacere del vincitore.
(William Congreve)
Il calcio è la cosa più importante delle cose
non importanti. (Arrigo Sacchi)
Il calcio è l'ultima rappresentazione sacra del
nostro tempo. (Pier Paolo Pasolini)
Quelli che quando perde l’Inter o il Milan
dicono che in fondo è solo una partita di
calcio e poi tornano a casa e picchiano i
figli. (Enzo Jannacci)
Il calcio non è colpire una palla, è lottare.
(George Orwell)
Si può negare, se si vuole, quasi ogni
astrazione: giustizia, bellezza, verità, divinità,
Dio. Si può negare la serietà, ma non il
gioco. (Edward Hall)
Chi non arrischia qualche cosa non
guadagna mai nulla. (Napoleone)
La fortuna è donna; se voi ve la lasciate
sfuggire oggi non crediate di ritrovarla domani.
(Napoleone)
Coloro che non hanno mai rischiato
riescono solo a scorgere la sconfitta degli altri.
(Paulo Coelho)
Quanto più intelligente giochi, tanto più
fortunato sarai. (Mark Pilarski)
La Fortuna ama le persone non troppo
sensate; ama gli audaci e quelli che non
hanno paura di dire "Il dado è tratto".
(Erasmo da Rotterdam)
La fortuna e la sfortuna non esistono. (Enzo
Ferrari)
La fortuna lo ha favorito... facendolo
morire in un momento opportuno. (Publio
Cornelio Tacito)

141
Meglio essere senza fortuna ma saggi
che fortunati e stolti. (Epicuro)
La nostra fortuna è la iettatura degli altri.
(Etienne Rey)
Chi gioca ai cavalli è un misto, un cocktail, un
frullato un minorato,
de robba, incosciente,un
un regazzino, un dritto e un fregnone, un
milionario pure se nun c'ha na lira e uno che
nun c'ha na lira pure se è milionario. Un
fanatico, un credulone, un buciardo, un pollo,
è uno che passa sopra a tutto e sotto a
tutto, è uno che 'mpiccia, traffica, imbroglia,
more, azzarda, spera rimore e tutto per
poter dire: ho vinto e adesso v'ho fregato a
tutti e mo' beccate questa... tié! Ecco chi è,
ecco chi è il giocatore delle corse dei
cavalli. (Mandrake in Febbre da cavallo

142

Sitografia

 http://www.stratosbari.it/wp-
content/uploads/2009/02/2009_Il_Gioco_nel_M
edioevo_Lepore.pdf  http://www.it-poker-on
line.it/storia-del-gioco-dazzardo/ 
http://assemblealegislativa.regione.emilia-
romagna.it/wcm/studenticittadini/focus/n
ews/indice/diritto_svag
o/n5/p4_storia/storia.htm

http://www.astrocartomanti.it/lotto/storia.htm
 http://it.wikipedia.org/wiki/Lotto
 http://www.lotto-su
per.com/la_storia_del_lotto.htm 
http://www.softvisio
n.it/servizi/lotto/lotto_storia.asp 
http://it.wikipedia.org/wiki/Casa_da_gioco
 http://casinoaams.net/normativa-aams.html
 http://www.sa
lmo69.com/2011/10/come-vincere-al-lotto.html
 http://www.salmo69.co
m/2010/04/come-vincere-win-for-life-la-
soluzione.html
 http://www.bookmakers-online.org/
 http://www.123scom
messe.it/come-iniziare-con-le-scommesse-
sportive/10-criteri-per-scegliere-il-tuo-boo
kmaker/  http://www.soccerstats.com/
 http://betvirus.com/home/
 http://www.betexplorer.com/
 http://bettingsoccer.net
 http://www.calciometria.com/index.php
 http://www.prosoccer.gr/
 http://www.soccerway.com/
 http://betting-maker.blogspot.it/
 http://www.sportytrader.it/value-bet.htm

143


http://www.betfacile.it/?explo_level%5B0%5D=
r785&explo_level
%5B1%5D=r2805&ida=12079
 http://www.pronostitalia.com/
 http://www.soccervista.com
 http://www.prosoccer.gr
 http://www.betbrain.com
 http://www.bookies.com
 http://www.oddsportal.com
 http://txodds.com/
 http://www.hot-odds.com/
 http://www.
betexplorer.com/odds-movements/ 
http://lescommessedimogol.blogspot.com/
 http://www.livescore.com/
 http://www.diretta.it
 http://www.nowgoal.com/default.htm
 http://www.risultati.cc/
 http://www.arbcruncher.com
 http://www.oddschecker.com/betti
ng-tools/dutching-
calculator.html
 http://www.idutch.co.u
k/dutching_calculator_spread_betting/ 
http://football.aceodds.com/dutching-calculator
 http://odd
sonracing.com/bettors_corner_tools.cfm 
http://www.backingline.com/go-dutch.php
 http://anna
bet.com/en/tools/Wizard_Of_Odds/ 
http://www.ilpianetagioco.com/
 http://www.migliori-bookmakers.com/
 http://compraevinci.blogspot.com/
 http://ippicafacile.blogspot.com/
 http://www.casino2k.com/g
ioco-roulette/strategie/sistema-
ripetizione-dozzine-colonne

144
 http://www.scom
messe-sportive.cc/gestione-budget.html 
http://www.chescommessa.it/Guide/index.ph
p?id=2 
http://www.sportytrader.it/formula-kelly.htm
 http://www.betterbet.net/
 http://www.ski
llandbet.com/strategia-scommettere-in-singole-
con-la-formula-di-kelly.html
 http://www.statisticbet.com/strategia_prog
r_dalembert.php 
http://www.statisticbet.com/strategia_prog
r_paroli.php 
http://www.pronosticando.net/bet-1326.html

http://www.magiadeinumeri.it/Fibonacci.htm

http://www.betsports1x2.com/strategie/progressioni/fibonacci.htm

 http://www.betsports1x2.com/strategie/pa
rlay.html  http://www.racingpost.com/
 http://www.timeform.com/free/
 http://www.sportinglife.com/
 http://www.premiershipti
ps.com/betting-systems/maria-laying-
system
 http://www.lescom
messefacilidimax.com/2010/03/marias-laying-
system.html
 http://calciomania.forumfree.it
 http://scommesselegali2.wordpress.com/
 http://www.chescommessa.it/Ca
lcolatori/index.php?type=asian 
http://www.aussportsbetti
ng.com/tools/online-calculators/asian-
handicap
 http://www.rou
lettesystemreviews.com/freesystems/Guetting%2
0Progression,%20etc.txt
 http://www.betterbet.net/

145
Il mio blog personale dedicato alle scommesse
sportive: http://betting-maker.blogspot.it
La mia pagina Facebook sulle scommesse:
http://www.facebook.com/pages/Betting-Ma
ker-le-scommesse-di- Robj/380028848689208
Sommario

. . . . .
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . .
Introduzione

5 La scelta del bookma


p
.............................. 18

......................................
Il

ronostico

23
Elementi
formulare un pronostico
Strumenti
mettere
per scom
23
peso da
. .
.. ..... .. .. .. .. .. .. .. .. .. . . . . . . . . . . . . . .
di considerare

28
per

La Value Bet e il metodo fissa/doppia


chance 31
I 7 fattori per la scelta di un

. . . . . . . . . . . . . . . .
pronostico................................................... 40

. . . . . . . . .
.. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. ..
La
L’importanza
singole
gestione del
delle

budget
49

51
. .
Money Management

Come
. . . . .
stabilire
. .
....................................
giocare . . . . .
l'importo
. .
54 Le
corretto
progressioni
53
da

56
La progressione
D’Alem bert .........................
57
La
Paroli .............................
progressione

. . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
61

62
Sistema 1 3 2 6

I numeri di Fi

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
bonacci..........................................................................................
63

..... ... . . ..... . . . . . ..... . .. .. . .. . ..


Progressione doppia
chance 66
La montante Nora
k
67

.......................................
69
Il Parlay

La progressione Ormond

La montante Guetting
........................................................................................71
Il Masaniello
............................................................................................................73
Il Masaniello Mobile 3/7 @
1,90 ...................................................................75
Masaniello Concatenato
....................................................................................77
Altre progressioni
.................................................................................................82
Golden Dozen
.........................................................................................................87
Il sistema di Maria
................................................................................................87
Staking Plan
..................................................................................................................88
Cenni sul trading sportivo

. . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
.....................................................................................96
sistemi integrali
I

. . . . . . . .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. . . .
101
La strategia del Pari/Over
102
2,5

con

.. . .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. . .
La strategia dei risultati pari
copertura 102
Multipla con doppia
vincita 103
Metodo fissa, doppia e
tripla 104
Forza 4
.......................................
105

. . . . . . . . . . . .
...........................
3x12,
girare
ibrido: il
metodo
. . . . . .
MasterBet
. . con 11 gare
106
a
Sistema

107 I

...................................
sistemi ridotti

107

...............................
Metodo
gol
pari/3

. . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
109

116
Seven Kingdoms

con cover

...............
Sistemi ridotti

Altri sistemi a correzione d’errore sul


web 117
Il sistema

...............................
Trixie....................................................................................................
117
Il sistema Canadian
119
Il sistema Yan
kee................................................................................................
119 Concl

usione................................................................................................................

........................................
123 Glossario

. . .. . .. . . . .. . . . . . . . . .. . . . . . .. . .. . .. . .
126 Aforismi sul gioco

.......................................
140 Sitografia