Sei sulla pagina 1di 350

NUTRIRSI DELLA FORESTA

Piante Medicinali del Paraguay


Regione del Chaco

Capparis speciosa

Giuseppe Polini
"Nutrirsi della foresta" costituisce una serie di documenti di capitalizzazione delle attività più
innovative realizzate in Paraguay nella regione del Chaco Centrale.
L’espressione "Nutrirsi della foresta" non indica solo rivalutare i prodotti e gli alimenti della
foresta, esprime anche un avvicinarsi alla popolazione indigena dando priorità alle loro conoscenze,
ai sentimenti, alle tradizioni, alle abitudini e ai costumi; identificando con la partecipazione e
la visione dei nativi, attività e azioni culturalmente accettate per cambiamenti positivi e sostenibili.

"La prima cosa che l'uomo bianco deve fare per raccogliere successi aiutando un popolo straniero non è
come molti pensano imparare la lingua di questo popolo e cominciare a impartire loro lezioni, ma
liberarsi dal senso di superiorità innato, della convinzione che si ha sempre ragione perché la maggiore
delle difficoltà dell'uomo occidentale nell'aiutare queste popolazioni consiste nel poter vedere le cose
dal loro punto di vista."*
* Wilfred Barbrooke Grubb (Missionario anglicano)
W. Barbrooke Grubb, nacque in Scozia nel 1865, fu inviato in Paraguay nel 1889 per avviare l'opera della Missione Anglicana tra gli
indigeni del grande Chaco. Qui vi rimase in osservanza della sua missione durante un periodo di più di trent' anni, vivendo in intimo
contatto con i popoli indigeni che popolavano il territorio del Chaco centrale.
NUTRIRSI DELLA FORESTA

Piante Medicinali del Paraguay


Regione del Chaco Centrale

Giuseppe Polini
CO-AUTORI
Rosa Degen de Arrúa • Chimica farmacista, ha realizzato i suoi studi presso la Facoltà di Scienze Chimiche
(FCQ), dell'Università Nazionale di A sunción. Ha pubblicato studi e ricerche su temi botanici in riviste nazionali
e internazionali. Ha eseguito lavori sulla vegetazione e la tassonomia botanica della flora del Paraguay. È docente
ricercatrice a tempo pieno e dal 2006 Capo del Dipartimento di botanica, (FCQ). È accademica, fondatrice dell'Acca-
demia delle Scienze Farmaceutiche del Paraguay. E’ una dei responsabili del Programma Nazionale d’incentivi per la
ricerca. Redattore responsabile della rivista Rojasiana del Dipartimento di Botanica (FCQ). Autrice ed editrice del
catalogo illustrato “80 Piante Medicinali del Paraguay”, opera insignita del Premio Nazionale delle Scienze 2012.
Agnese Quarti • Infermiera, dalla fine degli anni '70 lavora in progetti di salute in Africa e America Latina Esperta in
salute interculturale, ha realizzato studi sull'uso delle piante medicinali e native della regione dell’alto-piano
boliviano, dove è stata la responsabile della realizzazione di un ospedale e di una rete di salute interculturale a
livello comunale, esempio nazionale pilota d’integrazione tra biomedicina e la medicina tradizionale. Lavora nel Cha-
co dal 2008 organizzando progetti di aiuto umanitario e di prevenzione dei disastri. Ha realizzato tutto il lavoro di
campo raccogliendo le piante per la loro identificazione.
Gloria Delmas de Rojas • Biologa, diplomata alla Facoltà di Scienze Esatte e Naturali dell'Università Nazionale di
Asunción dove lavora come docente. Ha realizzato lavori di ricerca nel campo della botanica e ha al suo attivo pub-
blicazioni in riviste nazionali. Ha partecipato a congressi, corsi e seminari nazionali e internazionali. Attualmente
lavora alla Facoltà di Scienze Chimiche come docente ricercatore e responsabile dell’erbario della Facoltà di Chimi-
ca. Illustratrice scientifica di piante e membro del Comitato editoriale della rivista Rojasiana, è coautrice del catalogo
illustrato di “80 Piante Medicinali del Paraguay” (2011). ,
Yenny Patricia González Villalba • Chimica farmacista, ha realizzato i suoi studi alla Facoltà di Scienze Chimiche,
(FCQ) dell'Università Nazionale di Asunción. Ha pubblicato ricerche e studi su temi di anatomia vegetale delle piante
medicinali in riviste nazionali e internazionale. E’ impegnata come Docente ricercatrice presso il Dipartimento di
Botanica della Facoltà di Scienze Chimiche, e come Docente tecnica nel laboratorio di controllo di qualità di droghe e
farmaci (LABCON). Editrice associata della rivista Rojasiana del Dipartimento di botanica, (FCQ). Co-autrice del
catalogo illustrato di “80 Piante Medicinales del Paraguay”
Olga Carolina Aquino Alfonso • Ingegnera A gronoma laureata alla Facoltà di Scienze A grarie dell'Università
Nazionale di Asunción. Ha svolto un tirocinio nell’erbario della Facoltà di Scienze Chimiche dell’Università Nazionale
di Asunción Attualmente, lavora nel settore delle piante medicinali del Dipartimento di produzione agricola della
Facoltà di Scienze Agrarie.

ILLUSTRAZIONI
Sara Maria Polini • Laureata in Storia e Critica d’Arte e restauratrice ha realizzato tutti i disegni e le illustrazioni del
presente libro e della serie di pubblicazioni “Nutrirsi della foresta”. È autrice dei disegni e illustrazioni del gioco
didattico, "Chaco Rapére" e "Chaco Rapére, Guida didattica per il docente", dichiarati dal Ministero della Pubblica
Istruzione e Cultura del Paraguay d’interesse educativo nazionale.

Questa ricerca è parte di una più amplia esperienza di impegno e


lavoro per e con i popoli nativi dell'altopiano boliviano e del Chaco
paraguaiano descritta in un documento audiovisivo interattivo
accessibile sul sito: www.chacoindigenas.org
Introduzione
La medicina basata sulle proprietà medicinali delle piante è parte della tradizione, cultura e
saggezza millenaria dei popoli indigeni. I nativi del Chaco hanno sviluppato, col trascorrere del
tempo, un'importante conoscenza di una gran varietà di piante utilizzate con fini medicinali.
Da sempre la farmacopea indigena ha avuto un posto preponderante nella vita dei popoli indigeni
ed è la prima istanza alla quale ricorrono per dare una risposta ai loro problemi di salute.
In questi ultimi anni si constata un'erosione delle conoscenze: le migrazioni dei giovani indigeni
nelle città fa si che gli sciamani ed anziani non abbiano a chi trasmettere le pratiche della medici-
na tradizionale; l'avanzare della frontiera agricola ha come conseguenza un’ allarmante defores-
tazione che sta distruggendo l’habitat naturale delle specie vegetali medicinali.

Molti delle conoscenze tradizionali sull'uso delle piante dovuto all'imposizione di nuove culture,
col tempo si furono perdendo anche perché non disponibili in forma scritta. L'obiettivo di questo
libro è recuperare il sapere delle cure medicinali basate sui vegetali, presentare l'informazione
tradizionale e custodirla nel tempo affinché un aspetto importante della ricca storia dell'etnia
Énxet possa essere documentato e preservato.

Nella prima parte del libro vi è una descrizione della medicina tradizionale nativa basata sull'uti-
ilizzo di piante e nelle cure mistiche e spirituali degli sciamani; nella seconda parte si illustrano le
piante medicinali raggruppate secondo il loro uso: medicinali, quelle utilizzate dagli gli sciama-
ni e quelle di uso femminile.
All’interno di ogni gruppo, le piante sono elencate per ordine alfabetico di famiglia e all’interno di
ogni famiglia per ordine alfabetico di specie. Sotto il profilo tecnico, ogni pianta è presentata col
suo nome scientifico, famiglia botanica alla quale appartiene, nome comune nella lingua Énxet col
quale la si conosce nella comunità, ed in alcuni casi altri nomi comuni in guaranì o spagnolo. Si
descrive il loro uso e per ognuna delle specie si cita l’esemplare depositato presso l’erbario della
Facoltà di Chimica dell’Università Nazionale di Asunción. Ogni specie è illustrata con foto nel suo
habitat naturale e con un disegno che ne sottolinea i dettagli.
Il presente libro è il risultato della collaborazione del dipartimento di Botanica della Facoltà di
Scienze Chimiche dell’Università Nazionale di Asunción, per l'identificazione tassonomica e la
descrizione delle piante.
Una ringraziamento a tutte le donne, anziani, sciamani, e leaders della comunità Énxet di El Estri-
bo che ci hanno offerto il loro sostegno in tutti questi anni, condividendo i loro saperi, tradizioni e
conoscenze affinché queste siano rese disponile per un pubblico più vasto.
Una gratitudine particolare a Pastore Arenas, il suo libro "Etnobotánica Lingua-Maskoy"è stato la
nostra guida ed esempio per lavoro di campo e per la redazione delle presente investigazione.

1
Pastor Arenas Etnobotánica Lengua-Maskoy, 1981. Fundación para la Educación, la Ciencia y la Cultura (FECIC), Buenos Aires, 358 pp.
Indice
LE PIANTE MEDICINALI .................................................................................................................................................................. 10
LE PIANTE DEGLI SCIAMANI ........................................................................................................................................................ 15
LE PIANTE DI USO FEMMINILE ................................................................................................................................................... 20

PIANTE MEDICINALI DEL CHACO CENTRALE


PIANTE MEDICINALI ................................................................................................................................................................. 22
ACANTHACEAE Justicia xylosteoides ........................................................................................................................ 22
Ruellia hygrophila ............................................................................................................................. 24
ALISMATACEAE Echinodorus longipetalus ............................................................................................................. 26
AMARANTHACEAE Alternanthera ficoidea ..................................................................................................................... 28
Amaranthus viridis ............................................................................................................................. 30
Froelichia chacoensis ...................................................................................................................... 32
Gomphrena pulchella ..................................................................................................................... 34
APIACEAE Eryngium ebracteatum ................................................................................................................... 36
APOCYNACEAE Aspidosperma quebracho-blanco ............................................................................................. 38
Aspidosperma triternatum ............................................................................................................ 40
Funastrum gracile .............................................................................................................................. 42
ARISTOLOCHIACEAE Aristolochia lingua ............................................................................................................................. 44
ASTERACEAE Acanthospermum hispidum ......................................................................................................... 46
Ambrosia elatior ................................................................................................................................ 48
Aspilia silphioides ............................................................................................................................. 50
Bidens pilosa ........................................................................................................................................ 52
Cyclolepis genistoides .................................................................................................................... 54
Eupatorium inulifolium .................................................................................................................. 56
Pectis odorata ...................................................................................................................................... 58
Pluchea sagittalis ............................................................................................................................... 60
Porophyllum ruderale ..................................................................................................................... 62
Pterocaulon purpurascens ............................................................................................................ 64
Solidago chilensis ............................................................................................................................. 66
Tessaria dodonaeifolia .................................................................................................................... 68
Xanthium spinosum ......................................................................................................................... 70
BIGNONIACEAE Amphilophium cynanchoides ..................................................................................................... 72
Fridericia dichotoma ........................................................................................................................ 74
Jacaranda mimosifolia ..................................................................................................................... 76
Tabebuia aurea .................................................................................................................................... 78
CACTACEAE Pereskia nemorosa ............................................................................................................................ 80
CANNACEAE Canna indica ......................................................................................................................................... 82
CAPPARACEAE Capparis retusa ................................................................................................................................... 84
Cleome tucumanensis ..................................................................................................................... 86
CARYOPHYLLACEAE Polycarpon suffruticosum .............................................................................................................. 88
CELASTRACEAE Maytenus vitis-idaea ........................................................................................................................ 90
CHENOPODIACEAE Chenopodium pilcomayense ....................................................................................................... 92
Dysphania ambrosioides ............................................................................................................... 94
CONVOLVULACEAE Ipomoea carnea ................................................................................................................................. 96
CYPERACEAE Eleocharis elegans ............................................................................................................................ 98
EUPHORBIACEAE Cnidoscolus albomaculatus .......................................................................................................... 100
Croton cuyabensis ............................................................................................................................ 102
Croton bonplandianus .................................................................................................................... 104
Croton urucurana .............................................................................................................................. 106
Manihot guaranitica ......................................................................................................................... 108
Sapium haematospermum ............................................................................................................ 110
FABACEAE Acacia aroma ........................................................................................................................................ 112
Aeschynomene rudis ........................................................................................................................ 114
Albizia inundata ................................................................................................................................. 116
Bauhinia argentinensis var. argentinensis ............................................................................ 118
Caesalpinia paraguariensis ........................................................................................................... 120
Geoffroea decorticans ..................................................................................................................... 122
Geoffroea spinosa ............................................................................................................................. 124
Microlobius foetidus ........................................................................................................................ 126
Parkinsonia aculeata ........................................................................................................................ 128
Prosopis ruscifolia ............................................................................................................................. 130
Pterogyne nitens ................................................................................................................................ 132
Rhynchosia senna .............................................................................................................................. 134
Senna chloroclada ............................................................................................................................ 136
Senna occidentalis ........................................................................................................................... 138
Tamarindus indica ............................................................................................................................. 140
HERRERIACEAE Herreria bonplandii .......................................................................................................................... 142
LAMIACEAE Hyptis brevipes ................................................................................................................................... 144
Plectranthus neochilus ................................................................................................................... 146
Salvia cardiophylla ............................................................................................................................ 148
LYTHRACEAE Cuphea racemosa .............................................................................................................................. 150
Heimia salicifolia ............................................................................................................................... 152
MALPHIGIACEAE Heteropterys glabra .......................................................................................................................... 153
Janusia guaranitica ........................................................................................................................... 154
MALVACEAE Cienfuegosia ulmifolia .................................................................................................................... 158
Gaya parviflora .................................................................................................................................... 160
Sida cordifolia ..................................................................................................................................... 162
Sida rhombifolia ................................................................................................................................ 164
Sida spinosa ......................................................................................................................................... 166
Wissadula densiflora ........................................................................................................................ 168
MELIACEAE Melia azedarach .................................................................................................................................. 170
MORACEAE Dorstenia brasiliensis ...................................................................................................................... 172
NYCTAGINACEAE Boerhavia diffusa ............................................................................................................................... 174
Pisonia zapallo .................................................................................................................................... 176
ONAGRACEAE Ludwigia peploides .......................................................................................................................... 178
OXALIDACEAE Oxalis erosa .......................................................................................................................................... 180
PIPERACEAE Peperomia tetraphylla ..................................................................................................................... 182
PLANTAGINACEAE Basistemon spinosus ....................................................................................................................... 184
Scoparia dulcis ................................................................................................................................... 186
Scoparia montevidensis ................................................................................................................. 188
POLYGALACEAE Polygala extraaxillaris ..................................................................................................................... 190
Polygala linoides var. linoides ..................................................................................................... 192
POLYGONACEAE Ruprechtia triflora ............................................................................................................................. 194
POLYPODIACEAE Microgramma vacciniifolia ............................................................................................................. 196
PORTULACACEAE Portulaca oleracea ............................................................................................................................ 198
RHAMNACEAE Ziziphus mistol ................................................................................................................................... 200
RUBIACEAE Borreria spinosa .................................................................................................................................. 202
SANTALACEAE Acanthosyris falcata .......................................................................................................................... 204
SAPINDACEAE Diplokeleba floribunda .................................................................................................................... 206
Paullinia pinnata ................................................................................................................................ 208
SAPOTACEAE Sideroxylon obtusifolium .............................................................................................................. 210
SOLANACEAE Lycium boerhaviaefolium ............................................................................................................. 212
Physalis viscosa .................................................................................................................................. 214
Solanum pseudocapsicum ............................................................................................................ 216
Solanum sisymbriifolium ............................................................................................................... 218
TALINACEAE Talinum fruticosum ........................................................................................................................... 220
Talinum paniculatum ....................................................................................................................... 222
TYPHACEAE Typha domingensis ........................................................................................................................... 224
VERBENACEAE Glandularia megapotamica ........................................................................................................... 226
Lantana grisebachii .......................................................................................................................... 228
Lippia alba ............................................................................................................................................. 230
Priva boliviana ..................................................................................................................................... 232
XANTHORRHOEACEAE Aloe saponaria .................................................................................................................................... 234
ZYGOPHYLLACEAE Bulnesia sarmientoi .......................................................................................................................... 236

PIANTE DEGLI SCIAMANI ...................................................................................................................................................... 238


ALISMATACEAE Echinodorus longipetalus .............................................................................................................. 238
ANACARDIACEAE Schinopsis balansae ......................................................................................................................... 240
BIGNONIACEAE Dolichandra unguis-cati ................................................................................................................ 242
Fridericia truncata ............................................................................................................................. 244
BROMELIACEAE Aechmea distichantha .................................................................................................................... 246
CACTACEAE Gymnocalycium mihanovichii ..................................................................................................... 248
CAPPARACEAE Capparicordis tweediana ............................................................................................................... 250
Capparis speciosa ............................................................................................................................. 252
Cleome aculeata ................................................................................................................................ 254
COMMELINACEAE Commelina platyphylla .................................................................................................................. 256
CUCURBITACEAE Lagenaria siceraria ............................................................................................................................ 258
EUPHORBIACEAE Astraea lobata ...................................................................................................................................... 260
Caperonia palustris ........................................................................................................................... 262
Jatropha grossidentata .................................................................................................................... 264
Jatropha hieronymi ........................................................................................................................... 266
Manihot esculenta ............................................................................................................................. 268
FABACEAE Acacia curvifructa .............................................................................................................................. 270
Crotalaria incana ................................................................................................................................ 272
Desmanthus virgatus ....................................................................................................................... 274
Desmodium cuneatum ................................................................................................................... 276
GESNERIACEAE Sinningia warmingii ........................................................................................................................ 278
HYDROPHILLACEAE Hydrolea spinosa ............................................................................................................................... 280
LAMIACEAE Ocimum campechianum ................................................................................................................ 282
MALVACEAE Hibiscus striatus ................................................................................................................................. 284
MENNISPERMACEAE Cissampelos laxiflora ....................................................................................................................... 286
ORCHIDACEAE Brassavola tuberculata .................................................................................................................... 288
POACEAE Panicum trichanthum ...................................................................................................................... 290
PONTEDERIACEAE Eichhornia crassipes ......................................................................................................................... 292
SAPINDACEAE Cardiospermum grandiflorum ..................................................................................................... 294
SOLANACEAE Nicotiana glauca ................................................................................................................................. 296
Solanum aridum ................................................................................................................................. 298

PIANTE DI USO FEMMINILE .................................................................................................................................................... 300


ACANTHACEAE Justicia dumetorum .......................................................................................................................... 300
Ruellia simplex .................................................................................................................................... 302
APOCYNACEAE Mandevilla angustifolia ................................................................................................................... 304
ARISTOLOCHIACEAE Euglypha rojasiana ........................................................................................................................... 306
BORAGINACEAE Tournefortia paniculata .................................................................................................................. 308
BROMELIACEAE Bromelia hieronymi .......................................................................................................................... 310
COMMELINACEAE Commelina erecta ............................................................................................................................. 312
Tripogandra glandulosa .................................................................................................................. 314
CONVOLVULACEAE Evolvulus sericeus ............................................................................................................................ 316
EUPHORBIACEAE Euphorbia lasiocarpa ....................................................................................................................... 318
Euphorbia serpens ............................................................................................................................ 320
FABACEAE Galactia latisiliqua ............................................................................................................................. 322
Macroptilium bracteatum .............................................................................................................. 324
PLANTAGINACEAE Angelonia gardneri ............................................................................................................................ 326
Stemodia ericifolia ............................................................................................................................ 328
PONTEDERIACEAE Pontederia cordata ............................................................................................................................ 330
SOLANACEAE Solanum glaucophyllum ................................................................................................................ 332
STERCULIACEAE Melochia pyramidata ........................................................................................................................ 334

LISTA DEI NOMI SCIENTIFICI PER FAMIGLIA ....................................................................................................................... 336


LISTA DEI SINONIMI DEI NOMI SCIENTIFICI ........................................................................................................................ 339
Riferimenti Bibliografici ............................................................................................................................................................. 348

Le piante della foresta sono le nostre medicine perché non abbiamo i medicinali dei ricchi
Se i nostri figli si ammalano possiamo andare solo nelle foresta La foresta è nostra madre, è il nostro
ospedale

(Felicita Villalba – El Estribo villaggio 20 de Enero)


LE PIANTE MEDICINALI

La farmacopea indigena ha un posto preponderante nelle malattie che generalmente non ri-
chiedono trattamenti speciali, agisce sui sintomi delle malattie come: tosse, febbre, infiamma-
zioni, dolori diversi, gonfiori, vomito, diarree, piccole ferite, cicatrici ecc. e guariscono i problemi
quotidiani di salute.
La medicina basata sulle proprietà medicinali delle piante è una conoscenza millenaria dei
popoli indigeni. Con il passare del tempo, i nativi hanno sviluppato un importante e affidabile
sapere sull’utilizzo di una grande varietà di piante a fini medicinali.
Le piante utilizzate in questa medicina domestica e familiare sono di comune accesso, il loro
impiego non ha bisogno di particolari conoscenze, le malattie curate non rivestono una parti-
colare gravità. Questo è l’ambito dove la farmacopea indigena è la più utilizzata.
Le nozioni terapeutiche dell'uso delle piante sono di conoscenza comune; ma il ruolo della ma-
dre è di primaria importanza. É lei l’incaricata di occuparsi dei problemi di salute degli altri
membri della famiglia. Sono le donne indigene quelle che possiedono le maggiori conoscenze
sull'uso e le proprietà delle piante, la loro preparazione e le dosi di applicazione. Le donne e gli
anziani sono i responsabili della trasmissione di queste conoscenze ai figli.
Le parti vegetali più utilizzate sono le radici e le foglie, seguite dai rami e dall'intera pianta.
Uno stesso vegetale si può utilizzare in diverse forme e può avere risultati terapeutici diversi in
funzione delle parti utilizzate.
Tra le forme di preparazione prevalgono la decozione di radici e di foglie e il macerato e il ca-
taplasma per l'uso esterno. La forma d’ingestione più utilizzata è la tisana, bevanda medicina-
le che si ottiene dalla cottura delle foglie e radici pestate previamente con il mortaio.

Le piante medicinali possono essere preparate nei seguenti modi :


Infusione: si utilizza la parte della pianta specificata e, una volta macerata, si mette in
acqua calda affinché si disciolgano le sostanze terapeutiche. Una volta che l'acqua prende il
colore corrispondente, si filtra per eliminare i residui solidi. Per questa forma di preparazio-
ne si utilizzano generalmente foglie e fiori. Questa è la forma di uso più frequente.
Cottura: si bolle la parte curativa della pianta e poi si filtra l’acqua per eliminare le parti soli-
de. Si utilizzano le parti più dure delle piante come steli, radici e corteccia
Macerazione: è una forma di preparazione che ha lo scopo di estrarre la sostanza curativa del-
la pianta. Si lascia macerare il vegetale in acqua fredda o calda. Il tempo di macerazione varia
a secondo della pianta utilizzata

L’ autotrattamento con questa medicina domestica è la prima istanza cui ricorrono i popoli
indigeni del Chaco per dare una risposta ai loro problemi di minore gravità. Ciò si deve princi-
palmente a due motivi: uno economico e l'altro culturale.
Da un lato, considerando la situazione economica dei popoli indigeni, è ragionevole pensa-
re che tengano amminimizzare le spese, utilizzando rimedi naturali che hanno a portata di
10 mano invece di acquistare medicinali sintetici molto più onerosi. Dall'altra parte, vi è la man-
canza o il difficile accesso alle infrastrutture sanitarie e ai farmaci. Per questo si ricorre all'uso
delle piante come rimedio medicinale di fronte a qualsiasi disagio.
Ed è qui che interviene la componente culturale. Le conoscenze popolari costituiscono un la-
scito importante che passa di generazione in generazione. La medicina tradizionale forma
parte di questa eredità ed è considerata una scienza nella quale ci si affida maggiormente,
rispetto alla medicina occidentale.1

1
Natalia Guerrero Maldonado “Uso y valoración de plantas medicinales y tintóreas presentes en Santiago del Estero, Argentina”
Universidad Politécnica de Madrid - Escuela Técnica superior de Ingenieros de Montes Madrid 2008.
Nell’ambito del presente progetto sono state individuate 115 piante medicinali attualmen-
te utilizzate.
Nelle seguenti tabelle si presentano i problemi della salute e le specie utilizzate per il loro
trattamento. Tutte le specie sono native della regione del Chaco centrale.

Malanno Nome Scientifico Famiglia Botanica Nome Énxet Numero


piante
Acne Funastrum gracile APOCYNACEAE Lanep Yámet 3
Tessaria dodonaeifolia ASTERACEAE Amhóxeg
Ipomoea carnea CONVOLVULACEAE Yagyátepepé’
Anemia Typha domingensis TYPHACEAE Ekho’ 1
Asma Pisonia zapallo NYCTAGINACEAE Axpog 1
Calli Aristolochia lingua ARISTOLOCHIACEAE Seltaphane Yámet 1
Colesterolo Prosopis ruscifolia FABACEAE Teyt 1
Debolezza Eleocharis elegans CYPERACEAE Aqsok Elmopé Exnók 2
Janusia guaranitica MALPHIGIACEAE Yám náta ekto
Disidratazione Cyclolepis genistoides ASTERACEAE Yam Yáset Yámet 1
Diabete Prosopis ruscifolia FABACEAE Teyt 1
Diarrea Ambrosia elatior ASTERACEAE Wat sam yámet 12
Pluchea sagittalis ASTERACEAE Tetet Yámet
Pterocaulon purpurascens ASTERACEAE Hó máneg Awá -
Jacaranda mimosifolia BIGNONIACEAE Aqpehek
Manihot guaranitica EUPHORBIACEAE Masen sakcha'a Yámet
Albizia inundata FABACEAE Timbo
Senna occidentalis FABACEAE Hó keleyke
Plectranthus neochilus LAMIACEAE Máske Eghekhek Pánaqte
Plectranthus neochilus LAMIACEAE Hó máneg awá
Polygala linoides POLYGALACEAE Mépa Yámet
Ruprechtia triflora POLYGONACEAE Wa’xa
Ziziphus mistol RHAMNACEAE Nosá
Mal di stomaco Justicia xylosteoides ACANTHACEAE Ema Yámet 13
Eupatorium inulifolium ASTERACEAE Aqsok Élmope Exnók
Pectis odorata ASTERACEAE Yátnáxeg Yámet
Pluchea sagittalis ASTERACEAE Tetet Yámet
Pterocaulon purpurascens ASTERACEAE Hó máneg Awá -
Fridericia dichotoma BIGNONIACEAE Ahe
Jacaranda mimosifolia BIGNONIACEAE Aqpehek
Tabebuia aurea BIGNONIACEAE Maxtegyawa
Caesalpinia paraguariensis FABACEAE Pakyam
Senna occidentalis FABACEAE Hó keleyke
Sida cordifolia MALVACEAE Malwa 11
Sida spinosa MALVACEAE Aqsok Élyennaqte Axchakkok
Polygala linoides POLYGALACEAE Mépa Yámet
Dolori al petto Aspilia silphioides ASTERACEAE Aqsok Ekyatekto Exnók 4
Croton urucurana EUPHORBIACEAE SawaYámet
Tamarindus indica FABACEAE Hó tewes áwa
Lycium boerhaaviaefolium SOLANACEAE Yátap hekketo
Malanno Nome Scientifico Famiglia Nome Énxet Numero
piante
Dolori Muscolari Justicia xylosteoides ACANTHACEAE Ema Yámet 16
Echinodorus longipetalus ALISMATACEAE Yamhónxenaq aheykok
Bidens pilosa ASTERACEAE Hó Entekwahan
Porophyllum ruderale ASTERACEAE Ema Yámet
Cnidoscolus albomaculatus EUPHORBIACEAE Pegke
Croton bonplandianus EUPHORBIACEAE Sátawe Yámet
Bauhinia argentinensis FABACEAE Weyke Amnek
Caesalpinia paraguariensis FABACEAE Pakyam
Geoffroea spinosa FABACEAE Mokwa Naxma
Rhynchosia senna FABACEAE Yettamégmen Yámet
Sida spinosa MALVACEAE Aqsok Élyennaqte Axchakkok
Scoparia dulcis PLANTAGINACEAE Hó hena ktek
Portulaca oleracea PORTULACACEAE Yátamáyok
Solanum sisymbriifolium SOLANACEAE Yág yemmék
Lippia alba VERBENACEAE Nekkesek Yamet
Bulnesia sarmientoi ZYGOPHYLLACEAE Mémong
Mal di testa Alternanthera ficoidea AMARANTHACEAE Pánaqte Élmópeyak Exnók 6
Ambrosia elatior ASTERACEAE Wat sam yámet
Chenopodium pilcomayense CHENOPODIACEAE Yáset Yámet
Caesalpinia paraguariensis FABACEAE Pakyam
Pterogyne nitens FABACEAE Hó tewes awá
Oxalis erosa OXALIDACEAE Hó Mokwa Awá
Mal di gola Froelichia chacoensis AMARANTHACEAE Ektagmalma egyespok 4
Cleome tucumanensis CAPPARACEAE Xápen Apmenek
Dorstenia brasiliensis MORACEAE Yalwa apeykok
Sideroxylon obtusifolium SAPOTACEAE Yeyt
Dolori al fegato Xanthium spinosum ASTERACEAE Yátnáxeg yámet 3
Canna indica CANNACEAE Kattaye
Solanum sisymbriifolium SOLANACEAE Yág yemmék
Dolor di denti Pereskia nemorosa CACTACEAE Yámet Elyentaxo Awá - 9
Capparis retusa CAPPARACEAE Antawa
Maytenus vitis-idaea CELASTRACEAE Hekketo
Croton cuyabensis EUPHORBIACEAE Pánaqte ekyek paqneyam
Sapium haematospermum EUPHORBIACEAE Xóxeg
Sida rhombifolia MALVACEAE Aqsok Elyennaqté Axchakkok
Ludwigia peploides PIPERACEAE Asek Yámet
Polygala linoides POLYGALACEAE Mépa Yámet
Glandularia megapotamica VERBENACEAE Asek Yámet
Mal di reni Croton cuyabensis EUPHORBIACEAE Pánaqte ekyek paqneyam 4
12 Croton bonplandianus EUPHORBIACEAE Sátawe Yámet
Acacia aroma FABACEAE Pehen
Sida rhombifolia MALVACEAE Aqsok Elyennaqté Axchakkok
Dolor d'orecchi Microlobius foetidus FABACEAE Palyat 1
Malanno Nome Scientifico Famiglia Nome Énxet Numero
piante
Stomatite Ruellia hygrophila ACANTHACEAE Pánaqte Élyepetche Xóp 4
Gomphrena pulchella AMARANTHACEAE Tammehek Yámet
Sapium haematospermum EUPHORBIACEAE Xóxeg
Aeschynomene rudis FABACEAE Menxay yámet
Febbre Alternanthera ficoidea AMARANTHACEAE Pánaqte Élmópeyak Exnók 9
Acanthospermum hispidum ASTERACEAE Weyke Kepet’ak
Aspilia silphioides ASTERACEAE Aqsok Ekyatekto Exnók
Xanthium spinosum ASTERACEAE Yátnáxeg yámet
Tabebuia aurea BIGNONIACEAE Maxtegyawa
Senna chloroclada FABACEAE YouhanYámet
Scoparia dulcis PLANTAGINACEAE Hó hena ktek
Scoparia montevidensis PLANTAGINACEAE Negmase Panaqte
Lantana grisebachii VERBENACEAE Péyem Ka’a
Foruncoli Acanthospermum hispidum ASTERACEAE Weyke Kepet’ak 6
Polycarpon suffruticosum CARYOPHYLLACEAE Mama Yámet
Croton urucurana EUPHORBIACEAE SawaYámet
Heimia salicifolia LYTHRACEAE Máama Yámet
Talinum fruticosum TALINACEAE Mayok apkelyawe
Talinum paniculatum TALINACEAE Yáta Máyok
Ferite Solidago chilensis ASTERACEAE Peyem Yámet 8
Croton cuyabensis EUPHORBIACEAE Pánaqte ekyek paqneyam
Salvia cardiophylla LAMIACEAE Yápa Yámet
Cuphea racemosa LYTHRACEAE Ema Yámet
Sida rhombifolia MALVACEAE Aqsok Elyennaqté Axchakkok
Polygala linoides POLYGALACEAE Mépa Yámet
Ziziphus mistol RHAMNACEAE Nosá
Physalis viscosa SOLANACEAE Yaqtépa Yámet
Nausea Amaranthus viridis AMARANTHACEAE Seyaw 3
Eleocharis elegans CYPERACEAE Aqsok Elmopé Exnók
Wissadula densiflora MALVACEAE Pánaqte élmope awá
Nervi e stress Heteropterys glabra MALPHIGIACEAE Tilo 1
Parassitosi intestinale Dysphania ambrosioides CHENOPODIACEAE NátaYamet 3
Senna occidentalis FABACEAE Hó keleyke
Polygala linoides POLYGALACEAE Mépa Yámet
Punture d'insetto Basistemon spinosus PLANTAGINACEAE Yaweyke Yámet 1
Pidocchi Eryngium ebracteatum APIACEAE Yaqpá 2
Melia azedarach MELIACEAE Páraiso
Pressione alta Geoffroea decorticans FABACEAE Paktamhé 2
Solanum sisymbriifolium SOLANACEAE Yág yemmék
Problemi dei capelli Parkinsonia aculeata FABACEAE Yenóye 2 13
Ziziphus mistol RHAMNACEAE Nosá
Problemi intestinali Bidens pilosa ASTERACEAE Hó Entekwahan 2
Gaya parviflora MALVACEAE Panaqte Élyennaqte Axchakkok
Problemi urinari Bidens pilosa ASTERACEAE Hó Entekwahan 4
Porophyllum ruderale ASTERACEAE Ema Yámet
Typha domingensis TYPHACEAE Ekho’
Xanthium spinosum ASTERACEAE Yátnáxeg yámet
Malanni Nome Scientifico Famiglia Nome Énxet Numero
piante
Problemi della pelle Tessaria dodonaeifolia ASTERACEAE Amhóxeg 12
Pereskia nemorosa CACTACEAE Yámet Elyentaxo Awá -
Ipomoea carnea CONVOLVULACEAE Yagyátepepé’
Cnidoscolus albomaculatus EUPHORBIACEAE Pegke
Croton bonplandianus EUPHORBIACEAE Sátawe Yámet
Cienfuegosia ulmifolia MALVACEAE Hó yátépepé apyexna
Melia azedarach MELIACEAE Páraiso
Ludwigia peploides ONAGRACEAE Maso egyempehek yamet
Borreria spinosa RUBIACEAE Teepyekauk Nemtaamin
Lycium boerhaaviaefolium SOLANACEAE Yátap hekketo
Solanum sisymbriifolium SOLANACEAE Yág yemmék
Aloe saponaria XANTHORRHOEACEAE Aloe
Problemi agli occhi Xanthium spinosum ASTERACEAE Yátnáxeg yámet 5
Microlobius foetidus FABACEAE Palyat
Prosopis ruscifolia FABACEAE Teyt
Physalis viscosa SOLANACEAE Yaqtépa Yámet
Solanum pseudocapsicum SOLANACEAE Hó YaqtépaYámet
Problemi digestivi Boerhavia diffusa NYCTAGINACEAE Alewa 1
Raffreddore/Influenza Alternanthera ficoidea AMARANTHACEAE Pánaqte Élmópeyak Exnók 13
Bronchiti
Aspidosperma quebracho- APOCYNACEAE Náwa
blanco
Aspidosperma triternatum APOCYNACEAE Náwa
Aspilia silphioides ASTERACEAE Aqsok Ekyatekto Exnók
Tabebuia aurea BIGNONIACEAE Maxtegyawa
Caesalpinia paraguariensis FABACEAE Pakyam
Hyptis brevipes LAMIACEAE Seyána yámet
Sida cordifolia MALVACEAE Malwa
Polygala extraaxillaris POLYGALACEAE Nétnakxo pánaqte
Acanthosyris falcata SANTALACEAE Yawhanmo
Lycium boerhaaviaefolium SOLANACEAE Yátap hekketo
Priva boliviana VERBENACEAE Napnaqsehé Apyapakyek
Bulnesia sarmientoi ZYGOPHYLLACEAE Mémong
Reumatismo Senna occidentalis FABACEAE Hó keleyke 2
Diplokeleba floribunda SAPINDACEAE Yemolpehe
Transpirazione Alternanthera ficoidea AMARANTHACEAE Pánaqte Élmópeyak Exnók 5
Porophyllum ruderale ASTERACEAE Ema Yámet
Amphilophium cynanchoides BIGNONIACEAE Hó Popyet Apaxkok
Herreira bonplandii HERRERIACEAE Poqwane

14
Microgramma vacciniifolia POLYPODIACEAE Hó mémog awá
Tosse Aspidosperma quebracho- APOCYNACEAE Náwa 5
blanco
Aspidosperma triternatum APOCYNACEAE Náwa
Hyptis brevipes LAMIACEAE Seyána yámet
Sida cordifolia MALVACEAE Malwa
Scoparia dulcis PLANTAGINACEAE Hó hena ktek
Vomito Manihot guaranitica EUPHORBIACEAE Masen sakcha'a Yámet 2
Paullinia pinnata SAPINDACEAE Yegyekpa Yámet
LE PIANTE DEGLI SCIAMANI

Lo sciamanismo interviene quando la medicina familiare, basata su rimedi preparati con le


piante medicinali, non riesce a risolvere i problemi della salute. I membri della comunità
ricorrono allo sciamano in caso di malattie gravi, che hanno una dimensione spirituale
La malattia, secondo il concetto delle etnie del Chaco, è dovuta agli effetti del possesso e del
fur-to dell’ 'anima oppure all'intrusione di un oggetto maligno nel corpo. Queste situazioni
sono provocate da una potenza o ente soprannaturale a causa della trasgressione ai vari
divieti o all'azione malefica di uno sciamano o uno stregone. Per il trattamento di tutti i mali,
che si sospetta rispondono a queste situazioni, si ricorre allo sciamano guaritore. Quest'ultimo,
con le sue arti e poteri, (di solito sono i suoi spiriti ausiliari) può riportare la salute al paziente,
o in caso di epidemie o mali collettivi, a tutta la comunità.1
Le attività dello sciamano erano diverse e esisteva una vera e propria specializzazione. Questi
poteri si possono sintetizzare come: vegliare sulla salute, proteggere dall'attacco degli spiriti
cattivi, regolare le piogge, rendere produttive le terre, proteggere dalle tempeste e dalle insidie
delle anime dei defunti, assicurare successo nella caccia, collaborare con la comunità per la
vittoria nelle dispute con le tribù vicine. Lo sciamano, al contrario, rivela il suo aspetto nega-
tivo nel poter provocare malattie e perfino la morte dei suoi simili; per esempio, nella lotta con
altri sciamani se vince può provocare al suo avversario la follia o la morte2
Con gli enormi cambiamenti nelle forma di vivere delle società indigene, gli sciamani, a poco
a poco, hanno perso il loro prestigio in molte delle loro funzioni. Il settore dove ancora opera-
no è quello della salute, nelle altre attività il loro ruolo è completamente scomparso. L'obbligo
dello sciamano è di ripristinare l’armonia, e ricomporre il disordine che si è installato nella
comunità. La medicina tradizionale dello sciamano si concentra sulla conoscenza delle cause
di una malattia, prima che nella comprensione dei suoi sintomi; è più importante il malato
che la sua malattia.
Gli sciamani nelle loro attività non utilizzano piante medicinali, essi cercano di recuperare
l'anima del malato strappandola agli spiriti malefici, che sono sotto il controllo degli sciamani
malvagi, nonché intercedere presso i Signori della natura. Lo sciamano gode, nelle comunità,
di grande prestigio e autorità, oltre ad essere temuto per i suoi innegabili poteri estatici.

I Signori della natura


Per gli indigeni del Chaco ogni pianta, animale, essere e oggetto sono associati con qualche es-
sere spirituale. Esiste un insieme di enti soprannaturali che popolano il cosmo, sono i "padroni"
o "signori" di tutti gli animali o di aree naturali (paludi, fiumi, lagune, foreste, pianure).
A questi Signori si deve compiacere e in nessun caso contrariare; si devono cercare i loro fa-
vori e conformarsi a un insieme di regole prestabilite per ottenere i loro benefici. Gli scia-
mani hanno legami diretti con questi enti superiori e sono i loro intermediari con il mondo ter-
reno. Nella loro lingua, i nativi li nominano con nomi specifici e ne descrivono le loro figure e
caratteristiche. La traduzione di questi appellativi richiamano il significato di "padrone",
"capo", "padre", "madre", "signore".
15
1
Pastor Arenas: “Los estudios sobre medicina y farmacopea vernácula en el Gran Chaco” - Centro de Estudios Farmacológicos y Botánicos
(CEFYBO- CONICET). Facultad de Medicina, Universidad de Buenos Aires. Buenos Aires, Argentina. Rojasiana Vol. 8 (2) 2009,
pp. 81-100
2
Pastor Arenas Etnobotánica Lengua-Maskoy, 1981. Fundación para la Educación, la Ciencia y la Cultura (FECIC), Buenos Aires, 358 pp.
Gli sciamani, per i loro legami con questi figure soprannaturali, possono liberare le persone
dalle infermità e disgrazie conseguenti dalle trasgressioni alle norme stabilite dai vari Signori
della foresta, restituendo loro la salute, la tranquillità e la normalità.3
" Nella natura ogni cosa ha un suo spirito: gli alberi, le piante, gli animali e gli uccelli, incluso il
miele delle api. Noi sciamani, cerchiamo di conseguire lo spirito di ciascuna di queste entità per
interagire con la natura. Esistono anche gli spiriti cattivi che sono i nostri nemici, ma gli spiriti
trascendenti ci possono aiutare per difenderci contro questi spiriti malvagi. Uno sciamano può
avere molti spiriti amici che lo aiutano.".
(Don Aníbal López Ramírez - Villaggio di Palo Santo)
“Per ottenere lo spirito e il potere di piante, animali e oggetti vi è un lungo processo di appren-
dimento: per esempio per avere il potere di guarire con le piante medicinali si prendono le ra-
dici, la frutta e i fiori della pianta che si intende studiare, si mettono in un recipiente con acqua
fino a che marcisca, poi si prende una pozione di questo liquido e si digiuna. Lo sciamano speri-
menta una visione nella quale conosce il padrone della pianta studiata che gli insegna la mu-
sica che gli è associata. In questo modo lo sciamano acquista il potere curativo della pianta
stessa. Ogni pianta ha la sua musica, solo quando ingeriamo la pozione di una pianta possia-
mo conoscere la sua musica.
(Don Ángel Solano - Villaggio 20 de Enero)

Per acquisire il potere degli animali bisogna bere il loro sangue. Prima ci si deve consultare con
gli sciamani che hanno più esperienza perché è molto pericoloso, se uno si sbaglia a bere il san-
gue degli animali, può diventare folle o perdere la coscienza. Per esempio per bere il sangue del
serpente a sonagli, si deve chiudere gli occhi in modo che il suo veleno non entri negli occhi.
Bisogna bere molto attentamente, però è importante perché in questo modo si ha il potere di
guarire il morso di questo serpente velenoso. Si può bere anche il sangue di altri animali, non
solo serve per curare le persone ma anche per scovare gli animali nella foresta durante la
caccia”
(Don Nicasio Villamayor - Villaggio Karanda)

Il furto dell'anima
Il furto dell'anima rubata dagli sciamani malefici è un'altra causa di malattia. Lo sciamano
chiama i suoi spiriti ausiliari per assisterlo nella ricerca. Lo sciamano con i suoi spiriti ausiliari
ne segue le tracce fino a trovare l'anima nel nascondiglio dello sciamano maligno. Come esem-
pio, per spiegare queste ricerche, uno degli sciamani prende come esempio la caccia ai pecari
paragonando i suoi spiriti ausiliari ai cani e lui al cacciatore.
Esiste la lotta tra gli sciamani maligni e gli spiriti ausiliari dello sciamano buono. Gli spiriti ausi-
liari prendono l'anima rubata e la portano allo loro sciamano che la introduce nuovamente,
soffiandola, nel corpo del malato. La lotta sciamanica è una lotta tra la vita e la morte. Se si uc-
16 cide uno dei suoi spiriti ausiliari, muore anche lo sciamano. Se lo sciamano sbaglia nel ripren-
dere l'anima rubata, muore il malato. La lotta può essere un successo, ma si può anche perdere 4
.

3
Pastor Arenas “Etnografía y Alimentación entre los Toba-Nachilamol#ek y Wichí-Lhuku’tas del Chaco Central (Argentina), 2003.
4
Walter Regher “Introducción la Chamanismo Chaqueño” Suplemento Antropológico CEADUC Universidad Católica de Asunción.
I viaggi estatici
Lo sciamanismo proviene storicamente dalle popolazioni nomadi e dai cacciatori della Siberia,
da lì si è diffuso in Asia centrale e settentrionale e si trova anche in regioni dell' America del
Nord e del Sud, in Indonesia e in Australia.5
Lo sciamano possiede la capacità di estasi e del volo estatico; la sua anima o spirito può tem-
poraneamente abbandonare il corpo per penetrare in un'altra dimensione che potremmo
chiamare la dimensione superiore (il cielo) o la dimensione inferiore ( l’inferno). Lo sciamano
in questa altra dimensione ha come aiuto i suoi spiriti ausiliari di cui dispone liberamente sia
per il bene come per il male. Egli non è posseduto dagli spiriti ma li domina, li manipola, chie-
de e utilizza le loro forze per raggiungere le finalità che si propone. Lo sciamano è un uomo che
domina e che non è dominato.6
La caratteristica più distintiva dello sciamanismo è l'estasi rituale. Durante l’estasi, lo sciama-
no può inviare la propria anima al di fuori del corpo, può fare lunghi viaggi, salire al cielo co-
me scendere nelle tenebre. Il canto è il mezzo per iniziare l' estasi. In alcune situazioni (ad
esempio per preparare le bevande alcoliche per le feste), lo sciamano accompagna il suo canto
con il sonaglio.
In altre situazioni (insegnamento agli apprendisti sciamani o per richiamare la pioggia) per
iniziare l’estasi sono usate anche bevande alcoliche. Ma nella guarigione dei malati lo sciama-
no tende a provocare l' estasi senza l'uso di droghe o di altri mezzi ausiliari. Lo sciamano agisce
in pubblico, in modo molto concreto e drammatico. La guarigione è un evento sociale dove il
paziente e i suoi familiari sono parte di tutte le tappe del processo di guarigione. Anche se il
paziente e i presenti non possono vedere gli spiriti ausiliari, possono osservare la lotta estatica
dello sciamano, ascoltare i suoi canti e tutte le parole che dice. Possono osservare come estrae
qualcosa del corpo del paziente e sentire la descrizione corrispondente. Dai canti e dai com-
menti che lo sciamano ripete pubblicamente, tutti i partecipanti si rendono conto della gravi-
tà della situazione e dei progressi raggiunti.
Gli sciamani ricorrono a canti, fumigazioni, frizioni, soffiano o succhiano sul corpo del malato:
tutto ciò serve per introdurre l’anima che è stata strappata o per estrarre oggetti estranei dal
corpo del sofferente (lische, larve, ossa, insetti, ecc.). I viaggi verso il cielo, sulla terra o negli infe-
7
feri non devono essere intesi nel nostro senso geografico.
"Io ho il mio mezzo di trasporto, che ho ricevuto dal cielo, funziona solo senza che io lo guidi.
Questa mobilità mi porta dove si trova lo spirito della persona ammalata. Io l'ho ricevuto da
mio zio, si chiama "makte amay" che significa "un tipo di libellula". Mio zio aveva anche lo spi-
rito del cavallo che ha le ali; questo cavallo con le sue gambe poteva uccidere lo spirito mali-
gno. Io ho una luce per illuminare il mio cammino, per vedere quello che sta davanti a me, per
non inciampare. .
(Don Abel Quilmes - Villaggio Tres Tamarindos)

L'iniziazione
L'iniziazione allo sciamanismo avveniva insieme alle cerimonie di iniziazione maschile 17
(kaaya).
" Al ragazzo si dava un pozione della bevanda della manioca velenosa, uno sciamano era con
lui per controllare che il suo spirito non morisse, perché se muore il nostro spirito muore anche
il nostro corpo. Quando il ragazzo prendeva la bevanda di manioca, sveniva, lo si copriva con
della coperte e tutti gli sciamani cantavano per risvegliarlo. Al risveglio, questo ragazzo si
sentiva molto più forte e riceveva il potere che viene dalla manioca".
(Don Aníbal López Ramírez - Villaggio Palo Santo)

5
Mircea Eliade “El chamanismo y las técnicas del éxtasis” Edizioni Mediterranee 2005
6
José Zanardini, Deisy Amarilla Sabiduría de la Selva Centro de Estudios Antropológicos de la Universidad Católica (CEADUC)
Biblioteca Paraguaya de Antropología-Volumen 60
7
Walter Regher “Introducción la Chamanismo Chaqueño” Suplemento Antropológico CEADUC Universidad Católica de Asunción
Il giovane che desiderava essere uno sciamano doveva continuare a studiare con l'aiuto di
uno sciamano anziano.
"Inizialmente vi è un periodo di prova, il giovane deve andare nella foresta accompagnato
da uno sciamano anziano. In primo luogo ci si deve abituare a non mangiare e non bere per
un giorno intero, non si deve stare con la propria moglie e si deve dormire con la bocca rivol-
ta alla terra e non guardare l’alba. Quando al risveglio ci si trova ancora con la bocca in bas-
so, allora si può praticare per diventare sciamano”.
"Il giorno successivo si esce alla ricerca delle piante, quando si trova quella eletta, la si rac-
coglie, si prepara una brocca con l’acqua e si mescolano le radici e le foglie, mentre il fiore si
mette sopra la brocca affinché lo spirito della pianta lo possa vedere. Si lascia la brocca nella
foresta durante tre giorni fino a che rilascia un odore fetido e poi se ne beve una porzione. In
questo modo si ottiene lo spirito di quella pianta. Ogni pianta ha il suo spirito".
"Dopo aver bevuto la pozione si deve aspettare, senza mangiare e senza bere finché non
appaia lo spirito della pianta. Per saziare la sete si possono solo masticare le foglie di un ces-
puglio che si chiama sale dell’indigeno (Maytenus vitis-idaea) è molto acre, ha il sapore del
sale. Quando appare in sogno lo spirito della pianta, si deve aspettare altri tre giorni prima di
mangiare e bere nuovamente. In questo modo si riceve il potere delle piante e la luce che si
può usare per illuminare il cammino dell'anima della persona ammalata e vedere gli spiriti
maligni".
(Don Aníbal López Ramírez - Villaggio Palo Santo)
L'ingestione della pozione sciamanica è il mezzo per ottenere il potere della pianta che si
vuole utilizzare.

L'armamento degli sciamani


"Gli sciamani hanno i loro vestiti che gli danno potere; per ricevere questo abito lo sciamano
deve recarsi dove ci sono gli spiriti soprannaturali. Se uno sciamano non ha questo abito di
protezione, può morire in breve tempo, gli altri sciamani possono ucciderlo o lo spirito mali-
gno può danneggiarlo".
(Don Ángel Solano - Villaggio 20 de Enero)

"Gli sciamani hanno le loro corone, mio nonno aveva la sua corona che era nera,
molto simile alle piume nere del ñandü ; ciò significava che aveva molto potere. Lo
sciamano che ha la corona nera in alto mentre in basso è bianca, significa che ha un potere
insufficiente, lo sciamano che ha la corona solo bianca, vuol dire che sta solo incominciando
e non ha anco-ra nessun potere. L’abito non si riceve subito, se uno sciamano inizia a
praticare il suo vestito è corto, quando diventa potente riceve l’ abito lungo fino ai piedi.
Il vestito significa il potere dello sciamano che lo difende dagli attacchi degli spiriti cattivi".
(Don Ignacio Gómez - Villaggio Santa Fé)

Quando uno sciamano uccide una persona


Tutte le etnie indigene del Chaco ritengono che le morti dei giovani e degli adulti non si deb-
bano a cause naturali. Le malattie improvvise e la morte prematura si spiegano, con l’azione
delle forze spirituali malefiche.

18

(Don Julio Julio Recalde - Villaggio Paz del Chaco)

Si sono raccolte e identificate un totale di 31 piante che gli sciamani utilizzano nelle loro
pratiche di guarigione. Tutte le piante sono native del Chaco centrale.
Nella tabella seguente, per ogni pianta si descrive la denominazione scientifica e il suo uso.
Nome
Famiglia Nome Énxet Uso
Scientifico
Echinodorus ALISMATACEAE Chónegmen Questa pianta conferisce agli sciamani il potere di
longipetalus Yámet avere contatti con il Signore dell’acqua
Schinopsis ANACARDIACEAE Yatamasek Per difendersi dallo spirito del giaguaro che si è ucciso
balansae
Dolichandra BIGNONIACEAE Ho qames Con le spine di questa pianta si scarnifica il corpo per
unguis-cati aphék avere vitalità ed energia
Fridericia BIGNONIACEAE Yán Sawalaq Lo sciamano che studia questa pianta può salvare le
truncata Yámet persone sottomesse al potere degli sciamani malvagi.
Aechmea BROMELIACEAE Yám hang Si brucia la pianta e con la cenere si segna il viso del
distichantha neonato affinché possa dormire tranquillamente ed
essere protetto dalle anime dei defunti.
Gymnocalycium CACTACEAE Matnawa Gli sciamani studiano questa pianta per avere più sag-
mihanovichii gezza e conoscenza nei viaggi estatici compiuti per
recuperare le anime rubate dagli sciamani malvagi.
Capparis CAPPARACEAE Hémopé ektó E’ il cibo del fantasma della notte, spirito ausiliario
tweediana dello sciamano
Capparis CAPPARACEAE Aktam Pianta con qualità magiche, evita che i fulmini cadano
speciosa al suolo durante i temporali
Cleome CAPPARACEAE Hápo Yámet Quando i signori delle acque fanno ammalare una
aculeata persona e trascinano la sua anima nelle lagune, lo
sciamano studia questa pianta per recuperare l’anima.
Commelina COMMELINACEAE Aqsok Élmope Prima di entrare nella foresta, lo sciamano si sfrega
platyphylla Exnamok tutto il corpo con la pianta e avere così fortuna nella
caccia e nella raccolta del miele.
Lagenaria CUCURBITACEAE Porongo Con il frutto svuotato si fabbrica la maraca o sonaglio,
siceraria strumento imprescindibile durante il periodo di
apprendimento dello sciamano.
Astraea EUPHORBIACEAE Hó xápen Quando qualcuno muore, nella sua casa si bruciano
lobata apmenek awá le foglie di questa pianta. Il fumo impedisce allo spirito
della persona morta di avvicinarsi durante la notte per
spaventare i vivi.
Jatropha EUPHORBIACEAE Yát Sappo Lo sciamano studia questa pianta per poter vedere
grossidentata lo spirito della signora della foresta
Jatropha EUPHORBIACEAE Hó Námok Gli sciamani usavano lo stelo della pianta.Lo tagliavano
hieronymi Apketkok alla metà e bevevano il liquido che fuoriusciva. Questo
gli dava il potere di curare le malattie dei bambini.
Manihot EUPHORBIACEAE Sappo Il liquido macerato della manioca velenosa era usato
esculenta dagli sciamani durante la cerimonia dell’iniziazione
maschile (ka’aya)
Caperonia EUPHORBIACEAE Yámet Si usa la pianta per curare le donne che si sono
palustris éyemnakte ammalate per essere entrate in acqua durante il loro
axchakkok periodo mestruale.
Acacia FABACEAE Yatapalwa Lo sciamano ingerisce il liquido ottenuto da questa
curvifructa pianta per avere il potere di curare i malanni influenzali.
Desmanthus FABACEAE Megkaqto Questa pianta ha la proprietà di far vergognare i
virgatus Yámet bambini disubbidienti, in modo che siano più
disciplinati. 19
Desmodium FABACEAE Negyaha Gli sciamani usavano questa pianta per difendersi
cuneatum Yámet dagli gli spiriti maligni, l’odore della pianta provocava
loro nausee e malori.
Crotalaria incana FABACEAE Elenmaga Si usa il baccello della frutta acerba che si fa
Egwáxok scoppiare nella bocca del bambino in modo che
possa incominciare a parlare.
Sinningia GESNERIACEAE Hó Kespekha Gli sciamani studiano questa pianta per poter vedere i
warmingii Ekyexna signori della foresta
Nome
Famiglia Nome Énxet Uso
Scientifico
Hydrolea HYDROPHILLACEAE Panakte Lo spirito di questa pianta è una donna che indossa
spinosa élyapaqmate un vestito azzurro; le donne usavano questa pianta
exnók affinché il loro marito non si allontanasse da loro.
Ocimum LAMIACEAE Melanma Lo sciamani studiano questa pianta per ottenere il
campechianum yamet potere di curare le morso dei ragni.
Hibiscus striatus MALVACEAE Poka Gli sciamani studiano questa pianta per avere il
potere di riprendere le anime rubate dagli sciamani
malvagi.
Cissampelos MENNISPERMACEAE Hó nosa Gli sciamani bevevano il liquido risultante dalla mace-
laxiflora ekyexna razione della pianta per avere il potere di entrare in
contatto con i Signori della foresta
Brassavola ORCHIDACEAE Hó tamon'a Gli sciamani bevevano il liquido di questa pianta per
tuberculada studiare e vedere quello che vi era nella foresta
Panicum POACEAE Hó yamamok Pianta mistica, gli sciamani studiavano questa pianta
trichanthum etkók per poter vedere i signori della foresta
Eichhornia PONTEDERIACEAE Xenaq aheykok Gli sciamani bevevano il liquido ottenuto dalla macera-
crassipes zione della pianta per vedere i Signori delle acque.
Cardiospermum SAPINDACEAE Elemwaga Gli sciamani usavano questa pianta per curare i
grandiflorum ekyexna bambini imprudenti e indisciplinati.
Nicotiana glauca SOLANACEAE Yam Aktam I giovani dovevano ingerire il liquido di questa pianta
durante la cerimonia della loro iniziazione.
Solanum SOLANACEAE GyenemYámet Lo spirito di questa pianta è in relazione con la
aridum sottrazione dell’anima delle persone in modo da
provocarne la follia.

LE PIANTE DI USO FEMMINILE

Le piante hanno un ruolo importante nel ciclo riproduttivo della donna Énxet. Si sono identi-
ficate un totale di 27 piante native che sono in relazione con gli aspetti del ciclo riproduttivo:
mestruazione, concezione, gravidanza, parto, cure prenatali e postnatali. Altre sono utilizzate
per prevenire tabù e divieti culturali e pratiche magiche vincolate con il ciclo riproduttivo.

Risaltano le piante riguardanti la fecondità (3). Anticamente lo sciamano interveniva nelle


terapie della fecondità. Anche al giorno d’oggi, alcune piante vengono somministrate sotto la
sorveglianza dello sciamano. In considerazione dell'elevato numero di figli, le donne Énxet
fanno uso di un numero considerevole di piante alle quali si attribuiscono proprietà anticon-
cezionali e abortive (8). Il limitato accesso alle strutture sanitarie e la difficile comprensione
culturale della pianificazione familiare, fa sì che le donne abbiano più fiducia nella medi-
cina tradizionale che è parte della loro cultura e tradizioni. I dati rilevati esprimono un alto
numero di piante utilizzate come emostatiche (8) che vengono somministrate durante il
periodo mestruale e nel puerperio.
20 Le piante sono solitamente preparare tramite decozione e sono somministrate oralmente,
come tè, con il tereré o con il mate. Le piante contraccettive sono assunte durante il periodo
mestruale. Alle donne, che stanno mestruando, non è permesso di entrare in acqua (in bacini,
fiumi, lagune e paludi), sia per bagnarsi, sia per approvvigionarsi di acqua. Il divieto di intro-
dursi nell'acqua è rigoroso; per poterlo fare le donne si sfregano il corpo con determinate
piante magiche al fine di premunirsi contro gli attacchi dei signori malefici e potenti che vi
abitano.
Nella tabella seguente si presentano le specie identificate e le proprietà di ogni pianta.
Nome
Famiglia Nome Énxet Proprietà medicinali
Scientifico
Justicia ACANTHACEAE Kateche Favorisce la fecondità, per controllare le emorragie
dumetorum durante le menstruazioni.
Ruellia simplex ACANTHACEAE Xápen Apto Antiemorragico durante il periodo mestruale.
Mandevilla APOCYNACEAE Sowaalak Yámet Contraccetivo
angustifolia
Euglypha ARISTOLOCHIACEAE PomapYámet Antiemorragico durante il periodo mestruale
rojasiana
Porophyllum ASTERACEAE Ema Yámet Antiemorragico durante il periodo mestruale
ruderale
Tournefortia BORAGINACEAE Éma Yámet Non si permette alle donne di toccare i frutti di
paniculata questa pianta perchè può causare abbondanti
emorragie durante il periodo mestruale.
Ambrosia elatior ASTERACEAE Wat Sat Yámet Dolori del parto
Amphilophium BIGNONIACEAE Hó Popyet Abortivo
cynanchoides Apaxkok
Bromelia BROMELIACEAE Hang Le donne in gravidanza masticano il succo dei germo-
hieronymi gli della pianta affinché il feto cresca bene
Commelina COMMELINACEAE Ekyapaqmate Favorisce la fecondità,
erecta Exnok
Tripogandra COMMELINACEAE Exega Maxop Favorisce la fecondità,
glandulosa
Evolvulus CONVOLVULACEAE Magwete Abortivo
sericeus egketche
Caperonia EUPHORBIACEAE Yámet Per le donne mestruate che devono entrare in
palustris élyemnakte acqua
axchakkok
Euphorbia EUPHORBIACEAE Yam Man'ye Abortivo
lasiocarpa
Euphorbia EUPHORBIACEAE Ha gyetkók Abortivo, antiemorragico durante il periodo mestruale
serpens
Galactia FABACEAE Yemnaqte awhak Pianta che facilita la crescita del feto e il parto
latisiliqua
Macroptilium FABACEAE Katetche Abortivo
bracteatum
Angelonia PLANTAGINACEAE Kelán’a Katétche Abortivo
gardneri
Scoparia PLANTAGINACEAE Negmase Antiemorragico durante il periodo mestruale
montevidensis Panaqte
Stemodia PLANTAGINACEAE Xápen Yámet Antiemorragico durante il periodo mestruale e per le
ericifolia emorragie post-parto
Pontederia PONTEDERIACEAE Hó Xenaq Per le donne mestruate che devono entrare in
cordata Aheykok acqua
Paullinia pinnata SAPINDACEAE Yegykpa Yámet Per evitare la crescita eccessiva del feto
Solanum SOLANACEAE Yexem Yámet Le donne che stanno mestruando, prima di entrare 21
glaucophyllum nell’acqua, devono sfregarsi tutto il corpo con le
foglie e i rami della piante per proteggersi dagli
spiriti dell’acqua
Physalis viscosa SOLANACEAE Yaqtépa Yámet Aumenta il latte materno
Melochia STERCULIACEAE Magkate Contraccetivo
pyramidata Egketche Yámet
Piante Medicinali

Justicia xylosteoides
Famiglia botanica: ACANTHACEAE
Nome scientifico: Justicia xylosteoides Griseb.
Nomi :
Énxet : Ema Yámet. “ema” (sangue), “yámet” (pianta). La pianta del sangue
Altri nomi : Uvy Kanguy

Proprietà medicinali
- Antitraspirante
- Crampi
Parte utilizzada
Radici e foglie.
Preparazione
Pestare le foglie e le radici in un mortaio,
metterle nel tereré*. Si possono anche
masticare le radici e inghiottire il liquido.
Dosi
Prendere finché si calmi il dolore.

Abbrevviazioni:
AL Anibal López
AQ Agnese Quarti
22 GP Giuseppe Polini
OA Olga Aquino
RB Raquel Bareiro
SP Sara Polini
Dipto.Dipartimento

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22°58.2’27.5”S•059°33’92”W-03/12/2010.AQ65(FCQ)

* Il tereré è la bevanda nazionale del Paraguay a base di erba mate, acqua e ghiaccio
Justicia xylosteoides

23
Piante Medicinali
Ruellia hygrophila
Famiglia botanica: ACANTHACEAE
Nome scientifico: Ruellia hygrophila Mart.
Nomi
Énxet: Pánaqte Élyepetche Xóp. “pánaqte” (pianta), “élyepetche” (attaccata) “xóp” (terra).
Pianta attaccata al suolo.

Proprietà medicinali
Afta orale

Parte utilizzata
Le radici.

Preparazione
Pestare le radici in un
mortaio, metterle in
acqua, bollire, inumidire
un panno pulito con il
liquido e pulire la bocca.

Dosi
Mettere sulla parte
dolorante a qualunque
ora del giorno.

24

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes. Comunitá Sombrero Pirí Villaggio Palo Blanco
23° 14’ 33.8” S • 059° 10’ 24.8” W - 24/02/2011. RB 132 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 57’ 44.3” S • 059° 33’ 06.8” W - 03/12/2010. AQ 233 (FCQ)
Ruellia hygrophila

25
Piante Medicinali
Echinodorus longipetalus
Famiglia botanica: ALISMATACEAE
Nome scientifico: Echinodorus longipetalus Micheli
Nomi
Énxet: Yamhón Xenaq Aheykok. “yamhón” (molto simile),“xenaq” (cervo),“aheykok” (orecchia).
Molto simile all’orecchia del cervo.

Proprietà medicinali
Dolori muscolari.

Parte utilizada
Le radici.

Preparazione
Lavare bene le radici prima di utilizzarle, pestare
in un mortaio, mettere in una brocca con un li-
tro di acqua. Lasciare riposare mezz'ora, colare il
liquido. Si beve freddo o con il tereré.

Dosi
Prendere finché il dolore si calmi.

26

Material examinado:
Dpto. Presidente Hayes, Distrito Tte. 1° Irala Fernández, Comunidad La Armonía
22° 55’ 13.5” S • 059° 29’ 12.2” W - 04/05/2011. RB 185 (FCQ)
Echinodorus longipetalus

27
Piante Medicinali
Alternanthera ficoidea
Famiglia botanica: AMARANTHACEAE
Nome scientifico: Alternanthera ficoidea (L.) Sm.
Nomi
Énxet: Pánaqte Élmópeyake Exnók. “Pánaqte” (pianta), “élmópeyak” (bianco), “exnók” (fiore)
Pianta dai fiori bianchi
Erba del pollo.

Proprietà medicinali
- Mal di testa
- Influenza e febbre
- Rinfrescante

Parte utilizzata
Foglie e radici

Preparazione
Pestare in un mortaio le foglie
e le radici, metterle in una
brocca con due litri di acqua,
colare il liquido ottenuto.

Dosi
Bere il liquido durante il giorno.
Può essere aggiunto al tereré.

28

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes. Comunitá Sombrero Pirí
23° 13’ 20.3” S • 059° 11’ 06.6” W - 24/03/2011. RB 158 (FCQ)
Alternanthera ficoidea

29
Piante Medicinali

Amaranthus viridis
Famiglia botanica: AMARANTHACEAE
Nome scientifico: Amaranthus viridis L.

Seyaw
Amaranto comune

Proprietà medicinali
- Nausee
- Mal di testa.

Parte utilizzata
Le radici

Preparazione
Lavare bene le radici prima di utilizzarle, bollire in
acqua; lasciare riposare per mezz'ora, colare, bere
una volta che il liquido si raffreddi.

Dosi
Adulti: un bicchiere ogni due ore
Bambini: un cucchiaio ogni quattro ore.

30

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio La Madrina.
22° 57’ 51.2” S • 059° 40’ 31.1” W - 07/04/2011. RB 177 (FCQ)
Amaranthus viridis

31
Piante Medicinali

Froelichia chacoensis
Famiglia botanica: AMARANTHACEAE
Nome scientifico: Froelichia chacoensis Chodat
Nome
Énxet: Ektagmalma Egyespok.“Ektaqmalma” (vigoroso), “egyespok” (gola)
Pianta per la gola.

Proprità medicinali
Mal di gola

Parte utilizzata
Le radici

Preparazione
Masticare le radici e ingerire
il succo.

Dosi
Masticare finché si calmi il
dolore. È la pianta usata dai
musicisti.

32

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá Paz del Chaco.
23° 00’ 23.7” S • 059° 34’ 40.7” W - 03/02/2011 RB 106 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Loma Plata Laguna Capitán
22° 31’ 58.1’’ S • 059° 40’ 47.8’’ W - 11/03/2012. OA y GP 505 (FCQ)
Froelichia chacoensis

33
Piante Medicinali

Gomphrena pulchella
Famiglia botanica: AMARANTHACEAE
Nome scientifico: Gomphrena pulchella Mart. ssp. pulchella
Nome
Énxet: Tammehek Yámet. “tammehek” (jeruti- colomba), “yámet” (pianta
La colomba jeruti mangia i frutti di questa pianta.

Proprietà medicinali
Veschiche sulla labbra e sulla lingua..
Parte utilizzata
Foglie, radici, rami.
Preparazione
Pestare in un mortatio le foglie, le radici e i
rami, mettere in acqua e colare.
Dosi
Adulti: fare gargarismi dopo i pasti.
Bambini: con il liquido ottenuto, inumidire
un tessuto soffice e passare sula parte
dolorante

34

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes Comunitá Sombrero Piri.
23° 13’ 18.8” S • 059° 10’ 54.8” W - 24/03/2011. RB 154 (FCQ)
Gomphrena pulchella

35
Piante Medicinali

Eryngium ebracteatum
Famiglia botanica: APIACEAE
Nome scientifico: Eryngium ebracteatum Lam.

Yaqpá
Aloe del Chaco, Aloe Silvestre

Proprietà medicinali
- Per ammorbidire ed annerire i capelli.
- Pidocchi.
Parte utilizzata
Foglie
Preparazione
Pestare le foglie in un mortaio, mettere in
in un secchio d'acqua e lasciare riposare al
sole trenta minuti finché il liquido assuma
un colore verdognolo.
Dosi
Adulti e bambini: utilizzare la preparazione
una volta al giorno quando si lavano i capelli.

36

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 72.4” S • 059° 33’ 45.3” W - 03/12/2010. AQ 33 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá Palo Blanco
23° 14’ 28.1” S • 059° 10’ 31.2” W - 16/03/2011. RB 141 (FCQ)
Eryngium ebracteatum

37
Piante Medicinali
Aspidosperma quebracho-blanco
Famiglia botanica: APOCYNACEAE
Nome scientifico: Aspidosperma quebracho-blanco Schltdl.

Náwa
Guairova, yvyra ji’y moroti, yvyraro, quebracho bianco

Proprietà medicinali
- Tosse, catarro e influenza.
Parte utilizzata
La corteccia.
Preparazione
Pestare la corteccia in un mortaio,
bollire in acqua, colare il liquido,
lasciare raffreddare.
Dosi
Adulti: un cucchiaio ogni quattro ore.
Bambini: un cucchiaino ogni quattro ore.

38

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 7.5’’ S • 059° 33’ 17.6’’ W - 26/11/2010. AQ 24 (FCQ)
Aspidosperma quebracho-blanco

39
Piante Medicinali
Aspidosperma triternatum
Famiglia botanica: APOCYNACEAE
Nome scientifico: Aspidosperma triternatum Rojas Acosta

Nawá
Piccolo quebracho bianco, quebracho bianco delle lagune

Proprietà medicinali
Tosse, catarro e influenza

Parte utilizzata
La corteccia

Preparazione
Pestare la corteccia in un mortaio,
bollire in acqua, colare il liquido ,
lasciare raffreddare.

Dosi
Adulti: un cucchiaio ogni quattro ore.
Bambini: un cucchiaino ogni quattro
ore

40

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunità Cruce Pioneros
40’ 19.7” S • 059° 46’ 25.8” W - 23/01/2012. AQ,OA y GP 379 (FCQ)
Aspidosperma triternatum

41
Piante Medicinali

Funastrum gracile
Famiglia botanica: APOCYNACEAE
Nome scientifco: Funastrum gracile (Decne.) Schltdl.
Nome
Énxet: Lanep Yámet. “lanep” (maiale dalla foresta),“yámet” (pianta)
Si chiama così perché la pianta ha un odore simile a quello del maiale della foresta.

Proprietà medicinali
Acne.
Parte utilizzata
Rami e foglie.
Preparazione
Scaldare al fuoco i rami e le foglie fino
ad ammorbidirli, sfregarli sulle mani
e poi passarle sul viso.
Dosi
Sfregare le mani e passarle sul viso due
volte al giorno: alla mattina al risveglio
e alla sera prima di dormire. È di uso
esterno per gli adulti.

42

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes. Comunitá Sombrero Piri. Villaggio La Herencia.
23° 14’ 35.5” S • 059° 10’ 32.1” W - 16/03/2011. RB 144 (FCQ)
Funastrum gracile

43
Piante Medicinali
Aristolochia lingua
Famiglia botanica: ARISTOLOCHIACEAE
Nome scientífico: Aristolochia lingua Malme
Nome
Énxet: Seltaphane Yámet. “seltaphane” (ampolla), “yámet” (pianta)
Pianta per le vesciche sulle mani.

Proprietà medicinali
Vesciche sulle mani.

Parte utilizzata
Radici e foglie.

Preparazione
Pestare le radici e le foglie in un mortaio,
mettere in un recipiente, lasciare macerare
un giorno, mescolare con acqua il succo
ottenuto.

Dosi
Lavare le mani con il liquido preparato e poi
lasciarle in ammollo.

44

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá Yalve Sanga, Villaggio Tibería.
22° 36’ 43.7” S • 059° 50’ 42.2” W - 18/02/2012. OA y AQ 462 (FCQ)
Aristolochia lingua

45
Piante Medicinali
Acanthospermum hispidum
Famiglia botanica: ASTERACEAE
Nome scientifico: Acanthospermum hispidum DC.
Nome
Énxet: Weyke Kepet’ak.“weyke” (mucca), “kepet’ak” (corni)
I frutti della pianta sono simili alla testa di una mucca e le spine somiglianti alle sue
corna
Toro rati, torito.

Proprietà medicinali
- Ascessi.
- Abbassa la febbre.
Parte utilizzata
Tutta la pianta: radici, foglie, rami e spine.
Preparazione
Pestare tutta la pianta in un mortaio, bollire in
acqua, lasciar raffreddare prima di ingerire.
Dosi
Adulti: un bicchiere tre volte al giorno
(mattina, pomeriggio e sera).
Bambini: un cucchiaio tre volte al giorno.
Usare le spine per bucare gli ascessi.

46

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 84.9” S • 059° 33’ 84.4” W - 01/10/2010. AQ 50 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá Yalve Sanga, Villaggio Betania.
22° 35’ 54.3’’ S • 059° 48’ 53.8’’ W - 16/02/2012. OA, AQ, SP y GP 452 (FCQ)
Acanthospermum hispidum

47
Piante Medicinali
Ambrosia elatior
Famiglia botanica: ASTERACEAE
Nome scientifico: Ambrosia elatior L.
Nome
Énxet: Wat Sam Yámet, “wat” (acqua), “sam” (luogo), “yámet” (pianta)
Pianta dei luoghi d’acqua
Artemisia, ambrosia, erba dell’orecchio.

Proprietà medicinali
- Diarrea.
- Mal di testa.
- Dolori del parto.

Parte utilizzata
Tutta la pianta: radici, foglie, rami.

Preparazione
Pestare tutta la pianta in un mortaio, bollire in acqua,
ingerire il liquido freddo o caldo.

Dosi
Adulti: per la diarrea bere tre bicchieri al giorno.
Per mal di testa e i dolori del parto: avvolgere in un panno
bagnato la pianta pestata e mettere sulla parte dolorante.

48

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 57’ 08.7” S • 059° 28’ 22.6” W - 25/11/2010. AQ 06 (FCQ)
Ambrosia elatior

49
Piante Medicinali
Aspilia silphioides
Famiglia botanica: ASTERACEAE
Nome scientifico: Aspilia silphioides (Hook. & Arn.) Benth. & Hook.
Nome
Énxet: Aqsok Ekyatekto Exnók - “aqsok” (oggetto),“ekyatekto” (giallo),“exnók” (fiore)
Pianta dal fiore giallo.

Proprietà medicinali
- Bronchiti.
- Febbre
- Dolori al petto.

Parte utilizzata
Foglie e radici

Preparazione
Pestare le radici e le foglie in un mortaio, bollire
in acqua, bere il liquido quando è freddo.
Dosi
Adulti: tre tazze al giorno
(mattina, pomeriggio e sera).
Bambini: un cucchiaio ogni tre ore.

50

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Karanda.
22° 58’ 25.7” S • 059° 31’ 41.6” W - 27/11/2010. RB 160 (FCQ)
Aspilia silphioides

51
Piante Medicinali
Bidens pilosa
Famiglia botanica: ASTERACEAE
Nome scientifico: Bidens pilosa L.
Nomi
Énxet: Hó Entekwahan. “Hó” (simile), “entekwahan” (altro tipo di pianta)
Questa pianta è simile a una pianta chiamata entekwahan
Kapi’una, amore secco

Proprietà medicinali
- Pulizia degli intestini e delle vie urinarie
- Crampi
Parte utilizzata
Radici e foglie.
Preparazione
Pestare le radici in un mortaio, bollire, colare e
lasciare raffreddare.
Dosi
Adulti: tre bicchieri durante il giorno.
Per i crampi: ungere le parte sofferente col succo
della pianta pestata in un mortaio.

52

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes Comunitá Río Verde.
23° 12’ 29.2’’ S • 059° 12’ 25.4’’ W - 27/01/2012. OA, AQ, SP y GP 427 (FCQ)
Bidens pilosa

53
Piante Medicinali
Cyclolepis genistoides
Famiglia botanica: ASTERACEAE
Nome scientifico: Cyclolepis genistoides D. Don
Nomi
Énxet: Yam Yáset Yámet. “yam” (simile), “yáset” (sale) yámet (pianta)
Simile alla pianta del sale.
Albero azzurro.

Proprietà medicinali
Contro la disidratazione,
vomito e traspirazione. E'
un reidratante, integratore
dei sali minerali.

Parte utilizzata
Rami e foglie

Preparazione
Pestare i rami e le foglie
in un mortaio e metterle
in acqua.

Dosi
Bere la quantità necessaria
di liquido fino a che il
paziente migliori.
Si usa come siero orale.

54

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 57’ 62.22” S • 059° 33’ 28.5” W - 27/11/2010. AQ 31 (FCQ)
Cyclolepis genistoides

55
Piante Medicinali
Eupatorium inulifolium
Famiglia botanica: ASTERACEAE
Nome scientifico: Eupatorium inulifolium Kunth
Nomi
Énxet: Aqsok Ekyatekto Exnók.“aqsok” (pianta), “exnók” (fiori) ekyatekto” (giallo),
Pianta dai fiori gialli.
Poha marangatu, pohaite.

Proprietà medicinali
Dolore di stomaco.

Parte utilizzata
Foglie e rami.

Preparazione
Bollire le foglie coi rami. Una volta
bollite pestare il contenuto in un
mortaioe aggiungerlo al tereré.
Ha un gusto molto amaro.

Dosi
Adulti: un cucchiaio ogni quattro
ore fino a calmare il dolore.
Bambini: un cucchiaino ogni due
ore.

56

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá Paz del Chaco.
23° 00’ 46.3” S • 059° 05’ 4.8” W - 11/01/2012. OA, AQ y SP 277 (FCQ)
Eupatorium inulifolium

57
Piante Medicinali
Pectis odorata
Famiglia botanica: ASTERACEAE
Nome scientifico: Pectis odorata Griseb.
Nome
Énxet: Yátnáxeg Yámet. “yátnáxeg” (cavallo), “yámet” (pianta). La pianta del cavallo.

Proprieti medicinali
- Mal di testa
- Mal di stomaco

Parte utilizzata
Foglie e radici

Preparazione
Pestare le foglie e le radici in un mortaio, mettere in due
litri di acqua, consumare con il tereré.
Si possono bollire le parti pestate e bere con il mate.

Dosi
Adulti: prendere tre volte al giorno
(mattina, pomeriggio e sera).

58

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 57’ 22.1’’ S • 059° 28’ 05.7’’ W - 23/03/2011. AQ 28 (FCQ)
Pectis odorata

59
Piante Medicinali

Pluchea sagittalis
Famiglia botanica: ASTERACEAE
Nome scientifico: Pluchea sagittalis (Lam.) Cabrera
Nome
Énxet: Tetet Yámet. “tetet” bandurria mora (Theristicus caerulescens),“yámet” (pianta)
Pianta dell’uccello chiamato bandurria mora.
Jakare ka’a, kito (guaraní), erba della stella del mattino.

Proprietà medicinali
- Diarrea
- Mal di stomaco
Parte utilizada
Tutta la pianta: radici, foglie e rami
Preparazione
Pestare tutta la pianta in un mortaio,
bollire in acqua, lasciare raffreddare.
Dosi
Adulti: un bicchiere tre volte al giorno, si
può prendere con il mate o col tereré.
Bambini: una cucchiaio ogni due ore,
durante il giorno.

60

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 56’ 55.3’’ S • 059° 32’ 38.7’’ W - 25/11/2010. AQ 07 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá La Armonía.
22° 56’ 55.3’’ S • 059° 32’ 38.7’’ W - 11/01/2012. OA, AQ y SP 280 (FCQ)
Pluchea sagittalis

61
Piante Medicinali
Porophyllum ruderale
Famiglia botanica: ASTERACEAE
Nome scientifico: Porophyllum ruderale (Jacq.) Cass.
Nomi :
Énxet : Éma Yámet. “éma” (sangue), “yámet” (pianta). Pianta del sangue.
Altri nomi : Yryvu retyma, yryvu kanilla, kapi´una moroti.

Proprietà medicinali
- Crampi
- Eccessivo consumo di bevande alcoliche
- Mestruazioni abbondante
Parte utilizzata
Radici e foglie.

Preparazione
Pestare le foglie e le radici in un mortaio.

Dosi
- Per i crampi sfregare le foglie e le radici sulla parte
dolorante.
- Per le persone che bevono molto e per fermare le
mestruazioni abbondanti prendere le radici e
foglie pestate con il tereré .

62

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 94.9” S • 059° 30’ 08.4” W - 25/11/2010. AQ 27 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá La Armonía.
22° 23’ 43.0” S • 059° 30’ 58.5” W - 28/01/2012. 0A, AQ, y GP 441 (FCQ)
Porophyllum ruderale

63
Piante Medicinali
Pterocaulon purpurascens
Famiglia botanica: ASTERACEAE
Nome scientifico: Pterocaulon purpurascens Malme
Nomi
Énxet: Hó Máneg Awá. “hó” (simile), “awá” (foglia), “máneg”.
Le foglie sono simile a quelle del mámeg.
Vira-vira, poty pytangy, toroka’a

Proprietà medicinali
- Diarrea
- Mal stomaco.

Parte utilizzata
Rami e foglie.

Preparazione
Bollire i rami e le foglie, lasciare
raffreddare e consumare.

Dosi
Adulti: un bicchiere ogni quattro
ore.
Bambini: un cucchiaio ogni
quattro ore.

64

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 7.4’’ S • 059° 33’ 16.1’’ W - 25/11/2010. AQ 09 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes Comunitá Río Verde.
23° 12’ 29’’ S • 059° 12’ 25’’ W - 27/01/2012. OA, AQ, SP y GP 428 (FCQ)
Pterocaulon purpurascens

65
Piante Medicinali
Solidago chilensis
Famiglia botanica: ASTERACEAE
Nome scientifico: Solidago chilensis Meyen
Nomi :
Énxet : Peyem Yámet. “peyem” (lucertola), “yámet” (pianta). Pianta della lucertola
Altri nomi : Mbuy’y sa’yju.

Proprietà medicinali
- Emorragia delle ferite.
- Sanguinamento del naso.
Parte utilizzata
Tutta la pianta: radici, foglie, rami
Preparazione
Lavare tutta la pianta prima di utilizzarla,
bollire, lasciare raffreddare e consumare.
Dosi
Adulti: un bicchiere tre volte al giorno.
Bambini: un cucchiaio tre volte al giorno.

66

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes Comunitá Río Verde.
23° 13’ 20.6’’ S • 059° 11’ 04.8’’ W - 24/03/2011. RB 156 (FCQ)
Solidago chilensis

67
Piante Medicinali
Tessaria dodonaeifolia
Famiglia botanica: ASTERACEAE
Nome scientifico: Tessaria dodonaeifolia (Hook.& Arn.) Cabrera

Amhóxeg
Chirka mieloso, chilca dolce.

Proprietà medicinali
Acne e eruzioni cutanee.
Parte utilizzata
Le foglie
Preparazione
Scaldare le foglie al fuoco
Dosi
Mettere le foglie sulla parte colpita:
al risveglio e prima di coriicarsi.

68

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes Comunitá Río Verde.
23° 12’ 32.1” S • 059° 12’ 28.8’’ W - 27/01/2012. OA, AQ, GP y SP 421 (FCQ)
Tessaria dodonaeifolia

69
Piante Medicinali
Xanthium spinosum
Famiglia botanica: ASTERACEAE
Nome scientifico: Xanthium spinosum L.

Yátnáxeg Yámet. “yátnáxeg” (cavallo), “yámet” (pianta). Pianta del cavallo
Fiordaliso stellato.

Proprietà medicinali
- Congiuntivite
- Abbassa la febbre
- Mal di fegato
- Gonfiori alle gambe e ai piedi

Parte utilizzata
La pianta intera: radici, foglie e rami

Preparazione
Per la congiuntivite pestare le foglie
in un mortaio, mettere in acqua,
colare il liquido ottenuto.
Per la febbre e il mal di fegato usare
l'estratto delle foglie con i rami.
Per i gonfiori delle gambe o dei piedi
bollire le radici e prendere il liquido
come mate o come tè.

Dosi
Adulti: prendere ogni giorno come
mate o come tè.
Bambini: una cucchiaio tre volte al
giorno preferibilmente mattina,
pomeriggio e sera.

70

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio 20 de Enero.
22° 58’ 37.7” S • 059° 31’ 32.0” W - 30/03/2011. RB 162 (FCQ)
Xanthium spinosum

71
Piante Medicinali
Amphilophium cynanchoides
Famiglia botanica: BIGNONIACEAE
Nome scientifico: Amphilophium cynanchoides (DC.) L.G. Lohmann
Nomi
Énxet: Hó Popyet Apaxkok.“hó” (simile), “popyet” (antilope), “apaxkok” (lingua)
La lingua dell’antilope
Pettine della scimmia, trombetta di Venere, trippa del frate.

Propietà medicinali
- Vesciche della bocca
- Abortivo
Parte utilizzata
I frutti e radici.
Preparazione
Per le vesciche della bocca, pestare i frutti in un mortaio e
mettere in acqua fredda.
Come abortivo mettere la radice pestate in acqua fredda.
Dosi
Per curare le vesciche: lavare la bocca con un panno inumidito
con il liquido ottenuto.
Abortivo: bere il liquido (tre bicchieri al giorno).

72

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá La Armonía.
22° 55’ 46.6’’ S • 059° 30’ 57.7’’ W - 28/01/2012. OA y AQ 436 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Strada verso Lolita.
22° 48’ 58.9” S • 059° 37’ 04.7’’ W - 19/02/2012. OA y AQ 482 (FCQ)
Amphilophium cynanchoides

73
Piante Medicinali

Fridericia dichotoma
Famiglia botanica: BIGNONIACEAE
Nome scientifico: Fridericia dichotoma (Jacq.) L.G. Lohmann
Nome
Énxet: Ahe

Proprietà medicinali
Mal di stomaco.

Parte utilizzata
La corteccia dei rami

Preparazione
Raccogliere una buona quantità di corteccia,
mettere in un recipiente con acqua, lasciare
macerare per alcune ore.

Dosi
Prendere con tereré fino alla completa
guarigione .

74

Materiale esaminato:
Dipto. Boquerón. Strada verso Loma Plato.
22° 27’ 23.9’’ S • 059° 50’ 17.9’’ W - 21/01/2012. OA, AQ, SP y GP 348 (FCQ)
Fridericia dichotoma

75
Piante Medicinali

Jacaranda mimosifolia
Famiglia botanica: BIGNONIACEAE
Nome scientifico: Jacaranda mimosifolia D. Don

Aqpehek
Jacaranda, ka’i jepopete, tarco

Proprietà medicinali
- Diarrea
- Mal di stomaco.
Parte utilizzata
La corteccia
Preparazione
Mettere una manciata di corteccia in
un litro d'acqua, bollire e lasciare
raffreddare.
Dosi
Adulti: prendere come té
(un bicchiere tre volte al giorno).
Bambini: un cucchiaio ogni tre ore
durante il giorno.

76

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio 20 de Enero.
22° 58’ 43.5” S • 059° 31’ 32.3” W - 20/10/2011. AQ 205 (FCQ)
Jacaranda mimosifolia

77
Piante Medicinali
Tabebuia aurea
Famiglia botanica: BIGNONIACEAE
Nome scientifico: Tabebuia aurea (Silva Manso) Benth. & Hook. f. ex S. Moore

Maxtegyawa
Para Todo, kira’y

Proprietà medicinali
- Febbre e raffreddore.
- Mal di stomaco.
Parte utilizzata
Corteccia e foglie
Preparazione
Pestare la corteccia e le foglie in un
mortaio, mettere in acqua e bollire, lasciare
raffreddare prima di consumare.
Dosi
Adulti: un cucchiaio ogni quattro ore.
Bambini: un cucchiaino ogni due ore.

78

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Para Todo’i
22° 57’ 0.0” S • 059° 30’ 0.3” W - 09/01/2012. OA, AQ, SP, GP y AL 269 (FCQ)
Tabebuia aurea

79
Piante Medicinali

Pereskia nemorosa
Famiglia botanica: CACTACEAE
Nome scientifico: Pereskia nemorosa Rojas Acosta
Nomi
Énxet: Yámet Elyentaxo Awá. “yámet” (pianta), “elyentaxo” (grossa), “awá” (foglie)
Pianta dalle foglie grosse.
Papavero.

Proprietà medicinali
- Mal di denti
- Prurito
Parte utilizzata
Le foglie
Preparazione
Bollire le foglie in acqua e lasciar
raffreddare.
Dosi
Per il mal di denti: ogni mattina fare dei
gargarismi e masticare la foglia fresca fino
a che si calmi il dolore.
Per il prurito: mettere le foglie riscaldate
sulle parti interessate.

80

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunità Cruce Pioneros
22° 40’ 35.1” S • 059° 46’ 15.4” W - 13/01/2012. OA, AQ y SP 289 (FCQ)
Pereskia nemorosa

81
Piante Medicinali

Canna indica
Famiglia botanica: CANNACEAE
Nome scientifico: Canna indica L.
Nomi :
Énxet : Kattaye

Proprietà medicinali
Dolori al fegato
Parte utilizzata
Foglie e radici
Preparazione
Pestare le radice e le foglie in un
mortaio, bollire in acqua, colare il
liquido ottenuto, lasciare
raffreddare.
Dosi
Adulti: un bicchiere tre volte al
giorno, preferibilmente mattina,
pomeriggio e sera.

82

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes, Comunidad Makxawaya
23° 25’ 57.8” S • 058° 20’ 9.1” W - 05/04/2011. RB 145 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes. Comunitá Loma Verde.
23° 30’ 41.9” S • 058° 01’ 0.49” W - 05/04/2011. RB 167 (FCQ)
Canna indica

83
Piante Medicinali
Capparis retusa
Famiglia botanica: CAPPARACEAE
Nome scientifico: Capparis retusa Griseb.

Antawa
Indio kumanda, sacha poroto, fagiolo indigeno

Proprietà medicinali
Mal di denti.

Parte utilizzata
La corteccia della radice.

Preparazione
Pestare la corteccia della radice in un
mortaio, bollire in acqua e lasciare
raffreddare.

Dosi
Fare i gargarismi tre volte al giorno ,
evitare di ingerire il liquido.

84

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 9.49” S • 059° 33’ 0.84” W - 27/11/2010. AQ 42 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 40.6” S • 059° 33’ 10.6” W - 22/01/2011. RB 86 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunità Cruce Pioneros
22° 40’ 35.1” S • 059° 46’ 15.4” W - 13/01/2012. OA, AQ y SP 286 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes Comunitá Sombrero Piri
22° 14’ 12.3” S • 059° 11’ 23.1” - 30/01/2012. OA, AQ y SP 444 (FCQ)
Capparis retusa

85
Piante Medicinali

Cleome tucumanensis
Famiglia botanica: CAPPARACEAE
Nome scientifico: Cleome tucumanensis Iltis
Nomi
Énxet: Xápen Apmenek. “xápen” (ñandú), “apmenek” (piede)
I rami della pianta hanno tre foglie come le zampe del ñandú
Ñandú apysa, basilico selvatico.

Proprietà medicinali
Mal di gola

Parte utilizzata
Le foglie

Preparazione
Pestare le foglie in un mortaio,
metterle in acqua, colare il liquido.

Dosi
Bere il liquido finché passi il mal di
gola.

86

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 91.1” S • 059° 33’ 11.0” W - 04/12/2010. AQ 75 (FCQ)
Cleome tucumanensis

87
Piante Medicinali
Polycarpon suffruticosum
CARYOPHYLLACEAE
Polycarpon suffruticosum Griseb.

Mama Yámet. “mama” (corvo dalla testa rossa),“yámet” (pianta).


La pianta del corvo dalla testa rossa.
Altri nomi : Rompe aratri.

Proprietà medicinali
Foruncoli.

Parte utilizzata
La pianta intera: radici, foglie e rami.

Preparazione
Pestare la pianta intera in un mortaio, bollire
in acqua, lasciare riposare il liquido, utilizzarlo
una volta raffreddato.
Un'altra opzione è scaldare le foglie e metterle
sulla parte sofferente.

Dosi
Lavare i foruncoli con il liquido o mettere le
foglie riscaldate sui foruncoli finché non esca
il pus.

88

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes Comunitá Sombrero Piri Villaggio La Herencia.
23° 14” 24.8’ S • 059° 10’ 35.0” W - 03/05/2011. RB 181 (FCQ)
Polycarpon suffruticosum

89
Piante Medicinali
Maytenus vitis-idaea
CELASTRACEAE
Maytenus vitis-idaea Griseb.

Hekketo
Yuky rá.“yuky” (sale), “rá” (che sarà), che sarà sale (guaranì), sale indigeno.

Proprietà medicinali
Carie dentale.

Parte utilizzata
Le foglie

Preparazione
Pestare le foglie in un mortaio, mettere in una
brocca con l’acqua.

Dosi
Fare i gargarismi finché termini il dolore.

90

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 22.8’’ S • 059° 33’ 5.5’’ W - 16/01/2012. OA, AQ, GP y SP 297 (FCQ)
Maytenus vitis-idaea

91
Piante Medicinali

Chenopodium pilcomayense
Famiglia botanica: CHENOPODIACEAE
Nome scientifico: Chenopodium pilcomayense Aellen
Nomi
Énxet:

Propiedatà medicinali
Mal di testa.

Parte utilizzata
Foglie e piccoli rami.

Preparazione
Pestare le fogli e i piccoli rami in un mortaio,
mettere in acqua.

Dosi
Bagnare un panno nel liquido, appoggiarlo sulla
fronte fino alla scomparsa del dolore.

92

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 22.6” S • 059° 33’ 05.4” W - 25/11/2010. AQ 04 (FCQ)
Chenopodium pilcomayense

93
Piante Medicinali
Dysphania ambrosioides
Famiglia botanica: CHENOPODIACEAE
Nome scientifico: Dysphania ambrosioides (L.) Mosyakin & Clemants

Proprietà medicinali
Parassiti intestinali.

Parte utilizzata
Rami, foglie e semi.

Preparazione
Pestare in un mortaio i rami, le
foglie e i semi, bollire in acqua,
lasciare raffreddare.

Dosi
Adulti: prendere con il mate
alla mattina.
Bambini: un cucchiaio tre volte
al giorno.

94

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Tres Tamarindos
22° 57’ 33.8” S • 059° 29’ 54.5” W - 04/12/2010. AQ 78 (FCQ)
Dysphania ambrosioides

95
Piante Medicinali
Ipomoea carnea
Famiglia botanica: CONVOLVULACEAE
Nome scientifico: Ipomoea carnea Jacq. ssp. fistulosa (Mart. ex Choisy) D. F. Austin

Proprietà medicinali
- Acne.
- Scabbia.

Parte utilizzata
Le foglie.
Preparazione
Pestare le foglie in un mortaio, mettere in un
secchio d' acqua, lasciare riposare mezz'ora.

Dosi
Contro la scabbia: utilizzare il liquido
ottenuto per il bagno giornaliero.
Contro l'acne: lavare il viso, con il preparato,
diverse volte al giorno.

96

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio 20 de Enero.
22° 58’ 33.59” S • 059° 31’ 21.5” W - 20/10/2011. AQ 199 (FCQ)
Ipomoea carnea

97
Piante Medicinali

Eleocharis elegans
Famiglia botanica: CYPERACEAE
Nome scientifico: Eleocharis elegans (Kunth) Roem. & Schult.
Nome
Énxet:

Proprietà medicinali
- Nausea.
- Debolezza.

Parte utilizzata
Le radici.
Preparazione
Pestare le radici in un mortaio, mettere
in acqua, colare, bere il liquido
ottenuto o prenderlo con il tereré.
Dosi
Prendere il liquido finché il paziente
non migliori.

98

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá La Armonía.
22° 55’ 10.4” S • 059° 29’ 18.7” W - 04/05/2011. RB 188 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio 20 de Enero.
22° 58’ 32.1’’ S • 059° 31’ 23.0’’ W - 20/10/2011. AQ 196 (FCQ)
Eleocharis elegans

99
Piante Medicinali
Cnidoscolus albomaculatus
Famiglia botanica: EUPHORBIACEAE
Nome scientifico: Cnidoscolus albomaculatus (Pax) I. M. Johnst.
Nome
Énxet: Pegke

Proprietà medicinali
- Verruche
- Dolore alle gambe e alle braccia
Parte utilizzata
Il liquido lattiginoso estratto dai rami, le foglie e
i rami.
Preparazione
Per le verruche utilizzareIl liquido lattiginoso.
Per il dolore delle gambe e delle braccia usare
le foglie e i rami della pianta.
Dosi
Adulti e bambini: mettere il liquido lattiginoso
sulle verruche
Per il dolore alle gambe e alle braccia:
massaggiare la parte indolenzita con le foglie
e i rami della pianta.

100

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Para Todo’i
22° 57’ 00.2’’ S • 059° 30’ 00.3’’ W - 09/02/2012. AQ 268 (FCQ)
Cnidoscolus albomaculatus

101
Piante Medicinali
Croton cuyabensis
EUPHORBIACEAE
Croton cuyabensis Pilg.

Proprietà medicinali
- Mal di reni.
- Ferite.
- Mal di denti.

Parte utilizzata
Foglie e radici.

Preparazione
Pestare le foglie con le radici in un mortaio, mettere in una brocca
d’acqua e lasciar riposare.

Dosi
Adulti: per il mal di reni bere tre bicchieri al giorno.
In caso di ferite lavare la zona colpita con il liquido ottenuto.
Per mal di denti mettere le foglie pestate sulla parte dolorante.

102

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 7.56’’ S • 059° 34’ 0.8’’ W - 02/12/2010. AQ 61 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Dos Palmas.
22° 51’ 18.7’’ S • 059° 31’ 12.4’’ W - 27/01/2011. AQ 102 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá Yalve Sanga, Villaggio Tibería.
22° 36’ 31.5’’ S • 059° 50’ 48.4” W - 18/02/2012. OA y AQ 464 (FCQ)
Croton cuyabensis

103
Piante Medicinali
Croton bonplandianus
EUPHORBIACEAE
Croton bonplandianus Baill.

Sátawe Yámet. “satawe” (papagallo ñanday),“yámet” (pianta).


Pianta del pappagallo ñanday.

Proprietà medicinali
- Energetico.
- Dolori muscolari.
- Problemi della pelle come la scabbia,
- Toglie le macchie della pelle.

Parte utilizzata
Tutta la pianta: radici, foglie, rami.
Preparazione
Pestare la pianta in un mortaio, metterla in un
secchio e lasciar riposare.

Dosi
In persone con problemi della pelle,
utilizzare il liquido ottenuto per il
bagno giornaliero.
Per i dolori muscolari, ungere tutto
il corpo con le foglie, tre volte al
giorno.

104

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 74.7” S • 059° 33’ 11.3” W - 26/11/2010. AQ 29 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá Paz del Chaco.
23° 00’ 23.0” S • 059° 34’ 39.3” W - 04/02/2011. RB 109 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá Paz del Chaco.
22° 58’ 12.1” S • 059° 31’ 23.7” W - 04/02/2011. AQ 216 (FCQ)
Croton bonplandianus

105
Piante Medicinali

Croton urucurana
EUPHORBIACEAE
Croton urucurana Baill.

Sawa Yámet. “sawa” (cavalletta), “yámet” (pianta).


Pianta della cavalletta. Le cavallette si nutrono delle foglie di questa pianta.
Uruku’ra, ka’arurumi, kururu mi,sangue di drago.

Proprietà medicinali
- Dolori al petto
- Foruncoli.
Parte utilizzata
Le foglie.
Preparazione
Per i dolori al petto: bollire in acqua le
foglie, colare il liquido, consumare quando
è freddo.
Per i foruncoli: scaldare le foglie al fuoco.
Dosi
Per i dolori al petto: adulti, tre bicchieri al
giorno.
Per i foruncoli: mettere le foglie riscaldate
sul foruncolo fino a che esca il pus.

106

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes. Comunitá Loma Verde.
23° 30’ 56.9’’ S • 058° 01’ 22.7’’ W - 24/01/2012. OA, AQ, SP, GP y AL 390 (FCQ)
Croton urucurana

107
Piante Medicinali

Manihot guaranitica
Famiglia botanica: EUPHORBIACEAE
Nome scientifico: Manihot guaranitica Chodat & Hassl.
Nome
Énxet: Masen Sakcha’a Yámet. “masen” (malattia), “sakcha’a” (bambini), “yámet” (pianta)
Questa pianta può curare i bambini malati.

Propietà medicinali
- Vomito
- Diarrea infantile.

Parte utilizada
Le foglie.

Preparazione
Pestare le foglie in un mortaio
e metterle in acqua fredda.

Dosi
Bere l' infusione fino a che i
sintomi non migliorino.

108

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 40.2’’ S • 059° 31’ 10.4’’ W - 07/11/2011. 258 AQ (FCQ)
Manihot guaranitica

109
Piante Medicinali

Sapium haematospermum
Famiglia botanica: EUPHORBIACEAE
Nome scientifico: Sapium haematospermum Müll. Arg.

Proprietà medicinali
- Afta buccale.
- Mal di denti.
Parte utilizzata
Le foglie e il liquido lattiginoso
che si estrae tagliando i rami.
Preparazione
Bruciare le foglie e utilizzare la
cenere ottenuta.
Dosi
Per l’ afta buccale : adulti e bambini,
pulire con la cenere la bocca dopo
aver mangiato e prima di dormire.
Per mal di denti: adulti e bambini,
mettere il liquido lattiginoso sulla
carie. Ripetere tre volte al giorno:
mattina, pomeriggio e sera.

110

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Para Todo’i
22° 57’ 11.2” S • 059° 29’ 49.0” W - 02/11/2011. AQ 227 (FCQ)
Sapium haematospermum

111
Piante Medicinali
Acacia aroma
Famiglia botanica: FABACEAE
Nome scientifico: Acacia aroma Gillies ex Hook. & Arn.

Pehen
Tusca, aromita

Proprietà medicinali
Calcoli renali.
Parte utilizzata
La frutta acerba e la corteccia della radice.
Preparazione
Pestare la frutta e la corteccia in un mortaio,
mettere in una brocca d' acqua, lasciare
riposare mezz'ora, colare il liquido e ingerire.
Dosi
Bere tutti i giorni finché scompaia il dolore.

112

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 86.1” S • 059° 33’ 88.7” W - 02/12/2010. AQ 55 (FCQ)
Dpto. Boquerón, Strada verso Neuland
22° 37’ 19.6” S • 060° 6’ 42.4’’ W - 14/01/2012. OA, AQ, SP y GP 291 (FCQ)
Acacia aroma

113
Piante Medicinali

Aeschynomene rudis
Famiglia botanica: FABACEAE
Nome scientifico: Aeschynomene rudis Benth.
Nome
Énxet: Menxay Yámet. “menxay” (pesce cocco), “yámet” (pianta). Pianta del pesce cocco.
I frutti di questa pianta sono duri come il carapace di questo tipo di pesce.

Proprietà medicinali
Erpes labiale.

Parte utilizzata
Foglie e rami.

Preparazione
Pestare le foglie ed i rami in un mortaio,
bollire e lasciar raffreddare.
Si mette come impiastro sulle labbra.

Dosi
Mettere l’impiastro diverse volte
durante la giornata finché le labbra
guariscano.

114

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Strada verso Lolita.
22° 49’ 24.7” S • 059° 37’ 4.8” W - 10/03/12. AQ y OA 497 (FCQ)
Aeschynomene rudis

115
Piante Medicinali

Albizia inundata
Famiglia botanica: FABACEAE
Nome scientifico: Albizia inundata (Mart.) Barneby & J.W. Grimes

Paktem
Timbo’y, moroti

Proprietà medicinali
Diarrea con sangue.

Parte utilizzata
Corteccia e foglie.
Preparazione
Bollire la corteccia e le foglie, colare
il liquido, lasciare raffreddare prima
di ingerire.

Dosi
Adulti: bere l’infuso diverse volte al
giorno fino alla scomparsa del sintomo.

116

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Para Todo’i
22°57’0.7”S•059°29’59”W-09/01/2012.OA,AQ,SP,GP,AL262(FCQ)
Albizia inundata

117
Piante Medicinali
Bauhinia argentinensis var. argentinensis

Famiglia botanica: FABACEAE


Nome scientifico: Bauhinia argentinensis Burkart var. argentinensis

Weyke Amnek.“weyke” (bue), “amnek” (zampa).
Zampa di bue

Proprietà medicinali
Dolor di reni.

Parte Utilizzata
Radici e foglie.
Preparazione
Pestare le radici e le foglie in un mortaio,
mettere in un litro di acqua, consumare
con il tereré.

Dosi
Assumere durante il giorno finché si calmi
il dolore.

118

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 89.9” S • 059° 33’ 12” W - 26/10/2010. AQ 20 (FCQ)
Bauhinia argentinensis var. argentinensis

119
Piante Medicinali
Caesalpinia paraguariensis
Famiglia botanica: FABACEAE
Nome scientifico: Caesalpinia paraguariensis (D. Parodi) Burkart

Pakyam
Yvyra vera, guayacán

Proprietà medicinali
Influenza, diarrea, mal di stomaco, mal di
testa.
Parte Utilizzata
La corteccia, i frutti acerbi e quelli maturi.
Preparazione
Per l'influenza e la diarrea bollire in acqua
la corteccia, colare il liquido, consumare
quando è freddo.
Per il mal di testa, utilizzare i frutti verdi
pestati, bollire in acqua e sale e lasciare
raffreddare.
Per il mal di stomaco le stesse modalità,
di cui sopra,usando i i semi maturi.
Dosi
Adulti: un cucchiaio ogni quattro ore.
Bambini: un cucchiaino ogni quattro ore.
Per mal di testa: lavare la testa col
liquido ottenuto e coprire la testa con un
asciugamano.

120

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunità Cruce Pioneros
22° 40’ 37.3’’ S • 059° 46’ 9.9’’ W - 13/01/2012. OA, AQ y SP 282 (FCQ)
Caesalpinia paraguariensis

121
Piante Medicinali
Geoffroea decorticans
Famiglia botanica: FABACEAE
Nome scientifico: Geoffroea decorticans (Gillies ex Hook & Arn.) Burkart
Nomi :
Énxet : Paktamhé
Altri nomi : Chañar

Proprietà medicinali
Pressione alta
Parte utilizzata
Le radici.
Preparazione
Utilizzare diverse radici, lavare bene prima di
utilizzarle, bollire in acqua e lasciare riposare
mezz'ora.
Dosi
Adulti: bere un bicchiere dell'nfuso tre volte al
giorno ( mattina, pomeriggio e sera), finché il
paziente non migliori.

122

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio 20 de Enero.
22° 58’ 32.5” S • 059° 31’ 30.1” W - 20/10/2011. AQ 204 (FCQ)
Geoffroea decorticans

123
Piante Medicinali

Geoffroea spinosa
Famiglia botanica: FABACEAE
Nome scientifico: Geoffroea spinosa Jacq.

Mokwa Naxma.“mokwa” (arachide), “naxna” (foresta). Arachide silvestre
Manduvi rá, manduvi guaikuru, amanduvira.

Proprietà medicinali
- Torcicollo
- Morbillo.

Parte utilizzata
Le foglie e la corteccia

Preparazione
Pestare le foglie e la corteccia in un
mortaio, mettere in acqua, colare il
liquido prima di utilizzare.

Dosi
Adulti: un bicchiere dell'infuso, tre
volte al giorno.
Bambini: un cucchiaio ogni tre ore.

124

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes Comunitá Río Verde.
23° 30’ 49.9’’ S • 058° 1’ 23.6’’ W - 24/01/2012. OA, AQ, GP, SP y AL 391 (FCQ)
Geoffroea spinosa

125
Piante Medicinali

Microlobius foetidus
Famiglia botanica: FABACEAE
Nome scientifico: Microlobius foetidus (Jacq.) M. Sousa & G. Andrade

Palyat
Yvyraré, yvyrane, albero dell’aglio.

Proprietà medicinali
Mal d' orecchi e di occhi.

Parte utilizzata
Le foglie.

Preparazione
Pestare le foglie della pianta in un mortaio
insieme alle foglie di una cipolla, mettere
in un recipiente con mezzo litro d' acqua,
lasciare riposare quindici minuti prima di
utilizzare.

Dosi
Adulti e bambini: due gocce nell'orecchio
dolorante e una goccia negli occhi.

126

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 0.5” S • 059° 33’ 2.5” W - 19/01/2012. OA, AQ, SP y AL 328 (FCQ)
Microlobius foetidus

127
Piante Medicinali

Parkinsonia aculeata
Famiglia botanica: FABACEAE
Nome scientifico: Parkinsonia aculeata L.

Yenóye
Cina-cina

Proprietà medicinali
Fa ricrescere e dà lucentezza ai capelli.
Parte utilizzata
Le foglie.
Preparazione
Utilizzare una buona quantità di foglie, pestarle in un mortaio, metterle in un secchio
d' acqua, lasciare riposare mezz'ora per ottenere un composto pastoso.
Dosi
Una volta al giorno risciacquare i capelli col composto ottenuto e coprire la testa con un
asciugamano, questo fa si le proprietà della pianta siano più efficaci. Sono le donne quelle che
più utilizzano questa pianta.
Altri usi: Pianta degli sciamani
Gli sciamani usano la radice della pianta. La collocano in un recipiente con acqua, lo chiudono e lo
lasciano nella foresta per quindici giorni, quindi ne ingeriscono una porzione. Ciò gli dà il potere
di guarire le infezioni intestinali dei pazienti.

128

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá La Armonía.
22° 55’ 12.3” S • 059° 29’ 10.8” W - 04/05/2011. RB 187 (FQC)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá Paz del Chaco.
23° 00’ 25.0” S • 059° 34’ 00.2” W - 08/11/2011. AQ 228 (FQC)
Parkinsonia aculeata

129
Piante Medicinali
Prosopis ruscifolia
Famiglia botanica: FABACEAE
Nome scientifico: Prosopis ruscifolia Griesb.

Teyt
Viñal, ibope - moroti, quilin.

Proprietà medicinali
- Congiuntivite
- Colesterolo
- Diabete

Parte utilizzata
Le foglie
Preparazione
Bollire in acqua le foglie, lasciare raffreddare prima
di utilizzare.

Dosi
Per il colesterolo e il diabete: un cucchiaio del
liquido preparato tre volte al giorno.
Per la congiuntivite: mettere una goccia del liquido
in ogni occhio. Ripetere fino ad eliminare il malanno.

130

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 24.7’’ S • 059° 33’ 14.6’’ W - 25/11/2010. AQ 12 (FCQ)
Prosopis ruscifolia

131
Piante Medicinali
Pterogyne nitens
Famiglia botanica: FABACEAE
Nome scientifico: Pterogyne nitens Tul.
Nomi
Énxet:

Proprietà medicinali
Mal di testa.

Parte utilizzata
Le foglie.

Preparazione
Pestare le foglie in un mortaio e metterle in un
secchio d' acqua.

Dosi
Utilizzare il liquido ottenuto due volte al giorno
per bagnare la testa fino a che si calmi il dolore.

132

Materiale esaminato:
Dipto. Boquerón. Strada verso Filadelfia.
22° 33’ 28.1’’ S • 059° 52’ 30.9’’ W - 21/01/2012. OA, AQ, SP y GP 359 (FCQ)
Pterogyne nitens

133
Piante Medicinali

Rhynchosia senna
Famiglia botanica: FABACEAE
Nome scientifico: Rhynchosia senna Gillies
Nomi
Énxet: Yettamégmen Yámet. “yettamégmen” (rondine), “yámet” (pianta).
Pianta della rondine, si chiama così perché la rondine non è mai stanca
Sena campestre

Proprietà medicinali
- Dolori muscolari alle gambe e alle
braccia,
- Per chi corre molto.

Parte utilizzata
Le foglie.

Preparazione
Frizionare le gambe e le braccia con
le foglie.

Dosi
Frizionare prima delle gare di corsa
o delle partite di calcio.

134

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá Paz del Chaco.
23° 01’ 01.4” S • 059° 36’ 26.2” W - 05/02/2011. RB 117 (FCQ)
Rhynchosia senna

135
Piante Medicinali
Senna chloroclada
Famiglia botanica: FABACEAE
Nome scientifico: Senna chloroclada (Harms) H.S. Irwin & Barneby
Nome
Énxet: Youhan Yámet.“youhan” (specie di ape), “yámet” (pianta)
Pianta dell’ape chiamata youhan

Proprietà medicinali
Abbassa la febbre
Parte utilizzata
Tutta la pianta: radici, foglie, rami.
Preparazione
Pestare in un mortaio più piante, mettere
in una brocca, aggiungere due litri d' acqua,
colare il liquido ottenuto.
Dosi
Bere il liquido durante il giorno e aggiun-
gerlo al tererè finché la febbre non si riduca.

136

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunità Cruce Pioneros
22° 40’ 19.6’’ S • 059° 46’ 22.7’’ W - 25/01/2012. OA, AQ y GP 399 (FCQ)
Senna chloroclada

137
Piante Medicinali

Senna occidentalis
Famiglia botanica: FABACEAE
Nome scientifico: Senna occidentalis (L.) Link.
Nomi
Énxet: Hó Keleyke. “ho” (simile), “keleyke” (fagiolo)
I frutti di questa pianta sono simili ai grani del fagiolo
Taperyva hu, taperyva ka’a,piccolo caffé.

Proprietà medicinali
- Dolor di stomaco
- Diarrea
- Antiparassitario
Parte utilizzata
Radici e foglie.
Preparazione
Bollire in acqua le radici e le foglie, lasciare
raffreddare e ingerire.
Dosi
Adulti: un bicchiere ogni quattro ore
Bambini: un cucchiaio ogni quattro ore

138

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 76.4” S • 059° 33’ 25.9” W - 26/10/2010. AQ 26 (FCQ)
Senna occidentalis

139
Piante Medicinali
Tamarindus indica

Famiglia botanica: FABACEAE


Nome scientifico: Tamarindus indica L.
Nomi
Énxet: Hó Tewes Áwa - “hó” (simile), “tewes” (carrubo bianco), “áwa’” (foglie)
Le foglie di questa pianta sono simile a quelle del carrubo bianco
Tamarindo.

Propietà medicinali
- Raffredore, tosse e catarro.
- Rinfrescante.
Parte utilizzata
I frutti.
Preparazione
Pestare i frutti in un mortaio, mettere in
acqua, colare e bere il liquido.
Dosi
Adulti: tre bicchieri al giorno.
Bambini : tre cucchiai al giorno.

140

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Tres Tamarindos
22° 57’ 38.5” S • 059° 29’ 62.6” W - 04/12/2010. AQ 84 (FCQ)
Tamarindus indica

141
Piante Medicinali
Herreria bonplandii
Famiglia botanica: HERRERIACEAE
Nome scientifico: Herreria bonplandii Lecomte

Pogwane

Proprietà medicinali
Rinfrescante.
Parte utilizzata
Le radici.
Preparazione
Pestare le radici in un mortaio, mescolare con
l'erba mate e prendere con il tereré.
Dosi
Bere secondo le necessità

142

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes Comunitá Río Verde.
23° 12’ 31.3’’ S • 059° 12’ 27.4’’ W - 27/01/2012. AG, OA, SP y GP 419 (FCQ)
Herreria bonplandii

143
Piante Medicinali

Hyptis brevipes
Famiglia botanica: LAMIACEAE
Nome scientifico:
Hyptis brevipes Poit.
Nome
Énxet: Seyána Yámet. “seyána” (cicogna), “yámet” (pianta). Pianta della cicogna.

Proprietà medicinali
Febbre, tosse e catarro.

Parte utilizzata
Le foglie.

Preparazione
Pestare le foglie in un mortaio, bollire in acqua, colare il
liquido, lasciare raffreddare prima di consumare.
Dosi
Adulti: bere l’infuso finché il paziente non migliori
Bambini: un bicchiere ogni quattro ore. .

144

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio 20 de Enero.
22° 58’ 33.5” S • 059° 31’ 21.5” W - 20/10/2011. AQ 198 (FCQ)
Hyptis brevipes

145
Piante Medicinali

Plectranthus neochilus
Famiglia botanica: LAMIACEAE
Nome scientifico: Plectranthus neochilus Schltr.
Nomi
Énxet: Máske Eghekhek Pánaqte.“máske” (dolore), “eghekhek” (fegato), “pánaqte” (pianta)
Pianta del dolor di fegato
Origano brasiliano.

Proprietà medicinali
- Mal di stomaco.
- Mal di fegato.

Parte utilizzata
Le foglie.

Preparazione
Pestare le foglie in un mortaio, mettere in
acqua, mescolare bene e colare.

Dosi
Bere il liquido ottenuto secondo le necessità
finché si calmi il dolore.

146

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 56.58’ 39.6’’ S • 059° 33’ 12.5’’ W - 19/01/2012. AQ, OA y AL 323 (FCQ)
Plectranthus neochilus

147
Piante Medicinali
Salvia cardiophylla
Famiglia botanica: LAMIACEAE
Nome scientifico: Salvia cardiophylla Benth.
Nomi
Énxet: Yápa Yámet “yápa” (mosca), “yámet” (pianta) – Pianta della mosca.

Proprietà medicinali
- Piaghe infettate e con vermi
- Per provocare il vomito.

Parte utilizzata
Foglie e radici.

Preparazione
Per curare le piaghe: pestare le radici e le foglie
in un mortaio.
Per provocare il vomito: prendere col mate
foglie pestate.

Dosi
Per il vomito: prendere fino a che sopravvenga.
Per curare le piaghe: collocare l' impiastro delle
foglie e delle radici pestate sulla parte infetta
fino a eliminare i vermi.

148

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 42.2” S • 059° 33’ 13.1” W - 01/11/2011. AQ 218 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Para Todo’i
22° 57’ 09.4” S • 059° 29.5’ 54.5” W - 09/01/2012. AQ 261 (FCQ)
Salvia cardiophylla

149
Piante Medicinali

Cuphea racemosa
Famiglia botanica: LYTHRACEAE
Nome scientifico: Cuphea racemosa (L. f.) Spreng.

Ema Yámet.“ema” (sangue), “yámet” (pianta).Pianta del sangue
Asperula.

Proprietà medicinali
Ferite.

Parte utilizzata
Le foglie.

Preparazione
Pestare le foglie in un mortaio, mettere
in una brocca con acqua e usare per
pulire la ferita

Dosi
Pulire la ferita con il liquido tutti i giorni,
finché la ferita sia rimarginata.

150

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá Paz del Chaco.
23° 00’ 21.6” S • 059° 34’ 41.4” W - 03/02/2011. RB 107 (FCQ)
Cuphea racemosa

151
Piante Medicinali

Heimia salicifolia
Famiglia botanica: LYTHRACEAE
Nome scientifico: Heimia salicifolia (Kunth) Link
Nomi
Énxet: Máama Yámet.“maáma” (corvo dalla testa rossa), “yámet” (pianta)
La pianta del corvo con la testa rossa.
Rompi aratri.

Proprietà medicinali
Foruncoli
Parte utilizzata
La pianta intera: radici, foglie e rami.
Preparazione
Pestare la pianta intera in un mortaio, bollire
in acqua, lasciar raffreddare e lavare i
foruncoli.
Dosi
Adulti: lavare i foruncoli più volte al giorno fino
a completa guarigione.

152

Material examinado:
Dpto. Presidente Hayes, Distrito Tte. 1° Irala Fernández, Comunidad El Estribo, Aldea Dos Palmas
22° 57’ 12.8” S • 059° 29.3’ 14.7” W - 26/01/2011. AQ 97 (FCQ)
Heimia salicifolia

153
Piante Medicinali
Heteropterys glabra
Famiglia botanica: MALPHIGIACEAE
Nome scientifico: Heteropterys glabra Hook. &

Tilo
Falso tilo, piccola farfalla

Proprietà medicinali
Nervi e stress.

Parte utilizzata
Radici, fiori e foglie.

Preparazione
Pestare le radici con un mortaio, bollire
aggiungendo i fiori e le foglie. Lasciare riposare
mezz'ora. Si beve o si aggiunge al tereré.

Dosi
Prendere ogni giorno al mattino finché la
persona si senta più tranquilla.

154

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes Comunitá Sombrero Piri Villaggio Palo Blanco.
23° 14’ 133.9” S • 059° 10’ 01.2” W - 16/03/2011. RB 136 (FCQ)
Heteropterys glabra

155
Piante Medicinali

Janusia guaranitica
Famiglia botanica: MALPHIGIACEAE
Nome scientifico: Janusia guaranitica (A. St.-Hill.) A. Juss.
Nomi
Énxet: Yám Náta Ekto.“yám” (altro tipo), “náta” (uccello), “ekto” (cibo)
Gli uccelli mangiano i frutti di questa pianta.

Proprietà medicinali
Energetico.

Parte utilizzata
Tutta la pianta: radici, foglie e rami.

Preparazione
Pestare tutta la pianta in un mortaio e mettere
in un secchio d’acqua.

Dosi
Fare il bagno quotidiano con quest' acqua per
avere più energia ed evitare la stanchezza.

156

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunità Cruce Pioneros
22° 40’ 22.4’’ S • 059° 45’ 48.7’’ W - 25/01/2012. AQ,OA y GP 411 (FCQ)
Janusia guaranitica

157
Piante Medicinali
Cienfuegosia ulmifolia
Famiglia botanica: MALVACEAE
Nome scientifico: Cienfuegosia ulmifolia Fryxell
Nome
Énxet: Hó Yátépepé Apyexna.“hó” (simile), “yátépepé” (cotone), “apyexna” (frutto)
Simile al frutto del cotone

Proprietà medicinali
- Malattie della pelle.
- Scabbia.
Parte utilizzata
Le foglie.
Preparazione
Bollire le foglie in acqua per lavare la parte
infetta
Pestare le foglie in un mortaio, mettere in un
secchio d'acqua per il bagno giornaliero.
Dosi
Adulti: applicare le foglie sulla parte infetta
fino a che sparisca l'infezione.
Bambini: utilizzare il liquido per il bagno
giornaliero.

158

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 59’ 21.3” S • 059° 34’ 21.7” W - 26/11/2010. AQ 18 (FCQ)
Cienfuegosia ulmifolia

159
Piante Medicinali
Gaya parviflora
Famiglia botanica: MALVACEAE
Nome scientifico: Gaya parviflora (Phil.) Krapov.
Nomi
Énxet: Panaqte Élyennaqte Axchakkok.“panaqte”(pianta),“élyennaqte”(duro),“axchakkok”(rami)
Pianta dai rami duri.

Proprietà medicinali
Appendicite.
Parte utilizzata
Le radici
Preparazione
Pestare più radici in un mortaio ,
mettere in un recipiente d' acqua,
lasciare riposare mezz'ora.
Dosi
Bere il liquido o prenderlo con il tereré
tutti i giorni, fino alla completa
160 guarigione.

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunità Cruce Pioneros
22° 40’ 20.4’’ S • 059° 46’ 24.1’’ W - 25/01/2012. OA, AQ y GP 404 (FCQ)
Gaya parviflora

161
Piante Medicinali

Sida cordifolia
Famiglia botanica: MALVACEAE
Nome scientifico: Sida cordifolia L.

Malwa
Malva bianca

Proprietà medicinali
- Dolor di stomaco.
- Tosse, influenza e raffreddore.

Parte utilizzata
Tutta la pianta: radici, foglie e rami

Preparazione
Per i dolori di stomaco, bollire le radici e
assumere con il mate
Per il trattamento della tosse, influenza e
raffreddore, bollire i fiori e lasciar raffreddare.

Dosi
Adulti: prendere con mate o tereré una
volta al giorno, preferibilmente di mattina.
Bambini: una cucchiaio tre volte al giorno.

162

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 91.1” S • 059° 33’ 11.0” W - 25/11/2010. AQ 22 (FCQ).
Sida cordifolia

163
Piante Medicinali
Sida rhombifolia
Famiglia botanica: MALVACEAE
Famiglia botanica: Sida rhombifolia L.
Nomi
Énxet:

Proprietà medicinali
- Mal di reni.
- Mal di denti.
- Ferite
Parte utilizzata
Le radici.
Preparazione
Pestare più radici in un mortaio, metterle in acqua,
colare il liquido, bere o prendere con il tereré.
Dosi
Per i dolori di reni e di denti:
Adulti: bere abbondante il liquido durante il giorno.
Bambini: tre bicchieri tre volte al giorno
(mattina, pomeriggio e sera).
Per guarire ferite: lavare la ferita diverse volte al giorno.

164

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Dos Palmas.
22° 57’ 08.9” S • 059° 29’ 18.0” W - 26/01/2011. AQ, 100 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá Yalve Sanga, Villaggio Tibería.
22° 36’ 43.7’’ S • 059° 50’ 42.2” W - 18/02/2012. OA y AQ 459 (FCQ)
Sida rhombifolia

165
Piante Medicinali
Sida spinosa
Familia botánica: MALVACEAE
Nombre científico: Sida spinosa L.
Nomi
Énxet: Aqsok Élyennaqte Axchakkok. “aqsok”(cosa), “elyennaqte”(duro), “axchakkok”(rami)
Pianta dai rami duri.
Typycha Hu.

Proprietà medicinali
- Dolori di stomaco
- Dolori muscolari alle gambe.
Parte utilizzata
Le radice e le foglie.

Preparazione
Pestare le radici in un mortaio, bollire in
acqua, lasciar raffreddare e ingerire.

Dosi
Per il mal di stomaco.
Adulti: un bicchiere ogni ora durante il giorno.
Bambini: un cucchiaio ogni due ore, durante il
giorno.
Per i dolori muscolari: sfregare le foglie varie
volte al giorno sulla parte indolenzita, finché
sparisca il dolore.

166

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes Comunitá Sombrero Piri Villaggio Palo Blanco.
23° 13’ 18.9” S • 059° 10’ 54.9” W - 16/03/2011. RB 174 (FCQ)
Sida spinosa

167
Piante Medicinali
Wissadula densiflora
Famiglia botanica: MALVACEAE
Nome scientifico: Wissadula densiflora R.E. Fr.
Nome
Énxet: Pánaqte Élmope Awá.“Pánaqte”(pianta), “élmope”(bianca), “awá”(foglie)
Pianta dalle foglie bianche.

Proprietà medicinali
Nausea.

Parte utilizzata
Le foglie e rami

Preparazione
Pestare le foglie e i rami in un mortaio,
bollire in acqua, lasciare raffreddare prima
di ingerire.

Dosi
Adulti: assumere come mate o come tè.
Bambini: un cucchiaio tre volte al giorno.

168

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunità Cruce Pioneros
22° 40’ 20.8’’ S • 059° 45’ 59.1’’ W - 25/01/2012. OA, AQ y SP 408 (FCQ)
Wissadula densiflora

169
Piante Medicinali
Melia azedarach
Famiglia botanica: MELIACEAE
Nome scientifico: Melia azedarach L.
Nome
Énxet: Páraiso

Proprietà medicinali
Scabbia, pidocchi, problemi della pelle.
Parte utilizzata
Le foglie.
Preparazione
Seccare le foglie, pestarle in un
mortaio, mettere in un secchio con
dieci litri di acqua, lasciare riposare
mezz'ora.
Dosi
Adulti e bambini: per la scabbia e
problemi della pelle, utilizzare il liqui-
do per il bagno giornaliero.
Per eliminare i pidocchi: lavare i capelli
e coprire la testa con un asciugamano.

170

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá Yalve Sanga, Villaggio Tibería.
22° 36’ 43.7’’S • 059° 50’ 42.2’’ W - 18/02/2012. OA y AQ 468 (FCQ)
Melia azedarach

171
Piante Medicinali
Dorstenia brasiliensis
Famiglia botanica: MORACEAE
Nome scientifico: Dorstenia brasiliensis Lam.
Nomi
Yalwa apeykok. “yálwa” (armadillo), “apeykok” (orecchio)
Pianta simile all’orecchio dell’armadillo.
Tarope

Proprietà medicinali
- Mal di gola
- Rinfrescante.

Parte utilizzata
Le radici e le foglie.

Preparazione
Pestare le radici e foglie in un
mortaio, mettere in acqua,
colare il liquido.

Dosi
Rinfrescante: prendere con il
tereré.
Mal di gola: masticare la
radice ed inghiottire il liquido,
ripetere fino a che passi il
dolore.

Altri usi:
I musicisti Énxet durante le
feste, utilizzavano le radici di
questa pianta, per l' afonia e il
mal di gola e in questo modo
poter cantare il più a lungo
possibile.

172

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes. Comunitá La Herencia.
22° 59’ 59.9’’ S • 059° 32’ 28.9’’ W - 03/05/2011. RB 182 (FCQ)
Dorstenia brasiliensis

173
Piante Medicinali

Boerhavia diffusa
Famiglia botanica: NYCTAGINACEAE
Nome scientifico: Boerhavia diffusa L.

Proprietà medicinali
- Indigestione e nausea.
- Rinfrescante.
Parte utilizzata
Le radici.
Preparazione
Pestare le radice in un mortaio, masticarle inghiottendo il liquido.
Dosi
Prendere diverse volte al giorno, finché il paziente non migliori.

174

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 59’ 06.7’’ S • 059° 32’ 30’’ W - 09/11/2011. AQ 242 (FCQ)
Boerhavia diffusa

175
Piante Medicinali
Pisonia zapallo
Famiglia botanica: NYCTAGINACEAE
Nome scientifico: Pisonia zapallo Griseb.

Proprietà medicinali
- Tubercolosi
- Asma
Parte utilizzata
La corteccia
Preparazione
Bollire la corteccia in
acqua, lasciar riposare e
raffreddare
Dosi
Adulti : un bicchiere tre
volte al giorno (mattina,
pomeriggio e sera.

176

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá Paz del Chaco.
22° 59’ 58.9’’ S • 059° 33’ 50.4’’ W - 11/01/2012. OA, AQ, SP, AL 276 (FCQ)
Pisonia zapallo

177
Piante Medicinali

Ludwigia peploides
Famiglia botanica: ONAGRACEAE
Nome scientifico: Ludwigia peploides (Kunth) P.H. Raven ssp.
Nomi
Énxet: Maso Egyempehek Yamet “maso” (brutto),“egyempehek”(nostra pelle),“yámet”(pianta)
E’ una pianta medicinale per i problemi della pelle.

Proprietà medicinali
Infezioni della pelle.
Parte utilizzata
Tutta la pianta: radici, foglie, rami e fiori.
Preparazione
Utilizzare più piante, pestarle in un mortaio,
mettere in un secchio d' acqua, lasciare
riposare mezz'ora.

Dosi
Adulti e bambini: utilizzare il liquido per
bagnarsi tre volte al giorno; mattina, pome-
riggio e prima di dormire.

178

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio 20 de Enero.
22° 58’ 32.8” S • 059° 31’ 20.4” W - 20/10/2011. AQ 200 (FCQ)
Ludwigia peploides

179
Piante Medicinali
Oxalis erosa
Famiglia botanica: OXALIDACEAE
Nome scientifico: Oxalis erosa R. Knuth
Nome
Énxet:

Proprietà medicinali
Mal di testa.

Parte utilizzata
Le radici.

Preparazione
Pestare le radici in un mortaio, bollire in un litro d’acqua, lasciar raffreddare

Dosi
Adulti: bere in qualunque momento, ogni volta che si abbia sete.

180

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 09.9’’ S • 059° 33’ 5.8’’ W - 16/01/2012. OA, AQ, SP y AL 299 (FCQ)
Oxalis erosa

181
Piante Medicinali
Peperomia tetraphylla
Famiglia botanica: PIPERACEAE
Nome scientifico: Peperomia tetraphylla Hook. & Arn.
Nomi
Énxet: Asek Yámet. “asek” (dolor di denti), “yámet” (pianta)
Piante che cura il mal di denti.
Ypekuka’a.

Proprietà medicinali
Mal di denti.

Parte utilizzata
Le foglie.

Preparazione
Masticare le foglie e inghiottire il
liquido

Dosi
Masticare le foglie finché si calmi il
dolore.

182

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes. Comunitá Loma Verde.
23° 30’ 43.3’’ S • 058° 01’ 29.8’’ W - 24/01/2012. OA, AQ, SP, GP y AL 393 (FCQ)
Peperomia tetraphylla

183
Piante Medicinali

Basistemon spinosus
Famiglia botanica: PLANTAGINACEAE
Nome scientifico:
Basistemon spinosus (Chodat) Moldenke
Nomi
Énxet: Yaweyke Yámet. yaweyke” (ragno), “yámet” (pianta). La pianta del ragno.

Proprietà medicinali
Punture dei ragni.

Parte utilizzata
Le foglie.

Preparazione
Scaldare le foglie e metterle sulla parte del corpo dove vi è la puntura del ragno.

Dosi
Adulti e bambini: lasciare le foglie calde sulla parte colpita fino a che sparisca il dolore ed il
gonfiore.

184

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunità Cruce Pioneros
22° 40’ 26.4’’ S • 059° 46’ 18.2’’ W - 20/01/2012. AQ, OA y SP 347 (FCQ)
Basistemon spinosus

185
Piante Medicinali
Scoparia dulcis
Famiglia botanica: PLANTAGINACEAE
Nome scientifico: Scoparia dulcis L.
Nomi
Énxet: Hó Hena Ktek .“hó” (simile), “hena” (tabacco), “ktek” (sementi)
Simile alle sementi del tabacco
Altri nomi : Typycha Kuratu.

Proprietà medicinai
- Tosse
- Abbassa la febbre
- Dolori muscolari.

Parte utilizzata
Foglie e radici.

Preparazione
Pestare le foglie e le radici in un mortaio,
mettere in acqua, colara, bere il liquido
ottenuto.
186
Dosi
Adulti: un bicchiere tre volte al giorno.
Bambini: un cucchiaio tre volte al giorno.

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Tres Tamarindos
22° 58’ 34.6” S • 059° 33’ 11.8” W - 04/12/2010. AQ 82 (FCQ)
Scoparia dulcis

187
Piante Medicinali
Scoparia montevidensis
Famiglia botanica: PLANTAGINACEAE
Nome scientifico: Scoparia montevidensis (Spreng.) R.E. Fr.
Nomi
Énxet: Negmase Panaqte - “negmase” (malattie), “panaqte” (pianta)
Pianta della malattia.
Copita

Proprietà medicinali
Abbassa la febbre.

Parte utilizzata
Foglie e corteccia.

Preparazione
Pestare la corteccia e le foglie in un
mortaio, mettere in acqua e bollire,
lasciare raffreddare prima di ingerire.

Dosi
Adulti: una cucchiaio ogni quattro ore.
Bambini: una cucchiaino ogni due ore.

188

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio 20 de Enero.
22° 58’ 36.8” S • 059° 31’ 32.1” W - 31/03/2011. RB 164 (FCQ)
Scoparia montevidensis

189
Piante Medicinali

Polygala extraaxillaris
Famiglia botanica: POLYGALACEAE
Nome scientifico: Polygala extraaxillaris Chodat

Nétnakxo Pánaqte.“nétnakto” (influenza), “pánaqte” (piante). La pianta dell’influenza
Granada

Proprietà medicinali
Influenza
Parte utilizzata
Foglie e radici.
Preparazione
Pestare le foglie e le radici in un mortaio, bollire in acqua, colare.
Dosi
Adulti: un bicchiere ogni ora.
Bambini: una cucchiaio ogni ora.

190

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 56’ 35.2’’ S • 059° 32’ 28.4’’ W - 25/11/2010. AQ 41 (FCQ)
Polygala extraaxillaris

191
Piante Medicinali

Polygala linoides var. linoides


Famiglia botanica: POLYGALACEAE
Nome scientifico:
Polygala linoides Poir. var. linoides
Nomi
Énxet: Mépa Yámet. “mépa” (zorilla), “yámet” (pianta). La pianta della zorilla

Proprietà medicinali
- Parassiti.
- Diarrea.
- Mal di denti.

Parte utilizzata
Tutta la pianta: le radici, foglie e rami.

Preparazione
Pestare la pianta in un mortaio, bollire
in acqua, lasciare raffreddare.

Dosi
Come antiparassitario e per la diarrea:
adulti: un bicchiere tre volte al giorno.
Per calmare il dolor di denti masticare le
foglie pestate.

192

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Dos Palmas.
22° 57’ 13.3” S • 059° 29’ 18.9” W - 26/02/2011. RB 95 (FCQ)
Polygala linoides var. linoides

193
Piante Medicinali

Ruprechtia triflora
Famiglia botanica: POLYGONACEAE
Nome scientifico: Ruprechtia triflora Griseb.

Wa’xa
Guaimí piré, guaigui piré, yvyrapiu guasu, yvyra pyta, albero palo, piccola pesca.

Proprietà medicinali
Diarrea.

Parte utilizzata
La corteccia.

Preparazione
Bollire in acqua la corteccia, colare ,
lasciare raffreddare e ingerire

Dosi
Adulti: un bicchiere tre volta al giorno
(mattina, pomeriggio e sera)

194

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 13.9” S • 059° 33’ 08.4” W - 25/11/2010. AQ 15 (FCQ)
Ruprechtia triflora

195
Piante Medicinali
Microgramma vacciniifolia
Famiglia botanica: POLYPODIACEAE
Nome scientifico: Microgramma vacciniifolia (LANGSD. & FISH.) COPELAND
Nome
Énxet: Hó Mémog Awá .hó” (simile), “mémog” (Bulnesia sarmientoi), “awá” (foglia)
Simile alle foglie del mémog.

Proprietà medicinali
Rinfrescate.

Parte utilizzata
Radici e foglie.

Preparazione
Pestare le radici e le foglie in un
mortaio, mettere in acqua fredda
e prendere con il tereré.

Dosi
Prendere il necessario.
"Quando le donne mestruate in-
geriscono carne o miele, sono
preda di un'indisposizione gene-
rale. Per combatterla, si ingerisce
la cottura di un pugno di foglie di
hó mémog awá pestate e bollite
in acqua" 1

196

1
Pastor Arenas Etnobotánica Lengua-Maskoy, 1981. Fundación para la Educación, la Ciencia y la Cultura (FECIC), Buenos Aires, 358 pp.

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Karanda.
22° 57’ 13.3” S • 059° 29’ 18.9” W - 27/01/2011. AQ 105 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Tres Tamarindos
22° 059’ 04.7” S • 059° 32’ 16.2” W - 09/11/2011. AQ 247 (FCQ)
Microgramma vacciniifolia

197
Piante Medicinali

Portulaca oleracea
Famiglia botanica: PORTULACACEAE
Nome scientifico: Portulaca oleracea L.
Nomi
Yátamáyok. “yáta” (simile), “máyok” (porcellana)
Énxet:
Simile alle piante erbacee della famiglia delle Portulacacee.

Proprietà medicinali
Crampi dei giocatori di calcio.
Parte utilizzata
Le foglie.
Preparazione
Avvolgere le foglie in una tela e metterle nei
pantaloncini
Dosi
Lasciare fino alla fine della partita.

198

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 59’ 21.3” S • 059° 34’ 21.7” W - 03/12/2010. AQ 73 (FCQ)
Portulaca oleracea

199
Piante Medicinali

Ziziphus mistol
Famiglia botanica: RHAMNACEAE
Nome scientifico: Ziziphus mistol Griseb.

Nosá
Mistol, mbokaja’i

Proprietà medicinali
- Fa crescere e migliora i capelli
- Diarrea
- Ferite.
Parte utilizzata
Foglie e corteccia.
Preparazione
Per il trattamento dei capelli: pestare le
foglie e la corteccia in un mortaio, mettere in
un secchio, lasciare riposare quindici minuti
prima di utilizzare.
Contro la diarrea:
bollire la corteccia in acqua, colare, lasciare
raffreddare.

Dosi
Trattamento dei capello: utilizzare il liquido
per lavare ogni giorno i capelli.
Trattamento contro la diarrea:
Adulti: una cucchiaio tre volte al giorno.
Bambini: un cucchiaino tre volte al giorno.
Per guarire le ferite:
lavare le ferite tre volte al giorno con un
panno bagnato nel liquido ottenuto dopo
avere bollito in acqua le foglie e la
corteccia.

200

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 6.61” S • 059° 33’ 20.6” W - 27/11/2010. AQ 35 (FCQ)
Ziziphus mistol

201
Piante Medicinali

Borreria spinosa
Famiglia botanica: RUBIACEAE
Nome scientifico: Borreria spinosa (L.) Cham. & Schltdl.
Nomi
Énxet: Teepyekauk Nemtaamin “teepyekauk” (rigermoglia), “nemtaamin” (indietro)
Che rigermoglia indietro.

Proprietà medicinali
- Gonfiori.
- Pruriti ed eruzioni cutanee.

Parte utilizzata
Foglie e rami.

Preparazione
Pestare le foglie e i rami in un mortaio.

Dosi
Per pruriti ed eruzioni cutanee:
sfregare con foglie e rami la parte
infetta.
Per i gonfiori:
avvolgere le foglie e i rami pestati in
un panno, mettere l'impiastro sul
gonfiore fino a che sparisca.

202

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 59’ 0.5” S • 059° 33’ 02.5” W - 19/01/2012. AQ 329 (FCQ)
Borreria spinosa

203
Piante Medicinali
Acanthosyris falcata
Famiglia botanica: SANTALACEAE
Nome scientifico: Acanthosyris falcata Griseb.
Nomi :
Énxet : Yawhanmo
Altri nomi : Sacha pera, yva he’e, piccolo salice.

Proprietà medicinali
Influenza e il catarro.
Parte utilizzata
La corteccia.
Preparazione
Pestare una buona quantità di
corteccia in un mortaio, mettere in
acqua, bollire e lasciare raffreddare.
Dosi
Adulti: un bicchiere tre volte al
giorno (mattina, pomeriggio e sera).
Bambini: un cucchiaio tre volte al
giorno.

204

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 38.9” S • 059° 33’ 10.6” W - 02/11/2011. AQ 223 (FCQ)
Acanthosyris falcata

205
Piante Medicinali
Diplokeleba floribunda
Famiglia botanica: SAPINDACEAE
Nome scientifico: Diplokeleba floribunda N.E. Br.

Yemolpehe
Albero piedra, urunde’yrá

Proprietà medicinali
Reumatismo.
Parte utilizzata
La corteccia.
Preparazione
Pestare la corteccia in un mortario,
mettere in acqua e mescolare ,
utilizzare il liquido ottenuto nel mate
o con il te.
Dosi
Adulti: prendere da una a tre volte al
giorno nel mate o tè, secondo
l'intensità del dolore.

206

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio San Carlos.
22° 57’ 58’’ S • 059° 33’ 37’’ W - 10/01/2012. OA, AQ, SP y AL 275 (FCQ)
Diplokeleba floribunda

207
Piante Medicinali

Paullinia pinnata
Famiglia botanica: SAPINDACEAE
Nome scientifico: Paullinia pinnata L
Nome
Énxet: Yegyekpa Yámet. “yegyekpa” (coniglio selvatico), “yámet” (pianta)
I frutti di questa pianta, quando cadono al suolo sono mangiati dai conigli selvatici.
Altri nomi : Kururu ape, ysypo kururu.

Proprietà medicinali
- Vomito.
- Per evitare la crescita smisurata del feto.

Parte utilizzata
Tutta la pianta: radici, foglie, rami.

Preparazione
Pestare la pianta in un mortaio, bollire in acqua
lasciar raffreddare.

Dosi
Adulti: un bicchiere ogni quattro ore.
Bambini: un cucchiaio ogni quattro ore

208

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes. Comunitá Loma Verde.
22° 30’ 38.9” S • 058° 01’ 07.0” W - 02/12/2010. RB 169 (FCQ)
Paullinia pinnata

209
Piante Medicinali
Sideroxylon obtusifolium
Famiglia botanica: SAPOTACEAE
Nome scientifico: Sideroxylon obtusifolium (Humb ex Roem & Schult) T.D. Penn
Nomi :
Énxet : Yeyt
Altri nomi : Yvyra Hu, spinoso.

Proprietà medicinali
Afonia e dolor di gola.

Parte utilizzata
Foglie e radici.

Preparazione
Preparare un’infusione con le foglie e
le radici.

Dosi
Prendere l'infusione finché il dolore
non si calmi. Fare i gargarismi e mas-
ticare le foglie.

210

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 6.9” S • 059° 33’ 14.7” W - 25/11/2010. AQ 15 (FQC)
Sideroxylon obtusifolium

211
Piante Medicinali

Lycium boerhaviaefolium
Famiglia botanica: SOLANACEAE
Nome scientifico: Lycium boerhaviaefolium L. f.
Nomi
Énxet: Yátap Hekketo.“yátap” (altro tipo), “hekketo” (sale indigeno)
Le foglie di questa pianta sono simili a quella del hekketo (Maytenus vitis-idaea).

Proprietà medicinali
- Febbre e l'influenza.
- Tigna.

Parte utilizzata
Foglie e frutta matura

Preparazione
Per la febbre e l' influenza: pestare le foglie in un mortaio, bollire in acqua, lasciare raffreddare
e ingerire il liquido.
Per la tigna: pestare i frutti maturi in un mortaio.

Dosi
Per la febbre e l' influenza adulti: tre bicchieri al giorno. bambini: tre cucchiai al giorno.
Per la tigna: ungere la parte infetta con i frutti maturi pestati finché scompaia l'infezione.

212

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunità Cruce Pioneros
22° 40’ 20.1” S • 059° 45’ 58.7” W - 25/01/2012. AQ, OA y SP 407 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá La Armonía.
22° 23’ 43.2” S • 059° 30’ 58.4” W - 28/01/2012. OA, AQ y GP 442 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunità Nueva Promesa
22° 49’ 33.7” S • 059° 29’ 35.4” W - 10/03/2012. OA y GP 505 (FCQ)
Lycium boerhaviaefolium

213
Piante Medicinali
Physalis viscosa
Famiglia botanica: SOLANACEAE
Nome scientifico: Physalis viscosa L.
Nomi
Énxet: Yaqtépa Yámet.“yaqtépa” (zucca), “yámet” (pianta)
La pianta della zucca (la buccia della frutta è simile a quella della zucca)
Kamambu.

Proprietà medicinali
- Mal di occhi
- Ferite
- Aumenta il latte materno.
Parte utilizzata
Foglie e radici.
Preparazione
Pestare le foglie e le radici in un mortaio,
mettere in una brocca, filtrare ed utilizzare il
liquido.
Dosi
Per il mal di occhi: mettere una goccia negli occhi
infettati al risveglio
Per guarire ferite: lavare la ferita tre volte al
giorno, con un panno bagnato nel liquido ottenuto
e coprirla con un panno pulito.
Per aumentare il latte materno: bere un bicchiere
del liquido tre volte al giorno.

214

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 79.2” S • 059° 33’ 67.9” W - 02/12/2010. AQ 64 (FCQ)
Physalis viscosa

215
Piante Medicinali
Solanum pseudocapsicum
Famiglia botanica: SOLANACEAE
Nome scientifico: Solanum pseudocapsicum L.
Nomi
Énxet: Hó Yaqtépa Yámet.“hó” (simile), “yaqtépa” (zucca), “yámet” (pianta)
Simile alla pianta della zucca.
Scoppia cavalli.

Proprietà medicinali
Congiuntivite.

Parte utilizzata
La radice.

Preparazione
Pestare la radice in un mortaio, bollire in
acqua lasciare raffreddare, colare il liquido e
ingerire.

Dosi
Adulti: un bicchiere tre volte al giorno
(mattina, pomeriggio e sera).
Bambini: un cucchiaio tre volte al giorno.

216

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes. Comunitá Loma Verde.
23° 30’ 39.0” S • 058° 01’ 07.9” W - 02/12/2010. RB 170 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes. Comunitá Loma Verde.
23° 30’ 59.8” S • 058° 01’ 15.4” W - 31/03/2011. AQ 384 (FCQ)
Solanum pseudocapsicum

217
Piante Medicinali

Solanum sisymbriifolium
Famiglia botanica: SOLANACEAE
Nome scientifico: Solanum sisymbriifolium Lam.

Yág Yemmék. “yag” (simile), “yemmek” (spina rossa)
Ñuati pyta, mboi rembi’u, tuti’a, spina colorata.

Propietà medicinali
- Mal di fegato.
- Pressione alta.
- Verruche e i problemi della pelle.

Parte utilizada
Radici e frutti.

Preparazione
Pestare le radici in un mortaio, mettere in una brocca con due litri di acqua, colare il liquido e
consumare.
Per le verruche e i problemi della pelle: sfregare la frutta sulla pelle o sulla verruca.

Dosi
Adulti: bere tre bicchieri del liquido ogni giorno, finché il paziente non guarisca.
Per le verruche e i problemi della pelle: sfregare la frutta sulla parte infetta finché guarisca.

218

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 74.7” S • 059° 33’ 45.1” W - 26/11/2010. AQ 30 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio 20 de Enero.
22° 58’ 31.8” S • 059° 31’ 16.9” W - 20/10/2011. AQ 202 (FCQ)
Solanum sisymbriifolium

219
Piante Medicinali
Talinum fruticosum
Famiglia botanica: TALINACEAE
Nome scientifico: Talinum fruticosum (L.) Juss.
Nomi
Mayok Apkelyawe.“máyok” (piante erbacee annuali delle Portulacacee)
“apkelyawe” (grande) Altro tipo di pianta erbacea.
Carambola rosata.

Propietà medicinali
Foruncoli.

Parte utilizzata
Le foglie.

Preparazione
Si scaldano le foglie e si mettono come impiastro
sui foruncoli.

Dosi
Adulti: mettere l’impiastro sui foruncoli finché
guariscano.

220

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunità Cruce Pioneros
22° 40’ 20.4’’ S • 059° 46’ 24’’ W - 25/01/12. AQ, OA y SP 403 (FCQ)
Talinum fruticosum

221
Piante Medicinali
Talinum paniculatum
Famiglia botanica: TALINACEAE
Nome scientifico: Talinum paniculatum (Jacq.) Gaertn.

Yáta Máyok.“yáta” (simile), “máyok” (piante erbacee annuali delle Portulacacee)
Kurenambí, carne grassa, color mora.

Proprietà medicinali
Foruncoli.

Parte utilizzata
Le foglie.

Preparazione
Si scaldano le foglie e si mettono come
impiastro sui foruncoli

Dosi
Adulto: mettere l’impiastro sui foruncoli
222 finché non guariscano

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunità Cruce Pioneros
22° 40’ 33.0” S • 059° 46’ 10.6’’ W - 19/01/2012. OA, AQ, SP y AL 340 (FCQ)
Talinum paniculatum

223
Piante Medicinali
Typha domingensis
Famiglia botanica: TYPHACEAE
Nome scientifico: Typha domingensis Pers.

Ekho’
Tifa

Proprietà medicinali
- Affezioni urinarie
- Anemia.
Parte utilizzata
Radici e foglie.
Preparazione
Si pestano le radici e le foglie in un mortaio
in un mortaio si mette in una brocca con
l' acqua, si lascia raffreddare.

Dosi
Prendere tre bicchieri al giorno finché
non si noti un miglioramento

224

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Laguna Juanita.
22° 59’ 19.5” S • 059° 31’ 31.0” W - 02/12/2010. AQ 244 (FCQ)
Typha domingensis

225
Piante Medicinali

Glandularia megapotamica
Famiglia botanica: VERBENACEAE
Nome scientifico: Glandularia megapotamica (Spreng.) Cabrera & Dawson
Nomi
Énxet: Asek Yámet.“asek” (dolore di dientes), “yámet” (pianta).
Questa pianta calma il dolor di denti.

Proprietà medicinali
Mal di denti.

Parte utilizzata
Le foglie.

Preparazione
Masticare le foglie.

Dosi
Masticare le volte che sia
necessario finché cessi il
dolore.

226

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes. Comunitá Loma Verde.
23° 30’ 56.9” S • 058° 01’ 22.4” W - 24/01/2012. OA, AQ, GP y SP 389 (FCQ)
Glandularia megapotamica

227
Piante Medicinali
Lantana grisebachii
Famiglia botanica: VERBENACEAE
Nome scientifico: Lantana grisebachii Stuckert ex Seckt
Nomi
Énxet: Péyem Ka’a. “peyem” (iguana), “ka’a” (erba). L’erba dell’iguana. Le iguane
mangiano le foglie di questa pianta.

Proprietà medicinali
- Nausea
- Febbre

Parte utilizzata
Le foglie.
Preparazione
Pestare le foglie in un mortaio,
collocarle in una brocca d' acqua,
bere il liquido o prenderlo con il
tereré.
Dosi
Prendere diverse volte al giorno
finché il paziente non migliori.

228

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 9.9’’ S • 059° 33’ 5.8’’ W - 16/01/2012. 303 AQ,OA, SP y AL 303 (FCQ)
Lantana grisebachii

229
Piante Medicinali
Lippia alba
Famiglia botanica: VERBENACEAE
Nome scientifico: Lippia alba (Mill.) N.E. Br. ex Britton & P. Wilson var. alba

Nekkesek Yamet. “nekkesek” (pecore), “yámet” (pianta). Pianta della pecore.
Salvia violetta, salvia silvestre, salvia del giardino.

Proprietà medicinali
- Dolori muscolari
- Mal di denti.

Parte utilizzata
Le foglie
Preparazione
Per dolori muscolari:
pestare le foglie in un mortaio, mettere
in un recipiente con acqua, consumare
con il tereré o con il mate.
Per mal di denti:
pestare le foglie e mettere sulla parte
dolorante
Dosi
Adulti: prendere con il mate o con il
terere.
Bambini: un cucchiaio tre volte al
giorno.

230

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes Comunitá Sombrero Piri Villaggio Palo Blanco.
23° 14’ 33.9” S • 059° 10’ 31.3” W - 16/03/2013. 138 RB (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 57’ 0.8” S • 059° 29’ 59.5” W - 09/01/2012. OA, AQ, SP, GP y AL 263 (FCQ)
Lippia alba

231
Piante Medicinali
Priva boliviana
Famiglia botanica: VERBENACEAE
Nome scientifico: Priva boliviana Moldenke
Nomi :
Énxet: Napnaqsehé Apyapakyek.“napnaqsehé” (armadillo), “apyapakyek” (coda)
La coda dell’ armadillo. I fiori chiusi sono simili alla coda dell’armadillo.

Proprietà medicinali
Influenza.

Parte utilizzata
Le foglie.

Preparazione
Pestare le foglie in un mortaio,
bollire in acqua, colare il
liquido, lasciare raffreddare
prima di ingerire.
Altra opzione è masticare le
foglie ed inghiottire il liquido.

Dosi
Adulti: bere il liquido in base
alla gravità della malattie.
Bambini: un bicchiere ogni
quattro ore.

232

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Karanda.
22° 57’ 53.9” S • 059° 30’ 44.8” W - 27/01/2011. RB 101 (FCQ)
Priva boliviana

233
Piante Medicinali
Aloe saponaria
Famiglia botanica: XANTHORRHOEACEAE
Nome scientifico: Aloe saponaria

Aloe
Babosa

Proprietà medicinali
Problemi della pelle.

Parte utilizzata
Le foglie.

Preparazione
Togliere il gel che si trova
all’interno delle foglie.

Dosi
Applicare il gel sulla parte infetta
tre volte al giorno, fino alla
guarigione.

234

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes. Comunitá Sombrero Pirí
23° 14’ 07.5’’ S • 059° 10’ 36.7’’ W - 30/01/2012. OA, AQ y SP 449 (FCQ)
Aloe saponaria

235
Piante Medicinali

Bulnesia sarmientoi
Famiglia botanica: ZYGOPHYLLACEAE
Nome scientifico: Bulnesia sarmientoi Lorentz ex Griseb.


Albero santo

Proprietà medicinali
- Tosse e raffreddore.
- Dolori muscolari.
- Pulisce il sangue.

Parte utilizzata
Segatura, corteccia,foglie e radici.

Preparazione
Pestare la radice, la corteccia e
le foglie in un mortaio, bollire in
acqua, consumare con il mate o
col tereré.
Utilizzare anche la segatura col
mate o col tereré.

Dosi
Adulti prendere con il mate o il
tereré tutti i giorni

236

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá Paz del Chaco.
23° 00’ 00.1” S • 059° 32’ 29.0” W - 02/12/2011. AQ 251 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio San Carlos.
22° 58’ 54.6’’ S • 059° 33’ 35.5’’ W - 10/01/2012. AO, AQ, SP y AL 274 (FCQ)
Bulnesia sarmientoi

237
Piante Sciamani
Echinodorus longipetalus
Famiglia botanica: ALISMATACEAE
Nome scientifico:: Echinodorus longipetalus Micheli
Nome
Énxet: Chónegmen Yámet. “chónegmen” (Il Signore dell’acqua), “yámet” (pianta)
La pianta del Signore dell’acqua.

Uso
Questa pianta conferisce agli
sciamani il potere di avere il con-
tatto con il Signore dell'acqua. Gli
sciamani studiando questa pianta
e imparano la canzone per invo-
care la pioggia.

238

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Para Todo’i
22° 57’ 6.9’’ S • 059° 30’ 0.7’’ W - 09/01/2012. AQ, OA, SP. GP y AL 265 (FCQ)
Echinodorus longipetalus

239
Piante Sciamani

Schinopsis balansae
Famiglia botanica: ANACARDIACEAE
Nome scientifico: Schinopsis balansae Engl.

Yatamasek
Quebracho colorato

Uso
Pastor Arenas trascrive un’informazione che illus-
tra le qualità che sono attribuite a quest’ albero.
Quando una persona ha ucciso un suo simile,
l’anima di questi verrà per attaccarla e potrà con-
durla alla pazzia. Per evitare ciò chiamerà un sag-
gio sciamano che l’accompagnerà durante la notte
e catturerà l’anima della persona uccisa e la invie-
rà al cielo. Durante la notte lo sciamano userà i
rami di yatamasek che crepitano quando si brucia-
no. Così ogni volta che la paura sopraverrà attizze-
rà il fuoco.

240

1
Pastor Arenas Etnobotánica Lengua-Maskoy, 1981. Fundación para la Educación, la Ciencia y la Cultura (FECIC), Buenos Aires, 358 pp.

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 41.9’’ S • 059° 33’ 13.8’’ W - 23/01/2012. AQ, OA, SP y AL 369 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes. Comunitá Loma Verde.
23° 31’ 0.0’’ S • 058° 1’ 15.8’’ W - 24/01/2012. OA, AQ, SP, GP y AL 86 (FCQ)
Schinopsis balansae

241
Piante Sciamani
Dolichandra unguis-cati
Famiglia botanica: BIGNONIACEAE
Nome scientifico: Dolichandra unguis-cati (L.) L.G. Lohmann
Nomi :
Énxet: Hó Qames Aphék . “hó” (simile), “qames” (gatto), “apheyk” (unghie)
Le spine di questa pianta sono simili alle unghie del gatto
Unghie del gatto.

Uso
Si usavano le spine della pianta che
hanno la forma delle unghie del gatto,
per raschiare tutto il corpo finché usci-
va il sangue. Questo dava vitalità ed
energia.

242

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes. Comunitá Sombrero Pirí
22° 14’ 12.3’’ S • 059° 11’ 23.1’’ W - 30/01/2012. OA, AQ y SP 445 (FCQ)
Dolichandra unguis-cati

243
Piante Sciamani

Fridericia truncata
Famiglia botanica: BIGNONIACEAE
Nome scientifico: Fridericia truncata (Sprague) L.G. Lohmann
Nome
Énxet: Yán Sawalaq Yámet. “Yán” (simile), “sawalaq” (ragno), “yámet” (piante)
Simile alla pianta del ragno.

Uso
Lo sciamano che studia questa pianta
puòò salvare le persone la cui anima è
prigioniera del potere degli sciamani
maligni.

244

Materiale esaminato:
Dipto. Boquerón. Strada verso Loma Plata.
22° 27’ 23.9’’ S • 059° 50’ 17.9’’ W - 21/01/2012. OA, AQ, SP y GP 348 (FCQ)
Fridericia truncata

245
Piante Sciamani
Aechmea distichantha
Famiglia botanica: ROMELIACEAE
Nome scientifico: Aechmea distichantha Lem. var. schlumbergeri E. Morren ex Mez

Yám Hang. “yám” (simile), “hang”.Simile al hang (Bromelia hieronymi)
Caraguata alena.

Uso
Si usano le ceneri di questo cespuglio per marcare la fronte del neonato affinchè possa
dormire tranquillo.

246

1
Pastor Arenas Etnobotánica Lengua-Maskoy, 1981. Fundación para la Educación, la Ciencia y la Cultura (FECIC), Buenos Aires, 358 pp.

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio 20 de Enero.
22° 58’ 40.4” S • 059° 31’ 53.3” W - 20/10/2011. AQ 207 (FCQ)
Aechmea distichantha

247
Piante Sciamani

Gymnocalycium mihanovichii
Famiglia botanica: CACTACEAE
Nome scientifico: Gymnocalycium mihanovichii (Fric ex Gürke) Britton & Rose
Nomi :
Énxet: Matnawa

Uso
Gli sciamani studiano questa pianta per avere più saggezza quando devono compiere i viaggi
estatici per recuperare le anime delle persone, rubate dai sciamani malvagi.

248

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes Comunitá Río Verde.
23° 12’ 32.4” S • 059° 12’ 27.6’’ W - 27/01/2012. OA, AQ, SP y GP 422 (FCQ)
Gymnocalycium mihanovichii

249
Piante Sciamani
Capparicordis tweediana
Famiglia botanica: CAPPARACEAE
Nome scientifico:: Capparicordis tweediana (Eichler) Iltis & Cornejo

Hémopé Ektó. “hémopé” (gnomo), “ektó” (cibo). Il cibo del gnomo
Paatal, ñandú apysa, sacha membrillo, il cibo dell'asino.

Uso
Si considera che questa pianta è proprietà di un poderoso abitante dei monti, il Mouhem che si
alimenta dei frutti della pianta. Lo sciamano per averlo come spirito ausiliare amico gli prepara
una bevanda utilizzando i fiori e le radici della pianta. Magrado non si veda puòòrubarre le cose
alttui. II padri non permettono che i ffigli tocchino le foglie di questa pianta perchèéMouhem
verrà a infastidirli e non potranno dormire.
L'’imbrunire è la sua ora, è quando esce a cercare il cibo, perchè mangia i frutti del hémopé ektó.
All'’alba se vediamo nelle vicinanze dell' albero, parecchi ggusci dei frutti dell’albero allora
diciamo che è passato Mouhem. Ha l'’aspetto di un bambino, piccolo però ha molta forza. Mouhem
non fa del male alla gente che cattura, solo che la tiene con sè, gli cambia il viso e non la si
riconosce più. Egli vive nella foresta, nei campi, dappertutto.
Don Anibal Lopes (Palo Santo)

250

1
Pastor Arenas Etnobotánica Lengua-Maskoy, 1981. Fundación para la Educación, la Ciencia y la Cultura (FECIC), Buenos Aires, 358 pp.

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 56’ 29.1’’ S • 059° 32’ 18.4’’ W - 25/11/2010. AQ 01 (FCQ)
Capparicordis tweediana

251
Piante Sciamani

Capparis speciosa
Famiglia botanica: CAPPARACEAE
Nome scientifico: Capparis speciosa Griseb.
Nomi :
Énxet : Aktam
Altri nomi : Pajaguá naranja

Uso
Secondo Pastore Arenas1 questa pianta, rriconosciuta perr le sue qualitààmagiche, è usata perr i
seguenti scopi:
“Quando la gente vede arrivare la pioggia preparano i rami di aktan perché hanno paura che gli
cadono addosso dei fulmini, per questo inalberano un lungo ramo di questa pianta che ha il
potere di allontanare i fulmini.
Nel tempo mitico un’anziana sciamana chiamata Mis’a, una specie di rana seppe del potere di
questo albero lo coltivò nel suo campo. Quando il picchio chiamato Kelengkama era un bambino
piccolo, al sua nonna Mis’a, gli diede i semi dell’aktam affinché li coltivasse nelle radure vicino
alla foresta. Solo quando fu grande Kelengkama seppe delle qualità di questa pianta e insegnò
alla gente come si doveva usare l’ aktam. Anche al giorno d’oggi si usa l’aktam per calmare i vio-
lenti fulmini. Per questo si mettono sul fuoco i suoi rami in modo che il fulmine ne aspiri l’aroma
e si possa calmare”.

252

1
Pastor Arenas Etnobotánica Lengua-Maskoy, 1981. Fundación para la Educación, la Ciencia y la Cultura (FECIC), Buenos Aires, 358 pp.

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22 58’ 94.9” S • 059° 33’ 08.4” W - 27/11/2010. AQ 42 (FCQ)
Capparis speciosa

253
Piante Sciamani

Cleome aculeata
Famiglia botanica: CAPPARACEAE
Nome scientifico:: Cleome aculeata L.
Nome
Énxet: Hápo Yámet - “hápo” (airone), “yámet” (pianta) – La pianta dell’airone.

Uso
Quando i signori delle acque fanno
ammalare una persona e portano la
sua anima nelle lagune, lo sciamano
studia questa pianta per poter recu-
perare l'anima dell’ammalato.

254

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Tres Tamarindos
22° 57’ 24.5” S • 059° 29’ 49.4” W - 10/01/2012. AQ 271 (FCQ)
Cleome aculeata

255
Piante Sciamani
Commelina platyphylla
Famiglia botanica: COMMELINACEAE
Nome scientifico: Commelina platyphylla Klotzsch ex Seub.
Nomi
Énxet: Aqsok Élmope Exnamok .“aqsok” (pianta), “élmope” (bianca), “exnamok” (fiore)
La pianta dai fiori bianchi.
Santa Lucia moroti

Uso
Lo sciamano si sfrega la pianta su tutto
il corpo prima di entrare nella foresta
per avere fortuna nella la caccia e nella
raccolta del miele.

256

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 9.9’’ S • 059° 33’ 5.8’’ W - 16/01/2011. AQ, OA, SP y AL 301 (FCQ)
Commelina platyphylla

257
Piante Sciamani

Lagenaria siceraria
Famiglia botanica: CUCURBITACEAE
Nome scientifico: Lagenaria siceraria (Molina) Standl.

Porongo
Hy’a.

Uso
Nei campi coltivati degli Énxet non può non mancare il porongo per i suoi numerosi utilizzi. Con
i frutti vuoti si fabbricano numerosi oggetti per l’uso quotidiano; divisi per la metà si usano come
piatti o cucchiai; tagliando la parte inferiore del frutto, (dove vi è attaccato il peduncolo),si fab-
bricano recipienti per conservare acqua o per immagazzinare sementi, stoviglie per far fermenta-
re la chicha etc. Coi frutti piccoli si confezionano i recipienti per il mate. Col frutto vuoto si
realizza la maraca (kaaya), strumento imprescindibile durante il periodo di apprendistato dello
scia- mano, il quale accompagna i suoi canti col suono della maraca.
Quando curiamo non suoniamo la maraca, il kaaya si usa per studiare. Quando si studiano le
piante allora suoniamo per non restare addormentati, suoniamo fino all’alba, in questo modo i
nostri sogni vanno fino al cielo.”
Con il termine kaaya si denominava la tappa principale della festa-cerimonia di iniziazione ma-
schile dove gli anzian e i saggi cantavano e danzavano al suono della maraca attorno all’iniziato.

258

1
Pastor Arenas Etnobotánica Lengua-Maskoy, 1981. Fundación para la Educación, la Ciencia y la Cultura (FECIC), Buenos Aires, 358 pp.

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá Paz del Chaco.
23° 00’ 12.6’’ S • 059° 34’ 42.6’’ W - 28/04/2011. RB 179 (FCQ)
Lagenaria siceraria

259
Piante Sciamani

Astraea lobata
Famiglia botanica: EUPHORBIACEAE
Nome scientifico: Astraea lobata (L.) Klotzsch
Nomi
Énxet: Hó Xápen Apmenek Awá hó”(simile),“xápen”(ñandu),“apmenek”(zampa),“awá”(foglia)
Le foglie di questa pianta sono simili alla zampe del ñandu
Tartaguillo.

Uso
Quando muore una persona, nella sua
casa, durante la notte, si bruciano le ffo-
glie di questa pianta. Il fumo impedisce
che lo spirito della persona morta si av-
vicini alla casa.

260

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunità Cruce Pioneros
22° 40’ 20,4’’ S • 059° 46’ 24’’ W - 25/01/2012. OA, AQ y GP 406 (FCQ)
Astraea lobata

261
Piante Sciamani
Caperonia palustris
Famiglia botanica: EUPHORBIACEAE
Nome scientifico: Caperonia palustris (L.) A. St.-Hil.
Nomi
Énxet: Yámet Élyenaqte Axchakkok.“yámet”(pianta), “élyenaqte”(duro), “axchakkok”(rami).
Questa pianta non si può sradicare con le mani perché ha radici molto profonde.

Uso
Gli sciamani usavano questa pianta
perr curare le donne che entrano nel-
l'acqua durante il loro periodo mes-
truale e per questo si ammalano.

262

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunità Cruce Pioneros
22° 40’ 19.8’’ S • 059° 46’ 27.5’’ W - 25/01/2012. AG, OA, SP y GP 401 (FCQ)
Caperonia palustris

263
Piante Sciamani
Jatropha grossidentata
Famiglia botanica: EUPHORBIACEAE
Nome scientifico: Jatropha grossidentata Pax & K. Hoffm.
Nome
Énxet: Yát Sappo.“yát” (simile), “sappo” (manioca). Simile alla manioca

Uso
Lo sciamano studia questa pianta per vedere
lo spirito delle signore padrone della foresta.
"Quando si tocca questa pianta, si dice che si
contrae il mal di occhi, per questo è proibito
1
toccarla”

264

1
Pastor Arenas Etnobotánica Lengua-Maskoy, 1981. Fundación para la Educación, la Ciencia y la Cultura (FECIC), Buenos Aires, 358 pp.

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Karanda.
22° 57.5’ 71.1” S • 059° 31’ 29.8” W - 27/10/2011. AQ 215 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Tres Tamarindos
22° 57’ 17.2” S • 059° 29’ 40.4” W - 17/01/2012. AQ, OA, SP y AL 270 (FCQ)
Jatropha grossidentata

265
Piante Sciamani
Jatropha hieronymi
Famiglia botanica: EUPHORBIACEAE
Nome scientifico: Jatropha hieronymi Kuntze
Nomi
Énxet: Hó Námok Apketkok “hó” (simile), “námok” “(Ceiba chodati) apketkok” (piccolo).
Simile al piccolo námok
Piñón.

Uso
Gli sciamani usavano il fusto della
pianta,lo tagliavano alla metà e be-
vevano il liquido che si liberava.
Questo dava a loro il potere di cu-
rare le malattie dei bambini.

266

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá Yalve Sanga, Villaggio Betania.
22° 36’ 33”S • 059° 50’ 02.1” W - 18/02/12. AQ y OA 456 (FCQ)
Jatropha hieronymi

267
Piante Sciamani
Manihot esculenta
Famiglia botanica: EUPHORBIACEAE
Nome scientifico: Manihot esculenta Crantz

Sappo
Mandioca, Mandi’o

Uso
La bevanda della manioca velenosa era usata dagli sciamani nella cerimonia dell’iniziazione mas-
chile kaaya. Si chiamava kaaya perché si eseguiva al suono della maraca kaaya. La festa si
realizzava durante il tempo dei raccolti, della maturazione del carrubo: Il padre del giovane adole-
scente che decideva di realizzare la festa per il proprio figlio avvisava tutti i vicini affinché tutti vi
accoressero. La festa incominciava nel pomeriggio e continuava per due notti per finire all’alba. Lo
sciamano esperto nella manioca pestava la radice in un mortaio, la pasta risultante si spremeva in
un recipiente. Si lasciava riposare il liquido per alcune ore, quindi si agitava affinché assumesse un
aspetto lattiginoso.
Si dava da bere al giovane il liquido preparato. A caua del veleno il giovane rimaneva svenuto; gli
sciamani cantavano per farlo ritornare in vita. L'ingestione della manioca velenosa era la rappresen-
tazione degli aspetti dannosi dell'universo, ai quali si tentava di immunizzare
1
il giovane; con que-
sto si simbolizzava la morte dal bambino e la nascita dell'uomo.

268

1
Pastor Arenas Etnobotánica Lengua-Maskoy, 1981. Fundación para la Educación, la Ciencia y la Cultura (FECIC), Buenos Aires, 358 pp.

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Tres Tamarindos
22° 57’ 17.3’’ S • 059° 29’ 39.4” W. - 17/01/2012. OA, AQ, SP y AL 316 (FCQ)
Manihot esculenta

269
Piante Sciamani
Acacia curvifructa
Famiglia botanica: FABACEAE
Nome scientifico: Acacia curvifructa Burkart
Nome
Énxet: Yatapalwa

Uso
Le spine di questa pianta si assomigliano alle corna della mucca, i bovini in generale sono asso-
ciati con le malattie di natura influenzale. Per questa ragione, lo sciamano ingerisce il liquido
ottenuto dalla macerazione dei rametti e delle foglie di yatapalwa per trasformarsi nel padrone
di questa pianta.
"L'ombra del yatapalwa assomiglia alle corna delle mucche e nel cielo si vedono quantità di
corne, come quelle di una mandria. Quando si conficca una spina di quest' albero nel nostro
corpo, provoca febbre e durante la notte l'anima della pianta porterà via quella del malato e lo
sciamano andrà a cercarla. Le malattie come raffreddori, influenze ed altre malattie di natura
influenzale hanno a che vedere con i bovini in modo che lo sciamano per conoscere come
1
curarle deve bere la bevanda preparata con la pianta di Yatapalwa”.

270

1
Pastor Arenas Etnobotánica Lengua-Maskoy, 1981. Fundación para la Educación, la Ciencia y la Cultura (FECIC), Buenos Aires, 358 pp.

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 9.9’’ S • 059° 33’ 5.8’’ W - 16/01/2012. AQ, OA, SP y AL 300 (FCQ)
Acacia curvifructa

271
Piante Sciamani
Crotalaria incana
Famiglia botanica: FABACEAE
Nome scientifico: Crotalaria incana L.
Nomi
Énxet: Elenmaga Egwáxok. “elegmana” (scoppia), “egwáxok” (bocca)
Pianta che scoppia in bocca.
Ka’i pistola, manduvira.

Uso
Si usa il baccello della frutta acerba,
che si fa scoppiare nella bocca dei
bambini, affinché possano incominciare
a parlare.

272

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 56’ 55.9’’ S • 059° 32’ 18.9’’ W - 04/12/2010. AQ 77 (FCQ)
Crotalaria incana

273
Piante Sciamani

Desmanthus virgatus
Famiglia botanica: FABACEAE
Nome scientifico: Desmanthus virgatus (L.) Willd.
Nomi :
Énxet: Megkaqto Yámet - “megkaqto” (timido), “yámet” (pianta) – Pianta timida

Uso
Si pesta l'’intera pianta in un mortaio,
si mette il tutto in un secchio d' acqua
e si lava il bambino affinché diventi
più ubbidiente.

274

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunità Cruce Pioneros
22° 40’ 19.8’’ S • 059° 46’ 27.5’’ W - 25/01/2012. AG, OA, SP y GP 400 (FCQ)
Desmanthus virgatus

275
Piante Sciamani

Desmodium cuneatum
Famiglia botanica: FABACEAE
Nome scientifico: Desmodium cuneatum Hook. & Arn.
Nomi
Énxet: Negyaha Yámet. “negyaha” (nausea), “yámet” (pianta). La pianta della nausea.

Uso
Gli sciamani usano questa pianta per difendersi contro gli spiriti maligni, l'odore di questa
pianta li infastidiva e gli provocava la nausea.

276

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes Comunitá Río Verde.
23° 12’ 28.4’’ S • 059° 12’ 24’’ W - 27/01/2012. AQ, OA, SP y GP 423 (FCQ)
Desmodium cuneatum

277
Piante Sciamani
Sinningia warmingii
Famiglia botanica: GESNERIACEAE
Nome scientifico: Sinningia warmingii (Hiern) Chautems
Nomi :
Énxet: Hó Kespekha Ekyexna. “hó” (simile), “kespekha” (sigaro), “ekyexna” (fiore)
Il fiore di questa piante assomiglia a un sigaro.

Uso
Gli sciamani usavano questa pianta per
vedere gli spiriti dei Signori della
foresta.

278

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 22.8” S • 059° 33’ 5.5” W - 01/11/2011. AQ, OA, GP, SP y AL 298 (FCQ)
Sinningia warmingii

279
Piante Sciamani

Hydrolea spinosa
Famiglia botanica: HYDROPHILLACEAE
Nome scientifico: Hydrolea spinosa L.
Nome
Énxet: Panakte Élyapaqmate Exnók. “panakte” (pianta), “élyapaqmate” (azzurro) “exnók” (fiore).
La pianta dai fiore azzurri.

Uso
Lo spirito di questa pianta è una donna che ha un vestito azzurro. Le donne
usavano questa pianta affinché i loro mariti non si allontanassero da loro per
molto tempo.

280

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes Comunitá Río Verde.
23° 12’ 28.4’’ S • 059° 12’ 24.7’’ W - 27/01/2012. AG, OA, SP y GP 426 (FCQ)
Hydrolea spinosa

281
Piante Sciamani
Ocimum campechianum
Famiglia botanica: LAMIACEAE
Nome scientifico: Ocimum campechianum Mill.
Nomi :
Énxet: Melanma Yámet - “melanma” (ragno), “yámet” (pianta). La pianta del ragno.

Uso
Gli sciamani studiano questa pianta per ottenere il potere di curare le morsicatiure dei ragni.

282

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 57’ 54.3’’ S • 059° 32’ 38.7’’ W - 04/12/2010. AQ 74 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 08.4’’ S • 059° 33’ 05.5’’ W - 16/01/2012. AQ, OA, GP, SP y AL 302 (FCQ)
Ocimum campechianum

283
Piante Sciamani
Hibiscus striatus
Famiglia botanica: MALVACEAE
Nome scientifico: Hibiscus striatus Cav.

Poka
Fiore rosato, rosa del fiume.

Uso
Questa pianta serve perr la fformazione dagli sciamani. La studiano perravere i poteri
di trovare e prendere le anime delle persone rubate, dagli sciamani malvagi.

284

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Tres Tamarindos
22° 56’ 48.3’’ S • 059° 32’ 20.6’’ W - 25/11/2010. AQ 07 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Laguna Juanita.
22° 56’ 32.0’’ S • 059° 31’ 36.4’’ W - 11/11/2011. AQ 249 (FCQ)
Hibiscus striatus

285
Piante Sciamani

Cissampelos laxiflora
Famiglia botanica: MENNISPERMACEAE
Nome scientifico: Cissampelos laxiflora Moldenke
Nomi
Énxet: Hó Nosa Ekyexna. “hó” ( simile), “nosa” (Ziziphus mistol) “ekyexna” (frutti)
I frutti sono simili a quelli del nosa.

Uso
Gli sciamani prendevano la pozione
di questa pianta per avere il potere di
entrare in contatto coi padroni della
foresta. Quando si addentraano nel
monte e si perdevano necessitavano
di questo potere per ritrovare la stra-
da di ritorno.

286

Materiale esaminato:
Dipto. Boquerón. Strada verso Neuland.
22° 37’ 60.6’’ S • 060° 6’ 42.2’’ W - 14/01/2012. 293 AQ, OA, SP y GP 293 (FCQ)
Cissampelos laxiflora

287
Piante Sciamani

Brassavola tuberculata
Famiglia botanica: ORCHIDACEAE
Nome scientifico: Brassavola tuberculata Hook.

Hó Tamom’a. “Hó” (smile), “tamon’a” (Deinacanthon urbanianum)
Simile al tamon’a

Uso
Pianta mistica, lo sciamano prendeva la
porzione del macerato della pianta per
studiare e vedere quello che c'era nella
foresta.

288

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes. Comunitá Loma Verde.
23° 30’ 37.3’’S • 058° 01’ 07.9’’ W - 05/04/2012. RB 171 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 41.0’’ S • 059° 33’ 10.7’’ W - 09/01/2012. OA, AQ, GP, SP y AL 259 (FCQ)
Brassavola tuberculata

289
Piante Sciamani

Panicum trichanthum
Famiglia botanica: POACEAE
Nome scientifico:: Panicum trichanthum Nees
Nomi :
Énxet: Hó Yamamok Etkók. “hó” (simile), “yamamok” (giunco), “etkók” (piccolo)
Simile al giunco piccolo.

Uso
Pianta mistica, gli sciamani studiavano
questa pianta per vedere i padroni del-
la foresta.

290

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes. Comunitá Loma Verde.
23° 30’ 42.8” S • 058° 01’ 04.6” W - 05/04/2011. RB 166 (FCQ)
Panicum trichanthum

291
Piante Sciamani
Eichhornia crassipes
Famiglia botanica: PONTEDERIACEAE
Nome scientifico: Eichhornia crassipes (Mart.) Solms

Xenaq Aheykok. “xenaq” (cervo), “aheykok” (orecchia). Orecchia del cervo.
Aguape puru’a, giacinto d’ agua.

Uso
Gli sciamani usano il fiore e la radice schiacciata
della pianta la mettevano in acqua in un con-
tenitore fatto con il porongo (Lagenaria siceraria)
fino a che l'odore diventava forte e poi ne beve-
vano una porzione durante la notte per studiare lo
spirito dell'acqua.

292

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 56’ 08.8’’ S • 059° 28’ 22.7’’ W - 22/02/2011. AQ 80 (FCQ)
Eichhornia crassipes

293
Piante Sciamani
Cardiospermum grandiflorum
Famiglia botanica: SAPINDACEAE
Nome scientifico: Cardiospermum grandiflorum Sw.

Elemwaga Ekyexna. “elegmaga” (che scoppia), “ekyexna” (frutta). La frutta che scoppia.
Ysypo kamambu, kamambu guasu.

Uso
Gli scimani usano questa pianta per curare i bambini disubbidienti; utilizzavano tutta la
pianta e le radici. fr

294

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá Loma Po’i
22° 35’ 17.7’’ S • 059° 45’ 07.4’’ W - 11/03/12. OA y GP 511 (FCQ)
Cardiospermum grandiflorum

295
Piante Sciamani

Nicotiana glauca
Famiglia botanica: SOLANACEAE
Nome scientifico: Nicotiana glauca Graham
Nome
Énxet: Yam Aktam . “yam” (simile), “aktam” (Capparis speciosa) Simile alla pianta dell’ aktam.

Uso
Pianta riconosciuta per la sua tossicità; per tale
motivo gli sciamani la danno, ai giovani in oc-
casione della cerimonia di iniziazione maschile.
La sua ingestione durante è posta in relazione
con l'ottenimento di poteri associati con tutto
ciò che è velenoso o tossico.
Il modo di impiego è esemplificato qui sotto:
"Se vuoi studiare questa pianta, allora dovrai
cercare uno sciamano che l'ha studiata ante-
riormente perché è veramente velenosa.
Quando ero giovane vidi un saggio e gli chiesi
di provare a bere la un pozione della pianta.
Presi le foglie, le masticai e inghiottii il succo.
Aspettai qualche minuto e svenni, ebbi l’estasi.
Vicino a me c’era lo sciamano esperto, perché
se non si conosce si può anche morire. Quando
mi svegliai dissi : -In realtà è proprio veleno ,
studierò di più questa pianta e così divenni
padrone del veleno.”

296

1
Pastor Arenas Etnobotánica Lengua-Maskoy, 1981. Fundación para la Educación, la Ciencia y la Cultura (FECIC), Buenos Aires, 358 pp.

Materiale esaminato:
Dipto. Boquerón. Strada verso Filadelfia.
22° 29’ 44.0” S • 059° 59’ 59.1” W - 21/01/2011 AQ 351 (FCQ)
Nicotiana glauca

297
Piante Sciamani

Solanum aridum
Famiglia botanica: SOLANACEAE
Nome scientifico: Solanum aridum Morong
Nome
Énxet: GyenemYámet. “gyenem” (pazzie), “yámet” (pianta) – Pianta della pazzie

Uso
L'anima di questa pianta è in relazione con la sot-
trazione dell'anima alle persone per provocarle la
pazzia, Gli sciamani, per ottenere il potere di cura-
re la pazzia, ingeriscono durante il loro apprendi-
stato una pozione della macerazione dei rami,
delle foglie e dei fiori della pianta.
Una volta ingerita osservano uno stretto digiuno,
sotto pena di diventare pazzi a loro volta . Una
volta concluso, con successo, il periodo del digiu-
no gli diventano padroni di questa pianta e dei
suoi poteri.1

298

1
Pastor Arenas Etnobotánica Lengua-Maskoy, 1981. Fundación para la Educación, la Ciencia y la Cultura (FECIC), Buenos Aires, 358 pp.

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunità Cruce Pioneros
22° 40’ 26.4’’ S • 059° 46’ 18.2’’ W - 20/01/2012. AQ, OA y SP 342 (FCQ)
Solanum aridum

299
Piante di uso femminile
Justicia dumetorum
Famiglia botanica: ACANTHACEAE
Nome scientifico: Justicia dumetorum Morong
Nome
Énxet: Kateche. “katé”(non ha), “tche”(bambini). Pianta
per le donne che non possono avere bambini.

Proprietà medicinali
- Facilita la fecondazione
- Per controllare le emorragie durante le
mestruazioni.
Parte utilizzata
Le radici.
Preparazione
Pestare le radici in un mortatio, mettere
in infusione in acqua
Dosi
Bere un bicchiere dell’infusione tre volte al
giorno.

300

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 57’ 08.2” S • 059° 28’ 22.6” W - 25/11/2010. AQ 88 (FCQ)
Justicia dumetorum

301
Piante di uso femminile

Ruellia simplex
Famiglia botanica: ACANTHACEAE
Nome scientifico: Ruellia simplex C. Wright
Nome
Énxet: Xápen Apto. “xapén” (ñandú), “apto” (cibo). Il cibo del ñandú

Propiedades medicinali
Emorragie mestruali.

Parte utilizzata
Radici, foglie e rami.

Preparazione
Pestare le radici in un mortaio, bollire in acqua,
lasciare raffreddare, colare il liquido e ingerire.
Pestare tutta la pianta e mettere in un secchio
d' acqua.

Dosi
Bere tre bicchieri al giorno
dell'infusone fino al termine
delle mestruzaioni.
Lavarsi con l'acqua preparata
una volta al giorno

Altri usi:
Pianta degli sciamani
Gli sciamani mettono la frutta
della pianta attorno alla casa,
come scudo di difesa contro il
male.

302

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 22.3’’ S • 059° 33’ 12.8’’ W - 25/11/2010. AQ 10 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 17.4’’ S • 059° 33’ 5.1’’ W - 23/01/2012. OA, AQ, SP y AL 371 (FCQ)
Ruellia simplex

303
Piante di uso femminile
Mandevilla angustifolia
Famiglia botanica: APOCYNACEAE
Nome scientifico: Mandevilla angustifolia (Malme) Woodson
Nome
Énxet: Sowaalak Yámet “sowaalak” potente personaggio mitico degli Énxet “yámet”(planta)
La pianta di Sowaalak.

Proprietà medicinali
Anticoncezionale

Parte utilizzata
Le radici.

Preparazione
Masticare le radice ingerendo il succo. Seppellire la buccia
della radice sotto il letto della donna.

Dosi
Si masticano le radici fino al termine delle mestruazioni.

Altro uso: Pianta degli sciamani


Si trascrivono i riferimenti alla pianta ed il suo padrone:
“Per vedere lo spirito del Yam Sowaak, gli sciamani bevono
una porzione della pianta. Si mette la radice in un conteni-
tore con dell’acqua e si lascia nella foresta finché fermenti e
poi se ne beve una porzione. Per cinque giorni rimasi a digi-
uno e sognai Yam Sowaalak, solo i saggi lo possono vedere.
Non è una persona di questo mondo, è un’altra cosa, è uno
spirito. Tutti hanno paura quando sentono i suoi movimenti,
ha un aspetto simile al ñandú, è magro con larghe braccia,
quando cammina trotta, il suo grido è uguale a quello di un
cane. Quando incontra le persone le uccide perché tiene in
mano un randello. Gli sciamani ingeriscono la pianta del Yam
Sowaak per essere saggi e potenti.”
(Don Anibal López sciamano di Palo Santo)

304

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunità Cruce Pioneros
22° 40’ 38.5’’ S • 059° 46’ 3.9’’ W - 13/01/2012. AQ, OA y SP 287 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 58’ 08.4’’ S • 059° 33’ 5.5’’ W - 16/01/2012. AQ, OA, GP, SP y AL 305 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes Comunitá Río Verde.
23° 12’ 29’’ S • 059° 12’ 25’’ W - 27/01/2012. AQ, OA, SP y GP 429 (FCQ)
Mandevilla angustifolia

305
Piante di uso femminile

Euglypha rojasiana
Famiglia botanica: ARISTOLOCHIACEAE
Nome scientifico:: Euglypha rojasiana Chodat & Hassl.
Nomi
Énxet: Pomap Yámet. “pomap” (maiale silvestre) “yámet” (planta)
La pianta del maiale selvatico.

Proprietà medicinali
Antiemorragico durante il periodo delle
mestruazioni.

Parte utilizzata
Le radici.

Preparazione
Pestare le radici in un mortaio, lasciare
riposare in acqua per mezz'ora, bere il
liquido.

Dosi
Prendere un bicchiere della decozione
due volte al giorno fino al termine delle
mestruazioni.

306

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes. Comunitá Loma Verde.
23° 30’ 44’’ S • 058° 1’ 29.9’’ W - 24/01/2012. OA, AQ y SP 383 (FCQ)
Euglypha rojasiana

307
Piante di uso femminile

Tournefortia paniculata
Famiglia botanica: BORAGINACEAE
Nome scientifico: Tournefortia paniculata Cham. var. paniculata
Nome
Énxet: Éma Yámet. “ema” (sangue), “yámet” (piante). La pianta del sangue.

Proibizioni
Non si permette alle donne di toccare i frutti di questa
pianta perché può causare maggiori emorragie durante le
mestruazioni.

Altri usi: Pianta degli sciamani


Gli sciamani prendono la pozione di questa pianta
per avere il potere di guarire le ferite.

308

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunità Cruce Pioneros
22° 40’ 20.4’’ S • 059° 46’ 24.0’’ W - 25/01/2012. AQ, OA y GP 405 (FCQ)
Tournefortia paniculata

309
Piante di uso femminile

Bromelia hieronymi
Famiglia botanica: BROMELIACEAE
Nome scientifico: Bromelia hieronymi Mez

Hang
Caraguata, chaguar

Proprietà medicinali
Per fortificare il feto.
Parte utilizzata
I germogli.
Preparazione
Masticare e inghiottire il succo dei germogli
Dosi
Le donne incinta masticano ed inghiottono il succo dei germogli affinché il feto cresca
bene e non si collochi di traverso nel ventre della madre. Con ciò si assicura un parto
senza difficoltà. L'ingestione della medicina si realizza una sola volta.1

310

1
Pastor Arenas Etnobotánica Lengua-Maskoy, 1981. Fundación para la Educación, la Ciencia y la Cultura (FECIC), Buenos Aires, 358 pp.

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio 20 de Enero.
22° 58’ 38.3” S • 059° 31’ 49.4” W - 26/10/2011. AQ 211 (FCQ)
Bromelia hieronymi

311
Piante di uso femminile
Commelina erecta
Famiglia botanica: COMMELINACEAE
Nome scientifico: Commelina erecta L.

Ekyapaqmate Exnok. “ekyapaqmate” (azzurro), “exnók” (fiore). Pianta dal fiore azzurro.
Santa Lucia hovy.

Proprietà medicinali
Aiuta la fecondazione.
Parte utilizzata
Le foglie.
Preparazione
Pestare le foglie in un mortaio, mettere in acqua
e bollire, colare il liquido ottenuto e ingerire
quando è freddo.

Dosi
Prendere la decozione durante diversi giorni

Altri usi: Pianta medicinale


Propietà medicinali
Mal di occhi.
Parte utilizzata
Le foglie
Preparazione
Pestare le foglie, mettere in una
brocca con acqua, colare il liquido
e con questo lavare gli occhi
Dosi
Lavare gli occhi due volte al giorno
la mattina e prima di coricarsi.

312

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes. Comunitá Sombrero Pirí
23° 13’ 18,8’’ S • 059° 10’ 54,8’’ W - 24/03/2011. RB 155 (FCQ)
Commelina erecta

313
Piante di uso femminile
Tripogandra glandulosa
Famiglia botanica: COMMELINACEAE
Nome scientifico: Tripogandra glandulosa (Seub.) Rohweder

Exega Maxop. “exega”(sparge), “maxop”(terra).Pianta che si sparge per terra
Poñy

Proprietà medicinali
Aiuta la fecondazione.
Parte utilizzata
Foglie e rami.
Uso
Le donne si ungono tutto il corpo con
le foglie ed i rami della pianta, per
rimanere nuovamente incinta.

314

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá La Armonía.
22° 55’ 46.6” S • 059° 30’ 57.7” W - 28/01/2012. AQ, OA y SP 437 (FCQ)
Tripogandra glandulosa

315
Piante di uso femminile
Evolvulus sericeus
Famiglia botanica: CONVOLVULACEAE
Nome scientifico: Evolvulus sericeus Sw.
Nome
Énxet: Magwete Egketche. “magwete” (non avere), “egketche” (figli)
Le donne usano questa piante per non avere figli.

Proprietà medicinali
Anticoncezionale.
Parte utilizzata
Tutta la pianta: radici, foglie e rami

Preparazione
Pestare la pianta in un mortaio, mettere in
acqua , lasciare riposare un giorno e poi ingerire

Dosi
Bere un bicchiere dell'infusione durante il
periodo delle mestruazioni. Il processo deve
essere accompagnato da uno sciamano.

316

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio San Carlos.
22° 58’ 42.3’’ S • 059° 33’ 23.9’’ W - 19/01/2012. OA, AQ y SP 334 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes. Comunitá Sombrero Pirí
22° 14’ 12.3’’ S • 059° 11’ 23.1’’ W - 30/01/2012. OA, AQ y SP 446 (FCQ)
Evolvulus sericeus

317
Piante di uso femminile
Euphorbia lasiocarpa
Famiglia botanica: EUPHORBIACEAE
Nome scientifico: Euphorbia lasiocarpa Klotsch
Nomi
Énxet: Yam Man’ye. “yam” (simile), “man’ye” (altro tipo di pianta).
Simile alla pianta di man’ye.

Proprietà medicinali
Anticoncezionale .

Parte utilizzata
Foglie e rami.

Preparazione
Pestare le foglie e i rami in un mortaio,
bollire in acqua, lasciare raffreddare
prima di ingerire.

Dosi
Bere un bicchiere della decozione prima
di coricarsi. Le fogli e i rami pestati si
possono prendere, con il mate.

318

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá Paz del Chaco.
22° 59’ 51.6” S • 059° 34’ 06.7” W - 25/11/2010. RB 111 (FCQ)
Euphorbia lasiocarpa

319
Piante di uso femminile
Euphorbia serpens
Famiglia botanica: EUPHORBIACEAE
Nome scientifico: Euphorbia serpens Kunth
Nome
Énxet: Ha Gye Tkók .“ha” (che ha), “gye” (lattice), “tkók” (poco).
Erba che ha un poco di lattice.

Proprietà medicinali
- Anticoncezionale.
- Emorragie mestruali.

Parte utilizzata
Tutta la pianta: radici, foglie, rami.
Preparazione
Pestare la pianta in un mortaio,
mettere in acqua, colare il liquido e
lasciar raffreddare.

Dosi
Prendere la decozione la prima sera del
mestruazioni fino al suo termine.

320

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Karanda.
22° 57’ 10.2” S • 059° 31’ 23.6” W - 2/10/2011. AQ 213 (FCQ)
Euphorbia serpens

321
Piante di uso femminile
Galactia latisiliqua
Famiglia botanica: FABACEAE
Nome scientifico: Galactia latisiliqua Desv.
Nome
Énxet: Yemnaqte Awhak. “yemanqte” (dura), “awha” (radice).
Pianta che non si può strappare con le mani.

Proprietà medicinales
Correta crescita del feto.

Parte utilizzata
Le foglie.
Preparazione
Pestare le foglie in un mortaio,
mettere in acqua e prendere
con il tereré.
Dosi
Prendere durante la gravidanza.

322

Materiale esaminato:
Dipto. Boquerón. Strada verso Filadelfia.
22° 33’ 0.4’’ S • 059° 52’ 29.7’’ W - 21/01/2012. AQ, OA, SP y GP 361 (FCQ)
Galactia latisiliqua

323
Piante di uso femminile
Macroptilium bracteatum
Famiglia botanica: FABACEAE
Nome scientifico:
Macroptilium bracteatum (Nees & C. Mart.) Maréchal & Baudet
Nome
Énxet: Katetche. “kate” (non ha ), “tche” (bambini). Per non avere bambini

Proprietà medicinali
Anticoncezionale.

Parte utilizzata
Le radici.

Preparazione
Pestare le radici in un mortaio, mettere in acqua in
una brocca, lasciare riposare una notte e prendere al
giorno dopo.

Dosi
Ingerire tre bicchieri al giorno, durante il periodo
delle mestruazioni (mattina, mezzogiorno e sera).

324

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 56’ 18.3’’ S • 059° 32’ 08.7’’ W - 02/12/2010. AQ 60 (FCQ)
Macroptilium bracteatum

325
Piante di uso femminile

Angelonia gardneri
Famiglia botanica: PLANTAGINACEAE
Nome scientifico: Angelonia gardneri Hook.
Nome
Énxet: Kelán’a Katétche “kelán’a” (donna), “katé” (che non ha), “tche” (bambini).

Proprietà medicinai
Anticoncezionale.
Parte utilizzata
Tutta la pianta: radici, foglie e rami.
Preparazione
Pestare tutta la pianta in un mortaio, mettere in una
brocca con acqua, lasciare riposare per tre giorni,
e poi ingerire.
Dosi
Prendere un bicchiere della decozione in una volta,
quando la donna è nel periodo mestruale. Affinché
la pianta possa avere effetto, dopo aver bevuto la
decozione, il giorno dopo si deve digiunare.

Altri usi
I rami e le foglie di questa pianta si usano come
antidoto in caso di morso di serpenti. Il processo
consiste, semplicemente, nel collocare sulla
morsicatura un impiastro fatto con i rami e le foglie
pestate.1

326

1
Pastor Arenas Etnobotánica Lengua-Maskoy, 1981. Fundación para la Educación, la Ciencia y la Cultura (FECIC), Buenos Aires, 358 pp.

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Dos Palmas.
22° 57’ 13.3’’ S • 059° 29’ 18.9’’ W - 19/10/2011. AQ 190 (FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá La Armonía.
22° 53’ 23.2’’ S • 059° 30’ 54.3’’ W - 23/01/2012. AQ, OA y GP 377 (FCQ)
Angelonia gardneri

327
Piante di uso femminile

Stemodia ericifolia
Famiglia botanica: PLANTAGINACEAE
Nome scientifico:
Stemodia ericifolia (Kuntze) K. Shum.
Nome
Énxet: Xápen Yámet. “xápen” (ñandu), “yámet” (pianta). Pianta del ñandú

Proprietà medicinali
Per diminuire le mestruazioni abbondanti e l'emorragia post-parto.
Parte utilizzata
Le radici.
Preparazione
Pestare le radici in un mortaio, mettere in acqua, lasciare riposare trenta minuti e ingerire.

Dosi
Prendere diverse volte al giorno finché si noti un miglioramente.

328

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio Palo Santo
22° 57’ 08.7’’ S • 059° 28’ 22.6’’ W - 25/11/2010. AQ 04 (FCQ)
Stemodia ericifolia

329
Piante di uso femminile
Pontederia cordata
Famiglia botanica: PONTEDERIACEAE
Nome scientifico: Pontederia cordata L.
Nome
Énxet: Hó Xenaq Aheykok. “hó” (simile), “xenaq” (cervo), “aheykok” (orecchia)
Questa pianta è simile all’orecchia del cervo.

Proprietà medicinali
Per le donne mestruate che devono entrare
nell'acqua.

Parte utilizzata
Le foglie.

Preparazione
Si sfrega tutto il corpo con le foglie prima
di entrare in acqua.

330

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Villaggio 20 de Enero.
22° 58’ 33.8” S • 059° 32’ 21.2” W - 20/10/2011. AQ 197(FCQ)
Pontederia cordata

331
Piante di uso femminile

Solanum glaucophyllum
Famiglia botanica: SOLANACEAE
Nome scientifico: Solanum glaucophyllum Desf.
Nomi :
Énxet : Yexem Yámet. “yexem” (anguilla), “yámet” (pianta). La planta dell' anguilla.

Proprietà medicinali
Per le donne mestruate che devono entrare in acqua.

Parte utilizzata
Foglie e rami.

Uso
I pescatori usano questa pianta quando desiderano intro-
dursi nell'acqua, mentre le loro donne sono mestruate. A
questo fine si sfregano il corpo con i rami e le foglie della
pianta per proteggersi dall'attacco dei pesci e del Signore
1
dell'acqua.
Si usano i rami e le foglie pestate e messe in un secchio
d’acqua per lavare i cavalli rivoltosi; in questo modo si
riesce ad addomesticarli.

Altri usi: Pianta Medicinale


Proprietà medicinali
- Reumatismo
- Dolore alle ossa
Parte utilizzata
Tutta la pianta: radici, foglie, rami.
Preparazione
Pestare tutta la pianta in un
mortaio e metterla in un secchio
con acqua.
Dosi
Bagnarsi con l’acqua preparata
332

1
Pastor Arenas Etnobotánica Lengua-Maskoy, 1981. Fundación para la Educación, la Ciencia y la Cultura (FECIC), Buenos Aires, 358 pp.

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá La Armonía.
22°55’08.7’’S•059°29’07.0’’W-04/05/2011.RB184(FCQ)
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Tte 1° Irala Fernández. Comunitá El Estribo, Laguna Juanita.
22°59’19.5”S•059°31’31.0”W-09/11/2011.AQ246(FCQ)
Solanum glaucophyllum

333
Piante di uso femminile

Melochia pyramidata
Famiglia botanica: STERCULIACEAE
Nome scientifico: Melochia pyramidata L.
Nome
Énxet: Magkate Egketche Yámet. “megkate”(non può vedere) “egketche”(un bambino),

Proprietà medicinali
Anticoncezionale.

Parte utilizzata
Le radici.

Preparazione
Si pestano le radice, in un mortaio, si lascia riposare in acqua fredda per un giorno e poi si
prende durante il periodo di mestruazione fino al suo termine.

Dosi
È un anticoncezionale che dura tutto l'anno, si prende la decozione la notte prima di dormire.
“Si raccomanda dormire prostrata bocca in basso, la donna deve ubbidire a quello che dicono le
anziane affinché possa avere esito il suo desiderio di non avere figli. Di questa pianta si usano
le radici ma non si permette di gettar via i resti della pianta, si deve scavare un pozzo e
seppellirli. Quando si prende questa pianta non si deve mangiare ne bere per un giorno, né si
permette di vedere gli uomini. Non è facile prendere questa pianta, richiede molto sacrificio."

334

Materiale esaminato:
Dipto. Presidente Hayes. Distretto Villa Hayes Comunitá Sombrero Piri Villaggio Palo Blanco.
22° 56’ 55.3’’ S • 059° 32’ 38.7’’ W - 16/03/2011. RB 140 (FCQ)
Melochia pyramidata

335
LISTA DEI NOMI SCIENTIFICI PER FAMIGLIA
ANGIOSPERMAE BIGNONIACEAE
CLASSE MONOCOTILEDONEA Amphilophium cynanchoides (DC.) L.G. Lohmann
Dolichandra unguis-cati (L.) L.G. Lohmann
COMMELINACEAE Fridericia dichotoma (Jacq.) L.G. Lohmann
Commelina platyphylla Klotzsch ex Seub. Fridericia truncata (Sprague) L.G. Lohmann
Jacaranda mimosifolia D. Don.
ANGIOSPERMAE CLASSE Tabebuia aurea (Silva Manso) Benth. & Hook. f. ex S. Moore
DICOTILEDONEA
BORAGINACEAE
ACANTHACEAE Tournefortia paniculata Cham.
Justicia dumetorum Morong
Justicia xylosteoides Griseb. BROMELIACEAE
Ruellia hygrophila Mart. Aechmea distichantha Lem. var. schlumbergeri E. Morren
Ruellia simplex Wright ex Mez
Bromelia hieronymi Mez
ALISMATACEAE
Echinodorus longipetalus Micheli CACTACEAE
Gymnocalycium mihanovichii (Fric ex Gurke) Britton & Rose
AMARANTHACEAE Pereskia nemorosa Rojas Acosta
Alternanthera ficoidea (L.) P. Beauv.
Amaranthus viridis L. CANNACEAE
Froelichia chacoensis Chodat. Canna indica L.
Gomphrena pulchella Mart. ssp. pulchella
CAPPARACEAE
Capparicordis tweediana (Eichler) Iltis & Cornejo
ANACARDIACEAE
Capparis retusa Griseb.
Schinopsis balansae Engl.
Capparis speciosa Grieeb.
Cleome aculeata L.
APIACEAE
Cleome tucumanensis H.H. Iltis
Eryngium ebracteatum Lam.
Cleome tucumanensis Iltis
APOCYNACEAE CARYOPHYLLACEAE
Aspidosperma quebracho-blanco Schltdl Polycarpon suffruticosum Griseb.
Aspidosperma triternatum Rojas Acosta
Funastrum gracile (Decne.) Schltdl. CELASTRACEAE
Mandevilla angustifolia (Malme) Woodson Maytenus vitis-idaea Griseb.

ARISTOLOCHIACEAE CHENOPODIACEAE
Aristolochia lingua Malme Chenopodium pilcomayense Aellen
Euglypha rojasiana Chodat & Hassl. Dysphania ambrosioides (L.) Mosyakin & Clemants

ASTERACEAE COMMELINACEAE
Acanthopermum hispidum DC. Commelina erecta L. Commelina platyphylla Klotzch ex
Ambrosia elatior L.
336 Seub.
Aspilia silphioides (Hook. & Arn.) Benth. & Hook.
Bidens pilosa L. CONVOLVULACEAE
Cyclolepis genistoides D. Don Evolvulus sericeus Sw. var. sericereus
Eupatorium inulifolium Kunth Ipomoea carnea Jacq. ssp. fistulosa (Mart. ex Choisy)
Pectis odorata Griseb. D.F. Austin
Pluchea sagittalis (Lam.) Cabrera
Porophyllum ruderale (Jacq.) Cass. CUCURBITACEAE
Pterocaulon purpurascens Malme Lagenaria siceraria (Molina) Standl.
Solidago chilensis Meyen
Tessaria dodonaeifolia (Hook.& Arn.) Cabrera CYPERACEAE
Xanthium spinosum L. Eleocharis elegans (Kunth) Roem. & Schult.
EUPHORBIACEAE MALPHIGIACEAE
Astraea lobata (L.) Klotzsch Janusia guaranitica (A. St.-Hill) A. Juss
Caperonia palustris (L.) A. St.-Hill Heteropterys glabra Hook. & Arn.
Cnidoscolus albomaculatus (Pax) I.M. Johnst.
Croton cuyabensis Pilg. MALVACEAE
Croton bonplandianus Baill. Cienfuegosia ulmifolia Fryxell
Croton urucurana Baill. Gaya parviflora (Phil.) Krapov.
Euphorbia lasiocarpa Klotsch Hibiscus striatus Cav.
Euphorbia serpens Kunth var. serpens Sida cordifolia L.
Jatropha grossidentata Pax & K. Hoffm. Sida rhombifolia L.
Jatropha hieronymi Kuntze Sida spinosa L.
Manihot esculenta Crantz Wissadula densiflora R.E. Fr.
Manihot guaranitica Chodat & Hassl.
Sapium haematospermum Müll. Arg. MELIACEAE
Melia azedarach L.
FABACEAE
Acacia aroma Gillies ex Hook. & Arn. MENNISPERMACEAE
Acacia curvifructa Burkart Cissampelos laxiflora Moldenke
Aeschynomene rudis Benth.
Albizia inundata (Mart.) Barneby & J.W. Grimes MORACEAE
Bauhinia argentinensis var. argentinensis Burkart Dorstenia brasiliensis Lam.
Caesalpinia paraguariensis (D. Parodi) Burkart
Crotalaria incana L. NYCTAGINACEAE
Desmanthus virgatus (L.) Willd. Boerhavia diffusa L.
Desmodium cuneatum Hook. & Arn. Pisonia zapallo Griseb.
Galactia latisiliqua Desv.
ONAGRACEAE
Geoffroea decorticans (Gillies ex Hook. & Arn.) Burkart
Ludwigia peploides (Kunth) P.H. Raven ssp. peploides
Geoffroea spinosa Jacq.
Macroptilium bracteatum (Nees & C. Mart.) Maréchal
ORCHIDACEAE
& Baudet
Brassavola tuberculata Hook.
Microlobius foetidus (Jacq.) M. Soussa & G. Andrade
Parkinsonia aculeata L.
OXALIDACEAE
Prosopis ruscifolia Griesb.
Oxalis erosa R. Knuth
Pterogyne nitens Tul.
Rhynchosia senna Gillies PIPERACEAE
Senna chloroclada (Harms) H.S. Irwin & Barneby Peperomia tetraphylla Hook. & Arn.
Senna occidentalis (L.) Link
Tamarindus indica L. PLANTAGINACEAE
Angelonia gardneri Hook.
GESNERIACEAE Basistemon spinosus (Chodat) Moldenke
Sinningia warmingii (Hiern) Chautems Scoparia dulcis L.
Scoparia montevidensis (Spreng.) R.E. Fr.
HERRERIACEAE Stemodia ericifolia (Kuntze) K. Shum.
Herreria bonplandii Lecomte

HIDROPHILLACEAE
POACEAE
Panicum trichanthum Nees
337
Hydrolea spinosa L.
POLYGALACEAE
LAMIACEAE Polygala extraaxillaris Chodat
Hyptis brevipes Poit. Polygala linoides Poir. var. linoides
Ocimum campechianum Mill. Microgramma vaccinifolis (LANGSD. & FISH); COPELAND
Salvia cardiophylla Benth. Ruprechtia triflora Griseb.
LYTHRACEAE PONTEDERIACEAE
Cuphea racemosa (L. f.) Spreng. Eichhornia crassipes (Mart.) Solms
Heimia salcifolia (Kunth) Link Pontederia cordata L.
PORTULACACEAE Solanum glaucophyllum Desf.
Portulaca oleracea L. Solanum pseudocapsicum L.
Solanum sisymbriifolium Lam.
RHAMNACEAE
Ziziphus mistol Griseb. STERCULIACEAE
Melochia pyramidata L.
RUBIACEAE
Borreria spinosa (L.) Cham. & Schltdl. TALINACEAE
Talinum fruticosum (L.) Juss.
SANTALACEAE Talinum paniculatum (Jacq.) Gaertn.
Acanthosyris falcata Grseb.
TYPHACEAE
SAPINDACEAE Typha dominguensis Pers
Cardiospermum grandiflorum Sw.
Diplokeleba floribunda N.E. Br. VERBENACEAE
Paullinia pinnata L. Glandularia megapotamica (Spreng.) Cabrera & G.
Dawson
SAPOTACEAE Lantana grisebachii Stuckert ex Seckt
Sideroxylon obtusifolium (Humb. ex Roem. & Schult.) Lippia alba (Mill.) N.E. Br. ex Britton & P. Wilson var. alba
T.D. Penn Priva boliviana Moldenke

SOLANACEAE XANTHORRHOEACEAE
Lycium boerhaviaefolium L. f. Aloe saponaria
Nicotiana glauca Graham
Physalis viscosa L. ZYGOPHYLLACEAE
Solanum aridum Morong Bulnesia sarmientoi Lorentz ex Griseb.

338
LISTA DEI SINONIMI DEI NOMI SCIENTIFICI

ANGIOSPERMAE Amaranthus viridis L.


– Amaranthus gracilis Desf.
CLASE MONOCOTILEDONEA – Chenopodium caudatum Jacq.
– Euxolus caudatus (Jacq.) Moq.
COMMELINACEAE
– Euxolus viridis (L.) Moq.
Commelina platyphylla Klotzsch
– Commelina balansae (C.B. Clarke) Herter. Gomphrena pulchella Mart. ssp. pulchella
– Commelina platyphylla Klotzsch ex Seub. var. balansae – Gomphrena haenkeana Mart.
– Gomphrena perennis var. boliviana Stuchlik
ANGIOSPERMAE – Gomphrena perennis var. rosea (Griseb.) Stuchlik
CLASE DICOTILEDONEA – Gomphrena pulchella fo. grandifolia Stuchlik
– Gomphrena pulchella fo. linearifolia Stuchlik
ACANTHACEAE – Gomphrena pulchella fo. nana Suess.
Justicia xylosteoides Griseb. – Gomphrena pulchella subfo. grandifolia Stuchlik
– Beloperone scorpioides Nees – Gomphrena pulchella subfo. parvifolia Stuchlik
– Ecbolium xylosteoides (Griseb.) Kuntze – Gomphrena pulchella subvar. pseudocristata Stuchlik
– Justicia scorpioides (Nees) Griseb. – Gomphrena pulchella var. ecristata Chod.
– Gomphrena pulchella var. haenkeana (Mart.) Suess.
Ruellia hygrophila Mart. – Gomphrena pulchella var. rosea Stuchlik
– Cryphiacanthus udus Nees – Gomphrena rosea Griseb.
– Lychniothyrsus hygrophilus (Mart.) Bremek. – Xeraea haenkeana (Mart.) Kuntze
– Ruellia hygrophila Mart. var. glabrescens – Xeraea pulchella (Mart.) Kuntze

Ruellia simplex Wright ANACARDIACEAE


– Arrhostoxylum microphyllum Nees Schinopsis balansae Engl.
– Cryphiacanthus angustifolius Nees – Schinopsis balansae Engl. var. pendula
– Cryphiacanthus udus Nees
– Lychniothyrsus hygrophilus (Mart.) Bremek. APIACEAE
– Ruellia angustifolia (Nees) Griseb. ex Lillo Eryngium ebracteatum Lam.
– Ruellia chiquitensis Baill. – Eryngium caricinum Standl.
– Ruellia coerulea Morong – Eryngium ebracteatum var. poterioides Urb.
– Ruellia ignorantiae Herter – Eryngium ebracteatum var. typicum H. Wolff ex Engl.
– Ruellia microphylla (Nees) Lindau – Eryngium poterioides Griseb.
– Ruellia spectabilis Britton
– Ruellia tweediana Griseb.
APOCYNACEAE
– Ruellia tweediana Griseb. ex Fernald
Aspidosperma triternatum Rojas Acosta
– Ruellia tweediana Griseb. var. brevifolia
– Aspidosperma quebracho-blanco fo. malmeana Markgr.
– Ruellia tweediana Griseb. var. spectabilis
– Aspidosperma quebracho-blanco subsp. brevifolium Hassl.
– Aspidosperma quebracho-blanco var. ellipticum Markgr.
ALISMATACEAE
Echinodorus longipetalus Micheli Funastrum gracile (Decne.) Schltdl.
– Echinodorus brevipedicellatus (Kuntze) Buchenau – Amphistelma exsertum Griseb.
– Echinodoru spunctatus Micheli – Ceramanthus gracilis (Decne.) Malme
– Sagittaria brevipedicellata Kuntze – Philibertia exserta (Griseb.) Schltr.
– Sarcostemma carpophylloides Morong 339
AMARANTHACEAE – Sarcostemma gracile Decne.
Alternanthera ficoidea (L.) P. Beauv. – Ceramanthus gracilis (Decne.) Malme
– Achyranthes ficoidea (L.) Lam.
– Alternanthera ficoidea (L.) R. Br. Mandevilla angustifolia (Malme) Woodson
– Alternanthera ficoidea (L.) Sm. – Dipladenia angustifolia Malme
– Alternanthera sessilis (L.) R. Br. ex DC. – Mandevilla minor Woodson
– Alternanthera paronychioides A. St.-Hil.
– Alternanthera polygonoides var. ficoidea (L.) M. Gómez ARISTOLOCHIACEAE
– Bucholzia ficoidea (L.) Mart. Aristolochia lingua Malme
– Gomphrena ficoidea L. – Aristolochia ceresensis var. lingua (Malme) W. Hoehne
ASTERACEAE – Pluchea dodonaeifolia (Hook. & Arn.) H. Rob. & Cuatrec.
Acanthopermum hispidum DC. – Tessaria straminea (Chodat) Hassl.
– Acanthospermum humile DC. var. hispidum – Tessaria viscosa Lillo

Ambrosia elatior L. Xanthium spinosum L.


– Ambrosia chilensis Hook. & Arn. – Acanthoxanthium spinosum (L.) Fourr.
– Ambrosia peruviana Cabrera – Xanthium ambrosioides Hook. & Arn.
– Ambrosia artemisiifolia L. – Xanthium catharticum Kunth
– Ambrosia artemisiifolia L. var. elatior – Xanthium cloessplateaum D.Z. Ma.
– Xanthium spinosum var. inerme Bel.
Aspilia silphioides (Hook &Arn.) Benth. & Hook.
– Gymnopsis helianthoides DC BIGNONIACEAE
– Leighia silphioides Hook & Arn. Amphilophium cynanchoides (DC.) L.G. Lohmann
– Wedelia silphioides (Hook & Arn.) B.L. – Anemopaegma clematideum Griseb.
– Bignonia baclei DC.
Bidens pilosa L. – Pithecoctenium clematideum (Griseb.) Griseb.
– Bidens leucantha var. pilosa (L.) Griseb. – Pithecoctenium cynanchoides DC.
– Bidens leucanthema var. pilosa (L.) Griseb. – Pithecoctenium cynanchoides var. pellucidum Hassl.
– Kerneria pilosa (L.) Lowe
Dolichandra unguis-cati (L.) L.G. Lohmann
Cyclolepis genistoides D. Don – Batocydia unguis-cati (L.) Mart. ex Britton
– Gochnatia genistoides (D. Don) Hook. & Arn. – Bignonia dasyonyx S.F. Blake
– Bignonia exoleta Vell.
Eupatorium inulifolium Kunth – Bignonia inflata Griseb.
– Austroeupatorium inulifolium (Kunth) R.M. King & H. Rob. – Bignonia tweediana Lindl.
– Austroeupatorium entreriense (Hieron.) R.M. King & H. – Bignonia unguis-cati L.
Rob. – Dolichandra kohautiana C. Presl
– Austroeupatorium inulifolium (Kunth) R.M. King & H. Rob. – Doxantha exoleta (Vell.) Miers
– Eupatorium entreriense Hieron. – Doxantha unguis-cati (L.) Miers
– Eupatorium inulifolium Kunth var. suaveolenns – Macfadyena unguis-cati (L.) A.H. Gentry
– Eupatorium molle Kunth
– Eupatorium pallescens DC. Fridericia dichotoma (Jacq.) L.G. Lohmann
– Eupatorium pallescens DC. var. bonariense – Arrabidaea corallina (Jacq.) Sandwit
– Eupatorium pallescens DC. var. hirsuta – Arrabidaea selloi (Spreng.) Sandwith
– Eupatorium pallidum Hook. & Arn. – Bignonia dichotoma Jacq.
– Eupatorium paranense Hook. & Arn. – Tanaecium selloi (Spreng.) L.G. Lohmann
– Eupatorium suaveolens Kunth,
Fridericia truncata (Spragua) L.G. Lohmann
Pluchea sagittalis (Lam.) Cabrera – Arrabidaea truncata (Sprague) Sandwith
– Conyza sagittalis Lam. – Mansoa truncata Sprague
– Epaltes brasiliensis DC. – Mansoa truncatavar. Parviflora (Hassl.) Sandwith
– Gnaphalium suaveolens Vell. – Petastoma truncatum (Sprague) Hassl.
– Pluchea quitoc DC.
– Pluchea suaveolens (Vell.) Kuntze Jacaranda mimosifolia D. Don
– Jacaranda chelonia Griseb.
Porophyllum ruderale (Jacq.) Cass. – Jacaranda filicifolia D. Don
– Cacalia porophyllum L. – Jacaranda filicifolia D. Don ex Seem.
– Cacalia ruderalis (Jacq.) Sw. – Jacaranda ovalifolia R. Br.
340 – Kleina porophyllum (L.) Wild
– Kleina ruderalis Jacq. Tabebuia aurea (Silva Manso) Benth. & Hook. F. ex S. Moore
– Bignonia aurea Silva Manso
Solidago chilensis Meyen – Bignonia squamellulosa DC.
– Solidago linearifolia DC. – Gelseminum caraiba (Mart.) Kuntze
– Solidago linearifolia var. brachypoda Speg. – Handroanthus caraiba (Mart.) Mattos
– Solidago microglossa var. linearifolia (DC.) Baker – Handroanthus leucophloeus (Mart. ex A. DC.) Mattos
– Tabebuia argentea (Bureau & K. Schum.) Britton
Tessaria dodonaeifolia (Hook.& Arn.) Cabrera – Tabebuia caraiba (Mart.) Bureau
– Conyza straminea Chodat – Tabebuia suberosa Rusby
– Eupatorium dodonaeifolium DC. – Tecoma argentea Bureau & K. Schum.
– Eupatorium dodonaeifolium Hook. & Arn. – Tecoma aurea (Silva Manso) A. DC.
– Tecoma caraiba Mart. CELASTRACEAE
– Tecoma caraiba var. Grandiflora Hassl. Maytenus vitis-idaea Griseb.
– Tecoma caraiba var. squamellulosa (A. DC.) Bureau & K. – Maytenus lorentzii Briq.
Schum. – Maytenus paraguariensis Briq.
– Tecoma leucophloeus Mart. ex A. DC.
– Tecoma squamellulosa A. DC. CHENOPODIACEAE
– Tecoma trichocalycina A. DC. Dysphania ambrosioides (L.) Mosyakin & Clemants
– Ambrina ambrosioides (L.) Spach
BORAGINACEAE – Ambrina anthelmintica Spach
Tournefortia paniculata Cham. – Ambrina incisa Moq.
– Tournefortia graciliflora Rusby – Ambrina parvula Phil.
– Tournefortia paniculata Cham. – Chenopodium ambrosioides L.
– Tournefortia paniculata var. austrina I.M. Johnst. – Chenopodium suffruticosum Willd.
– Turpinia occidentalis subsp. occidentalis – Chenopodium suffruticosum Willd. ssp. remotum
Vorosh.
BROMELIACEAE – Teloxys ambrosioides (L.) W.A. Weber
Aechmea distichantha Lem. var. schlumbergeri E. Morren
ex Mez. COMMELINACEAE
– Aechmea grandiceps (Griseb.) Mez Commelina erecta L.
– Aechmea polystachia (Vell.) Mezvar. longifolia – Commelina angusifolia Michx.
– Chevaliera grandiceps Griseb. – Commelina virginica var. angusifolia (Michx.) C.B.
– Platyaechmea distichantha (Lem.) L.B. Sm. & W.J. Kress Clarke.
var. schlumbergeri
Commelina platyphylla Klotzsch ex Seub.
CACTACEAE – Commelina balansae (C.B. Clarke) Herter
Gymnocalycium milhanovichii (Fric ex Gurke) Britton & Rose – Commelina balansae Klotzch ex Seub var. balansae C.B.
– Echinacactus milhanovichii Fric ex Gorke Clarke.

Pereskia nemorosa Rojas Acosta Tripograndra glandulosa (Seub.) Rohweder


– Pereskia amapola F.A.C. Weber – Descantia grandulosa (Seub) G. Bruckn.
– Pereskia argentina F.A.C. Weber – Descantiap fanzii G. Bruckn.
– Descantia radiata (C.B. Clarke) G. Bruckn.
CANNACEAE – Tradescantia glandulosa Seub.
Canna indica L.
– Canna coccinea Mill. CONVOLVULACEAE
– Canna edulis KerGawl. Evolvulus sericeus Sw. var. sericereus
– Canna esculenta Lodd. – Evolvulus angustissimus Kunth
– Canna indica Ruiz & Pav. – Evolvulus anomalus Meisn.
– Evolvulus araucanus Phil.
CAPPARACEAE – Evolvulus holosericeus Kunth
Capparicordis tweediana (Eichler) Iltis & Cornejo – Evolvulus sericeus var. holosericeus (Kunth) Ooststr.
– Capparis tweediana Eichler – Evolvulus sericeus var. latior Meisn.
Capparis retusa Griseb. Ipomoea carnea Jacq. ssp. fistulosa (Mart. ex Choisy) D.F.
– Capparis cynophallophora var. cuneata Malme Austin
– Capparis cynophallophora var. retusa (Griseb.) Kuntze – Batatas crassicaulis Benth.
Capparis speciosa Griseb. – Ipomoea crassicaulis (Benth.) Robinson
– Anisocapparis speciosa (Griseb.) Cornejo & Iltis – Ipomoea fistulosa Mart. ex Choisy
– Capparis pruinosa Griseb. – Ipomoea gossypioides D. Parodi 341
– Capparis speciosa var. normalis Kuntze – Ipomoea texana Coult.
– Capparis speciosa var. ovata Kuntze
CUCURBITACEAE
Cleome tucumanensis H.H. Iltis Lagenaria siceraria (Molina) Standl.
– Cleome flexuosa Griseb. – Cucurbita lagenaria L.
– Cucurbita siceraria Molina
CARYOPHYLLACEAE – Lagenaria leucantha Rusby, nom. illeg.
Polycarpon suffruticosum Griseb. – Lagenaria siceraria (Molina) Standl. var. Laevisperma
– Polycarpon suffruticosum var. virens Griseb. – Lagenaria vulgaris Ser.
– Polycarpon anomalum Hassl. – Lagenaria vulgaris Ser. ssp. africana Kobyakova.
CYPERACEAE – Sapium stenophyllum (Müll. Arg.) Huber
Eleocharis elegans (Kunth) Roem. &Schult. – Stillingia sylvatica var. paraguayensis Morong
– Eleocharis geniculataauct. non (L.) Roem & Schult.
– Scirpus crassiculmis Griseb. FABACEAE
– Scirpus elegans Kunth. Acacia aroma Gillies ex Hook. & Arn.
– Acacia aroma var. cochlearis Griseb.
EUPHORBIACEAE – Acacia aroma var. huarango (Ruiz ex J.F. Macbr.) Ebinger
Astraea lobata (L.) Klotzsch & Seigler
– Astraea seemannii Klotzsch – Acacia aroma var. moniliformis (Griseb.) Hieron.
– Croton lobatus L.
– Croton lobatus var. seemannii (Klotzsch) Müll. Arg. Acacia curvifructa Burkart
– Croton riparius Kunth – Vachellia curvifructa (Burkart) Seigler&Ebinger
Caperonia palustris (L.) A. St.-Hil. Aeschynomene rudis Benth.
– Croton palustris L. – Aeschynomene bonariensis Speg.
Cnidoscolus albomaculatus (Pax) I. M. Johnst. – Aeschynomene natans Hassl.
– Jatropha albomaculata Pax
– Jatropha albomaculata var. Nana Pax Albizia inundata (Mart.) Barneby & J.W. Grimes
– Jatropha albomaculata var. stimulosissima Pax – Acacia inundata Mart.
– Jatropha albomaculata var. subcuneata Pax – Acacia polyantha A. Spreng
– Jatropha vitifolia fo. Nana Chodat & Hassl. – Cathormion polyanthum (Sprengel f.) Burkart
– Jatropha vitifolia fo. Stimulosissima Chodat & Hassl. – Pithecellobium pendulum Lindm.

Croton bonplandianus Baill. Bauhinia argentinensis var. argentinensis Burkart


– Croton pauperulus Müll. Arg. – Bauhinia megasiphon Burkart
– Croton rivinoides Chodat
– Croton sparsiflorus Morong Caesalpinia paraguariensis (D. Parodi) Burkart
– Acacia paraguariensis D. Parodi
Croton urucurana Baill. – Caesalpinia coriaria (Jacq.) Willd.
– Croton dracona Larrañaga – Caesalpinia melanocarpa Griseb.
– Croton succiruber D. Parodi
Crotalaria incana L.
Euphorbia lasiocarpa Klotsch – Crotalaria affinis DC.
– Chamaesyce lasiocarpa (Klotzch) Artur – Crotalaria cubensis DC.
– Euphorbia hypericifolia var. lasiocarpa (Klotzch) Griseb. – Crotalaria diffusa Vell., hom. illeg.
– Crotalaria eriocaula Schauer.
Euphorbia serpens Kunth var. serpens
– Crotalaria glabrescens Andersson, hom. illeg.
– Chamaesyce serpens (Kunth) Small
– Crotalaria herbacea Schweigg.
Jatropha hieronymi Kuntze – Crotalaria hirta Lag., hom. illeg.
– Jatropha paraguayensis Radcl.-Sm. & Govaerts – Crotalaria megapotamica Burkart
– Jatropha ricinifolia Pax – Crotalaria picensis Phil.
– Crotalaria pubescens Moench.
Manihot guaranitica Chodat & Hassl. – Crotalaria purpurascens Lam.
– Janipha violacea Griseb. – Crotalaria radiata Merr.
– Manihot recognita Pax. – Crotalaria setifera DC.
– Manihot fiebrigii Pax & K. Hoffm.
– Manihot grandistipula Pax & K. Hoffm. Desmanthus virgatus (L.) Wild.
– Manihot anisitsii Pax & K. Hoffm. – Acacia angustisiliqua (Lam.) Desf.
342 – Acacia depauperata Mart. ex Steud.
Sapium haematospermum Müll. Arg. – Acacia leptosperma Bello
– Excoecaria biglandulosa var. stenophylla (Müll. Arg.) – Acacia virgata (L.) Gaertn.
– Excoecaria haematosperma (Müll. Arg.) Müll. Arg. – Acuanba hamense Britton& Rose
– Sapium biglandulosum fo. longifolium Müll. Arg. – Acuande pressum (Humb. & Bonpl. ex Willd.) Kuntze
– Sapium biglandulosum var. longifolium Müll. Arg. – Acuangua deloupense Britton& Rose
– Sapium biglandulosum var. stenophyllum Müll. Arg. – Acuan insulare Britton & Rose
– Sapium bolivianum Pax & K. Hoffm. – Acuan latum Britton & Rose
– Sapium gibertii Hemsl. – Acuan texanum Britton& Rose
– Sapium glandulatum (Vell.) Pax – Acuan tracyi Britton & Rose
– Sapium linearifolium Hemsl. – Acuan virgatum (L.) Medik.
– Sapium longifolium (Müll. Arg.) Huber – Desmanthus depressus Humb. & Bonpl. ex Willd.
– Desmanthus diffusus Willd. Pterogyne nitens Tul.
– Desmanthus leptophyllus Kunth – Pterogyne nitens fo. parvifolia Chodat & Hassl.
– Desmanthus pernambucanus (L.) Thell.
– Desmanthus pratorum Macfad. Rhynchosia senna Gillies
– Desmanthus strictus Bertol. – Rhynchosia senna fo. Minor Griseb.
– Desmanthus tatuhyensis Hoehne – Rhynchosia senna fo. Ovatis Ball
– Desmanthus tenellus DC.
– Desmanthus virgatus var. depressus (Humb. & Bonpl. ex Senna chloroclada (Harms) H.S. Irwin &Barneby
Willd.) B.L. Turner – Cassia choroclada Harms.
– Desmanthus virgatus var. strictus Bertero ex Griseb.
– Mimosa angustisiliqua Gamble Senna occidentalis (L.) Link
– Mimosa angustisiliqua Lam. – Cassia ciliata Raf.
– Mimosa depressa (Humb. & Bonpl. ex Willd.) Poir. – Cassia falcata L.
– Mimosa pernambucana L. – Cassia macradena Collad.
– Mimosa virgata L. – Cassia obliquifolia Schrank
– Mimosa virgata W. Bartram – Cassia occidentalis L.
– Cassia occidentalis L. var. aristata
Desmodium cuneatum Hook. & Arn. – Cassia planisiliqua L.
– Meibomia brevipes (Vogel) Kuntze – Cassia plumieri DC.
– Meibomia cuneata (Hook. & Arn.) Kuntze – Ditremexa occidentalis (L.) Britton & Rose ex Britton &
Wilson
Galactia latisiliqua Desv.
– Galactia colombiana Killip ex L.A. Bermúdez García, Tamarindus indica L.
nom. nud. – Tamarindus occidentalis Gaertn.
– Galactia flaviflora (Griseb.) Micheli. – Tamarindus officinalis Hook.
– Galactia jussiaeana Kunth var. velutina. – Tamarindus umbrosa Salisb.
– Galactia neesii DC. var. flaviflora.
– Galactia obovata Malme. HERRERIACEAE
– Galactia tenuiflora Wight & Arn. var. flaviflora. Herreria bonplandii Lecomte
– Galactia velutina Benth. – Dioscorea tuberosa Vell.
– Herreria linearifolia Dammer
Geoffroea decorticans (Gillies ex Hook. & Arn.) Burkart – Herreria montevidensis var. bonplandii (O. Lecompte)
– Geoffroya spinosa (Molina) M. de Moussy L.B. Sm.
– Gourliea chilensis Clos – Herreria tuberosa Rojas
– Gourliea decorticans Gillies ex Hook. & Arn.
– Gourliea decorticata Walp. HYDROPHILLACEAE
– Gourliea spinosa (Molina) Skeels Hydrolea spinosa L.
– Campanula americana var. hirsuta Houst. ex Sw.
Geoffroea spinosa Jacq. – Hydrolea cervantesii Brand
– Geoffroea bredemeyeri Kunth – Hydrolea cervantesii var. maior Brand
– Geoffroea striata (Willd.) J.F. Macbr. – Hydrolea glabra Choisy
– Geoffroea striata (Willd.) Morong – Hydrolea trigyna Sw.
– Geoffroya superba Humb. & Bonpl. – Nama spinosa (L.) Kuntze
– Robinia striata Willd. – Reichelia guianensis Spreng.
– Reichelia palustris Billb. ex Beurl.
Macroptilium bracteatum (Nees & C. Mart.) Maréchal & – Sagonea palustris Aubl.
Baudet
– Phaseolus bracteatus Nees & C. Mart. LAMIACEAE
– Phaseolus bracteatus Nees & C. Mart. f. panduriformis. Hyptis brevipes Poit. 343
– Phaseolus bracteatus Nees & C. Mart. f. rhomboidalis. – Hyptis brevipes Poit. var. serrata
– Phaseolus decipiens Salzm. ex Benth. – Hyptis brevipes Poit. var. vulgaris
– Hyptis acuta Benth.
Microlobius foetidus (Jacq.) M. Sousa& G. Andrade – Mesosphaerum brevipes (Poit.) Kuntze
– Goldmania paraguensis (Benth.) Brenan
– Piptadenia paraguensis (Benth.) Lindm. Salvia cardiophylla Benth.
– Piptadenia quadrifolia N.E. Br. – Salvia approximata Briq.
– Pithecellobium paraguense Benth. – Salvia approximata Briq. var. kuntzeana
– Salvia cinerarioides Briq.
Parkinsonia aculeata L. – Salvia rojasii Briq.
– Parkinsonia thornberi M.E. Jones
Ocimum campechianum Mill. – Sida pellita Kunth
– Ocimum guatemalense Gand. – Sida pungens Kunth
– Ocimum micranthum Willd. – Sida rotundifolia Lam. ex Cav.
– Sida velutina Willd. ex Spreng.
LYTHRACEAE
Cuphea racemosa (L. f.) Spreng. Sida rhombifolia L.
– Cuphea commersoniana (A. St.-Hil.) Koehne – Sida rhombifolia L. var. canariensis
– Cuphea densiflora Koehne – Sida rhomboidea Roxb.
– Cuphea fruticosa Spreng. – Sida rhombifolia L. var. rhomboidea
– Cuphea longiflora Koehne – Sida subrhombiformis Larrañaga
– Cuphea obtusifolia Koehne ex Bacig.
– Cuphea origanifolia Cham. & Schltdl. Sida spinosa L.
– Cuphea racemosa var. discolor Lourteig – Malvinda spinosa (L.) Moench
– Cuphea racemosa var. palustris Lourteig – Sida alba L.
– Cuphea spicata Cav. – Sida angustifolia C. Presl
– Lythrum racemosum L. f. – Sida angustifolia Lam.
– Parsonsia racemosa (L. f.) Standl. – Sida angustifolia Mill.
– Sida angustifolia var. major C. Presl
Heimia salicifolia (Kunth) Link – Sida bicolor Cav.
– Nesaea salicifolia Kunth – Sida emarginata Willd.
– Sida heterocarpa Engelm. ex A. Gray.
MALPHIGIACEAE – Sida milleri DC.
Janusia guaranitica (A. St.-Hill.) A. Juss. – Sida minor Macfad.
– Aspicarpa guaranitica (A. St.-Hill) Hasll – Sida pimpinellifolia Mill.
– Gaudichaudia barbeyi (Chodat) Chodat – Sida spinosa var. angustifolia (Lam.) Griseb.
– Gaudichaudia guaranitica A. St.-Hill – Sida subdistans A. St.-Hil. & Naudin
– Janusia barbeyi Chodat – Sida tenuicaulis Hook. f.
– Sida truncata L’Hér.
MALVACEAE – Sida ulmifolia Mill.
Gaya parviflora (Phil.) Krapov.
– Cristaria corchorifolia Griseb. MELIACEAE
– Gaya gaudichaudiana A. St.-Hil. Melia azedarach L.
– Gaya gaudichaudiana A. St.-Hil. f. australis – Melia azedarach subvar. intermedia Makino
– Gaya gaudichaudiana A. St.-Hil. f. intermedia – Melia azedarach var. intermedia (Makino) Makino
– Gaya gaudichaudiana A. St.-Hil. f. viscidula – Melia azedarach var. subtripinnata Miq.
– Gaya gaudichaudiana A. St.-Hil. var. catamarquensis – Melia azedarach var. toosendan (Siebold & Zucc.)
– Gaya gaudichaudiana A. St.-Hil. var. hirsutula Makino
– Philippimalva parviflora (Phil.) Kuntze – Melia japonica var. semperflorens Makino
– Tetraptera parviflora Phil. – Melia orientalis M. Roem.
– Melia toosendan Siebold & Zucc.
Hibiscus striatus Cav.
– Hibiscus amoenus Link & Otto.
– Hibiscus angustifolius Hook. & Arn. MORACEAE
– Hibiscus argentinus Speg., hom. illeg. Dorstenia brasiliensis Lam.
– Hibiscus cisplatinus A. St.-Hil. – Dorstenia brasiliensis Lam. f. balansae
– Hibiscus domingensis Jacq. var. striatus – Dorstenia montevidensis Field & Gardner
– Hibiscus lambertianus Kunth. – Dorstenia schulzii Carauta, C. Valente & Dunn de Araujo
– Hibiscus lambertianus Kunth var. angustifolius – Dorstenia tomentosa Fisch. & C.A. Mey.
– Hibiscus lambertianus Kunth var. glaber. – Dorstenia tubicina Ruiz & Pav.
344 – Dorstenia tubicina Ruiz & Pav. var. opifera
Sida cordifolia L.
– Sida althaeifolia Sw. NYCTAGINACEAE
– Sida conferta Link Boerhavia diffusa L.
– Sida cordifolia var. altheifolia (Sw.) Griseb. – Boerhavia adscendens Willd.
– Sida cordifolia var. conferta (Link) Griseb. – Boerhavia caribaea Jacq.
– Sida decagyna Schumach. & Thonn. ex Schumach. – Boerhavia coccinea Mill.
– Sida herbacea Cav. – Boerhavia coccinea var. leiocarpa (Heimerl) Standl.
– Sida holosericea Willd. ex Spreng. – Boerhavia diffusa var. leiocarpa (Heimerl) C.D. Adams
– Sida hongkongensis Gand. – Boerhavia diffusa var. mutabilis R. Br.
– Sida maculata Cav. – Boerhavia erecta L.
– Sida micans Cav. – Boerhavia hirsuta Willd.
– Boerhavia paniculata fo. leiocarpa Heimerl PLANTAGINACEAE
– Boerhavia paniculata Rich. Basistemon spinosus (Chodat) Moldenke
– Boerhavia paniculata Rich. – Saccanthus violaceus Herzog
– Boerhavia repens L. – Hassleropsis spinosa Chodat
– Boerhavia repens var. diffusa (L.) Heimerl ex Hook. f. – Basistemon violaceum (Herzog) Baehni & J.F. Macbr.
– Boerhavia surinamensis Miq.
– Boerhavia viscosa Lag. & Rodr. Scoparia dulcis L.
– Capraria dulcis (L.) Kuntze
Pisonia zapallo Griseb. – Gratiola micrantha Nutt.
– Pisonia aculeata f. inermis Kuntze – Scoparia dulcis var. tenuifolia Griseb.
– Pisonia ambigua Heimer – Scoparia grandiflora Nash
– Scoparia nudicaulis Chodat
ONAGRACEAE – Scoparia procumbens Jacq.
Ludwigia peploides (Kunth) P.H. Raven ssp. peploides – Scoparia purpurea Ridl.
– Jussiaea peploides Kunth – Scoparia ternata Forssk.
– Jussiaea repens L.
– Jussiaea repens L. var. peploides Scoparia montevidensis (Spreng) R.E. Fr.
– Jussiaea repens L. var. ramulosa – Capraria montevidensis (Spreng.) Kuntze
– Jussiaea swartziana DC. – Microcarpaea montevidensis Spreng.
– Scoparia annua Schltdl. & Cham.
ORCHIDACEAE – Scoparia excelsa R.E. Fr.
Brassavola tuberculata Hook. – Scoparia flava Cham. & Schltdl.
– Brassavola cebolleta Rchb. f. – Scoparia glandulifera (Fritsch) Descole & Borsini
– Brassavola chacoensis Kraenzl. – Scoparia grisebachii Fritsch
– Brassavola fragans Barb. Rodr. – Scoparia macrantha R.E. Fr.
– Brassavola perrinii Lindl. – Scoparia millefoliata Fritsch
– Brassavola perrinii var. pluriflora Hauman – Scoparia montevidensis var. flava (Cham. & Schltdl.) Chodat
– Brassavola revoluta Barb. Rodr. – Scoparia montevidensis var. glandulifera (Fritsch) R.E. Fr.
– Scoparia montevidensis var. grisebachii Chodat
OXALIDACEAE – Scoparia neglecta R.E. Fr.
Oxalis erosa R. Knuth
– Oxalis pinoensis R. Knuth Stemodia ericifolia (Kuntze) K. Shum.
– Chodaphyton ericifolium (Kuntze) Minod
PIPERACEAE
Peperomia tetraphylla Hook. &Arn. POLYGALACEAE
– Peperomia americana Herter Microgramma vaccinifolis (LANGSD. & FISH); COPELAND
– Peperomia berroi Trel. – Anapeltis vacciniifolia (Langsd. & Fisch.) J. Sm.
– Peperomia boliviensis C. DC. – Craspedaria vacciniifolia (Langsd. & Fisch.) Link
– Peperomia cartagoana Trel. – Goniophlebium vacciniifolium (Langsd. & Fisch.) J. Sm.
– Peperomia cryptotricha Trel. ex V.M. Badillo ex Hook.
– Peperomia diehliana Trel. – Lepicystis vacciniifolia (Langsd. & Fisch.) Diels
– Peperomia opaca var. ciliata Trel. – Lopholepis vacciniifolia (Langsd. & Fisch.) J. Sm.
– Peperomia reflexa (L. f.) A. Dietr. – Marginaria vacciniifolia (Langsd. & Fisch.) C. Presl
– Peperomia reflexa fo. americana Miq. – Niphobolus vacciniifolius (Langsd. & Fisch.) Keyserl.
– Peperomia reflexa fo. argentina C. DC. – Polypodium vacciniifolium Langsd. & Fisch
– Peperomia reflexa fo. sinensis C. DC.
– Peperomia reflexa fo. tenuipes C. DC. Polygala extraaxillaris Chodat
– Peperomia reflexa Kunth – Polygala extraaxillaris fo. humilis Hicken
– Peperomia reflexa var. americana (Miq.) Dahlst. – Polygala fallax Chodat 345
– Peperomia reflexa var. americana Yunck. – Polygala fallax fo. angustifolia Chodat
– Peperomia reflexa var. angustifolia C. DC. – Polygala tobatiensis Chodat
– Peperomia reflexa var. capensis (Miq.) C. DC.
– Peperomia reflexa var. enervulosa C. DC. Polygala linoides Poir. var. linoides
– Peperomia reflexifolia Trel. – Polygala linoides var. ambigua Felipp. & Beauverd
– Peperomia tetraphylla var. americana (Miq.) Yunck. – Polygala marplatensis Grondona
– Peperomia tetraphylla var. sinensis (C. DC.) P.S. Chen &
P.C. Zhu Ruprechtia triflora Griseb.
– Piper pusillum Blume – Magonia triflora (Griseb.) Kuntze
– Piper reflexum L. f. – Ruprechtia triflora var. guaranitica Chodat & Hassl.
– Piper tetraphyllum G. Forst. – Triplaris triflora (Griseb.) Kuntze.
PONTEDERIACEAE SAPOTACEAE
Eichhornia crassipes (Mart.) Solms Sideroxylon obtusifolium (Humb. ex Roem. & Schult.)
– Eichhornia speciosa Kunth. T.D. Penn
– Piaropus mesomelas Raf. – Bumelia excelsa A. DC.
– Pontederia crassipes Marti – Bumelia obtusifolia Humb. ex Roem. & Schult.
– Heteranthona Formosa Miq. – Bumelia obtusifolia subsp. buxifolia (Roem. & Schult.)
Cronquist
Pontederia cordata L. – Bumelia obtusifolia subsp. excelsa (A. DC.) Cronquist
– Narukila cordata (L.) Nieuwl. – Bumelia obtusifolia var. buxifolia (Roem. & Schult.) Miq.
– Pontederia angustifolia Pursh – Bumelia obtusifolia Willd. ex Steud.
– Pontederia cordata var. lanceolata (Nutt.) Griseb. – Bumelia rhamnoides Casar.
– Pontederia cordata var. lancifolia (Muhl.) Torr. – Bumelia sartorum Mart.
– Pontederia lanceolata Nutt.
– Pontederia lancifolia Muhl. SOLANACEAE
– Pontederia ovalis Mart. Lycium boerhaaviaefolium L. f.
– Unisema cordata (L.) Farw. – Grabowskia boerhaaviifolia (L. f.) Schltdl.

PORTULACACEAE Nicotiana glauca Graham


Portulaca oleracea L. – Acnistus virgatus Griseb.
– Portulaca consanguinea Schltdl. – Nicotiana glauca fo. lateritia Lillo
– Portulaca intermedia Link ex Schltdl. – Nicotiana glauca var. angustifolia Comes
– Portulaca marginata Kunth – Nicotiana glauca var. decurrens Comes
– Portulaca neglecta Mack. & Bush – Nicotiana glauca var. grandiflora Comes
– Portulaca officinarum Crantz – Nicotidendron glauca (Graham) Griseb.
– Portulaca oleracea subsp. nicaraguensis Danin & H.G. – Siphaulax glabra Raf.
Baker
– Portulaca oleracea subsp. sylvestris Thell. Physalis viscosa L.
– Portulaca oleracea var. granulatostellulata Poelln. – Alkekengi fissum Moench
– Portulaca oleracea var. macrantha Eggers – Physalis curassavica L.
– Portulaca oleracea var. micrantha Eggers – Physalis mendocina Phil.
– Portulaca oleracea var. opposita Poelln. – Physalis pensylvanica L.
– Portulaca oleracea var. parvifolia (Haw.) Griseb.
– Portulaca olitoria Pall. Solanum glaucophyllum Desf.
– Portulaca parvifolia Haw. – Solanum glaucescens Baclé ex Dunal
– Portulaca pilosa L. – Solanum glaucum Bertol.
– Portulaca pusilla Kunth – Solanum glaucum Dunal
– Portulaca retusa Engelm. – Solanum malacoxylon Sendtn.
– Portulaca suffruticosa Thwaites – Solanum melanoxylon Sendtn.
– Solanum pulverulentum Pers.
RHAMNACEAE
Ziziphus mistol Griseb. Solanum pseudocapsicum L.
– Ziziphus oblongifolius S. Moore – Solanum capsicastrum Link ex Schauer
– Ziziphus weberbaueri Pilg. – Solanum capsicastrum Link ex Schauer var. caaguazuense
– Solanum diflorum Vell. var. angustifolium
RUBIACEAE – Solanum diflorum Vell. var. pulverulentum
Borreria spinosa (L.) Cham. & Schltdl. ex DC. – Solanum diflorum Vell.
– Borreria densiflora DC. var. perennis – Solanum ipecacuanha Chodat
– Borreria densiflora DC. var. pilosa – Solanum ipecacuanha Chodat var. calvescens
346 – Borreria densiflora DC. var. densiflora – Solanum ipecacuanha Chodat var. obovata
– Spermacoce spinosa L. – Solanum pseudocapsicum L. f. calvescens
– Solanum pseudocapsicum L. f. pilosulum
SAPINDACEAE – Solanum pseudocapsicum L. f. pilosum
Cardiospermun grandiflorum Sw. – Solanum pseudocapsicum L. ssp. diflorum (Vell.) Hassl.
– Cardiospermun duarteanum Cambess – Solanum pseudocapsicum L. var. ambiguum
– Solanum pseudocapsicum L. var. hygrophilum
Paullinia pinnata L. – Solanum pseudocapsicum L. var. normale
– Paullinia angusta N.E. Br. – Solanum pseudocapsicum L. var. parvifolium
– Paullinia grandiflora Cambess. – Solanum pseudocapsicum L. var. sendtnerianum
– Paullinia hostmannii Steud. – Solanum pseudocapsicum L. var. typicum
– Paullinia pendulifolia Rusby – Solanum tucumanense Griseb.
Solanum sisymbriifolium Lam. – Lantana lippioides Hook. & Arn.
– Solanum balbisii Dunal – Lantana mollissima Desf.
– Solanum balbisii Dunal var. bipinnata – Lippia alba fo. intermedia Moldenke
– Solanum bipinnatifidum Larrañaga – Lippia asperifolia A. Rich. ex Marthe
– Solanum concisum Dunal – Lippia citrata Cham.
– Solanum sisymbriifolium fo. lilacinum Kuntze – Lippia crenata (Griseb.) Kuntze
– Solanum sisymbriifolium Lam. var. brevilobum – Lippia geminata Kunth
– Solanum sisymbriifolium Lam. var. heracleifolium – Lippia geminata var. microphylla Griseb.
– Solanum sisymbriifolium Lam. var. macrocarpum – Lippia globiflora var. geminata (Kunth) Kuntze
– Lippia havannensis Turcz.
STERCULIACEAE – Lippia panamensis Turcz.
Melochia pyramidata L. – Lippia rondonensis Moldenke
– Melochia pyramidata var. hieronymi f. transitoria – Verbena globiflora L’Hér.
– Melochia pyramidata var. paraguariensis f. intermedia – Verbena odorata (Pers.) Steud.
– Melochia pyramidata var. Pseudotomentosa – Zapania lantanoides Lam.
– Melochia tomentosa var. Mattogrossensis – Zapania odorata Pers.
– Zappania globiflora (L’Hér.) Willd.
TALINACEAE – Zappania odoratissima Scop.
Talinum fruticosum (L.) Juss.
– Portulaca fruticosa L. ZYGOPHYLLACEAE
– Portulaca racemosa L. Bulnesia sarmientoi Lorentz ex Griseb.
– Portulaca triangularis Jacq. – Bulnesia gancedoi Rojas Acosta
– Talinum racemosum (L.) Rohrb.
– Talinum triangulare (Jacq.) Willd.

Talinum paniculatum (Jacq.) Gaertn.


– Portulaca paniculata Jacq.
– Portulaca patens L.
– Talinum patens (L.) Willd.

TYPHACEAE
Thypha domininguensis Pers.
– Typha angustata Bory&Chaub.
– Typha angustifolia L.
– Typha australis Schumach.
– Typha bracteata Greene
– Typha domingensis var. Eudomingensis Geze
– Typha tenuifolia Kunth
– Typha truxillensis Kunth

VERBENACEAE
Glandularia megapotamica (Spreng.) Cabrera & G. Dawson
– Verbena cunea Vell.
– Verbena megapotamica Spreng.
– Verbena megapotamica var. tweediana Kuntze
– Verbena phlogiflora var. alfa Cham.
– Verbena phlogiflora var. macilenta Schauer
– Verbena phlogiflora var. mucilenta Schauer
– Verbena tweediana Niven 347
Lantana grisebachii Stuckert ex Seckt
– Camara spicata (Griseb.) Kuntze
– Lantana cordobensis Moldenke
– Lantana spicata Griseb.
– Tamonopsis spicata Griseb.

Lippia alba (Mill.) N.E. Br. ex Britton & P. Wilson var. alba
– Lantana alba Mill.
– Lantana geminata (Kunth) Spreng.
– Lantana lavandulacea Willd.
REFERIMENTI BIBLIOGRAFICI
– Ahumada, LZ. 2010. Aristolochiaceae. In: Ramella, L. Perett, P. (Eds.). Flora del Paraguay. Conservatoire et
Jardin Botaniques de la Ville de Genève. 74p. Vol. 41.
– Arenas, P. 1981. Etnobotánica Lengua-Maskoy. Fundación para la Educación, la Ciencia y la Cultura.
Buenos Aires, AR. 386 p.
– Arenas, P. “Etnografía y Alimentación entre los Toba-Nachilamol#ek y Wichí-Lhuku’tas del Chaco Central”
(Argentina), 2003.
– Arenas, P. “Los estudios sobre medicina y farmacopea vernácula en el Gran Chaco” - Centro de Estudios
Farmacológicos y Botáni­cos (CEFYBO- CONICET). Facultad de Medicina, Universidad de Buenos Aires.
Buenos Aires, Argentina. Rojasiana Vol. 8 (2) 2009, pp. 81-100.
– Bacigalupo NM., Botta SM., Cabrera AL., Dawson G., Ezcurra C., Fabris HA., Kiesling R., Múlgura ME.,
Pontiroli A., Rotman A., Troncoso NS., Ulibarri E. 1993. Flora de la Provincia de Jujuy. Verbenáceas a
Caliceráceas. Colección Científica del INTA, Buenos Aires.
– Bernardi, L. 1984. Contribución a la dendrologia paraguaya. Boissiera 35.
– Bernardi, L. 1985. Contribución a la dendrología paraguaya: Boissiera 37.
– Bernardi, L. 2000. Consideraciones taxonómicas y fitogeográficas acerca de 101 Polygalae americanasc (en linea).
Cavanillesia Altera 1 1-456. Consultado 23 mar 2013. Disponiblen en: http://bibdigital.rjb.csic.es/PDF/
Cavan_Alt_01.pdf.
– Burkart, A. 1974. Flora Ilustrada de Entre Ríos (Argentina). Dicotiledóneas, Metaclamídeas (Rubiales,
Cucurbitales, Campanulales). Tomo VI Parte VI. Colección Científica del INTA. Buenos Aires. 554 p.
– Burkart, A. 1979. Flora Ilustrada de Entre Ríos (Argentina). Dicotiledóneas, Metaclamídeas. Generalidades;
(Primulales Plantaginales). Tomo VI. Parte V. Colección Científica del INTA. Buenos Aires. 606 p.
– Burkart, A. 1987. Flora ilustrada de Entre Ríos (Argentina). Colección Científica del INTA. Buenos Aires, AR.
Tomo II.
– Cabrera, AL. (Ed.). 1973. Flora de la Provincia de Jujuy. Colecc. Ci. Inst. Nac. Tecnol. Agropecu. 13(8).
– Cabrera, AL. 1963. Flora de la Provincia de Buenos Aires (Argentina). Compuestas. Tomo IV. Parte VI.
Colección Científica del INTA. Buenos Aires. 443 p.
– Cabrera, AL. 1965. Flora de la Provincia de Buenos Aires (Argentina). Dicotiledóneas, Gamopétalas.
(Ericáceas a Caliceráceas). Tomo IV. Parte V. Colección Científica del INTA. Buenos Aires. 434 p.
– Cabrera, AL. 1967. Flora de la Provincia de Buenos Aires (Argentina). Dicotiledóneas, Dialipétalas
(Piperáceas a Leguminosas). Tomo IV. Parte III. Colección Científica del INTA. Buenos Aires. 671 p.
– Cabrera, AL. 1967. Flora de la Provincia de Buenos Aires (Argentina). Dicotiledóneas, Dialipétalas
(Oxalidáceas a Umbelíferas). Tomo IV. Parte IV. Colección Científica del INTA. Buenos Aires. 418 p.
– Cabrera, AL. 1978. Flora de la Provincia de Jujuy (Argentina). Compositae. Tomo XIII. Parte X. Colección
Científica del INTA. Buenos Aires. 726 p.
– Cabrera, AL. 1983. Flora de la Provincia de Jujuy (Argentina). (Cletráceas a Solanáceas). Tomo XIII. Parte
VIII. Colección Científica del INTA. Buenos Aires. 508 p.
– Cabrera, AL.; Zardini, EM. 1978. Manual de la Flora de los alrededores de Buenos Aires. Ed. Acme. Buenos Aires.
– Cristóbal, C. L. 2007. Sterculiaceae de Paraguay. I. Ayenia, Byttneria, Guazuma, Helicteres, Melochia y
348 Sterculia. Bonplandia 16: 5-142.
– Degen, R. & F. Mereles. 1996. Check-List de las plantas colectadas en el Chaco Boreal, Paraguay. Rojasiana
3(1): 1- 176.
– Degen, R.; Mereles, F. 1999. Typhaceae. In: Spichiger, R. (Ed.). Flora del Paraguay. Conservatoire et Jardin
botaniques de la Ville de Genève. vol. 28.
– Digilio, AP.; Legname, PR. 1966. Los arboles indígenas de la Provincia de Tucumán. Opera Lilloana XV.
– Dure Rodas, R.; Molero Briones, JM. 2010. Lythraceae. In: Ramella, L.; Perett, P. (Eds.) Conservatoire et
Jardin Botaniques de la Ville de Genève. Vol. 40.
– Eliade, M. “El chamanismo y las técnicas del éxtasis” Edizioni Mediterranee 2005.
– Ezcurra, CM.; Endress, E.; Leeuwenberg, AJM. 1992. Apocynaceae. In: Flora del Paraguay. Conservatoire et
Jardin botaniques de la Ville de Genève. vol. 17.
– Ferruci, MS. 1991. Sapindaceae. In: Spichiger, R. (Ed.). Flora del Paraguay. Conservatoire et Jardin
botaniques de la Ville de Genève. Vol. 16.
– Font Quer, P. 1953. Diccionario de Botánica. Barcelona, ES. Península. 1244 p.
– Fortunato, RH. 1986. Revisión del género Bauhinia (Cercideae, Caesalpinioideae, Fabaceae) para la
Argentina. Darwiniana 27 p. 527-557.
– Freuler, JM. 2003. 100 orquídeas argentinas. Buenos Aires, AR. Albatros, 128 p.
– Gómez, SA. 1953. Caparidáceas Argentinas. Lilloa 26 p. 279-351.
– Horn, CN. 1987. Pontederaceae. In: Spichiger, R. (Ed.). Flora del Paraguay. Conservatoire et Jardin
botaniques de la Ville de Genève. Vol. 7.
– Ichaso, C.L.F. & Barroso, GM. 1970. Escrofulariáceas. Flora Ilustrada Catarinense 3-114.
– José Zanardini, Deisy Amarilla Sabiduría de la Selva Centro de Estudios Antropológicos de la Universidad
Católica (CEADUC) Biblioteca Paraguaya de Antropología-Volumen 60.
– Kiesling, R.; Ferrari, O. 2007. 100 cactus argentinos. Buenos Aires, AR. Albatros. 128 p.
– Lopez, JA.; Little Jr, E.; Ritz, GF.; Rombold, JS.; Hahn, W. 2002. Árboles comunes del Paraguay: nande yvyra
mata kuera. Cuerpo de Paz-Facultad de Ciencias Agrarias. 458 p.
– Lourteig, A.; O´Donell, C. A. 1943. Euphorbiaceae argentinae. Phyllantheae, Dalechampieae, Cluyteae,
Manihoteae. Lilloa 9: 77-173.
– Ludtke, R.; Souza-Chies, TT.; Miotto, STS. 2013 O gênero Polygala L. (Polygalaceae) na região Sul do
Brasil. Hoehnea (en linea) 40(1): 1-50. Consultado 03 Jun 2013. Disponible en: www.scielo.br/scielo.
php?script=sci_arttext&pid=S2236-89062013 000100001&ln g=en&nr m=iso.
– Marzocca, A. 1997. Vademecum de malezas medicinales de la Argentina: indígenas y exóticas. Buenos
Aires, AR. Orientación Gráfica. 363 p.
– Muñoz, JD. 1990. Anacardiaceae. In: Spichiger, R. (Ed.). Flora del Paraguay. Conservatoire et Jardin
botaniques de la Ville de Genève, vol. 14.
– Natalia Guerrero Maldonado “Uso y valoración de plantas medicinales y tintóreas presentes en Santiago
del Estero, Argentina” Universi­dad Politécnica de Madrid - Escuela Técnica superior de Ingenieros de
Montes Madrid 2008.
– Peña-Chocarro, MC.; De Egea Juvinel, J.; Vera, M.; Maturo, H.; Knapp, S. 2006. Guia de árboles y arbustos
del Chaco Húmedo. The Natural History Museum, Guyra Paraguay, Fundacion Moises Bertoni, Fundación
Hábitat y Desarrollo. Asunción, Paraguay.
– Pin, A.; González, G.; Marín, G.; Céspedes, G.; Cretton, S.; Christen, P.; Roguet, D. 2009. Plantas
medicinales del Jardín Botánico de Asunción. Asunción, PY. Asociación Etnobotánica Paraguaya. 441 p.
– Pin, A.; Simon, J. 2004. Guía ilustrada de los cactus del Paraguay. SEAM, Universitat de Barcelona, GReB,
AECI, Paraguay Silvestre, GEF, PNUD. Asunción, PY. 198 p.
– Pott, VJ. Pott, A. 2000. Plantas aquáticas do Pantanal. EMBRAPA. Brasilia, BR. 404 p.
– Rataj, K. 1970. Las Alismataceae de la República Argentina. Darwiniana 16: 9-39.
– Regher, W. “Introducción la Chamanismo Chaqueño” Suplemento Antropológico CEADUC Universidad
Católica de Asunción.
– Snak, C., Miotto, S. T. S. & Goldenberg, R. 2011. Phaseolinae (Leguminosae, Papilionoideae, Phaseoleae)
no estado do Paraná, Brasil. Rodriguésia 62: 695-716.
– Spichiger, RE., Stauffer, FW.; Mereles, F.; Soloaga, M.; Loizeau, PA. 2011. Claves de identificación para las
familias de Angiospermas de Paraguay. In: Spichiger, R. (Ed.). Flora del Paraguay, Conservatoire et Jardin 349
botaniques de la Ville de Genève. Serie especial 8.
– Subils, R. 1977. Las especies de Euphorbia de la República Argentina. Kurtziana 10:83-248.
– Zuloaga, FO.; Morrone, O. 1996. Catálogo de las plantas vasculares de la República Argentina. I. Petridophyta,
Gimnospermae y Angiospermae. Missouri Botanical Garden. Buenos Aires. Argentina. p: 1 - 323.
– Zuloaga, FO; Morrone, O. 1999. Catálogo de las plantas vasculares de la República Argentina. I. Acanthaceae,
Euphorbiaceae (Dicotyledoneae). Missouri Botanical Garden. Buenos Aires. Argentina. p: 1 - 622.
– Zuloaga, FO.; Morrone, O. 1999. Catálogo de las plantas vasculares de la República Argentina. II. Fabaceae,
Zygophyllaceae (Dicotyledoneae). Missouri Botanical Garden. Buenos Aires. Argentina. p. 623 - 1026.

Foto: Agnese Quarti, Giuseppe Polini


1 - Giuseppe Polini
Laureato in scienze politiche, dalla fine degli anni '70 lavora in progetti di
sviluppo in Africa e America Latina. Dal 2006 è impegnato in Paraguay e
dal 2008 vive nel Chaco, dove ha coordinato progetti di sviluppo agricolo e
produttivo, di diritti umani, di aiuti umanitari e prevenzione di disastri.

2 - Aníbal López Ramírez sciamano. Il suo nome in Énxet es Kémap


Yátnáxeg (il cui fratello morì per una caduta da cavallo)
Annibal è nato nella comunità di Maktalawaiya nell'anno 1957. Trascorse
tutta la sua infanzia in Maktalawaiya studiando nella scuola di San Pietro.
Terminati gli studi insegnò nella stessa scuola per diversi anni. Quando la
Chiesa Anglicana acquistò il territorio di El Estribo, si trasferì nel villaggio
1 di Palo Santo, dove è leader e sciamano. Si definisce un lottatore che vuole 6
recuperare la cultura e la storia Énxet. Annibale è il principale artefice
dell'identificazione e raccolta delle piante. Ha accompagnato il team nelle
diverse e lunghe uscite nella foresta, sopportando le punture d’insetti, le
escoriazioni provocate dalle spine dei cespugli, sotto il calore soffocante
dell'estate del Chaco.

3 - Remigio Romero López


Remigio Romero López del villaggio di Karanda, della comunità di El
Estribo è presidente dell'associazione Chaco Yámet. È nato nella proprietà
terriera di Santa Gabriela nell'anno 1971; ha studiato con l’aiuto degli
inglesi nella scuola di Maktalawaiya. Traduttore della lingua Énxet ha
lavorato per la Chiesa Anglicana nella traduzione del Nuovo Testamento.
Ha realizzato e tradotto le interviste in Énxet sulle tradizioni, cultura e il
vivere quotidiano degli abitanti di El Estribo.

2 4 -Julio Recalde, sciamano, il suo nome in Énxet es Hénem 7


Julio Recalde nacque nell'anno 1925 nella proprietà terriera di Porongo.
3 Quando ero bambino i suoi genitori si trasferirono a Pozo Colorado dove 8
passò tutta la sua infanzia. Quando compì sedici anni, iniziò a lavorare
come mandriano nei grandi latifondi per l’allevamento del Chaco. Dopo la
guerra del Chaco, si trasferì a Paratodo dove rimase diversi anni. Nel 1979
traslocò a Paz del Chaco dove risiede. Imparò da suo padre a esercitare la
professione di sciamano che pratica a tutt’oggi. I suoi racconti e ricordi
sono stati fondamentali per ricostruire la vita passata del popolo Énxet.

5 -Nicasio Villamayor, sciamano Il suo nome in Énxet è Yenek (carancho)


Nicasio nacque nella Comunità di Maktalawaiya nell'anno 1945. Quando
gli inglesi arrivarono Maktalawaiya, il suo clan fu espulso per disaccordi
con la Chiesa Anglicana. Andarono a vivere nella proprietà di Santa
Gabriella. Nel 1985 si trasferì nel villaggio di Karandá dove è capo
villaggio.Nicasio imparò ad esercitare come sciamano nel 1991 per guarire
sua figlia malata. Esperto conoscitore dell'apicoltura tradizionale ha
decritto l'importanza del miele per i popoli indigeni del Chaco.

7 - Ángel Solano sciamano


Angel Solano nacque nel latifondo di Marona in un luogo che si chiamava
"alwát-eytkok" "piccolo fiume " dove trascorse la sua infanzia. A quindici
anni andò a lavorare nella proprietà terriera di Loma Verde dove rimase
vari anni. Quanto la Chiesa Anglicana acquistò la terra di El Estribo nel
1985, si trasferì nel villaggio 20 de Enero dove vive. Imparò da suo nonno
lo sciamanismo ed attualmente continua a praticare questa professione.

8 - Cristóbal Godoy sciamano


Cristóbal Godoy vive nella comunità di El Estribo nel villaggio di 20 de
Enero. É nato nel 1960 e ha lavorato per vari anni nei grandi latifondi per
l’allevamento dei bovini come bracciante. Da poco ha iniziato ad imparare
lo sciamanismo e vuole continuare a studiare le piante e a praticare con
4 l'aiuto degli altri sciamani più esperti. 9

5 10
9 - Ignacio Gómez sciamano il suo nome in Énxet è “askok” (lombrico) .
Ignacio è nato nella comunità di Makxawáya nell'anno 1941. Ha trascorso
la sua infanzia e la gioventù a Maktalawaiya, dove per la l’opposizione
della Chiesa Anglicana non poté imparare lo sciamanismo. Nel 1985, si
trasferí nel villaggio di Santa Fé, dove risiede, e iniziò a studiare e
praticare lo sciamanismo che esercita tutt’ora.

10 - Paulino Franco sciamano.


Paulino è nato nel 1930 nella proprietà terriera chiamata Caraja Vuelta.
Quanto i missionari anglicani giunsero dove viveva con i suoi parenti, e
dopo averli evangelizzati, li portarono nella parrocchia di Maktalawaiya
dove rimase con tutta la sua famiglia per diversi anni. Nell'anno 1985 si
trasferì nel villaggio San Carlos della comunità di El Estribo dove
incominciò a praticare lo sciamanismo che esercita tutt’ora.