Sei sulla pagina 1di 12

CIRCUITI MAGNETICI

I circuiti magnetici sono costituiti prevalentemente da un nucleo in materiale


ferromagnetico e possono eventualmente presentare delle parti in aria
denominate traferri.

Nella presente esercitazione esamineremo alcuni circuiti magnetici, di forma più


o meno complessa, e valuteremo come la presenza di un traferro influisca sul
valore della riluttanza del circuito magnetico stesso, e di conseguenza influisca
sul valore della corrente necessaria per generare un determinato flusso
magnetico.

1
CIRCUITO MAGNETICO SEMPLICE CON TRAFERRO
Consideriamo un circuito magnetico semplice, costituito da un nucleo in ferro
con un traferro.
La corrente che percorre l’avvolgimento è i=1A
Vogliamo avere un campo di induzione magnetica al traferro: Bt = 1,2 T
Calcoliamo il numero di spire N necessarie.

2
Circuiti magnetici
CIRCUITO MAGNETICO SEMPLICE CON TRAFERRO

Consideriamo costante la permeabilità relativa µr del ferro e calcoliamo i valori di


riluttanza delle varie parti che compongono il circuito magnetico con la formula:
lj
ℜj = con µr = 3000
µ 0 µ rj A j

c l1 = 150 mm A1 = 80 mm2 ℜ1 = 497 359 H-1


d l2 = 250 mm A2 = 125 mm2 ℜ2 = 530 516 H-1
e l3 = 74 mm A3 = 100 mm2 ℜ3 = 196 291 H-1
f l4 = 2 mm A4 = 100 mm2 ℜ4 = 15 915 494 H-1 (traferro)
g l5 = 74 mm A5 = 100 mm2 ℜ5 = 196 291 H-1
h l6 = 250 mm A6 = 125 mm2 ℜ6 = 530 516 H-1

ℜ tot = ∑ j 1 2 3 4 5 6
ℜ = ℜ + ℜ + ℜ + ℜ + ℜ + ℜ = 17866469 H -1

Osservazione:
la riluttanza del traferro ℜ4 è pari a circa il 90% della riluttanza totale ℜtot .
3
Circuiti magnetici
CIRCUITO MAGNETICO SEMPLICE CON TRAFERRO

Il flusso al traferro è dato da:

Φ = B t A4 = 1, 2 ∗ 100 ∗ 10 − 6 = 120 ∗ 10 − 6 Wb

Questo flusso è lo stesso che attraversa tutto il circuito magnetico.


Quindi, la forza magnetomotrice necessaria per produrlo è data da:

Ni = Φ ∑ ℜ j =Φ ℜ tot = 120 ∗ 10 − 6 ∗ 17866479 = 2144 A

Di conseguenza, se i = 1 A, il numero di spire necessarie sarà N = 2144.

4
Circuiti magnetici
CIRCUITO MAGNETICO SEMPLICE CON TRAFERRO

Consideriamo separatamente la riluttanza del nucleo magnetico e quella del traferro:

ℜ f = ℜ 1 + ℜ 2 + ℜ 3 + ℜ 5 + ℜ 6 = 1950974 H -1
ℜ t = ℜ 4 = 15915494 H -1

La caduta di potenziale magnetico nel ferro è:

Φ ℜ f = 120 ∗ 10 − 6 ∗ 1950974 = 234 A

La caduta di potenziale magnetico nel traferro è:

Φ ℜ t = 120 ∗ 10 − 6 ∗ 1 5915494 = 1 910 A

Ovviamente, la somma delle cadute di potenziale nel ferro e nel traferro è pari alla
f.m.m. Ni calcolata precedentemente.

5
Circuiti magnetici

CIRCUITO MAGNETICO SEMPLICE SENZA


TRAFERRO

Se consideriamo lo stesso circuito magnetico, ma senza traferro, troviamo che:

ℜ tot = 1956280 H -1

Mantenendo uguale a prima il valore richiesto di campo di induzione magnetica nel


ramo 3-4-5 pari a 1,2 T, e quindi il valore richiesto di Φ pari a 120*10-6 Wb, si
ricava la forza magnetomotrice necessaria per produrlo:

Ni = Φ ℜ tot = 120 ∗ 10 − 6 ∗ 1956280 = 235 A

Di conseguenza, se i = 1 A, il numero di spire necessarie sarà N = 235.

6
Circuiti magnetici

CIRCUITO MAGNETICO COMPLESSO CON


TRAFERRO

Consideriamo un circuito magnetico più complesso con traferro.


N = 100 i = 10 A µr = 1000
Vogliamo calcolare il valore del flusso Φab che percorre il tronco centrale.

7
Circuiti magnetici
CIRCUITO MAGNETICO COMPLESSO CON TRAFERRO

Calcoliamo la riluttanza delle varie parti che compongono il circuito magnetico e


quindi utilizziamo l’analogia coi circuiti elettrici per calcolare la riluttanza
complessiva di tutto il circuito magnetico.

lab 0, 2 2
ℜ ab = = = 1 0 9 4 1 9 H -1

µ 0 µ r A 1 0 0 0 ∗ 4 π ∗ 1 0 − 7 ∗ 0, 0 4 2

l b cd a 0, 2 5 + 0, 2 2 + 0, 2 5
ℜ b cd a = = = 3 5 8 0 9 9 H -1

µ 0 µ r A 1 0 0 0 ∗ 4 π ∗ 1 0 − 7 ∗ 0, 0 4 2

1
Trascurando lo spessore del traferro: ℜ b ed = ℜ g h a = ℜ b cd a = 1 7 9 0 4 9 H -1
2

Riluttanza del traferro:


l fg 0, 0 0 2
ℜ fg = = = 9 9 4 7 1 8 H -1

µ0A 4 π ∗ 1 0 − 7 ∗ 0, 0 4 2
8
Circuiti magnetici
CIRCUITO MAGNETICO COMPLESSO CON TRAFERRO

Il circuito elettrico equivalente è:

Possiamo semplificare il circuito elettrico


equivalente calcolando dapprima la
riluttanza ℜserie, pari alla serie delle tre
riluttanze appartenenti alla prima maglia, e
quindi la riluttanza ℜequivalente, pari al
parallelo tra la ℜserie e la ℜbcda .

9
Circuiti magnetici
CIRCUITO MAGNETICO COMPLESSO CON TRAFERRO

ℜ serie = ℜ b ef + ℜ fg + ℜ g h a = 1 3 5 2 8 1 7 H -1

ℜ serie ∗ ℜ b cd a
ℜ eq u iva len te = = 2 8 3 1 4 8 H -1
ℜ serie + ℜ b cd a

Il flusso Φab è quindi uguale a:

Ni
Φ ab = Φ 1 + Φ 2 = = 0, 0 0 2 5 4 7 W b
ℜ ab + ℜ eq u iva len te

10
Circuiti magnetici
CIRCUITO MAGNETICO COMPLESSO CON TRAFERRO

È possibile calcolare i flussi Φ1 e Φ2


considerando separatamente le due maglie
del circuito equivalente.

Maglia 1:
N i − ℜ ab Φ ab
N i = ℜ serie Φ 1 + ℜ a b Φ a b ⇒ Φ 1 = = 0, 0 0 0 5 3 3 W b
ℜ serie

Maglia 2:
N i − ℜ ab Φ ab
N i = ℜ b cd a Φ 2 + ℜ a b Φ a b ⇒ Φ2 = = 0, 0 0 2 0 1 4 W b
ℜ b cd a

11
Circuiti magnetici
CIRCUITO MAGNETICO COMPLESSO CON TRAFERRO

È altresì possibile calcolare la caduta di potenziale magnetico sulle diverse


riluttanze.
Osserviamo che la caduta di potenziale sulle riluttanze ℜserie e ℜbcda è la stessa,
essendo tali riluttanze tra loro in parallelo:

ℜ serie Φ 1 = ℜ b cd a Φ 2 = N i − ℜ a b Φ a b = 7 2 1 A

La caduta di potenziale sul traferro è pari a:

ℜ fg Φ 1 = 5 3 0 A

Si osservi come la caduta di potenziale sul traferro rappresenti la quota


prevalente del percorso b-e-f-g-h-a, sebbene la lunghezza del traferro (2 mm)
sia quasi trascurabile rispetto alla lunghezza di tutto il percorso (72 cm).

12