Sei sulla pagina 1di 8

Spedizione in abbonamento postale Roma, conto corrente postale n.

649004 Copia € 1,00 Copia arretrata € 2,00

L’OSSERVATORE ROMANO GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO


Unicuique suum Non praevalebunt
Anno CLVIII n. 278 (48.011) Città del Vaticano giovedì 6 dicembre 2018
.

Il Pontefice inaugura un ciclo di catechesi sul Padre nostro Nella sedazione palliativa profonda e continua

Insegnaci a pregare Il rischio


dei secondi fini
«Anche se forse preghiamo da «come leader», capace di non fi-
tanti anni, dobbiamo sempre im- nire «ostaggio delle attese» della di FERDINAND O CANCELLI chiara: si tratta di indurre nel ma-
parare!» e il migliore maestro non gente e di prendere invece «le di- lato giunto agli ultimi giorni o ore
può che essere Gesù, lui per pri- stanze» per discernere ogni cosa l 28 novembre scorso è stato di vita e afflitto da sintomi fisici o
mo «uomo di preghiera», che af-
frontò ogni momento della vita
lasciandosi guidare dalla sua «in-
alla luce della preghiera.
«Gesù pregava», ha ripetuto
più volte Francesco indicandone
I pubblicato dal Centre national
de la fin de vie et des soins
palliatifs (Cnspfv) un rapporto
psichici non altrimenti alleviabili
un sonno profondo in grado di far-
gli perdere la coscienza della pro-
timità con il Padre». l’esempio. E come lui, anche l’uo- sull’applicazione della sedazione pria sofferenza. Molti studi hanno
Nella prima udienza generale mo è chiamato a far «governare palliativa profonda e continua in messo in luce che la sedazione pro-
del tempo di Avvento, tenuta la tutto» da quel rapporto intimo Francia a due anni di distanza fonda e continua è cosa ben diver-
mattina di mercoledì 5 dicembre con il Padre. Soprattutto nei mo- dall’entrata in vigore della legge sa dall’eutanasia a patto di rispetta-
nell’aula Paolo VI, Papa Francesco menti più difficili. Nella notte del Claeys-Leonetti. Le conclusioni alle re contemporaneamente tre condi-
ha inaugurato un nuovo ciclo di Getsemani, nel cammino verso la quali giunge il gruppo di lavoro zioni essenziali: malattia cronica
catechesi dedicato al Padre nostro croce, prima di spirare, Gesù pre- coordinato dalla dottoressa Véroni- evolutiva a prognosi infausta, mor-
e, prima di entrare nel dettaglio gava, e lo faceva con i salmi, que Fournier, presidente del Cnsp- te attesa entro poche ore o giorni,
della preghiera insegnata da Ge- «con le preghiere che la mamma fv, lasciano molto perplessi. Alla fi- presenza di sintomi refrattari. La
sù, si è soffermato a riflettere gli aveva insegnato» da bambino. ne del documento di 64 pagine so- sedazione palliativa è e deve restare
sull’atteggiamento dell’uomo che «Gesù pregava come prega ogni no espressi alcuni “paradossi” che una pratica eccezionale in cure pal-
si rivolge a Dio, su «questo aneli- uomo del mondo. Eppure, nel ostacolerebbero la reale messa in liative: nella nostra esperienza i
to che nasce in maniera così natu- suo modo di pregare vi era anche atto di un “nuovo diritto”, quello malati sedati non sono più del 5-6
rale dalla sua anima», e che «è alla sedazione profonda e continua per cento tra tutti quelli seguiti. Il
racchiuso un mistero», e perciò il
forse uno dei misteri più fitti fino alla morte in caso di “malattia problema centrale del documento
Papa ha invitato ogni cristiano a
dell’universo». grave e incurabile” come previsto del Cnspfv è stato colto dalla vice-
far propria l’invocazione dei di-
Ma l’uomo sa pregare? Do- dalla legge francese vigente. L’inte- presidente della Sfap, Claire Four-
scepoli: «Signore, insegnami a
manda lecita se, come ha ricorda- ro testo sottolinea come sull’argo- cade, responsabile del polo di cure
pregare». Perché tutti, ha detto,
to il Pontefice, anche nella Bibbia mento vi siano molti punti oscuri: palliative del policlinico della Lin-
ci sono testimonianze di «pre- possiamo «pregare meglio». definizioni non sempre univoche,
E la prima lezione sottolineata guadoca a Narbonne: «nel suo
ghiere inopportune che alla fine incapacità di molti medici a mette- rapporto — afferma la dottoressa
vengono respinte da Dio», come dal Pontefice è presa proprio dal- re in pratica correttamente la pro-
le parole del maestro quando nel Fourcade — il Centro nazionale
quella del fariseo. cedura, confusione etica tra seda- considera la sedazione profonda
Il modello, il maestro — ha det- vangelo mette a confronto i diver- zione ed eutanasia solo per citarne come se fosse un obiettivo in sé.
to Francesco — è chiaramente Ge- si atteggiamenti del fariseo e del alcuni. L’impressione però è che Ma nei nostri servizi l’obiettivo è
sù, che fece della preghiera una pubblicano nel tempio: «Il primo dietro l’ostinazione a cercare sem- quello di alleviare la sofferenza del-
costante della sua esistenza terre- passo per pregare è essere umile, pre dubbi e interrogativi siano le persone con tutti i mezzi che so-
na. Egli «pregava con intensità andare dal Padre e dire, “Guarda- sfuggiti al Cnspfv alcuni punti fer- no a nostra disposizione, non quel-
nei momenti pubblici, condivi- mi, sono peccatore, sono debole, mi evidenti e assodati. lo di raggiungere una certa “quota”
dendo la liturgia del suo popo- sono cattivo”, ognuno sa cosa di- Come riferito anche dal quoti- di sedazioni».
lo», ma, ha sottolineato il Ponte- re. Ma sempre si incomincia con diano «Le Monde», il 28 novem- Il fatto che la società scientifica
fice, «cercava anche luoghi rac- l’umiltà, e il Signore ascolta». In- bre stesso la Société Française francese che rappresenta diecimila
colti, separati dal turbinio del fatti, ha assicurato Francesco, «la d’Accompagnement et Soins Pallia- curanti impegnati quotidianamente
mondo, luoghi che permettessero preghiera umile è ascoltata dal Si- tifs (Sfap) pubblicava un comuni- nei vari servizi di medicina palliati-
di scendere nel segreto della sua gnore». cato stampa decisamente eloquen- va non sia stata nemmeno consul-
anima». In questo, ha aggiunto il te. La definizione di sedazione pal- tata per la stesura del documento
Papa, è stato un esempio anche Timi Kakandar, «Preghiera» PAGINA 8 liativa profonda e continua è ormai in questione lascia intravedere sce-
nari inquietanti. Dietro un polvero-
ne di dubbi e domande gli intenti
sembrano infatti chiari: qualcuno
vorrebbe trovare il modo di utiliz-
zare la sedazione profonda e conti-

Ultimatum degli Stati Uniti alla Russia nua, evidentemente anche applicata
non nell’imminenza del decesso,
come pratica eutanasica. Qualcuno
Mosca respinge le accuse di violazione del trattato sui missili a media gittata vorrebbe addormentare le coscien-
ze manipolando le evidenze scienti-
fiche e lentamente distorcendo i
BRUXELLES, 5. Sale la tensione fra la riunione dei ministri degli Esteri più ampio atteggiamento «teso a in- Adesso la decisione passa alla L’Unione europea (Ue) ritiene principi stessi delle cure palliative.
Mosca e Washington dopo che il se- dei paesi dell’Alleanza atlantica. debolire nell’insieme l’architettura di Russia che entro due mesi dovrà che il trattato debba essere «total- «Oggi — aggiunge la dottoressa
gretario di Stato Mike Pompeo ha Pompeo ha sottolineato che, qualora sicurezza euro-atlantica». «Gli allea- decidere le prossime mosse. Tra- mente implementato» e «preserva- Claire Fourcade — la confusione è
annunciato la decisione degli Stati Mosca non decidesse di «tornare a ti hanno concluso che la Russia ha scorsi sessanta giorni prenderà av- to», perché è «centrale per la sicu- alimentata solamente da coloro i
Uniti di lasciare il Trattato sui missi- conformarsi» al trattato, tra «60 sviluppato e schierato un sistema vio il processo dei sei mesi, tempo rezza in Europa», ha commentato quali hanno dei secondi fini o che
li nucleari a raggio intermedio (Inf) giorni» inizierà il processo per «so- missilistico, il 9M729, che viola il necessario per la notifica del reces- l’Alto rappresentante per gli affari non conoscono bene il soggetto».
a causa delle «numerose violazioni» spendere gli obblighi» degli Stati trattato e pone un rischio significati- so dagli obblighi. Mosca da parte esteri e la politica di sicurezza, Fe-
da parte della Russia. L’ultimatum a Uniti. vo per la sicurezza euro-atlantica» sua respinge le accuse. «La Russia derica Mogherini, al suo arrivo a
Mosca, già paventato nei mesi scorsi Tra le ultime violazioni segnalate rileva il comunicato, precisando che si attiene strettamente alle norme Bruxelles il giorno dopo le dichiara-
dal presidente Donald Trump, è ar- figura quella che riguarda il sistema
da cinque anni a questa parte la del trattato, e la parte statunitense zioni di Pompeo. «Noi non sottova-
rivato ieri sera a Bruxelles, durante missilistico 9M729 che la Russia ha
Russia «ha risposto alle nostre ne è consapevole», ha detto la por- lutiamo le minacce che pesano sulla
sviluppato e reso operativo. Il pro- Il carteggio fra Schuster e Rea
getto secondo la Nato «viola il trat- preoccupazioni con smentite e di- tavoce del ministero degli esteri, sicurezza europea. L’Europa è stato
tato e pone rischi significativi per la chiarazioni fuorvianti» e «solo re- Maria Zakharova. Le denunce ri- un campo di battaglia per lungo Schuster
sicurezza euro-atlantica». centemente ha ammesso l’esistenza guardano infatti un sistema missili- tempo. Il trattato Inf ha garantito la
Il trattato Inf fu firmato nel 1987 del sistema missilistico, senza la ne- stico che secondo il Cremlino non sicurezza e la pace nel territorio, e monaco e basta
Migranti morti dal presidente Ronald Reagan e dal
capo dell’Unione Sovietica Michail
cessaria trasparenza e le necessarie
spiegazioni».
supera il raggio d’azione fissato
nell’intesa.
per questo spero sia preservato», ha
aggiunto. PAOLO VIAN A PAGINA 5
di fame e sete Gorbačëv e fu uno dei primi passi
che portarono alla fine della guerra
al largo fredda. L’accordo riguarda missili
nucleari a media gittata, tra i 500 e i
delle coste libiche 5500 chilometri, che possono essere
lanciati da terra. Prima che l’intesa
Il monito sul clima alla Cop24 di Katowice
fosse firmata, i paesi europei aveva-
TRIPOLI, 5. Un nuovo dramma
nel Mediterraneo: quindici mi-
no espresso preoccupazione per la
possibilità che l’Unione sovietica
usasse contro di essi questo genere
Solo dodici anni per invertire la rotta
granti sono morti al largo delle
coste libiche nel tentativo di an- di armi, che venivano chiamate “eu-
dare in Europa. Lo hanno riferito romissili”. VARSAVIA, 5. «La sfida per arrestare di tempo la comunità internazionale
le forze di sicurezza di Misurata, I ministri degli Esteri dell’Allean- il surriscaldamento del pianeta e li- riesca a darsi degli obiettivi più am-
precisando che il barcone di le- za atlantica sono concordi con gli mitare l’innalzamento delle tempe- biziosi e tagliare drasticamente le
gno su cui navigavano è stato ri- Stati Uniti nel sostenere che la Rus- rature come stabilito nel 2015 a Pari- emissioni dannose entro il 2030.
trovato sulla costa della città por- sia è «in violazione concreta» gi è sempre più ardua, e il tempo a Siamo in una fase molto delicata»,
tuale libica. Non sono annegati dell’Inf, un trattato rivelatosi «cru- disposizione sempre più limitato». conclude.
come migliaia di altri, ma sono ciale per mantenere la sicurezza del- Il monito viene dal club di Kyoto, Invitata a partecipare al summit,
morti per la fame e la sete, in la Nato per oltre 30 anni». È quan- un’organizzazione creata nel 1999 e l’ex astronauta statunitense Mae Je-
mezzo al mare per quasi due set- to si legge in un comunicato ufficia- impegnata nel raggiungimento degli mison ha lanciato un appello a
timane, esposti al sole e alle in- le nel quale si chiede a Mosca di obiettivi di riduzione delle emissioni «una presa di coscienza» sulla mi-
«tornare con urgenza a un pieno e di gas-serra. Il suo nome deriva dal naccia rappresentata dal cambia-
temperie. Dieci migranti sono co-
verificabile rispetto» del patto. «La protocollo di Kyoto sottoscritto du- mento climatico. Pur se la lotta con-
munque sopravvissuti. Il barcone
violazione russa del trattato erode i rante la Cop3 svoltasi nel 1997. Il tro il cambiamento climatico è
di legno con persone di diverse
fondamenti effettivi del controllo direttore scientifico dell’organizza- «probabilmente il problema più im-
nazionalità africane era salpato
sulle armi e mina la sicurezza degli zione Gianni Silvestrini, presente in portante» che l’umanità abbia mai
da Sabrata, un noto punto di
alleati» continua la nota, sottoli-
partenza per il traffico di esseri Polonia per la Cop24 ha evidenzia- dovuto affrontare, «dobbiamo risol-
neando come questa rientri in un
umani, circa 70 chilometri in li- to che «siamo di fronte a un’accele- verlo ed è veramente essenziale ca-
y(7HA3J1*QSSKKM( +:!=!$!z!.!

nea d’aria a ovest di Tripoli. razione senza precedenti dei cam- pire che è il problema di noi tutti»,
E la questione migranti sarà biamenti climatici e a rischiare non ha poi proseguito la prima astro-
uno dei temi al centro dei collo- sono più solamente le generazioni nauta afroamericana a essere andata
qui che il generale Khalifa Haftar Sulla Brexit future, ma anche la nostra» e per nello spazio. Un parere condiviso
avrà a Roma dove è giunto ieri. questo è necessario agire in fretta. dal capo della stazione spaziale in-
Sono previsti incontri con David Il parlamento Il panel di esperti dell’Onu sui ternazionale Alexander Gerst, che
Robinson, ambasciatore degli cambiamenti climatici, ricorda ha ricordato in un messaggio indi-
Stati Uniti a Tunisi, e con il pre- incalza May l’esperto, afferma che «rimangono rizzato ai partecipanti che «non ab-
sidente del consiglio italiano Giu- solo dodici anni per invertire la rot- biamo un pianeta B» a nostra di-
seppe Conte. PAGINA 2 L’astronauta statunitense Mae Jemison (Ap) ta: è necessario che in questo lasso sposizione.
pagina 2 L’OSSERVATORE ROMANO giovedì 6 dicembre 2018

Sudanesi che hanno lasciato


la regione del Jebel Marra

Westminster approva la mozione contro il governo sulla Brexit

Il parlamento incalza May


LONDRA, 5. Alla camera dei comuni sistema di garanzia sul confine tra
di Westminster è stata approvata la Irlanda e le contee dell’Irlanda del
mozione che sancisce come «un ol- Nord richiesto dall’Ue nel caso in
traggio al parlamento» la mancata cui non passi l’accordo complessivo
pubblicazione integrale del parere sulla Brexit. Suscita molte critiche
legale sulle conseguenze dell’intesa tra i Tory e assicura i voti contrari
siglata a Bruxelles. Ma non è il solo anche di 10 deputati nordirlandesi.
pronunciamento che colpisce il pre- Le opposizioni sembrano compat-
mier britannico Theresa May. È sta- te nel rifiutare l’approvazione
to votato anche un emendamento dell’intesa concordata da May con
che limita il suo margine di manovra l’Ue. Il leader laburista Jeremy Cor-
in caso di bocciatura del piano al byn ha annunciato il suo voto con- A causa dei combattimenti
voto l’11 dicembre. trario, affermando che il paese sarà
Theresa May ha sottolineato ieri
che il popolo britannico «ha già vo-
tato» facendo diretto riferimento al
«più povero» e chiedendo, in caso
di bocciatura, che l’esecutivo si di-
metta senza indugi.
Migliaia di sfollati
referendum del 2016 e ha aggiunto
che ora è «dovere della politica at-
tuare la Brexit», spiegando che le
Altri provano a rilanciare l’oriz-
zonte di un nuovo referendum, do-
po che ieri il primo parere espresso
in Darfur
uniche alternative sul tavolo porte- dalla Corte di giustizia europea ha KHARTOUM, 5. Aumenta il numero gnala il capo della missione Onu -
rebbero solo «divisione e incertezza» chiarito che la decisione di tornare degli sfollati in Darfur. Per sfuggire Unione Africana, Jeremiah Mama-
nel Regno Unito. Le alternative pos- indietro sul cammino per la Brexit ai combattimenti tra le forze gover- bolo.
sibili, secondo May, sono un manca- potrebbe spettare unilateralmente al Incontri pre-negoziali tra delega-
native sudanesi e i gruppi di ribelli
to accordo, «no deal», o la rinuncia Regno Unito. In queste ore anche zioni del governo e dei ribelli sono
alla Brexit. dell’area del Jebel Marra, 16.000
l’ex premier Tony Blair è intervenuto in programma a Berlino in questi
In sostanza May ha chiesto di parlando a favore di «una seconda persone sono infatti fuggite negli
giorni, ha reso noto Mamabolo,
«scegliere il certo per l’incerto nel opportunità per i cittadini di sceglie- ultimi mesi dai campi di raccolta e
dopo i colloqui da lui tenuti sepa-
nome dell’interesse nazionale», sug- re se uscire radicalmente dall’Unione dai villaggi di questa provincia si- ratamente con i capi ribelli Jibril
gerendo di «non illudersi che Bru- Intervento di Boris Johnson alla camera dei comuni (Ap) europea o rimanere». tuata nell’ovest del Sudan. Lo se- Ibrahim, del Justice and Equality
xelles possa offrire un accordo mi- Movement (Jem), e Minni Minawi,
gliore». della fazione omonima del Movi-
Da qui a martedì prossimo, data mento di Liberazione del Sudan
del voto finale, il confronto prose- (Slm), per discutere della loro par-
guirà con lunghe sedute. tecipazione alle future trattative.
Sul fronte del partito Tory del
premier, si confermano le voci con-
Rafforzato il meccanismo a tutela delle banche
Riaperta missione L’eventuale successo dei colloqui,
trarie. Alcuni sono in linea con l’ex
ministro Boris Johnson, che defini- Pronta la riforma dell’Eurozona diplomatica ha precisato Mamabolo, porterà i
capi ribelli a Doha, in Qatar, per
sce il piano May «una presa in giro
della Brexit» che lascerà la Gran
statunitense firmare accordi con il governo già
firmati da altre fazioni. Resterà
Bretagna «intrappolata nell’unione
doganale». Secondo Johnson, l’ac-
BRUXELLES, 5. La riforma per il Passi avanti vengono fatti in te- Nel testo non ci sono indicazioni a Mogadiscio fuori, invece, quella dell’Slm ca-
peggiata da Abdul Wahid Nor, che
gruppo dei paesi dell’Eurozona è ma di riduzione dei rischi che pro- sul bilancio della zona euro, né si
cordo potrebbe anche «mettere in ha dichiarato senza esitazione di ri-
pronta ma in un testo più breve ri- vengono dalle banche e per favorire apre la via al ministro dell’econo-
discussione i legami con Belfast o MO GADISCIO, 5. Gli Stati Uniti fiutare intese con il governo e le
spetto alle ipotesi circolate da giu- settori importanti come il finanzia- mia unico. E la web tax viene rin-
con Gibilterra e potrebbe finire per hanno riattivato domenica una cui forze sono impegnate in com-
gno. Dopo una riunione durata mento alle piccole e medie imprese viata all’anno prossimo, rinuncian-
imporre a Londra per tutta la durata «presenza diplomatica perma- battimenti nel Darfur.
quasi 19 ore, ieri i ministri dell’Eu- o quello alle opere infrastrutturali. do all’accordo entro il 2019.
della transizione, che non si sa nente» in Somalia ventotto anni Il rappresentante speciale del-
rogruppo hanno dato il via libera a
quanto durerà, una condizione di dopo la chiusura dell’ambasciata l’Onu-Ua ha ricordato che le forze
un provvedimento che, in sostanza,
«vassallaggio» rispetto a Bruxelles. a Mogadiscio. L’annuncio è sta- di pace hanno cominciato il gra-
prevede una sorta di paracadute per
Per altri risulta inaccettabile la que- to dato dal dipartimento di sta- duale ritiro da quell’area, sulla base
il fondo salva-banche (Srf): quello
stione del «backstop», una sorta di to. «Questo evento storico riflet- della risoluzione 2429 del Consi-
che interverrà in caso di crisi di una
te i progressi compiuti in Soma- glio di sicurezza dell’Onu, che pre-
banca grande, se il fondo Srf non
lia negli ultimi anni e costituisce vede il ritiro totale entro giugno
dovesse bastare. Al momento però
un altro passo avanti nella for- 2020.
non si sa né quanto sarà grande, né
quando entrerà in funzione: i mini- malizzazione dell’azione diplo-
matica americana a Mogadiscio
stri si riservano di discuterne in
In Francia futuro. In ogni caso, l’entrata in vi-
sin dal riconoscimento del go-
verno federale somalo nel 2013»
Macron gore dipenderà dai progressi sulla
ha dichiarato il portavoce del
riduzione dei rischi bancari, crediti
dipartimento di stato, Heather Inaugurato a Dakar
sempre più deteriorati inclusi. I ministri Naeurt.
dell’economia sono stati chiamati Finora la missione diplomati- un museo
in difficoltà ad approvare le linee guida per la ca americana per la Somalia
riforma della zona euro da pre-
sentare all’Eurosummit del 14 di-
svolgeva le sue missioni nel Ke- delle civiltà nere
nya, presso l’ambasciata degli
cembre. Stati Uniti a Nairobi. Adesso sa-
PARIGI, 5. Dopo le violente proteste
Il presidente dell’Eurogruppo, rà Donald Yamamoto, diploma- DAKAR, 5. Sarà inaugurato domani
dei giorni scorsi da parte dei gilet
Mário Centeno, ha sottolineato che tico esperto e buon conoscitore
gialli, il presidente francese Emma- a Dakar, in Senegal, un museo de-
nuel Macron appare sempre più in ci sono importanti precisazioni an- della regione, a guidare la diplo- dicato alle civiltà nere. L’iniziativa
difficoltà. E per rassicurare i paesi che per il Meccanismo europeo di mazia americana nel paese. era stata lanciata per la prima volta
partner dell’Unione europea, è inter- stabilità (Esm), il quale diventerà Gli Stati Uniti avevano chiu- nel 1966 dal padre dell’indipenden-
venuto il ministro dell’economia, operativo prima del previsto, già so l’ambasciata in Somalia nel
nel 2020, «purché vi siano state za senegalese, il presidente Léo-
Bruno Le Maire, il quale ha confer- gennaio del 1991 nel mezzo dei
sufficienti riduzioni dei rischi nei pold Sédar Senghor.
mato che «l’obiettivo di riduzione combattimenti tra ribelli e go-
bilanci bancari». Centeno ha spie- Questo progetto volto a valoriz-
del debito pubblico sarà rispettato» verno. La situazione per le forze
gato che in casi di urgenza potrà speciali americane divenne zare il ruolo della civiltà africana
nonostante la parziale retromarcia
valere una schiacciante maggioran- all’epoca particolarmente diffici- nella storia mondiale si concretizza
sui rincari di carburanti ed energia.
za, superando così il vincolo le quando nel 1993 vennero ab- in un momento particolare, in cui
A seguito delle ultime manifesta-
zioni di strada, il primo ministro dell’unanimità. E scelte operative battuti due elicotteri con la mor- progredisce l’idea di restituzione al
Edouard Philippe aveva annunciato potranno essere prese in 12-24 ore. te di diciotto marines. continente africano di una parte
ieri la sospensione per sei mesi delle del suo patrimonio culturale.
misure che sarebbero dovute entrare L’Africa sta procedendo attualmen-
in vigore il 1 gennaio 2019, al fine di te alla ristrutturazione e creazione
«pacificare e riportare serenità al di spazi espositivi moderni, come
paese». Il rinvio delle tasse sul car- nel caso del museo delle civiltà ne-
burante e degli aumenti di elettricità Visita di Maduro In Svezia giorni decisivi re, e appare sempre più discutibile
e gas non ha però convinto i gilet l’argomento spesso avanzato da
gialli, che continuano a chiederne
l’annullamento. Il rinvio costerà due
in Russia per un’intesa di governo parte di alcune nazioni, secondo
cui il continente non disporrebbe
miliardi di euro alle casse dello sta- di infrastrutture adatte per esporre
to, un decimo di punto di pil. MOSCA, 5. Il presidente del Vene- Nei giorni scorsi la società pe- STO CCOLMA, 5. Sembra aprirsi uno detto che considererà la possibilità il suo patrimonio culturale.
Secondo gli esperti, questo an- zuela, Nicolás Maduro, ha in pro- trolifera statale venezuelana Petró- spiraglio di intesa per un governo di sostenere la ricandidatura a pri- Sette anni dopo l’inizio dei lavo-
nuncio rappresenta il primo passo gramma un incontro oggi a Mosca leos de Venezuela aveva anticipato in Svezia dove, dalle elezioni dello mo ministro di Lofven se sarà di- ri sotto la presidenza di Abdoulaye
indietro del presidente Macron, che con il capo di stato russo, Vladi- a sua volta l’avvio di nuovi proget- scorso 9 settembre, è stallo nei col- sposto a fare una serie di conces- Wade (2000-2012), il nastro inau-
ha sempre detto di non voler cedere mir Putin, per discutere dell’attua- ti congiunti con Rosneft, una loqui tra conservatori e socialde- sioni. Soltanto due settimane fa, lo gurale sarà tagliato dal suo succes-
alle richieste dei contestatori, e la zione di una serie di progetti con- mocratici. In questi giorni si sono scenario era completamente diver-
compagnia petrolifera controllata sore, Macky Sall. La pianta circola-
rabbia dei gilet gialli si sta concen- giunti. Lo ha confermato il porta- intensificate le trattative ed è stato so: il Partito moderato guidato da
dal governo russo, che rappresenta re dell’edificio è un richiamo alle
trando sempre di più sulla sua per- voce del Cremlino, Dmitri Peskov, annunciato che il primo ministro Ulf Kristersson, che alle elezioni
sona. Nelle ultime ore la sua scelta uno dei maggiori investitori in Ve- case tonde in Casamance, una re-
dopo che lo stesso Maduro aveva uscente, Stefan Lofven, leader dei ha ottenuto il 20 per cento dei vo-
di non prendere la parola in pubbli- anticipato in un tweet la sua mis- nezuela. Il governo di Caracas sta socialdemocratici, presenterà una ti, aveva provato a formare una gione al sud del Senegal. Nello
co è stata largamente criticata e in sione in Russia; un viaggio che ha tentando in questa fase di avviare relazione lunedì prossimo. Inizial- maggioranza di centrodestra, non spazio su due livelli saranno espo-
un nuovo sondaggio il presidente è come obiettivo quello di «rafforza- nuove iniziative economiche per mente la scadenza per tale comuni- confermata però dal parlamento sti oggetti che vanno dal neolitico
sceso ancora in popolarità toccando re ed estendere le relazioni diplo- tentare di fare fronte alla gravissi- cazione era stata fissata per oggi. perché prevedeva anche l’appoggio fino all’epoca contemporanea, pro-
ieri il minimo del 23 per cento dei matiche e di amicizia fra le nazio- ma crisi che da molto tempo atta- Nei giorni scorsi il leader del esterno degli Svedesi democratici, venienti da tutte le parti del conti-
consensi. ni sorelle». naglia il paese. partito di centro, Annie Lööf, ha un partito di estrema destra. nente.

L’OSSERVATORE ROMANO GIOVANNI MARIA VIAN Servizio vaticano: vaticano@ossrom.va Tariffe di abbonamento Concessionaria di pubblicità Aziende promotrici
direttore responsabile Segreteria di redazione Vaticano e Italia: semestrale € 99; annuale € 198 della diffusione
Servizio internazionale: internazionale@ossrom.va telefono 06 698 83461, 06 698 84442 Europa: € 410; $ 605 Il Sole 24 Ore S.p.A.
GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO Giuseppe Fiorentino fax 06 698 83675 Africa, Asia, America Latina: € 450; $ 665 System Comunicazione Pubblicitaria
Unicuique suum Non praevalebunt vicedirettore
Servizio culturale: cultura@ossrom.va America Nord, Oceania: € 500; $ 740
segreteria@ossrom.va Sede legale
Piero Di Domenicantonio Servizio religioso: religione@ossrom.va Abbonamenti e diffusione (dalle 8 alle 15.30): Via Monte Rosa 91, 20149 Milano Intesa San Paolo
Città del Vaticano caporedattore Tipografia Vaticana telefono 06 698 99480, 06 698 99483 telefono 02 30221/3003
Editrice L’Osservatore Romano fax 06 69885164, 06 698 82818, fax 02 30223214 Ospedale Pediatrico Bambino Gesù
ornet@ossrom.va Gaetano Vallini Servizio fotografico: telefono 06 698 84797, fax 06 698 84998 info@ossrom.va diffusione@ossrom.va
www.osservatoreromano.va segretario di redazione photo@ossrom.va www.photo.va Necrologie: telefono 06 698 83461, fax 06 698 83675 segreteriadirezionesystem@ilsole24ore.com Società Cattolica di Assicurazione
giovedì 6 dicembre 2018 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 3

L’inviato speciale statunitense per l’Afghanistan


Zalmay Khalilzad (Ap)

Appello delle Nazioni Unite

Oltre cento milioni di persone


hanno bisogno di aiuto
GINEVRA, 5. Le Nazioni Unite pre- ve un milione di persone ha urgente era stato raggiunto un finanziamen-
vedono che il prossimo anno quasi bisogno di aiuti, che saranno con- to record di 13,9 miliardi di dollari,
132 milioni di persone — in 42 paesi fermati con la finalizzazione del pia- il 10 per cento in più rispetto allo
del mondo — avranno bisogno di no di risposta 2019 per il paese. La stesso periodo del 2017, che aveva
soccorso e protezione umanitaria, richiesta di fondi, con gli aiuti per già stabilito un record. Ma nono-
soprattutto a causa dei conflitti, che la Siria inclusi, dovrebbe situarsi in- stante l’aumento dei fondi, «ogni
restano la principale causa degli in- torno ai 25 miliardi di dollari, han- anno si osserva un divario tra ciò
terventi di assistenza. no precisato fonti delle Nazioni L’inviato speciale statunitense a Islamabad
che viene richiesto e il finanziamen-
Proprio per questo, l’Onu, e le Unite. to ricevuto», ha precisato Lowcock.
organizzazioni collegate, mirano ad
aiutare 93,6 milioni di persone, le
più vulnerabili, per fornire cibo, al-
Tra le crisi peggiori, Lowcock ha
segnalato quella dello Yemen, dove
si prevede che il prossimo anno cir-
E sempre le Nazioni Unite hanno
sottolineato come, per l’ottavo anno
Colloqui di pace per l’Afghanistan
consecutivo, circa tre milioni e mez-
loggio, assistenza sanitaria, istruzio- ca 24 milioni di persone avranno bi-
zo di persone trascorreranno l’inver-
ne, protezione e altre forme di inter- sogno di assistenza e protezione. ISLAMABAD, 5. L’inviato speciale sta- Uniti, Donald Trump, che avrebbe ti, con l’obiettivo di mettere la paro-
vento, secondo il rapporto umanita- Dati che confermano come quella in no in alloggi di emergenza in Siria,
Iraq e Libano. tunitense per l’Afghanistan, Zalmay chiesto l’intervento diretto del Paki- la fine al sanguinoso conflitto che si
rio mondiale (Global Humanitarian corso nel paese sia attualmente la Khalilzad, è a Islamabad per una stan per facilitare il processo di pace trascina dal 2001 in Afghanistan.
Overview 2019), presentato ieri a peggiore crisi umanitaria nel mon- Massima priorità — si legge in
serie di colloqui con i vertici del Pa- nel vicino Afghanistan. Il Pakistan è stato oggetto di
Ginevra dal coordinatore delle Na- do. Le richieste di aiuto rimarranno una nota dell’Unhcr, l’Alto commis- kistan sul difficile processo di pace Secondo il ministro pakistano aspre critiche da parte di Trump,
zioni Unite per gli aiuti di emergen- inoltre a livelli molto alti in Siria, sariato dell’Onu per i rifugiati — è afghano. Lo ha confermato in una dell’informazione, Fawad Chaudhry, che ha spesso puntato il dito contro
za, Mark Lowcock. nella Repubblica Democratica del data ai più vulnerabili, quali appun- nota ripresa dall’agenzia di stampa nella lettera di Trump inviata al pre- i servizi segreti per la presenza tale-
Il finanziamento richiesto per il Congo, in Etiopia, in Nigeria e nel to anziani e bambini. Questi ultimi, Dpa il portavoce del ministero degli mier, Imran Khan, l’inquilino della bana in terra pakistana. Accuse che
2019 è di 21,9 miliardi di dollari. Sud Sudan. infatti, rappresentano circa il 50 per esteri di Islamabad, Mohammad Casa Bianca ha auspicato l’aiuto Islamabad ha sempre rispedito al
Questa cifra non include i fondi ne- Sul fronte della risposta da parte cento della popolazione rifugiata Faisal, a poche ore dalla notizia del- delle autorità di Islamabad per por- mittente. Nonostante le critiche sta-
cessari per gli interventi in Siria, do- dei donatori, a metà novembre 2018 nell’area mediorientale. la lettera del presidente degli Stati tare i talebani al tavolo dei negozia- tunitensi, il governo di Islamabad
ha comunque ribadito «l’impegno a
facilitare» la riconciliazione in Af-
ghanistan.
Dopo il Pakistan, e nelle prossime
Il presidente Dopo le nuove minacce di Trump in caso di mancato accordo tre settimane, l’inviato delle Nazioni
Unite Khalilzad si recherà in ben
di Haiti Dubbi sull’efficacia della tregua commerciale otto paesi — tra cui la Russia e il
Qatar, dove si trova l’ufficio politico
in missione dei talebani — per promuovere la

a Cuba tra Stati Uniti e Cina pace e convincere gli stessi talebani
a prendere parte ai negoziati di pace
per l’Afghanistan.
Nonostante i ripetuti tentativi di
L’AVANA, 5. I presidenti di Cuba WASHINGTON, 5. Le Borse mondiali separano Washington e Pechino, so- riportare pace e stabilità, nel marto-
e Haiti, Miguel Díaz-Canel e Jo- hanno reagito negativamente ai prattutto nel campo dei sussidi riato Afghanistan non si fermano le
venel Moïse, si sono incontrati dubbi sulla tregua dei dazi tra Stati pubblici per le industrie strategiche violenze. Un agente di polizia e tre
all’Avana dimostrando la volontà Uniti e Cina, annunciata al vertice cinesi. I dubbi riguardano anche civili sono morti ieri sera a causa di
di rafforzare le relazioni fra i loro argentino del G20, e alle nuove mi- una tregua che al momento pare uno scontro a fuoco seguito a un at-
paesi. Lo ha scritto ieri l’agenzia nacce da parte di Donald Trump di priva di dettagli e di scadenze e che tacco dei talebani contro un posto
di stampa governativa cubana usare le tariffe contro Pechino se quindi riesce solo parzialmente a di blocco nella provincia occidentale
«Prensa Latina». non si arriverà a un accordo. rasserenare i mercati. di Herat. Lo ha reso noto il porta-
L’euforia di due giorni fa si è Ieri, secondo quanto rendono no- voce della polizia provinciale,
Il capo dello stato haitiano è
subito tramutata in scetticismo, to le agenzie internazionali di stam- Abdul Ahad Walizada, sottolinean-
giunto lunedì mattina in visita
insieme alle preoccupazioni più ge- pa, i consiglieri economici della Ca- do che nella sparatoria sono morti
ufficiale a Cuba e, dopo aver de- nerali su un rallentamento dell’eco-
positato una corona di fiori da- sa Bianca non hanno aggiunto det- anche sei terroristi jihadisti.
nomia statunitense e mondiale. È tagli a quanto dichiarato da Trump, Allo stesso tempo, nella provincia
vanti al Memorial in Plaza de la stato lo stesso presidente degli Stati mentre la Cina non ha confermato orientale di Nangarhar, è stato rapi-
Revolución che ricorda l’eroe Uniti a segnalare una certa cautela, né la rimozione dei dazi sulle auto to il direttore di una locale emitten-
della rivoluzione cubana, José dopo avere celebrato quello che importate dagli Stati Uniti, né l’im- te televisiva. Lo hanno confermato
Martí, si è riunito a colloquio aveva presentato come un grande
pegno ad acquistare subito prodotti fonti governative del Nangarhar,
con il suo omologo Díaz-Canel. successo.
agricoli, energetici e industriali ame- precisando che l’autista del giornali-
Secondo l’emittente televisiva Trump ha twittato che il suo
ricani. sta è stato ucciso a colpi di arma da
statale, i due «hanno esaminato team sta lavorando per vedere se
Il segretario al tesoro statuniten- fuoco. Il sequestro di persona non è
tutti gli aspetti delle relazioni bi- «un vero accordo» è raggiungibile.
«Un accordo che il presidente cine- se, Steve Mnuchin, ha assicurato stato ancora rivendicato.
laterali», particolarmente floride che Pechino si è impegnata ad ac-
a seguito di «20 anni di ininter- se Xi e io vogliamo», ha scritto.
Se ciò non si verificasse, Trump quistare 1200 miliardi di dollari di
rotta cooperazione». Secondo la export americano nei prossimi anni.
fonte i due capi di stato si sareb- ha però minacciato che userà l’arma
dei dazi. L’inquilino della Casa «Se questo è vero», ha aggiunto
bero accordati per sviluppare Mnuchin, sarà sufficiente per chiu-
Bianca ha precisato che i novanta
nuove collaborazioni tra i due
paesi per il beneficio economico
giorni di tregua per mettere a punto dere il pesante deficit commerciale Al via il processo
con la Cina. Il primo banco di pro-
dei rispettivi popoli.
un’intesa sono scattati dal giorno
della «meravigliosa e molto cordiale va, da verificare nelle prossime setti- per la strage
Oltre ai colloqui politici, cena» con Xi Jinping (al G20), «sal- mane, ha aggiunto, sarà l’aumento
nell’agenda di Moïse è prevista
una visita al parco fotovoltaico
vo proroghe», lasciando, quindi, degli acquisti di prodotti agricoli. A di Dacca del 2016
aperta l’ipotesi di una estensione raffreddare l’entusiasmo dei mercati
installato nello spazio di Expocu- dei tempi per i negoziati. anche il fatto che a guidare i nego-
ba, il maggiore centro espositivo Molti economisti sono infatti ziati è stato scelto un “falco”, il rap- DACCA, 5. È iniziato ieri a Dacca il
del paese costruito alla periferia scettici sul fatto che bastino tre me- presentante per il commercio Bob processo contro otto presunti jihadi-
della capitale. Turisti cinesi a Wall Street (Ap) si per superare tutti gli scogli che Lighthizer. sti coinvolti nel sanguinoso attacco
a un ristorante nella capitale del
Bangladesh il primo luglio del 2016,
nel quale furono uccise 22 persone,
tra cui nove italiani e altri otto stra-
nieri.
Rimossa dall’incarico I funerali Forte terremoto Gli imputati, due dei quali ancora
latitanti, sono accusati di avere par-
la vicepresidente dell’Ecuador dell’ex presidente in Nuova Caledonia tecipato all’organizzazione dell’at-
George H. W. tacco e rischiano la condanna a
morte. Del gruppo di 22 assalitori,
QUITO, 5. Il presidente ecuadoriano Poco dopo l’annuncio, Vicuña ha NOUMEA, 5. È rientrato l’allarme Dopo il sisma, registrato al largo
Lenín Moreno ha esonerato dalle reso noto via Twitter parte del testo Bush maremoto diramato nel Pacifico me- dell’arcipelago, trecento chilometri a
tutti bengalesi radicalizzati, cinque
morirono nel blitz delle forze spe-
sue funzioni la vicepresidente Ma- di una lettera inviata al presidente ridionale dopo la tremenda scossa est di Noumea e a una profondità ciali, e altri nove sono stati uccisi in
ría Alejandra Vicuña chiamata a ri- Moreno nella quale lei stessa chiede di terremoto di magnitudo 7,5 sulla di dieci chilometri, è stata evacuata successive operazioni anti-terrorismo
spondere in tribunale di una accusa di essere sollevata dall’incarico di WASHINGTON, 5. Si svolgono scala Richter che ha colpito stama- parte del litorale fino a quattrocento nel paese.
di corruzione riguardante l’epoca in vicepresidente. Nel tweet precisa di oggi nella cattedrale episcopa- ne la Nuova Caledonia. metri dalla costa. L’attacco alla Holey Artisan Ba-
cui era deputata. Lo rende noto il avere chiesto «una licenza per eser- liana di Washington i funerali
kery — situata nel quartiere diplo-
quotidiano «El Universo» di Gua- citare il mio legittimo diritto alla del quarantunesimo presidente
matico di Gulshan della capitale,
yaquil. difesa e non danneggiare l’attività degli Stati Uniti George H. W.
non distante dall’ambasciata italiana
In dichiarazioni rilasciate alla del governo». Bush, morto venerdì. Dopo la e frequentata in particolare da stra-
stampa nazionale il capo dello Sta- È la seconda volta che il capo cerimonia la salma sarà traslata nieri — fu rivendicato dal sedicente
to ha inoltre spiegato di «avere de- dello Stato ecuadoriano esonera un a Houston, in Texas, dove sarà stato islamico (Is). Gli assalitori la-
ciso di esonerare dalle sue funzioni vicepresidente. Il primo a dover la- tumulata a fianco della moglie, sciarono andare i dipendenti musul-
la vicepresidente Vicuña, perché sciare l’incarico è stato Jorge Glas, Barbara, e della figlia Robin. mani e tennero in ostaggio per ore i
possa esercitare, senza alcuna inter- accusato di corruzione per presunte Ieri il feretro dell’ex capo della clienti stranieri. Il governo di Dacca
ferenza, il suo diritto di legittima tangenti ricevute dalla compagnia Casa Bianca è giunto a Capitol ha però sempre smentito il coinvol-
difesa» nel processo che la vede im- brasiliana Odebrecht. Accusa re- Hill, sede del Congresso, dove gimento dell’Is, puntando il dito
putata. Data la delicatezza del ruo- spinta categoricamente dall’interes- è stato posizionato sotto la cu- contro il gruppo estremista locale
lo, ha aggiunto il presidente More- sato, molto vicino all’ex presidente pola. Le condoglianze del Papa Jumatul Mujahedeen Bangladesh.
no, «ho chiamato a ricoprire l’inca- Rafael Correa. Glas si trova attual- alla famiglia Bush sono state L’attentato giunse sulla scia di al-
rico di vicepresidente l’attuale se- mente in una prigione ecuadoriana espresse in un telegramma a fir- tri omicidi di stranieri, minoranze
gretario generale della presidenza, ed è impegnato in uno sciopero ma del segretario di Stato, car- religiose o esponenti della società
José Agusto Briones». della fame che dura da 45 giorni. dinale Pietro Parolin. La costa della Nuova Caledonia (Afp) civile come scrittori o attivisti.
pagina 4 L’OSSERVATORE ROMANO giovedì 6 dicembre 2018

Il politico rumeno Corneliu Zelea Codreanu


vestito da contadino
ispeziona la Legione dell’arcangelo Michele (1934)

Le reti sociali
contro la ragione
Crisi di sincerità, un «rumore così forte» che impedisce
l’attenzione, con le reti sociali onnipotenti: «Su Twitter, il
vano tumulto delle “interazioni” nutre la spirale dei “clash”
assordanti. L’odio riecheggia l’odio. La cattiva fede si
spande dappertutto» scrive su «Le Monde des Livres» del
30 novembre Jean Birnbaum, responsabile del supplemento
settimanale dell’autorevole quotidiano parigino. Ma ogni
tanto ecco il «piccolo miracolo», quando «una voce si apre
un cammino verso un’altra voce», nel silenzio di una
«fiducia vivace» e di quell’amicizia che forma «uno spazio
di una sonorità totale», come scriveva Roland Barthes. Ma
bisogna tornare ai libri, afferma senza esitare Birnbaum
presentando la corrispondenza tra Maritain, Bernanos, Il mito politico della morte nella destra rivoluzionaria della prima metà del XX secolo
Claudel e Mauriac appena pubblicata con il titolo Un
catholique n’a pas d’alliés (Les Éditions du Cerf). Quattro
intellettuali cattolici anche in aspro disaccordo tra loro, ma
uniti da una stessa volontà di mettersi «all’ascolto del suono
delle anime» diceva Raïssa Maritain, moglie di Jacques.
Un progetto
Come a proposito dei dissensi sul movimento dell’Action
Française condannato da Pio XI, sulla guerra di Spagna, sul
conflitto mondiale. Franchezza e sincerità percorre questa
corrispondenza, grazie a testi che non solo hanno valore
di emancipazione dal tempo
storico ma «possono riarmare spiritualmente, qui e ora, ogni
spirito che ripugna la twitterisation del dibattito
intellettuale» conclude Birnbaum. E a dare il colpo di di GIOVANNI CERRO Da una parte, l’uso regolato di miti e simboli punto di queste liturgie della morte, ma le
grazia alle reti sociali, nello stesso numero del «Monde des che servivano sia a motivare e legittimare gli fonti della “sacralizzazione della politica”
Livres», è la filosofa Elisabeth Badinter che denuncia l 29 settembre 1921 si tennero a Mode- attori direttamente coinvolti nel cerimoniale vanno rintracciate in un retroterra più profon-

I
un’opinione pubblica divenuta su questi nuovi canali spesso na i funerali di sette fascisti rimasti sia a guadagnare consensi e adesioni all’ester- do. Per Germinario, la matrice originaria ri-
«poco sfumata, poco avvertita e di una violenza inaudita». uccisi durante gli scontri con le forze no attraverso l’adozione di «una strategia di siederebbe in quelle eterogenee correnti di
Un potere senza precedenti che Badinter, intervistata da dell’ordine nel corso di una manifesta- fascistizzazione di settori della popolazione pensiero che, a partire dalla fine del Settecen-
Birnbaum, avverte «come una censura», né più né meno. zione svoltasi tre giorni prima nel pie- ancora politicamente indecisi»; dall’altra par- to, si opposero alla società borghese e ai suoi
Studiosa dell’illuminismo (al quale ha dedicato Les passions no centro della città emiliana. Anche se le te, la tendenza a politicizzare ogni aspetto codici di comportamento e che guardarono
intellectuelles, appena riunite in un volume da Robert versioni e le testimonianze sull’accadimento della vita umana, il che implicava l’afferma- con diffidenza alle idee di modernità e pro-
Laffont), la filosofa francese sa benissimo che anche nel divergono, come spesso avviene in questi casi, zione del carattere totale della militanza. È gresso.
sembra che a scatenare le violenze sarebbe come se in quella piazza, scrive Germinario, Non si tratta solo del pensiero contro-
stato il fermo rifiuto opposto da alcuni fun- gli squadristi stessero marcando la propria di- rivoluzionario di de Maistre o delle diagnosi
zionari di pubblica sicurezza all’esortazione stanza rispetto a quanti — liberali, democrati- pessimistiche formulate da Gobineau, ma an-
degli squadristi di togliersi il cappello in se- ci e socialisti — non si univano ai loro riti. che della riflessione di nazionalisti come
gno di rispetto di fronte al gagliardetto del Una distinzione che si esprimeva a diversi li- Maurice Barrès. Fu proprio quest’ultimo a
fascio. velli: nel rifiuto della logica della lotta di elaborare una complessa ideologia della me-
Alle esequie partecipò anche Mussolini, la classe, dal momento che la celebrazione del moria, che non aveva solo un carattere esteti-
cui presenza in quella terra restia ad accettare rito permetteva di annullare almeno in modo co, ma presentava evidenti ricadute politiche.
il patto di pacificazione con i socialisti firma- temporaneo le differenze di condizione che Se il mercante borghese viveva solo per il
to all’inizio di agosto doveva di certo assume- esistevano tra i partecipanti in nome dell’ap- presente, o meglio per l’immediato, dei suoi
re un intenso valore insieme simbolico e poli- partenenza a un’unica nazione, quella fasci- commerci e per il futuro prossimo dei suoi
tico. Nel suo discorso, egli affermò che la sta; nella rinuncia a una visione lineare e ra- guadagni, compito del nazionalista era rivalu-
morte degli squadristi non doveva considerar- zionale della storia, di matrice illuministica, a tare il passato come fondamento permanente
si vana e che il loro ricordo, opportunamente favore di una concezione dello sviluppo stori- e invariabile della storia, non più soggetto al
coltivato, sarebbe servito da guida per la lotta co fondata sull’imprevedibilità dell’azione e divenire. Sul ricordo poteva infatti fondarsi la
politica dei superstiti: «Salvete, morti dilettis- pertanto caratterizzata da salti, cesure e rottu- grandezza dell’uomo e insieme quella della
simi. Noi non vi dimenticheremo. I vostri no- re improvvise, come erano quelle rivoluziona- nazione: ciò che contava di ognuno è ciò che
mi rimarranno scolpiti nel nostro cuore pro- rie; nel riconoscimento dell’importanza della sarebbe stato tramandato di lui alla fine
fondo. Finché un solo fascista ci sarà in Ita-
violenza quale strumento di dominio sul dell’esistenza terrena. Allo sradicamento bor-
lia, egli trarrà da voi l’esempio e l’auspicio.
mondo e di rifondazione dello stesso; e so- ghese e alle miserie di un mondo che si tra-
Verrà giorno in cui il nostro esercito invitto e
prattutto nell’accettazione della morte come sformava senza posa si doveva opporre allora
invincibile strapperà la definitiva vittoria. Al-
forma di sacrificio per il bene supremo nazio- la saldezza della terra, non perché considera-
lora, o fratelli di Modena, o fratelli caduti di
nale. ta oggetto della creazione divina, ma perché
Con questo, avverte Germinario, non si immensa fucina di ideali da cui trarre
vuol dire che lo squadrismo — il cui fine ri- ispirazione. Si realizzava così un’emancipa-
Lungi dal rimanere nel campo delle idee maneva comunque la conquista del potere — zione non solo dall’oblio, ma anche dal tem-
Settecento le polemiche erano violente. «Ma all’epoca fosse animato da una ricerca volontaria della po. E la morte assurgeva a luogo della me-
questo riguardava un microcosmo. La quantità di odio la concezione morte o che la accettasse come un destino moria della comunità capace di sconfiggere il
personificato, questo cambia le cose. Se questa tendenza e la giustificazione della morte inevitabile, ma semplicemente che il movi- gretto e transeunte individualismo borghese
twitteuse l’avesse vinta oggi, questo significherebbe la fine mento non escludeva la morte dal proprio ed ebraico.
finì con l’assumere orizzonte ideologico e dalla propria esperien- Un saggio di Mosse emblematicamente in-
della riflessione e della conoscenza fuori dai conventi! Nello
stesso tempo resto abbastanza ottimista: questo falso sapere, un’inquietante e tragica concretezza za. Nello scontro bisognava essere consapevo- titolato La morte, il tempo e la storia. L’utopia
queste provocazioni, questo odio... se ne ha già abbastanza, li che la morte era una possibilità da tenere nazional-patriottica e la sua trascendenza e rac-
in conto al pari di quella del nemico politico colto nel volume L’uomo e le masse nelle ideo-
ci si stancherà presto di tutto questo, spero». Raffinata
contro cui ci si batteva. logie nazionaliste, si concludeva con queste pa-
lettrice dei carteggi settecenteschi, Badinter conclude: «Io E proprio il mito della morte, insieme a role: «L’utopia era bell’e fatta per sostenere e
non penso che si possa parlare liberamente su internet. Non altre città, un fremito improvviso farà sussul- quello della nazione e della razza, fu uno dei glorificare uno stato nazional-patriottico, che
ho mai partecipato a una polemica intellettuale per posta tare i vostri resti mortali. Converremmo allora più potenti e diffusi nel panorama delle de- fosse l’anticamera per il paradiso e la struttu-
elettronica! Del resto per posta elettronica non intrattengo alle vostre tombe di precursori e di avanguar- stre nazionalrivoluzionarie del primo Nove-
alcuna corrispondenza degna di questo nome. Quando die a sciogliere il voto della riconoscenza e cento, capace di valicare i confini dell’Italia e
scrivo una lettera ho più fiducia. Lei no?». (g.m.v.) della fede. In nome dei cinquecentomila fa- della Germania per raggiungere la rumena
scisti d’Italia, vi porgo l’estremo addio». Legione dell’Arcangelo Michele fondata nel La morte assurgeva
I morti non erano morti per sempre, affer- 1927 da Corneliu Codreanu e poi divenuta
mava Mussolini, non erano cioè relegati in a luogo della memoria della comunità
Guardia di ferro. Consapevoli del complotto
un passato inattingibile, ma continuavano ad ordito dalla borghesia affaristica e dagli ebrei, Capace di sconfiggere
agire nel presente mostrando ai vivi la strada i legionari ritenevano che fosse più dignitoso
da seguire. Tuttavia, a colpire l’immaginazio- il gretto e transeunte individualismo
morire che assistere alla distruzione definitiva
ne di chi quel giorno accorse sulla piazza borghese ed ebraico
della loro nazione o cadere schiavi dei suoi
L’italiano modenese di Sant’Agostino fu, più che la re-
torica mussoliniana, un gesto insolito, così
nemici, di coloro che disconoscevano gli idea-
li della politica, svilendoli a vantaggio dei di-
dei giornalisti pigri rievocato dal giornalista Luigi Freddi sulle
colonne del «Popolo d’Italia»: «I fascisti pri-
svalori materialistici dell’economia. In questa
visione apocalittica della storia, i funerali dei
ra entro cui avrebbero avuto luogo la libera-
ma, la moltitudine poi, istintivamente, spon- zione e la salvezza. Il sogno sostenne la realtà
taneamente, quasi obbedendo ad un misterio- legionari morti nella guerra di Spagna si tra-
e la realtà fece del suo meglio per favorire il
In Italia «cresce il numero delle parole — spiega Valeria so ordine interiore, s’inginocchiano religiosa- sformarono in uno spettacolare rito politico,
in un’ostentata esibizione del lutto volta a sogno. Ma, ahimé, la realtà oltrepassò il so-
Della Valle, direttore scientifico, con Giovanni Adamo, del mente. (...) Cinquecento gagliardetti gloriosi gno, come fa di solito; mentre la morte, il
libro Neologismi. Parole nuove dai giornali 2008-2018 — ma si si piegano sino a sfiorare le salme che sfilano, rendere omaggio agli “eroi” con cortei di mi-
litari e funzionari in alta uniforme e sventolii tempo e la storia, lungi dall’essere annullati,
sta verificando un generale impigrimento. I giornalisti, che nel silenzio grave». Dinanzi a questa genu- prima strangolarono la vita e poi la ficcarono
dovrebbero filtrare le informazioni, utilizzano direttamente flessione in onore dei caduti — continuava di bandiere e vessilli: «Più di duecentomila
persone, il braccio teso nel saluto fascista, as- in un ossario senza via d’uscita. Come tutte
le parole straniere oppure ricalcano letteralmente locuzioni Freddi — «anche chi come ha ripetutamente
visto cerimonie grandiose, rimane colpito, im- sistevano a questa sfilata di diverse dozzine le splendide aurore, anche questa era stata
non italiane. Rinunciano alla loro missione e non insegnano
pressionato dalla grandiosità della scena. Non di migliaia di persone, dando l’impressione una romantica illusione. Più profondo il so-
nulla. E poi le parole nuove hanno oggi spesso un limite.
v’è immagine, non v’è parola che possa tra- che in quel momento tutta la Romania comu- gno, più disperata la caduta e più vano il
Per esempio utilizziamo tanti prefissi antisistema. Il “non”
durla ed esprimerla nella sua vera realtà gran- nicasse con la Guardia di ferro». Elementi movimento verso la redenzione». Il riferimen-
va per la maggiore: non-Stato, non-crescita, non-verità e cristiani e pagani vennero combinati (Codrea-
così via. I nuovi linguaggi sono i testimoni di un trend di diosa e solenne». to di Mosse era naturalmente al nazismo e al
Analizzando questo episodio attraverso una nu arrivò addirittura a identificarsi con Gesù suo rapporto con la letteratura utopica, apo-
forte creatività ma anche di tanta rissosità». L’analisi di e negli scritti di propaganda si esaltarono i
raffinata analisi di fonti e concetti che si pone calittica e profetica dopo la prima guerra
Della Valle è riportata da Mirella Serri alla fine della sua suoi poteri taumaturgici), nonché strumenta-
nel solco degli studi di George Lachmann mondiale, ma il discorso — come emerge da
presentazione, su «La Stampa» del 5 dicembre, al volume Mosse ed Emilio Gentile e che si confronta lizzati in nome di quello che veniva compreso
edito dall’Istituto della Enciclopedia Italiana. In esso i due questa ambiziosa ricerca di Germinario — po-
con categorie filosofiche, sociologiche e an- come l’interesse della nazione. In definitiva,
analisti, analizzando 76 quotidiani, hanno registrato ben l’ordine deciso da Dio era stato violato, ma la trebbe facilmente estendersi ai percorsi intra-
tropologiche, Francesco Germinario nel suo
3505 nuove entrate. E tra le personalità che più hanno religione da sola non era in grado di presi dalle altre destre nazionalrivoluzionarie
volume L’estremo sacrificio e la violenza. Il mito
contribuito a dar vita a parole nuove, Serri ricorda Guido politico della morte nella destra rivoluzionaria restaurarlo senza il decisivo contributo che europee nella prima metà del XX secolo. La
Ceronetti, Francesco Rutelli, Mina e il Papa. E a proposito del Novecento (Trieste, Asterios, 2018, pagine poteva offrire il radicalismo legionario e la loro concezione e giustificazione della morte,
di quest’ultimo si può aggiungere che i “bergoglismi”, 544, euro 39) mostra come esso si situi alla sua azione. lungi dal rimanere nel campo delle idee, finì
raccontati sull’Osservatore Romano da Jorge Milia, sono già convergenza di due processi che diventeranno Naturalmente, la Grande guerra era stata con l’assumere un’inquietante e tragica con-
nello spagnolo e precedono l’elezione nel conclave del 2013. tipici della politica totalitaria novecentesca. una palestra fondamentale per la messa a cretezza.
giovedì 6 dicembre 2018 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 5

Il monastero di Montecassino
distrutto dai bombardamenti
del 15 febbraio 1944

di PAOLO VIAN
egli anni dell’episcopato

N milanese (1954-1963) di
Giovanni Battista Montini
circolava uno spiritoso ca-
lembour: i fedeli ambrosia-
ni non sapevano mai a che ora andasse
a dormire il loro arcivescovo (che noto-
Curato da Mariano Dell’Omo il carteggio con Ildefonso Rea

Schuster
riamente lavorava al tavolo sino a tardi),
così come era stato difficile stabilire a
che ora si alzasse il suo predecessore
(1929-1954), Ildefonso Schuster, tanto
erano mattiniere, anzi antelucane, le sue
levate. L’impronta monastica fu decisiva
per plasmare la personalità del pastore
che rimase sempre «monaco e basta»,
secondo l’incisiva espressione di David
Maria Turoldo, anche sulla cattedra di
monaco e basta
Ambrogio e Carlo. Il carteggio di Schu-
ster con Ildefonso Rea, felicemente abbaziale di Cava dei Tirreni, mentre siano deve essersi ripetuto, adattandolo consolarsi e per avere sollievo ripensava poi). I problemi erano innumerevoli,
pubblicato dal benedettino di Monte- qualche mese dopo, il 26 giugno, il a se stesso, quanto aveva scritto al con- allora con nostalgia alle «care giornate sempre opprimenti, spesso angoscianti.
cassino Mariano Dell’Omo, ha il merito quasi cinquantenne Schuster fu nomina- fratello neo-abate della secolare abbazia da lui trascorse più volte nella Badia, Ma l’equilibrio monastico non faceva
di sottolineare l’identità monastica di to arcivescovo di Milano, quindi creato campana: «Non gli uomini, ma solo all’ombra della grotta dei santi Padri, in perdere loro la serenità: «faremo ciò che
Schuster nel lungo confronto con un al- cardinale il 15 luglio e il 21 seguente Dio l’ha collocato costà. Ora Dio non vista dell’azzurro mare di Amalfi. Ora si potrà. Ed il resto? Pregare, pregare e
tro monaco di eccezione, noto ai più co- consacrato vescovo dalle mani dello fa mai le cose a metà, né smentisce se la tempesta lo ha rapito e deve nuotare confidare in Dio cui diligentibus, omnia
me il ricostruttore di Montecassino ma stesso papa Ratti nella Cappella Sistina. medesimo». senza posa per non affondare nel mare cooperantur in bonum» (Schuster, 3 luglio
in realtà figura tutta da scoprire e ap- Per Rea erano giorni intensi, in cui si Le responsabilità erano naturalmente infido. Non solo, per non affondare lui, 1931). Il passo di Paolo (Romani, 8, 28)
profondire (Ildefonso Schuster – Ilde- sentiva avvolto da «quel senso di miste- ben diverse ma identica appare nei due ma per aiutare vari milioni d’anime che torna più di una volta sotto la penna
fonso Rea, Il carteggio (1929-1954). Tra ro che mi confondeva, e che non riusci- la dedizione all’incarico, non cercato ma si aggrappano al proprio pastore per dell’arcivescovo di Milano, come conti-
ideale monastico e grande storia, a cura di vo a spiegare» (Rea, 20 gennaio 1934). non eluso né rifiutato. La vita di Rea non essere sommerse. Qui è giuocoforza nuo è l’appello alla preghiera, sua e
Ma la prima lettera di Schuster è scritta «trascorre tra le faccende ed il coro, ma fare come san Carlo: o lavorare senza dell’interlocutore, quale ancora di sal-
Mariano Dell’Omo, Milano, Jaca Book,
ancora da abate di San Paolo fuori le sempre con un timore di far poco, trop- posa, o lasciarsi travolgere» (Schuster, vezza: «Sovrattutto nell’attuale momen-
2018, pagine 302, euro 30).
mura, il 5 giugno 1929, quando sul suo po poco, di non adempiere adeguata- 26 dicembre 1929). to della storia dell’umanità e della Chie-
I due monaci si conoscevano dagli
sa, non c’è che lo scampo della preghie-
anni dieci ma il carteggio (191 messaggi, capo «da vario tempo rumoreggia il mente i miei doveri» (Rea, 4 novembre Entrambi i corrispondenti vivevano
ra. Qui nulla di nuovo: andiamo avanti
102 di Schuster, 89 di Rea) si apre solo tuono, come quelle minacce primaverili 1929). Anche Schuster si trovava «nel dunque il paradosso e la fatica del mo-
con difficoltà quotidiane, ma senza lot-
nel 1929, un anno cruciale per entrambi di temporale, che poi si dissipano». medesimo campo» di san Carlo «abi- naco chiamato a una responsabilità pa-
te» (Schuster, 23 gennaio 1937). «Loro
i corrispondenti: il 22 febbraio Rea, cio- Erano speranze infondate, anzi illusioni, tando le stesse camere, usando gli stessi storale (anche Rea doveva curare, oltre che sono nel tranquillo porto del chio-
ciaro di Arpino, appena trentatreenne, come presto avrebbero dimostrato gli arredi, faticando da mane a sera» all’abbazia, le diocesi che allora spetta- stro, preghino per me e per la mia nave
era stato promosso da Pio XI alla sede eventi, ma il nuovo arcivescovo ambro- (Schuster, 10 novembre 1929). Quasi per vano agli abati cavensi prima e cassinesi sbattuta in alto mare dalla tempesta!
Sembra retorica, e la fede ci assicura
che è una tremenda realtà! Sarei dop-
piamente infelice se, al pari di Giona,
non lo capissi e ci dormissi su» (Schu-
ster, 28 novembre 1937).
Il 21 novembre 1945 Rea divenne aba-
Sant’Ambrogio te di Montecassino (lo rimarrà sino alla
morte, il 23 settembre 1971). Dopo lo
sciagurato bombardamento alleato del

negli scritti del suo successore benedettino a Milano 15 febbraio 1944, l’abbazia era ridotta a
un ammasso di rovine. Schuster, qual-
che giorno prima della nomina, confor-
tò il suo confratello spaventato dal
«grave incarico»: «Il carico affidatole è
La figura di Ambrogio, vescovo di Gervaso e Protaso (cfr. Cesare Pasini Milano, Jaca Book – Centro su soggetti diversi, pubblicati fra il 1938 enorme, ma non si richiede che Ella fac-
Milano dal 374 al 397, continua ad nell’Osservatore Romano dello stesso Ambrosiano, 2018, pagine 362, euro 40). e il 1953, soprattutto nella «Rivista cia tutto. C’è chi pianta; poi viene un
attirare interessi molteplici. Dopo la giorno), arriva in libreria il primo Edite dalla Jaca Book e dal Centro diocesana milanese». Come scrive Inos altro ed innaffia; succede un terzo e rac-
giornata milanese di studi del 30 volume delle Opere di Ildefonso Ambrosiano, le Opere saranno articolate Biffi nella pagina introduttiva, coglie!» (Schuster, 6 novembre 1945).
novembre, presso il monastero di Schuster, che raccoglie gli scritti in cinque sezioni dedicate agli scritti «strappato non senza pianto al suo
Sant’Ambrogio, sull’analisi scientifica dell’arcivescovo benedettino sul suo storici, pastorali, liturgici, ascetici, monastero per decisione sorprendente
delle reliquie dei santi Ambrogio, predecessore (Ambrogio vescovo di Milano, epistolari (il corpus epistolare di Pio XI, che lo volle nominare
schusteriano conta circa 80mila unità). arcivescovo di Milano, Schuster si Le responsabilità dei due monaci
Primo della sezione storica, il volume — dedicò alla cura pastorale della Chiesa erano molto diverse
aperto da scritti introduttivi di Inos Biffi ambrosiana con tutte le sue forze, e non
(Schuster e lo scrivere, pagine XV-XXVIII), senza fermezza che, col passare degli Ma identica appare nei due amici
Mariano Dell’Omo (Schuster tra storia e anni, si venne via via addolcendo. Gli la dedizione all’incarico non cercato
archeologia da Roma a Milano, pagine scritti su Ambrogio dimostrano con
Il buon cibo XXIX-XLVI) e Anna Maria Fedeli (su quanto impegno il discepolo di Ma non eluso né rifiutato
Milano, capitale imperiale e cristiana, tra Benedetto e lo studioso del mondo
delle Scritture sante Massimiano e Ambrogio, pagine XLVII- monastico si innervò nel mondo
LXV) — ripresenta due ampie monografie ambrosiano andandone a studiare le Fra le macerie della guerra e le sfide
di Schuster (Sant’Ambrogio vescovo di radici». Già il 7 dicembre 1933, a della ricostruzione, Schuster incoraggiò
Milano. Note storiche, pagine 3-128; Ildefonso Rea, Schuster aveva scritto ancora Rea con le parole di un santo
«A differenza di sant’Agostino, la cui produzione letteraria in Sant’Ambrogio e le più antiche basiliche che «quando ho qualche po’ di tempo monaco dell’abbazia romana di cui era
gran parte restò assorbita dalle polemiche teologiche e dalla milanesi, pagine 129-218), entrambe leggo sant’Ambrogio» e non si stancava stato abate per undici anni: «Il ven.
difesa del dogma cattolico contro l’eresia, nell’opera dottorale pubblicate nel 1940 per il XVI centenario di notare come la Regula di Benedetto Placido Riccardi mi ripeteva spesso: Fi-
di sant’Ambrogio predomina invece il carattere pastorale del della nascita di Ambrogio, seguite dipendesse in alcuni punti dal vescovo datevi di Dio! Dico il medesimo a tutti
buon Vescovo, che settimanalmente dal pulpito insegna al (pagine 219-354) da 17 saggi più brevi, di Milano. (paolo vian) loro. Dio saprà ben ricostruire al mo-
proprio gregge, e tiene la conferenza annunciata. Egli predica mento opportuno le rovine di Gerusa-
e scrive trattati, non già per i dottori in divinità, ma per il lemme. Tutto sta che noi ci troviamo
suo buon popolo, per le sue vergini, per le sue vedove, per i preparati ed idonei ad aiutarlo» (Schu-
suoi neofiti e per i suoi catecumeni. Un senso di bonaria ster, 8 dicembre 1945). L’arcivescovo di
paternità pervade tutta la prosa ambrosiana. Il suo testo Milano, pur consapevole di essere per-
preferito così di Catechismo, come di teoria ascetica o sonalmente «giunto a compieta» (sareb-
mistica, sono le Sante Scritture; al cui studio o be morto il 30 agosto 1954), sapeva che
interpretazione egli aveva iniziato talmente il suo popolo, che la fine di un mondo non era la fine del
questo lo seguiva e lo intendeva anche in quelle più difficili mondo e guardava avanti, con speranza:
ascensioni esegetiche, che oggi potrebbero sconcertare gli «Oramai, una vecchia civiltà è trascorsa.
stessi studiosi! Sta il fatto, che Ambrogio al suo popolo non Oggi il mondo vuole ed ammira virtù
apprestava quasi altro cibo, delle Sante Scritture in fuori. (...) evangeliche; egli non intenderà più pa-
Oggi i fedeli sanno troppo poco di Bibbia e di Storia Sacra pa Leone X e magari neppure Innocen-
(...) Oggi si crede sia già molto, se si spiega agli adulti il zo III. Intenderà invece don Guanella e
Catechismo. Eppure, in altri tempi, la Sacra Scrittura forniva don Orione coi suoi monaci ciechi ed
l’ispirazione all’arte religiosa, alla pietà liturgica, alla stessa eremiti a Sant’Alberto di Butrio»
letteratura popolare. (...) Dov’è oggi quel popolo il quale (Schuster, 21 gennaio 1946).
attinga la sua consolazione dalle Sante Scritture, come già Documento storico e spirituale straor-
facevano i milanesi, ai quali durante i giorni dell’assedio nella dinario, il carteggio Rea-Schuster, eccel-
Laurenziana e delle barricate, sant’Ambrogio per confortarli lentemente curato da don Dell’O mo,
andava spiegando le storie di Giobbe, di Giona e di Nabot? mostra due monaci divenuti pastori, mai
Per opporre una valida diga alla marea melmosa e sempre più però dimentichi dell’unum necessarium.
crescente del neo-paganesimo, è necessario soprattutto di Il 25 novembre 1938 Schuster scrisse a
intensificare nelle Parrocchie la formazione catechistica, e Rea: «I tempi corrono difficili; però:
quindi anche di cultura religiosa (...). È difficile che adesso Quis est qui vobis noceat, si boni aemula-
ritornino in onore quegli antichi didascalia (...). Ma almeno tores fueritis? (1 Pietro, 3, 13). Un’unica
persuadiamoci, che una soda formazione catechistica dei cosa dobbiamo veramente temere: quel-
fedeli rappresenta uno dei nostri principali doveri pastorali, la di preporre qualche altra cosa umana
ed è forse l’unico mezzo efficace a paralizzare il lavorio di all’amore di Cristo». Mai probabilmente
scristianizzazione che caratterizza soprattutto la società i due monaci-pastori furono così unani-
odierna». (ildefonso schuster) Ildefonso Rea e (di spalle) Ildefonso Schuster mi nella stessa certezza.
pagina 6 L’OSSERVATORE ROMANO giovedì 6 dicembre 2018

«Quattro cavalieri dell’Apocalisse»


(XIII secolo, cripta della cattedrale
di Anagni, particolare)

Il comandamento
dell’amore
Riunione del comitato per i religiosi di Terra santa

Che cosa ci attende dopo la morte BETLEMME, 5. «Prima di voler


convertire l’altro, cambiamo noi

Alla fine un nuovo inizio


stessi. Gesù non ci ha dato un
decalogo, ma un solo comanda-
mento: “Amatevi gli uni gli altri,
come io ho amato voi”». Con
queste parole Michel Sabbah,
patriarca emerito di Gerusalem-
di ROSINO GIBELLINI della terra nuova; la visione “cri- posso pregare: In te, Domine, me dei Latini, ha concluso nei
stologica” del ritorno di Cristo. speravi». giorni scorsi a Betlemme la riu-
Se dovessimo alla fine stringere La visione della parusia di Vorrei terminare con un gran- nione del comitato per i religiosi
il trattato sui novissimi, per far- Cristo alla fine del tempo ha de teologo, Jürgen Moltmann, di Terra santa.
gli esprimere la sua punta di ve- ispirato a Teilhard de Chardin la cui meditazione ha rinnovato Articolazione dell’assemblea
rità dogmatica e di spiritualità una pagina intensa (del 1924, l’escatologia cristiana, a partire degli ordinari cattolici, il comi-
esistenziale, ne risulterebbe una pubblicata postuma nel 1959): da Teologia della speranza (1964), tato per i religiosi si riunisce pe-
escatologia breve, quasi il princi- «In quell’istante, ci insegna san che trova il suo contrappunto riodicamente, due o tre volte
pio escatologico della teologia Paolo (1 Corinzi, 15, 23ss.), nella teologia della croce de Il l’anno, al fine di radunare i rap-
cristiana. Von Balthasar già nel- quando il Cristo avrà vuotato di Dio crocifisso (1972), fino a L’av- presentanti di tutte le realtà reli-
la sintesi del 1957 si orientava se stesse le potenze create (riget- vento di Dio (1995) e al breve li- giose presenti sul territorio e
tando ciò che è fattore di bro Nella fine - l’inizio (2003). promuovere il confronto e la co-
dissociazione e sovrani- Un’opera che, nel tempo, elabo- noscenza reciproca.
mando ciò che è forza ra sistematicamente una «escato- Presenti all’incontro, come ri-
d’unità), egli consumerà logia integrale», che integra ferisce il sito in rete del patriar-
Le realtà ultime l’unificazione universale. l’escatologia personale, l’escato-
Così risulterà costituito il logia storica e l’escatologia co-
cato di Gerusalemme dei Latini,
rappresentanti gesuiti, salesiani,
complesso organico Dio smica. domenicani, assunzionisti, fran-
e mondo — il pléroma — L’escatologia ha sempre a che
I temi della morte e della vita eterna, con cescani, sacerdoti dell’istituto
particolare riferimento allo sviluppo della realtà misteriosa che noi fare con la fine, ma essa non ha del Verbo incarnato e della con-
non possiamo dire più come tema la fine, bensì la ri-
riflessione teologica che la dottrina dei gregazione del Sacro cuore. Il
Novissimi ha conosciuto dagli inizi del bella d’un Dio solitario creazione di tutte le cose. Il comitato direttivo dell’assemblea
Novecento fino ai giorni nostri, sono affrontati (infatti Dio poteva fare a principio dell’escatologia cristia- designa per ogni incontro due
meno del mondo), ma na è così formulato: «Alla fine, esponenti di una realtà perché si
da Rosino Gibellini nel piccolo libro Meditazione
che non possiamo nep- un nuovo inizio». L’escatologia presentino ai partecipanti, infor-
sulle realtà ultime (Brescia, Queriniana, 2018,
pure pensare assoluta- ha una dimensione apocalittica, mandoli sul carisma e le caratte-
pagine 69, euro 5). Pubblichiamo il capitolo
mente gratuita, assoluta- in quanto l’apocalittica mette a ristiche della propria congrega-
conclusivo sul «principio escatologico».
mente accessoria, senza tema la fine del mondo. L’apo- zione. Designati per questa oc- in collegi e seminari, alla predi- risce la necessità di realizzare il
rendere incomprensibile calittica preserva la dottrina cri- casione sono stati l’istituto del cazione di missioni e ritiri, alla concetto di cittadinanza. Si trat-
la creazione, assurda la stiana della speranza da un otti- Verbo incarnato e i padri del cura delle parrocchie e all’apo- ta però di un processo che potrà
passione del Cristo, e mismo superficiale, ma l’escato- Sacro cuore. stolato in paesi non cristiani. In essere raggiunto solo attraverso
nell’«enorme delta» delle nume- non interessante il nostro sforzo. logia dice riferimento a una spe- Nel primo caso, la presenta- accordo con il patriarcato latino un’intesa opera di educazione.
rose correnti, riconducendo gli Et tunc erit finis [“Poi sarà la fi- ranza, secondo la quale «nella zione è stata accompagnata dal- i sacerdoti collaborano attual- Cristiani e musulmani, è stato
éschata all’éschaton, alla “cosa ul- ne”: 1 Corinzi, 15, 24]. Come fine» si ha «un nuovo inizio», la proiezione di alcune slide che mente con la parrocchia di Be- detto, devono dunque proporre
tima”. Citando Agostino, «Ipse una marea immensa, l’Essere nel senso di nova creatio, e non hanno raccontato la storia e i tlemme e con il seminario di nuove visioni, basate sull’amore
[Deus] post hanc vitam sit locus avrà dominato i fremiti degli es- di una immersione e di un per- numeri della congregazione fon- Beit Jala. reciproco. Di qui anche un ap-
noster», continuava: «È Dio il seri. In seno a un oceano tran- dersi nel ciclo della natura. data nella prima metà degli anni Monsignor Sabbah ha quindi pello all’Occidente perché non
“fine ultimo” della sua creatura. quillizzato, ma di cui ogni goc- Un’apocalittica senza escatolo- ottanta a Mendoza, in Argenti- illustrato i contenuti dell’ultima imponga una ricomposizione
Egli è il cielo per chi lo guada- cia avrà coscienza di rimanere se gia non rientra in una prospetti- na, mentre dal 1993 vanta la sua lettera pastorale dei patriarchi del Medio oriente sulla base dei
gna, l’inferno per chi lo perde, il stessa, la straordinaria avventura va biblica, ma sarebbe una teo- presenza in Terra santa e in par- cattolici d’Oriente, invitando a propri interessi, bensì lasci liberi
giudizio per chi è esaminato da del mondo sarà terminata. Il so- ria della catastrofe, mentre ticolare a Gaza. Nonostante si sostenere la presenza cristiana in i popoli di scegliere il proprio
lui, il purgatorio per chi è puri- gno di ogni mistica, l’eterno so- l’escatologia pur considerando tratti di una giovanissima realtà, Terra santa e rinnovando l’invito destino e di determinare ciò che
ficato da lui. Egli è colui per il gno panteista, avranno trovato la fine (è la dimensione apoca- la congregazione sta crescendo alla collaborazione e al dialogo è meglio per la propria gente.
quale muore tutto ciò che muo- la loro piena e legittima soddi- littica dell’escatologia) implica in maniera significativa. A oggi con le comunità islamiche. In
sempre la categoria del novum e
re e che risuscita per lui e in sfazione. Erit in omnibus omnia conta in giro per il mondo 1250 particolare, il patriarca emerito
alimenta una speranza «creati-
lui». E continuava con una pre- Deus [“Dio sarà tutto in tutti”: 1 religiosi, 850 professi, 130 semi- ha poi sottolineato quanto il do-
va».
cisazione cristologica: «Ma egli Corinzi, 15, 28]». naristi, 57 postulanti e 73 novizi. cumento inviti Chiese e cristiani
In una intervista di qualche
lo è precisamente nel senso in Alcuni anni fa, a un congres- tempo fa Moltmann ricordava le Diviso in un ramo apostolico e al rinnovamento per un impe-
cui è orientato verso il mondo, so teilhardiano a Firenze, il fisi- in uno contemplativo, l’istituto è gno nella vita civile e a combat-
sue discussioni con il filosofo
nel Figlio suo Gesù Cristo che è co e filosofo Giuliano Toraldo
ebreo Ernst Bloch, autore de Il presente in oltre novanta diocesi tere l’emigrazione, fenomeno †
la rivelazione di Dio e perciò il di Francia, allora direttore di 81 paesi, molte delle quali per il quale molti sono costretti
principio speranza (1959), che Il prefetto, il segretario, l’assessore e il persona-
compendio dei “fini ultimi”». dell’Osservatorio astronomico prospettava l’Experimentum mun- proprio in Medio oriente. a fuggire dalle persecuzioni, ma le tutto del Dicastero per la comunicazione
Qui von Balthasar opera una fiorentino, confessava in un in- di nella sua processualità come Meno recente è invece l’origi- che spesso coinvolge anche un esprimono vicinanza nelle preghiere al dottor
concentrazione cristologica; po- tervento pubblico, al quale ero un esperimento di speranza. ne dei padri del Sacro cuore, la numero non esiguo di migranti Paolo Nusiner, direttore per gli Affari generali,
tremmo anche dire: una rigoriz- presente: «Sono un agnostico, Bloch domandava con insistenza cui fondazione, avvenuta nel “volontari”. Quando sono i cri- per la scomparsa del caro papà
zazione del discorso sui novissi- ma leggendo Teilhard de Char- all’amico teologo che cosa ci at- 1835 a Bétharram, in Francia, si stiani a emigrare, ha detto, il lo-
mi. din capisco il suo tentativo di tende veramente dopo la morte. deve all’opera di Michele Gari- ro numero assoluto nella regione
Karl Rahner prospetta i no- trovare un senso all’avventura E su questo voleva una risposta LUIGI
coïts, canonizzato il 6 luglio diminuisce drasticamente.
vissimi come un prolungamento del mondo e alla nostra vita. Se non evasiva. La risposta del teo- 1947. Il carisma della congrega- Quanto alla questione della Il funerale si terrà giovedì 6 dicembre alle ore
di ciò che già sperimentiamo Dio è il nome del senso, anch’io logo è stata: «Noi siamo attesi». zione spazia dall’insegnamento libertà religiosa, Sabbah sugge- 14.30 presso la parrocchia di Santa Lucia, Tem-
nella fede: «La conoscenza degli pio Votivo della Pace, in Bergamo.
éschata non è una comunicazio-
ne supplementare all’antropolo-
gia e cristologia dogmatica: non
è nient’altro che la loro trasposi-

zione nel modo del compimen- Sostegno di Caritas Jerusalem a israeliani e palestinesi L’Osservatore Romano partecipa al lutto del
to». O anche: «La fonte pro- direttore per gli Affari generali del Dicastero
per la comunicazione Paolo Nusiner per la
priamente originaria degli enun-
ciati escatologici è l’esperienza
dell’agire salvifico di Dio trami-
Per la libertà e la giustizia morte del padre

te Gesù Cristo in noi stessi». LUIGI


Gisbert Greshake interpreta la
GERUSALEMME, 5. «È urgente In questa area, intere genera- chi i casi in cui la storia — ha preferendo restare illegalmente e si unisce alla preghiera di suffragio dei fami-
complessità delle questioni esca-
aiutare israeliani e palestinesi a zioni di giovani sono nate e cre- spiegato — viene descritta in una in Cisgiordania. I motivi per cui liari.
tologiche in queste proposizioni,
dove la congiunzione “e” viene lavorare insieme per la giustizia sciute sotto l’occupazione, priva- prospettiva che non sia quella emigrano sono essenzialmente Città del Vaticano, 5 dicembre 2018
sempre sottolineata: «L’escatolo- e la libertà. La nostra missione? te e vessate in tanti modi. Se- palestinese o israeliana, cercan- economici e non religiosi». Suor
gia è un edificio altamente diffe- È aiutare i poveri e gli emargi- condo la religiosa, l’umiliazione do di proporre lo studio e la Bridget assicura che da parte di
renziato. Essa parla della vici- nati di tutte le religioni presenti è un’altra forma di povertà che comprensione dell’altro. Ci sono Caritas Jerusalem e di altre or- †
nanza e della lontananza di Dio; nei territori palestinesi occupati si aggiunge a quella economica, associazioni che lavorano in ganizzazione umanitarie si con-
della presenza e dell’assenza del e a Gaza»: spiega suor Bridget alla mancanza di accesso ai ser- questo ambito, ma sono poche, tinuerà a portare avanti il lavoro Giovanni Maria, Lorenzo e Paolo Vian sono
suo futuro — di un futuro che è Tighe, direttrice generale di Ca- vizi e di «rispetto dei diritti messe ai margini e “silenziate” e la missione «il più seriamente vicini a Paolo Nusiner nel dolore per la scom-
insieme promessa consolante e ritas Jerusalem. La religiosa, da umani che sono negati a diversi dalle autorità dell’una e dell’al- possibile. Abbiamo una sola lu- parsa del papà
provocazione all’azione; che poco meno di un anno è la di- livelli. C’è un numero indefinito tra parte». Una situazione diffi- ce che ci guida ed è la speranza,
sfonda le strutture della storia e rettrice generale di Caritas Jeru- di bambini di 12-13 anni e di ra- cile e complicata che spinge che non va confusa con l’ottimi- LUIGI
tuttavia si delinea anticipata- gazzi di 17 e 18 anni detenuti molti palestinesi cristiani (e smo. La situazione in Terra san-
salem. Con alle spalle cinque e partecipano nella preghiera al lutto della fa-
mente nella storia; che pensa il nelle prigioni israeliane (in ge- non) a lasciare la Terra santa in
anni di missione a Gaza, suor ta, tra israeliani e palestinesi — miglia.
singolo e la salvezza di tutti; che nere accusati per lancio di pietre cerca di un futuro migliore al-
Bridget, di origini irlandesi, ha ha spiegato — è bloccata e non
sa dello sprofondare di tutte le e di incitamento alla violenza). trove. Il problema — ha prose-
raccontato all’agenzia Sir l’im- Come Caritas Jerusalem — ha guito la direttrice generale di sappiamo se e come andrà avan-
cose nel nulla e di una nova ti. Non c’è alcuna reale discus-
pegno dell’organismo caritativo aggiunto suor Tighe — cerchia- Caritas Jerusalem — riguarda so-
creatio che non abbandona nien-
attivato nel 1967, dopo la Guer- mo, per quel che possiamo, di prattutto i cristiani della Ci- sione in vista di una ripresa del
te al nulla».
Abbiamo, inoltre, già ricorda- ra dei sei giorni, e ha tracciato alleviare queste sofferenze attra- sgiordania e di Gerusalemme processo negoziale. Da parte no-
to la sintesi operata da Edward un quadro completo della situa- verso un aiuto e un sostegno est. A Gaza, la comunità cristia- stra, resta l’impegno a favorire,
Schillebeeckx, prospettando le zione in Terra santa dove, con la umanitario. Ma il problema è na raggiunge a malapena le mil- con la preghiera e il servizio,
quattro grandi metafore che soddisfazione di tutti, «stanno anche culturale e di istruzione». le persone. Per queste ultime è ogni possibilità di dialogo. È ur-
esprimono l’éschaton: la metafora tornando tanti pellegrini. Un se- Nelle scuole, infatti, si insegna molto difficile ottenere da Israe- gente — ha concluso la direttrice
“sociale” del Regno di Dio; la gno positivo — ha affermato la ancora oggi a trattare l’altro co- le i permessi necessari per usci- generale di Caritas Jerusalem —
metafora “personalista” della ri- religiosa — che contribuisce ad me nemico. «Questo studiano re. Quando li ottengono, nor- aiutare israeliani e palestinesi a
surrezione della carne; la meta- alleviare la sofferenza delle po- gli studenti israeliani e palesti- malmente per Natale e per Pa- lavorare insieme per la giustizia
fora “cosmica” del cielo nuovo e polazioni locali». nesi nei libri scolastici. Sono po- squa, molti non fanno rientro, e la libertà».
giovedì 6 dicembre 2018 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 7

Per la beatificazione dei martiri Pierre Claverie e 18 compagni

Il cardinale Becciu
inviato speciale del Papa in Algeria
Lo scorso 29 novembre Papa Francesco ha nominato domenicano di Oran, e 18 compagni religiosi e religiose.
il cardinale Giovanni Angelo Becciu, prefetto Il porporato sarà accompagnato da una missione
della Congregazione delle cause dei santi, suo inviato composta da monsignor Jean Landousies, officiale presso
Piantati duemila alberi nei territori indigeni delle Filippine speciale alla celebrazione eucaristica che presiederà la sezione per gli Affari generali della Segreteria di Stato,
il prossimo 8 dicembre presso il santuario di Notre-Dame e da don Marco Marchetti, addetto presso la nunziatura

Alleanza per l’ambiente


de Santa Cruz a Oran, in Algeria, in occasione apostolica in Algeria. Di seguito il testo della lettera
della beatificazione dei martiri Pierre Claverie, vescovo papale di nomina.

maculata Beatae Mariae Virginis Immaculatae Virginis Mariae et no-


hoc anno peragetur in Sanctuario vorum Beatorum qui in periculo,
MANILA, 5. Le popolazioni indi- abitato solo da popolazioni in- biente catastrofi naturali. Negli Dominae Nostrae de Sancta Cruce occisoribus ignoscentes, magis vitam
gene del vicariato di Puerto digene. ultimi mesi, infatti, sull’arcipela- in urbe Oranensi. aeternam amaverunt, et nunc gau-
Princesa, nelle Filippine meri- Nello spirito dell’enciclica, ha go si sono abbattuti numerosi Idcirco libenter concedimus peti- dentes «habent quod amaverunt,
dionali, hanno piantato oltre sottolineato il presule, siamo cicloni che hanno causato la tioni Venerabilis Fratris Pauli De- uberius habebunt in resurrectione
duemila alberi nel loro territo- tutti chiamati a fare la nostra morte di centinaia di persone e sfarges, S.I., Archiepiscopi Metropo- mortuorum» (S. Augustinus, Sermo
rio, guidate dal vescovo Socrates parte nel prenderci cura della provocato danni ingenti ai vil- litae Algeriensis, ceterorumque Epi- 302, 7). Denique Benedictionem
Mesiona. La piantumazione, che nostra casa comune. Monsignor laggi e alle colture. Da qui la scoporum Algeriae, qui enixe popo- Nostram Apostolicam imo ex corde
intende raccogliere il messaggio Mesiona è convinto che con necessità di pensare alla crisi scerunt ut Patrem Purpuratum mit- tibi impertimus, dilectis quoque Pa-
contenuto nell’enciclica di Papa l’aiuto delle comunità indigene ambientale e alle sofferenze de- teremus ad Personam Nostram ibi storibus et Christifidelibus illic con-
Francesco Laudato si’, è durata sia possibile raggiungere l’obiet- gli esclusi per poter costruire un gerendam die beatificationis Mar- gregatis cunctisque hunc eventum
due giorni e ha avuto luogo nei tivo prefissato. Le aree di im- futuro migliore. «Bisogna pro- tyrum Ecclesiae Algerianae, videlicet participantibus amanter largiendam.
villaggi di Sagpake’n e Bayog, pianto dei nuovi alberi — riferi- muovere — ha affermato di re- die VIII mensis Decembris. Ideo No-
sce l’agenzia Fides — sono collo- cente padre Sebastiano D’Am- Venerabili Fratri Nostro strum Missum Extraordinarium hisce Ex Aedibus Vaticanis,
parte del vicariato che copre dieIII mensis Decembris,
l’isola filippina di Palawan. cate a settecento metri sopra il bra, missionario del Pime e fon- IOANNI ANGELO Litteris ad memoratam celebratio-
livello del mare e richiedono più datore del movimento per il dia- S.R.E. Cardinali BECCIU nem te constituimus, Venerabilis anno MMXVIII,
L’obiettivo finale della campa- Pontificatus Nostri sexto.
gna, che durerà un anno, è di un’ora di cammino nella logo islamocristiano Silsilah — Congregationis Frater Noster, qui peritia emines at-
piantare diecimila alberi giungla. «È più di un semplice un nuovo dialogo su come stia- de Causis Sanctorum Praefecto que veluti Praefectus Congregatio-
nell’area protetta del monte progetto ambientale — ha ricor- mo plasmando il futuro della Ipse Iesus, Dei Filius, qui persecu- nis de Causis Sanctorum inter pro-
Mantalingahan, un territorio dato il vicario apostolico di nostra nazione e del nostro pia- tionem et crudelem mortem in cruce ximos Nostros cooperatores nume-
Puerto Princesa — ma serve an- neta, includendo il tema dell’im- sine ulla culpa passus est, discipulis raris.
che come mezzo di sussistenza: patto ambientale delle politiche suis palam nuntiavit: «Non est ser- Debita quidem laude cumulabis
diamo dieci pesos agli indigeni di sviluppo». vus maior domino suo. Si me perse- horum beatorum Martyrum testifi-
per ogni albero che hanno pian- Una delle questioni principali cuti sunt, et vos persequentur» (Io cationem, qui veluti evangelica gra-
tato». sull’isola di Mindanao, per
Il leader della comunità indi- esempio, riguarda l’industria mi-
15, 20). Quae verba per saecula con- na germinaverunt et huius terrae de-
serta pulcherrimis virtutum floribus
L’arcivescovo
firmata sunt variis in regionibus et
Laboratorio gena ha ringraziato la Chiesa
cattolica per il progetto. Prima
neraria, affidata a compagnie
nazionali e multinazionali, re-
modis. Verumtamen «persecutiones
re non pertinent ad praeteritum
ornaverunt. Liturgicis celebrationi-
bus Nostro nomine praesidebis fide-
di Agrigento
di dialogo con l’islam dell’attività di piantumazione, il sponsabili della deforestazione tempus, quoniam etiam hodie eas lesque adstantes hortaberis ad Chri- lascia la guida
Centro di azione sociale del vi- per l’estrazione di metalli pre- patimur, tum modo cruento, sicut stum omni fiducia assequendum ii- di Caritas
promosso cariato di Puerto Princesa, in
collaborazione con alcune orga-
ziosi e il commercio di legname
pregiato. Secondo gli ambienta-
tot martyres nostrae aetatis, cum
modo subtiliore, per calumnias et
sque animum bonum facies, quia
Ipse est Deus omnipotens suos co-
dai Focolari nizzazioni della società civile, ha
condotto un forum di sensibiliz-
listi e numerose organizzazione
della società civile, le Filippine
falsitates» (Gaudete et exsultate, 94). mitans discipulos, sicut asserit in
Evangelio: «Data est mihi omnis
ROMA, 5. Il cardinale Francesco
Ecclesia semper peculiari devotio- Montenegro lascia la guida della
zazione su temi ecologici, par- dovrebbero sviluppare di più la ne coluit martyres, qui fidem et cari- potestas in caelo et in terra. [...] Et Commissione episcopale per il
FIRENZE, 5. «Per continuare a formare lando del rapporto tra Dio, l’uo- propria agricoltura e le industrie tatem erga Dominum Iesum usque ecce Ego vobiscum sum omnibus
servizio della carità e la salute, e
leader del presente e del futuro capaci di mo e il creato secondo la visione turistiche, il che permette anche ad sui sanguinis effusionem sunt te- diebus usque ad consummationem
di conseguenza di Caritas Italia-
superare le fratture ancora in essere, per cristiana, e tratteggiando i punti di rispettare la vita delle popola- stati. Optimam autem occasionem saeculi» (Mt 28, 18.20). Fraternam
demum Nostram salutationem tran- na e della Consulta ecclesiale de-
costruire una società mondiale in cui salienti dell’enciclica di Papa zioni indigene che necessitano ad huiusmodi martyrum veneratio-
smittes aliarum religionum asseclis gli organismi socio-assistenziali,
l’esperienza di Dio sia luogo e testimo- Francesco. di un accompagnamento allo nem aestimationemque confirman-
cunctisque bonae voluntatis homini- per dedicarsi a tempo pieno
nianza di unità e pace»: è questo l’obiet- Nelle Filippine, la società ci- sviluppo. Ecco perché il vicaria- dam praebet nunc sollemnis ritus
bus. all’arcidiocesi di Agrigento che
tivo della Settimana dell’unità, vero e vili e, in particolare, i giovani to apostolico di Puerto Princesa beatificationis Venerabilium Servo-
chiedono da tempo un forte ha avviato questa iniziativa con richiede «attenzione» e «presen-
rum Dei Petri Luciani Claverie, O.P., Nos precibus hanc tuam sustine-
cambiamento e misure adeguate l’auspicio che possa essere presa mus magni ponderis missionem, Ve- za costante».
Episcopi Oranensis, et XVIII Socio-
per abbassare le emissioni di gas da esempio da altre regioni del rum, religiosorum et religiosarum, nerabilis Frater Noster, dum te com- Si tratta ha spiegato il cardina-
serra che provocano sull’am- mondo. martyrum, qui in Conceptione Im- mittimus potentibus intercessionibus le di «una scelta sofferta», matu-
rata dopo una lunga riflessione,
«fatta di confronto e di lettura
della situazione» e «per senso di
responsabilità nei confronti della
diocesi di Agrigento che mi è sta-

Gruppi di fedeli nell’aula Paolo VI ta affidata dieci anni fa».


In carica dal maggio 2015,
Montenegro aveva guidato gli or-
ganismi caritativi della Chiesa
All’udienza generale di mercoledì 5 De France: Collège Saint-Blai- International Education Ex- Viejo; Parroquia Sagrado Cora- italiana anche nel quinquennio
dicembre, nell’aula Paolo VI, erano se, de Vertou. change (CIEE), Portland, Maine, zón, de Molina de Segura; 2003-2008.
presenti i seguenti gruppi: Rome Global Institute; Students Miembros de la Fragata Cristobal In una nota Caritas Italiana, a
From Australia: Students and nome di tutti gli operatori, espri-
and faculty from the following Colón; Fundació els Joncs, de la
Da diversi Paesi: Figlie di Nostra teachers from the following col- me gratitudine «per questi anni
universities: DePaul, Chicago, Diocesis de Girona; Hermandad
Ushangi Kumelashvili, «Dialogue» (2010) Signora del Sacro Cuore. leges: Corpus Christi, Perth, in cui ci ha accompagnato e gui-
Illinois; College of Saint Bene-
Western Australia; John XXIII, de la Oracion en el Huerto, de
Dall’Italia: Gruppi di fedeli dict and Saint John’s, St. Joseph, dato con grande umanità, capaci-
Perth, Western Australia. Ciudad Real ; Colegio El Rome-
dalle Parrocchie: San Pio X, in Minnesota. tà di dialogo e lungimiranza».
proprio laboratorio di formazione sul te- From New Zealand: Students ral, de Malaga; grupo de peregri-
ma del dialogo tra cristianesimo e islam. Prato; Santi Angeli Custodi, in Aus der Bundesrepublik Deutsch- nos de la Diocesis de Huelva.
Pescara; Santa Caterina da Siena, and staff frorn St Joseph’s Mãori
A proporlo, da domenica 2 a sabato 8 land: Pilgergruppen aus Datteln;
in Roma; Sant’Elia Profeta, in Girls’ College, Greenmeadows,
dicembre è l’Istituto universitario So- Merzig; Radevormwald. De Mexico: Parroquia de San
Sant’Elia a Pianisi; Gesù divino Napier.
phia, nato nel 2008 da un’idea di Chiara Juan Bautista, de Toluca.
Lubich, fondatrice del movimento dei
lavoratore, in Torremaggiore; From the United States of Amer-
Aus der Republik Österreich: Pil- Poste italiane
Santi Martino e Lucia, Maria gergruppen aus den Pfarren St.
Focolari. Al programma, che si svolge tra
Santissima Incoronata, in Aprice-
ica: Pilgrims from the following
parishes: St John the Apostle and
Christophorus, Gmunden; Zum
De Guatemala: Coro municipal per gli empori
Loppiano (Firenze) e Trento, partecipa- Heiland, Riegersburg. de Amatitlán.
no un’ottantina fra cristiani e musulmani
na. Reggimento Nizza Cavalleria, Evangelist, Mililani, Hawaii; St solidali
di Bellinzago Novarese; Centro Mary, West Warwick, Rhode Is- De España: Parroquia Santa De Argentina: Grupos de pere-
sciiti, provenienti da Argentina, Egitto, italiano femminile, di Pesaro-Ur-
Libano, Giordania, Brasile, Regno Uni- land; Members of the Council on Teresa de Jesus, de Colmenar grinos.
bino; Rotary club Val d’Agri; ROMA, 5. Si chiama «valori ritro-
to, Iran, Pakistan, Canada, Stati Uniti, Lions club di Ancona; gruppo vati» ed è il progetto che Poste
Svezia e Francia. folkloristico dei Nebrodi; Volon- italiane ha realizzato insieme alla
Al centro della settimana, è la confe- tari della gioia, di Bergamo; Cir- rete delle Caritas per destinare
renza di Mohammad Shomali, dell’Isla- coli pensionati anziani della pro- agli empori della solidarietà i
mic Centre of England di Londra non- vincia di Trento; Cooperativa Tre contenuti dei pacchi anonimi o
ché rettore del Risalat International In- Fontane, di Roma; Istituto Pietro abbandonati da almeno un anno,
stitute di Qum. Shomali, promotore del- Piazza, di Palermo; Scuola Giu- che altrimenti dovrebbero andare
la «Week of unity» assieme al preside di liari, di Verona; Liceo Plinio Se- al macero. Il progetto è stato pre-
Sophia, Piero Coda, incaricato di affron- niore, di Roma. sentato questa mattina, in occa-
tare il tema legato alla giornata «Le ali Coppie di sposi novelli. sione della giornata internaziona-
dell’unità per vivere il dialogo». L’even- le del volontariato, da Matteo
to, aperto al pubblico, si tiene nell’audi- Gruppi di fedeli da: Pellegrinag- Del Fante, amministratore dele-
torium di Loppiano. Le Cattedre di So- gio della Diocesi di Dubrovnik, gato di Poste italiane, e da don
phia sono seminari aperti che l’università Croazia, con il Vescovo Mate Benoni Ambarus, direttore della
offre al mondo accademico e al territo- Uzinic; Fedeli Ucraini greco cat- Caritas di Roma. A beneficiarne
rio. «Ogni appuntamento diventa occa- tolici dalla Repubblica Ceca; Re- saranno le famiglie in stato di
sione per incontrare, ascoltare e dialoga- pubblica Ceca; Slovacchia. indigenza o in situazione di svan-
re con testimoni qualificati del mondo I polacchi: Młodzież ze Specjal- taggio sociale che accedono agli
della cultura, della scienza, dell’arte e nego Ośrodka Szkolno-Wycho- empori della solidarietà delle
della fede del nostro tempo», riferiscono wawczego w Tarnowskich Gó- Caritas di Roma, Perugia e Pe-
gli organizzatori. rach; pielgrzymi indywidualni. scara.
pagina 8 L’OSSERVATORE ROMANO giovedì 6 dicembre 2018

Il Pontefice inaugura un ciclo di catechesi sul Padre nostro

Insegnaci a pregare
«Anche se forse preghiamo da tanti traccia in un luogo isolato, com- zi, una vera e propria “agonia”, nel
anni, dobbiamo sempre imparare!» pletamente assorto in preghiera. E senso dell’agonismo degli atleti,
ed è possibile farlo guardando gli dice: «Tutti ti cercano!» (Mc 1, eppure una preghiera capace di so-
a Gesù, «uomo di preghiera» e 37). L’esclamazione sembra essere stenere il cammino della croce.
«maestro di preghiera». Lo ha la clausola apposta ad un successo Ecco il punto essenziale: lì, Gesù
sottolineato Papa Francesco, plebiscitario, la prova della buona tune, che alla fine vengono respin- passo per pregare è essere umile, petere l’invocazione dei discepoli:
pregava.
inaugurando — all’udienza generale riuscita di una missione. te da Dio: basta ricordare la para- andare dal Padre e dire: “Guarda- “Maestro, insegnaci a pregare!”.
Gesù pregava con intensità nei bola del fariseo e del pubblicano. mi, sono peccatore, sono debole,
di mercoledì 5 dicembre nell’aula Ma Gesù dice ai suoi che deve Sarà bello, in questo tempo di Av-
momenti pubblici, condividendo la Solamente quest’ultimo, il pubbli-
Paolo VI — un nuovo ciclo andare altrove; che non è la gente sono cattivo”, ognuno sa cosa di- vento, ripeterlo: “Signore, insegna-
liturgia del suo popolo, ma cerca- cano, torna a casa dal tempio giu-
di catechesi dedicate al Padre nostro. a cercare Lui, ma è anzitutto Lui a re. Ma sempre si incomincia con mi a pregare”. Tutti possiamo an-
va anche luoghi raccolti, separati stificato, perché il fariseo era or-
cercare gli altri. Per cui non deve l’umiltà, e il Signore ascolta. La dare un po’ oltre e pregare meglio;
dal turbinio del mondo, luoghi goglioso e gli piaceva che la gente
Cari fratelli e sorelle, buongiorno! mettere radici, ma rimanere conti- preghiera umile è ascoltata dal Si- ma chiederlo al Signore: “Signore,
che permettessero di scendere nel lo vedesse pregare e faceva finta
nuamente pellegrino sulle strade gnore. insegnami a pregare”. Facciamo
Oggi iniziamo un ciclo di cateche- segreto della sua anima: è il profe- di pregare: il cuore era freddo. E
di Galilea (vv. 38-39). E anche pel-
si sul “Padre nostro”. ta che conosce le pietre del deserto dice Gesù: questo non è giustifi- Perciò, iniziando questo ciclo di questo, in questo tempo di Avven-
legrino verso il Padre, cioè: pre-
I Vangeli ci hanno consegnato gando. In cammino di preghiera. e sale in alto sui monti. Le ultime cato «perché chiunque si esalta catechesi sulla preghiera di Gesù, to, e Lui sicuramente non lascerà
dei ritratti molto vivi di Gesù co- Gesù prega. parole di Gesù, prima di spirare sarà umiliato, chi invece si umilia la cosa più bella e più giusta che cadere nel vuoto la nostra invoca-
me uomo di preghiera: Gesù prega- sulla croce, sono parole dei salmi, sarà esaltato» (Lc 18, 14). Il primo tutti quanti dobbiamo fare è di ri- zione.
E tutto accade in una notte di cioè della preghiera, della preghie-
va. Nonostante l’urgenza della sua preghiera.
missione e l’impellenza di tanta ra dei giudei: pregava con le pre-
gente che lo reclama, Gesù sente il In qualche pagina della Scrittu- ghiere che la mamma gli aveva in-
bisogno di appartarsi nella solitu- ra sembra essere anzitutto la pre- segnato.
ghiera di Gesù, la sua intimità con
dine e di pregare. Il vangelo di Gesù pregava come prega ogni
Marco ci racconta questo dettaglio
il Padre, a governare tutto. Lo sarà
uomo del mondo. Eppure, nel suo
I saluti ai gruppi di fedeli
per esempio soprattutto nella notte
fin dalla prima pagina del ministe- modo di pregare, vi era anche rac-
ro pubblico di Gesù (cfr. 1, 35). La
giornata inaugurale di Gesù a Ca-
farnao si era conclusa in maniera
del Getsemani. L’ultimo tratto del
cammino di Gesù (in assoluto il
più difficile tra quelli che fino ad
chiuso un mistero, qualcosa che si-
curamente non è sfuggito agli oc- Nel tempo dell’attesa
allora ha compiuto) sembra trovare chi dei suoi discepoli, se nei van-
trionfale. Calato il sole, moltitudi- il suo senso nel continuo ascolto geli troviamo quella supplica così
ni di ammalati giungono alla porta che Gesù rende al Padre. Una pre- semplice e immediata: «Signore, in- Nel tempo dell’Avvento la nostra preghiera «non lacca della Radio Vaticana, che in questi gior-
dove Gesù dimora: il Messia pre- ghiera sicuramente non facile, an- segnaci a pregare» (Lc 11, 1). Loro sia routinaria né egoistica» ma «incarnata nella ni festeggia l’80° anniversario della fondazio-
dica e guarisce. Si realizzano le vedevano Gesù pregare e avevano nostra vita». Lo ha detto il Pontefice al termine ne. Vi ringrazio per il vostro servizio al Papa e
antiche profezie e le attese di tanta voglia di imparare a pregare: “Si- della catechesi, durante il consueto saluto alla Chiesa. Domenica prossima in Polonia
gente che soffre: Gesù è il Dio vi- gnore, insegnaci a pregare”. E Ge- ai gruppi di fedeli presenti all’udienza generale. verrà celebrata la XIX Giornata di Preghiera e
cino, il Dio che ci libera. Ma quel- sù non si rifiuta, non è geloso del- di Aiuto alla Chiesa dell’Est. Con riconoscen-
la folla è ancora piccola se parago- la sua intimità con il Padre, ma è za penso a tutti coloro che con la preghiera e
Sono lieto di salutare i pellegrini provenienti
nata a tante altre folle che si racco- venuto proprio per introdurci in le opere concrete, sostengono le comunità ec-
dalla Francia e dai diversi paesi francofoni, in
glieranno attorno al profeta di Na- questa relazione con il Padre. E clesiali dei paesi vicini. A tutti auguro un tem-
particolare i giovani del Collegio di Vertou. In
zareth; in certi momenti si tratta di così diventa maestro di preghiera po di Avvento sereno e pieno di grazie. Vi be-
questo tempo di Avvento, chiediamo allo Spi-
assemblee oceaniche, e Gesù è al dei suoi discepoli, come sicura- nedico di cuore.
rito Santo di aiutarci a ripetere l’invocazione
centro di tutto, l’atteso dalle genti, mente vuole esserlo per tutti noi. dei discepoli: «Maestro, insegnaci a pregare!».
l’esito della speranza di Israele. Anche noi dovremmo dire: “Signo- In questo modo noi saremo sicuri che Egli Rivolgo un cordiale benvenuto ai pellegrini
Eppure Lui si svincola; non fini- re, insegnami a pregare. Insegna- non lascerà cadere nel vuoto le nostre richie- di lingua italiana.
sce ostaggio delle attese di chi or- mi”. ste. Dio vi benedica! Sono lieto di accogliere le Figlie di Nostra
mai lo ha eletto come leader. Che è Anche se forse preghiamo da Signora del Sacro Cuore e i gruppi parroc-
un pericolo dei leader: attaccarsi tanti anni, dobbiamo sempre im- Do il benvenuto ai pellegrini di lingua in- chiali, in particolare quelli di Sant’Elia a Pia-
troppo alla gente, non prendere le parare! L’orazione dell’uomo, que- glese presenti all’Udienza odierna, specialmen- nisi, di Roma e di Pescara.
distanze. Gesù se ne accorge e non sto anelito che nasce in maniera te a quelli provenienti da Australia, Nuova Ze- Saluto il Reggimento Nizza Cavalleria, di
finisce ostaggio della gente. Fin così naturale dalla sua anima, è landa e Stati Uniti d’America. Rivolgo un sa- Bellinzago Novarese; i circoli pensionati di an-
dalla prima notte di Cafarnao, di- forse uno dei misteri più fitti luto particolare ai numerosi gruppi di studenti ziani della provincia di Trento e i settantenni
mostra di essere un Messia origi- dell’universo. E non sappiamo e insegnanti qui presenti. Su tutti voi, e sulle di Paterno di Lucania.
nale. Nell’ultima parte della notte, nemmeno se le preghiere che indi- vostre famiglie, invoco la gioia e la pace del
quando ormai l’alba si annuncia, i rizziamo a Dio siano effettivamen- Signore. Dio vi benedica!
discepoli lo cercano ancora, ma te quelle che Lui vuole sentirsi ri- Un pensiero particolare rivolgo ai giovani,
non riescono a trovarlo. Dov’è? volgere. La Bibbia ci dà anche te- agli anziani, agli ammalati e agli sposi novelli.
Rivolgo un saluto e un augurio di buon Sabato prossimo celebreremo la solennità
Finché Pietro finalmente lo rin- stimonianza di preghiere inoppor-
cammino d’Avvento ai pellegrini di lingua te- dell’Immacolata Concezione della B. V. Maria.
desca. Ci avviciniamo al Natale. Dio si è fatto Affidiamoci alla Madonna! Ella, come model-
uomo; in Gesù è venuto a condividere la no- lo di fede e di obbedienza al Signore, ci aiuti
stra vita. Attraverso la preghiera vogliamo a preparare i nostri cuori ad accogliere il Bam-
mantenere viva questa relazione con lui. Il Si- bino Gesù nel suo Natale. Grazie.
Un presepe gnore vi doni il suo Spirito Santo.

«Gesù non invecchia mai, neppure se per il Laterano contenuti etici non solo nelle realtà
Saludo cordialmente a los peregrinos de
lengua española venidos de España y Latinoa-
si tratta di uno spettacolo rock, perché non profit, ed è anche patrocinato dal mérica. Los animo a pedir a Dios como hicie-
le donne e gli uomini di ogni tempo
restano affascinati dalla verità del suo Cantagalli, in Calabria, lo scorso 4
Pontificio consiglio della cultura.
Quest’anno, spiega Silvia Bazzani, si è
ron los discípulos: «Señor, enséñanos a rezar»,
para que nuestra oración no sea ni rutinaria ni
Il Papa in visita
insegnamento». Va dritto al cuore Ted
Neeley che, a settantacinque anni,
ottobre. «Distrutto dal dolore»
l’uomo, ha chiesto di incontrare il
puntato in particolare sulla
comunicazione del cibo a cui è stato
egoísta, sino encarnada en nuestra vida y que
sea agradable a nuestro Padre del cielo.
alla Biblioteca apostolica
continua vestire i panni del
protagonista del musical Jesus Christ
Papa «per trovare il coraggio di
continuare e a vivere nella fede e
dedicato anche un convegno, e sulla
formazione del linguaggio dei giovani Que Dios los bendiga. Muchas gracias. e all’Archivio segreto
Superstar. Stamani, nell’aula Paolo VI, nell’amore verso Dio e verso il pubblicitari.
Francesco ha salutato la compagnia prossimo». La sua famiglia, è il suo Davvero festoso il saluto che Cari pellegrini provenienti dal Brasile, dal
straziante racconto, è stata trascinata Portogallo e da altri Paesi di lingua portoghe- La parola di Dio contenuta nelle Scritture ispira-
dello spettacolo, in scena al teatro quattrocento pellegrini croati, arrivati
Sistina di Roma fino al 16 dicembre, via dall’acqua mentre rientrava a casa, da Dubrovnik, hanno rivolto al se, benvenuti! Dalle tante cose — così spesso te e le parole degli uomini come fiumi che con-
nella versione originale di Andrew nella zona tra San Pietro a Maida e Pontefice. Tra loro, spiega il vescovo difficili — della vita, imparate ad elevare il fluiscono in due delle più antiche e importanti
Lloyd Webber e Tim Rice. San Pietro Lametino. I tre corpi sono monsignor Mate Uzinić, ci sono cuore fino al Padre del Cielo, riposando in se- istituzioni culturali della Santa Sede. È stato que-
Protagonista principale è sempre stati ritrovati a fatica nel fango e il 12 soprattutto copie di sposi che danno no alla sua infinita bontà, e vedrete che i dolo- sto il filo conduttore della visita privata del Papa,
Neeley, storico interprete anche del ottobre sono stati celebrati i funerali. vita a un gruppo molto vivace nella ri e le afflizioni della vita vi faranno meno ma- nella mattina del 4 dicembre, alla Biblioteca apo-
celebre successo cinematografico del Oggi Frijia ricorda con gratitudine «i pastorale familiare e contribuiscono ad le. Nulla possa impedirvi di vivere in que- stolica e all’Archivio segreto, accompagnato
1973. Per Neeley il musical continua a volontari che hanno cercato, insieme a arricchire la vita delle loro parrocchie st’amicizia con Dio e di testimoniare a tutti la dall’arcivescovo José Tolentino de Mendonça, bi-
essere «una grande esperienza che ha me, i miei familiari: la mia vicenda e dell’intera diocesi». Un altro folto sua misericordia! Su voi e sulla vostra famiglia bliotecario e archivista di Santa Romana Chiesa,
arricchito la mia vita come nessuna può insegnare che con il cuore le cose pellegrinaggio è arrivato da Sant’Elia scenda, generosa, la sua Benedizione. e dai prefetti delle due istituzioni, monsignor Ce-
possono cambiare in meglio» anche sare Pasini e il vescovo barnabita Sergio Pagano,
altra cosa: è una grande responsabilità a Pianisi, vicino Campobasso, con
per tutta la Calabria. Rivolgo un cordiale benvenuto ai pellegrini che gli hanno presentato tutti i dipendenti. In bi-
interpretare un ruolo che è in linea tanto di antica statua lignea
Il Papa ha poi festeggiato, con i di lingua araba, in particolare a quelli prove-
con la mia spiritualità». Racconta di dell’Immacolata, realizzata a Roma a blioteca il Pontefice ha visitato il Salone sistino,
redattori, gli ottant’anni della sezione nienti dal Medio Oriente! Cari fratelli e sorel-
essere cresciuto in un ambiente fine ottocento e benedetta il magazzino degli stampati e le sale di studio
polacca della Radio Vaticana i cui le, educhiamoci ad un rapporto con Dio in-
fortemente cristiano, nel Texas, tanto personalmente da Papa Pio IX . «La dove gli sono stati mostrati due dei più antichi e
programmi contano ogni giorno due tenso, ad una preghiera costante, piena di fi-
che «il Vangelo era il mio pane milioni di ascoltatori. Ci sono poi benedizione di Francesco — afferma il importanti testimoni del testo biblico, il papiro
quotidiano e se non avessi avuto la parroco di Sant’Elia profeta, padre ducia, capace di illuminare la nostra vita, co- Bodmer XIV-XV (denominato P 75 o Hanna I) e il
tutte le persone che leggono le notizie me ci insegna Gesù. E chiediamo a Lui di po-
fortuna di avere questa formazione fin sul sito internet e gli altri canali di Giuseppe M. Trisciuoglio — è un celeberrimo codice B, uno dei sedici manoscritti
dall’infanzia forse non sarei riuscito a grande gesto di speranza e per la ter comunicare alle persone che incontriamo
informazione. «I nostri programmi — sopravvissuti dell’era precolombiana, il Borgiano
fare bene il mio lavoro in quest’opera: nostra piccola e povera comunità, già sulla nostra strada, la gioia dell’incontro con il
spiegano — sono andati in onda anche messicano 1, e un originale della Bibbia di Gu-
sul set del film Jesus Christ Superstar il martoriata dal terribile terremoto che Signore, luce per la nostra esistenza. Il Signo-
durante la seconda guerra mondiale tenberg. Francesco ha poi potuto vedere tre mo-
regista Norman Jewson diceva sempre fece tremare il Molise nel 2002». E re vi benedica!
oltre che nei momenti più delicati nete menzionate nei vangeli tra le centinaia con-
che se qualche attore aveva bisogno di sotto il regime comunista e «purtroppo i segni di quella servate nel Gabinetto numismatico: un siclo di
una “consulenza biblica” avrebbe custodiamo il ricordo delle visite che devastazione sono ancora oggi visibili Con gioia saluto e benedico i pellegrini
Tiro, come quelli ricevuti da Giuda, un denario
dovuto rivolgersi a me». Karol Wojtyła, da vescovo e cardinale, nel nostro paesino». E il Papa non ha croati, in modo particolare le coppie di sposi
romano coniato al tempo dell’imperatore Augu-
Far parte del cast di «un musical che ha compiuto nei nostri uffici». mancato di incoraggiare i migranti della Diocesi di Dubrovnik, accompagnate dal
loro Pastore Mons. Mate Uzinić. Cari coniugi, sto e una monetina simile all’offerta della vedova,
racconta gli ultimi sette giorni della Significativo l’incontro del Pontefice ospiti dei centri di accoglienza della
ieri avete rinnovato le promesse matrimoniali che ha molto colpito il Pontefice. In archivio il
vita di Gesù sulla terra» aggiunge con Casely Essamuah, nuovo cooperativa romana Tre Fontane.
Neeley «vuol dire fermarsi a parlare Infine il Pontefice ha benedetto un nella Basilica di San Pietro, confessando che il Papa ha visitato la sala degli indici e i depositi
segretario del Global Christian Forum, sotterranei, dove ha visto una lettera su corteccia
con la gente dopo lo spettacolo ed è l’organismo che riunisce le varie presepe, a grandezza naturale, Signore vi ha assistiti nelle vicende liete e tristi
la cosa che mi piace di più, anche realizzato da un artigiano messicano e della vita. Vi incoraggio a vivere l’amore co- di betulla degli indiani Ojibwe dei Grassy Lakes
leadership del cristianesimo mondiale,
perché incontro tante persone che si donato espressamente «per la niugale, segno dell’amore tra Cristo e la Chie- nell’Ontario a Leone XIII, il tòmos del patriarca
incluse il Consiglio ecumenico delle
scoprono toccate nel profondo. E io Chiese, l’Alleanza evangelica cattedrale del Papa». E infatti sarà ora sa, approfondendo quotidianamente la mutua Atenagora per la revoca della scomunica pronun-
mi sento un uomo molto fortunato». mondiale, la Pentecostal world collocato a San Giovanni in Laterano. donazione di sé nei piccoli gesti. In questo ciata nel 1054 dal suo predecessore Michele Ceru-
Durante l’udienza Francesco ha stretto fellowship e il Pontificio consiglio per L’iniziativa è stata promossa in tempo di Avvento, la Beata Vergine Maria sia lario, la rubrica contenente i nomi dei sacerdoti
in un abbraccio Angelo Frijia, nel la promozione dell’unità dei cristiani. particolare da Antonio Berumen, Juan per voi esempio di come accogliere il Signore rinchiusi a Dachau, alcune notizie sulla deporta-
ricordo della moglie Stefania e dei Il Papa ha anche incoraggiato i Beckmann insieme a Sandro e affidarsi a Lui. Siano lodati Gesù e Maria! zione delle sorelle Edith e Rosa Stein, un breve
due suoi bambini, Christian e Nicolò, promotori del premio San Bernardino Barbagallo, curatore del museo del di Clemente VIII in lingua quechua e l’approva-
di sette e due anni, travolti che promuove «la pubblicità tesoro e delle opere d’arte della Do il benvenuto ai pellegrini polacchi. Sa- zione da parte di Onorio III della regola di san
dall’alluvione e dalla furia del torrente socialmente responsabile», con basilica lateranense. luto in particolare i redattori della Sezione Po- Francesco d’Assisi.