Sei sulla pagina 1di 2

MADE IN ITALY. Dialogo n. 17 p.

65

Signora: Buonasera, posso?


Commessa: Buonasera signora, veramente stiamo per chiudere. Cosa voleva?
Signora: Volevo solo provare quel vestito di cotone a righe bianche e blu in vetrina. Quello in saldo.
Ho visto che ha uno sconto del 50%?
Commessa: Eh sì. Questo è il periodo dei saldi. Facciamo sconti dal 30 al 50 per cento su quasi tutta la
merce.
Signora: Bene!
Commessa: Che taglia porta?
Signora: La 44
Commessa: Ah, mi dispiace, la 44 non c’è.
Signora: No, che peccato!
Commessa: Guardi, della stessa taglia abbiamo un modello simile: sempre a righe ma di seta, non di
cotone. E’ di Armani, molto elegante…
Signora: Ah, Armani…
Commessa: Lo vuole provare?
Signora: Sì, va bene.
Commessa: Glie lo prendo subito. […] Allora, come le sta?
Signora: Mah, non so, lo sento un po’ stretto.
Commessa: È il modello signora, quest’anno vanno così, molto stretti in vita. Le sta benissimo, mi
creda.
Signora: Davvero?
Commessa: Io ci metterei anche un bel paio di scarpe con i tacchi alti, come quelle di pelle scura, per
esempio, che sono qui in vetrina. Aspetti, glie le prendo; guardi come sono belle. Le
piacciono ?
Signora: Sì, sono veramente belle.
Commessa: Le vuole provare?
Signora: Mah, veramente a casa ho tante di quelle scarpe…
Commessa: Sì signora, ma queste sono di marca, di prima qualità. Stiamo parlando di Ferragamo, non
di una scarpa qualsiasi. Le provi, poi se non le piacciono non le prende.
Signora: E va bene…
Commessa: Che numero ha?
Signora: Il 37.
Commessa: Ecco, queste che ho in mano sono proprio il numero giusto. E sa che le dico? Mentre le
prova le vado a prendere una borsetta che è in tinta con le scarpe.
Signora: Una borsetta? Ma io veramente non ho bisogno di una borsetta…
Commessa: Signora, io prima glie la mostro, poi mi dice cosa ne pensa. Ecco qui, non è carina? È
l’ultimo modello di Prada. Me l’hanno portata proprio oggi. Che ne pensa?
Signora: In effetti è molto carina.
Commessa: E sta benissimo con questo vestito e con le scarpe. A proposito: come vanno le scarpe?
Signora: Bene! E sono anche molto comode per essere con i tacchi!
Commessa: Che le dicevo? I prodotti di marca sono un’altra cosa. Allora, le prende?
Signora: Massì, le prendo.
Commessa: Benissimo, ottima scelta. Dunque, allora, abbiamo il vestito, le scarpe e… e la borsetta?
Prende anche questa, giusto? Come si dice, abbiamo fatto trenta…
Signora: E ora facciamo anche trentuno. Massì, prendo anche la borsetta.
Commessa: D’accordo, allora le faccio il conto.
Signora: Senta, vorrei fare anche un regalo a mio marito. Avete dei maglioni da uomo?
Commessa: Sì, certo. Che tipo di maglioni porta, però, suo marito? È un tipo sportivo, un tipo
elegante…?
Signora: Direi piuttosto elegante.
Commessa: Guardi questo modello di lana con il collo a V. Le piace?
Signora: Sì ma mio marito non ama i quadri, preferisce le tinte unite.
MADE IN ITALY. Dialogo n. 17 p. 65

Commessa: Allora forse è meglio questo.


Signora: Sì, questo è decisamente meglio.
Commessa: Che taglia porta suo marito?
Signora: Media, però dipende dal modello…
Commessa: Media, d’accordo. Glie la prendo subito. […] Eccolo.
Signora: Senta, ma se poi non gli sta bene me lo cambia?
Commessa: Ma certo, basta venire con lo scontrino.
Signora: Allora prendo anche il maglione.
Commessa: Bene, allora le faccio il conto. Allora: il vestito, le scarpe, la borsetta… e il maglione. In
tutto, signora, fanno 1257 euro.
Signora: Cosa?!? 1257 euro ? Ma, scusi, non ha detto che ci sono i saldi, gli sconti?
Commessa: Eh, signora, ma lei ha preso tutti prodotti di marca: Armani, Prada, Ferragamo. I saldi
valgono su tutta la merce, tranne sui prodotti firmati.
Signora: Ah, sui prodotti firmati non valgono?
Commessa: Ma scusi, non lo sa?
Signora: Eh, no. Lei non me lo ha detto…
Commessa: Guardi, io le ho detto che facciamo gli sconti su quasi tutta la merce, non su tutta la merce.
Mi sembrava di essere stata molto chiara.
Signora: A me non sembra…
Commessa: Comunque se non li vuole non c’è problema.
Signora: Senta, facciamo così, prendo solo il maglione per mio marito.
Commessa: D’accordo, come vuole lei.