Sei sulla pagina 1di 32

Corso di aggiornamento professionale

Norme Tecniche per le Costruzioni, D.M. 14/01/2008


La Progettazione Geotecnica

CRITERI GENERALI DI PROGETTO DELLE FONDAZINI SUPERFICIALI

Prof. Ing. Francesco Colleselli, Ing. Alex Sanzeni

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 1
SOMMARIO

1. FONDAZIONI SUPERFICIALI: cenni e criteri generali per il progetto;

2. QUADRO NORMATIVO:

Decreto Ministeriale 11/03/1988, “Normativa Geotecnica”

Ordinanza P.C.M. n°3274, 20/03/2003


Testo Unico, Norme tecniche per le costruzioni
(G.U., 23 settembre 2005)

Decreto Ministeriale 14/01/2008, Cap. 6


“Progettazione Geotecnica”

3. ESEMPI NUMERICI

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 2
FONDAZIONI SUPERFICIALI

PLATEA

TRAVE CONTINUA
PLINTO TRAVE ROVESCIA

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 3
CAPACITA’ PORTANTE – METODO DI TERZAGHI (1943)
IPOTESI :
• TERRENO OMOGENEO, ISOTROPO
• FONDAZIONE CONTINUA
• CARICO VERTICALE E CENTRATO
• PIANO FONDAZIONE E CAMPAGNA ORIZZONTALE
• FONDAZIONE RUVIDA
• SCHEMA DI ROTTURA GENERALE

METODO DELL’EQUILIBRIO LIMITE GLOBALE DEL VOLUME DI TERRENO


COINVOLTO DALLA FONDAZIONE:

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 4
CAPACITA’ PORTANTE – METODO DI TERZAGHI (1943)
Capacità portante unitaria:
1
q f = c ⋅ N c + q0 ⋅ N q + ⋅ γ ⋅ B ⋅ Nγ
2
Contributo della coesione
lungo le superfici di rottura Contributo della resistenza di attrito
Dovuta al peso del terreno del terreno
Effetto stabilizzante del terreno all’interno delle superfici di scorrimento
ai lati della fondazione sul piano di posa

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 5
CAPACITA’ PORTANTE – BRINCH - HANSEN
1
q f = c′N c sc d c ic bc g c + q0 N q sq d q iq bq g q + γ BNγ sγ dγ iγ bγ gγ
2
Nc Fattori di capacità portante, adimensionali, funzione di Φ;
sc Fattori di forma della fondazione;

dc Fattori correttivi inclinazione del carico;

ic Fattori correttivi inclinazione base fondazione;

bc Fattori correttivi inclinazione piano campagna;

gc Fattori dipendenti dalla profondità del piano posa.

☼ Fattori di capacità portante, adimensionali, funzione di Φ

 φ ′  π tgφ ′
2
N q = tg  45 +  e N c = ( N q − 1) ⋅ tg −1φ ′ Nγ = 2 ( N q + 1) ⋅ tgφ ′
 2
F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 6
DECRETO MINISTERIALE 11 marzo 1988,

“VECCHIA” NORMATIVA GEOTECNICA

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 7
D.M. 11/03/1988 – FONDAZIONI SUPERFICIALI

PROGETTO FONDAZIONI DIRETTE:

 STIMA CARICO LIMITE;

 VALUTAZIONE CEDIMENTI

[…]

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 8
NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI

Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti


14 gennaio 2008

CAP. 6 - “PROGETTAZIONE GEOTECNICA”

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 9
D.M. 14/01/2008 – PRINCIPI GENERALI

Oggetto della normativa:


Disciplinare la progettazione, l’esecuzione e il collaudo delle costruzioni
al fine di garantire prestabiliti livelli di sicurezza nei riguardi della pubblica
incolumità.

Come si valuta la sicurezza di un’opera?

La sicurezza e le prestazioni di una struttura o di una parte di essa vanno


valutate in relazione all’insieme degli stati limite verosimili che si possono
verificare durante la vita utile di progetto.

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 10
D.M. 14/01/2008 – STATI LIMITE

Cosa è uno Stato Limite?

È la condizione superata la quale la struttura non soddisfa più


le esigenze per le quali è stata progettata.

Stato Limite Ultimo, SLU:


crolli, perdite di equilibrio e dissesti gravi, totali o parziali, che possano
compromettere l’incolumità delle persone ovvero
comportare la perdita di beni, ovvero provocare gravi danni ambientali e
sociali,ovvero mettere fuori servizio l’opera.

Stato Limite di Esercizio, SLE:


tutti i requisiti atti a garantire le prestazioni previste per le condizioni di esercizio.

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 11
D.M. 14/01/2008 – STATI LIMITE ULTIMI, SLU
PER OGNI STATO LIMITE ULTIMO DEVE ESSERE RISPETTATA LA CONDIZIONE:

E d ≤ Rd
Valore di progetto dell’azione  X   X 
E d = E γ F ⋅ Fk ; k ; ad  → E d = γ E ⋅ E  Fk ; k ; ad 
o dell’effetto dell’azione γm γm
   
(γ E = γ F )
Valore di progetto della 1  X 
resistenza del sistema Rd = R γ F ⋅ Fk ; k ; ad 
geotecnico γR  γm 
Fk , X k → azioni e parametri caratteristici
Xk
γ F ⋅ Fk , → azioni e parametri di progetto
γm
ad → geometria di progetto
γ R → coefficiente che opera direttamente sulla resistenza del sistema

Per valore caratteristico di un parametro geotecnico deve intendersi un stima


ragionata e cautelativa del valore del parametro nello stato limite considerato
F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 12
D.M. 14/01/2008 – SLU – APPROCCI PROGETTUALI

Specificate per ogni


tipo di opera!!!

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 13
D.M. 14/01/2008 – SLU – AZIONI
a) permanenti (G): azioni che agiscono durante tutta la vita della costruzione
e si possono considerare costanti nel tempo.
b) variabili (Q): azioni che agiscono con valori istantanei che possono essere
sensibilmente diversi tra di loro (pesi elementi non strutturali, carichi esercizio
pesi di cose e oggetti disposti sulla struttura, vento, neve,sisma,…)

* = stato limite di equilibrio come corpo rigido


(ribaltamento muro a gravità, sollevamento fondo scavo)

Il terreno e l’acqua costituiscono carichi permanenti (strutturali) quando nella


modellazione utilizzata contribuiscono al comportamento dell’opera
F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 14
D.M. 14/01/2008 – SLU – PARAMETRI GEOTECNICI

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 15
D.M. 14/01/2008 – SLU – COMBINAZIONI COEFFICIENTI

Parametro
resistenza
M1
azione A1
tan φ’k 1,0
1,0
γG1 1,3
C’k 1,0 + = Capacità strutturale
0,0
Cu 1,0 γG2 1,5 (A1+M1)
0,0
γ 1,0 γQ
1,5

parametro M2 azione A2
tan φ’k 1,25 1,0
γG1 1,0
C’k 1,25 = Dimensionamento
+ 0,0
geotecnico
γG2 1,3
Cu 1,4

γQ 0,0 (A2+M2)
γ 1,0 1,3

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 16
D.M. 14/01/2008 – STATI LIMITE DI ESERCIZIO, SLE

“Il progetto deve esplicitare le prescrizioni relative alle deformazioni


compatibili e le prestazioni attese dell’opera stessa”.

In generale quindi:

Valore di progetto Valore limite


dell’effetto delle azioni
E d ≤ Cd dell’effetto delle azioni

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 17
D.M. 14/01/2008 – FONDAZIONI SUPERFICIALI

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 18
D.M. 14/01/2008 – FONDAZIONI SUPERFICIALI

SIMILE ALLA VERIFICA TIPO D.M. ‘88

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 19
ESEMPI NUMERICI (solo capacità portante):

1 - PLINTO ISOLATO, TERRENO SABBIOSO


(lungo termine)

2 – FONDAZIONE CONTINUA, TERRENO COESIVO SATURO


(breve termine)

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 20
ESERCIZIO 1 – DATI DEL PROBLEMA
PLINTO ISOLATO, TERRENO SABBIOSO, PRESENZA DI FALDA,
LUNGO TERMINE

Fondazione:

D=1,5m
B=L=2,5m
D=1,5m
B=2,5m

Peso di volume saturo γsat kN/m3 20

Peso di volume acqua γw kN/m3 10


Falda coincidente con
Angolo resistenza al piano campagna
taglio φ' ° 33

coesione c' kPa 0

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 21
ESERCIZIO 1 – CALCOLO CON D.M. 11/03/1988
1
1 - Qult = A(c ⋅ N c ⋅ sc + q ⋅ N q ⋅ sq + B ⋅ γ ⋅ Nγ ⋅ sγ )
2
φ ′ = 33° ⇒ N q 30 Nγ 30
q = σ v′0 (-1,5m) = γ ′ ⋅ D = (γ sat − γ w ) ⋅ D = (10kN / m3 ) ⋅1,5m = 15kPa
 B
sq = 1, 0 sγ = 1 − 0, 2 ⋅  = 0,8
 L
1
2 - Qult = (2,5m × 2,5m) ⋅ (15kPa ⋅ 30 + ⋅ 2,5m ⋅ γ ′ ⋅ 30 ⋅ 0,8) =
2
= 6, 25m 2 ⋅ (450kPa + 300kPa) =
= 6, 25m 2 ⋅ 750kPa =
= 4688kN 469t

Qult 469t
3 - Qamm = = = 156,3t
G 3
F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 22
ESERCIZIO 1 – CALCOLO CON D.M. 14/01/2008
APPROCCIO 1 / COMBINAZIONE 1 (STR)

A1-M1-R1 → AZIONI: amplificate secondo Tab. 6.2.I (A1)


G ×1,3 + Q ×1,5

→ PARAMETRI: secondo Tab. 6.2.II (M1)


γ φ ′ = 1, 0 γ γ = 1, 0

→ RESISTENZE: secondo Tab. 6.4.I (R1-capacità portante)

γ R = 1, 0

G × 1,3 + Q ×1,5 ≤ Rd Rd = Qult


G × 1,3 + Q ×1,5 ≤ 469t
F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 23
ESERCIZIO 1 – CALCOLO CON D.M. 14/01/2008

APPROCCIO 1 / COMBINAZIONE 2 (GEO)

A2-M2-R2 → AZIONI: secondo Tab. 6.2.I (A2)

G ×1, 0 + Q ×1,3

→ PARAMETRI: secondo Tab. 6.2.II (M2)


−1  tg 33° 
γ φ ′ = 1, 25 ⇒ φd = tg 
′  = 27,5°
 1, 25 
→ RESISTENZE: secondo Tab. 6.4.I (R2-capacità portante)

γ R = 1,8

G × 1, 0 + Q ×1,3 ≤ Rd Rd = R
γR

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 24
ESERCIZIO 1 – CALCOLO CON D.M. 14/01/2008

φ ′ = 27,5° ⇒ N q 17 Nγ 15
q = σ v′0 (-1,5m) = γ ′ ⋅ D = 15kPa
 B
sq = 1, 0 sγ = 1 − 0, 2 ⋅  = 0,8
 L

1
R = (2,5m × 2,5m) ⋅ (15kPa ⋅17 + ⋅ 2,5m ⋅ γ ′ ⋅15 ⋅ 0,8) =
2
= 6, 25m 2 ⋅ (255kPa + 150kPa) =
= 2531kN 253,1t
Q 156,3t
amm( D.M .'88)

G × 1, 0 + Q ×1,3 ≤ R = 253,1t = 140.6t


γR 1,8

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 25
ESERCIZIO 1 – CALCOLO CON D.M. 14/01/2008
APPROCCIO 2 (in alternativa all’APPROCCIO 1)

A1-M1-R3 → AZIONI: secondo Tab. 6.2.I (A1)

G ×1,3 + Q ×1,5

→ PARAMETRI: secondo Tab. 6.2.II (M1)

γ φ ′ = 1, 0 γ γ = 1, 0

→ RESISTENZE: secondo Tab. 6.4.I (R3-capacità portante)

γ R = 2,3

G × 1,3 + Q ×1,5 ≤ R = 469, 0t = 204, 0t


γR 2,3
+30% di Q
amm( D.M .'88)

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 26
ESERCIZIO 2 – DATI DEL PROBLEMA
FONDAZIONE CONTINUA, TERRENO COESIVO
SATURO, BREVE TERMINE

Fondazione:
B=1,3m
D=0,8m

D=0,8m
Falda coincidente con
piano campagna B=1,3m

Peso di volume
γsat kN/m3 19,5
saturo
Resistenza non
drenata cu kPa 30
F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 27
ESERCIZIO 2 – CALCOLO CON D.M. 11/03/1988
1
1- Qult = B ⋅ ( c ⋅ N c + q ⋅ N q + B ⋅ γ ⋅ Nγ )
2

φ ′ = 0° ⇒ N c = 5, 7 N q = 1, 0 Nγ = 0

q = σ (-0,8m) = γ sat ⋅ D = (19,5kN / m3 ) ⋅ 0,8m = 15, 6kPa

2 - Qult = (1,3m) ⋅ (5, 7 ⋅ 30kPa + 15, 6kPa ⋅1, 0) =


= 1,3m ⋅ (171kPa + 15, 6kPa) =
= 1,3m ⋅186, 6kPa =
= 242, 6kN / ml 24,3t / ml

Qult 24,3t
3 - Qamm = = 8, 0t / ml
G 3
F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 28
ESERCIZIO 2 – CALCOLO CON D.M. 14/01/2008
APPROCCIO 1 / COMBINAZIONE 1 (STR)

A1-M1-R1 → AZIONI: amplificate secondo Tab. 6.2.I (A1)


G ×1,3 + Q ×1,5

→ PARAMETRI: secondo Tab. 6.2.II (M1)

γ c = 1, 0
u
→ RESISTENZE: secondo Tab. 6.4.I (R1-capacità portante)
γ R = 1, 0

G × 1,3 + Q ×1,5 ≤ R
γR
G × 1,3 + Q ×1,5 ≤ 24,3t / ml Q
ult ( D.M .'88)

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 29
ESERCIZIO 2 – CALCOLO CON D.M. 14/01/2008
APPROCCIO 1 / COMBINAZIONE 2 (GEO)

A2-M2-R2 → AZIONI: secondo Tab. 6.2.I (A2)

G × 1, 0 + Q × 1,3

→ PARAMETRI: secondo Tab. 6.2.II (M2)


cu d
30kPa
γ cu = 1, 4 ⇒ cu d = = = 21, 4kPa
1, 4 1, 4
→ RESISTENZE: secondo Tab. 6.4.I (R2-capacità portante)

γ R = 1,8

G × 1, 0 + Q ×1,3 ≤ R
γR

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 30
ESERCIZIO 2 – CALCOLO CON D.M. 14/01/2008

R = B × (c ⋅ N c + q ⋅ N q )

I fattori di capacità portante ed il valore di q rimangono invariati

R = (1,3m) ⋅ (5, 7 ⋅ 21, 4kPa + 15, 6kPa ⋅1, 0) =


= 1,3m ⋅ (122kPa + 15, 6kPa) =
= 1,3m ⋅137, 6kPa =
179kN / ml 17,9t / ml

G × 1, 0 + Q ×1,3 ≤ R = 17,9t / ml = 9,9t / ml


γR 1,8 Q
amm( D.M .'88)
8t / ml

F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 31
ESERCIZIO 2 – CALCOLO CON D.M. 14/01/2008
APPROCCIO 2 (in alternativa all’APPROCCIO 1)

A1-M1-R3 → AZIONI: secondo Tab. 6.2.I (A1)

G ×1,3 + Q ×1,5

→ PARAMETRI: secondo Tab. 6.2.II (M1)

γ c = 1, 0
u
→ RESISTENZE: secondo Tab. 6.4.I (R3-capacità portante)

γ R = 2,3

G × 1,3 + Q ×1,5 ≤ R
γR +30% di Q
amm( D.M .'88)
G × 1,3 + Q ×1,5 ≤ 24,3t / ml = 10, 6t / ml
2,3
F. Colleselli - UNIBS | N.T.C., D.M. 14/01/2008, Progettazione Geotecnica | Fondazioni Superficiali | Dalmine (BG) | 30/05/2008 32