Sei sulla pagina 1di 15

UNERFA

Unione Europea Ricerca e Formazione Applicata


PALESTRINA 2019-2023
PROGETTO NUOVOAMBULATORIO
EX ART. 26 LEGGE 833/78

Business Plan
Contributi di
Dott. Luigi Giuseppe Esposito
Vice Presidente UNERFA
Roberta Nuccitelli
Vice Presidente ASSOHANDICAP
UNERFA
Unione Europea Ricerca e Formazione Applicata

Sede Legale
Lungotevere Arnaldo da Brescia, 11 – 00196 Roma
Tel. 06 3217307 – Fax 06 3232896

I diritti di traduzione, di memorizzazione elettronica,


di riproduzione e di adattamento anche parziale,
con qualsiasi mezzo, sono riservati per tutti i Paesi.

Non sono assolutamente consentite le fotocopie


senza il permesso scritto degli Autori.

I edizione: dicembre 2018


Indice

1. Scheda di sintesi 7

2. Introduzione 9

3. L’Ente promotore: UNERFA Unione Europea 11


Ricerca e Formazione Applicata

4. Patologie attualmente trattate 00

5. Approccio UNERFA e i Centri FTC - First the 00


Children

6. L’area dell’insediamento e il fabbisogno di 00


terapie

7. Ipotesi di Sede Operativa 00

8. Assunzioni di base per il progetto economico- 00


finanziario

9. Il volume di trattamenti 00

5
6 Indice

10. Il costo del lavoro 00

11. I costi di funzionamento 00

12. Gli investimenti 00

13. Il finanziamento del progetto 00

14. Il conto economico 2019-2023 00

15. La situazione patrimoniale 2019-2023 00

16. Conclusioni 00
1. Scheda di sintesi

Consorzio UNERFA
Unione Europea Ricerca e For-
Soggetto richiedente mazione Applicata
Lungotevere Arnaldo da Brescia,
11 00196 Roma
Sede dell’ambulatorio da Via Prenestina Nuova - 000036
realizzare Palestrina
Autorizzazione e Accreditamen-
Ambito Autorizzativo to per Ambulatorio Ex Art. 26
legge 833/78
Patologie Disabilità Neuromotorie
Logopedia – Neuropsicomotrici-
Trattamenti ta’ – Riabilitazione Neuromoto-
ria – Psicoterapia etc
Distretto Asl Roma 5 – Palestrina
Trattamenti Ambulatoriali Numero 60
Trattamenti Domiciliari Numero 60
Tipo di contratto per
In locazione 6+6
ambulatorio
7 (6 ambienti superiori a 7mq e
Numero sale terapia
una palestra di circa 35mq)
Dimensioni ambulatorio 202 metri quadrati

7
2. Introduzione

Il Business Plan che segue si fonda su assunzioni intera-


mente in ipotesi non essendoci ancora certezze di accredi-
tamento.
Lo studio, in ogni caso, è stato condotto e realizzato in
base a criteri dettati dalle prescrizioni previste specifica-
mente per l’ottenimento dell’autorizzazione e dell’accredi-
tamento regionali.
Seppur in fase di progetto, ogni cosa è pronta per l’avvio
delle attività preparatorie, dal contratto di locazione agli ac-
cordi preliminari per l’organico.
La scelta dell’area in ipotesi, come si evidenzierà, è il
risultato di approfondite ricerche dalle quali è scaturita una
condizione di tale emergenza da imporre un intervento si-
nergico e immediato delle istituzioni, delle parti sociali e
del soggetto promotore orientato all’apertura di un nuovo
presidio nell’area citata.
Motivato da quanto in ultimo sottolineato, nasce il pro-
getto che segue, ovvero la realizzazione di un servizio ca-
pace di soddisfare le esigenze del territorio, definito e cali-
brato per rispondere ad esse.
Nella trattazione, al fine di maggiore chiarezza, dopo
una breve presentazione del soggetto promotore, si proce-
derà definendo l’area, il fabbisogno di cure e terapie, la lo-
cation ottimale, il potenziale volume di terapie realizzabili,

9
10 Introduzione

la calibratura della struttura, fino ad arrivare al risultato che


emerge dalla contrapposizione dei costi e dei ricavi per i
primi cinque anni.
3. L’Ente promotore: UNERFA
Unione Europea Ricerca
e Formazione Applicata

L’UNERFA nasce a Roma nell’anno 2015 dall’idea di unire


la formazione, la ricerca e la riabilitazione.
Ciò, per ottenere una sintesi capace di offrire, la riabi-
litazione, in particolare neuromotoria, nella sua versione
non propriamente ordinaria e statica, ovvero, la stessa, nel
suo continuo allineamento con il crescere delle conoscenze
scientifiche, mettendo in stretta relazione i risultati della ri-
cerca con l’applicazione degli stessi.
Quindi, la formazione come ponte tra la ricerca e l’appli-
cazione dei suoi risultati innovativi.
Nell’immaginare questo, ci si è spinti verso l’idea di
coinvolgere, man mano nel tempo, specialisti, esperti, stu-
diosi, ambito per ambito, sia come membri del Comitato
Scientifico sia come consulenti.
La loro partecipazione, non solo e non tanto come presen-
za istituzionale, ma come strumento di allineamento continuo
dell’approccio terapeutico alla Best Practice, valutata in base
alle tecniche più evolute ed efficaci su base internazionale.
Il Comitato Scientifico è ad oggi in piena definizione e
dovrà unire esponenti delle varie branche clinico-socio-sa-
nitarie-manageriali.

11
12 L’ente promotore: UNERFA

L’UNERFA mira ad avere associati/consorziati idonei


alla realizzazione di quanto sopra, a seconda della loro fun-
zione, di stimolo o di applicazione, e che puntano su questa
possibilità di attualizzazione continua.
Tra i primi associati dell’UNERFA:
• L’A.I.A.S. di Lauria PZ, ente con accreditamento di II
grado in Basilicata e operante in Basilicata e Calabria,
istituito dal Dott. Salvatore Gaetano Esposito, già dirigen-
te tecnico del ministero della pubblica istruzione, da molti
considerato una piccola eccellenza, eroga una media di
circa 25.000 terapie annue nei vari regimi, ambulatoriali,
domiciliari, extramurali con uno staff di circa 25 terapisti
oltre ad altri 15 collaboratori per le varie mansioni. I di-
pendenti sono tutti in forza con contratto di lavoro subor-
dinato a tempo indeterminato. L’A.I.A.S di Lauria è com-
pletamente digitalizzato in ogni fase e ambito. E’ gestito
attraverso l’uso di gestionali specifici per il settore della
riabilitazione neuromotoria.

Foto 1. A.I.A.S. Associazione Italiana Assistenza Spastici


Centro di riabilitazione.
L’ente promotore: UNERFA 13

• L’A.I.S.F.I. di Roma annovera nella sua esperienza


svariati corsi triennali di psicomotricità, attivati con il
CISERP di Verona, una sperimentazione in Basilicata,
attivata dall’Università Tor Vergata, per l’istruzione a
distanza nel campo sanitario. Attualmente è impegnata,
in particolare, nell’erogazione di corsi di aggiornamento
continuo valevoli per gli ECM, nella istituzione di nuovi
corsi triennali di Psicomotricità a Roma, nella prossima
definizione del Corso ABA volto alla formazione per la
cura dell’Autismo.

Foto 2.
14 L’ente promotore: UNERFA

Foto 3. AISFI Associazione Italiana Servizi Formativi Innovativi


Corso ECM La valutazione del comportamento adattivo nella diversa
abilità. Prof. Mario D’Ambrosio, Psicologo e Psicoterapeuta

Al fianco delle consorziate appena citate, ci sono, e in


parte ci saranno, una serie di Partners legati ad aspetti cli-
nico-terapeutici, formativi, di ricerca e legati puramente ad
aspetti gestionali.
Tra essi annoveriamo:
- L’Associazione…. – Roma;
- L’Associazione FOAI Roma;
L’ente promotore: UNERFA 15

- La società Medianet Sas proprietaria del Gestionale


4handy;

- Il CISERP con cui l’AISFI, consorziata UNERFA, ha


in proggetto un nuovo corso per Psicomotricisti;

- La Zahir Srl di Napoli, società formatrice attiva in


particolare nell’aggiornamento continuo per medici e
terapisti, partner della AISFI, consorziata UNERFA.