Sei sulla pagina 1di 93

Rivista Italiana di

Medicina Tradizionale Cinese


edizione italiana del

Journal of Traditional Chinese Medicine


18 Beixincang Dongzhimen Nei, Beijing People's Republic of China
Direttore: Prof. Niu Si Yuan Editore: Wei Yuanping

interventi da
Revue Françoise de Médecine Traditionelle Chinoise

Bimestrale scientifico a cura Collaboratori


della Scuola Italiana di Medi- Autori del Journal of Traditional Chinese Medicine e della Revue Françoise de Médecine
cina Cinese Gruppo di Studio Traditionelle Chinoise, Pierangelo Santori
“Società e Salute”
Corso Garibaldi, 18 47100 Forlì Cura delle Traduzioni
Iscritto nel Registro della Stam- Anna Maria Seghetti, Angelo Sprea
pa del Tribunale di Forlì con il
n° 667 in data 28-12-1984 Norme Redazionali e Pubblicazione di Articoli Originali
Spedizione in abbonamento La Rivista Italiana di Medicina Tradizionale Cinese pubblica articoli di didattica, ricerca,
postale del gruppo IV Pubblicità aggiornamento, clinica ecc. secondo un piano redazionale che prevede due categorie di
inferiore al 70% Autori: quelli espressamente incaricati dalla redazione e quelli episodici. Dei lavori
originali, sia didattici che clinici, possono essere inviati alla Redazione, anche in assenza
Anno Settimo Numero 3 di uno specifico invito; la loro accettazione è subordinata al giudizio dei Refeers. I lavori
Maggio-Giugno 1991 debbono pervenire in Redazione dattiloscritti a doppio spazio su una sola facciata,
riveduti e corretti in modo definitivo. Ogni articolo deve essere corredato da un riassunto
Direttore Responsabile in inglese ed in italiano di non oltre 15 righe di 50 battute. Sulla prima pagina debbono
Giorgio Di Concetto figurare, di ciascun autore, i seguenti dati: nome e cognome, qualifica, istituto di
appartenenza, indirizzo privato. Le annotazioni bibliografiche vanno riportate in ordine
Direttore Scientifico alfabetico, numerate e compilate come segue: cognome di ciascun autore, iniziale del
Lucio Sotte nome, titolo completo del lavoro, citazione abbreviata ufficiale della rivista, numero del
volume, pagina di inizio, anno. Se l'annotazione bibliografica si riferisce ad un libro,
Comitato Editoriale occorrono il cognome di ciascun autore, l'iniziale del nome, il titolo dell'opera per esteso,
Ettore De Giacomo: didattica l'indicazione dell'edizione (dalla 2° in poi), quella dell'editore e della città in cui questi ha
Carlo Fiocca: rapporti sede, l'anno, il volume e la pagina. Grafici, disegni e fotografie vanno allegati, su fogli
Nunzio Matrà: medicina di base separati, già pronti per la riproduzione fotografica, numerati e provvisti di chiare
Massimo Muccioli: bibliografia didascalie, anche le tabelle (da limitare all'essenziale) vanno allegate su fogli separati,
Lucio Pippa: università numerate e provviste di chiare titolazioni.
Camillo Schiantarelli: ricerca
scientifica Cura dell'immagine
El Cito
Redazioni
Corso Garibaldi, 18, 47100 Forlì In Copertina
Tel. 0543/30689 dipinto murale con scena di gioco del polo nella tomba del principe Li Xian (654-684
Corso Garibaldi, 160, 62012 d.C.), dinastia Tang
Civitanova Marche
Tel. 0733/770654 Prezzo di Copertina Italia, lire 20.000

Fotocomposizione
Center Service, Pollenza
Abbonamento Tariffa abbonamento annuo (6 numeri) Italia, lire 100.000
Modalità di Versamento Conto corrente postale n° 11813474 o assegno non trasferibile (spedito
Stampa in busta chiusa, indicando chiaramente nome, cognome, indirizzo, codice fiscale e partita I.V.A. per
Grafiche Fioroni, Civitanova eventuale fatturazione) intestati a: Gruppo di Studio “Società e Salute”, Corso Garibaldi 18, 47100
Marche Forlì

1
Anno Settimo Numero 3 Maggio Giugno 1991

Sommario

Editoriale
Basi della medicina cinese
Semeiologia
8 Ettore De Giacomo Ispezione delle estremità, della cute e degli annessi
Diagnostica
Generale
12 Massimo Muccioli Gli otto principi della diagnosi nella pratica clinica
Diagnostica
Organi e Visceri
17 Giorgio Di Concetto La patologia del fegato e della vescicola biliare
Clinica
24 Camillo Schiatarelli Casi clinici

Speciale
26 L. Sotte - P. Santori L'epatite: inquadramento eziopatogenetico e terapia farmacologica ed in
agopuntura

dal Journal of Traditional Chinese Medicine n° 4 '90


Osservazioni Cliniche
40 Ge Shuhan e altri Trattamento della nevralgia primitiva del trigemino con agopuntura in
1500 casi
43 Lin Bing e altri Trattamento della cefalea frontale con l'agopuntura su Zhong Wan
45 Zhang Maohai Trattamento della periartrite di spalla con l'agopuntura su Yang LingQuan
47 Zhao Kai e altri Applicazione clinica del punto Cheng Shan (UB 57)
49 Li Fenglan e altri Trattamento del singhiozzo con auricoloterapia
51 Yu Peng e altri Trattamento dell'ipertensione essenziale con auricolopressione
54 Wu Heping Effetto analgesico della pressione su auricoloagopunti per dolore post-
operatorio in 102 casi
56 Zhang Shunying ed al. Vertigine trattata con craniopuntura
58 Chen Zaiwen ed altri Trattamento dell'enuresi con craniopuntura
59 Liu Huisheng ed altri Trattamento della paralisi periferica del facciale con il metodo dell'ago
puntura trasfissiante
61 Zhou Zuhua ed altri Osservazioni cliniche e sperimentali del trattamento dell'ulcera peptica con
Wei Yang An (antidolorifico dell'ulcera peptica) in capsule

2
Ricerca di base
65 Kuan Peigen ed altri Ricerca sull'azione antiepilettica del Qingyangshen (QYS)
69 Han Jun ed altri Effetti del Gynostemma Pentaphyllum Makino sulla funzione immunologica
del paziente neoplastico
72 Zhang Bei ed altri Osservazione sull'efficacia a lungo termine della radioterapia in pazienti
con carcinoma nasofaringeo e cianosi della lingua
Estratti
74 Du Suizeng Estratti delle comunicazioni presentate al simposio internazionale sul
rabarbaro

Letture
76 Qu Jingfeng Caratteristiche e funzioni dei farmaci tradizionali cinesi

dalla Revue Françoise de Médecine Traditionelle Chinoise


85 Nguyen Van Nghi Origine e riunione

Rubriche
91 Congressi e Corsi

93 Bibliografia

94 Notizie

92 Biblioteca

3
editoriale

L'agopuntura si sta diffondendo nel mondo occi- sentiamo perciò moralmente obbligati a tutelare
dentale in modo sempre più evidente, specialmen- tale professionalità, ricorrendo, se necessario,
te in quei paesi che ne permettono l'esercizio anche alle vie legali.
terapeutico solo ed esclusivamente ai medici; in
questo modo il livello di approfondimento dia-
gnostico e l'efficacia del metodo terapeutico sono
convalidati dalle conoscenze scientifiche della
medicina occidentale. Il completamento di due
cunlure riceve così un adeguato riconoscimento.
Le documentazioni sull'efficacia dell'agopuntura,
verificata sperimentalmente e clinicamente, sono
abbondanti in tutto il mondo; questo è, tra l'altro,
il giudizio del Presidente della Federazione Na-
zionale degli Ordini dei Medici; lo stesso organo
ufficiale della Federazione riporta testualmente
che: "... tecniche e sistemi scientifici orientali
sono stati accettati, verificati e sono diventati
operativi".
Del resto, basta leggere gli articoli contenuti nella
nostra rivista, per constatare l'immensità della
casistica clinica non solo inerente l'agopuntura,
ma anche la farmacologia cinese. Anche per que-
st'ultima dovremo fare la fatica di una diffusione
a livello medico, convalidata da risultati clinici.
Ci incoraggiano i riconoscimenti iniziali che in
Italia, ad imitazione di quanto succede nel resto
dell'Europa, specie in Francia, si stanno verifican-
do a livello universitario. Insegnanti della nostra
Scuola sono impegnati in un corso di perfeziona-
mento tenuto all'Università di Chieti ed intitolato
"I fondamenti razionali della medicina cinese".
Tale corso si effettua annualmente, diretto dal
professor Vecchiet. Altri corsi di agopuntura si
effettuano in altre università. La nostra Scuola
svolge i propri corsi sotto il patrocinio dell'Ordine
dei medici. Nonostante questo, appaiono articoli,
contenuti in periodici di alcuni Ordini, chiara-
mente diffamatori sia dell'agopuntura che dei
colleghi che la esercitano. Riconosciamo che al-
cuni colleghi, attratti dalla prospettiva del guada-
gno, non siano seri in questa professionalità, ma
non è giusto essere prevenuti e generalizzare. Ci

7
semeiologia

Ispezione delle estremità, della cute e degli annessi


Ettore De Giacomo*

Ispezione delle estremità giallastro, testa grossa, faccia arrotondata, le spal-


le ed il dorso sono “in carne”, le cosce ed il ventre
Le caratteristiche generali degli arti dipendono
grossi, le mani ed i piedi piccoli; è un individuo
dalla costituzione somatica generale del paziente
calmo, generoso, poco ambizioso.
e del suo aspetto morfologico generale; ciò è in
4. Il “tipo Metallo” ci appare di tinta biancastra, la
perfetta sintonia con le nozioni mediche occiden-
testa piccola, le spalle strette, le mani ed i piedi
tali: il brachitipo ha gli arti corti, viceversa il
minuti; si tratta di un soggetto semplice ma minu-
longilineo.
zioso e chiaroveggente.
Della morfologia generale si è già parlato, tuttavia
5. Il “tipo Acqua” ha una tinta nerastra, la testa
in questa sede è interessante riprendere alcune
grossa, le spalle strette, il ventre ampio, una co-
nozioni.
lonna vertebrale più lunga; ama il movimento;
Ogni individuo nasce con un certo aspetto costitu-
spesso non è un soggetto onesto.
zionale, quindi con una certa forma corporea;
La costituzione fisica rappresenta la forma mate-
moltissime sono le forme, anche nel contesto di
riale dei cinque movimenti....”
una stessa razza, per non parlare delle differenze
Dopo queste nozioni di carattere generale, de-
esistenti tra razze diverse. E’ quindi importante
scritte dal Ling Shu in modo così soggettivo, vale
evitare l’errore di considerare segni di valore
la pena tener presenti alcune osservazioni:
diagnostico i tratti fisici normali del soggetto in
- Esaminando le estremità, bisogna tener conto di
esame.
quanto già descritto sul colorito, che ci fornisce
La tradizione descrive cinque differenti costitu-
utili informazioni sullo stato del sangue e del-
zioni somatiche, una per ogni movimento.
l’energia; inoltre non va dimenticata l’osserva-
zione dei movimenti patologici, quali i tremori,
Ling Shu cap. LXIV sempre segno di vento.
- Un colorito sano ed un aspetto normotrofico del
“I cinque regni, o movimenti: il Legno, il Fuoco, connettivo (assenza di tumefazioni e gonfiori) in
la Terra, il Metallo, l’Acqua, inglobano tutti i corrispondenza delle caviglie e dei polsi indicano
fenomeni della natura, quindi anche le caratteri- una buona condizione dei liquidi corporei e della
stiche dell’uomo: loro circolazione (ciò permette un armonico e
1. Il “tipo Legno” presenta una tinta verdastra, il proporzionato sviluppo di tutte le parti del corpo;
corpo allungato, le spalle larghe, le mani e i piedi ricordiamo che i polsi e le caviglie sono le zone di
piccoli. passaggio di tutti i meridiani principali e che
2. Il “tipo Fuoco” ha un colorito rossastro, la testa questi coinvolgono l’energia ed il sangue in tutti
piccola, il mento a punta, il dorso, le spalle, le i distretti).
anche ed il ventre arrotondati, le mani ed i piedi Se la pelle a livello di queste articolazioni manca
piccoli; si tratta di un soggetto molto attivo, ricco di lucentezza ed è secca, è segno di deficit dei
di energia, previdente, ma suscettibile e non man- liquidi organici.
tiene spesso le sue promesse; la sua vita è in - Altra zona interessante è l’eminenza tenare: essa
generale di breve durata. fornisce informazioni sulle condizioni dello sto-
3. Il “tipo Terra” è caratterizzato da un colorito maco.
Un colorito bluastro delle vene e venule dell’emi-
*Scuola Italiana di Medicina Cinese nenza tenare è segno di freddo nello stomaco; se
Gruppo di Studio "Società e Salute” invece il colorito è rosso, si tratta di calore.

8
- Sempre ispezionando le estremità, vale la pena 1. La pelle è in relazione col movimento Metallo
di osservare eventuali dismorfismi delle dita delle Se pensiamo all’organo polmone ed alla funzione
mani e dei piedi che ci possono indirizzare su di mediazione sugli scambi respiratori, appare
disfunzioni energetiche degli organi o dei visceri chiara anche l’analogia che paragona il Metallo
in funzione dei percorsi energetici implicati nelle all’idea di “baratto”, “commercio” (il punto 11P
alterazioni morfologiche. Shaoshang significa “giovane mercante”).
Un esempio abbastanza frequente è l’osservazio- Il Metallo, nel suo insieme, regola la penetrazione
ne dell’alluce che tende a sovrastare il secondo dello yang del cielo e la fuoriuscite di sostanze per
dito del piede. lo più di rifiuto.
A parte le considerazioni sul “dito a martello” che Questa sua azione di modulazione sull’interioriz-
ci portano a pensare ad una patologia del movi- zazione-esteriorizzazione è una delle più impor-
mento Acqua, l’alluce che si sovrappone al secon- tanti funzioni che vengono attribuite alla pelle.
do dito richiama alla memoria la superinibizione Tra le altre cose, senza questa funzione non sareb-
del Legno (punto Ting del meridiano principale be possibile esercitare l’azione terapeutica degli
del fegato, angolo ungueale esterno del 1° dito) aghi o della moxa.
sulla Terra (meridiano principale dello stomaco).
Altro dismorfismo molto frequente è quello rela- 2. La pelle svolge funzioni difensive
tivo al quinto dito del piede che può denunciare La cute è la prima barriera difensiva in quanto
una patologia del movimento Acqua. sede preferenziale della circolazione diurna della
- Ultimo aspetto dell’ispezione delle estremità Wei Qi.
che prendiamo in esame in questa sede è l’ispezio- L’energia difensiva è prodotta dai reni e coordina-
ne dell’indice in pediatria. ta dal fegato, quindi si distribuisce a livello cuta-
Nel bambino si esamina la vascolarizzazione del- neo.
la superficie palmare dell’indice in quanto l’esa- La funzione difensiva della cute è quindi stretta-
me dei polsi è difficile fino a tre anni. mente correlata al buon funzionamento di rene e
L’indice è diviso in tre parti: fegato ed è garantita dalla funzione di diffusione
- la prima falange viene chiamata Feng Guan e di propulsione svolta dall’organo polmone nei
(linea del vento); confronti dell’energia.
- la seconda falange Qi Guan (linea del Qi);
3. La pelle svolge funzione termoregolatrice
- la terza falange Ming Guan (linea del destino). Per la medicina tradizionale cinese la Wei Qi
Allo scopo di esaminare l’indice del bambino,
riscalda la superficie cutanea, inoltre bisogna pen-
bisogna esercitare una certa pressione partendo
sare che il sudore viene eliminato a livello cutaneo
dalla punta e spingendo verso la radice del dito per e che evaporando determina raffreddamento, ol-
far comparire le tre sezioni.
tre a favorire l’espulsione di calore tossico.
Normalmente la faccia palmare del dito è rosa.
- Se si constata qualche anomalia del colorito a 4. La pelle è irrorata dall’energia ancestrale
livello del Feng Guan, si tratta di una malattia Sappiamo che l’energia ancestrale circola prefe-
superficiale; renzialmente nei meridiani curiosi, si diffonde
- se l’anomalia compare a livello del Qi Guan la alla cute e ritorna ai meridiani principali attraver-
malattia è grave. so i punti Ting (Jing-distali).
Se le tre sezioni sono molto rosse, si tratta di La pelle quindi interagisce con l’ambiente, anche
freddo o di calore superficiali. in funzione dell’ancestralità del soggetto.
Patologie da vento sono caratterizzate da un colo- Riferendoci a quanto affermato in apertura sulla
rito giallo-verdastro, mentre una sfumatura nerastra morfologia generale in rapporto alla legge dei
esprime la stasi di sangue. cinque movimenti, al cap. LXX del Su Wen si
Se le tre sezioni sono biancastre, si tratta di una afferma che:
situazione di deficit. - il “tipo Legno” è predisposto all’irsutismo;
Nelle patologie polmonari e cardiache, le tre se- - il “tipo Fuoco” è predisposto a flogosi
zioni presentano un colorito violaceo. seborroiche;
- il “tipo Metallo” all’ipercheratosi;
- il “tipo Acqua” all’ittiosi.
Ispezione della cute
Se ogni perturbazione dello Shen si ripercuote
Allo scopo di meglio comprendere l’importanza sulla Jing Qi e viceversa e se l’energia ancestrale
dell’ispezione della superficie cutanea per le mol- svolge un ruolo così importante sulla fisiologia
teplici informazioni che essa può fornire, vale la della pelle, si possono spiegare tanti fenomeni:
pena fare qualche cenno sulla fisiologia energetica - pseudoallergie in assenza di allergeni;
della pelle. - la psoriasi è aggravata dalle ansie e dalle preoc-

9
cupazioni; viene eliminato a sufficienza, invade il sangue.
- le fobie ossessive che provocano un relativo - formazioni vascolari: le varici sono segno di
deficit di sangue, possono manifestarsi anche con ristagno di sangue, spesso provocato da una Xie
il prurito. Qi.
Altro aspetto importante del rapporto pelle-ener- Gli stravasi ematici sono spesso dovuti alla pre-
gia ancestrale consiste nel prendere in esame senza di calore nel sangue “il sangue sbaglia
alcune forme di pigmentazione. strada”, oppure ad un'insufficienza della funzione
Sappiamo che il sistema melanocitario deriva della milza “trattiene il sangue nei vasi”.
dalla cresta neurale, quindi è correlato al movi- Sintetizzando, possiamo, stando alla legge dei
mento Acqua ed è in stretto rapporto con l’energia cinque movimenti, affermare che la pelle è
ancestrale. correlata al polmone; tuttavia, è influenzata dalle
I melanociti quindi, non a caso, pigmentano la condizioni del sangue, quindi del fegato (“magaz-
cute in modo speciale lungo il percorso energetico zino del sangue”).
di Ren Mai e ChongMai: genitali, linea ombelico- Così non tutte le malattie della pelle si identifica-
pubica, areole e capezzoli. no con malattie del polmone.
Ancora, non è un caso che questa pigmentazione Molte manifestazioni cutanee sono riconducibili
sia particolarmente evidente durante la gravidan- al calore o alla stasi di sangue e ciò fa pensare ad
za. una patologia di fegato; inoltre il calore nel sangue
Nel corso dell’evoluzione temporale della vita può derivare da una patologia caratterizzata da
della donna (Kespi) che riconosce tre fasi, Shao calore nello stomaco; ecco che alcune manifesta-
(giovinezza), Tai (culmine) Jue (declino), la gra- zioni dermatologiche si ricollegano allo stomaco.
vidanza è una delle espressioni tipiche della fase Una pelle sudata che manifesta il segno della
Tai Yin: in questo periodo lo yin (la “femminili- “fovea” alla pressione digitale, definisce una con-
tà”) è concetrata per portare protezione, nutrimen- dizione di edema, detto in M.T.C. “edema-Ac-
to (Xue-Qi) al prodotto del concepimento. qua”, in quanto riconducibile a deficit di rene
La pigmentazione ha anche significato protettivo, yang. Quando la pelle è sudata e gonfia, senza
quindi i due meridiani curiosi in questione, sicco- segni di “fovea”, si parla di “edema-energetico”,
me particolarmente “impegnati” in gravidanza, in questi casi il gonfiore e la sudorazione sono
devono essere protetti al massimo dalle aggres- determinati da un ristagno di Qi.
sioni esogene e ciò spiega l’incremento della loro Il colorito giallo della cute può indicare due tipi di
pigmentazione.* ittero:
Ritornando al problema dell’ispezione della cute, - giallo chiaro e lucente, ittero yang, da umidità-
prendiamo in esame: calore;
- l’aspetto generale: una cute spessa è segno di - giallo opaco, ittero yin, da umidità-freddo.
accumulo-infiltrazione di umidità, mentre una
cute secca, anelastica può essere l’espressione di
insufficienza di liquidi; Ispezione degli annessi cutanei
- il colorito: in generale si può dire che il colorito 1. Unghie
può essere messo in relazione con la patologia L’energia del fegato si riflette alle unghie, per cui
degli organi; le loro condizioni riflettono lo stato del fegato ed
- la presenza di “lesioni” e tumefazioni: lesioni i suoi rapporti con gli altri organi.
rosse, calde, gonfie, dolorabili e dolenti sono di A titolo esemplificativo citeremo alcuni brani
tipo yang (foruncoli, antraci, ulcerazioni); lesioni tratti dal cap. X del Su Wen: “... Il fegato regge i
che non modificano il colore della pelle, senza muscoli e le unghie, ma queste sono sottomesse ai
segni di calore sono di tipo yin. polmoni... (il Metallo inibisce il Legno)...” più
Le vescicole sono segni di umidità-calore ed è avanti si legge: “... Se si assumono troppi alimenti
importante osservare il contenuto di queste lesio- piccanti (che agiscono sul polmone), compariran-
ni che può essere più o meno torbido. Le vescicole no dolori muscolari e le unghie diverranno sec-
essiccate possono esprimere vuoi l’eliminazione che...”.
dell’umidità, vuoi l’essiccamento dei liquidi or- Appare quindi chiaro che molto spesso alcuni
ganici. problemi, quali fragilità delle unghie, sono ricon-
Gli esantemi esprimono una situazione di calore ducibili non solo ad una patologia del fegato, ma
nello stomaco e nel polmone, tale calore che non anche a squilibri energetici di altri organi, come il
polmone, in virtù delle correlazioni stabilite dalla
* Questa sintesi sulle funzioni energetiche della cute è tratta
legge dei cinque movimenti.
dal lavoro del Dr. Franco Caspani, “Rivista Italiana di Ad ulteriore conferma di quanto affermato, citia-
Agopuntura”, anno XXIII n.70 mo il cap. X del Ling Shu: “... Quando l’energia

10
del Cheou Tai Yin è in deficit ... le unghie diven- La presenza normale di peli è segno di equilibrio
tano secche”. Qui ci si riferisce alla patologia del Qi-Xue.
meridiano principale. L’abbondanza di peli indica un prevalere del
Al cap. LXVII del Ling Shu: “... Il fegato che è sangue, mentre il prevalere dell’energia implica
collegato alla vescica biliare, manifesta la sua un apparato pilifero meno rappresentato.
energia all’esterno grazie ai muscoli... il fegato è La femmina ha meno peli e non ha la barba in
parimenti rappresentato all’esterno dalle unghie. quanto perde una parte di sangue con le mestrua-
Se queste sono verdastre, vuol dire che il fegato è zioni.
malato; se sono nerastre con delle screpolature,
vuol dire che la vescica biliare è bloccata.” Bibliografia
F. Caspani, “La pelle in M.T.C.”, Rivista Italiana
2. Capelli
di Agopuntura, anno XXIII n. 70.
Le condizioni e l’abbondanza della chioma sono
A. Chamfrault, “Traitè de Mèdicine Chinoise”,
determinate dall’essenza Jing e dal sangue.
ed. Chamfrault-Angouleme.
Se l’essenza ed il Jing sono scarsi, i capelli diven-
Chen Kai Yan, G. Vanroy, “Pathologie generale
tano opachi, secchi e cadono.
ed. diagnostic en Medicine Chinoise, ed.
Le chiazze di alopecia sono segno di deficit e se
Maisonneuve.
appaiono rapidamente si riconosce la partecipa-
Encyclopedie des Medicines Naturelles, ed
zione del vento.
Techniques.
Per superare però le schematizzazioni didattiche,
G. Maciocia, The Foundations of Chinese Medi-
anche in questo caso è meglio affidarci alla lettura
cine, ed. Churchill Livingstone.
dei classici, iniziando dal famoso cap. I del Su
Wen che descrive le condizioni fisiologiche in
rapporto all’evoluzione e alla crescita degli indi-
vidui:
“Per le femmine, all’età di 7 anni, l’energia dei
reni fiorisce e i denti ed i capelli sono al pieno
splendore...
... A 35 anni il sangue e l’energia dello Yang Ming
si indeboliscono... i capelli cominciano a cadere...
a 42 anni cominciano a diventare bianchi....”
La stessa cosa, sebbene in epoche diverse avviene
per il maschio (42 e 48 anni): si noti in questa
citazione la relazione con il sangue e l’energia.
Per quanto riguarda la genesi dei capelli e dei peli
ricordiamo quanto afferma il cap. X del Ling Shu:
“Alla creazione dell’uomo c’è soltanto l’essenza
vitale, poi si formano il cervello ed i midolli. Le
ossa in seguito costituiranno un'armatura per il
cervello ed i midolli. I vasi alimentano tutto il
corpo. I muscoli sono paragonabili alla trama di
un tessuto. La carne in seguito forma come il
“muro di cinta” di una casa. Quando si forma
l’epidermide, crescono i peli ed i capelli...”.
Altrettanto chiaramente sono descritte le manife-
stazioni patologiche.
- Ling Shu cap. X: “Quando l’energia del meridia-
no del rene è deficitaria... i capelli perdono la loro
lucentezza...”
- Ling Shu cap. X: “Quando l’energia del meridia-
no del polmone è deficitaria, i capelli ed i peli
diventano secchi...”
- Ling Shu cap. LXXIV: “Nel bambino malato, se
i capelli assumono una piega opposta a quella
abituale, è un segno di prognosi sfavorevole...”.
3. Peli

11
diagnostica generale

Gli otto principi della diagnosi nella pratica clinica


Ga Gang Bian Zheng
Massimo Muccioli*

FREDDO - CALORE, HAN - RE aggressione da parte di freddo perverso, sia per


deficit dello yang dell’organismo, appartiene al
I termini freddo e calore descrivono la natura della prevalere dello yin. Una disarmonia caratterizzata
malattia. L’identificazione dei segni di freddo o di da presenza di calore, secondaria ad aggressione
calore costituisce all’interno del processo diagno- da parte del calore perverso o a penetrazione
stico un momento di fondamentale importanza in all’interno del freddo con sua trasformazione in
quanto gran parte dell’impostazione terapeutica calore o ancora ad eccesso dello yang (effettivo o
dipende da tale classificazione. Per una immedia- relativo) appartiene al prevalere dello yang.
ta comprensione di quanto affermato ricordiamo E’ dunque necessario nel dettaglio distinguere
che, ad esempio, esistono in farmacoterapia tradi- quadri diversi, sia in base alla natura della disar-
zionale cinese ed in dietetica rimedi e sostanze di monia, sia in relazione allo stato di deficit o di
natura fredda e rimedi ed alimenti di natura calda, eccesso.
mentre in agopuntura vi sono tecniche riscaldanti,
in primis mediante l’uso della moxibustione e
Freddo - Han
tecniche atte a “purificare” il calore.
Il freddo ed il calore possono interessare l’organi- Freddo eccesso
smo in modi diversi ed insediarsi in sedi diverse. Una disarmonia con stato di eccesso e freddo si
Un'aggressione cosmopatogena da parte del fred- verifica in genere per aggressione da parte del
do perverso o del calore perverso determina gene- freddo esterno che dapprima determina una sin-
ralmente una sindrome esterna con localizzazione drome al Biao ed in seguito, progredendo in
del freddo o del calore nel Biao, condizione profondità, può interessare il Li, l’interno. Il fred-
questa già esaminata nella descrizione del rappor- do appartiene allo yin ed in tal caso, trasponendo
to Biao-Li. Allo stesso modo si è sottolineato in termini yin-yang, lo yin perverso accresce lo
come per conversione una sindrome esterna possa yin dell’organismo che appare fiorente ed in ec-
approfondirsi e manifestarsi anche all’interno, ed cesso.
in altra parte si è sottolineata l’importanza degli La sintomatologia deve essere differenziata in:
errori dietetici e dei fattori psichici nel 1. Biao Han o freddo in superficie: è questa la
determinismo delle malattie interne. sindrome da aggressione del Biao da parte del
Accanto a queste considerazioni, nel valutare freddo già esaminata nella trattazione della regola
l’aspetto freddo-calore, è necessario porre grande Biao-Li, esterno-interno, i cui segni caratteriz-
attenzione agli equilibri dello yin e dello yang. zanti sono:
Nello Jing Yue Quan Shu, al capitolo intitolato - avversione e timore del freddo, brividi;
“freddo-calore”, si afferma: “Il freddo ed il calore - dolori diffusi ed in particolare cefalea, cervicalgia,
sono le mutazioni dello yin e dello yang”. E più mialgie;
oltre: “Quando lo yang è in eccesso, questi è il - assenza di sete;
calore; quando lo yin è in eccesso è il freddo; - lingua con induito sottile e bianco, polso Fu
quando lo yang è in deficit è il freddo; quando lo superficiale.
yin è in deficit è il calore”. 2. Li Han o freddo interno: questa sindrome si
Una disarmonia con presenza di freddo sia da caratterizza per:
- viso pallido;
*Scuola Italiana di Medicina Cinese - sensazione di freddo, pelle fredda, timore del
Gruppo di Studio “Società e Salute” freddo, brividi;

12
- dolori: con particolare frequenza dolori di:
addominali aggravati dalla pressione e calmati dal - viso pallido;
caldo locale o dolori in sede diversa ma con le - sensazione di freddo, arti freddi;
stesse caratteristiche (dismenorrea, epigastralgia, - astenia;
dolore renale etc); - anoressia;
- assenza di sete, nell’assumere bevande, deside- - sudorazione spontanea;
rio di bevande calde; - dolori di tipo “freddo”, specie addominali, che
- urine abbondanti e chiare; traggono dunque giovamento dalla applicazione
- feci pastose o diarrea; di caldo locale; il dolore migliora alla pressione;
- lingua con induito bianco e scivoloso; - assenza di sete, nell’assumere bevande, prefe-
- polso Jin teso, Shi pieno, Chi lento. renza per quelle calde;
- poliuria chiara;
Nell’organismo vi è un eccesso di freddo che - feci molli o diarrea;
disturba la circolazione e le funzioni riscaldanti - lingua, ricoperta da un induito bianco e scivoloso,
della Yang Qi con comparsa di sintomi di freddo pallida;
migliorati dal calore. Lo stesso dolore beneficia - polso Chen profondo, Chi lento, Ruo debole.
dell’applicazione del calore e peggiora con la I sintomi non si differenziano in modo considere-
pressione in quanto generato da una stasi dovuta vole dal quadro definito “freddo eccesso” interno
alla condensazione del freddo ed al mancato dina- Li Han in quanto in entrambi i casi i segni clinici
mismo dello yang. Lo yin è fiorente, in eccesso, e conseguono più alla presenza del freddo che allo
pertanto i liquidi sono abbondanti con comparsa stato di pienezza o di vuoto dell’organismo. Per
di poliuria chiara e talora di diarrea: quest’ultimo discriminare tra le due situazioni il sintomo mag-
sintomo testimonia la compromissione della fun- giormente indicativo è il carattere del dolore: il
zione di trasporto-trasformazione della milza. dolore che migliora con la pressione locale è da
La lingua ed il polso attestano la preponderanza deficit, quello che si accentua alla pressione è da
del freddo e dello yin nell’organismo. eccesso. Altro criterio discriminante è lo stato del
Trattamento: è necessario riscaldare per disperde- polso: nei quadri caratterizzati da deficit il polso
re il freddo e pertanto si opera mediante è Ruo debole, negli stati da eccesso appare invece
agomoxibustione ai punti 4RM Guanyuan, 8RM forte sia nella sua componente Jin teso che natu-
Qizhong (sola moxibustione con protezione di ralmente nell’aspetto Shi pieno.
zenzero), 12 RM Zhongwan, 14VG Dazhui, 22V Trattamento: anche in questo caso è necessario
Sanjiaoshu, 36E Zusanli. riscaldare per disperdere il freddo ma, al tempo
In farmacologia si utilizzano i rimedi appartenenti stesso, è necessario sostenere e tonificare lo yang
alla categoria delle “sostanze che riscaldano l’in- ed il Qi degli organi in stato di carenza. In
terno ed espellono il freddo” quali Fu Zi, radix agomoxibustione appaiono indicati dunque i pun-
Aconiti Charmicaeli, Rou Gui, cortex Cinnamomi ti precedentemente segnalati nella descrizione del
Cassiae, Gan Jiang, rhizoma Zingiberis Officinalis, quadro “freddo-eccesso”, ma a questi è necessario
Wu Zhu Yu, fructus Evodiae Rutaecarpae, Gao aggiungere 20V Pishu, 13Rt Fushe, 6Rt
Ling Jiang, rhizoma Alpiniae Officinari ed altri. Sanyinjiao, 9Rt Yinlingquan per il pressochè co-
Tra le tante ricettazioni e formulazioni citiamo a stante interessamento della milza.
titolo esemplificativo il Liang Fu Wan, farmaco a Si associano, per eventuale interessamento dello
base di Alpinia, utile nel disperdere il freddo al yang di cuore e di rene, punti quali 23V Shenshu,
4DM Mingmen, 14V Jueyinshu, 5MC Jianshi, 7C
Jiao medio. Shenmen o altri.
In farmacologia si utilizzano sempre le “sostanze
Freddo deficit che riscaldano l’interno ed espellono il freddo”
Questo quadro si presenta allorquando la Yang Qi associate però ai tonici: la formulazione Li Zhong
è in stato di deficit: la situazione pone lo yin- Wan, utile a disperdere il freddo dal Jiao medio ed
freddo in condizioni di prevalenza relativa rispet- a sostenere lo yang ed il Qi, è composta, per questo
to allo yang carente. Lo stato di freddo deficit si motivo, non solo da Gan Jiang, rhizoma Zingiberis
sviluppa dunque a seguito della mancata o carente Officinalis che riscalda l’interno ed espelle il
funzione di riscaldamento espletato dallo yang. freddo, ma anche da altri rimedi tutti ad azione
Tale condizione appare con grande frequenza tonica quali il Ren Shen, radix Panacis Ginseng,
correlata a deficit dello yang di milza e, in misura Bai Zhu, rhizoma Atractylodis Macrocephalae e
minore, con un deficit dello yang di rene o dello da Zhi Gan Cao, radix Glycyrrhiza praeparata. In
yang di cuore, o con un deficit di Qi del polmone. caso di forte concentrazione del freddo, la formu-
La sintomatologia si caratterizza per la presenza lazione può essere arricchita con l’aggiunta di Fu

13
Zi, radix Aconiti Carmichaeli, sempre apparte- Xue, favorendo la comparsa di emorragie di di-
nente ai rimedi che riscaldano l’interno, ed assu- verso tipo in conformità con l’assunto “l’eccesso
di calore fa sbagliare strada allo Xue”. Il polso
me in tal caso la denominazione di Fu Zi Li Zhong rapido e la lingua rossa con l’induito giallo sono
Wan. ulteriori segni che depongono per la presenza di
calore; il polso pieno conferma l’eccesso. La sete,
Calore - Re
la stipsi e l’oliguria testimoniano la diminuzione
Calore eccesso dei liquidi organici quale conseguenza dell’ec-
E’ sempre necessario distinguere la sede dell’ec- cesso di calore interno.
cesso di calore. Trattamento: in presenza di un calore in eccesso
Il calore in eccesso può trovarsi all’esterno Biao o nel Li è necessario disperdere il fuoco e drenare il
all’interno Li. Nel primo caso si tratta general- calore purificandolo. In agopuntura si utilizzano
mente di un'aggressione da vento-calore punti quali 4GI Hegu o 11GI Quchi cui si aggiun-
cosmopatogeno, nel secondo tra le tante cause gono, per trattare il calore al sangue 10Rt Xuehai,
possiamo ricordare la penetrazione all’interno di per la stipsi 25E Tianshu. In caso di lesione dei
un'energia perversa prima localizzata al Biao, un liquidi, si punge 6Rn Zhaohai.
eccessivo consumo di alimenti caldi e speziati, la In farmacologia sono utilizzati rimedi apparte-
non idonea assunzione di farmaci di natura calda, nenti alla categoria delle “sostanze che purificano
stress emotivi protratti con stasi di Qi e successiva il calore”: appartengono a tale categoria rimedi
trasformazione in fuoco-calore. Trasponendo in quali Shi Gao, Gypsum, Zhi Mu, radix
termini yin-yang, il calore in eccesso si identifica Anemarrhenae Asphodeloidis, Zhi Zi, fructus
con una situazione di eccesso dello yang. Gardeniae Jasminoidis, Huang Qin, radix
La sintomatologia deve essere differenziata in Scutellariae Baicalensis.
due quadri. Tra le tradizionali decozioni ricordiamo il classi-
1. Biao Re o calore in superficie: è questa la
sindrome da aggressione al Biao da parte del co Bai Hu Tang o decotto della Tigre Bianca a
calore o del vento-calore, situazione già esamina- base di Gypsum, Anemarrhena, Glycyrrhiza e
ta nella trattazione della regola Biao-Li, esterno- riso.
interno, i cui segni caratterizzanti sono:
- febbre; Calore deficit
- sudorazione; Il calore deficit è espressione di un prevalere dello
- sete; yang calore per deficit di yin. In tale contesto
- dolore faringeo e talora tosse con espettorato assume particolare rilievo per l’equilibrio fisiolo-
denso e scarso; gico generale di tutto l’organismo lo stato di
- lingua con induito sottile e giallastro, polso Fu armonia ed equilibrio dello yin e dello yang del
superficiale e Shuo rapido. rene, sede e “dimora dell’acqua e del fuoco”.
2. Li Re o calore interno: questa sindrome si Quando lo yin del rene, radice dello yin di tutto
caratterizza per: l’organismo, è debole e carente, tutto lo yin del
- viso rosso, talora occhi rossi; corpo e degli altri organi diviene insufficiente. Lo
- febbre o sensazione di calore-bruciore localizza- yin dei reni può essere carente a seguito di malat-
ti o diffusi; tie di lunga durata, di eccessi sessuali, di assunzio-
- sete con desiderio di bevande fredde; ne inadeguata di farmaci disseccanti e per perdite
- sonno agitato o disturbato da sogni; ematiche.
- possibili eruzioni cutanee; La sintomatologia si caratterizza per la presenza
- possibili perdite ematiche ed emorragie; di:
- stipsi; - viso emaciato ed arrossato;
- urine scarse e di colore carico; - febbricola o sensazione di calore serotina; nei
- lingua rossa con induito giallo; casi marcati sensazione di calore ai “cinque inca-
- polso Shuo rapido e Shi pieno. vi” e cioè al palmo delle mani, piante dei piedi ed
Lo yang in eccesso provoca febbre, sensazione di al centro del torace;
calore o di bruciore. Il salire del fuoco-calore - sete, bocca e gola secche;
verso l’alto determina la comparsa di viso ed - sudorazioni notturne;
occhi rossi, perturbazione dello Shen con agita- - talora ansietà;
zione e disturbo del sonno. La diffusione del - feci secche;
calore verso la superficie può determinare la com- - urine cariche e scarse;
parsa di eruzioni a livello del derma. Se particolar- - lingua rossa e disepitelizzata, “pelata”;
mente marcato, il calore può interessare il sangue - polso Shuo rapido, Xu vuoto o fine, talora anche

14
Fu superficiale. comparsa di segni attestanti una sindrome calore
La sintomatologia si caratterizza per la contempo- (febbre, sete, lingua con induito giallastro, polso
ranea presenza di sintomi di calore e di segni Shuo rapido). Questa condizione è correlata alla
correlati al deficit dello yin ed alla lesione dei presenza di un'energia yang vigorosa: è per questo
liquidi organici. Lo yang prevalente genera un che la Xie Qi, l’energia perversa aggressiva (fred-
“fuoco vuoto” responsabile del comparire di feb- do), può trasformarsi in calore.
bre serotina, calore ai “cinque incavi”, sudorazione 2. Passaggio dal calore al freddo
notturna, lingua rossa, polso rapido. Lo yin ed i Si verifica allorquando compaiono progressiva-
liquidi in deficit sono responsabili del comparire mente segni di freddo in una sindrome sino ad
di sete, bocca e gola secche, stipsi con feci secche, allora caratterizzata dal calore. E’ ciò che accade
oliguria, lingua disepitelizzata per carenza di yin, nel corso di forme febbrili trattate in modo inade-
polso vuoto o fine e talora superficiale per il guato con eccessiva dispersione dello yang. Lo
fluttuare dello yang che, non trattenuto dallo yin, yang segue i liquidi e pertanto sudorazioni profu-
tende per sua natura a superficializzarsi. se, vomiti e diarree possono disperderlo in modo
Trattamento: il principio terapeutico consiste nel
purificare il calore, disperdere il fuoco e nutrire lo eccessivo con comparsa di pallore, astenia pro-
yin carente. In agopuntura, pertanto, accanto ai fonda, freddo agli arti, lingua con induito bianco,
punti utili alla purificazione del calore già esami- polso Chen profondo e Chi lento. Questa evolu-
nati nel quadro calore-eccesso, è necessario sce- zione denota un impoverimento ed una debolezza
gliere e pungere punti ad azione tonica e di soste- della Zheng Qi, l’energia corretta, e della Yang
gno allo yin quali: 3Rn Taixi, 6Rt Sanyinjiao, 6Rn Qi.
Zhaohai.
In farmacoterapia sono utilizzati rimedi della ca- Forme miste
tegoria “sostanze ad azione tonica sullo yin” ed 1. Freddo all’esterno Biao e calore all’interno Li
anche del gruppo “sostanze che purificano il calo- Questa situazione può verificarsi in due condizio-
re”, scegliendo tra questi i rimedi che possiedono ni:
anche un'azione di sostegno sullo yin. Tra i singoli a. aggressione da parte del vento-freddo nei con-
rimedi possiamo ricordare: Zhi Mu, rhizoma fronti di un soggetto con calore interno;
Anemarrhenae, Bie Jia, carapax Amidae Sinensis, b. situazioni caratterizzate da “calore latente”:
Shi Hu, herba Dendrobii, Mai Men Dong, tuber un'aggressione da freddo nel periodo invernale,
Ophiopogonis Japonici. senza sviluppo di sintomatologia, può virare e
permanere all’interno come calore definito “la-
tente” in quanto asintomatico. In primavera, peri-
Tra le ricettazioni atte a trattare il calore-deficit odo correlato al crescere dello yang, una nuova
ricordiamo Qing Hao Bie Jia Tang composto da: aggressione da vento freddo può determinare non
carapax Amidae, herba Artemisiae A., radix solo un interessamento del Biao da freddo, ma
Rehmanniae G., radix Anemarrhenae e cortex anche un risveglio del calore all’interno.
Moutan radicis. In entrambi i casi si trovano associati sintomi da
freddo al Biao e sintomi da calore al Li quali, ad
Combinazione di freddo e calore esempio, febbre con timore del freddo, dolenzia
Vi sono numerose relazioni tra le sindromi freddo ed artralgie diffuse, sete, agitazione, induito gial-
e quelle calore con presenza anche di forme miste. lo.
E’ sempre necessario distinguere dove ha sede il 2. Calore all’esterno Biao e freddo all’interno Li
freddo e dove il calore ed inoltre valutare se i segni Anche questa situazione può verificarsi in due
di freddo o di calore sono reali o apparenti. condizioni:
a. aggressione da parte del vento calore in soggetti
Forme evolutive affetti da freddo interno: in tal caso accanto a
1. Passaggio dal freddo al calore sintomi da aggressione del vento calore quali
Si verifica allorquando si assiste, nel corso di una faringodinia, febbre, sete, cefalea, polso rapido
sindrome caratterizzata da freddo, alla scomparsa compaiono segni di freddo interno come brividi,
progressiva dei sintomi freddo con loro sostitu- diarrea, urine abbondanti e chiare;
zione da parte dei segni di calore. E’ ciò che b. a seguito di un uso eccessivo di rimedi raffred-
accade a seguito delle aggressioni cosmopatogene danti usati intempestivamente in una forma da
a carattere freddo con comparsa in prima istanza calore: tali sostanze raffreddano potentemente
di segni di freddo (brividi, timore del freddo, l’interno, mentre all’esterno permane il calore.
artralgie, induito biancastro, polso superficiale 3. Calore in alto, freddo in basso
Fu) ed in seguito loro progressivo decremento con Questa situazione rappresenta uno squilibrio tra

15
yin e yang. Lo yang ed il calore tendono per loro natura mentre, il calore si porta verso l’alto. E’ ciò
natura a salire e si manifestano pertanto in alto con che accade, ad esempio, nella sindrome dello Jue
sintomi quali bocca amara, ulcerazioni buccali, Yin con calore in alto e freddo in basso, condizio-
rigurgiti acidi e nausea, oppressione al petto, ne che si verifica solitamente a seguito di errori
irritabilità. Lo yin si concentra in basso determi- terapeutici in fasi precedenti della malattia
nando la comparsa di segni di freddo come: dolori evolutiva del freddo o Shang Han.
addominali calmati dal calore, diarrea, borborigmi, La condizione descritta richiama un altro fonda-
urine abbondanti e chiare. mentale quesito insito nel pensiero medico tradi-
Questa situazione clinica si verifica con maggiore zionale: la natura intima della disarmonia è defi-
facilità in situazioni di deficit a carico della Yang nita dal freddo o dal calore?
Qi che, incapace di contrastare il freddo, permette La risposta ha grande rilevanza in quanto condi-
al freddo di localizzarsi in basso secondo la sua ziona la scelta terapeutica ed anticipa l’ultima
necessaria discriminazione all’interno della rego-
la freddo-calore, quella relativa ai segni veri o
falsi di freddo e calore.
La distinzione è di tale importanza da richiedere
spazio sufficiente alla sua trattazione: rimandia-
mo pertanto il lettore al prossimo numero della
“Rivista Italiana di Medicina Tradizionale Cine-
se”.

16
diagnostica degli organi e visceri

La patologia del fegato e della vescicola biliare


Giorgio Di Concetto*

SINDROMI DEL FEGATO GAN Il fegato governa la circolazione di Qi-Xue


(dinamizzazione):
Sindromi da difetto o vuoto (Xu) - sindromi pelviche;
1. Difetto di yin (Gan Yin Xu) - turbe del ciclo;
2. Difetto di sangue (Gan Xue Xu) - sindromi dispeptiche (stipsi, diarrea, gastralgia,
Sindromi da eccesso o pieno (Shi) acidità);
1. Stasi di energia e sangue (Gan Qi Xue Yu) - sindromi respiratorie (oppressione, toracalgie);
2. Stasi da freddo nel meridiano (Han Zhi Gan - cefalea, capogiri;
Mai) - tendenza all’ipertensione;
3. Eccesso di yang (Gan Yang Shang) - lingua rossa ai bordi;
4. Liberazione del fuoco (Gan Huo Shang) - polso a corda Xian, oltre che fine Xi e rapido
5. Agitazione del vento (Gan Feng) Shuo.
6. Calore-umidità al fegato e alla vescica biliare E’ sede dello Hun (armonia psichica):
(Gan Dan Shi Re) - tensione;
- aggressività;
- irritabilità;
Difetto di yin di fegato - Gan Yin Xu - collera.
In base a quanto ho già esposto a proposito del Si apre negli occhi:
deficit di yin di cuore (n°1 ’91, La patologia del - turbe visive;
cuore), ai sintomi generici di difetto di yin occorre - congiuntivite.
aggiungere i sintomi specifici di deficit di yin di Si manifesta alle unghie:
fegato. - fragilità.
Sintomi generici di difetto di yin: Controlla i muscoli:
- calore ai cinque fuochi (palmo delle mani, pianta - “calore” muscolare;
dei piedi, torace); - tensione muscolare;
- febbre vespertina; - crampi.
- pomelli rossi; Immagazzina il sangue:
- mucose secche; - emorragie.
- sete;
- eruzioni cutanee; Eziopatogenesi
- ipersudorazione notturna; L’eccesso di calore, dovuto al deficit di yin, causa
- ansia; calore al palmo delle mani ed alla pianta dei piedi,
- urine cariche; in relazione ai meridiani principali del cuore e del
- oliguria; rene. Il calore toracico e precordiale è in relazione
- stipsi o diarrea-calore; al Jiao, superiore; anche la febbre vespertina e
- lingua rossa, secca, con fenditure e senza induito; notturna è dovuta al Jiao al calore nello yin; i
- polso fine Xi e rapido Shuo. pomelli rossi indicano la risalita del calore relati-
Sintomi specifici: vo; la sete, le mucose secche, l’oliguria, la stipsi,
sono spiegabili con l’eccessivo consumo di liqui-
di; le eruzioni cutanee depongono per una
*Scuola Italiana di Medicina Cinese superinibizione del calore sul metallo; le caratte-
Gruppo di Studio “Società e Salute” ristiche della lingua e del polso confermano il

17
vuoto-calore ed il consumo dello yin. - xeroftalmia.
Per quanto riguarda i sintomi specifici, il deficit di Si manifesta nelle unghie:
yin e l’eccesso di calore comportano un incremen- - unghie fragili, concave, opache, pallide.
to del processo di dinamizzazione di Qi-Xue con Controlla i muscoli:
comparsa di sindromi pelviche, digestive, respi- - crampi;
ratorie e cefaliche, in relazione alle anastomosi ed - parestesie;
al tragitto terminale del meridiano principale; la - tremori.
lingua tende ad essere più rossa ai bordi (zona del Immagazzina il sangue:
fegato); il polso, oltre che fine e rapido, è anche “a - ipomenorrea;
corda”. - amenorrea;
La causa più frequente è il deficit di yin di rene. - metrorragia con sangue pallido.
Inoltre il deficit di sangue si complica frequente-
mente in deficit di yin; perciò tutte le cause in Eziopatogenesi
grado di determinare vuoto Xue, causano anche Tutte le cause che determinano difetto di energia
vuoto di yin. Ogni tipo di deidratazione (stati possono far insorgere un deficit di sangue; perciò
febbrili, ipersudorazione, vomito, diarrea, occlu- tutte le malattie debilitanti, gli eccessivi affatica-
sioni, poliurie) può determinare un deficit di yin. menti, le carenze alimentari, le predisposizioni
Le cause cosmiche, come il vento-calore, e le endogene sono in grado di causare deficit di Xue
cause psichiche sono in grado di far insorgere un come complicazione del difetto di Qi. Com’è
vuoto di yin con prevalenza di yang calore. noto, l’energia nutritiva, elaborata dal Jiao medio
Tutti gli altri sintomi sono facilmente spiegabili in e veicolata al Jiao superiore, entra direttamente
base alle alterazioni delle caratteristiche funzionali nella formazione del sangue. Il cuore, la milza ed
del fegato. il fegato concorrono alla mobilizzazione, alla
produzione ed alla conservazione del sangue.
Occorre anche prendere in considerazione il rene
Difetto di sangue del fegato - Gan Xue Xu per quanto riguarda la predisposizione costituzio-
Ai sintomi generici di deficit di sangue (n° 1 ’91, nale.
La patologia del cuore), occorre aggiungere i Le perdite di sangue costituiscono un altro fattore
sintomi specifici di pertinenza epatica. causale di deficit di Xue. Anche i fattori psichici
Sintomi generici di difetto di sangue: possono condurre ad un deficit di sangue.
- colorito pallido-giallastro; Il primo gruppo di sintomi (colorito pallido-
- labbra pallide; giallastro, labbra pallide, astenia, avvizzimento
- astenia; cutaneo) è riferibile alla milza (vedi numero pre-
- avvizzimento cutaneo; cedente). I sintomi psichici sono riconducibili al
- turbe visive (annebbiamenti, emeralopia); cuore, ma anche al fegato; quest’ultimo è respon-
- capogiri; sabile della sintomatologia caratterizzata da turbe
- cefalea; visive, capogiri, cefalea, unghie fragili, turbe del
- unghie e capelli fragili; ciclo. La lingua è pallida per lo scarso apporto di
- turbe del ciclo; sangue e dovrebbe essere, per lo stesso motivo,
- palpitazioni; sottile e secca; tuttavia, coesistendo frequente-
- ansia; mente un vuoto di Qi e di yang, è flaccida e
- insonnia; improntata. Per lo stesso motivo il polso dovrebbe
- incubi; essere fine Xi, ma frequentemente è anche vuoto
- lingua pallida, sottile, secca; Xu; può essere anche cavo Kong o rugoso Se.
- polso fine Xi. La compromissione delle funzioni fondamentali
Sintomi specifici: del fegato accentua alcuni sintomi, specie per
Il fegato governa la circolazione di Qi-Xue: quanto riguarda il settore cefalico (scarso afflusso
- capogiri accentuati; alla testa), gli occhi e le unghie; la compromessa
- vertigini; conservazione del sangue comporta turbe me-
- cefalea intensa. struali con grande frequenza.
E’ sede dello Hun:
- accentuazione delle turbe psichiche (ansia, in-
sonnia, irritabilità);
- tensione, collera;
- depressione mattutina.
Si apre agli occhi:
- accentuazione delle turbe visive;
- emeralopia;

18
Terapia delle sindromi da difetto di fegato - Gan Xu Angelica Sinensis, radix
Chuan Xiong
Agopuntura Ligusticum Wallichii, radix.
Per trattare direttamente l’organo: Il primo farmaco è già stato esaminato nel compo-
- 18BL (V) - Gan Shu; sto precedente. Il secondo tonifica direttamente il
- 14LR (F) - Qimen; sangue del fegato. L’Angelica è un tonico ma
per trattare indirettamente l’organo tramite il anche un mobilizzatore del sangue, mentre il
meridiano: Ligusticum è un mobilizzatore puro.
- 3LR (F) - Taichong;
- 8LR (F) - Ququan;
per tonificare lo yin di rene:
- 23BL (V) - Shenshu; Stasi di energia e sangue di fegato - Gan Qi
- 4CV (VC) - Guanyuan; Xue Xu
- 3KI (Rn) - Taixi;
Affrontiamo, con questo paragrafo, le sindromi
per tonificare il sangue:
da pienezza. La sindrome da stasi del fegato,
- 15BL (V) - Xinshu;
chiamata anche da “depressione del fegato”, è
- 18BL (già visto);
molto diffusa nella nostra società in particolar
- 20BL (V) - Pishu;
modo per lo stress che comporta la vita moderna,
- 17BL (V) - Geshu;
specie in quei soggetti che sono vittime di un
- 10SP (Rt) - Xuehai.
senso di frustrazione a causa di mancate o incom-
plete realizzazioni. Si parla anche di “stasi di Qi di
fegato”, ma non ritengo che si tratti di una defini-
Farmacologia zione precisa in quanto sono presenti frequente-
Per tonificare lo yin di rene e di fegato si può mente anche i sintomi riconducibili a stasi di Xue.
utilizzare un composto base, il Liu Wei Di Huang Occorre, quindi, sommare i sintomi generici di
Wan o pillola delle sei sostanze: stasi di Qi e Xue (n° 1 ’91, La patologia del cuore)
Shu Di Huang a quelli specifici deducibili dalla compromissione
Rehmannia glutinosa, radix delle funzioni peculiari del fegato.
Shan Zhu Yu Xu Sintomi generici di stasi di energia:
Cornus Officinalis, fructus
Shan Yao
- distensione;
Dioscorea Opposita, radix - gonfiore;
Ze Xie - dolore mobile, superficiale, intermittente;
Alisma Plantago, rhizoma - “masse mobili”;
Mu Dan Pi - polso teso Jin;
Paeonia Suffruticosa, cortex radicis in caso di aggravamento compaiono i segni di
Fu Ling energia controcorrente o Qi ribelle:
Poria Cocos, sclerotium. - eruttazioni;
I primi tre farmaci sono tonici, i secondi tre sono - rigurgiti;
regolatori. Shu Di Huang e San Zhu Yu tonificano - singhiozzo;
lo yin di rene e fegato, il primo tonifica anche il - vomito;
sangue. Shan Yao tonifica il Qi con azione anche - tosse.
sul rene. Ze Xie e Mu Dan Pi disperdono il calore, Sintomi generici di stasi di sangue:
mentre Fu Ling mobilizza l’umidità. - dolori intensi, fissi, profondi, trafittivi;
Questa formula serve come formula base per altre - “masse fisse”;
composizioni, ad esempio, per i disturbi della - colorito bluastro;
vista da defcit di yin e sangue del fegato, si - lingua bluastra o violetta;
possono agiungere Gou Qi Zi, Lycium Chinense, - polso teso Jin.
fructus e Ju Hua, Chrysanthemum Morifolium, Sintomi specifici:
flos; il composto prende il nome di Qi Ju Di Il fegato governa la circolazione di Qi-Xue
Huang Wan. (dinamizzazione):
Per tonificare il sangue si può ricorrere al Si Wu - cefalea;
Tang o decotto delle quattro sostanze: - “nodo” alla gola;
Shu Di Huang - polso a corda Xian, specie alla barriera sinistra;
Rehmannia Glutinosa, radix - oppressione toracica;
Bai Shao Yao - sospiri;
Paeonia Alba, radix - dolori costali;
Dang Gui - ipocondralgie;

19
- tensione mammaria; si evidenzia lungo il percorso del meridiano ed in
- gastralgia; base alle alterazioni delle funzioni fondamentali
- meteorismo; di quest’organo.
- stipsi-diarrea;
- dolori pelvici;
- algomenorrea con coaguli; Stasi da freddo nel meridiano del fegato - Han Zhi
- amenorrea; Gan Mai
- dolori ai genitali, all’inguine, alla superficie E’ un quadro clinico riconducibile al precedente,
interna dell’arto inferiore. ma limitato al percorso del meridiano principale
E’ sede dello Huan: del fegato con stasi di Qi dovuta esclusivamente al
- tensione; freddo e con sintomi di energia controcorrente
- frustrazione; (vomito di liquido chiaro).
- irritabilità;
- depressione.
Si apre agli occhi: Eccesso di yang di fegato - Gan Yang Shang
- turbe visive;
- dolori oftalmici. Si tratta di una sindrome molto diffusa che trova
Si manifesta nelle unghie: la sua origine più frequente nel deficit di yin di
- fragilità. fegato, quadro clinico già esaminato all’inizio di
Controlla i muscoli: questo capitolo. Anche la stasi di Qi-Xue di fegato
- dolori e crampi muscolari. può complicarsi frequentemente nella sindrome
Immagazzina il sangue: da eccesso di yang, specie quando c’è liberazione
- dolori intensi, profondi, trafittivi lungo il meri- di fuoco. L’eccesso di yang di fegato può compli-
diano; carsi nelle due sindromi successive: liberazione
- fibromi, cisti, orchiti, prostatiti; di fuoco e agitazione di vento.
- lingua bluastra ai bordi. Sintomi generici di difetto di yin:
(vedi la sindrome da deficit di yin di fegato).
Sintomi specifici:
Eziopatogenesi il fegato governa la circolazione di Qi-Xue
La stagnazione di Qi e Xue può essere determinata (dinamizzazione):
da cause molteplici: le cause cosmiche, specie il - capogiri, vertigini, acufeni, ipoacusia;
freddo, i traumi, il deficit di energia e di yang, le - cefalea profonda endocranica intraoftalmica e
cause psichiche ed alimentari. Anche l’eccesso di mascellare;
calore può essiccare il sangue e determinarne una - oppure cefalea superficiale sul territorio della
coagulazione. VB;
Mentre la stasi di Qi determina un dolore - ipertensione arteriosa;
intermittente, mobile e superficiale con senso di - oppressione respiratoria, toracalgie;
gonfiore più fastidioso del dolore, la stasi di Xue - sindrome asmatica (ortopnea, tosse);
comporta dolori fissi, profondi e trafittivi. Se la - lingua rossa ai bordi;
stagnazione interessa i meridiani, compaiono le - polso superficiale Fu, oltre che teso e rapido.
sindromi reumatiche con manifestazioni vaganti E’ sede dello Hun:
e superficiali in caso di stasi di Qi, con dolori - collera, ansia, insonnia.
profondi, fissi e difficoltà motorie in caso di stasi Si apre agli occhi:
di Xue. Oltre che nei reumatismi gravi, la stasi di - congiuntivite;
Xue appare nelle algomenorree gravi, nell’ulce- - fotofobia, fosfeni, scotomi;
ra, nell’infarto, nelle polmoniti, nelle coliti renali, - nevralgie oftalmiche.
nelle ostruzioni vascolari periferiche. La presen- Si manifesta nelle unghie:
za di “masse fisse” come fibromi, cisti ovariche e - fragilità.
masse tumorali in genere, sono indicative per una Controlla i muscoli:
stasi dello yin-sangue che tende a materializzarsi, - tensione muscolare;
mentre l’accumulo di yang-energia dà luogo a - algocontrazioni.
sensazione di “masse mobili”. La stasi di energia Immagazzina il sangue:
non è in grado di determinare, per le stesse ragio- - emorragie (eccesso di calore).
ni, il colorito bluastro delle mucose e della lingua,
causato invece dalla stasi di sangue. Il polso teso
richiama alla stasi in generale. Eziopatogenesi
Nel caso del fegato, questo quadro sintomatologico Vale quanto esposto per la sindrome da deficit di

20
yin di fegato, tuttavia, trattandosi di una compli- grado di sviluppare la liberazione del fuoco del
cazione da eccesso di yang, le manifestazioni fegato.
prevalenti riguardano l’estremità cefalica, il tora- Come si è già visto nel numero precedente, a
ce e la psiche. La cefalea è più intensa e violenta; proposito della liberazione del fuoco del cuore, i
può interessare la circolazione endocranica con sintomi di eccesso di calore possono arrivare ad
irradiazione intraoftalmica ed endomascellare, op- interessare lo Shen, dando luogo ad una sindrome
pure, attraverso le anastomosi, interessare la cir- mista riguardante sia il fegato che il cuore. Questo
colazione superficiale a livello della vescica bilia- si spiega in base alla legge dei cinque movimenti,
re. Questa cefalea, avendo una componente yang- riguardante l’evoluzione Legno-Fuoco.
calore, migliora frequentemente col freddo e peg- Il viso arrossato ed il senso di calore interno sono
giora col caldo. E’ frequente una sindrome verti- indicativi di un eccesso di calore; le mucose
ginosa con turbe dell’udito, indice dell’insorgere secche, la sete, le feci secche o, addirittura, la
del vento interno. Le turbe respiratorie, fino al- diarrea calore e l’oliguria con urine cariche sono
l’asma bronchiale, sono dovute all’azione indicative di un consumo di liquidi; le emorragie
superinibitrice del Legno sul Metallo. Le turbe indicano un’eccessiva dinamizzazione del san-
psichiche sono più evidenti e comportano anche gue, costretto a “sbagliare strada”; le eruzioni
ansia ed insonnia. Gli altri sintomi sono ricondu- cutanee sono lo “specchio” di ciò che succede
cibili alla sindrome da deficit di yin. Il all’interno. Tra l’altro, la pelle corrisponde al
superficializzarsi del polso è segno che lo yin non Metallo con relativa azione superinibitrice del
trattiene più lo yang. calore-fuoco. Le turbe psichiche di tipo yang sono
L’ipertensione arteriosa si può manifestare come il risultato dell’azione del calore-fuoco sullo Shen;
complicazione iniziale. la lingua rossa, specie ai bordi, indica la liberazio-
ne del fuoco del fegato; la presenza o meno di
induito giallo è indice di calore reale o di calore da
Liberazione del fuoco di fegato - Gan Huo Shang vuoto dello yin; così il polso, sempre rapido, è
Le manifestazioni cliniche specifiche sono ricon- dimostrativo di calore; se questo calore è in ecces-
ducibili al quadro precedente al quale occorre so reale, il polso può essere anche pieno, oltre che
aggiungere la sintomatologia generica di eccesso ampio o grande; se si basa su un deficit di yin, pur
di calore con la frequente concomitanza di segni essendo ampio, può essere anche vuoto.
specifici di liberazione del fuoco del cuore (n°1, I sintomi tendono a manifestarsi prevalentemente
’91, La patologia del cuore). Infatti il fuoco del all’estremità cefalica ed alla parte superiore del
fegato si trasforma facilmente nel fuoco del cuore corpo.
in base alla legge dei cinque movimenti.
Sintomi generici di eccesso di calore:
- viso arrossato; Agitazione del vento di fegato - Gan Feng
- calore interno; Si tratta di una complicazione dei quadri clinici
- mucose secche; precedentemente esaminati: il deficit di yin e di
- sete; sangue, l’eccesso di yang e la liberazione del
- stipsi con feci secche o diarrea-calore; fuoco possono comportare i sintomi del “vento
- cistiti; interno”.
- oliguria con urine cariche, ematuria; Sintomi generici:
- emorragie di ogni tipo; (vedi deficit di yin, deficit di sangue, eccesso di
- eruzioni cutanee; yang e liberazione di fuoco).
- ansia, agitazione, insonnia, delirio; Sintomi specifici:
- lingua rossa; - parestesie vaganti;
- induito giallo; - dolori vaganti;
- polso rapido Shuo, talora ampio Hong o grande - prurito;
Da, talora pieno. - tremori;
Sintomi specifici - tics, contratture, convulsioni;
(Vedi la sindrome da eccesso di yang di fegato). - turbe del linguaggio, coma, emiplegia (“catarri
vento”);
Eziopatogenesi - lingua deviata o contratta.
La liberazione del fuoco del fegato rappresenta la
complicazione frequente di due condizioni già Eziopatogenesi
esaminate in questo capitolo: il deficit di yin e la
stasi di Qi-Xue. Le cause che determinano queste L’insorgenza del vento interno, scatenata fre-
due sindromi, specie se gravi e persistenti, sono in quentemente dal vento esterno, come agente

21
esogeno catalizzatore, comporta una sindrome per quanto riguarda la terapia della “cima” e
caratterizzata dalla mobilità e dall’insorgenza sempre quello della tonificazione per quanto ri-
improvvisa, oltre che dall’instabilità. Per l’inter- guarda la “radice”. Ad esempio, in caso di sindro-
pretazione eziopatogenetica si rimanda ai quadri me da eccesso di yang su deficit di rene, occorre
di base: deficit di yin e di Xue, eccesso di yang e usare la dispersione sui punti del fegato e della
liberazione di fuoco. vescica biliare e la tonificazione sui punti del rene.
In caso di agitazione di vento su vuoto di Xue,
occorre disperdere il vento e tonificare il sangue.
Calore-umidità al fegato ed alla vescica biliare Tuttavia è necessario utilizzare delle terapie spe-
Il calore e l’umidità in eccesso possono derivare cifiche secondo la peculiarità delle singole sin-
dalla milza (n°2, ’91) nell’ambito del quadro dromi.
clinico della stasi da calore-umidità, oppure dalla Stasi di Qi-Xue
stasi di Qi-Xue del fegato con trasformazione in - 2LR (F) - Xingjian;
calore ed evoluzione in umidità per comparteci- - 3LR (F) - Taichong;
pazione della milza. - 6SP (Rt) - Sanyinjiao;
Sintomi generici di eccesso di calore: - 6PC (MC) - Neiguan;
(vedi il paragrafo della liberazione del fuoco del - 18CV (VC) - Yutang;
fegato). - 18BL (V) - Ganshu;
Sintomi generici di eccesso di umidità: - 14LR (F) - Qimen.
- testa pesante; Stasi da freddo nel meridiano
- stordimento; I punti appena visti in moxibustione.
- oppressione toraco-addominale; Eccesso di yang - Liberazione di fuoco - Agitazione
- pesantezza e rigidità generalizzate; del vento
- edemi; - 20GB (VB) - Fengchi;
- aumento delle secrezioni; - Taiyang (extra)
- lingua con patina spessa e collosa; - 5GB (VB) - Xuanlu;
- polso scivoloso Hua. - 14GB (VB) - Yangbai;
Sintomi specifici: - 20GV (VG) - Yanglingquan;
- ipocondralgie; - 11LI (GI) - Quchi;
- ittero; - 36ST (St) - Zusanli;
- turbe dispeptiche (anoressia, nausea, vomito); - 16LI (GI) - Jugu;
- turbe genitali (vaginite, prurito scrotale); - 38GB (VB) - Xuanzhong.
- prurito generalizzato; Calore-umidità al fegato ed alla vescica biliare
- dermatiti (eczema); - 34GB (VB) - Yanglingquan;
- cefalea lungo il percorso della vescica biliare; - 9SP (Rt) - Yinlingquan;
- toracalgie; - 11LI (GI) - Quchi;
- lingua rossa ai bordi; - 36ST (St) - Zusanli;
- polso scivoloso Hua, pieno Shi e teso Jin, specie - 6SP (Rt) - Sanyinjiao;
alla barriera sinistra. - 9GV (VG) - Zhiyang;
- 8LR (F) - Ququan;
Eziopatogenesi - 18BL (V) - Ganshu;
La stasi da calore-umidità può trasferirsi dalla - 20BL (V) - Pishu;
milza al fegato (controinibizione) o dal fegato alla - 12CV (VC) - Zhongwan.
milza (superinibizione). Le cause possono essere Farmacologia
alimentari, cosmiche o psichiche; esse trovano, di Per la stasi di Qi-Xue del fegato si può utilizzare
regola, un terreno predisposto su base costituzio- il composto denominato Chai Hu Su Gan Tang o
nale. decotto per rilassare il fegato:
Chai Hu
Bupleurum, radix
Terapia delle sindromi da eccesso - Gan Shi Bai Shao Yao
Paeonia Alba, radix
Zhi Ke
Citrus Aurantium, fructus
Xiang Fu
Agopuntura Cyperus Rotundus, rhizoma
La terapia di base è uguale a quella delle sindromi Chuan Xiong
da difetto, utilizzando il metodo della dispersione Ligusticum Wallichii, radix

22
Gan Cao Huang Qin
Glycyrrhiza Uralensis, radix Scutellaria, radix
Il Chai Hu mobilizza il Qi del fegato e disperde il Yi Mu Cao
calore. Bai Shao tonifica il sangue del fegato. Zhi Leonurus, herba
Ke e Xiang Fu sono mobilizzatori del Qi. Chuan Ye Jiao Teng
Xiong mobilizza il sangue e Gan Cao armonizza. Polygonum Multiflorum, caulis
Un altro composto è lo Xiao Yao San o polvere del Fu Shen
girandolone: Poria, sclerotium
Chai Hu I primi tre farmaci disperdono il vento. Sang Ji
Bupleurum, radix Sheng e Du Zhong tonificano il rene. Niu Xi ed Yi
Bai Shao Yao Mu Cao mobilizzano il sangue. Zhi Zi e Huang
Paeonia Alba, radix Qin disperdono il calore. Gli ultimi due agiscono
Dang Gui sullo Shen.
Angelica Sinensis, radix Per quanto riguarda il calore-umidità al fegato ed
Fu Ling alla vescica biliare può essere utilizzato il Long
Poria Cocos, sclerotium Dan Xie Gan Tang o decotto di genziana per
Bai Zhu disperdere il fegato:
Atractylodes Macrocephala, rhizoma Long Dan Cao
Bo He Gentiana Scabra, radix
Mentha, herba Huang Qin
Sheng Jiang Scutellaria, radix
Zingiber, rhizoma recens Zhi Zi
Gan Cao Gardenia Jasminoides, fructus
Glycyrrhiza, radix Ze Xie
Oltre ai primi due, già esaminati, sono presenti il Alisma, rhizoma
Dang Gui, tonico-mobilizzatore del sangue, il Fu Che Qian Zi
Ling ed il Bai Zhu, tonici del Qi. Plantago, semen
Per quanto riguarda l’eccesso di yang di fegato, se Mu Tong
la causa risiede nella stasi di Qi-Xue, valgono i Akebia , caulis
composti appena elencati, se la causa risiede nel Sheng Di Huang
vuoto di yin, sono indicati i composti descritti a Rehmannia, radix
questo proposito. In caso di eccesso di calore con Dang Gui
liberazione di fuoco, è indicato il composto deno- Angelica Sinensis, radix
minato Zhi Bai Di Huang Wan che è il Liu Wei Di Chai Hu
Huang Wan, già esaminato a proposito della tera- Bupleurum, radix
pia del vuoto di yin, con l’aggiunta di Long Dan Cao purifica il calore-umidità dal fega-
Zhi Mu to; Huang Qin e Zhi Zi agiscono anch’essi in
Anermarrhena, radix questa direzione. Ze Xie, Che Qin Zi e Mu Tong
Huang Bai drenano il calore; Sheng Di Huang tonifica lo yin;
Phellodendrum, cortex Dang Gui tonifica e mobilizza il sangue; Chai Hu
Si tratta di farmaci purificatori del calore. disostruisce il Qi bloccato.
In caso di agitazione del vento si può utilizzare il
Tian Ma Gou Teng Tang o decotto di Gastrodia
ed Uncaria:
Tian Ma
Gastrodia Elata, rhizoma
Gou Teng
Uncaria, ramulus
Shi Jue Ming
Haliotis Diversicolor, concha
Sang Ji Sheng
Loranthus, ramulus
Du Zhong
Ecommia Ulmoides, cortex
Niu Xi
Cyathula, radix
Zhi Zi
Gardenia Jiasminoides, fructus

23
clinica

Casi clinici
Camillo Schiantarelli *

Caso clinico abbia coinvolto il Jing, ad esso strettamente


correlato, principale responsabile della funzione
I.F., maschio, anni 29.
riproduttiva del rene. Nel Su Wen, al cap. I si legge
All’anamnesi patologica remota risultano:
che il Jing, essenza dei reni, proviene dalle funzio-
appendicectomia, enuresi protratta fino all’età
ni complessive dei 5 organi e nel cap. VIII si legge
adulta. Da accertamenti eseguiti è stato riscontra-
che il rene genera potenza e che dai reni proviene
to inginocchiamento dell’uretere sinistro.
lo sperma.
Coniugato da 3 anni, la moglie non è mai rimasta
Quindi la terapia è indirizzata a ristabilire il con-
gravida, nonostante abbiano rapporti liberi da 2
tatto fra cuore e reni, a tonificare il rene yin e a
anni.
rinforzare il Jiao medio per aumentarne il Qi
Da accertamenti eseguiti sulla coppia, lei presenta
acquisito.
tutto normale, nel liquido seminale invece si ri-
E’ stato suggerito al paziente di svolgere una
scontrano E. Coli ed Ureaplasma Urealticum a
attività lavorativa più ordinata, l’astensione dai
carica infettante e una oligozoospermia di 11
rapporti sessuali per un mese e poi rapporti limi-
milioni/ml (valori normali = 48-107 milioni/ml).
tati ai soli giorni fecondi. Come dieta sono stati
Dopo trattamento antibiotico l’infezione del li-
consigliati alimenti tonificanti la potenza sessua-
quido seminale viene debellata, ma persiste
le: pollo, rognone, gamberetti, mitili, porri, noci,
oligozoospermia con concentrazioni inferiori a
pistacchi e, se possibile, nidi di rondine e corna di
20 milioni/ml.
cervo. Il paziente è stato sottoposto a 2 sedute
All’anamnesi patologica prossima, riferisce rap-
settimanali di agopuntura per 5 settimane e all’as-
porti sessuali normali, rare lombalgie che peggio-
sunzione di un decotto di farmaci tradizionali
rano col freddo e con gli sforzi, sudorazione
cinesi per 30 giorni.
prevalentemente notturna, sogni agitati e di con-
tenuto angosciante. Nessuna altra sintomatologia.
Agopuntura
Polso: leggermente rapido e teso.
I punti utilizzati sono stati:
Lingua: punta rossa e senza induito.
- 23 BL - Shenshu: moxa sopra ago “Wen Zhen”;
Il paziente desidera iniziare la terapia al più presto
- 15 BL - Xinshu: moxa sopra ago “Wen Zhen”;
e non vuole sottoporsi ad esami più completi e
- 3 KI - Taixi: ago e moxa;
sofisticati.
- 10 KI - Yingu: ago;
Soggetto piuttosto emotivo, lavora molto, forse
- 11 KI - Henggu: moxa;
ha eccessivi rapporti sessuali per la sua situazione
- 4 CV- Guanyuan: ago e moxa;
renale; tutte queste potrebbero essere le cause di
- 5 CV - Shimen: ago e moxa;
un indebolimento dello yin del rene.
- 6 CV - Qihai: ago e moxa;
Viene posta la diagnosi: “Cuore e reni non hanno
- 4 GV - Mingmen: moxa;
più scambi” (Xin Shen Bu Jiao); per cui lo yin dei
- 5 HT - Tongli: ago;
reni non sale ad equilibrare il fuoco del cuore il cui
- 7 HT - Shenmen: ago
yang non scende a riscaldare l’acqua dei reni, ma
- 12 CV - Zhongwan: ago;
va a perturbare lo Shen.
- 36 ST - Zusanli: ago.
Si è ipotizzato inoltre che il deficit di yin del rene
Farmacologia
Sono state scelte le seguenti erbe considerando
* Scuola Italiana di Medicina Cinese non solo l’indicazione terapeutica, ma anche la
Gruppo di Studio "Società e Salute" possibilità di reperirle:

24
Fu Ling
Sclerotium Poriae Cocos 12
Ze Xie
rhizoma Alismatis Orientalis 10
Huang Bai
cortex Phellodendri 12
Shan Zhu Yu
fructus Corni Officinalis 6
Mu Dan Pi
cortex Moutan Radicis 6
Shan Yao
rhizoma Dioscoreae 12
Successivamente al trattamento la moglie è rima-
sta gravida, il paziente è più equilibrato e tonico,
l’esame del liquido seminale ha dimostrato l’au-
mento del numero di spermatozoi a 56 milioni/ml.

25
speciale

L’epatite : inquadramento eziopatogenetico e terapia


farmacologica ed in agopuntura
Lucio Sotte* Pierangelo Santori**

INTRODUZIONE Questo lavoro si propone di presentare i principi


L’epatite rappresenta, senza dubbio, una delle di diagnostica, clinica e terapia secondo la teoria
patologie più diffuse ed è caratterizzata da un della medicina occidentale e di quella tradizionale
quadro epidemiologico originale che evidenzia cinese. Riteniamo che possa essere utile per infor-
come la malattia sia estremamente pericolosa sia mare il medico occidentale della possibilità di
per le popolazioni dei paesi del terzo mondo come utilizzare delle metodiche di terapia a lui scono-
per quelle dei paesi sviluppati. sciute e per aprire una strada che, integrando le
La medicina occidentale ha affrontato l’epatite conoscenze delle due medicine, sappia rispondere
con decisione ed efficacia e, soprattutto per le più efficacemente alle esigenze del singolo pa-
forme di natura infettiva, ha raggiunto degli alti ziente.
livelli di conoscenza da un punto di vista
epidemiologico e sotto il profilo diagnostico.
Anche la prevenzione e la terapia delle epatiti INQUADRAMENTO EZIOPATOGENETICO
acute e croniche si sono raffinate, soprattutto E PRINCIPI DI TERAPIA DELL’EPATITE IN
nell’ultimo decennio. Tuttavia, la strada da per- MEDICINA OCCIDENTALE
correre per arrivare ad affrontare efficacemente e
debellare questa malattia è ancora lunga perchè, Epatiti acute
sia nelle forme acute, come, e soprattutto, nei Un danno epatocellulare acuto può essere causato
quadri cronici e nelle cirrosi post-epatitiche, gli da varie noxae: virus, batteri, parassiti, sostanze
ostacoli da superare sono ancora innumerevoli. tossiche (alcool e farmaci in particolare). I virus
La medicina tradizionale cinese fornisce dei crite- rappresentano sicuramente gli agenti etiologici di
ri interpretativi di questa malattia che, seppur più frequente riscontro nelle epatiti acute.
molto diversi da quelli occidentali, ci sembrano
degni di notevole interesse. In essi la flogosi
epatica viene costantemente correlata a fenomeni Epatite virale acuta
generali che assimilano la lesione locale ad un I virus in grado di provocare epatite acuta sono
deficit generale dello stato di sorveglianza numerosi; tra di essi si distinguono virus con
immunitaria o a squilibri di altri organi e visceri elevato tropismo per il fegato (virus epatitici
che proprio a livello epatico trovano il loro bersa- propriamente detti) e virus capaci di provocare
glio. L’affronto estremo-orientale suggerisce del- sofferenze epatiche nell’ambito di una malattia
le tecniche di prevenzione e terapia che riteniamo sistemica (citomegalovirus, Espetein-Barr virus,
estremamente interessanti perchè, combinate con herpesvirus etc.).
quelle occidentali, possono ottenere una più velo- I virus epatitici propriamente detti ormai ben noti
ce risoluzione delle forme acute ed un prolunga- sono il virus A (HAV), il virus B (HBV) ed il virus
mento della speranza di vita nelle forme croniche Delta (HDV). Fin dagli anni ’70 studi clinici ed
e nelle cirrosi. immunologici avevano dimostrato l’esistenza di
un agente trasmissibile, capace di provocare epatite
in soggetti sottoposti a trasfusione di sangue ed
*Scuola Italiana di Medicina Cinese emoderivati. A tale forma venne dato il nome di
Gruppo di Studio Società e Salute epatite non A-non-B (NANB); recentemente nel
**Divisione di Medicina Generale
Ospedale Civile di Civitanova Marche gruppo delle epatiti NANB sono stati identificati
Primario: Prof. Franco Greco il virus C (HCV) ed il Virus E (HEV).

26
Epatite da virus A dei loro anticorpi è di estrema importanza per una
Il virus dell’epatite A (HAV) è un enterovirus di diagnosi articolata dell’infezione HBV.
27 nm il cui genoma è costituito da RNA a catena L’epatite da virus B si trasmette in genere per via
singola. Il periodo di incubazione è compreso tra parenterale attraverso il sangue e derivati, con
le 3 e le 6 settimane. L’unica modalità di trasmis- l’uso comune di siringhe nei tossicodipendenti e,
sione rilevante ai fini epidemiologici è quella oro- data la presenza del virus nelle secrezioni, per via
fecale anche se, raramente, sono stati descritti casi orale o contatti sessuali.
di epatite A contratta a seguito di emotrasfusioni. Da segnalare la possibilità di trasmissione verti-
La diffusione dell’HAV, quindi, avviene a segui- cale da madre a feto. Il periodo medio di incuba-
to dell’ingestione di cibo o acqua contaminati con zione oscilla tra i 3 ed i 6 mesi.
feci umane. Marcatori sierologici dell’HBV: l’HBsAg com-
Va a questo proposito ricordato che non esiste lo pare nel sangue circa 6 settimane dopo l’infezio-
stato di portatore cronico del virus A e che il ne, molto prima pertanto dell’inizio della malat-
serbatoio di infezione è rappresentato soltanto da tia, per scomparire al massimo dopo 3 mesi. La
soggetti infettati acutamente. sua persistenza dopo 6 mesi indica uno stato di
Marcatori sierologici dell’HAV: il contatto con il portatore cronico.
virus provoca, da parte dell’organismo, la forma- L’anticorpo anti-HBsAg compare tardivamente
zione di anticorpi IgM (IgM anti-HAV) che com- nel siero (20-80 giorni dopo la scomparsa
paiono precocemente per scomparire entro pochi dell’HBsAg) ed è espressione di guarigione ed
mesi. Successivamente si osserva la comparsa di immunizzazione.
anticorpi della classe IgG (IgG anti HAV) che L’HBeAg è presente in circolo dopo una settima-
persistono per tutta la vita. La presenza nel sangue na di malattia per scomparire dopo 2-3 settimane;
di IgM anti-HAV indica l’infezione in atto o la è indice di replicazione virale. La scomparsa di
convalescenza, mentre la presenza di IgG anti- HBeAg ha il significato di scarsa o assente
HAV depone per una infezione pregressa e quindi replicazione virale.
per uno stato di immunità nei confronti di HAV L’anticorpo anti-HBcAg è presente nel sangue fin
(Fig.1, da Il Polso, 15 febbraio 1991). dall’esordio della malattia. Gli anticorpi anti-
HBcAg della classe IgM sono predominanti nella
fase acuta e sono dosabili con le comuni metodi-
che di laboratorio, dimostrandosi di fondamentale
importanza nella diagnosi di infezione acuta da
HBV; gli anticorpi anti-HBc della classe IgM,
rimanendo presenti per tutta la vita, sono i miglio-
ri indicatori di avvenuta infezione da HBV (Fig. 2,
da Il Polso, 15 febbraio 1991)

Epatite da virus B
Il virus dell’epatite B (HBV) si presenta, nella sua
forma completa, costituito da una particella sferi-
ca composta da una parte centrale (“core”) rivesti-
ta da un involucro esterno di rivestimento
(“surface”). Nel core è contenuto il DNA virale, la
DNA polimerasi ed un antigene core (HBcAg).
Un altro antigene (HBeAg) fa parte del core.
L’HBsAg (HB surface antigen) è la proteina di
rivestimento del virus. Epatite da virus C
La dimostrazione nel sangue di questi antigeni e E’ dovuta ad un virus RNA a trasmissione

27
parenterale. fino al coma.
Eliminato il virus B dal sangue e dagli emoderivati
attraverso il riconoscimento dei caratteri Reperti ematochimici
sierologici, il 90% dei casi di epatite post- I dati di laboratorio più importanti sono:
trasfusionale è oggi di tipo C. - iperbilirubinemia di tipo misto (con prevalenza
Pratiche parenterali (punture o ferite con materiali di bilirubina diretta) e di intensità molto variabile
contaminati) rendono particolarmente a rischio i da un subittero (2-3 mg/dl) ad un ittero franco
tossicodipendenti, i pazienti in dialisi cronica, i (oltre 30 mg/dl);
soggetti sottoposti ad interventi chirurgici oppure - aumento spiccato degli indici di necrosi
odontoiatrici. I fattori di rischio, in pratica, coin- epatocellulare (transaminasi-GOT-GPT oltre le
cidono con quelli dell’infezione da HBV. 500 UI); nelle forme classiche gli indici di
Il periodo di incubazione varia tra le 2 e le 20 colostasi (fosfatasi alcalina-PAL- e
settimane, in media 7-8 settimane. gammaglutamiltranspeptidasi - gamma GT) sono
E’ stato messo a punto di recente un test per la nei range della normalità;
ricerca di anticorpi anti-HCV. - modesto aumento delle gammaglobuline;
- presenza nel siero di antigeni e/o anticorpi spe-
Epatite da virus Delta cifici dei diversi tipi di epatite.
E’ una infezione sostenuta dall’agente Delta Diagnosi differenziale
(HDV) che è un virus difettivo poichè richiede per
Nella fase itterica della malattia la diagnosi diffe-
replicarsi la presenza del virus B. Si trasmette,
renziale deve includere:
pertanto, con le stesse modalità dell’HBV (via - a) l’ittero da ostruzione delle vie biliari
parenterale e sessuale) e ne segue la distribuzione
extraepatiche (da calcolosi, neoplasie, etc.);
mondiale.
- b) l’ittero da sostanze tossiche e da farmaci
E’ oggi possibile il dosaggio degli anticorpi anti- (alcool, isoniazide, alotano, alfametil - DOPA
HDV, IgM nella fase acuta ed IgG dopo l’infezio-
etc.);
ne.
- c) malattie infettive in cui l’interessamento
La malattia causata dall’agente Delta è grave con epatico assume il valore di elemento predominan-
spiccata tendenza alla cronicizzazione.
te del quadro clinico (mononucleosi, leptospirosi,
citomegalovirosi ed altre affezioni virali).
Epatite da virus E Elementi di ordine anamnestico, clinico, biochi-
E’ una forma di recente inquadramento nosografico
mico, sierologico e strumentale (ad es. ecografia
che si trasmette per via oro-fecale, a carattere
epidemico, nelle aree dell’Asia orientale e, proba- e TAC della regione epatobiliare) permettono in
bilmente, nell’Africa. genere un chiarimento diagnostico.
Quadro clinico della epatite virale acuta Decorso e prognosi
L’espressione clinica dell’epatite virale HAV, L’evoluzione dell'epatite virale è, nella maggio-
HBV e HCV è per molti aspetti sovrapponibile. Il ranza dei casi, verso la guarigione completa, rag-
50% delle forme da virus B e il 90% di quelle A giunta nel giro di alcune settimane, al massimo
decorrono in forma anitterica sfuggendo quindi entro 6 mesi.L’epatite fulminante porta all’exitus
all'osservazione clinica. L’epatite itterica è carat- nell’80% dei casi.
terizzata da un periodo prodromico della durata di Il 10% dei pazienti affetti da epatite virale B, pur
poche settimane nel quale i sintomi più rilevanti guarendone clinicamente, non eliminano l’HBsAg
sono malessere generale, astenia, anoressia e feb- e ne diventano portatori, rappresentando una im-
bre. La comparsa di urine brunastre e di feci portante fonte di contagio. L’epatite A non va mai
ipocromiche preannuncia il periodo itterico della incontro a cronicizzazione; al contrario una forma
durata da una a qualche settimana. Con il declina- di epatite cronica B si sviluppa nel 10% di pazienti
re dell’ittero inizia il periodo di risoluzione del con infezione acuta da HBV. Il rischio di
quadro clinico entro un limite massimo di 6 mesi cronicizzazione è massimo per l’epatite acuta C;
dall’inizio della malattia. il 50% di soggetti affetti da tale forma sviluppa,
In una piccola percentuale di pazienti (1-2%) la infatti, un quadro di epatite cronica.
malattia risulta rapidamente fatale in poche setti-
mane (epatite fulminante); la fenomenologia cli- Terapia
nica è dominata da disturbi neurologici quali La terapia dell’epatite acuta non richiede farmaci.
agitazione, allucinazioni, convulsioni, sonnolen- Sono da osservare le seguenti regole:
za con progressiva compromissione del sensorio - il riposo va tenuto fino alla normalizzazione
della bilirubina; il riposo a letto è utile nella fase

28
acuta e nelle forme più severe; di provocare l’affezione (Tab.1)
- è consigliabile una dieta ipercalorica ed
iperproteica; Quadro clinico
- è necessario evitare l’assunzione di alcool; ECP: non esiste un quadro clinico specifico. I
- il trattamento corticosteroideo è da proscrivere; pazienti sono in buona salute e sovente la loro
in certi casi può favorire la cronicizzazione del- malattia epatica è svelata in seguito alla acciden-
l’infezione. tale scoperta di elevati livelli di transaminasi.
L’esame obiettivo generale è negativo. Il dato
Profilassi biochimico più significativo è, come detto, l’ele-
Immunoprofilassi passiva: è limitata, per l’infe- vazione delle transaminasi (GOT-GPT 2-5 volte
zione da virus A, alle persone che vivono a stretto la norma), con normalità degli altri indici funzionali
contatto con il malato. Può essere ottenuta con epatici.
l’impiego di immunoglobuline aspecifiche (ad es. ECA: i pazienti possono essere del tutto
Uman-gamma, 3-5 ml per via i.m.). Se sommini- asintomatici, possono presentare sintomi rilevan-
strata entro 4-6 settimane dal contagio assicurano ti ma non specifici (astenia, anoressia, calo ponde-
una protezione dell’80-90%. rale) oppure evidenziare un quadro indicativo di
In caso di epatite B, la profilassi si rende necessa- malattia epatica (ittero, epatomegalia, ascite).
ria nelle seguenti situazioni: Talora, come nel caso delle forme autoimmuni,
a) dopo puntura accidentale con ago potenzial- possono associarsi disordini di origine immunitaria
mente infetto; quali artralgie, anemia emolitica, tiroiditi, colite
b) nei neonati di madre HBsAg positiva. ulcerosa etc.
Si impiegano immunoglobuline specifiche L’alterazione bioumorale principale è rappresen-
iperimmuni (con alto titolo anti HBsAg, ad es. tata dal persistente aumento delle transaminasi (2-
Uman-Big, alla dose di 4 ml i.m., da ripetere dopo
1 mese). Questa procedura è alquanto limitata
nell’efficacia in quanto, anche se tempestivamen- Tabella 1. epatite cronica attiva, etiologia e segni
te utilizzate, le immunoglobuline sembrano ritar- distintivi
dare piuttosto che prevenire l’infezione da HBV.
Immunoprofilassi attiva: è attualmente possibile Etiologia Segni distintivi
la vaccinazione di soggetti a rischio (medici,
paramedici, neonati di madre HBsAg positiva, 1. HBV correlata Presenza dell'HBsAg e degli
partners di soggetti HBsAg positivi, emodializzati, altri markers
tossicodipendenti, politrasfusi, omosessuali, pro-
stitute) con vaccini contenenti HBsAg purificato 2. NANB correlata Presenza di Ab anti-HCV
ed inattivato di derivazione plasmatica (es. Hevac
B Pasteur, somministrato ai mesi 0,1,2,12) oppure 3. Autoimmune Presenza di Ab anti-nucleo,
con vaccini allestiti con HBsAg sintetizzato da anti-mitocondrio, anti-muscolo
cellule di lievito mediante tecniche di ingegneria liscio
genetica (vaccini di 2° generazione, ad es.
Recombivax HB somministrato ai mesi 0,1,6). 4. Jatrogena Assunzione di ossifenisazina,
Numerosi studi hanno documentato alfametildopa, isoniazide

l’immunogenicità, l’efficacia e l’assoluta innocuità 5. Alcoolica Anamnesi positiva per abuso,


dei vaccini plasma-derivati e ricombinati. reperti epatobiotici

6. M. di Wilson Ipoceruloplasminemia,
Epatiti croniche incremento del rame epatico
Si intende con la definizione di epatite cronica
una infiammazione del fegato che perdura per 7. Idiopatica Assenza di fattori etiologici
oltre 6 mesi. riconoscibili
Ne esistono due tipi principali:
- l’epatite cronica persistente (ECP)
- l’epatite cronica attiva (ECA).
10 volte la norma); le gammaglobuline sono fre-
Etiologia quentemente elevate, PAL e gammaGT mostrano
ECP: la maggior parte dei casi è da imputare ai modesti incrementi; nelle forme severe il tempo di
virus dell’epatite B e C. protrombina è prolungato.
ECA: numerosi sono gli agenti etiologici in grado

29
Diagnosi INQUADRAMENTO EZIOPATOGENETICO
Per stabilire la diagnosi di epatite cronica è neces- DELL'EPATITE E PRINCIPI DI TERAPIA IN
sario effetture una biopsia epatica; pertanto i pa- MEDICINA TRADIZIONALE CINESE
zienti con alterazione dei tests di funzionalità
epatica che persistono da almeno 6 mesi debbono
essere sottoposti ad agobiopsia epatica percutanea.
Il quadro istologico caratteristico dell’ECP com- Rimandiamo all’articolo sulla patologia del fega-
prende l’infiltrazione dello spazio portale da parte to e della vescicola biliare nella rubrica “diagno-
di cellule infiammatorie; l’infiltrato limitato entro stica degli organi e visceri” di questo numero della
suddetto spazio non sconfina nell’adiacente Rivista, per i dati generali concernenti le sindromi
parenchima epatico. generali dell’organo e viscere del movimento
L’ECA ha un quadro istobioptico caratteristico: Legno.
gli spazi portali sono dilatati ed infiltrati da ele-
menti cellulari infiammatori che si estendono fin Le epatiti in medicina cinese
dentro il parenchima epatico. Vi sono inoltre
fenomeni di necrosi epatocitaria che variano da Come in medicina occidentale, anche in medicina
aspetti di minima entità ed architettura epatica cinese si distinguono le epatiti in due grandi
conservata (necrosi periportale), a lesioni di grado categorie: le forme acute e quelle croniche.
marcato (necrosi a ponte) con sovvertimento com- Nell’ambito delle patologie croniche vengono
pleto della struttura del viscere (cirrosi). fatte rientrare anche le loro complicanze e gli esiti,
cioè le cirrosi epatiche.
Prognosi La classificazione classica cinese non teneva con-
La prognosi dell’ECP è buona in quanto non c’è to originalmente della natura virale di gran parte
progressione verso l’ECA e quindi verso la cirrosi. delle patologie epatiche tuttavia, confrontando i
I pazienti con ECA asintomatici hanno una buona quadri tradizionali con quelli occidentali e valu-
prognosi poichè il periodo di latenza per lo svilup- tando i pazienti epatopatici con gli esami
po di una cirrosi è in genere lungo (10 e più anni). ematochimici moderni, è possibile assimilare al-
I casi che si presentano con una malattia epatica cune sindromi descritte nei testi cinesi con quelle
scompensata (ascite, ittero, varici esofagee) han- occidentali. Per questo motivo, dove possibile,
no una prognosi più severa (65% di sopravviven- abbiamo aggiunto, nella descrizione delle varie
za a 5 anni); le cause di morte sono rappresentate forme cliniche, la diagnostica di laboratorio.
da insufficienza epatica, rottura di varici, sepsi. Tale completamento ci è parso necessario per
permettere un migliore inquadramento dei pa-
Terapia zienti, per valutare più oggettivamente i risultati
L’ECP non necessita di alcun trattamento della terapia e per promuovere l’integrazione tra
farmacologico nè di restrizioni fisiche o dietetiche. medicina cinese e occidentale.
L’ECA autoimmune viene trattata con cortisonici
(Prednisone 10-30 mg/die per 2-6 anni); in caso di
parziale controllo dell’affezione può essere ag- Epatite acuta
giunto un immunosoppressore (Azatioprina 50-
75 mg/die). L’epatite acuta viene definita in cinese Ji Xing
L’ECA post-virale HBsAg-positiva ed HCV-po- Gan Ye (Ji Xing = acuta, Gan = fegato, Ye =
sitiva può oggi essere trattata con farmaci antivirali infiammazione).
quali l’interferone che inibisce la replicazione Anche in medicina cinese, come in quella occi-
virale. I risultati terapeutici e lo schema ottimale, dentale, si distinguono le forme acute anitteriche
nonostante numerosi studi controllati, sono anco- da quelle itteriche. Le prime vengono definite Ji
ra da precisare. Xing Wu Huang Dan Xing, le seconde Ji Xing
Nelle forme HBsAg-negative non è consigliato Huang Dan Xing (Ji Xing = acuta, Wu = no,
alcun trattamento antivirale; nel caso di un severo Huang Dan = ittero, Xing = forma).
quadro clinico-istologico si possono utilizzare i Classificazione delle epatiti acute
corticosteroidi. Nell’ambito delle forme acute si distinguono:
E’ consigliabile una dieta equilibrata e ricca di 1. epatite acuta anitterica, Ji Xing Wu Huang Dan
carboidrati complessi; sono controindicati l’alco- Xing:
ol e farmaci potenzialmente epato-lesivi. - da accumulo interno di umidità-calore, Shi Re
Nei Yun (Shi = umidità, Re = calore, Nei =
interno, Yun = accumulo);
- da ostruzione e congestione del Qi del fegato,
Gan Qi Yu Jie (Gan = fegato, Qi = energia, Yu =

30
depressione, Jie = congestione, Yu Jie = ostruzio- radix Glycyrrhizae 6
ne e congestione); Analisi della Formula
- da mescolamento di calore-umidità, Shi Re Jia Pu Gong Yin e Ku Shen rinfrescano il calore e
Zha (Shi = umidità, Re = calore, Jia Zha = disseccano l’umidità. Ku Shen e Guang Zhong
mescolamento); sono stati, sperimentalmente, dimostrati molto
- da deficit della milza e attacco dell’umidità, Pi attivi nel trattamento delle forme di epatite B.
Xu Shi Kun (Pi = milza, Xu = deficit, Shi = Shan Zha e Mai Ya esercitano effetto eupeptico e
umidità, Kun = confinamento); promuovono la digestione. Han Lian Cao purifica
2. epatite acuta itterica, Ji Xing Huang Dan Xing: il calore del fegato, Xiao Ji rinfresca il sangue e
- da ittero che vira in calore, Huang Dan Pian Re Gan Cao armonizza gli altri rimedi.
(Huang Dan = ittero, Pian = trasformarsi, Re = Modifiche
calore) Se il paziente presenta calore al palmo delle mani
- da ittero che vira in umidità, Huang Dan Pian Shi ed irritabilità, aggiungere:
(Huang Dan = ittero, Pian = trasformarsi, Shi = Bai Wei
umidità). radix Cynanchi Atrati 9
Dan Shen
Epatite da accumulo interno di calore-umidità, radix Salviae Milthiorrhizae 15
Shi Re Nei Yun Se il paziente accusa ipocondralgia e distensione
Questa forma è caratterizzata dalla presenza con- ipocondriaca, completare con:
temporanea di segni di calore ed umidità con Chuan Lian Zhi
prevalenza di quelli determinati dal calore. fructus Meliae Tooseendan 10
Sintomatologia Yu Jin
- astenia; radix Curcumae 12
- distensione ipocondriaca; Se le GPT presentano un valore maggiore del
- iperpiressia lieve; doppio della norma, aggiungere:
- sete, ma il paziente non ama bere molto; Wu Wei Zi
fructus Schisandrae 20
- anoressia, inappetenza;
- assenza di ittero; Questo farmaco deve essere frantumato e non
polverizzato.
- lingua coperta da patina gialla e grassa;
Se compare ittero, aggiungere per uso locale:
- polso a corda Xian e rapido Shuo.
Yin Chen Hao
Diagnostica di laboratorio herba Artemisiae Capillaris 30
- GPT normale o poco elevata; Zhi Ku Cao
- HBsAg +; spica Prunellae Praeparata 20
Principio di terapia Questa prescrizione, molto amara e fredda, spesso
Purificare il calore ed eliminare l’umidità, rinfre- è di difficile somministrazione, soprattutto nei
scare il sangue ed eliminare le tossine, Qing Re bambini. Va utilizzata fino alla comparsa della
Shi Liang Xue Jie Du (Qing = purificare, Re = reazione anticorpale qualunque sia la natura del
calore, Shi = umidità, Liang = rinfrescare, Xue = virus in causa.
sangue, Jie = eliminare, Du = tossine).
Prescrizione Epatite da ostruzione e congestione dell’energia
Pu Guang He Zhi del fegato, Gan Qi Yu Jie
Pu Gong Yin Sintomatologia
herba Taraxaci Mongolici 30 - distensione costale;
Ku Shen - irritabilità;
radix Sophorae Flavescentis 15 - astenia;
Guan Zhong
rhizoma Guanzhong 15 - irregolarità mestruali;
Bai Xian Cao - dismenorrea;
herba Dictamni 20 - sensazione di bolo faringeo;
Shan Zha - lingua pallida con patina biancastra;
fructus Crataegi 30 - polso a corda Xian e vuoto Xu.
Mai Ya Principio di terapia
fructus Hordei germinatus 30 Aprire il fegato, eliminare la congestione, rinfor-
han Lian Cao zare la milza, armonizzare lo Ying, Su Gan Jie Yu
herba Ecliptatae 30 Jian Pi He Ying (Su = aprire, Gan = fegato, Jie =
xiao Ji eliminare, Yu = congestione, Jian = fortificare, Pi
herba Cephalanoploris 30 = milza, He = armonizzare, Ying = Ying Qi).
Gan Cao Prescrizione

31
Si Ni Jie Yu Tang o decotto dei 4 arti per attenuare la Yi Yi Ren
congestione semen Coicis 30
Dang Gui Lian Qiao
radix Angelicae Sinensis 10 fructus Forsythiae 12
Chai Hu Pei Lan
radix Bupleuri 10 herba Eupatorii 12
Zhi Shi Huo Xiang
fructus Aurantii Immaturus 15 herba Agastachis 12
Bai Shao Tong Cao
radix Paeoniae Alba 15 medulla Tetrapanacis 6
Yu Jin Bai Dou Kou
radix Curcumae 12 semen Cardamomi Rotundi 6
Fu Ling Bo He
sclerotium Poriae Cocos 15 herba Menthae 3
Bai Zhu Huang Qin
rhizoma Atractylodis radix Scutellariae 9
Macrocephalae 15 Modifiche
Fang Feng Se compare espettorato abbondante, aggiungere:
radix Ledebouriellae 9 Fa Xia = Fa Ban Xia
Dang Shen rhizoma Pinelliae Praeparatum 12
radix Codonopsis Pilosulae 15 Ju Hong
Chen Pi pericarpium Citri Reticulatae 6
pericarpium Citri Reticulatae 6 Se compare ipocondralgia, completare con:
Modifiche Chai Hu
Se il livello di GPT è maggiore del doppio della radix Bupleuri 10
norma, aggiungere: Xian Fu
Wu Wei Zi rhizoma Cyperi 10
fructus Schisandrae 20 Se il paziente presenta epistassi, aggiungere:
Ku Shen Qian Cao Gen
radix Sophorae Flavescentis 12 radix Rubiae 15
Guan Zhong Ce Bai Ye
rhizoma Guan Zhong 12 cacumen Biotae 15
Epatite da mescolamento di calore-umidità, Shi
Re Jia Zha Epatite da deficit della milza ed attacco dell’umi-
Sintomatologia dità, Pi Xu Shi Kun
- sensazione di calore (toccando il paziente per Sintomatologia
breve tempo non si avverte questa sensazione che - anoressia;
compare, invece, con una palpazione prolungata: - sapore blando in bocca;
il paziente accusa una sensazione di calore che - debolezza ai 4 arti;
non riesce ad eliminare); - distensione addominale e feci molli;
- astenia; - poliuria;
- anoressia; - lingua molle e gonfia con patina bianca e grassa;
- distensione e dolore addominale; - polso moderato Huan e fine Xi.
- feci molli, cioè feci non formate che vengono Principio di terapia
eliminate una o due volte al giorno; Rinforzare la milza ed eliminare l’umidità, Jian Pi
- lingua con patina grassa; Shen Shi (Jian = fortificare, Pi = milza, Shen =
- urine gialle; eliminare, Shi = umidità). In questo caso l’umidità
- polso soffice Ru e rapido Shuo. deve essere eliminata promuovendo la diuresi, Li
Principio di terapia Shui.
Purificare il calore e disperdere l’umidità, Qing Prescrizione
Re Hua Shi (Qing = purificare, Re = calore, Hua Shen Ding Bai Zhu Tang
= disperdere, trasformare, Shi = umidità). Dang Shen
Prescrizione radix Codonopsis Pilosuale 15
Yin Chen Hua Shi Tang Fu Ling
Yin Chen Hao sclerotium Poriae Cocos 15
herba Artemisiae Capillaris 30 Bai Zhu
Hua Shi rhizoma Atractylodis
talcum 30 Macrocephalae 15

32
Bei Shen ammorbidisce gli indurimenti e tratta l’edema
radix Ginseng 6 tonsillare.
Sha Ren
fructus Amomi 3 Epatite con ittero che vira in umidità, Huang Dan
Zhi Gan Cao Pian Shi
radix Glycyrrhiza praeparata 6 Sintomatologia
Bai Bian Dou - ittero;
(frutto) - anoressia;
semen Dolichoris 15 - sapore blando in bocca;
Chen Pi
- nausea;
pericarpium Citri Reticulatae 6
Mai Ya - astenia;
fructus Hordei germinatus 30 - urine gialle;
Shan Zha - feci molli;
fructus Crataegi 30 - lingua con patina bianca e scivolosa;
Hou Po - polso a corda Xuan.
cortex Magnoliae 9 Principio di terapia
Eliminare l’ittero e l’umidità, Shen Shi Tui Huang.
Epatite da ittero che vira in calore, Huang Dan Prescrizione
Pian Re Qu Huang Li Shi Tang o decotto che elimina l’ittero
Sintomatologia e promuove la diuresi
- iperpiressia; Yin Qian Hao
- sete; herba Artemisiae Capillaris 30
- ittero (di natura yang); Tian Ji Huang 30
- oliguria con urine gialle, cariche, scure; Cang Zhu
- astenia; rhizoma Atractylodis 15
- anoressia; Xi Ku Cao
spica Prunellae 15
- lingua rossa con patina gialla e secca; Ze Xie
- polso a corda Xian e rapido Shuo. radix Alismatis 15
Principio di terapia Fu Ling
Purificare il calore, eliminare le tossine ed elimi- sclerotium Poriae Cocos 15
nare l’ittero, Qing Re Jie Du Dan Huang (Qing = Modifiche
purificare, Re = calore, Jie = eliminare, Du = Se compare sapore blando e nausea, aggiungere:
tossine, Dan Huang = ittero). Fa Xia = Fa Ban Xia
Prescrizione rhizoma Pinelliae praeparatum 15
Qing Re Qu Huang Tang Sheng Jiang
Yin Chen Hao rhizoma Zingiberis Recens 9
herba Artemisiae Capillaris 30 Se compare lieve iperpiressia, completare con:
Xia Ku Cao Chai Hu
spica Prunellae 30 radix Bupleuri 9
Tian Ji Huang 30 Pei Lan
Da Huang herba Eupatorii 12
radix et rhizoma Rhei 12 Se il paziente presenta distensione addominale,
Zhi Zi aggiungere:
fructus Gardeniae 15 Hou Po
Modifiche cortex Magnoliae Officinalis 12
Se compare epistassi, aggiungere: Da Fu Pi
Qian Cao Gen pericarpium Arecae 12
radix Rubiae 15 Se compare espettorato abbondante, completare
Ce Bai Ye con:
cacumen Biotae 15 Fa Ban Xia
Sheng Di rhizoma Pinelliae praeparatum 12
radix Rehmanniae 15. Jie Zi e Bai Ji Zi
Se compare faringodinia, completare con: semen Sinapis Albae 9
Ban Lang Gen
radix Isatidis 15
Xuan Shen
radix Scrophulariae 15

33
Epatite cronica Sheng Di
radix Rehmanniae 15
L’epatite virale cronica viene definita in cinese Gou Qi Zi
Man Xing Gan Ye (Man Xing = forma cronica, fructus Lycii 15
Gan = fegato, Ye = infiammazione). Chuan Lian Zi
fructus Meliae Toosendan 15
Shi Shang Bai 15
Classificazione delle epatiti croniche Modifiche
Secondo la teoria della medicina tradizionale ci- Se il livello dello SGPT è maggiore del doppio del
nese possiamo distinguere varie forme di epatite normale, aggiungere:
virale cronica: Wu Wei Zi
- epatite da deficit dello yin del fegato e del rene, fructus Schisandrae 20
Gan Shen Yin Xu (Gan = fegato, Shen = rene, Yin Se compare epato-splenomegalia, completare con:
= yin, Xu = vuoto); Bie Jia
- epatite da congestione del fegato e deficit della carapax Trionycis 15
milza, Gan Yu Pi Xu (Gan = fegato, Yu = conge- San Leng
stione, Pi = milza, Xu = vuoto); rhizoma Sparganii 15
- epatite da stasi dell’energia e del sangue, Qi Zhi In caso di irritabilità completare con:
Xue Yu (Qi = energia, Zhi = ristagno, Xue = Zhi Mu
sangue, Yu = congestione, stasi); rhizoma Anemarrhenae 15
- epatite da blocco dei vasi e dei collaterali da parte Bai Wei
radix Cynanchi Atrati 9
del sangue, Mai Luo Xue Yu Zu (Mai = vasi, Luo
Se compare epistassi, aggiungere:
= collaterali, Xue = sangue, Yu = stasi, Zu = Qian Cao Gen
blocco); radix Rubiae 15
- epatite da deficit dello yang e ritenzione dei Han Lian Cao
liquidi, Yang Xu Shui Fan (Yang = yang, Xu = herba Ecliptae 15
vuoto, Shui = liquidi, Fan = aumento); In caso di insonnia completare con:
- epatite da accumulo del calore ed accumulo Suan Zao Ren
dell’acqua, Re Jie Shui Gu (Re = calore, Jie = semen Ziziphi Spinosae 15
accumulo, Shui = acqua, Gu = pelle del tamburo); Shi Chang Pu
- epatite da deficit della milza e del rene yang con rhizoma Acori Graminei 9
ristagno di umidità e freddo, Pi Shen Yang Xu In caso di anoressia promuovere l’appetito con:
Han Shi Ning Zhi (Pi = milza, Shen = rene, Yang Shan Zha
= yang, Xu = vuoto, Han = freddo, Shi = umidità, fructus Crataegi 30
Ning = insieme, Zhi = stagnazione). Mai Ya
fructus Hordei germinatus 30
Se compare sudorazione notturna, aggiungere:
Epatite da deficit dello yin del rene e del fegato,
Fu Xiao Mai
Gan Shen Yin Xu fructus Tritici Levis 30
Sintomatologia Ma Huang Gen
- tinnitus, instabilità dell’equilibrio, capogiri; radix Ephedrae 30
- xeroftalmia; In caso di faringodinia aggiungere:
- dolore ipocondriaco; Xuan Shen
- xerostomia e sete; radix Scrophulariae 15
- sensazione di amaro in bocca; Ban Lang Gen
- debolezza lombare ed alle ginocchia; radix Isatidis 15
- astenia; Se le vertigini sono particolarmente intense, ag-
- urine gialle; giungere:
- lingua rossa con patina scarsa o molto rossa Bai Ji Li
senza patina; fructus Tribuli 12
- polso a corda Xian, fine Xi e rapido Shuo. Gou Teng
Principio di terapia ramulus Uncariae cum uncis 12
Nutrire lo yin del rene e del fegato. Se c’è positività dell’HBsAg, aggiungere:
Prescrizione Ku Shen
Sha Shen radix Sophorae Flavescentis 15
radix Adenophora 15 Guang Zhong
Mai Dong rhizoma Dryopteris 15
radix Ophiopogonis 15

34
Epatite da congestione del fegato e deficit della Epatite da stasi dell’energia e del sangue, Qi Zhi
milza, Gan Yu Pi Xu Xue Yu
Sintomatologia Sintomatologia
- ipocondralgia; - ipocondralgia;
- distensione addominale; - distensione addominale;
- astenia; - colorito smorto, opaco;
- anoressia; - stasi dei vasi addominali;
- sensazione di sapore dolce in bocca; - epato-splenomegalia;
- feci molli; - lingua con macchie purpuree;
- irregolarità mestruali; - lingua scura, purpurea;
- lingua con patina bianca e sottile; - polso teso Xian e rugoso Se (Se è come il polso
- polso a corda Xian e vuoto Xu. della fibrillazione atriale).
Principio di terapia Principio di terapia
Aprire il fegato, attenuare la congestione, rinfor- Promuovere la circolazione del sangue, dissolve-
zare la milza, armonizzare e regolarizzare il san- re la stasi del sangue, dissolvere le masse ed
gue, Su Gan Jie Yu Jian Pi He Xue (Su = aprire, armonizzare gli indurimenti, Huo Xue Hua Yu
Gan = fegato, Jie = eliminare, Yu = congestione, Ruan Jing Tong Luo (Ruan = ammorbidire).
Jian = fortificare, Pi = milza, He = armonizzare, Prescrizione
Xue = sangue). Bie Jia Ling E Yin
Prescrizione Bie Jia
Su Gan Li Pi Jian (Li = regolarizzare) carapax Trionycis 30
Chai Hu San Leng
radix Bupleuri 12 rhizoma Sparganii 30
Dang Gui Xiao Ji
radix Angelicae Sinensis 9 herba Cephalanoploris 15
Bai Shao Chuan Lian Zi
radix Paeoniae Alba 15 fructus Meliae Toosendan 9
Bai Zhu Yin Chen Hao
rhizoma Atractylodis herba Artemisiae Capillaris 15
Macrocephalae 15 Huang Qi
Fu Ling radix Astragali 30
sclerotium Poriae Cocos 15 Wang Bu Liu Xing
Xiang Fu semenVaccariae 15
rhizoma Cyperi 9 Tian Qi o San Qi
Sheng Jiang radix Pseudoginseng 3.
rhizoma Zingiberis recens 9 Se il livello delle SGPT è particolarmente elevato,
Sha Ren aggiungere:
fructus Amomi 3. Wu Wei Zi
Modifiche fructus Schisandrae 15
In caso di lieve iperpiressia aggiungere:
Mu Dan Pi Epatite da blocco dei vasi e dei collaterali da
cortex Moutan radicis 9 parte del sangue, Mai Luo Yu Zu
Zhi Zi Si tratta dell’evoluzione negativa del quadro pre-
fructus Gardeniae 6. cedente.
In caso di dolori addominali completare con: Sintomatologia
Yu Jin - colorito più smorto;
radix Curcumae 12 - stasi al palmo delle mani;
Yan Hu Suo - circolo collaterale addominale evidente;
rhizoma Corydalis 9. - epatosplenomegalia;
Se compare cefalea, aggiungere: - disuria con urine gialle;
Chuan Xiong - lingua con patina gialla e secca;
rhizoma Ligustici Wallichii 9 - polso a corda Xian e rugoso Se.
Gao Ben Principio di terapia
rhizoma et radix Ligustici 9 Promuovere la circolazione dei vasi e dei
Se le GPT sono maggiori del doppio del normale: collaterali.
Wu Wei Zi Prescrizione
fructus Schisandrae 15 Tou Bie Zhou Ji Tang
Quan Xie

35
Buthus Martensi 6 Epatite da accumulo del calore e dell’acqua,
Tu Bie Chong ascite, Re Jie Shui Gu
Eupolyphagae Sintomatologia
seu Ophisthoplatiae 9 - colorito rosso scuro;
Wu Gong - irritabilità;
Scolopendra 6 - sete e desiderio di bevande fredde;
Shui Zhi - reticolo addominale;
Hirudo seu Whitmanke 6 - reticolo polmonare;
Bie Jia - edema;
carapax Trionycis 30 - feci secche;
Ji Nei Jin
- lingua rossa con patina linguale gialla;
endothelium corneum
Gigeriae Galli 15 - polso a corda Xian e rapido Shuo.
Yin Chen Hao Principio di terapia
herba Artemisiae Capillaris 30 Purificare il calore, purgare i visceri, purgare i
San Leng liquidi, Qing Re Tong Fu Zhu Shui.
rhizoma Sparganii 30 Prescrizione
Tao Ren Long Dan Cao
semen Persicae 15 radix Gentianae 15
Rou Gui
Epatite da deficit dello yang e ritenzione dei cortex Cinnamomi 12
liquidi, Yang Xu Shui Fan Da Huang (radice fresca)
Sintomatologia radix et rhizoma Rhei 15
Mang Xiao
- astenia;
Natrii Sulfas 12
- estremità fredde; Xiao Ji
- avversione al freddo; herba Cephalanoploris 30
- colorito pallido e scuro; Bei Mao Gen
- ipocondralgia; rhizoma Imperatae 30
- distensione addominale; Sheng Di
- sensazione di sapore blando in bocca; radix Rehmanniae 15
- edema;
- lingua pallida e gonfia, con patina bianca e Epatite con ittero da deficit della milza e del rene
grassa; yang, Pi Shen Yang Xu Han Shi Ning Zhi
- polso fine Xi ed a corda Xian. Sintomatologia
Principio di terapia - ittero non particolarmente severo;
Riscaldare lo yang e promuovere la diuresi, Wen - incarnato avvizzito;
Yang Li Shui. - anoressia;
Prescrizione - astenia;
Wen Liang Li Shui Tang - lingua con patina bianca e sottile;
(Shu) Fu Zi - polso profondo Chen ed a corda Xian o fine Xi
radix Aconiti preparata 30 e scivoloso Huan.
Rou Gui Principio di terapia
cortex Cinnamomi 9 Beneficare l’energia, risvegliare e sollevare la
Zhu Ling milza, riscaldare e dissolvere il freddo, Yi Qi
Polyporus Umbellatus 20 Zheng Pi Wen Hua Han Ning.
Ze Xie Prescrizione
rhizoma Alismatis 30 Yin Chen Zhu Fu Tang
Dang Shen Yin Chen Hao
radix Codonopsis 30 herba Artemisiae Capillaris 15
Huang Qi Gui Zhi
radix Astragali 30 ramulus Cinnamomi 15
Fu Ling Bai Zhu
sclerotium Poriae Cocos 15 rhizoma Atractylodis
Bai Zhu Macrocephalae 30
rhizoma Atractylodis Fu Zi
Macrocephalae 20 radix Aconiti praeparata 20
Cang Zhu Gan Jiang
rhizoma Atractylodis 15 rhizoma Zingiberis 9

36
Huo Xiang Gen BIBLIOGRAFIA MEDICINA OCCIDENTALE
herba Agastachis 12
Yi Yi Ren P. Larizza, D. Furbetta: Compendio di Patologia
semen Coicis 20 Medica. Piccin, Padova 1987
Ze Xie G. Verme: Epatologia, collana Progressi in Medi-
rhizoma Alismatis 15 cina Interna.UTET, Torino 1989
Yu Jin M. Moroni et al.: Manuale di Malattie Infettive.
radix Curcumae 12
Masson, Milano 1990
Modifiche
C. Zanussi: Diagnosi e Terapia Medica Pratica.
In caso di segni di deficit aggiungere:
Dang Shen
UTET, Torino 1991
radix Codonopsis Pilosulae 20 S. Chopra: Malattie del fegato. Momento Medico,
Huang Qi Salerno 1990
radix Astragali 20. G. Gitnick: Gastroenterologia. Seu, Roma 1988
Se compare dolore addominale e sensazione di P. Viganò, G. Gubertini: I marcatori di epatite
freddo, aggiungere: virale. Da “Il Polso”, anno 16° n°2 (pg. 41-46),
Xiao Hui Xiang 1991
fructus Foeniculi 12 G. Nebbia: Più decisi contro l’epatite. Da “Il
Rou Gui Polso, anno 15° n°17 (pg 56-60), 1990
cortex Cinnamomi 6.
Se i segni di deficit del rene yang sono particolar-
mente evidenti, completare con:
Yin Yang Huo BIBLIOGRAFIA MEDICINA TRADIZIONALE
herba Hepimedii 15 CINESE
He Shou Wu M. Muccioli, L. Sotte: Dispense di Farmacoterapia,
radix Polygoni Multiflori 15. Scuola Italiana di Medicina Cinese “Gruppo di
In caso di anoressia completare con: Studio Società e Salute”. Bologna 1989.
Shan Zha L. Sotte: La Farmacologia Cinese, Manuale delle
fructus Crataegi 30 Prescrizioni. Qiu Tian, San Marino, 1990.
Mai Ya
fructus Hordei germinatus 30
Agopuntura
Se, dopo tre mesi di terapia farmacologica, il
paziente non ottiene miglioramento, occorre ri-
correre anche all’agopuntura. Si eseguono tre
cicli di terapia di 12 sedute cadauno.
1° ciclo:
1. 18V, 11GI, 36E;
2. 19V, 6MC, 34VB;
3. 20V, 5TR, 39VB;
4. 21V, 37E;
2° ciclo:
1. 18V;
2. 19V, 3F;
3. 20V, 40E;
4. 21V, 2F;
3° ciclo
1. 17V, 39E;
2. 18V, 11GI;
3. 20V;
4. 19V;
Metodo di manipolazione degli aghi
Appena il paziente avverte la sensazione del Da
Qi nei punti Bei Shu, si gira l’ago per tre volte e poi
lo si estrae. Vengono successivamente infissi gli
aghi nei punti degli arti e lasciati in situ per 15',
manipolandoli ogni 5' in tonificazione.

37
38
dal Journal of Traditional
Chinese Medicine
Vol. 11 - n° 1 marzo 1991

39
osservazioni cliniche

Trattamento della nevralgia primitiva del trigemino


con agopuntura in 1500 casi
Ge Shuhan, Xu Benren,Zhang Yuhuan*

Sommario cavano più di 30 attacchi al giorno che rendevano


impossibile il lavoro e molto difficili gli atti
La nevralgia del trigemino è caratterizzata da un
quotidiani della vita
dolore parossistico severo nell’area di distribu-
Casi medi: si trattava di 553 pazienti in cui gli
zione del nervo accompagnato a sensazioni di
attacchi erano 10-30 al giorno scatenati dal lavarsi
taglio, di shock elettrico, di puntura o di bruciore.
i denti o la faccia, dal parlare o dal mangiare. La
L’attacco è generalmente scatenato da alcuni atti
vita quotidiana era ostacolata e la capacità lavora-
quali lavarsi i denti, la faccia , mangiare o parlare.
tiva ridotta.
L’attacco è di breve durata, da alcuni secondi a
Casi minori: si trattava di 295 pazienti in cui gli
parecchi minuti. L’eziologia è sconosciuta e non
attacchi erano meno di 10 al giorno con
esistono metodi di trattamento soddisfacenti.
compromissione della vita quotidiana e della ca-
Gli autori hanno trattato questa patologia a partire
pacità lavorativa.
dal 1974 con la stimolazione diretta, mediante
agopuntura, delle branche interessate, ottenendo
buoni risultati a breve termine. Dal gennaio ’74 al Metodo di trattamento
giugno ’85 sono stati trattati 1500 casi (con l’esclu-
1. Selezione degli agopunti:
sione di 15 casi che hanno ricevuto meno di un
- Yuyao - Punto extra 3 a metà del sopracciglio;
ciclo di terapia). Il tasso di efficacia a breve
- Sibai - St 2;
termine è stato del 99.2% e il tasso di eliminazione
- Xiaguan - St 7;
del dolore del 54.3%.
Jiachengjiang- Punto extra 5, 2.5 cm lateralmen-
te alla linea mediana del mento, un dito al di sotto
Casistica dell’angolo buccale.
2. Manipolazione degli aghi:
Tutti i 1500 pazienti soffrivano di nevralgia pri- Se era interessata la prima branca, si inseriva
mitiva del trigemino senza il riscontro di alcuna l’ago obliquamente nel punto Yuyao ad una pro-
causa apparente. Si trattava di 845 uomini e 655 fondità di 0.3- 0.5 cun fino a produrre una sensa-
donne, di età tra i 17 e gli 84 anni. Tra i 41 e gli 84 zione di distensione o di scossa elettrica. L’ago
anni era concentrato il 78.2% dei pazienti. La veniva leggermente spinto 3-5 volte.
durata della malattia andava da una settimana a 41 Se era interessata la seconda branca, l’ago era
anni, per la maggior parte andava da 2 a 10 anni inserito nel punto Sibai diretto verso l’alto ad un
(58.8%). Il nervo coinvolto era a sinistra in 583 angolo di 45 gradi per una profondità di 0.5 cun
casi, a destra in 891 casi, la malattia era bilaterale fino ad ottenere una sensazione di scossa elettrica
in 26 casi. La branca era la 1a in 43 casi, la 2a in che si propagava all’arcata dentaria superiore e al
366 casi la 3a in 257 casi, 1a e 2a in 147 casi, 1a labbro superiore. Poi l’ago veniva manipolato in
e 3a in 5 casi, 2a e 3a in 560 casi, tutte e tre le “su e in giù” per circa 20-30 volte.
branche in 122 casi. Se era coinvolta la terza branca o la seconda e la
Classificazione della malattia in base alla terza contemporaneamente, l’ago era inserito nel
severità punto Xiaguan del lato malato ad una profondità
Casi severi: si trattava di 625 casi in cui si verifi- di 1.5 cun per produrre una sensazione di scossa
elettrica che si propagava alla lingua e alla mandi-
*Department of Acupuncture, Shenyang Hospital of PLA bola; poi veniva manipolato come descritto sopra
Airforce per 20-30 volte. Se l’effetto terapeutico non era

40
evidente, si aggiungeva il punto Jiachengjiang:in Analisi dell’effetto terapeutico
questo caso l’ago era inserito obliquamente verso
1. Criteri di valutazione
il basso e l’avanti ad un angolo di 30 gradi e ad una
Guarigione a breve termine: dolore completa-
profondità di 0.3 cun per produrre una sensazione
mente scomparso e senza recidive nell’arco di tre
di distensione o di scossa elettrica che si propaga-
mesi.
va al labbro inferiore. Poi l’ago veniva spinto
Efficacia marcata: dolore sostanzialmente ridot-
leggermente per 3-5 volte.
to e numero degli attacchi sensibilmente minore.
Il trattamento era quotidiano o a giorni alterni. 10
Miglioramento: riduzione del dolore e del numero
sedute formavano un ciclo. Tra i cicli era previsto
degli attacchi.
un intervallo di 3-5 giorni.
Inefficacia: sintomi immodificati dopo un ciclo di
trattamento.

Tabella1. Effetto terapeutico e severità della patologia


gravità della numero di guarigione migloramento miglioramento Inefficacia
patologia casi marcato
n (%) n (%) n (%)

grave 652 299 (61.2) 171 (26.2) 76 (11.7) 6 (0.9)

media 553 261 (47.2) 166 (30.0) 122 (22.1) 4 (0.7)

moderata 295 155 (52.5) 87 (29.6) 50 (16.9) 3 (1.0)

totale 1500 815 (54.3) 424 (28.3) 248 (16.6) 13 (0.8)

Tabella 2. Effetto terapeutico a lungo termine nel follow up di 539 casi


anni di numero di numero di recidive nessuna recidiva
follow up casi
dopo agop. 1/2 1 2 3 4 5

1 anno 158 19 23 116

2 anni 238 21 56 20 141

3 anni 66 4 19 16 3 24

4 anni 53 7 12 13 3 1 17

5 anni 12 1 2 3 2 1 3

6 anni 12 1 6 4 1

totale 539 53 118 56 8 1 1 302

2. Risultati del trattamento Si è riscontrata una relazione tra l’efficacia della


Guarigione a breve termine: 815 casi. terapia e la durata della malattia. I casi recenti
Efficacia marcata: 424 casi. hanno ottenuto in genere un maggior beneficio.
Miglioramento: 248 casi. Non si sono verificate invece differenze riguar-
Inefficacia:13 casi. danti il sesso, l’età dei pazienti o le branche
Il beneficio totale è stato del 99.2%. coinvolte.
Il tasso delle guarigioni a breve termine è risultato 3. Follow-up a lungo termine. 539 pazienti guariti
maggiore tra i pazienti con quadro più severo. Tra sono stati seguiti per 1-6 anni. Di essi 237 (44.1%)
gli 815 pazienti che hanno ottenuto la guarigione hanno presentato delle recidive. I sintomi delle
a breve termine il numero di sedute è stato da 10 recidive sono stati meno severi e sono regrediti
a 84, con una media di 26 sedute. prontamente con un ulteriore trattamento.

41
4. Effetti collaterali. Gli unici effetti collaterali dell’ago. In questo lavoro il risultato terapeutico
hanno riguardato sei pazienti che hanno presenta- è stato scarso quando il paziente ha avvertito solo
to difficoltà ad aprire la bocca dopo la puntura su una sensazione di distensione e lo stimolo non si
Xiaguan (St7). Questo sintomo in genere è è propagato all’area affetta.
regredito due giorni dopo il trattamento. Seconda la loro esperienza gli autori ritengono
che questo tipo di manipolazione sia superiore
alla manipolazione convenzionale.
Commenti 2. Effetto analgesico dell’agopuntura. Spesso si è
1. L’efficacia terapeutica dell’agopuntura nel trat- ottenuto un sollievo dal dolore già dalla prima
tamento della nevralgia del trigemino è stretta- seduta. Dopo la seconda seduta gran parte del
mente correlata alla manipolazione degli aghi in dolore era alleviato eccetto quello scatenato dal
grado di creare uno stimolo che si propaghi nel- parlare, mangiare o lavarsi la faccia. Di solito
l’area affetta. La manipolazione deve poi essere sono state necessarie 3 - 4 sedute per ottenere un
continuata con movimenti “ in su e giù” o di spinta sollievo completo dal dolore.

42
Trattamento della cefalea frontale con l'agopuntura
su Zhong Wan
Relazione su 110 casi
Lin Bing*

L’autore ha trattato dal Gennaio '87 al giugno '89 per 20 minuti.


110 pazienti con cefalea frontale sopraorbitaria
con il punto Zhongwan (Ren 12). I risultati sono
stati buoni. Risultati del trattamento
1. Criteri di assegnazione :
Guarigione: dolore alleviato dopo una seduta.
Casistica Miglioramento: dolore alleviato con 1-2 sedute.
Tutti i 110 casi, secondo la differenziazione delle Inefficacia: dolore invariato dopo 3 sedute.
sindromi, appartenevano al deficit di Qi e sangue 2. Risultati:
oppure alla sindrome da calore da eccesso nello Guarigione: 93 casi (84.5%).
Yang Ming. Sono stati trattati 65 maschi e 45 Miglioramento: 13 casi (11.8%).
femmine di età compresa tra i 19 e i 75 anni. Inefficacia: 4 casi (3.6%).
La percentuale di efficacia era simile nelle due
sindromi sopraddescritte.
Trattamento a seconda del tipo di patologia
1. Differenziazione delle sindromi Casi clinici esemplificativi
Deficit di Qi e sangue: cefalea, vertigini, astenia,
1. Il sig. Lin XX di 35 anni, in buona salute,
tinta pallida e smunta, palpitazioni severe,
soffriva di cefalea da due giorni, dopo un pasto
inappetenza.
con cibi fritti ed una abbondante libagione.La
La lingua era pallida con induito sottile e
cefalea era sovraorbitaria, di tipo distensivo e si
biancastro. Il polso era debole e filiforme. L’alvo
accompagnava a pienezza e bruciore epigastrico.
e la diuresi erano normali.
Il paziente riferiva inoltre sapore amaro in bocca
Calore da eccesso nello Yang Ming: cefalea e
e secchezza delle fauci. L’alvo era stitico, le urine
vertigini, pienezza toracica, sapore amaro in boc-
scarse e rossastre. L’induito linguale era sottile e
ca, secchezza delle fauci, occhi congesti e inson-
giallastro. Il polso pieno e rapido. I sintomi
nia, stipsi, urine scarse e rossastre. L’induito
stavano per eccesso di calore nello Yang Ming che
linguale era sottile e giallastro. Il polso era teso e
risaliva in alto per disturbare la testa. Fu praticata
rapido.
l’agopuntura nel punto Zhongwan (St 12) con le
2. Metodo di trattamento
manipolazioni già descritte. Dopo 20 min. il
Con il paziente in posizione supina si inseriva nel
dolore era completamente scomparso.
punto Zhongwan (Ren 12) un ago filiforme di 2
2. La sig.ra Liu XX, di 42 anni, soffriva di ulcera
cun ad una profondità corrispondente allo spesso-
gastro-duodenale da 3 anni. Aveva un aspetto
re della parete addominale. L’ago era manipolato
gracile e soffriva di cefalea che peggiorava in
“ in su e giù” e con rotazioni rapide per produrre
concomitanza con il dolore gastrico e migliorava
delle sensazioni di intorpidimento, dolenzia e
dopo l’assunzione di cibo. L’appetito era scarso e
distensione ad una intensità che il paziente poteva
la paziente presentava continue eruttazioni. Non
sopportare. Per pazienti con deficit si manipolava
c’era nausea, nè rigurgiti acidi, nè storia di emor-
in tonificazione, per pazienti con eccesso si mani-
ragie. Il sonno era buono, l’alvo e la diuresi
polava in dispersione. L’ago era lasciato in situ
fisiologici. L’induito linguale era un po' spesso. Il
polso lento. La paziente apparteneva alla sindro-
*Chen Xiuyuan Hospital, Changle County, Fujian Province me deficit di Qi e sangue e debolezza dello stoma-

43
co e della milza. Fu praticata l’agopuntura su completo dal dolore dopo due sedute. Fu poi
Zhongwan (St 12) in tonificazione fino a produrre prescritta una terapia farmacologica per
una sensazione di distensione e dolenzia. L’ago fu regolarizzare le funzioni della milza e dello
lasciato a dimora per 20 min. Ci fu un sollievo stomaco.

44
Trattamento della periartrite di spalla con
l'agopuntura su Yang Ling Quan
Zhang Maohai*

La periartrite di spalla è caratterizzata da dolore Efficacia marcata: essenziale scomparsa dei sin-
all’articolazione della spalla e limitazione funzio- tomi e ripresa dei normali movimenti della spalla.
nale. Secondo l’esperienza dell’autore il punto Miglioramento: parziale scomparsa dei sintomi.
Yanglingquan (GB 34) è stato efficace nel tratta- Inefficacia: nessuna miglioramento.
mento di 172 casi di questa patologia. Guarigione: 110 casi (63.9%).
Efficacia marcata: 35 casi (20.3%).
Miglioramento: 19 casi (11%).
Casistica Inefficacia 8 casi (4.8%).
I 172 pazienti erano 63 maschi e 109 femmine.
L’età andava da 42 a 68 anni e la durata della Casi clinici esemplificativi
malattia da 1 settimana a 3 anni.
1. La sig.ra Rong, di 52 anni, si era presentata nel
febbraio ’85 per dolore alla spalla destra insorto
Metodo di trattamento da circa un mese, ingravescente, specialmente di
notte. Il movimento della spalla destra era limitato
Con il paziente supino a gambe distese veniva
e il dolore si irradiava alla nuca rendendo difficol-
inserito nel punto Yanglingquan (GB34) del lato
tosa l’estensione del capo. Le terapie mediche e la
affetto un ago filiforme ad una profondità di 2 - 2.5
fisioterapia non avevano ottenuto risultato.
cun.
Dopo una seduta di agopuntura nel punto
Seguivano manipolazioni in rotazione e “in su e
Yanglingquan del lato interessato, il braccio era in
giu” per ottenere il Da Qi. Nei casi da eccesso si
grado di alzarsi di 42 cm e anche il collo si
manipolava in dispersione e nei casi con costitu-
muoveva più liberamente. Dopo altre quattro se-
zione debole si manipolava con tecnica neutra Da
dute, il dolore andava gradualmente scomparendo
Qi sia in dispersione che in tonificazione. Quando
e la spalla diventava più sciolta. Tutti i sintomi
il Da Qi era debole l’autore applicava con la punta
scomparvero dopo due cicli di trattamento. Per
del dito medio una leggera pressione sopra e sotto
consolidare l’effetto terapeutico fu deciso un ulte-
il punto lungo il meridiano interessato per incre-
riore ciclo di terapia.
mentare la sensazione dell’ago. L’ago veniva
2. La sig.ra Jiang XX, di 61 anni, si presentò
manipolato ogni 3-5 min e nel frattempo il pazien-
nell’aprile 83 per dolore alla spalla sinistra pre-
te doveva compiere degli esercizi con la spalla. Il
sente da oltre un mese accompagnato da dolore e
trattamento era quotidiano e durava 30 min. Cin-
intorpidimento nel braccio sinistro. La paziente
que sedute formavano un ciclo.
non era in grado di alzare il braccio per pettinarsi
Dopo due cicli il trattamento era applicato a
o per abbottonarsi i vestiti. L’adduzione e
giorni alterni.
l’abduzione erano limitate e il dolore era partico-
larmente severo di notte.
Risultati del trattamento Esame clinico: rispetto al controlaterale, il brac-
cio affetto dalla patologia aveva una limitazione
Guarigione: scomparsa dei sintomi e ripresa tota- di 35 cm nell’elevazione, di 7 cm nell’adduzione
le della capacità lavorativa. e di 27 cm nell’atto di toccarsi la schiena. Fu
praticata l’agopuntura su Yanglingquan del lato
*Department of Acupuncture, Hospital for Mental Diseases affetto e la coppettazione sui punti dolenti. Dopo
Jiangdu County, Jiangsu Province due sedute il movimento del braccio sinistro ave-

45
va guadagnato 21 cm. L’intorpidimento e il dolo- livello della spalla i risultati non erano soddisfa-
re del braccio migliorarono dopo 5 sedute. Dopo centi. Qualchevolta, quando i risultati non sono
10 sedute il braccio sinistro si muoveva come il stati soddisfacenti, l’agopuntura su Yanglingquan
destro e poteva raggiungere la scapola. La pazien- controlaterale produceva un buon effetto
te era in grado di pettinarsi e di vestirsi. Dopo 20 terapeutico.
sedute il dolore scomparve completamente e la Secondo l’autore l’agopuntura su Yanglingquan
spalla recuperò tutti i movimenti. Ad un anno di è più efficace dell’utilizzo di molti altri punti.
distanza non si sono verificate delle recidive. Durante la fase acuta è utile una elettrostimolazione
piuttosto intensa con onde intermittenti. I risultati
Discussione sono migliori se il paziente compie degli esercizi
di mobilizzazione della spalla durante la manipo-
Per avere buoni risultati è importante che la sen- lazione dell’ago. Nei casi severi è utile applicare
sazione dell’ago si propaghi distalmente. In pre- anche la coppettazione o la moxibustione per
senza di aderenze o altre lesioni organiche a alleviare il dolore.

46
Applicazione clinica del punto Cheng Shan (UB 57)
Zhao Kai* Zao Feng**

Chengshan (UB57) appartiene al meridiano della diventato severo, circa 15 ml ogni volta. La
vescica, Tai Yang del piede. E’ utile per il tratta- rettoscopia mostrò una gavocciolo emorroidario
mento di molte patologie, come riportato di segui- della dimensione di un pisello. Fu inserito nel
to. punto Chengshan (UB57) un ago filiforme diri-
gendolo verso l'alto con un'angolatura di 45 gradi
e ad una profondità di 1.5 cun. L’ago fu manipo-
Rigidità cervicale lato per 5 minuti e lasciato in sede per 20 min. Fu
Il meridiano della vescica passa per il collo. Per- usato anche un punto ausiliare, Changqiang (Du1):
ciò il punto Chengshan (UB57) ha un effetto l’ago fu infisso obliquamente verso l’alto, ad una
terapeutico sulla rigidità cervicale. profondità di 1 cun e manipolato con il metodo
Caso clinico della infissione rapida e dell'estrazione lenta. L’ago
Il sig. Li XX, un insegnante di 35 anni, avvertì fu poi lasciato in sede per 20 min. Dopo 5 sedute
improvvisamente un dolore nel lato destro del quotidiane, il sanguinamento cessò. Il gavocciolo
collo dopo un pisolino pomeridiano. Presentava si ridusse dopo 10 sedute. A due anni di distanza
una seria limitazione funzionale del collo e del non si sono presentate delle recidive.
capo. Il capo era bloccato verso sinistra e vi era
dolorabilità marcata su tutto il lato sinistro. Fu
inserito nel punto Chengshan (UB57) del lato Prolasso del retto
sinistro un ago filiforme ad una profondità di 1.5 Il prolasso del retto è frequente negli anziani e
cun diretto verso l’alto. La sensazione dell’ago si nelle costituzioni deboli.
propagava verso il cavo popliteo. Nel frattempo il Caso clinico
paziente doveva muovere il capo e il collo in tutte Chen, uno scolaro di 12 anni, soffriva di prolasso
le direzione, dapprima lentamente e poi con mag- del retto da un anno in seguito ad una dissenteria
giore rapidità, mano a mano che il dolore diminu- cronica che datava da tempo. Il prolasso si verifi-
iva. L’ago fu lasciato in sede per 15 minuti e cava spesso dopo ingestione di cibi caldi e piccan-
manipolato frequentemente fino a che il dolore ti, ma regrediva spontaneamente. Nell’ultima set-
svanì completamente. timana si era aggravato sempre di più fino a
rendere impossibile la sua riduzione. Fu punto
Chengshan (UB57) in dispersione facendo propa-
Emorroidi gare verso l’alto la sensazione dell’ago. Come
Chengshan (UB57) è dimostrato empiricamente punti ausiliari furono aggiunti Changqian (Du 1)
un punto importante per il trattamento delle e Zusanli (St 36). L’ago fu lasciato a dimora per 30
emorroidi. Calma il dolore e riduce il gonfiore. min. e il trattamento fu effettuato a ritmo quotidia-
Caso clinico no. Dopo 5 sedute, il prolasso si ridusse spontane-
Il sig. Wang XX, di 35 anni, soffriva di emorroidi amente. La guarigione completa si verificò dopo
da oltre 6 anni con costante stillicidio di sangue
rosso vivo dopo ogni defecazione. Nella settima- 12 sedute.
na precedente la visita il sanguinamento era
Nevralgia del nervo sciatico
*Sanitation School of Shangqiu, Henan Province
**Yucheng County Hospital, Henan Province La nevralgia sciatica è caratterizzata da un dolore

47
unilaterale, spasmodico o continuo, aggravato dal Caso clinico
movimento. Spesso il punto Chengshan (UB57) è Una bimba di 5 anni presentava una paralisi della
dolente alla palpazione. Il punto regolarizza i gamba destra, esito di un episodio febbrile
tendini, attiva i meridiani, benefica le articolazioni poliomelitico verificatosi 6 mesi prima della visi-
ed è particolarmente utile nel trattamento del ta. Vi era atrofia muscolare e assenza dei riflessi.
dolore che si irradia lungo la faccia posteriore Oltre al punto Chengshan (UB57) furono selezio-
della gamba. nati Kunlun (UB60), Huantiao (GB30) e Fengshi
Caso clinico (GB31) e tutti i punti furono trattati con l’ago
Il sig. Gao XX, di 50 anni, lamentava un dolore lasciato a dimora per 15 min. Il primo giorno il
lombare da due anni che peggiorava con le varia- trattamento fu praticato nel lato sano, i giorni
zioni atmosferiche. Da due settimane il dolore si successivi nel lato malato, quotidianamente. Dopo
propagava lungo la gamba sinistra, posteriormen- il primo ciclo di 10 sedute, la gamba accennò ad
te fino alla pianta dei piedi, rendendo impossibile alcuni movimenti. La bimba guarì dopo 5 cicli,
la deambulazione. La palpazione vicino alla 4a associando all’agopuntura la rieducazione fun-
vertebra lombare evocava un dolore che si propa- zionale.
gava verso il basso. Il movimento della gamba
sinistra era limitato di 40 gradi. Il segno di Lasegue
era positivo. Furono scelti i punti Chengshan Dolore del calcagno
(UB57), Huantiao (GB30) e Yanglingquan (GB34) Le cause più frequenti di questo dolore sono:
che vennero trattati cercando di fare propagare la sperone calcaneare, piede piatto, sinovite acuta o
sensazione dell’ago verso la pianta del piede. Il parziale dissoluzione del cuscinetto lipofibroso
dolore migliorò dopo 10 sedute e, dopo 30 sedute del calcagno. L’agopuntura su Chengshan,
scomparve completamente con recupero funzio- unitamente ai punti dolorosi, può sortire un buon
nale della gamba. A distanza di due anni non si effetto analgesico.
sono presentate delle recidive.
Caso clinico
Paralisi degli arti inferiori Il sig. Liu XX di anni 50, soffriva da circa 6 mesi
di dolore al calcagno. Il dolore peggiorava dopo
La paralisi degli arti inferiori può essere causata
un lavoro pesante al punto da non poter toccare il
da accidenti cerebrovascolari, da radicoloneuriti
suolo con il calcagno. L'esame obiettivo era
multiple, da poliomielite etc. Il trattamento con
negativo eccetto che per la presenza di un punto
agopuntura, associato agli esercizi fisici, può ave-
doloroso vicino a Taixi (K3). Furono selezionati
re buoni effetti negli stadi iniziali della patologia
Chengshan (UB57), Kunlun (UB60) e il punto
.
doloroso. La manipolazione degli aghi fu effet-
tuato con metodo abbastanza forte. Dopo 6 sedute
il dolore scomparve.

48
Trattamento del singhiozzo con auricoloterapia
Li Fenglan, Wang Dan, Ma Xueyuan*

L’autore ha trattato 40 casi di singhiozzo, a partire 6 e 73 anni. La durata del disturbo andava da 5 ore
dal 1981, con auricoloterapia. Di questi, 21 erano e 33 anni; 19 furono trattati ambulatoriamente e
stati in precedenza trattati chirurgicamente senza 21 vennero ricoverati.
beneficio.
Metodo di trattamento
Casistica Punti principali:
La casistica comprende 32 persone di sesso ma- Erzhong, Shenmen, Simpatico;
schile e 8 di sesso femminile, di età compresa tra Punti ausiliari:

Tabella 1 . Effetti terapeutici in 40 casi

effetti terapeutici nel post-operatorio casi non operati totale

guarigione 17 13 30 (75%)
miglioramento marcato 2 2 4 (10%)
miglioramento 1 3 4 (10%)
inefficacia 1 1 2 (5%)
totale 21 19 40 (100%)

Tabella 2. Numero di sedute richieste per 30 casi guariti

numero sedute nel post-operatorio casi non operati totale

1 3 6 9 (30%)
2 6 2 8 (26.7%)
3 5 3 8 (26.7%)
5 2 2 4 (13.3%)
7 1 0 1 (3.3%)

Stomaco, Fegato, Duodeno, Polmone, Yuanzhong, la maggior parte dei pazienti sono state sufficienti
Torace, Addome. tre sedute. Se nella prima seduta si è ottenuto
Dopo sterilizzazione, è stato inserito un ago subito un buon effetto, si è punto contemporane-
filiforme di 5 fen nei punti selezionati fino a amente anche il padiglione controlaterale. Nei
produrre una sensazione di distensione e dolore pazienti con segni di eccesso sono state praticate
con arrossamento dell’orecchio. Gli aghi sono manipolazioni in dispersione molto forti. Nei pa-
stati lasciati in sede per 20-40 min. E' stato trattato zienti con deficit, si è manipolato con cautela.
un padiglione per volta in due sedute separate. Per I punti principali sono stati uguali per tutti; i punti
secondari sono stati scelti a seconda della situa-
*Department od Acupuncture, First Teaching Hospital, zione clinica dei pazienti. In alcuni casi si è resa
Harbin Medical University, Heilongjiang Province necessaria anche la somatopuntura.

49
Risultati del trattamento
Criteri di valutazione
Guarigione: singhiozzo completamente risolto.
Efficacia marcata: singhiozzo molto migliorato.
Efficacia: singhiozzo in qualche modo migliora-
to.
Inefficacia: singhiozzo non risolto dopo tre sedu-
te.
Risultati
Guarigione: 30 (75%).
Efficacia marcata: 4 (10%).
Efficacia: 4 (10%).
Inefficacia: 2 (5% ).
Tra i 30 casi di guarigione, 25 (83.3%) l'hanno
ottenuta in 1-3 sedute. Il tasso di miglioramento
totale è stato del 95.2% per i casi posto-peratori e
del 94.7% per i casi non post-operatori. La diffe-
renza non è stata significativa.

Caso clinico
Il Sig. Zou XX, di 52 anni fu ricoverato per
emetemesi dovuta a carcinoma ulcerato dell’an-
tro. Dopo gastrectomia residuò un singhiozzo
severo refrattario alla terapia convenzionale che
persistette 4 giorni. La temperatura corporea era
di 37.8 gradi C, il polso 92/min, la pressione
arteriosa era nella norma e così pure la funziona-
lità cardiaca e respiratoria.
Punti selezionati: Diaframma, Stomaco, Shenmen
e Simpatico.
Trattamento: dapprima fu trattato l’orecchio di
sinistra con forti manipolazioni e il singhiozzo
diminuì. Poi fu trattato l’orecchio di destra e il
singhiozzo scomparve. Gli aghi furono lasciati in
sede per 30 min. A distanza di una settimana non
furono osservate recidive.

Discussione
Tra i 21 casi di pazienti in decorso post-operato-
rio, 4 furono trattati dopo 7 giorni di singhiozzo e
1 dopo 15 giorni. Tutti i 21 casi, eccetto uno
operato per carcinoma polmonare, ottennero buo-
ni risultati. Dei 19 casi non chirurgici solo uno non
ottenne beneficio.
Secondo le teorie della MTC, la stasi di umidità o
di cibo nel Jiao medio può compromettere il
movimento di salita-discesa del Qi e causare un
singhiozzo da eccesso. Il deficit di Qi o di Jing del
rene dopo lunga malattia possono far andare il Qi
fuori strada e causare un singhiozzo da deficit. Per
quanto riguarda la terapia, i punti principali sono
gli stessi, mentre variano i punti ausiliari. La
stimolazione deve essere forte per i casi da ecces-
so, dolce per i casi da deficit.

50
Trattamento dell'ipertensione essenziale con
auricolopressione
Yu Peng, Li Fenglan, Wei Xin*
Wu Rongtai**
Fu Changming***

E' stata usata l’auricolopressione per il trattamen- L’ipertensione vascolare essenziale è una patolo-
to di 291 casi di ipertensione essenziale a confron- gia molto comune e porta ad alterazioni nei di-
to con 51 casi simili trattati con le tavolette Fufang stretti cardiaco, cerebrale e renale.
Jiangya (ipotensivo composito). L’analisi dei ri-
sultati ha dimostrato che l’efficacia terapeutica è
simile per i due gruppi, mentre il tasso di pazienti Casistica
con efficacia marcata è stato più alto nel gruppo I due gruppi comprendevano in totale 342 pazienti
trattato con auricolopressione, di cui 192 di sesso mashile e 150 di sesso femmi-
In quest’ultimo gruppo è disceso significativa- nile. L’età andava da 31 a 80 anni, la maggior
mente anche il tasso dei lipidi plasmatici (P<0.01) parte erano attorno ai 50 anni. Il 59.4% era porta-
e si è ottenuto solo un lieve miglioramento della tore di ipertensione di 2° grado. La durata della
reologia ematica. Inoltre l’auricolopressione ha patologia era da 6 mesi a 31 anni. Sono state
dimostrato un effetto regolatore bifasico sulla utilizzate per il gruppo di controllo tavolette di
aritmia sinusale. Fufang Jiangya (composto ipotensivo) su prescri-

Tabella 1. Effetti terapeutici nell'ipertensione essenziale (291 casi)


stadio N° casi efficacia marcata efficacia inefficacia percentuale

totale di efficacia

I 89 59 18 12 86.5%

II 170 66 40 64 62.4%

III 32 5 13 14 56.0%

zione del Shanghai Institute of Vascular e la PAO diastolica rispettivamente i valori di 21.8
Hypertension. kPa e 12.6kPa. Lo staging dell’ipertensione ha
seguito i criteri del Simposio sulla Malattia
Coronarica e lo Screening dell’Ipertensione. I
Criteri diagnostici criteri per la valutazione della terapia sono stati i
In sintonia con le indicazione dell’OMS sono stati seguenti:
adottati come limiti superiori per la PAO sistolica efficacia marcata:
a. caduta distolica superiore a 1.33kPa per il
raggiungimento dei valori normali.
*First Teaching Hospital, Harbin Medical University
b. caduta diastolica superiore a 2.66 kPa.
**Fourth Hospital of Harbin efficacia:
***Songzi County Hopsital, Hubei Province a. caduta distolica inferiore a 1.33 kPa per il

51
raggiungimento dei valori normali. Punti ausiliari:
b. caduta sistolica superiore a 3.99kPa Cuore
inefficacia: i criteri succitati non erano soddisfat- Ermigen (in caso di compromissione cardiaca)
ti. Occipite (in caso di compromissione
cerebrovascolare)
Rene (in caso di compromissione renale).
Metodo di trattamento Il metodo usato è stato quello dell'applicazione di
un seme di Vaccaria con un cerotto quadrato 7x7
I punti sono stati selezionati secondo le direttive mm. Si è trattato un orecchio per volta ogni 3
dello Schema Internazionale Unificato dei Punti giorni. I semi sono stati pressati con un massaggio
Auricolari. tre volte al giorno per 3-5 min. Un ciclo è stato
Punti principali: formato da 10 applicazioni di semi. Ogni paziente
Cuore ha ricevuto due cicli di terapia. Durante la prima
Shenmen settimana di terapia i farmaci antiipertensivi sono
Surrene stati ridotti a metà dosaggio e sospesi la settimana
Simpatico successiva.

Tabella 2. Paragone dell'effetto terapeutico in 2 gruppi di ipertesi allo stadio II


gruppi efficacia marcata efficacia inefficacia percentuale

totale di efficacia

auricolopressione 66 (38.8%) 40 64 62.4%

farmaci 15 (29.4%) 20 16 68.6%

Tabella 3. Osservazione dinamica della lipemia nel gruppo trattato con auricolopressione (x+S, n = 52)

gruppi prima del trattamento dopo il trattamento P

colesterolo (mmol/L) 7.28±0.78 5.2±0.69 >0.01


trigliceridi (mmol/L) 27.25±1.23 13.08±3.31 >0.01

Tabella 4. Osservazione dinamica della reologia ematica nel gruppo trattato con auricolopressione (x±S,
n =24)

Gruppi Prima del trattamento Dopo il trattamento P

Db (wh bl sp viscosità) 4.74±0.38 4.75±0.37 >0.05


Dp (pl sp viscosità) 1.87±0.67 1.62±0.66 >0.05
Db-1H (risotta viscosità) 8.38±0.60 8.37±O.68 >0.05
H (ematocrito) 44±3.66 43±3.89 >0.05
ESR (mm/h) 22±6 18±5 >0.05
K valore (equazione) 69.82±10.37 62.96±9.36 >0.05

Per quanto riguarda il gruppo di controllo, è stata Risultati del trattamento


somministrata per un mese una tavoletta di Fufang
Jiangya per os t.i.d.. Gruppo dei trattati con auricolopressione:
La PAO è stata controllata ogni due giorni. Per i Efficacia marcata: 66 (38.8%).
pazienti con alterazioni ECGrafiche, dei lipidi Efficacia: 40.
plasmatici o della reologia ematica, l’ECG è stato Inefficacia: 64.
Tasso totale di beneficio: 62.4%.
controllato ogni settimana, la lipidemia e Gruppo di controllo trattato con tavolette Fufang
l’emoreologia ogni mese. Jiangya:
Efficacia marcata: 15 (29.4%).
Efficacia: 20.

52
Inefficacia: 16. La percentuale di efficacia totale non è stata
Tasso totale di beneficio: 68.6%. diversa nei due gruppi. Tuttavia nel gruppo
L’effetto terapeutico dell’auricolopressione è sta- auricolopressione il tasso di efficacia marcata è
to migliore nel primo stadio rispetto al terzo stato più alto. Nel tempo si può sviluppare una
stadio. sorta di resistenza al farmaco che riduce l’effica-

Tabella 5. Esame ECG prima e dopo il trattamento (137 casi)

Anormalità N° casi prima del N° casi dopo il Percentuale di


trattamento trattamento efficacia

cambiamenti ST-T 62 40 35
tachicardia sinusale 30 6 80
brachicardia sinusale 47 21 55
presistole ventricolare 54 38 30
fibrillazione atriale 13 12 8
blocco A-V di 2° grado 50 50 0
presistole V bigemina 31 28 10
LBBB completo 44 44 0
LBB incompleto e RBB completo 37 37 0
alto voltaggio ventricolare sin. 31 15 53
ipertrofia ventricolare sin. 87 87 0

cia terapeutica. Al contrario l’effetto kPa. L’ECG mostrava un alto voltaggio R in V5


dell’auricoloterapia è stabile e scevro da effetti (3.0mV) e il tratto ST in V3 e V5 era slivellato di
collaterali. 0.05mV. La diagnosi era ipertensione essenziale
L’auricolopressione riduce sensibilmente il livel- al secondo stadio. Nel primo giorno di trattamento
lo plasmatico del colesterolo e dei trigliceridi nei l’angina migliorò sensibilmente per quanto ri-
pazienti dislipidemici. guarda severità del dolore e frequenza degli attac-
L’auricoloterapia ha un effetto regolatore bifasico chi. Si ottenne la guarigione completa dopo un
sulla tachicardia sinusale e sulla bradicardia mese e mezzo di terapia senza recidive. La cefalea
sinusale. Le anomalie del tratto ST o dell’onda T e le vertigini scomparvero quasi completamente.
e gli alti voltaggi delle onde ventricolari sono state Al controllo la PAO fu 19.95/11.97 kPa e l’ECG
riportate alla norma o migliorate. Secondo le era essenzialmente nella norma.
osservazioni dell’Istituto di Pechino per le malat-
tie coronariche, si è verificato anche un migliora-
mento dell’ischemia miocardica e della contrattilità Commento
delle fibre cardiache. L’efficacia dell’auricolopressione nell’ipertensio-
ne vascolare essenziale è in sintonia con i dati
presentati dall’Unione Sovietica al Congresso
Caso clinico Mondiale delle Società di Agopuntura nel 1987. I
Una paziente di 56 anni soffriva di ipertensione da ricercatori Cinesi, con l’ausilio di animali da
più di 16 anni e di angina pectoris da 4 anni. esperimento hanno concluso che l’agopuntura
Quest’ultima si era accentuata negli ultimi 15 migliora le caratteristiche dinamiche, aumenta le
giorni accompagnandosi a cefalea e vertigini. La capacità di adattamento e la stabilità sistemica per
terapia occidentale e tradizionale cinese non ave- cui ha azione sulla regolazione della pressione
vano dato buoni risultati. La PAO era 23.94/13.3 sanguigna. Esperimenti sui cani hanno dimostrato
che l’agopuntura regola la pressione sanguigna
attraverso il sistema renina angiotensina-
aldosterone.

53
Effetto analgesico della pressione su auricoloagopunti
per dolore post-operatorio in 102 casi
Wu Heping Bi Lianyang*
diretto da: Xu Xu Changsheng Zhu Peiting

In anni recenti, l’analgesia con agopuntura è stata ausiliari.


largamente usata nella pratica clinica, mentre Manipolazione: i punti sensitivi sono sondati con
l’uso dell’auricoloagopuntura è stato raramente Auricoloacupoint Detector (per l’intervento sul
riportata. dotto biliare sono stati scelti tra i punti sensitivi
Dal gennaio 1986 all’aprile 1990, gli autori hanno Yidan (pancreas e bile) e Gan (fegato), in più sono
usato l’auricoloagopuntura con pressione dei punti stati aggiunti Shenmen e Subcosrtical come ausi-
auricolari per i suoi effetti analgesici in 102 casi di liari; per gli interventi gastrici, lo Stomach e il
dolore post-operatorio, ottenendo risultati soddi- Cardiac agopunto con l’aggiunta di Sanjiao o
sfacenti, come riportato qui di seguito. Shenmen; per i pazienti operati di appendicectomia
è stata scelta l’area del colon più Shenmen e
Sypathetic).
Dati clinici Sebbene siano stati trovati molti punti sensibili,
Dal gennaio 1986 all’aprile 1990, gli autori hanno sono stati usati solo quelli inerenti al viscere
diviso con metodo randomizzato tutti i casi chi- operato, ignorando gli altri. Generalmente, sono
rurgici in due gruppi per osservare gli effetti stati usati 1 o 2 punti principali più un punto
analgesici della pressione sui punti di ausiliario.
auricolopuntura, comparandoli poi con l’iniezio- Per generare la pressione, è stato applicato al
ne intramuscolare di Dolantin. punto sensibile e al punto ausiliare un seme di
Gruppo I: osservazione di 102 casi, composti da Vaccaria, utilizzando della carta adesiva; il seme
47 persone di sesso maschile e 55 di sesso femmi- è stato successivamente premuto con le dita per 1-
nile, di età compresa tra 13 e 84 anni, con una 3 minuti. L’Auricolopoint Detector, se non dispo-
media di 46 anni. nibile, può essere rimpiazzato con uno strumento
Gruppo II: è un gruppo di controllo di 100 casi, a testa smussa per cercare i punti in esame che
composto da 49 maschi e 51 femmine di età possono essere identificati con i punti sensitivi.
compresa tra 15 e73 anni, con una media di 43
anni. Analisi dell’effetto terapeutico
La diagnosi, gli interventi eseguiti e gli effetti
analgesici sono illustrati separatamente nella tab. Notevole miglioramento: il dolore è marcatamente
1 e nella tab. 2. alleviato con una sola applicazione di pressione.
Le condizioni del 2° gruppo di pazienti sono state Miglioramento: sollievo dal dolore dopo 2-3 ap-
poi comparate statisticamente (P 0.05). plicazioni di pressione nell’agopunto.
Inefficacia: il dolore permane dopo 3 applicazio-
ni di pressione negli agopunti.
Metodo di trattamento Nel I° gruppo di 102 pazienti: 87 (85%) sono
Selezione degli auricolo-agopunti: i punti sensitivi notevolmente migliorati dopo 1-3 minuti di pres-
auricolari corrispondono alla localizzazione degli sione nell’agopunto; 8 casi (8%) sono migliorati e
interventi selezionati, ai quali sono stati aggiunti 7 casi (7%) non hanno avuto risultato.
Shenmen, Sanjiao, Subcortical e Sympathetic come In totale sono migliorati il 93% dei casi.
Nel II° gruppo di 100 pazienti, 87 casi (87%)
hanno ricevuto una iniezione di droga analgesica;
*Department of Surgery, Long Hua Hospital, Shanghai 13 casi (13%) hanno ricevuto una seconda inie-
College of Traditional Chinese Medicine zione di Dolantin. Non ci sono significative diffe-

54
renze tra i 2 gruppi di pazienti (P>0.05). Esempi clinici
Caso 1. Signor Meng XX, 45 anni, entra in ospe-
dale per un’ulcera bulbo-duodenale. E’ praticata

Tabella 1. Effetto analgesico della pressione auricolare nel gruppo 1

Diagnosi Intervento Casi trattati efficacemente Inefficacia

appendiciteacuta e cronica appendicectomia 36 1


colecistite colecistectomia
colelitiasi colelitotomia 26 3
ulcera peptica gastractomia subtotale
carcinoma gastrico anastomosi G-I 10 1
adenoma tiroideo lobectomia tiroidea 5 8
ernia inguinale plastica erniaria 8 1
litiasi uretrale ureteralitotomia 4 0
tumore del retto o del colon resezione radicale 4 1
tumori della superficie resezione del tumore 2 0

Totale 95 7

Tabella 2. Effetto analgesico del dolantin (i.m.) nel gruppo 2

Diagnosi Intervento Casi trattati efficacemente Inefficacia

appendiciteacuta e cronica appendicectomia 27 3


colecistite colecistectomia
colelitiasi colelitotomia 24 4
ulcera peptica gastractomia subtotale
carcinoma gastrico anastomosi G-I 12 2
ernia inguinale plastica erniaria 9 1
litiasi uretrale ureteralitotomia 5 0
tumore intestinale resezione radicale 6 3
tumori della superficie resezione del tumore 3 0
ipertensione portale splenectomia 1 0

Totale 87 13

una gastrectomia subtotale il giorno successivo in pletamente in un altro minuto.


anestesia extradurale. 5 ore dopo il paziente la- Caso 3. Signora Yu XX, 13 anni, entra in reparto
menta dolore nella sede dell’incisione. Vengono per una appendicite acuta. Operata di
identificati i punti sensitivi dello stomaco in en- appendicectomia in anestesia epidurale; 6 ore
trambi gli orecchi ed applicata la pressione, viene dopo l’intervento, si presenta un dolore nella zona
utilizzato il punto Shenmen come ausiliario. epigastrica destra.
Dopo un minuto, il dolore è marcatamente scom- La terapia pressoria eseguita agli agopunti del
parso, non sono necessari analgesici. Colon e del Sympathetic, dà buoni risultati dopo 3
Caso 2. Signora Li XX, 37 anni, entra in ospedale minuti con annullamento del dolore, senza quindi
per una colecistite cronica e colelitiasi. Viene l’aiuto degli analgesici.
eseguita, il giorno successivo, la colecistectomia
in anestesia extradurale.
7 giorni dopo l’intervento, compare un dolore
violento nella sede epigastrica dell’incisione
chirugica.
Si trova un punto sensitivo nell’area Yidan ed il
paziente preme il punto di auricolopuntura; si usa
Shenmen come punto ausiliario. Il dolore si atte-
nua notevolmente in 1 minuto e scompare com-

55
Vertigine trattata con craniopuntura
Zhang Shunying, Luo Yinjiang*
Bo Muzhen**

La vertigine è un sintomo clinico che riconosce a. Selezione dei punti: l’area delle vertigini sta 1.5
varie etiologie. Il trattamento è perciò diverso e si cm sopra l’apice del padiglione auricolare su una
basa sulle caratteristiche del caso clinico. Gli linea orizzontale lunga 4 cm: 2 cm avanti e 2 cm
autori riferiscono di pazienti trattati dal 1980 con dietro l’apice stesso. E' stato inserito rapidamente
la craniopuntura. un ago filiforme di 3 cun nel sottocutaneo, sopra
l’aponeurosi. L’ago è stato poi ruotato ad una
frequenza di 120/min per 1 min. Dopo una pausa
Casistica di 3-5 min si è ripetuta una seconda e poi una terza
Dei 65 pazienti 25 erano di sesso maschile e 40 di manipolazione nello stesso modo.
sesso femminile, l’età andava da 20 a 65 anni. b. Ciclo: 10 sedute sono un ciclo.
Le diagnosi erano: 2 - Ipnositerapia: il paziente è stato portato ad uno
- sindrome di Meniere: 4 casi stato di ipnosi con la parola, con farmaci o con altri
- angina acuta con neurite del vestibolare: 2 casi metodi per 20-30 min. 10 sedute hanno formato
- vertigine di origine cervicale: 2 casi un ciclo.
- vertigine post-partum: 2 casi
- sordità improvvisa con vertigine: 3 casi
- psiconevrosi: 4 casi Efficacia terapeutica
- sindrome climaterica: 8 casi Criteri di valutazione:
- disturbi del sistema vegetativo: 7 casi Guarigione: scomparsa totale dei sintomi e ritor-
- vertigine posturale: 3 casi no alla norma della funzionalità vestibolare.
- ipersensibilità del nervo vestibolare: 3 casi Miglioramento: scomparsa dei sintomi e parziale
- vertigine da accumulo di cerume: 2 casi ritorno alla norma della funzionalità vestibolare.
- insufficienza dell’arteria vertebro-basilare: 4 Inefficacia: nessuna variazione dei sintomi dopo
casi il trattamento.
- arteriosclerosi ipertensiva: 2 casi
- labirintite: 1 caso. Commenti
Secondo gli autori l’efficacia terapeutica della
Trattamento craniopuntura può essere determinata dai seguen-
ti fattori.
Principi di trattamento 1. La combinazione dell’antica arte dell’agopun-
Per le vertigini da causa organica si deve dappri- tura con le moderne teorie della proiezione sul
ma rimuovere la causa e usare la craniopuntura cuoio capelluto delle aree funzionali della cortec-
come coadiuvante. cia cerebrale.
Per le vertigini funzionali la craniopuntura deve 2. L’agopuntura sull’Area delle Vertigini può
essere associata a ipnositerapia. provocare una vasodilatazione che migliora la
Metodo circolazione e la microcircolazione locale, che a
1 - Craniopuntura: sua volta regola le funzioni vestibolari ed incre-
menta l’azione inibitrice esercitata dalla corteccia
*Department of E.N.T., Hengshui District Hospital, Hebei sullo stato di eccitazione indotto dalle vertigini.
Province
**Department of E.N.T., Teaching Hospital College of TCM, L’Area delle Vertigini coinvolge 7 meridiani
Hebei Province somatici e 4 agopunti vicini all’orecchio. Ha la

56
funzione di rafforzare il rene, migliorare il meta- maco, tranquillizzare la mente, di mobilizzare il
bolismo dell’acqua, tonificare la milza e lo sto- Qi e il sangue e quindi, in generale, di regolare le

Tabella. Effetti terapeutici


Vertigine Casi Guariti Migliorati Inefficacia Cicli

Funzionale 25 15 9 1 1

Organica 40 25 11 4 1-2

funzioni del corpo. vertigini organiche con la rimozione della causa,


3. L’uso della psicoterapia aumenta l’efficacia usando la craniopuntura come adiuvante, e le
della craniopuntura. vertigini funzionali con la craniopuntura e
4. Occorre essere coerenti al principio di trattare le l’ipnositerapia combinate.

57
Trattamento dell'enuresi con craniopuntura
Chen Zaiwen, Chen Ling*

L’enuresi si verifica nei bambini durante la notte. Miglioramento: 19. Inefficacia: 9.


Gli autori hanno trattato più di 100 casi con la I ragazzi più grandi hanno ottenuto risultati mi-
craniopuntura, ottenendo dei buoni risultati. Tut- gliori. Il trattamento effettuato di sera è stato più
tavia, a causa del dolore causato dall’ago, solo 59 efficace di quello praticato nella mattinata. L’ef-
pazienti hanno completato il ciclo di terapia, otte- fetto è stato migliore se gli aghi erano lasciati a
nendo un buon risultato. dimora per lungo tempo.

Casistica Casi clinici


Tra i 59 pazienti che hanno completato il ciclo, Zhu XX, un ragazzo di 11 anni soffriva di enuresi
c’erano 29 persone di sesso maschile e 30 di sesso notturna con 1-2 minzioni per notte. Aveva una
femminile. L’età andava da 4 a 17 anni. La tinta giallastra e una costituzione debole, lamen-
frequenza dell’enuresi variava da 1 a 4 volte per tava stanchezza, capogiri, sogni agitati e memoria
notte. scarsa. La lingua aveva un colore chiaro con un
induito biancastro; il polso era profondo e debole.
Fu praticata la craniopuntura e l’ago fu lasciato in
Metodo di trattamento sede dapprima 30 min, con manipolazioni “in su
E' stato inserito un ago filiforme nel punto Baihui e giù” ogni 10 min. Poi l’ago fu lasciato progres-
(Du20) in trasfissiante fino a Qianding (Du21). sivamente in situ per 6 ore e tolto dai genitori
L’ago è stato lasciato in situ per 4-8 ore. Il tratta- prima di andare a letto. Già dalla prima seduta
mento è stato quotidiano o a giorni alterni. Un l’enuresi era scomparve.
ciclo di terapia è stato di 10-15 sedute. Un succes- Il ragazzo completò il primo ciclo di 15 sedute
sivo ciclo viene praticato, se necessario, dopo 4- quotidiane e poi un secondo ciclo dopo 5 giorni di
6 giorni. intervallo. A tre mesi di distanza non vi furono
recidive.
Ying XX, una bimba di 5 anni soffriva di enuresi
Criteri di valutazione con 2 - 4 minzioni per notte. Era pallida, debole e
di salute cagionevole.
Guarigione: a distanza di 3 mesi nessuna recidiva.
L’appetito era scarso. Dopo 15 sedute di
Efficacia marcata: a due mesi di distanza il pa-
craniopuntura fu in grado di svegliarsi con lo
ziente non ha presentato episodi di enuresi fatto
stimolo alla minzione e l’enuresi divenne molto
salve 1 o 2 volte in cui si svegliava proprio
occasionale. Nel frattempo la bimba aveva mi-
all’inizio della minzione.
gliorato il colorito del viso e l’appetito.
Miglioramento: enuresi solo occasionale.
Inefficacia: nessun miglioramento dopo 2 cicli di
terapia. Commenti
Gli autori hanno usato un ago filiforme n. 30-32
di 1.5 cun. E’ preferibile inserire dapprima l’ago
Risultati del trattamento perpendicolarmente con un movimento rapido e
Guarigione: 9 casi. Efficacia marcata: 27 casi. poi inclinarlo a 30 gradi e spingerlo in avanti sotto
l’aponeurosi craniale. Una stimolazione più in-
*Linhai City Hospital of TCM, Zhejiang Province tensa spesso porta risultati migliori.

58
Trattamento della paralisi periferica del facciale con il
metodo dell'agopuntura trasfissiante
Liu Huisheng*
Liu Yuan**

La paralisi periferica del facciale è presente in - Xiaguan (St 7) in trasfissiante verso Quanliao
tutte le età, ma è più frequente nei giovani. La (SI18);
patologia è caratterizzata da deviazione della rima altri punti aggiunti:
orale e incapacità di chiudere gli occhi. L’autore - Hegu (LI4);
ha trattato per molti anni questa patologia con il - Taichong (Liv3);
metodo trasfissiante, ottenendo buoni risultati. - Yifeng (SJ17).
Nei pazienti in cui la patologia era insorta da meno
di 7 giorni, è stata praticata un’agopuntura più
Casistica superficiale rispetto ai pazienti con patologia in-
La c comprende di 129 pazienti di cui 87 di sesso sorta da più di 7 giorni nei quali l’ago veniva posto
maschile e 42 di sesso femminile, di età compresa più in profondità e manipolato più intensamente.
tra 19 e 60 anni. La durata della malattia andava Per quanto riguarda il punto Hegu (LI4), dopo
da 1 giorno a 1 anno. I pazienti sono stati classi- aver ottenuto il Da Qi, con una mano si è manipo-
ficati in tre categorie in base ai segni e ai sintomi: lato l’ago e con l’altra si è picchiettato lungo il
- tipo mite (39 casi): nel lato affetto rispetto al lato meridiano prossimalmente al punto fino a far
sano le rughe frontali e il solco nasolabiale erano arrivare una sensazione di calore alla faccia. Quan-
più superficiali, la distanza angolo della bocca- do si è punto Taichong (Liv3), si è cercato di far
lobo dell’orecchio era superiore di circa 5 mm e la propagare il Deqi verso l’alto. Il punto Yifeng
rima palpebrale era aperta di circa 1 mm. (SJ17)è stato manipolato con intensità media. Le
- tipo intermedio (76 casi): le rughe frontali e il sedute, quotidiane, duravano 20 min e l’ago è
solco nasolabiale erano piatti, la distanza angolo stato manipolato ogni 10 min. Dieci sedute forma-
della bocca-lobo dell’orecchio era superiore di vano un ciclo. Tra un ciclo e l’altro era previsto un
circa 7 mm rispetto al controlaterale e la rima intervallo di 3 - 5 giorni.
palpebrale era aperta di circa 2 mm. 2. Punti a manipolazione per il metodo del
- tipo severo (14 casi): le rughe frontali e il solco picchiettamento-sanguinamento: l’agopuntore ha
nasolabiale erano molto piatti, la distanza angolo premuto sulla guancia del lato affetto per esporre
della bocca-lobo dell’orecchio era superiore di la linea di occlusione la quale veniva divisa in
circa 9 mm e la rima palpebrale era aperta di circa quattro parti da tre punti. 8-10 mm sopra e sotto
3 mm. questa linea veniva tracciata un’altra fila di tre
punti. Tutti i 9 punti di queste tre file orizzontali
sono stati picchiettati. In una seduta è stata trattata
Metodo di trattamento solo una fila orizzontale, andando dall’alto verso
il basso. I pazienti con patologia recente hanno
1. Punti e manipolazione per il metodo trasfissiante:
subito un trattamento più superficiale con scarso
- Dicang (St4) in trasfissiante verso Jiache (St6);
sanguinamento rispetto ai pazienti con patologia
- Sibai (St2) in trasfissiante verso Dicang(St4);
oltre i 7 giorni i quali hanno subito un trattamento
- Yangbai (GB14) in trasfissiante verso Yuyao
più forte con un sanguinamento maggiore. Alla
(Ex.3);
fine della seduta, al paziente veniva data una
soluzione salina per risciacquare la bocca. Le
*Department of Acupuncture Provincial College of TCM, sedute sono state quotidiane; 10 sedute formava-
Henan Province
**Worker’s Hospital, The First Diesel Engine Factory, no un ciclo; tra un ciclo e l’altro si è osservato un
Zhengzhou intervallo di 3-5 giorni.

59
Risultati del trattamento a destra di circa 9 mm rispetto al lato sinistro. Vi
era una spiccata dolorabilità alla pressione sul
Definizione dei risultati:
mastoide di destra. Dopo 5 sedute di terapia, i
Guarigione: ripristino completo dei muscoli
movimenti dei muscoli facciali ricominciarono e
mimici del volto e dei movimenti, cioè il corruga-
dopo 10 sedute tutti i sintomi scomparvero e la
re la fronte, serrare le palpebre, soffiare, mostrare
faccia tornò alla normalità.
i denti, arricciare il naso.
Efficacia marcata: ripresa essenziale dei movi-
menti dei muscoli del volto con qualche sensazio-
ne di difficoltà.
Efficacia: ripresa parziale dei movimenti dei mu-
scoli mimici.
Inefficacia: nessuna modificazione dopo la tera-
pia.
Gruppo “tipo mite”, 39 pazienti:
Guarigione: 39 casi
Gruppo “tipo intermedio”, 76 pazienti:
Guarigione: 69 casi
Efficacia marcata: 4 casi
Efficacia: 3 casi
Gruppo “tipo severo”, 14 pazienti:
Guarigione: 9 casi
Efficacia marcata: 2 casi
Efficacia: 1 caso
Inefficacia: 2 casi
Il trattamento è stato molto buono per i casi lievi,
discreto per i casi intermedi, meno efficace per i
casi severi.

Casi clinici
1. La sig.ra Li XX, di 35 anni, si presentò per
deviazione della rima orale, incapacità a chiudere
l’occhio sinistro e sensazione di impaccio nella
faccia da una settimana. L’esame obiettivo mo-
strava deviazione della rima orale verso destra,
distanza tra il lobo dell’orecchio sinistro e l’ango-
lo della bocca superiore al controlaterale di circa
5 mm, apertura della rima palbebrale superiore a
2 mm, appiattimento delle rughe frontali e del
solco nasolabiale a sinistra e incapacità di attivare
efficacemente i muscoli mimici del volto. Dopo 5
sedute tutti i movimenti dei muscoli mimici furo-
no ripristinati e la faccia divenne simmetrica.
2. Il Sig. Wang XX di 42 anni, si presentò per una
strana sensazione che avvertiva nell’emifaccia
destra dal mattino: incapacità a chiudere la palpe-
bra destra, bocca deviata e dolore sotto l’orecchio
di destra. L’esame obiettivo rivelava appiattimen-
to delle rughe frontali e del solco nasolabiale a
destra, bocca deviata verso sinistra, incapacità a
chiudere completamente l’occhio di destra, a cor-
rugare la fronte, a soffiare, a mostrare i denti, ad
arricciare il naso. La rima palpebrale di destra era
aperta di circa 3 mm, la distanza tra il lobo
dell’orecchio e l’angolo della bocca era superiore

60
Osservazioni cliniche e sperimentali del trattamento
dell’ulcera peptica con Wei Yang An (antidolorifico
dell’ulcera peptica) in capsule
Zhou Zuhua, Hu Yuhen, Pi Dunhou,Fan Shuyuan, Yang Zeyan, Wang Zhiqiang, Gao Jiaqi,
Peng Qizhou, Yao Suhua, Liu Liyi*

Sono comparati clinicamente e sperimentalmente attraverso la gastroscopia rivelano ulcere di circa


gli effetti terapeutici che si producono nell’ulcera cm 2 di diametro.
peptica trattata con Cimetidina e con Wei Yang La malignità è stata esclusa con la biopsia.
An, con il metodo del doppio cieco. I pazienti sono sottoposti agli esami di routine:
I risultati dimostrano che gli effetti dei due farma- sangue, urine, funzionalità epatica, NPN test,
ci sono simili ma, a distanza, sono migliori quelli ECG e fluoroscopia al petto per escludere altre
prodotti dal Wei Yang An. patologie.
Wei Yang An è anche efficace nella maggior parte Sono divisi nel gruppo I (WYA), di 135 casi, e nel
dei casi di ulcere resistenti alla Cimetidina, con gruppo II (Cimetidina), di 104 casi, con simile età,
pochi effetti collaterali. sesso, decorso di malattia, sede della lesione,
L’animale da esperimento mostra che Wei Yang diametro dell’ulcera. Su un totale di 239 casi, 216
An rallenta la formazione di ulcere. sono di sesso maschile, 23 femminile, di età
Presente in numerose ricette efficaci, noi abbiamo compresa tra 19-68 anni. 26 casi di ulcera
usato Wei Yang An (WYA) in capsule e confron- duodenale appartenenti al II gruppo, hanno
tata la sua efficacia in rapporto alla Cimetidina in evidenziato disturbi a distanza di tempo e hanno
265 casi e in animali da esperimento. assunto Cimetidina per almeno 2 mesi senza risul-
tato.
Essi rappresentano il gruppo III e vengono invece
Dati clinici trattati con WYA.
Selezione dei casi
Tutti i casi presentano la tipica sintomatologia e

Tabella 1. Dati generali dei pazienti


GruppiN° casi Età media Durata Dimensioni Localizzazione ulcera
(anni) della ulcera
malattia (mm) duodeno stomaco entrambi
(anni)

Gruppo I 135 40.4 9.5 107.2 84 23 28


Gruppo II 104 41.0 9.8 99.3 65 21 18
Gruppo III 26 44.8 10.0 120.0 14 8 4

Farmaci e metodi di osservazione Bletillae, bulbus Fritillariae Cirrhosae e radix


Notoginseng con rapporto di 2:2:6:1:1.
Il WYA in capsule è composto da rhizoma
I farmaci sono macinati, setacciati e ridotti in
Coptidis, lignum Aquilariae resinatum, rhizoma
capsule dall’Istituto di Materia Medica abbinata
al Changsha n.1 Fabbrica di Farmaci Tradiziona-
* Hunan Institute of gerontology li.

61
Tutti i casi del I e II gruppo sono ospedalizzati per ricadute sono stati attribuiti rispettivamente pun-
una terapia a doppio-cieco. Le capsule di WYA e teggi di 3, 2.5, 2.5 e 2.
le tavolette di amido sono somministrate al grup- Alla scomparsa dei 4 sintomi o ad un marcato
po I, mentre le tavolette di Cimetidina (Hunan miglioramento accompagnate da ricadute occa-
Pharmaceuticalis, lotto n° 8406060) e le capsule sionali durante il trattamento, sono stati attribuiti
di amido al gruppo II. rispettivamente i punteggi di 2, 1.5, 1.5 e 1.
Il dosaggio delle capsule è di 3 g, mentre quello Si è giudicato come marcatamente efficace un
delle tavolette è di 1 g per 4 settimane, poi 0.4 g punteggio di 8, 6 come efficace e sotto il 6 ineffi-
ogni sera prima di coricarsi. cace. Sono state effettuate delle registrazioni set-
La gastroscopia è stata eseguita entro 5 giorni, timanali, dopo la prima e sino all’ottava settimana
nell’8° e 12° settimana del trattamento. Dal grup- di trattamento in tutti quei casi che hanno presen-
po I sono stati scelti, con metodo randomizzato, tato la scomparsa del dolore addominale.
alcuni casi di ulcera duodenale. Prima di iniziare 2. Gastroscopia (vedi tab.2): è stato eseguito un
il trattamento è stata somministrata loro paragone della dimensione dell’ulcera con forma-
Pentagastrina per un’analisi gastrica con il meto- zione di escara. Si è valutata migliorata la riduzio-
do proposto da Shanghai Second Medical College. ne dell’ulcera a metà o più (in rapporto alla dimen-
Per il gruppo II, le capsule WYA sono state sione iniziale).
somministrate da 3 a 8 settimane. Tutti i casi sono Negli altri casi la terapia è stata considerata inef-
stati seguiti per un anno per osservare i mutamenti ficace.
sintomatologici dopo il trattamento. 3. Analisi gastrica: con riferimento al Collegio
Medico di Shanghai le normali cifre sono le
seguenti: BAO 1-5 mEq/h; MAO 5-20 mEq/h;
PAO 10-30 mEq/h.
Criteri per la valutazione dell’efficacia I casi al di sotto di questi valori sono considerati
1. Sintomi clinici: valutazione in base a punti come diminuizione, mentre quelli al di sopra,
cumulativi per sintomi soggettivi. Alla scomparsa vengono considerati aumentati.
del dolore addominale, distensione, reflusso aci- 4. Ricadute: vengono fatti controlli a 3 mesi di
do o scarso appetito durante il trattamento senza distanza e nell’anno successivo al trattamento. I

Tabella 2. Reperti gastroscopici dopo trattamento


Gruppi N° casi Guarigione Miglioramento Inefficacia

Gruppo I 135 80 (59.37 40 (29.6) 15(11.1)


Gruppo II 104 76 (67.3) 26 (25.0) 8 (7.7)
Gruppo III 26 10 (38.5) 11 (42.3) 5 (19.2)

sintomi di ricaduta gravi prima di tal periodo sono lore e paragonando i due gruppi non si nota una
stati classificati come recidive severe, mentre significativa differenza (P>0.05). (vedi fig.1).
sintomi sporadici o leggeri sono stati classificati Quando trattate con l’associazione degli indici
come ricadute lievi. delle curve, le figure si sono dimostrate in accordo
con la coordinazione della curva degli indici e le
curve si sono incrociate alla 5° settimana.
Risultati Continuando il trattamento, il gruppo I ha
1. Sintomi clinici: in totale l’effettivo migliora- evidenziato migliori risultati in rapporto al grup-
mento dei sintomi soggettivi nel gruppo I (135 po II (vedi fig. 2).
casi) e nel gruppo II (104 casi) è stato del 90.4% 2. Gastroscopia (vedi tab.2): il paragone tra il
nel primo e di 88.5% nel secondo, mentre l’anda- gruppo I e II non ha evidenziato differenze stati-
mento dell’efficacia è stato del 44.4% e del 57.7% stiche (P> 0.05). Neppure il paragone degli effetti
(rispettivamente), con l’assenza di una differenza a 8 e 12 settimane tra i 2 gruppi ha dimostrato
statistica tra i 2 gruppi (P>0.05). differenze (P>0.05).
Considerando la percentuale del sollievo dal do- Per quanto riguarda i 26 casi del gruppo III, dopo

62
8 settimane di trattamento, la gastroscopia ha mento dell’80.8%; la riduzione media della di-
evidenziato che 10 casi erano guariti, 11 migliora- mensione dell’ulcera è stato di 82.50 mm, dato
ti e 5 senza beneficio con un effettivo migliora- statisticamente significativo (P<0.01).

Tabella 3. Tempo e severità delle recidive


Gruppo Casi di Tempo di recidiva Severità delle
recidiva dalla fine del recidive
trattamento

3 mesi 3-6 mesi 6-12 mesi Moderata Grave

Gruppo I 30 10 5 15 15 15
Gruppo II 36 22 4 10 13 23

3. Analisi gastrica: a 20 casi di ulcera duodenale per misurare le dimensioni dell’ulcera peptica.
del gruppo I, sono stati eseguiti esami gastrici
prima del trattamento. Dopo 12 settimane di trat-
tamento sono stati ripetuti gli esami a 11 casi e 9 Risultati ed analisi
di questi hanno evidenziato una diminuzione di 11 ratti del gruppo salino (escludendo quelli morti
BAO, MAO, e PAO con una media rispettiva- accidentalmente durante la perfusione
mente del 30.7%; 25.3%; 21.6%. Le differenze intragastrica) hanno evidenziato tutti ulcere di
significative indicano che la WYA migliora l’aci- 6.25±3.15 mm di diametro. Il diametro dell’ulce-
dità gastrica nell’ulcera duodenale (P<0.02). ra dei 13 ratti con WYA e dei 12 con Cimetidina
4. Ricadute: dopo un anno di follow up, 30 dei 51 sono stati rispettivamente di 3.23±2.49 e 3.50±3.08
casi indagati (58.8%) del gruppo I hanno presen- mm.
tato una recidiva. Paragonandoli al gruppo trattato con soluzione
Nel gruppo II, 36 casi (83.7%) dei 43 indagati ha salina, i 2 gruppi hanno mostrato una evidente
presentato una recidiva. azione antiulcera (P<0.05). Le percentuali del-
La percentuale di ricaduta è stato chiaramente più l’inibizione dell’ulcera sono stati del 48.3% e
alta nel gruppo II che nell’I (P 0.05). L’entità delle 44.0% (rispettivamente).
recidive è stata più severa nel gruppo II (P<0.05, Non si sono evidenziate significative differenze
vedi tab. 3). tra il gruppo trattato con WYA e quello trattato
con Cimetidina (P>0.05). Aumentando il dosaggio
della WYA di 0.6 g/Kg, la percentuale di inibizio-
Animali da esperimento ne è stata del 63.9%. Durante l’esperimento l’at-
Farmaci e metodo tività ed il senso di cinestesi sono stati normali con
La WYA è stata fornita dall’Istitute of Scientific un incremento ponderale del gruppo trattato con
Research affiliato alla Fabbrica di Medicina Tra- WYA.
dizionale n°1 di Changsha; la Cimetidina fornita Non sono stati osservati effetti tossici o collaterali,
dalla Farmacia n°7 di Chongqin, lotto n° 840604. suggerendo pertanto che la WYA è stata efficace
45 topi in buona salute, del peso di 160-200 g sono nell’ulcera erosiva sperimentale del ratto in ma-
stati classificati sulla base del sesso, del peso, età niera dose-dipendente.
e discendenza genetica in 3 gruppi simili di 15
l’uno.
I tipi di ulcera peptica sono stati procurati iniettan- Discussione
do una soluzione 10% di acido acetico dentro la Il trattamento dell’ulcera peptica è stato netta-
membrana sierosa secondo il metodo di Takagi. mente migliorato grazie all’uso degli agenti bloc-
Il giorno successivo i ratti sono stati perfusi con canti, i ricettori H2. Tuttavia tali agenti aumenta-
WYA, sol. salina e Cimetidina rispettivamente no la secrezione acida e dimostrano effetti rebound
all’interno dello stomaco a dosaggi standardizzati (rimbalzo) dopo la sospensione, con effetti
nel peso corporeo, così come per i pazienti per 11 collaterali su vari tessuti e sistemi.
giorni. Tra l’altro è stato riportato che la Cimetidina è un
Al 13 giorno, i ratti sono stati pesati e sacrificati agente cancerogeno. Abbiamo usato la WYA e la

63
Cimetidina in 239 casi di ulcera peptica e non stata di 80.8%, indicando che la WYA era effica-
abbiamo trovato differenza tra questi due rimedi, ce nella maggior parte dei casi resistenti alla
sia per quanto riguarda il rilievo dei sintomi, che Cimetidina. Durante un follow-up a circa un anno
per l’effettiva efficacia (P>0.05). dal trattamento, la percentuale di ricaduta nel
La percentuale dei casi che hanno ottenuto un gruppo 2 si è dimostrata maggiore che nel gruppo
sollievo del dolore durante la prima settimana è 1, dimostrando che a distanza di tempo gli effetti
stata più alta nel gruppo 2 rispetto al gruppo 1, della WYA erano migliori.
tuttavia la differenza è apparsa non significativa L’analisi gastrica ha evidenziato che 9 degli 11
nel periodo successivo. casi di ulcera duodenale hanno ottenuto un decre-
La curva di coordinazione ha dimostrato che le 2 mento dell’acidità gastrica e 2 casi non hanno
curve si intersecavano alla 5° settimana, poi il subito variazioni. In accordo con autori stranieri,
gruppo 1 ha mostrato una migliore efficacia ri- il BAO è stato abbassato del 95% un’ora e mezzo
spetto il gruppo 2, suggerendo che la WYA era dopo la somministrazione di Cimetidina e l’effet-
buona per diminuire i sintomi. to è persistito durante tutta la notte (dell’80%).
La gastroscopia nell’8° e 12° settimana ha Nella nostra serie il riesame del BAO, MAO e
dimostrato che la WYA era similare alla PAO in 11 casi dopo terapia, ha dimostrato che la
Cimetidina (come effetto), oltre a ciò, 26 casi che percentuale di decrescita è stata rispettivamente
avevano ricevuto Cimetidina per 2 mesi senza del 30.7%; 25.3% e 21.6%. Questo suggerisce che
alcun effetto, sono stati trattati con WYA e hanno la WYA ha un’azione più dolce nell’abbassare
evidenziato decremento della dimensione dell’ul- l’acidità gastrica.
cera. La percentuale del successo in questo caso è

64
ricerca di base

Ricerca sull’azione antiepilettica del Qingyangshen


(QYS)
Effetto di QYS sulla concentrazione dei neuropeptidi nel cervello di ratto
Kuang Peigen, Lang Senyang, Liu Jiexiao, Zhang Fengying, Wu Weiping*

Sono state determinate le concentrazioni di neuropeptidi centrali, noi abbiamo determinato le


neuropeptidi centrali: somatostatina (SS) e so- concentrazioni di 2 neuropetidi, somatostatina
stanza-P (SP) nelle differenti regioni del cervello (SS) e sostanza-P (SP), in differenti regioni cere-
di ratto giovane maschio, dopo una prolungata brali di ratto dopo una somministrazione prolun-
terapia di anticonvulsivanti Qing Yang Shen gata di QYS. In questo esperimento è stato effet-
(QYS), Difenilidantoina (DPH) e Carbazepina tuato un confronto sui cambiamenti di SS e SP
(CBZ). prodotti dai 2 tradizionali anticonvulsivanti DPH
I risultati sono stati confrontati con i modelli nei e Carbamazepina (CBZ) e su modelli con attacco
quali è stato indotto l’attacco tramite indotto da Pentylenetetrazol (PTZ).
Pentylenetetrazolo (PTZ) e modelli di controllo
trattati con soluzione normale salina.
Non sono stati riscontrati effetti sulla concentra- Materiali e metodi
zione di SS e SP tramite il QYS nel gruppo di ratti Animali
di 4 e 8 settimane. Sia il DPH e il PTZ hanno In questo esperimento sono stati usati 124 giovani
aumentato il livello di SS nel medio encefalo nei ratti di sesso maschile di razza Wistar ottenuti dal
ratti di 4 settimane. Sia il DPH, CPZ e PTZ hanno Centro Animale della nostra scuola. I ratti sono
elevato anche il livello di SP nella corteccia stati divisi in maniera randomizzata in due gruppi:
cerebrale, corpo striato e peduncolo cerebrale nel 1° gruppo di quattro settimane: 48 ratti di peso 56-
gruppo di ratti di 8 settimane. I dati disponibili 106 g con un peso medio di 75 g e 2° gruppo di 8
indicano che i neuropeptidi SS e SP sono coinvolti settimane: 76 animali di peso compreso tra 40 e 92
nel processo di epilessia e antiepilessia. Dato che g con una media di 71 g.
il QYS non influenza i contenuti di SS e SP dopo L’esperimento è iniziato all’età di 4 settimane ed
una somministrazione prolungata, se ne ricava è continuato per 4 o 8 settimane. Gli animali sono
che il meccanismo anticonvulsivante del QYS stati mantenuti sotto un trattamento standard con
può essere differente da quello del DPH e CBZ libero accesso al cibo e all’acqua. Il peso del
(endovena): tale meccanismo può influire sull’ef- corpo è stato rilevato e registrato ogni settimana.
fetto patologico del neuropeptide centrale. Somministrazione degli anticonvulsivanti
E’ stato dimostrato che il Qing Yang Shen (QYS) Sono stati somministrati 3 anticonvulsivanti: 1°
è un’erba della medicina tradizionale cinese con DPH 600/Kg/die; 2° QYS 100 mg/Kg a giorni
azione anticonvulsivante ed effetti eccitatori cen- alterni e 3° CBZ 300 mg/Kg/die.
trali. E’ stato riportato che il QYS ha gli stessi Questi farmaci sono stati somministrati oralmen-
effetti sui neurotrasmettitori centrali (acetilcolina te in sospensione di acqua distillata tramite un
e monoamine) dei tradizionali anticonvulsivanti sondino esofageo ogni mattina.
(difenilidantoina - DPH e del fenobarbital - PB) e Come controllo sono stati usati animali ai quali
questi cambiamenti possono essere correlati al veniva somministrato lo stesso volume di soluzio-
meccanismo del suo effetto antiepilettico. Tutta- ne salina con lo stesso schema terapeutico.
via non è stata mai esaminata l’influenza del QYS Attacchi indotti dal PTZ
sui neuropeptidi centrali. Il PTZ (Sigma, 30-50 mg/Kg) è stato disciolto in
Allo scopo di indagare gli effetti del QYS sui una soluzione salina fisiologica ed iniettata
intraperitonealmente due volte la settimana per 4
*Department of Neurology, Chinese PLA General Hospital, o 8 settimane.
Chinese PLA Postgraduate Medical School, Beijing, China L’attacco si è manifestato entro 20 minuti dal-

65
l’iniezione: le cavie mostravano i sintomi di cadu- Risultati
ta del capo: cloni alla testa, cloni agli arti superiori
che si diffondevano agli arti inferiori e/o caduta Percentuale di morte
indietro o da un lato. Per 30 minuti è stata registra- La percentuale di morte e la morte totale (come
ta ed osservata la severità dell’attacco convulsivo. fattore numerico) dopo 4 ed 8 settimane di
Livelli sierici di DPH e CBZ somministrazione di anticonvulsivante o di PTZ,
Dopo la somministrazione per 8 settimane di somministrato per provocare crisi nei gruppi
anticonvulsivanti o dopo il completamento degli presi in esame, sono dimostrate nella tab.1.
attacchi con PTZ, gli animali sono stati sacrificati Non esiste differenza significativa tra la percen-
tramite decapitazione, il sangue è stato raccolto e tuale di morte di ogni gruppo: ciò indica che i
centrifugato in modo da separarne il siero. I livelli giovani ratti potevano tollerare i dosaggi di QYS,
sierici di DPH e CBZ sono stati determinati con il DPH e CBZ anche per somministrazioni prolun-
metodo della fluorescenza polarizzata gate e che la morte degli animali non era provoca-
immunoassiale (FPIA) nel laboratorio clinico di ta dalla tossicità degli anticonvulsivanti.
Farmacologia del nostro ospedale. Livelli sierici di DPH e CBZ
Estrazione dei Neuropeptidi centrali La distribuzione dei livelli sierici di DPH e CBZ
Dopo 4 o 8 settimane di somministrazione di dopo 8 settimane di somministrazione nel ratto è
anticonvulsivanti e dopo il completamento degli illustrata nella figura 1.
attacchi indotti con PTZ, gli animali sono stati I livelli medi di DPH (21.42±2.91/mg/ml) e di
sacrificati tramite decapitazione. Nel gruppo di 4 CBZ (11.47±1.40/mg/ml) sono concentrazioni
settimane il tessuto cerebrale è stato rapidamente efficaci per entrambi gli anticonvulsivanti e ciò ha
sezionato: emisferi cerebrali, ippocampo, indicato che i modelli usati ed i dosaggi erano
mesencefalo e ponte, mentre nel gruppo di 8 validi.
settimane è stato separato in emisferi cerebrali, Concentrazione di SS
ippocampo, corpo striato e peduncolo cerebrale. La tab. 2 mostra la concentrazione di SS in 4
Le differenti regioni cerebrali sono state concen- regioni del cervello di ratto dopo 4 settimane di
trate in soluzione fisiologica salina per 3-5 minuti, somministrazione di anticonvulsivanti e di crisi
poi pesate ed omogenizzate in 2.5 ml di HCL 0.1 indotte da PTZ.
N. I ratti trattati con DPH hanno avuto un incremento
Dopo acidificazione a temperatura ambiente per della concentrazione mesencefalica di SS
100 minuti, è stato addizionato al liquido di (152.35±20.88 pg/mg) e così anche i ratti in cui le
omogenizzazione 2.5 ml di Na0H 0.1 N. La mistu- crisi erano indotte da PTZ hanno dimostrato un
ra è stata centrifugata a 3000 giri per 30 minuti a aumento del livello di SS nel mesencefalo
4°C ed il suo natante mantenuto a - 400°C fino alla (139.15±22.52 pg/mg): come si può vedere si è
sua determinazione. verificata una differenza significativa in rapporto
RIA dei neuropeptidi al gruppo NS (P<0.05).
Le SS standard sono state fornite dal laboratorio di Non sono stati registrati mutamenti significativi
gastroenterologia del Beijing Union Medical nella corteccia cerebrale, nell’ippocampo e nel
College e gli anticorpi di SS sono stati ottenuti nel ponte.
dipartimento di neurobiologia della Seconda Uni- I risultati hanno dimostrato che le patologie
versità Militare di Shanghai. Il Kit di RIA per SP rigurdanti le SS nel mesencefalo possono riguar-
è stato fornito dal Dipartimento di Fisiologia del dare sia il meccanismo dell’epilessia che
Beijing Union Medical College. l’antiepilessia.
Le concentrazioni di SS e Sp sono state misurate Il QYS sembra non avere effetti sulla concentra-
con la metodica descritta precedentemente (10- zione di SS nel tessuto cerebrale anche dopo una
11). somministrazione prolungata.
Analisi statistica Concentrazione di SP
L’importanza statistica è stata valutata usando La tab. 3 mostra la concentrazione di SP nelle 4
l’Analisi di Variazione e lo Student-Newmen- regioni cerebrali di ratto dopo una
Keuls test. Il valore è stato espresso in somministrazione prolungata di 8 settimane di
Media±SEM. anticonvulsivanti e di crisi indotte dal PTZ.
Un punteggio di P<0.05 è considerato come signi- Si evidenziano aumenti significativi di SP nella
ficativo. corteccia cerebrale, corpo striato e peduncolo
cerebrale nel gruppo trattato con DPH e CBZ,
confrontato con il gruppo NS (P<0.01).
Il QYS non ha influenzato il contenuto di SP in
queste 4 regioni.

66
Tabella 1. L'andamento della morte nei topi dopo somministrazione prolungata di anticonvulsivanti e
attacchi indotti da PTZ
N°casi Percentuale %
Gruppo 4 sett. 8 sett. Totale 4 sett. 8 sett. Totale

D A D A D A D A D A D A

DPH 3 8 3 11 6 19 27.27 72.73 21.43 78.57 24.00 76.00


QYS 3 11 10 10 13 21 21.43 78.57 50.50 50.50 38.24 61.76
CBZ - - 1 9 1 9 - - 10.00 90.00 10.00 90.00
NS 1 10 9 12 10 22 9.09 90.91 42.86 57.14 31.25 68.75
PTZ 2 10 1 10 3 20 16.67 83.33 9.09 90.91 13.04 86.96

Totale 9 39 24 52 33 91 18.75 81.25 31.58 68.42 26.61 73.39

Discussione L’SS nella sua veste di estratto ipotalamico si


SS e SP sono due dei neuropeptidi esistenti, sia nel ritrova primariamente nel SNC e gioca un ruolo
tratto gastro-intestinale, che nel SNC e sono in inibitorio nella funzione endocrina dell’asse
grado di regolare i processi fisiologici della dige- ipotalamo-ipofisario.
stione, del sistema endocrino e cerebrale. Al contrario lo SP è il primo peptide scoperto nel

Tabella 2. Concentrazione di SS nel cervello di ratto dopo 4 settimane di terapia anticonvulsivante e con
attacchi indotti da PTZ (media±SEM pg/mg)
DPH QYS NS PTZ
600mg/Kg/qd 100mg/Kg/qd 10ml/Kg/qd 30-50mg/Kg/biw F P

Corteccia
cerebrale 92.6±14.2 121.9±17.1 109.0±14.4 105.2±9.2 0.709 >0.05
(n=7) (n=8) (n=8) (n=8)

Ippocampo 144.6±18.0 142.3±22.4 169.8±13.3 174.1±21.0 0.719 >0.05


(n=7) (n=8) (n=8) (n=8)

Peduncolo
cerebrale 152.4±20.9* 92.9±17.1 62.0±12.8 139.2±22.5* 4.332 <0.05
(n=6) (n=7) (n=6) (n=8)

Ponte 112.3±14.7 124.0±16.9 100.1±16.4 107.0±13.7 0.432 >0.05

Paragonato con il gruppo NS * P<0.05

tratto gastrointestinale e poi nel cervello ed ha una farmacologici.


funzione importante nella trasmissione del siste- D’altro canto gli attacchi indotti possono essere
ma sensitivo. inibiti (soppressi) tramite somministrazione di
Negli ultimi anni, l’SS e l’SP sono stati ricono- Cisteamina, un composto che provoca deplezione
sciuti come neurotrasmettitori e neuromodulatori selettiva (nella concentrazione) di SS nel cervello.
per la loro presenza nelle vescicole presinaptiche, E’ anche riportato che la CBZ diminuisce la
poi rilasciati negli spazi sinaptici ed è stato visto concentrazione di CFS e di SS nell’essere umano
il ruolo fisiologico e farmacologico nel sistema e negli animali ed aumenta la concentrazione di
nervoso. SS nell’ippocampo degli animali.
Si pensa che esse possano avere sia azione inibitoria Non è noto se i cambiamenti di concentrazione di
che eccitatoria a seconda del dosaggio presentato SS in CSF e nel cervello siano direttamente in
nella regione intraventricolare o intratecale: ad relazione con il meccanismo di azione
es., è stato visto che la concentrazione di SS nel antiepilettica.
tessuto cerebrale è aumentata in parecchi modelli Il presente esperimento dimostra che sia il livello
con attacco indotto così come quelli da attacco di SS e di SP aumenta nei giovani ratti che hanno
indotto, da stimoli acustici o stimoli elettrici o ricevuto DPH, CBZ e PTZ sulla sintesi, rilascio e/

67
o degradazione dell’SS e SP sono tuttora scono- nel peduncolo cerebrale ed è anche risaputo che il
sciuti. E’ però ben dimostrato che l’SP coesiste peduncolo cerebrale gioca un importante ruolo
con il neurotrasmettitore monoaminergico, 5-HT, per l’inizio e fine degli attacchi durante le crisi

Tabella 3. Concentrazione di SP nel cervello di ratto dopo 8 settimane di terapia anticonvulsivante ed


attaccotti da PTZ (Media±SEM f mole)

DPH CBZ QYS NS PTZ


600mg/Kg/qd 300mg/Kg/qd 100mg/Kg/qd 10ml/Kg/qd 30/60mg/Kg/biw

Corteccia 73.8±8.1* 70.6±5.9** 55.8±5.3 47.6±5.4 68.8±4.6** 3.478 <0.05


(n=12) (n=9) (n=10) (n=12) (n=10)
Peduncolo
cerebrale 364.3±17.4*** 336.5±22.7* 303.3±20.1 272.5±10.2 341.1±20.4** 3.952 <0.01
(n=10) (n=8) (n=10) (n=10)
Ippocampo 54.5±3.8 58.1±3.5 54.5±4.7 48.8±3.0 54.9±3.9 0.782 <0.05
(n=12) (n=9) (n=10) (n=12) (n=11)
Corpo
striato 254.9±15.1** 268.7±21.1** 242.6±24.8 198.9±12.1 186.0±13.3 4.488 <0.01
(n=11) (n=9) (n=9) (n=11) (n=11)

Paragonato con il gruppo NS, * P<0.05, ** P<0.01, ***P<0.001

convulsive. DPH, CBZ e del convulsivante PTZ, indicano il


Nostri precedenti studi hanno dimostrato che, sia ruolo sia dell’SS che SP nei processi cerebrali
il DPH che il QYS hanno lo stesso effetto nell’au- nell’indurre epilessia e antiepilessia.
mentare i livelli di 5-HT nel peduncolo cerebrale Tuttavia il QYS non ha mutato la concentrazione
di ratto. di SS e SP anche dopo una somministrazione
Supponiamo che il QYS possa promuovere il prolungata, come invece hanno fatto i farmaci
meccanismo di sintesi serotoninergica nel tradizionali DPH e CBZ. Si può supporre che il
peduncolo cerebrale e produrre quindi un'azione QYS sia più selettivo e non provochi cambiamenti
antiepilettica, interessando il meccanismo di ces- dei livelli dei peptidi di SS e SP.
sazione dell’attacco. Perciò il presente studio può suggerire che il
Gli aumenti delle concentrazioni di SS e SP nel meccanismo anticonvulsivante del QYS può dif-
cervello di ratto provocati dagli anticonvulsivanti ferire rispetto ai farmaci tradizionali.

68
Effetti del Gynostemma Pentaphyllum Makino sulla
funzione immunologica del paziente neoplastico
Hou Jun, Liu Shaoxiang*
Ma Zhi, Lang Xingcai, Wang Junru, Wang Jimin**
Liang Zhenluan***

In questo studio, 13 pazienti affetti da cancro sono bassa risposta immune.


stati trattati con semplice Gynostemma Tuttavia pochi articoli ne menzionano le applica-
Pentaphyllum Makino, 11 casi sono stati trattati zioni cliniche. Il presente scritto si riferisce ai
con una prescrizione composita di Gynostemma mutamenti della funzione immunologica dopo
Pentaphyllum Makino a fronte di un controllo di trattamento con GPM, come riportato in seguito.
altri 16 casi trattati con una prescrizione composita
di radix Astragali seu Hiedysari.
Prima del trattamento e dopo 3 settimane di trat- Materiali clinici ed effetti terapeutici
tamento sono stati valutati i livelli di LTT, IgG, Soggetti e gruppi
IgA e IgM. Dei 40 soggetti presi in esame, affetti da tumore
Gli esami sono stati eseguiti anche su 16 persone maligno, 20 erano donne e 20 erano uomini con
che godevano buona salute. un’età compresa tra 26 e 70 anni e con una media
I risultati hanno dimostrato che i livelli di LTT e di 50,98 anni.
IgG erano statisticamente significativamente in- Sette casi erano carcinomi dell’esofago, 8
feriori nei pazienti affetti da tumore maligno (ri- carcinomi del cardias, 6 carcinomi del polmone e
spetto alle persone sane) e che i livelli di LTT 6 di altri tipi.
erano significativamente innalzati in entrambi i 38 casi sono stati sottoposti ad intervento chirur-
gruppi che avevano ricevuto, sia la prescrizione gico, 36 casi hanno ricevuto da 1 a 8 cicli di
complessa, che semplice di Gynostemma chemioterapia e 11 casi radioterapia.
Pentaphyllum Makino (P 0.05) ed il risultato era Dopo il trattamento chirurgico e chemioterapico,
simile a quello del gruppo trattato con radix i 40 casi sono stati divisi in maniera randomizzata
Astragali seu Hedysari, conosciuto come un effi- in 3 gruppi: 13 casi trattati con GPM (prodotto
cace immunostimolatore. nella provincia di Hebei), 30 g al giorno di decotto;
Gli aumenti di LTT, quando è stata associata la 11 casi sono stati trattati con una prescrizione
chemioterapia all’assunzione di Gynostemma composita di GPM (30 g al giorno) più piccole
Pentaphyllum Makino, ha suggerito che quest’ul- dosi di pericarpium Citri Reticulatae, fructus
timo potesse avere un’azione profilattica contro le Crataegi, massa fermentata medicinalis e
immunosoppressioni da chemioterapia. Endotelium Corneum; 16 casi sono stati trattati
Il Gynostemma Pentaphyllum Makino è una pian- con 30 g di radix Astragali seu Hiedysari (prodotta
ta che appartiene al gruppo delle Gynostemmae, nella provincia di Hebei) addizionati con gli in-
della famiglia delle Cucurbitacee. gredienti del II gruppo.
Negli ultimi anni si è scoperto che possiede effetti Prima dell’inizio del trattamento e 3 settimane
immunoregolatori ed effetti antineoplastici simili dopo la somministrazione dei farmaci, sono stati
al Ginseng. saggiati LTT, IgG, IgA e IgM.
Qian Bochu ed altri hanno riportato che la saponina Queste erbe sono state anche usate in persone
totale del Gynostemma Pentaphyllum Makino sane (10 maschi e 6 femmine con età compresa tra
esercita una potente azione come 27 e 77 anni ed una media di 50.06 anni).
immunostimolatore nei ratti che avevano una L’LTT è stato anche rilevato in altri 6 casi di
pazienti cancerosi (oltre ai 40 casi di pazienti
*Institute of Oncology of Hebei Province
cancerosi precedentemente menzionati) ai quali
**Academy of Medical Sciences of Hebei Province era stata somministrata la prescrizione composita
***Institute of Technology Information of Hebei Province di GPM, mentre era in corso un ciclo

69
chemioterapico. maligno sono stati significativamente più bassi
Metodo di osservazione rispetto le persone sane, ma non sono state riscon-
1. Test della trasformazione linfocitaria: per valu- trate differenze sostanziali (statisticamente signi-
tare la trasformazione linfocitaria è stato adottato ficative) tra i livelli di IgA e IgM (vedi tab.1).
il metodo riportato da Wu Hou Sheng ed altri: 0.6 Gli effetti del GPM sulla trasformazione
ml di sangue scoagulato raccolto da ogni paziente linfocitaria nei pazienti affetti da tumore maligno
infuso in tre provette, poi sono stati aggiunti ad I risultati hanno evidenziato che la trasformazione
ognuna di queste 2 ml di PRMT 1640 culture linfocitaria era innalzata in tutti e tre i gruppi, sia
medium (Serva Co., Germany) e 0.1 ml di PHA il gruppo con prescrizione semplice di GPM che
(Guangzhou Institute of Medicine Industry, batch quello con prescrizione composita ed il gruppo
no. 820406). Dopo 56 ore di incubazione in un con prescrizione composita di radix Astragali seu
incubatore a CO2 sono stati aggiunti 2 mCi/0.1 ml Hedysari (vedi tab.2).
di 3H-TdR (prodotto dall’Istitute of Atomic Valutando statisticamente con il “t” test, le diffe-
Energy, Academia Sinica; con una attività speci- renze nei 3 gruppi, prima e dopo il trattamento,
fica di 999 GBq/mmol) e l’incubazione è durata sono stati rilevati risultati tutti significativi.
per un totale di 72 ore. Negli altri 6 pazienti (oltre i tre gruppi sopra
Usando il metodo modificato di QU, le cellule menzionati) che hanno ricevuto chemioterapia
sono state raccolte su una membrana fibrosa di abbinata ad una somministrazione simultanea orale
vetro (modello 49) ed è stata determinata la radio- di GPM per 3 settimane, la trasformazione
attività con un modello Lsc-900 Scintillation linfocitaria era piuttosto alta, senza effetti
Counter (AVOKa Co., Japan) per ottenere la collaterali, fatta eccezione per una modica nau-
valutazione di cpm. sea.
2. Analisi delle immunoglobuline nel siero: se- Effetti del GPM sulle immunoglobuline di pazien-
guendo il metodo dell’Immunodiffusione Radiale ti affetti da tumore maligno
Semplice (SRID), metodo sviluppato da Fahey e Non sono state rilevate differenze statisticamente
Mchevey, 10 ml di siero non trattato sono stati significative nell’IgG, IgA e IgM pre e post-
aggiunti ad ogni placca immunologica composta trattamento, sia con il composto semplice che
da anticorpi ad alta concentrazione, di agarosio e composito di GPM (P>0.05).
NaN3 (Institute of Biological Reagent, Beijing Nel gruppo di Astragali seu Hedysari il livello di
Garrison Command), lasciando per 48 ore a 4C° IgG è stato significativamente elevato dopo il
per l’IgG ed IgA e a temperatura ambiente per le trattamento quando veniva comparato con quello
IgM. del pre-trattamento (P<0.05), ma non c’erano
E' stato poi misurato il diametro di diffusione con delle differenze significative nei livelli di IgM e
la curva standard e così rilevato il contenuto di Ig. IgA (vedi tab. 3).

Risultati Discussione
Confronto delle funzioni immunologiche tra i 1. I risultati sopra esposti hanno dimostrato che i
pazienti affetti da tumore maligno e pazienti sani livelli di LTT e IgG erano significativamente più
I livelli di LTT e IgG nei pazienti affetti da tumore bassi nei pazienti affetti da tumore maligno, ri-

Tabella 1. Paragone degli indici immunologici tra persone sane e pazienti affettii da tumori maligni

N° casi LTT IgG IgA IgM


(cpm) (IU/ml) (IU/ml) (IU/ml)
x±SD x±SD x±SD X±SD

Pazienti
tumorali 40 19931±7879** 110.65±28.47* 143.73±49.16 159.08±59.02

Pazienti sani 16 68512±17061 133.19±30.93 167.19±44.53 136.00±16.97

Nota: * P<0.05 e ** P<0.001 se paragonato a persone in buona salute

spetto alle persone sane. da studi sperimentali su animali.


Questo è stato confermato sia da rilievi clinici che In letteratura è pure riportato un aumento delle

70
funzioni immunologiche da GPM in animali con il GPM aumenta l’indice di trasformazione
bassa risposta immunologica. linfocitaria, ma non ha avuto effetti significativi
La nostra osservazione clinica ha dimostrato che su IgG, IgA e IgM.

Tabella 2. Gli effetti del Gynostemma Pentaphyllum Makino sulla trasformazione linfocitaria nei pazienti
con tumore maligno

N° casi Pre-trattamento Post-trattamento Differenze


(x±SD) (x±SD) (x±SE)

Semplice GPM 17 17312±6273 25274±12642 7966±3130*


GPM composito 11 19037±70.18 25689±13318 6651±2982*
Composto di Radix
Astragali seu Hedysari 16 22998±8968 29102±9923 6101±2199*

Note: Le cifre della tabella sono espresse in cpm.


* Paragone dei valori prima e dopo il trattamento (P<0.05)
+ GPM è l'abbreviazione di Gynostemma Pentaphyllum Makino

Tabella 3. Gli effetti del Gynostemma Pentaphyllum Makino sulle immunoglobuline nei pazienti con
tumore maligno (IU/ml)

N° casi IgG IgA IgM

Semplice GPM
Pre-trattamento (x±SD) 13 112.86±28.92 126.32±2250 166.35±6349
Post-trattamento (x±SD) 13 113.31±30.44 128.58±35.80 172.85±64.43
Differenza (x±SE) 0.38±9.03 2.62±9.04 4.08±11.17

GPM composito
Pre-trattamento(x±SD) 11 116.36±23.73 158.00±54.35 142.09±47.98
Post-trattamento (x±SD) 11 127.27±33.63 158.55±37.26 153.58±61.50
Differenze (x±SE) 10.91±12.89 0.55±11.25 11.09±17.31

Composto di Radix
Astragali seu Hedisary
Pre-trattamento (x—SD) 16 116.00±30.41 148.06±55.21 164.44±57.94
Post-trattamento (x±SD) 16 154.55±31.89 139.35±56.05 173.18±40.92
Differenze (x±SE) 42.64±14.41* 15.27±19.67 7.55±19.90

Note: 1. (x±SE) nella tabella indica la differenza media±l'errore standard quando venga fatto il paragone tra i valori pre-post
trattamento
2. * P<0.05

Un ulteriore confronto degli effetti è stato fatto L’aumento dell’indice di trasformazione


con la radix Astragali seu Hedysari conosciuta per linfocitaria in alcuni pazienti che assumevano
il suo potere immunostimolante; da ciò si è rileva- GPM all’inizio della chemioterapia, può suggeri-
to che l’aumento dell’LTT ottenuto, sia tramite il re che il farmaco gioca un certo ruolo nella pre-
composto semplice, che il composto di GPM era venzione dell’immunosoppressione causata dalla
simile alla prescrizione composita di radix chemioterapia.
Astragali seu Hedysari nel paziente affetto da 3. Il meccanismo dell’innalzamento delle funzio-
cancro con bassa risposta immunitaria. ni immunologiche del GPM non è ancora del tutto
2. I nostri rilievi hanno anche dimostrato che i chiaro, sebbene il suo effetto antitumorale sia
livelli di LTT e IgG nei pazienti affetti da tumore stato riportato da alcuni autori.
maligno sono stati significativamente inferiori Il tumore stesso può rilasciare un inibitore della
rispetto alle persone sane. Ciò non è dovuto solo trasformazione linfocitaria che sopprime la rispo-
al tumore stesso, ma anche alla chemioterapia sta immune ed è ragionevole ipotizzare che il
praticata nella maggior parte dei nostri pazienti. GPM possa non solo rinforzare la risposta del
E’ generalmente riconosciuto che la maggior par- paziente canceroso, ma anche ridurre la
te degli agenti anticancerogeni può indurre immunosoppressione indotta dal tumore (dovuta
immuno-soppressione. all’effetto antitumorale dei farmaci).

71
Osservazione sull'efficacia a lungo termine della
radioterapia in pazienti con carcinoma nasofaringeo
e cianosi della lingua
Zhang Bei, Chen Xiaolian, Huang Huowen*

La pratica clinica ha ampiamente dimostrato che e i pazienti senza cianosi.


le variazioni dell’aspetto della lingua riflettono
fedelmente le variazioni dell’energia vitale e del
sangue nel corpo umano, la natura del fattore Casistica
patogeno, la profondità della patologia, la sua Selezione dei casi e divisione in gruppi
progressione o regressione e la glossoscopia è di Tutti i pazienti compresi in questo studio sono
aiuto nella formulazione della prognosi. Negli stati sottoposti a radioterapia in ospedale e succes-
stadi iniziali del carcinoma nasofaringeo si osser- sivamente, da esterni, a terapia con farmaci tradi-
vano spesso lingue con punta e bordi rossi. Dopo zionali cinesi dal 1971 al 1978. Si tratta di 182
radioterapia molte lingue diventano cianotiche, pazienti tutti portatori di carcinoma nasofaringeo.
con presenza di ecchimosi (47.21% dei casi): ciò Coloro che hanno sviluppato cianosi della lingua
è strettamente correlato alla prognosi. Dal 1971 al durante o dopo la radioterapia sono stati inseriti
1978 abbiamo trattato 182 pazienti sottoposti a nel gruppo “cianosi” (87 casi); gli altri pazienti
radioterapia con farmaci tradizionali cinesi dopo sono stati posti nel gruppo “non cianosi” (95 casi).
un esame generale dei segni e dei sintomi. A 5 anni L’età media nei due gruppi è stata la stessa, tra i 14
di distanza la sopravvivenza è stata del 69.8% e i 70 anni.
(127 casi). A 10 anni di distanza, 96 pazienti, pari Il gruppo predominante era tra i 30 e i 59 anni. Nel
al 52.7%, sono ancora viventi. Nel presente arti- gruppo “cianosi” 66 pazienti erano di sesso ma-
colo si confrontano gli effetti terapeutici della schile e 21 di sesso femminile; nel gruppo “non
radioterapia tra i pazienti con cianosi della lingua cianosi: 68 erano di sesso maschile e 27 di sesso

Tabella. Distribuzione degli stadi di malattia nei due grupìpi

Gruppi N° casi Stadio I Stadio II Stadio II Stadio IV


(%) (%) (%) (%)
Cianosi 87 3 (3.4) 45 (51.7) 34 (39.1) 5 (5.8)
Non cianosi 95 4 (4.2) 55 (57.9) 30 (31.6) 6 (6.3)

femminile. di organici con deficit dell’energia e delle funzio-


Per quanto riguarda la stadiazione del tumore i ni di stomaco e milza. Per coloro che avevano
due gruppi sono risultati simili. deficit di energia dello stomaco si usavano farma-
ci per nutrire l’energia vitale, promuovere la se-
crezione dei liquidi organici e purificare il calore
Metodo di trattamento (di solito il decotto Zengye più altri farmaci). Per
Secondo l’analisi dei segni e dei sintomi, la mag- il deficit delle funzioni di stomaco e milza, la
gior parte dei pazienti aveva alterazione dei liqui- terapia consisteva nel rimuovere il calore e pro-
durre i liquidi organici (per esempio, Si Jun Zi
*Department of TCM, Tumor Hospital, Zhong Shan Medical Tang più altri farmaci). Se c’era cianosi della
University lingua si aggiungevano farmaci per attivare la

72
circolazione del sangue quali radix Salviae malattia arrossamento della punta e dei bordi della
Miltiorrhizae, radix Paeoniae Rubra e semen lingua. Dopo radioterapia molti di essi sviluppa-
Persicae coadiuvati da farmaci che nutrono l’es- vano una lingua cianotica e opaca con ecchimosi
senza vitale del fegato e del rene quali le pillole e petecchie sulla superficie del corpo linguale.
Erzhi. Secondo la medicina occidentale la cianosi della
Dopo la radioterapia sono stati somministrati lingua è dovuta all’aumento dell’emoglobina ri-
ogni sei mesi alti dosaggi di farmaci che sciolgono dotta, a sua volta dovuta a stasi venosa e ipossia.
i catarri, dissipano i noduli e purificano il calore, Secondo la medicina tradizionale cinese la cianosi
quali rhizoma Arisaematis, rhizoma Pinelliae, della lingua è dovuta ad accumulo di calore tossi-
radix Aconiti, Scolopendra e Bombyx Batrycatus. co e stasi del sangue. La radioterapia è un calore
tossico che consuma i liquidi organici e causa stasi
del sangue e dell’energia vitale. Il risultato è la
Osservazioni dopo il follow-up cianosi della lingua.
Sopravvivenza a lungo termine Studi cinesi riferiscono che la combinazione di
Del totale dei, casi 180 sono stati seguiti al follow- radioterapia con farmaci della medicina cinese e
up. Nel gruppo “cianosi” (87 pazienti), a 5 anni i della medicina occidentale, nel trattamento del
sopravvissuti sono stati 50 (57.5%) e a 10 anni 39 carcinoma nasofarinego, è migliore della sola
(44.8%). Nel gruppo “non cianosi” (95 casi) a 5 radioterapia. Secondo le statistiche della Divisio-
anni i sopravvissuti sono stati 77 (81.1%) e a 10 ne di Radiologia dell’Ospedale per la Cura dei
anni 57 (60%). Le percentuali di sopravvivenza Tumori di Shanghai, il tasso di sopravvivenza a 10
sono state significativamente diverse a favore del anni al carcinoma nasofaringeo è 27.3%, quando
gruppo “non cianosi” sia a 5 anni (P<0.01) che a il trattamento è la sola radioterapia.
10 anni (P<0.05). La Divisione Oncologica del First People’s
Hospital della città di Fuzhou riferisce di 150 casi
trattati con radioterapia e Fuzheng Shengjin Tang
Relazione tra la cianosi delle lingue e il tasso di (decotto per rinforzare la resistenza del corpo e
sopravvivenza promuovere la secrezione dei liquidi). A 10 anni
di follow-up il tasso di sopravvivenza è del 30.8%.
Degli 87 pazienti del gruppo “cianosi”, 43 (49.4%) Nel nostro Ospedale sono stati trattati 5.102 casi
hanno presentato entro un anno la scomparsa di carcinoma nasofaringeo con la sola radioterapia.
totale della cianosi. Di questi 43 (79.1%) sono Il tasso di sopravvivenza è 40.59% a 5 anni e
sopravvissuti ai 5 anni e 30 (69.8%) ai 10 anni. 27.58% a 10 anni. Nel gruppo, con simile patolo-
Nei rimanenti 44 pazienti del gruppo in cui la gia, ospedalizzato nello stesso periodo e trattato
cianosi era scomparsa dopo un anno o persisteva con radioterapia e farmaci tradizionali cinesi i
più a lungo, la sopravvivenza è stata di 16 pazienti tassi di sopravvivenza sono: a 5 anni 69.8% e a 10
(36.4%) a 5 anni e di 9 pazienti (20.5%) a 10 anni. anni 52.7%. La differenza con il gruppo preceden-
Le differenze di sopravvivenza a 5 e a 10 anni in te è sensibile.
questi due sottogruppi sono state statisticamente Quando, dopo radioterapia, è comparsa cianosi
significative (P<0.01 in entrambi i casi). Il tasso della lingua, le recidive sono state più frequenti e
di sopravvivenza nei pazienti del gruppo “non il tasso di sopravvivenza a 5 anni è stato minore
cianosi” è stato simile a quello dei pazienti del rispetto ai casi senza cianosi. Inoltre, nei casi con
gruppo “cianosi” nei quali la cianosi era scompar- cianosi, le metastasi a distanza sono state più
sa entro l’anno di tempo. Ciò significa che la frequenti, specie nel polmone e nel fegato. Ma
prognosi tra questo ultimo sottogruppo e il gruppo quando la cianosi è scomparsa nell’arco di un
“non cianosi” non è stata diversa. anno dopo terapia con farmaci che attivano la
circolazione del sangue e risolvono la stasi, il
tasso di sopravvivenza a 5 e a 10 anni è aumentata
Discussione ed è stata simile a quello dei pazienti nei quali non
Nella maggior parte dei pazienti con carcinoma era presente cianosi della lingua. Perciò, se la
nasofaringeo i segni e i sintomi rivelano la presen- cianosi della lingua si sviluppa durante o dopo
za di calore nel Jiao superiore e in particolare radioterapia, la medicina tradizionale cinese deve
calore al polmone. Poichè il polmone si apre al mirare soprattutto ad attivare la circolazione del
naso e il Qi del polmone è strettamente legato al sangue e risolverne la stasi. I farmaci cinesi ab-
naso, le alterazioni della funzione del polmone bassano la viscosità ematica, inducono una
portano ad accumulo di calore nel Jiao superiore. vasodilatazione periferica, migliorano la
Perciò, la maggior parte dei pazienti con carcinoma microcircolazione ed aumentano l’ossigenazione
nasofaringeo mostravano negli stadi iniziali della tissutale.

73
estratti

Estratti delle comunicazioni presentate al primo


simposio internazionale sul rabarbaro

Osservazioni sugli effetti del per sei mesi. I risultati sono stati buoni.
Abbiamo trattato anche un gruppo di 24 pazienti
rabarbaro nell’obesità e nella dislipidemici con Lapanthyl al dosaggio di una
regolazione della bioelettricità di compressa tre volte al giorno, come controllo. I
risultati sono stati simili nei due gruppi.
base
Du Suizeng*, Jiao Donghai**
Abbiamo trattato 87 casi di obesità con la
Osservazione clinica su 68 casi di
somministrazione orale del rabarbaro. Abbiamo obesità semplice trattata con
poi osservato alcuni indici quali l’assetto lipidico, compresse di rabarbaro raffinato
la pressione arteriosa e la bioelettricità basale del
corpo umano. I risultati hanno dimostrato che il Jiao Donghai, Chen Minxian*
rabarbaro possiede un sensibile effetto dimagrante
e una capacità di regolazione a due vie della Ruan Yiwa**
bioelettricità di base in seguito alla riduzione della
lipidemia. Gli effetti sul colesterolo e sui trigliceridi Qian Yaoxian***
sono evidenti mentre non è significativa l'azione
sulle betaliproteine e sulla pressione arteriosa. Il Pan Jianfen****
farmaco rimuove il calore tossico, disperde l’umi-
dità, promuove la circolazione del sangue e ne Negli ultimi anni è stato dimostrato in una ricerca
rimuove la stasi. Queste azioni favoriscono un australiana che il rabarbaro somministrato in com-
ritorno alla normalità di un metabolismo alterato. presse ha una azione dimagrante. Qui presentia-
mo i risultati di un lavoro in cui sono state usate
Osservazione clinica compresse di rabarbaro raffinato nel trattamento
di 68 casi di obesità semplice. Di questi 8 erano di
sull’iperlipidemia trattata con sesso maschile e 60 di sesso femminile. La durata
compresse di rabarbaro raffinato media della patologia era di 13 anni.
22 casi sono stati considerati lievi, 23 medi e 23
He Peifen*** severi. Inoltre 24 pazienti erano ipertesi, 6
coronatropatici, 12 dislipidemici e 10 portatori di
Gao Yaping, Jiao Donghai**** colelitiasi. A tutti i pazienti è stata somministrata
una dieta adeguata ed è stata consigliata l’attività
Abbiamo trattato un gruppo di 52 pazienti fisica. Il dosaggio del farmaco è stato di 5 com-
dislipidemici con compresse di rabarbaro raffina- presse due o tre volte al giorno per almeno tre
to al dosaggio di tre compresse una volta al giorno mesi. Il dosaggio poteva variare da individuo a

*Public Medical Clinic , Xinye County, Henen Province *Shangai Xiangshan Hospital of TCM, Shanghai
**Shanghai Xiqangshan Hospital of TCM, Shanghai **Australia Huxia PTY LTD, Melbourne
***Shanghai Institutev of Biological Products, Shanghai ***Who Collaborating Center for RHP, SIPPR
****Xiangshan Hospital of TCM, Shanghai ****Shanghai International Maternity and Children Hospital

74
individuo. sono stati simili a quelli del gruppo di controllo
I risultati hanno mostrato una riduzione media del (P<00.5) mentre, a lungo termine, i risultatisono
peso di 4.7+- 1.1 Kg; il tasso di efficacia è stato stati migliori per il gruppo dei trattati con rabarba-
87% (calo di peso superiore ai 3 Kg) e il tasso di ro (P<0.05).
efficacia marcata 33% (riduzione del peso supe-
riore ai 5 Kg). Il paziente che ha ottenuto il miglior
risultato ha presentato un calo di 15 Kg. I nostri Applicazione clinica del rabarbaro
dati ci confermano che l’azione dimagrante delle nel trattamento delle emergenze
compresse di rabarbaro è superiore a quella di
altre preparazioni della MTC già descritta altrove. Wang Baoen, Zhao Shuying, Zhahang
Inoltre, il rabarbaro si è dimostrato efficace anche
nelle seguenti complicanze: ipertensione, Shuwen, Liu Fengkui*
dislipidemia, iperglicemia, colelitiasi e ulcera Gli autori rivisitano la loro pratica clinica nell’uso
peptica. Non sono stati riscontrati effetti collaterali del rabarbaro nelle emergenze. Le patologie sono
rilevanti. le seguenti: dissenteria batterica acuta, pancreatite
necrotico-emorragica, colangite purulenta
Efficacia terapeutica del rabarbaro ostruttiva. Dalla loro esperienza clinica hanno
verificato che il rabarbaro è in grado di accelerare
nella psoriasi i processi di “raffreddamento e riduzione del
calore” e di alleviare i sintomi di intossicazione,
Ji Jun* portando così ad un miglioramento delle condi-
zioni del paziente. Nel trattamento della emorra-
L’autore riferisce di un gruppo di pazienti porta- gia digestiva acuta da ulcera peptica o epatocirrosi,
tori di psoriasi trattati dal 1985 al 1987. Il gruppo si è visto che il farmaco promuove la circolazione
è stato diviso a caso in due sottogruppi: del sangue ed arresta l’emorragia. Inoltre, si è
- gruppo trattato con rabarbaro; visto che può essere usato per la profilassi del
- gruppo di controllo trattato con bimolane. coma causato dall’emorragia nel cirrotico.
I pazienti del gruppo dei trattati hanno assunto Secondo la medicina tradizionale cines, i sintomi
ogni giorno 3-15 gr di rabarbaro e 6-20 gr di principali suddescritti sono dovuti a “calore inter-
rabarbaro preparato. (Nel decotto dovevano porre no ed eccesso di elementi patogeni”. Quindi,
prima quest’ultimo a fuoco lento e, dopo un po' di secondo gli autori, per curare le patologie
tempo, aggiungere anche l’altro). E' stata inoltre summenzionate, si deve iniziare eliminando “il
usata, per via topica, una tintura preparata con 30 calore, le tossine e la stagnazione” ed impedendo
gr di rabarbaro fresco e 30 gr di rabarbaro prepa- ai fattori patogeni di penetrare dalla superficie in
rato, messi a macerare in alcool al 30%. profondità.
Nel gruppo dei trattati con rabarbaro i risultati
sono stati i seguenti:
- 28 casi (62.2%) completamente guariti;
- 12 casi (26.7%) migliorati;
- 5 casi (11.1%) senza risultato.
Il tasso totale di efficacia è stato 88.9%.
Il periodo medio di terapia è risultato di 72.6
giorni.
Nel gruppo di controllo trattato con bimolane 0.2
gr x 3-die i risultati sono stati i seguenti:
- 22 casi (687.8%) completamente guariti;
- 8 casi (25.0%) discretamente migliorati;
- 2 casi (6.2%) senza risultato.
Il tasso totale di efficacia è stato 93.8%. Il tempo
medio di terapia 74.5 giorni.
Ad un follow-up di un anno, solo 5 casi (17.9%)
nel gruppo dei trattati con rabarbaro hanno
recidivato con una forma più mite.
A breve termine i risultati del gruppo dei trattati

*Department od Dermatology, Nantong County TCM


Hospital, Jiangsu Province *Beijing Friendship Hospital, Beijing

75
letture

Caratteristiche e funzioni dei farmaci


tradizionali cinesi
Selezione da “A Practical English-Chinese Library of TCM”
Editore Capo: Zhang Enqin Scritto da: Qu Jingfeng Tradotto da: Zhang Yuxi, Zhao Huaying

FARMACI PER IL TRATTAMENTO La maggior parte di questi farmaci sono aromatici


DELL’ESTERNO
per cui vanno bolliti per poco tempo.
Sono farmaci il cui compito è disperdere dalla
superficie del corpo i fattori patogeni e risolvere le I. Diaforetici di sapore piccante e di natura tiepida
sindromi esterne: sono chiamati farmaci che trat-
tano le sindromi dell’esterno o diaforetici. Questi farmaci hanno una forte azione disperden-
La maggior parte di questi farmaci sono di sapore te, soprattutto per il vento-freddo. Sono indicati
piccante e sono usati per espellere i fattori patogeni per le sindromi dell’esterno da vento-freddo i cui
dalla superficie del corpo o per risolvere le sindro- sintomi sono: paura del freddo, febbre non eleva-
mi dell’esterno mediante la loro azione diaforetica. ta, cefalea, dolenzia generale, assenza di
La loro indicazione sono le sindromi dovute sudorazione, induito linguale sottile e bianco,
all’invasione dei fattori patogeni esterni. Alcuni polso superficiale e teso.
di essi aiutano anche la funzione disperdente del Alcuni di questi farmaci possono essere usati
polmone, calmano la tosse, l’asma e il dolore, anche per la tosse da vento-freddo-umidità e per
promuovono le eruzioni cutanee, favoriscono la l’edema che accompagna queste sindromi ester-
diuresi per ridurre l’edema. Sono usati nella pra- ne.
tica clinica per trattare la tosse o la dispnea dovute
ad alterazione della funzione disperdente del pol- 1. Herba Ephedrae
mone, l’artralgia da vento-umidità, il morbillo, Si tratta del gambo erboso dell’Ephedra Sinica o
l’edema etc. Ephedra Intermedia Schrenk et Mey o Ephedra
I diaforetici sono, a loro volta, divisi in due Equisetina Bge. (Famiglia Ephedraceae).
sottogruppi: Le province di Hebei, Shanxi, Mongolia Interna,
- sapore piccante - natura tiepida; Gansu, Liaoning e Sichuan sono le maggiori pro-
- sapore piccante - natura fresca. duttrici. E' raccolta in autunno, seccata, tagliata a
Gli altri farmaci quali, per es., quelli che sciolgo- pezzetti e usata non trattata o cotta nel miele.
no i catarri e arrestano la tosse, purificano il Proprietà
calore, promuovono la circolazione del Qi, dis- Sapore piccante e amaro, natura tiepida.
seccano l’umidità, tonificano il Qi, si aggiungono Meridiani destinatari: polmone e vescica.
a seconda dei sintomi concomitanti e della costi- Azione
tuzione. Disperde i fattori patogeni dalla superficie del
Il dosaggio deve essere corretto e, appena il pa- corpo mediante l’azione diaforetica, promuove la
ziente sta meglio, i diaforetici devono essere so- circolazione del Qi del polmone, alleviando l’asma,
spesi. Altrimenti una sudorazione eccessiva può e promuove la diuresi riducendo l’edema.
ledere lo yang, il Qi e i liquidi del corpo. Nelle Indicazioni
patologie dell’esterno da deficit con sudorazione 1. Sindrome dell’esterno da eccesso da vento-
spontanea, febbre da deficit dello yin, esaurimen- freddo i cui sintomi sono: paura del freddo, feb-
to o deficit dei liquidi, nelle emorragie, nelle bre, cefalea, naso chiuso, assenza di sudorazione,
infezioni croniche suppurate e nella stranguria, i polso superficiale e teso.
diaforetici devono essere evitati o usati con Spesso è usata in combinazione con Cinnamomum
cautela. Il dosaggio deve variare anche a seconda Cassia ramulus, Prunus Armeniaca semen e
del luogo in cui il paziente vive e della stagione. Glycyrrhiza Uralensis radix e il composto va sotto

76
il nome di Ma Huang Tang (decotto di Ephedra). Gan Tang (decotto di Ephedra, Prunus Armeniaca,
2.Tosse con dispnea dovuta ad alterazione della Coix e Glycyrrhiza) e Ma Huang Jia Zhu Tang
funzione disperdente del polmone. Si usa (decotto di Ephedra con Atractylodes) per artralgia
unitamente a Prunus Armeniaca semen e da vento-umidità. Ephedra può essere sommini-
Glycyrrhiza Uralensis radix e il composto prende strata con Rehmannia Glutinosa radix praeparata,
il nome di San-Ao Tang (decotto dei tre farmaci Cinnamomun cortex e Brassica Alba semen nel
composto Yang She Tang (decotto per attivare lo
yang) per il trattamento dei foruncoli e dei noduli
sottocutanei di natura yin.
Dosi e somministrazione
Si usano in genere 1.5 - 10 g decotti in acqua. Per
disperdere i fattori patogeni dall’esterno con la
diaforesi e stimolare la diuresi, si usa la forma non
trattata. Per calmare la tosse e la dispnea è
preferibile la forma preparata.
Precauzioni
Poichè ha una forte azione diaforetica non si deve
usare in grandi quantità. E’ controindicata nelle
sudorazioni spontanee da deficit della superficie,
nel sudore notturno da deficit dello yin e nel-
l’asma da deficit della funzione regolatrice del
rene. Va usata con cautela nell’insonnia e nel-
l’ipertensione.

2. Ramulus Cinnamomi
Questo farmaco è il ramoscello tenero di

crudi).
Nella tosse con asma ed espettorato abbondante
dovuta ad ostruzione del Qi del polmone da parte
dei Tan-freddo, si usa in combinazione con Asarum
herba, Zingiber rhizoma, Pinellia rhizoma e il
composto va sotto il nome di Xiao Qinglong Tang
(piccolo decotto del drago verde).
Nella tosse con dispnea e febbre dovuta a ritenzione
di calore patogeno del polmone si aggiungono
Prunus Armeniaca semen e Glycyrrhiza Uralensis
radix e il composto prende il nome di Ma Xing Shi
Gan Tang (decotto di Ephedra, Prunus armeniaca,
Gypsum e Glycyrrhiza).
3. Edema. Nell’edema generale con febbre è usato
unitamente a Gypsum Fibrosum nel composto
Yue Bi Tang (decotto per ridurre l’edema). Nel-
l’edema con polso profondo e segni di freddo è
usato unitamente ad Aconitum radix praeparata
e Glycyrrhiza Uralensis radix nel composto Ma
Huang Fu Zi Gan Cao Tang (decotto di Ephedra,
Aconitum e Glycyrrhiza). Cinnamomum Cassia Presl (Famiglia Lauraceae),
Inoltre, Ephedra herba può essere usata unitamente prodotto principalmente nelle provincie di
a Coix Lachryma Jobi semen e Atractylodes Guangxi, Guangdong e Yunnan in Cina. I ramo-
Macrocephala rhizoma nei composti Ma Xing Yi scelli sono raccolti in primavera o estate, essicati

77
al sole o all’ombra e tagliati a pezzetti per l’uso composto Ling Gui Zhu Gan Tang (decotto di
senza preparazione. Poria, Cinnamomum, Atractylodes e Glycyrrhiza).
Proprietà Nella stasi di Qi in vescica con sintomi, quali
Sapore piccante, amaro. Natura tiepida. minzione difficoltosa ed edema, è spesso usato
Meridiani destinatari: polmone, cuore, vescica. con Poria Cocos sclerotium, Polyporus Umbellatus
Azione sclerotium e Alisma Plantago aquatica tuber, come
Disperde i fattori patogeni dalla superficie del nel composto Wu Ling San (polvere dei cinque
corpo con la diaforesi, riscalda i meridiani e ingredienti con Poria).
allevia il dolore, rinforza lo yang e promuove la 6. Stagnazione di Qi nel torace e dolore toracico.
circolazione del Qi. E’ spesso usato con Citrus Aurantium immaturus
Indicazioni fructus, Trichosanthes Kirilowii fructus, Allium
1. Affezioni da vento-freddo esterni con sintomi Macrostemon bulbus, come nel composto Zhi Shi
quali cefalea, febbre, paura del freddo etc. Per le Xie Bai Gui Zhi Tang (decotto di Aurantium
sindromi dell’esterno da deficit con sudorazione Immaturus, Allium Macrostemon e Cinnamomum
spontanea, si usa unitamente a Paeonia Alba radix, ramulus).
Zingiber Officinalis rhizoma recens, Ziziphus Per palpitazioni e polso lento con intervalli irrego-
jujuba fructus e Glycyrrhiza Uralensis radix nel lari è usato con Glycyrrhiza Uralensis radix
composto Gui Zhi Tang (decotto di Cinnamomum). praeparata, Panax Ginseng radix e Equus Asinus
Nelle forme dell’esterno da eccesso, senza colla corii, come nel composto Zhi Gan Cao Tang
sudorazione, si usa con Ephedra e altri nel compo- (decotto di Glycyrrhiza praeparata).
sto Ma Huang Tang (decotto di Ephedra). Dosaggio
2. Artralgia da vento-freddo-umidità delle spalle 3 - 10 g decotto in acqua per somministrazione
e degli arti. Nelle forme da vento-umidità della orale.
superficie con deficit dello yang in superficie, si Precauzioni
usa unitamente ad Aconitum Carmichaeli radix Poichè il farmaco è piccante e tiepido e può
praeparata nel composto Gui Zhi Fu Zi Tang provocare calore che danneggia lo yin e causa
(decotto di Cinnamomum e Aconitum). Nei casi disordini nel sangue, è controindicato nelle malat-
di artalgia e parestesie da deficit di Ying Qi e di tie febbrili epidemiche che si accompagnano a
Wei Qi, si usa con Astragalus Membranaceus deficit dello yin e iperattività dello yang, disturbi
radix, Paeonia Alba radix e altri farmaci nel com- alla gola, disordini del sangue, bocca e lingua
posto Huang Qi Gui Zhi Wu Wu Tang (decotto dei secche da fuoco interno. Inoltre, si deve usare con
cinque farmaci con Astragalus e Cinnamomum). cautela nelle donne in gravidanza e con menorragia.
3. Stasi di sangue dovuta e freddo patogeno nelle
donne, con sintomi quali mestruo irregolare, 3. Herba Schizonepetae
amenorrea, dolore addominale e masse nell’addo- Questo farmaco è la parte aerea della Schizonepeta
me. Il farmaco è usato in combinazione con altri Tenuifolia Briq. (famiglia Labiatae) che cresce
che promuovono la circolazione del sangue e soprattutto nelle provincie di Jiangsu, Zhejiang e
normalizzano il flusso mestruale, quali Angelica Jiangxi in Cina. E’ raccolta in autunno e primo
Sinensis radix, Paeonia Alba radix, Ligusticum inverno, essicata all’ombra e usata così o cotta sul
Wallichii rhizoma, Prunus Persica semen, Paeonia carbone di legna.
Suffruticosa cortex, come nel composto Wen Jiang Proprietà
Tang (decotto per riscaldare i meridiani) e nel Sapore piccante, natura tiepida.
composto Gui Zhi Fu Ling Wan (pillola di Meridiani destinatari: polmone e fegato.
Cinnamomum e Poria). Azione
4. Sindromi da freddo da deficit del Jiao medio, i Risolve le sindromi dell’esterno disperdendo il
cui sintomi sono un dolore vago nella regione vento, tratta le eruzioni della pelle, disperdendo i
epigastrica migliorato dal calore e dal massaggio. fattori patogeni, e arresta i sanguinamenti.
E spesso prescritto unitamente a Paeonia Alba Indicazioni
radix, maltosio, Astragalus Membranaceus radix, 1. Affezioni da vento-freddo esterni, con sintomi
e altri, come nel composto Huang Qi Jian Zhong quali avversione al freddo, febbre, cefalea, man-
Tang (decotto di Astragalo per tonificare il Jiao canza di sudorazione. E’ spesso usata con
medio). Ledebouriella Divaricata radix e Notopterygium
5. Stagnazione di Yang Qi con ritenzione di acqua Incisum radix nel composto Jing Fang Bai Du San
da deficit di cuore e milza con sintomi quali (polvere antiflogistica di Schizonepeta e
distensione agli ipocondri, tosse, dispnea e capo- Ledebouriella). E’ usata anche nelle sindromi
giri. E’ spesso usato con Poria Cocos sclerotium, dell’esterno da vento-calore, con sintomi quali
Atractylodes Macrocephala rhizoma come nel febbre, cefalea, occhi rossi, bruciore in gola, spes-

78
so con Lonicera Japonica flos, Forsythia Suspensa Meridiani destinatari: vescica, fegato e milza.
fructus, Mentha Haplocalyx herba, Azione
Platycodum grandiflorum radix e altri farmaci, Tratta l’esterno, espellendo il vento patogeno,
come nel composto Yin Qiao San (polvere di drena l’umidità e allevia il dolore, disperde il

Lonicera e Forsythia). vento interno e calma gli spasmi.


2. Morbillo, prurito, morbillo senza un’eruzione Indicazioni
adeguata. E’ spesso usata con Mentha Aplocalyx 1. Sindromi dell’esterno che si manifestano con
herba, Cryptotympana Atrata periostracum, cefalea e dolori generalizzati. Se la causa è il
Arctium Lappa fructus. Per varie infezioni vento-freddo, è usata unitamente a Schizonepeta
suppurate della cute agli stadi iniziali accompa- Tenuifolia herba; se la causa è il vento-calore, si
gnate da sindromi dell’esterno, è spesso usata con usa unitamente a Mentha Aplocalyx herba,
Ledebouriella Divaricata radix, Lonicera Japonica Forsythia Suspensa fructus e altri; se la causa è il
flos, Forsythia Suspensa fructus e altri farmaci. vento-umidità, è usata unitamente a
3. Ematemesi, epistassi, metrorragia. E’ usata Notopterygium Incisum radix. Nel morbillo, nel
carbonizzata assieme ad altri farmaci. prurito e in altre patologie della cute si usa
Dose e somministrazione unitamente a Schizonepeta Tenuifolia herba,
Il dosaggio è 3 - 10 g decotta in acqua. Va usata Tribulus Terrestris fructus ed altri farmaci.
non preparata per l’ azione diaforetica, cotta sul 2. Artralgia da vento-freddo-umidità con dolori
carbone per l’azione emostatica. alle articolazioni, spasmi muscolari. E’ spesso
usata con Notopterygium Incisum radix, Angeli-
4. Radix Ledebouriellae ca Sinensis radix, come nel composto Juan Bi
Questo farmaco è la radice di Lebouriella Divari- Tang (decotto per trattare i reumatismi).
cata (Turcz) Hiroe (famiglia Umbelliferae) pro- 3. Tetano con opistotono, trisma e convulsioni. Si
dotta maggiormente nelle provincie di usa unitamente a Arisaema Consanguineum
Heilongjiang, Jilin e Liaoning in Cina. E’ raccolta rhizoma, Typhonium Giganteum rhizoma e
in primavera e autunno, tagliata a fettine ed Gastrodia Elata rhizoma, come nel composto Yu
essicata al sole. Viene usata non preparata. Zhen San (polvere con effetto meraviglioso).
Proprietà Dosaggio
Sapore piccante e dolce, natura lievemente tiepi- 3 - 10 g, decotta in acqua.
da. Precauzioni

79
Poichè si usa principalmente per disperdere il dità).
vento esterno, nei pazienti con vento interno da Dose
deficit di sangue o da fuoco dovuto a deficit dello 3 - 10 g, decotto in acqua.
yin deve essere usata con cautela. Precauzioni
5. Rhizoma seu radix Notopterygii Poichè questo farmaco ha azione di sollevamento
Questo farmaco è il rizoma o la radice del e di dispersione ed è tiepido e secco, può danneg-
Notopterygium Incisum Ting ex H.T. Chang o giare sia lo yin che il sangue. Perciò, nei deficit
Notopterygium Forbesii Boiss (famiglia dello yin e del sangue o nelle sindromi dell’ester-
Umbelliferae). E' prodotto principalmente nelle no con secchezza della gola, deve essere evitato.
provincie di Sichuan, Gansu e Yunnan. Raccolto
il primavera o autunno, essicato al sole e tagliato 6. Radix Angelicae Dahuricae
a fettine, viene usato non preparato. Il farmaco è la radice di Angelica Dahurica (Fisch
Proprietà ex Hoffm.) Benth. et Hook. o Angelica Dahurica
Sapore piccante e amaro. Natura tiepida. (Fisch ex Hoffm.) Benth et Hook varietà di Taiwan
(Boiss.) Shan et Yuan (famiglia Umbelliferae).
Cresce principalmente nelle provincie di Zhejiang,
Hubei e Liaoning, in Cina. Raccolta in estate e
autunno, viene tagliata a pezzetti ed essicata al
sole dopo che sono state asportate le radici fibrose.
E usata non preparata.
Proprietà
Sapore piccante. Natura tiepida.

Meridiani destinatari: vescica e rene.


Azione
Diaforetico disperde il freddo, espelle il vento,
drena l’umidità e allevia i dolori.
Indicazioni
1. Avversione al freddo, febbre, cefalea e dolori
generalizzati causati dal vento-freddo esterni. E’
spesso usato con Ledebouriella Divaricata radix,
Angelica Dahurica radix. Asarum Sieboldi herba,
come nel composto Jiu Wei Qiang Huo Tang Meridiani destinatari: polmone, stomaco.
(decotto dei nove ingredienti con Notopterygium). Azione
2. Artralgia da vento-freddo-umidità con dolori Mediante l’azione diaforetica disperde il freddo,
agli arti e articolazioni, specialmente nella parte espelle il vento e allevia i dolori. Riduce i gonfiori,
superiore del corpo. E' usato spesso con Angelica favorisce il drenaggio del pus, drena l’umidità ed
Pubescens radix, Ledebouriella Divaricata radix, arresta la leucorrea.
come nel composto Qiang Huo Sheng Shi Tang Indicazioni
(decotto di Notopterygium per rimuovere l’umi- 1. Raffreddore comune da vento-freddo con

80
cefalea, naso chiuso etc. Spesso è usata unitamente
a LedebouriellaDivaricata radix e Notopterygium
Incisum radix, come nel composto Jiu Wei Qiang II. Diaforetici di sapore piccante e di natura fresca
Huo Tang (decotto dei nove ingredienti con I farmaci di questa categoria hanno un sapore
Notopterygium). piccante o amaro ed una natura fresca o fredda. La
2. Odontalgia e cefalea, specialmente nella regio- loro azione diaforetica è più mite rispetto ai prece-
ne frontale e sovraorbitaria. Nella cefalea da ven- denti. Si usano soprattutto per combattere il ven-
to esterno è usata con Ligusticum Chuanxiong to-calore. Questi farmaci sono indicati in quelle
rhizoma, Chrysanthemum Morifolium flos e patologie da vento-calore esterno che si manife-
Lebouriella Divaricata radix nel composto Chuan stano con febbre alta, modica intolleranza al fred-
Xiong Cha Tiao San (tè con Ligusticum). Nella do, sete con o senza sudorazione, induito linguale
cefalea con naso chiuso o rinorrea con scarico sottile e secco, polso superficiale e rapido. Alcuni
nasale purulento, è spesso usata con Xanthium di questi farmcaci possono essere usati per il
fructus, Magnolia Liliflora flos come nel compo- trattamento del morbillo. Nella pratica clinica
sto Cang Er Zi San (polvere con frutto di sono usati unitamente ai farmaci che purificano il
Xanthium).
Nel dolore dentario da vento-freddo, aggravato calore.
dal freddo, è usata con Asarum Sieboldi herba.
Nel dolore dentario da vento-fuoco, aggravato dal 1. Herba Menthae
calore, è usata con Gypsum Fibrosum. Questo farmaco è la parte aerea della Mentha
3. Infezioni varie della superficie del corpo. Nel Haplocalyx Briq. (famiglia Labiatae), che cresce
trattamento della mastite acuta è usata con principalmente nelle provincie di Jiangsu, Jiangxi
Trichosanthes Kirilowii fructus, Fritillaria e Zhenjiang, in Cina. Raccolta in estate o autunno,
Cirrhosa bulbus e Taraxacum Mongolicum herba. viene essicata all’ombra e tagliata a pezzettini per
Per ulcere e rigonfiamenti di vario genere è usata
con Lonicera Japonica flos, Trichosanthes
Kirilowii fructus e altri farmaci.
4. Leucorrea. E’ usata nelle leucorree chiare e
acquose da freddo-umidità, con Atractylodes
Macrocephala rhizoma, Poria Cocos sclerotium,
Sepia Esculenta os. Nelle leucorree maleodoranti,
giallastre e dense da calore-umidità è usata con
Phellodendron Amurense cortex, Plantago Asia-
tica semen e altri farmaci.
5. Dolori di stomaco: si usa con Glycyrrhiza
Uralensis radix, nel composto Bai Zhi Gan Cao
Tang (decotto di Angelica Dahurica e Glycyrrhiza).
Dosaggio
3 - 10 g decotta in acqua.
Precauzioni
Nel trattamento dei dolori di stomaco si parte da
un dosaggio di 30 g e si riduce mano a mano che
il dolore diminuisce.

l’uso clinico.
Proprietà
Sapore piccante. Natura fresca.
Meridiani destinatari: polmone e fegato.
Azione
Disperde il vento-calore, rischiara la mente, mi-

81
gliora la vista, allevia il dolore di gola, promuove 2. Secchezza-calore al polmone con tosse con
le eruzioni cutanee e calma il prurito. espettorato denso, secchezza in gola e nel naso.
Indicazioni Si usa con Prunus Armeniaca semen, Fritillaria
1. Patologie da vento-calore o malattie febbrili Cirrhosa bulbus, Ophiopogon Japonicus radix nel
epidemiche allo stadio iniziale che presentano composto Sang Xing Tang (decotto di Morus e
febbre, modesta intolleranza al freddo, cefalea, Prunus Armeniaca) e nel composto Qing Zao Jiu
assenza di sudorazione. E’ spesso usata con Fei Tang (decotto per umidificare la secchezza e
Lonicera Japonica flos, Forsythia Suspensa fructus,
come nel composto Yin Qiao San (polvere di
Lonicera e Forsythia).
Nelle forma da calore estivo con febbre,
sbandamenti, sete e urine scarse e scure, è usata
con Talcum, Glycyrrhiza uralensis radix ed altri
farmaci, come nel composto Jisu San (Polvere di
menta).
2. Raffreddore comune da vento-calore o i casi di
cefalea, congestione delle congiuntive, gola gon-
fia e dolente da risalita del vento-fuoco interni. In
questi casi è usata con Chysanthemum Morifolium
flos, Arctium Lappa fructus e Schizonepeta herba.
3. Morbillo agli stadi iniziali o con eruzione
incompleta dell’esantema, in cui è presente l’at-
tacco della superficie da parte del vento-calore e
prurito in genere. Si usa con Forsythia Suspensa
fructus, Cryptotympana Atrata periostracum e
Arctium Lappa fructus.
Si usa infine nella stasi di Qi di fegato, con dolore
toracico e senso di distensione agli ipocondri,
unitamente a Paeonia Alba radix e Bupleurum
Chinense radix, come nel composto Xiao Yao San
(polvere per dare sollievo).
Dosaggio
2 - 10 g decotta in acqua alla fine della decozione
degli altri farmaci. trattare i disturbi del polmone).
Precauzioni 3. Congestione congiuntivale con secchezza, do-
Non si deve usare nelle forme da deficit della lore e mancanza di lacrimazione da calore in
superficie con sudorazione spontanea. eccesso nel fegato o da vento-calore. E' spesso
usata con Chrysanthemum Morifolium flos, Cassia
2. Folium Mori Tora semen. Negli annebbiamenti visivi da deficit
Questo farmaco è la foglia del Morus Alba L. di yin del fegato si usa con Sesamum Indicum
(famiglia Moraceae), prodotto in molte zone della semen in pillole al miele per uso prolungato quali,
Cina. E' raccolta durante la stagione fredda, per es., Sang Ma Wan (pillola di Morus e
essicata al sole e usata così o dopo cottura. Sesamum).
Proprietà Dosaggio
Sapore dolce e amaro. Natura fredda. 5 - 10 g decotta in acqua o ridotta in polvere o sotto
Meridiani destinatari: polmone e fegato forma di bolo.
Azione
Espelle il vento-calore, purifica il calore dal pol- 3. Flos Chrysanthemi
mone e calma la tosse, purifica il calore del fegato Questo farmaco è la parte centrale del
e migliora la vista. Chrysanthemum Morifolium Ramat (famiglia
Indicazioni Compositae) e può essere diviso in due tipi: bian-
1. Patologie da vento-calore o malattie febbrili co e giallo. E’ prodotto principalmente nelle
epidemiche con febbre, capogiri, cefalea, tosse, provincie di Zhejiang, Anhui, Henan e Sichuan in
gola gonfia e dolente. Si usa con Chyranthemum Cina. Raccolto, quando è in piena fioritura, viene
Morifolium flos, Forsythia Suspensa fructus e essicato all’ombra ed usato non preparato.
Platycodon Grandiflorum radix nel composto Sang Proprietà
Ju Yin (decotto di Morus e Chrysanthemum). Sapore dolce e amaro. Natura lievemente fredda.

82
Meridiani destinatari: fegato e polmone Per espellere il vento e purificare il calore si usa di
Azione solito la varietà gialla, per calmare il fegato e
Espelle il vento, purifica il calore, calma il fegato migliorare la vista si usa di solito la varietà bianca.

4. Radix Puerariae
Questo farmaco è la radice di Pueraria Lobata
(Willd.) Ohwi o Pueraria Thomsonii Benth. (fa-
miglia Leguminosae). Cresce principalmente nel-
le provincie di Henan, Hubei, Zhejiang e Sichuan,
in Cina. Raccolta in primavera o autunno, viene
tagliata a fettine ed essicata al sole. Si usa non
preparata o arrostita.
Proprietà
Sapore dolce e piccante. Natura fresca.
Meridiani destinatari: milza, stomaco.
Azione
Disperde i fattori patogeni dalla superficie e
abbassa la febbre, promuove la produzione di
liquidi organici e calma la sete, favorisce l’eruzio-
ne del morbillo, rinvigorisce lo yang di milza e

e migliora la vista.
Indicazioni
1. Patologie da vento-calore e malattie febbrili
epidemiche agli stadi iniziali con febbre, capogiri,
cefalea etc. E’ usata con Morus Alba folium,
Mentha Haplocalyx herba, Forythia Suspensa
fructus nel composto Sang Ju Yin (decotto di
Morus e Chrysanthemum).
2. Congestione congiuntivale con gonfiore e dolo-
re da vento-calore nel fegato o da divampare in
alto del fuoco del fegato. Si usa spesso con Morus
Alba folium, Cryptotympana Atrata periostracum,
Prunella Vulgaris spica.
3. Iperattività dello yang del fegato con cefalea,
capogiri, sensazione di testa piena. Si usa spesso
con Saiga Tatarica cornu, Uncaria Rhynchophylla
ramulus e Rehmannia Glutinosa radix come nel
composto Ling Jiao Gou Teng Tang (decotto di
cornu Antelopis e Uncaria) arresta la diarrea.
4. Deficit del visus da deficit di rene e fegato yin. Indicazioni
Si usa spesso con Rehmania Glutinosa radix, 1. Sindromi della superficie con febbre, cefalea,
praeparata, Lycium Chinense fructus, come nel anidrosi, rigidità e dolore in zona cervicale e
composto Qi Ju Di Huang Wan (pillola dei sei dorsale. Nelle patologie dell’esterno da vento-
farmaci con Rehmania più Lycium e freddo si usa spesso con Ephedra Sinica herba,
Crysanthemum). Cinnamomum Cassia ramulus e Paeonia Alba
Dosaggio radix, come nel composto Ge Gen Tang (decotto
10 - 15 g decotta in acqua o confezionata in pillole di Pueraria).
o ridotta in polvere. Nelle patologie dell’esterno da vento-calore con

83
calore interno associato, si usa con Scutellatia zione di pienezza e malessere al torace e agli
Baicalensis radix, Gypsum Fibrosum e Bupleurum ipocondri, sapore amaro in bocca e secchezza
Chinense radix, come nel composto Chai Ge Jie Ji della gola. Nel primo caso è spesso usata con
Tang (decotto di Bupleurum e Pueraria per di- Glycyrrhiza radix nel composto Chai Hu San
sperdere i fattori patogeni dai muscoli superficia- (polvere di Bupleurum), oppure con Pueraria radix,
li). come nel composto Chai Ge Jie Ji Tang (decotto
2. Sete intensa in corso di malattie febbrili o di Bupleurum e Pueraria per disperdere i fattori
polidipsia nel diabete. Si usa da sola o in associa- patogeni dai muscoli superficiali). Nel secondo
zione con Ophiopogon Japonicus radix, caso è spesso usata con Scutellaria radix, Pinellia
Trichosanthes Kirilowii radix e Rehmania rhizoma e Codonopsis Pilosula radix, come nel
Glutinosa radix, come nel composto Yu Quan San composto Xiao Chai Hu Tang ( piccolo decotto di
(polvere della primavera di giada). Bupleurum)
3. Morbillo agli stadi iniziali con un’impropria 2. Stagnazione del Qi di fegato con senso di
eruzione dell’esantema e con intolleranza del fred- pienezza ed oppressione nel torace e nella regione
do. Si usa con Cimicifuga Foetida rhizoma e diaframmatica e dolore distensivo agli ipocondri.
Paeonia Lactiflora radix, come nel composto Sheng E' spesso usata con Cyperus tuber, Ligusticum
Ma Ge Gen Tang (decotto di Cimicifuga e Wallichii rhizoma, Aurantium fructus, come nel
Pueraria). composto Chai Hu Su Gan San (polvere di
4. Diarrea da umidità-calore o da deficit della Bupleurum per disperdere il Qi di fegato).
milza. Nel primo caso si usa spesso con Scutellaria In caso di mestruazioni irregolari da stasi del Qi di
Baicalensis radix , Coptis Chinensis etc., come fegato e deficit di sangue, si usa con Angelica
nel composto Ge Gen Qin Lian Tang (decotto di Sinensis radix e Paeonia Alba radix, come nel
Pueraria, Scutellaria e Coptis). Nel secondo caso, composto Xiao Yao San (polvere che da sollievo).
si usa spesso con Panax Ginseng radix, 3. Ptosi anale, uterina, gastrica, respiro corto,
Atractylodes Macrocephala rhizoma, come nel astenia e depressione fisica da deficit del Qi. Si
composto Qi Wei Bai Zhu San (polvere dei sette usa spesso con Panax Ginseng radix, Astragalus
ingredienti con Atractylodes). radix, Cimicifuga rhizoma, come nel composto
Dosaggio Bu Zhong Yiqi Tang (decotto per rinforzare il Jiao
10 - 20 g, decotta in acqua o sotto forma di pillole. medio e rinvigorire il Qi).
Per il trattamento della diarrea si usa quella arro- Infine è efficace nella malaria se usata con
stita nella cenere. Per le altre forme morbose si Scutellaria radix e Dichroa radix.
usa quella non preparata. Dosaggio
3 - 10 g decotta in acqua.
5. Radix Bupleuri Precauzioni
Questo farmaco è la radice di Bupleurum Chinense Poichè Bupleurum ha un’azione di sollevamento
DC o Bupleurum Scorzonerifolium Willd. (Fami- e di superficializzazione, è controindicata negli
glia Umbelliferae). Il primo di solito è conosciuto acufeni, nell’ipoacusia, nei capogiri e nella cefalea
come Bupleurum del nord e cresce principalmen- da fuoco in eccesso, sia da deficit di yin, sia da
te nelle provincie di Liaoning, Gansu e Hubei, in iperattività dello yang di fegato.
Cina. Il secondo è conosciuto come Bupleurum
del sud ed è prodotto principalmente nelle provin-
cie di Hebei, Jiangsu e Sichuan, in Cina. Raccolto
in primavera o autunno, essicato al sole, tagliato a
fette e usato non preparato o cotto nel vino o
nell’aceto.
Proprietà
Sapore amaro e piccante. Natura lievemente fred-
da.
Meridiani destinatari: fegato e vescicola biliare.
Azione
Espelle i fattori patogeni dalla superficie del cor-
po e riduce la febbre, riequilibra il Qi di fegato
depresso e rinvigorisce lo yang.
Indicazioni
1. Febbre da raffreddore comune, oppure sindro-
mi dello Shao Yang in corso di patologie febbrili
esogene con alternanza di febbre e brividi, sensa-

84
dalla Revue Française de Médicine
Traditionelle Chinoise

Origine e riunione*
Gen Jie, Can Ket, prima parte
Nguyen Van Nghi

SOMMARIO freddo e il calore virano. Quando giunge il


Dao dello yin e dello yang, come sono i loro
Questo capitolo 5 del Lingshu è consacrato agli eccessi e le loro insufficienze?”
effetti terapeutici dei “punti-origine” e dei “punti- Il Dao dello yin risponde alla cifra pari e
riunione”. quello dello yang alla cifra dispari. In pri-
I “punti-origine” sono le sedi di partenza del- mavera e in estate lo yin è debole e lo yang
l’energia dei meridiani e i “punti-riunione” le sedi è in eccesso; i rami e le foglie appassiscono
di raggruppamento di questa energia. e si seccano; la pioggia e l’umidità soprag-
I meridiani yin e yang sono dotati di una funzione giungono: lo yin e lo yang seguono questi
di apertura (Gai-Khai), di chiusura (Za-Hap) e di movimenti ed entrano in squilibrio. Biso-
cerniera (Shu-Khu), permettendo così di stabilire gna dunque tonificare o disperdere?
un sistema di connessione tra l’interno e l’esterno. Quando l’energia perversa non regolare
I disturbi di queste funzioni sono all’origine delle (Qi Xie) lascia il meridiano, non si possono
malattie. più numerare le malattie.
La localizzazione e la definizione dei “punti- Se si frattura la “porta” (Guan), si ignorano
origine” e dei “punti-riunione” sono ben definiti i “punti-origine” (punti Gen) e i “punti-
in questo capitolo. riunione” (punti Jie) dei 5 organi e dei 6
I “punti-origine”, i “punti arrivo” e i “punti- visceri, la “cerniera” (Shu) è deteriorata, i
partenza” dei 3 meridiani yang del piede e della movimenti di apertura (Gai) e di chiusura
mano sono ugualmente oggetto di uno studio (Ga) non funzionano più; lo yin e lo yang
dettagliato. divengono completamente sregolati e
Il numero, eccessivo o insufficiente, dei battiti del irrecuperabili.
polso studiato secondo la circolazione ciclica dei Il significato profondo dei “9 aghi”, dei
meridiani del corpo umano (50 volte nelle 24 ore) suoi “nodi” e delle sue “cerniere” sono nel
è ugualmente presentato in modo da determinare capitolo intitolato “L’inizio e la fine”
lo stato dell’energia, al fine di adottare delle (Cap.9), ecco perchè ignorare l’inizio e la
regole terapeutiche in base alla costituzione del fine vuol dire esporre il Dao della infissione
malato. La infissione è rapida o lenta, superficiale e degli errori”.
o profonda e le sedute ripetute o distanziate. Spiegazioni e commenti
In breve, questo capitolo riguarda lo studio del-
l’inizio e della fine dei Jing Mai dal punto di vista I - Zhang Shi spiega
terapeutico, da cui il titolo di “Origine e riunione” “Questo paragrafo definisce i movimenti “d'aper-
(Gen Jie). tura”, di “chiusura” e di “cerniera” dell’energia
Questo capitolo è composto da 7 paragrafi. dei 3 yin e dei 3 yang. Questi movimenti sono
inscrutabili; grazie a questi movimenti l’energia
entra ed esce in tutto il corpo per unirsi ai meridia-
PARAGRAFO 1 ni che sono rivelabili.
Khi Pa dice a. Nell’uomo lo yin e lo yang rispondono alle 6
“Il cielo e la terra entrano in simbiosi, il energie del cielo: queste si uniscono alle 4 stagio-
ni; la primavera e l’estate sono yang.
* Revue Française de Médecine Traditionelle Chinoise Nel corso di queste due stagioni l’energia yang
numero 140, maggio-giugno 1990 nasce e cresce, mentre l’energia yin si indebolisce

85
e decresce. perversa) specifica:
L’autunno e l’inverno sono yin. Nel corso di “Il Tai Yang è l’apertura;
queste due stagioni l’energia yin nasce e cresce, lo Yang Ming è la chiusura;
mentre l’energia yang si indebolisce e decresce. lo Shao Yang è la cerniera;
Nell’uomo, i movimenti di apertura e di chiusura il Tai Yin è l’apertura;
dello yin e dello yang funzionano seguendo il lo Jue Yin è la chiusura;
ritmo delle 4 stagioni: per questa ragione in prima- lo Shao Yin è la cerniera”.
vera e in estate il polso Renying (polso carotideo) Questa asserzione corrisponde ai termini citati in
è leggermente mutevole (Da), mentre in autunno questo paragrafo, fatta eccezione per “Guan” (por-
e in inverno il polso Cun Kou (polso radiale) è ta) perchè questo termine è l’elemento messo in
ugualmente mutevole (Da). Tali polsi denotano la correlazione con “apertura, chiusura, cerniera”.
buona salute del soggetto. 4. “L’inizio e la fine” è il titolo del capitolo IX di
b. “L’energia perversa non regolare lascia il me- questo classico.
ridiano” implica che, una volta nel meridiano, “L'agopuntore che ignora i “punti-origine” (Gen)
essa raggiunge i Dai Luo (grandi vasi secondari) e i “punti-riunione” (Jie) è responsabile dei feno-
per sviluppare un numero importante di malattie meni di deterioramento della “cerniera” con “aper-
singolari. tura” e “chiusura” non energetiche, da cui fuga
“L’origine e la riunione” designano le sedi dette dell’energia senza speranza di ritorno.
“radici” e “cime” dove inizia e termina l’energia Nel capitolo sopra citato (cap.1) sono esplicita-
dei Jing Mai. mente spiegate, sia la metodica meravigliosa dei
“L’apertura, la chiusura e la cerniera” definiscono “9 aghi”, sia le nozioni dei “punti-nodo” e dei
i movimenti delle 6 energie appartenenti agli “punti-cerniera”. Al giorno d’oggi, certi medici li
organi e visceri, allo yin e allo yang. conoscono ed altri no; esistono quindi due catego-
“L’inizio e la fine” implicano l’inizio e la fine rie di praticanti: quelli buoni e quelli meno buoni.
della circolazione dei Jing Mai, del sangue e
dell’energia”. III - N.D.T.
I termini “origini” e “riunioni” designano le “ra-
II - Ma Shi commenta dici” e i “nodi”.
Questo paragrafo pone l’accento sul significato In pratica, tra i punti utilizzati, gli uni sono consi-
dei “9 aghi” (cap. 1 di questo classico) per cui la derati come “punti-radice”, cioè punti di partenza
spiegazione del “nodo” e della “radice” si trova in dell’energia e gli altri come punti “punti legatura”
questo capitolo IX. o “punti nodo” o ancora punti di attaccamento
1. In simbiosi il cielo e la terra generano lo yin e dell’energia...... cioè; punti particolarmente sen-
lo yang. sibili e importanti o punti riunione dell’energia
Il Dao dello yin e quello dello yang risiedono perversa.
essenzialmente nell’alternarsi del loro eccesso e a. “Guan” significa porta;
della loro insufficienza. “Shu”, cerniera;
Il Dao dello yin è la cifra pari e quello dello yang, “Gai”, apertura;
la cifra dispari. “Za”, chiusura.
2. Per l’intermediazione del suo yin e del suo yang b. Il senso esatto della frase: “Il Tai Yang è
l’uomo si unisce al cielo e alla terra. l’apertura, lo Yang Ming è la chiusura, lo Shao
Per le malattie che si presentano nelle due stagio- Yang è la cerniera” è il seguente:
ni, autunno ed inverno, l’energia yang è insuffi- - il Tai Yang è al di fuori, come davanti ad una
ciente e l’energia yin è eccessiva. porta aperta;
Lo yin e lo yang si modificano ed ecco allora la - lo Yang Ming è all’interno, come dietro ad una
domanda: “A livello di quale meridiano bisogna porta chiusa;
tonificare o disperdere?” - lo Shao Yang è sulla soglia, come una cerniera
3. “L’energia perversa curiosa” è un tipo di ener- che può andare verso l’esterno o verso l’interno.
gia sregolata. Questi termini immaginari simbolizzano i movi-
“L’energia perversa abbandona il meridiano” menti completi o incompleti di entrata o di uscita
implica che l’energia perversa localizzata in un dell’energia dei tre meridiani yang.
meridiano passa ad un altro meridiano. d. Nel capitolo 9 di questo classico, Khi Pa esami-
La sede di partenza di un meridiano prende il na le malattie dei 6 meridiani yang a livello del
nome di “origine”, mentre la sede di concentra- punto Renying 9 E e le malattie dei 6 meridiani yin
zione di questa energia ha il nome di “riunione”. a livello del punto Cun Kou 9 P.
Il capitolo 27 del Su Wen (studio sulla separazione Nel caso pienezza dello yang e di vuoto dello yin,
e la riunione dell’energia mentale e dell’energia bisogna tonificare lo yin e disperdere lo yang e nel

86
caso inverso, bisogna disperdere lo yin e tonifica- tonificare. Il non sostegno delle ossa deno-
re lo yang. Questa maniera di procedere è consi- ta una lassità articolare con mancanza di
derata prodigiosa. flessione ed estensione.
e. Nel 1969, Chamfrault ed io, introducemmo per Per trattare questa malattia bisogna esami-
la prima volta nel mondo occidentale questo im- nare bene la sua “radice”.
portante studio basilare sui movimenti dei 3 yin e
3 yang, studio tratto da questo classico.* Spiegazioni e commenti
I - Zhang Shi spiega
1. Il Tai Yang e il Tai Yin costituiscono il sistema
PARAGRAFO 2 di apertura; lo Yang Ming e lo Yue Yin, il sistema
di chiusura, mentre lo Shao Yang e lo Shao Yin il
L’origine del meridiano Tai Yang si trova sistema di cerniera. Queste sono le particolarità
allo Zhiyin 67 V e la sua riunione al dell'energia dei 3 yin e dei 3 yang.
Mingmen. 2. Il termine “Tai” implica lo stato pletorico
Il Mingmen è situato agli occhi (si tratta del dell'energia, ecco perchè il Tai Yang e il Tai Yin
Jingming - 1 V). si aprono verso l'esterno (apertura).
L’origine del meridiano Yang Ming si tro- Lo “Yang Ming” designa l'unione delle 2 energie
va al Lidui 45 E e la sua riunione allo yang, fattore sviluppante la luce, mentre lo“Jue
Zanda. Lo Zanda è situato al di sopra e al Yin” designa la fine delle 2 energie yin, ecco
davanti dell’orecchio (si tratta del Touwei - perchè si rivolgono all’interno (chiusura).
8 E). Il termine “Shao” designa l’inizio delle attività
L’origine del meridiano Shao Yang si trova delle energie sorgenti, ecco perchè lo Shao Yang
al Qiaoyin 44 VB e la sua riunione al e lo Shao Yin reggono le “cerniere”.
Chuanglong che comunica con l’interno All’interno, queste 6 energie yin e yang (Taiyang,
dell’orecchio. (Si tratta del Tinggong 19 IG Tai Yin, Yang Ming, Jue Yin, Shao Yang e Shao
da dove parte un ramo che penetra in pro- Yin) si uniscono agli organi e ai visceri e all’ester-
fondità nell’orecchio). no si uniscono ai 6 meridiani per cui la circolazio-
Il Tai Yang è l’apertura, lo Yang Ming la ne è in armonia con la circonduzione dell’energia
chiusura e lo Shao Yang la cerniera. del Si Tian e del Taiquan (energia celeste).
Quando l'“apertura” è rotta, le fibre musco- Una volta, nell’uomo, questa energia cosmica
lari sono schiacciate e dilatate e la malattia eterna (energia celeste) evolve secondo la via dei
sopraggiunge spontaneamente: ecco perchè, 6 meridiani, dando origine, per esempio, a delle
nel soggetto colpito da questa malattia, malattie Shang Han (malattie evolutive da fred-
bisogna infiggere il meridiano Tai Yang ed do); a volte si uniscono ai meridiani a livello dei
osservare lo stato di pienezza o di vuoto per “punti-origine” e dei “punti-riunione”.
poter disperdere o tonificare. “Gen” (origine) è la sede di partenza dell’energia
Questa malattia improvvisa è caratterizza- nascente.
ta da una desquamazione cutanea e da una “Jie” (riunione) è la sede di unione dell’energia
debolezza dello stato generale. del meridiano a livello dei punti, quali Mingmen,
Quando la “chiusura” è forzata, l’energia Chuanglong ...... tramite i quali l’energia lascia i
non ha più sedi di sosta e la malattia si meridiani per guadagnare gli “orifizi”.
manifesta con impotenze atrofiche (Wei): Il Tai Yang designa l’acqua e il fuoco, sorgenti
bisogna pungere lo Yang Ming ed osserva- della vita Mingmen (porta della vita), gli occhi,
re lo stato di pienezza o di vuoto per poter sede di entrata e di uscita dell’energia del meridia-
disperdere o tonificare. La frase “l’energia no. (Si tratta di Jingming: 1 V).
non ha più sedi di sosta” implica che il Chen Lo Zangda è situato davanti all’angolo auricolare
Qi (energia-sorgente) viene ostacolato dal- superiore (si tratta di Tou Wei: 8 E).
la concentrazione dell’energia perversa. Il Chuanglong invia un vaso all’interno dell’orec-
Quando la “cerniera” è deteriorata, le ossa chio (si tratta del punto Tinggong: 19 IG).
sono senza sostegno e i piedi non possono L’energia dei 3 yang segue i meridiani e si riuni-
più essere appoggiati a terra: bisogna pun- sce in questi tre punti, poi di là raggiunge la “grotta
gere lo Shao Yang ed osservare lo stato di dell’energia” (Qio Jie) ed irriga i territori corri-
pienezza o di vuoto per poter disperdere o spondenti, sviluppando così i movimenti di “aper-
tura-chiusura-cerniera” e di “entrata-uscita” a li-
vello dei Jing Mai e degli organi e visceri.
Vedere “L’energia umana” e “Patologia e patogenesi
energetiche in medicina tradizionale cinese” - Ed NVN, “L’apertura” e la “chiusura” sono dei termini usati
1969-1971 per paragonare i movimenti dell’energia a quelli

87
del battente di una porta e “la cerniera”, per piedi”.
paragonare i movimenti dell’energia a quelli di un 1. Il “punto-origine” (radice) dello Zu Tai Yang
cardine sul quale ruotano le bandelle. (V) è lo Zhi yin 67 V situato al lato esterno del dito
Senza la “cerniera” la porta non può né aprirsi né mignolo del piede, ad una distanza di foglia “He”
chiudersi. Senza “apertura” e “chiusura” il cardi- (circa 2 mm) dall’angolo ungueale. Pungere ad
ne non funziona. Così, grazie ai movimenti dei 3 una profondità di 0.1 cun, ago a dimora per 5
yin e dei 3 yang, l’energia entra ed esce a livello espirazioni e moxa 3 volte.
dell’interno-esterno della pelle, dei Jing Mai e Il “punto-riunione” di questo meridiano è il
degli organi-visceri. Mingmen. Qui il termine “Mingmen” designa gli
L’energia del Tai Yang regge il sistema cutaneo; occhi, vale a dire il Jingming 1 V, situato a 0.1
per questa ragione, quando “l’apertura” è rotta, i cun, medialmente alla commessura interna del-
muscoli sono danneggiati. l’occhio. L’infissione deve avere una profondità
Il Sun Qi (o To Khi: energia innata o ancestrale) di 0.1 cun, ago a dimora per 6 espirazioni, la moxa
dirige le attività dello Yang Ming a livello delle è vietata.
regioni superiori del corpo. 2. Il “punto-origine” dello Zu Yang Ming (E) è il
Questa energia segue la via respiratoria e si espan- Lidui 45 E, situato all’estremità del 2° dito,
de a livello dei 4 arti...; ecco perchè quando la all’angolo ungueale esterno, a circa una foglia
“chiusura” è rotta, “l’energia non ha una sede di “He”.
sosta” e la malattia è caratterizzata da una impo- Infiggere ad una profondità di 0.1 cun; moxa tre
tenza atrofica (Wei). volte.
Lo Shao Yang amministra il sistema osseo, ecco Il “punto-riunione” di questo meridiano è il Touwei
perchè quando la “cerniera” è rovinata, le 8 E situato all’angolo frontale, nel cuoio capellu-
articolazioni sono rilasciate (impotenza funziona- to, a 0.5 cm da Benshen 13 VB e a 4.5 cm da
le). Shenting 24 VG. Infiggere ad una profondità di
Il cap. 6 del Su Wen (Studio sulla separazione e 0.3 cun; moxa vietata.
l’unione dello yin e dello yang: Yi Yang Li He 3. Il “punto-origine” dello Zu Shao Yang (VB) è
Lun) specifica: il Qiaoyin 44 VB situato all’angolo ungueale
“Il Tai Yang, la cui origine (radice) si trova allo esterno del 4° dito. Pungere ad una profondità di
Zhiyin 67, è chiamato “lo yang nello yin”. 0.1 cun, ago a dimora per una espirazione, moxa
Lo Yang Ming, la cui origine (radice) si trova al per tre volte.
Lidui 45 E, ha lo stesso nome di “yang nello yin”. Il “punto-riunione” di questo meridiano è il
Lo Shao Yang, la cui “origine” si trova al Qiaoyin Chuanglong situato nell’orecchio, cioè il Tinggong
44 VB, è ugualmente nominato “lo yang nello 19 GI, posto al davanti del trago, in un incavo che
yin”. si forma quando si apre la bocca. Pungere ad una
In conclusione, le energie dei 3 yin e dei 3 yang profondità di 0.3 cun.
provengono tutte dallo yin e vanno dal basso verso
l’alto. Bisogna esaminare bene la loro radice”. III N.D.T.
Yu Shi specifica a. A proposito di Tinggong 19 GI, punto riunione
“L’energia dei 3 yang segue le vie dei meridiani e dello Zu Shao Yang (VB), sono state sollevate
raggiunge le “grotte dell’energia” (seni) della numerose obiezioni nel corso dei secoli.
faccia per penetrare negli “orifizi”. Secondo noi, il Tinggong 19 GI è giustamente il
Lo Jing Yang (quintessenza yang) del Tai Yang “punto-riunione” dell’energia dello Zu Shao Yang
raggiunge gli occhi per conservare la pupilla; il (VB), in effetti viene detto nel paragrafo 3 (vedi
Bie Qi (energia distinta) dello Shao Yang rag- più avanti).
giunge gli orecchi per conservare l’udito; le Sun “Il punto-riunione dello Zu Shao Yin (Rn) è il
Qi (energia ancestrale) proviene dallo Yang Ming, Linquan 23 VC e quello dello Zu Jue Yin (F) è il
raggiunge il naso per conservare l’olfatto. Lingyuying altro nome di Yutang 18 VC).
L’apertura e la chiusura degli occhi, la percezione Da questo fatto noi possiamo concludere: “L’ener-
dei suoni, la respirazione nasale sono attività gia di un meridiano non è forzatamente riunita alla
provenienti dalla “apertura-chiusura” dei 3 yang a fine del meridiano stesso. Secondo la particolarità
livello degli “orifizi”. di ciascun meridiano, l’energia può riunirsi a
La Sun Qi proviene dallo Yang Ming e in alto si livello di un altro meridiano, seguendo il processo
riunisce nel torace per controllare la respirazione. di “apertura-chiusura-cerniera” che gli è specifi-
co”.
II - Ma Shi commenta b. I movimenti di “apertura-chiusura-cerniera”
“Questo paragrafo è consacrato ai punti-origine e dei 3 yin e 3 yang sono di una importanza capitale
ai “punti riunione dei tre meridiani yang dei nella pratica terapeutica.

88
In effetti: il sangue sono annientati e il soggetto è
- il Tai Yang è il 3° yang, si trova nello strato più incline all’afflizione. Per trattare questa
superficiale dei 3 yang: regge dunque “l’apertu- afflizione, bisogna pungere lo Jue Yin (F)
ra”; ed osservare lo stato di eccesso o di insuf-
- lo Yang Ming è il 2° yang, si trova nella zona ficienza per poter effettuare la dispersione
mediana dei 3 yang e regge la “chiusura”; o la tonificazione;
- lo Shao Yang è il 1° yang, si trova nella zona più - quando la cerniera è demolita, certe sedi
profonda dei 3 yang e svolge il ruolo di “cerniera”. vasali sono ostruite; ecco perchè nelle stasi
Così, quando “l’apertura” è rotta, i muscoli sono (ostruzioni) è consigliato pungere lo Shao
danneggiati: bisogna pungere il Tai Yang (V) ed Yin (Rn) ed è buona cosa osservare lo stato
osservare lo stato di eccesso o di insufficienza per di eccesso o di insufficienza per effettuare
disperdere o tonificare. la dispersione o la tonificazione.
Quando la “chiusura” è danneggiata, “l’energia Ricordiamo che tutte queste ostruzioni o
non ha la sede di sosta” con conseguente impoten- stasi provengono dall’insufficienza.
za atrofica (Wei): bisogna pungere lo Zu Yang
Ming (E) ed osservare lo stato di eccesso o di
insufficienza per disperdere o tonificare. Spiegazioni e commenti
Quando la “cerniera” è demolita, le ossa sono I - Zhang Shi spiega
senza sostegno: bisogna pungere lo Zu Shao Yang “Il Tai Shang (o Tai Cang o Thai Thuong) designa
(VB) ed osservare lo stato di eccesso o di insuffi- la base della lingua; in effetti la milza è un organo-
cienza per disperdere o tonificare. metabolizzatore delle sostanze alimentari.
c. I termini “muscolo danneggiato, ossa senza Il suo vaso è collegato alla base della lingua e
sostegno e assenza di sede di arresto.....” illustra- diffonde nella regione sottolinguale, perchè la
no gli aspetti clinici dovuti ai fenomeni di “porta base della lingua è la sede di riunione del bolo
rotta, cerniera guasta, apertura e chiusura alterate alimentare.*
nella propria funzione”. Per tale motivo, in tera- 1. Il Linquan 23 VC appartiene al Ren Mai (VC)
pia, bisogna sempre esaminare la “radice” della ed è situato al centro del collo, al di sopra della
malattia. faringe.
d. Non bisogna confondere questi movimenti con Il Ren Mai ha la propria sorgente nei reni, ecco
la circolazione superficiale e profonda dei 3 yin e perchè l’energia dello Shao Yin (Rn) si riunisce al
3 yang che abbiamo presentato nel 1969 nel nostro Linquan 23 VC.
libro. Il capitolo 52 (Wei Qi: Energia difensiva) di
questo classico specifica:
“La cima” del Jueyin (F) si trova al punto Shu del
PARAGRAFO 3 dorso....”, il “Luo” (ramificazione secondaria)
dello Jue Yin si trova al Tanzhong 17 VC perchè
L’ “origine” del Tai Yin si trova allo Yinbai il vaso del fegato attraversa il diaframma e rag-
1 Rt e la sua “riunione” al Taishang (altro giunge questo punto.
nome dello Zhongwan 12 VC). 2. La milza è un organo-metabolizzatore degli
L’ “origine dello Shao Yin si trova allo alimenti, quando l’apertura è rotta, il diaframma è
Yongquan 1Rn e la sua riunione al Linquan ostruito e l’energia diviene insufficiente. Nel Ge
23 VC. Rong (ostruzione diaframmatica), in alto gli ali-
L’ “origine” dello Jue Yin si trova al Dadun menti non riescono a passare, mentre in basso gli
1 F e la sua “riunione” allo Yuyin (altro intestini perdono il loro tono con conseguente
nome di Yutang 18 VC) e il suo “Luo” al diarrea post-prandiale.
Tanchong 17 VC. 3. Lo Jue Yin è la sede di terminazione dei 2 yin.
Il Tai Yin è “l’apertura”, lo Jue Yin è la La terminazione dello yin è l’inizio dello yang;
“chiusura” e lo Shao Yin è la “cerniera”, ecco perchè quando la chiusura è rotta, l’energia
infatti: vitale si esaurisce ed il soggetto ha la tendenza ad
- quando l’apertura è rotta, il metabolismo affliggersi. L’energia del “1° yang” proviene dal
alimentare è sregolato ed il diaframma è rene-organo. Se lo Zhi (volontà) non è posto in
sbarrato: nell’ostruzione del diaframma, modo perfetto, il soggetto è suscettibile di affli-
bisogna pungere il Tai Yin (Rt) ed osserva-
re bene lo stato di pienezza o di insufficien-
za per praticare la dispersione o la * N.D.T.: per Ma Shi e per noi, il Tai Shang è un altro nome
tonificazione; di Zhongwan - vedere “Arte e Pratica dell’Agopuntura e
- quando la chiusura è spezzata, l’energia e della Moxibustione” volume III Ed. NVN

89
zione. 4. Il Tai Yin è il “3° yin” situato nello strato
4. Lo Shao Yin controlla il sistema dei vasi. ecco superficiale dello yin: infatti controlla la “apertu-
perchè quando la “cerniera” è alterata, i vasi ra” della porta.
presentano in certe sedi dei ristagni. Così, in caso Lo Jue Yin è il “1° yin”, situato nello strato
di ostruzione o di stasi, bisogna pungere lo Shao profondo dello yin, infatti controlla la “chiusura”
Yin ed osservare lo stato di eccesso e di insuffi- della porta.
cienza per tonificare o disperdere. Lo Shao Yin è il “2° yin”, situato nello strato
5. Il paragrafo precedente ha sottolineato che tutte medio dello yin, infatti controlla la “cerniera”
le sindromi da stasi o da intasamento devono della porta.
essere considerate come sindromi da insufficien- Così, se “l’apertura” è deteriorata, la milza perde
za; questo sta ad indicare che l’eccesso è dato da la sua funzione di assimilazione alimentare e la
accumulo di energia perversa e l’insufficienza è metabolizzazione è alterata. Ne consegue: ostru-
sinonimo di carenza di energia essenziale. Per zione diaframmatica e diarrea post-prandiale.
combattere questo accumulo di energia perversa, In questo caso bisogna pungere lo Zu Tai Yin (Rt)
bisogna rinforzare il potenziale dell’energia es- ed è bene osservare lo stato di eccesso o di
senziale.” insufficienza per effettuare la dispersione o la
tonificazione.*
II - Ma Shi commenta Quando la "chiusura" è deteriorata, l'energia del
“Questo paragrafo studia i “punti-origine” e i fegato è annientata ed il soggetto tende ad essere
“punti-riunione” dei 3 yin del piede e la loro afflitto.
tecnica di utilizzazione. Nel caso di annientamento dell’energia e di affli-
1. La “origine” dello Zu Tai Yin (Rt) si trova allo zione, bisogna pungere lo Jue Yin ed osservare
Yinbai 1 Rt, situato ad una larghezza di foglia bene il vuoto e il pieno per tonificare o disperdere.
“He” dall’angolo ungueale interno dell’alluce. Quando la “cerniera” è demolita, il vaso del rene
Pungere ad una profondità di 0.1 cun, ago a presenta in certi tratti fenomeni di stasi e di
dimora per 3 espirazioni, moxa 3 volte. ostruzione dello Xia Jiao (riscaldatore inferiore):
Il “punto-riunione” di questo meridiano è il il soggetto è colpito da segni di intasamento dello
Taishang (altro nome di Zhongwan 12 VC Xia Jiao (Rt). In questo caso è espressamente
appartenente al Ren Mai (VC), situato a 4 cun al consigliata la infissione dello Zu Shao Yin (Rn) ed
di sopra dell’ombelico. Pungere ad una profondità è bene osservare lo stato di eccesso e di insuffi-
di 0.8 cun, moxa per 7 volte. cienza per tonificare o disperdere.
2. Il “punto-origine” dello Zu Shao Yin (Rn) è lo Nel ragionamento che riguarda il meccanismo di
Yongquan 1 Rn situato in un incavo plantare. stasi o di ostruzione non bisogna essere superfi-
Pungere ad una profondità di 0.3 cun, ago a ciali e considerarli come sindromi da pienezza,
dimora per 3 espirazioni, moxa per 3 volte. ma sempre (ai fini terapeutici) come sindromi da
Il “punto-riunione” di questo meridiano è il insufficienza.
Lianquan 23 VC, altro nome è Sheben, situato nel
collo, al di sopra della faringe e al di sotto del III N.D.T.
mento. Pungere ad una profondità di 0.2 cun, ago Secondo Yu Shi:
a dimora per 7 espirazioni, moxa per 3 volte. “Lo Shou Tai Yin (P) e Shou Jue Yin (MC) sono
3. Il “punto-origine” dello Zu Jue Yin (F) è il controllati dallo Sun Qi (energia ancestrale o
Dadun 1 F, dietro l’unghia dell’alluce, ad un cun energia toracica).
di una foglia “He”, dove si riuniscono i “3 peli”. - Lo Shao Yin (Rn) e lo Jue Yin (F) raggiungono
Secondo altri: “All’angolo ungueale interno c’è il cranio e il cervello sotto l’azione del Ren Mai
Yinbai 1 Rt e all’angolo ungueale esterno c’è (VC) e del Du Mai (VG).
Dadun 1 F. “Pungere ad una profondità di 0.3 cun, - Il Lianquan 23 VC e lo Yutang 18 VC sono i
ago a dimora per 10 espirazioni, moxa 3 volte. punti che conducono i liquidi verso la regione
Il “punto-riunione” di questo meridiano è lo Yuyin sottolinguale.
(altro nome di Yutang 18 VC) appartenente al Ren - Il “Jing-liquido” dell’organo-rene segue da una
Mai (VC), 1.6 cun al di sotto di Zigong 19 VC. parte la via del Ren Mai (VC) per raggiungere il
Pungere ad una profondità di 0.3 cun, moxa per 3 Lianquan 23 VC e la regione sottolinguale e,
volte. dall’altra parte, la via rachidea per raggiungere e
Il “Luo” (vaso di ramificazione) è legato al penetrare nel cervello.
Tanzhong 17 VC, situato ad 1.6 cun al di sotto di
Yuyin 18 VC, in un incavo al centro della linea che
* N.D.T.
unisce le 2 mammelle. Puntura vietata, moxa 5 Queste malattie sono la conseguenza dell’insufficienza
volte. dell’energia della milza.

90
congressi e corsi

a cura della redazione

italiane
Nuove Frontiere dell'Agopuntura h. 10.40 break
e della Medicina Cinese 2° sessione, chairman: dott. Lucio Sotte
Congresso Internazionale h. 11.00, dott. Gerard Guillaume
Le patologie reumatologiche in medicina tradi-
organizzato dalla Scuola Italiana zionale cinese
di Medicina Cinese h. 11.20, dott Massimo Muccioli
Gruppo di Studio "Società e Salute" La farmacologia cinese, applicazioni cliniche
h. 11.40, prof. Jean Bossy
Prevenzione ed agopuntura
16 novembre 1991, aula delle h. 12.00, dott. Camillo Schiantarelli, prof.ssa Gio-
Nuove Patologie vanna Ruberto, catt. Immunologia, Pavia
Policlinico S.Orsola, Bologna La ricerca clinica occidentale in medicina cinese
h. 12.20, dott. Ettore De Giacomo
Nuove modalità didattiche in medicina tradizio-
La Scuola Italiana di Medicina Cinese organizza nale cinese
questo incontro per fare il punto sulla situazione
italiana ed internazionale dell'agopuntura e della 3° sessione, chairman: dott. Massimo Muccioli
medicina cinese.E' prevista la partecipazione di
illustri rappresentanti italiani, europei e cinesi. h. 15.00, dott. Chian Qun Yi
China Academy of Traditional Chinese Medici-
Programma ne, Pechino, L'agopuntura nella medicina di base
Presidenti: dott. Giorgio Di Concetto, dott. Nguyen
Van Nghi
Agopuntura e psicosomatica
1° sessione, chairman: dott. Lucio Pippa
organizzato da AMPASE
h. 9.00, dott. Giorgio Di Concetto sotto il patrocinio
Nuove frontiere dell'agopuntura e della medicina SIMP, FISA, Comune di Pavia
cinese
h. 9.20, dott. Nguyen Van Nghi
Pratica clinica della medicina cinese alle soglie venerdì 27 settembre Policlini-
del 21° secolo
co S. Matteo Pavia
h. 9.40, dott. Lucio Sotte
Nuove iniziative editoriali in ambito di medicina
tradizionale cinese Parteciperanno: rettore dell'Università di Pavia,
h. 10.00, dott. Jean Mark Kespì prof. Rondanelli, prof. Barbale, dott. C. Corbellini,
Esperienze cliniche dott. F. Caspani, dott. Pan, dott. Parietti, dott.
h. 10.20, dott. Lucio Pippa Zaccaria, dott. E. De Giacomo, dott. Giovanardi,
La medicina tradizionale cinese nelle Università dott. E. Minelli

91
92
bibliografia

a cura del centro bibliografico della Qiu Tian

San Marino tel 0549-906490

Tipo di patologia: Acne comune R.C.S.*


Titolo rivista: Riv. Ital. di Med. Cinese Numero rivista: 3
Lingua: Italiano
Anno pubblicazione: 01-05-'89 Numero pagina: 75
Autore: Ricciarelli-Di Concetto Ultima pagina: 75
Titolo articolo: Dermatologia: lo stato attuale della ricerca clinica in Cina

Tipo di patologia: Acne pustolosa C.C.*


Titolo rivista: Riv. Ital. di Med. Cinese Numero rivista: 3
Lingua: Italiano
Anno pubblicazione: 01-05-'89 Numero pagina: 94
Autore: Zhou Ming Xi - Lucio Sotte Ultima pagina: 0
Titolo articolo: Acne pustolosa e dermatite seborroica: casi clinici

Tipo di patologia: Acne rosacea*


Titolo rivista: rivista Ital. di Medic. Cinese Numero rivista: 3
Lingua: Italiano
Anno pubblicazione: 01-05-'89 Numero pagina: 20
Autore: Muccioli Massimo Ultima pagina: 22
Titolo articolo: Acne comune (Xun Chang Cuo Chuang)

Tipo patologia: Acne volgare*


Titolo rivista: Rivista Ital. di Med. Cinese Numero rivista: 2
Lingua: Italiano
Anno pubblicazione: 01-03-89 Numero pagina: 13
Autore: Lucio Sotte Ultima pagina: 0
Titolo articolo: "la terapia farmacologica in dermatologia"

Tipo di patologia: Acne volgare C.C.*


Titolo rivista: Rivista Ital. di Med. Cinese Numero rivista: 3
Lingua: Italiano
Anno pubblicazione: 01-05-'89 Numero pagina: 81
Autore: Zhou Ming Xi - Lucio Sotte Ultima pagina: 0
Titolo articolo: Acne volgare: casi clinici

Tipo di patologia: Acqua "abissale" del naso


Titolo rivista: Rivista Ital. di Med. Cinese Numero rivista: 4
Lingua: Italiano
Anno pubblicazione 01-07-86 Numero pagina: 52
Autore: Gardes Ultima pagina: 0
Titolo articolo: Acqua "abissale" del naso (Bi Yuan) "patologia nasale"

93
notizie

a cura della redazione

la Cina e la sua Medicina, viaggio turistico-culturale


16 ottobre - 1 novembre 1991
Nel prossimo autunno (dal 16 ottobre al 1 novembre) 30-10-'91Canton/Hong Kong
si svolgerà un viaggio culturale e turistico della durata 31-10-'91Hong Kong/Italia
di 15 giorni attraverso le più famose città della Cina 01-11-'91arrivo in Italia
(Hong Kong, Canton, Shanghai, Xian, Hangzhou, E' previsto, se il numero dei partecipanti sarà adeguato,
Guilin, Pechino ecc.) con visita alle più prestigiose un Tour turistico a Xian, per gli accompagnatori che
realtà accademiche di medicina cinese (Guangzhou non partecipano al Congresso di Pechino
College of Traditional Chinese Medicine, China - data di partenza: 16 ottobre 1991;
Academy of Traditional Chinese Medicine di Pechino) - vettore intercontinentale: CATHAY PACIFIC, voli
e possibilità di partecipare al Congresso Internazionale interni alla Cina: AIR CHINA;
di Medicina Tradizionale di Pechino (18-22 ottobre - quota di partecipazione individuale: £ 4.270.000;
1991). supplemento camera singola: £ 720.000, quota di
La Rivista Italiana di Medicina Tradizionale Cinese Iscrizione al Congresso di Pechino: £ 470.000;
offre ai suoi lettori la possibilità di partecipare a questo - supplemento per partenza da altre città (Milano,
viaggio turistico e culturale a condizioni particolar- Torino, Trieste, Cagliari, Catania, Palermo, Ancona,
mente vantaggiose. Napoli, Bari, Brindisi, Bologna, Verona, Genova ecc.
A tutti i partecipanti che si iscriveranno anche al £ 100.000);
Congresso di Pechino verrà rilasciato un attestato di - la quota è calcolata in base al dollaro USA a £ 1.180
partecipazione al viaggio. e alle tariffe aeree in vigore alla data del 1°maggio
1991;
- la sistemazione è prevista in alberghi di cat. lusso a
programma Pechino ed Hong Kong e nei migliori alberghi delle
altre città.
16-10-'91 Italia, partenza per Pechino
17-10-'91 Pechino
18-10-'91 Pechino
19-10-'91 Pechino informazioni
20-10-'91 Pechino
21-10-'91 Pechino Scuola Italiana di Medicina Cinese
22-10-'91 Pechino/Shanghai corso Garibaldi, 18
23-10-'91 Shanghai 47100 Forlì Tel. Fax. 0543-30689
24-10-'91 Shanghai/ Hangzhou
25-10-'91 Hangzhou Pagliarini Viaggi
26-10-'91 Hangzhou/Guilin
27-10-'91 Guilin p.zza XX settembre 62
28-10-'91Guilin/Canton 62012 Civitanova Marche
29-10-'91Canton Tel. 0733- 775200 Fax. 0733-73957

94
Università degli Studi "G. D'Annunzio"
Chieti
Corso di Perfezionamento
"I fondamenti razionali della medicina cinese"

Corso di Perfezionamento
"I fondamenti razionali della
medicina cinese"

Sono aperte le iscrizioni al Corso di Perfeziona-


mento su "I fondamenti razionali della medicina
cinese" che si svolgerà nell'estate 1992 (luglio-
ottobre) presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia
dell'Università "G. D'Annunzio" di Chieti.
Il Corso di Perfezionamento si svolge sotto la
direzione del prof. Leonardo Vecchiet, direttore
dell'Istituto di Semeiotica Medica. E' articolato in
Seminari che si avranno luogo, in date da definire,
nell'estate 1992. Sono previste 120 ore di lezioni
teoriche.
Il corso è aperto ai laureati in Medicina e Chirur-
gia in possesso di Diploma di Abilitazione al-
l'Esercizio Professionale.

Modalità di Iscrizione
Occorre consegnare personalmente alla segrete-
ria le domande redatte in bollo legale accademico
ed indirizzate al Rettore dellUniversità di Chieti.
Occorre allegare il certificato di Laurea con voti
in Medicina e Chirurgia ed il certificato di Abili-
tazione all'Esercizio della Professione di Medico-
Chirurgo. Le domande vanno consegnate entro il
29 novembre 1991.
Informazioni
Esami di Ammissione al Corso
Segreteria dell'Istituto di Semeiotica Medica
Gli esami di ammissione al Corso si svolgeranno Facoltà di Medicina e Chirurgia
in data 10 gennaio 1992 alle ore 15.30 presso Università degli Studi di Chieti
l'Università di Chieti. tel. 0871/345460

95
biblioteca

a cura della redazione

Essential of Contemporary Chinese Acupuncturists' medicina tradizionale cinese, anche quelli più
Clinical Experiences sofisticati. In totale vengono presi in considera-
zione 7.000 differenti vocaboli. Si tratta della più
Chen You Bang, Deng Liang Yue, Foreign completa opera di questo genere comparsa finora
Language Press, Beijing, 1989, p.gg 626 in Occidente.Il volume è stato concepito per un
uso molto pratico. I termini sono presentati in
Si tratta di una vasta opera pubblicata recente- un'unica lista alfabetica in pinyin con la relativa
mente, un compendio compilato da due famosi traduzione inglese. Ogni voce include il carattere
docenti di medicina tradizionale cinese. cinese ed i sinonimi sono di facile identificazione.
Presenta molte nuove teorie che gli autori voglio-
no diffondere per promuovere l'agopuntura e sti-
molare le attività accademiche.
I 69 articoli del volume sono il frutto di anni di
esperienza clinica personale degli autori. Ogni
articolo contiene una breve introduzione dell'au-
tore che fornisce i presupposti per la comprensio-
ne dell'argomento. Inoltre il testo contiene una
serie di lavori sulla teoria della medicina tradizio-
nale cinese, sulle tecniche di terapia, sulle prescri-
zioni, il trattamento con agopuntura e moxibustione
e l'uso di metodiche strumentali.
Infine vengono presentate alcune considerazioni
relative al trattamento di casi clinici. In totale il
testo contiene l'analisi di 239 differenti argomenti
come: l'agopuntura penetrante effettuata con aghi
d'oro, la moxibustione suppurante, il trattamento
delle paralisi e degli accidenti apoplettici, le me-
todiche di inserzione superficiale degli aghi asso-
ciate a rotazione rapida, le tecniche di
iniettopuntura auricolare, di microsalasso, e la
ricerca relativa al trattamento dei tumori mamma-
ri.

Glossary od Chinese Medical Terms and


Acupuncture Points
Nigel Wiseman, Ken Boss, Redwing Book
Company, MA, 1990, p.gg 476

Questo glossario fornisce a medici, studenti, stu-


diosi di medicina tradizionale cinese una messe
enorme di informazioni relative ai termini di

96