Sei sulla pagina 1di 2

26 Coppa Italia R L’intervista MARTEDÌ 4 DICEMBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

FilosofoVenturato BENEVENTO
CITTADELLA
(4-3-3)
(4-3-1-2)

«Cittadellamicro?
OGGI Ore 15 ARB. Dionisi de L’Aquila
PREZZI 13-60 euro TV RaiSport
1
PUGGIONI
18 5 6 7

Vero,mailcalcio
GYAMFI ANTEI BILLONG DI CHIARA

8 23 28
TELLO NOCERINO VOLPICELLI

27 9 17
RICCI CODA BUONAIUTO

èdemocratico...»
30 19
FINOTTO 11 SCAPPINI
SIEGA
25 20 8
L. MANIERO PASA SETTEMBRINI

24 13 15 29

1Il tecnico e il miracolo veneto, sognando l’Inter GHIRINGHELLI CAMIGLIANO FRARE CANCELLOTTI
22
L. MANIERO

«In campo in 11, non conta la dimensione del club» BENEVENTO


PANCHINA 12 Montipò, 22 Gori, 2 Sparandeo,
11 Maggio, 14 Volta, 24 Cuccurullo, 25 Bandinelli,
29 Asencio, 30 Filogamo ALLENATORE Bucchi
SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI Nocerino,
partite) e gioca anche un bel cal- Volta, Viola, Costa INDISPONIBILI Tuia,
Matteo Brega
L'IDENTIKIT
cio: praticità ed estetica posso- Del Pinto, Bukata, Improta, Insigne, Costa,
no convivere? Goddard, Viola, Letizia

L
a sorpresa che non sor­ «Ogni allenatore ricerca la vo­ CITTADELLA
prende più, il piccolo ma­
nufatto che supera la pro­
glia di fare buon calcio unita al­
la solidità. Ci si prova sempre,
ROBERTO PANCHINA 1 Paleari, 27 Dalla Bernardina,
17 Panico, 7 Schenetti, 4 Iori, 28 Bussaglia,
va da sforzo. Il Cittadella di Ro­ ma non è detto che sempre av­ VENTURATO 10 Malcore, 23 Branca, 9 Strizzolo
ALLENATORE Venturato SQUALIFICATI Proia
berto Venturato va a caccia di venga…». DIFFIDATI nessuno INDISPONIBILI Drudi,
NATO A ATHERTON (AUSTRALIA)
nuovi orizzonti e dopo 8 turni IL 14 APRILE 1963
Roberto Venturato, 55 anni, quarta stagione al Cittadella LAPRESSE Benedetti, Adorni, Rizzo, Bizzotto
consecutivi di campionato sen­ Cosa non tollererebbe vedere RUOLO ALLENATORE
za sconfitte (3° posto in classifi­ nei suoi giocatori? SQUADRA CITTADELLA riodo di sofferenza. Quando organizzazione, unità di inten­ il quale c’è un rapporto bellissi­
ca dopo il successo di sabato «Non tollererei vedere i miei pensi di aver fatto un buon la­ ti, professionalità. Difficile ca­ mo. Il mio nucleo familiare rap­
contro la Salernitana), oggi po­ mollare durante un momento Roberto Venturato, prima di voro e poi vedi che invece non pire cosa accadrà in futuro, ma presenta un valore incommen­
meriggio proverà a passare il 4° di difficoltà, non notare un se­ diventare allenatore, è stato c’è gratificazione». le possibilità per puntare alla surabile».
turno di Coppa Italia e regalarsi gno di reazione. Gli ostacoli so­ un centrocampista e anche Serie A ci sono tutte. Basta tra­
la trasferta del Meazza contro no opportunità di crescita, non trequartista. Come trascorse quel periodo di sferire queste competenze sul Suo padre si lascia andare a
l’Inter a gennaio negli ottavi. alibi per smettere di crederci». inattività? campo e rilanciare sempre par­ consigli da genitore?
CALCIATORE «Restando aggiornato sui cam­ tita dopo partita». «No, è il tifoso perfetto lui, di­
Venturato, esiste un limite a Ancora una volta state mante- In carriera ha vestito le pi, seguendo partite di Lega Pro staccato il giusto: applaude
questo Cittadella? nendo un ritmo che consente di maglie di Montebelluna, e Serie D, oltre a tantissimi alle­ Che rapporto instaura con i gio- quando vinciamo e non conte­
«Il campo ci mette di fronte a sognare la Serie A: il passato è Cremonese, Pergocrema, namenti. Si impara sempre, io catori? sta quando perdiamo (ride,
esami continui, noi dobbiamo un punto di forza? Giorgione, Venezia, Treviso e poi sono una persona molto cu­ «Un rapporto fatto di onestà, ndr)».
essere bravi a metterci in di­ «Il passato ci gratifica, senza Pizzighettone, sempre tra riosa. Ho imparato anche dagli trasparenza, rispetto reciproco.
scussione. Solo così troveremo dubbio, ma noi dobbiamo lavo­ Serie C e dilettanti. allenamenti che svolge mio fi­ La relazione tra persone è fon­ Quale libro ha sul comodino?
sempre nuove motivazioni per rare per costruirci un futuro, un glio in Prima categoria». damentale, prima di tutto sia­ «Quello sulla vita di Sergio
proseguire nei miglioramenti». domani. Senza, saremmo per­ IN PANCHINA mo persone. Altrimenti risulta Marchionne, mi ha colpito la
si». Proprio nel Pizzighettone ha Poi cosa è successo? difficile trasferire a un gruppo sua storia di manager che ha sa­
Cosa la rende orgoglioso? smesso di giocare e, nel 1996, «Credo molto nelle relazioni di lavoro le proprie idee. E poi puto rivalutare la Fiat».
«Coinvolgere tutti i giocatori Cittadella è piccola, è come un ha cominciato ad allenare umane. E in quel periodo alcuni bisogna sapersi mettere in di­
della rosa, farli sentire protago­ mondo antico… nelle giovanili per poi essere dirigenti con cui avevo lavorato scussione, anche io che sono Ci pensa che se oggi batte il Be-
nisti in ugual misura. Vorrei «Sì, ma il calcio è democratico. promosso in prima squadra, a Pizzighettone (provincia di l’allenatore». nevento a gennaio sfiderà l’In-
che capissero che stanno co­ Si gioca in 11 contro 11 e lavo­ portando il club in Serie C1. Cremona, ndr) rilevarono la ter al Meazza per gli ottavi di
struendo qualcosa che può di­ rando con attenzione e pro­ Nel 2007 è passato alla Pergolettese (Crema, sempre Lei è stato il vice di Emiliano Coppa Italia?
ventare loro. Questo è l’aspetto grammazione le distanze con Cremonese diventando il vice provincia di Cremona, ndr) e ri­ Mondonico: cosa ha imparato? «Ci penso, ma io simpatizzo per
fondamentale del lavoro quoti­ altre realtà più grandi si posso­ di Mondonico, per poi cominciai. Vincemmo il cam­ «Persona schietta, aveva idee il Milan… Sarebbe un derby
diano». no ridurre o annullare. Un con­ allenare da solo fino a questa pionato di D, salendo tra i pro­ chiare, toccava le corde giuste per me. E comunque un’emo­
to è la dimensione della città esperienza al Cittadella dal fessionisti». nei momenti opportuni. Aveva zione perché al Meazza non ho
Il Cittadella ha la miglior difesa che rappresenti, ma quando il 2015: nel primo anno ha vinto la capacità di portare avanti il mai giocato».
del campionato (9 gol subiti in 13 pallone inizia a girare questi il campionato di Lega Pro e Ora che il lavoro non le manca, progetto coinvolgendo tutti, © RIPRODUZIONE RISERVATA

conti stanno a zero.». poi, nei due successivi tornei trova ancora il tempo e la voglia dalla società ai giocatori, dai ti­
di Serie B, ha sempre portato per andare a visionare altri gio- fosi ai cronisti. L’ho avuto an­
SAREBBE BELLO Dal 2010 al 2012 è rimasto senza
squadra dopo l’esperienza alla
la squadra ai playoff. catori e altre squadre?
«È oggettivamente più compli­
che da allenatore, quindi l’ho
conosciuto nella doppia veste e
MONDONICO SAPEVA
SFIDARE I NERAZZURRI Cremonese: ha pensato di la- CARRIERA DA ALLENATORE cato, adesso sfrutto appieno i mi ha dato tanto in entrambe le COINVOLGERE TUTTI
PIZZIGHETTONE 2002-07
IO SONO MILANISTA... sciare?
«Certo, è normale che un pen­ CREMONESE (vice) 2007-09
video e mi nutro di quelli». occasioni. Lo penso spesso an­
che adesso che non c’è più».
TOCCANDO LE CORDE
MAI STATO AL MEAZZA siero del genere attraversi la CREMONESE 2009-10 Il Cittadella ha preso nota e ap- GIUSTE. UN MAESTRO
mente. Non avere una squadra PERGOLETTESE 2012-13 pena Claudio Foscarini ha chiu- Nei momenti negativi, quelli me-
da allenare per due stagioni PIACENZA 2013-14 so il ciclo decennale nel 2015, no mediatici, a chi si è affidato?
ROBERTO VENTURATO consecutive ti fa emergere certi PERGOLETTESE 2014-15 ecco la chiamata. «Alla famiglia, alla moglie e ai ROBERTO VENTURATO
ALLENATORE CITTADELLA discorsi interiori. È stato un pe­ CITTADELLA 2015 «Qui ho trovato e trovo sempre figli. Ma anche a mio padre con SUL SUO MODELLO

IL TABELLONE: IV TURNO IN DIRETTA SU RAISPORT CONTRO LA SPAL C’È IL CROTONE DI ODDO


Turnover Sampdoria Bologna, test collettivo
La difesa è tutta nuova «La maglia va meritata»
4° turno OTTAVI QUARTI SEMIFINALI FINALE SEMIFINALI QUARTI OTTAVI 4° turno
06/02/2019 06/02/2019
13/01/2019 30/01/2019 27/02/2019 25/04/2019 27/02/2019 30/01/2019 13/01/2019 Domani

MILAN* ANDATA ANDATA FIORENTINA*


E RITORNO E RITORNO ● GENOVA (fi.gri.) Marco Giampaolo ha le idee ● CASTELDEBOLE (m.d.v.) Storia di due campioni
SAMPDORIA* TORINO* chiare sull’impegno dei blucerchiati: «Servirà del mondo che stasera faranno a gara per
Oggi, ore 20.45 Giovedì, ore 20.45 attenzione, la Spal è avversario ostico. Ci «vincere» la Juve al prossimo turno: Pippo
teniamo ad andare avanti, onoreremo questo Inzaghi e Massimo Oddo. Il primo, in A, se la
SPAL SUDTIROL
impegno. Questa non è una scorciatoia per le passa peggio. «Il disfattismo non serve — dice
coppe europee. Se vorremo arrivare a gare più il tecnico del Bologna — e non lo vedo giusto: la
NAPOLI* ROMA*
importanti, bisogna superare questi step, classifica può preoccupare, ma c’è tempo per
SASSUOLO* GENOA*
arrivare alla finale e vincerla». Sarà l’occasione recuperare. Anzi, quando c’è da lottare io mi
per mettere in vetrina «giocatori che sono qui esalto e oggi sono ancor più felice di aver
Domani, ore 18 Giovedì, ore 18 da cinque mesi e non hanno mai messo piede in scelto Bologna: la squadra si impegna, sento la
campo, anche se io non regalo nulla». Guai, fiducia del club e so che ne usciremo. Contro il
CATANIA ENTELLA però, a pensare che l’impegno sia agevole. Crotone giocheranno i migliori: mi prendo le
Sicuro l’utilizzo di Rafael, con una difesa inedita mie responsabilità ma tutti dobbiamo meritarci
e la coppia Kownacki-Defrel in attacco. questa maglia che è speciale. Servono i fatti».
LAZIO* JUVENTUS* SAMPDORIA (4-3-1-2) 33 Rafael; 7 Sala, 25 BOLOGNA (4-3-3) 1 Da Costa; 14 Mattiello, 4 De
PISA BOLOGNA* Ferrari, 15 Colley, 22 Tavares; 10 Praet, 4 Vieira, Maio, 23 Danilo, 35 Dijks; 17 Donsah, 8 Nagy,
14 Jankto; 5 Saponara; 99 Kownacki, 92 Defrel 31 Dzemaili; 7 Orsolini, 9 Santander, 24 Palacio.
Domani, ore 15 Oggi, ore 18 (1 Audero, 72 Belec, 24 Bereszynski, (28 Skorupski, 3 Gonzalez, 15 Mbaye,
3 Andersen, 26 Tonelli, 24 Murru, 6 Ekdal, 18 Helander, 33 Calabresi, 5 Pulgar, 11 Krejci,
NOVARA* CROTONE 11 Ramirez, 16 Linetty,27 Quagliarella, 16 Poli, 32 Svanberg, 22 Destro, 30 Okwonkwo,
17 Caprari). All. Giampaolo. 91 Falcinelli). All. F. Inzaghi.
INTER* ATALANTA* SPAL (3-5-2) 32 Milinkovic Savic; 4 Cionek, CROTONE (4-3-3) 1 Cordaz; 31 Sampirisi, 23
CITTADELLA CHIEVO* 3 Djorou, 14 Bonifazi; 24 Dickmann, 25 Everton Vaisanen, 2 Curado, 26 Martella; 6 Rohden, 18
Luiz, 16 Valdifiori, 8 Valoti, 33 Costa; Barberis, 20 Molina; 7 Firenze 17 Budimir, 8
Oggi, ore 15 Domani, ore 20.45
43 Paloschi, 11 Moncini (1 Gomis, 17 Poluzzi, Stoian (22 Festa, 12 Figliuzzi, 3 Cuomo, 19
BENEVENTO* CAGLIARI 27 Felipe, 23 Vicari, 29 Lazzari, 93 Fares, 28 Marchizza, 5 Golemic, 27 Valietti, 11 Faraoni, 16
* Le squadre che disputeranno in casa le gare in turno unico Schiattarella, 77 Viviani, 19 Kurtic, 10 Floccari, Crociata, 33 Romero, 21 Zanellato, 25 Simy, 32
(negli eventuali scontri tra le teste di serie e le altre squadre di Serie A avverrà il sorteggio del campo) 7 Antenucci, 37 Petagna). All. Semplici. Spinelli). All. Oddo.
RCS ARBITRO Di Paolo di Avezzano ARBITRO Sacchi di Macerata
Serie B R Il posticipo della 14a giornata MARTEDÌ 4 DICEMBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 27

Venezia, un pari stretto LE PAGELLE di G.CAL.

Contestazione al Foggia FOGGIA 6 VENEZIA 6,5


1Iemmello (su rigore) e Vrioni si sbloccano, poi i pali negano il bis IL MIGLIORE IL MIGLIORE
La squadra di Zenga sfiora la vittoria: adesso Grassadonia rischia PIETRO
IEMMELLO
GIACOMO
VRIONI

7 7
Riecco finalmente il re Pietro tanto Si mette a fare il gigante, centrando il
FOGGIA 1 Giuseppe Calvi atteso da tutto il popolo rossonero: primo bersaglio in campionato e
INVIATO A FOGGIA il gol su rigore, un palo centrato sfiorando il raddoppio, negato da un
VENEZIA 1 e un assist per Mazzeo. palo. (Litteri s.v.)

Q
uando un pareggio de-
PRIMO TEMPO 1-1
MARCATORI Iemmello (F) su
termina i poli opposti. Il
BIZZARRI 7 Può fare poco sul gol, poi VICARIO 6 Trafitto su rigore, trema
rigore al 18’, Vrioni (V) al 46’ p.t. Foggia infila il quinto è salvato dal palo (tiro di Vrioni), ma è sul palo di Iemmello e si oppone bene
consecutivo e subisce fi- decisivo nel finale con due paratone. a Cicerelli e Gerbo.
FOGGIA (4-3-1-2) Bizzarri; schi e cori dei tifosi, che invita- MARTINELLI 5,5 Soffre la rapidità di ZAMPANO 5 Ha sulla coscienza il
Martinelli, Camporese, Ranieri, no Grassadonia (ora è davvero Di Mariano. Suo il cross per Iemmello, rigore e non dà sicurezza al reparto.
Rubin; Gerbo, Carraro, Deli (dal 1’ a rischio) ad andarsene. Il Ve- che porta al rigore). MODOLO 6 Barcolla su Iemmello, si
s.t. Cicerelli); Galano (dal 26’ s.t. CAMPORESE 5 Si fa anticipare da arrangia con mestiere.
Busellato); Mazzeo (dal 39’ s.t.
nezia targato Zenga, invece,
Vrioni nell’azione del pareggio e DOMIZZI 6 Si aiuta con esperienza
Gori), Iemmello incassa un punto – e nella ri- manca diverse chiusure. ma Iemmello lo lascia sul posto
PANCHINA Noppert, Sarri, presa manca più volte il colpo RANIERI 6,5 Il ragazzino diventa nell’azione del palo.
Loiacono, Boldor, Ramè, Arena, grosso – e merita gli applausi sempre più sicuro. BRUSCAGIN 6,5 Efficace in
Chiaretti, Cavallini dei suoi circa 50 supporters. RUBIN 6 Al rientro, riesce ad marcatura, ispira per Vrioni-gol e
ALLENATORE Grassadonia arginare Segre. Bizzarri gli nega la rete.
STESSA MUSICA Unico sparti- GERBO 6 Un motore sempre acceso. SEGRE 5,5 Finisce per adeguarsi
VENEZIA (4-3-1-2) Vicario; Fa interdizione e riparte. all’andamento lento di Deli.
Zampano, Modolo, Domizzi, to tattico, il 4-3-1-2. Rispetto
CARRARO 6 Guarda a vista BENTIVOGLIO 6,5 Il gioco passa dai
Bruscagin; Segre (dal 18’ s.t. alla partita di La Spezia, Gras- Bentivoglio e prova a costruire. suoi piedi: è pronto pure a sacrificarsi
Marsura), Bentivoglio, Suciu; sadonia ne cambia 5: squalifi- Giacomo Vrioni, 20 anni, ha segnato il primo gol nel Venezia LAPRESSE DELI 5 Dopo l’infortunio, non è in interdizione.
Pinato (dal 31’ s.t. Schiavone); cato Agnelli, infortunati Rizzo, proprio la sua serata. SUCIU 6 Bel duello con Gerbo. Poi
Vrioni (dal 36’ s.t. Litteri), Kragl e Chiaretti, resta fuori sfruttando la fantasia di Gala- tempo a Camporese e infila CICERELLI 6 Entra ed è subito sale in marcatura su Carraro e detta
Di Mariano per scelta Busellato, dentro no e le accelerazioni di Gerbo. (anche lui è al primo gol). intraprendente, anche al tiro. qualche ripartenza.
PANCHINA Facchin, Lezzerini, GALANO 6 Dalla panchina a La MARSURA 6 Entra, si piazza a destra
Andelkovic, Coppolaro, Cernuto, Camporese, Rubin, Carraro, Zenga conta sugli inserimenti
Spezia al rilancio: è ispirato. e partecipa all’assalto.
Garofalo, Fabiano, St Clair Deli e Galano. Zenga deve ri- di Pinato e sull’abilità di Di Ma- ALL’ASSALTO Nella ripresa BUSELLATO 5,5 Il suo contributo non PINATO 6 Supporta le due punte e
ALLENATORE Zenga nunciare a Falzerano, squalifi- riano nel puntare i difensori e Zenga può godersi la crescita lascia traccia. aiuta in marcatura (Schiavone s.v.).
cato, e anche all’infortunato accentrarsi per il tiro. Il Vene- della sua creatura, più intra- MAZZEO 6 Non si libera per il tiro, DI MARIANO 6 E’ sempre fastidiosO.
ARBITRO Volpi di Arezzo Citro: dà spazio a Suciu e Segre zia passa al 4-5-1, creando prendente e veloce. Di Maria- però quanto lotta per fare sponda e Stavolta non trova il gol, però ci prova
ESPULSI nessuno e schiera Pinato trequartista. Il densità in mezzo al campo per no arriva più volte al tiro, an- aprire varchi (Gori s.v.). più volte.
AMMONITI Zampano (V), ALL. GRASSADONIA 5,5 Il Foggia ALL. ZENGA 6,5 Il bottino sale a 12
Bentivoglio (V), Carraro (F), Venezia ha un buon avvio, però intasare le vie centrali cercate che di testa, ma è impreciso;
arriva a un passo dal 2-0, poi però punti in 7 gare. Quel che conta è che il
Mazzeo (F) e Modolo (V) per gioco al 16’ si fa male da solo, perché, soprattutto da Galano. Rischia Vrioni è sfortunato al 20’ su gi- crolla, anche sul piano atletico. E’ suo Venezia, salito in cattedra nella
scorretto su cross di Martinelli in area di andare ancora al tappeto ma rata dal limite che sbatte sul fischiato dai tifosi, in particolare ripresa, ha una precisa identità e mai
NOTE paganti 2.237, incasso non Zampano commette un fallo su botta di Iemmello (che gio- palo. Il Foggia è sulle gambe, quando sostituisce Galano. rinuncia a giocare.
comunicato; abbonati 7.346, quota ingenuo e inutile, tirando la cata per liberarsi di Domizzi) arretra sempre più, riuscendo
non comunicata. Tiri in porta 5 maglia a Iemmello: è rigore, Vicario è salvato dal palo. Da lì a presentarsi alla conclusione
(con un palo)–6 (con un palo).
Tiri fuori 3-9. In fuorigioco 2-2.
che lo stesso attaccante tra-
sforma, per la sua prima rete
a pochi minuti, nel recupero, la
formazione di Zenga agguanta
solo con Gerbo, Cicerelli e
Iemmello. Nel finale Bizzarri
GLI ARBITRI
Angoli 1-6. Recuperi: p.t. 1’; s.t. 5’ VOLPI Autoritario quanto basta. Vede il netto rigore e, a giusta
stagionale. Il Foggia si mette il pareggio: dalla sinistra cross salva su Bruscagin e Domizzi. 6 ragione, lascia correre su due azioni dubbie per le quali il Foggia invoca
comodo, va in ripartenza, di Bruscagin, Vrioni ruba il © RIPRODUZIONE RISERVATA un altro penalty. MUTO 6 – OPROMOLLA 6

LA SVOLTA
SERIE B SERIE C IN BREVE
Palermo, ecco gli inglesi SQUADRE

PALERMO
PT

26
G

13
PARTITE
V

7
N

5
P

1
F
RETI

22
S

10
Apre Di Molfetta
e il Piacenza vola
Oggi il recupero
Ternana-Rimini

«Qui per un grande futuro» Crisi Alessandria Matera deferito


LECCE 25 14 7 4 3 25 18
CITTADELLA 23 13 6 5 2 17 9
PESCARA 23 14 6 5 3 21 18 SITUAZIONE
ALESSANDRIA 0
● Girone A Carrarese 27;
BRESCIA 21 13 5 6 2 25 18
PIACENZA 2 Piacenza 26*; Pro Vercelli**,
1Prime parole di Clive BENEVENTO
SALERNITANA
21
20
13
13
6
5
3
5
4
3
22
15
19
14 MARCATORI Di Molfetta al 19’ p.t.;
Arezzo 25; Pontedera 20;
Entella******, Pisa* 19; Siena* 18;
Richardson, a.d. del PERUGIA 20 13 6 2 5 19 19 Pesenti su rigore al 26’ s.t. Novara*, Pro Patria 16; Cuneo* (-3),
VERONA 19 13 5 4 4 19 16 ALESSANDRIA (3-4-1-2) Cucchietti Gozzano 15; Juventus Under 23,
gruppo a capo del club. ASCOLI 19 13 5 4 4 15 14 5; Gjura 5, Prestia 6, Agostinone 5,5; Olbia 14; Alessandria 13; Pro
Tentoni 6 (dal 42’ s.t. Delvino s.v.), Piacenza** (-1), Albissola 12;
Platt consulente, oggi CREMONESE
SPEZIA
18
17
13
13
4
5
6
2
3
6
12
15
10
17
Gatto 6, Gazzi 6,5 (dal 30’ s.t. Pistoiese**, Arzachena (-1) 11;
Maltese s.v.), Sartore 6; Bellazzini 6
in città con Zamparini VENEZIA 16 13 4 4 5 14 15 (dal 37’ s.t. Checchin s.v.); Santini 6,
Lucchese* (-11) 7. (*gare in meno)
● Girone B Pordenone 26;
COSENZA 14 14 3 5 6 13 19 De Luca 5 (dal 30’ s.t. Talamo s.v.). Triestina (-1), Feralpisalò 25;
CROTONE 12 14 3 3 8 14 19 (Pop, Zogkos, Gerace, Sbampato, Fermana 24; Vicenza, Ravenna 23;
Fissore, Cottarelli, Rocco, Maggi). Vis Pesaro 22; Ternana** 20;
Fabrizio Vitale PADOVA 11 14 2 5 7 14 23 All. D’Agostino 5,5 Südtirol, Imolese 19; Monza 17;
PALERMO CARPI 10 13 2 4 7 11 21 PIACENZA (4-3-3) Fumagalli 6,5;
Sambenedettese*, Rimini*, Giana,
FOGGIA (-8) 9 13 4 5 4 20 21 Troiani 6,5, Bertoncini 7, Pergreffi 7,
Teramo 15; Gubbio 13; Fano, Renate

I
LIVORNO 6 13 1 3 9 8 21 Barlocco 6; Nicco 6,5 (dal 43’ s.t.
l velo è stato tolto. La socie- Spinozzi s.v.), Marotta 6, Della Latta 12; AlbinoLeffe 11; Virtus Verona 10.
tà a cui Maurizio Zampari- SERIE A PLAYOFF PLAYOUT RETROCESSIONI 6; Sestu 6 (dal 21’ s.t. Cauz 6), (*gare in meno)
ni ha venduto il 100% del Pesenti 6,5 (dal 29’ s.t. Romero 5,5), ● Girone C Juve Stabia* (-1) 32;
pacchetto azionario del Paler- Di Molfetta 6,5. (Verderio, Calore, Rende (-1) 27; Trapani* (-1) 26;
Sylla, Silva, Mulas, Fedato). All. Catania**, Catanzaro* 24;
mo ha un nome: è la Global Fu- PROSSIMO TURNO Casertana*, Vibonese* 21; Potenza*
Lussardi 6,5 (Franzini squalificato)
tures Sports Entertainment, 15ª GIORNATA ARBITRO Miele di Nola 6,5 20; Monopoli** (-2), Sicula Leonzio
società inglese che ha dietro un VENERDÌ 7 DICEMBRE ORE 21 NOTE paganti 366, abbonati 900, 18; Cavese**, Reggina** 14;
gruppo d’investitori britannici. Da sinistra Clive Richardson durante l’annuncio dell’acquisto PESCARA-CARPI incasso n.c. Ammoniti Santini , Gjura Francavilla** 13; Siracusa* (-1) 12;
SABATO 8 DICEMBRE ORE 15 e Pesenti. Angoli 6-3 Bisceglie* 11; Rieti* 10; Paganese*
Il giorno indicato dall’ex pa- del Palermo, ieri; David Platt, 52 anni, nominato consulente tecnico PADOVA-PALERMO ORE 12.30
tron come quello della verità su 4; Matera* (-8) 3; Viterbese*******
LECCE-PERUGIA ● ALESSANDRIA Quarta sconfitta in 2. (*gare in meno)
chi ha rilevato il club è trascor- chardson, poi, si sofferma su ve opportunità nel corso degli SPEZIA-COSENZA casa per l’Alessandria, stavolta
so nell’attesa di un comunicato come funziona la società, ultimi sei mesi, l’abbiamo fatto VENEZIA-ASCOLI contro un Piacenza quadrato, dal
DOMENICA 9 DICEMBRE ORE 15 CALENDARIO RECUPERI
ufficiale del club stesso o da aprendo anche a scenari futu- da un punto di vista degli inve- tasso tecnico superiore e adesso
CREMONESE-CITTADELLA ● Oggi, ore 20.30 Ternana-Rimini
secondo. L’Alessandria ha affrontato
parte della Borsa di Londra, in- ri: «Rappresentiamo un grup- stimenti». La nuova proprietà LIVORNO-FOGGIA la gara con una certa spavalderia,
(girone B, arbitro Rutella di Enna).
vece i nuovi proprietari si sono po di investitori da tutta la si avvarrà di un comitato di BENEVENTO-VERONA ORE 21 andata scemando con il passare dei Domani, ore 14.30 Viterbese-
svelati in tarda serata con Gran Bretagna, sono promoto- consulenti, un collegio di cui LUNEDÌ 10 DICEMBRE ORE 21 minuti, quando gli ospiti sono usciti Bisceglie (girone C, arbitro Ricci di
SALERNITANA-BRESCIA dal guscio trovando le reti. I due Firenze).
un’esclusiva a Pop Economy di ri e investitori, ma crediamo farà parte David Platt, l’ex stel- RIPOSA: CROTONE
attacchi hanno fatto la differenza: il
Clive Richardson, Ceo della che nel futuro ci saranno possi- la del calcio inglese che giocato Piacenza ha in Di Molfetta e Pesenti GIUDICE, DUE SQUALIFICATI
Global Future Sports Enter- bilità per altri investitori di sa- con Juve, Sampdoria e Bari, e MARCATORI due veri uomini gol, mentre i grigi ● Il giudice sportivo ha
tainment. «Abbiamo valutato lire a bordo. Grazie all’acquisi- anche Zamparini. «Abbiamo 10 RETI: Donnarumma (Brescia, 2) hanno il duo De Luca-Santini che squalificato per una giornata —
diverse possibilità nel mondo zione del Palermo stiamo pen- un Board di consulenti che 7 RETI: Coda (Benevento, 3), Mancuso lotta ma non segna. E pensare che i limitatamente alle squadre
del calcio negli ultimi sei mesi, sando a come sviluppare e mi- vengono dal mondo del calcio, (Pescara, 1)
padroni di casa hanno avuto due impegnate nei recuperi di oggi e
grosse occasioni per passare, prima domani — Markic (Bisceglie) e
ma riteniamo che il Palermo gliorare le strutture del club». abbiamo manager e allenatori. 6 RETI: Palombi (Lecce)
con Sartore solo davanti a Lopez (Ternana).
sia una grande opportunità. Vi- Per questa opportunità che si è 5 RETI: Torregrossa (Brescia), Finotto,
Fumagalli, poi con Gatto il cui colpo
sta la tradizione del club, vo- STRUTTURE L’obiettivo sono le aperta in Italia, uno dei mem- Strizzolo (Cittadella), Tutino (Cosenza), di testa è finito tra le braccia del
La Mantia, Mancosu (Lecce, 1),
CASO MATERA
gliamo fare qualcosa che sia infrastrutture del Palermo. bri è Platt che ha giocato e alle- portiere. Sul versante opposto è ● Il Procuratore Federale, a
Nestorovski (Palermo, 1), Verre, Vido stato sufficiente uno svarione
molto speciale all’interno della «Nel momento in cui sei in gra- nato qui in Italia, quindi è ve- (Perugia, 3), Bocalon (Salernitana),
seguito di segnalazione della
difensivo per permettere a Di CO.VI.SO.C., ha deferito al
comunità — dice Richardson do di costruire nuovi stadi o nuto con noi a Palermo». Platt Okereke (Spezia), Di Mariano (Venezia) Molfetta di realizzare la rete del Tribunale Federale Nazionale
— crediamo che il club sia in campi di allenamento, il club farà parte della delegazione 4 RETI: Morosini (Brescia), Falco vantaggio con una girata da 15 l’amministratore unico e legale
una grande posizione in questo ne trae beneficio. Crediamo con Richardson e Zamparini (Lecce), Pazzini (Verona, 2) metri. Nella ripresa l’Alessandria ha
rappresentante del Matera,
momento, non vogliamo met- che i club italiani rappresenti- che sbarcherà oggi a Palermo cercato a più riprese di raggiungere
Emanuele Junior Taccardi, per
il risultato di parità, ma Pesenti su
terlo a repentaglio e vogliamo no un grande valore e che pos- per presentarsi alla squadra e rigore (fallo su Barlocco da parte di irregolarità amministrative. La
far crescere il suo valore e i ser- sano avere un grande futuro. alla città. Cucchietti) ha chiuso la gara. società è stata deferita a titolo di
vizi che offre ai suoi fans». Ri- Quando abbiamo cercato nuo- © RIPRODUZIONE RISERVATA Nicola Pilotti responsabilità diretta e propria.