Sei sulla pagina 1di 5

Indice

Introduzione a Dogen di Aldo Tollini

I testi: la pratica

Zazengi - La pratica dello zazen Fukan zazengi - Principi dello zazen consigliati a tutti Zazenshin - li pungolo dello zazen Shinjin gakudo - La Via dell'apprendimento con la mente e il corpo

I testi: l'illuminazione

pago

7

» 43

» 46

» 60

» 94

Bendowa - Discorso sulla pratica della Via

 

.

.

.

.

.

.

.

» 123

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

» 177

Genjo kGan - li kòan realizzato Daigo - La grande illuminazione

. Maka hannya harami/su - La pratica della grande saggezza

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

» 191

» 209

Ikka myoju - Una perla luminosa

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

» 218

Sokushin zebutsu - La mente che abbiamo è il Buddha Shoji - Nascita-e-morte

» 232

» 245

Corrispondenze giapponese-cinese

» 253

Bibliografia

.

.

.

.

.

.

» 255

» 232 » 245 Corrispondenze giapponese-cinese » 253 Bibliografia . . . . . . »

Al.no TOl.l.INI

PR11TlC/l E IU.UM/NAZIONr

,\1f:1.LO SHonOCENZO

TOl.l.INI PR11TlC/l E IU.UM/NAZIONr ,\1f:1.LO SHonOCENZO Eihei Dogen Zenji ( 1200-1!53) (> U110 de i maggiori

Eihei Dogen Zenji

( 1200-1!53)

(> U110

de i maggiori pensa ro ri dci Gi,lppont: e

form ulazio ni agli studio si,

ma a lu tti i meJ itanr i b uddhisti. P ro pri o il senso d i \'errigine suscit ato d alle sue aporie porta il lettore e il praticante .Il cuure Ji rurto l'insegnamento buddhi­

molte dell e sue pi ù fam ose enigma ti che , note no n solo

sra, l'ill uso rietà dd I'io, un a consapcvo ­ lezza ch l: è premessa indlsp ensa bile pe l'

allo SteSSo tempo uno Jci macsui dcI

 

l'

illumi nazione. Q uando l'io viene ab­

huddhismo nella iOfm}) che lì si

è svi ­

b

an do nato, non vi c p iù chi p ra tic a .

luppata: lo zeno

vi

è la p ratica \'Is ta com e sep arata J alla

Do.po un viaggio

ili fomlaz iol1e

in Ci­

realizzaZione e dalla com prensione

che

na durame il quale co nobbe il S lI O vero

maestro e raggiunse b. r ca li zzuzicl!1c,

tornò in Giappone e. IOnL;lJlo dai centri

di pote re e dOli grandi monasterI, f~~mJò

il suo tempk' ueUn tral1l)uilli tà J elle montagne di una remota provincia, de­ dicandosi all'insegnamento, Divcnne co ­

il capostipite dL un,l dl.:l1l! scuole bud ­

dh iste giapponesi oggi piÙ popolari e

JIC[USt', III scuola zcn sòto, che si ren ­ ne lonl.ma dall'olignrchia monastica Jd

lempo esercitata dalle gr.uldi scuole 1m­

dizion;IJt .

Il suo pensiero è I.:omplcsso e. urtico­ luto. ma ha al cenlro il problema dci rappo rt o 1m prat iCl l! illuminazione, Il pre!\l'l1tc:: libro !!uida il Icuore in un per­

corso che attraverSa i p nncipali scritù del maestro sull'argoml:nlo. fi no all'ori­

gi n alis~ im.l fllrm u l.\zìonc secondo c u i la

p rat ica

non é: u n mezzo , ma è l 'i llu m i nazil.lOe

stl:st>a. L'uomo infatti non Jeve pratiéare per ragg iungere lo scopo. l'illum in azIo­

ne, in q uanto da sempre pien amente

Il­

n on

p or L1

all'i ll

umml1zionc

l:

lumina to.

Mi.I all ora, si chiede Dot-ten,

se

siamo giù

ill uminat i. che semo ha la pra,

t ica ?

D6ge n non risolve ques ta contraddi ­

m m c,

ma

,\ttorno

ad

essa

costruisce

rut to l' universo in cui viviamo è ma nife ­ s tazio ne d cll 'ill umi nazion e.

Il lib ro è una presen tllzione del la fj­

gura d i Eibel Dògt:n Ze n ji co n tnl du7.I O

nC' dall' o riginale c comm e nto di und ici

tes li cen trati su i dut terru fondamentali

della pratÌ\.a l! dell'illumina7jone, tratti

maggiore opt!rà JrJ maes tro, lo

dalla

ShiibOgt'I1Zù.

*

,:

1,

ALDO TOLL/NI IOsegna Filologia gla p ­

plm t 'SC al Di p artime nt o d i

s tudi d ell ' Asia

orientale ddJ' Universltà di Venezia . ed i:

uno dei pi ù profondi conosci tor i del -l'o­

pera eli Dogcn.

Universltà di Venezia . ed i: uno dei pi ù profondi conosci tor i del -l'o­

L 36.000