Sei sulla pagina 1di 9

Component Based Automation

SIMATIC iMap STEP 7 AddOn

V3.0 incl. SP1 fino a SP7


Istruzioni per l'installazione e l'uso

Indice
1 Novità di SIMATIC iMap STEP 7 AddOn
2 Istruzioni per l'installazione
3 Compatibilità
3.1 Compatibilità con le versioni di STEP 7
3.2 Compatibilità tra SIMATIC iMap e STEP 7 AddOn
4 Istruzioni per l'uso, suggerimenti e strategie
4.1 Utilizzo di STEP 7
4.2 Progettazione PROFINET IO
4.3 Interfaccia di comando per la creazione di componenti PROFINET
4.4 Ulteriori avvertenze
4.5 Maggiori informazioni

1 Novità di SIMATIC iMap STEP 7 AddOn

1.1 Novità di SIMATIC iMap STEP 7 AddOn V3.0 SP7


Con SIMATIC iMap STEP 7 AddOn V3.0 SP7 vengono supportati i seguenti sistemi
operativi:
· MS Windows XP Professional SP2 o SP3
· MS Windows Server 2003 SP2 / R2 SP2 standard edition come work station
· MS Windows Server 2008 standard edition 32 Bit come work station
· MS Windows Server 2008 R2 standard edition 64 Bit
· MS Windows 7 Professional/Ultimate/Enterprise 32 Bit e 64 Bit
Attenersi alle avvertenze sugli sistemi operativi contenute nel file Leggimi di STEP 7.
1.2 Novità di SIMATIC iMap STEP 7 AddOn V3.0 SP6
Interfaccia di comando per la creazione di componenti PROFINET
L’interfaccia di comando SIMATIC iMap S7 AddOn offre metodi per la creazione di
componenti PROFINET(CBA) con SIMATIC STEP 7 e un ambiente di
programmazione e di script, come ad es. Visual Basic 6.0. I componenti PROFINET
che vengono creati con l’interfaccia di comando possono essere utilizzati in
SIMATIC iMap a partire dalla V3.0 SP1.
Una descrizione per l’utilizzo dell’interfaccia di comando si trova sul proprio PC/PG
dopo l’installazione.
Nuovi sistemi operativi
Con SIMATIC iMap STEP 7 AddOn V3.0 SP6 vengono supportati aggiuntivamente
anche i seguenti sistemi operativi:
· MS Windows 7 Professional 32 Bit
· MS Windows 7 Ultimate 32 Bit
Nuovi dispositivi PROFINET
Con SIMATIC iMap STEP 7 AddOn V3.0 SP6 viene supportata la creazione di
componenti PROFINET dai seguenti PROFINET IO Controller:
· Dispositivi con ridondanza del supporto
· Shared IO Device come componenti Singleton
· WinAC: WinAC RTX (F) dal 2009
· S7-modular Embedded Controller: EC31-RTX (WinLC RTX (F) EC

1.3 Novità di SIMATIC iMap STEP 7 AddOn V3.0 SP5


Nuovi sistemi operativi
Con SIMATIC iMap STEP 7 AddOn V3.0 SP5 vengono supportati aggiuntivamente
anche i seguenti sistemi operativi:
· MS Windows Vista 32 SP1: Business e Ultimate
· Windows 2008 Server
Nuovi dispositivi PROFINET
Con SIMATIC iMap V3.0 SP5 viene supportata la creazione di componenti
PROFINET dai seguenti PROFINET IO Controller:
· WinAC: WinAC RTX 2008 e WinAC RTX 2008 SP1
· S7-modular Embedded Controller: EC31-RTX (WinLC RTX EC)

1.4 Novità di SIMATIC iMap STEP 7 AddOn V3.0 SP4


· Miglioramento nella verifica coerenza PROFINET CBA con emissione degli
eventi in un'apposita finestra di dialogo. Ogni singolo avviso o messaggio di
errore è corredato di una Guida contestuale.
· Per i dispositivi PROFINET a partire dalla versione runtime V2.3 vengono
supportati dati composti che possono contenere ulteriori dati composti, come p.
es. array pluridimensionali, strutture di array e strutture. Questa funzionalità può
essere utilizzata solo in collegamento con SIMATIC iMap V3.0 SP1.
· Durante la creazione dell'interfaccia PROFINET è possibile definire numeri di
versione per le funzioni che verranno poi visualizzati nelle proprietà dei
componenti PROFINET in SIMATIC iMap.

1.5 Novità di SIMATIC iMap STEP 7 AddOn V3.0 SP3


Con SIMATIC iMap STEP 7 AddOn V3.0 SP3, oltre ai sistemi operativi supportati
finora, viene supportato anche il sistema operativo MS Windows Vista 32: Business
e Ultimate.

1.6 Novità di SIMATIC iMap STEP 7 AddOn V3.0 SP2


SIMATIC iMap V3.0 SP2 supporta la creazione di componenti PROFINET dai
seguenti PROFINET IO Controller:
· CPU 31x-2 PN/DP, CPU 31x-3 PN/DP dalla versione firmware V2.6
· CPU 41x-3 PN/DP dalla versione firmware V5.1
Queste unità possono essere individuate nel catalogo hardware sulla base di
un'apposita descrizione nel testo informativo.

1.7 Novità di SIMATIC iMap STEP 7 AddOn V3.0 SP1


· Migliore verifica della coerenza PROFINET CBA, anche per interfacce
PROFINET con più di una funzione (componenti multifunzione)
· Supporto di nuovi dispositivi con funzioni PROFINET:
CPU 414-3 PN/DP, CPU 416-3 PN/DP e CPU 416F-3 PN/DP (anche in
componenti multifunzione)
Configurazioni con elementi CiR ("Configuration in RUN") come componenti
Singleton
· Vengono supportati tutti i tipi di dati S7 nei blocchi per interfacce PROFINET.
Nel DB globale o nella parte dichiarazioni di un FB è possibile utilizzare tutti i
dati S7. Nei blocchi attivi delle interfacce PROFINET, tuttavia, è possibile
utilizzare solo determinati tipi di dati per PROFINET CBA (vedere "Tipi di dati
delle connessioni").

1.8 Novità di SIMATIC iMap STEP 7 AddOn V3.0


· Creazione di componenti PROFINET con più funzioni (componenti
multifunzione). Questa funzionalità viene supportata in un primo momento
soltanto dalla CPU 319-3 PN/DP.
· Creazione di componenti PROFINET con più connessioni PROFIBUS.
· Supporto di nuovi dispositivi con funzioni PROFINET:
PROFINET IO Controller con sistema PROFINET IO
CPU 319-3 PN/DP, incluso PROFINET IO
CP 343-1 V1.1 e CP 343-1 Advanced a partire dalla V1.0, compreso
PROFINET IO
CPU 41x con CP 443-1 Advanced
Dispositivi SIMOTION come slave DP intelligenti nel PROFIBUS
SINUMERIK 840D tramite CP 343-1 come componente Singleton.
· Più dispositivi HMI interni (OP, TP, MP, PC) in Industrial Ethernet progettati con
WinCC flexible a partire dalla versione 2005 SP1.
· Diverso marchio delle variabili HMI e MES.

2 Istruzioni per l'installazione

2.1 Requisiti
Per installare SIMATIC iMap STEP 7 AddOn è necessario disporre di STEP 7 con
NCM per Industrial Ethernet e PROFIBUS. Accertarsi che sia stato installato uno dei
seguenti pacchetti software SIMATIC STEP 7:
· STEP 7 dalla versione V5.4
· STEP 7 Professional dalla versione V5.4
Avvertenze:
· Se STEP 7 non è disponibile non è possibile installare SIMATIC iMap STEP 7
AddOn.
· Se si dispone di una versione di STEP 7 precedente a quella richiesta durante
l'installazione, è possibile selezionare SIMATIC iMap STEP 7 AddOn, tuttavia
l'installazione viene interrotta con un errore.
· Per il supporto della nuova funzionalità in V3.0 SP7 è necessario disporre di
STEP 7 a partire dalla V5.5.

2.2 Installazione
Seguire le istruzioni del programma di setup

2.3 Manuali e Guide in linea


Il manuale elettronico di SIMATIC iMap STEP 7 AddOn è disponibile
· nel sistema dopo l'installazione e può essere richiamato dalla barra delle
applicazioni di Windows dal comando di menu:
Start > SIMATIC > Documentazione > oppure
Start > Programmi > Component Based Automation > Documentazione
(se è stato installato SIMATIC iMap)
· nella SIMATIC Manual Collection oppure
· in Internet all'indirizzo
"http://support.automation.siemens.com/WW/view/it/10805413/133300"
Nota
La Guida in linea alla creazione di componenti PROFINET è integrata nella Guida di
base a STEP 7. Richiamo in SIMATIC Manager:
Comando di menu ? > Argomenti della Guida > Richiamo delle Guide ai
pacchetti opzionali > Creazione di componenti PROFINET.

3 Compatibilità

3.1 Compatibilità con le versioni di STEP 7


SIMATIC iMap STEP 7 AddOn a partire da V3.0 è compatibile con STEP 7 dalla
versione V5.4 SP4.

3.2 Compatibilità tra SIMATIC iMap e STEP 7 AddOn


SIMATIC iMap V3.0 SP3 può essere utilizzato solo con SIMATIC iMap STEP 7
AddOn a partire dalla versione V3.0 SP4.
Nota
I nuovi dispositivi PROFINET a partire dalla versione runtime V2.3 vengono
supportati solo dai seguenti software:
· STEP 7 dalla versione V5.4 SP4
· SIMATIC iMap dalla versione V3.0 SP1
· SIMATIC iMap S7 AddOn dalla versione V3.0 SP4
Assicurarsi che i componenti PROFINET di questi nuovi dispositivi creati con
SIMATIC iMap S7 AddOn a partire dalla versione V3.0 SP4, possono essere
utilizzati solo con SIMATIC iMap a partire dalla versione V3.0 SP1 e STEP 7 a
partire dalla versione V5.4 SP4, altrimenti possono verificarsi errori durante la
progettazione e nel tempo di esecuzione.

4 Istruzioni per l'uso, suggerimenti e


strategie
4.1 Utilizzo di STEP 7
Blocchi copy
A partire dalla versione V3.0 SIMATIC iMap STEP 7 AddOn mette a disposizione
nuovi blocchi copy per gli slave DP intelligenti.
Attenzione:
Per gli slave DP intelligenti con più funzioni (componenti multifunzione) è
indispensabile aggiornare i programmi S7 dei componenti PROFINET creati con una
versione precedente alla V3.0. Copiare quindi i blocchi FC10, FC11 e DB2 dalla
cartella I-DP_Slave > Blocchi della biblioteca PROFINET System Library nella
cartella Programma S7 > Blocchi del progetto di base STEP 7 e creare una nuova
versione del componente PROFINET.
I blocchi copy FC10, FC11 e DB2 di un programma S7 devono avere tutti la stessa
versione.
In SIMATIC iMap a partire dalla V2.0 1 la versione dei blocchi copy non è abilitata
per l'ET 200X con numero di ordinazione 6ES7147-1AA01-0XB0.

Utilizzo di ET 200X
SIMATIC iMap a partire dalla V2.0 non è abilitato con l'ET 200X con numero di
ordinazione 6ES7147-1AA01-0XB0.

4.2 Progettazione PROFINET IO


PROFINET IO Device intelligenti
La creazione di componenti PROFINET da PROFINET IO Device intelligenti non
viene supportata. Per questi dispositivi non può essere progettata alcuna
comunicazione PROFINET CBA.

Utilizzo di Shared IO Device


Durante l’utilizzo di componenti PROFINET con Shared IO Device, in SIMATIC iMap
può avvenire che vengano utilizzati più volte gli stessi indirizzi IP.
Soluzione: impostare l’opzione „Utilizzo di componenti Singleton– multiplo“ nelle
proprietà del progetto in SIMATIC iMap, scheda „Speciale“ e assegnare indirizzi IP
univoci ai dispositivi. Ai PROFINET IO Device interni è possibile far assegnare
automaticamente gli indirizzi IP per garantire che siano univoci.

Regole per la progettazione del dominio MRP (ridondanza del supporto)


Durante la creazione di un componente standard viene controllata la ridondanza del
supporto progettata e la topologia della stazione SIMATIC 300-/400 nel progetto di
base di Step7. Se una delle seguenti regole non viene rispettata, sarà possibile
creare solo un componente Singleton:
· Regola 1: la ridondanza del supporto deve essere stata progettata
completamente all’interno della stazione SIMATIC.
· Regola 2: ridondanza del supporto deve essere stata progettata
completamente all’interno di una sottorete Ethernet.
· Regola 3: nella stazione SIMATIC di un componente PROFINET può essere
progettato massimo un sistema PROFINET IO (oppure PROFINET IO
Controller) con ridondanza del supporto.
· Regola 4: in una sottorete Industrial Ethernet può essere progettato
massimo un sistema PROFINET IO (oppure PROFINET IO Controller) con
ridondanza del supporto.

Regole per la progettazione del dominio Sync e della topologia


Durante la creazione di un componente standard, nel progetto di base di Step7
viene controllato il dominio Sync progettato e la topologia della stazione SIMATIC-
300-/400. Se viene infranta una delle seguenti regole, è possibile soltanto la
creazione di un componente Singleton:
· Regola 1: Un dominio Sync / un collegamento topologico deve essere stato
completamente progettato all'interno della stazione SIMATIC.
· Regola 2: Un dominio Sync / un collegamento topologico può estendersi
esclusivamente in una determinata sottorete Ethernet.
· Regola 3: All'interno della stazione SIMATIC di un componente PROFINET è
consentita soltanto la definizione di un determinato sistema PROFINET IO
(oppure soltanto di un determinato PROFINET IO Controller) che utilizzi la
comunicazione Isochronous Realtime (IRT).
· Regola 4: All'interno di una sottorete Industrial Ethernet è consentita soltanto la
configurazione di un determinato sistema PROFINET IO (oppure soltanto di un
determinato PROFINET IO Controller) che utilizzi la comunicazione IRT.

PROFINET IO Controller e Device con una porta determinata per default


nell'Editor della topologia
In Configurazione HW, queste unità non sono provviste di porte progettabili
sull'interfaccia PROFINET, p. es. CP 443-1 Advanced IT, N. di ordinazione 6GK7
443-1EX40-0XE0 e 6GK7 443-1EX41-0XE0. La topologia eventualmente progettata
per queste unità non viene supportata da componenti PROFINET CBA e non viene
visualizzata nell'Editor della topologia.

4.3 Interfaccia di comando per la creazione di


componenti PROFINET
Informazione errata nell’interfaccia di comando
Se il richiamo „CreateComponent“ viene terminato con il codice di errore E_FAIL,
l’informazione di errore dall’oggetto Standard COM IErrorinfo può essere errata e
deve essere ignorata.
Soluzione: per rilevare la corretta causa dell’errore, valutare la variabile „ErrorInfo“.
Creazione di componenti Singleton nel file Batch
Alla creazione di un componente Singleton in un file Batch è necessario richiamare il
programma utente con un’estensione del file, ad es. .exe, altrimenti il richiamo
potrebbe essere interrotto con errori.
Esempio di una riga di richiamo nel file Batch:
"C:\S7Addon_CLI Test\S7AddonCLI-Release\S7AddonCLI.exe"
-load=ApplicationOK.xml -log=testlOOp.log -singleton="true" -proxy="false"
-interface="true" -station="true" -module="" -version="888.999" -comment="Singleton
creato automaticamente" -compname="mycomp" -devname="mydev" -guid="true"
-onwarning=cont -onerror=halt -auto

4.4 Ulteriori avvertenze


Impiego di unità di ingresso/uscita ad elevata sicurezza
L'impiego in configurazione hardware di unità di ingresso/uscita ad elevata
sicurezza, p. es. SM 326F DI/DO oppure SM 336F AI per la creazione di componenti
PROFINET in slave DP con funzionalità fissa (slave standard / S7), non viene
supportato.
Soluzione
Qualora l'applicazione richieda unità di ingresso/uscita ad elevata sicurezza,
configurare questi slave DP sul PROFIBUS locale di una CPU F e creare il
componente PROFINET della stazione.

Elaborazione dei componenti PROFINET


Raccomandazione:
Se si elaborano più volte i componenti PROFINET in SIMATIC iMap si consiglia
sempre di utilizzare come base la versione più recente. In questo modo si evita di
attribuire più volte lo stesso numero di versione.

Componenti PROFINET da slave DP con funzionalità fissa


Regola
La creazione dei componenti PROFINET di uno slave DP con funzionalità fissa
(slave S7 o slave standard) presuppone l'esistenza, nel progetto di base STEP 7, di
una stazione SIMATIC 300 nella quale la CPU è configurata come master DP, p. es.
CPU 315-2 DP ed esattamente con un'interfaccia PROFIBUS integrata.
L'apparecchiatura di periferia decentrata della quale deve essere creato il
componente PROFINET, deve essere configurata come slave DP su questo sistema
master DP.
La stazione SIMATIC 300 non deve contenere ulteriori interfacce PROFIBUS come
master DP, né integrate né sul CP PROFIBUS. In caso contrario la creazione del
componente PROFINET da uno slave DP non è possibile.

Componente PROFINET dalla CPU-400 come slave DP intelligente


SIMATIC iMap STEP 7 AddOn V3.0 non supporta, nella creazione di componenti
PROFINET, configurazioni hardware che impieghino CPU 400 e CP Ethernet come
slave DP intelligenti.

Componenti PROFINET da slave DP intelligenti creati con versioni


precedenti di SIMATIC iMap STEP 7 AddOn
Il download del programma in apparecchiature PROFIBUS i cui componenti
PROFINET sono stati creati con SIMATIC iMap STEP 7 AddOn V1.2 non può essere
eseguito se l'area degli indirizzi di uscita o di ingresso configurata nel progetto
componenti STEP 7 non si trova completamente nell'immagine di processo.
In questo caso durante la verifica della coerenza in Configurazione HW viene
visualizzato il seguente messaggio di errore:
"L'area degli indirizzi di ingresso/uscita... deve trovarsi completamente all'interno
oppure completamente all'esterno dell'immagine di processo".
Soluzione:
Elaborare il componente PROFINET e ricrearlo con SIMATIC iMap STEP 7 AddOn a
partire dalla V3.0.

Modificare il tipo di dati nell'Editor di interfaccia PROFINET


La modifica del tipo di dati nell'Editor di interfaccia PROFINET non viene
memorizzata se, dopo la modifica (selezione del tipo di dati nell'elenco), viene
immediatamente richiamato il comando di menu File > Salva oppure se si fa clic
sull'icona "Salva".
Soluzione:
Dopo aver modificato il tipo di dati fare clic su un campo qualsiasi all'esterno di
quello interessato dalla modifica prima di salvare il DB di interfaccia modificato.

Creazione di componenti PROFINET con parte HMI


Il Component Merger di WinCC flexible 2005 (V1.1) non supporta il formato PCD
attualmente richiesto (PROFINET Component Description, XML per componenti
PROFINET). Non è quindi possibile utilizzarlo per creare componenti PROFINET per
SIMATIC iMap V3.0.

4.5 Maggiori informazioni


In Internet
Ulteriori informazioni su Component Based Automation, PROFINET e SIMATIC iMap
si trovano in Internet alla voce
"http://www.siemens.com/automation/service&support”

Per maggiori informazioni visitare il sito "http://www.siemens.com/cba"