Sei sulla pagina 1di 26

SABATO

24
11
18ANNO 43
N° 278
Fondatore Eugenio Scalfari

Domani il convegno di Repubblica In Italia


“Liberateci dalla stampa”, la tentazione del potere globale € 2,00
con D
MARCO ANSALDO, WLODEK GOLDKORN e UMBERTO ROSSO, pagine 10 e 11

L’analisi

È ARRIVATO Conte-Tria: ecco il piano per l’Ue


Spread, cancellati 145 miliardi
IL TEMPO
DELLA RESISTENZA Roma

CIVILE
Gustavo Zagrebelsky
Min 16˚C

Oggi la cena da Juncker, ma Lega e grillini bocciano la missione: “Il deficit non si tocca” Max 18˚C

Milano

U
n dato culturale assai Un maxi emendamento alla mano- L’intervista La polemica
significativo è che si vra prima che la procedura d’infra-
discute oggi sempre meno LE IDEE Min 8˚C

Spadafora
zione avanzi. L’Italia è pronta a da-
Corleone
Max 10˚C
di Costituzione e sempre più di re dimostrazione di responsabilità
fascismo. È uno spostamento sul tavolo della trattativa con l’Ue:
dell’attenzione da una forma stasera la cena tra Juncker, Conte “Diritti, a Salvini Di Maio ripudia
giuridica (la Costituzione) a una
sostanza politica (un regime).
e il ministro Tria. Ma Lega e 5S boc-
ciano il piano. E alla vigilia dell’in- troppi cedimenti” il candidato 5S NEL NOME
«Forza normativa del fatto»,
dicono i giuristi quando il «fatto
contro è allarme sullo spread. DEGLI ULTIMI
compiuto», o che si sta
CIRIACO, CONTE, D’ARGENIO
MANIA e PETRINI, pagine 2 e 3
CUZZOCREA, pagina 8 LAURIA, pagina 9
IDEALISTI
compiendo, scalza il diritto o lo
predispone alla resa. Il reportage Mario Calabresi
Questo spostamento spiega il

L
silenzio di tanti giuristi, fino a o spirito del tempo non

Oggi La nuova rotta dei migranti


qualche tempo fa alquanto finisce mai di stupire
loquaci (tra i quali io stesso). e, francamente, di farci
Cambia l’oggetto e cambiano gli inorridire. Siamo passati
interlocutori: occupano la scena da “aiutiamoli a casa loro”
i politologi, gli storici, i sociologi, a “aiutiamo i nostri a casa
i giornalisti, i politici, la gente nostra”. Peccato che a dirlo
comune. Tutti, insomma, meno sia sempre chi non si è mai
che i costituzionalisti. Sembra particolarmente distinto per
che il loro oggetto stia impegno e aiuto, in nessuna
evaporando. La loro voce, se è casa, italiana o straniera che
critica, si perde come un fruscio fosse, con nessuno, italiano
fastidioso nel rumore o straniero che fosse.
dominante. Per lo più, non Così adesso i volontari sono
merita neppure una risposta. da guardare con sospetto,
Restano per ora i “custodi”, il da mettere all’indice
presidente della Repubblica e la o perlomeno da sopportare
Corte costituzionale. Essi sono con una scrollata di spalle.
organi della Costituzione, ma Ma non solo loro, anche tutti
fino a quando e fino a che punto quelli che professionalmente
potranno resistere alla forza si dedicano all’assistenza
materiale che spinge in zone arretrate e hanno
all’omologazione? la colpa di mettere in gioco
Dunque, taceant iurisprudentes la propria vita e la propria
in munere alieno e aspettino sicurezza.
semmai l’avvento di tempi Purtroppo la povertà
nuovi, quando forse si e il bisogno sono fortemente
richiederà la loro competenza legati a malattie, carestie
per mettere in forma il fatto e guerre. Non ho mai sentito
compiuto. Che cosa accade ERIC THAYER/THE NEW YORK TIMES
nessuno che avesse
Nell’inferno di Paradise
H
quando la forza del fatto insidia a cominciato a piovere sull’Apocalisse di la necessità di accorrere
la forza della Costituzione? Fuoco. E, nel giorno del Ringraziamento, tra in aiuto degli abitanti del lago
Consideriamo che qualunque
sistema di governo ha uno strato
la città mangiata dal fuoco nuvole di vapore che esalano sulfuree dalla
terra carbonizzata ora trasformata dall’acqua in
di Ginevra, di Park Avenue a
Manhattan o del quadrilatero con
e un substrato. fango, lei finalmente si mostra in tutta la sua ferocia. della moda a Milano. Biblioteca

continua a pagina 4 I Carlo Bonini pagine 12 e 13 continua a pagina 32 I


del Mondo
€ 11,90

Il caso Dolce&Gabbana e la Cina CARA CATTANEO


LA TERRA
Quelle scuse imposte
Prezzi di vendita

È DA DIFENDERE
all’estero:
Austria, Germania
€ 2,20 – Belgio,

dal potere dell’economia


Francia, Isole

Michele Serra Canarie,


Lussemburgo,
Monaco P., Grecia,
Malta, Olanda,

S
Slovenia € 2,50 -
Croazia
Vittorio Zucconi ono contento che la KN 19 – Regno

senatrice Elena Cattaneo Unito GBP 2,20 –


Svizzera CHF 3,50
abbia voluto rispondere

L
eggermente meno tragica (Repubblica di ieri) a una mia
della “apologia” di Socrate Amaca, nella quale definivo
che non servì a salvargli la dogmatiche alcune sue
vita e meno complicata della affermazioni ostili
discesa di Enrico IV a Canossa, la all’agricoltura biologica.
scusa di Dolce e Gabbana ai cinesi Contento perché sarebbe
apre un nuovo capitolo nella bello riuscire ad aprire uno
ultramillenaria storia delle spiraglio in una delle
autodifese per evitare guerre. discussioni più chiuse e
pagina 32 infeconde degli ultimi anni.
FILIPPO SANTELLI, pagina 19 continua a pagina 33 I

Sede: 00147 Roma, via Cristoforo Colombo, 90 - Tel. 06/49821, Fax 06/49822923 - Sped. Abb. Post., Art. 1, Legge 46/04 del 27 Febbraio 2004 - Roma - Concessionaria di pubblicità: A. Manzoni & C. Milano - via Nervesa, 21 - Tel. 02/574941, e-mail: pubblicita@manzoni.it
SABATO 24 NOVEMBRE 2018 www.corriere.it In Italia (con “Io Donna”) EURO 2,00 ANNO 143 - N. 279

Milano, Via Solferino 28 - Tel. 02 62821 Servizio Clienti - Tel. 02 63797510


Roma, Via Campania 59/C - Tel. 06 688281 FONDATO NEL 1876 mail: servizioclienti@corriere.it

La richiesta a Macron Il dibattito delle idee


Bisognarestituirel’arte La lezione
«rubata»alleexcolonie? di Nabokov
di Luigi Ippolito di Alessandro Piperno
a pagina 17 nel supplemento

Noi e gli altri Il rapporto Fuga di capitali esteri dai Btp come nel 2012, famiglie più povere con lo spread alto

Bankitalia lancia l’allarme


IL SONDAGGIO
PIÙ DEBOLI Lega ancora su:
SENZA AMICI ora è al 36,2%
IN EUROPA Calano 5 Stelle
di Angelo Panebianco Conte da Juncker, gli chiederà sei mesi di tempo. Moscovici: porte aperte e Forza Italia

E
rano due le Un Paese che si sta impoverendo. di Nando Pagnoncelli
domande che gli Bankitalia lancia l’allarme spread e ricorda
● GIANNELLI ● SETTEGIORNI
osservatori della vita
pubblica si
ponevano sui giallo-
che c’è una fuga di capitali esteri dai Btp come
successe nel 2012. Intanto continua il dialogo
tra Roma e Bruxelles per trovare convergenze
di Francesco Verderami L a Lega continua a salire e
nelle intenzioni di voto
arriva al 36,2%. Aumenta così
verdi (con particolare sulla manovra. Il premier Giuseppe Conte la distanza con i 5 Stelle che
riguardo ai 5 Stelle, al chiederà al presidente della Commissione Ue, E Giorgetti dice: si attestano al 27,7%. Il Pd
gruppo che il 5 marzo scorso
avrebbe conquistato la
Jean-Claude Juncker, sei mesi di tempo.
Segnali distensivi anche dal Commissario
chissà quanto dura 16,8%. Forza Italia al 7,9%. Per
quanto riguarda il governo, in
maggioranza relativa) nei all’Economia, Pierre Moscovici. Facciamo qualcosa flessione il gradimento di
mesi precedenti le elezioni da pagina 2 a pagina 11 Conte e quello di Di Maio. In
politiche e nei mesi
immediatamente seguenti.
La prima domanda era: i
IL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE UE D al «portiamo a casa la
manovra e poi vedia-
mo», è passato a un più ge-
crescita Salvini.
a pagina 9

movimenti anti-sistema «si


mangeranno» il sistema o,
Né sconti, né accanimento nerico ma non meno indica-
tivo «chissà quanto dura». CANDIDATO ESPULSO
quanto meno, cercheranno di Federico Fubini Sul governo un’idea perso-
di cambiarlo da cima a nale l’avrebbe, ma Giorgetti Il caso Corleone
fondo, oppure i vincoli
interni e internazionali li
obbligheranno a perdere l’
D urezza condita di un po’ di elasticità:
questa la strategia che sta elaborando il
presidente della Commissione Ue Juncker nei
— per quanto a fatica — rie-
sce a trattenerla, perché con-
divide la strategia di Salvini.
agita Di Maio
originaria carica confronti del nostro Paese e che dovrebbe continua a pagina 8 di Giuseppe Alberto Falci
rivoluzionaria e le loro emergere dal vertice con Conte. a pagina 5 a pagina 11
eventuali innovazioni
dovranno essere comunque IL REPORTAGE LA GIOVANE RAPITA IN KENYA
compatibili con le esigenze
Le immagini In mostra gli scatti premiati al World Press Photo
di una democrazia
parlamentare, dell’economia
di mercato,
Nel villaggio
dell’appartenenza all’Europa
e al mondo occidentale? La
seconda domanda era:
dov’era Silvia
dureranno o non dureranno?
Saranno capaci di imporre
una egemonia tale per cui
«La troveremo»
potranno rimanere alla
guida del Paese per decenni, di Francesco Battistini
oppure perderanno
rapidamente il potere e, al
limite, si squaglieranno
come neve al sole, quando si
C hakama, il villaggio del Kenya dove
lavorava Silvia Romano, la volontaria
sequestrata nei giorni scorsi: «I rapitori erano
troveranno a fare i conti con di sicuro somali» dice un amico della ragazza.
la complessità del mondo La polizia kenyana sta studiando con i
che li circonda? carabinieri dei Ros il materiale trovato nella
La prima domanda poteva stanza di Silvia. a pagina 15
essere così riformulata:
questi movimenti anti-
THOMAS P. PESCHAK

sistema subiranno una UN VIDEO PER I CINESI


evoluzione simile a quella
che subirono nell’Ottocento i
partiti socialisti europei (i
DolceeGabbanasiscusano
quali nacquero come partiti di Paola Pollo
anti-sistema ma poi si Un gruppo di «pinguini saltarocce» sulla costa di Marion Island, territorio antartico del Sudafrica nell’Oceano Indiano
adattarono alle esigenze
delle democrazie liberali di
mercato) oppure si
Il clima che cambia L e fotografie. Che raccontano e svelano quanto i mutamenti
climatici abbiano effetti reali. Dalle incontaminate «I n questi giorni abbiamo pensato
moltissimo e con grande dispiacere a
quello che è successo e ci scusiamo
comporteranno come i
fascisti e i comunisti che
la vita degli animali Galapagos alle zone dell’Africa. Immagini che hanno vinto il
World Press Photo 2018 . E che saranno in mostra al Forte di
Bard in Valle d’Aosta. «Il rischio è che molti dei luoghi più
tantissimo». Dolce e Gabbana chiedono scusa
dopo le polemiche per gli spot «offensivi» in
quell’adattamento sempre affascinanti saranno irriconoscibili agli occhi dei nostri figli» Cina. «Faremo tesoro di questa esperienza e
rifiutarono? di Alessandro Sala dice Donatella Bianchi, presidente del Wwf Italia. a pagina 31 sicuramente non succederà mai più».
continua a pagina 32 a pagina 25 con un commento di Danilo Taino

IL CAFFÈ
di Massimo Gramellini Un onorevole balbettio
C’ è un video che ti allarga il cuore,
benché sia stato girato in un luo-
go assai poco natalizio: Monteci-
torio. Il protagonista è il deputato più an-
ziano della Camera. Si chiama Eugenio
rializza al suo fianco per porger-
gli un bicchiere d’acqua e
aiutarlo a non soffocare.
La scena, straziante, sembra
confermare l’opinione che il Pa-
Sangregorio, viene dall’Argentina e al- lazzo sia precipitato nelle mani
l’anagrafe dichiara ottant’anni, ben ma- di una compagnia di dilettanti
scherati dal colore intenso di una capi- allo sbaraglio. Eppure, in questa politica
81124

gliatura frutto di madre natura o di ma- dominata dai tronisti, mette tenerezza
dre tintura. Il video immortala il primo scoprire che esiste ancora chi si emozio-
discorso in aula della sua vita. Sangrego- na nel prendere la parola in un luogo lai-
rio vi appare completamente sopraffatto camente sacro che nessuno rispetta più,
9 771120 498008

dall’emozione. Farfuglia, si interrompe, a cominciare da coloro che lo abitano. Il


si mangia le parole, la salivazione azzera- balbettio del deputato italo-argentino è
ta come Fantozzi. Poi chiede scusa con l’omaggio più sorprendente che le istitu-
un sorriso per il nervosismo da esordien- zioni abbiano ricevuto negli ultimi tem-
te, prendendosi l’applauso di incoraggia- pi. Magari ogni tanto si emozionassero
mento dei colleghi insolitamente ma- anche Salvini e Di Maio.
gnanimi, mentre un commesso si mate- © RIPRODUZIONE RISERVATA
T1 CV PR T2 ST XT PI

Il tour Pappano e Santa Cecilia TFF La madrina Mascino Elisabetta Sgarbi “Donne superiori
sbarcano in Estremo Oriente “Il più libero dei festival” ma non amo la ferocia femminile”
ALBERTO MATTIOLI — P. 29 CAPRARA, DELLA CASA, LEVANTESI KEZICH E MINUCCI — PP. 26-27 INTERVISTA DI RAFFAELLA SILIPO — P. 31

LA STAMPA SABATO 24 NOVEMBRE 2018

QUOTIDIANO FONDATO NEL 1867


1,50 € II ANNO 152 II N. 324 II IN ITALIA (PREZZI PROMOZIONALI ED ESTERO IN ULTIMA) II SPEDIZIONE ABB. POSTALE II D.L. 353/03 (CONV. IN L. 27/02/04) II ART. 1 COMMA 1, DCB - TO II www.lastampa.it

CAMPAGNA DEGLI STATI UNITI PER ISOLARE IL GIGANTE DELLE TELECOMUNICAZIONI STAMPA
PLUS ST+
“La Cina spia il mondo” INTERVISTA
PAOLO CAGNAN

Trump contro Huawei Morra: la Tav bloccata


dallo strapotere
delle ditte mafiose

chiede aiuto all’Europa P. 8

Roma dice no al boicottaggio. Pechino cerca la sponda dei Cinque Stelle

ITALIA AL BIVIO Trump cerca alleati per boicottare LA NUOVA TECNOLOGIA BTP, ALLARME BANKITALIA
Huawei: «Con i suoi telefoni la Cina CONTE OGGI A BRUXELLES
È IN GIOCO spia il mondo». Gli Usa avviano una
campagna tra i Paesi amici in Europa
Ecco come il 5G TRATTA SULLA MANOVRA
BARBERA, GIOVANNINI

L’INTERESSE contro il colosso delle telecomunica-


zioni. Roma si tira indietro e Pechino
trasformerà E LA MATTINA P. 8-9
E UN COMMENTO
IL CASO
NAZIONALE le nostre vite
DI STEFANO LEPRI P. 24
scommette sui Cinque Stelle per re-
ALESSANDRA RIZZO
stare sul mercato italiano.
STEFANO STEFANINI — P. 25 CAPURSO, MASTROLILLI E RADICIONI — PP. 2-3 BRUNO RUFFILLI — P. 5
ANSA
La guerra di Londra
alla pubblicità in metro
del cibo spazzatura
P. 13

IL CONFRONTO

Caro Jovanotti LE STORIE

Asmara PAOLA SCOLA

Cuneo, l’artigiano
non è un paradiso che fa uscire
DOMENICO QUIRICO — P. 25 la musica dagli alberi
P. 36

Caro Quirico
io canto l’amore IVAN FOSSATI

Cannobio, il paese
di un’altra Eritrea dei frontalieri
LORENZO JOVANOTTI — P. 25
che vive sull’acqua
P. 36

BUONGIORNO Questo lo dice lei MATTIA


FELTRI

«Questo lo dice lei». Eccola, finalmente, la frase che spiega combattivi ragazzi per candidarsi a ruoli per cui avrebbe-
tutto: «Questo lo dice lei». Succede che Pier Carlo Padoan ro dovuto misurarsi in competenza coi massimi sapienti
- reso fortemente sospetto da un curriculum che lo testi- continentali. Come avrebbero retto la conversazione? Co-
monia direttore per l’Italia del Fondo monetario, vicese- me avrebbero organizzato un contraddittorio? Che diavo-
81124

gretario dell’Organizzazione per lo sviluppo economico, lo gli avrebbero detto? Scemi che eravamo: «Questo lo
titolare di una mezza dozzina di cattedre fra Roma, Bru- dice lei», ecco che avrebbero detto. È la soluzione a tutto.
xelles e Tokyo e, ulteriore aggravante, ministro dell’Eco- Il professore vi boccia perché non sapete che il quadrato
nomia dei governi di Renzi e Gentiloni - stia spiegando al costruito sull’ipotenusa è equivalente alla somma dei qua-
9 771122 176003

sottosegretario Laura Castelli (cinque stelle) che se lo drati costruiti sui cateti? «Questo lo dice lei». Il vigile vi
spread aumenta saliranno gli interessi sui mutui, su quelli multa perché non si passa col rosso? «Questo lo dice lei».
a tasso variabile e soprattutto su quelli nuovi. E la nostra E arriveremo dritti a Carlo Sibilia (altro cinque stelle) se-
vivace Laura Castelli non ha un tremore: «Questo lo dice condo il quale Dio «creò il mondo in tre giorni», e l’Autore
lei». Partita chiusa. A Padoan cade il mento, ovazione da potrà insistere quanto vuole che in realtà l’ha creato in
casa. Ci eravamo sempre chiesti che fegato avessero questi sette. È solo la sua parola contro quella di Sibilia.
81124

€ 2 in Italia — Sabato 24 Novembre 2018 — Anno 154°, Numero 324 — www.ilsole24ore.com Poste italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003
conv. L. 46/2004, art. 1, C. 1, DCB Milano
9 770391 786418

Liquidazioni Iva Plus24


Chance per sanare Conti correnti,
errori e omissioni: costi sotto esame
in arrivo le lettere Consigli per
delle Entrate i risparmiatori
S. Morina e T. Morina —oggi a 0,5 euro
—a pagina 20 oltre al quotidiano

Fondato nel 1865


Quotidiano www.pimco.it
Politico Economico Finanziario Normativo

FTSE MIB 18714,90 +0,60% | SPREAD BUND 10Y 306,90 +1,10 | €/$ 1,1352 -0,45% | ORO FIXING 1223,65 -0,28% | Indici&Numeri w PAGINE 26-29

«Le banche italiane hanno lavorato bene» PANORA MA

ENERGIA

Il petrolio continua
INTERVISTA
di Isabella Bufacchi
F AL C H I & C O L O MBE BRUXELLES CREDITO
a crollare (-7%)

«I L’Opec studia i tagli


l livello dei crediti deteriorati
DANIÈLE NOUY (BCE) è ora di circa 650 miliardi ri-
spetto ai mille che abbiamo PERCHÉ LA BCE DEVE DIRE Sui crediti Riforma Bcc Ennesimo scivolone dei pezzi del pe-
trovato quando l’Ssm ha iniziato a
operare. Le banche italiane, in parti- CHE L’ESPANSIONE CONTINUA deteriorati bloccata:
trolio, scesi ieri ai minimi da 13 mesi,
sulla scia di vendite di marca specu-
colare, hanno fatto un buon lavoro lativa e di liquidazione da parte di
nella riduzione dei Npl. L’Ssm ha ri- di Donato Masciandaro promozione si rischia istituzioni finanziarie che hanno
dotto in maniera significativa i rischi “assicurato” compagnie e Stati con-
in arrivo l’intervento
P
nel sistema bancario nell’eurozona, iuttosto che sperare che espansivo, è più saggio tro i ribassi del greggio. Il Brent ha
«Npl ridotti di molto quindi i tempi sono maturi per lo un peggioramento della auspicare che la Bce aumenti chiuso vicino quota 50 dollari (-7,8%)
Ora è il momento della schema europeo di assicurazione dei congiuntura spinga la ulteriormente il grado di anche dalla Ue dei giudici e il Wti sotto i 59 (-6%). Per sostenere
depositi». È quanto dichiara al Sole 24 Banca centrale europea (Bce) a trasparenza della sua azione le quotazioni l’Opec sta studiando
garanzia unica sui depositi» Ore Danièle Nouy, la presidente modificare i suoi piani in monetaria. Cellino e Chiellino Laura Serafini nuovi tagli produttivi. —a pagina 11
uscente della Vigilanza Bce. —pagina 3 senso ulteriormente —Continua a pagina 16 —a pagina 2 —a pagina 2

DICHIARAZIONI 2018
RE P O RT AGE DAGL I STATI UNITI Studi di settore, cala ancora

Banca d’Italia: lo spread la platea ma salgono i ricavi


FRIEDEMANN VOGEL / EPA

Si sta riducendo ancora la platea

ha ridotto di 85 miliardi dei contribuenti interessati dagli


studi di settore. Sono poco più di
3,2 milioni le partite Iva che hanno

la ricchezza finanziaria compilato il software «Gerico» per


l’anno d’imposta 2017. Sono in cre-
scita, invece, i compensi dichiarati.
—a pagina 20
delle Borse si sarebbe riflesso in
STABILITÀ FINANZIARIA un’ulteriore perdita dell’1,5%» rileva
la Banca centrale nel Rapporto sulla INTERVISTA
Allarme della Banca centrale stabilità finanziaria. Inoltre, da mag-
gio il valore dei titoli italiani si è ridot-
Pesenti:
«Uscita dei capitali esteri
dai BTp come nel 2012»
to del 9% per «il forte rialzo dei premi «Un welfare
per il rischio derivante dalle incertez-
ze sull’orientamento delle politiche
europeo
Nel Dl fiscale arriva lo scudo economiche e di bilancio». Faro an- per riavvicinarsi
che sulle «ingenti vendite da parte
anti-spread per le imprese
degli investitori esteri» dei titoli di alle persone»
che non usano i principi Ias Stato: i disinvestimenti hanno ridot-
to nel secondo trimestre la quota Luca Orlando —a pag. 16
Il premier Conte vedrà oggi estera al 24%, «variazione negativa
Juncker. Moscovici: sulla più alta dal secondo trimestre 2012».
Nel Dl fiscale entra uno “scudo
manovra spazio per trattare salva-spread” destinato a proteggere TERZO VALICO
i soggetti che non adottano i principi Fondi, ritardi, commissari:
Bankitalia rilancia l’allarme sullo contabili internazionali: potranno i nodi per rilanciare l’opera
spread e sulle sue conseguenze, non valutare i titoli di Stato al costo stori-
solo per le banche. Il calo dei titoli di co e non a quello di mercato. Sulla Il terzo valico ferroviario Genova-Mi-
Stato «ha determinato una riduzione manovra prove di distensione Italia- La corsa agli sconti. Un addetto di un centro logistico di Amazon: sul sito italiano del colosso Usa dell’e-commerce ieri a ruba giocattoli e prodotti per la casa lano avrà a ore il via libera del ministro
del valore della ricchezza finanziaria Ue. Moscovici: «C’è spazio per tratta- Toninelli, sia pure con qualche corret-

Io, dipendente Amazon da Black Friday


delle famiglie» del 2% - poco meno di re. Stasera l’incontro Conte-Juncker. tivo progettuale, proposto dall’analisi
85 miliardi - nei sei mesi a giugno; e Colombo e Roscini Vitali costi-benefici per aumentarne l’effi-
negli ultimi mesi il peggioramento —pagine 2 e 19 cienza. Restano, però, nodi che vanno
sciolti per consentire ai cantieri di ac-

28
celerare e recuperare i ritardi dopo
INTERVISTA/1 IN T E RVIST A/ 2 di Marco Valsania mesi di stallo. —a pagina 6

Sicurezza
C
omincia con un messaggio Questa la prima tappa del “collo-
Pasquale Tridico Giulia Grillo arrivato via smartphone. quio” di lavoro che ho affrontato BIG IN DIFFICOLTÀ

Prima reddito «Il sistema sarà


Assunzioni ad Amazon.
Posizioni temporanee per la
per essere assunto dal colosso
dell’e-commrce. Un’occupa-
Trump chiede Settore costruzioni in crisi
Allarme sul gruppo Toto
di cittadinanza più equo,
cruciale stagione degli
acquisti di fine anno, tra
zione “a tempo” che si
trasforma in un viaggio
per cento all’Italia Anche Toto Costruzioni Generali fini-

poi incentivo niente sconti


Thanksgiving e Black
Friday, negli Usa. L’invito
nel ventre dell’America
profonda, dove le regole Quota del mercato di boicottare sce nella lista dei grandi costruttori in
tensione finanziaria. I debiti in sca-
è a compilare online alcuni della “gig” economy non mondiale delle reti denza nel 2018 del gruppo ammonta-
per chi assume sul pregresso» moduli con i propri dati e sono solo per i giovani, ma controllata dal big cinese. La le reti Huawei no a 232 milioni, a fronte di ricavi 2017
giurare su qualche requisito fisico: anche per migliaia di superstiti richiesta Usa è rivolta anche di 150 milioni. In settembre sono stati
Claudio Tucci —a pag. 5 Magnano e Santilli —a pag.8 riuscire a stare in piedi per 4 ore e a della recessione. a Germania e Giappone —a pagina 18 sospesi per un mese gli stipendi della
sollevare 50 libbre (23 chili). —Servizio a pagina 17 controllata Radimero. —a pagina 14

IL M ERCATO

LA PATRIMONIALE? RESTA
UN’IDEA INACCETTABILE INDUSTRIA
STILE
1 2 BELLEZZA
IPP
di Alessandro Penati

Q
uando il debito italiano o ridicolizzare con un tweet.
va in crisi, puntuale Dicono i tedeschi: le famiglie
giunge l’invito tedesco italiane hanno il debito (rispetto
(il mese scorso a al Pil) più basso tra i
firma Bundesbank) a Paesi sviluppati, mentre
risolvere il problema hanno attività
con una patrimoniale o finanziarie pari a 1,8
un prestito forzoso. Un volte l’intero debito
invito che, di fatto, è una pubblico.
minaccia da non sottovalutare —Continua a pagina 16 Dolce & Gabbana,
dopo il caso Cina
ITALCANDITI NEL M IRINO
500 milioni
Bonomi punta sui marrons glacés di ricavi a rischio
Carlo Festa —a pag. 14 Giulia Crivelli —a pag. 25
9 771124 883008
81124
il Giornale
SABATO 24 NOVEMBRE 2018
DAL 1974 CONTRO IL CORO
Quotidiano diretto da ALESSANDRO SALLUSTI Anno XLV - Numero 278 - 1.50 euro* G www.ilgiornale.it
__ __

ISSN 2532-4071 il Giornale (ed. nazionale-online)

SILVIA RAPITA IN KENYA


MAZZATA AGLI ITALIANI Se stare a casa

DI MAIO, ARRIVA IL CONTO può essere


l’aiuto
più efficace
Già bruciati 145 miliardi e ora Moody’s parla di patrimoniale
Adesso hanno paura: in ginocchio dall’Europa
Questo governo, dice Bankitalia, ha bru- COMUNICAZIONE DA DITTATURA
ciato 145 miliardi, soldi che arrivano dalla GOVERNO GIALLOVERDE
«ricchezza» delle famiglie, con la Borsa in
caduta libera e l’impennata dello spread.
Moody’s spera nella patrimoniale per risana- Questi struzzi
re i conti. L’esecutivo ha paura ed è pronto a
riscrivere la manovra. ci fanno fallire di Alessandro Sallusti
Scafi, Scafuri e Signorini alle pagine 2-3 di Augusto Minzolini

T
utti noi stiamo tifan-

G
iovedì sera, nel corridoio dei ministri di do che Silvia Costan-
I KAMIKAZE Montecitorio, un attimo dopo che il pre-
mier Giuseppe Conte ha apparecchiato
za Romano, la giova-
ne volontaria rapita
in aula la solita solfa sulla manovra più espansi- in Kenya, possa tornare presto
CHE TIFANO SPREAD va del mondo a cui crede solo lui, l’eminenza a casa. Ciò non toglie che la
grigia della politica economica del governo, Pao- sua vicenda possa fare discute-
di Nicola Porro lo Savona, che qualcuno descrive sull’orlo di di- re sul ruolo e sul senso del vo-
missioni polemiche per una linea che con condi- lontariato nelle zone del mon-

I
eri la Banca d’Italia ha certificato una vide, svela il mistero che non c’è. «Sento tante do ad alto rischio insicurezza.
cosa piuttosto ovvia: chiunque abbia voci - spiega - su quello che dovrei avere in testa. Ne ha scritto ieri in modo inte-
un debito rischia grosso se glielo fanno Dicono che sono preoccupato, ma in realtà cre- ressante, sulle colonne del
pagare più caro. È la nostra situazione. do che sia andata meglio del previsto. I mercati Messaggero, il sociologo Luca
Gli italiani inoltre hanno investito diretta- hanno reagito, di fatto, senza grossi sbalzi alle Ricolfi, pensatore mai banale
mente, e indirettamente, una buona fetta decisioni della commissione, dimostrando (...) (il professore mi perdonerà se
del proprio ingente risparmio (che le agen- attingo anche alle sue osserva-
zie di rating e non solo chiamano ricchezza) segue a pagina 5 zioni). La domanda che dob-
in titoli pubblici. Dunque se i tassi di interes- biamo porci è se la solidarietà
se aumentano, il loro portafoglio perde di UOMO OMBRA Rocco Casalino con il premier Giuseppe Conte può essere senza limiti e confi-
valore. Le casse del Tesoro soffrono, e quel- ni o se viceversa deve avere un
le dei privati non stanno meglio. Certo, se i INTERVISTA A MINALI (AD CATTOLICA) prezzo oltre il quale non vale
titoli li tengono in tasca fino alla loro natura- Casalino imbavaglia i ministri: la pena spingersi, non tanto
le scadenza non perdono nulla. Ma se han-
parlano solo se lui dà il via libera
«L’Italia non abbia paura per chi la esercita direttamen-
no necessità di venderli, o li posseggono at- te - che evidentemente non si
traverso un fondo che ogni giorno deve dare
di Adalberto Signore
ma deve fare squadra» pone il problema - ma per la
loro un valore di mercato, be’ in questo caso comunità intera.
la perdita diventa reale. Solo uno scriteriato a pagina 4 Luca Fazzo Fare volontariato in zone ad
può tifare per un aumento generalizzato dei a pagina 6 alto rischio senza le dovute
tassi. Semplificando: godere dell’aumento protezioni e contromisure, co-
dello spread (la differenza tra i nostri rendi- me spesso fanno molte orga-
menti e quelli del paese più affidabile, che è nizzazioni non governative e
la Germania) è da folli. Ci facciamo tutti del PERCHÉ LA TAV È URGENTE com’è successo nel caso di Sil-
male. L’anno prossimo per servire il nostro via, può comportare infatti co-
debito pagheremo extra costi di 5 miliardi.
Quattrini che avremmo potuto impiegare
decisamente meglio.
Il Fréjus è più pericoloso del Morandi sti altissimi. Il primo è quello
puramente economico, cioè il
pagamento del riscatto per li-
Un alto debito fa male a chi produce, pen- Senza l’alta velocità si rischia la strage sotto il traforo del 1870 berare il volontario. Di solito
sate un po’ voi quanto è pericoloso per chi servono svariati milioni di eu-
invece sta fermo. È singolare l’atteggiamen- La Tav Torino-Lione è fonda- lato. La galleria voluta da Cavour ro che non solo pesano sul bi-
to schizofrenico di alcuni italiani: da una FRASE SUI MAFIOSI, SALTA IL COMIZIO mentale non solo per le ricadute è vecchia di 150 anni e viola ogni lancio della comunità di ap-
parte chiedono maggiore spesa pubblica, economiche sulla nostra econo- norma sulla sicurezza: non ha partenenza ma vanificano an-
fatta aumentando il debito, e dall’altra non La figuraccia di Luigino mia, ma anche perché in sua as- uscite di emergenza e non ha che la gratuità del gesto. Può
si fidano dei Btp e, come dimostra la recente senza lascia come via obbligata neppure un moderno impianto accadere infatti che pochi me-
asta a loro riservata, non li comprano. Btp sul candidato a Corleone l’attraversamento del traforo del di ventilazione. Il rischio di inci- si di volontariato (...)
che sarebbero serviti a finanziare (...) Fréjus. Il ponte Morandi, per fare denti è molto alto.
Tommaso Bedini Crescimanni un paragone illuminante, aveva segue a pagina 16
segue a pagina 3 a pagina 10 poco più di 50 anni quando è crol- alle pagine 12-13 Guelpa e Micalessin a pagina 16
*IN ITALIA. FATTE SALVE ECCEZIONI TERRITORIALI (VEDI GERENZA)

L’INCIDENTE DIPLOMATICO CHE VALE MILIARDI IN ONDA SUL NOVE IL PROGRAMMA SU FIRENZE
SPEDIZIONE IN ABB. POSTALE - D.L. 353/03 (CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46) - ART. 1 C. 1 DCB-MILANO

D&G ora chiedono scusa Renzi sfida Alberto Angela:


per fare pace con la Cina il suo show debutta in tv
Daniela Fedi Laura Rio
» di Paolo Guzzanti

D omenico Dolce e Stefano Gab-


bana chiedono ufficialmente
Rosso I l documentario che Matteo Renzi
ha dedicato alla sua Firenze an-
scusa alla Cina con un video on line, Malpelo drà in onda sul Nove, il canale in
dopo lo spot accusato di sessismo e chiaro del gruppo Discovery. Firen-
razzismo: «Non abbiamo saputo in-
terpretare la cultura del vostro Pae-
Il populismo ze secondo me è una serie in quattro
puntate, che saranno trasmesse al
se». Ma il tentativo di ricucire potreb- realizzato sabato in prima serata a partire dal
be essere tardivo, viste le conseguen- 15 dicembre. Così Renzi sfiderà Al-
ze commerciali per il marchio. in quattro mosse berto Angela sul suo campo.

a pagina 19 a pagina 10 a pagina 11


Sabato 24 novembre
2018

ANNO LI n° 279
1,50 €
5 1968-2018
IL FUTURO
OGNI GIORNO
Santi Andrea
Dung-Lac
e compagni
martiri

Opportunità
di acquisto
in edicola:
Avvenire
+ Luoghi dell’Infinito
4,20 €
Quotidiano di ispirazione cattolica w w w. a v v e n i r e . i t
Quotidiano di ispirazione cattolica w w w. a v v e n i r e . i t

Sviluppi nel caso della Nunziatura Kenya Terrorismo


I resti sono di un uomo. E precedenti al 1964 Si stringe il cerchio Stragi di islamici
sui sequestratori in Afghanistan
Esclusi collegamenti con le ragazze scomparse di Silvia Romano e Pakistan: 67 morti
GUERRIERI E MOTTA A PAGINA 9 ALFIERI A PAGINA 13 GERONICO A PAGINA 15

EDITORIALE
Il fatto. Iniziativa di 4 diocesi per risvegliare le coscienze sul problema I NOSTRI TEMI
COME SI DIFENDE LA LIBERTÀ DI STAMPA
dei rifiuti. In Puglia l’inchiesta su 21 morti per tumore finisce archiviata Una vicenda di odio
GIORNALI Non più figli,
E OSSA
DANILO PAOLINI Digiuno anti-veleni ma ostaggi e pedine
del disamore
MARINA CORRADI

I
primi a domandarsi, giustamente, chi
fosse stato a mettere in collegamento
con la vicenda Orlandi le ossa umane ri-
trovate in un locale annesso alla sede
della Nunziatura Apostolica in Italia so-
I vescovi campani: giovedì giorno di preghiera Si è appostato fuori dalla casa cui per
ordine del giudice non doveva più av-
vicinarsi. Ha atteso che la moglie u-
scisse, sola. Allora è entrato, e ha ap-
no stati proprio i familiari di Emanuela. Alla
loro domanda non è ancora stata data rispo-
sta, se non dalla Santa Sede, che con il segre-
per la Terra dei fuochi. Denunce anche a Bari piccato il fuoco. Non ha visto i due figli
di 11 e 4 anni, in quelle stanze? La mo-
glie, tornando, affrontando le fiamme è
tario di Stato, cardinale Pietro Parolin, ha ne- riuscita a salvare il più piccolo.
gato di aver formulato tale ipotesi. Chiunque RIPARTITA LA MISSIONE UMANITARIA Corleone Una giornata di preghiera e di di-
altro sia stato, comunque, ha sbagliato, perché giuno per la Terra dei fuochi. È l’i- A PAGINA 2
ora sappiamo che i primi esiti degli esami ese- Il candidato 5s niziativa voluta dai vescovi di Ca-
guiti su quelle ossa sono già sufficienti a e- serta, Acerra, Aversa e Nola. «In-
scludere che si tratti dei resti della ragazza vicino al nipote vitiamo tutte le comunità par-
scomparsa nel nulla 35 anni fa. Oppure di Mi-
rella Gregori, la coetanea di Emanuela sparita
di Provenzano rocchiali e religiose, le associa-
zioni, i movimenti e tutti i cristiani
nello stesso 1983. Le ossa risalgono infatti agli
anni 60 e sono di un uomo. Eppure, neanche
Di Maio: «Via» a vivere giovedì 29 novembre u-
na giornata di digiuno che possa
un mese fa, tutto sembrava chiaro alla quasi to- Un caso nel Movimento. Il vice- culminare a sera in un momen-
talità delle agenzie d’informazione e dei quo- premier Di Maio cancella il suo to di preghiera comunitaria».
tidiani italiani. Basta scorrere i titoli, per lo più appuntamento a Corleone do- Un’iniziativa, quella dei quattro
"urlati", del 31 ottobre e del primo novembre: po che il candidato sindaco Pa- prelati, che segue la lunga scia di
la stragrande maggioranza mette in relazione scucci posta una foto col marito incendi nei siti di stoccaggio dei
quelle ossa con il «caso Orlandi», molti non re- di una nipote dell’ex capo di "co- rifiuti della Campania. L’ultimo Oggi la Colletta
sistono alla tentazione di aggiungere un tocco sa nostra" e dice di voler dialo- avvenuto venti giorni fa in un si-
di «giallo» o di «mistero» che, ovviamente, gare coi parenti dei mafiosi. Poi to di imballaggio e tritovagliatu-
Condividere la spesa
«sconvolge il Vaticano». Peccato che fossero lo espelle: «Lo Stato non si avvi- ra dei rifiuti a Santa Maria Capua aiuta a sentirci
state proprio le autorità vaticane, come per al- cini mai a quella gente», afferma. Vetere, in provincia di Caserta.
tro è riferito nei vari articoli, a informare del ri- un popolo unito
trovamento la magistratura italiana, così da a- SANTAMARIA A PAGINA 6 PRIMOPIANO A PAGINA 5
vere collaborazione nelle indagini. Un’agenzia GIORGIO PAOLUCCI
si è spinta fino a pubblicare un pezzo su Elisa
Claps con il titolo «Caso Orlandi: eco vicenda Politica. Sul dl sicurezza è tregua nella maggioranza Ormai è considerato l’evento di solidarietà
rimbalza a Potenza», dove nel 2010 fu rinvenuto più partecipato d’Italia. La Colletta ali-
il cadavere della povera ragazza uccisa da un
uomo che è poi stato condannato a 30 anni di
carcere. Qual era il nesso? Semplice: il corpo di
Elisa fu nascosto dall’assassino nel sottotetto
Libia, naufragi
Bankitalia avverte: mentare viene riproposta oggi per ricor-
dare a tutti che ognuno può fare qualcosa
per lenire le ferite di chi fatica a sbarcare il
lunario. Un gesto che porta alla ribalta un’I-
della canonica di una chiesa.
Ma certo, la Chiesa. Niente di più ghiotto che
poter associare in qualche modo la Chiesa e il
Vaticano a misteri, gialli, fatti di sangue. Mol-
e salvataggi manovra bruciata talia molto diversa da quella che ci viene
propinata dal mainstream mediatico.

A PAGINA 11
to minore l’interesse (e più piccoli i titoli) quan-
do il sangue è quello dei missionari uccisi e dei
milioni di cristiani perseguitati nel mondo.
Forse Pavlov lo avrebbe classificato come ri-
flesso condizionato, ma noi non siamo fisiolo-
della missione con lo spread alto Il dibattito
Cattolici e politica:
L’intervista ascolto, incontro
Mediterranea
gi e nemmeno neurologi. Siamo giornalisti e Se lo spread non calerà, l’impat-
sappiamo che la notizia, quando c’è, va data: to negativo sull’economia italia-
è un dovere, prima ancora che un diritto. Ma na rischia di vanificare gli effet- Toninelli: Tav? e un nuovo civismo
la prudenza (soprattutto per vicende così com- ti espansivi della manovra mes-
plicate e dolorose, già in passato messe in re- sa a punto dal governo. È quan- Presto si decide M. GIRO, G. MERLO, T. PICCIONE
lazione con piste poi rivelatesi infondate) re- to afferma la Banca d’Italia in un
sta una virtù, anche giornalistica. ILARIA SOLAINI rapporto in cui stima che, ai va- Autostrade Quale ruolo e quale rappresentanza per
Senza contare che c’è anche un aspetto prati-
co della questione: fin dai giorni successivi – Un peschereccio con a bordo una dozzina di profughi partiti dalle
lori attuali, la spesa per interes-
si salirà di 5 miliardi nel 2019 e
fuori da Genova i cristiani in politica? Continua il di-
battito ospitato da "Avvenire" che ri-
con l’emergere di alcuni dettagli e di pareri coste libiche e soccorsi dai pescatori iberici a ridosso dell’area di ri- di 9 nel 2020 e in cui segnala for- EUGENIO FATIGANTE sponde alla sollecitazione del cardina-
scientifici, seppure parziali e, appunto, pru- cerca e soccorso di Tripoli. È stato questo il primo allarme ricevu- ti disinvestimenti dall’estero. La le Gualtiero Bassetti, presidente della
denti – i titolisti hanno dovuto in effetti accan- to dalla nuova missione umanitaria nel Canale di Sicilia. Ma nean- ricchezza finanziaria delle fami- Il ministro dei Trasporti: non ab- Cei, sulla necessità di un nuovo impe-
tonare la granitica certezza che si trattasse del che il tempo di modificare la rotta che un nuovo e più grave allar- glie è scesa di circa 85 miliardi biamo sprecato noi anni e soldi, gno sociale contro il rischio dell’irrile-
«caso Orlandi» o del «caso Gregori», con un me è arrivato da un telefono satellitare: 120 persone su un barcone nel primo semestre di quest’an- Chiamparino non ci attacchi. Dis- vanza.
gran lavoro di sfumatura. semiaffondato partito dalla Libia: «Alcuni sono morti annegati». no e altri 60 nei mesi successivi. sidi? Con la Lega metodo nuovo.
A PAGINA 3
continua a pagina 2 A PAGINA 4 PINI A PAGINA 7 A PAGINA 6

igli dei figli


Dibattito IL CROCIFISSO Marina Corradi
Parla Osterhammel:

S
ulla costa toscana dove domandò a bruciapelo: «Mamma, ma
«Storici, l’Ottocento andavamo d’estate c’era un Gesù è vivo o morto? Perché sui
ora va processato» paesino arroccato su una collina. crocifissi è sempre morto, ma noi lo
Mi piaceva andarci a contemplare il preghiamo come se fosse vivo». Risposi
ZACCURI A PAGINA 20 mare, dal belvedere dietro la chiesa. naturalmente che Gesù era morto e
Quel giorno avevo con me solo uno dei dopo tre giorni risorto, e che era vivo.
Teatro figli, allora sui cinque o sei anni. Poi però durante il giorno quella
Gifuni di scena Guidavo assorta, po’ stanca di spiaggia, domanda mi tornava in mente, come
al Piccolo: di chiasso, di chiacchiere fra sdraio. Mi una provocazione. Come se mi fosse
sembrava che mi mancasse qualcosa – stato chiesto: ma per te, veramente,
come essere Amleto il silenzio forse, oppure una parola Cristo è vivo o morto? È un ricordo, o
MUSSAPI A PAGINA 23 vera. Eravamo arrivati intanto a un una presenza concreta? In spiaggia,
incrocio dove, raro in quella Toscana quel giorno le mamme discutevano di
allora rossa, stava un grande crocifisso ricette di cucina. Bernardo giocava con
Calcio di legno scuro. C’era uno stop. la sabbia. Lo guardavo con
Denis Bergamini Passarono delle auto, ci attardammo meravigliata gratitudine. La domanda
e quelle “bandiere” qualche secondo. Ti compro la focaccia? più importante, me l’aveva fatta un
chiesi al bambino. Ma lui, senza bambino.
che gridano verità rispondermi, guardando il crocifisso © RIPRODUZIONE RISERVATA

CASTELLANI A PAGINA 24
Corleone, il candidato sindaco M5S posa in foto con un parente di Provenzano
Di Maio furioso: “Sei fuori”. Meglio nessuno in lizza che la vergogna dentro casa
Manchette Amica Chips 2018.pdf 1 12/07/18 13:46
y(7HC0D7*KSTKKQ(
Manchette Amica +:! #!#!?!2018.pdf
Chips [ 1

C
C

M
M

Y
Y

CM
CM

MY
MY

CY
CY

CMY
CMY

K
K

Sabato 24 novembre 2018 – Anno 10 – n° 324 a 1,50 -Arretrati: a 3,00 e


- a1,50
12,00 con il libro “Salvimaio”
– Arretrati: e 3,00
Redazione: via di Sant’Erasmo n° 2 – 00184 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

DEBITO Numeri e avvertimenti SALUTE Il ministero chiede i dati alle Regioni Ghostbusters

Bankitalia: “Sos spread” “Migliaia di malati L


» MARCO TRAVAGLIO

a diatriba fra il ministro Di

Moody’s: “Pace con Ue” Maio e i vertici dell’Ordi-


ne dei giornalisti e della

a rischio infezione
Federazione della stampa, l’uno
che convoca i secondi al tavolo
per dare un equo compenso ai
cronisti pagati 4 o 5 euro a pezzo
e gli altri che declinano l’invito

per batterio killer”


perché impegnati a Bruxelles a
un convegno del Pd contro i suoi
attacchi alla stampa, è solo l’ul-
timo episodio di una batraco-
miomachia sempre più comica.
Nell’ultimo quinquennio, men-
p Dal 2011 a oggi sono state 40 mila l’anno le operazioni tre Renzi occupava Viale Maz-
eseguite con i macchinari per la circolazione extracor- zini, insultava il Fatto, minac-
porea (ce ne sono 218 negli ospedali italiani) ora sotto in- ciava i giornalisti sgraditi (a Sal-
dagine. Sono stati 185 nel mondo i decessi legati al “chi- lusti disse “Vengo sotto casa tua
maera”, ma i sintomi si manifestano anche dopo 5 anni e ti spacco le gambe, bastardo”)
e i suoi stilavano liste di proscri-
q SANSA A PAG. 15 zione contro i giornalisti Rai non
allineati (Giannini, Gabanelli e
Giletti) rinverdendo l’ed i t t o
bulgaro, i cosiddetti rappresen-
LA POLEMICA La cattiveria tanti della nostra categoria fi-
q PALOMBI A PAG. 5 schiettavano e guardavano al-
Verona: Vandea Secondo me, Dolce
e Gabbana avrebbero
trove. Come nel 2010, quando
Vincenzo De Luca avvertì il sot-
LANDINI QUASI CAPO CGIL DIVENTA fascista contro dovuto concludere il video
con la frase “Se queste scuse
toscritto (“Quel grandissimo
sfessato di Marco Travaglio…
ANTI-GOVERNO: “IRRESPONSABILI” le donne-vittime vi sembrano false, è perché imbecille, scorretto: spero di in-
q CANNAVÒ A PAG. 4 sono state fatte in Cina” contrarlo per strada al buio
q MARRA E PIETROBELLI A PAG. 7 WWW.SPINOZA.IT qualche volta a Roma...”). Ora
improvvisamente si sono sve-
gliati, lanciano allarmi, scendo-
no in piazza in Italia e in Europa.
CAOS GIUSTIZIA I giudici amministrativi “obbligano” Ermini a eseguire una sentenza E c’è pure chi ci casca.
LA STORIA R e p u b bl i c a segnala che il

Csm commissariato e nomine Milano, altro che movida:


i Navigli sono il nuovo
commissario europeo alla Salu-
te, nientepopodimenoché il car-
diologo lituano Vytenis Andriu-
kaitis, è molto preoccupato per

bocciate dal Consiglio di Stato luna park dello spaccio le fake news che causerebbero
“un ritardo nel nostro Paese dal
punto di vista delle coperture
vaccinali”. Soprattutto per quel
terribile morbo incurabile che è
EDITORI IMPURI/2 IL BESTIARIO il morbillo. E ha deciso, bontà
sua, di fare qualcosa per questo
immenso lazzaretto di appesta-
ti, tubercolotici e lebbrosi che è
l’Italia. Come? Lanciando un ac-
corato appello al governo: “Ba-
sta fake news”. In effetti l’11 no-
vembre tutti i giornali uscirono
con lo stesso titolo: “Bari, alme-
no 8 casi di morbillo. È un con-
p Il 18 ottobre in un altro giudizio accusava
l’organo di autogoverno della magistratura
Angelucci, soldi Spazzacorrotti: tagio a catena. Figlia di no-vax ha
infettato pure un bimbo di 11 me-
di “slealtà”. Un nuovo verdetto, giorni dopo, nostri ai giornali insulti, minacce, si” (Gazzetta del Mezzogiorno);
“Morbillo, epidemia in ospedale
non solo ribalta le scelte di Palazzo dei
Marescialli, ma costringe a cambiarle e cassa all’estero embrioni e Coca Vita e mala Foto di Samuele Pellecchia/Prospekt a Bari: ‘Contagio partito da bim-
ba no-vax’” (Repubblica); “Mor-
q MILOSA A PAG. 12 - 13
q MASCALI E MASSARI A PAG. 2 - 3 q PAVESI A PAG. 8 q RODANO A PAG. 6 billo in corsia. Sette contagiati
da bimba no vax” (C o r r i er e );
“Morbillo, figlia di no-vax con-
tagia l’ospedale” (Messaggero);
NATALE IN SALA Tornano Boldi&C: sembra il 2005 ADDIO AI TERRITORI “Il morbillo dilaga in ospedale.
L’untore è figlia di no vax” (il
Effetto Airbnb: fa
Il Cinepanettone sa di muffa infuriare israeliani
Giornale). Per alcuni, la bambina
prodigio era già no vax a 8 anni,
per altri era tutta colpa dei ge-
» FEDERICO PONTIGGIA Garrone delle prime
V ac a nz e va nz i ni a-
e palestinesi nitori. Poi s’è scoperto che era u-
na fake newsdiffusa dall’unica e-

Q ualcosa è cam-
biato, anzi, no.
Tredici anni dopo è
ne, ancora non “se
lo semo levato dalle
palle”. Però, abbia-
q SCUTO A PAG. 17 pidemia che non conosce vacci-
ni: quella dei giornaloni anti-fa-
ke news, che infatti si guardaro-
come 13 anni prima. mo fatto progressi, LE MONDE no bene dal rettificare. Il 23 ot-
Mario Draghi è a capo quantomeno raziona- tobre la bimba era giunta al
di una Banca, allora d’I- lizzato, correggendo con “I gilet sono gialli pronto soccorso dell’ospedale
talia (venne nominato il 29 di- pigra tautologia il Tancredi pediatrico Giovanni XXIII di
cembre), ora la Centrale eu- del Gattopardo: “Se vogliamo di rabbia non solo Bari con la febbre alta. Le fu su-
ropea; il governo, era il Ber-
lusconi III, traballa; Natale,
che tutto rimanga come è, bi-
sogna che tutto non cambi”.
per la benzina” bito diagnosticata una generica
infezione.
beh, per dirla con il Riccardo A PAG. 18 q DE MICCO A PAG. 16 SEGUE A PAGINA 20
y(7HB5J1*KOMKKR( +:!#!#!?![

Sabato 24 novembre 2018 € 1,50* DIRETTORE VITTORIO FELTRI


Anno LIII - Numero 324 OPINIONI NUOVE - Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale www.liberoquotidiano.it
D.L. 353/2003 (conv. in L.27/02/2004, n. 46) art. 1, comma 1, DCB Milano e-mail:direzione@liberoquotidiano.it
ISSN: 1591-0420

Sciopero sacrosanto nella Sanità


RIBELLIONE DEI MEDICI
Nove dottori su 10 protestano perché sono sotto organico e il contratto è fermo al 2009:
«Il sistema è al collasso». Piuttosto che aiutare i fannulloni, il governo pensi alla salute
Sprecati 21 miliardi l’anno in ospedale e mancano soldi per i camici bianchi
MELANIA RIZZOLI Censurato «Libero»
Stressati da turni massacranti, assillati da Rapita in Kenya, i criminali chiedono un riscatto pesante Patate bollenti
urgenze ed emergenze continue, arrab-
biati per i soldi promessi che non arriva-
no, e delusi da un servizio pubblico che QUANTO CI COSTA LA BONTÀ DI SILVIA e cervelli bolliti:
non offre più alcuna prospettiva di carrie-
ra, ieri i camici bianchi hanno incrociato
sentenza fritta
le braccia, nel primo e vero sciopero na- PIETRO SENALDI
zionale contro il governo giallo verde.
Che la classe medica ricorra alla conte- Il tribunale di Milano ha con-
stazione astenendosi dalla cura della salu- fermato la condanna dell’Or-
te pubblica è sempre un’anomalia, ma dine dei Giornalisti lombar-
rappresenta l’estrema ratio per far sentire do a Libero, e a me in quan-
la propria voce, dopo che in questi anni to direttore responsabile,
ha garantito livelli di assistenza elevati per l’ormai celebre titolo del
pur con la gravissima carenza di persona- febbraio 2017 «Patata Bollen-
le, con il blocco del turnover e i tagli linea- te» riferito alle svariate disav-
ri che hanno messo a dura prova la tenu- venture del sindaco di Ro-
ta del sistema. Nella giornata di ieri in Ita- ma, Virginia Raggi. È una pa-
lia sono stati sospesi migliaia di interventi gina nera del giornalismo,
chirurgici programmati negli ospedali e non per la sorte della mia tra-
di visite specialistiche ambulatoriali, ma scurabile persona, ma per il
naturalmente, anche se previsto per leg- principio che passa. Un poli-
ge, sono state garantite le continuità delle tico che
prestazioni indispensabili, cioè le urgen- trascor-
ze e le emergenze, sia mediche che chirur- re la vita
giche, che sono state tutte accolte, affron- in va-
tate e curate. canza,
L’adesione alla giornata di astensione è Alessan-
stata molto alta, maggiore rispetto alle dro Di
aspettative, come non accadeva da decen- VITTORIO FELTRI Battista, può accusare i gior-
ni, ovvero pari all’80-90% del personale nalisti di essere delle «putta-
sanitario, un indice di mobilitazione che Siamo tutti ansiosi di sape- ne», fare una lista pubblica
riflette il grave disagio ed il forte malcon- re se Silvia Costanza Ro- dei buoni e dei cattivi, a se-
tento che serpeggia nelle corsie ospedalie- mano tornerà presto tra Nasce il nuovo partito “per Salvini premier” conda di chi lo incensa e di
re. Le ragioni della protesta alla base del- noi. È stata, come noto, ra- chi invece lo critica, inventar-
lo sciopero vertono sulla richiesta di mag-
giori fondi per la Sanità pubblica, definita
dai sindacati «ormai al collasso», e soprat-
tutto sul rinnovo del contratto di lavoro,
pita da delinquenti di dub-
bia origine, mentre svolge-
va una attività benefica
nei confronti degli africa-
La Lega cambia pelle si reporter e continuare a
scrivere sulle nostre gazzette
senza che l’Ordine batta ci-
glio. Viceversa, un direttore,
fermo da dieci anni, e le organizzazioni ni del Kenya, ed ora si Padania addio, l’obiettivo del Carroccio è creare l’Italia federale professionista di lungo cor-
sanitarie hanno precisato che lo sciopero ignora in quali mani sia fi- so, non può definire uno dei
indetto è in favore dei cittadini stessi, per
garantire a tutti un’assistenza adeguata.
nita. Ci auguriamo non le
sia fatto alcun male.
RENATO FARINA Caffeina peggiori sindaci che l’Italia
ricordi una «patata bollen-
Nella legge di bilancio infatti, (...) Gli italiani in blocco so- Non c’è più l’indipendenza Novembre: tempo di Irpef. Dicembre: tem- te», ovverosia una grana per
segue ➔ a pagina 3 no dispiaciuti che una bra- della Padania nello statuto del- po di Imu. E per difenderci non bastano sé, il proprio partito e la pro-
va ragazza di 23 anni, (...) la Lega, che non è più Nord grate alle finestre e sistemi di allarme. pria città. I grillini, dei quali
BARBIERI - GIORGIUTTI - SANVITO segue ➔ a pagina 9 ma si fa italica. (...) Emme la Raggi, sindaca (...)
➔ alle pagine 2-3 segue ➔ a pagina 6 segue ➔ a pagina 8

Dopo la nostra denuncia Il libro di Gatti e Massobrio


Le Ferrovie si svegliano: I consigli per imparare
presto treni più puntuali a bere del buon vino
SANDRO IACOMETTI BUONA TV A TUTTI TOMMASO FARINA

Nel V secolo avanti Cristo Ze-


none di Elea sosteneva che
Non basta Un vino al giorno, anzi due.
Tutti legati a un ricordo, a un
Achille piè veloce non sarebbe
mai riuscito a raggiungere una
Verissimo fatto, a una storia. Perché no?
Un grande vino può solenniz-
tartaruga. alla Toffanin zare il Natale o il giorno del
Qualche migliaio di anni (...) compleanno, (...)
segue ➔ a pagina 19 MAURIZIO COSTANZO ➔ a pagina 26 segue ➔ a pagina 17

I
NEDI
COLA SOLO CON
* Con: Compiega - "PISTOLA ANTIAGGRESSIONE con getto liquido al peperoncino - MIDIFENDO GA3" - € 45,00. Prezzo all’estero: CH - Fr3.70/MC & F - € 2.50
Oggi su Alias Domani Alias domenica Culture
TORINO FILM FESTIVAL «Psycodrama» GADDA Il Pasticciaccio una nuova RICHARD BALDWIN Un’intervista
Lo straordinarioritrovamento edizione;Margaret Drabble, il romanzo con lo storico dell’economia
del film per la tv di Roberto Rossellini della maternità; Romanticismo sui processi di globalizzazione
sulla figura di Jacob Moreno italiano, il cuore è milanese Benedetto Vecchi pagina 10

oggi con
quotidiano comunista ALIAS

 CON FASCICOLO 1968


+ EURO 3,50
 CON "LE MONDE
DIPLOMATIQUE"
+ EURO 2,00
 CON "IN MOVIMENTO"
+ EURO 3,50

SABATO 24 NOVEMBRE 2018 – ANNO XLVIII – N° 280 www.ilmanifesto.it euro 2,50

foto di Roberto Monaldo/LaPresse

Contro la violenza e il razzismo oggi a Roma il corteo nazionale delle donne. L’attacco alla 194 e il disegno di legge Pillon
sono le bandiere, misogine e patriarcali, della Lega. In un paese segnato dal sangue dei femminicidi. Nel 2017 in Italia
50 mila donne hanno chiesto aiuto ai centri antiviolenza, che sono pochi e senza finanziamenti pubblici pagine 2,3

NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE DONNE DI DOMANI FARI ACCESI SULLE PROTESTE IN BRASILE
Non Una Di Meno

Resistenza femminista a Bolsonaro La rivoluzione


Poste Italiane Sped. in a. p. - D.L. 353/2003 (conv. L. 46/2004) art. 1, c. 1, Gipa/C/RM/23/2103

permanente
II In un paese in cui vengono le piazze del paese, a São Paulo, do - «Ele não! Ele nunca!», «Lui INTERVISTA A SELMA JAMES
scende in piazza
assassinate tredici donne ogni Rio de Janeiro, Belo Horizonte, no! lui mai!» - è risuonato an-
giorno e si registra uno stupro Porto Alegre e in un’altra qua- che oltre le frontiere del paese «Donneverso loscioperoglobale» LEA MELANDRI
ogni undici minuti, l’ascesa rantina di municipi, lanciando per riecheggiare in più di 90
dell’ex capitano sessista e miso- l’allarme per i discorsi e i gesti città di tutti i continenti, gra- II Tra le protagoniste del movi- del valore della cura e spiega: oi siamo il cam-
gino ha trovato nei movimenti
femministi del Brasile l’opposi-
zione più radicale. Sono state
di maschilismo, sessismo e raz-
zismo ostentati dal candidato
filo-fascista poi risultato disgra-
zie al sostegno internazionale.
E ora, malgrado la sconfitta, la
loro determinazione a lottare
mento per il salario al lavoro do-
mestico negli anni 70, Selma Ja-
mes del Global Women Strike
«Si diventa un essere umano
completo quando si rende l’al-
tro centrale nel proprio opera-
«N biamento. Voglia-
mo trasformare
la società, il mondo intero».
per prime le donne a riempire ziatamente vincitore. Il loro gri- resta la stessa. FANTI A PAGINA 4 si batte per il riconoscimento to». ORLANDI E VELI A PAGINA 5 È la fida ambiziosa di Non
Una Di Meno per la manifesta-
zione nazionale di oggi a Ro-
biani all’interno EDITORIA/INTERVISTA ma. Può suonare avveniristi-
Cadute di stile ca, ma dice molto della crisi
Morelli (Lega): «Niente di civiltà che va oltre i confini
La banda dei due, Giornali Il Colle: «Il pluralismo taglidrasticialfondo»
nazionali e vede le donne pro-
tagoniste di uno stato di agita-
scuse alla Cina è un diritto costituzionale» zione permanente, globale,
ma non alle donne contro la violenza maschile,
di genere e razzista, e contro i
VINCENZO VITA PAGINA 7
governi che la legittimano.
SIMONE PIERANNI Senza perdere la specificità
Manovra Conte-Juncker, la cena che ne ha segnato l’inizio
n soli tre giorni Dolce e -il rapporto di potere tra

I Gabbana sono stati capa-


ci di attraversare un se-
colo di storia cinese e più in
si allarga. Senza capotavola
ANDREA COLOMBO PAGINA 6
uomo e donna, la violenza
simbolica, l’espropriazione
attraverso i corpi- , il fem-
generale un secolo di rap- II Il leghista Alessandro Morelli boc- minismo è sulla scena mon-
porti tra Cina e Occidente. cia senza giri di parole l’emendamento diale con una inedita, im-
Con i tre spot pubblicitari i Ddl sicurezza I «ribelli» grillini Varrica presentato dai 5 Stelle alla ma- prevista apertura sui molte-
due sono riusciti a filmare novra: «No a tagli drastici, sì a una leg- plici aspetti che ha assunto
tutti i preconcetti che abbia- si ritirano. Invisibili in piazza ge che riformi il sistema. Per me non il patriarcato nel corso del-
mo nei confronti della Cina esistono piccoli e grandi giornali. Esi- la storia.
— segue a pagina 5 — GIULIANO SANTORO PAGINA 7 ste il pluralismo. E basta». — segue a pagina 15 —
MATTEO BARTOCCI A PAGINA 7
-MSGR - 06_UMBRIA - 1 - 24/11/18-N:

y(7HB1C9*QMMOPT( +:!#!#!?![
ANNO 140- N° 324
€ 1,20* ITALIA
UMBRIA
Sped. in A.P. DL353/2003 conv. L.46/2004 art.1 c.1 DCB-RM

Sabato 24 Novembre 2018 • S. Flora IL GIORNALE DEL MATTINO Commenta le notizie su ILMESSAGGERO.IT

Show annullato Tre anticipi All’Olimpico


Dolce & Gabbana Roma, riparte Oggi il test match
dopo la gaffe da Udine la corsa con gli azzurri
le scuse ai cinesi al quarto posto ieri gli All Blacks
con un video spazio a Schick in redazione
A pag. 10 Trani nello Sport Ricci Bitti a pag. 35

Il metodo Richelieu Proclami e realtà


Parlare di meno
e negoziare
Investimenti, Conte apre alla Ue Il fallimento
sul clima: costi
con più forza
a Bruxelles Il Reddito gestito dalle imprese alti per i Paesi
Romano Prodi

N
Giulio Sapelli on sono un esperto di
`Manovra, oggi premier e Tria da Juncker: meno spesa per sussidi e pensioni ecologia e nemmeno di

«B
ruxelles avvisa che la cambiamenti climatici.
manovra mette a ri- Allarme di Bankitalia: lo spread brucia i risparmi, in fuga gli investitori esteri Cerco però di seguire
schio la stabilità fisca- con cura quanto si dice e si
le». È il titolo di apertu- ROMA Il premier Conte apre alla scrive in materia e non
ra di pagina 37 del quotidiano Ue sugli investimenti. E intanto nascondo di sentirmi
El Pais (sottolineo, pagina 37) si valuta di cambiare il reddito
La trattativa Corleone al voto, salta il comizio del leader fortemente preoccupato per
con una foto in cui campeggia di cittadinanza: M5S apre alla tutte le informazioni che ogni
una sorridente Nadia Calvino, possibilità di versare l’assegno
Missione difficile La foto scandalo con un Provenzano: giorno ricevo. Anche se non
ministra spagnola dell’Econo-
mia, con a fianco un accigliato
alle imprese che assumono i di- senza l’avallo il candidato M5S imbarazza Di Maio tecnicamente specialista
ritengo in ogni caso che,
soccupati. Conte e il ministro
Pierre Moscovici, del quale si Tria oggi saranno da Juncker dei vicepremier riguardo a materie così
riportano le solite frasi minac- per discutere della manovra: Mario Ajello dopo che è apparsa importanti per tutta
ciose. Due colonne sotto la meno spesa per sussidi e pensio- ROMA Missione non semplice una foto del candida- l’umanità, sia necessario

L
campeggiante fotografia oc- ni. Allarme di Bankitalia: lo quella di Conte e Tria a Bru- a retromarcia di to sindaco M5S in applicare in ogni decisione il
chieggia una breve notizia in spread brucia i risparmi, in fuga xelles, che pensano anche a Luigi Di Maio. Ieri compagnia di un pa- “principio di precauzione”
grassetto dal titolo «Altro pas- gli investitori esteri. un taglio alla pressione fisca- è saltato il suo co- rente di Provenzano. adottato nel Trattato di
so verso lo scontro con l’Ita- Bassi, Cifoni, Di Branco le sulle imprese, senza l’aval- mizio a Corleone A pag. 7 Amsterdam (1997).
lia». e Gentili alle pag. 2, 3 e 5 lo dei vicepremier. A pag. 3 Continua a pag. 24
Una sorta di normale avviso
ai naviganti con un tono che è
lo stesso che segna la cifra “ar-
Domani l’iniziativa contro le violenze. L’appello dell’attrice
Record di 110 e lode
monica” di tutti i media spa-
gnoli, a cominciare dalle tv. È
immaginabile che lo stesso to-
no di normalità lo si noterà an-

a Roma e al Sud:
che quando verrà il giorno del-
la manovra francese.
Si dirà che tutto ciò dipende
dalla tranquillità che viene

bonus a chi li assume


dall’avere un debito inferiore a
quello italiano. Sicuro, ciò ha
la sua rilevanza ma non si sfug-
ge all’impressione che in Italia
le vicende del debito e della
manovra economica si collo- `Il 36% degli universitari verso il “premio eccellenza”
chino in un contesto emotivo
ben diverso da quello di altre 4 su 10 a pieni voti nel Lazio. E il Nord resta indietro
nazioni europee.
Intendiamoci: i commissari
europei recitano rispetto alle ROMA Meglio al Centro Italia e
questioni di bilancio la stessa al Sud che al Nord. Potrebbe Il nipote Torlonia
parte in commedia, sostengo- essere questa la mappa dei bo-
no un ruolo. Il pilota è automa- nus occupazionali che, stan-
tico, sicché ex ministri ed ex do a quanto previsto nella leg- «L’eredità è regolare
leader politici giunti in Com- ge di bilancio, andrà a benefi-
cio di chi ha finito l’università
mai escluso zio Carlo»
missione dimenticano i tempi
in cui vennero eletti dal popolo con il massimo dei voti. Più di Il nipote del principe Torlo-
e in breve si trasformano nei
custodi dell’ortodossia bruxel- Cardinale: la parità di genere non è negoziabile un laureato su tre, lo scorso
anno, ha avuto la lode. Quat-
tro su 10 a pieni voti nel Lazio.
nia, assicura: «Eredità rego-
lare, mai escluso zio Carlo».
Evangelisti a pag. 13
lese.
Continua a pag. 24 Claudia Cardinale è ambasciatrice dell’Unesco per la parità femminile (foto LAPRESSE) Satta a pag. 21 Loiacono a pag. 15

Guerra sulla sicurezza, l’azienda cinese protesta


Trump all’Italia e agli alleati
«Non usate telefoni Huawei»
Flavio Pompetti

È
guerra aperta tra l’ammini- BILANCIA, TRIONFO
strazione Usa e l’azienda ci-
nese di telecomunicazioni
DEI SENTIMENTI
Huawei. Trump chiede agli Buongiorno, Bilancia!Una Luna
alleati e all’Italia piena come questanon si vedeva
di boicottare «i datempo. Nasce contrastata da
prodotti Hua- Mercurio eGiove, Marte e
wei». La guerra Nettuno…richiede prudenza a
commerciale na- tutti. Per voiinvece risplende
sce dallo svilup- illuminata daVenere, siete favoriti
po tecnologico inamore, nellenuove conquiste.
delle reti utilizza- manon giocate troppo. Auguri.
bili anche per lo spionaggio. La © RIPRODUZIONE RISERVATA
Casa Bianca: «Minano la nostra L’oroscopo a pag. 39
sicurezza». A pag. 10

* € 1,20 in Umbria e Basilicata. Tandem con altri quotidiani (non acquistabili separatamente): nelle province di Lecce, Brindisi e Taranto, Il Messaggero + Nuovo Quotidiano di Puglia € 1,20, la domenica con Tuttomercato € 1,40. In Abruzzo, Il Messaggero + Corriere dello Sport-Stadio € 1,20. Nel Molise, Il
Messaggero + Quotidiano del Molise € 1,40. Nelle province di Bari e Foggia, Il Messaggero + Corriere dello Sport-Stadio € 1,50.

-TRX IL:23/11/18 23:11-NOTE:


24_11_2018_completo:MASTER 23/11/2018 22:47 Pagina 1

Strade e CriSi aStaldi


di giaComo marinelli anDreoli
Quadrilatero,
A
dispetto dei precetti più elementari di

finirà come geometria, c’è un Quadrilatero che non


si chiude mai. È quello viario tra Um-

Dorando Petri? bria e Marche, l’infrastruttura integrata (...)

segue a pagina 11

www.nuovocorrIerenazIonale.com | faceBook.com/nuovocorrIerenazIonale SaBato 24 novemBre 2018 | anno 1 | numero 166

cena conte-Juncker l’Intervento. Cittadinanza digitale, è una rivoluzione

Bisogna vedere
chi pagherà il conto
Tra un boccone e un sorso, ecco la strategia italiana
cia a faccia a Bruxelles.
l’analiSi di sanDro roazzi
Ora la curiosità è a chi toc-
cherà il conto (...)
Orsina: Juncker e Conte a cena
(con Tria) per l’atteso fac- segue a pagina 4
gli italiani?
rifiutanO Banca d’ItalIa /1
la mOdernità
Famiglie,
la ricchezza
finanziaria
giù di 85 mld
4 Davide Casaleggio. Fondatore Associazione Rousseau
di giovanni orsina pagina

Casaleggio: questa
N Banca d’ItalIa /2
on è ancora
possibile dare

Se ne vanno la nostra palla di cannone


agli anni com-
presi fra il 1994 e il
2011 piena colloca-
zione nella vicenda ita-
liana. Non siamo
gli investitori di DaviDe Casaleggio
d’accordo nemmeno esteri, scesi
Q
sul nome di quella fase uando inizio a pensare a quali siano i diritti
storica. La si è chia-
mata spesso seconda
al 24 per cento che oggi abbiamo, mi rendo conto che non ci
sono sempre stati. Alcuni sono cresciuti (...)
repubblica, ma i puri-
sti si sono ribellati a pagina 4 segue a pagina 5
una definizione che ri-
tengono scorretta, la i ‘Segreti’ del PenSiero
costituzione del 1948

Alchimia, viaggio tra conscio e incoscio


essendo ancora in vi-
gore e, in fin dei conti,
non essendo stata ri-
maneggiata nemmeno
troppo. Anche in una
di augusto vasselli termine alchimia si intende dei metalli in oro, e, soprat-
prospettiva (...) l’insieme delle teorie e le con- tutto, allegoricamente le me-

C
ome ho già avuto nesse tecniche operative che todologie volte (...)
modo di scrivere su si riferiscono a ciò che può
segue a pagina 6 queste pagine, con il consentire la trasmutazione segue alle pagine 12-13
24_11_2018_completo:MASTER 23/11/2018 22:47 Pagina 2

2 NUOVO CORRIERE NAZIONALE


sabato 24 novembre 2018

Ai nostri lettori
il MAnifesto dei VAlori
Un’
iniziativa editoriale che si presenta con un Manifesto dei valori può sem-
brare un’anomalia. Per noi è invece la forma massima di trasparenza
verso i lettori, su carta o in digitale, i telespettatori, i radioascoltatori
(d’ora in poi “lettori”) e più in generale tutti i cittadini, per rendere chiare ed evidenti le
sue linee d’azione, l’approccio deontologico e le sue basi culturali. Un Manifesto che
rende espliciti, e quindi costantemente confrontabili con i prodotti che vengono realiz-
zati, le motivazioni, gli obiettivi, le procedure, il ruolo sociale, in una parola l’abito men-
tale della nostra informazione.

1) Noi vogliamo contribuire a superare la realtà di un Paese e di territori che non rie-
scono a cogliere le opportunità del presente e a progettare il futuro. La nostra informa-
zione, andando al di là del racconto della notizia per approfondire i fatti, realizzando
inchieste, promuovendo il dibattito e il colloquio con e tra i lettori, mira a favorire l’in-
cremento del capitale civile e sociale: ossia aiutare le persone ad essere più libere, pre-
parate e critiche. La nostra informazione, soprattutto per quanto riguarda il quotidiano
cartaceo e digitale, avrà quindi le caratteristiche di un settimanale quotidiano.
2) Noi vogliamo realizzare uno sforzo costante per fornire ai lettori gli strumenti per
comprendere il mondo che ci circonda, cercando di dare loro tutte le informazioni e gli
approfondimenti necessari per farsi una propria idea autonoma sugli avvenimenti e
sulle questioni che la realtà pone davanti. In questo senso utilizzeremo il più possibile la famosa distinzione, di scuola anglosassone, tra notizia e commento.
3) Noi pensiamo che l’ancora, l’architrave, l’aspirazione della nostra informazione sia quella di promuovere, a tutti i livelli, il valore della libertà, intesa nel suo
senso più pieno che include anche il valore della solidarietà e della coesione sociale. Perché libertà è prima di tutto libertà di accesso, e quindi nostro compito
sarà aiutare a capire e a rimuovere gli ostacoli verso sempre maggiori spazi di libertà, di benessere e di equità grazie a istituzioni che garantiscano tale possi-
bilità senza strozzature di ceto, di casta o di censo, in modo che nella competizione prevalgano le capacità, il merito. Un’informazione, quindi, che rappresenti
i valori di una democrazia liberale avanzata, nemica di per sé dei lacci e lacciuoli inutili e dannosi, che rifugge lo statalismo assistenziale, come pure la prepo-
tenza dei privati quando il mercato è chiuso a tutela di cerchie ristrette, e su questo fronte promuove un welfare efficace, inclusivo ed equo, mettendo in evi-
denza il tanto che il libero mercato, all’interno di istituzioni efficienti, può fare in tale campo cruciale. In questo contesto, noi crediamo in un’informazione
“laica” nell’individuare con pragmatismo le soluzioni migliori, le idee innovative ed efficaci, difendendole e promuovendole. Un’informazione che sveli, de-
nunci e combatta, nelle piccole come nelle grandi cose, tutte le barriere all’accesso, le “lastre di vetro” che impediscono la mobilità sociale in conseguenza di
privilegi. E costante sarà la nostra attenzione nei confronti delle istituzioni perché svolgano questo compito, come è loro dovere. Segnalando, raccontando e
approfondendo sia le esperienze positive che quelle negative in cui l’uguaglianza delle opportunità viene negata nei fatti dalle istituzioni, anche in modo indi-
retto. Trasparenza, correttezza, rispetto delle regole, corrispondenza tra compiti previsti e azioni concrete: queste saranno le lenti attraverso cui leggeremo
l’efficacia delle istituzioni, sia pubbliche che private.
4) Noi crediamo, in questo contesto, che per una società e una vita libera e giusta sia cruciale l’avvicinamento massimo delle condizioni di partenza di
ognuno. Notevole sarà pertanto l’attenzione per il mondo della scuola e dell’università, come fattore di promozione umana e sociale e come elemento chiave
di riequilibrio dei divari per nascita (qui l’attenzione su inefficienze e storture del sistema sarà massima). E massima sarà l’attenzione anche al tema del la-
voro, della sua trasformazione, della sua tutela e della sua dignità. E poi il tema dell’accesso al credito, che necessita di istituzioni finanziarie solide e traspa-
renti, garantendo così davvero la democrazia sostanziale dell’uguaglianza delle opportunità, premiando le capacità e il merito anche di chi non ha risorse per
nascita o per relazioni.
5) Noi crediamo che questi valori siano la base di una società avanzata ed inclusiva. Pertanto saremo attentissimi a temi come libertà di mercato, servizi
pubblici e privati efficienti e trasparenti valutati col principio dei costi/benefici, facilità generale nell’accesso a questi servizi, storture e pesantezza del sistema
tributario, valorizzazione del ruolo e dell’immagine dell’imprenditore che compete sul mercato aperto, valorizzazione del lavoro e più in generale di quei ceti
produttivi che sono creatori di ricchezza, di coesione sociale, di libertà attraverso la difesa delle proprie prerogative contro l’invadenza pubblica da un lato e la
manipolazione del libero mercato da parte di monopoli e oligopoli dall’altro. Un mercato che va giudicato per i livelli di benessere personale e collettivo che
assicura e che va regolato per evitare disuguaglianze eccessive, così da premiare il merito ma mantenere la coesione sociale.
6) Noi crediamo di dover promuovere, nella nostra informazione, il mondo delle professioni aperte alla competizione. Perché crediamo che le professioni pos-
sano essere presidio di libertà intellettuale e morale.
7) Noi crediamo che la promozione della libertà sia anche avere un atteggiamento garantista. Raziocinio, equilibrio, completezza dell’informazione saranno le
stelle polari che seguiremo per presentare in modo corretto le questioni giudiziarie, come d’altronde tutte le altre.
8) Noi crediamo a un’informazione pienamente rispettosa delle regole deontologiche della nostra professione, talvolta disattese. Dalle procedure (la verifica
puntuale e più ampia possibile delle notizie), al linguaggio che deve essere pertinente, a scelte come ad esempio quella di non fornire, se non quando ci
siano motivi di evidente rilievo pubblico, notizie di suicidi, che riteniamo rientrino nella sfera privata della persona. Oltre alle tante altre regole di comporta-
mento ormai patrimonio acquisto della deontologia giornalistica. In queste, di particolare rilievo sono l’assoluta tutela dei minori e il rispetto a tutto tondo
della privacy.
9) Noi ci impegniamo, su questi e sugli altri temi all’attenzione dell’opinione pubblica, a promuovere il dibattito più ampio possibile. Riservandoci di prendere
posizione anche in maniera decisa, ma senza che ciò significhi in alcun modo penalizzare visioni e argomenti diversi dai nostri. Con l’obiettivo di incidere sui
processi sociali, economici, culturali e civili, coagulando opi-
nioni e prese di coscienza sui fatti che accadono.
Direttore responsabile: 10) Noi vogliamo, in sintesi, essere l’espressione di un’infor-
Francesco corsi mazione moderna, consapevole e preparata, che da un lato
si rivolge alle élite affinché esplichino il loro ruolo fondamen-
società eDitrice: tale di promozione della libertà e del benessere collettivi ri-
so.GeiGy. srl muovendo gli ostacoli alla mobilità sociale, dall’altra alla
via G. niGGeler 45 reGistrazione tribunale Di peruGia
25031 capriolo (brescia) n. 7 Del 2 marzo 2016 generalità della pubblica opinione per ritrovare il senso di un
destino comune, per essere protagonisti della propria vita,
presiDente onorario: contatti: per vivere in una società più civile e con più opportunità, in
auGusto vasselli redazione@nuovocorrierenazionale.com un contesto di coesione sociale.
presidenteonorario@nuovocorrierenazionale.com amministrazione@nuovocorrierenazionale.com
24_11_2018_completo:MASTER 23/11/2018 22:47 Pagina 3

LA GIORNAtA NUOVO CORRIERE NAZIONALE


sabato 24 novembre 2018 3
CaSo nunziatura

Le ossa non sono


di Mirella
ed Emanuela La foto tra il candidato 5
roma
stelle e il nipote di Proven-
zano che ha fatto infuriare
Non apparterrebbero né a Emanuela Orlandi, né
Di Maio (qui sopra)
a Mirella Gregori le ossa trovate in una depen-

Di Maio cancella
dance della Nunziatura Apostolica a Roma. I
resti umani avrebbero infatti una datazione ante-
cedente al 1964. Questi gli esiti delle prime ana-
lisi fatte sui resti nell’ambito di un'inchiesta
della Procura di Roma. Le ragazze, ancora mino-

il comizio a Corleone
renni, scomparirono a poco tempo di distanza
l’una dall’altra nel 1983. Gli esami svolti nei la-
boratori della scientifica hanno rivelato che le
ossa appartengono allo scheletro di un uomo.
Il candidato 5 stelle lasciato “solo”: lo Stato stia lontano dai mafiosi
Bari Palermo mafiosi. Quelle sono le fa-
miglie a cui volgiamo Kenya
Morti di tumore Il capo politico dei cinque-
stelle e vice premier Luigi
bene”. E assicura: “An-
dremo avanti nella lotta alla Rapimento
Di Maio cancella il suo ap- criminalità organizzata che
di Silvia
per un’altra puntamento a Corleone,
dopo che il candidato sin-
si combatte con la lotta alla
corruzione, proprio come
Romano,
Terra dei fuochi
daco M5s aveva affermato abbiamo fatto con il ddl an-
di voler “aprire il dialogo
con i parenti dei mafiosi”.
ticorruzione”.
Una notizia, quella del-
altri 6 arresti
Una posizione da cui Di l’apertura alle faiglie dei nairoBi
Bari
Maio, via social, prende le mafiosi, che Di mio afferma
La polizia keniana ha an-
Ventuno inquilini di una stessa palazzina, in via distanze: “Lo Stato deve di aver appreso al suo ar- nunciato altri sei arresti,
Archimede 16 al quartiere Japigia di Bari, sareb- stare attento a non avvici- rivo a Palermo. Con tanto di di cui tre di rilievo, per il
bero morti per tumori causati dalle sostanze tos- narsi mai, neppure con la foto del candidato cinque- sequestro di Silvia Co-
siche provocate dai continui roghi della ex propria immagine, a quella stelle insieme al nipote del stanza Romano, la volon-
discarica comunale di via Caldarola, dismessa e gente”. boss Bernardo Provenzano. taria milanese rapita
bonificata ormai da trent'anni. Si tratta di un “Le famiglie che meritano Da qui la decisione di Di martedì dagli estremisti
quadro epidemiologico che richiama fortemente dialogo e vicinanza - ha ag- Maio di non recarsi a Cor- eslamici per avere un ri-
giunto il vice premier - sono leone e di non partecipare scatto e finanziare le
quello riscontrato nelle aree della cosiddetta
quelle delle vittime della al comizione per la chiu- loro azioni.
terra dei fuochi. Questo l’esito delle indagini av-
mafia, quelle che hanno su- sura della campagna eletto- A seguioto di quest’ul-
viate circa un anno fa dalla Procura di Bari e con- tima operazione, la poli-
cluse con una richiesta di archiviazione. bito un lutto per mano dei rale.
zia kenyana ha
dichiarato un certo otti-
mismo di ritrovare la vo-
Washington invia un’informativa agli alleati: “Non usate Huawei”. L’azienda: ci scelgono perché si fidano lontaria italiana.
Già nella giornata di

Usa-Cina, ora è scontro sui telefonini mercoledì erano stati 14


i fermi; il totale delle
persone arrestate nel-
Washington l’ambito di questa inda-
FranCia gine sale dunque a 20
individui.
Lo scontro tra Stati Uniti e Cina, dopo i dazi sulle im-

Col gilet giallo


“Abbiamo arrestato inol-
portazioni, si sposta sulla telefonia. Il governo di Wa-
tre tre persone che ci
shington ha avviato una “straordinaria campagna di
hanno dato informazioni
sensibilizzazione” dei Paesi alleati, tra cui l’Italia, per

e una bomba:
molto preziose che sono
persuadere le compagnie di tlc a non usare apparec- andate a sostenere l’ope-
chiature Huawei. A dare la notizia è il Wall Street razione in corso per rin-
Journal. Funzionari statunitensi avrebbero informato,

Macron ci riceva
tracciare e salvare la
in merito a rischi sulla cybersicurezza, le loro contro- signora che é stata ra-
parti governative e dirigenti delle telco in Paesi amici pita”, ha detto l’ispettore
tra cui Germania, Italia e Giappone, dove i prodotti generale Boinnet. Che
angers
Huawei sono già ampiamente usati. ha aggiunto: “Abbiamo
Huawei non ha tardato a replicare, dicendosi “sor- una significativa quan-
Situazione sempre più tesa in Francia, dove è in tità ottimismo di poter
presa dai comportamenti del governo Usa descritti
atto la protesta per i cosiddetti “Gilet Gialli”, essere in grado di tro-
nell’articolo”. “Se il comportamento di un governo si
iniziata a causa del caro carburante. ln un cen- vare la signora nel più
estende oltre la sua giurisdizione - ha proseguito
tro commerciale di Angers un individuo con in- breve tempo possibile”.
l’azienda di telefonia - tale attività non dovrebbe es- Intanto in Italia non si
dosso un gilet giallo, simbolo della protesta
sere incoraggiata”. placa la polemica, tra
contro la tassa voluta dal presidente Emmanuel
Un portavoce di Huawei ha sottolineato che “pro- carta stampata e social,
Macron, si è asserragliato in un centro commer-
dotti e soluzioni Huawei sono ampiamente usati in sui vari commenti rivolti
ciale, dicendo di avere dell’esplosivo nello zaino
oltre 170 Paesi in tutto il mondo, servono 46 dei nei confronti della giova-
e chiedendo che i ‘gilets jaunes’ vengano rice-
primi 50 operatori mondiali, aziende di Fortune 500 e nese volontaria mila-
vuti all’Eliseo. Si è reso necessario l’intervento
centinaia di milioni di consumatori. Ci scelgono per- nese.
delle teste di cuoio.
ché si fidano pienamente”.
24_11_2018_completo:MASTER 23/11/2018 22:47 Pagina 4

4 NUOVO CORRIERE NAZIONALE


sabato 24 novembre 2018 POLItICA ECONOmICA

conte va a cena con Juncker


non si pagherà alla romana
Scelta distesa per il confronto: il premier e Tria chiederanno
mano leggera sulla Manovra per non agitare di più i mercati
di dimostrare che il deficit al 2,4%
di sanDro roazzi in realtà esiste solo sulla carta;
che possono impedire, con la ven-
dita sollecita di immobili pubblici,

J
uncker e Conte a cena (con impennate del debito; che punte-
Tria) per l’atteso faccia a fac- ranno ad accelerare alcuni investi-
cia a Bruxelles. Ora la curiosità menti anche se le dispute sulle
è a chi toccherà il conto da pa- opere pubbliche gettano un’ombra
gare. Le premesse sono all’inse- su tale volontà; che, forse, reddito
gna della distensione, anche se di cittadinanza e quota 100 sulle
l’antipasto costituito da un deciso pensioni potranno rimanere per
allarme di Bankitalia sugli effetti più tempo del previsto dei ‘prin-
dello spread e non solo non è di cipi’, mentre la loro attuazione di-
quelli che mettono appetito. Co- penderà dall’andamento
munque sia il presidente della dell’economia e dei conti pubblici
Commissione europea “lascia la (ma le poste di bilancio restano in-
porta aperta”; Conte auspica un tatte).
confronto sereno per non dire co- negli ultimi sei mesi l’espansione delle famiglie divenisse inferiore
struttivo, e ribadisce: vogliamo ga- ma probabilmente incalze- della spesa per interessi è stata del 2% (circa 85 miliardi) rispetto
rantire la stabilità finanziaria. ranno Juncker sul fatto che pari a 1,5 miliardi di euro; ma se alla fine del 2017, nonostante i si-
Palazzo Chigi aveva valutato senza una manovra anticiclica non vi fosse una contrazione in fu- gnificativi investimenti netti (oltre
anche l’idea di un colloquio nelle gli esiti temuti dall’europa po- turo quella maggiore spesa sali- 24 miliardi). Meglio non scherzare
sedi istituzionali europee, ma a trebbero essere perfino peg- rebbe ad oltre 5 miliardi nel 2019, con il fuoco. Se la Commissione
quanto pare dopo aver sondato giori, con l’avvicinarsi di una e a circa 9 nel 2020. europea ignorerà tali debolezze
Bruxelles si è virato sulla solu- nuova recessione. italiane e sarà più conciliante sulle
zione di una riunione conviviale di ovvero un intralcio non da osservazioni italiane forse il go-
cortesia. E tenteranno di tornare alla carica poco rispetto alle risorse da verno gialloverde potrà contare su
sulla flessibilità necessaria per gli destinare alla crescita. una tregua (ma gli altri Paesi, fi-
Vigilia tesa comunque in italia: interventi relativi alle calamità che nora intransigenti, cosa chiede-
salvini, soprattutto e di maio hanno colpito il Paese. L’allarme di Bankitalia è di quelli ranno? ). Altrimenti lo scenario
non vogliono tornare indietro Il tutto, compreso quest’ultimo che puntano a ‘scuotere’ e non che si profilerebbe non sarebbe
(anche se il vicepremier penta- aspetto, evitando di incorrere raggiungeva un’ampiezza tale da certo dei migliori, anche perché
stellato è per un dialogo ad ol- nella pepata battuta di Moscovici parecchio tempo. Il messaggio è potrebbe acuire i dissensi di stra-
tranza, mentre quello leghista sulla trattativa fra “mercanti di perentorio, quasi a voler incorag- tegia nella maggioranza ed avvici-
appare più disincantato). tappeti”. L’impresa non è facile: a giare un qualche significativo nare lo spettro di una crisi o,
dicembre l’addensarsi di diverse cambiamento di rotta (del resto forse, di un complicato ultimo ten-
Il ministro Savona ha decisamente emissioni di titoli pubblici, come auspicato dalla Bce, e voluto dagli tativo di ripartire con un rimpasto
smentito le voci su sue eventuali questo giornale segnalava da altri partner europei che hanno dell’esecutivo.
dimissioni, sostenuto dal leader le- giorni, sta diventando una inco- isolato il governo italiano ) fa-
ghista. Del resto ogni valutazione gnita sempre più temuta. Inoltre cendo balenare il pericolo di tro- Per ora sono solo illazioni, ma i
sulla sorte del governo non può Banca d’Italia, quindi non uno che varsi con le spalle al muro: lo rumors, sempre smentiti, non
che essere rinviata a dopo l’esito passa per la strada, ha documen- spread deve invertire la rotta o ri- lesinano ipotesi del genere.
del confronto a Bruxelles e, forse, tato che sono state ingenti le ven- schia di pregiudicare le speranze
alle decisioni da prendere su come dite di titoli di Stato da parte degli espansive della manovra. Lo sce- E si porrebbe in particolare un in-
pilotare la legge di bilancio in Par- investitori esteri, la cui quota sul nario inclina al cupo anche se Ban- terrogativo di fronte alla Lega, che
lamento, visto che ormai si è in totale è scesa al 24% nel secondo kitalia evidenzia i punti di forza cresce nei consensi ma deve fron-
vista di dicembre. Nel frattempo la trimestre, il livello più basso dal del Paese: l’indebitamento del set- teggiare anche i malumori del suo
difficoltosa discussione sul decreto 2012. tore privato è basso, l’avanzo com- zoccolo duro, vale a dire le piccole
fiscale riprenderà martedi. La sen- A questo si aggiungano gli effetti merciale è ampio, la posizione e medie imprese del nord: vale la
sazione è che il governo italiano dello spread sopra quota 300. debitoria netta verso l’estero si è pena di farsi logorare? A quel
punti a guadagnare tempo, ed a Sempre Bankitalia ricorda che pressochè azzerata. Non solo: punto altro che competizione: per
garantirsi sulla procedura di infra- l’elevata vita media residua del de- Cinquestelle e Lega i conti si do-
zione quei tempi lunghi che spedi- Dati duri di Bankitalia: bito pubblico rallenta la trasmis- vranno fare in casa. Ad aggravare
rebbero subito nell’oblio la sione dell’aumento dei redimenti la situazione c’è poi la constata-
questione e rimanderebbero a famiglie, ricchezza dei titoli di Stato al costo medio zione che il tempo per approvare
dopo le elezioni europee la conclu-
sione. Conte e Tria non si presen-
finanziaria giù di 85 mld del debito. Eppure non si può
nemmeno ignorare che l’anda-
la manovra e presentare i collegati
ad essa più importanti non è più
teranno proprio a mani vuote. La e investitori esteri scesi mento dello spread e della spesa molto. Anzi più passa e più breve
per interessi ha determinato che il diventa, più esigerebbe compat-
parola d’ordine è nota: rimodulare
la manovra. Di certo sono in grado
al 24 per cento valore della ricchezza finanziaria tezza.
24_11_2018_completo:MASTER 23/11/2018 22:47 Pagina 5

NUOVA POLItICA, L’INtERVENtO NUOVO CORRIERE NAZIONALE


sabato 24 novembre 2018 5
sone sono state coinvolte.

Penso al testamento dei


beni digitali. Un qualcosa
che non è stato ancora de-
finito, ma sul quale ini-
ziamo a riflettere: che fine
faranno le nostre foto sui
social media, le nostre
mail, i nostri account di
bitcoin o piuttosto le pas-
sword online quando noi
non ci saremo più?

Penso alla possibilità del


cittadino di proporre una
legge e di portarla in Par-
lamento. Oggi su ‘Rous-
seau’ è accaduto più di 22
volte.

Davide Casaleggio: ecco


la strada verso la citta-
dinanza digitale è trac-
ciata. e su ‘rousseau
open academy’ stiamo
lavorando per andare

la nostra palla di cannone


oltre. Per sviluppare
nuovi strumenti che
oggi non conosciamo.
Utilizzare tutte le op-
portunità che ci offrono
oggi le nuove tecnolo-
gie per sviluppare nuovi

La rivoluzione della cittadinanza digitale per la democrazia diretta diritti. la volontà è


quella di essere prota-
gonisti, e non semplici
di DaviDe Casaleggio* blica. Ai tempi dell’Antica ferma e non esisteva il camente, salvo poi chie- spettatori.
Roma c’erano oltre 400 concetto di proprietà dello dere di esercitare il diritto

Q
uando inizio a pen- fontane pubbliche e, con Stato sul mare. L’idea che di non essere sulle pagine Questi ambiti e molti altri
sare a quali siano i la diffusione degli acque- il mare potesse essere bianche quando, con il te- oggi aprono lo spazio ad
diritti che oggi ab- dotti ad opera degli anti- considerato territorio di lefonino, la difficoltà di es- un tema che non riguarda
biamo, mi rendo conto che chi romani che ne tutti si diffuse con lo svi- sere raggiunti venne solo l’Italia o il Movimento
non ci sono sempre stati. costruirono ben 11 nel- luppo della tecnologia superato. 5 stelle, ma riguarda tutti:
Alcuni sono cresciuti nel l’arco di 5 secoli, si generò della palla di cannone, con è la cittadinanza digitale.
tempo, alcuni sono scom- la possibilità di avere la possibilità cioè, grazie Questi esempi dimo- La possibilità dei cittadini
parsi, alcuni non c’erano e acqua pubblica. Da questa alla sua gittata, di difen- strano che i diritti evol- del mondo di poter parte-
sono nati in una storia possibilità, si generò dere fino a 3 miglia di di- vono nel tempo ed in cipare in modo diverso,
che, se ci pensiamo, è ab- quella di pretenderla stanza dalla terraferma. E funzione della tecnolo- grazie alla Rete, e di
bastanza recente. Se chie- come diritto. nel momento in cui con lo gia. creare valore. Di andare
dete alle vostre nonne o sviluppo tecnologico si riu- oltre la possibilità di vo-
bisnonne magari sono Una metafora che amo scì ad ampliare la possibi- E se pensiamo alla Rete ci tare una volta ogni 5 anni,
nate senza il diritto di citare quando si parla lità di difesa del territorio, rendiamo conto di quanto di esercitare il diritto di
voto, mentre oggi noi il di diritti e tecnologia è fu allora che si iniziò a abbia già rivoluzionato il scegliere e di incidere sul
suffragio universale lo quella della palla di pensare, come comunità, nostro modo di pensare, di futuro della propria comu-
diamo per scontato. cannone. che su quel territorio si agire ed anche e soprat- nità con sempre maggiori
potessero esercitare dei tutto di accedere a nuovi strumenti che sappiano
Perché i diritti che oggi Quando iniziamo a vedere diritti di proprietà. diritti che non esistevano aprire nuovi orizzonti.
abbiamo sono una con- le nuove tecnologie come o che non avevamo mai
seguenza della cultura l’arrivo di una nuova palla Quella della palla di considerato prima e che, il lavoro che noi stiamo
e della società che vi- di cannone, allora riu- cannone è la metafora invece, con la Rete si sono portando avanti con
viamo, ma soprattutto sciamo a cambiare il no- di come la tecnologia trasformati, sono nati e ‘rousseau’ va in questa
della tecnologia. Perché stro modo di pensare ai possa aprire nuovi sono diventati parte della direzione. e’ la nostra
è proprio la tecnologia nostri diritti e a come na- spazi, nuove opportu- nostra vita. “palla di cannone”.
che ha determinato la scano. nità e quindi nuovi di-
possibilità stessa di L’esempio della palla di ritti. Penso ad esempio al bilan- Un nuovo strumento con
esercitare nuovi diritti. cannone è, infatti, emble- cio partecipativo, che con- cui iniziare a pensare che,
matico e non lo cito per È accaduto anche con il sente alle persone di poter a poche miglia da noi, c’è
Pensiamo al diritto della li- caso. telefono. Meucci inventò il decidere come spendere un mare immenso di op-
bertà di stampa. Oggi ne telefono e all’inizio del parte dei soldi pubblici del portunità di partecipa-
parliamo come se questo Prima del 1700 si pensava ’900 le persone iniziarono proprio Comune. A Parigi zione e di creazione di
diritto fosse presente da che il territorio dello Stato a pretendere la cabina te- ed a New York vi sono casi valore che possiamo im-
sempre, ma in realtà si limitasse alla sola terra- lefonica anche nel pae- in cui oltre 100.000 per- maginare già da oggi
prima del 1400 non esi- sello di montagna, come nostro.
steva, perché semplice-
mente non esisteva la
La Rete ha già affinché fosse possibile
esercitare il diritto di uti-
Il lavoro che stiamo *Presidente della Casaleg-
tecnologia della stampa rivoluzionato il nostro lizzare il telefono pub- portando avanti con gio Associati e presidente
blico. E poi arrivò la e fondatore dell’Associa-
stessa.
modo di accedere richiesta di essere sulle
‘Rousseau’ è la nostra zione Rousseau, la piatta-
Se fossimo antichi romani a nuovi diritti pagine bianche, perché palla di cannone per forma
potremmo vedere l’origine ognuno aveva il diritto di di democrazia diretta
del diritto all’acqua pub- che non esistevano essere raggiunto telefoni- la democrazia diretta del Movimento 5Stelle
24_11_2018_completo:MASTER 23/11/2018 22:47 Pagina 6

6 NUOVO CORRIERE NAZIONALE


sabato 24 novembre 2018 POLItICA, L’ANALIsI /1

orsina: gli italiani?


refrattari alla modernità inserirsi dentro meccanismi europei e interna-
di giovanni orsina*
zionali sempre più complessi e integrati. Le in-
terviste raccolte in questo libro evidenziano
con chiarezza i due ‘corni’ di quel problema,
L’introduzione al volume Ascesa e declino collegati strettamente l’uno con l’altro: uno
della Prima Repubblica di Giovanni Orsina. economico-finanziario, l’altro istituzionale. Il
periodo compreso fra il 1994 e il 2011 si apre

N
on è ancora possibile dare agli anni con la crisi della lira e si chiude con quella del
compresi fra il 1994 e il 2011 piena col- debito sovrano. Per quanto il collasso dei par-
locazione nella vicenda italiana. Non titi di governo nel 1992-1993 non possa esser
siamo d’accordo nemmeno sul nome di quella ricondotto esclusivamente alle tensioni cui la
fase storica. La si è chiamata spesso seconda convergenza prima, e l’unificazione poi, delle
repubblica, ma i puristi si sono ribellati a una valute europee sottopongono la Penisola, è ben
definizione che ritengono scorretta, la costitu- governo. La tradizionale faziosità italiana, la
evidente che nella stagione di Tangentopoli gli
zione del 1948 essendo ancora in vigore e, in tendenza delle forze politiche contrapposte a
italiani accusano il ceto politico – fra l’altro –
fin dei conti, non essendo stata rimaneggiata negarsi reciprocamente legittimità, ha natural-
anche di non aver saputo preparare l’Italia per
nemmeno troppo. Anche in una prospettiva di mente svolto un ruolo di rilievo nel rendere il
l’integrazione del continente. Ma non si tratta
storia politica e non istituzionale, a ogni modo, bipolarismo disfunzionale – e varie interviste
certo di un problema apparso in quell’istante: è
quella formula desta più di qualche perples- mostrano ancora i segni chiari di questa ten-
emerso almeno vent’anni prima, ed è già pas-
sità. È piuttosto evidente ormai che col 2011 – denza. Ma ha avuto certamente un peso note-
sato per fondamentali iniziative sia sovranazio-
la crisi del debito sovrano, la caduta del quarto vole anche il clima generale di insofferenza nei
nali (la nascita del Sistema monetario nel
gabinetto Berlusconi, il governo Monti – la fase confronti della politica nel quale questo tenta-
1979), sia domestiche (il ‘divorzio’ fra Tesoro e
storico-politica apertasi col 1994 si è avviata a tivo di europeizzare le istituzioni e la vita pub-
Banca d’Italia nel 1981). Rispetto all’obiettivo
chiusura. Quel che a sette anni di distanza non blica italiane s’è svolto, e sul quale pure si
della convergenza europea, insomma, il 1994
riusciamo a capire, però, è che cosa sia venuto soffermano vari testimoni – che, dopo aver ma-
non rappresenta uno spartiacque – anche se a
dopo. La stagione di Renzi è durata lo spazio gari cavalcato all’epoca l’onda dell’antipolitica,
valle di quella data i governi di centro sinistra
d’un mattino. si rendono ora conto di quanto essa sia costata
lo perseguono senz’altro con maggiore convin-
al paese. Lo sforzo di duplice adeguamento
zione di quelli di centro destra.
Quella dei ‘sovranisti’ s’è appena aperta, e dell’Italia all’Europa che si produce dopo il
Dio solo sa quanto potrà durare, se riu- 1994, insomma, si svolge all’ombra per un
nel ‘98 l’italia riesce anzi a essere inclusa
scirà a modificare in profondità il Paese, e verso di una ‘divisività’ tradizionale poco propi-
fra i partecipanti all’euro.
in quale direzione. zia alla costruzione di una democrazia maggio-
ritaria stabile e funzionale; per un altro, di una
Quel che almeno in parte cambia, all’indomani
Bisognerà quindi attendere ancora: a seconda crisi del politico che è emersa compiutamente
di Tangentopoli, sono gli strumenti coi quali
di quel che avverrà da qui ai prossimi tempi, con gli eventi del 1992-1993, ma che veniva
quell’obiettivo viene perseguito: lo sforzo reale
potremo (forse) capire se gli anni compresi fra montando per lo meno dai tardi anni ‘70. La
di modernizzare il sistema politico italiano, così
il 1994 e il 2011 debbano esser considerati stagione 1994-2011 recupera così dal venticin-
da adeguarlo alle nuove sfide internazionali. Il
un’appendice della stagione precedente – e an- quennio precedente il suo obiettivo di fondo,
versante economico-finanziario del rapporto
noverati quindi senz’altro nella ‘prima’ Repub- ma anche i difetti che portano la sua strategia
fra l’Italia e l’Europa intercetta così il versante
blica –; oppure una prolungata fase di al fallimento, dimostrando anche da questo
istituzionale. [...] La crisi del 1992-1993 dà fi-
transizione fra una stagione e l’altra – nel qual punto di vista di essere una sorta di ‘appen-
nalmente alla Penisola l’opportunità di rialli-
caso ‘età berlusconiana’ potrebbe forse risul- dice’ della prima fase della storia repubbli-
neare il proprio sistema politico a quello delle
tare la definizione più appropriata –; oppure, cana.
grandi democrazie occidentali: semplificazione
infine, una breve stagione storica a sé stante. del quadro partitico; facoltà dell’elettore di
Mentre aspettiamo, tuttavia, possiamo per lo lo scarto fra i disegni modernizzanti vir-
scegliere non soltanto il proprio rappresen-
meno cominciare ad avviare una riflessione, a tuosi ma astratti perseguiti dalla classe
tante in parlamento, ma il vertice dell’esecu-
metter giù qualche domanda, ad ascoltare i te- politica e l’incapacità dell’italia concreta
tivo; reale possibilità di un’alternanza;
stimoni. Le interviste che Italianieuropei e di adeguarsi a quei modelli emerge da nu-
maturazione della dialettica fra governo e op-
Magna Carta hanno raccolto in questo volume merose testimonianze.
posizione; maggiore chiarezza nell’attribuzione
devono servire soprattutto a questo. A leggerle delle responsabilità.
tutte insieme, e in attesa di ricevere lumi ulte- Lo stesso bipolarismo rientrerebbe nel novero
L’europeizzazione del sistema politico-istituzio-
riori dal futuro, si ha la sensazione robusta che di quei disegni, poiché non sarebbe possibile
nale italiano viene così identificata come lo
gli anni compresi fra il 1994 e il 2011 non ricondurre la complessità italiana negli schemi
strumento principale grazie al quale il paese
siano altro, in realtà, che una lunga coda della semplificati di una democrazia maggioritaria.
potrà infine adeguarsi ai vincoli economici eu-
‘prima’ Repubblica, collegata con gli anni ‘70 e Se così è, se l’Italia ha fallito per inadegua-
ropei. Il 2011 certifica al di là di ogni ragione-
‘80 più ancora – forse – di quanto quei due de- tezza nel suo sforzo di europeizzarsi, si capisce
vole dubbio il fallimento di questa strategia – e
cenni non lo siano con i ‘50 e i primi ‘60. O, per allora perché la reazione a quel fallimento
a partire dal febbraio del 2013 i risultati eletto-
essere più precisi: l’impressione è che dopo abbia portato al governo partiti più o meno
rali mostrano in maniera altrettanto inequivo-
Tangentopoli le domande alle quali l’Italia si è esplicitamente euroscettici e ‘sovranisti’. Quali
cabile che gli italiani intendono far pagare fino
trovata a dare risposta siano state le stesse del alternative quei partiti siano capaci di pro-
in fondo alla classe politica quel fallimento.
quarto di secolo precedente; che le risposte porre, è questione di rilevanza politica per il
Molte delle interviste raccolte in questo libro
siano state almeno in parte differenti; e che nostro futuro. Quali alternative ci fossero, nella
evidenziano esplicitamente o implicitamente la
però non abbiano funzionato, a motivo fra l’al- stagione 1994-2011, all’imperfetto e astratto
natura disfunzionale del sistema politico bipo-
tro di difetti antichi. Il problema principale che sforzo di europeizzazione compiuto allora, ri-
lare che s’è venuto formando a partire dal ‘94,
l’Italia ha dovuto affrontare con urgenza cre- mane invece una delle fondamentali questioni
denunciando sia, in generale, l’incapacità delle
scente a partire per lo meno dai primi anni ‘70 storiografiche alle quali saremo chiamati a
coalizioni di essere altro che fragili e rissose al-
è stato quello della sua eccentricità storico-po- dare risposta nei prossimi anni.
leanze elettorali, sia, più nello specifico, i molti
litica – e, di conseguenza, della sua difficoltà a errori che sono stati commessi nell’attività di
*Politologo, magna-carta.it
24_11_2018_completo:MASTER 23/11/2018 22:47 Pagina 7

POLItICA, L’ANALIsI /2 NUOVO CORRIERE NAZIONALE


sabato 24 novembre 2018 7

La squadra.

Da sinistra
Salvini, Conte,
Di Maio
e Giorgetti

Se Il governo cade ora...


la terza: in che modo la
nuova Ue si propone di
sostenere e indennizzare
chi subisce un danno in
conseguenza del pro-
cesso di integrazione

Pietro Ichino: io non gioisco ed ecco perché mondiale dei mercati?

la quarta, non ultima


per importanza: quale
(www.pietroichino.it) vrapposta una preoccu- cioè - in questo caso - Un’altra cosa è certa: se
strategia di crescita eco-
pazione: se la crisi si perché venga varata la da qui ad allora si for-
nomica perseguirà la
apre in questi giorni, chi loro legge finanziaria merà un ampio schiera-
nuova Ue, promuovendo
di pietro iChino* ha votato M5S o ha vo- e se ne sperimentino mento “pro-Ue”, perché
quali investimenti, finan-
tato Lega resterà con- almeno i primi effetti. esso vinca non basterà la
ziandoli con quale poli-
vinto che le rispettive Solo così ci si può atten- politica delle alleanze,

M
tica fiscale?
artedì scorso, folli promesse elettorali dere che maturino gli an- “da Macron a Tsipras”.
quando è parso rientrino nel novero ticorpi necessari contro
Uno schieramento
che sui temi ‘si- delle cose buone realiz- infantilismi politici ed Sarà invece indispen-
transnazionale che
curezza’ e ‘prescrizione’ zabili, e che solo un inci- estremismi di ogni segno sabile – qui starà la
riuscisse a proporre
la maggioranza giallo- dente di percorso ne e colore. vera difficoltà – che
una scelta condivisa
verde fosse lì lì per an- abbia impedito l’adempi- Altrimenti, le contrappo- esso riesca a darsi una
su questi quattro
dare in pezzi, la mia mento. sizioni si incancreni- visione comune al-
punti avrebbe buone
prima reazione è stata di Per dirla altrimenti: se scono e il sistema meno su quattro que-
probabilità di vincere,
sollievo: se il Governo il tessuto democratico politico rischia l’entro- stioni fondamentali, e
in italia come nel
cade, niente contro-ri- regge, quando i dema- pia. a puntare con forza su
resto d’europa.
forma delle pensioni, goghi vanno al potere i di esse nella campa-
Perché a questo pro-
niente finanza allegra col loro stessi programmi le quattro questioni gna elettorale.
gramma i ‘nazionalisti’
deficit fuori controllo, mirabolanti e irrealiz- cruciali della scelta
non potrebbero contrap-
niente scontro con la Ue; zabili diventano la loro europeista la prima: la nuova Ue si
porre altro che la pro-
e i lavori per la Tav To- punizione; ma perché collocherà nel campo
spettiva di un ritorno al
rino-Lione continuano se- questo avvenga oc- Una cosa è certa: il dell’Occidente liberal-de-
‘fai da te’ di ciascun
condo gli accordi con la corre che restino al giorno dopo le elezioni mocratico o allenterà i
Paese, assai poco credi-
Francia. potere almeno il europee del 26 maggio il legami atlantici per
bile.
Però su questo senso di tempo necessario per primo titolo dei giornali stringerne di nuovi guar-
sollievo si è subito so- esser messi alla prova, di tutto il mondo non dando verso est?
Allora le elezioni del 26
sarà sul fatto che hanno
maggio potrebbero dav-
vinto le sinistre o hanno la seconda: in che
vero segnare una svolta
vinto le destre. E nean- modo la nuova Ue si pro-
nella storia del conti-


che che ha vinto il Ppe, o pone di controllare e go-
nente. E anche in Italia il
il Pse, o l’Alde, o altri vernare efficacemente i
I populisti partiti. flussi di immigrazione
vento politico incomince-
rebbe a cambiare.
è bene La notizia sarà invece
che nel nuovo Parla-
dall’Africa e dal Medio-
Oriente?
che governino, mento di Strasburgo ci
*giurista, giornalista
e politico italiano
sarà una consistente
solo così l’Italia maggioranza impegnata
vedrà gli effetti a procedere con deci- Quando i demagoghi Le quattro questioni
e si vaccinerà
sione sulla via dell’inte-
grazione continentale,
vanno al potere, cruciali della scelta
contro di loro aumentando le compe- occorre un po’ europeista su cui
tenze della sovranità Ue,
oppure una maggioranza di tempo per puntare per il voto
PIetro IchIno
contraria. verificare i loro danni del 26 maggio
24_11_2018_completo:MASTER 23/11/2018 22:47 Pagina 8

8 NUOVO CORRIERE NAZIONALE


sabato 24 novembre 2018 POLItICA, GLI INtERVENtI

damiano: trattate con l’ue


evitando numeri farlocchi operazione-verità: noi siamo favorevoli
di Cesare Damiano* al superamento della legge Fornero e a
un Reddito di inclusione più robusto di
quello esistente, ma sappiamo che le

S
e la palla dell'Italia è finita sugli risorse messe a disposizione non sono
spalti, come ha affermato Mosco- sufficienti.
vici, e l’arbitro, anche se indul- Il governo, anziché rimandare il prov-
gente, non può assegnare il punto, vedimento su questi temi al prossimo
riportiamola in campo. Tradotto: ab- anno, ci dimostri adesso e in dettaglio
bassiamo i toni e riprendiamo il dia- come si fa, con appena 6,7 miliardi di
logo con l'Europa. Il tiro alla fune da euro all'anno, a realizzare Quota 100,
parte dell'Italia è durato anche troppo, Opzione donna, nona salvaguardia
e le conseguenze le stiamo già pa- degli esodati e blocco dell’aggancio tra
gando, con ripercussioni negative sulla aspettativa di vita ed età della pen-
crescita e sull’occupazione. sione.
Ai governi precedenti, per queste
È da irresponsabili avere atteggia- stesse misure, sono stati contabilizzati
menti di sufficienza di fronte al- dalla Ragioneria, dall'Inps e dall'Uffi-
l’andamento dei mercati e dello cio parlamentare di bilancio più di 15
spread perché, a pagarne le conse- miliardi all’anno.
guenze, saranno gli italiani e i loro Per questo motivo sono state fatte im-
sudati risparmi. portanti correzioni alla legge Fornero,
ma sicuramente parziali. Per prose-
Alcune correzioni alla manovra si de- guire nella strada del superamento
vono fare, senza per questo cadere della legge Fornero, che noi auspi-
nella 'macelleria sociale' evocata da Di chiamo, occorre dire la verità. O si tro-
Maio. I punti fragili della legge di Bi- vano nuove risorse, o si fa una
lancio gialloverde sono noti: l'1,5 per selezione di obiettivi.
cento di crescita è irraggiungibile, Altrimenti, i nostri conti saranno giudi-
come ha tentato di dire Tria, e va ritoc- cati 'taroccati', con le inevitabili conse-
cato al basso. guenze del caso.
Sulle risorse destinate a previdenza e
reddito di cittadinanza va fatta una *Già ministro e parlamentare Pd

Storace: migranti, perché Salvini denuncia è arrivata appunto a Montecitorio con Giorgia Meloni:
tace sul folle ‘Global compact’? “Come fa il governo della difesa dei confini nazionali, il governo che
ha fatto dell’immigrazione la grande rotta di cambiamento, a sotto-
scrivere questa roba?”. È oggettivamente indigeribile che l’esecutivo
di FranCesCo storaCe* possa decidere di sottoscrivere il patto scellerato promosso dall’Onu,
sia pure sotto la finzione della volontarietà. Qui è Salvini che deve en-
trare in campo e finora non si è ancora capito perché il leader della

S
e governassero ancora Renzi o Gentiloni il consenso del go- Lega se ne sia stato zitto sul Global compact. Eppure gran parte delle
verno sarebbe comprensibile: la prospettiva è infatti quella che nazioni che hanno fatto del sovranismo una bandiera stanno dicendo
da qualunque parte del mondo verranno a frotte da noi. Il Glo- no ad un’intesa sulla pelle dei popoli e anche il governo italiano – que-
bal compact sulle migrazioni – di cui nessuno parla per non farlo co- sto governo italiano – dovrebbe sentire il dovere morale di rifiutare la
noscere agli italiani – farà cadere ogni distinzione tra chi è profugo e sottoscrizione dell’accordo. Chi firma è complice dell’invasione pros-
chi è migrante economico. Perché il governo Conte è pronto a sotto- sima ventura: Conte e Salvini vogliono assumersi questa enorme re-
scriverlo, come ha ammesso mercoledì il ministro Moavero in rispo- sponsabilità? Chi decide per l’Italia, in quale sede? Moavero ha detto
sta a una durissima interrogazione di Giorgia Meloni? Perché persino che il governo ne riparlerà. Lo faccia al più presto perché sottoscri-
Salvini non dice una parola sul rischio di invasione incontrollabile vere questo patto vorrebbe dire sconfessare tutta la politica fatta fi-
perseguito dalle Nazioni unite? Eppure parliamo di un documento pe- nora sull’immigrazione. A che serve chiudere i porti se poi si dà il via
ricoloso, che punta a negare il diritto alla difesa dei confini nazionali, libera ad un progetto che sembra firmato da George Soros? Ha fatto
perché garantisce qualunque tipo di migrazione. È stato detto con ef- bene Fdi a chiedere che il governo non firmi il patto. Ma ci vuole una
ficacia che si potrà espatriare anche per il clima; si sa, in Africa fa grande battaglia per accendere i riflettori su questa follia che ri-
caldo… Vengono così abbattute le politiche degli Stati, si emigra schiamo di approvare.
quando si vuole e dove si vuole. Ovviamente saremo la meta preferita
e non certo per turismo. L’accordo sulle migrazioni sarà siglato i pros- *www.francescostorace.eu
simi 10 e 11 dicembre a Marrakech, tanto per garantire il massimo di
diffusione alle popolazioni locali. Ma al banchetto contro la sovranità
degli Stati non parteciperanno diversi paesi: gli Stati Uniti, ad esem-
pio. E Israele. Austria e Ungheria. L’Australia e la Polonia. E anche la
Svizzera e la Repubblica Ceca. Loro no, la firma sull’invasione, ‘si ac-
comodi’, non la metteranno. Il governo italiano, invece, è pronto a ca-
pitolare per bocca del suo ministro degli Esteri. Ed è incredibile che
questo possa accadere. I giornali sono silenti, solo Fdi ne parla, e la
24_11_2018_completo:MASTER 23/11/2018 22:47 Pagina 9

POLItICA, LA sPALLAtA NUOVO CORRIERE NAZIONALE


sabato 24 novembre 2018 9

Nicola
Zingaretti.

Presidente
della Regione
Lazio
e candidato
alla segreteria
nazionale
del Pd

Assalto a Zingaretti,
capogruppo Fabrizio
Ghera- che c’è una classe
politica di centrodestra
che non ha il timore di la-
sciare il posto in consiglio

mozione di sfiducia
regionale perché ha a
cuore innanzitutto la col-
lettività. Parleremo con gli
altri consiglieri regionali
per sensibilizzarli a sotto-
scrivere la mozione o vo-
tare il documento in aula”.

Parisi guida il tentativo di farlo cadere da presidente del Lazio Il che “costringerà il presi-
dente della Regione a es-
sere presente in
di liliana Chiaramello la Regione Lazio. chiamo a tutti i consiglieri assemblea”, ironizza Anto-
sono chiamate a rac- non eletti nel centrosini- nello Aurigemma, capo-
gruppo di Forza Italia alla

“G
li Zingaretti in “entro 15 giorni – colta anche le opposi- stra ai quali “chiediamo
spiega Parisi - la mo- zioni, innanzitutto i senso di responsabilità: Pisana, “perché un altro
Italia sono tre: record di Zingaretti ri-
uno fa l’attore, zione dovrà essere grillini in consiglio re- siete d’accordo con quello
messa ai voti e quindi gionale: una mossa che sta avvenendo e con le guarda le sue assenze in
uno fa il presidente della aula ‘giustificate’ da mo-
Regione Lazio e un altro si prima di natale do- dunque per ‘stanare’ sia politiche promosse dalla
vremmo avere fatto i 10 consiglieri regio- Regione che sono in totale tivi istituzionali, ma poi ve-
candida a fare il segretario diamo dai social che è
del Pd”. chiarezza sul comporta- nali Cinque stelle che i continuità con un pro-
mento dei consiglieri due consiglieri regio- gramma di governo al perennemente impegnato
regionali del lazio. nali eletti col centrode- quale voi stessi vi siete op- a farsi campagna eletto-
Così stefano Parisi, rale. Questo nostro atto lo
consigliere regionale Questa è una vicenda stra ma ora nel gruppo posti durante la campagna
nazionale, che non ri- misto, Pino Cangemi (ex elettorale?”, chiosa il lea- costringerà a venire in
del lazio, già candidato aula e a confrontarsi col
per il centro-destra alla guarda solo la nostra Fi) e Enrico Cavallari (ex der di Energie per l’Italia.
regione. C’è una campa- Lega), “nella realtà solide Secondo il quale, inoltre, è mandato che gli è stato af-
presidenza della re- fidato, oppure a dimettersi
gione, durante la confe- gna elettorale che Zinga- stampelle del centrosini- stato un atto di grande tra-
retti sta facendo parlando stra”, precisano i consi- dimento da parte di Zinga- per svolgere così a pieno
renza stampa alla la sua candidatura a se-
Camera dei deputati in di modello Lazio. Sarà glieri del centrodestra la retti annunciare, poco
bene invece tirare giù un cui mozione inizialmente tempo dopo essere stato gretario del Pd”.
cui è stata presentata la
mozione di sfiducia con- po’ di veli, e che anche i ci risulta che i grillini “non eletto in Regione, che si
militanti del Pd valutino su volevano appoggiare, pre- sarebbe candidato a se- Anche la Lega è sul piede
tro il governatore eletto di guerra: “Faremo una
lo scorso 4 marzo. A fir- dati oggettivi e non sulla ferendo scriverne una gretario del Pd. “Se i suoi
narrazione di una storia tutta loro , magari insieme elettori avessero saputo forte battaglia -promette il
marla tredici consiglieri capogruppo Orlando Tri-
regionali appartenenti a che non c’è. Perché dati all’ex sindaco di Amatrice che avrebbe usato l’ele-
alla mano il Lazio è una Sergio Pirozzi. Hanno poi zione in Regione come podi- e il nostro coordina-
Forza Italia, Fratelli d’Ita- tore regionale Francesco
lia, Lega e Noi con l’Italia, delle regioni peggiori cambiato idea e comuni- trampolino di lancio per
d’Italia sotto tanti aspetti cato che compatti vote- fare il segretario del Pd, Zicchieri e Matteo Salvini
pronti a far cadere Nicola sono pronti a una forte
Zingaretti e tornare al e di questo bisogna pren- ranno la sfiducia. probabilmente non lo
derne atto”. avrebbero eletto”. protesta perché Zingaretti
voto, uniti, per riprendersi finalmente lasci la Regione
“Il problema generale è
proprio questo –insiste Pa- e c’è chi nel centrode- e si vada al voto”.
risi- La totale ambiguità stra è addirittura alla “È sotto gli occhi di tutti il
per cui tutti stanno all’op- seconda mozione di sfi- degrado della Capitale e


posizione ma anche in ducia a Zingaretti. Si della Regione con un pre-
maggioranza, prendendo tratta del gruppo di Fra- sidente non pervenuto”,
È una poltrone o misure utili al telli d’Italia: “Vogliamo di- commenta Massimiliano
Maselli, Capogruppo di
vicenda proprio elettorato. Questa
indeterminatezza deve fi-
mostrare- dice il
Noi con l’Italia, convinto
nazionale, nire e chi non voterà la Candidarsi
che i numeri per sfiduciare
Zingaretti ci saranno.
mozione in oggetto vorrà
non solo dire che fa parte della a segretario Pd poco Conti alla mano, per po-
del Lazio maggioranza”.
dopo essere stato terci arrivare servirebbe
il tema dunque è quello eletto in Regione anche la firma di Pi-
rozzi. Che al momento
della permanenza di
Stefano ParISI Zingaretti, con un ri- è stato un tradimento però non si pronuncia.
24_11_2018_completo:MASTER 23/11/2018 22:47 Pagina 10

10 NUOVO CORRIERE NAZIONALE


sabato 24 novembre 2018 L’INdAGINE
Periodicamente si riaccende il dibattito sul “caso” dell’estate, ma si tralasciano tante criticità in corsia

Un vaccino
per i problemi
della sanità
di antonio maglie stioni che dovrebbero re- per i no-vax è una sorta di tia fa meno paura, soprat- un problema è dimostrato
stare confinate nel recinto Satana con tanto di corna tutto perché dal 1966 la dal fatto che nel 2017 in

L’
estate calda della scientifico. Il commissario e forcone. L’aver definito vaccinazione è obbligato- Italia si sono verificati cin-
polemica vaccinale ha garantito che l’Unione “irresponsabile” l’indeboli- ria. Ma questa parabola ri- quemila casi (quattro mor-
sembrava archiviata europea è pronta “ad aiu- mento dell’obbligatorietà guarda anche la difterite tali) con un incremento di
dopo l’approvazione del tare l’Italia a raggiungere attraverso l’autocertifica- (obbligo vaccinale intro- otto volte rispetto al 2016.
“milleproroghe” che ha un livello elevato di coper- zione, lo ha trasformato in dotto nel 1939), il tetano Secondo l’Organizzazione
dato copertura di legge tura vaccinale”. L'obiettivo un bersaglio del web, (1968) e l'epatite B (1991). Mondiale della Sanità,
all’iniziale circolare della è quello di liberare l'Ue dal luogo di sfrenatezze dove l’Europa (53 stati) con il 90
ministra della salute Giulia morbillo entro il 2020. la fantasia essendo sconfi- rischi e vantaggi per cento di vaccinati è
Grillo, sull’autocertifica- nata raggiunge toni maca- sulla bilancia l’area del mondo maggior-
zione, che consente, al- l’esempio bri e violenti (come la sua mente immunizzata dopo
meno sino al prossimo 10 di Padova immagine imbavagliata Le vaccinazioni compor- la regione del Pacifico occi-
marzo, l’accesso dei bam- con la stella a cinque tano dei rischi? Per rispon- dentale.
bini a scuola. Un balletto È giusto obbligare o è più punte delle Br alle spalle, dere alla domanda
lungo e a volte un po’ co- educativo convincere la- evocativa di tragici eventi bisognerebbe avere un Dibattito sanità
mico con obblighi cancel- sciando ampio spazio al li- che hanno segnato la sto- grado di competenza che non solo vaccini
lati (il provvedimento di bero arbitrio? Il messaggio ria del nostro Paese). Però pochi hanno (chi studia la
Beatrice Lorenzin poco arrivato qualche giorno fa è indubitabile che se oggi materia e la maneggia per La cosa bizzarra è che i
amato dai pentastellati, da Boane, paese in provin- l’Italia è al quarto posto a motivi professionali). I ri- vaccini sembrano oggi es-
con tanto di intemerate di cia di Padova, sembra pre- livello Ocse per quanto ri- schi sono dappertutto. Sul sere l’unico argomento di
Di Battista), poi ripristinati miare la scelta guarda l’attesa di vita (81 lavoro, ad esempio. Ma gli dibattito sulla sanità. La
e infine nuovamente abo- dell’autonoma responsabi- anni per gli uomini, 85 e incidenti (compresi quelli speranza è che il recente
liti. Il tutto nel segno di un lizzazione. Una intera mezzo per le donne) e la mortali) hanno dato una report dell’Ocse (Health at
ossimoro che resterà nella classe della locale scuola mortalità infantile è decisa- spinta alle richieste per a glance: Europe 2018) lo
storia politica italiana, al elementare insieme alle fa- mente al di sotto della moltiplicare i controlli apra, anche a beneficio
pari delle famose conver- miglie e agli insegnanti si è media dei paesi che aderi- (sempre pochi, comunque), della ministra, su altri
genze parallele: “l’obbligo vaccinata per creare una scono all’organizzazione migliorare le norme garan- temi. Ad esempio sul fatto
flessibile”. sorta di “cordone sanita- (2,80 contro 3,85), qualche tendone la loro puntuale che negli ospedali siamo
rio” intorno a una compa- merito va riconosciuto ai applicazione. Attraversare ampiamente sotto media
la miccia gna immunodepressa. vaccini, alla loro diffusione, la strada su un passaggio dal punto di vista dei posti-
accesa dal nord Segnale di grande civiltà alla loro capacità di contra- pedonale è rischioso per- letti (3,20 per mille abi-
che non risolve il problema stare e alla fine debellare ché ci può sempre essere tanti contro 4,64); o sulla
A riaccendere i fuochi solo rinviato a data da de- la malattia. un ubriaco alla guida che ti penuria di personale para-
estivi ha provveduto il com- stinarsi dalla tortuosa sto- Un esempio? Nel 1981, travolge. Ma anche in que- medico (20,7 su centomila
missario europeo alla sa- ria dell’autocertificazione. dopo essere stata a lungo sto caso l’antidoto consiste abitanti contro una media
lute, Vytenis Andriukaitis, Il libero arbitro è cosa pre- sospesa, la vaccinazione nel vietare l’uso dell’auto Ocse di 48,8) e certo non
che due giorni fa ha pole- ziosa, ma deve essere pun- contro il vaiolo venne can- alle persone poco lucide, scialiamo sul versante dei
micamente proposto un in- tellato dal senso di cellata non esistendo più il certo non nella cancella- medici (12,4 contro una
terrogativo agli italiani: responsabilità. pericolo del contagio. Una zione dei benefici della mo- media di 12,1). La nostra
“Volete affidarvi alle fake battaglia lunga che era co- torizzazione. spesa per la salute è pari
news e a teorie fuorvianti o gli ultimi dati minciata in Inghilterra Dai dati di fatto non si può all’8,9 per cento del Pil, la
siete pronti a salvare le sulle malattie infettive nella prima metà dell’Otto- sfuggire. Siamo il paese metà degli Stati Uniti
vite dei bambini?” Presu- cento con l’introduzione con il più alto tasso di inci- (17,2), il doppio della Tur-
mibile l’irritazione del co- Gli ultimi dati dicono che dell’obbligatorietà dell’an- denza del morbillo (8,9 chia (4,2); ma la spesa pro-
siddetto movimento no-vax proprio l’obbligo ha con- tivaiolosa attraverso tre casi ogni centomila abi- capite è sotto la media
che, con tutto il rispetto sentito di portare l’Italia Vaccination Act (1840, tanti, contro una media Ue Ocse (3.391 dollari). La
per opinioni più o meno di- sul fronte del morbillo a 1841 e 1853). Non era raro del 2,2). Tra maggio 2017 buona qualità della vita li-
scutibili, al di fuori dei con- una copertura vaccinale per gli alunni delle scuole e maggio 2018 abbiamo mita al minimo l’incidenza
fini nazionali appare come del 92 per cento con un elementari a cavallo tra la avuto nell’Unione Europea dei suicidi (5,7 per cento-
un tipico prodotto italico, balzo di sette punti nella fine degli anni Cinquanta e 13 mila casi (contro gli mila abitanti contro 11,8
Paese nel quale persino la classifica europea. Siamo gli inizi dei Sessanta avere 8.523 dei dodici mesi pre- della media Ocse). In-
religione assume connota- ancora lontani da quel 95 un compagno di banco che cedenti). A questo dato somma, le vaccinazioni
zioni superstiziose, figuria- per cento che è la soglia di portava sul suo corpo i globale il nostro Paese ha non sono il problema della
moci se la medesima sorte sicurezza. segni della poliomielite. contribuito in misura mas- sanità, semmai una solu-
non possa riguardare que- Il virologo Roberto Burioni Oggi quella terribile malat- siccia (4.032). Che ci sia zione.
24_11_2018_completo:MASTER 23/11/2018 22:47 Pagina 11

INfRAstRUttURE sENZA PACE NUOVO CORRIERE NAZIONALE


sabato 24 novembre 2018 11
infrastrutture.

Un incontro che non è an-


cora stato fissato ma che,
novità di queste ore, do-
vrebbe tenersi a breve.
Questo è ciò che ha garan-
tito lo stesso Toninelli dopo
l’incontro di mercoledì
scorso nella sede del mini-
stero delle infrastrutture e
trasporti, con il vicepresi-
dente della Regione Mar-
che con delega a lavori
Quadrilatero in tv. Un momento della trasmissione televisiva andata in onda sulla questione Quadrilatero dopo il crac Astaldi pubblici e viabilità, Anna
Casini, e l’assessore regio-

Quadrilatero, non si faccia


nale dell’Umbria ai lavori
pubblici e viabilità, Giu-
seppe Chianella.
La promessa del Tavolo è
l’ultima novità in ordine di

la fine di Dorando Petri


tempo che riaccende qual-
che speranza per il com-
parto edilizio umbro e
anche per ipotizzare il com-
pletamento della Perugia-
Ancona in tempi non

Sulla cruciale opera viaria, realizzata all’85%, la tegola del crac Astaldi
messianici. Anche perchè –
per dirla con le parole di
Corrado Bocci, uno degli
imprenditori “invischiati”
di giaComo marinelli anDreoli in particolare sull’asse e così, strette da una zione appaltante(Quadrila- loro malgrado nel mancato
Perugia-ancona, però, si parte dalle insolvenze di tero, che poi vuol dire Anas) pagamento delle commesse

A
dispetto dei precetti consumano vere e pro- astaldi, e dall’altra dal abbia davvero vigilato. La dovuto al concordato di
più elementari di prie tragedie imprendi- sistema bancario che re- forma sarà pure salva, ma Astaldi - se ci fosse la ga-
geometria, c’è un toriali, con la dipartita clama in tempi brevi il rischiamo di dover dire che ranzia dei pagamenti, in
Quadrilatero che non si (sotto forma di concordato), rientro di maxi fidi, le l’operazione è riuscita ma il poco più di un mese di la-
chiude mai. È quello viario una dietro l’altra, di tre ge- aziende umbre (che paziente è morto”. voro la Perugia- Ancona sa-
tra Umbria e Marche, l’in- neral contractor coinvolti fanno parte del com- A puntare il dito nei con- rebbe interamente
frastruttura integrata tra le nell’operazione: prima la parto edilizio, ma anche fronti di Quadrilatero non è transitabile”.
due regioni del centro Ita- Btp (Bontempi, Tognozzi, cementiero e del calce- solo la politica ma anche la
lia, composto da due diret- Pontello), quindi Impresa struzzo) hanno deciso di stessa Ance, che tuona: “Se al tavolo dunque l’ul-
trici fondamentali, l’una spa e negli ultimi mesi alzare la voce attraverso le aziende umbre che tima parola: che sia ro-
completata, la Foligno-Civi- niente meno che la Astaldi, il sindacato costruttori hanno lavorato non saranno tondo o ad angoli poco
tanova Marche, l’altra an- insospettabile protagonista di Confindustria, che ha pagate i lavori non riparti- importa, l’importante è
cora lungi dall’essere di questa uscita di scena a convocato i parlamentari ranno”. che basti a chiudere il
definita, quella che unisce puntate degna di un giallo locali in un consesso in Quadrilatero.
proprio i due capoluoghi, di Hitchcock. Provincia con il sapore guido Perosino, ammini-
Perugia e Ancona. dell’’ultima spiaggia’. stratore unico di Quadri- *Direttore dell’emittente
Morale, a 12 anni dalla latero dal 2013, si televisiva canale 11 – Trg
Un’arteria fondamentale firma del contratto e a 10 Drammatiche alcune testi- difende dalle accuse di
per tutto il Centro italia, dall’inizio dei lavori, l’85% monianze emerse dal ver- aver svolto un semplice P.S. Ieri sera sulla vicenda è
che punta a connettere della superficie percorribile tice perugino, alla presenza ruolo notarile: andata in onda una puntata
longitudinalmente del Quadrilatero – che si tra gli altri del presidente di di grande interesse, sul ca-
l’adriatico con il tirreno, compone anche della bre- Ance Umbria, Pallotta, e “Ci siamo mossi ma pote- nale 10 – Umbria Tv del di-
attraverso l’innesto con tella latitudinale della Pede- dell’assessore regionale alle vamo farlo solo nel solco di gitale terrestre, condotta
la e45 che scende da Ce- montana di 25 km – è Infrastrutture, Chianella. ciò che le norme, in partico- dallo stesso autore dell’arti-
sena e prosegue sulla completato, ma manca al- “L’unica via d’uscita è il lare il nuovo Codice appalti, colo, Giacomo Marinelli
orte-Civitavecchia. l’appello un 15% sul quale coinvolgimento del Governo ci consente: il nostro rap- Andreoli. In studio pre-
ora rischiano la pelle decine e l’apertura di un tavolo nel porto è con Astaldi, ab- senti l’amministratore unico
Per questo all’inizio del se- di imprese in subappalto. quale evidenziare l’eccezio- biamo investito 2 miliardi di Quadrilatero S.p.A,
colo nasce la Quadrilatero Perché Astaldi ha ottenuto nalità di questa situazione e sul territorio, non siamo Guido Perosino, il segreta-
S.p.A., società pubblica di lo scorso settembre il con- dunque la necessità che si stati alla finestra. Sicura- rio regionale di Ance, Wal-
scopo controllata da Anas, cordato in continuità, e per- intervenga con strumenti mente si tratta anche di una ter Ceccarini, il
con soci pubblici le due Re- ché degli oltre 30 milioni di straordinari”, ha auspicato questione complessa che responsabile regionale
gioni e le rispettive Camere commesse vantate dalle 26 il segretario regionale di solo un tavolo politico può dell’Ires-Cgil, Mario Bravi,
di commercio: l’obiettivo imprese edili umbre che Ance, Ceccarini. dirimere”. e il giornalista Giuseppe Ca-
collaterale, infatti, è far cor- hanno costruito i mattoncini E se da un lato il M5S ha stellini. Numerosi e di ri-
rispondere alla grande del Quadrilatero attuale, espresso fiducia nell’ope- tutti d’accordo dunque lievo i collegamenti
opera pubblica anche una nulla è stato pagato dal rato del proprio ministro almeno su un punto: telefonici e le interviste pre
spinta di rilancio consi- gruppo romano. Toninelli, Verini (Pd) ha ri- serve un tavolo istituzio- registrate con parlamen-
stente al comparto edilizio chiamato analoghe vicende nale al ministero delle tari, esponenti delle Istitu-
locale, rinvigorito alla fine (come la cassa integrazione zioni e imprenditori
degli anni Novanta dalla ri- straordinaria concessa ec-
costruzione post sismica ma Decine di imprese cezionalmente al gruppo Dorando Petri stramazzò coinvolti. La replica della
trasmissione oggi, sabati 24
ben presto fagocitato nel
primo decennio del nuovo
subcomittenti Tagina dall’intervento per-
sonale del ministro Di
al suolo a pochi metri novembre, alle ore 15,30
sempre sul canale 10 – Um-
secolo dalla crisi economica non pagate, si tratta Maio), lapidario è stato il dall’arrivo alle Olimpiadi bria Tv del digitale terre-
generale. commento dell’esponente
di un sistema viario di Fdi, Zaffini: “In tutto que-
del 2008. Urge davvero stre.

lungo la Quadrilatero, e chiave per il Centro Italia sto ci chiediamo se la sta- un tavolo istituzionale
24_11_2018_completo:MASTER 23/11/2018 22:47 Pagina 12

12 NUOVO CORRIERE NAZIONALE


sabato 24 novembre 2018 I ‘sEGREtI’ dEL PENsIERO

Alchimia,
viaggio in equilibrio
tra conscio
ed inconscio
ragione e anima. Il percorso per accedere
alla parte più profonda del proprio essere
di augusto vasselli con il libro The Suggestivy Enquiry into The Ermetic
Mistery (Una suggestiva inchiesta sul mistero erme-

C
ome ho già avuto modo di scrivere su queste pa- tico), dato alle stampe nel 1850 in Inghilterra da Mary
gine, con il termine alchimia si intende l’insieme Anne South, coniugata Atwood, con l’ausilio del fra-
delle teorie e le connesse tecniche operative che tello Thomas South.
si riferiscono a ciò che può consentire la trasmutazione Con Note sull’alchimia e gli alchimisti edito nel 1857,
dei metalli in oro, e, soprattutto, allegoricamente le Ethan Allen Hitchcock, un ufficiale americano sostiene
metodologie volte all’ottenimento della pietra filoso- che l’oggetto del lavoro è l’uomo e che l’obiettivo è
fale, ovvero la trasformazione e l’elevazione dell’essere volto al perfezionamento e l’unione con il sacro pre-
umano. sente in ciascun essere.
Una delle metodologie volte alla ricerca della cono- Ma si deve a Herbert Silberer l’apporto evolutivo che
scenza tradizionale è certamente l’alchimia spirituale, ha apportato un cambiamento molto importante, con il
vale a dire la saggezza ottenuta anche mediante parti- suo Problema della mistica e del suo simbolismo, pub-
colari tecniche e pratiche ascetiche, che appartiene si- blicato nel 1914, nel quale vengono introdotti criteri
curamente all’ambito delle cosiddetta filosofia occulta, derivati dalla psicoanalisi, da cui trasse ispirazione
spesso chiamata esoterismo. anche Jung per la rielaborazione delle sue concezioni
Detta metodologia ha avuto nel novecento una signifi- riguardanti l’alchimia.
cativa evoluzione, derivata da una sorta di rivisita- Herbert Silberer (1882-1923), un giornalista viennese
zione, in prevalenza frutto dello studio e della diretta e autodidatta, interessato alla filosofia, all’esoterismo e
esperienza che di tale arte fece Carl Gustav Jung, l’ar- alla psicologia del profondo, convinto dalla sua inter-
cinoto maestro della psicologia del profondo, il quale pretazione fatta in chiave psicoanalitica, dà la sua spie-
diede appunto un contributo importante alla pratica al- gazione riguardo Geheime Figuren der Rosenkreuzer
chemica, correlando la stessa alle concezioni riguar- (figure segrete dei rosacroce), il manoscritto di Altona,
danti la psicanalisi e la psicologia. testo alchemico del diciottesimo secolo. Egli sostene e
Una rivisitazione che, peraltro, ha contribuito a creare riprende l’interpretazione “spiritualista” data dal gene-
i presupposti di una nuova modalità di approccio tra la rale americano Ethan Allen Hitchcock, in contrapposi-
tradizione cosiddetta esoterica e i movimenti new age zione a quella offerta da Michel Eugène Chevreul e
recentemente nati, i quali possono trovare eventual- Hermann Kopp, che si rifanno a una considerazione ri-
mente nell’alchimia un ulteriore strumentario, utile gorosamente scientifica (direi positivista), che non fa
per coloro che ricercano una risposta spirituale. intravedere un significato recondito dell’alchimia di
natura spirituale.
Questa evoluzione affonda le sue radici nel pas-
sato, in particolare con riferimento alla mistica di le spiegazioni di hitchcock rammentano che la
Jacob Boehme, il quale ha avuto un ruolo certa- materia prima, costantemente citata, riguardo la
mente importante; un discepolo di Boehme, Jo- pratica alchemica, è l’essere umano; i tre ele-
hann georg gichtel (1638-1710), indicò menti, mercurio, zolfo e sale, rappresentano lo
l’alchimia spirituale, come cosa utile alla trasfor- spirito, l’anima e il corpo; i metalli sono gli ele-
mazione del sentire il profondo dell’essere, ov- menti simbolici, allegoria che ricorda il percorso
vero la nostra mente e l’immaginazione dell’adepto, che parte dalla sua impurità, il
totalmente libera. piombo, per raggiungere la perfezione, l’oro; le
fasi della separazione, “solve” e unificazione,
Sono vari e molteplici gli sviluppi riguardanti l’alchi- “coagula”, sempre riferita agli elementi, sono ri-
mia, che seguirono nel diciassettesimo e soprattutto il ferite alla meditazione e al controllo del corpo.
diciannovesimo, che hanno preparato l’evoluzione av-
venuta durante il ventesimo secolo. Diversi autori co- Jung inizialmente non si è interessato particolarmente
minciano a sottolineare l’obiettivo dell’operatività all’alchimia, la sua attenzione è rivolta in particolare
alchemica come un qualcosa di meramente mistico. A verso lo studio delle religioni e delle correnti gnosti-
quel punto l’alchimia tradizionale, viene considerata che. Soltanto nel 1928 iniziò a considerare l’alchimia
anche come una allegoria riferita a una ricerca più sot- con interesse e anche come cosa utile alla sua ricerca,
tile. grazie anche al suo amico Richard Wilhelm, sinologo e
Tale ipotesi viene pubblicata in una opera del 1850, missionario protestante, allorché lo stesso gli fece co-
nella quale la “natura” spiritualista riguardante l’alchi- noscere il libro Il mistero del fiore d’oro, dapprima
mia viene sottolineata e formulata per la prima volta considerato da Jung un testo taoista, poi riconosciuto
24_11_2018_completo:MASTER 23/11/2018 22:47 Pagina 13

I ‘sEGREtI’ dEL PENsIERO NUOVOsabato 24 novembre 2018 13


CORRIERE NAZIONALE

come un importante trattato riferito all’alchimia. Da guente equilibrio, che consente di accedere nel
quel momento, scoprì come una sorta di familiarità con profondo dell’essere.
i vecchi trattati alchemici.
Jung considera l’alchimia, come un fiume carsico, pa- Devono essere messe in campo tutte le proprie capa-
rallelo al cristianesimo, che consente all’adepto, con la cità: il pensiero e la determinazione per abbandonare
sua opera, di spiritualizzare l’essere umano, per rag- la vecchia identità razionale. Cosa questa fondamen-
giungere la meraviglia della cosa unica, lo scopo ul- tale per cambiare lo stato dell’essere e della mente per
timo dell’opera, che è appunto la congiunzione poter ottenere una evoluzione cosciente.
alchemica. Dopo aver iniziato a lavorare in unione con i mondi su-
I suoi studi alchemici, intrapresi nel 1929, lo portarono periori, comincia il vero lavoro avviato per l'evoluzione
rapidamente a rielaborare le concezioni tradizionali della coscienza: cambiare il mondo interiore, l’io spiri-
degli alchimisti. Attraverso lo studio di Paracelso e dei tuale, che per essere raggiunto richiede l’entrata ap-
suoi discepoli, egli oltre che a considerare gli archetipi punto nel nostro mondo interiore (il vitriol degli
presenti nell’inconscio, considera l’alchimia uno stru- alchimisti: visita interiora terrae, rectificando invenies
mento utile a equilibrare la razionalità e l’intuizione (il occultum lapidem) per arrivare al supercosciente.
conscio e l’inconscio), mediante il quale l’alchimista, Si tratta quindi di percorrere un viaggio che non inizia
proteso alla costruzione della pietra filosofale, conti- con la materia prima e il regime da adottare, in questo
nua a lavorare sulla profondità del proprio essere per caso quello del fuoco, ma dal proprio essere, direi quo-
scoprire il centro della sua personalità. tidiano, che caratterizza la vita comune della quasi to-
talità delle persone.
gli archetipi sono matrici che influenzano Una vera e propria discesa negli inferi, nell’inferno in-
l’anima, ma anche la coscienza razionale del- teriore di Dante, con la quale si può svolgere il lavoro
l’adepto; per il tramite dell’alchimia può essere che va fatto sulla nostra molteplice personalità e il suo
ottenuto un equilibrio tra conscio e dell’incon- necessario riequilibrio.
scio, per poter comprendere il profondo del pro- La grande opera, pertanto, consiste nel trovare l’illu-
prio essere. Un lavoro solitario, nel quale si minazione, ovvero un particolare stato e predisposi-
lavora su materiali ignoti, per trovare un nuovo zione di tutto il nostro apparato cerebrale, mediante
equilibrio. l’intuizione/immaginazione, per poter arrivare alla ma-
teria prima, ovvero il profondo più recondito dell’es-
Attraverso l’alchimia può essere attivata una dinamiz- sere umano.
zazione che identifica il processo che consente la co-
struzione della pietra filosofale, attraverso appunto in tal modo si raggiunge uno stato che consente
l’elisir (azione) che può consentire la reintegrazione di vedere sotto un’altra luce, con l’ausilio della
con il proprio profondo, in altri termini il completa- meditazione e della immaginazione (solve e coa-
mento della grande opera, che può essere raggiunto gula). mediante il solve si entra in contatto con il
con le varie fasi necessarie per ottenere la trasforma- mondo interiore recondito, ove avviene una sorta
zione interiore. di confronto. Con il coagula si accede ad un
L’opera al nero, o nigredo, la metà oscura dell’anima, nuovo modo di sentire e percepire, nel quale spi-
riguarda la propria razionalità, che va quindi analiz- rito e materia non si escludono vicendevolmente,
zata per poi procedere alla purificazione, per comple- né tanto meno appaiono contrapposti.
tare l’opera al bianco, ovvero l’albedo. Purificazione
che va effettuata mediante azioni ripetute, al fine di L’alchimia spirituale può essere considerata, quindi,
oggettivizzare la consapevolezza razionale. una operatività volta ad ottenere la trasformazione in-
teriore dell'essere umano, attraverso il controllo e la
l’alchimista lavora quindi tra la ragione consape- trasmutazione dei metalli in oro: la correlazione tra
vole e la propria anima, con le emozioni, i senti- sentire comune e percezioni sottili.
menti e soprattutto le intuizioni. azione spesso Un percorso spirituale certamente arduo ed anche pe-
rappresentata dalle immagini del re e della re- riglioso che prevede diverse fasi per trovare la pietra
gina, uniti tra di loro, o anche dall’androgino, il filosofale, ovvero l’essenza divina, che permette di
rebis (dal latino res bis), la cosa doppia, ovvero comprendere l’alto e il basso (macrocosmo e microco-
un corpo maschile e uno femminile, che formano smo), l’assoluto e il relativo (tempo e spazio), fasi con
un nuovo essere, che non è un qualcosa che rap- le quali ogni essere che desidera la conoscenza può
presenta una forma intermedia tra razionalità e iniziare e compiere la grande opera, ovvero l’accen-
intuizione, ma le due cose insieme. sione della sua scintilla divina.

Attraverso tale percorso si diventa oggettivi e sogget-


tivi insieme, individuali e collettivi, oltrepassando le
contraddizioni, questa è l’opera al rosso, la rubedo,
che conclude il lavoro alchemico con l’ottenimento
della pietra filosofale, ovvero
l’unione degli opposti.
L’alchimia spirituale non consiste
quindi in una opera dedita alla
sperimentazione chimica, ma essa
è volta verso attività interiori per
esplorare la materia oscura, il pro-
fondo di ogni essere, ovvero la sua
anima, per ottenere la trasforma-
zione dell’essere stesso. Carl Gustav
Jung.
È stato
Quindi l’obiettivo dell’alchimia uno psichiatra,
spirituale, ars regia, è la rein- psicoanalista,
tegrazione/rigenerazione del- antropologo,
l’individuo, legato al proprio filosofo
e accademico
corpo il quale condiziona pri- svizzero,
mariamente il suo stato di con- una delle
sapevolezza, che in tal modo principali figure
può bilanciare, o meglio unifi- intellettuali
care, la propria matrice/essere del pensiero
psicologico
e la corporeità, con la purifica- e psicoanalitico
zione del cuore e il conse-
24_11_2018_completo:MASTER 23/11/2018 22:47 Pagina 14

14 NUOVO CORRIERE NAZIONALE


sabato 24 novembre 2018

Year in Fashion, la moda


è sportiva, anni ‘90 e... italiana:
Chiara Ferragni e Attico tra i big
La classifica delle tendenze e dei momenti top del 2018
di MatilDe verDi

S
trapotere dei social net-
work, ecologia e ‘logoma-
nia’ sono le parole chiave
che meglio descrivono il 2018 del
mondo della moda. Con l’avvici-
narsi della fine dell’anno è tempo
di fare bilanci e verificare cosa
resterà e cosa potrà essere archi-
viato e, con il passare del tempo,
dimenticato. A tracciare la classi-
fica dei fatti e delle tendenze rile-
vanti per l’anno che volge al
termine è Lyst, motore di ricerca
dedicato al mondo della moda, Year in Fashion. A sinistra, il matrimonio
che ha stilato il rapporto Year in di Fedez e Chiara Ferragni, tra i best
momento del 2018; in alto, Giorgia Tordini
Fashion 2018, analizzando le pre- e Gilda Ambrosio, designer del brand Attico,
ferenze dei suoi oltre 80mila il terzo più cercato su Instagram;
utenti collocati in 120 paesi di- nel tondo, Meghan Markle
versi, considerando più di 100
milioni di ricerche effettuate, i
dati di vendita e le menzioni sui stivali bianchi traforati di Zara,
social network di 5 milioni di ar- mentre per vedere delle décollét-
ticoli realizzati da 12mila stilisti. tes bisogna scendere fino in
Così i ‘fatti che contano’ nel 2018 sesta con le iconiche Saint Lau-
del mondo della moda si rag- rent. Tendenza confermata anche
milioni di follower hanno fatto sì la classifica, dagli occhiali Lou- per le borse, tra le quali spicca il
gruppano in dieci sezioni. Prima,
che nella settimana successiva al Lou Saint Lauren, che hanno marsupio Gucci Marmont, cer-
inevitabilmente, la graduatoria
matrimonio dell’influencer con fatto salire del 49% le ricerche cato ogni 11 secondi, seguito
delle tendenze, tra le quali spicca
Fedez le ricerche su internet re- relative agli occhiali a forma di dalla borsa Dior Saddle e dalla
il ritorno dello stile anni No-
lative al marchio Dior, che ha cuore. borsa a forma di triangolo di Ba-
vanta, con i loghi ben leggibili
realizzato il suo abito da sposa, La tipologia di prodotto più cer- lenciaga. Tra le rivelazioni, cioè i
sugli abiti, i gioielli in oro giallo,
siano aumentate del 109%. cata su Instagram e quindi più prodotti più strani e bizzarri cer-
primi tra tutti gli orecchini, le
Sorpresa italiana anche tra i diffusa tra gli amanti della moda cati sul web, ci sono il passamon-
tute coordinate e gli elastici per
brand più cercati su Instagram: sono le già citate ‘ugly sneakers’, tagna di Gucci, i sandali con
capelli. Seguono la diffusione
alle spalle di Veja e Reformation il marsupio (digitato l’80% di marsupio Nike e l’abito Spyder-
delle cosiddette ‘ugly sneaker’, le
si colloca Attico, marchio delle volte in più rispetto al 2017), i man, tutto decorato con imma-
scarpe poco femminili e ingom-
giovani designer e influencer gini del supereroe.
branti ma comode da portare
anche con gonne ed abiti, e del-
Gilda Ambrosio e Giorgia Tordini, Rivoluzione casual: A chiudere la classifica stilata da
nato nel 2016. Lyst ci sono i ‘fashion moments’
l’abbigliamento sportivo, rivisi-
tato e ‘nobilitato’ dagli stilisti.
Sulla scia del ritorno agli anni la borsa più ambita è del 2018, tra i quali spiccano il
Atro step importante è l’indivi-
’90, con i marchi ben in vista
sugli abiti si definisce anche la
un marsupio (di Gucci), matrimonio del principe Harry
con Meghan Markle e quello di
duazione delle star più influenti
sui social, che conferma la lea-
classifica dei loghi più cercati su le scarpe più cercate Fedez e Chiara Ferragni, ma
Instagram. Il più popolare è Su- anche i mondiali di calcio in Rus-
dership del clan Karda-
preme, brand americano di abbi- sono da ginnastica sia e la nomina di Virgil Abloh a
shan. In testa alla
gliamento sportivo, seguito da direttore artistico dell’abbiglia-
classifica c’è Kylie Jen-
Champion, cercato più di 3mila leggins, cercati oltre 400mila mento da uomo di Louis Vuitton,
ner, seguita dalla ‘sorel-
volte al mese, e Fila, mentre si volte al mese e, scorrendo la gra- primo stilista di colore a rico-
lastra’ Kim Kardashan
fermano ai piedi del podio i mar- duatoria, i mini occhiali, i jeans prire una carica così importante
e da Meghan Markle,
chi del lusso come Prada, Fendi e skinny e i pantaloni ciclisti. nel mondo della moda.
sul terzo gradino del
Gucci. Segno Scendendo nel dettaglio dei sin- Mentre per tutte le altre ‘catego-
podio. Da segnalare, in
E scendendo nel dettaglio dei goli capi di abbigliamento e ac- rie’ esiste una graduatoria ba-
settima posizione, la
singoli prodotti più cercati su In- cessori risulta confermata la sata sul conteggio di click e
presenza di Chiara Fer-
stagram emerge che il più richie- tendenza a scegliere un abbiglia- ricerche, per i ‘best moment’ gli
ragni, unica italiana.
sto dalle fashion addicted è la mento sempre più comodo e eventi sono selezionati in ordine
Pochi numeri bastano
cintura con logo di Gucci, seguita sportivo. Le calzature più deside- temporale e non d’importanza. A
per dare la misura del
dalla cinta di ispirazione indu- rate su Instagram, per esempio, ognuno la scelta di ordinarli in
suo successo: i suoi 15
striale del marchio Off sono le Balenciaga triple S, le base alle proprie preferenze. La
White, dai collant con logo Fila Distruptor e le Mike M2K moda, dati alla mano, risulta più

sOCIEtà Fendi, dalla tuta rosa


Ganni e, scendendo lungo
Tekno, scarpe da ginnastica. Solo
in terza posizione di trovano gli
democratica di quanto si po-
trebbe immaginare.
24_11_2018_completo:MASTER 23/11/2018 22:47 Pagina 15

NUOVO CORRIERE NAZIONALE


sabato 24 novembre 2018 15

La Premier: ‘Brexit, 12.000


Ribellione al Governo La Pre-
mier League non ridimensiona

a trattare giocatori che


un club è obbligato, come

i posti di lavoro a rischio’


sarebbe in questo caso, a
cedere.
Con l’effetto dell’imme-
diato azzeramento del va-
lore dei cartellini.
Riconoscendo alla Gran
Bretagna lo status della

I club inglesi a muso duro, tutte le cifre del ‘Remain’


Svizzera, che non è comu-
nitaria per l’Unione Euro-
pea ma lo è per la Uefa, si
supererebbe invece
di paolo Fabrizi l’impossibilità di ac-
cogliere giocatori

P
rima era polemica con status di comu-
strisciante, magari nitario.
più a livelo media- Ma la Premier ri-
tico che effettiva. Oggi è sponde anche ai so-
scoppiata una vera e pro- vranisti, che
pria ribellione da parte sostengono come
del calcio inglese nei una Brexit anche
confronti della Brexit. nel calcio darebbe
In un comunicato la Pre- più spazio agli in-
mier League, ovvero il glesi e alle forze na-
campionato più ricco e zionali: ‘Non vi è
probabilmente anche più alcuna prova che
importante del mondo, si che quote più forti
è ribellato alla volontà di giocatori cre-
della Football Association, sciuti in casa ri-
che in onore alla Brexit spetto a quelle
vuole limitare a 12 il nu- esistenti ora, avreb-
mero degli stranieri in bero un impatto po-
rosa per ogni club. Perché sitivo sulle squadre
la Premier è prima di nazionali’. Basti
tutto un comparto indu- dire che la Croazia
striale e su questo fa leva competizione - scrivono - corso referendario è cul- la Premier ribadisce che vice campione del
in sede politica: sono è seguita in 189 paesi, minato nel voto pro Brexit non accetterà alcuna limi- mondo schierava il 100%
12.000 i posti di lavoro di- 700.000 visitatori a sta- del giugno 2016, mai la tazione all’ingaggio di di giocatori impegnati
pendente nei club del gione nel Regno Unito Premier aveva fatto una giocatori al di là di quelle all’estero, il Belgio il 92%,
campionato, una cifra partecipano almeno a una sottolineatura così forte, attualmente in vigore la Francia campione il
chje deve fare riflettere il partita, impiegano 12.000 esprimendosi a chiare let- sotto l‘egida dell’Uefa. 67% e il 100% dei titolari.
governo inglese. Cam- dipendenti a tempo pieno tere per il ‘Remain’, ov- L’eventuale esubero di La Premier ha anche ri-
biare le regole provoche- e il calcio della Premier vero il mantenimento giocatori si trasforme- cordato le iniziative an-
rebbe danni non solo sul League genera 3,3 mi- nell’Unione Europea. rebbe in una pesante per- date a segno per
piano sportivo ma anche a liardi di lire a stagione in Non sono serviti neanche dita in termini economici valorizzare i giovani in-
livello globale: ‘La nostra tasse’. Da quando il per- i colloqui con il Governo: e patrimoniali: nessuno va glesi, che hanno portato
di recente alla vittoria
della Coppa del Mondo
Nnder 17 e Under 20,
A Palazzo Chigi sul tavolo diritti tv, sponsor e sicurezza così come alla semifinale
roma di costruire un rapporto
nella Coppa del Mondo
di grande armonia fra il
Nuovo incontro, dopo
quello della settimana
Governo e Lega Calcio, mondo del calcio, la
Lega di A e il Governo’.
Under 18.
Ma non c’è solo la Pre-
mier sul piede di guerra.
scorsa, fra il sottosegre-
tario alla presidenza del
Consiglio con delega
c’è un nuovo incontro: Tra i temi in discussione
la norma inserita in Fi-
nanziaria che prevede di
Anche la Efl (dalla se-
conda alla quarta divi-
allo Sport Giancarlo
Giorgetti, e la Lega Cal-
‘Cerchiamo soluzioni’ destinare il 10% dei ri-
cavi dai diritti tv ai club
sione inglesi) e la Lega
Scozzese sulla stessa
linea: ‘Sarebbe sbagliato
cio di Serie A. che negli ultimi anni
utilizzare la Bre-
A salire a Palazzo Chigi hanno schierato in
xit per indebolire
il presidente Gaetano campo giovani italiani
le squadre di cal-
Micciché accompagnato provenienti dai vivai, il
cio britanniche o
dal consigliere federale divieto di sponsorizza-
per danneggiare i
Beppe Marotta, mentre zioni legato al settore
club riguardo la
l'altro consigliere Clau- delle scommesse e la
possibilità di far
dio Lotito ha partecipato norma che prevede un
firmare giocatori
telefonicamente all'in- contributo economico da
di livello interna-
contro in cui era pre- parte dei club nelle
zionale’.
sente anche il spese legate alla sicu-
sottosegretario con de- rezza del calcio. ‘L'inte-
lega ai rapporti col Par- resse è generale, gli
lamento, Simone obiettivi comuni. Stiamo
Valente, e alcuni tecnici cercando le
del Governo. Miccichè al soluzioni

sPORt
termine ha annunciato: giuste’.
‘C’è una volontà positiva
24_11_2018_completo:MASTER 23/11/2018 22:47 Pagina 16