Sei sulla pagina 1di 6
Atlantide, ’anello mancante della nostra Storia di Alberto Arecchi ra le varie ipotesi di eee tremenda catastrofe che pose I continenti sommersi. mes : xs ne a quel regno sarebbe avvenu- che ricompaiono sotto ‘ taille mesi (circa 80 anni) do- tutti i mari del mondo, il no- po, ossia pochi decenni prima me d’ Atlante & indissolub del 1200 aC. Nelle epopee di ‘mente legato ai test di Plato- 4 dai c semidei. di giganti e di ti- ne. Il mitico regno chiamato ni & adombrato il processo di Allantide, descritto nei dialo- formazione delle antiche nazio- ghi Crizia © Timeo, esisteva ni, in questa palude nebbiosa realmente e si trovava al cen - Platone colloca l'esistenza dA~ tro del Mediterraneo, Non de- Ulantide, in un’ epoca i cui prot ve trarre in’ inganno i fatto che oggi chiamiamo Oceano Atlantico ampia distesa d’acqua a occ dente dell’ Europa. Questo @ stato addotto trd la potenza d’Atlantide. Gli antenati dei fgreci arrivarono nel Mediterraneo tra il 2000 ¢ il 1500 a.C. Armati di ferro si im- “ posero alle culture del bronzo e abotirono La ricostruzione geografica la societd matriarcale, in nome di una nuo- Anticamente il Mediterraneo era un mare va centraita maschile, nella famiglia e nel- chiuso ¢ il ivello delle sue acque era molto temati- pil basso, per lo Scarso apporto dei flume ("della citta egizia di Sais, si scon- come indizio o addirittura come prova, per collocare Atlantide posta nei Caraibi, 0 sprofondata nelle oscure fosse oceaniche. In realta, il nome di Oceano Atlantico fu dottato soltanto tra i secoli XVI-e XVI dopo la “scoperta” dell’ America, che in un la religione. Eudosso di Cnido, primo momento si penso proprio di battez- co, geografo e astronomo greco, e dopo.di per T'evaporazione. Con l'apertura dello © “Atlantide”. Solone andd in Egitto lui Manetone e Diodoro Siculo, spiegano Stretto di Gibilterra si colm® il Mediterraneo verso il $70 a.C, [fat raccontati nei dialo- che in molti testi antichi le unit& di misura occidentale, ma rimase separato da quello neva un livello d’acqua ‘hi di Platone risalitebbero a 10.000-9.000 del tempo erano i mesi lunari, Cost occor- orientale, che mar bene, per la coerenza del rerebbe intendere “mesi” laddove Platone inferiore di diverse centinaia di metr. I! ter serisse “anni”, Cid collocherebbe il perio- ritorio Egeo, tutto emerso, costtuiva una va re congrui con la memoria collettiva dei do della maggior espansione d’Atlantide € sta pianura costellata di rlievi montuosi do: dopo il loro arrive nel Mediterraneo, Ia sua guerra contro gli antenati degli ate- vuleanica. Al posto dello Stretto di niesi, trail 1320 ¢ il 1295 a.C., mentre 1a Messina esisteva un istmo roccioso ¢ il ex anni” prima, acconto, i “novemila anni” devono risulta- gre poiché si dice che contro di loro © = v8 Sopra, mappeslear ce nesta antioago che ond Alene e Ey. ‘questa pagina, mappa con ndcazone dela posse posine dl peta continent Ata rule i Sicilia era una fertile pianura irigata da fumi € protetta da alte montagne, lac spondeva, per misuree caratterisiche fisico-limatiche, al territorio d°A- tlande deserito da Platone. Presso Visola di Malta due strette imboces- ture davano accesso a un gran golfo, roeto all'imboccatura da una vasta isola. Qui fioriva la civil fondata da una stipe libica, scesa dalle alte montagne del sud. Qui i primi greci posero le Colonne Ercole, il gia 10 delle Esperidie il regno del ttano Atlante. Allintemo, in una regione oggi suddivisa tra Tunisia e Algeria, si stendeva un vasto bacino d'aequa dolee, a una quota superiore a quella del Mediterraneo, Nel fondo di que! bucino ogg ci sono le dune i sabbia del Grand Erg orientale (igharghar), uno dei desert sabbiosi pit estesi al mondo. Appaio- no chart alcuni pont: ~ La narrazione ripresa da Platone si col- loca al tempo dei progenitori degli ate- niesi e degli abitanti della citta egizia di Sais; non 10,000 anni prima, ma 10.000 mesi (circa 830 anni). ~ Ailantide non & deserita come un mitico mondo ideale, ma come una societa di agri coltor edi naviganti,construtture social ar- ticolatee con una profonda conoscenza del- Ja metallurgia dell’oro, del rame, del bronzo, Una civiltaprotesa sui mari, verso Ovestal- Ja conguista degli ocean. est nelle colonie di Cretae di Thera, rimangono le trace del lusso, ma la distruzione del primitive testensione corti- La*Dama di eh, per mot tibial ‘vit Aarti. nat, pint berber. focolaio di diffusione fa si che venga qua- lificato come “cretese” tutto cid che si ri- trova, Diverse dovevano essere le lingue, nel grande impero di Atlantide, e diversi i tipi di serittura. Quel mondo fini in venti- quattr’ore, tra il 1240 e il 1210 a.C... Una serie di violenti terremoti incrind gli sbar- ramenti rocciosi, che cedettero di fronte alla pressione delle acque dei due grandi bacini posti alle quote superior: il lago sahariano e il Mediterraneo occidentale, costantemente rifornito dalle acque del- TOceano. Le acque si fecero strada con impeto, con ondate di piena immani, e Alantide rimase distrutta per sempre. Gli antichi miti dei Greci e dei Berberi Gia Proclo sospettava che nel confito tra ie titan fossero adombrate le guerre degli antichi Ateniesi contro il popoto d”Atantide ¢ i suo alleti Gli Antchifssavano anche a {data pid. probabile della vitoria degli di contro i titani, nel 1505 a.C. Nella tradizione cgizia si narava che «i Gigan- Fi aaccarono Zeus e Osiride, ‘na furono distrut>. Ta le gure divinith del Nord Africa, ‘ccorre fissare Patenzione st ‘Tanit Angelo”), made del Pantheon berbero-numidio, che corrisponde alla dea. Neith, patrona di Sais, © ad Athena. Nomi che si somiglia- no, come i termini: Atlante, Titan, Tjehenu (cos gi egizi chiamavano il popolo libica che doveva abitare nelle terre ‘Alberto Arecchi La Parte de Adan a’Atlantide, ogi sommerse dal Canale di Sicilia). I libiei Temehu e Tjehenu, sono ‘menzionati sin dai primi testie ti, verso il 3200 a.C. Essi appaiono dipinti nel tempio di Sahure, verso il 2500 a.C. Era no alti, di pelle bianca e di bel portamento, ccon naso aquilino e una barbetta a punta. In uel dipinto appaiono vestti solo di collane altri omamenti, con un pi ‘ma avevano presso gli egizi eleganza, tanto da esser soprannominati “i Principi”. Sin dall'epoca di Cheope, verso il 2600 a.C., i testi egizi fanno allusione a dei misteriosi.marinai. Commercianti, pirat, ‘mercenariil “vento del Nord” li spingeva si- no ai rami occidentali del Delta ed erano chiamati Haunebut, 1 Testi delle Piramidi, datati 2500 a.C.,.chiamano il Mediterraneo «il cerchio che circonda gli Haunebub» 0 an- che «il verdissimo degli Haunebut>. Uno dei “nove archi”, ossia le regioni dell"Universo, dominate dal Faraone, era chiamato “Arco degli Haunebut”. Di questi nove archi si par- la sino dal Re Scorpione, prima del 3000 aC. Pereid dovevano esistere gli Haunebut prima di Byblos, di Micene, prima dei greci e persino prima dell’Egitto! Gli Haunebut non erano un‘espressione mit ca, Intorno al 1450 aC., Tuthmosis IML tt defini “abominazione di dio”. Nel 1580 Ahmosis, vincitore degli Hyksos, impe- ‘gnd i propri sudditi ad acclamare Ia sua sposa “Signora degli Haunebut”, che figu- aa fianco dei nobili egiziani nella Stele della Vittoria, Nel XII secolo a.C.,. dopo le scorribande dei Popoli del Mate, i re libi- ci salirono sul trono d’Egitto. + Ree ee es ett te tt Atlantide agg. 190 - evo 16,00 Edtore Lutorand Un continent scomparso, un mito tra pi tfa- stinant che il mando antico ci abbia amanda ‘in gradi scatenare agpr cba ma anche interessant rcerhe storiche e archeologiche tulle tance di mistro milenrio. laid, ma- ifica ct cinta da mura, cominava il mare at Gla dele colonne drool, cosl la desrisse Platone ma @ solanto una legganca? Uautore Indaga nel mito scovando gi siuggavat indi che potrebbero svelare la real ubicaione di ‘questa mistriosa clit, MB. Le flotte di Atlantide, la regina dell’oceano di Alberto Arecchi valle del Nilo, nasceva la prima Dinastia dei oni. Secondo le mie ipotes, il popolo di Alantide s'installd nella zona di cemicra fra tre bacini d’acqua: il Mediterraneo occiden- tale, collegato agli oceani, quello orientale che in quell epoca era un mare chiuso, con un livello nettamente inferiore, e il “Secondo qi mare” sahariano, in eal un gran lago dalle acque dole. Atlantide viveva d’agricoltura € sionisti". Essi sostengono che luomo ‘in navigazione; cost un grande impero ma- _ stalld sin da tempi antichi su tut i continen ritimo, del quale l'antica Creta e alte comu- tie che vi furono, sin dall"Antichit, rapport del Mediterraneo erano tra le culture delle diverse parti del globo, America sono state scoperte altre colonie, Dallo studio di costruzioni di pietra, dal'in- che usavano P’antica lingua libica delle iseri- terpretazione di iserizioni ritrovate in varie zioni che si trovano nel Non Africa. Cid pro- _regioni,idffusionisti si sono convint che gli one una visione completamente diversa del antichi popoli europei e mediterranei (Celt, ‘mondo antico nella Prima Era dei metal: Iberi Libici, Fenii, Egizi) sbbiano raggiun- sgrandi capaciti di navigazione e di commer- to le coste nei primi due millenni | Sahara non & sempre stato un deserto. cio, possedute da un popolo che si potrebbe prima della nostra eraye che vi abbiano man- Un tempo era un grande mare... all’epo- indicare col nome platonico d’Atlantide, che tenuto rapporti commerciali regolari, molto ca dei dinosaur Poi il cuore dell"Africa non s“irradiava da misteriose isole 0 conti-- prima dei viaggi di Colombo. Fell decifrava si seced ¢ lantico mare si sollevd in nenti*perduti”,bensi da una culla ben pit vi- iscrizioni sulle occe e nelle grote nelle Isole de altipiano. Dal 10000 al 3000 a 1a noi, situata nel Canale di Sicilia,in una del Pacifico, ed era colpito da certe somi- ta ricca di laghi. Esisteva un grande lago di terra di collegamento tra Africa ed Europa, glianze ta la moderna lit acqua dolce, a oltre 300 m di quota sul livel- che fu sommersa da un immane cataclisma, Tingue classiche dell'area mediterranea, Fel lo degli ocean. I suo fondo & oggi ricoperto Nei primi anni 70, Barry Fell (1917-1994), studid le iscrizioni rupestri delle Grotte dei dda una spessa crosta di sale. II Sahara era rc- un professore di biologia marina all'Univer- Navigator a Sosorra, Irian Jaya, scoperte ‘co di animal e di cacciatori. Uomin di pelle sit di Harvard, cresciuto in Nuova Zelanda, gli anni 1937-1938 ia una spedizione del" chiara vivevano a fianco di alti dalla pelle diresse un gruppo di studiosi, defnit “difu- niversta tedesea di Francoforte, ma mai scura, Verso il 3000 a.C. inizid Cifate, Impiegd otto anni per di- una fase pit aria. I pastor di bo- 'mostrare che non erano rompicapo vini (antenati de ems, 4 privi di senso, ma «una forma is < serita della lingua polinesiana, i tale) emigrarono verso il Sud F cui testi potrebhero forse risolvere Quel che rimasero intensificaro- Sal lo sconcertante questo di come le ro allevamento di specie ovine. : j iante e gli animali domestici pos pit piccole e resistenti. I capi era sano avere raggiumto la Polinesia ‘no sepolti sotto grandi tumuli di eall’America ¢ dall’Asia», Rico- Piette. Un gruppo di popoli seese - . nobbe un dialeto libico e si eon massicei sahariani sino al- vinse che da quel diletto Fosse de- ampia pianura costiera del Me- rivata la lingua maoi, parla in literraneo. Qui niteque una fede- F Polinesia e Nuova Zclanda, Dal raione di tibiorganizzata in = collegamento tra diverse iserizioni szni,dedita allagricoltura all’e- at, ielte Rall Thor Hejerchal A esta, mitea Aare est, probabil petri trovate nel Pacifico ¢ nel strazione dei metalli, A est, nella rate che dal Arica candsse iat ei al Sud Amc. ile, e decifrate da Fell si form