Sei sulla pagina 1di 19

% Forum !

Esci da questo account & ' + )

* CATEGORIE + , EOS-BOOK - ABBONATI

FREE OF THE
Capire l’elettricità WEEK

paragonandola RFID: UN ACRONIMO


MILLE POSSIBILITÀ.

all’acqua
! gio22 " 14 agosto 2014 # Elettronica $ 5
commenti Search the site

Search

A volte alcuni concetti riguardo l’elettricità


rimangono oscuri. Semplici regole non sempre
sono assimilate efficacemente, anche dai più
giovani. Paragonandola all’acqua, invece, certe
nozioni sono facilmente apprese e divengono
molto chiare e comprensibili. L’articolo paragona,
quindi, la corrente elettrica al prezioso e vitale
liquido, con l’ausilio di svariati esempi ed
esperienze, risultando alla fine una lettura
divertente e, almeno nelle intenzioni dell’autore, di
fluida lettura.

La corrente elettrica, si sa, è un flusso di elettroni


che scorrono attraverso un conduttore metallico. Il
passaggio avviene fluidamente grazie alla struttura
del conduttore e se esso è isolante non avviene
alcun transito. Gli elettroni sono estremamente
piccoli e non possono essere osservati ad occhio
nudo. Pertanto è conveniente paragonarli all’acqua
ARTICOLI
(o altro fluido equivalente) per ben comprenderne il
PREMIUM
loro funzionamento e quello dei circuiti elettrici, in
modo da creare un modello da prendere in ELETTRONICA DELL’AUTO:
considerazione quale analogia la corrente elettrica. CENTRALINA DI INIEZIONE

In molti rami della Fisica, infatti, la metafora [PCB-ART 2] BILANCIATO O


corrente=acqua è abbastanza rispettata, ovviamente NON BILANCIATO: QUESTO
con le dovute differenze. È IL PROBLEMA

APPROFONDIAMO L’ECG:
Molti insegnanti affrontano le lezioni di elettronica INTERVISTA AD ILARIA
DENTAMARO, MEDICO
utilizzando la similitudine con il prezioso liquido e
CHIRURGO PRESSO IL
comparando gli elettroni all’acqua e i conduttori POLICLINICO DI BARI
elettrici (fili) ai tubi. Questo anche perché la corrente
ELECTRICAL ENERGY
elettrica è invisibile, non si percepisce e non si sente, STORAGE – DAL PRINCIPIO
per cui è utile appoggiarsi ad un modello simile AI SUPERCONDENSATORI
“visibile” per comprenderne il funzionamento. In WANKEL: IL MOTORE
questo modo i concetti risultano molto più ROTATIVO TRA PASSATO,
approcciabili ed alla portata di tutti. PRESENTE E FUTURO

LA FISICA DEL SUONO


Quando si parla di elettricità, tra principianti, si fa ATTRAVERSO IL

spesso confusione tra alcuni concetti molto CLARINETTO: LA


STRUTTURA DI BASE
importanti, come ad esempio l’elettricità, la
LA BATTERIA CHE
corrente, la tensione, e la potenza. Sono parametri
RICARICA IN 30 SECONDI
talvolta simili tra loro ma che indicano grandezze
differenti. [PCB ART 2] –
PROGETTAZIONE AD ALTA
Prima di esaminare i circuiti veri e propri si
FREQUENZA
chiariscono, di seguito, i concetti di Tensione,
CREARE UN PROGRAMMA
Corrente e Resistenza, spesso non ben compresi
CON INTERFACCIA
dagli studenti. GRAFICA IN PYTHON
(PARTENDO DA ZERO).

CONCETTI BASE I RIVELATORI DI


PARTICELLE PER LA FISICA
Le grandezze saranno ora paragonate tra loro per DELLE ALTE ENERGIE:
INTRODUZIONE
meglio comprendere le relazioni e le funzionalità dei
parametri fondamentali dell’elettricità, che sono la [PCB ART 2] – IL GSM

Corrente, la Tensione, La Resistenza e la Potenza. PROGETTO DEL FRONT-


END ANALOGICO PER
SISTEMI ECG USANDO ADC
corrente = quantità d’acqua;
SIGMA-DELTA
tensione = pressione;
LENTI A CRISTALLI
resistenza = ristrettezza del tubo o eventuali
LIQUIDI, VERSO LE NUOVE
ostacoli in esso; APPLICAZIONI
potenza = lavoro finale compiuto dall’acqua.
INA219: IL SENSORE DI
CORRENTE/TENSIONE

LA CORRENTE PER MONITORARE UN


MOTORE AL LAVORO

La corrente potrebbe essere paragonata alla DITHERING, QUESTO


quantità di acqua che passa in un tubo durante una SCONOSCIUTO

specifica unità di tempo (portata). È la caratteristica UN PORTENTO DELLA


più importante poiché gli effetti finali dell’acqua MATEMATICA: LA
TRASFORMATA DI FOURIER
sono determinati proprio da essa. Più acqua scorre
nel tubo e più lavoro può esercitare su un qualsiasi MIGLIORARE IL CMR DI UN
ECG CON LA TECNICA DI
utilizzatore (mulino, pale, ecc).
DERIVAZIONE DELLA
GAMBA DESTRA

[PCB ART 2] – RFID E


COMUNICAZIONE
CONTACTLESS

[LINUX] DISTRIBUZIONI:
QUAL È LA MIGLIORE?

ALLESTIAMO UN FABLAB
DOMESTICO – IL
BROMOGRAFO

[ECC] ERROR CORRECTION


CODE: LE TECNICHE PER
RILEVARE E CORREGGERE
GLI ERRORI NELLE
LA TENSIONE MEMORIE

SCILAB: RISORSE OPEN


La tensione elettrica può essere paragonata alla SOURCE COME SUPPORTO
forza dell’acqua con cui viene spinta all’interno di un AI LIBRI DI TESTO
tubo. Tale forza (sempre esterna al circuito) può CORSO SU ANDROID –
essere, ad esempio, determinata dai seguenti fatti: COME COLLEGARE UNO
SMARTPHONE ANDROID
AD ARDUINO VIA
soffiare con diversa forza dentro una cannuccia ETHERNET
piena d’acqua; ECG E RUMORE TERMICO:
far cadere da diverse altezze la stessa quantità MINIMIZZARE I DISTURBI

d’acqua. COME FUNZIONA L’I/O SU


FILE IN LINUX

COME REALIZZARE
UN’AULA INFORMATICA
CON UNA SPESA
BASSISSIMA

I MOTORI SCACCHISTICI
PIÙ FORTI AL MONDO. IL
COMPUTER HA SUPERATO
L’UOMO?

UN TELECOMANDO TV PER
COMANDARE UN ROBOT
CINGOLATO

ECG E RESPIRATION RATE:


LA TECNICA

[BEAGLEBONE
BLACK]:PROGRAMMIAMO
LA BBB CON PYTHON E
BONESCRIPT

CAPIRE L’ELETTRICITÀ
PARAGONANDOLA
ALL’ACQUA

[PCB ART 2] – LE ANTENNE


WI-FI: CRITERI E
PROGETTO

LINUX: GUIDA
INTRODUTTIVA ALLA BASH
SHELL

SARÀ MAI POSSIBILE


VIAGGIARE FRA LE
È da notare che modificando la forza del soffio (o STELLE? TERZA PARTE
l’altezza di caduta dell’acqua) cambia l’effetto [PCB ART 2] – LE ANTENNE
dell’impatto del liquido (potenza del getto) pur WI-FI: GEOMETRIE E
mantenendo inalterata la quantità. SOLUZIONI

[FPGA] DE0-NANO:
Questo introduce alle formule della preziosa legge PROGETTIAMO
di Ohm: UTILIZZANDO ADC ED
ACCELEROMETRO

V=R*I NUOVE TECNOLOGIE PER I


DISPLAY MOBILE
I=V/R
R=V/I ALLESTIAMO UN FABLAB
P=V*I DOMESTICO: DA DOVE
PARTIRE

CORSO SU ANDROID –
Pertanto la tensione dell’elettricità può essere
LAVORIAMO CON LA
messa in paragone con la “pressione” esercitata su PORTA USB DEL
un conduttore che spinge l’acqua da una posizione TELEFONO
all’altra. ELABORAZIONE GRAFICA
ESTREMA CON IMAGEJ

SARÀ MAI POSSIBILE


VIAGGIARE FRA LE
STELLE? SECONDA PARTE

[BEAGLEBONE BLACK] –
LA GESTIONE DELL’I/O

[PCB ART 2] – LE PISTE


COME RESISTORI

IL PCB STILE MANHATTAN


L’acqua riesce a cadere da un punto all’altro (o
RASPBERRY PI, PYTHON,
scorrere all’interno di un tubo) se, e solo se, esiste AUDIO E SENSORE
una pressione, una forza che la spinge. In altri ….INSIEME!
PIR…
termini se si stabilisce una differenza di pressione (o STAMPA 3D: LA
differenza di potenziale) tra il punto iniziale e finale RIVOLUZIONE È INIZIATA
del percorso si verifica il passaggio del liquido. REALIZZIAMO UN
CRAWLER TRA OPEN

LA RESISTENZA DATA, LEGGI ED


ARCHITETTURA
SOFTWARE
La resistenza è quel fattore di “disturbo” che
ostacola e intralcia il normale passaggio di corrente COME SCEGLIERE UNA
STAMPANTE 3D
elettrica, o acqua, attraverso un conduttore.
Solitamente è determinata da un restringimento del [FPGA] VHDL, QUARTUS II,
QSYS,NIOS II, DE0-NANO:
conduttore idraulico cosicché la pressione
RICOMPONIAMO I PEZZI!
dell’acqua ne viene a decadere.
CORSO SU ANDROID –
LAVORIAMO CON IL
Quando il tubo assume un diametro più stretto,
BLUETOOTH DEL NOSTRO
l’acqua scorre con più fatica, appunto con più SMARTPHONE
resistenza, e gli effetti finali di lavoro compiuto
diminuiscono. In elettronica il componente che
ostacola il normale flusso di elettroni è il resistore. A
seconda della tipologia del suo impasto interno il
suo valore resistivo può essere diversificato.
LA POTENZA
Lla potenza è direttamente proporzionale sia alla
intensità di corrente (I) che alla tensione (V). Più
acqua scorre nel tubo e più è grande è la pressione,
tanto più elevato sarà il lavoro speso sul carico
finale.

IL CIRCUITO ELETTRICO
Un circuito elettrico è perfettamente equiparato ad
un circuito idraulico, nel quale i componenti
essenziali svolgono una funzione ben precisa. Il
fluido che scorre attraverso un sistema di tubi può
comportarsi, in molti aspetti, come energia elettrica
che scorre in un circuito.

In un circuito elettrico si hanno le seguenti unità


fondamentali o componenti base:
una batteria elettrica;
una linea elettrica (fili);
una resistenza (che funge anche da carico).

Un equivalente circuito idraulico ha, invece, i


seguenti componenti:

un motore o pompa dell’acqua;


una tubatura a circuito chiuso;
alcune pietre che ostruiscono parzialmente la
conduttura (o uno stringimento del tubo stesso).

Il tubo è come il filo elettrico nel circuito elettrico. La


pompa è come la batteria. La pressione generata
dalla pompa spinge l’acqua attraverso il tubo, così
come la tensione generata dalla batteria, spinge gli
elettroni attraverso il circuito. I sassolini posti
all’interno del tubo rallentano l’acqua, costituendo di
fatto un ostacolo; esse si comportano come una
resistenza elettrica. In questo modo si crea una
differenza di pressione tra un capo all’altro del
conduttore; in modo simile il resistore “resiste” al
flusso di elettricità e crea una caduta di tensione ai
capi del componente. L’energia viene persa in calore
e, in maniera simile, nell’acqua si forma schiuma e si
genera rumore o bolle d’aria.

La velocità dell’acqua dipende dalla pressione


prodotta dalla pompa. Maggiore è la differenza di
pressione tra il punto iniziale e il punto finale, tanto
più grande risulterà il flusso.

Inoltre, data una certa differenza di pressione, un


tubo di diametro maggiore trasporterà una
maggiore quantità d’acqua e uno più lungo opporrà
una maggiore resistenza al liquido.

Secondo la legge di Ohm, se aumenta la resistenza


(ovvero se diminuisce lo spessore dei tubi o vi sono
ostacoli all’interno degli stessi) diminuisce
proporzionalmente la corrente (la quantità d’acqua).

Le goccioline che, eventualmente, sfuggono dal


flusso d’acqua rappresentano le perdite che,
inevitabilmente, ogni circuito elettrico deve subire.

LA SIRINGA
Un utile esempio che illustra facilmente e chiarisce il
concetto di circuito elettrico può essere condotto
utilizzando una normale siringa medica per iniezioni.
Essa racchiude in se tutti i parametri coinvolti per la
circolazione della corrente elettrica. In particolare:

la tensione è la pressione esercitata dalla mano


(dal pollice, in particolare) che spinge lo
stantuffo;
la corrente è la quantità di liquido presente nella
siringa;
la resistenza è il restringimento (collo di
bottiglia) all’estremità della siringa, che ostacola
parzialmente il normale flusso dell’acqua.
Potrebbe essere anche, in questo caso, la
differente viscosità del liquido.

Quando viene tolto l’ago, l’erogazione del


medicinale risulta molto più agevole, in quanto il
primo rappresenta un ostacolo, una opposizione
all’erogazione del medicinale.
L’INTERRUTTORE
Anche in questo caso l’acqua offre uno spunto
perfetto per una comparazione molto
soddisfacente. L’interruttore può essere
rappresentato da un rubinetto che, con la sua
capacità di interrompere il flusso, può far circolare o
meno il liquido nella conduttura. Il rubinetto
dell’acqua, in aggiunta, è caratterizzato da un
funzionamento un po’ più “analogico”, infatti esso
può essere regolato a piacimento, generando
diversi livelli di uscita (vedi paragrafo successivo).
Pertanto il rubinetto è più vicino ad un transistor o
un potenziometro, grazie alla sua possibilità di
variazione dei valori in continuo.

Il paragone è perfettamente calzante anche in caso


di superamento di valori massimi sopportati dai
singoli componenti, specialmente se scorre una
corrente molto alta: così come un piccolo rubinetto
scoppierebbe se il flusso d’acqua fase grande e la
sua pressione aumentasse a dismisura, così un
piccolo interruttore potrebbe bruciarsi se l’intensità
della corrente che lo attraversa superasse la sua
massima tolleranza.

COLLEGAMENTO RESISTENZE IN
PARALLELO
I componenti elettronici possono essere collegati tra
loro in svariati modi. Uno di essi è il collegamento in
parallelo. In questa tipologia di soluzione, tutti i
componenti sono connessi ad una coppia di
conduttori in maniera tale che la tensione elettrica
sia applicata a tutti nel medesimo modo. In tale
circostanza la resistenza totale si abbassa in quanto
la corrente attraversa più agevolmente il circuito,
essendo venuta a crearsi una sorta di diramazione.
Anche in questo caso la legge di Ohm aiuta a
calcolare con precisioni i valori di resistenza e di
corrente presenti ad ogni nodo del circuito.

IL DIODO
Questo componente, si sa, controlla il senso del
flusso di elettroni; permette, in altre parole, il
passaggio della corrente elettrica solo da un verso
bloccandola dal lato opposto. In idraulica esiste un
componente che esplica perfettamente tale
comportamento. Si tratta della valvola di ritegno
(detta anche valvola di non ritorno) che permette
una sola direzione del flusso liquido. Questa valvola
ha al suo interno una sfera che viene spinta da una
molla contro la sua base, se non c’è una sufficiente
pressione, rimanendo chiusa. Viceversa, con una
pressione positiva sufficiente, la valvola si apre e il
fluido è libero di passare ai lati della sfera e di
oltrepassarla.

IL CONDENSATORE
ELETTROLITICO
Questo importante componente elettronico,
usatissimo nella maggior parte dei contesti, svolge
la parte del leone nel circuito di livellamento per
l’erogazione della corrente continua. Come si sa, la
tensione della rete elettrica è alternata poiché la sua
polarità varia e commuta 50 volte al secondo. Anche
se è presente il diodo rettificatore, che provvede a
“tosare” l’onda e a prelevare le sole semionde
positive, il segnale uscente è una tensione pulsante
che oscilla da 0V a VCC. Tale tensione è
scarsamente utilizzabile, pertanto occorre livellarla,
ossia portarla ad un livello positivo stabile e
costante. Con questa fase si trasforma la tensione
rettificata in tensione continua. Occorre, allo scopo,
un capiente serbatoio (il condensatore) che riceva i
getti d’acqua (le semionde pulsanti) e li riconsegni
con continuità verso il rubinetto. I serbatoi sono detti
condensatori di livellamento e la loro capacità viene
misurata in microfarad. Non a caso l’unità di misura
rappresenta la “capacità” del componente…
LE ONDE ELETTROMAGNETICHE
Anche la trasmissione delle onde radio trova una
buona similitudine con l’acqua. Esse si propagano
nello spazio solo quando la loro frequenza è
sufficientemente alta, viceversa si avranno solo
segnali acustici. Si immaginino le onde radio come
dell’acqua contenuta dentro una bacinella e la loro
alternanza come il loro roteare all’interno del
contenitore. Fino a quando il movimento sarà
circolare, lento e dolce, il liquido non uscirà fuori, in
altre parole il segnale elettrico resta relegato e
circolante solamente nei circuiti elettrici.

Ma se la velocità di rotazione aumenta sempre più ci


sarà un momento in cui l’acqua schizzerà fuori dal
recipiente ed uscirà dal contenitore: la trasmissione
è avvenuta con successo. Le onde radio devono
essere caratterizzate, infatti, da una frequenza
elevata, per riuscire ad abbandonare l’antenna. Una
volta lasciato il circuito elettrico sono libere di
propagarsi in tutte le direzioni. Purtroppo solo lo
0,001 delle onde radio viene raccolto dai ricevitori
radio; la maggior parte di esse è persa nell’etere,
inutilizzata.
La propagazione delle onde radio può anche essere
paragonata, in maniera generica, ai cerchi
concentrici che si generano e si manifestano
quando si lancia un sasso in uno stagno. Esse
partono dal centro e si allargano sempre di più,
verso tutte le direzioni, a 360°. In presenza di ostacoli
potrebbero anche tornare indietro e rimbalzare.
Nella realtà la propagazione del segnale avviene
all’interno di un dominio sferico, in caso di antenna
ideale e perfetta (antenna puntiforme).

IL TRANSISTOR
Questo componente utilizza la medesima
similitudine dell’interruttore. Può essere infatti
paragonato ad un rubinetto. Il transistor è formato
da tre terminali (base, collettore, emettitore). Con
esso è possibile decidere la quantità di corrente che
passa tra il collettore e l’emettitore manipolando e
regolando una piccolissima corrente sulla base. Una
sorta di “leva” elettronica con la quale si sollevano
grossi pesi agendo con un minima forza.

Una piccola variazione della quantità d’acqua,


tramite la manopola, determina una grossa
variazione del liquido all’uscita. È proprio questo che
decreta l’importanza dei transistor. Nel rubinetto si
possono, quindi, osservare, i seguenti componenti,
paragonati agli equivalenti del transistor:

la manopola costituisce la base;


l’ingresso del rubinetto rappresenta il collettore;
l’uscita è l’emettitore.

CONCLUSIONI
Alcuni aspetti della corrente elettrica sono
abbastanza simili a quelli che descrivono l’acqua e
che permettono di conoscerla più facilmente,
specialmente per comprendere meglio alcuni
aspetti legati alla legge di Ohm.

L’analogia, comunque, non è perfetta: ci sono casi in


cui acqua ed elettricità si comportano assai
diversamente. Ad esempio, se un tubo viene forato
con un chiodo esso farà uscire il liquido, cosa che
non avviene per i fili conduttori. Oppure ancora, se
un tubo viene tagliato l’acqua che esce con
pressione riempirà lo spazio circostante,
fortunatamente lo stesso fatto non avviene per la
corrente elettrica.

In ogni caso ricordate: benché l’energia elettrica sia


molto simile all’acqua, non bisogna avere mai le
mani bagnate nel maneggiarla… potrebbe risultare
molto pericolosa…!

GDM

Tweet 0 0 Like 0 Share

About The Author


Gio22

5 Comments
PLATINUM
massimo.defelice.33 23 SETTEMBRE 2014
Complimenti spiegazione disegni
veramente. Ottimi
Rispondi

PLATINUM
sunscan 14 AGOSTO 2014
Bellissimo articolo, grazie!
Rispondi

PLATINUM
gioam.lorenzini 16 AGOSTO 2014
Complimenti
Rispondi

PLATINUM
Ninus_C 20 AGOSTO 2014
Grazie mille. Un’ottimo articolo per
l’esame di elettrotecnica!
Studiando questa materia mi sono
imbattuto anche nella definizione di
induttore, che continuo a sentire, però,
ancora parecchio ostica e che sto
avendo molta difficoltà a comprendere.
Potreste darmi una mano, magari con
qualche analogia all’acqua (o a
qualsiasi altra fattispecie).
Tante grazie in anticipo!
Antonino.
Rispondi

PLATINUM
Luigi.D'Acunto 7 SETTEMBRE 2014
L’induttore purtroppo non ha un
equivalente con la fluidodinamica..per
varie ragioni:
E’ formato da un insieme di
avvolgimenti a spirale (come se
prendessi un filo di rame isolato alle
estremità cercassi di avvolgerlo su se
stesso formando una spirale). Il
numero di spire (cerchi concentrici
formati), la superficie che ricoprono,
Il materiale in cui sono fatte
determinano la proprietà
fondamentale dell’induttore,
Ovvero l’induttanza L. Dal punto di
vista elettrotecnico è a tutti gli effeti un
corto circuito infatti v(t)=L di(t)/dt.
Allora a che serve inserire un cavo di

forma diversa in un circuito?


Avvolgendo il filo di rame su se stesso
molte e molte volte si ottengono varie
proprietà :
Si genera un campo magnetico
Si ottiene un’azione di opposizione alle
brusche variazioni della corrente
Si ottiene un effetto filtrante
(quest’ultima è la
Seconda sono grossomodo la stessa
cosa)
Il campo magnetico può servire per
accoppiare due circuiti elettricamente
separati come nel caso di un
trasformatore
Immagina di avere una brusca
variazione di corrente come ad
esempio quando accendi un
alimentatore.la corrente non arriverà
subito al valore di regime ma ci sarà un
picco e poi una fase di assestamento.
L’induttore, poiché presenta ai suoi
capi una tensione proporzionale alla
derivata della corrente, attenua i picchi
del transitorio.
Rispondi

Leave a Reply
Autenticato come marcko. Logout?
Post Comment

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.


Oppure iscriviti senza commentare.

ARTICOLI COMMENTI DISCUSSIONI CONTATTI


RECENTI RECENTI RECENTI
. ' +
Elettronica ddbbmax su Condensatore di
dell’auto: Microsoft Office Bypass / & 0
centralina di vs LibreOffice:
Consiglio su
iniezione Golia ha paura di
quale arduino
Davide?
Microsoft Office compatibile
vs LibreOffice: Emanuele su comprare
Golia ha paura di Microsoft Office
Circuito che non
Davide? vs LibreOffice:
comprendo:
Golia ha paura di
[PCB-ART 2]
Davide? programma per
Bilanciato o non
lilypad con
bilanciato: questo Piero Boccadoro
DS3231 AT24C32
è il problema su Microsoft
IIC RTC
Office vs
EOS Book #19
LibreOffice: Golia Tutorial
con
ha paura di realizzazione PCB
caricabatteria in
Davide?
30 sec, Wankel,
ECG, Electrical Piero Boccadoro
Energy Storage, su Microsoft
Python e molto Office vs
altro! LibreOffice: Golia
ha paura di
Amanti del fai da
Davide?
te, ecco il tool di
saldatura che fa ddbbmax su
per voi Microsoft Office
vs LibreOffice:
Golia ha paura di
Davide?

Elettronica Open Source Copyright © 2014.