Sei sulla pagina 1di 13

Quasi-scienza: Networks e mobilitazione

Sociologia (corso avanzato) - A.a 2017/2018

Andrea Cossu - andrea.cossu@unitn.it


Gould, R. 1991. “Multiple Networks and
Mobilization in the Paris Commune, 1871”.
American Sociological Review 56(6): 716-729.
Perché quasi-scienza?

• Il grado di formalizzazione e operativizzazione delle variabili

• la definizione di un nesso causale tra struttura e multiplessità


delle reti sociali e una variabile dipendente (il livello di
mobilitazione)

• la proposta di un modello in grado di essere applicato non


solo alla spiegazione del singolo evento, ma a tutti gli eventi
che ricadono in una classe.

• Sotto questo profilo, quello di Gould è un articolo esemplare.


ci insegna come si dovrebbe fare della ottima ricerca partendo
da un problema generale.
Una cronologia della Comune di Parigi
• Programma di liberalizzazione e industrializzazione che porta benefici alla borghesia e alla nobiltà ma non ai settori della classe
lavoratrice, incluso il proletariato industriale urbano, e gli artigiani.

• Recessione economica ed esito disastroso della guerra con la Prussia (1870-1) e assedio di Parigi

• Gennaio 1871: la popolazione rurale elegge una assemblea nazionale


• Febbraio 1871: formazione del Comitato centrale della guardia nazionale
• 18 marzo 1871: l’esercito nazionale francese si ritira da Parigi, lasciandola nelle mani delle
milizie volontarie
• 19 marzo 1871: elezioni della Comune
• 30 marzo 1871: inizio degli scontri tra guardia nazionale ed esercito
• 21 maggio 1871: l’esercito rientra a Parigi
• 21-28 maggio 1871: repressione della ribellione e scontri tra cittadini di Parigi ed esercito
Le domande di Gould

• Che tipo di mobilitazione è stata la Comune di Parigi?

• Come possiamo studiarla efficacemente?

• Gould adotta un approccio relazionale, ma è chiaro fin dal


principio che è importante compiere un passaggio: non si
tratta di vedere i legami tra individui (come fa molta network
analysis), ma di vedere anche le relazioni tra organizzazioni.

• In aggiunta (e questo è il punto centrale) non sono importanti


solo le relazioni create nelle mobilitazioni, ma anche quelle
pre-esistenti (es. Italia, il legame tra socialismo e mezzadria
nella Romagna dell’800)
“The residential recruitment system of the
National Guard [su base di quartiere] provided
more than an organizational framework […]. It
linked the informal social networks defined by
neighborhoods to the formal network
generated among insurgents”
Gould 1991, p. 719
Cosa comporta il reclutamento di quartiere
• maggiore solidarietà su basi pre-esistenti

• un duplice legame: come persone che vivevano nello stesso quartiere e


come membri dello stesso battaglione (multiplexity of networks)

• identità locale e identità cittadina

• dal punto di vista militare, anche mancanza di coordinamento (es.


partigiani nella seconda guerra mondiale)

• La struttura sociale di quartiere aveva lasciato dei segni non cancellabili


durante l’esperienza comunarda, con un impatto negativo sulla capacità
di mobilitazione collettiva (p. 720).

• Gould: ci furono, tuttavia, degli indubbi effetti positivi sulla mobilitazione


Costruire una strategia di spiegazione
• Gould compara due tipi di battaglione: quelli formati
da volontari e quelli reclutati su base di quartiere

• Osserva che esiste una differenza sostanziale nel


tasso di arresto. I battaglioni volontari vengono
arrestati prima perché smettono di combattere prima

• Quindi, la prosecuzione dei combattimenti deve


essere spiegata. Gould ipotizza che vi siano vincoli di
solidarietà all’opera, soprattutto solidarietà di vicinato.
Ipotesi alternative

• Legami multipli possono esercitare un effetto indipendente


sulla mobilitazione. In questo senso, passare ad osservare le
strutture non sarebbe necessario

• Gould: i diversi tipi di legami operarono congiuntamente e non


in modo indipendente l’uno dall’altro

• I livelli di resistenza alle truppe sono dunque interdipendenti.


Come provarlo? Un modello di regressione.

• “La resistenza in un quartiere è una funzione di una serie di


variabili esogene e del livello di resistenza degli altri
quartieri” (p. 721)
“Levels of resistance in each arrondissement
were affected by the experienced of its own
residents serving in the National Guard in other
districts, but not by the experiences of
Guardsmen living in other districts”
Gould 1991, 727
Che tipo di conclusioni si possono trarre?

• In primo luogo, su cosa è stata la Comune a livello di


mobilitazione: l’interdipendenza di legami sociali preesistenti e
legami organizzativi creati nel corso dell’evento

• In secondo luogo, elementi per una teoria della mobilitazione


nei movimenti sociali. Se è rilevante la struttura dei legami,
allora ogni mobilitazione si fonda sull’innesto di legami formali
su una struttura di legai informali

• Implicazioni su cosa vuol dire fare sociologia come “quasi-


scienza”