Sei sulla pagina 1di 100

RIZA

NOVEMBRE 2018 - NUMERO 235 - PERIODICO MENSILE


ISSN 2498-9924 (ONLINE)

L A N U O V A V I A D E L V I V E R E B E N E

I NUOVI RIMEDI VERDI CHE FUNZIONANO SENZA INTOSSICARE

Vinci subito artrosi


e dolori articolari
Il segreto è spegnere l’infiammazione
che indebolisce ossa e cartilagini
VIA MAL DI SCHIENA E CERVICALE
Ci vogliono pino marittimo e vite.
Per le ginocchia usa zolfo e frassino

È IL MESE DELLA CLOROFILLA


Prendila in gocce e fai il pieno
di vitamine per tutto l’inverno

SCOPRI LE MAGICHE
RESINE DEL BENESSERE
• Mirra e mastiha curano la gastrite NOVITÀ!
• Il benzoino purifica le vie respiratorie Chiedi in edicola anche i libri:
• L’abete rosso contro micosi e infezioni
da pag. 57

ARGILLA E CUMINO NERO PER UNA PELLE RADIOSA


ADATTO A senza
VEGETARIANI
E VEGANI glutine
L’editoriale
di Raffaele Morelli

Le castagne curano
le tristezze autunnali
I FRUTTI MAGICI DELLA FEMMINILITÀ CI SALVANO DALL’UMIDITÀ E DALLA
SOLITUDINE E CI REGALANO LE ENERGIE PROTETTIVE DEL CERVELLO
erché il seme delle piante assomiglia al cervello? castagne il frutto dell’amore, del piacere, insomma l’afro-
P Basta guardare la noce per vedere una vicinanza
incredibile tra il guscio e la scatola cranica, tra il
disiaco di novembre. Basta tenerle vicine, basta toccarle
per sentire quello che prova il nostro corpo, le nostre
frutto e le circonvoluzioni cerebrali. La stessa energia mani quando le accarezziamo.Afrodisiache e protettive:
primordiale partecipa della noce e del cervello: siamo gli antichi le tenevano sotto il cuscino perché la Regina
piante antiche che camminano, che vagano nel mondo. della Notte - il cervello femminile della castagna - rega-
Così ragionavano gli antichi alchimisti: noi questi discorsi lasse sogni tranquilli. In termini moderni dovremmo dire
li abbiamo perduti e non li vediamo più. Le piante non che l’energia della castagna rievoca in noi le immagini
sono oggetti, non sono cose, ma antichissime energie protettive di cui abbiamo bisogno quando ci ripariamo
fatte della nostra stessa sostanza. Se ci dimentichiamo di sotto le coperte, mentre fuori regnano i primi freddi e
loro, siamo soli, perduti e in balia dell’ansia, della depres- le umidità più forti dell’anno. Se le teniamo vicine a noi,
sione e degli psicofarmaci. Per questo il cesto della frutta sono il farmaco che cura le tristezze autunnali, come ben
deve trovare posto nel centro della casa e, adesso che sapevano i vecchi contadini. Se non siete diabetici, dato
entriamo nel regno di novembre, non devono mancare l’alto contenuto di glucidi, le castagne vanno consumate
le castagne. Castagne e ricci spinosi, insieme alle foglie, adesso per ricongiungersi alla Natura di questo periodo.
devono essere sempre sulla nostra tavola: guardateli e Vi regalano minerali, vitamine e sono il farmaco contro la
socchiudete gli occhi.Vi verrà in mente, dopo aver guar- stanchezza e l’apatia. Se avete avuto una malattia che vi ha
dato le spine, la voglia di stare rintanati, di tenere lontano debilitato, le castagne bollite sono il vostro ricostituente.
le persone invadenti, di proteggere la vostra identità. E Ma l’elisir di novembre è la tisana di foglie di castagno: 2
poi guardate il frutto morbido, farinoso, gustoso quando manciate in un litro di acqua. Fantastica per fare i garga-
lessato e vi verrà in mente la sinuosità del corpo delle rismi nei casi di infiammazione della cavità orale, se ne
donne, i seni, i glutei, la dolcezza della pancia. La castagna è beve una tazza prima di dormire: previene le bronchiti
il femminile autunnale che compare nel bosco: la Grande e le influenze, perché rinforza le difese immunitarie. E
Madre che veglia sugli esseri umani e vegetali, sugli anima- poi, mettete le foglie anche nel bagno: 5-6 manciate nel-
li. Questa femminilità seduttrice del frutto richiama la vasca. Sono un vero lenitivo della pelle, la depurano,
la voluttà, la dolcezza delle donne, la rotondità allontanano le impurità e donano vigore ai tessuti cuta-
che attrae i maschi e avvolge il piacere fem- nei. Non c’è stata epoca in cui non si festeggiassero le
minile. Così nel Medioevo vedevano nelle ricorrenze dei santi e dei morti con le castagne: era un
modo per dire che l’energia femminile, la provvidenza,
torna anche nei periodi bui. L’usanza di tenere nella borsa
o nella giacca una castagna per difendersi dalle malattie
non era una superstizione, ma il condividere con i frutti
la nostra energia floreale antica. Percepirla è curarsi.
Castagne Le castagne sono la festa dell’autunno. ■

NOVEMBRE 2018 ■ 3
IL SOMMARIO
Papaia

PAG.
13 L’EDITORIALE
03 Le castagne curano le tristezze autunnali

PAG.
13 L’ESEMPIO
06 Un mandarino al giorno è meglio di tanti farmaci

PAG. NATURALMONDO
13
10 Una tazza di rooibos tiene pulito il circolo

PAG.
13 CURATI INSIEME A NOI!
Olmo 15 - Con l’olmo risolvi la dermatite da nichel pag. 16
- Tiglio e altea contro la tosse secca e stizzosa pag. 18
- Soffri di herpes labiale? Ti aiuta la calendula pag. 20
- Allontana l’emicrania con le gocce d’erica pag. 22

PAG. L’ENERGIA DEL MESE


26 La natura adesso entra nel regno della lentezza
■ ll super integratore
La clorofilla riduce l’acidosi che danneggia l’organismo pag. 30
■ L’alleato di stagione
Lo zenzero ci corazza contro influenza e infreddature pag. 32
■ La pianta amica
La quercia regala la forza degli alberi centenari pag. 34
■ Il rimedio floreale
Pine dona elasticità al corpo e alla mente pag. 36

■ L’organo da proteggere
Anche il sistema nervoso ogni tanto va depurato pag. 38
- La noce di cola riaccende la concentrazione pag. 40
- L’eliotropio spazza via l’ansia e le paure pag. 42

PAG.
13 LA COPERTINA DI NOVEMBRE
44
Quercia
Vinci subito artrosi e dolori articolari

4 ■
Mastiha
Novembre 2018 n. 235

PAG. LO SPECIALE
13 Gli esperti di
57 Gli straordinari poteri terapeutici delle resine

PAG.
13 L’ALIMENTAZIONE Alimentazione

67 ■ Cosa fare e non fare


Attiva metabolismo e difese con patate, cocco e peperoni pag. 68
L. Onorato
Erboristeria e fitoterapia
M. Zanardi
■ L’alimento del mese Floriterapia
Gli affettati veg salvano cuore e arterie pag. 70 . . ampanini • . anardi
■ Il menu naturale Medicina ayurvedica
Affronta il calo termico grazie a semi e cereali pag. 72 R. Compostella
■ L’orto sul balcone Medicina cinese
Il rosmarino è il tuo “guaritore” tuttofare pag. 76 E. Minelli
Ginecologia
F. Zanchi • S. Piloni
PAG.
13 LA COSMESI
79
Medicina naturale e omeopatia
■ Vincere la cellulite C. Molina
Liberati dai cuscinetti senza sfiancare vene e capillari pag. 80 Riabilitazione
■ Cure verdi per la pelle G. Oliva • N.Villella
Argille, oli e pietre nere per un viso luminoso pag. 84 Pediatria e allergologia
G. Ferrari
■ I rimedi antiage
Con bacche e radici sconfiggi gelo e rughe pag. 86 Inviate le vostre richieste a: Salute
Naturale, “Curati insieme a noi” via
L. Anelli, 1 - 20122 Milano - E-mail:
PAG.
13
salutenaturale@riza.it
BIMBI & NATURA
90
Per esigenze editoriali vi preghiamo di
contenere le lettere entro le 20 righe.
Limone e sale per dire addio a nausea e acetone

PAG.
13 GLI ANIMALI
92 La canapa rinvigorisce i cani e i gatti anziani Tiglio

PAG.
13 LE LETTURE
94 Il panico sparisce se ascolti il suo messaggio

Centro Riza Abbandoni, separazioni, fallimenti


sentimentali, disagi esistenziali e disturbi
Tutti i giovedì
Servizio di psicologia psicosomatici a volte ci travolgono. E così ricorriamo alle ore 17.00
agli psicofarmaci con la speranza di salvezza. Ma
e psicoterapia non è fuggendo dal sintomo, o cercando di metterlo Per informazioni e prenotazioni:
a tacere con le medicine, che possiamo risolvere il 02/5820793 - centro@riza.it
Incontri di gruppo problema. Questi disagi racchiudono una gemma
preziosa: è il grande sapere dell’anima che preme per Centro Riza
Tutti i giovedì con farci realizzare la nostra vera natura, cioè il nostro di Medicina Naturale
Raffaele Morelli essere diversi da tutti gli altri. Perché ognuno possiede Via L. Anelli, 4
Immagini soltanto sue. 20122 Milano
SCOPRIAMO LE NOSTRE Gli incontri terapeutici del giovedì sono workshop
RISORSE INTERIORI Sito web: http://centro.riza.it
pratici dove vengono insegnate le tecniche
fondamentali per ritrovare il benessere interiore.
L’esempio
di Vittorio Caprioglio

Un mandarino al giorno
è meglio di tanti farmaci
QUANDO MANGI QUEST’AGRUME, NON BUTTARE VIA LE SCORZE: SONO
RICCHE DI NOBILETINA, ANTIOSSIDANTE CHE DEPURA FEGATO E SANGUE

mandarini, secondo una ricerca canadese, bero un toccasana da aver sempre sulla tavola, a
I sono un rimedio eccezionale contro obesità e
diabete, ma contrastano anche l’aterosclerosi,
maggior ragione in questa stagione. Anche le bucce
(sempre che arrivino da frutti non trattati) possono
l’ictus e l’infarto. Ciò che li rende così preziosi per essere usate per preparare un infuso da assumere il
la salute è un flavonoide che si chiama nobiletina ed mattino, con frequenza quotidiana: basta mettere 2
è presente nella buccia del frutto. Murray Huff ed cucchiai di scorze in un bicchiere d’acqua bollente,
Erin Mulvihill del Robarts Research Institute hanno lasciar riposare un’ora, filtrare e bere. Le scorze di
condotto uno studio dove si considerava l’azione mandarino sono efficaci anche in caso di disturbi
della nobiletina su animali nutriti con una dieta ricca digestivi: fate seccare alcune bucce di mandarino e
di grassi e zuccheri semplici. Gli animali, divisi in poi tritatele. Otterrete una polvere da spargere sui
due gruppi, erano nutriti in maniera uguale, ma al cibi che vi eviterà bruciori e pesantezza. ■
primo gruppo veniva somministrata anche la nobi-
letina. Ebbene, conclusi i test, gli animali del secondo
gruppo erano diventati tutti obesi, con elevati livelli
di colesterolo, trigliceridi e glucosio nel san-
gue e fegato grasso. Al contrario, quelli
del primo gruppo non mostravano au-
mento di peso né valori ematici alterati.
I mandarini dunque, questi saporiti agrumi
originari delle zone calde dell’Asia, sareb-

Le proprietà delle sue bucce

• SE SOFFRITE DI INSONNIA • PER RESPIRARE MEGLIO


Ricordatevi che il mandarino ha un notevole ef- E se nella stagione fredda vi dovesse capitare
fetto rilassante perché contiene boro: mettete di avere tosse e naso chiuso, mettete alcune
un po’ di bucce all’interno di un panno di bucce di mandarino in una tazza e versate-
cotone e tenetele sul cuscino vicino a voi, ci sopra dell’acqua bollente: poi respirate a
inalandone l’aroma.Attraverso le vie ae- lungo (5 minuti) il vapore che sale. Il naso si
ree superiori il profumo giunge al cervel- libererà velocemente così come l’irritazio-
lo, stimolando le aree dedicate al riposo. ne alla gola andrà scomparendo.

6 ■
RIZA

A Natale regala
e regalati
benessere con Riza

Regala un abbonamento:
è un dono che dura tutto l’anno!
E in più... risparmi tempo e fatica. Fai tutto da casa:
basta una telefonata, un click o una e-mail e pensiamo a tutto noi
Regala e regalati
Scegli un abbo
NUOVO

12 numeri 12 numeri 12 numeri


AntiAge Dimagrire Riza Psicosomatica
35€
invece di 70,80
33€
invece di 46,80
38€
invece di 50,40

12 numeri 12 numeri 12 numeri


Salute Naturale Curarsi Mangiando Riza Dossier
33€
invece di 46,80
34€
invece di 50,40
31 €
invece di 58,80

12 numeri 12 numeri 12 numeri


Salute Naturale Extra PerdiPeso Alimentazione Naturale
37€
invece di 58,80
34€ 34€
invece di 50,40
invece di 50,40

Offerta speciale
Vuoi attivare o regalare altri abbonamenti?
Dal secondo in poi, ogni abbonamento ti costa solo 29 € in più
un anno di benessere
namento Riza
E per te... 3 libri in omaggio

Fino a esaurimento scorte


*
365 pensieri per Una coppia prodigiosa Le regole per dimagrire
un anno di benessere* per la salute e la bellezza* senza fare fatica*
Le frasi utili per riscoprire ogni giorno L’acqua è l’elemento vitale per eccellenza Come perdere peso in modo semplice e
il senso della vita e il modo migliore per e il sale è indispensabile per molte funzioni senza sforzi: le regole di base, i menu più
prendersi cura di se stessi. Tanti consigli per del corpo. Nel libro tutte le loro proprietà e i efficaci, le ricette dimagranti, le combinazioni
vivere l’anno pienamente e per realizzarsi. suggerimenti per usarle contro molti disturbi. alimentari che aiutano eliminare l’adipe.

Scegli il tuo regalo


Riza penserà a tutto!
Veloci e puntuali faremo pervenire
il tuo dono e la tua lettera di auguri.
Così risparmi tempo e fatica!

Abbonarsi è facile!
Chiama subito il n. 02/5845961. Oppure invia un sms al 331/9656722,
un’e-mail a: ufficioabbonamenti@riza.it o collegati al sito www.riza.it (area shop)

Per il pagamento: • olle ino di c c po ale n 25847203 in e a o a dizioni iza p - ilano • a pal dire amen e dal i o riza i
• ar a di credi o dire amen e dal i o riza i • oni co bancario iban 34 0521601617000000010302 peci care la cau ale
Naturalmondo
Le notizie del mese

SUD AFRICA

Una tazza di rooibos


tiene pulito il circolo
IL TÈ CHE SI PREPARA CON QUESTA LEGUMINOSA SUDAFRICANA
FRENA L’INVECCHIAMENTO E AIUTA A MANTENERE LIBERE LE ARTERIE

N
oto anche come tè rosso, il rooibos è polifenoli antiossidanti, minerali (ferro, magne-
una pianta sudafricana appartenente alla sio, fosforo) e vitamina C, il rooibos è infatti
famiglia botanica delle Fabacee, ovvero le digestivo, depurativo, blandamente diuretico e
leguminose, che d’estate si copre di bei fiori antinvecchiamento.
gialli, simili a quelli della ginestra. Sono però le
foglie a essere impiegate a scopo commerciale; Previene le placche lipidiche
raccolte, tritate, fatte fermentare ed essiccate, Uno studio condotto alla Facoltà di Scienze
si usano per preparare il tè rooibos propria- dalla Stellenbosch University, in Sudafrica, ha
mente detto: una bevanda gustosa e dolce, priva mostrato che il rooibos, grazie proprio alle sue
di teina ma anche di tannini, responsabili del proprietà antiossidanti, contribuisce a ridurre la
gusto amarognolo del tè vero e proprio. Mol- formazione di placche lipidiche nelle arterie e
to amata in patria, dove è considerata un elisir in generale favorisce la salute cardiocircolatoria,
di giovinezza, questa bevanda è ormai diffusa abbassando i fattori di rischio vascolari. (F.V.)
anche da noi, grazie al suo gusto gradevole ma
anche alle sue proprietà; ricco di flavonoidi e

L’infuso

Dolce e aromatico, ti fa
fare scorta di polifenoli
In commercio il tè rosso rooibos si trova sfuso
o in bustine, da solo o associato ad altre piante
o spezie, come ad esempio zenzero e cannella;
cercalo nei negozi di alimentazione naturale: è
perfetto per preparare infusi riscaldanti, dall’ef-
fetto tonico e corroborante, ideali da bere a
qualsiasi ora della giornata.

10 ■
GIAPPONE

Disinfetta le mucose
con le umeboshi IN CUCINA

L
e prugne umeboshi sono un condimento
giapponese che si ottiene salando e facendo
fermentare i frutti dell’albero Prunus mume.
Regalano gusto e
Antisettiche, disintossicanti e utili per risanare le digeribilità ai piatti
mucose di stomaco e intestino, grazie alla fermen-
tazione le umeboshi sviluppano preziose sostanze Usate nella cucina giapponese per aromatiz-
tra cui enzimi e acidi organici. Uno studio pubblicato zare piatti a base di riso e pesce, anche per il
sul Biological & Pharmaceuti- loro valore disinfettante, le prugne umeboshi
cal bulletin ne ha dimostrato conferiscono ai piatti un gusto forte e acidulo
la capacità di debellare i bat- e ne aumentano la digeribilità. Cercale nei
teri del genere Enterobacteria, negozi di alimentazione bio e aggiungine un
responsabili di molte infezioni paio alle insalate o alle verdure al vapore: farai
gastroenteriche. (M.M.) scorta di nutrienti amici di stomaco e intestino.
Naturalmondo
Le notizie del mese

EGITTO

La papaia tonifica
gli organi “spazzini”
LO SQUISITO FRUTTO TROPICALE, FORZIERE
DI ENZIMI E DI VITAMINE, SAREBBE UN VALIDO
ALLEATO PER SOSTENERE LE FUNZIONI RENALI

L
a papaia è uno dei frutti tropicali più facilmente
reperibili alle nostre latitudini, e non è difficile
acquistarla biologica o all’interno di circuiti del
commercio equo e solidale: in questo modo ci si assi-
cura frutti di maggiore qualità, più garantiti nel senso
dell’assenza di pesticidi e altre sostanze contaminanti
e anche più ricchi di nutrienti utili all’organismo.

Esercita effetti nefroprotettivi


Dolce, morbida e succosa quando è alla giusta matu-
razione, di color arancio acceso, la polpa della papaia
è ricca di sostanze benefiche, tra cui vitamine C ed
PAPAIA FER E, betacarotene, licopene, acidi organici,
MENTATA potassio e fibre. La papaia apporta inoltre
PAPAI
A FER particolari enzimi, tra cui la papaina, in gra-
MENT
ATA do di favorire la digestione delle proteine.
Antiossidante ed energizzante, la papaia
Come integratore sarebbe anche utile per gli organi deputati
a smaltire le tossine presenti nell’organi-
smo. Una ricerca condotta da università
In versione fermentata egiziane e dell'Arabia Saudita e pubblicata
aumenta energia e difese su Bioscience reports ha dimostrato infatti
che gli estratti di papaia potrebbero es-
La papaia si può consumare fresca, al naturale, o sotto forma di sere dei validi alleati della salute dei reni.
succo per marinare carne o pesce. La papaia si usa anche come Nel corso di un esperimento di labora-
integratore ricostituente e immunostimolante, ricorrendo in que- torio gli estratti di papaia si sono rivelati
sto caso alla sua versione fermentata, più ricca di principi attivi in grado di ridurre i marcatori associati a
benefici: in commercio trovi la papaia fermentata in tavolette intossicazione renale, esercitando effetti
masticabili, compresse, capsule e bustine da sciogliere in acqua. nefroprotettivi. ■ (F.V.)

12 ■
THE GREEK SUPERFOOD

L’inverno è arrivato. Proteggi il tuo benessere con Mastiha


Il Chios Mastiha è il superalimento greco, prezioso alle- la greca di Chios. In perle masticabili, chewing gum o
ato per il benessere del tuo sistema gastrointestinale. Si compresse, oppure come dentifricio e collutorio: dopo le
tratta di una resina 100% naturale estratta dalla corteccia vacanze ritrova la tua armonia con Chios Mastiha, e per il
del Pistacia Lentiscus, un albero che cresce solo nell’Iso- tuo benessere non vorrai nient’altro!

Resina di Chios Mastiha, Protetto dall’UNESCO come Monografia pubblicata


Olio di Chios Mastiha Eredità Culturale Intangibile dell’Umanità per l’utilizzo come medicinale
garantiti come prodotti PDO (Marzo 2014, identificativo n°00993) tradizionale (Luglio 2015, EMA)
(dal 1997, Rg. EC n°123/1997)

La Linea ufficiale Chios Mastiha è distribuita in Italia da PhytoItalia Srl


Per informazioni telefona allo 02 97292427 o visita il sito www.phytoitalia.it sez. Mastiha
per scoprire il punto vendita più vicino.
Il nuovo libro
di Raffaele
e Michael Morelli
In tutte le tradizioni il
digiuno ha avuto un ruolo
di primissimo piano. Nel
mondo antico, la guarigione
dalle malattie era centrata
sulla depurazione: liberarsi
dalle tossine alimentari era
considerato il fulcro della
cura. Ma questa pratica
non aveva soltanto un
significato terapeutico,
bensì permetteva agli
uomini di coltivare
la propria dimensione
spirituale, aprendo
le porte verso i territori
sacri e le energie più
sottili dell’anima.

Un percorso illuminante
per ritrovare il benessere fisico e interiore

IN TUTTE LE LIBRERIE
CURATI INSIEME A NOI!
I nostri esperti sono a tua disposizione.
Invia le tue domande a salutenaturale@riza.it
indicando il tuo quesito e il nome dello specialista
da cui desideri una risposta

Risponde la dott.ssa C. Molina Risponde il prof. E. Minelli

PAG. PAG.
Con l’olmo risolvi Tiglio e altea contro
la dermatite da nichel 16 la tosse secca e stizzosa 18
Risponde il dott. V. Ventura Risponde la dott.ssa M. Zanardi
PAG. PAG.
Soffri di herpes labiale? Allontana l’emicrania
Ti aiuta la calendula 20 con le gocce d’erica 22

NOVEMBRE 2018 ■ 15
Curati insieme a noi
Risponde la dott.ssa Cristina Molina
Medico chirurgo esperto in omeopatia e omotossicologia
Scrivi a salutenaturale@riza.it

Con l’olmo risolvi


la dermatite da nichel
L’ESTRATTO DI QUESTO GRANDE ALBERO,
COMBINATO CON QUELLO DI CEDRO,
ELIMINA ECZEMI, PRURITO E ARROSSAMENTI
Olmo

L’
allergia al nichel è molto diffusa; nel tuo caso,
se ho ben compreso, si tratta di una dermatite
allergica da contatto scatenata dagli strumenti
che usi al lavoro. Cerca di ridurre al minimo il con-
tatto con l’allergene: usa guanti sterili monouso in
lattice; scegli strumenti di ottima qualità, resistenti
alla alterazione provocata dal sudore e realizzati con
minime quantità di nichel. Usa saponi nichel free e, a
tavola, riduci gli alimenti istamino-liberatori, tra cui
pomodori, cioccolata, crostacei, noci e altri.

Il consiglio del medico


■ Se la dermatite è eczematosa, in fase trasu-
dante, è indicato Ulmus campestris MG 1 DH
(drenante cutaneo); prendine 30-40 gocce con
acqua prima di pranzo per 20 giorni con so-

G entile dottoressa, sono esteti- spensione di dieci prima di un’eventuale ripresa.


sta e ho l’allergia al nichel! Ho ■ Cedrus libani MG 1 DH, è indicato inve-
messo delle coperture di stoffa, garza ecc. su ce per dermatosi secche, pruriginose
pinzette, limette ecc. che uso per lavoro ma e da contatto, cui spesso si ac-
le mie mani, soprattutto i palmi, sono spesso Cedro compagna una componente
rovinate, rosse, la pelle si spacca letteralmente. del libano allergica; anche in questo
La medicina naturale offre delle soluzioni? So caso se ne assumono 30-
che il nichel è dappertutto ma vorrei miglio- 40 gocce con acqua, prima
rare la situazione... di pranzo, per 20 giorni con
Sabrina, Livorno sospensione di dieci prima
di un’eventuale ripresa.

16 ■
L’acero rimette a posto la glicemia
H o la glicemia piuttosto alta, sempre ai limiti
dei valori massimi. Mia mamma ha il dia-
bete e io ho sempre avuto paura di svilupparlo
I RIMEDI UTILI
■ Tra i macerati che possono esserti utili,
prova Acer campestris (l’acero campestre)
a mia volta. Non mi sembra di mangiare male,
MG 1 DH, nella posologia di 20 gocce diluite
dolci ne consumo ma con moderazione. Cosa
in un bicchiere d’acqua prima di colazione.
posso fare come prevenzione? Grazie.
Assumile per 20 giorni, sospendi per 10 giorni
Paola, Como ed eventualmente ripeti il ciclo.

G
entile lettrice, per quanto riguarda l’alimen-
tazione, ti suggerisco di mangiare la frutta
intera, cruda, possibilmente con la buccia e ai
pasti, così da abbassarne l’indice glicemico. Consuma
verdura due volte al giorno, preferisci i cereali integrali
e incrementa i legumi.Abituati inoltre a usare le spe-
zie ipoglicemizzanti, come curcuma e coriandolo.
Acero

Carbone e finocchio anti gonfiore


C
ara Erica, la sensazione di tensione addomi-
nale è un disturbo che si accompagna spes-
B uongiorno, mi chiamo Erica
e ho 36 anni. Mi rivolgo a
voi perché ho spesso la sensazione di avere
so a modificazioni del ritmo intestinale. Può
trattarsi di un sintomo dovuto a un pasto (magari
gas a livello addominale e soffro anche di abbondante) consumato in fretta. A volte ci si abitua
stipsi. È un problema che ho da sempre, ma a un’alimentazione monotona, gustando troppo di
adesso mi pesa di più, perché mi sembra frequente cibi verso i quali si potrebbe poi sviluppare
di avere sempre la pancia gonfia; è vero un’intolleranza. È importante invece ruotare gli ali-
che spesso mangio fuori, per lavoro o per menti seguendo la stagionalità. Inoltre, occorre pren-
eventi sociali. Potrei forse avere delle in- dersi sempre il proprio tempo a tavola, consumare
tolleranze? Cosa mi può aiutare? Grazie. quantità adeguate di fibre e idratarsi bene.

Erica, Savona
Il consiglio
Semi di
finocchio ■ Alcuni integratori a base di finocchio, spesso
associato a carbone vegetale, possono aiutare a
ridurre il gonfiore, mentre altri a base di senna
Carbone e aloe danno maggior regolarità intestinale. Per
vegetale
l’impiego segui le indicazioni del prodotto.
■ Il gemmoderivato di Vaccinium vitis
idaea è indicato in caso di stipsi e gonfiore.
Prendine 30-40 gocce prima di colazione,
per 20 giorni, ripetendo il ciclo se necessario.

NOVEMBRE 2018 ■ 17
Curati insieme a noi
Risponde il prof. Emilio Minelli
Esperto di Medicina Integrata Centrata sulla Persona
Scrivi a salutenaturale@riza.it

Tiglio e altea contro


la tosse secca e stizzosa
IL LORO INFUSO DISINFIAMMA LE VIE RESPIRATORIE ALTE E CALMA ANCHE
IL BRUCIORE IN GOLA, VELOCIZZANDO LA GUARIGIONE DELLA BRONCHITE

D
a quanto scrivi, pare che l’evoluzione della C

C ari amici, vi scrivo perché ho già bronchite sia ancora in corso, da qui il per- M

preso la prima bronchite e sono sistere di una tosse “stizzosa”. Si tratta di una Y

stata a casa dal lavoro alcuni giorni, sotto an- tosse secca, non seguita da emissione di muco, che CM

tibiotico. Ho fatto anche l’aerosol, ma la tosse viene quindi accumulato nelle vie respiratorie. Il ri- MY

non passa. È una tosse abbastanza “dolorosa” flesso della tosse è un importante meccanismo di CY

che graffia in gola, incontrollabile quando arri- difesa del nostro corpo, finalizzato a liberare le vie CMY

va l’attacco, perlopiù secca. È molto fastidiosa: respiratorie da corpi estranei e microrganismi; nel
K

come la faccio passare secondo lei? tuo caso dobbiamo supporre che, ammesso che i
germi che hanno scatenato la bronchite siano morti
Anna, Ivrea sotto l’attacco antibiotico, l’irritazione delle mucose
respiratorie sia ancora presente.Tenuto conto che
il quadro potrebbe peggiorare per il freddo e per
la qualità dell’aria, pessima ormai in ogni stagione,
bisogna cercare di sfiammare le mucose.

Il consiglio del medico

Sono utili gli estratti ottenuti da piante come


il tiglio o l’altea: ufficialmente approvate per
il trattamento di tossi e bronchiti dalla Com-
missione E Tedesca, sono ricche di mucillagini
ad attività antinfiammatoria. Si assumono in
Altea tisana, utilizzando un cucchiaio del mix delle
due erbe per tazza, 2 o 3 volte al giorno, dol-
Tiglio cificando con un cucchiaino di miele.
■ In commercio è altresì possibile reperire di-
versi integratori sotto forma di sciroppi con
estratti delle stesse piante.

18 ■
Curati insieme a noi
Risponde il dott. Vincenzo Ventura
Medico chirurgo esperto in omeopatia e agopuntura
Scrivi a salutenaturale@riza.it

Soffri di herpes labiale?


Ti aiuta la calendula
VA APPLICATA SULLE BOLLICINE
P
urtroppo l’herpes labiale colpisce ricor-
rentemente molte persone, manifestandosi
DOLOROSE SOTTO FORMA spesso non solo sulle labbra, ma anche in
DI TINTURA. DÀ UN RAPIDO altre zone del volto. Le piccole bollicine piene di
siero danno una sensazione di bruciore, dopodi-
SOLLIEVO E LIMITA ANCHE ché si rompono, spesso perché ci si strofina le
lesioni, e la riparazione avviene lentamente, con
LA DIFFUSIONE DELLE LESIONI la formazione di croste. La comparsa di questo
disturbo avviene in occasione di particolari stress
psicofisici come le infezioni, ma anche dopo eventi
Calendula positivi, come dopo una vacanza.

Il consiglio del medico

In omeopatia distinguiamo una terapia del


terreno, che deve essere studiata da un medi-
co, e una terapia da soccorso acuto, che può
essere effettuata, in questo caso, con uno dei
seguenti rimedi alla 9 CH, 5 granuli da tre a
sei volte al giorno.
■ Apis mellifica è un rimedio che deriva dall’a-

H o 28 anni e sono soggetta mol-


to spesso a herpes labiale, in
concomitanza con malattie, come l’influenza
pe e si somministra quando si comincia a senti-
re una sensazione come di puntura sul labbro.
■ Rhus toxicodendron è un rimedio che si as-
o il raffreddore, ma non solo. Nella stagione
sume quando si sono già formate le bollicine.
fredda il problema peggiora molto e mi ven-
gono degli herpes che si estendono anche al ■ Cantharis è un altro rimedio animale, la can-
mento, costringendomi a volte a nascondere taride, utile se si formano vere e proprie bolle.
il viso con la sciarpa...! Come mai questo di- ■ Mezereum si prende quando si formano
sturbo si presenta? E come mi potrei curare croste dello stesso colore del miele.
in modo naturale? Grazie per i vostri consigli.
Utili sono inoltre le creme a base
Irene, Bari di tintura madre di calendula, da
applicare localmente.

20 ■
Curati insieme a noi
Risponde la dott.ssa Marilena Zanardi
Psicologa e floriterapeuta
Scrivi a salutenaturale@riza.it

Allontana l’emicrania
con le gocce d’erica
È IL RIMEDIO PIÙ INDICATO PER TRATTARE
IL MAL DI TESTA SU BASE ANSIOSA, E CHE
SPESSO NON SPARISCE CON GLI ANALGESICI

L’
emicrania è dovuta a un’alterazione del tono
dei vasi arteriosi, che prima si contraggono, ri-
ducendo l’afflusso sanguigno alle zone cerebrali
coinvolte, e poi si dilatano, “allagando” le aree stes-
se. Un meccanismo che dal punto di vista simbolico
esprime il fallimento di una difesa, che inizia con il
tentativo di sbarrare il passo all’emergere di conflitti
Heather inconsci, emozioni o pulsioni intense e termina con
Abbinato a Holly una “resa finale” dei vasi al dilagare dei contenuti
e Cherry Plum, prima repressi. Il fatto che l’emicrania si manifesti
il fiore dell’erica quando marito e figli escono, suggerisce che sia legata
stempera tutti
a una sensazione di abbandono, associata a rabbia ine-
gli stati tensivi
spressa, caratteristica di questo tipo di mal di testa.

I fiori consigliati
D i recente ho cominciato a soffrire
di emicranie che mi colpiscono
soprattutto nei week end, proprio quando potrei Una diluizione di Holly, Cherry Plum e Hea-
rilassarmi perché i miei figli sono in giro con gli ther ti aiuterà a sciogliere l’ansia emotiva e
amici e mio marito va allo stadio o a pescare. Il a vivere i tuoi spazi di libertà.
medico dice che si tratta di cefalea vasomotoria • oll , sul piano emotivo è legato alla rabbia
e mi ha prescritto degli antidolorifici che però inespressa, che somatizza in emicranie.
attenuano soltanto il dolore, ma non capisco • Cherr Plum è utile per l’aspetto esplosivo
perché mi succeda e vorrei sapere se può con- dell’emicrania dovuto al rilascio della contra-
sigliarmi dei fiori di Bach che mi aiutino a stare zione vasale.
meglio.Vorrei anche riuscire a rilassarmi di più e • eather contrasta il senso di solitudine.
a non preoccuparmi troppo se i ragazzi tardano.
■ Versa 2 gocce di ogni fiore in una boccetta da
Cinzia, Forlì 30 ml; aggiungi acqua e un cucchiaino di brandy;
assumi 4 gocce al giorno del mix, per 2 mesi.

22 ■
CLASSIC 11
BIONDO MIELE

Distribuito da COSVAL S.P.A. · I-20020 Arese (MI) · Italy · T +39 02 935 80 479
SANOTINT.IT

LA TINTA A BASE NATURALE DURATURA E LUMINOSA


CHE COPRE I TUOI CAPELLI BIANCHI
Percorsi AntiAge
al Centro Riza di
Per restare giovani, vivere

MEDICINA DIMAGRIMENTO
NATURALE OLISTICO
La giovinezza e la salute sono un capitale Tornare in forma, perdere peso
da difendere ogni giorno: e sentirsi bene nel proprio corpo:
solo la Natura può aiutarti a farlo. abbiamo la strategia giusta per te.
Al Centro Riza pro- Contro la tendenza
poniamo un per- a ingrassare che au-
corso di medicina menta con l’età, con-
naturale AntiAge tro il grasso addomi-
capace di prolun- nale che accompagna
gare la tua giovi- la menopausa il Cen-
nezza. tro Riza ti fornisce
• Si inizia con una un nuovo modo di
valutazione dello mangiare, capace di
stato generale di salute, basata sulla storia cli- farti perdere peso in maniera naturale. Il dima-
nica e sull’ascolto del paziente. grimento olistico e AntiAge proposto dal Centro
• Passaggio indispensabile è un intervento di Riza applica un metodo innovativo in tre fasi.
depurazione e drenaggio, utile a liberare l’or- • Viene definito un programma alimentare in-
ganismo dalle tossine che accelerano i processi dividuale, sano e bilanciato.
di invecchiamento. • Si insegnano abbinamenti e tecniche di cucina
• Viene quindi favorito il ripristino dell’equili- antiage per aumentare l’apporto di vitamine e
brio intestinale, vero motore della giovinezza. antiossidanti della dieta.
• Infine viene proposta un’integrazione specifi- • È garantita infine una consulenza per affron-
ca, basata su rimedi verdi e omeopatici studiati tare anche gli aspetti psicoemotivi del rapporto
per la costituzione individuale e per l’età. con il cibo, decisivi nell’ottenimento del risultato.

i Per ulteriori informazioni e appuntamenti


telefonare al n. 02 5820793
Centro Riza di Medicina Naturale e Dimagrimento Olistico - Via Luigi Anelli, 4 - 20122 Milano
e-mail centro@riza.it - www.centro.riza.it
Dal lunedì al venerdì 9.00-13.00 e 14.00-18.00. Si riceve anche il sabato.
personalizzati
Medicina Naturale
bene e più a lungo

PSICOTERAPIA INCONTRI CON


RAFFAELE MORELLI
L’aiuto che ti serve per superare Quelli che chiami difetti possono diventare
gli ostacoli, ritrovare la serenità i punti di forza della tua unicità.
e vivere pienamente la tua vita a ogni età.
Incontri di gruppo
Se con l’età rimangono
Tutti i giovedì dalle ore 17.00
ansie, paure, difficoltà SCOPRIAMO LE NOSTRE RISORSE INTERIORI
relazionali gli psicolo- Gli incontri terapeutici del giovedì con Raffaele
gi e gli psicoterapeuti Morelli sono workshop pratici dove vengono in-
del Centro Riza sono segnate le tecniche fondamentali per ritrovare
al tuo fianco per darti il benessere interiore. Interagendo direttamente
l’aiuto che ti serve per con Raffaele Morelli sarà possibile ricevere consi-
ritrovare serenità e gli efficaci per affrontare i disagi esistenziali e
gioia di vivere. Ti pro- i disturbi psicosomatici che a volte ci travolgono.
poniamo percorsi di psicoterapia, utili anche in Un approccio unico e originale, che cambierà per
caso di panico, depressione e crisi di coppia. sempre il tuo modo di pensare.

Prenota Gli esperti del Centro Riza


la tua giornata di Medicina Naturale
AntiAge Dott.ssa Daniela Marafante Medico psicoterapeuta,
Vice-Direttore dell’Istituto Riza e responsabile del Centro Riza
Dott.ssa Cristina Molina Medico omeopata
Medici, nutrizionisti, psicologi Dott.ssa Marilena Zanardi Psicologa e floriterapeuta
e consulenti di bellezza Michela Riva Naturopata e operatrice di massaggio olistico
tutti a tua disposizione Natalino Villella Osteopata
per un percorso AntiAge Dott.ssa Maria Chiara Marazzina
su misura per te Psicologa psicoterapeuta
Dott.ssa Laura Onorato Nutrizionista, farmacista
NOVITÀ Dott.ssa Monia Battistutta Psicologa psicoterapeuta
L’ENERGIA DEL MESE

La natura adesso entra


nel regno della lentezza
LO SPIRITO DELL’AUTUNNO ATTIVA L’ISTINTO DI CONSERVAZIONE E CI INVITA
A DIVENTARE PIÙ RIFLESSIVI, AVVICINANDOCI ALLA NOSTRA ESSENZA PROFONDA
■ a cura di Daniela Marafante, medico psicoterapeuta

Lo zenzero La clorofilla
La sua radice Elimina le
contiene vitamine scorie acide
e oli essenziali che accelerano
protettivi. l’invecchiamento
cellulare.

26 ■

energia 235 okok.indd 26 12/10/18 09:01


La quercia
Metti in casa
i suoi rami carichi

a
di foglie dorate:
vedrai che vitalità!

Pine
Dal pino si ricava
un rimedio che ti
dona la flessibilità
della conifera.

L’eliotropio
La sua fragranza
calda e vanigliata
scioglie tutte
le tensioni.

La noce
di cola
Dà la carica giusta
per affrontare
in forze l’ultimo
mese dell’autunno.

NOVEMBRE 2018 ■ 27

energia 235 okok.indd 27 12/10/18 09:01


L’ENERGIA DEL MESE

Vento e umidità bersagliano


nervi, polmoni e bronchi
COMINCIA UNA STAGIONE “CRITICA” PER LA SALUTE DELLE VIE AEREE
MA ANCHE PER LA STABILITÀ DEL SISTEMA NEUROVEGETATIVO
el pieno dell’autunno, i vegetali perdono l’acqua sono la scelta più indicata. Ma soprattutto bisogna

N che li aveva resi rigogliosi in estate e sembrano


inaridire. Secondo l’antica tradizione orientale,
cambiare ritmo. L’arrivo dei primi veri freddi e la
diminuzione delle ore di luce ci rendono letargici e
la secchezza energetica della stagione entra anche bisognosi di riposo. Il mondo naturale ora comincia
in noi attraverso le vie respiratorie, mettendo a a ridurre al minimo le attività, limitandosi a quel-
rischio la salute di bronchi e polmoni, con tosse e le necessarie alla sopravvivenza, e la sensazione di
muco denso, difficile da espettorare. I liquidi interni “rallentamento” che coglie anche noi non è pigrizia
si prosciugano e può comparire una stipsi ostinata, o debolezza, ma il segno che, come tutta la natura,
mentre capelli e pelle diventano opachi e spenti. I anche il nostro organismo ha bisogno di dirigersi
primi freddi, poi, segnano l’avvento di sinusiti, naso verso l’interno per potersi raccogliere attorno al
tappato e febbri. Per affrontare al meglio il cambia- suo “centro” e rigenerarsi. Se ignoriamo questa ne-
mento climatico stagionale e prepararsi all’inverno, cessità rischiamo veri e propri esaurimenti ener-
brodi caldi, tisane fumanti e rimedi immunostimo- getici, che mettono sotto stress il sistema nervoso
lanti come propoli, zenzero e tisane alla rosa canina con un effetto debilitante.

Il sole La luna La terra


Ora è sempre più È la signora delle Custodisce la vita
freddo e “lontano” acque interne nel profondo
Nelle culture orientali l’autun- I primi del mese, approfitta L’energia delle piante scende
no era la stagione del Metallo, della luna calante per depu- nelle radici per sopravvivere
che rappresenta la luce delle rare naso e gola con sciac- al gelo dell’inverno imminen-
stelle che illumina notti sem- qui a base di soluzione salina. te e gli animali vanno in letar-
pre più lunghe. Dopo l’estate Dall’8, con la luna crescente, go. S’imbottigliano l’olio e il
di San Martino, nei giorni at- aumenta l’idratazione della vino novello e si assaporano
torno all’11 di novembre, si pelle bevendo più liquidi (ac- le castagne e i funghi. La natu-
gode di un po’ di tepore; dopo qua, tisane), per nutrire la linfa ra ha mille profumi: “gustali”
il 20 arriva il vero freddo. e purificare le urine. passeggiando in campagna.

28 ■

energia 235 okok.indd 28 12/10/18 09:01


I nostri protagonisti
Le risorse di novembre
per la tua salute
IL SUPER INTEGRATORE

La clorofilla
Prendilala in gocce ogni giorno: ti depura
e ti trasmette l’energia delle foglie verdi.
ver

L’ALLEATO DI STAGIONE

Lo zenzero
In infuso o sotto forma di unguento da
massaggio, potenzia difese e immunità.

LA PIANTA AMICA

La quercia
Fai il bagno con le sue foglie, bevi l’infuso di
corteccia e il caffè di ghiande: è ricostituente.

IL RIMEDIO FLOREALE

Pine
Il fiore di Bach ricavato dai germogli
del pino silvestre scioglie le rigidità.

Focus: il sistema nervoso


A novembre sono in agguato cali d’umore e lievi
depressioni: previenili con eliotropio e noce di cola.

NOVEMBRE 2018 ■ 29

energia 235 okok.indd 29 12/10/18 09:02


L’ENERGIA DEL MESE

IL SUPER INTEGRATORE

La clorofilla riduce l’acidosi


che danneggia l’organismo
UN CORPO CON UN PH ALCALINO RESTA GIOVANE A LUNGO E ANDRÀ
MOLTO MENO SOGGETTO A INFEZIONI E DEGENERAZIONI CELLULARI

O
rmai sui rami non ci sono più foglie, eppure
è ancora possibile trasferire la loro straordi- PERCHÉ FA BENE
naria energia vegetativa al nostro organismo
utlizzando un integratore preparato a partire dalla Rigenera pelle, mucose,
clorofilla, il pigmento presente nelle parti verdi delle sangue e tessuti muscolari
piante che neutralizza l’accumulo di tossine acide,
principali responsabili di stanchezza, infiammazioni La clorofilla riequilibra il pH fisiologico,
e alterazioni del metabolismo cellulare. apporta vitamine A, C, E e del gruppo
In questa stagione, poi, lo stato di acidosi è molto B (in particolare la B12, carente in chi
più frequente che in altri periodi dell’anno: segue un regime vegetariano), potassio,
colpa della dieta ricca di cibi “sostan- zinco, magnesio, selenio e soprattutto
ziosi” e conservati, della sedenta- ferro, utile per prevenire le anemie e
rietà e della vita al chiuso, che aumentare la massa muscolare; inoltre
diminuisce drasticamente è ricca di vitamina K, che favorisce i
l’ossigenazione, affatica il processi di coagulazione, con be-
circolo sanguigno e linfa- nefici sulla pelle, sugli ormoni e
tico e favorisce il ristagno sui tessuti ghiandolari.
delle sostanze di scarto.

SI UTILIZZA COSÌ

La clorofilla in gocce si acquista in farmacia e in erboristeria: diluiscine


20 gocce in una bottiglietta di acqua naturale e bevila durante il
giorno, preferibilmente a digiuno per cicli di 20 giorni, da ripetere
con una pausa di 10 anche 4 volte all’anno. Ogni volta che la versi
nell’acqua, scuoti la bottiglietta, per amalgamare bene il prodotto.
Non assumere la clorofilla la
sera: essendo molto energetica,
potrebbe scatenare insonnia.

30 ■
Moltiplica i suoi effetti abbinandola
a frutta vitaminica e ortaggi detox
Oltre che diluita in acqua naturale, la clorofilla in gocce può essere combinata
con altri vegetali disintossicanti. E se non gradisci il suo gusto vagamente “erbaceo”,
il sapore di frutta e ortaggi contribuisce a renderla più gradevole.

Con l’erba di grano Con avocado


è meglio del lifting! e cumino fa bene
Desideri una pelle tesa, lumino- a stomaco e capelli
sa e compatta? La mattina prima Per ottenere uno smoothie dima-
di colazione abituati e bere una grante e anti gastrite, che rin-
spremuta d’arancia in cui avrai foltisce anche i capelli, frulla
diluito 20 gocce di clorofilla 300 ml di latte di riso,
e un cucchiaino di erba un avocado, una pre-
di grano in polvere, un sa di cumino e 20
antiossidante davve- gocce di clorofilla.
ro super. Bevilo 2-3 volte
la settimana.

Insieme ai kiwi è
immunostimolante
Abbinata a pere
e spinaci nei periodi Per tutto il mese a merenda
gusta uno yogurt naturale
di “super lavoro” intero (prova anche quello
Dopo un sforzo fisico o nei periodi di intensi greco) frullato con un kiwi,
carichi lavorativi, centrifuga una pera, un un cucchiaino di miele e 20
pompelmo, una manciata di spinaci e miscela gocce di clorofilla: ottieni una
il succo ottenuto con 20 gocce di clorofilla: crema ricca di fibre, vitamina
questo drink, da bere ogni giorno, reintegra C e probiotici, che potenziano
i sali persi col sudore e spazza via la stanchezza. la risposta immunitaria.

NOVEMBRE 2018 ■ 31
L’ENERGIA DEL MESE

L’ALLE ATO DI STAGI


L’ALLEATO STAGIONE
ONE

Lo zenzero
ci corazza contro l’influenza
e i primi malanni da freddo
BISOGNEREBBE DAVVERO AVERE a radice di zenzero (Zingiber officinalis) è

SEMPRE UN PO’ DI QUESTA RADICE L uno dei più potenti antivirali naturali e aiu-
ta il sistema immunitario a difendersi dai
IN DISPENSA, SOPRATTUTTO NELLA malanni tipici dell’autunno, grazie alla presenza
di gingeroli, i principi attivi caratteristici. Utile
STAGIONE DEI CONTAGI VIRALI in particolare contro raffreddamenti, bronchiti,
raffreddore e mal di gola, se assunto quotidia-
namente (anche 2 volte al giorno) sotto forma
di decotto arricchito con un cucchiaino di mie-
le, allevia il senso di oppressione al petto e seda
la tosse. Quando tutti sembrano starnutire e
tossire, specialmente negli ambienti caldi e al
chiuso, tenere in bocca un centimetro di radice
di zenzero decorticata al naturale può aiutare
a evitare di essere contagiati.

È anche antinfiammatorio
Grazie alla presenza di gingerolo, lo zenzero
è anche un buon antinfiammatorio, adatto per
ridurre i dolori che interes-
sano muscoli e articolazio-
ni, che spesso si acuiscono
IL DECOTTO DA BERE OGNI SERA
nella stagione più piovosa,
Funziona come un vaccino utilissimo anche contro i
crampi mestruali e il mal di
Per preparare il decotto si decortica mezza radice di zenzero e la si taglia a pez- testa. A questo scopo, si as-
zetti. Si versa in 500 ml di acqua fredda, si porta a ebollizione e si lascia cuocere sume sotto forma di tisana,
per10 minuti, poi si lascia intiepidire. Si aggiungono il succo e la scorza di un limone ma si può applicare anche
biologico e una fogliolina di menta. Si beve ogni sera per tutta la stagione fredda. come oleolito (vedi box)
sulle parti dolenti.
E SE SOFFRI DI METEORISMO...
Versa mezzo cucchiaino di zenzero e mezzo cucchiaino di Contro la nausea
finocchietto in taglio tisana in una tazza d’acqua bollente. La presenza di gingeroli e
Lascia in infusione per 8 minuti, poi filtra e bevi dopo i pasti. di shogaoli, i principi attivi
caratteristici della pianta, fa

32 ■
L’OLEOLITO Anti macchia
Se soffri di iperpigmentazione,
strofina ogni giorno sulla pelle
Ha un’azione riscaldante e analgesica macchiata una rondella di zenzero
fresco: ha un effetto schiarente
L’oleolito di zenzero, applicato sulla pelle, ha un’azione rubefacente,
che stimola la circolazione superficiale del sangue nei tessuti, e
un effetto riscaldante che scioglie le tensioni muscolari
ed è anche leggermente anestetico.

COME SI PREPARA - Trita una radice decorti-


cata di zenzero e lasciala immersa per 10 giorni
in un barattolo riempito di olio di germe di gra-
no, in un luogo fresco e buio, poi filtra.

dello zenzero anche un potente antiemetico,


adatto contro il mal d’auto, la nausea in gravi-
danza e il vomito caratteristico di molte forme
influenzali.
In questo caso è efficace soprattutto se assun-
to, sotto forma di estratto o di radice fresca
da tenere in bocca, subito prima degli attacchi
di nausea.
La radice, poi, ha anche un’ottima azione dige-
stiva e sgonfiante, aumenta saliva, bile e succhi
gastrici, favorendo la peristalsi intestinale e at-
tenuando i crampi. È indicata a questo scopo
sotto forma di tisana (specie se abbinata al
finocchietto), ideale dopo pasti abbondanti o
impegnativi per lo stomaco. (G.B.)

CANDITO SÌ, MA CON


GLI ZUCCHERI DELLA FRUTTA!
Lo zenzero candito è un buon sosti-
tuto delle caramelle, ma contiene
troppo zucchero: privilegia lo zen-
zero candito con la polpa di frutti
di bosco (è una novità e lo trovi nei
reparti di cibi naturali dei super-
mercati): ti disabitua ai sapori
troppo dolci e ha il vantaggio
di non sollecitare l’insulina.

NOVEMBRE 2018 ■ 33
L’ENERGIA DEL MESE

LA PIANTA AMICA

La quercia ti regala la forza


dei giganti vegetali centenari
TUTTE LE PARTI DI QUESTO “TALISMANO” DEI BOSCHI
RACCHIUDONO VITAMINE E MINERALI RIVITALIZZANTI

L
e sue foglie lobate assomigliano a eleganti gio-
ielli vegetali, e sono bellissime da tenere in casa
in tutte le stagioni. Ma la maestosa quercia è
nota soprattutto per la sua resistenza all’attacco
del tempo, dei parassiti e degli agenti climatici. La
sua robustezza ricorre nel nome botanico (Quercus
robur), che allude al termine latino robur (forza), e
non a caso gli antichi Romani la ritenevano sacra a
Giove e simbolo di coraggio. Ancora fino al secolo
scorso le querce venivano piantate per delimitare i
confini terrieri e costituivano un importante punto
di riferimento per le popolazioni locali, che trova-
vano riparo sotto la loro chioma e raccoglievano le
ghiande, da cui si ricavava una farina nutriente usata
per la produzione di pane e dolci. (M.Z.)

L’esercizio da fare

Fai crescere l’albero che vince il buio e la tristezza


Raccogli qualche ghianda ai piedi delle querce: individua quella che d’istinto ti appare più bella e interrala
in un vaso da posizionare sul davanzale. Annaffiala un poco quando il terreno è arido e, a primavera,
vedrai germogliare la tua piccola quercia, simbolo dell’energia che vince il gelo e il buio invernali.

Lo psicanalista e filosofo americano James Hillman ha fatto riferimento al frutto della quercia per costruire
la sua “teoria della ghianda”, in base alla quale ognuno custodisce dentro di sé qualcosa di unico e innato,
che chiede solo di poter uscire allo scoperto per dare il meglio di sé: coltivare la tua ghianda con
pazienza ti aiuterà ad avere più rispetto verso le tue esigenze profonde, i tuoi desideri, i tuoi In tasca
ritmi. Lascia che maturino coi loro tempi nell’oscurità della terra... I vecchi contadini
erano soliti tenere
in tasca una ghianda
e accarezzarla di tanto
in tanto, per sentirsi in
sintonia con la natura
34 ■
In fitoterapia si usa
la corteccia IL BAGNO DI FOGLIE DEI DRUIDI
La corteccia dei rami di quercia, soprattutto i più gio- I sacerdoti della tradizione celtica
vani, è molto ricca di proantocianidine, catechine e tan- quando arrivava la stagione
nini, ellagitannini, acido gallico, sostanze amare, pectine dell’umidità raccomandavano il bagno
e resine, ed è usata in fitoterapia per contrastare le a base di quercia: basta mettere
infiammazioni croniche del tratto gastroenterico. La a bollire per 10 minuti una manciata
quercia è ottima, in particolare, per trattare i disturbi di foglie e rametti essiccati in
digestivi d’origine stressogena. un litro di acqua, si lascia intiepidire,
si filtra e si aggiunge all’acqua
Si sorseggia l’infuso a fine pasto della vasca ben calda.

In caso di gastrite, colite e/o dissenteria, prepa-


ra un infuso versando un cucchiaino di corteccia
in polvere (la trovi in erboristeria) in 150 ml
d’acqua bollente: lascia riposare per 10 minu- AL POSTO DEL CAFFÈ
ti, poi filtra e bevine una tazza dolcificata con
poco miele 2 o 3 volte al giorno alla fine dei Metti nella moka
pasti principali. Prosegui la cura finché i disturbi
non saranno scomparsi.
la polvere di ghiande
In erboristeria e nei negozi di cibi
naturali puoi trovare facilmente il
caffè ottenuto dalle ghiande tostate
e macinate, spesso associato a orzo,
segale e cicoria: è una polvere che
contiene vitamina B, proteine, carboi-
drati complessi e, allo stesso tempo,
è povera di grassi. Inoltre le ghiande
sono molto utili per controllare la
glicemia. Privo di caffeina, il caffè di
ghiande è un’ottima bevanda corro-
borante in vista dei primi freddi decisi
di novembre: si prepara sciogliendo
la polvere in acqua calda, come un
PERCHÉ FA BENE normale caffè istantaneo.

Guarisce varici, eczemi e congiuntiviti


L’attività astringente esercitata dalla quercia è utile
anche contro le infiammazioni del cavo orale: pre-
para un decotto di foglie e corteccia di quercia
(3 pizzichi in una tazza d’acqua, da far bollire 10
minuti), lascialo raffreddare, filtralo e usalo per effet-
tuare sciacqui e gargarismi. Il decotto di quercia è utile
anche per trattare le emorroidi, i bruciori urogenitali,
le varici, gli eczemi e le infiammazioni oculari.

NOVEMBRE 2018 ■ 35
L’ENERGIA DEL MESE

IL RIMEDIO FLOREALE

Pine dona elasticità


al corpo e alla mente
L’ESSENZA OTTENUTA DAI GERMOGLI DEL PINO
SILVESTRE AMMORBIDISCE LE PERSONE TROPPO RIGIDE

P
reparato con i fiori del pino silve- sentono a disagio quando vengono lo-
stre, sia quelli maschili giallo rosati date, tormentate dalla sensazione che,
che quelli femminili rosa porpora, presto o tardi, gli altri si accorgeranno
Pine simboleggia l’unione tra yin e yang delle loro mancanze e difetti e le accu-
che si realizza nel Tao, l’equilibrio dina- seranno di averli ingannati. In questo
mico che è alla base della vita. senso è anche il fiore del conformismo
Nel protocollo floreale di Bach è il sociale, la “sindrome del bravo ragaz-
fiore dei “sensi di colpa”, reali o im- zo” che - sul piano fisico - si traduce
maginari, e della capacità di mantenere in debolezza del sistema immunitario e
un sano equilibrio tra la propria natura della spina dorsale, soggetta a piegarsi
e il contesto familiare e sociale in cui e deformarsi. (M.Z.)
viviamo, senza lasciarsi prevaricare o
calpestare. Pine è quindi utile alle per-
sone afflitte da una più o meno
inconscia tendenza sacrificale,
che in fondo al cuore temono
di non essere all’altezza e che si

Perché fa bene
AGGIUNGILO ALLA CREMA
Pine viene raccomandato a chi sof-
fre di infezioni frequenti e di allergie,
in particolare a carico delle vie re-
Cancella le smagliature
spiratorie, e di disturbi digestivi, con Le smagliature sono la conseguenza di un cedimento del tessuto connettivo dermico,
pesantezza e acidità. Inoltre è utile che si “strappa” per mancanza di elasticità cutanea dovuta in genere a importanti
per depurare il fegato, associato se- variazioni ormonali oppure per cause psicoemotive, come ad esempio dopo un forte
condo la medicina antica all’istinto trauma affettivo: in quest’ultimo caso, possiamo preparare una crema con Pine e
vitale e alla rabbia e spesso intasato Star of Bethlehem, per sanare la “ferita emotiva e i sensi di colpa connessi.
di tossine dovute a “bocconi amari” Come fare: versa in un barattolo di vetro scuro o ceramica 50 ml di crema
mal digeriti. Infine, fornisce un sup- base - rigorosamente a formulazione vegetale e priva di additivi chimici - aggiungi
porto anche nella terapia delle ma- 5 gocce di ognuno dei due fiori, versandole al centro del contenitore, amalgama
lattie autoimmuni, come la psoriasi. bene il tutto mescolando in senso orario con un bastoncino di legno, chiudi e riponi
in luogo fresco. La crema si conserva per circa sei mesi.

36 ■
L’ENERGIA DEL MESE

COSA CURIAMO A NOVEMBRE

Anche il sistema nervoso


ha bisogno di essere depurato
IN QUESTO MOMENTO DELL’ANNO
F
ra la fine di ottobre e l’inizio di novembre,
in natura si celebra la fine dell’anno e l’inizio
I NEURONI SONO IPER SOLLECITATI. di un altro. Sì, proprio mentre ognuno di noi
MA, PER FUNZIONARE BENE,VANNO è indaffarato in impegni di vario genere, il vecchio
ciclo vitale finisce e, silenziosissimo, ne inizia uno
LIBERATI DA CIÒ CHE È SUPERFLUO nuovo. La caduta delle ultime foglie dagli alberi
■ di Pietro Fornari, medico è il simbolo di questo passaggio fondamentale, e
novembre si presenta così come il primo mese di
vita del nuovo anno della natura. È ora che avven-
gono le prime, invisibili e impercettibili mosse nella
costituzione della nuova trama: il sempre maggiore
freddo e buio delle giornate - e, laddove possibile,
anche il silenzio - fanno da gestazione all’inizio
del percorso, proprio come un grembo materno
Sinapsi accudisce e sostiene i primi essenziali passi nella
costruzione dell’embrione e del suo sistema ner-
voso: le basi di una nuova vita e, nell’ottica ciclica,
di un nuovo periodo nella vita individuale.

Il simbolismo

Assomiglia a una “rete”


per lo scambio dei messaggi
Lo schema su cui il sistema nervoso si plasma è quello invia messaggi, connettendo il nostro corpo nello spazio e
della comunicazione: è lui che s’incarica di passare infor- nel tempo. È quel che fa la natura, tessendo la sua trama
mazioni da un neurone all’altro, dal sistema nervoso ad di rinnovamento e, al contempo, di continuità, nel cuore
altri organi e tessuti, da una zona del corpo ad un’altra. dell’autunno. Questo spiega perché, su un piano analogico,
Comunicare significa stabilire ponti e connessioni e, nell’in- ma anche concreto, il sistema nervoso ora è chiamato a
sieme, creare una continuità di flusso e un’armonia tra le un lavoro aggiuntivo: deve mettere in sintonia la persona
parti. Il neurone, cioè la cellula-base del sistema, è struttu- con la natura di novembre e deve farlo proprio mentre,
rato proprio come un ponte che riceve, elabora, produce e nel quotidiano, la sua attività è decisamente elevata.

38 ■
Osserva la fiamma delle candele
Ecco un semplice esercizio “rubato” alla tradizione yoga,
utile per placare la tensione nervosa e ritrovare una
sensazione di calma profonda. Procurati una candela di
cera d’api, accendila e fissala per alcuni minuti a breve
distanza: il movimento leggero della fiamma, il lieve calore
e le sottili sostanze aromatiche che la cera d’api rilascia
nell’aria, pacificano la mente e favoriscono il rilassamento.

Nucleo I rimedi da usare subito

Noce di cola ed eliotropio


As
so
ne Sinapsi ringiovaniscono la mente
Approfitta della particolare atmosfera di novembre per ri-
generare i circuiti neuronali e potenziare riflessi, memoria e
concentrazione: ti aiutano due estratti naturali che migliorano
Dentriti
le connessioni neuronali, ripuliscono i tessuti del cervello e ti
assicurano una mente più giovane, attiva e prestante.

Sciogli l’ingorgo di pensieri PER COMBATTERE


Eppure novembre è un periodo di piena attività
L’ESAURIMENTO
per chiunque: lavoro, studio, famiglia, vita sociale. I semi della Cola nitida sono
È un momento in cui i contatti e le comuni- un vero concentrato di sostanze
cazioni tra noi e l’esterno sono al massimo, e neuroprotettive: combattono
quindi la sollecitazione e l’impegno del sistema quelle forme di stanchezza che,
nervoso sono notevoli. I neuroni sono chiamati partendo dal cervello, sottraggono
ad agire in tante direzioni per darci lucidità, energia a tutto l’organismo.
presenza, capacità e prestazione, ma soprattutto
per gestire il flusso di informazioni continue. La noce di cola A PAG. 40
Il rischio, se non si sta attenti, è quello di per-
dere l’interiorità e di vivere troppo sbilanciati
verso l’esterno, lontano dai propri ritmi e dal-
la propria natura. L’autunno, invece, sarebbe il CONTRO STRESS E
momento dell’introspezione, cioè di una comu- TURBE DEL SONNO
nicazione con se stessi più intensa e profonda L’affaticamento mentale tipico del
rispetto al resto dell’anno: se rinunciamo a que- tardo autunno si manifesta anche con
sto aspetto fondamentale, rischiamo di diventa- irritabilità, paure e turbe del sonno.
re preda dello stress, dell’insonnia, dell’ingorgo Ma c’è una pianta magica che cura
di pensieri. E corriamo il pericolo di disperdere tutti questi disturbi: è l’eliotropio,
le energie creative migliori. da cui si estrae un olio riarmonizzante.
Ecco perché il sistema nervoso adesso chiede
di essere ripulito del vissuto precedente per
L’essenza di eliotropio A PAG. 42
prepararsi alla semina di nuovi progetti.

NOVEMBRE 2018 ■ 39
L’ENERGIA DEL MESE

La noce di cola
migliora la concentrazione
e riaccende la voglia di fare
NEI SUOI SEMI AMAROGNOLI SI NASCONDE UN TESORO
DI SOSTANZE NEUROPROTETTIVE: UTILI ANCHE PER
CONTRASTARE L’APATIA E LA STANCHEZZA CRONICA

S
i chiama noce di cola, ma in realtà si
tratta del seme di una pianta tropi-
cale, la Cola nitida, che cresce fino a
25 metri d’altezza nelle foreste africane.
Un tempo chi doveva attraversare il Sa-
hara era disposto a pagarla a peso d’oro,
perché la noce di cola era il rimedio in
assoluto più efficace per sopravvivere alle
fatiche del deserto. Questo effetto non è
legato a credenze tradizionali, ma è stato
certificato dalla scienza per la presenza di
importanti principi attivi, come le xantine
e le metilxantine, la teobromina e la teo-
millina, che stimolano dolcemente corpo
e mente, sostenendo il sistema nervoso
e al contempo anche la muscolatura. Le
noci di cola, poi, contengono tannini e
acido tannico, che potenziano il sistema
UN AIUTO IN PIÙ immunitario, catechine astringenti e an-
tiossidanti, alcaloidi dall’azione digestiva
e tanti sali minerali e si possono usare
Ti libera anche dal mal di testa per produrre bevande e farine, ma anche
La noce di cola è utile anche in caso di mal di tisane rinforzanti.
testa, perché i suoi principi attivi aumentano
l’afflusso di sangue e allentano la morsa del Quando hai le pile scariche...
dolore. Provala per attenuare gli attacchi di Masticati al naturale, i semi sono legger-
cefalea dovuti a stress o superlavoro e che com- mente amari e danno una sensazione di
paiono in concomitanza col ciclo mestruale. Il astringente in bocca dovuta all’elevata
rimedio è utile anche per ritrovare le forze dopo concentrazione di alcaloidi e tannini, ma
un periodo di convalescenza. l’effetto energetico è immediato, eccellen-
te se ci si sente affaticati, per raccogliere

40 ■
COME SI ASSUME

Un tonico che dà
la carica più del caffè
La caffeina è il componente principale della cola
e aumenta il livello di attenzione e concentrazio-
ne stimolando l’attività cognitiva. L’azione tonica e
adrenergica della caffeina coinvolge anche l’appa-
rato neuromuscolare e l´apparato cardiovascolare:
ecco perché la noce di cola è un integratore da
prendere al risveglio, nelle prime ore della giornata.

Meglio la mattina, mai di sera


In caso di pressione alta o ipersensibilità gastrica, la
noce di cola va evitata. Non assumerla in gravidanza
e la sera, per non alterare il riposo notturno.

■ Puoi masticare i suoi semi ■ Cura d’urto con l’estratto


I semi di noce di cola si trovano Nei periodi di più intensa fatica
nei negozi di prodotti naturali. puoi assumere la noce di cola
Puoi tenerli in una scatoletta e sotto forma di estratto, e cioè in
portarli con te in ufficio: duran- tintura madre (30 gocce 2 volte al
te la giornata, quando senti che calano le giorno, sciolte in un bicchiere di acqua natu-
energie e fai fatica a concentrarti, si possono rale) o in capsule (2 al giorno). Prendila dopo
masticare, tenendoli in bocca per qualche colazione e di nuovo dopo pranzo, e prosegui
minuto, prima di eliminarli. per almeno 2-3 settimane di seguito.

le forze psicofisiche quando sono richie-


sti prontezza e impegno. La noce di cola
migliora il tono muscolare con un effetto
antifatica. Agisce poi sul piano mentale,
potenziando l’attenzione e migliorando,
in generale, il livello di vitalità e di deter- SE SERVE, AIUTA A PERDERE PESO
minazione. È l’ideale nel pieno dell’autun-
Quando l’umore è a terra, capita di ritrovarsi a
no, quando l’accorciarsi delle giornate e
mangiare di più e più spesso del dovuto, un po’
il freddo possono indurre apatia e lievi
per noia, un po’ per riempire il senso di vuoto. La
forme depressive legate alle condizioni cli-
noce di cola ci aiuta a evitare questi attacchi di
matiche. In Africa la noce di cola, masticata
fame grazie all’effetto di caffeina e teobromina,
fresca, è tuttora un ricostituente molto
che inibiscono l’appetito: per ricaricare in fretta
popolare. Si utilizza anche per preparare
le pile ed evitare di consolarsi mangiando!
vini e sciroppi dall’azione tonica, corrobo-
rante e stimolante. (G.B.)

NOVEMBRE 2018 ■ 41
L’ENERGIA DEL MESE

L’essenza di eliotropio
spazza via l’ansia e le paure
L’AROMA VANIGLIATO DELL’ERBA DEI MAGHI DISPERDE LA MALINCONIA
FAVORITA DALLA SCARSITÀ DI LUCE, E REGALA LUCIDITÀ E BUONUMORE

L’
eliotropio, o “fior di vaniglia”, è un piccolo ar- autunnali, quando il grigiore sembra insinuarsi nel pro-
busto originario del Perù dai piccoli fiori viola fondo dell’anima, spegnendo la voglia di sorridere e la
intenso raccolti in grandi corimbi, che emanano capacità di concentrarsi sulle cose che dobbiamo fare.
un delizioso aroma vanigliato e goloso, simile a quello Il suo aroma dolce, che evoca la memoria infantile dei
dei dolci della nostra infanzia. Introdotto in Francia nel dolci fatti in casa, produce un senso di appagamento
XVIII secolo dal botanico Bernard de Jussieu che l’a- psicofisico che lenisce tensioni e frustrazioni, conforta
veva scoperto nelle montagne della Cordigliera delle i sensi e allontana lo stress, e aiuta a tenere sotto
Ande, l’eliotropio è diffuso al giorno d’oggi in tutto il controllo la fame nervosa, che spesso si scatena nei
mondo. Il suo nome deriva dal greco e significa “aman- periodi di stress. Inoltre l’eliotropio, noto anticamente
te del sole”, poiché i suoi fiori, come quelli del girasole, anche come “erba dei maghi”, tonifica l’energia ses-
hanno la caratteristica di seguire l’andamento del sole. suale, contrastando il calo libidico tipico dei down
L’olio essenziale che se ne estrae ha uno spiccato depressivi. Poche gocce basteranno a risollevare il
tropismo per il sistema nervoso tono dell’umore e a ridarci nuova energia. ■ (M.Z.)
ed è uno stimolante natu-
rale capace di dissipa-
re le nebbie della Diffondilo negli ambienti
depressione che Per favorire la prontezza di riflessi ed ele-
spesso ci af- vare il tono dell’umore, profuma l’ambiente
fliggono nelle in cui vivi o lavori versando in un diffusore
cupe giornate d’essenze 10 gocce di essenza di eliotropio.

COME SI UTILIZZA

Sulla pelle o anche nell’acqua


Massaggialo su polsi, petto e ginocchia
In caso di umore depresso applica 1-2 gocce di elio-
tropio sui polsi, dietro le ginocchia e sul plesso solare.
Nell’acqua del bagno serale cura l’insonnia
Se fai fatica a prendere sonno, prima di coricarti versa 10-15
gocce di essenza nell’acqua della vasca, resta in immersione
per 15 minuti circa, poi asciugati e vai a letto.

42 ■
Vinci una volta
La copertina di Novembre

artrosi e dolori ar
ELIMINANDO INFIAMMAZIONE E CONTRATTURE, RITROVI SUBITO ENERGIA
E MOBILITÀ. E RINGIOVANISCI ANCHE OSSA,TENDINI E CARTILAGINI
■ con la consulenza della dott.ssa Cristina Molina, medico chirurgo esperta
in omeopatia, omotossicologia e terapie naturali

C
omincia proprio in queste settimane la soprattutto in tardo autunno e poi in inverno,
stagione dei dolori. Colpa del clima, ma favoriscono la formazione di radicali liberi e i
soprattutto del carico di stanchezza e di processi infiammatori che coinvolgono le ossa
stress che contribuisce a innescare le tensio- e le cartilagini. L’errore da non commettere è
ni articolari, e della vita sedentaria tipica dei quello di cercare di tamponare il disagio con
mesi più freddi, che indebolisce la muscolatura i farmaci antinfiammatori (i Fans): i medicinali
e toglie sostegno a tutto l’apparato scheletrico. di sintesi, infatti, se da una parte riescono a
Non ultimo, un ruolo di primo piano nella ge- spegnere in fretta il sintomo, dall’altra intasano
nesi delle sindromi flogistiche è giocato dall’età, l’organismo di tossine, che faranno riemergere
perché già a partire dai 40-45 anni le strutture il disturbo in maniera ancora più marcata.
muscolo-scheletriche possono iniziare a inde-
bolirsi. E poi, ci sono anche dei fattori scatenanti Nelle prossime pagine, quindi, ti suggerire-
di tipo alimentare: ad esempio, i cibi d’origine mo i migliori estratti naturali da utilizzare
animale (insaccati, carne, formaggi ecc.) e quelli in base alla dislocazione dei tuoi dolori.
conservati e d’origine industriale, ricchi di zuc- Sono rimedi privi di effetti collaterali, che
cheri raffinati o di sale, con i quali si eccede agiscono rapidamente e, soprattutto, ti libe-
rano dall’infiammazione e ti restituiscono
un corpo più energico, giovane e resistente.

LE CAUSE E I RIMEDI
Perché nasce Le erbe per spalle,
il dolore collo e cervicale
Scopri quali sono le cause Elimina la flogosi latente
che possono infiammare con il macerato di rosa
le strutture articolari canina e ritrova
e non lasciare che PAG. la flessibilità con l’aiuto PAG.
il dolore si cronicizzi.
46 di due tipi di vite...
48
per tutte
ticolari

Le erbe
antidolorifiche hanno
Gli estratti verdi per Gli alleati per mani, un grande vantaggio rispetto
la schiena e le anche piedi e ginocchia ai cortisonici: agiscono
sui sintomi e, nel contempo,
Soffri di lombalgia e di Per rigenerare cartilagini e
riparano i tessuti articolari.
coxartrosi? Prova la terapia legamenti servono frassino
con picnogenolo, Rhus e bacche di maqui. E, in più, non creano
toxicodendron, ribes PAG. E per le estremità, PAG. dipendenza.
nero e betulla.
50 52
prova i granuli di ruta.

NOVEMBRE 2018 ■ 45
PERCHÉ NASCONO I DISTURBI

S’indeboliscono i tessuti
di sostegno e movimento
PRIMA C’È LA TENSIONE, POI COMPARE LA FLOGOSI E INFINE ARRIVA
La copertina di Novembre

IL DOLORE. E SE NON INTERVIENI, RISCHI CHE DIVENTI CRONICO

disturbi muscolo-scheletrici sono accomu-


I nati dalla presenza di due elementi: dolore
e infiammazione. Il dolore può essere su-
perficiale e localizzato nella zona dell’articola-
zione interessata o riflesso, cioè percepito in
una zona lontana da quella colpita: per esempio,
la cervicale può generare fastidi alle braccia, alla
mandibola e all’orecchio. A seconda del tipo di
tessuto coinvolto, i dolori possono essere di
due tipi: articolari ed extra articolari.

1. I dolori extra articolari


Sono sindromi dolorose in cui l’infiam-
mazione interessa le strutture vicine
ed esterne alle articolazioni (tendi-
ni, muscoli, legamenti, liquido sino-
viale), e che di riflesso può portare
anche alla comparsa di tensioni e
contratture.

2. ... e quelli intra articolari


Interessano le cartilagini. Fra questi dolori si distinguono:
• l’artrosi: consiste nel deterioramento della
cartilagine articolare; interessa preva-
lentemente le ginocchia, le anche e
la colonna vertebrale;
• l’artrite: è l’infiammazione delle
superfici articolari; la forma più
diffusa è l’artrite reumatoide, che
coinvolge soprattutto mani e piedi.

46 ■
Non sottovalutare i problemi di denti e occhi
In base alle statistiche cliniche, possiamo evidenziare una serie di cause
che scatenano il dolore. Ecco le più importanti (con una sorpresa!).

■ Il freddo è il primo fattore che rende più sensibile la mu- Anche ansia
scolatura e aumenta il rischio di strappi e contratture; e stress hanno
■ i microtraumi, soprattutto quelli provocati da attività spor- il loro “peso”
tiva fatta in maniera “amatoriale”, eccessiva, intensa e senza al-
lenamento favoriscono l’infiammazione articolare; È stato scientificamente
dimostrato che chi vive
■ il brusco sollevamento di pesi, senza flettere gomiti e ginoc- sempre in preda alle ten-
chia, e il sovrappeso provocano schiacciamento delle vertebre. sioni, a livello endocrino,
■ la presenza di ernie lungo la spina dorsale genera dolore; secerne meno serotonina
e meno adrenalina, gli or-
■ le posture sbagliate, dovute a troppe ore trascorse al com- moni che consentono di
puter o alla guida dell’auto, all’uso di tacchi alti, destabilizzano la avvertire meno il dolore;
colonna: occhio a materassi troppo rigidi e/o cuscini troppo molli; non ultimo (ed è un fatto-
■ a sorpresa, anche i difetti di vista e i problemi di masti- re da non sottovalutare) lo
cazione o di malocclusione dentaria, spesso si riverberano stress aumenta la secrezio-
a livello cervicale e indolenziscono schiena e braccia. A volte un ne di cortisolo, un ormone
dente del giudizio mal posizionato può dare problemi articolari. dall’intensa azione infiam-
matoria.

Sale
marino

■ Prova i sacchetti
per la termoterapia
Il calore induce un aumento
della circolazione che aiuta a
ridurre il dolore e la tensione
con un effetto antinfiammato-
Applica il sale caldo rio immediato. Oggi in farma-
cia e nei negozi specializzati si
È il tuo primo “pronto soccorso” trovano sacchetti per termote-
rapia di forme anatomi-
Il sale ha la straordinaria capacità di assorbire i radicali che, da scaldare e far
liberi che tengono accesa l’infiammazione, depura i aderire alla parte
tessuti e allevia il dolore. dolente; così si evi-
tano dispersioni di
Applica sulla zona dolente un sacchetto di tela di calore e si velociz-
cotone riempito per tre quarti con del sale gros- za la terapia.
so: scaldalo nel forno o nel microonde e poi fallo
aderire alla zona infiammata, finché non si raffredda.

NOVEMBRE 2018 ■ 47
LA PRIMA COSA DA FARE

La rosa canina abbassa il


SOLO COSÌ, POI, POTRAI
S
e compare il dolore muscolo-schele-
trico, significa che c’è infiammazione
LAVORARE CON LE ERBE che deve essere spenta per recuperare
SPECIFICHE PER ELIMINARE il benessere e la mobilità. Il rimedio da usare
La copertina di Novembre

in questi casi, qualunque sia la localizzazione


LA SOFFERENZA E RISOLVERE del disturbo, è la rosa canina: è ricchissima
SU MISURA I TUOI DISTURBI di vitamina C, ma apporta anche le vitami-
ne A, E, K e alcune del gruppo B. Contie-
ne inoltre tanti flavonoidi, che migliorano
Rosa l’assorbimento del complesso vitaminico.
canina Per questo, la rosa canina vanta proprietà
decongestionanti su muscoli, tendini e lega-
menti, e ha contemporaneamente un buon
effetto tonico e stimolante, utile per con-
trastare lo stress psicofisico che tende a
peggiorare la percezione del dolore. Oltre
a svolgere un’azione depurativa, stimola la
diuresi e, grazie all’eliminazione di tossine e
acido urico, contribuire a fiammare i tessuti
muscolari e articolari.
La rosa canina è l’indispensabile rimedio
antinfiammatorio “di terreno” per trattare
qualunque tipo di dolore. Ed è utile abbi-
narla agli estratti fitoterapici che agiscono
sui distretti dolenti specifici e che possono
risultare davvero benefici anche in presenza
di artrite e artrosi.

■ Puoi utilizzarla
Assumila in gocce anche come infuso
Per aumentare l’assunzione
Il macerato glicerico MG1DH va diluito in un grosso bic- di vitamina C, puoi usare la
chiere o in una bottiglietta di acqua naturale: se ne prendo- rosa canina anche sotto for-
no 50 gocce al dì, prima di colazione, per cicli di 20 giorni, ma di infuso: basta un cuc-
ripetibili più volte durante la stagione più umida e fredda. chiaio di bacche fatto bol-
L’assunzione della rosa canina in gocce ha il vantaggio lire 10 minuti in una tazza
di farti bere di più, e - ricordalo - una buona idratazione d’acqua. Bevi 3 volte al dì.
contribuisce già da sola a ridurre la flogosi localizzata.

48 ■
carico infiammatorio
Per collo, spalle e cervicale

Scegli le piante della flessibilità Vite


comune
Per gli stati dolorosi che interessano l’area della cervicale, il collo,
le spalle, con frequente interessamento delle braccia e dei gomiti,
funziona bene un’associazione di piante rampicanti che evocano
- proprio nella loro struttura - un’idea di flessibilità: sono la vite
comune e la vite canadese, da assumere come macerati glicerici.

La vite comune
È utile nei processi dolorosi intensi e recidivanti
Vitis vinifera, questo il suo nome botanico, è utile in articolare (come uno stiramento del braccio o del
particolare se i dolori si acuiscono con il cambia- collo, un gomito del tennista, una distorsione o una
mento di clima. Si rivela inoltre un ottimo rimedio tendinite alla spalla) fa fatica a guarire, procurando
per sfiammare la cervicale, i tendini e i legamenti e malessere, indolenzimento e altri sintomi occasionali
garantisce interessanti risultati quando un trauma che si riacutizzano con l’arrivo di umidità e freddo.

La vite canadese
Contrasta la periartrite che colpisce collo, gomiti e scapole
La vite canadese (Ampelopsis Weitchii) è un toccasana quello che accade, ad esempio, quando s’infiammano
per le articolazioni infiammate, con esordio improv- il deltoide o la cuffia dei rotatori della spalla, e im-
viso e molto doloroso e debilitante. In genere viene pediscono di allungare il braccio o di spostarlo
prescritta qundo vi è grande difficoltà di movimento: è dietro la schiena per allacciare i vestiti.

■ Prima di pranzo e prima di cena


I macerati glicerici MG1DH delle due viti (Vi-
tis vinifera e Ampelopsis Weitchii) si prendono
per 20 giorni con una sospensione di 10, e poi
si ripete la terapia, anche più volte di seguito.
La dose è di 40 gocce di vite comune 10
minuti prima di pranzo e 40 gocce di vite
canadese 10 minuti prima di cena, diluendo
il rimedio in un bicchiere di acqua.
Vite canadese
PER IL MAL DI SCHIENA

Il pino marittimo cura sciati


È UN TOCCASANA PER RINGIOVANIRE LA SPINA DORSALE,
MA MIGLIORA ANCHE IL TROFISMO DEI FASCI MUSCOLARI
La copertina di Novembre

I dolore che coinvolge la spina dorsale e che, sconsiglia di mettersi a riposo: quando infatti ci
I da sotto le spalle, scende fino al coccige e
infiamma la parte bassa della schiena, in ge-
si blocca a letto per il mal di schiena, i muscoli si
raffreddano, si depotenziano e non “sostengono”
nere è dovuto alle contratture muscolari indot- al meglio la colonna e il dolore diventa acuto. In
te da posture contratte, da sbalzi climatici o da questi casi, molto meglio mantenersi in movi-
sforzi improvvisi. Il nuovo approccio alla terapia mento e assumere i rimedi naturali antiflogistici.

Il picnogenolo
Previene lo sfregamento vertebrale
■ Uncaria, se
il dolore
Per eliminare rigenerare le cartilagini della colonna, evitando
lo sfregamento vertebrale che crea dolore, assieme all’assun- è improvviso e acuto
zione della rosa canina è ottimo il picnogenolo: è una sostanza Per i dolori intensi, sostituisci
naturale estratta dalla corteccia del Pinus pinaster, un pino al picnogenolo l’estratto di un-
marittino che cresce solo in Francia, nel golfo di Biscaglia. Mi- caria, radice antinfiam-
gliora il trofismo dei tessuti e, di riflesso, riduce il dolore. matoria e analgesica:
prendine2 compres-
Assumi 2 compresse di picnogenolo, una prima se da 300 mg al dì
di pranzo e una prima di cena. Prosegui per 20 dopo pranzo e
giorni, sospendi per altri 10, e poi ripeti. dopo cena, fino a
miglioramento.
Rhus
toxicodendron

Il Rhus toxicodendron
Se il disagio peggiora col freddo e a letto
Spesso il mal di schiena e i dolori alle anche, come pure gli attacchi di sciatica,
tendono ad aggravarsi con il freddo e l’umidità, soprattutto la notte e in
posizione supina e poi si attenuano quando ci si alza e ci si rimette in movi-
mento. In questi casi l’omeopatia raccomanda Rhus toxicodendron. Usato
anche per il trattamento delle fibromialgie, l’estratto di questa liana contrasta
tutte le forme di rigidità che peggiorano anche col vento e il freddo.

Si assume in granuli alla 15 CH: 5 granuli 3


volte al dì, a digiuno, diradando l’assunzione
fino a risoluzione dei sintomi.

50 ■
Se hai dolori alle anche

ca e lombalgia Gocce d’alberi e bacche


attenuano la coxartrosi
Tipico degli over 60, ma talvolta presente anche in
soggetti più giovani, il dolore all’articolazione delle
anche (definito tecnicamente come coxartrosi) è
Ribes
nero spesso scatenato e peggiorato da un deterioramento
delle cartilagini e delle strutture ossee nel loro
complesso. Fin dalle prime avvisaglie di fastidio in
questa zona del corpo, è bene intervenire con un
tris di gemmoterapici mirati (sempre da assumere
in contemporanea con il macerato di rosa canina): il
ribes nero e la betulla.

Ribes Il ribes nero


nero Il ribes nero ((Ribes nigrum, MG1DH) garantisce una
valida azione antinfiammatoria ad ampio spettro, senza
gli effetti collaterali tipici dei Fans. Il suo gemmoderi-
vato, infatti, rappresenta una valida alternativa al corti-
sone, perché agisce stimolando la corteccia surrenale
a secernere cortisolo ematico naturale, che inibisce i
processi flogistici senza produrre le ricadute dannose
Betulla del cortisone farmacologico (ulcere gastriche, ipergli-
cemia, ritenzione idrica e ipertensione) e contrastando
patologie come reumatismi, artrosi e gotta. Stimolando
il cortisolo, il Ribes nigrum può essere utile per ridurre
i dolori muscolari dovuti ad affaticamento. Non ultimo,
vista la stagione, contribuisce anche a smorzare sul
nascere le infezioni respiratorie.

■ Le modalità di assunzione La betulla


Al mattino continua sempre ad assumere la In caso di disturbi alle anche, con o senza
rosa canina. E poi, aggiungi questi macerati. interessamento del nervo sciatico, dovresti
associare il ribes nero al macerato di betulla
• A met mattina, 40 gocce di ribes nero di-
(Betula pubescens, MG 1 DH), che elimina le
luite in un bicchiere d’acqua.
tossine, i radicali liberi e gli acidi urici che
• Prima di pranzo, 10 gocce di betulla, sempre contribuiscono a mantenere accesi i focolai
con un bicchiere d’acqua; infiammatori e intensificano il dolore.
Si prosegue per 20 giorni con sospensione di Una cura con le gocce di betulla ti aiuta anche
10 prima di eventuale ripresa, e generalmen- a prevenire le decalcificazioni e l’osteoporosi,
te si fanno cicli di 2 mesi. in particolare se ti stai avvicinando al climate-
rio o sei già in menopausa.

NOVEMBRE 2018 ■ 51
PER ARTI INFERIORI ED ESTREMITÀ

Frassino, zolfo e maqui


risanano le ginocchia
DI SOLITO SOFFRONO PER IL LOGORAMENTO DELLE
La copertina di Novembre

Maqui
CARTILAGINI DOVUTO ALL’ARTROSI, MA ANCHE
PER LA CARENZA DI ZOLFO E VITAMINE

lcuni dolori, infine, possono


A essere localizzati alle piccole
o grandi articolazioni degli arti
(ginocchia, caviglie, dita delle mani e
dei piedi). L’infiammazione può esse-
re accompagnata da un versamento
che causa gonfiore e arrossamento
locale. Questo tipo di dolore è aggra- Le bacche di maqui
vato dal minimo movimento o dalla
pressione sulla parte irritata. ■ Prevengono le degenerazioni
A tutte le età, si possono proteggere ginocchia e piccole
articolazioni con il maqui, per la sua capacità di difendere
Frassino i tessuti dalle degenerazioni. Associato alla rosa canina,
che prenderai al mattino prima di colazione, è una vera
bomba vitaminica, riparatrice e rigenerante.

Il maqui, di cui si possono gustare le bacche come


snack e spezzafame, attiva i meccanismi di riparazio-
ne cellulare: sostiene le difese immunitarie e aumenta
la capacità dell’organismo di reagire al dolore.

Il frassino rinsalda Reintegra i minerali


i legamenti fragili Con lo zolfo nutri il connettivo
Per proteggere le sinovie e le strutture lega- I prodotti contenenti zolfo favoriscono la ricostruzione
mentose del ginocchio, è perfetto il gemmode- delle cartilagini danneggiate. In natura, lo zolfo biologi-
camente attivo è presente sotto forma di un compo-
rivato di frassino (Fraxinus excelsior MG1DH).
sto chimico noto come MSM (metil-sulfenil-metano):
Avendo anche un’azione antiuricemica e an- contrasta i disturbi muscoloscheletrici e contribuisce
tigottosa, toglie il gonfiore alle ginocchia in- al mantenimento dell’elasticità del tessuto connettivo.
fiammate ma soprattutto alle caviglie. Se ne L’MSM si assume in compresse: te ne consigliamo
prendono 40 gocce con acqua 10 minuti una al giorno, dopo pranzo, da prendere con un
prima di cena, per 20 giorni. piccolo bicchiere di acqua. Per una ventina di giorni.
Ruta
Per le dita delle mani e dei piedi

La ruta
Una “medicina” per chi ha i polsi
doloranti per colpa del mouse
Se “esageri” con lo smartphone o se per lavoro utilizzi
tanto il mouse e accusi frequenti dolori ai polsi oppure
alle dita delle mani, il rimedio che fa per te è Ruta grave-
olens: oltre che per trattare i malesseri
delle estremità, la ruta è ottima anche
in caso di dolori alle dita dei piedi, lom-
■ Le modalità di assunzione
balgie e lombosacralgie che peggiorano
con il riposo. Dopo i 50 anni e nella In caso di dolori molto intensi, è da preferire Ruta graveo-
donna in menopausa, la ruta ha anche lens alla 15 CH, 5 granuli da 2 a 3 volte al giorno diradando
validi effetti riparatori sulle ossa e le l’assunzione al primo miglioramento dei sintomi (se il dolore
cartilagini; è infine indicata per guarire non è intenso va bene anche la 9 CH).
i traumi che coinvolgono i tendini.

Arnica
Pepe nero

Karité

Il massaggio analgesico
Per i dolori alle ginocchia e alle piccole articolazioni
delle estremità, puoi preparare un unguento anti-
Prepara l’unguento
reumatico da applicare più volte al giorno con un Pepe nero
leggero massaggio. Questo preparato è portentoso Mescola una noce di burro
anche se in autunno e in inverno hai piedi e mani di karité, riscaldata sul ter-
sempre freddi e arrossati. mosifone, con un cucchiaino
di oleolito di arnica e 5 goc-
Gli ingredienti che devi usare sono facilmente reperibili ce di essenza di pepe nero.
in erboristeria: sono il karité (nutriente e tonificante), L’unguento si applica più
l’oleolito di arnica, ad azione analgesica e sfiammante, volte al giorno nelle zone do-
e l’olio di pepe nero, che riscalda e riattiva il microcir- lenti, sempre su pelle integra.
colo, con una rapida azione decongestionante.

NOVEMBRE 2018 53
RIZA In edicola
dal 3 novembre N o v i t à

AntiAge
La nuova rivista che insegna
l’arte di restare giovani
Diretta da Raffaele Morelli
AntiAge è per te che desideri coltivare ogni giorno la tua giovinezza.
È per te che vuoi un’alimentazione che ti faccia vivere in armonia
con il tuo corpo. È per te che ti occupi della tua salute e della tua bellezza
in modo naturale. È per te che difendi la libertà di essere unica,
senza modelli e costrizioni.

AntiAge è per te che vuoi vivere


al meglio. Sempre!

AntiAge è il giornale
che mancava. Perché
essere giovani, non è una
questione d’età. Ma di
scelte AntiAge.
SPECIALE Lcxb vnbcxvb vbcx nnbcxnv bcxcxxc
ISTITUTO RIZA DI MEDICINA PSICOSOMATICA

Corso di Specializzazione
in Psicoterapia
a indirizzo psicosomatico
Scuola di Specializzazione
Direttore: dott. Piero Parietti

(riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università


e della Ricerca, D.M. 24/10/94 e 25/05/01)

Sono aperte le iscrizioni


Anno accademico 2018-2019
Inizio dicembre 2018
La Scuola è aperta ai laureati in Medicina e Chirurgia o in Psicologia.
Rilascia il diploma di specializzazione in psicoterapia secondo
l’art. 3 della legge 56/89 e del DM 509/1998

Il piano didattico prevede:

• Una formazione teorica comprensiva di:


- una parte generale in cui sono sviluppati temi di psicologia dell’età evolutiva, psico-patologica,
psichiatrica oltre alla presentazione e valutazione critica dei principali modelli di psicoterapia;
- una parte specifica che prevede l’insegnamento dell’approccio psicosomatico nonché la teoria
e la tecnica della psicoterapia a indirizzo psicosomatico;
• Un training pratico-clinico;
• Un tirocinio in strutture pubbliche;
• Una formazione personale secondo un indirizzo attinente all’orientamento della Scuola.

La Scuola ha durata quadriennale e un monte ore annuo di 500 ore;


- è a numero chiuso;
- prevede un esame di ammissione e uno al termine di ciascun anno, il cui risultato è vincolante
per il passaggio all’anno successivo;
- la frequenza è obbligatoria;
- le lezioni saranno in genere concentrate nelle giornate di Sabato e Domenica e le unità didattiche
saranno di 8 ore.

Per informazioni rivolgersi alla segreteria della Scuola:


tel. 02/5845961 • fax 02/58318162
scuolapsicoterapia@riza.it • www.scuola-psicoterapia.riza.it Riza - Scuola di Psicoterapia
LO SPECIALE DI NOVEMBRE
Gli straordinari poteri
curativi delle resine
Ambra, sangue di drago,
Le lacrime degli alberi, PAG.
opoponax... In granelli e sotto
forma di olio, scopri come
un tesoro di salute 58
usare i farmaci aromatici che
Benzoino e mastiha: PAG.
ci regala l’universo vegetale
la coppia anti bruciori 60
Incenso e abete rosso PAG.
riparano i tessuti 62
Vinci adipe e insonnia PAG.
con sambrani e copaiba 64
Da ritagliare e conservare

NOVEMBRE 2018 ■ 57
SPECIALE Gli straordinari poteri curativi delle resine

Nelle lacrime degli alberi


c’è un tesoro di salute
LE SECREZIONI CHE COLANO DA FOGLIE E CORTECCE RACCHIUDONO
LE PREZIOSE SOSTANZE DI DIFESA DELLE PIANTE. DA SECOLI L’UOMO
HA IMPARATO A TRASFORMARLE IN FARMACI, COSMETICI E INTEGRATORI

U
n organismo sottoposto a uno stress è in grado di pro-
durre autonomamente sostanze che curano e ripristinano
uno stato di equilibrio e salute. Allo stesso modo, questo
accade con gli alberi e alcune piante che, quando vengono “fe-
riti” o aggrediti da agenti patogeni, secernono e accumulano
la resina: un complesso di sostanze in grado di proteggere e
riparare eventuali danni inferti alla pianta.
La resina è composta principalmente da terpeni, e cioè le par-
ticelle che ne conferiscono l’aroma intenso oltre che tannoli
e flavonoidi. È una sostanza insolubile in acqua, di solito dura
e traslucente, che - se riscaldata - si scioglie e può essere
utilizzata sia a livello topico che interno.

Un rimedio conosciuto in tutte le culture


Da tempo immemorabile l’uomo ha saputo distillare questa
preziosa essenza per profumare e curare il corpo e ne ha poi
studiato le proprietà terapeutiche. Il vantaggio della resina, poi,
è che si può conservare a lungo sotto forma di granelli; se ne
ricavnom, inoltre, degli oli essenzial dotti di straordinarie pro-
oprietà antisettiche.
Vediamo come possiamo sfruttare i principi attivi delle resine
per migliorare la risposta immunitaria e soste-
nerci alle porte della stagione più buia e
fredda dell’anno.

Simbolo di buona sorte

Fin dai tempi antichi nell’area mediorientale le resine era-


no ritenute portatrici di salute e prosperità: i commercianti
ebrei, ad esempio, ne tenevano una scatoletta nelle loro bot-
teghe e ne usavano i fumi per disinfettare gli arredi dei negozi.

■ Le resine hanno virtù disinfettanti e anti parassitarie: ecco perché i


mercanti indiani ne spargevno i granelli nei bauli che contenevano le
sete e i cashmere da spedire in Europa, per proteggerli da tarme e muffe.

58 ■
IL SANGUE DI DRAGO
Il sangue di drago è la secrezione di alcune palme di diver-
se specie diffuse nelle zone tropicali, in particolare in Indo-
nesia, dove la resina che riveste i frutti viene ammorbidita in
acqua e modellata in sferette solide, chiamate cuore di drago.
Il sangue di drago è ampiamente sfruttato in medicina per via
del suo elevato contenuto di composti fenolici (come le pro-
antocianidine e le catechine), che accelerano il processo di ci-
catrizzazione cutanea e attenuano il processo infiammatorio
che spesso si innesca sull’epidermide, in particolare in inverno.

Il trattamento

Protegge la pelle dai danni degli agenti atmosferici


A fine giornata utilizza una crema per il viso a base di sangue di drago, utile per
potenziare la barriera idratante e lenire la pelle arrossata e ipersensibile.
Puoi applicare direttamente alcune gocce di sangue di drago puro al 100% sulle
zone particolarmente infiammate. Ricorda che il sangue di drago liquido, quando
viene strofinato, assume una colorazione bianca: è del tutto naturale e innocua.

L’AMBRA, IL FOSSILE CHE DEPURA


L’ambra è un’altra resina fossile straordinaria estratta dal sistema L’olio essenziale
vascolare di alberi antichi e longevi, dove è rimasta a ossidare
per milioni di anni: la maggior parte degli oli essenziali a base Una volta alla settimana sciogli
di resina d’ambra sono però una combinazione di resina e altri 3 gocce di olio essenziale in una
oli per via, del costo esorbitante dell’ambra pura. bacinella piena di acqua bollente
L’ambra ha una duplice azione benefica per la pelle congestio- e esponi la pelle del viso ai va-
nata: da una parte è in grado di ripulire lo strato più superficiale pori benefici dell’ambra: questo
dell’epidermide dalle tossine, e dall’altra aumenta l’elasticità e bagno di vapore ripulisce a fondo
la resistenza della pelle nei confronti dei fisiologici processi di i pori dalla sporcizia accumulata
invecchiamento. nel corso del tempo e intrappo-
lata nel sebo.

■ Per aumentare l’elasticità del-


la pelle, invece, puoi sciogliere
10 gocce di olio essenziale puro
d’ambra in un flacone di olio di
mandorle dolci e spruzzarlo e
massaggiarlo su tutta la pelle
del corpo dopo la doccia, per
mantenerla elastica e tonica.

NOVEMBRE 2018 ■ 59
SPECIALE Gli straordinari poteri curativi delle resine

Benzoino e mastiha:
la coppia anti bruciori
Insieme a opoponax e mirra, sono le resine più indicate per prevenire e debellare
i processi infiammatori che colpiscono le vie aeree e l’apparato digerente

IL BENZOINO “APRE” IL RESPIRO


Se soffri di congestione nasale, catarro e tosse, lasciati aiutare dal
benzoino, una resina dall’aroma vanigliato ottenuta dalla cortec-
cia degli alberi della specie delle Stiracee, diffuse soprattutto in
Vietnam e Laos.
Il benzoino si trova in commercio in granelli e in forma di olio
essenziale, ma è possibile anche acquistarlo in tintura. La tintura
era già nota nel Medioevo come “balsamo dei frati” e veniva
utilizzata per il suo effetto fortemente riscaldante che
lo rendeva un buon espettorante e antisettico naturale.

L’olio essenziale
Prima di uscire di casa, massaggia sul collo 2 gocce
di olio essenziale di benzoino mescolato a 2 gocce
di olio di rosa damascena. Se invece il freddo ha
Mirra già colpito e irritato le vie aeree, diluisci 3 gocce di
olio di benzoino in un cucchiaio di olio di mandorle
dolci e friziona sul petto prima di coricarti.

L’OPOPONAX È ANTIBIOTICO
Per ripulire
pulire l’apparato respiratorio dagli accu- ■ Puoi bruciare dei grani di opopo-
muli di muco completa la cura con la resina di nax nell’apposito bruciatore per pu-
Opopanax ottenuto dall’albero di Commipho- rificare l’ambiente o la stanza in cui
ra erythraea proveniente dalle dense foreste trascorri la giornata. Questo accor-
dell’Etiopia e anche conosciuta come mirra gimento è particolarmente indicato
dolce: questa resina inebriante esercita una quando si è allettati o in convalescen-
forte azione astringente sulle mucose, asciu- za perché libera l’ambiente da germi
gando il muco e liberando le vie respiratorie. e batteri e accelera la guarigione.

60 ■
LA MIRRA AIUTA LO STOMACO
La mirra è secreta dalla Commiphora, un arbusto diffuso in oltre L’olio essenziale
50 specie soprattutto sulla penisola arabica, dove l’incisione della
corteccia produce delle “lacrime” di resina che si solidifica in grani Quando il sistema digestivo è in
dall’aroma intenso. I due primari composti attivi sono i terpenoidi subbuglio, sciogli 3 gocce di olio
e i sesquiterpeni, entrambi potenti antinfiammatori, capaci anche essenziale di mirra in una baci-
di agire direttamente sul centro emotivo nell’ipotalamo, aiutandoci nella di acqua calda oppure bru-
a mantenere la calma e l’equilibrio. La mirra deve il suo nome al cia qualche granello di resina e
suo sapore amaro (in arabo murr vuole dire “amaro”), fattore inalane i fumi respirando profon-
che ne evidenzia le proprietà carminati- damente per almeno 10 minuti:
ve e stomachiche: è la resina ideale per aiuta a calmare lo stomaco e a
liberare l’intestino dai gas, riequilibrare la riattivare il processo digestivo.
digestione, alleviare le tensioni gastriche e
la costipazione perché stimola il flusso di ■ Se invece hai l’intestino pigro,
saliva, bile e altri succhi digestivi. risveglialo con un massaggio a
base di 2 gocce di olio di mirra
Mirra sciolte in un cucchiaio di olio di
sesamo tiepido: applica la miscela
su stomaco e addome e massag-
gia fino ad assorbimento dell’olio.

LA MASTIHA RISOLVE LA GASTRITE


La resina più efficace nella cura dei problemi a carico dello stoma-
co è la mastiha di Chios, estratta dagli alberi di lentisco dell’isola
di Chios, oggetto di numerosi studi per via della sua comprovata
azione antibatterica, già conosciuta dagli antichi greci, in grado di
curare disordini come la dispepsia e le ulcere gastriche. La resina
di mastiha, secondo gli studi più recenti, sarebbe addirittura in
grado di sterminare l’Helicobacter pylori, responsabile nume-
ro uno delle ulcere del tratto gastrointestinale superiore, come
confermato da studi effettuati dall’Ema, l’agenzia europea per i
medicinali. Consumare la mastiha, inoltre, permette di prevenire
l’eventuale insorgere di infiammazioni allo stomaco.

Mastiha

Come integratore

È un toccasana contro pesantezza e reflusso


Per lenire il bruciore di stomaco, puoi masticare un grano di mastiha come
fosse un chewing gum oppure scioglierlo in un bicchiere d’acqua e berlo
dopo il pasto come digestivo. Se soffri di reflusso gastrico prova una cura più
sistematica con 4 compresse di mastiha in polvere al giorno prima dei pasti
sciolte in mezzo bicchiere d’acqua, fino a scomparsa del disturbo.

NOVEMBRE 2018 ■ 61
SPECIALE Gli straordinari poteri curativi delle resine

Incenso e abete rosso


riparano i tessuti
I loro estratti hanno un’efficace azione riparatrice e cicatrizzante a livello
cutaneo, tendineo e muscolare. E sono anche degli ottimi antiossidanti

IL BALSAMO DI ABETE ROSSO


Se soffri di micosi alle unghie dei piedi, di ragadi o di macerazioni cutanee fra le dita,
prova la resina di abete rosso: svolge una naturale azione riparatrice e cicatrizzante.
Fra l’altro, è anche un’ottima alleata in caso di contratture e dolori.
BALS
A MO
Si applica alla sera

È l’ideale in caso di micosi e piede d’atleta


Applica una volta al dì sulla zona da trattare, anche per 3-4 mesi
di seguito, un balsamo di abete rosso, meglio se a base di cera d’api
e olio d’oliva, che aumentano l’effetto protettivo. La resina, frizio-
nata su muscoli e giunture, stimola l’irrorazione sanguigna, aiuta a
Abete
rosso rimuovere le tossine in circolazione e rinvigorisce i muscoli affaticati.

LA BOSWELLIA NUTRE IL CONNETTIVO


La Boswellia serrata, pianta originaria del Nord Africa e del
Medio Oriente, essuda dalla corteccia una resina lattiginosa
che veniva bruciata fin da tempi antichi durante le cerimo-
nie sacre: non tutti sanno però che i suoi granuli aromatici
contengono gli acidi boswellici che, insieme ai polisaccaridi,
sono dei validi antiossidanti. Gli acidi boswellici, in particolare,
bloccano la proliferazione dei leucotrieni e i leucociti, che
deteriorano il tessuto connettivo.

Come integratore

Assumi la Boswellia sotto forma di estratto secco verificando che


contenga un minimo di 65% di acidi boswellici. Prendi fino a 2
compresse al dì sempre a stomaco pieno con un grande bicchiere
d’acqua, per evitare irritazioni alle mucose gastriche.

Grani di
boswellia
62 ■
informazione pubblicitaria

scopri la
linea pranawell

LA LINEA CHE AIUTA A SOSTENERE


IL BENESSERE DELLE VIE RESPIRATORIE.

La linea Pranawell è il rimedio naturale per prevenire


ed intervenire nei casi di problemi alle alte vie respiratorie.
Pranawell Capsule favorisce la fluidità delle secrezioni pranawell
spray gola
bronchiali e lenisce la mucosa orofaringea.
È un valido alleato nei casi di
raucedine e afonia conseguenti
In caso di tosse, Pranawell Adulti favorisce l’espettorato, a laringiti, faringiti e tracheiti,
combatte le affezioni batteriche e seda gli atti tussivi. oltre a svolgere un’azione
La versione Kids è stata invece pensata per i più antinfiammatoria e antisettica
piccoli, ed interviene sedando la tosse stizzosa in presenza di infiammazioni della
bocca, della gola e delle prime
e stimolando le difese immunitarie. vie aeree. A base di Erisimo e
tintura madre di Mirra, ottenuta
Pranawell Allergy nasce come regolatore dei fenomeni dalla resina della pianta e nota
allergici svolgendo un’azione antistamino-simile per la proprietà disinfettante del
e antiflogistica in caso di allergia acuta o cronica. cavo orofaringeo. La Moringa
oleifera e l’olio essenziale di
Timo favoriscono la fluidità delle
Pranawell Unguento Balsamico è utile in caso secrezioni bronchiali e il benessere
di stati di raffreddamento. Aiuta a decongestionare le vie di naso e gola.
respiratorie durante la notte, svolgendo un’azione balsamica
e facilitando il sonno.

in farmacia ed erboristeria
Per scoprire di più sulla linea di integratori visita il sito vivimoringa.com
NOVEMBRE 2018 ■ 63
SPECIALE Gli straordinari poteri curativi delle resine

Con sambrani e copaiba


ritrovi la calma (e la linea)
L’OLIO DI COPAIBA ELIMINA LE ADIPOSITÀ
La sedentarietà rischia di lasciare i suoi segni delle Fabacee. Quest’olio ricco di sesquiterpeni
soprattutto su fianchi, glutei e gambe: previeni è un valido decongestionante del sistema linfa-
e riduci l’accumulo di ristagno dei liquidi con il tico, stimola la circolazione e
potente olio di copaiba, estratto tramite distil- contrasta la formazione degli
lazione a vapore dal balsamo grezzo dell’albero edemi, che sono l’anticamera
brasiliano della Copaifera officinalis, della famiglia della cellulite.

Per il massaggio

Diluisci 3 gocce di olio essenziale di copaiba in un Copaiba


cucchiaio di olio extravergine di cocco spremuto
a freddo e massaggia vigorosamente l’unguento su
gambe e glutei 2 volte al giorno.
■ Per un trattamento d’urto prima del bagno puoi
spazzolare le gambe con un guanto di crine su cui
hai versato 2 gocce di olio di copaiba.

LA RESINA DI SAMBRANI
Il tardo autunno ci induce a una vita più riti- i templi, è la compagna ideale dei momenti di
rata, ci invita a trascorrere più tempo a casa e meditazione: possiede spiccate proprietà ras-
favorisce un umore contemplativo. La resina di serenanti e calmanti che allontanano pensieri
Sambrani, ottenuta dall’albero di Sal, della famiglia negativi e apporta grande beneficio al sistema
delle Stiraceae, e utilizzata in India per profumare nervoso. (S.B.)

Bruciala prima di andare a letto

Pacifica le tensioni e regala un sonno ristoratore


Alla sera, prima di coricarti, accendi un carboncino in un brucioa-
essenze; quando è incandescente, aggiungi una piccola quantità di
resina di Sambrani. Rilassati, in posizione seduta o sdraiata, chiudi gli
occhi e inala l’aroma leggermente ipnotico di questa resina rilassante.

64 ■
NOVEMBRE 2018 ■ 65
Le guide pratiche

I LIBRI
LE MILLE VIRTÙ AMA E NON PENSARE
DI TE E CANNELLA Ogni ragionamento che
Il tè è la bevanda più facciamo sull’amore lo
salutare, ricca di capacità allontana e lo annulla.
benefiche. La cannella, oltre Quando arriva non c’è
al gusto dolce e pungente, da fare altro che lasciarsi
possiede anche proprietà, travolgere dalla sua
antiossidanti, dimagranti e straordinaria energia, senza
antibatteriche. Abbinando porsi domande. Solo così
questi due alleati naturali potremo godere di tutta la
potenziamo i loro effetti. magia della sua forza.

In edicola con In edicola con


Dimagrire Riza Psicosomatica e da solo
dal 20 Ottobre 2018 dal 31 ottobre

In tutte le edicole
Puoi anche ordinarle a Edizioni Riza - Tel 02/5845961
o direttamente sul sito www.riza.it (area shopping)
L’ALIMENTAZIONE NATURALE
In ogni stagione gli esperti di Salute Naturale
selezionano per te i cibi, le bevande e le piante
commestibili che aumentano il tuo benessere

COSA FARE L’ALIMENTO


E NON FARE DEL MESE
Attiva metabolismo e difese
con patate, cocco e peperoni
Questo mese privilegia frutta, tuberi e PAG.
ortaggi ricchi di potassio e vitamina C.
Ma fai attenzione ai grassi nascosti... 68
Non rinunciare agli affettati,
ma scegli quelli vegetali!
Come secondo o per farcire un panino, PAG.
i salumi di legumi e verdura nutrono,
saziano e non pesano su fegato e reni. 70
IL MENU L’ORTO SUL
NATURALE BALCONE

Affronta il calo termico Metti in vaso il rosmarino,


grazie a semi e cereali il verde guaritore tuttofare
Sesamo, chia, canapa, lino, grano PAG. Ricco di oli essenziali digestivi e detox, PAG.
saraceno sono dei forzieri di vitamine e
proteine ricostituenti e anti freddo. 72 questo sempreverde è analgesico e
antinfiammatorio. E resiste al gelo. 76
NOVEMBRE 2018 ■ 67
COSA FARE
E NON FARE

I TUOI OBIETTIVI
DI NOVEMBRE
Un corpo che respira bene è più ossigenato,
ha tanta energia e non si ammala facilmente.

Contro la fame di carboidrati tipica dell’autunno,


prova i dolcificanti a basso carico glicemico.

Attiva metabolismo
Se in questa stagione tendi a ingrassare, e difese con cocco,
peperoni e patate
mangia gli ortaggi ricchi di amidi.

I peperoni Le patate
Proteggono polmoni e bronchi Aiutano a contrastare
e migliorano l’immunità l’ipertensione e ci fanno
anche... mangiare meno!
Generosa fonte di vitamina C, i peperoni rossi
e gialli, i più ricchi di carotenoidi, apportano Considerate a torto un ortaggio
un pigmento chiamato beta-criptoxantina, che ingrassante, le patate, se cotte al
riduce il rischio di cancro ai polmoni cui sono forno o al vapore senza aggiungere
esposti i fumatori e chi vive in città inquinate. grassi, sono ottime alleate dell’orga-
nismo. Il loro apporto di vitamine e
In insalata - Due-tre volte alla settimana gusta un’insalata con
potassio aiuta a combattere l’iper-
peperoni a listarelle, sedano a rondelle, spicchi d’arancia e chicchi di
tensione. Con 80 kcal per 100 g e
melagrana.Tonifica lo stomaco e rinforza tutto l’albero respiratorio.
un elevato potere saziante, preven-
gono fame nervosa e sovrappeso.
A buccia scura - Oggi dall’ortola-
Lo zucchero di cocco no trovi le patate viola, provenienti
dal Sudamerica.Apportano antocia-
Stimola l’intestino pigro nine, pigmenti altamente protettivi
e anti tumorali. Cuocile al cartoccio
ed evita le fermentazioni con un battuto di rosmarino e aglio.
Questo tipo di zucchero, che trovi nei negozi
di cibi naturali, contiene fibre (che ne riducono
l’indice glicemico e combattono stipsi e mete-
orismo), vitamine, minerali, grassi buoni e poco
fruttosio, che tende a sollecitare l’insulina.
Con la cannella - Per consumare meno zucchero, da oggi dimezza
le quantità che metti in tè, caffè, tisane e macedonie e aggiungi un
pizzico di cannella: smorza il desiderio di zuccheri e regola la glicemia.

68 ■
Ogni mese scegli i cibi del benessere

I PERICOLI
DI STAGIONE
Il cambio di clima invita a mangiare più grasso,
ma poi fegato e circolo... pagano il conto!

Al rischio dei contagi virali cerchiamo di non


aggiungere le infezioni d’origine alimentare.
No
Attenzione a non
Stress e dieta “sostanziosa” possono intossicare sangue e
apparato digerente
alterare le secrezioni gastriche.

Le mantecature Il formaggio
Se si esagera, si intasa il fegato Servito a fine pasto
di colesterolo e trigliceridi può creare acidità e
reflusso gastroesofageo
Il pezzetto di burro aggiunto a fine cottura ha
lo scopo di “legare” il risotto e di renderlo più Spesso si serve il formaggio - an-
cremoso. Peccato che spesso si ecceda con che solo una piccola porzione -
le quantità, col risultato di intasare fegato e come “stacco” fra secondo, frutta
sangue di colesterolo e trigliceridi. e dessert.Attenzione, però, ai rischi
per la digestione. Perché il caglio e
Usa il tahin - Questa crema, ottenuta tritando il sesamo, ammorbi-
il lattosio, uniti ai grassi animali e
disce il risotto ed è anche un’ottima fonte di calcio. In alternativa, puoi
mescolati agli altri cibi già ingeriti, si
utilizzare un cucchiaio di farina di riso diluita in poca acqua tiepida.
trasformano in una massa collosa
che favorisce pesantezza e reflusso.
Meglio da solo (o vegetale) -
Cibi confezionati in frigorifero Il formaggio va considerato una por-
tata a sé. Se non si tollera il lattosio,
Sugli imballaggi proliferano meglio sostituirlo con del tofu, condi-
to con olio e peperoncino o saltato in
polveri e pericolosi batteri padella con erbe aromatiche.
Quando fai la spesa e metti i cibi al fresco,
rimuovi gli imballaggi inutili (confezioni degli
yogurt, delle uova, della frutta ecc.) per evitare
che entrino nel frigo germi e sporcizia che po-
trebbero essere presenti su cartone e plastica.
Non lavare le uova - Non farlo mai prima di metterle in frigo
perché il lavaggio altera la superficie del guscio e può favorire la
penetrazione di microrganismi nell’uovo, in particolare la salmonella.

NOVEMBRE 2018 ■ 69
L’ALIMENTO
DEL MESE

Con gli affettati


salvi cuore e arterie
SONO PRIVI DI COLESTEROLO concezione che utilizza come ingredienti principali
glutine, sfarinati di legumi, farine di grani antichi, or-
E I VEGETALI CON CUI VENGONO taggi disidratati e spezie. Queste nuove alternative
PREPARATI LI ARRICCHISCONO ai salumi e agli insaccati, sono ottime per farcire
panini, toast e focacce, in aggiunta a una foglia di
DI FIBRE,VITAMINE E SALI MINERALI lattuga, una fetta di pomodoro, una maionese leg-
gera di soia e una goccia di tabasco.

P
inzimonio di ortaggi freschi, salsine vegetali, E i vantaggi, dal punto di vista nutrizionale, non
crostini di pane integrale e affettati vegan: ecco sono pochi: niente colesterolo, niente grassi saturi,
la nuova idea per accompagnare un aperitivo zero nitriti e nitrati e poche calorie a fronte di un
originale e leggero o per risolvere un secondo sen- interessante apporto di aminoacidi essenziali e di
za ricorrere ad hamburger o bistecche. Dal sapore un elevato indice di sazietà.
gustoso e dalla consistenza morbida gli affettati
vegan sono una preparazione alimentare di nuova Mettono d’accordo salute e palato
Gli affettati vegan non contengono nessun
ingrediente d’origine animale ma solo or-
taggi che riproducono le colorazioni
dei salumi “classici”: la bresaola, ad
2-3 volte la settimana
esempio, viene prodotta con l’u-
Per ridurre il consumo di
tilizzo delle rape rosse, il cotto
salumi e carne, 2-3 volte la
settimana sostituisci un e il roast beef con pomodoro o
pasto con un piatto di carote ecc. Non mancano inol-
affettati veg, pane integrale tre erbe, spezie, miso o soyou,
e verdure a volontà. Così che conferiscono sapore e un
ti depuri e alleggerisci pizzico di sapidità in più. Non ul-
reni e intestino. timo, gli affettati vegan hanno un
basso apporto calorico, e un alto
Affettato valore proteico garantito dal glutine (la
di piselli
proteina del frumento) e dai legumi, ag-
giunti agli impasti di base per aumentar-
ne la consistenza; i grassi presenti sono
rappresentati esclusivamente dall’olio
extravergine di oliva o di girasole. Per
dare corpo alle fettine, possono essere
anche aggiunte le farine di grani antichi,
ricche di sostanze antiossidanti, che fa-
voriscono l’assimilazione delle proteine
presenti nei legumi. ■ (G.R.)

70 ■
Gli ingredienti
L’aggiunta di legumi
li rende più sazianti
Fra gli sfarinati di legumi che vengono aggiun-
ti agli affettati vegan prevalgono quelli di len-
ticchie, ceci, fave e piselli. Ecco le loro virtù.

I ceci
Prevengono le infiammazioni
I ceci contengono acido linoleico, che
previene le infiammazioni. Apportano
vitamine del gruppo B, preziose per il
cervello, e acido folico, che abbassa i livelli di
omocisteina, un aminoacido che, se circola in dosi
eccessive nel sangue, può favorire ictus e infarto.

Le fave
Sono uno scrigno di minerali
Potassio, magnesio, selenio, rame e
zinco sono alcuni dei minerali con-
tenuti nelle fave che, tra tutti i legumi,
sono quelli con meno calorie e più proteine
(insieme alla soia). Ricca fonte di ferro, le fave

Con la barbabietola sono indicate in caso di ciclo abbondante.

Le lenticchie
Rinforza il circolo Scudo contro diabete e infarto
e la mucosa gastrica Sono ricche di minerali (soprattutto
ferro, rame, potassio e fosforo) e di
Ricca di antiossidanti, vitamine e sali proteine di alta qualità. Disintossicanti,
minerali, la barbabietola compare regolano i livelli degli zuccheri e del coleste-
spesso nella lista di ingredienti degli rolo nel sangue e sono un alimento consigliato
affettati veg perché viene utilizzata ai diabetici e ai cardiopatici.
per accentuare il colore del prodot-
to finale. Depurativa e ricostituente,
questa radice facilita la digestione e
I piselli
rinforza la mucosa gastrica, stimola Rigenerano i globuli rossi
il sistema linfatico, protegge il cuore Facili da digerire, i piselli sono diure-
ed è un ottimo rimedio in caso di tici e leggermente lassativi. Control-
affaticamento e anemia lano colesterolo e grassi nel sangue e
forniscono una buona dose di vitamine
■ Nel panino o come carpaccio: l’affettato e sali minerali. Stimolano anche la produ-
di barbabietola è perfetto per farcire i san- zione di globuli rossi.
dwich o come carpaccio, da condire con olio,
limone, insalata verde e semi di sesamo.

NOVEMBRE
OTTOBRE 2011
2018 ■ 71
IL MENU
NATURALE

Affronta il calo
Semi di
girasole
termico grazie
a semi e cereali
A DISPETTO DELLE PICCOLE DIMENSIONI, SONO
Semi di
canapa DEI FORZIERI DI FIBRE E MINERALI E AIUTANO
L’ORGANISMO AD ADATTARSI AL NUOVO CLIMA

e dimensioni, in fatto di nutrienti, non contano: i semi, infatti, anche


L se sono piccoli o piccolissimi, racchiudono una quantità incredi-
bile di sostanze importantissime per l’organismo. E non potrebbe
essere diversamente: infatti, il seme, se messo in terra e innaffiato, è in
Semi di grado di fornire alla pianta tutto ciò di cui ha bisogno per germogliare
finocchio e crescere fino a che questa non svilupperà le radici e le foglie per
sopravvivere autonomamente. Inserendoli nella nostra alimentazione,
potremo assimilare tutto il buono che la Natura ci dona, completando
la nostra dieta o sopperendo a eventuali carenze. Proteine, sali minerali,
vitamine, fibre vegetali sono tra gli elementi più importanti, ma ogni
tipologia di seme ha le proprie peculiarità e garantisce benefici speciali
per la salute: per questo è bene variare spesso. Ma attenzione: i semi
sono anche energetici e quindi non si deve esagerare. Infatti, in 100 g
Semi di si trovano mediamente dalle 300 alle 500 calorie! ■ (M.V.)
sesamo

La mia spesa

Semi Cosa mettere in dispensa a novembre


di lino
Semi
di chia • Fiocchi di avena, grano saraceno e orzo • semi di chia
e zucca • lamponi • semi di girasole • uvetta • mandorle
• vaniglia • mango • anacardi • ananas • semi di papavero
• zucca • nocciole • semi di lino • spirulina • semi e olio
di canapa • latte di cocco • sciroppo di agave • grano
khorasan • patate dolci • pasta di datteri • aceto di mele
• semi di mais, cumino, sesamo, anice e finocchio.

72 ■
La salute si conquista a tavola
TI FA BENE
PERCHÉ...
I semi di chia contengono
più Omega 3 del salmone,
La colazione
gli antiossidanti amici del cuore
e nemici di invecchiamento
e ipercolesterolemia. Il muesli ai semi di chia
stabilizza il colesterolo
Una tazza di tè verde
Una ciotola di muesli con un mix di semi
(chia, zucca e girasole)
125 g di yogurt bianco magro (un vasetto)
Frutti rossi a piacere

Inizia la giornata con un mix di fiocchi di avena, grano


saraceno e orzo integrale assieme a un tris di semi (chia,
zucca e girasole), a cui aggiungerai uvetta, mandorle, yogurt
bianco, composta di frutti rossi, estratto naturale di vaniglia
in polvere e lamponi freschi. Si tratta di una colazione che
offre tutti i nutrienti necessari per iniziare la giornata con
il piede giusto: dà la sveglia al tuo metabolismo ed è adatta
a tutti, anche agli sportivi e ai ragazzi che studiano e che
hanno bisogno di concentrarsi a scuola. E poi potrai ripro-
porla tutto l’anno variando frutta e semi a tuo piacimento.
Semi
di chia

Lo spuntino

Mango e anacardi
sono antiossidanti
1/2 mango, 3 fette di ananas, 20 g di anacardi
2-3 cracker integrali e semi di papavero
TI FA BENE
Ecco gli ingredienti per un frullato salutare PERCHÉ...
che dà la carica giusta per arrivare all’ora di Gli anacardi sono nutrienti e
pranzo senza cali di energia e, soprattutto, antidepressivi per la presenza
senza stress e vista affaticata. Questo drink di triptofano, aminoacido
Anacardi
dal vivace color arancio ha un’azione antiossi- precursore della serotonina,
dante grazie al contenuto di zeaxantina, che filtra i ormone del buonumore.
raggi UVA a livello della retina, proteggendo gli occhi.

NOVEMBRE 2018 ■ 73
IL MENU
NATURALE TI FA BENE
PERCHÉ...
Le nocciole apportano vitamina E
e proteggono la pelle dai danni
dei raggi ultravioletti. La presenza
di manganese contrasta le
Il pranzo degenerazioni cellulari.

Una scorta di proteine


e vitamine “salva-pelle”
Per cominciare puoi servire del risotto al grano sa-
raceno con zucca, tofu e nocciole e proseguire, poi,
con del tofu affumicato e radicchio rosso, entrambi
cotti alla piastra. Per terminare, puoi proporre delle
tortine individuali di farro e quinoa con uvetta e miele.

Risotto saporito PREPARAZIONE

al grano saraceno Taglia la cipolla e soffriggila in una casseruola con 2


cucchiai di olio per 10 minuti. Aggiungi l’aglio tritato,
il grano saraceno e lascia tostare il tutto per qualche
INGREDIENTI (per 4 persone)
minuto. Unisci la zucca, sfuma con il vino, mescola e
300 g di grano saraceno, 800 g di zucca già pulita, versa il brodo vegetale. Copri e lascia cuocere per circa
5 foglie di salvia, uno spicchio di aglio, una cipolla, 100 15-20 minuti. A fine cottura, completa con le nocciole,
g di nocciole sminuzzate, un etto di tofu, 600 ml di il tofu a cubetti e la salvia tritata, insaporisci con sale
brodo vegetale, 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, e pepe e “manteca” con il resto dell’olio. Mescola bene
½ bicchiere di vino bianco, sale, pepe. e servi subito il grano saraceno “risottato”.

La merenda
TI FA BENE
PERCHÉ...
I semi di lino aiutano a depurare Il drink con lino e canapa
il corpo, rafforzano il muscolo
cardiaco e rappresentano
un valido aiuto per una
tonifica cuore e colon
evacuazione più regolare.
Un bicchiere di smoothie con spinacini e semi di canapa
2-3 biscottini con semi di lino

È energetico e rimineralizzante: lo smoothie a base di spinacini,


spirulina, semi di canapa, banane, sedano, latte di cocco e sci-
roppo di agave è un asso nella manica energetico e completo.
Assieme ai biscottini ai semi di lino, diventa una merenda
Semi buona e protettiva anche per il cuore grazie ai grassi “buoni”!
di lino

74 ■
Muffin di patate
dolci e datteri
INGREDIENTI (per 6 tortine)
140 g di farina di grano khorasan, 150 g di patate
dolci, 120 g di pasta di datteri, un uovo, 50 ml di olio
di canapa, 50 g di nocciole tostate, un cucchiaino di
semi di sesamo, un cucchiaino di cannella in polvere,
un cucchiaino di lievito per dolci, ½ cucchiaino di bi-
carbonato, un cucchiaino di aceto di mele, sale.

PREPARAZIONE
Pela e grattugia le patate dolci con una mandolina a
fori medi e mettile in una ciotola con la farina, il lievito,
La cena il bicarbonato, le nocciole tritate grossolanamente, i
semi di sesamo, la cannella e un pizzico di sale. Frulla
l’uovo con la pasta di datteri, l’olio e l’aceto di mele,
Contrasta acidità uniscili a filo sulla farina, mescola gli ingredien-
ti, poi versa a cucchiaiate il composto in
e umore nero pirottini di carta per muffin. Cospargi la
superficie con semi di sesamo e nocciole
TI FANNO BENE
Per cena, servi una vellutata di carote PERCHÉ... tritate, quindi fai cuocere in forno caldo
e yogurt con pinoli tostati e filetti di L’olio di canapa presente nei dolcetti a 200 °C per 25 minuti circa, fino a
nasello al forno con semi di finoc- riduce le infiammazioni, i semi di che la superficie non sarà dorata. Una
chio e contorno di carote lessate ai sesamo apportano acidi oleici e volta pronte, sforna le tortine e lasciale
semi di chia e canapa. Termina con triptofano, fantastico rimedio raffreddare cospargendole, a piacere,
i muffin di patate dolci e datteri. contro l’umore nero. con un pizzico di cannella.

Prima di coricarti
Bevi la tisana ai semi di anice e cumino
Con il freddo è facile che la digestione rallenti, soprattutto la
sera: per risolvere il problema, puoi ricorrere a una tisana ai
semi di cumino e anice, un vecchio rimedio sempre validissimo.
FAI COSÌ: in un litro di acqua metti ½ cucchiaino di ogni
tipo di semi, porta a ebollizione e fai bollire per 5 minuti.
Spegni, unisci della menta e lascia in infusione per 10 minuti.
Poi filtra e bevi la tisana calda: è ottima anche se hai problemi
di gonfiori intestinali grazie al suo potere carminativo.
Semi di
cumino

NOVEMBRE 2018 ■ 75
L’ORTO SUL
BALCONE

Il rosmarino è il tuo
“guaritore” tuttofare
Per affrontare NEL MEDIOEVO SI CREDEVA CHE TENESSE LONTANA
in forze la giornata LA PESTE. OGGI SAPPIAMO CHE È UN ARBUSTO
Durante la doccia
mattutina aggiungi DIGESTIVO, DISINFETTANTE E ANALGESICO
3-4 gocce di essenza di
rosmarino a una dose
noto per essere il sovrano indiscusso de-
di sapone liquido
È gli arbusti mediterranei: in effetti, la radi-
ce latina del suo nome, ros maris, significa
“rugiada di mare”, perché è proprio lungo le
coste più assolate, spazzate dai venti carichi
di salsedine, che il rosmarino selvatico, il più
aromatico, cresce in abbondanza e riempie l’aria
con il suo profumo fresco e stimolante. Perché,
allora, occuparsene a novembre? La risposta è
semplice. Come molti suoi “colleghi” sempre-
verdi, anche il rosmarino resiste senza problemi
sotto la brina e la neve: al massimo farà qualche
foglia gialla quando le temperature scendono
di troppi gradi sotto lo zero, ma per il resto di
problemi non ne dà. Questa particolare resi-

Va messo a dimora prima del gelo


IL VASO E LA TERRA L’IRRIGAZIONE LA RACCOLTA
Scegli un vaso di terracot- Il rosmarino ama i terreni I rametti di rosmarino sono
ta capiente e riempilo con aridi, mentre i ristagni d’ac- pronti all’uso tutto l’anno:
dei sassolini (sul fondo) e qua possono danneggiarlo raccogli le sommità fresche
del terriccio a componente seriamente. Solleva il vaso e i fiori, ottimi nelle tisane.
calcarea mescolato a sab- da terra (senza sottovaso) Se lo fai essiccare, taglia i
bia di grana grossa; posizio- e annaffia la pianta solo rami lunghi alla base. Per la
na il rosmarino - se possibi- quando il terriccio è dav- salute della pianta, ricordati
le - in una zona rivolta a sud vero secco. Evita di esporlo di togliere le infestanti che
e avvicinalo al muro di casa in un punto del balcone in possono crescere nel vaso
soltanto nei mesi più freddi. cui prenda troppa pioggia. intorno al fusto.

76 ■
Coltiviamo la nostra salute

Non solo per cucinare...


Nell’infuso
Depura e tonifica il fegato stanco
Se avverti un senso di pesantezza dopo i pasti o qualche fitta
all’altezza del fegato, dopo mangiato prepara un infuso facen-
do bollire per 10 minuti in una tazza d’acqua un cucchiaino di
fiori e fogliette di rosmarino tritate. Lascia intiepidire, filtra,
dolcifica con un cucchiaino di miele (l’ideale sarebbe che fosse
di rosmarino!) e bevi a stomaco pieno, 1-2 volte al giorno.

Fresco o essiccato

Ti aiuta ad assimilare meno grassi


Per profumare le tue pietanze e migliorare la digeribilità dei piatti
più grassi (arrosti, frutture) è ottimo il rosmarino in polvere: una
volta che i rametti sono essiccati (puoi metterli all’aria sopra un
vassoio o appenderli in una stanza buia a testa in giù), separa la par-
te legnosa dalle foglie e passale nel frullatore finché non si saranno
polverizzate. Conserva in vasetti di vetro con chiusura ermetica.

stenza conferma la grande vitalità della pianta,


Per l’inverno
Nell’olio
che i Greci e i Romani consideravano al pari di
Un rametto
un elisir di lunga vita, tanto che lo intrecciavano
in corone per profumare le cerimonie nuziali e
di rosmarino nella Puoi anche surgelarlo
bottiglia dell’olio
lo bruciavano sugli altari dei templi. Durante il extravergine d’oliva Prepara un battuto di rosmarino con
Medioevo, si credeva che l’aroma pungente del ne migliora l’aroma qualche foglia di basilico, salvia, men-
rosmarino tenesse lontana la peste, mentre la e la conservabilità ta e maggiorana; se lo gradisci, puoi
leggenda vuole che la regina Isabella d’Ungheria aggiungere del peperoncino. Mescola
usasse il rosmarino per preparare un’acqua me- le erbe a un pizzico di sale, una maci-
dicata capace di calmare nevralgie e reumatismi. nata di pepe nero e metti un poco del
Antisettico e digestivo, il rosmarino ha anche composto nel contenitore dei cubetti
un’azione rinvigorente e cardiotonica: merito di ghiaccio; ricopri con olio d’oliva e
dei suoi oli essenziali, che stimolano la cortec- metti nel freezer. Così avrai sempre
cia surrenale e curano la stanchezza, fisica e pronto il tuo “cubetto aromatico” da
mentale. ■ (Fiammetta Bonazzi) aggiungere a sughi e soffritti.

NOVEMBRE
AGOSTO 2016
2018 ■ 77
Centro Riza
Servizio di psicologia e psicoterapia
INCONTRI DI GRUPPO
Tutti i giovedì con Raffaele Morelli

SCOPRIAMO LE NOSTRE RISORSE INTERIORI


Abbandoni, separazioni, fallimenti sentimentali, disagi esistenziali e disturbi psico-
somatici a volte ci travolgono. E così ricorriamo agli psicofarmaci con la speranza di
salvezza. Ma non è fuggendo dal sintomo, o cercando di metterlo a tacere con le
medicine, che possiamo risolvere il problema. Questi disagi racchiudono una gemma
preziosa: è il grande sapere dell’anima che preme per farci realizzare la nostra vera
natura, cioè il nostro essere diversi da tutti gli altri. Perché ognuno possiede Imma-
gini soltanto sue. Gli incontri terapeutici del giovedì sono workshop pratici dove
vengono insegnate le tecniche fondamentali per ritrovare il benessere interiore.

Incontri terapeutici di gruppo,


condotti dal dott. Raffaele Morelli, medico, psichiatra e psicoterapeuta,
tutti i giovedì dalle 17.00 alle 18.30
Dato l’elevato numero di richieste si consiglia di prenotare con largo anticipo

LE TECNICHE PER PREVENIRE E CURARE


L’ANSIA E IL PANICO
Chi soffre di DAP (disturbi da attacco di panico) ritiene che questo disagio sia insormontabile e finisce con il
farsi condizionare l’esistenza. Rinuncia a viaggi, teme la solitudine, perde la sua autonomia e l’indipenden-
za. In questi incontri di gruppo si impara prima a gestire il disagio e via via a scoprire che l’ansia e gli attacchi
di panico sono la manifestazione della parte più vitale che chiede di prenderci cura di noi stessi. Affrontarle
come un’opportunità di crescita rende molto più rapida la guarigione.

Incontri terapeutici di gruppo,


condotti dalla dott.ssa Maria Chiara Marazzina, psicologa e psicoterapeuta,
tutti i martedì dalle 18.30 alle 20.00

i Per ulteriori informazioni e appuntamenti


telefonare al n. 02 5820793

Centro Riza di Medicina Naturale e Dimagrimento Olistico - Via Luigi Anelli, 4 - 20122 Milano
e-mail centro@riza.it - www.centro.riza.it
LA COSMESI NATURALE
I nostri specialisti ti offrono ogni mese
tanti programmi naturali su misura per prevenire
e risolvere tutti gli inestetismi cutanei

VINCERE CURE VERDI


LA CELLULITE PER LA PELLE
Liberati dai cuscinetti senza Argille, oli e pietre nere per
danneggiare vene e capillari una pelle soda, tesa e radiosa
Il segreto è preferire i trattamenti “dolci” a Carbone, olio di cumino nero e tormalina
base di rusco, amamelide e sali di magnesio. restituiscono al tuo viso la luce perduta.

PAG. PAG.
80 84

I CONSIGLI
ANTIAGE
Bacche e radici contro freddo e rughe
Rhodiola rosea, olio di cedro, lamponi e
mirtilli artici... Arrivano dalla Siberia
i vegetali anti gelo che cancellano
anche i segni d’invecchiamento.

PAG.
86
NOVEMBRE 2018 ■ 79
VINCERE
LA CELLULITE

Liberati dai cuscinetti


La cosmesi naturale

senza sfiancare
vene e capillari Ginkgo

ANCHE TU NON FAI LE TERAPIE ANTI CELLULITE PER


PAURA DI INFIAMMARE I MICRO VASI DELLE GAMBE?
UTILIZZA LE ERBE TONIFICANTI, ESEGUI LE FASCIATURE
RIATTIVANTI E TI RIMODELLI SUBITO E SENZA RISCHI

offrire di fragilità capillare è molto co- Devi sciogliere i ristagni


S mune, ed è altrettanto frequente che le
gambe affette da questo disturbo siano
I meccanismi principali che contribuiscono
a un ritorno
orno venoso fluido e senza ristagni
anche soggette all’altro fastidioso inestetismo sono la pompa plantare (nella pianta del piede
che affligge (quasi) tutte le donne: la cellulite. è presente una rete di vene che durante il
Cellulite e capillari evidenti si accompagna- movimento viene spremuta come una spugna),
no spesso, poiché l’origine di questi disturbi la contrazione della muscolatura del polpac-
è comune. Entrambi proliferano in una non cio e la presenza di particolari valvole nelle
corretta circolazione venosa e linfatica, cau- vene. La costrizione o la dilatazione delle vene
sate a loro volta da predisposizione genetica, per ragioni diverse (prolungata esposizione a
abitudini scorrette (posture sbaglia- temperature eccessive, utilizzo di medicinali
te, eccessiva sedentarietà, pantalo- antinfiammatori e farmaci antidepressivi,
ni troppo aderenti, fumo e alcol), sovrappeso) e l’eccessiva sedentarietà
e da sbalzi ormonali, in particola- determinano un ristagno di sangue e un
ri quelli legati alla menopausa. aumento della quantità di liquidi che
Come fare allora per inter- trasudano e si infiltrano nei tessuti
venire efficacemente sulla circostanti, con conseguente gon-
cellulite senza compromet- fiore di caviglie e polpacci: questa
tere o - peggio - aggravare la è l’anticamera di edemi, ristagni,
“ragnatela” di piccole venuzze cuscinetti, ma è anche la prima
rosse o bluastre sulle nostre gambe? causa dell’indebolimento dei capillari. Per
Vediamo insieme i trattamenti estetici cui si scivola in un circolo vizioso: sof-
più adatti e le abitudini da incorpo- fri di gonfiori e di capillari, ti viene la
rare nella nostra routine quotidiana cellulite, ma per paura di rompere le
per avere gambe belle e sane. Centella venuzze decidi di non fare nulla...
asiatica

80 ■
I TRATTAMENTI

Evita tutti i massaggi troppo aggressivi


Anche se sono molto efficaci, i cosiddetti “massaggi del fuoco” in presenza di capillari
andrebbero evitati: si chiamano così tutti i trattamenti professionali che riattivano la
circolazione, il cui risultato è un surriscaldamento delle pelle che diventa rossa a causa
del maggior afflusso di sangue. Evita anche frizioni, impastamenti e pressioni, manovre
spesso usate per riattivare in profondità la circolazione del sangue e della linfa. Se hai
i capillari fragili, no alla coppettazione: anche se di gran moda, è uno dei trattamenti
più intensi, che rischia di lasciarti sulle gambe nuovi capillari in evidenza,“regalandoti”
a fine seduta segni ancora più antiestetici dei cuscinetti che avresti voluto eliminare.

Il drenaggio col rusco


ECCO
Inn presenza di fragilità capillare,
sono indicati i massaggi COME SI FA
linfodrenanti più deli- Procurati in farmacia
cati: eseguiti da mani o in erboristeria dell’e-
esperte, stimolano stratto fluido di edera,
il sistema linfatico miscelane 10 gocce in
con manualità dolci un cucchiaio di olio d’o-
e superficiali, come liva (o di olio di man-
una carezza, per stimo- dorle dolci) e applicalo
lare i vasi e drenare i liquidi su gambe, cosce e glutei
Rusco
in eccesso senza incorrere in una volta al giorno, dopo
traumi che possono peggiorare il bagno o la doccia.
la situazione. Molte piante si sono dimostrate
utili nel rinforzare e tonificare le vene e i capillari, o
facilitando il ritorno venoso e linfatico, con beneficio
di venuzze e cellulite. Una delle più efficaci è il rusco,
da usara sotto forma di gel. Anche l’estratto di edera
mescolato a olio di oliva è perfetto da massaggiare:
migliora la circolazione, rassoda e tonifica la pelle.

Edera
IL BENDAGGIO CON I SALI

Sodio e magnesio fanno riassorbire i liquidi in eccesso


Il normale sale da cucina (cloruro di sodio) me- nismo fisico molto semplice (l’osmosi) e assolu-
scolato al magnesio è un toccasana per ridurre gli tamente sicuro per vene e capillari.
accumuli di liquidi sottocutanei. Disciolti in acqua e
applicati sulle gambe attraverso un bendaggio con ■ Fai così Due volte alla settimana, la sera,
garze immerse in questa soluzio- sciogli in una tazza di acqua 2 cucchiai di sale
ne, questi sali sono in grado grosso e un cucchiaino di polvere di magnesio
di assorbire la ritenzione imbevi delle bende e avvolgile sulle gambe, at-
idrica grazie a un mecca- tendi 50 minuti e risciacqua.

NOVEMBRE 2018 ■ 81
VINCERE
LA CELLULITE

La crema all’amamelide Amamelide

decongestiona e sgonfia
a massaggiare mattina e sera sulla pelle pulita fino a completo
D assorbimento, la crema anticellulite per chi ha capillari fragili
deve essere delicata, rinfrescante e tonificante, ma mai ag-
gressiva. Leggi l’etichetta e abituati a far ruotare diversi prodotti
con differenti composizioni: usali durante tutto l’autunno e
l’inverno, con regolarità, cambiando crema ogni mese. Sono
utili, per iniziare, prodotti che contengano estratto di
alghe brune e verdi, e L-carnitina, che stimolano i pro-
cessi di lipolisi (dissoluzione dei depositi adiposi),
migliorano la microcircolazione, rassodano ed
elasticizzano la pelle. Il mese successivo usa
una crema con estratti di castagno, arnica
e amamelide che rafforzano ed elasti-
cizzano i capillari sanguigni fragili, e
prosegui così, alternando men-
silmente i prodotti.

Castagno

Le4 4regole
Le regoled’oro
d’oro

Piccoli e semplici accorgimenti per sostenere il circolo

1 NO A BAGNI CALDI E DOCCE BOLLENTI, 3 NON ACCAVALLARE LE GAMBE


SÌ ALLE DOCCIATURE FREDDE Da seduta, ricordati di non accavallare le gambe per
I bagni eccessivamente caldi possono aggravare l’in- troppo tempo: riduce il ritorno venoso. Incrociare le
sorgenza dei capillari e peggiorare la cellulite, poiché gambe a casa o in ufficio interrompe il flusso san-
causano allargamento e stasi venosa. Meglio docce guigno e può provocare indebolimento delle pareti
veloci e tiepide (anche da eseguire col doccino, seduta venose e peggioramento dei capillari.
sul bordo della vasca), sempre concluse da un getto di
acqua fredda tonificante, che smuove il metabolismo 4 DORMI CON UN CUSCINO SOTTO I PIEDI
cellulare e riattiva la circolazione periferica. Di notte, infine, dormi con un piccolo cuscino collocato
sotto i piedi in modo da sollevare le gambe e facilitare
2 ATTENTA ALLO SCRUB CON IL CRINE la risalita venosa. Alla mattina ti alzerai dal letto più
Evita gli scrub “violenti” con i guanti di crine: opta tonica e leggera.
invece per una coccola dolce a base di zucchero e
miele, da massaggiare delicatamente e rimuovere (a cura di Nina Gigante, Holistic nutritionist, Health
sotto la doccia prima di bendaggi e massaggi. coach and Medicinal chef, studiosa di medicine orientali)

82 ■
Le riviste RIZA
che trovi in edicola

VO
NUO

Psicologia e benessere

Alimentazione e dimagrimento

Cure naturali e rimedi verdi

Puoi anche ordinarle a Edizioni Riza - Tel 02/5845961


o direttamente sul sito www.riza.it (area shopping)
CURE VERDI
PER LA PELLE

Argille, oli e pietre nere


La cosmesi naturale

per un viso luminoso


D’ORIGINE VEGETALE E MINERALE, LE MATERIE PRIME DI COLORE SCURO
SI TRASFORMANO IN COSMETICI AD AZIONE RIMPOLPANTE E DETOX

T
ossine, impurità ed eccesso di
sebo rendono meno compatta e La “black mask”
levigata la pelle del viso. Per ripuli-
re e illuminare la cute, affidati al potere
rigenerante dei cosmetici di colore scu-
ro, quasi nero, ricchi di principi attivi da
Elimina le impurità
inserire nella tua beauty routine. col carbone vegetale
■ (a cura di Nina Gigante,
Holistic nutritionist, Health coach and Medicinal Il carbone vegetale è antibatterico e risulta indicato
chef, studiosa di medicine orientali) per ripulire pelli miste, grasse e impure. Non a caso è
l’ingrediente vincente nel trattamento più amato del
momento: la black mask. Arriva dalla Corea ed è una
maschera preziosa anche per le pelli mature colpite da
acne “tardiva”, dovuta a squilibri ormonali o imfiam-
mazione. Richiedila in profumeria o preparala tu!

GLI INGREDIENTI
2 cucchiai di latte caldo • 3 fogli di gelatina per dolci (colla
di pesce) • 3 compresse di carbone vegetale ridotte in polvere

■ Poni i fogli di colla di pesce in acqua fredda per 10 minuti, poi


mettili in una ciotola col latte e la polvere di carbone vegetale.
Mescola formando un composto colloso. Applica sul viso insistendo
sulla zona fronte, naso e sopracciglia. Lascia in posa 30 minuti e,
quando è solida, rimuovi la maschera come fosse una pellicola.
L’olio di cumino

Mitiga gli arrossamenti


e toglie l’infiammazione
Olio “miracoloso”, utilizzato da millenni dalla medicina
ayurvedica per le sue capacità lenitive e antinfiam-
matorie, si ricava dai semi della Nigella sativa, o
cumino nero. È una vera miniera di acidi grassi
Omega 3 polinsaturi, specie del prezioso acido
linoleico (60%). È benefico per ridurre i fenome- LA TORMALINA NERA
ni infiammatori epidermici provocati da stress,
inquinamento e invecchiamento. Grazie alle sue Scaldala e massaggiala:
proprietà calmanti e rigeneranti, è particolarmente riattivi il microcircolo
raccomandato per le pelli secche, sensibili o irrita- In un negozio di minerali
te, ma anche per le pelli impure, colpite da acne, procurati un paio di pietre
eczema e psoriasi. piatte e levigate di tormalina
nera, dalle straordinarie
■ FAI COSÌ proprietà energizzanti.
Applica l’olio di semi di cumino nero Intingi ogni pietra in un poco
con un massaggio delicato fino a di olio di germe di grano caldo
completo assorbimento sul viso e sfregale per 10 minuti su
asciutto e poi risciacqua con acqua fronte, guance, mento e naso,
calda. Effettua il trattamento da poi prosegui su collo
una a due volte a settimana, e décolleté.
con costanza, preferibilmente
la sera prima di coricarti.

L’impacco rigenerante

L’argilla vulcanica tonifica e rassoda


Meno nota di quella verde, regina incontrastata dei
fanghi anticellulite, l’argilla nera vulcanica è ideale
INGREDIENTI:
per esfoliare e donare freschezza e luminosità alla 4 cucchiaini di argilla • 2 cucchiai di acqua
pelle grazie al concentrato di minerali e oligoele- • 2 gocce di olio essenziale di salvia
menti presenti (caolino, mica, silicio, titanio, ferro, • 2 gocce di tea tree oil (olio di melaleuca)
calcio, fosforo, zolfo, litio e quarzo). L’argilla nera,
inoltre, funge da rinnovatore cellulare: oltre a deter- ■ Mescola l’argilla, acqua e oli essenziali.
gere efficacemente la pelle, la rende più tonica, soda Stendi sul viso concentrandoti su naso, fronte
e compatta, poiché stimola e migliora la circolazione e mento. Lascia in posa per circa 15 minuti
sanguigna e linfatica. Ha un’azione detox, riequili- quindi risciacqua con acqua tiepida. Ripeti il
brante e rimineralizzante. trattamento almeno una volta ogni 15 giorni.

NOVEMBRE 2018 ■ 85
DA FARE OGNI SERA

La Rhodiola rosea ti salva dai danni di vento e smog


Per cominciare la tua “cura siberiana”, affidati alla Rhodiola rosea, una pianta perenne dalla straordi-
naria reputazione antiaging. Originaria delle regioni artiche della Siberia orientale, produce
in estate un fiore giallo dal profumo simile alla rosa. Nel fitocomplesso racchiude
dei principi attivi che la aiutano a resistere a fattori di stress ambientali estremi.

■ Applicala sotto forma di crema


Se hai una pelle sensibile, scegli una crema biologica a base di
estratto di Rhodiola rosea, ricca di principi attivi come rosavina,
rosarina e rosina, da applicare la sera con un lieve massaggio
su viso e collo: così favorisci il ricambio cellulare mentre dormi.

ANCHE IN COMPRESSE

Inoltre, per sfruttare al meglio la funzione tonico-adattoge-


na della Rhodiola, assumi al pasto una compressa da 400 mg
di estratto secco dellan pianta con mezzo bicchiere d’acqua
per 3 settimane; a fine cura, noterai un positivo cambiamen-
to sia nel tono energetico e nell’aspetto dell’epidermide.

Due preziosi alleati

La linfa di betulla
secchezza e desquamazione uniforma l’incarnato
Se la pelle è molto secca, prova l’olio di pinolo di Un altro ingrediente antiage ben noto alle
cedro siberiano (reperibile in erboristeria), un con- donne del profondo Nord è la linfa di betul-
centrato di vitamina E e grassi insaturi, come l’acido la: estratta dal tronco tramite un’incisione
oleico, gadoleico, linoleico e linolenico. Quest’olio è superficiale, è un liquido ricco di vitamine,
ottimo come condimento, ma è soprattutto sulla come la B3, che uniforma l’incarnato,
pelle denutrita che garantisce i suoi migliori risultati. o la B5, che guarisce i tessuti più
danneggiati, e la A, che aumenta
■ Fai così - Riscalda un paio di cucchiai di l’afflusso di sangue in superficie.
olio di pinolo di cedro siberiano e massag-
giali sul viso, sul décolleté e sulle mani e ■ Fai così - Alla sera ra imbevi un batuffolo di cotone
lascia riposare per 30 minuti. Poi risciac- con della linfa di betulla e picchietta la pelle del viso pulita
qua e avrai una pelle più soffice, per qualche minuto. Lascia poi asciugare: la linfa di betulla
elastica e protetta contro il viene assorbita immediatamente dagli strati più profondi
freddo. del derma, dove svolge la sua azione rivitalizzante.

NOVEMBRE 2018 ■ 87
I CONSIGLI
ANTIAGE

Una volta alla settimana


affidati a lamponi e mirtilli
S
e l’inverno è la stagione in cui vai più soggetta alla com-
parsa di linee sottili, corri ai ripari con un trattamento
che sfrutta le bacche più preziose dell’Artico: il mirtillo
siberiano e il lampone artico, scrigni di sali e vitamine antiage.
Basti pensare che il mirtillo siberiano contiene oltre 13.000
composti antiossidanti come l’acido clorogenico, il neocloroge-
nico e diversi tipi di quercetine, mentre il lampone artico, da cui
si ricava un olio cosmetico, apporta 4 volte la vitamina C dell’a-
rancia. Questi frutti, che trovi solo nei punti vendita più forniti,
possono anche essere sostituiti coi comuni mirtilli e lamponi.

DEPURA COL VAPORE IL PEELING


Prima di eseguire i trattamenti
a base di mirtilli e lamponi, da I mirtilli rafforzano le difese cutanee
ripetere una volta alla settima-
na per tutta la stagione fredda, Riscalda per qualche minuto un paio di manciate di mirtilli.
non dimenticare di depurare Schiaccia i frutti in una piccola scodella fino a ottenere
la pelle di viso e collo con un una crema omogenea. Spalma la maschera sulla pelle
bagno di vapore del viso detersa e asciutta. Lascia agire per 15 minuti
arricchito con del e risciacqua. Applica questa maschera una volta a
bicarbonato: così settimana per tutta la stagione per tenere alto il
facendo apri i pori livello di difese naturali della pelle e mantenerla
e potenzi l’assorbi- giovane e tonica.
mento dei principi
attivi contenuti nei
cosmetici naturali. L’OLIO NUTRIENTE

■ Fai bollire una pentola di


acqua e travasala in una ba-
Con il lampone conservi l’elasticità
cinella, che metterai sopra un Passa poi alla seconda fase di nutrimento dell’epider-
tavolo. Poi aggiungi 2 cucchiai mide, soprattutto in caso di pelle fragile, tesa e che
di bicarbonato ed esponi il viso “tira” a fine giornata: al mattino applica direttamente
ai vapori “frizzanti”, coprendo sul viso qualche goccia di olio di semi di lampone
la testa con un asciugamano. artico, ricchissimo di Omega 3 e 6 che riducono la
perdita di acqua transepidermica, alleviano eventuali
irritazioni della pelle dovute al vento e al freddo e
rallentano la degradazione del collagene che tiene
compatta l’epidermide. ■ (S.B.)

88 ■

RIZA ISTITUTO DI MEDICINA PSICOSOMATICA

Scuola di Naturopatia
Corso Triennale di Formazione
Anno Accademico 2018-2019 Dato l’alto
numero di richieste
si consiglia di
DATE D’INIZIO prenotarsi
con largo anticipo
MILANO BOLOGNA, ROMA E TORINO VERONA
12 gennaio 2019 19 gennaio 2019 26 gennaio 2019

La Naturopatia è una disciplina che si ispira alla visione olistica di mente e


corpo e rappresenta la sintesi dei metodi naturali al servizio del benessere
e della qualità della vita. Oggi è ormai da tutti riconosciuta come sicuro
coadiuvante della salute e del benessere e particolarmente utile per la
prevenzione. Il naturopata, con le sue conoscenze professionali nelle tec-
niche di trattamento che si riallacciano alle grandi Tradizioni Orientali ed
Occidentali, è un “operatore del benessere” le cui indicazioni si iscrivono
nel quadro di una riconciliazione con le leggi della Natura.
Il naturopata opera in ambito educativo e assistenziale, in palestre, centri
di fitness, centri Benessere, centri estetici, strutture termali/di balneazione,
strutture assistenziali pubbliche/private, strutture per l’infanzia e la 3° età,
presso studi medici, in ambienti propri. Attualmente in Italia non è ancora
stata giuridicamente riconosciuta la figura professionale del Naturopata. Esi- FINR
stono però, delle leggi regionali (Lombardia, Toscana, Liguria, Emilia Roma- FEDERAZIONE ITALIANA DEI NATUROPATI RIZA

gna) già approvate e in attesa solamente di essere completate e rese operative


che prevedono l’esistenza e il riconoscimento della figura professionale del
naturopata e di scuole di Naturopatia idonee a formarlo. Il corso è rivolto Col patrocinio
della Società Italiana

a coloro che si avvicinano per la prima volta a questa realtà, dalla quale si
di Medicina
Psicosomatica

aspettano l’apertura di nuovi sbocchi professionali. Ma è indicato anche a


coloro che già svolgono un’attività come riabilitatori o fisioterapisti, infer-
mieri, erboristi, operatori del settore estetico, personal trainer, insegnanti di
ginnastica e di fitness.
È composto da tre moduli indipendenti tra loro e di durata annuale cui si
aggiunge un quarto anno facoltativo che prevede corsi di perfezionamento a
scelta. La frequenza è obbligatoria nei fine settimana, il sabato e la domeni-
ca, per 9 weekend all’anno. Pagabile anche
in 10 comode
rate mensili
da euro 216,50
DIREZIONE DELLA SCUOLA COSTI E PAGAMENTI a tasso zero

Dott. Raffaele Morelli


Presidente dell’Istituto Riza e della Scuola di Naturopatia La quota annuale di partecipazione al Corso compren-
siva dei seminari, del materiale didattico di base, della
Dott. Vittorio Caprioglio quota annuale di iscrizione alla Federazione Italiana
Direttore dell’Istituto Riza e della Scuola di Naturopatia Naturopati Riza è di € 2165, IVA inclusa.

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:


Tel. 02/5820793 - 02/58207920 - Fax 02/58207979 - scuolanaturopatia.milano@riza.it - www.scuola-naturopatia.riza.it
GIUGNO 2016 ■ 89
Bambini & Natura
Il pronto soccorso per i disturbi gastrici

Con limone e sale


addio mal di stomaco
ACIDITÀ, NAUSEA E ATTACCHI
DI ACETONE SI RISOLVONO
CON GLI ALIMENTI (E LE ERBE)
CHE TUTTI ABBIAMO IN CASA

N
on si può parlare propriamente di ga-
strite, ma spesso anche i bambini e i
ragazzi soffrono di mal di stomaco. I di-
sturbi compaiono a seguito di un’indigestione
e, talvolta, sono una reazione a un periodo
scolastico stressante o hanno origine virale.
Nella lista dei sintomi gastrici più frequenti
che colpiscono i bambini, soprattutto tra i 2
e i 6 anni, c’è poi l’acetone, chiamato così per
il tipico odore dell’alito del piccolo, simile a
quello del solvente per le unghie. Il bambino
si sente stanco, è pallido, ha vomito e dissen-
teria. La diagnosi si fa anche in casa usando
le strisce reattive (in farmacia) che, inumidite
di urina, cambiano colore virando dal bianco
al viola, secondo l’intensità del disturbo. Che
comunque scompare con la pubertà.

Più a rischio i piccoli ansiosi


L’omeopatia consiglia
Certamente ci sono bambini più soggetti di
altri al mal di stomaco e all’acetone: si tratta
di piccoli un po’ ansiosi (un’emotività ecces-
Senna,Veratrum album e Bella
siva può aumentare la secrezione gastrica) L’omeopatia può venirci in aiuto insieme alla
o magrolini: quando il bambino mangia dieta per attenuare i sintomi gastrici, riequi-
poco, infatti, il corpo va a corto di zucche- librando i processi metabolici dell’orga-
ri e comincia ad attingere le energie dai nismo.
grassi, che perciò vengono metabolizzati Ecco i preparati da privilegiare
velocemente. Ciò porta a un’aumentata ma, se i disturbi non si risolvono
produzione di corpi chetonici tra cui l’a- nell’arco di 3-4 giorni, occorre
cetone. La terapia migliore, oltre al riposo, consultare il pediatra.
resta la correzione dietetica da abbinare ai
rimedi naturali. ■

90 ■
A tavola
Succo
di limone
Niente grassi, servono i succhi
Poiché all’origine del mal di stomaco vi è un’alterazione del me-
tabolismo dei grassi, bisogna sospendere i cibi che li contengono,
come cioccolato, burro, formaggi, salumi, fritti, latte intero e uova.
Poi al bambino servono l’acqua per reidratarsi (dopo gli attacchi di
vomito) e gli zuccheri. Per 24-48 ore, quindi, offriamo bibite
dolci (anche acqua e zucchero), spremute o infusi.
Sale

L’infuso calmante Sempre a cucchiaini


Una semplice bevanda molto utile per reidratare e
Il tiglio rilassa e attenua rimineralizzare il piccolo malato si può realizzare in
la pesantezza gastrica casa in questo modo: prepara una tazza di tè (il tipo
bancha è particolarmente adatto ai bambini), fai
In alternativa all’acqua, che può risultare in-
raffreddare e mescolalo a un bicchiere di spremuta
digesta se lo stomaco è molto sottosopra, è
d’arancia o al succo di un limone; poi aggiungi un
ottimo l’infuso di tiglio, che ha proprietà spa-
cucchiaio di zucchero di canna (o un cucchiaino di
smolitiche e calmanti. Inoltre aiuta anche a
miele) e un pizzico di sale. Fai bere il preparato
combattere l’eventuale febbre. Si prepara po-
più volte durante la giornata, a piccoli
nendo un cucchiaino di foglie e fiori essiccati
sorsi o a cucchiaini, per evitare
in una tazza di acqua bollente; lascia in
accessi di vomito.
infusione per 10 minuti, fai raffreddare
e filtra. Dolcifica con un cucchiaino
di miele e offrilo al bambi- Infuso
no. Può bere 3 tazze di di tiglio
questo infuso al gior-
no, soprattutto la sera,
per favorire il sonno e
placare le nausee not-
turne.

Veratrum
album
donna contro spossatezza, febbre e dissenteria
■ Senna ■ Veratrum album
È il rimedio omeopatico principale Ecco il preparato che si aggiunge a Senna se
in caso di mal di stomaco e aceto- compare dissenteria: si usa alla 5 CH, 3 gra-
ne. Elimina l’odore intenso dell’alito nuli 3 volte ogni ora e poi ogni 2 ore.
e l’eventuale presenza di nausea e
vomito. La dose è di 3 granuli alla ■ Se è presente febbre, il rimedio
5 CH, ogni mezz’ora od ogni ora, è Belladonna 15 CH, 3 granuli
fino a risoluzione dei sintomi. ogni ora alternati a Senna e Veratrum.

NOVEMBRE 2018 ■ 91
Gli animali

La canapa rinvigorisce
Amici a quattro zampe

i cani e i gatti anziani


on l’avvento della brutta stagione, i dolori
L’OLIO ESTRATTO DAI FIORI
DELLA PIANTA CONTIENE PRINCIPI C alle ossa e alle articolazioni tornano a tor-
mentare i nostri animali, soprattutto quelli
più anziani. Ma non è tutto. Perché se la cammi-
ATTIVI CHE RESTITUISCONO nata si fa lenta e faticosa, anche gli intestini già
ENERGIA AI SOGGETTI APATICI, deboli peggiorano, e si fanno più intense son-
nolenza, stanchezza e apatia. In aiuto di questi
AFFATICATI E SOFFERENTI animali sofferenti può venire l’estratto di una
■ di Laura Cutullo, medico veterinario, pianta benefica: la canapa.
omeopata e floriterapeuta
Assicura un’ottima azione
antidolorifica e ricostituente
La Cannabis sativa è un vegetale che può avere
differenti varianti nei suoi numerosi composti
organici, chiamati fitocannabinoidi. Esistono più
di 100 fitocannabinoidi finora identificati nella
pianta, due dei quali sono molto conosciuti: il
CBD (cannabidiolo) ed il THC (9-tetraidrocan-
nabinolo).Nelle varie ibridazioni effettuate nella
sua coltivazione si sono ottenute delle piante
che hanno alte concentrazioni dell’uno o dell’al-
tro, secondo gli scopi voluti. Quella conosciuta
per i suoi effetti psicotropi è ad alto contenuto
di THC, mentre quella usata a scopo terapeuti-
co ha quasi nullo contenuto di THC e altissimo
contenuto di CBD.
In medicina, a scopo terapeutico, si
Fai attenzione usa appunto il CBD, cannabidiolo,
che deve le sue preziose pro-
a questi segnali prietà curative alla capacità di
Al di là dell’aumento dell’età, ci interagire con i recettori del
sono vari sintomi che ti possono far sistema endocannabioide
sospettare l’inizio di un decadimento (ES), il CB1 e il CB2, pre-
organico del tuo animale domestico: sente in tutti i mammiferi.
la poca voglia di giocare, un’inedita Questo sistema è fisiologi-
prigrizia, il rifiuto della passeggiata camente presente all’interno
quotidiana, lo scarso appetito, dell’organismo: una complessa
i dolori articolari. combinazione di endocannabi-
noidi stimola i recettori cannabi-

92 ■
L’alleato naturale

È fonte di cannabidiolo,
amico di nervi e muscoli Olio
Il CBD si presenta come olio in boccette da circa 10 ml di canapa
e a diverse concentrazioni (3-5-10 o 24 %). Può essere
messo nella ciotola insieme al cibo oppure dato su un
bocconcino o direttamente in bocca. L’aroma è intenso
e viene subito ben distinto dall’odorato raffinato dei
nostri cani e gatti, ma solitamente non è un problema.
La quantità varia secondo l‘intensità dei sintomi. In ogni
caso però vale la regola “meno è meglio”; si parte da
un dosaggio basso (concentrazione minima disponibile
Semi
e 1-2 gocce per 2 volte al giorno) per poi regolarlo di canapa
secondo la risposta. In ogni caso, chiedete sempre un
consiglio al veterinario e non cimentatevi con il fai-da-
te. L’effetto terapeutico del CBD non è immediato. A
volte possono essere necessari alcuni giorni per ap-
prezzarne i benefici. Bisogna avere pazienza, costanza
e spirito d’osservazione, in modo da valutare gli effetti
Le sue proprietà
1. Attenua le infiammazioni
e poter modificare il dosaggio nel corso del tempo.

La canapa è utile nel trattamento dei processi in-


fiammatori cronici a carico dell’apparato musco-
lo-scheletrico, nelle artrosi e nelle osteoartriti;
aiuta anche in caso di disturbi gastrointestinali;

2. Protegge il sistema nervoso


Svolge un’azione protettiva nei confronti del
sistema nervoso e nel trattamento dei distur-
bi cognitivi dell’animale anziano grazie alle sue
proprietà antiossidanti.

3. Funziona come un analgesico


Diminuisce notevolmente il dolore, anche nei
casi di tumore.

noidi che si trovano in molte aree del corpo,


nel sistema nervoso, nei muscoli, nel tessuto
adiposo e nel tratto gastrointestinale.
4. Cura spasmi, asma e crampi
Grazie alla sua proprietà antispastica, è un buon
aiuto nei casi di epilessia e forme d’asma.
Il sistema endocannabinoide si oc- Olio
in perle
cupa di sintetizzare o, al contrario,
di smaltire tali composti e agisce
solo quando è necessario lì dove
C’è anche l’olio in perle
siano il dolore, l’infiammazione, Il normale olio di canapa (non concentrato) esiste an-
le alterazioni delle funzioni che in perle, da aggiungere al cibo nella ciotola:
cerebrali e - nell’uomo - apporta acidi grassi Omega 3 e 6,
gli stati d’ansia e le forme utili per la funzionalità di tutti i tessuti.
depressive. ■

NOVEMBRE 2018 ■ 93
Le letture
I libri di SALUTE NATURALE in edicola questo mese

Il panico sparisce se ascolti


il suo potente messaggio
Da Riza una nuova collana
IN LIBRERIA
per aiutarti a stare bene
Chi va per foglie
Il panico è un disagio tipico del no-
stro tempo; questo libro approfon- ritempra il corpo
disce le ragioni della sua massiccia e anche l’anima
diffusione e mostra come esso sia
Novembre è l’ultimo mese in cui nei
anche portatore di un potente mes-
boschi gli alberi ci offrono lo spettacolo
saggio. Solo in apparenza nemico,
del foliage: la straordinaria festa
il panico è infatti un “ambasciatore
dei colori che la Natura ci regala
dell’anima”, che arriva con lo scopo
prima della spoliazione invernale.
di farci ritrovare uno stile di vita più
Ai vagabondaggi in campagna e alla
in linea con la nostra interiorità e
loro capacità di curare la stanchezza
meno dominato da modelli esterni.
e la malinconia, il filosofo Duccio
Strutturato in dieci lezioni, il ma-
Demetrio ha dedicato un libro denso
nuale ci guida alla conoscenza di
proprio come i frutti di questo periodo
questo disagio, dei comportamen-
dell’anno: una guida scandita dai
ti che lo favoriscono e delle tecniche utili ad allontanarlo. In più, i
dipinti a tema autunnale dei grandi
rimedi verdi per placare i sintomi di questo misterioso disturbo.
pittori, da Van Gogh a Monet, che
pagina dopo pagina invita a respirare
Corso pratico per vincere il panico - Edizioni Riza, 122 pp., 9,90 €
i profumi, a raccogliere rami e bacche,
a camminare sui tappeti di foglie.

Rendi sana e sicura casa tua E ci guida dentro la magia del “tempo
esitante”, stagione di metamorfosi
e di semina di nuovi progetti. (F.B.)
Acari, batteri, elettrosmog, sostanze chi-
miche usate per le pulizie... sono molte le
insidie che rendono la nostra casa meno
sicura di come sembra. Questo libro, ar- Foliage
ticolato in 100 consigli pratici, ci spiega di Duccio
come difenderci da questi pericoli “in- Demetrio,
door” e come rendere sani tutti gli am- Raffaello
bienti di casa, dalla cucina al soggiorno, Cortina
Editore,
al bagno, usando per igienizzare prodotti 256 pp.,
naturali, come aceto e bicarbonato. 18 €

100 consigli per rendere la casa sana e sicura - Edizioni Riza, 122 pp., 9,70 €

94 ■
La vetrina di novembre

Corazzati contro i mali stagionali


Occhi e labbra sempre giovani Il pulito senza allergeni
Biorescue di Montalto è una linea di prodotti per Biophura,, efficace su sporco e macchie
trattamenti antietà. Comprende un balsamo per con- quanto i migliori detersivi, non contiene
torno occhi e labbra, nutriente e rassodante, a base allergeni che possono causare irritazioni
di Radice di Luce®, Acmella, Papavero Rosso e cera e allergie da contatto o inalazione. La sua
d’api. È un concentrato di formula concentrata viene risciacquata
benefici: rende più elasti- facilmente anche in acqua fredda, non
ca la cute, e migliora il mi- lasciando depositi sugli indumenti dopo
crocircolo e l’idratazione. il lavaggio. Certificata Bioceq da CCPB.

i MONTALTO
Tel. 0331/634039 - www.montaltobio.it i BIOCHIMICA SPA
Tel. 051/755269 - www.biophura.it

Prezioso silicio biodisponibile Tutti i benefici della curcuma


Silice Organica G5 Freeland, integra- Curcuma di Equilibra è un integratore
tore senza conservanti per uso orale di alimentare a base di estratto di curcuma,
silicio organico, ottimizza l’assorbimento utile per favorire la funzione digestiva ed
dell’elemento con una biodisponibilità epatica; antiossidante, protegge dall’invec-
fino al 70%. Il silicio facilita la fissazione chiamento, è utile per la funzionalità arti-
del calcio, garantisce robustezza alle ossa colare e sostiene il sistema immunitario
e flessibilità a muscoli e tendini, e partecipa e quello vascolare. Un adeguato consumo di curcuma
anche alla sintesi di elastina e collagene. aiuta inoltre a proteggere il cervello.

i FREELAND
Tel. 045/6702707 - www.freelandtime.com i EQUILIBRA
N. verde: 800/017874 - www.equilibra.it

La moka che fa anche le tisane Proteggi la flessibilità articolare


MokaTeé in acciaio inox, non assorbe
MokaTeé, No Dol Collagene, integratore ESI
odori e sapori ed è indicata per preparare per la protezione delle cartilagini e della
sia caffè che tisane. Per fare il caffè il pro- flessibilità articolare, contiene Collage-
cedimento è lo stesso che con la moka ne di tipo II, un elemento strutturale
tradizionale; per l’infuso, si versa la miscela delle cartilagini, estratto di curcuma,
sfusa nel serbatoio, si aggiunge acqua fino utile per mantenere la flessibilità arti-
alla valvola, si inserisce il nuovo filtro bre- colare, acido Ialuronico e Condroitina, fra i com-
vetatto, si avvita e si mette sul fuoco. ponenti principali della cartilagine, e vitamina C.

i TRENTINO ERBE
Tel. 335/5277802 - www.trentinoerbe.it i ESI
Tel. 019/40192234 - www.esi.it

NOVEMBRE 2018 ■ 95
Per augurare salute e be
a Natale regala un libro
Il potere curativo dei rimedi verdi Gli indispensabili sempre con te!
€ 8.00 invece di € 11.50 € 7.50 invece di € 10.50
• Curare e vincere l’osteoporosi • I meravigliosi burro • La prodigiosa curcuma
• Elimina le infiammazioni di karité e olio di argan • La formidabile lavanda
con i rimedi verdi • La magica garcinia • Il fantastico melograno
• I rimedi naturali per intolleranze • I magici ginkgo biloba • Le preziose spezie
e allergie e guaranà • L’eccezionale soia
• I rimedi naturali per stare bene • I prodigiosi semi di Chia • Gli straordinari probiotici
dopo i 40 anni • Le magiche radici • Magnesio tuttofare
• I rimedi naturali meglio dei farmaci • Le incredibili virtù • Le presiose spezie
• I rimedi verdi contro i tumori dell’ortica • Magico sale salva vita
• Tonifica vene e capillari • La strepitosa avena • La strepitosa avena
• Le piante che guariscono • La magnifica zucca • La miracolosa frutta secca
• Come guarire senza farmaci • Il formidabile zafferano • Spirulina, fucus e wakame
• Cura le articolazioni
con i rimedi naturali
• Depura il fegato Dizionari & Guide pratiche
con i rimedi verdi
• I segreti per vivere 120 anni
€ 8.00 invece di € 11.50
• Dormire bene rigenera il cervello
• Il dizionario dei disturbi • 10 super alleati per la tua
• Antinfiammatori naturali
e dei rimedi naturali bellezza
• Antibiotici naturali
• Dizionario dei minerali • I cristalli che curano
• Antidepressivi naturali
• Guida pratica • Gli indispensabili omega 3
• Curiamo l’intestino: è il secondo cervello
all’erboristeria • Le preziose vitamine B
• Via i disturbi della menopausa
• Il dizionario degli
• Curiamo la depressione
oli essenziali
con i rimedi naturali
• Il dizionario delle erbe
• Come vincere colite stipsi
• Manuale di Naturopatia
e colon irritabile
• 10 minerali preziosi
• Come prevenire alzheimer e parkinson
per la tua salute
• Prenditi cura del tuo stomaco
• Le dieci erbe indispensabili
• Calmanti naturali
• I rimedi omeopatici
• Abbassa la glicemia in 7 giorni
fondamentali
• Le magiche cure con acqua e limone
• Curarsi con la fitoterapia
• La digestione è la fonte della salute

...e tanti altri libri!


Scoprili sul nostro sito
www.riza.it
nessere Solo per te
Le guide speciali
€ 9.00 invece di € 12.50

Riza
sconto del

30%
• Come vincere la fibromialgia
• L’arte della meditazione
• Breve corso di erboristeria
• La depurazione è la miglior cura
• L’intestino sano ti salva la vita
I libri di Raffaele Morelli • Il cervello felice non invecchia mai
€ 9.00 invece di € 12.50 • Proteggi lo stomaco e non ti ammali più
• Depura il fegato. Vedrai che energia
• Fidati di te • Come vincere i dolori articolari
• La formula della felicità • Come salvare le nostre arterie
• Pronto soccorso per le emozioni • Emergenza diabete. Ecco come evitarlo
• Il cervello sa come curarti • Giù il colesterolo Ti salvi la vita
• 100 consigli per vivere bene • Lezioni di felicità • I rimedi della nonna
• Dimagrire è facile • Le regole del benessere • Il magico bicarbonato
• L’arte di dimagrire • Le piccole cose che cambiano la vita • Il magico limone
• Vincere i disagi • Non siamo nati per soffrire • Il prodigioso zenzero
• Realizzare se stessi • Il manuale della felicità • Il potere curativo dell’acqua
• Curare il panico • Ciascuno è perfetto • Il potere curativo delle erbe
• L’arte di essere felici • Solo la mente ti fa dimagrire • Come curarsi con gli essenziali
• Non devi migliorare • Breve corso di autostima • Le migliori tisane d’inverno
• Il potere curativo degli integratori
• Come curarsi con i fiori di Bach
L’alimentazione che ti cura
€ 8.00 invece di € 11.50
• La dieta salva stomaco
• La dieta salva fegato
• La dieta anticolesterolo
• La dieta salva colon
• La dieta Kousmine
• La dieta detox
• La dieta della longevità
• La dieta facile per l’inverno
• La dieta vegetariana
• La dieta acido basica
• I super succhi della salute

Ordinare i libri di Riza è facile!


Acquista on-line dal nostro sito www.riza.it (area shop) CONSEGNA GRATUITA:
oppure invia l’importo a: Invio a mezzo Corriere:
per ordini superiori a € 29,00
EDIZIONI RIZA S.p.A. - Via Luigi Anelli 1 - 20122 Milano tramite:
• versamento sul c/c p. n. 25847203 intestato a Edizioni Riza S.p.A. (consegna in 24-48 ore dal ricevimento del pagamento)
(specificare la causale sul fronte del bollettino)
• bonifico bancario IBAN: IT34A0521601617000000010302 (specificare la causale) Per ordini inferiori a € 29,00, spedizione con corriere: € 5,00
Per anticipare la spedizione, si consiglia di inviare copia del pagamento (consegna in 24-48 ore dal ricevimento del pagamento)
a mezzo mail: ufficioabbonamenti@riza.it oppure al numero di fax 02/58318162
• Carta di credito, direttamente dal sito shopping.riza.it Invio a mezzo Posta ordinaria, senza minimo d’ordine
• Paypal, direttamente dal sito shopping.riza.it (consegna in 15-20 giorni dal ricevimento del pagamento)
I CORSI DI RIZA
Direttore responsabile
Vittorio Caprioglio
Direttore scientifico
Questi corsi sono Raffaele Morelli
a carattere tecnico-pratico Condirettore
Daniela Marafante
e sono aperti, oltre
Direttore Generale
che al pubblico, Liliana Tieger
a fisioterapisti, estetiste, Grafica e impaginazione
Barbara Marchetti
naturopati, infermieri, Comitato scientifico
insegnanti di educazione Direttore: Emilio Minelli
Maria Ceriani, Romeo Compostella,
fisica, personal trainer, Maurizio Cusani, Ruggero Dujany, Pietro Fornari,
Francesco Novetti, Piero Parietti
psicologi e medici. Presidente onorario: Ervin Laszlo
Consulente editoriale:
I naturopati Fiammetta Bonazzi
Hanno collaborato:
Shiatsu in formazione (per i testi) S.Barberis,
Condotto da M. Venturelli presso F. Bonazzi, G. Bossi, L. Cutullo,
P. Fornari, N. Gigante,
CITTÀ IN 2 WEEK-END
l’Istituto Riza E. Minelli, C. Molina, M. Morelli,
T. Morelli, G. Ruatasio, M. Valverde,
Verona • 10-11 novembre, 15-16 dicembre 2018
€ 505 (Iva inclusa)
hanno diritto V. Ventura, F. Vuono, M. Zanardi
(per le immagini)
di prelazione. A. Siviglia
Foto: 123rf, Fotolia, Shutterstock
Riflessologia plantare Copertina di: Angelo Siviglia
integrata Direttore Pubblicità
Condotto da da L. Dragonetti Doris Tieger
Tecnica craniosacrale Ufficio Pubblicità
CITTÀ IN 5 WEEK-END
Condotto da L. Dragonetti Luisa Maruelli, Ugo Scarparo
Torino • 12-13 gennaio, 9-10 febbraio, CITTÀ IN 5 WEEK-END Responsabile Amministrativo
9-10 marzo, 6-7 aprile, 1-2 giugno 2019 Danila Pezzali
Milano • 19-20 gennaio, 23-24 febbraio
Biologna • 26-27 gennaio, 16-17 febbraio, 2-3 marzo, 23-24 marzo, 13-14 aprile, Segreteria di Direzione
18-19 maggio, 15-16 giugno 2019 4-5 maggio 2019 Daniela Tosarello
€ 1360 (Iva inclusa) € 1360 (Iva inclusa) Responsabile Ufficio Tecnico
Sara Dognini
Ufficio Abbonamenti
Maria Tondini, Clarissa Cazzato

CORSI BREVI Redazione, amministrazione e servizio abbonamenti:


via L. Anelli 1, 20122 Milano, tel. 02/5845961 r.a. - fax 02/58318162
Pubblicità: Edizioni Riza S.p.A.- via L. Anelli 1 - 20122 Milano
Autostima tel. 02/5845961 - fax 02/58318162
Stampato in Italia da: Caleidograf srl, Via Milano 45, 23899 Robbiate (Lc)
Come ritrovarla Distribuzione per l’Italia e l’estero: SO.DI.P. “Angelo Patuzzi” S.p.a.,
via Bettola 18, 20092 Cinisello Balsamo (MI)
Arte di comunicare CITTÀ DATE Arretrati solo per l’anno in corso: Euro 7,80. Abbonamento annuale (12
numeri) Italia: Euro 33,00. Paesi europei: Euro 117,00. Altri Paesi:
Seminario introduttivo Torino • 3-4 novembre 2018 Euro 159,00. Oceania: Euro 213,00.Versamenti da effettuare sul C.C.P.
CITTÀ DATE
n. 25847203, intestato a Edizioni Riza S.p.A., via L. Anelli, 1 - 20122 Milano.
Verona • 17-18 novembre 2018 Autorizzazione del Tribunale di Milano n. 552 del 04-08-1998.
Milano Roma ISSN 1128 4366 (PRINT)
• 3-4 novembre 2018 • 15 dicembre 2018
ISSN 2498-9924 (ONLINE)
€ 196 (Iva inclusa) € 196 (Iva inclusa)
Associato a:

Salute Naturale cita i nomi commerciali di prodotti


Shiatsu Enneagramma fitoterapici, omeopatici o farmaci per completezza di
informazione e per libera scelta della redazione
Seminario introduttivo Seminario introduttivo
Le informazioni contenute nella presente pubblicazione
CITTÀ DATE CITTÀ DATE sono a scopo informativo e divulgativo: pertanto non
intendono sostituire, in alcun caso, il consiglio del
Milano • 3-4 novembre 2018 Milano • 24 novembre 2018
medico di fiducia.
€ 242 (Iva inclusa) € 121 (Iva inclusa)
Riza sito: www.riza.it
Riza e-mail:
info@riza.it
riza@riza.it (Corsi Istituto Riza)
Visto l’alto numero di richieste si suggerisce di prenotarsi con largo anticipo advertising@riza.it (pubblicità)
abbonamenti@riza.it (abbonamenti)

Garanzia di riservatezza per gli abbonati


L’Editore garantisce la massima riservatezza dei dati forniti dagli abbonati e la
PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI: 02/58207921 possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica o la cancellazione scrivendo
a: Edizioni Riza - via L. Anelli, 1 - 20122 Milano. Le informazioni custodite
nell’archivio elettronico Riza verranno utilizzate al solo scopo di inviare agli
www.scuola-naturopatia.riza.it abbonati vantaggiose proposte commerciali (art. 13, decreto legge 196/2003).
INFORMAZIONE PUBBLICITARIA
MAGNESIO SUPREMO®
naturalmente
ANTISTRESS
*

Il magnesio è un minerale che contribuisce a sostenere:

• Il rilassamento muscolare • L’equilibrio degli altri minerali • Il transito intestinale


• Il benessere psicologico • La struttura di ossa e denti • La costruzione di proteine
• Il metabolismo energetico
Si consiglia di leggere le avvertenze presenti in etichetta.

* Il magnesio contribuisce
PERCHÉ EMO ®
alla riduzione della stanchezza e

Gli integratori non vanno intesi quali sostituti di una dieta variata, equilibrata, e di un sano stile di vita.
SIO SUPR terie prime
dell’affaticamento fisico e mentale MAGNE delle ma
le z io n e accurata dicato sen
za
S e
d i p ro d uzione de nze estranee
Ciclo sosta
azione di
contamin No OGM a additivi
z
tine e sen
Senza glu
L’ORIGINALE
disponibile anche nei gusti Limone e Ciliegia

Il magnesio è un minerale essenziale, responsabile di muscoli compreso quello cardiaco. Aiuta inoltre a rego-
muscoli, rego
molti processi metabolici, tra i quali la produzione di lare l’equilibrio acido-alcalino dell’organismo.
energia, la sintesi delle proteine, la trasmissione nervo- MAGNESIO SUPREMO ®, marchio registrato di Natural
sa e degli impulsi ai muscoli. Il magnesio stimola l’assor- Point, è un integratore alimentare a base di magnesio,
bimento e il metabolismo di minerali quali il calcio, il solubile e dal sapore gradevole. La sua formula origi-
fosforo, il sodio e il potassio, oltre a facilitare l’assimila- nale è in polvere e a rapido assorbimento. Sciolta in
zione delle vitamine del complesso B, la vitamina C e la acqua, viene convertita in magnesio citrato.
vitamina E. Contrastando l’effetto stimolante del calcio, il In vendita nelle erboristerie, farmacie, parafarmacie e
magnesio svolge un ruolo importante per le decontrazio- negozi di alimentazione naturale.
ni neuromuscolari. È d’aiuto durante la crescita ossea ed Richiedi gratuitamente o scarica dal sito l’opuscolo
è necessario per un buon funzionamento dei nervi e dei informativo sul magnesio.

Natural Point srl - via Pompeo Mariani, 4 - 20128 Milano - tel. 02.27007247 - www.naturalpoint.it - info@naturalpoint.it