Sei sulla pagina 1di 655
CCNA® Self-Study CCNA ICND Interconnecting Cisco Network Devices Exam Certification Guide Edizione Italiana Wendell Odom, CCIE No.1624 La guida ufficiale per la preparazione dell'esame Cisco CCNA ICND 640-811 Cisco Systems Copyright © 2004 Pearson Education Halia Sal Via Fara, 28 20124 Milano. ‘Tel, 02167 39 761 Fax 0267 39 76 503 E-mail: hpeitalia@pearson.com Web: hispfape-pearsoned.it “Authorized translation fromthe English language edition, entitled CCNA ICND EXAM (CERTIFICATION GUIDE CCNA SELFSTUDY, 640-811, 640-801, 4" Edition 158720083X by ODOM, WENDELL, published by Pearson Education, In, publishing as Cisco Press, Copyright © 2004 All rights reserved. No patt ofthe book may be reproduced or transmitted in any form or bay amy means, electronic or mechanical, including photocopying, recording or by ay infor mation storage retrieval sytem, without permission from Pearson Education, Inc. lalan language edition published by Peorson Education Italia Sr, Copyright © 2004 Le informazioni contenute in questo libro sono sate verificatee docsmentate con la massma cura possibile. Nessuna respansabilits derivate dal loro utiizeo potra venice imputata all’ Autore, a Pearson Education Italia o a ogni petsona e soe coinvolta nella creazione,produzionee dist- bazione di questo libro. | diritti di riproduzione edi memorizzazine elettronica totale parziale con qualsiasi mezz0, compres i microfilm ele copie foastatiche, sono riservati per tut paesi LA FOTOCOPIATURA DEI LIBRI E UN REATO. Leditore potri concedere 2 pagamento satorizazione a ciprodurte una portione non superiore an decimo del presente volume. Le richieste di riprodusione vanno inoltate ad AIDRO (Associazione Italiana pec i Diriti di Riproduzione delle Opere dellIngogno}, Via delle Erbe, 2 ~ 20121 Milano ~ Tel. ¢ Fax 02180.95.06. “Tradurione: Gruppo Editoriale Infomedia, Se Team di revision tecnica: Franesco Immné, CCNA, CCA - Consorzio ELIS Stefano Messin, CCNA, CAL - Consorzio ELIS ‘Marco Vendits, CCNA, CCAT - Universita Campus Bio - Medico ‘Coocdinamentee supetvsionetecnico-scentific: ‘Giuseppe Cinque, CCINR, CCD, CCAL, Consoczi ELIS - G.Cingue@ELIS.ORG Copy editor: Emiliano Biondo ~emiliano.biondo@fastwebnet.it Composizione: Giulia Ditta Stampa Lalittipo ~ Settimo Milanese (MI) “Tutsi march citai mel resto sono di propriets dei loro detento ISBN 88-7192-192-5 Printed in aly 1 ediziones settembre 2004 v Sommario Introduzione xv Parte LAN switching.. . Capitolo 1 —_Rieplogo sullo switching nelle rei local econfigurazione degli switch Cisco 2950. Quiz di autovalutarione ‘Aegomenti Fondamental. Breve riepilogo sul LAN switching. Decisione di inoltro vs. filtragsio Come gli switch memorizzano git indirzt? MAC s Ioltra di frame broadcast ewnicastscomosciut. Riepilogo della logica di switch delle LAN ‘Confgurazione di base e comandi per la gestione ‘operaiva dello switch Cisco 2950 Modaliza operativa fondamentae dello switch. Configurasione di base Configurazione della port security, Riepilogo det concetti fondamental ma, Capitolo 2_Spanning Tree Protocol. Quiz di autovalutazione Argomentifondamentali Spanning Tre Protocol Cosa fail protocolo Spanning Tree IEEE 802.10. Come funciona fo Spanning Tree lczione del root bridge, scelta dalle root port delle designated port Reazione alle modifiche della eee. Riepilogo dello Spanning Tree Protocol Caratteristche opziomali di STP -therChanne! Porkast. Rapid Spanning Tice IEEE 802.1) = Toole RST Link Type Epon 4 Stat della porta RSTP. Ruoli dele porte in RSTP Convergenza RSTP... ‘Comportamento del tipo ieee Pr Tipo link condiviso ‘ipo link punto-punco Un esempio di veloce convergenza RSTD CConfigucazione del protocallo Spanning Tree Protocol 36 Comanai show di base relatvi alPSTP seus. sn? Modifica dei cost di porta STP e della prorita di bridge... Configurazione EtherChatt mn 60 Riepilogo dei concetsifondamentali Riepilogo det concetifondamentali, QeA Capitolo3 LAN Virtua e trunking, Quia di autovalatazione. Aegoment fondamencali Ricpifog dei concet sulle LAN Viewal “Trunking on ISL © IFEE 802.19. ISL. : 502.10, ISL © 802.10 4 confromo, VLAN Tromnking Prosocol (VTP ‘Come flsziona VTP. Potatura VTP Configurazione di VLAN ering. CGonfigurazione VLAN di wn singolo switch Configinazione del VLAN trunking. Riepilogo de concerti fondamental Q&A Parte TePIP.. Capitolo 4 Indrizemento IP» subnetting Quit di aurovalutazione? Argoment fondamental Ricpilogo sullindiiazamento IP IP Subneting ‘Analisi iterpetazione degli indvizzi IP e delle sotonet Algo’ aperscin matemaiche er rspondere alle damande di subverting... Conversione deg india TP dalla eappresentarione decimale puntata a binario vieversa [Lopesstore AND booleano. [Notazione col prefisso Caleolo del sustero di ost e di sotoret Indiriczo di sostortee interval di indivizs IP i wna daa sottoret Ricerca dll'indiriax0 di sororete. Ricavare 'indiriaza broadcast di sotorete ieavare in ‘Come ricavate gi indicia di rete e lt indies i broadeast senza usae la rappresentazo CCalcli nel easo di maschere banal Calcoi con maschere non banali Quali subnet mask soddisfano i requisiti di progeto?. . Qual sono gl alti indivi di sottorete Ricpilogo dei conceti fondament Qea allo di india IP valid in une sottorete e binaia, 102 102 104 106 107 107 109 ut it 116 116 118 119 m4 i 122 127 130 135 137 vu Capitolo 5 —__Concett e configurazione di RIP IGRP e route statiche, 141 Quiz di autovalutazione rl, Argomenti Fondament . CdS Configuraionee verifia route statiche, soon Comando di ping et00 — md 7 Protocol di routing distance veet@r.u vs SO Caratersiche del algeriomo distance vector per la preverzione de 009 153 Route poisoning. A54 Split Horizon . vs 155 Split Horizon con poison reverse. von 7 Hold:Down Timer. sen vl 58 Thiggeced Update (flat) 160 1 protocol RIP e IGRP. 160 Contgurazione RIP € IGRP. 161 Configurazioneelementare di RIP TGRP. 162 Conigueasione IGRP.. . 164 -Metriche IGRF.. 16 Analisi dell ouput dei comands show e debug ter RIP ¢ IGRD. 167 Comportamento del router in presenza 1 pi route alla stesea 20800180 snes 173 Distanza amministatva 176 Riepilogo dei coneetifondamentali coe 478 Q&A 181 Capitelo 6 Teoria e configurazione dl OSPF ed EIGRP ssn ass Quiz di autovalutazione. : 185 Argomentifondameatali nnn = 190 Concet di base sui protocol Ai routing di tipo lnk-state€ 5 OSPF sn 190 Prnzionamento a rege oe sn 93 Prevenzione de 008 snows vo 194 Sealubitai di OSPR in un progerto geraree. vnsssnneal 94 Arce OSPF, a cl 9S Acco stub v9? Ricplogo: confront tra protocol link state © OSPF rspeto a distance vector. 197 Protocolo di routing ibvido bilanciato coneet EIGRP 0-198 Prevenzione dei loop it EIGRP - 199 Riepilogo EIGRP. von 201 Contigucazione OSPF 202 Configuresione OSPF nel caso singola area 203 Configusazione OSPF com arse nuiple : 205 Configurazione EIGRP 209) Riepilogo dei coneet fondamentalis. sn BI QA 216 vu Capitolo7 ——_Argoment! avanzati sul protocoll di routing sso 219 ‘Quit di autovalutazione — 219 Argoment fondamentali peers) Route summarization e Variable lenge subnet mask. 233 Rowe summarieation. ' 204 YESH — 28 Strategie di route summarization on penne d3O Esempio suunmary roste otima su Seville ousnsennnnned3L Esempio di summary route otima su Yosemite 232 Protocol di routing classless e outing lasts. 232 Procol rong cade sie 233 Aurosummaraation se 233 Routing clasp e classe on sone B38 Rote di default 238 Routing clases. : 242 Riepilogo det concetifondamental nen 24s Qea 247 Capitolo® ——Argomenti avanzati TCPAP ...nmnm sono ‘Quit di autovalutazione nse 251 Argomenti Fondamental . 287 ‘Sealab dello spazi dels inden IP perfect. 257 CIDR (Classless Interdomain Routing) wn 258 Indirizzsmento privato 259 [NAT Statio. 261 NAT dinamo. 264 ‘Aumentare le capacita NAT con Port Address Translation (PAT). 265 “Teadusione di indisiza di ret con overlap 267 CConfigurazionte NAT nn 7 sn 269 CConfigurazione del NAT statico. 270 CConfgueazione del NAT dinamieo am Confgurazione del overload NAT (Configu DTS Complement di TPAD. vo 277 Tnternet Control Message Protocol (ICMP) 277 Echo Request e Bcho Reply ICMP xn 278 Messaggio ICMP “Destination Unreachable” 278 ‘Messaggio ICMP “Time Exceeded” se 80 Messaggio ICMP Redirect 283 Indirizzamento IP secondari.. 283 FIP e TFTP. 285 FIP. 286 TETP. : 287 MTU e frammentacione = 288 ISL e configurazione 802.10 $4 Ponte vo 2289 Riepilogo de concen fondamentalian: 292 Qea 296 x Parte it Reti WAN... : 299 Capitolo 9 Implementazione di linee dedicate punto-punto 301 Quiz di autovalutazione. vs 301 Argoment fondamental -305 same de conceti di base delle WAN. svn 30S Componenti fsci dll line dedicate punto-punto 306 Protocol datalink per lines dedicate punto-punto. = Confronto ta HDL-C e PPP. en 308 Caratterstiche specfiche del protocallo PPP. 3iL Rilevazione di collegament in loop. 312 Rilevazione del tasso di erroe su dun collegamento,s00313 Avteatcazione su collegamenti WAN sn. eats “Autenticazione PAP © CHAP. 314 Riepilogo del concetifondamental oes 316 ea — vn 318 Capitolo 10 ISDN e routing dial-on-demand 321 Quie di autovalatarione 32 Argoment fondamentali Sonn 326 Protocol ISDN e progetstione vn 326 rile epic dé ISDN 326 Canali ISDN rd 27 Protocoll ISDN. 328 Function group ¢ reference point BRI ISDN. 330 Function group e reference point ISDN PRE. 334 Codifica e framing BRI e PRI. 335 Codlfca PRI = ven 3S Framing PRI esos : 335 Framing ¢ Codifica BRT : 336 CConfigurazione ISDN e routing dial-on-demand. ve B36 Concert ¢ Configurazione Legacy DDR. yj Passo 1 DDR: instradare i pacchert attraverso Pingeefacin da chiamare 339 Passo 2. DDR: determinae il sortoinsieme dei pachert che fa scatenare if processo di chiamata..nnnn 340 Passo 3 DDR: chiamata (signaling) 342 Passo 4 DDR: deserminare quando viene terminata ln connessione... nS Configiazione BRI ISDN. - 345 Rieplogo dela confiqurazione Legacy DDR. 347 Comandl show e debug per ISDN e DDR.. 348 Configurazione PRI ISDN. 351 Confgurazione di un controller TI 0 Et 352 Configueazione completa della PRI sons SB Configurazione DDR con i dialer profile ns 354 Madiink PPP.. 359 Riepilogo sulla configurasione ISDN DDR. 361 Ricpilogo di concet fondamental QA Capitolo 11 Frame Relay Quire di awtovaluazione Argomenti Fondamental Protocol Frame Relay Standard Frame Relay. Circuti Virtua. LMI e tipologie di incapsulament, Indiiszamento DLCL in destagho. Aspet di Livllo 3 con rifeimento al Frame Relay. Indiiazamento al Livello 3 con Frasve Relay. Indiizzamento di Livello 3 Frame Relay: unica sttorete contenente tut i DTE Frame Relay eee 388 Inditizzamento di Livello 3 Prame Relay: una diferente sotorete per eiascun VC. 1388 Indiriazamsento di Livello 3s Frame Relay approcca ibid on sss 391 Getione del broadcast. 392 Concetta del Sereice Iteretoorking nl Prame Relay 393 Confgurazione Feame Relay... 395 Rete intopolopiafullamesh con sngolasottorete IP 397 “Mappatuca degli indiries Frame Relay. : 99 Reted po partial mec com wa stort IP por cact VG 408 Rete ibrida:partial-mesh fll-mes svn OS Riepilogo de concet fondamentainnss 414 een — seni Parte lv Sleurezza di rote Capitolo 12 Sicurezza e Acooss Control List IP Quiz di autovalurazione ‘Argoment fondamentali ‘Access Control List IP standard : Concet dbase delle ACL IP standard ve BT ‘Wildeard mask 430 Confgunacione di una Access List IP standard 4a "ACL IP Standard: Esempio 2 esnsnnnsn 34 ‘Access Control List IP estes 7 CConctt di base delle ACL IP estese vo 437 Confgurarione diana ACL IP essa ou 439 ‘Access List IP estes: Everpio 1 440 ‘Access List IP estes: Esempio 2 er Parte V Capitolo 13 Porte VI Appendice A Appendice B Appendice C Appendice D Appendice E Glossario. Indice... xt Argomenticomplementarislle ACL. son [Named Access List. : 443 Contrllae Paccesso Tenet ad un router mediante NCD sn AA6 Consideraziontsullimplementazione delle ACL 446 Riepilogo dei concet fondamenta - 449 QE : ce Preparazione finale... sects ST Suggerimenti per la preparazione finale nnn "459 Preparazione finale — 89 Preparars allesame 460 Scenati di laboratorio 7 461 Seen50 Ton . v2 Scenario 1, Pate As piaificione seen] Soluson’ allo Scenario 1, Parte A piasfcatione. $63 Scenario 1, Parte B: configurazione Solueioni allo Scenario I, Parte B: configurezione Scenario 1, Parte C: verifca e domande Soluson allo Sconario 1, Part Cs veifica«demade Seonatio 2 . 474 Scenario 2, Parte As piaificazione. 474 Soluzions allo Scenario 2, Parte A: pianifieaione 477 Scenario 2, Parte B: configurazione. 479 Solusiont allo Scenario 2, Parte B: confignrecione 479 Scenario 2, Parte C:verifca domande 481 Solluioné allo Scenario 2, Parte C: verifica edomande 439 Append 493 Fisposte ai quiz di autovalutazione @ alle QBA rcs 49S TTavola di conversione binariofdecimale. 555 Uilizzo del sofware di simulazione per le esersitezioni pratiche . 561 Confronto dei protocolli di routing dinamico 367 Contfiqurazione deali switch Cisco 1900. 377 599 10 Lautore ‘Wendell Odom, CCIE No. 1624 ricopee il wolo di senior instuetor presso Skyline Computer, dove insegna nei corsie nei laboratori peril eonseguimento delle certif- cazioni relative a QoS, CCNA © CCIE. Vanta un'esperienca pit che ventermale nel Settore del networking e nel corso degli anni si® occupato di supporto pre e post ven dita, ha svoltoativita di consulenza tecnica, insegnamento e svluppo di cors tecni- i. Ha collaborato alla stesuca dei testi di oltre 12 corsi, occupandost degli argomen- ti relatvi al routing 12, a MPLS, agli switch Cisco per le Wan, ai protocolli SNA e al troubleshooting delle LAN. Ha sertto le precedenti tre edizioni della CCNA Exar Centfication Guide e della DQOS Cerification Guide, edie da Cisco Press Revisori tecni Elan Beer, CCIE No. 1837, CCSI No, 94008 8 senior consultant ¢ un istruttore Cisco certificato, La sua competenza nel segmento, lo ha portato ad essere riconosciuto ‘comic tno dei pit rispeteai e importanti progettst di sister di rete complessi multi- protocollo per una vasta gamma di clienti in tuto il mondo. Beer ha inoltre messo a punto i contenuti tecnici di numerosi corsi relativi alle pit importanti tecnologie IT. Lynn Maynes, CCIE No. 6569 2 senior network engineer di Sprint Managed Network Services, un'azienda specializzata nella progettazioni di sistem di rete su vvasta scala a lvellointernazionale. Vanta oltre 9 anni di esperienza nel setcore dl net- working, ed 2 uno degli aurori del volume CCNA Practical Studies, pubblicato da Cisco Press. Lynn Mayes ha conseguito on laurea in Commercio internazionale pres- so il Westminster College. Martin, Walshaw, CCIE No. 5629, CISSP, CNB, CCDP & un system engineer di Cisco Systems Sud Africa. La sua area di specializzazione include i settori della con- vergena, sicurezza e della distribuzione di contenuti. Durante gli ultimi 15 anni ha lavorato in numerosi campi dell IT (dalla programmazione in RPG Il e COBOL. fino alla vendita di PC). Quando non lavora, trascorre tutto il empo libero con la mogtie Val ei figli Joshua e Callum. Senza le loro doti di comprensione e pazienza e senza il loro supporto, progetti come questi sarebbero stati infactbil Ringraziamenti per l'edizione italiana LLedirare ringrasia quanti hanno lavoraco alla realizzazione del volume, in particolare: il team che ha seguito la revisione tecnica, composto da Francesco Immé, Stefano Messia, del Cisco Academy Training Centre - Consorzio ELIS di Roma e Marco Venditi, dell Universiea Campus BiorMedico di Roma; ‘Giuseppe Cinque, che da oltre due anni il punto di riferimenco della squadra e che in qualita di coordinatore della paste tecnica dellopera ha risolto semplificato tutti i dubbi e i problemi emersi nel corso della Iavorazione e ha contribuito in modo sostanziale anche durante la fase di revisione editoriale; - Emiliano Biondo che insieme a Giuseppe ha, con grande impegno e professionalita, lavorato al'editing del resto e al coordinamento della squadea editorial. Un ringraziamento anche a Giulia Ditta per Vaccuratezza del lavoro di impas Milano, agosto 2004 Pearson Education Tealia xin Prefazione all’edizione italiana La cettificazione CCNA, primo gradino del percorso Cisco Career Certification svilappato da Cisco Systems nel 1998 per qualificare i professionisti del Networking, © attualmente uno det titoli professionali pit notie rispertti in tuto il mondo. Com Ja versione 3.0 rilasciata 2 meta del 2003, Cisco ha rivisto in moda sostanziale i con- tenuti della certificazione per adeguarla ai cambiamenti recnologici avvenuti negli ulti anni, sulla base di un’accenta analisi condotta nelle principsli aziende del set- tore. Oltce al cambiamento dei contenuti, anche le modalits di certifcazione sono state riviste: con la nuova versione sono stati definiti due percorsi'esame differenti. Il primo, in continuita con la versione precedente, prevede un singolo esame (CCNA. 640-801); il secondo consiste invece in una coppia di esamni (INTRO 640-821 ¢ ICND 640-811), I volume CCNA ICND ~ Interconnecting Cisco Network Devices (della collana ufficale Cisco CCNA Self-Study) & il manuale ufficiale cilasciato da Cisco per la preparazione dell'esame ICND 640-811 del percorso di certficazione CCNA che fa parte della collana che comptende anche il volume CCNA INTRO. La Guida alle: same di cettficazione CCNA ICND é parte integrante del programma di studio rac- comandato € messo a punto da Cisco Systems, che comprende inte-venti formativi di simulazione e laboratori pratii forniti dai cencei autorizeati Cisee Learning Partner prodotti per 'auto-apprendimento di Cisco Press. Il testo @ stutturato in maniera modulare, con un approccio didattica chiaro e “a liveli", in cui gli argomenti pid impegnativi sono stati organizzati e scompost in ele- rmenti meno complessi e di pit facile assimilazione. Ogni eapitole & steutturato in modo da fornire una serie di strumenti che facilicino 'apprendimento (i Quiz di auto- valutazione in apertura, le tabelle di Riepilogo dei concetti fondamentalie la sezione Q&A al termine di ogni capitoto, che permettono di verificare quanto appreso) e che consentono al lettre di individuare le proprie lacune a livello concettuale e operati- vo. A corredo della parte cartacea, il Cd-ROM contiene una serie i steumenti tea cui: ultima versione del simulatore Boson NetSim Lerning Editien per simulate la configurazione di apparati di rete, 300 domande di verifica con motore di test per- sonalizzabile e una serie di eserciazioni pratiche. Giuseppe Cinque Cisco Academy Training Centre - Consorzio ELIS hepufeatcelis.org osuesu cy eas ~ Starparte Fle J) Laptop sielister xv — “oken) nos: Ethernet Ring Token Ring Q) coma Linea: Serine iS Foot ~ ? ee Convenzioni sulla sintassi dei comandi Le convenzioni utilizzate in questo libro per presentare la sintassi dei comandi sono identiche a quelle adottae nella guida IOS Command Reference. Questa guida deseri- ve le seguenti convenzioni: barre vertical (1) separano clementi alternatvi, mutuameateeslusivi 1 parentsi quadre((]}indicano un elemento opzionale ‘= parentesi graffe ({))indicano una scelta obbligatoria © parentesigrafe allinterno di parentesiquadre({}}indicano una sclta obbliga- toriaallnterno di un elemento opzionale _grassotto indica comandi e parole chiave da digitare alla lttera come mostrato. [Negli esempi pratci di configurazione e nelloutpu (non nella sintassi ganerale del ‘comando}, i grassetto indica comandi digitati manualmente dall'utente (per esera- pio un comando show) © corsivo indica argomenti per i quali & necessatio fornire i valorieffetivi xv! Introduzione: panoramica sulla certificazione CCNA Se sate lggendo questa Intoduzione, probatilmenteavtedeis di ener ace tifetions Cisco Centfed Network Associate (CCNA), La crtfcarione CCNA, primo ill det percor di crifcacone Cisco Systems, hala reptacione d sare thm dle pit preigiose cerficazion’ dbase nell indastia ICT. La cettificazione Cisco CCNA dimostra che possedete solide basi sui pid important componenti della linea di prodotti Cisco, router e switch, Dimostra anche che posse- dete di un’ampia conoscenza dei protocollie delle tecnologie di rete. La certificazio- ne CCNA non ® facile da ottenere, ma vale il sacrificio necessario. Se si desidera una seria reputazione come tecnico specializzato in reti, & necessario conseguire una certificazione CCNA. Francamente, & anche necessario considerare probabilmente una certificazione Cisco di livello superiore — ma & bene procedere per ordine. La certificazione CCNA richiede tempo e sacrificio. La motivazione di Cisco: la certificazione dei partner La pid importante motivazione che ha spinto Cisco a creare la certificazione CCNA ce gran parte delle alte certficazioni Cisco ¢ qualificare i livelli di competenza dei pro- pri partner, Cisco evade solo tna piccola parte degli ordini atraverso la vendita diretta; quasi sempre, @ coinvolto un rivenditore Cisco. (Cisco denomina i rivenditori partner di ccanale). Inolte, Cisco incoraggia i partner a occuparsi di gran parte dei servizi di con- sulenza e di implementazione relativi ai suoi prodotti. Pur lavorando costantemente a fianco dei partner, per Cisco era necessario Sapere quali partner avevano realmente le competence idonee. Pertanto ha ereato pid certficazioni, compresa la certificazio- tne CCNA, Cisco misura la preparazionetecniea dei partner di canale (rvenditori e dei partner peri servi professionali anche richiedendo la presenza di un determinato numero di dipendenti certiicati Cis, Ter esempio, al partner Premier, Silver ¢ Gold Channel sono rchieste du due @ quat- tro figure professionali con cerfcaziont CCNA, olte al personal crtfcatoalivel- lo CCND € CCIE. La certificazione CCNA & un prorequisito per quasi rate le alee certificazioni Cisco. Per la prima volta da quando Cisco ha introdotto la certficazion: CCNA nel 1998, ‘questa certficazione ha come opzione un percorso formato da pitt esami. Prima che Cisco annunciasse queste recenti modifiche nel 2003, per ottenere la cettificazione CCNA era necessario superare un unico “esame CCNA”. Con quest'ultima genera zione di certificazione CCNA, si pud sostenere un unico esame o due esami, ciascu- po dei quali affronta un sottoinsieme degli argomenti affrontati dall'esame CCNA. La Tabella I. elenca i possibili esami ‘abella 1 Nomi e codici dellesame CCNA. Nome same | Codice Esame | Deseriziono INTRO ‘esame 640-821 | Affota un soctoinseme degl argoment| della certfcazione CCNA. Deve esere sostenuto prima dellesame ICND IcND ‘came 640.811 | Affconta un sortoinsieme degl argomenti della cerificazione CCNA. Deve essere sostemuto dopo Pesaime INTRO coNa ‘esame 640-301 | Pud eseresostenuto al poste degli esa INTRO e ICND. Affronta Vinsieme degli argomentieateati dag alti due exami Pertanto per conseguire la certificazione CCNA, o si sostiene un unico esame deno- rminato CCNA, oppure si sostengono entrambi gli esami INTRO < ICND. Come gran parte degli esami di certficazione Cisco, i nomi degli esami INTRO ICND derivano da due corsi autorizzati Cisco. Il eorso INTRO di Cisco affronta un ampio spettro di argomenti, dal cablaggio Ethernet alle Virtual Private Network (VPN). I corso Interconnecting Cisco Network Devices (ICND} esamina in modo pit approfondite il core dei protocolle della tecnologia di Cisco, in particolace, lo swit- ‘ching e il routing. Il corso INTRO tratra un maggior numero di ergomenti in modo ‘meno approfondito e il corso ICND ne tratta un numero inferiore dando pit spazio agli approfondiment. Ltesame CCNA tratta ogni aspetto di entrambi gli esami INTRO e ICND. Pertanto se si vuole ottenere un certo risparmio economico, esi cert di essere pronti a rispon- dere alle domande su tutti gli argomenti dellesame CCNA, si pu’ sostenere solo Pe- same CCNA. In alternativa, ci si pud concentrare prima sull'esame INTRO, padro- rneggiare questi argomenti superare lesame e quindi proseguire con l'esame ICND. xvi Formato degli esami CCNA Gli esami INTRO, ICND ¢ CCNA seguono tut lo stesso formato generale. Non appena si giunge ai testing centre dopo aver effettuato la registrazione, un responsa bile vi foie aleuneisteuzioni di caratere generale evi condurta in una stanza dota ta di PC. Dopo aver preso posto davanti al PC; ci sono alcune attvita da svolgere prima che inizi Pesame. Di norma, si pu sostenere un quiz 'esempio per prendere Confidenea con Fuso del PC e del sofeware di gestione dei test. Chiungue abbia una competenza a livello wente con un PC non ave alcun problema con ambiente di test Non appena I'esame ha ini, vi verranno poste una serie di domande. It sofware di sgestione dellesame non consente di ritomare alla domanda precedente ¢ di modifi care la risposta data. Le domande dellesame possono presentarsi nei seguenti format: m scelta mulkipla 1m inserimento drag and drop 1 sinvulazione di laboratorio. La forma a scelta multipla richiede di cliccare sul circolo accanto alla risposta cor- retta (0 alle risposte corrette). Se @ richiesta pitt di una risposte, molto spesso la domande vi indichera quante risposte fornire. Le domande a inserimento richiedono di digitare la risposta, pertanto si deve fornite la risposta con esattezza. Le domande drag and drop richiedono di cliceare su un pulsante o un'icona e trasci- naclo in un’altra area dello schermo, per poi rlasciare il pulsante del mouse per posi- zionare Poggetto, in genere in un elenco. Per alcune domande, pud essere necessario ‘compilare un clenco di cingue voei nell’ordine opportuno. tipo di domanda che spaventa i pitt prima dellesame @ a simulazione di laboratorio. Il software di gestione dell'esame mostra un'interfaccia con una rete costituita da diver- Si router sulla quale ai deve intervenice ed escguire operazioni di troubleshooting, Pee superare la prova si deve essere in grado di navigare nellinterfaccia utente, conoscere diversi comandi 10S e probabilmente configurare qualcosa che & stato manomesso. Si ‘deve anche salvate la configurazione, a meno che la domanda dica esplicitamente di non fal. modo migliore per preparacsi alle domande che prevedono una simulazione di labora- ‘oto di far pratca con un dspositivo real. Si pu ricorerea Imernet per eereare dei Siti cheoffrono un acceso gratuito aun laboratorio CCNA. Cercande il termine “ire ‘CCNA labs" le prime te occorenze sono rsultae delle offerte apparentemente) lei time di accesso gratuito a laboratori di esrctazione per la certificarione CCNA. Si pud anche utlizzare un simularore, per esempio il CCNA Router and Switch eSIM di Cisco Press. Sul CD allegaco & disponibile una versione speciale di Netsim di Boson, specitica- mente messa a punto per questo libro. x0, Su cosa vertono gli esami CCNA Cisco dichiaea apertamente gli argomenti da studiare e vuole che sfate ben prepacati per gli esami. Tuttavia, non intende essere cosi specifica da permettere sempliceren- te di imparare a memoria un ben determinato insieme di concett e superare gli esami. In breve, Cisco vuole che si superino gli esami con una buone preparazione, non pet aver memorizzato un insieme di domande che qualeuno (probabilmente in modo ille- cito} ha pubblicato su un sito Internet. Cosa si pud dire sui contenuti degli esami? Primo, Cisco publica gli argoment de same per ciascuno di ess Questa pubblicazione uficiale rappresenta la base di cid che Cisco intende inserite nelle domande del test si deve quindiprestare mola aten- zione a questo elenco.Inoltre, Pampiezzae V'approfondimento degli argomenti degli sami tende a cortispondere ai corsiautorizzati Cisco a cui sono associat, pertanto @ Umle conoscee i programmi di questi cori Infine, Cisco progtta il materiale didat- tico Cisco Networking Academy Program (CNAP) pensando alla certficazione CCNA. Linseme di queste fonts pud darvi un quadto della cetifieazione CCNA. ‘Argomenti dell’esame ICND Durante lo studio, i considerino con attenzione gl argomenti'esame che Cisco pub- blica sul proprio sito weh, in particolare per comprendere 2 che livello si devono ‘conoscere i vari argoment. | tems d’esame utlizzano termini operativi che seguono tun metodo quasi standard dewto “Tassonomia di Bloom del dominio cognitivo”. La “Tassonomia di Bloom defnisce uno standard per Putilizzo dei txmini quando i proget- sti didatcicreano gl obietvi de cos. Gli obieni seri secondo la tassonomia di Bloom definiscano cio che lo student deve essere in grado di eeguire dopo aver segui- ‘ola levione. Peranto, quando si ricerca un argomento d'esame,sricerchi il verbo ope ratio. Vifornirs un utile suggerimento su velo di conoscenzae competenza necssa- Fo prima si sostenee Fesame (pet una descrizione della Tssonomia di Bloom, si con- sult Internet. Un clenco di termini & disponibile all'indivizzo hetplichiron.valdosta.edufwhuitweolcog- systbloom hem) II verbo operative nell'argomento dell'esame vi fornisce un utile suggerimento sul livello di conoscenza © competenza che si dovra conseguire prima di sostenere lesa me. Per esempio, un corso il eui obiettivo utilizza il verbo operativo elencare come significa che per lesame & necessario essere in grado di elencare le caratteristiche. Un verbo operative come configurare significa che per l'esame & necessario non solo conoscere tutti i comandi di configurazione ma sapere anche come utilizzarl Troubleshoot pud significare che si deve sapere cid che fanno tutti i comandi show & debug per quel determinato argomento. Xx Qual @ il significato della Tassonomia di Bloom in ceemini di come si seudia per Vesame? Sighifca che bisogna concentrarsi sui verbi operativi negli argoment desame e aecertarsi «di saper fare queste opecazioni per gli argomenti indica. Per esempio, se un argomento esame dice qualcoss come “Configurare il RIP..." non limitaesi a stuiage 4 concets RIP, Si seudino anche i dettagli di configurazione, poiché largomento dV'esame indica in modo specific che si deve sapere come eseguite la configurazione Cisco precisa che gli argomenti desame pubblicati per cuti gli esami di certificazio- ne sono principi guida. Si cerca di mantenere le domande desame enteo i confini degli obietivi desame indicati, ma fare eid per ogni domanda per ogni esame & difficile, Peranto, si possono notare domande che vanno al di la sia dello scopo sia dell'ap- profondimento sottinteso dagli argomenti 'esame. “Tatavia, se si seguono i principi guida dellargomento desame di Cisco, si ottiene tuna buona comprensione in termini di enti e approfondimento degli argomenti de> La Tabella 12 clenca gli argomenti delesame [CND. Questi argomenti si possono tro- vate nella Introduzione della CCNA ICND Exam Certification Guide e su wwwicisco.com. Sinoti che benché gli argomenti d’esame pubblicati da Cisco non ven- gino namerat, lo sono nella collana Exam Certification Guide per un pit facile rife ‘mento, Si nti anche che Cisco ha modificato nel tempo gli argomenti d'esame senza modifica il codice dellesame, pertanto non bisogna preoceuparsi se col tempo si osser~ vano piccole modifiche negli argomenti d'esame. In caso di dubbio, si vada sul sito wwwccisco.com, si clcchi Learning & Events, e si selezioni Career Certifications and Paths Tabella 12. Argoment dellesame ICND. Numero di iterimento | Argomenti d’esame argomento d’esame Pianificazione e progetarione 7 Progertare o modifiare una semplice LAN uillzzando prodotti Cisco 2 Progettare uno schema diindirizzamento IP per supportaze un indirzzamento con classi, senza classi « privato per soddisfarei prerequisit li progetto 3 Selzionare un opportune protocolo di routing in base ai prerequsitt wente 4 Progettare una sempliceinterneework urlizando prodor Cisco 5 Svilyppate ona access lst por sodaisfre le specifiche utente 6 ‘Seaglieeprotocolli WAN per soddisfre | prerequisié di progeo Xx Tabella 12. Argoment dellesame IND. ‘Numero di riferimento argomento d’esame Argomenti desame Tmplementazione e operativiek Configueare | prosocolli di routing a parte 7 lai prerequsit utente 8 Configurare gl indirizi I, le maschere di ouorete al indicia gaceway su router e host > Configurare un router pee ulterior funzionalii ” 10 CGonfigurare uno switch con VLAN e comuniazione invenswitch| a Implemeneare una LAN 2 Personalizzare una configurazione di switch per soddisfare i prerequisi di rte specifiat Timplementare le access list a Implementae sempliel protocol WAN “Troubleshooting is Usilizzare il modello OST come guida per il roubleshooting sistematico della rete 16 ‘egret woubleshootiog di una LAN e di una VLAN v7 ‘Esogure woubleshooting dei protocol di routing 8 Eseguire il woubleshooting delVindivizzamento IP della confgurazione dun host 9 Esegure il troubleshooting di un dispositive che fa parte Aina rete in fonzione 20 Esegute il woubleshooting di una access liz A “Eseguie un semplice roubleshooting di una WAN “Tecnologia _ 2 Descrvere i proceso Spanning Tree 2B ‘Valtave le carateristiche deli ambient LAN m4 ‘Valuace le earateristiche dei prorocell di outing 3 ‘Valucace le regole peril controll di pacchero 26 ‘Valutae le earatteristiche prineipali delle ternologie HDLC, PPP, Frame Relay, DDR ¢ ISDN xx, Corrispondenze tra argomenti dell’esame e parti del libro La Tabella 13 fornisce un riferimento incrociato tra gli argomenti d’esame e le patti del libro in cui sono trateat ‘bola 2 Argomenti dell’esame ICND e riferimenti alle parti corrispondenti rel testo CCNA ICND Exam Certification Guide, ‘Argomento d'esame | Parte ‘Argomento d'esame | Parte 1 1 4 3 2 eae 15 4 3 2 16 1 a 7 5 4 8 é 3 9 14 7 2 20 a 5 2 2 3 3 2 2 1 10 1 2 1 Ty 1 2 2 2 1 | [25 4 B 4 26 Blamed | Argomenti d’esame CCNA B interessante notare che gli argomenti dllesame CCNA (640-801) pubblicati da isco non rappresentano semplicemente la combinazione degli argomenti dellsame INTRO e delfesame ICND. Se si osserva attentamentey gli argomenti dellssame CCNA corrispondono di pit agli arzomentidelesame ICND che a quelli delPesame INTRO. Cosa significa questo per chi sta pensando di sostenere 'unio esame CCNA? Ai fn pratci,Fesame CCNA eratta tut gli argomentitattaei dag esami INTRO e ICND, ‘Tutcavia ln hinghezca dellesame CCNA nion permette a Csco di porre domande su cgni aspetto possibile Pertanto, si deve prevedere che Vesame CCNA comprenda dlomarde che tratano argoment pid avanzai, mole dele quali richiedono la cono- scenza degli aspetti di base. Per esempio, piuttosto che porre una domandla su come si esegue un calcolo in bina to, menzionato in modo esplicito fra gli argomenti dellesame INTRO, si possono dover calcolare inditizzi di sottorete, il che richiede il ricorso al caleolo binario. Un tlteriore esempio: invece di descrivere il cablaggio di una LAN, pud essere posta una domanda se come effettuare il troubleshooting di una topologia LAN e dover deci- dere se 2 stato utilizzato un tipo errato di cavo. Pertanto, gli argomenti desame non ccorrispondono esattamente, ma si devono conoscere essenzialmente gli stessi concet- ti di entrambi gli esami INTRO e ICND per poter superare I’same CCNA, La Tabella 14 elenca gli argomenti dellesame CCNA al momento di questa pubbl- ceavione. Come sempre, & opportuno consultare www.cisco.com per le informazioni pit recenti pubblicate sugli esami CCNA, INTRO e ICND. Tabelia a Argomenti dellesame CCNA. Numero di iferimento | Argomenti d'esame argomonto d'esame Tianificazione e progettazione 1 ‘rogetate usa semplice LAN wellizando la tecnologia Cisco 2 rogetace uno schema di indirizamerto IP per soddisfare i prerequsiti di progesto 3 Selezionare un epportuno protocollo d routing in base ai prerequisit utente 4 rogetare ana semplce inernetwork wilizzando Ia teenologia Cisco 5 Sviluppare una acces list per soddisare le specifiche vente 6 Scegler i servi WAN per soddisfave | prerequisit del cliente Timplementarione © Operatives Configarare i protocol di rowing a parte dai peerequist uente ‘Confgurare indirza TP, maschere di soworetee indivzeh gateway su router © host 3 ‘Configurare un router per ukeriorihanzinnalies smministatve 10 ‘Gonfigurare uno switch con VLAN ¢ convnicazione interswitch a Implementare una LAN 2 Personalizzare una configurazione dl switch per soda i prerequisit di rete specificatt B CGestreFimmagine i sistema ei ie diconfigueazione dun dispositivo 4 Esegure una configurazione iniziale su un router 1s Esegure una configuravioneinziale su uno switch 16 Tnplemencare le acess Is 7 Timplementare semplici protocolli WAR “Troubleshooting iB Usilizare il modello OST come uida peril roubleshooting sistematico della rete » Eseguite troubleshooting di LAN e VLAN 20 Eseguire il troubleshoot ‘ei praca di routing xxv ‘Tabelle LS Argomenti dellesame CCNA. ‘Numero diiferimento | Argomenti d’esame argomento diesame a seguize il roubleshooting deindiviazameno TP della configueazione un host 2 Eseguite i troubleshooting di un dsposiivo che fa parte di una rec in Funzione B Eseguiee i woubleshooting di una access list z 2 Eseguite il woubleshooting di una semplice WAN “Teenolo 25 Desorivere le comunicazion di rete wilizzando modell a hvell 26 Descriver il processo Spanning Tree a ‘Confrontare ed evidenzare le caratteristiche principal degli ambienti LAN 8 Valucace le earateische dei protocol di routing » Valurace il processo di comunicazione TCPAP £1 prococoli associat 30 Descrivere icomponent de dispositvi di ree a 3 Valucave le regole pe il eontrollo di paccheto Ed Valutare le caratteristche principal delle WAN Programmi dei corsi INTRO e ICND Un modo ulteriore pet ontenere alcune indcazioni degl argomenti degli esami 2 con- suleare i programimi dc cori corelati. Cisco propone i cors Introduction to Cisco ‘Networking (INTRO) ¢Interconnecing Cisco Network Devices (ICND) atraveso Certified Learning Solaions Provider (CLSP). A loro volts, + CLSP lavorano anche con altri parenor di formazione I corso INTRO tratta un insieme molto pitt ampio di argomenti rspetto al corso ICND ma, per gli argomenti che tratta, ICND tratta gli argomenti in maggior detta slio. In particolare, ICND comprende molt pit) informazioni sui comandi usiizzati con i router e gli switch per configurare ed eseguire il troubleshooting di varie carat~ Fiche. Questi progcammi sono disponibili sw www.cisco.com, xv I libri di testo ‘Come si & gi detco in questa intradurione, si possono sostenere entrambi gli esami INTRO e ICND per conseguire la certficazione CCNA, o si pud sostenere un unico esame CCNA. A cansa delPulteriore estensione degli argomenti rispetto al precede te esame CCNA, abbiamo creato due libri, uno per l'esame INTRO ¢ uno per Pesa- me ICND. Tcontenuti dei due libri sono stati progettati in modo da essere utili per entrambi i tipi di pubblico: quelli che preferiscono Pesame unico © quelli che scelgono i due Se ci si sta preparando per l'esame ICND, 2 sufficient leggere solo questo libro. Poiché Pesame ICND tratta argomenti in modo pitt approfondito rispetto alle- same INTRO, si dove’ probabilmente superare prima I’esame INTRO. Se ci si sta preparando per lesame CCNA, si possono utilizzare entrambi i libri e alkecnare la letra diciascun testo per ottimizeare gli sfrzi di preparacione dellesa- ‘me. Questa Introduzione comprende un percorso di lettura per chiungue sostenga P'e- same CCNA, indicando in quale ordine leggere i capitoli dei due lib Essenzialmente, vanno fete le prime tee parti del libro CCNA INTRO, quind la prima parte di questo libro, si sitorna poi a una parte del primo libro e poi si passa i nuovo a questo, e cos via. Le parti vengono denominate in modo che sia Ovvio «quali paragraf leggete passando da un libro all'altro, Cosi facendo si completa cutea la tratazione di una partcolace area tecnica prima di passaee aw altro argomento. Obiettivi e metodi Lobiettivo pid importante ¢ alquanto ovvio di questo libro @ di aiutare a superare T'e- same ICND 0 l'esame CCNA. Tuttavia, i metodi qui utilizzati sono stati progettati anche per rendere lo studente molto pit abile nello svolgere il proprio lavoro. Questo libro utilizza diverse importanti merodologie per aiutare a scoprire gli argo- menti d’esame su cui 2 necessario un maggior sostegno, per aiutare a comprendere € a memorizzare in modo esaustivo questi dettagli, © per aiutare a verificare di aver consolidato la conoscenza di questi argomenti Questo libro non cerca di dare informazioni in modo nozionistico, bensi cerca di for- hire un apprendimenco © una comprensione reale degli argomend. La certificazione CCNA @ la base di molte delle certficazioni professionali Cisco. Questo testo, oltre 2 fornire i fondamenti concettuali di base, intende offrire anche an valido supporto peril superamenco dell'esame stesso: = aiutando a scoprire quali argoment d’esame non si padroneggiano © fornendo spiegazioni e informazioni per colmace le proprie lacune = fornendo esercizi che migliorano la propria capacita di ricordare © dedurre le risposte alle damande del test '= fornendo eserciai pratici sugli argomentie il processo di esame attraverso doman- de di test sul CD. xxv Caratteristiche del libro Per ottimizzare il tempo da dedicare allo studio. © Quiz di autovalutazione Ciascun capitolo inizia con un quia per aiutarvia deter- ‘minae la quanti di tempo che si deve dedicate allo studio. Se si seguone le indi- ceazioni alVinizio del capitol, il quiz i aurovalutazione vi indiizza nello studio di tutti jcontenuti o di aleune parti particolai = Argomenti fondamentali_ Sono i paragrafi principal di ciascun capitolo, Spiegano i concetti, i protocolli, ¢ le configurazioni relative agli argomenti trattati in quel capitolo. & Ricpilogo dei concett fondamentali Verso la fine di ciascun capitol, un riepilogo raccogli le nozioni pitt important, raccolte in eenchi,tabellee figure. Questo para- srafo & concepito per aiutarvi a riesaminare i conceti principal del capitolo. Questo parageafo @ uno strumento eccellence per un veloceripasso, & Q&A Ciascun capitolo termina con un paragrafo Q8cA che vi sollecita a esercitare | memoria sui concerti ¢ i processi desertti nel capitolo, Generalmente, queste domande sono pit dificil di quelle dell’esame, in parte perché sono poste nel for mato “rsposta aperta” invece di essere a sceta multipla, Queste demande rappre- sentano un modo importante per verficare Paccuratezza dei concetti memorizzat. m Esame pratico su CD_ Il CD allegato contiene un gran numero di demande non ‘comprese nel libro, oltre a tutte le domande dei quiz di autovalutazione. A queste domande si pud rispondere utlizzando la furzionalita di esame simulato 0 di rie- ‘same degli argomenti. E i miglior strumento di ausilio per proparatvi ad affron- tare Pesame. '@ Pratica utilizzando Boson NetSim™ LE_ Il CD contiene anche il software di simu. lazione di rete Boson NetSim in versione Learning Edition, che ha ka capacita di ceseguire molti dei comandi trattati nel libro. In particolate, si possono eseguire ‘molti degli scenari pratici e degli esercizi di laboratorio contenu anche nel CD e nel libro. LAppendice C descrive come aceedere al simulatore e quali eserczi di aboratorio possono essere svolt (la versione del sofware Boson NetSim’™ distr- buits con questo libro & una versione con funzionalita limitae. '@ Scenari pratici su CD Il CD allegato contiene una appendice B presente solo su CD (totalmente differente dallappendice B del libro) che simula una vasta gamma scenari pratici. Questi scenari sono utili a sviluppare le competenze pratiche, pur non disponendo di strumentazione di laboratorio, ¢alcuni di questi possono essc- re eseguiti utilizzando il simulatore di rete Boson NetSim LE o direttamente in Iaboratorio. 1 Esercizi di laboratorio su CDI CD allegato contiene un’appendice C presente solo su CD (totalmente differente dall'appendice C del libro) con numerosi eser i di laboratorio. Quest esercizi_vi guidano passo dopo passo attraverso le att 8 di configurazione pia comuni. Analogamente agli scenari, !appendice C del CD contiene le risposte ai laboratori, che la rendono una utile fttura per un ult: Fiore tinforzo sull'apprendimento dei comandi, Questi laboratori si possono anche eseguire utilizzando il simulatore i rete Boson NetSim LE o in laboratorio, xxv 1m Pratica di subnetting su CD Il CD allegato contiene un’appeidice con 25 problemi pratici relatvi al subnetting. Ciascun problema & corredato di soluzioni (numero di sottorete, indirizzo di broadcast, indirizzi IP validi in ciascura sottorete). Grazie a questo ulteriore strumento lo studente sara in grado di rispondere in modo accu rato alle domande sul subnetting degli esami INTRO, ICND e CCNA, Com’ organizzato questo {Questo libro contiene 12 capitoli principal, dal Capitolo 1 al 12, Il Capitolo 13 con- tiene materiale di riepilogo e suggerimenti su come affrontare gi esami. Ciascun ca tolo tratta un sottoinsieme degli argomenti dellesame ICND. I capitoli principali sono organizzati in quattro part. Parte I: LAN Switching 1 Capitolo 1, “Riesame dello switching su LAN e configurazione degli switch LAN Cisco 2950” Nel caso si sia git sostenuto Pesame INTRO & utile rileggere questa parte per riprendere i concetti gia studiati. Vengono qui ricapitolati_ i fondamenti dello switching su LAN e aleune configurazioni fondamentali di amministrazione degli switch della serie 2950. & Capitolo 2, “Spanning Tree Protocol” [Nel volume CCNA INTRO si tratta brevemente lo Spanning Tree Protocol (STP); ‘questo capitolo lo descrive in modo pid approfondito, incldendo una spiegazio- ne del recente Rapid STP (RSTP). 1 Capitolo 3, “LAN virwali e Trunking” Jin questo capitolo vengono riesaminati i concetti delle VLAN, il Trunking delle VLAN e spiega il fonzionamento ¢ la configurazione del VLAN Trunking Protocol wr). Parte il: TCP/IP © Capitolo 4, “Indirizeamento IP e subnetting” Questo capitole approfondisce Findirizzamento IP e il subretting, Vengono spiegate le operazioni di matematica booleana necessarie per analizzare gli indirizz IP e vengono utiliza diversi esempi per mostrare n dettaglio come ven igono create le sottoreti IP, qual indirizzi IP si trovano nella stessa sottorete e i cal= Coli richiesti per eispondere alle domande desame sul subneting. Questo capitolo & in effec un sottoinsieme de! Capitolo 12 del CCNA INTRO, con alcune differenze nelle domande all'iizio e alla fine del capitolo. Si veda il successivo paragrafo “Come utlizeare quest libri per preparare Vesame CCNA" per suggerimenti su come utilizzare questo capitolo. xvi 1 Capitolo 5, “Concetti e configurazione dei protocolli RIP, IGRP ¢ del routing [ protocol Routing Information Protocol (RIP) e Interior Gateway Routing Protocol (GRP) rappresentano due protocol di routing IP in vso' da molto tempo. Questo capitolo spiega la logica sottostante, detta Distance Vector © rostra come configurare i protocol in un router Cisco. 1% Capitoto 6, “Concetti e Configurazione dei protocolli OSPF e EIGRP” Tprotocolli Open Shortest Path First (OSPF) e Enhanced IGRP (EIGRP) rappre- sentano due protocali i routing IP pit avanzatie pti potenti. Questo capicolo spiega la logica sottostante e mostea come configuratli in un router Cisco, © Capitolo 7, “Argomenti avanzati sui protocolli di routing” Molti protocolli di routing IP hanno caratteristche simili. Questo capitolo eratta alcune delle caratteristiche avanzate in comune ai protocolli di routing, tra cui il supporto per la variable-length subnet masking (VLSM) ela route summarization. © Capitolo 8, “Argomenti avanzati del protocollo TCP/IP” In quesco capitolo vengono tratati in maniera chiara e concisa argomenti avan- zati inerenti la suite di protocolli TCP/IP, compreso ill Classless. Interdomain Renting (CIDR) ¢ il Nerwork Address Translation (NAT). JAN @ Capitolo 9, “Implementazione di linee dedicate punto-punto” Questo capitolo tratta i due pid diffusi protocolli data-link utilizzati su collega- ‘menti punto-punto: HDLC e PPP. @ Capitolo 10, “ISDN e routing Dial-on-Demand” ‘Questo capitolo trata i concett la configurazione ISDN, con un disereto nume- ro di esempi sul routing dial-on-demand (DDR), uno dei metodi tramite cui viene instaurata una connessione di tipo ISDN tra router. 1 Capitolo L1, “Frame Relay” Oggigiorno, gli ingegneri ricorrono al protocollo Frame Relay pitt di ogni altro protocollo WAN. Questo capitolo esamina i detcagli di come Frame Relay perse- gue il compito di trasmettere frame piit siti connessi da WAN. Questo capitolo descrive anche la configurazione Frame Relay, unitamente alle molte opzioni disponibil. Parte IV: Sicurezza delle rete 1 Capitolo 12, “Sicurerza tramite Access Control List IP” Le Access Control List (ACL) IP filtrano pacchetti man mano che questi atraver- ‘sano un router. Questo capitolo spiega i concert la configurazione delle ACL. XxIK Parte V: Preparazione Finale @ Capitolo 13, “Preparazione Finale” Questo capitolo comprende un gran numero di suggetimenti per sostenere Fesame, Foenisce anche diversi esercizi di sostegno per ripassare i materialicontenuti nel est. Dopo aver completato i capitoli principali, sono disponibili diverse opzioni su come portare a termine la preparazione all’esame. Ulteriori domande ed esercizi nel Capitolo 13 forniscono un supporto di preparazione finale. Si possono esami- nate le domande al termine di ciascun capitolo e si pud utilizar il software di testing del CD per far pratica con esame. Parte VI: Appendici 1@ Appendice A, “Risposte ai quiz di autovalutazione e ai paragrafi Q8CA” Contiene le risposte a tutte le domande dei capitoli fino al 12 Come utilizzare questo testo per prepararsi all'Esame ICND Per preparatsiall'esame ICND, si pud semplicemente aprire il libro iniziare a leggeeto, Questo percorso di studio &semplice, Tuttavia, se si dispone di esperienza o di cono: scenza dei prodotti Ciscoe dei protocoll di networking, si pud risparmiare del tempo pur assumendosi qualche piccolo rischio. La Figura 1.1 mostra la progressione che si eve rispettare utilizzando i libri nel corso della preparazione allesame INTRO. Figuralt Come affrontare ogni capitolo di questo libro. ‘Sostonoe i quiz autovalutarione Punteggio Penton Puneggio ato, rai sescora approtondiee ‘eager a sevone "Argoment Fondarental” Loggere i “Rieplogo det ‘once fondamort Fispondere ale domande ltrmine dl capa Alcapitolo suecessivo In apertura di ogni capitolo una serie di domande (quiz di aurovalutazione) aiuta a decidere se si conosce gi gran parte degli argomenti. Il quiz non pone domande su ‘ogni argomento, ma si concentra su un campione rappresentative di contenuti. Superare appieno il quiz consente di verficae il ello di conoscenza acquisito sul- Fargomento, In base al punteggio ottenuto con il quiz ea ivello di sicurezza rilevato nel ispondere, si pud decidere se saltare il paragrafo Argomenti Fondamental Indipendentemente da cid si doveebhe leggere almeno il paragrafo Rieplogo dei concetti fordamental rispondere a tute le domande alla fine del capitol. XXX Se si ottiene un buon punteggio con il quiz: ma non si risponde in modo corretto a molte delle domande a risposta aperta al termine del capitolo, vale la pena di consi- derare la fettura del paragrafo Argomenti fondamentali. Dopo aver completato i Capitoli da 1 a 12, si pud passare alla preparazione finale. Per perfezionare la preparazione finale é utile. 1m Leggere il Capicolo 13. Questo capitolo contiene alcuni suggerimenti per Pesame ced eserczi che richiamano concett di ogni parte del libro © Rispondere nuovamente alle domande a sgenere pil dfficili dt quelle del CD poicl ine capitalo. Queste domande sono in sono domande a risposta aperta, 1m Rivedere i parageafi “Riepilogo dei concetti fondamentali” di ciascun capitolo, = Prepararsi alle domande d'esame che prevedono lo svolgimento di una prova pra sca simulata. Si devono assolutamente affrontare tute le esercitazioni pratiche uti- lizzando il simulatore d’esame su CD. Inolte, si possono sia semplicemente legge- ze sia sviluppace gli scenari del Capitolo 13, gh scenari dell’ Appendice B del CD e i laboratori nell'Appendice C del CD. L’Appendice C det libro (non quella su CD}, inttolata “Utilizzo del sofware di simulazione per gli eserczi pratici”,ricapitola tutti gli esercizipratii compresi nel libro che possono essere eseguiti col simulatore. 1 Pratica di subnetting. Se necessario, si utlizzi Tappendice sul subnetting su CD. ‘Vengono poste 25 ulteriori domande sul subnetting, di cui sono fornite le solu- zioni, in gran parte uilizzando maschere di sottorete compless. '@ Usilizzando il simulatore di domande d'esame su CD, selezionare “Questions from the Book” invece di “Questions only on the CD.” Cosi facendo, le domande ven: ‘gono estratte fra quelle dei quia di autovalutazione presenti nel libro. Usiizzate la ‘modalita practice ed esercitarsi su queste domande finché non si iesca a rispon- dere automaticamente, 1 Infine, utilizzando il CD, deselezionare Book Questions e selezionare New ‘Questions. Utilizzare quindi la modalita esame e sostenere tn paio di esami simu lati. Questo dovrebbe essere il passo finale della preparazione. Per ogni domanda a cui non si ancora in grado cispondere, si leggano irelativi para srafi del libro come ripasso. ‘A questo punto, dovreste essere ben preparati per l'esame ICND. Come utilizzare entrambi i testi INTRO e ICND per prepararsi all'esame CCNA Sei sta wilizzando questo libro per prepaarsi all same ICND, basta segue il per corso schematizeato in questo paragrafo. Tatavia, per uilizzare questo libro per la preparazione dlla CCNA, & necesario uilizzae sia questo libro sail testo CCNA INTRO Exam Certification Guide. Quest de testi sono stati concept pet un ut- Xxx lizo combinato per aitare coloro che intendono conseguir la cerificazione CCNA sostenendo un unico esame. Si noti che i nomi di quatro dele sei parti del esto CCNA INTRO corrispondono ai nomi di tae le cingue part della CCNA ICND. In sitesi, quando si texmina una parce nel primo libro, se esste una parte con un nome analog> nel secondo libeo si legga quella parte come successiva. Dopo aver teinato questa parte leggendo la Guida allesame di cerificazione CCNA ICND, si rtomni al testo CCNA INTRO Exam Centfication Guide. La Figata 12 schematizza il process. 2 Percorso di letura nella preparazione all’esame CCNA. hide atese icons TRO Fonda dra cacao Forzoname dt epost Cs ‘michigan -——+|__Sweinguan rou cee _— fon Wan | eww L~ (Network Security Prepac tale fs} Preperazione alo Spostarsi da un libro allaltro aiuta a concentrarsi su un argomento generale per volta. ‘Ogni volta che si passa al volume ICND, si possono leggere gli approfondimenti su "un argomento, oltre ad alcune pact simili a un riepilogo (questi riepiloghi sono inch si per coloro che stanno utilizando il testo ICND per la preparazione allesame ICND). Di conseguenza, si termina la teattazione di ciascun argomento principale prima di passare al sucessivo. (Cun punto in questo percorso di lettura per l’esame CCNA per cui si devono con: siderare un paio di opzioni. Cisco inserisce un argomento principale (indirizzamento TP e subnetting), in entrambi gli esami INTRO e ICND. Pertanto questo argomento viene trattato in entrambi i libri per coloro che si stanno preparando per gli esami INTRO e ICND. Ii Capitolo 12 del testo CCNA INTRO tratta il subnetting ¢ anche il Capitolo 4 della CCNA ICND. xxi Se si sta preparanclo lesame CCNA, si deve tener conto che la sezione Argomenti Fondamentali del Capitolo 4 del testo ICND, ® un sottoinsieme del Capitolo 12 del testo INTRO. Pertanto non vi & aleuna necessita di leggere due volte questi content. Per quanto riguarda il Capitolo 4 det testo ICND, il quiz di autovalutazione contic- ne alcune nuove domande e anche aleune nuove domande che appaiono alla fine del capitolo sono differenti da quelle del Capitolo 12 del testo INTRO. Si possono anche cffeteuare aleuni adattamentiall'ordine in cui si leggono i capitol La Figura 13 sche- matizza due opeioni suggerite per lo studio del subnetting IP con questi due libri. Figura ta Opzioni del percorso per lo studio dell'idirizeamento IP nel preparare V'esame CCNA. pci 1 - Segue I normale percorso lta CONA arta TPA INTAO Parte TOPAPICND ante TOPNP ante TCP, Capito 4 {Capit 12-14) + Rispondere alle demande dl quiz Prive iti Captot | ——*) = Rspondere ale OBA nas + Esti di sueting ne Appentice dl CD + Studie Captl 5-8 dopo aver ainizato oni eubaeting Opzione 2- Segue #percorso alternative deta Pate TOPAP INTRO PatteTOPAP ICND pane rePu Parte TOPIP, Capitol (Captol 12-14) + spondere ale domande del quiz ‘Stare ilCaplolo 12 [| —7| + Rlapondare ale QA Fina ea, {Eee eabnating nlf Azpondion dal CD = Sudan i Capo 19,14 ee Swaine Cap 8 Scegliendo la prima delle due opzioni mostrae nella figura, si pd riesaminare il sub- netting IP dopo aver terminato tutti gli argomenti sul TCP/P del primo libro. Se si sceglie la seconda opzione, si pud affcontare Vindieizzamento IP in modo complessi: vv, terminare nel primo volume tutta la trattazione specifica al TCP/IP e poi ritorna- re al secondo per il resto della trattazione sul TCPAP. Entrambi i percorsi sono vali dig si trata solo di preferenze personal Per ulteriori informazioni B possibile inviare qualsiasi commento su questo fibro collzgendosi al sito sworeciscopres.com. Dal sito, basta selerionare Contact Us server il messaggi. Di tanto in tanto Cisco pud effertuare modifiche alla certificazione CCNA. E oppor- tuno controllare sempre il sito www.cisco.com per i dettagh pils recenti. Inoltre, si pud consultare la pagina www.ciscopress.com/158720083x, in cui verranno publi cate le eventuali informazioni sulPutilizzo di questo libro diversamente in base alle tmodifiche future decise da Cisco. Per esempio, se Cisco decide di rimuovere un argo- ‘mento principale dall’esame, questa modifica pud essere pubblicata sul sito web. Anche Cisco Press si ripropone di eleneare queste informarioni La centfcazione CCNA & indubbiamente a ptt importante cetificazione Cisco. Di ceno 2 la pit diffusa. E-necessaria per diverse alte certfcazionie rappresenta i primo passo nel dstinguerst in una eomprovata conoscenza di Cisco, Questo libro & stato concepito per aiutarvi a conseguite a certficazione CCNA. E il testo CCNA INTRO del!'unico editore autorizzato da Cisco, In Cisco Press ritenia ‘mo che questo libro possa essere d'aiuto per ottenere la certficazione CCNA, ma il vvero lavoro spetta a voit Sono certo che il vostro tempo sara ben speso. Argomenti d’esame discussi nella parte | 1 Progettare o modificare una semplice LAN utilizzando prodotti Cisco 4 Progettate una semplice internetwork utilizzando prodotti Cisco 10 Configurare uno switch al fine di avere VLAN ¢ comunicazione tra switch 11 Implementare una LAN 12, Personalizzare la configurazione di uno switeh per soddisfare specifici requisti di rete 15 Usilizzare il modello OSI come guida per il troubleshooting sistematico di una rete 16 Eseguire il troubleshooting di LAN e VLAN 19. Eseguire il troubleshooting di un dispositivo che fa parte dina rete in servizio 22. Deserivere il processo Spanning Tree i LAN, 23. Valutare le caratteristiche di am! * Controllare sempre Pindirizzo www.cisco.com per verficare ali aggiornamentisugli argomenti d'esame pubblicai Parte I: LAN switching Capitolo 1 Riepilogo sullo swi e configurazione di Capitolo 2 Spanning Tree Protocol Capitolo 3. LAN virtualie trunking nel capitolo '@ Breve riepilogo sullo switching nelle ret local 1 Configurazione di base mandi per la gestione ‘operativa dello switch Cisco 2950 CapiToLo 1 Riepilogo sul LAN switching nelle reti locali e configurazione degli switch Cisco 2950 ‘Questo capitolo @ organizzato in due sezioni. Inizia con alcuni conceti di base sul fun- ionamento degli switch LAN mentre nella seconds parte, di gran laga pid cospicua, tratta della configurazione di base degli switch LAN utilizzando lo switch Cisco 2950. Se si pensa di seguire Vapproccio serutturato in due esami per la certificazion A, e si sta leggendo questo libro, si dovrebbe aver gid superato l'esame INTRO e si sta iniziando a studiate per Pesame ICND. La prima parte di questo capitolo, che riepi- loga i fondamenti delle LAN, ripetealcuni dertagl che dovrebbero essere gia hen not In base alle effettive conoscenze inerenti al LAN switching e agli indirizai MAC Ethernet, si pud eventualmente saltare questa prima parte Se sista optando per 'approccio a singolo esame alla certficazione CCNA e se si sta seguendo il percorso di lettura integeato descrtto nell'introduzione a questo libro, i concetti di LAN switching sono gi stati assimilati nel Capitola 9 del cesto CCNA INTRO Exam Certification Guide. Anche in questo caso si pud saltare questa prima parte Se si preferisce ripassare velocemente i concetti di LAN switching, @ bene dedicare alcuni minnei alla lertura dell prima parte di questo capitolo. Quiz di autovalutazione Lobiettivo del quiz di autovalutazione & di aiutarvi a decidere se & recessario legaere Fintero capitolo. Se si intende comunque studiare il capitolo, non & recessario rispon- Uere ora a queste domande. I quiz, costieuita da una serie di domande tratte dai parageafi principal della parte -gomenti fondamentali, aiuta a ottimizzare il tempo e le risorse da dedicare allo studio. 6 Copitolo 1 La Tabella 1.1 riassume gli argomenti principali discussi in questo capitolo ¢ Je domande del guiz.di autovalutazione che corrispondono a questi argoment Tebella 11 Quiz di antovalutazione - Corrispondenza tra paragrafi degli Argomenti fondamentali e domande. Paragrafo argomenti fondamentali Domande inerenti al paragrafo Breve repilogo dello Switching nelle rea local | 14 ‘Confgutazione di base e comand perla gestione | 5 ‘operativa dalla switch Cisco 2950, ATTENZIONE Lobiestivo delle attvith di autovalutazione & quello di aiurarvi a verii- care Veffettiva competenza sugli argomenti trattati in questo capitolo. Se non si? in srado di rspondere a una domanda o sié solo parzialmente ceri della risposta dara, € meglio considerare la risposta come errata ai fini del'autovalutazione. ‘Attribuendosi un panteggio positivo in caso di incertezza vengono alterat i risulati della prova esi genera un'ereata percezione della propria effetiva preparazione. 1. Quali delle seguentiaffermagioni descrive parte del processo attraverso il quale uno switch stabilisce come inoltrare un frame destinato a un indirizzo MAC unicast? ‘8, Confronta inditizzo di destinazione unicast del frame con la propria tabella i bridging (anche dettatabetla degli indirizzi MAC). b. Confronta l'indirizze sorgente unicast con la tabela di bridging (tabella degli indicizai MAC). Lo nokta sempre a atte le interfacce, a eccezione dellinterfaccia di provenienza. segue l'inoltro in base all ID della VLAN. Conlionta Pindirizzo IP di dsstinazione alVindirizzo MAC di destinazione. Confront Vintetfaccia di provenienaa del frame con la voce retatva al MAC sorgente nella tabella degli indirizai MAC. 2. Quali delle seguentiaffermazion’ descrive parte del provesso attraverso il quale uno switch stabilsce come inolerare un frame destinato a un indirizzo MAC broadeast? a, Confronta Findirizza di destinazione unicast con la tabella di bridging (tabel- la degli indieizzi MAC) b. Confronta lindiriz sorgente unicast con latabella di bridging (tabella. degli inditizzi MAC) Lo inoltra sempre su tute ke interface, a eccerione dllincerfacia di provenienza Lo inolera in base all ID della VLAN Confronta 'inditizz0 IP di destinazione allindirizzo MAC di destinazione. Confronta l'interfaccia di provenienza del frame con la voce relativa al MAC sorgente nella tabella degli indisizzi MAC