Sei sulla pagina 1di 1056
ESTES AGI) b, HBB! LiHN)] RMACOLOGIA TH NRHP Ea applicazioni terapeutiche : G. Biggio) he Bani Whee) NTT \ be Ne] MSC ATHID A) BA HOTT Lean i Goawe I ‘AL Dalfaoea AIT G) Racagni f RTNIBD = Dean hh re (ETUT foe a fantozd F-ROSSI-V. CUOMO -C. RICCARDI Principi di base e applicazioni terapeutiche G. Biggio AP. Caputi W. Fratta A. Mugelli PA. Borea M. Carruba CLL. Galli P. Nencini F. Caciagli M. Del Tacca F Ledda G. Racagni PL.Canonico —_‘F. Drago M. Massi |. Viano G. Cantelli Forti R. Fantozzi T. Mazzei ® EDIZIONI MINERVA MEDICA TORING 2005 PREFAZIONE Questo testo & stato concepito in pieno accordo con le linee guida formulate dalla Societ Italiana di Farmacologia con Pintento di fornire una trattazione della disciplina chiara ed esauriente, aggiomata e rigorosa, in grado di inte- grare pienamente gli aspetti teorici e speculativi con quelli applicativi ¢ terapeutici, Sulla base di tali presupposti ci si era prefisso, e ci si augura di avere realizzato, un testo completo modemo, capace di inglobare i contenuti pro- fondamente innovativi e di esprimere il radicale rinnovamento che ha investito negli ultimi anni la Farmacologia. L'enorme progresso delle conoscenze in campo biomedico ha completamente rivoluzionato le metodologie di ac- quisizione e i contenuti del nostro sapere, ridisegnando i confini della Farmacologia e riposizionandola in una nuova area critica di convergenza e di integrazione delle conoscenze che consente, oggi pitt che mai, di considerare il far maco non soltanto come agente terapeutico, ma come strumento di comprensione degli eventi biochimici, cellulari € sistemici, modulatori del funzionamento dell’organismo © responsabili delle sue patologie. Un rinnovamento cos profondo ¢ continuo della disciplina non poteva non provocare ricadute sulla sua didattica, spingendo a ridefinire modalita, contenuti ¢ obiettivi, ma soprattutio non poteva non generare una differente cultura dell'insegnamento che privilegiasse gli aspetti formativi a scapito di quelli meramente informativi, Difatti, in una disciplina che riconosce un turnover cenamente tra i pitt rapidi, la didattica deve necessariamente tendere a realizzare un insegnamento del me- todo di ricerca e di acquisizione del sapere, piuttosto che esaurire la sua opera in uno sterile trasferimento di nozioni. Lo sforzo & stato quello di tracciare un percorso maturativo di acquisizione e di crescita di una cultura farmacologica che spaziasse da una rigorosa conoscenza dei meccanismi fondamentali, molecolari e cellular, fino a un corretto uso dei farmaci nelle svariate condizioni cliniche, ma che soprattutto fosse in grado di fornire gli elementi indispensabili per lapprendimento di un razionale metodo di studio, strumento indispensabile per una costante revisione critica € lun continuo aggiornamento delle conoscenze, Tale opera é stata resa possibile dalla determinante collaborazione dei numerosi colleghi che hanno partecipato alla stesura dei singoli capitoli. Essi sono stati scelti sulla scorta non solo delle loro specifiche competenze, ma anche sulla base della loro vasta esperienza sia nella didattica formale-istituzionale sia in quella informale, che per ciascuno si@ espressa nel lavoro quotidiano di formazione di glovani nuovi farmacologi. Cid nella consapevolezza che da que- sto prezioso patrimonio di capacita e di esperienze potevano derivate contributi significativi ¢ originali, Sforzo degli autori ¢ laborioso impegno dei co-editors & stato poi quello di smussare le inevitabili differenze wa i capitoli, nel ten- tativo di uniformarne Timpianto e la stesura. Alla fine ci si augura di avere offerto ai colleghi e agli studenti dei vari corsi di laurea in Medicina e Chirurgia, Farmacia, Chimica e Tecnologie Farmaceutiche, Biotecnologie, Scienze Biologiche e dei numerosi corsi di specializ- zazione in cui lo studio della Farmacologia @ accreditato, un testo di studio agevole e completo. & tale scopo, al ter~ mine dei singoli capitoli, sono stati inseriti articolati questionari per un’agile verifica di quanto acquisito ¢ suggerimenti bibliografici utili per eventuali approfondimenti. Questi gli obiettivi che hanno ispirato e accompagnato gli sforzi de- gli autori, che ci si auspica premiati dal favore degli studenti ¢ dei colleghi che lo sceglieranno come strumento di dattico, riconoscendone soprattutto gli aspetti innovativi, Da tutti loro, in ogni caso, saranno attesi suggerimenti c va- Iutazioni che verranno accolti come elementi preziosi per il superamento delle inevitabili insufficienze di questa prima edizione. FRaNcEscO Rossi, ViNGENZ0 Cuomo, Canto Riccarpr INDICE FARMACOLOGIA GENERALE ........ Brees 4 1 A.cura di M. Det, Tacca, C, Riccasnt, F. Ross, Generali sui formadi 1 Formacodinamica 2 ‘Azione farmacologica 2 Meccanismi d'azione dei farmaci 6 Farmacocinetica 7 Concent general reat ale propa chimico-isiche dei farmaci 7 Assorbimento is Ei Gaeneecs yc 8 Distiibuzione 10 Metabolismo 10 Eliminazione 2 Parametsi farmacocinetici 2 Monitoraggio terapeutico dei farmaci (IDM) 16 Preparazionifarmaceutiche . : 18 Formac diagnostic 2 Fattori di variabilita della iepetn ai formed “ r tea wre eee 24 \ Fattori inerenti al farmaco “ 24 Fattori inerenti al paziente a 29 \( Interazioni tra farmaci ...... - Risposte abnormi lla somministrazione dei formaci 47 Reazioni idiosinerasiche ULES ORM ay cata! 7 YReazioni allergiche .......ceccese ‘ Sei ser onus saeease 0 Quesiti a risposta multipla Sears me _ ee 2, FARMACOLOGIA CELLULARE E MOLECOLARE ... eavaeeee 4 37 ‘Acura di G. Biocio, PA. BORA Recettori e trasduzione del segnale ....... ARATE: 57 | XL recettoris general... cee e eee eceecee ne eeneeeee eae oi fidee 37 | ssi di recettori 5 cd oe or > Recetiori di membrana 61 Recettor! intracellulari n Modulazione delle risposte recettoriali cee B | Mtrasporto ionico ..........0e0 a Y Leanali B > Pompe e trasportatori 80 Sistemi ditrasmissioné ............00006 86 ‘Trasmissione catecolaminergica 86 Trasmissione colinengica ......0.0ssccsseeeceescetsseses ene a 94 Trasmissione serotoninesgica eee es ates 107 Neurotrasmissione mediata da aminoacid inibitori 2 Neurottasmissione mediata da aminoacidli eccitatori 124 Peptidli opioid 136 Neuropeptidi 0.2.0... Soe . 40 7 x Farmacolagia ‘Trasmissione purinergica : shsce eee Ay) aut ‘Trasmissione istaminergica 5 niet Pekis3 . Farmacologia del nitrossido : i 2 156 Metabolismo dellacido arachidonico a Seas sath 161 Cuesta isposta mligla Be ef ; 165 3. FARMACI DEL SISTEMA NERVOSO Z : 169 A.cura di G. Brocio, G, RNcacst Farmaciantigsicotc : : Gace 169 Nomenclatura See iss ‘ 2 a7 Strutture chimiche 12 Azioni farmacologiche 173 Farmacocinetica : : 3 ene kz Indicazioni La a aie : = as Reazioni avverse -..... ‘ ai 182 Conclusioni a 185 Formaci per il trattamento elfansia e dell insonnia susbene ¥ 186 Disturbi d’ansia rs . Rey nates 186 Benzodiazepine f = ean oe 187 Ansiolitici non benzodiazepinici .... . . : . 198 Ipnotici non benzodiazepinici . Paar be epee 199 Formaci peril trattamento dei disturbi affettivi Son 201 Depressione maggiore é ‘ Bed 201 Disturbo bipolare ne . . 210 Farmaci per il trattamento delle epilessia ... . 213 Farmacodinamica ie, add ‘Modelli animali per lidentificazione ¢ lo studio di ‘farmaci antiepiletici 214 I principali farmaci antiepilettici 216 ‘Altri farmaci antiepilettici. ... a S 229 Farmaci per il trattomento del Parkinson : 230 Levodopa ec : { 232 Agonisti dopaminergici : agi 233 Inibitori della catecol-O-metil-transferasi i see 234 Inibitori delle monoaminossidasi . = 234 Anticolinergici pee eee 235 Amantadina_ eee 235 Farmaci nella terapia della demenza ai Alzheimer ...... . 3 235 “Approcei terapeutici per la demenza di Alzheimer uit ae Pe occa F238 Farmaci per la terapia del dolore ‘ eee . eee Farmaci analgesici non oppiacei : Sais 243 Analgesici oppioi a : 245, Farmaci dell'anestesia generale Sete ae 250 ‘Anesteticiinalatori e+. se e 251 Anestetici endovenosi ......-. . seeeneeee eee) Analgesici oppioidi =o ; Ss aaie eee ‘Anestetic local ete pacts 266: Cenni storici cs 266 Classificazione, propricta fisico-chimiche ¢ relazione struttura-attivita 267 Meccanismo d'azione tee . eee 268 Farmacocinetica .. ote 5 : 27 Reazioni avve : , cae 273 Interazioni farmacologiche ....... oe 274 Indicazioni| : 274 Indice Farmac peril trattamento delle cefolee primitive e peril controllo del vomito 276 Farmaci per il trattamento delle cefalee primitive 276 Farmaci per il controllo del vomito 280 Quesiti a risposta multipla 284 4, FARMACI DEL SISTEMA CARDIOVASCOLARE, DEL SANGUE E DEL RENE 287 Acura di F, Lipps, A. Muceut, E Ross Formac antipertensivi : 287 Regolazione della pressione arteriosa . 288 Scopi della terapia e scelta dei farmaci antipertensivi 291 Bersagli dei farmaci antipertensivi 292 (Wiuretici rs 293 ©) (Farmaci del sistema renina-angiotensina- aldosterone 299 “Farmaci bloccanti il neurone adrenergico e reserpina 309 Agonisti dei recettori a,-adrenergici (agonisti ot centrali) 310 ~) Antagonist dei recettori o,-adrenergici (a-bloccanti) 315 _ Antagonist dei recettori B-adrenergici (B-bloceanti) 317 porn dei canali del calcio (calcioantagonisti) 325 Vasodilatatori diretti 332 Taal per il tratfamento della candiopatia ischemica 338 Farmaci antianginosi Q 338 Parmaci per il trattamento delle picteinl Coronache we 342 Farmaci dello scompenso cardiaco 347 Digitalici_ 349. Inotropi non digitalici 357 Farmaci peril trattamento delle oritmie cardiache 359. Attivita elettrica cardiaca . 359 Meccanismi aritmogeni ¢ aritmie 360 Classificazione dei farmaci antiaritmici 363 Effetto proaritmico 2 366 Singoli farmaci antiaritmici 366 Nuove prospettive terapeutiche 370 Formaci per la riduzione del rischio cardiovascolare 370 ‘Serumenti di valutazione del rischio cardiovascolare: limiti e prospettive 370 Farmaci impiegati per la riduzione del rischio cardiovascolare 372 Pattori di rischio modificabili e approcci farmacologici 372 PUFA e malattie cardiovascolari 376 Trattamento farmacologico delle vasculopatie 377 Antagonisti o-adrenergici : 377 Agonisti B,-adrenergici 378 Ketanserina . 378 Papaverina 378 Pentossifillina 378 Vincamina a 379 “Terapia antitrombotica 379) Prostanoidi 379 Farraci dll shock aS Shock ipovolemico 380 Shock cardiogeno 381 Shock settico 382 Ml xy Farmasooga Shock anafilattico sae . Fue . wereeesccecence 3B Shock neurogeno . . ee ee 384 Altri farmaci ee aeiiak: bee ee pene eee 384 Formaci per il trattamento della disfunzione erettile ‘ 384 Gii inibitori della fosfodiesterasi 5: sildenafil, vardenafil, tadalafil sd sath ed eae } Altri farmaci per la disfunzione erettile 6... 0.000. cc eee ee cece ee eneeeeeeneeneeeeeeees 387 : ‘Sangue, suoi component e sostituti artificial r ee Sap wy 389 ; Frunvioni(del sangue ¢ suo! component CRRA A ne Sostituti artificiali del sangue a : ‘ 389 Formac antionemict veces 398 FeO yt ees ooo eek Maree A sts ten Pokichouce ty 593: Miumninanienec seen me Reema hatays umerts oe AOL ed raat ale 3DS Acido folico ee as Rete Ss FE sine bea sae oe6 Eritropoietina 396 Emazie concentrate... fs Sie 2 398 ‘Altri possibili farmaci antianemici 398 Formaci dell’‘emostasi . ... . z Ftedlapiasopaeah ee acces Rarer ane cies ant 1599) Farmaci antiaggreganti piastrinict ees 399 Coagulanti ¢ anticoagulanti .. . 407 : Farmaci fbrinolitici e antifbrinolitici . 416 Farmaci per il trottamento delle alterazioni de! ricambio idroeletroltico hae i ko 418 z Iponatriemie # Epeuoieaita C418 Ipernatriemie 2.2... e eee 419 P Ipokaliemia/iperkaliemia steer e ee beeen enna eee ete n eee e eee 419 Questia risposta multpla tse ee nena Creek rg a2) 5, FARMACI DELL’APPARATO RESPIRATORIO ....... 423, = Acura di R, Faxroza, F. ROSst } Regolazione del tono broncomotore E as aersat 423, Aspetti generali es 423 Sistema colinergico 424 Sistema adrenergico 425 Sistema non adrenergico non colinergico (NANO) oe Seago : 426 i Altri sistemi ... ‘ % eres a 429 ; Mediator e fattori della floes Bap at seat ep sec el oats eect Poteet za Az) Citochine pro-infiammatorie 432 Citochine antinfiammatorie . os o o beet eeee wena . see Ae Chemiochine .. : é + 3 i Formaci per il trottamento dal ‘asma, bronchile fae Ds aa an 434 Cortisonici .... * yi ‘ * - eS eee 435, Broncodilatatori s.....0.c.ccces 5 ; : ; 441 ‘Cromoni_ nee saan ebeenee aan of 447 Antileucotrieni * 448 Antiallergici 450 Altri 451 Formaci della secrezione e del’essudazione tracheobronchiale ........... : candace recy Abd Formaci per il trattamento della tosse . nd Fy : 458 Stimolanti respiratori e surfattanti 460 Quesiti a risposta multipla . . vere 462 Indice 6. FARMACI DELL'APPARATO DIGERENTE Acura di M, Dat Tacca, C. Buanprzzt Formadiinibitori della secrezione aly protettivi della mucosa gastrica e anti-ulcera Antiacidi ‘Antagonisti dei recettor istaminici Ha. Antagonisti cei recettori muscarinici Inibitori di pompa protonica Antagonisti cei recettori della gastrina Somatostatina .... Analoghi delle prostaglandine Altsi farmaci gastroprotettivi Farmaci per l'eradicazione di Helicobacter pylori Farmaci emetici¢ antiemetic Farmaci emetici Parmaci antiemetici . Formac procintici Procinetici di prima generazione Procinetici di seconda generazione Procinetici di terza generazione Formaci lossativi e purganti . Lassativi osmotici Lassativi formanti massa Lubrificanti/emollienti_. Modificatori di modlit/secrezione/assorbimento Formaci antidiarroici e antispastici .... . ‘Trattamento della diarrea: principi generali ‘Terapia reidratante orale. . Farmaci antidiarroici Farmaci antispastici Farmaci per le malate infiommatorie croniche intesinal Derivati dell'acido 5-aminosalicilico Glucocorticoid. prey Immunosoppressor. Farmaci di origine biologica is Ferma prl malt dl stem epotobifaee del pancreas ‘Acai biliai eo : Enzimi pancreatic Ouest risposta mutipla FARMACI DELL'INFIAMMAZIONE Acura di C. Riceasot Farmaci antinfiammatori non steroidei Farmacodinamica Farmacocinetica . Indicazioni| Reazioni averse . Interazioni con altri farmaci Controindicazioni Farmaci ontinfiammatori steroidei . . . Conticosteroidi naturali . . . Farmacodinamica .. 463 463 465 466 474 474 475 475 476 479) 480 481 485 486 488, 490 492 494 495 496 496 498, 498, 499. 500 504 508 509 512 514 516 518, 518, 519) 520 523 524 527 532 532 533 535 536 536 537 538 xl XV Farmacologia 2) Farmacocinetica Indicazioni . Reazioni averse Interazioni con altri farmaci Controindicazioni Formaci di fondo Sali d'oro, Penicillami Antimalarici di sintesi (clorochina ed idrossiclorochina) Sulfasalazina Immunosoppressori Quesiti a risposta multipla CHEMIOTERAPIC! ANTIMICROBICI A cura di T. Mazzi, 1. VI6No: ne, generalita e criteri di scelta degli antibiotici e chemioterapici antimicrobici >