Sei sulla pagina 1di 22
UNA GRANDE LUCE SIGNORE PIETA GLORIA A DIO ALLELUIA E NATO E PER TE SANTO AGNELLO DI DIO TU CON NOI COME BREZZA INCONTRO DI CIELO Testi e musiche di DANIELE RICCI IND Freelmages.com - Grafica: Erika Serafini carmrancn, VAIO OT Daniele Ricci DANIELE RICCI lu con Noi Messa di Natale &B, EDITORIALE AUDIOVISIVI DANIELE RICCI. Romano, ingegnere, autore e compositore. Verso la fine degli anni 70 stato tra gli iniziatori del cosidetto” rock sacro”, componendo per i Gen Rosso e Gen Verde (Complessi internazionali del Movimento dei Focolari)alcuni brani noti ancora oggi, quali ad esempio Resurrezione, Te al centro del mio cuore, Vivere la vita Negli anni 80 & cominciata la sua collaborazione con le Paoline, per le quali ha composto numerosi canti per progettilturgici e di catechesi, canzoni e copioni per le opere teatrali ¢ musicali destinate a ragazzi e giovani. INDICE UNA GRANDE LUCE SIGNORE PIETA (Tu con noi) pag. GLORIA A DIO (Tu con noi) ALLELUIA E NATO E PER TE SANTO (Tu con noi) pag. 20 ‘AGNELLO DI DIO (Tu con noi) pag. 23 TU CON NOI 7 pag. 25 COME BREZZA pag. 20 INCONTRO DI CIELO pag. 35. {© FSP, Roma 2016, Tut dit servath L'IMMENSO AMORE DI DIO Torna Natale. Poesia infinita, certamente, ma anche, ancora una volta, la meraviglia per l'immensita dell'amore di un Dio, che per essere a fianco a noi ~ a ciascuno di noi ~ e riportarci a Lui, si fa uomo e... si fa crocifiggere! E solo un amore di tale sconfinata misura che pus rispondere alla domanda che abita nel profondo di noi, e che bene esprime il profeta: “Ma cosa é mai 'somo perché tu ti curi di lui?” Spesso siamo cosi abituati a sentir ripetere la frase “Il Verbo si é fatto carne”, che quasi non veniamo pili colpiti dalla grandezza di una tale affermazione. Ma, Signore, ci rendiamo conto? Tu fra noi, TU CON NOI! E qualcosa che, se ci pensiamo seriamente, pare daweero impossibile tanto & abissale. Eppure é cosi! E allora, il cuore sembra non reggere... Ecco con quali sertimenti mi sono accinto a comporre i canti di questa Messa di Natale, che nel brano di ingresso rivive la gioia incommensurabile del popolo di Dio che vide “la grande luce”. Quando poi, nella celebrazione, si arriva al momento del ringraziamento, mi & sembrato bello rivolgere un canto anche allo Spirito Santo, Colui che tutto conduce @ condusse, e che duemila anni fa inabitd Maria rencendo cosi possibile la venuta del Redentore tra di not Natale! C’é dawvero da sentire il cuore colmo di gratitudine e da innalzare con gioia immensa i nostri canti a Dio... perché il dono del Natale & quanto di pit! grande ci possa essere: é Lui, Lui stesso che viene tra noi, in mezzo a noi! Daniele Ricci BP comonne auoiovsm