Sei sulla pagina 1di 1

Temistocle del demo di Frearri (in greco antico: Θεμιστοκλῆς, Themistoklês, "Gloria della legge"; Atene, tra il

530 e il 520 a.C. – 459 a.C. circa) è stato un politico e militare ateniese.

Tra i primi politici di spicco della giovane democrazia di Atene, condusse una politica a favore del popolo,
ricevendo perciò il supporto delle classi meno abbienti della città, e generalmente in contrasto con le famiglie
nobili. Eletto arconte, fu l'artefice della potenza navale di Atene, la cui flotta diventerà la più grande e potente
di tutta l'antica Grecia.

Negli anni successivi alla battaglia di Maratona e durante la seconda guerra persiana diventò il politico più
influente di Atene. Continuò a sostenere la necessità di una grande forza navale e nel 483 a.C. persuase gli
Ateniesi a costruire una flotta di 200 triremi, che si sarebbe rivelata fondamentale nel successivo conflitto con
la Persia. Comandò la flotta ateniese nelle battaglie di capo Artemisio e di Salamina.

Contrastato nel suo programma di avvicinamento ad Argo e sospettato di atteggiamenti tirannici, fu


ostracizzato dagli avversari politici Alcmeonidi e Filaidi, più propensi ad appoggiare Cimone, sostenitore
dell'alleanza con Sparta. Prese allora dimora ad Argo da dove cercò, insieme a Pausania, di sollevare nel
Peloponneso un moto democratico contro Sparta per procurare ad Atene il dominio dell'Ellade. Scoperta la sua
trama, gli spartani lo accusarono di aver tentato, insieme a Pausania, un'alleanza con la Persia; condannato a
morte, fuggì dapprima in Magna Grecia; più tardi venne accolto dal re Artaserse I di Persia. Alla fine trovò
dimora a Magnesia, dove morì in date e circostanze sconosciute, secondo molti suicida per non aver tenuto
fede alle promesse fatte al re persiano.

Sarà Pericle a riabilitare la sua memoria e a riconoscerlo come un eroe della causa ateniese. In accordo col
giudizio di Plutarco, può essere considerato "l'uomo che più di tutti ha contribuito alla salvezza della Grecia"
dalla minaccia persiana. La sua politica navale ebbe un effetto a lungo termine sulla storia di Atene,
permettendo ai suoi successori la creazione dell'impero ateniese.