Sei sulla pagina 1di 26

L’antropologia evoluzionista

 1859: Pubblicazione dell’Origine delle specie


di Darwin
– Risposta al creazionismo e alla teoria della
fissità delle specie
– Analogia storia delle specie / storia dell’uomo
• Caso
• Mutazione
• Adattamento
• “Natura animale” e “natura umana”
L’antropologia evoluzionista
 Il concetto di evoluzione in antropologia
– Parallelismo tra “europeo primitivo” e
“selvaggio contemporaneo”
• Oggetti materiali
– Comparazione della cultura materiale: oggetti come
misuratori del processo cumulativo del progresso tecnico
– Oggetti come chiave di interpretazione della Storia
dell’Uomo
– Importanza della ricerca archeologica
L’antropologia evoluzionista
Edward Burnett Tylor
(1832-1917)

 Fondatore dell’antropologia
 Definizione di “cultura”
 Definizione di “animismo”
 Si occupò soprattutto di
religione e della parentela
Edward Burnett Tylor

 Il concetto di cultura
 «La cultura […] intesa nel suo ampio senso etnografico,
è quell’insieme complesso che include la conoscenza, le
credenze, l’arte, la morale, il diritto, il costume e
qualsiasi altra capacità e abitudine acquisita dall’uomo
come membro di una società» (Tylor, Primitive Culture,
1871)
 La cultura è ovunque
 La cultura è un insieme complesso
 La cultura è acquisita
Edward Burnett Tylor

 «La cultura […] intesa nel suo ampio senso etnografico, è quell’insieme
complesso che include la conoscenza, le credenze, l’arte, la morale, il
diritto, il costume e qualsiasi altra capacità e abitudine acquisita
dall’uomo come membro di una società» (Tylor, Primitive Culture,
1871)
Novità:
 La cultura è ovunque
 La cultura è un insieme complesso
 La cultura è acquisita
 La cultura è un fatto sociale, non meramente
individuale
Edward Burnett Tylor

 «La cultura […] intesa nel suo ampio senso etnografico, è quell’insieme
complesso che include la conoscenza, le credenze, l’arte, la morale, il diritto,
il costume e qualsiasi altra capacità e abitudine acquisita dall’uomo come
membro di una società» (Tylor, Primitive Culture, 1871)

Limiti:
– La cultura è frutto di accumulazione
• Esistono popoli +/- “colti”
– La cultura è scomponibile nei suoi elementi (religione, parentela,
morale, diritto, arte, conoscenza)
• “Misurabilità” dei singoli elementi, come indice dello stadio di “sviluppo”
• Impossibilità a comprendere le dinamiche interne della singola cultura
Edward Burnett Tylor
Il “progresso” culturale

 Evoluzione culturale per “stadi”


 Da culture e società “meno complesse” a culture e
società “più complesse” (meglio organizzate)
 Esistenza di popoli superiori e popoli inferiori
 Giustificazione della “superiorità” britannica del XIX sec.
 Possibilità di “regressione culturale”
Edward Burnett Tylor
L’animismo
 «La credenza nelle anime e negli esseri
spirituali in genere»
 I primitivi assegnano un anima a qualsiasi
oggetto inanimato o animato
 I popoli civili assegnano l’anima esclusivamente
alle persone
 Il resto è appannaggio della scienza
 Pensiero mitico/magico VS pensiero razionale/scientifico
Edward Burnett Tylor

Metodologia
Metodo comparativo

Comparazione geografica Comparazione tipologica

Decontestualizzazione Forzatura dei dati


L’antropologia evoluzionista
James G. Frazer
(1854-1941)

 Autore de Il ramo d’oro (1890)

 Tema centrale: la religione

 Forte influenza sul pensiero di


intellettuali e di eminenti studiosi di
varie discipline: antropologi, storici,
filosofi, psicoanalisti, ecc.
James G. Frazer

Il ramo d’oro. Studio sulla magia e la religione

Stadi dello sviluppo intellettuale dell’uomo:

MAGIA RELIGIONE SCIENZA

RAZIONALITà
James G. Frazer

“Sopravvivenze”:
I segni dell’arcaico

MAGIA RELIGIONE SCIENZA

Presenza di superstizioni e magia


(limiti dell’ottimismo positivista)
L’antropologia evoluzionista
Lewis Morgan
(1818-1881)

 Autore de
 La lega degli Irochesi (1851)
 Sistemi di consanguineità e di affinità della
famiglia umana (1871)
 La società antica (1877)

 Tema centrale: la parentela


 terminologia
 struttura

Primo studioso non professionista che unì


l’osservazione a forme avanzate di
teorizzazione
Lewis Morgan
La lega degli Irochesi (1851)
La lega degli Irochesi (1851)

Un sistema politico basato sulla parentela


LEGA delle NAZIONI
Oneida Mohawk Cayuga Senèca Tuscarora Onondaga

Lupo Lupo Lupo Lupo Lupo Lupo


Orso Orso Orso Orso Orso Orso
TRIBU’

Castoro Castoro Castoro Castoro Castoro Castoro


Tartaruga Tartaruga Tartaruga Tartaruga Tartaruga Tartaruga
Cervo Cervo Cervo Cervo Cervo Cervo
Beccaccino Beccaccino Beccaccino Beccaccino Beccaccino Beccaccino
Falco Falco Falco Falco Falco Falco

<<La più perfetta unione di nazioni separate mai concepita dall’ingegno dell’uomo>>
La lega degli Irochesi (1851)
LEGA delle NAZIONI
Oneida Mohawk Cayuga Senèca Tuscarora Onondaga

Lupo Lupo Lupo Lupo Lupo Lupo


TRIBU’

Orso Orso Orso Orso Orso Orso


Castoro Castoro Castoro Castoro Castoro Castoro
Tartaruga Tartaruga Tartaruga Tartaruga Tartaruga Tartaruga
Cervo Cervo Cervo Cervo Cervo Cervo
Beccaccino Beccaccino Beccaccino Beccaccino Beccaccino Beccaccino
Falco Falco Falco Falco Falco Falco

• Ogni “nazione” integra delle “tribù” con lo stesso nome di animale


– I membri delle tribù dallo stesso nome si considerano come “fratelli”
• Sulla base di una comune ascendenza (antenato comune)

• Organizzazione politico-parentale: la <<famiglia politica>>


– Egualitaria
– Democratica
Sistemi di consanguineità (1871)

Indiani Ojibwa e Sioux:


La terminologia di parentela risulta simile a quella degli Irochesi
Sistemi di consanguineità (1871)

Dettaglio
Sistemi di consanguineità (1871)

– Comparazione dei sistemi di parentela


(non della terminologia)

• Ricerca diretta (Nord America)


• Questionario (diverse parti del mondo)
Sistemi di consanguineità (1871)

Le strutture della parentela


(esito della comparazione tra America e Asia)

Sistemi classificatori Sistemi descrittivi


(Indoamericano: es. nativi americani, asiatici, ecc.) (Indoeuropeo: es. europei, semitici, uralici)

• I parenti in linea collaterale non • I parenti in linea collaterale


sono terminologicamente sono terminologicamente
distinti da quelli in linea diretta distinti da quelli in linea diretta

Linea diretta: le persone discendono l’una dall’altra


Linea collaterale: le persone non discendono l’una dall’altra
ORIGINE COMUNE

Sistema
classificatorio
Sistema
descrittivo
Sistemi di consanguineità (1871)
Sistemi di consanguineità (1871)

Sistema classificatorio
<<… le molte linee collaterali (…) sono tutte
ricondotte alla linea diretta (…). Le relazioni
con i parenti consanguinei collaterali sono
così tenute in conto e allo stesso tempo
conservate>>

Sistema descrittivo
La linea diretta è privilegiata rispetto a quella
collaterale:
<<Il valore delle relazioni tra consanguinei è
sminuito fino ad andare perduto sotto la
laboriosità del metodo descrittivo>>
Sistemi di consanguineità (1871)
Società basate sui sistemi classificatori

• si fondano sui rapporti di parentela:

• i membri di ciascuna tribù si considerano


parenti stretti consanguinei (fratelli e sorelle)
come i figli della propria madre

• i rapporti si basano su frequentazione,


solidarietà e aiuto reciproco

Società basate sui sistemi descrittivi

• si fondano su rapporti di tipo politico


•Le leggi dello Stato divengono un sistema più
efficace di protezione e di tutela degli individui
Sistemi di consanguineità (1871)

Evoluzione dei sistemi di parentela

Sistemi

della “logica di parentela”


descrittivi

Evoluzione storica
Sistemi
classificatori

Promiscuità
originaria
Sistemi di consanguineità (1871)

Evoluzione dei sistemi di parentela:


la famiglia alla base della società

Società politica
• Famiglia monogamica
Sistemi • “Descrivere” precisa dei rapporti tra i suoi membri
descrittivi •Rapporti basati sul consenso e sulla territorialità
• proprietà privata della terra
Società a base parentale
Sistemi • Presso gli irochesi il nome “padre” rivolto a
classificatori uno “zio” rappresenta una “sopravvivenza”

Poliandria adelfica
Promiscuità • unione di una donna con più fratelli

originaria
La società antica (1877)

Stadio della civiltà

Stadio superiore
Stadio della barbarie
Stadio intermedio
Stadio inferiore

Stadio dello stato Stadio superiore


selvaggio Stadio intermedio
Stadio inferiore