Sei sulla pagina 1di 7

-----------------------------------

----------------------------------
Questa storia ha radici antiche, nel tristemente noto Piano esterno dei Nove-Inferi
- Bathor in lingua infernale.

L'eterna lotta tra il diavolo Bel e il demone Yeenoghu(pr: iin�gu) per il dominio
del Primo Cerchio, l'Avernus, pareva cessata ormai da tempo per volere di Asmodeus
- diavolo signore indiscusso dei Nove Inferi con un potere pari a un dio.
Asmodeus aveva proclamato Bel come Arcidiavolo e padrone dell'Avernus e, sebbene
nessuno osasse contraddire Asmodeus, a Yeenoghu non aveva fatto di certo piacere.
Il demone era da sempre in continua lotta con Bel per soffiargli il posto assieme a
una infinita schiera di contendenti, dopotutto era sempre in vigore la legge del
pi� forte, e i due continuano ad alternarsi come Signori dell'Avernus nel corso dei
tempi.
Dopotutto, si s�, � ai piani bassi che c'� sempre pi� tumulto per ottenere potere e
riconoscimento.
Bel e Yeenhogu: due forze della natura per i mortali ma due pesci piccoli e
insignificanti per il resto dei Nove-Inferi. Due moscerini in lotta per il dominio
morale sul Primo Cerchio, convinti di entrare a far parte di una gerarchia di
Signori che, tuttavia, li considera a malapena due bambini che giocano alla guerra.
Chi si volterebbe a guardare l'ultimo scalino una volta in vetta?
Per giungere al primo capitolo bisogna scendere ancora pi� nella melma, negli
scarti dei Nove Inferi: i sottoposti di Bel e Yeenoghu.

Yeenoghu - signore degli Gnoll - era da decine di millenni alla ricerca di un


potere che gli permettesse di battere Bel e entrare nelle grazie di Demogrogon,
principe dei Demoni, come altro demone a governare un cerchio tra tanti Diavoli.
La ricerca di questo potere aveva rappresentato uno scopo esistenziale per
generazioni di intere stirpi di Demoni minori i quali, a loro volta, volevano
ingraziarsi Yeenoghu.
Curioso come questa loro dedizione ai loro signori fosse anche tanto insignificante
per l'intero loro mondo. Eppure per loro era tutto.

Vrock e Osyluth sono la scintilla che diede inizio a questa storia: due leccapiedi
di Yeenoghu.
Il primo � un demone mentre il secondo un diavolo, le loro stirpi sono in lotta fin
dalla Guerra di Sangue e vantano numerose uccisioni tra le dinastie opposte nel
corso degli eoni.
Entrambi sono a capo di un esercito di Gnoll e altri esseri incomparabilmente pi�
insignificanti di loro, tanto da non risiedere neppure nel piano esterno dei Nove
Inferi ma in quello materiale - nei meandri dell'Underdark, e la loro faida �
progredita nel tempo con lo scopo di ricoprire cariche pi� prestigiose ai servizi
di loro signore Yeenoghu.

Neppure un millennio prima dell'inizio degli eventi della nostra storia i due si
affrontarono in una battaglia personale durata settimane, se non mesi, che sembrava
poter proseguire all'infinito. Fino a che Vrock fer� a morte Osyluth che spar� nel
nulla.
Osyluth aveva subito una terribile sconfitta, per mano di un demone perdipi�, e si
era rifugiato nel Piano Materiale per leccarsi le fetire.
Dei mortali lo trovarono, grosso e imponente, all'interno di una caverna e
iniziarono a venerarlo e a chiedere favori - stringendo patti che si rivelarono
sempre svantaggiosi - al loro "diavolo d'ossa".
Lui, feccia insignificante, aveva trovato un posto dove veniva quasi paragonato a
un dio.
Fu cos� che Osyluth, un warlock per volta, not� come le anime umane fossero per lui
una grande fonte di potere e non ci avrebbe impiegato molto per riprendersi e
tornare ad azzannare la gola di Vrock.
Per secoli i mortali desiderarono liberarsi della sua maligna presenza, tuttavia il
Diavolo era semplicemente troppo potente per loro.
Alcuni giovani stregoni di una trib� locale decisero di unire le forze e prendere
in mano la situazione - incolpando i membri pi� anziani di codardia per non muovere
un dito nonostante l'avessere potuto sistemare senza troppe difficolt�.
Poveri solti.
A nulla servirono i loro avvertimenti, gli altri stregoni sapevano bene che
nondovevano interferire con un Diavolo - anche se minore come Osyluth -ma non per
mancanza di potere ma di eccesso di prudenza... Tuttavia l'impulsivit� della loro
giovane et� aveva preso il sopravvento.
Uno di loro strinse un patto con Osyluth cosicch� questi, vulnerabile nel momento
della sottoscrizione del patto, veniva sigillato dai restanti stregoni - nascosti.
Non sapevano quale immenso favore stavano facendo al diavolo.
Esso infatti iniziava a temere di essere scovato dagli gnoll di Vrock quando
improvvisamente qualcuno gli aveva trovato un nuovo nascondiglio, ancora pi�
sicuro, in cui rifocillarsi legando anche il Diavolo alla loro terra fino a che
questi non avrebbe spezzato il sigillo.

Affranti per il loro madornale errore i giovani stregoni si trovarono a dover avere
a che fare con ben di pi� dell'odio degli anziani: il patto con Osyluth. Questi
promise loro imenso potere ma in cambio pretese di annettere tutta la loro trib� al
suo esercito per dotarlo di considerevole potenza arcana.
Con il Diavolo ancora in vita tale patto non si sciolse mai e vari�, i Diavoli sono
noti per le postille nei loro contratti, maledicendo la trib� di stregoni.
Lo stregone che aveva fatto da esca durante il patto si suicid� per la vergogna e
per liberare la sua gente ma, ovviamente, non era cos� semplice. Oramai la
maledizione era nel sangue di tutti loro.
Nulla si sa di cosa ne fu della trib� di stregoni ma di tanto in tanto, in quella
zona, tratti infernali deturpavano i corpi dei bambini nati da poco: sicuramente
Tiefling discendenti di quegli stregoni maledetti.

La maledizione progred� il suo corso, con precisione chirurgica leg� assieme i


destini di diversa gente nel corso dei tempi fino ai giorni odierni con un unico
scopo: inevitabilmente tale gente avrebbe combattuto la battaglia di Osyluth.

Il demone tram� vendetta per secoli rinchiuso nel suo artefatto, sapendo di non
avere abbastanza potere per vendicarsi decise di usare dei mortali per il suo
scopo: aizzandoli contro il suo nemico per indebolirlo e infliggergli il colpo di
grazia.
Legando i destini dei mortali pi� forti che li vennero in mente. Il tempo li
avrebbe creati, primao o poi.
Un Druido Elfico prodigio, Uno stregone raconico (aveva imparato a conoscerli) e,
per andare sul sicuro, un suo Warlock.
Il destino ci mise secoli, ma esegu� alla lettera la sua maledizione, persino dando
una vera e propria guardia del corpo al meno ribusto del gruppo: il druido.

Inconsapevoli di tutto ci� i 4 mortali si incontreranno e i loro destini si


intrecceranno in maniera indissolubile.
Quent'� beffardo il destino e quant'� volubile il genere mortale.
Un ladruncolo umano e un ladro Drow, che spesso lavorarono assieme, diverranno il
warlock (a causa dello stesso drow) e la guardia del corpo del druido drow (visto
dal ladro come fonte di salvezza per la sua razza)
Una giovane Drow, ritenuta dono di una divinit� dalla sua gente, vorr� riscattare
il nome della sua razza ricostruendo il passato cancellato dai libri di storia. Il
warlock li seguir� per spezzare la maledizione.
Un Tiefling, discendente dalla trib� di stregoni maledetti e che avrebbe scoperto
doti stregoniche.

Intraprenderanno un viaggio che li condurr�, eventualmente, nelle rovine di


Netheril dove apprenderanno del loro destino.
Tuttavia, ancora una volta, la maledizione avr� la meglio e il destino si compir�
mandandoli a combattere contro Vrock - che loro crederanno essere l'artefice della
maledizione - per sconfiggerlo e constatare come non sia morto davvero in quanto
era solo la sua proiezione sul piano materiale: per ucciderlo occorre recarsi
nell'Avernus e ucciderlo l�.

Una volta raggiunto, e sconfitto, Vrock riveler� loro come stanno le cosee e li
metter� contro Osyluth - rivelando anche all'umano come non avrebbe potuto far
nulla contro di egli poich� non pu� ritorcergli contro i poteri ottenuti dal patto
di warlock.

Addentratisi negli inferi il gruppo scioglier� il sigillo, liberando Osyluth dalla


prigionia con l'intento di affrontarlo (il warlock avr� un artefatto da paladino
che non potr� usare).
Questi evocher� degli gnoll che gli avventurieri uccideranno e, una volta giunti da
lui, questi si riveler� per ci� che �: codardo, revocando la maledizione e
lasciando i quattro predestinati in momentaneo stato di shock.

Osyluth s'impossesser� del corpo del warlock nel tentativo di fuggire e rendersi
irriconoscibile fino al momento opportuno, i Drow cadranno al suolo privi di
motivazione e preda di una profonda depressione, mentre la tiefling combatter�
contro il warlock impossessato(osyluth) per vendicarsi e spezzare la sua
maledizione.

[i drow assisteranno spiritualmente la tiefling con lanci di dadi ecc mentre il


warlock far� lo stesso dall'interno del suo corpo per bloccare momentaneramente il
demone e farsi uccidere - concept]

--------------------------
-------------------------

Prefazione mito creazione... poi:


Questa � una storia di destino e di maledizioni. Una storia di prove e di
resistenza. Una storia di Sogni ed illusioni. Questa � la vostra stroria:

-------
-------

Sharon:
Druido Drow dall'animo puro che vuole riabilitare il nome della sua razza,
costretta a vivere sottoterra nel pericoloso UnderDark.
Le appare in sogno la sua divinit� (Chauntea: dea della natura) che le mostrer� il
suo destino da profeta/prescelta della razza Drow, dandole come prova della
veridicit� del sogno la presenza di una bacchetta nella vicina citt� degli umani
dicendole che riconoscer� subito l'aiutante - da lei scelta - per affiancarla come
"tr�ill"(lit. servo) nel suo viaggio.
La giovane Drow si metter� in viaggio e quasi subito canceller� ogni dubbio
convincendosi del suo destino da prescelta e predestinata:
Rischier� una violenza sessuale, per simboleggiare le sofferenze, incontrer� un
Drow cresciuto in una vicina citt� umana, ovviamente il suo traill, che la aiuter�
a trovare la bacchetta.
Trover� un rametto illuminato da una colonna di luce lunare che filtra in una
radura (il Drow le indicher� il posto ricordandosi le dicerie popolari su un demone
o una strega da quelle parti - sentite dall'amico che voleva andarci per spezzare
la sua maledizione)
La giovane chieder� alla sua guida di accompagnarla, durante il suo viaggio da
prescelta, promettendogli il reinserimento nella societ�.
Lui accetter� e chieder� lei di sciogliere la maledizione di un suo amico - tramite
i poteri della dea del sogno.
Riunitisi con l'amico del traill, i due noteranno una quarta figura, un demone, che
la giovane Drow riconoscer� immadiatamente come Tiefling - affranta per il suo
essere maledetta.
I 4 partiranno per un lungo viaggio che avr� come scopo il ricollocamento sociale
della razza Drow e lo sciogliere le maledizioni dell'umano e del tiefling - la sua
dea � onnipotente dopotutto.
SOGNO
(All'inizio, � gi� in viaggio e sta dormendo sotto un albero: Sogno ricorrente.)
Ancora una volta sogner� una voce femminile, calma e materna, che la chiamer� per
nome parlando in druidico.
Scacchiera con profilo di ossa con regina bianca tra pedoni neri, prima 4 fino a
uno. Poi uttto si fa buio mentre ode una voce.
"Figlia del giorno e della notte, frutto dell'albero della luce, non fermarti
quando cadi poich� il tuo passo � giusto, (rami secchi di alberi e vestiti
impigliati/strappati)
la tua carne pianger� e il tuo spirito sar� piegato ma l'albero della luce non pu�
spezzarsi perch� grande � il suo destino,
Cresci ad ogni cicatrice e non versare lacrime inutili,(un cane/traill nero con
orecchie a punta da elfo le si avvicina e la consola)
Traill ti raggiunger� presto e ti indicher� la via verso la mia mano aperta (ramo
albero frassino a forma di mano aperta, frassino � simbolo di forza)
Non dubitare della tua forza poich�... � la mia."

Gianni:
Un truffatore umano ritrovatosi Warlock tra capo e collo, vuole sciogliere il
contratto quanto prima per tornare alla sua vita di vizi e ozio.
Durante un furto a un ricco mercante con l' "amico" Drow i due si ritroveranno a
fuggire a causa delle guardie di passaggio. Il Drow, agile e scattante, dir�
all'umano di nascondersi mentre lui seminer� gli inseguitori.
Trover� un rifugio in una caverna, piena di antiche reliquie, e in quel frangente
stringer� un patto di sangue con un demone - diventando Warlock.
Sar� ritrovato dal Drow svenuto e i due subito si interrogheranno su una soluzione
per liberarlo dalla maledizione.
Cariche di ignoranza e stupidit� si avventureranno in un bosco poco distante, alla
volta della casa di una strega per sottrarle la sfera di cristallo e leggere - nel
futuro - cosa fare per la maledizione.
La strega li metter� in fuga, non riusciranno neppure a vederla in viso, ma
inseguir� l'umano poich� ha preso la sua sfera.
L'umano prover� a convincerla sul fatto di trovare assieme un modo per sciogliere
le rispettive maledizioni (buona fortuna Gianni!)
Successivamente, lui e la strega, si ritroveranno a un punto concordato con il Drow
e faranno la conoscenza della bambina Drow che li convincer� a mettersi in viaggio
con lei.
SOGNO
(avviene quando tocca la spada)
Entra nella caverna e vede la spada da lontano, senso di dejav�, il pavimento in
terra � solcato a m� di griglia.
Voce ammaliante in una lingua sconosciuta, dialetto elfico? Nanico? (diverso da
druidico se lo sente da sharon, � infernale) impossibile capire se � maschio o
femmina.
Sull'elsa della spada c'� un palmo insanguinato, guarda il suo, nulla.
La voce continua mentre lui non riesce a non avvicinarsi alla spada (ricorda bella
addormentata e fuso) poi la tocca, non succede nulla. Estrae la lama e vede il suo
riflesso, � sereno, sorride gli si legge il labiale: Ti piacer�.
-Si risveglia a terra, in posizione fetale, la spada tra le braccia e la mano
stringe l'elsa (c'� del sangue ma � solo della ferita di prima). Le candele nella
grotta sono accese.-
Nicola:
Drow da sempre cresciuto con gli umani, ladro esperto che ha affrontato una vita
difficile per il colore della sua pelle.
Avr� un spgno visione della dea e ce gli prometter� un gesto importante per far si
che lui si fidi di lei, dopo vediamo.
La sua avventura inizia con un furto con il suo amico umano a un ricco mercante,
andr� male a causa di alcune guardie di passaggio e fuggiranno. Il Drow far�
rifugiare l'umano e sistemer� furtivamente le due guardie ma quando torner� da lui
lo trover� svenuto, in una pozza di sangue nero fumante - maledetto.
Sentendosi in colpa per il nascondiglio consigliatoli il Drow andr� con lui verso
la vociferata casa di una strega chiaroveggente per rubarle la sfera di cristallo e
scoprire come sciogliere la maledizione.
- I due avranno un inizio tragicomico -
Nuovamente in fuga, questa volta dalla strega, il Drow si imbatter� in una bambina
Drow che attirer� subito la sua attenzione a causa di un sogno premonitore avuto la
notte prima e si convincer� di essere il "protettore" di questa "reincarnazione
della dea".
Subito le chieder� di aiutarlo con la maledizione di un amicoe e lei acconsentir�,
non avr� pi� dubbi.
I 4 partiranno insieme.
SOGNO
(se lo ricorda quando vede un suo riflesso in un vetro rotto, il suo viso scuro e
frammentato e la luce della luna sembrano una scacchiera)
Vago ricordo di una voce di donna, soave, poi una scacchiera.
Regina bianca(molto piccola) attorniata da pedoni neri che si mettono in mezzo per
proteggerla durante una partita, un pedone ha mangiato molti pezzi e resta solo
lui... non sai perch� temi per la sua incolumit� *deglutisci* hai un ricorda, anzi,
una sensazione: responsabilit�.

Anna:
Tiefling auto-relegatasi ai margini della societ� a causa dei soprusi e delle
violenze(s� anche quelle) della sua infanzia.
In cuor suo maledice il suo essere cos�, tuttavia non lo esterner� mai preferendo
di rivoltare la sua frustrazione in odio per gli umani/mortali, soprattutto le
donne che invidia terribilmente.
Sebbene per qualche tempo aveva aiutato i paesani con magie per raccolti ecc. aveva
smesso dopo essersi innamorata di uno di loro, che l'aveva solo raggirata con dolci
promesse per ottenere quel che voleva e usarlo per la sua fidanzata.
La tiefling potr� decidere di ucciderlo in preda al rancore, fuggir� dal luogo del
misfatto per rintanarsi in casa.
Sulla strada si ritrover� a poter salvare una bambina elfa dai suoi stupratori.
Dopo questa buona azione torner� a casa solo per trovare due figure che si
allontanano... hanno rubato la sua sfera di cristallo.
Degli umani non ci si pu� davvero fidare.
Inseguir� l'umano che le ha sottratto la sfera che le dir� che vuole spezzare la
sua maledizione. In qualche modo i due partiranno assieme agli altri 4.
Lei riconoscer� subito la bambina (nel caso di stupro lei si sentir� solo una
martire nel nome della sua missione) che dir� di poter spezzare la sua maledizione
e le riveler� anche le sue origini draconiche: "anche tu sei destinata a qualcosa
di grande".
Parte dopo una apparizione in sogno (che paragoner� gli altri a pedine)della sua
dea che la spinger� a cercare il suo focus nella vicina citt� umana, una volta
trovato Sharon non avr� pi� dubbi: il sogno � vero. Non sa che in realt� � un
Demone.
Si interrogher� spesso sul perch� un Demone ha voluto un warlock seppure sarebbe
stato perfettamente in grado di spezzare la sua prigionia. � molto colta e sar� lei
a capire le origini draconiche del tiefling.
Prometter� a un warlock e a un tiefling di spezzare la loro maledizione, convinta
di poterlo fare perch� cos� diceva il sogno, solo per poi ricredersi in seguito a
due rivelazione: la sua gente non merita la riabilitazione(documenti trovati
nell'UD dopo aver fatto visita alle rovine degli elfi alti e non aver rovato nulla
sui drow) e il suo sogno era finto(il suo popolo non aspettava lei, stanno bene
cos�).
Non � poi cos� speciale ma capir� che, speciale o meno, chiunque � in grado di fare
qualcosa per tener fede alla parola data e continuer� il viaggio perch� tutti
l'hanno sempre aiutata e si sono messi in gioco per lei (anche perch� non se ne pu�
andare a causa del destino/maledizione che li lega).
NESSUN SOGNO
-------
-------

-Nicola deve incontrarsi con Gianni (alba) per intercettare un mercante di pelli
alle porte della citt�, ci sono delle guardie di pattuglia e deve trovare una
strada sicura (lui non passa inosservato)
-Nicola ricorda il suo sogno
-Nicola trova Gianni e ripassano il piano (� l'alba)
-Nicola&Gianni intercettano il mercante e mettono in atto il piano
-Nicola&Gianni vengono interrotti sul pi� bello da due guardie che avevano
intravisto Nicola
-Nicola&Gianni combattono (guardia suona il corno d'allarme) > Scappano /
Nicola&Gianni scappano direttamente
-Gianni � lento e rallenta Nicola
> Nicola lo lascia indietro: Gianni si rifugia in una caverna
> Nicola lo aspetta > combattono >perdono: in prigione pena di morte(devono
fuggire) Gianni finisce in una caverna e Nicola lo trover� poco dopo > vincono:
mentre camminano e parlano Gianni sparisce (� caduto in un buco) e Nicola se ne
accorge dopo.
-Gianni (Nicola va via) entra nella caverna e stringe il patto con Diavolo(sogno)
(Gianni va via)
-Anna(sola) in casa mi descrive la casa al suo risveglio all'alba.
-Anna riceve la visita di Urbis, lo conosce e se n'� invaghita, urbis le aveva
chiesto un dono sovrannaturale come testimonianza di averla incontrata, si aspetta
qualcosa di bellissimo perch� lei lo �.
-Anna ricever� una froposta di fidanzamento da Urbis e lo porter� in un posto
bellissimo per dargli il ninnolo che desiderava (illumner� il suo ciondolo)
-Anna sar� interrotta dal sopraggiungere di cacciatori di taglie e Urbis,
scusandosi, fuggir� dicendo che non aveva altra scelta e ricever� dai cacciatori un
piatto e un calice d'argento. Sar� specificao che sono un regalo di nozze.
> se perde sar� messa in gabbia e dovr� liberarsi lungo il ritorno (� su un carro)
-Anna � furiosa e dopo aver sistemato i cacciatori di taglie (sono 6) qualsiasi
cosa far� trover� Urbis o con una ragazza o con qualcuno a cui recapiter� un
messaggio per la ragazza - consegner� il ciondolo dicendo che � incantato perch� la
ama.
-Anna potr� decidere se ucciderlo o meno e poi si imbatter�, mentre ritorna a casa
sua o se ne va, o con gli stessi cacciatori di prima(se non li ha uccisi) o con dei
nuovi brutti ceffi che stanno spogliando una bambina e facendo discorsi espliciti.
-Anna potr� decidere se aiutarla o meno (influenzer� ci� che accade a sharon)
-Gianni&Nicola (anna va via) suggellato il patto verr� raggiunto da Nicola
-Gianni&Nicola parlano dell'accaduto e Nicola ricorda di una strega, possono
prendere la sfera di cristallo per vedere nel futuro come sciogliere la
maledizioni.
-Gianni&Nicola sentiranno o meno esplosioni in base alla scena dello stupro di
Sharon
-Gianni&Nicola entrano in casa di Anna (sua descrizione) e troveranno subito la
sfera.
-Usciti si imbattono in un demone e fuggono in direzioni opposte.
-Anna&Gianni Anna trova Gianni che dovr� riuscire a convincerla a non ucciderlo
-Sharon

-Torner� a case e scoprir� che � sparita la sfera di cristallo o


Vari elementi:
Muoveranno passi avanti nelle loro storie, scoprendo passo passo nuove verit�:
- I Drow non sono innocenti.
- Il druido non � una divinit�
-Il Tiefling � imparentato con degli stregoni che fecero qualcosa di terribile
- La maledizione si pu� spezzare
- La maledizione non si pu� spezzare.
Passi che li condurranno prima tra le rovine di Netheril, dove scopriranno cosa li
lega e la necessit� di un viaggio ultraplanare, e poi verso l'underdark per
terminare il viaggio del piccolo druido perch� nulla ha pi� senso (tutti ce l'hanno
con lei perch� ha fatto promesse che non pu� mantenere).

Succeder� qualcosa che li far� cambiare idea e dar� vita a loro nuovi poteri
nell'Underdark, convincendoli ad andare contro il demone senza un viaggio
ultraplanare.

Combatteranno contro il demone solo per scoprire che non pu� morire in questo
reame.
Nei nove cerchi combatteranno contro il Demone solo per scoprire che hanno
sbagliato bersaglio per tutto il tempo e si alleeranno a lui per sconfiggere il
vero artefice della maledizione, che romper� la maledizione che li lega privandoli
di ogni voglia di lottare. Sar� il tiefling a fare il passo avanti.
Sconfitto accadr� qualcosa di inaspettato, il warlock manterr� i suoi poteri e
l'altro Demone si vorr� impossessare del suo corpo per assorbire i poteri del
Demone ucciso.
Il gruppo combatter� contro il warlock (gianni tirer� dadi per momentaneamente
bloccare il suo corpo e farsi colpire), uccidendo ci� che resta dei due demoni e
dell'umano

Sharon: altezzosa e predestinata, sar� ridimensionata e scoprir� che la sua gente �


tutt'altro che innocente.
Nicola: reietto, inutile e incapace si render� conto che nel mondo c'� davvero
posto per lui e scoprir� una libert� mai provata prima
Gianni: pensa di liberarsi facilmente della maledizione e tornare ad oziare,
scoprir� che � impossibile e alla fine potrebbe morire per il resto del gurppo
Anna: Odia gli altri perch� odia se stessa. Scoprir� di essere in realt� una strega
e una possibilit� di divenire umana, non lo far� perch� la pi� umana del gruppo �
priprio lei e li salver� alla fine.

Interessi correlati