Sei sulla pagina 1di 1

Le Gallerie degli Uffizi sono un complesso museale a Firenze comprendente la Galleria

delle Statue e delle Pitture, il Corridoio Vasariano e le collezioni di Palazzo Pitti.


La Galleria occupa interamente il primo e secondo piano del grande edificio costruito su
progetto di Giorgio Vasari: è uno dei musei più famosi al mondo per le sue straordinarie
collezioni di sculture antiche e di pitture (dal Medioevo all'età moderna). Le raccolte di
dipinti del Trecento e del Rinascimento contengono alcuni capolavori assoluti dell'arte
di tutti i tempi: basti ricordare i nomi di, Piero della Francesca, Botticelli, Leonardo,
Raffaello, Michelangelo, Caravaggio, oltre a capolavori della pittura europea,
soprattutto tedesca, olandese e fiamminga. Non meno importante nel panorama
dell'arte italiana la collezione di statuaria e busti dell'antichità della famiglia Medici.
EVENTI
Insomma un rapporto nato proprio male, ma per fortuna finito bene, come ci rivela la
mostra D’odio e d’amore – Giorgio Vasari e gli artisti a Bologna, curata da Marzia Faietti
e Michele Grasso, in corso dal 9 ottobre al 2 dicembre nella Sala Edoardo Detti del
Gabinetto dei Disegni e delle Stampe delle Gallerie degli Uffizi. Infatti, attraverso una
selezione assai accurata e significativa di disegni e dipinti l’esposizione lascia intuire
come il giudizio ostile di Vasari che era destinato a non durare a lungo.
È una mostra dal taglio inedito, con un discorso intellettuale e figurativo molto sottile,
che spiega il testo delle Vite di Vasari attraverso le opere esposte, e che appunto rivela
una relazione quasi di odio e d’amore: così si spiega, ad esempio, un disegno inedito
proprio di Amico Aspertini che sembra un inaspettato omaggio del bolognese “fuori
squadra” verso Vasari, di cui cita l’opera. In questa narrazione visuale, c’è un happy end
impensabile in partenza: Bologna aveva nel frattempo conquistato il rigoroso artista e
primo storico dell’arte aretino.
FIORI AGLI UFFIZI
Il percorso è inteso come un “itinerario floreale” che i piccoli visitatori degli Uffizi,
accompagnati da un adulto, possono svolgere in autonomia per un primo invito alla
scoperta di questo bellissimo museo.
I fiori, un soggetto tanto diffuso nelle arti figurative di ogni tempo, rappresentano
contemporaneamente sia la bellezza del Creato, in una delle sue più gentili
manifestazioni, che un universo di simboli un tempo facilmente comprensibili dalla
maggioranza della popolazione.
Invitiano i bambini a concentrare la loro attenzione su una serie di dipinti che vi
proponiamo nei quali sono presenti bellissimi fiori.
PRENOTAZIONE
Le persone possono fare la prenotazione per tutte le attività del museo sul sito web del
museo.