Sei sulla pagina 1di 7

Titulo: Dall'altra parte di Wikipedia: migliorare la produzione di testo in italiano L2 attraverso l'edizione

di voci dell'enciclopedia libera online.

Autor: Marco Sbicego

Nível: Misto, da B1 a C2, in coppie "bilanciate" di alunni con livelli complementari.

Habilidades: Abilità primaria: produzione scritta. Abilità secondaria\funzionale: comprensione scritta.

Objetivos: Perfezionamento delle abilità di produzione scritta, comprensione del funzionamento di


piattaforme wiki, abilità collaborative e di aiuto reciproco, imparare a seguire stilemi, imparare a seguire
istruzioni con precisione.

Tempo previsto: 3 settimane, così divise: 2 ore a settimana di lezioni in presenza nel laboratorio
d'informatica più lavoro autonomo a casa con revisione online.

Recursos digitais: Un computer con connessione banda larga ad internet per ogni coppia di alunni
(meglio se uno a testa); in laboratorio, ogni alunno avrà un computer connesso. Si raccomanda, benché
non indispensabile, un pendrive per alunno.
Ogni alunno creerà inoltre un proprio account (gratuito) su it.wikipedia.org.

Insumo: Nella prima lezione in laboratorio è stata presentata Wikipedia agli alunni, concentrandosi sulle
funzioni e modalità di edizione, in particolare attraverso la lettura commentata delle seguenti pagine:

• http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Raccomandazioni_e_linee_guida
• http://it.wikipedia.org/wiki/Aiuto:Come_scrivere_una_voce
• http://it.wikipedia.org/wiki/Aiuto:Manuale_di_stile
• http://it.wikipedia.org/wiki/Aiuto:Pagina_delle_prove
A fini di modello ed esempio si farà inoltre uso di voci esistenti, complete ed allo stato di abbozzo, come
quella su Olavo Bilac, e le si confronterà con la versione delle stesse sull'edizione in portoghese di
Wikipedia.
Se ne emergerà l'ulteriore necessità, nella lezione successiva il docente potrà approfondire alcune
questioni attraverso la lettura con gli alunni della Guida essenziale e del Tutorial.

Descrição da atividade: In questa attività, gli alunni, uniti in coppie "bilanciate" (secondo il concetto di
"andaime" già commentato in questa sede col Prof. Rômulo), creeranno la versione in italiano di voci
enciclopediche assenti o solo abbozzate ("stub") legate alla loro realtà brasiliana; nel caso specifico, si è
scelto di realizzare le voci di importanti autori ed opere della letteratura brasiliana, permettendo così
anche l'attuazione di un lavoro interdisciplinare con l'insegnante di Portoghese. Ogni coppia elaborerà da
zero, o dallo stato di abbozzo ove esistente, una voce che non solo sia corretta in italiano, ma che
risponda anche alle rigorose norme stilistiche e formali di Wikipedia. Il fatto di stare producendo un
contenuto pubblico, universalmente disponibile, servirà d'incentivo (meccanismo della "retribuzione"
verso una risorsa web a cui gli studenti tanto devono...).
Nella prima lezione in presenza, gli alunni saranno introdotti a principi e funzionamento di Wikipedia;
avranno poi una settimana, già divisi in coppie, per scegliere (in accordo con i docenti) l'autore o l'opera
che intendono trattare, per svolgere la ricerca di fonti su di esso, e per sperimentare (da utenti registrati)
la piattaforma e le norme di edizione e di formattazione, ciascuno nella sua pagina di prova individuale.
Nella seconda lezione, ogni coppia registrerà un account utente specifico a nome della coppia; il nome di
questo account seguirà un formato standard deciso dal docente (es.: FT1LIC09_xxx_xxx , dove "xxx"
sarà il primo nome dei due alunni). Nella pagina delle prove di questo account utente la coppia inizierà
la stesura concreta della voce enciclopedica, sotto la guida del docente. Tale stesura continuerà, a casa,
durante la settimana successiva; il docente, che conoscendo il nome di ogni account avrà accesso alle
pagine in questione, indirizzerà e correggerà la stesura del testo tramite la funzione "discussione" di
dette pagine, nel corso della settimana.
La terza ed ultima lezione in presenza verterà sulla discussione, da parte del docente, dell'esperienza
svolta e dei progressi compiuti dagli alunni, nonché nella revisione di eventuali ultimissimi dettagli
dubbi e, finalmente, si provvederà a spostare le voci create dalle pagine di prova alla pagina della voce
in questione, pubblicandola così su Wikipedia in forma conclusiva.

Plano B: Date le caratteristiche del progetto, che si basa sulla possibilità di accedere a Wikipedia ed editarla,
i problemi possono essere di due nature: hardware (malfunzionamento dei computer) o connettivi
(malfunzionamento dell'accesso ad Internet). Il primo caso, meno probabile, richiederebbe il ritorno
temporaneo ai cari, vecchi sistemi "carta e penna", tecnologie da millenni infallibili. Quindi, nello
specifico, il docente potrà condurre la classe in biblioteca e far svolgere sui libri il lavoro di ricerca circa autori
ed opere oggetto del progetto, orientando gli alunni a sintetizzare e prendere appunti sui loro quaderni.
Nel secondo caso invece, cioè qualora la connessione ad Internet venga meno, si potrà temporaneamente
passare a redigere le voci in un editore di testo, per poi inserirle online non appena la connessione sia
ristabilita; anche in questo caso, la parte di ricerca potrà passare dall'online (siti) al cartaceo (biblioteca).
Contexto tecnológico: Wikipedia, come noto, è una risorsa online ad accesso libero e gratuito. Gli
alunni potranno creare un proprio account ed accedervi liberamente sia da casa che dal laboratorio
scolastico. Dato che la scuola in cui insegno è una costosa scuola privata, nessuno degli alunni che la
frequentano è meno che benestante: ossia, tutti hanno a disposizione computer e connessione ad Internet
a casa. Molti degli alunni possiedono inoltre un notebook, che, nei modi e tempi in cui ciò è permesso
dai docenti, usano spesso a scuola.
All'interno della scuola non sono presenti computer in ogni classe, ma sono disponibili, oltre ad una sala
multimediale e a tre lavagne elettroniche, due laboratori di informatica, uno con 18 postazioni e l'altro
con 28; il numero è più che sufficiente per ogni necessità, dato che la scuola ha classi ridotte (20 alunni
per classe in media - e, per la legge italiana, nessuna classe può comunque avere più di 30 alunni). Ogni
postazione è composta da un thin client con connessione Ethernet e porte USB, e da un monitor (14 o 15
pollici); i computer di uno dei due laboratori supportano sia Window che Linux in dual boot, gli altri
solo Windows. Pur limitati quanto a potenza (sarebbe impensabile ad esempio farvi girare Adobe
InDesign o Movie Maker), i terminali svolgono senza alcun problema i compiti di tipo office e la
navigazione in Internet.

----------------------------------------

Carissimi,
dato che, come noto, non potrò essere presente a Belém per presentare i risultati del progetto elaborato
durante il corso, mi è parso opportuno scrivere qui un breve post conclusivo, per condividere gli esiti
dell'esperienza.

Come sapete, il mio progetto verteva sul perfezionamento dell'abilità di produzione scritta tramite
l'elaborazione di voci (relative ad autori ed opere della letteratura brasiliana) sulla versione italiana di
Wikipedia. Dopo circa tre settimane di lavoro con la classe, svoltosi sia in presenza, nel laboratorio
d'informatica della mia scuola, che a distanza, correggendo gli elaborati da casa, stamattina abbiamo
sostanzialmente concluso i lavori; dopo tanti sforzi (beh, almeno da parte di alcuni alunni - in una classe
qualche svogliatello c'è sempre...) oggi i ragazzi hanno finalmente potuto dare i ritocchi finali alle loro
voci e pubblicarle "ufficialmente" su Wikipedia. La soddisfazione di molti di loro nel vedere i propri
testi pubblicati online a disposizione del mondo intero è stata straordinaria, e da sola, lasciatemelo dire,
ripaga di tante notti insonni passate al computer a correggere online i loro errori di italiano e a sistemare
la formattazione.
Nel complesso, insomma, l'attività è stata un successo; la grande maggioranza dei ragazzi ha lavorato
con entusiasmo e il "prodotto finale" è risultato di ottimo livello; ma ciò che è più importante, credo, è
che gli alunni non solo hanno perfezionato le loro competenze in lingua italiana, ma hanno appreso
molte altre cose importanti, sia sotto l'aspetto tecnico che sotto quello dell'importanza della libera
circolazione delle idee.

A titolo di esempio, fra le 12 voci enciclopediche create o completate, eccovi un paio di casi:

Due pagine create ex novo: Ziraldo...


... e il romanzo L'Alienista di Machado de Assis.
Una voce incompleta (abbozzo o "stub"): Dom Casmurro com'era prima del nostro
"intervento"...
... e Don Casmurro com'è ora, dopo il lavoro degli alunni.
Infine, un esempio di come abbiamo lavorato a distanza: una delle pagine di discussione degli
alunni, con le mie brevi indicazioni di correzione.