Sei sulla pagina 1di 114

SOMMARIO

La preistoria e l’età antica


8 La comparsa e la diffusione dell’uomo
10 Le origini dell’agricoltura
e della metallurgia
12 La nascita della scrittura
14 L’antico Egitto
16 Le civiltà della Mesopotamia
18 L’alba dell’Europa
20 L’antica civiltà indiana
22 L’antica civiltà cinese
24 Ittiti, fenici ed ebrei
26 La Grecia arcaica
28 L’impero persiano
30 La Grecia classica
32 Le conquiste di Alessandro Magno
34 Il mondo ellenistico
36 L’Europa prima dell’ascesa di Roma
Direzione generale Area Libri e Cartografia: Stefano Bordigoni
38 L’Italia antica
Publisher cartografia: Maria Vaghi 40 Roma repubblicana
Redazione cartografica: Paolo Craviolini, Paola Fornara, 42 L’impero romano
Alessandro Mortarino, Michela Pisoni, Monica Tomatis 44 L’Italia sotto Augusto
Testi: Studio Tiche e Dino Carpanetto
46 L’economia dell’impero romano
48 Arte e religione nell’impero romano
Engineering: Silvio Causetti, Stefano D'Ambrosio
50 La diffusione del cristianesimo
Copertina e coordinamento grafico: Sandra Luzzani 52 Il declino dell’impero romano

Il Medioevo
Immagini in copertina:
© DeA Picture Library, © Gettyimages - Hiroshi Watanabe,
© D. Van Tine/Retna Ltd./Corbis 54 Le invasioni barbariche
56 Longobardi e bizantini in Italia
58 Carlo Magno
© De Agostini Libri S.p.A. - Novara 2011
ISTITUTO GEOGRAFICO DE AGOSTINI
60 L’anno Mille
Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo volume 62 Il cristianesimo in Europa
può essere riprodotta, memorizzata o trasmessa in alcuna forma 64 Bisanzio e i popoli slavi
e con alcun mezzo, elettronico, meccanico, in fotocopia, in disco
o in altro modo, compresi cinema, radio, televisione, 66 L’espansione dell’Islam
senza autorizzazione scritta dell’Editore.
68 Le crociate
Prodotto abbinato all'acquisto dell'atlante geografico Metodico De Agostini 70 L’impero mongolo

004-007sommario_2010.indd 4-5 28/02/12 14.18


72 La società europea nell’alto medioevo 144 L’espansione dell’impero russo
74 Religione e cultura nel medioevo 146 La decadenza dell’impero ottomano
76 L’unificazione della Spagna 148 Lo sviluppo industriale tra il XIX e il XX secolo
78 La nascita della nazione inglese
80 La formazione della Francia Il Novecento
82 Il Sacro romano impero germanico
84 Comuni e signorie in Italia 150 L’espansione coloniale
86 La potenza di Venezia 152 La prima guerra mondiale
88 La società europea nel basso medioevo 154 I fronti della prima guerra mondiale
156 La rivoluzione russa
L’età moderna 158 Il primo dopoguerra in Europa
160 La grande crisi del 1929
90 Le scoperte geografiche 162 Espansione giapponese e rivoluzione cinese
92 Arte e cultura del rinascimento 164 Il colonialismo italiano
94 La scoperta delle Americhe 166 L’Europa tra le due guerre
96 Riforma e controriforma 168 Il mondo tra le due guerre
98 L’Europa del Cinquecento 170 Seconda guerra mondiale: 1939-1942
100 Gli Asburgo e gli ottomani 172 Seconda guerra mondiale:
102 Il mosaico africano la vittoria degli Alleati (1942-1945)
104 L’Asia nei secoli XVI-XVIII 174 La seconda guerra mondiale nel Pacifico
106 L’Europa del Seicento 176 La seconda guerra mondiale in Italia
108 Francia e Inghilterra nei secoli XVI-XVIII 178 La cortina di ferro
110 L’Europa del nord 180 La Guerra Fredda
112 L’Italia nell’età moderna 182 Le guerre in Estremo Oriente
114 L’espansione europea nei secoli XVII-XVIII 184 Decolonizzazione e conflitti (1945-2000)
116 Equilibri politici del Settecento 186 La nascita di Israele. I conflitti arabo-israeliani
188 Dalla fine dell’URSS alla CSI
Verso il mondo contemporaneo 190 La disgregazione dell’Est europeo

118 L’Europa padrona del mondo Dal passato al futuro: il XXI secolo
120 La rivoluzione industriale
122 La nascita degli Stati Uniti d’America 192 Le organizzazioni internazionali
124 Crisi degli antichi regimi e rivoluzione francese 194 L’integrazione europea e l’euro
126 La Francia rivoluzionaria e l’Europa 196 Israele e Palestina. Dialogo sempre difficile
128 L’età napoleonica 198 Dall'11 settembre alla guerra in Afghanistan
130 La restaurazione 200 L'Iraq da Saddam Hussein a oggi
132 Moti rivoluzionari del primo Ottocento 202 Vecchie e nuove aree di crisi
134 L’indipendenza dell’America latina 204 Nuovi attori sulla scena internazionale
136 Stati Uniti: espansione e guerra civile 206 La comunità globale
138 La costruzione dell’unità d’Italia 208 Barack Obama e la svolta degli USA
140 L’Italia unita 210 Crisi ambientale e questione energetica
142 L’impero asburgico e l’unificazione tedesca 212 Quadri cronologici

004-007sommario_2010.indd 6-7 31-08-2011 10:23:10


LA PREISTORIA E L’ETÀ ANTICA

LA COMPARSA E LA saggio tra il genere Australopithe-


cus e il genere Homo.
chiamato Homo erectus, lavora la
pietra scheggiandola, si difende
Date e avvenimenti (stime)
2 500 000 a.C. In Africa i primi omi-
della Francia incidono figure su
denti di animali e su pietre per di-

DIFFUSIONE DELL’ UOMO Le ricerche paleontologiche assi-


curano che 2 milioni di anni fa la
dal freddo con le pelli degli ani-
mali cacciati e scopre, forse ca-
nidi usano attrezzi di pietra.
400 000 a.C. L’uomo utilizza il fuo-
sporre di primitivi calendari.
25 000-20 000 a.C. In tutto il baci-
trasformazione è compiuta e so- sualmente, il fuoco. co e vive in grotte e in capanne cir- no del Mediterraneo si plasmano
■ L’evoluzione dalla scimmia sione dell’encefalo che nell’Ho- no apparsi individui più alti, ro- Circa 500 000 anni fa appare condate da muretti di pietra, con piccole statue femminili gravide,
al genere Homo, detta ominazio- mo erectus raggiunge i 1100 ml. busti e intelligenti dei loro prede- l’Homo sapiens, il cui volume pavimenti lastricati con ciottoli. che sono state definite ‘veneri pale-
ne, si compie in un lungo perio- Non si sa con preci- cessori e capaci di diffon- cranico è di 1100-1300 ml. L’Ho- 100 000 a.C. In Ungheria, da un olitiche’. In Francia si realizzano inci-
do durante il quale il nostro pro- sione quando dersi in fasi successive mo sapiens neanderthalensis vi- dente di mammut viene ricavato il sioni su pietre e pitture rupestri.
genitore acquisisce la stazione sia avvenu- Kow Swamp Keilor
nei continenti euro- ve in Europa e nel Vicino Oriente, primo oggetto ornamentale. In Me- È attestata la fabbricazione di arco e
Lago Mungo
eretta, cammina con i soli arti to il pas- peo e asiatico. Que- conosce raffinate tecniche di la- dio Oriente prime sepolture inten- frecce, anche se altre tracce relative
posteriori e maneggia gli oggetti sto ominide, vorazione della pietra e introdu- zionali dell’uomo di Neandertal. a popolazioni diverse suggeriscono
con gli arti anteriori. ce il culto dei morti. 75 000 a.C. Gli abitanti delle caver- per questi attrezzi un’origine più
La forma di ominide più antica è Tra i 40 000 e i 35 000 anni fa si ne della Dordogna hanno focolari recente, verso l’8000 a.C.
50 000
rappresentata dall’Australopithe- 30 000 differenzia l’Homo sapiens sa- per cuocere il cibo, aghi d’osso per 20 000-10 000 a.C. Testimonianze
cus ramidus vissuto 4,4 milioni di piens (capacità cranica di 1300- cucire le vesti e attrezzi per raschia- dell’uso di lance e arpioni nelle re-
anni fa. L’Australopithecus afaren- 1400 ml) che si diffonde in tutto re e tagliare le pelli. gioni dell’Europa settentrionale.
sis compare in Africa orientale il mondo, comprese le Americhe. 30 000-25 000 a.C. Le popolazioni Si perfezionano le tecniche di pittu-
circa 4 milioni di anni fa: cam- Modjokerto Wadjak
Dispone di una tecnologia avan- paleolitiche dell’Europa centrale e ra su pareti e su oggetti mobili.
Sangiran Trinil
mina su due gambe, è alto un Ngandong
zata, ma ancora fondata su at-
metro, ha una capacità crani- trezzi di pietra scheggiata, e si ci-
ca di circa 400 ml; utilizza ba cacciando e raccogliendo i
rudimentali strumenti in frutti spontanei della terra. Rie-
pietra e osso scheggiati e Hexian Maba sce a comunicare con i suoi si-
probabilmente va a cac- Dali Lantian mili usando un linguaggio, fonda
cia e si ciba di carne. Zhoukoudian
una struttura sociale basata sul Uno dei bisonti,
Forse proprio l’uso di (Chukutien) gruppo familiare e addomestica risalenti a circa
25 000
strumenti determina lo il cane e altri animali. 15 000 anni fa,
70 000 che ornano la
sviluppo della dimen- L’Homo sapiens sapiens è un uo- volta della grotta
mo moderno sotto tutti i punti di di Altamira
1 30 000 ?
vista e non solo fisicamente o in Spagna.
Sono fra le
Principali siti per le tecniche conosciute: pos- testimonianze
di ritrovamento Siwalik siede infatti notevoli capacità più suggestive
dell’uomo primitivo della sensibilità
artistiche e una matura vita spiri-
Australopiteco artistica raggiunta
Australopithecus ramidus Teshik-tash
tuale, testimoniate da graffiti, in- dai nostri
Australopithecus afarensis cisioni, pitture e sepolture. progenitori.
Australopithecus africanus
12 000 Shanidar
Australopithecus boisei Minnesota Bilzingsleben
2
Australopithecus robustus Neandertal Ehringsdorf
Steinheim 40 000
Uomo eretto Midland
Mauer
Petralona Amud Jebel Qafzah
Siti preistorici europei
Clacton on Sea
Homo habilis Swanscombe Bilzingsleben
Cro-Magnon Altamura Swanscombe
Homo erectus 30 000 ? Natchez Monte Circeo 100 000 Homo erectus
Montmaurin Arago Neandertal
Homo sapiens arcaico Saccopastore Spy
Ehringsdorf
Uomo di Neandertal Gibilterra Hadar Oberkassel
Tepexpan Tighennif Homo sapiens arcaico
Salé Melka Kunturé Bodo
Uomo moderno Biache St. Vaast Brno Predmost
Mauer
Homo sapiens sapiens Jebel Irhoud Homo sapiens neanderthalensis Kulna
Omo
(uomo anatomicamente
moderno) Koobi Fora Steinehim
Yayo Nariokotome Cranio fossile di Willendorf
Area di popolamento fino Lothagam Baringo Australopithecus Homo sapiens sapiens
St. Césarie
Solutré Vértesszollos
a circa 1 500 000 anni fa Fort Ternan boisei. Agli La Chapelle-aux-Saints
Olduvai Fontéchevade Chancelade
Migrazioni e area Ndutu australopiteci La Quina
Laetoli Laugerie-Basse
occupata fino a appartengono i Combe Capelle Le Moustier Toirano/
40 000 anni fa
più antichi ominidi Altamira Cro-Magnon La Ferrassie
Finale Ligure Krapina
Migrazioni tra 40 000 Kabwe attualmente noti.
(Broken Hill) Grimaldi
e 10 000 anni fa Atapuerca
Montmaurin Arago
Possibili migrazioni Lazaret
dal Pacifico
Datazione Makapansgat
50 000 Saccopastore
delle migrazioni 200 000
Sterkfontein Kromdraai
Monte Circeo
Ponti continentali Swartkrans
intermittenti Taungs
Cova Negra Altamura
Petralona
Saldanha Klasies
Massima estensione
delle glaciazioni
nel Quaternario Gibilterra

Limite delle terre


emerse durante
le glaciazioni
Probabile limite dei
ghiacci galleggianti

8 9
LA PREISTORIA E L’ETÀ ANTICA

LE ORIGINI Date e avvenimenti (stime)


10 000-9000 a.C. Domesticazione O V ol g a
2

IC
DELL’ AGRICOLTURA del cane in Mesopotamia e nella

T
N
regione di Canaan, tra le attuali Siria Mare Maglemose

A
E DELLA METALLURGIA e Palestina.

TL
del
9000-8000 a.C. Allevamento ca-

A
prino e ovino in Persia e Afghani- Wicklow
Nord

NO
Fat janovo
■ Ottomila anni prima di Cri- oggetti e i gioielli vengono utiliz- stan; coltivazione di grano e orzo
Ellerbek

EA
sto gli uomini vivono in gruppi zati oro, rame e argento allo stato nel Canaan. St. Michael Swidry Vo
ristretti, praticando la caccia ad grezzo. Poi l’uomo si accorge che 8000-7000 a.C. Coltivazione di pa- lga

OC

tola
Stonehenge

El
animali di media e piccola taglia il minerale riscaldato diventa tate e fagioli in Perú, zucca in Ame- a Tripol e

b
Dn

Vis
epr
e la raccolta di vegetali sponta- malleabile e può essere model- rica centrale, riso in Indocina. Nella Erzgebirge Bodrogkereszt r
nei; non c’è molta differenza con lato con maggiore facilità e mi- valle del Nilo e in Asia meridionale

o
Ofnet

Ren
quanto facevano i loro progeni- gliori risultati. la terra viene inondata e fertilizzata P nestin
Tiszapolgar Nalcik
tori, i cacciatori-raccoglitori del Tra il VII e il V millennio a.C., nel con il limo dei fiumi. Si afferma il
paleolitico superiore. Medio Oriente si sviluppa la pri- culto della Grande Madre, legato
Una serie di avvenimenti sembra ma civiltà del rame. In Europa, a alla fertilità, su un vasto territorio Danubio
Mar Nero
però avere improvvisamente ac- partire dal 5000 a.C., si fabbrica- che va dalle isole inglesi alla Persia. Cabri res
Butmir
Salsigne
celerato il progresso umano. La no armi e oggetti di culto in me- Può essere considerato una proto- Aj Bunar Hattusha
Alaca-H y k
fine delle ere glaciali crea le con- tallo, poi attrezzi per la vita quo- religione, in quanto influenzerà pro- Tago
Molfetta Taso Ninive
dizioni necessarie allo sviluppo tidiana. La qualità dei prodotti fondamente la spiritualità delle
della popolazione che, dopo la progredisce quando si scoprono epoche successive. Troia
Kusura Karkemish
Assur
scoperta dell’agricoltura, diventa le proprietà dell’unione di più 7000-6000 a.C. In Cina e Asia R otinto Cartagena M A R Eu
frate
stanziale. Nel Medio Oriente e in metalli, cioè le leghe. orientale si addomesticano il maiale Tartesso Villafrati Mersin
Ugarit
Laurion Mari
Europa gli uomini cominciano a Lo stagno, proveniente dall’In- e il bufalo d’acqua; in Asia meridio- Sifno
modificare la produzione spon- ghilterra e dall’Europa centrale, nale la gallina; nell’Anatolia sudocci- Cnosso
Biblo

tanea di vegetali per disporre di in lega con il rame dà il bronzo, dentale i bovini. In Indonesia si Afolu-bu-Rummel

più derrate, attraverso complesse più pesante e resistente dei sin- coltivano igname, banani e noci di M E D I T E R R A N E O Gerico
tecniche di coltivazione e una goli metalli. Solo a partire dal cocco; nell’Asia sudoccidentale lino; Buto
struttura sociale articolata. 1400 a.C. circa il ferro soppiante- in Anatolia grano duro; in Nuova Eliopoli
Per quanto riguarda la metallur- rà il bronzo nella fabbricazione Guinea canna da zucchero; in Mes- Menfi
gia, fino a 10 000 anni fa per gli delle armi e degli attrezzi. sico mais, fagioli, pepe e melone.

Nilo
Mar
1
Rosso

Metallurgia Direttrici di diffusione


Giacimenti minerari culturale e commerciale Ritrovamenti archeologici

dal 2200 al 1600 a.C. Mesolitico


Oro Stagno Piombo Ferro Ossidiana
dal 1600 al 600 a.C. Neolitico Età del bronzo

Argento Rame Zinco Ambra Sale dal 2200 al 600 a.C. Età del rame Primi abitati urbani

A Gerico si costruisce cementando scono gli avocado e il cotone; in A sinistra, matrice di fusione in pietra,
i mattoni con la malta; in Medio India la palma da datteri. Nelle re- della cultura calcolitica (o del rame),
Oriente si modella la creta; in Gior- gioni dell’Europa settentrionale e usata per ornamenti o per attrezzi.
Sotto, nel Medio Oriente,
dania si intrecciano stuoie; in Ana- occidentale e nel bacino del Medi- circa 8000 anni prima di Cristo, si
tolia si tessono stoffe. terraneo si sviluppano le costruzioni diffondono l’agricoltura e l’allevamento.
6000-5000 a.C. Nell’Asia sudocci- megalitiche, di cui la più nota si tro-
dentale si coltivano grano tenero e va a Stonehenge, in Gran Bretagna.
lenticchie; in Indonesia limoni; in Al- Gli egizi riescono a estrarre il mine-
geria meridionale e in Etiopia mi-glio; rale di rame e lo fondono: ha inizio
in Cina alberi di pesco e miglio. l’epoca della metallurgia.
In Mesopotamia si irrigano i campi 4000-3500 a.C. Egizi e sumeri fon-
mediante la canalizzazione dell’ac- dono argento e oro.
qua dei fiumi. Gli indiani Chinchor- 3000-2500 a.C. Passaggio dall’età
ro, che abitano in Cile e Perú, mum- del rame all’età del bronzo.
mificano i corpi dei defunti. 2500-2000 a.C. Nella penisola gre-
5000-4000 a.C. In Perú vengono ca si afferma la civiltà micenea, emi-
addomesticati lama e alpaca; in nentemente guerriera, che affina la
Ucraina il cavallo. In Messico cre- lavorazione del metallo.

10 11
LA PREISTORIA E L’ETÀ ANTICA

LA NASCITA 2
Cultura e scambi nell’Europa protostorica
(2500-2000 a.C.)
DELLA SCRITTURA

I
R
O
Culture primitive orientali

T
e nordeuropee OCEANO

IA
Limite della cultura della
■ L’invenzione della scrittura scrittura cuneiforme. Ne abbia- ceramica con collo a

C
imbuto

C
è una conquista fondamentale mo un esempio nelle tavolette

CA
Culture centroeuropee AT L A N T I C O
per lo sviluppo della civiltà. conservate negli archivi della cit- (ceramica a nastro)
Monumenti megalitici
Cultura
Il primo passo è rappresentato tà di Uruk, risalenti al 2900 a.C. della
dai disegni che raffigurano il Un’altra scrittura ideografica, ri- Culture primitive occidentali ceramica
(ceramica impressa) Giacimenti di ambra Cultura di
contenuto di frasi o di racconti: salente all’incirca allo stesso pe- baltica Beacharra Mare a pettine
è la pittografia. Poiché essa tra- riodo, è quella egizia che utilizza
Culture primitive sudorientali del a
duce in segni idee e non suoni, oltre settecento segni (geroglifi- Vie di diffusione

gl
(ceramica dipinta)

Vo
dell’ambra baltica
può essere compresa anche da ci) per rappresentare uomini, Cultura di
Nord
chi non parla la stessa lingua, animali e oggetti, i più svariati. Cultura della ceramica Windmill-Hill
Area di influenza egizia
come succede oggi tra cinesi e Con la scrittura l’uomo fa una a fossette Don
giapponesi che comprendono i grande conquista in quanto può

Re
Limite settentrionale della

no
rispettivi scritti pur parlando lin- documentare l’attività ammini- lavorazione del rame Area di influenza assira
Cultura di Cultura di Ottitz Culture di
gue differenti. Quando i pitto- strativa, inviare messaggi anche a Cultura di en Tripol’e-
Michelsberg ss el pr Mar
grammi vengono affiancati, per grandi distanze e tramandare ai Rö gy

Dne
Harrouard i n -Cucuteni-
ad Le Caspio
esprimere un concetto diverso posteri le conoscenze acquisite ltu
r -Ariuşd

di
Cu
Cultura Cultura

ra
da quello semplicemente e la propria storia. Di conseguen- di Theiss

ltu
Cultura di Majkop

Cu
espresso dai disegni, (per esem- za i governi centrali rafforzano Chassey
Cu
pio, due alberi significano ‘bo- gli apparati burocratici e rie- L a ltu Mar Nero Cultura di
go r a Danubi

ra
z z di o Cultura Kura-Aras
sco’) si crea un rapporto inalte- scono a controllare un gran-

ltu

a
nč
di Gumelniţa

Cu

Vi
rabile tra un segno e un concet- de numero di uomini.

di
CORSICA

es
to. Nasce così la scrittura ideo- I fenici comprendono per

ar
ill
grafica, in cui a ciascun segno primi che la voce umana è s
M Prime
C
Lo Civiltà d Civiltà accado-
corrisponde una parola. formata da infinite combi- di I

u l ro i
AR Elladiche
BALE

iT
tu a
a SARDEGNA assira
ur

ra
E
I testi scritti più antichi sono stati nazioni di pochi suoni e C ul
t
MAR u f r at
e
Ti g ri
ritrovati nel paese di Sumèr (Me- che i simboli con cui rap- SICILIA

sopotamia meridionale) e risal- presentare questi suoni CIPRO

gono al 3100 a.C. circa. La prima rendono superflui tutti i CRETA


Cultura
scrittura dei sumeri è ideografi- segni delle scrittue ideo- Minoica
ca, ma in seguito, per semplifica- grafiche: essi creano un al- MEDITERRANEO
re i segni - sulle tavolette di creta fabeto che, attraverso suc- Culture sahariane paleolitiche
era difficile tracciare linee curve cessive elaborazioni e inte-

Ni
Civiltà

lo
- i sumeri riducono il numero dei grazioni, è giunto fino a noi. dell’antico
caratteri creando un sistema fo- Nel II millennio a.C. nel mondo Egitto
netico e ne semplificano la gra- egeo vengono usate due scritture
Il cosiddetto ‘disco di Festo’, sul quale
fia utilizzando solo tratti rettilinei simili che corrispondono a due sono incisi oltre cento ideogrammi Date e avvenimenti (stime) calendario lunare di 354 giorni.
a forma di ‘chiodi’ e ‘cunei’: è la lingue diverse: i lineari A e B. disposti a spirale. 3500-3000 a.C. In Mesopotamia i 1750-1200 a.C. I cretesi elaborano
sumeri adottano la prima scrittura una scrittura sillabica integrata da
1 1500 lineare B V geroglifica cuneiforme
1500 pittografica con duemila segni e segni ideografici, il ‘lineare A’, ancora
a.C. lineare A V luvita C ugaritica a.C.
G C
C
P sviluppano un sistema numerico. oggi non decifrato, e il successivo
V alfabeto
2000 geroglifica
cretese G protocananeo
(Legame incerto)
P
pittogrammi 2000 Gli egizi usano i geroglifici e scrivo- ‘lineare B’, interpretato cinquant’an-
a.C. cinesi a.C.
cuneiforme
cuneiforme pittogrammi no sul papiro. Gli ideogrammi egizi ni fa.
ittita scrittura scrittura indiani
2500 cuneiforme cuneiforme elamita lineare
C V elamita
2500 resteranno in uso fino al IV secolo 1000 a.C. In Medio Oriente si affer-
a.C. hurrita mesopotamica C a.C.
scrittura d.C. quando verranno soppiantati ma l’aramaico, prima lingua ‘franca’,
geroglifica G pittogrammi P pittogrammi
3000
egiziana mesopotamici P proto-elamiti 3000 dall’alfabeto arabo. cioè parlata da gruppi etnici diffe-
a.C. a.C.
3000-2500 a.C. I sumeri sviluppa- renti. Anche Gesù, in molte sue
Asia Minore no la scrittura cuneiforme e adotta- predicazioni, userà l’aramaico.
Creta G Elam P no come numeri i simboli usati per 800 a.C. Si diffonde in Italia, porta-
V C C Huang i diversi pesi di grano. to dai coloni di Cuma, l’uso dell’al-
He

G V 2500-2000 a.C. Sargon il Grande, fabeto greco. La gran parte dei po-
P Cina re degli accadi, fa disegnare mappe poli italici lo adotta, apportandovi
Ti
gri

della Mesopotamia al fine di tassar- però delle variazioni.


Indo

ufr (Legam
E

ate e incerto Diffusione della scrittura


N
)
nel mondo antico ne le terre. I sumeri danno una base Gli etruschi rielaborano l’alfabeto
G
ilo
C
C
Scrittura sessagesimale al loro sistema nume- greco fino a ottenerne uno nuovo,
P P P Pittogrammi C cuneiforme Prisma biconico con testo celebrativo del
Egitto V rico; usano un calendario di 360 che ancor oggi presenta molte diffi- re assiro Sargon II in caratteri cuneiformi
Civiltà dell'Indo Scrittura Scrittura
Siria-Palestina Mesopotamia G geroglifica V varia giorni e 12 mesi lunari insieme a un coltà di decifrazione. (Museo di Baghdad).

12 13
LA PREISTORIA E L’ETÀ ANTICA

1 2
L’ ANTICO EGITTO MAR MEDITERRANEO Sichem
T I

I
NN
I T T I
Gaza

M I TA
Tep

M
Xou (Buto) k Aleppo

u
Alalakh ish
■ Le civiltà più antiche si svi- (Sais) Zanet, Yemet
zionale corredo funerario. (Tanis) Niya

S
O Tunip e
luppano là dove ci sono favore- Con la XX dinastia comincia il LIBI Per-Baste Avàri
H YKS MAR
CIPRO Ugarit
Arwad
Nukhash
(Bubasti)

u
voli condizioni ambientali e cli- periodo di decadenza dell’Egitto CI

urr
Sumura

Am
Gîza On (Eliopoli) BED 1 22 0-1 19 0 a .C.
Irqata
Qatna
matiche. Nelle terre bagnate dal che si trova a combattere dappri- Abu Sir Men, Nefru, Mire
UI
NI P OP O LI D EL M
AR E
Biblo
Qadesh
Saqqara
Nilo, intorno al 3100 a.C., prende ma con gli assiri e in seguito vie- (Menfi) Sidone Damasco

origine l’antico regno dall’unifi- ne conquistato dai medi di Cam- Dahshur Henen-nesut alabastro Sinai MEDITERRANEO Tiro

D
(Eracleopoli) Hazor
Lisht Acco Megiddo
cazione di alto e basso Egitto a bise II. Nel 332 a.C. il paese viene Meidum rame,

e
n Betsan
El Lahun pietre preziose

a
opera di Narmer, o Menes, re invaso dai macedoni di Alessan-

inc

C a na
Hawara Beni Hasan Gaza Gerusalemme

s
Khemenu 123 Xou

en
Canopo
dell’alto Egitto, e per quasi mille dro Magno a cui fa seguito il do- (Ermopoli) POP
0 -1
193 (Sais) Ramesse

so,
alabastro OLI a .C Lachis
D .
E L IBE L M A

e
anni si susseguono dodici dina- minio della famiglia dei Tolomei. Zaru

eb
RE

L
IC I

Ma
Gosu On (Eliopoli) (Sile)

an
stie che governano un paese pro- L’ultima sovrana di questa dina-

i
(Cuse) b Per-Atum (Pitom)

r
Ni

o,
i a

r R ese di Pabia Me
Tine Men, Nefru, Mire U

sch
lo
spero e potente, con un panthe- stia è Cleopatra, che cerca di sal- (Thinis) S H A S di)

(So
(Menfi)

t
ala
Kebtoiev a
ALTO (nom

iav

Pa a, Ar
ma

o s unt r.)
on religioso molto sviluppato. vare l’autonomia del suo regno

ba
Abotu (Copto) Henen-nesut

i
li

o
(Abido)

str
(Eracleopoli)

so

D
Gli egizi irrigano una parte di di fronte alla potenza romana.

o
On Per-Mont (Ermont) Ueset, Neut Khemenu
(Ermopoli) Akhetaton
(Tebe)
deserto, intrattengono rapporti Alla sua morte l’Egitto diviene Gebelein (El Amarna)

e
Mualla oro EGITTO
commerciali con le città costiere una provincia di Roma. Nechen (Ieraconpoli) Siut

Ni
(Licopoli)

s
Apet, Esouet
della Siria e con i popoli dell’Afri-

lo
oro Abotu (Karnak)
(Abido)

M
EGITTO

e
oro
ca interna ed estraggono mine- Apet Ueset, Neut

ar
Yebu (Elefantina) smeraldi (Luxor) (Tebe)
rali dal Sinai. A Narmer si fa risa-

r
1ª Cateratta

or
lire la sacralizzazione del princi- dioriti Ikkur

Ro
o
Beki (Kubban) oro
pio dinastico che è caratteristica Yebu

o
Mem (Aniba)
(Syene)

ss
dei regni del Nilo e offre la base Faras
Korosko All
aqi
1ª Cateratta

per la tradizionale suddivisione

o
Serra Amada
Sopra, la statua 2ª Cateratta Buhen oro Abu Simbel
della storia egizia: antico, medio Toska
in basalto di Iken 2ª Cateratta Buhen (Tama)
e nuovo regno. Semna a t
Thutmosi III, Wa w t
Dal 3100 a.C. circa si parla di an- il faraone che Kumma Wa w a
Amara
tico regno, con capitale prima durante il suo Sulb
regno (1504- Tombos NUBIA
NUBIA

Ku
Thinis e poi Menfi. Al periodo 1450 a.C.) estende
3ª Cateratta 3ª Cateratta
Kerma h

s
menfita risale la costruzione del- l’influenza egizia

Ku
Kerma 4ª Cateratta
le piramidi più famose, come alla Palestina e ilo

NUBA
Kawa
alla Siria. h N 5ª Cateratta

s
quelle di Gîza. Queste opere gi- A lato, Giza: la
Gebel Barkal
(Nàpata)
gantesche pongono tuttora pro- monumentale
blemi agli archeologi circa il lo- Sfinge e, sullo
sfondo, la Dall’antico regno alla cacciata
ro significato e la tecnica edilizia 950-750 a.C. circa Progressiva degli hiksos (3100-1580 a.C.) 3
piramide di
con cui furono costruite. perdita dell’unità politica e religiosa,

a.C I
Chefren.

.
Confine meridionale dell’antico regno

525- SIAN
1
Seguono due secoli di crisi e di- nonché dei territori asiatici. L’Egitto Area delle piramidi dell’antico regno

321

a.C.
(2778-2220 a.C.)

PER
visioni interne che terminano Date e avvenimenti degli hyksos, proveniente dall’Asia. mantiene il controllo della sola Nu- Seb
en es

-669
Medio regno egizio (2065-1785 circa a.C.)
Nau Sa n nd is sio
con l’instaurazione del medio 3100 a.C. circa Unificazione dell’al- 1580-1550 a.C. La dinastia tebana bia. Si afferma una nuova dinastia cr a i s n lu Gaza

Tà e
ito

71
M
Area delle piramidi del medio regno ti

Pe

I 6
regno in cui è definitivamente to e basso Egitto: con la I e la II di- guida la ribellione contro gli hyksos. (la XXII) di origine libica. Bubasti Rafia

IR
Zona dominata dagli hiksos (1785-1580 a.C.)
conquistata la Nubia. nastia inizia la storia dei faraoni. 1520 a.C. Il faraone Thutmosi I si 730 a.C. circa Il sovrano etiope Menfi Eliopoli AS
S
Tradizionali nemici che si opponevano
Sui confini però incombono gli 2700-2200 a.C. circa Le successi- spinge fino all’Eufrate. Piankhi, muovendo da Tebe, con- all’espansione dell’Egitto
Eracleopoli
hyksos, provenienti dalla peniso- ve dinastie (dalla IV alla VI) rafforza- 1470 a.C. Il faraone Thutmosi III quista Menfi e gli stati del delta. Miniere e cave
MEDIO
la anatolica, agguerriti nomadi no ed estendono l’unità politica e estende alla Siria l’influenza egizia. 751-635 a.C. Successi militari della Il nuovo regno
(XVIII-XX dinastia, 1580-1085 circa a.C.) E G I T T O Ermopoli
del deserto. Alla loro invasione amministrativa. Sahure, faraone del- 1379 a.C. Durante il regno di Ame- dinastia di Napata (la XXV).

N
L’Egitto all’inizio del nuovo regno

ilo
corrisponde una nuova epoca di la V dinastia, intraprende le prime nofi III si diffonde in Egitto il culto 671 a.C. Gli assiri, guidati dal loro 2

M
(1580 a.C.)
spedizioni navali nel Mediterraneo e del dio solare Aton e sorge la nuova re Assarhaddon, occupano l’Egitto.

ar
crisi che termina quando due Conquista della Nubia (Thutmosi I e III,
1524-1448 a.C.)
ALTO Tebe
faraoni, Kamose e Ahmose I, cac- nel Mar Rosso (2440 a.C. circa). capitale Eche-Aton. 525 a.C. Cambise II, re dei persiani, Conquista-protettorato

R
della Fenicia-Palestina (1480-1449 a.C.)
ciano gli invasori. L’Egitto instaura rapporti commer- 1315 a.C. Seti I, figlio di Ramses I, invade l’Egitto.

os
EGITTO Elefantina
Zone contese con mitanni e ittiti
Da questo momento si parla di ciali con Creta (2250 a.C. circa). riprende l’espansione verso l’Asia. 332 a.C. L’Egitto è conquistato da

so
(XV-XIV sec. a.C.) 1ª Cateratta
nuovo regno (1580-1085 circa 2160 a.C. Inizia la IX dinastia, du- 1300 a.C. circa Battaglia di Qadesh Alessandro Magno. L’Egitto alla fine del nuovo regno (1085 a.C.)

a.C.). In questa fase l’Egitto con- rante la quale le province più a sud tra gli egizi e gli ittiti. 305 a.C. Dopo la morte di Alessan- Invasioni dei libici e dei popoli del mare
Vie carovaniere commerciali al tempo
duce una politica espansionisti- si rendono indipendenti e genti 1290 a.C. circa Esodo del popolo dro Magno, Tolomeo I Sotere fonda dei faraoni REGNO
ca in cui conquista la Palestina e asiatiche occupano il delta del Nilo. ebreo dall’Egitto. la dinastia tolemaica. Bassa epoca e fine dell’indipendenza DI KUSH
la Siria e in cui primeggia il gran- 2052 a.C. Si apre il periodo tebano, 1260 a.C. Ramses II porta a termi- 30 a.C. Dopo la sconfitta di Azio L’Egitto con le dinastie libiche
(950-730 a.C.)
3
(NUBIA)
de faraone Ramses II. così detto per il trasferimento della ne i templi della regione tebana, tra (31 a.C.) e la morte di Cleopatra,

Nil
Apogeo della dinastia etiopica (689-664 a.C.)
Un altro faraone celebre di que- capitale a Tebe. I sovrani tebani ri- cui quelli di Karnak e Luxor. ultima regina della dinastia tolemai-

o
5ª Cateratta
Invasioni degli assiri e dei persiani Nàpata
sto periodo è Tutankhamon, di prendono l’espansione. 1150-950 a.C. circa Inizia la crisi ca, l’Egitto perde l’indipendenza e
Limite meridionale delle occupazioni
cui ci è pervenuto integro l’ecce- 1720 a.C. Penetrazione del popolo del sistema politico egizio. diventa una provincia di Roma. assire e persiane

14 15
LA PREISTORIA E L’ETÀ ANTICA

Date e avvenimenti 2
LE CIVILTÀ DELLA 2750 a.C. Regno di Gilga-
Dal regno cassita
all’impero assiro
Invasione cassita

MESOPOTAMIA mesh, re di Uruk.


2500-2350 a.C. Prima di-
(1592-745 a.C.) (1592-1157 a.C.)

Invasione degli N A I R
Mare Superiore
del Nairi
(Lago di Van) Mare Inferiore
nastia di Lagash. Archivio Paese del mare ittiti nel 1350 circa a.C. I del Nairi
■ L’antica civiltà sumera fiori- ca un’invasione di popo- di Ebla. Espansione del medio impero Harran
Guzana
Nasibina
(Lago di Urmia)
Dur Sharrukin
sce in Mesopotamia tra i fiumi li indoeuropei del nord 2375-2200 a.C. Primo Impero cassita assiro (XIV-XIII secolo a.C.)
Karkemish N )
I A (Khorsābād)
N Singara Musasir
Tigri ed Eufrate, nella zona chia- che si dirigono verso il impero mesopotamico M I T AR I T I Ninua

S
Attacchi dell’Elam e fine

S
Mitanni e sua egemonia dei cassiti (1160 circa a.C.) ( H U R Washshukkanni
(Ninive) M
mata ‘mezzaluna fertile’. I sume- Mediterraneo e l’India fondato da Sargon I, re ed

I
Purattu Arbailu
nel XV secolo a.C.

R
(Arbela)
(Eu ia
ri vivono in città-stato indipen- ed entrano in contatto di Akkad. La penetrazione fr Kakzu

I A
degli aramei

at
Arrapkha
denti dove la terra è proprietà con le civiltà del Me- 2190 a.C. Finisce il re-

e)
Impero assiro dal XII secolo a.C. Assur
Nuzi

Idig
del re e i sacerdoti hanno il mo- dio Oriente. Nel XIV gno di Akkad, invaso dai Tirqa
Ekallate

la t
nopolio dell’istruzione. secolo a.C. tra il Tigri e gutei, popolazione prove- 625 a.C. Il re Ciassarre fonda l’im- Mari C

( Ti g
Anat

A
Popolazioni nomadi semite pro- l’Eufrate si forma l’impero niente dalle montagne orientali. pero dei medi.

S
E

ri)

SI
2112-2004 a.C. Impero neosume- 612 a.C. I babilonesi e i medi con-

N
venienti dall’Arabia si insediano assiro che raggiunge l’apogeo

TI
A
H Dal regno cassita
nella regione di Akkad e intorno con Assurbanipal nel VII secolo rico di Ur iniziato da Ur-Namu. Pe- quistano Ninive. K all’impero assiro Dūr Kurigalzu
Invasion
(1592-745 a.C.) Der
al 2375 a.C. circa Sargon di Ak- a.C., quando distrugge Tebe riodo di grande ricchezza economi- 605 a.C. Nabucodonosor II diventa (1592-11
Sìppar Opi

kad conquista tutte le terre fino d’Egitto e conquista l’Elam. ca, artistica e culturale. Viene elabo- re dei babilonesi. Invasion

El
Paese del mare B a b i l o n i a
ittiti nel
Tintir, Babilu Kish
al Golfo Persico. Alla morte di Assurbanipal si ri- rata l’epopea di Gilgamesh. 539 a.C. Ciro il Grande, sovrano di

am
Espansio
Impero cassita
(Babilonia)
assiro (X

C
Nel 2004 a.C. gli elamiti e gli bellano prima l’Egitto e poi Babi- 2000-1800 a.C. Influenza degli Persia, occupa definitivamente la Borsippa Nippur are

A
lM
Attacchi
Isin
de
dei cass

LD
Mitanni e sua egemonia
amorrei pongono fine alla civiltà lonia, già alleata con i medi: nel amorrei sulle città-stato e sui regni Mesopotamia. nel XV secolo a.C.
La pene se Lagash

EI
periferici degli assiri e dei mari.

e
sumera. Fra il 1792 e il 1750 a.C. 612 a.C. la capitale Ninive viene degli ara

Pa
Impero assiro dal XII s Larsa
Uruk
Hammurabi di Babilonia unifica distrutta e dalle ceneri dell’impe- 1792-1750 a.C. Hammurabi unifica (Warka) Ur

di nuovo tutta la Mesopotamia. ro assiro nascono il nuovo regno la Mesopotamia, dal golfo Persico
Nel III e II millennio a.C. si verifi- babilonese e l’impero persiano. alla Siria, intorno a Babilonia. Codice
di Hammurabi, la più antica raccolta
di leggi scritte a noi nota.
1595 a.C. Gli ittiti comandati da
Murshili I, e poi i cassiti, conquistano
Babilonia. Un leone in mattoni smaltati
In alto, statuetta risalenti al VI secolo a.C., prezioso
di donna 1124-1103 a.C. Nabucodonosor I ornamento della Via
in alabastro diventa re di Babilonia. Processionale di Babilonia.
proveniente
dall’area di Mari, 731-627 a.C. Apogeo dell’Assiria
A 3
databile al sotto i dispotici monarchi Tiglatpile- n a
Dall’impero assiro
2500 a.C. circa. ser III, Sargon II, Sennacherib, Assur-
t o l i a
K a s
k a i r t u
r a a quello
U Mar
A lato, le rovine banipal e Esarhaddon. Assur diventa Ta b a l Komana ma
nu Tushpa neobabilonese
Ar (Van) (744-539 a.C.)

Su
di Ebla. capitale dell’impero. rg u m Melidi kh men a Caspio

Ka
Gu

pa
I
Tukhana u i
I G Kumm

ni
F R Maraş Bit Khub
Musri Zam ush
Khalpi
1 an kia

a
Guzana Regno d’Assiria all’avventodi

ai
Ci Tarso
licia Adana Nasibina Musasir n Tiglatpileser III (744-727 a.C.)
al Harran Ninua an
I m (Ninive) M
IT Volto di donna Sa Till Arbailu Z a

i
ush
Dur Sharrukin Barsip P uratt m
R (Khorsābād) in avorio dell’VIII u (Arbela) ua M Territori conquistati o resi

Kh
S u k h ( Eu Kalkhu
ed

Ag
R

Mare Inferiore MAR (Nimrud) vassalli da Tiglatpileser III

att
secolo a.C. Siyannu Ebla u
U

Tell Halaf del Nairi CIPRO Arrapkha ia

fra

Idig
Tepe Gawra

in a
Cagar Bazar Khamat
(Lago di Urmia)
H

Assur

te)
U Tell Billa Arwada (Ruad) Pars

lat (T
Tell Brak T Arpashiya Sirqu ua Territori conquistati
A R
MEDITER R ANEO Arqa Qarqar Dura Bagastana o resi vassalli da
Ninua Shusharra Tribù, città e imperi
Purattu S U B Gublu (Biblo) ia Anat (Bisitun)

i gr i
sir Tadmor Sargon II (721-705 a.C.)

ia
(Eu Tell Hassuna (Ninive) Bi’ru (Beirut) le
in Mesopotamia e (Palmira)

ic

)
fr
siria Karim Shahir C

n
Sidunu (Sidone)
A s Assur (VI-II millennio a.C.) F e Dimashqa
at

l
Surru (Tiro) tb a Regni di Babilonia e di Cipro
e)

AM Nuzi
Jarmo
(Damasco) Yamu h annessi o resi vassalli
as
Idig

OR Akku (Acco) e
Tirqa RE Tell Mattara el Sippar Der da Sennacherib (705-681 a.C.)
Stazioni neolitiche ra

li
Ekallate D

p
I
la t

Tintir,Babilu

Tu
(VI-V millennio a.C.)

Is
Asdudu e (Babilonia) Kish
( Ti g

Ursalimmu s Territori dell’Egitto resi vassalli


EI

Mari T Impero di Akkad e Isqaluna Nippur


Anat U Culture mesopotamiche (Gerusalemme) Borsippa tra il 671 e il 663 a.C.
Gaza e
ri)

Samarra G

u
città principali I
A

C A L D E

ht
preistoriche del IV Xou Rafia a b
(2375-2200 a.C.) o

lis
millennio a.C. Pelusio Mo r E l a m
C

D Harmal Eshnunna (Sais) Uruk

Pi
Tuttul Regno elamita definitivamente
t

e (Warka) Larsa
C

Akkad Tutub Invasioni dei popoli confinanti On (Eliopoli) annesso da Assurbanipal


i t

s Rapiqum

m
Fasi culturali Ur

t
A

Sìppar D Nerebtum Der El Men, Nefru, Mire o Eridu nel 640 a.C.
e protostoriche
I a con inizio della scrittura (Menfi) Ed
E g

Malgum m

o
Tell Uqair Impero neosumerico di Ur Massima estensione
(3500-2900 circa a.C.)
r

Kutu Gemdel Nasr Henen-nesut Eilat


Tintir, Babilu I (2112-2004 a.C.) (Eracleopoli) A del dominio assiro sotto
Kish IT
t

(Babilonia) AM Esarhaddon dal 671 al 669 a.C.


Nippur Larak

Go
EL Principali centri
o

Borsippa
Adab I di scavi e ritrovamenti
Luoghi d’origine delle Khemenu R

lf o
Dilbat Isin dinastie in lotta per (Ermopoli)
Marad R l’egemonia in Mesopotamia Direttrici delle invasioni dei
Zabalum

Pe
S U M
E
(2000-1792 a.C.) A medi e dei caldei
Principali città-stato ic

rs
Kisura Umma (neobabilonesi) distruttori
Uruk
Lagash
nel sud mesopotamico o dell’impero assiro (620-609 a.C.)
Ma

Shuruppak Larsa (2900-2390 circa a.C.) Imperi di Shamshi-Adad d’Assiria B


Ni

El Ubaid Ur (1815-1782 a.C.) e di Rim-Sîn


lo

Massima estensione dell’impero


rR

Eridu di Larsa (1822-1763 a.C.) neobabilonese (626-539 a.C.)


Unificazione dei
Ueset, Neut I
o

sumeri con
ss

Lugalzaggesi di Uruk Egemonia paleobabilonese (Tebe) Invasione di Ciro il Grande


o

(2350 circa a.C.) con Hammurabi (1792-1750 a.C.) (539 a.C.)

16 17
LA PREISTORIA E L’ETÀ ANTICA

L’ ALBA DELL’ EUROPA Date e avvenimenti (stime)


3000 a.C. circa Età del bronzo a
2000-1000 a.C. Grande migrazio-
ne delle popolazioni indoeuropee.
2
R E T
I

Creta e in Grecia. Nella prima metà del II millennio,


■ Nell’Europa centrale e set-
Grosio
III millennio a.C. All’inizio del II 2000 a.C. circa I cretesi acquisisco- nel centro dell’Europa, dalla Roma-
I I
tentrionale durante l’età del millennio a.C. Creta possiede la no il controllo su tutto il Mediterra- nia alla Francia, si afferma una cultu- Monte Mesma N T

U
Golasecca Angarano E

M
bronzo la popolazione è scarsa, maggiore flotta del Mediterraneo neo. Gli achei si stanziano in Attica ra che attua le sepolture in tumuli. N

CA
I
S. Bernardino Albairate
di Briona E
ha strutture sociali semplici e con la quale esercita la ‘talasso- e nel Peloponneso. Nella penisola italiana appare la cul- I

R
V

TR
rapporti commerciali limitati al- crazia’, cioè il controllo dei mari: tura ‘delle terramare’ caratterizzata Este

IS

LIB
U
Alba
Nesazio
le vie d’acqua interne: nulla di è sede di una civiltà ricca e raffi- dalla cremazione dei defunti e dalla Bazzano Spina

UR
P R
G
Villanova
creazione di piccole necropoli com-

N
paragonabile alle civiltà contem- nata. Dal XVIII secolo a.C. gli

I
I
Monte Bego
poste da urne sovrapposte. I cretesi

O
poranee del Medio Oriente. achei cominciano a fare concor- L Mar
Casalecchio
Verucchio Apporti etnico-culturali

T
egeo-anatolici
Al 1250 a.C. circa risalgono le renza ai cretesi. adoperano le scritture ‘lineare A’ e Novilara

O
Apporti

U
prime pratiche di cremazione Micene diventa a sua volta così ‘lineare B’.

P
Ligure

E
Volterra Numana etnico-culturali
Mar

I
illirici

T
Pitino

B
dei morti. Nei primi secoli del III ricca e potente che l’ultima fase 1700 a.C. circa Massimo splendore

C
R
R

E
Ripatransone

I
Vetulonia

U
millennio a.C., popoli provenien- dell’età del bronzo è chiamata della civiltà minoica-cretese. Chiusi Monte-

N
leone

I
ti dall’Asia Minore diffondono età micenea. 1600 a.C. In Grecia sorge la civiltà Vulci Ad riatico

A
I

B
R S
Norchia

H
Capestrano
l’uso del bronzo nelle isole achea di Micene.

I
N
I
Tarquinia I

L AT
dell’Egeo e in Grecia. 1400 a.C. Primi nuraghi in Sarde-

C O
Allumiere
Ricostruzione di un villaggio Cerveteri Alfedena DAUNI
palafitticolo. L’uso di tali abitazioni

INI
I progenitori dei greci (achei) gna. La civiltà minoica deve cedere Roma A
S
A Siponto
appartiene anche alla cultura di Polada, U N Lucera
giungono sulle coste del Medi- sviluppatasi nell’Italia settentrionale il passo di fronte alle invasioni di Sessa Aurunca S
O
N
A PEUCEIT I
ZI
terraneo nella seconda metà del nella prima età del bronzo. popolazioni greche. Capua I P

N
Santu I
Cuma Nola O S C I Timmari

I
Antine G

M
L
Pontecagnano U C

I
Taranto

E
I
1 AN

S
Mar

SA
I

D
Sala
Gorbunovo L’Europa e il Consilina Metaponto

PI
Babja Guba Tharros
Mediterraneo nella

E
Apporti etnico-culturali
O C E A N O Borovoe Ozero

U
tarda età del bronzo

N
Barumini Sibari

A
Kubenino egeo-anatolici
G

O
(XIII-VIII sec. a.C.) Mar

T R
R Cagliari
Buj Sulcis Tirreno Crotone
O Galič Turbino

I
Zona d’influenza Nora
A T L A N T I C O Volhov
-
Volga Kazan
greco-acheo-micenea Ionio
F

ZI
Uppsala Caulonia
I ˇ
Abasevo Lipari

U
R
N Seima Zona d’influenza ittita Palermo Locri

B
N Solunto Colonizzazione greca
Mar Reggio

I
(dall’VIII sec. a.C.)

L
I CU
C IM S I C
Mozia SI

I
Naxos
Pozdniakovo I Zona d’influenza assira EL A N
Mare I
Cultura delle Siem Morgantina
N N I

urne cinerarie del Nord Viksø Baltico Età del bronzo Alekanovo Colonizzazione
Kivik B A L Zona d’influenza fenicia fenicia (X-IX sec. a.C.) Siracusa
T I Cartagine Gela
Lavindsgaard Præstø Finocchito
TA

baltica
A D I
Anderlingen N O M Zona d’influenza egizia
RI

P A S T O R I
Perleberg Kratzeburg Kruchowicze
Cultura
B

Skakoun Skatovka
Plumpton- RMANI Lusaziana Italia protostorica
Gwithian Plain Re GE Lossow Età del bronzo Chutor-Ljapičev Migrazioni indoeuropee
no

Biernacic
Cultura dei campi di urne Vojciechowka ˇ
Bondaryca Vol Tarda età del bronzo Prima età del ferro
ga

on
Aulnay-aux- Strzegom dei D (XIII-X secolo a.C.) (IX-VII secolo a.C.)
Knovice Podgorca Zvonetska Migrazioni semitiche
Planches Heidesheim Dnepr Balka
Rohow SLAVI SS O SC I T ICO Culture villanoviane
Carpazi settentrionali C O M P LE
Unětice
Fuchsstadt Niedzieliska Culture nell’età del
Courtavant Kelheim T
L Cultura Jezierzany Elisavetovskoe Mar Cultura di Polada Cultura atestina o paleoveneta
Toul Da I Krzemienna K. Bilozerska bronzo
Loira E nu
bio Rima-Szombat e del Ponto Berislav
Buchau Stillfried Holercani Caspio Cultura medio-adriatica
C T I Biharea
Wittnauer R E Vál di Hajdu Koblevo
Culture dell’Europa Cultura delle Terramare Aree dei Castellieri
Mühlau
Hom Böszörmeny Suseni Pavlovka C I M M E R I Koban occidentale (villaggi fortificati)
Fillinges ETI D Kura Culture italiche
Vernaison V EN r av
a
Apahida Samtavro
Golasecca Otomani Suhumi
Po S. Canziano Dalj
Hamangia
Gomi Cultura appenninica e
Grenoble Peschiera Este Dubovac Redkinlager Culture dell’Europa centrale subappenninica Cultura di Golasecca
io Mar Nero Cultura apulo-messapica
I
Vers
U RI Villanova Klicevac
n ub
IL a
C I
G D
LI
I

R L IR A Varna
Culture settentrionali
Eb

R
T

I T dell’età del bronzo recente Cultura delle isole Cultura dei Liguri marittimi Cultura delle isole
ro

E
A

CORSI I
Tago Tolfa L A IG
L

B Filitosa T I GRECI R
IN F
I Roma C IMPERO 1400-1380 a.C. I micenei fondano cento dallo studioso Schliemann.
DO

Culture italiche
I
I

Cuma Gordio
BALEARI Firaktin Ninive
la città di Mileto. 1000 a.C. circa Il popolo dei vene-
RI

SARDI Mar Ilio


Taranto Hanyeri
Tharros (Troia) IMPERO
Alicante
Ibiza Ti r r e n o Dodona DOMINIO I T T I TA
Tarso
Karkemish Assur
Culture dell’Europa
sudorientale
1400-1200 a.C. Colonizzazione ti, proveniente da est, si installa
Cadice Málaga Cagliari Smirne Rabat-
M A R Torre Galli ASSIRO micenea a Rodi e Cipro. nell’area delle attuali Tre Venezie.
L I

Itaca Atene Ammon


El Argar Solunto Mileto
ACHEO
Tangeri
Mozia
U Micene
Khamat Mari
Eu
frate Kish Culture dell’Europa 1380 a.C. Decade il regno meso- 900 a.C. circa Si affermano nel
S I C C IC LA D I
Cartagine
Pantalica
Pilo
Mar Egeo Rodi Enkomi A R A M E I Uruk
nordorientale potamico di Mitanni. nord della penisola italiana le cultu-
Fen ici a
PU

CIPRO
Pafo
Adrumeto Cnosso Ur
1200 a.C. circa Fine della civiltà re di Golasecca, e ‘dei castellieri’.
N

Beirut
IC

Tiro Culture siberiane


Acholla CRETA Festo
micenea forse a causa delle inva- Nell’Italia centrale appare la cultura
I

Megiddo Gerico
M E D I T E R R A N E O Gaza
Culture caucasiche
sioni doriche. In Europa si diffonde protovillanoviana.
EI

la cultura ‘dei campi di urne’. Nel meridione comincia la coloniz-


ST

Sais
LI

Sabrata Tanis
1100 a.C. Distruzione definitiva di zazione greca e fenicia che introdu-
FI

Lebda
ARABI Età del bronzo atlantica
REGNO EGIZIO
Eliopoli
Troia, le cui rovine sono state sco- ce la scrittura e più evolute forme
Cultura di El Argar perte nella seconda metà dell’Otto- sociali e politiche.
18 19
LA PREISTORIA E L’ETÀ ANTICA

L’ ANTICA 2 Ga
nd
ha
T i b e t

In
IMPERO

ra
o

CIVILTÀ INDIANA

d
Taxila

H
PERSIANO I
M
■ La più antica civiltà india- e la loro principale attività è l’al- Bha
rata A
o L Brahmaputra
na si forma nella valle dell’Indo; levamento. Gradualmente adot- Ind Hastināpura
A
nel III millennio a.C. tra il Punjab tano le tecniche agricole dei po- Mathura
Kosa I A
Pian la
e il Sind è presente una società poli autoctoni, si sedentarizzano Sind ura Ayodhyā
ind Kauśāmbı̄ Pāţ aliputra
urbana evoluta che conosce il e sviluppano un complesso si- o-g Ga n g
bronzo e la scrittura. Sono stati stema istituzionale le cui tracce an Kāsi M

e
Ujjain Sānchi ge ag
adha
ritrovati un centinaio di insedia- permangono tuttora. Organizza- a
tic
Narmad a
menti, di cui i più importanti so- no la società in caste e hanno un fra Gange e Indo nasce un gran- Māhiś mati
Tāmralipti
no Harappa nel Punjab e Mo- patrimonio di inni sacri, preghie- de impero che raggiunge l’apo-
henjo-Daro nel Sind. La popola- re, formule magiche e sacrificali geo sotto Asoka. L’India di quel Mare
Goda
vari Shishupalgarh
Golfo

n
zione coltiva frumento e orzo, al- tramandati oralmente e raccolti tempo elabora un sistema ammi- c
a del Bengala
leva bovini e pollame, commer- nei Veda (conoscenza). nistrativo; la popolazione vive in Arabico c ra
e dh
D An
cia con la lontana Mesopotamia Nel V secolo a.C. l’India è divisa villaggi coltivando la terra con Amarāvatı̄
e usa un alfabeto che non è an- in quattro regni, assorbiti poi nel un complesso sistema di canaliz- L’India nel
cora stato decifrato. regno di Magadha. La capitale zazione; gli scambi commerciali periodo vedico
O C E A N O Sopra, le rovine di Nella pagina Nella pagina
La scomparsa di questa antica Pāta̧liputra (oggi Patna) domina sono ricchi e fiorenti. Nella valle (1500-400 a.C.) Mohenjo-Daro, accanto in alto, accanto in basso,
civiltà coincide forse con l’arrivo l’arteria commerciale del Gange. del Gange predomina la religio- Madurai I N D I A N O uno dei due uno dei rilievo indiano
degli arii, indoeuropei calati Dal VI secolo a.C. l’India entra in ne indù e la casta dei bramini è grandi centri medaglioni che del II secolo d.C.
Cultura vedica antica
(1500-1000 a.C.) urbani della civiltà ornano la stūpa di raffigurante il
dall’Iran, che nei primi secoli del contatto prima con gli invasori molto potente. Asoka tuttavia si dell’Indo (2800- Bharhut, del II genio femminile
II millennio a.C. occupano la val- persiani achemenidi e poi con converte al buddismo e cerca di 1700 a.C. circa). secolo a.C. Yaksini (Calcutta,
le dell’Indo e si dirigono poi ver- Alessandro Magno. diffonderlo nell’isola di Ceylon, Cultura vedica recente Gli edifici sono in (Calcutta, Indian Indian Museum).
(1000-550 a.C.)
mattoni cotti. Museum).
so est, lungo il Gange. Gli arii, no- Verso il 320 a.C. Candragupta in Birmania e forse nel mondo
madi e bellicosi, vanno a cavallo fonda a Patna la dinastia Maurya: ellenistico e in Cina. Cultura protobuddista
(550-400 a.C.) 3
Ga

O
Alessandria nd
1

N
Aria ha

.C. I A
Mesopotamia Limite estremo dell’impero ra

50 a R

In
persiano nel V secolo a.C. Kabura do

al 2 T T
NOMADI DELLE STEPPE (Kabul)
Andhra Taxila

te d - B A
ERI H
U
M T i b e t Principali monarchie
e stirpi aristocratiche

indipeR E C O
S

Invasione P u n j a I

nden
Kandahar b
degli Arii
Limite approssimativo
della civiltà dell’Indo
M
o Arya A

G
Golf

do
In

Altopiano L

REGNO
Mondigak Date e avvenimenti o Hastināpura A Brahmapu
tra
H

Ind
o P

iraniano I
o

I 6000 a.C. Prime testimonianze di A


Ind

P u n j a b M Ahitschatra
e

Harappa coltivazioni agricole. Pia Lalita Pātana


rs

Mehrgarh Rupar A nur Mathura


Kalibangan L 2800-1700 a.C. Civiltà della valle
ic

G
A ind Magadh

an
o

Hastināpura I dell’Indo, detta di Harappa, fondata Barbaricon


o-g e a

g
Sukkur
Mohenjo-Daro
A
Rohri a n Kauśāmbı̄ Kāsi
NOMADI
Jhangar
Pia su una religione comune. Prime te- v a n t i g e Pāţ aliputra
d
i n Chanhu-Daro n u r
A t ic
DEL DESERTO
Sotka-Koh
S Amri a
Ayodhyā
stimonianze di oreficeria. a
in Ujjain Sānchi
do Pāţ aliputra
2000 a.C. circa Gli arii arrivano nel-
-g Kauśāmbı̄ Gange Barygaza Narmada
A r a b i a Sānchi
an la valle dell’Indo.
Mare Lothal ge IMPERO MAURYA Tāmralipti
Rangpur
Ujjain ti
ca 1600-1500 a.C. Origine dei più
ga
a
Arabico
Narmad Tāmralipti
antichi Veda, i testi sacri tramandati Mare n n
a
n oralmente e messi per iscritto a par- Simylla Pratishtana
c
a li
Go d a a Shishupalgarh
Nası̄k c tire dall’anno 1000 a.C. c K
c Arabico e

va
OCEANO INDIANO D e Godavari D
Shishupalgarh
1500-500 a.C. Gli arii colonizzano K Golfo

R a¯ s

ri
ri s
h a
L’impero Maurya hr
L’India protostorica e la civiltà dell’Indo la valle del Gange. nd

na
nei secoli IV-III a.C. del Bengala

htr
Golfo A Alosygni
India protostorica Amarāvatı̄ 560-483 a.C. Vita del Buddha Sak- Amarāvatı̄
yamuni.

ik
del Bengala
Espansione settentrionale Impero Maurya sotto il regno

a
Civiltà della ceramica della civiltà dell’Indo 539-467 a.C. Vita di Mahavira, fon- di Candragupta (dal 320 a.C.)
nera levigata
datore del giainismo. Sopatma
Limite approssimativo

a
320 a.C. Candragupta conquista

Ke

ol
della civiltà dell’Indo Impero Maurya sotto il regno
Civiltà della ceramica Insediamenti urbani Madurai di Asoka (dal 271 a.C.)

K
l’intera valle del Gange e fonda l’im-

ral
grigia dipinta

a
Muziris

dy
Civiltà dell’Indo eneolitici (età del rame) pero Maurya. Ritrovamenti degli editti di Asoka Madurai

a
Limite degli influssi della in iscrizioni rupestri o su stele

n
(2800-1700 a.C.)
271-232 a.C. Regno dell’imperato-


civiltà di Harappa P
pre-harappeani
re Maurya Aśoka che si estende su Regno greco-battriano
TAMRAPARNI
(CEYLON)
Cultura neolitica Limite degli influssi
pre-indiana della civiltà sumerica harappeani quasi tutta la penisola indiana. sotto Diodoto (250 a.C.)
OCEANO INDIANO
20 21
LA PREISTORIA E L’ETÀ ANTICA

L’ ANTICA CIVILTÀ CINESE 2


.G
iallo)
MO

F
g-Ho (
YE
N
■ Nel 4000 a.C. comunità neo- danno dei barbari stessi e si con-

an
litiche agricole abitano gli alti- tendono la supremazia per alcu- Hw CH
Piuku
piani del nord e del nordest del- ni secoli (epoca dei feudatari ’
’IN

I
la Cina; gli uomini della cultura egemoni). Le culture Shang e H

C
Yin

o
Yang Shao vivono di caccia e Chou usano la scrittura e la so- g-
H
NG Hungchao
an
pesca e producono una caratte- cietà è organizzata in modo ge- JU Hw
Hao Pin Ich’eng Mar
ristica ceramica rossa; i loro inse- rarchico. I contadini lavorano la (capitale dal Changchiu Giallo
diamenti sono piccoli e itineran- terra con rudimentali strumenti tenti inglobano tutti gli altri e per 1000 al 771 a.C.) Po SU
Loi
(capitale dal 770 a.C.) NG
ti. La cultura Lung Shan è più di legno: le classi sociali inferiori alcuni secoli si fronteggiano tra Feng
(capitale prima C
evoluta: i villaggi hanno dimen- usano raramente il bronzo. Con guerre e alleanze. del 1000 a.C.) H O
sioni maggiori e carattere stan- la perdita di potere dei Chou il Fra il 230 e il 221 a.C. il re dei U
CH HUA
ziale, i manufatti di ceramica ne- vecchio ordine sociale crolla: la Ch’in annienta le altre signorie e NG

g
an

ra sono più eleborati e la struttu- nobiltà ereditaria, presente dà vita a un impero con ammini-

Ki
PA Yangtze Kiang

U
Chiangling
z

e
ra sociale è più complessa. nell’amministrazione e nell’eser- strazione provinciale centralizza- gt
(F. Azzurro) n
L’età del bronzo (1700 a.C. circa) cito, è sostituita da burocrati le ta. Nel 206 a.C. prende il potere la Ya
vede la nascita della cultura cui idee vengono formalizzate in prima delle due dinastie Han
Y Ü E H
Shang che controlla gran parte una nuova etica da Confucio. che domineranno l’intera Cina
della Cina settentrionale. Nel V secolo a.C. pochi feudi po- fino al 220 d.C. La Cina intorno al 1000 a.C.
Il Pamir: ancora oggi le carovane attraversano la regione
L’organizzazione politica è fon- La dinastia Chou occidentale
montuosa divisa tra Cina, Russia e Afghanistan.
data sulle relazioni di parentela
ed è strutturata intorno al villag- Area ipotizzata del Area d’influenza Chou
gio abitato dal re. primo regno Chou intorno al 1000 a.C. 3
HU
G-
Nell’XI secolo a.C. gli Shang ven- YEN PA G - N U T U N e Muraglia
Domini e feudi Chou Popolazioni di confine I U N nd a
gono soppiantati dai Chou che H S Gr
)
dai confini nordoccidentali oc- lo

lia
Y e n

l ia
Date e avvenimenti

ag
cupano via via una regione più

( F. G
ur
Tai Chi
U
estesa, divisa in territori governa- 4000 a.C. circa Diffusione della

M
H

de

Ho
ti dal re e dalla famiglia reale. Ai cultura Yang Shao.

an
r C h a o

ng
G a
confini del regno premono i bar- 3500 a.C. circa Diffusione della Hw Chinyang

o
Hwang H
bari, ma i Chou riescono a man- cultura Lung Shan. Hantan
C h ’ i Lintzu
G
tenere la loro supremazia fino 2194-1945 a.C. Dinastia Hia. U
N Puyang
Lu
all’VIII secolo a.C. 1766-1027 a.C. Dinastia Shang; si J
CH’IN W e i Lu

In seguito i principati feudali si- afferma la civiltà del bronzo. Ani Chou S u n g Tsou Mar
Hsienyang Loyang
Changchiu T’eng
tuati sulle frontiere si ampliano a 1027-771 a.C. Dinastia dei Chou Han
Taliang

occidentali; organizzazione politica Yangchai Chen Giallo


1 Sopra, il celebre
Preistoria TU Musashino
esercito di tipo feudale.
NG

ntale
e protostoria l i a US di terracotta, 722 a.C. Inizio del periodo detto
dell’Asia orientale g o quasi diecimila Pa C h ’ u
o n I
statue di soldati
‘primavere e autunni’. Shu Ying
Ki
an
g Wu
PREISTORIA M Wanghsien 722-221 a.C. Al potere la dinastia ze
a grandezza di

Orie
ng
Zhoukoudian
Ritrovamenti fossili HSIUNG-NU poco superiore al dei Chou orientali. ngtze K
iang (F. Azzurro)

Ya
O C E A N O

(Choukuitien) Pa Ya
N

ang-Ho Singtai naturale, è stato 605-520 a.C. Vita del filosofo Lao- Kueichi
HA

Homo erectus Hw Mar ritrovato a Xi’an


Ordos Hantan nel sepolcro tse, fondatore del taoismo.
Y Ü
Giallo 551-479 a.C. Vita di Confucio. E

se
Homo sapiens dell’imperatore H
Dingcun
Mar cinese Shih 536 a.C. Primo codice di leggi scrit-

ne
PROTOSTORIA Chengchou
YU Huang-ti.
EH In alto, oggetto te ed esposto al pubblico.

Ci
Cina CHI
H Lantien
Hohsien
Cinese rituale di epoca 453 a.C. Smembramento del regno
Panlongcheng
Chou: riprende

r
Centri della cultura Yang Shao
Orientale di Jin nei regni di Chao, Han e Wei.

a
Tzuyang Wucheng un motivo M
ng 445-256 a.C. Periodo dei ‘regni
P A C I F I C O

Centri della cultura Lungshan Kia Changyang iconografico già


ze diffuso nei secoli combattenti’; inizia la costruzione
ngt
precedenti.
H

a
della Grande Muraglia.
Y

FORMOSA
E

Cultura Shang Maba


230-221 a.C. Distruzione dei Chou
Ü
a

Y
Giappone Yanmou orientali da parte dei Ch’in. La Cina tra il IV e il III secolo a.C.
n

Bac Son
F 221 a.C. Shih Huang-ti crea un pri- I regni combattenti
c i

Luc Yen
mo nucleo della futura Cina.
Salween

Cultura Jōmon
I

Mar
L

215 a.C. Finita la Grande Muraglia.


d o

IP

Regno Ch’in alla fine Territori conquistati fra Limite estremo dell’impero
Dong Son HAINAN del IV secolo a.C. il 230 e il 225 a.C. Ch’in (210 a.C.)
Centri della cultura Yayoi
Cinese 206 a.C. Gli Han unificano la Cina.
P

(IV secolo a.C. - III secolo d.C.)


IN

141 a.C. L’impero Han si estende


I n

HAN
Territori conquistati Territori conquistati fra Limite del primo impero
Meridionale nell’Asia orientale.
E

Popolazioni autoctone fino al 230 a.C. il 225 e il 220 a.C. Han (206 a.C.)

22 23
LA PREISTORIA E L’ETÀ ANTICA

ITTITI, FENICI ED EBREI Date e avvenimenti


3000 a.C. circa I fenici si stabilisco- stagno C
E
L T I
2

no nella regione mediterranea che I


UR Mar Nero
■ Gli ittiti hanno rappresenta-

I
da loro prende il nome. LIG

T
1850 a.C. circa Formazione del

A
to un mistero archeologico fin- CORSICA

L
R
ché la scoperta di migliaia di ta- regno ittita.

I
argento, E

C
o) T R A C I
volette in scrittura cuneiforme, 1700 a.C. circa Una terribile care- rame IB I
m
Calpe vino lana cereali Tharros
Ibiza er
olio al Taso
avvenuta all’inizio del secolo, ha stia costringe il popolo ebreo a rifu- Gadir Málaga
SARDEGNA Caralis (Cagliari)
Sulcis o
(P
(Cadice) Mastia (Cartagena) m
permesso di ricostruire le vicen- giarsi in Egitto. Massimo splendore Abdera (Adra) Nora vino, or to vino stagno, ferro, rame,
oro, Tangeri Abila cereali an un schiavi, bestiame
murice Utica Atene
della civiltà minoica-cretese.

P
Motia

l
de di questo popolo che, nella avorio murice

So
murice Lixo Lilibeo olio muriceHamath
sua lunga storia, è riuscito a con- 1650-1600 a.C. circa In Grecia Ippona
cereali murice rame
RI cereali Arado
quistare Babilonia, a sottomette- sorge la civiltà micenea. I re Lubarna MAU Qart Hadesht Adrumeto Malta
Gozo Cerigo CRETA
RODI
Biblo
CIPRO Berito
re il regno di Mitanni e a condur- e Hattushili I pongono le basi della (Cartagine)
Tapso
Pantelleria Sidone
Lais
re lunghe guerre contro gli egizi. grandezza dell’impero ittita. Il figlio Fenicia: colonizzazione e impero Tacape murice
M A R M E D I T E R R A N E O
Tiro
Gerusalemme
Intorno al 1200 a.C. le coste del di Hattushili, Murshili I, conquista commerciale nei secoli XIII-VIII a.C. Sabrata Gaza
Cirene Ascalona
Dea
Mediterraneo orientale e Aleppo e Babilonia. Leptis
Sais
Tanis
Rotte d’esportazione L I B I C cereali
dell’Egeo sono sconvolte dall’ar- 1550 a.C. Formazione del regno Fenicia antica e area d’espansione di manufatti fenici I
cotone Menfi Helat
colonizzatrice e commerciale
rivo dei popoli del mare, indoeu- hurrita di Mitanni in Mesopotamia. I oro
ropei che giungono dall’Europa Canaan e dopo il 1000 a.C. domi- fenici introducono l’uso dell’alfabeto Principali colonie fenicie Prodotti e direttrici
schiavi,
avorio, oro,
danubiana. Essi travolgono l’im- nano su gran parte della Palesti- fonetico, di cui si hanno testimo- d’importazione prodotti esotici aromi,
ebano
pero ittita; nel vuoto di potere na e del Negev; Gerusalemme nianze a Ugarit sulla costa siriana. Principali scali commerciali fenici
E T I O P I
che si crea prendono vigore due diventa la loro capitale. Le vicen- 1400-1200 a.C. Colonizzazione
popoli: i fenici e gli ebrei. de del popolo ebreo sono ripor- micenea a Rodi e Cipro.
In Fenicia la popolazione discen- tate nella Bibbia che, a fianco di 1380 a.C. Decade il regno mesopo- da di Mosè gli ebrei abbandonano 675 a.C. Sidone viene occupata
de dagli antichi cananei. Dal elementi dottrinali, contiene un tamico di Mitanni. l’Egitto. Sotto Giosuè intraprendono dagli assiri. Dopo un secolo anche
1200 a.C. i fenici, grandi commer- solido nucleo di fatti storici. 1290-1234 a.C. circa Sotto la gui- la conquista della Palestina, com- Tiro seguirà la stessa sorte. Alla ca-
cianti e viaggiatori, fondano co- battendo contro i cananei. duta della madrepatria sopravvivo-
lonie sulle coste del Mediterra- 1200 a.C. circa Decadenza e fine no però le colonie.
neo meridionale, superano Gibil- della civiltà micenea, probabilmente 586 a.C. Nabucodonosor II di Babi-
terra; a loro si deve anche la A lato, il Muro del per l’invasione da nord del popolo lonia distrugge Gerusalemme e ne
Pianto di
scrittura alfabetica. Le principali Gerusalemme; è dei dori. deporta gli ebrei. La ‘cattività babilo-
città della Fenicia sono Tiro e Si- quanto resta del 1191-1190 a.C. I popoli del mare, Statuina fenicia nese’ dura fino al 538 a.C. quando
done, fra le colonie diviene parti- tempio abbattuto provenienti dai Balcani, fanno crol- in bronzo Ciro il Grande di Persia concede agli
dall’imperatore dell’VIII secolo a.C.
colarmente importante Cartagi- romano lare l’impero ittita. I filistei si insedia- (Parigi, Museo ebrei di fare ritorno nella loro terra
ne, nel golfo di Tunisia. Vespasiano. no in Palestina. del Louvre). di Israele.
Gli ebrei, semiti nomadi divisi in In alto, scultura 1100 a.C. Massima espansione dei
ittita in argilla del 3
tribù, nel XIII secolo a.C. si instal- XVI secolo a.C. fenici lungo le coste del Mediterra- I
dalla Cilicia:
cavalli
lano nella parte meridionale del neo. Distruzione definitiva di Troia le dalla Fenicia:

IC
(Museo di Ankara). legname, Lebo

N
cui rovine sono state scoperte dallo pietre da costruzione

FE
1 Ittiti e hurriti studioso Schliemann.

I
FRIG
I (12 K Sidone Damasco E
00 A (2000-1200 a.C. circa)
a.C
.) S
H
990 a.C. Il re degli ebrei David uni- Tiro
M
K A
A L’impero ittita fica la Palestina. Dan R
Lago di A
Ilio
Alaca-
-Hüyük Hattusha Samukha
922 a.C. Le tribù ebree del nord si Tiberiade
(Troia) Sakarya Ankara (Boğazköy) ha
Massima estensione
staccano dal regno di Giuda (capita-
Pa

as dell’Antico Regno Edrai


es

Alişar I Khay le Gerusalemme) e costituiscono il

I
(secolo XVII a.C.)
e

Megiddo

G io r d an o
Gordio T
A

a
T I

E
e
lto

u w regno di Israele (capitale Samaria). l


I T I s h
A

N
Masha Sichem
e
L’impero sotto 722 a.C. Invasione assira di Israele r a

A
Kanish

I
Suppiluliuma I I s

IT
Pae

Giaffa
C

Purshukhanda Comana H e prime deportazioni di ebrei.

N
ON
(1370-1342 a.C. circa)
na

a w a Gerico
A r z U
se

Hesbon

EI
R MAR MEDITERRANEO

C A
Ashuwa Ge
Ba

ST
at

Tuwanuwa R I
H

so rus

AM
Gaza
s

I T I Ti g ri Ebrei: massima espansione alemme

LI
T Gat
w

FI
a L U W Massima estensione
Millawanda sh (1000-922 a.C. circa)
u

Tell Halaf Mar Morto


rki Karatepe del Nuovo Regno Hebron
E

Ka Irridi ? REGNO
Washshukkanni ? Aro’er
iz

Dattashsha (1220 a.C.)

a
Karkemish Bersabea MOABITI
K

Harran
Itinerario dell’Esodo secondo Correnti commerciali

d
I

L i c i a Adana
DI MITANNI I popoli confinanti la tradizione biblica Qadesh

i u
ASSIRI ( dall’Egitto: Barnea Bostra
Alalakh 1290 carri
Aleppo -12
I

50
IR

C.)
190 a. a.C ITI

G
E g
Regno di Giuda

AM
ARE (1 .) Itinerario dell’Esodo
DEL M
Regno hurrita centrale OM
AR

SS

POPOLI Ugarit YA di Mitanni secondo E. Anati all’avvento di David ED Ir Nahas


NI
AM

ALE
Eu

fr (1000 a.C. circa)


at (secoli XVI-XIV a.C.)
A
EI

Siyannu e

i
(11

CITI
Tunip ? Itinerario dell’Esodo

t
00

CRETA Arwada ITI


IAN
a.C

CIPRO secondo Menashe Har-El o

t
Qatna
AD
.)

Sumura Massima estensione Annessione d’Israele M


ARA dell’impero hurrita di al Regno di David
Biblo Qadesh MEI Mitanni (XV secolo a.C.) Limiti biblici della da Ophir: dall’Arabia:
Helat
Monarchia Unita argento, pietre preziose, oro, incenso,
M A R M E D I T E R R A N E O oro, legni pregiati, avorio, aromi, spezie,
Damasco Confini di Giuda e Israele Conquiste e annessioni animali esotici pietre preziose
Domini egizi dopo la scissione (922 a.C.) di re David

24 25
LA PREISTORIA E L’ETÀ ANTICA

LA GRECIA ARCAICA Date e avvenimenti


XII-IX secolo a.C. Colonizzazione
2

a
Propontide
Insediamenti e migrazioni
(XIII-IX secolo a.C.)
oni
(Mar di Marmara)
greca verso oriente, in Asia Minore Vo TASO

■ Nel 1200 a.C. viene distrutta


iu ed to
mento della popolazione, le po- e nelle isole dell’Egeo. ss
a ac Calcidica
sp
on
Area di insediamento dorico

E
M Migrazioni doriche
850 a.C. circa Sparta adotta una

le
la rocca di Micene. I quattro se- leis greche colonizzano il Mar

e
El
LEMNO

ir

d
coli seguenti sono detti ‘secoli Nero e il Mediterraneo fondando costituzione attribuita a Licurgo.

a
Ilio
M i s i a

o
Dodona Larissa o Area di insediamento ionico
M a r (Troia) T r Migrazioni ioniche
bui’ o ‘medioevo ellenico’, per- colonie in Sicilia e nell’Italia me- 776 a.C. Primi giochi olimpici: gli Te s
saglia
CORFÙ
ché se ne hanno poche notizie. ridionale (Magna Grecia) a cui antichi greci contano gli anni a par- Ambracia Farsalo Mitilene Greci nordoccidentali Migrazioni dei popoli eolici
I reperti archeologici testimonia- segue l’espansione nell’Africa tire da questa data. LEUCADE Antela Oreo SCIRO LESBO
l ia EUBEA Erm o L i d i
no che l’attività economica e settentrionale e sulle coste della 750 a.C. circa Colonizzazione della E
to Delfi
a Popoli eolici (eoli, achei, arcadi) Santuari delle Anfizionie

culturale comunque si evolve: Magna Grecia.


Tebe E g e o Chio Smirne
Francia e della Spagna (seconda ITACA Elice Beoz
ia
Efeso
dal IX secolo a.C. i greci ripren- colonizzazione). 621 a.C. Atene adotta le leggi di CEFALONIA A Corinto A tt i c a CHIO n d ro
Cillene r c a ANDRO Mea a
Atene i g i
dono l’esportazione di olio e vi- Nel 499 a.C. comincia l’urto con Dracone, famose per la severità. Panionion r

di
Olimpia Samo F
ZANTE Calauria Pisidia

a
no verso il Mediterraneo orienta- l’impero persiano: la città ionica Delo
Mileto C a
r Perge i a
Sparta Ermione
le, fondano colonie sulle coste di Mileto si ribella ai persiani e Il Moscoforo, scultura del VI secolo a.C. Pilo PARO Alicarnasso i a Side i
c
Mar NASSO
l
della penisola anatolica (prima ottiene aiuto da Atene; il conflit- Laconia COO i
Ionio MILO cia

C
Triopio
colonizzazione) e adottano la to dura fino al 494 e si conclude Messa Li
TERA
verso l’Italia RODI
scrittura alfabetica; in questo pe- a favore della Persia. meridionale
(SANTORINO) Carpasia
Lindo
riodo storico sono ambientate Nel 490 a.C., per punire Atene, Mar di Creta CIPRO
l’Iliade e l’Odissea. una flotta persiana sbarca in Atti- CRETA
SCARPANTO Soli Salamis
Cidonia
Nell’VIII secolo a.C. i greci vivo- ca: è la prima guerra persiana. Gli Cnosso
Monte Ida Amathus
no in tanti piccoli mondi separa- ateniesi sconfiggono i persiani Festo Preso

ti: le poleis. Sono città-stato, auto- nella piana di Maratona e li re-


nome e governate dalla comuni- spingono sulle navi.
tà di cittadini; la maggior parte di Nel 480 a.C. l’esercito persiano,
esse è guidata dall’aristocrazia; guidato da Serse, tenta una nuo- 600 a.C. Fondazione di Marsiglia, a 508 a.C. Clistene promulga ad Ate- 480-478 a.C. Seconda guerra per-
talvolta una famiglia detiene il va invasione: è la seconda guerra opera dei focesi. ne una costituzione democratica. siana: sacrificio del re spartano Leo-
potere illegalmente per parecchi persiana. Dopo alterne vicende i 594 a.C. Ad Atene, governo dei no- 490 a.C. Prima guerra persiana: nida alle Termopili per fermare i
secoli (tirannide). Dal 750 al 450 persiani, battuti a Platea e a Sala- ve arconti (arcontato) e riforme at- l’ateniese Milziade sconfigge i persia- persiani; grande vittoria navale a
a.C., anche per fronteggiare l’au- mina, lasciano il suolo greco. tribuite a Solone. ni di Dario nella piana di Maratona. Salamina dell’ateniese Temistocle
561-527 a.C. circa Pisistrato diven- 486-465 a.C. Regno di Serse I, re contro Serse I. 50000 greci, guidati
1 ta tiranno di Atene. dei persiani. dallo spartano Pausania, sconfiggo-
n i a 522-486 a.C. Dario I regna sull’im- 481 a.C. Alleanza panellenica per no 100000 persiani a Platea. Vitto-
I l l i r i a d o or
o
Marica

nto
c e ame ge pero persiano. contrastare la minaccia persiana. ria greca definitiva a capo Micale.
a tr ar
legname M ca Abdera
Vo e 3
iu
s am
gn TASO OCEANO
sa

E Tanais
le

to
vino S C I T I
n Espansione
p

e Potidea AT L A N T I C O Olbia
i

name e metall coloniale dei greci


g

LEMNO
leg
r

I
ar

a i Panticapea Fanagorea
an (VIII-VI secolo a.C.) T Tira
o

Ilio (Troia) L
M i s i a Teodosia
l

oro E Ninfeo
CORFÙ o lia C Chersoneso Dioscuria
in sag
Dodona T e s Dimini URI Istro
ca LIG
v

s Fasi
pe o Dori Agatha Ponto Eusino

ET
rm Callatide
M a r ma (Mar Nero)

RU
Lianocladi o Marsiglia
Oreo Pitane or Ampurias I L Odesso

SC
m SCIRO LESBO oli L
LEUCADE ar EUBEA vo L i IR Sinope Trebisonda

HI
Eto m Ioni I Mesembria Citoro
lino l i a o Focea d i R Ceraso
o

M a r a Alalia C I Apollonia Sesamo

I
I o n i o Orcomeno
rr

Naupatto Delfi Ermo E A Abdera Tieo


fe

ITACA Calcide B Metaponto R


Bisanzio
Eraclea Pontica
Epidamno T Acanto Maronea
CEFALONIA Same Tebe p e s CHIO vino I Cuma Potidea Eno
Calcedonia
Gla ca Eoli e Achei Napoli Taranto
Apollonia I
P
suti na Taso Lampsaco
G
l o tes
e la Atene Colofone ndro Emeroscopio
Tharros Velia Methone Sesto Abido R I
verso l’Italia p Micene Mea Scione Ilio (Troia) F
Corinto o
e n t CEO ANDRO Malaca M Siri Corcira

L
o NICARIA l a n a
meridionale Sexi Cagliari Imera Lesbo
Zacinto Olimpia n arg A Sulcis Mile Crotone (Corfù)

I
ne Samo Calcide
(Zante) Tirinto TINO Colonie doriche R Eretria Focea

D
Palermo Lipara Caulonia Locride
so Mileto C Menace
Locri Epizefiri Megara Soli

I
Arene io Ermione MICONO a M a r Samo
i
cuo
Motia Reggio
Citno Siro ut r Corinto Mileto Side
Malthi Serifo ss i a I D I
Utica
Eraclea Naxos Faselide
Celendere al-Mina
Lacedemone Paro te Colonie ioniche N U M Cartagine Minoa Catania
Paro
Nagido
Nasso Amorgo Sparta Egeo
Pilo Sifno no Tell Sukas

CI
(Sparta) marmo Calino vi Agrigento Siracusa
Tera
Adrumeto Rodi
Acre
Civiltà egee nel III e II ferro (Santorino)

NI
COO Gela
MILO Filacopi CIPRO Sidone
millennio a.C. Minoa Camarina

FE
Colonie eoliche e achee Creta
E g e o Ialisco
Casmene
Tiro
Camiro Bisan M E E O
TERA RODI
A C I zio D I T E R R A N
Area culturale minoica o cretese (SANTORINO)
Lindo Principali città greche R Selimbria
CERIGO della madrepatria Perinto Calcedonia
T Leptis Magna Apollonia
(XXII-XIV secolo a.C.) Bisante
Mar di Creta Propontide Kinips Tauchira Daphne
Cardia Panio Cirene
SCARPANTO Astaco Barce Naucrati
Cidonia Colonie greche in Egitto Eno Calliupoli Peso (Mar di Marmara) Euesperide
CRETA
Area culturale micenea Cnosso verso Proconneso
(XX-XV secolo a.C.) Grandi migrazioni Cipro Mar Pitia Menfi
Retimo Mallia Sesto Pario Cio
Rotte commerciali greche Alopeconneso Priapo E G I Z I
legname Zákro Cizico
Popoli anatolici (III millennio a.C.) Festo Gortina Limna Lampsaco Arpagia
Grandi palazzi Madito
Percote
Colonie fenicie Arisbe I G I
oro Espansione degli Achei Egeo R
Abido F
Materie prime (XIV-XII secolo a.C.)

26 27
LA PREISTORIA E L’ETÀ ANTICA

L’ IMPERO PERSIANO La Grecia durante le


guerre persiane (500-
Ponto Eusino
(Mar Nero)
2

478 a.C.) a
i
■ Nel II millennio a.C. popoli di argilla’ perché composto da T r a c Bisanzio

n i a
ariani dell’Asia centrale avanza- troppe etnie differenti tenute in- Rivolta della Ionia d o Propontide
c e
Mircino
(500-494 a.C.) (Mar di Marmara)
no in Iran; nel I millennio a.C. i sieme dalla forza. M
a Therme
TASO Eno
so
ne
so
SAMOTRACIA er o
medi giungono in Mesopotamia La debolezza intrinseca del pote- Ch to nt
Acanto Sesto
on Cizico po
e costituiscono il regno di Media re persiano si evidenzia nelle 478 les
Spedizione di Mardonio e d’El

sp
IMBRO
Potidea Abido

le
conquista della Macedonia
M. Olimpo
Frigia

El
2985 492
a nord e quello di Persia a sud. guerre contro i greci (490-478

e
(492 a.C.)
IMPERO

E
Gonno Naufragio della LEMNO d
a
Nel 612 a.C. il re dei medi, Ciassar- a.C.) quando sterminati eserciti flotta persiana

p
o
Tr

i r
Dodona Larissa Adramitto
re, alleato dei babilonesi, espugna asiatici vengono sconfitti da for- Impero persiano s i a
CORFÙ
glia i

o
la capitale assira Ninive. ze molto minori di numero, ma M a r M PERSIANO
Ambracia ssa Mitilene
Te
Alla metà del VI secolo a.C. Ciro il omogenee e motivate. Greci sottomessi ai Persiani
Capo Artemisio
480 LESBO
Atarneo
nel 480 a.C. SCIRO
a
Grande unifica i due regni fon- La prova definitiva si avrà quan- LEUCADE Et
ol
Termopili
480
EUBEA i d i
Er mo
ia L
dando l’impero persiano e in po- do Alessandro Magno impieghe- Delfi Beoz Eretria
490 E g e o Sardi
ia CHIO Clazomene
chi anni estende il proprio potere rà pochi anni per conquistare Greci alleati contro la Persia e
loro azioni durante le guerre
Platea 490 Maratona
I a

i
Acaia 479 Colofone

g
su tutta l’Asia Minore, comprese tutto l’impero persiano. CEFALONIA Caristo

ri
Salamina o
Ar 480 ANDRO SAMO Meandr
ca

F
le colonie greche sulle coste. Corinto
di Atene Micale

n
Stati greci neutrali Olimpia a Argo TINO NICARIA 479 C
Ciro conquista Babilonia e la Me- ZANTE CEO Mileto a

C
I guerra persiana

i
SIRO MICONO
Peloponneso Trezene CITNO Lade 494
sopotamia, la Siria, la Fenicia e la

S P
DELO

r
I
494
M a r

i
C
Flotta di Dati (490 a.C.) PARO
Palestina; si spinge in Afghani- SERIFO

a
Sparta

O
NASSO Alicarnasso

L
SIFNO

R
stan e giunge ai confini con l’In- 490 Laconia COO

A
D

A
AMORGO Lici
Vittorie greche con data I o n i o MILO I
dia. Il figlio Cambise II sottomette a

D
I
l’Egitto e la colonia greca di Cire- 494 SANTORINO RODI

M
Vittorie persiane con data CERIGO E da
ll a
ne aprendosi la strada verso Car- R
I D Lindo C i l i ci
a
II guerra persiana
tagine, ma una sollevazione dei Sopra, la Mar di Creta I O
N A
medi lo ferma. gigantesca porta Flotta e esercito di Serse L I
di Serse (480 a.C.) Cidonia C R E T A SCARPANTO
Dario I, il suo successore, conqui- a Persepoli M
sta gran parte della Tracia e l’in- (V secolo a.C.).
479 A Cnosso

Vittorie greche con data


R
tera valle dell’Indo: l’impero per- A lato, testa M
principesca in E D I O
siano raggiunge l’apogeo, ma in 480 T E R R A N E
lapislazzuli (Museo Vittorie persiane con data
realtà è solo un ‘gigante dai piedi di Teheran).

1 Date e avvenimenti in Europa e, verso oriente, in India.


L’impero persiano
da Ciro il Grande a 614-550 a.C. Il regno dei medi 500 a.C. Scoppia la rivolta antiper-
Dario I raggiunge la massima espansione. siana delle città greche della Ionia.
Chersoneso
G E
T I Ponto Eusino G ET
I 600-559 a.C. circa Cambise I, del- 492 a.C. Spedizione di Mardonio e
CA Mare SA I Persiani all’avvento la dinastia persiana degli Acheme- conquista persiana della Tracia e
Maced
onia Tr a c
ia
(Mar Nero) UC Oxo AS di Ciro (558 a.C.)
OD AS M Maracanda
RIS
I Bisanzio Sinope O d’Ircania
Chorasmia
( A
(Samarcanda) nidi, governa l’Anshan (Iran) come della Macedonia.
m

Sesto
vassallo dei medi. 490 a.C. I persiani, nonostante la
ud

Faside
rja Impero dei Medi (conquistato
a
G

Dascilio XIX )
Trebisonda (Mar ana XV da Ciro nel 550 a.C.) 558 a.C. Ciro II il Grande riesce a superiorità numerica, sono sconfitti
II Ancyra
(Ankara) Cappadoc AE Sogdi
Lidia ia H
r

Atene A XII diventare re di Persia. nella battaglia di Maratona dalla fa-


Caspio) iana
Marg
F

D
Ioni

Sardi Melitene A r XIII Regno di Lidia (conquistato


e

550 a.C. Ciro il Grande, vittorioso lange greca.


r

Battra
Sparta I g III m XI XVI da Ciro nel 547 a.C.)
i

i e n
c

II a STRA i a XVIII a Gan sui medi, fonda l’impero persiano. 486 a.C. Serse, figlio di Dario, sale
ttrian
a

Mileto DA Taxila
Ba dh
i

ia
ia

a c IV
RE
GI ar Regno di Babilonia 547 a.C. Ciro annette la Lidia. al trono alla morte del padre.
CRETA
li A n VII a
c a Ecatompilo

I
M Faselide (conquistato da Ciro nel
Ci Caleb NINIVE
Ir 545-540 a.C. Ciro conquista i terri- 480 a.C. Seconda guerra persiana:

D
AR (Aleppo)
i a
539 a.C.)
Arbela
P a r z

N
a
M
ED Tapsaco E ufr M Rage r
i tori nordoccidentali dell’Iran. vittoria dei persiani alle Termopili;

I
Behistun
e ia
at

r i a A
cos 539 a.C. Ciro il Grande prosegue vittoria dei greci nella battaglia nava-
Ti g

Cirene IT CIPRO i d Territori conquistati


e

i a Ara
a
ER
a

S Ecbatana Proftasia da Ciro (558-529 a.C.)


r

an

RA Sa nell’espansione: conquista l’impero le di Salamina.


i

L
Sidone V X ga
NEO
i

rz
gi

Tiro ia babilonese e il regno caldeo. 479 a.C. Definitive affermazioni gre-


A

I Damasco
A

P
d

Sippar s
n

Conquiste di Cambise II
ss

B
an

h e XX
I ri Susa a n (529-522 a.C.) 529 a.C. Cambise II, figlio di Ciro il che a Platea e Micale.
i

Gerusalemme
n

Babilonia a C
Dr

C Sais IX
Grande, diventa re. 465 a.C. Serse è assassinato vicino
r

I E l a m a
Ba

XVII
I

Naucrati r XIV
s

Indo

VIII Pasargade
bi

m Conquiste di Dario
525 a.C. Cambise conquista l’Egit- a Persepoli da Artabane, capitano
lo

D Menfi Petra
E a (522-486 a.C.)
ni

i d e

EI I Persepoli
a

e g n i
s i t NA
BA
T
B Taoce a to. Pensa a un attacco a Cartagine, della guardia del palazzo.
t o A
R G rosia
Pattala Massima estensione ma è fermato da una rivolta interna. 465 a.C. Inizia il regno di Artaserse,
ol Ged
e

dell’impero achemenide
A Teima fo 522 a.C. Morte di Cambise. Dario I figlio minore di Serse.
r

VI
Ni

Pe Strade reali
Ma

diventa re dei persiani dopo avere 446 a.C. Tentativo di ribellione


t

rsi
lo

dell’impero persiano
co
o

r R

Gerrha
OCEANO INDIANO XVI sconfitto l’usurpatore Gaumata. Fal- dell’Egitto, che preannuncia il defini-
Tebe
o

Numero d’ordine delle limento della spedizione persiana tivo declino dell’impero.
ss

satrapìe secondo Erodoto


o

Siene e loro probabili confini contro le tribù del Danubio. 334-331 a.C. Alessandro Magno
513-512 a.C. Campagne di Dario conquista l’impero persiano.
28 29
LA PREISTORIA E L’ETÀ ANTICA

1
Dardania
a c i a
LA GRECIA CLASSICA
i T r a Ponto Eusino
n Nikopolis (Mar Nero) ■ Atene, sotto la guida di Peri- Date e avvenimenti
Stoboi o cle, raggiunge l’apice della sua 525-456 a.C. circa Vita del poeta
a e
onia

Dr
Epidamnos
g potenza e si candida come polis tragico Eschilo.
r i

ilo
ela

N
n
Herakleia
P Idomene st
dominante della Grecia. 518-438 a.C. Vita del maggior poe-

e
s

P
Sinteis os

o
A xi o s
Lychnidos
ia

Hebr
Selymbria
op Scotoessa Bysantion La città viene abbellita con ta lirico antico, Pindaro.
I l l i

Herakleia Europos

lm
Kerkenitis L. Bisanthe
splendidi monumenti: grazie ai 496/494-406 a.C. Vita del poeta

M
e
L. di Prespa Neapolis

A
L. di Ocrida Aigai Bi Perinthos

ig
tid (Edessa) sa suoi commerci e alle colonie tragico Sofocle.

do
lt Propontide

Lin
d o n i a i a Amphipolis Abdera
Maroneia Doriskos
re
Apollonia
a e punta all’egemonia sull’intera 491-490 a.C. Prima guerra persia-

ni
s c Thasos (Mar di Marmara)
as Pella PROKONNESOS
ce
Antipatreia a Bo Eno

a
D Pelion ttiea Apollonia THASOS Lysimachia Grecia. Così, nel 431 a.C., tra l’ari- na; Milziade sconfigge i persiani
M st Therme Arethusa
Beroia
stocratica e orgogliosa Sparta, nella piana di Maratona.
Vo

Keletron Samothrake Kardia


id Daskyleion
i

ss Pa e Priapos
u

on

P i e r i a
Akanthos
a ra Cal c idica Ac SAMOTHRAKE Kyzicos seguita dalle città della Lega pe- 481-479 a.C. Seconda guerra per-

km
Orikos u Pydna
Lampsakos Apameia

ia
Olynthos
Antigoneia
i a Imbros loponnesiaca e da Tebe, e la de- siana; gli spartani sono vittoriosi a
al

te
Antigoneia
ai

S Sestos
p Phylakai

H
a c
C
Ellesponto
Aeane
a

Ti Poteidaia 1935 Áthos


F r i g i a d ’ Poimamenon
Singos

it
a
G o(Kassandreia) P a T r mocratica Atene, capofila della Platea e a Capo Micale, gli ateniesi

on
n Elimea C. Akrathos
l l e Torone
o

2985

ia
lfo IMBROS
i i Ilion Lega delio-attica, scoppia la guer- nella grande battaglia navale di Sa-
fe

Mende ne
n

Olympos
Phoinike Perrebia Te d Hephaistia (Troia) Misia Minore
i a

Molosside C. Ampelos
lamina; lo spartano Leonida si im-
a

C. Phalakron T Chyretiai Phalanna 1978


rm
ai
Skione
r
Myrina
TENEDOS
Pericharaxis ra del Peloponneso. Nel 413 la

e
Buthroton e Ossa a LEMNOS 1770 M. Ida flotta ateniese è sconfitta presso mola in difesa delle Termopili; ven-

Tr o a d
r

2196 s M Alexandreia Troas

co
s Larisa ag M
P i n

Meliboia Killa
Kerkyra T Dodona Lakmos
Trikka
a
g ne Siracusa, inutilmente assediata gono distrutte dai persiani le città di

M
l i L. Boebeis s i a
A s p rcoh e lo o
e

KERKYRA Photike
per due anni, e nel 405 a.C. la Atene, Tespi e Platea.
o

Antandros
sp

(A

Kierion a Pherai Assos


1618 Pelio HALONNESOS Misia Maggiore
d o s

Te s s a li o t id e
ro

città attica è sbaragliata a Ego- 478-431 a.C. Periodo di egemonia

E
Methymna
p o ta )

Metropolis Pagasai Herakleia


zi

Elaia Apollonia
PAXOS Thetonion Pharsalos Thebai ALONNESOS
spotami: l’anno dopo viene ne- ateniese sulla Grecia.
m

Pyrrha
a

Ankyra
Acaia- Phthiotides Afetai

a
o

o
Eresos
Nikopolis
Ambrakia Dolopia Orthe -Ftiotide SKIATHOS
Peparethos
Atarneus
Pergamon Attaleia
goziata la pace. La democrazia è 479 a.C. Temistocle fa erigere le
Argos Pteleon SKÓPELOS LESBOS
Anaktorion
Malide
2319
Oreos ania
Elaia Thyateira affossata dal governo oligarchi- mura tra Atene e il Pireo.

l
Tymfrestos Skiros
En Lamía Dion I s t
A

SKIROS
Leukas
co detto ‘dei 30 tiranni’. 469-399 a.C. Vita di Socrate.
ca

r
Herakleia ie
Palairos Oichalia? Thermopylai o t i Kerinthos Kyme os
E t o l i Tracheia de m
rn

i
LEUKAS Daphnūs Phokaia Temnos In Persia, morto Dario, i figli Ciro e 460-429 a.C. Pericle è eletto stra-

er
Phoitiai a Doride Magnesia
H
ania

Stratos Ám Elateia Opus


fis Parnassos
Astakos Thermos sa de Aigai D i a c r i a Kýmē Artaserse si contendono il pote- tega ad Atene.

a
2459 SARDES
c i Orchomenos
Ithaka PSYRA
Locride CHALKIS
o
ITHAKA Naupaktos
Ozolia Delphi F Beozia
THEBAI
(CALCIDE)
EUBEA CHIOS SMYRNA re: diecimila greci mercenari 447-438 a.C. Costruzione del Par-
KEPHALLENIA Oiniadai Eretria
ia

Same
a
Elaos
sso
Aigion
Golfo a d e
Leb Thespiai
(TEBE)
Dystos
Chios Klazomenai
L i d i a vengono arruolati da Ciro stes- tenone ad Atene.

E
t r d Tanagra Oropos Teos
d i Pa Dyme Patrai Helike i C o r Kolophon so. Tra di loro c’è lo storico ate- 445-388 a.C. circa Vita del com-
A c a i a
in Aigosthena Phyle Marathon Styra C. Kaphereios
lfo Pellene t o
G o Myrtuntion Tritaia Sikyon
Megaride A t t i c a Karystos Lebedos EPHESOS niese Senofonte che descriverà mediografo Aristofane.

I
Kyllene Schoinus ATHENAI
nell’Anabasi la ritirata dei greci 431-421 a.C. Prima fase della guer-
a

Elis Kleitor KORINTHOS

g
(ATENE) ANDROS
ar

ire s

Antiokeia
Zakynthos (CORINTO) eg
s

SAMOS Magnesia
(P raeu

Phaleron s
Elide ndro
o)
Pe mi

o
M
Orchomenos
Phleius Kleonai Sa
la Anaphlystos
Andros
M ai a dopo la sconfitta di Ciro a Cunas- ra del Peloponneso; si conclude con
C

ZAKYNTHOS Olympia Samos


i

Mykenai Thelpusa Ar
A r c a d i a Argos g o AIGINA
KEOS
GYAROS TENOS IKAROS Alabanda sa (401 a.C.). L’egemonia sparta- la pace di Nicia.

n
e
Heraia Mantineia li Golfo C. Sunion
I

MILETOS
M a r Makistos
MEGALOPOLIS
Nauplia d Epidauros Saronico
e Troizen
MYKONOS na è contrastata dalle altre poleis, 430 a.C. Grave epidemia di peste

i
Syros
C

Phigaleia Tegea Mases C. Skyllaion


Kythnos
PATMOS TRAGIA C a r i a mentre l’ingerenza persiana si fa ad Atene: muore anche Pericle.
Golfo Hermione KYTHNOS DELOS Delos Mylasa
Pelop o nneso

a
SYROS Iasos
pesante. In Grecia segue un de- 427-347 a.C. Vita di Platone.
L

Tyros HYDREA
Messene Oinus Halieis
Seriphos
di Nauplia PAROS LEROS Myndos cennio di prevalenza tebana con 418-413 a.C. Seconda fase della
A

SPARTA Naxos
Messenia
SERIPHOS
I o n i o Geronthrai Kyphanta Siphnos Paros NAXOS KALYMNA
HALIKARNASSOS Keramos Pelopida ed Epaminonda, ma guerra del Peloponneso; sconfitta
D

Kardamyle Kos ea dell’ateniese Alcibiade a Mantinea;


Methone Asine Laconia SIPHNOS Per Kaunos l’avvento della Macedonia è or-
I

Zarax KOS Akanthos

D
Melos IOS
Golfo
Gytheion SIKINOS AMORGOS Knidos
o mai imminente. Atene attacca Siracusa, alleata di

S
C. Akritas
Cyparissos
di Messenia MELOS ASTYPALAIA NISYROS
r
Loryma
Sparta, ma viene duramente scon-

P
Golfo
PHOLEGANDROS SIME
di Laconia
Boiai
i fitta: è l’inizio del declino della po-
O
TELOS Ialysos
Tainaron C. Malea Thera ANAPHE R d e tenza attica.
C. Tainaron THERA A
RHODOS
Kythera
D 413-404 a.C. Terza fase della guer-
KYTHERA I Lindos
ra del Peloponneso; lo spartano Li-
M a r d i C r e t a sandro sconfigge gli ateniesi nella
AIGILIA
battaglia navale di Egospotami.
C. Psakon
KARPATHOS 404-371 a.C. Periodo di egemonia
Karpathos
di Sparta in Grecia.
La Grecia classica Phalasarna Kydonia
(V secolo a.C.)
KRÍTI 396-387 a.C. Guerra corinzia: Ate-
Leuka
Ida
Knossos KASOS ne, Tebe e Corinto alleate contro
Città principali Lissos
2375
2457 Lato
r
l’egem