Sei sulla pagina 1di 2

Ciaikovskij (Tchaikovsky)

Compositore russo,è nato il 7 Maggio del 1840.

Iniziò a studiare il pianoforte a soli sette anni e poi continuò gli studi musicali
fino al 1865.

Nominato professore di teoria e armonia al conservatorio di Mosca,sposa una sua


giovane ammiratrice. L’unione è subito piena di contrasti, poi in piena crisi
isterica fugge a San Pietroburgo, separandosi dalla moglie.

La naturale predisposizione di Tchaikovsky ha delicati stati d’animo, lo portano ad


avvolgere il testo in una atmosfera musicale di malinconica tenerezza, dove la
sensibilità decadente del compositore indulge un poco al sentimentalismo riuscendo
a coniugare la tradizione musicale, la sensibilità musicale e culturale.

Tchaikovsky è anche uno dei padri del balletto classico: la musica da lui dedicata
al balletto è sempre stata scritta, tenendo ben presente le esigenze
coreografiche.

“La bella addormentata” o “ Lo schiaccianoci” costituiscono, veri capisaldi donati


dal compositore russo alla letteratura musicale per il balletto ;ma è senz’altro il
“Lago dei Cigni” che raccoglie l’incanto di una drammatica favola romantica.

La tormentata vita del compositore russo è stata tradotta dalla scrittrice Nina
N. Berberova in una più interessante biografia, orientata sull'’spetto psicologico
della personalità del musicista, dal titolo “Il ragazzo di vetro”.

Il lago dei Cigni

È uno dei più famosi e acclamati balletti del XIX secolo. Al suo primo debutto
suscitò reazioni controverse, a causa dei difetti dell’allestimento. L’orchestra e il
direttore, lamentavano le difficoltà di una partitura ”complicata”. In seguito il
fratello del musicista, Modest, apportò alcune modifiche negli allestimenti,
giungendo così alla versione che è oggi alla base del successo universale di
quest’opera.