Sei sulla pagina 1di 7
EO EAN “TL, ee atbiarense reroutroasanee PETARDO OFFENSIVO “ THEVENOT ,, tipo A. L. Descrizione. — 11 petardo Thevenot consiste in ‘una scatola di latta completamente ripiena di esplo- sivo « Echo »; peso totale del petario 400 gr. Tl sistema di accensione consiste in un percus- sore che, solleritato da una potente inolla a spirale, va @ percuotere la capsula di un detonatore. Fino a} momento dell’esplosione il percussore non pud fanzionare, perché & trattenuto da un cilindretto di latta ripieno di sabbia. Allorquando il potardo bate a terra, questo oi lindretto viene spontaneamente espulso © lascia, libero it pereussore. Vi ha un doppio sistema di sicurezza; ano, co: sistente in un coperchietto che mantiene a sito il cilindretto di latta ora detto, impedendone 1a fuo- riuscita; l'altro, in un pezzetto di latta che, fram- mettendosi fra il percussore 61 innesco, impedisce a quello di batters su questo. I dae pezzi di sieu- Tezva ora accennati sono fissati per mezzo di un nastro strettamente avvolto attorno al petardo. IL nastro stesso fa sistema con una placca, la quale } solidamente fissata alla scatola per mezzo di una copigiia doppia di filo di ferro. Sistemato in tal modo, il petard> é assolutamente inoffensive ; © per farfo funzionare bisogna: 1) Togliere la copiglia di sicurezza -2- 2) Svolgere il nastro in tal modo che ambedue i sistemi di sicurezza sovra descritti cadano per proprio peso. Il petardo pnd essere lanciato ad una distanza che varia dai 12 ai 85 metri; Ie sue scheggie sono piccolissime @ pericolose soltanto entro un raggio di sei o sette metri. Liefficacia & dunque locale ed il suo effetto & sovratutto notevole come concussione. Apvertenze, 19) Non togliere mai la copiglia doppia di flo i forro prima del lancio; ove la copiglia sia state tolta, si continui a tenere il petardo stretto forte- mento nella inano, finch’ sia stata rimessa a posto In copiglia stoswa, 2) Non svitare mai nessano doi tappi a vito situati sulle testate del potardo. 8°) Non toccare mai un petardo i! quale, dopo ‘essere stato Innciato, non abbia per un motivo qualsiasi funziohato. Istruzione per il lancio. Impugnare il petardo con la mano destra, collo- cando il pollice sul segno rosso che & impresso sulla placea di sicurezzs. Colla mano sinistra togliers la spins di sicurezza. Cosi impugnato, il petardo & pronto per il lancio che pud farsi in tre diverse maniore. 1) Alzare verticalmente il braccio destro, te- nondo il petardo orizzontale, © gettarlo come si getta una pietra. 24) Cul braccio abbassato, lanciarlo come si lancia una boccia. Ba) Portare il braccio orizzontalmente indietro, tenendo il potardo verticale e lanciarlo, descrivendo eal braccio un mezzo cerchio orizzontale. Nota Lene, — Qnesv'altima maniera i In piit consigliabile ¢ la pitt pfficace. Avvertenze da avere nel caso che il petardo non abbia esploso dopo essere stato lanciato. In nessun caso ¢ per ressuna ragione si dovré toceare un petardo che non abbia esploso dopo es- ser stato Innciato. Non ai dovrd mai togliore la eopiglia di siewrexza xe non al momento del laucio. Ove il soldato s accorga che dal petardo cho egli ha in mano sfuggita In copiglia di sicurezza, deve ben guar darsi dal/abbandonarlo prima di aver rimesse a posto la copiglia stessa.