Sei sulla pagina 1di 2
MINISTERO DELLA GUERRA Sorrostimiramaro vn ae Anat # MoNta10st PETARDO OFFENSIVO a0 ISTRUZIONE PER IL LANCIO Ye PETARDO OFFENSIVO Istenzione per il lancio. Trupagnare i petanto con la mano deat, colle: canto if pale al ego ros ce nga walla ‘lacea Al sieureras. ‘Colla mano snistin togliene la spina di sicuneas, 0, {& pronto per i Iancio che pud fare in tre diverse mantere. 19) Alzare verticalments il Bascio destro, te ends paiva gta como gta 2) Col rcs bazeato, come ai anc una 1 Pxtre treo orentalnente ire, ‘enendo il petardo verticalee lnnelaro,deseriveuds col ‘un meeno cerchio orizzontale. Quest'al- ‘isa mansera oa ped ceeighable «a ft ence Nel tragitto si evolge il nastro che contione Ia sourezza ‘el all'arsivo-a rm il pitardo 0 pronto Jer Leaplosione, 1N.B, —~ Dovesi aolutamente evitare che a1 ‘tana al momento ‘el lane sia fmpresa wna ota: lone Ia quale; fucendo care la seconde sicarezzn op 16 rolineat del nase pb prodare ao Ssdppie premature in fia. Altra ReweFtonsa impor. tants evitare in modo assoluto Wartare contro {a propela persone od altro corpo weslaente a 0 eho det faneio potendo in tal ano (eo a petano om & frtemente nretto ‘col poli) risltare uo scoppio premature. cua Avvrtenge dx rere ne eas eo petardo aon bb exlose apo esere stato nt, ‘In noseun caso per nessun ragione sl dovah toc ‘ate um potardo che non abliaexpoao dopo estes sige, co = nom al momento def lancio, Ove soldato af ac= ‘conga che dal petando che gli hain wano sia sft lta copiglia dr scurerza, deve en guandars dal ‘Vimonanl prin Ut wer sane & pont aco Bic pes TL petardo pub essere laneiato a na distanzn ce ‘ria dal 1241 85 mete, Te sue echogaie sot pee ‘olin 2 peticolow eolanto entre cn rages di Sato estte mets ‘redfcaria & dingue locale adil suo effetto & s- pratutto actevole come coucussone. Avvortenze, 14) Non togliere mai la copilia doppia di edi fare prima del Inacio ave la copigiia sie nate flea, ‘Teodeinal a toner il fetandesteteo forcement ‘ell mano, ‘nchi sa sata Himessa « porto Ta co- gl sera 7 Now svitar mai nessuno dei tapp vite si ‘atl sulle toate del potardo, tw '+) Non svolgee tal il natio che coutene tas 5) Non toceare mai un petanto il quale, dopo sere t,o, on abi per wh tio a en Taneionat,