Sei sulla pagina 1di 225

Universale Economica Feltrinelli

IL MEDICO
DI SE STESSO
Manuale pratico di medicina orientale
A cura di Michel Abehsera
Titolo dell'opera originale
H EALING OURSELVES
Swan House & Avon Books, New York
©Copyright 1973 by Swan House Publishing Company

Traduzione dall'americano di
FERRO LEDVINKA

Oltre 130 disegni nel testo di


M!CHAEL MUCHNIK

© Giangiacomo Feltrinelli Editore Milano


Prima edizione in "Manuali di Medicina Pratica" novembre 1975
Prima edizione nell'"Universale Economica" maggio 1999
Settima edizione nell"'Universale Economica" -ORIENTE
aprile 2006
Decima edizione giugno 2007

ISBN 978-88-0H1558-4

Libri in uscita, interviste, reading,


commenti e percorsi di lettura.
Prefazione

Racconta una .tradizione orientale, assai spesso citata, che un tempo v;


era l'uso di pagare il medico per ogni giorno di salute e di sospendere
il pagamento in caso di malattia.
E bene ripensare a questa leggenda trasponendola in termini moderni,
oggi che stiamo passando, dopo qualche secolo di medicina solo o prevalen�
temente curativa, alla medicina preventiva; dalla medicina per i mala:ti a
quella per i sani.
EtfettivD-;mente in quell'antica tradizione orientale si può riconoscere, in
termini figurati, il concetto di prevenzione: lo scopo della medicina infatti
non è tanto quello di curare il malato o di 4'lottare contro la morte," quanto
quello di conservare la salute e il benessere di chi malato non è. E proprio
in questa dimensione essa smette di essere monopolio dei tecnici e struttura
di potere e di controllo. S soprattutto contro questo aspetto dell'ideologia
medica ch'e si appuntano oggi le critiche piU violente.
In realtà1 la medicina quale oggi la conosciamo è stata costruita a misura
.
di medici e non di malati, men che meno di sani. E questa visione " medico-­
centrica•• della salute espropria agli uomini la capacità ed il diritto di gestirla
in prima persona e pone in secondo piano altre risorse tecniche non mediche,
altrettanto importanti della conoscenza medica tradizionale per permettere
un miglioramento della quantità e della qualità della vita, che sia eguale
per tutti.
Il risultato di una sitfatta ideologia medica è che il medico . diviene di
fatto il delegato delle strutture di potere, che lo fabbricano in un modo deter·
minato, talmente astratto dalla realtà che la metodologia medica è pratica·
mente invariata da oltre cento anni. Non bisogna infatti confondere l'arric­
chimento delle nozioni o il frazionamento del sapere medico in un centinaio
abbondante di "materie di esame" con un reale adeguamento della forma­
zione del medico alla realtà storica e sociale in cui vive. Le nozioni vengono
infatti aumentate a dismisura ma alla rinfusa, senza badare alle possibilità
reali di un loro impiego. Le numerose materie di studio servono invece
soprattutto per creare centri di potere piU o meno importanti.
Su questi aspetti della medicina molto è stato detto e scritto. Il risultato
è comunque quello che G. Jervis ha felicemente definito come "colonizza­

zione ideologica della medicina, · per cui il medico ha tutta la conoscenza e
tutto il potere mentre al malato resta un ruolo passivo e subalterno.
Vista dalla parte del paziente invece� la situazione è piU drammatica. In­
nanzi tutto esso è vissuto sempre appunto come paziente, cioè come già
malato� che deve recuperare la salute. Questa infatti non è vista come diritto

1
di ogni uomo sano a mantenersi tale, ma come qualcosa che varie 11fatalità"
possono togliere e che solo l'inte·rvento medico può talvolta ridare. Questa
concezione è esattamente l'opposto di quella che sta alla base della leggenda
orientale di cui si parlava ed è indice di una visione del mondo del tutto
diversa. Da una parte il »iedico agisce in anticipo sulle cause della malattia,
contribuendo a mantenere l'individuo in buona salute; dall'altra è visto invece
come colui che arriva sempre in ritardo, a malattia iniziata o conclamata, e
rappezza quel che può, spesso lavorando piU sui sintomi che sulle cause. Nel
primo caso si tratta di un lavoro quotidiano, che tiene conto in ogni momento
della realtà storica in cui l'individuo opera ed agisce; nel secondo ·caso si tratta
semplicemente di una riparazione di emergenza, magari anche ben fatta, e
null' altro.
Naturalmente esiste un bombardamento di notizie pseudopreventive, am­
piamente socializzate dai mezzi di comunicazione di massa, che vanno dai
consigli sul modo di vivere (non arrabbiatevi, mangiate con calma, fate attivi­
tà fisica, respirate aria pura, eliminate dalla dieta i grassi animali o gli zuc­
cheri o la carne ai ferri o le uova o gli scatolami, non fumate, non bévete
alcoolici, ecc.) all'invito al check-up annuale. Purtroppo queste informazioni
hanno il difetto di variare di giorno in giorno, di non essere verifi.cabiti né
controllabili né di fatto applicabili dalla maggioranza dei destinatari. Non
abbiamo infatti alcun modo di sapere se le ricerche contro i cibi in scatola
non siano in realtà pagate· per esempio dai produttori di surgelati, né che
quelle contro i grassi animali non siano sovvenzionate dai fabbricanti di
grassi vegetali. Il "non arrabbiatevi" serve soprattutto ai produttori di tran­
quillanti ed è ripetuto come se la gente si arrabbiasse per motivi incom­
prensibili o ineluttabili e non perché esistono ben precise cause legate al­
l'ambiente di vita e di lavoro. Quanto alta 11ricerca di aria pura" e di "attività
fisica," essa si risolve nella solita obbligatoria, inquinatissima gita domeni­
cale, fonte piU che altro di arrab.biature e di incidenti, oppure, per chi può,
nella ricerca della "casa fuori città," dietro la quale troppo spesso manovra
la speculazione edilizia. Il risultato è che da una parte la campagna diventa
suburbio e dall'altra si eliminano i proletari dai centri urbani, che vengono
cosi riconsegnati agli speculatori. Ognuno può trovare altri esempi per dimo­
strare che questa presunta medicina 11preventiva," controllata dai tecnici e
dall'industria, non dà alcuna garanzia di attendibilità e può anzi costituire
un ulteriore fattore di rischio.
Del check�up e· contro il check�up si è molto parlato. Si tratta in ogni
caso, nella migliore delle ipotesi, di una diagnosi precoce e non di vera pre­
venzione. Nella maggior parte dei casi si tratta invece di una pratica rituale
pseudoscientifica, dietro cui è possibile scorgere ben determinati interessi
economici.
Nell'un caso e nell'altro, comunque, la gestione della salute resta per in­
tero in mano ai tecnici. All'utente resta solo la possibilità di fidarsi. E proprio
su questo concetto di fiducia battono e ribattono i medici e soprattutto
le loro corporazioni, spacciandolo per indispensabile ad un buon rapporto
medico�paziente. Donde la sprezzante e violenta condanna di ogni tipo di ge�
stione in prima persona della propria salute, anche nella sua forma piU co­
mune e meno �·eversiva" come il 1'curarsi da soli." Si dà infatti per scontato
che solo i tecnici possano capire cosa sia la salute e cosa sia la malattia.
Ogni informazione utile in proposito viene cosi negata al "profano," che si
tirrangia come può, avvelenandosi con farmaci consigliati da amici, parenti,
riviste o industriali farmaceutici. Il curarsi da sé in un sistema medicaliz.z.ato
come il nostro significa di fatto ritenere che ogni malessere possa e debba
essere eliminato con una medicina appropriata. Le cause prime del malessere,
Che sono poi quelle che il paziente meglio conosce, sono praticamente
ignorate o deliberatamente nascoste. Il risultato è un incremento notevole
dei rischi da uso incongruo di farmaci o da uso di farmaci incongrui, e del
profitto dell'industria farmaceutica.
Poiché il rapporto medico-paziente è forzatamente un rapporto non parita·
rio, basato sulla "fiducia:• e questo è l'unico tipo di rapporto che l'attuale
ideologia medica insegni, avviene che la situazione non cambi allorché il
malato si rivolge, sfiduciato, ad altre medicine di tipo alternativo. Anche in
questi casi c'è un rapporto di udelega" nei confronti del terapeuta, sia esso
-erborista o guaritore, iridologo o veggente e cosi via. Poiché non si punta
alla conservazione della salute ma alla guarigione del malessere, la gestione
della salute resta ancora in altre manÌi cambia solo il tipo di tecnico. E solo
a causa della concorrenza tra tecnici la medicina ufficiale accomuna in un
unico rifiuto sprezzante ogni altro tipo di medicina, tranne quando veda la
possibilità di trarne vantaggi economici recuperandola nella struttura me­
dica vigente, come ad esempio nel caso dell'agopuntura.
In realtà è ferma convinzione dell'ideologia medica occidentale che l'unica
medicina possibile e "scientifica" sia quella occidentale. Ogni altro tipo di
intervento sulla salute è "primitivo" o senz'altro "ciarlataneria." lnvero è que­
sta una posizione (e una presunzione) tipica della nostra cultura. In altri
tempi l'unica religione possibile ·era quella cristiana, che veniva imposta a
mano armata ai "selvaggi, onde coprire, con la solita scusa della missione
n li

civilizzatrice," lo sfruttamento e la spoliazione di altri popoli e la liquida­


zione di culture e civiltà diverse. Oggi è il metodo scientifico che viene im­
posto a tutto il mondo come l'unico possibìle, ignorando le diverse situa­
zioni sociali e culturali e i contesti storici.
In realtà è evidente che impiegare ingenti risorse economiche e tecniche
per costruire unità coronariche e centri di emodialisi in zone ad altissima
mortalità infantile, dove imperversano le malattie infettiVe o parassitarie quali
vaiolo, colera, malaria, ecc., allo scopo di ridurre di pocÒ"la mortalità di qual­
che abitante abbiente delle grandi città, non ha molto senso. Anche la pre­
parazione dei medici dovrebbe variare di molto a seconda delle situazioni
in cui questi medici si troveranno ad operare. Seguire dappertutto il modello
didattico scandinavo, svizzero o americano può essere addirittura disfunziò­
nale. Inversamente, ficcare nella pratica medica occidentale tecniche come
l'agopuntura o lo yoga, ·astratte ed avulse dalla situazione storica e filosofica
dove trovano la loro logica, ha scarso significato. Infatti il problema non è
quello di infilare nel nostro sistema medico quelle "poche cose utili" che si
trovano nella medicina "popolare" o primitiva" e di getttire il resto, ma di
li

domandarsi se esistano altri modi di far.e medicina, di conquistare e mantene­


re la salute, che non siano necessariamente il nostro modo. Se, in altre parole,
non esistano metodi realmente alternativi e non puramente complementari
al metodo occidentale in uso. Se abbiamo insomma qualcosa da imparare
o solo e sempre tutto da insegnare.

Si tratta di un problema fondamental"e :. noi crediamo oggi nell'autoge­


stione della salute, nella non delega ai tecnici del controllo della salute
stessa. 8 questa una richiesta nata dai lavo'ratori ·quando hanno cominciato
a lottare in prima persona contro la nocività sui luoghi di lavoro. È questo

9
un modo del tutto nuovo di concepire la medicina, non semplicemente la
proposta di un cambio di gestione.
Come si è detto, la medicina ufficiale-è stata concepita e creata dai tecnici
per i tecnici, al servizio del potere politico. La strenua resistenza di questa
medicina ufficiale ad ogni tentativo di sottrarre ai medici il controllo intero
della gestione della salute, di ritirare la delega, è indicativo. Invero i medici
(molti medici almeno) credono che non vi sia mai stata delega alcuna, che il
problema della salute e della malattia sia "cosa loro" per diritto naturale.
Secondo il presidente dell'ordine dei medici di Torino ("Boll. Ord. Med.,"
XXIII, sett. 1975, p. 11) la stessa attività delle organizzazioni sindacali dei
lavoratori ospedalieri implica un "regime assembleare e populista" e pro­
duce "l'inevitabile scadimento delle prestazioni offerte, allineate sempre piU
verso il basso, secondo l'antica regola che la moneta cattiva [cioè il personale
paramedico. N.d.R.] scaccia la buona" [i medici, naturalmente]. E quindi
impensabile per i medici "la privazione della potestà dirigenziale nei confron­
ti dei loro collaboratori" perché "abolire la gerarchia nell'ospedale significa
cadere nell'anarchia."
Come si vede, la medicina ufficiale è cosi lontana dal concepire o financo
immaginare ogni tipo di autogestione della salute, che non arriva nemmeno
a riconoscere le possibilità che i non medici, in quanto "tecnici gerarchica·
mente inferiori," abbiano il diritto di appropriarsi di una parte dei mezzi di
controllo.
La medicina come ora è, per questo tipo di medici è l'unica possibile, in
quanto Ii sottrae ad ogni controllo ch'e non sia in primo luogo tecnico.
Non stupisce quindi che ogni tipo di medicina che non sia questa medicina
debba essere dichiarata "non scientifica," a meno che non venga incorpora�
ta nella scienza ufficiale e sottratta in tal modo agli utenti. Cosi è capitato
in altri tempi per l'antisepsi o per l'anestesia, cosi capita per alcuni principi
di medicina orientale, purché vengano sottratti dal contesto storico e meta�
dologico in cui sono nati. �

Ma vediamo quale è questo contesto, questo metodo nel caso della medi�
cina orientale, come risulta da alcuni punti di questo libro.
"La medicina moderna si preoccupa principalmente di curare i sintomi.
Ogni anno compaiotÌo nuove malattie; ogni anno si parla di un nuovo virus o
microbo. Quando, nel corso della malattia, si cattura un microbo, quasi fosse
un ladro, immediatamente lo si definisce_ 'germe' e lo si ritiene responsabile
della malattia stessa. Successivamente si cerca di eliminarlo con tecniche
chirurgiche o farmacologiche.
"L'atteggiamento orientale è completamente diverso. Nulla viene distrutto
per timore, poiché l'eliminazione dei sintomi non solo non aiuta, ma anzi
indebolisce l'organismo. Colui che segue un retto modo di pensare non cerca
di porre barriere fra sé e il mondo dei batteri; egli sa che anche i virus e i
batteri hanno una ragion d'essere e sono utili all'uomo. Non sono nostri ne�
miei, fanno parte della nostra stessa vita - sono nel cibo che mangiamo e
nell'acqua che beviamo - e non possono nuocere a una persona in buona sa­
lute... L'atteggiamento 'anti�microbo' della scienza moderna si è sviluppato
per l'incapacità dell'uomo moderno di mantenersi forte nel corpo e nella
mente.
"La medicina moderna è massimamente analitica. Coloro che la praticano
tendono· a scomporre il corpo umano nelle parti che lo costituiscono. Cerca�

IO
no di isolare la malattia .in una singola parte e concentrano le loro cure in
quella specifica parte del corpo... A volte cercano di 'curare' la parte malata
asportandola... Distruggere non significa curare. Non possiamo asportare una
parte del nostro corpo senza danneggiare l'intero organismo.
"La medicina tradizionale orientale non concepisce il corpo come compo­
sto di parti separate, ma considera ogni organo una parte del tutto, e la
malattia un deterioramento di tutto il sistema corporeo. I migliori medici
riflettono costantemente sul ruolo dell'uomo in questo mondo e sulla funzione
della malattia nella sua vita. Sanno che il nostro corpo non è separato dalla
terra che lo nutre. La terra, le piante che essa produce, gli animali e gli uomi�
ni sono tutti in rapporto tra loro... La malattia di una qualsiasi parte del
corpo riflette sempre un catzivo funzionamento della totalità del sistema. Un
medico occidentale può trascorrere otto anni in una università ed uscirne
conoscendo soltanto i nomi delle varie parti del corpo, i nomi delle malattie
e delle medicine necessarie per curarle. Basandosi sul concetto che il corpo
è un tutto organico, la medicina orientale ha nomi soltanto per un centinaio
di tipi di malattie; gli altri rientrano semplicemente nelle categorie generali."
lpp. 23 sgg.)
"Sin dall'antichità gli orientali hanno riconosciuto che il nostro corpo è una
mera parte della natura e che l'uomo vive costantemente sotto l'influsso
della natura... In essa c'è un ordine, un principio di flusso costante, in ac�
cordo con il principio fondamentale che il nostro mondo è in perenne mu­
tamento." (p. 92)
Appare chiaro che il punto princ,ipale non è, in questo contesto, la cura
della malattia in -atto, l'intervento di emergenza per eliminare in qualche
modo uno . stato di malessere ma, in primo luogo, la conservazione o la con�
quista di uno stato di salute di corpo e di mente e di una buona armonia
con l'ambiente. Tutto sommato una concezione della salute non molto diversa
dallo stato di benessere fisico, mentale e sociale, secondo la definizione del­
l'Organizzazione mondiale della sanità.
Appare inoltre evidente che il corpo è visto come un qualcosa di unitario
e di organico, e che la divisione per organi e apparati, che ha una. indubbia
utilità didattica, diviene discutibile se si mantiene come forma mentale.
Ogni malattia interessa in realtà l'intero organismo ed è questo, non l'orga­
no singolo, l'oggetto del lavoro medico. Ogni eccesso di specializzazione, da
noi considerato come il non plus ultra della scientificità, è quindi da scartare
secondo la concezione orientale della medicina.
Infine il corpo è sempre visto integrato nel mondo esterno, nella natura o,
come si dice oggi, nell'ambiente. Appare impossibile capire la malattia e
quindi curarla se non si tiene conto del rapporto individuo-ambiente, uomo­
natura.
Solo in questo contesto acquista un significato e diviene possibile curarsi
da soli, essere il medico di se stesso, poiché l'oggetto della medicina non è piU
l'organo malato, come nella nostra scienza tradizionale, ma l'individuo sano
in una precisa situazione storica e sociale.
E poiché solo l'individuo e non il tecnico conosce esattamente qudle è in
un dato momento la sua situazione storica e sociale e dove con ogni probabi­
lità nasce il proprio malessere o la malattia vera e propria, esso diviene aJr
punto il primo operatore sanitario, il ''medico di se stesso."
Analogamente, nella lotta contro la nocività sul posto di lavoro, il gruppo
operaio omogeneo, cioè il gruppo di lavoratori esposti ai medesimi effetti no­
civi, è stato definito come il primo operatore sanitario, in quanto conosce

Il
meglio di ogni tecnico la situazione potenzialmente patogena in cui agisce.
Non si tratta, è ovvio, di eliminare o di sottovalutare l'apporto e la com�
petenza del tecnico: non � il sapere scientifico che va eliminato, ma il potere
·
che da esso nasce.
Nella medicina orientale il soggetto resta l'individuo, sano o malato, cosi
come nella lotta contro la nocività ambientale; il tecnico diventa uno stru�
mento, in ogni momento controllabile, che dispone appunto di certe cono­
scenze e che viene come tale utilizzato.
E importante sottolineare questo aspetto della gestione della salute, per�
ché, al di fuori di questa inversione dei rapporti di potere, al di fuori del
recupero della soggettività dell'individuo o del gruppo, ogni tentativo di ap�
plicare formule mediche 1' alternative" come tecniche mediche miracolose divie­
ne pUra moda, destinata all'insuccesso. Proprio nel campo della medicina
orientale è il rischio che corre ad esempio la macrobiotica, divenuta già
oggetto di speculazione commerciale e moda in certi ambienti borghesi. In
realtà non ha logica né significato nutrirsi di cereali, di soya o di tè bancha,
magari una o due volte la settimana, se si continua ad accettare di vivere una
vita sbagliata in un mondo malato, se non si lotta per cambiare questo mondo
e questa visione del mondo.
Curarsi da soli implica una diversa concezione del mondo; implica l'av�
vertire se stessi come organismi completi in armonia con il proprio corpo,
con la propria mente e con l'ambiente. Vuol dire quindi modificare l'ambiente
e di conseguenza se stessi, divenire soggetti e controllori anziché oggetti e
controllati. Implica infine riscoprire che il momento principale della me­
dicina è la prevenzione piU che la cura e il recupero.
Naturalmente l'attuale ideologia medica non può venire integrata tàle e
quale in una concezione del mondo di questo genere, anzi essa non può che
combatterla strenuamente, come di fatto avviene, per conservare il potere
e il controllo· della situazione. Ques_ta lotta è naturalmente spacciata come
lotta per la scienza, a favore del malato. Nonostante ciò qualcosa comincia
a cambiare nel modo di concepire e di gestire la sa_lute, ancorché non per
inerito dei tecnici. E, in un contesto diverso, riacquistano pieno valore gli
antichi principi della medicina orientale, secondo i quali compito principale
del medico è quello di contribuire a mantenere l'individuo in buona salute.
Ma una simile concezione della medicina e del mondo implica l'impegno
di battersi nel proprio campo specifico di lavoro, oltre che al di fuori, per
un cambiamento radicale della struttura. Non tutti subiscono il potere me­
dico allo stesso modo, né la salute di tutti è egualmente minacciata dai fattori
nocivi. Sia il potere che i fattori di rischio si esercitano, è noto, maggiormente
sulle classi subalterne. E da queste, oltre che dai paesi cosiddetti "in via di
sviluppo," emergono sempre piU sovente spinte nel senso di un cambiamento·
radicale dell'ordine costituito. A tali richieste si risponde da una parte con
la pura e semplice repressione e dall'altra con tecniche ingannatrici. Queste
ultime consistono, per esempio, nel fare passare il modello di vita delle classi
privilegiate dei paesi cosiddetti "avanzati" come una meta per le classi e per
i popoli subalterni. Un altro sistema è quello, come si è detto, di incorporare
principi "alternativi," scelti tra i meno pericolosi o eversivi (macrobiotica,
agopuntura, certe forme di musica o di arte, ecc.), nella cultura ufficiale.
Naturalmente se anche da questi frammenti di cultura "alternativa" nasce
una critica precisa al sistema di potere, che si ricolleghi alla lotta di classe,
interviene ancora la repressione.
In conclusione: leggiamo questo libro non per cercare un rifugio privato

12
e individuale di tipo romantico: non vediamo in esso un "ritorno alla natura"
o alla "genuinità," alla "semplicità di vita," che sono già slogan delle classi
dominanti ed ulteriori motivi di inganno e di speculazione. Quello che vi si
trova è, innanzi tutto, il frutto di civiltà che non solo si possono paragonare
ma che possono anche superare la nostra. Molti di questi principi, accettati in·
Oriente da millenni, ci appaiono assai piU comprensibili e logici e umani
(e talvolta piU "scientifici") di certe affermazioni della medicina del Sette o
dell'Ottocento ed anche del nostro secolo.
Per restare in campo medico, ascoltiamo ancora la voce della medicina
ufficiale, che pare giungere dal medioevo, ancorché sia pubblicata sull'organo
ufficiale della Federazione ordini dei medici del 24 settembre 1975:
" ... Affievolito (oggi) il rapporto di fiducia, l'assistito si sente piU facil­
mente spinto a disattendere e a Criticare l'opera del medico.
"Avviene anche con maggiore frequenza che in passato, a causa di quelle
divulgazioni mediche, che vorrebbero essere educative e che il piU spesso
vengono mal recepite e finiscono con il creare nell'assistito quella falsa cultu­
ra (molto lontana da quella vera del medico) che gli fa presumere il diritto
alla critica ed al controllo sull'operato del medico.
"Questo modo di comportarsi dell'assistito, che tende a scardinare l'auten­
tico rapporto professionale tra medico e assistito, è motivo di grave intralcio
all'opera del medico ed è spesso una delle cause che può portare ad errori
configurabili in responsabilità professionali anche gravi.
" ... Indubbiamente l'assistito ha il diritto di far controllare l'operato del
medico da altro medico... ma non può certo, senza alcuna competenza spe­
cifica, criticarne e valutarne l'operato né _intralciarlo nel suo esercizio pro­
fessionale." (Articolo sulla deontologia medica, p. 3.)
Come dire: la cultura del medico è vera, quella del malato è falsa, se
il malato si permette di criticare ,. intralcia" il medico e se poi sta peggio è
colpa sua.
A questa concezione della medicina si oppongono i principi tittrettanto
antichi e assai meno sospetti. della medicina orientale. Vi si oppongono inoltre
oggi, con ben maggiore impegno ideologico, i principi che emergono dalle
lotte per la salute della classe operaia. Ai medici la scelta del campo.
Affinché il "curarsi da soli" non sia piU una triste alternativa individuale
al "non essere curati affatto," occorre che il principio della non delega della
gestione della propria salute si allacci · a d una diversa concezione della medi­
cina
. e del mondo .
Ciò implica la lotta per un mondo diverso, a fianco delle _classi subalterne
e dei popoli oppressi.
In caso contrario avremo solo un'altra inotfensiva (e costosa) moda in
piU, di cui parlare con gli amici nelle sere d'inverno.
Giorgio Bert
Torino, ottobre 1975

13
A tutte le madri, i padri e i figli,
a tutte le persone di buona volontà,
a tutti i lettori,
l'augurio di ·una_ vita sana e ricca di benessere.
········-········-----·-------·-------·-..-�
· ·
· ·
· ---------------

Il medico di se stesso è stato pubblicato grazie agli sforzi congiunti di Ro·


bert Jones che stenografò le conferenze di Muramoto, di Armand Abehsera che
corresse gli errori, di Michael Tilles che contribui alla stesura e alla sistema­
zione del contenuto, di Susan Hatsell, la nostra redattrice, che corresse il testo
e rese leggibile il manoscritto, di Michael Muchnik, nostro eccezionale dise­
gnatore, che mise a disposizione il suo tempo -e la sua arte per rendere que­
stO libro altrettanto pratico che bello, e di Vail-Ballou Press il nostro diligente
tipografo di Binghampton. Un particolare ringraziamento va a George Mueller
che ne ha pianificato la stampa.
Come è nato
questo libro

Era necessario che un libro sulla medicina orientale simile a questo venis­
se pubblicato. Ma un progetto di tal genere richiedeva un vero· conoscitore, che
avesse una vasta esperienza pratica, non un turista che avesse viaggiato in
Giappone e in Cina, raccogliendo idee e dati per poi condensarli in un libro.
C'è voluto parecchio tempo, due anni, prima che si presentasse l'uomo giusto.
Naboru Muramoto studia medicina orientale da circa trent'anni. Per no­
stra esperienza personale sapevamo che conosceva perfettamente sia la pra­
tica che la teoria. Quando arrivò sulla costa orientale degli Stati Uniti per te­
nere alcune conferenze, lo invitammo a venire a Binghampton. Accettò e, il
mese seguente, venne.
Per quattro settimane ogni mattina, parlò davanti a un folto gruppo di
ascoltatori. Ogni sua parola venne annotata. Ogni pomeriggio uno o due di noi
studiarono con lui in privato per chiarire ciascun particolare e inquadrarlo
nel modo piU opportuno nella struttura generale. TUtte le sue risposte venne·
ro annotate accuratamente. Alla fine del mese, Muramoto terminò il suo inse·
gnamento giornaliero e lavorò con i redattori, rivedendo tutto ciò che era sta·
to scritto e correggendo gli eventuali errori di interpretazione. l redattori, ben
conoscendo i limiti del loro sapere in fatto di medicina orientale, si preoccu­
parono soprattutto di ottenere risposte chiare, sperando cosi di prevenire
le eventuali difficoltà che avrebbe potuto incontrare il lettore.

19
Dopo la partenza di Muramoto, un gruppo di scrittori e redattori si riunì
e il libro cominciò a prendere forma. Ci accorgemmo subito che avremmo
dovuto scrivere un'introduzione a ogni capitolo per collegare le conferenze
e renderle accessibili al lettore.. Ci accorgemmo anche che era necessario
aggiungere qualcosa per ampliare e collegare fra loro le varie idee e renderle
di piU immediata comprensione per quanti non erano stati tanto fortunati da
assistere dal vìvd alle conferenze. Fu inoltre necessario scrivere alcuni capi·
tali introduttivi per preparare il lettore, perché molti concetti orientali avreb·
bero potuto essergli oscuri.
Quando il libro fu terminato, venne inviato un redattore a San Francisco,
dove Muramoto attualmente vive, per correggere gli errori e concertare con
lui eventuali complementi e aggiunte al testo.
Era altresi necessario trovare un artista dotato e sensibile che illustrasse
il testo comunicando al lettore una sensazione Q.i calma e di gioia; e questo
perché calore e comprensione sono di grande aiuto ai fini della guarigione.
Quasi ciò fosse stato concordato, ricevemmo la visita inattesa di un giovane
desideroso di lavorare per noi. Un'occhiata a uno dei suoi disegni ci convin­
se che era la persona giusta per il lavoro da fare.
Quando il contenuto fu sistemato, restava da decidere il formato. Era­
vamo incerti se scegliere quello classico o uno piU agile e libero; scegliem­
mo il secondo tipo per rendere il libro accessibile a tutti. Ciò che ci eravamo
prefissi era di pubblicare un libro di insegnamenti pratici sulla medicina
orientale, il piU aperto e facile possibile, compilato appositamente per le
necessità di ognuno.
Dovunque voi siate, lettori, qualunque siano le vostre convinzioni o la
vostra religione, non potrete fare a meno di notare la dedizione che sta alla
base di questo lavoro. E se riuscite a coglierla, non vi sarà difficile credere
nella praticità e nell'efficacia del contenuto di questo libro.

20
La medicina
umana
Dobbiamo imparare a guarirci da soli: è un nostro diritto. Non è neces­
sario dipendere da altri affinché lo facciano per noi, per quanto si tratti di
persone qualificate. Esistono molti metodi per liberarsi da un raffred­
dore oltre a quello semplicistico di prendere delle pillole che 11funzionano"
soltanto per un giorno. La guarigione dev'essere completa. Soltanto quando
ci rendiamo conto di quanto siano intasate le nostre arterie e i nostri organi
abbiamo un'idea del nostro grado di libertà. Ma fino a che punto, dunque, è
libero un uomo se le energie del suo corpo non possono fluire liberamente?
Forse non è troppo lontano il tempo in cui saremo capaci di tenere sotto
controllo la nostra salute da soli, in modo assai semplice, adoperando ciò che
la natura ci offre spontaneamente. Dobbiamo riconoscere che ognuno è capace
di curarsi da solo: non occorrono miracoli. � meraviglioso rendersi conto di
quanto ognuno di noi sia libero di scegliere la propria medicina secondo un
metodo semplicissimo. Le nostre stesse condizioni e il nostro stato d'animo,
insieme con l'eredità costituzionale che ci contraddistingue, ci indicano la
cura piU giusta.
Lo scopo di questo iibro non è di provocare cambiamenti rapidi e rivo­
luzionari nel campo della medicina e della cura delle malattie_ t:. un'ope­
ra scritta perché chiunque, quale che sia il suo orientamento, possa im­
parare un principio semplice e utile nella vita di ogni giorno, in modo da
non cadere in preda al panico al minimo malore e da non precipitarsi a of­
frire il proprio corpo al medico piU vicino.
La medicina orientale ha sempre insegnato che la m�dicina migliore è il
cibo. Questa è probabilmente la ragione per la quale i medici della tradizione
orientale non si facevano pagare; ritenevano, infatti, che fosse la natura
stessa a compiere tutto il lavoro necessario e non il nledico. Infatti si dice
che, anticamente, in Oriente la parcella dovuta al medico era sospesa se i pa­
zienti peggioravano e che il medico curante era responsabile di tutte le spe­
se. Il buon senso suggeriva di per sé che il compito del medico fosse quello
di mantenere la buQ..'la salute dei suoi pazienti.
Lo Shurai, libro cinese di tremila anni fa, distingue cinque tipi di medici,
secondo il livello di medicina praticata- Il medico di grado pill elevato è il
saggio; seguito, nell'ordine, dal medico che cura con il cibo, dal chirurgo, dal
medico 'generico e dal veterinario.
Il medico piU venerato, il medico-filosofo, insegna a stabilire l'armonia
tra l'uomo e il mondo circostante. I precetti del medico che cura con il cibo'

1 Abbiamo mantenuto questa espressione, invece di usare la parola "dietologo," perché alla parola

22
costituiscono il corpus della medicina preventiva, conosciuta come "medicina
della longevità.'' Il chirurgo fa uso della sua a_bilità per rimediare agli effetti
traumatici delle ferite, usando anche le erbe e il cibo per prolungare la vita del
suo paziente. Il medico generico adopera le erbe e si serve delle tecniche del­
l'agopuntura, del moxal e del massaggioJ per curare le malattie specifiche.
La medicina orientale opera basando .tutti i suoi rimedi sul principio di
equilibrio di Yin e Yang. Questo metodo, basato sulla precarietà di un equi­
librio che muta gradualmente, è delicato, sicuro e dagli effetti duraturi.
La medicina moderna si preoccupa principalmente di curare i sintomi.
Ogni anno compaiono nuove malattie; ogni anno si parla di un nuovo virus o
microbo. Quando, nel corso della malattia, si cattura un microbo, quasi fosse
un ladro, immediatamente Io si definisce 44germe" e Io si ritiene responsa­
bile della malattia stessa. Successivamente si cerca di eliminarlo con tecniche
chirurgiche o farmacologiche.
L'atteggiamento orientale è completamente diverso. Nulla viene distrutto
per timore, poiché l'eliminazione dei sintomi non solo non aiuta, ma anzi
indebolisce l'organismo. Colui che segue un retto modo di pensare non cerca
di porre barriere fra sé e il mondo dei batteri; egli sa che anche i virus e i
batteri hanno una ragion d'essere e sono utili all'uomo. Non sono nOstri ne­
mici, fanno parte della nostra steSsa vita - sono nel cibo che mangiamo e
nell'acqua che beviamo·- e non possono nuocere a una persona in buona sa­
lute. Un'antica credenza orientale riteneva che la malattia distruggesse solo
coloro che lo meritano. D'altro canto l'atteggiamento "anti-microbo" della
scienza moderna si è sviluppato per l'incapacità dell'uomo moderno di
mantenersi forte nel corpo e nella mente.
La medicina moderna è massimamente analitica. Coloro che la praticano
tendono a scomporre il corpo umano nelle parti che lo costituiscono. Cercano
di isolare la malattia in una singola parte e concentrano le loro cure in quel­
la specifica parte del corpo. Se abbiamo male allo stomaco, la maggior par­
te dei medici moderni concludono che soltanto il nostro stomaco è malato.
A volte cercano di "curare" la parte malata asportandola, come nel caso
dell'ulcera gastrica. Le ulcere gastriche sono provocate da un'esagerata in­
gestione di cibo e da cattiva digestione. Asportare degli organi è una solu­
zione troppo semplicistica. Distruggere non significa curare. Non possiamO
asportare una parte del nostro corpo senza danneggiare l'intero organismo.
La medicina tradizionale orientale non concepisce il corpo come compo­
sto di parti separate, ma considera ogni organo una parte del tutto, e la
malattia un deterioramento di tutto il sistema corporeo. I migliori medici
riflettono costantemente sul ruolo dell'uomo in questo mondo e sulla fun­
zione della malattia nella sua vita. Sanno che il nostro corpo non è separato
dalla terra che Io nutre. La terra, le piante che essa produce, gli animali e gli
uomini sono tutti in rapporto tra loro. La medicina moderna afferma che il
corpo umano è composto di cellule e che sono queste cellule ad amma­
larsi. È una buona teoria; ma il medico occidentale deve ancora ren­
dersi conto che la malattia di una qualsiasi parte del corpo riflette sem­
pre un cattivo funzionamento della totalità del sistema. In caso contra­
rio, si perde troppo tempo a classificare e suddividere, preoccupazio-

"dieta" si associa l'idea di una prigione dalla quale evadere al piU presto. Qui si tratta invece d'un
tipo d'alimentazione che diventa metodo di vita. [N.d.T.]
t Applicazione del fuoco - cauterizzazione - sui punti dell'agopuntura. [N.d.T.]
J Si traua del messaggio Shiatzu, fatto esercitando una pressione con le dita sul paziente, seguendo

i punti e il flusso dei meridiani dell'agopuntura. [N.d.T.]

23
ne, questa, che rende lo studio inutilmente difficile. Un medico occidentale
può trascorrere otto anni in una università ed uscirne conoscendo soltanto
i nomi delle varie parti del corpo, i nomi delle malattie e delle medici�
ne necessarie per curarle. Basandosi sul concetto che il corpo è un tutto
organico, la medicina orientale ha nomi soltanto per un centinaio di tipi di
malattie; gli altri rientrano semplicemente nelle categm:ie generali. Se ci con�
vinciamo di questa unità e studiamo brevemente il principio di Yin-Yang, pos�
siamo .facilmente imparare i metodi per curarci da soli.
In Giappone esistono molte scuole che insegnano la medicina tradizionale
orientale. Tutte raccomandano il cibo come medicina preventiva, ma eia�
scuna segue il suo metodo particolare nella cura della malattia. Non staremo
qui a elencare le varie forme di medicina praticate attualmente in Giappone
e in Cina. Se da un lato il vasto numero di tecniche curative potrebbe suscita­
re la meraviglia del lettore, d'altro canto ciò non gli suggerirebbe alcun
metodo pratico da adottare, ma amplierebbe unicamente, e in modo del tutto
superficiale, la sua conoscenza del mondo della medicina.
Abbiamo pensato che sarebbe stato assai piU utile al lettore evitare di
dirigere la sua attenzione in piU direzioni contemporaneamente. Perciò, in·
vece di esaminare separatamente ognuno dei diversi sistemi e tecniche, ab­
biamo preferito riunire tutti in un unico, semplice metodo. Questo metodo
comprende tutti i principi base: come si sviluppano le malattie, come pos­
sono essere prevenute e come si possono curare nel modo piU pratico.
In questo libro si dà molta importanza al cibo proprio perché il cibo è
basilare. Nessun dottore responsabile prescriverà mai una medicina prima
di esser sicuro che il suo paziente capisca l'importanza d'una dieta sana ed
equilibrata. Non dobbiamo ingannare noi stessi pensando che la malattia
sia dovuta ad Un nemico esterno; ma noi siamo responsabili delle nostre
malattie, perché esse derivano da errori fatti nella scelta del cibo. In base
al cibo che scegliamo di mangiare e a ciò che ne facciamo - se mastichiamo
bene o no, se digeriamo bene o no - otteniamo la salute o la malattia. Le cel­
lule devOno esser nutrite con l'essenza di questo cibo. Se i nostri organi non
riescono a fornire l'essenza ricavata dal cibo introdotto, le cellule si indebo­
liscono e aprono le porte a ogni sorta di malattia.
La corretta pratica della medicina riclùede capacità di giudizio. Dobbia­
mo esser capaci di selezionare il nostro cibo e le nostre medicine, dimostrando
con ciò la nostra libertà di svilupparci nella direzione assegnata all'uomo dal de­
stino. L'unicità della medicina orientale consiste nel fatto che può essere
esercitata da chiunque. La medicina che qui presentiamo non si basa su re­
gole complesse, comprensibili solo a pochi eletti e al di fuori della portata di
tutti gli altri: essa parla il linguaggio dell'uomo.
Questo libro contiene molte informazioni di cui il lettore potrà servirsi
per imparare a prevenire la malattia mediante un uso appropriato del cibo.
In tal modo arriverà altresì a comprendere il rapporto che esiste tra uomo
e natura e che si basa sulla teoria dei cinque elementi. Sarà capace di diagno­
sticare le varie malattie e, con un po' d�esperienza, di determinare il cibo,
le erbe e le cure esterne necessarie per la cura. Dalla conoscenza della fisio­
logia, ottenuta con l'aiuto del .principio di Yin-Yang, noterà che la malattia
si manifesta quando non può aver h10go il cambiamento da Yin a Yang e da·
Yang a Yin.
Qualsiasi medicina che si occupi dell'uomo dovrebbe insegnare la pratica
elementare di UJ;l3. medicina semplice. che ci liberi, come esseri sociali, dall'a­
bitudine di affidarci al giudizio - sia esso buono o cattivo - di un altro uomo,

24
abitudine che ha come unico risultato. quello di allontanarci dalla meta
cui tutti tendiamo. Facciamo tutti lo sforzo di liberarci, perché la nostra
generazione e quella che ci seguirà non cadano in preda alla paura e alla
dipe.ndenza.

Avremmo potuto includere nel nostro discorso anche l'agopuntura, ma


abbiamo preferito non farlo per rendere il libro il pill pratico possibile. Oggi
l'agopuntura è di moda, ma per trattare con completezza un tale argomento
sarebbe stato necessario uno studio piU approfondito di quello che possia­
mo presentare in questo volume. Comunque sono stati indicati qui alcuni
punti di trattamento assai importanti, che possono esser stimolati col massag­
gio senza ricorrere agli aghi. Questa tecnica può esser di aiuto nella diagnosi
o per alleviare taluni fastidi di minor importanza, come il mal di testa.
Avremmo anche potuto parlare della diagnosi mediante le pulsazioni, di
primaria importanza nella medicina cinese. Ma qualunque cosa avessimo
scritto sull'argomento sarebbe stata insufficiente. Secondo tale tecnica di
diagnosi vengono rilevati dodici pulsazioni - sei su ciascun polso. Tuttavia
sarebbe occorso un intero trattato per rendere giustizia a questa tecnica. Per
comprenderla e praticarla correttamente è necessario un lungo periodo di
studio e di pratica con il miglior maestro possibile.
Le nozioni spiegate in questo libro sono generali e riassuntive. Le tecni­
che illustrate sono sufficientemente- semplici perché tutti possano praticarle.
Questo libro non si basa sulla rimozione sintomatica del dolore; cerca di
spiegare l'importanza delle cose essenziali, quale è una dieta appropriata, in­
sieme con la diagnosi e le cure specifiche.
Il lettore che abbia sperimentato la spiacevole sensazione di dipendenza
che lo assale quando si affida alla tecnica di un altro uomo - e la sua insuffi­
cienza - si renderà conto dell'importanza di questo libro. Possa egli trovare
l'inizio della libertà in un mondo in cui le macchine stanno sostituendo il
naturale giudizio dell'uomo.
M. A.

25
Yin e Yang

.. .
'

Persino la natura non dura a lungo...


Quanto di meno gli esseri umani?
Il principio di Yin e Yang è semplice. È fondainentale in esso l'assunto
che gli elementi della natura sono effimeri e che, una volta consci di questo,
noi dobbiamo conformare a ciò la nostra vita. Queste due forze sono sempre
opposte ed antagoniste, ma allo stesso tempo complementari, poiché coope.
rano e si combinano in continuazione, sia all'interno del corpo che all'ester­
no. Cosi il principio di Yin e Yang si sviluppò in Oriente assumendo la forma
di un '' monismo dualistico."

Yln

In Estremo Oriente Yin è il nome dato alla forza che produce espan­ _

sione. L'acqua, l'aria, gli alberi, i fiori, ecc. sono tutti elementi ''in espan­
sione" nella natura, poiché la loro tendenza essenziale è quella di riempire
costantemente le dimensioni dello spazio. Certi frutti crescono rapidamente
e allo stesso tempo sono piU grandi di altri che richiedono piU tempo per
crescere. La forza interna che fa crescere questi frutti pill rapidamente e piU
-degli altri è Yin. Quindi consideriamo Yin qualsiasi cosa cresca fino ad assu­
mere una dimensione relativamente grande in un tempo relativamente breve.
Qualcosa classificata come '' Yin" non lo è soltanto a causa della sua
dimensione superiore. È vero che la dimensione spesso è l'attributo che con·
sente di identificare lo Yin; tuttavia essa non è che una delle sue qualità.
Yin, come abbiamo già detto, è la forza che produce l'espansione. Le droghe,
per esempio, tendono a farci espandere in tutti i sensi, fisiologicamente e
mentalmente. L'alcool tende a produrre gli stessi effetti. In altre parole lo
Yin disperde. Gli elementi che ci fanno sentire leggeri o ci fanno avvertire un
senso di vertigine, assunti scitto forma di cibi o medicine, sono Yin.
È necessaria una grande forza di contrazione (Yang) per equilibrare la
forte espansione causata dallo Yin (droghe, alcool, zucchero, ecc.). L'insor·
gere delle varie malattie è dovuto proprio alla difficoltà· di mantenere l'e·
quilibrio.
Per concludere, la forza Yin è l'opposto della forza di coesione. Yin ten­
de sempre all'espansione, in Contrasto con la forza Yang, che tende alla
contrazione.

Yang

Ora che ci siamo fatti una certa idea dello Yin possiamo capire che cos'è
lo Yang. Yang è la forza che tende alla contrazione; a rendere le cose com-

28
patte e pesanti. Non espande le cose . nello spazio, ma al contrario la sua
tendenza è di far contrarre gli elementi al limite delle loro possibilità. Qual·
siasi elemento continuerà a contrarsi finché la forza Yang resterà domi�
nante. Quando tale forza si esaurisce, allora -l'elemento tende ad espandersi,
perché non ci sarà alcuna forza residua che impedisce l'espansione.
Per esempio, il sale è Yang. Conservare verdure e ortaggi sotto sale è un
processo Yang che tende a far contrarre quei prpdotti. Finché ci sarà del
sale all'esterno e all'interno delle verdure esse continueranno a contrarsi. Se,
in questo caso, con la conservazione delle verdure viene usata una insuffi.�
ciente quantità di sale, la verdura tenderà a gu_astarsi e a marcire. La qualità
Yang del sale è quella che conserva e quanto piu a lungo la verdura resterà
sotto sale tanto piU diventerà Yang. Il tempo, il sale, insieme al calore e alla
pressione sono forze Yang naturali assai forti.
In genere la frutta non è sottoposta alla forza Yang. Mentre le radici so­
no, in massima parte, dominate da Yang. Il famoso ginseng, per esempio, è
una radice estremamente Yang. E alcune radici sono phi Yang delle altre.
Di solito quanto piti una radice è piccola tanto piti è Yang. Ma non è sempre
cosi. Alcune radici sono grosse ma, poiché crescono in regioni fredde e monta­
gnose e necessitano di un lungo periodo di tempo per crescere, sono sempre
Yang.
Lo Yang non causa vertigini come lo Yin. Il sale, la salsa di soya, il
ginseng, ecc. sono piuttosto efficaci ·nell'eliminare le vertigini. Comunque
non devono essere ingeriti in quantità esagerata. Una quantità eccessiva di
qualsiasi elemento produrrà gli effetti opposti.
Potete ormai rendervi conto della differenza fondamentale tra Yin e Yang.
Yin ha la tendenza all'espansione, Yang alla contrazione. Vedremo come l'indi­
viduo ha bisogno dell'effetto contrastante di ambedue per mantenere l'e­
quilibrio.

Yln e Yang

Abbiamo già detto che l'attività è Yang e la passività è Yin. Questo prin­
cipio è ben esemplificato dal calore e dall'attività del sole in opposizione al
freddo e alla passività della luna. Quindi il sole, il giorno, il caldo e l'estate
sono detti "Yang," mentre la luna, la notte, il freddo e l'inverno sono detti
"Yin." L'attività di Yin e Yang può esser dimostrata in mille modi. Per
esempio c'è maggior attività "visibile" e manifesta in estate che non in inver­
no. Ciò non vuoi dire che in inverno non esista attività. Esiste anche nel
periodo freddo una certa attività ma è meno riconoscibile di quella che ha il
sopravvento nel periodo caldo. In una giornata calda l'aria è carica di elettri­
cità, la frutta matura e la gente riempie le strade e le spiagge. Quando
sopravvengono i giorni freddi, la gente si ritira in casa e la campagna resta
silenziosa.
L'energia è Yang. Prendiamo l'esempio dell'acqt:a bollente. Il calore (Yang)
crea un movimento dinamico, un cambiamento completo nella struttura delle
molecole e degli elementi che si trovano nell'acqua. Per contro, l'inerzia è
Yin, né si può notare in essa un'attività visibile.
La maggioranza dei frutti che crescono in clima caldo sono piti o meno
Yin, mentre le piante, specialmente le radici, che crescòno in clima freddo
sono Yang. Possiamo illustrare la relazione reciproca tra Yin e Yang con l'e­
sempio seguente. Il cactus alligna in clima caldo. Cresce in un terreno arido,

29
tuttavia contiene una grande quantità di liquidi. Possiamo, dunque, capire
perché un clima caldo, torrido (Yang) produce della frutta succosa (Yin)
come le arance, la papaya, gli avocado, ecc. Al contrario, un clima piU freddo
produce frutta piU piccola o non ne produce affatto. Questa è la ragione per
cui la maggioranza delle piante muoiono in inverno. Si nota un ravvivarsi
dell'attività con l'avvicinarsi dei giorni piU caldi; la natura comincia ad an­
nunciare la venuta di nuove piante e di nuovi frutti.
L'attività di Yin e Yang condiziona l'uomo nella sua essenza piU profonda.
Quando fa freddo l'uomo accende il fuoco per scaldarsi. Quando il caldo
aumenta, va in cerca d'acqua per rinfrescarsi. Questo cambiamento da Yin
a Yang può influenzare l'uomo negativamente se egli non si adatta a queste
condizioni sempre mutevoli. Per questa ragione l'uomo dovrebbe stare ben
attento a cambiare la sua alimentazione ogni volta che si sposta da un
luogo freddo a uno piU caldo e viceversa.
Qualunque cosa l'uomo mangi influisce sulle sue condizioni in un modo
o nell'altro. Proprio come il clima esterno ha un'influenza su di lui, cosi
il cibo, si tratti di liquidi, di alimenti speziati o acidi, rappresenta il
"clima" interno che può produrre una sensazione di calore o di freddo.
Alcuni cibi producono una sensazione di sete piU di altri. Il sale, che è
Yang, è uno di questi. Perciò la brava massaia lo equilibra con altri ingre­
dienti, per esempio con l'olio, mentre cucina. Ma è vero anche l'inverso;
un'insalata condita con l'olio, ma senza sale, manca di sapore e anche
d'equilibrio.
Il buon cuoco conosce un semplice segreto: che lo Yin non può esser
delizioso senza un po' d'aiuto portato dallo Yang. Il sale, quando viene ag­
giunto ai cibi nella quantità giusta, aiuta a produrre il sapore ideale. Una
patata senza sale non ha il sapore di patata! Ogni cosa, perché ne sia esalta­
ta la qualità vuole il concorso del suo opposto.
Abbiamo già visto che esiste una mutua attrazione tra Yin e Yang. Per
esempio tendiamo a bere liquidi in grande quantità per calmare la semplice
irritazione o le contrazioni dolorose provocate dall'ingestione di cibo troppo
salato. D'altra parte l'eccessivo consumo di liquidi provoca la rimozione dei
sali dal corpo e pertanto si è indotti a desiderare un cibo salato.
Questa attrazione di Yin nei confronti di Yang, e viceversa, può essere
controllata; dipende da chi la sta sperimentando. L'uomo saggio e ragione­
vole, conscio della naturale attrazione esistente tra Yin e Yang, bada che i
suoi desideri non oscurino la sua saggezza. Solo lo sciocco è governato dalle
attrazioni improvvise - quando è affamato mangia finché non si sente sazio;
quando ha sete beve finché non si sente male.
Cosi impariamo che l'uomo libero è colui che accetta queste due forze
come espressione della legge della natura, senza però che sia controllato o do­
minato da esse.

In questo libro, il lettore incontrerà spesso i termini Yin e Yang. Ma non


si deve allarmare. Agli inizi troverà difficile comprendere che cosa indicano.
Tuttavia, dopo un po' di tempo e di esperienza, comincerà ad abituarsi al
modo di pensare necessario per usarli in modo corretto.
Abbiamo cercato di usare questi termini il meno posSibile, per rendere
il testo accessibile al lettore occidentale. È stato tuttavia necessario che, entro
certi limiti, essi venissero impiegati, poiché sono- effettivamente basilari nei
concetti e nelle tecniche della medicina orientale.
M. A.

30
La teoria
dei cinq ue elementi
nella
medicina orientale
L 'est Ct"ea
Motu

il venfoi il vento

Il �nlro çrea l'umidi/a';
crea il legno. l'umidila'nutre la terra.
Le forze della primaYe/I!J LB fopze della terra creano
creano ,y venlo nel cielo e H legno umidi/a' nel cielo e 1/ stto/o
sulla ferra. ferfl'le sulla ferra.
Esse creano ne/corpo un Esse un
organo: i!fegato e i muscoli... organo:
Egliocdti, e i/colo re verde,
e il sapore acido ...
é l'emozione dell'ira
e labilila'diprodurre
il su on o delle grida.

<>
�o

Si è scritto molto sulla teoria dei cinque elementi. Molti libri ne hanno
dimostrato l'applicazione in medicina, specialmente nell'agopuntura. Tut·
tavia ci sembra che nessun libro l'abbia spiegata in modo tale da dimostrare
che si tratta di qualcosa di piU di una teoria. g un concetto troppo significativo
- almeno per lo studente di medicina - perché venga presentato in modo

32
4. Gon
SE
l 'ovest crea la pungente aritl1�il}
1!:/rit:lita· crea ilme/3/lo.
le forze dell 'autunno creano
aridifa'm cielo e !lmeta/lo sulla feN19.
Esse creano un orgi/110: ilpolmone,
e/apelle intorno al corpo . . .
E illliìSO, e ti colore bianco, e il
sapore piccante . . .
E l'emo;done della tristezza, e labih�.i -�--­
di produrre ti suono del pianto.

--:::�
:

�·lui 7k
. _....._,

'"" �
CQUA �� Sui
.
l, Il nordcrea ilfreddo piv'intenso;
• il freddo cl'ea t:.cgva.
o ;.. Le forze dell�nverno creano 11freddo
'/n cielo e l'acqua ..utla ferra .
l Esse creano un organo: tlrene
1 e dentro Jl corpo le ossa, . .
·-
E le orf1cihi'e1 e !1l'Diare nero
,
e
. e 11 sapore salato . . .
, . . ,
E l 'emozione della paura, I<Jbihfil
diprodurre 1l suono deigemiti

arido e distaccato dagli imperativi della vita. Infatti la teoria dei cinque
elementi riflette proprio i ritmi della natura e trova applicazione in un campo
assai vasto che comprende l'agricoltura, l'alimentazione, la psicologia, l'astro­
logia (vedi tabella a p. 42).
La teoria dei cim: ue elementi è di origine cinese. È descritta nei minimi

33
particolari nel Nei Ching, un testo che raccoglie i dettami dell'antica medi­
cina, compilato per la prima volta sotto forma di libro nel 400 a.C., per quanto
probabilmente risalga a più di 4000 anni fa. I filosofi cinesi classificarono ogni
cosa di questo mondo secondo i cinque elementi primari - Legno, Fuoco,
Terra, Metallo e Acqua - che rappresentano cinque stadi di - forze. La base
di questa teoria risiede nel concetto dell'eterno gioco scambievole di Yin e
Yang, perché, nell'alternarsi di questi due opposti complementari, nasce sem­
pre una nuova entità. L'uomo racchiude in sé questi cinque elementi, poiché
è il prodotto del cielo e della terra. Ne consegue che l'uomo - essendo
un'entità allo stesso tempo celeste e terrestre - si serve di essi nella sua vita
quotidiana.
Da uno deriva due - Yin e Yang, cielo e terra - e da due derivano tre e
quattro - legno, fuoco, metallo, acqua. La terra venne aggiunta, e posta al
centro, per creare un sistema dinamico di classificazione che comprendesse
tutto. Infine (vedi fig. 2) trovò un posto. non distinguibile da quello occupato
dagli altri elementi, e il pentagono venne cosi completato. La complessità e
le conquiste della scienza moderna sembrano avere maggior peso di questa
semplice ed antica teoria, eppure ancor oggi la teoria dei cinque elementi
continua a dimostrarsi assai efficace nella diagnosi medica e nella cura.
Ciascun elemento corrisponde a una direzione e a una stagione nel corso
dell'anno.
Questo diagramma (fig. 1) è di grande aiuto nel mostrare una relazione
fondamentale e importantissima tr� gli elementi. La primavera è la prima
stagione dell'anno nuovo (tempo di semina) e il sole sorge da est ogni mat­
tino. Quindi il legno è il primo elemento, cosa assai appropriata, poiché il

Fuoco

dor�,/ xoyo
E• fafe (C&Ido)
Sud

Legno ;·,, OO)'o Meta/lo


(
rerm / /

""' }enlr\, . Ovest Autunno (l/rido)


Prima1era(ventoso)
Esi

doyo.-� /'',doyo
lnvemo
Acvua
(Freddo)
Nord

Figura 1

legno rappresenta la forza della vita - vitalità, la crescita vitale - e la sua


presenza qui è uno degli elementi primari che distinguono la teoria dei
cinque elementi da ogni altro sistema ad essa paragonabile, orientale o
occidentale.
Si considera che ciascun elemento deve la sua esistenza all'interazione del
cielo e della terra (Yin e Yang); questa è la ragione della posizione centrale
assegnata all'elemento terra.
Per quanto riguarda la direzione, il legno rappresenta l'est, il fuoco è il sud,

34
Fuoco (Estafe) Fuoco

,_ o�""A.�·� �/�""''Ul..
(l'rlinavffal.' \)P 'ZP(Autvr>no)
Legno ��, . TerPa

�. / 6�
Acqw
Acijua Mr>tallo
(Inverno)
Figura 2

il metallo è l'ovest, l'acqua è il nord. La terra, che sostiene le nostre vite, è


il centro e mette in connessione tutti gli altri elementi. .
E cosi doyo è la stagione della terra. Nel calendario orientale doyo si
presenta quattro volte all'anno. Nel nostro calendario, doyo si situa piU o
meno all'epoca dei due equinozi e dei due solstizi, culmini che segnano la
fine di una stagione e l'inizio della seguente. Il periodo di doyo dura circa
due settimane. È il periodo compreso tra due stagioni successive, mentre
l'una si muta nell'altra. Essendo posto· tra due stagioni, doyo contiene le qua­
lità attive sia di Yin che di Yang, e combina le forze di ambedue le sta­
gioni. Talvolta il giorno piU caldo e quello piU freddo dell'anno cadono nel
periodo di doyo.
La connessione esistente tra gli altri elementi e le rispettive stagioni
sembra ovvia (vedi fig. l): fuoco, l'estate e il caldo sud; metallo, l'autunno
arido e l'ovest; acqua, l'inverno e il freddo nord; legno, la primavera ed il
ventoso est.
Il Nei Ching spiega semplicemente e meravigliosamente le interrelazioni
esistenti tra i cinque elementi. Dice: 111l legno dà origine al fuoco, il fuoco
dà origine alla terra, la terra dà <. rigine al metallo, il metallo dà origine al­
l'acqua, l'acqua dà origine al legno."'
Questo è il ciclo ''sheng" o della 11creazione," che produce ciò che viene
chiamato nella medicina orientale relazione 11madre-figlio." È rappresentato
alla figura 3 dal periplo esterno delle frecce. Riflettete su come:

il LEGNO brucia per produrre


il FUOCO le cui ceneri si decompongono
in TERRA dove nascono e da dove sono estratti
i METALLI che una volta disciolti diventano
l'ACQUA (liquido) che nutre le piante e gli alberi.

l Jl canone di medicina interna dell'Imperatore Giallo, edizioni Mediterranee, Roma,

35
Il Nei Ching spiega anche il ciclo Ko, quello della "distruzione " o del
"controllo":

il LEGNO è tagliato dal metallo


il FUoco è spento dall'acqua
la TERRA è penetrata dal legno
il METALLO è disciolto dal fuoco
l'ACQUA è interrotta e bloccata dalla terra.2

Questo ciclo "distruttivo " è rappresentato alla figura 3 dalle frecce interne.
Ognuno di questi cicli di interrelazioni è suscettibile di vastissime - appli­
cazioni pratiche, come vedremo.
CiascUn elemento è associato a un organo:

/ (Cuot·e) FI.IOCO

Legno Terrd
(Fegato) (Milza)

\
Acqua
l
Met<>Ilo
(Reni) (Po/mom)

Figura 3

Le frecce che formano il periplo del pentagono rappresentano il ciclo


della "creazione" e mostrano come il cuore rinforza la milza, la milza rinfor­
za i polmoni, i polmoni rinforzanq i reni, i reni rinforzano il fegato, il fegato
rinforza il cuore. Si tratta dunque d'un processo circolare� ciascun organo ri­
cava energia da quello che lo precede e ne dà all'organo che lo segue. Miglio­
rando le condizioni di un organo indebolito si rafforza anche lo stato degli or­
gani seguenti (suoi ''figli"). Similmente l'indebolimento di un organo può pro­
vocare un rifornimento 'di energie che avviene a spese dell'organo che lo pre­
cede (sua "madre").
Le frecce interne della figura 3 illustrano ilciclo " distruttivo." Si osserve­
rà come reni troppo ricchi d'energia indeboliscono il cuore, la milza troppo
piena d'energia indebolisce i reni, i polmoni troppo pieni d'energia indebo-.
liscono il fegato, il fegato troppo pieno d'energia indebolisce la milza, e il
cuore troppo pieno d'energia indebolisce i polmoni.
In queste relazioni ultime (ciclo " distruttivo") non c'è un vero e pro­
prio processo drcolare. Per esempio se i reni si trovano in eccesso d'energia
e di conseguenza indeboliscono il cuore, il cuore soltanto si trova indebolito.
Non ci sono ripercussioni sugli altri organi. In altre parole, questa relazione
di "controllo " tra "forte e debole" (frecce interne) si manifesta soltanto tra
due organi. Si tratta di una relazione tra complementari-antagonisti, non

2 Forse quest'ultima relazione non è chiara, Una diga, un boccale di terracotta ed il fango domina­
no tutti l'acqua rispettivamente sviandola, contenendola ed assorbendola.

36
però circolare come nel ciclo "generativo" (frecce del periplo), in cui, se
viene rinforzato un organo, l'organo consecutivo lo.è a sua volta.
In effetti, ciascun elemento è associato con due organi, poiché per ogni
organo, come illustrato nella figura 3, ne esiste un altro che gli è compie�
mentare. Esiste inoltre una sesta coppia di organi, il mastro del cuore/triplice
focolare: ·si hanno dunque in totale dodici organi (fig. 4).
Il fegato e la vescicola biliare sono gli organi collegati all'elemento le�
gno. Il fuoco possiede due coppie di organi: il cuore/intestino tenue e il mastro
del cuore/triplice focolare (questi due ultimi vengono descritti piU partico­
lareggiatamente nel capitolo "Gli organi"). Alla terra appartengono la milza­
pancreas e lo stomaco (nella medicina orientale tradizionale la milza e il
pancreas vengono considerati come un organo unico). I polmoni e l'intestino

Intestino
crasso sono connessi al metallo; i reni e la vescica sono associati all'acqua.

Triplice

/
//
t nu:oore Jt;;;�
" ""
garteo Le\o Teì Fan7"eas
M,.\Fe\
V&�c,icola
/
/ "
Fuoco
Mllza- Stomaco

1
Acvua--lflela/1

Rem·
--Po/mo11/
Vescica
urinaNa
Intestino
crasso

Figura 4

zioni sono state illustrate nella figura 3 -


Gli organi "Tsang.'' che chiameremo Yang/ sono quelli le cui interrela�
il cuore, la milza-pancreas, i
polmoni, i reni, il fegato e anche il mastro del cuore. Gli organi "Fu," che
chiameremo Yin, sono l'iritestino tenue, lo stomaco, l'intestino crasso, la
vescica, la vescicola biliare, e il triplice focolare. Ciascuno di questi organi
Yin è strettamente collegato al suo organo complementare Yang (tutto que­
sto verrà spiegato particolareggiatamente nel capitolo "Gli organi ").
Il Nei Ching descrive alcune altre interessantissime relazioni fisiologiche
(si noti l'applicazione delle relazioni del ciclo 11generativo "):

Il fegato nutre i muscoli, che rinforzano il cuore; il fegato governa gli occhi.
Il cuore nutre il sangue, il sangue ravviva lo stomaco; il cuore regola la lingua.

l Gli studenti dell'/ Ching e del Nei Ching noteranno che lo schema di classificazione Yin-Yang
usato in questo libro differisce da quello al quale sono già familiarizzati. Crediamo che il metodo qui
seguito si dimostrerà piU semplice per i lettori che non hanno pratica con il pensiero orientale per
afferrarne i concetti e applicarli praticamente. Quest'ultima classificazione è stata applicata di recente
per i moderni studiosi avvezzi al pensiero scientifico piuttosto che a quello metafisica, Nello I Ching
e nel Nei Ching, il cielo è la sorgente dell'energia creativa che nutre la terra ; quindi il cielo
è chiamato Yang e la terra Yin. Gli organi Fu, essendo piU prossimi alla superficie del corpo, sono
piU vicini al sole e quindi detti Yang. Tuttavia, qui, dal nostro punto- di vista fisico, la terra, solida e
sulla quale ci appoggiamo, è Yang, mentre il cielo onnipenetrante è Yin. Gli organi Tsang, trovandosi
nella profondità del corpo ed essendo solidi, compatti e di colore rosso o scuro, sono detti Yang nella
nostra classificazione. Gli organi Fu o Yin sono cavi, soffici e di colore pallido.

37
Lo stomaco rinforza i tc:bsuti e i tessuti proteggono i polmoni; lo stomaco
regola la bocca.
I polmoni rinforzano la pelle e i capelli (i peli), la pelle e i capelli proteggono
i reni; i polmoni governano il naso.
I reni rinforzano le ossa · e il midollo, e le ossa e il midollo rinforzano il fegato;
i reni regolano le orecchie.

Fuoco
Cuore -Arterie
L ingua -Pélr/qre

/ "
Terra
Legno
Fegato-Muscoli Ml'lza- Sfomaco-Tessufi
Occhl- Vlsfq Bocca - Gu.sto

Acqua
\ l
Mela/lo·
Reni- Ossa f'olmoni-l'e//e
Orecchie - Udito -- Naso - Odorato

Figura 5

La figura 5 illustra le relazioni esistenti tra gli organi, i tessuti e gli organi
di senso, e il modo in cui ciascun senso è connesso con uno degli organi in­
terni e da esso regolato: il cuore e la parola; lo stomaco e il gusto; i polmoni e
l'odorato; i reni e l'udito; il fegato e la vista.
Questo diagramma chiarisce anche alcune tecniche usate nella medicina
orientale per la diagnosi - per esempio, mostra come rilevare la condizio­
ne dello stomaco osservando le labbra del paziente, e le condizioni del cuore
dalla sua complessione e dalla velocità con cui parla (si veda anche la figura
8 e il capitolo 44La diagnosi").
A ciascun elemento è associata un'emozione intimamente connessa con
l'organo c9rrispondente.

Il Nei Ching dice:


·
L'ira danneggia il fegato, ma la tristezza equilibra l'ira.
La gioia stravagante danneggia il cuore, ma la paura equilibra la gioia.

38
La simpatia eccessiva (preoccupazione) danneggia lo stomaco, ma l'ira equi·
libra la simpatia.
L'angoscia eccessiva danneggia i polmoni ma la gioia equilibra l'angoscia.
L'estrema paura danneggia i reni, ma la simpatia può far superare la paura
(col distogliere l'attenzione di qualcuno dai suoi problemi ).

Cosi l'esplodere di una di queste emozioni non solo rende manifesto un pro­
blema dell'organo a essa collegato ma anche ne aggrava le condizioni. E anco­
ra, possiamo notare un'interrelazione tra questi organi, spiegata dal ciclo "di­
struttivo'� o di " controllo" della teoria dei cinque elementi.
Anche il ciclo della 11Creazione" si applica alle emozioni. Un'eccessiva
simpatia o prèoccupazione produrrà angoscia; l'eccesso d'angoscia crea la
paura, ecc. La gioia, l'emozione del fuoco (caldo, estate) è la piU Yang;
la paura, l'emozione dell'acqua (freddo, inverno), è la piU Yin.
Riportiamo qui un'antichissima favola che spiega come applicare la teoria
dei cinque elementi, servendosi degli attributi emozionali.

C'era una volta, molto tempo fa, una fanciulla innamorata di un giovane, ma
i suoi genitori non le permettevano di sposarlo. Giorno dopo giorno ella si preoc­
cupava sempre di pill per questo suo cruccio e rifiutava qualsiasi cibo. Diventò
sempre pill magra, vittima del mal d'amore. I suoi genitori erano molto turbati
da questo e chiamarono molti medici, ma nessuno riuscf a guarire quel suo
mal d'amore.
Finalmente, un giorno, venne un medico che conosceva la teoria dei cinque
elementi. Egli decise di farla adirare, e cosi le menti e la ingannò. La cosa ebbe
i suoi effetti poiché ella si adirò fortemente. Lo stesso giorno riprese a mangiare
regolarmente e ben presto si ristabili del tutto. Quindi la teoria dei cinque ele­
menti può curare persino il mal d'amore! In questo caso, il legno (ira) distrugge
la terra (ansia, preoccupazione) (vedi figura 6). Sarà opportuno studiare bene tutte
queste relazioni. Si tratta certamente di un tipo di medicina che chiunque può
mettere in pratica.

A ciascun elemento è associato anche un suono. Questo suono ovviamente


è collegato con l'emozione e con l'organo. Le relazioni sono: legno-grida;
fuoco-riso; terra-canto; metallo-pianto; acqua-gemito.
Queste corrispondenze ci possono aiutare a comprendere meglio in che
modo ciascun demento rappresenta una combinazione di Yin e Yang. Esse so­
no anche di grande aiuto nella diagnosi. Un riso eccessivo indica un cuore
troppo pieno d'energia. L'idea di troppa gioia può apparire strana, ma nel­
la medicina orientale l'eccesso di gioia è cons.iderato responsabile dell'ab­
bassamento dell'energia. Pensate a quante volte vi è .capitato di ridere cosi
forte da non potervi pill muovere. D'altro canto una persona dal cuore
debole può sembrare abbattuta e non mostrare alcun segno di gioia (la
tristezza ha una qualità nettamente differente da quella dell'angoscia, che
è invece un'emozione assai attiva). Si dice che . un bravo cantante dalla
voce robusta abbia probabilmente un'ottima milza. La depressione e la
tensione emozionale sono ambedue causa ed effetto di uno stomaco in cattive
condizioni. Chi piange facilmente quasi certamente ha problemi polmo­
nari. Chi soffre di disturbi al fegato (o alla vescicola biliare) è facile che dia
sfogo all'ira o che semplicemente gridi.
'
Tradizionalmente si dice che ciascun elemento crea un sapore: il legno
produce il sapore acido; il fuoco produce l'amaro; la terra produce il dolce;
il metallo produce il piccante (pungente) ; l'acqua produce il salato. Ciascun

39
organo corrispondente all'elemento in questione si dice che desideri il sa­
pore del suo elemerito. I differenti sapori sono considerati provvisti di certe
possibilità. Tutto ciò risulta chiaro se lo consideriamo alla luce delle ri­
spettive stagioni.
Il sapore amaro, che ha il potere di asciugare e di rinforzare, è il sapore
che çfesideriamo in estate; il sapore piccante, che è disperdente, è il sapore

Fuoco - Estate

Dissecante
Cuore - Capillari-Amaro
- Rinforzante

/rerra-Doy�
Legno �P,,'mi9vera M/lza -Tessufi Mela/lo-Autunno
Fegato -Muscoli IJolce - Ct�/milnfe f'olmom'f'elle
Acido-Asfringente ArmoniZzante

"' / Pungetde
Disperdente

Ac9ua - Inverno
Reni - OssiJ- Salalo
Emo/1/ente-Depurante

Figura 7

che desideriamo nella stagione delle foglie morte; il sapore salato, che ha
il potere di depurare (acqua) , è il sapore che desideriamo in inverno; il sa­
pore acido, che ha il potere di stringere (astringente), è il sapore che deside­
riamo in primavera. Il sapore dolce è desiderato in ogni stagione e infatti lo
si trova al centro. Esso ha il potere di calmare, di arrecare armonia. La sua
stagione è doyo, il periodo del cambiamento tra una stagione e l'altra.
Ciascun sapore è benefico al suo organo corrispondente. Tuttavia, se as­
·sunto in eccesso, si rivelerà nocivo. Allo stesso modo il principio Yin-Yang
ci dice che l'estremo Yin diventerà rapidamente Yang e viceversa. Perciò
il Nei Ching afferma 1111 sapore acido nutre il fegato " e " ... il sapore aci­
do danneggia il fegato e i muscoli." Cosi anche il cibo amaro è eccçllen­
te per il cuore, ma se è eccessivo danneggia il cuore e i vasi sanguigni; il
cibo dolce è ottimo per la milza, ma una quantità eccessiva danneggerà
la milza (e anche lo stomaco! Vedi il capitolo 11Gli organi ") e i tessuti;
il cibo piccante è eccellente per i polmoni. ma in eccesso danneggerà i pol­
moni e la pelle; il cibo salato è ottimo per i reni, ma in eccesso danneggerà
i reni (vedi il capitolo "Gli organi ") e le ossa.
Anche i cinque sapori sono connessi alle relazioni dei cicli distruttivo e
creativo. I poteri di ciascun sapore (vedi figura 8) possono risultare benefici
per l'organo dell'elemento successivo. Per esempio, il cibo acido, astrin­
gente, può far bene a un cuore debole (lento).
Un cibo assunto in quantità eccessiva non solo danneggia l'organo ad esso
associato, ma indebolisce anche l'organo che viene controllato secondo il
ciclo distruttivo. Quindi:

Un eccesso di sale nel cibo è pericoloso per il cuore, e /fil polso s'indurisce,
appaiono le lacrime e cambia 'l'aspetto esteriore."
Un eccesso di cibo amaro è ·pericoloso per i polmoni, e "la pelle diventa avviz­
zita e i peli del corpo cadono."

40
Un eccesso di sapore piccante è pericoloso per il fegato, e "i_ muscoli diventano
nodosi mentre le unghie di mani e piedi sbiancano e si deteriorano."
Un eccesso di sapore aoido nel cibo è pericoloso per la milza e per lo stomaco,
e "i tessuti s'induriscono e appassiscono, mentre la pelle diventa cadente."
Un eccesso di sapore dolce nel cibo è pericoloso per i reni, e ."le ossa diventano
doloranti e i capelli cadono." (Vedi il capitolo "1La diagnosi.")

Tuttavia gli effetti dell'eccesso di un sapore possono venir compensati uti­


lizzando il sapore che controlla il precedente. Cosi il sapore acido è equilibra­
to dal sapore piccante; il sapore amaro è equilibrato dal sapore salato, il sa­
pore dolce è equilibrato dal sapore acido; il sapore piccante è equilibrato
dal sapore amaro; e il sapore salato è equilibrato dal sapore dolce.
Bisogna esser bene attenti ad applicare un giudizio corretto quando si usa­
no i cinque sapori per curare la malattia, Come è stato già chiarito, ogni ecces­
so può esser pericoloso. Ed è assai facile commettere degli errori. Oltre a
quanto abbiamo già detto, esistono diverse possibilità di trattamento basate
sui poteri dei sapori e sulle interrelazioni esistenti tra i sapori e gli organi,
secondo la teoria dei cinque elemeri.ti. Questi metodi sono troppo complessi
per essere chiariti in questa sede, ma le loro implicazioni sono tutte presenti
nella preparazione degli infusi a base di erbe.
Ciascun elemento, e quindi ciascun organo, ha un colore rappresentativo.
Il fuoco ha il rosso, la terra il giallo, il metallo il bianco, l'acqua ii nero, e

Cuore-Amaro
Vasi s;,nguigl1l
Aspetto

Fegato-Acido
""" -
/-+---lr-+ Milza Dolce
Muscoli
Unghie \ /labbrii Tess uti

- la o ---
Reni Sa
Ossa
t Polmonf.... Pkcanle
Pelle
Capelli Peli

Figura 8

il legno il verde o il blu (si dice che anticamente questi due colori non fossero
distinti l'uno dall'altro da un nome diverso).
Nella diagnosi, la conoscenza delle relazioni esistenti tra i colori è di
grande aiuto. Si deve perciò guardare con grande attenzione l'aspetto de� pa­
ziente. Se una persona è troppo rubiconda, è probabile abbia qualche malanno
di cuore. Un colore giallognolo indica dei problemi alla milza (itterizia - vedi
il capitolo "La cura "); un colorito pallido, sebbene venga considerato assai
estetico, indica polmoni in cattive condizioni; un colorito nerastro (scuro)
indica problemi ai reni; un colore verde denuncia un fegato in disordine.
Ciascun elemento ha un suo clima che, appropriato nella stagione di quel
particolare elemento, agisce negativamente sull'organo corrispondente (vedi
figura 9).

41
Classificazione secondo la teoria dei cinque elementi

LEGNO FUOCO TERRA METALLO ACQUA

Organi Tsang fegato cuore milza/ polmoni reni


pancreas

Organi Fu vescicola intestino stomaco intestino vescica


biliare tenue crasso

Tessuti muscoli vasi sang. tessuto pelle ossa


connettivo

Indicatori unghie aspetto labbra peli capelli


dei piedi

Organi di senso occhi lingua bocca naso orecchie

Fluidi del corpo lacrime sudore saliva muco urina

Direzione Est Sud Centro Ovest Nord

Clima avverso vento caldo umidità siccità freddo

Stagione Primavera Estate Doyo Autunno Inverno

Ora del giorno mattino mezzodi sera mezzanotte

Pianeta Giove Marte Terra Venere Mercurio

Numero 8 7 5 9 6

- Emozione ira gioia simpatia/ angoscia paura


ansia

Espressione grida riso canto pianto gemito

Comportamento
durante un'ec� controllo tristezza/ testardaggine tosse tremito
citazione o un angoscia
cambiamento

Facoltà spirituale ispirazione intellettuale vitalità volontà

Sapore acido amaro dolce pìccante salato

Cibo in grani frumento miglio rosso miglio giallo riso fagioli


mais (legumi)

Frutto prugna albicocca datteri pesca castagna

Vegetale porro scalogno malva cipolla verdura verde

Animale pollo pecora vacca cavallo maiale


domestico

42
Quindi iJ caldo è dannoso per il cuore, la siccità colpisce i polmoni, il
freddo danneggia i reni, il vento è dannoso per il fegato, e l'umidità è peri·
colosa per la milza. Pertanto è lecito aspettarsi che le malattie cardiache
siano prevalenti in estate, le malattie polmonari in autunno, le malattie ai
·
reni in inverno e le malattie al fegato in primavera. I disturbi allo stomaco
ed alla milza sono distribuiti pill o meno uniformemente in qualsiasi stagione.
Secondo la medicina orientale basata sulla teoria dei cinque elementi,
ciascuno di questi problemi di salute rivela una certa condizione del corpo
e ha uno specifico tipo di cura appropriato a ciascun caso.

Cuore
Estate - Caldo
!{osso- Yang colmo

t'rima
Fegato / Milza ""'
)(
Polmoni

(Blu- colmo ) (
vera- Vento
Ve�>de
Doyo
Umtdifa' 81ànco )
Autunno ·Arie/ifa'

Y!n "Giallo / y,;., vuoto


Reni

Nero (scuro) -Yang vuoto


Inverno- Freddo

Figura 9

Il significato di colmo�vuoto in relazione con Yin-Yang, ed i trattamenti


corrispondenti, vengo:tto spiegati in dettaglio nel capitolo ffLa diagnosi."
Qui sono presentati come appaiono nel Nei Ching. Tali trattamenti sono
da considerare con attenzione nella preparazione di infusi di erbe curative.
Una persona dalla complessione rubiconda è in una condizione di tipo
Yang-colmo ed è portata a disturbi cardiaci, specialmente nel periodo pitl
caldo dell'estate. Il trattamento appropriato consiste nel provocare il vomito
e la diarrea {e quindi nel ridurre l'eccesso d'energia) .
Una persona pallida, dalla pelle bianca, è in una condizione di tipo Yin·
vuoto ed è predisposta alle malattie polmonari, specialmente nel periodo
arido autunnale. Il trattamento appropriato consiste nel produrre armonia
(l'armonia è auspicabile in qualsiasi malattia, ma lo è in special modo se il pa·
ziente è debole).
La persona il cui aspetto sia diventato scuro è in un tipo di condizione
Yang-vuoto ed è predisposta alle malattie di reni, specialmente durante il
freddo invernale. Il trattamento appropriato consiste nel creare calore.
La persona dall'aspetto verdastro o con vasi sanguigni visibili sul viso,
di colore azzurro {specialmente se appaiono tra orecchie e occhi), è in un
tipo di condizione Yin.colmo ed è soggetta alle malattie di · fegato, special·
mente durante la primavera ventosa. Il trattamento appropriato consiste nel
provocare l'essudazione {quindi nel ridurre l'eccesso. di calore).
I disturbi alla milza e allo stomaco sono piU generali e non limitati" da
un certo tipo di trattamento. La condizione della milza {al centro) può
influenzare tutti gli altri organi {vedi il paragrafo sulla milza, nel capitolo
"Gli organi").

43
La teoria dei cinque elementi mostra anche come il cibo sia un fattore
importante nel restituire e mantenere la salute. Oltre a un sapore specifico,
ogni organo è associato con un particolare tipo di grano alimentare che è con­
siderato particolarmente indicato per nutrire le capacità fisiologiche: fegato/
frumento, cuore/miglio rosso (ri�o di glutine), milza/miglio giallo, polmo­
ni/riso, reni/leguminose. Il miglio rosso, qualità ricca di glutine, è assai raro,
è vero, tuttavia in America abbiamo riscontrato che anche il mais (gra­
noturco) è ottimo per il cuore. È assai interessante notare che il mais viene
raccolto in estate (caldo/malattie di cuore), il riso in autunno (aridità/malat�
tie polmonari), e il frumento invernale (seminato prima dell'inverno) in pri-

}Caldo
Estate
Fuoco

Coltivazione
Mezzodi

Legno
{Vento / l À '' ,/ Al'idifa' } Metallo

f'rimaven'"-- terf'a -- Autunno


Semina
Maftf'na
'/


� ', /
' '
Sera
Raccolto

"
Freddo
Ac9ua

Inverno
} Ammasso
NoHe

Figura 10

mavera (vento/malattie del fegato). Quindi, in accordo con la teoria dei cin­
�que elementi, ciascun grano (chicco) alimentare appare nella stagione in cui
se ne ha maggiormente bisogno.
Anticamente, in Cina, il piccolo e rosso fagiolo azuki era considerato equi­
valente a un cereale, e i grani di cereali erano riconosciuti come il cibo piU
importante per l'uomo.
Ciascun elemento ha i suoi corrispondenti cibi secondari - frutta, ver­
dura, animali. Nello schema di p. 42 vengono elencati anche questi.
Gli elementi sono in relazione con le ore del giorno e anche con le sta­
gioni e con le attività agricole specifiche appropriate per ciascuna di esse.
La primavera è la stagione della semina e del germogliare, l'estate è la sta­
gione della crescita e della coltivazione, l'autunno è la stagione del raccolto,
e l'inverno è la stagione dell'ammasso.
Quanto detto, ovviamente, si riferisce specificamente al ciclo dell'agricol­
tura; ma fornisce anche salutari consigli per il tenore di vita di ciascuno.
� in armonia con lo scorrere delle stagioni e con il ritmo di ogni giorno. Per
lesempio, q:>me le coltivazioni iniziano in primavera, cosi le persone dovreb­
bero seminare, come è necessario, al mattino presto; e come è naturale
donnire durante la notte, coSi in inverno dovremmo lasciar "riposare il no­
stro ·Yang," cioè lasciare che la nostra capacità creativa e la nostra forza
attiva riposino e ristorino le loro forze, proprio come le radici degli alberi

44
sotto la loro coltre di neve sono in letargo finché la primavera non porta
una nuova vita, nuova attività e il cambiamento.
Il lettore troverà di grande aiuto ritornare su questo capitolo per capire
meglio i capitoli seguenti. Lo schema di p. 42 gli fornirà le nozioni necessa�
rie per seguire il modulo �ella teoria dei cinque elementi. Naturalmente
lo schema soltanto non è sufficiente per fornire una comprensione totale e per� .
tanto non bisogna metterlo al primo posto. Poiché la teoria dei cinque ele­
menti è un riflesso della vita che scorre e cambia. e non pUò esser contenuta
entro categorie rigide.
È utile concepire i cinque elementi come forze, e tutto ciò che sotto di
essi viene classificato come _la distribuzione della loro forza. Lo schenta ri­
portato elenca soltànto alcune delle categorie alle quali può esser applicata la
teoria dei cinque elementi. II disegno alle pp. 32-33 segue l'espressione poe-­
tica del Nei Ching riguardante la genesi dei cinque elementi.

45
La diagnosi
Una rapida occhiata a una persona ci può dire molte cose sulla sua sa�
Iute. Già la forma del viso rivela le sue condizioni. Il metodo di diagnosi
illustrato qui appresso, semplice e pratico, può essere appreso a fondo da
chiunque in pochi mesi. Lo si può imparare abituandosi a osservare le altre
persone: vale quanto leggere un libro. Intestini e stomaco in cattive condi·
zioni, reni affaticati, ogni organo è rivelato sul viso da un segno specifico, un
segnale d'allarme, per chi ha questa o quella ruga, dei disturbi a venire.
Esistono vari metodi per determinare qual è l'organo malato.• Esami·
nare il viso è importante, ma esistono molti altri metodi che sono altrettanto
importanti e precisi. Questi ultimi servono a confermare ciò che l'esame del
viso può aver già messo in luce.
Prima di pronunciare un verdetto definitivo sulle condizioni del pazien·
te, si deve considerare la totalità della persona, non solo un aspetto ca·
ratteristico o un singolo organo. Va considerato anche l'ambiente circo­
stante: città, campagna, ecc. Si dovrebbero anche porre delle domande sulla
famiglia del paziente, sulle amicizie frequentate e sull'occupazione svolta.
Questi fattori sono di grande importanza nel determinare il trattamento
da consigliare. Si dovrebbe anche capire se il paziente è molto emotivo o no.
Discutere con lui sui soggetti che lo interessano rivelerà la sua capacità di
giudizio. Una volta consapevoli di questi segni distintivi del carattere, sarete
in grado di decidere se il paziente sarà disposto a_ seguire la dieta che consi­
glierete o se sarà necessario un differente metodo di cura. È perfettamente
inutile consigliare una particolare medicina se intuite, per una ragione o
per un'altra, che il paziente non la prenderà. Alcune persone non sono di­
sposte a cambiare le loro abitudini alimentari ma accetteranno di curarsi
con gli infusi di erbe o con l'agopuntura.
Noi stessi ci modifichiamo nel cercar di comprendere il carattere di un'al·
tra persona. Non solo aiutiamo gli altri, ma nell'imparare nuove cose in me­
rito alla natura umana, possiamo far nostre altre possibilità di cura. Dando
semplici consigli che aiutano ad alleviare un male infondiamo ·fiducia
negli altri, ispirandoli, con questo, a cercare una cura piU completa e durevole.
Curarsi da soli seguendo la via del cibo è un metodo lento, ma è anche
il piU durevole. Ma non si tratta di pazienza quanto- di giudizio. Le persone
impazienti, in realtà, hanno già d.eciso che non hanno tempo per affrontare
la vera causa della loro malattia. Un "giudizio equilibrato" per esse signi-

1 Nel sistema orientale alcuni organi sono leggermente diversi da ciò che viene indicato dal loro
nome occidentale.

48
fica la capacità di occuparsi dei problemi quotidiani, cosa questa che sbri­
gano abbastanza bene. Tuttavia il vero giudizio significa essere conviriti che la
vita va considerata un tutto e come tale va amministrata. Infatti il saggio
non si lascia dominare dalle sollecitazioni dei suoi desideri momentanei.
Non dimentichiamo che stiamo curando delle persone e non delle malattie.
Se teniamo costantemente presente questa massima eviteremo di rendere la
nostra diagnosi un oracolo astratto disgiunto dai bisogni immediati del pa­
ziente e del tutto slegato dalle possibilità del suo temperamento.
La diagnosi può fornire informazioni concernenti la costituzione di ba­
se di un individuo e anche le sue condizioni presenti. Le condizioni gene­
rali di una persona sono determinate in massima parte dal cibo ingerito
di recente. Quando si fa la diagnosi di qualcuno, di solito, per prima cosa
cerchiamo delle indicazioni sullo squilibrio delle condizioni attuali e della
dieta recente, poiché ·questi problemi possono essere risolti immediatamente.
Tuttavia nessuna diagnosi può ritenersi completa finché non si ha un quadro
unitario e totale; la costituzione di base deve essere considerata nel modo pill
accurato. Persino prima che il pazienté si sia seduto davanti a voi, una rapida
occhiata anche da lontano può rivelare molte cose sulla sua costituzione. In
seguito, dopo .che si è accertata la condizione attuale, si possono utilizzare
svariate tecniche diagnostiche per ottenere informazioni pill specifiche riguar·
danti la costituzione di base.
Nella stessa misura in cui la vostra costituzione di base vi predispone alla
malattia, la malattia è ereditaria. La qualità della vostra costituziofie fisica
di base è determinata in massima parte dalla costituzione materna e dal cibo
che la madre ha ingerito durante la gravidanza.
I problemi costituzionali sono fondamentali, profondi e duraturi. t=. assai
difficile modificare la costituzione di qualcuno. La costituzione di un neonato
può esser modificata da un cibo molto Yin o molto Yang, mentre quella di un
adulto ha bisogno di un tempo piU lungo per essere modificata.

49
'
li

l QUATIRO SHIN

Nella medicina orientale esistono quattro differenti


tipi di diagnosi. In giapponese essi vengono chiamati Bo­
Shin, Bun-Shin, Mon-Shin, e Setsu-Shin.
Bo-Shin è la diagnosi effettuata mediante l'osServa­
zione: essa inizia con un esame di tutte le parti del cor­
po e si avvale della vista e dell'intuizione.
Bun-Shin è la diagnosi che si serve dell'udito e del­
l'odorato.
Mon-Shin è la diagnosi che si svolge attraverso una
serie di domande rivolte al paziente riguardanti il suo
lavoro, la situazione familiare, la cronistoria del suo ca­
so, ecc.
Setsu-Shin è la diagnosi che utilizza il senso del
tatto. Comprende l'esame dei polsi, dei punti di pressio­
ne dell'agopuntura, ecc.
Nella medicina orientale la diagnosi è considerata
di per sé un trattamento, poiché i sintomi, la diagnosi
ed il trattamento sono intimamente connessi. La dia�
gnosi viene sempre fatta considerando l'interezza della
condizione del malato. Ciascuna malattia deve esser
diagnosticata tenendo presente la malattia generale di
tutto il corpo.
Nel fare la diagnosi è di grande aiuto tenere pre­
sente il principio di Yin�Yang. Cosi facendo, possiamo
annotare tutti i punti oscuri, assegnando a ciascuno
una delle due principali cause possibili della malattia,
Yin o Yang. Ciò rende la cura molto piU semplice. Il
trattamento che verrà consigliato comprenderà piU
Yin che non · Yang in caso di sintomi Yang o viceversa,
secondo le condizioni del momento.
Nella diagnosi è fondamentale il principio Yin-Yang,
nientre la teoria dei cinque elementi aiuta a ottenere
1 alcune importanti informazioni supplementari. La teoria
dei cinque elementi è molto antica, ma ancor oggi si
dimostra assai efficace nella diagnosi e nel trattamento.
2 L'ideale, per il medico orientale, era diagnosticare sol­
tanto per mezzo del Bo-Shin. Tuttavia questa tecnica
3 non è facile da padroneggiare; quindi, nella maggior par­
te dei casi bisogna usare tutti e quattro i metodi citati
prima di riuscire a fare una diagnosi completa.
4 Il Bo-Shin si serve soltanto dell'osservazione, poiché
nell'uomo l'occhio è l'organo di senso pill sviluppato.
5 Ma per pa_dl"oneggiare completamente il Bo-Shin sono
necessari molti anni di studi e di esperienza. Si tratta
del metodo di diagnosi considerato come il piU elevato
6 perché veramente universale. Può essere usato anche
con i neonati e con pazienti in condizioni troppo
7 gravi per esprimere a parole le loro condizioni. La ri­
compensa per tutte le difficoltà che si sono dovute su­
perare per imparare il Bo-Shin, consiste nella capacità

50
di cogliere con una occhiata le condizioni generali del
paziente.
Il colore e la qualità della pelle, il peso corporeo del
soggetto, il suo carattere, la sua tendenza all'attività
o all'inattività, sono tutti fattori assai importanti per de­
finire la malattia. Questi sono strumenti necessari per
avere successo con la pratica del Bo-Shin.
Bisogna osservare il modo di camminare del pazien·
te. Una persona in buona salute cammina con i piedi pa­
ralleli tra loro. Colui che cammina con i piedi · che pun­
tano verso l'interno mostra evidentemente una contra­
zione, una costituzione Yang. Se invece cammina con i
talloni o le dita dei piedi diretti verso l'esterno (espan­
sione), la sua costituzione è Yin. Le gambe arcuate
sono indice di un eccessivo consumo di carne o, piU
probabilmente, di sale. Camminare in punta dei piedi
e protesi in avanti è un segno di costituzione Yang.
Camminare appoggiandosi sui talloni indica una costi­
tuzione Yin. La persona eretta è Yang; quella curva o
cadente è Yin. La testa dovrebbe essere un settimo del­
l'altezza del resto del corpo. Chi ha una testa grande
ha una costituzione Yin, mentre colui che ha una testa
pi�cola ha una costituzione Yang.
In generale, una persona magra è Yin; tuttavia, se è
magra ma anche muscolosa e dalla pelle scura, è Yang.
Le persone anziane appartengono a questo secondo tipo
fisiognomico.
Spesso potrete notare tre rughe orizzontali sulla
fronte di àlcune persone. Ciò indica un cervello ben
sviluppato ed una grande capacità d'attività mentale.

Rughe verticali
Eccesso dl clho

Fegato ln cattive
cot1dizioni
Carattere irritabile

Eccesso diclho
Assllnzione eccessiva
lotesliniln cattive
di li'luidi
condizioni
Pisturbl renall

' ''"e�t� /iitea oriz:ronfBie


· distur/JidegliorgBni
Fossetta al naso sessui!/i nelle donne
Plsturbicard1BCi
forse troppe uova O�ttJie in catfi�te condizioni
Fossetta al mento
Costduzione YBng

51
Se queste rughe sono parallele probabilmente indicano
una mente ordinata. AI contrario, se vanno in direzio­
ni diverse, la mentalità è di solito caotica, spesso schi­
zofrenica.

LE FATTEZZE DEL VISO


Fonmcoll

A seconda di dOve appaiono, i foruncoli indicano


quale cibo è stato consuma-to in eccesso. La presenza
di foruncoli in genere viene designata con il termine di
" scarica."
I foruncoli sono causati da una fermentazione no­

,- �
------7
civa negli intestini; ciò significa che è presente una gran­
\ l
\ �J l de quantità di prodotti di rifiuto ·nell'organismo. I fo­
runcoli non derivano dallo zucchero, ma i cibi dolci
'l iniziano, favoriscono la scarica di proteine.
� r
� l
\ l
\; La forma del viso

Viso dalla forma Yin

Il mento è puntuto.
Il viso forma un triangolo con la base verso l'alto.
Da notare la fronte spaziosa.

Viso dalla forma Yang

Il mento è piU o meno schiacciato.


Il viso forma un triangolo con la base verso il basso.

Contrazione delle fattezze del viso (Yang)

La distanza tra gli occhi e la bocca (a) è relativa


mente piccola.
a La distanza tra i due angoli interni degli occhi (b) è
assai breve.
Il naso è contratto e quasi camuso. piatto.
Gli occhi sono piccoli.

Espansione delle fattezze del viso (Yin)

La distanza tra gli occhi e la bocca (a) è piuttosto


grande.
La distanza tra gli angoli esterni degli occhi (b) è
piuttosto larga.
Il naso è lungo e gonfio.
Gli occhi sono grandi-.

52
L'occhio ç;J %4, '�

L'iride rivolta verso il naso è segno di Yang.


In genere è un segno di acidosi del sangue e di alta
pressione.
L'iride rivolta verso le orecchie è un segno di Yin.
Indica una condizione di alcalosi nel sangue e pro�
G) l e:>G._ _..)
clività al cancro.
Se un'iride è rivolta verso il naso, mentre l'altra è
normale, ciò indica talvolta un segno di diabete.
GU occhi piccoli e semichiusi sono Yang.
Gli occhi grandi e rotondi sono Yin.
Un proverbio giapponese dice: " Gli occhi dell'uomo
come un arco, quelli della donna come un anello."
.
Gli occhi grandi indicano assunzione di cibo Yin. Le
persone che hanno occhi di tal genere sono delicate e
predisposte ai raffreddori . e alla tubercolosi.
Le ciglia lunghe sono Yin. La donna moderna usa
ciglia false perché ha perso quelle fornitele dalla na­
tura: ciò è dovuto a un esagerato consumo di pro­
dotti animali che hanno distrutto le sue naturali qua­
lità Yin. ·
L'iride dovrebbe trovarsi al centro dell'occhio. Se le
iridi sono troppo vicine al naso è un indizio di un ec­
cesso di Yang. Se si trovano troppo distanti dal naso,
agli angoli esterni dell'occhio, la condizione indicata
è di estremo Yin. Questo sintomo spesso si manifesta
in persOne che hanno il cancro.
t:. normale che l'iride del neonato appaia nella parte
bassa dell'occhio, mentre verso l'alto si vedrà il bianco
della sclerotica. Dopo qualche mese questa condizione
cambia e l'occhio diventa " centrato." Se l'iride appare
spostata verso il basso in un uomo adulto c'è probabi­
lità che indichi una tendenza alla crudeltà. La po­
sizione ideale dell'iride è al centro.
Con la crescita, sotto l'iride appare il bianco della
sclerotica. Se ciò si verifica in un adulto è un segno di
condizione molto Yin. In questo caso gli organi sono in­
deboliti, hanno una ridotta capacità di reagire davanti al
pericolo: una persona in queste condizioni è portata
a subire degli incidenti.
Battere gli occhi molto spesso indica che il corpo
cerca di scaricare un eccesso di Yin in qualsiasi modo
possibile. Non si dovrebbero battere le palpebre phi di
tre volte al minuto.
Un colore rosso predominante nel bianco della scle­
rotica è indice di fegato in cattive condizioni. Il fe­
gato, col passare degli anni, si è stancato sempre di piU
a causa di un consumo eccessivo di cibo, in particolare
di cibo proveniente dal regno animale. Quando il color
rosso si è� diffuso su tutte le parti bianche dell'occhio,
gli organi interni stanno funzionando male.

53
Se gli occhi si muovono in continuazione a· sono
lenti a reagire (per seguire, per esempio, il vostro dito),
il mastro del cuore non funziona a dovere (vedi il ca­
pitolo ''Gli organi"). Anche il battito del cuore non è
normale. In questi casi la pupilla è troppo grande.
Una lunetta sulla parte superiore dell'iride o un anello
bianco tutt'intorno ad essa indica un cattivo funziona­
mento del triplice focolare (vedi il capitolo "Gli or­
gani").
Il gonfiore intorno agli occhi, in particolare alla pal­
pebra superiore, indica calcoli alla vescicola biliare.
Quando il calcolo viene espulso, il gonfiore sparisce
immediatamente/
Un colore scuro-nerastro sotto gli occhi indica dei
reni eccessivamente Yang e dei disturbi femminili.
Gonfiore sotto gli occhi è indice di calcoli renali. Può
indicare anche la formazione di calcoli alla vescicola bi­
liare o ristagno di sàngue.
Un colore blu scuro o violetto sotto gli occhi rivela
sangue stagnante, probabilmente causato da un ec­
cessivo consumo di frutta, zucchero o carne.
Occhi sporgenti sono un segno di condizioni Yin e
disturbi alla tiroide.
Dei foruncoletti all'interno delle palpebre (orzaioli)
indicano un eccesso di proteine. Di solito appaiono e
scompaiono rapidamente.
Una palpebra quasi bianca significa anemia. L'inter­
no delle palpebi.-e dovrebbe essere rosso. Per esaminare
la parte, pizzicate delicatamente la palpebra ed allon­
tanatela dall'occhio.

Sopracclglla

Un sopracciglio spesso, largo, è Yang. Un sopracci­


glio sottile è Yin. Un eccesso di cibi dolci e zuccherati,
in particolare lo zucchero, rende le sopracciglia pill sot­
Soprsccigli;z tte,.so ilbosso tili ed eventualmente è causa della loro scomparsa.
Vegetariano1 fruftariano Coloro che non hanno affatto le sopracciglia sono
predisposti al cancro.

Il naso

L'esame del naso può indicare molte cose sulla con­


dizione del paziente da diagnosticare. Se ridurrete la
SopNJcciglia verso l'allo quantità di cibo giornaliero vedrete che il naso dimi­
Carnivol'o d/vecchia diJID nuirà di volume.

1 Anche l'eccesso di olio provoca, à lungo tennine, un gonfiore intorno agli occhi. In realtà
· non si tratta di gonfiore, bensf di una sensazione di untuosità, di grasso.

54
Il naso può salvare la vostra vita.
Un naso lungo, assai sporgente dal piano del viso,
è Yin.
Un naso corto indica una costituzione robusta.
Un naso piccolo 11 all'insll" è un segno di grande
Yang.
Il centro del naso rivela le condizioni del cuore.
Un naso ingrossato mostra che il cuore è ingrossato (ec­
cesso di cibo e di bevande). Le narici mostrano le con­
dizioni dei polmoni. Quanto pill esse sono larghe tanto
meglio sarà per voi. Le narici piccole sono un segno
di debolezza polmonare. Mentre narici ben sviluppate Costitvzione forte
sono un segno di mascolinità. Yang
Un naso grosso ed in certo modo untuoso e talvolta
brillante indica un consumo eccessivo di prodotti ani­
mali.
Dei capillari rossi sulla punta del naso indicano alta
pressione arteriosa. Ne deriverà una malattia cardiaca.

La bocca

Una bocca piccola è Yang. Una bocca larga è Yin.


Una linea orizzontale tra la bocca ed il naso mostra un
cattivo funzionamento degli organi sessuali.

Yin
Le labbra

Le labbra dovrebbero essere di dimensioni uguali. In


generale, labbra spesse indicano una costituzione Yang,
mentre quelle sottili sono un segno di costituzione
Yin. Le dimensioni del labbro superiore indicano le
condizioni del fegato. Se questo . labbro è gonfio, lo è
anche il fegato; ci si trova di fronte a un paziente che
mangia troppo ed è incline al di�ordine mentale. Le
dimensioni del labbro inferiore indicano le condizioni
dell'intestino crasso (colon). Quando questo labbro è
gonfio, è presente una certa debolezza, un'astenia del­
l'intestino e quindi si ha costipazione. Vi è possibilità
di epilessia quando ambedue le labbra sono gonfie. Que­ Ingenere distvrbi
st'ultima condizione indica che durante l'infanzia il al cvore
paziente ha ingerito troppo cibo.
Il colore delle labbra dovrebbe essere rosa; tutta­
via con l'età si scuriscono. Ma se un giovane ha le lab­
bra scure è un segno di sangue stagnante. In questo
caso la circolazione del sangue è cattiva: ciò è dovuto
a un'assunzione eccessiva di cibi animali e di alimenti
eccessivamente Yin. Le persone dalle labbra scure han­
no tendenza ad ammalarsi di cancro, sono inclini a di­
sturbi della ghiandola pineale e a malattie degli organi
sessuali.

55
La struttura apparente delle labbra3 rivela le con·
dizioni dello stomaco.
l) Una cisti sul lato destro della bocca indica distur·
bi di stomaco: acidità o l'inizio d'un'ulcera sul lato si­
nistro dello stomaco.
2) Una cisti sul lato sinistro della bocca indica un
disturbo alla parte destra dello stomaco.
f'é!rle alla Labbra screpolate indicano disturbi di stomaco, ma
dello stomaco possono anche indicare semplicemente che la pelle sta
cambiando. In quest'ultimo caso la vecchia pelle si di­
staccherà facilmente.

l denti

I denti sporgenti in avanti sono un segno di costitu­


zione Yin. Quando i denti puntano verso l'interno della
bocca sono un indizio di costituzione Yang.
Denti acuminati rivelano un abbondante consumo di
carne durante la fanciullezza.
Duodeno
Denti deboli (cariati) sono un segno di ossa deboli.
Se le labbra e le gengive di una donna sono di co­
lore scuro, è un indizio di mestruazioni irregolari o di
tumore all'utero.
I denti sono diversi tra loro ed hanno anche fun­
zioni diverse, come tutti sappiamo. Se si segue una die­
ta equilibrata, i denti mantengono dimensioni e forrile
normali. Quando si mangia del cibo Yin in eccesso i ·

denti si cariano. Un eccesso di cibi animali rende i ca­


nini piU grandi e maggiormente appuntiti. Talvolta an­
che gli incisivi ed i premolari (quelli nelle immediate vi­
cinanze del canino) assumono l'apparenza di denti ca­
nini. L'aceto è il cibo peggiore per quel che riguarda la
dentatura. g l'alimento che piU rapidamente produce
la carie.

La lingua

In genere la lingua .rivela le condizioni del cuore


e dello stomaco. La lingua bianca è un segno precoce di
disturbi di stomaco.
Quando non si riesce a tirar fuori la lingua e a man­
tenerla dritta, si hanno disturbi al sistema nervoso o al
cervello.
Anche la lingua che trema (se tirata fuori) è un
indizio di disturbo nervoso o al cervello.
Una lingua spaccata indica disturbi al cuore. Tutta­
via delle piccole screpolature sulla lingua sono normali.

' Compattezza, elasti�;ità, aridità, umidità, ecc. della mucosa che ricopre il muscolo labiale, [N.d.T.]

56
Idealmente la lingua dovrebbe essere rosa. Se è com·
pletamente rossa è un segno di problemi cardiaci.
Se la lingua diventa rossa, liscia e lucente, è presente
un disturbo al cuore. Di solito la lingua normale non è
liscia ma ha dei piccoli peduncoli.
Anclie una profonda screpolatura centrale nella lin­
gua indica una malattia cardiaca.
Quando si adotta una dieta piU equilibrata, oppure
si passa dai cibi di provenienza animale a una dieta ve­
getariana, alla radice della lingua possono apparire
delle macchie bianche o giallastre, che in seguito si spo­
stano al centro di essa, ed alla fine restano per un certo
tempo sulla punta. Chiamiamo questa condizione " lin­
gua a funghi. " Si tratta di una scarica. (Vedi il capi­
tolo " Eliminare le tossine. ") t! un indizio che la ma­
lattia e l'intossicazione sono state guarite. Se nel pe­
riodo di tempo durante il quale la lingua è tutta rico­
perta di macchie si mangia qualcosa di assai Yin, come
lo zucchero o l'alcool, questo segno di scarica sparisce.'
Di solito sono necessari da uno a due mesi perché il
fungo si sposti dalla radice alla punta della lingua. Ma
talvolta basta molto meno.
Quando la radice della lingua è nera, si ha proba­
bilità di cancro. Se appare una lingua con funghi neri,
accompagnata da mani violette e da unghie nere, si può
sospettare, anche qui, la presenza di cancro. Lobo grande
Buona costituzione
di base
Le orecchie

Un lungo lobo dell'orecchio indica una costituzione


buona ed equilibrata. Quanto piU l'orecchio è grande
tanto meglio è.
Idealmente la sommità delle orecchie dovrebbe esse­
re al . livello dell'angolo degli occhi. Un orecchio posto
in alto e appuntito è Yin, cosi come l'orecchio a sven­ u

tola." Un orecchio lungo e attaccato in basso, ai lati


del capo, con un lobo pieno e ben disegnato, è Yang;
lo stesso dicasi per un orecchio 11 incollato " al capo.
Le-orecchie indicano le condizioni dei reni. Un orec­ RisiJifato d/molle
chio rosso indica un'infezione renale e la ritenzione generazioni di
nel corpo di un eccesso di proteine animali e di sale. carnivorismo

Il colore del viso

Agli inizi sembra difficile distinguere i vari toni del


colorito del viso. Talvolta un po' di pratica vi renderà
capaci di distinguere chiaramente tra, per esempio, un

4 Le tossine vengono riportate all'interno del corpo. [N.d.T.]

57
aspetto pallido e uno bianco. Il significato del colorito
del viso ci appare chiaro se considerato alla luce della
teoria dei cinque elementi.

Giallo (prossimo all'arancione) : Malattia o disturbo


alla milza-pancreas, al fegato, allo stomaco, e alla ve­
scicola biliare.

Bianco: Indica mancanza di sangue - anemia.

Pallido: Le persone pallide che hanno la pelle tra·


sparente si raffreddano facilmente. I loro piedi sono
sempre freddi. Il loro colorito è dovuto al fatto che il
sangue si raccoglie in alcuni organi che, probabilmente,
sono malati. Il pallore è una ·condizione piu Yin che non
il colorito bianco.

Nero: I libri orientali di medicina usano il termine


11 nero," ma in effetti si vuoi indicare un colorito bruno­
scuro. Un tale colore può indicare che i reni non fun·
zionano a dovere, essendo incapaci di filtrare il san­
gue. Affaticati dalla presenza di prodotti di rifiuto, i re­
ni lasciano tornare nel circolo sanguigno le tossine in­
vece di eliminarle travasandole nell'urina. Le "tossine,
quindi, si accumulano per tutto il corpo e affiorano alla
superficie, producendo quel caratteristico colorito bru­
no-scuro della pelle.

Rosso: Il rosso indica sempre lo Yang. Significa


una condizione di eccessivo Yang e una probabile di­
sfunzione cardiaca. Questo colore può apparire in ogni
parte del corpo, oppure essere presente solo in alcune
parti, come nel caso di foruncoli o infiammazioni. Fo­
runcoli rossi e macchie di infiammazioni indicano un
pessimo stato di fermentazione intestinale, causata dai
prodotti animali. Foruncoli e infiammazioni sono pro­
dotti dalle tossine.
Se, durante il periodo freddo, il viso e il naso diven­
tano . rossi, il sangue è stagnante, poiché il freddo ha
rallentato la circolazione sanguigna.
Se invece si arrossano spesso le guance e il naso, c'è
un eccesso di sangue, cosa questa che è segno di condi­
zione estremamente Yang. Il sangue ispessito_, piU den­
so, passa con difficoltà attraverso i piccoli vasi ca­
pillari; questo è un secondo tipo di sangue stagnante.
In questo caso è consigliabile evitare i cibi di prove­
nienza animale.
Quando il volto d'un bevitore abituale d'alcool
diventa blu o bianco il fegato è ammalato.
I neonati sono naturalmente molto Yang (piccoli,
compatti e "nuovi"). Nel loro caso il color rosso è un

58
segno di buona salute. Un significato
·
simile ha la loro
grossa pancia.

-·····························································

Quando gli venne chiesto se la diagnosi mediante il colorito


del viso potesse essere applicata anche alle persone di razza ne­
gra, il maestro Muramoto disse: uForse no. In Giappone non ho
mai avuto pazienti neri. Ora che mi trovo qui devo studiare anche
questo. Un problema interessante."
.•••••...............•...........•••••.........................

Blu: Sono visibili i vasi capillari blu. E. un segno


di disturbi al fegato.

Verde: Indica possibilità di cancro.

Guance rosa (dette in medicina orientale 1' fuoco


Yin "): Si manifestano verso le due o le tre del pome­
riggio, quando la temperatura esterna aumenta. È un
segno di Yin, può indicare condizioni tubercolari.

Capillari blu: Visibili nell'area delle tempie, indica�


no che il fegato è in cattive condizioni.
·
Sono indizio di
persona dal carattere emotivo.
In particolare il colore della pelle indica le condi�
zioni dei polmoni, ma anche lo stato degli altri organi.
Quando sono presenti malattie polmonari la pelle appa�
re d'un bianco assai bello, ma non è certo il colore
della buona salute. La pelle dovrebbe esser color rosa o
bruno chiaro e splendente.
Le persone che hanno un colore della pelle smorto
hanno spesso il raffreddore.

Le mani

Sia le mani che i piedi e gli occhi (iridologia) pos­


sono dire molte cose riguardanti le nostre condizioni,
ma prima di affidarsi a questi sistemi di diagnosi biso�
gna studiarli a fondo.
Le informazioni che può riVelare una mano sono
troppe per poterle esporre in una o due pagine soltanto
anche se ci limitassimo alle informazioni fisiologiche in
esse contenute. La: mano è un vero e proprio libro illu�
strato nel quale ogni medico dovrebbe essere capace di
leggere. Può confermare ciò che è stato già diagnosti�
cato e osservato con gli altri metodi in altre parti del
corpo. Le mani fredde indicano una cosa, quelle calde
un'altra, e cosi le mani grandi ci dicono cose del tutto
differenti dalle mani piccole. Colui che è esperto nel
capire ciò che non va nel suo paziente solo dall'esame
delle mani ha raggiunto l'eccellenza del piti bravo dei
medici.

59
La forma delle mani

Un palmo spesso e robusto indica una forte costitu·


zione.
Un palmo flessibile e sottile è segno di salute deli-
cata.
Le dita lunghe e sottili indicano salute delicata.
Le dita corte e forti indicano salute robusta.
Quando le mani sono irrigidite e/o quando le dita
non possono piegarsi all'indietro le condizioni delle ar­
terie non sono buone: ciò è dovuto al colesterolo. Que­
sta rigidità è normale nelle persone ormai vecchie, . ma
non nei giovani.

Struttura e colore delle mani

Spesso coloro che hanno cambiato la loro dieta in


una migliore si accorgono che le loro mani, dal polso
fino alla punta dei polpastrelli, sono diventate rosse.
Ciò significa che il sangue intossicato sta per essere
eliminato e filtrato dai reni. L'eliminazione delle tos­
sine, prima che lascino gli organi, appare sulle mani.
Se in questo periodo di purificazione si prende dello
Yin molto forte, come l'aceto o lo zucchero, il colore
rossastro sparirà - poiché quella potenziale scarica è
stata bloccata, ma si manifesterà nuovamente dopo che
si è ripreso a mangiare correttamente.
Quando le palme delle mani sono giallastre c'è- un
disturbo o alla vescicola biliare, o al pancreas o alla
milza, con eguali probabilità. E possibile anche un
disturbo al fegato.
Se la base del palmo (verso il polso) è arrossata (ros­
so scuro), possono esserci dei problemi nell'area del­
l'utero, della vescica o dell'ano. Per essere certi che si è
fatta la diagnosi corretta, si deve verificare se sono pre­
senti dei segni corrispondenti. Sono:
a) labbra scure,
b) gengive violacee,
c) lingua violetta (presente nei casi piU gravi) .
Una mano chiazzata di colori diversi indica che in
passato il paziente ha mangiato diversi tipi di cibi ec­
cessivi.
Idealmente il colore delle palme dovrebbe essere
rosa, e il palmo dovrebbe essere duro, compatto. Se il
palmo è violaceo o blu c'è un eccesso di Yin, come
frutta e zucchero. Le dita tremanti indicano disturbi
al mastro del cuore. La pelle del ·dorso delle mani do­
vrebbe essere molto elastica; se viene tirata dovrebb1.
ritornare immediatamente al suo posto. Se è spessa e
rigida, il paziente non sta mangiando equilibratamente,
forse consuma troppi cibi di provenienza animale.

60
I vasi sanguigni del dorso delle mani dovrebbero
essere appena visibili, tranne che nelle mani delle per­
sone grasse, in cui resta solo la traccia del colore delle
vene. Se bevete troppo queste vene sporgeranno: è se­
gno che dovete bere meno.
Quando l'interno del pollice - nella zona del palmo,
fin verso il polso - si colora di blu sono presenti dei
disturbi allo stomaco e agli intestini e probabilmente
a tutti gli altri organi della digestione.
Provate a premere sul palmo della mano in direzio­
ne del polso. Per ottenere l'indizio cercato, dovete pre­
mere circa un centimetro all'esterno della linea del
polso (verso la mano), premendo verso il palmo e in
Oisturhia//o stomaco
direzione della linea del polso. Se appare un rigonfia­ e all'infestino
mento dall'altra parte della linea, il vostro corpo sta
trattenendo dello zucchero o qualche altro Yin estre­
mo, e state bevendo troppo. Le persone che posseggono
questa "bolla d'acqua " in genere hanno anche le mani
bagnate.

La temperatura della mano

La temperatura, in ogni parte del corpo, rivela le


condizioni della persona da esaminare. Una temperatu­
ra elevata e la pelle di mani e piedi asciutta sono un
sintomo Yang. Una temperatura più bassa è �n sintomo
Yin, come lo sono mani calde ma umide.
Le mani dovrebbero essere fresche. Se sono troppo
calde, le condizioni del corpo sono eccessivamente
Yang, e probabilmente il fegato è troppo attivo.
Inoltre le mani dovrebbero essere asciutt�. Le ma­
ni umide indicano la presenza d'un eccesso d'acqua nel
corpo.
Se le mani o le dita tremano c'è, con molta proba­
bilità, un disturbo al mastro del cuore.

61
Le dita

Ciascun dito è collegato a un organo diverso e al


flusso d'energia che scorre attraverso il corpo. Le rela­
zioni sono le seguenti: pollice-polmoni; indice-intestino
crasso; medio-mastro del cuore; anulare-triplice foco­
lare; mignolo, parte esterna-cuore; mignolo, parte in­
terna-intestino tenue.
Yin Ya11g

Le unghie

� Secondo le vostre abitudini alimentari le unghie di­

0
Unghia piatta
venteranno dure o soffici o lucide. Nelle persone dalla
salute delicata la loro qualità viene intaccata subito.
Basta osservarle ogni tanto, e imparerete molte cose a
Yin proposito del vostro stato di salute. Talvolta gli indi­
zi premonitori appaiono improvvisamente: un rigonfia�
mento od una macchiolina bianca. Questi fenomeni
evidenti sono sufficienti a indicare quale tipo di cibo, di
bevanda o di medicina è stato assunto in eccesso.
Esistono svariate forme di unghie.
Unghia ridondante
Unghie lunghe e relativamente strette sono Yin.
Yang
Unghie corte e larghe sono Yang.
Le unghie piatte sono Yin.
Le unghie ridondanti sono Yang.
Quando l'unghia si curva in direzione opposta a quel­
la del dito (concava) sono presenti dei parassiti nell'or­
ganismo. Questa condizione può essere verificata osser­
vando il bianco degli occhi (sclerotica), che in questo ca­
so dovrà esser diventato azzurro.
Se le unghie sono dure e si spezzano facilmente, e se
Unghia concava si ha l'abitudine di rosicchiarle di frequente, è probabi­
Yin le, anche in questo caso, che ci sia presenza di parassiti.
Queste indicazioni sono rafforzate se il bianco degli oc.­
chi è azzurro e se l'ano dà prurito.
Quando la radice dell'unghia (cuticola) è spessa e
' sporgente è un segno di eccesso di proteine; in parti�
'"'? . colare se questa parte è arrossata e si spela facilmente.
Un cambiamento significativo della dieta si riflette
Unghia convessa sulle unghie: si ha una ridondanza o un appiattimentO,
Yang secondo il tipo di persona e del cibo che si sta man­
giando abitualmente. Per un certo tempo può accadere
che una parte dell'unghia resti piatta mentre il resto sia
ridondante.
Le macchioline bianche sull'unghia rivelano che in
passato si è assorbito uno Yin molto forte (zucchero,
prodotti chimici, ecc.). Per determinare quando è av­
venuta l'assunzione di questo Yin, notate la distanza
Unghia ridondarlfe tra la macchiolina e la radice dell'unghia. Tuttavia, per
che sta. diventando fare un calcolo esatto, bisognerebbe conoscere la veloci­
piatta tà di crescita dell'unghia stessa, velocità che varia da in-

62
dividuo a individuo. Le unghie dei bambini crescono pill
rapidamente di quelle degli adulti. L'unghia d'un adulto,
per crescere completamente, o meglio per rinnovarsi
dalla radice alla punta, può impiegare da otto a nove
mesi, mentre l'unghia di un bambino cresce completa�
mente in .un periodo di soli tre o quattro mesi. ;
La lunetta alla base di ogni unghia non dovrebbe
occupare piU di un quarto della lunghezza dell'unghia l
r�
l
stessa, spdcialmente al pollice, dove è maggiormente
visibile. Il dito mignolo dovrebbe avere l'unghia piU
Segno d/proteine
piccola. Le lunette dovrebbero decrescere non appena
si passa a una dieta equilibrata e si riduce la quantità in eccess.o
di cibo giornaliero. Ma è meglio non avere lunette. La
lunetta del pollice è l'ultima a sparire. Le persone an­
ziane mangiano di meno, e perciò le loro lunette ere�
scano piU lentamente. Una lunetta visibile per piU di un
terzo dell'unghia indica un eccesso di proteine. Unghie
rosa con le lunette bianche sono segno di buona salute.
C'è un metodo assai semplice per scoprire se siete
anemici. Estendete le mani e le dita, con un po' di ten­
sione. Le unghie dovrebbero diventare bianche; questo
Moc.chle bianche
è normale. Tuttavia se le unghie restano bianche dopo Assunzione mollo
che avete rilassato mano e dita, allora siete anemici.
Alcune persone non devono neanche fare questo pic­
colo movimento per accorgersi (dal bianco delle un­
abbondante di
zucchero o di
proc/otli �himià
t1 -
···�, '

'
ghie) che sono anemici. Le loro unghie sono sempre -- '

· �
biancastre. Una condizione del genere indica un'anemia
·,_
grave. Potete fare la riprova del sintomo di anemia co­
si osservato controllando il colore interno delle pal­
pebre inferiori, che sarà pallido (mentre dovrebbe
essere rosso).
I neonati che possono stringere con forza il pugno
sono in condizioni Yang.5 Se non possono afferrare
strettamente con il pugno sono in condizioni Yin.
La punta delle dita ingrossata, allargata, è indizio
di disturbi all'endocardio, soffio al cuore o qualche altro Diagnosi dell'anemia
disturbo cardiaco.

I pledJ

La maggioranza delle persone credono che il dolore


ai piedi derivi dal camminare con scarpe inadatte. La
soluzione, esse concludono, consiste nell'andare da uno
specialista che correggerà chirurgicamente i loro piedi
e raccomanderà scarpe anatomiche per impedire che
lo stesso disturbo si manifesti di nuovo. Un'opera­
zione del genere ai piedi può rendersi necessaria a
causa del grande dolore. L'opera del podiatra, in casi

s l! normale che i neonati siano Yang. [N.d.T.]

63
del genere, non dovrebbe essere sottovalutata. Ciò che
qui si critica è l'atteggiamento che considera i dolori ai
piedi come derivati ur�icamente da scarpe inadatte.
Il piede racchiude dei punti importantissimi d'ago­
puntura; quando son,1 dolorosi: indicano che l'orga­
no corrispondente nor. è in buone condizioni. Tutti
possono verificare le condizioni dei propri reni e organi
digestivi camminando a piedi nudi sulle pietre. (A
proposito, si tratta di un ottimo automassaggio, spe­
cialmente se non avete callosità alla pianta del piede.)
Se questo semplice esercizio è doloroso ne ricaverete
l'indicazione certa che i vostri organi di"gestivi sono in
cattivo stato.
Se vi fanno male i piedi dopo esser stati a lungo in
piedi, state assorbendo troppi liquidi. Ed è presente
qualche disturbo ai reni e aBa vescica. La condizione
che porta ad avere il piede d'atleta è causata da reni in
cattivo stato e determinata da un consumo eccessivo di
proteine animali.
Le dita dei piedi dovrebbero essere flessibili. Si
dovrebbe essere in grado di muovere ciascun dito, o
di allargarli tutti all'infuori, a comando.
Ciascuri dito del piede - come delle mani - rap­
presenta un organo. L'alluce rappresenta il fegato, il
secondo dito lo stomaco, il quarto dito la vescicola bi­
liare e il quinto i reni. Un dolore o una scarica6 in un
dito indicano sempre un disturbo all'organo corrispon­
dente. Se il secondo dito è pill lungo dell'alluce, lo
stomaco, assai probabilmente, è debole costituzional­
mente.
Un mignolo del piede storto e piegato con un'un­
ghia molto piccola è indizio di disturbi ai reni.
Se le unghie dei piedi sono spezzate o screpolate in�
dicano che sono state prese medicine molto forti o delle
droghe.
Callosità alla pelle del piede indicano un consumo cc�
cessivo di proteine, specialmente di proteine animali.
I piedi screpolati sono spesso causati da qualche
disturbo alla milza e al pancreas.

I CAPElLI
Il colore

I capelli bianchi sono un segno di troppo Yang. I


capelli rossi sono pill Yang di quelli neri, sebbene non
tanto quanto i bianchi.'

6 Callosità, foruncoli, gonfiori, arrossamenti, ecc. {N.d.T.]


1 Secondo la medicina orientale con l'età i capelli dovrebbero diventare piU scuri e non imbian.
carsi, anche in età avanzata. La canizie della vecchiaia, alla quale siamo ormai abituati è un segno
di eccessivo Yang che si manifesta apertamente col passare degli anni; il tempo è Yang. [N.d.T.]

64
La quantità

Una grande abbondanza di capelli è segno di Yin.

Struttura e consistenza

I capelli ondulati o ricciuti sono Yang, mentre se


sono dritti, lisci sono Yin. I capelli che si biforcano
sono un segno certo di seria malattia alle ovaie. La far·
fora indica che il corpo cerca di eliminare delle tossine
e degli eccessi, specialmente derivati da proteine ani·
mali; inoltre è probabile un disturbo al fegato.

La caduta dei capelli

I capelli cadono perché gli organi interni sono in mi­


sere condizioni. Il capello è un organismo vivente. La
sua vita è mantenuta dal cibo che mangiamo.

..............................................................,

Ho capelli bianchi
lunghi tremila miglia.
Mi sono troppo preoccupato
e questo ho ottenuto.
Poesia cinese

Troppa fr111fa
Si può sapere che cosa sta mangiando il paziente e lli/111d/
dalla zona in cui sta perdendo i capelli. Se i capelli ca­
dono dalla fronte probabilmente sta consumando trop­
pi liquidi e troppa frutta. I capelli che cadono dalla
sommità del capo indicano un eccesso di proteine ani­
mali. I capelli che cadono dalla nuca indicano un'as­
sunzione eccessiva di forti prodotti chimici sotto forma
di droghe o medicine. Un consumo eccessivo di zucche­
ro è rivelato dalla caduta di capelli alle tempie.
La ragione per cui il capello cade consiste nel fatto
che la pelle del capo si rilascia e non può piU trattener­
lo. La pelle del capo dovrebbe, invece, essere compatta,
tesa.
In generale i capelli sono Yin. Delle ciglia lunghe
sono un segno di costituzione Yin, mentre i peli sotto Eccesso di
le ascelle indicano una costituzione Yang. proteine animali

L'URINA E LE FECI

II controllo giornaliero

Il mattino può essere il momento del controllo delle


proprie condizioni, poiché l'urina espulsa giornalmente

65
ne dice pill di quanto possiate immaginare. Colui che
si cura da solo istintivamente si serve di questo
check-up giornaliero, che gli rivela immediatamente
quanto può permettersi di bere nella giornata appena
iniziata per equilibrare il proprio corpo con la quantità
di liquido assorbita il giorno precedente.

L'urina

Potete sapere se avete mangiato o bevuto troppo


contando semplicemente il numero di volte in cui, gior­
nalmente, dovete urinare. L'uomo non dovrebbe uri­
narc piU di tre o quattro volte al giorno; mentre la
donna, la cui vescica è piU capace di quella dell'uomo,
dovrebbe urinare due o tre volte. Un'urinazione piU fre­
quente è un sintomo Yin. È un avvertimento che si
stanno consumando troppi liquidi.
Il colore dell'urina non dovrebbe essere né troppo
scuro né troppo chiaro; idealmente dov.rebbe avere il
colore della birra. Il drastico cambiamento di colore
deH'urina è provocato dalle cattive proporzioni tra cibi
solidi e liquidi. Se l'urina è scura, come la birra scu­
ra, il giorno prima si è consumato del cibO Yang (trop­
pa. carne, pesce o sale, o anche solo cereali). Ma se
l'urina è chiara, più della birra, come il saké (o il vino
bianco) , è stato assorbito troppo liquido. Se è quasi
simile all'acqua, è un :1vvertimento che dovete smettere
di mangiare lo zucchero.

...........•.........................•.•..•...................

Sale, urina e reni


L'urina d'una persona in buona salute è di colore dorato, co­
me quello della birra. Coloro che si trovano in una condizione di
eccessivo Yang, o che hanno assorbito troppo sale, urinano di
meno perché i loro reni sono contratti e lasciano passare meno
liquidi. L'urina di costoro è di solito scura, come la birra scura,
di malto. D'altro canto se è stata consumata una eccessiva quan­
tità di cibo Yin, i reni diventano rilassati e filtrano troppa acqua.
Ciò causa un'urinazione frequente con espulsione di un liquido
pallido o incolore, come l'acqua.
........•.•.......................••••.....................••..

In genere l'urinazione frequente produce un liquido


di colore chiaro. Ma talvolta accade che, anche urinan­
do spess9, si abbia un'urina di colore scuro. In questo
caso la vescica è incapace di trattenere sufficientemente
il liquido; è troppo contratta.'
Il colore dell'urina indica le condizioni dei reni. L'u­
rina scura deriva da reni Yang (contratti). L'urina leg­
gera e di color chiaro è un segno di reni Yin (gonfi) .

' Nel caso della contrazione va ricordato che essa, in altre parole, indica rigidità, poca elasticità.
[N.d.T.]

66
In genere le persone la cui urina è come l'acqua e
che hanno sempre i piedi freddi hanno un cattivo fun·
zionamento dei reni.
L'urina dei bambini dovrebbe essere piU leggera
di quella degli adulti. Normalmente i bambini urinano
piU spesso.

Le feci

Evacuare una volta al giorno è cosa normale. Ma il


bisogno di evacuare pill spesso è segno di disturbi in·
testinali.
Le feci dovrebbero essere compatte e avere la for�
ma di una grossa banana. Non dovrebbero emanare
cattivo odore. Il cattivo odore è segno di disturbi o allo
stomaco o agli intestini.
Se la materia fecale è di color chiaro, si è mangiato
piU Yin che non Yang, per esempio, piU verdura e frut·
ta che cereali e cibi animali.
Il colore normale delle feci è il bruno. Se queste
sono molto scure, quasi nere, c'è stato un elevato con·
sumo di cibo di provenienza animale. Se, invece, sono
verdastre, si è mangiato un eccessivo Yin (frutta, dol·
ciumi, ecc.).
Se le feci sono proprio nere, può esserci un'emorra·
gia interna. Il sangue dell'intestino o dello stomaco
si mescola con le feci e produce un colore nerastro.
Quanto piU l'emorragia è grave tanto piU il color nero
è intenso.
L'espulsione di feci di color nero, come carbone,
miste a dei calcoli è una " scarica" che prelude a un ri·
stabilimento e a una salute migliore (vedi il capitolo
"Eliminare i prodotti di rifiuto").
Le feci del neonato dovrebbero essere gialle e piut·
tosto soffici. Se sono scure come quelle di un adulto, il
cibo mangiato dalla madre è di qualità troppo Yang.9
Quando le feci del neonato sono verdi, al bambino
non viene somministrato il cibo adatto. In tal caso o il
latte materno è di qualità scadente o la qualità del ci·
bo che viene somministrato (al bambino) è troppo Yin.
Le feci dÒvrebbero galleggiare. Se affondano nel·
l'acqua vuoi dire che stiamo mangiando il cibo sbaglia·
to e che i pasti sono troppo affrettati. Quando il cibo
è di buona qualità eçl è masticato come si deve e ben
digerito, produce delle feci brune e compatte che re·
stano a galla sull'acqua.
La persona in buona salute ha bisogno di pochissima

9 Si parla qui di bambini allattati al seno; il latte materno riflette le condizioni del sangue e del
fegato materni sui quali influisce, appunto, l'eccesso di Yang. [N.d.T.]

67
carta igienica. Ma questo non è il caso dell'uomo moder·
no che ne usa rotoli inferi.
In generale la costipazione è il risultato di una con·
dizione Yang. Tuttavia, talvolta, si manifesta anche una
costipazione Yin. Se le feci sono piccole e composte da
molte palline, come quelle del coniglio, e sono lucenti, si
tratta di costipazione Yang. Se non sono lucenti si trat­
ta di costipazione Yin. Nel caso della costipazione Yang
gli intestini sono contratti; in quella Yin sono, invece,
in espansione, gonfi.
......•.•••.•.•........••.........••••••••.......•.•.........•

Sale, feci ed intestini


Se si usa troppo sale, l'intestino crasso (colon) assorbe una
maggior quantità d'acqua e le feci risultano striminzite e secche.
D'altro canto se la dieta consiste per la maggior parte di latte,
frutta e zucchero o se si consuma un'insufficiente quantità di
sale, si ha una presenza d'acqua maggiore, piU di quanta ne occor­
ra agli intestini. In questo caso le feci sono informi.
•.••••••••........•••••••.....•••.•••••.....•..•••............

Mentre l'urina rivela una condizione relativamente


recente, le feci mostrano la condizione di due o tre
giorni prima. Per esempio, lo zucchero, la frutta e la
birra produrranno un'urina chiara poche ore dopo
che sono stati assorbiti.

IL CALORE CORPOREO

La quantità di calore generata dal corpo è un'indi­


cazione relativa alle nostre condizioni presenti. Con
l'espressione 11Calore del corpo" non vogliamo intendere
la febbre, ma semplicemente il calore che tutti noi
produciamo.
La persona in buona salute è assai sensibile a que­
sto calore e lo può avvertire lasciando scorrere il pal­
mo aperto sul proprio corpo, !asciandolo rilassato e
a una distanza di circa un centimetro o due dalla pelle.
Alcune parti del corpo producono maggior calore di
altre. La zona pill calda rivela che c'è un organo troppo
attivo, perché sta cercando di eliminare prodotti di
rifiuto.
Mani e piedi caldi possono indicare che c'è una
buona circolazione sanguigna, ma allo stesso tempo
ci suggeriscono che stiamo mangiando e bevendo trop­
po. I piedi sono la parte pill Yang del corpo e, di
conseguenza, è giusto che siano caldi. Invece le mani
non dovrebbero essere né fredde né calde. Le persone
con le mani e i piedi caldi hanno una costituzione
Yang, il che significa: grande attività corporea che di­
stribuisce velocemente il nutrimento e produce calore.
Mani e piedi freddi sono un segno di cattiva circola­
zione sanguigna dovuta a ristagno di sangue.

68
Quando le parti alte e basse del corpo hanno tem­
perature significativamente diverse è un ind,izio sicuro
di cattivo funzionamento del triplice focolare (vedi
capitolo '1Gli organi").

I PUNTI DI PRESSIONE

La manipolazione dei punti di pressione è un meta�


do usato largamente per la sua accuratezza dai medici
orientali, specialmente dagli agopuntori. Tutti possono
servirsene. Anzi è una pratica che sta diventando po­
polare negli USA per la sua semplice applicazione.
Un dolore acuto o sordo in alcune parti del corpo ci
informa sulle condizioni dell'organo che si desidera
esaminare. Riportiamo qui alcuni punti di diagnosi in
base alla pressione, che, se usati come spiegato, posso­
no dare informazioni assai valide riguardo alle condi­
zioni di salute.

Le mani

Il punto piU comune e noto è quello dell'intestino


crasso. Premete con il pollice, stringendo la carne tra
pollice ed indice. Se si avverte dolore l'intestino cras­
so non è in buone condizioni.
/� /'
. ., --.�--­
Se premete sul punto del mastro del cuore e avver­
tite dolore probabilmente c'è un disturbo del sistema
p;Z'i�(rr6 '"�
Punto t/e/l'intestino
nervoso autonomo. Dal cattivo funzionamento del me­ crasso
ridiano sul quale è situato questo punto risultano: in­
sonnia, battito del cuore accelerato, mancanza di re­
spiro e irregolarità delle funzioni intestinali. Questo
punto si trova circa a metà distanza tra la linea del
polso e. quella del gomito.'9
Il punto dei i'eni si trova tre dita sopra l'osso del
malleolo interno, a un dito, trasversale, dallo spigolo
della tibia. È meglio premere con il pollice. Se si avverte
male c'è un cattivo funzionamento dei reni.
Il punto della miJza è all'altezza della doccia della
tibia, sull'osso. Un dolore alla pressione indica di­
sordini alla milza o al pancreas.
Il successivo punto da verificare è molto importante.
Indica con precisione se c'è o no ristagno di sangue
Controllo d�lla
(cattiva circolazione). La maggioranza delle persone mancan7.adi
avvertono dolore in questo punto. Se si tratta d'un dolo­ vifamt"n �B
re acuto, è indizio di emorroidi o di piorrea. Nel caso
che il paziente sia una donna il dolore può indicare
anche qualche disturbo tipicamente femminile.

w Il meridiano è un canale immateriale di flusso energetico lungo il quale si trovano allineati dei
punti di maggiore o minore attivitil. Tali punti sono usati nell'agopuntura in particolare. [N.d.T.}

69
Punto del mastro
del cuore

Ecco un modo semplice per sapere se avete o no·


una deficienza di vitamine B. Premete sulla parte piatta
della tibia. Se la pelle non è elastica, cioè, se premendo
le vostre impronte restano visibili per un po', c'è una
forte probabilità che abbiate una deficienza di vitami·
ne B.
L'addome d'una persona in buona salute ha una con·
sistenza elastica, non è troppo soffice ma neanche
troppo duro, i muscoli sono rilassati. Non si avverte
dolore alla pressione delle dita, dovrebbe essere facile
pizzicare la pelle.

L'odore

l malati hanno un odore speciale. Entrando nella lo·


ro stanza si può avvertire un odore fetido. Questo tipo
di odore che vi aggredisce indica una scarica di tossine.
Imparerete pill avanti in questo libro che l'odore è la
prima scarica effettuata dal corpo prima di liberarsi
dalle scorie pill grossolane e importanti con il vomito o
l'escrezione fecale.
Anche le varie razze hanno un odore particolare.
Tutti son d'accordo sul fatto che i Coreani odorano
d'aglio (ne mangiano parecchio). Gli orientali dicono
che i bianchi hanno odore di carne.
In generale, l'odore è la scarica d'un certo tipo di
prodotti di rifiuto, può essere del grasso o anche di altri
tipi _di cibo. Alcune persone odorano soltanto se di*
giunano. Ciò perché il digiuno ci dà la possibilità di
liberarci dai rifiuti del corpo. Esistono anche perso·
ne che emettono cattivo odore in continuazione. In
questo caso non c'è piU posto nell'organismo per ac·
cumulare le tossine; gli organi stanno cercando dispe­
ratamente di liberarsene ma hanno ormai ben poco cui
ricorrere.

70
Alla domanda: " Perché si hanno cattivi odori in parti
diverse del corpo? " il maestro Muramoto rispose�
"C'è probabilmente una correlazione tra il cattivo odo­
re e quella parte del corpo. Penso che coloro che man·
giano molti prodotti animali, in particolare la carne,
hanno un cattivo odore ai piedi; mentre le persone che
mangiano latticini, come i formaggi, emettono odore in
un posto pitì alto, forse gli organi sessuali o le ascelle."
In generale il cattivo odore è prodotto da un· con­
sumo esagerato di cibi animali. Per curarsi basta man­
giare molta verdura verde (clorofilla delle foglie) e,
naturalmente, ridurre il consumo di carne.

LA VOCE

A tutti è capitato di ascoltare il suono non troppo


piacevole della voce di alcune persone che in genere
parlano con toni troppo acuti oppure a voce troppo
alta.
Il suono della voce indica le condizioni di chi sta
parlando. Una voce troppo forte e'voce alta") è indi­
zio d'una persona che pensa disordi:riatamente; e parla
in quel modo, quasi gridando, per dar peso ai propri
concetti.
Una voce molto acuta può indicare la presenza di ma­
lattie. Molte persone, talvolta, parlano in questo modo
a seconda di quello che hanno mangiato.
La voce normale e piacevole non è troppo alta né
troppo bassa. � vibrante, quasi un canto.
Parlare in fretta è indice di un cuore troppo attivo.
Alcune per�one si esprimono con frasi molto lunghe
ed emettendo strani rumori. Ciò avviene perché non
hanno trovato il loro equilibrio interno che, espresso in
parole, ha un piacevole effetto sull'ascoltatore. L'uomo
in buona salute parla poco e si fa capire con poche
parole. Mangiar troppo induce a parlar troppo.

..............................................................

In quale posizione dormite?


La maggioranza degli americani donne bocconi sul proprio
stomaco. La medicina e l'igiene occidentale non vedono in questo
niente di anormale, anzi credono che sia un bene. Invece, nella
medicina orientale si considera quest'abitudine come un segno di
organi digestivi dilatati. Dal punto di vista della persona in buona
salute, ovviamente, dormire bocconi è la posizione degli animali
in riposo.
Se l'uomo dorme supino, sdraiato sulla schiena, può respirare
con maggior facilità. Attualmente in America si mettono a dor­
mire i neonati facendoli sdraiare sullo stomaco. Ma questo non
porta a una buona respirazione. I neonati respirano naturalmente
con la re$pirazione diatrammatica (addominale), quindi è consi­
gliabile !asciarti sdraiati sulla schiena.

71
l piccoli ameri<'a11i si se11tono meglio se so11o sdraiati sullo
\"/rJIIWCOa causa della dieta che stanno seguendo. Ma se essa vie­
Ile migliorata preferiranno dormire in una posizione differente. I
nuovi metodi spesso sono h1ventali per supplire a qualche di/etto!

Il principio di Yin-Yang è assai semplice; eppure è


sufficiente di solito per effettuare la diagnosi e indicare
una cura. Tuttavia in alcuni casi - per l'agopuntura o
per gli infusi di erbe - è necessaria una precisione
maggiore. Quindi Yin e Yang possono essere suddivisi in
grande Yang e piccolo Yang, grande Yin e piccolo Yin.
La distinzione tra gli uni e gli altri sta nel grado di Yin
o Yang ed è spesso assai utile. Naturalmente non esi­
ste alcunché in natura che sia soltanto Yin o soltanto
Yang. Ma diciamo che qualcosa è Yin o Yang, perché
in essa la forza dominante attuale è Yin o Yang. Se il
vantaggio di una forza sull'altra è piccolo parleremo
di piccolo Yin o piccolo Yang; quando il ·predominio
d'una delle due è chiaramente evidente parliamo di
grande Yin o grande Yang, secondo i casi.

Grande Piccolo E'!ut'/ibrio Ficco/o Grande


Yang Yang Yff7 Yfn

Una suddivisione ancora ptu utile per la diagnosi è


la classificazione di "colmo" (Titan) e 14VUoto" (Kyo).
Sono termini che si riferiscono alla quantità d'energia;
le persone appartenenti al tipo "colmo" tendono ad ave·
re moltissima energia, mentre le persone del tipo "vuo­
to" non ne hanno abbastanza. Di conseguenza le perso·
ne "vuoto" hanno una minore resistenza alle malattie.
Combinando Yin e Yang con colmo e vuoto, ottenia­
mo quattro tipi base:
1) Yang colmo (Yang Titan): è una persona attiva,
dal colorito rosso, in genere grassa, portata alle malat­
tie cardiache, ai disturbi dell'alta pressione, all'emor­
ragia cerebrale. Ma è poco probabile che abbia la tu·
bercolosi. Yang colmo indica che gli organi sono trop·
po attivi,
2) Yang vuoto (Yang Kyo): è una persona attiva; di
colorito bruno scuro; snella ma ancora Yang. E. porta·
ta ad avere calcoli renali.
3) Yin colmo (Yin Titan): non è una persona molto
attiva; di colorito bluastro o giallastro e piuttosto
grassa, è portata alle malattie di fegato.
4) Yin vuoto (Yin Kyo): è una persona inattiva, dal·
l'aspetto bianco-pallido. Questo è · lo stadio pitl Yin. E
magra e incapace di accumulare energia, portata ai di­
sturbi polmonari, come la t.b.c., e all'anemia.
(Vedi anche il paragrafo sul colorito del Viso in que-

72
tR W bJ O
Yang
colmo
Yang Yi11
vuoto
Yi11
colmo
vuoto

sto capitolo alle pp. 57 sgg. e l'argomento colmo-vuoto


nella "teoria dei cinque elementi.")
I trattamenti classici per questi quattro tipi base so·
no i seguenti:

l) Yang-colmo: provocare il vomito e la diarrea


2) Yang-vuoto: riscaldare
3) Yin-colmo: far· sudare
4) Yin-vuoto: portare all'armonia.

Nella composizione degli infusi di erbe medicinali si


calcolano proprio questi fattori. In parole povere, il
vomito, la diarrea e la sudorazione sono mezzi per ri­
durre l'energia in eccesso, quindi questi metodi ven­
gono usati solo con- le persone di tipo " colmo." Le
persone estremamente Yang-colmo possono usare tutti
e tre i tipi di reazione, mentre coloro che sono di tipo
meno "colmo" dovrebbero usarne soltanto uno. Per la
costipazione si dovrebbe provocare la diarrea o l'essuda·
zione, ma non il vomito. In genere è meglio procedere
gradualmente; il metodo pitl dolce è il pill efficace per
ristabilire durevolmente la buona salute. Alle pers<r
ne del tipo "vuoto " bisogna invece fornire dell'ener.
gia. A coloro che sono di tipo solo un po' piU "vuoto "
che ''colmo" dare poca energia. A coloro che appartengo­
no al tipo "vuoto," e a quelli che sono molto Yang, bi·
sognerebbe dare del cibo di qualità Yin.

73
Il sangue

� . ·.
.__
Secondo i biologi sono necessari 120 giorni affinché i globuli rossi vengano
rinnovati Completamente. Ciò significa che dopo 10-12 giorni si ha una
differenza del 10% nella qualit.à del sangue, e questo è anche il periodo di
tempo necessario per far sparire i sintomi d'una malattia. In altre paro­
le, sebbene siano necessari 120 giorni per purificare completamente il san­
gue, 12 giorni di alimentazione corretta (senza cibi trattati con prodotti
chimici, né conservati in scatola o altro, senza mangiar troppo né bere in
eccesso, ecc.) sono sufficienti per rimuovere i sintomi e, nella maggior parte
dei casi, per essere fuori pericolo.
Sono necessari tre anni per ricostruire le fibre muscolari; lo stesso pe­
riodo di tempo è necessario per alcuni organi. Ma occorrono sette anni per
cambiare completamente la costituzione del corpo; La velocità con cui ven­
gono effettuati questi cambiamenti dipende dall'individuo, in particolare
se si considerano i bambini, che hanno un metabolismo piU veloce. Il siste­
ma di organi di un bambino si depura piU velocemente grazie alla rapidità
del metabolismo e alla migliore circolazione sanguigna. Le persone pill an­
ziane, che in generale soffrono di disturbi provocati da sangue . stagnante,
incontrano difficoltà nel rinnovare le loro cellule. Col passare degli anni la
loro circolazione sanguigna è peggiorata� Questa è la ragione per cui i pill
vecchi hanno sempre bisogno di coprirsi bene: sono sensibili al freddo,
mentre i bambini possono uscire all'aperto vestiti pill leggermente.
Ogni giorno il nostro sangue si rinnova, mentre quello vecchio viene di­
strutto. I prodotti di rifiuto vengono espulsi dai reni e dalla pelle. I com­
ponenti ancora utili dei prodotti di rifiuto vengono, invece, trattenuti e
usati nella bile per la vescicola biliare.
Non si sa ancora esattamente in che modo venga prodotto il sangue. L'in­
testino tenue, organo terminale del processo digestivo, inizia la produzione
del sangue, ma il globulo rosso, a questo stadio, è ancora incompleto.1 E un
processo troppo complesso perché venga effettuato da un organo soltanto;
sono necessari infatti molti altri componenti aggiuntivi per produrre il
sangue. Dall'intestino tenue il sangue incompleto va al fegato, al cuore, ai
polmoni, al pancreas e finalmente alla milza. Gli organi che pare distruggano
il sangue ormai vecchio sono il fegato, che produce la bile, e la milza, organo
responsabile del completamento finale del sangue. E pertanto possibile · che gli
organi che producono il sangue lo distruggano anche.

l A questo punto possono iniziare molte malattie del sangue. Vedi alla voce "Leucemia" nel capitolo
"La cura."

76
Ma il sangue cattivo è sempre eliminato? Se il trattamento è idoneo, esso
viene eliminato definitivamente, lasciando il posto al sangue nuovo e sano.
II sangue attira l'ossigeno di cui ha bisogno per rinnovarsi. Ma come
avviene questo processo di attrazione? I globuli rossi contengono emoglo·
bina, al cui centro si trova il ferro. Insieme il ferro e l'ossigeno (Fe02) danno
al sangue il suo caratteristico colore rosso. Il ferro (Fe), come tutti sanno,
è l'elemento che attrae maggiormente l'ossigeno (02). Il ferro lasciato al·
l'aria aperta si arrugginisce immediatamente a contatto con l'ossigeno libero.
:B quindi il ferro contenuto nell'emoglobina che rende il nostro sangue ca­
pace di attrarre l'ossigeno. Quando mangiamo le foglie verdi della verdura
e degli ortaggi, che contengono clorofilla (ricca di magnesio), il nostro corpo
estrae questo elemento e, con un processo di trasmutazione biologica, muta
il magnesio in ferro.2 Quindi l'emoglobina e la clorofilla sono intimamente
collegate.
Il sangue degli animali primitivi contiene rame. Per tale motivo appare
colorato di blu o verde'. Quando il rame è lasciato all'aria aperta, tende a
diventare verde. Il sangue dei polipi e delle seppie, degli insetti, ecc. è troppo
debole per attrarre l'ossigeno. Mentre il sangue degli animali pill evoluti
contiene ferro.
Il cibo determina la qualità del sangue; un buon cibo produce del buon
sangue. Il sangue di buona qualità, come abbiamo già detto, attrae l'ossigeno
e rende meno probabili la fatica cronica e le malattie.
Per produrre sangue di buona qualità, si devono consumare con l'ali­
mentazione giornaliera delle foglie verdi. Esse riattivano il sangue e quindi
hanno un'influenza sull'intero metabolismo corporeo.
Gli animali mangiano le erbe per produrre il sangue e i tessuti; mangiando
la carne possiamo formare sangue piU rapidamente, ma la qualità di que­
sto sangue è povera e la sua attività di breve durata. Il processo attraverso
il quale il mangiatore assiduo di carne produce il sangue è un processo di
decomposizione. Piante � sangue � carne è il processo naturale di produ­
zione. Scegliendo il nostro cibo allo stadio finale di quella trasformazione,
forziamo il nostro organismo a produrre del sangue capovolgendo il processo
naturale. Questa deviazione dalla legge naturale è causa di molte malattie,
perché il processo normale non ha luogo. È consigliabile, quindi, includere
nei nostri pasti giornalieri anche le foglie verdi delle verdure.

l Vedi "Buone notizie," p, 99.

77
Gli organi
Nella medicina orientale, tutti gli organi sono classificati come Yin o Yang.
Gli organi Yang* (compatti e posti in profondità) sono il fegato, la milza-pan­
creas, i reni, il cuore e i polmoni. Nel Nei Ching questi sono riferiti agli organi
Tsang (Yin); essi sono i centri della circolazione, delle riserve e della distri­
buzione. Gli organi Yin* (cavi e piU prossimi alla superficie del corpo) sono
lo stomaco, l'intestino tenue, l'intestino crasso (colon), la vescica urinaria C:'
la vescicola biliare. Nel Nei Ching questi cinque (pill il triplice focolare, detto
in cinese " tre luoghi di combustione," si veda piU avanti) sono riferiti agli
organi Fu (Yang) e sono laboratori della nutrizione e dell'escrezione.
Il capitolo ''La diagnosi" insegna come riconoscere i mali dei vari organi;
il capitolo "La cura" ci dirà qual è il modo migliore 'per curarli. La teoria dei
cinque elementi ci rivela la funzione significante di ciascun organo, inquadran­
dola in una prospettiva pill vasta.
Secondo la teoria dei cinque elementi, ciascun organo Yang possiede un
complementare organo Yin. Sono pertanto appaiati: cuore/intestino tenue;
fegato/vescicola biliare; reni/vescica urinaria; polmoni/intestino crasso; mil­
zà/stomaco; in pi(t notiamo due organi non riconosciuti dalla medicina oc­
cidentale: mastro del cuore/triplice focolare. Quest'ultima coppia, nella
teoria dei cinque elementi, viene assegnata all'elemento fuoco, insieme all'al­
tra: cuore/intestino tenue.
Parlare del mastro del cuore e del triplice focolare servendosi dei termini
medici occidentali è molto complicato; possiamo comprenderli meglio se di­
ciamo che il mastro dél cuore supervisiona l'intero processo circolatorio, e
quindi associa in una unità tutto l'organismo. È piU o meno equivalente al
sistema nervoso autonomo. Il triplice focolare è considerato dalla medicina
orientale come ·il controllore dei tre sistemi (respiratorio, digestivo ed escre­
tore) che regolano la temperatura del corpo. Per questa sua funzione di
regolatore della temperatura del corpo è intimamente correlato con la pelle.
Questi due organi sono fondamentali per la vita; anche le piU primitive
forme di vita hanno un sistema nervoso autonomo e una superficie cutanea.
Nelle forme di vita piU evolute, nelle quali si formano alcune cellule in
prossimità del punto d'ingresso del cibo nel corpo, esiste l'insieme milza/
stomaco per l'assimilazione e la distribuzione del cibo.
Nelle forme di vita piU complesse, è presente il complesso cuore/intestino
tenue che regola la circolazione del nutrimento (liquido) e organizza una via
d'uscita per i prodotti di rifiuto.

* Vedi nota a p. 37.

80
Ricordiamo ora l'insieme reni/vescica. Gli organi sessuali si formano a
partire dai reni. I reni producono l'urina che è eliminata dalla vescica.
Abbiamo poi il fegatofvescicola biliare. Il fegato filtra le tossine, accumu­
la il nutrimento e produce il sangue e la bile; la vescicola biliare deposita
e distribuisce la bile.
L'ultimo insieme di organi, polmoni/intestino crasso, si sviluppa negli
organismi pill complessi. I nostri polmoni sono gli ultimi organi a essersi svi­
luppati, e corrispondono alla vescica natatoria dei pesci. Nei nostri corpi
eretti, gli organi posti piU in basso sono quelli foridamentali e i pill primitivi,
i pill Yang. Tutti gli altri organi posti in alto si sono sviluppati piU tardi.
Nell'utero materno lo stomaco e l'intestino tenue si separano producen�
do l'intestino crasso. A partire dall'intestino si sviluppano i polmoni. Si­
milmente, al capo, il cervello e gli occhi sono gli ultimi a svilupparsi (boc­
ca --+ naso --+ orecchie--+ occhi). Tra il cervello e i polmoni la relazione è as­
sai stretta, dovuta alla grande quantità di ossigen,o consumato dal cer�
vello. Solo le creature terricole hanno i polmoni; i loro cervelli sono mag­
giormente- sviluppati di quelli delle creature marine perché nell'aria c'è una
maggior quantità d'ossigeno (20%) che non nell'acqua (1,8�1,9%).

Il mastro del cuore

Sebbene né il mastro del cuore, -né il triplice focolare siano organi tan�
gibili e concreti, ambedue espletano funzioni basilari e importanti e vengono
considerati fondamentali. Il mastro del cuore - che è paragonabile al si­
stema nervoso autonomo - è il coordinatore di Yin�Yang nel corpo. Per
fare un esempio: quando prendiamo del sale possiamo immaginare, come
asserisce la medicina occidentale, che la prima reazione avvenga nello
stomaco. In realtà, non appena il sale penetra in bocca il cervello ne riceve
il messaggio, e immediatamente il mastro del cuore inizia a coordinare gli
organi per prepararli a ricevere questo alimento. I reni e l'intestino crasso
assorbono una maggior quantità d'acqua, il cuore rallenta i suoi battiti
e lo stomaco si riattiva.
Il cattivo funzionamento del mastro del cuore influisce sul battito car�
diaco. Il polso può diventare sia troppo rapido (Yang) sia troppo lento (Yin).
Anche gli occhi ci forniscono un indizio: se reagiscono troppo lentamente o
se si muovono in continuazione, segnalano un disturbo del mastro del cuore.
In casi simili si ha una pupilla dilatata. Spesso si nota anche un tremito,
specialmente alle mani e alla lingua. Sono considerati come segni di disfun·
zione del mastro del cuore ariche un'insistente costipazione o diarrea e un
sonno leggero turbato da molti sogni.

II triplice focolare

Il triplice focolare, che controlla i sistemi respiratorio, digestivo ed escre­


tore, regola la nostra energia. Le persone attive hanno un forte triplice fo·
colare.
Da un lato il triplice focolare controlla i tre sistemi di organi principali
(respiratorio, digestivo ed escretore), dall'altro la pelle li connette insieme.
Posta alla superficie del corpo, dunque, la pelle è l'antitesi del mastro del

81
cuore che è collocato all'interno e nel profondo. Quindi la pelle e il tri­
plice focolare sono collegati intimamente.
Questo organo è detto " triplice focolare" perché nella medicina orientale
si ritiene che, per avvertire il calore, il ·corpo è suddiviso in tre sezioni
- superiore, media e inferiore. Talvolta soltanto il tronco avverte calore;
tal'altra solo la testa e i piedi; tal'altra ancora solo la testa o solo i piedi.
Una pelle sana ha un effetto positivo su tutti gli organi interni. Nuotare
nell'acqua fredda è benefico per la pelle, cosi come lo è vivere in un clima
caldo. Una doccia mattutina fatta prima con acqua caldissima e poi con ac­
qua fredda è anche assai benefica; cosi pure sfregare energicamente la pelle fa
molto bene. Ma meglio di tutto è una dieta adatta.
La pelle, con la sua funzione di controllo della temperatura del corpo
mediante il sudore, è strettamente collegata ai polmoni. Similmente ai polmoni
assorbe l'ossigeno direttamente, come un tipo di nutrimento.
Mediante la traspirazione la pelle non solo regola la temperatura del
corpo, ma cosi facendo aiuta i reni a eliminare i prodotti di rifiuto dagli
organi. In questa funzione reni e pelle sono intimamente correlati. Il su­
dore e l'urina, infatti, sono di composizione assai simile. Se i reni sono in
cattivo stato o sono sovraccarichi, e se si continua ad assumere cibo che
produce grandi quantità di prodotti di rifiuto, questi veleni affiorano alla
superficie della pelle e le danno una caratteristica tinta scura. Se ambe­
due gli organi in questione sono sovraccarichi di lavoro per eliminare i
prodotti di rifiuto, si avranno delle ulcerazioni della pelle non appena essi
entrano in contatto con dei batteri. Sebbene le condizioni della pelle pos­
sano essere migliorate con l'uso di "balsami" e lozioni, questi prodotti non
possono far nulla per aiutare i reni, dove si trova la sorgente principale del
disturbo notato alla superficie del corpo. Le malattie della pelle, come la
psoriasi, l'eczema e l'acne, sono invariabilmente il risultato di disturbi ai
reni. Curare i reni schiarisce e risana immediatamente la pelle.
Quando il triplice focolare funziona male, spesso appare un bianco anel­
lo intorno all'iride, con una lunetta nella parte superiore. Inoltre la super­
ficie del corpo può essere fredda, oppure la testa sarà calda mentre le estre­
mità saranno fredde.

Lo stomaco

Non appena il cibo è stato ingerito, viene ricevuto dallo stomaco; è,


questo, il primo organo del processo digestivo, che scompone il cibo mesco­
landolo con i succhi gastrici e formando una mistura semifluida detta "chi­
mo , " che poi lentamente viene lasciata scendere nell'intestino tenue nelle

quantità piU adatte a una buona digestione da parte di quest'ultimo. I gras­


si e le proteine restano nello stomaco pill a lungo degli alt:ri componenti.
I carboidrati causano soltanto un leggero effetto ritardante sUl processo
di svuotamento dello stomaco. In quest'organo vengono secreti dei succhi
gastrici, adatti per questo o quel cibo e classificabili come Yin o Yang.
L'assunzione di alimenti come lo zucchero e le bevande fredde, che preci­
pitano cosi come sono nello stomaco, può impedire il corretto funziona­
mento di quest'organo. Lo zucchero può inibire la produzione di succhi
gastrici e causare un eccesso di acidità, mentre le beVande fredde possono
paralizzare lo stomaco. È meglio iniziare sempre il pasto con dei cibi ben
caldi o solidi per attivare le funzioni dello stomaco.

82
I carboidrati, il pane o i cereali in chicchi devono esser ben digeriti già
in bocca. Devono esser masticati completamente e mescolati per bene con gli
elementi digestivi contenuti nella saliva. Le ulcere gastriche e ,quasi tutti
gli altri disturbi allo stomaco e al duodeno derivano da una masticazione

Stomaco

-Ma/aHie 'Jlli (<Jkool)

Duodeno
Malattie qui(sale, ciho animale)

incompleta, e, naturalmente, da quantità eccessive di cibo dalle qualità estre­


me come lo zucchero, l'alcool, il sale e la carne (vedi la voce stomaco nel
capitolo ''La cura").
I disturbi allo stomaco sono rivelati dalla lingua, dalle labbra e dalle
feci (vedi il capitolo "La diagnosi"). Anche un appetito eccessivo o insuffi­
ciente è indice di disturbi di stomaco.

La milza-pancreas

La medicina orientale considera la milza e il pancreas come costituenti


un organo unico, complementare dello stomaco.
La milza-pancreas è un organo digerente. La moderna fisiologia sostiene che
la milza è uno degli ultimi organi implicato nella produzione di globuli rossi.
Essa accumula delle riserve di sangue e anche distrugge il sangue ormai
vecchio.
Il pancreas secerne gli ormoni; tuttavia le funzioni pill importanti della
milza-pancreas sono la distribuzione del nutrimento in tutto il corpo e, secon­
do la medicina orientale, il controllo sulla volontà e la memoria. Quando
la milza-pancreas funziona male, perdiamo la nostra forza di volontà e ci
comportiamo da insensati. Quando torniamo in equilibrio, la nostra forza
di volontà riappare.
Tutte le malattie che producono un colore giallognolo - diabete, iperinsu­
linismo, itterizia,· ecc. - sono collegate a un cattivo funzionamento di milza­
pancreas. L'itterizia derivata da disturbi alla vescica biliare produce nel
corpo un color giallo quasi del tutto distinto.
Il metodo migliore da seguire per curare queste malattie è suggerito nel
capitolo "La cura."
Le amnesie .,e le preoccupazioni sono indicative di malattie di milza­
pancreas e possono essere considerate malattie del KC L'itterizia e il diabete
- ipoglicemia - sono delle malattie del sangue. Anche se queste classifica­
zioni non sono esatte, sappiamo che in ogni malattia il Ki è di cattiva qua­
lità.

1 Nel capitolo seguente si spiega ampiamente il significato di questa parola giapponese. [N.d.T.]

83
La milza è l'organo nel quale Yin e Yang sono maggiormente bilanciati;
il rapporto colmo.vuoto (vedi il capitolo ''La teoria dei cinque elementi")
non ha una specifica corrispondenza in questo particolare organo. Nella
teoria dei cinque elementi la milza è collocata al centro; quando la milza è
malata, tutto il corpo è fondamentalmente malato. Oggi non è raro trovare la
milza in cattivo stato, giacché mangiamo troppi cibi dolci.

II cuore

Il cUOre regola la circolazione del sangue. � l'organo pill Yang del corpo.
Tra il cuore e i vasi sanguigni esiste un'evidente connessione, dato che il cuo·
re lavora continuamente e assai attivamente per inviare il sangue all'intero
corpo attraverso il sistema dei vasi sanguigni.
Molti casi di malattie cardiache indicano condizioni molto Yang. Le
persone che soffrono di questi disturbi sono molto attive e hanno un

aspetto rubicondo. Se il cuore è .forte lo è anche il corpo; ma spesso i vasi


sanguigni s'induriscono - si tratta dell'arteriosclerosi - cosa che provoca
un innalzamento della pressione fino ·a livelli spesso pericolosi.
Si ha una condizione Yin del cuore quando funzionano male la valvola
cardiaca o l'endocardio o quando una malattia prolungata ha indebolito il
cuore. Le persone che si trovano in queste condizioni sono pallide e di solito
hanno una pressione sanguigna piuttosto bassa.
Spesso l'alta pressione è intimamente collegata con la contrazione dei re·
ni, cosa che forza il cuore ad accelerare la sua funzione di far scorrere il
sangue (vedi le voci relative ai disturbi cardiaci e renali nel capitolo "La
cura"). Se il cuore è debole il sangue non riesce a raggiungere le estremità
e si avverte freddo. Ma lo stesso sintomo lo si può avvertire se si mangia del
sale. Gli organi trattengono sempre del sangue e un organo malato ne trat·
tiene in misura ancora maggiore. II sale è un'ulteriore causa della ritenzione
del sangue nelle parti centrali del corpo. Perciò, quando si mangia sale, ìni·
zialmente si avverte una sensazione di freddo, ma pill tardi, quando la circo-

84
Jazione si è stabilizzata, ci si sente caldi. Lo zucchero produce esattamente
l'opposto. Poiché fornisce molte calorie, inizialmente ci riscalda, ma alla fine
ci lascia infreddoliti. Anche l'alcool dà lo stesso risultato.
I disturbi cardiaci si rivelano mediante il colorito del viso e del corpo e
con il gonfiore di alcune parti, come il naso e i polpastrelli (vedi il capitolo
"La diagnosi"). Anche il fatto di ridere troppo o troppo poco è considerato
un indizio di disturbi al cuore.

L'Intestino tenue

L'intestino tenue completa la digestione del cibo e inizia la produzione


del sangue, che verrà completata nel fegato (vedi il capitolo "Il sangue").
Questa funzione è espletata mediante la flora batterica intestinale. L'inte­
stino tenue può essere paragonato alle radici di una pianta. Il terreno è
"la casa'' dei batteri che costantemente scompongono ciò che un tempo era
nato dalla terra, per produrre il nutrimento destinato a ciò che dalla terra
nascerà in seguito. Allo stesso modo la flora intestinale scompone il cibo e
inizia il processo di 11fabbricazione" del sangue necessario al nutrimento
dell'intero organismo. La medicina orientale considera il corpo dell'uomo
unito alla terra. Come la terra è stata resa sterile dalla cieca conquista ·di
nuovi spazi coltivabili, cosi il nostro intestino è isterilito, privato della sua
benefica flora batterica, dagli effetti d'una dieta artificiosa. Ma se riprendiamo
a mangiare del cibo naturale ci accorgiamo che siamo ormai incapaci di tra­
smutare gli elementi che ci necessitano contenuti nel cibo: ciò è dovuto ai
danni provocati dalle diete moderne (vedi la voce: Vitamine B, nel capitolo
"La cura"). La carne, lo zucchero ed i prodotti chimici, contenuti nel cibo
e nelle medicine, gonfiano e indeboliscono l'intestino e la sua flora batterica.
Non sono dunque degli alimenti adatti per la trasmutazione biologica.
Quando l'intestino tenue non funziona in maniera appropriata, è probabile
che si manifesti una malattia del sangue (anemia) e una perdita di peso.
Le disfunzioni dell'intestino tenue sono rivelate dal colore pallido delle labbra.

Il fegato

Il fegato accumula e distribuisce il nutrimento dell'intero organismo e


partecipa alla formazione e alla distruzione del sangue. Esso produce la bile
ricavandola dalle componenti utili del sangue e filtra le tossine dal sangue
appena formato nell'intestino tenue. Quando il fegato è sovraccarico, alcuni
di questi veleni possono ritornare in circolo. A questo punto non possono
essere espulsi dai reni. Il fegato si gonfia, la sua funzionalità si deteriora e
il sangue rimane carico di tossine. Il "cibo" peggiore per il fegato è rap­
presentato dalle droghe e dai prodotti chimici; seguonò nell'ordine l'aceto,
l'alcool e le bevande fredde. I veleni derivati dalle droghe e dai prodotti chi­
mici si fermano pill a lungo degli altri nel fegato e sono i pill difficili
da eliminare. I liquidi freddi attraversano velocemente lo stomaco e l'inte­
stino, poi passano nel fegato ed in seguito in tutto l'organismo. Le persone
che hanno un fegato in buone condizioni avvertono prima degli altri l'ef­
fetto dell'alcool.
II fegato ingrossato è una condizione assai pericolosa, causata dalla sovra­
alimentazione. I disturbi del fegato possono attraversare una fase acuta. L'ec-

85
cessiva quantità di qualsiasi cibo è dannosa per quest'organo, ma in parti­
colare lo sono l'alcool, l'aceto, i cibi contenenti prodotti chimici, le medi­
cine e le droghe, l'Olio e la carne, che portano al fegato, in provenienza dallo
stomaco e dall'intestino tenue, troppi elementi nutritivi, riempiendolo e gon­
fiandolo. Premete sul vostro fegato, mentre siete seduti, se avvertite dolore
esso è malato. Ridurre la quantità di cibo è assai importante, in questo caso,
per quest'organo e per l'intero organismo.
La forfora e la caduta dei capelli, le malattie degli occhi, e molti altri
disturbi sono causati da un fegato malandato (vedi il capitolo "La cura").
Anche i problemi relativi alla vista e alle capacità mentali dipendono da un
fegato in cattive condizioni, e possono manifestarsi in punti diversi, per esem­
pio la fronte, gli occhi, il colore del viso e del corpo (vedi il capitolo "La dia­
gnosi").

La vesclcola biliare

La vescicola biliare è un deposito della bile, della quale regola il flusso


nel duodeno (l'inizio dell'intestino tenue) . Questo processo aiUta la digestione
dei grassi e dell'olio e dà alle feci il loro colore caratteristico.

L'itterizia è un avvelenamento causato dalla bile, ed è connessa con il fun­


zionamento della vescicola biliare e della milza. Se il passaggio dalla vescicola
biliare al duodeno è bloccato - per esempio da un calcolo - la bile si riversa
direttamente nel sangue. In tal caso la pelle si colora di un giallo-verdo­
gnolo e le feci diventano bianche. Di solito le feci assumono il colore della
bile, ma, quando la bile non può riversarsi nell'intestino, diventano bianche.

I reni

l reni non sono molto grandi - corrispondono -circa alla · dimensione delle
orecchie - ma all'interno sono ricchissimi di migliaia di minuscoli vasi porosi

86
che servono a filtrare le tossine e i prodotti di rifiuto del sangue. La loro
funzione consiste nel 1ìltrare il sangue e nel convertire i prodotti di rifiuto
in urina, mentre i componenti ancora utili, gli ormoni, ecc., vengono riimmes.
si nel circolo sanguigno. Giornalmente circa 100 litri di liquidi attraversano i
reni. Di tutta questa quantità viene eliminato solo l litro e 1/2 circa;
mentre il resto ritorna in circolazione.
Se assorbite un'eccessiva quantità di cibo - per esempio carne e pollame
- e si producono pertanto troppi prodotti di rifiu,to, i reni non possono filtrare
con efficacia le troppe tossine e una grande quantità di veleni tornano nel
sitngue. Una dieta basata sulla carne provoca una contrazione dei reni, oltre
a sovraffaticarli con i rifiuti. Ambedue queste condizioni forzano il cuore a
battere piU energicamente per aiutare i reni a espellere i liquidi tossici.
L'alta pressione deriva da disturbi ai reni.
I reni ospitano le ghiandole surrenali, che vengono considerate, nella me�
dicina orientale, i controllori delle funzioni sessuali. I reni sono conside­
rati i controllori degli organi sessuali, l'origine organica di tutti i disturbi
legati al sesso. Il grado di potenza sessuale è determinato dallo stato di salute
dei reni. Forse per questa ragione essi sono chiamati 11 sede della vita."
I reni influiscono sulle condizioni delle ossa. Quando i reni funzionano

bene, le ossa sono bianche all'interno e solide. Se, a causa d'una dieta ricca
di carne, i reni funzionano male, l'interno delle ossa si colora di bruno scuro.
I reni e la pelle sono correlati intimamente. I reni espellono i prodotti
di rifiuto attraverso l'urina, mentre la pelle esegue la stessa funzione mediante
il sudore. Il sudore e l'urina hanno una composizione molto simile. Le mav
lattie della pelle dipendono sempre dall'incapacità dei reni di filtrare con
efficacia tutte le tossine del sangue, che l'organismo, nel tentativo di elimi�
narle, convoglia verso la pelle.
I reni sono uno degli organi oggi pill soggetti a malattie. Ciò è dovuto
all'eccessivo consumo di carne. La maggior parte degli americani, come tutti
i gran mangiatori di carne, hanno reni eccessivamente Yang, contratti, che

87
contribuiscono allo sviluppo di malattie arteriose e cardiache, all'alta pres·
sione e alia formazione di colesterolo, . al sopravvenire delle malattie della
pelle, di gonfiori agli arti inferiori e altre malattie (vedi il capitolo ''La
cura"). I sintomi dei disturbi renali appaiono ai piedi, sotto gli occhi (palpe·
bra inferiore). sulla pelle, nell'urina, e su tutto il viso e il corpo (vedi il capi·
tolo "La diagnosi"). .
Mangiare e bere parcamente o addirittura digiunare è un buon metodo
per curare dei reni malati e anche per i gonfiori alle gambe e in tutto il corpo,
condizione quest'ultima strettamente collegata ai reni. ti. particolarmente im·
portante usare meno sale, perché il sale aumenta il bisogno d'acqua nell'erga·
nismo. Inoltre, poiché uno degli effetti del sale è di trattenere i liquidi.
Con un eccesso di sale l'urina diventa colore bruno scuro.

La vescica

La vescica urinaria è il serbatoio dei liquidi del corpo. Essa raccoglie e


conserva i liquidi prodotti dai reni prima di espellerli con la minzione.

Per verifi'caf'e se
sono presenti dei
disturbi aii<Jvescica
premete 9uesft"
punti colpo!pastrello
delpoli/ce

Controllo delle condizioni


della vescica

Solo le persone eccessivamente Yang soffrono di disturbi alla vescica. In


questo caso si prova sovente dolore al meridiano che corre lungo l'asse
mediano posteriore della gamba, al centro del polpaccio.

l/intestino crasso

La funzione dell'intestino crasso (colon) è di completare l'assorbimen·


to di parti nutritive dal prodotto della digestione, di distruggere la COn·
sistenza del materiale digerito mediante l'azione batterica, di assorbire l'ac·
qua, di formare le feci e di accumularle fino alla loro evacuazione.
L'adulto medio lascia passare nel suo intestino circa 1 litro e 1/2 di fluidi
al giorno. Tuttavia questa quantità è di molto inferiore - circa 1 litro o me·
no - per coloro che non mangiano carne ma che si .nutrono in prevalenza
di cereali e verdure. Con una dieta del genere, infatti, non sono necessari
liquidi aggiuntivi per controbilanciare l'effetto della carne sull'organismo.
Inoltre, in questo secondo caso, non si ha altrettanta sete; quindi si beve
meno.

88
Quando l'intestino crasso non riesce ad assorbire abbastanza acqua si
ha la diarrea. Se, invece, assorbe troppa acqua il risultato è la costipazione.
Il cibo digerito proveniente dall'intestino tenue contiene il 90% di acqua;
nell'intestino crasso questa quantità viene ridotta all'SO%.
L'intestino crasso secerne un fluido che, virtualmente, non contiene enzi­
mi per la digestione ma che è fortemente alcalino e aiuta i batteri nel loro
compito di fermentare e decomporre il cibo. Questo fluido stimola il moto
dell'intestino e produce anche dei gas. Quasi tutte le feci e i gas si trovano
nell'intestino crasso.
Oltre alla diarrea e alla costipazione, il cattivo funzionamento di que­
st'organo può produrre le convulsioni (vedi il capitolo uLa cura"). I distur­
bi intestinali sono rivelati dal labbro inferiore e dalle mani (vedi il capitolo
"La diagnosi").

I polmoni

Grazie ai polmoni noi siamo in contatto diretto con l'ambiente circostan­


te. I nostri polmoni assorbono l'ossigeno dall'aria e con esso "nutrono" il
sangue. Proviamo a immaginare:_ ·milioni di piante verdi vivono per il nostro
benessere, rifornendoci di ossigeno. Le foglie degli alberi sono assai estese, so­
no in contatto con l'aria e cambiano il C02 in 02• I nostri polmoni compiono
l'operazione inversa: assorbono 02 ed emettono COl. Nei polmoni esistono dei
minuscoli sacchetti membranosi dove circolano l'aria e il sangue. Se potes­
simo aprire uno di questi miracolosi sacchetti lo troveremmo altrettanto
esteso d'una foglia d'albero. I globuli sanguigni attraversano gli alveoli pol­
monari - tale è il loro nome - depositando COl e assorbendo Ol.
I polmoni sono l'organo che distingue le forme piU evolute di vita.
Sono, infatti, l'ultimo organo che si forma nell'utero materno. Gli organi
principali occupano nel loro corpo una posizione bassa e sono piU Yang.
I polmoni sOno l'organo piU Yin. Un'altra particolarità consiste nel fatto
che la loro attività può essere controllata dalla nostra volontà. Tutti gli
altri organi sono attivati soltanto dal sistema nervoso autonomo (vegetativo).
I polmoni ci tengono in contatto con l'ambiente circostante, grazie alla
respirazione, proprio come lo stomaco ci mette in contatto con l'ambiente
rìcevendo il cibo. Se non rifornisse costantemente di ossigeno le proprie
cellule l'uomo non potrebbe vivere. Le nostre · capacità di esseri pensanti
dipendono dalla relazione esistente tra i polmoni e il cervello, poiché que�
st'ultimo ha bisogno di molto ossigeno. Se pesate 6 8 kg il vostro cervello,
probabilmente, peserà circa 1350 gr, o circa il 2% del peso corporeo. Eppu­
re il cervello ha bisogno del 25% di tutto l'ossigeno utilizzato dal corpo.
Paragonate questo consumo con il 12% utilizzato dai reni e con il 7% uti�
lizzato dal cuore e con le altre piccole e variabili percentuali utilizzate dagli
altri organi. Forse alcuni di noi preferiscono l'attività mentale a quella fisi­
ca, ma in realtà l'attività fisica è assai meno stancante.
Ogni tipo di affaticamento è causato da una deficienza di ossigeno a Ii­
vello cellulare. Un lavoro fisico pesante è sempre accompagnato · da un au­
mento del battito cardiaco e del movimento respiratorio, oltre che dalla
flessione dei muscoli e dal movimento di varie parti del corpo. Questi fat­
tori provocano un piU rapido scambio di 02 in COl nelle cellule. Sebbene il
cervello abbia bisogno di molto sangue per il suo lavoro, l'attività mentale è

89
raramente accompagnata da un respiro piU profondo e da una migliore circo­
lazione sanguigna; infatti per lo pill si verifica il contrario.
Lo sforzo mentale connesso con il leggere, lo scrivere, il pensare e il preoc­
cuparsi è molto faticoso per l'organismo. Quindi una buona respirazione è

assai importante per la salute fisica e mentale. Possono risultare assai


benefici alcuni esercizi di meditazione eseguiti con la corretta respirazione
diaframmatica (''con la pancia"). Queste pratiche sono assai salutari, piU
del massaggio Shiatzu, dell'agopuntura o delle erbe medicinali, perché le
eseguite voi stessi. Non dovete perciò dipendere da alcuno. Se la respi­
-razione è sufficiente possiamo sopportare una lunga attività senza pro­
vare fatica. Sakurazawa SenseP diceva che la fatica è il primo segno della
malattia e che il cibo sano è la cura migliore per qualsiasi forma di malattia.
Ma l'aria pura è pill importante del cibo. Noi respiriamo in continuazione,
mentre mangiamo solo due o tre volte al giorno. Il cibo giusto va integrato
con una profonda respirazione e con aria pura; non è sufficiente di per sé.
I problemi polmonari possono essere scoperti sulle guance, le narici e in
altri posti (vedi il capitolo 11La diagnosi"). Le malattie respiratorie come l'asma
e la tubercolosi sono collegate ai polmoni (vedi il capitolo "La cura"); esse
sono causate da un eccessivo assorbimento di carne, di zucchero e di additivi
chimici. Fumare disturba il naturale ciclo respiratorio con lo stimolo
abnorme dell'inalazione. Il catrame e la nicotina possono aderire ai de­
positi di acidi urici dei polmoni rendendo cosi possibile il cancro polmonare.
Tuttavia i depositi di acido urico sono il risultato d'un consumo esagerato
di proteine animali. Perciò, mentre da un lato è chiaro che il fumo non è
una buona abitudine, dall'altro il fumo da solo non può venire accusato
d'essere la causa del cancro polmonare, oggi cosi diffuso. La vera causa che
rende questa malattia, e tutte le altre, possibile è un'alimentazione sbagliata.

l Nyoiti Sakurazawa era il vero nome di George Ohsawa, pseudonimo con il quale è conosciuto in
occidente l'interprete moderno della macrobiotica; Sensei è la traduzione giapponese dell'italiano
"Maestro." [N.d.T.]

90
Comprendere
la malattia
Sin dall'antichità gli orientali hanno riconosciuto che il nostro corpo è una
mera parte della natura e che l'uomo vive cOstantemente sotto l'influsso
della natura. Ogni corpo umano è un cosmo in miniatura, una replica del
cosmo piU grande detto natura. In essa c'è un ordine, un principio di flusso
costante, in accordo con il principio fondamentale che il nostro mondo è in
perenne mutamento. Nella filosofia orientale questo principio è noto con il
nome di " teoria di Yin�Yang. " I nostri corpi sono una cosa sola con l'uni­
verso; il corpo e la terra non sono due cose separate. Tutti i fenomeni na­
scono dal Ki (o " Chi'') di Yin e Yang.
Ki è l'energia dell'universo. Ed è piU importante dell'energia della luce,
dell'elettricità, della gravità, del magnetismo, ecc. Il Ki di Yin e Yang emerge
continuamente dalla sorgente dell'infinito e ad essa continuamente ritorna.
Il sole, i pianeti, l'aria, l'acqua, le piante, gli animali e l'uomo posseggono
tutti del Ki in differenti gradi e combinazioni di Yin e Yang. Il moto del so­
le, della luna e dei pianeti, il ciclo delle stagioni, il cambiamento del giorno
nella notte, e persino i nostri pensieri sono i prodotti del Ki di Yin e Yang.1
I nostri corpi sono una combinazione di Yin e Yang, e la nostra mente
funziona grazie all'energia di Yin e Yang. Se il corpo mantiene un equilibrio
armonioso di Yin e di Yang, resteremo in buona salute; se perdiamo que­
st'armonia, ci ammaleremo.
Noi riceviamo costantemente l'energia di forze magnetiche, dei raggi
cosmici, ecc.; tuttavia l'energia piU potente che riceviamo proviene dal
sole.
Di giorno ci svegliamo e ci dedichiamo all'attività; di notte riposiamo
e dormiamo. In primavera le piante si svegliano dal loro sonno invernale
e fanno sbocciare fiori e gemme. L'estate è l'apice dell'attività visibile, è
il periodo in cui tutto cresce e matura. In autunno vengono raccolti i cereali
e altri semi. Per ultimo viene l'inverno quando piante e animali si riposano.
Sulla terra la zona tropicale è calda (Yang) mentre le regioni polari sono
fredde (Yin). Dunque tutto nel nostro mondo soggiace all'influenza del sole.

! Come è stato già detto nel capitolo "Yin e Yang," l'aspetto fondamentale di Yin è la forza cen•·
trifuga (di espansione), mentre Yang è fondamentalmente una forza centripeta (di contrazione). Dal.
l'attrazione e dall'antagonismo simultanei esistenti tra queste due forze sono nati l'energia e il cam­
biamento, e dall'energia sono stati prodotti tutti i fenomeni fisici e materiali. Eppure Yin e Yang non
sono altro che forze relative. Né l'espansione né la contrazione possono essere mantenute in azio­
ne per sempre ; tutta la materia e tutti i fenomeni creati sono sempre in uno stato di flusso. Niente
può essere costante o permanente tranne l'infinita sorgente di Yin e Yang.

92
La causa della malattia

Oggi si pensa correntemente che la causa della malattia sia esterna - do·
vuta a batteri, microbi, virus, veleni chimici, ecc. In verità, questa è solo
una risposta parziale. Infatti mentre alcuni batteri provocano la malattia di
alcune persone, gli stessi non hanno effetti app'\renti su altre.
È importante rendersi conto che le cause della malattia hanno due aspet·
ti; la causa della malattia risiede sia nel corpo che all'esterno di esso. In
realtà, la causa interna è piU significativa, perché il fattore piU importan­
te che determina la salute è la propria condizione fisica. Fra le cause in­
terne delle malattie ricordiamo lo sforzo fisico derivato da eccessi di cibi
e di bevande, da un'esagerata attività. sessuale, dal lavoro eccessivo, dalla ten­
sione emozionale intensa dell'ira, dell'ansia, della paura e anche del riso.
Nonostante tutti questi fattori la medicina orientale sostiene che esiste
·
una causa soltanto della malattia: un'alimentazione scorretta. Infatti, il cibo
costruisce il nostro corpo; la nostra costituzione fisica di base e le nostre
condizioni attuali sono determinate principalmente dal cibo che abbiamo
ingerito. Al livello piU semplice, coloro che sono malati perché la loro con­
dizione è troppo Yang dovrebbero mangiare un cibo di qualità Yin; mentre
coloro che sono troppo Yin dovrebbero prendere un cibo piU Yang. Il modo
migliore per prevenire la malattia consiste nel seguire un'alimentazione equi­
librata basata sul cibo di buona qualità preso con moderazione.

Classificazioni delle malattie

Nella medicina orientale consideriamo la malattia sotto un altro punto di


vista. Un antico testo classico cinese Lu Chih Ch'un Ch'iu (Annali della pri­
mavera e dell'autunno) di Lii Pu Wei, morto nel 230 a.C., afferma che noi rice­
viamo costantemente il Ki dell'universo sia direttamente, sia attraverso il
sole, la terra, il cibo, ecc.; che siamo nati dal Ki della combinazione di Yin
e Yang e che moriremo quando Yin e Yang si separeranno. Tutte le malattie
derivano da un Ki stagnante o da una disarmonia tra Yin e Yang.
Ancor oggi la parola giapponese che indica la malattia è byoki, che let­
teralmente significa Ki malato o Ki perverso. Il ristagno o lo squilibrio del
flusso del Ki nel corpo tendono a ostacolare il normale funzionamento dei li­
quidi del corpo e del sangue. Quindi nello sviluppo susseguente della medicina
orientale, la malattia è suddivisa nelle categorie generali di malattia del Ki,
dell'acqua e del sangue. Le malattie appartenenti a questo o quel gruppo
possono essere sia Yin che Yang.

Malattie del Kl

Il Ki (in giapponese; Chi in cinese) può essere descritto come la forza


dell'universo che circola nel corpo e lo anima. Quando questa forza non
riesce a circolare in modo adeguato, immediatamente insorge una malattia. Il
Ki del corpo funziona come energia motrice del sistema nervoso, collegando
tutte le funzioni le une con le altre. Mette anche il corpo in relazione con il
mondo esterno.
La corretta circolazione di Ki crea un moto armonioso in ogni parte

93
del corpo. Una cattiva circolazione del Ki produce una menomazione delle
capacità fisiche di agire e le malattie.
Qualsiasi malattia, qualsiasi sia la sua classificazione, indica un ristagno
del Ki. Quando il flusso del Ki è bloccato la malattia si può manifestare come
risultato di un eccesso di Ki in una area (meridiano) o di una conseguente
deficienza di Ki in qualche altra parte del corpo.
Si è in presenza di una malattia del Ki quando, per esempio, lo stomaco
appare freddo. L'esame clinico non noterà alcun disturbo, eppure il pa·
ziente avverte freddo allo stomaco.
Le persone che soffrono di malattia del Ki possono provare un continuo
malessere alla gola anche se non si notano altri disturbi visibili.
L'insonnia, il cattivo funzionamento delle capacità mentali, dolori ina·
spettati in qualsiasi parte del corpo e le malattie del sistema nervoso sono
tutte manifestazioni della malattia del Ki. La malattia del Ki influisce sul
sistema nervoso e sul cervello ed è la causa diretta di problemi mentali come
la melanconia, l'isteria e la nevrosi.
La medicina orientale considera malata una persona quando costei si
considera malata, anche se non sono presenti sintomi di alcun genere, poiché
è quanto meno presente un problema psichico (malattia del Ki). E anche
quando qualcuno dichiara di essere in buona salute mentre è ovviamente
sofferente, lo si considera ammalato. Invece se un paziente sa di essere tem·
poraneamente malato, ma possiede una circolazione del Ki relativamente in
buono stato, sa anche che può curarsi rapidamente e senza troppe difficoltà.
La malattia del Ki spesso può essere curata con cibi dall'odore molto
penetrante come le cipolle, l'aglio, il peperoncino piccante, lo scalogno, lo
zenzero e le foglie di chiso. Talvolta è sufficiente solo annusare questi pro·
dotti per compiere la cura. Grazie alle proprietà stimolanti dell'organismo,
proprie di quei cibi, si ristabilisce la corretta circolazione del Ki.
La medicina moderna non ha ancora effettuato ricerche adeguate su·
gli effetti benefici prodotti da cibi dall'odore pungente sul flusso del Ki.
Jn Giappone e in Cina questi cibi, sperimentati da una lunga tradizione, sono
considerati un metodo radicale per la cura di alcune malattie/
Molte malattie del Ki sono considerate del tipo Yin. La malattia del Ki
provoca malattia dell'acqua. I tè fondamentali per le malattie del Ki sono
lo hangekobokuto e il sashikokito. Talvolta questi disturbi possono venir cu·
rati facilmente e rapidamente; altre volte le malattie del Ki si rivelano come le
pill difficili da guarire, ad esempio nel caso delle malattie mentali.

Le malattie dell'acqua

Il liquido presente nell'organismo è detto, semplicemente, acqua. La ma·


lattia dell'acqua dipende dalla quantità d'acqua presente nell'organismo.
Troppa acqua o troppo poca in una qualsiasi parte del corpo è causa di
molti disturbi.
L'eccesso d'acqua causa il gonfiore. L'acqua è Yin; e anche il gonfiore
(espansione) è Yin, ma non si deve ritenere troppo schematicamente che tutte
le malattie d'acqua possano essere classificate come malattie Yin. Il corpo

l Anche in Occidente esiste una tradi:zione simile: nella medicina popolare americana si usa larga­
mente il pepe di Cayenna. [N.d.C.]

94
L'anniversario del vostro concepimento : uu giorno da festeggiare!
Il periodo di tempo compreso tra il concepimento e la nascita determina la resistenza
individuale per tutta la vita, La medicina orientale considera quùto periodo un fattore
molto importante per la diagnosi. Per il medico che segue la tradizione orientale il periodo
piU significativo del ciclo vitale corrisponde ai primi tre mesi di gravidanza. Durante questi
mesi il feto viene formato per dare origine a un certo tipo di persona e vengono altresi de·
terminati i tratti della sua personalità e le sue piU importanti caratteristiche fisiologiche.
Ecco un fatto interessantissimo : nell'anniversario del nostro concepimento siamo assai
forti ed è poco probabile che ci possiamo ammalare; mentre al momento del nostro com·
pleanno regolare siamo piU portati a cadere vittime d'una malattia.
Tutto questo ci induce a una conclusione: se all'epoca dell'anniversario del concepi­
mento, quando siamo piU forti e certi di non ammalarci, cadiamo ammalati, sarà molto
probabile che si tratti d'una malattia assai difficile da superare, essendoci indeboliti pro­
prio nel momento in cui avremmo dovuto essere nelle condizioni migliori. Perciò una
malattia contratta nel periodo del nostro compleanno è piU facile da curare, perché a que·
sto punto del nostro ciclo vitale non ci troviamo nel nostro momento di massima energia.
Avremo, quindi, ancora la possibilità di rinforzarci.
---------------------------------------------·-········································

Yang trattiene l'acqua.J Il centro di controllo dei liquidi del nostro corpo è
rappresentato dai reni. Quindi le malattie dell'acqua sono sempre connesse
con i reni. Per esempio, mangiare troppa carne o troppo sale produce una
condizione Yang del corpo e in particolare dei reni. Quando i reni sono ec·
cessivamente contratti (Yang), non lasciano scorrere liberamente l'acqua e il
corpo diventa gonfio.
Troppo muco, troppe lacrime, troppo sudore e urina sono tutti sintomi, faw
ciii da riscontrare, d'una malattia dell'acqua. La tosse, l'accelerazione del
battito cardiaco, borborigmi dello stOmaco e dell'intestino e un aspetto gon·
fio sono segni certi di malattia dell'acqua.
I fagioli azuki (fagioli piccoli e rossi) sono un rimedio antico e sicuro
per i problemi renali.
Le malattie dell'acqua provocano le malattie del sangue.
Il tè fondamentale per curare le malattie d'acqua è il Goreisan.

Le malattie del sangue

Quasi tutte le malattie del sangue sono considerate malattie Yan, sebbe·
ne alcune, come la leucemia e l'emofilia, siano Yin.
Quando la qualità del sangue e la circolazione sono in cattive condizioni,
si manifestano numerosi disordini in tutto il corpo. Questi sono tutte ma·
lattie del sangue. Non appena, infatti, il sangue è stato purificato dal suo
avvelenamento e la circolazione è nuovamente efficiente, il risanamento è
immediato.
Le persone Yang e le malattie Yang sono le piU facili da curare, perché
lo Yang cambia assai rapidamente. Non si tratta di malattie con profonde
radici." Ricordate, tuttavia, che a ogni stadio della malattia le proporzioni
tra Yin e Yang cambiano, in rapporto alla costituzione dell'individuo, alla sua
condizione/ alla dieta e al tipo di attività.

1 Tra i "Dodici teoremi dell'ordine dell'universo," stesi da George Ohsawa, troviamo: "Yang attrae

Yin; Yin attrae Yang." {N.d.T.]


; Le malattie a decorso acuto sono considerate Yang, mentre quelle croniche sono Yin. [N.d.T.]
s Per la distinzione tra "costituzione" e "condizione," vedi il capitolo "La diagnosi."

95
Il metodo phi efficace e che dà i risultati piti duraturi consiste nell'ali­
mentazione basata su cibi di buona qualità, poiché il cibo, al termine del pro­
cesso digestivo, diventa sangue (nell'intestino tenue). E poiché producia­
mo continuamente sangue nuovo, un miglioramento significativo delle qualità
del sangue può aver luogo rapidamente. Per ottenere questi risultati dob­
biamo usare correttamente le nostre capacità di giudizio nella scelta degli
alimenti adatti.
Se mangiamo prodotti animali, l'organismo può produrre facilmente nuo­
vo sangue, ma la qualità non sarà la migliore, sarà un sangue troppo "spesso"
(Yang). Ciò ci costringerà istintivamente a mangiare molti cibi dolci e della
frutta; in questo caso il sangue diventerà troppo fluido, 11Sottile" (Yin).
Le malattie del sangue attaccano la vescica, l'ano, l'utero, le ovaie e al­
cuni altri organi della sfera sessuale. Il sangue stagnante è una condizione
Yang e colpisce per primi gli organi che si trovano nella parte piti bassa
dell'intestino; esso provoca anche le ulcerazioni della pelle e le ulcere e i tu­
mori, piti in generale. La leucemia e l'anemia sono malattie del sangue dalle
caratteristiche Yin. L'alcalosi è un tipo di malattia Yin del sangue, mentre l'a­
cidosi è una malattia Yang assai diffusa che può provocare disturbi molto
piU gravi. (Vedi anche alla voce " malattie del sangue " nel capitolo ''La
cura.") Il tè fondamentale per la cura delle malattie del sangue è il tokaku
jokito.
La maniera piti semplice di classificare le malattie consiste nell'applicare
Yin e Yang. Ogni tipo di malattia è connesso con una particolare condizione
del corpo. Le persone Yang si ammalano di malattie Yang, quelle Yin di
malattie Yin.
Le malattie Yang hanno sintomi spettacolari. Esse sono molto attive
e cambiano rapidamente. La febbre alta, un polso forte, dei dolori al corpo,
la gola secca, una forte tosse pesante, ecc. sono tutti sintomi di malattia
Yang.
Di solito le malattie Yin non presentano sintomi cosi forti. Il sofferente
d'una malattia Yin desidera sempre restare disteso, manca d'energia e appare
pallido. Sebbene la malattia Yin spesso non sembri troppo grave, le condi­
zioni del malato cambiano lentamente e quindi le malattie Yin sono in ef­
fetti piU difficili da vincere che non quelle Yang.
Tipiche malattie Yang sono la pressione alta e l'emorragia cerebrale;
una tipica malattia Yin è la tubercolosi. Queste due malattie hanno qualità
opposte Yin-Yang; è estremamente raro trovare qualcuno che si ammali di
ambedue.
Un esempio simile: la carie dentaria è Yin e la piorrea è Yang. Coloro
che soffrono di carie hanno assai raramente anche la piorrea.

I SEI STADI DELLA MALATTIA

Ogni cosa in natura è in costante e continua trasformazione, comprese le


malattie. Di solito una malattia acuta cambia molto rapidamente. Quasi
tutte le malattie iniziano con lo stadio acuto per poi diventare croniche
dopo un lungo periodo di tempo. Perciò i cambiamenti sopravvenuti durante
i primi stadi sono molto importanti.
Circa 1800 anni fa, Chang Chung-Ching, autore di Shang Han Lun, scrisse

96
che la malattia segue un andamento che attraversa sei stadi diversi. Que­
sto metodo di classificazione si è dimostrato assai utile perché semplifica e
definisce chiaramente l'andamento della malattia.
·I tre stadi della malattia situati al di sopra della linea orizzontale sono do­
minati dallo Yang. Al dì sotto della linea sono riportati i tre stadi dominati
dallo Yin. All'inizio della malattia sono ancora presenti segni di vigoria,
ma se la malattia persiste il paziente diventa sempre piU debole. Questo
declino può avvenire in un periodo di tempo di giorni o anni, a seconda
della natura della malattia.

I stadio - L'inizio di una malattia Yang

In questa fase lo Yang è avvertito alla superficie del corpo. Il polso


superficiale è forte; si avvertono dolori in alcune parti del corpo, accompa­
gnati da brividi, febbre alta, e spesso mal di testa, senso di pressione alla
fronte, tosse, spalle irrigidite e giunture doloranti.
La causa di questa malattia è Yang. Ciò significa che essa è stata con­
tratta dopo una grande attività. Sintomi di questo tipo sono indizio che il
paziente possiede abbastanza forza dentro di sé per espellere i rifiuti. Le
persone di debole costituzione non possono neppure produrre la febbre, poi­
ché mancano di sufficiente energia interna. Quando si manifestano questi
sintomi, ci troviamo al primo stadio della malattia; quindi possiamo ottene­
re una rapida guarigione senza usare nessuna medicina; è sufficiente che
ci avvolgiamo ben bene in una coperta per provocare l'essudazione.

Il sl<ldlo - La malattia allo stadio di piccolo Yang

La malattia è ancora, piU o meno, apparente alla superficie; ma è anche


scesa nello stomaco. Sono presenti mal di testa, polso superficiale forte,
pesantezza allo stomaco e intestino duro e gonfio. Molte volte compaiono dei
funghi sulla lingua, essa appare bianca o gialla a chiazze. C'è costipazione.

97
III stadio . La malattia allo stadio di chiaro Yang

A questo punto lo Yang non si trova piU alla superficie del corpo, ma
si è spostato nello stomaco e nell'intestino. Lo stomaco è pesante, talvolta
dolorante. C'è costipazione, è forte il polso profondo e la parte alta dell'ad�
dome è indurita. Altri sintomi: sapore amaro in bocca, sete, vertigini, acce­
lerazione del battito cardiaco, perdita dell'appetito, nausea e, talvolta,
vomito.
La malattia Yang può cambiare molto rapidamente. Se la cura è appro­
priata sparirà presto. Invece se il trattamento seguito non è quello indi­
cato la malattia si muta in malattia Yin.

IV stadio · L'inizio della malattia Yin

Lo stadio iniziale della malattia Yin si manifesta nello stomaco e nell'in­


testino come lo stadio di chiaro Yang, ma a questo punto lo Yang si è cam�
biato in Yin. L'addome è soffice, non si ha appetito, lo stomaco è dolorante,
spesso la costipazione si trasforma in diarrea e talvolta è presente anche
il vomito, il polso profondo diventa debole e i piedi sono di solito freddi.

V stadio · La malattia allo stadio di piccolo Yin

Ora anche il cuore diventa debole. A questo punto il malato non vorrà
piU stare seduto. Il polso è debole, l'appetito è scÒmparso, si ha diarrea e
vomito e una notevole perdita di peso. Questo è uno stadio critico, perché
a questo punto la malattia può risultare fatale. Le persone di tipo Yang
possono morire entro pochi giorni, poiché le loro condizioni cambiano molto
rapidamente; nel loro caso la malattia colpisce il cuore e il fegato. Invece,
·le persone piU deboli, di tipo Yin, possono resistere in questa fase anche
per anni. Al contrario del loro tipo complementare, forte, di tipo Yang, essi
sono abituati a lottare contro acciacchi e disturbi di ogni genere.

VI stadio . La malattia allo stadio di Yin terminale

Questo stadio è il piU grave. Tutti gli organi diventano deboli. Si desidera
mangiare, ma una volta mangiato si vomita. C'è una forte diarrea, o tal­
volta costipazione, a seconda di ciò che mangia il paziente. Le parti alte del
corpo, specialmente la testa, sono assai calde; mentre le parti basse, compre­
se mani e piedi, sono fredde. Non c'è febbre, anche se la temperatura può
avvicinarsi ai 37"7'-38", perché la malattia di tipo Yin non può provocare
febbre, visto che il corpo non ha piU energia sufficiente per produrla. II
paziente può anche sudare o urinare eccessivamente, condizione assai perico�
lasa a questo punto, perché tutto il liquido può abbandonare il corpo (disi­
dratazione).
Ovviamente questi sei stadi della malattia devono essere curati in ma­
niera diversa e ognuno di essi è progressivamente pill grave. Per ciascuno
stadio esiste un particolare trattamento che specifica quale tipo di erbe o
di cibi bisogna prendere. Noti il lettore che è pill facile curarsi al primo
stadio della malattia che non all'ultimo stadio, poiché, alla fine, il paziente

98
non possiede pill le forze necessarie per recuperare. Tuttavia anche il primo
stadio può essere molto pericoloso, dato che è il piU Ylmg e che quella con­
dizione può rapidamente cambiare in una peggiore. Il capitolo sui tè me­
dicinali comprende l'elenco dei vari tipi di erbe usate per ogni stadio della
malattia.

Buone notizie

l medici, i dietologi e gli agronomi hanno oggi l'opportunità di approfondire le


loro ricerche nei rispettivi campi, grazie a un nuovo orientamento del pensiero scientifico.
E. stato provato, infatti, che gli elementi cambiano la loro struttura a basse temperature.
Questa scoperta, fatta dal Professar Louis Kervran, conferma che non c'è bisogno di aSsu­
mere un certo elemento e di stabilizzarlo nell'organismo.
Attualmente migliaia e migliaia di persone stanno praticando questa nuova scienza,
compresi medici, dietologi, agronomi e persone comuni. Questa scienza, detta trasmuta­
zione biologica, oggi può finalmente chiarirci quello che alcuni secoli di progressi scientifici
non sono stati capaci di discernere: che, per esempio, il manganese si trasmuta in ferro e
viceversa; che il sodio si trasmuta in potassio; che il magnesio si trasmuta in calcio, ecc.
Nel suo libro Trasmutazioni Biologiche,* Louis Kervran ci rivela cognizioni applicabili
in diversi campi scientifici, AI dietologo sconsiglia di for'nire direttamente il calcio,
specialmente se questo elemento è in forma minerale. Alle persone che soffrono di
artrite o che hanno avuto delle fratture consiglia l'equiseto, una pianta ricca di silicio or­
ganico. Egli mette in guardia i medici dal prescrivere medicine che possono nuocere piU
che far del bene. A questo proposito egli fornisce una spiegazione completa, specialmente
per quanto riguarda le malattie piU delicate come quelle cardiache, il morbo di Cushing,
ecc., il Professar Kervran dimostra che iniettare un particolare elemento nel paziente può
essere fatale, poiché tale elemento, dopo essere entrato nel sangue, può cambiarsi nell'ele­
mento complementare e opposto in virtU della trasmutazione.
Chi leggerà que_sto libro cambierà radicalmente il suo pur'lto di vista in merito a
quasi tutti i campi della scienza, e in particolare quello della nutrizione, della medi­
cina e dell'agricoltura.
Louis Kervran ha lavorato con migliaia di suoi colleghi di tutta la Francia negli ultimi
25 anni, Ha iniziato a diffondere queste notizie soltanto 12 anni fa, quando gli fu chiaro,
senza la benché minima ombra di dubbio, che la trasmutazione degli elementi era un
fatto reale.
Certamente questa è una buona notizia per tutti noi.

* Pubblicato in Italia da Edagricola, Bologna.

99
Eliminare
i prodotti di rifiuto
Un brano di un antico Sho Sutra afferma: 11Se il tè o la medicina non
meigen, la malattia non può esser curata. " Meigen si riferisce a ciò che suc­
cede durante l'ultimo stadio della malattia, prima che essa allenti la sua
stretta. Proprio a causa dell'inizio del processo curativo, di 11 ripresa" del
corpo, il paziente si sente peggio. Ma questa condizione è il segnale dell'av­
venuto ristabilimento. A questo punto non si dovrebbe tentare di fermare il
dolore con mezzi artificiali, anche se, prima di rimettersi, ci si sente
peggio. � importante lasciare che il naturale processo curativo segua il suo
corso, senza interferirvi.
Gravi problemi possono accompagnare l'improvviso insorgere del dolore.
Durante questo periodo il paziente può preoccuparsi e, in un momento di pa­
nico, agire seguendo un giudizio affrettato. Non rendendosi conto che la sa­
lute è a portata di mano, può rivolgersi agli antidolorifici, generalmente
prescritti in questi casi dalla medicina moderna. Ma sopprimere il dolore
significa ritardare la cura, poiché il dolore sta a indicare una guarigione im­
minente.
Quando si passa da una dieta a un'altra, specialmente da una dieta a base
di latticini e carne a una costituita da cereali e verdure, è probabile che
si debba attraversare il periodo della cosiddetta 11 scarica." È, questo, un
segno sempre positivo che indica come le tossine stiano per abbandonare
il corpo mentre sta ritornando la buona salute.
La scarica inizia di solito in modo doloroso. Il dolore procede attraverso il
corpo in stadi susseguenti durante l'eliminazione delle tossine.
Il dolore inizia nella regione del collo e si dirige sia verso l'alto che verso
il basso.
Procede dal collo verso le basse regioni addominali e gill per le braccia
é le gambe.
L'ultimo stadio della progressione verso il basso si conclude alla punta
delle dita di mani e piedi.
Il dolore procede anche verso l'alto, dal. collo verso la testa; e lo stadio
finale è raggiunto alla sommità del capo.
A questo punto si può verificare un'abbondante fuoruscita di muco dal
naso. In genere si avverte dolore in ogni altra parte del· corpo già indebolita
o che funziona male.
Nei casi pill gravi si ha il vomito. Alcune persone scaricano rapidamente
altre lentamente; dipende dalla costituzione individuale. Alcune persone
hanno una prima reazione anche dopo un pasto soltanto; sono cosi abituati
alla loro alimentazione a base di latticini, carne, dolciumi, bevande gassate,

102
ecc. che qualcosa di estraneo, come può esserlo un pasto semplice e sano,
può produrre una rapida reazione.
Durante il primo stadio dell'eliminazione, il corpo può emettere un catti­
vo odore. Questo sintomo è accompagnato, o seguito, spesso dal vomito -
il cibo viene rimandato in bocca. E quando nello stomaco non rimane pill al­
cun cibo, può evidenziarsi la bile (di colore verdastro) . La sofferenza, allora,
può diventare acuta, ma non bisogna lasciarsi prendere dal panico. Nello
stadio seguente, talvolta si emette una sostanza appiccicosa e incolore, si­
mile per consistenza a una tela di ragno. A questo punto il dolore ha rag-

f'ercor.so del dolore


giunto il culmine. Comunque, quando è stata espulsa con il vomito questa
sostanza mucillaginosa - che proviene dall'intestino - il dolore cessa. Que­
st'ultimo stadio è generalmente accompagnato da mal di testa.
Quando, al primo stadio, si presenta il vomito, il dolore e la mancanza
di appetito possono essere alleviati da una bevanda a base di tè bancha,
umeboshi, tamari, e zenzero. Durante il secondo stadio, prendete semplice­
mente del tè bancha o un infuso di orzo selvatico. A questo punto infatti la
prugna macerata dal sale (umeboshi) avrà un sapore eccessivamente salato.
Se il paziente si sente affebbrato, in questa fase, si possono applicare su
tutto il corpo alcune foglie verdi o un impiastro di clorofilla (vedi il capitolo
"Le cure esterne " ) .
Il vomito s i produce perché all'interno del corpo troppe sostanze comin­
ciano a dissolversi e Cercano di fuoruscire a qualunque costo. L'odore, se-

103
guito dal calore, è il primo sintomo di questo naturale processo di purifi­
cazione. Mentre si verificano queste reazioni in genere, i 11 malati" non gra­
discono un cibo semplice come le verdure o i cereali, ma brontolano al solo
vederli. Possono perfino rifiutare il tè bancha con l'umeboshi, che prima
avevano accettato con piacere.
Durante il periodo della scarica, vengono espulse le vecchie feci di colore
nero e contenenti di solito dei piccoli calcoli. In altri casi tutta la pelle vien
via, lasciando il posto a una pelle nuova e bellissima. A questo punto anche
il pensiero si fa più chiaro e il corpo più pulito. Il tè di Hato o l'infuso di orzo
abbrustolito aiutano l'eliminazione delle vecchie feci.
L'uso prolungato di cibi di qualità scadente favorisce l'accumularsi delle
vecchie feci nell'intestino. Questo deposito è causa di molte malattie. Le per­
sone che digiunano di frequente possono interrompere questo blocco, ma non
sempre è cosi, perché un paziente troppo indebolito non ha sufficiente ener­
gia per eliminare i prodotti di rifiuto. In questi casi bisogna essere molto
cauti, poiché le persone deboli non possono sopportare la fatica causata da
una rapida eliminazione.
Le persone Yang possono provare il clistere, ma questo metodo è ineffi­
cace quando il blocco risiede nella parte alta dell'intestino, come è il caso
delle vecchie feci. Un rimedio migliore e pill efficace conSiste nel massag­
giare delicatamente l'addome con la mano, nella zona attorno all'ombelico.
Gli intestini si metteranno presto in movimento.
Un altro metodo per smuovere l'accumulo delle vecchie feci consiste
in una dieta composta in massima parte di riso integrale (o un altro cereale
integrale) e di pasta bianca. La· dieta dovrebbe essere accompagnata dall'e­
sercizio fisico intenso, per esempio una passeggiata quotidiana di otto-quin­
dici chilometri.
A ogni successivo stadio di eliminazione appaiono sul corpo sintomi di­
versi. Durante il primo stadio la radice della lingua si può coprire di chiaz­
ze rigonfie biancastre o gialle. Questo colore giallastro si sposta nella
parte mediana della lingua nel secondo stadio e sulla punta al terzo. Infine
sparisce, e contemporaneamente si riconquista la salute. Se il colore delle
chiazze è nero - condizione di solito accompagnata da colore violetto alle ma­
ni e alle unghie - possiamo sospettare il cancro.
Al primo stadio della scarica le mani e i piedi diventano rossi. Nel se­
condo stadio il colore si sposta ancora piU verso la periferia. E all'ultimo
stadio l'arrossamento resta solo alla punta delle dita di mani e piedi. Ciò
significa che il sangue di cattiva qualità è stato immesso nel flusso sangui�
gno e sta per essere eliminato.
Quando si manifesta il mal di testa si deve fare attenzione a non diso­
rientarsi, cosa sempre possibile. Coloro che sono ben noti per alcune loro
capacità profetiche hanno l'esperienza di visioni di luoghi lontani e predì�
cono il futuro. In alcuni casi, dei fantasmi, provenienti da un lontano pas­
sato e anche da un tempo relativamente pill recente, appaiono e spariscono
jn rapida successione. Nella fase successiva ritorna la salute, ma contempo­
raneamente scompaiono anche questi poteri. Tuttavia solo una persona
malata è in grado di avere queste apparizioni. E. interessante notare, inoltre,
che coloro che desiderano mantenere questa capacità di avere "visioni"
hanno tendenza a mangiare molta frutta. _

Quando si ha mal di testa non è consigliabile prendere alcuna medicina


per alleviare il malessere. Piuttosto si dovrebbe lasciare che il dolore compia
il suo corso, lasciando che il corpo elimini la causa della sofferenza. Se e quan-

104
do si manifestano questi do:lori non dovremmo mai lasciarci tentare da cibi
di cattiva qualità.
Le tossine risiedono a differenti livelli dei - corpo, e perciò vengono eli­
minate ognuna secondo i propri tempi specifici. Quando le tossine stanno per
essere eliminate, si avvertono particolari ••voglie" per questo o quel cibo: un
giorno sarà la carne, il giorno dopo la frutta, poi l'alcool, ecc. L'ordine usuale
di eliminazione è: prodotti ani1nali, aceto, alcool, zucchero, medicine e dro·
ghe. E ancora: di solito si desiderano proprio quei cibi che ci procurarono
le tossine che stiamo per eliminare.
Il bevitore d'alcool, di solito, trattiene l'alcool :nel proprio organismo per
ventiquattr'ore. E proprio nel momento in cui questa sostanza lascia i suoi
organi desidera bere ancora. Il bevitore abituale che smette improvvisa·
mente di bere, spesso, ha la sensazione d'impazzire mentre si fa piU forte il

Yin

Yang

Ordine seguito dall'eliminazione

desiderio di bere, ancora. Lo zucchero produce gli stessi effetti, risveglian­


do un desideF.fÒ fortissimo in coloro che se ne devono liberare. Soddi­
sfare questi bisogni momentanei arrecherà quasi certamente un temporaneo
sollievo, poiché l'eliminazione si arresta almeno momentaneamente. Tutta­
via le tossine, in quest'ultimo caso, continueranno a esser presenti nell'orga­
nismo, mentre il processo di purificazione non è ancora completo, in modo
tale che l'organismo sia liberato da questa minaccia potenziale per la sa·
Iute.
e necessario che ci rendiamo ben conto di che cosa significa un forte de­
siderio improvviso per questo o quel cibo, altrimenti il desiderio che urge
verrà S"oddisfatto e il malato si perderà nuovamente nelle vecchi� e malsane
abitudini alimentari : bevande dolci, alcool, dolciumi, o altro. È probabile
che la qualità di questi desideri cambi a mano a mano che le condizioni del
corpo migliorano. Tuttavia questa fase è la piU critica, perché nel momento
in cui le "dighe" dell'eliminazione sono spalancate anche una sola e piccola
indulgenza può cancellare completamente settimane ed anche anni interi di
progresso continuo.
Il trattamento piU raccomandabile per ristabilire la salute è una dieta
adatta. Per questo, il principio di Yin-Yang può essere -di grande aiuto
se applicato nella scelta dei cibi adatti per una cura particolare. Se il pa­
ziente è abbastanza in forze per camminare e masticare si può adottare
un metodo rigoroso. All'inizio potrà provare un'alimentazione di solo riso

105
integrale per 3 giorni. Ma se non si verificasse alcun risultato - se la scarica
dei prodotti di rifiuto non avviene - può alternare una settimana di cibi
Yin con un'altra di cibi Yang. Per esempio potrà provare per una settima�
na a cibarsi di cereali con un'eguale quantità di verdure cotte e crude, seguita
da una settimana di cereali combinati con sole verdure cotte e accompagnati
da gomasio, insalatini e in genere da cibi piU salati.
A coloro che, invece, sono troppo deboli per masticare perfettamente o
per camminare (malati di tipo Yin), si consiglia: latte di riso, crema di riso,
crema di grano saraceno e zuppa di verdure.
I pazienti con una robusta costituzione (persone di tipo Yang) dovrebbe�
ro astenersi da qualsiasi prodotto animale e mangiare invece della verdura
cruda. Se dopo aver mangiato un'insalata si sentono deboli, lo Yang si è
mutato in Yin. In questo caso è consigliabile mangiare verdure cotte e cibo
piU salato per ristabilire l'equilibrio.
Se usate i l metodo radicale (soltanto riso, e un po' di tè) potrete avere
una costipazione; in tal caso mangiate grano saraceno o fagioli azuki.
Ogni volta che una dieta prevalentemente Yin o Yang non ha l'effetto desi�
derato, tentate la dieta contraria. Se neanche cosi ottenete nulla, provate
una settimana dell'una e una settimana dell'altra. Con quest'ultimo metodo
il corpo "salta" dallo Yang allo Yin e dallo Yin allo Yang, eliminando, a
turno, ora tossine Yang, ora Yin. Tuttavia, . le persone deboli non possono
sopportare l'urto fisiologico provocato dall'eliminazione delle vecchie feci.
Per costoro, tale metodo potrebbe essere pericoloso.
La quantità di sale e di acqua è molto importante, dato che troppo o
troppo poco di ciascun elemento potrà interferire con gli effetti positivi di
una buona dieta. Il sale dovrebbe esaltare il sapore del cibo e non dominarlo.
Se il gusto avverte maggiormente il sapore del sale piuttosto che quello del
cibo, si sta usando troppo sale. L'esatta quantità di sale produce sempre il
sapore ideale.
Per affrettare la scarica è bene bere meno del solito. Per esempio, pro­
vate ad astenervi da ogni forma di liquido per due giorni, bevendo soltanto
pochi sorsi di tè. Trattenendo il desiderio di bere, non avrete desiderio di
cibo; questa mancanza di appetito è benefica, perché uno stomaco vuoto
favorisce e accelera il processo dell'eliminazione. Quando riprenderete a
mangiare normalmente, è consigliabile ingerire verdura per ristabilire una
buona ed equilibrata condizione del sangue.
In generale - sia per perdere peso che per altri scopif ad esempio per
liberarci da una malattia - dovremmo evitare ogni restrizione improvvisa
di liquidi. In quasi tutti gli americani, una drastica restrizione produrrà una
pesante scarica di materie tossiche. Nella maggior parte degli Stati Uniti
l'aria è secca, in confronto al Giappone; il clima è relativamente caldo
e la carne viene consumata abbondantemente. Tutti questi sono fattori
Yang che vanno valutati attentamente. Infatti gli americani generalmente ten�
dono ad assumere dei cibi ricchi d'acqua (Yin).
Se un consumatore di carne riducesse le · bevande giornaliere, per reazio�
ne si sentirebbe piU caldo. Ma questa condizione non deve essere conside�
rata al pari di una febbre; si tratta piuttosto di una sensazione di calore, tal­
volta seguita da mal di testa. Quando consigliamo a qualcuno di ridurre la
quantità di liquidi assorbiti, dobbiamo al tempo stesso dirgli come affron�
tare le possibili reazioni. Per lo piU si verifica quanto segue: la maggioranza
delle persone non si accorge che i desideri che si. manifestano sono il segno
positivo della scarica, e iniziano ad assorbire liquidi di qualità molto forte

106
Un caso di guarigione
dove si racconta di una perdita di peso, sangue nero, fantasmi arancione e un po' di gelato

Una volta ho incontrato una donna grassa (alta 152 cm, 72 chili), che si lagnava di non
aver ancora concepito un figlio dopo tre anni di matrimonio, sebbene fosse passata a una
dieta sana composta di cereali e verdure. I suoi piedi erano gelati e i suoi organi sessuali
in cattive condizioni. Le consigliai di perdere 14 chili; mi rispose che aveva seguito una dieta
stretta per molti anni ma senza successo.
Di solito, in questi casi, il problema è insito nella ritenzione di un eccesso di proteine.
Tuttavia, secondo quanto avevo osservato, ella aveva perso i suoi eccessi di proteine se­
guendo per due anni una dieta di cereali e verdure. Eppure era ancora grassa. Compresi
che il suo distwbo era dovuto alta ritenzione di troppa acqua, zucchero e medicine ingerite
in passato. Quindi le consigliaì di venire e restare con suo marito per alcuni giorni al campo
estivo dove tenevo alcune conferenze sulla medicina orientale. Le consigliai· di mangiare
tutto ciò che piU le piaceva di quello che veniva servito a tavola, tranne, ovviamente,
le cose che aveva difficoltà a eliminare; e cioè i liquidi (non serviamo mai zucchero
sotto nessuna forma!). Le dissi che avrebbe dovuto aumentare la quantità di sale senza
pericolo, perché vidi che non aveva piU depositi di proteine animali.
Quando, due giorni dopo, arrivò al campo, mi disse che era riuscita a non bere ma che
aveva visto un fantasma e non era riuscita a dormire. Quando seppi che suo marito era
stato presso di lei in quel periodo capii che il fantasma non era il prodotto di una qualche
paura. Ma piuttosto era prodotto dagli effetti della scarica. Quindi le risposi : ." Il suo fan­
tasma è un'illusione. Comunque dormire di meno le farà bene, perché l'aiuterà a perdere
peso, essendo lo stato di veglia piU attivo del sonno. Continui, la. prego, la dieta, senza
liquidi né zuccheri. "
Poteva tranquillamente continuare ad astenersi dai liquidi, poiché, come ebbi modO di
osservare, la scarica era quasi al suo termine. Come potei rendermene conto? Perché
alle mie domande rispose che il suo fantasma era di color arancione! La scarica avviene
nell'ordine da Yin a Yang, e il color arancione è collocato alla fine dello spettro, la parte
piU Yang.
Mi disse che non aveva piU appetito; le risposi che comunque non aveva bisogno di
mangiare ed avrebbe invece potuto ingerire una mistura di prugna salata, salsa di soya, zen·
zero e tè bancha. Questa bevanda è benefica per le persone che non hanno appetito; inoltre
rinforza il cuore, fattore importante per le persone che perdono peso improvvisamente.
Quando le chiesi che cosa avrebbe desiderato mangiare /ni rispose immediatamente,
"Un gelato!" P. molto importante sapere che cosa desidera il paziente, perché è un'indica­
zione utile per consigliarlo.
Il desiderio, infatti, si manifesta sempre per il cibo che si sta eliminando dagli or·
gani. La risposta della .mia paziente alla domanda rivoltate dimostrava che stava eliminando
lo zucchero, poiché in passato aveva mangiato grandi quantità di gelato. Non si trattava
quindi dei bisogni del suo corpo che si esprimevano attraverso il suo desiderio, ma piutto­
sto delle memorie del suo cervello, come fosse "drogata" dallo zucchero.
Dopo qualche tempo riprese un po' d'appetito, ma non riusciva ancora a mangiare il
riso integrale.
Le diedi una minestra di verdure. All'inizio era molto assetata - dopo due giorni senza
liquidi - ma quella sensazione passò rapidamente. La mattina dopo poté mangiare una cre­
ma di cereali. In sei giorni aveva perduto sette chili. Tornò dunque a casa sua, e poco tempo
dopo eliminò un grosso coagulo di sangue nero dalla vagina. Era un tumore uterino. Il co·
lore nero indicava che il sangue era molto vecchio. Perse ancora sei chili e mezzo, e le pre·
dissi che avrebbe concepito entro l'anno. Infatti, in marzo mi telefonò dalla sua città per
dirmi che era incinta. Però in aprile perse il bambino. Che sfortuna! Il suo utero era
ancora debole per gli effetti del tumore. Non è una cosa insolita. In casi simili i primi figli
sono i piU difficili da concepire. Ma almeno adesso è in grado di concepire. La prossima
volta probabilmente andrà tutto bene.
.........................................................................................

107
come il whiskey,1 Probabilmente una reazione ancora pill violenta si verificherà
con le persone dalla forte costituzione che hanno mangiato in misura ecces­
siva cibi molto salati. Reazioni simili sono il risultato d'una rapida scarica di
tossine.
L'eliminazione può durare una settimana o due, ma in alcuni casi ancp.e
pitl a lungo. La forza e la durata della scarica dipendono, di solito, dalle abi­
tudini alimentari passate e dal metodo di cura seguito. Per esempio l'uso
di Impacchi o di erbe medicinali affretterà la scarica.
In alcuni casi l'eliminazione avviene attraverso le normali vie escretorie
e senza reazioni violente. Questo è bene. Ma in altri casi, quando per esem­
pio si segue una dieta rigorosa per un certo periodo di tempo senza otte­
nere alcun risultato nella cura d'una malattia latente, può avvenire che non
si mastichi abbastanza o si mangi in modo squilibrato (assumendo quan­
tità sproporzionate di liquidi, di sale o di olio). In questi casi, la riduzio­
ne della quantità di cibo si dimostrerà di grande aiuto. Coloro che si tro­
vano nelle condizioni suddette si accorgono che non stanno agendo corretta­
mente perché proveranno dolori costanti, segno questo che indica la pre­
senza continua di tossine nell'organismo.
Alcune volte un infuso di erbe può provocare la scarica. Questa reazione
è detta meigen ed è affatto diversa da un effetto collaterale. Poco tempo
dopo questa reazione inattesa il paziente si sente bene.
A questo punto è opportuna un'osservazione riguardante l'eliminazio­
ne delle vecchie feci che si sono raccolte nell'intestino dei neonati duran­
te il periodo della gravidanza. :e essenziale che il bambino succhi il primo
latte prodotto dalla madre, come primo cibo. Questo liquido provoca una
diarrea e fa evacuare le vecchie feci. Oggi in parecchi ospedaUZ si insegna
comunemente alle madri come liberarsi di questo primo latte, perché pro­
voca diarrea. Si tratta d'un consiglio insensato, perché non c'è niente
di piU naturale del fatto che il neonato beva anche quel primo latte. Se­
guire un consiglio del genere significa impedire che le vecchie feci vengano
e!iminate completamente, correndo quindi il rischio di serie complicazioni.

l Lo stesso accade agli italiani, che, a loro volta, sono forti consumatori di caffè, vino e frutta.
[N.d.T.]
� Fortunatamente non ancora in Italia. [N.d.T.]

108
Manteniamoci
in buona salute
con tl ctbo
lu
e
Che - il cibo sia fondamentale per la buona salute non è un segreto. Già
nell'atto di scegliere il cibo ci affidiamo alla salute o alla malattia. Man·
giando il cibo adatto possiamo diventare forti e sani tanto da resistere a
qualsia�i male. Cosi facendo possiamo evitare la fatica di malattie psichiche
e fisiche e le difficoltà di curarci con rimedi esterni. Affidando il no·
stra corpo e la nostra mente a un estraneo che non sa nuHa di noi, tran·
ne i sintomi della malattia che ci ha colpito, mettiamo in pericolo le
nostre preziose facoltà di uomini che si aiutano a ''funzionare " da soli.
Scegliendo una rapida iniezione di farmaci per evitare l'apparente difficoltà
d'una semplice privaziOne di questo o quel cibo, perdiamo di vista la vera
natura dell'uomo e della malattia e precipitiamo in un mondo di tipo ani­
male dai desideri inconsulti.
Grazie a una sempre piti diffusa coscienza dell'importanza del cibo, l'A­
merica sta sperimentando un fenomeno unico nella storia. Diete di ogni
tipo hanno invaso il mercato. La dieta di verdure crude, la dieta del pom­
pelmo, la dieta dei controllori del peso (Weight Watchers}, la dieta del
'miele, la dieta dell'acqua, la dieta della bistecca e insalata... ad infinitum. Ognu­
no cerca di trovare un sistema di alimentazione compatibile con il proprio
aspetto fisico ed estetico, e tutti quelli che riescono si sentono felici. Restano
delusi coloro che si trovano in posizioni intermedie, che esitano tra questa
o quella dieta, forse anche che le provano tutte, ammalandosi o guarendo
a seconda del tempo che dedicano a ogni singolo metodo. Questo capitolo si
rivolge in particolare a costoro. Tuttavia anche quanti si sono ormai sta­
bilizzati nel seguire una dieta specifica dovrebbero leggere con mente
sgombra da pregiudizi ciò che qui riportiamoi c'è sempre qualcosa da im­
parare. Leggendo questo capitolo si troveranno a una sorta di crocevia del
mondo delle diete. Questa prospettiva potrà dimostrarsi di grande aiuto in
futuro, nel caso di malattie. Sia le persone che stanno ancora cercando, sia
quelle che hanno già trovato ciò che volevano, arricchiranno la loro cono-­
scenza dell'alimentazione in generale imparando un semplice principio -
il principio di Yin e Yang - che ci aiuta a giudicare quale cibo dovremmo
mangiare. Ciò significa che invece di provare a caso una delle tante diete,
ora questa, ora quella, scegliamo il cibo considerando i fattori climatici, quelli
relativi alle condizioni individuali, al nostro ambiente, ai nostri bisogni e ai
nostri scopi.
Se il nostro desiderio è di diventare sani, dobbiamo scegliere il nostro
cibo con coerenza. Se siamo già sani, la nostra scelta è pill facile; pensere­
mo a Yin e Yang solo quando sarà ormai imperativo per noi farlo. Le

no
···----·--······------------------------------------------················--············

Dove è andato a finire l'uomo?

Una volta Nyoiti Sakurazawa disse, per metà scherzando e per metà sul serio : "Le per­
sone sane e felici stanno diventando tanto rare che si dovrebbe tenere un buon esemplare
di uomo in un museo, cosi ci si potrà ricordare a che cosa somigliasse." L'uomo sta diven­
tando anormale a causa di tutti i prodotti chimici e ormonali cui è sottoposto, e per
l'aggravarsi di problemi sessuali e psichici; eppure tutte queste aberrazioni non sembrano
disturbare troppo il pubblico. Sebbene i singoli individui a livello personale sembrano
preoccuparsene, quanto meno entro certi limiti, i governi non appaiono troppo scossi dalla
situazione presente. Il declino delle qualità del cibo è soltanto un esempio. L'uso di ormoni
e di antibiotici per l'allevamento del bestiame è ormai una pratica comune. E ogni giorno
vengono prodotti nuovi miscugli chimici con il solo scopo di far soldi. Gli a1Ievatori di
carne da macello sono sempre pronti a usare qualsiasi metodo che ingrassi le loro bestie,
senza preoccuparsi delle terribili conseguenze sulla salute dell'uomo. Cosa ·succederà se
l'uomo continua a inquinare il proprio cibo?
··•·••·••············••··••••··············•·•••••••··········••••••·••················

persone di costituzione e di condizione Yin (per esempio, una persona


di colorito pallido, con la pressione bassa e i piedi freddi) dovrebbe
evitare i cibi Yin, mentre la persona dalla costituzione e condizione oppo­
sta dovrà includere nel suo pasto frutta e insalata, altrimenti incorrerà
ben presto in qualche malanno. II fatto piU importante è. la nostra con­
dizione attuale. La dieta di cui avete sentito parlare, o di cui avete let­
to qualcosa, può sembrare perfetta teoricamente, ma questo non garanti­
sce che sia fatta per voi, o che sia possibile metterla in pratica. Tutti noi
siamo diversi, fisicamente e psicologicamente, gli uni dagli altri. Quindi
ciascuno ha bisogno di una dieta diversa sia qualitativamente che quantita­
tivamente, a seconda della sua costituzione individuale e delle sue attività.
In poche parole, Io Yin e lo Yang sono stati inclusi in questo Capitolo per
aiutare gli indecisi a vedere pill chiaramente le loro condizioni e decidere
con cognizione di causa che cosa dovrebbero mangiare.
Non è necessario dire che la salute non può essere conquistata soltanto
per mezzo dello studio di Yin e Yang, sebbene questo punto di vista sia ot­
timo per colui che impara a curarsi da solo. In determinati momenti può
giovare alla salute proprio il fatto di dimenticare Yin e Yang mentre si sce­
glie il cibo dando invece la precedenza all'intuizione e rispettando le proprie
condizioni, l'ambiente nat"llrale e i bisogni specifici di ciascuno di noi.

In generale possiamo classificare il cibo da Yin a Yang. Cosi facendo


dobbiamo considerare il clima, il metodo di coltivazione, la durata del perio­
do di maturazione, le dimensioni, forma, colore e sapore del cibo. Un ve­
getale Yang è assai probabilmente una pianta che cresce in clima freddo e
nel tefreno, per esempio, una carota. Tutti gli ortaggi simili a " radici" che cre­
scono in superficie sono piti o meno Yang, secondo la loro forma, il perio­
do di maturazione, il colore, ecc.
La pianta che ha bisogno di un periodo di tempo pill lungo per giunge­
re a maturazione è pill Yang di quella che cresce in pochi giorni. La
carota si sviluppa in 8-10 settimane, mentre bastano pochi giorni ai funghi
e agli asparagi per raggiungere le loro dimensioni maggiori.
C'è un altro fattore assai importante che possiamo usare per influire sul­
le qualità di una pianta; si tratta del fuoco. In genere, le persone delica­
te o malate dovrebbero mangiare le verdure cotte piuttosto che crude.
Con la cottura la verdura perde molti dei suoi elementi instabili e indesi­
derabili. In altre parole, qualsiasi verdura, non importa quanto sia acida o

Il!
piena di liquidi, può essere trasformata mediante il fuoco - e anche il sale,
il tempo e la pressione - in un cibo dalle caratteristiche opposte.
L'effetto contrario lo si può ottenere aggiungendo acqua o spezie, o la­
sciando raffreddare il cibo dopo la cottura.
Anche la parte della pianta che abbiamo scelto ha il suo significato. Le
foglie, i gambi e le radici (in ordine da Yin a Yang) hanno composizione di­
versa l'uno dall'altro. I cereali, i semi e le nocP di solito vengono con­
sumati allo stato integrale, senza il guscio, naturalmente. Questo è il mo­
do migliore per mangiare qualsiasi cibo; perché cosi facendo otteniamo
Ja massima quantità di elementi nutritivi di ciascun prodotto della terra,
anche nell'equilibrio fornito dalla natura. Alcune persone sono abituate a pe­
lare le carote, invece di spazzolarle semplicemente sotto l'acqua corrente.
Ciascuna parte della pianta ha il suo particolare valore alimentare. Quan­
do componiamo un pasto dovremmo esser certi di ricordare la qualità e le
quantità dei vari elementi, perché in questo modo possiamo imparare a rag­
giungere l'equilibrio. Per esempio, alcune persone preferiscono mangiare
solo una parte di alcune verdure e gettano il resto, senza rendersi conto
che quello che gettano è di complemento al resto, e che sono necessarie
ambedue le parti per ottenere l'equilibrio e un nutrimento completo. Altri
preferiscono, per tutto l'anno, solo una o due specie di ortaggi, dimenti­
candosi il valore nutritivo addizionale che potrebbero ricavare da tutte
le altre piante.
È importante rendersi conto che ogni malattia insorge a causa di un
eccesso. In qualsiasi malattia si dovrebbe, perciò, ridurre la quantità del
cibo consumato. In caso di eccesso di Yang, è consigliabile adattare la pro­
pria dieta in modo che sia proporzionalmente meno Yang; mentre per gli
eccessi di Yin bisognerebbe mangiare, in proporzione, minori quantità di cibi
Yin. Un eccesso di ambedue, sia Yin che Yang, è un segno sicuro che si
sta mangiando troppo. Vale la pena notare che il digiuno non causa mai la
morte, a meno che non si arrivi all'inedia, mentre molte persone, mangiando
troppo, riescono letteralmente a uccidersi (attacchi cardiaci, cancro, ecc.,
vedi il capitolo "La cura").
Le persone che passano da una dieta composta in massima parte di pro­
dotti animali a una composta di cereali e verdure, in genere, perdono del
peso assai rapidamente. Ciò avviene perché cosi facendo si permette final­
mente al corpo di scaricare gli eccessi depositati negli organi e sotto la pelle.
Quando mangiamo di meno, o digiuniamo, il nostro corpù ricava il sangue
dai depositi di elementi nutritivi. I primi "rifornimenti" vengono prelevati dal
fegato; poi si perdono i depositi di grasso, in seguito quelli di proteine.
Il processo di costruzione del corpo segue quest'ordine: sangue � musco­
li� grassi. Quando digiuniamo questo processo viene capovolto. Se, a causa
dell'eccesso di cibo, il fegato si è ingrossato, diminuirà di volume con il
digiuno. Possiamo restare senza cibo per parecchi giorni - dieci, talvolta
anche cinquanta. In questi casi il fegato lascerà circolare i nutrimenti depo­
sitati e il suo funzionamento migliorerà con l'aumento dell'attività.l Ciò che
piU nuoce al fegato è proprio l'eccesso di cibo che lo rende incapace di prov­
vedere al nutrimento del corpo, ostacolando la sua funzione di filtrare le
tossine dei cibi (vedi il paragrafo sul fegato nel capitolo "Gli organi").

1 Ci sì riferisce qui a tutti quei semi racchiusi in un guscio duro e consumati dopo che sono
stati seccati: noci, mandorle, nocciole, ecc. [N.d.T.]
1 Necessarie per rimuovere pill efficacemente i depositi di proteine e grassi, accumulati in passato,
e cosf rifornire il corpo delle energie di cui ha bisogno. [N.d.T.]

112
Astenersi dal mangiare non è uno sforzo troppo grande per il corpo.
Non bevendo, invece, possiamo seriamente danneggiarci. Ora è molto raro che
ciò si verifichi. Mentre digiuniamo dobbiamo continuare a bere; altrimenti
le nostre cellule si contraggono troppo rapidamente dando origine a ogni
sorta di complicazioni.
Il digiuno è un buon metodo di cura, ma non è necessario prolungarlo
senza necessità. Non è neanche consigliabile digiunare regolarmente. Coloro
che digiunano Io fanno per equilibrcire gli effetti di un'alimentazione dalle
qualità estreme; essi avvertono il bisogno di digiunare per eliminare gli ec�
cessi. Invece se ci si vuole mantenere in buona salute senza ricorrere a sfor­
zi indebiti di questo tipo (come il digiuno periodico) è necessaria una
dieta equilibrata.
Coloro che desiderano digiunare perché hanno problemi di peso non do­
vrebbero farlo in modo drastico. Ma è meglio che continuino a mangiare cibi
che non contengono calorie, per rinforzare il cuore. L'agar-agar, un'alga ma­
rina da cui si ricava un tipo di gelatina, è eccellente a questo fine, perché non
contiene grassi né proteine ma fornisce moltissimi sali minerali organici.

Il pasto dev'essere ordinato. Alcuni iniziano con qualunque cosa si tro­


vino davanti. Ma questo comportamento non è consigliabile; dobbiamo
invece disciplinarci per seguire un certo ordine. Le persone dalla salute
delicata - che hanno uno stomaco debole, o tutto il sistema digerente in­
debolito - dovrebbero iniziare con .una zuppa o minestra calda, seguita da
un piatto di cereali o prodotti animali, verdure, e finalmente frutta, dolce
o una bevanda fredda. Comunque, qualsiasi tipo di bevanda fredda o di dol­
ce inibisce il sistema digerente (vedi paragrafo sullo stomaco nel Capitolo
" Gli organi "); quindi la cosa piU saggia è di prenderne solo alla fine del pasto.
Mentre iniziare con un cibo caldo o solido e masticare bene riattiva la se­
crezione dei succhi gastrici, il cibo viene assimilato bene, senza causare indi­
gestione o bruciori di stomaco.
E. importante masticare ogni cibo molto bene. La masticazione è un atto
sacro, mediante il quale possiamo prevenire la maggior parte delle malattie.
Quando mastichiamo bene, abbiamo maggior attenzione per il cibo che stia­
mo mangiando e possiamo considerarlo con maggior riguardo. Considerare
con riguardo ogni boccone e ogni piatto è un'abitudine che dobbiamo far
nostra. Con l'atto della masticazione dimostriamo la nostra cura e gratitu­
dine sia per il cibo, sia per il nostro corpo.
Le persone sane possono mangiare cibi estremi di ogni tipo, riuscendo no­
nostante ciò a mantenere il proprio equilibrio, ma le persone deboli devono evi­
tare simili indulgenze. Nel tentativo di ristabilire la salute, dovrebbero
limitare il loro cibo ai prodotti già di per sé equilibrati: questo è fon­
damentale e ovvio. Per questa ragione i cereali integrali e la verdura dovreb­
bero essere il cibo principale della dieta seguita. Siate però sempre liberi di
mangiare ciò che pill vi piace, non appena vi sarete resi conto dell'equilibrio
prodotto dagli alimenti.

Le proprietà del cibo

La ricerca scientifica sulla composiziOne dei cibi andrebbe sviluppata.


Sarebbe interessante per i medici e i dietologi conoscere ciascun elemen­
to nutritivo, non solo per quel che riguarda la composizione del cibo, ma an-

113
che per le reazioni che si verificano in relazione con gli altri elementi.
Questa potrebbe essere la chiave per scoprire l'equilibrio di cui parliamo.
Circa 80 anni fa un ricercatore giapponese scopri che la proporzione di K/Na
(potassio/sodio) nel corpo umano era compresa tra 5: l e 7: l. Questa sco­
perta si è dimostrata utile per definire il giusto equilibrio degli alimenti; si
tratta tuttavia di un mezzo ancora incompleto, perché esistono altri elementi
che dovrebbero essere presi in considerazione (vedi corsivo seguente) .
Presentiamo qui succintamente i vari cibi, nell'intento che ciò aiuti a
comprendere il loro valore nutritivo e la loro funzione in una dieta equilibra­
ta e sana. Su questa base chiunque può decidere quali cibi siano da consi­
derare migliori caso per caso, � allo stesso tempo può capire come essi reagi­
scono nelle specifiche condizioni e in particolare quali effetti hanno sullo
stato di salute di ciascuno. Iniziamo con i cereali poiché essi rappresenteran­
no un apporto essenziale e regolare nell'alimentazione quotidiana di noi tutti.

I cereali

I cereali sono il cibo piU adatto all'uomo. Ci stiamo riferendO ai cereali


integrali, perché essi permettono una nutrizione completa. I cereali raffinati
o sbiancati, come il riso brillato e la farina bianca/ hanno perduto le loro

Acido e alcalino
La classificazione secondo la "produzione di acidità" comprende una vasta scelta di ci­
bi. L'attributo di acido o alcalino è determinato dal residuo minerale organico che permane
dopo l'ossidazione. I cambiamenti che si verificano nella natura biochimica del cibo come
risultato della cottura e del processo digestivo (vedi il corsivo Buone notizie a p. 99) non
sono presi in considerazione.
elementi elementi
che producono acidità che producono alcalinità
zolfo sodio
fosforo potassio
cloro calcio
magnesio
ferro
Sia la carne che i cereali contengono molto sodio, eppure producono acidità. Infatti le
proteine della carne contengono, quasi tutte, un'alta percentuale di zolfo, che viene eli­
minato con difficoltà dai reni; mentre i cereali contengono molto fosforo, un elemento im­
portante per il cervello. Lo zucchero e gli alimenti manipolati dall'industria alimentare, ric­
chi di additivi chimici, contengono anch'essi molto fosforo, ma hanno poco sodio o non
ne hanno affatto. II sale contiene molto sodio e chiaramente è un alcalinizzante, poiché ha
solo pochissimo fosforo e zolfo. La frutta e la verdura, che contengono potassio, calcio
e ferro, con una bassa percentuale di zolfo e fosforo, sono anche alcalinizzanti. !�'aggiunta
di un pizzico di sale nella cottura dei cereali avrà un effetto alcalinizzante.
..........................................�---·································---·---

preziose componenti nutritive e quindi il loro valore alimentare è considere­


volmente ridotto. I cereali integrali contengono alte percentuali di vitami­
ne B e sei tipi di amminoacidi tra i piU importanti. Gli altri due o tre tipi
di amminoacidi cosiddetti essenziali possono essere trovati nei legumi, nelle
noci, nelle verdure, nei semi, ecc. se questi ultimi vengono consumati in­
sieme ai cereali. Si è detto che i cereali producono acidità, ma questa affer-

3 Tipo "0" o "00" in Italia. [N.d.T.)

114
mazione può essere mal interpretata; se i cereali san ben masticati, a lun·
go, nel corpo saranno alcalini.
I cereali sono sette: miglio, riso, frumento, orzo, segale, avena e granturco.
Il miglio può esser classificato come il pill Yang; il granturco il piU Yin.
Il granturco, o mais, è raccolto in agosto. Il riso, il miglio e la segale sono
raccolti in autunno. Il frumento e l'orzo sono raccolti sia in maggio che in
ottobre.
L'autunno è Yin; le piante che portano frutti e maturano in questa sta·
gione saranno Yang, mentre le piante che maturano i loro semi in prima·
vera saranno Yin. Quindi il grano e l'orzo che maturano in maggio sono pill
Yin del grano e l'orzo che maturano in ottobre.
L'orzo, il frumento e l'avena sono chiamati mugi in · Oriente. Un detto
cinese ben sintetizza gli effetti di ognuno di questi cereali: "Mugi rinfre�
sca." Questi cereali sono considerati piU Yin del riso e del miglio e vengono
consumati in estate. Il riso e il miglio producono pill calore che non i
mugi. Se qualcuno mangia frumento e sente caldo può dedurre che
le sue condizioni fisiche sono assai robuste. Il granturco può essere. mangiato
quotidianamente in estate con benefici effetti. È un sostituto eccellente dei
cereali usati in inverno.
II grano saraceno non è un cereale sebbene, spesso, venga considerato
tale. È il seme di un'erba e piU Yang di ogni altro cereale. I cereali sono
consumati in ogni parte del mondo, ma il saraceno si trova solo nei eli�
mi piU freddi. Cresce molto rapidamente, matura in soli due mesi, e può
essere raccolto in primavera, in estate e in autunno. L'attributo essenzia­
le del grano saraceno è di fornire rapidamente nuove calorie. Un consu­
mo regolare di grano saraceno tende a conferire al carattere individuale
una certa qualità volatile, instabile. Il grano saraceno è completamente diverso
dal frumento che tende a formare un carattere piU durevole e consistente.
Forse ciò dipende dal fatto che il frumento cresce e matura molto lentamen­
te, forse ancora piU lentamente del riso.
Si dice che il riso integrale possegga una quantità maggiore d'energia
elettromagnetica condensata (Ki) che non gli altri cereali. Forse quec;to av­
vierie perché il riso cresce nelle risaie e quindi riceve energia e nutrimento
direttamente dall'acqua, cosi come dal sole, dall'aria e dalla terra. Il riso
integrale è un cibo molto delicato e gradevole e dovrebbe costituire il fonda­
mento di ogni alimentazione.
II riso integrale, il miglio e il grano saraceno sono i soli cereali dalla
buccia tenera è sono i migliori da mangiare in chicchi. La buccia esterna çle­
gli altri cereali, piU dura, è indigesta - a meno che non venga cotta molto
a lungo. Quando si usa la farina dei cereali piU duri, la pasta va lavorata mol­
to bene e lievitata (la lievitazione con la pasta acida è la migliore - vedi il
paragrafo sul pane di frumento integrale nel capitolo ''La medicina migliore
è il cibo"), !asciandola' "crescere."
Il riso integrale cotto in pentola a pressione è consigliabile a persorie dalla
costituzione debole e a coloro che non sono abituati a mangiare cereali
integrali; infatti è soffice, leggermente colloso e delizioso. Invece le persone
che hanno una costituzione forte dovrebbero dare la preferenza al riso cotto
in modo naturale. È altresi consigliabile che la J;Ilaggior parte degli americani
cuociano il loro riso senza sale!

t Per equilibrare Io Yang della molta carne mangiata in passato ; è un consiglio che si applica a
tutte le persone molto Yang che iniziano la macrobiotica e hanno consumato troppi prodotti animali.
[N.d.T.]

115
Il grano saraceno può esser consumato sotto forma di spa­
ghetti, come un cereale, oppure utilizzato come ripieno per
fare degli involtini di cavolo, o i peperoni al forno, ecc. al
posto della carne. Il. eccellente col clima freddo e umido poi­
ché produce rapidamente calore. In zone o periodi caldi do­
vrebbe esser servito a cena. Il grano saraceno ha un elevato
contenuto di vitamine E ed è un cibo che produce rapidamen­
te un buon sangue, benefico per i reni.

Il miglio è l'unico cereale alcalino; è ottimo per le persone


che soffrono di acidosi o che hanno l'alito cattivo. Ha un alto
contenuto di proteine ed è considerato benefico per la milza.
';rana saraceno Le crocchette di miglio sono un cibo delizioso ed equilibrato. Miglio

Il riso integrale è il cibo migliore per l'alimentazione quo­


tidiana. È il cereale che contiene il piU elevato tenore di vita­
mine del gruppo B ed è il piU leggero da digerire. Il riso inte­
grale è benefico per il sistema nervoso e il cervello e ottimo
per le persone che soffrono di allergie. Il germe del riso inte­
grale contiene l'acido fitico che aiuta il corpo a espellere i
veleni.

La farina di frumento integrale è l'ingrediente di base del


pane fatto in casa. Il frumento può venire utilizzato per pre­
parare le creme di cereali del mattino e focaccine (crèpes o
pancakes), e anche altri prodotti come la pasta, il bulghur e il Frumento
Riso cuscus. Il frumento è il cereale che contiene piU proteine e glu­
tine degli altri. Fa bene al fegato, e sin dall'antichità gli sono

, �' state attribuite virtU benefiche per gli sforzi intellettuali.

\'
La segale è un ingrediente eccellente per il pane e le cre­
me del mattino. l!. simile al grano, ma ha un contenuto in­
feriore di proteine. Sia la segale che il frumento sono ottimi
per fornire potenza musColare : producono energia e resistenza.

La migliore crema d'avena si ottiene dall'avena spezzata di


fresco o dai chicchi di avena cotti tutta la notte. I fiocchi
d'avena sono eccellenti nelle zuppe e per fare biscotti. L'a­
vena ha un elevato contenuto di grassi ed è ottima per le per­
Segale
sone che hanno una tiroide pigra. Coloro che hannò grandi A vena
depositi di proteine nel corpo sopportano meglio la crema d'a·
vena che non quella di riso integrale o di grano saraceno.

L'orzo è eccellente nelle zuppe o cotto e servito con ver�


dure. Anche la farina d'orzo può fornire un'eccellente crema
per la prima colazione. L'orzo, dopo il riso, è il cibo piU dige­
ribile e, in molti paesi, piU diffuso. Può essere usato anche
per infusi o per il miso.

La farina integrale di granturco seccato è eccellente per fa·


re il pane o la polenta. Il granturco ancora fresco, sulla pan­
nocchia, è un delizioso vegetale estivo. Il granturco è un otti­
Ot•zo Granoturco
mo cereale per rinfrescarsi durante il periodo caldo. E. anche
un eccellente produttore di sangue e fornisce molta energia.
Il granturco è il cereale piU dolce e si tramuta facilmente in
zucchero nel corpo. P- eccellente per il cuore.

116
Chi ha bisogno di mangiare questi
cibi quotidianamente dovrebbe consul­
tare uno psichiatra. Chi ne ha bisogno
una volta alla settimana dovrebbe leg­
gere libri chè lo aiutino a dimenticarli.
Chi ne ha bisogno una volta al mese
dovrebbe chiedersene il perché. Chi ne
desidera almeno una volta all'anno, per­
ché ricordano la sua fanciullezza, do­
vrebbe chiedersi se è veramente diven·
tato adulto.

.....................
. .................................................................

Questo, invece, va bene, ma a tem­


po debito. Purtroppo la gente ne be­
ve perché ha qualche problema. An­
zi, peggio ancora, beve per dimenticare.
Quando c'è una .riunione o una festa
per celebrare un qualche avvenimento,
alcuni bevono per ricordare quell'av­
venimento... vuotando uno o due 'bic­
chieri. Un'occasione gioiosa annulla i
cattivi effetti dell'alcool. Chiedetevi
quante occasioni sono di questo tipo.

------··························-·
----···· ···········

117
Potete mangiare tutto ciò che è elencato qui sopra. Sappiate, però, che la buona
salute è un premio che si ottiene scegliendo oculatamente il cibo. L'elenco riportato alla

118
;;. . ;;.

- -�= --�t

pagina seguente vi aiuterà nella selezione che dovrete fare. Ciò che sceglierete possa
aiutarvi a riconquistar� la miglior salute possibile.

119
' ® acajU (anacardio)
e arachidi
® mandorla
· �'
* noci americane

Mlac:ellanea


"" aceto
® burro di mela
burro di arachidi

\ l l
® burro di aesamo
= marmellate
r * mlelo Prodotti anlm��ll
* sciroppo d'acero
* agnello
* spozlo
= maiale
= zucchero di melaua
* manlo
= zucchero non raffln.
* oca
= zucchero raffinato
* pollo
* tacchino
latticini ® uova
. * vitello

XX
Cereali * burro

! f!���b
ert
avena
\ l
I
frumento * formaggio olandesa
bulghur * formaggio dJ capra Bevande
a
X gra �� ;�:
aceno
* gruviera
* acqua mlnereh.1
! /:�: dr ;���
c
rosai X mals (granoturco} * bovande dolci
_ a
X mlgho gaanta
* ricotta
= caffè
� ���
X orzo
ala 'j mozzarella

��
* caffè di cereali


vola
i * camomilla
* yog
* eucchl di frutta .
Legumi · Alghe marine * tè banche
= tè con coloranti ·

:!:#r:�;;::"''""�e
* azukl * agar-agar ® tè mu
® borlotti * dulae * tè alla menta
cannaiUnt * hljlkl
® ceci * kombu
fagioli bianchi * norl
(Regina) * wakamo Alcoolici
® fagioli dall'occhio
® fagioli gialli Semi oleaglnoal ® birra
...... ® fagioli Lima '"' brandy ,,
* albiCocche ® lenticchie * aakè li
* ananas ® mung (soya * vino :,
* arance * piselli = vodka
* avocado * aoya gialla = whlskey

Composto da M. A.

legenda:
X cibo principale
* cibo di contorno
® ogni tanto
* in particolari occasioni
= cercate di evitarlo

120
Il pane

Quando si fa la farina di cereali integrali, si spezza la loro buccia esterna


protettiva ed essi cominciano a perdere le loro qualità nutritive a contatto
con l'ossigeno dell'aria. Per questa ragione è tanto importante utilizzare una
farina macinata di fresco. Diciotto ore dopo esser stata macinata la farina
è praticamente un cibo morto. Ci si potrebbe curare in un tempo molto piU
breve se non si usassero farinacei, tranne il pane, né burro di noci o sesamo.
Il pane, invece, è un cibo molto importante {vedi il capitolo "Il pane quo­
tidiano").

La pasta

Sebbene sia fatta con la farina, la pasta ha la virtU di essere un cibo molto
leggero, facile da masticare e digerire. Pertanto costituisce un ottimo ali­
mento, soprattutto occasionalmente, in estate. La pasta può esser considerata
un piatto principale sia in brodo sia condita con una salsa. Può altresi
essere usata' come ingrediente per minestre o piatti da cuocere in forno. Se
avete �rina fresca, è inoltre assai facile da preparare: provate.

La verdura

La maggior parte delle persone pensano che sia fastidioso comprare


la verdura fresca (quella congelata occupa meno spazio nel frigorifero).
Molti preferiscono inoltre cibi che siano piU facili da preparare. La ver�
dura dev'essere lavata e cotta; mentre gli ortaggi in scatola devono essere
solo riscaldati. La gente cerca sempre di "guadagnare" tempo invece di
considerarlo in tutto il suo valore. Preparando la verdura in maniera "urna�
na" compiamo un atto sacro. Certo è necessario del tempo per preparare
la verdura, ma quale ricompensa! Mangiarla è sempre un piacere e non
solo per il suo valore nutritivo. Il suo sapore ci riporta sulla terra e ci con­
s'ente di godere, in modo realmente partecipe, della natura che ci circonda.
La verdura verde - tutte le piante che producono foglie è una sorgente
-

indispensabile di clorofilla, principale fonte dei globuli rossi, che trasportano


ossigeno in ogni parte del corpo.
Se ce ne cibiamo in abbondanza, il nostro cervello funziona meglio e il
pensiero è piU chiaro. Il cervello, per funzionare al meglio delle sue possibi�
lità, ha bisogno di grandi quantità di ossigeno. Per il nostro corpo è impor�
tantissimo ricevere l'ossigeno di cui ha bisogno, specialmente durante la cu­
ra delle malattie. Non solo l'aria che respiriamo dovrà essere pura, ma an­
che i globuli sanguigni devono essere in buone condizioni per attrarre e
assorbire l'ossigeno, e trasportarlo per tutto il corpo.

-----·
----·- ----·-·
--- ·······-······

B meglio se la verdura viene cotta, specialmente nei climi temperati. 1!. ancora meglio
se ognuno scopre qual è il modo migliore per cuocerla, secondo i suoi bisogni. Si può sce­
gliere tra vari metodi: usaltare," cuocere al forno, a vapore, bollire. Nel saltare la -verdura
bisogna stare attenti a non cuocerla troppo. Nella cottura al forno, bisogna accertarsi che
non sia meua cruda. La verdura ben cotta mantiene i suoi colori pur essendo morbida.

----·
----R·---·-·-M·-·-·�·--·�·�·-·-·· ··-·-·····11>

121
Le foglie della verdura sono ottime per la vescicola biliare e per il cer­
vello, mentre le radici giovano all'intestino tenue. La pelle o la buccia
delle piante sono ottime per la nostra pelle, cosi come le verdure e gli or­
taggi dolci come la zucca bernoccoluta, violina e turbante, le carote e le ci­
polle, ecc., tutte consigliabili per la milza. In caso di rigidità del corpo e di
organi troppo contratti, reni, vescica, fegato e intestino crasso trarranno

Yang
Polinon i rossi
emoglobina
Viene pro dolio
il ferro

benefici dalla verdura sia cotta che cruda consumata abbondantemente ai


pasti (anche un po' di frutta può andar bene).
La verdura selvatica, come il dendelio e l'artemisia, è ottima per il
cuore e il sangue.
Sembra che la maggior parte di coloro che hanno scelto una dieta a base
di cereali e verdure siano anemici. Ma se mangiassero piU verdure - special­
mente quelle verdi - sarebbero presto ristabiliti in salute. Le verdure cresco­
no in grande abbondanza, sono alla portata di tutti; per quale ragione, dun­
que, ce ne dovremmo privare?
Le foglie verdi ricevono sole e aria, e in esse avviene il fenomeno della fo­
tosintesi clorofilliana. Assorbono C02 e liberano 02, mentre i nostri polmoni
fanno esattamente il contrario, assorbendo 02 e liberando co2 (vedi il para­
grafo sui polmoni nel capitolo 11Gli organi").
Nelle piante verdi la clorofilla è responsabile del rapporto tra anidride car­
bonica e sostanze nutritive (linfa) . Negli uomini l'emoglobina è responsabile
del rapporto tra ossigeno e sostanze nutritive (sangue). La clorofilla contiene
magnesio; l'emoglobina contiene ferro. A parte queste differenze i due esseri
sono molto simili. Quando mangiamo la verdura verde assorbiamo cloro­
filla. Nel sangue il magnesio è sostituito dal ferro dei nostri organi e viene
prodotta l'emoglobina. Quindi clorofilla ed emoglobina sono intimamente
connesse (vedi anche il capitolo 1111 sangue ").

122
Da ciò possiamo dedurre l'importanza delle foglie verdi per la nostra
alimentazione. Esse sono come un giardino in miniatura che introduciamo
nel nostro corpo: costituiscono per noi una sorgente di ossigeno e allo stesso
tempo forniscono all'intestino il nutrimento ideale per la produzione di bat­
teri.

Il sale

La medicina occidentale crede che il sale sia il maggior responsabile


della diffusione e del manifestarsi di attacchi cardiaci. Questo è vero, ma
solo fino a un certo punto, se, per esempio, il sale non è accompagnato dal­
l'olio e dall'esercizio fisico; in altre parole, se non viene equilibrato.
Nel deserto sahariano del Marocco, l'unità monetaria standard è la barra
di sale. LaggiU l'infarto non costituisce un problema. Soltanto un cuore de-­
bole e un'alimentazione squilibrata possono dare origine a un attacco car�
diaco: non possiamo pertanto accusare di questo il consumo di sale (vedi
anche il paragrafo sulle malattie di cuore nel capitolo "La cura ").
La medicina occidentale ritiene anche che il sale venga "liberato " nello
stomaco, e che inizi la sua azione solo quando ha raggiunto quest'organo.
Il sale invece inizia la sua azione già in bocca. Il messaggio, che è stato inge�
rito del sale, giunge al cervello ed esso immediatamente avverte gli altri or�
gani: i reni e il colon assorbono piU acqua, il cuore e i polmoni diminuiscono
il loro ritmo, e Io stomaco intensifica la sua attività.
Il sale fornisce potenza ed energia. Almeno un piatto per pasto dovrebbe
contenere del sale. La mancanza di sale può condurre all'astenia e alla man·
canza d'energia sessuale. (Coloro che ricavano benefici da una dieta senza
sale sono, senza eccezioni,. la dimostrazione vivente che troppo sale si era
accumulato nei loro organi - probabilmente per lunghi periodi di tempo
hanno mangiato grandi quantità di carne.)
L'ecceso di zucchero, di droghe o medicine rimuove il sale dal corpo e
fa pertanto insorgere un nuovo desiderio di sale. L'eccesso di sale produce
un eccesso di saliva; da tutto il corpo si ha un drenaggio d'acqua. PiU sale
assorbiamo e piU abbiamo bisogno d'acquà; però il sale è un cibo molto
astringente, ed eccedere provoca una ritenzione d'acqua nel corpo. Il sale
può anche causare costipazione, alta pressione, disturbi al cuore e ai reni
e ulcere duodenali. Spesso si verificano insonnia e affaticamento, talvolta
anche violenza e pazzia.

123
I sintomi d'un eccesso di sale sono: pelle scura, muscoli induriti, vasi
capillari visibili nel bianco degli occhi, denti troppo serrati, denti inferiori
sporgenti. Il segno pill certo è il colore deWurina: se l'urina è scura si sta Con­
sumando troppo sale.
Dunque per la medicina occidentale, a causa dell'eccessivo consumo di
sale dovremmo bere grandi quantità d'acqua in caso di disfunzioni renali?
Questo metodo può rivelarsi efficace agli inizi, ma è probabile che si riveli
pericoloso perché affatica i reni sovraccaricandoli d'acqua. È molto piU
semplice consumare meno sale.
Quando ingeriamo troppo sale, l'intestino crasso assorbe molti liquidi,
provocando una perdita d'acqua nelle feci, che di conseguenza diventano
secche e dure: saranno rotondeggianti e di color bruno scuro, simili agli
escrementi dei conigli. Spesso per l'eccessivo consumo di sale si verifica la
costipazione Yang; le feci diventano lucide e brillanti.
È raccomandabile, per coloro che hanno accumulato molto sale nei loro
organi - specialmente il sale derivato dai prodotti animali - e per coloro
che consumano carne, mangiare molte verdure crude. Anche la birra e un po'
di vino possono essere raccomandabili - i liquidi asportano il sale. Sono
particolarmente efficaci bagni caldissimi e docce calde. Questi metodi elimi­
nano senza pericolo il sale depositato nell'organismo. Se il bagno provoca
stanchezza invece di cancellarla significa che si ha bisogno di piti sale.
I cibi non vanno salati troppo, soprattutto se si consuma carne e poche
verdure. Il sale di origine non animale provoca minori disturbi: tuttavia,
se per qualche tempo avete seguito una dieta carnea è consigliabile consu­
mare meno sale che d'abitudine. Soltanto quando l'organismo ha eliminato
i prodotti animali potete permettervi di aggiungere maggiori quantità di
sale nei vostri pasti.

Le parole sale e solare hanno la stessa radice. C'è, dunque, un legame tra il sale e il.
sOle,· ambedue sono necessari alla nostra vita. Sin dall'inizio della vita, nell'acqua marina,
le cellule hanno contenuto sale (cloruro di sodio ). Tutti i liquidi del nostro corpo con­
tengono sale. I nostri corpi possono produrre il sale partendo dal sodio, ma i cereali e
le verdure non ne contengono a sufficienza. La carne contiene molto sodio - e altri sali
minerali - ma questo sale non è della qualità migliore per noi. Il migliore è il sale marino.
Il sale può dare una scossa violenta al nosti-o organismo. In Oriente si usano i cibi
sotto elencati per facilitarne l'assorbimento, senza scosse :
tamari - 18% di sale
miso - 13% di sale
zuppa di miso - 10% di miso · 0,9% di sale
insalatini5 invecchiati ( 1 o 2 anni) · 20% di sale
insalatini freschi ( 3 giorni) - 3% di sale
prugne salate umenoshi - 20% di sale.
�-······························--···················································-�

È impossibile dire quanto sale andrebbe consumato pro capite; le quan­


tità variano per ciascuno. Infatti anche per ogni singola persona la quantità
cambia giorno per giorno, a seconda del tempo, dell'attività svolta, e di altri
fattori. Forse il metOdo migliore consiste nell'usare il sale sufficiente a che
il cibo ci appaia il pill gustoso possibile.

s Gli insalatini sono ortaggi conservati sia in salamoia, sia sotto miso, sia sotto una mistura
ài crusca ài riso e sale: in alcuni casi si facilita l'invecchiamento aggiungendo anche una forte pressio­
ne continua per mesi e mesi. [N.d.T.)

114
Gli orientali preferiscono usare il sale in forme diverse (vedi sopra) .
La salsa di soya (tamari) e il paté di soya (miso) vengono spesso usati al
posto del sale, nelle zuppe, nei piatti priricipali, nei condimenti e anche
come medicine. La salsa di soya contiene il 18% di sale (confrontate con i l
contenuto dell'acqua d i mare: 2,8% NaCl) e rappresenta u n sistema pratico
e sicuro. per salare i cibi. Ma anche in questo caso bisogna stare molto
attenti a non indulgere troppo; questi condimenti sono molto saporiti,
ed è perciò assai facile usarrie troppi.
Il sale, da solo, non penetra nelle cellule, ma il sale e l'olio combinati
vengono trattenuti facilmente. Questa è la ragione per la quale la salsa di
soya è ottima: i grassi contenuti nei fagioli di soya si combinano con il
sale.
Un altro esempio: una mescolanza di salsa di soya, zenzero, prugna sala­
ta e tè bancha è un ottimo rimedio per rinforzare il cuore. Lo zenzero pos­
siede buone qualità Yin, e, in combinazione con la salsa di soya e con il tè
bollente, aiuta la circolazione sanguigna (vedi anche il capitolo 11La medicina
migliore è il cibo").
Per concludere: è meglio iinparare a equilibrare il sale assunto con mo­
der3zione piuttosto che eliminarlo completamente dalla nostra alimenta­
zione.

La carne

La carne produce un'abbondante quantità di calorie che stimolano l'orga­


nismo infondendogli rapidamente energia. Tuttavia questo tipo d'energia non
dura a lungo; per mantenere un certo livello energetico con la carne biso­
gna mangiarne costantemente. Invece cereali e verdure producono un'e·
n�rgia molto meno "esplosiva": ma quando ce ne cibiamo, il nostro organismo
può assimilare gli elementi nutritivi con un ritmo pill lento e continuo.
Ci riforniscono pertanto di un tipo di energia meno violenta ma di natura
molto piU stabile, meno "drammatica" di quella fornita dalla carne, ma che
consente a chi ne usufruisce di continuare il proprio lavoro, senza dare segni
di pesantezza e senza avvertire bisogno di riposo.
È piU naturale costruire il nostro corpo con cereali e verdure che farlo
con i prodotti animali. Nei processo che segue l'ingestione dei primi, il cibo
diventa sangue e quindi carne e muscoli. Quando mangiamo la carne il
processo s'inverte, la carne diventa sangue. Poiché questo secondo scambio
è molto rapido riceviamo energie "esplosive." Tuttavia queste energie rap­
presentano un processo di decomposizione anziché di costruzione. Coloro
che rfiangiano molta carne sono spesso soggetti ad attacchi improvvisi di
febbre. La carne, dopo essere stata decomposta per essere assimilata ed
eliminata, dà energia ma non produce sangue e tessuti di buona qualità.
Il processo è troppo rapido, il bisogno di eliminare tossine troppo impel­
lente. Ciò che non segue il processo naturale viene continuamente rigettato
dall'organismo: è il tentativo del corpo di "bruciare " della materia "morta."
La febbre deriva dal fatto che le tossine non vengono eliminate abbastanza
rapidamente.
In genere la febbre deriva da un eccesso di proteine animali. In questo
senso la febbre può esser considerata una specie di scarica. Se cercate di
mangiare grandi quantità di cibi Yin - frutta, per esempio - noterete che
la febbre non si manifesta. .t molto interessante. Ma se ingerite grandi

125
.......................................................................................

Ecologia e sovrappopolazione
Gli storici ci dicono che la popolazione del globo era di circa 250 milioni nel primo se­
colo. Nel 1650 era di soli 5(}() milioni, cifra assai modesta se paragonata al tasso d'incre­
mento odierno. In circa 200 anni la popolazione è aumentata vertiginosamente. Nel
1850 la popolazione raggiungeva 1.25().000.000. Questa cifra venne letteralmente raddop­
piata nel 1950, solo cento anni piU tardi. E si stima che, dal 1950 al 1970 - in soli 2IJ anni -
gli abitanti della terra abbiano raggiunto la cifra di 3.630.000.000. Ciò significa che con l'at­
tuale velocità di crescita saremo circa 7 miliardi entro il 2000.
Questa situazione, nella quale il problema della sovrappopolazione coincide col dispe­
rato bisogno dell'uomo di badare alla propria salute, sembra che sia retta dalle industrie
alimentari. Si pensa: "Il mondo ha bisogno di cibo, e l'unico modo per averne a suffi­
cienza è produrlo industrialmente. Forse non si tratta di un metodo del tutto naturale,
ma serve a scopi immediati. Per lo meno intere popolazioni non moriranno di fame."
Possiamo affermare, senza timore di esagerazioni, che la maggioranza della popolazio­
ne sta consumando cibi strani solo temporaneamente efficaci per prolungare la vita.
Sembra che nei cibi ci sia abbastanza "vita " perché l'uomo moderno possa sopravvivere.
La_ popolazione degli Stati Uniti è oggi di 250 milioni. Il paese si estende per 2,3 mi­
liardi di acri (compresa l'Alaska-e le Hawaii), 20% dei quali sono da considerarsi inabitabili.
Ogni acro di terra provvede al sostentamento di una persona. Se il terreno a disposizione
venisse usato per la pastorizia e l'allevamento del bestiame, gli USA potrebbero mante­
nere un massimo di 460.000,()1)() di abitanti. Ma gli scienziati ci dicono che la popolazione
statunitense supererà i 500 milioni nel 2000. Se questo calcolo è corretto, a quell'epoca
40 milioni di persone soffriranno la fame.
Alla luce di questi possibili eventi è urgente rilevare che la coltivazione di cerea­
li e verdure possono sostenere una popolazione 8 volte maggiore di quella mantenuta
oggi dall'alimentazione corrente, che. comprende troppi prodotti animali. l bovini hanno
bisogno di grandi aree di terreno che, se usate correttamente, potrebbero fornire un cibo
di gran lunga migliore della carne. Il problema che ci poniamo non è solo quello di cercare
di nutrire gli abitanti del paese ma anche quello di salvare i terreni dall'esaurimento. La
terra è bruciata dai prodotti chimici. E tempo che tutti chiedano che i campi coltivati
vengano riportati alla pace. Nei nostri sforzi per salvare l'uomo dalla malnutrizione, do­
vremmo anche considerare l'alimentazione possibile sull'intera terra. Le grandi industrie
si stanno comportando come inetti comandanti di una nave, incapaci di prevedere che
il viaggio da fare è assai lungo e che il cibo deve essere distribuito con moderazione. Dob­
biamo pensare alle generazioni che verranno.
···········································--·······································-�

porzioni · di carne, pesce, ecc., noterete che presto la febbre si presenterà


in un modo o nell'altro.
La febbre indica che per l'organismo il cibo animale è diventato tossico.
All'inizio dell'assimilazione le proteine non sono tossiche, ma tutto ciò che
non è bruciato rapidamente per fornire energia viene accumulato nell'orga.
nismo diventando toSsico e sviluppando batteri e virus. Un simile accumulo
di proteine può dare origine a malattie come l'uremia e produrre effetti dele­
teri negli organi e nel sangue.
La mucca, che ha un corpo assai robusto, mangia soltanto erba: il suo
scheletro è assai grande, tuttavia essa mangia solo erba e costruisce il suo
scheletro con l'erba soltanto. Si calcola che 450 chili di erba producono, nel ca­
so dei bovini, 450 grammi di carne. Ma se diamo alla nostra mucca solo 45 chili
di cereali essa produrrà la stessa quantità di carne - circa mezzo chilo
- perché i cereali rappresentano una concentrazione maggiore d'ener­
gia che non l'erba. In altre parole, il processo è il seguente: erba o ce·
reali -? carne, Yin 4 Yang. La carne, dunque, rappresenta un tipo d'ener­
gia estremamente concentrata, visto che per produrne una piccola quan­
tità sono necessarie quantità enormi di erba o di cereali.
Gli americani, di solito, mangiano moltissima carne (concentrata, pesan-

126
te), di conseguenza mangiano anche enormi quantità di zucchero (dispersivo,
leggero) . In media, l'americano consuma 150 chili di carne -all'anno, mentre
l'orientale ne mangia 31 chili. Ogni americano consuma .in media 49 chili di
zucchero all'anno, mentre l'orientale ne consuma 22 chili. Gli americani
consumano due o tre volte la quantità di frutta consUmata in Oriente. Men­
tre gli americani soffrono per il simultaneo consumo di carne e zucchero,
l'orientale moderno si ammala principalmente per eccesso di zucchero. I
giapponesi mangiano, come cibo principale, il riso brillato, pill alcuni condi­
menti dolci e altri tipi di cibo di scarse qualità nutritive. Il risultato è il
ristagno del sangue; per questo motivo molti orientali hanno labbra di colore
scuro. Anche gli americani soffrono di sangue stagnante a causa dell'eccessi­
vo consumo sia di carne che di zucchero.
Esiste un metodo pratico e non pericoloso per espellere le tossine dei
prodotti animali. Non è sufficiente smettere di consumare tanta carne; mol­
te tossine restano ugualmente depositate negli organi. Si possono man­
giare il navone o il ravanello per eliminare le tossine del pesce; i funghi
per le tossine di uova e pollame; la lattuga per i formaggi; cipolle e scalogno
(sia cotti che crudi) per ·te tossine della carne di bovini e ovini. Per queste
ultime sono anche efficaci le patate (se preparate adeguatam.ente - vedi
il capitolo "La medicina migliore è il cibo'').

La mancanza di proteine

Coloro che in passato si sono nutriti prevalentemente di carne potran­


no incontrare qualche difficoltà non appena inizieranno una dieta a base di
cereali integrali e verdure. I loro organismi non possono produrre facil­
mente sangue perché il sistema digerente non è piU in grado di compiere
il lavoro cui è destinato, cioè tramutare il nutrimento vegetale in sangue e
carne. In altre parole, dopo anni di dipendenza dalla carne e dalle proteine
animali, il corpo si è abituato a compiere le sue funzioni senza cibi vegetali, e
quindi ha perso la sua abilità innata di compiere il processo di trasmutazio-

--------------------.--------------------··6···············------······················

A proposito di chi mangia troppo pollo


Al momento attuale sarebbe assai saggio che l'uomo tornasse a un'alimentazione piU
semplice e sana. I cibi animali, entro certi limiti, sono diventati parte della dieta
tradizionale in molti paesi; tuttavia, la carne oggi assai diffusa è una grave minaccia
per l'umanità. Un semplice esempio può illustrarlo.
Un giovanotto americano venne a collsultarmi per un problema che lo assillava. Non
riusciva a capire perché avesse un petto di donna. Quando gli chiesi se aveva assorbito or­
moni di qualsiasi tipo rispose negativamente. Mi chiedevo che cosa avesse causato lo svi­
luppo del suo petto, poi gli domandai se negli ultimi anni avesse mangiato molto pollame.
Non esitò a confermare i miei sospetti sulla causa di quella crescita abnorme. Mi disse
anche che in America uomini con il petto femminile non sono troppo rari. Prima di an­
darsene mi chiese se avrebbe potuto avere dei figli; era sposato da alcuni armi ma senza
prole. Un medico al quale si era rivolto per un consiglio gli aveva detto che non c'era
alcuna speranza che un giorno diventasse padre. Espressi la speranza che le sue condi­
zioni sessuali tornassero normali se fosse riuscito ad astenersi dai prodotti animali e ad
adottare una dieta di cereali integrali e verdure. Dopotutto, niente è costante su questa
terra.
E passato un anno. L'estate scorsa ho sentito dire che sua moglie è incinta.

.......................................................................................

127
ne. Quindi è necessario un certo periodo di tempo per ristabilire le naturali
capacità dell'organismo: nel frattempo si verificherà una perdita di peso.
Dopo alcuni giorni o mesi - la durata varia da individuo a individuo - la
capacità di trasmutare viene restaurata e si noterà un aumento di peso: se,
al contrario, il dimagramento persisterà per un lungo periodo di tempo,
si potrà incorrere in qualche seria complicazione. In tal caso sarà opportu­
no inserire nella dieta ad esempio una zuppa di carpa o del formaggio; es­
sendosi indebolito troppo, ha bisogno di un periodo di transizione piU lungo
per ristabilire le funzioni dell'organismo.

I legumi

I legumi sono un cibo di buona qualità e riforniscono una discreta dose


di proteine e di energia. Ciò non significa che se ne debbano consumare
grandi quantità; di solito uno o due cucchiai per pasto sono sufficienti.
Preoccuparsi delle proteine e mangiarne piU del necessario è un'abitudine
malsana. Inoltre è meglio ricavare le proteine da sorgenti diverse ·piuttosto
che concentrare le proprie attenzioni su una soltanto, altrimenti il corpo perde
la capacità di assimilare e trasmutare anche altre qualità di cibo.
Talvolta i legumi sono usati come medicina, sia interna che esterna. I
fagioli azuki sono eccellenti per i disordini renali. I fagioli neri sono ottimi
per gli organi sessuali - per esempio, in caso di mestruazioni irregolari, ste­
rilità, mancanza di appetito sessuale (vedi le ricette nel capitolo 11La medi­
cina migliore è il cibo"). I fagioli bianchi (Lima, cannellini, ecc.) contengono
meno olio degli altri tipi e quindi sono adatti per coloro che soffrono di di­
sfunzioni al fegato. I piselli sono buoni per lo stomaco.
I fagioli di soya, nonostante l'alto contenuto di proteine, non sono rac­
comandabili come piatto di fagioli. Essi contengono alcuni acidi nocivi
che possono essere eliminati solo mediante procedimenti culinari piut­
tosto elaborati. Per questa ragione gli orientali, di solito, mangiano la
soya sotto forma di tofu, una specie di 11 formaggio di soya." Tuttavia nean­
che il tofu è un cibo raccomandabile. Gli occhi sporgenti sono spesso, tra
gli orientali in particolare, indice di eccessivo consumo di fagioli di soya.
t!. assai meglio mangiare la soya sotto forma di miso e tamari, a meno che non
debba essere· usata come medicina (vedi p. 157).

I semi oleaglnosl e le noci

Le noci sono in stretto rapporto con i semi oleaginosi: ambedue, infatti,


contengono olio, e hanno un'elevata percentuale di proteine. Contengono,
inoltre la vitamina E, una vitamina importante per gli organi sessuali e per
il cuore, ottima per le donne incinte e per i neonati.
I semi di sesamo sono assai noti per le loro abbondanti proteine e per
il contenuto di calcio. Il grano saraceno, che è considerato un seme piU che
un cereale, è ricchissimo di vitamina E.
I semi di qualsiasi frutto contengono forza vitale in forma concen­
trata. La polpa del frutto è soffice, il seme, in confronto, è molto duro.
Il novanta per cento della polpa è composto di acqua e quindi si decompone
rapidamente. Il rimanente dieci per cento, che compone il seme, può supe­
rare il freddo invernale mantenendo integra la sua forza vitale. Se le piante non

128
avessero questa componente compatta, concentrata, morirebbero e si disfar­
rebbero, poiché proprio da questa energia della terra concentrata nei semi
nasce una nuova pianta.
I semi e le noci sono eccellenti per la Salute. È consigliabile includerli
regolarmente nella dieta perché sono ottimi produttori di sangue, ma,
come ogni altro alimento, devono essere assorbiti con moderazione e
masticati molto bene, specialmente le noci e le mandorle, poiché la loro buccia
provoca acidità. E. consigliabile che tutti i semi e le noci siano leggermente
abbrustoliti prima di essere ingeriti.

.......................................................................................

I pomodori
Non è raccomandabile mangiare regolarmente pomodori perché contengono trop­
po potassio e acido ossalico. L'acido ossalico è responsabile dello scioglimento del cal­
cio delle ossa, e della conseguente produzione di calcoli biliari e renali. Se mangiati
occasionalmente, da coloro che posseggono grandi depositi di proteine animali, saranno
d'aiuto per eliminare quegli eccessi indesiderabili.
························-�·····························································

Lo zucchero e il miele

Quando è usato con moderazione, lo zucchero si rivela una buona


medicina. Sfortunatamente l'uomo moderno ne fa un uso eccessivo per
scopi che non sono medicinali o anche per pura e semplice soddisfazio­
ne. Oggigiorno lo zucchero è una droga, presa per risollevare un corpo
esausto che ha bisogno d'energia istantanea, quale lo zucchero può for­
nire. Sfortunatamente Io zucchero, come le droghe, produce uno stato
di dipendenza. Esso crea un ciclo infernaie nel quale si finisce per dipendere
dallo zucchero piU che da ogni altro cibo. Anche la carne produce una ra­
pida energia, ma non altrettanto dello zucchero. Lo zucchero è il dolce amico
che si è sostituito alla nostra volontà ormai inesistente; mangiarne ci con­
sente di continuare il nostro lavoro. L'uomo moderno dipende dallo zucchero,
perché esso gli dà la spinta necessaria per compiere le azioni che deve fare
al momento, si tratti di uno sport o del lavoro quotidiano.
Il piU dolce tra tutti gli zuccheri semplici è il fruttosio. Quando glucosio
e fruttosio sono combinati, formano ciò che è detto comunemente un disac­
caride o zucchero doppio, il _saccarosio, che è uno zucchero meno dolce degli
altri e viene estra�to dalla canna da zucchero e dalla barbabietola da zucche­
ro. Un altro tipo di zucchero lo troviamo nel latte e viene chiamato lattosio,
molto dolce.
Anche il miele è una combinazione di fruttosio e glucosio; ma � alquanto
diverso dallo zucchero, perché contiene numerosi enzimi e sali minerali.
In Oriente, quando si usa il miele per scopi medicinali, lo si diluisce in
acqua bollente e se ne prende in piccole dosi per ridurne gli effetti troppo
forti. È un buon metodo che può essere usato con tutta tranquillità in
caso di mestruazioni difficili. t!. particolarmente consigliabile alle persone di
costituzione robusta.
In tutto il mondo, e per molti secoli, il miele è stato usato come medi­
cina. Infatti era molto costoso. Adesso è cosi a buon mercato che tutti ne
consumano in grandi quantità, puro e senza diluirlo. Ma è sconsigliabile usarne
in questo modo, perché il suo effetto è troppo violento.

129
Il vostro pasto

Se volete evitare disturbi, vi suggeriamo di includere nella vostra alimentazione gior·


naliera cereali integrali e verdure. Essi rappresentano "il sostegno della vita" degli antichi,·
ambedue forniscono un eccellente nutrimento. Come complemento potete mangiare anche
altri cibi - pizze di verdure, dessert, pesce, e di tanto in tanto cibi animali -,· ricordate
soltanto che quanto pitl semplice è il menu tanto piU robusta ed equilibrata sarà la vostra
salute. Riportiamo, di seguito, alcuni suggerimenti che vi potranno aiutare per scegliere
cosa mangiare. Ovviamente non renderete le vostre abitudini alimentari un sistema rigido;
alcune volte potreste aver bisogno di maggiori quantità di verdure, minestre e liquidi di
altre. In estate non mangerete le stesse cose che avete mangiato in inverno. Quando fa
freddo, mangiate buone zuppe calde e molti cereali per riscaldare il corpo. Quando fa caldo,
invece, mangiate cibi crudi, se riuscite a digerirli, naturalmente.
Un pasto ordinario potrebbe essere composto da:
50% di cereali integrali
15% di verdure cotte
10% di legumi
25% di zuppe e insalate

Un pranzo estroso potrebbe essere composto da:


25"/c di pesce o prodotti animali
25% di cereali integrali
25% di verdure cotte e insalate
15% di Zuppa
10% di dessert
MENU SUGGERITI

zuppa d'orzo zuppa di miso zuppa d'avena


sogliola fritta pizza di verdure bulghur
riso fagiolini crocchette di saraceno
carote zucchini carote
crescione broccoli

ALCUNE ZUPPE E MINESTRE

.Orzo · carote, cipolle, funghi Orzo · lenticchie, sedano


Avena . cipolle, carote Zucca • cipolla
Orzo · legumi Carote · patate, cipolle, sedano

MANGIATE E MANTENETEVI IN BUONA SALUTE !

••·••··••••··•••••••••·······•···•••·······•····••··•····················••············

Il modo ideale di assorbire zucchero consiste nel prenderlo nella sua


forma piU naturale, con il cibo. Gli zuccheri contenuti nel riso e nella
maggior parte dei cereali, della verdura e della frutta sono detti polisaccari­
di, zuccheri complessi. Quando assorbiamo dello zucchero in questa forma,
il nostro corpo è costretto a scomporre i polisaccaridi in monosaccaridi,
zuccheri semplici. In questo consiste il processo naturale dell'assimilazione.
Gli zuccheri raffinati, che passano direttamente nel sangue senza dover
essere digeriti, provocano una reazione improvvisa nello stomaco, nel pan­
creas e in altri organi. È molto meglio, dunque, assorbire lo zucchero
nelle sue forme complesse cosi come lo si trova naturalmente nella maggior
parte dei cibi. L'energia ottenuta scomponendo e assimilando gli zuccheri
complessi è di qualità migliore, perché si tratta di un'energia di tipo costante e
resistente prodotta da tutto il sistema digerente.
Lo zucchero raffinato provoca una reazione acida, poiché non è possibile
scomporlo lentamente e alcalinizzarlo. Una condizione acida dell'organismo

130
utilizza i minerali del corpo molto rapidamente, e ciò provoca, inevitabil­
mente, una grave perdita di calcio, a sua volta causa di carie dentaria.
Gli zuccheri raffinati, anche se assorbiti molto di rado, indeboliscono gli in­
testini, che non sono abituati a questo consumo eccessivo. Quando lo zuc­
chero dio;trugge le capacità intestinali di digestione, si ha la malattia -
malattie fisiologiche e psicologiche, acidità, mal di testa, nervosismo e per­
fino violenza.
Coloro che consumano molta carne solitamente assorbono grandi quan­
tità di zucchero. Farebbero meglio a mangiare molta insalata che, sebbene
piU greve dello zucchero, non provoca, però, gli stessi pericolosi effetti col­
laterali.

L'olio

Durante una conferenza fu posta la domanda se _l'olio restasse tale nel


corpo o si tramutasse in una sostanza differente. Risposta: tutto cambia;
l'olio si muta in carboidrati, che diventano proteine, che a loro volta possono
di nuovo trasformarsi in olio.
Se mangiamo molti carboidrati, il nostro corpo accumulerà ciò che non
riesce a utilizzare. La parte di carboidrati di cui non si aveva bisogno vie­
ne trasformata in grassi e depositata sotto la pelle. Ogni volta che il corpo
ha bisogno di carboidrati, li ricava da una fonte indiretta: le proteine si
cambiano in grassi che a loro volta diventano carboidrati.
Le noci e i semi sono una buona fonte naturale d'olio. È meglio, però,
arrostirli brevemente in una padella spessa prima di mangiarne; quest'opera­
zione ridurrà il loro contenuto d'olio.
L'olio d'origine vegetale viene generalmente usato per saltare (rosolare)
le verdure; questo grasso è di buona qualità e non produce colesterolo co­
me i grassi di origine animale. Rosolare verdure serve a racchiudervi il sa­
pore e a preservarlo nel caso d'una eventuale successiva cottura. L'olio di
sesamo e di mais sono eccellenti per saltare la verdura. Anche l'olio
di girasole è altrettanto buono, sebbene non sia altrettanto saporito. L'olio
d'oliva e gli altri olii dovrebbero esser usati in piccole quantità, special­
mente l'olio di arachidi e di soya, che sono di difficile digestione.6
In America è consigliabile non rosolare sempre le verdure, benché,
cosi preparate, esse siano deliziose.7 La maggior parte di noi, infatti, consu­
ma troppo olio, e soffre pertanto di disturbi al fegato. E 'inoltre la pelle,
specie quella delle mani, Si fa ruvida. Il desiderio di olio ci segue dal tempo
in cui mangiavamo, insieme alla carne, abbondanti quantità di grassi e di olio.

Le alghe

Forse non siamo troppo lontani dal momento in cui la maggior parte delle
persone si rivolgeranno al mare per ricavarne nutrimento. È quanto sta

6 Si parla qui di olii estratti nella maniera piti naturale possibile : pressione a freddo, o pressione
a caldo - moderato - e non sottoposti a raffinazione, né a decolorazione; queste ultime operazioni,
per non parlare dell'estrazione compiuta mediante solventi chimici, sono largamente impiegate oggi,
ma non preservano tutte le qualità nutritive degli olii. [N.d.T.]
7 La cottura delle verdure crude in poco olio provoça una yanghi:uazione - perdita di açqua
(Yin) - çhe non è evidentemente adatta nel periodo piU caldo, ançhe se è possibile rosolare le verdure
da pochi minuti - 2 o 3 - fino a 15, 20 e quindi adattare i tempi di cottura al!a stagione e al
clima. {N.d.T.]

131
avvenendo in piccola scala. In tutto il mondo i negozi di alimentazione
naturale ci offrono varie qualità di alghe, che vengono consumate assai ra­
pidamente.
Le alghe, forse, non attirano tutti indistintamente. La prima volta che
ne mangiamo... ebbene hanno proprio sapore di alghe! Tuttavia, se e
quando le apprezzerete, non sarete piU capaci di sedervi a tavola se manche­
ranno le alghe. Dopo averk mangiate si prova la sensazione di aver gustato
qualcosa di veramente nutriente. È un tipo di cibo al quale possiamo affidarci
completamente.
Le alghe sono una fonte importante di sali minerali, che non si trovano
con la stessa abbondanza nelle verdure di terraferma. Sono un cibo naturale
e dovrebbero far parte dell'alimentazione di tutti.
Secondo la medicina orientale, chi mangia pesce dovrebbe equilibrare la
sua alimentazione con le alghe, poiché esiste una relazione armonica tra la
vita animale marina e quella vegetale, esattamente la stessa che esiste, per il
nutrimento, fra gli animali e i vegetali della terraferma.

Wakame

Eccezion fatta per alcuni pesci, le alghe sono la nostra unica sorgente na­
turale di iodio, un elemento raro ma assai importante, e contengono molta
vitamina E; la vitamina A è presente quasi in tutti i tipi di vegetali marini, e
lo stesso dicasi per la vitamina B, e B12• L'alga nori è quella che contiene piU
proteine e vitamine B e C. Le kombu, wakame ed alcuni tipi di kelp sono
ricche di calcio, mentre la dulse contiene moltissimo ferro.
I minerali e gli enzimi presenti nelle alghe aiutano l'organismo a elimina·
re gli effetti dei cibi animali e lo aiutano ad adattarsi ai cibi di qualità vege­
tale. Inoltre esse aiutano l'organismo a eliminare le scorie radioattive
eventualmente assorbite dall'atmosfera! E stato provato sperimentalmente che
l'acido alginico, un elemento importante nelle alghe brune, per esempio nelle
wakame, kombu e in molti tipi di kelp e di hijiki, agisce sugli elementi
metallici presenti negli intestini, mutandoli in sali insolubili, poi eliminati
dal corpo.

132
Elementi nutritivi e minerali presenti nelle alghe (in 1000 gr)'
(Il trattino - indica mancanza di dati.)

Pro- Gras- Carbo- Ca K Na Mg p Fe l


teine si idrati

Kombu 7,3 1,1 51,9 800 2500 ISO


(Laminaria)
Wakame 12,7 1,5 47,8 1300 Il 260 13
(Undaria)
Kelp 1100 5300 300 760 240 100 ISO
(Laminaria
in �olvere)
Nori 34,2 0,7 40,5 470 580 23
Hijiki 5,6 0,8 29,8 1400 56 30
(Hizikia
fusiforme)
Dulse 300 8100 2100 220 270 !50 8
(Rhodymenia
palmata)
Agar.agar 450 0,2
(Gelidium)

Museo d'Islanda 880 2850 2900 160 9


(Chondrus
crispus)

A proposito dl Hquidl

I liquidi sono la panacea numero uno per coloro che mangiano molta car�
ne. La moderna teoria che prescrive di bere molto è nata dalla necessità. È
importantissimo çhe il carnivoro beva grandi quantità di liquidi per lavare
ed eliminare ciò che altrimenti contaminerebbe il suo organismo. Altrimenti
sarà soggetto a malattie · ai reni.
E tuttavia probabile che la persona che mangia molta carne, essendo ob­
bligata a bere molto pill degli altri, affatichi i reni per il lavoro eccessivo. La
teoria di lavare l'organismo con l'acqua è largamente diffusa, ma toglie al·
l'uomo la sua libertà, poiché la sua vita sarà governata dai desideri 11patolo­
gici" cui egli dovrà soggiacere�
Per quanti invece non hanno una dieta prevalentemente carnea dovreb·
bero essere sufficienti piccole quantità di liquidi. Le bevande dovrebbero esser
prese di preferenza dopo o tra i pasti. I liquidi assorbiti durante il pasto im·
pediscono il processo digestivo, provocando, come tutti sanno, ogni sorta
di disordini.
Alcuni cibi vengono digeriti in bocca. La masticazione combinata con la
saliva scompone il cibo in una forma liquida che può essere facilmente as­
similata dal sistema digerente. I cereali (compreso il pane, i biscotti, ecc.),

1 Ripreso da "East West Journal." Boston.

133
detti generalmente "carboidrati," devono essere masticati completamente.
Una masticazione incompleta dà origine a problemi di stomaco come acidità,
ulcere, ecc.
E sempre bene bere i liquidi non troppo freddi né troppo caldi. Le be­
vande ghiacciate, per esempio, inibiscono la digestione, disturbando gli inte­
stini, e ciò è sufficiente a causare malori quali la diarrea, reumatismi, gola
infiammata.
Il caffè e il tè sono consigliabili per iniziare la giornata, e l'uomo moderno
ne ha molto bisogno per rafforzare la sua debole volontà, poiché non pos­
siede piU vera energia per condurre a termine la sua giornata lavorativa.
1:.. tuttavia consigliabile berne solo occasionalmente. Ci sono erbe e infusi ec­
cellenti, altrettanto gradevoli del caffè e del tè e inoltre innocui. Il tè fatto con
rametti e foglioline del bancha (kukicha), oggi usato da centinaia di migliaia
dì americani, è molto soddisfacente, non è trattato con coloranti, è aromatico
e non stimolante. Potete berne prima d'andare a dormire e godere lo stesso
d'una buona nottata di sonno.
Per concludere, non bisogna mai bere senza avere coscienza di quello che .
si sta per fare. L'eccesso di liquidi danneggia le funzioni digestive, impedisce
un'adeguata masticazione e oscura il pensiero. È consigliabile bere a piccoli
sorsi anziché trangugiare di colpo. Anche se si segue solo quest'ultimo con­
siglio si eviteranno molti disturbi.

A proposito del latte

Contrariamente alla credenza popolare, il latte non è "il cibo perfetto


dell'uomo," che 11 soddisfa la maggior parte dei bisogni alimentari giorna­
lieri." Infatti è evidente che un grande consumo di latte e di latticini può
essere piuttosto pericoloso. I dettagli specifici di quanto detto sono stati ri­
feriti da riviste assai diffuse come "Time" e ''Life" e anche nelle pubblica­
zioni periodiche di dietetica e perfino in quelle del Ministero dell'Agricoltura.
E. vero che l'uomo ha bevuto latte per migliaia di anni, ma ciò che viene
chiamato latte oggi ha ben poco in comune con il latte fresco e crudo be­
vuto dai nostri antenati. Un latte simile, per la maggior parte di noi, è intro­
vabile. L'ossidazione, la pastorizzazione (procedimentQ studiato da Pasteur,
che lo aveva destinato al vino) e l'aggiunta di conservanti chimici portano
alla distruzione di lattobacilli e vitamine presenti nel latte, cosi come della
maggior parte degli altri elementi nutritivi. Invece: il latte è destinato a es­
sere assorbito direttamente dalla mammella; esso è il cibo naturale perfetto
per i neonati e i bambini che hanno meno di un anno e dev'essere fornito da
una madre amorosa. I bambini, cosi come avviene nelle altre specie mammi­
fere, non hanno pill bisogno di latte non appena sono stati sveZzati e hanno
messo i denti. Gli adulti non ne hanno alcun bisogno.
Ciò non significa che sia dannoso permettersi occasionalmente di bere un
po' di latte o di yogurt o mangiare dei latticini o formaggi. Dopo tutto
questi prodotti sono deliziosi e possono essere anche calmanti. Con una ec­
cezione, tuttavia: I NEONATI E I BAMBINI NON DOVREBBERO MAI ES­
SERE NUTRITI CON IL LATTE VACCINO. Infatti non sono mai stati nutriti
cosi. La prima volta che ciò avvenne fu nel 1793! Nell'ultimo secolo le di­
mensioni del corpo umano sono aumentate drammaticamente; la ragione
principale consiste nel consumo di carne e di latticini.

134
Il Dottor Morishita ci fa notare:
Il vitello pesa, alla nascita, circa 60 kg. Un mese più tardi peserà circa 110 kg e
sara anche in grado di stare in piedi e muoversi da solo. Questa rapida crescita ri­
chiede un rapido sviluppo e... la formazione delle ossa per equilibrare i bisogni ne­
cessal'i all'attività e al peso, Per questa ragione il latte vaccino contiene più calcio
di quello materno.
D'altrd canto il latte umano contiene fosforo; questo elemento è molto im­
portante per la crescita e lo sviluppo del cervello. Il neonato sviluppa in primo
luogo il cervello, mentre il vitello sviluppa per prima cosa la struttura ossea.
Quindi, il latte per l'uomo e quello per l'animale devono essere diversi. Dare latte
vaccino a un bambino, senza riflettere su questo ordine naturale, è una grossa
ingenuità.

II latte vaccino contiene ptu proteine di quello umano, ma si tratta di


caseina, insolubile e di difficile digestione per i neonati. Probabilmente il
50% del latte somministrato viene sprecato. La proteina del latte umano è
lattalbumina, solubile e facilmente digeribile. La proteina del latte materno
è utilizzata dal bambino virtualmente al 100%.
La quantità di grassi nel latte vaccino e in quello umano è eguale, ma nel
primo si. tratta in maggioranza di grassi saturi _e di acidi grassi, mentre nel
secondo è presente un grasso di tipo maggiormente emulsionabile. Il bam�
bino allevato con il latte materno sarà dotato di maggiore adattabilità e fles�
sibilità corporea.
Il latte umano ha una quantità maggiore di lattosio di quello vaccino e
questo zucchero è piU facilmente digeribile dagli altri tipi di zucchero e
favorisce, inoltre, l'utilizzazione delle proteine e l'assorbimento del calcio.
Lo zucchero del latte vaccino è composto principalmente da galattosio, glu-
·

cosio, piU altri componenti.


Ogni tipo di latte produce una reazione diversa di pH che a sua volta
influisce sulla digeribilità e sulla qualità del sangue prodotto nel corpo.
Il latte vaccino è acido, mentre quello umano è alcalino.
Il latte materno rende il lattante immune a molte malattie infantili,
e favorisce lo sviluppo di sufficiente flora intestinale (lattobacilli) che costituirà
la riserva di tutta una vita, necessaria per la difesa dalle malattie infettive.
(Le madri che hanno difficoltà nel produrre latte vedano a p. 213.)
Oggi, negli USA, il 28%_ del cibo consumato è derivato dal latte. Non è forse
questo - insieme allo zucchero raffinato - una delle cause della comparsa
di nuove malattie e allergie?

Le erj)e selvatiche

Molte persone amano andare in cerca di erbe selvatiche da utilizzare


come verdure o per infusi.
L'esame delle piante selvatiche si svolge in quattro fasi. Le prime tre
sono: osservare, odorare e assaggiare. La quarta e ultima consiste nel man�
giarne una quantità ragionevole per osservare le reazioni del corpo. (t!. quanto
fecero gli antichi erboristi. Alcuni di loro digiunavano anche per tre giorni
per sviluppare al massimo la loro sensibilità, poi mangiavano soltanto l'erba
da esaminare e attendevano gli effetti.) Nel caso si tratti di funghi, è necessa·
rio attendere parecchi giorni per notare delle reazioni.
Va ricordato che la maggioranza delle erbe e piante selvatiche posseggono

135
in combinazione qualità molto Yin e molto Yang e dovrebbero pertanto
esser cotte secondo un metodo "forte." I metodi della preparazione del cibo,
da Yin a Yang, sono: insalata, scottare (senza aggiunta di acqua o sale) , cuo·
cere a vapore, bollire, saltare, cuocere a pressione, cuocere al forno, abbru­
stolire, friggere nell'olio.
Se sapete mantenere i giusti equilibri, per voi non esistono 1'veleni'' ma
solo gradi estremi di Yin e Yang.

136
La preparazione
delle medicine
L'uomo non conosce nessuna medicin� "perfetta." Tuttavia ogni malattia
ha il suo ''tempo" e a ciascuna si adatta meglio un metodo piuttosto che un
altro: l'ideale è trovare la medicina adatta a quel momento e a quella cir�
costanza particolari. Ognuno ha pertanto il dovere di coltivare la fiducia in
se stesso e per far ciò deve imparare a riconoscere la sua costituzione
di base e la fase della malattia che sta attraversando. Ogni malattia do�
vrebbe esser curata con particolare attenzione, soprattutto se si tratta del�
la ricaduta d'una malattia precedente. Ma, per esempiO, se abbiamo curato
in passato un certo disturbo con una determinata medicina ciò non significa
che tratteremo sempre quella malattia con la stessa medicina: nel frattem·
po le nostre condizioni sàranno cambiate e ci troveremo in una situazione
del tutto nuova. Oppure, potremmo essere incorsi nella stessa malattia ma
in un ambiente climatico diverso.
Per esempio, supponiamo che abbiate trascorso l'inverno nel Vermont1 e
che in quell'occasione abbiate contratto una particolare malattia che avete cu­
rato con successo. In seguito avete deciso di pa.ssare l'estate in Arizona2 e qui
avete avuto una ricaduta della stessa malattia. Dovreste prestare attenzione
nel trattamento, alla nuova situazione climatica, specialmente per quel che
riguarda il cibo. Ciò che mangerete al Sud dovrà essere assai diverso da ciò
che avete mangiato nel Nord. In un clima caldo siamo phi propensi al bere.
Questa cosa soltanto - insieme a centinaia di altri fattori - rende necessario
un cambiamento delle abitudini alimentari.
Non dovremmo mai dipendere da una sola tecnica specifica, quasi fosse
l'unica possibile, anche se si è dimostrata efficace in migliaia di casi.
Alcuni, per esempio, credono esclusivamente nelle pillole e nelle iniezioni
della medicina moderna, respingendo la possibilità che esistano altri metodi
di ·cura, che altre civiltà di antica cultura e che conoscono a fondo l'uomo e il
suo mondo possano aver sviluppato una medicina valida e a misura d'uomo.
Alcuni si affidano esclusivamente alle erbe, altri solo al cibo, e altri ancora
si avvalgono soltanto di esotici esercizi spirituali. Costoro, ciechi di fronte
a nuove possibilità, fanno della medicina un sistema rigido.
Presentiamo qui di seguito tre capitoli, a ciascuno dei quali è dedicato
un diverso modo di curare la malattia: spetterà a ciascuno trovare il suo me­
todo ottimale per ogni specifica malattia. "La medicina migliore è il cibo"
spiega in che modo ci si può curare con il cibo. Mangiando correttamente

1 Stato prossimo al Canada, quindi dal clima invernale rigido. [N.d.T.]


1 Stato pro!lsimo al Messico, quindi dal clima estivo molto caldo e secco. [N.d.T.]

138
rinforziamo la mente e il corpo, e nell'eventualità di una malattia non do�
vremo spaventarci né affidarci alla prima tecnica di cura che ci vien pre­
sentata.
" L'uso di erbe ed infusi" spiega l'uso appropriato delle erbe medici­
nali, nostre preziose amiche, che possono essere utilizzate al momento adatto.
In un caso ad esempio il cibo potrebbe avere un'azione troppo lenta nel cu­
rare il male: in sua vece si potranno usare le erbe medicinali adatte, acce­
lerando in tal modo il processo curativo mantenendo ovviamente una dieta
ben equilibrata. Le erbe ci insegnano che possiamo sempre contare su di
esse, a condizione, però, di mantenere delle abitudini alimentari decenti.
Neanche l'erba pÙ1 efficace potrà avere gli effetti rapidi sperati se continuia�
mo a compiere gli errori alimentari che ci hanno fatto ammalare; Una dieta
squilibrata causerà solo e sempre la stessa malattia. E, cosa ancora peggiore,
può dar luogo a una malattia anche diversa, indicandoci con. questo che il
disturbo iniziale ha assunto proporzioni maggiori.
Il capitolo "Trattamenti esterni" presenta un antico metodo curativo
sempre molto efficace per accelerare la guarigione. Anche qui è consigliabile
continuare a mangiar bene; "bene" significa evitare il mangiar troppo e gli
eccessi di ogni tipo. Restando parchi nel nostro modo di tnangiare, ci sarà
possibile capire a fondo il significato della malattia e della sua cura. Mo�
strando in che semplice modo le malatti.e moderne possono essere affron�
tate con mezzi semplici, quest'ultimo capitolo ci aiuta ad avere fiducia in
noi stessi.
Buon lavoro, dunque!

139
La medicina migliore
è tl cibo

:
i •
'! '
l
' l .·'

, 'v.'))
\ \( '

i
' '
I cinque sapori

In generale la lingua distingue cinque sapori di base. Da Yin a Yang, essi


sono: piccante, acido, dolce, salato e amaro.
Secondo la medicina orientale il sapore piccante fa bene ai polmoni,
quello acido al fegato, quello dolce alla milza/pancreas, quello salato ai
reni e quello amaro al cuore (vedi il capitolo "La teoria dei cinque ele·
menti "). Mentre una piccola quantità di sapore è benefìc"a, una quantità
esagerata è sempre dannosa proprio per l'organo che dovrebbe essere aiutato.
La quantità dìstrugge la qualità.
Le spezie hanno sapore piccante. La verdura cruda e alcuni frutti
sono naturalmente acidi. Carote, cipolle, scalogno e zucca hanno sapore
dolce. Le alghe in genere sono salate, sebbene abbiano anche una punta di
dolce e talvolta anche un pizzico d'amaro. Molte erbe e alcune verdure sono
amare; . le radici di bardana e di dendelio, per esempio, sono amare.
La lingua è strutturata in modo tale che ciascuna zona di essa percepisce
un sapore particolare. La punta della lingua avverte il sapore dolce, i lati
il sapore acido, la zona posteriore, verso la gola, il sapore amaro. Il sapore
salato, invece, è percepito da tutta la superficie della lingua. La percezione
del sapore piccante è alquanto complessa; in generale esso è avvertito alla
punta, ma anche altre zone gli sono egualmente sensibili. Per esempio, lo
zenzero, il pepe e la mostarda sono avvertiti ciascuno da un'area differente
della lingua.

Shibul ed egul

Oltre a questi sapori fondamentali, esistono due altri sapori, noti nella
medicina orientale con il nome di shibui ed egui. Nella classificazione da Yin
a Yang, egui precede i cinque sapori, mentre shibui li segue. Quindi l'ordi­
ne è: egui, piccante, acido, dolce, salato, amaro, shibui. Mentre i sapori Yin
vengono percepiti subito e altrettanto rapidamente svaniscono, i sapori Yang
sono piU lenti da percepire ma permangono a lungo.
Le patate, specialmente le patate islandesi, hanno il sapore egui. Anche i
germogli di bambll e gli asparagi hanno questo sapore, entro certi limiti.
Non cosi le patate dolci, sia gialle che rosse. Il jinenjo, che è considerato
una radice dalle qualità molto Yang (perché affonda molto profondamente
nel terreno), per quanto strano ha un po' di sapore egui. Il sapore egui è in
rapporto col contenuto in potassio della pianta.
Lo shibui si trova di solito nei tè. Anche i cachi e la pellicina delle noci

142
posseggono questo sapore notevolmente amaro. Un eccesso di sapore shibui
fa contrarre l'ano e provoca stitichezza. I giapponesi bevono sakè (vino
di riso) per rimediare a questa condizione, r11a qualsiasi bevanda alcoolica è
adatta. Viceversa, i cachi verdi sono efficaci pèr i postumi di sbornia.
In tutto il mondo si cerca di trovare la soluzione migliore per togliere ai
cachi verdi il loro sapore shibui: essi diventano, allora, dolcissimi. A Parigi
lo si è fatto lasciandoli immersi nell'alcool; nel Texas si sono ottenuti gli
stessi risultati con il freddo/

La- scelta del cibo

La classificazione in base al sapore è utile per scegliere i cibi adatti alle


specifiche malattie. Per esempio, non si dovrà commettere l'errore di con­
sigliare .a chi ha sangue stagnante un cibo di sapore tendente all'amaro.
Il ristagno di sangue è il risultato della contrazione, perciò il paziente do­
vrebbe mangiare cibi piccanti per disperdere il sangue stagnante e permet­
tergli di circolare attivamente. Se il fegato è congestionato, è saggio consi­
gliare una maggior quantità di cibo acido.
Coloro che passano da una dieta di carne-latticini-zucchero a un piU sano
modo di nutrirsi spesso vanno incontro a sicuri cambiamenti accompagnati
da dolore in varie parti del corpo. Questo fenomeno è stato spiegato nel capi­
tolo " Eliminare i prodotti di rifiuto ": esso si verifica perché i prodotti di ri­
fiuto, comprese numerose tossine, stanno lasciando il corpo. Gli organi, dun­
que, sono dolenti per lo sforzo sostenuto nell'espellere questi veleni.
Il .primo inverno che segue il cambiamento di dieta è, di soli--�. un inverno
"freddo.'� Il soggetto sente freddo a causa dell'improvvisa perdita di grassi
e di rifiuti, avendo abbandonato la solita dieta che produceva calorie imme­
diate. �'inverno successivo dovrebbe essere molto piU dolce: non si do­
vrebbe piU provare la stessa sensazione di freddo perché ormai la cir­
colazione dovrebbe essere in buono stato. Ma se il soggetto, in questo secondo
inverno, sente ancora freddo, e continua a essere pallido, la circolazione del
sangue non è stata ancora riattivata completamente. Egli dovrebbe mangia­
re pill grano saraceno e miglio, e in genere cibo di qualità pill Yang, aumen­
tando allo stesso tempo l'attività fisica. Ciò provoca una buona circolazione
del sangue nei polmoni e fa fluire il sangue in tutto il corpo.

Le ricette

Agar-agar per circa 30 minuti. Quindi fate bollire


finché l'alga non si sciolga. Aggiungete
l barra di agar-agar bianca i sapori e i dolcificanti. Togliete dal
3 tazze d'acqua (approssimativamente) fuoco. Versate in uno stampo preferi­
estratto di vaniglia, scorza di limone bilmente piatto, e raffreddate nel frigo­
o foglie di menta per insaporire rifero. Tagliate a cubetti e servite.
ribes o uvetta o concentrato di mele Ottimo per le persone che cercano di ·
per dolcificare. perdere peso. Non contiene calorie, tran­
Lasciate la barra di agar-agar a bagno ne quelle del concent.rato di mele.

1 Essendo l'alcool e il freddo ambedue Yin, riescono a equilibrare lo Yang di shibui. Ma non è
esatto credere che qualunque Yin piuttosto forte equilibri lo Yang nel modo desiderato; è necessaria
molta attenzione e pratica per trovare le combinazioni giuste. [N.d.T.)

14�
Alghe l cucchiaino di sale
12 cucchiai di salsa di soya
Hijiki Spezzate la foglia di kombu in pezzi
Quest'alga può essere servita in molti piuttosto grandi e !asciateli a bagno
modi diversi: mescolata con la radice -per 10 minuti. A questo .punto l'alga sa­
di lOtus e le carote, da sola, fredda in rà tenera; tagliatela, alJora, in quadra­
insalata (con la lattuga), o tiepida come tini di 2-3 centimetri. Portate a eboHi­
contorno per altri cibi. zione l'acqua nella quale è stata a ba­
gno l� kombu. Aggiungete l 'alga e altre
80 grammi di hijiki 6 tazze d'acqua, fate bollire per 45 mi­
2 cucchiai di olio di mais o di sesamo nuti. Aggiungete il sale e la salsa di
10 cucchiai di salsa di soya soya e cuocete per altri 15-20 minuti.
acqua quanto basta per coprire Il brodo di kombu cosi ottenuto può
essere utilizzato come concentrato per
Sciacquate le hijiki in un colino sotto
insaporire altre zuppe o minestre. Ser­
l'acqua fredda. Lasciate a bagno per 10
vite la kombu tiepida o fredda, da sola
minuti. Sciacquate di nuovo. Non getta­ e con altrf cibi. La kombu preparata in
te via l'acqua; la userete in seguito
questo modo si mantiene per molti
nella cottura. Tagliate l'alga in pezzetti
giorni.
di 2-4 centimetri. Fate riscaldare l'olio
in una padella grande e pesante e sal­
tatevi le hijiki, a fuoco medio per 10 - Wakame
minuti. Aggiungete l'acqua nella quale Lasciate a bagno per 5 o 10 minuti.
sono state a bagno le alghe. Portate a Scolate, tagliate in pezzetti di circa 1/2
ebollizione, aggiungete la salsa di. soya, Ct:ntimetro e saltate in olio di mais o di
e fate bollire, senza coperchio, per 45-60 sesamo. Aggiungete poi una parte del­
minuti, finché quasi tutto il liquido non l'acqua nella quale è stata tenuta in
sia evaporato. ammollo l'alga; coprite. Prima della
fine della cottura aggiungete la salsa
Hijiki e radice di Lotus di soya.
La wakame si combina molto bene
SO grammi di hijiki con le cipolle. In questo caso fate sal­
200 grammi di radice di lotus, fresca
tare le cipolle per prime e poi aggiun­
2 cucchiai di salsa di soya
gete le alghe.
l cucchiaio di semi di sesamo tostati
Usate le wakame nella zuppa di miso
Se avete a disposizione la radice di (vedi in questo capitolo) .
lotus disseccata, !asciatela a bagno tutta
la notte. Lavate le hijiki, !asciatele a ba·
gno e poi saltatele nell'olio. Intanto Artemisia
tagliate in cubetti la radice di lotus e
saltatela con l'olio di mais o di sesamo. L'artemisia è una sorgente organica
Mescolate l'alga e la radice e aggiunge­ di ferro. Benefica per coloro nel cui
te l'acqua delle hijiki. Portate a ebolli­ sangue manca questo elemento, può es­
zione, coprite, e fate bollire per 45 mi­ sere ingerita come infuso o incorporata
nuti. Toglierete il coperchio negli ulti­ al cibo. L'infuso di artemisia è special­
mi 15 minuti. Aggiungete la salsa di mente raccomandabile per espellere i
soya e i semi di sesilmo, non appena vermi o per arrestare le emorragie; ma
avrete tolto il coperchio. non è altrettanto efficace per l'anemia.
t!. un ottimo cibo per i diabetici. Ser­ Per curare l'anemia l'artemisia deve
vitene 2-3 cucchiai a persona come piat­ essere mangiata {per esempio, nel mochi,
to di contorno. vedi questa voce). L'artemisia america­
na è di buona qualità ma è molto ama­
ra a confronto di quella giapponese
Kombu
che ha un gusto migliore.
l pezzo di kombu Per preparare l'infuso di artemisia,
4 tazze d'acqua fate bollire una manciata di artemisia

144
in tre tazze d'acqua per 30 minuti. Se provate a mangiare cinque azu,ki crudi,
ne può bere %: tazza tre volte al giorno. badando a masticarli molto bene. � un
rimedio spesso efficace per arrestare le
perdite di sangue.
Azukl
I fagioli neri come medicina
I fagioli azuki sono piccoli e rossi,
usati comunemente in Giappone, ben Anche il brodo di fagioli neri, prepa·
noti per le loro eccellenti qualità sia rato come quello dì azuki, può essere
come cibo sia come medicina. usato come·medicina. � particolarmente
adatto per trattare mal di gola e larin­
La miglior cottura possibile per i fa.
giti. Se si beve brodo di fagioli neri
gioii vien fatta in pentola a pressione
o in pesanti terraglie da fuoco. per un lungo periodo di tempo (due
Sciacquateli in un passino sotto l'ac· o tre mesi), si possono regolare Ìe
mestruazioni anormali o scarse. Beve­
qua corrente. Mescolate in pentola 1
te tre volte al giorno v� tazza di brodo.
tazza di fagioli con 2 tazze e %: d'ac·
Per l'insensibìJità durante il rapporto
qua fredda. Se usate la pentola a pres­
sessuale, usate la ricetta seguente: cuo­
sione, fate alzare la pressione, poi ab­
cete al vapore i fagioli neri finché non
bassate la fiamma e fate cuocere per
diventano soffici, poi fateli seccare (sen·
un'ora. Togliete la pentoia dal fuoco
za preoccuparvi del tempo necessario
e tenetela sotto l'acqua corrente per
a compiere queste operazioni). Aggiun­
far diminuire la pressione. Quindi to­
gete Y2 tazza di semi di sesamo nero
gliete il coperchio, aggiungete una pie·
e macinate il tutto riducendolo in pol·
cola quantità d'acqua e il sale necessa·
vere. Prendetene un cucchiaino sciolto
rio {per 2 tazze e 1/2 d'acqua, Y2 cuc.
in acqua ben calda tre volte al giorno
chiaino ài sale è piU che sufficiente).
prima dei pasti.
Cuocete senza coperchio per ancora 10
minuti. A questo punto i fagioli sono
pronti per essere serviti.
Barbe di mals (Infuso di)
Se preferite cuocere gli azuki in una
pentola di terraglia, dovete aggiungere
Fate seccare le barbe di alcune pan­
altra acqua all'inizio della cottura, circa
nocchie di mais. Prendetene 20 gram·
!h tazza. Iniziate la cottura sul fornel­
mi (circa una manciata) e fate bollire
lo, quando l'acqua bolle, mettete i fa­
in 3 tazze d'acqua finché il liquido non
gioli al forno, già caldo, per due ore.
si è ridotto della metà. Bevetene tre
volte al giorno, Y2 ora prima dei pasti.
I fagioli azuki come medicina t:: un rimedio eccellente per i disturbi
renali.
Invece di 2 tazze e %: d'acqua usatene
5 tazze. Fate bollire per un'ora; quindi
togliete il brodo (potete, naturalmente, Carpa (zuppa di)
continuare la cottura). Una mezza taz­
za di brodo di azuki presa almeno mez­ Una carpa del peso di circa 2 kg
z'ora prima dei pasti è eccellente per l dozzina di radici di bardana
la maggior parte dei disturbi ai reni.
3 cucchiai colmi di miso
Se il brodo viene tenuto in frigorifero 2 cucchiai d'olio di sesamo
per impedire che vada a male, dovreb· 1-2 tazze di foglioline di tè bancha già
be essere riscaldato prima di servir· usate.
sene.
Anche i fagioli azuki possono essere t!. meglio usare una carpa fresca.
usati come medicina. Per disturbi ai Chiedete al negoziante di togliere sol·
reni o comunque collegati a questi orga­ tanto la vescicola biliare. Tagliate il
ni (gonfiori, ecc.) mangiate solo fagioli pesce in fette di circa 1 centimetro
azuki, e nient'altro, per due o tre giorni. senza buttare via niente; né la testa, né
� un metodo assai spesso efficace. le scaglie, né le pinne. Tagliate la ra­
In caso di mestruazioni prolungate, dice di bardana in trucioli (come se

145
faceste la punta a una matita). Saltate efficaci contro la · febbre e la tosse,
nell'olio di sesamo questi trucioli per disturbi di stomaco e la nevrosi.
20 minuti a fiamma bassa. Disponete
la carpa a fettine sulla bardana e co­
prite d'acqua. :g meglio se la cottura Cocomero (bevanda di)
viene fatta in una pesante pentola di
ghisa smaltata. Spremete la polpa di cocomero per
Mettete, adesso, le foglie di bancha farne uscire il succo. Fate bollire que­
in un sacchetto di garza <:he legherete sto liquido finché non si ·condensa tan­
e disporrete sopra il pesce. Coprite, e to da ottenere uno sciroppo, medicina
portate a ebollizione. Lasciate cuocere eccellente per le condizioni Yang dei
lentamente finché le ossa del pesce non reni (vedi alla voce "Reni" nei capitoli
diventano abbastanza morbide da poter "La cura" e "Gli organi"). Diluite l cuc­
essere mangiate (6-8 ore). Aggiungete chiaio di sciroppo in una tazza d'ac­
a questo punto il miso previamente di­ qua e prendetene 2 volte al giorno al­
luito in poca acqua calda, e fate bol­ meno 30 minuti prima dei pasti.
lire la zuppa ancora per un'ora.
Di questa zuppa potrete mangiare ogni
cosa - la lisca, la testa del pesce, ecc.
Funghi Shltake
(tranne il sacchetto con le foglie di tè,
ovviamente) -; tutto dovrebbe essere
I funghi Shitake sono funghi sec­
tanto tenero da sciogliersi in bocca.
chi usati in Giappone e in Cina. 1!:
II sapore è molto forte, ma eccellente.
possibile che questi funghi crescano
:e un piatto benefico per le persone di
anche in America. Oggi li potete com­
salute delicata. Raccomandabile in par­
prare in quasi tutti i negozi di cibi na­
ticolare per i casi di tubercolosi, ane­
turali.
mia, artrite e reumatismi.
Preparazione: bolliti oppure tenuti a
Con la carpa si può fare anche un
bagno nell'acqua e poi saltati, o cotti
impiastro molto efficace in caso di pol­
in una zuppa, specialmente in una zup­
monite (vedi il capitolo "Le cure ester­
pa d'orzo. Sono un eccellente rimedio
ne").
per i reni e particolarmente efficaci per
scaricare le proteine animali.

Chiso
Grano saraceno (crema di)
Lamium è il nome latino delle fo­
glie di chiso. Di questa pianta esistono
Potete prepararla in due modi: con
due specie: una dalle foglie e dai gambi
la . farina di saraceno o con i semi di
viola, l'altra dalle foglie verdi.1 La va­
saraceno abbrustoliti e macinati in un
rietà verde è piU delicata di sapore e
macinino elettrico o a mano.
usata come cibo, mentre quella viola è
l ) Prendete l tazza di farina di grano
usata piU spesso nei preparati medici­
saraceno e l cucchiaio di olio di mais.
nali.
Scaldate l'olio, badando bene di non far­
Il chiso è un cibo ricchissimo di cal­ lo bruciare. Mantenendo la fiamma piut­
cio e quindi è assai efficace per le ossa, tosto bassa, aggiungete la farina e me­
i denti e le articolazioni. Le foglie di scolate costantemente e rapidamente
chiso possono essere usate per arrestare con una spatola di legno in modo da
la tosse. Provocano la sudorazione e l'u­ evitare che la farina bruci. Dopo cinque
rinazione e sono molto utili in caso di minuti il colore della farina sarà bruno
avvelenamento da cibi guasti, special­ chiaro e Omogeneo. Mettetela da parte
mente pesce. Possono anche alleviare i a raffreddare. Mescolate quindi la fa­
disturbi mentali. Le foglie di chiso sono rina con 4 tazze d'acqua e ponetela sul-

z Lamium album e lamium purpureum - la prima nota con il nome di Lamio o Ortica bianca.
jN.d.T.}

146
la fiamma vivace, mescolando in conti­ l'acido lattico, grazie ai quali prospera
nuazione finché non si raggiunge l'ebol­ la fiora intestinale. Se la flora intestinale
lizione. Abbassate la fiamma al minimo è rigogliosa, è in grado di digerire il ci­
e fate cuocere per 15-20 minuti, mesco­ bo perfettamente e di rifornire il cor­
lando e controllando di tanto in tan­ po della quantità necessaria di vitami·
to. Tenete la pentola coperta durante na B.
la cottura. Gli insalatini hanno un sapore forte
2) Macinate i chicchi abbrustoliti in e delizioso e rappresentano un ottimo
un macinino a mano e seguite lo stesso condimento. Dovrebbero esser mangia­
procedimento sopra descritto. Usate l ti in piccole quantità, uno o due pezzi
tazza di grano saraceno in chicchi e per pasto. Riportiamo qui alcune ri­
4 tazze d'acqua. Salate quanto è neces­ cette; scegliete i l metodo che vi sembra
sario. piU pratico. Gli insalatini di crusca di
Ambedue sono piatti eccellenti per riso sono i piU raccomandabili.
ottenere energia e riscaldarsi. Non si dovrebbe mai usare l'aceto;
non è necessario e ha un effetto disastro­
so sui reni.
Insalatlnl

Proprio come le radici degli alberi Insalatini di crusca


assorbono il nutrimento dal terreno,
:e una ricetta di Rebecca Wood leggerM
cosi l'intestino dell'uomo ricava il nu­
mente modificata.
trimento da questo cibo. E come nel
terreno innumerevoli battevi aiutano 5 kg di crusca di riso o di grano
la produzione degli elementi necessari l kg di sale (preferibilmente grigio)
all'albero, cosi l'uomo ha bisogno di 20 tazze d'acqua
batteri che lo riforniscano del nutri­ 30 g di alga kombu.
mento adatto. Questi batteri sono detti
flora intestinale. Se avete una squilibra­ Riscaldate una padella, meglio se di
ta coltura batterica intestinale, le vita­ ghisa, ed abbrustolite leggermente tutta
mine B presenti nei cereali integrali la crusca che vi può essere contenuta.
non verranno assorbite e soffrirete d'una Quando la crusca emette un leggero
deficienza acuta di vitamine, accompa­ odore aromatico e inizia a scurirsi, è
gnata da sintomi quali la fatica, dolori pronta. Ripetete questa operazione finché
al corpo (specialmente alle gambe), ot­ non avrete abbrustolito metà della qUan­
tusità mentale, tachicardia e difficoltà tità di crusca preparata. Ponete la cru­
di respirazione. sca tostata, quella non tostata e il sa­
La cura per queste condizioni consi­ le in un recipiente di 15-20 litri. Un
ste nel mangiare degli insalatini di grande vaso di terracotta sarebbe l'idea­
crusca di riso, che stimolano la flora le, ma anche un barilotto di legno o un
intestinale. La verdura stagionata sotto tino smaltato andranno bene.
la crusca di riso contiene i batteri del- Mettete l'acqua a bollire con la kom­
bu e lasciate cuocere per 20 minuti.
Togliete l'alga (che potrà essere utiliz­
zata in un piatto di verdure). Aggiun­
gete il brodo freddo cosi ottenuto alla
mistura di crusca e sale e ·mescolate
ben bene. Questa è la base del vostro
barilotto di insalatini. "Disponete nel
barilotto gli ortaggi ben puliti e spaz­
zolati per evitare la crescita di batteri
indesiderabili. Sono piU adatti gli or­
taggi pill duri: carote, daikon (navoni)
e ravanelli, cavolfiori, rape, che vanno
tutti affondati nella pasta morbida for­
mata dalla crusca e dall'acqua.
Se gli ortaggi sono stati tagliati in

147
piccoli pezzi occorrerà molto meno tem­ articoli giapponesi. Questo attrezzo da
po perché gli insalatini siano pronti. cucina si rivelerà assai utile, special­
Una fettina di ravanello sarà pronta mente d'estate. Con questa pressa po­
in due o tre giorni, mentre un pezzo piU tete preparare insalatini di qualsiasi
grande può aver bisogno d'una settima­ tipo di verdura; potete persino mescola­
na per maturare. Badate bene a non re tre o quattro tipi di ortaggi diversi.
mettere troppi ortaggi perché, per una I cetrioli possono esser pronti in due
buona riuscita, non devono essere a con­ o tre ore. Le altre verdure hanno bi­
tatto tra loro. sogno di un tempo piU lungo: da alcune
Coprite il barilotto con un coperchio ore a qualche giorno.
leggero, perché si mantenga pulito, e te­
netelo in un posto fresco. Ogni giorno
potete prendere gli insalatini già pron­
ti e aggiungere nuovi pezzi di ortaggi.
Quando aggiungete dei pezzi freschi,
badate a mescolare accuratamente il
contenuto per mantenere sempre una
distribuzione omogenea.
Gli ortaggi piU teneri, come il ce­
triolo, se tagliati a fette sono pronti
anche in sole 12 ore; i fiori vanno tol­
ti per impedire un rammollimento. Se
invece sono messi nella pasta di crusca
interi hanno bisogno di un tempo piU
lungo.
Insalata pressata
Gli insalatini di mela, preparati in 1111 metodo rapido
questo modo, sono un rimedio eccellen­ dipreparaf'e gli insalafini
te per i raffreddori e le febbri infantili.
Si devono usare le mele intere, con la lnsalatini di verza
buccia.
Lavate una verza e tagliatela in fet­
Se possibile, gli insalatini in barile
te larghe circa 2-3 centimetri. Mescola­
devono essere preparati durante la sta­
te, in un'insalatiera, le foglie tagliate
gione fredda. Il momento migliore è ai
còn circa l cucchiaio di sale (servitevi
primi freddi, quando la temperatura è
delle vostre mani per questa operazione).
sce'sa sotto lo zero.
Mettete la verza cosi preparata nella
Esistono molti altri metodi per fare
pressa e premete pill che potete. Au­
gli insalatini di crusca. · Abbiamo scelto
mentate la pressione· due volte al gior­
questo procedimento perché ci è sem­
no per i primi due giorni. Buttate il
brato il piU facile. In Giappone è assai
liquido che appare in superficie. Questi
diffuso un altro modo di procedere, in
insalatini dovrebbero essere pronti in
cui è necessario appoggiare alcune pie­
tre sul coperchio per produrre una certa
3-5 giorni.
pressione.
Possono essere usati altri ortaggi ol­ Varianti:
tre a quelli già menzionati nella nostra Insalatini di cipolle - tagliatele ad
ricetta. Il daikon (navone bianco gi­ anelli. Bastano poche ore.
gante giapponese) e le sue foglie, il Navoni - bastano poche ore.
sedano e la verza sono tutti eccellen­ Ravanelli - bastano poche ore.
ti. Se si tratta di verdura di piccole di­ Broccoli - tagliateli in pezzi piccoli.
mensioni potete !asciarla intera.
Bastano due giorni.
Cavolfiore - come per i broccoli.
Fare gli insalatini con un pressa-insalate Carote - tagliatele in fette sottili.
Pronte in un giorno o due.
Questo è un metodo assai semplice, Cetrioli - pronti in poche ore.
rapido e pratico. Però dovete procurar­ Lattuga - basta un giorno. Preparatela
vi un pressa-insalata in un negozio di al mattino per la cena.

148
Potete anche usare delle combinazioni Diluite il kuzu in un po' di tè bancha
di verdure o ortaggi misti - carote, freddo. Fate riscaldare il resto del tè
cipolle o cavolfiore, cipolle, ecc. Per in­ e ·aggiungeteci il kuzu diluito. Lasciate
saporire potete aggiungere mostarda il preparato sul fuoco molto basso fin­
in polvere o foglie di lauro. ché non inizia a bollire e diventa tra­
sparente; sono necessari pochi secondi.
Agginngete tutti gli altri ingredienti.
Kuzu (radice di) Mescolate, sempre al fuoco, per 2 o 3
minuti. Bevete ben caldo, ma non bol­
Il kuzu avrebbe potuto essere inserito lente. Dopo· aver bevuto questo infuso
insieme con le erbe medicinali e gli in­ non mangiate per almeno un'ora. (Ve­
fusi. � una radice che cresce in prcr di anche "Infuso di kuzu" nel capitolo
fondità {circa l metro) e si trova in "Come ·usare erbe e infusi.")
Giappone. � usata per curare i raffred­
dori e gli intestini deboli, per neutraliz·
zare l'acidità, alleviare i dolori, rilassare Melanzane
i muscoli troppo tesi, ecc. La si può tro­
vare in quasi tutti i negozi di· prodotti Con le melanzane si possono prepara­
naturali. re insalatini al miso efficaci contro la
Ecco la ricetta: gotta. Quando la melanzana è inclusa
occasionalmente nella dieta ha un'azio­
cucchiaino raso di kuzu
ne benefica per alcune condizioni Yang,
34 di tazza d'acqua
specialmente per reni Yang. Un me­
1 cucchiaino di salsa di soya todo di preparazione raccomandabile
Diluite il kuzu nell'acqua fredda in nn· consiste nel friggere la melanzana nel·
pentolino di terracotta o smaltato. Po­ l'olio e poi cuocerla ancora con un po'
nete sulla fiamma, mescolando in conti­ d'acqua. Ma prima ancora di friggerla,
nuazione. Il miscuglio cambierà colore, tagliatela a fette sottili e spolveratela di
da bianco opaco diventerà chiaro, qua­ sale, lasciandola riposare per qualche
si trasparente. Mantenendo la fiamma minuto.
.pill bassa possibile, aggiungete la salsa La melanzana ha la virtU di pla­
di . soya e continuate a mescolare per care il desiderio intenso per il cibo
un minuto circa. Dovrebbe addensarsi Yin. Dopo averne mangiato, si è soddi·
ma restare ancora liquido. sfatti e si attenua, cosi, il desiderio tor­
Il kuzu dovrebbe esser preso nn'ora mentoso per alcuni cibi.
prima dei pasti, meglio se al mattino
a stomaco perfettamente vuoto. Prova­
tela per due o tre giorni; se è necessa­ Mlso
rio un trattamento pill lungo, vedi "In­
fuso di radice di kuzu" nel capitolo Esistono tre qualità di miso: hacho,
"Come usare erbe e infusi." mugi e kome. Hacho miso è fatto con
i fagioli di soya, mugi con orzo e fa­
gioli di soya, kome con fagioli di soya
Kuzu-soya-prugna-zenzero (bevanda di) e riso. Hacho è invecchiato per 3 anni
in barili di legno, mugi è invecchiato
II kuzu mescolato con gli ingredienti 18 mesi e kome 6 mesi. In Giappone la
seguenti si è dimostrato molto efficace qualità di miso pit1 diffusa è kome.
contro i raffreddori, la diarrea e i cram­ Hacho è troppo forte per essere consu·
pi di stomaco. mato quotidianamente, specialmente d'e­
state; per gli americani è consigliabile
1 prugna salata usare le altre varietà.
10 gocce di succo di zenzero grattu- Il miso ha l'aspetto di una pasta scu­
giato (all'incirca) ra; è molto salato e il suo sapore inten­
l cucchiaio di salsa di soya so e aromatico esalta il gusto delle
l cucchiaio colmo di kuzu zuppe e di altri piatti. � una buona
l tazza di tè bancha medicina per quanti soffrono di anemia

149
e di artrite, è consigliabile per i suoi 2 cipolle tagliate a fettine
benefici effetti sulla flora intestinale. ri verza, tagliata in lamelle
l cucchiaio di olio (di mais, giraso­
le o sesamo)
Miso (zuppa di) 4 tazze d'acqua
6 cucchiaini colmi di miso
Austin Carro! e Embrée de Persis
Vome· hanno raccomandato il miso nel Saltate le cipolle e la verza nell'olio.
loro articolo apparso nel numero di Lasciate cuocere per 10-15 minuti. Fate
luglio 1972 della rivista "Women's Day." bollire l'acqua e versatela nella pento­
Centinaia di migliaia di americani ades� la in cui avete appena finito di saltare le
so lo stanno usando per ragioni di sa� verdure. Coprite e portate a ebollizio­
Iute o semplicemente per il suo buon ne; cuocete per 30 minuti. Diluite il mi­
sapore. so in l tazza di questo brodo vegetale
e aggiungetelo alla zuppa negli ultimi 5
minuti di cottura, facendo attenzione a
non far bollire perché il miso divente­
rebbe amaro. Mescolate bene. Potete ser­
vire la iuppa di miso con un po' di
scalogno fresco finemente sminuzzato co­
sparso sulla ciotola fumante.

Mochl
Il mochi è assai ·popolare in Giappo­
ne dove gli si attribuiscono qualità mira�
colose e viene raccomandato per una
grande varietà di malattie. t!. eccellente
per i convalescenti e per le madri che al­
lattano, fornisce energia fisica alla ma­
dre, e quindi latte abbondante e di otti�
La zuppa di miso è una componente ma qualità per il poppante. I bambini lo
importante della tradizione alimentare apprezzano molto in tutte le sue 'ricette.
giapponese. t:. un eccellente alcaliniz� � raccomandabile specialmente in ca­
zante e favorisce il metabolismo. Inol� so di anemia, è un ottimo ricostrutto­
tre stimola e migliora la resistenza alle re del corpo e facilmente digeribile.
malattie e favorisce la digestione e l'as� Il mochi è fatto con una speciale va­
similazione del cibo. Per queste ragioni rietà di riso, chiamata ••riso dolce" o
ne è consigliabile l'uso quotidiano solo ••glutinoso," che è assai piU dolce del ri­
in caso di bisogno. so comune. Poiché, per farlo, è necessa­
rio pestarlo in un recipiente, è bene
Ricetta servirsi di una ciotola o di un mortaio
robusto che non si rompa o scheggi. Per
Si possono usare varie combinazioni di
schiacciare il riso dolce in questo mo­
verdure. Quelle pitl diffuse sono:
do avrete anche bisogno d'un grosso
daikon (navone giapponese} - alghe pestello di legno (detto kine in giap­
wakame ponese). Sarà necessaria una pentola
foglie di daikon - alghe wakame per cuocere a vapore.
rape - foglie di rape - alghe wakame
cavolfiore � foglie di cavolfiore Ricetta
cipolle - alghe wakame
Sciacquate il riso finché l'acqua non
cipolle · verza
cipolle - alga dulse rimane limpida. Lasciate a bagno per
cipolle - bieta (coste) 24 ore. Quindi cuocetelo a vapore fin­
ché non sarà soffice (circa 2-3 ore per il
Proporzioni (secondo la combinazio­ riso dolce integrale) .. Poi pestatelo nel
ne cipolla - verza): morta�o finché tutti i chicchi non sia-

!50
no stati schiacciati. Infine formate del� foglioline aggiunte, che siano fresche o
le palline, o delle losanghe, ecc. secche, devono essere leggermente cot·
Il mochi può essere mangiato subito te prima di questa operazione.
dopo che è stato schiacciato. Dopo cir· Foglie di artemisia possono essere ag.
ca 12 ore diventa duro. In questo caso girmte anche nella zuppa di miso. Ov·
va cotto ancora, al forno, o tostato, o viamente, devono essere abbastanza te·
nere da poter essere mangiate. Prepa·
rate in questo modo sono indicate per
l'anemia e la debolezza.
Per la leucemia è raccomandabile in�
chidere nella dieta l'artemisia, il riso
integrale, il grano saraceno e un po'
di verdura cotta.
L'artemisia è ·adatta anche per i ma·
lati di cancro. :E. di grande aiuto nei
disturbi di stomaco, cuore e intesti·
no. In generale possiamo dire che è
benefica per le persone di debole co­
stituzione.

fritto nell'olio o saltato in padella o Pane vedi il capitolo "Il pane quotidia�
aggiunto a una zuppa calda. Tutti que-. no" a p. 236.
sti procedimenti ne migliorano il sapo­
re. Dopo molti giorni il mochi seccato
all'ombra diventa come una pietra. Pas­ Patata
sato al forno o fritto servirà per fare
gallette di riso. Adatta per le ulcere di stomaco, per
l'ulcera duodenale e per l'acidità di sto­
Mochl all'artemisia maco.
Le persone dalla forte costituzione
La combinazione di mOchi e foglie possono mangiare le patate. Ma state
di artemisia è un buon piatto per i ma� attenti a togliere i germogli che talvolta
lati di leucemia e anemia. Efficace an� sono velenosi.3
che per le emorragie interne, produce Coloro che hanno una costituzione de·
ottimo sangue ed è eccellente per le bole e desiderano mangiare le patate
donne in stato interessante. dovrebbero seguire il seguente metodo
Usate dell'artemisia raccolta in pri· di preparazione che sminuisce i po­
mavera. Va anche bene là cima della tenziali effetti dannosi di questo tubero.
piantina, raccolta in estate o in auttm· Sbucciate le patate, cospargetele di
no, poiché questa parte è ancora tenera. sale e !asciatele riposare un po' di tem�
Fate bollire le tenere foglie di arte� po. Lavatele e fatele bollire in acqua sa­
misia in acqua salata. Fate poi seccare lata. Cuocete per molte ore. Per rendere
le foglie disponendole su una superficie le patate ancora pitì Yang, tagliatele a
piana e bene allargate. Lasciatele seccare fette, cospargetele di sale per farle
completamente. In questo modo si con· spurgare. Poi friggetele in olio preven·
serveranno per uno o due anni. tivamente salato.
Per preparare il mochi all'artemisia Le preparazioni seguenti possono ve·
seguite le stesse istruzioni date per il nire usate come medicine in caso di
mochi. La sola differenza consiste nell'ag. ulcere gastriche di stomaco o del duo­
giungere le foglie di artemisia prima di deno:
lavorare il riso dolce nel mortaio. Le l) Lavate le patate e grattugiatele.

3 Le patate, cosi come le melanzane, i pomodori e i peperoni, appartengono alla famiglia delle
solanacee, che contengono tutte, piU o meno, alcaloidi tossici, specialmente nelle parti verdi della
pianta; appartengono a questa famiglia anche la belladonna e la dulcamara, ben note per i loro effetti
tossici e usate nella farmacopea. {N.d.T.]

151
Mettetele in una garza e spremetene il efficace. La salsa di soya è un ingredien.
succo: bevete !-1 tazza di questo succo te importante, perché il sale, da solo,
tre volte al giorno mezz'ora prima dei non viene accettato dalle cellule. L'olio
pasti. La patata rossa è la migliore per - che si trova nei fagioli di soya -
ottenere gli effetti desiderati, al secon­ trattiene il sale dentro le cellule. Quin­
do posto per efficacia è la patata dalla di il vecchio sale viene scaricato e que­
pelle blu; mentre le patate bianche o sto sale nuovo, di qualità migliore del
gialle sono un po' meno efficaci. sale contenuto nella carne, penetra nel­
2) Grattugiate delle patate fresche, le cellule.
spremete la polpa e ponete il succo in
una casseruola di terracotta o di por­
cellana da fuoco. ·Fate cuocere a fuoCo
basso finché tutta l'acqua non sia eva­
porata. Ci vorrà molto tempo. Alla fine
resterà sul fondo della casseruola solo
della sostanza carbonizzata. Si tratta
quasi completamente di proteina. Pren­
detene l cucchiaio sciolto nell'acqua una
volta al giorno. � un rimedio usato per
calmare i dolori e per· curare le ulcere
gastriche; è efficace anche per coloro
che soffrono di allergie.

Prugna-soya-zenzero-baneha (bevand� di)

Preparazione
!-1: prugna umeboshi
5 gocce di succo di zenzero
l cucchiaino di salsa di soya
l tazza di tè bancha (bollente)

· Fate bollire il tè bancha; aggiunge­


tevi I'umeboshi, la salsa di soya ed Prugne salate
il succo di zenzero. Lasciate su fiam­
ma bassa ·un minuto circa. Bevete Le prugne salate (umeboshi in giap­
caldissimo, ma non troppo! ponese) sono prugne conservate sotto
Questa bevanda può essere presa per sale. Vengono lasciate invecchiare per
i seguenti disturbi: fatica, cattiva cir· piU di due anni in vasi di porcellana,
colazione, metabolismo lento. Può es­ sotto l'azione di uno speciale processo
sere bevuta tre volte al · giorno in caso batterico acido.
di ulcera duodenale. Ottima per la di· Queste prugne, salatissime, sono state
gestione intestinale; promuove l'atti­ assai usate nell'antica farmacopea giap­
vità dello stomaco e ristora l'appetito. ponese. Il loro posto in cucina è fon­
Questa bevanda ha l'eccezionale fun­ damentale. Esaltano molti piatti, tal­
zione di rimuovere il vecchio sale dal­ volta utilizzate come condimento al po­
l'organismo rifornendolo di nuovo sale. sto dell'aceto, talvolta servono da alca­
Lo zenzero (Yin) promuove la buona linizzante per alcuni piatti acidi.
circolazione sanguigna; il sale (Yang) Come medicina la prugna umebo­
rinforza il cuore. Il sale, se preso da so­ shi fa veri e propri miracoli. I do­
lo, può dimostrarsi dannoso per il lori di stomaco e i crampi, l'emicra­
cuore; lo zenzero, se preso da solo, nia, taluni tipi di mal di testa e l'aci­
può creare acidità; ma la combina­ dità sono alcuni disturbi di minor con­
zione di ambedue, se presa insieme al­ to che vengono alleviati da queste pru­
la salsa di soya ed al tè bancha, costi­ gne. Esse equilibrano la fatica e pre­
tuisce una bevanda delicata e molto vengono la dissenteria. Le umeboshi,

152
di solito, sono vendute in confezioni mento. Quanto p1u sono invecchiate
che contengono anche le foglie di chiso tanto pill sono buone ed efficaci. Le
(lamio, bianco o rosso), erba ricca di vecchie umeboshi, invecchiate una quin­
calcio e ingrediente importante in molti dicina d'anni, hanno un. sapore molto
infusi di erbe medicinali. Se le prugne delicato.
vi sembrano troppo secche potete !a­
sciarle ammollo nell'acqua prima di usar­
le. Anche il succo di prugne salate è una Ranshlo
medicina molto efficace, lo si può trova­
re in fondo al vaso di porcellana o al Il ranshio è una mistura molto for­
vasetto di vetro delle umeboshi. te; quindi è molto importante valutare
accuratamente le condizioni e la for­
za del paziente prima di sommini­
Ricetta
strarla. Per prevenire una reazione trop­
Prima operazione: po forte ed improvvisa dell'organismo,
si consiglia vivamente di somministra­
45 kg di prugne giapponesi re il ranshio poco per volta, cucchiaino
4,5 kg di sale marino per cucchiaino. Né si dovrebbe usarlo
troppo spesso; se c'è bisogno di un trat­
Seconda operazione:
tamento continuo, si raccomanda, invece
4,5 kg di foglie di chiso del ranshio, l'olio di uova. Il ranshio
900 g di sale marino può essere usato in casi estremi, per
l tazza di succo di umeboshi esempio quando la pupilla di un ma­
lato si alza mostrando il bianco della
Anche in America le prugne giapPonesi sclerotica. Questo preparato riporterà
sono abbastanza diffuse. Se potete pro­ immediatamente le pupille alla loro po­
curarvele, dovreste provare a fare le sizione normale. Gli occhi si volgono
umeboshi a casa vostra. t:. · importante verso l'alto a causa di uno Yin estremo
sapere come si preparano. presente nell'organismo. Il ranshio, Yang,
Procuratevi le prugne quando stanno provoca una forte contrazione che ri­
appena passando dal color verde al porta il paziente alla normalità.
giallo. Lavatele e ponetele in un pesan­ Per il ranshio sono necessari solo due
te vaso di terraglia o porcellana, insie­ ingredienti; un uovo e salsa di soya (il
me al sale (4,5- kg). Fate agire su di esse rapporto è di 4: l o di 2: 1).
una forte pressione continua - usando
un piatto e una pietra, per esempio - Preparazione:
e !asciatele cosi per un mese.
Dopo questo piimo mese, compra­ riempite per 1.4 il guscio d'un uovo di
te 10 kg di foglie di chiso in un ne­ salsa di soya; mescolate la salsa di
gozio giapponese. Lavatele e mescola­ soya molto bene c�:m l'uovo crudo.
tele, con le mani, con il sale (900 g).
Strizzate le foglie e gettate il liquido Questa ricetta è stata usata con gran­
sporco che viene fuori. Aggiungete il de successo da coloro che hanno avuto
chiso nel vaso di terraglia e mescola­ un attacco cardiaco in conseguenza di
te ben bene. Aggiungete poi l tazza di uno stato di debolezza. Se i sintomi indi­
succo di umeboshi ricavato da un vec­ cano che le condizioni del paziente sono
chio barile che conteneva le prugne. A Yin, si può dare il ranshio (v�di il ca­
questo punto il chiso si schiarirà as­ pitolo "La diagnosi"). Ma se il malato
sumendo un bellissimo colore violetto. ha mangiato molti prodotti animali -
Poi aspettate almeno un mese. Si in particolare prima dell'infarto - il
raccomandano tre anni di invecchia- ranshio non è consigliabile.4

4 C'è un'altra versione del ranshio, nella quale si usa soltanto il rosso dell'uovo, mescolato con un
volume quasi uguale di salsa di soya (un cucchiaio o poco meno). Quest'ultima ricetta è molto piU
forte perché non ha l'effetto equilibrante della chiara dell'uovo (Yin). Di regola si dovrebbe usare la
ricetta che utilizza -l'uovo tutt'intero: molto efficace, poiché la chiara provoca una ritenzione del sale.

!53
Ravanello (bevanda di) Ricetta II
l tazza di succo di ravanello grattu­
Ricetta I giato
3 cucchiai di ravanello grattugiato'
l tazza d'acqua
1/2 cucchiaino di zenzero grattugiato Estraete il succo dalla polpa di rava­
(circa) nello. Mescolate in un pentolino di
cucchiaino di salsa di soya terraglia questo succo e l'acqua. Po­
!h litro scarso di acqua bollente o nete a cuocere su fiamma vivace; to­
di tè bancha gliete dal fuoco non appena inizia a
bollire. Non è necessario usare il sale.
Fate bollire l'acqua, o il tè, e ag­
Questa versione della bevanda di ra­
giungetevi gli ingredienti tutti insie­
vanello è usata generalmente per in­
me. Lasciate bollire a fuoco basso po­
durre l'urinazione. e particolarmente
chi minuti.
efficace e benefica per i reni (quando
Non spremete il ravanello grattugia­
la loro condizione è Yang) , ed è altret­
to. È meglio utilizzare tutta la pol­
tanto buona per alleviare i gonfiori del
pa, non solo il succo, perché in tal
corpo, le ulcerazioni della pelle e la
modo la mistura resterà piU a lungo nel­
maggior parte delle malattie cutanee.
lo stomaco. Se si usa solo il liquido, la
Prendetene una volta al giorno o a
bevanda attraverserà il corpo troppo
giorni alterni. Non c'è. bisogno di berla
rapidamente. Questa bevanda è efficace
calda, come la ricetta I. Bevetene due
per provocare !�essudazione e quindi per
tazze consecutivamente quando siete af­
stroncare la febbre. Infatti, sebbene i l
famati, e non mangiate nulla per almeno
cr>: po i n certi momenti richieda una
un'ora.
temperatura piU elevata, la febbre alta
Poiché questa medicina costringe a·
troppo prolungata è pericolosa. In . que­
bere una grande quantità di acqua, non
sti casi la bevanda va presa una volta
la si può usare spesso. :B utilizzata per
al giorno.
curare dei reni troppo contratti, con­
Tuttavia non si deve bere il ravanello
dizione nella quale un piccolo volume
cosi preparato mentre la temperatura
di liquidi non ha effetto. Contiriuate
sta salendo. e meglio attendere finché
a berne per un paio di giorni; se le con­
la febbre abbia raggiunto il suo apice.
dizioni iniziali persistono, lasciate pas­
. La bevanda di ravanello (ricetta I) è
sare qualche giorno e provate di nuovo.
benefica anche per i disturbi di fegato,
La bevanda di barbe di mais, gli in·
poiché una delle funzioni di questo orga­
salatini di mela e il cocomero sono
no è d i regolare la temperatura corporea.
-efficaci per una malattia Yang dei reni.
Quando il clima si fa molto caldo,
aumentano i disturbi al fegato. In tal
caso la bevanda è eccellente per provo­
care l'essudazione e abbassare la tempe­ Riso In crema
ratura corporea. Tradizionalmente, la
medicina orientale, per liberare un pa­ La crema di riso con un pizzico di se·
ziente dalla febbre, usa dei metodi che samo al sale è un piatto eccellente per
provocano il vomito e la diarrea, ma so­ la prima colazione, specialmente in in­
no troppo drastici per ridurre l'eccesso verno. Potete trovare la farina grossola­
di energia. :g preferibile la bevanda di na di riso necessaria per prepararlo in
ravanello, che ha un effetto. piU tenue . tutti i negozi di alimentazione naturale.
I bambini di solito non apprezzano Ma accertatevi che sia fresca; altrimen­
il sapore di questo preparato. Pos-­ ti è meglio che la facciate voi stessi con
siamo dar loro del succo di mela o un macinino casalingo (non macinate

un insalatino di mela. In autunno si troppo finemente, dovrebbe essere un


possono preparare gli insalatini di mela pachino grossa).
nella crusca di riso. Nel caso vogliate macinare voi stessi

5 La ricetta originale si riferisce al ravanello bianco orientale - daikon -, ma il ravanello rosso


si è rivelato egualmente efficace. [N.d.C.)

!54
il riso, ecco come fare: lavate il riso, poi ra possa proseguire con soltanto un leg­
fatelo asciugare e tostare in una pesan­ gero fremito. Lasciate cuocere per circa
te padella di ghisa tenendo la fiamma 50 minuti. A questo punto dovrebbe es­
media. Mentre eseguite la tostatura me­ ser cOtto.
scolate continuamente per evitare che Se il fondo brucia, può essere stato
il riso bruci. Per tostare l tazza di riso a causa della fiamma troppo alta o
non ci vogliono pitl di 10 minuti, poi dell'acqua insufficiente. La prossima vol­
macinate.· ta terrete la fiamma un pachino piU
bassa. Se invece il riso sarà troppo ac­
Preparazione (per 2-3 persone): quoso o scotto, avete usato una fiamma
troppo bassa. Se il riso è una poltiglia
5 cucchiai di farina di riso tostata
avete usato troppa acqua. Cuocetelo sem­
4 tazze d'acqua
pre coperto; invece leverete il coper­
V.. di cucchiaino di sale
chio cinque minuti dopo che la cottura
è terminata, perché il riso si asciughi.
Mescolate la farina con l'acqua fred­
da. Mescolate continuamente su fiam­
ma vivace, finché non inizia a bollire.
Aggiungete il sale, coprite e lasciate
cuocere a fuoco molto basso per 30 mi­
nuti. Mescolate due o tre volte durante
la cottura per impedire che il fondo
bruci,

Riso integrale

Il riso integrale si è affermato sul


mercato americano. Pochi anni fa lo si
poteva trovare solo nei negozi di ali­
mentazione naturale, dove restava su­
gli scaffali ed era considerato alla stre­
gua di una medicina. Era venduto in pic­
cole confezioni come se si fosse tratta­
to d'un cibo da consumare una volta ogni Rlso (latte di)
tanto. Adesso viene acquistato in sac­
chi da 50 kg. � un cibo completo e fon­ � molto facile preparare il latte di
damentale, ricco di vitamine e di sali riso. Cuocete semplicemente il riso in
minerali, indispensabile per la buona 7 volte il suo volume d'acqua (l tazza
salute. di riso, 7 tazze d'acqua) per 2 ore · a
Il riso integrale può esser cotto in fiamma bassa. Durante la cottura proce­
molti modi, ma è meglio farlo bollire dete come al solito. Quando il riso è
lentamente. In tal modo si conserva una cotto, ponete i chicchi in una garza e
maggiore quantità di vitamine e di sali torcetela in modo da estrarre tutto il
minerali e si ottiene un sapore pill liquido contenuto nel riso. Quindi nel
ricco. sacchetto di garza non vi resterà che
Sciacquate una pentola e versatevi la la polpa (mettetela da parte, può essere
quantità desiderata di riso e acqua. usata per fare il pane). Dopo che il suc­
Cercate di non riempire la pentola oltre co è stato separato dai chicchi unitelo
la metà; altrimenti il riso può non cuo­ al liquido di cottura del riso e fatelo cuo­
cere bene o persino traboccare. Ma cere ancora, da 10 minuti a 2 ore. Per
può anche bruciare se ·la quantità d'ac­ i lattanti o le persone molto deboli do­
qua non è sufficiente. Provate a usare vrebbe essere piuttosto liquido; per le
l tazza di riso per l e 2/3 tazze d'acqua. persone pill forti dovrebbe essere pill
Coprite e mettete al fuoco a fiamma denso. Il latte di riso può essere dato
vivace. Quando l'acqua bolle allegramen­ anche ai lattanti la cui madre non
te, abbassate la fiamma perché la cottu- è in grado di produrre abbastanza latte.

ISS
Il latte di riso e un rimedio eccellente nome giapponese, di sesamo (goma) e
per i disturbi gastro-intestinali. t!. con­ sale (shio).
sigliabile far uso di questo cibo esclu­ Il sesamo al sale serve a molti usi.
sivamente nei casi gravi. È un delizioso sale da tavola ma anche
una medicina molto efficace. Il sale vie­
ne mescolato a l sesamo per impedire
Riso stracotto che sopravvenga la sete. L'olio contenu­
to nei semi di sesamo avvolge il sale,
Per fare il riso stracotto, usate una impede.(l.dogli di assorbire un'eccessiva
maggior quantità d'acqua (l volta e 1/2. quantità d'acqua. Inoltre in questo mo­
in pill) che non per il riso normale. do - miscela di olio e sale - l'olio
Lasciate bollire, al minimo, per due ore. aiuta il sale a penetrare nelle cellule
Adatto per le persone dallo stomaco quando è necessario.
e gli intestini delicati. Il gomasio può esser preparato in pro­
porzioni diverse: da 1 : 5 a 1 : 10 (par­
ti di sale per parti di sesamo) . Alcune
persone usano perfino una proporzione
Scalogno di l : 12, o piU. Provate per primo il rap­
porto 1 : 8, per capire se è adatto a
Per curare l'insonnia mangiate scalo­ voi o troppo forte. Potete, quindi, cam­
gno crudo con miso crudo. Oppure in biarne le proporzioni secondo le vostre
un piatto poggiato presso il cuscino, necessità e bisogni.
durante la notte, lasciate dello scalo­ Usate il sesamo integrale, non sbian­
gno tagliato in cubetti (aÒche la ci­ cato, che si trova nei negozi di prodot­
polla può andar bene) . Spesso questo ti naturali. Per prima cosa abbrustolite
accorgimento fa dormire bene chi sof­ il sale di mare in una padella finché da
fre d'insonnia. esso non emani un leggero odore di
Per un comune raffreddore o per un cloro; a questo punto interrompete l'o­
mal di testa, cuocete 6 grammi di scalo­ perazione e ponete il sale nel suriba­
gno (utilizzate soltanto la parte bianca) chi {una speciale ciotola di terrraglia
e 3 grammi di zenzero in una tazza d'ac­ zigrinata usata per macinare). Lavate
qua e bevete. il sesamo, scolatelo e tostatelo in una
Per la tosse, tagliate il bulbo di uno pesante padella di ghisa. Mescolate co­
scalogno a circa 3 centimetri dalla pun­ stantemente con una spatola di legno
ta e avvolgetelo in un fazzoletto. Accosta­ finché i semi non vi avranno avvisa­
telo al naso ed inalate. to, con una decina di "scoppiettii," di
esser tostati al punto giusto. Per evita­
re uno spiacevole gusto amarogr\.olo sia­
Sesamo al sale te molto attenti a che nessun seme bru­
ci. Togliete dal fuoco (e dalla padella)
t!. noto in Giappone còl nome di go­ e versate il sesamo nel suribachi do­
masio; esso è fatto, come indica il ve già si trova il sale. Adesso, tenen­
do fermo il suribachi in grembo, ruotate
con entrambe le mani il pestello di le­
gno. Non è necessario che usiate molta
forza. Il gomasio è pronto quando la
maggior parte dei semi (ma non tutti)
saranno schiacCiati.
Cospargete di gomasio la crema di
riso, l'insalata, il riso e qualsiasi altro
cereale. Conservatelo in un recipiente
a tenuta ermetica.
Per alleviare un mal di testa o i bru�
dori di stomaco prendete un cucchiai­
no di sesanio al sale. Masticate bene,
f'reporazione delsale di .sesamo naturalmente.

!56
stolite i tuorli soltanto in una padel­
la finché non siano carbonizzati. A que­
sto punto uscirà l'olio. Se ne può pren­
dere mezzo cucchiaino due volte al gior­
no per molto tempo.

Zenzero (succo di)

Il succo estratto dalla radice di zen­


zero è un ingrediente di molte ricette:
bevande, cibi, e cure esterne. Per estrar­
re il succo dalla radice, basta grattu­
giarla con la parte pill fine di una grat­
tugia (giapponese o non). Premete la
polpa ottenuta torcendola in una garza
o anche semplicemente con le dita, e
Soya (salsa diY otterrete il succo.

La salsa di soya è una preparazione


naturale fermentata ottenuta principal­
mente dai fagioli di soya. Gli altri ingre­
dienti sono l'acqua, il sale e il frumento.
La salsa di soya ci fornisce proteine
vegetali di ottima qualità, facilmente
digeribili. È . molto ricca anche di sali
minerali e di vitamine.
I suoi usi sono infiniti. Può essere
aggiunta a zuppe, brodi e salse, alla ver­
dura saltata o al forno, al pesce, alle
preparazioni di piatti che vanno al for­
no, a quasi tutti i cibi che richiedono
del sale.
Grattugia per lo zenzero

Soya-bancha (bevanda di)


Zucca bernoccoluta
È efficacissima in caso di emicrania e
di fatica. Si prepara in un attimo. Per i disturbi alla milza o al pancreas,
Proporzioni: cuocete la zucca bernoccoluta con i fa­

1 tazza di tè bancha gioli azuki. Mangiatene 1 tazza al gior­


no.
l cucchiaino di salsa di soya
Per i disturbi alla gola, dolori o ec­
Riscaldate il tè e mescolatelo alla sal- cesso di muco, è ottima la zucca al for­
sa di soya; lasciate al fuoco a fiamma no. Gli stessi risultati si possono otte­
bassissima pochi secondi. Bere caldo nere con il tè di semi di zucca (bollite
ma non bollente. 20 semi in 2 tazze d'acqua).
I semi Vi zucca abbrustoliti e anche

Uova (olio di) la zucca cotta al forno sono ottimi per


espellere dall'intestino vermi e parassi�
e un rimedio eccellente per un cuore ti. Si possono usare, con buoni risulta­
debole. Prendete almeno 5 uova; abbru- ti, anche le foglie di zucca.

6 Non va confusa con la salsa di soya comunemente in commercio, che viene invecchiata artificial­
mente mediante prodotti chimici e che contiene dello zucchero. La salsa di soya genuina ha un sapore
molto pili ricco ed è iiJJ vendita nei negozi di alimenti naturali.
Come usare
erbe e infusi

'


>
l'

L
l

(
Breve storia dell'erboristeria

Secondo la leggenda, Shinno, il secondo imperatore cinese, fu il primo


a insegnare l'agricoltura e l'erboristeria medica. Ogni giorno egli si recava
nei campi per studiare piante ed erbe, mangiandole se necessario. Si rac­
conta che si avvelenasse ottanta volte al giorno. Anche altri dottori tentaro­
no gli stessi suoi esperimenti con le stesse erbe e con altre, ma essendo
meno saggi dell'imperatore si avvelenarono e morirono.
Il primo che servi alla corte di un impetatore un infuso fatto con un
miscuglio di erbe diverse fu un cuoco imperiale dal nome ·cti 1-Yin, 3500 anni
fa. Coloro che vivevano a corte non solo apprezzarono il sapore dell'infuso
ma riconobbero anche la sua efficacia medicamentosa. Quel cuoco, 1-Yin, è
considerato il primo che abbia sviluppato l'erboristeria classica cinese a scopi
medicinali.
PiU di 1800 anni fa apparvero i primi libri di erboristeria. Le regio�
ni meridionali della Cina si specializzarono nella terapia a base di erbe;
mentre quelle settentrionali si specializzarono in scuole d'agopuntura. Il
Canone di medicina interna dell'Imperatore Giallo venne compilato dai ci�
nesi del Nord.
Il concetto delle relazioni Yin�Yang tra gli organi del corpo fu elaborato
approssimativamente 3500 anni fa. Possiamo considerarci moderni e sofisti�
cati, ma è sufficiente osservare tutti i rimedi usati in passato dalla medicina
cinese per comprendere che siamo ben lontani dalle conquiste degli antichi.
Ancora oggi gli infusi di erbe preparati secondo la medicina cinese manten�
gana il loro valore sia agli occhi del medico, sia a quelli del comune paziente.
Lo Shinno Honzokyo è un antico libro di erboristeria che classifica le
erbe in tre categorie. In esso si afferma che la medicina migliore e che non pro­
voca alcun danno consiste in un'alimentazione adatta ed equilibrata accom�
pagnata, occasionalmente, dalle erbe selvatiche. Al secondo posto troviamo
l'uso di erbe speciali che possono essere ingerite per un lungo periodo di
tempo senza causare danno. Al terzo posto troviamo l'uso di alcune erbe
molto potenti, da usare per brevi periodi, e solo quando la malattia è arriva­
ta a uno stadio in cui si impone un rimedio rapido. Con quest'ultimo meto­
do è probabile si abbiano effetti collaterali.
Lo Shang Han Lun, famoso testo scritto da Chang Chung Ching, noto
come " Ippocrate d'Oriente," risale a 1800 anni fa ma ancor oggi è di fonda­
mentale importanza. Essendo stato revisionato soltantO qua e là sin dall'e..
poca della sua pubblicazione, è considerato il classico cinese di erboristeria.
In esso troviamo descritti circa 120 tipi di tè e 90 tipi di erbe.
Il Pen Ts'ao Kang Mu, scritto 500 anni fa da Li Shih Chin, elenca circa

160
1800 erbe, classificate secondo Yin e Yang. Il piu piccolo testo cinese di erbo­
risteria elenca 180 erbe, 60 radici, 20 semi, 20 frutti, 10 foglie e fiori, 15
specie di cortecce, 20 specie di animali e 10 minerali, e attribuisce particolare
importanza alle radici. Si tratta di un punto di vista diverso da quello della
scuola europea di erboristeria o di altre scuole che usano principalmente le
foglie.
Attraverso gli anni la medicina cinese ha scoperto infinite combinazioni
nell'uso delle erbe. Sono state usate pill di 30.000 erbe differenti. � ovvio
che a questo punto ci si chieda come i cinesi siano riusciti a distinguere
un numero cosi straordinario di erbe e di combinazioni di erbe. Si può ri­
spondere che la loro civiltà è molto antica e che era abitudine di ciascuno
occuparsi di erboristeria. In questo modo, attraverso tante e tante generazio­
ni si svilupparono le combinazioni piU efficaci e sorprendenti. Quasi tutti i tè
e gli infnsi raccomandati in qusto capitolo sono almeno altrettanto vecchi
dello Shang Han Lun (che risale a 1800 anni fa), nel quale sono descritti; la loro
efficacia è dunque frutto di molti secoli di ricerche empiriche.
In questo libro sono riportate solo le combinazioni e le ricette della tradizione
orientale. Quest� erbe si possono trovare anche in Italia. Alla fine del capitolo sono
el encate alfabetiCaf!Ien�e le ri c�tte di t ut�i $li infusi e �è riportati E' stato altresì pre�
.
disposto un glossano d1 termini .
. erbonstJCJ .
gtapponest con il loro equivalente lati �
no e, quando è stato possibile, con l'equivalente italiano.

Come curare una malattia con gll Infusi

Nel decidere quale infuso sia il rimedio appropriato per una particolare
malattia, bisogna sempre considerare i _ sintomi in rapporto alla costituzione
del paziente e alle sue abitudini alimentari.
L'infuso somministrato per una malattia particolare · deve essere benefico
per l'intero organismo. Questa è la ragione per la quale gli infusi medicinali
orientali contengono tanti ingredienti. Non è sufficiente trattare un organo
soltanto, separatamente; ma tutte le parti del corpo sono strettamente col­
legate le une alle altre. Solo quando l'intero organismo ha ritrovato il suo
equilibrio si può affermare che si è raggiunta la vera guarigione.
L'infuso composto da un ingrediente soltanto ha un rapido effetto ed è
adatto per le malattie acute, mentre l'infuso compOsto da varie erbe ha un
effetto pill lento e cura le malattie croniche. Se si potesse ottenere un infuso
di 100 erbe diverse, esso agirebbe assai lentamente e quindi sarebbe assoluta­
mente inoffensivo, né ci sarebbe bisogno di diagnosi prolungata. Tuttavia,
non sarebbe molto efficace.
L'infuso viene prescritto in rapporto non solo ai sintomi ma anche all'in­
dividuo. A due persone che soffrono della stessa malattia si daranno, quasi
sempre, due infusi diversi, secondo le differenze esistenti tra le loro co­
stituzioni fondamentali.
Da quanto è stato appena d.etto, può sembrare che, se si presentassero mille
pazienti, bisognerebbe preparare un migliaio di infusi diversi per curare le
condizioni di ciascuno. Comunque non bisogna seguire questo principio alla
lettera. Condizioni e sintomi possono essere sufficientemente simili in due
persone diverse perché sia possibile identificare la natura comune delle loro
malattie e decidere per un unico infuso che contenga tutti i principali ingre­
dienti necessari. Per il solo mal di testa esistono 27 infusi diversi, per il mal

161
di stomaco 41. Tuttavia molti infusi dello stesso gruppo contengono parecchi
ingredienti comuni e sono di composizione simile; e, ancora, molti infusi so�
no comuni ai due gruppi esaminati in questo esempio.
La combinazione specifica di erbe medicinali è molto importante. I l
corpo non è una semplice macchina della· quale s i debba riparare un pezzo
per volta; esso ha bisogno dell'azione di parecchie erbe differenti affinché
la cura sia efficace a tutti i livelli. La stessa erba preparata in proporzioni
diverse insieme con altre erbe produce effetti totalmente diversi. Per
esempio, l'infuso di cinnamomo è adatto per lo stadio Yang della malattia.
Ma se aumentiamo di due grammi la quantità di un ingrediente, la radice di
peonia, non abbiamo piU l'infuso di cinnamomo, bensi il keishikashakuyaku�
to, adatto per le persone Yin.
Alcune _ erbe sono fortemente Yin o fortemente Yang. Esse possono venir
mescolate insieme per produrre un effetto piU leggero o piU accentuato.
Mescolando un'erba con un'altra otteniamo l'effetto di ambedue, e allo stes�
so tempo creiamo l'equilibrio tra le rispettive qualità Yin e Yang.

Le erbe si possono usare per sei mesi, persino per un anno, senza che
danneggino il corpo come avviene con le pillole. Ai medici erboristi giap�
ponesi non si richiede la· laurea perché si riconosce che le erbe non sono
dannose per la salute. Anche se l'erba scelta si dimostrasse inefficace, per lo
meno il paziente non soffrirà degli effetti collaterali prodotti sovente dalle
medicine. Nondimeno, ogni volta che non si è sicuri di un'erba è consiglia­
bile prenderne in quantità inferiore a quella normale.
Un principio guida da seguire per scegliere un trattamento consiste nel�
l'esaminare il sapore e l'odore di un infuso: se gusto e olfatto indicano
che l'infuso è cattivo, ripugnante, si tratta di un preparato inadatto alle no�
stre condizioni. Se invece ha un odore piacevole, ma un gusto sgradevole,
possiamo provarlo.

SCEGLIERE UN INFUSO

Esistono tre infusi, o tè, fondamentali che corrispondono a tre tipi fisici
fondamentali. L'infuso di cinnamomo è per persone dalla costituzione rela­
tivamente dehole (Yin). Il tè mao viene solitamente consigliato alle persone
dalla costituzione forte (Yang). Per coloro che si trovano in posizione media�
na tra i due tipi, il cui organismo non è né estremamente Yin né estremamente
Yang, si raccomanda l'infuso di kuzu.
Coloro che sudano quando hanno la febbre alta sono di costituzione
Yin; per essi è raccomandabile l'infuso di cinnamomo. Coloro che non su�
dano mai, neppure quando hanno la febbre, dovrebbero provare il tè mao,
che è piU Yin del cinnamomo. L'infuso di kuzu è raccomandabile per coloro
che non sudano ma il cui corpo non è molto robusto. Questi infusi sono effi�
caci per combattere raffreddori e febbri.
La maggioranza degli americani hanno una costituzione assai Yang e
trarranno benefici dal tè mao. L'infuso di kuzu è molto usato in Giap�
pone, dove predomina il tipo di costituzione corporea intermedio. Soltanto
circa il dieci per cento degli americani' ha una costituzione fondamentalmente
Yin. Alcuni non sono estremamente Yin, e trarranno beneficio dall'infuso di
cinnamomo. Gli altri sono molto Yin e necessitano di una pozione molto
piu Yang.

162
L'infuso di cinnamomo, l'infuso di kuzu ed il tè mao sono molto efficaci
nei tre stadi della malattia Yang.1

L'infuso dl cinnamomo sare insonnia, inappetenza e una su­


dorazione eccessiva. Se si manifesta
Questo infuso è preparato con la cor­ uno solo di questi sintomi, in partico­
teccia di cinnamomo (cannella), la ra­ lare la sudorazione, il tè è troppo forte
dice di peonia, dei datteri, dello zen­ per la costituzione della persona. g as­
zero e della liquirizia. Come è stato già sai probabile che l'infuso di kuzu avrà
detto è raccomandato per coloro che su­ un effetto migliore.
dano spesso. Sudare è "un piccolo Mao (efedra) è una pianta selvatica
Yin in una malattia Yang," ciò signi­ scoperta in Mongolia. Non ha foglie e
fica che il corpo ha abbastanza energia assomiglia un po' all'equiseto. Se ne
per produrre la traspirazione. Il .cinna· scartano solo i nodi. La parte piU alta,
momo fa bene alla pelle, sia per aprire l'apice della pianta, è Yin e provoca
i pori troppo piccoli sia per chiudere la traspirazione, mentre le radici sòno
quelli troppo grandi. Yang e la impediscono.
Del cinnamomo si usa solo la scorza, Circa quarant'anni fa un medico occi­
mai la radice. Bisogna anche tener pre­ dentale estrasse dalle piante mao l'efe-
sente che la qualità del cinnamomo
-------·
cambia con le condizioni del terreno,
del clima e di altri fattori. L'infuso di Il maestro Muramoto ·ci ha parlato di
cinnamomo non ha effetti collaterali e alcune idee che aveva in Giappone, prima
può esser preso per lungo tempo. C'è di venire in America: "Avevo letto che
molti americani erano rubicondi e grassi e
un'altra versione di questo tè con un
afflitti da disturbi al cuore, e che un gran
solo ingrediente addizionale, una specie numero di essi soffriva di costipazione e tos­
di dolcium&- ricavato dalla fermenta� se. Cosi decisi di venire qui e dare con­
zione dell'orzo e del riso che non con­ sigli per queste malattie. Portai con me
tiene zucchero (è molto dolce ma non notevoli quantità di daio, di tè mao, di tè
quanto una normale caramella). Se si 'La via del saggio' e di agar-agar (gelatina
aggiungono all'infuso di cinnamomo 20 di alghe). 'La via del saggio' e l'agar-agar
sono per U persone rubiconde e grasse
grammi di questa sostanza dolce pill
che soffrono di alta pressione e di distur­
2 grammi di radice di peonia, si ottie­ bi al cuore. Il tè mao è eccellente per le
ne un tè chiamato kenchuto minore, che persone forti, di tipo Yang che hanno raf�
può essere usato dalle persone Yin e dai freddori e tosse. Daio è un lassativo, uno
bambini Yang che bagnano il letto. È degli ingredienti principali negli infusi det­
anche efficace per i casi d'ernia. Que­ ti jokito e saiko.
sto infuso è molto efficace, ma tutto "Ho avuto certamente una buona idea,
dipende dalla dieta che si sta seguendo. poiché tutte quelle piante e preparati si· ri­
velarono molto utili. Solo avrei dovuto por­
Inoltre se si aggiungono alla mistura
tare anche una gran quantità di tè dai 'no­
4 grammi di ohgi si ottiene un altro in­ ve sapori'; infatti ho incontrato molte per­
fuso, ohgi-kenchuto, che aiuta a cura� sone che hanno una deficienza di vitami­
re la peritonite. ne B!"
Nota: informazioni supplementari e ri­
cette per tutti questi tè sono riportate nel­
le ultime pagine di questo capitolo, tranne
che per "La via del saggio," che viene spe­
dito già preparato poiché la sua composi­
Solitamente questo tè vien dato solo zione è basata su un procedimento piutto­
alle persone forti perché ha alcuni ef­ sto comple�so.
fetti collaterali. Per esempio può cau- ·-------····

l Vedi il capitolo "Comprendere la malattia."


2 Questo dolciume giapponese viene venduto in America con il nome di Yinnie. Alcuni negozi lo
vendono usualmente.
J Vedi pill avanti, in questo capitolo, la sua ricetta e preparazione.

163
drina e la somministrò, in pillole o inie­ Yang, per i quali si trova giovamento
zioni, come trattamento per la cura del· nel mao. Mentre per coloro che soffro-.
l'asma e della tosse. Il nuovo farmaco no di mal di testa cronici è consiglia­
si rivelò efficace come cura rapida; bile il kuzu, a5:sai indicato anche per lo
ma alcuni giorni o settimane pill tar· stomaco e gli intestini. Il kuzu-cartamo è
di 1a malattia ritornava, ed era ne· un altro infuso che contiene la radice
cessario aumentare la quantità di pil­ di kuzu, adatto a quanti hanno il cuo­
lole e iniezioni. Quel medico, grazie alla re ingrossato. È composto da quattro
sua scoperta, diventò ricco! ingredienti, oltre alla radice di kuzu e
Il medico occidentale estrae dalle al cartaÌno.
piante alcune componenti. Quello orien­
tale, invece, sa che in una sola pianta
esistono molte componenti attive (il Liquirizia
mao ne ha 20). La medicina orientale
userà sempre tutta la pianta, piutto­ I tre infusi fondamentali sopra men­
sto che estrarne le componenti pill effi­ zionati hanno in comune un ingredien­
caci. Il tè mao non cura la tosse imme­ te, la liquirizia, componente importan­
diatamente: alla fine si otterrà la guari­ te non solo di questi infusi ma an­
gione ma non per uno o due giorni che di molti altri tè medicinali. Que·
soltanto. Se invece questo infuso non sta pianta dà al tè un sapore piacevole
allevia la tosse, ciò significa semplice­ e lo rende pill" Yang. Alcuni ricercatori
mente che se ne deve prendere una tedeschi hanno trovato che la liquiri­
quantità maggiore. zia è un rimedio eccellente per l'ulce·
Il tè mao contiene semi di albicocca, ra gastrica. In Oriente, invece, si crede
cinnamomo, liquirizia e mao. Come. ab­ che la liquirizia sia piU: benefica per il
biamo già detto è adatto alle persone fegato. Aiutando il fegato a scaricare
Yang e alle malattie Yang; è inoltre un i veleni filtrati dal sangue, la liquirizia
rimedio eccellente per i mal di testa, per permette che i reni, a loro volta, ese­
l'asma, la tosse e l'urinazione eccessiva. guano la loro funzione ed espellano que­
sti veleni dal sangue, dopo che siano
stati rimossi dal fegato.
Le particolari proprietà della liqui.
Infuso di kuzu
rizia sono difficili da spiegare. Essa ha
un sapore dapprima dolce, che si avver­
È preparato con radice di kuzu, mao,
te nella parte posteriore della lin­
cinnamomo, datteri, zenzero, liquirizia
gua (sebbene una parte di dolce venga
e radice di · peonia. È praticamente un
miscuglio di tè rnao e d'infuso di cin· gustata anche dalla punta della lingua) ,
ma il sapore che resta in bocca è amaro.
namomo, con l'esclusione dei semi di
albicocca e l'aggiunta della radice di La liquirizia è controindicata per coloro
kuzu. In confronto alla radice di kuzu, che soffrono di gonfiori; alcuni scien­
che è una radice che cresce in profon­ ziati hanno scoperto che essa provoca
la ritenzione di liquidi nelle cellule. È
dità in montagna, il nocciolo di albi­
dunque consigliabile a quanti sono magri
cocca è Yin. L'infuso di kuzu è adatto
e disidratati per aiutare l'organismo a
per le costituzioni equilibrate ed è effi­
trattenere i liquidi.
cace per tutte le malattie Yang.
Un tè molto importante, anch'esso con­
L'infuso di kuzu è il tè medicinale
tenente liquirizia, è kambakudaisoto.
pill comuneménte usato in Giappone. È
Questo infuso contiene dei datteri smi­
particolarmente adatto alle costituzio­ nuzzati (compresi i semi) , ma il suo
ni fisiche intermedie, come abbiamo ingrediente principale è il frumento in­
detto, ed è efficace per tutte le malat­ tegrale! � usato per curare l'isteria e
tie caratteristiche di questa costituzio­ altre turbe mentali, e cosi pure nei ca­
ne. Gli americani, ripetiamo, sono pill si in cui un incidente ha danneggiato
Y"ang dei giapponesi, quindi per essi è o ferito il capo (vedi il racconto di un
piU. adatto il tè mao. Molti americani tos­ caso del genere a p. 187). Tuttavia sem­
siscono, hanno le spalle rigide e si la· bra faccia effetto solo con le donne e
mentano di dolori diffusi: tutti sintomi i bambini, mentre non ha alcun effetto

164
..........................................
nere si pensa che 10 stesso rimedio usa­
Un equivoco to per un dolore acuto sia ancora piU effi­
A un anziano paz,iente di Los Angeles che cace per uno lieve. Ma, evidentemente,
si lagnava delle frequenti urinazioni not­ ciò non avviene sempre: come in questo
turne venne dato del tè hachimigan, che caso.
contiene il bushi. Dopo aver bevuto questo La peonia è sempre stata molto popo­
tè per una settimana si senti meglio e com­ lare in Giappone per i suoi fiori gran­
prò una quantità di tè sufficiente per un di e molto belli. Le ricette di infu­
mese - una scorta troppo generosa per le
si riportate in questo libro fanno uso
necessità della sua cura. Costui aveva 65
anni. Nella sua stessa casa viveva sua so­ di due ti:Pi di peonia : la radice di
rella, di circa 43 anni, donna dal tipo mol­ peonia e il botanpi, chiamato "albero
to Yang. Ella cominciò a prendere il tè di peonia." Di quest'ultimo si usa la
del fratello ed ebbe fortissimi mal di testa. scorza della radice. L'infuso keishibu­
Venne allora a trovarmi, dicendo che pro­ kuryogan contiene ambedue le varietà
vava un tale dolore che temeva di morirne. di peonia. Questo tè famoso, conosciuto
Le dissi che il tè che aveva bevuto non era
col nome abbastanza appropriato di
adatto a lei: "Bushi è Yang e lei è Yang!"
Costei aveva mal compreso una conferenza "Tè delle due · peonie," contiene an­
che avevo tenuto sulle erbe e i tè medicina­ che cinnamomo, sémi di pesca e fun­
li, ritenendo che si potesse prendere qual­ ghi bukuryo (in parti eguali) . Esso pu­
siasi tè o infuso senza che si sviluppasse rifica il sangue e si dice che curi le
alcun effetto tossico. Non aveva capito la emorroidi e i crampi intestinali, ma è
differenza fondamentale esistente tra i vari meglio conosciuto per i suoi positivi
tè medicinali, cioè che i tè Yin sono adatti
effetti sulla pelle. È usato, perciò, sia
per le persone Yang, mentre quelli Yang
sono adatti per le persone Yin. dal punto di vista medico che da quel�
Le consigliai di cuocere 30 grammi di fa" lo cosmetico. Inoltre è considerato bene­
gioli neri e 15 grammi di liquirizia in l li­ fico per le ovaie e l'utero.
tro d'acqua e di berne il piU possibile. Ben
presto le reazioni negative scomparvero.
�--················---···--··············· Dalo e bushl

sugli uomini dopo la pubertà. A questi si


I due rappresentanti pill evidenti di
raccomanda sanoshashinto.
Yin e Yang, nel regno vegetale, sono
Kambakudaisoto può esser dato ai
daio e bushi. Daio è probabilmente una
lattanti che gridano troppo forte e
delle erbe medicinali piU Yin, mentre
troppo spesso.
bushi è quella piU Yang.
Una voltà una giovane coppia di spo­
Daio è una varietà di rabarbaro sel­
Si di San Francisco m'invitò ad abitare
vatico cinese, del quale si usa la radi­
con loro per qualche tempo. Ma il loro
ce, per scopi medicinali. È un tassati�
bambino piangeva e gridava spesso e an­
vo naturale, e molto efficace in caso
che molto forte. Per tutti noi il sonno era
di costipazione. Ma bisogna esser molto
impossibile. Non appena al bambino ven­
forti per sostenere i suoi effetti pode­
ne somministrato il kambakudaisoto il
rosi, perché è molto Yin.
problema fu presto risolto.
Sanmishakosaito, noto con il nome di
Un altro infuso a base di liquiri­
tè dai "tre sapori," è uno dei tè che
zia e cereali è chiamato "tigre bianca."
contengono il daio ed è efficacissimo per
In questo caso il cereale è il riso inte­
espellere vermi e parassiti intestinali;
grale. Gli altri ingredienti sono sekko
gli altri ingredienti di questo infuso so­
(gesso) e chimo. Questo infuso ha la
no: sakosai, varietà d'alga, e liquirizia.
proprietà di ridurre la febbre.
La liquirizia è anche usata per lenire Il sakosai indebolisce i parassiti, e daio
i dolori, che calma rapidamente e con li espelle.
efficacia, in genere, entro dieci, quindici Daio è efficace per Io stomaco e per
minuti. In caso di dolori acuti, è di l'intestino. Rende soffici le feci. Qual·
grande aiuto una mistura di 6 grammi cuno può farne uso per un intero mese:
di liquirizia e 4 grammi di radice di ovviamente dopo l'intestino funzione­
peonia. -Ma se il dolore non è acuto que­ rà da solo. Il tè daio è di gran lunga
sta preparazione non avr� effetto. in ge- superiore al tè senna, Quest'ultimo,

165
infatti, produce aswefazione; se non malattia. Questi tè sono abbastanza si.
se ne prende piU la Costipazione ritorna. mili tra loro. Shigyakuto contiene liqui­
Una insufficiente quantità di daio (per r�ia, zenzero passato al vapore e bushi.
esempio, l grammo), preso per la ccr Shinbuto, o "tè del guerriero nero," con­
stipazione o per qualsiasi altro distur­ tiene il fungo bukuryo, radice di peonia,
bo, sarà inefficace. Tuttavia si consi­ zenzero, jutsu e bushi. Il tè bushi ha gli
glia ugualmente di prendere, all'inizio, scr stessi ingredienti del "guerriero nero,"
lo una piccola quantità di questa pian­ con l'aggiunta di ginseng. Invece l'infu­
ta per evitare i possibili disturbi che es­ so di ginseng, anch'esso usato nelle ma­
sa provoca. La quantità può essere au­ lattie Yin, non contiene il bushi, ben­
mentata gradualmente. Ma il daio non si liquirizia, ginseng (radice), jutsu e
va mai usato da solo. Sia jokito che sai­ zenzero passato al vapore.
koto contengono il daio come ingrediente Queste quattro qualità di tè sono ab­
principale. L'uno o l'altro di questi tè bastanza simili per composizione e qua­
è indicato per la costipazione, a secon­ lità e si addicono tutti per le fasi Yin
da delle condizioni dell'individuo. della malattia.
Il bushi è ricavato dall'aconito, pian­ Il ginseng è un'erba molto importan­
ta velenosissima se cruda. L'aconito ha te che negli ultimi dieci anni ha ripor­
un fiore violetto e cresce spontanea­ tato un enorme successo presso gli oc­
mente, è diffuso anche in America ed è cidentali. Ma gli europei e gli ameri­
membro della famiglia delle ranunco­ cani non riescono a comprendere come
lacee. La Parte che si utilizza è la ra­ mai dovrebbe aumentare la potenza ses­
dice; che è anche la parte piU velenosa suale; cionostante tutti lo reclamano, ne
di tutta la pianta. Per preparare il bushi, è una prova il fatto che il suo prezzo
la radice di aconito viene immersa in aumenta di anno in anno. Il ginseng è
una soluzione salina, poi seccata e quin­ molto efficace per le persone Yin. Con le
di abbrustolita. Questo procedimento persone Yang, invece, può essere ineffi­
cambia il pericoloso ingrediente Yin in cace o causare alta pressione.
uno Yang moito valido. "Veleno" è una Il ginseng contiene germanio, che re­
parola ingannatrice. L'uso corretto e la centemente si è scoperto efficace nella
tecnica adatta possono cambiare le qua­ cura del cancro. Alcune radici di ginseng
lità estreme di qualsiasi pianta. hanno vagamente la forma d'un uomo; i
_ Bushi è molto efficace per le perso­ cinesi dicono che questa caratteristica
ne Yin, deboli. E. assai benefico per il è indice della qualità migliore di ginseng.
cuore e per l'intestino tenue. In molti Il ginseng koreano è di ottima qualità;
casi è servito a ravvivare l'appetito ses­ e il terreno coreano è ricco di germanio.
suale anche di uomini anziani. Come Quando il cuore o gli organi digerenti
Sostituto dell'ormai famoso ginseng, bu· diventano deboli si può usare il gin­
shi è meno costoso e molto piU effica­ seng. E. efficace anche in casi di ane­
ce per curare l'impotenza. Ma non deve mia, di urina troppo chiara e di piedi
mai esser bevuto da solo, bensi in combi­ freddi. Però è raramente usato da solo
nazione con altre erbe; inoltre il suo e di preferenza va mescolato a qualche
uso deve essere interrotto non appena i altra erba - un'erba Yin, ovviamente.
sintomi di malattia sono spariti. Shigyakuto è molto efficace per cura­
Un tè· molto utile, che contiene il bu­ re la diarrea o condizioni renali Yin;
shi, è hachimigan. In esso sono presenti in questi casi un organismo troppo
altri sette ingredienti aggiuntivi. Viene debole è incapace di trattenere i liquidi.
usato per debolezza degli organi del Anche "guerriero nero" è efficace per la
bassQ Ventre e si è rivelato efficace in diarrea e per casi di palpitazione car­
casi di pressione alta, cataratta, diabe­ diaca. Il tè bushi è molto forte; produ­
te, nefrite, ipertrofia della prestata e per ce molto calore. Estremamente efficace
tutti i problemi connessi con l'urina­ nell'alleviare un freddo intenso e i dolo­
zione. ri acuti che accompagnano artrite e reu­
Esistono diversi infusi di qualità Yang matismi, può anche essere di valido
che contengono il bushi, e vengono usa· aiuto per il cuore e gli intestini.
ti per combattere i tre stadi Yin della Se il tè bushi dovesse provocare pe-

166
ricolosi effetti negativi collaterali, si che in quel caso le ulcere erano il ri­
dovrebbe prendere la mistura seguente: sultato d'un eccesso di Yang, probabil­
Mescolate 30 grammi di fagioli neri mente di cibi animali; per un altro caso
con 15 grammi di liquirizia in 5 o 6 taz­ vedi a p. 219).
ze d'acqua. Cuocete per 20 minuti a fuo­ Il tokaku jokito è efficace per tratta�
co vivace. Bevetene quanto piti è pos­ re le malattie provocate da sangue
sibile. stagnante. Dissolve i coaguli di sangue,
Se il tè daio dovesse provocare diar­ e quindi elimina il sangue vecchio mi�
rea, somministrate tè bushi o un al­ gliorando la circolazione. L'intero or­
tro infuso contenente il bushi, come ganismo trae giovamento da questo tè,
"guerriero nero" o shigyakuto. I distur­ I suoi ingredienti sono daio, bosho, li­
bi intestinali saranno stroncati. quirizia, cinnamomo e semi di pesca.
Ovviamente, il bushi non dovrebbe es­ Choi jokito è meno Yin di tokaku jo­
sere usato dalle persone di tipo Yang, kito. :e efficace in casi di costipazione
poiché non sempre si accorda con il lo­ e di altri problemi intestinali.
ro temperamento. Tuttavia, bushi e daio Jokito minore è il meno Yin dei tè del
combinati assieme sono un ottimo rime­ gruppo jokito e perciò è raccomandabi­
dio per la gotta. Questa combinazione le per coloro la cui costituzione è Yang,
produce come uno scossone interno, ma solo di poco. Questo tè contiene
scaricando sia le tossine Yin che quelle daio, koboku (scorza di- magnolia) e
Yang. Ma prima di consigliare un trat­ kijitsu (arancia verde) . La magnolia è
tamento simile, bisogna esser certi che un'erba calmante del sistema nervoso. Di
il paziente possa sopportarne i violen­ conseguenza, è di grande aiuto nei ca­
ti effetti. In questo caso si raccomanda si di disordini di stomaco e d'intestino,
'il daiobushito. Questo tè contiene, oltre spasmi muscolari e crampi, e si dice
al daio e al bushi, saishìn (una varietà che provochi una piU serena disposizio­
di ginseng selvatico) . Un altro tè, shak­ ne d'arfimo. Jokito minore è consiglia­
kanoshinbuto, è usato ancora di piti del bile pèr il trattamento del morbo di Par­
primo. Esso consiste di daiobushito piti kiaSon, ma in questo caso la quantità di
liquirizia e radice di peonia, tutti, come magnolia deve essere aumentata da 3
abbiamo detto, efficaci nell'alleviare i do­ grammi a 10.
lori e nel purificare il sangue. Questi Anche alcuni tè del gruppo saiko con­
due tè sono usati per l'artrite, i reuma­ tengono daio. Si addicono tutti allo
tismi e affezioni simili, e anche per la stadio di malattia "piccolo Yang."• I
gotta. tè jokito possono venir usati nella fase
Anche gli infusi del tipo jokito con­ di "chiaro Yang." I quattro saikoto so­
tengono daio. Sono tutti di qualità Yin e no: saikoto maggiore, saikoto minore,
non dovrebbero esser usati dalle perso­ saikokeishito e saikokaryukotsuboreito;
ne Yin. Jokito maggiore è il piU Yin dovrebbero essere usati in armonia con
di tutti e dovrebbe essere usato solo dal­ la costituzione e le condizioni del malato.
le persone molto Yang. Tokaku jokito Saikoto maggiore è il piU Yin dei
è l'infuso fondamentale per le malattie quattro. � efficace sia allo stadio di
del sangue. � robusto e talvolta provo­ "chiaro Yang," che in quello di "pic­
ca diarrea. Per lo piU va riservato al­ colo Yang" della malattia, . poiché ridu­
le persone Yang che soffrono di mal ce- l'eccesso di energia. � particolarmen­
di testa, disturbi alla vescica, emorroi­ te efficace per i pazienti pesanti, di gros­
di, dolori al naso e alcuni dolori di sa corporatura, dalle condizioni molto
stomaco. Particolarmente benefico per Yang e per tutti coloro che soffrono di
gli organi sessuali femminili, è usato alta pressione, cataratta e asma conse­
per curare tumori interni e malattie guente a disturbi al cuore. In costoro
delle ovaie. Questo infuso si è guada­ saikoto maggiore esercita un effetto be­
gnato la fama di curare le ulcerazioni nefico su tutto l'organismo. Si dice che
della pelle. In un caso le ulcere spariro­ sia benefico peÌ' gli occhi, il naso, la
no dopo tre o quattro giorni (va detto gola, il capo, il cuore, lo stomaco, l'inte-

• Vedi il capitolo "Comprendere la malattia" per la spiegazione sui differenti stadi della malattia.

167
stino, il fegato, la vescicola biliare, ì reni collegati con il sistema nervoso. :g ot­
e gli organi sessuali. timo per le scottature! Il tè giglio
Saikokeishito è il meno Yin dei quat­ del giorno contiene 10 ingredienti. A
tro saikoto, ma sono tutti di qualità questi si può aggiungere chodoko in caso
analoga: pure il saikokeishito quindi è di malattie mentali.
un tè Yin. :e usato dalle persone in Saikokaryukotsuboreito è composto
condizioni Yang, ma non accentuate. :e di dieci ingredienti, saik.okeshito ne ha
efficace per i raffreddori, le ulcere di nove, saikoto maggiore otto e saikoto
stomaco, l'enuresia e i calcoli alla ve­ minore sette. In tutti questi infusi i
scicola biliare. principali componenti sono il saiko e
Saikoto minore è raccomandabile . per l'hange; sono anche contenuti in tutti
coloro che soffrono di bronchite, tuber­ e quattro lo zenzero e i datteri sminuz­
colosi e altri disturbi respiratori. Può zati, ma in quantità minori dei primi
esser usato· come tonico ·per un lungo due componenti; il ginseng è presen­
periodo di tempo, specialmente da co­ te in tutti tranne che in saikoto mag­
loro che soffrono di astenia e di man­ giore; quest'ultimo e saikokaryukotsubo­
canza di appetito. reito (tè giglio del giorno) contengono
il famoso daio.
Hange è una specie di cera vegetale.
Epilettica da 22 .anni, curata . in 2 mesi La radice viene usata per scopi medici­
a buon mercato per un prezzo doppio! nali; ha un sapore molto egui, potassico.
A Seattle incontrai una donna che sof- Questa pianta viene usata spesso dalla
friva di attacchi di epilessia da 22 anni, da medicina orientale; è eccellente per i di­
qw:mdo, cioè, in seguito a una caduta, ave­ sturbi mattutini. Hangebukuryoto mi­
va riportato danni alla spina dorsale al­ nore, che contiene hange, i funghi buku-"
l'età di 13 anni. Ella era diventata molto ryo e lo zenzero, è particolarmente rac­
magra; quindi il digiuno, che solitamente è
comandabile per quei disturbi. Un tè
un rimedio efficace, non p(Jteva esser preso
a esso simile, hangekobokuto, contiene
in considerazione. Le diedi il "giglio del gior­
no" (saikokaryukotsuboreito), che è eccel­ gli stessi ingredienti insieme alla scorza
lente per il sistema nervoso. Ella ne prese di magnolia (koboku) e alle foglie di la­
per 60 giorni e ora è guarita. Non usa piU mio (chiso) . t?., questo, un tè fondamen�
le medicine che le erano state date dai tale per trattare le malattie del Ki (ve­
medici, e non ha avuto ricadute. di il capitolo "Comprendere la malat­
Nel caso di malattie croniche, i tè van- tia"). t?. efficace, in particolare, per co­
1"10 generalmente usati per lunghi periodi
loro che sono afflitti da gas nello sto­
di tempo. Il tè "giglio del giorno" è in certo
qual modo piU costoso di molti altri tè maco e nell'intestino. Tutti e due i tè
poiché contiene il ginseng. Per curare una del gruppo hange sono raccomandabili
malattia che risiue cosi lontano negli anni è per il mal di gola.
necessario che questo tè venga preso per al­ Karoto e rikakuto sono altri due in­
meno due mesi, per un costo totale di cento fusi nei quali l'ingrediente principale è
dollari.' All'apparenza la somma è molto l'hange. Karoto contiene anche scatogno
elevata ma cosa sono cento dollari per cu­ bianco, arancia verde arrostita e smi­
rare un cosi lungo periodo di epilessia? 1::
nuzzata, zenzero e karojitsu (un seme
proprio a buon mercato!
giappon�se). t:. riconosciuto come assai
......................
_. •.
_ _________
efficace in casi di infarto. Rikakuto è
Saikokaryukotsuboreito (tè "giglio del usato per i disturbi della parte alta
giorno") è eccellente per il sistema ner­ dello stomaco (generalmente derivanti
voso. In termini di Yin e Yang si trova da un eccessivo consumo di zucchero) ;
in posizione mediana tra saikoto mag­ contiene semi di gardenia e i l bushi
giore e saikoto minore. Rappresenta un oltre all'hange. I semi di gardenia so­
ottimo trattamento per le malattie men­ no un ingrediente assai importante in
tali e anche per la mancanza d'appetito molti infusi medicinali. Il tè piU fa�
sessuale, per la caduta dei capelli, e, moso che ne contiene è inchinkoto. ln­
talvolta, per l'epilessia, tutti disturbi chinko è una specie di artemisia; nella

' Circa 70.000 lire italiane. [N.d.T.]

168
..........................................
fatti fra gli ingredienti dei tè "guerriero
Riportiamo l'esempio di una cura in cui nero," bushi, hachimigan, hangebukuryo­
venne usato efficacemente l'infuso to e hangekobokuto, "giglio del giorno" e
di shishikanrento: "delle. due peonie." t:. di qualità molto
Una ragazza non riusciva a capire come Yin, dnque volte piU del fungo shitaké,
mai le sue feci fossero cosi nere. Abbiamo già noto per essere un fungo molto Yin
già osservato che quel colore scuro, quasi {ambedue hanno un ottimo sapore e sono
nero, è un colore Yang. Indica che la per­
assai efficaci in caso di problemi rena­
sona consUma molti prodotti animali. Abbia­
mo anche visto che feci giallo-verdastre e di li). In generale i funghi giovano molto
poca consistenza rivelano l'assorbimento di a chi soffre di disturbi ai reni e ri­
cibo Yin. Invece, feci molto scure, qua­ tenzione di liquidi. Anche le piante che
si nere, spesso sono un indizio di emorra­ crescono in regioni ricche d'acqua sono
gia interna (allo stomaco o al duodeno). In efficaci per gli stessi disturbi. Infatti
questo caso particolare il sangue è rimasto le piante che crescono in quelle zone
nel corpo a lungo prima di essere espulso. si disfano dell'acqua, mentre le pian­
Quando l'emorragia è nel colon, presso l'a­
te delle regioni aride trattengono quan­
no, le feci sono rosse. Quanto piU l'emor­
ragia è in alto, nel sistema digerente, tanto ta piU acqua è possibile. Poiché i fun­
piU il sangue è vecchio, è rimasto a lungo ghi crescono in climi umidi, sono ef­
nel corpo, e le feci saranno scure. ficaci per espellere l'eccesso d'acqua.
Il disturbo di quella giovane paziente Il fungo bukuryo è uno dei piU effica­
venne diagnosticato come ulcera gastrica. ci. Il tè fondamentale per tutte le malat­
Le venne consigliato di prendere shishin­ tie dell'acqua è goreisan, che contiene
kanrento e guarf rapidamente (per un altro bukuryo e chorei, takusha, jutsu e cin­
caso, vedi il paragrafo relativo allo stoma­
namomo. I primi due ingredienti sono
co nel capitolo "La cura").
---------···················· ----·········-·-················

preparazione dell'infuso, detto talvolta


Un caso di guarigione
anche tè di gardenia, è altresi presente il Una volta in Giappone venni chiamato
daio. � utile per curare i disturbi di fe­ per curare un bambino di sei anni il cui
gato - vescicola biliare - e della regio­ corpo era talmente gonfio che non poteva
neanche camminare. Il suo viso era come
ne della milza. � meglio conosciuto
un cocomero! Scoprii che l'anno preceden�
come rimedio per l'itterizia (per un
te era stato ricoverato in ospedale per una
caso di cura, vedi il paragrafo sull'it­ malattia della pelle. "La cura tu efficace,
terizia nel capitolo "La cura") e per l'e­ ma... " dopo quel trattamento il suo corpo
patite; è altresf di grande aiuto in ca­ cominciò a gonfiarsi. Fu sottoposto a molte
so di avvelenamento da cibi guasti, e in cure in vari ospedali, ma senza successo;
particolare da pesce guasto. le sue condizioni peggioravano. Il gonfiore
Shishihakuhito e shishikanrento sono era graduale ma quasi costante. Il medico
altri due infusi il cui ingrediente do­
curante dell'ospedale aveva detto che non
c'era possibilità di guarigione, e che il
minante è il seme di gardenia.
piccolo paziente sarebbe morto entro breve
Shishikanrento è eccellente per le ul­ tempo. A questo punto, sebbene non fossi
cere gastriche e duodenali, per i dolori responsabile, ero obbligato a cercare di aiu­
di stomaco e il mal di testa; contiene se­ tarlo.
mi di gardenia, liquirizia e ohren (coptia Prima la malattia della pelle e in seguito
sinensis, della famiglia delle ranuncola­ il gonfiore. Ovviamente la fonte di tutti i
cee). Shishihakuhito è simile al prece­ mali erano i reni che non funzionavano.
Scoprii che eliminava soltanto 1 bicchiere
dente, tranne che per la scorza eli obaku
d'urina al giorno (la media è tra 5 e 7 bic­
che sostituisce l'ohren; viene anch'esso
chieri). Gli diedi il tè goreisan e feci ap­
usato per i mali di storhaco e di testa, plicare un impiastro di arbi alla schiena,
poiché è un efficace neutralizzatore del­ nella regione dei reni. Dopo due giorni l'u­
l'acidità di stomaco. rinazione cominciò ad aumentare. La cura
venne continuata e in due settimane il
gonfiore era retrocesso al punto che il
Bukuryo e goshuyu bambino poteva camminare. Dopo poco
tempo i suoi reni ripresero a funzionare
II fungo bukuryo (pachyma cocos) ha normalmente.
particolari proprietà medicinali. t! in-
·-------·-·---------··············

169
funghi, mentre gli altri due sono er· me inglese - tè radice celeste). Que­
be acquatiche, le cui radici vengono sti due infusi sono simili e ambedue
usate a scopi medicinali. Il goreisan può sono adatti per le persone Yin. Il tè
essere usato per quasi tutti i disturbi goshuyu contiene datteri, zenzero e gin­
renali ed è particolarmente efficace nei seng, oltre al goshuyu. Il "tè radice
casi di gonfiori del corpo. celeste" ha nove ingredienti (ma senza
Il tè chorei, che contiene bukuryo, ginseng): goshuyu, datteri, zenzero, to-
chorei, takusha e kasseki, un minerale,
viene usato per curare disturbi alla ve­
scica e gonorrea; ma in questo caso si Come preparare un infuso di erbe
deve aggiungere inchinko (artemisia ca­ Di solito per preparare un infuso si se­
pillaris). Jyumihaidokuto e kagawagedo­ guono queste semplici prescrizioni:
kuto sono ambedue usati per curare la
Mescola'te la quantità di erbe necessarie
sifilide, e ambedue contengono il fun­ in 3 tazze d'acqua. Fate bollire e lasciate
go bukuryo. Questo ingrediente è pre­ a fiamma media circa un'ora, finché il li­
sente anche in ryokeijutsukanto adatto quido non sia evaporato per metà. Talvolta
per i problemi della vista (vedi paragra­ la consistenza finale sarà leggermente cre­
fo sulla vista nel capitolo "La curai• ; j mosa. I recipienti di ferraglia sono i miglio­
ri da usare. Sono anche adatti i recipienti
gli altri ingredienti in esso contenuti so­
in vetro da fuoco. Non usate i recipienti
no: l'erba acquatica jutsu, lo zenzero di alluminio o di ferro, poiché questi me­
al vapore e la liquirizia. talli si sciolgono nell'infuso, cambiando
Coloro che posseggono una forte costi­ drasticamente le sue· pi-eziose qualità.
tuzione, di tipo Yang, possono prendere, Naturalmente, in alcuni casi il modo di
in caso di mal di testa, goreisan. Coloro, preparazione può variare. Ma queste "in­
solite" preparazioni verranno sempre spe­
invece, che sono di costituzione Yin do­
cificate.
vrebbero prendere, per lo stesso distur­ Bevete mezza tazza di infuso tre volte
bo, il tè goshuyu. L'ingrediente prin­ al giorno, almeno mezz'ora prima dei pa­
cipale del goreisan è il fungo buku­ sti. Nessuna regola stabilisce per quanto
ryo, dalle qualità molto Yin; invece il tè tempo va preso l'infuso : dipende dall'indi­
goshuyu è piuttosto Yang. Questo con­ viduo e dalla natura della malattia. Non ap­
pena i sintomi spariscono si dovrebbe in­
trasto è ancora piU evidente nella ri­
terrompere l'uso dell'infuso. Se dopo tre
cetta del kumibinroto. Quest'ultimo in­ giorni non si notano chiari segni di effetto
fuso, detto anche tè dai "nove sapori," positivo, il tè non è adatto a voi.
è straordinariamente efficace in casi di Di norma gli stati acuti saranno guariti
deficienza di vitamine B, sebbene in es­ o come minimo notevolmente migliorati en­
so non vi Sia traccia di vitamine B. La tro tre giorni; mentre i casi cronici o le
malattie che hanno un lungo periodo d'in­
sua funzione consiste nello stimolare la
cubazione prima di manifestare apertamen­
crescita della flora intestinale (per mag­ te sintomi evidenti di guarigione necessite·
giori informazioni vedi il paragrafo sulla ranno probabilmente di settimane o mesi di
deficienza di vitamina B nel capitolo "La cura continua. Per le malattie del sangue,
cura"). I nove ingredienti sono: binroji come la sifilide, di solito è necessario un
(semi di betel), koboku (scorza di magno­ periodo di tempo che varia da dieci giorni
a tre mesi.
lia), kippi (un frutto), cinnamomo, foglie
A un bambino si dovrebbe dare una quan­
di chiso, daio, mokko (una radice), liqui­
tità di erbe minore di quelle prese da un
rizia e zenzero. Ma a questi va ag­ adulto. La quantità giusta è determinata
giunto un decimo ingrediente: 3 gram­ dal peso del paziente. Per esempio, un
mi di fungo bukuryo (Yin) per le perso­ bambino di 32 kg dovrebbe prendere la
ne Yang, oppure l grammo di goshuyu metà della quantità presa da un adulto di
64 kg, mentre una persona pi� pesante, di
(Yang) per le persone Yin. Secondo Na­
96 kg, dovrebbe aumentare proporzional­
boru Muramoto, qui in America, in qua­
mente la quantità, prendendo 1 volta e 0
si tutti i casi, si deve usare bukuryo. di quanto viene elencato nelle pagine se­
Altri due infusi contengono goshuyu: guenti.
tè di goshuyu e - inspirate profon­ Dopo le ricette è riportato un glossario
damente - tokishisgyakukagoshuyusho­ delle erbe.
kyOto (per fortuna ha anche un no-
--------·-

170
ki (angèlica polymorpha), cinnamomo, tenue. Può aumentare la potenza ses­
radice di peonia, liquirizia, mokutsu suale piU efficacemente del solo ginseng
(1Jlla clematide rampicante) e saishin (vedi pp. 167-8).
(varietà di zenzero selvatico).
Ambedue sono efficaci per i forti mal per avvelenamento da bushi
di testa e la cattiva circolazione del san­
gue. Quando arriva l'inverno sono di 15 grammi di liquirizia
grande aiuto per le persone Yin, poi­
30 grammi di fagioli neri
ché producono calore riattivando la Cuocere tutto in 5-6 tazze d'acqua su
circolazione. Sono tè molto utili quando fiamma vivace per 20 minuti. Berne il
mani e piedi sono freddi e quando, sem·
piU possibile.
pre per il freddo, il naso e le dita delle
mani si gonfiano. Il tè radice celeste è
considerato benefico anche per i sistemi
nervoso e ghiandolare e per aumentare
il vigore sessuale nell'uomo e la sensi­
tività nella donna.
Quanto avete letto fin qui sulle erbe
e gli infusi è sufficiente per essere al cor­
rente della validità medicinale di questo
antico metodo di cura. In verità, si do­
vrebbe dedicare all'argomento un in­
tero libro per analizzare ogni infuso,
erba per erba, fornendo all'apprendi­
sta erborista l'opportunità di impara­
re a fondo le varie combinazioni e le
loro possibilità. È probabile che, in
futuro, un libro di tal genere venga
scritto. Nel frattempo questo volu�ne
Bushi
vi procurerà materiale sufficiente per
guadagnare la fiducia in voi stessi ne­
cessaria per praticare questa medicina Chorel (Infuso cii)
naturale.
3 grammi di chorei
3 grammi di bukuryo
3 grammi di kasseki
3 grammi di takusha
RICETI'E DEGLI INFUSI
Per gonorrea e disturbi della vescica
e dell'utero.
Bofutsushoshan vedi Via del saggio

Cinnamomo (Infuso cii )


Bushl (Infuso cii )
4 grammi di cinnamomo
4 grammi di bukuryo 4 grammi di radice di peonia
4 grammi di radice di peonia 4 grammi di datteri
5 grammi di jutsu 4 grammi di zenzero
3 grammi di ginseAg 2 grammi di liquirizia
0,5 grammi di bushi (0,5 grammi � l
grammo)6 Molto efficace per febbri e raffr.eddori
in particolare per coloro che, durante la
Adatto per le persone deboli. Benefico febbre, sudano molto (vedi p. 163). Mez�
in particolare per il cuore e l'intestino z'ora dopo aver bevuto il cinnamomo,

6 Ve di la nota IMPORTANTE a p. 172.

171
mangiate una ciotola di riso integrale Dalobotanplto (Infuso dll
stracotto (cotto con un'abbondante quan­
tità d'acqua). 6 grammi di kashi
4 grammi di bosho
4 grammi di semi di pesca (tonin)
4 grammi di botanpi (peonia)
2 grammi di daio

Indicato per disturbi al basso ventre.


Efficace in caso di appendicite e dissen­
teria; è anche un lassativo in caso di
costipazione.

Dalo-bushl (Infuso dl)

l grammo di daio
0,5 grammi di bushi
2 grammi di saishin (varietà di zen­
zero selvatico)
LitJUirizio
Efficace in caso di gotta e disturbi si­
mili (vedi p, 167).
·····-�·-······················----------·

"Importante"

bushi - Nelle ricette che contengono il Dendello ( lnfnso dl)


bushi, si deve usare all'inizio la quantità mi­ l
nima segnalata. Può essere gradualmente 8 grammi di radice di dendelio
aumentato ogni due o tre giorni.
6 grammi di toki
zenzero -Quello fresco è meglio di quello 3 grammi di kobushi
secco. Quando in una ricetta si menziona lo 3 grammi di peonia arborea
zenzero in grande quantità s'intende lo 4 grammi di sanyaku (jinenjo)
zenzero fresco, mentre le qUantità piU pic­
cole (0,5-(},2 grammi) indicano lo zenzero Per le madri che non riescono a pro­
secco. Cinque grammi di zenzero fresco durre normalmente il latte e per i di­
equivalgono a 2 grammi di zenzero secco; sturbi di stomaco.
4 grammi di zenzero fresco equivalgono
a 1,5 grammi di quello secco,· 3 grammi di
zenzero fresco equivalgono ad l grammo di
quello secco. Se non viene specificato al­ Due peonie (Infuso delle) (keishibuku­
trimenti lo zenzero viene aggiunto crudo, ryogan)
cosi com'è. Lo "zenzero al vapore" è pre­
parato cuocendo al vapore Io zenzero per
3 grammi di radice di peonia
l ora, poi lo si taglia a fette e lo si fa sec­
3 grammi di peonia arborea
care.
3 grammi di bukuryo
datteri Vanno tagliati in pezzi minutis­
· 3 grammi di cinnamomo
simi, sia la polpa che il nocciolo. 3 grammi di semi di pesca
semi di pesca/albicocca - La mandorla in­ Molto efficace per pulire la pelle e
terna al guscio contenuto nel frutto, taglia­
purificare il sangue per quanto non sia
ta finemente.
altrettanto forte di tokaku jokito. Adat­
arancia verde (kijitsu) - Arrostita e ta­ to anche per le emorroidi. Aggiungendo
gliuzzata. 2 grammi di baimo otterrete un infuso
molto efficace per drenare le materie
Per il metodo da seguire per preparare
purulente dalle infezioni cutanee. t:. un
gli infusi e le istruzioni relative alla dura­
ta, la frequenza e la quantità da osserva­ tè usato dallè donne per alleviare i
re giornalmente, vedi p. 170. crampi e come tonico in caso di frigidità
e sterilità. Come coadiuvante per la bel-
---------------················-�

172
Adatto per problemi renali, gonfiori, Hacblmlgan (tè)
e tutte le manifestazioni delle malattie
dell'acqua. t?. anche efficace per i mali di 5 grammi di jio
testa delle persone Yang. Se si aggiun­ 3 grammi di sanshuyu
gono 4 grammi di inchinko questo tè si 3 grammi di sanyaku
rivela molto efficace per i disturbi dei 3 grammi di takusha
reni e del fegato. 3 grammi di bukuryo
3 grammi di peonia arborea
1 grammo di cinnamomo
Gosbuyu (tè) 1 grammo di bushi8

4 grammi di datteri Per debolezza delle zone basse dell'ad­


4 grammi di zenzero dome e della schiena, problemi connes·
3 grammi di goshuyu si alla minzione, sia per eccesso che de­
2 grammi di ginseng ficienza, enuresia (urina notturna) e di­
sturbi della vescica, ipertrofia della pro­
Cura il mal di testa delle perso­
stata, nefrite. Efficace anche per alta
ne Yin. Migliora anche la circolazione
pressione, cataratta, mancanza di appe­
del sangue (vedi p. 170).
tito sessuale e diabete (vedi p, 166).

Hangebukuryoto (tè di hange minore)

5 grammi di hange
5 grammi di bukuryo
5 grammi di zenzero
Eccellente per i malesseri mattutini.
Può essere usato per il mal di gola.

Hangekobokuto

6 grammi di hange
5 grammi di bukuryo
4 grammi di zenzero
3 grammi di scorza di magnolia (ko­
boku)
Zenzero 2 grammi di chiso

Guerriero nero (tè del) ( shinbuto) Per infiammazioni alla gola, flatulenza
di stomaco ed intestini, e tutte le malat­
5 grammi di bukuryo tie del Ki.
3 grammi di radice di peonia
3 grammi di zenzero
3 grammi di jutsu
Inchtnkoto vedi Infuso di gardenia
0,5 grammi di buhsi (0,5-+ 2 grammi}7

Può essere usato per tutte le malattie


Yin in generale. t?. particolarmente indi­ Joklto (elencati nell'ordine da Yin a
cato in caso di diarrea e altri disturbi Yang)
intestinali. Benefico per coloro che sof­
frono di bassa pressione (vedi pp. 166- Tutti i tè del gruppo jokito sono piut­
167). tosto simili. Quindi, anche jokito mino-

1 Vedi la nota IMPOR1',\N'J'B a p. 172.


• Ibidem.

174
re, il piU Yang dei quattro, è pur sem� Jyumlhaldokuto
pre un tè Yin e adatto per le persone
leggermente Yang. Invece, jokito mag­ 2,5 grammi di saiko
giore è usato per le persone molto 2,5 grammi di scorza di ciliegio
Yang. Choi jokito è in posizione inter­ 2,5 grammi di kikyo
media. Tutti contengono il daio e perciò 2,5 grammi di senkyiu
possono avere un effetto lassativo in ca­ 2,5 grammi di bukuryo
so di costipazione. 2,5 grammi di bofu
1,5 grammi di dokkatsu
l grammo di liquirizia
Jokito maggiore
l grammo di zenzero
5 grammi di scorza di magnolia 1 grammo di keigai
2 grammi di daio
Questo infuso, composto principal­
2 grammi d'arancia verde
mente da erbe Yin, è adatto per i di­
2 grammi di bosho
sturbi dipendenti dalle scariche di tossi­
ne attraverso la pelle: psoriasi, sifilide,
Per le persone molto Yang afflitte da
leucorrea, ecc.
costipazione, obesità, pressione alta, av­
velenamento da cibi guasti.

Kakkonto vedi Infuso di radice di kuzu


Tokaku jokito
5 grammi di semi di pesca
3 grammi di daio Kambakudatsoto
2 grammi di bosho
1,5 grammi di liquirizia 20 grammi di frumento
4 grammi di cinnamomo 6 grammi di datteri (tagliati in cu-
betti, compreso il nocciolo)
Per tutte le malattie del sangue cau­ 5 grammi di liquirizia
sate da . sangue stagnante: emorroidi,
Ai lattanti che piangono troppo datene
piorrea, tumore all'utero, mestruazioni
o 2 cucchiaini, 3 volte al giorno per 1
irregolari, ecc. (vedi a p. 167).
o 2 giorni. In casi d'isteria di donne
e bambini e di altri problemi psichici,
Choi jokito può esser usato in continuazione per un
periodo che varia da dieci giorni a due
2 grammi di daio mesi. In casi di lesioni al cervello do­
1 grammo di bosho vute a un incidente, Io si può prendere
1 grammo di liquirizia per un anno intero. Questo infuso non è
efficace per gli adulti maschi, che do­
Per disturbi allo stomaco e all'intesti­ vrebbero prendere in casi simili sano­
no. In termini di qualità e forza questo shashinto.
tè va classificato tra jokito maggiore e
jokito minore.

Kagawagedokuto
Jokito minore
5 grammi di bukuryo
3 grammi di scorza di magnolia 4 grammi di mokutsu
2 grammi di arancia verde 3 grammi di senkyio
2 grammi di daio 3 grammi di nindo
1 grammo di liquirizia
:B un tè leggermente Yin. Cura la co­
l grammo di daio
stipazione e altri disturbi di stomaco
2 grammi di keigai
ed intestino. Se aumentate la quantità
3 grammi di bofu
della scorza di magnolia, portandola a 10
3 grammi di rengyo
grammi, otterrete un efficace rimedio per
il morbo di Parkinson. Per la sifilide.

175
Karokljltsu (Infuso di) Kumlblnroto vedi Tè dal nove sapori

Non diamo la ricetta perché è trop­


po complicato da preparare. Procura� Kuzu (infuso di radice di)
tevelo già pronto.
Questo infuso è una miscela di mao e
Per angina pectoris. cinnamomo cui è stata aggiunta la ra�
dice di kuzu e a cui sono stati tolti i
semi di albicocca.
Karoto 8 grammi di radice di kuzu
4 grammi di mao
6 grammi di hange 3 grammi di cinnamomo
4 grammi di scalogno bianco 4 grammi di datteri
3 grammi di korojitsu 4 grammi di zenzero
2 grammi di arancia verde 2 grammi di liquirizia
2 grammi di zenzero 3 grammi di radice di peonia
Per l'infarto. Per stori:taco e intestini affaticati, coli­
te, irrigidimento di tutto il corpo con
dolori. Efficace in generale per quasi tut­
Kelshlbukuryogan vedi Infuso delle due te le malattie delle persone dalla costi­
peonJe tuzione intermedia (vedi a p. 164). t-:
particolarmente efficace nei casi di mal
di testa cronici.
Kelshlshakuyakuto
Kuzu.cartamo (infuso di)
Aggiungete 2 grammi di radice di peo­
nia all'infuso di cinnamomo. e un tè
3 grammi di radice di kuzu
Yang, adatto per le persone Yin.
3 grammi di peonia
3 grammi di jio
1,5 grammi di cartamo
Kenchuto

K.enchuto minore

20 grammi di yinnies�
2 gramini di radice di peonia
infuso di cinnamomo

Buono per debolezza generale, ernia,


e per i bambini Yang che bagnano il
letto.

Ohgikenchuto
Aggiungete 4 grammi di ohgi al ken­
chuto minore. Cura la peritonite.

Klkyo (lofuso di)

2 grammi di kikyo
3 grammi di liquirizia
Per i mali di gola. Coptis sinensis

9 Se non riuscite a procurarvi gli yinnies, il sostituto migliore è il miele scuro.

176
1,5 grammi di semi di gardenia (In America si deve usare quasi
1,5 grammi di coptis sinensis sempre il bukuryo)
l grammo di liquirizia
Per deficienza di vitamina B; ristabili­
Per il cuore ingrossato - specie se sce le funzioni della flora intestinale.
il paziente ha un naso grosso e rubizzo.

Ohglkenchuto vedi Kenchuto


Mao (tè)
Orzo selvàtico (Infuso di) .(Hatomugito
5 grammi di semi di albicocca
o Yokuininto)
4 grammi di cinnamomo
1,5 grammi di liquirizia 8 grammi di orzo s�lvatico
5 grammi di mao 4 grammi di mao
Per le persone Yang e le malattie
4 grammi di toki
Yang. Eccellente per i mal di testa, la
4 grammi di jutsu
tosse, febbre alta (polso forte), urinazio..
3 grammi di. cinnamomo
ne eccessiva. Buono per l'asma e la feb�
3 grammi di radice di peonia
bre tifoidea (vedi a p. 163).
3 grammi di liquirizia

Buono per artriti, reumatismi, gotta.

Mokubol (tè)
Radice celeste (tè di) { tokishigyakuka�
4 grammi di mokuboi goshyushokyoto)
3 grammi di sekko
3 grammi di cinnamomo 5 grammi di datteri
3 grammi di ginseng 2 grammi di goshuyu
4 grammi di zenzero
Per l'asma derivata da disturbi car­ 3 grammi di toki
diaci. 3 grammi di cinnamomo
3 grammi di radice di peonia
3 grammi di clematide rampicante pol-
Mu (tè) verizzata
2 grammi di saishin
Per le tossi (di tipo asmatico) e altri
2 grammi di liquirizia
disturbi respiratori, quando si ha diffi�
coltà nella respirazione. Lo si trova nei Per alleviare il mal di testa delle per­
negozi di alimentazione naturale. sone Yin. Migliora la circolazione del
sangue, genera calore. Buono per i si­
stemi nervoso e ghiandolare. Si dice che
Nove sapori (tè dal) (kumibinroto) aumenti il vigore sessuale dell'uomo e
la sensitività della donna.
4 grammi di binroji
3 grammi di scorza di magnolia
3 grammi di kippi Renju-tn vedi Tè del gioielli
3 grammi di cinnamomo
1.5 grammi di foglie di chiso
l grammo di daio Rikakuto
l grammo di mokko 8 grammi di hange
1 grammo di liquirizia 3 grammi di semi di gardenia
1 grammo di zenzero 0,5 grammi di bushi'0
1 grammo di goshuyu (per le perso­
ne Yin) Per disturbi alla parte alta dello sto­
3 grammi di bukuryo (per le perso­ maco (che in genere sono il risultato
ne Yang) d'un eccessivo consumo di cibi Yin).

IO Vedi la nota IMPORTANTE a p. 172.

177
Rlkkosan Buono per i disturbi alla vescicola bi�
liare, gonorrea, e malattie simili, nelle
2 grammi di saishin quali il disturbo rimane all'interno. E.
2 grammi di shoma anche efficace contro la sifilide; ma nei
2 grammi di bofu casi in cui ci sia una scarica attiva, si
1,5 grammi di liquirizia raccomanda jyumihaidokuto.
'l grammo di ryutan

Allevia il mal di denti. Salkoto

Tutti i tè del. gruppo saikoto sono ab­


Ryokeljutsukanto bastanza Yin e possono essere usati per
trattare gli stadi Yang della malattia,l1
6 grammi di bukuryo specialmente lo stadio di Piccolo Yang.
3 grammi di jutsu Saikoto maggiore è il piU Yin dei sai­
4 grammi di cinnamomo koto e può essere usato con efficacia per
2 grammi di liquirizia una malattia allo stadio di "chiaro
Yang." Saikokeishito è il piU Yang dei
Per gli occhi e i problemi della vista: saikoto, ma ciò nonostante è ancora un
miopia, presbiopia, astigmatismo, ecc. tè Yin. È raccomandabile per i mala­
ti il cui organismo è fondamentalmente
equilibrato oppure leggermente rivolto
Ryotanshakanto verso lo Yin.

5 grammi di toki Saikoto maggiore


5 grammi di mokutsu
5 grammi di jio 6 grammi di saiko
3 grammi di semi di piantaggine 4 grammi di hange
3 grammi di ohgon 4 grammi di zenzero crudo
3 grammi di takusha 3 grammi di ohgon
1,5 grammi di semi di gardenia 3 grammi di radice di peonia
1,5 grammi di radice di genziana 3 grammi di datteri
1,5 grammi di liquirizia 2 grammi di arancia verde
1 grammo di daio

Utilizzato nello stadio di "chiaro Yang"


della malattia. Molto adatto per le per�
sone pesanti con problemi come pres­
sione alta, mal di stomaco, asma e per
tutti coloro che soffrono di mali al fe­
gato ed alla vescicola biliare.

Saikokaryukotsuboreito (tè giglio del


giorno)

5 grammi di saiko
4 grammi di hange
2,5 grammi di ryukotsu
2,5 grammi di borei
2,5 grammi di cinnamomo
2,5 grammi di bukuryo
2,5 grammi di datteri
2,5 grammi di· zenzero
2,5 grammi di ginseng
Genziana l grammo di daio

11 Vedi Il capitolo "Comprendere la malattia."

178
Cura le malattie del sistema nervo­ Per epilessia, convulsioni, pazzia, ecc.
so e i problemi a esse collegati, come (in tutti i casi in cui fluisce troppo san­
la perdita dei capelli, perdita dell'appe­ gue al cervello). Può anche esser d'aiuto
tito sessuale, ed epilessia. l! anche effi­ in casi di emorragie interne (tubercolosi,
cace per le scottature. ulcere gastriche, ecc.).
Se si aggiungono 3 grammi di chodoko Fate bollire in acqua per 3-4 minuti
può essere usato per malattie mentali. e !asciatelo raffreddare. Non bevetelo
bollente!
Saikoto minore
7 grammi di saiko Shakkanoshlnbuto
5 grammi di hange
4 grammi di zenzero 3 grammi di radice di peonia
3 grammi di ohgon 3 grammi di liquirizia
3 grammi di_ datteri 2 grammi di saishin
3 grammi di ginseng 1 grammo di daio
2 grammi di liquirizia 0,5 grammi di bushi - (O,H2,0 gr12)

Può essere preso come tonico per un Contiene sia erbe estremamente Yang
lungo periodo di tempo, specialmente (bushi) che estremamente Yin (daio).
da coloro che soffrono di debolezza e Eccellente per alleviare i dolori e rimuo­
inappetenza. Ottimo anche in caso di vere le tossine stabilizzatesi nell'organi­
bronchite, tubercolosi, e altre malattie smo a causa di un prolungato consumo
respiratorie. di cibi estremamente Yang ed estrema�
mente Yin, come è il caso dell'artrite,
del reumatismo, della gotta, ecc. Iniziate
Saikokeishito con una piccola quantità di bushi e au�
mentatela settimanalmente, se non no­
5 grammi di saiko
tate nessun miglioramento evidente.
4 grammi di hange
2,5 grammi di cinnamomo
2 grammi di ohgon
Shakuyokokanzoto
2 grammi di ginseng
2 grammi di radice di peonia
6 grammi di liquirizia
2 grammi di datteri
4 grammi di radice di peonia
2 grammi di zenzero
1,5 grammi di liquirizia Da usare solo in casi di dolori molto
acuti. Per dolori meno forti usate la sola
Un tè leggermente piU Yang per le liquirizia.
persone meno Yang. Efficace in caso di
raffreddori, ulceie di stomaco, calcoli
biliari, incapacità di ritenere l'urina a Shlgyakuto
letto ed- ernia.
3 grammi di liquirizia
2 grammi di zenzero al vapore
Sanmeshakosaito vedi Tè dai tre sapori 0,5 grammi di bushi - (O,H2,0 gr!l)
Per condizioni Yin dei reni (quando il
corpo non riesce a trattenere i liquidi)
Sanoshashinto e per la diarrea Yin. Efficace per le ma­
lattie di tipo Yin in generale.
grammo di ohren
grammo di ohgon
grammo di daio Shlnbuto vedi Tè del "Guerriero nero"

12 Vedi la nota IMPORTANTE a p. 172.


B Vedi la nota IMPORTANTE a p. 172.

179
Sblshlbakahlto 3 grammi di jutsu
3 grammi di jio
3 grammi di. semi di gardenia 3 grammi di senkyo
2 grammi di liquirizia 3 gramm i di radice di peonia
2 grammi di scorza di obaku 3 grammi di toki

Neutralizza l'acidità di stomaco; alle· Adatto per vermi e anemia. Aiuta la


via il mal di testa e di stomaco. produzione del sangue e rinforza gli in­
testini.

Shlshtkanrento
Tiare blanc:a (tè deDa)
3 grammi di semi di gardenia
4 grammi di liquirizia 5 grammi di chimo
l grammo di ohren 8 grammi di riso integrale
15 grammi di gesso
Cura le ulcere gastriche e duodenali, 2 grammi di liquirizia
indigestione, mal di testa e di stomaco
Per far abbassare la febbre.
e altri disturbi allo stomaco.

Tokaku joldto vedi Joklto

Toldohlgyakukagosbuyusbokyoto vedi Tè
di "Radice celeste"

Tre Sapori (tè dai )

4 gramnii di shakosai
1,5 grammi di liquirizia
l.S grammi di daio
Molto efficace per eliminare i vermi
e altri parassiti dall'intestino. Può esse­
re efficace nell'anemia, malattia in cui,
Cachi spesso, sono presenti dei parassiti (vedi
p. 165).

Shltelto

5 grammi di piccioli di cachi VIa del saggio (tè) (bofutsushoshan)


4 grammi di zenzero
1,5 grammi di choko Non diamo la ricetta perché è troppo
complessa. Meglio richiederlo già pronto.
Per il singhiozzo. :E. usato dalle persone con caratteri­
stiche fisiche molto Yang e che hanno bi­
sogno di perdere peso. :E. utile anche per
risolvere i problemi collegati all'ecces­
n del Glolelll (renju-in) so di peso, quali pressione àlta e malat­
tie degli intestini, dei reni e della pelle.
6 grammi di bukuryo
4 grammi di cinnamomo
4 grammi di liquirizia

180
GLOSSARIO DElLE ERBE

baimo Frutillaria thunbergii · la ra­ kikyo campanula cinese (color vio­


dice la scuro) - la radice
binroji seme di betel kippi Citrus leiocarpa hort - il frut­
bofu Ledeburiella seseloides la to
radice koboku Magnolia officinalis
borei conchiglia di ostrica kobushi Cyperus rotundus - la radice
bosho solfato di sodio e acqua mokko Aristolochia debilis sieb - la
(Na.SO,·nH,OJ radice
botanpi peonia arborea - la scorza del­ mokuboi Cocculus trilobus - la radice
la radice mokutsu clematide rampicante macina­
bukuryo Pachyma cocos fungo· ta (famiglia delle ranuncola­
bushi aconito salato, seccato e ab­ cee) il gambo
brustolito (aconitum napellus nindo varietà di caprifoglio
famiglia delle ranuncolacee) ohgi Astraganshoantschy hoan - la
la radice radice
chimo Anemarrhena asphodeloides ohgon Scutellaria baicalensis - la ra­
la radice dice
chiso lamium album e purpureum - ohren Coptis sinensis (famiglia delle
le foglie convolvolacee detta anche c.
choko Eugenia caryophyllata - la bac­ japonica) - la radice
ca rengyo varietà di forsythea - la bacca
ehorei Grifolia umbrellata - fungo ryutan radice di genziana
daio Rabarbaro cinese - la radice saiko varietà di cera vegetale - la
dokkatsu Aralia continentalis (asparago radice
selvatico orientale) - la radice saishin Asarium sieboldi migo (varie­
gomishi Schizandra chinensis - la bac­ tà di zenzero selvatico) la
·
ca radice e, talvolta, le foglie
goshuyu Evodia rutaecarpa - la bacca
sanshuyu Cornus officinalis · la bacca
bange Pinellia tuberifera (sapore e­
sanyaku radice di jinenjo (verdura
gui-potassico) - la radice giapponese, dal sapore simile
hato orzo selvatico
alla patata)
inchinko Artemisia capillaris (varietà
sekko gesso
di artemisia)
senkyu Enidium officinale - la radice
jio Rehmania glutinosa libosch -
shakosai varietà di alga
la radice
shin-i Magnolia denudata ·l'intera
jutsu Atractylis ovata (pianta acqua­
capsula del fiore
tica) - la radice
shoma Cimicifuga simplex - la radice
kakkon radice di kuzu - varietà di
takusha Alisma plantago aquatica (va­
montagna di Maranta
karojitsu Trichosantes japonica reget - rietà di fiore acquatico - fa­
i semi miglia delle sagittarie) - la ra­
kashi Terminalia chebula dice
kasseki un minerale toki Angelica polymorpha - la ra·
keigei Saphoria augustifolia - la bac- dice
ca tonin nocciolo· di pesca (la mandor­
kijitsu arancia verde sminuzzata e la interna)
abbrustolita yokuinin vedi "hato"

181
Le cure
esterne
Le cure esterne e interne hanno funzioni differenti.
Una cura interna, come la somministrazione df un infuso di erbe, agisce
a vari livelli. Cambia l'intero corpo. A seconda dell'individuo, può alcalinizzare
o acidificare, ridurre l'energia o aumentarla.
Invece un trattamento esterno ha una funzione assai semplice: drenare
verso l'esterno ciò che sta causando dolore, usando i pori cutanei come vie
d'uscita attraverso le quali possono essere eliminati i piU diversi prodotti di
rifiuto.
I trattamenti esterni hanno .una funzione importante, ma da soli non
possono costituire una cura completa. È necessario un corrispondente trat­
tamento interno - che, ovviamente, è costituito dalla dieta adatta. Il corpo
1
dev'essere costantemente ' curato" dal cibo di buona qualità per potersi
mantenere in salute. Né esiste cura pitl efficace per l'intero organismo. Quan­
do trascuriamo questo aspetto della medicina finiamo per accettare le cure
sintomatiche, come quelle a base di aspirina, penicillina e di altre medici­
11i
ne. E quando queste falliscono, andiamo dal chirurgo perché ci tolga
-rifiuti" o ricorriamo a qualche altra soluzione radicale, perché a questo
punto siamo in un guaio serio.
Il metodo migliore ha due aspetti: una dieta corretta integrata da un
trattamento esterno; ambedue, ognuno secondo la propria funzione, possono
favorire la guarigione della malattia. Un modo di alimentarsi equilibrato -
che evita ogni eccesso - rilasserà la tensione del corpo e aiuterà a elimi­
nare ciò che il trattamento esterno sta cercando di drenare. Quando il
trattamento esterno ha avuto successo, la dieta corretta deve essere man­
tenuta; ciò aiuterà a completare la guarigione eliminando la causa profonda,
originaria della malattia.
Il trattamento esterno, in genere, agisce come una "calamita" per estrar­
re ciò che sta causando la sofferenza. Ma ci sono anche eccezioni: in que­
sti casi la funzione della cura esterna è semplicemente lenitiva.
La cura esterna piU tipica è l'impiastro (in questo capitolo ne verrà
spiegata la preparazione), in particolare l'impiastro di arbi, le cui qualità
Yin producono una riattivazione (Yang) della parte dolorante. A· sua volta
questa attività drena all'esterno qualsiasi tossina si trovi sotto la pelle.
Impareremo anche che per incoraggiare questa particolare funzione, bisogna
usare impacchi caldissimi, di solito preparati con lo zenzero. L'impacco di
zenzero "prepara" la zona malata, affinché l'impiastro di arbi possa agire
nel _ migliore dei modi e nelle migliori condizioni possibili. Questa compressa
calda agisce da catalizzatore, alleviando l'area malata e sofferente.

!84
Quando si applica un impiastro si possono provare sensazioni di pres­
sio ne, di dolore, o altre ancora: che vanno tutte considerate indizi positivi.
Indicano infatti che l'impiastro ha effetto; i prodotti di rifiuto stanno
sciogliendosi e ben presto appariranno sulla superficie della pelle.

GLI IMPIASTRI scegliete quelle piU piccole, giovani, fre­


sche e di colore chiaro (come una pata­
ta bianca). :B consigliabile togliere la
L'impiastro di arbi buccia.
L'impiastro di arbi viene usato per va­
L'arbi è un vegetale che assomiglia ri disturbi e viene applicato in varie
vagamente a una patata. In America è parti del corpo, sia dorsali che fronta­
conosciuto con il nome di taro. I por­ li: sugli occhi (per mali agli occhi), die­
toricani lo chiamano yucca o iya otiya. tro l'orecchio (per mali alle orecchie),
Può essere usato come cibo. sul viso, la gola, le braccia e le gambe
Se volete comprare una radice di arbi - dovunque, illsomma.
La miscela appropriata per l'impiastro
------------··--·············
di arbi varia, secondo il contenuto d'ac­
Un caso di guarigione qua di questo vegetale.

Una sera ricevetti una telefonata urgen­


te da una donna. Suo marito soffriva di
gonfiore ai testicoli e il dolore era atroce.
Immediatamente mi recai da loro. Le gam­
be dell'uomo erano gonfie ed i suoi te­
sticoli avevano raggiunto le dimensioni
delle mammelle di una vacca! Il povere!·
to stava gemendo dal gran dolore.
11 giorno precedente aveva mangiato una lmpiasft•o d'arbi
grande quantità di sukiyaki' e bevuto molta
birra, e da allora non aveva urinato. Ave­
va 35 anni. l) una miscela contiene il SO% di ar­
Rapidamente preparai un impiastro di ar­ bi grattugiato, il 5% di zenzero grat­
bi e cercai di applicarlo sotto i testicoli, tugiato e il 45% di farina (la farina
ma questi erano cosi enormi che dovetti bianca è la miglior� per gli impiastri
preparare un impiastro ben piU grande. A perché, mescolata all'acqua, è piU col­
mezzanotte gli diedi del tè goreisan. losa). Queste proporzioni vanno usate
Passai la notte in quella casa. Quando
se si desidera un impiastro dalla con­
lo vidi, al mattino, il dolore era passato
sistenza relativamente dura.
ma il gonfiore era ancora persistente. Ap·
plicai, allora, un nuovo impiastro di arbi. 2) Un'altra miscela può avere la com­
Trenta minuti piU tardi il paziente si libe· posizione seguente: 70% di arbi, 20% di
rò de'-l'urina, ma in quantità eriorme "come farina, 10% di zenzero grattugiato.
un cavallo!" La stessa cosa avvenne un'o·
ra piU tardi, e per altre due volte, sempre
a un'ora esatta di intervallo. l testicoli Come preparare un impiastro d'arbi
si contrassero rapidamente. Gli diedi ancora
del tè e tornai a casa. Quando telefonai Si trova anche l'ai1bi in polvere, ma
la mattina dopo, il paziente era quasi com­ è preferibile la radice fresca. Le di­
pletamente guarito, le sue gambe erano
mensioni dipendono dall'area che deside­
normali ed era in grado di camminare.
rate coprire. Se la zona dolor�te è
Le sue condizioni erano state potenziai·
mente mo!to pericolose, ma un trattamento di 7 centimetri per 12, ad esempio, l'im­
rapido e adatto aveva allontanato presta­ piastro dovrà avere come minimo la
mente il pericclo. stessa superficie. La garza sulla quale
si spalma l'impiastro dovrebbe essere

t Piatto della cucina tradizionale giapponese, preparato con diversi tipi di verdure e ortaggi e anche
pesce o glutine di gra'lO o c;paghetti di soya. La versione "moderna" comprende principalmente vari
tipi di carne. E un piatto molto Yang. [N.d.T.]

185
abbastanza grande in modo che una vol­ potete anche dormire tutta la notte te­
ta che si è bendato il tutto la miscela nendolo applicato, poiché cambiarlo ogni
di .polpa di a11bi e di farina non sfug­ q1,1attro ore sarebbe troppo fastidioso
ga dai lati. La consistenza della miscela e impedirebbe un buon sonno ristorato­
non dovrebbe essere né solida né acquo­ re. Se l'impiastro provocasse un'irrita­
sa, ma piuttosto come una crema facil­ zione della pelle, applicate sulla zona
mente spalmabile. Lo spessore dell'im­ infiammata dell'olio di sesamo.
piastro dovrebbe essere di circa un Si può trovare l'arbi nei negozi giap­
centimetro. Se durante la preparazione ponesi e cinesi, nei negozi di prodotti
della miscela vi accorgete che sta di­ alimentari naturali, e anche in qualche
ventando troppo compatta, usate meno supermercato.
farina.
Per mantenere l'impiastro al suo po­
sto usate un tessuto di cotone, e non L'impiastro di clorofilla
plastica o carta oleata; questi pro­
dotti impediscono di "respirare" alla t=: un preparato che può sostituire
zona malata e, quindi, possono causa­ l'impiastro d'arbi quando l'arbi è intro­
re un'irritazione o infezione della pel­ vabile. t=: mdlto facile da preparare.
le. Se l'impiastro va applicato sugli oc­ Quando diventerete esperti potrete an�
chi, interponete tra le pa1pebre e l'ar­
----·- -·---······················
bi uno strato di garza di cotone.
Un caso di guarigione
Tim era uno scapolo di mezza età impie­
gato in una piccola casa editrice di San
Francisco. Da molti anni ormai mangiava
piuttosto correttamente, cioè non troppi
prodotti animali, né troppo zucchero o dol­
cificanti in genere. Eppure stava soffrendo
per un'estrema rigidità, accompagnata da
dolore, alla regione lombo-sacrale. Lo in­
contrai nell'agosto 1971. A quel tempo si
recava per cura da un chiropratico, tutti
i giorni da due mesi. Era ormai incapace
di lavorare, di stare dritto o di piegarsi
completamente. Dopo la consultazione ini­
ziai il trattamento con l'impiastro di cloro­
filla,· l'arbi era introvabile. Il giorno se·
guente si senti molto sollevato, ma mi dis­
se d'aver provato una strana sensazione
L'impiastro deve restare in applica­
alla schiena durante la notte. Si trattava di
zione per almeno quattro ore (va cam­
sensazioni non troppo dolorose, ma che gli
biato dopo due ore con uno fresco). avevano impedito di dormire. Sebbene si
Il primo infatti si satura subito di vele­ sentisse grato del miglioramento, pure ave­
ni espulsi dalla pelle. va una lagnanza da fare: le lenzuola erano
In caso di emorragie interne, applica­ sporche del succo dell'impiastro. Gli dissi:
te l'impiastro d'arbi al piti presto possi­ "Le lenzuola costano poco e si possono
bile. Il sangue coagulerà entro 48 ore. facilmente lavare o sostituire. Il tuo corpo
no."
In caso di tumori maligni e di can­
Da quella notte in poi dormi placida­
cro ,jn genere, .prima applicate un im­ mente. L'impiastro venne applicato per
pacco di zenzero (vedi piti avanti, in quattro notti consecutive, dopodiché il do­
questo capitolo, la preparazione di que­ lore era sparito quasi completamente: il pa­
st'ultimo), poi l'impiastro di arbi. So­ ziente si poteva muovere e lavorare. Il mat­
pra l'arbi disponete un impacco di tino successivo alla quarta notte di applica­
sale arrostito. Questo trattamento è par­ zioni, mi disse di sentirsi sessualmente rin­
t-icolarmente efficace ptr le malattie ad­ vigorito. Ciò lo aveva sorpreso alquanto per­
ché non gli era piU successo da parecchio
dominali e per altri mali situati in pros­
tempo. Lo rassicurai dicendogli che per la
simità della superficie cutanea. medicina orientale ciò era considerato un
Idealmente l'impiastro dovrebbe es­ segno 'di buona salute.
ser cambiato ogni quattro ore. Tuttavia
····-·-····--···-·-·····-········..

186
dare nei campi e scegli· ere le foglie per un periodo di almeno una settima­
verdi piU adatte. na. Si raccomanda il tofu perché s'in�
In attesa 'di avere la necessaria espe­ durisce lentamente e perciò è il miglio­
rienza, ecco qui una preparazione sem­ re per le emorragie interne.
plice che non richiede troppa abilità.
Usate le foglie fresche di piante verdi. Preparazione:
Le foglie dei ravanelli, per esempio,
sono molto adatte; lo stesso dicasi per Il tofu lo si può trovare in qualsiasi
le foglie di carote, la bieta, il crescio­ negozio di alimentazione orientale: Met-
ne, il preu;emolo, gli spinaci, ecc. An­
che molte el"be selvatiche sono adatte.
Altre verdure come le verze o la lattu-. Un caso di guarigione
ga non sono sufficientemente verdi; sono Uno dei primi casi che affrontai in que­
considerate bianche. sto paese aveva per soggetto una bambina
in tenera età, che era caduta battendo il
Preparazione: capo, all'età di 10 mesi. I suoi genitori l'a·
vevano portata all'ospedale dove venne ri­
Tagliate le foglie e schiacciatele nel coverata per un mese, ma i medici non po·
suribachi, lo stesso strumento con il terono far nulla e non lasciarono intrave­
quale si prepara il sesamo al sale e il dere alcuna speranza perché la piccola
mochi. La miscela sarà composta. da potesse crescere normalmente.
Quando la vidi per la prima volta era·
80% di foglie, 10% di menta secca (20o/o
no passati 11 mesi dall'incidente. La sua
se la menta è fresca) e 10% di fari­ mano destra e il piede destro erano para­
na (di preferenza farina bianca). Non lizzati. Il dito medio della mano destra e
è necessario aggiungere acqua, poiché le il secondo e terzo dito del piede destro era­
foglie .fresche ne contengono a sufficien­ no ripiegati. Il suo occhio sinistro non si
za. Applicare sulla parte malata per chiudeva e la pupilÌa era ingrossata (il lato
qualche ora; rinnovarlo se necessario. sinistro del cervello controlla il lato destro
del corpo).
Ordinai che il capo della piccola venisse
rasato, cosa che sembrò strana ai genitori.
L'Impiastro di tofu
Sulle prime obiettarono ma poi furono
d'accordo. Una volta messo a nudo il cuoio
Questo impiastro è il piU adatto per capelluto si rivelò un grande ematoma ros­
lesioni al capo, commozione cerebra­ so, indizio di emorragia cerebrale. Per die·
le, mal di testa e d'orecchie, emorragia ci giorni vennero applicati su quel punto
cerebrale, sebbene per alcuni casi an­ degli impiastri di tofu. Durante tutta la
che gli altri impiastri già descritti prima notte dell'applicazione la piccola pa­
ziente pianse fino al mattino, ma dopo quei
abbiano la stessa efficacia.
10 giorni era in grado di muovere le mani
Questo trattamento è efficace al lOOo/o e i piedi; e questo nonostante che l'emor·
in caso di emorragia cerebrale, se ap­ ragia fosse ormai presente da circa un
plièato entro 48 ore dall'incidente che anno.
ha provocato la lesione. Dopo questo Invece le condizioni degli occhi restarono
periodo di tempo si è formato assai immutate. Per questo particolare raccoman·
probabilmente un coagulo di sangue, co-­ dai un infuso, kambakudaisoto ( per mag­
sa che rende la guarigione estremamen­ giori notizie su questo infuso cfr. p. 164). Un
mese piU tardi la piccola era in grado di
te difficile. In questo caso, rasate i ca­
chiudere l'occhio e iniziò a mettere i denti.
pelli e applicate il tofu direttamente L'ematoma era scomparso completamente.
sulla pelle. Se un lato del corpo è rima­ Cominciò, quindi, a crescere, ma non ab­
sto paralizzato applicate l'impiastro al bastanza. Era avvenuto che il suo caso
lato opposto del capo. Se è sopravvenu­ fosse complicato da parassiti intestinali, che
ta la cecità applicate l'impiastro su tut­ impedivano la crescita. Quest'ultimo pro­
t'e due i lati. Questo metodo può esser blema venne curato con il tè dai "tre sa­
pori" (cfr. p. 165). Oggi, dopo un anno dal
alquanto efficace. Per le emorragie cere­
mio primo incontro con lei la bambina
brali e altre lesioni molto gravi (com­
continua a migliorare. Certamente c'è spe­
mozione cerebrale, per esempio), cam­ ranza. Sta ancora curandosi con kambaku­
biate l'impiastro ogni mezz'ora. Do­ daisoto.
vrebbe essere applicato costantemente

187
tetelo in un panno pulito e strizzatelo ra di 70" centigradi. Non fate bollire!
per eliminare il liquido. Mettetelo poi in La temperatura d'ebOllizione distrug­
una tazza e aggiungetevi il 10% di fari­ gerebbe le qualità medicamentose dello
na. Mescolate con cura. Mettete la mi­ zenzero.
scela su un panno pulito, spalmandola Grattugiate lo zenzero e disponetelo
in maniera omogenea. in un sacchetto, preferibilmente di gar­
Se non potete trovare il tofu, utiliz­ za, che chiuderete e legherete stretta­
zate dei fagioli di soya tenuti a bagno mente con una fettuccia o uno spago.
e schiacciati {il tofu è fatto proprio con Mettete il sacchetto contenente lo zen­
la soya). zero nell'acqua calda. Lasciate sul fuo­
co, a fiamma bassissima, finché l'acqua
non si colora di giallo chiaro. A questo
Le compresse di zenzero punto spegnete il fuoco e, lasciando i1
sacchetto in infusione, strizzatelo con
La compressa di zenzero è il simbolo forza perché tutto il succo di zenzero
tipico della medicina "pulita." Non ri­ fuoriesca e si mescoli all'acqua. Immer­
chiede molta pazienza a coloro che se ne gete un asciugamano in quest'acqua,
servono e bastano pochi minuti per pre­ strizzatelo e ponetelo sulla parte mala­
pararla. Non dà alcun dolore ed è perfi­ ta. L'acqua dovrebbe essere calda tanto
no piacevole; costa poco - il prezzo di quanto il paziente può sopportarla. Cam­
uno o due chili di zenzero - e ha gran­ biate la compressa di zenzero in conti­
de efficacia. Infatti si potrebbe scrivere nuazione per mantenere la parte sem­
un intero libro per elencare gli innume­ pre alla stessa temperatura. La stessa
revoli casi nei quali ha avuto successo. acqua può essere usata entro le 24 ore.
La troverete di grande aiuto nei mo­ Alla fine la pelle si arrosserà. A que­
menti di incertezza sulla cura di una sto punto non è piU necessario conti­
qualche malattia ostinata. Rappresenta nuare l'applicazione della compressa. Le
una soluzione pratica per vari disturbi, è persone di costituzione robusta si ar­
eccellente per alleviare i dolori ed è un rosseranno in circa dieci minuti, mentre
buon antidoto per le infiammazioni. un paziente piU debole avrà bisogno di
Con il suo aiuto un tumore cancero­ venti o trenta minuti per mostrare la
geno si ridurrà e alla fine sparirà. Per­ reazione cutanea. In quest'ultimo caso
sino gli organi interni e tutte le condi­ sarà bene riscaldare l'acqua una o due
zioni interne del corpo trarranno bene­ volte stando attenti, naturalmente, a
fido da un simile trattamento. L'im­ non farla bollire. La pelle arrossata indi­
pacco di zenzero diventerà un amico ca che si è riattivata una buona circo­
sul quale potrete sempre contare. Ecco­ lazione del sangue; in queste condizio­
ne la ricetta: ni gli eccessi di grassi e di olii vengono
dissolti e asportati dal flusso sanguigno.
2 litri d'acqua I pazienti costretti a Ietto general­
140 grammi di zenzero grattugiato mente necessitano di un trattamento ri­
petuto. Se il caso è grave usate gli im­
Se necessario queste quantità posso­
no essere raddoppiate. pacchi di zenzero, seguiti dall'impiastro
Riscaldate l'acqua fino alla temperatu- di arbi da quattro a cinque volte al gior­
no, ripetendo. tutto il trattamento ogni
quattro ore. Il dolore dimiriuirà non ap­
pena il sangue inizierà a fluire nei capil­
lari e si sarà stabilizzata una buona cir­
colazione sanguigna.
In confronto alle malattie pill profon­
de, come i dolori allo stomaco o all'ute­
ro, i problemi superficiali sono assai fa­
cili da curare. Anche l'asma, l'artrite ed
i dolori collegati alle condizioni dei
nervi sono curabili con una certa faci­
La compressa dizenzero lità.

188
Il pedlluvlo di zenzero Ingredienti:
il succo estratto dallo zenzero grattu­
Funzione del bagno di zenzero è di
giato
promuovere una buona circolazione san�
un'eguale quantità di olio di sesamo
guigna. Quando i piedi diventano rossi
e caldi si ha un miglioramento di tutta Mescolate i due ingredienti e servite-
la circolazione corpor�a. vi di questa emulsione per massaggiare
la pelle della zona malata, in caso di
dolori ai muscoli o alla spina dorsale.
Gli effetti sono gli stessi di quelli ot­
tenibili con la compressa di zenzero
e talvolta anche superiori.
In caso di mal d'orecchie, imbevete
un batuffolo di cotone con due o tre
gocce di olio di zenzero ed introducete­
lo nell'orecchio dolorante, tenendo per
un certo tempo la testa inclinata da un
lato finché la mistura non è penetrata
in profondità. Tenete nell'orecchio il
batuffolo di cotone per qualche ora.
Per la forfora, preparate un sufficiente
volume di olio di zenzero per frizionare
Pedlluvio dizenzero tutto il cuoio capelluto. Fate l'applica­
zione alla sera cosi da tenere l'emul­
I malati gravi, troppo deboli per sta­ sione per almeno 8 ore. e ancora meglio
re in piedi o seduti, possono rimanere se vi laverete i capelli dopo altre 24
sdraiati e porre i piedi nella bacinella ore con uno shampoo alle erbe. Prova­
contenente il bagno di zenzero. La pre­ te questo metodo ripetutamente e per
parazione di questo, ovviamente, è la qualche tempo: due volte alla settima­
stessa degli impacchi. na per esempio.

Un caso di guarigione
Il bagno di zenzero
Con certi pazienti l'olio di sesamo agi­
sce molto rapidamente. Una spina dorsale
Questo bagno si è sempre dimostrato incurvata si può raddrizzare in poco tem­
di grande aiuto per le persone che sof­ po. Altri devono invece insistere a lungo
frono di artrite con dolori in varie parti (per esempio, seguendo il trattamento per
del corpo. È anche efficace per la gotta una settimana, poi prendendo una settima­
e la borsite (calcificazione delle articola­ na di riposo, poi continuando le applica­
zioni). La preparazione è la stessa delle zioni ancora per una settimana, ecc,). In
compresse di zenzero, tranne che richie­ alcuni casi anche questa ripetizione alter­
de una maggiore quantità d'acqua e, di nata a periodi di riposo è inefficace. Se
conseguenza, anche di zenzero. .Per quat­ l'olio di zenzero non dà risultati, si dovreb­
be provare "moshio," kombu carbonizza­
tro litri d'acqua usate 900 grammi di
ta e salata, mescolata con una quantità
zenzero grattugiato.
d'acqua sufficiente per formare una pasta.
La signora M. fu cosi paziente da provare
l'olio dt zertzero su suo figlio per sei mesi
a settimane alternate. Dopo sei mesi ven­
L'olio di zenzero
nero a trovarmi. La spina dorsale si era
completamente raddrizzata. Che io sappia,
e un rimedio di grande aiuto per i ma­ questo è l'esperimento piU lungo che sia
li di testa, per dolori alla spina dorsa­ mai stato fatto con l'olio di zenzero.
le o alle articolazioni, mal d'orecchie L'amore di quella madre mi commosse
e malattie del cuoio capelluto che pro­ profondamente.
vocano forfora o calvizie.

189
L'ollo dJ riso vrebbe essere seguito da un'applicazio.
ne di impiastro di arbi, da tenere tutta
Coprite una ciotola piuttosto grande la notte, e per tutta una settimana (met­
con carta molto sottile. Fate "dei fo­ tete uno strato di garza tra l'occhio e
rellini, con un ago, nella carta; poi l'impiastro). Si può anche prendere il
1iSponetele sopra la crusca di riso. Sul� tè ryokeijutsukanto.
. la crusca di riso mettete dei carboni
ar ienti. L'olio contenuto nella crusca di
risJ gocciolerà nella ciotola. Quest'olio Sale e bancha
può essere applicato direttamente sulle
in soluzione al 3%
parti cutanee infiammate, in particolare
sulle eruzioni cutanee che insorgono Ingredienti: sale e tè bancha
tra le cosce, disturbo molto diffuso tra
gli atleti. Procedete come sopra, ma questa volta
aggiungerete un po' piU di sale che sarà
quasi nella stessa proporzione dell'ac­
qua marina.
Uso: in caso di disturbi al naso, la­
vate le canne nasali ·con questo liquido
per p:ulirle e rimuovere il muco. Servi­
tevi di un contagocce o di una doccia
nasale. I disturbi al naso sono indicati
da muco giallo, verde o anche blu. Se
la membrana nasale è gonfia, provate la
pipetta di lotus.

L'impiastro di carpa

Comprate una carpa al mercato del


pesce, badando che non le abbiano tol­
Per preparare l'olio di riso to assolutamente nulla. ·Fate un'incisio­
ne alla testa da un occhio all'altro. Rac­
Sale e bancha cogliete da questa incisi�ne un cuc­
in soluzione all'l% chiaio di sangue e fatelo bere al pa­
ziente. Adesso potete togliere gli orga­
Ingredienti: sale e tè ban�..-h..... ni interni, che getterete. Poi tagliate la
carpa in piccoli pezzi, quasi come un
Riscaldate una tazza di tè bancha e battuto. Spalmate con questi il torace
aggiungetevi un pizzico ·di sale ( 1% del paziente. Controllate costantemente
del volume di liquido). la temperatura; quando arriverà a. 37"
Questa semplice preparazione si dimo. centigradi togliete l'impiastro di carpa.
stra di grande aiuto in sostituzione della Se non potete avere una carpa, questo
compressa di zenzero. Questa, talvolta, pesce cosi prezioso, potete sostituirlo
è troppo forte per alcune zone delicate, con la carne di cavallo. Invece la carne
come per esempio gli occhi. vaccina non è efficace.
Facciamo l'esempio degli occhi stan­ L'impiastro di carpa è un trattamento
chi e doloranti. Per alleviare il dolore, efficace contro la polmonite.
mettete il bancha salato tiepido in un
recipiente adatto per i bagni oculari e
(tenete gli occhi aperti ! ) lasciate che Il clistere
l'occhio si bagni nel liquido per qual­
che secondo: Cambiate il bancha sala­ Menzioniamo qui i clisteri solo con
hl e ri,>etete alcune volte. una certa riluttanza. In alcuni casi ser­
Per aiutare la cura della miopia e del­ vono per un buon fine, ma non è con­
la presbiopia questo trattamento do- sigliabile far troppo uso di metodi del

190
Comunque questo metodo non è gene­
Querce e tossicodendri ralmente consigliabile, perché si finisce
col ·dipendere dai suoi immediati bene­
Nei primi campi estivi nelle foreste della
California del Nord molte persone sof­ fici come se si trattasse di una qualsia­
frivano di disturbi causati dalle piante urti­ si pillola o medicina.
canti. Mi chiesero come curarsi. Risposi che
ogni problema che la natura ci pone tro­
va risposta nella natura stessa. Poiché nel­ La plpetta di lotus
la zona dove abbondavano gli urticanti tos­
sicodendri crescevano molti alberi di quer­ � un trattamento molto efficace in
cia, pensai che fra le due cose doves­ caso di blocco delle canne nasali cau­
se esserci un qualche rapporto, da cui tos­ sato dal gonfiore delle membrane inter­
se possibile ricavare un antidoto efficace. ne. Se la mucosa nasale è gonfia e irri­
Mi preparai, dunque, a scoprirlo. Raccolsi
tata impedisce che l'ossigeno raggiunga
delle foglie e della corteccia di quercia, poi
mi strofinai il corpo con le foglie urticanti il cervello, le cui funzioni, di conse­
finché non si verificò la tipica eru�ione cu­ guenza, vengono' disturbate c;:, rall�ntate.
tanea. Feci l'esperimento. Effettivamente,
se cuocete le foglie di quercia e ne fate un
impacco, questo vi guarirà l'irritazione pro­
vocata dal toxicodendron vernix che cre­
sce spesso in prossimità delle querce.
Per immunizzarvi contro queste erbe· ve­
lenose, mangiatene! Coglietele delicatamente
e mangiate una fogliolina. Subito dopo
mangiate del Pane o una palla di riso, e
non leccatevi le labbra.
·······-·-·----,-

genere. Talvolta anche mangiare verdu­ Pipelta di lotus


ra cruda può essere egualmente efficace;
la frutta e anche i cereali possono, en­ Comprate una radice di lotus e ta­
tro un certo periodo di tempo, curare gliatela in modo da formare una cannu­
la costipazione. la, il cui foro centrale sarà fonnato
In altre parole è meglio guarirsi dalla dalle cavità naturalmente presenti in
costipazione seguendo un metodo piU questo rizoma acquatico. Ponete la can­
naturale. Il daio è un buon rimedio per nula (o pipetta) nella narice bloccata
coloro che soffrono di blocchi intestina­ e respirate. Funziona!
li. Ha un effetto lassativo da preferi­
re senz'altro a quello del clistere, tutta­
via si adatta solo a persone di forte co­
stituzione, met�.tre 'PUÒ addirittura risul­ PRONTO SOCCORSO
tare nocivo per chi ha salute delicata.2
In Giappone il clistere consiste di so­ Eccovi alcuni suggerimenti che posso­
lito di acqua e sapone o di acqua leg­ no essere di aiuto in caso di incidenti
germente salata. Le persone di costitu­ automobilistici, scottature, fratture, ecc.
zione forte possono provare un clistere
in caso di pressione alta o emorragia ce­ Fratture
rebrale. In questi casi l'eliminazione del­
le vecchie feci non è pericolosa. Però In caso di incidenti, bisogna esamina­
non bisognerebbe farne piU di uno o re con cura l'eventualità delle fratture.
due, siano essi efficaci o no._ Le persone Se un osso si è fratturato, applicate un
delicate, come abbiamo già detto, do­ impiastro di arbi sulla zona della frat­
vrebbero evitare il clistere, poiché la tura e legate qualche stecca di legno
reazione al momento dell'evacuazione intorno all'arto per mantenere l'osso a
delle feci vecchie è piuttosto violenta. posto.

2 Esistono numerosi infusi d i erbe, dali 'azione delicata, che si dimostrano efficaci come lassativi. Per
i nomi dei piU forti e piU leggeri, vedi il paragrafo sulla costipazione nel capitolo "La cura."

191
Se c� un dolore all'articolazione, può zione. Quindi lavare o strofinare la zo­
essersi vedficata una lussazione. Appli­ na ferita non è una buona idea. Lavare
care un impiastro di arbi o di clorofilla. con acqua ossigenata è ancora peggio.
In questo caso particolare è meglio con­ Qualsiasi emorragia interna va presa
sultare un chiropratico o un chirurgo in seria considerazione. Qualsiasi le­
ortopedico. sione o ferita del cervello necessita un
intervento rapido, anche se non ci sono
sintomi apparenti di emorragia. Un
trattamento differito può causare ritar­
do mentale, se non la morte. ,Le emorra­
gie interne iniziano a coagulare entro
48 ore. La cura in questi casi, dunque,
deve iniziare prima che inizi il proces­
so di coagulazione. L'esame clinico del­
la ferita, per esempio con i raggi X,
spesso richiede troppo tempo - abba­
stanza da essere fatale per l'infortu­
nato.
In caso di emorragie interne, applica­
te un impiastro di tofu, alla testa, e
un impiastro di clorofilla o di arbi nelle
altre zone del corpo. Se l'emorragia in­
terna non può essere localizzata, appli­
cate degli impiastri su tutto il corpo.
Incidenti automoblllsticl Ciò impedirà che il sangue coaguli troo·
po in fretta.
Gli incidenti o le cadute da grande al­
tezza possono causare delle lesioni con
emorragie. In alcuni casi l'emorragia Lesioni minori
deve essere arrestata immediatamente.
In questo caso, e se l'emorragia è agli Se le ferite· sono esterne la loro cura
arti, bendate strettamente la ferita. Se è facile. In questi casi lavate la ferita
questo non è sufficiente per arrestare il con un panno bagnato in acqua bollente,
sangue, legate un laccio a monte del­ poi applicate una garza imbevuta di olio
l'arto ferito, dalla parte piU vicina al di sesamo nero. Si può applicare altret­
cuore. II laccio deve essere allentato tanto efficacemente la dentie, che è mol­
ogni trenta minuti in modo da non bloc­ to efficace per bloccare l'emorragia e
care completamente la circolazione del chiudere la ferita. Però, poiché il suo
sangue. Anche una forte pressione sul­ colore nero resterà visibile per un cer­
l'arteria che passa in quella zona può to tempo, non è necessario servirsene
aiutare a bloccare l'emorragia. sulle zone del corpo visibili.
In casi di ferite al torace o all'addo­ Le ferite provocate da oggetti taglien­
me, o in caso di lenta coagulazione, date ti si curano facilmente. I tagli causati
al paziente un cucchiaino di sesamo al da porcellana, vetro o da qualsiasi ma­
sale. La cosa peggiore che possiate fare teriale dai bordi non affilati hanno bi­
è dare da bere acqua o qualsiasi al­ sogno di un periodo di tempo piU lungo
tro liquido (freddo o caldo). I liqui­ per guarire e possono lasciare una ci­
di faranno prolungare l'emorragia. Ri­ catrice. Comunque il trattamento deve
cordate che molto spesso le ferite provo­ essere attento: per esempio in caso di
cano la sete; è possibile quindi che l'in­ un taglio piuttosto grande e profondo
fortunato chieda da bere, ma qual­ che lascerà una cicatrice se i labbri
siasi bevanda può rivelarsi fatale. E. della ferita non saranno rimessi a posto.
sempre meglio aspettare fino a quando Seguite queste semplici istruzioni. La­
il sangue non si sarà coagulato. vate il taglio, asciugate tutt'intorno alla
Il sangue si coagula grazie all'ossida- ferita e clùudetela con un cerotto. Per

192
chiudere correttamente un taglio prima di cetriolo esternamente e tè per uso
fate aderire il cerotto da una parte sol­ interno - è un rimedio efficace.
tanto della ferita; poi delicatamente
stringete la pelle tra le dita perché i due
lembi di pelle si congiungano; poi fate La suppurazlone
aderire l'altra estremità del cerotto. Co­
si noil resterà alcuna cicatrice. La suppurazione provocata da infezio­
ni batteriche non ha luogo finché si se­
gue una dieta senza zucchero, carne e
additivi chimici. Può invece presentarsi
Bruciature, ustioni
in un paziente che segue una dieta cor­
retta, ma solo da poco tempo.
Applicate, a scelta, succo di cetrioli,
Comunque, non si dovrebbero man­
salsa di soya, miso, olio di sesamo, to­
giare prodotti animali di alcun tipo
fu o acqua ghiacciata.
mentre si stanno curando ferite. Tal­
Un altro rimedio possibile è il cachi
volta il consumo di cibi animali può
verde. Per prepararlo, schiacciate il ca­ provocare disturbi alle vecchie ferite.
chi ed estraetene il succo. Applicatene Anche queste ultime possono essere cu­
una parte sulla scottatura e conservate rate con impiastri di tofu o arbi.
il resto in un vasetto a chiusura erme­ La medicina popolare giapponese rac­
tica. comanda l'impiastro di cobite (pesce ba­
H succo di cetriolo (applicato esterna­ rometro) per alleviare i dolori acuti. Pre­
mente) è il miglior rimedio possibile per parate!o cosi: tagliate il pesce nel senso
le bruciature.. Anche il tè saikokaryukot­ della lunghezza, togliete la lisca, ed ap­
suboreito è adatto se preso tre volte al plicatelo sulla zona malata, la pelle del
giorno. Questa combinazione - succo pesce a contatto della parte dolorante.

193
La cura
Curiamoci da soli
La natura della malattia e la sua cura
Noi siamo i responsabili della nostra cura. Dopotutto, noi stessi abbiamo
scelto la nostra malattia quando, per negligenza o ignoranza, abbiamo per·
messo che si diffondesse in noi. Né cerchiamo rimedi sintomatici finché la
malattia non ha ormai raggiunto ragguardevoli livelli di gravità; ma que­
ste cure sintomatiche possono avere soltanto un effetto parziale sulla pro­
gressione del male. Mantenendo questo atteggiamento faremo. senz'altro de­
gli errori, e, accecati dalla paura di morire, accetteremo affannosamente
qualsiasi tipo di c::ura, essendo ormai incapaci di giudicare da soli quale
metodo merita la nostra approvazione. Nella mia qualità di insegnante
di medicina orientale posso fornire solo un modesto aiuto, quanto è suffi­
ciente per dare al malato la certezza che la guarigione è a portata di mano, e
dargli alcuni consigli sul modo di attenerla. Faccio del mio meglio per aiutare
gli altri, ma non posso garantire una cura. Nessuno è infallibile; siamo
solo uomini e non angeli.
Sebbene il nostro corpo produca naturalmente milioni di cellule, non
possiamo crearne neppure una soltanto con la nostra volontà. Il corpo " de­
sidera" automaticamente rinnovarsi, ma assorbendo cibo di cattiva qua­
lità noi interferiamo con questo processo di rinnovamento vitale, e cosi fa­
cendo ci attiriamo una morte prematura. La natura ci fornisce sempre la cura
migliore: è nostro compito cercare di capire i suoi metodi e armonizzare
la nostra vita con la natura. Ciò è possibile soltanto migliorando le nostre ca­
pacità di giudizio. Non esiste una cura singola e assoluta per alcuna ma­
lattia. La volontà è una componente importante del processo curativo, ma la
volontà soltanto non è sufficiente. Lo stesso dicasi per il Ki. Gli aspetti
fisici e spirituali devono agire insieme. Il cibo soltanto o il pensiero soltanto
sono inutili.
La medicina orientale ci offre tutti i tipi di cura: da quella fondamentale
a quella sintomatica. Essa ci rivela la causa della malatlia e i suoi effet­
ti, !asciandoci liberi di scegliere la cura che desideriamo. Come abbia­
mo già· detto, l'ambiente circostante, le condizioni e le debolezze costituzio­
nali del paziente, sebbene determinino la qualità della malattia, non ne so­
no la causa principale. Proprio come il cibo sbagliato è causa di malattia,
cosi il buon cibo è la medicina migliore, poiché l'alimentazione corretta
è · responsabile del mantenimento di un buon Ki e di un buon sangue nel­
l'organismo. Per comprendere queste cose a fondo, non resta che studiare
il cibo. Un buon cibo, ben preparato e mangiato correttamente, ci fornisce

196
la capacità di prevenire la malattia. Se metodicamente ricerchiamo un mo­
do di vita compatibile con il nostro sviluppo fisiologico interno, raggiunge­
remo naturalmente la comprensione e la capacità di giudizio.
In questo capitolo vengono raccomandati anche alcuni infusi derivati dalla
tradizione medica orientale. Bere gli infusi di erbe medicinali talvolta af­
fretta la guarigione di coloro che non prestano eccessiva attenzione alla
loro alimentazione. Il metodo seguito dall'erboristeria orientale differisce
di gran lunga da tutte le altre terapie. Curarsi con il cibo è un tipo di
terapia piU lenta, ma anche piU sicura e duratura. L'uso degli infusi medi­
cinali è anche un ottimo complemento di una dieta corretta.

PiU avanti il lettore troverà molte tra le malattie piU diffuse, elencate in
ordirie alfabetico. Ci rendiamo conto che questo elenco non è completo e
che le malattie riportate possono essere curate seguendo molti altri metodi.
Tuttavia per amore di chiarezza e di semplicità abbiamo deciso di esporre
ciò che abbiamo ritenuto fondamentale per coloro che desiderano stu­
diare ed approfondire questa materia: cioè un metodo che, basandosi sulla
comprensione, consenta di curare la malattia in molti modi diversi.
Va chiarito che la via seguita - l'elenco alfabetico di un certo numero di
malattie, ciascuna con i suoi sintomi e i rimedi idonei - è del tutto
estranea alla medicina orientale. Il metodo orientale è filosofico, se confron­
tato con quello scientifico occidentale. Negli ultimi trecento anni si sono ve­
rificati mutamenti drammatici in seno al sapere e alla tradizione medi­
ca occidentale. Esiste adesso un elenco di 1800 malattie differenti; e nuovi
metodi di cura sono continuamente richiesti e ricercati. Invece la medicina
tradizionale orientale è cambiata assai poco. Nel secondo secolo della nostra
era, venivano riconosciute solo cento differenti malattie. Alcuni secoli piU
tardi esse erano 404. La medicina orientale si basa su un principio fonda­
mentale, quello di Yin-Yang, che viene usato sia per la diagnosi che per la
cura. Grazie ad esso si può comprendere la natura profonda della malattia, e
tutto diventa piU semplice. I medici occidentali, che non hanno questa tra­
dizione, devono continuamente interrogarsi riguardo ai sintomi, rendendo
tutto molto piU complesso.
Il metodo orientale consiste nel curare il paziente e non la malattia.
Quindi, a due persone con gli stessi sintomi si possono indicare infusi di­
versi. Per questa ragione abbiamo riportato ben sette infusi soltanto per
il raffreddore, ma avremmo potuto trascriverne molti altri. Le possibilità
di affrontare la cura variano molto perché si presuppone che ciascun infuso,
o tè, curi le condizioni generali dell'organismo oltre ai sintomi specifici.
D'altra parte è anche possibile che a due persone che soffrono di mali di­
versi venga consigliato di prendere lo stesso tè. Il ragionamento che sta alla
base di questo è Io stesso di quello precedente. Per esempio, il tè hachimigan
viene raccomandato in caso di pressione alta, cataratte, e diabete. Saikoto
maggiore può essere benefico per occhi, naso, gola, cuoio capelluto, cuore,
fegato, stomaco, intestini, vescicola biliare, vescica, reni e organi sessuali.
Il primo serve a drenare acqua dall'organismo; il secondo invece riduce gli
eccessi di energia. Ambedue, come quasi tutti gli altri infusi raccomandati
in questo capitolo, curano le condizioni generali dell'intero organismo. Per
questa ragione è difficile - _e talvolta crea confusione - assegnare a cia­
scuno di essi un posto in un lungo elenco di malattie determinate solo dai
sintomi.
Nell'esposizione che segue, abbiamo applicato per le cure da osservare

197
un principio assai semplice. Grazie alla diagnosi sappiamo che una malattia
può essere di tipo Yin o 'Yang. La cura raccomandata cerca di ristabilire
l'equilibrio della condizione esistente. Perciò, per i sintomi Yang si indica
un predominio di Yin, cosi come la cura per i sintomi Yin si azyale dello
Yang. � preferibile, infatti, ristabilire l'equilibrio riducendo lo Yin o lo
Yang, piuttosto che aggiungere l'uno all'altro. L'esperienza ha dimostrato che
somministrare un elemento fortemente Yin o Yang può provocare, spesso,
un danno causando un nuovo squilibrio. Poiché siamo tutti soggetti a errori
nel diagnosticare le condizioni di un paziente, è piU sicuro seguire il metodo
che consiste nell'eliminare l'eccesso di Yin o di Yang. Sebbene quest'ultimo
metodo sia più lento, non comporterà conseguenze pericolose.
È probabile che, dopo aver acquisito esperienza e aver studiato con
attenzione, il lettore sarà in grado di usare anche altri metodi di cura.

LE MALATIIE PIIJ COMUNI Sintomi: pupille ingrandite, strabismo


convergente.
Si troveranno le informazioni riguar­
danti le erbe e gli infusi menzionati in Cura: eliminare la carne, le uova e lo
questo capitolo, come pure le istruzio­ zucchero dall'alimentazione e, preferi­
ni complete per la loro preparazione, bilmente, anche altri cibi che producono
nel capitolo ",Come usare erbe e infusi." forte acidità1; aumentare il consumo dei
Le ricette dei piatti speciali raccomanda­ cibi alcalinizzantP (mangiare molta ver­
ti in questo capitolo si trovano nel capi­ dura e qualche frutto); respirazione ade­
tolo "La mediclna migliore è il cibo." Le guata}
informazioni riguardanti gli alimenti in Vedi anche "Sangue stagnante."
generale sono riportate nel capitolo
"Mantenersi in buona salute con il cibo."
Mentre gli impiastri e gli impacchi sono
Acqua (DIIllattle dell')
stati descritti nel capitolo "Cure ester­
ne."
Questo problema è stato esposto parti­
colareggiatamente nel capitolo "Com­
prendere la malattia." Un gonfiore anor­
Acidosi male di alcune parti del corpo - spesso
delle gambe - e una secrezione abbon­
L'acidosi, in sé, non è una malattia dante di muco sono due disturbi comu­
specifica; è piuttosto una condizione ni attribuibili alla malattia dell'acqua.
generale del corpo e perciò fonte di Le malattie dell'acqua sono associate ai
molte malattie diverse come il diabete, reni. L'infuso fondamentale per la cura
la pressione alta e l'artrite. Molte per­ è goreisan.
sone, oggi, si trovano in questa condi­
zione senza accorgersene.

Cause: cibi che provocano acidità, in Alcalosi


particolare carne, uova e zucchero; ma
anche ira, ansia e paura ; respirazione Oggi non è diffusa come l'acidosi. È
superficiale {insufficiente ossigenazione); anch'essa un indizio di squilibrio del
eccesso di sforzi fisici (raro attualmen­ sangue. Può provocare iperacidità e ul­
te). cere. (Si veda la voce "Stomaco.")

l Vedi il paragrafo sui cereali nel capitolo "Mantenersi in buona salute con il cibo."
1 Una tappa importante sulla strada che conduce alla salute, e questo per qualsiasi malattia o di­
sturbo.

198
Sintomi: reazioni esageratei mancan­ ro, utilizzando la ruggine come ingre­
za di emozioni; pupille contratte; strabi­ diente in un infuso di erbe. Ma se da
smo divergente. un lato questa fornisce rapidamente
ferro nell'organismo, dall'altro questo
Cura: aumentare la proporzione dei minerale non viene trattenuto a lungo
cereali nella dieta; masticare bene. · e l'anemia non tarda a manifestarsi nuo­
vamente. Una cura dai risultati piU du­
raturi consiste nell'alimentarsi di cibi
Allergia che contengano ferro organico, quale si
trova in alcune verdure. Le foglie dei
Le varie forme di allergia sono figlie raVanelli sono tra le sorgenti pill ricche
dell'epoca moderna. Anche molte altre di ferro. Sono raccomandabili anche i
malattie sono apparse simultaneamente cereali integrali, ricchi di manganese,
allo sviluppo della civiltà moderna: tra perché il corpo può produrre il ferro
queste notiamo la poliomielite, la tuber­ partendo dal manganese mediante il
colosi e la sifilide. Anche l'alta percen­ processo della trasmutazione biologica.
tuale di malattie cardiache, disturbi men­ (Si veda Buone notizie, p. 99.)
tali e cancro va attribuita al progres­ ---·-·--··················
so moderno.
Le allergie si manifestano in organi­ Un aumento della quantità di ferro nel
sangue può produrre un rapido migliora­
smi di povera qualità e sono prodotte mento deiia qualità del sangue, ma questo
dai cibi saturi di prodotti chimici, in effetto è solo temporaneo, e si rendono
particolare latte e uova quali si trova­ necessari supplementi continui di mine·
no oggi sul mercato. L'unica vera cura, rale. Di solito il nostro corpo non ha bi­
che non produrrà l'insorgere d'una nuo­ sogno di ferro, poiché lo può produrre dal
va allergia di diverso genere, consiste cibo giornaliero grazie alla trasmutazione.
nell'eliminare questi cibi e scegliere una Tutti gli animali erbivori posseggono la
capacità di trasmutare il magnesio conte­
dieta piU naturale ed equilibrata. Il ri­
nuto nel loro cibo in ferro. Essi possono
so integrale è raccomandabile per co­ produrre il loro sangue solamente con il
loro che soffrono di allergie. cibo vegetale. Possono perfino produrre il
latte - trasformazione del sangue - par­
tendo da cibi di origine vegetale.
Ameba vedi Dissenteria

Coloro che si stancano facilmente e


Anemia a cui spesso si annebbia la vista - che
provano un senso di vertigine - potreb­
Le cause dell'anemia comune, o ane­ bero essere anemici. Anche mancanza
mia per mancanza di ferro, sono molte­ di "fiato," mal di testa, rigidità delle
plici. Il nome indica la causa pill diffu­ spalle e ronzii alle orecchie sono segni
sa, cioè la mancanza di sufficiente· ferro di anemia cosi come, talvolta, un certo
nel sangue. Molte persone sono anemi­ disordine mentale, un essere sempre
che perché non mangiano verdura a "nelle nuvole."
sufficienza, in particolare verdura verde, Un'anemia grave è accompagnata da
e quindi il loro sangue non può tratte­ svenimenti, collassi, piedi e mani fred�
nere sufficiente ossigeno. Un altro tipo di o urinazione abbondante. E. il mo­
di anemia è causato da mancanza di mento di prendere energiche misure
proteine. Infine può esservi presenza terapeutiche.
nell'intestino di venni e parassiti ; essi Ecco un metodo di cura popolare e as­
sono spesso causa di anemia (vedi an­ sai efficace per l'anemia.
che alla voce "leucemia"). Fate bollire l'artemisia, seccatela e
La medicina occidentale prescrive soli­ schiacciatela insieme al riso dolce nella
tamente pillole di sali di ferro. preparazione del mochi,3 che andrà frit­
Anche la medicina orientale dà il fer- to o al forno. (•L'infuso di artemisia è

l Vedi il capitolo "la medicina migliore è il cibo."

199
molto efficace per purgare l'organismo vute a un aumento della flora batterica.
dai vermi. L'artemisia viene spesso usa­ Un consumo improvviso e abbondante
ta nella cucina orientale; essa ha la di cibi animali può essere alla radice
proprietà di migliorare rapidamente la del male.
qualità del sangue. L'artemisia america­ Quando avvertite il dolore per la pri­
na è molto amara, piU della varietà giap­ ma volta digiunate per un paio di giorni,
ponese, delicata e saporita.) finché il dolore non sia scomparso. Al­
lora cominciate a mangiare riso stra­
cotto (cotto con un volume d'acqua mag­
giore del solito) insieme con patate;
la proporzione è 2 parti di riso per l
di patate.

Rimedi sintomatici: si possono appli­


care l'impiastro di arbi {ma non prece­
duto dall'impacco di zenzero} oppure
quello di clorofilla. La zona deve essere
mantenuta fredda. Questa è un'eccezio­
ne; quasi sempre, invece, è meglio man­
tenere la parte malata al caldo. Be­
vete anche del succo di bardana (ri­
cavato dalla radice di bardana fresca
grattugiata) , circa 30 grammi al giorno,
per due o tre giorni; si può anche usare
la stellaria4 (estraetene il succo e beve­
tene una tazza al giorno per due o tre
giorni).
Lo stesso trattamento è idoneo in ca­
so di appendicite cronica (per la dia­
gnosi, si veda "Stomaco").
Arl-em1sia Perché i risultati siano piU rapidi e mi­
gliori applicate uno qualsiasi di questi
Anche le foglie di ravanelli saltate, le metodi prima di mangiare.
foglie di chiso e la zuppa di miso sono È interessante notare che la medicina
adatte per migliorare la qualità del san­ occidentale considera alcuni organi inu­
gue. Se l'anemia grave è causata da man­ tili (l'appendice è uno di questi) , men­
canza di proteine si dovrebbe prendere tre la medicina orientale non ritie­
una volta al mese una zuppa di carpa ne che alcun organo del corpo sia inu­
(koi-koku). tile. In verità, l'appendice è una "ta­
Nei casi di anemia dovuta a parassiti na" di batteri utilissimi, come i coliba­
intestinali, si raccomandano gli infus·i cilli e i lattobacilli. Una dieta squilibra­
sanmishakosaito e renju-in. ta può provocare un aumento di batte­
Vedi anche "Venni e parassiti." ri nocivi, ma non per questo l'appendi­
ce è meno necessaria.

Angina pectorls vedi Cuore


Arteriosclerosi vedi Cuore
Apoplessia vedi Cuore

Artrite
Appendicite
Questa malattia del sangue e dei mu­
Questo disturbo è causato dall'infe­ scoli è causata da un eccessivo consumo
zione e infiammazione dell'appendice, do- di cibi estremamente squilibrati, come

4 Della famiglia delle caryophyllacee. [N .d.T,]

200
la carne e lo zucchero, protrattosi per usare anche l'infuso di orzo selvatico
lungo tempo. Si ha mancanza di grassi (hatomugito o yokuininto) ,
di buona qualità e una condizione cro­
nica di acidità del sangue. Bisogna evi­
tare gli agrumi (vedi anche la voce Asma vedi Respirazione
"Acidosi"). Le malattie di questo tipo,
artrite, cancro, ecc., che si sviluppano
lentamente in un periodo di tempo mol­ Atonia gastrica vedi Stomaco
to lungo, hanno bisogno, il pill delle
volte, anche di una cura assai lunga.
Né abbiamo il diritto di aspettarci il Avvelenamento da cibo
contrario.
In un senso pill ampio, tutte le malat­
Rimedi sintomatici: impacchi di zen­ tie sono causate dall'avvelenamento da
zero; bagno di zenzero; impiastro d'ar­ cibo - specialmente oggi, poiché la
bi; miso invecchiato (prendete un cuc­ maggior parte del cibo in vendita con­
chiaino di miso invecchiato piti di 10 an­ tiene numerosi e svariati additivi chi­
ni, diluitelo in !h tazza d'acqua e bevete) ; mici: conservanti, coloranti, dolcificanti,
spezie chimiche, ecc. Se questi prodotti
bacca di cipresso (fatene bollire 5 gram­
vengono ingeriti per molti anni può ma­
mi in 3 tazze d'acqua finché il liquido
nifestarsi un avvelenamento cronico
non si sia ristretto della metà, bevetene
da cibo. Anche le bevande alcooliche
!h tazza tre volte al giorno); bevanda di
possono condurre allo stesso risultato.
ravanello (14 di tazza di ravanello grat·
Dunque, sembra che dovremmo man­
tugiato, l cucchiaino di salsa di soya,
giare sempre cibi naturali. g facile a
aggiungete 1 cucchiaio di olio di sesa­
dirsi, ma meno facile a farsi. Pertanto
mo bollente, mescolate e prendetene una
ci riferiremo all'avvelenamento da cibo
volta al giorno). Un rimedio insolito ma in senso stretto, rivolgendo la nostra
efficace fa uso di denti di vacca car­ attenzione solo ai disturbi pill gravi. Il
bonizzati (macinateli fino a polverizzar­ rame, il piombo, il mercurio, ecc. talvol­
li, prendetene 1/2 cucchiaino al giorno in ta provocano delle malattie. Questi ele­
un po' d'acqua tre volte al giorno), po­ menti sono per noi un veleno; perciò do­
tete trovarli in una farmacia orientale. vremmo fare molta attenzione al luogo
di provenienza del cibo.
Infusi: Gli impacchi e i bagni di zen­ La maggior parte degli avvelenamen­
zero sono utili,, ma se si ricorre solo a ti sono provocati da cibi guasti, in parti­
questi l'artrite si ripresenterà. Il tè colare cibi animali guasti - carne, pe­
daiobushito è molto efficace; viene rac­ sce, uova, ecc. t:. piuttosto raro che i ce­
comandato anche per la gotta. Daio è reali e le verdure abbiano questi effetti.
considerata una pianta molto Yin, men­ Alcuni funghi, alcuni tipi di pesce (per
tre bushi è molto Yang. La combinazio­ es. il pesce-palla) e i germogli delle pa­
ne di queste due piante provoca nell'or­ tate islandesi contengono veleni.
ganismo un"'altalena" da Yin a Yang. Ne Di solito ci si accorge dell'avvelena­
risulta l'espulsione delle tossine che so­ mento da cibo da due a venti ore dopo
aver mangiato qualcosa di cattiva quali­
no state introdotte mangiando cibi dal­
tà. � molto grave se i sintomi .d'avvele­
le qualità estreme Yin e Yang (vedi il
namento compaiono con maggior ritar­
capitolo "Come usare erbe e infusi"
do. Perciò, se pensate d'aver mangiato
per maggiori informazioni a proposito
del cibo guasto o tossico, dovreste cerca­
di daio e bushi).
re di vomitarlo il pill rapidamente possi·
Anche shakkanoshinbuto contiene sia bile. Infilatevi le dita in bocca il pill
daio che bushi ed è considerato molto profondamente possibile; se questo sem·
efficace per l'artrite - come pure per i plice metodo non funzionasse, prendete
reumatismi e la gotta, che ad essa so­ l tazza di prugna-soya-zenzero-bancha
no simili -; oltre a queste erbe contie­ (anche il succo che si trova in fondo ai
ne liquirizia e radice di peonia, ambedue barattoli di prugne salate con acqua
notevoli per alleviare i dolori. Si può calda può essere un buon surrogato),

201
e provate ancora a vomitare con le di­ mattino le loro condizioni sono troppo
ta in bocca. Yang (bisognerebbe evitare il cibo Yang
Dovete poi eliminare il cibo dall'inte­ e il sale). Ciò non vale per la persona
stino. Prendete dell'olio di castoro (na­ anziana che deve orinare di notte: le per­
turalmente, se avete già la diarrea, non sone anziane hanno la vescica contratta,
ne avrete bisogno). :B comunque consi­ mentre quei bambini sono in condizio­
gliabile digiunare per uno o due giorni. ni generali Yang.
Per avvelenamento causato da pesce :B importante bere meno, ciò significa
guasto è efficace il ravanello grattugia­ che si dovrebbero evitare i prodotti aniv
to. mali, o comunque mangiarne meno.
Per avvelenamento da funghi, fate un Infatti quando mangiamo prodotti ani­
decotto usando il calice della melanzana mali, il nostro organismo ha bisogno
e dell'acqua. di una maggiore quantità d'acqua.
Per avvelenamento da uova, è adatto
l'aceto. Rimedi sintomatici: se si bagna il let­
Per avvelenamento da tabacco, pren­ to per condizioni Yang: kenchuto mi­
dete una zuppa di miso. nore; se per condizioni Yin, tè hachimi­
Un rimedio adatto per quasi tutti i ca­ gan.
si è la foglia di chiso, che si trova già
pronta insieme alle prugne salate in tut­
ti i negozi di alimenti naturali. Fate un Beri-Beri vedi Vitamine B
decotto con queste foglie (fresche o
secche) e un po' d'acqua; potete anche,
semplicemente, mangiarle crude.
Bronchite vedi Respirazione
Anche inchinkoto {infuso di gardenia)
è eccellente. Jokito maggiore può aiu­
tarvi a bloccare qualsiasi forma di
diarrea da avvelenamento. Cancro

Questa malattia è dovuta, in massima


parte, a un consumo molto prolungato
Bagnare il letto (enuresia)
di cibi di cattiva qualità, in cui sono
presenti prodotti chimici. Proprio come
:B causato da un eccessivo assorbi­
il cibo produce il nostro corpo, cosi il
mento di cibi Yin e di bevande. Tutta­
cibo produce il cancro, malattia della
via, va notato che spesso le condizioni
nostra civiltà moderna.
del corpo sono Yang. I bambini estrema­
Se consumiamo cibi preparati dalle
mente Yang sono attirati da bevande
industrie alimentari, il sangue prodot­
estremamente Yin (dolci, zuccherate),
to dall'organismo non conterrà piU tutti
che producono un grande volume d'uri­
gli elementi necessari per portare il nu­
na, di. apparenza molto leggera e di co­
trimento adatto a ogni parte del corpo.
lore pallido.
Quando l'equilibrio viene cosi sconvol­
Altre cause dell'enuresia sono dovu­ to, a causa della mancanza di elementi
te a un assorbimento di cibo Yang. ·In
nutritivi essenziali nell'alimentazione, si
questo caso si dovrebbe ridurre l'as­
può sviluppare il cancro. Perché la cel­
sunzione di cibi molto Yang (prendere
lula cancerogena ritorni normale biso­
meno sale, per esempio). Le persone
gna fornire nuovamente al sangue gli
anziane che spesso urinano nel cuore elementi mancanti.
della notte hanno la vescica troppo con­ la cellula cancerogena si trova in
tratta (Yang) e perciò incapace di trat­ condizioni tali da non poter piU assor­
tenere i liquidi. bire ossigeno ; mentre le cellule sane
I bambini che vanno a letto alle die­ hanno di per sé la proprietà di attrarre
ci e bagnano il letto alle undici o a l'ossigeno ed evitare il cancro. Questa
mezzanotte, soffrono d'uno Yin eccessi­ proprietà può essere ristabilita soltanto
vo (si dovrebbero eliminare dalla loro ritornando a mangiare in modo naturale.
dieta zucchero e frutta); se invece bagna­ Quando si mangia carne e zucchero il
no il lettQ verso le tre o le quattro del cancro si sviluppa rapidamente. Biso-

202
gnerebbe includere regOlarmente nella gente migliore), la bacca della glicine,
dieta della verdura verde, fornitrice di l'aglio, l'orzo selvatico, e alcune erbe co­
clorofilla, che al termine del proces­ me -kashi, sanzukon e hishi (cfr. il glos­
so di trasmutazione biologica diventa sario delle erbe a p. 181). Si è scoperto
emoglobina. Il ferro è il componente che il suolo coreano, dove cresce il
piU importante dei nostri globuli rossi; miglior ginseng, è ricchissimo di germa­
esso, infatti, trattiene l'ossigeno nel nio.
globulo rosso. L'emoglobina è, chimica­ Il malato di cancro che sia abbastanza
mente, Fe02 (ferro + ossigeno) ; se le cel­ forte da poter masticare molto bene do­
lule cancerogene riescono ad attrarre la vrebbe mangiare grano saraceno e riso
quantità d'ossigeno normalmente neces­ integrale; questi cibi provocano un rapi­
saria, tornano ad essere cellule sane (si do cambiamento della qualità del sangue.
veda anche alla voce "Leucemia" per Coloro che invece non sono in grado di
maggiori dettagli). masticare dovrebbero scegliere minestre
La verdura verde coltivata organica­ di grano saraceno e creme di cerea­
mente e gli spinaci selvatici cresciuti in li (in particolare le creme fatte con
prossimità della riva del mare sono buo­ il riso integrale). Nei casi di cancro al
ne sorgenti di clorofilla. colon è molto difficile digerire bene; i
malati che si trovano in queste condi­
zioni devono consumare latte di riso.
Il cancro all'intestino è molto difficile
da guarire. Tuttavia, generalmente, il
cancro alle parti superiori del corpo -.
naso, gola, orecchie, ecc. - è piU difficile
da guarire degli altri tipi. Cercare di aiu­
tare un malato di cancro spesso significa
passare molte notti .insonni!
Cellu/q normale t?. consigliabile che il paziente non in­
La cellula /10rtnaleprende0t gerisca troppo cibo. La tendenza del ma­
ed elimina co2 lato di cancro a perdere peso è in ef­
fetti benefica. Mangiando di meno si
permette al fegato di eliminare le tossi­
ne accumulate; mentre i grassi e le pro­
teine di cattiva qualità vengono scari­
cate dal corpo.
Molte autorità del campo medico col­
legano il cancro polmonare con il fumo
e la polluzione atmosferica, mentre do­
vrebbe essere attribuito a cattive abi­
Cellula cancerogena tudini alimentari. Chi consuma cibo di
cattiva qualità e fuma, è probabile che
si ammali di cancro, mentre chi mangia
Recentemente alcuni medici giappone­
cibo di buona qualità e fuma moderata­
si, specializzati in erboristeria, hanno
mente, probabilmente non sarà soggetto
scoperto il valore di alcune piante conte­
a questa malattia.
nenti il germanio. Il germanio è l'ele­
mento di cui il sangue ha bisogno in Gli aborti sono una possibile causa di
questo caso, perché ridona alla cellula cancro alla mammella (vedi p. 226).
cancerogena la capacità di attrarre nuo­
vamente l'ossigeno e quindi di ritornare Rimedi sintomatici: sono molto im·
normale. Esistono due tipi di germanio, portanti. Il malato di cancro ha sem­
quello organico e quello inorganico. Il pre bisogno di cure esterne in aggiunta
germanio organico proviene dal regno ve­ alla dieta particolare per il suo caso. I
getale, mentre quello inorganico è un tumori maligni possono essere trattati
minerale usato, in massima parte, nelle con gli impacchi di zenzero seguiti dal­
produzioni di transistor. Sono fonti di l'impiastro di arbi, che dovrebbe essere
germanio organico: il ginseng (è la sor- cambiato ogni due ore. Per il tumore al-

203
la mammella, applicate gli impacchi e si diminuisce il loro contenuto di olio.
l'impiastro ai lati del petto (per maggio­ l'è: saikokaryukotsuboreito (tè "gi­
ri particolari vedi il capitolo "Le cure glio del giorno").
esterne"). Vedi anche il paragrafo sui capelli nel
capitolo "La diagnosi."
Altri rimedi: infuso di germanio or­
ganico; aglio, preferibilmente cotto al
forno, fritto o anche crudo {ma in que­ Carie dentaria
sto caso l'aglio dovrebbe esser tenuto
a macerare per lungo tempo nella sal­ Bere troppo peggiora le condizioni dei
sa di soya). denti.
� interessante notare che i coreani e I giapponesi, che mangiano in massi­
gli yiemeniti, che mangiano grandi quan­ ma parte cereali e verdure e che non
tità di peperoncino e di aglio, hanno il mangiano carne . ma consumano molto
tasso di cancro pill basso del mondo. sale, sono sempre assetati e perciò be­
Si può usare anche uno degli infusi se­ vono troppo. Non consumano invece
guenti per accelerare la cura: ginseng; zucchero sotto alcuna forma; ciò nono­
bacca di glicine, kashi, sanzukon e yokui­ stante sono afflitti dalla carie dentaria.
nin {orzo s_elvatico) o hato. Questo perché l'eccesso di acqua im­
poverisce i denti di minerali.
Il dendelio, la stellaria, l'artemisia, la
Capelli (caduta del) piantaggine e le alghe sono eccellenti
fonti di calcio organico. Le pillole di cal­
La caduta dei capelli è connessa con le cio, di tipo inorganico, sono invece mol­
condizioni del fegato. I capelli possono to pericolose perché causano gonfiore
cadere per eccesso sia di Yin, sia di alle articolazioni. Anche i pesciolini sec­
Yang. Quando c'è poco grasso sotto chi, che si trovano nei negozi giappo­
il cuoio capelluto, i capelli continua­ nesi e vanno aggiunti nelle zuppe di ver­
no a crescere; ma se c'è del grasso, dUre, sono una buona sorgente di calcio
non solo la crescita si arresta, ma i organico.
capelli già cresciuti cadono. Quando Anche altri elementi, come il silicio
è presente grasso sottocutaneo, i pori e il potassio, possono essere trasmutati
son_o allargati e atonici, qù.indi incapaci dal corpo in calcio. Si veda la nota
di trattenere il capello. D'altro canto se Buone notizie a p. 99).
la pelle è troppo tesa spinge fuori i ca­
pelli (condizione Yang). Un'attività ses­
suale eccessiva, risultante da un'alimen­ Cistifellea (calcoli alla)
tazione troppo ricca di prodotti Yang,
provoca uno squilibrio perché il nutri­ La cistifellea è il piU Yang degli or­
mento che normalmente è destinato ai gani Yin. In molti casi il calcolo deri­
capelli viene disperso con il liquido se­ va dal consumo di cibo iicco e Yang. Il
minale. pane e i cereali sono leggermente acidi
ma non certo "ricchi." La carne e lo
Cura: evitare alcool, aceto, prodotti zucchero sono estremamente acidi e
chimici, droghe e medicine, zucchero e ricchi.
grandi quantità di carne e di olio. Man­ Anche una grande quantità di frutta
giate alghe {kombu, wakame, hijiki). contribuisce alla formazione dei calca­
Mangiatene sia a pranzo che a cena. li della vescicola biliare ; essa infatti
Si raccomandano in particolare le waka­ produce condizioni Yin del sangue, che
me e le hljiki. a loro volta provocano il dissolvimen­
Se volete mangiaré legumi, date la to dei sali di calcio delle ossa e dei den­
preferenza ai fagioli bianchi (lima, can­ ti e infine il loro depositarsi nella vesci­
nellini, ecc.). Fanno bene al fegato per­ cola biliare. I pomodori e gli spinaci
che contengono meno olio delle altre contengono acido ossalico, che pure dis­
varietà. Riducete i fritti. È meglio ab­ solve il calcio dell'organismo.
brustolire le noci {mandorle, nocciole, Questo disturbo può essere curato con
ecc.) prima di mangiarle: in questo modo successo da una dieta composta, tra

204
l'altro, da riso integrale abbrustolito, ricette relative alle creme di riso e di
che provoca l'espulsione dei calcoli. grano saraceno, alla zuppa di miso e
In caso di calcoli alla cistifellea si do­ alla bevanda di kuzu, vedi il capitolo
vrebbero abbandonare la carne e lo zuc­ "La medicina migliore è il cibo. ")
chero. In genere, il mangiar troppo in­ t!. bene anche controllare l'eventualità
terferisce con il buon funzionamento del­ di parassiti intestinali.
la vescicola biliare - secrezione della
bile - quindi è importante mangiare
meno. Convulsioni vedi Epilessia
Saikoto maggiore e inchinkoto sono
efficaci per eliminare i calcoli. Gli im­
pacchi di zenzero, seguiti dall'impiastro
Costipazione
di arbi, sono ottimi per alleviare il do­
lore.
Lunghi anni di cattiva alimentazione
provocano l'accumulo delle feci. t!., que­
sta, una delle principali fonti di malattia.
Colite
Generalmente, la costipazione è dovu­
ta a cibi raffinati e troppo Yang, in
t!. una malattia dell'intestino, l'organo
questo caso il liquido presente nelle
terminale del processo digestivo. Tal­
feci è assorbito dalle pareti intestinali,
volta questo disturbo è provocato da
cosicché quelle diventano piccole, dure
parassiti intestinali, ma solitamente la e secche, come quelle di coniglio. t!. fa­
colite è il risultato di un'alimentazione
cile stabilire di quale tipo di costipa­
eccessiva e inadeguata. Bisognerebbe evi­
zione si ttatti. Se è una costipazione
tare: alcool, spezie, olio, cibi guasti e
Yang le feci sono di colore bruno scu­
cibi duri e ruvidi' e qualsiasi alimento
ro, rotonde e lucenti. Il troppo sale e
che stimoli le funzioni intestinali come
l'abbondanza di carne provocano que�
la carne, la frutta e la verdura cruda.
sto tipo di costipazione.
Sono tutti cibi particolarmente nocivi,
La condizione Yin invece è causata da
specialmente se accompagnati da molta
un colon gonfio incapace di eliminare le
acqua o altri liquidi; infatti provocano
feci. In questo caso esse hanno tenden­
affaticamento dell'intestino tenue, che,
za a restare a lungo depositate nel ca­
nei soggetti predisposti alla colite, è
lon. Nella costipazione Yin le feci sono
già abbastanza debole.
di colore scuro e rotonde ma non lucenti.
La miglior cura possibile consiste nel
La costipazione Yang può esser cura­
mangiare del cibo sano evitando gli
ta da una dieta che comprenda molta
alimenti suddetti e anche lo zucchero
verdura sia cotta che cruda. Sono an­
che indebolisce l'intestino. t!. molto im­
che efficaci i fagioli azuki, i semi di
portante masticare bene, perché la fun­
zucca, ecc., che provocano una buona
zione dell'assorbimento intestinale ven­
"lubrificazione"; ma la cosa pill impor­
ga facilitata. Al primo posto nell'ali­
mentazione bisogna porre cereali e ver­ tante è masticare molto bene. Anche i ce­
dure cotte, poiché questi cibi sono già reali integrali sono abbastanza efficaci,
predigeriti dalla saliva in bocca duran­ ma vanno masticati bene. Un rimedio ec�
te la masticazione, cosa questa che non cellente per questo tipo di costipazione
avviene con i cibi ricchi di proteine. Se è costituito da 2 cucchiai di ravanello
il paziente non è in grado di masticare grattugiato mescolato a l cucchiaio di
come si deve, è bene che mangi cre­ olio di sesamo crudo. Le persone di co­
me di cereali, preparate con riso in­ stituzione forte potrebbero provare l'in­
tegrale o grano saraceno. Si raccoman­ fuso adatto del gruppo jokito. Questi in­
da sempre la zuppa di miso. Inoltre è fusi contengono il daio, lassativo robusto
bene bere ogni mattina, e di buon'ora, la che ammorbidisce le feci. L'infuso pre­
bevanda di kuzu, lasciando poi passare scelto può esser preso per un mese cir­
qualche ora prima di mangiare. (Per le ca; dopo, l'intestino funzionerà natura!�

5 I biscotti, per esempio. [N.d.T.]

205
mente senza aver piU bisogno del suo tolo "Mantenersi in buona salute con il
aiuto. Le persone di costituzione piU cibo").
debole dovrebbero provare una cura piU Il primo sintomo di disturbi dipenden­
leggera: mangiare e bere meno, se­ ti da un cuore eccessivamente forte è la
guendo una dieta che consista principal­ pressione alta. In effetti esistono altri
mente di latte di riso,,(, crema di riso, di tre fattori collegati che contribuiscono
grano saraceno e piccole quantità di a peggiorare le cose: il cuore è troppo
zuppa di verdure. Le persone Yin non forte; i vasi sanguigni non sono abba­
dovrebbero prendere lassativi. Possono stanza elastici; i reni sono troppo Yang.
bere il tè bushi o di ginseng; sono infu­ La pressione alta può essere una neces­
si che dànno tono all'intestino, provo­ sità: il cuore può trovarsi nella necessi­
cando il movimento necessario all'eva­ tà di pulsare con maggior forza per
cuazione. spingere il sangue attraverso organi
Vedi anche il capitolo "Eliminare i e capillari contratti. Quando questi ul­
prodotti di rifiuto." timi sono troppo contratti, è necessa­
rio che il cuore batta piU velocemente in
modo che il sangue possa circolare ne­
Cuore (malattie del) gli organi. L'iniezione fatta per ab­
bassare la pressione sanguigna non farà
Cuore eccessivamente forte altro che peggiorare le cose, perché si
manifesteranno numerosi altri distur­ ,.
'

Le malattie cardiache sono molto dif· bi. Quando si provoca un abbassamen�


fuse oggigiorno, specialmente negli Sta­ to repentino della pressione sanguigna,
ti Uniti. Dappertutto potete vedere volti le mani e i piedi diVentano freddi, la
rubicondi, indizio di un cuore troppo circolazione, specialmente al cervello,
attivo. Quando la punta del naso è gon­ è ostacolata, e spesso i reni - che
fia, cosa assai frequente in questi casi, si si trovano in una condizione troppo
ha un indizio della pericolosa espansio­ Yang - non sono piU capaci di fil­
ne del cuore. La causa principale di que­ trare l'urina. Infatti se i reni sono con­
ste condizioni consiste in un consumo tratti si ha una risposta da parte del
troppo abbondante di cibi animali, spe­ cuore, che aumenta la pressione sangui­
cialmente di carne e uova. Un eccesso gna facendo si che il sangue venga filtra­
di questi cibi provoca disturbi renali to correttamente.
e infine la pressione alta. Anche un alto livello di colesterolo è
Oggi quasi tutti accusano il sale quale il risultato di una condizione eccessi­
vamente Yang dei reni, provocata da )
responsabile dell'aumento delle malattie
cardiache, ma considerare colpevole sol­ molti anni di alimentazione a base di
tanto il sale è un errore. L'uomo si è ser­ carne. Il colesterolo si raccoglie nei vasi
vito del sale per migliaia di anni, men­ sanguigni, restringendone il passaggio.
tre la grande percentuale di malattie .E anche il sangue stesso diventa troppo
cardiache è altrettanto moderna dell'in­ denso a causa dell'eccesso di carne con­
gresso trionfale della carne in tutte le sumata.
case conie cibo principale. � ovvio che Per maggiori informazioni sulla presw
le persone che si trovano in condizioni sione alta, vedi le voci "reni" e "acidosi."
eccessivamente Yang dovrebbero ridur­ La pressione alta è una condizione
re drasticamente il sale, ma è assai piU pericolosa. Le sue conseguenze possi­
probabile che cibi troppo salati causino bili sono molte e tutte pericolose -
disturbi al sistema digerente (per es. ul­ emorragia cerebrale, apoplessia, arterio­
cere duodenali) che non malattie di cuo­ sclerosi (indurimento delle arterie), ecc.
re. La ritenzione di grandi quantità di
proteine e di sali minerali derivati dai La cura
cibi animali provocano, con l'alta pres­
sione, un affaticamento del cuore (vedi Aumentare la quantità dei cibi Yin nel­
il paragrafo sul sale e la carne nel capi- l'alimentazione. Ma questo non significa

6 Vedi il capitolo "La medicina migliore .è il cibo. "

206
che si debbano mangiare cibi come lo Spesso in questi casi si dà il ranshio1
zucchero, l'alcool, e molta frutta; asso­ (Yang estremo); ma bisogna stare ben
lutamente no, sarebbe cadere nell'estre­ attenti a non somministrarlo al paziente
mo opposto. Si raccomandano verdure che ha subito un arresto cardiaco a
crude e cotte e le alghe. Bisognerebbe causa di un'eccessiva contrazione (Yang),
evitare invece i cibi troppo Yin. Non perché in questo caso il malato ha bi­
si dovrebbero mangiare né uova né car­ sogno d'uno stimolo di tipo Yin (rapi­
ne, e la quantità di sale dovrebbe esse­ do, d'espansione).
re ridotta. In casi d'emergenza non è sempre
chiaro quale sia la radice del male, se
Pressione alta un cuore eccessivamente contratto o,
al contrario, un cuore troppo debole.
Tè: sanoshashinto, saikoto maggiore. E non basta, è necessario un rimedio
bofutsushosan ('�via del saggio"). immediato. Si deve perciò valutare la
situazione rapidamente e accuratamente.
Infarto
··········································
Finché il paziente è privo di sensi non
Una signora, una volta, ebbe un collasso,
gli si deve dare alcun cibo. I clisteri
ed il battito del cuore era appena percetti­
non sono raccomandabili, né bisogna
bile. La maggioranza delle persone che
provarli piU di una o due volte. Il tè hanno un attacco cardiaco sono grosse e
karoto può essere di grande aiuto. pesanti; hanno bisogno d'un rimedio Yin.
Invece, questa piccola signora sembrava
Grasso intorno al Cuore proprio il caso opposto. Forse bisogna­
va darle del ranshio (molto Ya-ng). Ma
·Infusi: saikoto maggiore e saikokaryu­ · si era nel pieno dell'estate, il tempo era
kotsuboreito. bello e caldissimo, e si sapeva ch'ella ve­
niva da molto lontano, aveva lavorato mol­
to e mangiato assai poco. Tutti questi fat­
Asma causata da cuore in cattivo stato tori provocano una contrazione intensa
(Yang). Cosi le demmo un po' di succo di
Tè mokuboi. frutta (Yin). Quasi immediatamente ri­
prese a respirare normalmente. Che sol­
Angina pectoris lievo! Yin e Yang sono strumenti poten­
tissimi, ma non sempre è facile maneg­
La cura fondamentale per questa ma­ giarli. La conoscenza e la fiducia non sono
lattia è una dieta composta approssi­ sempre sufficienti. Colui che vuol curare
mativamente dal 60% di cereali (riso gli altri, spesso deve far ricorso all'intui­
zione.
integrale, miglio, orzo, frumento, sotto
forma di bulghur, o di grano spezzato ..........................................

da poco e passato al vapore), 300!o di


verdure, 10% di zuppe. Naturalmente, Cuore eccessivamente debole
niente carne, né zucchero.
Il cibo Yin accelera il battito cardia�
Rimedi sintomatici: bevanda compo­ co ma rallenta le funzioni dello stoma­
sta da Vt prugna salata, 1 cucchiaino di co. Il cibo Yang ha esattamente l'effet­
salsa di soya, 5 gocce di zenzero, e 1 to contrario.
tazza di tè bancha; karokijitsuto; infuso Per coloro che hanno un cuore de­
di artemisia. bole a una debole costituzione si consi­
Il cuore del paziente può arrestarsi glia il ranshio.a Ma in questi casi si
sia perché è troppo affaticato, sia per­ deve stare molto attenti, come dimostra
ché è troppo teso. Se il cuore . si ferma il caso riportato sopra.
a causa della debolezza (Yin), è necessa­ Se la cura deve essere prolungata per
rio stimolarlo provocando la contrazio­ un certo periodo di tempo, è bene pren·
ne (Yang) . dere in considerazione l'olio di uova.9

7 Un uovo mescolato a salsa di soya, nelle proporzioni di 4 : l.


8 Ibidem.
9 Vedi il capitolo "La medicina migliore è il cibo."

207
� importante anche qualche esercizio tempo si sentirà bene, perché la concen­
fisico metodico. Uno dei fattori-causa trazione di zucchero nel sangue si è al­
può essere l'anemia. zata. Tuttavia è assai probabile che que­
Infusi eccellenti sono: "guerriero. ne­ sto livello precipiti nuovamente. Ciò è
ro" (shinbuto); bushito; ginseng. nocivo. Se il ciclo si ripete piuttosto
spesso, il livello di zucchero nel san­
gue sarà sempre basso e verrà a man­
Pressione bassa
care il glucosio, elemento vitale.
Bere il tè del "guerriero nero." A questo punto il colore delle palme
delle mani diventa giallo e la fronte ac­
quista una specie di particolare lucen­
Cuore ingrossato tezza. L'organismo è incapace di tratte­
Sintomi: polpastrelli allargati e punta nere lo zucchero in qualsiasi forma,
del naso gonfia. mentre nell'urina esso è sempre pre­
sente.
In questo caso non si ha solo un di­
Trattamento: olio di uova. sturbo di milza-pancreas ma anche dei
reni. Perciò, spesso, si nota anche man­
Infusi: infuso di kuzu-cartamo.
canza di appetito sessuale (i reni e gli
ormoni sessuali sono correlati tra loro.
Vedi il capitolo "Gli organi").
Diabete e lpoglicemla Quando il basso livello di zucchero
nel sangue è causato da una deficienza
Il diabete è una delle piU antiche ma­ dell'insulina secreta dal pancreas, la ma­
lattie che si conoscano. I medici han­ lattia che ne deriva si chiama dia­
no lottato contro di esso per almeno bete. Quando, invece, il pancreas è trop­
4.000 anni senza molto successo. po attivo e secerne troppa insulina si
Molti medici sanno che il metodo ha l'ipoglicemia. Il rimedio a tutto que­
usato oggi per curare il diabete è inef­ sto è sempiice.
ficace. Subito dopo la guerra un con­ I carboidrati sono la fonte migliore
gresso internazionale di medicina dichia­ di glucosio per il sangue, specialmente
rò l'insulina inadatta e pericolosa. Ma nel caso dei diabetici. Le persone il cui
non conoscendo alternativa, la maggior pancreas non può secernere l'insulina
p:irte dei medici continua a consigliare devono eliminare lo zucchero - sia
l 'insulina. quEI!o raffinato che quello "grezzo" -
L'iniezione d'insulina dovrebbe forni­ a tutti i costi. Lo stesso dicasi per co­
re al corpo ciò che il pancreas non rie­ loro il cui pancreas tende _a produrre
sce a secernere. Quando si scopri che il troppa insulina; lo zucchero per costoro
diabete è collegato a una deficienza del è troppo stimolante. t!. interessante no­
pancreas, i ricercatori si affannarono a tare che solo di recente i medici occi­
lottare contro quell'organo soltanto, in­ dentali hanno iniziato a raccomandare i
vece di cercare la vera causa della ma­ carboidrati per coloro che soffrono di
lattia.
diabete. t!. l'antica cura orientale: i ce­
La malattia insorge per l'incapacità
reali integrali sono la miglior fonte
dell'organismo di mantenere a un livel­
possibile di carboidrati.
lo giusto e costante la concentrazione
Il paziente può mangiare tutti i gior­
di zucchero nel sangue. I cibi molto dol­
ni riso integrale. Deve masticare mol­
ci e concentrati, come lo zucchero di
to bene, evitando di inghiottirlo fin­
canna e il miele, provocano un improv­
ché non sia stato ridotto allo stato liqui­
viso innalzamento del livello di zucchero
nel sangue, che poco dopo scende sotto do. Naturalmente i cibi dal naturale sa­
il valore normale e non torna al livello pore dolce, come i cereali, le cipolle, le
medio per lungo tempo. Nel periodo in carote, le zucche piU dolci, sono ottimi
cui il livello di zucchero è al di sotto per la milza. Sono efficaci anche per
della media, il paziente desidera man­ mantenere il livello di zucchero nel san­
giare altri cibi dolci. Se soddisfa que­ gue entro limiti corretti.
sto desiderio di zucchero, per un certo Il cibo migliore per questa malattia

208
sono i fagioli azuki cotti con una zuc­ cibi di cattiva qualità, aria inquinata,
ca dolce (bernoccoluta, turbante, ecc.) e rumori, ecc. Anche in questo caso, co­
lo scalogno fritto. Mangiate una ciotola me per tutte le malattie caratteristi­
di azuki e zucca pit't due o tre bulbi di che del nostro tempo, il ritorno ai co­
scalogno ogni giorno per tre settimane. stumi pill semplici e tradizionali e al
Si può aggiungere al menu anche l'alga cibo naturale, il rifiuto dei cibi "indu­
kombu. striali" trattati chimicamente, restau­
Per esempio, al mattino il diabetico rerà le basi fondamentali della salute.
potrà avere una zuppa di miso e una Non consumate pill né droghe, né alcool,
crema di cereali. Per pranzo e per ce­ né carne, né zucchero, né medicine. Tra­
na prenderà riso integrale, azuki con sferitevi in campagna, dove troverete
la zucca, un po' di alga kombu, e di la quiete.
tanto in tanto un insalatino, oppure I disordini mentali spesso derivano
hijiki e radice di lotus o ravanello da malattia del Ki e possono esser col­
grattugiato. Qualche volta il riso può legati a problemi del fegato.
essere sostituito dal grano saraceno. Ov­
viamente non deve mai prendere zuc­ Infusi curativi: il pill noto è hange­
chero o bevande dolci; altrimenti la kobokuto; tutti possono provarlo. Otti­
dieta non gli darà i risultati che si mi per il sistema nervoso sono: giglio
aspetta. La bevanda pit't appropriata è il del giorno e radice celeste. Kambaku­
tè bancha. daisoto è eccellente per l'isteria e i pro­
Il tè hachimigan è la pozione medici­ blemi psichici del genere; il suo in­
nale raccomandata in caso di diabete. grediente principale è il frumento, gli
Le persone molto Yang troveranno effi­ altri sono: datteri e liquirizia. Tutta­
cace daiosaikoto. Vedi anche "Acidosi." via .questo tè, stranamente, è efficace
solo per le donne e i bambini. Gli adul­
ti maschi possono provare sanoshashin­
Diarrea . to, ottimo in caso di isteria, convulsio­
ni, ecc. È composto di daio, ohgon e
È provocata dall'espansione dell'inte­ ohren.
stino crasso (colon) e dello stomaco, dal
A tutte le persone che soffrono di di­
mangiar troppo, da eccessi di liquidi,
sturbi psichici si raccomanda vivamen­
e, ancora, iperacidità, cibi guasti, cibi .
te la meditazione, accompagnata da una
che stimolano le funzioni intestinali,
respirazione profonda.
ecc.; quindi, chiaramente, è un distur­
bo Yin. Infatti è un sintomo che accom­
pagna molte malattie Yin. Per curare la
Dissenteria
radice del male si ha bisogno di una
dieta accurata ed equilibrata con una
In genere, dopo un periodo di cinque
maggiore percentuale di cereali (riso in­
giorni nei quali la malattia è latente si
tegrale, pane di frumento integrale,
manifestano febbre alta, mal di stomaco
ecc.). Per uno o due pasti prendere una
e diarrea. Tuttavia, qualche volta la
crema di kuzu. Una bevanda efficace è
febbre non è presente. Le feci, invece,
a base di prugna-soya-kuzu-bancha.
diventano quasi liquide e contengono
Rimedio sintomatico: infuso di shi­ sangue.
gyakuto. Si dice che la dissenteria, amebica o
Sono anche efficaci t�: "guerriero batterica, sia provocata dall'ingestione
nero," ginseng e bushi. di cibi contaminati e non lavati. Anche
se è vero che questi cibi provocano la
dissenteria, un organismo sano dovreb­
Disordini mentali
be essere capace di respingere i batteri
e le amebe senza troppa fatica; in que­
(isteria, depressione, ansia, nevrosi,
malattie mentali) ste condizioni le cause stesse della ma­
lattia non hanno alcuna possibilità di
Queste sono alcune delle malattie piU attecchire. In effetti la dissenteria è una
diffuse ai nostri tempi, provocate da malattia degli organi digerenti.

209
Cure sintomatiche: impacchi di zen­ dovrebbero mangiare meno (si veda an­
zero all'addome; clistere (fatto con ac­ che la voce "Cuore - Pressione alta").
qua tiepida e un pizzico di sale); di­ Talvolta anche le persone molto Yin
giuno. hanno questo disturbo. Il loro sangue è
troppo fluido, come diluito. In questa
Infusi: radice di kuzu (ma anche: categoria di persone sono inclusi coloro
bevanda di kuzu - ·vedi la ricetta nel che soffrono di emofilia, leucemia ·e con­
capitolo "La medicina migliore è ·H ci­ dizioni simili. Tutti questi pazienti de­
bo"); saikoto maggiore; daiobotanpito; vono evitare i cibi molto Yin.
"guerriero nero." Un trattamento nuovo ma efficace per
Nelle zone in cui l'igiene è trascurata l'emorragia dal naso sono i capelli car­
mangiate una prugna salata al giorno bonizzati. Mettete i vostri capelli in un
per prevenire la dissenteria. La preven­ barattolo, saldatene il coperchio, in mo­
zione è la cosa piU importante per que­ do da avere una chiusura ermetica,
sto disturbo. e ponete il recipiente sul fuoco. Poiché
Vedi anche la voce "Diarrea." nel barattolo non c'è aria, i capelli si
carbonizzeranno e diventeranno polve­
re. Conservate questa polvere per i casi
Eczema vedi Malattie della pelle di emergenza; durante l'emorragia, me­
scolate i capelli carbonizzati con un po'
d'acqua e bevete. Il sangue si arresta!
Emofilia Se l'emorragia nasale ha luogo quando
e dove non avete alcun rimedio sot­
In questa malattia il sangue non si tomano, fate sedere il paziente con la te­
coagula quando è a contatto con l'a­ sta rovesciata all'indietro. Quindi battete
ria. Ovviamente ciò risulta da una leggermente alla nuca con il taglio del­
condizione molto Yin, che produce san­ la mano. Oppure provate a strappargli
gue di qualità molto Yin. Per curarla tre capelli dal punto incavato in cui il
bisogna eliminare dalla dieta tutti i ci­ collo si congiunge al cranio.
bi che provocano espansione {Yin), cosi
da restaurare la forza di contrazione del­ Infuso: sanoshashinto.
l'organismo e del sangue. Evitate lo
zucchero, l'aceto, l'alcool, i prodotti chi­
Emorroidi
mici e perfino la frutta. Prendete po­
chi liquidi e piU sale. Seguendo un'ali­
Sono una malattia del sangue - san­
mentazione sana il sangue migliorerà
gue Stagnante - quasi sempre accom­
naturalmente.
pagnata da disturbi alle gengive {pier­
Le condizioni opposte all'emofilia,
rea) causati dalla cattiva circolazione.
e cioè sangue troppo denso (Yang), pos­
L'emorragia delle parti basse del tron­
sono produrre un'emorragia cerebrale
co indica disturbi derivati da cibi
e l'apoplessia (cfr. "Cuore").
troppo "forti" (carne, formaggi, pepe­
roncini piccanti, ecc.).

Emorragia cerebrale Rimedio: impiastro d'arbi nell'ano. Per


arrestare il dolore e l'emorragia, man­
(Si veda la voce "Cuore - Pressione giate un pezzo di zenzero fresco, grande
alta" e il paragrafo sul tofu a p. 187.) quanto il vostro pollice.

Infuso: otsujito o kyukikyogaito.


Emorragia dal naso Vedi anche la voce "Sangue stagnante."

Il sangue che cola dal naso è causato


da un eccesso di sangue e dalla pressio­ Epatite
ne alta. Alcune donne sono portate ad a­
verne durante le mestruazioni. Coloro Questo disturbo del fegato deriva, in
che sono soggetti alle emorragie nasali genere, da eccessiva ingestione di cibo

210
o dal consumo di cibi dannosi al no è aperta mentre l'altra è contratta.
fegato (alcool, olio, aceto, zucchero, Ciò indica che le feci sono bloccate in
prodotti chimici, droghe, carne) in par­ una specifica porzione dell'intestino. Mas­
ticolare. Spesso anche le trasfusioni saggiate delicatamente l'addome del pa­
di sangue causano l'epatite. Sappiamo ziente con la mano destra mentre soste­
che una dieta sana può apportare rapi­ nete con l a sinistra la sua nuca. Quan­
di miglioramenti alla qualità del san­ do le feci si smuovono la convulsione
gue (vedi i l capitolo "Il sangue"). Per cessa.
curare le condizioni-causa di questa ma­ Il blocco delle feci nel colon discen­
lattia è molto importante che la dieta dente fa contrarre la mano destra e
sia equilibrata e che il paziente mangi aprire la sinistra. Il blocco delle feci
poco. Si può applicare direttamente sul nel colon ascendente fa contr�rre la ma­
fegato un impiastro d'arbi. L'infuso adat­ no sinistra e aprire la destra.
to è inchinkoto (infuso di gardenia), In caso di convulsioni Yang si può
molto efficace per tutti i disturbi che usare un clistere, sebbene questo rime­
hanno origine nella zona del fegato, mil­ dio pulisca soltanto la parte piU bassa
za, vescicola biliare e pancreas. L'ingre­ dell'intestino.
diente principale, inchinko, è una varie­
tà di artemisia. Rimedio per le convulsioni che provo­
cano rilassamento (mani aperte); date
al paziente del succo di mela fresco fat­
Epilessia e convulsioni to in casa o un altro succo di frutta
(per es.: spremuta d'arancia) e in segui­
Esistono due tipi di convulsioni; quel­ to, se è affamato, una zuppa di verdure.
la causata dallo Yang provoca contra­ Si può anche dargli del sanoshashinto.
zioni: gli occhi del paziente guardano
verso il basso, mostrando la parte alta, Rimedio per le convulsioni che provo­
bianca, della sclerotica; le mani sono cano rilassamento (mani aperte) : date
contratte e i piedi caldi. In questo al paziente un ranshio o la bevanda di
caso fluisce troppo sangue alla testa. prugna salata {preparata mescolando
Ciò si verifica di solito nell'epilessia. insieme la prugna, lo zenzero, la salsa
di soya ed il tè bancha). Ma le convul­
sioni di tipo Yin sono piuttosto rare.

Importante: se il paziente non ha an­


cora ripreso i sensi non mettetegli nien­
te in bocca.
Convlllsione Yang
Rimedio per l'epilessia: nella bibbia
si raccomanda "digiuno e preghiera." t!:
un ottimo consiglio; poiché in genere
l'epilessia è causata da eccesso di cibo.
Un eccellente infuso è saikokaryukotsu­
boreito. Per un caso di guarigione si
veda a p. 168). Anche sanoshashinto si è
rivelato molto efficace.

Conv11lsione Y/n
Enùa
La convulsione provocata dallo Yin ha
carattere di espansione: gli occhi guar­ È un disturbo Yin.
dano verso l'alto, mostrando la parte
inferiore, bianca, della sclerotica; le Rimedio: dieta appropriata; impia­
mani sono rilasciate e i piedi freddi. stro d'arbi; kenchuto minore, saikokei­
Talvolta si ha un "incrocio": una ma- shito.

211
Febbre te circostante è phi freddo del vostro
corpo. Questa differenza fa si che avver­
La febbre è un fuoco che brucia, vio­ tiate il freddo.
lento. 1?. possibile che il corpo in alcu� Quanto piU si diventa Yang, tanto pill
ne occasioni abbia bisogno di una tem­ la febbre ci fa sentire bene. Un infuso
peratura piU alta del normale, però una del tipo "tigre bianca" farà scendere la
febbre che si prolunga è pericolosa. Es­ temperatura.
sa è un indizio quasi certo di disturbi Per il raffreddore comune e la feb­
ai polmoni o al fegato. bre tifoidea, si possono usare gli stessi
La medicina orientale considera la infusi qui menzionati.
febbre alta un segno di Yang. Qua� Anche la bevanda di ravanello (ricet­
si sempre essa comincia dallo Yang: ta I) è raccomandabile per i casi di
tuttavia, coloro che hanno indebolito la febbre.
loro costituzione per un certo numero di 1?. molto raro che una febbre alta ac­
anni e hanno percorso i primi stadi compagni una malattia Yin.
della malattia possono produrre solo
una febbre relativamente bassa, ade­
guata allo stato di salute presente (pic­ Flebite
colo Yin). Le persone in buona salute co­
minciano ad avere febbre piU Yang. Per alleviare il dolore causato dalle
Coloro, infine, che non si nutrono di vene gonfie, si possono usare due infu·
cibi animali non hanno febbre. si: keishibukuryogan (due peonie) o
Al primo stadio la febbre è indotta daiobotanpito (botanpi è una varietà
dallo Yang, la temperatura è elevata di peonia che viene usata in tutti e due
(39°8'40"), si avvertono brividi di fred­ gli infusi menzionati; anche tonin, o
do, il polso superficiale è forte, c'è preS­ mandorla di pesca, è comune ad ambe­
sione alla fronte, le spalle sono rigide, due).
si tossisce, talvolta si avvertono dolori Anche i capelli carbonizzati sono un
diffusi e si suda molto. ottimo rimedio (si veda la voce "Emor­
Per decidere quale infuso sia il piU ragia dal naso" in questo capitolo).
adatto bisogna valutare. con cura i sin­
tomi e la qualità del corpo.
Coloro che durante la reazione feb­ Frigidità vedi Sesso
brile sudano dovrebbero bere l 'infu­
so di cinnamomo. Se invece l'essudazio­
ne è assente si consiglia il tè mao. Per
Gola infiammata
un organismo in condizioni molto forti
(che non trattiene, cioè, abbastanza liqui­
Questo tipo d'infiammazione, come la
di) va preso, una volta soltanto, il tè maggior parte dei gonfiori localizzati,
mao. Se non si ottiene alcun effetto
dipende dai reni sovraccarichi e ineffi�
provate questo infuso ancora una volta
cienti. Quindi la causa reale è l'eccesso
dopo due o tre ore. di carne, di sale o di bevande, e la cura
Quando c'è febbre e il polso è forte, piU efficace consiste nell'eliminare la
la malattia è Yang. Quando c'è febbre causa.
e sudorazione la condizione del corpo è
Yin. L'assenza di sudorazione è miglior Cura sintomatica: impacco di zenzero
sintomo che non la sudorazione, perché e impiastro d'arbi; tè kikyo. Kikyo, ra­
allora la febbre nasce dallo Yang, e ciò dice d'una varietà di campanula, drena
indica come la malattia sia ancora a il muco e le tossine dei prodotti anima­
uno stadio di partenza10: il paziente. per­ li dalla gola. Se questo infuso, dopo qual�
ciò, è ancora forte. che giorno, si dimostra inefficace, si può
Se avvertite freddo, pur avendo un'al· prendere uno dei tre hange, sia hangeko­
ta temperatura, significa che l'ambien- buto che hangebukuryoto.

1n Vedi "I sei stadi della malattia" a p, 96.

212
Gonorrea vedi Veneree (malattie ) in questi casi. Se la dolllla gravida è di
tipo molto Yin si possono aggiungere al­
l'infuso menzionato 7 grammi di odo.
Gotta Odo è il nome giapponese della terracot­
ta ricavata dai mattoni posti alla base
Le cause della gotta sono: eccesso di del caminetto (molto Yang). Se non pote­
cibi dalle qualità estreme, in particola­ te procurarvene, lo si può sostituire con
re carne e zucchero, assorbiti per un la terracotta di una vecchia teiera da
lungo periodo di tempo; mancanza di fuoco, che ovviamente va polverizzata.
esercizio fisico ; depositi di acidi urici Vedi anche "Carie dentaria."
derivati dal consumo troppo abbondan­
te di carne.
Aborto spontaneo

Cura: verdure (in caso di rigidità o Le donne incinte che hanno avuto in
dolori alle articolazioni sono sempre con­ passato molte gravidanze interrotte do­
sigliabili verdure cotte e crude); daio­ vrebbero prendere il tè delle "due peo­
bushito o shakkanoshinbuto. nie."
Vedi anche la voce "Artrite."
Allattamento difficoltoso

Gravidanza (disturbi di) (nausee mattu­ Ogni bambino dovrebbe essere nutrito
tine, aborto spontaneo, allattamento dif­ al seno. Non esiste alcun possibile sur­
ficoltoso, gestosi tardiva) rogato del latte materno. Le madri che
hanno difficoltà nel produrre una quan­
Nausee mattutine tità sufficiente di latte dovrebbero pren­
dere zuppa di miso e mochi, e, se si
Un tè ormai famoso per curare le verifica ancora mancanza di latte, la
nausee è hangebukuryoto minore. Han­ zuppa di carpa (le ricette di tutti questi
ge è ricco di potassio e di calcio. In ge­ piatti si trovano nel capitolo "La medi­
nere in caso di nausee la paziente sof­ cina migliore è il cibo").
fre per mancanza di calcio. Infatti que­
ste pazienti tendono ad ingerire ci­ Infuso curativo: di kuzu o di dende­
bi acidi, come l'aceto e gli agrumi. Ma lio.
essi dissolvono il calcio della struttura
ossea e denta:ria della madre, convo­ (;estasi tardiva
gliandolo nel sangue per fornire mine­
rali al feto. Quindi, o il bambino riceve Sintomi: pressione alta; gonfiore in
il calcio necessario e la madre perde i varie parti del corpo; elevato contenuto
denti, o la madre, pur non seguendo la di proteine nelle urine.
dieta appropriata, non mangia cibi acidi
Rimedio: tè goreisan o inchinkoto.
e quindi mantiene in buone condizioni i
denti, facendo tuttavia mancare il cal­
cio al feto.
La soluzione migliore, è ovvio, consi­ Impotenza vedi Sesso
ste in una dieta ricca di sali di calcio
e di elementi che producono calcio. Per
esempio le alghe hanno un contenuto di Indigestione (nell'intestino tenue)
calcio ben piU elevato che non il latte;
contengono calcio anche i semi di sesa­ Questo disturbo è dovuto alla presen­
mo, mentre l'equiseto è un'ottima sor­ za di troppi cibi nell'intestino tenue, co­
gente di silicio organico.11 Hangebuku­ sa questa che rende l'organo in questio­
ryoto minore {contenente hange, il fungo ne incapace di ricevere e assimilare il
bukuryo e lo zenzero) è raccomandato nutrimento.

u Il silicio si muta in calcio nell'organismo grazie al processo di trasmutazione biologica. Cfr.


Buone notizie a p. 99.

213
Rimedio: latte di riso (vedi "La medi­ duodeno. Di solito il coledoco è blocca­
cina migliore è il cibo"). Bevete solo il to da un calcolo, oppure è ingrossato.
liquido. È adatta anche una zuppa di Quando il flusso sanguigno riceve la bi­
verdure. le, la pelle appare di color giallo verda­
Si veda anche il paragrafo Indigestio­ stro, indice dell'avvenuta contaminazio­
ne alla voce Stomaco. ne.

Rimedio: zuppa di verdure contenente


Iperacldltà vedi Stomaco molte foglie verdi; crema di riso; tè in­
chinko.

Ipoglicemia vedi Diabete


Ki (malattie del)

Isteria vedi Dfsordinl mentali Ki o Chi è la forza vitale che pervade


l'organismo. L'agopuntura è basata sulla
comprensione e la manipolazione del
Itterizia flusso del Ki nel nostro corpo. Un di­
sturbo di questo flusso è alla base di
Se il corpo appare colorato di giallo tutte le malattie.
è segno di itterizia. A questo punto le fe­ La natura della malattia del Ki è
ci sono biancastre. discussa a ,fondo nel capitolo "Com­
L'itterizia è causata dal cattivo fun­ prendere le malattie." Molte malattie
zionamento della vescicola biliare che in­ mentali e i disturbi emozionali sono
via la bile nel sangue invece di in­ considerati malattie del Ki (vedi "Disor­
viarla, come avviene normalmente, nel dini mentali"). I cibi dall'odore intenso
sono spesso efficaci per curare le ma­
lattie del Ki. Il tè fondamentale in
Una varietà di artemisia per l'itterizia questi casi è hangekobokuto. Si dice che
Una volta venne a consulto da me una la koboku (scorza di magnolia), uno dei
paziente malata d'itterizia; lunghe cure se­ suoi ingredienti fondamentali, abbia un
condo la medicina occidentale non erano effetto benefico sui disturbi mentali.
riuscite a guarirla. Le diedi i1 tè inchinko­
to, composto di inchinko (varietà di arte­
misia), daio (radice del rabarbaro cinese)
e semi di gardenia. Non piU. tardi di cin­ Leucemia
que giorni dopo era guarita. Subito dopo si
recò all'ospedale per un controllo. Il medico La medicina occidentale considera la
curante si stupi quando si accorse che il leucemia come male incurabile. Non
sangue della paziente non conteneva piU. bi­
è necessariamente cosi, tranne che nei
le.
Un giovane padre di San Francisco mi casi piU avanzati, ma certo la leucemia
portò un bambino anch'esso affetto da it­ è una delle malattie piU difficili da cu­
terizia. Diedi al bambino lo stesso tè ma rare.
solo un cucchiaino tre volte al giorno. Do­ Secondo il dottor K. Morishita, il san­
po molti giorni il colorito giallo spari. I gue viene prodotto nell'intestino. Quin­
casi acuti quasi sempre sono piU. rapidi e
di la leucemia si sviluppa quando que­
facili da guarire che non i casi cronici.
A Vancouver, in Canada, vidi un bambi­ sto organo è incapace di produrre san­
no ancora piU. piccolo (aveva quattro me· gue nuovo. Secondo il dr. Morishita,
si). Molti lattanti sono affetti da itterizia l'anemia maligna è il risultato d'un gra­
dopo la nascita; ma in genere guarisco­ ve danno ai villi intestinali, cosa che
no da soli. In questo caso, tuttavia, il co­ provoca l'arresto della funzione intesti­
lore dell'itterizia persisteva da tre mesi.
nale necessaria per la produzione del
Poiché si trattava di un lattante, diedi al­
la madre il tè inchinkoto. Attraverso il lat­ sangue. Grazie all'esperienza acquisita
te materno il tè fece il suo effetto anche con i pazienti colpiti dalla radioatti­
sul piccolo paziente. vità dopo l'esplosione delle atomiche
sul Giappone, il dr. Morishita divenne
----------·························"

214
un esperto dei casi di cancro, leucemia Il tè rikkosan può esser d'aiuto per al
e anemia. Egli dimostrò che nel caso leviare il dolore.
della leucemia lo stomaco, gli -intesti­
ni e tutte le cellule del corpo erano state
Mal di mare
danneggiate in modo grave. A questo
punto i globuli rossi sono incapaci di Ecco una cura stupefacente. Fissate
trasformarsi in cellule somatiche.12 con un cerotto una prugna salata - ume­
Quando le cellule somatiche sono sta­ boshi - nell'ombelico! Nessuno sa per­
te danneggiate dalle radiazioni atomi­ ché, ma funziona. È un metodo adat­
che, non sono piU capaci eli autoregolar­ to a tutti i malesseri dovuti al movi­
si. Allora avviene che i globuli rossi mento. Se siete portati a questo genere
restino a un livello intermedio, cioè al di disturbi - mal d'auto, di treno,
livello di globuli bianchi. Le cellule can­ ecc. - applicate l'umeboshi prima di
cerose sono globuli rossi che non iniziare il viaggio. Il disturbo non si
hanno compiuto perfettamente il loro manifesterà.
passaggio a cellule somatiche. Si tratta
quindi eli una malattia estremamente Mal di testa
Yin.
Gli ammalati eli leucemia dovrebbero Può essere considerato, prima di tut­
bere molto poco e mangiare mochi al­ to, una malattia del Ki14; il mal di testa,
infatti, indica sempre un disturbo del
l'artemisia, che si è dimostrato eccellen­
flusso del Ki. Ma la causa iniziale può
te per produrre nuovi globuli rossi. È
essere anche una malattia dell'acqua.15
un cibo che produce sangue di ottima
qualità e arresta l'emorragia interna. Il
paziente deve masticare molto bene e
non indulgere àd alcun cibo estremo. Ov­
viamente dev.e smettere di mangiare car­
ne, zucchero e latticini di ogni genere. I
cibi peggiori per i malati di leucemia so­
no: zucchero, aceto e alcool. I cereali e
la verdura salata o al forno saranno i lo­
ro alimenti principali. Possono bere l'in­
fuso di ginseng per un periodo di tem­
po piuttosto lungo.

Leucorrea vedi Veneree (malattie)


Nel caso di una paziente, il mal di te­
sta potrebbe derivare da una malattia
del sangue che si verifica durante le me­
Mal di denti struazioni. Il mal di testa può, infine,
essere, per uomini e donne, una malattia
Si può applicare sul dente dolorante del sangue, e piU precisamente del san­
della dentie13 o delle foglie in piantag­ gue stagnante per eccessivo consumo di
gine. Prendete delle foglie crude di cibi animali.
piantaggine, strofinatele col sale e striz­ Un mal di testa molto forte è Yang,
zatele tra le mani prima di applicarle. un dolore piU leggero e sordo è Yin.

u Secondo questa teoria, dunque, il sangue non solo trasporta il nutrimento alle cellule del corpo,

ma anche i globuli rossi possono trasformarsi in cellule, mentre il sangue di ritorno, venoso, trasporta
verso gli organi escretori le vecchie cellule che vengono distrutte; notiamo che queste ricerche del dr.
Morìshita ben si accordano con il principio della trasformazione "tutto cambia." base della antica
scienza e filosofia dell'Estremo Oriente. {N.d.T.]
u Polvere dentifricia nera, fatta con melanzana carbonizzata e sale marino. La si trova nei negozi
di alimentazione naturale.
l4 Per la spiegazione riguardante il Ki, vedi il capitolo "Comprendere la malattia."
u Vedi il capitolo "Comprendere la malattia."

215
l
l.
l Massaggio per il mal di testa
f Spesso il dolore è presente solo da un
lato del capo. Questo, in genere, indica
r Ecco un metodo assai rapido per li.
che la fonte del disturbo è Yang. Se
invece fa male tutta la testa la causa, berarsi dal mal di testa, o come mini­
generalmente, è Yin. Tuttavia ciò non va­ mo per alleviare molto il dolore. Pri­
le per tutti i casi. ma di tutto il paziente dovrebbe be­
re un bancha-soya leggero per migliora­
re la circolazione del sangue. Poi co­
Rimedi esterni: provate uno di que­
minciate a massaggiare la zona intorno
sti: impiastro di tofu o di clorofilla al­
alle scapole. Ma non pizzicando la pelle
la fronte; impacchi di mela e ravanello ;
con le dita, bensi premendo fortemente
olio di zenzero al cuoio capelluto; ap­
con il polpastrello dei pollici. Quando
plicazioni di foglie verdi fresche alla
avrete massaggiato le scapole con i pol­
fronte e alla nuca.
lici per tre minuti, continuate pizzican­
do leggermente quella zona con tutte le
dita. Questa operazione successiva non
dovrebbe estendersi oltre i tre minuti.
Poi massaggiate la parte posteriore
del collo. Per eseguire correttamente il
massaggio mettetevi a lato del pazien­
te seduto, con la destra massaggiate il
collo, mentre con la sinistra sostenete
la fronte del paziente per controllare la
vostra pressione. In seguito eseguite del­
le pressioni al capo. Se ciò fosse troppo
/{ massaggio
doloroso, ,iniziate con pressioni leggere,
per 1/ mal di teste
aumentando gradatamente la pressio­
ne se il paziente può sopportarla. Mas- ·
Rimedi interni: soya-bancha è assai saggiate questa zona con ordine, linea
efficace per i mali di testa e le emicra­ dopo linea - seguite le illustrazioni -
nie Yin. Per un male Yang, invece, beve­ iniziando dal punto piU in alto e scen­
te il succo fresco d'una mela grattu­ dendo verso il basso. Il massaggio del
giata o del succo d'arancia mescolato collo può durare da tre a sei minuti;
con acqua bollente. Per il mal di te­ massaggerete la testa solo dopo aver
·sta dovuto a sangue stagnante prendete terminato questa parte. Poi massaggia­
tokaku jokito. Per il mal di testa ac­ te le tempie, ma con una pressione mol­
compagnato da disturbi di stomaco cfr. to piU leggera. Iniziate dalla fronte e
alla voce "Stomaco." proseguite fin dietro le orecchie (due
Se il dolore è presente solo da un lato minuti). Poi esercitate una pressione sul­
del capo, o solo in un punto, prendete la sommità del capo, e terminate stro­
goshuyuto o tokishigyakukagoshuyusho­ finando tutto il cuoio capelluto con i
kyoto (tè di radice celeste). polpastrelli delle dita·- o anche con le
Se il mal di testa è accompagnato da unghie se necessario - come se si trat­
sete e da urinazione decrescente pren­ tasse di uno shampoo (uno o due . mi-
dete goreisan. nuti).
In caso di sangue alla testa, che pro­
voca arrossamenti del viso, vampate di
calore, vertigini e ronzii alle orecchie (o Mal d'orecchle e sordità
fischi, scampanellii, ecc.) si può prendere
sanoshashinto. I disturbi delle orecchie e dell'udito
Quando il mal di testa è accompagna­ dipendono dal cattivo funzionamento dei
to da febbre (vedi alJa voce "Raffreddo­ reni. I bambini possono venir curati
re") prendete il tè mao, o l'infuso di molto piU rapidamente degli adulti. t!.
kuzu. sufficiente adottare una buona dieta
Per dolore sordo, leggero, prendete che non includa né carne (proteine ani­
kenchuto minore o infuso di cinnamo· mali) né zucchero.
mo. Per il mal d'orecchie si possono usa-

116
re esternamente: l'impiastro d'arbi, di Morbo di Parkinson
· clorofilla o l'olio di zenzero.
L'erba principale per curare questa
malattia è la magnolia (scorza). Koboku
Mestruazioni (irregolarità e crampi) (scorza di magnolia} è l'ingrediente prin­
cipale di jokito minore. In questo caso
I problemi delle mestruazioni sono la quantità di scorza di magnolia deve
una forma di malattia del sangue, in essere portata da 3 a 10 grammi.
genere sangue stagnante. In passato,
quando la vita e l'alimentazione erano
piU naturali, il ciclo mestruale femmi­ Morso di rettile
nile era armonizzato con le fasi lunari.
La soppressione del ciclo mestruale na­ Applicate un laccio per impedire che
turale in favore di quello artificiale pro­ il veleno si diffonda e raggiunga il cuo­
curato dalle pillole antifecondative può re. Cercate di succhiare il veleno con la
essere pericoloso. bocca; se non potete raggiungere con la
In caso vengano a mancare le mestrua­ vostra bocca il punto del morso, trovate
zioni mangiate verdura. Se ciò si dimo­ subito qualcuno che lo faccia per voi.
strasse inefficace, prendete mochi all'ar­ Il laccio, però, non può essere usato
temisia o zuppa di carpa (koikoku). a lungo perché impedisce la circo­
Se le mestruazioni sono eccessive, lazione del sangue. Il veleno dei ret­
mangiate meno e prendete 5 fagioli azu­ tili è molto Yin, quindi c'è bisogno di
ki crudi una volta al giorno. uno Yang molto forte. La cosa migliore
è ranshio, uovo piU tamari (vedi il capi­
Rimedi: per i crampi, bevete il tè tolo "·La medicina migliore è il cibo"),
delle "due peonie" (come mezzo pre­ ma non sempre questi ingredienti sono a
ventivo prendete un cucchiaio di miele portata di mano nel momento critico.
diluito in una tazza d'acqua, una volta Anche il tè fatto con la scorza di cilie­
al giorno; potete continuare per un me­ gio è efficace, ma anche questo può
se. Ma non prendete mai il miele pu­ non essere a portata eli mano. Un rime­
ro). Per mestruazioni irregolari prende­ dio insolito ma efficace è il succo di
te tè delle due peonie o tokaku jokito. lombrico schiacciato. Applicatelo local­
Anche i fagioli neri sono molto effica­ mente.
ci; per la loro preparazione vedi il ca­
pitolo "La medicina migliore è il ci­
bo." Nausee mattutine vedi Gravidanza

Morbillo
Nevrosi vedi Disordini mentali
Non mi sembra saggio vaccinarsi con­
tro il morbillo poiché si tratta d'una
malattia comune e naturale che tutti do­ Obesità
vrebbero avere nei primi anni di vita.
Questo disturbo naturale può essere Il problema dell'obesità non dovrebbe
piU o meno grave secondo la costitu­ essere reso piU complesso di quello che
zione e la dieta seguita, ma è comunque realmente è. Non c'è dubbio che un'o­
e certamente piU pericoloso negli adulti culata riduzione di cibo e bevande sia
che non nei bambini piccoli. il modo migliore per perdere peso.
La cosa piU saggia da fare è tene­ Molto spesso il problema dell'obesità è
re il piccolo Paziente bene al caldo. Un dovuto a un cattivo funzionamento dei
colpo di freddo può essere assai danno­ reni. Mangiare in modo semplice, evitare
so. Non usate borse di ghiaccio per la carne e lo zucchero, e bere meno del
ridurre la temperatura. L'infuso di ra­ solito è piU che sufficiente per ovviare a
dice eli kuzu può aiutare la comparsa questa condizione.
dello sfogo cutaneo che altrettanto ra­ Se il vostro colorito è rosso o scuro,
pidamente sparirà. di tanto in tanto mangiate sol tanto ver-

217
dura cruda per un paio di giorni. Tutta­ Y�ng di quello rosso. Si può anche usa­
via non fatelo troppo spesso. re ·n tè hachimigan.
Ecco il modo per determinare la die­
II daltonismo è causato da cibi crudi,
ta piU adatta al vostro caso. Mangiate
soltanto del riso (integrale e coltivato come la carne, la frutta e la verdura.
biologicamente). Se questa alimentazione Può essere corretto da un modo di cu­
ha effetti positivi continuatela ridu­ cinare appropriato e da cibi di buona
cendo contemporaneamente l'assorbi­ qualità.
mento di liquidi. Se, invece, non avete La miopia può essere di tipo Yin o
alcun risultato mangiate verdura cru­ Yang. La maggior parte degli americani
.

da. L'agar-agar (un'alga che produce soffrono di miopia di tipo Yang, in que­
una specie di gelatina) è un cibo eccel­ sto caso la cornea dell'occhio è troppo
lente per coloro che hanno problemi di spessa. La miopia Yin, invece, provoca
peso; infatti non fornisce alcuna calo­ un'espansione del globo oculare in segui­
ria, ma soltanto sali minerali. to a eccessivo consumo di zucchero.
In seguito, è consigliabile tornare a
una dieta piU equilibrata. Per informa­ L'iperm�tropia dipende da una condi­
zioni e consigli importanti a proposito zione Yang. Il globo oculare è troppo
della perdita di peso, si veda il capitolo ·piccolo. I neonati, di solito, sono ipenne­
"Eliminare i prodotti di rifiuto." tropi, ma con il latte materno gli occhi
Un infuso, ormai famoso, che favori­ ritornano di dimensioni normali. Tutta·
sce la perdita di peso è bofutsushoshan via, se il latte della madre è troppo
(via del saggio); ma non ne trovere­ Yang, questa condizione. si corregge con
te la ricetta in questo libro, perché è maggior lentezza.
molto complicato da preparare. Può L'ipermetropia può diventare rapida­
essere acquistato già pronto. Anche sai­ mente presbiopia, e andrà corretta con
koto maggiore è efficace. lenti bifocali.
Per la miopia e l'ipermetropia, appli­
cate impacchi di bancha-sale (all'l%) e
O.:cbl (disturbi agii) impiastro. di arbi per una settimana (si
veda il capitolo "Le cure esterne"). Si
Alla domanda: "ol..e persone si rovi­ può anche prendere ryok.eijutsukanto,
nano la vista perché leggono troppo?" efficace anc�e in caso di astigmatismo.
posso rispondere con certezza che il leg­
gere non è dannoso agli occhi. t! inve­
ce responsabile il cibo di cattiva quali­ Orecchioni
tà, in particolare un esagerato consumo
di zucchero. Nella medicina orientale le Applicate un impiastro di arbi sulla
malattie e i disturbi agli occhi sono parte gonfia. Non mangiate cibi dalle
strettamente connessi con le condizioni qualità estreme ; né eccedete in butta,
latticini e derivati della carne.
del fegato. In tutti i casi. vanno evi­
tati: alcool, aceto, additivi chimici, me­
dicine e droghe.
Parassiti vedi Vermi
"l"
Vastigmatismo è provocato da un ec­
l.
cesso di frutta. Smeltete di mangiarne e
avrete ottimi risultati. Pelle (malattie della)

La cataratta è causata dal troppo zuc­ Le malattie della pelle, come eczema,
chero. Per curarla smettete di prendere risipola, psoriasi e piede d'atleta, sono
zucchero in qualsiasi forma e prepara­ tutte causate da una disfunzione dei re­
tevi un infuso speci�le per affrettare la ni, risultante da un eccessivo consumo.
guarigione. Fate seccare il fiore giallo di carne. I reni sovraccarichi per i trop­
del crisantemo e con questo preparate pi prodotti di rifiuto non riescono a com�
un infuso, che berrete due volte al gior­ piere le loro normali funzioni e la pelle
no al posto del tè. Il fiore giallo è piU è costretta a svolgere una parte della

218
fatica necessaria per l'eliminazione delle Per maggiori particolari sul funziona­
tossine dal corpo. Lo zucchero stimola e mento dei reni e la loro cura, si veda
accelera l'eliminazione degli eccessi di la voce "Reni" in questo capitolo e il pa­
proteine e quindi, a sua volta, induce ragrafo relativo a questo argomento
le eiU.Zioni cutanee; ma la vera cau� nel capitolo "Gli organi."
sa di questi mali è l'eccesso di protei­ Due infusi particolarmente adatti per
ne animali· che danneggiano i reni. Le curare le malattie della pelle sono
malattie della pelle non sono che un jyumihaidokuto e keishibukuryogan. Il
sintomo e lo zucchero ne è il cata­ primo è efficace in tutti i casi di eli­
lizzatore. Se si guariscono i reni e si minazione attiva attraverso la pelle, co­
torna a una dieta sana, i disturbi cuta­ me avviene con la psoriasi e la sifilide.
nei spariscono automaticamente. È composto da dieci ingredienti, tutti
di tipo molto Yin.
Rimedio sintomatico: impiastro d'ar­ Keishibukuryogan è conosciuto come
bi sulla zona dei reni. Alcuni balsami per infuso delle "due peonie." t!. famoso co­
la pelle sono molto efficaci; ma ricor� me purificante del sangue e della pelle;
rendo soltanto a questi non si curerà con l'aggiunta di 2 grammi di daio di­
il disturbo ai reni. t!. meglio bere uno venta anche molto efficace per drenare
degli infusi adatti a provocare l'elimi­ il pus dalle infezioni cutanee. Ma nel
nazione degli eccessi di proteine ani­ caso di malattie causate da sangue in­
mali, che sono di ostacolo al buon fun­ fetto è molto piU efficace to�ku jokito.
zionamento di questi organi. L'infuso delle due peonie può essere
Il tè fondamentale per questo tipo di preso per un per�odo di parecchi mesi
malattia dei reni è il goreisan. per le sue qualità cosmetiche; infatti
rende la pelle molto bella.
---·-····--···············
Si veda il capitolo "Le cure esterne"
Due casi di guarigione per gli impiastri e gli oliì che si posso­
Un giovanotto di Vancouver aveva un'ul· no applicare.
cerazione cutanea al braccio. Venne a tro­
varmi durante una conferenza. I presenti
pensarono che quell'ulcerazione fosse il ri· Peritonite
sultato di condizioni Yin, ma potei notare
che era provocata da sangue stagnante, san­
gue ormai vecchio che non circolava piU. Questo gonfiore acuto della membra­
Raccomandai l'uso di tokaku jokito, fonda­ na addominale è chiaramente una ma­
mentale in caso di malattie del sangue, e lattia dell'acqua. Si può applicare di­
in tre giorni il paziente fu perfettamente rettamente sulla pelle un impiastro di
guarito. grano saraceno (farina di saraceno e
acqua bollente), oppure un impiastro
Uno dei miei studenti della città di New
York mi condusse sua madre perché la con­
di arbi. Gli infusi piU appropriati sono
sigliassi sul da fare. II braccio di questa shinbuto {guerriero nero) e ogikenchu­
donna era gonfio e di color giallastro, conte­ to. Se c'è un insolito volume d'acqua, si
neva una grande quantità di pus. Sembrava può applicare un impiastro d'arbi sul­
che fosse l'effetto collaterale di una cura l'area dei reni, e si può bere il goreisan.
recente fattale in ospedale a base _di radia­ (Si veda il caso di guarigione a p. 169.)
zioni per qualche altra malattia. Le consi­
gliai l'infuso delle due peonie con l'ag­
giunta di 2 grammi di baimo. Dopo sette
giorni la paziente stava molto meglio. Una Piorrea
guarigione cosi rapida da effetti collatera­
li insorti dopo l'uso delle radiazioni non è È una malattia causata da sangue sta­
frequente. l metodi usati negli ospeda­
gnante, specialmente nelle gengive. La
li sono drastici, mentre le erbe medicina­
li e i loro infusi tendono ad avere effica­
carie dentaria e la piorrea sono due ma­
cia solo gradualmente. Ma in questo caso lattie di carattere opposto. Quando è
la guarigione tu completa, ella cambiò total­ presente l'una non c'è l'altra e viceversa.
mente la sua alimentazione e ora segue una Ma naturalmente, dopo un certo tempo,
dieta appropriata. possono anche presentarsi insieme.
--·
---· ··-···············
Come tutti sanno la carie è provocata

219
da un eccesso di zucchero. La piorrea a lati. Se invece la polio è Yang i piedi
sua volta è causata, in genere, dal con­ del paziente puntano verso l'interno; da­
sumo di cibi animali. Eccovi alcuni sug­ te meno sale e una dieta equilibrata.
gerimenti se soffrite di piorrea: La poliomielite inizia sempre con un
.Poiché la causa di questo disturbo è comune raffreddore. Quando è ancora a
il sangue stagnante, dovete stimolare questo stadio è facile da curare (si veda
la circolazione del sangue nelle gengive. la voce "Raffreddore").
Per riuscirvi dovete seguire una dieta Nyoiti Sakurazawa una volta curò un
adatta e applicare alcuni rimedi esterni, caso di poliomielite dando al paziente
fra cui il massaggio. dei fagioli di soya cotti e la testa del
Per la dieta appropriata, si veda alla salmone salato e seccato.
voce "Sangue stagnante" in questo capi­ Alcuni casi di poliomielite Yin sono
tolo. Come rimedio esterno applicate la stati curati con il tè juzendaihoto.16
dentie sulle gengive e massaggiatele,
prima di andare a letto, la sera. Lascia­
te che la dentie agisca sulle gengive per Pohnonite vedi Respirazione
un po' di tempo IO minuti - poi
-

sciacquatevi con acqua calda. Massag­


giate ancora le gengive con un dito per Pressione alta vedi Cuore
migliorare la circolazione del sangue.
Questa cura deve durare un certo tem­
po .(uno o due mesi) ma è certamente
Pressione bassa vedi Cuore
efficace.
I capelli carbonizzati sono un rimedio
sicuro in caso di gengive sanguinanti (si
Psoriasi vedi Pelle
veda la voce "Emorragia dal naso" ·in
questo capitolo).

Infuso: tokaku jokito Raffreddore


Si veda anche alla voce: "Sangue sta­
gnante." In definitiva, il raffreddore non ci vie­
ne dall'esterno, portato da virus orribili:
· noi stessi siamo responsabili del suo
· Poliomielite manifestarsi. Molti medici oggi ricono­
scono che non necessariamente ci bu­
� una malattia presente soltanto nelle schiamo un raffreddore per essere stati
civiltà avanzate. Tuttavia, anche per es­ esposti alle intemperie e al freddo: e in­
sa, la medicina preventiva è certamente fatti non tutti vengono colpiti da questo
efficace. disturbo anche se esposti al cattivo tem.
In genere si ammalano di poliomielite po. Il freddo e l'umidità sono solo dei
solo i bambini; la predisposizione a que­ catalizzatori: in realtà le nostre condi­
sta malattia è indice di debolezza, per­ zioni sono la causa prima di questo di­
tanto la loro alimentazione dovrebbe sturbo. Molte persone si vestono di abiti
essere sorvegliata attentamente. Non do­ piU pesanti perché temono di raffreddar­
vrebbero consumare cibi estremamente si; ma proprio il fatto di credersi vulne­
Yin come lo zucchero, l'alcool, le medici­ rabili è il maggiore responsabile del lo­
ne e i prodotti chimici e la frutta fuori ro raffreddore.
stagione; dovrebbero mangiare pochis­ Quando siete colpiti dal raffreddore
sima carne o non mangiarne affatto, poi­ prendete la bevanda di ravanello, che
ché la poliomielite è causata dall'assor­ generalmente lo arresta. Se, tuttavia,
bimento di forte Yin e forte Yang. In non fosse efficace c'è un altro rimedio
caso di polio Yin i piedi del paziente, tratto dalle erbe: le persone di forte
nel camminare, puntano verso l'ester­ costituzione (di tipo Yang, grandi man­
no; date loro quindi cibi piU Yang, sa- giatori di carne) dovrebbero prendere

16 La ricetta dì questo infuso non è riportata in questo libro.

220
il tè mao. Le persone di costituzione de­ fiuto; pressione alta derivata dal biso­
licata (di tipo Yin) dovrebbero prende­ gnq di spingere il sangue con maggior
re l'infuso di cinnamomo; coloro infine forza attraverso i reni troppo contratti.
che sono di tipo intermedio dovrebbero Il consumo di carne e di sale in ecces­
prendere l'infuso di kuzu. so rende i reni induriti. I glomeruli dei
Dopo avere preso un tè, aspettate reni posseggono numerosi piccoli "pori,"
mezz'ora e poi mangiate del riso stra­ troppo minuti perché siano attraversa­
cotto (riso integrale cotto in un volu­ ti dalle proteine e dai globuli rossi pre­
me d'acqua maggiore del solito). Questo senti nella carne: soltanto l'acqua può
piatto aumenterà gli effetti dell'infuso. · passare facilmente. Il cibo di prove­
Vanno evitati: carne, pesce, uova, for­ nienza animale può bloccare questi "po­
maggio, spezie, aglio, cipolla, frutta, ecc. ri." Il sale costringe l'intera rete di glo­
(tutti cibi dall'odore forte). Restate al meruli a contrarsi, rendendo cosi dif­
caldo e dormite. ficile il passaggio dell'acqua (urina).
La medicina orientale usa anche molti Il risultato di queste condizioni di Yang
altri infusi di erbe nella cura del raf­ in eccesso sono reni incapaci di filtra­
freddore, poiché questo disturbo è con­ re normalmente il sangue. Quindi le
siderato una condizione generale dell'in­ tossine, invece di passare nell'urina, ri­
tero organismo anziché un'infezione par­ tornano nel corpo; l'urina e la pelle di­
ticolare identica per tutti. Tutti questi ventano di color bruno scuro. Questo
infusi sono considerati curativi per l'in­ colore della pelle dà un sensazione di
tero organismo. Quelli già citati sono ec­ "sporco" perché i prodotti di rifiuto
cellenti; ma a essi possiamo aggiungere: stanno cercando di fUoruscire. Le condi­
kososan, soshikokito,17 saikoto minore ed zioni del corpo, essendo eccessivamente
hachimigan. Yang, favoriscono i disturbi e le malattie
cardiache, i disturbi circolatori e una
condizione generale di malattia degli or­
gani dovuta all'intossicazione e al super­
Reni (malattie del)
lavoro.

Le mani accompagnate da traspirazio­


Rimedi: I funghi shitake aiutano a fa­
ne sono un segno certo di superlavoro
vorire l'urinazione; possono essere man­
dei reni causato da un eccessivo consu­
giati insieme al latte di riso. La be­
mo di prodotti animali. Quando il nostro
vanda di ravanello N. l, quella di coco­
organismo s'intasa degli eccessi di cibi
mero e l'infuso di barbe di mais sono
animali, il corpo ha bisogno di maggio­
pure eccellenti in questo caso (vedi le
ri quantità d'acqua. I reni diventano
incapaci di controllare tutta l'acqua in­ ricette nel capitolo "La medicina miglio­
gerita, e una parte di essa viene filtrata re è il cibo"). Sono adatte anche le
attraverso i pori della pelle. Le mani melanzane {lessate, saltate o al forno)
di una persona sana dovrebbero essere e i semi di piantaggine. Si raccomanda­
asciutte al tatto. no vivamente i fagioli azuki. In casi di
Le malattie dei reni si possono divi­ una certa gravità mangiate soltanto
dere in due categorie: quelle Yin e quel­ fagioli azuki per due o tre giorni; di
le Yang. solito è un rimedio efficace. Anche il
succo di fagioli azuki è eccellente.
Il tè fondamentale per curare le ma­
Reni Yang
lattie Yang dei reni è goreisan. Sono
In questo caso, anche gli altri organi efficaci anche: hachimigan, jokito mag­
sono verosimilmente Yang. giore, e "la via del saggio." Ma ricorda­
te: l'infuso medicinale cura l'intero or­
Sintomi: quantità ridotta d'urina; uri­ ganismo. Vedi anche i tè raccomandati
na di colore bruno scuro dato dalla nei casi di pressione alta e di malat­
presenza di un eccesso di prodotti di ri- tie della pelle.

17 Le ricette di questi due infusi non sono incluse in questo libro.

221
Reni Yin Respirazione (malattie della) (tosse, tos­
se asinina o pertosse, polmonite, bron­
Sintomi: urinazione eccessiva; urina chite, asma, tubercolosi)
chiara, leggera ; mani bagnate; corpo
gonfio; colorito pallido.
Tosse
In questo caso i reni non stanno pu­
rificando l'organismo come dovrebbero; Ci sono due distinte forme di tosse.
sono cosi gonfi da non poter filtrare i Il tipo Yang è un'esplosione del respi­
prodotti di rifiuto. In queste condizio­ ro. Si prova difficoltà nell'espirare. Sia
ni c'è bisogno di un po' di sale. Sono i bambini, sia gli adulti hanno general­
adatti anche i fagioli azuki. Nei casi pill mente questo tipo di tosse. La tosse Yin
gravi i liquidi vengono filtrati piU facil­ produce un suono differente; è lungo e
mente ma oltre all'acqua e alle tossine ansimante, come un sibilo. Si prova dif­
vengono eliminati anche altri elementi ficoltà nell'inalare. Le persone Yang do­
necessari al corpo. Nell'urinazione trop­ vrebbero evitare i cibi Yang; le per­
po frequente sono dispersi ormoni mol­ sone Yin i cibi Yin. Il tè mao è una
to importanti e alcuni sali minerali. buona medicina per la tosse Yang; do­
I reni che si trovano in queste con­ vrebbe esser ·bevuto almeno mezz'ora
dizioni di espansione entro un certo prima dei pasti, tre volte al giorno. Il
tempo giungeranno allo stadio termi­ tè drago è egualmente buono. Per la
nale dello Yin. A questo punto il pazien­ tosse Yin, il tè mu o quello di lotus so­
te sarà pallido e probabilmente orine­ no eccellenti; vanno bevuti mezz'ora pri·
rà abbondantemente, perché tutto il li­ ma dei pasti, come sopra.
quido del corpo viene scaricato come
urina; in queste condizioni l'organism�
non è piU in grado di far circolare 1 Pertosse
fluidi né di trattenerli a causa delle ge­
Questa malattia inizia come un comu­
nerali condizioni estremamente Yin. Que­
ne raffreddore e dovrebbe esser curata
sto è lo stadio piU grave e pericoloso
mentre è a questo stadio (vedi "Raffred­
della malattia: quando il corpo non rie­
dore"). Il tè drago e kambakudaisoto
sce a trattenere i propri liquidi.
sono efficaci contro la pertosse, cosi co­
A questo punto un ranshio o il tè
me Io sono i tè raccomandati come medi­
shigyakuto possono efficacemente e ra­
cina per il raffreddore.
pidamente essere d'aiuto. Si raccoman­
da anche di includere nelJa dieta i fa­
gioli azuki, tutti i giorni e per un lun­ Polmonite
go periodo di tempo. È altresi efficace
Anche la polmonite inizia con i sin­
l'infuso di semi di piantaggine.
tomi di un raffreddore comune. Il con­
I reni controllano tutti i liquidi del
siglio migliore è di curarsi da soli in
corpo, quindi le malattie dell'acqua,
questa fase della malattia, quando il di·
della pelle e le eruzioni cutanee deri­
sturbo è ancora lieve e non ha raggiun­
vano tutte da disturbi renali.
to un punto critico. Le persone predi­
I reni che funzionano male provocano
sposte alla polmonite sono molto for­
talvolta un gonfiore ai polpacci; la cau­
ti fisicamente e devono evitare con cu­
sa può essere Yin o Yang. In questo ra i cibi di qualità Yang, per esempio
caso, cioè di gonfiore, consumate del la carne.
latte di riso con i funghi shitake (vedi Mentre sale la febbre alta che accom­
il capitolo "-La medicina migliore è il pagna la polmonite il paziente dovreb­
cibo") per un paio di giorni, e l'eccesso be essere curato con un impiastro d'ar­
d'acqua verrà eliminato dall'organismo. bi alla fronte e al torace. Gli si può da·
Anche il gonfiore di altre parti del cor­ re anche tè "drago" o saikoto mag­
po può essere dovuto allo stesso distur­ giore.
bo. I fagioli azuki sono efficaci sia per Un antico metodo di cura popolare
le condizioni Yin dei reni che per quelle per la polmonite consiste nell'applica­
Yang, poiché posseggono caratteristiche zione dell'impiastro di carpa (vedi il
sia molto Yin, sia molto Yang. capitolo "Le cure �steme").

222
Bronchite zione massiccia di zucchero raffinato nel­
l'alimentazione umana la t.b.c. si è diffu­
Può essere acuta o cronica. Nel pri­
sa drammaticamente in tutto il mondo
mo caso bevete la bevanda di rava­
(vedi corsivo seguente).
nello e fate applicazioni di impacchi di
Generalmente le persone malate di
zenzero e impiastro di arbi. Ciò vale sia
t.b.c. sono pallide e hanno una costituzio­
per coloro che hanno febbre, sia per
ne Yin. Recentemente, però, anche le
chi non ne ha. Naturalmente la die­
persone di tipo Yang stanno ammalando­
ta va controllata. Una buona medicina
si di questa malattia.
di erbe per la bronchite cronica è sai­
Quando la pelle del tubercolotico di­
koto minore ; in questo caso una dieta
venta di color bruno scuro sono malati,
equilibrata è ancora piU importante.
oltre ai polmoni, anche i reni.
In caso di t.b.c. di tipo Yin, elimina­
Asma re Io zucchero dall'alimentazione.
L'asma può essere di due tipi, Yin Con la t.b.c. di tipo Yang bisogna evi­
o Yang. La maggior parte dei casi che tare la carne e lo zucchero; essa è infat­
ricorrono negli Stati Uniti sono del ti­ ti causata dal loro consumo.
po Yang. In genere le persone grasse,
ammalate di asma, soffrono di asma Medicine: si può prendere dell'aglio,
Yang. Il loro colorito è rosso o bruno cotto o macerato nella salsa di soya, per
scuro. Molti casi, tra questi, derivano parecchi giorni; è adatto nei casi Yin e
da disturbi cardiaci. Yang dl t.b.c. AnChe i semi di ginkgo
sono eccellenti ma non usate tutto il
Rimedi per l'asma Yang: succo di frutto, solo la mandorla interna. Fate
ravanello grattugiato mescolato con yin­ macerare questa mandorla in olio di se­
nie1'; tè mao. Gli asmatici di tipo Yang samo per un mese; prendete tre o quat­
dovrebbero mangiare molta verdura. tro mandorle al giorno. Il tè medicinale
raccomandato è Saikoto minore.
Rimedi per l'asma Yin: i malati di L'esercizio fisico è molto importante.
asma Yin sono pallidi. Dovrebbero ri­ L'inattività è la cosa piU nociva per il
durre i liquidi e mangiare cibi piU paziente di tubercolosi. Occasionalmente
Yang, come i cereali integrali, special­ si possono mangiare (una o due volte
mente il riso integrale. Sono piU adatte
al mese) ostriche, carpa, spigola, fritte
le radici che non le verdure verdi; spe­
in olio di sesamo.
cialmente la radice di lotus rosolata è
una medicina eccellente; ma anche i .. . ..............................
semi di lotus sono efficaci. La radice di
Trecento anni fa si registrò dappertutto
lotus polveriZzata - per farne il tè -
un drammatico aumento di morti dovute a
si trova in tutti i negozi di alimenti tubercolosi. Era il periodo della Rivolu­
naturali. Le persone asmatiche di tipo zione industriale, con cui coincise l'incre­
Yin dovrebbero evitare la frutta per un mento dell'importazione e della raffinazio­
po' di tempo, finché le loro condizioni ne dello zucchero. :P. noto che, a quel
non migliorano. tempo, l'incidenza piU alta di tubercolo­
I bambini, nella maggioranza dei ca­ si si verificava tra gli operai delle raffine­
si, soffrono di asma di tipo Yang; si rie di zucchero. Lo stesso si è potuto
notare in Giappone, dove l'aumento enor­
può dar loro il tè "drago."
me dei malati di tubercolosi avvenne circa
Per l'asma derivante da disturbi car­
60 anni fa. Questo aumento coincise con
diaci, si raccomanda mokuboito. Anche l'acquisizione, da parte del Giappone, dell'i­
saikoto maggiore è efficace. sola di Formosa, produttrice di zucchero
abbondante e a buon mercato. (Prima di
Tubercolosi allora il Giappone non aveva mai impor­
tato zucchero in larga scala.) Immediata­
Quasi tutti i casi di tubercolosi deri­ mente si verificarono casi di tubercolosi.
vano da condizioni Yin. Con l'introdu-
,.......
. ..

18 Dolciume a base di orzo fermentato. Lo si trova nei negozi di prodotti naturali. Sostituibile
con il miele scuro, invecchiato.

223
Reumatismi gue ha luogo nella parte infenore del­
l'addome. Molte malattie derivano da
t:. una malattia causata da forti quan­ sangue stagnante : per esempio emorroi­
tità di cibi Yin e Yang - per esempio, di, appendicite, piorrea, tumore uteri­
l'assorbimento eccessivo e costante di no e malattie veneree.
carne e zucchero. Per curare i reumati­
smi è generalmente necessario molto Sintomi: occhiaie nerastre ; vasi ca­
tempo. pillari rotti alla superficie del naso e
de) viso; labbra anormalmente scure;
Medicine: un cUcchiaino di miso (pre­ gengive nere o violette; mani arrossa­
feribilmente hacho miso, invecchiato 10 te; ulcerazioni della pelle; tumore ute­
anni o il piU vecchio che potete trova­ rino; costipazione; mal di stomaco; mal
re) diluito in una tazzina d'acqua bollen­ di testa.
te. Mescolate con cura e bevete lenta­
mente a piccoli sorsi. Potete anche pro­ Cura: il sangue stagnante è una ma­
vare un miscuglio di ravanello grattu­ lattia di tipo Yang. Coloro che ne so­
giato (da 2 a 3 cucchiai), olio di sesamo no affetti dovrebbero mangiare mag­
bollente (un cucchiaio) e salsa di soya giori quantità di verdura cruda e au­
(un cucchiaio). mentare gradatamente (per piccole quan­
Nei casi piU gravi (artrite e gotta per tità) il sale. Se il paziente si accorge
esempio), provate shakkanoshinbuto. che le sue condizioni diventano Yin
Bere poco, natm·almente. Evitare lo troppo rapidamente, deve mangiare piU
zucchero in qualsiasi forma, i derivati verdura cotta che cruda e includere
del latte e i cibi di provenienza animale. nella dieta il grano saraceno.
Tokaku jokito è un'eccellente medi­
cina di erbe per curare le condizioni di
Sangue (Malattia del) sangue stagnante. t:: d'aiuto per scioglie­
re i coaguli di sangue, per riattivare la
La malattia del sangue è descritta det­ circolazione, per eliminare il sangue
tagliatamente nel capitolo "Comprende­ vecchio e rimuovere le vecchie feci dal­
re la malattia." Un sangue di cattiva l'intestino crasso. Purificherà anche l'u·
qualità è la causa vera di molte ma­ tero completamente (vedi "Tumore ute­
lattie dai nomi ben noti: Acidosi, Alca­ rino"). Ovviamente la cosa migliore da
losi, Anemia, Cancro, Emofilia, Emorroi­ fare per purificare il sangue consiste nel
di; Leucemia, Piorrea, Reumatismi, Si­ seguire un'alimentazione sana, che com­
nusite, ecc. prende cereali integrali e verdure in
La sola vera cura consiste nel cambia­ abbondanza. Quest'ultimo metodo non
re il sangue di cattiva qualità in san­ è altrettanto rapido degli infusi medici­
gue di buona qualità. Ciò è possibile nali o di qualsiasi altro metodo di cu­
soltanto adottando un'alimentazione sa­ ra, ma quello che consente la guari­
na ed equilibrata. Le cure che si occu­ gione piU duratura.
pano solo dei sintomi, mentre da un la­
to sono efficaci per alleviare i dolori e
i disturbi, sono, d'altro canto, efficaci so­ Sesso (malattie del) (impotenza, deside­
lo temporaneamente; poiché la causa rio sessuale eccessivo, ipersensibilità,
profonda di quei sintomi continua a es­ sterilità, frigidità)
sere presente.
L'infuso medicinale fondamentale per Nell'uomo
la malattia del sangue è tokaku jokito.
La medicina orientale considera gli
organi sessuali controllati dai reni (ve­
Sangue stagnante di "I reni" nel capitolo "Gli organi").
L'eccesso di carne (Yang) e di altri ci­
Questa malattia è originata dalla catti­ bi dall'elevato contenuto di proteine
va circolazione e dalla presenza di san­ provocano un eccessivo desiderio ses­
gue vecchio nell'organismo. La medicina suale. Negli Stati Uniti molte persone
orientale afferma che il ristagno di san- hanno problemi o disturbi attinenti

224
alla sfera sessuale. L'erezione senza minare, rinforza le parti basse dell'ad­
eiaculazione è dovuta a una mancanza dome.
di Yin. L'eiaculazione è cpntrollata dal Le persone Yang con debole appetito
sistema nervoso parasimpatico (Yang). sessuale possono prendere il tè giglio
Per superare questo problema sono ne­ del giorno. Le persone deboli con un de­
cessari sia Yin che Y ang. :È molto pro­ bole desiderio sessuale possono provare
babile che una dieta equilibrata sia uno degli infusi seguenti: saikoto mino­
in grado di ricreare condizioni nor­ re, guerriero nero, radice celeste, gin­
mali; l'alimentazione, perciò, dovreb­ seng, hachimigan. L'ultimo è, in par­
be comprendere cereali integrali (or­ ticolare, efficace per i diabetici, che ten­
zo, frumento integrale sotto forma di pa­ dono a perdere improvvisamente le lo­
ne, riso), verdure di qualità varia, e ro energie Yang, e quindi anche il loro
qualche prodotto animale di tanto in appetito sessuale.
tanto (vedi anche alla voce "Spina dor­ Invece, per ridurre un desiderio sessua­
sale deformata" in questo capitolo). le smodato, basta semplicemente man­
Per ottenere un sano desiderio sessua­ giare cibi estremamente Yin, come i fun­
le si ha bisogno d'equilibrio. Un pro­ ghi, lo zucchero, le melanzane, i pomo­
verbio giapponese dice: "All'uomo cui dori, la frutta, ecc. Poiché lo zucche­
piacciono le carote piacciono anche le ro e l'alcool sono assimilati molto ra­
donne." In America è diffusa la creden­ pidamente, dapprima risultano altamen­
za, invece, che il prezzemolo stimoli l'ap­ te stimolanti, ma la loro forza d'espan­
petito sessuale. Le carote sono vege­ sione assai presto dissipa ogni deside­
tali di qualità Yang, mentre il prezze­ rio.
molo è Yin. La maggioranza degli ame­ Esistono cinque mezzi per superare il
ricani sono in condizioni molto Yang; problema dell'ipersensitività:
hanno quindi bisogno dello Yin per ri­ 1) la circoncisione
stabilire l'equilibrio che produrrà appe­ 2) cambiare posizione
tito e potenza sessuale. Per questa ra­ 3) meditazione (respirazione profonda)
gione, tra i rimedi di medicina popolare 4) lunghe passeggiate (8-15 chilometri)
americana, per l'impotenza, troviamo i prima di andare a letto;
peperoncini piccanti e le cipolle, la bir· 5) masticare correttamente (i muscoli
ra ed il whiskey. Gli orientali, invece, i della masticazione sono connessi con gli
cui problemi nascono da condizioni ec­ organi sessuali; la masticazione sarà di
cessivamente Yin, hanno bisogno di Yang grande aiuto per stabilire una buona ca­
per ristabilire l'equilibrio: pacità di resistenza per qualsiasi attivi­
Ora possiamo comprendere perché il tà e per tutta la vita).
ginseng gode di tanta fama come rime­
La circoncisione è assai benefica; estre­
dio per ringiovanire sessualmente. Il
mamente igienica, prolunga l'attività del­
ginseng è una radice molto Yang. Ma
l'atto sessuale prima dell'orgasmo poi­
ciò che è giovevole per una persona
ché riduce la sensibilità superficiale. Og­
non lo è necessariamente per un'altra.
gigiorno molti neonati sono circoncisi
Probabilmente nei casi di persone trop·
negli ospedali piU efficienti, in questo
po forti, molto Yang, il ginseng non modo non insorgono complicazioni.
produce alcun effetto. Costoro, invece,
dovrebbero prendere del cibo Yin, come
abbiamo detto sopra. Un'altra possibili­ Nella donna
tà, in questo secondo caso, consiste nel La sterilità della donna è il riSultato
mescolare il ginseng con erbe Yin; co­ di un eccesso di uno Yang e di uno Yin
sa che in effetti aumenta l'efficacia del ambedue molto forti. Bevete succo di
ginseng. Ma il metodo migliore tra tutti fagioli neri ogni giorno per un anno.
consiste nel seguire un'alimentazione sa·
na ed equilibrata e nel masticare molto Infusi di erbe: se le mani, i piedi e i
bene. La masticazione rinforza gli or­ fianchi sono sempre freddi, bevete il
gani sessuali poiché questi sono connes­ tè mu. Se invece questi sintomi non
si con i muscoli della mascella. Anche sono presenti prendete l'infuso delle
l'esercizio fisico regolare, come il cam- due peonie per tre-sei mesi. Se que-

225
sto fosse troppo Yang per voi prendete, Cura: si può applicare direttamente
solo per una settimana, tokaku jok.ito. sulla parte un impiastro di arbi, come
Poi sospendetelo per una o due settima­ cura sintomatica, ma la cosa piU im­
ne e riprendetelo per un'altra settimana. portante è purificare il sangue mangian­
Questo ciclo di settimane alternate può do cibo sano e di buona qualità per
essere continuato per parecchi mesi. un lungo periodo di tempo. Si può an·
Un'altra possibile cura è costituita da che prendere l'infuso di k·.�zu aggiun­
ryotanshakanto. gendovi shin-i. Shin-i è la capsula del
Per le donne che soffrono di problemi fiore di alcune varietà di magnolia. Si
sessuali sono raccomandati i fagioli ne­ deve usare la capsula tutt'intera.
ri, che, se preparati correttamente, sa­
ranno d'aiuto per curare la frigidità e le
mestruazioni irregolari (vedi il capitolo Sottopeso (problemi di)
"La me.dicina migliore è il cibo"). Per
questi stessi problemi si può provare an­ La maggior parte delle persone trop­
che il tè delle due peonie. po magre sono anche troppo tese (Yang).
Gli aborti provocati sono una possibi­ La risposta ai loro problemi non consi­
le fonte di cancro alla maffimella. In­ ste dunque nel mangiare molto, poiché
fatti, benché la donna abbia abortito, il questo stimola soltanto il sistema escre­
processo ormonale della gravidanza con­ tore, che è già anche troppo attivo. Il
tinua. L'organismo aveva iniziato a pre­ problema non consiste nella quantità di
pararsi alla produzione del latte e viene cibo ma nella capacità di trattenerlo. Bi·
bruscamente arrestato nel compiere que­ sognerebbe mangiare piccoli pasti a in­
sta funzione. Questa interruzione può ini­ tervalli regolari, e il cibo dovrebbe essere
ziare un cancro alla mammella che si soffice, cremoso. Il riso integrale va be­
manifesterà all'età della menopausa, tra ne, ma si raççomandano dei cereali pill
i quaranta ed i cinquanta anni. Yin, come il riso dolce, il mochi, il fru­
Un problema simile non si verifica con mento, la pasta di farina integrale di
l'aborto spontaneo; poiché esso fa parte frumento, la crema d'orzo, di fiocchi d'a­
di una funzione naturale alla quale tutti vena e il mais. Sono altresi raccomanda­
gli organi del corpo erano preparati. bili le zucche autunnali, bernoccoluta,
violina, turbante, le patate dolci e quel·
le comuni, i fagioli neri e piccole quan­
Sifillde vedi Veneree, malattie tità di noci, semi e simili.
Se, invece, il problema è dovuto a una
costituzione debole di tipo Yin, si rac­
comanda vivamente la zuppa di carpa.
Singhiozzo

Quando il singhiozzo non è grave può


Spina dorsale defonnata
essere curato in vari modi: con l'acqua,
lo zucchero, il sale, ecc. Ma in caso di
Questa condizione, in cui le vertebre
singhiozzo grave e persistente, si può
possono non essere a contatto mentre
curare con un infuso preparato con il
i dischi intervertebrali sono diventati
calice del cachi.
troppo sottili, è generalmente causata da
un assorbimento eccessivo di carne e di
zucchero. In molti casi il disco diventa
Sinusite pill. sottile da un lato soltanto, provocan­
do una curvatura (scoliosi). La posizio­
:e un'altra malattia del sangue; infatti ne di questa curvatura può essere indice
all'origine di questo male è il san­ di disturbi dell'organo sottostante. Per
gue intossicato. I seni nasali e frontali esempio, se la scoliosi è nella parte bas­
sono irritati dai batteri dell'aria che pe­ sa della schiena, in genere sono presenti
netrano nell'organismo durante l'inala­ disturbi agli organi sessuali, da cui ri­
zione; un sangue intossicato fornisce un sulta mancanza di appetito sessuale. I
ambiente ideale per la proliferazione di giovani che hanno perduto il norma­
questi batteri. le desiderio sessuale possono trovarsi

226
in questo stato semplicemente perché tratta di dolore sordo, altre volte, in­
un nervo compresso dallo spostamento vece, è acuto. I fattori che aiutano a ri·
della colonna vertebrale provoca una conoScere e isolare il male profondo
cattiva connessione, inibente, tra il cer­ che provoca il disturbo allo stomaco so­
vello e gli organi sessuali. no: la parte dell'addome in cui si avver­
te dolore, il genere di dolore, l'alimenta­
Rimedi: impacchi di zenzero sulla par­ zione dei giorni precedenti, la presenza
te incurvata. Dopo queste applicazioni o l'assenza di febbre, il vomito, la diar­
massaggiate piuttosto forte per una rea.
mezz'ora ; da ripetere quotidianamente Un disturbo allo stomaco causa dolore
per parecchi giorni. Per il massaggio uti­ alla parte alta dell'addome e talvolta
lizzate una mistura di olio e di succo di anche al torace, alla schiena ed alle
zenzero estratto dalla polpa grattugia­ spalle. Un disturbo intestinale causa dei
ta dello zenzero. Provate per una setti­ dolori alla parte bassa dell'addome, nel­
mana; se non ci sono miglioramenti la maggior parte dei casi, e spesso diar­
smettete per una o due settimane e poi rea.
riprendete il ciclo. Talvolta il corpo non Gli ascaridi {vermi intestinali) possono
risponde a questo trattamento; allora è essere causa di dolori allo stomaco e al­
necessario che il paziente cambi la sua l'intestino.
dieta per poter ottenere la guarigione. In caso di appendicite si avvertono
Se dopo due o tre tentativi ancorà non dolori molto acuti, ma intermittenti,
si hanno risultati positivi, provate mo­ dalla parte destra deU'addome.
shio (kombu carbonizzata e sale, la si Disturbi al fegato e . alla vescicola bi­
trova nei negozi di alimentazione natu­ liare causano dolori alla parte alta de­
rale). Mescolate moshio con acqua tie­ stra dell'addome; mentre la milza cau­
pida e massaggiate la zona malata. Mo­ sa dolore nella stessa zona, ma dal lato
shio può essere anche ingerito come be­ sinistro.
vanda o cosparso sul cibo, quando è in Il pancreas si trova in posizione po­
polvere ( 14 di cucchiaino, due volte al steriore rispetto allo stomaco; in caso
giorno). È una medicina molto efficace di disturbi al pancreas il dolore viene av­
per le persone molto deboli (Yin): cate­ vertito nella regione alta dell'addome.
goria in cui, tuttavia, pochissimi ame­ Disturbi di ovaie, utero e vescica pro­
ricani si trovano. vocano dolori alla parte bassa dell'ad­
Se la spina dorsale non si raddrizza, dome.
applicate un impiastro di jinenjio, di Per qualsiasi tipo di dolore, provate
arbi o di clorofilla (vedi il capitolo "Le gli impacchi di zenzero. Fa eccezione
cure esterne"). Se tutto questo si rive­ l'appendicite; in questo caso non appli­
lasse infruttuoso bisognerà cambiare le cate gli impacchi di zenzero.
abitudini alimentari. In caso di dolori acuti può essere effi­
cace shakuyakukanzoto (radice di peonia
e liquirizia).
Sterilità vedi Sesso

Dolori di stomaco, atonia, ecc.


Stomaco (malattie dello) (mal di pancia, I dolori di stomaco sono un male del
dolori di stomaco, iperacidità e indige­ quale quasi tutti si lagnano. È causato
stione, ulcere, crampi) dall'ingestione di cibo di cattiva qualità,
o dal troppo cibo. Potete provare a pro­
Mal di pancia vocare il vomito introducendovi in boc­
ca due dita; può essere abbastanza ·effi­
È un disturbo che accompagna varie cace per fermare il dolore. Oppure, be­
malattie, non solo dello stomaco ma an­ vete dell'acqua calda con una prugna
che dell'intestino, del fegato, della vesci­ salata o preparate la bevanda prugna­
cola biliare, del pancreas, della milza, soya-zenzero-bancha; ambedue possono
dei reni, della vescica, delle ovaie, del­ aiutarvi a provocare il vomito.
l'utero, degli ureteri, ecc. Talvolta si È bene mantenere la parte dolorante

227
al caldo. Abbrustolite mezzo chilo di sa­ quest'organo la causa è probabilmente
le finché non diventa caldissimo, quasi l'alcool e le bevande alcooliche. Mentre
bruciante; avvolgetelo in uno spesso il dolore alla parte piU bassa deriva dai
panno di cotone e ponetelo sullo sto­ cibi Yang e dall'eccesso di sale. Questi
maco. dolori si sviluppano piU tardivamente
In caso di dolore di stomaco è molto dei primi - si manifestano 2 o 3 ore do­
importante digiunare, lo stesso dicasi se po i pasti. Inoltre ci può essere dolore
avvertite pesantezza o un certo qual fa­ quando si risveglia l'appetito. Se, in que­
stidio a quest'organo. Si può bere del tè sto caso, si mangia, il dolore si arresta,
o dell'acqua, ma caldi (in questi casi ma non è molto saggio agire cosi. t:.
l'acqua fredda è dannosa). importante, invece, digiunare finché il
Se vi riesce difficile digiunare potete dolore non sia scomparso.
prendere una crema di kuzu (diluite il Per dolori improvvisi nella parte bas­
kuzu in acqua e fatelo cuocere finché sa dello stomaco, saikoto maggiore è un
non diventa una crema) oppure una mi­ buon medicinale (questo tè, molto Yin,
nestra di riso. t:. anche efficace la bevan­ è consigliabile soltanto per le costitu­
da prugna-soya-zenzero-bancha (vedi il zioni estremamente forti, molto Yang).
capitolo "La medicina migliore è il ci­
bo").
Iperacidità e indigestione
Fatta eccezione per l'appendicite, l'ad­
dome deve essere mantenuto al caldo. Qualità di cibi diverse sono responsa­
Evitate i gelati e le bevande fredde. bili di dolori in parti diverse dello sto­
Se vomitate sangue dallo stomaco, e se maco e in tempi diversi. I dolori al
le feci contengono sangue (nel qual ca­ duodeno (la parte terminale dello sto­
so saranno nere o quasi), digiunate per maco) quando si sveglia la fame indica­
un paio di giorni e applicate compresse no che si sta consumando troppo sale;
di zenzero e impiastro di arbi (lo si può in genere, anche il consumo eccessivo di
sostituire con quello di clorofilla) sulla carne provoca lo stesso disturbo.
zona dello stomaco. Cambiate l'impia­ Aumentando la quantità di sale si può
stro ogni tre o quattro ore, e copritelo arrestare temporaneamente il dolore, ma
con l'impacco di sale (sale abbrustolito, non appena si ingerisce del liquido il
come detto sopra) per produrre calore. dolore ritorna. I dolori alla parte me­
Popo queste cure esterne potete man­ diana dello stomaco derivano dal consu­
giare della crema di kuzu o una mine­ mo esagerato di alcool; mentre quelli
stra di riso. Potete anche prendere della alla parte superiore sono causati dal
crema di riso, o del riso stracotto, o una troppo zucchero.
zuppa di verdure. La proporzione di cibi
solidi nel pasto dovrebbe essere aumen­ Cura: per eccessiva acidità, tenete in
tata gradualmente. bocca un nocciolo di prugna salata (ume­
L'impiastro di arbi dovrebbe essere boshi) per qualche ora; esso stimola la
continuato per quattro o cinque giorni, secrezione salivare: la saliva (alcalina)
oppure quanto è necessario perché il di­ è benefica per lo stomaco. La bevanda
sturbo si arresti. prugna-soya-zenzero-bancha è efficace per
In caso di mali allo stomaco ogni boc­ i dolori di stomaco in qualsiasi zona si
cone di cibo (l cucchiaio) dovrebbe es­ manifestino. Si può prendere anche, per
sere masticato piU di 100 volte. Con la i problemi specifici della parte duode­
masticazione si stimola un'abbondante nale e per la maggior parte dei disturbi
secrezione salivare, e la saliva è Wl'otti­ di stomaco, il tè shishikanrento (che
ma medicina. contiene semi di gardenia, liquirizia e
Quando, subito dopo i pasti, si avverto­ una ranuncolacea). Per i disturbi della
no dei dolori, il disturbo è situato nella parte alta dello stomaco si può prende­
parte alta dello stomaco. Dolori alla re rikakuto (contenente semi di garde­
bocca dello stomaco (cardias) derivano nia, hange, aconito).
da cibi molto Yin, lo zucchero per esem­ Ma, insistiamo, la cura veramente fon­
pio. Se il dolore è alla parte mediana di damentale è un'alimentazione sana e

228
············-··-----·····-�·-·-·-
equilibrata. � necessario, inoltre, masti­
care molto bene, finché il cibo in bocca Un caso di guarigione
non diventi liquido; questo è un pro­ Una volta, in Giappone, una donna di
cesso alcalinizzante che previene una 39 anni che soffriva di ulcera gastrica venne
successiva acidità derivante dalla catti­ da me dopo una consultazione presso
va digestione. un medico dell'ospedale. Le era stato detto
Vedi anche "Indigestione nell'intestino che le sue condizioni richiedevano un in­
tervento chirurgico, e che avrebbe dovuto
tenue."
tornare dopo tre giorni per subire l'opera·
L'esperienza ha dimostrato che i do­ ;:ione. Riluttante a sottoporsi a questo dra­
lori da acidità di stomaco indicano che stico trattamento, la paziente cercò di far­
non c'è presenza di cancro. Se, invece, si aiutare da me. In quelle circostanze ero
sono presenti segni di acidità nell'orga­ pronto a tentare qualsiasi cosa ed ella era
nismo, senza che ci siano acidità e dolo­ pronta a cooperare. La dieta venne ristret­
ri di stomaco, c'è possibilità di cancro. ta e le consigliai la bevanda di prugna­
soya-zenzero-bancha. La prugna salata sti­
mola la secrezione salivare, e la saliva,
Ulcere gastriche e duodenali molto alcalina, aiuta a neutralizzare l'ec­
cesso di acidità dello stomaco che è causa
Cura fondamentale: masticare molto di ulcere gastriche. Le feci prendere anche
bene; evitare le bevande dolci e gassate, shishikanrento tre volte al giorno, mangian­
la frutta, ecc. che interferiscono con la do, un'ora dopo, del riso stracotto condito
con l'umeboshi. Questo piatto è facilmente
corretta masticazione e digestione. Se i
digeribile e alcalinizzante. Shishikanrento è
dolori si manifestano 2 o 3 ore dopo i stato usato sin dai tempi pìU antichi per
pasti la causa è Yang. Ridurre, quindi, curare ogni sorta di malattie dello sto·
la quantità di sale. L'eccesso di sale può maco.
causare le ulcere duodenali. La cura ebbe immediatamente effetto. Già
il giorno dopo ella si senti molto meglio.
Cura sintomatica: bevanda di prugna­ Annullò l'appuntamento per l'operazione e
soya-zenzero-bancha. Tenete il nocciolo in breve tempo guari da sola con pieno
dell'umeboshi in bocca per 5 ore per successo.
produrre saliva. Questa prugna salata
diventa alcalina ·nello stomaco e neu­
tralizza l'eccessiva acidità che provoca le Crampi
ulcere. Esistono vari metodi per curare
---------------········-······
crampi allo stomaco.

Il bicarbonato di sodio
e la prugna salata umeboshi
l disturbi di stomaco derivano spesso
da un'eccessiva acidità dello stomaco stes­
so. Se prendete il bicarbonato di sodio
questi sintomi spariscono rapidamente; pe­
rò, ben presto, l'ambiente gastrico diven·
ta ancora piU acido.
Se, invece, masticate bene, produrrete
un'abbondante saliva che è alcalina e neu­
tralizza l'acidità. La prugna umeboshi aiu­
ta a drenare la saliva. Sebbene questa pru­
gna sia agra, cioè contenga molto acido,
questo acido diventa rapidamente alcali·
no nella bocca e nello stomaco.
···················-·----
·· --

Shishikanrento e saikokeishito sono


due infusi di erbe che possono aiutare la Il punto dello stomaco
guarigione delle ulcere allo stomaco.
Shishikanrento è efficace per tutti i di­ Punto di pressione: per arrestare i
sturbi di stomaco in genere. crampi, premete varie volte con il poi-

229
pastrello del pollice (mantenendo ogni adatto ed essa verrà arrestata (vedi
singola pressione per 2 o 3 secondi) al­ "Raffreddore" e "Febbre").
l'angolo inferiore della scapola sinistra. Se seguite una dieta corretta non vi
II paziente deve essere sdraiato bocconi ammalerete di febbre tifoidea. La pru­
e restare rilassato, le braccia distese lun­ gna salata è una buona medicina pre­
go il corpo. ventiva per questo disturbo.

Cure esterne; impacchi di zenzero allo


stomaco. Tonsillite

La medicina orientale asserisce che le


Bevande: una qualsiasi delle seguenti:
l) prugna salata-soya-zenzero-bancha (ve­ tonsille hanno una funzione importantis­
di il capitolo "La medicina migliore è il sima, quella di distruggere i microbi no­
cibo") ; 2) infuso di radice di peonia e civi che possono penetrare attraverso la
liquirizia (fate bollire 4 grammi di ra­ bocca. Quando le tonsille non sono in
dice di peonia e 6 grammi di liquirizia grado di compiere questa funzione, non
per 30 minuti; bevete il succo). significa che debbano essere rimosse ma
L'ideale è sempre una dieta equilibra­ piuttosto che i poteri di resistenza del­
ta, che rinforza il sistema nervoso. Que­ l'organismo devono essere rinforzati.
sto ha bisogno di vitamine B, la miglior
fonte naturale di queste vitamine sono i Cura sintomatica: impiastro di arbi;
cereali integrali. In caso di deficienza di tè mao; infuso di kuzu ; infuso dì cin­
vitamine B, prendete kumibinroto, che namomo; saikoto maggiore.
è composto di nove erbe diverse. Si veda
anche, piU avanti, alla voce "Vitamine
B," in questo capitolo. Tosse vedi Respirazione

Tosse asinina o Pertosse vedi Respira­


Tifoidea (febbre)
zione

Questa malattia ha generalmente un


periodo d'incubazione di diversi gior­ Tubercolosi vedi Respirazione
·ni. I sintomi sono: insensibilità in tut­
to il corpo, mancanza d'appetito e pe­
santezza alla testa. Tumore uterlno
All'inizio si avverte freddo, poi, gior­
no dopo giorno, la febbre sale. A que­ In caso di tumore uterino la medicina
sto stadio la malattia è in un certo sen­ occidentale raccomanda l'intervento chi­
so simile al comune raffreddore. (Vedi rurgico. Ma è un grave errore ritenere
il paragrafo sui sei stadi della malattia che il tumore sia una malattia curabile
nel capitolo "Comprendere la malattia.") solo con la chirurgia. Si dovrebbe esse­
La febbre può salire fino a 40" 40"5', ma re pili cauti e fare una diagnosi corret­
il polso non è molto rapido. (Nel raf­ ta prima di commettere un serio errore
freddore la febbre è alta e il polso è che potrebbe rendere impossibile una
rapido.) gravidanza futura.
Appariranno degli sfoghi cutanei di ·La medicina orientale crede semplice­
colore rosso al torace o all'addome, alla mente che i tumori, spesso, non siano
schiena, al viso, alle mani e alla pianta altro che coaguli di sangue, risultanti da
dei piedi. Spesso il fegato e la milza so­ sangue stagnante. Il tè piU efficace per
no ingrossati. purific�.rè il sangue è tokaku jokito, che
Se la malattia ha già raggiunto que­ scioglie i coaguli di sangue, niigliora la
sto stadio, dovete andare all'ospedale; la circolazione sanguigna e pulisce l'utero.
legge lo impone, perché la febOre tifoi­ (In caso di placenta che non viene espul­
dea è infettiva. sa naturalmente, tokaku jokito è senz'al­
Se invece la malattia è al suo primo tro efficace.)
stadio, potete provare il trattamento Vedi anche "Sangue stagnante."

230
di funghi e di piante acquatiche e sono
Un caso di guarigione ben noti per i loro effetti benefici alla
Una coppia di sposi, ormai insieme da vescica e ai reni. Per maggiori dettagli
tre anni, venne a consultarmi perché non a proposito di ·questi infusi vedi il capi­
riuscivano ad avere figli. La donna era tolo "Come usare erbe ed infusi."
obesa. La diagnosi rivelò che aveva pro­
blemi dovuti a sangue stagnante. Le con­
sigliai di perdere peso. Ella iniziò a man­ Leucorrea
giare correttamente, seguendo una dieta
consistente in massima parte di cereali e Questa malattia femminile si manife­
verdure, senza cibi animali. Dopo una set­ sta con una emissione vaginale di muco
timana al massimo, espulse dall'utero un bianco o giallastro. Si raccomanda ryo­
coagula di sangue grosso come un pom­ tanshakanto o infuso delle due peonie.
pelmo e dal colore quasi nero (il sangue,
cioè, risaliva a ·molto tempo prima). Quan­ --------··---·-···-···
do si espelle un coagulo del genere, le con­ Una donna dal viso rosso
dizioni del paziente migliorano istantanea­
mente. In questo caso la donna fu in gra­ Mentre tenevo alcune conferenze a Seat­
do di concepire meno di- sei mesi piU tar­ tle, mi venne a trovare una donna, il cui
di. Poiché si verificano guarigioni del gene­ viso era effettivamente molto rosso. Quan­
re, non si deve aver paura del tumore ute-­ do le chiesi quale fosse il suo problema, mi
rino, specialmente se si sta seguendo una rispose che soffriva di prurito all'interno
buona alimentazione. della vagina (disturbo molto diffuso tra le
giapponesi). Era la prima volta che sentivo
·-········-----------
un'americana lamentarsi dello stesso distur­
bo. Le consigliai di prendere ryotanshakan·
to, tè famoso per la cura dei problemi in­
Ulcera gastrica e duodenale vedi Stoma­ terni agli organi sessuali. In tre giorni fu
co guarita. Si trattava di un disturbo molto fa­
cile da curare se paragonato ai casi di go­
norrea o sifilide.
Veneree (malattie ) (sifilide, gonorrea, Ryukan è il nome giapponese della gen­
leucorrea) ziana, una campanula autunnale di colore
viola. Ma la radice di genziana è solo
1/5 della composizione dell'infuso, che com­
Oggi in America la sifilide e la gonor­
prende altre 8 erbe.
rea costituiscono un grave problema.
La sifilide è una malattia relativamente
recente, mentre la gonorrea è un pro­
blema che risale a tempi antichi. Ambe­
Vermi e parassiti
due sono malattie Yang, dovute a san­
gue stagnante. Se il sangue è di buona
Questo è un grosso problema nell'A­
qualità e la circolazione sanguigna è
merica di oggi. Molte persone stanno
normale si è naturalmente immuni da
perdendo la loro vitalità a causa di ver­
malattie veneree.
mi e parassiti senza neanche renderse­
ne conto. Costoro hanno buon appetito
Cura: migliorare la qualità del sangue
includendo molte verdure nella dieta e mangiano bene, ma sono magri e man­
cano di vivacità.
ed evitando i cibi animali (carne, latti­
I sintomi che indicano la presenza di
cini e formaggi, uova).
parassiti sono i seguenti: colore blua­
. stra nel bianco degli occhi; unghie delle
Infusi: jyumihaidokuto e ryotansha­
kanto. Il primo è appropriato in caso mani brillanti che si curvano verso l'e­
di produzione ed espulsione di materia sterno; pruriti alla regione anale.
purulenta, mentre il secondo è per i casi Quando sono presenti questi sintomi
in cui il male resta all'interno. Un infu­ bisogna eliminare i parassiti. Per coloro
so particolarmente efficace per la sifilide che hanno una costituzione relativamen­
è kagawagedokuto, mentre choreito e te robusta si raccomanda una colazione
goreisan (con l'aggiunta di 4 g di in­ consistente in un pugno di riso crudo
chinko) sono efficaci contro la gonorrea. per una settimana circa. � un cibo dige­
Questi due infusi contengono vari tipi ribile se masticato molto bene. D'altro

231
canto i parassiti non possono ricavare Sintomi: dapprima si nota un intorpi­
nuUa da un alimeilto del gen�re. A pran· dimento alle gambe, e talvolta una legge­
zo e a cena si possono mangiare cibi ra insensibilità ai piedi, alle gambe, alle
normali, ma bisogna evitare la carne e dita delle mani o alle labbra. Spesso
lo zucchero. Non è raccomandabile, in· può esserci anche tachicardia, mancanza
vece, il digiuno, perché questa pratica di fiato o respiro affannoso, fe.tica, diffi­
può indurre in seguito a mangiar trop. coltà nel camminare. Un altro sintomo
po, ostacolo questo tra i maggiori quan· frequente sono i polpacci gonfi, ed è mol­
do ci si deve liberare dai vermi. to probabile che la deficienza di vitami­
Molto efficace per liberarsi dai paras· ne B sia una malattia dell'acqua.
siti intestinali è l'infuso di artemisia; lo Talvolta si avvertono dei dOlori in va­
·si può mangiare anche insieme al mochi rie parti del corpo e disturbi agli occhi,
(vedi il capitolo "La medicina migliore è al naso, alla memoria, ecc.
il cibo"). Anche il grano saraceno, pre· Tutti questi mali derivano dalla man­
parato in qualsi9si modo, è altrettanto canza di vitamine B.
efficace. I semi di zucca sono un otti­ Il beri-beri è causato principalmente
mo cibo da mangiare durante questo pe­ dai cibi raffinati, che, appunto, sono de­
riodo. ficitari di vitaiÌline B. Un secolo fa, si
Un infuso molto efficace per elimina­ verificarono i primi casi di beri·beri
re i vermi è sanmishakosaito, noto col in Giappone, con l'introduzione del ri·
nome di tè dai tre sapori. I suoi in· so brillato. Cinquant'anni fa venne in­
gredienti sono shakosai, liquirizia e daio. ventata la pillola che conteneva quel·
Bisognerebbe berlo tre volte al giorno, le vitamine, risultato della comparsa
almeno mezz'ora prima dei pasti. Se do­ del beri-beri, e questa malattia dimi­
po una settimana i parassiti ritardano nui la sua espansione. Tuttavia, le vita­
a uscir fuori, provate il tè dei gioielli mine B sotto forma di pillole come
·
(renju-in) o ryokubangan.'9 complemento del riso brillato e del pa­
ne bianco non forniscono una soluzione
definitiva.
Vescica (disturbi alla) Oggigiorno abbiamo numerose pillole
di complesso vitaminico B e anche inie·
Quasi sempre questi sono il risultato zioni. Dapprima le iniezioni fanno un
di condizioni Yang, è, di solito, sono col­ rapido effetto; ma le vitamine B vanno
legati a disturbi renali. ingerite ogni giorno perché il nostro
corpo le usa quotidianamente. Avremo
Sintomi: dolori alla parte posteriore, pertanto bisogno di iniezioni giornaliere.
inferiore e mediana della gamba (meri­ E. molto meglio, perciò, ingerire le vita­
diano della vescica); minzione dolorosa; mine B con il cibo quotidiano.
urina scarsa (vedi anche "Bagnare il let­ Le vitamine B si trovano nella buccia
to"). esterna che riveste i ·chicchi dei cei'eali
integrali. Tuttavia molte persone sono in­
capaci di digerire le vitamine B cosi co­
Cura: verdure cotte e crude; tè cho­
me si trovano nei cereali. Questo per­
rei (si può anche prendere il tè hachi­
ché i loro intestini non banno una flo­
migan).
ra intestinale sufficiente, tale, cioè, da
rendere possibile l'assorbimento delle
vitamine B. Gli antibiotici distruggono
VItamine B e Beri-Beri la flora · intestinale, lo stesso fanno le
droghe e le medicine in genere, gli ad·
Moltissime persone oggi, ·in America, ditivi chimici che si trovano nei cibi
soffrono di deficienza di vitamine B, sen­ moderni, l'alcool e lo zucchero.
za saperlo. Se volete fare un control­ Gli antibiotici in particolare - come
lo delle vostre condizioni, seguite la dia­ indica il Joro stesso nome - sono peri­
gnosi spiegata a pagina 54. colosi per coloro che soffrono di defi-

1g Sostituibile con il miele scuro. la ricetta dì questo tè non è riportata in questo libro.

232
cienza della flora intestinale. Mentre da Le pillole prese per rifornire l'orga­
un lato queste medicine possono esse­ nismo di vitamine B sembra che ab­
re d'aiuto per combattere le infezioni biano effetto, ma in realtà sono efficaci
batteriche, dall'altro distruggono anche solo superficialmente. Infatti il corpo
molte varietà di batteri della flora inte­ non può assimilare o trattenere comple­
stinale dei quali l'intestino tenue ha tamente le vitamine contenute nelle pil­
grandemente bisogno. lole, perché non è fatto per nutrirsi in
Nel caso di persone che mangiano questo modo: esso è costruito per scom­
abitualmente zucchero, anche se il loro porre il cibo naturale e integrale rica­
organismO può assorbire le vitamine B, vandone gli elementi di cui ha bisogno.
le riserve saranno continuamente defi­ Quindi la miglior fonte possibile di vita­
citarie. mine B sono i cereali integrali. Quando
i pazienti cominciano a mangiare cerea­
li come il riso integrale, spesso si accor­
La cura per la deficienza di vitamine B gono che le pareti del loro intestino, or­
non contiene vitamine BI mai spoglie di flora intestinale, sono in­
Kumibinroto, o tè dai nove sapori, cu­ capaci di assimilare la vitamina di cui
ra la deficienza di vitamine B eppure non hanno bisogno. In questo caso si racco­
contiene virtualmente queste vitamine. La manda di mangiare uno dei seguenti ci­
sua azione consiste nello stimolare lo svi­ bi: zuppa di miso, pane di frumento in­
luppo della flora intestinale. tegrale {lievitato con la pasta acida),
Una volta venni avvicinato da una donna
insalatini di crusca di riso. Questi aiute­
che aveva un tale dolore alle mascelle da
ranno l'intestino a rinforzarsi e prov­
non poterle muovere. Non riusciva a masti­
care, e la sua dieta era ridotta a latte e vederanno alla ricostruzione della flora
succhi di frutta. Diagnosticai una defi· intestinale, oltre a rifornire l'organismo
cienza di vitamine B,· le consigliai di pren· della vitamina mancante.
dere per 30 giorni il tè dai nove sapori. Infatti, la crusca di riso è "la pillola
Dopo 3 giorni cominciò ad avvertire meno orientale di vitamine B." La crusca di
dolori, e verso la fine della prima settima­ riso è la parte nutriente esterna del
na iniziò nuovamente a mangiare. Alla fine chicco, che viene gettata per produrre
dei 30 giorni di cura poteva masticare i ce­ il riso brillato. Gli insalatini di crusca di
reali in grani e cominciava a guadagnare riso possono essere conservati per die­
peso. Una diagnosi esatta e il tè dai no­ ci anni o pill (vedi il capitolo "La medi­
ve sapori l'avevano rimessa in salute. cina migliore è il cibo").
In molti casi sono venuti da me, a con­
L'infuso di erbe specifico per questo
sulto, molti pazienti lagnandosi d'aver con­
disturbo è kumibinroto, o tè dai nove
sultato molti medici e d'aver avuto le ana­
sapori. Un altro infuso efficace è keimei­
lisi piU complete senza che la causa dei loro
dolori potesse essere determinata. Nono­ san. È di grande aiuto camminare a pie­
stante tutto il loro strano dolore persisteva. di nudi sull'erba al mattino, quando c'è
Generalmente, ciò indica deficienza di vita­ la rugiada, da 10 a 30 minuti. Quest'ulti­
mine B. In casi simili, raccomando kumi­ mo metodo può apparire strano, ma si
binroto e, in genere, il dolore sparisce. è dimostrato efficace in molti casi; ed è
anche facile da seguire.

233
Il pane
quotidiano
Questo libro non sarebbe completo se non fosse integrato da un cap
tolo dedicato al pane. Noi, qui a Binghampton, abbiamo pane in tavola qua
tutti i giorni. Non lo mangiamo quotidianamente, ma è sempre a disposizior
di tutti. t! dunque necessario che dividiamo con voi ciò che ci è tanto can
Molti di noi, forse per la scarsa qualità del pane di oggi, provano a in
maginare che cosa dovesse essere il pane dei nostri antenati. Le ragion.
delle sue antiche superiori qualità sono molte; fra queste è la serietà
l'àttenzione. che le donne dedicavano alla macinazione, all'impasto e aH
cottura del pane. Il pane era la sostanza della vita che dava la vita e la su
preparazione era un atto sacro che le donne compivano con gioia.
Il pane riuniva la famiglia intorno alla tavola. Una tavola senza pane er
come non fosse neppure apparecchiata! Il pane saziava la fame: a quei ten
pi era sufficiente. Ma allora gli uomini si accontentavano di poco. Oggi
loro discendenti si sono circondati di benessere materiale e di malavo
glia mettono il pane integrale a tavola, sulla tovaglia d'un bel blu ele
trico, nella sala da pranzo rosa! Sembra proprio che l'uomo di oggi non va
luti le cose secondo il loro valore reale, ma piuttosto basandosi sulla form
e il colore, rigettando, inconsciamente, il pane integrale, scuro, perché non s
armonizza con l'eleganza dell'arredo. I cibi che si accordano con la sua ·re
gola di vita sono quelli scelti per lui in base alla rapidità, alla piacevolezz
e alla facilità. Il cibo moderno è prodotto per far piacere all'occupath
sima- donna di casa che "non ha tempo" per cucinare o per infornare il pane
è un omaggio al cuoco pigro e un banchetto per gli ignoranti.
Il pane gommoso che si trova oggi nei supermercati non è pane. GJ
stranieri che lo hanno visto per la prima volta hanno dovuto leggere i
cartellino con su scritta la parola 11 pane," per crederci. Il pane degli Stati
Uniti ha pit'i. apparenza che nutrimento, pit'i. additivi vitaminici che farinà
Schiacciatelo e ne uscirà mezzo chilo d'aria; !asciatelo da parte alcune set
timane e diventerà una polvere arancione, !asciandovi perplessi sulla passi
bilità che abbia mai contenuto farina. I suoi effetti negativi sono pit'i. gra
vi che non il peso della farina con cui è fatto. Nessuno lo ha mai masticato
Alcuni sono soliti usarlo quando si radono come emostatico. Altri lo man
giano!
Un pane bianco, a cassetta, già tagliato non ha niente da offrire: serve sol
tanto a dividere. Stimola a mangiare in fretta, senza lasciare il tempo di apprez·
zarlo. Il pane fatto a casa ha gli effetti opposti, porta calore e unione intorno
alla tavola, ispira gratitudine. Spezzare e dividere il pane fatto in casa sod·
disfa il desideri9 di condividere con gli altri ciò che si possiede.

236
In alcuni paesi il pane, con qualche companatico, è ancora l'alimento
principale. I marocchini lo mangiano còn le olive e questo è tutto il loro
pasto. � un alimento completo, che, se ben preparato, ha un sapore familiare,
una consistenza e un aroma che molti di noi "ricordano" come i migliori.
Quasi si potrebbe dire che un buon pane, da solo, sia in grado di tener
lontano lo psichiatra, tanto è il calore umano e il senso di unità che porta
in casa.
Spesso il pane si dimostra eccellente nei casi di anemia, aumenta la re­
sistenza fisica e produce sangue di buona qualità. Il pane fatto con la fari­
na macinata di fresco, non raffinata, è naturalmente ricco di vitamine, in
particolare di vitamine B, di proteine e sali minerali; in breve è sufficiente­
mente ricco da soddisfare tutti i bisogni di nutrimento dell'uomo medio.

Per esser sicuri che il vostro pane sia di prima qualità macinatevi da soli
la farina •o compratela fresca presso il vostro negozio di alimenti naturali.
La farina dovrebbe essere utilizzata entro le 48 ore dalla macinazione. La
farina fresca di frumento integrale è una base eccellente per fare il pane;
quanto pill finemente è macinata tanto pill facilmente viene digerita. Per ri­
cavare il massimo dal pane che mangiate, masticatelo bene; diventerà per
voi uno dei cibi migliori.
Esistono diverse qualità di pane, ciascuna adatta per un clima specifico
o pet il carattere personale. Non ci vuole molto per variare la qualità del
pane; aumentando o diminuendo la quantità di uno degli ingredienti (fari­
na, acqua, lievito) il pane diventa duro, o spugnoso o umido. L'eliminazione
del lievito lo rende duro; l'aggiunta di lievito lo rende spugnoso, l'aumento
del volume d'acqua lo rende umido, ma ciò dipende anche, naturalmente,
dal tempo di cottura. Farine di qualità differenti producono sapori comple­
tamente diversi. Mescolando farine di qualità e di tipo diverso si ottiene
un sapore piU ricco e una consistenza particolare. Per ottenere il meglio
dall'impasto, dovrete talvolta lavorarlo piU a lungo del solito. I fattori de­
terminanti sono la qualità della farina e del lievito, la temperatura ambiente
o anche, semplicemente, il metodo di lavorazione. Il pane piU morbido non

237
viene lavorato con le mani ma mescolato con un cucchiaio di legno (è il piU
adatto per evitare un sapore acido).
Il pane fatto con la pasta inacidita è il piU sano perché contiene molti
enzimi che aiutano la digestione degli amidi. Il lievito contiene zucchero; quin­
di il pane lievitato è difficile da digerire per molte persone.
Ecco alcuni consigli che vi saranno d'aiuto per fare un buon pane:
Mescolate semi)! e la farina con la pasta lievitata e cospargete la quantità
necessaria di sale su di essa, prima di aggiungere l'acqua, che va versata
lentamente. Quanto pill il clima è caldo tanto piU fredda dev'essere l'acqua.
Per ottenere una buona lievitazione, lavorate la pasta con le mani, ma
premendo con tutto il vostro corpo, dal baricentro. PiU lavorerete la pasta
e migliore sarà il pane, specialmente se state usando la farina di frumento.
Impastare il pane fa risaltare il contenuto di glutine.
Se usate una forma per cuocere il vostro pane, ricordate che se è calda
avrà bisogno di meno olio per essere unta; infatti l'olio si sparge meglio
sulle superfici calde. a un suggerimento per coloro che preferiscono dimi·
nuire la quantità d'olio da consumare. L'olio rende il pane pitl saporito
e impedisce che si secchi troppo rapidamente, ma un cucchiaino è sufficiente.
L'ingrediente piU importante del pane è l'atteggiamento con il quale è .
fatto. Se impastate la farina irosamente, i vostri sentimenti appariranno
nel prodotto finale. L'amore e l'amore soltanto, insieme con un po' di farina,
d'acqua e di sale, può fare il migliore dei pani.

La pasta lievitata

Usare pasta già lievitata è un metodo semplice e molto valido; essa


infatti sostituisce il lievito e, pur facendo lievitare il pane, non contiene
zuccheri e quindi produce un pane pitl digeribile di quello cui sia stato
aggiunto lievito (chimico o di birra).
La ricetta base per preparare la pasta lievitata è:
3 cucchiai colmi di farina integrale,
5 cucchiai d'acqua.

Mescolate con un cucchiaio di legno per formare una pasta, lasciando


il miscuglio in una ciotola. Coprite con un tovagliolo di carta (per assor­
bire l'eccesso d'umidità) e con un piatto (per mantenere l'impasto al cal­
do). Lasciate riposare a temperatura ambiente per due o tre giorni. Quan­
do questa pastella produce delle bollicine e ha una consistenza piuttosto li­
quida, è pronta e dovrebbe essere usata subito.
Mettete da parte un cucchiaio di pasta già lievitata; aggiungete il resto
all'impasto che state preparando. La cucchiaiata di pasta messa da parte
verrà usata come base per la prossima preparazione di pastella lievitata;
per prepararla seguite la stessa procedura già sperimentata ma lasciate
passare meno giorni della prima volta. Uno o due giorni dovrebbero essere suf­
ficienti. La pastella lievitata dovrebbe essere rinnovata regolarmente altri­
menti inacidisce.
Ecco altre possibili ricette di pastella per lievitare il pane:
l) Farina integrale di grano, acqua e un pizzico di sale.
2) Farina integrale di grano, acqua di cottura della pasta, sale e riso
cotto.

238
3) Farina integrale di grano, sale e l'acqua di cottura dei ceci.
4) Miso e acqua combinati con eguali proporzioni di farina integrale di
grano e di segala.

Un metodo molto diffuso consiste nel mettere da parte un pezzo dell'im­


pasto già lievitato in una ciotola coperta, e usarlo per lievitare l'impasto
del giorno seguente. Alcuni usano questo procedimento per anni. Poiché
questa "catena" non viene mai interrotta, ogni nuova pagnotta è un'esten­
sione di quella precedente; è sempre lo stesso pane.

La farina

Potete provare tutte le combinazioni di farine che desiderate. Ma state


attenti a non usare troppe qualità diverse nellÒ stesso tempo: tre al massi­
mo. L'ingrediente principale è in genere la farina integrale di frumento, dal­
l'elevato contenuto di glutine e la piU ricca di vitamine, minerali e proteine.
Spesso si usa anche una piccola quantità di farina da pasticceria o di farina
setacciata per rendere il pane piU omogeneo e digeribile.
Ecco alcune possibili combinazioni di farine:

l ) 50% di farina integrale di frumento


25% di riso già cotto (o farina di riso, o qualunque altro cereale tenero}
25% di farina di mais (non troppo grossolana)
2) Yl di farina integrale di frumento
V3 di farina integrale da pasticceria o setacciata
3} 50% di farina integrale di frumento
25% di farina di mais (o segala, orzo o avena)
25% di farina integrale da pasticceria o setacciata.

Non mangiate il pane finché non si sia raffreddato.

MASTICATE BENE!

239
INDICE

7 Prefazione

19 Come è nato questo libro

21 La medicina umana

27 Yin e Yang

31 La teoria dei cinque elementi

47 La diagnosi

75 il sangue

79 G l i organi

91 Comprendere la malattia

101 Eli minare i prodotti di rifiuto

109 Manteniamoci in buona salute con il cibo

137 La preparazione delle medicine

141 L a medicina migliore è il cibo

1 59 Come usare erbe e infusi

183 Le cure esterne

195 L a cura. Curiamoci da soli

235 il pane quotidiano


IL MEDICO DI SE STESSO
M!lnuale pratico di medicina orientale

A cura di Michel Abehsera


Prefazione di Giorgio Bert
Traduzione di Ferro Ledvinka

Un manuale per conoscere e capire il nostro corpo, gli organi e le loro


funzioni. Un'esposizione chiara, corredata di disegni e ricette,
per raggiungere un perfetto equilibrio psico'fisico e mantenersi
in buona salute. Muramoto, in base al principio che l'uomo nato libero
dev'essere capace di guarirsi da solo, spiega come affrontare l'autodiagnosi
e l'autotrattamento. I sintomi della malattia non vanno combattuti
sopprimendoli o nascondendoli, vanno invece interpretati e compresi
allo scopo di controllare e migliorare le reazioni di difesa del corpo.
I singoli organi non vanno considerati separatamente né l'individuo
va scisso dalla totalità dell'ambiente in cui vive, poiché nella medicina
orientale quel che conta è la sintesi, non l'analisi. Di vitale importanza
è poi l'alimentazione, intesa come reciproco scambio fra l'uomo e gli
elementi vitali di cui si nutre, e la dieta è considerata l'unica vera
"medicina" preventiva. Le cure sono fatte con metodi naturali
(impiastri, decotti, tè ecc.), anziché farmacologici, e mirano al duraturo
ristabilimento dell'equilibrio globale, non all'effimera "guarigione"
del singolo organo. Curarsi da soli implica quindi una diversa visione
del mondo, un concepirsi come organismi completi che devono essere
in armonia con il proprio corpo, la propria mente e l'ambiente circostante.
Naboru Muramoto, seguace del famoso medico orientale Ohsawa, di cui in oltre
trent'anni di attività medica ha approfondito i principi, tenne alcune conferenze
a Binghampton, negli Stati Uniti, sulla teoria e la pratica della sua disciplina:
da qui è nato Il medico di se stesso, pubblicato per la prima volta da Feltrinelli
nel l975.

In copertina: pannello dipinto con il simbolo


YinwYang e gli otto trigrammi.
cover design: ufficio grafico Feltrinelli