Sei sulla pagina 1di 16

GAETANO

e-mail:lattualita@yahoo.it
SALVEMINI www.movimentosalvemini.blogspot.it
una vita per la libertà

56 ANNI DI IMPEGNO CULTURALE UN GRANDE SUCCESSO


PER AGGIORNARE LA CARTA COSTITUZIONALE Navigando in Rete e digitando
Il 16 ottobre 1962, mediante rogito notarile, fu fondato in Roma il Movimento Gaetano Salvemini, cinque anni dopo la movimentosalvemini.blogspot.it
scomparsa del “profeta laico”, come venne definito nel 1988 da don Tonino Bello, l’allora vescovo di Molfetta (Bari).
Sono stati i padri di una Repubblica che doveva essere “democratica” e “fondata sul lavoro”. Avevano auspicato la na-
scita di uno Stato composto da cittadini onesti governati da galantuomini. Alcuni di loro avevano partecipato ai lavori potete documentarvi sulle proposte
preparatori dell’Assemblea costituente ed alla stesura della Carta che entrò in vigore il 1° gennaio 1948. Rimasero ben
presto delusi nel constatare, già nel 1953, che la Costituzione “formale” era rimasta “lettera morta”, affossata da una fa- di riforma istituzionale avanzate dal
melica partitocrazia che aveva già dato vita ad una Costituzione “materiale” e ad una Repubblica fondata sul voto di
scambio, sul clientelismo e sulla corruzione. Se, in questi ultimi sette anni, ben cinque Premier (Monti, Letta, Renzi, Gen- Movimento Salvemini. Il sito è una
tiloni e Conte) non sono stati eletti dal popolo ma sono stati designati dal Presidente della Repubblica vuol dire che il
sistema rappresentativo è in crisi, che il meccanismo elettorale non funziona, che occorre una radicale riforma del modo mini-enciclopedia di Scienze politiche,
di selezionare la classe politica. Ha ragione Massimo Cacciari quando auspica l’avvìo di una nuova fase costituente.
Ecco perchè il Movimento Salvemini, da oltre dieci anni, lo sta chiedendo e continua a sollevare l’interrogativo: come economiche, sociali, religiose, letterarie e
e da chi dovrebbe essere selezionata la classe politica del Paese? Per settant’anni è stato applicato il famigerato “me-
todo Caligola”. Il Movimento insiste nel proporre l’unica alternativa possibile: il modello ateniese perfezionato da Pe-
ricle, adattato ai tempi moderni. Solo dopo questa riforma si potrà parlare di Terza Repubblica. Per quanto riguarda, poi,
artistiche: oltre 20.000 link. Potete anche
la perdurante crisi economica, è ora di porre fine alla cinica rapacità del Fisco e di trasformare il lavoro precario in la- esprimere via e-mail le vostre opinioni.
voro stabile. E’ ora che ogni Palazzo delle Istituzioni diventi una casa di vetro. Cosmo G. Sallustio Salvemini
(Tra i Soci fondatori del Movimento Gaetano Salvemini: Ernesto Rossi, Leopoldi Piccardi, Anton Luigi Paoletti, Paolo
Barile, Lamberto Borghi, Gioacchino Dolci, Carlo Arturo Jemolo, Alessandro Galante Garrone, Luigi Ghersi, Massimo Il sito ha registrato
Severo Giannini, Indro Montanelli, Ferruccio Parri, Carlo Ludovico Ragghianti, Massimo Salvadori, Umberto Segre,
Paolo Sylos Labini, Nello Traquandi, Sergio Turone, Giuliano Vassalli, Aldo Visalberghi, Roberto Vivarelli, Bruno Zevi finora circa 105.000 contatti.
ed altre cento personalità di quell’epoca).

PRESTIGIOSO PREMIO A SALVEMINI LA FABBRICA


DELLE NOTIZIE
Presso la Biblioteca comunale “Giosuè Carducci”, Palazzo Mauri, Spoleto, il 29 settembre u.s. è
stato conferito al prof. Cosmo G. Sallustio Salvemini il prestigioso Premio Internazionale “Spoleto
Art Festival Letteratura 2018” per il recente libro “Non mollare è il nostro motto”, per la sua pode-
Il deputato inglese Edmund
rosa carriera saggistica nella collana editoriale di Storia delle dottrine politiche e per le varie inizia-
tive realizzate nel campo delle riforme istituzionali in qualità di leader del Movimento Gaetano Burke, rivolgendosi a un
Salvemini da oltre trent’anni. La Commissione giudicatrice era composta dal prof. Luca Filipponi gruppo di cronisti nel 1787, lo
Ferruccio Parri, Ernesto Rossi e Massimo Severo Giannini. (Presidente Spoleto Art Festival), dalla dott.ssa Paola Biadetti (Segretario Generale), dal Maestro chiamò "Il quarto potere", e più
Tre dei circa duecento Soci fondatori del Movimento Salvemini. prof. Sandro Trotti (Direttore Artistico) e dall’avv. Angelo Sagnelli (Direttore Artistico). di recente qualcuno lo ha defi-
La manifestazione è stata patrocinata dall’Unione Europea, dall’Associazione culturale “Giovani nito, "Il cane da guardia della
Europei”, dalla Fondazione T.A.U., dall’Associazione Universitaria Studi Giuridici Europei democrazia". Oggi il giornali-
FINO A QUANDO ABUSERANNO (A.U.G.E.), dall’Istituto Europeo per la Formazione e l’Orientamento, da “Insieme per comunicare
l’Europa”, dall’Unione Internazionale Arte e Istruzione, dalla Regione Umbria (Assemblea legisla-
smo sembra essere ormai dimi-
nuito a fabbrica di notizie, con
DELLA NOSTRA PAZIENZA? tiva). Tra le personalità presenti all’evento da segnalare il Maestro Manuel Campus (Presidente As-
sociazione culturale “Il Casale”), la prof. Florinda Battiloro (Presidente dell’Associazione culturale
poche eccezioni. Quando in
questo mestiere si faceva sul
A parte il fatto che in uno Stato di Diritto che sia anche una na- Caffè dell’Artista di Salerno), e numerosi altri esponenti del Giornalismo, dell’Arte e della Cultura. serio, il reporter era il testi-
zione civile, o in una nazione civile che sia anche uno Stato di mone diretto delle storie che
Diritto, comunque ciascuno di noi intenda l’uno come premessa raccontava, armato solo del suo
e l’altra come conseguenza, o viceversa, quando un ingegnere,
che è considerato un professionista autorevole, uno di quelli che
non si è limitato al progetto di un’opera, ma da essa ha voluto
PEPERONCINO, FESTIVAL DEI RECORD!
Da local a global, il prof. Enzo Monaco Presidente della WCA per organizzare il festival mondiale
taccuino, di una buona penna
(intesa come capacità di scrit-
tura) e tanta curiosità. Era il ri-
trarne anche la modernizzazione di un intero territorio, in un’in- del peperoncino! Si è aperta il 5 settembre la 26esima edizione del Peperoncino Festival di Diamante spetto di Santa Verifica: il
tervista chiarisce che sul ponte della determinata città il traffico (CS). Al taglio del nastro, la showgirl e conduttrice televisiva Elisabetta Gregoraci. La bella ca- dovere di verificare le notizie
si sta facendo troppo pesante per la portata dei piloni, che la sal- labrese madrina dell’edizione 2018, ha spento le 26 candeline e via con i 5 giorni più frenetici del- prima di scriverle. Altri tempi,
sedine frammista ai fumi dell’acciaieria rende le contrafforti più l’anno pieni di innumerevoli appuntamenti artistici, culturali, scientifici, enogastronomici, rassegna altri editori (gente come Lon-
soggette all’usura del tempo, che forse una bolla d’aria creatasi espositiva, l’omaggio a Frida di cento artisti di tutto il mondo, le “Vignette sul ring” presentate dal ganesi, Einaudi, Bompiani,
come difetto di costruzione sta logorando maggiormente il ferro famoso vignettista Gianfranco Tartaglia e tanto tanto altro. Un Festival, quello di Diamante, che Garzanti) e un romantico senso
dell’armatura del cemento in un vertice ben preciso, lo si do- è sempre cresciuto negli anni, nato come rassegna regionale si è imposto a livello nazionale, inter- dell'onore che circondava il
vrebbe ascoltare prontamente e non lasciare che trascorra un’in- nazionale ed ora mondiale. Lo testimonia la presenza, per il secondo anno consecutivo, del colosso mestiere. Quel "cane da guar-
curia quadridecennale chiosata da ben quarantatré morti, cinese Dezhuang, l’azienda produttrice più importante al mondo con 10.000 tonnellate di peperon- dia" è ormai diventato un "cane
rendendo il Paese vittima sempre di più, dell’internazionale sber- cini lavorati ogni anno. Ma ancora di più ne è la prova la proclamazione, avvenuta nel corso del Fe- da riporto" docile, obbediente a
leffo, per il quale in Italia si intraprende un discorso che abbia stival, della World Chilli Alliance, la nuova associazione che ha il compito di promuovere le una certa politica e spesso
una parvenza di velata serietà soltanto come conseguenza ad una collaborazioni negli scambi per una cultura internazionale del peperoncino. La WCA ha tre presi- pigro. Santa Verifica è ignorata
umana ecatombe. E allora la Sicilia lastricata di cadaveri prima denti: il prof. Enzo Monaco, in rappresentanza dell’Europa, per organizzare il Festival Mondiale a favore di un fiume incessante
che lo Stato cominciasse una (segue a pag. 2) Adalgisa Biondi del peperoncino, Li Dejan, in rappresentanza dei paesi Asiatici e Dave Dewitt per gli Stati Uniti, di notizie, favorito dalla velo-
seria lotta alla mafia, quarantatré Segretario Generale della WCA è stato nominato Gianluca (segue a pag. 2 ) Emiliano F. Caruso
(segue a pag. 6) Antonio Bartalotta

NARCISISTE AMBIZIONI PARENTALI LA COMUNICAZIONE LA CONVIVENZA IL PROFUMO L’IDEOLOGIA DEL


(Prima parte) La naturale tendenza all’autoaffermazione allorché VIA CHAT PACIFICA
esasperata diviene voglia ossessiva di promozione sociale può ri-
cadere sui figli, dando luogo a comportamenti che vanno dalla
più ostinata ribellione a quelli più “fracchiani”. Insomma, la do- È INVIOLABILE È UN VALORE DELLE DONNE TEMPO REALE
Il contributo femminile più L’origine della mia idiosincra-
tazione talentuosa degli figli ne potrà risentire o in senso posi- La chat diventa sacra e inviola- sia per le chat e la posta elet-
tivo, cioè con l’accentuazione dei talenti oppure negativamente Sono solito andare in un campo concreto non è passato senza
bile, così dice la Cassazione. E vicino alla mia abitazione per traccia soprattutto nella fami- tronica riposa su quella che
fino a bloccare la loro espressione, dando perfino luogo a quadri la tutela della “segretezza” propongo di chiamare l’ideolo-
clinici di pseudo-insufficienza mentale (V. di Virginia Axiline, La prendere un po’ d'aria, cammi- glia. Non so se sia vero, ma
delle comunicazioni riguarda nare, contemplare la natura, non è più il tempo di alimen- gia del tempo reale. Mi spiego:
storia di Dibs, ed. Mondadori). Ovviamente sarebbe stato più in- anche le mailing list, i new- quando arriva una email op-
cisivo fare esplicito riferimento alle storie di alcuni di tali perso- pensare e dire qualche pre- tare conflitti con gli uomini per
sgroup da considerare alla stre- ghiera. Quando la psiche rivendicare spazi di potere, ul- pure quando trilla il telefonino
naggi per richiamare l’attenzione sulla connessione tra metodi gua della corrispondenza per avvertirti che una comuni-
correnti di allevamento della prole umana con tanti fenomeni che èsgombra come un cielo terso teriori garanzie di diritti. Si
privata, chiusa e inviolabile. lo considero il mio paradiso in parla di crisi di valori nella fa- cazione o un messaggio ti ha
tormentano, oltre alle rispettive famiglie, pure la macro società; Per questo, non è possibile at- appena raggiunto è come se
ma, per non rischiare di offendere la sensibilità di quanti, come miniatura, il mio angolo d'infi- miglia e nei rapporti sociali.
tribuire una “valenza diffama- nito dove senza fama, ric- Esiste una missione per la implicitamente tu ricevessi
me, ammirano e amano personaggi per i loro esemplari compor- toria” ai messaggi diffusi un’ingiunzione che in qualche
tamenti o perché ci hanno dato splendide opere in vari campi, da chezza, ruoli istituzinali od donna di oggi, è quella di inse-
all’interno di gruppi ristretti at- attrezzature astronautiche rirsi sempre più in tutti settori modo vuole obbligarti a ri-
quelli artistici a quelli scientifici, bypasso la mia amletica per- traverso queste nuove forme di spondere immediatamente, in
plessità riguardo all’opportunità di una tale esplicitazione. Circa varie, aleggio come spirito li- della società per por tarvi la sua
comunicazione social. Così la bero tra i miei simili senza im- sensibilità femminile. Allora si tempo reale, appunto! Prodigi
storie di illustri vittime di pre-programmati piani sulle scelte vo- sezione lavoro della Cassa- della odierna tecnologia – dirà
cazionali e sul destino di uno o più figli, il lettore potrà riscontrare portunare né essere creerà una nuova società in cui
zione ha confermato l’illegitti- importunato. La convivenza i bambini, i giovani, gli anziani qualcuno. Cosa c’è che non va?
significative corrispondenze (???) anche nell’ambito delle pro- mità del licenziamento di un Per rispondere comincerò col
prie conoscenze. In proposito riporto sinteticamente una storia, umana è pacifica in quello spa- non si sentiranno abbandonati
sindacalista - che ora dovrà es- zio verde dove non ci sono a loro stessi, ma sentiranno il dire che quel processo che è il
prelevandola dalla mia casistica: Siamo nell’immediato dopo ul- sere reintegrato e risarcito dal pensiero sta tutto nell’inter-
tima guerra mondiale. Venuta contrasti e concorrenza, dove i calore umano di chi li ama. La
meno per una coppia di genitori (segue a pag. 2) Pier Luigi Lando (segue a pag. 2) Lisa Biasci (segue a pag. 2) Eugenio Morelli (segue a pag. 2) Marcella Marini (segue a pag. 2) Stefano Valente
L’ATTUALITÀ, pag. 2 N. 10 - OTTOBRE 2018

LETTERE AL DIRETTORE (segue da pag. 1) Narcisiste ambizioni parentali

Caro Cosmo, proseguendo nelle mie letture estive, sono arrivato


al terzo volume della Storia della Letteratura Greca del Perrotta,
coltivatori diretti la speranza di ottenere una tanto anelata pro-
mozione sociale all’insegna dello slogan: “Ha da venì baffone!”,
decisero di investire tute le loro risorse sul promettente successo
INFORMAZIONI AI LETTORI
e ho trovato una citazione che meriterebbe di essere seguita. Si scolastico del figlio. Questo figlio, però, in procinto di raggiun- Quote associative annuali. Ordinaria: euro 60,00 (solo per recapito a
tratta di Arcesilao, discepolo di Teofrasto, vissuto fra il 315 e il gere il traguardo, conseguendo il diploma di geometra (ossia di domicilio). Simpatizzante: euro 100,00 (per pubblicare un articolo per
240 a.c., fondatore della cosiddetta “Accademia di mezzo”. Tra quasi ingegnere che, tuttavia, gli avrebbe consentito il prosegui- numero). Benemerita: euro 180,00 (due articoli per numero). Sosteni-
altre cose egli scrisse: “Dove ci sono più leggi, ci sono più tra- mento in un corso di laurea in ingegneria), risentendo della ca- trice: euro 360,00 (quattro o più articoli per numero).
sgressioni della legge”. Che te ne pare? Non sembra scritta oggi renza di funzioni parentali e, sia pur non del tutto Il versamento va effettuato tramite bollettino di c/c postale n°.
che il nostro par lamento sforna leggi a getto continuo. Ma chi consapevolmente, percependosi come un cavallo da corsa su cui 1032746719 intestato a Movimento Gaetano Salvemini, Fonte Nuova
segue più i classici? Altra riflessione. In Occidente ci siamo giu- i genitori stavano scommettendo, decise di mollare il corso di (Roma).
stamente indignati per la distruzione di monumenti e di beni cul- studi per detto diploma e di fare il muratore. Apriti cielo! Il padre
turali ad opera del- 1’ISIS e dei talebani, ma non dimentichiamo giunse a consultare un docente di psichiatria, il quale, immedesi- Consigli utili: 1) rileggere attentamente gli articoli prima di inviarli alla
che i primi cristiani hanno fatto altrettanto, se non di peggio. Senti mandosi con il dramma di questi genitori, ricorse all’arma di un Direzione entro il 15 di ogni mese. 2) Gli articoli non devono superare
cosa scrive Libanio, sofista e oratore del IV secolo d.C., nato ad agghiacciante ricatto, agitando la minaccia di rinchiudere il ra- le 25 righe dattiloscritte e devono osservare la classica regola del Labo-
Antiochia nel 314, del quale ci restano 68 Orazioni e 1607 Let- gazzo in un manicomio. ratorio di Giornalismo sui cinque interrogativi: chi, come, dove, quando
tere. Nell’orazione 11Per la difesa dei templi” pronunciò un’in- Rilevo che una delle riposte da parte di un/a figlio/a contro po- e perchè. 3) confrontare il testo originario dei propri articoli con quello
vettiva contro i monaci ignoranti che distruggevano le statue dei sizioni genitoriali come queste è quella di non darla per vinta a poi pubblicato con le necessarie correzioni e abbreviazioni, al fine di
templi pagani: “questi uomini vestiti di nero, più voraci degli ele- ogni costo: ciò dovrebbe servire da monito a quanti operanti se- non ripetere errori e prolissità negli articoli inviati successivamente. 4)
fanti, non mai soddisfatti delle coppe che trincano al suono de- condo metodi “educativi” da pedagogia nera, non si siano ancora pubblicare almeno 80 articoli in 24 mesi consecutivi per chi vuole iscri-
gl’inni”. Purtroppo l’intolleranza, il fondamentalismo, il accorti che, a volte, sarebbe più possibile piegare una lamina di
fanatismo, portano a questi risultati. Cordiali saluti. acciaio come un foglio strappato da un quaderno anziché piegare versi all’Albo dei Pubblicisti. 5) rivolgersi al consulente Patrizio Ales-
Lugano, 15 settembre 2018 Giorgio Bosco la volontà di chi sia vittima di una esasperata, peraltro sua natu- sandrini (via Monte Senario 14, Roma. Tel. 06.87195452) per far
rale fase dell’opposizione e dei dispetti. Pier Luigi Lando calcolare le ritenute d’acconto da versare ogni quadrimestre all’Agenzia
Caro Giorgio, ti ringrazio vivamente per le tue preziose segnala- delle Entrate. 6) Conservare ogni copia del giornale per poter compilare
zioni. Il fanatismo, purtroppo, è l’antitesi della Cultura. Non dob- l’elenco degli 80 articoli da consegnare all’Ordine. 7) Presentare al-
biamo arrenderci mai. Ricambio cordiali saluti. (segue da pag. 1) La comunicazione via chat è inviolabile
l’Ordine la domanda d’iscrizione all’Albo firmata dal Direttore della te-
datore di lavoro - sanzionato per le parole offensive con cui si era stata. 8) Sono accettati solo testi dattiloscritti composti in RTF oppure
✸ ✸ ✸ ✸ ✸ riferito all’amministratore delegato dell’azienda nel corso di una WORD 4/5 e inviati per E-mail: lattualita@yahoo.it. Coloro che
Caro Direttore conversazione nel gruppo Facebook del sindacato. La schermata entro il 20 di ogni mese non ricevono via mail la conferma di avve-
I quesito po' sembrare tendenzioso e malevolo verso i connazio- della chat- in questo caso- era stata stampata e inviata all’azienda nuta ricezione in Redazione sono tenuti a reinviare gli articoli entro
nali ma viene spontaneo chiedersi come mai nella città di Kobe in da un anonimo e il sindacalista (guardia giurata dipendente di una il 21 di ogni mese.
Giappone hanno costruito un ponte di dimensioni e caratteristiche società specializzata in vigilanza e sicurezza) era stato licenziato. Anche dopo l’iscrizione all’Albo è opportuno pubblicare almeno un ar-
strutturali eccezionali, a prova di scosse sismiche di oltre l'8° Questo provvedimento era stato annullato dalla Corte d’appello di ticolo su ogni numero e rinnovare la quota associativa annuale simpa-
grado della scala Richter e di tornadi con venti di oltre 200km/ora. Lecce e la Cassazione ha rigettato il ricorso dell’azienda contro la
decisione dei giudici di secondo grado. La caratteristica della cor- tizzante.
Eppure come ingegno ed intelligenza noi italiani non siamo se- rispondenza inviolabile di chat e mailing list, osserva la Suprema Il giornalismo non è solo arte; è anche passione vissuta con entusiasmo
condi a nessuno, perchè allora questo autolesionismo costrut- Corte, è logicamente incompatibile con i requisiti propri della e con rettitudine morale. Il piombo, più che l’oro, ha modificato la Sto-
tivo/autodistruttivo in vite umane, danni ed immagine all'estero condotta diffamatoria, che presuppone la destinazione delle co- ria. E più che il piombo dei fucili, quello dei tipografi.
con il crollo dell'importante ponte di Genova? Sembra che in Ita- municazioni alla divulgazione nell’ambiente sociale, mentre l’esi-
lia domini in assoluto il comandamento "a chi tocca tocca" con genza di tutela della segretezza delle forme di comunicazione
tutta la sequela di rituali di solidarietà che ne fanno da corollario privata o chiusa preclude l’accesso di estranei al contenuto delle
nel quale solo Dio sa dove la verità e la commedia si separano. stesse. Nel caso del dipendente di Lecce, la conversazione tra gli AVVISO AI COLLABORATORI
Grazie e cordiali saluti. iscritti al sindacato era da essi stessi intesa e voluta come privata
Treviso, 18.3.2018 Eugenio Morelli e riservata, uno sfogo in un ambiente ad accesso limitato che porta Gli articoli che superano le 30 righe dattiloscritte
Caro Dott. Morelli, in Italia gli onesti sono la maggioranza, ma a escludere - si legge nell’ordinanza depositata al ’Palazzaccio´ - non vengono presi in considerazione
vengono sistematicamente emarginati dalle canaglie. È ora di fare qualsiasi intento o idonea modalità di diffusione denigratoria.
Quindi i giudici di piazza Cavour concordano sulla mancanza del per ovvie ragioni di spazio.
una grande alleanza di Galantuomini in grado di emarginare le carattere illecito della condotta ascritta al lavoratore, riconducibile
lobby che hanno distrutto la Democrazia. Ricambio cordiali saluti. piuttosto alla libertà, costituzionalmente garantita, di comunicare
(segue da pag. 1) Fino a quando abuseranno della nostra pazienza?
riservatamente. Libertà di parlare ed in segreto di una comunica-
zione privata tra privati cittadini. AVVISO UTILE AI PRATICANTI PUBBLICISTI
Non è necessario telefonare ogni mese al Direttore per chiedere
morti venuti giù dal ponte Morandi di Genova perché si comin- Questo viene ribadito. Insomma, non si licenzia davvero chi in-
sulta il capo privatamente: via chat, via social e attraverso le pro- le tematiche sulle quali poter scrivere gli articoli da pubblicare
ciasse a studiare lo stato delle infrastrutture italiane, decine e de- ai fini dell’iscrizione all’Albo dei Giornalisti Pubblicisti.
cine di donne uccise dai propri mariti, compagni, fidanzati, perché prie mailing list, la conversazione anche se “aggressiva”, non è
lesiva nei confronti di nessuno. Capi compresi. Lisa Biasci Si consiglia di leggere le centinaia di rubriche postate sul sito
ci accorgessimo di avere impostato male il rapporto uomo-donna, web movimentosalvemini.blogspot.it e di trarre spunto anche
decine e decine di morti sul lavoro perché si dica che in Italia il dai libri di Cosmo G. Sallustio Salvemini postati nella voce
lavoro non è più sicuro. “Quo usque tandem abutere, Catilina, (segue da pag. 1) Peperoncino, festival dei record Rassegna libraria completa (nei sottotitoli del predetto web) e
patientia nostra?”, “Fino a quando abuserai, Catilina, della no- dalle Recensioni giornalistiche su questi libri (lato a sinistra,
stra pazienza?”, gridava con enfasi Cicerone, nel processo con- Luisi. Nonostante questa prestigiosa ulteriore carica, il presidente guardando il portase).
tro un arrivista, corrotto, spergiuro, che aveva trattato la res Monaco non si è risparmiato nel corso del Festival. Ha visitato i Per organizzare i turni in Redazione telefonare al Direttore.
publica romana come se fosse un fatto personale, e non aveva 150 stand espositivi, ha preso parte ai numerosi convegni. Oltre
avuto nemmeno un formale, anche se falso, rispetto delle Istitu- 230mila i visitatori quest’anno e la macchina organizzativa ha
zioni di Roma, quella Roma che ha reso il mondo più civile con funzionato in maniera lineare e senza intoppi. La piazza del Mu- (segue da pag. 1) La fabbrica delle notizie
la creazione del “diritto”, quella Roma i cui ponti sono in piedi nicipio stracolma di gente venuta ad assistere alla famosissima
fino ad oggi, a dispetto del tempo che passa. E gli italiani, eredi gara dei mangiatori di peperoncino, era costantemente monito- cità e diffusione di internet. Che poi queste "notizie" siano in larga
diretti di quella storia, quanta pazienza dovranno ancora avere rata da agenti di sicurezza pronti ad intervenire in caso di neces- parte false o errate, sembra un problema secondario: male che
prima che in questo Paese le catastrofi si debba imparare a pre- sità. Ma è andato tutto molto bene, ed il Festival ha raccolto vada, si fa sempre in tempo a smentire il giorno dopo. Ma le no-
venirle, piuttosto che piangerle con i funerali di Stato? Perché consensi, creato sinergie, momenti di svago e di riflessione. Un tizie di 40 o 100 anni fa, viaggiavano lente, a causa di compren-
quella di Genova è stata davvero una brutta, schifosa pagina della momento di incontro e condivisione anche per le 100 delegazioni sibili limiti tecnologici (si andava di lettere postali prima, poi di
nostra storia, e non soltanto perché in un giorno che doveva essere presenti in Italia ed alcune di quelle presenti nel mondo. Ipse telescrivente e telefono, e solo in tempi recenti si può contare sul
di vigilia di festa, quarantatré innocenti hanno subìto una bruttis- Dixit, la delegazione romana dell’Accademia del Peperoncino, cellulare o su internet). Una notizia falsa, quindi, impiegava giorni
sima morte annunciata, ma perché adesso il Paese vive un’incer- rappresentata dal presidente Antonio Bartalotta, e dalla maggio- a raggiungere il pubblico, si faceva sempre in tempo a correggere
tezza come se fosse costruito tutto su quel ponte. Si attraversa un ranza dei consiglieri, è stata presente in maniera massiccia ed ha o smentire, e ci si scusava poi dello sbaglio con umiltà e profes-
viadotto e ci si domanda se è mai stato manutenuto, si mandano avuto un ruolo attivo, sia nella Università del Gusto, dove la Chef sionalità. Oggi, invece, se una notizia falsa viene corretta il giorno
i figli a scuola e ci si chiede se le scuole sono realmente agibili, Emanuela Crescenzi si è esibita nello show cooking che nella dopo, si è già pericolosamente diffusa in tutto il mondo, grazie
si abita vicino al greto di un fiume o ai piedi di un monte e ci si do- tanto attesa gara dei mangiatori di peperoncino. Arturo Ren- alla velocità di internet e dei social network. Ma questo, agli edi-
manda se non ci sia un pericolo idrogeologico. Questa immane cricca, Campione in carica della delegazione romana, ha supe- tori di oggi, sembra importare poco. L'importante è che la notizia
tragedia, che si somma ad altre immani tragedie, troppe!, che rato tutti compreso se stesso ed ha vinto per il secondo anno sia urlata e diffusa, in quella forsennata e pericolosa caccia al
stanno percorrendo da un po’ di tempo l’Italia, non soltanto ha reso consecutivo. Tra i momenti più toccanti si inserisce l’inaugura- "click" che porta pubblicità e denaro agli editori della testata, ma
triste la trascorsa estate, ma ha dato la misura dell’incertezza che zione del Centro sperimentale intitolato al prof. Massimo Biagi, rovina il giornalismo e crea un pubblico di lettori pigri, poco por-
gli italiani hanno del loro futuro. E così lo spread sale, il lavoro si responsabile del Comitato scientifico dell’Accademia, uno dei tati all'approfondimento e che credono solo a quel che viene ur-
perde, la crisi reimpenna, e il cane continua a mordersi la coda. maggiori esperti e conoscitori del peperoncino. lato in titoloni ingannevoli. In verità, questo giornalismo
La politica, forse, riuscirà a ricostruire il ponte, ma chi ricostruirà Il presidente Enzo Monaco si è commosso nel ricordare l’amico. velocissimo e poco approfondito è iniziato nei primi anni '90 con
la fiducia e l’ottimismo negli italiani? Certo i politici del passato, Grandi Chef si sono esibiti in show cooking, nell’apposita area la guerra del Golfo, quando le tecnologie televisive e satellitari
che ci hanno consegnato questo presente, non sono stati in grado dell’Università del Gusto. E qui, orgoglio di Ipse Dixit ha avuto permettevano di vederne gli avvenimenti quasi in diretta in Tv.
di gestire la complessa macchina sociale e amministrativa. Quelli spazio la Chef in Tacco 12 Emanuela Crescenzi, che ha preparato Si diffuse così un modo di fare giornalismo a una velocità prima
del presente, speriamo riescano a capire che il momento è critico, “Sagne e fagioli”. In abbinamento al piatto i vini della cantina impensabile, poco curato e privo di verifiche, rovinato dalla ne-
che bisogna passare dai proclami ai fatti. Agli italiani dai tempi di Spadafora. Nella preparazione del piatto Emanuela Crescenzi è cessità di diffondere immediatamente le notizie, di sbatterle sugli
Roma, è dato d’aver pazienza, infinita. Adalgisa Biondi stata accompagnata da Vincenzo Grisolia, Chef storico e di rife- schermi di milioni di telespettatori.
rimento dell’Accademia. “I vini del Sud fra tradizione e innova- Molte furono le "bufale" diffuse durante quella guerra, approfit-
(segue da pag. 1) L’ideologia del tempo reale zione” è stato un appuntamento di rilevante spessore culturale, al tando sia della censura, sia della fretta, sia della pigrizia. Da lì la
quale, tra gli altri hanno preso parte il prof. Riccardo Cotarella, Tv iniziò a diventare la principale fonte di informazione degli ita-
vallo che si dà tra la mia intenzione di fare una cosa e il mio farla l’illustre giornalista e scrittore Bruno Vespa, il senatore Gianpaolo liani, nonostante racconti solo una distorta e minima parte di quel
effettivamente. Il pensiero consiste tutto in questa esitazione. Eli- Vallardi, Presidente della Commissione Agricoltura del Senato, che accade intorno a noi. Bisognerebbe recuperare la dignità del
minate questo intervallo ed eliminerete il pensiero. Si racconta la senatrice Rosa Silvana Abate, il senatore Francesco Mollame, mestiere e il rispetto del lettore che, come diceva Montanelli, è
che durante una marcia nel cuore della giungla africana capeg- Marcello Coronini, giornalista. Antonio Bartalotta l'unico vero direttore del giornalista. Emiliano Federico Caruso
giata da dei ricercatori europei ad un certo punto i portatori si fer-
marono; alla richiesta di spiegazioni degli scienziati i portatori (segue da pag. 1) La convivenza pacifica è un valore
risposero: “Stiamo procedendo troppo velocemente così ci siamo
fermati per aspettare di essere raggiunti dalle nostre anime che CAMBIARE LE REGOLE bambini giocano e gli adulti non fanno polemiche né usano vio-
lenza.Ed il grande giudice luminoso che è il sole c'illumina com-
sono rimaste indietro”. Bisogna cambiare le regole del gioco sia nella vita politica piaciuto sopra tutti noi, nessuno escluso, e senza le forzature della
Senza questa sosta, senza questo intervallo in cui consiste il pen- (adottando il modello ateniese) sia nel sistema sociale (rea- pubblicità ed i miraggi delle lotterie. In questo campo cammino
siero rischiamo di bruciarci l’anima come ben capivano i porta- lizzando l’Economia di Comunione, in virtù della quale gli come un tranquillo cittadino qualunque quale sono e se incrocio
tori africani di cui sopra. Da questo punto di vista non sembra poi emarginati siano sempre di meno fino al punto che non ci un mio simile con il colore dela pelle diverso dal mio, accettiamo
tanto da lodare la capacità dei nostri figli – nativi digitali – di im- siano più). Confidiamo nella promessa di cambiamento fatta entrambi tacitamente la realtà che ciascuno di noi va per la sua
mediata risposta agli stimoli che provengono dall’ambiente (cosa strada, verso quel destino fatto dalla direzione dei propri passi
a cui sconsideratamente li alleniamo, per esempio, comprando dall’attuale governo.
seppure tra l'indifferenza generale. Eugenio Morelli
loro video-giochi). Stefano Valente
(segue da pag. 1) Il profumo delle donne

Caro lettore, ricordati di rinnovare la


AVVISO AI POLITICANTI bellezza è stata ricercata sempre dalle donne e nelle donne. Pur-
Finchè resteranno in vigore gli attuali farraginosi meccanismi troppo, però, ci si sofferma principalmente sulla bellezza esteriore,
anche se non corrisponde a quella interiore. La vera bellezza pro-
quota associativa a questo periodico elettorali, quasi sempre inquinati dal voto di scambio e dal viene dall‘interno, da quello che si pensa, da quello che si fa, da
vile mercato delle poltrone, l’Italia resterà ingovernabile. Le quello che si è. La donna sa quello che vuole e sa distinguere le
che, essendo “super partes”, intende lobby che finanziano le campagne elettorali continueranno ad cose che conta nella vita. Almeno io, avendo già vissuto circa un se-
influenzare i politici ed a condizionare la funzione legislativa. colo di vita, essendo nata nel lontano 1921 vivendo varie esperienze
restare un libero organo di stampa. La democrazia non deve degenerare in plutocrazia. generazionali, lascio ai posteri un mio pensiero, con la speranza di
cambiare il mondo, in un mondo migliore. Marcella Marini
N. 10 - OTTOBRE 2018 TEMATICHE INTERNAZIONALI E VARIE L’ATTUALITÀ, pag. 3

DICHIARAZIONE

UNIONE MONDIALE DEGLI STATI Vivo nel dissenso/ con la mia razza/ con il mio paese/ con il mio
esilio/ con il mio ambiente/ con i miei amici/ con il tempo in cui
sono nata/ con i prezzi di mercato/ con il mercato azionario/ con
Governatore: S. E. Sen. Pietro Fratantaro tutte le chiese/ e tutti i cittadini votanti/ del pianeta.
Firmo. Teresinka Pereira (Traduzione di Giovanna Guzzardi)
Vice Governatore: Sen. Prof. Cosmo G. Sallustio Salvemini BONES OF THE EARTH
All the elements/ of the Earth/ are alive./ The roots/ which are
hidden/ in its depths/ are the bones/ crying when/ people cut the
trees/ that receive the rain,/ sustaining them/ inside the earth.
ATTO COSTITUTIVO E SCOPI ISTITUZIONALI MACHINES
Teresinka Pereira

Il giorno 28 aprile 2016, presso la Sede italiana dell’ Unione Mondiale degli Stati, via Marco Polo n° 73, Pal. F, Scala A/4, 98125 What would be of us/ without the machines/ to write, to clean the
Messina, è stato stilato l’Atto Costitutivo, in Memoria di S.E. Sen. Viktor Busà (Lord President del Parlamento Mondiale per house,/ to go shopping,/ or to go to church,/ to measure the water/
la Sicurezza e la Pace) ed il relativo Regolamento dell’Unione Mondiale degli Stati. or the blood in our veins; to send messages by air, to climb to
L’U.M.S. si prefigge di rafforzare la solidarietà sociale tra i Popoli (aiutando le persone più bisognose e diversamente abili, portatori high floors,/ to turn on the lights,/ to cut wood/ and convert it/ in
HD), di promuovere la cultura e le arti, l’assistenza sanitaria, la beneficenza, l’istruzione, lo sport, la tutela dell’ambiente, la tutela fertilizers to the grass... What would be of us without the micro-
dei diritti umani, nel Mondo. Tutti gli incarichi e le nomine sono onorifici ed a titolo gratuito, durano 4 anni e possono essere rinno- phone/ to project the voice/ and say: I love you!
vati. L’Assemblea Generale viene convocata ogni due anni e non sono consentite deleghe. Le deliberazioni sono adottate a maggio- Teresinka Pereira
ranza dei presenti. L’Atto Costitutivo e lo Statuto sono stati registrati in data 11/5/2016 al n° 1003 all’Agenzia delle Entrate di Messina.
ORGANIGRAMMA MOTHERS
Governatore S. E. Sen. Pietro Fratantaro (cell.347.8875825). Vice Governatore Sen. Prof. Cosmo G. Sallustio Salvemini. Some women / did not want to be mothers/ and
Sen. Cav. Francesco Aversa, Primo Ministro; Prof. Stefano Murace, ministro per i Rapporti con i Parlamenti; On. Avv. Daniele they never have/ a hug from a child/ on their !ap:/
Arrigo, ministro della Giustizia; On. Teresa Trovatello, ministra del Tesoro; On. Dr.ssa Maria Serena Nicosia, ministra dei Beni However, other women/ loved their children/ so
Culturali; On. Prof. Elisabetta Laganà, ministra della Pubblica istruzione: On. Josè Orteca, ministro dello Spettacolo; Sen. Cav. Car- much, they made of raising them/ a revived ge-
melo Fratantaro, ministro degli Affari Costituzionali; On. Letteria Fratantaro, ministra dell’Economia; On. Giulia Fratantaro, netic,/ a fountain of love/ and they are happy.
ministra degli Esteri; Sen. Dr.ssa Angela Bono, ministra del Lavoro, On. D./ssa Graziella Sanfilippo, ministra della Sanità; On. Teresinka Pereira
Maria Grazia De Seta, vice ministra dello Spettacolo; Sen. Dott. Eugenio Morelli, Vice Ministro della Cultura; On. Elisabetta
Isaja, sottosegretaria allo Spettacolo.
Le On.li Vittoria Previti e Carmela Aversa, interprete di inglese e spagnolo sono state nominate Segretarie Generali.
Le Senatrici: Prof. Florinda Battiloro; Dr.ssa Ilde Gamba; Edda Ghilardi e Carmela Sammartino, sono state nominate Amba-
sciatrici. L’On. Roswitha Gruber, è stata nominata Governatrice Vicaria per l’Austria.
AVVISTATO SPIDERMANA PARIGI
L’On. Cav. Giovanni Aversa, Sen. Prof. Giustino Setteducati; On. Prof.ssa Rita Nicotra; Sen. Giuseppe Cardella; Sen. Ing. Fran- Mamoudou Gassama, immigrato di 22 anni di origine Malese
cesco Terrone; On. Adele Affini; On. Lenuta Donosa (Romania); On.Paola Cozzubbo; Sen. Raffaella Di Benedetto; On. Carmine senza regolari documenti in Francia, sapeva che era meglio non
Savastano; Sen. Maria Giovanna Marrone; Sen. Ernesto Papandrea, On. Donato Piracci; On. Rosario Siliato; On. Emanuela Ve- attirare l’attenzione su di sé ma, quando ha visto un bambino che
nuti; On. Prof.ssa Grazia Godio; Sen. Insegn. Cettina Piccichè, On. Dott. Natale Ventrella, On. Sandro Chillemi, Sen. Jean Claude pendeva dal balcone di un quarto piano di un’abitazione di Pa-
Leroy, Sen. Antonella Trinchera, Sen. Maria Luisa Marcilli sono stati nominati Consiglieri Diplomatici. Il Sen. Albino Martis è rigi, ha capito che doveva agire repentinamente. In una frazione
stato nominato Ambasciatore. Sen. Salah Mahameed è stato nominato Vice Segretario alla Sanità e Consigliere Diplomatico. di secondo Gassama non ha pensato al pericolo e, con uno stra-
Addetti Stampa sono stati nominati: On. Prof.ssa Irene Antonuccio, “Gazzetta del Sud” Messina; On. Dr.ssa Marilena Faranda “Il ordinario coraggio che gli è valso il soprannome di “Spiderman”,
cittadino di Messina” (quotidiano online); On. Dr. Andrea Italiano “Primo Piano” Milazzo (ME). si è arrampicato da un balcone all’altro per mettere in salvo un
Hanno aderito: Sen. Francesca Licari, Vice Governatrice zona Nord e gli Onorevoli Letterio Cosenza; Domenico Ambriano, Do- bambino di quattro anni.
natella Collalti. Il video del suo atto eroico è diventato virale e si è ritrovato al-
l’Eliseo seduto difronte al presidente francese Emmanuel Ma-
cron. È uno dei tanti sans papiers (senza documenti) del paese
GOD SAVE THE QUEEN REGATA PALERMO-MONTECARLO che non hanno accesso ufficiale all’alloggio o al lavoro e non
hanno il diritto di risiedere in Francia. Per Mamoudou Gassama
tutto è cambiato quando il presidente Macron gli ha consegnato i
Londra è una città globale e cosmopolita la cui caratteristica è È il Maxi Rambler 88 il
quella di essere in continuo movimento e in perenne crescita. Ca- primo scafo a tagliare il tra- documenti che gli hanno permesso di ottenere la nazionalità fran-
ratteristica alimentata anche dal prodotto dell’intreccio di culture guardo della XIV edizione cese. Gli è stato offerto un lavoro come vigile del fuoco per i ser-
e modi di vivere di persone provenienti da quasi ogni angolo della della Palermo-Montecarlo, la vizi di emergenza della città.
terra. Il consiglio è quello di cercare di capire questo aspetto più regata organizzata dal Cir- Il presidente gli ha anche consegnato una medaglia che dichiara
di altri. Viaggio a Londra: istruzioni per l’uso; ecco le chiavi di ac- colo della Vela Sicilia in col- la gratitudine della Repubblica Francese per il suo atto di corag-
cesso per scoprire Londra, per organizzare il viaggio e una volta laborazione con lo Yacht gio e devozione. Antonella Vecchiariello
giunti in città per vivere al ritmo dei londinesi. Esploriamo quar- Club de Monaco e lo Yacht
tiere per quartiere. City of Westminster: in questo “borough” si
può visitare Westminster Abbey: la lunga coda di turisti in attesa
di superare I controlli di sicurezza è il segnale che ci si trova
Club Costa Smeralda, il sup-
porto del Comune di Pa-
lermo, dell’Assessorato
IL PRINCIPE CARLO
presso l’ingresso del transetto nord dell’Abbazia di Westminster,
vale a dire l’entrata obbligata e sorvegliata per visitare questi inno
Regionale del Turismo, dello
Sport e dello Spettacolo, e
"Montecarlo, il Porto Vecchio"
(Foto di Vincenzo Maio) SALVA LE CAMPANE
all’architettura gotica, dove da secoli si perpetua l’unione indis- della Fondazione Sicilia, nonché degli sponsor Banca Mediola- Nel Regno Unito la nota Whitechapel Bell Foundry, che ha creato
solubile tra potere temporale e spirituale. L’ampio viale che dal- num, Tasca d’Almerita, Condorelli, Riolocar e Gesap. Dopo aver sin dal 1749 alcune delle più famose campane, rischia il falli-
l’abbazia costeggia il Tamigi verso ovest prende il nome di passato il gate di Porto Cervo, lo scafo dell’armatore statunitense mento e quindi la chiusura. Il suo salvataggio avverrà con la
Millbank ed è qui che si incontra la Tate Gallery, una delle quat- George David, un moderno Maxi di 29 metri firmato dal proget- nuova battaglia dello UK Historical Preservation Trust, l’asso-
tro intitolate a Mr. Tate, industriale dello zucchero di Liverpool, tista argentino Juan K, è arrivato il 23 agosto 2018 a Montecarlo ciazione da lui creata. E’ noto che da quella fonderia sono state
diventato noto per aver inventato la zolletta. Appassionato di dopo 55 ore, 34 minuti e 34 secondi di navigazione, tempo in- realizzate le campane del Big Ben, quelle dell’Abazia di We-
arte,mise insieme una notevole raccolta di opere che poi donò alla sufficiente per battere il record della regata stabilito nel 2015 dal stminster, la campana della Libertà di Philadelphia. Purtroppo la
nazione, mettendo le basi per quella che, grazie alle successive Maxi Esimit Europa 2 di Igor Simcic in 47 ore, 46 minuti e 48 se- Storica fonderia dopo 450 anni è stata chiusa con immenso dolore
donazioni e acquisizioni, è diventata una collezione inestimabile. condi. Rambler 88 si aggiudica quindi per la seconda volta la line del proprietario.
Meta di innumerevoli visitatori che ogni mattina si assiepano da- honours della Palermo-Montecarlo (la prima due anni fa), vitto- Il palazzo, dove funzionava la fonderia, è stato venduto e tra-
vanti ai cancelli per aspettare il cambio della guardia più famosa ria che gli consente di portare a casa il Trofeo Giuseppe Tasca sformato in albergo di lusso con 95 stanze ed è chiamato Great
del mondo, Buckingham Palace sembra che regali la sua più bella d’Almerita, assegnato al primo scafo della flotta che taglia il tra- Bell. Il Principe Carlo del Regno Unito, non si sa ancora quando
immagine dal laghetto del vicino Green Park, considerato il più guardo in tempo reale. Al secondo posto ha chiuso il Maxi di 72’ diverrà Re, sta cercando con tutti i mezzi di far risorgere la Fon-
elegante dei parchi reali. La ragione principale che richiama le Lucky di Bryon Ehrhart. deria storica le cui campane suonano in tanti palazzi storici di
folle dei visitatori ai cancelli di Buckingham Palace è il cambio Da segnalare che alla partenza della flotta di 54 barche scattata il Londra e di altre città. Ci auguriamo che il Principe Carlo del
della guardia, ripetuto con lo stesso cerimoniale ogni giorno alle 21 agosto 2018 alle ore 12 dal golfo di Mondello hanno assistito, Regno Unito riesca a concretizzare il suo sogno. Mario Coletti
11,30. I drappelli montanti dei caratteristici fanti in divisa rossa a bordo dell’ unità navale Gregoretti della Guardia Costiera, anche
e colbacco nero arrivano dalle vicine Wellington Barracks, men- Sua Altezza Serenissima il Principe Alberto II di Monaco, il Sin-
tre dal Malls arriva la fanfara musicale. Per quanto se ne sia sen-
tito parlare, quando ci si trova in Trafalgar Square, con lo sguardo
daco di Palermo Leoluca Orlando e il Presidente del Circolo
della Vela Sicilia Agostino Randazzo.
L’IMMIGRAZIONE È
in alto verso la statua di Nelson, le spalle rivolte alla National
Gallery, sullo sfondo le Houses of Parliament e la sagoma del Big
Vincenzo Maio (cell. 347-3173288) UN PROBLEMA EUROPEO
Ben, l’emozione è grande. Dall’alto dei 44 metri della colonna
posta al centro della piazza troneggia la statua di Horatio Nelson,
circondata da quattro leoni di bronzo che si dice furono realizzati
LEONARDO: IL CODICE LEICESTER È ben noto che soprattutto nel secolo scorso molti milioni di gio-
vani italiani sono emigrati negli U.S.A., Canada, Argentina, Bra-
sile e altri Stati europei, perciò non dobbiamo trattare male coloro
con il bronzo fuso dei cannoni della flotta francese, battuta dal
celeberrimo ammiraglio nel corso della celebre battaglia vinta
IN MOSTRA A FIRENZE che, emigrando, raggiungono l’ITalia. Il problema non deve es-
sere italiano, bensì europeo, perciò gli immigrati dovrebbero es-
contro Napoleone e gli spagnoli nel 1805 e da cui prende nome In vista del quinto centenario sere assegnati a tutti i 27 Stati, che costituiscono l’U.E., e non
lo spazio. Con una cupola che vanta di essere superata solo dal cu- della morte (2 maggio 2019) il soltanto all’Italia. Se venissero assegnati ai suddetti 27 Stati sa-
polone di San Pietro, St Paul’s Cathedral è sicuramente la più mondo si appresta a rendere rebbero utili per il lavoro e con i loro contributi ai pensionati. E’
maestosa delle chiese ricostruite da Christopher Wren dopo il omaggio al genio. Di Leonardo vero che talvolta tra gli immigrati vi sono delinquenti e questa
Great Fire. E infine Covent Garden: siamo nel paradiso delle aree da Vinci scriveranno tutti e tutti, percentuale sta anche tra gli italiani.
pedonali e degli spettacoli all’aperto, in un altro di quei luoghi anche tra coloro che in realtà L’Europa Unita per il bene di tutti i 27 Stati europei deve essere
indispensabili sulla mappa di Londra: mercati, mai se ne sono occupati, orga- trasformata in Stati Uniti d’Europa (S.U.E.) e ciò è indispensabile,
shopping, suonatori e giocolieri di strada, abbi- nizzeranno mostre, cureranno perchè dopo l’unione economica si realizzi l’unione politica eu-
gliamento trendy. Il quartiere, in origine, nac- allestimenti ed eventi. Di qui ropea. Dopo oltre 70 anni dalla fine della seconda guerra mon-
que come uno dei luoghi residenziali più alla fine del 2019 sarà prodotto diale non ci sono state più guerre e quindi non ci sono stati più
esclusivi della città. Quello che si vede oggi è tanto di quel pattume che gli milioni di morti, dunque basta ciò per poter affermare che
il risultato di un progetto di recupero ambien- studiosi di buona volontà impie- l’Unione degli Stati fa bene. Mario Coletti
tale che puntava a ristrutturare una parte della gheranno decenni a nettare.
vecchie costruzioni, nell’ambito di una proget- Anche chi ha nella propria di-
tazione più a misura d’uomo che rende Covent sponibilità mentale migliaia di titoli e dispone di sofisticate chiavi di lettura farà fatica a distingue il vero dal falso. Cifra del nostro
Garden, con la sua piazza, il mercato e gli spettacoli improvvisati, tempo dover fare i conti con la realtà virtuale e rimanerne ingannati. Cominciano gli Uffizi di cui, forse, ci si dovrebbe fidare. Il Co-
un’area molto vivace ed affascinante. Maria Rosa Nicastri dice Leicester di Leonardo da Vinci arriverà a Firenze e sarà esposto al museo dal 29 ottobre al 20 gennaio. Ci offrirà quella che do-
vrebbe essere un'anteprima di assoluta grandezza nell’ambito delle celebrazioni leonardiane. Lo presta in mostra alla città toscana in
IL PANDA FA ARRICCHIRE I CINESI
I panda sono considerati dai cinesi “tesori nazionali”, mentre per
cui a lungo visse ed operò Leonardo il suo attuale proprietario, Bill Gates. Uno dei re dell’informatica che tanta parte ha avuto nella
costruzione di quel mondo parallelo di realtà virtuale e mistificante di cui dicevamo sopra. Speriamo bene! La mostra, Il Codice Lei-
cester di Leonardo da Vinci. L'Acqua Microscopio della Natura, sarà a cura di Paolo Galluzzi. Galluzzi è o era il direttore del fio-
il mondo sono i simboli per la protezione degli animali. Nel 1960 rentino Museo della scienza. L’uomo, dopo il luogo (Uffizi) dovrebbe essere ulteriore e valida garanzia. I 36 fogli del Codice (72
il WWF lo scelse come suo simbolo. La Cina spende ogni anno considerando recto e verso) saranno collocati nell’Aula Magliabechiana degli uffizi e i comunicati ufficiali parlano già di innovativo
per i panda 225 milioni di dollari per la loro protezione. Si ripro- sussidio multimediale. Il Codescope (un nome più sgradevole non poteva essere trovato) permetterà al visitatore di sfogliare il co-
ducono poco per “ pigrizia sessuale”. L’Accademia cinese delle dice non dal vero, ma su schermo digitale atto a fornire ulteriori fantastiche informazioni. Non siamo affatto prevenuti e confidiamo
Scienze sociali ha pubblicato uno studio sulla ricerca sui panda assai nella professionalità e serietà scientifica del Prof. Galluzzi. Vi diremo poi che certamente visiteremo la mostra per raccontar-
spendendo ogni anno 709 milioni di dollari. vela. Bill Gates acquistò il codice nel 1994 da Armand Hammer che lo aveva, a sua volta, acquistato ad un asta nel 1980 dagli eredi
Questi animali, definiti orsi-gatti, sono dai cinesi venduti a tanti del conte di Leicester Thomas Coke che ne divenne proprietario attorno al 1717 Prima era stato di tale Giuseppe Ghezzi che lo aveva
Stati, soprattutto europei, ricavando lo Stato cinese una immensa ereditato da Guglielmo della Porta nipote di taleTommaso di uguale cognome. Forse l’unico codice che non appartenne a Francesco
ricchezza. Questi animali sono lenti nel muoversi, però piacciono Melzi allievo ed erede di Leonardo. Roberto Manescalchi (www.robertomanescalchi.com)
tanto, soprattutto ai bambini. Mario Coletti Novità: Roberto Manescalchi, "L'Ercole di Piero, tra mito e realtà"
L’ATTUALITÀ, pag. 4 TEMATICHE ETICO-SOCIALI N. 10 - OTTOBRE 2018

CAMBIARE IL MODO DI FARE INFORMAZIONE SE LE CHIAVI DI LETTURA SONO IMPROPRIE...


Sembra impossibile, ma ciò che stiamo scrivendo è la pura verità di quello che sta accadendo nella (Prima parte) Tanti comportamenti disturbanti propri dell’età infantile e noti come capricci, al lume di
provincia di Siracusa, territorio sfruttato da anni da svariate cosche mafiose. Già da una testimo- conoscenze di psicodinamica, vengono giustamente compresi come volti a ottenere la soddisfazione di
nianza raccolta e censurata nel 2017, rilasciata da un commerciante, si leggeva: “non ho fiducia naturali bisogni di riconoscimento, dall'Analisi Transazionale, denominata carezza. "Se tali comporta-
nelle forze dell’ordine locali”, oggi a distanza di un anno possiamo provare che la frase citata e la menti conturbanti a dimensione sociale, ammantati da finalità ideali (ideologiche), messi in atto da ana-
testimonianza tutta, non solo è vera, ma racchiude una realtà che va oltre limite immaginabile. Chi graficamente e fisicamente adulti, vengono considerati secondo criteri moralistici e giuridici, si rischia
vi scrive, è stato oggetto di censura da parte di testate giornalistiche locali e della Sicilia, nonché di fare il gioco degli autori di tali comportamenti." Alcune esemplificazioni potranno apportare elementi
lasciato solo da parte della Procura antimafia (DDA) di Catania – da cui è stato chiamato per es- a sostegno di tale assunto. Poco fa (circa alle 07 del 6 settembre 2018), sfogliando su Internet, mi ha col-
sere interrogato – ma anche abbandonato e senza nessuna scorta dopo le aggressioni e minacce su- pito la risposta conclusiva a un’intervita che sul quotidiano della free press Leggo ha dato l’ex Iena, En-
bite a causa degli articoli pubblicati sul losco giro d’affari, corruzione, minacce ed estorsione da rico Lucci, ora in procinto di condurre alcune puntate di “Reality sciò” su Rai2, cioè che non gli viene
parte del famoso Clan Crapula e Clan Trigila- Aparo, rispettivamente,il primo di Avola e facente più “di dire parolacce, perché adesso le dicono tutti”.
capo all’omonimo boss Michele Crapula detenuto in carcere, il secondo – Trigila - operante da Insomma, non farebbe più notizia, non turberebbe più nessuno! A questo punto, incrociando le dita con-
Noto a Pachino grazie agli accordi con il Clan Giuliano, mentre sul versante Cassibile e Floridia in tro l’evenienza di fare la fine di Icaro, oso sfidare l’oraziano ammonimento: “ Pindarum quisquis studet
accordo con il Clan Aparo che adesso è succube della famiglia mafiosa Gravè. La testimonianza che emulari” e corro il rischio di un volo pindarico, citando un’affermazione di Emilio Zola in una sua let-
raccolsi ed altre informazioni furono da me condivisi con un noto giornalista che se ne assunse la tera ad Alessandro Manzoni, riportata fa tra la pag. VIII e IX del suo romanzo “nero” (perché incentrato
paternità e a cui la DDA e forze dell’ordine credettero. Premettendo che già nelle mie informazioni su una tragedia coniugale come algoritmo di tante che oggi ci tocca apprendere dai mass media) : “Te-
relative alla inchiesta sui clan di Avola e Noto che stavo raccogliendo, alcuni commercianti si la- resa Raquin”: “Qui non si ottiene nulla se non si fa chiasso. Bisogna essere discussi, maltrattati … Pur-
mentano come era possibile – visti i requisiti di legge – che la figlia di un boss di mafia avesse ché se ne parli, comunque se ne parli, è una fortuna. La critica vivifica tutto: solo il silenzio uccide”.
avuto il rilascio di una licenza di rivendita fiori e onoranze funebri, l’interdittiva antimafia per que- Ancora dal mondo dell’Arte, nelle sue varie espressioni possiamo riscontare a riguardo significativi
sta e un’altra attività di un altro figlio del boss è arrivata circa un mese fa, il 17 agosto 2018, emessa esempi: basti por mente al fatto che tanti artisti si sono meritata - e se la meritano ancora - la locuzione:
dal Prefetto Castaldo per le attività de Il fiorista di Desirè Crapula e il Sun Sea Beach intestata alla genio e follia “grazie” a loro atteggiamenti anticonvenzionali esibiti con comportamenti ribelli, a iniziare
nuora del boss Michele Crapula e moglie del figlio Rosario Crapula, nell’interdittiva si farà riferi- da vistosi abbigliamenti a stravaganti stili di vita - comunque all’opposto di quello preteso dai genitori
mento anche all’Operazione Nemesi, avvenuta nel luglio 2008. Ma continuando la storia, già alcune e dalle persone perbene - Protagonisti del genere hanno caratterizzato la società francese dell’800 con i
settimane fa, il negozio dei fiori Il fiorista , che si trova in una strada di passaggio e traffico conti- bohemien, dando pure vita in Italia al movimento della scapigliatura lombarda, diffusasi anche oltre
nuo, veniva ristrutturato con della pittura alla luce del giorno sotto l’occhio di tutti – anche del sot- Alpi. Per quanto riguarda l’ambito privato, si potrà avere qualche motivo per una ragionevole spiega-
zione, iniziando a osservare ciò che accade, sin dall’infanzia, con i cosiddetti capricci (v. su www.pier-
toscritto che si trovava a passare di lì. luigilando.net:intervista a me da Daniele Passanante: i capricci come messaggi), allorché messi in atto
La settimana scorsa vidi il negozio aperto al pubblico come se nulla fosse successo, ma questa volta “per gelosia”, nei confronti di un/a rivale che rubi la scena, cioè che sottragga “carezze”.
decisi di passare la notizia al noto giornalista che contattai per verificare se lo stesso era informato Significativo, al fine di riconoscere le radici naturali (biologiche) di tali comportamenti, il fatto che
o meno e per verificare se le testate giornalistiche locali e le forze dell’ordine si sarebbero mosse sono attivi anche in specie che ci precedono nella scala filogenetica, in specie in quelli affettivi di casa
una volta che lo stesso avesse compiuto qualsiasi atto:telefonata,articolo o altro; non mi sbagliai, il ( pet animal). Comportamenti di anagraficamente e fisicamente adulti che anche oggi si manifestano in
giornalista rimase sbalordito ed incredulo alla notizia, tanto che giorno 11 settembre pubblica sulla modo preoccupante a dimensione sociale pare inizino la loro “carriera” sin dall’infanzia e, specialmente
propria testata giornalistica quanto segue: “Desirèe Crapula, come anche da noi segnalato nelle durante la preadolescenza con comportamenti “sintomatici” che vanno da quelli persistenti e troppo ac-
scorse settimane alle autorità competenti, apriva al pubblico, senza alcuna autorizzazione, dei lo- centuati, comunemente considerati ancora capricci, a quelli rientranti in una non risolta ed esacerbata
cali commerciali, nonostante la licenza le fosse stata revocata nel luglio scorso a seguito di infor- (da metodi di allevamento impropri) fase dell’opposizione e dei dispetti per cui gli accudenti ricorrono
mazione interdittiva antimafia, emessa dal Prefetto di Siracusa.” In concomitanza all’articolo a professionisti (psicologo, neuropsichiatra ecc.).
pubblicato dal noto e famoso giornalista, tutte le altre testate giornalistiche nella stessa data si ac- Per una mancata corretta lettura del significato- messaggio di comportamenti disturbanti da parte di un/a
codano all’articolo, peccato che la notizia abbia un falso e non è completa, a dare la notizia alla fa- piccolo/a, si rischia di esacerbare quelli messi in atto in rapporto, per es, all’arrivo di un/a rivale, ancora
mosa testata giornalistica d’inchiesta è stato il sottoscritto Maurizio Inturri, peccato che l’articolo più forti in risposta a carezze generosamente elargite da parte degli accudenti a rivali. Pier Luigi Lando
è incompleto, in quanto già da due settimane l’attività in questione era in movimento, e peccato che
il negozio era aperto da qualche giorno. Oggi, dimostriamo, come professionalmente le inchieste
devono svolgersi, anche se abbiamo di fronte poteri forti che sicuramente non ingoieranno il rospo,
ma la mafia si combatte facendo squadra e non con indivuadilismo meschino. Abbiamo molto da
L’ESPERANTO PUÒ RAFFORZARE LA PACE NEL MONDO
imparare, ma sperando che i nostri diritti non vengano calpestati, è il momento che qualcuno si de- Può sembrare una cosa non vera, assolutamente da non credere eppure quella lingua che per antonomasia
cida a cambiare il modo di fare informazione. Maurizio Inturri è la lingua della pace che intende unire tutti i popoli del mondo, ideata più di centotrent'anni fa dal-
l'oculista polacco Lazar Ludwik Zamenhof (1859-1917) denominata esperanto (dallo pseudonimo usato
dal suo stesso bravissimo ideatore, il Doktoro Esperanto, appunto), fu spesso ostacolata. Ha infatti ad-
dirittura dovuto subire, e in più periodi, vere e proprie persecuzioni. Tra i tanti che ebbero problemati-
UNA TRAGEDIA EVITABILE BUSTE 100% che a causa dell'esperanto figura pure - e solo per rimanere in Italia - l'editore e libraio di Firenze Luigi
Del Re. Proprio nel capoluogo toscano, nel 1910, era stata istituita per la prima volta la Federazione
Siamo tutti addolorati per la tragedia del ponte di Genova, perchè
vi hanno perso la vita 43 persone e sono stati causati ingenti
ECOLOGICHE Esperantista Italiana (FEI), la cui sede ebbe una sua iniziale sistemazione nella stessa libreria del signor
Del Re, i cui spazi (collocati esattamente al vecchio civico 17 della centralissima Via dei Pucci) funge-
Una società con sede a Bangalore
danni. Alcune famiglie hanno dovuto abbandonare le loro case, in India ha sviluppato delle buste vano anche come libreria esperantista. Luigi Del Re - scomparso nel 1934 -, che aveva cominciato la sua
perchè pericolanti. Ciò che causa rabbia è che la tragedia poteva per la spesa 100% biodegradabili attività a servizio del libro (soprattutto quello scolastico) nel 1904, fu accusato nel 1915 di aver messo
essere evitata in quanto vi erano, e vi sono, persone che sapevano in circolo materiale alquanto "scottante". Trattavasi, in effetti, per lo più di semplici carte propagandi-
ed eco-compatibili. Queste borse stiche scritte in lingua esperanto.
in quale stato fosse il ponte. Dicono gli esperti in materia che la “EnviGreen“ sono fabbricate con
salsedine ha intaccato il ponte, che dista poco dal mare. Per que- Ma con la scusa - fra l'altro poco credibile - che tale diffusione era avvenuta in mancanza di previo per-
ingredienti naturali che inclu- messo ne intentarono una causa. Il tutto, comunque, sfociò poi nella totale assoluzione dell'imputato.
sto motivo il ponte in discussione verrà ricostruito in acciaio, ma dono tapioca, mais, patata, olio Questo interessante episodio che ho brevemente presentato è solo un piccolo esempio, ma credo più che
forse tutti i ponti dovrebbero essere in acciaio. Ci auguriamo che vegetale e banana. Queste mate- sufficiente per farsi almeno un'idea delle numerose ostilità che nel tempo si sono accanite contro la lin-
il nuovo ponte si faccia il più presto possibile, perchè indispen- rie prime, ottenute da agricoltura gua internazionale esperanto. Ostilità che però non hanno inciso più di tanto nella sua tenuta e nei suoi
sabile per snellire l’intenso traffico a Genova e. Il nostro pensiero locale, vengono prima convertite sviluppi. Anzi, esse sono infatti servite non solo a renderla ancora più vigorosa ma anche, fortunata-
e condoglianze vadano alle famiglie che hanno perso persone in un formato liquido e poi, attra- mente, a farla divenire una lingua molto più fiorente e vivace di prima. Luciano Masolini
care, ed a coloro che hanno subito gravi danni. Mario Coletti verso un processo che prevede
sei fasi, raggiungono lo stato fi-

CON CONDANNA DEFINITIVA nale. Non vengono utilizzati pro-


dotti chimici e la vernice con cui
ALLEN CARR: DA FUMATORE A SALVATORE
vengono stampati i sacchetti è Allen Carr era un commercialista di successo ed un accanito fumatore; arrivava a fumare tra le 60
NON PIÙ CANDIDATI naturale e a base organica. Le
shopper impiegano meno di 180
e le 100 sigarette al giorno fumando da più di quarant’anni e, a parte l’agopuntura, aveva provato
a smettere con tutti i metodi possibili, fallendo sistematicamente. Tanta era la sua convinzione che
Si sa che nel Parlamento sono presenti persone, che sono stati de- giorni per biodegradarsi in modo non sarebbe mai riuscito a smettere di fumare che ripeteva a se stesso: “una volta fumatore, per
finitivamemte condannati e ciò non piace aLle persone serie ed naturale e non danneggiano l’am- sempre fumatore”. Poi la svolta arrivò nel 1983, quando intuì qualcosa che lo spinse a tentare di
oneste. Necessita una lege che vieti a chi è stato condannato de- biente e nessun animale che le in- nuovo: (NDR…:” Passai da 100 sigarette a 0 senza alcun senso di inquietudine, di depressione, di
finitivamenre a candidarsi per il Comune, Provoncia, Regione, gerisce. Diverse città stanno vuoto o di perdita. Anzi, godendomi tutto il percorso. Sapevo di essere già un non fumatore ancor
Stato ed Europa. Ho fatto presente al Presidente della Camera, attuando un divieto di vendita e prima di spegnere la mia ultima sigaretta e da allora non ho più provato il benché minimo deside-
On. Dott. Roberto Fico, la necessità della suddetta legge e mi distribuzione di sacchetti di pla- rio di fumare”.) Aveva capito di aver trovato “IL” metodo che avrebbe permesso ad ogni fumatore
auguro che la mia proposta venga fatta sua. stica negli ultimi anni. Le borse di smettere facilmente, immediatamente e per sempre, senza usare la forza di volontà, aiuti, surro-
Non è tollerabile che un condannato debba rappresentare persone EnviGreen offrono una soluzione gati o artifici, senza soffrire di alcun senso di depressione o particolari sintomi d’astinenza e senza
oneste. La suddetta proposta se verrà approvata darebbe più au- a basso costo che consente ai ingrassare. Dopo aver sperimentato il metodo – che chiamò Easyway – su familiari ed amici, Allen
torevolezza agli eletti, perchè dimostrerebbero di essere degni consumatori risparmiare e di abbandonò la professione di commercialista e aprì il primo centro a Londra per aiutare altri fuma-
rappresentanti del popolo. Nel 2019 si svolgeranno le elezioni eu- porre un’attenzione maggiore al- tori. Da allora, il metodo Easyway è riuscito a salvare dalla dipendenza da fumo più di 30 milioni
ropee, perciò mi auguro che i candidati non risultino con con- l’ambiente. di persone in tutto il mondo ed il suo libro “E’ facile smettere di fumare se sai come farlo” ha aiu-
danna definitiva. Mario Coletti Antonella Vecchiariello tato e continua ad aiutare milioni di persone a ritrovare la libertà. Daisy
Alessio

PONTE MORANDI: CI SONO 20 INDAGATI (PIÚ AUTOSTRADE) LA CLASS ACTION


Nell’inchiesta coordinata dalla Procura di Genova sono 20 le persone indagate per il crollo del ponte Morandi che lo scorso 14 agosto ha
provocato 43 vittime. Sono coinvolti dirigenti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che hanno avuto un ruolo chiave nell’ap-
provazione di messa in sicurezza del ponte, ma anche responsabili di Autostrade e dall’azienda di progettazione Spea, anch’essa controllata
come Autostrade dal gruppo Atlantia, della famiglia Benetton. Le accuse, a vario titolo, sono omicidio colposo plurimo, disastro colposo e
ANCHE IN ITALIA
attentato colposo alla sicurezza dei trasporti. Mentre la società Autostrade è indagata per la responsabilità amministrativa in base alla legge Nel nostro Paese, l’idea e la necessità dell’introduzione di
231 in quanto, oltre al reato di disastro colposo, è stato contestato a tutti gli indagati anche l’omicidio colposo aggravato dal mancato rispetto azioni di gruppo simili all’istituto della Class Action di stampo
della normativa antinfortunistica. Le parti offese, sono i familiari delle 43 vittime e 16 feriti che hanno riportato lesioni. Tra i nomi più ri- statunitense costituiscono esigenze avvertite solo di recente.
levanti spiccano quelli dell’ad di Autostrade per l’Italia, dell’ad Giovanni Castellucci; del provveditore per le opere pubbliche di Piemonte, Inizialmente il progetto non aveva portata generale, essendo ri-
Liguria e Valle d’Aosta, Roberto Ferrazza e del professor universitario del Dicca, Antonio Brencich, ex membro della commissione ispet- volto ad uno specifico settore all’interno del quale si era av-
tiva del Mit sul crollo Morandi, da cui si è dismesso a fine agosto. Castellucci e Ferrazza, insieme a Mario Servetto e Giuseppe Sisca, anche vertita con maggiore forza la necessità di incrementare, anche
loro indagati, erano nel comitato delle opere pubbliche che a febbraio diede parere “positivo” al progetto di retrofitting del viadotto presentato attraverso l’azione privata, l’applicazione del diritto sostan-
da Autostrade. Fra gli indagati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, figurano anche: il direttore della direzione generale per la
vigilanza Vincenzo Cinelli; il predecessore Mauro Coletta; il capo ufficio ispettivo territoriale Carmine Testa e il dirigente del provvedito- ziale. Nel nostro sistema mancava, prima dell’introduzione
rato Salvatore Bonaccorso. Mentre per Autostrade ci sono: il direttore centrale operazioni Paolo Berti; il responsabile Maintenance Michele dell’art. 140 del Codice del Consumo, la possibilità di attuare
Donferri Mitelli (che si è occupato del Ponte Moranti per circa un trentennio); il direttore Primo Tronco Stefano Marigliani e il suo prede- un’azione collettiva.
cessore Riccardo Rigacci, oltre che Paolo Strazzullo, responsabile unico del progetto di retrofitting. Tra le persone iscritte nel registro degli L’istituto prende il nome di Class Action, azione con la quale
indagati anche Emanuele De Angelis, Fulvio Di Taddeo, Massimo Meliani e Massimiliano Giacobbi, l’ingegnere della Spea Engineering si consentirebbe lo svolgimento di una pluralità di procedi-
che realizzò il progetto di rinforzo. La svolta nelle indagini, coordinate dai sostituti procuratori Massimo Terrile, Walter Cotugno e dall’ag- menti individuali nella particolare ipotesi in cui da un unico
giunto Paolo D’Ovidio, è arrivata grazie a due informative della Guardia di Finanza e della Squadra Mobile della Polizia che, incrociando fatto dannoso scaturiscano di più eventi lesivi facendo capo
lo scambio di e-mail intercorso tra il gestore e i controllori del dicastero, i resoconti delle riunioni e gli scambi di messaggi in chat sono riu- ad una molteplicità di soggetti.
scite a provare i mancati interventi. Non solo, infatti, un mese prima della tragedia, i tecnici avevano individuato proprio negli stralli il punto
maggiormente debole, senza però adottare le giuste e dovute contromisure, ma, consapevoli dei pericoli, hanno anche autorizzato l’apertura Ed ecco che attraverso la Class Action un individuo, oltre ad
di diversi cantieri per lavori di minima entità, mettendo così a rischio la sicurezza degli operai, oltre che quella degli automobilisti e degli agire per interessi propri, promuove un’azione le-
abitanti delle case circostanti. Lavori che, tra l’altro, sono terminati all’alba del 14 agosto proprio sul pilone 9, quello crollato. Nel mirino gale anche nell’interesse di tutti coloro che si
degli inquirenti è finito anche il verbale del consiglio di amministrazione di Autostrade risalente al 12 ottobre 2017 risoltosi con lo stanzia- trovano nella stessa posizione e che vantano
mento di 20 milioni, da destinare proprio alla ristrutturazione dei tiranti. Ma allora, perché non sono stati avviati i lavori di manutenzione le stesse pretese risarcitorie.
straordinaria? Perché l’ad Castellucci non ha fatto nulla per alleggerire quanto meno la portata del ponte? Ipotizzando, per esempio, un’even- Ogni volta che in Italia accade un fatto che
tuale chiusura al traffico notturna o un divieto di circolazione per mezzi pesanti che avrebbe quantomeno alleggerito il ponte? Mentre que- coinvolge migliaia di consumatori si sente
ste ed altre domande restano senza alcuna risposta e l’ad Castellucci continua a chiarire che «la colpa presuppone comprensione delle cause, di chiedere a gran voce la class action. Si
che dovranno essere accertate al meglio», intanto il Comune di Genova, in attesa che le risorse stanziate dal Governo siano disponibili, ha tratta dell’azione collettiva prevista dall’
deciso di liquidare immediatamente ai nuclei degli sfollati del ponte che ne hanno fatto richiesta, le prime due mensilità del contributo per
l’autonoma collocazione, previsto dall’ordinanza nazionale di Protezione Civile. Entro ottobre 2018, massimo novembre, Genova avrà in- art. 140 bis del Codice del Consumo ed en-
vece un nuovo ponte sul torrente Polcevera. Il progetto del nuovo viadotto, che sarà realizzato dall’architetto Renzo Piano, è già stato pre- trata in vigore nel 2010 che consente di atti-
sentato: «il nuovo Morandi non può essere un ponte normale, visto il dolore che ha provocato, vogliamo costruire un simbolo per il futuro vare un unico processo per ottenere il risarcimento del danno
della città. Il progetto di Piano rappresenta l’essenzialità ligure ricca di significato, sarà costruito velocemente», ha annunciato il presidente subito da un gruppo di cittadini danneggiati dalla stessa
della Regione Liguria e commissario per l’emergenza Giovanni Toti. Federica Sciorilli Borrelli azienda in un una situazione omogenea. Sonia Cozza
N. 10 - OTTOBRE 2018 INIZIATIVE CULTURALI L’ATTUALITÀ, pag. 5

PETIZIONI PRESENTATE ALLA CAMERA DEI DEPUTATI


Il prof. Cosmo G. Sallustio Salvemini, in qualità di Presidente del Movimento Gaetano Salvemini, avvalendosi di quanto sancito
dall’art. 50 della Costituzione, ha presentato il 2 luglio 2018 al Presidente della Camera dei Deputati due Petizioni. La prima chiede
che si proceda alla riforma costituzionale che introduca il modello ateniese fondato sul “metodo Pericle” per l’attribuzione di tutte
CAFFÈ DELL’ARTISTA - SALERNO
(Presidente: Prof.ssa Florinda Battiloro)
le cariche istituzionali mediante sorteggio, tra cittadini volontari, competenti, onesti ed illuminati, da iscrivere in un Albo da istituire Associazione Culturale aderente all’UN.I.A.C.
con apposita legge, dopo aver frequentato con esito positivo l’Alta Scuola di formazione Etico-politica, da creare con legge “ad hoc”.
La seconda Petizione chiede misure legislative in materia fiscale, nel settore dei Trasporti e in quello della Sanità, miranti alla ridu- Sala Convegni dell’Ente Provinciale Turismo - Via Velia, 15
zione del costo della vita.
Le due Petizioni sono state annunciate all’Assemblea di Montecitorio nella seduta del 1° agosto 2018. La prima è stata assegnata alla 1 ottobre, lunedì, ore 17,30: canzoni classiche napoletane
Prima Commissione Affari costituzionali, la seconda è stata assegnata alle Commissioni Riunite Bilancio e Finanze. con mandolino e flauro a cura dell’Associazione “Estate clas-
Ulteriori notizie in merito al futuro iter legislativo saranno fornite appena possibile. Il Consiglio Direttivo del Movimento sica”.
29 ottobre, lunedì, ore 17,30: Il chiarissimo Prof. Francesco
D’Episcopo (Università degli Studi di Napoli “Federico II”)
e il Prof. Franco Galiano (Presidente dell’Accademia del
ACCORATO APPELLO POTENZIAMO LA GRAMMATICA A SCUOLA cedro) presenteranno il volume di Gianfranco Cioni: “A sud
di Eboli”. Seguirà degustazione di prodotti al cedro.
DEL M° RICCARDO MUTI I test concorsuali scrutinati dagli esaminatori per i vari posti in
magistratura parlano da soli: qualcuno salvi la lingua italiana.
“Lo Stato ha il dovere di Fogli pieni di errori ortografici e di sintassi fanno pensare che
dare un lavoro a tutti i citta-
dini... Ogni Regione italiana
qualcosa non va nell’insegnamento e nell’apprendimento della
grammatica italiana. È necessario rafforzarla in tutti i gradi di
ACCADEMIA INTERN. D’ARTE,
dovrebbe avere un’orche-
stra di musica lirica...”
istruzione, soprattutto nella primaria e nella secondaria di primo
grado, insistere sulle regole, scriverle e prodigarsi di più facendo
CULTURA & SOCIETÀ
Stralcio della prolusione gli esercizi, non meno importante è la lettura e la sintesi dei testi.
Sarebbe utile spendere più tempo nel dettato e nel corsivo, che
“ALFONSO GRASSI” – ONLUS, SALERNO
fatta a Norcia dal celebre quasi sta sparendo tra i banchi, o addirittura imparare le poesie a XIV Ediz. Concorso Internazionale
Maestro Riccardo Muti, il memoria anche se non va più di moda. “Premio Alfonso Grassi” - 2018
24 agosto u.s. al termine di Ritornare a pensare all’istruzione come a un investimento sul fu-
un applauditissimo concerto turo è doveroso da parte sia delle famiglie che delle istituzioni, il “Poesia & Arte”
musicale. concetto di cultura come costo che pochi si possono permettere è Poesia, Narrativa / Pittura, Grafica / Scultura, Ceramica / Foto-
quanto di più pericoloso per la nostra società . Questa crisi di base grafia, Cortometraggio.
della lingua è dovuta sia all’eccessivo uso del computer in classe 32° Anniversario della Fondazione dell’Accademia “Alfonso
QUALE ITALIA? e dei telefonini a casa, sia dalle tante ore rubate agli insegnanti per
varie attività progettuali programmate dal dirigente ma derivanti
dal ministero dell’istruzione stesso. L’evoluzione delle tecnologie
Grassi”, Salerno Cerimonia di Premiazione - 24 OTTOBRE
2018, ore16.30
Quale Italia vorreste? Io non voglio l’Italia che fa a braccio di ferro -Mostra Espositiva (con tutti i Lavori dei Partecipanti) Salone
cercando lo scontro e aizzando gli animi; neanche l’Italia che subi- elettroniche e la sostituzione del messaggio letterale con quello dei Marmi - Palazzo di Città (Comune), Salerno
sce. Tra la rabbia e la rassegnazione c’è tutto un universo. Perché ci iconico stanno modificando un po' dovunque il livello di com- N.B. La data di Scadenza per la consegna dei PLICHI entro - e
vogliono far credere che ci siano solo questi due poli. Gli immigrati prensione e di produzione dei testi; allarmante l’ultima ricerca non oltre - il 14 Ottobre 2018. Tutti i lavori dovranno pervenire
allo sbando non fanno che aumentare la criminalità? Questo vale per dell’ ISTAT che evidenzia come un italiano su 5 non abbia mai c/o la Sede Legale dell’Accademia “A. Grassi”, in Via Medaglie
tutti, anche per i cittadini italiani lasciati nell’emarginazione. Sui aperto un giornale o un libro e basi la sua cultura personale sui d’oro, 36 Salerno C.A.P. 84132), oppure essere consegnati a
media, però, fa più scena quando è un immigrato a commettere dei contenuti della televisione. Un dato impressionante che dovrebbe mano, dalle ore 16.30 alle 19.30
crimini, aumenta comode convinzioni e permette di cavalcare l’onda far riflettere le istituzioni. Arianna Paolucci N.B. - Contatti: e.mail: accademiagrassi.it - Recapiti: Tel. /Fax-
della paura. Un assembramento di disperati a nessuno fa piacere e la 089 333903 Cell.- WhatsApp - 3387581195.
mia solidarietà va alla Sicilia e a tutti i punti di prima accoglienza. Per eventuali aggiornamenti Informazioni visualizzare, periodi-
Capisco che sia difficile non essere razzisti quando si è nell’epicen-
tro del fenomeno. Se lasciati soli si respira rabbia, malcontento. Negli
archivi storici, nella televisione e negli articoli dei giornali, si ritrova
QUANDO SI FA DI TUTTA camente, anche il Sito dell’Accademia www.accademiagrassi.it

come gli italiani stessi, migranti, sono stati oggetto di pregiudizi. Di-
cevano che gli italiani puzzavano di aglio, erano piccoli e con car- L’ERBA UN FASCIO… DI SPONSOR STANDARD PER L’EDUCAZIONE
nagione scura, avvertivano di stare attenti, alcuni di loro erano stati Banner, stand e gazebi. Qualunque cosa osserviamo in un deter-
accusati di stupro. Spesso ad emigrare erano persone senza possibi-
lità di studio cercavano fortuna e la realizzazione di un sogno. No-
minato evento (sportivo e non) ci porti a pensare, istintivamente,
ad uno sponsor. Talune volte è vero, ma siamo realmente sicuri
SESSUALE IN EUROPA
(Terza parte) Ciò che denuncia Anna Rossi nel suo Giù le mani
nostante nella storia italiana ci sia l’emigrazione spesso non c’è che qualsiasi attività sia concepita in questo modo o è mera pub-
empatia verso chi oggi insegue il sogno di una vita migliore. blicità? Ci sono altri contratti che regolano taluni rapporti? In re- dai bambini!! La teoria del gender e il colonialismo ideologico
Come si può pensare che non ci sia razzismo dove l’assembramento altà possiamo distinguere almeno tre tipologie diverse di trovava nella logica surrogatoria della tesi di Bowlby esposte alla
è lasciato incontrollato e mal gestito? Come ci si può aspettare che correlazioni contrattualistiche tra aziende: sponsor, partnership e fine della Seconda Guerra Mondiale, la sua prima grande espres-
non nasca, anche lontano dai luoghi caldi, l’odio verso chi viene di- mecenate. Il primo lo conosciamo tutti (o almeno pensiamo di sa- sione. Tale logica, strutturata secondo una logica della scissione
pinto come un invasore pericoloso? Una facile valvola di sfogo alle pere cosa sia): ed è semplicemente lo scambio di denaro o di matrice dialettica, si manterrà fino ad oggi, legittimando il dis-
frustrazioni e la rabbia delle persone che hanno una vita dura ed in- beni/servizi ben precisi e stabiliti. Non solo, dunque denaro, ma corso sull’igiene come standard di «soddisfazione e godimento»
felice, che ritrovano così un comodo capro espiatorio dove riversare da organizzare su scala planetaria. Dopo la fine della ricerca sulle
tutto ciò che brucia dentro. Tra un’Italia aggressiva e una impaurita anche dei servizi. La partnership ha una sfumatura più partico- reazioni alla guerra dei bambini di Anna Freud, in collaborazione
c’è quella di chi sperimenta nuovi modi di entrare in contatto e ar- lare: viene finanziato un qualcosa che ancora non esiste. Chi dona con la psicoanalista americana Dorothy T. Burlingham - ricerca
ricchirsi reciprocamente. la sua disponibilità economica, diventa azionista a tutti gli effetti iniziata in Spagna nel 1936, proseguita man mano che la guerra
Ci sono buone pratiche, associazioni in cui lavorano italiani di se- e può entrare nel processo decisionale, nonché entrare nel merito si sviluppava e pubblicata nel 1943 col titolo War and Children
conda generazione. Queste sono le esperienze che dovrebbero riem- della gestione. Infine abbiamo il contratto di mecenate: esso è il nella collezione Medical War Books della International Psy-
pire la cronaca, i giornali, i programmi televisivi; invece sentiamo pagamento per la produzione di un servizio o di un bene, ad esem- choanalytic University - alla fine del 1946 Bowlby pubblica per
spesso notizie che riguardano individui maggiorenni o minorenni, pio viene pagata un’agenzia per ideare un progetto. Come pos- la National Association for Mental Health la relazione degli atti
poi emulati, che sparano pallottole verso degli immigrati. siamo notare non tutto è sponsor… Bruno Bertucci di una conferenza sulla salute mentale che mette al centro pro-
Quando si fa amicizia con una persona questa non fa più paura.
Adesso pensandoci io ho diversi amici non italiani, per me però ora prio il ruolo della London Child Guidance Clinic, centro clinico
fondamentale per la ricerca della figlia di Freud dove Bowlby
non sono più stranieri. Laura Cardia
IL RINNOVAMENTO DEL SINDACATO stesso aveva lavorato. La conferenza si intitola The future role of
the child guidance clinic in education and other services.
Qualche mese dopo, nel Journal of Social Issues il naturalista in-
Si può veramente parlare di crisi del sindacato? Come soggetto contrat-
CONFERENZA STAMPA: COS’È?
In data odierna spiegheremo, provando ad usare vocaboli semplifi-
tuale il sindacato ha perso le sue risorse, la sua potenzialità? Le forze
operanti nel mondo del lavoro si identificano ancora nel sindacato? Que-
ste sono le domande che ci si pone sul sindacato. Il sindacato è una delle
glese approfondirà il discorso sul futuro ruolo della clinica pe-
diatrica di Londra nello scritto intitolato The study of human
relations in the child guidance clinic. In quegli anni Lacan pub-
cati cos’è una conferenza stampa e quali funzioni ha. Non è un caso istituzioni più potenti per la partecipazione di massa alla vita civile, po- blica in Évolution psychiatrique La psychiatrie Anglaise et la
se abbiamo scelto questo linguaggio come incipit di questo articolo, litica ed economica e come tale non può risentire di un quadro politico Guerre, dove egli denuncia come inscritto proprio in organizza-
che non riscuote più significanza né intenzionalità selettiva; istituzioni, zioni come quelle della Child Guidance Clinic la «degradazione
perché spesso quando la parola stampa segue il concetto di confe- partiti e stato hanno perso insieme al sindacato quella tensione aperta
renza risalta in mente una sala piena di giornalisti intenti ad ascoltare con cui un sistema affronta il rapporto con i suoi membri.
qualitativa» del lavoro terapeutico, e in fondo la riduzione della
delle parole dette da dei soggetti che sembrano recitare un copione. L’intero tessuto italiano è turbato dallo scontento, dalle contraddizioni, figura classica del medico «al dipendente pubblico, all’ammini-
In realtà non è del tutto sbagliato, perché queste cose si studiano e si dal disagio, dalla sfiducia. Lo stato chiuso nelle proprie strutture buro- stratore e allo psicotecnico» (J. Lacan, La psichiatria inglese e
pianificano per non incorrere in degli errori. Cominciamo con il dire cratiche, sempre più sclerotizzate, in questo momento occupato in modo la guerra, in “La psicoanalisi. Studi internazionali del Campo
che è uno degli strumenti di comunicazione più importanti e che disperato in sterili diatribe, non riesce ad armonizzare i mezzi e gli stru- freudiano” n. 4, Astrolabio, Roma 1988, p. 28). Secondo Lacan
vanno indette solamente quando si ha qualcosa di veramente impor- menti della politica monetaria ed economica, e a delineare e fissare in ter- non si può confondere in psicoanalisi, la logica delle frustrazioni
tante da comunicare. Più la si rende personalizzata ed unica e più si mini concreti e vagamente retorici i fini e gli obiettivi da seguire. Il causate da eventi reali di privazione con la logica del punto invi-
riesce ad ottenere quella soglia di consenso e di popolarità che si ne- partito con le sue funzioni politiche, occupava uno spazio tra privato e sibile eppure realissimo – più reale di ogni realtà sempre più o
cessità per andare avanti con le attività preposte. pubblico in cui si verificavano scambi significativi ad ampio raggio. Esso meno frustrante - in cui si costituisce il luogo stesso della man-
E’ organizzata dall’ufficio stampa, che è quell’organo preposto alla era sensibile alle istanze dei singoli e le convogliava verso i centri di canza soggettiva.
trasmissione delle informazioni chiare ed inequivocabili in dei tempi controllo del sistema in cui il singolo era troppo lontano per influenzarlo
in modo non irrilevante. Un punto limite, una soglia della soddisfazione più
stabiliti. Chi fa parte di questo ufficio deve conoscere, ed avere rap- intima assolutamente bypassata da tale ricerca, i
porti, con tutte le testate giornalistiche nonché essere a conoscenza Il sindacato si è istituzionalizzato per necessità storica, è ora scavalcato
del loro stampo politico. La comunicazione è, ormai, una delle dalla stessa contestazione, dalla stessa atmosfera di lotta e di odio. Il mu- cui strumenti sono viziati da una logica igie-
scienze più importanti del nuovo millennio e l’economia risente tamento della politica sindacale è condizionato dall’intero sistema di va- nico-preventiva preconcetta e strumentale ad
lori che regola i rapporti fra il cittadino e lo Stato. D’altra parte il una certa tendenza neoliberista nella riorga-
quando essa è fatta male. Per questo non è facile portare avanti una sindacato per acquistare maggiore incidenza nella società civile, ha do-
conferenza stampa nei giusti modi, ma chi ci riesce ha sicuramente nizzazione della società accentuatasi nel dopo
vuto interiorizzarsi come Istituzione. Istituzione, non tanto delineata in guerra. Se si opera una confusione del genere
una marcia in più. Bruno Bertucci termini giuridico-formali, ma come organismo che si è dato un sistema
di regole interne autogestite e opera come i partiti nell’ambito della Co- l’esperienza dell’angoscia, cruciale nella cli-
stituzione. Non istituzionalizzarsi avrebbe comportato per il sindacato il nica del trauma infantile, diventa solo il pendant
QUANDO ARIOSTO GOVERNAVA LA GARFAGNANA rischio di allontanarsi dai processi politici ed economici.
La sclerotizzazione potrebbe rischiare di estraniare i vertici dalla ten-
sione e dalla logica più autentica della base, vanificare sempre più la
della difesa, per cui si finisce solo col blaterare di
difese contro l’angoscia, e di dosaggi di queste difese più o meno
adeguate al loro compito (difensivo). Michele Bianchi
La casa editrice Diabasis ha pubblicato un bel volume intitolato “Lettere spinta unitaria, vuotando il sindacato di quelle strutture che ancora oggi
dalla Garfagnana” (pagine 356, Euro 22,00), di Ludovico Ariosto (1474- costituiscono l’esperienza politica più originale e più tipica del nostro
1533), il grande poeta dell’Orlando Furioso. Durante il suo servizio
presso gli Este, duchi di Ferrara, il poeta venne inviato a governare la
Garfagnana, una regione tra Carrara e Lucca, all’epoca sotto dominio
movimento sindacale, rispetto agli altri paesi.
Senza contare che nei vuoti lasciati aperti dal distacco del vertice dalla
base, facilmente si stanno inserendo gli autonomi, troppo spesso ignorati
ROMA CAPITALE... DI SPORCIZIA
È vero Roma è sporca e invasa dai gabbiani, la triste realtà ha
estense. Era una terra infida, piena di briganti e di famiglie feroci che si dai confederati e dalla stampa e troppe volte tacciati di essere corpora-
dissanguavano in faide terribili. L’Ariosto la governò dal febbraio 1522 tivi: ma ora la spaccatura è avvenuta anche fra gli stessi confederati. Del superato l’oceano tanto che il New York Times da un’immagine
al giugno 1525, con notevoli difficoltà, ma riuscendo ad operare con resto una richiesta al sindacato di ridefinire e precisare il suo ruolo e le impietosa della capitale. La famosa testata americana ironizza sul
molto equilibrio, pacificando gli animi e rendendola meno turbolenta. sue competenze non è pensabile. Il sindacato in questo mo- fatto che l’amministrazione Raggi in una pagina facebook istitu-
Queste lettere che egli inviava al Duca Alfonso I, costituiscono un do- mento non sembra più credibile, suscita molte perples- zionale, abbia sostituito in passato la lupa con un gabbiano svo-
cumento eccezionale di tale impresa. Un poeta tutto dedito alla fantasia sità; tuttavia, dato confortante e imprevedibile è lazzante sui fori. Imperdonabile. A Roma, dicono i cittadini, non
e amante solo della poesia, dovendo governare un territorio turbolento, ancora un punto di riferimento purchè il processo ri- si è mai visto tanto degrado, in città ci sono topi e addirittura cin-
dimostrò di essere più sensibile di tanti amministratori dell’epoca, con- formatore sia inserito in un organico complessivo, in ghiali che rovistano nell’immondizia, a livello commerciale poi
centrati solo sui loro interessi. Sono lettere ricche di umanità, dove cui obiettivi centrali restano l’eliminazione della se-
l’Ariosto descrive i problemi di quel territorio, la difficoltà di governare lezione corporativa, lo sviluppo delle forze produt-
troviamo abusi ovunque ,ci sono bancarelle da fare spavento: al
una terra abitata da gente tanto ostile e mille altri problemi che gravano tive, l’autonomia dai partiti, la definizione della Teatro di Pompeo c'erano solo librai, ora vendono maglie delle
sulle spalle di chi “ha il comando”. Un libro davvero di grande interesse, funzione dello sciopero, la presa di coscienza che non squadre di calcio, calzini e pigiami. Idem all'ex storico mercato di
che come i poeti, a causa della loro sensibilità, possano essere dei go- vi può essere continua richiesta di aumenti retributivi Campo de' Fiori, per non parlare dei turisti che incivilmente fanno
vernanti assai migliori dei politici di professione. senza sviluppo delle forze produttive; non vi può essere mi- il bagno nelle fontane di Roma. Nessuna regola, nessun divieto,
Potete richiedere il libro in tutte le librerie, oppure direttamente alle Edi- glioramento del potere di acquisto senza l’eliminazione dell’inflazione e rifiuti ovunque anche nelle piazze storiche e più belle, la colpa
zioni Diabasis www.diabasis.it Fabrizio Legger senza programmazione. Liliana Speranza della nuova e delle vecchie amministrazioni. Arianna Paolucci
,
L’ATTUALITÀ, pag. 6 LETTERATURA E ATTUALITA VARIE N. 10 - OTTOBRE 2018

EDITO-INEDITO SEI PITTORE, POETA, NARRATORE, SAGGISTA? POETI PREMIATI AD ALLUMIERE


L’Associazione (APA) Assoc. Poeti Allumiere diretta e coordi-
(a cura di Gianfederico Brocco) È in corso di stampa nata dal Presidente Pierino Pennesi, ha avuto un grande successo,
come ogni anno i Poeti premiati vengono inseriti con il loro cur-
riculum e le poesie, in una bellissima Antologia, Intitolata (Al-
l’Ombra del Gamberale) la serata del 2 Agosto Giorno di
* Isabella Michela Affinito - Mi interrogarono le Muse… - Ba-
stogiLibri.
L’ANTOLOGIA DEGLI ARTISTI premiazione, si è svolta felicemente alle ore 20, con l’apertura di
un copioso buffet. Una grande orchestra ha accompagnato la se-
rata tra una premiazione e l’altra.
Le Muse come ispiratrici, ma in questa silloge anche figure poe- Puoi inviare le tue opere, entro il 30 ottobre, Un premio particolare (una borsa di tela con avanti scritta una
tiche esse stesse, con uno sguardo e all’antica Grecia e a Giorgio alla Redazione di questo periodico, alle- poesia, nell’interno due pacchi di biscotti casarecci del luogo e
De Chirico che ha reso moderno, inquietante, vivente il mondo, l’Antologia con tutte le poesie dei partecipanti. Un concorso im-
reso decrepito da certa accademia, della Grecia Classica. E que- gando una tua fotografia e un curriculum ar- portante bandito e sponsorizzato dal Comune di Allumiere, nel
sto rendere vive e inquietanti, ora attraverso la poesia e non la
pittura queste figure archetipe è lo scopo dell’autrice. A fine libro,
tistico (non più di 20 righe dattiloscritte) con dialetto Vernacolare. Complimenti alla straordinaria organizza-
zione del Presidente Pierino Pennesi. Auguri a questo Comune di
corredato da belle immagini di statue classiche,vengono svolti cenni biografici. Rivolgersi alla Dott.ssa Allumiere che cura l’Arte, Poetica e gli Artisti. Il parco del Co-
interventi critici: prima il libro di poesie di Antonia Rizzi Rufo, Liana Botticelli cell. 339.4934678 mune era gremito di spettatori. Liana Botticelli
“Quando la Musa è con noi”. Conosciamo cosi’ una poetessa stra-
ordinaria come straordinario è il libro dal titolo “Farfalla” di Se vuoi prenotare alcune pagine dell’AN-
Gianni Rescigno, recensito poi. Chiude il testo un saggio del-
l’autrice su Giorgio De Chirico.
TOLOGIA e conoscere le modalità di par-
tecipazione, puoi scrivere alla nostra
AUGURI
* Isabella Michela Affinito - Io e gli autori di Poeti nella Società
- Cenacolo Accademico Europeo Poeti nella Società.
Redazione, oppure cell. 347.0333846 A LIANA
Raccolta di recensioni fatte dall’autrice a poeti e scrittori appar- Ancora un premio per la
tenenti alla meritoria Associazione “Poeti nella Società”. Non è Poesia alla poetessa Liana
facile il compito del critico letterario ma la nostra scrittrice-poe-
tessa riesce sempre a penetrare le trame e i processi ispiratori del
“L’INCONTRO” DI BRUNO SEGRE Botticelli premiata dal Co-
testo, con grande intuito psicologico. Invitiamo i lettori a cono-
scere i validi autori trattati in questo libro e l’Associazione “Poeti
COMPIE 70 ANNI mune di Allumiere.
Nella foto mentre declama
nella Società”, Presidente Pasquale Francischetti, via F.Parrillo, Quasi a metà degli anni Ottanta per volontà di Anna Luisa Leo- la sua poesia “Ieri ed oggi”.
7 80146 Napoli nardi L'Abate, una nota attivista nonviolenta, giunsero in dono Franco Pichi
alla Biblioteca Lev Tolstoj - che io stesso avevo messo in piedi in
RIVISTE RICEVUTE quel periodo - alcuni involucri contenenti svariate riviste preva-
lentemente di argomento pacifista, adattissime agli scopi della bi-
*Nuova Impronta, Direttore Filippo Chillemi, casella post. 7-233,
- (00162) Roma. *Il Symposiacus, dir. resp. Pantaleo Mastrodo-
blioteca. La cui missione è terminata da tempo, purtroppo. Tra
quel materiale vi erano anche alcune annate complete del perio- COORDINATORI DELLE SEZIONI
nato, via La Marina 51, 70052 Bisceglie (Bt) *Bacherontius, Dir.
Marco Delpino. via Belvedere 5, 16038 S.Margherita Ligure (Ge-
dico "L'Incontro", sulla quale testata era ancora presente la fa-
scetta del vecchio indirizzo milanese proprio della suddetta REGIONALI DEL MOVIMENTO GAETANO
nova) tel. 0185.286167. *Presenza, diretta da Luigi Pumpo, via
Palma 89, 80040 Striano (Na). *Poeti nella Società, presidente Pa-
attivista. Allora non potevo ancora immaginare che da quel men-
sile indipendente ne sarebbe poi scaturita la mia formazione cul-
SALVEMINI PER IL TRIENNIO 2018-2020
squale Francischetti via F. Parrillo 7, 80146 Napoli cell. turale. Esso infatti si trasformerà nella mia unica e vera scuola (e Lombardia: Ferruccio Ciavatta. Piemonte: Augusto Fo-
347.5536446, email: francischetti@libero.it. *Verso il futuro, di- non solo di pensiero), a cui sono tuttora debitore di tante cose. glietto. Liguria: Andrea Monteverde. Trentino Alto Adige:
retto da Nunzio Menna, via Scandone 16, Avellino, tel. Ad un passo ormai dal suo settantesimo anniversario di pubbli- Tullio Dallapiccola. Veneto: Eugenio Morelli. Toscana: Ro-
0825.38269. *Il Convivio, diretto da A. Manitta, via Pietramarina cazioni "L'Incontro", sulle cui pagine sono passati tanti presti- berto Manescalchi. Marche: Matteo Gentili. Lazio: Emiliano
Verzella 66 95012 Castiglione di Sicilia. (Ct) *Fiorisce un Cena- giosi nomi, come quello di Cosmo Sallustio Salvemini, fu Caruso. Abruzzo e Molise: Leda Panzone Natale. Campania:
colo, fondato da Carmine Manzi 84085, Mercato S. Severino (Sa). fondato a Torino nel 1949 dall'avvocato Bruno Segre. Fin dal suo Giovanni Nigro. Basilicata: Giustino Setteducati. Puglia: Na-
*Primo Piano, dir. resp. Andrea Italiano, via Madonna del Lume lontano inizio questo periodico dalle ampie colonne prosegue an- tale Ventrella. Calabria: Michele Biafora. Sicilia: Adalgisa
5 - 98057 Milazzo (Messina). *Emozioni 15 Via Doria 5 - 18100 cora adesso a praticare molto fedelmente il suo impegno a favore Biondi. Sardegna: Anna Maria Chirigoni.
Imperia (cell. 329.4905854 - e.mail: gdonaudi@yahoo.it) della pace fra i popoli, a garanzia dei diritti civili, della libertà re- I Soci del Movimento sono invitati a proporre le varie forme
ligiosa, dell'antifascismo, e tutto eseguito sempre attentamente in di collaborazione ai predetti Coordinatori scrivendo alla e-mail
chiave espressamente laica. lattualita@yahoo.it , con particolare riferimento agli eventi ar-
Credo che Bruno Segre, che lo scorso 4 settembre ha festeggiato tistici e culturali del Maggio Uniacense.
VOLETE INVESTIRE I RISPARMI cento anni (ho detto cento anni!), possa essere veramente più che
fiero per tutto quello che ha fatto e che, incredibilmente, continua
ancora a fare. Davanti a un tale raro traguardo auguro, quindi, a
CON BUONI RENDIMENTI ? questo mio carissimo e generoso maestro (che non si è davvero APPELLO AD ADERIRE AL COMITATO
mai arreso) tanta altra forza. Quella speciale forza di cui è stato
Il dott. Paolo Maria BONELLA ben dotato. Ringraziandolo più volte per questo meritevole foglio
Promoter Finanziario è a disposizione dei lettori che è "L'incontro", un enorme insostituibile ed illuminante con-
tributo di autentica libertà al nostro Paese. Luciano Masolini
PER LA DEMO-RANDOM-CRAZIA
del periodico L’ATTUALITÀ per fornire (Modulo da ritagliare e spedire alla nostra Redazione)

* Consulenze sul modo più sicuro di investire i risparmi


* Consigli sulla previdenza integrativa (Piani Pensione)
ACCORATO APPELLO
Per maggiori informazioni telefonare
DEL SOCCORSO ALPINO
I fatti tragici accaduti in estate alle gole del Raganello in Calabria
ai seguenti numeri: 06/684341 - 06/68434360 hanno provocato una ondata di polemiche tra sindaci, protezione
civile e guide truistiche che hanno toccato tutta Italia . Una tra-
gedia che poteva essere sicuramente evitata ma che non riguarda
solo il Sud. Solo poche settimane fa a Gemona in Friuli è stata sal-
vata dal soccorso alpino una turista Lussemburghese che ha chie-
sto aiuto a 1600 mt di altezza perché disorientata dal buio, la
giovane indossava dei sandali invece che l’attrezzatura da trek-
CORSO DI GIORNALISMO INVESTIGATIVO king idonea. Gli uomini del soccorso alpino altoatesino, hanno
raccolto alcuni episodi paradossali, per denunciare i comporta-
Disponibile il corso di giornalismo investigativo menti di chi, in mancanza di senso del limite, si comporta con im-
prudenza. Una famiglia nel bosco ad esempio chiama il 118:
on line a cura della Free Lance International Press, siccome ha cominciato a piovere, chiede se, via elicottero, qual-
aperto a giornalisti, studenti, lavoratori, operatori cuno porti ombrelli per tutti; uno dal rifugio fa sapere che è cam-
biata la temperatura, fa freddo, e gradirebbe l'invio di maglioni,
dell’informazione e a chiunque voglia intrapren- due ragazze in shorts vengono tirate giù dalla ferrata Eterna im-
dere la strada del giornalismo d’inchiesta. Diret- mersa nella nebbia ad altissima quota e con temperature prossime
tore del corso: Emiliano Federico Caruso. allo zero. Situazioni provocate da trekker o alpinisti improvvisati
e incoscienti. Pare logico quindi lo sfogo del Corpo nazionale soc-
Presidente Free Lance International Press: Virgilio corso alpino e speleologico che non ci sta più a rischiare la vita
Violo. Per maggiori informazioni: per assurdità del genere. Su Facebook allora lancia un appello a
rispettare le regole che impone la natura.” Capita ma non do-
Cell. 324/6879903. Sito: http://mediaflip.org vrebbe capitare che qualcuno affronti l'alta montagna come se
andasse a fare una passeggiata in centro città con scarpe da gin-
nastica, jeans e felpa. La montagna è un luogo straordinario ma
non è un parco cittadino o una spiaggia di sabbia! Solo tramite
una corretta e costante sensibilizzazione a 360°, partendo anche
dai più piccoli, riusciremo a far diminuire le migliaia di incidenti
PRO LOCO FONTE NUOVA che ogni anno avvengono sulle nostre montagne e quindi ad evi-
www.prolocofontenuova.com tare tante tragedie”. Arianna Paolucci
Tel/fax 06.90024555
PROGRAMMA LE PROMESSE VANNO MANTENUTE
LUNEDÌ ore 09.00 - Ginnastica: ore 11.00 - Ballo: ore Tutti sono a conoscenza delle numerose promesse fatte dai due
17:00. partiti, che ora formano il Governo, durante la campagna eletto-
MARTEDÌ ore 09.30 - Yoga: ore 18.00 - Computer. rale e di queste citiamo la Flax-Tax e il reddito di cittadinanza. Il
MERCOLEDÌ ore 09.00 - Ginnastica: ore 11.00 - Ballo:
ore 16:30 - Bigiotteria
GIOVEDÌ ore 17.00 - Corso di pittura acquarello.
Ministro dell'economia ha fatto presente ai Ministri Luigi Di
Maio e a Matteo Salvini che non ci sono i fondi per poter rea- OLTRE 60.000 ADESIONI
VENERDÌ ore 16:30 - Inglese: ore 18:00 - Ginnastica: lizzare tutte le promesse elettorali, ma Di Maio ha insistito ed al- Fino ad oggi sono pervenuti alla redazione di questo Periodico
Corso di taglio e cucito. lora il Ministro Tria ha detto che si potrà fatre tutto ma 60.142 moduli di adesione al Comitato Nazionale per la Random-
00013 Fonte Nuova (Rm) - Via delle Mimose, 1 gradualmente. Il Vice Presidente del Consiglio e Ministro del La- crazia firmati da lettori residenti in Italia e all’estero.
voro, Di Maio, ha precisato che il diritto di cittadinanza sarà dato Li ringraziamo per la grande sensibilità dimostrata verso la madre
Tel. e Fax 06 90024555 - E-mail: prolocofontenuova@tiscali.it
solo agli italiani. Di Maio ha detto anche che se non si realizzas- di tutte le riforme istituzionali e li invitiamo a promuovere nuove
Sono aperte le iscrizioni al Corso di Acquerello. Rivolgersi sero le promesse elettorali sarebbe meglio andare a casa. adesioni. L’unico scopo di questa iniziativa del Movimento Sal-
alla Pro Loco di Fonte Nuova (Roma), via delle Mimose 1 Staremo a vedere quali realizzazioni farà il Governo. Per il bene vemini è quello di revisionare la Costituzione, obsoleta in molti
(tel. 06.90024555) ogni giovedì dalle ore 17 alle ore 19. dei cittadini bisognosi mi auguro che realizzino tante cose, che il articoli, per edificare una società di cittadini onesti governati da
popolo italiano attende da molti anni. Mario Coletti galantuomini. Il Consiglio Direttivo
N. 10 - OTTOBRE 2018 LETTERATURA E VARIE L’ATTUALITÀ, pag. 7

INVITO AGLI ARTISTI EVENTO CULTURALE DI GRANDE SUCCESSO


Il 30 agosto u.s., alle ore 21,00 la Loups Garoux Produzioni s.r.l. di Marta Bifano e Francesca Pe-

E AGLI OPINIONISTI
E’ in corso di stampa il nuovo libro di Cosmo G. Sallustio Salve-
drazza Gorlero hanno organizzato un evento artistico-culturale di grande successo presso l’Arena
Groupama, Isola del Cinema, Isola Tiberina, Roma. Hanno presentato la stupenda silloge poetica
di Bice Previtera “Eco di Sardegna”, applaudita da un migliaio di spettatori, in una magica atmo-
sfera di teatro, musica e danza. In copertina è riprodotto il bellissimo acquerello “Amaro calice” di
Gian Lucio Lai. L’evento ha avuto luogo nell’ambito della XXIV edizione del Festival “L’isola del
mini “Epuloni e Lazzari” (Analisi storica dei fattori che determi- Cinema” diretto da Giorgio Ginori. La serata è stata condotta dalla bravissima Paola Zanoni.
nano le disuguaglianze economiche tra le persone e tra i popoli. Ospiti d’onore sono stati Cosmo G. Sallustio Salvemini (Presidente del Movimento Gaetano Sal-
Proposta di ridurre il divario tra ricchissimi e poverissimi). vemini) e Walter Raffaelli (Editore). Numerose le personalità presenti nell’arena, tra cui il gen.
Come avvenuto per le precedenti pubblicazioni, gli artisti e gli opi- prof. Stefano Murace, marchese di Costaviola della Magnagrecia, il gen. Adolfo Pascarella, la
prof. Florinda Battiloro, presidente del Caffè dell’Artista di Salerno. Lo spettacolo teatrale ha
nionisti possono inserire le loro opere e riflessioni, prenotando entro avuto per protagonisti l’attore Marco Di Stefano (ideatore del Teatro della Comunità, progetto at-
il 30 ottobre una o più pagine del libro. Ciascuno degli inserzioni- tuato in 18 Paesi del mondo), la danzatrice e performer internazionale Tanya Khabarova (pluri-
sti avrà in omaggio almeno trenta copie. Il simbolico contributo- premiata al Festival di Edimburgo,co-fondatrice dei Derevo, leggendario collettivo russo), il pianista
Sandro Dall’Omo (appassionato e raffinato cultore del jazz, sperimentatore di diverse forme mu-
stampa è di euro quaranta per pagina, da inviare alla nostra sicali). Mauro Conciatori (sceneggiatore e critico cinematografico di fama internazionale) è stato
redazione mediante bollettino di c/c postale, n. 1032746719, a fa- il regista della splendida manifestazione. L’autrice del libro, Bice Previtera, è una personalità po-
vore del Movimento Gaetano Salvemini. liedrica. Laureata in Medicina, con varie specializzazioni. Ha sviluppato l’amore per la Poesia fin
La data ed il luogo della conferenza-stampa per la presentazione del dall’età di 14 anni. Le sono stati conferiti numerosi e prestigiosi Premi letterari per i libri “Inven-
tario delle attese” (Ed. Cattedrale, 2012), “In filigrana” (Armando Curcio Editore, 2015). Questo
libro verranno specificati nel numero di novembre-dicembre di que- evento costituisce la prima tappa del tour nazionale predisposto per illustrare il Progetto Eco di Sar-
sto giornale. degna (Il patrimonio culturale fra arte, salute, economia e società) che ha ottenuto il patrocinio del-
l’Unione Europea per l’Anno europeo del patrimonio culturale. Non si tratta soltanto di letteratura,
arte e reperti, ma anche dell’Artigianato appreso dai nostri progenitori, dalle Storie che raccon-
tiamo ai nostri figli. In effetti, l’incontro fra le Arti costituisce ll legame perfetto fra Luogo e Co-
DUE LIBRI ILLUMINANTI noscenza. Info: Ufficio Stampa, e mai: tv@paolazanoni.it
Per ulteriori informazioni: www.ecodisardegna.it, www.biceprevitera.com
I due libri del Prof. Cosmo Salvemini, “Informazione manipolata dalle lobby” e “Democrazia de-
generata”, informano compiutamente il pubblico sulla contraffazione della verità da parte delle
lobby, con un’analisi storica della cause che hanno provocato la degenerazione del sistema demo- L A SIGNORA E(racconto)
IL PROFESSORE
cratico. I due libri sono indubbiamente un valido sussidio didattico ai praticanti giornalisti-pubbli-
cisti presso il periodico “L’Attualità”. L’articolo 21 della Costituzione stabilisce: “Tutti hanno Sara entrò in classe, Un’aula ampia e luminosa di Scuola superiore. Lo stabile era antico, pieno di
diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di stucchi, dipinti, statue, con lucidi pavimenti. Sara si augurò che quell’anno scolastico fosse mi-
diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censura”. gliore del precedente, interrotto perché l’insegnante era troppo polemico e ripetitivo. Entrando nel-
E’ evidente che la stampa non deve essere mai uno strumento per ledere i diritti altrui, e deve es- l’aula notò che solo due alunni avevano la sua età. Gli altri erano molto più giovani e ciò la fece
sere sempre veritiera. Ho rilevato un particolare di fondamentale importanza: i mass-media, che sentire un po’ a disagio. Dopo qualche minuto arrivò il professore. Fece l’appello. Giunto al suo
sono diretti dai poteri forti, oggi tacciono sul fatto che l’articolo 18 della nostra Costituzione proi- nome le chiese “Perché si è iscritta a questo corso?” Lei interpretò “Che ci è venuta a fare?” Spiegò
bisce le associazioni segrete. Il magistrato del Tribunale di Trento Carlo Alberto Agnoli, uno dei le sue motivazioni e poi la lezione ebbe inizio. Quel professore, all’inizio, le era sembrato un po’
massimi studiosi ed esperti della massoneria, ha scritto che la massoneria, nata nel 1717 a Londra, burbero. Aveva sempre un sigaro spento in mano e lo sguardo molto sornione. Era di statura media.
è sempre stata e rimane una società segreta operante all’ insaputa di tutti, costituita da un esercito Parlava con una calma filosofica. Le ricordava un’insegnante di Liceo, coltissima, che aveva co-
inafferrabile, i cui soldati non si sa chi siano, né quanti siano, né dove siano, né che facciano, né di nosciuto molti anni prima. In questa nuova scuola Sara si trovava bene, incoraggiata dal professore
che mezzi dispongano. a proporre nuove idee. Era assidua nel frequentare le lezioni. Al termine dell’anno scolastico il pro-
San Massimiliano Kolbe evidenziò che la massoneria guida e determina l’orientamento mondiale fessore la invitò a cena. Rimase sorpresa ma accettò l’invito. Molti imprevisti fecero
in quasi tutti i settori della vita sociale, politica ed economica. Padre Antonio Di Monda, che fu rinviare più volte l’appuntamento. Venne poi il giorno della cena. Fu una bella se-
esorcista e docente al Seminario Arcivescovile di Benevento, scrisse che la massoneria, ha come rata. Sara era felice, anche se un po’ intimorita. Entrarono in un ristorante piccolo
obiettivo quello di distruggere qualsiasi religione con la promozione di una rivoluzione mondiale. ma accogliente, nel centro storico della città. lui le parlò di un nuovo lavoro che
Ciò vale ovviamente per le logge deviate. Secondo il politologo Padre Bartolomeo Sorge, quando avrebbe intrapreso e che voleva festeggiare quella sera. Le raccontò alcuni epi-
si parla di massoneria, non si dice una cosa univoca. sodi della sua vita e così Sara venne a sapere che lui aveva qualche anno di età
Egli verificò che esistono logge che hanno abbandonato completamente forme di anticlericalismo meno di lei. Nel chiacchierare, si sentiva felice. Ben presto fu invitata a dialo-
ottocentesco e sono conformi ai principi della Costituzione. Vincenzo Maio (cell. 347-3173288) gare con il tu. Le sembrò come una persona conosciuta da molto tempo. Uscirono
dal ristorante. Sulla via del ritorno lui fu molto tenero con lei. Prese il suo viso tra
le mani, le fece una carezza e la baciò. Poi la invitò ad una prossima cena. A Sara sembrava
un sogno…che tale rimase perché da quel momento lui scomparve, per sempre. Angela Libertini
INTERVISTA ESCLUSIVA AD ANTONIO MEROLA
Antonio Merola, da quanto tempo scrivi? Non ho mai ricordato quando io abbia cominciato. Sai,
molte persone immaginano che ci sia un momento magico in cui uno scrittore prende in mano la
penna per la prima volta: probabilmente è così, ma quell’evento viene vissuto poi come un trauma.
STANDARD PER L’EDUCAZIONE SESSUALE IN EUROPA
Questo perché il più delle volte la prima prova di uno scrittore coincide con una totale schifezza. E (Quarta parte) Adottando la logica surrogatoria proposta alla London Child Guidance Clinic (in-
se qualcuno è cosciente della propria scrittura, allora prima o poi avrà anche il coraggio di gettare nanzitutto con Anna Freud, ancora più chiaramente con Bowlby), la temporalità del desiderio in-
via quella schifezza... o magari di conservarla in un cassetto per sempre. Una cosa però la ricordo: conscio dischiusa per la prima volta da Freud in campo medico - temporalità che ha a che fare
quando ero bambino, avevo una specie di tic. Per qualche motivo, mi mettevo ad appuntare su un sempre anche con la temporalità dell’angoscia -, rischia di ridursi all’approntamento, nel tempo
foglio tutte le parole che non conoscevo. A casa ero pieno di questi fogli, da tutte le parti. E ancora misurabile, di una logica difensivo-reattiva da scatenare nella realtà per ottenere gli scopi suoi in-
oggi, faccio così... è da lì che spesso trovo le parole esatte per le mie poesie. Cosa hai studiato? terni, per ottenere la sua soddisfazione. Tale logica annulla l’ascolto medico del sentimento ango-
scioso dell’imminenza di qualcosa che, nel soggetto in cura, deve certamente accadere e che non si
Cosa ti appassiona di più nella vita? Mi sono laureato in Lettere Moderne all’Università La Sa- conosce bene, la temporalità di un non-so-che. Tale logica non è la logica del soggetto del deside-
pienza di Roma. All’inizio volevo iscrivermi alla facoltà di Psicologia, ma mancai il test di ingresso rio di cui aveva parlato Freud, ma quella del soggetto della scissione preparata già da Jung e poi,
per un solo punto. Qualche mese dopo, c’era la possibilità di provare con Lettere. La verità è che tramite Anna Freud (e Fairbairn), giunta a Bowlby.
mi iscrissi senza troppa convinzione; eppure, con meraviglia il mio punteggio risultò tra i primi A differenza di quest’ultima, la logica freudiana non si riduce a nessun discorso preconfezionato.
dieci. Non che fosse difficile entrare. Però l’essere tra i primi dieci mi sembrò un chiaro indizio che Sono i pazienti stessi ad insegnarlo a Freud, che non 1920 in Jenseits des Lustprinzips scrive: «noi
quella doveva essere la mia strada. Solo dopo capii che la scrittura e l’accademia si incontravano non siamo le nostre cosiddette strutture cognitive tese a portare pace tra noi e la realtà!».
raramente. Il percorso era simile: riviste, riviste e ancora riviste. Ma si trattava di una apparenza. Secondo l’ideologia igienico-preventiva di una salute mentale standard l’angoscia sarebbe uno stru-
La tua passione è una passione da sempre... o?La passione deve diventare lavoro. Ho scritto mento utile in quanto ci avvertirebbe del pericolo da cui dovremmo difenderci e contro cui do-
molti racconti, mentre frequentavo l’università. C’è una parte creativa in questo mestiere che viene vremmo fuggire o approntare una forma qualunque dello scudo, della protezione, del paravento,
prima di tutto. Poi, però, per fare lo scrittore oggi scrivere non basta: bisogna conoscere il mondo purché alla fine tale forma risulti efficace. Alla fine, appunto. E questa logica del mezzo, questa lo-
e il sistema editoriale. Non bisogna mai muoversi alla cieca. Se un tempo bastava inviare il proprio gica del sacrificio razionale avrebbe – è ripetuto come un mantra - un alto valore biologico, im-
manoscritto a una casa editrice e aspettare una risposta... diciamo, che ora (o forse mai) non è più munologico, di autoconservazione. Purché funzioni e protegga la vita, troviamo spesso enunciato
così. Esistono le riviste, gli agenti letterari. Esistono, cioè, delle tappe e delle figure intermedie tra all’interno di articoli di psicoterapia contemporanea, di neurobiologia psicoanalitica e di neuro-
l’autore e la casa editrice. Ciò che ho fatto io, è stato unire le forze assieme a un manipolo di autori scienze affettive. Eppure la teoria freudiana dell’angoscia dà conto – per lo studio dei funziona-
che avevano capito come funzionano le cose e creare a nostra volta una rivista on line: YAWP. Hai menti e dei disfunzionamenti degli organismi viventi in medicina - non tanto della “vita” quanto del
scritto altri libri? Prima di Ladolfi, ho avuto a che fare con una piccola casa editrice. Ero ancora “desiderio”, ovvero della soddisfazione pulsionale (Befriedigung), quel godimento libidico che può
giovane. Allora, utilizzai uno pseudonimo e questo mi salvò la vita. Ma è stata una esperienza istrut- non coincidere con la vita pensata identica alla sua tesaurizzazione.
tiva. Crea una specie di aut aut: o una grande casa editrice o niente. Qualcuno nella tua famiglia Nel Quadro del 2011 sugli standard sessuali si parla di paura adolescenziale. Ora se studiamo la lo-
gica, per esempio, del Disturbo da Attacchi di Panico (DAP) ci accorgiamo di una sordità, d’una in-
ha scritto libri o si interessa di cose artistiche? La mia famiglia ha origine da antiquario. Mio capacità di ascoltare il sintomo presente in un tale approccio. Il discorso forse principale presente
nonno aveva una bottega di antiquariato, che passò poi a mia madre. La crisi nel campo dell’anti- nella logica dei DAP – la logica surrogatoria e la scissione dialettica - si rinforza progressivamente
quariato poi fece sì che i mobili della bottega passassero da oggetti artistici destinati alla vendita, da circa quarant’anni con la Developmental Psychopathology, la teoria di Bowlby – già in nuce in
alla mobilia personale nella quale sono cresciuto. Credo, a posteriori, che qualcosa mi abbiamo in- Maternal Care and Mental Health del 1951 - e dei suoi allievi, che risale in fondo a Janet, per pro-
segnato, i mobili: forse il senso dell’antico. cedere poi con Jung e Fairbairn, fino a Fonagy e insomma a noi, oggi.
Come ti è venuta l’ispirazione per scrivere il libro “F. Scott Fitzgerald e l’Italia”? Il saggio è Tale discorso, sviluppo di un «annafreudismo» deleterio per la ricerca criticato da Lacan in diversi
nato da una mia personale ossessione che ha incontrato però il favore di un fenomeno sviluppatosi articoli scientifici, non fa altro che schiacciare la temporalità immemoriale e sconfinata dell’ango-
negli ultimi anni. Era da sempre che leggevo F. Scott Fitzgerald. Era insieme da un po’ di tempo che scia al tempo misurabile di atteggiamenti preventivo-utilitaristici, prestandosi così alla sua stru-
tutti avevano ricominciato a pubblicare F. Scott Fitzgerald. Si tratta di un fenomeno vasto, se si mentalizzazione politica. Michele Bianchi
pensa che Minimum Fax ha recentemente pubblicato una raccolta di lettere che Scott si scambiava
con il proprio editor alla Scribner: qualcosa di simile una volta sarebbe stata infatti appetibile solo
per gli studiosi. Ecco, quando ho cominciato a ricostruire la ricezione critica e di pubblico che il no- ATTENDERE IL PROPRIO “TURNO”...
stro paese ebbe nei confronti di questo scrittore americano, davanti a me si è aperta una storia in-
credibile: una storia che aveva a che fare con la censura fascista, con le penne di Elio Vittorini, PER PRENDER MOGLIE
Eugenio Montale, Cesare Pavese e Fernanda Pivano, ma anche con la dimenticanza che colpì Fitz-
gerald nell’ultima parte della sua vita, quando cercò di fare lo sceneggiatore a Hollywood perché “Il turno” è il titolo di questo celebre romanzo di Luigi Pirandello (1867-1936) riedito dalla casa
i racconti che prima gli venivano pagati migliaia di dollari, ora non li voleva più nessuno. Per farla editrice Edizioni della Vigna nella Collana Grand Cru (pagine 136, Euro 6,50). La bella prefazione
breve, ho scoperto che il fenomeno di questi anni non è che l’apice di una riscoperta cominciata, a dello scrittore torinese Davide Ghezzo, insegnante di latino e autore di molti libri dedicati alla let-
fatica, in quegli anni: perché la verità è che Fitzgerald è diventato un classico, almeno da noi, sol- teratura fantastica, ci introduce subito nel cuore della vicenda siciliana. Pepè Alletto vuole sposare
tanto agli albori degli anni Duemila. Cosa fai nella vita? Faccio, e ho fatto, i più svariati lavori. la bella Stellina, ma il padre della ragazza la vuole dare ad altri uomini più facoltosi, e così Pepè
Ma sarebbe noioso parlarne, a meno che non vogliate assumermi voi. Ciò che faccio insieme a que- deve mettersi in coda e aspettare il proprio “turno”.
La ragazza prima sposa un uomo che è stato vedovo quattro volte, poi, anche costui muore, e Stel-
sto tutti i giorni è frequentare la scrittura altrui: su YAWP mi occupo infatti della sezione poetica, lina intasca l’eredità. Intanto Pepè aspetta sempre il suo turno, sperando prima o poi di poter spo-
dove proponiamo sia poesie edite sia poeti inediti. Abbiamo avviato inoltre due collaborazioni sare la ragazza. Un romanzo dalle atmosfere grottesche, in cui compare bene quell’”umorismo”,
esterne: una sono i Quaderni Barbarici, una rassegna dedicata alla scoperta di poeti inediti a cui de- ovvero il senso del contrario, che è una componente fondamentale della poetica di Pirandello.
dichiamo un intero mese di ricerca; l’altra sono le Razzie Barbariche, una rassegna dedicata alla poe- Lo si legge d’un fiato ma ci fa sorridere di un riso amaro, perché la vita, secondo Pirandello, è una
sia edita under 30 su Pioggia Obliqua, per dare uno sguardo esaustivo sul rapporto tra editoria buffonata tragica.
italiana e giovani autori di poesia. Pensi di continuare a scrivere? Quale sarà il tuo prossimo pro- Da questo romanzo nel 1981, fu tratto un film con Vittorio Gassman e Laura Antonelli come attori
getto? Se il silenzio non mi blocca, volentieri. Ora come ora ho pronta una raccolta di poesie ine- protagonisti. Il libro può essere richiesto in tutte le librerie o alle Edizioni Della Vigna www.edi-
dite: Allora ho acceso la luce. Buon proseguimento di un felice percorso Anna Maria Ballarati zionidellavigna.it Fabrizio Legger
L’ATTUALITÀ, pag. 8 MEDICINA E ATTUALITA’ VARIE N. 10 - OTTOBRE 2018

IL MODELLO “CONTRO L’ALTRO” PREVALE ANCHE IL CERVELLO UMANO


NEL NOSTRO SISTEMA DI CONTROLLO SOCIALE? TRA ESPERIENZA ED ALIENAZIONE
Non sappiamo dal lato anatomico, strutturale quali modifiche potrà avere il cervello umano ma
La Ricerca eco psico sociale considera tre fondamentali modelli relazionali: - Con l’altro; - Senza sotto l'aspetto funzionale c'è una costante nel tempo che molto probabilmente si presenterà anche
l’altro; - Contro l’altro o “modello Caino”. Ovviamente la qualità dei nostri rapporti dipende dalla nel prossimo e più lontano futuro: l'ambiguo,enigmatico rapporto con la morte: Facciamo un esem-
prevalenza di uno dei suddetti modelli messi in atto dall’apparato neuro psichico, in base a prece- pio pratico per rendere comprensibile questa previsione. L'umanità ha sempre avuto paura della
denti esperienze. In proposito si ricorda che è l’amigdala, attivata da specifici stimoli chiave, natu- morte per istinto di conservazione eppure nella sua storia innumerevoli sono stati gli scontri bellici
ralmente deputata a decidere il tipo di reazione, previo confronto con le esperienze memorizzate. collettivi ed individuali. Venendo al nostro tempo quando mai si parla della morte nei comuni dia-
Auspicabile sarebbe la prevalenza del primo modello che corrisponde a una relazionalità evoluta a loghi e conversazioni, eppure la produzione cinematografica con tanto di notevole e costante seguito,
livello di Homo autenticamente sapiens. Grosso modo, il funzionamento del nostro apparato neu- sforna, a più non posso, film dove la violenza e la morte sono quasi sempre i veri protagonisti ac-
ropsichico dipende dal grado di sviluppo (maturazione), catalizzato da appropriate prestazioni pa- clamati da una folta audience di sera quando di giorno non se ne fa alcun, volontario accenno.Di
rentali; di strutture neuronali quali: lobi orbito-frontali, neuroni specchio; dalla dotazione umorale, fatto abbiamo sempre avuto con la morte un rapporto misterioso dal quale non riusciamo a svinco-
cioè di neurormoni quali: endorfine, dopamina, serotonina, ossitocina. In precedenti miei scritti, a larci:un'enorme curiosità da una parte ed un costante terrore dall'altra. è quindi comprensibile che
proposito di mele marce, si era affermato che il problema non si risolve eliminando le mele marce nel futuro ci porteremo dentro questo marchio ambivalente, cronicamente acquisito, che non vedrà
(v. omonimo mio scritto su la pag. fb: ecologiapsicosociale e sul blog: movimentosalvemini.blog- l'ora di evidenziarsi non appena si presenti l'occasione a dispetto della più rivoluzionaria ed irrico-
spot.com): tale assunto ha trovato conferma nella sentenza di Tiziano Terzani: "Il problema del noscible fisionomia ambientale e di look individuale. In altre parole, la massima mors tua vita mea
terrorismo non si risolve uccidendo i terroristi, ma eliminando le ragioni che li rendono tali". La è ben radicata nel nostro codice genetico e convivenza tra simili. E non c'e da illudersi che la sco-
soluzione radicale, pienamente condivisa e sostenuta dalla ricerca eco-psico, appare indicata dal perta di alieni di altri mondi cambi le cose se non in peggio o conferma dello status quo. Dal mo-
monito di Pitagora: “Educa i bambini e non sarà necessario, poi, punire gli uomini”. In proposito mento che questa ambiguità di rapporto non accenna ad estinguersi dovranno intervenire altri fattori
ribadisco che chi sta per punire un figlio o un allievo da lui "educato" dovrebbe, anzitutto, rive- pro o contro l'umanità per un'autodistruzione definitiva o rinascita alternativa dato che niente è
dere i metodi educativi che ha adottato. eterno a questo mondo.A questo punto ci piace concludere contemplando il sorriso di un bambino
Alcuni aspetti fenomenologici che si mostrano funzionali per la sopravvivenza ci offrono un qua- la cui innocenza sa di eternità oltre qualunque ciarlatana previsione. Eugenio Morelli
dro del funzionamento della nostra popolazione in cui appaiono prevalenti comportamenti delle
prime fasi evolutive (tratti orali quali bulimia, anoressia, tossicodipendenze alcol e fumo compresi,
dipendenza simbiotica, cioè da una sola persona; egocentrismo, strumentalità, nel senso che l’altro
esiste per la soddisfazione immediata dei propri bisogni, possessività esclusiva per cui risulta in-
tollerabile il rapporto oltre quello duale, quindi gelosia e invidia, coatta tendenza all’appropriazione PROMOZIONE DEGLI AUTORI LOCALI
e incapacità di godere di ciò che già si ha. Se l’impressione della prevalenza di fattori carenziali e
traumatici (attribuibile a inappropriatezza dei correnti metodi di allevamento di buona parte della
nostra popolazione in età evolutiva) corrisponde alla realtà, sarebbe pure alto il ri-
DEL GREEN E DEL VERNACOLO
schio di una prevalenza del “modello Caino” anche negli operatori di giustizia. Marcellina – domenica 9 settembre. Felice-
Una tale pregiudizievole condizione spiegherebbe il prevalente orientamento mente aperto all’insegna dell’Aforisma “Le
per la sicurezza dei cittadini fondata sulla logica della eliminazione delle co- parole sono vita e così come la vita va vissuta
siddette “mele marce” con il ricorso a misure contentive carcerarie o, previa insieme, anche le parole vanno condivise”, ed
medico-psichiatrizzazione del caso, ad equivalenti di tali misure, ossia a ”ca- alla presenza del Sindaco Alessandro Lundini
micia di forza farmacologica”. In definitiva, sarebbe auspicabile che di quanto e della sua Giunta e del Primo Cittadino di Pa-
sopra esposto ne tenessero conto anche le istituzioni statuali. Purtroppo, poi- lombara Sabina Alessandro Palombi, il Con-
ché una considerevole percentuale degli abitanti del mondo vive di lavoro sa- vegno ha centrato tutti gli obiettivi. Folto e
lariato e le relative possibilità di impiego si trovano in settori in cui prevalgono plaudente il pubblico che ha gremito il Salone
problemi, la motivazione per la prevenzione si mostra in pratica alquanto debole, d’onore come nelle migliori occasioni. D’in-
in quanto prevenire problemi fonte di guadagno risulterebbe controproducente. Pier Luigi Lando torno i Dirigenti della Pro Loco, la Polizia Ur-
bana ed i “Festaroli” e, ovviamente, i cinque
ottimi scrittori locali con il seguito di amici e
EGOISMO, INDIFFERENZA, IRRESPONSABILITÀ, famigliari. E non c’è stato momento che abbia
colto distratto alcuno. Spiker dell’evento, il di-
namico Simone Paoloni, Vice Presidente
CATTIVERIA, IN CHIAVE ECOPSICOSOCIALE della Pro-Loco di Marcellina. In vetrina, due gruppi di autori. Il primo costituito da marcellinesi,
ovvero, i bambini delle classi che hanno primeggiato nel concorso 2016 e 2017 per la prosa in dia-
letto e dalla loro insegnante, nonché i Poeti in vernacolo Loreto Giosi e Francesco Bruccoleri. Il se-
Ciò che sottende alcuni deprecabili fenomeni attualmente oggetto di severe lamentele, quali l’in- condo composto da scrittori, c.d. esterni alla comunità, autori di racconti e romanzi fantasy. “Tre
differenza, l’egoismo, l’irresponsabilità, lo scarso interesse ad apprendere, ad applicarsi responsa- autori, questi ultimi, ci han detto le gentili Moderatrice Gioia De Bonis e Alessandra Paoloni,
bilmente ecc., pare trovino soddisfacente spiegazione da quel che emerge da ricerche di Paul con i quali abbiamo deciso di contaminarci vicendevolmente in una sorta di interscambio lettera-
MacLean riguardo alle basi neuro. fisiologiche dell’altruismo. Al fascio di fibre da lui evidenziato rio e di racconti di esperienze, che poi, alla fine, non sono altro che declamazioni di vita vissuta, tra-
colleganti strutture del livello di organizzazione cerebrale filogeneticamente più ancestrale ad altre scorsa ed “eternata” in libri. I nostri ospiti - ha rilanciato Gioia - corrispondono a Monica Serra,
più evolute, più di recente si è aggiunta la scoperta di altre strutture e di neurormoni che attivano importante autrice e promoter del “Premio nazionale Cittadella” e curatrice della Biblioteca Co-
lo sviluppo di essenziali componenti neuronali e umorali per l’umanizzazione del nostro cervello munale di Formello. Per i maschi sono stati invitati Gianluca Villano di Palombara Sabina, autore
(v. su internet e sul sito www.pierluigilando.net : strutture e umori umanizzanti del cervello). In da oltre quattro lustri di numerosi romanzi e racconti fantasy che hanno affascinato i suoi numerosi
mancanza della funzione di tali componenti, quando si parla a nostri simili che di adulto hanno sol- lettori, ed i nostri Bruccoleri e Giosi. Dulcis in fundo, il c.d. “gioiellino” del nostro territorio Ales-
tanto l’aspetto e l’età anagrafica, ogni sollecitazione circa il senso di responsabilità, di empatia sia Molinari di Montelibretti, classe 2004, per cos’ dire: “scrittrice in erba” anche se ha già parte-
ecc. non ha alcuna risonanza, come se si pigiassero i tasti di un pianoforte che pur fornito di corde, cipato e vinto alcuni importanti Premi internazionali”. Tutti ugualmente meritevoli di menzione, gli
non producono alcun suono per mancato contatto con gli appositi martelletti. Autori hanno declamato le loro Opere e, volentieri, risposto alla sfilza di domande con cui sono stati,
Questa deludente evenienza non è eccezionale, giacché lo sviluppo e l’attivazione di tali componenti a turno, incalzati dalle argute belle Moderatrici. E veramente tanti, scroscianti e sinceri sono stati
non solo non viene favorito, ma pure disturbato dai comuni metodi tradizionalmente ritenuti edu- gli applausi del pubblico che gremiva l’enclave consigliare. Al centro dell’attenzione di grandi e,
cativi. Di conseguenza, il cervello degli educandi rischia di sovraccaricarsi di risentimenti che spin- soprattutto, delle Insegnanti e dei più piccolini, la 14/enne Scrittrice Alessia Molinari. Una giovi-
geranno a ricercare bersagli sostitutivi per la scariche delle connesse tensioni e di conseguenti netta dall’aspetto gentile, mite e priva di qualsiasi albagia, ma dalle idee chiare e dall’istinto e la
neurormoni da stress che alimenteranno, tra l’altro, reazioni disturbate e disturbanti che vanno da grinta da protagonista. Un esempio da sostenere; un talento da coltivare di cui la Sabina si vanta e
quelle comportamentali a quelle psicosomatiche fino a patologie a carico di vari organi e apparati. può andare fiera. E considerata la modalità e la scioltezza con cui ha risposto alle domande della
Almeno un cenno alle conseguenze di gravi cerebropatie che dalla neuropsichiatria tradizionale ve- moderatrice, anche di facile parola. Meritatissimi, quindi, gli applausi a scena aperta che le sono stati
nivano etichettate come di “perversione del senso morale” attribuibili a eliminazione di strutture e tributati. Al settimo cielo il fratellino Simone, genitori, nonni e zii e le sue tantissime amichette del
umori umanizzanti a causa, appunto del processo infiammatorio. Ad accrescere la “cattiveria”, ge- cuore che la seguono sempre con orgoglio. Studentessa -per dovere anagrafico- e scrittrice in erba
stita, oltre che esplicitamente, per via transferale: conti da regolare, in particolare quelli nei confronti per passione, Alessia piuttosto che una sorpresa, è oramai una autentica conferma nel panorama
della madre verso un’altra figura materna e del padre verso chi impersona l’autorità. Noi siamo po- degli scrittori scaturiti dalla buona terra di Sabina reatina e romana. Alla talentuosa mini scrittrice,
tenzialmente sapientes, ma, per un adeguato sviluppo delle nostre potenzialità evolutive, non vi infatti, che ha solamente quattordici anni, da mercoledì 12 settembre, arride anche la soddisfazione
sono scorciatoie. In effetti, da madre natura, a differenza di specie molto lontane da noi, quali le di essere una delle Liceali del Lorenzo Rocci di Passo Corese. Un altro capitolo questo gagliardo e
formiche che sono geneticamente informate anche per quanto riguarda l’organizzazione sociale, nel stimolante per la monella che si è licenziata dalle Medie con una pagella costellata di una sfilza ( e
nostro genoma, dopo l’appetenza ludica non è stata registrata alcuna informazione, come se Madre non poteva essere diversamente) di 10 - dieci. Brava. Forte anche a tennis ed a Pallavolo Una dote
Natura avesse detto: “Rien ne va plus!”. Pier Luigi Lando naturale (lo scrivere) che la bimbetta coltiva fin dai primi anni della Scuola Elementare. Una mo-
dalità la sua di raccontare fluida, scorrevole e spontanea che, partendo dalla sua fervida fantasia fan-
UN RACCONTO FUORI TEMPO ciulla, scaturisce spontaneamente come acqua di fonte, e stupisce. Già autrice di una mezza dozzina
di libricini infarciti di fantasy corredata di immaginazione e capriccio giovanile, sono talmente
scritti bene: in stampatello che, una volta presi in mano, li bruci tutto d’un fiato.
Per diversi motivi gli artisti hanno timore ad utilizzare il bianco e nero. Pensano, che la loro arte
venga danneggiata dalla costrizione della scelta e la loro creatività venga guastata dal ricorso alla Alessia ha partecipato al Concorso internazionale di “Narrativa e Poesia - Città di Caserta”. Indetto
“monocromia” in un mondo ricco di colori. Siamo stimolati, invece, da un mondo razionale a sca- dall’Associazione culturale Mediterraneo, in collaborazione con l’omonima casa editrice e l’Ente
pito del nostro inconscio creativo che vede il coloro ovunque. Lo studio della massa del volume ha provinciale per il Turismo casertano, il Concorso prevedeva -caso più unico che raro- anche la ca-
portato alla padronanza delle tecniche e all’utilizzo delle scene pittoriche antiche se eseguite con tegoria di Narrativa per i minori. Cosa rarissima (sic !) trovare un certame riservato ai giovanissimi.
pennellate precise. L’aggettivo “monocromo” dalle due parole greche “mono” (uno) e chromo (su- Aperto, cioè, ai minori di anni 18. Ebbene si ? la piccolina che all’ora aveva solamente 11 anni, con
perficie o colore della pelle). Alcuni artisti ormai sono consapevoli dei media, dei critici d’arte e il suo capolavoro: “Janin nel mondo di Wood Land” ha sbaragliato il campo dei concorrenti (anche
della comunità artistica che spesso crea la teoria alla quale molti rispondono come visionari, piut- molto più avanti con gli anni) e meritato il Primo Premio assoluto. A cui, grazie al tan tan dei so-
tosto che conformarsi alla natura del dipinto. Certo, se si osserva l’estetica contemporanea, la quale cial, son seguiti altri riconoscimenti ed inviti. E noi, più di Lei, siamo certi di nuovi successi di cui
compie scelte molto alla moda, si nota che la pittura viene associata a colori vivaci; la consapevo- scriveremo ancora e ben volentieri. BOX - Delle qualità linguistiche di Alessia si sono accorti un
lezza della scelta di colori aumenta la difficoltà di lavorare con una gamma di colori limitata. Anche po’ tutti. In primis il Dirigente scolastico di Montelibretti - Boro Santa Maria, dottor Prisco Corvino
i sensi son costretti a compiere un salto per accettare le relative discussioni del valore estetico degli e le insegnanti che hanno letto i libricini di Alessia in classe, suscitando grande entusiasmo e, negli
effetti sociali dell’arte. L’opera o lo scopo dell’arte vengono caricate di significati per mostrare un alunni, voglia di emulazione. È a ragion di ciò, che si può affermare che la piccola scrittrice è una
determinato dipinto di una particolare scuola o l’artista stesso che incarna il più recente sviluppo autentica predestinata. Impostati su frasette corte e grammaticalmente giustificate, i suoi racconti
della forma estetica. Recentemente l’opera di alcuni pittori ha convinto con successo i critici con- che vanno sempre ben oltre una cinquantina di pagine, sorprendono suscitando quel particolare in-
temporanei della filosofia che considera la tela come elemento dell’opera stessa, un elemento di ri- teresse che ti prende e ti proietta d’emblée nell’immaginario collettivo. Condivisibile la soddisfa-
cerca e contemplazione. Una serie di opere applicate a fatti storici e personali collocano l’artista zione per la famiglia e per la comunità non foss’altro perché Montelibretti nel 2009 è stata
sotto la scorza della tela. La tela fornisce molti suggerimenti sulla sua vita e sulla sua opera e non proclamata “Città del Libro -Sez. Comunità”. Per Alessia il raccontare, così come è il suo sorriso
è facile per il pubblico accettare questa estetica in quanto essa comporta la scoperta sulla tela stessa cristallino quando qualcuno la invita a parlare dei suoi racconti, è uno scroscio d’acqua che sgorga
di segni, riti e storie antiche. La pittura monocromatica crea con il gesto uno spazio autocontrollato e scivola armoniosamente dalla fonte all’estuario. Perché? Perché il desiderio di avventura e di
in vari modi, raccontando una storia principale connessa alla semplicità del senso comune. Un pit- scrivere, nasce con l’uomo: basta saperlo ridestare e coltivare. Giancarlo G. Martini
tore sa di dover mantenere la propria tonalità di colore e la saturazione del pigmento per conse-
guire la maggior luminosità e lucentezza possibile allo scopo di rafforzare l’effetto cromatico del
dipinto. La visione personale del pittore che abbraccia il monocromatico consiste nel distruggere
un simbolo per crearne uno nuovo; una visione particolare limitata da una scelta di colore. La pit-
tura monocromatica sottolinea i vantaggi di un attento ripensamento dell’assunto convenzionale AV V I S O “L’ATTUALITÀ”
è sinonimo di Libertà.
della pittura. È il potere del silenzio per darci la libertà della contemplazione. Una pittura che com-
pie una presentazione onnipresente di una sfida intellettuale all’avanguardia artistica nell’utilizzo,
che ci ricorda il tentativo di Goethe in opposizione a Newton per far rivivere le teorie di Aristo-
UTILE Questo giornale non accetta
tele secondo cui i colori sono manifestazione di luce e buio; viene utilizzato l’approccio diretto in- Vuoi che il tuo messaggio pressioni dai politici
tervenendo sulla tela e trasformando i sogni in realtà. Molti artisti mettono in discussione la culturale o commerciale né censure dalle lobby.
superficialità dell’assioma. I pittori, ricorrendo alla monografia, sostengono che l’approccio origi-
nale consiste nella intenzione di esprimere la bellezza della natura, fra cui molti temi quali il volume,
venga letto I lettori hanno il diritto
il colore, la prospettiva, l’illusione, la magia e la costruzione. È spesso possibile identificare degli da oltre 100.000 persone? di conoscere la verità per poter
oggetti: la monografia crea un’illusione di spazio profondo. Dobbiamo infatti considerare l’opera Chiama il cell. dare un voto consapevole
d’arte come un elemento che dipende dalla migliore tradizione artistica: proprio come Kandinsky
che nelle sue opere pittoriche e letterarie cercava la magia nel punto in cui i sensi e l’anima si in-
347.0333846 e responsabile.
contrano: tematiche e complessità che la creazione di un’opera d’arte comporta. Liliana Speranza
N. 10 - OTTOBRE 2018 ARTI FIGURATIVE E VARIE L’ATTUALITÀ, pag. 9

BENEBIENNALE 2018 Liana Botticelli UN PITTORE DI SUCCESSO


A Benevento, presso Palazzo Luca Pugliese (Avellino,
Paolo V, si è conclusa la III 1973 – nella foto) è pit-
edizione della BeneBiennale “Frutta in soffitta” tore, musicista, cantautore
(25-30 agosto 2018), il cui e architetto. Con una per-
tema è stato “Eat and (olio su tela) sonale che ha il sapore di
Heart”, ossia “mangiare e una grande antologica,
terra” in quanto il primo del Info: dopo diciassette anni ha
mese di agosto l’ umanità, esposto i suoi lavori in
come avviene ormai da Tel. 06.66200020 uno dei complessi archi-
tempo, ha consumato tutte le tettonici più importanti e
risorse che la natura può rin- Cell. 339.4934678 suggestivi del capoluogo
novare in un anno e vive “a Lo staff della “BeneBiennale 2018”
sannita. Lo scorso 25 ago-
credito”. Questa III edizione con l'opera del Maestro Nicola Pica sto è stata aperta al pub-
si è svolta nel contesto della blico, presso il Chiostro di Santa Sofia a Benevento, la mostra “Un
XXXIX edizione del Festi- mare di pittura”, personale dell’ artista irpino sul tema del mare, che
val “Benevento Città Spettacolo”, organizzato dal Direttore Ar- è durata fino al 27 agosto nell’ ambito della rassegna “Benevento
Città Spettacolo” (25-30 agosto 2018), organizzata dal Direttore Ar-
tistico Renato Giordano e classificato in ambito nazionale come tistico Renato Giordano. Dalla “Zattera di Ulisse” (2005) all’attuale
uno dei cinque festival di maggior rilievo. Nella biennale inter- ciclo “Pesci di montagna”, passando per gli eccentrici e psichedelici
nazionale di arte contemporanea di Benevento hanno esposto ben paesaggi marini, nell’ interpretazione figurativa di Luca Pugliese il
70 artisti provenienti da tutto il mondo in un tripudio di opere d’ tema del mare si dispiega attraverso un immaginario esuberante,
arte (ben 150) che ha fatto del capoluogo sannita il centro del- forte e vigoroso, che rivela una profondità simbolica e allegorica
l’arte mondiale. Il curatore Maurizio Caso Panza, con l’Asses- anche quando la visione si fa fiabesca o giocosa. Il tutto improntato
sore alla Cultura del Comune di Benevento Oberdan Picucci e a una versatilità tecnica e stilistica che è la cifra di una pittura poli-
con il direttore dell’ Accademia di Fotografia Julia Margaret morfa e iperattiva, capace di evolversi e rigenerarsi mantenendo ben
Cameron di Benevento Angelo Orsillo, il 30 agosto 2018 hanno riconoscibile la mano dell’ artista. In questo excursus pittorico il
premiato gli artisti vincitori. Fotografia: 1 ) Mariachiara Vernillo; mare è il sogno, il rifugio, il paesaggio romantico per eccellenza.
2 ) Giovanni Saviano; 3 ) Angelo Masone. Scultura: 1 ) Graziella Ma il mare è anche vita. E’ il paradigma della nostra vita, cioè del
Baseggio; 2 ) Domenico Magnifica; 3 ) Emilio Sorvillo. nostro ulissiaco errare verso l’ agognata sponda, ed è il locus vitae
Installazioni: 1 ) Emilio Iele; 2 ) Fabio Rafael Soto Ortiz; 3 ) An- per eccellenza, perché è nel mare che Luca Pugliese, dopo aver
tonio Magnotta. Pittura: 1 ) Adriano Andrighetto; 2 ) Orazio Ca- esplorato per anni le infinite vie del micro e del macro cosmo, in-
sbarra; 3 ) Emilio Russo; 3 ) Flavia Alexandra Grattacaso; 3 ) contra i nostri più antichi antenati, i pesci. Ironici, delicati, fiabe-
Leonardo Pappone. schi, evocativi, surreali, i “Pesci di montagna” di Luca Pugliese,
Sono state premiate come opere vincitrici assolute, che hanno ca- fuggenti sagome dall’ effetto tridimensionale che sbrillucciano tra
le venature di vecchie e pregiate tavole lignee, si pongono nel solco
ratterizzato la manifestazione, quelle degli artisti: Nicola Pica, della più autentica tradizione favolistica, con scene che rimandano
Michela Camputaro, Maurizio Iazeolla, Rosario Tortorella, Pa- alla società umana trasfigurata in chiave animale.
trick Pioppi, Mail Boxes Benevento. Durante la premiazione è Ma a un livello di lettura più profondo, grazie alla malleabilità che
stato conferito il premio alla carriera “il Calidonio d’ oro” all’
artista Antonio Del Donno, premio ritirato dalla figlia Annarita.
Il Direttore Artistico della BeneBiennale Chiara Massini ha di-
chiarato: “La mia volontà è stata quella di rendere sempre più in-
ARTE COME RIVELAZIONE
Arte come rivelazione è una mostra di arte contemporanea ad
solo le favole posseggono, i “Pesci di montagna” – ossia pesci che
nascono nell’ entroterra campano d’ Irpinia e che hanno per mare il
legno – ci portano ancora più lontano, ossia al perpetuarsi della vita
attraverso l’ incessante metamorfosi della materia. “Ai miei occhi”
ternazionale la manifestazione, mantenendo nel contempo il forte opera di Luigi e Peppino Agrati, esposta alla Galleria d’Italia a dice Pugliese a proposito del legno “un albero non è altro che una
legame con il territorio che la caratterizza da sempre. L’ obiettivo Milano. Il progetto è stato possibile grazie alla collaborazione tra proboscide che sugge acqua per crescere e nutrirsi. E’ quindi acqua,
della BeneBiennale, a partire da questa edizione, è quello di di- le Gallerie e Mariuccia Agrati, moglie del Cavaliere, Luigi Agrati. che da fluida diventa materica e, almeno al nostro tatto, impenetra-
ventare un punto di riferimento per il sud della penisola come la Così come scritto nella brochure dedicata: “la raccolta creata bile”. Vincenzo Maio (cell. 347-3173288)
più importante manifestazione nell’ ambito dell’ arte contempo- dagli industriali Luigi e Peppino Agrati costituisce un momento
ranea. BeneBiennale è un prestigioso appuntamento capace di va- particolarmente signicativo all’interno della storia del collezio-
lorizzare il patrimonio culturale attraverso la comunicazione dell’
attualità e dei valori legati all’ arte, desideroso di creare una nuova
nismo italiano della seconda metà del Novecento.
La collezione nasce alla fine degli anni Sessanta dalla passione
L’ARTE DI TAKAKO LIOT
identità artistica mediterranea capace, come in passato, di tra- per l’arte di Peppino Agrati, che insieme a Luigi concepisce il col- È nata a Yokohama, Giappone, nel 1971. Inizia a studiare a Pa-
ghettarci verso un futuro positivo e ricco di nuova bellezza”. lezionare come una personale visione, slegata dalle mode e dalle rigi, disegno e pittura e lì inizia la sua carriera artistica, con im-
Vincenzo Maio (cell. 347-3173288) tendenze di mercato.” Tra le opere esposte troviamo: Triple portanti esposizioni, a Parigi e in Europa. I suoi quadri sono il
Elvis di Andy Warhol; e tra gli artisti annoveriamo: Jean-Michel frutto di un astrattismo moderno, dai colori vividi e accesi. Qua-
Basquiat e Fontana. Atanasia Fabbricatore dri di geometrie infinite, che danno all’occhio la meraviglia dei
capolavori dell’Artista. Il suo ispiratore è il grande pittore fran-
ORIGINALI PITTO-SCULTURE cese Thibaut Reimprè. Franco Pichi
DI TULLIO DALLAPICCOLA ALLA CÀ GRANDE L’ARTISTA NESHAT
Shirin Neshat è un’artista iraniana di arte visiva contemporanea. Il
suo lavoro artistico è prima di tutto un impegno sociale di denuncia
IL PAESE DEI LAMA... TRA CINESI E TIBETANI
verso le condizioni sociali nella cultura islamica. Un’artista di rot- Albert Ettinger è l’autore di questo avvincente libro intitolato
tura che sdradica gli stereotipi legati alle rappresentazioni mediatiche “Tibet libero? Rapporti sociali e ideologia nel Paese del Lamaismo
dell’islam. Shirin Neshat è famosa per i suoi ritratti di corpi di donne reale” (pagine 270, Euro 25,00), pubblicato da Zambon Editore.
interamente ricoperti da scritte persiane. Il Gruppo MilanoCard con L’autore, lussemburghese, si interessa di Tibet da molti anni. In que-
artache ha pensato di coinvolgere Shirin Neshat in un progetto affine sto libro, pur non negando le violenze e le atrocità commesse dai sol-
per le tematiche della sua produzione artistica. Il percorso prevede la dati di Mao in Tibet, dopo l’occupazione del 1950, indaga a fondo su
visita alla Cà Grande di Milano con l’installazione di Shirin Neshat: cosa è ed è stato realmente il “lamaismo tibetano”, ponendo in ri-
l’opera video Pulse, all’interno degli spazi del Sepolcreto, una cap- lievo i tanti aspetti negativi di questa “teocrazia feudale” in cui i lama
pella sotterranea dove tra il 1473 e il 1695 vennero disseppelliti i resti e i bonzi angariavano la popolazione costringendola a lavorare du-
dei ricoverati deceduti nell’Ospedale. Atanasia Fabbricatore ramente per mantenere il numeroso clero lamaista, lasciandola nel-
“Il veliero” l’ignoranza e nella superstizione… I Tibetani devoti al Dalai Lama
accusano i Cinesi maoisti di aver trasformato il Tibet in un “inferno”.
Studio d’Arte:
Via Due Laghi, 338042 - Baselga di Pinè (TN) LA MOSTRA SU HARRY POTTER A MILANO
Dal 12 maggio al 9 settembre è possibile per tutti gli appassionati
I Cinesi si difendono dicendo che il Tibet, prima dell’unificazione
con la Cina, era un “inferno” di crudeltà e superstizioni, dove i lama
governavano dispoticamente. Dove sta la verità? Per capirne di più
occorre fare come ha fatto l’Autore di questo libro (e qui ce lo
Tel. 0461.557139 Cell. 339.1259386 della saga che ha come protagonista il mago più famoso dell’ultimo spiega), ovvero, chiedersi che cosa sono stati realmente, per i Tibe-
E-mail: tullio.dallapiccola@virgilio.it secolo fruire della mostra Harry Potter, the exhibition. In via Pro- tani, il lamaismo e il maoismo. Ci sono molte persone che difendono
caccini a Milano si trovano 1600 metri quadrati ispirati e che ripro- a spada tratta la causa del Dalai Lama e altre, invece, che difendono
ducono i luoghi del best seller: la sala comune dei Grifondoro, le aule l’operato di Mao. Secondo me, con molto buon senso e con molta co-
di pozioni e di erbologia. Scenografie originali, costumi e oggetti noscenza del Tibet, della sua storia, della sua religione e dei rapporti

OUTFIT A PALAZZO MORANDO


Palazzo Morando, a Milano, ospita la mostra Outfit ‘900. Un per-
usati durante le riprese da poter vedere non solo attraverso lo
schermo, creature da toccare non solo da immaginare.
I visitatori possono godere di momenti interattivi come il lancio della
pluffa nel campo di Quidditch. Un’esperienza a 360 gradi per rivivere
tra Tibetani e Cinesi, l’Autore riesce ad illuminarci e a fornici alcune
“chiavi di interpretazione” per tentare di capire, almeno in parte, la
spinosa questione tibetana, in cui convergono differenze ideologi-
che, etniche ma, soprattutto, geopolitiche ed economiche. La lettura
corso che presenta abiti, accessori utilizzati dalle donne nelle un viaggio fantasy, che riscalda il cuore in compagnia di scene, arte- di questo ottimo libro, corredato da un ampio apparato di illustra-
grandi occasioni. Una mostra che storia della moda, ma che è fatti e oggetti che hanno accompagnato bambini, adolescenti e gio- zioni e fotografie, può davvero aiutarci a schiarirci le idee su cosa si-
anche un modo di comprendere l’evoluzione dei costumi e della vani adulti per tutto il corso della saga: l’appuntamento è al binario gnifica, realmente, la “questione Tibet”, con tutti i suoi pro e tutti i
bellezza. L’allestimento, a cura di Gian Luca Bovenzi, Barbara 9 e 3/4. Atanasia Fabbricatore suoi contro. Il libro è in tutte le librerie. Fabrizio Legger
De Dominicis, Ilaria De Palma, include preziosi abiti degli anni
‘20 realizzati dalle case di moda Worth e Liberty. L’idea - dice
Ilaria De Palma - nasce dalla volontà di dare conto della prassi,
consolidata nel tempo, che ha portato alla formazione della ci-
CHE LA SPERANZA NON DIVENTI ILLUSIONE!
vica collezione di abiti antichi e moderni. Fino a qualche mese fa le principali decisioni della Politica italiana sono state prese da oligarchìe che nulla avevano a che fare con la Democrazia.
Ad eccezione di alcuni acquisti mirati e di fondamentale impor- Sono stati stipulati accordi da leaders politici durante incontri segreti (basti citare il patto del Nazareno tra gli esponenti del Partito Democratico e
quelli di Forza Italia). Vale a dire, accordi stipulati tra “cerchi magici” che hanno escluso la partecipazione dei giornalisti, organi indispensabili per
tanza, la maggior parte del patrimonio vestimentario proviene informare l’opinione pubblica. Evidentemente si trattava di accordi il cui contenuto era talmente osceno che non poteva essere portato a conoscenza
dalle donazioni liberali di cittadini, soprattutto milanesi. E ancora del popolo, al quale pur appartiene la sovranità (art. 1 della Costituzione). Sarebbe opportuno ricordare che fin dal 1953 (appena cinque anni dopo
- afferma la De Palma - quanto selezionato consente di raccontare l’entrata in vigore della Costituzione) alcuni protagonisti dell’Assemblea costituente avevano manifestato la loro delusione affermando che il po-
delle storie, degli abiti stessi e della formazione della nostra col- polo era stato considerato dagli oligarchi dei partiti alla stregua di un “sovrano senza scettro”. In effetti, i sotterfugi attuati dai “rappresentanti” del
lezione, ma anche di testimoniare che all’interno della raccolta, popolo nell’arco degli ultimi settant’anni hanno svuotato di contenuto la parola Democrazia (governo del popolo, nell’esclusivo interesse del po-
ancora poco conosciuta, si celano grandi nomi della moda italiana polo). Sia la prima che la seconda Repubblica (nata dopo Tangentopoli del 1992) sono naufragate per colpa di oligarchi arroganti e corrotti, che hanno
e internazionale. Atanasia Fabbricatore trattato il popolo come una massa di sudditi da tartassare spietatamente. Adesso, sembra che la maggioranza dei tartassati abbia colto l’occasione
delle elezioni politiche del 4 marzo u.s. per alzare la testa e porre fine alla perversa prassi dei “cerchi magici” (gruppi di potere al servizio di po-
tenti lobby finanziarie che tutelano solo i propri interessi).
Se questa svolta, attesa da settant’anni, si è realizzata (gli eventi futuri potranno accertarlo) si potrà dire che è nata la Terza Repubblica. Sembra
che si sia formato, finalmente, un Governo con le mani e con le facce pulite, che ha intenzione di tutelare gli interessi dell’intero popolo, di rendere

WHITE RADIO È UNA WEB RADIO


concreta quella Giustizia sociale invocata dalla gente onesta che ha sempre lavorato e pagato imposte vessatorie.
Dall’Unità d’Italia (17 marzo 1861) ad oggi il popolo italiano è stato maltrattato e umiliato da almeno quattro sistemi degenerativi della Democra-
zia: il giolittismo, il mussolinismo, il craxi-andreottismo e il berlusconismo. Questi “sistemi di Potere” hanno protetto solo interessi settoriali e pri-
Si può ascoltare con un personal computer vilegi inaccettabili, calpestando la dignità delle classi sociali disagiate. Per mantenere in vigore quei privilegi sono state tartassate le categorie sociali
collegandosi al sito: www.whiteradio.it - più deboli, sono state erogate “pensioni d’oro” a danno di coloro che percepiscono “pensioni di fame”. Le sperequazioni sociali hanno raggiunto li-
velli scandalosi. Un ristretto manipolo di canaglie ha ridotto alla miseria una stragrande maggioranza di galantuomini.
http://www.whiteradio.it cliccando su “ON Adesso, nei cuori di questi ultimi si è accesa la speranza di essere governati dai difensori del popolo, intenzionati a moralizzare la vita pubblica, de-
AIR” oppure con il proprio smartphone sca- cisi a non farsi maltrattare dai vertici dell’Unione Europea, capaci di rinegoziare quegli accordi-capestro che hanno strangolato l’economia italiana.
ricando l’applicazione gratuita per Apple e E’ nata la speranza che sia caduto, finalmente, il contrasto secolare tra gli interessi dei governati e quelli dei governanti, tra le èlites dei privilegiati
Android “White Radio”. e le moltitudini dei lavoratori onesti. E’ nata la speranza che venga abrogata quella famigerata legge che ha consegnato la Rai-Tv (azienda pubblica)
La trasmissione “TONI & motivi” è condotta nelle mani degli oligarchi dei partiti che agiscono come propagandisti di interessi privati e che consentono la messa in onda di programmi-spazza-
tura al fine di far rimbecillire milioni di telespettatori. E’ nata la speranza che la Rai-Tv venga finalmente liberata da spocchiosi usurpatori, benefi-
da Antonio Bartalotta e va in onda ogni lu- ciari di contratti milionari non per competenza ma per “appartenenza”. Che l’Informazione sia realmente pluralista, dando spazio anche a quelle
nedì dalle 19,00 alle 21,00. formazioni sociali (tutelate dalla Carta costituzionale) che fino ad ora sono state imbavagliate. Lanciamo un accorato appello agli attuali Gover-
nanti: non deludete le aspettative di circa venti milioni di italiani che hanno votato per le forze politiche che vi sostengono in Parlamento e che in-
vocano quel Cambiamento “conditio sine qua non” della Democrazia autentica. C.G.S.S.
L’ATTUALITÀ, pag. 10 CINEMA, MODA E VARIE N. 10 - OTTOBRE 2018

STEFANO REALI, L’INTERVISTA MODA E… NON SOLO CINEMA COME SINTESI DELLE ARTI
Stefano Reali (nella (a cura di Lucilla Petrelli) Uno dei seminari, organizzato dall’associazione culturale “Terra
foto a destra con Mau- d’arte” di cui io stesso faccio parte, si intitola “Sintesi delle arti”
rizio Mattioli e Renato Lucille, style coach! (con riferimento a un piccolo, ma interessantissimo saggio di P.
Giordano), regista, Florenskij intitolato: “Il rito ortodosso come sintesi delle arti”) e
musicista e produttore, FASHION KIDS tra le altre cose si è occupato anche di cinema. Il nostro lavoro
nasce nel 1957 a Fro- Si torna a scuola! Anche la moda dedica ampio spazio ai tanti ra- parte dal superamento dell’ormai vetusta querelle sullo specifico
sinone. Ottiene la ma- gazzini/e che si apprestano a ritornare sui banchi di scuola. Abi- filmico per cui non ci interessa più indagare la presunta ‘essenza’
turità scientifica e si tini romantici, gilet effetto pelliccia e morbidissimi maglioni per del cinema per poi stabilire se si tratti di una forma d’arte o meno.
diploma al Conserva- il guardaroba delle fanciulle in erba, con gonnelline trapuntate e Per noi il film è un insieme eterogeneo di codici o, se si vuole, di
torio “Licinio Recife”, ricamate, stivaletti rosa con glitter per impreziosire un po’ e per linguaggi che mettono in opera e che vengono messi all’opera da
assecondando la pas- le giornate piovose un caldo parka con il collo in eco pelliccia. quella che con Pietro Montani potremmo chiamare una immagi-
sione che ha sin da Per i maschietti, scarponcini in nabuk con lacci a contrasto e la nazione inter-mediale. Questo non vuol dire che si consideri il
piccolo per la musica. zip laterale interna di linea sportiva, un antipioggia eccezionale film come una specie di opera multi-mediale. Quest’ultima dal
Si trasferisce a Roma dove trova lavoro come insegnante di sol- come la giacca a vento impermeabile con tasca a marsupio sul da- nostro punto di vista è solo una caricatura grottesca di quella che
feggio al Laboratorio di Arti Sceniche di Gigi Proietti, e trova la vanti. I jeans sono un classico irrinunciabile. Felpe calde in tutte Wagner chiamava “opera d’arte totale”. Invece nel cinema i vari
sua vera vocazione: fare il regista, iscrivendosi al Centro Speri- le tinte. Nuovi zainetti unisex con le immagini stilizzate dei per- linguaggi non si sommano né devono sommarsi per costruire o
mentale di Cinematografia, dove si diploma nel 1980. In occa- sonaggi Disney tanto amati dai ragazzi. Una moda, sia per gli uni meglio per dare l’impressione (l’illusione) della realtà (si parla
sione della XXXIX Edizione del Festival “Benevento Città che per gli altri, all’insegna di uno stile semplice e libero. appunto di ‘realtà virtuale’); bensì devono interagire ed interferire
Spettacolo” (25-30 agosto 2018), organizzata dal Direttore Arti- tra loro così resistendo alla tentazione di chiudersi e costituirsi in
stico Renato Giordano, Reali ci ha rilasciato la seguente intervi- NEWS FASHION una specie di totalità omni-abbracciante, ma andando ad aprire
sta, al termine della proiezione del suo film “Il tramite”, nel Pinko-Invicta. Un anticipo sul freddo. La prima novità per la quello spazio estatico che vada a configurarsi come una sintesi
Cinema San Marco a Benevento, interpretato dall’ attore Mauri- prossima stagione invernale è firmata da Pinko per Invicta. I due sempre aperta e perciò continuamente sospesa e continuamente
zio Mattioli. Nel film di stasera erano presenti le tre S dei ci- marchi hanno unito la creatività e lo stile di città del primo con revocata capace di dischiudere e preparare un posto allo spetta-
neasti americani: Sesso, Soldi e Sangue. Questi temi sono la tradizione sportiva degli anni ’80 del secondo per un risultato tore, al suo sentire ed al suo pensare. Stefano Valente
sempre presenti nei suoi film? No, mai. Questo è un film molto contemporaneo e glam. Protagonisti i piumini in nylon lucido
diverso da qualunque altro.Come nasce in lei l’ idea di un film? nelle versioni corto, lungo, ampio e a cappa con l’abbinamento
Diciamo che è la storia che mi piacerebbe vedere. Qual è il se-
greto per girare un buon film? Amare il cinema, amare la vita,
amare le persone e studiare. Studiare tanto. Un buon film deve
degli zainetti jolly e minisac, dai colori forti e con maxi logo.
Borse Carpisa. Per l’autunno, Carpisa dedica una collezione di
borse al migliore amico dell’uomo, il cane! Si chiama “Funny
“LA BANDA GROSSI”
trasmettere sempre emozioni? Si. Il motivo per cui si va al ci- Puppy” ed è composta da 3 modelli: una shopping bag, uno Nel numero di aprile 2017 erano appena iniziate le riprese. Il 20
nema è quello. La cosa più facile e difficile durante le riprese… zaino e una tracolla, in quattro varianti di colori che ritraggono settembre scorso, invece, dopo quasi un anno e mezzo è uscito
La cosa più facile è stata dirigere Mattioli, la cosa più difficile è con stampe fumetto un simpatico Carlino, un Labrador, un Bul- nelle sale il film “La Banda Grossi”, lungometraggio scritto e di-
stata dirigere Mattioli. Qual è la situazione attuale del cinema ldog e un Chihuahua. I colori sono accesi per contrastare il gri- retto dal giovane sceneggiatore e regista Claudio Ripalti. Rea-
italiano? Lo frequento poco, perché faccio soprattutto televi- lizzato grazie al significativo contributo economico raccolto da
giore della stagione. Persico-relaxing home.Per i primi freddi una piattaforma crowdfunding e del Mibact, “La Banda Grossi” è
sione, però a me non piace molto. Alcune cose mi piacciono autunnali, è pronta una collezione dedicata al relax in casa e per
molto, ma molte non mi piacciono per niente. Qual è stata la più una storia, quasi dimenticata, di grande coraggio e di altrettanta
il tempo libero. Si chiama “Flow” della Casa Persico ed è com- violenza che vede protagonista un giovane bracciante insieme ad
grande soddisfazione della sua carriera? Forse essere riuscito posta da pigiami, felpe e T-shirt in cashmere e seta. C’è anche
a fare questo film, anche se non lo ha visto nessuno, perché mi un gruppo di persone, pronte ad abbandonare la vita nei campi
un’ampia scelta di prodotti per la casa come i plaid, cuscini, sali per combattere il nuovo Stato Piemontese.
rappresenta tanto. Programmi per il futuro… Sopravvivere. da bagno, candele e profumi per una calda atmosfera. Family
Vincenzo Maio (cell. 347-3173288) Il film narra gli avvenimenti di una banda capitanata da Terenzio
Shoes. Le “Desert Boot” le scarpe unisex più note del marchio Grossi, brigante italiano e capobanda dell’omonima organizza-
inglese Clarks, tornano di gran moda per tutta la famiglia. Il fa- zione, che mise a ferro e fuoco il territorio fra il 1860 e il 1862,
moso modello allacciato in pelle scamosciata nato 65 anni fa e di-
HANIA, UNA BAND DI SUCCESSO ventato subito un modello gettonatissimo da tante generazioni, è
ora disponibile in vari colori e per tutti, adulti e bambini. Quando
si dice, affrontare l’autunno con il piede giusto…
all’alba dell’Unità d’Italia. Consigliato. Antonella Vecchiariello

Vito Iacoviello, voce della band, Gabriele Bertozzi compositore,


a settembre esce in digital store , “Spirito Guerriero”, (Angeli in
Vestito Nero – Cuore di Bandito – Fuggi Via – Mae) è il loro
NEWS BEAUTY
Novità nel campo delle profumazioni. Grande lancio internazio-
#SIGNORNO SIGNORE!
primo lavoro ufficiale degli HANIA, band capitolina di stampo nale a Londra per la fragranza “Man Wood Essence” della Che con il presente governo si sarebbe tornati a parlare di leva
pop rock. Una Moderna Favola Rock: Dal Cuore del Brasile al Maison Bulgari, di cui è testimonial Nick Bateman, modello e obbligatoria non è una novità. Nella sua lunga campagna eletto-
Cuore Rock Italiano. I testi dei quattro inediti di questo EP rac- attore canadese, già campione del mondo di arti marziali . Una rale una parte della sua maggioranza ne aveva già parlato, ri-
contano tematiche sociali, attuali e autobiografiche. Il nome collaborazione quella tra il brand e l’attore avvenuta in maniera scuotendo una certa approvazione da parti di alcuni dei propri
della Band “Hania” (che significa Spirito Guerriero) rappresenta naturale vista la sua passione per i paesaggi incontaminati e i pro- elettori. Gli stessi che si divertono a trovare possibili motivazioni
appieno la favola vissuta dal cantante Iacoviello, questo è solo un fumi. Lui stesso ha più volte sottolineato come le fragranze hanno per la chiamata di leve novelle. Chi dice per saper manovrare
epilogo della sua favola che parte da lontano, dal Brasile alla il potere straordinario di fare viaggiare nel tempo e riportare in un’arma, chi dice per crescere e dimenticarsi del proprio smar-
Lucania. Vito Bayerstedt arriva in Italia a pochi mesi, adottato e qualche modo al proprio vissuto. Note di cipresso, vetiver e cedro tphone, altri ancora per far tornare a casa i migranti con una spe-
voluto con grande amore da mamma Maria e babbo Michele, fa- sono il biglietto da visita di questo fantastico profumo maschile ciale bacchetta magica, per finire con quelli che vedrebbero bene
miglia lucana. La madre biologica, Sandra, non aveva la possibi- che ricorda la freschezza dei boschi, un inno alla natura. le nuove leve a pulire la sporcizia per le strade, a ricostruire in-
lità di allevarlo ed ha scelto per il figlio una soluzione che potesse frastrutture dimenticate per troppo tempo. Di mansioni da ‘ap-
permettergli una vita più serena. FASHION BOOK piccicare’ ai nuovi arrivati ce ne sarebbero tante. Le idee non
I suoi genitori adottivi gli stanno vicino nelle sue scelte artisti- Vent’anni di una grande Maison: Louis Vuitton. Vent’anni di mancano. Nel caldo di agosto, prima della triste vicenda geno-
che, lo seguono, lo incoraggiano, lo supportano sempre nella sua creatività con una carellata di 1.350 immagini di sfilate nel libro vese che ha catapultato tutti in Liguria, chi con il corpo e chi con
scelta. Capiscono e incentivano il suo talento artistico nel canto. “Louis Vuitton Catwalk”. La storia di questa Maison, famosa in la mente, è tornato veemente sul tema il ministro Salvini. La ri-
Così il sogno per Vito diventa realtà. Con la Band “Kings” si clas- sposta non si è lasciata attendere, tanto sui social quanto nelle
sificano ai primi posti, ed hanno così la possibilità di suonare nel principio con i suoi bauli da viaggio e poi con la tela Monogram. pubbliche piazze italiane. Tra queste un gruppo di studenti che a
mitico “Heineken Jammin Festival”. Si iscrive all’università Due successi che nell’800 resero grande Louis Vuitton e dopo di Venezia ha manifestato la propria contrarietà alla proposta salvi-
della Musica, a Roma. Entra a far parte della scuderia della pro- lui ha continuato Marc Jacobb col lancio della prima linea niana con lo slogan “Signor no, Signore!”. Carissimo ministro
moter romana Nadia Patti. I testi dei quattro inediti di questo donna del 1998 e continua a farlo Nicolas Ghesquire, attuale Di- Salvini, Le parlo con lo slancio e la forza dei miei venticinque
EP raccontano tematiche sociali, attuali e autobiografiche e gli rettore artistico del womenswear. Interessante questa lettura che anni. Le parlo senza inutili mezzi termini, senza insensate barri-
autori sono Gabriele Bertozzi e Vito Iacoviello. Gabriele Bertozzi: ripercorre i look iconici della Maison e l’evoluzione della moda cate ideologiche. Lei ha proposto di reintrodurre la leva obbliga-
chitarrista professionista, arrangiatore, compositore, ha calcato donna. toria «per ricordare ai nostri ragazzi che, oltre ai diritti, esistono
numerosi palchi accompagnando artisti di fama nazionale come anche i doveri». Anche io, come i ragazzi di Venezia e tanti altri
Mango, Alex Baroni, Loredana Bertè, Ivana Spagna, con i quali SUMMER MEMORIES nostri connazionali, Le rispondo: «Signor no, Signore». Che oltre
ha sviluppato progetti collaborando al fianco di Mogol. Ospite Medievalis, XIV Edizione, 16-17-18-19 agosto ‘’2018 . Nella ad avere diritti, ho anche doveri me lo ha insegnato mio nonno. Il
all’evento Roma è Moda, patrocinio del comune di Roma inter- splendida località di Pontremoli (MS), punto importante della militare lo ha fatto nel ’49, ad Udine. Ma non mi ha insegnato a
pretando il medley Mina diventa Rock ed ha preso parte (vin- Via Francigena , si è svolta la storica manifestazione della Com- rispettare i miei doveri con il servizio militare. Me lo ha insegnato
cendo HardRockCafè di Firenze) al “Rock in 1000” tenutosi allo pagnia del Piagnaro (costituita nel 2005), che dal Castello del ogni giorno finché non è morto.
stadio “Artemio Franchi” di Firenze. Anna Maria Ballarati Piagnaro e per tutto il Centro Storico, si snoda il lungo corteo Me lo ha insegnato raccontandomi che c’era la guerra e bisognava
che riunisce sbandieratori, musici, arcieri, armigeri, danzatori e svegliarsi presto la mattina per portare il latte in centrale, magari
figuranti per far rivivere disfide, misteri, amori e paure alla Corte di nascosto e al buio; quando – mentre il fratello era prigioniero
UN RESTAURATORE DI TALENTO di Federico II. L’imperatore nel 1226 proveniente da Parma e di-
retto a Roma dal Papa, passò da Pontremoli e concesse al Co-
mune il “Diploma di piena giurisdizione” su quello che fino al
‘700 fu chiamato il “Territorio Pontremolese”, come certifi-
di guerra – doveva sobbarcarsi compiti fin troppo gravosi per un
adolescente; quando la campagna non dava più i frutti sperati e lui
dovette andarsene, lasciando quella campagna che lo aveva visto
Aleandro Di Fani è nato a Civita Castellana (Viterbo), nel 1957. nascere, crescere e sposarsi; quando, dopo una violenta grandi-
Attualmente vive e lavora a Lanuvio, ma è sempre in giro per mo- cato dagli archivi e di questo soggiorno viene fatta memoria nella nata, doveva rimettersi carponi sulla terra per seminare nuova-
stre e per restauri. L’artista spazia in diversi settori. Dai paesaggi rievocazione storica “Adventum Federici” su cui è incentrata mente quello che la calamità aveva distrutto. E questo è niente. Mi
e ritratti. Lui usa diverse tecniche con molta disinvoltura, dalla appunto la manifestazione Medievalis. Durante i quattro giorni ha insegnato a rispettare i miei doveri quando ogni mattina mi
china, acquarello, tempera, carboncino, etc. Ha frequentato a si svolgono una serie di giochi in onore dell’Imperatore, chia- mandava a scuola. Carissimo ministro, noi giovani abbiamo bi-
Roma frequentato la scuola di restauro diretta dal noto Maestro mati “Disfida della Cortina di Cazzaguerra” che vede prota- sogno di modelli quotidiani semplici e genuini, non di sterili slo-
Pico Cellini. Pittore che nella sua carriera ha ricevuto sempre goniste le Contrade del Centro Storico. gan, non di un’arma in casa, non di mesi di naja. Matteo Gentili
molti premi e riconoscimenti, premio Accademia Thyrus di Terni,
premio Accademia “La Fucina” di Roma, l’U.N.E.S.C.O. lo an-
novera ufficialmente tra i propri artisti.Gli è stato riconosciuto il
Diploma in Arti figurative con il titolo di accademico del “Cena-
colo degli artisti d’Italia”.Le sue opere sono presso la galleria
VETRINA LIBRARIA
“Rubens” di Maria Manfredonia a Bruxelles e nel Museo Civico
di Alatri (FR). Raffigura con molta maestria splendidi paesaggi,
stupendi tramonti. Le sue opere sono piene di colore Ama molto
Caravaggio, che rivisita con la sua abilità. Ha esposto in mostre
personali e rassegne in Italia, di particolare interesse nel suo per-
corso artistico una collettiva con i grandi maestri del ‘900: Puri-
ficato, Attardi fatta in Spagna presso il Rettorato della città di
Siviglia. L’artista ha effettuato importanti restauri, come la tomba
di Papa Gregorio XII e un affresco del XV secolo nella Cattedrale
di Recanati. Possiamo definirlo un artista contro corrente, mentre
tutti sono appassionati al mondo dell’irreale, lui si tuffa con tena-
cia nelle varie opere del passato e ce le ripropone con tenacia. Au-
guriamo all’artista tutto il successo che merita ed un buon
proseguimento di lavoro. Anna Maria Ballarati

Caro lettore, ricordati di rinnovare la quota associativa


a questo periodico che, essendo super partes,
intende restare un libero organo di stampa.
Esaurita la prima edizione di questi libri. È in corso di stampa la seconda edizione Per prenotazioni rivolgersi al cell. 347.0333846
N. 10 - OTTOBRE 2018 L’ATTUALITÀ, pag. 11

mai dimenticare/ quella gioia diale/ alla sofferta, ma splendida


L’ANGOLO DELLA POESIA
ravvivati./ Noi vorremmo almeno
vera/ quegli attimi d’amore/ che
infransero il mio cuore/ d’infinito
ardore./ Non senti le mie parole?
vittoria,/ che concluse l’ultima
guerra risorgimentale./ Nella se-
conda guerra mondiale/ da Capi-
VITERBO, SIGNORA MEDIOEVALE
Un giorno lontano placai il mio cuore; ti lasciai./ La tua terra an-
che gli affetti più cari/ fossero du- Vittorio Pesca tano fu alla floreale Rodi/ nella cora oggi mi appartiene/ perché tu mi regalasti il primo bacio del-
raturi, ma ahimè,/ la quotidiana Cavalleria, che lo rendeva cor-
INDIFFERENZA diale./ Nei noti campi della morte l’alba,/ la prima carezza del sole, giornate gioiose/ al mio cuore
esperienza ci avvisa che i nostri Attento a gridare con rabbia/ il tuo bambino./ Le mie impronte sono qui in ogni angolo di via./ Oggi
affetti,/ come per le nuvole, i ven- nazisti/ avrebbe certamente perso
tosi moti sì rapidi e vari,/ son mu- dolore/ Ci sono anche strade de- la vita/ se non avesse aderito ai perplessa soffermo il mio sguardo,/ la mia mente vagando rin-
tevoli e precari. serte Attento a urlare a squarcia- neofascisti./ Fu padre affettuoso ed corre lontani frammenti/ di dolci ricordi con nostalgia, che il
Pier Luigi Lando gola la tua paura/ Ci sono piazze esemplare,/ marito fedele, amo- tempo/ frettoloso si porta via./ Ricordo che la
del tutto vuote/ Attento a chiedere/ roso e laborioso, che mai si potrà dolce Rosa/ un lontano giorno mi rese sposa.
LA VITA aiuto/ La gente può essere sorda. dimenticare. Mario Coletti Ero cresciuta con la sua devozione. Rimase
Stringi la tua vita,/ è come una fo- Grazia M.Tordi sempre nella mia mente/ in fondo al mio
glia leggera/ che va volteggiando IL RITORNO DEI PAPAVERI cuore./ Vagando col pensiero ero sempre ac-
nell’aria, libera,/ è come un foglio ARCANA CONCHIGLIA Vi rivedo cari papaveri, fiori della
La musica del mare rapisce il mio mia infanzia,/ quando vi stringevo canto alla sua urna dorata/ e lei mi faceva su-
bianco da riempire./ Vivere è essere che si rifugia/ in un’arcana perare/ tutte le rocciose barriere della vita/
come il girare di una giostra un tra le mani/ in piccoli mazzetti./
altro giorno, un’altra corsa,/ e poi conchiglia./ Il pensiero vaga verso Mentre i vostri petali rossi, vellu- ridandomi fiducia e speranza./ Oggi sono qui
girare intorno al mondo/ fino a lidi lontani/ e un silenzio elo- tati come una carezza, morbidi, per festeggiarla in ogni stradina,/ mi appare
quando capirai che giocare col quente racconta la favola del delicati, appassivano/ e in brevi at- un giardino di fiori./ I balconcini antichi
tempo non si può. Ride la vita,/ tempo./ Assorta, ascolto,/ mentre timi, tornavano alla terra./ Anche hanno mille colori./ La città è in festa/ per
ISOLA TIBERINA fugge via e non dà certezze./ Vivi figure, ora opache, ora sgargianti,/ se fragili spuntate tra le pietre/ che questa Rosa che il tempo/ ha fermato, i suoi
Acque impetuose sotto i ponti/ at- la tua vita, afferrala e non arren- danzano al suono/ d’un canto an- costeggiano i binari dei treni/ tra petali son sempre profumati./ Quando scende
mosfere inebrianti piene di storia,/ derti mai./ Scrivi la tua vita,/ e tico e poi moderno,/ mentre sfo- lunghi e sottili fili d’erba/ creando la notte/ il Campanile abbagliante percorre la città...
il fruscio della cascata/ annuncia forse ne uscirà un romanzo che ti gliano pagine/ de1 libro della un chiaroscuro tra il rosso e il gri-
vita.../ Ad un tratto/ una fiamma si gio./ Attraete il viaggiatore del- Elena Andreoli Grasso
nuovi presagi/ e lì sulla collina lascerà/ un segno indelebile.
come sul monte Olimpo/ gli Dei si Rita Amodio accende/ per illuminare quella l’anima, intonando la melodia
stabilirono per far mostra di sè/ sponda/ ove l’ignoto trova la ri- della natura./ Colorate di vermi-
dolci melodie inneggiano all’em-
blema del divino/ odori inebrianti
IO SO’ CHILLO...
Io so chillo ca so’ sempe stato, sta
sposta/ al quesito dell’esistenza.
Marcella Croce de Grandis
glio il tessuto aureo dei campi di
grano, nascosti tra le spighe./ Nella
AI MIEI ANGELI
elevano l’animo/ luci che invitano vita mia è nu libro apierto,/ so prima chiara sera , quando il sole
alla pace serotina/ e nel buio con- L’ALBERO MORENTE diventa più gentile,/ vi specchiate Con un pizzico di orgoglio compio novantasette anni di vita, fe-
cchiù pagine scritte d‘o passato e Le tue foglie gialle, albero antico, steggiando il mio compleanno con carissimi amici di diversi
fidenze d’amore/ si dischiudono chelle ca rimaneno: è certo!/ nel candore della nascente luna,
gli ultimi cirri/ e le ombre della Quanta suonne, speranze, delu- sono più pallide delle foglie morte colorandola di rosso / come Paesi del/ mondo, ma molto vicini al mio cuore per il loro affetto
notte,/ e il core si accinge a vivere/ sioni, chiacchiere, promesse e giu- che in autunno cadono/ e i tuoi l’amore, come il tramonto infuo- e generosità, dimostrandomi che in tutte le culture di ogni Paese,
momenti poetici/ assorti nel ciclo ramente, quanta sperate e mancate rami più non mettono germogli cato,/ come il sangue che scorre il sentimento più nobile è quello dell’amore e dell’amicizia, per-
degli eventi della natura. occasioni, quanta corse in affanno, mentre Primavera tutto rinverdisce nelle vene, e fa battere il cuore./ ché è il motore che serve a valorizzare e migliorare la nostra
Florinda Battiloro inutilmente./ Mò sò stanco, ma intorno./ Genuflesso, col capo Semplici, non chiedete nulla, se vita. Ringrazio molto i due angeli, la mia dolce Bruna e suo ma-
nun conto fermarme, mò voglio chino,/ più non sovrasti l’albero non uno spazio breve di vita/ nella rito Jean Marc per avermi dato la possibilità di conoscere così
SEI LA MIA LUCE recuperà ‘o tiempo perso,/ cu vo- tuo vicino./ Dov’è la tua linfa vi- stagione più calda dell’anno./ Te-
tale/ e il verde manto che in gran neri e cari papaveri della mia in- speciali e deliziose persone. Nel ringraziare tutti voi vi dedico
La luce dei tuoi occhi / Guide- lontà e azione da considerarme/ la poesia,
ranno le tenebre / Dei miei./ Il ri- ‘na furmica appietto all’universo./ pompa ombreggiava,/ gigante, tra fanzia/ La vostra vita è breve come
cordo del tuo sorriso solare/ E quanno l’uoglio mio sarrà fe- saporosi frutti,/ nidi d‘uccelli e il il sogno di una notte incantata./
dolce canto?/ Grate ti salutano, Quando la sfera dei giorni roventi
Scalderà il mio cuore,/ nelle bu-
fere della vita./ Gli occhi di sme-
muto se stutarrà sta lampa sempe
ardente, resta ‘o saluto a stu simu- con nostalgica malinconia ,/ le più
generazioni che hai visto/ crescere
e di luce intensa/ avrà terminato il
suo ennesimo giro,/ ritornerete di
LA VITA VA
La vita va. Ho attraversato la vita della gioia. Ho attraversato la
raldo del nostro bimbo,/ lacro muto:/ torna a Dio pe sempe
tracceranno il sentiero/ del nostro n”ommo ‘e niente!” in armonia./ All’ombra dei tuoi nuovo/ per illuminare i miei occhi vita del dolore. Ho attraversato la vita dell’amore Ho attraver-
cammino,/ e tu mi prenderai la Gerardo Moscariello frondosi rami, verdeggianti tra co- tristi? Anna Senatore sato la vita della noia. Ho governato la barca della vita. Nelle bo-
mano,/ io camminerò con te / pago lori di sole e alitar di venti, sole- nacce e nelle tempeste. E quando la rotta era smarrita L’ho
del nostro amore./ Ringraziando CIRCO vamo discorrere contenti/ tra il CANTILENA TRISTE
fruscio dei fringuelli/ e l’allegro Spesso piango e guardo te/ ormai ritrovata con le vele gonfie e tese. Ora sono ancora in alto mare
DIO/ Che io sia ancora in vita. È montato il tendone/ gli artisti e cercare nuove esperienze perché la vita serve a curiosare den-
Liana Botticelli sono pronti,/ il pubblico pagante/ cinguettio assaporando, gli uccelli estraneo tu per me./ Sei lontano,
esulta/ intrigante,/ tra tigri e leoni e noi, i deliziosi frutti tuoi,/ dolci non mi guardi,/ non mi ascolti e tro le nostre esistenze. Sceglierò poi un porto durante la costa
SENTIMENTI COME pagliacci beoni mimi incalzanti come il miele delle api/ che con di- non mi parli/ neanche menti per dove lasciare la mia spoglia, poiché la mia anima con il vento
LE NUVOLE acrobati ansimanti, lo spettacolo/ letto si posavano sui selvaggi fiori/ pietà./ Il tuo corpo è qui con me/ sale. Grazie a tutti. Marcella Marini
Come le nuvole, i sentimenti, al inizia/ è una delizia, adulti e pic- del tuo odoroso letto./ Quale insi- la tua anima non più…/ è lon-
loro sorgere,/ hanno il roseo colore cini incollati/ con gli occhi al dioso male/ uccide, ora, il vigor tana… via…/ perché?/ E mi sento
dell’Aurora;/ come le nuvole, al paese dei balocchi! tuo privando noi dei generosi doni sempre estranea/ anche quando a
tuoi?/ Addio! Addio! Anche tu sei
luminar del sole dell’amore /s'im-
biancano come velo di sposa
/Come le nuvole che, dopo il ruti-
Francesca Pagano

INNOCENZA, INGENUITÀ,
una pagina di vita, che il vento im-
petuoso/ trascina nella bufera/ e
che poi naufraga, come tutte le
volte c’è/ un po’ di sesso fra me e
te./ La tua mente è persa in lei/
chiudo gli occhi e vedo che/ ormai
è sempre li con te./ Mi torturo col
LA POESIA PROFETICA DI ROSA BARBIERI
lar del tramonto/s’imbrunano e
PUREZZA, SINCERITÀ ...
La vita e le opere di Rosa Barbieri sono caratterizzate dalla sof-
s’affievoliscono quando sta per cose, nello stesso mare... pensiero/ di doverti far scappare/ ferenza, da un intenso impegno culturale e da una visione inte-
svampare la passione;/ come le Cari bimbetti, crescendo non la- Virginia Di Filippo ma o ti uccido/ o è meglio che / or
sciatevi ingannare dal meccani- ti faccio allontanare. riore dell’impegno letterario. Al centro della sua interpretazione
nuvole, al soffiar dei venti che spi- esistenziale vi è il cuore. Ama citare Andrea Chenier:”L’arte fa
rano da diversi punti cardinali,/ smo contorto/ della società in cui QUADRETTI Marcella di Nallo Martino
mutano forma, colore e consi- viviamo./ Rimanete sempre voi DI PRIMAVERA i versi/ma solo il cuore è poeta”. Il suo pensiero è imperniato
stenza;/ come le nuvole, si dissol- stessi,/ un pò bambini e... sogna- In veste nuova e bella/ di fiori, FATIMA sulla costante citazione di autori (Eliade, Freud, Nietsche, Mari-
vono in vivificanti gocce di tori. Sognare non costa niente,/ canti e fiori odoranti, novellar- Un dolce nome per occhi scuri tain, Fromm) ricchi di vitalità e orientati verso la realizzazione di
pioggia,/ o in amare lacrime di no- non danneggia nessuno e rende nente torna primavera!/ I prati, come l’onice/ e innocenti nello un autentico umanesimo. Analizzando criticamente i vari autori
stalgico rimpianto, /o, ancora, in l’animo gioioso! dove calmo si posava/ il guardo sguardo./ Fianchi larghi di mater- riesce a penetrare in modo originale i valori e gli orientamenti
candida gelida neve oppure in de- Leda Panzone Natale mio fanciullo fin quando appariva nità,/ seni grandi/ per aver nutrito/ letterari. Illustra le personalità prese in esame in maniera appas-
vastanti grandinate / e, in fine, in la prima stella, sono verdeggianti;/ un’intera umanità./ Coperta da sionata ed efficace. Sa cogliere la Verità nascosta nel mito, nella
grigia nebbia si potranno tramu- PRIMO AMORE dagli alberi l’uccello in lieto tanti veli,/ come sudario in vita/
Tu magico potere tu che vivi an- stormo gorgheggia nella più pura che ti sarà tolto/ solo quando/ i tuoi fiaba e nella poesia, valori che l’uomo comune massificato non
tare/ ove da un caldo vento, pre- comprende. Tuttavia, non mostra mai distacco e superiorità ri-
gno di vivificante pioggia,/ i cora tu che mi addolori tu che mi armonia, nella stagion del cuore./ giorni saranno/ ormai finiti./ Fa-
fiacchi sentimenti non verranno consoli per una vita intera,/ senza Torna la primavera .../ ... si tra- tima, madre mia…/ per pietà ri- spetto alla gente, bensì un’umile e forte impegno di condurre tutti
monta ma vivo resta il cuore/ ad bellati/ a chi vuol predare/ la tua verso un cammino di conoscenza.
ogni rifiorir di gioventù!... Ride la libertà. Avvalendosi soltanto delle armi del pensiero, della parola e della
siepe folta e ingiovanita, con pu- Marcella di Nallo Martino penna dà battaglia contro il Potere, la menzogna e l’odierna bar-
ARGUZIE POETICHE dore di rosa nel roseto/ alla squilla
che all’Ave a sera invita.
Velio Cilano
VORTICE
Se penso/ a te/ a tutte le cose/ non
barie. Crede nella voglia di riscatto dell’umanità, auspica che la
scienza si avvicini alla filosofia e alla metafisica, spinge l’uomo
a cercare la trascendenza da cui da molto tempo si è allontanato,
dette/ non fatte/ intreccio il gioco/ con conseguenze disastrose. Non si perde nelle tenebre che ten-
TOSSICITÀ A FILOMENO FERRANTE d’un infinito/ impalpabile/ vortice
“Ma guàrdati, Signor, guàrdati, Dio, dal tossico mortal che fuori Uomo di piccola statura,/ ma di benessere/ che riempie/ l’uni- tano di avvolgerci. Per la Barbieri la poesia è una strada da per-
esala dai volumi famosi” (Parini).“Don Saverio, sentendo raccontare grande d’intelligenza/ e con vasta verso/ una con tanti soli. correre per cercare l’Assoluto e non uno sterile risuonare di
le prodezze del frate, masticava tossico” (Capuana).“A ognuno e varia cultura./ A piedi con amici Marina Giudicissi parole. Tra gli autori sui quali approfondisce la sua indagine ci
puzza questo barbaro dominio” (Machiavelli). “Com’è nei raggi che andava/ alla liriana città di Sora,/ sono U. Saba, E. Dickinson. E. Bishop, S. Weil, M. Curie, K:
discendono dai finestrini d’una cattedrale, nel sole danzava un pul- dove con entusiasmo studiava/ IO CHE NON SO Mansfield, Isabella d’Este, M. Montessori, B. Pasternak, S. Ale-
viscolo d’argento” (E. Cecchi). “Era un pulviscolo di neve e forse si presso l’unico Istituto Magistrale,/ Io che non so/ quanto di me/ ti è ramo. Con forza profetica sa congiungere la poesia al messaggio
scioglieva prima di toccare i tetti rossi degli alberghi” (Ojetti). conseguendo brillantemente il di- entrato/ nel sangue./ Io che non evangelico. Maria Luisa Marcilli
Samir Amin (Cairo 1931-Parigi 2017), potenziale maggior avver- ploma/ di Maestro Elementare, so/ di quanto amore ti amo./ Io che
sario della Triade imperialista U.S.A.-Europa-Giappone, nell’edito che fu paternale./ Non era ancora non so./ Solo il dolore del non ve-
“Lo sviluppo ineguale” (Ed. Einaudi 1973) a cui si affianca “Il bagno
di Tomoko” (1973) di Smith Minata, denunciante gli effetti dell’in-
quinamento industriale. Mariannina Sponzilli
diciottenne/ quando servì la Patria/
da ragazzo “novantanovenne”,/
contribuendo nella 1^ guerra mon-
derti misuro/ a forti tinte./ Io, Io,
Io,/ che ti amo. Marina Giudicissi
L’IMPORTANZA DELL’ANALISI S.W.A.T.
Per chi non ha sostenuto studi economici o giuridici, sentire par-
DIGNITÀ (Degnità) lare di analisi S.W.A.T. può, a prima vista, spaventare. In realtà
Leopold Senghor, Presidente del Senegal, con “La tratta dei negri” è un concetto molto semplice e, se ben applicato, può portare alle
(1906) si impose con gusto del concreto vivere, con senso dell’unità aziende innumerevoli benefici. Essa ha valenza, inoltre, per qual-
cosmica. Patrimonio culturale autonomo contro i tentativi di assimi- siasi processo decisionale; esatto: qualsiasi. Cominciamo co il
lazione della cultura europea. Negussita: Stato etiopico governato dire che questo studio prende in esami quattro fattori ben pre-
dal Negus. La rivoluzione socialista militare nel 1974 depose il so- cisi: le minacce che possono provinare dall’ambiente esterno, le
vrano dichiarando decaduta la monarchia. “Sì ad alto il negromante opportunità che si possono sfruttare, fino ad arrivare ai nostri
batte l’ale ch’a tanta altezza a pena aquila sale” (Ariosto). Situa- punti di debolezza e di forza. Come notiamo vengono analizzati
zioni consorziali …bloccate. “La Terra non può muoversi di sua na- sia i fattori esterni, su cui ci si può lavorare ben poco e sia sui fat-
tura di tre movimenti grandemente diversi, ovvero bisognerebbe tori interni, dove invece possiamo andare ad investire molte ri-
rifiutare molte D. manifeste” (Galilei). Mariannina Sponzilli
sorse per ottemperare alle mancanze o per spingere sulle
FERMARE GLI IMBROGLI TELEMATICI opportunità. Ad esempio, con questo strumento siamo in grado di
Il grande programma di posta elettronica continua ad essere prota- dare un primo giudizio sullla nuova apertura di un punto vendita
gonista mondiale negli investimenti industriali. E’ potere di ascolto- in una determinata location, oppure sull’inizio di un nuovo pro-
registrazione che aumenta il canone fatturale delle reti fisse non getto. Mai strumento fu così temuto e così semplice (in linea pu-
aziendali, come per segreti vaticanensi che, sospendendo le fattura- ramente teorica) allo stesso tempo. Bruno Bertucci
zioni e le linee nell’immediatezza di giudizio ambientale, gli opera-
tori hanno allargato le ricerche nel modo spigoloso di depravazione,
imbrogli, corruzione massificanti, a danno delle aziende e clienti pri-
vati. Gruppi precostituiti eterozigoti vogliono ascoltare e giudicare
decidendo con tempi sincronizzati d’impulso.
Mariannina Sponzilli
PSICOLOGIA…OLTRE
“Metta da canto ogni pretensione alla critica storica e psicologica”
(Carducci). “Certi presuntuosi novellieri di genere psicologistico si
danno delle grandi arie” (Gadda). “Una di quelle capsulette nuove
che il medico mi aveva consigliato e che si chiamavano psicoplegici
erano ottime, come del resto tutte le medicine di questo mondo
quando ci si crede” (G. Berto). “Un fatto, diremmo, di psicanaliti-
camente di narcisismo” (Bacchelli). Pseudo… oltre (menzogna).
Mariannina Sponzilli Opera della Prof. Mariannina Sponzilli, artisticamente Anna.
L’ATTUALITÀ, pag. 12 PROBLEMATICHE STORICHE E SOCIALI N. 10 - OTTOBRE 2018

ECCO I RISCHI DI UN INNAMORAMENTO BALLARE PUÒ RITARDARE Dialogo tra finanza e uomo:
(Seconda parte) L’attuale crescente fenomeno di tante coppie co-
niugali che scoppiano pare sia, appunto, attribuibile al fatto che L’INVECCHIAMENTO il ruolo della consulenza
si ritiene come criterio-valore assolutamente valido lo stato di in- Secondo un nuova ricerca, dare ritmo al corpo mantiene il cer- Rubrica a cura di Giovanni Barnini
namorato/a. Lo stato di cotta, in cui “si perde la testa”, questo vello più giovane e attivo. E’ stato già dimostrato che le persone
“non dura minga”; ma, paradossalmente, proprio per la condi- che ballano abitualmente possono ritardare i segni dell’ invec-
zione di esclusività (che dura quanto lo stato di cotta) porta a sen-
tirsi sinceramente fedeli per la vita, tanto da giurare, in buona
chiamento celebrale. Questa nuova ricerca infatti suggerisce che
la danza può essere una forma importante di allenamento. Una
TORNA LA PAURA: LA FINANZA
fede, all’altare, di essere fedeli nella buona e nella cattiva sorte.
Subdolamente inficianti le buone intenzioni per una scelta co-
serie di volontari con un’età media di 70 anni ha ricevuto diverse
esercizi da eseguire.
COMPORTAMENTALE PUÒ VENIRCI IN AIUTO
niugale duratura potranno essere, oltre alla natura mutevole dei Mentre il tradizionale programma di ginnastica includeva princi- L’ estate ormai volge al termine ma la turbolenza sui mercati con-
sentimenti, i motivi (comunemente decisivi) connessi, in specie, palmente esercizi ripetitivi come il ciclismo o il nordic walking, tinua ad accompagnarci. Termini come spread, volatilità , rela-
con le amene sembianze: potranno dar ragione al verdoniano ti- questo gruppo di danza ha affrontato, ogni settimana, la sfida di zione rischio e rendimento continuano ad essere argomenti
tolo del film: “L’amore è eterno, finché dura”. Appare, dunque, qualcosa di nuovo. Sono state queste competizioni aggiuntive la gettonatissimi anche sotto l’ ombrellone del vicino. Se poi tecni-
evidente come sia ingannevole la pretesa di fondare qualcosa di ragione del miglioramento mostrato dal gruppo di ballo. La camente a ribassarsi sono i titoli obbligazionari (da sempre con-
duraturo, quale una propria famiglia, su ciò che sarà di più pre- dott.ssa Kathrin Rehfeld, del centro tedesco per le malattie neu- siderati gli strumenti più cauti) ed in particolare i nostri titoli di
cario: le sembianze e i sentimenti. Per ovviare alla precarietà del rodegenerative di Magdeburgo, è stata l’autrice principale dello Stato (per noi risparmiatori italiani da sempre considerati gli unici
rapporto coniugale, meglio pensarci prima provvedendo a “cu- studio. Da questi risultati, si stanno ora testando nuovi programmi titoli esenti da rischi) , la paura torna ad essere il sentimento più
rare” (disinquinare) le proprie valenze relazionali. Alla mancata di fitness che hanno il potenziale per massimizzare gli effetti anti- diffuso. Eppure non è la prima estate rovente dal punto di vista fi-
evoluzione, infatti del tipo di legame primario (rapporto simbio- invecchiamento nel cervello. Antonella Vecchiariello nanziario. Ma l’ esperienza infatti non aiuta a controllare la paura
tico con la madre) sono attribuibili certe complicazioni del rap- , perché si è consapevoli che le cose possono cambiare e per sem-
porto coniugale. In proposito ricordo quel che mi riferì una pre. Ci sono punti che segnano l’ inizio di un nuovo paradigma.
moglie-mamma preoccupata che la sua posizione relazionale po-
tesse causare un catastrofe della famiglia, così com’era avvenuto ANCHE PER L’AMORE VALE Per esempio la crisi di questi anni è stata affrontata con le Ban-
che centrali che hanno inondato masse di liquidità sul mercato te-
nendo azzerati i tassi di interesse, a tal punto da far scomparire la
con ogni sua precedente storia con ragazzi: terminava appena lei
vi si affezionava, giacché “era stare a letto con mio fratello o con LA LEGGE DI LAVOISIER? tradizionale correlazione tra obbligazioni, azioni e beni immobi-
liari. Infatti mentre in passato la correlazione consigliava di di-
mio padre”: evidente, che, la fragile valenza coniugale veniva so- La nozione della cosiddetta legge della conservazione della massa
pravanzata da un tipo di legame proprio della famiglia di origine, chimica, almeno per gli studenti delle scuole medie dei miei versificare tra questi strumenti , nell’ ultimo decennio un
per cui il rapporto, vissuto come incestuoso, provocava una rea- tempi, comunemente nota come Legge di Lavoisier, è tra quelle portafoglio fortemente sbilanciato sulle azioni ha fatto meglio del
zione inibitoria (non sempre funzionante nella nostra specie), che maggiormente ha fatto parte del loro (nostro) bagaglio cul- resto, decorrelandosi . E lo ha fatto per un lungo tempo. Ma le
nota agli etologi con la locuzione:”evitamento dell’incesto”. In turale. Validità successivamente estesa anche per l’energia. In cose non sempre sono andate così. Se si estende l’ esame dal 1926
definitiva sarebbe auspicabile, almeno, la disponibilità di servizi questo articolo si cerca di rispondere alla questione di una ragio- al 1940 vediamo invece che le obbligazioni hanno fatto meglio
di counseling erritoriali. A proposito della precarietà dei senti- nevolmente possibile estensione anche ai sentimenti. Tale que- delle azioni e lo hanno fatto per il più lungo (finora) periodo fi-
menti, stralcio da un mio poemetto l’incipit: V’è stato un tempo stione mi viene sollecitata dalla comune “giustificazione” che nanziario. L’ esperienza passata quindi può influenzarci ed illu-
in cui la famiglia era al riparo d’ogni parapiglia...” Ed ecco la viene data per tante crisi coniugali, ossia: “perché l’amore è fi- derci profondamente , soprattutto quando siamo convinti che le
composizione in versi che fa parte di questo poemetto; nito”, come se si trattasse di un propellente chimico. La similitu- cose vadano così perché personalmente le abbiamo viste andare
dine con la suddetta legge della conservazione della massa, così. La finanza comportamentale che studia proprio gli errori
SENTIMENTI COME LE NUVOLE appare possibile giacché alle crisi di un rapporto cosiddetto di cognitivi che portano alle scelte finanziarie può aiutarci . E la
amore sogliono seguire reazioni emotive che vanno da quelle più paura che si sta respirando nelle ultime settimane in relazione ai
Come le nuvole, i sentimenti, al loro sorgere,/ hanno il roseo co- nostri titoli di Stato deve farci riflettere in tal senso. Spesso i ri-
lore dell’Aurora;/ come le nuvole, al luminar del sole dell’amore,/ rabbiose e depressive a quelle in cui il rapporto di coppia dà
luogo a una specie di pacifica coesistenza che si configura nella sparmiatori acquistano titoli di Stato italiani senza farsi troppe
s’imbiancano come velo di sposa/ Come le nuvole che, dopo il domande o senza valutare possibili alternative : è un esempio di
rutilar del tramonto/ s’imbrunano e s’affievoliscono quando sta famiglia allargata. Un’adeguata spiegazione si mostra mediante il
concetto di valenze relazionali, che da quelle coniugali si “tra- ciò che la finanza comportamentale definisce Home Bias , la ten-
per svampare la passione;/ come le nuvole, al soffiar dei venti che denza cioè ad investire nei titoli “familiari” perché percepiti
spirano da diversi punti cardinali,/ mutano forma, colore e con- sformerebbero” in quelle primarie, cioè del rapporto simbiotico
con la madre. In effetti, non sempre si tratta di una vera e pro- come non rischiosi o solo perché si crede di conoscerli meglio.
sistenza;/ come le nuvole, si dissolvono in vivificanti gocce di La trappola dell’ home bias è tipica di chi è affezionato ai titoli di
pioggia,/ o in amare lacrime di nostalgico rimpianto,/ o, ancora, pria trasformazione, giacché tale tipo di rapporto può essere pre-
sente o prevalere sin dall’inizio della formazione della coppia Stato domestici o ai titoli di quelle aziende considerate più “vi-
in candida gelida neve oppure in devastanti grandinate/ e, in fine, cine”. Ma questa è solo una scorciatoia del nostro cervello : per
in grigia nebbia si potranno tramutare/ ove da un caldo vento, pre- coniugale specialmente se essa avviene in fase di cotta o avrà il
sopravvento in seguito, in coincidenza di gravidanze della par- non gestire razionalmente le numerose informazioni su tutte le
gno di vivificante pioggia,/ i fiacchi sentimenti non verranno rav- potenziali possibilità ed opzioni praticabili, scegliamo la solu-
vivati. Noi vorremmo almeno che gli affetti più cari/ fossero tner che evochi vissuti con stimoli chiave materni. In proposito si
rileva ancora una volta il più volte citato chief complaint della zione per noi più facile, quella già conosciuta , a noi “familiare”.
duraturi,/ ma, ahimè, la quotidiana esperienza ci avvisa che i no- Il risultato è la concentrazione del rischio finanziario , legando i
stri affetti,/ come per le nuvole, i ventosi moti sì rapidi e vari,/ moglie-madre: “appena mi affezionavo a un ragazzo o a un uomo,
era come stare a letto con un mio fratello o con mio padre per cui propri risparmi allo scenario locale, politico ed economico. Ma
son mutevoli e precari. Pier Luigi Lando imbatterci nell’attuale caos finanziario , dominato da rendimenti
dovevo cambiare partner”. Ricordo che il cosiddetto etologico
comportamento dell’“evitamento dell’incesto”, che spesso dà in calo e da volatilità elevata ci dà l’ opportunità di una ulteriore
luogo a problemi che vanno dall’impotenza relativa e della frigi- riflessione . Troppo spesso infatti si chiedono rendimenti senza
ANCORA STUPRI, ANCHE dità, ma pure a rapporti extraconiugali, potrà trovare spiegazione
se considerato come “fuga da un rapporto con la partner vissuto
mai focalizzarsi invece sul concetto di obiettivo che dovrebbe es-
serci dietro ogni scelta finanziaria. Obiettivi legati al nostro ciclo
di vita, personale e familiare , che quindi necessita di un orizzonte
DA PREGIUDICATI IN LIBERTÀ come incestuoso”, quindi per prevalenza di valenze relazionali
primarie. Per il fatto che il vissuto di incestuoso” non costituisce
una reazione assolutamente costante nella nostra specie, il nesso
temporale medio- lungo. Lo scopo proprio della pianificazione
finanziaria. Ed invece troppo spesso si arriva a compiere delle
“Siamo alle solite: stupri continui da parte anche di pregiudicati tra causa ed effetto rimane di solito sconosciuto. scelte finanziarie legate all’ emotività , all’ euforia o alla paura
per tale reato che non si comprende perché siano in libertà” af- Tra le più gravi complicazioni per il rapporto coniugale si mo- del mercato, tralasciando gli obiettivi di investimento e snatu-
ferma Alessandro Mezzano. Perché è vero che una legge troppo stra il trasferimento (transfert) di risentimenti nei confronti di fi- rando la vera natura del risparmio. E pensare agli obiettivi di
benevola verso i delinquenti può prevedere la libertà, ma i magi- gure, in specie della famiglia di origine, per cui i conti da regolare investimento significa pensare a lungo termine, non a breve ter-
strati hanno la discrezionalità nella applicazione e non si capisce nei confronti dei “responsabili” della sottrazione di cure parentali mine, sfuggendo alla logica dei mercati. Per far ciò occorre in-
perché quasi sempre siano così indulgenti a fronte della recrude- (in primis la stessa madre che ha prodotto rivali, ma pure questi nalzare l’ educazione finanziaria dei risparmiatori, aiutandosi
scenza del reato di stupro. rivali (fratelli sorelle), vengono riversati sui componenti della fa- anche con il prezioso contributo della finanza comportamentale ,
Mezzano così continua “A nostro parere coloro che trascendono miglia attuale. che può rendere i risparmiatori consapevoli dell’ insidia delle pro-
in comportamenti così incivili e lesivi come stupratori e pedofili Inoltre, per un meccanismo di coazione a ripetere, chi ha subito prie emozioni. Non ci dimentichiamo che Ottobre sarà finalmente
dovrebbero essere resi innocui mediante castrazione chimica a suo tempo il trauma della su menzionata sottrazione potrà, come il mese dell’ “educazione finanziaria” . La prima di (speriamo)
anche perché in tal caso il deterrente sarebbe forse più idoneo a in uno psicodramma, coattivamente desiderare figli a ogni costo, una serie di iniziative volte a migliorare l’ educazione finanziaria
limitare tali odiosi reati!” appunto per scaricare, come all’insegna della verdiana invettiva: degli italiani, promosse dal Comitato per la programmazione ed
E’ il problema della incongruità dei nostri codici dove le pene “Sì vendetta, vendetta, vendetta di quest’anima solo desio”,’ su di il coordinamento delle attività di educazione finanziaria presie-
non sono quasi mai proporzionate alla gravità dei reati commessi essi la rabbia repressa nei confronti dei fratelli, dando luogo alle duto da Annamaria Lusardi.
ed il cui risultato è, per esempio, un diffusa corruzione dato che attuali sconvolgenti tragedie femminicide. Pier Luigi Lando
il poco rischio e la pena la rendono conveniente. Mary Mazza

VETRINA LIBRARIA

AVVISO UTILE PER FAMIGLIE E AZIENDE


* Ristrutturazione di appartamenti.
Esaurita la prima edizione di questi libri. È in corso di stampa la seconda edizione Per prenotazioni rivolgersi al cell. 347.0333846
* Manutenzione straordinaria di edifici.
* Progetto e calcolo di strutture di nuova realizzazione.
UN GIUDICE INFALLIBILE * Valutazione della vulnerabilità di strutture esistenti.
Sarebbe opportuno dar conto delle nostre azioni quotidiane * Progetto di impianti fotovoltaici (pannelli solari per produrre
davanti ad un giudice infallibile. Questo giudice è lo spec-
chio. Mostra il nostro vero volto e ci fa ascoltare, in asso-
energia elettrica a basso costo, usufruendo di incentivi statali)
luto silenzio, la voce della nostra coscienza. È la voce di un * Certificazione energetica di edifici. Per informazioni:
Tribunale che emette verdetti senza attenuanti e che non si Ing. Valentina Cerenza e-mail: vcerenza@unisa.it
avvale di semplici indizi ma di prove inconfutabili. Sono
verdetti definitivi perchè non consentono alcun ricorso in Cell. 345. 8843131 - Tel.-fax: 089.2967454
appello. C.G.S.S.
N. 10 - OTTOBRE 2018 PROBLEMATICHE STORICHE E SOCIALI L’ATTUALITÀ, pag. 13

FRANCESCA ANASTASI, TESTIMONIAL DI BLA BLA WEB


Si chiama Francesca Anastasi la nuova testimonial presentatrice della web tivù nazionale Bla
Bla Bla tivù web di Gianni Testa e che coordina almeno altre quindici emittenti. All’appello del
PER NON DIMENTICARE
regista - produttore Gianni Testa - Francesca ha risposto con entusiasmo, con un solido baga- (a cura di Vincenzo Calò)
glio artistico culturale creativo. Ma è lei stessa a presentarsi. Ecco come si racconta: Nasco ad
Avellino il 10/02/82. A 14 anni inizio a fare i primi passi nella moda per prestigiosi stilisti fra
cui Valentino,Gai Mattiolo, Ego Von Füstemberg e molti altri.tutto ebbe inizio per caso. Fui ✸ Capita o no di risultare eternamente irraggiungibili? Per
vista da un osservatore di moda mentre passeggiavo in spiaggia con una mia amica. Mi con- esempio, con vivacità, scaltrezza ed empatia va chiarita la que-
vocarono per un casting che essendo minorenne andai accompagnata da mia madre e da lì a stione della produzione energetica; altrimenti le auto del futuro
poco inizio la mia carriera ma preferisco chiamarla avventura, in questo mondo pieno di luci non si distingueranno affatto in termini d’inquinamento dalle
Shooting passerelle veloci cambi di abiti trucchi e viaggi... Così per un po’di anni ho viaggiato più comuni che vengono tanto bistrattate, consapevoli che, a
ed ho avuto ruoli anche come attrice in diversi film come es in “che peccato sei” del grande fronte di cinquecento vetture a impatto zero per l’ambiente de-
maestro Pierfrancesco Pingitore. Ho anche preso parte all’importante concorso di moda, Come stinate alla popolazione, attualmente una normale impresa au-
Stelle del Mediterraneo con Gigi Sabani per Mediaset. Ma ad un certo punto della mia vita de- tomobilistica riscontra in definitiva di media un passivo pari a
cido di fermarmi un attimo per godermi la mia famiglia Cioè nonna Marì. Perché vivo con lei, 20mila euro. Senza contare che l’immediatezza della capacità
la stessa che mi ha insegnato l’arte dell’uncinetto all’età di 3 anni ed ora a distanza di 33 anni produttiva non attiene alla figura dell’imprenditore, bensì a una
ho tirato fuori quel mestiere” quello delle nonne” e ne ho fatto una professione, creo capi unici complessità di strutture da dimensionare correttamente. È stato
realizzati a mano. Ho 3 linee Argento, oro e Platino. provato che in Italia su cinque consumatori due sono dediti a
Tutte rifinite con la massima cura del dettaglio. Le mie clienti sono donne che amano sfoggiare capi non ripetibili sprecare denaro; che generalmente nessuno è esperto a tal punto
con certificazione di esclusività. Un altro sogno che avevo nel cassetto era quello di insegnare portamento ed ora da gestire le proprie finanze per sborsare il giusto, preferendo se-
esercito in due centri fra cui l’accademia del ballerino delle dive Simone Ripa in zona Cassia per insegnare uno guire un consulto veloce per non dire informale, alla faccia di
dei mestieri più ambiti al mondo dalle teenager la “modella”. Ma credo che poi serva un po’ a tutte le donne per chi la sa lunga e dovendo così dipendere praticamente da sog-
avere grazia e sinuosità nei movimenti. La femminilità sposta il mondo. Ed in questo mondo dove fra feste e se- getti ambigui. Il desiderio di essere ritenuti null’altro che nor-
rate incontri molti amici e per via di eventi e pubbliche relazioni trovi nuovi lavori e nuove prove di vita è grazie mali nelle zone periferiche caratterizza il principio per rinnovare
al concorso arte 360 ho conosciuto Anna Silvia Angelini che mi ha proposto di presentare a Cinecittà world la società sotto molteplici aspetti e nonostante la legalità sembra
l’evento Ferrari davanti a circa 2000 persone! Accettai senza esitare Ed ora la nuova esperienza con Bla Bla Bla che non rientri nello scopo, cosicché l’Italia zoppica vistosa-
con il grande Gianni Testa. La cosa più bella della vita è imparare nuovi lavori per vedere dove dai il meglio. Per un mente, incapace d’inquadrare la gente (roba da svuotarla inutil-
pubblico che ti segue e ti regala energia con i mille messaggi che arrivano e ti sostengono ogni giorno. Mary Mazza mente, ovvero spiritualmente) per attuare un piano
rivoluzionario che metta in relazione soprattutto la richiesta con
la disponibilità a livello occupazionale. Una riforma sociale la

OPEN INNOVATION INTERVISTA SUL BULLISMO si stabilisce fissando dei paletti per l’accettazione, ma atten-
zione: continuando a indignarsi per ogni forma di discrimina-
zione, in particolare se ci si sente imprigionati nel genere

ED ESEMPI VIRTUOSI ALLA DOTT.ssa ANNA MARIA LE MOLI Le posso chiedere Dott.ssa se il ceto sociale conta, oppure no?
maschile come in quello femminile… e con l’attualità rileva-
bile oramai come una tendenza su cui sbavare, nella quale è ne-
cessario investire al fine di preparare al meglio il genere umano,
Si parla sovente di open innovation, ma cosa si intende con que- Se guardiamo l’insieme del fenomeno sociale, i Bulli e le Vit- per intuire i casi di negligenza istituzionale e far aderire impor-
sta espressione? Con essa ci si riferisce innanzitutto ad un me- time, hanno una provenienza trasversale, ovvero non sono espres- tanti decisioni alla natura specifica di un dato territorio, ridi-
todo operativo e culturale secondo cui le imprese, per ridurre i sione di una specifica categoria sociale, quello che incide stribuendo efficientemente la ricchezza e normalizzando le
costi ed aumentare la loro competitività in un mondo sempre più fortemente è l’ambiente familiare. E come sappiamo forme di ambizioni popolari, cioè senza sperare di galleggiare nell’indif-
violenza possono essere presenti in qualsiasi categoria sociale. ferenza. Dunque, se si vuol essere indipendenti, allora urge la
globalizzato, adottano una strategia multicanale. L’ambiente familiare è sicuramente il luogo in cui queste diffi- gestione del proprio tempo, con la tutela delle persone che va ac-
Detto diversamente, affiancano alle proprie innovazioni le idee coltà prendono forma, esse sono il risultato di quanto i bambini certata riaprendo spazi consoni per davvero a delle conoscenze
che provengono dal di fuori come quelle delle startup. Non si vivano e respirino nel nucleo famigliare, ma il bullismo non è la diverse dal solito. Lo Stato ha bruciato 160 milioni di euro elar-
tratta quindi di una semplice strategia per accrescere il valore del- diretta conseguenza dell’appartenenza ad un categoria sociale, giti dall’Ue, per non averli reinvestiti in sei anni (dal 2007 al
l’impresa, ma una differente modalità di gestire ed elaborare il come in prima istanza si potrebbe essere portati a pensare, ma è 2013), anche se va detto che per il 70% di questo fondo dell’ir-
proprio modello di business che, in alcuni casi, diventa “dirom- espressione di un disagio che si esprime nella relazione insana reperibilità n’è responsabile la regione Sicilia… e aldilà del-
pente” se confrontato con quello di precedenza. Quanto detto bullo/vittima, ovvero tra un individuo che usa la violenza e uno l’automatismo occupazionale, di un fenomeno che genera ansia
comporta che la conoscenza, grazie all’ausilio delle tecnologie, si debole, che la subisce senza ribellarsi e senza confidarsi con nes- a partire dagli Stati Uniti, implodendo lì in 2/3 della popola-
espande a raggiera. Senza dimenticare che l’accresciuta parteci- suno. In realtà possiamo parlare di due disagi che si incontrano, zione. Del resto nella descrizione caratteriale di un individuo
pazione condivisa contribuisce ad una diffusione dei saperi mag- quello del bullo e quello della vittima, poiché entrambi, con i furoreggiano teoricamente inesauribili motivazioni. Serve della
giormente veloce, incisiva e valida. loro differenti comportamenti, hanno parecchie difficoltà nell’in- creatività, cioè considerare l’operato dei nostri predecessori per
Le considerazioni precedenti ispirano l’azione di uno dei più im- staurare relazioni. Difficoltà che sono frutto di un bagaglio espe- non alterare il valore posto in essere per una certa attività; evi-
portanti fondi di capitale di rischio italiani che investe in startup rienziale perlopiù acquisito in famiglia. Quindi è la qualità della tando così di annientarsi per un cambiamento paritario e siste-
digitali: la Lventure Group. Essa ha registrato di recente un altro famiglia che genera Bulli? Generalmente il bullo proviene da matico ma volto all’indipendenza dell’individuo, quest’ultima
importante successo, nel relativo comunicato stampa si legge che famiglie con genitori assenti, incoerenti, aggressivi verbalmente solo apparente se si ha in realtà di che sostenere una personale
e fisicamente, insomma, il bullo è un ragazzo che ha subito con- opinione su di una questione cara allo Stato, sempre più appa-
il Fondo “ha siglato una partnership con Hatcher+, fondo di Ven- tinue delusioni ed ha vissuto rapporti fortemente aggressivi e giu- riscente e condivisibile, roba da gonfiare quel malessere in seno
ture Capital internazionale, specializzato nell’utilizzo dei big data. dicanti, divenuti normalità e che di conseguenza hanno generato alla collettività che non sa cosa significa ribellarsi. Il cittadino
L’accordo prevede il co-investimento di Hatcher+ nelle startup in lui un grande risentimento, rabbia e odio che tende a scaricare dovrebbe pagare un tributo prontamente con ottimismo, conscio
che parteciperanno al prossimo programma di accelerazione di all’esterno. Mentre per la vittima la situazione è differente, in que- del servizio che si verrà a creare così facendo per il suo bene,
LUISS EnLabs – l’acceleratore d’impresa di LVenture Group – e sto caso, il clima familiare ha portato il soggetto a sviluppare sen- senza improvvisare all’ultimo momento o peggio ancora a di-
l’innalzamento sino a 145 mila euro delle risorse a loro disposi- timenti di fragilità, inadeguatezza, insicurezza, facendo si che sastro avvenuto. E ciò accade oppure no mentre i macchinari
zione. LUISS EnLabs potrà inoltre accedere alla piattaforma di questi bambini/ragazzi, diventino oggetto di attenzione da parte prendono il posto dell’umano operato in qualsiasi tipo di lavoro,
Hatcher+, che utilizza l’Intelligenza Artificiale per monitorare e dei bulli. Sostanzialmente perché in famiglia non hanno avuto la a costo di sottovalutare degli studi su di sé, alla fine di un per-
valutare le performance delle startup. possibilità di sviluppare la giusta dose di considerazione di sé. corso universitario non più determinante per interpretare il do-
Si tratta di un risultato di assoluto valore per LVenture Group, in Come ulteriore caratteristica, la vittima ha una forte sensibilità, mani, e da professionisti! Precisando che le azioni politiche
grado di rafforzare ulteriormente l’attrattività del programma di che spesso può essere oggetto di invidia da parte del bullo, che in- sarebbero ben lungi dal proclamare l’autonomia, come quando
accelerazione per startup internazionali: le risorse finanziarie in- vece l’ha persa a causa delle sue difficili esperienze. Secondo ci si vuol distaccare dal tran tran lavorativo per 48 ore magari,
vestite grazie a questo accordo, tra le più alte riconosciute in fase Lei, come si diventa Bulli? Diciamo che, l’esperienza vissuta con lo stipendio inalterabile, volendo assolutamente alleviare le
micro-seed a livello europeo, consentiranno infatti a LVenture dal Bullo in famiglia lo porta via, via a perdere la capacità di en- pene di una bestiola, di una parte integrante di un nucleo fami-
Group di poter accedere ad un deal flow ancor più qualificato e trare in relazione empatica con gli altri. Il bullo non ha empatia, liare… o dovendo addirittura andare in carcere al posto dei figli,
questo è il punto fondamentale! Ma l’empatia si può sviluppare ossia di tanti palloni gonfiati fino a esplodere, come capita negli
alle startup selezionate di poter crescere ancora più rapidamente e questi soggetti possono essere opportunamente sostenuti ed aiu- States.
e di entrare a far parte del network internazionale di Hatcher+.” tati in un percorso di cambiamento, agendo anche sul sistema fa-
Tra le startup del portafoglio della Lventure Group si segnala “To- miglia. Quindi anche il Bullo è una vittima, in quanto frutto di
ghether Price”, una piattaforma che consente agli utenti di con-
dividere abbonamenti a servizi digitali e di suddividere le relative
famiglie disfunzionali e questo tipo di famiglie appartengono a PAPA FRANCESCO PROPONE
tutte le categorie sociali. Dunque a mio parere, l’origine del fe-
spese, risparmiando sino all’80% dei costi.
In considerazione delle positive prospettive di crescita la startup
nomeno sociale “bullismo” è generato in gran parte in famiglia…
dove spesso si trovano genitori frustrati da difficoltà lavorative,
UN NUOVO PARADIGMA ECONOMICO
ha avuto un aumento di capitale pari a 630.000 mila euro. Tale stanchi e demotivati o che in maniera del tutto superficiale, met- Merita una riflessione l’intervista del 7 settembre scorso, rila-
cifra è stata versata da un team di investitori di cui il più impor- tono in mano ai figli sin da piccoli apparecchi elettronici per farli sciata dal Santo Padre Francesco al “Sole 24 Ore”. Il Papa af-
tante è Samaipata Ventures. Fiorella Ialongo stare buoni, oppure li parcheggiano per ore davanti alla televi- fronta in una sintesi unitaria tutti i problemi che caratterizzano
sione, tralasciando completamente un rapporto sano con il proprio l’attuale fase storica: economia, lavoro, bene comune, disoccu-
figlio, fatto di ascolto e dialogo, emozioni e sentimenti. Se siete pazione, migrazioni, famiglia, buona impresa, profitto etico, fun-
bulli significa che nella vostra famiglia ci sono dei problemi e zione sociale del denaro… Fin dall’inizio del suo pontificato, il

50 ANNI FA MORIVA PADRE PIO molto probabilmente se vi comportate da bulli lo fate, perché
forse non vi sentite ascoltati e compresi dai vostri genitori, troppo
impegnati in tante cose, ma poco impegnati a comunicare con
pensiero economico di Francesco è stato costantemente ispirato
alla dottrina sociale della Chiesa, con una speciale attenzione ri-
volta ai poveri e al processo di impoverimento in atto nei Paesi
dell’Occidente avanzato. Da qui una serie di esortazioni e pro-
Padre Pio è il Santo, cui si rivolgono milioni di fedeli per chie- voi. Queste sue parole Dott.ssa Le Moli dovrebbero far riflet-
dere miracoli, cioè che sia un grande intermediario con Dio, e tere molto. In poche parole Lei consiglia, di fer- poste che riguardano un rinnovato rapporto tra l’etica e l’econo-
moltissimi fedeli hanno ottenuto il miracolo desiderato. Padre Pio mia ed un recupero di centralità della persona umana,
marci un attimo, di stare più vicino ai ns figli, marginalizzata dal dilagare dell’ideologia tecnocratica.
era nato a Pietrelcina il 25 maggio 1887 e morì a S. Giovanni Ro- di dedicare loro più tempo. “Fare i bulli non
tondo il 23 settembre 1968, aveva 81 anni. Padre Pio è il più Per Papa Francesco bisogna «uscire dall’economia dello scarto
paga, essere solidali con i propri compagni di perché il lavoro crei lavoro e il denaro non sia un idolo». «Quando
grande Santo del ventesimo e del ventunesimo secolo. Padre Pio scuola o gli amici è bello. aiutare i compagni
è stato giustamente proclamato Santo e tramite il suo intervento la persona non è più al centro, quando fare soldi diventa l’obiet-
di scuola ci rende felici”. Tutto questo aiuterà tivo primario e unico – precisa il Papa – siamo al di fuori del-
moltissimi fedeli hanno ottenuto miracoli., come sopra detto. Po- senz’altro tutti a capire che la solidarietà, l’etica e si costruiscono strutture di povertà, di schiavitù e di
trei citare tanti miracoli, ma citerò alcuni episodi : fue giovanira- l’amicizia, la correttezza è un bene comune… scarti». E ancora: «Manca la coscienza di un’origine comune, di
gazze volevano andare da Padre Pio con alcune amiche, ma il loro ci sono diversi detti “quello che si fa ri- una appartenenza a una radice comune di umanità e di un futuro
padre comuniata non voleva che vi andassero, ma dopo le insi- torna”…“chi semina raccoglie”… quindi ritornerà da costruire insieme». Ricostruire questa consapevolezza di base
stenze delle figlie il padre disse loro che le accontentava però non tutto il positivo fatto ai ns ragazzi se i genitori, i ragazzi e tutti permetterebbe la creazione di un nuovo paradigma socio-econo-
dovevano avvicinarsi a lui. Le figlie assicurarono il padre e su- cambieranno il loro modo di comportarsi. Anna Maria Ballarati mico, dove «la distribuzione e la partecipazione alla ricchezza
bito partirono per S. Giovanni Rotondo. Le amiche delle due ra- prodotta» sia equa, dove «l’attività finanziaria sia al servizio del-
gazze quando si trovarono davanti a Padre Pio gli baciarono le l’economia reale e non viceversa», dove «lo sviluppo non si ri-
mani e così le due ragazze, prese dalla emozione, volevano anche duca alla semplice crescita economica, ma sia volto alla
loro baciargli le mani, ma Padre Pio disse loro: “Non vi avvici-
nate, ubbidite al vostro genitore”. In altro episodio riguarda un
UN SEVERO MONITO promozione di ogni uomo e di tutto l’uomo». Un punto di vista,
quello del Pontefice, che trova supporto nelle analisi di un nu-
giovane tunisino che si trovava nei pressi delle sab-
bie mobili e perciò non sapendo dove precisa- RIMASTO INASCOLTATO mero crescente di economisti.
Tra questi il prof. Oreste Bazzichi, docente alla Pontificia Uni-
mente fossero era molto preoccupato, na ad un versità Seraphicum, il quale scrive: «Per uscire dalla crisi di un
tratto vide un monaco, che gli disse di seguirlo modello ormai saturo, in quanto non più capace di rispondere alle
così avrebbe evitato di sprofondare nelle sab- “La norma che maggiormente mi piace della Costituzione esigenze di un mercato globale sempre più selvaggio e sregolato,
bie. Alcuni giorni dopo quel giovane vide serve un cambio di paradigma, fondato sullo sviluppo integrale e
quel monaco ed aprese che era Padre Pio. S. sostenibile. Esistono forme economiche di ispirazione france-
Pio da Pietrelcina soffrì tanto per le stimmate è quella che consente la sua revisione”. scana, che sono transitate nella cosiddetta “economia civile” nel
e per i vari controlli della Chiesa, che poi capì Settecento, ma spazzate via troppo presto dalla prima rivoluzione
che era un vero e grande Santo, perciò lo pro- (Gaetano Salvemini, 1949) industriale. Sono tutte quelle forme economiche cosiddette non-
profit o cooperative, che lavorano per l’inclusione sociale e per
clamò Santo. Sono trascorsi cinquanta anni dalla sua morte, ma l’equa distribuzione dei risultati del lavoro». Silvia Iovine
Lui è vivo sempre nel cuore di ogni fedele. Mario Coletti
,
L’ATTUALITÀ, pag. 14 EVENTI DI ATTUALITA N. 10 - OTTOBRE 2018

RIFLESSIONI SUL DNA ESSERE GENITORI NELL’ERA TOUCH


Mi ha colpito un’intervista di Cher a sua madre che dice di aver Alcune scuole della capitale ad inizio anno hanno sentito l’esi-
IO E I PIANETI DELLO ZODIACO
finalmente realizzato ciò che definiva il suo sogno, quello di fare genza di organizzare degli incontri tra genitori e psicologi su (a cura di Isabella M. Affinito)
anche lei la cantante. Durante una premiazione la stessa Cher come affrontare l’educazione dei figli nell’era digitale. Sappiamo
aveva riportato la frase che si sentiva dire da lei: “voglio che di- che fin dai primissimi anni di vita prendono forma le strutture
venti qualcuno”; una frase che a sua volta la madre si sentiva dire psicosociali dell’individuo che saranno la base per una equilibrata OROSCOPO ZODIACALE ESEMPLIFICATIVO
dal proprio padre, il nonno di Cher. Il proprio sogno? Spesso ac- crescita mentale, orbene…la domanda che molte famiglie si DI CASE E PIANETI, RELATIVO ALL’ATTRICE
cade che la propria vita venga spesa per realizzare i sogni degli fanno è: come contenere i bambini difronte agli iper stimoli della AMERICANA GRACE KELLY
altri, di chi non c’è riuscito. Una, unica, irripetibile, vita consa- rete che invade le nostre vite? Innanzitutto è bene ricordare che NATA IL 12-11-1929 A PHILADELPHIA, ORE 5,31.
crata per questo. Socrate diceva: conosci te stesso. Non parlo di dietro le tecnologie si celano tanti rischi ma anche tante opportu-
nità che effettivamente portano benefici soltanto se si limitano i La lettura del tema natale stavolta ri-
egoismo o egoismi, parlo di autenticità. La vita è una sola. Nel guarda la celebre interprete cinemato-
caso ci fosse stata una vita dopo questa, si sarebbe stati premiati; rischi derivanti da un loro eccessivo utilizzo. Per aiutare i bimbi
a sviluppare fin da piccoli la capacità di fare un uso adeguato grafica statunitense, Grace Kelly
nel caso non ci fosse stata, il comportamento etico sarebbe stato (1929-1982) (nella foto). Nel 1956 la-
esso stesso il premio. Quando si sviluppa l’embrione dopo l’in- delle tecnologie digitali e per proteggerli da una vera e propria sciò definitivamente la carriera del ci-
contro del gamete femminile e quello maschile c’è un momento dipendenza, più che proibizioni bisogna proporre e condividere nema per sposarsi col principe Ranieri
in cui le cellule sono totipotenti, possono diventare tutto. Poi ini- con loro il piacere di fare altre attività, come stare all’aria aperta III del Principato di Monaco. L’anno
zia la fase di trasmigrazione, alcune cellule diventeranno pelle, e relazionarsi con gli altri, leggere insieme, ascoltare musica e prima nel 1955 era uscito il film Cac-
altre diventeranno neuroni, e così via, dipende da dove migre- fare attività fisica. cia al ladro di Hitchcock, con lei pro-
ranno. C’è un momento, però, in cui possono essere tutto. Esclu- Dare il buon esempio è l’inizio di tutto, limitando l’uso del cel- tagonista assieme a Cary Grant, girato
dendo in questo testo di parlare del ruolo del contesto storico e lulare e della tv durante i pasti; il gioco e le attività ricreative fa- proprio sulla Costa Azzurra dove lei si
culturale, diremo solo poche righe sul DNA ricordando che questa voriscono lo sviluppo del cervello nel suo insieme e stimolano stabilizzerà di lì a breve. Dal primo sguardo notiamo uno stellium di
mappa non è strettamente vincolante per determinare la felicità o funzioni quali l’attenzione, il linguaggio e la creatività molto più pianeti situati dall’Ascendente in poi, quindi ammassati in Casa
la realizzazione personale. C’è chi con la sindrome di down si è di quanto possano fare i dispositivi digitali. Gli psicologi consi- Prima, quella della personalità, che in questo caso è in Scorpione.
laureato, mentre chi era dotato di un corredo genetico normodo- gliano di limitare il tempo passato davanti agli schermi, sia quelli Grace era già del Segno dello Scorpione e allora si amplificano le
tato si è perso. È limitativo parlare solo di DNA. Mendel con i del cellulare che della tv evitandone l’uso fino ai due anni e non caratteristiche del Segno con la presenza qui di Mercurio, Marte e il
suoi esperimenti sui moscerini aveva visto il ruolo dell’ambiente. più di due ore al giorno dai tre anni in su. Sole (della nascita). Per pochi gradi sarebbe rientrata in questo Segno
Alcuni geni si possono attivare o meno a seconda delle caratteri- Esistono giochi e app di qualità che possono suscitare l’interesse anche Venere, che invece sta in Bilancia e in congiunzione con
stiche ambientali esterne. È tutto un insieme complesso, osmo- dei piccoli e sono utili a livello cognitivo e possono suscitare l’in- l’Ascendente lo stesso in Scorpione. La sua personalità, quindi, era
tico. Quando nasce un bambino o bambina c’è un istante in cui teresse dei bambini, al contrario dei videogiochi violenti che sono un mistero a lei stessa, giacché pervasa di fascino oltremodo pro-
sono liberi. Potenzialmente, si può essere tutto, da santi a crimi- assolutamente da proibire. Per la selezione dei videogiochi e delle nunciato, sensualità ambivalente, forse un po’ fredda di cuore, ego-
nali, da presidenti a vagabondi, poi entrano molti fattori. Limi- applicazioni si possono seguire le indicazioni fornite dallo stan- centrismo e comunque ‘incantatrice’ per via delle forti infiltrazioni
tiamo ora il discorso alle aspettative dei genitori. Alice Miller dard europeo PEGI (www.pegi.info.it). Arianna Paolucci plutoniche. La presenza di Marte in Scorpione, probabilmente è stato
quando parla di amore incondizionato non parla di quello della un ‘presagio’ di morte violenta (lei è morta d’incidente d’auto); il
madre verso il bambino, ma del bambino verso la madre, i care- pianeta per eccellenza del movimento, della temerarietà, della distru-
givers. Nasce un essere innocente pronto ad amare. Saranno le
prime esperienze a condizionarlo poi per tutta la vita. Molte ricer-
che cognitive e anche psicodinamiche lo dimostrano.
ANDROIDI SEMPRE PIÙ UMANI zione, dei ferimenti – Marte – in Prima Casa presumibilmente ha se-
gnato la sua breve esistenza, purtroppo. Poi riscontriamo Saturno,
che è già il governatore del Capricorno, nuovamente in Capricorno,
Gli studi di Bowlby e di Spitz dimostrano che il primo bisogno è
di attaccamento, di relazione, di cura; usando un termine non
scientifico possiamo dire di amore. La Miller parla di molti che
diventano artisti per sublimare un dolore inconfessabile anche a
E UOMINI SEMPRE PIÙ DI PLASTICA
Mi ha colpito un reportage sul Giappone dove facevano vedere
il quale costituisce ambizione e livello alquanto elevato professio-
nalmente: chissà dove sarebbe arrivata se non avesse interrotto la
professione d’attrice hollywoodiana. La Luna in Pesci le ha attribuito
un’eloquente femminilità ed una scelta a favore di qualcosa; una ri-
se stessi. Non basta il successo. Molte star infatti si tolgono la iperrealistiche bambole a grandezza naturale nate per fini ses- nuncia personale per una causa più importante, cioè la fine della sua
vita perché, quando l’hanno raggiunto, scoprono che non lenisce suali, che oggi vengono vendute come fidanzate o “spose di pla- carriera cinematografica per stare nel ruolo della principessa di Mon-
un dolore profondo. È importante sostenere i genitori nel compito stica”; ragazzi nipponici che passano il tempo con i videogiochi tecarlo. E ancora, lei era una sognatrice romantica bisognosa di pro-
di allevare i propri figli, liberi da fantasmi intergenerazionali, e e poi pagano per stare vicino ad una ragazza munita di cronome- tezione, perciò desiderosa d’un compagno capace di sostenerla e di
non solo. Per tutta la vita si fa conto con le nostre prime espe- tro, che ha un menù dettagliato con relativo tariffario per ogni risolvere i suoi problemi in generale. Giove in Gemelli sicuramente
rienze e le prime persone che abbiamo amato. Quando si mette al le ha dato la ‘scontata’ notorietà, perché questa combinazione è evi-
azione: un abbraccio, posare la testa su di lei e così via. Non per dente nelle persone famose come in passato lo è diventata l’attrice
mondo dei figli si dovrebbe dare loro l’opportunità e la libertà di un rapporto sessuale, in questo caso, ma per un contatto umano.
scoprire la propria personale strada. Laura Cardia svedese Greta Garbo, Eleonora Duse, Barbra Streisand, ecc. Tro-
Ragazze troppo timide o impegnate che affittano un fidanzato o viamo il pianeta dell’estensione illimitata, Nettuno, nel Segno rigo-
pagano per un “solo-wedding”, un matrimonio per single. Umani roso della Vergine, il che ha voluto dire controllo della fantasia e
sempre più vicini, connessi, ma lontani umanamente anni luce. limitatezza dell’estrosità sotto ogni punto di vista. Una moderazione
RINNOVIAMO LO STUDIO DEL LATINO Realtà virtuale, amici virtuali, fidanzate virtuali o di plastica. Ma-
trimoni finti, fiori finti. Moglie perfetta, fidanzata o fidanzato per-
fetto, matrimonio perfetto. Non importa che sia vero, basta che sia
all’espansione del proprio Io. In compenso Urano in Ariete in Casa
Sesta le ha conferito molto individualismo nella professione d’attrice,
insieme all’eccentricità, improvvisazione e bravura, ad esempio, nel
L’insegnamento della lingua latina come disciplina obbligatoria perfetto. Androidi sempre più veri, sia nei movimenti che nelle pilotare l’automobile. Ricordiamo che nel film Caccia al ladro,
nelle scuole secondarie di primo grado (per intendersi, le scuole fattezze. Dal film “L’uomo bicentenario” con lo stupefacente Grace sapeva guidare bene l’auto ma purtroppo la sua fine è stata
medie) è un ricordo del passato. In linea di massima, oggi si pre- Robin Williams sono passati quasi vent’anni e dalla fantasia si segnata proprio da un incidente le cui cause non furono mai del tutto
ferisce inserire, nell’offerta didattica della scuola, il latino come è passati ad innovazioni incredibili. In “I’m Franky” una ragazza- chiarite.
laboratorio pomeridiano a scelta dello studente e della sua fami- robot impara ad essere umana e sperimentare emozioni; mentre I lettori possono scrivere al seguente indirizzo:
glia. A scegliere tale laboratorio sono, per la maggioranza dei casi, nella realtà diversi studi dimostrano la diminuzione dell’empatia. anastasia22n@libero.it
ragazzi e ragazze intenzionati a proseguire gli studi superiori in Esseri umani sempre più egocentrati e sempre meno disposti ad
un liceo, nel cui curricolo è presente l’insegnamento del latino. assumersi le responsabilità, l’impegno e il rischio di una rela-
Non mancano però eccezioni, allievi che sperimentano il latino
per vedere di cosa si tratta, se davvero è tanto difficile come si
zione; dati i casi di femminicidio la parola rischio non è una scelta
stilistica. C’è incapacità generale e generica in aumento a gestire
“I AM A WOMAN”
dice nei corridoi o se l’insegnante è davvero tanto simpatico come le relazioni, le emozioni, a sapersi mettere nei panni dell’altro, L’autunno arriva anche sulla costa romagnola. Rimini è sede dal
dice la bidella. I ragazzi arrivano in classe con un atteggiamento come accade nei casi di bullismo, cyberbullismo. Non solo i gio- 15 settembre al 28 ottobre 2018 della rassegna «Rimini. Foto
diverso da quello mattutino, forse più rilassati ma anche più aperti vani, però hanno problemi relazionali, anche gli adulti; anche loro d’autunno 2018». In questo arco temporale sarà possibile visitare
all’apprendimento, in un clima più leggero e meno formale. Im- tendono ad avere più rapporti con il loro cellulare, pc, tablet che la mostra fotografica «I am a woman. No more and no less». A
parare il latino diventa davvero più entusiasmante e, anche a di- con i propri simili. Se vedendo l’oriente siamo sconcertati, ri- cura di EducAid, si tratta di venti scatti di Andrea e Magda pho-
stanza di mesi, le poche e semplici nozioni sembrano rimanere volgendo lo sguardo a occidente non va meglio. tographer, vincitori del Premio Marco Pesaresi 2017. Andrea e
impresse nelle giovani menti. Personalmente, fresco di laurea, ho Barbara Alberti si è scagliata più volte contro ciò che avviene Magda sono due fotografi, l’uno italiano e l’altra francese, e con
iniziato tre anni fa ad insegnare latino in una scuola media del da noi nel suo libro “Donne riprendetevi la faccia”. Vi è capitato i loro scatti vogliono raccontare la storia di donne palestinesi che,
maceratese, come esperto esterno, coadiuvato dalla fiducia, dal- di non vedere un Vip per diversi anni e poi ritrovarlo con il viso grazie all’istruzione e all’impegno lavorativo, hanno potuto in-
l’esperienza e dall’intraprendenza di una bravissima referente del e le labbra a canotto? In oriente acquistano bam- traprendere una propria esperienza di emancipazione.
corso, docente curricolare di Lettere. Con l’esperienza e la soler- bole di plastica; in occidente molti scelgono di Un valore-caratteristica che segna gli scatti come denominatore
zia di un dirigente scolastico dalle idee didattiche pionieristiche diventare di plastica. Ci stiamo de-umaniz- comune è la disabilità. Data la situazione in cui versa la terra pa-
in ambito di didattica innovativa, abbiamo strutturato il corso su zando e “plastificando” a forza di bere acqua lestinese, di cui periodicamente si torna a parlare, non è difficile
due anni: in seconda media i ragazzi vengono guidati nella civiltà con micro-particelle di plastica? Quel che immaginare quale possa essere la condizione di chi vive quotidia-
e nelle antichità romane e nei primi rudimenti di grammatica (l’al- possiamo riscontrare è che i nostri palinsesti namente con la propria disabilità. Andrea e Magda lavorano e vi-
fabeto, la prima declinazione, il lessico, qualcosa sul verbo); in televisivi sembrano monotematici. I pro- vono in Medioriente da quasi dieci anni. La mostra è stata
terza media ci si concentra maggiormente sulla grammatica, por- grammi tv parlano: della scelta dei vestiti da presentata anche in altri contesti, anche internazionali, come La
tando i ragazzi a tradurre dal latino e ad arricchire il loro vocabo- sposa; di matrimoni come eventi mediatici; ma- Maison Européenne de la Photo di Parigi. Il nome della mostra ri-
lario elementare. Eppure, se si trattasse di un percorso meramente trimoni. Il matrimonio anche da noi sembra diven- prende il titolo di una poesia dello scrittore palestinese Mahmoud
scolastico, da vivere sui banchi, sarebbe qualcosa di destinato ad tato più un fine, un obiettivo a sé stante, piuttosto che un punto di Darwish, uno dei maggiori poeti di lingua araba della letteratura
annoiare, o comunque a destare un interesse limitato. La novità su partenza di una coppia innamorata. Laura Cardia contemporanea, purtroppo poco tradotto (e quindi non sufficien-
cui fa leva questo corso è rappresentata dalle tec- temente conosciuto) in lingua italiana. La location della mostra
nologie e-learning. Non impariamo solo a sarà la Galleria dell’Immagine, presso la Biblioteca Gambalunga,
scuola, anzi: le ore di didattica frontale in
aula sono davvero esigue. Possiamo assi-
stere alle videolezioni del magister e della
magistra – e quindi apprendere - in qualsiasi
IL MARCHESE CAMPANA AL LOUVRE alle spalle di Piazza Cavour e a due passi dalla sempre affasci-
nante Domus del Chirurgo. Una occasione per riflettere ed ap-
profondire la nostra conoscenza – a volte davvero scarsa, se non
Avete già programmato qualche gita o qualche viaggio per l’in- nulla – riguardo la storia della Palestina. Matteo Gentili
luogo: a casa di un amico, in camera nostra, verno che verrà? Una bella scelta sarebbe quella di andarsene per
nel parco. Il latino che è tanto antico, ben si un po’ di giorni a Parigi, la romantica capitale francese, meravi-
addice ad una didattica innovativa e alterna-
tiva. Si potrebbe sperimentare molto. Noi ci
stiamo provando e i ragazzi sono felici di esser parte di questo
gliosa da scoprire in coppia ma incantevole da vivere anche da
soli. A partire dal 7 novembre il Museo del Louvre ospiterà la
mostra «Un rêve d’Italie. La collection du marquis Campana»,
CAFFETTERIA
‘esperimento vivente’. Matteo Gentili visitabile fino al 18 febbraio 2019. Giovanni Pietro Campana,
marchese di Cavelli, è noto nella storia del collezionismo per aver
messo insieme una delle più importanti collezioni artistiche
dell’Ottocento.
DANIEL’S
Pezzi di gioielleria dell’antichità, riproduzioni e statue dell’arte
greca e romana, opere del Rinascimento.
Per svariati motivi la collezione andò sparsa per l’Europa, soprat- Disco-Pub
tutto in Russia e in Francia. La volontà dei curatori della mostra,
Françoise Gaultier e Laurent Haumesser, del Musée du Louvre,
e Anna Trofimova, dell’Ermitage di San Pietroburgo, è dunque
Happy Hour
quella di far conoscere e valorizzare questa collezione, dando
nuovamente l’opportunità di poterla ammirare nel suo insieme (o
comunque nei pezzi più importanti) in un unico luogo. Confe-
renze collaterali all’apertura della mostra, dedicate al collezioni-
Partite di Serie A in diretta TV
smo e alla Collezione del Marchese Campana. Catering a domicilio su richiesta.
«Collectionner les antiques dans la Rome du 19e siècle : le cas de
la collection Castellani» di Antonella Magagnini il 15 novem- Cortesia e qualità al servizio dei clienti.
bre ; «Le “connoisseurship” entre musées et marché dans la deu- Via Nomentana 694
xième moitié du 19e siècle» di Donata Levi il 13 dicembre ;
«Giovanni Pietro Campana» di Susanna Sarti il 10 gennaio ; poi Fonte Nuova (Roma)
sarà il turno di due dei curatori, Laurent Haumesser e Françoise
Gaultier. La collezione è certamente interessante e attraente Tel. 06.9056588
anche per i ‘non addetti ai lavori’. Matteo Gentili
,
N. 10 - OTTOBRE 2018 PROBLEMATICHE RELIGIOSE E DI ATTUALITA L’ATTUALITÀ, pag. 15

DIALOGO ECUMENICO GLI ANGELI ESISTONO! LA RUBRICA DEL PADRE


SCOSSE LA TESTA E DISSE NO! (a cura di Pierluigi Vignola)
(a cura di Aurora Simone Massimi) Un uomo d’affari di nome Bob scrive: “avevo 5 anni e stavo
giocando a palla con dei miei coetanei, quando quella usci dal
giardino e rimbalzò per strada, per poi finire in un canale. Io mi LA VERA RELIGIONE
PAPA FRANCESCO PREPARA precipitai a riprenderla senza pensarci troppo, ma un attimo
prima che finissi nel canale, vidi un angelo luminoso, alto e con
Oggi ci vengono presentati due problemi: la questione della tra-
dizione che soppianta i comandamenti e la questione di ciò che
IL SINODO DEI GIOVANI 2018 un vestito bianco, che sbarrandomi la strada e scuotendo la testa
con decisione, disse: “no!” Se non sono annegato, quelgiorno, sporca l’uomo. La prima questione: la tradizione. Il Deuterono-
l’11 agosto 2018 il Santo Padre ha incontrato 70 mila giovani è perché ubbidii. mio lega le prescrizioni alla prossimità di Dio e si parla di tutti i
provenienti da tutta Italia al Circo Massimo. Tutti giovanissimi, comandamenti e le norme. Con questo non si designano soltanto
dai 16 ai 19 anni, pronti a partecipare ai due giorni di incontro con WES CHANDLER NON GUARDARE IN BASSO i comandamenti ma anche tutte le prescrizioni legali compreso
Papa Francesco, in vista del Sinodo dei Giovani di ottobre p.v. All’età di 7 anni fece un vero e proprio volo planando cadendo lavarsi le mani prima del pranzo; ciò che Gesù chiama “le tradi-
Sono state molte le domande dei ragazzi, a cui il Papa ha rispo- da un albero altissimo, evitando di rompersi l’osso del collo gra- zioni degli antichi”. “Qual’è la grande nazione di cui Dio sia vi-
sto esortandoli ad amare la vita e a perseguire continuamente i zie ad una visione Angelica. Racconta lui stesso “mi sono reso cino come il Signore?”. Le prescrizioni avevano lo scopo di
propri sogni. A riguardo Papa Bergoglio ha iniziato il suo di- conto che cadevo molto lentamente, poi davanti a me ho visto inserire la fede e il culto in tutti i dettagli della vita, anche i più
scorso dicendo: «Sapete? I sogni dei giovani fanno un po’ paura una signora vestita di bianco con i capelli biondi, che mi ripe- piccoli. Tutto è religioso per Israele, tutto è occasione per una re-
agli adulti. Forse perché hanno smesso di sognare e di rischiare, teva: non guardare in basso, se no ti fai male. E molto impor- lazione con Dio. Questo non è affatto sorpassato: è vero che la
forse perché i vostri sogni mettono in crisi le loro scelte di vita. tante guarda me! Il bello che mi parve una eternità ero piccolo nostra fede, la nostra speranza e il nostro amore si giocano in
Ma voi non lasciatevi rubare i vostri sogni. Cercate maestri buoni e spaventato, ma non abbastanza da non rendermi conto di quel tutto, in tutte le cose. Tutto è compreso nell’Alleanza. Allora per-
capaci di aiutarvi a comprenderli e a renderli concreti nella gra- che mi stava succedendo. Lei disse ancora:- va tutto bene, tutto ché Gesù critica queste tradizioni? Ecco allora il passaggio dalla
dualità e nella serenità. Siate a vostra volta maestri buoni, mae- finirà bene, in quel momento toccai terra senza farmi alcun fede al rito. Tutta l’esistenza è dono vissuto da Israele come una
stri di speranza e di fiducia verso le nuove generazioni che vi male, fu come se il tempo avesse rallentato il suo corso, in nes- liturgia. Ogni liturgia ha le sue regole e le sue rubriche. Di colpo
incalzano». Papa Francesco ha poi continuato la sua esortazione sun modo riuscii mai a spiegarmelo. lo spirito può fermarsi sul rito, la realizzazione dei gesti prescritti
ai giovani ricordandogli di: «Essere pellegrini sulla strada dei vo- e scontrarsi con la prossimità di Dio, la fede e l’amore che questi
stri sogni. Rischiate su quella strada, non abbiate paura. Rischiate GALLEGGIAVANO NELL’ARIA riti sono destinati ad esprimere e incarnare. Si hanno davanti “le
perché sarete voi a trasformare in realtà i vostri sogni - ha prose- SPLENDENTI COME TANTE LAMPADINE tradizioni degli antichi” e non Dio stesso. Ciò avviene inevitabil-
guito -. La vita non è una lotteria in cui solo i fortunati possono 16 Maggio 1986.A Cokeville, nel Wyoming (USA ) Un forsen- mente quando i gesti significativi sono prescritti e codificati.
realizzare i loro sogni». Non è mancato, nelle numerose domande nato si rinchiude in una piccola scuola prendendo in ostaggio
dei giovani, il tema del discernimento nella vita e sull’idea di im- Anche i sacramenti non sfuggono a questa degradazione. Ma
156 bambini. Epilogo tragico: una bomba esplode proprio in Gesù nell’atteggiamento dei farisei rileva qualcosa di più pro-
pegno e responsabilità nei confronti del mondo. Ad un quesito, ri- mezzo agli allievi. La scuola crolla davanti agli sguardi incre-
guardante il tema dell’amore e i giovani, il Santo Padre ha duli dei poliziotti. I ragazzini però vengono estratti uno dopo fondo: mette in opposizione il comandamento di Dio con i gesti
risposto che non è pericoloso parlare ai giovani dell’amore: «Per- l’altro dalle macerie completamente illesi. Nessuno di loro è ri- inventati dagli uomini per rendere il culto a Dio. La vera religione
ché i giovani sanno bene quando c’è l’amore e quando c’è il sem- masto ferito. Un miracolo? Evidentemente almeno a giudicare è accoglienza di una parola che viene da Dio. La paura di questa
plice entusiasmo truccato da amore. L’amore non è una dai piccoli: “degli esseri luminosi galleggiavano sopra le nostre intrusione spinge gli uomini ad occupare spazi della relazione con
professione. L’amore è la vita. Se l’amore viene oggi, perché teste. Erano vestiti di bianco e splendevano come lampadine Dio con dei riti che non esprimono ciò che è in essi, falsando ciò
devo aspettare tre, quattro, cinque anni, di finire l’università, per elettriche…” (Jovanovic Pierre -op. cit.) Liana Botticelli che Dio dice di sé stesso e degli uomini. Una novità molto an-
farlo crescere, per farlo stabile? Per questo io chiedo ai genitori tica: la religione è “di venire in aiuto agli orfani, alle vedove nella
di aiutare i giovani a maturare. Quando c’è l’amore, che l’amore loro sofferenza e di conservarsi in mezzo al mondo” Guardarsi è
maturi, non spostarlo sempre più avanti». Nella vita, ha poi insi- tenersi lontano da ciò che sporca l’uomo e che Gesù enumera ai
stito Papa Francesco, «sempre prima l’amore, ma l’amore vero,
e lì dovete imparare a discernere quando c’è l’amore vero e
quando c’è l’entusiasmo solo. L’amore non tollera mezze misure.
ASCOLTARE LA VOCE DEL CUORE
San Giovanni della Croce ha scritto: “Alla sera della vita saremo
suoi discepoli. Guardando la lista da vicino ci si rende conto che
la lista non fa che enumerare il contrario dell’amore. La tradi-
zione giudaica vuole manifestare Dio presente in tutte le cose.
O tutto o niente - ha proseguito -. E l’amore, per farlo crescere, “Ciò che esce dall’uomo è ciò che sporca l’uomo”. Questo pas-
non vuole scappatoie: l’amore dev’essere sincero, aperto, corag- giudicati sull’amore”. E’ la verità espressa da Gesù sul Giudizio saggio è capitale: Gesù indica l’origine del male umano: non c’è
gioso». Infine il Papa, in conclusione del suo discorso ai giovani finale, nel compimento dell’opera di Dio. Ma se la vita è eterna da cercarlo al di fuori del desiderio dell’uomo; in uno “slitta-
ha detto: «Non accontentatevi del passo prudente di chi si accoda come dobbiamo interpretare questa fine? Sarebbe forse la fine di mento” della libertà. Ciò che viene dal di fuori non può niente
in fondo alla fila. Ci vuole il coraggio di rischiare un salto in un ciclo? Nel Cantico spirituale di San Giovanni della Croce si af- contro di noi: o è la Parola di Dio (opposta alle tradizioni che ven-
avanti, un balzo audace e temerario per sognare e realizzare come ferma che Cristo è come una miniera ricca di immensi tesori dei
quali, per quanto si vada al fondo, non si vede la fine. Anzi, in gono dagli uomini), parola creatrice o ci sono le ferite portate
Gesù il Regno di Dio, e impegnarvi per un’umanità più fraterna. dagli elementi o dagli altri uomini.
Abbiamo bisogno di fratellanza. Rischiate, andate avanti. La ciascuna cavità si scoprono nuove vene di ricchezze. Dio parla
Chiesa ha bisogno del vostro slancio, delle vostre intuizioni, della nella Storia dell’uomo che si rinnovella senza fine ma, in so-
vostra fede”. Si sono poi trasferiti dal Circo Massimo a Piazza stanza, l’uomo conserva in sé, attraverso il tempo, l’originale ma- GESÙ; DONO DEL PADRE
San Pietro, sostando in varie chiese di Roma per la Notte Bianca, trice d’amore malgrado tutte le deviazioni che sperimenta Nel primo discorso di Gesù sul pane, ci dice chiaramente che ri-
durante la quale hanno partecipato a diversi appuntamenti di spi- nell’illusione di trovare la felicità fuori dal grembo innocente cevere il pane venuto dal Padre significava “Credere in Colui che
ritualità, di arte e cultura, di spettacolo e animazione. Il giorno se- della Creazione. Le diverse filosofie hanno reso l’uomo roman- ha mandato”. Si tratta di lasciarsi guidare dalla Parola e lasciarsi
guente, circa 90 mila giovani erano presenti in piazza San Pietro tico, positivista, razionale fino all’ateismo. Bisogna esortare i gio- creare da essa. Oggi il paesaggio cambia: si tratta di “mangiare il
per la seconda e ultima giornata di incontro con il Santo Padre. vani ad ascoltare la voce del cuore, ad uscire dalle secche di una corpo e bere il sangue”. Questo non vuol dire semplicemente di
Papa Francesco ha iniziato il suo discorso dicendo che: «Rinun- modernità degenerata nella quale vivono male. Oggi non ascol- “andare alla Messa e far la Comunione”: Sarebbe ridurre consi-
ciare al male significa dire no alle tentazioni, al peccato, a sa- tano la voce del cuore perché molti fattori malefici ne impedi- derevolmente la portata delle parole di Gesù e di ridurre tutto ad
tana. Più in concreto significa dire no a una cultura della morte, scono l’ascolto. Cristo indicava coloro che “vedendo non vedono un rito da compiere, ad una celebrazione. Non si tratta di svalo-
che si manifesta nella fuga dal reale verso una felicità falsa che e udendo non odono“. L’ascolto è necessario perché muove la vo- rizzare l’Eucarestia ma di far apparire ciò che si nasconde sotto
si esprime nella menzogna, nella truffa, nell’ingiustizia, nel di- lontà. Coloro che soffocano la voce del cuore (che è la voce di il rito, ciò che significa. Bisogna dire che il secondo discorso non
sprezzo dell’altro. A tutto questo no». Affrontando il tema del Dio) finiscono con il restare imprigionati nel proprio egoismo. E’ è separabile dal primo; mangiare e bere non sono una cosa di-
bene e del male, ha poi continuato dicendo: «Oggi vi esorto ad es- giusto protestare contro le ingiustizie sociali ma bisogna evitare versa dal credere. Nel primo discorso si tratta di rispondere al
sere protagonisti nel bene! Non sentitevi a posto quando non fate il ricorso alla violenza. Come osservò Leone XIII “la medicina problema dell’origine: “Da dove viene il Cristo?”. Nel secondo
il male; ognuno è colpevole del bene che poteva fare e non ha potrebbe essere più pericolosa della malattia”. Bisogna stare in discorso la fede si fa movimento: si tratta di seguirlo “Là dove
fatto. Non basta non odiare, bisogna perdonare, non basta non guardia per non cadere negli errori che caratterizzano la Storia Egli va”: al Padre attraverso la Pasqua. Ci offre il suo corpo. Il
avere rancore, bisogna pregare per i nemici. Se non ci opponiamo umana. Bisogna imparare a separare il grano dal loglio. Dob- Corpo che si tratta di mangiare è un corpo offerto, il sangue che
al male, lo alimentiamo in modo tacito». biamo aiutare i giovani a non farsi abbindolare dalla propaganda si tratta di bere è un sangue versato. Non basta, quindi, dire che
di un sistema sociale iniquo e pervertitore. Maria Luisa Marcilli il Cristo offre il suo Corpo e versa il suo Sangue come se fossimo
dei destinatari passivi del dono che Egli fa e che Dio ci fa attra-
UN “MAGISTERO DEI LUOGHI” NEI VIAGGI La lettera dei vescovi: «Basta abusi»
E nelle diocesi arrivano le sentinelle
verso di Lui. Noi siamo attivi perché siamo noi che mettiamo Cri-
sto a morte. È illusorio dire: “sono i farisei, i Giudei, e Pilato”.
PASTORALI DI PAPA FRANCESCO Bisogna capire che questi attori del dramma non fanno che ma-
nifestare ciò che avviene nel grande giorno della storia, ciò che
Un “magistero dei luoghi”: così monsignor Vincenzo Bertolone, pre-
sidente della Conferenza Episcopale Calabra, ha definito il percorso
ALCUNI LAICI SARANNO FORMATI PER PREVENIRE avviene in tutte le vite e nell’umanità: “Siamo noi che consu-
miamo l’uomo, che viviamo della sostanza degli altri”. E quando
dei viaggi di Papa Francesco: a Bozzolo e Barbiana, per ricordare ri-
spettivamente don Primo Mazzolari e don Lorenzo Milani; ad Ales-
sano, sulla tomba di don Tonino Bello; alla comunità di Nomadelfia,
O INDIVIDUARE MOLESTIE SUI MINORI l’uomo è consumato, beffato, ignorato, espropriato è Dio che
viene escluso, messo a morte. Mangiare la carne offerta di Cristo
fondata da don Zeno Saltini: tutti sacerdoti che si sono distinti per l’im- Bologna – Giro di vite per abusi sessuali all’interno della chiesa. e bere il suo sangue versato è una confessione. È riconoscere il
pegno sociale ed il fraterno slancio umanitario con cui hanno espresso Non saranno più tollerate le infrazioni. Era il 20 agosto scorso, nostro male, la nostra nocività. E non diciamo che colpevoliz-
la loro vocazione. L’ultima tappa di questo “magistero dei luoghi” è quando Papa Francesco inviava al «Popolo di Dio» una lunga let- ziamo ingiustamente gli uomini: si mistifica quando si vuol far
quella svoltasi a settembre, con il viaggio pastorale in Sicilia, terra del tera sulle conseguenze degli abusi sessuali commessi su minori da credere ad una umanità innocente. Noi mettiamo Dio, la vita a
beato Pino Puglisi, ucciso dalla mafia il 15 settembre 1993 nel giorno «un numero notevole di chierici e persone consacrate». Riparare morte. Lo allontaniamo dalle nostre città dai nostri ambienti, dalle
del suo 56° compleanno. Don Puglisi costituì, già a suo tempo, un il danno causato e chiedere perdono, scriveva Bergoglio nella nostre attività. Ma dove regna l’amore? Dalla confessione quindi
chiaro esempio di quella “rivoluzione della tenerezza” che oggi Papa missiva, «non sarà mai abbastanza», e contestualmente indicava alla salvezza. Mangiare il corpo e il sangue di Cristo è dunque ri-
Francesco promuove come tratto identificativo della missione della conoscere che ingiustamente è stato messo a morte e che, conse-
Chiesa. Don Pino era un uomo buono, mite, generoso, sempre sorri- la strada per «sradicare questa cultura di morte», dando vita a
dente e caritatevole. Don Pino non minacciava nessuno, si prendeva «una cultura capace di evitare che tali situazioni non solo non si guentemente, l’uomo è colpevole. Giovanni ci dice “Si volsero
cura di tutti e la sua umanità risvegliava le coscienze e liberava i cuori ripetano, ma non trovino spazio per essere coperte e perpetuarsi». verso Colui che avevano trafitto”. Questo riconoscerlo come può
dalla paura. E fu proprio la sua “rivoluzione della tenerezza” a inti- essere per noi resurrezione, vita eterna? Mangiando e bevendo il
morire la mafia: don Pino godeva di una forte credibilità presso i gio- «Combattiamo gli abusi» corpo e il suo sangue non riconosciamo soltanto la nostra colpe-
vani e li convinceva a non lasciarsi cooptare dalla mentalità e dal potere I vescovi dell’Emilia-Romagna con un’ulteriore lettera hanno volezza ma riconosciamo anche il dono di Dio. Confessiamo che
mafioso. Per questo fu condannato a morte. chiesto a parroci e fedeli della regione di divulgare la missiva del è Lui il dono della vita. Così rinunciamo alle nostre idolatrie, ri-
Ma anche nel morire, lasciò un alone di bene: il suo assassino, tor- Pontefice e di unirsi poi «nell’impegno a combattere gli abusi sui conosciamo che solo Dio è la nostra vera origine, e per conse-
mentato dal ricordo di quell’uomo giusto, iniziò un processo di penti- guenza il nostro solo fine. Così il corpo e il sangue di Cristo sono
mento e conversione. La Chiesa ha elevato don Pino Puglisi agli altari minori e sulle persone vulnerabili da parte di chierici o di laici
come primo martire di mafia, e il suo nome costituisce, ancora oggi, un nella Chiesa, nella società e nelle famiglie». Nessuno più — vi si il vero nutrimento e la vera bevanda: alimenti della vita. Noi ac-
simbolo di giustizia e di riscatto sociale. Papa Francesco, nel suo di- legge — deve «essere coperto o giustificato, qualsiasi ruolo cettiamo questa rivelazione dell’amore quando nel rispetto infi-
scorso in terra di Sicilia, ha lanciato un appello ai mafiosi: “Cambiate! svolga». Il giro di vite arriva dopo la lettera di Papa Francesco, gli nito della libertà mangiamo il corpo e beviamo il sangue. E lo
Smettete di pensare a voi stessi e ai vostri soldi, convertitevi al vero ultimi casi emersi di molestie su minori da parte di sacerdoti accettiamo come nostra propria legge: non resta che un “coman-
Dio di Gesù Cristo! Altrimenti la vostra stessa vita andrà persa e sarà anche in Italia e l’attacco dell’ex nunzio apostolico Carlo Viganò, damento”: “amare come Lui (il Cristo) ha amato”.
la peggiore delle sconfitte…”. che ha accusato il Pontefice di aver coperto gli abusi dell’ex ar-
Alle parole del Papa, hanno fatto eco le parole dell’arcivescovo di Pa- civescovo di Washington, Theodore Edgar McCarrick. «Questo
lermo, monsignor Corrado Lorefice: «Oggi il nostro Santo Padre ha
trasmesso fiducia e forza a Palermo e alla Sicilia tutta! La Sicilia è una
terra incantevole e contraddittoria colma di potenzialità e bloccata in
comunicato — spiega il vescovo di Imola Tommaso Ghirelli, tra
i promotori dell’intervento — va a sostegno della lettera del PAX CHRISTI
un atavico immobilismo». Rivolgendosi soprattutto ai giovani, monsi- Papa». Quando l’uomo ignora il suo Creatore, o quando ne riconosce
gnor Lorefice li ha esortati a prendere in mano il loro destino, riba- I referenti per i minori l’esistenza violando però i suoi comandamenti, finisce con il
dendo che la Sicilia può essere un paradiso, e che la fede e la speranza L’arcivescovo di Ravenna Lorenzo Ghizzoni, membro della com-
sono in grado di cambiare il mondo. Carmen Galoppo cedere alle subdole sobillazioni del malefico Tentatore e com-
missione istituita dalla Cei per la tutela dei minori, giusto qualche mette orrendi crimini: omicidi, genocidi, guerre. Bisogna, in-
giorno fa in un’intervista all’Avvenire aveva annunciato l’arrivo vece, ricordare ciò che l’Uomo-Dio disse più di duemila anni
di “nuove linee guida sul tema della prevenzione e su quello della fa: “Beati gli operatori di pace perché saranno chiamati figli
LA VERA RICCHEZZA formazione delle persone che nei nostri ambienti sono a contatto
con bambini, adolescenti e persone vulnerabili». Proprio a questo
di Dio…Beati gli assetati di giustizia perché saranno sa-
ziati…” e disse anche “Chi crede in me vivrà, anche dopo la
La vera ricchezza è di natura morale, non pecuniaria. scopo i vescovi della Regione hanno predisposto un percorso di morte fisica”. Ai miscredenti rivolgiamo un accorato invito:
Pertanto, meritano più stima i poveri Lazzari onesti formazione «che permetterà di avere in ogni diocesi alcune per- abbiate fede; la stessa fede del centurione citato nel Vangelo.
che i ricchi Epuloni disonesti. sone (quasi tutte laici e laiche) che potranno essere referenti e Sarete salvati
promotori dei cammini diocesani”. Mary Mazza
L’ATTUALITÀ, pag. 16 N. 10 - OTTOBRE 2018

L’ATTUALITÁ Comitato d’Onore LA JUVENTUS


Editore: Movimento G. Salvemini, fondato nel 1962
Direzione: Via Lorenzo il Magnifico 25
00013 Fonte Nuova (Roma)
del periodico “L’Attualità”
(in ordine alfabetico)
DI NUOVO IN FUGA?
Neanche il tempo di ricomin-
Direttore responsabile Dott. Antonietta Anzalone (pubblicista); On. Alfredo Arpaia (Pre- ciare a giocare al gioco britan-
sidente Lega Italiana Diritti dell’Uomo); Prof. Giuseppe Bellisa- nico (speriamo che i fiorentini
Sen. Prof. C. G. S. Salvemini rio (cardiologo); Prof. Giorgio Bosco (Ambasciatore); Dott. Liana non se la prendano) più seguito
(Vice Governatore Botticelli (Dama Comm. S. Sepolcro); Dott. Filippo Chillemi nel Bel Paese che già si parla di
(Dir. “Nuova Impronta”); Prof. Ferruccio Ciavatta (Docente uni-
dell’Unione Mondiale degli Stati) versitario); Conte Prof. Fernando Crociani Baglioni; Prof. Fran- una Juventus campione di Ita-
(cell. 347.0333846) cesco D’Episcopo (Doc. Università Federico II, Napoli); Prof. lia. L’acquisto di Cristiano Ro-
Claudio De Rose (Presidente Emerito Corte dei Conti); Prof. naldo, considerato uno dei
Condirettore Francesca Ferragine (psichiatra-psicoterapeuta); Prof. Franco Fer- giocatori più forti di sempre, è
Sen. Prof. Florinda Battiloro rarotti (sociologo); Sen. Pietro Fratantaro (Governatore del- andato a rafforzare una rosa
(Unione Mondiale degli Stati) l’U.M.S.); Sen. Diego Gattuccio; Don Riccardo Giordani (Duca che negli ultimi anni non ha
di Willemburg); Prof. Pierluigi Lando (psichiatra); Amm. Stefano avuto rivali (se non Roma e
Vice direttori: Madonna; Prof. Alessandro Massimi (Doc. Dottrine giuridico- Napoli in sporadiche occa-
Adalgisa Biondi, economiche); Sen. Col. Giancarlo Martini; Dott. Carmelo Mo- sioni). E’ quindi già tutto fi-
nello di Borsod (pubblicista); Dott. Eugenio Morelli (scrittore);
Emiliano F. Caruso Sen. Gen. Prof. Stefano Murace (Marchese di Costaviola della nito? Niente di più sbagliato,
Paolo Macali, Magna Grecia); Gen. Enrico Muzi (Guardia di Finanza); Gen. C. perché seppur i piemontesi
Liliana Speranza A. Rocco Panunzi; Comm. Dott. Rodolfo Ricottini (medico chi- vantano il palmares più ampio
rurgo); Prof. Tito Lucrezio Rizzo (Consigliere Capo Servizi del all’interno della penisola ita-
Capo redattore: Quirinale); Prof. Natale Santucci (neurochirurgo); Comm. Gian- lica, non dobbiamo dimenti-
Enrico Forlani carlo Serafini (Lions Roma Palatinum); Sen. Prof. Giustino Set- carci che la frase “il pallone è
teducati (U.M.S.); Gen. C.A. Bruno Simeone; Prof. Aurora rotondo” è vero. Questo con-
COMITATO DI REDAZIONE Simone Massimi (Cavaliere O.M.R.I. e giornalista); Prof. Giulio cetto si riferisce al fatto che,
Elena Andreoli, Antonio Bartalotta, Tarro (Scienziato, PhD-Md); Gen. CC. Raffaele Vacca; Dott. Sal-
Lisa Biasci, Liana Botticelli, Gianfederi- vatore Veltri (Direttore Attualita.it). nonostante una compagine
co Brocco, Emiliano Caruso, Valentina possa avere gli atleti più forti e
Cerenza, Mario Coletti, Antonietta Del- possa essere nettamente supe-
Bue Prencipe, Nicoletta Di Bello,
Michele Forte, Diego e Ignazio Gattuc-
cio, Marina Giudicissi, Fiorella Ialongo,
Andrea Lando, Antonluca Lando, Pier
LA RUBRICA DELLA SALUTE riori ai suoi avversari, alla fine
si deve sempre scendere in
campo e dimostrare il reale va-
lore di queste valutazioni.
Luigi Lando, Giovanni Maggi, Alessan-
L’OLIO DI MOLY Serie A 2019: Juve in fuga?
dro Massimi, Eugenio Morelli, Maria
Ai tempi della nonna tante medicine non si conoscevano e si an- Può darsi, ma che le altre ini-
Rosa Nicastri, Lucilla Petrelli, Aurora dava avanti con le erbe. Per abbassare la pressione si usava molto zino a correre per cercare di
Simone Massimi, Liliana Speranza, aglio ma non tutti lo digerivano, poi, qualcuno inventò l’olio di raggiungerla e, magari supe-
Stefano Valente, Nico Valerio, Caterina moly che era sempre estratto dall’aglio unito al succo di cipolla. rarla, è un auspicio ed un do-
Zonno, Leonardo Zonno. Tuttora oggi lo troviamo nei supermercati. Un medicamento vere. Bruno Bertucci
molto utile per abbassare la pressione si ottiene facendo un de-
Collaboratori Regionali cotto di foglie d’ulivo, bollire in 500 gr. di acqua una manciata di
Lombardia: Ferruccio Ciavatta. foglie d’ulivo per alcuni minuti e berlo a digiuno per parecchie
Piemonte: Nino Nemo.
Valle D’Aosta: Pietro Buttiglieri.
settimane. COMUNITÀ ALLOGGIO PER ANZIANI
Trentino-Alto Adige:Tullio Dalla Piccola UN APERITIVO E DIGESTIVO FATTO IN CASA Villa composta di tre piani di mq. 200 circa ciascuno, piano terra. Struttura per Comunità Alloggio
Friuli-Venezia Giulia: Pietro Jacono Ecco un digestivo o aperitivo eccellente fatto in casa, (250 gr. di per 12 anziani parzialmente autosufficienti, che necessitano di reciproca solidarietà e di vita in com-
uva sultanina in 700 gr. di maraschino e 50 gr di grappa, messi pagnia, completamente autonoma rispetto al resto del fabbricato. L’immobile è sito nel Comune di
Veneto: Eugenio Morelli. Scandriglia (Ri), zona residenziale Poggio Corese, Via dei Tigli n.9, circondata da numerosi alberi
Liguria:Andrea Monteverde a macerare per un mese. Si ottiene un ottimo digestivo o aperi-
tivo. (magnolie, cipressi, pini, ecc.), ed è raggiungibile da Roma in circa 40 minuti percorrendo la Via
Emilia Romagna:Maurizio Bellavista Salaria. La retta mensile è di € 1.300,00 (euro milletrecento/00), che comprende tutte le esigenze
Toscana: Grazia M. Tordi dell’anziano con alloggio, vitto, assistenza medica e compagnia.
Marche: Daisy Alessio LA PROPRIETÀ DEI CAPPERI
I capperi usati nelle salse e nei sughi, sono un ottimo stimolante Di fronte all’immobile esiste un ampio parcheggio per le autovetture dei parenti, che intendono far
Umbria: Cosimo Roberto Vento dell’appetito. Lavati dal sale, inseriti in un sugo di tonno con visita ai propri cari in qualsiasi momento. La struttura è gestita dalla famiglia Lisena, che vanta
Lazio: Lucilla Petrelli, Antonio Bartalotta. olive, trasformeranno il sapore del vostro sugo in qualcosa di spe- una grande competenza in materia. Per ulteriori informazioni rivolgersi telefonicamente: alla Sig.ra
Campania: Florinda Battiloro. ciale. Non dovrete salare. Insieme, all’acciuga aggiunta nel sof- Nina Lisena cell. 339-6157099, oppure alla Sig.ra Silvia Lisena cell. 338-5029150, oppure al pro-
Abruzzo: Maria Assunta dé Frassine. fritto dell’aglio, a cottura ultimata tritate sui vostri spaghetti del prietario, avv. Francesco Oliveti cell. 348-4411269.
Molise: Leda Panzone Natale prezzemolo. Una salsa di capperi per il vostro pesce al micro-
Puglia:Mariannina Sponzilli.
Basilicata: Giustino Setteducati.
Calabria:Antonio Bartalotta, Michele Biafora.
onde, dissalate una manciata di capperi, metteteli nel
frullatore con una manciata di prezzemolo e
mezzo spicchio di aglio per chi lo può digerire,
SUPERARE BUON COMPLEANNO, VERGINE !
Sicilia: Giuseppe Canale.
Sardegna: Annamaria Chirigoni.
aggiungete dal tubetto la crema di alici 3 o 4
cucchiai di olio. Frullate il tutto e aggiungete il
I LIMITI La Bilancia è un segno d’aria, maschile, cardinale. I nativi di questo
Segno sono attratti da tutto ciò che è bello e armonioso ed hanno un forte
CORRISPONDENTI DALL’ESTERO
Albania: Aubert Cecchini
succo di mezzo limone. Questa salsa la potete
anche usare per condire anche le patate lessate, DELLA COSCIENZA desiderio di equilibrio, sia interiore sia esteriore. Anche l’amore è prer
costoro una questione di buon gusto di gentilezza nel comportamento
con il prossimo di altruismo, non è mai abbandono istintivo alla passione
Argentina: Rosa Cecconi il lesso del brodo e tante altre pietanze, come il Il rapporto tra la coscienza e l’in- o alla sensualità, è sempre alla ricerca della delicatezza nelle
Belgio:Francis e Richard Dessart, Francoise Vercruysse baccalà lesso, ed anche i carciofi tagliati a metà e conscio dovrà ripristinarsi per- espressioni e nei gesti e il rifiuto per ogni accenno di la-
Canada: Susan Ye cotti nel microonde, per pochissimi minuti, e buon appetito. chè la prima non potrà vivere scivia o brutalità. Per costoro l’amore si identifica in
Costarica: Olga Coll Liana Botticelli senza un profondo contatto con un rapporto di coppia legalizzato e tendono a sposarsi
Croazia: Sania Mihalina il centro da cui si è staccata, nè abbastanza presto. Il matrimonio è infatti per loro in-
Federazione Russa e C.S.I.: Franco Pichi senza il nutrimento che può arri- dispensabile. Anche il sesso, per la Bilancia è essen-
Francia: Franco Pichi, Jean Claude Leroy zialmente una questione di stile e di armonia:dunque
vare da questa parte della spiche. metterà al bando ogni aspetto animalesco del rapporto
Germania: Giancarlo Sordon I tre pianeti trans personali, per cercarne, invece, la perfezione. I nativi del segno
Gran Bretagna: E. Caprarella, C. Di Massimo urano, nettuno e plutone rappre- hanno spesso un accentuato senso artistico che tendono
Moldavia: Aubert Cecchini sentano le forze che cercheranno a trasferire in ogni loro comportamento anche nel sesso ri-
Olanda: Teresa Van Der Hallen, Tosca Poggialini in ogni modo di entrare all’in- tengono che si debba agire come se si stesse creando un’opera d’arte o
Portogallo: Maria Rego terno della coscienza per libe- gustando una bella sinfonia. Marina Giudicissi
Romania: Giovanni Maggi rarla, trasformarla, ampliarla e
Serbia: Dubravka Stegnjaic renderla autentica.
Spagna: Maria Josè Vidal Vidal
Thailandia:Alessandro Marmello
Ucraina: Nataliya Kudryk
Usa: Teresinka Pereira
Marina Giudicissi
LA RIVINCITA DEI “PELLEROSSA”
Il titolo non può che essere provocatorio. Come si può parlare di rivin-
Stampa:
digitaledigitale srl
Via Emilio Salgari 14/16 - Roma
INSONNIA cita quando ci si occupa di una storia dove l’80% della popolazione na-
tiva dell’America è stata spazzata via. Le cifre si aggirano intorno ai 100
milioni di morti, per questo si sente il termine di genocidio quando se ne
parla. A volte raccontando alcune storie si cita la frase “ironia della
Senza un adeguato riposo not- sorte”. Inizieremo proprio da questo punto. I nativi Americani non erano
Attività editoriale di natura turno il sistema immunitario un popolo unico, erano circa 250 tribù; disprezzati per il colore della
non commerciale viene progressivamente debili-
(art. 4, D.P.R. 26/10/72, pelle venivano chiamati senza distinzione pellerossa. Un tempo tra i co-
n 633 e successive modifiche) tato e il corpo è piùfacilmente lonizzatori i nobili occidentali si distinguevano dai plebei e i contadini
attaccabile da fattori esterni. per il colore della pelle che doveva essere liscia e bianca come la por-
Gli articoli firmati e le foto, inediti ed esenti
Un buon riposo notturno è fon- cellana. I contadini che zappavano la terra lavorandola erano abbronzati
da vincoli editoriali, esprimono le opinioni damentale per depurarci ade- dal sole cocente. Al giorno d’oggi nonostante ci si possa abbronzare fa-
personali degli autori che ne assumono diret- guatamente dalle tossine cilmente in un centro estetico, sia essendo operai, impiegati o altro, l’ab-
tamente la responsabilità. La Direzione, in
base agli spazi disponibili, si riserva la facoltà
di selezionare ed abbreviare gli articoli perve-
nuti. In linea di massima la collaborazione è a
ANCHE SERVIZIO A DOMICILIO assimilate durante la giornata e
ricaricare la nostra energia. Le
bronzatura è divenuta un elemento cruciale, un obiettivo da raggiungere
a dimostrazione dell’avvenuta vacanza. Il cambiamento culturale è ve-
rificabile dalla nascita come funghi di centri estetici per l’abbronzatura
titolo gratuito. È prevista una retribuzione geopatie sono sono particolar- che non sembrano risentire di crisi economiche. Se non si è informati ri-
solo per i praticanti pubblicisti e per i corri-
spondenti dall’estero.
Punto di distribuzione del periodico mente subdole perchè non ci si guardo ai vari personaggi televisivi o “Vips”, li si può riconoscere facil-
accorge subito della loro pre- mente perché il loro colorito è così estremo che sembrano loro i veri
Tiratura programmata: L’Attualità senza. Marina Giudicissi pellerossa. Ironia, nel nostro secolo essere pellerossa è di moda, è Vip;
un tempo si era sterminati e disprezzati per questo. Un altro punto che
100.000 copie vorrei porre all’attenzione è il cambiamento avvenuto nelle riserve, ter-
ritori troppo aridi o freddi per interessare ai “bianchi” sono stati i luoghi

LEZIONI RICETTA DEL MESE dove i nativi americani sopraffatti sono stati relegati. I “pellerossa”, al-
cuni di essi corrotti dagli invasori con l’alcool e il gioco d’azzardo, pro-
prio in quelle terre hanno creato dei casinò che fatturano miliardi.
PRIVATE RISOTTO ALLE VERDURE
Circa il 40% delle tribù oggi gestisce dei casinò, in una condizione di
“sovranità limitata”, proprio in quegli spazi ostili. Ancora oggi vige una
Paola Lamonica laureata, in visione perlopiù etnocentrica occidentale che vede loro come dei sel-
lettere (indirizzo Archeolo- vaggi; c’è anche una versione paternalistica che richiama Rousseau e il
gia vicino Oriente) da oltre Far appassire la cipolla in burro “buon selvaggio”. Sia in questa versione, che in quella “dispregiativa”,
trent'anni si occupa d'arte,è e olio. Aggiungete poco a poco il concetto di sviluppo tecnologico è unito in modo univoco a quello di
iscritta all'albo per l'exper- le verdure tagliate a pezzetti, progresso. L’essere nomadi viene inteso come indice di sottosviluppo. Mi
tice,che esegue da anni su salare e cuocere a fuoco basso chiedo se sia sottosviluppo il fatto che i nativi americani non combatte-
quadri, sculture e oggetti sia per circa 6- 10 minuti. Aggiun- vano per la terra, perché loro consideravano la terra un bene di tutti. La
antichi che moderni .Orga- loro religione considera sacra ogni cosa, dagli uomini alle piante. Ogni
nizza mostre, corsi e semi- gere il riso, coprite d’acqua e
nari,insegna privatamente cuocete il tutto coprto per circa tribù ha un suo totem raffigurato con due ali perché gli indiani conside-
rano loro stessi come “angeli che hanno un corpo”. Sacra è per loro la
materie letterarie per ra- 15-20 minuti. All’occorrenza vita in ogni sua forma. Toro Seduto diceva: “solo dopo che l’ultimo al-
gazzi; aiuto compiti per i aggiungere ancora acqua. A
più piccoli. Scrive articoli bero sarà abbattuto, solo dopo che l’ultimo lago sarà inquinato, solo dopo
culturali. cottura quasi ultimata mesco- che l’ultimo pesce sarà pescato, voi vi accorgerete che il denaro non può
Per contatti 340/ 8909257 lare con prezzemolo tritato e un essere mangiato”. Penso che sia importante riflettere sul concetto di pro-
pezzetto di burro. gresso. Secondo Einstein non esistono grandi scoperte, né reale pro-
Marina Giudicissi gresso finchè sulla terra c’è un bambino infelice. Laura Cardia

Potrebbero piacerti anche