Sei sulla pagina 1di 2
Le guide "UN MINUTO"
Le guide
"UN MINUTO"
Le guide "UN MINUTO" Tutorial N° 10 1 L E A DERSHIP TEORI A DEL COMPORT

Tutorial N° 10

Le guide "UN MINUTO" Tutorial N° 10 1 L E A DERSHIP TEORI A DEL COMPORT

1

Datemi una dozzina di bambini normali, ben fatti, e un ambiente opportuno per allevarli e vi garantisco di prenderne qualcuno a caso e di farlo diventare qualsiasi tipo di specialista, che io volessi selezionare:

dottore, avvocato, artista, commerciante e perfino accattone e ladro, indipendentemente dalle sue attitudini, simpatie, tendenze, capacità, vocazioni e razza dei suoi antenati.

John B. Watson – Il comportamentismo –

Cosafaecomesicomportaunbuonleader?

Assunzione > Leader si diventa apprendendone il comportamento

La Teoria dei Tratti si basa sulle seguenti assunzioni:

1 - leader non si nasce ma si diventa;

2 - leader si diventa guardando gli altri leader cosa fanno.

Sviluppo dell'approccio

Tale teoria, basata principalmente sugli studi D. McGregor (1960), R. Blake e J. Mouton (1964), apre totalmente le porte allo concetto di sviluppo della leadership, ponendo lo sguardo sulla relazione che esiste tra il leader ed il seguace/collaboratore.

I due studiosi di management, partendo dallapproccio comportamentale e studiando

bene il comportamento dei manager, si concentrarono sugli stili gestionali che essi di

solito adottavano, tenendo in considerazione le differenti attenzioni che i manager rivolgevano al lavoro che doveva essere svolto (c ompito), oppure alle persone che lo svolgevano (relazione).

Si resero conto che ogni manager quando gestisce adotta comportamenti che sono un mix tra "orientamento al compito" da eseguire e "orientamento alla relazione" verso le persone.

INTERESSE PER LE PERSONE Orientamento alla relazione

Alto

Medio

Basso

Tutorial N° 10 Griglia di Blake e Mouton
Tutorial N° 10
Griglia di
Blake e Mouton

GESTIONE A CIRCOLO RICREATIVO

Stile

amichevole

partecipativo

A CIRCOLO RICREATIVO Stile amichevole partecipativo GESTIONE DEBOLE Stile lassista Basso SOLO MANAGER

GESTIONE

DEBOLE

Stile

lassista

Basso

SOLO MANAGER

GESTIONE A META' STRADA

Stile

orientato

all'organizzazione

STRADA Stile orientato all'organizzazione Medio 2 LEADER Il MIGLIORE GESTIONE DELLA SQUADRA Stile

Medio

2

LEADER Il MIGLIORE

GESTIONE DELLA SQUADRA

Stile centrato sul lavoro di gruppo

GESTIONE DELLA SQUADRA Stile centrato sul lavoro di gruppo AUTOCRATE GESTIONE ORIENTATA AL COMPITO Stile operativo

AUTOCRATE

GESTIONE ORIENTATA AL COMPITO

Stile operativo autoritario

Alto

INTERESSE PER LA PRODUZIONE Orientamento al compito

L a griglia prende in considerazione solo due elementi del processo della leadership, i l leader e componenti del gruppo, ma non i vari contesti in cui ci i muove.

Il modello, pratico comunque, permette di individuare cinque stili di management e/o leadership, che corrispondono alle cinque principali combinazioni che ci possono essere tra un interesse alla produzione e/o alla persona.

Tutorial grafico preparato da

Seguici su
Seguici su