Sei sulla pagina 1di 4

Sole congiunto alla Luna

Anonimo:
Valente: Il Sole e la Luna sono propizi: procurano infatti relazioni ed appoggi e
stima dei grandi, l’acquisizione di beni fondiari, immobili, ricchezze,
credito e chi nasce ha, nelle sue azioni, soccorso e buon esito. Se il
fondamento della genitura è elevato, i nativi divengono governatori di
città, direttori degli affari pubblici, sono a capo di molti, hanno grande
lustro, munifici, atti al comando, dispotici, indipendenti. Hanno in sè
un’espressione regale o si innalzano da una media condizione e
divengono opulenti, onde son ritenuti beati. Questa felicità tuttavia non
perdura, a causa della figura diminutiva della Luna.
Liber Il Sole congiunto con la Luna, nel giorno, in segni ... reca instabilità e
Hermetis: provoca afflizioni; ma di notte fa diventare lascivi ed opulenti.
Firmico: In genitura diurna fa coloro che s’innalzano ad alte dignità e quanti
compiono ogni incarico di comando con animo costante e con grande
vigore. Ma in genitura notturna, essendo la Luna circondata dall’orbe del
Sole e privata di luce o ancora, abbandonato l’orbe del Sole, la sua luce
non sia ancora sorta, fa gli umili, gli abbattuti, sottoposti ad ogni arbitrio
ed autorità, di scarso vigore, privi di ogni buona qualità. Per contro, se,
abbandonato l’orbe del Sole e liberata dalla passata angustia, diffonda di
nuovo, liberamente, la beltà della sua luce e si trovi con il Sole nel
medesimo segno, fa le persone operose, che trattano le incombenze di
ogni faccenda e che senza fatica ottengono ogni dignità. Se poi il Sole è
in segno maschile, mentre la Luna, di luce novella, è in segno femminile,
fa i massimi funzionari o i governatori delle città, che brillano della
chiara luce della nobiltà, adorni di saggezza e di integrità d’animo e
sempre mostrano i sentimenti di una schietta e fidata amicizia, stretti da
un legame puro e virtuoso d’amicizia.

Sole opposto alla Luna


Anonimo:
Anubione: La Luna opposta al Sole è causa di opulenza e di stima. Di norma,
tuttavia, ogni astro opposto al proprio domicilio, sminuisce da sè tutto ciò
che concede.
Firmico: Volgono a vari mutamenti la vita e la condizione e la dignità dell’uomo.
Procacciate le ricchezze, arrecano il peso della povertà e poi,
nuovamente, liberano dall’indigenza con il concorso di altre ricchezze.
Fan nascere sul volto i segni di una qualche malattia indecorosa e
debilitano il corpo a causa di sofferenti contrazioni. Se, opposti essendo il
Sole e la Luna, Marte o Saturno tengono con minaccioso raggio un luogo
intermedio ai luminari, fra i genitori vi è un eterno diverbio, la scissura di
una perpetua discordia.

Sole trigono alla Luna


Anonimo: È figura propizia. Occorre altresì considerare le testimonianze
degli astri.E’ figura propizia. Occorre altresì considerare le
testimonianze degli astri.

Doroteo: Giudica secondo la forza degli astri e le loro configurazioni.


Anubione: È figura felice, soprattutto se osservati da Giove e da Venere.
Firmico: Nei luoghi convenienti della genitura, salvi da ogni umile condizione...
fino all’ultimo giorno di vita l’unione dei genitori si conserva nell’amore
fedele...
Abenragel: Quando il Sole osserva la Luna con il trigono, considera le virtù dei
pianeti e l’aspetto del Sole con loro e giudica secondo ciò.

Sole quadrato alla Luna


Anonimo: Il Sole e La Luna quadrati, negli angoli ed osservati da Giove,
sono causa di attività, stime ed appoggi. Ma osservati dalle
malefiche stelle sono perniciosi alla condizione di vita e alla vita
stessa. Se poi, le malefiche osservando, la Luna si unisce <per
corpo> a Giove, chi nasce è illustre, ma diffamato.

Doroteo: Se sono angolari e le stelle benefiche osservano, significa a chi nasce


ricchezza, nobiltà e felicità; se sono osservati dalla malefiche, vi sarà
pregiudizio ai mezzi di sussistenza ed anche pericolo alla vita. Se la Luna
si applica a Giove o Giove l’osserva con la testimonianza delle stelle
malefiche, indica più o meno le stesse cose: chi nasce sarà nobile, ma
incontrerà ostacoli e sarà invidiato da alcuni per i quali egli significherà
un danno. Se la Luna è osservata dalle stelle malefiche e non da giove,
sfortuna e miseria colpiranno chi nasce.
Anubione: Il Sole in quadrato alla Luna, sia che imponga o subisca la decima, se
sono entrambi negli angoli e testimoniati dalle benefiche stelle, fanno le
persone efficaci, illustri e non prive di appoggi; osservati dalle malefiche,
affliggono la vita e la condizione. Se poi, stando il Sole e la Luna negli
angoli, la Luna è osservata da Saturno e da Marte e si applica a Giove,
chi nasce è illustre, ma diffamato da molti; e se Giove fosse assente, a
tale disposizione consegue una grande e piena afflizione.
Firmico: Se il Sole e la Luna fossero uniti da un irraggiamento quadrato, sia che
posseggano il lato destro o il sinistro, la loro virtù operativa nei destini
degli uomini proviene dalle testimonianze delle altre stelle. Ripete quindi
Anubione, precisando: se, con il concorso dei raggi delle malevoli stelle,
la Luna si portasse verso Giove, essendo crescente, e Giove per tanto
accogliesse la congiunzione della Luna crescente, mostra le insegne di
una condizione elevata unitamente a una grande invidia.

Sole congiunto a Mercurio


Anonimo: Sia Mercurio al suo sorgere mattutino o vespertino, fa le persone
colte o i letterati, che si arricchiscono per la propria
perspicacia, felici nelle attività, e costoro hanno un comando
sugli altri.
Doroteo: Sia Mercurio orientale od occidentale, chi nasce sarà nobile d’animo, un
uomo di lettere e sarà di alto rango sociale grazie alla sua cultura ed alla
sua intelligenza; sarà un capo e farà del bene agli altri.
Anubione: Ripete l’Anonimo.
Valente: Fanno persone che hanno molti amici; dissimulatori, versatili, padroni di
sè e le loro attività si svolgono nei pubblici uffici; sono schietti,
posseggono la facoltà del giudicare e discernere, hanno molta saggezza,
amano il bello, sono dotti, iniziati ai misteri divini. Sono benevoli,
affabili e socievoli, indipendenti, ma anche vili e arditi al contempo,
sopportano coraggiosamente gli accidenti della sorte, e riguardo alle
necessità della vita sono poco efficaci ed incostanti ed hanno alterna
fortuna. Nondimeno non sono privi di mezzi e si elevano secondo la
condizione della loro nascita.
Liber Il Sole in congiunzione con Mercurio indica un padre raziocinante e
Hermetis: prudente, ma i nativi sono timorosi, giusti, onesti, inetti, inconcludenti,
infermi nel corpo. E di figli ne han pochi o nessuno. ¶ Mercurio in
congiunzione con il Sole, orientale, in natività diurna indica un padre
raziocinante ed illustre e significa al nativo prosperità, ma di notte in
minor misura.il Sole in congiunzione con Mercurio indica un padre
raziocinante e prudente, ma i nativi sono timorosi, giusti, onesti, inetti,
inconcludenti, infermi nel corpo. E di figli ne han pochi o nessuno. ¶
Mercurio in congiunzione con il Sole, orientale, in natività diurna indica
un padre raziocinante ed illustre e significa al nativo prosperità, ma di
notte in minor misura.
Firmico: Il testo, pur lacunoso, non si discosta da Valente. Quindi prosegue: se
Mercurio è al suo sorgere mattutino e il suo moto è diretto, destina il
primo posto in ogni attività e chi nasce è predisposto ad ogni incarico di
comando, ha un parlare libero e franco, è fortunato e riesce nei propri
intenti. E in generale, chi così nasce ben conosce, in virtù di
un’ispirazione divina, l’ordine degli eventi futuri. E’ timorato di Dio,
giusto, un sacerdote, un iniziato in qualche scienza o arte. Da questa
unione proviene inoltre una felice prole.

Sole congiunto a Venere


Anonimo: Quando il Sole si unisce a Venere orientale vespertina nella
notte, orientale mattutina nel giorno, nascono gli illustri, attivi
ed operosi. Ma se è vespertina nel giorno o mattutina nella notte,
son più mediocri. Molti sono i doni di questa compresenza; i
nativi hanno buon esito nei loro progetti e soprattutto negli
incarichi di pubblica sovrintendenza, ma riguardo alle donne e
ai figli non è priva di afflizioni, segnatamente quando Venere è
combusta.

Doroteo: Se Venere è occidentale in genitura notturna e orientale in genitura


diurna, chi nasce sarà gradevole e degno di lode.
Anubione: Il Sole con Venere, in genitura notturna Venere essendo orientale
vespertina, in genitura diurna orientale mattutina, fa gli illustri, i ricchi,
coloro che comandano sugli altri. il Sole con Venere, in genitura notturna
Venere essendo orientale vespertina, in genitura diurna orientale
mattutina, fa gli illustri, i ricchi, coloro che comandano sugli altri.
Valente: Venere e il Sole sono concordi e illustri: elargiscono benefici, appoggi e
relazioni di uomini e donne, portano regali e donazioni, ed i nativi hanno
successo in ciò che intraprendono, talora assumono incarichi di pubblica
sovrintendenza, commissioni o presiedono ad altre funzioni, degni di
gratificazioni e ricompense. Ma riguardo alla moglie e ai figli non son
privi di afflizioni, soprattutto se la stella di Venere si trova sotto i raggi
del Sole.
Liber Il Sole in congiunzione con Venere, di notte, libero dalle malevole stelle,
Hermetis: fa le stesse cose che fa con Giove. ¶ Venere congiunta al Sole fa morire
la madre prima del padre e significa gli oltraggiosi e sono proni agli atti
sessuali e bestiali.
Firmico: Fanno uomini gloriosi, che conseguono agevolmente tutto ciò che
desiderano, se Venere nelle geniture diurne è mattutina e vespertina in
quelle notturne. Ma †lacuna† <questa congiunzione> unisce chi nasce in
matrimoni infelici o accorda loro con difficoltà una moglie o porta le
ancelle al sacro letto nuziale o deturpa di una bruttura morale il sembiante
delle mogli che son loro destinate. Ad alcuni <queste stelle> destinano
mogli povere, ad altri di età matura o tali che, condannate ad una misera
sterilità, si siano lasciate sedurre da una turpe condotta di vita.fanno
uomini gloriosi, che conseguono agevolmente tutto ciò che desiderano, se
Venere nelle geniture diurne è mattutina e vespertina in quelle notturne.
Ma †lacuna† <questa congiunzione> unisce chi nasce in matrimoni
infelici o accorda loro con difficoltà una moglie o porta le ancelle al sacro
letto nuziale o deturpa di una bruttura morale il sembiante delle mogli
che son loro destinate. Ad alcuni <queste stelle> destinano mogli povere,
ad altri di età matura o tali che, condannate ad una misera sterilità, si
siano lasciate sedurre da una turpe condotta di vita.