Sei sulla pagina 1di 21

Fluidodinamica

Proprietà dei Fluidi

Andrea Crivellini
Email: a.crivellini@univpm.it
Introduzione
Ogni caratteristica di un sistema è detta proprietà.
Familiari: pressione p, temperatura T, volume V e massa M.
Meno familiari: viscosità, conduttività termica, modulo di
elasticità, coefficiente di espansione termica, tensione di vapore,
tensione superficiale etc…
Le proprietà intensive sono indipendenti dalla massa del
sistema. Esempi: temperatura, pressione e densità.
Le proprietà estensive sono quelle i cui valori dipendono
dalla dimensione del sistema. Esempi: massa, energia,
quantità di moto totale.
Le proprietà estensive per unità di massa sono dette
proprietà specifiche. Esempi includono il volume
specifico v = V/M e l’energia totale specifica e = E/M.

Fluidodinamica Proprietà dei Fluidi


Continuo
Nella fase gassosa, gli atomi
sono ben distanziati tra loro.
È comunque possibile trascurare
la natura atomica di una
sostanza.
È quindi possibile considerare
tale sostanza come una materia
continua, omogenea e priva di
vuoti, cioè come un continuo.
Questo ci permette di trattare le
proprietà di tale sostanza come
funzioni continue delle coordinate
L’approssimazione di continuo è
valida fintantoché la dimensione
Numero di Knudsen: del sistema è sufficientemente
grande in confronto alla distanza
λ Per essere valida inter-molecolare.
K n = < 0.01 l’ipotesi del continuo (aria in condizioni atmosferiche λ = 8 ⋅10−8 m)
L
Fluidodinamica Proprietà dei Fluidi
Densità e peso specifico
Si definisce densità la massa per unità di volume ρ =
M/V. L’unità di misura della densità è kg/m3
Si definisce volume specifico il rapporto v = 1/ρ = V/M.
Per un gas, la densità dipende dalla temperatura e dalla
pressione.
Per un liquido la dipendenza dalla pressione è molto
debole mentre quella dalla temperatura può essere
significativa.
Si definisce peso specifico il peso per unità di volume,
cioè γs = ρg dove g è l’accelerazione di gravità. L’unità di
misura di γs è N/m3.

Fluidodinamica Proprietà dei Fluidi


Densità dei gas perfetti
Equazione di Stato: è l’equazione per la relazione tra
pressione, temperatura e densità.
L’equazione di stato più semplice e più famosa è quella
dei gas perfetti:
pv=RT o p=ρRT
R=8.314/m kJ/ (°K kg) dove m massa molare
R≈287 J/ (°K kg)per l’aria

L’equazione dei gas perfetti è valida per la maggior parte


dei gas.
In ogni caso, i gas densi come il vapore acqueo e il
vapore refrigerante non andrebbero trattati come gas
perfetti.

Fluidodinamica Proprietà dei Fluidi


Tensione di vapore e cavitazione

Si definisce tensione di vapore pv


la pressione esercitata da un vapore
in equilibrio di fase con il suo liquido
ad una certa temperatura.
Se p scende al di sotto di pv, il
liquido passa localmente allo stato
di vapore, dando luogo a bolle di
vapore.
Le bolle di vapore implodono
quando p supera nuovamente pv.
L’implosione delle bolle di vapore è
un processo violento che può
danneggiare i macchinari.
La cavitazione è rumorosa e può
causare vibrazioni delle strutture.

Fluidodinamica Proprietà dei Fluidi


Energia e calore specifico

L’energia totale E si presenta sotto numerose forme:


energia termica, energia meccanica, energia cinetica,
energia potenziale, energia elettrica, energia magnetica
energia chimica ed energia nucleare.
L’unità di misura dell’energia è il joule (J)
Energia specifica microscopica
Per un fluido in quiete è l’energia interna e ed è dovuta
all’attività molecolare
Energia specifica macroscopica
Energia cinetica: V2/2
Energia potenziale: gz
In assenza di energia elettrica, magnetica, chimica o
nucleare, l’energia totale specifica è E=e+V2/2+gz.

Fluidodinamica Proprietà dei Fluidi


Coefficiente di comprimibilità

Come cambia il volume di un fluido al variare di p e T?


Il fluido si espande quando T ↑ o p ↓
Il fluido si contrae quando T ↓ o p ↑
Abbiamo bisogno di proprietà del fluido che mettano in relazione i
cambiamenti di volume con le variazioni di p e T
Coefficiente di comprimibilità
∂p ⎞ ⎛ ∂p ⎞
κ = − v ⎛⎜ ⎟ =ρ⎜ ⎟ (per un gas perfetto κ = p )
⎝ ∂v ⎠T ⎝ ∂ρ ⎠T
Coefficiente di espansione volumetrica
1 ⎛ ∂v ⎞ 1 ⎛ ∂ρ ⎞
β = ⎜ ⎟ = − ⎜ ⎟ (per un gas perfetto β = 1 / T )
v ⎝ ∂T ⎠ p ρ ⎝ ∂T ⎠ p
Gli effetti combinati di p e T possono essere descritti come:
⎛ ∂v ⎞ ⎛ ∂v ⎞ ∆v ∆ρ ∆p
dv = ⎜ ⎟ dT + ⎜ ∂p ⎟ dp ⇒ = −  β ∆ T −
⎝ ∂T ⎠ p ⎝ ⎠T v ρ κ

Fluidodinamica Proprietà dei Fluidi


Coefficiente di comprimibilità

1 ∂p ∂p ∂ρ ∂p ⎛ 1 ⎞ 1 ∂p ∂p
ρ = ⇒ k = −v = −v = −v ⎜− 2 ⎟ = =ρ
v ∂v ∂ρ ∂v ∂ρ ⎝ v ⎠ v ∂ρ ∂ρ
1 ∂v ∂v ∂ρ 1 ⎛ 1 ∂ρ ⎞ ∂ρ
β= = = ⎜− 2 ⎟ = −ρ
v ∂T ∂ρ ∂T v ⎝ ρ ∂T ⎠ ∂T

RT ∂p RT ∂p RT
p= ⇒ = − 2 k = −v = = ρ RT = p
v ∂v v ∂v v
RT ∂v R 1 ∂v 1 R 1
v= ⇒ = β= = =
p ∂T p v ∂T v p T

Fluidodinamica Proprietà dei Fluidi


Viscosità
La viscosità è una
proprietà che rappresenta
la resistenza interna del
fluido al moto
La forza esercitata su un
corpo da un fluido in
movimento, nella stessa
direzione del moto, è
detta resistenza aero-
idrodinamica, e la
dimensione di tale forza
dipende in parte dalla
viscosità

Fluidodinamica Proprietà dei Fluidi


Viscosità dinamica
Per ottenere una relazione per la
viscosità, si consideri uno strato di
fluido tra due lastre piane parallele
molto larghe e separate da una
distanza d
Si definisce tensione tangenziale τ =
F/A.
Usando la condizione di aderenza,
u(0) = 0 e u(d) = V, il profilo di
u( y) velocità e il suo gradiente sono u(y)=
y ∂u V Vy/d e du/dy=V/d
u( y) = V ⇒ = Per un fluido newtoniano la tensione
d ∂y d tangenziale è legata alla velocità di
deformazione angolare:τ = µdβ/dy
Vdt d β V ∂u
d β  tan d β = ⇒ = = µ è la viscosità dinamica e la sua
d dt d ∂y unità di misura è kg/m·s, Pa·s, o
poise
dβ ∂u V
τ =µ =µ ⇒ F =τ A = µ A
dt ∂y d
Fluidodinamica Proprietà dei Fluidi
Viscosimetro
Come si misura la viscosità? Con un
viscosimetro rotante.
Si tratta di due cilindri concentrici separati
da un fluido nella piccola intercapedine di
spessore ℓ.
Il cilindro interno ruota, mentre quello
esterno rimane fermo.
Usando la definizione di tensione
tangenziale, si ha
du
F =τ A = µA
dy
Se ℓ/R << 1, allora i cilindri possono essere
approssimati come due piani paralleli.
Il momento torcente vale T = FR, mentre la
velocità tangenziale è V=ωR
L’area della superficie bagnata vale
A=2πRL.
Misurando T e ω è quindi possibile
calcolare µ

Fluidodinamica Proprietà dei Fluidi


Viscosità: Fluidi Newtoniani

τ a
µ= =
d β / dt b

Fluidodinamica Proprietà dei Fluidi


Fluido Dilatante

Sospensione di amido di mais in acqua

Fluidodinamica Proprietà dei Fluidi


Viscosità: Fluidi Newtoniani

µ = a10b/(T −c )

1+ T
µ=
1+ b / T

Fluidodinamica Proprietà dei Fluidi


Viscosità cinematica

Viscosità cinematica:
µ
ν=
ρ
La viscosità dinamica non
cambia con la pressione
ma la densità si (per un
fluido comprimibile)

Fluidodinamica Proprietà dei Fluidi


Tensione superficiale
Le gocce di un liquido si
comportano come piccoli palloncini
sferici riempiti dal liquido stesso e
la superficie del liquido agisce
come una membrana elastica tesa
sottoposta ad una tensione
La forza che tira la membrana e
che provoca questo fenomeno è
dovuta alle forze attrattive tra le
molecole
detta tensione superficiale σs
Le forze attrattive sulle molecole in
superficie non sono simmetriche
Le forze attrattive dovute alle
molecole interne fanno sì che il
liquido tenda a minimizzare l’area
della sua superficie → le gocce
assumono una forma sferica

Fluidodinamica Proprietà dei Fluidi


Tensione superficiale

φ angolo di contatto

φ  0° acqua-vetro in aria
F = 2bσ s ⇒ σ s =
F φ  130° mercurio-vetro in aria
2b φ  26° kerosene-vetro in aria

Fluidodinamica Proprietà dei Fluidi


Tensione superficiale

2σ s
2π Rσ s = π R 2 ∆p ⇒ ∆p =
R

4σ s
2 ⋅ ( 2π R ) σ s = π R ∆p ⇒ ∆p =
2

Fluidodinamica Proprietà dei Fluidi


Effetti di capillarità
Con effetti di capillarità si
intende la risalita o la discesa di
un liquido in tubo di piccolo
diametro
La superficie libera curva
all’interno del tubo viene detta
menisco
I menischi dell’acqua curvano
verso l’alto perché l’acqua è un
fluido che bagna la parete
I menischi del mercurio curvano
verso il basso perché il mercurio
è un fluido che non bagna la
parete

Fluidodinamica Proprietà dei Fluidi


Effetti di capillarità

Il bilancio di forze ci permette di


descrivere la dimensione della
risalita capillare (equilibrio tra
tensione superficiale e forza
peso)

4σ s
P = ρ g (π R h ) = 2π Rσ s cos φ ⇒ h =
2
cos φ
ρ gD
Nella pratica effetto della capillarità trascurabile nei tubi
con diametro superiore a qualche centimetro

Fluidodinamica Proprietà dei Fluidi