Sei sulla pagina 1di 1

La Via Gemina era una strada romana che univa Aquileia ad Emona (la moderna

Lubiana).[1] Il significato del suo nome deriverebbe o dal fatto che partiva da
Aquileia come la "strada Gemella" della Via Postumia, oppure dal fatto di essere
stata costruita dopo il 14 a.C. dalla legio XIII Gemina, che a quel tempo si
trovava nella citt� della Venetia et Histria[2].
Descrizione

La strada, che contribu� ad una rapida romanizzazione dell'Istria, partiva da


Aquileia e passava attraverso Tergeste[3] (la moderna Trieste) per terminare poi ad
Emona. Si aggiunga che la strada, seguiva il primo tratto della via dell'ambra, che
poi proseguiva fino al Danubio presso Carnuntum'.

Quando Massimino il Trace prese la decisione di marciare sull'Italia romana, riusc�


ad occupare in breve tempo Emona[4], e, poco prima di mettere sotto assedio la
citt� di Aquileia[5], riusc� a rimettere in sesto la via Gemina.[6]
Note

^ Princeton Encyclopedia of Classical Sites: Aquileia Udine


^ Pais 216 = InscrAqu-2, 2901 = AE 2007, +00264.
^ CIL V, 7989, in Princeton Encyclopedia of Classical Sites
^ Erodiano, VIII, 1.4; Historia Augusta, Vita di Massimino, 21.1.
^ Erodiano, VIII, 2-5; Historia Augusta, Vita di Massimino, 21.6-23.6; Vita di
Massimo e Balbino, 12.1-2.
^ CIL V, 7990.