Sei sulla pagina 1di 16

DOMENICA 26 AGOSTO 2018 - ANNO XVII - N. 200 REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE: Via F.

E AMMINISTRAZIONE: Via F. Rismondo 2/E - 35131 Padova - Tel 049 8238811 - Fax 049 8238831 E-mail: corriereveneto@corriereveneto.it Distribuito con il Corriere della Sera - Non vendibile separatamente

Serie B Festa Pellegrini OGGI 21°C


Variabile
Oltre mille tifosi Da Tomba a Malagò Vento: N 7 Km/h
Umidità: 46%

per seguire l’esordio In 100 (e tutti in bianco) LUN MAR MER GIO

del Padova a Verona per i trent’anni di Fede 13°/ 26° 15°/ 28° 16°/ 29° 18°/30°
Dati meteo a cura di 3Bmeteo.com
a pagina 12 Canello a pagina 7 Piva Onomastici: Alessandro

LE ALTRE EDIZIONI:Venezia-Mestre, Treviso-Belluno, Vicenza-Bassano, Corriere di Verona PADOVA E ROVIGO corrieredelveneto.it

Il Papa del sorriso Il caso La svolta 36 ore dopo: incastrato dalle telecamere. Zaia: «Scontino il carcere a casa loro». Scontro politico con il Pd
LO STUPORE
E L’UMILTÀ StuproaJesolo,l’arrestoelabufera
DI LUCIANI Quindicenneviolentata,presounsenegalese.Salvinituona:«Irregolareecondannato,maipiù»
di Giandomenico Cortese

I
VENEZIA Trentasei ore sono bastate alla squadra mobile di Vene- CRIMINALITÀ È CACCIA ALLA BANDA
l 26 agosto di ANDAVA PER PUB, MA NON PAGAVA zia per incastrarlo e ottenere il decreto di fermo della procura.
quarant’anni fa, un
fragile prete bellunese Gueye, i bei vestiti e i furti E intorno alla mezzanotte di venerdì gli agenti l’hanno arrestato
in un ostello di Mestre. Il 25enne Mohamed Gueye, senegalese, Choc in Polesine:
diventava il
protagonista di una «Non espulso per la figlia» è il presunto colpevole dello stupro avvenuto alle 4 di mattina
di giovedì scorso in spiaggia a Jesolo ai danni di una quindicen-
tre rapine violente
svolta decisiva per il ne triestina. Gli inquirenti lo hanno identificato grazie alle tele-
pontificato romano. Albino
Luciani, dopo un Conclave
di Giacomo Costa camere di vigilanza puntate sul locale di piazza Mazzini da cui i
due erano usciti insieme poco prima. Scoppia la bufera politi- in soli tre giorni
di appena 26 ore per trovare
il successore di Giovanni
Battista Montini, e con una
M ohamed Gueye (in foto)
per gli amici – e per i ba-
risti di Marcon – era sempli-
ca. Il vicepremier Salvini tuona: «Irregolare e condannato, roba
da matti». Il Pd lo attacca. a pagina 2 Zorzi, Bonet
Anziani pestati
maggioranza regale, veniva cemente «Mario», perché in
eletto Papa della Chiesa tanti vedevano in lui alcuni IL REPORT
Cattolica. Il terzo Patriarca di tratti di Balotelli. Espansivo, ROVIGO Massacrati di botte, fino a rompere un
Venezia, nel Novecento, sempre elegante. Andava per Immigrati, respingimenti triplicati badile, per 300 euro. Prima di loro un’altra
dopo Giuseppe Sarto e pub ma non pagava. Con pre- coppia di anziani rinchiusa e rapinata. Poi,
Angelo Giuseppe Roncalli, cedenti per furto, non era sta- Le questure: almeno 150 all’anno un’altra famiglia ancora. Tre colpi in tre giorni.
ad essere elevato al soglio to espulso perchè aveva una Il Polesine è sotto choc: in azione forse la stes-
pontificio. E’ stato un figlia piccola. a pagina 3 di Michela Nicolussi Moro a pagina 3 sa banda. a pagina 10 Andreotti, Celeghin
enigma, per molti. Canale
d’Agordo, il paese in cui
nacque (a Forno, il 17
ottobre 1912), offre spunti,
Cinema Mercoledì l’apertura del festival. Domani l’inserto gratuito con il Corriere ● RISCOPERTE
in questi giorni, per passare IL TESTO DI PARISE
dalla memoria alla storia. Il
suo ministero episcopale a «SALGAREDA
Vittorio Veneto, dove fu
Vescovo dal 1959, per dieci
E IL MIO PEZZO
anni), la sua contrastata
missione pastorale a Venezia
DI PARADISO
(fede, politica e banche in SUL PIAVE»
laguna non hanno mancato
di suscitargli È un testo quasi scono-
preoccupazioni), i 33 giorni sciuto, la prefazione alla
appena di pontificato, ne guida di Noventa di Piave
hanno tracciato un profilo che Goffredo Parise scrisse
che i media amano
amabilmente ricordare
nel 1980. Giovedì un incon-
come il «Papa del sorriso», tro a Noventa di Piave ricor-
colui che ha sorpreso derà il grande scrittore vi-
chiamando Dio «padre e centino. a pagina 13
madre», che si rivolgeva con
inquietante semplicità e di Goffredo Parise
candore agli «Illustrissimi»
del mondo, l’autore di una
difficile transizione tra la
«vecchia» e la «nuova»
C ricco o
Crico? Cri-
co. Anche in
teologia. Protagonista o questo caso il
conservatore? La nome «agì»
storiografia, non solo per dirla con
cattolica, si sta ancora Montale.
dibattendo al proposito. E’ «Crico, un
da dire che il suo nome che proviene da Noven-
insegnamento non è mai
stato teorico o dottrinale, si Idivi,lesorprese,iprezzi: VENEZIA I divi che ci aspettano, da Stacy Martin a Ryan
Gosling (in foto), da Lady Gaga a Emma Stone. I prezzi, dei
ta di Piave». Vicenza, 1942, fu
una mia compagna di scuola,

igiornidellaMostraalLido
faceva prassi, azione biglietti e dei trasporti. Le curiosità. I film più attesi. Dal 29 che mi disse queste parole e I’
concreta, nelle pieghe della agosto (e fino all’8 settembre) apre la Mostra del Cinema di associazione Crico - Noventa
vita, a partire dalla passione Venezia. Domani in edicola inserto gratuito di 16 pagine con di Piave o fiume Piave apparve
per gli ultimi. di Sara D’Ascenzo il Corriere della Sera. a pagina 14 per la prima volta.
continua a pagina 15 a pagina 13

Giordaniminaccia i suoi:«Midimetto»
Troppi litigi, il sindaco manda un sms agli assessori: «Buoni o vi mando a casa»
PADOVA Il sindaco Sergio Gior-
dani è tranquillo e alle do- VENEZIA, VIA I PONTEGGI. IL 29 AGOSTO L’INAUGURAZIONE
mande risponde gettando ac-
qua sul fuoco. L’altro giorno
però, dopo una serie di litiga-
te all’interno della sua mag-
gioranza composta tra gior-
daniani e lorenzoniani ha per-
so la pazienza e ha mandato
un sms diretto a tutti i suoi as-
sessori: «Forse a voi non è
chiaro! Io non sono obbligato
a fare il sindaco. Continuiamo
così a rompere il gruppo e
giovedì sera andiamo tutti a
casa».
Così rinasce il ponte dell’Accademia
a pagina 8 D’Attino a pagina 7 Bertasi
2
PD PRIMO PIANO Domenica 26 Agosto 2018 Corriere del Veneto

Sicurezza i nodi e le emergenze

Lo stupratore preso in 36 ore,


catturato in ostello grazie ai video
ViolenzainspiaggiaaJesolo,lapoliziafermaun25ennesenegaleseconprecedenti.OrailDna
VENEZIA Dalle quattro della spiaggia. Quando ha iniziato a Gueye – che ha qualche prece- con lui e una turista giappo- nell’interrogatorio di convali-
notte alle quattro di pomerig- gridare lui è scappato e lei è dente per furto, resistenza e nese e quando quest’ultima è da di domani mattina, fissato
gio del giorno dopo. Trenta- stata soccorsa da alcuni pas- anche atti osceni in luogo scesa sono scattate le manet- per le 9.30, dove sarà difeso
sei ore per risolvere il caso santi, prima di essere portata pubblico su un autobus a Me- te, nello stupore generale. dall’avvocato Jacopo Stefani.
della violenza sessuale in in pronto soccorso all’ospeda- stre risalente a un paio di anni Gueye infatti non pensava In attesa di quel momento
spiaggia a Jesolo: tanto è pas- le di San Donà di Piave, dove i fa: per questo non gli era stato di poter essere arrestato, visto chiave gli inquirenti sono ab-
sato dal brutale episodio av- medici hanno riscontrato i se- rinnovato il permesso di sog- che era rimasto in zona. Ma il bottonati, anche dopo che la
venuto poco prima dell’alba di gni dello stupro. Venerdì è giorno dopo la scadenza del pericolo di fuga è evidente, notizia con tutti i dettagli – e
giovedì ai danni di una quin- stata invece trasferita all’ospe- 2015 e nel 2017 era stato desti- secondo il pm, perché risulta tanto di nome e cognome –
dicenne triestina e il momen- dale pediatrico Burlo Garofo- natario di un provvedimento senza fissa dimora, dopo aver era stata data in anteprima al-
to in cui il pm Massimo Mi- Il film lo di Trieste, dove è stata mes- di espulsione, poi sospeso – vissuto alcuni anni nella casa Mohamed le 11.30 proprio dal massimo
chelozzi, avallando l’indagi- Sotto una sa sotto osservazione. aveva anche un alias e hanno di Marcon della sorella e del Gueyeu vertice politico in tema di si-
ne-sprint della squadra mobi- discoteca di A quel punto, grazie anche ricercato nelle strutture ricet- cognato, con la compagna e la Arrestato curezza: il ministro dell’Inter-
le di Venezia guidata da Jesolo. alla testimonianza di lei e a tive della zona, «pescandolo» figlioletta piccola. Lei però di no Matteo Salvini, che aveva
Stefano Signoretti, ha firmato Mercoledì quelle di altre persone che all’ostello. Si sono diretti subi- recente sarebbe tornata a vi- annunciato l’arresto sul suo
il provvedimento di fermo ai sera la erano in zona in quel momen- to lì con il provvedimento e in vere con i genitori a Mestre e attivissimo profilo Twitter. Le
danni del presunto responsa- ragazzina to, a metà pomeriggio di ve- un altro paio di posti dove per lui in quella casa non c’era indagini proseguono e po-
bile, il 25enne senegalese era andata nerdì è stata consegnata al pm pensavano di poterlo trovare e più posto. Da mesi si arran- trebbero prevedere, oltre ai
Mohamed Gueye. Ci sono vo- a ballare Michelozzi l’informativa tra- l’hanno mancato per poco. Al- giava come poteva e dormiva vari riconoscimenti, anche il
lute poi alcune ore per trovar- con gli sformata, nel giro di un’ora, in la fine l’hanno beccato poco in luoghi di fortuna, compre- test del Dna per inchiodare
lo, ma poco prima di mezza- amici. un decreto di fermo di polizia dopo le undici di sera mentre so proprio il litorale jesolano. definitivamente Gueye.
notte gli agenti della mobile Nella foto in per il pericolo di fuga. Gli in- saliva in camera in ascensore: Sull’ipotesi di fuga si esprime- A. Zo. – Gi. Co.
lo hanno ammanettato all’in- mezzo la vestigatori sapevano che tre agenti si sono intrufolati rà il gip Roberta Marchiori © RIPRODUZIONE RISERVATA

terno di un ascensore del- polizia in


l’ostello A&O di Mestre, dove spiaggia.
pare che l’uomo dimorasse da A destra
alcuni giorni con un falso no- l’Istituto
me che usava come alias. pediatrico
La polizia è riuscita quasi Burlo
subito a identificare quell’uo- Garofalo
mo di colore che le telecame- di Trieste,
re di videosorveglianza di dove è stata
piazza Mazzini, puntate pro- ricoverata
prio sul locale in cui aveva tra-
scorso la serata, avevano visto
uscire a braccetto con la ra-
gazzina che pochi minuti do-
po sarebbe diventata la sua
vittima. Le immagini erano
nitide e si vedevano i due diri-
gersi verso la spiaggia. «Sono
state immagini preziose»,
ammette Signoretti. Quel che
è certo è che i due non si co-
noscevano prima e che l’in-
contro è stato casuale. La gio-
vanissima era in vacanza a Bi-
bione con i genitori, che le
avevano permesso di andare a
Jesolo con quattro amici per
una serata di divertimento nel
cuore della movida del litora-
le veneziano: non si sarebbe
mai aspettata però che quel-
l’uomo l’avrebbe aggredita
sessualmente nel buio della

Lo scontro politico dopo l’arresto


Salvini:«Maipiù».IlPd:«Menoselfie,piùsicurezza»

VENEZIA Nel pieno della disputa sullo sbar- zia di Venezia (che ringrazio!) Mohamed complimenta con la sua amministrazione sia «conseguenza solo e soltanto delle dis-
co dei profughi eritrei dalla nave Diciotti, Gueye, IMMIGRATO (il maiuscolo è del «per l’installazione di telecamere ovunque sennate politiche attuate dalla sinistra al
del braccio di ferro tra l’Italia e l’Unione ministro, ndr.) senegalese irregolare, ac- ed il potenziamento dell’illuminazione “a Governo negli ultimi cinque anni», la dem
Europea sui ricollocamenti, dello scontro Zaia cusato di avere STUPRATO a Jesolo una ra- giorno” del lungomare che ha resto nitide Alessia Morani replica sferzando: «Salvini
tra la Lega (spalleggiata dagli alleati del Serve gazza di 15 ANNI. Dopo diversi precedenti ed inequivocabili le immagini relative a aveva annunciato: “operazione spiagge si-
Movimento Cinque Stelle) ed il Pd (ma sul- penali era già stato in passato condannato questa brutta vicenda», spiegando poi di cure”. Ma tra ferie, fritture e selfie il mini-
la banchina di Catania protestano pure un inaspri- (inutilmente) a lasciare l’Italia, ma avendo voler chiedere l’estensione dei controlli stro degli Interni non trova il tempo per
sindacati, movimenti anti razzisti e am- mento delle avuto una bambina da una donna italiana nelle zone di divertimento della città dalle garantire la sicurezza alle donne». Rober-
bientalisti) sulle strategie da seguire per pene contro (che brava persona...) questo verme NON 3 alle 5 del mattino. Il sindaco «metropoli- to Fiore di Forza Nuova ricorda «le passeg-
gestire gli arrivi, l’arresto di Mohamed questi può essere espulso. ROBA DA MATTI!». tano» di Venezia Luigi Brugnaro, dopo i giate sulle spiagge di Rimini con i patrioti
Gueye, il presunto stupratore della quindi- infami Quindi Salvini ha promesso che col Decre- complimenti a procura e questura, si rivol- polacchi» promettendo di organizzarne
cenne aggredita a Jesolo, perde ben presto to Sicurezza allo studio e più volte annun- ge direttamente a Salvini, chiedendo «po- «al più presto» anche a Jesolo con la colla-
i connotati del fatto di cronaca per assu- ciato, «se un clandestino stupra, ruba, uc- teri più efficaci» per combattere il degra- borazione «della comunità pugilistica tri-
mere quelli della polemica politica. Telefono cide o spaccia, se ne torna a casa subito, do e i fenomeni di microcriminalità. «So- estina», Matteo Orfini del Pd dice che
Gueye diventa infatti da un lato - quello Rosa senza se e senza ma». no pronto a parlarne insieme» dice. «forse Matteo Salvini non ha ancora capito
leghista - il simbolo dello straniero mal- Il governatore Luca Zaia è altrettanto Segue, forsanche senza troppa sensibi- che il ruolo del ministro dell’Interno non è
fattore, arrivato impunemente in Italia Chiediamo duro: «Un delinquente e un infame assicu- lità nei riguardi della vittima, una feroce commettere reati né commentare crimini
soltanto per delinquere, dall’altro - quello processi più rato alla giustizia è sempre un momento polemica politica, condita da reciproci sui social network, ma prevenirli».
dem - l’emblema dell’inefficacia delle poli- veloci, le di soddisfazione. Questi “eroi della pe- scambi di accuse. Il leghista Roberto Cal- Interviene anche la presidente del Tele-
tiche securitarie di Matteo Salvini, «tutte vittime non nombra” devono però essere mandati a deroli è convinto che quel che è successo fono Rosa Maria Gabriella Carnieri Mosca-
chiacchiere e distintivo». Nel silenzio pro- aspettano scontare la pena a casa loro perché nei lo- telli: «Chiediamo ci sia una sempre mag-
lungato delle forze di polizia, ieri mattina ro Paesi la pena è una pena». Quindi ha ag- giore collaborazione con le forze dell’ordi-
è stato proprio il ministro dell’Interno, poi giunto: «Spero che il Parlamento dia Forza Nuova e i pugili ne e con la magistratura ma chiediamo so-
indagato dalla procura di Agrigento per la quanto prima un bel giro di vite con dei ve- Roberto Fiore annuncia prattutto che i processi siano veloci.
vicenda Diciotti, ad annunciare su Face- ri inasprimenti. Ne abbiamo piene le sca- Diciamo basta al terribile iter che una don-
book e Twitter l’arresto di Gueye, di cui ha tole di attenuanti, discorsi inutili su infan- «passeggiate» sulla spiaggia di na deve sopportare per avere un minimo
dato nome e cognome postillato da insulti zie difficili e altre cose del genere: in casi Jesolo insieme alla «comunità di giustizia».
(«Verme») e ringraziamenti alla polizia: così la pena dev’essere esemplare». pugilistica triestina» Marco Bonet
«È stato arrestato questa notte dalla Poli- Il sindaco di Jesolo Valerio Zoggia si © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere del Veneto Domenica 26 Agosto 2018
PRIMO PIANO 3
PD

IL RITRATTO GLI AMICI E I LUOGHI ● Il caso a Padova


Gueye, le urla e le risse
«Al bar non pagava,
qui era Super Mario»
di Alberto Zorzi
e Giacomo Costa

MARCON L’ultima volta che era


passato da Marcon, da dove
era sparito un paio d’anni fa,
aveva con sé la figlia di pochi
A Marcon: «Non espulso perché aveva una figlia»
mesi e diceva di aver cambiato
vita. «Non fumo più, ho messo gli agenti della squadra mobi- aiutava volentieri, anche se i e nel 2017 il questore di Vene-
la testa a posto, l’ho dovuto fa- le hanno arrestato a Mestre suoi debiti ad un certo punto zia aveva anche firmato un
re per lei», raccontava, spin- per lo stupro di una 15enne ha avevano finito per farlo allon- provvedimento di espulsione,
gendo il passeggino, ai vicini un volto che tanti a Marcon ri- tanare da qualche pub, dove poi sospeso e dunque non più
di via Don Bosco, che per cin- cordano ancora: per gli amici aveva accumulato un conto esecutivo. «Aveva dei nuovi re-
que anni l’avevano visto anda- – e per i baristi – era semplice- che superava i duecento euro: quisiti», dicono gli inquirenti.
re e venire dalla casa della so- mente «Mario», perché in tan- «Ogni sera chiedeva un toast e La soluzione del giallo l’ha da-
rella. In quella villetta a schie- ti vedevano in lui alcuni tratti una coca cola, ma non pagava ta però Matteo Salvini su Twit-
ra, l’ultima della fila, Moha- del calciatore Balotelli. Espan- mai. Quando abbiamo notato ter: «Era già stato in passato
med Gueye ha vissuto dal 2010,
andando e venendo di conti-
nuo e spesso suscitando qual-
sivo, sempre vestito all’ultima
moda ed elegante, Gueye
quando girava tra i locali era
che aveva strani giri gli abbia-
mo chiesto di non tornare».
Anche per questo, forse, da
condannato (inutilmente) a la-
sciare l’Italia - ha scritto il mi-
nistro - ma avendo avuto una
I tre profughi in centro
che malumore tra gli altri resi-
denti. Era arrivato in Italia nel
sempre accompagnato da un
nutrito gruppo di amici, mai
due anni Gueye non si faceva
più vivo in zona: dal 2015 aveva
bambina da una donna italia-
na (che brava persona...) que- con ramazza e cartello
«Vogliamo integrarci,
2009 con un volo diretto pro- dalla compagna, che in pochi lasciato la casa della sorella, sto verme non può essere
prio a Venezia e in mano un vi- ricordano. «Mario» non esita- dove viveva con il cognato, le espulso».
sto turistico. va a mangiare a credito, e chi nipoti e forse anche la compa- Allora i problemi erano con-
Il ragazzo che venerdì notte conosceva la sua situazione lo gna, originaria di Mestre. Per tinui: urla, litigi, risse. La con-
vivenza con la famiglia di ori-
gine senegalese era vissuta co-
vi puliamo la strada»
I guai con la giustizia me difficile da molti dei resi-
Nel 2015 era stato denti, che mal sopportavano i di Silvia Moranduzzo
rumori e il viavai continuo. La-
arrestato per aver sciata Marcon, la compagna
derubato un giovane con il bimbo sarebbe tornata PADOVA Lucky (27 anni), Friday (25) e Celestine (30) non
che lo aveva ospitato dai genitori e il 25enne risulta- sono più profughi. Da qualche mese, infatti, è stato loro
va senza fissa dimora: all’ostel- riconosciuto l’agognato status di rifugiato e hanno diritto a
lo A&O di Mestre, dove si sa- restare su suolo italiano. Sono solo tre dei tantissimi
un periodo era anche stato ai rebbe rifugiato sotto falso no- arrivati sulle coste del Bel Paese e poi finiti nelle
domiciliari, come ricordano me, qualcuno lo ricorda come cooperative dopo viaggi ai limiti della sopportazione.
bene i vicini che spesso veni- un giovane in giacca e cravatta Lucky e Friday sono arrivati nel 2016 mentre Celestine nel
vano svegliati dai lampeggian- che spesso si fermava a dormi- 2015. Sono stati affidati alle cooperative e lì conta molto la
ti dei carabinieri, sul posto per re per buona parte della notte fortuna. Ci sono coop che lavorano bene, offrono corsi di
verificare la presenza del ra- sui divanetti esterni; inutili i italiano e una sistemazione dignitosa. Ma ce ne sono anche
gazzo (una volta le sirene tentativi di farlo sgomberare. altre che fanno dormire i richiedenti asilo in tende senza
avrebbero persino sventato un «Diceva di lavorare all’Inter- riscaldamento o servizi igienici. Per ognuno di loro, la
tentativo di furto). D’altra par- spar di corso del Popolo», in- cooperativa riceve 35 euro al giorno dal governo che
te proprio in quell’anno sono siste il personale dell’albergo. servono per cibo, vestiti e generi di prima necessità. Al
iniziati i suoi guai, anche con Al supermercato, però, nessu- migrante normalmente vengono dati, di questi 35 euro,
la giustizia. A fine settembre no lo riconosce, anche se qual- circa 2,50 euro. Se sono fortunati, i richiedenti asilo
fu infatti arrestato per aver ru- cuno sostiene di ricordarlo svolgono qualche tirocinio grazie ai progetti messi in
bato 700 euro a un giovane bazzicare il piazzale del par- campo da alcune amministrazioni in collaborazione con le
studente che aveva conosciuto cheggio. Incerta anche la sua cooperative, come è stato per Friday che ha potuto svolgere
a Venezia e che l’aveva ospitato presenza alla mensa di via un tirocinio come meccanico. Ma una volta che la
quella notte. Un episodio che Querini: alcuni volontari assi- commissione provinciale ha deciso di dare lo status di
capitò proprio mentre gli stava curano di averlo visto recupe- rifugiato, i tre nigeriani, come tanti altri, sono stati lasciati
scadendo il permesso di sog- rare i cestini del pranzo fino a soli. Devono trovare un lavoro e un appartamento ma non è
giorno e che è stato uno dei una decina di giorni fa, sem- così semplice. La via più breve è la criminalità. Altri
motivi per cui il rinnovo si è pre in silenzio, altri giurano di scelgono una strada alternativa. O meglio, le strade
arenato. Da allora è di fatto ir- non averlo mai incontrato. decidono di pulirle. È quello che fanno Lucky, Friday e
regolare sul territorio italiano © RIPRODUZIONE RISERVATA Celestine a Padova con vecchie scope e rastrelli donati da
alcuni italiani che li hanno


notati. Non chiedono
I dati veneti e le difficoltà dei questori denaro, chiedono una

Respingimenti triplicati: 150 all’anno


possibilità. Un modo di
sopravvivere restando nella
legalità. «Gentili signori, Friday (25 anni)
desidero integrarmi Meglio vivere così che
onestamente nelle vostra
città — recita il cartello con fare del male, noi
VENEZIA Sono triplicate in Veneto, rispetto al 2016, le più per straniero, a seconda del grado di pericolosità cui i tre si accompagnano vogliamo rispettare le
espulsioni degli stranieri irregolari o colpevoli di reato.
Secondo gli ultimi dati diffusi in occasione della festa
dalla polizia di Stato, tale misura viene adottata dalle
3 dello stesso, arrivando a inviare almeno cinque agenti
quando sia necessario trasferirne un gruppo di tre o
quattro. L’impegno cresce, anche economicamente, nel
nel centro di Padova —. E da leggi italiane
oggi terrò pulita la vostra
strada». «Non vogliamo
questure a carico di tre immigrati a settimana, per una Sono in media caso di extracomunitari già identificati e quindi da ri- restare a casa con le mani in mano, vogliamo far vedere che
media di 140/150 soggetti accompagnati ai Centri di tre a settimana portare nel Paese d’origine». Eventualità abituale, che siamo utili – spiega Friday – Speriamo che qualcuno si
Permanenza per i rimpatri (CRT) o direttamente riman- gli stranieri implica il costo del biglietto aereo (le destinazioni più accorga di noi e ci dia un lavoro». Lucky è l’unico dei tre
dati al Paese d’origine ogni anno. Stando al report diffu- espulsi dalle frequenti sono Senegal, Nigeria e Marocco) per poliziot- che vive ancora presso la cooperativa Edeco che lo ha
so tre giorni fa dal ministero dell’Interno, nei primi sei questure ti e immigrati, perché in genere le compagnie aeree non accolto, a Torreglia. Friday e Celestine dividono una stanza
mesi del 2018 i reati compiuti dagli stranieri sono au- accettano i soggetti da rimpatriare se non scortati dalle in un appartamento vicino l’aeroporto. «Siamo in
mentati del 4% e tra quelli più contestati figurano vio-
lenze sessuali (+5,7%), rapine (+5,7%), furti (+5,1%), truf-
fe e frodi informatiche (+4,3%), e spaccio (+5,2%).
4% forze dell’ordine. E poi ci sono le spese di trasferimento
e mantenimento fino a destinazione, oltre alla rinuncia
ad agenti per oltre due giorni, anche perché al ritorno
subaffitto, paghiamo 250 euro a testa. Raccogliamo i soldi
dalle elemosine, per nostra fortuna i padovani finora si
sono dimostrati generosi», dice Celestine. Lucky è arrivato
L’espulsione può essere di due tipi: amministrativa, La percentuale hanno diritto al riposo. a Padova due anni fa con un grave problema alla gamba. In
cioè disposta dal Viminale per motivi di ordine pubbli- di aumento di Non meno oneroso il rimpatrio volontario, motivato Nigeria non poteva pagarsi le cure necessarie: «La mia è
co o di sicurezza dello Stato, oppure dal prefetto, per ir- reati compiuti dal desiderio dell’extracomunitario di sfruttare le cono- una famiglia molto povera. Però non voglio aiuto che non
regolarità dell’ingresso o del soggiorno, o per pericolo- dagli stranieri scenze professionali acquisite in Italia o di tornare in- merito, per questo ho deciso di pulire le strade come i miei
sità sociale; e giudiziaria, ovvero disposta dal giudice nel 2018 dietro perché qui non ha trovato ciò che cercava: il no- amici». Friday, che viene dallo stesso villaggio di Lucky ed
dopo una condanna. In entrambi i casi eseguire il prov- stro governo sborsa incentivi per il rientro. Se invece il è arrivato a Padova come lui due anni fa, è un meccanico
vedimento per le questure, sempre più a corto di uomi- rimpatrio è «forzato», va ricordato che nessun Paese qualificato ma accetterebbe qualsiasi lavoro. Celestine,
ni e mezzi, non è semplice. «Spesso non disponiamo di può essere obbligato a «riprendersi» i propri cittadini arrivato nella città del Santo solo cinque mesi fa, rifiuta
tutte le indicazioni necessarie a certificare l’identità del- emigrati. Per «rimandarli a casa loro» è necessario l’ac- categoricamente l’idea di percorrere la strada della
lo straniero e quindi siamo costretti ad accompagnarlo cordo con gli Stati d’origine, non sempre possibile. A criminalità: «Sicuramente è più facile, ma io sono una
ai CRT, solo tre per tutta Italia — spiegano dalla questu- tutto ciò vanno aggiunti i 19.321 richiedenti asilo — il persona onesta e non voglio entrare in quel giro». «Meglio
ra di Vicenza, che rispetto al 2016 registra un 150% in più 55% dei 39.034 transitati in Veneto dal 2014 — ai quali le vivere così piuttosto che far del male — gli fa eco Friday —
di espulsioni — sono a Torino, Brindisi e Caltanissetta. commissioni prefettizie hanno negato il riconoscimen- In Nigeria vivevamo seguendo la legge, . E ora vogliamo
Bisogna aspettare che si liberino dei posti, per esempio to di profugo e di cui si sono perse le tracce. vivere secondo le leggi italiane».
venerdì abbiamo potuto organizzare una missione a To- M.N.M. © RIPRODUZIONE RISERVATA
rino. Ma ogni volta significa impiegare due poliziotti o © RIPRODUZIONE RISERVATA
4 Domenica 26 Agosto 2018 Corriere del Veneto
PD
Corriere del Veneto Domenica 26 Agosto 2018
REGIONE ATTUALITÀ 5
PD

Istruzione
Sempre più presidi trottola rigerlo in base alla reggenza

«Noi, a tre ore dalla scuola»


assegnatale d’ufficio. «Nel
di Andrea Rossi Tonon mio caso la distanza non rap-
presenta un problema – spie-
ga – Le difficoltà sono collega-

E i sindacati: via al concorso


te al fatto che dovrò seguire
due ordini diversi di scuola, in
quanto l’istituto comprensivo
va dalla scuola dell’infanzia fi-
no alle medie a cui si aggiunge
una scuola superiore».Oltre
Più istituti a un solo dirigente, crescono le reggenze. Storie e voci 2mila studenti, dai 3 ai 19 an-
ni.
«I dirigenti scolastici non
sono abbastanza – spiega Da-
PADOVA Nel 2016 erano state niela Avanzi, segretario regio-
I numeri 168, l’anno successivo il nume- nale dello Snals – L’ultimo
ro è salito a 216, quest’anno concorso risale al 2011 e per il
● I dirigenti sono arrivate a 259. Sono le nuovo si è effettuata una pri-
scolastici attivi reggenze assegnate dalla dire- ma scrematura ma solo ades-
in Veneto sono zione generale dell’Ufficio so sono partiti i test, quindi
circa 320 scolastico regionale: singole servirà almeno un anno per
scuole o interi istituti com- completare l’iter». La richiesta
● Quest’anno prensivi per i quali manca un dei sindacati è che venga in-
a 259 di loro è preside di ruolo che viene così detto un concorso ogni due
stata affidata sostituito da un collega già ti- anni per sostituire i dirigenti
una reggenza tolare dell’incarico in altre se- che vanno in pensione ma il
di. Un sistema articolato de- costo per pareggiare il turn
● Le reggenze terminato da più fattori che fi- over è elevato: «Abbiamo sti-
affidate nel nisce però per generare situa- mato che un titolare costa
corso degli zioni particolari anche molto 50mila euro mentre un reg-
ultimi anni complesse. gente 5mila – spiega Teresa
sono cresciute Il problema principale, che Merotto, coordinatrice regio-
di numero: nel lo stesso Ufficio scolastico re- nale dei dirigenti scolastici
2016 erano gionale si trova a dover affron- per la Cisl – Ciò che non si è
state 168 tare e tentare di risolvere, è speso in questi anni non è sta-
mentre nel quello della carenza di figure to però reinvestito sulla scuo-
2017 erano professionali abilitate a rico- la». Per risolvere la questione
salite a 216 prire il ruolo. Attualmente in dei «presidi trottola» Merotto
Veneto i presidi sono circa propone «di consentire ai di-
● Delle 259 320: troppo pochi perché rigenti che dovrebbero andare
reggenze ognuno coordini una sola in pensione di restare in servi-
assegnate scuola e così buona parte di zio» oppure «di reintrodurre
quest’anno, 78 loro finisce per ritrovarsi al ti- la figura del preside incarica-
sono state mone di più strutture. Volenti to, ossia affidare l’incarico a
attribuite o no. In alcuni casi, infatti, i un professore». In questo se-
d’ufficio, vale a dirigenti scolastici si rendono vissuta da Enrico Ghion, pa- si carico. Al di là delle trasfer- condo modo per la sindacali-
dire a quei disponibili alle reggenze dovano, per sei anni dirigente te, però, il dirigente scolastico sta si eviterebbe o almeno ri-
presidi che ne mentre in altri vengono asse- dell’istituto professionale per pone sotto i riflettori soprat- durrebbe il problema delle
avevano fatto gnate d’ufficio, per necessità. servizi commerciali «Carlo tutto la complessità organiz- reggenze affidate a dirigenti
richiesta Per ciò che riguarda l’anno Rosselli» di Castelfranco Ve- zativa determinata da tale or- di altre province, un nodo
scolastico 2018/2019, com- neto, che a partire da settem- ganizzazione. «Il Selvatico è che coinvolge in particola-
● 231 delle plessivamente sono 259 le bre da un lato riuscirà a riavvi- un istituto con alle spalle una re gli istituti del Bellunese
reggenze per reggenze assegnate, 231 relati- cinarsi a casa avendo ottenuto storia lunga 150 anni, la cui se- e del Rodigino. «Se ogni
l’anno ve a sedi normodimensionate, l’incarico presso il liceo arti- de originaria quest’anno do- dirigente di quelle pro-
scolastico ossia con un numero di stu- stico «Pietro Selvatico» di Pa- vrà essere chiusa per proble- vince avesse avuto una
2018/2019 denti che rispetta i criteri mi- dova ma dall’altro dovrà sob- mi strutturali – argomenta il reggenza — riprende
riguardano nisteriali minimi, e altre 28 barcarsi delle trasferte in La- preside – Si tratta di una situa- Merotto — comunque
sedi per le sedi sottodimensionate. guna, essendogli stato asse- zione che va seguita quotidia- non si sarebbero coperti
normodimensi In totale sono poi 76 le reg- gnata d’ufficio la reggenza namente e da vicino, per que- tutti i posti vacanti, e
onate, vale a genze assegnate d’ufficio. Tra dell’istituto comprensivo sto non avevo chiesto alcuna così è stato». Un pro-
dire in linea esse, inevitabilmente, compa- «Dante Alighieri» di Venezia: reggenza. Invece mi è stato as- blema che nemmeno
con i criteri iono anche casi limite come otto plessi scolastici sparsi tra segnato anche il Dante Ali- il nuovo concorso con-
minimi per quello di Maurizio Grazio, da i sestieri Castello, Dorsoduro e ghieri, un istituto comprensi- sentirebbe di superare, per-
numero di otto anni preside del liceo l’isola della Giudecca. «Da ca- vo, che per questa sua natura ché le poltrone libere supere-


studenti fissati «Berto» di Mogliano ma asse- sa prenderò l’autobus e rag- presenta delle complessità rebbero comunque il numero
dal ministero. gnato anche all’istituto com- giungerò la stazione ferrovia- notevoli». di dirigenti incaricati. «Non si
Le altre 28 prensivo «Ugo Foscolo» che ria, da lì in treno fino a Venezia Per certi versi paradossale, può fare senza il dirigente di
sono per raggruppa plessi scolastici si- e poi una trentina di minuti a poi, quanto viene a definirsi ruolo, non si può pensare di
istituti tuati a Murano, Burano e San- piedi» illustra Ghion, che ha per Antonella Bianchin. «Per risolvere continuamente con i
sottodimensio t’Erasmo. «Se è stato necessa- già pensato al percorso e agli ragioni personali ho chiesto presidi a scavalco – denuncia
nati rio guardare ad altre province abbonamenti di cui dovrà far- di essere trasferita in una Marta Viotto (in foto), segreta-
per cercare il preside che ser- scuola più vicina a casa. Così rio generale regionale Flc Cgil

1.000
viva all’istituto comprensivo sono stata assegnata al liceo – Tutto ciò compromette la
di Murano significa che non Caro di Cittadella» racconta la Antonella Bianchin qualità, perché ci sono istituti
c’erano altre possibilità di dirigente scolastica, che tutta- Sono dirigente del comprensivo di che vorrebbero far partire pro-
scelta» commenta Grazio ai via non dovrà traslocare i suoi getti ma non possono farlo
giornali, spiegando poi che Il numero medio di studenti averi in un nuovo ufficio: in
Piazzola sul Brenta, ho chiesto e senza dirigente. Senza consi-
per raggiungere le scuole sul- presenti in ogni plesso scolastico. base alla mobilità lascerà ottenuto il trasferimento a Cittadella derare le difficoltà relative alla
le isole impiegherà fra le due e Gli istituti comprensivi sono l’istituto comprensivo di Piaz- ma dovrò continuare a guidare il carenza anche di dirigenti am-
le tre ore. formati anche da 8 plessi zola sul Brenta, ma allo stesso vecchio istituto come reggente d’ufficio ministrativi, gli ex segretari».
Situazione simile è quella tempo dovrà continuare a di- © RIPRODUZIONE RISERVATA

● L’iniziativa identitaria VENEZIA Un pizzico di delusione c’è, inutile


nasconderlo. Non si è fatta avanti Nova
che i Comuni onorari avrebbero potuto
concorrere alla formazione del Piano degli
conseguenza che la Regione si ritrova a
pochi giorni dalla scadenza del bando a non

Comuni onorari Bassano, città simbolo della nostra


emigrazione al centro di quell’ottava
provincia veneta che è lo Stato brasiliano di
interventi a favore dei veneti nel mondo e
delle agevolazioni per il loro rientro, ed essere
scelti come partner privilegiati nell’ambito
poter assegnare il premio. Gli assessori
Gianpaolo Bottacin e Manuela Lanzarin non
demordono e con una delibera congiunta
del Veneto, zero Rio Grande do Sul, e neppure Arborea, il
paese della provincia di Oristano bonificato
dei progetti di cooperazione della Regione.
Era previsto perfino un premio, «Comune
hanno deciso di posticipare i termini per
partecipare al concorso, previa iscrizione al

iscritti al registro
dai veneti durante il fascismo che pure era onorario dell’anno», da assegnare Registro, al 15 ottobre. Si vedrà se in un
stato indicato come smanioso di farsi avanti. all’amministrazione che si fosse distinta «in mese e mezzo l’iniziativa voluta dalla Lega (e
E sì che il consiglio regionale, sempre attento attività e iniziative di promozione della finanziata con 10 mila euro) avrà più fortuna

E la Regione non agli oriundi, l’aveva pensato in grande il


«Registro dei Comuni onorari del Veneto»: vi
si potevano iscrivere tutti quei Comuni, in
cultura veneta». Peccato, si diceva, che ad un
anno di distanza dalla sua istituzione non un
solo Comune, in Italia e nel mondo, abbia
di quella incontrata nell’ultimo anno, certo è
che già in aula non erano mancate
perplessità, dal M5S al Pd. «Queste norme

assegna il premio Italia e nel mondo, che presentano nel loro


territorio «tracce e testimonianze evidenti
della cultura e delle tradizioni venete», in cui
chiesto di iscriversi al Registro, con la sono una superfetazione identitaria - disse il
dem Graziano Azzalin - è una legge
ridondante, mentre noi dovremmo
sono presenti comunità di veneti oppure semplificare». Per Piero Ruzzante di Leu si
tradizioni, usi, costumi e lingua riconducibili trattava di una legge che «non doveva
alla cultura e alla storia del Veneto. «Non un In Brasile nemmeno arrivare in aula, perché abbiamo
semplice Registro fine a se stesso - spiegò il Il cartello problemi più importanti su cui discutere» e
relatore in aula Luciano Sandonà, prima che all’ingresso della lo stesso disse Simone Scarabel del M5S: «È
la proposta venisse approvata con 30 voti a cittadina di Nova una legge inutile, si aggiunge ai tanti
favore, 1 contrario e 11 astenuti - quanto un Bassano, nello elenchi che già esistono e non si sa bene a
vero e proprio coinvolgimento attivo nelle Stato brasiliano che servano». Fin qui, previsione azzeccata.
politiche regionali per la tutela e la di Rio Grande do Ma. Bo.
promozione dei Veneti nel mondo». Al punto Sul © RIPRODUZIONE RISERVATA
6 Domenica 26 Agosto 2018 Corriere del Veneto
PD
Corriere del Veneto Domenica 26 Agosto 2018
REGIONE ATTUALITÀ PD
7

● Venezia, concluso il restauro


Via le impalcature, la meraviglia del ponte dell’Accademia
di Gloria Bertasi gno nuovo di zecca, più chiaro rispetto a co-
m’era undici mesi fa, prima dell’avvio dei re-
stauri. Le parti metalliche, anche quelle rin-
VENEZIA Hanno finito ieri alle 6.30 in punto, do- novate perché arrugginite, restano nascoste
po tredici ore di lavoro, interrotto solo quando alla vista, ricoperte, appunto, dal larice sibe-
è scoppiato l’acquazzone e la pioggia battente riano. «Lo abbiamo scelto perché dura di più
impediva di proseguire. I quaranta operai im- — spiega Giovanni Salmistrari, dell’omonima
pegnati a «scartare» l’Accademia sono riusciti azienda e presidente dei costruttori veneti di
in un’impresa che, per molti, pareva impossi- Ance —. Consegniamo alla città un ponte più
bile: liberare il ponte in una sola nottata. Il pro- bello e più sicuro». Legno e ferro, adesso, non
getto è stato studiato a tavolino, quasi fosse si toccano più per evitare il ristagno dell’ac-
un’operazione a cuore aperto. Tecnici e lavora- qua, i gradini sono montati in modo da evita-
tori della trevigiana Euroedile, l’azienda chia- re l’effetto catino e i tubi metallici sono cavi.
mata dalle ditte Pasqualucci e Salmistrari che «Ogni due anni basta spargere anti-impre-
hanno restaurato il ponte, per occuparsi dei gnante», conclude. «È il nostro regalo alla cit-
ponteggi, hanno fatto il miracolo, si sono mos- tà più bella del mondo», dice invece Nereo Pa-
si in spazi esigui, sopra e sotto il manufatto, risotto, amministratore unico di Euroedile.
svitando bulloni e spostando 14.500 pezzi (pe- do, che molti veneziani e turisti, nonostante la La fine dei lavori Per restaurare l’Accademia sono stati spesi 1,7
so complessivo, 600 quintali) dall’Accademia a pioggia, non hanno voluto perdersi. I cantieri Il ponte dell’Accademia, a milioni di euro, donati dai gruppo Luxottica. È
5 barconi. Il ponte era chiuso ai pedoni, come non sono spariti completamente, restano nel- Venezia, si è rifatto il look. il secondo ponte che si rifà il look grazie a be-
gli imbarcaderi dei vaporetti, e per non muo- la parte centrale e saranno tolti mercoledì L’inaugurazione, dopo undici nefattori privati: il restyling di Rialto è stato fi-
versi a tentoni il passaggio di legno e metallo è mattina per l’inaugurazione, alla presenza del mesi di lavori, è prevista nanziato dal patròn di Diesel, Renzo Rosso,
stato illuminato a giorno. Uno spettacolo moz- sindaco Luigi Brugnaro. Ieri, però, chi ha at- mercoledì, con il sindaco Luigi con 6 milioni di euro.
zafiato, con il bacino di San Marco sullo sfon- traversato l’Accademia ha potuto vedere il le- Brugnaro (foto Vision) © RIPRODUZIONE RISERVATA

La festa a Jesolo

di Renato Piva

JESOLO «Il bianco perché si

I trent’anni
La vicenda eliminano i vestiti e restano
le persone». Poche parole per
● Federica andar oltre il dress code della
Pellegrini è «sua notte». Bianco, con tan-
nata a Mirano, ti tuffi di azzurro, sotto un
Venezia, il 5 cielo color piombo che si pla-
agosto 1988. È ca (è andata proprio così)
una nuotatrice giusto all’arrivo di Federica

della Regina
italiana Pellegrini. Del resto il tempo
specializzata appartiene a Dio, quindi me-
nello stile teo benevolo con la Divina,
libero, mentre raggiunge il «trono»
primatista alla festa del compleanno nu-
mondiale in mero trenta (hashtag #tren-
carica nei 200 tasuonati, come nei menu ori europei a Glasgow. Super
metri ed della cena, o trenta sul cam- Simo è arrivata alle nove,
europea nei po, come la sua Juve). puntuale come tutto il grup-
400 Birthday party a scoppio ri- po di invitati. Sembrava una
tardato (è nata il 5 agosto) per delegazione olimpica, con
● Ha stabilito Fede, che ha scelto il Terraz-
11 record del
mondo ed è
zamare di Jesolo per la notte Campioni e amici di una vita, 100 invitati in bianco per Pellegrini Fede a recitare il ruolo della
portabandiera. Tanti gli az-
che, tra gli umani, quasi tutti, zurri del nuoto, ma anche Va-
stata, a soli 16 segna il cambio di passo, di lentina Marche, pattini sul
anni, la più sogni e anche di bisogni. Var- ghiaccio, e Daniele Lupo,
giovane atleta rà anche per una ragazza che, donna. Certo, se ci sarà la ma- campione di volley da spiag-
italiana di a colpi di bracciate, ha se non teria prima» dice, virando gia. E poi ci sono gli amici di
sempre a salire fermato certamente rallenta- leggera sulle voci che la vo- Fede: per tutti, nel pomerig-
su un podio to lo scorrere del tempo? «Il gliono unita a Matteo Giunta, gio jesolano, aperitivo nella
olimpico mio bilancio? Positivo, nella allenatore e amico. Da single, piscina dell’hotel Adlon: «È
individuale, alle vita come nello sport». Per i allora, come si sta? «Bene, l’albergo dell’infanzia di Fe-
Olimpiadi del bilanci, però, pare ancora che dite?», e indica gli invita- de. Abbiamo voluto ricreare
2004 (argento presto: «Se vado avanti fino a ti, i cento che ha voluto nella per lei quell’atmosfera»,
nei 200) 32...» Se sarà così, batterà sua notte. spiega il manager Marco Del
Tomba, che a 31 è sceso dagli Semplicità, come i centro- Chiccolo.
● In carriera ha sci e ieri è salito a Jesolo, tavola di margherite: come i Poi si è fatta sera... Lecca
conquistato un ospite inatteso ma abbraccia- kimono candidi di Cinzia e lecca di mazzancolle con
oro ed un to, per la festa. «Ho passato la Passerella In grande Fede raggiante in total white con la Roberto, mamma e papà; Co- marmellata d’ananas (!), ca-
argento vita sul bianco della neve ma famiglia. Qui sopra la tavolata. A sinistra il presidente del Coni me fare una festa nel mare di pesante e canestrelli al forno,
olimpico, 5 ori, - ride l’Alberto - di bianco ve- Malagò. Sotto Quadarella (a sin) e Tomba. In alto il menu Errebì casa tua, lontano dalle rotte paccheri con gamberi e bur-
4 argenti e 1 stito mai. Ho tenuto le scarpe vip che passano da Milano e rata, orata, sorbetto alla me-
bronzo rosse...». Regalo per Federi- Roma, da dove, sicuro, ti le... L’ultimo a cena è Giovan-
mondiali, 7 ori, ca? «Una sorpresa... Quando avranno cercata e lusingata. ni Malagò. «Mi sembra incre-
4 argenti e 4 avrà finito ci sarà un invito «Eravamo d’accordo dallo dibile che Federica abbia
bronzi europei nelle mie dimore...». La scorro novembre - dice Ro- trent’anni. Per lei sarei venu-
Bomba resta sempre un gi- berto Bardella, titolare del to in ogni dove, in India, a Ba-
● Ieri al gante. Terrazza col figlio Alessandro li...»., dice il presidente del
Terrazza Mare Gigante come Federica, al- e Roberta Rorato -. Siamo Coni e dell’Aniene, la squa-
di Jesolo ha tissima, caschetto dorato co- amici». Amici, quindi atleti, dra della Divina. La giacca pe-
festeggiato i me le scarpe svettanti, spalle perché Pellegrini non ha pe- rò e’ blu, causa impegno isti-
suoi 30 anni scoperte sopra un abito da scato dal suo sport solo i fi- tuzionale precedente: «Arri-
vestale, morbido e stretto alla danzati. «Se spero di essere vo da Rimini di corsa... Mo’
vita. La vita, l’altra, che è an- come Federica a trent’anni? me la tolgo». E via: notte
cora piscina ma intravede al- Spero di sì, certo che sì, ma bianca, notte di fede. Fede
tri domani: «Voglio fare qual- ho tanta strada da fare». Pa- trenta.
cosa di bello anche come rola di Simona Qudrella, tre © RIPRODUZIONE RISERVATA
8 Domenica 26 Agosto 2018 Corriere del Veneto
PD

Padova
NUMERI UTILI Ospedali 0498211111 CroceVerde 0498033333 Emergenzainfanzia 114 FARMACIE
Comune 0498205111 GuardiaMedica 0498216860 CroceBianca 0499003224 Cappellini 0498934666
Provincia 0498201111 ProntoSoccorso 0498212861 Trib.delMalato 0498213904 Ciato 049687642
padova@corriereveneto.it Polizia 0498205100 CroceRossa 0498077640 GuastiAcqua-Gas 0498200111

● Ad Agripolis la depurazione delle risorse idriche viene fatta con la menta


Le piante del Bo che salvano l‘acqua delle nostre città
PADOVA Da scarto a risorsa. Le acque reflue si stiamo pensando a piante con epoche di inquinanti. Altre piante invece si trovano
possono depurare e riutilizzare: la fioritura differenti anche per pensare un meglio a carichi di reflui inferiori». La scelta
dimostrazione arriva dal campus domani a costruire un mosaico di colori in della fitodepurazione a parete è quella più
universitario Agripolis di Legnaro, dove gli periodi diversi dell’anno». La composizione indicata nei contesti urbani, dove gli spazi
agronomi del Bo hanno installato un dell’impianto segue dei criteri ben precisi: sono ridotti e le piante possono assolvere
impianto di fitodepurazione a parete che «Ci servono piante di piccola taglia, piante anche altri compiti (dalla coibentazione alle
raccoglie le acque grigie prodotte dalle ricadenti che a maturità producano un muro funzioni ornamentali). Non a caso, il
attività di ristorazione della mensa e sfrutta verde, possibilmente colorate e profumate - progetto è destinato a varcare i confini del
l’azione delle piante per eliminare le loro dice Borin -. Ma soprattutto devono essere campus: «A inizio anno abbiamo sottomesso
sostanze inquinanti. L’esperimento è partito piante che trovano vantaggio a vivere in un progetto europeo che prevede una
nel 2017 grazie al finanziamento Prin presenza di acqua o addirittura sommerse, e partnership con il Comune di Padova, dove si
(Progetto di ricerca di interesse nazionale) che siano adatte a sopportare carichi elevati prevede l’installazione dell’impianto su due
vinto da Maurizio Borin e Nicola Dal Ferro: di reflui e di inquinanti». Finora i risultati edifici», annuncia Borin, che a metà
«Stiamo testando le proprietà specifiche di più soddisfacenti sono arrivati dalla menta: settembre presenterà i risultati del primo
ciascuna pianta - spiega Borin, direttore del «Si tratta di una pianta estremamente vivace anno di monitoraggio con Dal Ferro in un
dipartimento Dafnae (agronomia, animali, e vigorosa - assicura Borin -. La menta si convegno sulla fitodepurazione a Tokyo.
alimenti, risorse naturali e ambiente), in avvantaggia delle condizioni che noi Alessandro Macciò
un’intervista al magazine Il Bo Live -. E consideriamo peggiori, ovvero con più La High Line La trasformazione della ferrovia di New York © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’INTERVISTA IL MESSAGGIO DEL SINDACO Notizie


in breve

Tensioni in maggioranza Asfaltatura strade

Giordani bacchetta i suoi


Il Comune investe
cinque milioni
Una cifra monstre,

«Buoni o andate a casa»


superiore ai 5 milioni di
euro, per riasfaltare la
maggior parte delle strade
cittadine. Sia quelle
principali, come le
Poi aggiusta il tiro: «Restiamo fino alla fine, ma basta litigi» tangenziali e le arterie che
portano nel cuore di
Padova, che quelle
secondarie, sparse in tutti i


quartieri del territorio
PADOVA A Palazzo Moroni, ri- che testimonia il contrario. È «L’ho convocato prima avuto una reazione sbagliata,
comunale. A rendere noto il
suona l’eco del proverbio. sicuro che vadano tutti di partire per le ferie, mica di pancia. Ma è comprensibi-
mega investimento,
Quando il gatto non c’è, i topi d’amore e d’accordo? negli ultimi giorni. E sarà le: guai a toccargli il Caffè Pe-
distribuito tra settembre
ballano. E nelle ultime setti- «Quella frase non significa l’occasione per fare il drocchi o il Castello Carrare- Gallani prossimo e ottobre 2019, è
mane, in assenza del sindaco nulla di particolare. È una co- punto sui tanti progetti se. Però la bacchettata di Co- Ci siamo stato ieri l’assessore ai
Sergio Giordani, assessori e sa che ripeto da quando ci che abbiamo avviato, co- alizione Civica su Facebook
consiglieri di maggioranza siamo insediati. Ho soltanto me il nuovo ospedale a Pa- mi è sembrata un po’ eccessi- fatti Lavori Pubblici Andrea
cogliere Micalizzi. Per quanto
hanno ballato parecchio. voluto ricordare a tutti che dova Est, la nuova questura va».
riguarda il centro, ad
La gestione (ancora in cor- non è stato il medico a co- in via Anelli e la nuova Qualcuno si è anche la- impreparati esempio, verrà rifatto il
so) del post nubifragio di fi- stringermi a fare il sindaco». linea di tram Sta- mentato per la scarsa ma è in manto stradale di corso
ne luglio, il taglio (tardivo in È una minaccia? zione-Voltaba- trasparenza con cui primis Milano, via Verdi, via
molte zone della città) del- «Ma no. È una constatazio- rozzo». la gestione dei Giar-
l’erba nei parchi e sugli argi- ne visto che io non ho partiti Quindi nes- dini dell’Arena è colpa mia Emanuele Filiberto, riviera
Mussato, via Ognissanti,
ni, le misure di contrasto alle spalle, non ho velleità di sun confron- stata affidata all’as-
via Cavalletto, via Speroni,
(anch’esse poco tempestive) carriera politica, non devo to aspro sulle sociazione Uau di Colasio riviera Tiso da
al virus della zanzara del Ni- rendere conto a nessuno se recenti sca- Matteo Fiorini e Andrea ha Camposampiero e via
lo, le spaccate che hanno non ai cittadini e non ho bi- ramucce? Andrea Massag-
preso di mira locali e negozi sogno dello stipendio da sin- «Ma no, gia. avuto una Martiri della Libertà.
reazione Mentre si procederà
del centro, lo spaccio sempre daco per vivere». figuriamoci. «Abbiamo fatto
all’eliminazione delle
più diffuso e, ultimo ma non Con «andiamo tutti a ca- L o r i p e to : tutto secondo le sbagliata, di barriere architettoniche in
ultimo, il bando per rivitaliz- sa», cosa voleva dire? andiamo regole con pancia, guai via Bronzetti, in corso
zare i Giardini dell’Arena. Nei «Niente di che. Ho già ri- tutti d’amo- l’obiettivo di ri- a toccargli il Garibaldi, in via Rezzonico,
botta e risposta (privati e sposto che era una battuta e re e d’accor- qualificare, in-
pubblici), sono tanti i temi che non era la prima volta do». tanto per un mese Pedrocchi in via Cesarotti e in piazza
De Gasperi. (d.d’a.)
che hanno diviso la squadra che la facevo. Ma voglio co- C o m e e poi vedremo,
al governo mettendo giorda- munque che sia chiara una giudic a la un parco che og- Tarzia Tpl, la gara
niani e lorenzoniani gli uni cosa: qui nessuno ha inten- gestione del gi, purtroppo, è Gigi è un
contro gli altri, tanto che in zione di mollare, io conti- verde da nelle mani degli
uomo del
procede a rilento,
una chat di Whatsapp, letta
dagli assessori, il primo cit-
nuerò a fare il sindaco fino al
termine del mandato, perché
parte del-
l’assessore
spacciatori».
A proposito di Sud e l’ira dei sindacati
tadino è andato giù pesante mi piace e perché ho preso Chiara Gal- droga e spacciatori quando si Sono già passati 47 giorni
minacciando di chiudere ba- un impegno con la maggio- lani? che girano per il parla di da quando, il 9 luglio
racca e burattini. L’atra sera ranza dei padovani, e i miei «Prima il centro... sicurezza si scorso, sono stati resi noti i
infatti ha scritto: «Forse a voi assessori resteranno tutti al nubifragio, «Ecco, questa co-
non è chiaro! Io non sono loro posto. Guai a chi li toc- poi un’estate sa degli spacciatori scalda nomi delle tre aziende (Bus
Italia Veneto, la bolognese
obbligato a fare il sindaco. ca». molto piovosa e in centro e in zona
Tper e il raggruppamento
Continuiamo così a rompere È sicuro che non ci saran- molto calda e stazione mi dà Rimpasti composto da La Linea, Atv
il gruppo e giovedì sera an- no rimpasti di giunta? adesso la West Nile. È davvero fastidio. Smentisco e Atvo) che si dovranno
diamo tutti a casa». «Sono assolutamente si- vero, ci siamo fatti Sono sempre più
Sindaco, cosa succede? curo. Smentisco nella ma- cogliere un po’ im- numerosi e sem- nella contendere la gestione del
maniera più trasporto pubblico di città e
«Niente, in maggioranza niera più totale che ci saran- preparati, ma questa pre più molesti. Insie-
provincia per 9 anni a
andiamo d’amore e d’accor- no cambiamenti» è un’estate particola- me con le forze dell’ordi- assoluta che partire da settembre 2019.
do. Sul serio eh. Non ci cre- E allora perché ha convo- re e le colpe e le re- ne, dobbiamo trovare un ci saranno Ma la commissione
dete?». cato un vertice di maggio- sponsabilità sono di modo per arginare questa dei rimpasti giudicatrice non si è ancora
C’è una chat di Whatsapp ranza per giovedì prossimo? tutti, mie per prime». piaga una volta per tutte».
L’assessore alla Restando in tema di si- di giunta insediata. «Perché si va
così per le lunghe? –
Cultura Andrea Cola- curezza, è vero che il con-
domanda Stefano Pieretti
sio, in merito alle sigliere della sua lista ci-
dell’Adl-Cobas – C’è
spaccate in centro, vica Luigi Tarzia scalpita
qualcosa di poco chiaro».
aveva dato per scon- per entrare in giunta?
Immediata la replica del
tato che i responsabi- «Gigi è un uomo del
presidente della Provincia
li fossero extracomu- Sud e quando si parla di
Enoch Soranzo: «Nessun
nitari. sicurezza si scalda un po’
punto oscuro o ritardo
«Per prima cosa, vo- troppo. Ma come ho già
strano. Vanno soltanto
glio ringraziare il que- detto, i miei assessori non
valutate bene le eventuali
store Paolo Fassari e i si toccano. E non ci sarà
incompatibilità. (d.d’a.)
suoi uomini per l’otti- alcun rimpasto».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
mo lavoro svolto. Det- Davide D’Attino
to questo, Andrea ha © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere del Veneto Domenica 26 Agosto 2018
PADOVA 9
PD

RissatrapusheralDuomo I carabinieri
Caporalato
Algerinopicchiatoasangue
aperto un nuovo squarcio
sull’insicurezza a ridosso del
Duomo, in una piazza che
e vendemmia
dall’imbrunire diventa terra tutto regolare

daungruppodiconcorrenti
di nessuno con gruppi di ra-
gazzini che bivaccano, gli
spacciatori che smerciano le PADOVA È iniziata secondo i
sostanze stupefacenti e i fre- migliori auspici la
quentatori del centro che vendemmia 2018. Anche
evitano di transitare a piedi dal punto di vista
La polizia sta visionando le riprese delle telecamere della piazza perché impauriti.
Il Duomo non è nuovo a si-
dell’impiego di
manodopera clandestina i
mili episodi nell’ultimo an- tre giorni di controlli
no. Il più grave risale alla eseguiti dai carabinieri
PADOVA Una persona a terra notte di Halloween dello nell’intera provincia di
La vicenda ridotta a una maschera di scorso novembre quando Padova hanno dato esito
sangue e il volto tumefatto. due poliziotti in servizio era- negativo: tutto era in
● Il Duomo A dare l’allarme un passan- no stati aggrediti da un tuni- regola. In totale è stata
non è nuovo a te impaurito che ha chiama- sino al termine di un con- verificata la posizione di
simili episodi di to il 118 per far soccorrere il trollo. L’uomo si aggirava 327 persone, per lo più
violenza malcapitato. Sono le 4.45 di con fare sospetto e non ap- stranieri. Sono poi stati
nell’ultimo sabato mattina, nella piazza pena è stato bloccato è anda- controllati 203 veicoli, 2
anno antistante il Duomo e nel to in escandescenza pic- aziende agricole dei Colli e
pieno centro storico di Pado- chiando i poliziotti, aiutato 22 casolari abbandonati
● Il più grave va si è appena consumata da un connazionale che ha potenzialmente utilizzati
risale alla notte una cruenta rissa che ha visto scagliato una bicicletta sugli da persone non in regola
di Halloween coinvolti un numero impre- agenti. Nel parapiglia erano come ricovero di fortuna
dello scorso cisato di contendenti. Ad intervenuti altri due nord durante il periodo di
novembre avere la peggio un 35enne di africani che avevano lanciato lavoro. L’Arma continuerà
quando due origini algerine, irregolare in alcune bottiglie di vetro con- i sopralluoghi per tutto
poliziotti in Italia, che resta sul selciato tro gli operatori che pur feri- settembre con 124 uomini
servizio sono immobile. I sanitari lo soc- ti erano riusciti ad amma- e 61 mezzi. (A.Pist.)
stati aggrediti corrono e lo portano in pron- nettare due persone. © RIPRODUZIONE RISERVATA
da un tunisino to soccorso al Sant’Antonio Anche la notte della Befa-
al termine di un dove gli viene riscontrata la na la piazza adiacente al
controllo frattura dello zigomo e un Duomo era stata teatro di
trauma cranico. In sostanza una violenta rissa. Quella se-
A Mortise
● Un altro lo straniero ha un occhio tu- ra un giovane pakistano era
episodio grave
è avvenuto la
mefatto e nella caduta ha
perso i sensi e battuto la te-
andato a chiedere aiuto agli
avventori di un bar con il vol-
Si contendono
notte della
Befana quando
sta. Qualcuno l’ha aggredito
a mani nude, colpendolo al
contro il patrimonio e allo
spaccio di sostanze stupefa-
re.
La polizia sta battendo tut-
to ricoperto di sangue. Il co-
pione delle liti a ridosso del-
la fidanzata
la piazza
adiacente al
volto e provocandogli una
profonda lacerazione dell’ar-
centi, oltre alle violenze a
pubblico ufficiale. Al mo-
te le piste e non è escluso che
ad accendere la miccia sia
le piazze è ormai ciclico:
stranieri spesso irregolari
a coltellate
Duomo è stata cata sopracciliare. Sul posto mento dell’aggressione era stato proprio un regolamen- dediti allo spaccio, tra una
teatro di una sono intervenute le volanti particolarmente ubriaco do- to di conti per lo spaccio. consegna e un’altra si ubria- PADOVA Dovevano vedersi
violenta rissa della polizia che hanno effet- po una serata trascorsa a be- L’episodio di ieri notte ha cano o fanno loro stessi uso per scambiarsi alcuni
tuato i rilievi. Quando la vitti- di droghe. Quando nelle ore effetti personali ma
● Le liti sono ma del pestaggio è stata soc- Era pronto a rivendere la coca nei locali più tarde le piazze sono or- l’incontro è degenerato
quasi tutte corsa ormai non c’era più mai deserte, non è difficile nel peggiore dei modi.

Trafficante italiano preso al casello


legate al traccia degli aggressori. che gli animi si surriscaldino Due ex fidanzati di 26 anni
controllo del La squadra mobile adesso e trovino il terreno fertile per si sono trovati a Mortise in
mercato dello sta visionando i filmati delle regolare vecchie ruggini o si- via Cantele. La ragazza era
spaccio: tra una telecamere di video sorve- stemare conti in sospeso. Se- insieme all’attuale
consegna e glianza per avere un’idea più PADOVA Tornava dalla Riviera territorio si è accorta che usciva dai condo l’ultima mappatura compagno di 31 anni. Tra i
un’altra spesso chiara su quanto accaduto in Romagnola con un carico di droga pantaloni una strana protuberanza dello spaccio in centro, quel- due uomini è nata una
i pusher si un’area piena di occhi elet- pronto a essere smerciato tra i fissata con del nastro adesivo. La la tra il Duomo e le piazze è feroce discussione,
ubriacano e tronici che sicuramente han- locali più alla moda del padovano e successiva perquisizione più una zona in mano a tunisini complice anche l’evidente
litigano no ripreso la scena. Da capi- del veneziano. È stato arrestato accurata ha permesso di e marocchini. Non è impos- stato di ubriachezza del
re in primis se si tratti di un nella serata di venerdì Loris Rocco, recuperare dentro ai calzini che sibile quindi che il 35enne più giovane. Al culmine
regolamento di contri tra 38enne incensurato residente a indossava 45 grammi di cocaina algerino, proprio per la sua della litigata il 26enne ha
pusher o se la rissa sia inizia- Mira, bloccato a bordo della sua purissima. Il 38enne nativo di etnia diversa, abbia calpesta- accoltellato alla gamba il
ta per futili motivi dovuti al- Ford di colore scuro verso le 22 al Cagliari è stato condotto in carcere to i piedi a qualche pesce più rivale, provocandogli una
l’alterazione alcolica. L’alge- casello di Padova Sud. L’uomo è con l’accusa di detenzione di grosso che ha approfittato ferita giudicata guaribile
rino irregolare in Italia è un subito apparso nervoso ed ha sostanze stupefacenti ai fini di dell’ora tarda e dell’oscurità in 25 giorni. Lo scatto d’ira
volto noto alle forze dell’or- iniziato a sudare. La polizia spaccio. (a.pist.) per massacrarlo di botte. gli è costato una denuncia.
dine ed ha una sfilza di pre- impegnata in alcuni controlli del © RIPRODUZIONE RISERVATA Andrea Pistore Tutti e tre hanno
cedenti connessi ai reati © RIPRODUZIONE RISERVATA precedenti per reati contro
il patrimonio, furti e

Se il festival degli artisti di strada


lesioni. (A.Pist.)
La storia © RIPRODUZIONE RISERVATA

di Alessandro Macciò diventa strumento di educazione Era tra i gioielli


Presi due ladri
Giulia,ambasciatricedelBuskersdiFerrara,insegnaconilgioco Una dentiera
tra la refurtiva
PADOVA Da quando l’ha sco- di fine estate tutta per me pri- doppi sensi è un bel modo di
perto, non l’ha mai tradito. Il ma di ripartire con gli impe- tutelare i bambini, che sono PADOVA C’è anche una
Ferrara Buskers Festival ha gni quotidiani. Poi ho pensato sempre numerosi». Per Giu- dentiera tra gli oggetti
una nuova ambasciatrice pa- di condividere quest’espe- lia, che possiede il titolo di recuperati dalla polizia
dovana: Giulia Renzi, 37 anni, rienza col maggior numero educatrice per disabili, il Bu- che ha arrestato due topi
non si perde il raduno inter- possibile di persone e ora ci skers Festival è anche una d’appartamento in zona
nazionale degli artisti di stra- vado sempre con gli amici. La fonte di ispirazione sul piano Santa Rita. Verso le 3.20
da da 17 e giovedì è stata pre- mia storia è venuta a galla per- professionale: «L’animazione della scorsa notte una
miata per la costanza insieme ché ogni anno riempio il sito mi interessa anche per que- donna ha allertato il 113
ad altri fedelissimi, che come del festival di foto e compli- stioni di lavoro - dice Giulia -. dopo che aveva visto due
lei tornano ogni anno nel ca- menti, tanto che gli organiz- Nei centri diurni per disabili, persone introdursi in
poluogo emiliano per ammi- zatori hanno finito per rico- uno degli obiettivi principali un’abitazione di via De
rare lo spettacolo. noscermi». La 31esima edi- è proprio quello di coinvolge- Visiani. Gli agenti hanno
Il riconoscimento non è so- zione del Ferrara Buskers Fe- re i ragazzi con attività ludi- sorpreso un 25enne
lo simbolico: in qualità di am- stival si chiude oggi e ha che e creative, per farli diverti- siciliano e un 21enne
basciatrice, infatti, Giulia po- offerto più di 130 spettacoli al re ma anche per aiutarli nel- albanese intenti alla fuga
trà segnalare gli artisti di stra- giorno, richiamando in città l’autonomia. Per raggiungere da una scala rubata e
da che ritiene meritevoli di migliaia di persone da tutta questo risultato si possono sistemata all’esterno del
partecipare alla prossima edi- Italia. Alcuni artisti tornano usare anche cose semplici co- poggiolo. Ingente il
zione, filmare le loro esibizio- tutti gli anni, ma ogni volta c’è me gli strumenti impiegati bottino: due orologi in
ni e metterli in contatto con la Ambasciatrice del festival La padovana Giulia Renzi al Buskers di Ferrara qualcosa di diverso e si respi- dagli artisti di strada, dai gio- oro, una medaglia, un
direzione artistica del festival. ra energia positiva - assicura chi in scatola agli oggetti rica- portachiavi, una serie di
Il legame con i buskers è nato mie compagne di corso che mangiafuoco, con tante novi- Giulia -. Io ho conosciuto per- vati con i materiali di recupe- monete e banconote da
nel 2000, quando Giulia fre- sarei tornata a trovarle in oc- tà che riescono sempre a far- sonalmente due artisti che ro. In questo senso, il festival collezione oltre appunto
quentava il primo anno di casione del festival e me ne mi emozionare e incuriosir- fanno dipinti e caricature, con mi ha dato molti spunti e mi alla dentiera. Tutto è stato
Scienze della formazione al- sono innamorata subito - rac- mi. All’inizio andavo al festi- cui sono tuttora in contatto. ha fatto scoprire che l’arte di restituito ai legittimi
l’Università di Ferrara: «L’an- conta -. A Ferrara ci sono arti- val da sola per sfogarmi e con- Una cosa che mi piace molto è strada possiede anche una proprietari. (A.Pist.)
no dopo mi sono trasferita a sti di ogni livello e genere, dal cedermi un po’ di coccole, lo che gli eventi non sono mai funzione terapeutica». © RIPRODUZIONE RISERVATA

Padova, ma ho promesso alle cantante al cabarettista al concepivo come una giornata volgari: evitare parolacce e © RIPRODUZIONE RISERVATA
10 Domenica 26 Agosto 2018 Corriere del Veneto
PD

Rovigo
NUMERI UTILI VigiliUrbani 0425204611 CroceRossa 0425361388 Ulss19 0426940111 FARMACIE
Municipio 04252061 Carabinieri 042529381 Capitaneriadiporto 0426387055 Emergenzainfanzia 114 TreMori 042523034
Questura 0425202518 Polstrada 0425426611 Acquedotto 0425363711 Radiotaxi 042523900
rovigo@corriereveneto.it Prefettura 0425428511 Servizioveterinario 3495836327 Ulss18 04253931 TaxiRovigo 0425 1812

Anziani presi a botte e derubati I segreti


di Pulcinella

Tre rapine violente in tre giorni di Luigi Migliorini

«Avolteritornano»:
Polesine sotto choc: si cerca la banda che di notte terrorizza la provincia bigdell’exPdlalmare
fravoltinotie...scomparsi
ROVIGO Due assalti in villa nel dafricani, hanno rubato i due
giro di un’ora. Tre in tre gior- cellulari della coppia, circa La vicenda

I
ni. È stata una sera di terrore 300 euro e dei monili. I due n questo finale d’estate si
quella di venerdì in Polesine, pensionati arquatesi, costretti trovano ad Albarella quasi
con due famiglie di pensiona- ad uscire in strada per chiede- tutti i big dell’ex P.D.L.. Isi
ti rapinate in casa in entrambi re aiuto dopo la fuga della Coppola, già assessore
i casi da un terzetto di malvi- banda, hanno avuto bisogno regionale, é factotum ( e non
venti. delle cure dell’ospedale per le solo ) di un nuovo ittiturismo sito
Si tratta del terzo assalto in lesioni ricevute, ma ieri matti- all’ingresso dell’isola. La mattina, al
abitazione della settimana, na erano a casa. «Abbiamo bar,incontro Mauro Mainardi (va
dopo quello di mercoledì sera paura – hanno dichiarato sot- ● Sono tre le ricordato, soprattutto in questi tempi di
a Giacciano con Baruchella ai to choc, coi segni della violen- rapine sul «guerra dei vitalizi» che egli, terminato il
danni di una coppia di anziani za ancora ben visibili sui volti territorio, in suo mandato di consigliere regionale,
che abitano in una villa isolata – non potevamo mai pensare meno di tre onore al merito, ha rinunciato al vitalizio
in campagna per un bottino che potesse accadere qualco- giorni. La più che gli spettava) e Beppy Fini (ex
di 250 euro e monili. Una se- sa del genere. Uno dei tre era violenta quella parlamentare PDL per un breve periodo ed
quenza che, almeno negli ul- coi pantaloni corti ed è un ne- di venerdì in precedenza validissimo presidente della
timi quindici anni, non ha ro». notte, ad Camera di Commercio).
precedenti nella provincia di Ma il primo colpo in ordine Arquà, dove Tra i due non vi é molto «feeling» per cui
Rovigo. di tempo è stato attorno alle due anziani prendo il caffé, a giorni alterni, con l’uno o
L’assalto più violento, ve- 22,30 in via Cavriane a Oc- sono stati con l’altro . Entrambi non rimpiangono il
nerdì, in via Provinciale Ovest chiobello, una strada a fondo colpiti fino a loro passato impegno politico, a differenza
ad Arquà Polesine, dove due chiuso in campagna nella spezzare un di Bartolomeo Amidei senatore di Forza
anziani sono stati presi di mi- Violenza La banda di malviventi ha devastato le case degli anziani quale ci sono solo due abita- badile usato Italia sino a poco prima delle ultime
ra attorno alle 23,30. Gli ag- zioni. I tre malviventi, travisa- per il frumento elezioni politiche, poi passato
gressori sono entrati nella Le reazioni ti con cappucci e con guanti, (in foto) improvvisamente a Fratelli d’Italia .
proprietà dalla campagna ta- sono entrati nella proprietà di Amidei gira per l’isola, accompagnato solo
gliando la rete che delimita L.M., 78enne ex maestra ele-
sul retro la villetta dei due,
che non è isolata. I malviventi,
Gli amministratori s’infuriano: mentare a Pincara. Hanno
preso una scala da un magaz-
dal fido Cacciapuoti, probabilmente
rimeditando in continuazione sui non
tre col volto travisato, dei qua-
li due di media corporatura
«Nuova ondata di delinquenza, zino vicino alla villetta, e sono
saliti al primo piano. Dopo
molti voti che gli sono mancati per la
rielezione. Un amico nota che all’elenco
ed uno più grosso, sono en-
trati in casa ed hanno picchia-
ora trovate subito i colpevoli» aver rovistato sono scesi al
pianterreno dove la pensiona-
manca Luca Bellotti, scomparso dalla
circolazione e ci chiede : «Che fine avrá
fatto Luca?». Bellotti è stato consigliere e
to la donna, una 63enne ex di- ta stava guardando la tv. Uno poi assessore regionale di Alleanza
pendente della Procura di Ro- ROVIGO È incredula Chiara numero di telecamere per la dei tre ha dato una sberla al- Nazionale, dal 2001 parlamentare del PDL
vigo. La pensionata in quel Turolla, il sindaco di Arquà sicurezza dei cittadini – l’anziana per farsi dire dov’era più volte rieletto, sino a quando, nel 2011, é
momento stava guardando la dove venerdì sera si è conclude – per mettere le il denaro. La banda ha preso passato al gruppo di Gianfranco Fini
tv in divano facendo l’aerosol: consumata la più efferata forze dell’ordine nelle quel che ha trovato, qualche «Futuro e Libertà», per poi, rapidamente
vedendo degli sconosciuti ha rapina della settimana. condizioni di avere sempre centinaio di euro, ed è fuggita far marcia indietro, tornare al PDL, con
iniziato a urlare. P «Sono profondamente più strumenti nel con l’auto della 78enne: una immediata nomina a sottosegretario, cui
oi sono andati dal marito, dispiaciuta – dichiara - per rintracciare i malfattori e Mini Abbey Road che è stata non seguì però la sua ripresentazione alle
un ex ferroviere 68enne in quanto accaduto ai miei dissuadere dal compiere ritrovata ieri dalla polizia mu- elezioni successive.
pensione, che in quel mo- concittadini. È assurdo gesti intollerabili». nicipale di Occhiobello nella Per rispondere, in parte, alla domanda , si
mento era in camera, e lo come in un attimo si Irene Bononi, assessore stessa via, abbandonata. La alza dal tavolo vicino al nostro un signore
hanno picchiato con un pu- possano violare e alla Sicurezza di pensionata non ha avuto bi- che mi mostra, nel suo cellulare, una foto
gno al volto e portato in salo- sconvolgere la vita delle Occhiobello, pur nel sogno delle cure mediche. Ad che sarebbe stata scattata a Villa Certosa di
ne. Qui l’anziana è stata per- persone. Siamo stanchi, ci momento difficile cerca di Occhiobello e ad Arquà sono Berlusconi il 17 agosto e che ritrae
cossa al viso e al corpo col ma- vogliono punizioni dare un segnale positivo. «Il intervenuti i carabinieri del Berlusconi, Bellotti e Sgarbi, seduti su di
nico di legno di una pala per esemplari e serie». Il nostro comando di polizia Nucleo investigativo e delle un elegante divano, con un braccio sulla
lavorare il frumento, che la sindaco di Arquà continua: locale ha fatto un ottimo Compagnie competenti, Ca- spalla l’uno dell’altro. Un «terzetto» strano
banda ha preso da una piccola «Non possiamo difenderci lavoro, mettendosi subito in stelmassa e Rovigo. e non mi pare si tratti di un fotomontaggio
rimessa nel retro dell’abita- da soli, ci vuole polso fermo campo e recuperando l’auto L’ipotesi prevalente è che le (senza certezze assolute in proposito) :
zione prima di fare irruzione. per bloccare questa rubata dopo poche ore. tre rapine in abitazione della chissà perché rammento il titolo della
Poi hanno preso un giubbino emorragia di delinquenza. Confidiamo che le forze settimana siano state com- prima raccolta di racconti di Stephen King
della coppia e hanno pulito il Anche le casse dei Comuni dell’ordine trovino subito i piute dalla stessa banda. : «A volte ritornano».
sangue sul pavimento, por- sono all’osso. Cercherò di colpevoli». (nat.cel.- a.a.) Antonio Andreotti © RIPRODUZIONE RISERVATA
tando via l’indumento. far installare il più alto © RIPRODUZIONE RISERVATA Natascia Celeghin
I tre, quasi certamente nor- © RIPRODUZIONE RISERVATA

I luoghi dell’abbandono
Vezzaro all’ospedale:
La polemica
Caso Moggi, accuse incrociate
salta la visita-evento di Marco Baroncini Il Coni: «Mai dato il patrocinio»
all’ex manicomio
ROVIGO La festa dello sport di- con delega allo Sport Andre stanze. La precisazione arriva
ROVIGO Niente giornata al par- venta un caso nazionale. Il Bimbatti ha sempre difeso, da un tweet del comitato
co dell’ex manicomio di Gran- «Rovigo Sport Festival», la sostenendo che si trattava di pubblicato nella mattinata
zette, oggi, per il 42enne vi- manifestazione dedicata agli un’occasione «per capire co- del 23 agosto, in cui si legge
centino Devis Vezzaro, il presi- atleti ed alle loro discipline me lo scandalo abbia infan- che «il Coni non ha mai con-
dente dell’associazione «I luo- che ha occupato il centro sto- gato i valori dello sport, aiu- cesso patrocinio al Rovigo
ghi dell’abbandono», che rico dal 21 al 23 agosto, conti- tandoci a non ripeterlo». Sport Festival né ai suoi ospi-
dallo scorso maggio gestisce nua a scatenare polemiche, «Calciopoli è nata perché ti». Una posizione ribadita
l’area nella frazione rodigina. fino a portare ad un interven- volevano eliminare la Juven- anche dal Coni regionale,
A causa dei postumi dell’in- to ufficiale del Coni, il Comi- tus (la squadra che gestiva al- pronto a fare chiarezza sul-
vestimento di 8 giorni fa, dall’altro ieri Vezzaro tato Olimpico Italiano. l’epoca dei fatti, ndr) che sta- l’accaduto.
è di nuovo ricoverato in ospedale. A causare il malcontento va vincendo» ha affermato Al momento il delegato
Il motivo è un’estesa infezione al ginocchio, l’invito all’ex dirigente sporti- Moggi difendendo la propria provinciale del Coni Lucio Ta-
come scrive lo stesso 42enne sulla sua pagina vo Luciano Moggi, uno dei posizione, scatenando le con- schin, attualmente fuori città,
Facebook, salutando i tanti fan. L’evento all’ex protagonisti dello scandalo testazioni di alcuni cittadini. non commenta. «Sono pron-
manicomio di Granzette si terrà comunque sulla corruzione di arbitri e Affermazioni che hanno fatto to ad incontrare i vertici locali
dalle 10 alle 17.30. Nel pomeriggio di otto gior- dirigenti sportivi noto come storcere il naso a molti. del Coni» dichiara invece
ni fa, attorno alle 16, il vicentino è stato investi- «Calciopoli», scoppiato nel Se il Coni provinciale risul- Bimbatti. Il confronto si terrà
to in auto dal blogger rodigino Roberto Costa, 2006. ta indicato nella locandina la prossima settimana, quan-
69enne, che ora è indagato per lesioni volonta- Una vicenda da cui è uscito dal suo annuncio, mercoledì Contestato dell’evento come ente patro- do Taschin dovrebbe rientra-
rie ed omissione di soccorso. tra assoluzioni e prescrizioni, 22 Moggi è comunque salito Luciano Moggi cinante assieme al Comune, re a Rovigo.
Il fatto, sul quale indaga la polizia municipa- venendo però radiato a vita sul palco di piazza Vittorio è stato ospite al all’azienda energetica rodigi- Nel frattempo dalla pagina
le, è accaduto proprio all’interno del parco del- dalla Federazione del Gioco Emanuele II per presentare il «Rovigo Sport na Asm Set ed altre associa- Facebook del Coni rodigino è
l’ex ospedale psichiatrico. del Calcio. Nonostante la sua suo libro e autobiografia, «Il Festival», zioni sportive locali, il Coni sparito qualsiasi riferimento
A.A. presenza sia stata contestata pallone lo porto io». Una par- scatenando nazionale ha invece deciso di al «Rovigo Sport Festival».
© RIPRODUZIONE RISERVATA da cittadini e politici locali fin tecipazione che il vicesindaco polemiche prendere ufficialmente le di- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere del Veneto Domenica 26 Agosto 2018 11
PD

Economia

Esuberi Wambao-Acc, il «soccorso» del territorio tavolo «di soccorso» è stato


convocato dalla Provincia di
Belluno. Ci saranno tutti gli
attori del territorio: dalla loca-
Convocate tutte le categorie per una ricollocazione. Appia: pronti a valutare venti profili le Confindustria alle categorie
e ai sindacati.
Il problema è che siamo già
in zona Cesarini. A fine agosto
MEL (BELLUNO) «Quanto alle no- Ex Zanussi di bis», quindi recuperata per mocle che da un decennio finisce la cassa integrazione e
stre aziende, c’è la disponibi- Lo stabilimento i capelli dal commissario stra- pende sul loro testa, visto che ammortizzatori di questo ge-
lità a valutare una ventina di della Wambao- ordinario Maurizio Castro, in- l’azienda in passato contava nere non saranno né richiesti
profili». Parola del direttore Acc di Mel fine venduta ai cinesi del co- più di 1.600 dipendenti. Un né concessi. Bisogna fare in
dell’Appia (piccola industria e (proprietà losso Guangzhou Wanbao. E po’ ci si è assuefatti al corso fretta.
artigianato) di Belluno, Giu- cinese), erede poi? E poi, niente. La crisi del del destino, ma non da parte Una nota positiva è che la
seppe Da Rold, in vista del ta- della storica «bianco» è troppo forte. I di tutti. «Abbiamo invitato gli Regione è disposta a fare la
volo provinciale «di soccor- fabbrica Zanussi compressori per frigoriferi imprenditori a fare un giro in propria parte. L’assessore al
so» convocato per mercoledì della Acc di Mel sono stru- Acc, perché si facciano Lavoro di Palazzo Balbi, Elena
prossimo. I piccoli, insomma, menti semplici e pertanto fi- un’idea personale dell’inten- Donazzan, ha già fatto sapere
aprono le porte agli esuberi niscono nel tritacarne del- sità del lavoro in azienda. Al- che «le misure disponibili
dei grandi. Il territorio si l’economia di scala globaliz- tro che cassa integrazione», prevedono sia incentivi all’as-
prende carico della crisi e si zata. afferma il primo cittadino. sunzione per il nuovo datore
arma contro gli effetti della Il risultato è quello che ci si Ma lo stesso Da Rold (Ap- di lavoro (da 4 a 6 mila euro, a
mondializzazione. «Si fa attendeva da mesi: 93 esuberi, pia) ammette che «per ora, seconda della durata del con-
quello che si può fare», sen- dichiarati a luglio, su 400 di- una ventina di titolari d’azien- tratto), che un premio “di ri-
tenzia Claudia Scarzanella pendenti. Il sindaco di Mel, da che si siano detti disponi- sultato” per l’ente accreditato
della locale Confartigianato. Stefano Cesa, è spaventato: bili a dare un occhio ai profili che si occupa della ricolloca-
Ma intanto ci si muove dal «La paura è forte, anche per- è un buon risultato». E Scar- zione».
basso, visto che dall’alto ci so- ché in alcune aziende del ter- zanella fa sapere che «biso- Poi, tra esaminare un curri-
no pochi segnali. ritorio è passata l’idea che le gna verificare se lavoratori culum e assumere una perso-
Il caso è quello di Wanbao tute blu Acc si siano abituate abituati alla linea di produzio- na c’è una grande differenza.
Acc Italia, ex azienda modello alla cassa integrazione». Per ne siano in grado di adattarsi Ma è già un tentativo.
fordista-taylorista, poi preci- la verità, i dipendenti Acc si al lavoro artigianale». Di tutto Marco de’ Francesco
pitata nelle morse della «Pro- sono abituati alla spada di Da- questo si parlerà mercoledì. Il © RIPRODUZIONE RISERVATA

Febbre artigiana
L’economia
L’intervista in breve

di Alessandro Zuin
«Infrastrutture Cgia: boom
delle estorsioni

e lavoro, la base agli imprenditori


Dal 2006 al 2016 il numero
delle denunce per

ci chiede la guerra»
estorsione è aumentato del
77,2%. Lo ha calcolato la
Cgia di Mestre, che segnala
«un vero e proprio boom».
Se in termini assoluti nel
Il leader Bonomo: «Sale il malessere, questo 2006 c’erano state 5.400
segnalazioni alle
governo ha cancellato la parola impresa» forze dell’ordine, nel 2016
(ultimo anno in cui sono
disponibili i dati) hanno
raggiunto quota 9.568. «Le
VICENZA «Le febbre dei piccoli zione degli investimenti e an- sapere molto bene di cosa Leader estorsioni -
imprenditori la misuriamo che ai segnali di sfiducia verso avessero bisogno le imprese dei «piccoli» afferma
due volte al giorno, come in i nostri titoli di Stato. Non vor- artigiane. L’abbiamo visto, Agostino l’Ufficio
ospedale, attraverso i quindi- rei che i capitali stessero ri- quanto bene lo sapevano». Bonomo, 61 anni, studi Cgia
cimila contatti quotidiani dei prendendo la via dell’estero, Nel frattempo si è aperto, guida dal 2016 la (nella foto il
nostri sportelli sul territorio dopo che faticosamente li anche per ragioni dramma- maggiore coordinato-
regionale. Vi posso assicurare avevamo fatti rientrare». ticamente urgenti come nel associazione re Paolo
che è una febbre alta». Tanto per essere chiari: il caso di Genova, un gigante- artigiana Zabeo)
Ricorre alla metafora clinica «decreto dignità» l'avete di- sco contenzioso sulle infra- del Veneto - sono reati spesso
Agostino Bonomo, presidente gerito? strutture. Cominciamo dalle compiuti da organizza-
di Confartigianato del Veneto, «Proprio per niente. Stia- autostrade: a un governo al tardi della Tav abbiamo le no- zione: che segnali ci sono in zioni di stampo mafioso nei
per dare una misura del ma- mo ancora monitorando la fi- cui interno si ragiona di na- stre belle colpe e dobbiamo questo senso? confronti degli
lessere di un’intera categoria - ne che faranno i 4.500 con- zionalizzarle, voi rispondete riconoscerle, però non può «Sinceramente, non vedo imprenditori. Il deciso
non proprio ininfluente sul tratti di lavoro arrivati a rinno- che... più esistere che da Bologna a alcuna forma di pensiero da aumento delle denunce,
piano dei numeri: quasi 130 vo e da quella si capiranno «... che se dovesse vera- Milano si vada in un'ora e da parte del governo su questi te- comunque, è ascrivibile
mila imprenditori, 48 mila dei molte cose, ma il decreto è mente accadere, ci dovremo Milano a Venezia ce ne voglia- mi. Mi auguro almeno che si anche a una ritrovata
quali iscritti alla sua organiz- stato una mazzata, soprattut- aspettare un aumento espo- no due e mezza, è chiara la comprenda l’importanza del- fiducia delle vittime nei
zazione - nei confronti del pri- to per il mondo artigiano. E nenziale dei costi. E che, in sproporzione?». la strada virtuosa imboccata confronti delle forze
mo governo «gialloverde» del- pensare che, una settimana ogni caso, è un modo taleba- Il ministro della Pubblica con la creazione degli Its (Isti- dell’ordine».
la storia patria. Un malessere prima di approvarlo, Salvini e no per affrontare il problema amministrazione, Giulia tuti tecnici superiori, ndr) e
che, soprattutto in relazione Di Maio avevano partecipato catastrofico aperto dal disa- Bongiorno (quota Lega), ha con i programmi di alternan-
alla componente «verde» (la alla nostra assemblea annua- stro di Genova». annunciato un disegno di za scuola-lavoro. Lo dico so- Più imprese


Lega), assomiglia sempre di
più alle conseguenze di una
le: entrambi, nei loro inter-
venti, avevano affermato di
Esiste un’alternativa ra-
gionevole?
legge che chiamerà «Con-
cretezza», il cui contenuto
prattutto perché la formazio-
ne tecnica specializzata sta
al femminile
pugnalata alle spalle. «Sbaglio o qui nel Veneto principale sarà l’assunzione dando dei riscontri molto im- ma straniere
Presidente Bonomo, sia- stiamo ragionando di una di 450 mila statali entro il portanti in fatto di posti di la-
mo al traguardo dei tre mesi nuova autonomia regionale? 2019: le piace l’idea? voro, quelli veri». Le imprese femminili
per l’esecutivo Conte: è solo Benissimo, a me sembra che «A me sembra che si voglia A questo punto, la doman- crescono in Italia, con un
un’impressione oppure la la logistica e la sicurezza della creare lavoro per decreto e da è d’obbligo: buona parte saldo positivo, riferito ai
parola «impresa» non è tra rete stradale siano materie non perché ci sia una reale della base artigiana, qui in primi 6 mesi dell’anno, di
le più utilizzate dai compo- che dovrebbero rientrare in domanda proveniente dal Veneto, ha sicuramente vo- 3.250. «L’aumento è una
nenti di questo governo? pieno in questa autonomia». mondo economico. Se posso, tato per la Lega. Cos’è, sia- buona notizia –commenta
«Non la utilizzano proprio! La valutazione Tav e Superstrada Pede- aggiungerei che il settore mo di fronte a un tradimen- Ivana Del Pizzol,
Del resto, nel loro famoso con- Un esecutivo non si può montana: le vedremo realiz- pubblico di dipendenti ne ha to? presidente Donne Impresa
tratto di governo, di impresa giudicare dopo soli tre zate? già fin troppi e che 450 mila «I numeri lo dicono: qui c’è di Confartigianato Veneto -
non si parla. E siccome loro af- mesi, ma i suoi «È incredibile, sono opere nuove assunzioni non fareb- stato un consenso fortemente ma va analizzato nel
fermano di seguire pedisse- provvedimenti sì. Vi di cui avevamo bisogno nel bero che moltiplicare i costi orientato verso la Lega e gli dettaglio. In Veneto, per
quamente il contratto... Dietro Veneto già trent’anni fa e sia- della nostra macchina buro- artigiani sono cittadini che esempio, troviamo in
questo atteggiamento rivedo garantisco che il giudizio mo ancora qui a discutere se cratica. In questo modo, si vanno alle urne, perciò molti costante crescita (4,2%) le
un apparato ideologico da an- non è positivo servono o non servono. A crea una controcultura del la- di noi hanno votato da quella imprese guidate da donne
ni Settanta, per cui l’imprendi- queste, si è aggiunto anche il voro e del posto fisso che ci parte. Il malessere c’è, lo per- straniere, con una
tore viene visto come uno bisogno urgente di infrastrut- auguravamo fosse stata supe- cepiamo nei nostri contatti tendenza superiore alla
sfruttatore delle libertà altrui. La macchina pubblica ture non fisiche, come la ban- rata, anche perché è esatta- quotidiani. La base degli asso- media nazionale (+3,7).
Tutto questo ci preoccupa, an- Leggo che il ministro da larga e quella ultra-larga, mente quella che ci ha portato ciati ci chiede di combattere, Sembra che il sistema
che perché avviene in un mo- Bongiorno annuncia senza le quali le nostre impre- allo spaventoso debito pub- di alzare le barricate contro sociale e di welfare non
mento in cui gli indicatori eco- l’assunzione di 450 mila se non possono competere ad blico da cui l’Italia è schiaccia- certi provvedimenti. Un go- sufficienti rappresentino
nomici che, negli ultimi anni, statali. A me sembra che armi pari. È semplicemente ta». verno non può essere giudica- un deterrente al fare
ci davano in ripresa, ora se- arrivata l’ora di farle o di finir- I posti di lavoro di cui par- to dopo soli tre mesi, ma i impresa per noi donne
gnano una battuta d’arresto». di dipendenti pubblici le. Noi veneti - e mi riferisco al late voi, quelli creati dalle suoi atti sì. E il giudizio, ve lo italiane».
Quali, in particolare? ce ne siano già troppi balletto intorno alla soluzione imprese, richiedono anche garantisco, non è positivo».
«Mi riferisco alla diminu- per il nodo di Vicenza - sui ri- un investimento in forma- © RIPRODUZIONE RISERVATA
12 Domenica 26 Agosto 2018 Corriere del Veneto
PD

Sport

Bentornato cuore biancoscudato


Verona-Padova alza il sipario
Bisoli prepara il colpaccio al Bentegodi: «Ci sarà da soffrire, ma uniti possiamo farcela»
PADOVA La spedizione dei mil-
La scheda le (come i tifosi in partenza
Rugby
per il Bentegodi) per comin-
ciare la stagione. Per sognare
ancora, per rinverdire una
Il Femi cresce
tradizione positiva contro
l’Hellas, per ribaltare un pro-
verso il Top12
nostico che sulla carta pende
chiaramente in direzione Ve-
Coach Casellato
rona. Si alza il sipario e si par-
te, ecco la Serie B che parte in
«Orgoglioso
del carattere»
● Dopo mille
polemiche e mezzo alla bufera, che oggi ha
attese, è 19 partecipanti e domani
ufficialmente chissà, fra ricorsi e controri-

B
iniziato il corsi, fra carte bollate, agita- uona anche la
campionato di tori di masse e contraddizio- seconda amichevole
serie B ni. Insomma, oggi ecco la pri- per la Femi-Cz Rugby
2018/2019 ma, niente male come esor- Rovigo Delta che venerdì
che dio un Verona-Padova, se poi sera ha domato le Fiamme
quest’anno si aggiunge che fra sei giorni Oro sconfiggendole per 33
sarà formato si tornerà in campo e ci sarà a 31. Un vero e proprio
da 19 squadre un altro derby, quello col Ve- testa a testa sino all’ultimo
nezia, ecco che il quadro è minuto che ha visto una
● Venerdì completo. Pierpaolo Bisoli performance brillante dei
l’esordio del convoca la conferenza stampa Bersaglieri sul campo
campionato poco dopo le nove del matti- amico dello stadio
cadetto con no ed è carico come una mol- «Battaglini». Prima
Brescia- la. Carico ma riflessivo, argo- dell’inizio del match è
Perugia menta, puntualizza, tiene vi- stato rispettato un minuto


conclusa 1-1 vo il dubbio fra 3-4-2-1 con di silenzio in ricordo di
Clemenza dal primo minuto e darci molto. Vogliacco è arri- settimana e Davide Marcan- Umberto Nalio il
● Ieri si sono il 3-5-2 che diventa quasi un Verona, ore 18.00 vato un po’ sotto silenzio, è della, vittima di un leggero giornalista sportivo,
disputate marchio di fabbrica. Per tutta Verona Padova
4-3-3 3-4-2-1
stato poco pubblicizzato, ma infortunio: «Madonna si è al- grande esperto di rugby
invece le gare la settimana è stato provato lo Silvestri Merelli è un ragazzo che ha un grande lenato a parte – chiosa Bisoli – Ci aspetta ed ex dirigente rossoblù
Cremonese- schieramento più offensivo, futuro davanti a sé. Vi svelo poteva venire via con noi, ma
Pescara, ma ieri a porte chiuse si è vi-
Almici Ravanelli una partita
Marrone Capelli una cosa, mi piacerebbe cam- abbiamo preferito non ri-
Salernitana- sta pure la linea a cinque, con Caracciolo Trevisan biargli ruolo e avanzarlo a schiarlo. Ci aspetta una parti- contro una
Palermo e Della Rocca in mezzo al cam- Crescenzi Zambataro centrocampo. Dicono che io ta contro una super corazzata, scorazzata,
Venezia- po al posto di Clemenza. Da- Henderson
Gustafson
Broh
Pulzetti
sia solo un allenatore che fa una squadra costruita per vin- costruita
Spezia. vanti Bonazzoli sembra favo- giocare le squadre sulla corsa, cere il campionato. Ho letto le per tornare
Laribi Contessa
rito su Guidone, ma anche ma ogni anno lancio giovani e varie previsioni e le griglie de-
● Oggi le altre questo ballottaggio promette
Ragusa Clemenza in serie A
Di Carmine Capello questo penso che mi debba gli addetti ai lavori. Tutti ci in-
quattro gare sorprese, perché già a Bolo- Matos Bonazzoli essere riconosciuto». Difficile dicano come in lotta per la
con i fari gna Bisoli aveva cambiato All.: Grosso All.: Bisoli che Vogliacco giochi dal pri- salvezza, il nostro primo Il nostro
puntati sul idea all’ultimo momento. mo minuto, molto più proba- obiettivo dev’essere il mante-
derby fra Sganciando il suo pupillo e
A disposizione: Verona:Tozzo L. Ferrari, Kumbulla,
primo
Balkovec, Eguelfi, Colombatto, Zaccagni, Danzi, bile che parta titolare Cle- nimento della categoria. Ci
Verona e spedendo in panchina il ra- Tupta, Pazzini Padova: Perisan, Ceccaroni, menza, che scalpita e che l’al- sarà da soffrire, ma se saremo obiettivo
Padova, ma gazzo prodigio per cui Rober- Salviato, Vogliacco, Cappelletti, Della Rocca,
Belingheri, Minesso, R. Serena, Guidone, Cisco
lenatore ha voluto fortemen- uniti nel momento delle diffi- dev’essere il scomparso nei giorni
anche al to Mancini stravedeva, ma Arbitro: Fourneau di Roma 1 te. Su questo fronte, massima coltà potremo farcela e to- mantenime scorsi, all’età di 67 anni.
Tombolato che sinora non ha mai mante- Diretta streaming su Dazn coesione con il direttore ge- glierci le soddisfazioni che nto della Poi il via alla sfida tra due
dove sarà di nuto le promesse: «Negli ulti- nerale Giorgio Zamuner, che meritiamo». L’ultima volta, formazioni, quella
scena il mi giorni di mercato – sottoli- l’ha strappato al Palermo pro- cinque anni fa, a Verona dal
categoria
rossoblù di Umberto
Crotone di nea Bisoli – sono arrivati due prio sul rettilineo finale. Non cilindro uscì contro ogni pro- Casellato e quella dei
Stroppa, che ragazzi che hanno tantissima sono partiti per Verona Nicola nostico uno 0-2. Chissà.... cremisi di Gianluca Guidi
ha sperato di qualità. Clemenza ha già 60 Madonna, che ha svolto lavo- D.C. che durante il campionato
essere minuti sulle gambe, può già ro differenziato per tutta la © RIPRODUZIONE RISERVATA Top 12 si daranno grande
ammesso in battaglia sul campo da

Citta, attento al Crotone


serie A al posto gioco. I Bersaglieri sono
del Chievo. In partiti subito forti e hanno
programma Al Tombolato dimostrato un gioco
anche Ascoli- veloce e frizzante tenendo

Venturato: «Squadra da A»
Cosenza e vivo l’ovale con grande
Foggia-Carpi movimento. Un’altra
di Dimitri Canello vittoria, dopo quella
●A conquistata sabato 11
agosto nella prima
Esordio per i granata contro la formazione di Stroppa
completare il
quadro della amichevole contro la
prima giornata nazionale polacca che sta
di serie B sarà dando segnali positivi al
il nuovo popolo di tifosi rossoblù.
«Monday CITTADELLA Per stupire ancora. che parte fra mille polemi- menticare Empoli e andare «Al di là della vittoria- ha
Night» che Per volare. Per confermare Cittadella, ore 21.00 che. E che da og- in campo per provare a parti- dichiarato soddisfatto al
Cittadella Crotone
vedrà che l’incredibile impresa di 4-3-1-2 3-5-2
gi comincerà ad re bene». La formazione termine del match il
protagoniste il Coppa Italia con lo 0-3 di Em- Paleari Cragno emettere verdetti sembra abba- coach rossoblù Casellato-
retrocesso poli che finisce direttamente Cancellotti Pezzi importanti: stanza definita. che mi rende felice, sono
Benevento e il nella vetrina di famiglia non Drudi Camporese «Il Crotone ha mante- Non ci sarà Ca- molto contento dello
neopromosso è stato un caso isolato. Ma Adorni Lucioni nuto la rosa che lo scorso an- migliano, out per spirito con cui i ragazzi
Lecce che, anzi, è parte integrante Benedetti Venuti no ha sfiorato la salvezza in A un problema fisico, hanno lottato dall’inizio
di un percorso che continua, Settembrini Del Pinto – sottolinea Roberto Ventu- Frare è recuperato in extre- alla fine. Ho detto loro,
Iori Chibsah
dopo i due piazzamenti Branca Ciciretti
rato - questa è una delle mis ma non è al meglio, Sca- soprattutto ai nuovi e ai
playoff e la semifinale dello Schenetti Falco squadre più forti della Serie glia sta più giovani, che vestire la
scorso anno. Finotto Cissé B. In questo momento dob- prose- maglia rossoblù vuol dire
Il Cittadella è pronto, sta- Scappini Ceravolo biamo fare grande attenzio- guendo il dare sempre il 110 per
sera al Tombolato ci sarà il All.: Venturato All.: Stroppa ne e avere grande capacità di percorso cento e oggi lo hanno
Crotone, una delle favorite al A disp Cittadella: L.Maniero, Ghiringhelli, Frare, gestire il match, ci sono tante riabilitativo previsto do- fatto. Ho visto degli ottimi
salto di categoria. Una squa- Rizzo, Proia, Siega, L.Maniero, Pasa, Malcore, squadre che a inizio stagione po il grave infortunio al gi- spunti ed un buon gioco
dra che ha vissuto un’estate Strizzolo, Panìco. Crotone: Festa, Curado, Cuomo, hanno grandi ambizioni e nocchio del finale di sta- al largo, soprattutto nel
Molina, Valietti, Suljic, Vaisanen, Firenze, Budimir,
tesa e agitata, perché ritene- Spinelli.
questo è un aspetto da consi- gione. Davanti dovrebbero primo tempo poiché nel
va che il suo posto fosse in A Arbitro: Baroni di Firenze derare, dobbiamo affrontare esserci ancora Finotto e secondo le condizioni
per il caso plusvalenze del Diretta streaming su Dazn ogni gara come se fosse la Scappini, l’eroe del Castel- meteo non hanno reso
Chievo e che, invece, si ritro- più importante in assoluto. lani. Strizzolo scalpita, facile il gioco».
va a duellare nell’inferno del- Ho trovato un gruppo di gio- ma sembra destinato Na. Cel.
la B. catori che hanno dato grande alla panchina. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Un campionato nel caos, disponibilità. Bisogna di- © RIPRODUZIONE RISERVATA


Corriere del Veneto Domenica 26 Agosto 2018 13
PD

Cultura Cortina raccontato la sua battaglia in «I raggiungere gli Stati Uniti


narcos mi vogliono morto» trovano sulla loro strada la
Una Montagna di Libri

& Spettacoli
(Editrice Missionaria Italiana, ferocia dei narcos. Solalinde per
con padre Solalinde 2017) che presenterà oggi,
affiancato da Vera Slepoj, nel
aiutare i più indifesi ha fondato
nel 2007 «Hermanos en el
museo d’Arte Moderna Mario camino», centro di aiuto per i
In Messico c’è un sacerdote che Rimoldi di Cortina per Una migranti, ricevendo da una
ogni giorno rischia la propria vita montagna di libri (ore 18, parte, molti riconoscimenti
nella lotta contro i trafficanti di www.unamontagnadilibri.it). I istituzionali, dall’altra, le minacce
uomini. Alejandro Solalinde ha migranti che tentano di di morte dai narcotrafficanti.

di Goffredo Parise padre di Bita, Mathausen, la guerra, le fucilazio-

PARISE
ni». Ed ecco che quel luogo, quel ponte, diventa

C
lo scenario di un film neorealista dove avviene
ricco o Crico? Crico. Anche in questo una fucilazione. Una perfetta inquadratura ne-
caso, come sempre, il nome «agì» per orealista, da Rossellini. E al tempo stesso, per
dirla con Montale. «Crico, un nome una sorta di marasma dell’immaginazione un
che proviene da Noventa di Piave». Vi- terrain vague per giochi di ragazzi. Di là dell’ar-

«ILMIOPEZZO
cenza, 1942, fu una mia compagna di co immaginavo (ed è) un topos, un luogo asso-
scuola, di nome Bita Crico, che mi disse queste lutamente tipico per giochi di ragazzi, per fuo-
parole e l’associazione Crico - Noventa di Piave chi accesi d’autunno, accanto al fiume. Terreno
o fiume Piave (caro alla Patria) apparve per la dell’infanzia, terreno loro. Ancora oggi ci vado
prima volta nella mia vita. Era una ragazza dai spesso: attraverso l’arco e il territorio dell’infan-

DIPARADISO
capelli molto rossi, carota, piena di lentiggini, zia si impadronisce di me.
molto graziosa, graziosissima, che diede questa Altro luogo che esprime lo stesso significato
spiegazione. Era figlia di un farmacista che ave- è una chiesa sconsacrata, dietro quella vera e
va il più bel negozio di farmacia della città, a propria consacrata: ci deve essere una fabbrica
Piazza delle Erbe, a tre metri dal colonnato pal- e come è noto per ragioni di topografia cultura-
ladiano della Basilica. E diventammo carissimi le, la chiesa sconsacrata è un altro luogo per ra-

SULPIAVE»
amici. Il padre morì a Mathausen. gazzi (vedi film di Vigo eccetera) è soprattutto
Passarono parecchi anni e assieme a Mario per me che ho immaginato molte scene del mio
Soldati conobbi Giacomo Noventa, a Milano, e primo romanzo Il ragazzo morto e le comete in
le sue poesie. Poi la figlia. Ma luoghi accanto a un fiume e a
non avevo ancora visto Noven- una chiesa sconsacrata. Per
ta di Piave. Questo avvenne nel me, che non sono del luogo,
1963, di passaggio per Jesolo. Noventa di Piave è tutta lì, in
La vidi in un lampo dell’occhio, quei due luoghi, appunto to-
un campanile che segnava, poi fantastici. La realtà sta al-
contrariamente a molti altri trove, ma come è noto, uno
l’ora esatta. E fu tutto. scrittore preferisce la sugge-
Nel 1970 misi insieme, a po- stione fantastica alla realtà.
chissimi chilometri da Noven- Tuttavia se devo per un attimo
ta una casetta quasi sulle spon- «fissarmi» alla realtà, questa
de del Piave. Come avvenne? sarà non già gastronomica, co-
Lo racconto. me si può rintracciare alla
Avevo un amico, Guido Ca- «Consolata» o alle «Guaiane»
retta, agricoltore, a Ponte di bensì legata alla materia prima
Piave, che conoscevo da una che, strano a dirsi, è il pesce. A
decina d’anni. Spesso andavo a Noventa di Piave si trova il più
trovarlo. Un giorno si decise di bel pesce che io abbia mai vi-
fare una passeggiata a cavallo sto, freschissimo e ricchissi-
sul Piave. Traversammo un va- mo. Non a Venezia, non a Me-
sto pioppeto, ora scomparso, stre. Ci vado apposta, due volte
ed entrammo in una radura per settimana, pesce così non
abbandonata dal 1966, anno ne ho visto in nessun luogo e
dell’ultima grande alluvione, ostriche e frutti di mare e una
con un rudere, stalla o casetta «frittura mista» e un odore,
che fosse, immersa nella vege- quell’odore di mare, di alto
tazione. C’erano molti alberi di mare, di mare profondo nel
gelso e strani frutteti selvatici mezzo di una campagna piatta
colmi di frutta, viti clinton, fa- e tutta agricoltura come No-
giani sopravvissuti alla caccia venta.
che saltavano da sotto gli zoc- Una terra ricca di memorie e
coli dei cavalli cocoritando e che amo.
innalzandosi verso campi di Muschio e rane Goffredo Parise fotografato da Lorenzo Capellini. Il grande scrittore ambientò molti racconti sul Piave A Noventa abita uno dei più
granoturco poco lontani. C’era noti botanici del mondo, il
un ponticello su un rigagnolo e poi una vasta, Pubblichiamo la prefazione di Goffredo Parise al volume «Una terra ricca professor Cocker, con cui ho avuto il piacere in-
selvaggia vegetazione simile a quella tropicale, di memorie. Noventa di Piave» di Dino Cagnazzi, Giampietro Nardo e Luigi dimenticabile di un viaggio fino a Milano. Circa
fino all’acqua del Piave, azzurra limpidissima e tre ore passarono come tre minuti. Argomento
gelida. Si guadava il Piave e ancora tra ghiaia
Bonetto, edito dall’amministrazione comunale di Noventa di Piave nel 1980. della conversazione, come ci fossimo accordati
abbacinante si risaliva su altre piccole isole po- Un testo poco noto, pressoché sconosciuto, dello scrittore vicentino che sarà prima, immenso e misterioso: la sessualità, nel-
polate di fagiani, di starne, di merli. Grandi fio- ricordato giovedì 30 agosto alle 18, il giorno precedente all’anniversario della le piante, negli animali, nell’uomo. Non si cavò
ri gialli a prati parevano nascosti dalla civiltà e morte avvenuta nel 1986 all’età di 56 anni. Nella piazza grande dell’outlet di naturalmente un ragno dal buco, e questo si sa-
più di una volta si aveva la sensazione di un luo- Noventa di Piave (Venezia) è previsto l’incontro «Per una cultura senza confi- peva, ma le reciproche impressioni parvero ar-
go disabitato e sconosciuto, una specie di Eden ricchire il nostro piccolo sapere e ciò bastò ad
a forma di labirinto, con suoni e rumori «classi-
ni»: parteciperanno lo scrittore e poeta Nico Naldini, il fotografo Lorenzo Ca- entrambi.
ci» dell’Eden: pigolii, frusciare tiepido di vento, pellini, lo storico di Noventa di Piave Paolo Fogagnolo e Tommaso Tommaseo Ahimè! di Noventa come di tutto il Basso Pia-
acque immacolate, muschio, animali, frutta, Ponzetta, medico e grande amico dello stesso Parise. Modera il giornalista ve, come di tutto il Veneto devo a questo punto
erbe profumate. del «Corriere del Veneto» Alessandro Zangrando. L’iniziativa è promossa dai lamentare una cosa, quella che io chiamo la
Il luogo mi incantò. Tornai il giorno dopo da Comuni di Noventa di Piave e di Ponte di Piave con il supporto dell’outlet e il «cultura dell’ombra», cioè la cultura del bic-
solo e ascoltai gli uccelli e i loro rumori. Dissi a chiere o dei vari, troppi bicchieri di vino prima
Guido: «se lo vendessero per (dissi una cifra ir-
patrocinio della sezione di Treviso dell’Ente Nazionale Sordi. Gli interventi di pranzo o comunque fuori dai pasti. Delle mi-
risoria) lo comprerei subito». Poi partii per Ro- della serata saranno tradotti nella lingua italiana dei segni nell’ambito di un cidiali, «ombre» obbligatorie di solito che, ap-
ma e non ci pensai più. In sogno il luogo riap- progetto del Comune di Ponte di Piave con il contributo della Regione Veneto. punto, sono il contrario di qualunque cultura,
parve, come qualcosa che mi stava sotto, cioè L’incontro è gratuito e aperto a tutti. sono la negazione della lucidità mentale, dun-
nell’inconscio, per avere, come è stato dimo- que della ragione.
strato, molta parte nella mia vita. E con il luogo Non è spregio del vino, il mio, che amo, inve-
nel sogno, nell’inconscio della parte conscia in- che di scambiavano gorgheggianti romanze metri dalla mia casa e in seguito fiume), isole, ce, ma spregio dell’obnubilamento della ragio-
vece apparve Guido con una telefonata a sor- d’amore: un fenomeno canoro che ho tentato isolette, ghiaioni immensi, pozze verdi-azzurre ne, della curiosità vera, insomma ancora una
presa; aveva ritrovato il padrone, un vecchio che invano di vedere direttamente dalla gola di que- e profonde di acqua gelida, pescatori, tipi di pe- volta della cultura che non ama l’obnubilamen-
stava all’ospizio, avrebbe venduto per quella ci- gli uccelli invisibili, Apparvero sul grande prato sce, tracce di bracconieri, buche, tane. to: che deve essere secolare, ereditario, retorico,
fra irrisoria, il contratto era pronto, bastava an- davanti alla casa, all’alba, le lepri che danzavano Ero felice. patologico; non sta a me, veneto, lavare i panni
dare dal notaio a Oderzo. Ebbi un attimo, solo stranamente, ritte in piedi una davanti all’altra, Quando andavo verso il mare mi fermavo a fuori casa, dunque, li laverò in casa in quest’oc-
un attimo di esitazione. «Perché? - mi dissi - ispirate dall’estro amoroso. Poi il cuculo, co- Noventa e ancora mi fermo sempre in due punti casione. Ma tant’è: non sarò certo io a raddrizza-
perché? a che mi serve se non a contemplarlo? E stante come un orologio, e il chiù, il picchio, le del paese, affascinanti, molto affascinanti e re le gambe ai cani, ne altra cultura ad avere la
poi non è reale, è un luogo fuori della realtà, è I’ rane. Un grosso gufo entrò nel camino e si rin- spiegherò il perché. C’è un piccolo arco che por- meglio su quest’abitudine, per errore chiamata
inutile regia di creare un ambiente ma non un tanò per casa, negli interstizi di una finestra le ta al Piave, un tempo porto fluviale, un vecchio tradizione. Non esiste tradizione dell’obnubila-
luogo». Tuttavia presi l’aereo, firmai il contrat- api, a maggio, formarono il loro nido ronzante. sottopassaggio di mattoni che mi ricordava un mento del cervello e se esiste, tanto peggio.
to, diventai proprietario e, tramite il geometra Quella primavera mi dedicai alla caccia di ra- arco consimile in Cina, che anche lì portava a Di quest’arguto e antico paese tengo per ulti-
Bonora di Salgareda, trovai un’impresa per ne, la notte. Di giorno, con il passare della sta- un fiume, un fiumiciattolo dentro l’antica città mo il ponte di barche che personalmente prefe-
mettere un po’ a posto quel fienile, quella caset- gione primaverile e l’arrivo dell’estate ero sem- di Souchow. Ma qui, a differenza dalla Cina, risco a qualunque altro ponte in muratura o fer-
ta. L’impresa, guarda caso, era di Noventa di pre sul fiume, a cavallo o a piedi. Piano piano agivano l’inconscio e i ricordi. Non pensavo e ro. Là dove il Piave fa un’ansa, una larga ansa che
Piave, Dal Ben, un ottimo Dal Ben che ricostruì, cominciavo a conoscere anche gli angoli di non penso ma appunto I’ inconscio agisce. «Bi- Hemingway certamente vide prima di venir feri-
ampliò e fece tutto quello che volevo nel giro di questo fiume o torrente (torrente fino a pochi ta - mi pare di sentire che dico a me stesso - il to sull’altra sponda, quella per così dire italiana,
tre mesi. A Natale, con gli intonaci e i colori an- durante una delle offensive austriache di là del

Un testo poco noto dello scrittore


cora umidi vi dormii la prima volta. fiume. È un’ansa lenta e larga, profonda, qua è là
Da quel momento, Natale 1970, abitai a vari maculata dalle bolle d’aria dei pesci, un’ansa si
intervalli, ma quasi ininterrottamente, la casa e direbbe maupassantiana e comunque francese:
il luogo fatati. Venne la primavera e con essa le
migrazioni e l’upupa che costruì il suo nido a
un metro dalla mia casetta, a nord. Per guardar-
vicentino nell’anniversario da pescatori. Lì il cuore sembra calmarsi dei
suoi spasmi, e, specie d’estate, quasi appisolarsi
attaccato al pomo di una lenza. Quella degli
lo feci aprire un finestrino sopra il letto, all’al-
tezza degli occhi. Cominciai ad ascoltare atten-
to gli usignoli, uno di qua, uno di là del Piave
della morte. Giovedì un incontro eterni pescatori di tutta la letteratura e della pit-
tura dell’ottocento.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
14 Domenica 26 Agosto 2018 Corriere del Veneto
PD

Bassano Saranno otto performance, in diversi luoghi


di Bassano del Grappa, a chiudere oggi
Dance 4». Tra i momenti di maggiore
interesse, alle 18, i danzatori di Dance Well –
EVENTI Chiusura di B.Motion B.Motion danza, segmento dedicato alla movement for Parkinson, coreografati da

SPETTACOLI Danza e frontiere contemporaneità di Operaestate (Vicenza,


info www.operaestate.it).Tra i molti
Francesca Foscarini, si esibiranno
all’Oratorio Ca’ Erizzo, mentre alle 19, è
CHE COSA in 8 performance spettacoli, a partire dalle 15 nel Giardino fissata la prima nazionale di «Compass» di
Parolini si terranno le performance di Yaara Simone Aughterlony, Sasa Bozic e Petra
FARE Moses, Ido Batash e Andrea Costanzo Hrascanec, negli spazi del CSC al Garage
Martini che porteranno in scena «Yaara’s Nardini. Il finale sarà con «Still» di Daniele
Dance 4», «Ido’s Dance 4» e «Andrea’s Ninarello, alle 21 al teatro Remondini.

NOTTE E GIORNO Venezia 75


eventiveneti@corriereveneto.it Sedici pagine in edicola domani gratis col Corriere, tra feste e informazioni
Musica offerte tante prelibatezze a utili. Si comincia il 29 con First Man, poi dieci giorni di film, documentari e divi
PADOVA
base di pesce con
accompagnamento musicale
fino all’8. Attacco di Hollywood Reporter a Barbera sulle quote rosa in gara
Esibizione del Vise Trio dell'orchestra Emanuela

Lady Gaga, Gosling e il Des Bains


al Chiosco con special guest Angels. Info 320.8621872.
Campagnola, p.za Aldo Moro
Dalle 10

I giorni della Mostra del Cinema


Eventi
ESTE (PD)
Fuochi d'artificio
per la «Festa Este Nuova»
Questa sera il concerto del Oggi ultimo giorno della 1ª
chitarrista Alberto Visentin Festa Este Nuova organizzata

C
con il suo Vise Trio. Special dal Club Ignoranti con inefili, certo. L’esercito è
guest Enrico Crivellaro particolari animazioni nel pronto a calare al Lido
(chitarra) e Pietro Crivellaro pomeriggio. Musica e fuochi armato di programma e
(Hammond). d'artificio dalle 22.15. kit di sopravvivenza per resi-
Il Chiosco Piazza Guariento stere ad almeno sette proie-
Via Ludovico Ariosto 10 Dalle 11 zioni giornaliere. Ma anche
Alle 21 appassionati di mondanità,
Proiezioni cacciatori di selfie (perché di
CITTADELLA (PD) autografi quasi non si può più
Concerto finale Masterclass PADOVA
parlare), politici, aspiranti at-
a Villa Rina «La forma dell'acqua» trici e attori in cerca di qual-
Questa sera a Villa Rina di Guillermo Del Toro che secondo di celebrità sul
International Music Festival & Per la rassegna «Sotto le red carpet o abbracciando chi
Masterclass con concerto stelle del cinema» questa sera il red carpet lo calca. Mancano
finale masterclass con gli la proiezione del film «La pochi giorni all’avvio della
allievi del maestro Ferrati e il forma dell'acqua» di Mostra Internazionale d’Arte
Quartetto Manfredi. Musiche Guillermo Del Toro. Ingresso 6 cinematografica di Venezia e
di Schumann e Dvorak. euro. Info 3472628873. domani in edicola col Corrie-
Villa Rina, via Borgo Treviso 3 Piccolo Teatro, via Asolo 2 re si potrà trovare un inserto
Alle 21 Alle 21.30 di sedici pagine tutto dedicato
alla kermesse che si svolgerà
CAMPODORO (PD) PADOVA
al Lido dal 29 agosto all’8 set-
Tributo a Vasco Rossi Ultimo film per la rassegna tembre (www.labienna-
della Diapason Band «Cinélite 2018» le.org). Interviste, pezzi stori-
Nell'ambito della «Festa della Questa sera ultima proiezione ci, ricostruzioni, sito web, fe-
Costata» di Bevadoro tra gli della rassegna Cinélite 2018 ste, divi e dive pronti a sbarca-
stand gastronomici e un luna con film a sorpresa o di re al Lido, l’inserto è un
park per i più piccoli si terrà il recupero. Ingresso € 6. Info vademecum per chi, anche
concerto conclusivo della 049.751894. senza accredito, vuol prender-
Diapason Band con un tributo Cinema Giardino Barbarigo si una giornata per respirare
a Vasco Rossi. Via Seminario 7 un po’ di polvere di stelle, da-
Bevadoro, via Barchessa 2 Alle 21.15 gli appostamenti per intercet-
Dalle 19 tare gli arrivi nelle darsene proprietà, riapre parzialmen- ta quest’anno alla 75esima Attesa che torna l’esperienza al Laz-
Mostre dove attraccano i motoscafi, te il Grand hotel Des Bains edizione (per qualche edizio- Nella foto zaretto Vecchio che rende vive
Lirica ad alcuni eventi a ingresso li- (dal 27 agosto al 16 settembre ne saltata, qualcuna cancella- grande Lady le immagini dei registi (in-
PADOVA
bero. Come la mostra, curata orari 10-22 fino all’8/9, 10-18 ta e una non conteggiata). Ma Gaga, al Lido gresso su prenotazione al sito
SELVAZZANO DENTRO (PD) La retrospettiva di Pesce dal direttore del festival Al- fino al 16/9). In esposizione la kermesse veneziana è so- come attrice in della Biennale). Preapertura
«Rossini and friends» Il Tempo multidisciplinare berto Barbera - Il cinema in foto e video che raccontano prattutto film e divi. E al Lido E’ nata una martedì con la proiezione del
sotto le stelle Mostra - con la quale la Bien- una storia anche inedita della ne arriveranno tanti di en- stella. A sinistra Golem in versione restaurata
Per la rassegna «Il fascino del nale in collaborazione con la Mostra, nata nel 1932 e arriva- trambi. Anche virtuali, visto lo speciale (articolo sotto) ma l’inaugura-
belcanto» questa sera si terrà
TEATRI VENETO JAZZ FESTIVAL

Preapertura con il «Golem»


il gala lirico «Rossini and
friends» sul palcoscenico Luoghi Vari
VENEZIA Angelo Branduardi – The
all'aperto di «Estate sotto le
TEATRO LA FENICE hits tour con Angelo

Serata omaggio, ecco come entrare


stelle 2018». Braduardi, Fabio Valdemari,
Villa Cesarotti Campo San Fantin 1965 (San
Un'esposizione di circa 200 Antonello D’Urso (chitarre),
Marco), tel. 041786511
Via Merchiorre Cesarotti 17 opere, in cui l'autore esprime Stefano Olivato (basso),
Il Barbiere di Siviglia di
Alle 21 non solo la propria eclettica Gioachino Rossini. Con Chiara Davide Ragazzoni (batteria).
personalità ma anche il suo Lunedì 3 settembre. Ore 21.

U
Amarù, Francisco Brito,
Sagre legame affettivo e culturale n classico del cinema Sotgiù, dal violoncellista Iaco- Julian Kim, Omar Montanari, VERONA
con la città. Orario. 9-19. espressionista tedesco è po Conoci. Per assistere gra- Orchestra e Coro del Teatro La
SANT'ELENA (PD)
Ingresso: 10/8/4. Info visite stato scelto come pre-apertu- tuitamente alla proiezione in Fenice. Regia di Bepi Morassi. ARENA DI VERONA
Serata conclusiva ra della Mostra del Cinema di Sala Darsena della serata- Direttore Gregory Kunde, Piazza Bra’, tel. 045.80.05.151
guidate 049.87.19.255. Verdi Opera Night - Grandi
per «Fine Estate»
Palazzo della Ragione Venezia. Il film muto Il Golem omaggio, il pubblico interes- Sesto Quatrini.
Si conclude questa sera la – Come venne al mondo, scrit- sato potrà prenotare un posto Ore 19 fuori abbonamento. Stelle per Verdi e l’Arena
Piazza delle Erbe con Orchestra, Coro, Ballo
Sagra di Sant’Elena «Fine to e diretto nel 1920 da Paul seguendo le indicazioni pub- TEATRO GOLDONI
Fino al 23 settembre dell’Arena di Verona. Regia
Estate sotto le stelle» con Wegener, sarà proiettato mar- blicate sul Corriere del Veneto San Marco 4650/B, tel. di Stefano Trespidi. Direttore
musica dal vivo delle migliori PADOVA tedì alla Sala Darsena al Lido telefonando, fino a martedì, 041.24.02.014 Andrea Battistoni.
band di ballo liscio e con un Dal Museo di Ajaccio di Venezia, evento aperto gra- dalle 10 alle 13 allo Arlecchino Furioso con Ore 21.30.
fornitissimo stand L'Apostolo di Tournier tuitamente ai lettori del Cor- 041/2726505. Per facilitare Marco Zoppello, Pierdomenico
enogastronomico con carne Frutto del prestito riere del Veneto. Il capolavoro l’accesso alla proiezione sono Simone, Sara Allevi, Francesca TEATRO ROMANO
del cinema muto che ha come iezione de Il Golem sarà sono- stati attivati servizi straordi- Sartore, Anna De Franceschi, Via Regaste Redentore 2,
alla brace e risotti. Info e dell'Autoritratto del
protagonista la creatura d’ar- rizzata con la musica origina- nari Actv delle linee 20 (da Lisa Moras, Michele Mori, tel. 045-8066485
prenotazioni: 348.36.09.933. Padovanino (fino al 1° Eracle di Euripide. Regia di
Barchessa Comunale via Roma 1 gilla assetata di vendetta, sarà le del maestro Admir Shkur- San Zaccaria a Lido Casinò) e Giulio Canestrelli, Stefano
ottobre) al Musée des Beaux- Rota. Musiche dal vivo. Emma Dante.
Dalle 19.30 Arts Fesch di Ajaccio, ai Musei
proiettato, in prima mondia- taj, commissionata dalla Mostra del Cinema (da Ferro- Dal 14 settembre. Ore 21.
le, in una nuova copia digitale Biennale di Venezia, eseguita via a Lido Casinò). La 75esima Ore 19.
civici approda l'Apostolo di VICENZA
BRUGINE (PD)
Nicolas Tournier (Montbéliard
tratta dal negativo originale dal vivo dal Mesimèr Ensem- Mostra del Cinema di Venezia SCUOLA GRANDE DI SAN
Pesce e musica dal vivo ritenuto, con un restauro in ble che, capitanato da Shkur- si terrà poi al Lido da merco- TEODORO TEATRO COMUNALE
1590 – Tolosa 1660),
in località Campagnola 4K a cura della Friedrich- taj, è completato dal soprano ledì all’8 settembre, diretta da Campo San Salvador 30141 Viale Mazzini 39, tel.
esponente del Barocco
Anche oggi e fino a domani la Wilhelm-Murnau-Stiftung di Hersjana Matmuja, dal trom- Alberto Barbera e organizzata Le Quattro Stagioni di 0444.32.44.42
transalpino. Dalle 9 alle 19.
consueta «Sagra dee Mastèe Wiesbaden (Germania) e del- bettista Giorgio Distante, dal dalla Biennale presieduta da Antonio Vivaldi con I Musici Aiutaci ad Aiutare con
Musei Civici, piazza Eremitani 8
e del Pesse» dove vengono la Cinémathèque Royale de suonatore di cupafon Pino Paolo Baratta. Veneziani. Orchestra giovanile vicentina.
Fino al 30 settembre Belgique di Bruxelles. La pro- Basile, dalla pianista Vanessa © RIPRODUZIONE RISERVATA Ore 20.30. Domenica 2 settembre. Ore 18.

RCS Edizioni Locali s.r.l. Reg. Trib. di Padova n. 2228 Stampa: Redazioni distaccate: Pubblicità: Proprietà del Marchio:
Padova e Rovigo Presidente: dell’8/7/2010 RCS Produzioni Padova S.p.A. Rcs MediaGroup S.p.A. Corriere del Veneto
Giuseppe Ferrauto Responsabile del trattamento dei dati Corso Stati Uniti 23 - 35100 Padova Via Calmaggiore, 5 - 31100 Treviso Dir. Pubblicità, RCS MediaGroup S.p.A.
Direttore responsabile: Amministratore Delegato: (D.Lgs. 196/2003): Alessandro Russello Tel. 049.870.49.59 Tel. 0422.58.04.34 - Fax 0422.41.97.58 Piazza Salvemini, 12 - 35131 Padova
Alessandro Russello Alessandro Bompieri Tel. 049.699.63.11
© Copyright RCS Edizioni Locali s.r.l. Sped. in A.P. - 45% - Art.2 comma 20/B Legge Dorsoduro 3120 - 30123 Venezia www.rcspubblicita.it
Vicedirettore: Massimo Mamoli 662/96 Distribuito con il
Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di Tel. 041.24.01.91 - Fax 041.241.01.09 Pubblicità Locale Piemme S.p.A.
Caporedattore: Alessandro Baschieri Sede legale: questo quotidiano può essere riprodotta con Diffusione: Via Torino, 110 - Mestre
Vicecaporedattori: Claudia Fornasier, Via Angelo Rizzoli, 8 mezzi grafici, meccanici, elettronici o digitali. m-dis Distribuzione Media Spa Via della Valverde, 45 - 37122 Verona Tel. 041.532.02.00 - Fax 041.531.98.05
Alessandro Zangrando, Alessandro Zuin 20132 Milano Ogni violazione sarà perseguita a norma di legge. Via Cazzaniga, 19- 20132 Milano - Tel. 02.25821 Tel. 045.80.591 - Fax 045.803.01.37 www.piemmeonline.it Prezzo 0,50 €
Corriere del Veneto Domenica 26 Agosto 2018
SPETTACOLI 15
PD

Il concorso Adalberto Maria Merli (La nave di Teseo).


Noir e vette, Di Piazza e Camanni i vincitori del premio Cortina Il «Premio della Montagna Cortina
d’Ampezzo», per il libro sulla montagna -
Ambientato in una Palermo fuori dai soliti d’Ampezzo 2018», scelto dalla giuria migliore opera di narrativa nazionale è verdetto decretato dalla giuria guidata da
cliché, un noir mozzafiato che trae spunto presieduta da Gian Arturo Ferrari. «Un stato assegnato ieri nel corso di una Marina Valensise - è andato invece a
da un delitto realmente accaduto, romanzo plurigenere che mescola il giallo serata al Cinema Eden di Cortina «Verso un nuovo mattino» di Enrico
ritornando al profumo degli anni ’80. È investigativo classico col romanzo condotta dalla giornalista Anna Milan. Camanni (Laterza), che ha prevalso su
«Malanottata» di Giuseppe Di Piazza d’amore e con quello d’ambiente e sfondo L’opera di Di Piazza ha avuto la meglio su «La manutenzione dei sensi» di Franco
(HarperCollins), nella foto, il vincitore sicilian-mafiologico», si legge nella «Nella perfida terra di Dio» di Omar Di Faggiani (Fazi) e «Il diavolo generoso» di
dell’ottava edizione del «Premio Cortina motivazione. Il riconoscimento per la Monopoli (Adelphi) e «Mangereta» di Alfredo Paluselli (Ed. Dolomiti).

CINEMA
PADOVA
● L’anniversario dell’elezione beatificazione di Luciani, è di una
straordinaria, illuminante, attualità.
ARENA CINEMAUNO
Giardini della Rotonda - Piazza Mazzini - Tel. 049.8071933

Luciani, stupore e umiltà


Riposo
Sostanzialmente ribadisce che «Nel dubbio, ARENA PICCOLO TEATRO DON BOSCO
non si può accusare di peccato chi usa la via Asolo, 2 - Tel. 049.8827288

L’attualità da riscoprire pillola». Il dossier della Cet, consegnato a


Paolo VI, qualche mese prima dell’Humanae
La forma dell’acqua
ARENA ROMANA PROMOVIES
21.30

del Papa del sorriso


Ingresso da Piazza Eremitani - Tel. 049.8718617
vitae, in sostanza dichiarava che Come un gatto in tangenziale 21.15
assolutamente la Chiesa non poteva ASTRA
zione sarà mercoledì 29 con la disinteressarsi del problema familiare del Via Tiziano Aspetti 21 - Tel. 199318009
Thelma 15.30-17.50-20.10
proiezione di First Man di Da- SEGUE DALLA PRIMA concepimento, per motivi etici e demografici. La stanza delle meraviglie 15.45
mien Chazelle (con Ryan Go- In sostanze diceva : «Se c’è anche una sola

È
Favola 16.00-18.15
sling e Claire Foy) che apre uf- stato un altro veneto «prestato al possibilità su mille, dobbiamo trovarla questa Lazzaro felice 18.00
Lazzaro felice 20.20
ficialmente il concorso, la se- mondo», tra Concilio e Post-Concilio, possibilità e vedere, se per caso, con l’aiuto Morto Stalin, se ne fa un altro 20.45
ra, mentre il pomeriggio arri- capace di un orizzonte missionario tutto, dello Spirito Santo scopriamo qualcosa che PORTO ASTRA
va Sulla mia pelle di Alessio ancora, da approfondire. Come la sua audacia, finora ci è sfuggito… Vi assicuro che i vescovi Via Santa Maria Assunta, 20 - Tel. 199.318009
Dunkirk 17.00-21.00
Cremonini sul caso Cucchi, costruita e compresa attorno a quella parola, il sarebbero contentissimi». Luciani, con queste Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa 16.00-18.15-20.15-22.15
interpretato dall’ex padrino suo motto episcopale e papalino: «Humilitas». parole aveva già affrontato il tema con i suoi Fire Squad - Incubo di fuoco 16.20-19.00-21.40
Alessandro Borghi. Poi dieci E così Albino Luciani su «umiltà», termine preti vittoriesi. E quando redasse il documento Ant-Man and the Wasp 16.45-19.10-21.35
giorni di visioni per tutti i gu- motivante, fragile e complesso, ha vissuto un Gli eventi ricevette i complimenti del Papa. Luciani Montparnasse femminile singolare 17.00-21.00
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa 17.15
sti, dal western all’horror, dal atteggiamento di prudenza e di saggezza, di cercava, da buon pastore, di indicare una La settima musa 19.25-21.45
remake al documentario, tra testimonianza e impegno, di desiderio e ● Al Museo strada, fatta di riflessioni e preoccupazioni, per Loro 2 17.00-21.00
l’apparizione di Lady Gaga (il obiettivo. Quel suo passaggio – anche nelle Albino Luciani conciliare l’applicazione della dottrina e tenere Come ti divento bella 16.35-18.50-21.30
31 nel film di Bradley Cooper comunicazioni pontificie – dal «Noi» all’«Io», di Canale in considerazione anche il dramma di ABANO TERME
E’ nata una stella) e quella di quella pretesa di scendere dalla sedia d’Agordo coscienza di molte coppie credenti, sulle MARCONI
Emma Stone il 30 in The fa- gestatoria, di parlare in prima persona, di sé, prosegue fino effettive difficoltà della vita di coppia e in Via S. Pio X, 1 - Tel. 049.8601661
Riposo
vourite. Molte donne come at- ha sconcertato, sconvolto, preoccupato. Umiltà al 31 ottobre la fondo sulle pratiche di contraccezione. Era
trici, ma pochissime (una sola e stupore i suoi paradigmi. Forse sono queste mostra preoccupato Luciani, e lo avrebbe poi ribadito BADIA POLESINE
in concorso) come regista. le virtù che, quando si hanno, si crede di non «L’elezione a nei suoi «Pensieri sulla famiglia». «Altro è il MULTISALA POLITEAMA
Via Cigno, 259 - Tel. 0425.51528
Tanto che non sono mancate averle, e si inseguono. Una umiltà, per Luciani, Papa e la morte giusto “senso della colpa” ed altro Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa 16.00-18.00-20.00-21.45
le critiche al direttore Barbera nutrita di grande cultura. Aveva il dono della di Albino l’angoscioso, disturbante “complesso di Ant-Man and the Wasp 16.30-18.30
e un appello al rispetto delle comunicazione. Della semplicità, della Luciani» colpevolezza” – affermava –; il primo è frutto di Shark - Il primo squalo 21.30
quote rosa. Ieri Barbera ha chiarezza, coniugata alla fermezza, dovute alla coscienza delicata, il secondo proviene da CITTADELLA
pubblicato sul suo profilo In- sua capacità di approfondimento e di ascolto. ● Sempre a coscienza non bene illuminata e ignora che il CINECENTRUM
stagram una vignetta del- Viveva e interpretava i «germi» del Concilio (di Canale Vangelo è messaggio di cose liete anche per i Viale del’Artigianato 4 - Tel. 0444.831980
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa 15.15-17.00-19.15-21.30
l’Hollywood Reporter che lo cui si sentiva «testimone folgorante» e che d’Agordo, peccatori, se disposti a ritentare, sia pur con Darkest Minds 15.15-19.30
ritrae in gondola col cellulare ebbe a vivere a partire da vescovo di Vittorio Belluno, per l’ennesimo sforzo, una vita sinceramente Shark - Il primo squalo 19.30
all’orecchio, accompagnando Veneto). La sua «pastorale dell’avvenimento» ricordare i 40 cristiana». Mentre la Chiesa, che lo ha già CONSELVE
la vignetta con queste parole: sollecitava Luciani a valorizzare il primato anni indicato «Venerabile» e sta completando il MARCONI
«Secondo Hollywood Repor- della coscienza. Di quei «germi» si sentiva dall’elezione, cammino per innalzarlo agli altari, Via Vittorio Emanuele II, 23 - Tel. 049.9501065

ter sarei un rappresentante «postino», specie quando affrontava le oggi alle 16.30 riconosciuta la sua santità (ne è interprete un Riposo
della cultura italica condita di preoccupazioni delle famiglie. «Appena letta sarà celebrata altro porporato veneto, come il trevigiano DUE CARRARE
maschilismo tossico, perché l’Enciclica paolina Humanae vitae – in piazza una Beniamino Stella, nel suo ruolo di membro CINEPLEX DREAM PARK
Via Antonio de Curtis, 14 - Tel. 049.9125999
ignoro il talento femminile pubblicata il 28 luglio 1968 – lui, che sarebbe Messa della Congregazione dei Santi), il Segretario di Ant-Man and the Wasp 14.45-17.15-19.45-22.15
avendo scelto per #Venezia75 diventato Papa, aveva sentito il bisogno di presieduta da Stato Vaticano, il cardinale vicentino Pietro Shark - Il primo squalo 15.30-17.45-20.15-22.30
film di registi uomini in base scrivere ai suoi fedeli; Mai forse c’è stata una Lauro Tisi, Parolin, che più volte ha celebrato nel ricordo Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa 15.45-17.45-19.45-21.45
al nome e non alla loro quali- questione così difficile nella Chiesa» e arcivescovo di Giovanni Paolo I, sta preparando la strada a Fire Squad - Incubo di fuoco 14.45-17.15-19.45-22.15
Crazy & Rich 14.45-19.20
tà. Non so se ridere o piange- aggiungeva «Mi auguravo nell’intimo che la Trento. Papa Francesco, per fargli raggiungere, quanto Crazy & Rich 14.45-19.20
re...». Sul social non è manca- risposta del Maestro… fosse conciliante prima, le nostre montagne ed i luoghi vissuti Darkest Minds 17.10-21.45
ta la solidarietà al direttore, almeno in parte con le speranze concepite da da Albino Luciani. Se in soli 33 giorni di Escape Plan 2 - Inferno 15.20-17.30-19.45-22.10
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa 14.45-16.45-18.45
ma il problema resta e per te- molti sposi»,…, «anime in pena». Nell’agosto pontificato riuscì a togliere i «segni» di una Ant-Man and the Wasp 21.00
stimoniarlo il 3 settembre de- del ’67, mons. Luciani, mentre si trovava a San regalità che aveva attraversato indenne tanti La settima musa 15.20-18.00-20.15-22.30
butta al Lido Women in Film, Fidenzio di Verona, per una seduta della secoli di storia e a riportare una Chiesa, intrisa Come ti divento bella 15.00-17.20-19.40-22.00
Tv & Media, una rete mondia- Conferenza episcopale del Triveneto, aveva di misericordia, a piedi, tra la gente,occorre ESTE
le fondata a Los Angeles nel dettato al suo segretario don Taffarel, un dire che la straordinaria attualità di Papa CINEMA FARINELLI
‘73 per lottare per la parità di documento, richiestogli, e poi condiviso, dai Luciani resta tutta da riscoprire. Via Zanchi - Tel. 0429.600688

genere sul posto di lavoro. Confratelli Vescovi. Il testo, già noto ai biografi, Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa v.o. 16.00-18.30-21.00
Giandomenico Cortese
e riapparso in queste settimane, per la causa di LIMENA
Sara D’Ascenzo © RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA THE SPACE CINEMA CINECITY


Via Breda, 15 - Tel. 049.7663400
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa 14.40-17.05-19.30-22.00
Ant-Man and the Wasp 14.30-17.20-20.00-22.35
Ocean’s 8 16.55-19.25-21.55
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa 16.20-21.30
Crazy & Rich 18.55
Ant-Man and the Wasp 16.25-18.55-21.25
Ant-Man and the Wasp 16.45
Ant-Man and the Wasp 3D 19.20
Hereditary - Le radici del male 21.50
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa 14.20-16.35-18.50-21.05
Shark - Il primo squalo 14.55-17.30-20.10-22.45
Shark - Il primo squalo 16.40-21.35
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa 3D 19.10
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa 15.00-17.25
Darkest Minds 19.40-22.05
Escape Plan 2 - Inferno 15.25-17.45-20.05-22.30
Come ti divento bella 14.45-17.10-19.50-22.20
La settima musa 14.25-19.15-21.45
Fire Squad - Incubo di fuoco 16.30-19.35-22.40
MONTAGNANA
CINEMA BELLINI
Via Berghetta 3 - Tel. 0429.800700
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa 18.00-21.00
PIOVE DI SACCO
CINEMA MARCONI
Via Gauslino, 7 - Tel. 049.9700506
Chiuso
POLITEAMA
Via Cavour, 19 - Tel. 049.9708356
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa 15.00-18.00-21.00
SAN GIORGIO DELLE PERTICHE
CINEMA TEATRO GIARDINO
Via Monte Grappa n. 2 - Tel. 049.9321336
Riposo
TORRI DI QUARTESOLO
THE SPACE CINEMA VICENZA
Via Brescia - Tel. 892111
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa 14.30-16.50-19.10-21.30
Ant-Man and the Wasp 14.30-17.10-19.50-22.30
Shark - Il primo squalo 14.35-17.10-19.45-22.20
Ocean’s 8 14.40-22.10
Come ti divento bella 14.45-17.15-19.50-22.25
Crazy & Rich 14.55
Escape Plan 2 - Inferno 15.05-17.25-19.50-22.10
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa 15.20-17.40
Ant-Man and the Wasp 16.30-19.10-21.50
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa 17.15-19.45
Darkest Minds 17.30
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa 3D 20.00
La settima musa 20.00-22.25
Hereditary - Le radici del male 22.20
16 Domenica 26 Agosto 2018 Corriere del Veneto
PD

Interessi correlati