Sei sulla pagina 1di 16

GIOVEDÌ 23 AGOSTO 2018 - ANNO XVI - N.

196 REDAZIONE e AMMINISTRAZIONE: Via delle Missioni Africane, 17 - 38121 Trento - Tel 0461 - 211311 - Fax 0461 - 211309 - Email: redazione@corrieredeltrentino.it Distribuito con il Corriere della Sera - Non vendibile separatamente

Terragnolo L’evento OGGI 33°C


Possibili piovaschi

Dal thriller a Dylan Dog, Emergency raduna Vento: SSE 5 Km/h


Umidità: 48%

Mannoia, Meta, VEN SAB DOM LUN


Paola Barbato si confessa Marcorè e Mentana 18°/ 31° 16°/ 25° 13°/ 22° 10°/26°
di Gabriella Brugnara Dati meteo a cura di 3Bmeteo.com
a pagina 13 a pagina 7 Onomastici: Rosa, Rosetta

Strategie elettorali L’intervista Il leader del Carroccio dal ritiro di Pinzolo: «Con Fugatti ci prenderemo il l Trentino». Autostrade, holding ok
REGIONE,
LE MOSSE Salvini: autonomia, basta sprechi
LEGHISTE Ilvicepremieraccusailcentrosinistra:«Habuttatoisoldi.Egliappaltisoloaunaristrettacerchia»
di Toni Visentini
di Giovanni Viafora

P
TRATTATIVE
Avventura Gli esperti: una guida con brevetto
erché in Trentino la
Lega di Matteo
Salvini vuole
I l leader della Lega, nonché
ministro dell’Interno, Mat-
teo Salvini, si trova a Pinzolo
Pd, si riparte da Ianeselli
marciare unita
all’interno del
per un breve periodo di vacan-
za. Nell’intervista concessa al
Il Patt: «Partita chiusa»
centrodestra e a Bolzano Corriere entra deciso nel di-
punta invece a muoversi da battito locale. Partendo dal te-
sola? Le spiegazioni sono ma caldo della concessione
diverse ma una è A22: «Sono favorevole alla hol-
fondamentale quanto ovvia, ding del Nordest». Sulle pros-
anche se molti tendono sime elezioni provinciali:
dimenticarsene: in Trentino «Con Fugatti ci prenderemo
non c’è la Svp. A nord di finalmente il Trentino. Il cen-
Salorno, se anche si trosinistra ha buttato i soldi».
avverassero i sondaggi che la alle pagine 2 e 3
danno al 40 %, dopo il 21
ottobre la Svp sarà
comunque il partito perno e CENTRODESTRA di Tristano Scarpetta e Nicola Chiarini
motore di qualsiasi governo
Bisesti respinge
e che esprimerà certamente
il presidente della Provincia.
In Trentino, invece, dove le Stelle alpine D opo la bocciatura del Rossi bis, il Patt non
dà segnali di voler tornare al tavolo del
centrosinistra autonomista. Intanto nel Pd
vige l’elezione diretta, il
presidente della Provincia «Alleanza fatta» cresce l’area che guarda al segretario generale
della Cgil Franco Ianeselli. Intanto i civici, con
scaturirà immediatamente Valduga, ribadiscono: «Niente simboli».
dalle urne. E dunque la Lega, a pagina 2 a pagina 3
se vuole che Maurizio
Fugatti venga eletto VALSUGANA IL BIGLIETTAIO HA VISTO FUGGIRE ALCUNI RAGAZZI
governatore, ha bisogno di
tutti ma proprio tutti i voti
del centrodestra.
Indispensabile quindi una
Sassi scagliati contro il treno
chiara e forte alleanza
preelettorale non solo per far
eleggere Fugatti ma per dare
Grande paura, nessun ferito
poi anche un nuovo governo
al Trentino. In Trentino Sassi contro il parabrezza
dunque è soprattutto la Lega del treno ieri mattina a San IL TESTIMONE: MOLTE ESPLOSIONI
ad avere necessità degli Cristoforo dove il convoglio
alleati del centrodestra per
poter ottenere il massimo
carico di passeggeri come Crozi, inferno in galleria
ogni giorno era diretto a Bas-
possibile dall’onda di
consensi che pare
sano. Il macchinista stava Nessun segno di frenata
fiancheggiando la ciclabile. Il
sospingerla. Completamente bigliettaio ha visto fuggire al-
diversa invece la situazione cuni giovani. Fortunatamente
in Alto Adige dove il nessun ferito. Baggia: faremo
Carroccio potrà ottenere il denuncia. a pagina 4 Roat
massimo dall’attuale fase
politica solo muovendosi in
solitudine, senza
centrodestra. A Bolzano il Torrentismo, pratica che piace DAL 10 SETTEMBRE

Società sportive,
massimo bottino politico a
cui la Lega può aspirare è
infatti quello di entrare in
Trentino: cinquanta siti mappati una vetrina
giunta provinciale insieme Il torrentismo piace sempre di più ma va praticato con prudenza e
alla Volkspartei sostituendo
il Pd e segnando di fatto una
possibilmente con la guida con brevetto. In Trentino-Alto Adige sono circa in piazza Battisti
100 gli itinerari mappati e controllati.
svolta epocale. a pagina 7 Giatti di Nicola Chiarini di Dafne Roat
continua a pagina 7 a pagina 4 a pagina 5

Federcoop, modifica dell’integrativo


Contratto, novità per i 167 dipendenti. Ceschi: «Incentivare chi se lo merita»
Novità in vista per i 167 di-
R8082303

pendenti della Federazione CAMBIA IL VENTO


della cooperazione. Accanto-
nato il progetto di sostituire il
loro contratto nazionale del
Leimprese
credito, poiché è importante
in questa fase usufruire di
deglistranieri
Fondo esuberi e Focc, ci si
concentra sul rinnovo dell’in-
calanodel7%
tegrativo. Il direttore Ceschi: Dopo anni di crescita de-
«Serve uno strumento per in- mografica, le imprese stranie-
centivare chi sta mettendo re in Trentino (aumentate del
anima e corpo nella nuova or- 16,8% dal 2011) negli ultimi 12
ganizzazione». Per la First Cisl mesi hanno invertito la ten-
Patrizia Amico aggiunge: le ri- denza. Meno 7,1%, perse 253
sorse saranno redistribuite. unità in un anno.
a pagina 11 Orfano Sede Federcoop in via Segantini a pagina 11
2
TN PRIMO PIANO Giovedì 23 Agosto 2018 Corriere del Trentino

Primo piano Roma-Trentino, i fronti aperti


L’INTERVISTA
IL VICEPREMIER

di Giovanni Viafora
Ritratto
● Matteo PINZOLO (TRENTO) Sono le 17.30
Salvini, classe quando il ministro dell’Inter-
1973, è no Matteo Salvini lascia il La-
vicepremier e go di Campiglio, dove ha tra-
ministro scorso la giornata a pescare
dell’Interno assieme al deputato leghista
Alessandro Morelli, per far
● Senatore, già rientro a Pinzolo. L’auto della
deputato ed scorta lo lascia davanti all’ho-
europarlamen- tel dove soggiorna da martedì:
tare, dal lui esce con la figlia, sei anni,
dicembre 2013 addormentata sulle spalle e si
è segretario infila in camera. Sono gli atti-
federale della mi in cui viene deciso di far
Lega Nord, a sbarcare i bambini dalla nave
cui si è iscritto Diciotti, dove da giorni sono
nel 1990. Inizia trattenuti 177 migranti, e
nel 1993 come l’input parte proprio da qui.
consigliere Dal cuore di una valle trentina,
comunale a nuovo crocevia della geografia
Milano politica dell’estate. Mezz’ora
dopo il vicepremier scende
● Il padre è un nella hall dell’albergo e si sie-
dirigente de ad un tavolino di legno
d’azienda, la chiaro, dove accetta la nostra
madre una intervista. Veste pantaloni cor-
casalinga ti, una maglietta blu degli al-
pini con il suo nome impresso
● É di fede su una manica e non smette di
milanista guardare lo smartphone. «Ma
ha letto le minacce di questa
● A 12 anni società?», esordisce.
partecipa in tv Parla del comunicato stam-
a Doppio pa di Atlantia, con cui la so-
slalom e poi, a cietà che controlla Autostra-
20, a Il pranzo è

«Autonomia,bastasprechi
de per l’Italia ha fatto sapere Strategie Matteo Salvini, vicepremier e leader nazionale della Lega. Il Carroccio punta a vincere in Trentino e anche in Alto Adige
servito. Ha
frequentato il
liceo classico e
non ha mai
finito
l’università

eunaProvinciapiùaperta»
● Da ragazzo
frequenta il
centro sociale
Leoncavallo ed
è fondatore dei
«Comunisti
Padani»

● Si sposa nel
2003 con di valutare da un punto di vi- erano state regalate al privato, noscere i suoi pedaggi, i suoi solutamente necessarie».
Fabrizia Ieluzzi, sta legale l’effetto delle mos- penso anche alle ferrovie e alle bilanci e io sicuramente ho Ha citato l’autonomia. L’im-
Meeting di Rimini
giornalista di se del governo? telecomunicazioni. C’è biso- letto il bilancio di autostrade: pressione è che si proceda a
una radio «Sì, non mi sembra abbiano gno di maggiori controllo». 3.5 miliardi di pedaggi con in- piccoli passi. È cosi? Rossi punge il Carroccio
privata, di
origini pugliesi
capito la gravità di quello che
hanno commesso. Valutano il
Maggiore controllo pubbli- vestimenti in sicurezza dimi-
co, dice. Ma che un ruolo nuiti e incassi aumentati. Al-
«Per carità non c’è nulla di
facile. Zaia chiede tutte e 23 le «Padri a casa nostra»
da cui, nello peso delle esternazioni? Ma debba spettare alle regioni? lora se Zaia, il governatore del competenze. Bologna invece

«A
stesso anno ha valutino il peso del cemento «Ci sono alcune regioni che Friuli Fedriga e spero presto era partita con una cosa che lla Lega dico
un figlio, che é crollato in testa alla gen- sono in grado di farlo. Veneto, Fugatti in Trentino troveran- era più un gioco politico e poi Padri, non
Federico. Dopo te prima. Io i Benetton non li Lombardia ed Emilia per no un accordo, perché no». ci sono i ministeri che per la padroni a casa
il divorzio conosco e non faccio processi. esempio avrebbero le carte in Lega e M5S sembrano tutta- prima volta nella storia do- nostra». Strappando un
convive con Ho letto anche delle feste che regola. Altre regioni invece via avere due filosofie diver- vranno rinunciare a certe ma- applauso alla platea di Cl,
Giulia Martinelli avrebbero fatto e se così fosse vanno aiutate e accompagna- se sulle opere. terie. Ma l’autonomia è nel Ugo Rossi ha spiegato così
che gli dà una non sarebbe di buon gusto, te. È come per l’autonomia». «Io sono sempre per il progres- contratto di governo. L’ho ieri a Rimini la sua idea di
Presidente
figlia, Mirta, nel ma spero che la famiglia si stia I governatori del Nordest so e per l’andare avanti. Da fa- detto ai governatori: non oc- autonomia. Ai colleghi delle
Ugo Rossi
2012 ponendo almeno il problema hanno rilanciato l’idea di re c’era anche la Tirreno- corre che veniate tutti insie- altre Regioni ha augurato di
(Rensi)
di come risarcire. A me inte- una holding regionale per le Brennero che era bloccata da me, l’importante è che sia fat- poter avere «i 7/10 delle
● Dal 2015 fa ressa che venga resa giustizia a autostrade. È un’idea che pochissimi e che colleghereb- to tutto a regola d’arte. E se Za- imposte», ma anche «le
coppia fissa quei 43 morti. Però, ripeto, so- condivide? be il Tirreno con il Nordest. ia domani mi porta la sua pro- nostre stesse competenze».
con la no lì a parlare di cavilli e di de- «Ognuno è in grado di co- Alcune infrastrutture sono as- posta, gliela firmo subito».
conduttrice naro, ma il denaro dovrebbe
televisiva Elisa passare in secondo piano». Centrodestra
Isoardi con cui Il ministro grillino delle In-
è in questi frastrutture Toninelli pensa
giorni a
Pinzolo, in
Trentino. Con
che a questo punto la solu-
zione sia quella di naziona-
lizzare le autostrade. Ma è
Bisesti: «No al Patt» nazionali di Lega, Fi, Fd’I,
Udc - Centro Popolare con le
espressioni territoriali di

Chiuso il recinto
loro anche la una strategia che nella Lega Agire, Associazione Fassa,
figlia di lui Mirta non sembra sfondare. Anzi. Autonomisti Popolari, Civica
Il governatore del Veneto Za- Trentina, Progetto Trentino.

dell’area pro Fugatti


ia ieri ha dichiarato che sa- «Uniti si vince — rimarca
rebbe un bagno di sangue. Bisesti — mentre si sgretola
Lei con chi sta? un centrosinistra che non è
«Sono per la competizione più sicuro di mantenere le
positiva tra pubblico e privato, posizioni di potere. Saremo
dunque perché lo Stato faccia
poco, ma lo faccia bene. Qui
tuttavia c’è un business di mi-
liardi e miliardi ed é giusto
prendere in considerazione la
I l perimetro dell’alleanza di
centrodestra è definito e
saranno nove i partiti e le
liste che supporteranno il
leghista Maurizio Fugatti
chiuso il recinto della
coalizione. «Il dialogo con le
civiche territoriali c’è stato —
ha sottolineato il segretario
del Carroccio trentino — e la
in assoluta discontinuità con
l’ultimo decennio, perché il
Trentino possa tornare a
crescere e sognare». Porta in
faccia, dunque, al Patt. Un
possibilità che il pubblico tor- nella corsa per la presidenza coesione è stata trovata sul solo spiraglio resta apert0
ni a controllare direttamente della Provincia. Questa la civismo, sulla territorialità, Geremia Gios e Rivoluzione
alcune infrastrutture o che, se fotografia scattata, ieri sul valore peculiare Civile. Ci spera Claudio
gestite da privati, torni a eser- mattina, da Mirko Bisesti che, dell’Autonomia». Così sulla Civettini («A me piacerebbe
citare un controllo vero. Anche ufficializzando l’annunciata scheda sotto il nome di Segretario Mirko Bisesti guida la Lega in Trentino e ha tenere aperto il dialogo, ma
altri Paesi stanno tornando a intesa con Civica Trentina, ha Fugatti ci saranno i simboli ufficializzato una formazione a 9 per il centrodestra decideremo insieme» dice
controllare infrastrutture che
Corriere del Trentino Giovedì 23 Agosto 2018
PRIMO PIANO 3
TN

❞ Il Patt non torna al tavolo


problemi legati al lavoro, che
Trasporti iniziano a esserci pure là. Per
É giusto tornare cui credo che l’abolizione del-
la Regione sia l’ultimo dei
a controllare

Nel Pd avanza Ianeselli


problemi onestamente».
le infrastrutture A ogni modo l’Italia può an-
strategiche cora permettersi queste di-
che erano state sparità di trattamento tra
regalate ai privati regione e regione?

Valduga: «Niente simboli»


«Io punto molto sul merito.
Ci sono comuni ben ammini-
strati che meritano di più, al-


tri che hanno speso poco e
Le riforme male. Il fronte bellunese e ve-
Quando vado a neto richiede più autonomia,
Bolzano mi parlano ma ora l’occasione è dietro
di sicurezza
L’abolizione della
l’angolo».
Intanto siamo alla vigilia di
Tra i democratici cresce l’area che guarda al segretario della Cgil
importanti elezioni. In
Regione è l’ultimo Trentino il vostro candidato
dei problemi è Fugatti. Partita chiusa?
«Con Fugatti c’è un ottima TRENTO Per il momento, i ten-
probabilità dopo 20 anni di tativi di ricomposizione del La vicenda
cambiare le cose. Anche par- quadro messi in atto dal Pd si


lando con le persone si capi- concludono con un nulla di ● Martedì sera
Aria nuova sce che c’è voglia di cambia- fatto. Il Patt risponde negati- i democratici
In Trentino dopo mento. Anche in una terra au- vamente alla richiesta di tor- hanno
vent’anni c’è tonoma con una ricchezza nare al tavolo della coalizione congelato le
che altri non hanno, si é speso e i civici, questa volta per boc- dimissioni del
possibilità segretario
di cambiare, lo male: c’era una ristretta cer- ca di Francesco Valduga, chia-
chia di chi appaltava e di chi riscono per l’ennesima volta Giuliano Muzio
si capisce parlando lavorava. Mi piacerebbe una di non volere «né simboli na- e deciso di
con la gente Provincia più aperta. Anche zionali», «né vecchie classi di- provare a
qui c’è un tema di disoccupa- rigenti». Chi vorrà, potrà sin- riconvocare il
zione giovanile: ritengo che golarmente decidere di soste- tavolo della
l’esperienza della sinistra au- nere Carlo Daldoss come can- coalizione


tonomista si sia esaurita». didato presidente, l’altro
Le regole Il Patt non farà parte dell’al- punto su cui i civici non han- ● Ieri, però, il
Chi ha fatto leanza? no intenzione di trattare. Patt ha già
l’assessore «Chi ha fatto l’assessore o fatto sapere di
o ha amministrato ha governato con la sinistra I democratici non essere
per vent’anni non governerà Nella confusione che regna interessato a
tutti questi anni, con noi. Altra cosa sono que- sovrana in casa Pd, un nome è tornare al
non potrà stare gli amministratori o quei con- tornato a circolare con una tavolo e di
con noi siglieri che hanno valori auto- certa insistenza, quello di considerare
nomisti e che in alcuni casi Franco Ianeselli. Su di lui, da finita la propria
un paio di giorni, si sono rio- presenza in
rientati gli ormai ex sosteni- coalizione

Il leader della Lega tori del Rossi bis, con una no-
vità: il nome pare raccogliere ● Porta
trambi e casi, la strada appare
in salita, se non inagibile.
Papabile
Franco Ianeselli
Di più. C’è assoluta indisponi-
bilità a schierarsi in alleanze

accusa il centrosinistra
consensi anche nelle fila dei sbattuta in ha ricevuto che comprendano nel proprio
sostenitori della discontinui- faccia anche Gli autonomisti diverse perimetro simboli nazionali.
tà. dai civici ora Mentre gli Sherpa tentano di richieste. In «Servono modelli nuovi

«Ha speso male. E appalti a Nel tentativo di uscire dal-


l’angolo in cui il partito è fini-
to, al segretario della Cgil
guidati da Carlo
Daldoss. Per
bocca del
ricondurre il centrosinistra
sul sentiero dell’unità, Franco
Panizza dice che il tempo è
assenza di un
quadro chiaro,
per tempi nuovi — taglia cor-
to Francesco Valduga, sindaco
di Rovereto e tra gli ispiratori
una ristretta cerchia.
il segretario
guardano Giuliano Muzio, sindaco di scaduto e che per il Patt il vin- non si è però del movimento — e questi si
Luca Zeni, Luigi Olivieri, Ales- Rovereto, colo dell’alleanza è definitiva- reso strutturano a partire dai terri-

Autostrade, sì alla holding» sandro Olivi, Lucia Maestri, hanno ripetuto mente saltato. «Il nostro par- disponibile tori e dalla loro rappresenta-
Bruno Dorigatti e un po’ tutti quello che tito — sostiene il segretario (Rensi) zione civica che vengono pri-
coloro che avevano giudicato Francesco delle Stelle Alpine — sta già ma delle collocazioni tradi-
prioritaria la salvaguardia del- valduga aveva costruendo la propria lista a zionali». Un ragionamento
la coalizione. Il nome di Iane- detto più volte: supporto di Rossi. Porteremo che pare consonante con
In Alto Adige l’Svp intanto incontrerò...». selli viene valutato per due non sono i risultati di questi anni di go- quello del Patt. Ma anche a lo-
ha presentato una proposta In Alto adige? schemi di gioco diversi. Il pri- interessati né a verno, la cultura politica del- ro Valduga chiude la porta.
di autonomia integrale. Ad- «Vedo in settimana i ragaz- mo, in linea con i ragiona- un confronto l’Autonomia, il percorso co- «Abbiamo grande rispetto
dirittura con la previsione zi. Da Vipiteno a Merano e menti fatti per Tonini, mira a con la dirigenza mune con l’Svp nel rappre- per l’elettorato autonomista
dell’abolizione della Regio- Bressanone, c’è la volontà di riallacciare il rapporto con il di Pd, Upt e sentare un territorio prima di — assicura — ma non trovia-
ne. Si stanno spingendo andare da soli come lista Le- Patt. Quando, mesi fa, una Patt, né alla una parte politica». Non tutte mo condivisione con dirigen-
troppo oltre? ga. Sentono l’affetto della parte del Pd gli aveva chiesto presenza di le bocce sono ancora ferme. ti che, pur richiamandosi a
«I servizi sono gestiti bene, gente. E da autonomista a uno la disponibilità a candidarsi, simboli di «Certo — ribatte Panizza — valori condivisibili, hanno an-
però anche lì si può migliora- che mi chiede di andare da Ianeselli aveva declinato spie- partito in ma il Pd ha la responsabilità teposto i tragitti personali al
re. E il fatto che abbiano go- solo non posso dire di no. gando che la sua non poteva coalizione di aver rotto la coalizione, con resto. Rispettiamo le scelte di
vernato per anni con la sini- Quanto all’Svp parlo con tutti, essere una candidatura di rot- l’avallo dell’Upt. I documenti tutti, ma non ci interessa se-
stra e ora si sveglino qualche ma il fatto che abbiano man- tura. In linea con questa idea, ● Intanto, nel approvati dai due partiti fan- dere a tavoli inconcludenti,
dubbio me lo fa venire. L’im- dato a Roma la Boschi un po’ s i e r a s u c c e s s i va m e n te Pd, cresce il no pensare all’esistenza di un né essere accostati alle coali-
portante è che non si porti via mi frena». espresso per la conferma di fronte di chi tavolo trasversale che va da zioni tradizionali».
quello che gia c’è. Per quanto Dal Veneto e dal Nordest è Rossi. In casa Patt non lo han- vedrebbe bene Con l’obiettivo di scendere
riguarda l’abolizione della Re- partita anche la protesta de- no dimenticato e di lui il go- come in pista per vincere, sospinti
gione dico che quando vado a gli imprenditori contro il vernatore si fida. Un eventuale candidato il Il sindaco di Rovereto da un’originalità rivendicata
Bolzano mi parlano dei pro- decreto dignità. Mentre patto con gli autonomisti, tra- segretario della
«Rispettiamo le scelte di tutti, ma come tratto distintivo. «Cre-
blemi di sicurezza e lo stesso a contro i tagli al fondo perife- diti da Carlo Daldoss e scari- Cgil, Franco diamo che lo spazio per il
Merano. Senza parlare dei rie si è costituito un asse tra- cati dal Pd, potrebbe poggiare Ianeselli, sia nel
non ci interessa sedere a tavoli successo ci sia — dice con ot-
sversale dei sindaci. Non la solo su un rapporto fiducia- tentativo inconcludenti, né essere accostati timismo Valduga — e che la
preoccupa questo movi- rio. Certo, per quanto il segre- disperato di alle coalizioni tradizionali» nostra determinazione auto-
mentismo in una delle aree tario della Cgil trentina appar- richiamare al nomista potrà essere premia-
più importanti del Paese? tenga all’ala riformista del tavolo il Patt, ta». E come il Patt apre a
l’esponente di Civica «Ogni critica è benvenuta sindacato, la sua non sarebbe sia nel caso di Ghezzi a Daldoss. Bene, noi a eventuali aspiranti sostenito-
Trentina) e lo chiede se costruttiva e vediamo di una candidatura centrista. Per una corsa quel tavolo non abbiamo al- ri di Rossi, il Polo civico e ter-
apertamente Michaela trasformarla in fatti. Anche il questo, il suo nome viene in- solitaria cuna intenzione di sederci. ritoriale fa altrettanto verso
Biancofiore. «Sono decreto dignità alla fine del- dicato anche come ultima ra- Discorso chiuso». Viceversa, chi volesse allargare la base a
soddisfatta per la l’iter è arrivato diverso. Sulle tio nel caso in cui il Pd si tro- se qualcuno volesse allargare supporto di Daldoss, nome
convergenza con Civica periferie c’era una questione vasse costretto alla corsa soli- la base a sostegno di Rossi, c’è rispetto a cui indietro non si
Trentina e Fd’I — di costituzionalità che partiva taria. disponibilità al dialogo. Ma se torna. In questo senso, il pri-
commenta la coordinatrice proprio dal Veneto, perché Per il momento, però, da non vi fosse anima a bussare mo pensiero è verso Geremia
regionale di Fi — ora Renzi e i suoi avevano fatto via Muredei sarebbe arrivata alla porta, problemi zero. Gios. Ma quest’ultimo, al soli-
attendiamo anche Gios, la tutto senza coinvolgere la Re- una sola risposta: la Cgil è una «Non si governa a tutti i costi to, resta abbottonato e con-
cui professionalità è gione. Ma se ci sono progetti cosa seria, fateci sapere se fate — rilancia Panizza — anche ferma di non avere ancora
apprezzata nel cantierati vediamo di recupe- sul serio. E mentre Piergior- dall’opposizione potremo sciolto le riserve rispetto a
centrodestra». A breve rarli. Ho sentito diversi sinda- gio Cattani, a nome dei soste- portare avanti la nostra linea. un’effettiva discesa in campo
verrà presentato ci, quello di Verona per esem- nitori di Ghezzi, invita «tutte Comunque andrà, le nostre di Rivoluzione Felice. «Qua-
ufficialmente il pio è venuto a Roma con la le forze che hanno sottoscrit- scelte saranno guidate anzi- lunque sarà la scelta, sarà as-
programma, al quale hanno proposta di spendere il 10 % to il patto di coalizione» a so- tutto dalla responsabilità ver- sunta collegialmente» si limi-
lavorato diversi tavoli di dell’avanzo di bilancio per as- stenere senza ulteriori indugi so il territorio». ta a dire il docente universita-
settore, con il sumere polizia locale e la por- l’ex direttore de l’Adige, ieri il rio che domani dovrebbe in-
coinvolgimento di circa 120 teremo avanti nelle prossime Pd ha chiesto al Patt di tornare I civici contrare i propri sostenitori
tra militanti e tecnici d’area. settimane. Ovviamente al go- al tavolo, considerandola la Disinteressato al tavolo del per decidere il da farsi.
N.C. verno siamo in due, non è un priorità. Dopo, cercherà di ca- centrosinistra si dice pure il Tristano Scarpetta
© RIPRODUZIONE RISERVATA monocolore Lega». pire quali sono i margini di Polo civico e territoriale che Nicola Chiarini
© RIPRODUZIONE RISERVATA manovra con i civici. In en- corre a supporto di Daldoss. © RIPRODUZIONE RISERVATA
4
TN TRENTO E PROVINCIA Giovedì 23 Agosto 2018 Corriere del Trentino

Pietre contro il parabrezza del treno Vandali in ciclabile

Paura sulla Valsugana, nessun ferito


Il bigliettaio ha visto fuggire alcuni ragazzi. Baggia: faremo denuncia. Cgil solidale
TRENTO Il lancio dei sassi dal mezza», commenta il segreta-
cavalcavia delle autostrade L’azienda rio della Filt Cgil del Trentino, La vicenda
sembrano un brutto ricordo Stefano Montanari. «Episodi
del passato. Un fenomeno
drammatico, esploso tra gli
«I danni
superano i
di vandalismo e aggressione
purtroppo non sono rari —
Caldonazzo,
anni ‘80 e il 2000, che tutti
speravano di aver archiviato.
10.000
euro. Il
continua il sindacalista, che
esprime solidarietà e vicinan-
danneggiati
Ma forse non è così. È di due
giorni fa la notizia dell’arresto
vetro va za al macchinista — un atto di
questo tipo preoccupa e non
12 lampioni
a Roma di un trentacinquen-
sostituito, fa altro che aumentare la si-

N
ne che lanciava pietre dal ca- stop del tuazione di disagio di questi ● La oia, rabbia? È
valcavia lungo via Aurelia. E convoglio lavoratori». presidente di difficile capire cosa
ora nel mirino è finito anche il per 15 Saranno le forze dell’ordine Trentino si cela nella mente
treno. a far luce su quanto accaduto Trasporti, dei vandali. Agiscono
giorni» Monica Baggia,
Sembra proprio che la fan- e a cercare di risalire agli auto- senza una logica, come il
tasia dei vandali, buontempo- ri del nuovo atto vandalico farà denuncia gruppo di «soliti ignoti»
ni o piccoli delinquentelli, co- contro le ferrovie, nelle pros- contro ignoti che hanno danneggiato
munque li si voglia chiamare, sime ore Trentino Trasporti per far luce sul ben 10-12 colonnine
non conosce limiti. Così ieri presenterà formale denuncia nuovo atto dell’illuminazione a led
mattina qualcuno, forse per contro ignoti. «Nessuno per vandali posizionate lungo la
noia o dispetto, ha afferrato fortuna si è fatto male e que- ciclopedonale di
delle grosse pietre e le ha lan- sto è l’aspetto più importante ● Ieri mattina Caldonazzo. I vandali
ciate contro il treno in corsa. — spiega Monica Baggia, pre- un gruppo di hanno operato con una
È accaduto a San Cristoforo. sidente di Trentino Trasporti ragazzi ha certa perizia, sono serviti
Il convoglio, carico di pendo- —, i passeggeri stanno tutti lanciato pietre forza e tempo per sradicare
lari e passeggeri, come accade bene, ma il vetro è stato dan- contro il treno dal terreno i cavi che
ogni giorno, era diretto a Bas- neggiato e dovremmo cam- in corsa diretto collegano i lampioncini a
sano. Il macchinista stava Scheggiato Il vetro del treno diretto a Bassano colpito ieri dai sassi biarlo». Per sostituirlo servi- a Bassano. È led che servono a
fiancheggiando la ciclabile ranno più di 10.000 euro, ma accaduto lungo illuminare il nuovo tratto
che corre lungo la ferrovia la stazione di Bassano, anche l’Alta Valsugana che era più vi- non sono solo i danni a preoc- la ferrovia della della ciclabile che collega il
quando ha sentito dei colpi. se un po’ in ritardo. Uditi i col- cina e in pochi minuti è riu- cupare. Il convoglio dovrà re- Valsugana ristorante alla «Barche» al
Alcuni grossi sassi hanno col- pi, il capotreno si è subito af- scita a raggiungere S. Cristo- stare fermo almeno quindici all’altezza di lido di Caldonazzo. Le
pito la fiancata del treno e poi facciato dal finestrino, ma ha foro, ma all’arrivo degli agenti giorni. «Non abbiamo moltis- San Cristoforo. colonnine erano state
il parabrezza danneggiando- fatto solo in tempo a scorgere i vandali si erano già dilegua- simi treni — continua Baggia Tanta paura, appena installate, un’opera
lo. Sul parabrezza scheggiato alcuni ragazzini scappare. ti. — se dovesse guastarsi un al- ma nessuno è attesa dagli appassionati di
si è creata una specie di ra- Erano le 9.52 quando è arri- Nessuno è rimasto ferito, tro convoglio saremmo co- rimasto ferito passeggiate in bici e a
gnatela, ma il vetro per fortu- vata la chiamata d’allarme al solo paura, ma l’episodio ac- stretti a ricorrere agli autobus piedi. Ora dovranno farle al
na non si è rotto. Il macchini- numero unico di emergenza caduto ieri sulla ferrovia della sostitutivi». buio.
sta ha rallentato ed è riuscito a 112 . I carabinieri hanno subito Valsugana è «un atto vigliac- Dafne Roat © RIPRODUZIONE RISERVATA

raggiungere la destinazione, allertato la polizia locale del- co, che condanniamo con fer- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Si è spento il «padre-politico» Mario Tomasi


Nella notte
Colto da malore
Ex consigliere, fu sindaco di Ala per undici anni. Soini: «È stato un punto di riferimento» muore a 46 anni
TRENTO «Da anni ormai viveva
a Rovereto, ma per tanto tem-
po è stato un punto di riferi-
mento per la comunità di Ala.
uomo molto attivo non solo
tra gli scranni della politica,
ma anche come maestro del
Coro Città di Ala.
provinciale tra il ‘73 e il ‘74.
«È stato il padre politico di
tanti giovani — spiega Soini
T ragedia nella notte
nella frazione Porte di
Trambileno. Un
uomo di 46 anni, Massimo
Miorelli, è stato trovato
— era un uomo che credeva
Faceva parte della vecchia «L’ultima volta che ci siamo in quello che faceva, è stato esanime nella sua
guardia, di quella frangia di incontrati — ricorda Soini — l’insegnante di tanti, faceva abitazione. L’allarme è
politici di un tempo che parti- è stato purtroppo in un’altra parte della vecchia Dc, un po- scattato poco dopo le due e
vano dal basso e studiavano, triste occasione, a gennaio, ai litico di vecchio stampo come mezza di notte. Immediati i
perché politici non ci si im- funerali di Agostino Trainotti raramente oggi si incontrano. soccorsi, sul posto sono
provvisa». che era stata un’altra figura Tomasi ultimamente veniva intervenuti i sanitari del 118
È affranto il sindaco di Ala, molto importante per la co- di rado ad Ala, ma tutti lo ri- con il medico, ma per
Claudio Soini. La notizia della munità di Ala». Soini ricorda cordano con grande affetto. l’uomo non c’era purtroppo
morte di Mario Tomasi, ex la lunga carriera di Tomasi in Siamo molto addolorati». To- più nulla da fare. Secondo i
sindaco per più mandati del politica. Giovanissimo aveva masi lascia la moglie Cristina, primi accertamenti
Comune di Ala, si è diffusa in iniziato come consigliere co- il figlio Primo e i nipoti. I fu- Miorelli è stato colpito da
fretta in paese. Mario Tomasi munale, poi per undici anni nerali dell’ex sindaco si ter- un infarto e si è accasciato
si è spento nella sua casa di aveva guidato il Comune. Dal ranno domani mattina alle battendo il capo. I funerali
Rovereto martedì sera all’età ‘79 al ‘90 era stato sindaco del ore 10 nella chiesa di S. Gio- saranno domani alle ore 17
di 80 anni. Quella di Tomasi è Comune di Ala, poi era passa- vanni di Ala. nella parrocchia S. Croce di
stata una figura importante to in Provincia. Aveva ricoper- D. R. Rovereto.
Intraprendente Mario Tomasi guidò il Comune di Ala per 11 anni per la comunità alense, un to l’incarico di consigliere © RIPRODUZIONE RISERVATA

Le società sportive in mostra in piazza Battisti scheda informativa. Una viva-


cità confermata dalla recente
pubblicazione del rapporto
annuale 2018 di Clas Pts
Dal 10 settembre apre l’Angolo dello sport. L’assessore Uez: vetrina importante Group per il Sole 24 Ore sul-
l’indice di sportività nelle 107
province italiane. Il Trentino
con il suo capoluogo nel 2018
TRENTO La centralissima piazza sarà a disposizione di tutte le quisiti ha la possibilità di ac- sente nella sezione sport del è secondo solo a Trieste nella
Cesare Battisti diventa vetrina
dello sport trentino. Lo ha de-
ciso il Comune di Trento che
65 squadre e associazioni che, ri-
conosciute regolarmente dal
Comitato olimpico nazionale
Recupero
La vetrina sarà
ospitata in una
cedere per un’intera settima-
na alla struttura messa a di-
sposizione di Palazzo Thun.
sito comunale(www.comu-
ne.trento.it). Ogni associazio-
ne potrà fruire dello spazio
diffusione della pratica spor-
tiva. Un’attitudine confermata
dal primato conseguito nelle
ha istituito l’Angolo dello sono le società italiano (Coni), abbiano sede casetta usata Un’occasione per accogliere per una sola settimana nel annate 2007. 2011, 2014, 2016.
sport, uno spazio fisico di sportive già e operino nel territorio citta- per l’Adunata tutti i cittadini interessati e of- corso dell’anno, con l’accor- N.C.
promozione che sarà operati- presenti sul dino. Chi risponde a questi re- degli Alpini frire loro indicazioni e mate- tezza di presentare la doman- © RIPRODUZIONE RISERVATA

vo dal 10 settembre prossimo. sito del riale illustrativo su corsi e atti- da con almeno quindici gior-
L’idea è stata pensata e realiz- Comune di vità sportive promosse. La ni di anticipo rispetto al peri-
zata dall’assessore competen- Trento per settimana inaugurale verrà odo richiesto. Per agevolare la
te, Tiziano Uez («Si tratta di veicolare le dedicata al comitato territo- corretta compilazione delle
una vetrina importante» ha proprie riale del Coni, mentre il calen- carte, verrà caricata quanto
affermato), che dopo aver la- iniziative nelle dario delle settimane succes- prima una scheda riepilogati-
vorato sul progetto Festival più svariate sive sarà impostato a partire va di dettagli e modalità di
dello sport (da ottobre in col- discipline dalle richieste che giungeran- partecipazione all’iniziativa. Il
laborazione con la Gazzetta no al Comune. Le iscrizioni tessuto sportivo trentino è
dello sport), ha voluto dare ri- saranno aperte dalle 14 di lu- molto ricco e, sul solo sito del
sposta alle molte richieste nedì 24 agosto e dovranno es- Comune di Trento, sono 65 le
provenienti dal mondo del- sere effettuate su internet uti- società che hanno già richie-
l’associazionismo. La vetrina lizzando la modulistica pre- sto la pubblicazione della
Corriere del Trentino Giovedì 23 Agosto 2018
TRENTO E PROVINCIA 5
TN

Il testimone
«Si sentivano
le esplosioni
Tante persone
correvano»

N ei suoi occhi ci sono


ancora il fumo nero
e i lampi di fuoco
che illuminavano la
galleria. È difficile
La vicenda dimenticare.
«Ero all’interno del
● Sono le 21 tunnel e a poche centinaia
quando la Yaris di metri davanti a me le
ibrida del automobili hanno iniziato
programmator a buttare fuori fumo. A
e informatico si quel punto abbiamo
sposta sulla messo la retromarcia per
destra e si uscire» racconta Andrea
schianta Conti, uno dei testimoni
violentemente del terribile incidente di
contro il martedì sera nella galleria
cordolo. dei Crozi.
«Spero che tutti quelli
● Gli che erano all’interno della
investigatori galleria siano riusciti a
della polizia uscire perché molte
Inferno nel tunnel I resti della Toyota Yaris di Adami dopo il vasto incendio divampato in seguito al terribile schianto in galleria stradale di persone correvano fuori

Tragedia in galleria
Trento che dal tunnel a piedi». Sono
hanno stati momenti terribili per
raggiunto il gli automobilisti che
luogo
dell’incidente,

«L’auto si è impennata
stanno
ricostruendo
cosa è
accaduto in

poi fiamme e fumo»


quei brevi
attimi, ma non
è facile.
Sull’asfalto
nessun segno Il testimone Andrea Conti (Foto Rai)
di frenata
Nessun segno di frenata. Domani l’addio ad Adami La vittima Mattia Adami viveva a Martignano ● Secondo una
martedì si sono trovati a
pochi passi dalla Toyota
prima Yaris di Mattia Adami in
ricostruzione fiamme. Qualcuno ha
TRENTO Una chiazza nera si al- passate le nove di sera da soli dal fumo e c’erano lingue di choccati e addolorati» spiega l’auto di Adami tentato di estrarlo dalle
larga attorno allo spigolo di due minuti quando la Yaris fuoco che arrivavano fino al il sindaco Stefano Dellai. In ha toccato il lamiere contorte, ma
cemento della piccola rien- ibrida del programmatore in- soffitto. Non hanno potuto fa- paese Mattia lo descrivono co- cordolo, poi si è hanno raccontato che le
tranza destinata alle soste di formatico si è spostata sulla re nulla per salvare l’informa- me un «ragazzo riservato e af- schiantata gambe del trentasettenne
emergenza. È tutto ciò che re- destra e si è schiantata violen- tico. Un dolore profondo per i fettuoso». Per anni aveva vis- contro lo di Civezzano erano
sta del pauroso incidente di temente contro il cordolo. Gli familiari che, disperati, sono suto a Barbaniga con la fami- spigolo incastrare. Era impossibile
martedì sera costato la vita al investigatori della polizia stra- subito accorsi sul posto. La glia, poi circa un anno fa si era dell’area delle liberarlo, poi c’è stata
trentasettenne di Civezzano, dale di Trento, che, rapidi, Procura, come da prassi, ha trasferito a Martignano. Da soste di l’esplosione.
Mattia Adami. hanno raggiunto il luogo del- aperto un fascicolo a modello maggio lavorava come pro- emergenza, si è «Ad un certo punto —
L’indomani della terribile l’incidente, stanno cercando 45 (senza indagati e ipotesi di grammatore alla Praim. «Un impennata e ha ricorda ancora Conti — è
tragedia in galleria lungo il di ricostruire cosa è accaduto reato) che è destinato a essere ragazzo dolce — ricorda chi lo preso fuoco scoppiato l’incendio, si
tunnel dei Crozi 2 è tutto tor- in quei brevi attimi, ma non è archiviato. Nell’incidente in- conosceva — che adorava il sentivano esplosioni a
nato alla normalità. Le auto facile. Sull’asfalto non sono fatti non sono rimaste coin- suo cagnolino di cui postava ● Lo schianto è ripetizioni, a quel punto
sfrecciano verso Trento, i pen- stati trovati segni di frenata. volte altre persone. Gli altri sempre le sue foto su face- stato abbiamo chiamato i vigili
dolari si affrettano a raggiun- Secondo una prima ricostru- automobilisti che viaggiavano book». Mattia lascia la mam- violentissimo e del fuoco che sono
gere il posto di lavoro, anche zione l’auto di Adami ha tocca- dietro la Yaris di Adami sono ma Nadia, il papà Giuliano e il non ha lasciato intervenuti
se c’è qualcuno che allunga lo to il cordolo, poi si è schianta- riusciti a fermarsi in tempo, fratello Ruben, ex consigliere via di scampo immediatamente».
sguardo verso il cordolo sul la- ta contro lo spigolo dell’area prima che le fiamme si propa- comunale. Domani alle ore 16, ad Adami che è Impotenti gli automobilisti
to destro della galleria dove delle soste di emergenza, si è gassero. Nello schianto sono presso la chiesa parrocchiale morto tra le hanno atteso fuori dal
martedì si è scatenato l’infer- impennata e ha preso fuoco. scoppiati gli pneumatici del- di Civezzano, i familiari e gli lamiere tunnel le febbrili
no. La notizia dell’agghiac- Lo schianto è stato violen- l’auto e la batteria, poi il fuoco amici potranno salutare per operazioni dei soccorritori
ciante incidente è rimbalzata tissimo e non ha lasciato via di ha divorato tutto. Un inferno. l’ultima volta Mattia. Questa con ancora nelle orecchie
su tutti i tg, i giornali e anche i scampo ad Adami. È morto in- Dell’auto di Adami non è ri- sera alle ore 20 la comunità di l’eco del violento schianto
siti internet. È difficile dimen- trappolato tra le lamiere e il masto quasi nulla. Civezzano si riunirà per il ro- contro lo spigolo di
ticare, tornare alla normalità, fuoco. Quando i soccorritori e Una tragedia terribile che sario. cemento della galleria.
senza pensare cosa è accaduto i vigili del fuoco sono arrivati ha colpito al cuore la comuni- Dafne Roat © RIPRODUZIONE RISERVATA

solo poche ore prima. Erano sul posto la galleria era invasa tà di Civezzano. «Siamo tutti © RIPRODUZIONE RISERVATA

DispersoaImer,trovatomorto
Carlo Bocci, 75 anni, è precipitato in per 120 metri
TRENTO Si sono spente ieri po- di 120 metri lungo il pendio in
meriggio alle 17 le speranze di una zona molto impervia e
trovare ancora vivo il turista boschiva. I soccorritori per
trevisano di 75 scomparso raggiungere il povero escur-
martedì pomeriggio sul mon- sionista hanno dovuto effet-
te Vederna. I tecnici del soc- tuare due calate di corda di 60
corso alpino, i vigili del fuoco, metri l’una. Verso le 19.30 si
i finanzieri e i carabinieri lo sono concluse le operazioni
hanno cercato per tutta la not- di recupero e la salma è stata
te con le unità cinofile e le tor- portata nella camera mortua-
L8082303

ce. I vigili del fuoco hanno uti- Le ricerche L’intervento dell’elicottero ria di Pieve. Carlo Bocci era
lizzato anche i droni per cer- molto noto a Treviso, medico
care di individuare l’escursio- grazie alla segnalazione di stimato era stato per molti an-
nista, ma di Carlo Bocci fino a una persona e al lavoro del ca- ni segretario del sindacato
ieri mattina non era stata tro- ne molecolare, poi hanno tro- Anaao Assomed di Treviso.
vata traccia. Disperata la mo- vato i bastoncini abbandonati «Era consigliere regionale,
glie, che lo aspettava al rifugio lungo il sentiero in località siamo sbigottiti. Era in pen-
Vederna e dopo aver atteso in- Morosna. Hanno continuato a sione, ma sempre attivo, era
vano l’arrivo del marito aveva cercare, poi alle 17 la dramma- un punto di riferimento»
dato l’allarme, ha seguito le ri- tica scoperta. Il corpo del me- commenta il segretario regio-
cerche dei soccorritori. Il cel- dico di Treviso è stato trovato nale Adriano Benezzato. Boc-
lulare era acceso, ma suonava in un canale sotto la cima del ci lascia due figli, di cui uno
a vuoto. I soccorritori sono monte a quota 1.500 metri. Fa- medico.
riusciti a circoscrivere la zona tale per lui è stata una caduta © RIPRODUZIONE RISERVATA
6 Giovedì 23 Agosto 2018 Corriere del Trentino
TN
Corriere del Trentino Giovedì 23 Agosto 2018
TRENTO E PROVINCIA 7
TN

Dopo la tragedia
Torrentismo in crescita I consigli

«Ma serve prudenza»


val Aurina e in val Passiria. Controllare
di Silvia Giatti «È un tipo di attività molto sempre il meteo
divertente perché si salta, si
nuota, si scavalca fra luoghi Chi pratica torrentismo
veramente suggestivi — spie- deve assolutamente

1
ga il vicepresidente delle Gui-
Dieci morti nel Pollino. Gli esperti: «Guide brevettate»
conoscere con esattezza
de alpine trentine, Ezio Parisi le previsioni
— ma praticarla richiede metereologiche. È bene
molta prudenza. Per questo è sapere cosa succede
sempre meglio la presenza di lungo il percorso ma
TRENTO Sono circa un centina- una persona esperta che co- anche a monte, per
io gli itinerari di torrentismo nosca i luoghi, le forre in par- scongiurare delle piene
(o canyoning per usare una ticolare, e che si sappia rego-
parola inglese) presenti in lare con il maltempo». La muta termica
Trentino-Alto Adige. Il meteo infatti, per chi fa per l’acqua fredda
Sentieri avventurosi fra la canyoning, sembra essere un
roccia e le acque di un torren- elemento importante per va- L’attrezzatura per questi
te che, negli ultimi anni, sono lutare se avventurarsi fra i tor- itinerari è fondamentale.

2
sempre più battuti da un nu- renti o meno. «Una volta al- Serve una muta termica
mero crescente di appassio- l’interno di un forra — ag- da indossare prima di
nati. Percorsi in cui la difficol- giunge Parisi — non si può avventurarsi fra le forre.
tà è variabile: ci sono infatti uscire e per questo motivo bi- Le acque del torrente
itinerari più semplici, che sogna conoscere molto bene infatti non sono mai
possono affrontare anche i cosa succede, per esempio, a calde e serve evitare
bambini che hanno compiuto monte. Serve avere la giusta l’ipotermia
almeno dieci anni e altri inve- attrezzatura, conoscere i pun-
ce molto più impegnativi. Un ti dove passare e dove attac- Corde modulabili
nome per tutti, fanno sapere carsi per attraversare il tor- per i salti in roccia
rente. Bisogna poi conoscere i
punti dove tuffarsi e dove è È necessaria
L’incidente invece meglio non farlo — l’imbragatura speciale ,

3
Nel 1991 in Trentino aggiunge l’istruttore della ideata proprio per fare
scuola di canyoning, Erwin torrentismo. Le corde
ci fu il caso di sette Kob —. Conoscere bene le inoltre devono essere
ragazzi travolti dalla previsioni è importante per modulabili per affrontare
furia delle acque capire se a monte sta pioven- le varie altezze che si
do: da un momento all’altro possono incontrare
potrebbe formarsi una piena lungo il percorso
gli esperti: la forra del torren- pratica del torrentismo nelle nalone che stavano percor- Nelle nostre montagne esi- che si potrebbe incrociare nel
te Grigno, in Valsugana. Dove montagne del Trentino-Alto rendo per scendere a valle, a stono due modi di praticare punto sbagliato del percor- Scarpe aderenti
per forra si intende una gola Adige, si sta sempre più dif- pochi passi dal rifugio Bren- questa attività outdoor: può so». e il caschetto
profonda che un torrente si è fondendo nonostante sia uno tei. Il canyoning, tuttavia, pia- essere esercitata in gruppo al- Poi c’è l’importanza del
ricavato fra le rocce che diven- sport potenzialmente estre- ce, tanto che le stesse guide la presenza di una guida controllo del territorio, sotto- Bisogna dotarsi di scarpe
ta il percorso di questo sport. mo. In circa 30 anni da quan- alpine delle due province di esperta con brevetto rilasciato linea il presidente delle Guide aderenti speciali per

4
A pochi giorni dalla trage- to esiste questa attività, in Ita- Trento e Bolzano negli anni dall’Associazione italina alpine trentine, Adriano Ali- questo tipo di sporto.
dia nel Parco del Pollino, dove lia si registrano 23 vittime in hanno creato in entrambe le canyoning, o per conto pro- monta: «È fondamentale — Aiutano a camminare in
nel torrente Raganello sono 10 gravi eventi. Uno di questi province una squadra specia- prio. Nella provincia di Tren- spiega — a partire dalle cono- mezzo alle rocce
morte dieci persone, e a po- fu proprio in Trentino, nel lizzato che si chiama «Grup- to gli itinerari più battuti so- scenza del funzionamento bagnate. Il casco invece
che ore dall’apertura di un fa- 1991, nelle Dolomiti del Bren- po forre». Venti persone per no quelli che sono presenti delle dighe, così come effet- può proteggere da
scicolo da parte della procura ta. Sette ragazzi furono sor- équipe, in grado di interveni- nella zona del Sarca e Ledro, tuare i controlli periodici de- cadute improvvise,
di Castrovillari per far luce presi da un’ondata di piena e re qualora ce ne fosse biso- in Alto Adige invece l’attività gli stessi itinerari». dovute a scivolamenti
sulle cause del disastro, la di massi che li travolse nel ca- gno. viene praticata sopratutto in © RIPRODUZIONE RISERVATA

● L’editoriale Mannoia, Marcorè, Mentana, Meta


Regione, le mosse leghiste
SEGUE DALLA PRIMA solo la Lega con cui
Emergency richiama molti big
P
confrontarsi in qualità di
er ottenere ciò il partito italiano. Su queste
partito di Salvini colonne sono già state TRENTO Musicisti come Fiorel-
deve fare eleggere indicate e spiegate le molte la Mannoia ed Ermal Meta, il
più consiglieri ragioni di affinità politico- giornalista Enrico Mentana,
italiani possibili e programmatica — e di l’attore Neri Marcorè saranno
che dalle urne esca un opportunità — per le quali tra i protagonisti, insieme a
Consiglio provinciale che alla Svp la Lega di certo tanti volontari, dell’incontro
di fatto lasci alla Svp poche non dispiace. Il dato nazionale di Emergency a
alternative visto l’obbligo fondamentale è che la Lega Trento il 7 e l’8 settembre
statutario di una giunta sia sola e non «in cattiva prossimi. L’appuntamento
con la presenza di tutti i compagnia» come peraltro lancerà un messaggio chiaro:
gruppi linguistici. Ma tutto già spiegato «gli stessi «Non è negando diritti ad al-
questo, dirà qualcuno, non leghisti. I quali possono tre persone che riusciremo a
impedirebbe al Carroccio pure affermare che si difendere i nostri». Due gior-
di mettersi alla testa di presenteranno da soli nate che, intitolate Di Guerra
tutto il centrodestra unicamente per sfruttare la e di Pace, non solo chiame-
italiano unito, compresi ranno a raccolta gli attivisti
Urzì, Biancofiore e magari dell’associazione umanitaria
Casa Pound, perché i voti Due realtà fondata dal medico Gino Stra-
sono come i soldi e A Trento il Carroccio da, ma serviranno ad accen-
dunque non puzzano. dere i riflettori sull’attualità,
L’obiezione ha una sua ha bisogno di avere dall’immigrazione alle pover-
logica ma non tiene tutto il centrodestra, a tà. Emergency, del resto, nel-
pienamente conto della Bolzano decide la Svp l’offrire gratuitamente cure Ovunque Medici e volontari di Emergency offrono cure sanitarie gratuite in 18 Paesi e nelle periferie italiane
realtà politica altoatesina mediche a persone in stato di
che è speciale, proprio necessità, non ha mai guarda- na Malalai Joya. In serata, gran
come l’autonomia. La legge elettorale to a passaporti e confini. In 24 In centro Programma Italia finale, con il concertone in
realtà dice che la Svp mai e proporzionale che dà un anni, si stima che Emergency Il 7 e l’8 settembre Gli interventi nazionali piazza Fiera al quale hanno
poi mai potrebbe allearsi peso importante pure ai abbia curato 9 milioni di per- già aderito non solo Manno-
con una forza politica che resti. Ma il vero motivo di sone in 18 Paesi, tra cui l’Italia. l’incontro nazionale raccontati da cinque ia,e Meta, ma pure Nek, Fabri-
comprenda Urzì e/o fondo è un altro: la Alle strutture allestite in con- con molti documentari proiettati zio Moro e Stefano Cenci So-
Biancofiore. Dalla base Volkspartei non vuole una testi di conflitto dispiegato, appuntamenti in città nella sala Caritro cial Band featuring Frances
sudtirolese sarebbe bollato Lega alleata di Urzì e come Afghanistan e lraq, l’as- Alina Ascione. La serata sarà
come una sorta di atto Biancofiore. E il partito di sociazione ha avviato diversi condotta da Carolina Di Do-
contro natura e dunque Salvini a Bolzano si dovrà poliambulatori nelle periferie in via Santa Croce, con l’in- iezione a ciclo continuo di menico. Da segnalare, inoltre,
assolutamente comportare pertanto di italiane, ponendo sempre al contro pubblico Uno straccio cinque mini documentari che da giovedì 6 sarà allestito
impensabile per conseguenza, se davvero centro la dignità della perso- di umanità al quale, oltre a prodotti da Emergency per in piazza Duomo un info-
Kompatscher e Achammer. vuole entrare nella stanza na, la cultura della pace, la tu- Strada, parteciperanno la pre- Zelig Tv per raccontare i pro- point. Dall’1 al 15, infine, alle
Piuttosto si farebbe un dei bottoni. Insomma, in tela dei diritti umani. Tutti te- sidente di Emergency, Rossel- getti condotti nel Paese dal- gallerie di Piedicastello sarà
giunta provinciale corta Trentino la Lega deve mi che saranno dispiegati, la Miccio, e Mimmo Lucano, il l’organizzazione. In parallelo, allestita l’installazione inte-
affidandosi magari pure ai aggrapparsi al anche fisicamente, nel cuore sindaco di Riace, cittadina ca- dalle 10 alle 19 il teatro Sociale rattiva L’Afghanistan, la guer-
Verdi per avere un centrodestra mentre in di Trento. Numerosi eventi labrese divenuta modello riu- ospiterà un ciclo di conferen- ra a cura di The Buss con le fo-
assessore italiano e a Alto Adige non le serve; gratuiti animeranno, infatti, scito di accoglienza. Seguirà ze su come uscire dalla gabbia to di Mathieu Wilcocks. Tutti
Köllensperger se servissero anzi costituisce un tutto il centro cittadino. A fare lo spettacolo Canzoni contro degli stereotipi sulle migra- gli appuntamenti sono gra-
altri voti in Consiglio. problema di non poco da cornice saranno alcuni dei l’odio con Neri Marcoré, Pie- zioni con i contributi, tra gli tuiti fino a esaurimento posti.
Molto diversa sarebbe la conto. luoghi più storici e rappre- tro Guarracino, Vieri Sturlini. altri, dello storico Luciano Per dettagli ulteriori https://
situazione se invece la Toni Visentini sentativi di Trento. L’apertura Il giorno successivo , dalle 10 Canfora, del giornalista Enri- eventi.emergency.it
Stella alpina avesse davanti © RIPRODUZIONE RISERVATA sarà venerdì 7 settembre alle alle 17, la sala Caritro di via Ca- co Mentana, dell’attore Giulio Nicola Chiarini
21 all’auditorium Santa Chiara lepina Programma Italia, pro- Cavalli, della scrittrice afgha- © RIPRODUZIONE RISERVATA
8
TN TRENTO E REGIONE Giovedì 23 Agosto 2018 Corriere del Trentino

Sale operatorie aperte il sabato Passo Paradiso


Fratellanza,
per i medici liberi professionisti festa con alpini
e Schützen
Intesa tra Asl e sindacati: più spazi all’intramoenia. Ora tocca alla giunta
BOLZANO In tutta Italia si ridu- gano per ottenere prestazioni visto che con l’intramoenia si rurgiche. Un modo per utiliz-
A cento anni dalla fine
della Grande
Guerra, il silenzio
suonerà ancora una volta
sulle nevi perenni del
Il quadro
● In Alto Adige
la libera
cono gli spazi per la libera
professione dei medici, in Al-
to Adige si fa il contrario. Le
all’interno degli ospedali pro-
vinciali. I soldi andrebbero in
parte all’Asl e in parte al medi-
può arrotondare al massimo
di qualche centinaio di euro.
La bozza di accordo rag-
zare al meglio il blocco opera-
torio. «L’attività chirurgica
sarà possibile in regime am-
3 ghiacciaio del Presena.
Torna infatti, a Passo
Paradiso, la Festa della
condizioni di partenza però co che effettua la visita o l’in- giunta da azienda e sindacati bulatoriale», ovvero per inter- ore settimanali: Fratellanza. Nata
professione dei sono diverse: nel resto d’Italia tervento. L’accordo infatti però riscrive le regole per la li- venti piuttosto semplici che è il limite per la dall’intuizione di Emilio
medici è si abusa della libera professio- contempla la libera professio- bera professione ampliando prevedano solo il ricovero libera Serra e di Kurt Steiner 40
sempre stata ne, in Provincia di Bolzano gli ne anche per le prestazioni notevolmente gli spazi. Ora diurno. Tecnicamente signifi- professione dei anni fa, la Festa della
fortemente spazi sono minimi. Soltanto chirurgiche. sta alla politica concretizzare ca che il blocco operatorio di medici Fratellanza nel tempo ha
limitata: il tetto tre ore a settimana. Per cui i li- Uno dei casi sulla libera l’accordo ma difficilmente Bolzano potrebbe rimanere acquisito sempre più

150
massimo è di miti che la ministra Giulia professione è quello del pri- l’ok della giunta arriverà in aperto il sabato mattina per valore, divenendo
Grillo vuo- mario che guadagnava 80mila questa legislatura. interventi sui pazienti che pa- un’occasione per riflettere
le imporre euro di stipendio e 1,7 milioni L’intesa stabilisce che «l’at- gano per potersi scegliere il sull’importanza della pace,
lasciano in libera professione. La mini- tività istituzionale dovrà esse- medico e saltare le liste di at- per cento del proprio dove allora molte
quasi in- stra vuole ora introdurre un re prevalente» e che l’obietti- tesa. salario: è il vite furono tragicamente
differenti i limite ai guadagni che non vo rimane «il contenimento La bozza di accordo stabili- tetto che vuole spezzate. Oggi portata
medici al- possono superare il 150% del- dei tempi di attesa». L’accor- sce anche in quali casi l’auto- introdurre il avanti dalla passione dal
toatesini lo stipendio. Una soglia che in do dice anche che la libera rizzazione alla libera profes- governo figlio di Emilio, Achille, e
che invece Alto Adige i medici non vedo- professione non deve essere sione può essere revocata dal dalla sua famiglia, riunisce
potrebbe- no manco con il cannocchiale in conflitto con l’attività isti- direttore generale che è chia- centinaia di persone a
ro ottenere tuzionale dell’Asl e che le pre- mato a decidere sulle tariffe. I Passo Paradiso: alla
nuovi spa- stazioni devono essere le stes- medici che hanno ottenuto cerimonia partecipano i
solo 3 ore a
zi. Nella La svolta se. Ovvero una visita in regi- un part time non possono rappresentanti dei Gruppi
bozza di accordo concordata Su richiesta dei pazienti me di intramoenia non può svolgerla così come quelli che Kaiserschützen,
settimana. Ora da sindacati e azienda si parla durare di più di una in regime hanno scelto la libera profes- Kaiserjäger e
si punta ad di introdurre le prestazioni potranno essere istituzionale. sione extramuraria. Ovvero Standschützen, delle
applicare chirurgiche in regime di libe- effettuate anche Ma la vera novità è che la li- fuori dagli ospedali. Compagnie Schützen,
l’intramoenia ra professione intramuraria, prestazioni chirurgiche bera professione potrà riguar- Marco Angelucci della Croce Nera
anche a ovvero con i pazienti che pa- dare anche le prestazioni chi- © RIPRODUZIONE RISERVATA Austriaca, dei Gruppi
prestazioni Alpini, delle Associazioni
chirurgiche

Buonuscita a Schael,espostoallaCortedei conti


ex Combattentistiche e
(nella foto delle associazioni di
l’ospedale San volontariato della Val di
Maurizio di Sole e della Val Camonica.
Bolzano) In occasione del
Knoll: c’è stato un danno erariale. La sostituzione del direttore è ancora in alto mare centenario, sarà
● Nel resto consegnata, da parte del
d’Italia spesso Console Generale
si abusa della d’Austria a Milano,
libera BOLZANO La maxi buonuscita il direttore amministrativo Wolfgang Spadinger, un
professione all’ex direttore dell’Asl Tho- Andrea Zeppa che lascerà il importante
tanto che il mas Schael finisce sul tavolo Comune. riconoscimento del
governo della Corte dei conti. A firma- A rendere ancor più preca- Governo austriaco ad
intende re l’esposto è il consigliere ria tutta la situazione c’è an- Achille Serra, promotore
introdurre provinciale di Südtiroler che l’aspettativa del direttore dell’inziativa.
nuove regole: il Freiheit Sven Knoll. «Non generale della Provincia Han- Domenica, la telecabina
piano è di c’era alcuna ragione di pagare speter Staffler che si candide- di Passo Tonale sarà attiva
introdurre un 184.000 euro con le tasse dei rà alle provinciali con i verdi. a partire dalle 8 per
limite massimo cittadini per liquidare Schael. Staffler stava seguendo la portare i partecipanti in
ai guadagni Con i suoi gravissimi errori — questione del nuovo contratto quota, dove alle 10
nella misura tuona Knoll — si sarebbe po- dei medici — che contempla, prenderà il via la sfilata
del 150% dello tuto risolvere il contratto sen- tra l’altro, nuovi spazi per la li- accompagnata dal corpo
stipendio za pagare nulla». bera professione — che ora bandistico Ossana-
Che la sostituzione del di- rischia di rimanere bloccato. Vermiglio fino al
rettore generale non sarebbe L’Anaao ha sollecitato la no- monumento alla
stata una passeggiata era mina di un sostituto per pro- Fratellanza. Alle 10.45 la
chiaro a tutti, ora però la vi- cedere con la contrattazione Santa Messa celebrata dal
cenda rischia di prendere una la Procura contabile che dovrà tutti i punti di vista. Un nuovo Transizione ma la questione rischia di slit- cappellano militare, padre
piega decisamente spiacevole valutare se si può prefigurare direttore probabilmente non Thomas Schael tare nella prossima legislatu- Giorgio Valentini e del
per la giunta. I 184mila euro un danno alla casse pubbli- arriverà prima di fine anno, in con Thomas ra. La futura giunta si troverà parroco di Vermiglio,
pagati dalla Provincia per li- che. attesa l’Asl sarà retta dal diret- Lanthaler che un piatto pieno di patate bol- Enrico Pret.
quidare anzitempo il suo con- Ma la sostituzione di Schael tore sanitario Josef Lanthaler. ora è direttore lenti. © RIPRODUZIONE RISERVATA

tratto finiscono sul tavolo del- si sta rivelando difficoltosa da Tra due settimane si insedierà «reggente» © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’appello
«Identità digitale anziché doppio passaporto»
Il Global Forum pone l’esempio dell’Estonia. Girardi: i confini devono restare aperti
BOLZANO In tutta Europa si gitalizzazione non solo è pos- all’interno dell’Europa delle parte dei Top 20 dei «World’s
Chi è stanno rafforzando i naziona- sibile aumentare la qualità di Regioni. Sarebbe, quindi, au- La tessera 100 most influential people in
lismi e si chiudono i confini. vita dei cittadini ma anche di spicabile che l’Austria seguis- digital government».
La piccola Estonia, invece, ha superare i confini». Ben se il percorso Estone, offren- Il Global Forum Südtirol,
scelto un altro percorso. Nel 40.000 persone in tutto il do nel prossimo futuro a noi fondato da Christian Girardi
2014 il paese baltico è stata la mondo sono nel frattempo altoatesini un’identità digita- nel 2009, è sostenuto e porta-
prima nazione al mondo a in- diventati cittadini digitali del- le. La digitalizzazione ci dà to avanti da una rete di altoa-
trodurre la cosidetta «e-resi- l’Estonia. l’opportunità di superare i tesini, attivi in Alto Adige e al-
dency». Da allora i cittadini «Sono molto contento di confini e di essere più uniti» l’estero, oltre a più di 40 part-
● Christian stranieri hanno la possibilità essere diventato cittadino di- sottolinea Christian Girardi, ● Nel 2014 ner e sponsor. Il Gfs, un think
Girardi (nella di richiedere online la resi- gitale dell’Estonia e sono con- fondatore del Global Forum l’Estonia è tank «indipendente ma non
foto) è il denza digitale in Estonia e di vinto che questo modello sia Südtirol. stata la prima neutrale», vuole proporre im-
fondatore del diventare, così, parte di una un’alternativa valida al doppio L’ideatore del programma nazione al pulsi con riferimento ai trend
Global Forum nazione digitale. Uno di loro è passaporto. Per noi altoatesi- di e-residency è Taavi Kotka, mondo a globali e ai temi di rilievo per
Südtirol,che è Christian Girardi, che ha otte- ni comporterebbe un benefi- ex ministro per la digitalizza- introdurre la il futuro, con l’obiettivo di
sostenuto e nuto la residenza digitale cio concreto e in più si avreb- zione dell’Estonia. Kotka sarà cosidetta «e- contribuire alla discussione e
portato avanti presso l’ambasciata dell’Esto- be un impatto positivo su tut- a Bolzano il 14 settembre per residency». Da partecipare allo sviluppo di
da una rete di nia a Roma. Con l’e-residency ta l’Europa, rafforzando il no- illustrare, nell’ambito del de- allora i cittadini una visione di lungo termine
altoatesini, l’Estonia apre il suo stato digi- stro ruolo di regione modello cimo Global Forum Südtirol stranieri hanno per l’Alto Adige. Con diverse
attivi in Alto tale ai cittadini di tutto il dedicato al tema «Smart la possibilità di iniziative, il Forum crea la cor-
Adige e mondo. «Un modello per Alto Südtirol – Caos digitale o più richiedere nice per un dialogo libero, e
all’estero, oltre Adige e l’Austria, come alter- L’appuntamento qualità di vita?», la storia di online la punta sull’autoresponsabilita
che da più di 40 nativa alla doppia cittadinan- Taavi Kotka, ex successo dell’Estonia, il «pae- residenza e sul principio «dal basso ver-
partner. Il Gfs è za» sostiene il Global Forum se delle meraviglie» digitale. digitale e di so l’alto», grazie al quale
un think tank Südtirol. «La piccola Estonia, ministro estone per Taavi Kotka, oltre a Francesca diventare, così, ognuno puo dare un apporto
«indipendente che quest’anno celebra i 100 la digitalizzazione, Bria (chief digital officer, Bar- parte di una per lo sviluppo di idee e pro-
ma non anni di indipendenza, mostra sarà relatore a Bolzano celona), la seconda keynote nazione getti futuri.
neutrale» all’Europa come grazie alla di- speaker del Global Forum, fa digitale © RIPRODUZIONE RISERVATA Capitale Una veduta di Tallinn
Corriere del Trentino Giovedì 23 Agosto 2018 9
TN

TERME UDINE); LIDO MANAZZON (VIA PISCINA PUBBLICA (LA VILLA); (MADONNA DI CAMPIGLIO); (LANA); GOLF CLUB VIPITENO
TERME DI COMANO FOGAZZARO–TRENTO); PISCINA KARL DIBIASI (BOLZANO); GOLF CLUB FOLGARIA (VIPITENO)
(0465.701277); TERME COMUNALE DI GARDOLO ( VIA 4 ACQUARENA (BRESSANONE); (FOLGARIA); GOLF CLUB LA PISTE CICLABILI TRENTINO
VIAGGIARE DOLOMIA (0462.762567);
TERME DI LEVICO E VETRIOLO
NOVEMBRE) ; PISCINA LUDICA E
OLIMPIONICA (MOLVENO); RIVA
LIDO S. MARTINO (SAN
MARTINO IN PASSIRIA); LIDO DI
FARFALLA (PIEVE TESINO)
GOLF CLUB ALTO ADIGE
www.ripristino.provincia.tn.it
PISTE CICLABILI ALTO ADIGE
IN (0461.706077); SPORT CENTER; ACQUAIN BOLZANO CAREZZA GOLF CLUB (NOVA www.provincia.bz.it

REGIONE TERME DI RABBI


(0463.985571); TERME DI
(ANDALO); DOLAONDES
CENTRO ACQUATICO (CANAZEI)
GOLF CLUB TRENTINO
BREAK POINT GOLF CLUB
LEVANTE); GOLF CLUB ALTA
BADIA (CORVARA); GOLF CLUB
PARCHI DI DIVERTIMENTO
ACROPARK MOLINA DI FIEMME;
MERANO (0473.252000) PISCINE ALTO ADIGE (PERGINE); DOLOMITI GOLF GARDENA (ORTISEI); GOLF CLUB ACROPARK CENTA SAN NICOLÒ
PISCINE TRENTINO ACQUAFUN (SAN CANDIDO); CLUB (SARNONICO); GOLF CLUB PUSTERTAL (PLAN DE (MASO WOLFI); FLYING PARK
CENTRO ROVERETO (VIA MARDOLOMIT (ORTISEI); CAMPO CARLO MAGNO CORONES); GOLF CLUB LANA MALÈ

COSA FARE DOVE ANDARE Ci scrivono

MalgaVallazza esentieri dipace


AUTOBRENNERO le sovraccarico di traffico pe-
sante con un prevedibile au-
In house e terza corsia mento nei prossimi dieci an-
Quanto è successo al ponte ni, non si perda ulteriore
Morandi di Genova sia un tempo: si progetti e si costrui-
monito per tutti e serva a evi- sca la terza corsia dinamica
Poco prima di passo Valles, valico tare altri possibili disastri. lungo l’A22 nel più breve tem-
importante agli esordi del turismo Ribadisco il mio pensiero po possibile. Gli amministra-
sulle Dolomiti sul finire dell’Otto- sull’importanza che il rinnovo tori diano evidenza di come
cento, si parcheggia nei pressi del- della concessione dell’A22 un’arteria viaria caratterizzata
l’agritur malga Vallazza, frequenta- avvenga tramite l’affidamento da un afflusso di traffico par-
ta porta d’accesso al Parco di Pane- in-house, che peraltro si è ticolarmente intenso e strate-
veggio-Pale di San Martino (1.935 trasformato in un impegno gicamente importante, in
m; tel. 0439 62674; aperta giugno- della giunta provinciale con quanto principale asse di col-
settembre). l’approvazione di una mia legamento tra sud e nord Eu-
Imboccato il sentiero Sat numero mozione a febbraio 2018. La ropa, possa essere sì gestita
623 con direzione malga di Juri- gestione dell’infrastruttura proficuamente dal punto di
brutto, si attraversa dopo un po’ il mediante una società in-hou- vista economico, ma con un
rio di Vallazza e si cammina su una se comporta ovvi benefici sia costante monitoraggio di tut-
mulattiera in parte lastricata e qua- per i territori attraversati si to il tratto stradale a garanzia
si pianeggiante in mezzo a pascoli e per gli utenti autostradali, della sicurezza di chi viaggia e
fitte macchie boschive di abete ros- purché la società sia proietta- dei territori attraversati.
so, pino cimbro. Giunti alla malga ta a investimenti e interventi Giacomo Bezzi,
(1.911 m; 0.30 ore) posta entro la Ri- prioritari alla sicurezza e alla consigliere provinciale
serva integrale Lusia-Iuribrutto, si dall’altro a cima Juribrutto, caposal- brutto, lungo un pendio di fatto manutenzione delle infra- di Forza Italia
continua sul sentiero numero 629 do sul fronte fortificato dagli au- roccioso ed erboso; piccoli specchi strutture e non sia concentra-
alla volta del Lago di Juribrutto striaci e testimone di ininterrotti d’acqua residuo del ritiro dei ghiac- ta solo all’aumento degli utili. POLITICA
(2.206 m; lungo 220 m, largo 100 m, scontri dal maggio 1915 al novem- ci (laghetti di Juribrutto) compaio- Una gestione insomma che
profondo max 4,5 m); le conifere bre 1917. Oggi la catena porfirica di no ancora lungo la salita fino all’ul- comporti favori per i territori
I travagli del Pd
lasciano il posto alla prateria. Un cima Bocche è attraversata dal sen- tima selletta pascoliva, dopo la qua- attraversati quanto per gli Visto il travaglio quotidiano
paesaggio roccioso circonda que- tiero della pace che dallo Stelvio le il sentiero inizia a scendere su un Le lettere utenti autostradali e che per- del PD che non riesce a parto-
st’irregolare specchio lacustre, ani- giunge in Marmolada. tracciato militare anche questa vol- vanno inviate a: tanto crei delle condizioni rire un candidato presidente
mato da tanti ometti di pietra «in- Dalla Forcella di Juribrutto si go- ta in parte lastricato, che pare Corriere del Trentino favorevoli con anche un con- per le prossime elezioni pro-
nalzati» dagli escursionisti e scorci de uno spettacolare panorama sul un’antica strada romana. Attraver- Via Missioni tenimento del costo del car- vinciali, suggerisco loro una
«lunari» macchiati dal rosso rodo- gruppo del Cimon della Pala, sulle sato il rio di Pradazzo le inconfon- Africane, 17 burante in controtendenza a decisione salomonica che,
dendro (1.20 ore). Dolomiti di Fassa, l’Alpe di Lusia, il dibili rocce stratificate di Passo Val- 38121 Trento quello che accade ora. Chi si nella loro indole, li metterà
Da qui si arriva alla forcella di Ju- Latemar. les accompagnano i passi fino a e-mail: lettere@ trova ad amministrare dimo- tutti d’accordo e non sconten-
ribrutto (2.389 m; 0.30 ore), dove il Ridiscesi al lago (0.20 ore), si malga Vallazza (1.20 ore). In inverno corrieredeltrentino.it stri grande senso di responsa- terà gli alleati: rimandare la

@
sentiero da un lato sale a cima Boc- rientra circolarmente con il sentie- è godibile con le racchette da neve. bilità e capacità di individuare scelta a dopo le elezioni.
che (2.745 m; 1 ora) attraverso pie- ro numero 631 che risale i lastroni Silvia Vernaccini le esigenze di interventi infra- Piergiorgio Berlanda,
traie, resti di trincee e di ricoveri, di pietre noti come i Lastè di Juri- © RIPRODUZIONE RISERVATA strutturali. Evidenziato l’attua- TRENTO

Agenda di città
EMERGENZE
Carabinieri 112
Polizia di Stato 113
Vigili del Fuoco 115
Guardia di Finanza 117
Polizia Municipale 0461.889111
Polizia Stradale 0461.383011
Questura – Centralino 0461.899511
NAS 0461.986296
Nucleo Elicotteri
Aeroporto Matterello 0461.492360
Soccorso Alpino 0461.233166

TRASPORTI
Trentino trasporti Spa 0461.821000

SALUTE
Pronto Intervento 118
Guardia Medica 0461.904298
Croce Bianca 0461.820022
Croce Rossa Italiana 0461.380000
Az. Prov. per i Servizi Sanitari 0461.903111
Casa di Cura Villa Bianca 0461.916000
Ospedale Santa Chiara 0461.913111
Ospedale Traum. Villa Igea 0461.903111
Ospedale di zona S. Camillo 0461.216111

FARMACIE DI TURNO OGGI


TRENTO
In servizio 24 ore su 24
Roncafort, Via L. Caneppele 31/a, 0461.422455
In servizio dalle 08:00 alle 22:00
Santoni, Piazza M. Pasi, 20, 0461.982103
ROVERETO
In servizio 24 ore su 24
San Giorgio, via Unione 85, 0464436074

DIRETTORE RESPONSABILE:
Alessandro Russello
VICEDIRETTORE:
Massimo Mamoli
CAPOREDATTORE CENTRALE:
Luca Malossini
CAPOREDATTORE:
Simone Casalini
RCS Edizioni Locali s.r.l.
PRESIDENTE:
Giuseppe Ferrauto
AMMINISTRATORE DELEGATO:
Alessandro Bompieri
Sede legale: Via Angelo Rizzoli, 8 - 20132 Milano
Reg. Trib. di Trento n. 1198 del 7/11/2003
Responsabile del trattamento dei dati
(D.Lgs. 196/2003): Alessandro Russello
© Copyright RCS Edizioni Locali s.r.l.
Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo
quotidiano può essere riprodotta con mezzi grafici,
meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione sarà
perseguita a norma di legge.
Stampa: RCS Produzioni Padova S.p.A.
C.so Stati Uniti 23 - 35100 PADOVA - Tel. 049.870.49.59
Distribuzione: m-dis Distribuzione Media Spa
Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano - Tel. 02.25821.
Pubblicità: Rcs MediaGroup Spa - Dir.pubblicità
Via Rizzoli 8 -20132 Milano - Tel. 02-25841
www.rcspubblicità.it
Pubblicità Locale: Media Alpi Pubblicità S.r.l.
Via Missioni Africane 17 - 38121 Trento
Tel. 0461.173.55.55 - Fax. 0461.173.55.55
Poste Italiane S.p.A. - Sped. in A.P. - D.L. 353/2003
conv. L.46/2004, Art.1, c.1, DCB Trento
Proprietà del Marchio: Corriere del Trentino
RCS MediaGroup S.p.A.
Distribuito con il Corriere della Sera
Prezzo 0,50 €
10 Giovedì 23 Agosto 2018 Corriere del Trentino
TN
Corriere del Trentino Giovedì 23 Agosto 2018 11
TN

Economia

Federcoop, modifica all’integrativo Provincia di Bolzano

Ma rimane il contratto del credito


Ceschi: «Incentivare chi se lo merita». First Cisl: redistribuzione delle risorse
TRENTO Parte la trattativa per la bassare gli importi». Ceschi
revisione dell’integrativo dei
dipendenti della Federazione
ammette che il tema «risor-
se» non è ancora stato appro-
In media dal 2006 al 2017
della cooperazione, per i quali
viene accantonata l’ipotesi di
fondito, ma assicura: «Se mi
si chiede se ci saranno tagli
disoccupazione al 3,3%
cambiare il contratto, rinun-
ciando a quello molto tute-
sui fondi di incentivazione,
allora dico di no, non ce ne sa-
In Val Passiria solo 2,7%
lante dei bancari. Il direttore ranno». Il direttore poi appro-
Alessandro Ceschi conferma:
«Mi serve uno strumento per
incentivare i giovani che stan-
no mettendo grande impe-
gno in questa fase di cambia-
Sindacato
Patrizia Amico
fondisce: «L’integrativo va ri-
preso in mano perché è data-
to. Deve essere adattato alla
nuova organizzazione della
Federazione. Occorre uno
L a media della disoccupazione
altoatesina nel periodo compreso fra
il 2006 e il 2017 è fissata al 3,3%. Le
quote però sono diverse a seconda delle
sotto-aree prese in esame. Lo studio è
mento».
Ad aprile via Segantini ha
varato la riorganizzazione
167 strumento per premiare i di-
pendenti che stanno metten-
do cuore e anima in questa
fornito dall’Osservatorio del mercato del
lavoro della Provincia di Bolzano. Il tasso
ufficiale più basso risulta quello della Val
della struttura, che ha ceduto addetti transizione. Un incentivo per i Passiria, che in undici anni ha una media
il ramo credito (29 addetti) a colleghi, perché, al di là del del 2,7%. Sulla stessa linea anche l’Alta Val
Il personale
Cassa centrale banca, in appli- “mito” del contratto del credi- Venosta, ferma al 2,8%. I valori più alti
della
cazione della riforma. Attual- to, posso assicurare che le lo- (comunque molto bassi rispetto al dato
Federazione
mente i dipendenti sono 167 ro retribuzioni sono di merca- nazionale) si riscontrano in Bassa Atesina,
(150 unità lavorative tenendo to». Par di capire che la pre- con un 4,2%. Un pò più basso il valore di
conto di 38 part-time). Un pa-
io di anni fa l’ex presidente
Mauro Fezzi, in previsione di
150 mialità diventerà maggior-
mente meritocratica, ma la
trattativa è appena iniziata.
Merano e dintorni (4%), Bolzano e
Oltradige (4%), Val Badia (4%). In posizione
intermedia si trovano Media e Bassa Val
un abbassamento di risorse, «ula» Cooperazione Il direttore della Federazione Alessandro Ceschi E Ccb? Ormai la nascita del- Venosta (3,3%), Val Gardena e Castelrotto
aveva ipotizzato di rinunciare la capogruppo è ampiamente (3,5%), Val d’Isarco/Bassa Val Pusteria
Le unità
al contratto del credito (appli- eco Patrizia Amico, segretaria nell’integrativo, «su cui ab- avviata, dopo l’ok Bce. «Per (3,4%), Alta Val d’Isarco (3,5%), Media Val
lavorative, 38 i
cato quasi a tutti), per rispar- della Firs Cisl: «Anche se si biamo iniziato a discutere in ora però non giungono se- Pusteria (3,6%), Alta Val Pusteria (3,2%). Il
part-time
miare. Ora il direttore però cambiasse il contratto nazio- una logica di redistribuzione gnali — afferma l’esponente rapporto fornisce anche il dato, sempre
rassicura: «Non è un tema il nale applicato, gli stipendi — prosegue la sindacalista First Cisl —. Ci piacerebbe in- suddiviso per sotto-aree, del «tasso di
cambio di contratto. Stiamo dovrebbero restare allo stesso —, poiché entrano meno ri- staurare relazioni sindacali disoccupazione come definito
impiegando il Fondo esuberi livello: a quel punto il rispar- sorse. Ma finora ci è stato det- corrette, ma tutto tace». dall’Osservatorio del mercato del lavoro
nazionale e il Focc, per cui mio economico svanirebbe». to che non si intende spende- Enrico Orfano (Oml)», il quale si basa sui dati
non avrebbe senso». Gli fa Novità invece arriveranno re meno, non si vogliono ab- © RIPRODUZIONE RISERVATA amministrativi dei centri di mediazione
lavoro dei singoli comuni. Queste cifre

Aziende straniere, diminuzione del 7%


tengono conto di tutte le persone che si
sono iscritte nelle liste di disoccupazione.
Ci possono però essere differenze molto
accentuate rispetto al tasso ufficiale. Ciò
avviene in particolare nelle aree con molto
Inversione di tendenza dopo anni di crescita costante. Il 25% è nelle costruzioni turismo e una disoccupazione stagionale
di conseguenza molto elevata. Gli
stagionali, quando fuori stagione, non
sono davvero alla ricerca di un posto di
TRENTO Negli ultimi 12 mesi le che l’ha portata a raggiungere colare la componente legata lavoro (non pesano quindi sul tasso
imprese straniere sono dimi- al giugno del 2017 il picco del- alla ristorazione, con il 13,9%. ufficiale), ma sono inseriti nelle liste di
nuite di 253 unità, meno 7,1%. le 3.575 unità con una cresci- Le imprese individuali pre- disoccupazione (influenzando quindi il
Sono 3.322 le imprese ge- ta, rispetto al giugno del 2011, valgono con il 71,3%. A seguire tasso Oml). Il tasso di disoccupazione Oml
stite da cittadini stranieri re- del 16,8% a fronte di un calo le società di capitale (16,5%), vede la media provinciale dal 2006 al 2017
gistrate in provincia al 30 giu- del 2% del totale delle imprese le società di persone (11,6%) e salire al 5,3%. Nel dettaglio Alta Val Venosta
gno di quest’anno, come rile- provinciali. Questo andamen- le altre forme, soprattutto co- 5%, Media e Bassa Val Venosta 4,4%,
va la Camera di commercio. to positivo ha subito un’inver- operative (0,5%). Merano 5,1%, Val Passiria 8,4%, Bolzano
Le imprese straniere rappre- sione di tendenza negli ultimi Il Paese più rappresentato è 4,4%, Bassa Atesina 4,6%, Val Gardena 6,6%,
sentano una realtà ormai dodici mesi: -7,1%. l’Albania, con il 12,6%. Seguo- Val d’Isarco 3,4%, Alta Val d’Isarco 3,7%,
strutturale nell’ambito del si- Il 25,4% delle imprese stra- no la Romania con il 10,3%, il Media Val Pusteria 4,5%, Val Badia 8%, Alta
stema imprenditoriale trenti- niere fa parte del settore co- Marocco 9,2% e, se si esclude Val Pusteria 6,3%. Per finire, l’Astat rileva
no che incide per il 6,5% sul struzioni. Si tratta di un tradi- la Svizzera — area di grande che a luglio 2018 i lavoratori dipendenti in
totale. Si tratta, tuttavia, di un zionale ambito di attività per tradizione migratoria per gli Alto Adige sono 217.938, con un
valore più contenuto rispetto un gran numero di cittadini italiani che dà luogo a un sen- incremento di 7.840 (più 3,7%) rispetto
a quanto rilevato sia a livello stranieri che spesso finiscono sibile fenomeno migratorio all’anno precedente. In aumento anche i
nazionale (9,8%), che nel per trasformare un rapporto «di ritorno» — la Cina (6,4%). disoccupati: 10.658, con un incremento di
Nord-Est (10,5%). di dipendenza in una forma di Rumeni e albanesi lavorano 1.261 (più 13,4%) rispetto al 2017. Le offerte
Negli ultimi anni la compo- lavoro autonomo. Seguono il nelle costruzioni, marocchini d’impiego sono 1820, +29,3%.
nente straniera ha conosciuto settore del commercio (22%), e cinesi nel commercio. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Oriente La Cina esprime il 6,4% delle imprese un’importante espansione e quello del turismo, in parti- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Cantina Terlano, prima vendemmia altoatesina


L’enologo Kofler: «Potrebbe essere un’annata estremamente interessante» pando della raccolta delle uve
Sauvignon, seguirà la ven-
demmia di Pinot Grigio, Pinot
Bianco e infine Chardonnay.
BOLZANO Per le cantine dell’Al- Cantina Terlano è la cantina è stato particolarmente insta- ottimale. Ad oggi l’annata Qualità La raccolta delle varietà rosse
to Adige inizia la fase più cal-
da e movimentata dell’anno:
la vendemmia. Cantina Terla-
1,4 più premiata dell’Alto Adige e
produce vini rossi e bianchi
che godono di grande presti-
bile e con molti giorni di
pioggia. L’estate invece è stata
calda e secca oltre la media,
2018 è paragonabile a quella
del 2015. Per quanto riguarda
le varietà rosse, invece, non è
Ieri l’inizio
della
vendemmia
inizierà tra una decina di gior-
ni con le uve di Pinot Nero
mentre le ultime varietà di
no, come da tradizione, è la milioni gio, anche a livello internazio- con alcune notti in cui la tem- ancora possibile sbilanciarsi: alla Cantina di uve rosse verranno raccolte ad
prima a dare il via alla raccol- nale. Per produrre vini d’ec- peratura ha superato i 20 gra- «Al momento ci stiamo occu- Terlano ottobre».
Le bottiglie che
ta. Ieri sono state consegnate cellenza sono necessarie uve di anche dopo il tramonto, La resa di quest’anno è nel-
in media ogni
in cantina le prime uve Sauvi- di qualità superiore e que- come accade nei climi tropi- la media: «La grandine ha col-
anno produce
gnon, una settimana in antici- st’anno le premesse sembra- cali». L’abbassamento delle pito una porzione di vigneti
la Cantina di
po rispetto alla media degli no ottime: «Le uve sono sane, temperature durante la notte, intorno a Terlano, ma i danni
Terlano, per il
anni precedenti ed un giorno ben mature e hanno ottime negli ultimi giorni, ha giovato sono stati limitati e non inci-
70% vini
prima rispetto all’anno scor- caratteristiche organoletti- alle uve: «Questo aspetto è deranno sulla resa finale. Gli
bianchi
so. Le uve hanno superato po- che. Possiamo ritenerci molto molto importante per ottene- acini danneggiati dalla gran-
esportati in
sitivamente il controllo del- soddisfatti, ci sono tutti i pre- re il giusto bilanciamento tra dine sono stati rimossi con
tutto il mondo
l’enologo Rudi Kofler che af- supposti per la produzione di zuccheri e acidità», sottolinea cura», conclude Kofler. Canti-
ferma: «Questa potrebbe es- un vino di qualità e con gran- Kofler. Secondo l’enologo na Terlano produce ogni anno
sere un’annata estremamente de potenziale di sviluppo», af- quest’anno non ci sono stati circa 1,4 milioni di bottiglie, il
interessante». Si spera che nei ferma Kofler. grandi problemi legati alle 70% di vini bianchi, ed espor-
prossimi giorni il meteo non Le sfide, tuttavia, non sono malattie fungine e la matura- ta in tutto il mondo.
crei troppi danni. mancate: «Il mese di maggio zione delle uve in vigna è stata © RIPRODUZIONE RISERVATA
12 Giovedì 23 Agosto 2018 Corriere del Trentino
TN

Sport

Ötztaler, 4.500 concorrenti Sci


La nazionale

tra Sölden e i passi alpini


Trentasei le nazioni presenti alla granfondo europea. Molti gli atleti regionali
BOLZANO È la competizione ci- Tra le donne invece una vitto-
La gara clistica amatoriale più dura e ria italiana manca addirittura
● Tornail 2
impegnativa dell’arco alpino:
la Ötztaler Radmarathon. Sa-
dal 2008, quando si impose
Monica Bandini: poi le quat-
Gli azzurri
settembre la
competizione
ranno 4.500 i concorrenti a
numero chiuso provenienti
tro edizioni di fila vinte dalla
Vanden Brande, l’exploit del-
si allenano
più dura e
impegnativa
da 36 nazioni che il 2 settem-
bre si cimenteranno nella
la tedesca Monika Dietl e, ne-
gli ultimi quattro anni, lo
in Argentina
delle Alpi, la 38esima edizione della gara: show della Orenos.
Ötztaler un percorso unico, lungo ben Il simbolo della 38esima

P
Radmarathon 238 chilometri e con 5.500 edizione della Ötztaler Rad- er gli azzurri dello sci
giunta alla sua metri di dislivello, chiuso in marathon sarà lo stambecco. entra nel vivo la
38. edizione gran parte al traffico veicola- Un animale alpino noto per la preparazione in vista
re. sua forza nell’arrampicarsi della prossima stagione. La
● Un lungo e Per capire quanto la mani- sulle montagne. Virtù del tut- squadra maschile di velocità
unico percorso festazione abbia preso piede to simile a quella che i parte- parte oggi per il Sudamerica.
di 238 km con negli anni, basti pensare che cipanti dovranno avere per Il terzetto composto da
5.500 m di le richieste di partecipazione portare a termine la dura pro- Emanuele Buzzi, Christof
dislivello, arrivate agli organizzatori so- va ciclistica. Ricco anche il Innerhofer (nella foto) e
chiuso in parte no state ben 19.000. Si parte programma di eventi durante Dominik Paris, si recherà
al traffico. Si da Sölden, il cuore della valle il fine settimana. Si inizia con sulle nevi argentine di
parte da tirolese dell’Ötztal, affrontan- la Bike Expo, che apre i bat- Ushuaia fino venerdì 7
Sölden, il cuore do per primo il Kühtai (2.020 tenti venerdì 31 agosto dalle settembre, dove scieranno
della valle m), pedalando poi in direzio- 10. Nella stessa giornata si insieme ai compagni delle
tirolese ne Brennero (1.377 m) si svolgerà anche una gara di sa- squadre di gigante e slalom.
dell’Ötztal sconfina in Italia, a Vipiteno, lita, chiamata «Bike4Help Conclusa questa prima fase,
attraversando successiva- Prolog», alla quale potranno è confermato il
● Il tragitto: mente i passi Giovo (2.090) e aderire fino a 200 ciclisti trasferimento in Cile con
partenza a Rombo (2.509 m), per poi fa- In quota Corona, la belga Edith Van- dino più alto del podio, dal iscritti alla Ötztaler Radmara- destinazione La Parva (fino al
Sölden; Ötz re ritorno a Sölden, in Tirolo. Il serpentone den Brande e la svizzera Laila 2002 al 2010 e poi ancora dal thon. La competizione preve- 21 settembre) per fare
800m; Kühtai I 5.500 metri di dislivello so- degli atleti sui Orenos tra le donne, con 2013 al 2015: nel 2016 il suc- de un tragitto lungo un pen- discesa, anche se le
2020m; no suddivisi su 40,5 km di tornanti del quattro affermazioni a testa. cesso è andato al tedesco Ber- dio di 1,2 km con un dislivello condizioni delle piste non
Innsbruck percorso pianeggiante, 95,7 percorso della Nella categoria maschile l’Ita- nd Hornetz, ma nella passata di 129 metri. sono ottimali: i tecnici
600m; km di salita e 101,9 km di di- Ötztaler lia ha monopolizzato la ma- edizione è tornato nel Bel Pa- Luca Tommasini capeggiati da Alberto
Brennero scesa. I partecipanti della Radmarathon nifestazione salendo sul gra- ese grazie a Stefano Cecchini. © RIPRODUZIONE RISERVATA Ghidoni hanno deciso di
1377m; «Ötztaler» sono prevalente- verificare la situazione

Alto Adige Volley, obiettivo A2


Vipiteno 960m; mente di sesso maschile, direttamente sul luogo, per
Passo Giovo mentre sono 290 le donne in cui attenderanno la fine di
2090m; San gara. Ai tedeschi spetta il pri- agosto per prendere una
Leonardo in mato con il 48,4 % dei posti, al decisione definitiva. Nel caso

Si riparte da Bressan e Bleggi


Passiria 700m; 21,9 % seguono gli austriaci e in cui il viaggio in Cile non
Passo Rombo con il 17,6 % gli italiani (con venga confermato, la
2509m; Sölden 47 donne alla partenza). Dal- permanenza a Ushuaia si
1377m. l’Italia arriveranno ciclisti da prolungherà fino al 17
83 province, per un totale di settembre, giorno di rientro
845 atleti «azzurri»: tra que- in Italia. Della comitiva non
sti saranno 101 gli altoatesini BOLZANO L’Alto Adige Volley si prepara a un’al- bene in un ambiente tranquillo e con un alle- farà parte Peter Fill, il quale
al via di questa splendida tra pagina appassionante, un’altra rincorsa do- natore di grande esperienza come Donato Pa- di comune accordo con lo
granfondo, che si disputa re- po la delusione della retrocessione. Con l’avvi- lano. staff e la commissione
golarmente dal 1982. cinarsi della stagione sportiva 2018/2019 il so- Bleggi, classe 1992, è alto 195 centimetri, medica ha deciso di
Si partirà alle 6.45 dal cen- dalizio guidato da patrono Bruno Mosca, è al può ormai considerarsi una colonna fonda- rimanere in Italia. Le cure
tro di Sölden. Saranno i tira- lavoro per mettere a posto i tasselli della pros- mentale dell’Avs in quanto la prossima stagio- estive non hanno fatto
tori scelti austriaci a dare il sima squadra che militerà nel campionato di ne sportiva sarà la quinta consecutiva dove ve- completamente sparire il
via ufficiale con un potente serie B maschile nazionale. E i primi due colpi stirà i colori dell’Avs e c’e da credere che sarà dolore alla coscia sinistra,
colpo di cannone, che farà che ha messo a segno in queste settimane di un vero «leader» dentro il campo ma soprat- per cui Peter ha deciso di
tremare i sellini. Al lungo ser- frenetico volley mercato, sono le riconferme tutto nello spogliatoio. non rischiare ad affrontare la
pentone serviranno circa 20 dei due centrali di scuola Trentino Volley Ti- «Sono molto contento — dichiara il diretto- lunga trasferta: «In questi
minuti per lasciarsi alle spal- ziano Bressan e Nicolò Bleggi che hanno ben Centrale re generale Sebastiano Palmieri— che questi giorni — spiega — mi
le la località tirolese e diriger- figurato anche nella scorsa sfortunata stagio- Tiziano due forti ragazzi abbiano abbracciato il nostro sottopongo quindi ad
si verso il fondovalle del- ne dove l’Avs ha militato in serie A2 Bressan progetto che come annunciato dall’inizio pun- ulteriori verifiche per
l’Ötztal. Bressan, classe 1994, è un centrale alto 201 alla battuta ta a disputare un campionato di serie B nel mi- risolvere la questione
I plurivincitori sono l’au- cm che ha accettato con entusiasmo l’offerta di gliore dei modi cercando di valorizzare al mas- definitivamente».
striaco Ekkehard Dörschlag Avs per giocare per il secondo anno consecuti- simo i giocatori regionali». © RIPRODUZIONE RISERVATA

tra gli uomini, l’italiana Anna vo a Bolzano perché è una piazza dove si lavora © RIPRODUZIONE RISERVATA

«Scusate il ritardo»: Mian vuole prendersi l’Aquila somma da lui ci aspettiamo


un contributo importante».
Ventisei anni compiuti lo
scorso 7 febbraio, il nativo di
Nativo di Gorizia, il ventiseienne arriva da Pistoia: «L’Europa mi farà crescere in fretta» Gorizia è reduce da una posi-
tiva stagione a Pistoia in cui
ha chiuso le proprie 30 partite
giocate (26,5 i minuti di utiliz-
TRENTO Ha le idee estrema- di calarmi nel match senza livello. Una volta capito da che zo a serata) a 9,0 punti e 2,7
mente chiare e non ci gira at- nessuna pausa, si tratta di un punto di vista dovrò miglio- rimbalzi di media, tirando
torno. È consapevole del fatto passaggio determinante nella rarmi cercherò in tutti i modi con il 35,6% da oltre l’arco dei
di aver compiuto un salto di carriera di un giocatore. Di- di colmare il gap esistente». tre punti su 5,0 tentativi. Nella
qualità (con tutto il rispetto ciamo pure che spesso questo Ci ha pensato Alessandro Giu- scorsa stagione contro i bian-
per Pistoia e Cremona, suoi ex atteggiamento fa la differenza liani, responsabile scouting- coneri Mian ha segnato 18
club), di doversi confrontare tra un buon profilo e uno otti- settore giovanile e braccio de- punti con 4/11 dall’arco dei
con un roster più lungo e di mo. Trento è il classico posto stro di Trainotti, a spiegare il 6.75. 196 centimetri per 88
maggior talento e di partire dove mi sarebbe piaciuto cre- perché dell’ingaggio del ra- chili, nelle tre stagioni prece-
quindi nelle ipotetiche gerar- scere, pensate che sarei potu- gazzo friulano: «Si tratta di un denti Mian aveva giocato nella
chie estive con un minutaggio to arrivare l’anno della pro- giocatore che per caratteristi- massima serie a Cremona:
molto inferiore rispetto al re- mozione dalla B1 alla A2. Con che tecniche e fisiche ci tor- con la maglia della formazio-
cente passato. Tutto questo il senno di poi è stato davvero nerà molto utile. Può ricopri- ne lombarda i suoi numeri so-
però non lo spaventa. Anzi. «I un gran peccato (e sorride)». re due ruoli anche se credo no aumentati anno dopo an-
margini di errore saranno po- Per Mian questa stagione rap- Volto nuovo che, soprattutto in Eurocup, no, ed è proprio con la Vanoli
chissimi — spiega Fabio presenterà anche la prima Fabio Mian, dovrà essere in grado di spe- che Fabio ha realizzato il pro-
Mian, uno dei nuovi volti del- volta in Europa: «Sono davve- 26 anni, cializzarsi soprattutto come prio massimo di punti segnati
l’Aquila — . Quando sarò ro molto curioso e non vedo nell’ultima un 2. Conosce molto bene il in Serie A, 22 contro Torino.
chiamato a entrare in campo l’ora di potermi confrontare stagione campionato italiano ed entra Stefano Frigo
dovrò subito essere in grado con squadre estere di grande era a Pistoia subito in clima partita, in- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere del Trentino Giovedì 23 Agosto 2018 13
TN

Cultura
Fortezza
«Academiae Biennial 2018», visita alla mostra e al forte

& Spettacoli
Un’occasione per visitare il Forte, trascorrere Biennial 2018 – Where Plato Taught. Teaching Art:
momenti speciali e scoprire la mostra Is it Art or is it a Fart? è il titolo completo della
temporanea Academiae Biennial 2018: la offrono mostra che propone fino a fine ottobre le
le guide serali per adulti con aperitivo (sabato 25 creazioni di giovani artisti di 15 accademie
agosto) e le visite guidate con picnic per famiglie internazionali. Una mostra che tematizza, sulle
(domenica 26 agosto) organizzate dal Forte tracce ideali di Platone, il rapporto discepolo-
nell’ambito della mostra. Academiae Art Students maestro nell’arte. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Barbato, sceneggiatrice e scrittrice, sarà a Terragnolo


Parla di «Io so chi sei», ma anche di fumetti e fiction

Tra Dylan Dog e thriller



di Gabriella Brugnara metti hanno una completez- che si può avvertire nei con- gior parte delle persone, se
za che non possiedono né le fronti ad esempio di un Tex o Ospite questo meccanismo attec-

D
sceneggiature radiofoni- di un Superman». chisce in figure deboli come
a lettrice affezionata Antieroe che, né cinematografi- La furia dell’acqua, la di- lo è Lena non c’è più via
di Dylan Dog a sce- Quello che, né teatrali. In se- pendenza dal cellulare, gli d’uscita. La presenza dei “gri-
neggiatrice di que- condo luogo ho im- effetti di un amore malato, il gi”, di tutte quelle persone
sto titolo che, creato creato da parato quanto diffi- grigio che colora quasi tutti i che non emergono e riman-
da Tiziano Sclavi nel 1986, ha Sclavi ha i cile fosse costruire veri protagonisti della vita: gono mescolate in una folla
accompagnato e accompa- dubbi e le una storia di Dylan in che senso sono questi i omogenea e silente, viene
gna ancora generazioni dif- difficoltà di Dog rispettando tut- quattro elementi di «Io so raccontata di rado, e io ho
ferenti. «Ho fatto un balzo tutti noi ti i canoni senza chi sei», il libro che presen- voluto fare proprio questo.
straordinario, sono passata però tradire le terà a Terragnolo? Le storie privilegiano il pun-
dall’altro lato della barricata, mie stesse «Sono i quattro cardini su to di vista dell’eroe o dell’an-
cosa che consiglierei a tutti i La furia aspettative». cui si impernia la storia. La tieroe, al massimo qualche
vari miei critici, perché qual- dell’acqua Chi è per furia dell’acqua rappre- volta in secondo piano si in-
siasi linea si segua rimane lei Dylan senta la mia vita passata e travvedono delle figure gri-
sempre una frangia di lettori mi è nota, Dog? presente, ho vissuto a De- ● Paola giastre».
scontenti» — spiega Paola vivevo sul «È una figu- senzano fino a trent’anni Barbato Ci rimane il quarto ele-
Barbato (Milano, 1971), sce- Garda e ora ra che ha avuto e il Garda non è un lago (Milano, 1971), mento: il cellulare che Lena
neggiatrice di fumetti, tra cui sono vicina uno straordinario suc- che perdona. Ora mi sceneggiatrice trova dentro la cassetta delle
appunto Dylan Dog e di fic- cesso perché Tiziano sono spostata nel Vero- di fumetti, tra lettere.
all’Adige cui Dylan Dog e
tion come Nel nome de male Sclavi non ha creato un nese, vicino al fiume «Il cellulare rappresenta
con Fabrizio Bentivoglio, personaggio ma una Adige, e l’elemento natu- di fiction come ormai una propaggine del-
nonché apprezzata scrittrice persona che si distac- rale per me rimane inelut- Nel nome de l’essere umano, sembra che
di thriller. Domani alle 20 cava da quella che era tabile. La cronaca di quanto male con senza cellulare “scomparia-
presso la segheria veneziana sempre stata l’idea del- accaduto in questi giorni Fabrizio mo”, come a dire se non rie-
di Terragnolo, la libreria Ar- l’eroe. Anche quello nelle Gole del Raganello lo Bentivoglio scono a trovarmi io non esi-
cadia di Rovereto in collabo- più controverso, che testimonia. Di fronte ad un nonché sto. È una cosa folle, eppure
razione con i volontari del non aveva dei limiti, evento naturale siamo co- apprezzata fa parte della nostra abitudi-
punto di lettura di Terragno- non possedeva la cara- munque sempre scrittrice di ne. Siamo molto più rassicu-
lo presenta da Dylan Dog al tura umana di Dylan sguarniti. thriller, l’ultimo: rati dal fatto di poter essere
thriller. Dog, soprattutto dal pun- L’amore ma- «Io so chi sei» trovati e non pensiamo che
Durante l’incontro, intervi- to di vista emotivo. C’è lato poi può (Piemme) questo canale è aperto non
stata da Marta Panizza della chi in modo superficiale far parte solo per chi ci cerca per que-
libreria Arcadia, Paola Barba- lo definisce “un bellone della vita di ● Domani alle stioni affettive o comunque
to approfondirà il suo ultimo che fa un mestiere stra- tutti, nel sen- 20 nella positive, ma anche per chi
libro dal titolo Io so chi sei no”, ma quando lo si leg- so che una segheria non vuole il nostro bene».
(Piemme). Il romanzo narra ge ci si accorge che si volta almeno veneziana di Saverio è un uomo che non
la storia di Lena che, due an- tratta di una persona può capita- Terragnolo c’è, eppure Lena è in sua ba-
ni dopo la scomparsa del suo piena di difficoltà, di re di modi- presenta da lia. Voleva proporre il ritrat-
ragazzo, poi dato per morto, dubbi, di conflitti inte- ficarci per Dylan Dog al to di una donna fragile o di
trova nella cassetta della po- riori in cui ogni lettore fare piace- thriller un rapporto uomo-donna
sta un telefono cellulare: si può riconoscere. re a qual- sbilanciato?
dapprima pensa ad uno Quando è uscito Dylan cuno». «Il grande carceriere di Le-
scherzo, poi invece ad uno Dog avevo quindici Come ac- na è Lena stessa, di Saverio
sbaglio, ma i messaggi che anni, ero nell’età giu- cade a Lena, conosciamo solo cose ripor-
arrivano parlano di cose che sta per un innamora- la protago- tate da lei. Nel ricostruire
solo lui può sapere. mento romantico, ma nista del li- questo rapporto la protago-
Paola Barbato che cosa ha non l’ho avuto. L’ho bro? nista si è raccontata un bel-
significato per lei diventare sempre considerato «Il deside- lissimo film, che poi sia del-
sceneggiatrice di Dylan Dog? una sorta di compa- rio di far feli- l’orrore in certi momenti e
«Trovarsi dall’altra parte è gno di università con ce qualcuno romantico in altri, ci trovia-
difficilissimo soprattutto se cui si condivide sacrificando mo comunque di fronte a
sei un lettore esigente. Da un una mansarda. parte della no- una sua narrazione: il genio
lato cerchi di seguire i detta- Provo un senso stra natura del male è tutto nella testa
mi che sono immensi, per- di familiarità e credo sia inna- della ragazza».
ché le sceneggiature di fu- non la distanza to nella mag- © RIPRODUZIONE RISERVATA
14
TN TEMPO LIBERO Giovedì 23 Agosto 2018 Corriere del Trentino

Il concerto
«Suoni delle Dolomiti», in vetta la voce magica della portoghese Teresa Salgueiro
VIVERE La voce magica e evocativa di Teresa ultimo progetto O Horizonte e A Memoria, telecabina Monte Spinale e poi a piedi in 50
LA Salgueiro sarà domani protagonista in Val accompagnata dalla sua band. Un minuti di cammino; da Passo Campo Carlo

CITTÀ Rendena, sulle Dolomiti di Brenta, di uno dei


più attesi appuntamenti dei Suoni delle
affascinante viaggio nella cultura musicale
lusitana dalla tradizione al recente passato
Magno con cabinovia Grostè e poi a piedi in
20 minuti. È possibile prenotare
Dolomiti. Agli oltre duemila metri di quota di targato Madredeus fino al presente dei suoi un’escursione con le guide alpine allo
Camp Centener (ore 12) la cantante lavori solisti O Misterio (2012) e O Horizonte 0465/442634 e 0465/447501.
portoghese, che per più di vent’anni è stata (2016). Per raggiungere il luogo del Fabio Nappi
la voce dei Madredeus, presenterà il suo concerto: da Madonna di Campiglio con la © RIPRODUZIONE RISERVATA

D ❞
a ieri, finalmente, sia- ruolo, un posto nelle istituzio-
Dobbiaco mo entrati nel vivo ni europee. Ci sono suoi allievi
della vigilia. Martin e stipendiati che sono non solo
● Martin
Wettges sta
Wettges sta provando cresciuti ma quasi nati insie- Il maestro
con orchestra, cori e solisti me. Si conoscono bene, si ri- È una
provando in quella Ottava di Mahler che sa- spettano molto, suonano bene
questi giorni rà eseguita per la prima volta a insieme e volentieri». premiere,
con orchestra, Dobbiaco sabato alle 18. Luo- Che cosa significa per lei, non era mai
cori e solisti la go: il Palaghiaccio perché la allora, Gustav Mahler? stata
Ottava di
Mahler che
pur grande e tecnicamente «Come sa amo moltissimo eseguita
perfetta sala del Grand Hotel le sue partiture e l’occasione di in passato
sarà eseguita non ha posto a sufficienza per tornare a Dobbiaco per me è
per la prima quasi mille esecutori e centi- sempre una esperienza molto
volta a
Dobbiaco
naia di appassionati che già si intensa, molto profonda». È una
sono prenotati in platea. «È Lei ha studiato con grandi sinfonia che
sabato 25 certamente la cosa più grande maestri a Cincinnati e a Vien-
agosto alle 18. che ho fatto». Così, nell’estate na. Dove possiamo ascoltare, ripropone
al Palaghiaccio del 1906, quando scrisse la sua oggi, la musica più incante- domande
Ottava, Gustav Mahler. La di- vole e rigorosa? legate alla
● È anche mensione si riferisce non solo «Ah, vediamo (ride). Le cul- religione
chiamata la alla sontuosa strumentazione ture musicali diverse si devono ma anche

«Ecco la mia Ottava»


Sinfonia dei con legni quintupli e un’orche- incontrare, non le pare? Dal
Mille stra di 130 elementi, un’orche- punto di vista pedagogico-mu- alla filosofia
stra fuori scena, nonché due sicale la vecchia Europa la sa...
grandi cori misti, un coro di più lunga. Ma è tutto un intrec-
bambini e 8 solisti vocali. Per cio di esperienze differenti che
questo viene definita anche la ci deve incuriosire e stimolare.
«Sinfonia dei Mille». Mahler
considerava questo lavoro an-
Wettges spiega l’opera di Mahler che dirigerà sabato Certo a Vienna ogni strada, vi-
colo, ogni angolo è musica».
che come una opus summum, Lei vive a Berlino in quel
come opera manifesto, la sua quartiere di Mitte che ne ha
personale Messa. La Sinfonia ad una premiere. fondamentali legati al cattoli- pianto affronta temi non solo viste tante negli anni della
verrà eseguita dall’Orchestra «Certo. A Dobbiaco l’Ottava cesimo e al protestantesimo. Si religiosi ma altamente filosofi- metropoli divisa in due. A
Sinfonica con i cori della Stu- non è mai stata mai eseguita e tratta di un universo filosofico, ci. Chi la suona o la canta av- tanti anni dalla caduta del
dienstiftung des deutschen rappresentata. Farlo in un dei non solo confessionale e di fe- verte questa responsabilità. Al Muro che città è diventata?
Volkes sotto la direzione di luoghi mahleriani di eccellen- de. Pensi all’inno medioevale direttore tocca guidare forma- «Berlino ospita grandi isti-
Martin Wettges. Questo pro- za costituisce una bella carica pentacostale ma anche alle zione compatta, molto equili- tuzioni musicali. Un tempo ap-
getto esclusivo è una produzio- in più, mi creda». modalità di inserimento nelle brata». partenevano non solo a due
ne di Alto Adige Festival, Setti- Guiderà centinaia di arti- pagine del Faust goethiano». Lei conosce molto bene città ma anche a due dimen-
mane Musicali Gustav Mahler sti: orchestra, cori e solisti. Le daranno più stimoli l’orchestra che dirigerà. Che sioni del mondo. Ora, sono
e Musica Estate Pusteria. Con chi sarà più severo? l’orchestra o i ruoli cantati? orchestra è? tutte insieme».
Maestro Wettges, possia- «L’Ottava è un’opera che ri- «L’Ottava è un unicum deli- «Un organico orchestrale Giancarlo Riccio
mo ben dire che assisteremo propone alcuni interrogativi cato quanto solidissimo. L’im- che ha molta esperienza e un © RIPRODUZIONE RISERVATA

ConcorsoBusoni,
pianistiaquota104
Preselezioni,25iPaesirappresentati
In attesa di trasformare l’at- brani di Ravel e Mussorgsky.
tuale matrimonio di interesse Saliranno invece sul palco sa-
in una storia di nuovo d’amici- bato 25, sempre alle 12.30, Ev-
zia, il concorso Busoni e il «su- geni Bozhanov e Jie Yuan con
per-conservatorio» di Bolzano musiche di Ligeti, Chopin e
(in odore di status universita- Schubert. La rassegna si con-
rio) si godono le eccellenze cluderà poi il 27 agosto con il
che stanno lavorando a questa concerto di Shai Wosner e
edizione che sfocerà nel 2019 Dennis Lee, che eseguiranno
nelle finali e, se la giuria lo vor- partiture di Debussy e Schu-
rà, nei premi. Dietro le quinte, bert.
ecco ad esempio due grandi La giuria a cui è affidato il
rappresentanti in Italia di compito di selezionare i finali-
Steinway — Claudia Begalli e sti è composta da sette pianisti
Giulio Passadori — poi per la di fama internazionale.
Stiftung Sparkasse Simona A presiederla è Yeol Eum
Kettmeir Altichieri con le sue Son, pianista di origine corea-
competenza e passione. E poi na vincitrice del 2° premio al
ancora, il sindaco di Bolzano e Van Cliburn International Pia-
l’assessore alla cultura, vecchi no Competition e al Tchaiko-
estimatori del Busoni e fre- vsky International Piano Com-
quentatori più che assidui del- petition. Fanno parte della giu-
le saison sinfoniche Haydn. ria il giovane pianista bulgaro
Una città per suonare, si po- Evgeni Bozhanov e il tedesco
trebbe dire parafrasando il Rico Gulda, figlio del celebre
cantautore Ron. E una città — pianista e compositore austria-
Bolzano, certo — per ascoltare, co Friedrich Gulda e solista che
anche. Come con saggezza an- vanta collaborazioni con i Wie-
notava ieri proprio Altichieri, ner Philharmoniker, Mozar-
con giovani e giovanissimi mu- teum Orchester Salzburg e mu-
sicisti di nuovo in giro per la sicisti del calibro di Martha Ar-
città, con i loro colori non solo gerich, Renaud Capuçon e Pa-
musicali. tricia Kopatchinskaja. Tra i
A tirare le fila di tutto, il di- giurati anche il pianista male-
rettore artistico del Busoni, Pe- se Dennis Lee, in passato vinci-
ter Paul Kainrath, di nuovo in tore del Concorso Busoni, il
prima linea da ieri fino al 29 russo Anton Lyakhovsky, il ci-
agosto con i 104 concorrenti nese Jie Yuan e l’israeliano Shai
provenienti da 25 Paesi (di Wosner. Il 29 agosto, al tra-
nuovo il Giappone, dopo due monto, saranno annunciati i
lustri di assenza) che si esibi- 27 pianisti selezionati tra i can-
ranno. Il primo di questi lun- didati per partecipare alle pro-
ch-concert si terrà oggi alle ve finali del Concorso Busoni
12.30 e vedrà esibirsi la presi- nell’agosto 2019.
dentessa della giuria Yeol Eum Gc. Ric.
Son e Anton Lyakhovsky con © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere del Trentino Giovedì 23 Agosto 2018
TEMPO LIBERO 15
TN

Mostre Bolzano
Museion
Levico Terme
Forte San Biagio
Tenno
Casa degli Artisti
Bolzano
Galleria Civica
piazza Piero Siena1, località. Colle delle Benne, tel. Villa Canale 49 Piazza Domenicani 18
NOTTE tel.0471.22.34.13 0461.72.77.00. Don Camillo: Mondo piccolo dai Up&Down. Bellezza,

E Somatechnics. Transparent
travelers and obscure nobodies
Parole scavate
Installazioni scultoree ispirate al
monti alla pianura
Un'esposizione dedicata al ciclo
Inquietudine, Opera
Esposizione di opere pittorichedi
GIORNO Dieci giovani curatori e curatrici a
presentare un concetto di mostra
succedersi di momenti
drammatici nella quotidianità del
di Giovannino Guareschi in
occasione dei cinquant'anni dalla
Paolo Rossetto accompagnata da
una selezione di scatti del
per un Padiglione Italia-Austria. fronte della Grande Guerra. scomparsa dell'autore. fotografo Andrea Pozza.
Fino al 2 Settembre Fino al 31 ottobre Fino al 16 settembre Fino al 2 settembre

CINEMA La rassegna di Tesero dal 26 agosto Val di Fassa


CINEMA TRENTO - PRIME VISIONI
CINEMA TEATRO NUOVO ROMA
Me+Marie al Ciampac
Corso 3 Novembre, 35 - Tel. 0461.261819 www.cineworld.info
Chiusura estiva per «Panorama Music»
CORTILE SCUOLE F. CRISPI

L
Via San Giovanni Bosco, 4 - Tel. 0461.420788
www.trentinospettacoli.it
Io c’è a musica contaminata e di frontiera di
Commedia. Regia di A. Aronadio. Me+Marie sarà protagonista oggi al
21.00
Ciampac di Alba di Canazei (ore 12)
MULTISALA ASTRA nel cartellone di Panorama Music Val di
Corso M. Buonarroti, 16 - Tel. 0461.829002
Chiusura estiva Fassa. Il progetto musicale nasce
MULTISALA G. MODENA dall’incontro di Maria Moling, cantante e
Viale S. F. d’Assisi, 8/a - Tel. 0461.261819 www.cineworld.info musicista proveniente dalla Val Badia, che
Fire Squad - Incubo di fuoco
Drammatico. Regia di J. Kosinski.
Duo in passato ha fatto parte del gruppo ladino
17.10 A Maria Moling, dei Ganes, con il chitarrista e compositore
Come ti divento bella cantante svizzero Roland Vögtli, appartenente alla
Commedia. Regia di A. Kohn, M. Silverstein.
19.40 A e musicista minoranza linguistica romancia del
Escape Plan 2 - Inferno della Val Badia Cantone dei Grigioni. La band, che nel
Azione. Regia di S. C. Miller.
22.00 A e il chitarrista 2015 vince il concorso per canzoni in
Shark - Il primo squalo
Azione. Regia di J. Turteltaub.
e compositore lingue minoritarie Suns International di
17.10-22.00 A svizzero Udine, si allarga ora alla collaborazione di
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza
mostruosa 3D
Roland Vögtli alcuni giovani talenti dell’area tedesca
Animazione. Regia di G. Tartakovsky. come Jacob Foord e Clemens von
19.50 A Finckenstein. I brani in repertorio, che
Ant-Man and the Wasp
Azione. Regia di P. Reed. fanno parte del recentissimo album
17.10-19.30 A Double Purpose, possono essere
La settima musa
Thriller. Regia di J. Balaguero. melanconici, energici, delicati, a volte
22.00 A spietati e consentono, attraverso una
SUPERCINEMA VITTORIA armonizzazione tra voci e strumenti, di far
Via G. Manci, 72 - Tel. 0461.261819 www.cineworld.info
percepire la semplicità e franchezza di un

«Trentino Danza Estate»


Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mo-
struosa intimo ritratto dell’anima. Ingresso libero.
Animazione. Regia di G. Tartakovsky.
17.50-21.00 A Fabio Nappi
© RIPRODUZIONE RISERVATA
ALA

Ballo, formazione e teatro


CINEMA G. SARTORI
Via Teatro - Tel. 0464.671633
Riposo
ALDENO
L’orchestra cinese
CINEMA COMUNALE
Piazza C. Battisti - Tel. 0461.420788
Riposo La Sichuan Philarmonic
ANDALO
CINEMA COMUNALE di Linda Pisani
spettacoli serali ed eventi in piazza per coin-
volgere il paese. Per il pubblico, la manifesta-
oggi al Buonconsiglio
Piazza Centrale 1 c/o Municipio - Tel. 0461.585776
Riposo zione inizierà domenica 26 agosto al teatro di

Q
ARCO Danzatori? Aspiranti ballerini? Appassionati Tesero con la serata inaugurale; martedì 28 la uesta sera (alle 20.45) la Sala Grande
AUDITORIUM ORATORIO di danza? Segnatevi sul calendario che dal 26 festa si sposterà in piazza; il 29 agosto si entre- del Castello del Buonconsiglio di
Via Pomerio, 15 - Tel. 380.3491721
Riposo agosto all’1 settembre a Tesero, in val di rà nel clou al Teatro Comunale dove andrà in Trento ospiterà un concerto che
BASELGA DI PINÈ Fiemme, si svolgerà la diciottesima edizione di scena TrentinoLab, la perfomance di danza af- vedrà impegnata la Sichuan Philarmonic
CENTRO CONGRESSI «Trentino Danza Estate», una settimana di for- fidata quest’anno ai coreografi Filippo Steri e Orchestra con un’aggiunta di alcuni
Via Cesare Battisti, 106 - Tel. 0461.557028 mazione nel campo della danza attraverso sta- Alessandro Renaldi, ovvero Nough. Giovedì 30 musicisti trentini e suonerà alcuni tra i più
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa ge intensivi con docenti e coreografi di fama agosto da non perdere il contest di hip hop e noti brani del repertorio operistico da
17.00-21.00
CANAZEI internazionale provenienti da tutto il mondo. sabato 1 settembre si terrà lo spettacolo finale Ospite Rossini a Verdi in un galà lirico di grande
CINEMA TEATRO MARMOLADA Sono già oltre 200 gli iscritti che parteciperan- al Palazzetto dello Sport di Cavalese. Nella Sala qualità. Un momento di grande rilievo
Via Roma, 34 - Tel. 0462.601625 no ai corsi che vanno dalla danza acrobatica al- Lo staff degli insegnanti sarà formato da: Grande del culturale che crea un’occasione di
Obbligo o verità 17.00-21.15-23.00 la classica, dalla danza contemporanea alla Giulio Crocetta per l’acrobatica, Mad Mike per Castello del condivisione e di crescita per i musicisti
CASTELLO TESINO moderna passando per hip hop, musical e la Dance Hall, Cristina Amodio e Barbara Protti Buonconsiglio dei due paesi e che regala alla città di
NUOVO CINEMA TEATRO dance hall, alcuni posti sono ancora disponi- per la danza classica, Gianluca Ferrato per il oggi alle 20.45 Trento un evento di assoluta fruibilità per
Via Venezia, 18 - Tel. 0461.593232
Riposo bili. «L’obiettivo di Trentino Danza Estate — musical, Daniele Ziglioli per la danza contem- la Sichuan un pubblico trasversale. La manifestazione
FOLGARIA dice il presidente dell’associazione Flavio Del- poranea, Caterina Felicioni e Michael Cassan Philarmonic inoltre si colloca all’interno del primo tour
TEATRO CINEMA PARADISO vai — è quello di fornire strumenti di forma- per la danza moderna, Tony Stone, Patrick Orchestra italiano della Sichuan Philarmonic
Via C. Battisti, snc - Tel. 0464.720006 zione. In questo modo i partecipanti hanno Ang, Peter Valentin e Nough per l’hip hop. Dice Orchestra, orchestra rappresentativa della
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa
17.30 l’opportunità di frequentare gli stage organiz- ancora Paolo Golser: «Le difficoltà a organiz- Provincia Cinese del Sichuan: il concerto
Chiamami col tuo nome 21.00 zati, sia per coltivare una passione personale zare un evento di questa portata non manca- rappresenterà il momento
GRIGNO che per entrare nel mondo dei professionisti». no, specie da un punto di vista economico per istituzionalmente più rilevante dell’intero
TEATRO COMUNALE TEZZE A occuparsi della direzione artistica Paolo i tagli che negli anni ci sono stati. Va detto che tour con la presenza di rappresentanti
Via Nazionale - Tel. 0461.420788
Riposo
Golser e Donatella Zampiero che aggiungono: grazie al sostegno degli sponsor pubblici e pri- della diplomazia cinese e verrà
LAVARONE «La nostra soddisfazione? Aver visto passare vati siamo sempre stati autosufficienti con ol- videoripreso e successivamente trasmesso
CINEMA DOLOMITI
negli anni numerosi allievi che poi sono di- tre il 60% derivante dalle entrate dei parteci- sulla Sichuan Radio and Television, una
Piazza Italia, 26 ventati professionisti, diamo ai ragazzi la pos- panti. Ecco perché questo evento ha resistito delle più importanti emittenti televisive
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa
17.30
sibilità di lavorare con grandi insegnanti an- nel tempo: buona gestione e organizzazione e dell’intera Cina.
Proiezioni Trento Film Festival ingresso gratuito che a livello mondiale». La settimana sarà ric- scelte artistiche ben studiate. È importante in- © RIPRODUZIONE RISERVATA
21.00 ca di studio, ma anche di appuntamenti con vestire sui giovani». © RIPRODUZIONE RISERVATA
PERGINE VALSUGANA
CINEMA TEATRO DON BOSCO

CARNET
Via Regensburger 90 - Tel. 0461.420788
Riposo
TEATRO COMUNALE DI PERGINE
Piazza Garibaldi 5 - Tel. 0461.511332
Teatro 16.00-20.45 MUSICA Lutzemberger, concerto con Gabriele Iorio prenotazione. Info su BAMBINI medievale. Da mercoledì a domenica fino
PREDAZZO al pianoforte. Musiche di Beethoven, www.orienteoccidente.it a novembre. Biglietti: € 7,50/4 (under 14
CINEMA TEATRO COMUNALE ARCO Liszt, Debussy, Ravel. Ingresso libero. Alle 20.30 TRENTO anni). Info 0464.68.44.53.
Via Cesare Battisti, 28 - Tel. 0462.501109 Castello Informazioni su www.arsmodi.it/piu- Muse, Museo delle Scienze Dalle 10
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa Corso del lavoro e della scienza 3
17.00 Nicola Piovani al Castello di Arco piano-2018 CIVEZZANO
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa Per Contemporanea. Rassegna di musica Alle 21 Forte Maxi Ooh! La scoperta inizia dai sensi
17.00
Quasi nemici L’importante è avere ragione 21.15 nuova, sale sul palco nella emozionante Sulla Grande guerra Ogni esperienza al Maxi Ooh! è
RIVA DEL GARDA cornice del prato della Lizza di Arco, CALDONAZZO Il ciclo Tra le mura presenta Sotto la accompagnata da attività che stupiscono
Nicola Piovani con il concerto La musica è Corte Trapp Piazza Chiesa 7 stessa croce, spettacolo di e con Giulio e divertono in uno spazio dedicato più
CINEMA ROMA
Viale Dante, 54 - Tel. 0464.552269 pericolosa, in cui ripercorre la sua Pierobon dirige Haydn Federico Janni. Ingresso libero. piccoli, dove vengono stimolati udito,
Riposo carriera. Ingresso: €10. Per Cultura in Musica Limes, concerto con Informazioni su www.teatrodipergine.it tatto e vista. Fino al 31 agosto, da
SALA DELLA COMUNITÀ Alle 21.30 l'Orchestra Haydn, direttore e tromba Alle 21 martedì a venerdì ore 10-11 mamme e
Viale Rosmini, 5/b - Tel. 0464.573916 solista Marco Pierobon. Musiche di papà entrano al museo con bambini fino
Riposo
Bernstein, Gershwin, Plant-Page. Infotel CONFERENZA a 3 anni al costo di € 2.Infotel
ROVERETO 0461.270311.
0461.727.752.
CINEMA TEATRO ROSMINI Alle 21 PREDAZZO Dalle 10 alle 11 e dalle 18 alle 19
Via Paganini, 14 - Tel. 0464.421458 VISITA GUIDATA
Chiusura estiva Municipio
MULTISALA SUPERCINEMA TEATRO Piazza Santi Filippo e Giacomo 3 AVIO RIVA DEL GARDA
Piazza A. Rosmini, 18a - Tel. 0464.421216 Dolomiti, patrimonio meraviglioso Castello via al Castello Centrale Idroelettrica Via G. Cis 13
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa ROVERETO Presso l’Aula Magna del Comune, oggi si I regali di Tommasina
18.45-21.00 Come l'acqua si trasforma in energia
Ant-Man and the Wasp 18.50-21.10 Teatro alla Cartiera Via Cartiera 15 tiene la conferenza La Grande Strada Grazie ai doni portati dai personaggi Una visita con originali allestimenti
TESERO Beast without beauty delle Dolomiti di Karl Felix Wolff del 1908, convenuti alla cerimonia di nozze tra multimediali. Visite guidate tutti i giorni
CAVALESE Beast without beauty, teatro-danza di relatore Fabio Chiocchetti dell'Istituto Guglielmo Azzone di Castelbarco e
CINEMA COMUNALE Magnifica Comunità di Fiemme Via Scario 1 su prenotazione. Maggiori dettagli su
Via Noval, 5 - Tel. 0462.815040 Carlo Massari e C&C Company, in Ladino di Fassa. Tommasina Gonzaga, i bimbi insieme ai www.hydrotourdolomiti.it
Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa Solo...più piano anteprima e coproduzione del Festival Ingresso libero. loro genitori scopriranno la storia di
17.15 Per il centenario dalla nascita di Cesare Alle ore 9 - 17
Concerto 21.00 Oriente Occidente. Ingresso libero su Alle 21 questa affascinante fortificazione
16 Giovedì 23 Agosto 2018 Corriere del Trentino
TN

A8072791