Sei sulla pagina 1di 6

[Servizi per le istituzioni]

INTRODUZIONE

Perché comunicare
Comunicare è un fatto naturale succede a chiunque, sempre. Farlo bene però
richiede professionalità: quando si comunica una persona, un ente,
un’istituzione o un’azienda è necessario essere molto attenti e programmare
per tempo fasi, messaggi e strumenti. Comunicare non è fare marketing, è
molto di più. L’esperienza da sola non basta, ci vogliono anche idee, creatività
e capacità relazionali.
Noi mettiamo al disposizione dei nostri clienti tutto questo nella convinzione
che gestire un progetto di comunicazione significhi innescare un circolo
virtuoso che parte dalla definizione delle identità in gioco e arriva alla
creazione del consenso passando attraverso la costruzione della leadership. Di
ogni possibile leadership.

La comunicazione istituzionale
Le amministrazioni pubbliche, di ogni ordine e grado, non solo devono ma
hanno bisogno di comunicare costantemente. Regioni, Province e Comuni sono
chiamati dalla legge a rendere trasparenti le proprie attività attraverso un
costante flusso di informazioni. Oggi però questo non basta più per interpretare
un territorio e la sua pubblica opinione. C’è bisogno di creare un flusso di
comunicazione a due direzioni che consenta non solo alle amministrazioni di far
sapere ma anche alla cittadinanza di esprimersi e intervenire nel merito.
Attraverso questo circolo virtuoso si alimenta e si rafforza il rapporto di
rappresentanza e si creano comunità e leadership. Rappresentare un territorio
significa anche questo: connettersi con il suo racconto, con la sua identità,
elaborando una solida visione per il futuro. La creazione del consenso passa da
qui, dalla costruzione di relazioni vere e forti su cui investire tempo ed energie.
Dueccì si pone l’obiettivo di:
• Rafforzare il profilo di leadership dell’amministrazione e dei suoi
esponenti più rappresentativi, perché siano riconosciuti come guide
autorevoli della comunità;
• Dotare l’amministrazione degli strumenti di comunicazione più idonei a
mantenere vivo e costante lo scambio con la pubblica opinione.

L’OFFERTA DI SERVIZI

Gli obiettivi diventano risultato concreto attraverso i seguenti servizi:

I. Consulenza, campagna di comunicazione e accompagnamento


 Analisi dei bisogni e del profilo comunicativo dell’amministrazione;
analisi del territorio e dello scenario di riferimento; video
reportage sui risultati dell’analisi.

Pagina | 2
 Strategia di comunicazione: posizionamento comunicativo, parole
chiave, slogan, ideazione delle attività e scelta dei mezzi di
comunicazione, definizione dei temi e dei tempi della campagna.
 Creatività e immagine coordinata della campagna: materiali
cartacei (brochure, manifesti) e materiali on-line (loghi, siti, blog).
 Accompagnamento costante attraverso l’aggiornamento delle
linee strategiche, l’analisi quotidiana della rassega stampa,
supporto sul campo.
 Scrittura discorsi e dossier tematici per attualizzare le linee
strategiche.
II. Formazione
 La formazione specifica destinata a rafforzare le capacità
comunicative dei soggetti istituzionali. Il percorso formativo
riguarda:
i. Team building e motivazione
ii. Comunicazione istituzionale
iii. Ufficio stampa
iv. Web 2.0
v. Public Speaking
III. Documentario
 Realizzazione di un documentario che racconti l’identità
dell’amministrazione e del territorio nel quale opera. Il video è
pensato per essere uno strumento di comunicazione diretto alla
pubblica opinione e alle altre istituzioni. Intorno al
documentario è possibile sviluppare una serie di eventi ad hoc che
ne amplifichino l’effetto.
IV. Format eventi
 Sviluppo di format ad hoc pensati per definire e consolidare il
profilo comunicativo dell’amministrazione, con supporto
organizzativo e relazionale. I format si caratterizzano per
innovazione e multimedialità.

Abbiamo lavorato con


• Regione Campania: coaching, rafforzamento del profilo di leadership e
consulenza in comunicazione istituzionale all’Assessorato per
l’Agricoltura e le Attività produttive.
• Regione Basilicata: coaching e consulenza in comunicazione al
Presidente della Giunta; campagna di comunicazione istituzionale.
• Regione Basilicata, assessorato Sanità: piano di comunicazione e
campagna “Non mangiamoci la salute”
• Provincia di Caserta: consulenza permanente per la comunicazione del
Presidente e formazione allo staff.
• Provincia di Prato: consulenza in comunicazione istituzionale e
promozione del territorio con elaborazione del Piano Strategico di
Posizionamento.

Pagina | 3
• Comune di Parma: formazione e consulenza in comunicazione
istituzionale per l’Assessorato ai Trasporti.
• Formez: ideazione e gestione progetto web “Dall’iter alle reti”
• I.P.E.S.L.: progetto di consulenza strategica

APPROFONDIMENTO: LA METODOLOGIA
Dueccì si avvale della seguente metodologia:

1. Modulo 1: analisi
a. Analisi desk
i. Analisi del profilo dell’amministrazione, su materiale
conoscitivo fornito dal cliente come materiali di
comunicazione già prodotti
ii. Analisi delle interviste, del curriculum, della storia dei
membri di giunta
iii. Analisi scenario politico-economico su dati disponibili (Istat)
iv. Analisi scenario media
- Old media
- New media
b. Analisi field
i. Focus group: gruppi di discussione su target selezionati e
traccia semi-strutturata per far emergere l’immaginario
locale e i vissuti.
ii. Interviste mirate e strutturate agli opinion leader del
territorio, selezionati e contattati in collaborazione con lo
staff locale;
iii. Indagine etnografica: osservazione partecipata dei tempi e
dei luoghi del territorio al fine di far emergere i caratteri
dello spazio cittadino e le dinamiche di socializzazione.

2. Modulo II: strategia


a. Definizione del posizionamento
i. Definizione del racconto identitario
ii. Le parole chiave
b. Individuazione temi e tematizzazioni
i. L’issue identity
ii. Il tono del messaggio
c. Targettizzazione
i. Selezione uditorio di riferimento per la campagna di
promozione
d. Elaborazione piano media
i. Selezione delle forme e dei mezzi di comunicazione più
adatti
ii. Individuazione degli spazi disponibili
iii. Agenda setting

Pagina | 4
3. Modulo III : comunicazione
a. Visual identity
i. Immagine coordinata campagna
b. Elaborazione materiali comunicazione
i. Old media: manifesti, cartoline, spazi giornali e tv
ii. New media: Social Network, sms, e-mail
c. Definizione format degli eventi
i. La scaletta
ii. La promozione
iii. Supporto relazionale
d. Gadget

4. Modulo IV: formazione


a. La formazione è pensata per essere:
i. Multimediale
ii. Esperienziale e non solo frontale con laboratori pratici
iii. Specifica e tagliata sui bisogni emersi in fase di analisi

5. Modulo V: supporto strategico e contenutistico in progress


a. Aggiornamento strategia
i. La lettura strategica della quotidianità
b. Stesura discorsi, interventi
c. Predisposizione dossier tematici
d. Supervisione media relation
i. In coordinamento con l’ufficio stampa interno
e. Supporto per uscite mediatiche più rilevanti

Pagina | 5
CHI SIAMO

Gabriele Carones
gabrielecarones@gmail.com

Nato nel 1979 si è laureato in Scienze Politiche presso la Libera Università degli
Studi Sociali Guido Carli di Roma. Entra a Reti nel 2005 come consulente in
comunicazione politica e nel 2008 diventa coordinatore di area. Cura la
realizzazione di campagne elettorali e progetti di comunicazione istituzionale
per enti, associazioni di categoria e aziende. Viene chiamato a svolgere lezioni
in numerosi corsi interni ed esterni all’azienda. Ora è un libero professionista.

Federica Colonna
fedecolonna@gmail.com

Classe 1979 si laurea in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli


studi di Perugia. Si specializza in comunicazione politica presso l’Alta Scuola di
Formazione per la Pubblica Amministrazione e diventa consulente politico per
Reti occupandosi di campagne elettorali, istituzionali, per le associazioni di
categoria e le multi utility. Oggi libera professionista, fa la consulente a tempo
pieno e collabora con il web magazine di Fare Futuro di cui cura la rubrica
“LogoPolis” sulle parole della politica.

Pagina | 6