Sei sulla pagina 1di 26

Momento ultimo plastico

Materiale elasto-plastico
Plasticizzazione delle sezioni inflesse
 In una sezione inflessa, all’aumentare della deformazione
(curvatura) la plasticizzazione interessa parti sempre più
ampie della sezione.
 Per deformazioni molto grandi la sezione si può assumere
interamente plasticizzata
Momento ultimo plastico

Momento ultimo plastico

Momento ultimo plastico

Forza normale e Flessione
 In presenza di una forza normale N, quando la sezione è
interamente plasticizzata l’asse neutro divide la sezione in
modo che

 Inoltre

 Da queste due si ricava



Classi di sezioni
Classi di sezioni
classe 1 quando la sezione è in grado di sviluppare una cerniera plastica avente la capacità
rotazionale richiesta per l’analisi strutturale condotta con il metodo plastico di cui al §
4.2.3.2 senza subire riduzioni della resistenza. Possono generalmente classificarsi come
tali le sezioni con capacità rotazionale

classe 2 quando la sezione è in grado di sviluppare il proprio momento resistente plastico, ma con
capacità rotazionale limitata. Possono generalmente classificarsi come tali le sezioni con capacità
rotazionale

classe 3 quando nella sezione le tensioni calcolate nelle fibre estreme compresse possono
raggiungere la tensione di snervamento, ma l’instabilità locale impedisce lo sviluppo del
momento resistente plastico;

classe 4 quando, per determinarne la resistenza flettente, tagliante o normale, è necessario tener conto
degli effetti dell’instabilità locale in fase elastica nelle parti compresse che compongono la sezione. In
tal caso nel calcolo della resistenza la sezione geometrica effettiva può sostituirsi con una sezione
efficace.
Definizione della classe
Definizione della classe
Esempio
Esempio
Tabelle profilati
Momento statico sezioni I
Momento di metà sezione

2
Flessione e taglio

Flessione e taglio

Taglio – Calcolo plastico
 La resistenza a taglio della sezione plasticizzata si può
calcolare con la relazione

 Av,pl è l’area della sezione resistente al taglio.


 Per le sezioni a doppio T si può calcolare con la relazione
Taglio – Calcolo plastico

Flessione e taglio – calcolo plastico

Esempio
 Verificare la sezione IPE330 in acciaio S355 soggetta al
momento flettente Md = 220kNm e alla forza di taglio Vd =
400kN
 Verifica al limite di snervamento. Per la sezione data si ha Jx
= 11770cm4, la tensione normale a differenti livelli (lembo,
attacco anima) è (in kN/cm2):
Esempio (verifica al limite elastico)
 Il momento statico della parte di sezione separata dal taglio
è:

 I corrispondenti valori della tensione tangenziale dati dalla


formula di Jourawski sono
Esempio (verifica al limite elastico)
 a cui corrispondono le tensioni ideali (al lembo, all’attacco
dell’anima e nel baricentro), in MPa:
Esempio (verifica al limite plastico)
 Applicando la troviamo
Av,pl = 30.813 cm2 e quindi VRpl = 601.5 kN. Dunque
Vd = 400kN > 0.5VRpl, pertanto si dovrà tenere conto del
taglio.

 Quindi

 Md = 220kNm