Sei sulla pagina 1di 5
wow COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE Provincia di Palermo COPIA Di DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE /N, 53 DEL 29/12/2016 _ IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Oggetto: “APPROVAZIONE DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE E BILANCIO D(BREVISIONEMRIENNALEND Vanno 2016 e questo giorno 29 del mese di dicembre, alle ore 15.30 nella sala delle adunanze “PADRE BAGLIES?” a seguito di invito diramato dal PRESIDENTE DEL CONSIGLIO in data 21/12/2016 Prot, 17657 si riunito il Consiglio ‘Comunale in sessione ordinaria. Presiede la seduta: AVV. RAPPA PIETRO SALVATORE [Presenti: Assenti: RAPA PIETRO SALVATORE Presidente CATANIA MARIA ROSA Consigliere NEVOLOSO Sig. BENEDETTO Consigliere NEVOLOSO ORAZIO —_Consigliere BILLECI ORAZIO Consigliere PAGANO GIUSEPPE —_—_Consigliere LUCIDO ANNA GAIA GIAMBONA DANIELA —_Consigliere GUERCIO BARTOLA PUCCIO MARIA GRAZIA. Consigliere Anziano GRADINO VIVIANA Consigliere CROCE GIOVANNA Consigliere PALAZZOLO ANTONINO DOMENICO — Consigliere PROVENZA ANNA CALTANISSETTA GIUSEPPE Consigliere Anziano Totale Presenti: 10 Totale Assenti:_ 5 Sono presenti in aula: - BOLOGNA STEFANO (SINDACO) - _ MANNINO ANGELO, PUCCIO ROSSELLA, LUCIDO ANNA MARIA (ASSESSORI) Scrutatori i Consiglieri Signori: GRADINO VIVIANA, PROVENZA ANNA. con l'assistenza del Segretario Comunale, DOTT.SSA GENOVA ANNA I Presidente, constatato che gli interventi sono in numero legale, dichiara aperta la riunione ed invita i convocati a deliberare sull'oggetto sopraindicato. PER ESTRATTO Al SENSI DELLA LEGGE 11/2015 ART. 6 SI APPROVA CON N. 10 VOTI FAVOREVOLI DEI CONSIGLIERI PRESENTI E VOTANTI IN AULA , LA SEGUENTE PROPOSTA DI DELIBERAZIONE. (CON DUE EMENDAMENTI) Il Responsabile del settore economico-finanziario sottopone all'approvazione del Consiglio Comunale la proposta di daliberazione avente ad oggetto: “APPROVAZIONE DOCUMENTO UNICO DI PROGRANIMAZIONE E BILANCIO DI PREVISIONE TRIENNALE 2016-2018". ILRESPONSABILE DEL SETTORE FINANZE VISTO il Testo Unico delle leggi sull'ordinamento degli Enti Locall approvato con D.Lgs. 18/08/2000 n.267; RICHIAMATO art. 151- comma 1 - dal Tuel che prevede "t, Gil enti locali ispirano Ia propria gestione al principio dello programmazione. A tal fine presentano i! Documento unico di programmazione entro il 34 luglio di ogni anno e i! bilancio di pprevisione finanziario entro i'34 dicembre, riferiti ad un erizzonte temporale almeno triennale. Le previsioni del bilancio sono elaborate sulla base delle linge strategiche contenute nei documento unico dl programmazione, osservando i principi contabili generall ed applicatiallegat! al decreto legislative 23 giugno 2021, n. 118, e successive modificazioni. | termini possono essere differiti con Decreto del Ministero dell'interno, diintesa con il Ministro del Economia e delle Finanze, sentita la Conferenza Stato-cittd ed autonomie local in presenza oi motivate esigenze". RICHIAMATO 'articolo 162, comma 1 del TUEL, come modificato dal D. Lgs. 10 agosto 2014 n. 126, “gli Enti local deliberano annualmente I bilancio di previsione finanziario riferito ad almeno un triennio, comprendente le previsioni di competenza e di cassa del primo esereizlo del periodo considerato e le prevision! di competenza degli esercizi successivi, osservands i principi contabili generalie applicatiallegat al decreto legislativo 23 giugno 2021, n. 118 e successive modificazioni"; VISTO il D.M. 1 marzo 2026, pubbiicato nella Gazzetta Ufficiale n. 55 del 7 marzo 2016, che differisce al 30.04.2016 il termine per la deliberazione del bilancio di previstone relativo all'anno 2016 degli enti locali di cui all'aticolo 151 del T.U. approvato con D. Lgs. 267/2000; VISTA Ia nota prot. 14387 del 26/10/2016 con le quale il Commissario regionale ad acta, nominato giusta D.A. n. 106 DEL 16/06/2036, si ¢ formalmente insediato per esercitare 1 poteri del'intervento sostitutivo ex art. 109/bis dell'O.R.EE.LL. al fin} del'approvazione del bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2016; CONSIDERATO che nellesercizio 2016, gli schemi di bilancio provisti dag allegati n. 9 al decreto legislative n 118 de! 2011, Integrato e corretto dal decreto legislativa n. 126 del 2014, assumono valore a tutti gi effetti giuridici, anche con riguardo alla funzione autorizzatoria, CONSIDERATO che dal 1° gennalo 2015, il decreto legislative n, 118/201 richiede agli enti locali che non hanno partecipato alla sperimentazione della riforma contabile di applicare il principio contabile applicato della programmazione & ppredisposizione del primo DUP con riferimento al triennio 2016-2018; RICHIAMATA la delibera della Giunta Comunale n, 165 del 07/12/2016, immediatemente esecutiva, con la quale @ stato ‘approvato il Documnento Unico dl Programmarione e schemni del Bilancio di previsione 2016-2018 e relativi allegati; DATO ATTO che: > ilBitancio di previsione 2016 @ stato predisposto con Vinserimento del Fondo di dubbia esigibilta previsto dall'art. 167 del Tuel, per gli anni 2016-2017-2018, optando per la percentuale minima rispettivamente per i vari anni, del 85%, del 70% e del 85%; > {a Giunta comunale ha proweduto a predisporre lo schema di bilancio di previsione triennale 2016-2018 comprendente le previsioni di competenza e di cassa del primo esercizio del periodo considerato e le previsioni di competenza degli esercizi visto: =articolo 1 della legge n. 208 del 28 dicembre 2015 {legge di stabilits 2016), comma dal 707 al 713, che disciplina il nuovo obbligo del pareggio di bilanclo per gli anni 2016 © successivi, in sostituzione del previgente sistema imperniato sul ‘meccanismo del Patto di stabilita, che richiede di conseguire un saldo non negativo (anche pari a zero) calcolato in termini di ‘competenza fra le entrate finail (primi 5 ttoll del bilancio armonizzato) e le spese finali (primi 3 titoli det nuovo bilancio). Tale saldo pué essere eventualmente modificato dallntervento della Regione. ISTE le Delibere della Giunta Comunale n.52 det 05/05/2016 e del Consiglio Comunale n. 31 del 30/06/2016 con le quali & stato adottato il Programma triennale 2016-18 ed elenco annuale 2016 del lavori pubblici, DATO ATTO che questo Ente ha rispettato il Patto di stabilita del'anno 2015 come da certificazione inviata al MEF entro i termini di legge; DATO ATTO che, ai sensi dell'art. 1 della legge n. 296/206 (legge finanziaria 2007}, anche per lesercizio 2016 si intendono prorogate di anno in anno le tariffe ed aliquote vigenti stante la mancata deliberazione della tariffe ed aliquote entro il termine per la deliberazione del bilancio di previsione; VISTO il DUP 2016-2018 (di cui allallegato A) elaborato secondo i nuovi dati contabili approvato In sede di predisposizione dello schema di bilancio 2016, che forma parte integrante e sostanziale dello stesso e che in questa sede si approva; VisTo Il bilancio di previsione triennale 2016-2018 (di cu al'allegato B) ei suoi allegati (C-M}, i quali formano parte integrante esostanziale del presente provvedimento; RILEVATO che lo stesso risulta redatto in’ conformita ai principi dettati del'ordinamento finanziario e contabile degli enti locali onché dalla normativa vigente e che ai sensi dell'art.162 del D. gs. n.267/2000 lo schema di bilancio i provisione & stato redatto garantendo gli equilibri fnanziar; VISTO il parere del Collegio dei Revisori dei Conti acquisito al protocollo dell’Ente in date 14/12/2026 al n.17259 VisTO il vigente Regolamento di contabil PROPONE DI DELIBERARE Di prendere atto della relazione al bilancio di previsione 2016/2018 predisposta del responsabile del settore economico-finanziario, trasmessa glusta nota prot.16923 del 09/12/2016 quale atto integrante e sostanziale della presente deliberazione; 2. Di approvare i! Documento Unico di Programmazione 2016-2018 nelle risultanze di cui all'allegato A che forma allegato al bilancio di previsione 2016/2018; 3. Di approvare il bilancio ci previsione 2016/2018 nelle risultanze di cul allallegato B, comprendente sia le previsioni di competenza e di cassa del primo esercizio del periodo considerato sia le previsioni di competenza degli esercizi 4. Didare atto che: > il bilancio di provisione 2026-2018 pareggia, fra entrata e spesa cosi come risulta dal seguente quadro generale riassuntivo (rimesso in allegato G): ‘QUADRO GENERALE RIASSUNT so mH leeaee meses | — eral Tr | frzmtrer ce casa) seen] aman] eas] | ER RT Ta Ferme) eae azar Teoasoxe] Temksi