Sei sulla pagina 1di 36

Ancoraggi su muratura:

normativa, marcatura CE e progettazione


Agenda

1 Introduzione: ancoranti e applicazioni

2 Normativa e Marcatura CE

3 Prove di carico in cantiere per la valutazione della resistenza

4 Progettazione di ancoranti su muratura secondo ETAG029

5 Hilti Profis Anchor Masonry

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


2
Applicazioni: dal recupero alle nuove
realizzazioni

Recupero edilizio – consolidamento volte murarie con cappa armata

� Realizzazione di una cappetta in cls, collegata con


connettori inghisati
� Soletta collegata in chiave con massetto strutturale
superiore
� Inghisaggi di collegamento sulle murature

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


3
Applicazioni: dal recupero alle nuove
realizzazioni

Recupero edilizio – consolidamento volte murarie con tiranti estradossali

� Confinamento della volta mediante tiranti estradossali


� Ridotto aumento della massa
� Inghisaggio dei tiranti nei maschi murari

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


4
Applicazioni: dal recupero alle nuove
realizzazioni

Recupero edilizio – collegamento cantonali e cerchiatura interna

� Microcucitura paramenti esterni


� Cerchiatura interna con tenditori

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


5
Applicazioni: dal recupero alle nuove
realizzazioni

Recupero edilizio – appoggio solai lignei

� Cordolo metallico continuo lungo le pareti


� Collegamento e supporto solaio ligneo alle pareti
� Utilizzo dell’ancorante chimico per il collegamento acciaio – legno

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


6
Applicazioni: dal recupero alle nuove
realizzazioni

Recupero edilizio – adeguamento sismico paramenti murari

� Collegamento paramenti murari tamponature


� Aumento della resistenza meccanismo di
espulsione fuori dal piano

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


7
Applicazioni: dal recupero alle nuove
realizzazioni

Nuove realizzazioni – facciate ventilate

� Fissaggio sottostruttura facciata su elementi in cls e


muratura
� La possibilità di fissarsi sui paramenti murari consente
l’ottimizzazione dei profili delle strutture di supporto
� Necessità di utilizzo ancoranti in acciaio inox A2/A4 come
protezione alla corrosione
www.hilti.com Seminario ESEB | 2015
8
Panoramica ancoranti per uso su muratura
Marcatura CE
Ancorante Materiali base Applicazioni
su muratura?
Ancorante a lamierino
Non strutturali
tipo «HAM» Muratura piena
(es impiantistica
non rilevante,
tendaggi, etc, )

Ancorante a
espansione tipo «HST» Pietra naturale
Non strutturali
dura

Ancorante a vite tipo Muratura piena


«HUS3» compatta, AAC
Non strutturali

Non esistono regole generali per ancoranti non marcati CE su muratura, dati e
prestazioni su base delle indicazioni del produttore
www.hilti.com Seminario ESEB | 2015
9
Panoramica ancoranti per uso su murature
Marcatura CE
Ancorante Materiali base Applicazioni
su muratura?
Ancorante plastico tipo
«HRD» Muratura piena e
Non strutturali,
forata, blocchi di
applicazioni
cls, gasbeton
rilevanti (p.e.
Applicazioni non
facciate ventilate)
strutturali

Ancorante chimico
tipo «HY 270» Muratura piena e
forata, blocchi di Strutturali e non
cls, gasbeton strutturali

Marcatura CE volontaria per il produttore, obbligatoria per usi strutturali. Necessario un


controllo sul singolo prodotto.
www.hilti.com Seminario ESEB | 2015
10
Applicazioni: dal recupero alle nuove
realizzazioni

Impiego di ancoraggi chimici vinilestere ibrido

� Reperibilità, facilità e rapidità di impiego


� Maggiore facilità realizzazione fori orizzontali (percolamento assente e non
necessaria rispetto alle comuni malte colabili) o sopratesta
� Minore impatto - diametro fori ridotti rispetto alle malte
� Tempi di indurimento rapidi rispetto alle malte
� Marcatura CE per specifico impiego (In presenza di Valutazione ETA)
� Vita nominale nella Valutazione ETA - Marcatura CE
� Compatibilità con acciaio zincato a freddo, a caldo, acciaio inox e HCR (High
Corrosion Resistance)

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


11
Elementi di un sistema di ancoraggio chimico su
muratura

Bussole retinate e Ancorante chimico


Barre filettate e
al metro e dispenser per
bussole femmine
(presenza di vuoti) iniezione

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


12
Principio di funzionamento di un ancoraggio
chimico su muratura
Muratura piena Muratura forata

Meccanismo Adesione
Forma (Bulbo di contrasto)
resistente Forma (foro ruvido)

Foro Rotazione o rotopercussione Solo rotazione

Utilizzo
Solo in presenza/rischio di vuoti Obbligatorio
retina

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


13
Installazione in presenza di materiali forati

La percussione di un perforatore può causare la rottura o


la formazione di cricche del materiale, in particolar modo
su supporti forati. Specificare la necessità di foro in
caso di sola rotazione.
La pulizia con Aria compressa migliora le prestazioni
certificate dell’ancorante

In presenza di materiali forati o vuoti nel materiale base, è


necessario prevedere bussole retinate per evitare la
dispersione della resina

La resina va iniettata nella giusta quantità. Un eccesso o


insufficenza di resina può causare la non corretta
formazione dei bulbi di contrasto

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


14
Installazione in presenza di materiali forati

L’inserimento della barra deve essere tale da consentire


la buona formazione dei bulbi di contrasto.

Il serraggio va realizzato con la giusta coppia di serraggio


per evitare sovratensioni sul materiale base

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


15
Agenda

1 Introduzione: ancoranti e applicazioni

2 Normativa e Marcatura CE

3 Prove di carico in cantiere per la valutazione della resistenza

4 Progettazione di ancoranti su muratura secondo ETAG029

5 Hilti Profis Anchor Masonry

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


16
Normativa
Il corretto percorso per la marcatura CE degli ancoraggi

Normative NTC 2008


Italiane

Organismo
Europeo European organization for technical
approval

ETAG 029
Linee Guida
European Technical
Europee Approval Guideline

Certificazioni

Marcatura
europea

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


17
Normativa
Norme tecniche per le costruzioni DM 14/01/2008
§11.1: « I materiali e prodotti per uso strutturale devono essere:

• identificati univocamente a cura del produttore […]


• qualificati sotto la responsabilità del produttore […]
• accettati dal Direttore dei lavori mediante acquisizione e verifica
della documentazione di qualificazione […] »

«[…] materiali e prodotti per uso strutturale innovativi […]. In tali casi il produttore potrà pervenire alla
Marcatura CE in conformità a Benestare Tecnici Europei (ETA), […]

«[…] Per i materiali e prodotti recanti la Marcatura CE sarà onere del Direttore dei Lavori, in fase di
accettazione, accertarsi del possesso della marcatura stessa e richiedere ad ogni fornitore, per ogni
diverso prodotto, il Certificato ovvero Dichiarazione di Conformità alla parte armonizzata della
specifica norma europea ovvero allo specifico Benestare Tecnico Europeo, per quanto applicabile.

Sarà inoltre onere del Direttore dei Lavori verificare che tali prodotti rientrino nelle tipologie, classi e/o
famiglie previsti nella detta documentazione.

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


18
Normativa
Quante «marcature» CE per un sistema di ancoraggio?

Per calcestruzzo non Per calcestruzzo


fessurato (zona compr.) Fessurato (zona tesa) Per calcestruzzo
per carichi statici per carichi statici Per riprese di getto
«Opzione 7» «Opzione 1»

Per calcestruzzo Per calcestruzzo


per carichi sismici per carichi sismici Per muratura
in zona a bassa sismicità in zona ad alta sismicità
«Cat. C1» «Cat. C2»

Un sistema di ancoraggio strutturale su muratura richiede una marcatura CE specifica!

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


19
Normativa
Le Linee Guida ETAG consentono di ottenere la marcatura CE e la
progettazione in differenti applicazioni
Riprese
Ancoranti su Calcestruzzo Muratura
di getto

Ancoranti Ancoranti
meccanici chimici Sismico Fuoco Ancoranti Ancoranti Ancoranti
(carichi (carichi chimici chimici plastici
statici) statici)

ETAG001 Technical
ETAG001 ETAG020
Allegato E Technical Report 023
(Non
Report ETAG029
strutt.)
020
Calcolo

EC2 –
ETAG001 Technical Technical
Technical
Allegato C Report 029 Report 045
Report 023

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


20
Normativa
Linee Guida ETAG
L’EOTA (European Organization for Technical Approvals) è
l’Ente Europeo che predispone le Linee Guida ETAG
European Technical Approval Guidline) dei prodotti innovativi
nell’ambito delle costruzioni per l’ottenimento della
Certificazione ETA.
In generale, una ETAG contiene:
• descrizione e classificazione principi di funzionamento
• requisiti specifici dei prodotti
• criteri di valutazione della rispondenza all’uso
• procedure di prova
• metodi di valutazione ed interpretazione dei risultati di prova
• procedure di Attestazione di conformità
• periodo di validità dell’approvazione

L’ETA (European Technical Assesment) o “Valutazione Tecnica


Europea” è una valutazione tecnica positiva dell’idoneità di un
prodotto per l’impiego previsto.
Il marchio CE può essere concesso solo ai prodotti conformi al
Benestare Tecnico Europeo
www.hilti.com Seminario ESEB | 2015
21
Normativa
ETAG029 per ancoranti chimici su muratura - Contenuti

Parte 1 – Generalità

Allegato A – Prove in laboratorio

Allegato B – Prove in cantiere

Allegato C – Metodo di calcolo

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


22
Cosa contiene la ETA di un ancoraggio chimico
su muratura?
Dati relativi alla vita utile dell’ancorante e condizioni d’uso

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


23
Cosa contiene la ETA di un ancoraggio chimico
su muratura?
Dati relativi all’impiego

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


24
Cosa contiene la ETA di un ancoraggio chimico
su muratura?
Mattoni/blocchi certificati

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


25
Cosa contiene la ETA di un ancoraggio chimico
su muratura?
Paramentri geometrici e di resistenza per il calcolo dell’ancorante

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


26
Quali tipologie di muratura possono essere
incluse nell’ETA dell’ancoraggio?

Pietra Argilla Calcestruzzo Altro


Muratura Argilla cruda Blocchi di cls Calciosilicato
irregolare alleggeriti/normali

Pietre Mattoni pieni AAC Calcestruzzo Mattoni forati


squadrate «refrattari» areato

In presenza di elevata eterogeneità, impossibile arrivare ad una certificazione �


Possibile soluzione prove di carico in situ
www.hilti.com Seminario ESEB | 2015
27
Norme UNI EN 771: lo standard normativo per
gli elementi in muratura di nuova costruzione
La Marcatura CE dei mattoni è obbligatoria dal 1.04.2006 e richiesta
dalle NTC2008 (§ 11.10.1)

UNI EN 771-1:2005 Specifica per elementi di muratura - Parte 1: Elementi per


muratura di laterizio
UNI EN 771-2:2005 Specifica per elementi di muratura - Parte 2: Elementi di muratura
di silicato di calcio
UNI EN 771-3:2005 Specifica per elementi di muratura - Parte 3: Elementi per
muratura di calcestruzzo vibrocompresso (aggregati pesanti e leggeri)
UNI EN 771-4:2005 Specifica per elementi di muratura - Parte 4: Elementi di muratura
di calcestruzzo aerato autoclavato
UNI EN 771-5:2005 Specifica per elementi di muratura - Parte 5: Elementi per
muratura di pietra agglomerata
UNI EN 771-6:2006 Specifica per elementi di muratura - Parte 6: Elementi di muratura
di pietra naturale

In presenza di dati contenuti nell’ETA è possibile procedere ad una progettazione


senza l’esecuzione di prove di carico
www.hilti.com Seminario ESEB | 2015
28
L’approccio ETAG029 per i casi reali di cantiere

Il tipo di muratura è previsto nell’ETA?

Sì No

Prove in laboratorio Prove di carico in


Dati tecnici da ETA
(stessa situaz. di cantiere) cantiere

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


29
Agenda

1 Introduzione: ancoranti e applicazioni

2 Normativa e Marcatura CE

3 Prove di carico in cantiere per la valutazione della resistenza

4 Progettazione di ancoranti su muratura secondo ETAG029

5 Hilti Profis Anchor Masonry

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


30
Prove di carico per la determinazione della
resistenza: quali casi previsti dall’ETAG029?

Mattoni pieni Mattoni forati

- Mattoni di dimensioni maggiori rispetto - Stesso materiale, resistenza alla


al formato previsto nell’ETA compressione e dimensioni dei vuoti e dei
- Resistenza alla compressione fb pieni
maggiore rispetto al mattone previsto
nell’ETA

Sono richieste solamente prove di estrazione, il taglio può essere ricavato dalla
resistenza a trazione.
Le resistenze valutate non possono essere superiori a quelle previste dalla ETA per il
mattone di riferimento

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


31
Prove di carico in cantiere secondo ETAG029:
come eseguire i test?

Supporti del tester su mattoni/blocchi Supporto del tester sullo stesso


adiacenti mattone/blocco

� �

� a > 300 mm �

Richiesta una distanza ≥ 150 mm dall’ancorante per valutare la rottura locale del
mattone/blocco

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


32
Agenda

1 Introduzione: ancoranti e applicazioni

2 Normativa e Marcatura CE

3 Prove di carico in cantiere per la valutazione della resistenza

4 Progettazione di ancoranti su muratura secondo ETAG029

5 Hilti Profis Anchor Masonry

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


33
Metodo di calcolo
4 + 4 Meccanismi di collasso da considerare

Trazione Taglio

Rottura lato acciaio Rottura lato acciaio

Sfilamento ancoraggio Rottura locale del mattone

Rottura del mattone Rottura del bordo

Sfilamento del mattone Sfilamento del mattone

Valore minimo Valore minimo

Combinazione di carico
www.hilti.com Seminario ESEB | 2015
34
Il concetto degli Stati Limite per il calcolo
secondo ETAG029
Approccio alle T.A. Approccio agli SL

Resistenza ultima media (Ru,m) [kN] Resistenza ultima media(Ru,m)

5% frattile 5% frattile
Resistenza caratteristica (Rk) Resistenza caratteristica (Rk)

Coeff.
Parziale
resistenza
Coefficiente partial
globale di Resistenza di progetto(Rd)
sicurezza
global
Verifica: Rd ≥ Sd
Azione di progetto
Coeff. Parziali (Sd)
Carico raccomandato (Frec) dei carichi
γG
Verifica: Frec ≥ Sk γQ
Resistenza Valore caratteristico
caratteristica (Sk) dell’azione(Sk)

Azione Resistenza Resistenza Azione


www.hilti.com Seminario ESEB | 2015
35
Agenda

1 Introduzione: ancoranti e applicazioni

2 Normativa e Marcatura CE

3 Prove di carico in cantiere per la valutazione della resistenza

4 Progettazione di ancoranti su muratura secondo ETAG029

5 Hilti Profis Anchor Masonry

www.hilti.com Seminario ESEB | 2015


36

Potrebbero piacerti anche