Sei sulla pagina 1di 2

MODO IMPERATIVO (diretto)

Punti da considerare quando si debe usare il modo imperativo (diretto).


1) Coniugazione:
Soggetto -ARE -ERE -IRE
TU -a -i -i
NOI -iamo -iamo -iamo
VOI -ate -ete -ite

Coniugazione di alcuni verbi irregolari

Andare Venire Stare Dire Dare Essere


Vai Vieni Stai Dì Da’ Sii
Andiamo Veniamo Stiamo Diciamo Diamo Siamo
Andate Venite State Dite Date Siate

Avere Salire Rimanere Bere Tradurre Porre


Abbi Sali Rimani Bevi Traduci Poni
Abbiamo Saliamo Rimaniamo Beviamo Traduciamo Poniamo
Abbiate Salite Rimanete Bevete Traducete Ponete

I verbi che si coniugano come FINIRE formano la loro coniugazione in:


fin –isci
fin –iamo
fin –ite
--------------------------------------------------------------------------------------------------------
2) Quando si usano frasi negative nel modo imperativo (diretto):
a) con i soggetti “noi e voi” i verbi si coniugano normalmente:
- Non guardiamo / non guardate

b) con il soggetto “tu” i verbi si mettono all’infinito:


Non guardare

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
3) Quando si usano frasi affirmative nel modo imperativo (diretto) i pronomi si ataccano
alla fine del verbo:
Esempi:
Pronomi diretti: Compralo / comprala
Pronomi indiretti: telefonale / telefonagli
Pronomi riflessivi: lavati / laviamoci
--------------------------------------------------------------------------------------------------------
4) Quando si usano frasi negative nel modo imperativo (diretto) i pronomi si possono
mettere prima o dopo il verbo:
Esempi:
Pronomi diretti: Non lo compriamo / Non compriamolo
Pronomi indiretti: Non gli telefonate / Non telefonategli
Pronomi riflessivi: Non ti lavare / Non lavarti
--------------------------------------------------------------------------------------------------------
5) Con i verbi “dare, fare, dire, andare, stare”, con il soggetto “tu”, si radoppia la prima
consonante del pronome, eccetto il pronome indiretto “gli”:

Esempi:
Pronomi diretti: Fallo / dalla / dillo
Pronomi indiretti: dalle / digli.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------

MODO IMPERATIVO (indiretto)


Punti da considerare quando si debe usare il modo imperativo (indiretto).

1) Coniugazione:
Soggetto -ARE -ERE -IRE
LEI -i -a -a
LORO -ino -ano -ano

Coniugazione di alcuni verbi irregolari

Andare Venire Stare Dire Dare Essere


Vada Venga Stia Dica Dia Sia
Vadano Vengano Stiano Dicano Diano Siano

Avere Salire Rimanere Bere Tradurre Porre


Abbia Salga Rimanga Beva Traduca Ponga
Abbiano Salgano Rimangano Bevano Traducano Pongano

I verbi che si coniugano come FINIRE formano la loro coniugazione in:


(Lei) fin –isca
(Loro) fin –iscano
--------------------------------------------------------------------------------------------------------
2) Quando si usano frasi negative nel modo imperativo (indiretto):
a) I verbi si coniugano normalmente:
- Non guardi / non guardino

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
3) Quando si usano frasi affirmative o negative nel modo imperativo (indiretto) i
pronomi si mettono sempre prima del verbo:
Esempi:
Pronomi diretti: (Non) Lo compri / (Non) La compri
Pronomi indiretti: (Non) Le telefoni / (Non) Gli telefoni
Pronomi riflessivi: (Non) Si lavi / (Non) Si lavino